Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Eurogermania


germania_europa.jpg


Che fine ha fatto l'Europa? E' mai esistita? In principio fu l'euro e in seguito non c'è stato altro. Se l'Europa è solo una moneta, in assenza di questa non esiste neppure l'Europa. Dal 2008, l'anno della crisi, negli incontri europei si discute di debito pubblico, spread tra i diversi titoli, tenuta delle banche, default e triple A. L'Unione Bancaria Europea si è sostituita nell'immaginario all'Unione Europea.
Non c'è traccia di una politica estera comune. Il Mediterraneo è in fiamme e l'Europa è muta, come sempre in questi casi. Eppure la sorte dell'Egitto, e più in generale del Nord Africa, può portare a una nuova guerra dei Paesi Arabi con Israele e a un aumento del prezzo del petrolio non sostenibile dalle economie nazionali già in ginocchio dei Pigs. Dall'altra parte dell'Atlantico interviene Obama, in sostanza per liquidare Mubarak, mentre l'Europa, al massimo, può far emettere un comunicato a Trichet sull'esposizione delle banche europee verso l'Egitto.
Sono stato a Bruxelles, ho visto le scolaresche provenienti da diversi Paesi visitare il Parlamento Europeo. Ho avuto l'impressione di ragazzi in gita a un luna park, a un gigantesco mausoleo abitato da funzionari e eurodeputati, Un Club Med, un cimitero degli elefanti che ospita residuati della politica come Albertini e Occhetto o Mastella, il profugo di Ceppalonia. Un trampolino, per altri, verso il parlamento nazionale. Di che Unione si può parlare senza un sistema fiscale omogeneo, una ricerca e innovazione comune, una politica condivisa dei flussi per il lavoro e dei rifugiati politici, una lotta alle mafie condivisa?
La Russia è rappresentata da Putin, l'America da Obama e la Cina da Hu Jintao, ma l'Europa da chi è rappresentata? Il primo nome che viene in mente ai più è Angela Merkel, che non ha nessun incarico europeo. L'identificazione Europa-Germania è però nei fatti. Senza la Germania, questa Europa, tenuta in piedi dall'economia tedesca, svanirebbe. Eppure si allarga, si allunga sempre più, come un palloncino, siamo arrivati a 27 Stati, ognuno dei quali per garantirsi il futuro dovrebbe correre come la Germania o rischiare di perdere la sovranità nazionale, dopo quella monetaria, come sta per accadere a Grecia e Irlanda. L'Italia, in questa compagnia, recita la parte di chi aderisce in principio a ogni direttiva dall'agricoltura, al commercio, alla protezione ambientale per poi ignorarla. Ogni anno, implacabili, arrivano centinaia di milioni di euro di multa. Siamo i tafazzi d'Europa. "Se stiamo insieme ci sarà un perché", forse è il caso di trovarlo alla svelta prima del "Rompete le righe".


P.S. Sono stati programmati incontri per la creazione di Liste Civiche 5 Stelle nelle seguenti città:
Alatri, Arezzo, Arquata Scrivia, Chioggia-Sottomarina, Chivasso, Codogno, Grezzana, Modugno, Nardò, Nerviano, Nettuno, Policoro, Rocca Priora, Salsomaggiore, San Martino in Rio, Statte, Vigonovo
Proponi un incontro nella tua città.

estatomorto_banner_post.jpg

È stato morto un ragazzo (Dvd)
Il film su Federico Aldrovandi che una notte incontrò la polizia.
Acquista oggi
la tua copia.

2 Feb 2011, 17:02 | Scrivi | Commenti (618) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Non ho parole per commetare questa situazione. Certo che per come son pagati questi politici "dovrebbero saltare i fossi .... per il lungo però",

Sull'Espresso di qualche settimana fa c'era un articoletto che spiega che recentemente il Parlamento ha votato all'UNANIMITA' e senza astenuti (ma và?!) un aumento di stipendio per i parlamentari pari a circa 1.135,00 Euro/mese.

Inoltre la mozione e stata camuffata in modo tale da non risultare nei verbali ufficiali.

- STIPENDIO Euro 19.150,00 AL MESE

- STIPENDIO BASE circa Euro 9.980,00 al mese

- PORTABORSE circa Euro 4.030,00 al mese (generalmente parente o familiare)

- RIMBORSO SPESE AFFITTO circa Euro 2.900,00 al mese

- INDENNITA' DI CARICA (da Euro 335,00 circa a Euro 6.455,00) TUTTI ESENTASSE
+

- TELEFONO CELLULARE gratis

- TESSERA DEL CINEMA gratis

- TESSERA TEATRO gratis

- TESSERA AUTOBUS - METROPOLITANA gratis

- FRANCOBOLLI gratis

- VIAGGI AEREO NAZIONALI gratis

- CIRCOLAZIONE AUTOSTRADE gratis

- PISCINE E PALESTRE gratis

- FS gratis

- AEREO DI STATO gratis

- AMBASCIATE gratis

- CLINICHE gratis

- ASSICURAZIONE INFORTUNI gratis

- ASSICURAZIONE MORTE gratis

- AUTO BLU CON AUTISTA gratis

- RISTORANTE gratis (nel 1999 hanno mangiato e bevuto gratis per Euro1.472.000,00). Intascano uno stipendio e hanno diritto alla pensione dopo 35 mesi in parlamento mentre obbligano i cittadini a 35 anni di contributi (per ora!!!)

- Circa Euro 103.000,00 li incassano con il rimborso spese elettorali (in violazione alla legge sul finanziamento ai partiti), più i privilegi per quelli che sono stati Presidenti della Repubblica, del Senato o della Camera (Es: la sig.ra Pivetti ha a disposizione e gratis un ufficio, una segretaria, l'auto blu ed una scorta sempre al suo servizio)

- La classe politica ha causato al paese un danno di 1 MILIARDO e

Maurizio 08.02.11 00:34| 
 |
Rispondi al commento

Mi chiedo da tempo il perché del silenzio di certi personaggi, ritenuti i paladini di quello che resta dell'informazione vera, su ciò che realmente sta accadendo nel mondo e, soprattutto, in Europa.

Vada per i giornalisti notoriamente servi del potere, per i politici "dipendenti", per quelli "ombra" e per i leghisti (che sono giustificati), ma almeno da Voi, che siete ritenuti un pò più informati e indipendenti, uno certe notizie se le aspetta!

Non è accettabile che giornalisti come Santoro, Travaglio, Fazio, Floris, Mentana, Annunziata, De Gregorio, e tanti altri "paladini dell'informazione", tacciano su argomenti importantissimi e continuino a frantumarci le palle con le vicende del culo di Ruby.

Qualcuno di Loro, ad esempio, è così gentile da illuminarci sul trattato di Lisbona? Dal momento che, come al solito, il nostro caro parlamento, l'ha ratificato in gran segreto l'8 Agosto del 2008? Ricordo solo una notiziuccia (3 secondi circa) sul tg, qualcosa del tipo: "...ed è stato ratificato oggi il trattato di Lisbona.. ma passiamo al calcio (ovviamente!)".

Quella dell'Egitto non sarà forse l'ennesima esportazione di democrazia condotta dagli stati uniti, sotto la spinta delle lobbies del petrolio e dei fabbricanti di armi?

No, ve bene, meglio farsi i cazzi propri e continuare a parlare di minchiate, vero???

ITALIOTIIII!!!

Alfredo Amato 04.02.11 15:32| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,

Ti seguo da tanto tempo con stima e apprezzo enormemente quasi tutte le tue battaglie. Comunque, contrasto la tua idea che l'Unione sia un "mastodonte" morente...In realta' in questo momento di paralisi berlusconiana del nostro Parlamento, gran parte delle leggi approvate sono in realta' implementazioni di direttive europee...senza Europa la nostra povera Italia starebbe ancora peggio. Molti di noi ripongono grande fiducia nel tuo Movimento 5 Stelle, credo che cominciare anche a rappresentare tutto il bene che viene dall'Unione potrebbe dare ulteriore fiducia alla gente che un'altra politica e' possibile! E credimi, nonostante tutti i difetti del Parlamento e Commissione Europei, facciamo del nostro meglio per promuovere legislazioni intelligenti (guarda a tutto quello che la Commissione fa in termini di energia e ambiente!)!!

Con affetto,

Jacopo Giuntoli

Jacopo Giuntoli, Delft Commentatore certificato 04.02.11 14:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

che blog di coglioni... frustrati... Fate pena!

idioti grillini 04.02.11 14:25| 
 |
Rispondi al commento

UN ATTIMO FA BIANCA BERLINGUER (SEMPRE LEI!!!) HA DATO AL TG3 DELLE 19 LA NOTIZIA CHE SPATUZZA HA TESTIMONIATO IN TRIBUNALE. ANNUNCIANDO IL SERVIZIO HA PARLATO _SOLO(!!!)_ DEL PERDONO CHIESTO DAL PENTITO AI PARENTI DELLE VITTIME DELLE STRAGI DA LUI CIMPIUTI. NEMMENO UNA PAROLA, IN QUELLA PRESENTAZIONE DEL SERVIZIO, SULLE ALTRE FRASI DI SPATUZZA QUANDO ACCUSA CHIARAMENTE BERLUSCONI. DAL SERVIZIO STESSO _OMETTE_ VOLUTAMENTE ANCORA IL NOME DI BERLUSCONI FATTO CHIARAMENTE! DAL PENTITO.

MA CHI CAZZO L'HA MESSA STA QUA A DIRIGERE QUELLO CHE DOVREBBE ESSERE IL TELEGIORNALE MENO VENDUTO DELLA SQUALLIDA (DIS)INFORMAZIONE ITALIANA???

Dino Colombo Commentatore certificato 03.02.11 19:31| 
 |
Rispondi al commento

Noi siamo messi peggio della Grecia,tunisi,egitto.
Siamo diventati albanesi e non ve ne siete accorti.
perche?
Intanto molte aziende per lavorare lavorano sottocosto,intanto ci pensa la banca d appoggio a pagare gli stipendi.
Poi tra non molto vi accorgerete tante chiusure.
Siete tutti un branco di pecoroni,non avete il coraggio di ammazzare di botte il nano,la sx e tutto il governo.
A forza di prenderlo nel culo ve ne accorgerete pure,NO?O vi piace?
La pace cari miei e finita!
Ora ce la dobbiamo andare a prendere da quelli che ci hanno governato,rubando, portando tutti i nostri soldi in svizzera,montecarlo,bruxell,e molte parti del mondo!
Signori quando avete finito di prenderlo nel culo,solo la fame,l indegno vi aspetta se NON si reagisce SUBITO anche se ormai è tardi!!!!
Saro con voi quando avete finito le lamentele e ve ne sarete accorti!

Roberto Venturi 03.02.11 19:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


"Se si ferma il federalismo facciamo la guerra".
Umberto Bossi, 7 ottobre 2009, www.rassegna.i


...la guerra dei bottoni... scolati!!!


anib roma Commentatore certificato 03.02.11 19:04| 
 |
Rispondi al commento

Ciao sfigati scrivo così vi do una mano a far alzare il numero dei commenti che ultimamente è ridicolo, nonostante l'impegno delle bloggaiole di fama alla viviana.
Forse insultaste meno chi non la pensa come voi avreste miglior successo.
Cosa volete costruire chiusi in voi stessi e nel vostro turpiloquio.
Vai con gli insulti...

aldo d'amore 03.02.11 18:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dalle ultime la Lega decide di andare avanti con il Gov.
Ormai la parola data vale poco meno di 24 ore.
E bravi sti padani!!!!!!!!

Mario F., Torino Commentatore certificato 03.02.11 18:32| 
 |
Rispondi al commento

Il Federalismo=+Tasse...l'avevo detto che l'aria di Roma invita...Bossi e C. ormai fra una carbonara e le code alla vaccinara, carciofi rippieni,Vinello dei colli...c'hanno preso casa...ahhh!!!e i "dementi" dei suoi seguaci, umbert..umbert..sei tutti noi...poi una volta all'anno l'invitano alla grande cerimonia..dell'ampolla d'acqua del Po..e via!!!
Sono allibito io mi chiedo come il leghista della base, l'operaio,il pensionato.. non ha ancora capito che le POLTRONE RENDANO...e non li schiodi...almeno pensate alla Tasca....

roby f., Livorno Commentatore certificato 03.02.11 18:30| 
 |
Rispondi al commento

http://www.youtube.com/watch?v=utpUfll1rpg il futuro e' islamico

gagliardo giuseppe 03.02.11 18:29| 
 |
Rispondi al commento

La rivoluzione è possibile
Olivier Besancenot, portavoce del Npa francese, di ritorno dalla Tunisia

“È qualche cosa che non avevo mai visto prima. Faccio parte di quella generazione di rivoluzionari che non ne ha mai vissuta una.È la prima volta che vedo un avvenimento come questo dal vero.Mi riempio gli occhi.Mi piace questa effervescenza collettiva,è contagiosa, inebriante.Ci sono migliaia di cittadini nelle strade,giovani che riferiscono gli avvenimenti su Facebook e Twitter,sindacati ultramobilitati per reclamare le dimissioni del nuovo governo.La rivoluzione è un processo complesso che avanza a mano a mano e traccia il proprio percorso.La rivoluzione continua perché la piazza ha un solo obiettivo:destituire questo simulacro di governo. Attualmente è ancora sempre l’oligarchia tunisina che ha il dominio del paese,la polizia è in mano agli stessi,come l’economia e questo non sta bene a nessuno.L’idea dell’opposizione è dare vita a un’assemblea costituente per cambiare le istituzioni e avanzare su un nuovo cammino.
Sono pieno di speranza.Ora so che la rivoluzione è possibile,è qui,sotto i miei occhi.Poi, nessuna rivoluzione assomiglia ad un’altra,non ci sono modelli.Io sono qui per imparare,per capire. Prendo appunti sull’organizzazione,la strutturazione del movimento,è appassionante. Abbiamo molto bisogno anche noi di una rivoluzione sociale-democratica.
Il popolo tunisino ha detto:«È la nostra rivoluzione e non vogliamo che ce la rubino».
Ken Loach diceva: «Le rivoluzioni sono sempre contagiose»
Il nostro compito in Francia è lottare contro il nostro proprio governo,il nostro proprio imperialismo.Non lo farà la dx,è chiaro.
Ma neanche la sx!Ricordo che fino a pochi giorni fa,Ben Ali faceva parte dell’Internazionale socialista E non è solo il governo attuale che ha coperto il regime di Ben Ali.I tunisini sono arrabbiati per il comportamento di Sarcozy.Le sue scuse sono una buffonata.Si tratta di una complicità attiva, concreta, economica e finanziaria.

MASADA

viviana v., Bologna Commentatore certificato 03.02.11 18:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

le sinistre non vogliono andare al potere ma volgiono solo stare all'opposizione con uno stipendio sicuro e nessuna responsabilità. Anzi, a scanso di ogni equivoco tirano in ballo una patrimoniale da 30.000 euro a persone ( un terzo degli italiani la dovrà pagare per cui ogni famiglia avrà almeno un obbligato ) od in laternativa una patrimoniale dal 5 al 20 % del valore degli immobili. Questa proposta oscena di Amato poi smentita dal PD ( non si capisce più dove sia poi il PD e chi sia autorizzato a parlare per conto del PD visto che lì ormai parlano tutti e dicono tutto ed il contrario di tutto )promuove Berlusconi a vincitore delle prossime elezioni. MI INSEGNAVANO CHE PRIMA DI CHIEDERE IL DENARO DOVEVO DIMOSTRARE COME L'AVEVO SPESO E SE AVEVO SPESO MALE I SOLDI O RUBATO PAGAVO!!!Qui tutti hanno contribuito al dissesto o perché ladri, o perché complici, o perché incapaci o perché inerti. Nessuno però si è mai opposto alle delibere sugli aumenti degli stipendi e dei benefit ai parlamentari e sulla moralità di cicciolina o Luxuria o sulle trasmissioni ed i video di sesso, violenza, volgarità e ignoranza che i nostri figli vedono in televisione e sui alcuni siti accessibili anche ai minorenni. QUELLO CHE VEDRANNO I NOSTRI FIGLI IMPARERANNO E NON POTREMO SPERARE COME OGNI GENITORE VUOLE CHE ESSI SIANO MEGLIO DI NOI!!! Vi hanno imbavagliato in ogni modo voi e la vostra coscienza facendovi credere che loro non erano peggio di voi. Ma se pure fosse vero noi vogliamo che chi ci rappresenta sia il meglio e non il peggio affinché le future generazioni abbiano dei modelli per superarci, essere meglio di noi.

ROBERTO SCANNAPIECO, ROMA Commentatore certificato 03.02.11 18:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma scilvio vuole abolire l'art.41 della costituzione o, buttandosi avanti col lavoro, il 41 bis?

Franco B., Genova Commentatore certificato 03.02.11 18:17| 
 |
Rispondi al commento

ANNOZERO stasera

Il re nudo

Giornata cruciale quella di giovedì per la tenuta del Governo Berlusconi, indebolito dagli scandali e dalle tensioni interne.

La Camera è chiamata a decidere sulla richiesta di perquisizione, avanzata dalla procura di Milano, nei confronti del ragioniere di Silvio Berlusconi in relazione al caso Ruby.

Intanto, la Commissione bicamerale sul federalismo è al voto decisivo sulla riforma, cavallo di battaglia della Lega. (!!!!!)

Per Berlusconi i numeri ci sono ma il ministro dell'Interno Roberto Maroni avverte:

''Se giovedì il federalismo non passa andiamo tutti a casa". (!!!!!)

Ci sono ancora le condizioni per governare?
O la soluzione migliore per il Paese è tornare alle urne?

Ospiti di Michele Santoro il leader dell’Italia dei Valori Antonio Di Pietro, il viceministro alle Infrastrutture Roberto Castelli, l’On. Annamaria Bernini del Popolo della Libertà e l’On. Italo Bocchino di Futuro e Libertà

silvanetta* . Commentatore certificato 03.02.11 18:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Anche oggi Mr.B. è uscito a fare shopping, è stato visto rientrare a casa con uno stock di camice verdi.

Mario F., Torino Commentatore certificato 03.02.11 18:06| 
 |
Rispondi al commento

Ehi, PetANI !

Come stiamo a ...REDDITO ?

Ah,ah,ah,ah,ah,ah!

Gerri Peberre, Mocca Commentatore certificato 03.02.11 18:02| 
 |
Rispondi al commento

3.2.2011- Bocciato il federalismo
Bossi: ”Andare a votare? Non penso, aspettiamo il voto della Camera su Ruby”.

Ogni giorno una scusa puerile per rimandare lo sfratto.
Di questo passo fra un po' gli resterà solo da dichiarare : “Andare a votare? Non penso, aspettiamo che ci caccino a calci nel culo dal Parlamento”…

Franco F. Commentatore certificato 03.02.11 18:01| 
 |
Rispondi al commento

Le trote verdemarda dicono no a nuove elezioni.

Panico?

Paura?

Personalmente sono per il federalismo, ma senza trote e idioti verdi che fanno dell'arroganza la loro bandiera.

Charles Bukowski

HANCK BUKOW (hanck17) Commentatore certificato 03.02.11 17:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

nemmeno un leghista che abbia tirato un filo di sdegno quest'oggi ? non è possibile dai ma riprendetevi ,vi stanno prendendo per il culoooooooooooooooo
da una parte c'è il ponte invisibile e dall'altra il federalismo imminente ,semplice lavita politica con i boccalono italioti e poltrone comode comode.

panino.A. 03.02.11 17:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

«Ad Arcore anche i mafiosi»
Non solo minorenni ed escort per le feste: a villa San Martino sono andati anche gli emissari di Cosa Nostra. Lo sostiene in un recente interrogatorio il pentito Brusca. E la procura di Palermo si prepara ad aprire una nuova indagine.
(l'Espresso)

***

A piccoli passi ci stiamo avvicinado alla verità.

cettina* d., sicilia Commentatore certificato 03.02.11 17:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Circa un mese fa, un italiano è entrato in una banca di New York e ha chiesto di parlare con un impiegato addetto ai prestiti. Dice di doversi recare in Italia per un mese e che ha bisogno di un prestito di 5.000 dollari. Il funzionario ovviamente gli comu...nica che la banca richiede alcune forme di garanzia per concedere un prestito. Così l'italiano ha tirato fuori le chiavi di una Ferrari. La macchina era parcheggiata in strada di fronte alla banca. L'italiano consegna anche il libretto di circolazione e i documenti dell'assicurazione. Il funzionario accetta di ricevere l'auto come garanzia collaterale del prestito. Il presidente della banca e i suoi funzionari si fanno quattro risate alle spalle di un italiano che utilizza una Ferrari da 250 mila dollari come garanzia di un prestito di 5mila dollari. Un impiegato della banca si mette alla guida della Ferrari e la parcheggia nel garage sotterraneo della banca. Due settimane più tardi l'italiano ritorna, restituisce i 5.000 dollari e paga gli interessi pari a 15 dollari e 41 centesimi. Il solito funzionario gli chiede: ''Gentile Signore, siamo veramente lieti per averla avuta come cliente e questa operazione andata molto bene. Però, ci deve scusare: siamo un po' confusi. Abbiamo assunto qualche informazione sul suo conto e ci siamo resi conto che lei è un milionario. Quello che ci chiediamo è perché lei si sia dato la pena di chiedere un prestito per 5 mila dollari. La risposta dell'italiano è laconica: ''Secondo lei dove posso trovare a New York un posto dove parcheggiare per due settimane la mia Ferrari per 15 dollari e 41 centesimi e sperare di ritrovarla al mio ritorno?''

"Che la furbizia sia caratteristica servile al potere, è la sola fondamentale scoperta che milioni di Italiani devono ancora fare".

Tartarughe parcheggiate surrogate.

Bye.

Robert Allen Zimmerman Commentatore certificato 03.02.11 17:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io siceramente mi aspetavo che qui dentro col movimento 5 stelle o col grillismo si dava nostro contributo a la caduta dal despota.

Ma niente di niente, comunque domenica 6 di febbraio ci troveremo davanti a la villa d'arcore a manifestare col viola con la gente comune insieme a tantissimi GRILLINI che anche senza una chiara movilizzazione dal alto andremo lo stesso

a urlare;

BERLUSCONI DIMETTITI SEI LA VERGOGNA D'ITALIA!

Eduardo Dumas ( edu latino), milan Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 03.02.11 17:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Diretta dalla Camera dei Deputati

http://webtv.camera.it/indexFlash.php

Buona visione,c'è da piangere!

Nando Meliconi (in arte "l'americano"), roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 03.02.11 17:50| 
 |
Rispondi al commento


OGGI

E' VENUTA A MANCARE LA LEGA NORD

CHE DI LEGA E DI NORD NON HA NIENTE

SOLO UN ASSOCIAZIONE PER SPARTIRE SOLDI E POTERE

ALLE SPALLE DEL NORD

CORROTTI E CONCUSSI IN POCHI ANNI.

amen

Tinazzi

tinazzi ., Albano Laziale Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 03.02.11 17:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ciao a tutti. a proposito dell'europa e in particolare dell'eurogermania,vorrei ricordare a tutti quei politici che si lamentano della condizione nazionale,del momento contingente e di altre scemate simili, che, se la memoria non m'inganna la germania non più tardi di 25 anni fa era divisa e dopo il crollo del muro, la germania ovest si è fatta carico di rimettere insieme un paese. senza piangere ma rimboccandosi le maniche e lavorando duro e in silenzio.dopo soli 25 anni il risultato è splendido. meditiamo....

bruno scaglia 03.02.11 17:48| 
 |
Rispondi al commento

L'unico federa...lismo che vedrà bossi sarà quello "del giovedi" quando nelle cliniche di solito cambiano le lenzuola.

fabio martello Commentatore certificato 03.02.11 17:47| 
 |
Rispondi al commento

è morta anche Maria Schneider

leggendo un pochino affiora che avete lavorato insieme, Beppe, in:" Cercasi Gesù

psichiatria. 1 03.02.11 17:46| 
 |
Rispondi al commento

Social network ed i blog sono state le principali fonti d’informazione nei convulsi giorni tunisini, Twitter,Wikileaks,Facebook e i blog.I servizi segreti non sono riusciti a censurare l’enorme flusso di informazioni dei social network,soprattutto Facebook che si è rifiutata di chiudere l’accesso a decine di migliaia di utenti(2 milioni in Tunisia,un abitante su 5).I servizi segreti tunisini hanno cercato di imbavagliare tutto ma non sono riusciti a bloccare l’oceano di informazioni estese a tutta la comunità virtuale del mondo arabofono, francofono ed anglofono.Era impossibile imbavagliare milioni di persone in tempo reale in tutte le direzioni del pianeta.
Impossibile controllare i blog che dopo la rivolta sono proliferati come funghi. Qui come in tutto il mondo arabo,i blog sono il principale veicolo di contestazione contro regimi dispotici.Nel solo 2009 in Tunisia sono stati arrestati 151 blogger.Essi sono considerati pericolosi dal regime e sono stati fondamentali nella rivolta.L’es. più famoso è quello del blog ‘A Tunisian Girl’, di una tunisina che per settimane ha dato quotidianamente informazioni preziose sulla sollevazione popolare,con foto di manifestanti-martiri abbattuti dalla polizia e cronache degli arresti di blogger ed attivisti, E’ la “cyber-resistenza” che ha affiancato e supportato la resistenza di strada.O il sito d’informazione Nawaaat.org che dal giorno in cui Mohammed Bouazizi si è immolato ha pubblicato centinaia di articoli,foto e video sulla rivolta. Tutti i contenuti raccolti da Nawaat.org sono stati poi pubblicati via Prosperus praticamente in streaming 24 ore su 24.Nawaat ha anche agito attraverso un conto Twitter,con allerte,news, lanci(tipo agenzia),in una mole impressionante di articoli, video e foto
Mentre Ben Alì imponeva la censura ai media,i tunisini si trasformavano in giornalisti informando il mondo intero e insegnando ai popoli afflitti COME SI ROVESCIA UN TIRANNO!
Mai la vecchia Europa è sembrata più vecchia!

viviana v., Bologna Commentatore certificato 03.02.11 17:45| 
 |
Rispondi al commento

lega = 0 tituli, tanti cetrioli.petania libera ha ha ha ha ha

stefano c., trento Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 03.02.11 17:44| 
 |
Rispondi al commento

Roma, 3 febbraio 2011 - In Italia un quindicenne su cinque è analfabeta. A lanciare l’allarme è la Commissione europea, che ha istituito un gruppo d’esperti indipendenti sull’alfabetizzazione presieduto dalla principessa Laurentien dei Paesi Bassi. A fare compagnia ai giovani ‘asini' sono anche ‘numerosi adulti' «privi delle capacità fondamentali di lettura e di scrittura, il che rende loro più ardua la ricerca di un lavoro e li pone a rischio di esclusione sociale», spiega una nota della commissione.
Nell’area Ocse il Belpaese è in buona compagnia, anche se resta in coda per i bassi rendimenti nella lettura con oltre un punto percentuale in più sulla media europea
Meglio di noi (oltre Paesi ‘doc’ come Danimarca, Olanda e Svezia, molto vicini all’obliettivo del 15%) si piazzano Francia (19,8%), Germania (18,5), Gran Bretagna (18,4), Spagna (19,6) e Portogallo (17,6).

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 03.02.11 17:43| 
 |
Rispondi al commento

I regimi dittatoriali fondati sull’appoggio delle forze armate si sgretolano rapidamente non appena i cittadini mostrano di non temere più lo scontro con i militari, dimostrando di essere pronti al sacrifici pur di ottenere i loro fini. Non appena questo sottile meccanismo sarà compreso dalle masse di altri paesi, altri rivoluzioni vedranno la luce.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 03.02.11 17:39| 
 |
Rispondi al commento

Dedica agli "eroi" di (h)Ar(d)core.
http://www.youtube.com/watch?v=6F9-tGQ-Nj0

Franco B., Genova Commentatore certificato 03.02.11 17:36| 
 |
Rispondi al commento

Politici, divoratori famelici di denaro pubblico. NON vi sopportiamo piu.Ma sono questi gli ultimi giorni di Pompei

mariuccia rollo 03.02.11 17:36| 
 |
Rispondi al commento

EUROGERMANIA

Guardando l'Europa con i coloro tedeschi di sopra... in un certo senso affascina. Non vi pare???

Una nazione, un continente, una lingua...

Bello e affascinante. Significherebbe più libertà per tutti.

Ho capito. Sono favorevole. Tanto che cazzo me ne frega della lingua, una vale un altra, sono tutte uguali. I miei nipoti non sentiranni più la differenza, come io non la sento per il latino.

Magari estendiamo il concetto a tutto il mondo. Liberi di muoversi a livello globale, integrazione completa e planetare!!!!

A noi comunisti, le frontiere e le barriere non sono mai piaciute. Il nazionalismo non ci appartiene.

E allora???

Tanto vale incoraggiare il progetto. Rafforzare le decisioni a livello globale. Nel senso:

Proletari di tutto il mondo, unitevi!!!

e che cazzz!!! di che cosa stiamo parlando??? Delle bolle d'aria???

hasta siempre

TONY .. Commentatore certificato 03.02.11 17:34| 
 |
Rispondi al commento

Scusate scellerati...

Ci ha lasciati Maria Schneider...da: "Ultimo tango a Parigi" a "Cercasi Gesù" (madre de dios!!! La quint'essenza della parabola discendente)...

Maria si fece sodomizzare da Marlon Brando...Ruby s'è fatta sodomizzare dallo Gnomo...
Ecco cosa succede ad utilizzare pannetti di burro scaduti...

Hasta scelleratoni...

maurizio spina Commentatore certificato 03.02.11 17:34| 
 |
Rispondi al commento

la Lega sta confermando di essere la Filiale del PDL.

Mario F., Torino Commentatore certificato 03.02.11 17:32| 
 |
Rispondi al commento

L'emiplegico ci ha ripensato.
Roma Ladrona, alla fin fine, piace anche a lui. Ma questo, si sapeva gia'.

Pace e Bene

Luca Popper, Milano Commentatore certificato 03.02.11 17:28| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

- Federalismo bocciato in Bicamerale -


Qualche tempo fa ci avevo scommesso 5000 euro con un mona.
Credo di avere vinto.
Che fai, paghi o fai il terun ladrun?

Russell Casse 03.02.11 17:27| 
 |
Rispondi al commento

BRUXELLES, 3 febbraio (Reuters) - Il parlamento europeo ha approvato oggi a larga maggioranza una risoluzione che censura l'Italia per per mancanza di un piano adeguato allo smaltimento differenziato dei rifiuti come previsto dalla normativa Ue. Lo riferisce una nota del gruppo della Sinistra europea.

La risoluzione ha ottenuto 374 voti a favore e 208 contrari, con 38 astensioni, dice la nota.

"Il gruppo della Sinistra Europea considera il positivo risutato del voto del PE come una salutare e legittima conclusione delle numerose petizioni dei cittadini campani contro il recente regime di commissariamento, le scelte arbitrarie sui siti delle discariche e l'inefficienza e l'inutilità dannosa alla salute dell'inceneritore di Acerra", dice ancora la nota.

Il 20 gennaio scorso la Camera ha dato il definitivo via libera al decreto sui rifiuti varato dal governo a novembre 2010 per far fronte alla nuova emergenza rifiuti in Campania.

carmine d9 Commentatore certificato 03.02.11 17:19| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

“LEGA NORD, LA POLTRONA PRIMA DI TUTTO”

Dopo mesi che i “RAGAZZI CON IL MOCIO VERDE NEL TASCHINO” vanno cianciando che se “NON PASSAVA IL FEDERALISMO FISCALE SI’ ANDAVA ALLE ELEZIONI”, oggi che il federalismo fiscale non è passato, ecco che subito “L’ALLEVATORE DI TROTE”, ci ripensa e decide di salvare “CULO FLACCIDO” dai magistrati di Milano.

Si vede che la “POLTRONA ROMANA” e “CULO FLACCIDO”, vengono prima del “FEDERALISMO PADANO”.

Mi vergogno di essere un cittadino Padano doc.

“CITTADINI PADANI MANDIAMO A LAVORARE QUESTI MANGIA PANE A TRADIMENTO, SONO LADRI COME GLI ALTRI”.

Paolo R. Commentatore certificato 03.02.11 17:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


" tifenteremo patroni ti monto, ah aha ahaha ahah!!!!! "


La lega... LADRONA, L'HA PRESO IN CULO ANCORA!!!
La lega... LADRONA, L'HA PRESO IN CULO ANCORA!!!
La lega... LADRONA, L'HA PRESO IN CULO ANCORA!!!
La lega... LADRONA, L'HA PRESO IN CULO ANCORA!!!
La lega... LADRONA, L'HA PRESO IN CULO ANCORA!!!

AHAAHAHAHAHAHHAHAAHHAHAHAHHAHAHAHAHAHAH!!!!!!!!!

Giorgio Cigolotti Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 03.02.11 17:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'Aquila
LA MEMORIA SOPRA, GLI AFFARI SOTTO

Il commissario dell'Adsu (Azienda per il diritto agli studi universitari) Francesco D'Ascanio, propone di costruire un parcheggio sotto l'area su cui sorgeva la Casa dello Studente.
Sopra, una piazza in memoria degli studenti, sotto un parcheggio a due piani, proprio dove sono le macerie tra le quali i ragazzi sono morti!
Oltre ad essere parecchio indignata, mi domando: quanto costa realizzare un parcheggio a due piani? E quanto sarebbe costato fare i lavori per proteggere quella casa dal terremoto?

Il Comitato familiari vittime della Casa dello Studente:
«Non subiremo questo ennesimo schiaffo in faccia al nostro dolore!..
...In questa città le decisioni si prendono senza consultare i cittadini. Abbiamo appreso da una telefonata delle dichiarazioni di Francesco D'Ascanio, circa il destino dell'area su cui sorgeva la Casa dello studente che ha sepolto otto giovani vite. D'Ascanio si è consultato con gli enti ma non coi familiari delle vittime....
La memoria sopra, gli affari sotto. Un sotto che aveva raccolto nella notte del 6 aprile i corpi senza vita dei ragazzi e che va rispettato. Ci opporremo»."

Il sindaco Massimo Cialente ha bocciato il progetto.

Missy Elliott, Cittadina del Mondo Commentatore certificato 03.02.11 16:57| 
 |
Rispondi al commento

O.T.
Di primo acchito ho interpretato la sparata del nano sull' articolo 41 in questo modo: avrà mille e più problemi che li impediscono di mettere al riparo l'impero economico-finanzirio prima di volarsene con l'elicottero??? O non è da lui???
Chi si preoccuperebbe di fare tutto cio che la legge non vieta espressamente e sempre alla ricerca di qualche scappatoia? O no???
Quale poteva essere l'ultimo atto del tiranno in fuga???

franco antonio perrone, verona Commentatore certificato 03.02.11 16:56| 
 |
Rispondi al commento

Il festaiolo
Articolo di Politica interna, pubblicato giovedì 20 gennaio 2011 in Gran Bretagna.

[The Economist]

CETTO LA QUALUNQUE è un irrimediabilmente corrotto e volgare imprenditore della Calabria, la punta d’Italia oppressa dai mafiosi. E’ appena tornato da un periodo di latitanza per candidarsi a sindaco della sua cittadina nativa, Marina di Sopra, afflitta dai proiettili e sinistramente gemellata con Weimar. A differenza di Martin Luther King, sostiene “ho un sogno… ma mi piace o pilu” [termine dialettale per indicare il sesso femminile]. Il Signor La Qualunque, personaggio centrale del nuovo film”Qualunquemente” è una invenzione . Ma questa settimana, improvvisamente, è sembrato terribilmente reale.

Il 17 gennaio scorso la procura di Milano ha presentato al Parlamento un dossier su dichiarazioni, relazioni e trascrizioni delle intercettazioni che hanno dipinto uno scenario tanto eccezionalmente squallido come lo è solo nelle tanto pubblicizzate commedie. Non mancano le orge organizzate presso la casa del Presidente del Consiglio Italiano Silvio Berlusconi, che vedono coinvolte più di 20 donne seminude, e una sala per le sessioni note ai partecipanti come “Bunga Bunga”, attrezzata per la lap dance, con un guardaroba completo di divise striminizite da infermiere e poliziotte.

Il fascicolo riassume un’ inchiesta che rappresenta forse la minaccia finora più grande per Berlusconi e il suo governo conservatore, in carica da tre anni. Il 14 gennaio il Presidente del Consiglio ha appreso di essere stato messo formalmente sotto inchiesta, sospettato di due reati: di aver pagato in cambio di sesso con una prostituta minorenne nonché abuso di potere, per aver cercato di nascondere la vicenda. La presunta prostituta è Karima el-Mahroug (nota come Ruby), in fuga dal Marocco.

http://italiadallestero.info/archives/10789

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 03.02.11 16:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Leghistiiiii Ppppppppppprrrrrrrrrpppppppprrrrrrrr

leccapiedi filo mafiosi
lo avete salvato mille volte

li avete salvato Previti
Li avete fatto scudo per salvarlo dai processi

e adesso vs federalismo? affonda?

vigliacchi di verde contadini mangia grano turco
a FANCULISSSSSSSSSSIMO!

VENDUTI ZERO TITOLI!

Eduardo Dumas ( edu latino), milan Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 03.02.11 16:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sto seguendo il dibattito alla Camera sulla possibilità di perquisire l'appartamento del 'pagatore' delle 'allegre signorine' di Hardcore.

Un parlamentare ha fatto notare alla Bindi (CHE PRESIEDE)che si sta creando UN PERICOLOSO PRECEDENTE MAI SUCCESSO PRIMA.

Sapete come se n'è uscita la Bindi...(che chiaramente GIA' CONOSCEVA LA CONTESTAZIONE in quanto HA LETTO quella che doveva essere la risposta che spiegava la liceità del rifiuto della maggioranza della richiesta di perquisizione della Magistratura) la Bindi HA AMMESSO CHE ERA UN PRECEDENTE MAI VERIFICATOSI PRIMA ma che visto che ci erano stati altri PRECEDENTI ancorchè DIVERSI...si potesse procedere.

QUesto vuol dire che per OGNI CRIMINE SI POTRA' CREARE OGNI VOLTA .....UN NUOVO PRECEDENTE!!

Confesso che stavo per VOMITARE IN MACCHINA.

Dino Colombo Commentatore certificato 03.02.11 16:45| 
 |
Rispondi al commento


Guarda guarda, la Lega ha paura del voto?
Tommaso Caldarelli

Bocciato il parere della Commissione sul Federalismo? Fa niente: Bossi dice che “bisogna aspettare il voto su Ruby” per capire se ci saranno elezioni. Un vero e proprio dietrofront.

Ah, non pensa. Umberto Bossi non pensa che si andrà ad elezioni. Dopo che da settimane, da mesi, ha montato fuoco e fiamme per sottolineare che se il voto di oggi, quello sul federalismo fiscale in commissione bicamerale d’attuazione, fosse stato silurato, non ci sarebbe stata nessun’altra strada rispetto alle urne.

PIU’ LONTANE LE ELEZIONI – No, niente elezioni. Bossi non pensa che ci saranno.

Non penso, Berlusconi vuole vedere il risultato delle votazioni di oggi’ sulla vicenda Ruby. Cosi’ il leader del Carroccio Umberto Bossi ha risposto, rientrando alla Camera, ai giornalisti che gli chiedevano se dopo il pareggio sul federalismo si avvicinasse l’ipotesi di elezioni anticipate.

http://www.giornalettismo.com/archives/112368/guarda-guarda-la-lega-ha-paura-del-voto/

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 03.02.11 16:41| 
 |
Rispondi al commento

L'unica patrimoniale buona e' quella che colpisce i responsabili del collasso della nazione. Espropiare buona parte dei redditi, anche retroattivamente, di tutti i politici che non hanno mantenuto gli impegni presi con l'elettorato..D'altronde non parlan sempre di responsabilizzazione?

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 03.02.11 16:40| 
 |
Rispondi al commento

Cultura
La Rai è sempre più bella: Sgarbi e Vespa in prima serata

3 febbraio 2011

Arrivano i nuovi palinsesti, ed è ok anche per il contratto di servizio
Via libera dal consiglio di amministrazione della Rai ai palinsesti primaverili. Prevista, tra l’altro, la presenza di Vittorio Sgarbi e Bruno Vespa in prima serata. Luce verde del Cda della Rai al nuovo contratto triennale di servizio. L’ok e’ arrivato a maggioranza, con la Lega assente e due astenuti (i consiglieri di opposizione De Laurentiis e Rizzo Nervo). La riunione e’ ancora in corso.

Tra le novità dei palinsesti primaverili anche il nuovo programma di Lucia Annunziata dedicato ai poteri che andrà in onda da fine marzo, in seconda serata su Raitre.

http://www.giornalettismo.com/archives/112349/la-rai-e-sempre-piu-bella-sgarbi-e-vespa-in-prima-serata/

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 03.02.11 16:40| 
 |
Rispondi al commento

Per coloro che insistono a dire che le rivoluzioni nascono dalla fame
un bellissimo video
da L'infedele

Dal terrorismo suicida alle torce umane

http://www.youtube.com/watch?v=yaCz2l7upB4

viviana v., Bologna Commentatore certificato 03.02.11 16:24| 
 |
Rispondi al commento

Il governo di Stoccolma è uscito dalla crisi nel migliore dei modi: niente soldi a banche e imprese non competitive a vantaggio di ricerca e sviluppo

Nel discusso incontro annuale del World Economic Forum a Davos, la Svezia ha dato lezioni di finanza e di economia. L’esperienza portata dal Primo ministro Fredrik Reinfeldt ha dimostrato che è possibile trascinare un paese fuori dalla crisi in maniera etica.

Non è mera propaganda politica l’annuncio che la Svezia sia uscita da una delle più gravi recessioni a livello planetario. Stoccolma rappresenta indubbiamente un modello che deve essere studiato dagli altri governi. È vero, il Paese scandinavo non rientra nell’eurozona dal momento che un referendum popolare sancì la permanenza della Corona che adesso vanta un’invidiale stabilità sul mercato monetario.

Differentemente da quanto accaduto nel resto del mondo, il governo svedese non ha dato un solo centesimo dei contribuenti alle banche o alle aziende in crisi non competitive: il concetto di Tbtf, Too big to fail (azienda troppo grande per lasciarla fallire) non esiste. Invece di utilizzare i soldi dei contribuenti per colmare i buchi delle aziende e le perdite industriali, il governo svedese ha spostato tutti gli investimenti in ricerca e sviluppo. La scelta è caduta sulla salvaguardia del lavoro – vero elemento di stabilità – più che su un effimero ripianamento dei debiti privati.

Altrove, i governi cercavano misure per arginare le perdite per riparare errori verificatisi nel passato; a Stoccolma si pensava al futuro, si investiva per ciò che doveva avvenire e ridurre al minimo i costi di una nuova eventuale crisi. A proposito di crisi che verranno (si tratta solo di “quando” non certo di “se”), la Svezia – che ha imparato la lezione agli inizi degli anni ’90 quando il sistema bancario nazionale fu colpito ne profondo – ha istituito una “tassa di stabilità” a carico delle banche:

http://www.stampalibera.com/?p=21848

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 03.02.11 16:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ORSU', OCCORRE INDIRE UN REFERENDUM PER FARCI ANNETTERE E GOVERNARE DALLA GERMANIA, COSI' STAREMO MEGLIO E CI LIBEREREMO DALLA CORRUZIONE. IN ALTERNATIVA SCAPPIAMO DALL'ITALIA E LASCIAMOLA A POLITICI E IMPRESE MAFIOSE E CAMORRISTE. MEGLIO LA FUGA CHE L'ETERNA SODOMIZZAZIONE DI GRUPPO! MI BRUCIA TROPPO E MI SON PURE VENUTE LE VESCICHE! QUANDO MI ADDORMENTO SOGNO DI TROVARMI IN MEZZO FRA BERLUSCONI E BERSANI CON CASINI CHE FA IL GUARDONE. E' TREMENDO!!! MA POI SI AVVICINA LA BINDI PER SALVARMI E MI SVEGLIO CON UN DUBBIO: HO VERAMENTE SOGNATO PERCHE' MI BRUCIA TANTO!!!

ROBERTO SCANNAPIECO, ROMA Commentatore certificato 03.02.11 16:10| 
 |
Rispondi al commento

Solo dei dementi come i leghisti potevano credere che Bossoli avrebbe mantenuto la parola data fino a stamattina: "Se non passa il federalismo si va tutti a casa!".
Sì a casa di B. a sollazzarsi per dimenticare la figura di merda...

Franco F. Commentatore certificato 03.02.11 16:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

...Lo diranno nei tg????!!!!!!!!!


Mafia, il pentito Spatuzza cita Berlusconi e Dell'Utri in aula

Firenze, 3 feb. (TMNews) - Il pentito Gaspare Spatuzza ha citato in aula i nomi di Silvio Berlusconi e Marcello Dell'Utri durante il processo al boss Francesco Tagliavia per la stragi del 1993. "Graviano mi comunicò che avevamo chiuso tutto e ottenuto tutto quello che cercavamo e questo grazie a persone che avevano portato avanti tutto questo", ha detto il collaboratore di giustizia.

anib roma Commentatore certificato 03.02.11 16:07| 
 |
Rispondi al commento

Chi è Brigandì, leghista anti Ilda


Soltanto un membro del Csm poteva consultare le vecchie carte sul procedimento del 1982: infatti è subito emerso che la notizia era stata passata al "Giornale" da un membro attuale del Consiglio, Matteo Brigandì, inserito nell'organo come politico in quota Lega

Brigandì, 59 anni a marzo, leghista della prima ora, è stato uno dei primi avvocati di Umberto Bossi. Poi è diventato "procuratore generale" dell'autonominata Padania, quindi senatore, assessore alla Regione Piemonte e deputato.

Nato a Messina ma piemontese, iscritto al foro di Pinerolo ma eletto deputato nelle Marche, Brigandì è membro del Csm dall'estate scorsa.

In passato ha incrociato più volte i giudici e non solo nella sua veste di avvocato.

Ad esempio, in un'intervista a "La Padania" nel 2002 , aveva caricato frontalmente Giancarlo Caselli: si era subito beccato una querela, a cui è seguita una condanna in primo grado (ora pende l'appello).

Da membro del Csm, Matteo Brigandì ha invece sollevato la presunta incompatibilità ambientale di due giudici, Fabrizia Pironti e Sandra Casacci, che in passato a Torino si erano occupate di lui in due processi. Se vi fosse un procedimento contro la Pironti ,potrebbe fermarsi il famoso processo Eternit e i morti per cancro con 600 parti civili, dov'è giudice a latere.

Adesso il caso Boccassini, con il dossier passato ai suoi amici del "Giornale". Perché per Brigandì e Sallusti non è degna di condurre un'indagine sul premier una giudice che 29 anni fa si era addirittura baciata in pubblico con il suo fidanzato.

Da parlamentare si è scagliato contro la procura di Vicenza, colpevole di indagare su un gigantesco caso di evasione fiscale

http://oknotizie.virgilio.it/go.php?us=68f10abd33527d49


>>>>>>>>>>>>>>>
un leghista con la coppola !
ecco spiegato perchè la "mafia" non esiste a nord!

già!


L'ex Parlamentare della lega indagato per abuso d'ufficio per aver rivelato documenti al giornale "Libero" , documenti secretati al consiglio superiore della magistratura.

il consigliere laico del Csm Brigandi' si lamenta del trattamento subito nelle perquisizioni...

Ma Maroni non e' leghista?

Massimiliano P., Bologna Commentatore certificato 03.02.11 15:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il federalismo fiscale è affossato, e da leghista ne sono felice. Si, perchè questo federalismo era annacquato dalle richieste di chi è legato da mille clientelismi, da mille ricatti da parte di quelli che sono abituati a dare 5 e ricevere 10, da chi ha paura di far sapere come nella realtà si spendono i soldi pubblici. Bene. Chissà che finalmente si possa andare a votare e mandare a casa tutta questa gentaglia che predica bene e razzola male. Mandiamo a casa tutti questi che dicono "il governo si occupa solo dei problemi di Berlusconi" ma quando poi si vota qualcosa che serve al paese, anche se fino a ieri erano a favore, oggi votano contro solo per far cadere Berlusconi. Dimostrando così che quelli che si occupano dei problemi di Berlusconi e se ne fregano del paese sono proprio loro. E allora tutti a casa, rivincerà Berlusconi e il centrodestra. Anche qui sinistra&fini hanno fatto male i conti... se facevano cuocere a fuoco lento Berlusconi, avrebbero potuto affossarlo nel giro di un anno. Invece così tornerà ancora più forte di prima e con buona pace di tutti i sinistroidi (anche di voi che state leggendo queste mie righe) si farà finalmente un federalismo fiscale vero. Sbaglio le mie previsioni? Allora la previsione alternativa è: Italia = Egitto.

Gianni R., Vicenza Commentatore certificato 03.02.11 15:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Riposto un mio commento di alcuni giorni fa. Oggi particolarmente attuale.
^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^
Comunicato esclusivo per i legaioli (quei pochi che sanno leggere, ovviamente).

L’idea fissa di ottenere il federalismo a tutti i costi vi ha portati ad accettare e digerire di tutto, anche le ultime porcate del vostro padrone.

Ma vi siete mai chiesti come mai in tanti anni di governo, soprattutto con quest’ultimo che aveva fino a pochi mesi fa una maggioranza schiacciante, non si sia ancora approvata la riforma del vostro tanto agognato federalismo?

Come mai quando si è trattato di fare leggi, che interessavano lui direttamente, le ha confezionate ed approvate nel giro di pochi mesi?

Vi siete resi conto o no che il federalismo non si farà mai, che vi sta prendendo per il culo e si serve di voi per rimanere al governo al solo scopo di continuare a salvaguardare i suoi interessi?

E’ vero che la stupidità e la credulità è propria dei leghisti ma nessuno avrebbe mai immaginato che la fedeltà verso B. sarebbe arrivata al punto di superare persino quella che ha un cane verso il proprio padrone, che più lo bastona e più il cane gli rimane fedele.

Svegliatevi.
Il padrone vi tiene buoni lanciandovi di tanto in tanto, così come si fa con i cani affamati, un osso mentre lui continua, tranquillamente, a divorare tutta la polpa.

Se a qualcuno di voi resta ancora un po’ di dignità, scappi subito via dal canile dov’è rinchiuso finché è in tempo, perché un padrone come questo quando scapperà per salvarsi, non si ricorderà di portare con sé i cani che gli sono rimasti fedeli fino alla fine…

Franco F. Commentatore certificato 03.02.11 15:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

O.T.

DALLA RETE AL PARLAMENTO.

Il Movimento 5 Stelle e le sue ambizioni.

Da come verrà ufficializzato il voto anticipato,ci dovrà essere la nostra campagna elettorale!

Creazione di una Lista Nazionale 5 stelle ★★★★★.

Coordinamento di "tutto" il Movimento,tutto!

Portale del Movimento "funzionante",un movimento nato in rete deve essere all'avanguardia,non ultimo.

Discussioni "nazionali" sulla strada da seguire.

Incontri del Movimento 5 Stelle nelle città più importanti d'Italia,Roma compresa!

UNO conta UNO da subito.

Scudo spaziale della rete,o studio legale "del Movimento",non dei bloggers,dei cittadini iscritti al Movimento 5 Stelle,ogni iscritto è tutelato.

CI PROVIAMO AD ENTRARE IN PARLAMENTO,O NO?

Giusto per capire!

Beppe,serriamo i ranghi,un'unica linea guida,tutto il resto a votazione,l'occasione è "troppo" propizia,rischiamo altri anni in mano a questi incompetenti!

STAMO ROVINATI!!!

PIU' ROVINATI STAMO E PEGGIO SE COMPORTAMO!

Se il Movimento 5 Stelle è riuscito a mettere un ragazzo di 20'anni in corsa a Milano,allora è capace di mettere anche qualcuno in Parlamento,magari anche qualcuno un po' più anziano,da anni 25 a oltre!

Non è l'età a determinare l'onestà di una persona,è l'anima!

Si,l'anima de li mejo mortac.....!!!

A chiudere.

CE PROVAMO O NO,A ENTRA' IN PARLAMENTO???

Comitato Nazionale MoVimento 5 Stelle ★★★★★

Segretario Nazionale

Cav.Dott.Comm.

Nando Meliconi

Sotto,sotto,sotto,sotto,sotto segretario

Sindaco

Tinazzi

Nando Meliconi (in arte "l'americano"), roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 03.02.11 15:45| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per la presenza di ragazze che si prostituiscono, personaggi compiacenti e giro di soldi (e probabilmente anche droga) nelle sue ville adibite a casini, aggiungerei un altro capo di imputazione ai danni di B., la violazione della legge Merlin…

Franco F. Commentatore certificato 03.02.11 15:41| 
 |
Rispondi al commento

«Il governo va avanti». Lo afferma Denis Verdini, coordinatore del Pdl, lasciando Palazzo Grazioli, dove è in corso un vertice tra Lega e Pdl, dopo il voto sul federalismo municipale. «Il governo andrà avanti assolutamente».

Delle serie: Noi facciamo quel che cazzo di pare!

Thomas Müntzer, Mühlhausen Commentatore certificato 03.02.11 15:29| 
 |
Rispondi al commento

L'INFERMITA' MENTALE DEL PdR

Le due signore (Cettina e Silvanetta) legittimamente e incuriosite, sollevarono la questione: Cosa succederebbe in presenza di un PdR incapace???

Sempre la dottrina, ma anche un precedente, stavolta, ci può aiutare a capire e rispondere alla domanda.

Agosto 1964, presidente Segni fu colpito da una grave infermità che in effetti, dopo alcuni mesi, condusse alle dimissioni con suo atto autonomo.

In quella occasione, però, ai fini dell'applicazione dell'art. 86, 1. comma Cost., si dovette accettare l'impedimento temporaneo del PdR mediante un procedimento complesso:

Tale procedimento comportò una presa d'atto delle risultanze di un giudizio tecnico da un collegio medico, effettuata dal Consiglio dei Ministri che informò il PdSenato. Questi convocò una riunione con il PdCamera, il PdConsiglio e il vice presidente anziano del senato per le opportune valutazioni. In tale riunione si concordò sull'esistenza dell'impredimento temporaneo e il PdSenato assunse le funzioni di Capo dello Stato supplente.

***********

Bisogna ricordare che nessuno è eterno, e che nessuno è intoccabile, neanche il PdR!!!

Non è come in una monarchia, dove anche il Re malato può governare e senza rischi di alcun genere. C'è rimedio a tutto, i precedenti anche. Menomale.

cordialmente

TONY .. Commentatore certificato 03.02.11 15:29| 
 |
Rispondi al commento

...ce stanno a ripensà!!!..............

Federalismo : albergatori Venezia a Bossi,no a tassa soggiorno
Associazione titolari hotel compera pagina su
'La Padania'

(ANSA) - VENEZIA, 2 FEB - Hanno scelto di comperare una pagina de ''La Padania'' gli albergatori di Venezia per rivolgersi direttamente ad Umberto Bossi e chiedere al senatur un passo indietro rispetto alla 'tassa di soggiorno', prevista nel ddl sul federalismo municipale...

anib roma Commentatore certificato 03.02.11 15:28| 
 |
Rispondi al commento

Escort e tangenti dietro gli appalti veneti
Arrestato un capogruppo della Lega

3 febbraio 2011

In manette anche due funzionari della Provincia di Venezia e sei imprenditori. Un giro d’affari sospetti valutato intorno ai venti milioni di euro

Appalti truccati, tangenti e le immancabili escort. Un copione già scritto che emerge ogni qualvolta si indaga sui rapporti tra politica e imprenditoria locale. Stavolta è toccato al Veneto.
In pratica, i funzionari avrebbero pilotato negli ultimi dieci anni una serie di lavori pubblici sul territorio provinciale pretendendo dalle imprese aggiudicatarie degli appalti mazzette, viaggi o lavori di vario genere nelle proprie abitazioni. E non potevano mancare le cene a base di escort, che vanno tanto di moda e per corrompere sono più efficaci ed economiche della classica “bustarella”.
Tra gli arrestati, anche Giuseppe Barison, 45 anni, titolare dell’omonima impresa specializzata nella realizzazione in legno di tetti e tettoie nel paesino trevigiano di Zero Branco, nonché capogruppo della Lega Nord nel consiglio comunale. Barison è già stato espulso dal partito
(ogni tanto un po' di vergogna).

http://www.reporternuovo.it/2011/02/03/escort-e-tangenti-dietro-gli-appalti-veneti-arrestato-un-capogruppo-della-lega/

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 03.02.11 15:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Poveri leghisti.
Gli chiudono i forum, gli bannano i blog, gli azzerano i sondaggi...
Ora hanno perduto pure il loro amato federalismo.
La loro unica fortuna è... che non se ne accorgono!
Due magliette, un cappellino, un fazzolettino verde e tornano rincoglioniti piu' di prima.

Pace e Bene

Luca Popper, Milano Commentatore certificato 03.02.11 15:26| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 10)
 |
Rispondi al commento

FEDERALISMO E VOTO

Il federalismo è stato bocciato alla bicamerale.
Bossi dove sono finiti il voto anticipato e i fucili?
I nodi vengono al pettine:il governicchio è sempre più governicchio siamo agli sgoccioli.
Bossi e margherita siete due figure di merda.

bruno pirozzi, napoli Commentatore certificato 03.02.11 15:26| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento
Discussione

MR. OBAMA
Tanto per la cronaca.... guardatevi il discorso di OBAMA al congresso o se preferite questo spezzato tratto da 8 e mezzo.

http://www.youtube.com/watch?v=N3e7gLnZDYk

Se lo ascoltate sembra il programma di Beppe Grillo che però lo aveva stilato nel 2008
L'italia resta a guardare.... Obama parla di energie rinnovabili e noi di nucleare, Obama rilancia l'istruzione e noi la tagliamo.
Obama dice di spegnere la TV e noi invece la riempiamo con decine di trasmissioni inutili fatte solo di Bunga Bunga, festini, grande fratello e noiosissimi dibattiti politici sul Premier. Cavolo, ma l'Italia ha bisogno di altro, di idee, di innovazione, di progresso. Invece esportiamo ricercatori e cervelloni e sopperiamo alla perdita importando dall'estero, muratori, spacciatori e mignotte.
Il punto ora è: perchè nessun politico al governo o all'opposizione prende spunto dal programma politico di Obama per rilanciare l'Italia ? Si continua solo a parlare di festini e figa !! Bastaaaaaa !!! Tutti a casa !!!
http://spaziodeberlusconizzato.blogspot.com

luigi a., torino Commentatore certificato 03.02.11 15:21| 
 |
Rispondi al commento

Cosa aspettano i sindacati nazionali a portarci in piazza...che cavolo stanno facendo...solo comizi?????
Dobbiamo stracciare le tessere sindacali !!!!
Poi quelle politiche !!!!!
La Domenica....decidiamo ad personam quando santificarla.......così qualche prelato predica al nulla !!!!!

Camillo B. Commentatore certificato 03.02.11 15:12| 
 |
Rispondi al commento

Vittime di Mediaset

Mediaset non ci ha divorato solo il cervello (quello va da se: lo fa con tutti), ma tutti i centri del vizio e del peccato – il che è più grave. Che il favore verso Berlusconi sia addirittura aumentato, oggi, rivela solo la callosità morale dei suoi italiani, gli italiani Mediaset traviati dopo 25 anni di incessanti spettacoli osceni e a poco a poco espiantati di quanto restava non si dice di moralità, ma di buon senso.
Nel caso di milioni di italiani, la realtà è stata espiantata e sostituita con Mediaset. Il fatto tragicomico è che il trapianto ha avuto il successo più completo, totale, proprio nel Capo di Mediaset (e di tutto). Non solo lo dimostra il suo ripetuto tentativo di sostituire ministri con show-girl. La prova ancora più evidente: quel che il Capo fa e rifà compulsivamente nella sua tavernetta di Arcore non è altro che uno spettacolo-tipo di Canale 5 – lustrini, canzoni, Lele Mora, veline scosciate in abbigliamenti da casìno..

Dal blog di maurizio blondet (effedieffe)

I soliti detrattori diranno, ognuno e' libero di guardare quello che vuole. Ma almeno che ne sia consapevole. Spegnere la tv allunga la vita..

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 03.02.11 15:05| 
 |
Rispondi al commento


@ CETTINA, SILVANETTA E TUTTI GLI ALTRI INTERESSATI

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

Capo dello Stato e rapresentante dell’unità nazionale della Repubblica si colloca, nel nostro ordinamento, al vertice FORMALE dell’organizzazione statale, fornito di limiti ma significativi poteri anche sul piano sostantivo.
Il potere più rilevante che la Costituzione (art.88) attribuisce al PdR nei confronti delle Camere è il loro scioglimento. Si tratta di potere fondamentale nel sistema parlamentare, costituendo, in qualche misura, il contrappeso al potere delle Assemblee di condizionare, con il voto di fiducia, l’esistenza del governo nominato dal PdR.

Si è discusso e si discute tutt’ora, sulla effettiva possibilità di ricomprendere lo sciolglimento fra gli atti di indirizzo presidenziale, sostenendosi da autorevoli dottrine che l’istituo in discorso presuppone una concorde valutazione di PdR e del Governo, sicchè lo si dovrebbe considerare atto complesso o atto duumvirale.

Lo scioglimento è da ricondursi all’esistenza o meno di un governo solido e che abbia la fiducia del Parlamento.

C’è un unico precedente in cui questo principio non fu rispettato, nel 1992. Pur in presenza di un governo solido e con maggioranza, il PdR sciolse le Camere con due mesi di anticipo motivando la decisione che la legislatura era finita non potendo dare più frutti, risanare economicamente il Paese e tecnicamente per la scadenza in agosto, frutto di un periodo di forti contrasti istituzionali, sentendo non solo i Presidenti delle due Camere, ma anche il Presidente del Consiglio. Bisogna aggiungere che sia la maggioranza ,che il Governo concordarono lo scioglimento anticipato.

Alla luce di quanto dice la dottrina si evince che:
“Per sciogliere le Camere, la stabilità del Governo (di conseguenza anche quella della maggioranza) gioca un ruolo decisivo”!!!!!!!!!!!! (Guarino)

Gli altri precedenti storici (1953, 1958, ’72, ’76, ’79, ’83, ’87, ’94) sono da ricondursi all’ingovernabilità.

hasta


Don Aldo:
Ho letto e riletto queste parole alte di Eodardo Gaelano
Me le tengo care e preziose, come qualcosa da cui mai ci si potrà separare.
Nonostante lo stallo immondo in cui la cronaca ci ricaccia ogni dì, osiamo alzare lo sguardo e tentar di volare, seppur con ali zoppe.

“Speriamo di poter avere il coraggio di essere soli e l'ardimento di stare insieme, perché non serve a niente un dente senza bocca, o un dito senza mano.
Speriamo di poter essere disubbidienti, ogni qualvolta riceviamo ordini che umiliano la nostra coscienza o violano il nostro buon senso.
Speriamo di poter meritare che ci chiamino pazzi, come sono state chiamate pazze le Madri di Plaza de Mayo, per commettere la pazzia di rifiutarci di dimenticare ai tempi dell'amnesia obbligatoria.
Speriamo di poter essere così cocciuti da continuare a credere, contro ogni evidenza, che vale la pena di essere uomini.
Speriamo di poter essere capaci di continuare a camminare per i cammini del vento, nonostante le cadute e i tradimenti e le sconfitte, perché la storia continua, dopo di noi, e quando lei dice addio, sta dicendo: arrivederci.
Speriamo di poter mantenere viva la certezza che è possibile essere compatrioti e contemporanei di tutti coloro che vivono animati dalla volontà di giustizia e dalla volontà di bellezza, ovunque nascano e ovunque vivano, perché le cartine dell'anima e del tempo non hanno frontiere.

«Amore
è questo senso d’ali: averle, aprirle,
fendere con il petto un elemento ignoto
finora – e a un tratto divenuto la patria.
Come sono lontani il guscio e il bozzolo
a cui credemmo appartenere, il buio
dove crescemmo e dove non faremo
mai più ritorno!
Lieta o dolorosa
che sia la nostra ultima sorte, ormai
siamo per sempre segnati dal cielo»

(Margherita Guidacci)

viviana v., Bologna Commentatore certificato 03.02.11 14:46| 
 |
Rispondi al commento

Nel silenzio complice dell'Europa delle banche e delle grandi corporazioni

AVAAZ
Il potere dei cittadini si sta diffondendo in tutto il Medio Oriente. Nel giro di pochi giorni i manifestanti pacifici in Tunisia hanno abbattuto una dittatura che durava da 30 anni. Ora le proteste si sono propagate in Egitto, Yemen, Giordania e oltre. Questo potrebbe essere l'abbattimento del muro di Berlino del mondo arabo. Se la tirannia cadrà in Egitto, un'ondata di democrazia potrebbe inondare l'intera regione. Il dittatore egiziano Hosni Mubarak ha provato ad annientare le manifestazioni. Ma con un coraggio e una determinazione incredibili, i manifestanti non si sono fermati.
Ci sono momenti in cui la storia è scritta non dai potenti, ma dalla gente. E questo è uno di quelli. Le azioni di egiziani comuni nelle ore a venire avranno conseguenze enormi in tutto il paese, nella regione e nel mondo. Salutiamoli con la promessa di stare dalla loro parte in questa battaglia:

https://secure.avaaz.org/it/democracy_for_egypt/?vl


La famiglia di Mubarak ha lasciato il paese, ma la scorsa notte ha ordinato ai militari di occupare le strade. Ha minacciosamente promesso tolleranza zero per quello che lui chiama "caos". In ogni caso, la storia sarà scritta nei prossimi giorni. Approfittiamo di questo momento per dimostrare a tutti i dittatori del mondo che non potranno durare a lungo contro il coraggio dei popoli uniti.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 03.02.11 14:43| 
 |
Rispondi al commento

Quando si dice avere "LA PAROLA COME LE PUTTANE":

«L'esito è stato un pareggio, quindi è respinto. Ma si tratta di un parere consultivo e sicuramente ci sono i presupposti perché il governo vada avanti»

E te pareva :)
AHA AHAHAHAHA HAAH AHAHHAHAAHA HAHAHAH AHA HAHAHA HA HAHA HAA AH AHA HAHAHAHA HAHAHAHAHAHAHAHA HA HAHAH AHAHAH AHAH AHAH AHA AHA HAHAHAHAH AHAH AH AH AH AHAHAHAHAH AHAHAHAHAHAAHAH AHAHAH HA AHAHAHAHA H

LEGAIOLI PRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRR

Brig. Garibaldi Commentatore certificato 03.02.11 14:38| 
 |
Rispondi al commento

Federalismo bocciato, il pareggio 15 a 15 è una sconfitta per Bossi


Situazione critica in commissione: il voto finisce in parità. Occhi puntati sul leader della Lega: "Se non passa vediamo". Le urne sembrano più vicine. Federalismo. Lo spettro del rischio pareggio in commissione bicamerale, alla fine,...

http://www.corriere.it/politica/11_febbraio_03/bossi-federalismo-voto_f173e8ba-2f5e-11e0-ac43-00144f02aabc.shtml?fr=box_primopiano

anib roma Commentatore certificato 03.02.11 14:34| 
 |
Rispondi al commento

Vediamo se quelle facce da culo di leghisti per una volta mantengono ciò che dicono.


ROMA (Reuters) - La commissione bicamerale sul federalismo ha respinto il parere al decreto che disciplina il fisco comunale.

La votazione si è chiusa infatti in parità: 15 voti a favore contro 15 voti contrari e il regolamento della bicamerale prevede che in caso di parità il parere sia "respinto".


P.S. secondo me se la "ribevono" la parola sai quanti milioncini si possono ancora rubare in sei mesi :) e quanti parenti "trota" si possono ancora sistemare :)


“FEDERALISMO FISCALE 15 A 15”

“ED ORA PER I RAGAZZI CON IL MOCIO VERDE NEL TASCHINO, NON CI SONO PIÙ SCUSE, CHE MANTENGANO LA PROMESSA, STACCHINO LA SPINA”.

Paolo R. Commentatore certificato 03.02.11 14:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Condivido in pieno il post di Grillo. Aggiungo che i grandi assenti sono non solo gli STATI europei, ma soprattutto i POPOLI europei, che sono ben più numerosi degli stati. Se l'italia si dissolvesse nell'europa delle banche, si dissolverebbe nel nulla, il che rappresenta a mio avviso la soluzione ottimale. A quel punto i popoli che la abitano si ri-aggregherebbero (che lingua assurda l'italiano) in unioni basate sull'affinità di interessi e vocazioni, non sull'asservimento ad uno stato rapinatore, truffatore, estorsore e padrone sbracato pseudonazionale ottocentesco munito di trombe e fanfare quirinalizie in gita a Bergamo.

Giacomo C., Milano Commentatore certificato 03.02.11 14:28| 
 |
Rispondi al commento

Il presidete della repubblica riesce sempre a farmi inca..are più di tutti.
Ma cosa vuol dire "abbassare i toni"? Che dobbiamo far finta di niente davanti ad uno scandalo di proporzioni mai viste? Eh? tutto bene? avanti come niente fosse?
Le parole che un vero presidente doveva dire sono: " ESIGO CHE SIA FATTA IMMEDIATA E TOTALE CHIAREZZA ". e sono convinto che Pertini si sarebbe espresso proprio così.
Napolitano NON è garante di un bel niente, è un sodale del grandissimo "figlio d'una escort" di arcore. Lo dimostrano, se mai ce ne fosse ancora bisogno, le leggi vergogna da lui firmate in 24 ore.

Raffaele Muraglia, Diano Castello (IM) Commentatore certificato 03.02.11 14:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


CAMPO CHIUSO

Molte energie , creatività si esauriscono su
merdabook o faccia book .

Il risultato è una micro-polverizzazione
dell'audience degli spazi . Facebook è come stare in una scatola nella scatola.

Già stai sul culo in una scrivania ....poi ti rinchiudi in un'altra dove giochi te e te sei il padrone ....di fare tutto quello che vuoi. Stai ai comandi di una macchina che non conta un xazzo.

La forza di pressione di una comunità la dà l'impattto ; piu' questo è polverizzato meno incide , meno crea opinione e supporto e piu' finisce per fini pubblicitari ed editoriali.

Non ho mai ricevuto spam da questo blog , ne ho ricevute centinaia da altri insospettabili spazi dove ti registri e poi si vendono i nomi e indirizzi o fai petizioni....che sono pubblicitarie.

Tinazzi

tinazzi ., Albano Laziale Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 03.02.11 14:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

18/09/05 (NOTARE LA DATA!)

Un Presidente ''giardiniere''. Berlusconi a Palermo per esaudire i suoi ''desideri botanici''

Piccola visita di Berlusconi all'Orto Botanico di Palermo e in una pasticceria.

Venerdì scorso Silvio Berlusconi è stato in visita a Palermo. Una toccata e fuga, qualche ora per una visita privata (forse (FORSE!!!...ndr) al sindaco di Palermo Diego Cammarata, ospite di Berlusconi qualche settimana fa a Porto Rotondo).
A Palermo Berlusconi, accompagnato al capogruppo dei senatori di Forza Italia, Renato Schifani e da un corteo di dieci auto, è andato all'Orto Botanico dove ad attenderlo c'erano Marcello Dell'Utri, Diego Cammarata e il presidente della Provincia Francesco Musotto.

....

ANCHE ALLA LUCE DELLE ACCUSE DI MOLTI PENTITI AL NANO DI LEGAMI CON LA MAFIA HO SEMPRE SOSPETTATO CHE QUELLA 'VISITA'...('LAMPO' POI!!)CON L'ORTO BOTANICO FOSSE SOLOO UNA COPERTURA PER INCONTRI....NON DELEGABILI.

(vedi incontro BONTADE-ANDREOTTI...certi capimafia quando sanno che il TUO potere dipende dai LORO voti...col cazzo che si spostano...devi andare a trovarli TU a loro...e col CAPPELLO IN MANO...)

Dino Colombo Commentatore certificato 03.02.11 14:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I nostri politici da anni ci stanno prendendo per il culoooo...tutti!!!
Siamo a livello, per un paese industrializzato, pietoso come etica e morale..meno male che abbiamo il Vaticano che non dice niente proprio sul nostro territorio, Il Vaticano dovrebbe spostarsi in Africa, avrebbe milòioni di rinnovati adepti.

Non credo assolutamente che il movimento 5 Stelle sia solo al 2 % nei sondaggi, vedremo alle vere elezioni, che, i partiti in essere nè hanno una fottuta paura e perchè.
Un saluto a tutti.

Camillo B. Commentatore certificato 03.02.11 13:58| 
 |
Rispondi al commento

Onore al merito per la Germania. Che si è ricostruita da quasi zero dopo la seconda guerra mondiale; che si è ricostruita la parte est dopo la caduta del muro e che resiste adesso.
I tedeschi sono sempre stati un popolo unito, legato al territorio che vivono; si sentono tedeschi...da sempre. E' questo che permette loro di uscire dalle crisi. Aggiungiamoci poi il loro senso dello stato e il rispetto delle leggi (che non è poco) e il gioco è fatto.
La storia che siano freddi e rigidi è una scemenza che ho potuto sfatare di persona. E sinceramente se vado all'estero, preferisco essere accolto in maniera tiepida per poi approfondire la conoscenza, piuttosto che una finta amicizia immediata col rischio di prenderlo dritto in quel posto.

Marco F., Verona Commentatore certificato 03.02.11 13:56| 
 |
Rispondi al commento

Mentre in Egitto infuria una vera e propria guerra civile, i leader mondiali esprimono preoccupazione per il possibile futuro del Paese e per cosa potrebbe accadere a Mubarak ed alla sua famiglia. Berlusconi ha già fatto sapere che lui si occuperà di mettere in salvo la nipote...


L'uomo è fatto di carne e sogni, natura razionale o materiale e naturale immateriale o simbolica. La vittoria di soggetti scarsamente evoluti come Berlusconi o Bossi non si deve certo a un predominio della parte razionale, ma un assooggettamento alla parte irrazionale. Se gli Italiani fossero creature razionali vedrebbero immediatamente che B ripropone oggi gli stessi progetti (piano Casa, defiscalizzazione al Sud e art. 41 della Cost.) che propose 17 anni fa senza realizzarli (avete mai visto un piano Casa del Pdl o un aiuto al Sud o una ripresa dell'economia che non fosse quella di Finivest?)
Basterebbe guardare i grafici del PIl e del debito pubblico e la discesa a picco dell'Italia in tutte le graduatorie internazionali, per capire, a logica, che B è stato per questo paese un assoluto disastro.
Ed è difficile pensare all'uso di facoltà logiche di fronte a leghisti che continuano a favoleggiare di un ipotetico federalismo per 17 anni come oggi si finge di volere un voto decisivo sul nulla, con un progetto che non aumenterà il potere agli enti locali ma aprirà dei disastri annunciati, e con leggi leghiste che hanno aumentato la mangiatoia di Roma ladrona inventando nuovi trucchi per ingrassare i poteri centrali, o con una riforma elettorale che ha di fatto espropriato il popolo addirittura della sovranità.
Con la Lega il centralismo è aumentato. Altro che decentramento sul territorio!? Il magna magna è aumentato per l'appetito anche della Lega. Le spese inutili sono state mantenute per la gioia degli amministratori leghisti, vedi le inutili Province che da sole ci evitavano una Finanziaria di sangue col recupero di 17 MLD. E il milione di parassiti politici sta per raddoppiarsi grazie al suo nefasto sistema finto federale.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 03.02.11 13:52| 
 |
Rispondi al commento

Gennaio 1994. Il Cavaliere scende in campo, ha 58 anni: "Per una vera rivoluzione liberale, per un nuovo miracolo italiano".
Giugno 1999: "Determinerò una rivoluzione che io ho definito copernicana, una rivoluzione liberale dello Stato".
Agosto 2000: "Sarà una rivoluzione liberale contro i comunisti!".
Settembre 2000: "O di qua, con noi, con lo sviluppo, la libertà, il benessere, la rivoluzione liberale; o di là, con il centro-sinistra, con il rischio regime".
Novembre 2000: "Lo prometto: farò una rivoluzione".
Maggio 2001: "Ve lo prometto, se avremo una vasta maggioranza ed io andrò a Palazzo Chigi, andrò per fare una rivoluzione liberale".
Dicembre 2004: "Vogliamo una rivoluzione liberale e pacifica".
Gennaio 2005: "Se la sinistra andasse al governo, questo sarebbe l'esito: miseria, terrore, morte. Così come avviene ovunque governi il comunismo, non sarebbe lo Stato liberale che vogliamo noi".
Novembre 2007: "C'è bisogno di una scossa, di una vera scossa, di una rivoluzione liberale".
Aprile 2008: "La ricetta è semplice: quella liberale".
Marzo 2009, nasce il Pdl: "Quella del Popolo delle Libertà sarà una rivoluzione liberale, moderata, borghese, popolare e interclassista".
Marzo 2010, non solo per sconfiggere il cancro: "Lavoreremo per quella rivoluzione liberale che abbiamo promesso agli italiani".
Marzo 2010, a Napoli: "Dobbiamo partire da una rivoluzione liberale".
Luglio 2010: "Avvieremo una grande rivoluzione liberale".
Ottobre 2010: "Attueremo una profonda rivoluzione liberale. Nel 2013 noi lasceremo agli elettori un'Italia più liberale".
Febbraio 2011. Il Premier ha 75 anni, è il più vecchio leader occidentale, e dal giuramento del 1994 ne sono passati quasi 20. Ha governato per un decennio con maggioranze schiaccianti, ed ha appena descritto agli italiani la sua nuova strategia:
"Vogliamo attuare una vera rivoluzione liberale".

http://nonleggerlo.blogspot.com/2011/02/mi-sa-che-ci-siamo.html

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 03.02.11 13:51| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 10)
 |
Rispondi al commento
Discussione

14 000 000 000 * 1 936,27 = 2,710778 × 10^13

euro = lire

Mr SPOCK, VG Commentatore certificato 03.02.11 13:50| 
 |
Rispondi al commento

Le dichiarazioni del pm Antonino Di Matteo“Cosa Nostra sostenne Totò Cuffaro nel 2001″

3 febbraio 2011 - “Cosa nostra diede nel 2001 in maniera compatta l’appoggio elettorale a Salvatore Cuffaro e l’input arrivò da Bernardo Provenzano“.

Lo ha detto il pm Antonino Di Matteo proseguendo le repliche nel processo che vede imputato Cuffaro per concorso esterno in associazione mafiosa.

“Ci fu l’accordo dentro tutta Cosa nostra, come dice anche il collaboratore Antonino Giuffré – ha spiegato Di Matteo – per votare Cuffaro alla Presidenza della Regione siciliana”.

Il magistrato ha poi ribadito che da parte dell’ex Governatore Cuffaro “ci fu la volontà di agevolare non solo singoli mafiosi ma l’intera Cosa nostra“.

Tra le accuse a Cuffaro c’è anche una fuga di notizie su un’indagine antimafia. “Arrecando danno all’indagine sulle cosiddette ‘talpe’ ha detto il pm – Cuffaro ha fornito un contributo rilevante all’effettivo rafforzamento di Cosa nostra”.

“L’ulteriore rivelazione di indagini riservate manifestata e attuata da Cuffaro – ha detto ancora – mostra la sua disponibilità a venire incontro alle esigenze dell’organizzazione Cosa nostra“, tra cui “la possibilità di indicare un proprio candidato, di ottenere per i propri ‘fiduciari’ incarichi di sottogoverno. Questo ulteriore passo è dimostrato da una condotta di Cuffaro che non è una semplice promessa ma è un atteggiamento che fa ottenere lo scopo all’organizzazione mafiosa“.

E aggiunge: “L’attività di infiltrazione di Costra nostra nella politica ha trovato spazio a un livello istituzionale così alto come quello rappresentato all’epoca da Salvatore Cuffaro”.

“Il periodo tra il 2001 e il 2003 è un periodo nevralgico per Cuffaro – ha aggiunto Di Matteo – da candidato alla Presidenza della Regione diventa Governatore, raggiunge quindi ‘l’obiettivo’ e deve pagare le ‘cambiali’ contratte con Cosa nostra”.

adkronos

Dino Colombo Commentatore certificato 03.02.11 13:50| 
 |
Rispondi al commento

Esclusivo L'Espresso

«Ad Arcore anche i mafiosi»
di Lirio Abbate Non solo minorenni ed escort per le feste: a villa San Martino sono andati anche gli emissari di Cosa Nostra. Lo sostiene in un recente interrogatorio il pentito Brusca. E la procura di Palermo si prepara ad aprire una nuova indagine
(03 febbraio 2011

La procura di Milano indaga sulla presenza di minorenni nella residenza di Arcore del premier per le serate del bunga bunga, e i pm di Palermo lavorano per accertare se a villa San Martino sono stati ricevuti ambasciatori di Totò Riina dopo le stragi Falcone e Borsellino.

Se dunque i magistrati lombardi si apprestano a chiedere il rito immediato per Silvio Berlusconi, indagato di concussione e prostituzione minorile, nell'affaire Ruby, i loro colleghi siciliani starebbero preparando la strada per far cadere una nuova tegola giudiziaria sulla testa del premier riaprendo nei suoi confronti un'inchiesta di mafia archiviata, nella quale era già stato coinvolto con Marcello Dell'Utri. E sullo stesso filone d'indagine, che coinvolge Berlusconi e Dell'Utri, procede pure la procura di Firenze che vuole fare luce sui mandanti occulti delle stragi del 1993: Uffizi, via Palestro e i due attentati romani.

Gli impulsi a queste istruttorie sono stati dati in particolare dai verbali del "dichiarante" Gaspare Spatuzza e dal pentito Giovanni Brusca. Entrambi chiamano in causa Berlusconi.

continua su

http://espresso.repubblica.it/dettaglio/ad-arcore-anche-i-mafiosi/2143673

Dino Colombo Commentatore certificato 03.02.11 13:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


MAI LIBERARE DEGLI SCHIAVI

Mai liberare degli sfigati , degli schiavi , degli incarcerati conmpressi , ebeti ....non per colpa loro , sfruttati , presi per culo , inxulati dalla vita .

Non li gestisci , non li freni ....perchè per 10 anni sfogheranno la loro rabbia compressa.

Si faranno corrompere dal potere , ti copieranno tutto , i temi , le cose e le movenze . I tuoi nemici succhieranno la carta di Firenze , offriranno guarentigie ,soldi , copieranno rete , blog .....falsi amici si lanceranno nei partiti , conquisteranno il ruolo di deputati , altri faranno soldi , businees , gloria .....cavalcando gli schiavi liberi.

Fonderanno giornali dai multiprofitti , arricchiranno trasmissioni , conquisteranno con parole piu' ipocrite i tuoi schiavi....

La stanchezza di scoprire un mondo di sfigati liberi che si scannano per una lista , per un simbolo , per una candidatura.

Quando apri una gabbia , la gente esce si sviluppa e non rompe i coglioni ....invece no' tornano nella gabbia e si incazzano con chi li ha liberati . INVECISTI professionisti ,invece di dire ERO UN COGLIONE GRAZIE....miliardi di messaggi .....mi serve , devi fare , come fare , appelli , scritti e lettere .....CONTESTAZIONI.

SCHIAVI ORA CON MASTER ALLA COLUMBIA UNIVERSITY !

anche UN UOMO SI ROMPE I COGLIONI ....la coerenza , IL LAVORO FATTO E LE PROSPETTIVE ,LE RESPONSABILITA' IMPONGONO di andare avanti , ma sotto sforzo.

Che dici , che fai , che vuoi?

Penso solo che Beppe si stà rompendo un po' i coglioni.

Tinazzi

tinazzi ., Albano Laziale Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 03.02.11 13:41| 
 |
Rispondi al commento

Un beffardo scherzo del destino. Era stata letta in questo modo da gran parte della stampa nazionale l'approvazione da parte della Camera dei Deputati della Convenzione europea di Lanzarote, fondata sul rafforzamento della lotta allo sfruttamento e all'abuso sessuale dei minori, pochi giorni prima dell'esplosione del caso Ruby.

continua sul blog:
http://alessandrotauro.blogspot.com/2011/02/anche-le-direttive-ue-contro-berlusconi.html

Au revoir

Francois Marie Arouet, Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 03.02.11 13:40| 
 |
Rispondi al commento

Adesso, si sono anche raffinati:
LORO, non rubano soldi; Distraggono fondi.
L'ho sentita ieri al TG1.

antonio d., carrara Commentatore certificato 03.02.11 13:30| 
 |
Rispondi al commento

.Perchè ci troviamo a questo punto?

forse perchè la maggioranza degli italiani

sono cattivi dentro

sono corrotti dentro

sono rimasti democristiani dentro

sono clericali dentro

sono piduisti dentro

sono berlusconiani dentro

sono mafiosi dentro

sono fascisti dentro

IN UNA SOLA PAROLA..sono merdosi dentro

Dino Colombo Commentatore certificato 03.02.11 13:29| 
 |
Rispondi al commento

Posologia: usare con cautela. (In caso di necessità rompere il vetro)
La presentazione di questi pochi princìpi (e ce ne sarebbero altri) non vuole essere un’istigazione a delinquere, ma un modo per arrivare efficacemente alla gente. In molti si sono ormai accorti della spiccata capacità della destra di comunicare. E anche della disastrosa incapacità della sinistra. Infatti, mentre la destra ha da tempo capito - grazie a cospicui investimenti nel campo della comunicazione - l’importanza dei fattori emotivi nella politica, la sinistra continua a credere che basti presentare nel modo più chiaro e razionale possibile le proprie posizioni e la gente non potrà non votarla. Questo almeno in Italia. In America le cose stanno diversamente. Obama è un abilissimo oratore, come pure lo fu Clinton (anche se quest’ultimo sarà ricordato solo per… esatto!).

I democratici, soprattutto nel nostro paese, si rifanno a un modello di mente razionale: è come se utilizzassero una cartina sbagliata per orientarsi. Non ci si deve quindi stupire se anziché arrivare in “piazza della vittoria” si ritrovano in “vicolo dei perdenti”.

P.S.: Se incontrate Bersani… dite che devo parlargli.

http://www.anakedview.com/fattori_politici_scelta_emotiva.html

Dino Colombo Commentatore certificato 03.02.11 13:24| 
 |
Rispondi al commento

Crak Parmalat: 14 milioni di euro (ventisettemilamiliardi delle vecchie lire).
Ieri, la cassazione, ha detto no alla reclusione di Tanzi.
Però, questa mattina, gli hanno sequestrato i mobili di casa.
Così, impara!!!!!!

antonio d., carrara Commentatore certificato 03.02.11 13:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

continua:

Tecnologia della persuasione (messaggi che funzionano)

Davanti a un manifesto elettorale che ci mostra il bel faccione del candidato, la nostra prima reazione riguarda proprio l’espressione del viso, lo sguardo, gli occhi. In un certo senso di primo acchito siamo tutti “lombrosiani”: nessuno voterebbe uno con la faccia di Charles Manson.

Anche lo slogan utilizzato è importante. Un messaggio che intende essere persuasivo, non deve basarsi sulla razionalità. Il registro da usare è quello dell’emotività: far leva sui sentimenti parlando al cuore degli elettori, o se preferite, alla pancia. Inoltre, siccome la prima e più importante reazione è quella viscerale, lo slogan dovrebbe rispecchiare il linguaggio dell’inconscio. Ecco alcuni piccoli segreti:

•1)evitare di usare negazioni (come “non alzeremo le tasse”), in quanto l’alfabeto dell’inconscio è di tipo visivo. E per rappresentarci mentalmente una negazione dobbiamo necessariamente ricorrere alla sua affermazione. Come nel caso del cartello “vietato fumare”, che possiamo riprodurre visivamente solo ricorrendo all’immagine di una sigaretta accesa: proprio il gesto che si vuole vietare. Quindi, a livello inconscio ”non alzeremo le tasse” è vissuto come “alzeremo le tasse”.

•2)utilizzare frasi semplici: l’analisi di complicati giri di parole non è la specialità di un sistema primitivo come quello inconscio. Dunque è da preferire un lessico e una sintassi da quarta elementare, massimo quinta.


•3)utilizzare un linguaggio suggestivo, facendo ampio uso di metafore e immagini analogiche. L’inconscio non si fa troppe domande sul perché o sul come raggiungere concretamente un obiettivo: quello è compito della parte razionale. L’inconscio vuole solo sognare.

per chi sia interessato (escludo quelli dell'opposizione di sinistra che di questi argomenti nn c'hanno mai voluto capire un cazzo)

http://www.anakedview.com/fattori_politici_scelta_emotiva.html

Dino Colombo Commentatore certificato 03.02.11 13:15| 
 |
Rispondi al commento

I 'TRUCCHI' pubblicitari del 'vecchio porco culo flaccido' per rincoglionire le menti deboli. (o corrotte)

Il paradosso dell’operaio repubblicano

Questi meccanismi sono ben noti non solo a chi si occupa di marketing, ma anche a chi si occupa di comunicazione politica. Tuttavia, se mentre i primi se ne servono per farci comprare deliziosi inutili prodotti, i secondi li utilizzano per indurci a votare, a volte, contro i nostri reali interessi.

Vi siete mai chiesti come può un operaio votare a destra? Stando alla logica, il partito che rappresenta la classe operaia è la sinistra… Ma abbiamo già visto che la logica non sempre basta. Infatti, l’elettore nello scegliere il partito a cui dare il proprio voto non si affida solo (anzi spesso per niente) a valutazioni razionali circa il programma del politico, soppesando diligentemente vantaggi e svantaggi, riflettendo meticolosamente su pro e contro; ma piuttosto si affida al suo istinto, rispondendo emotivamente ai temi trattati dai candidati nella campagna elettorale. Ecco che un operaio con una personalità autoritaria può trovarsi in sintonia con l’idea di gerarchia della destra, con i valori repubblicani quali la meritocrazia e la disciplina. Insomma: è col cuore che si vota. E il cuore si sa, non vuole sentire ragioni. continua

http://www.anakedview.com/fattori_politici_scelta_emotiva.html

Dino Colombo Commentatore certificato 03.02.11 13:07| 
 |
Rispondi al commento

La moneta europea è l'unica cosa che lega attualmente gli stati europei. L'Euro è stato fatto dai banchieri per uso ed utililità dei banchieri stessi e per sfruttare tutti gli altri. Un' europa senza leggi, tasse, regole e intendimenti comuni non esiste perchè ogni Stato fà quello che gli pare. L'unico vero Stato europeo da imitare è la Germania, "tutto il resto è noia"!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Paolo Lisi 03.02.11 12:59| 
 |
Rispondi al commento

Se vuoi aprire un'attività...ci vogliono chili di pratiche, chilometri di file nei uffici, e quando ti va bene anche un'impresa edile per mettere a "norma"! se vuoi fare un nuovo partito basta che te lo sogni alla notte e al mattino è belle che pronto! .... possibilmente coi soldi degli altri.

Sebastiano Iannone 03.02.2011
--------------------------------------
Lo psiconano è stato avvisato in questi ultimi 15 anni che per aprire un'attività ci vogliono chili di pratiche??
Penso di si, ma lui era impegnato a riformare la giustizia (la sua ovviamente) mentre i coglioni come te aspettavano le riforme promesse.

Au revoir.


l'europa?

esiste come la giustizia in italia, quindi solo virtualmente!

sto cazzo di euro ci ha rovinato, e non perchè lo avrebbe voluto prodi, come da piagnisteo ricorrente leghista e pidiellino, ma perchè uno stato, e di conseguenza i governi, hanno permesso che su di esso ci sia stata fatta una speculazione a vantaggio dei soliti.

perchè prima dell'euro una pizza margherita costava 3500 lire ed adesso costa 5 euro, quindi più del doppio?

la politica europea?

ma come cazzo fà ed esistere una politica comune tra gli stati europei se per esempio la francia bombarderebbe volentieri quel tappetto di dittatore libico e il nostro tappetto invece gli lecca il culo tutti i giorni?

come può esistere una politica economica comune tra stati che , per esempio la germania e l'italia, una difende le sue industrie con le unghie, e noi permettiamo ad uno scarafaggio come minchiorre di cancellare cento anni di lotte sindacali con il ricatto di spostar all'estero la fiat, già ampiamente e costosamente comperata dagli italiani tramite soldi pubblici regalati, invece che rinchiuderlo in una stanza imbottita di manicomio?

ma di cosa stiamo parlando?

gli altri stati europei, compresi i più sfigati ed ultimi ad essere entrati nel "club", ci manderebbero volentieri affanculo, in africa, a raccogliere datteri per i paesi arabi!

minchia, che palle......

il Mandi Commentatore certificato 03.02.11 12:46| 
 |
Rispondi al commento

...il finto benessere, le privatizzazioni, la disoccupazione, acquisto di ogni bene inutile dai paesi esteri (corea,cina,etc...), un governo corrotto, manodopera fornita dagli stranieri dei paesi poveri a basso prezzo, la fuga dei capitali all estero...Vedevo ieri sera tardi un documentario sulla storia del fallimento argentino, QUESTI ERANO I SINTOMI, non sembra la situazione italiana?
Perché non li mostrano alle otto di sera certi documentari, forse perché la gente preferisce il grande fratello? O forse per il fatto che certe cose è meglio non saperle!
PORSI LE GIUSTE DOMANDE nella vita bisognerebbe...ne ricaveremo un giusto comportamento. MA SONO deluso dal fatto che leggendo i vari messaggi nei blog, i commenti delle persone insomma, vedo che su 100 soggetti la maggior parte tengono il loro cervello occupato con pensieri totalmente inutili. Leggevo ieri in alcuni messaggi che la marocchina sarebbe incinta...PENSATE che problema per noi italiani, sono questi i fatti che meritano discussione?!?!?
Hanno vinto coloro che volevano rendere imbecille la razza umana, ci sono riusciti. SE OGNI uomo la mattina si alza per far arricchire gli sconosciuti, non lamentiamoci poi se ci ritroviamo con niente in mano. Abbiamo scelto noi che vada in questo modo. Il merito è di colui che compie l'azione, non di quelli che ci guadagnano sulle tua AZIONI. Il mondo funziona in questo modo, che tu lo sappia o meno poco conta, quello che conta sono i risultati delle nostre azioni quotidiane.
NOI, anzi VOI, NON avete il coraggio di inseguire un mito, ma viene accettata una NORMA, una routine quotidiana racchiusa dalle regole, dagli schemi imposti dagli altri.
Vedo le persone in gabbia, si lamentano che la gabbia non è d'oro, ma non si rendono conto che non cambia la sostanza, sempre gabbia sarebbe.
Come i canarini, come i pappagalli, ornamento per i vizi, per i piaceri altrui: ECCO cosa sono la maggior parte degli uomini. IL GRAVE è che fanno anche figli!!! Si riproducono, sono felici!

Fabiano Bukowski Commentatore certificato 03.02.11 12:36| 
 |
Rispondi al commento


berlusconi è,una vera storia itagliana

EdoHard Commentatore certificato 03.02.11 12:36| 
 |
Rispondi al commento

Se molti parlamentari possono permettersi di 'passare' (qualcuno mi suggerisce di scrivere 'vendersi' ma va bhe...lasciamo perdere)da un partito all'altro è sopratutto grazie alla LEGGE PORCATA.

Perchè anche se sei un fottuto venduto non ne devi dare conto a nessuno. Non hai una fascia di elettorato dal quale ti sei fatto eleggere personalmente e al quale devi DARE CONTO.

Anzi più sei VENDUTO più avrai possibilità di essere inserito nel nuovo elenco di 'nominabili' sicuri alle successive elezioni.

QUindi che gliene fotte a sti stro...zi se alla gente il loro operato FA SCHIFO???

Dino Colombo Commentatore certificato 03.02.11 12:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§

Scarica gratis i podcast e

Leggi su

http://www.anakedview.com/


gli articoli che Marco Travaglio vorrebbe scrivere!

VOGLIAMO ESSERE IL MIGLIOR SITO D’INFORMAZIONE, PUNTO E BASTA.

www.aNakedView.com

La realtà, senza fregature.

§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§

daniele info (stelleinfo-notizie) Commentatore certificato 03.02.11 12:17| 
 |
Rispondi al commento

LEGGEVO IL POST DI ANTONIO D.
I $$$$ FACILI

DICI bene, non bisogna riflettere molto per capire certe cose. Ti dico un fatto, avevo una zio in negli anni 70, costruiva un impero, anche lui partito dal nulla. In 14 anni ha ammucchiato 16 miliardi di vecchie lire. Era un imprenditore anche lui. E' stato ucciso nell'anno 1984. Dietro a tutto c'era la DROGA. Quale modo migliore per far soldi?
Vendere una polverina di valore quasi nullo (si parla di 1 dollaro al grammo a fine produzione) che diventa anche centomila lire al grammo per eroina e duecento per cocaina (parlo di lire, oggi siamo a 100 euro per la coca e molto meno per la roba). IL PROIBIZIONISMO è SERIVTO SOLO A QUESTO SCOPO. Diventare miliardari vendendo "VERDURE". Non sono forse piante da frutta? Crescono naturalmente, sia oppio che coca che cannabis, le droghe sintetiche sono arrivate dopo. Il caro Silvio non ha mai avuto problemi per droga? I suoi amici si...Lele Mora a verona negli anni 80, Tarantini, il pugliese spacciava anche prima di trasferirsi vicino a silvio, a roma, a casa delle escort vengono trovati kili di cocaina...ripeto CHILI, un mio amico per tre bustine da 0.3 grammi ha fatto nove mesi di prigione!!!
Un chilo sono piu o meno 50mila euro. Venduto al dettaglio diventano il doppio minimo, se la tagli poi......MA UNA RIFLESSIONE: "Quanti piccoli spacciatori finiscono in prigione e quanti pochi invece vengono arrestati con le tonnellate". Se esiste un mercato molto ampio, come quello che abbiamo noi in europa oggi, come mai i rifornimenti non mancano? Lo sappiamo tutti che se vogliamo un grammo di cocaina dobbiamo solo andare al bar, massimo 20 minuti la polvere esiste.
PROIBIZIONISMO non è sinonimo di "NON LA SI USA", di protezione nei confronti dei cittadini.
FINO A 100 anni fa la si vendeva in farmacia e costava molto di meno.
Ma io parlo, leggo, e quante persone pensano a queste cose? TUTTI, molti, pensano a ruby, al grande fratello che siamo diventati. Ridete, ridete che loro ridono di più


Ho fatto alcuni errori a causa della velocità e non rileggo mai prima di pubblicare.

ENRICO RICUPITO Commentatore certificato 03.02.11 12:14| 
 |
Rispondi al commento

ciò che fa economicamente potente una nazione è unicamente la quantità di beni materiali che produce. Questa quantità dipende unicamente dalle energie fisiche e mentali che i componenti di quella nazione hanno in corpo. Cinquanta o sessanta anni fà gli italiani avevano tante energie e c'era tanto benessere materiale, oggi invece sono spompati e l'economia langue. Parallelamente a questo discorso ce n'è un altro e cioè il modo in cui le ricchezze prodotte vengono gestite dai politici. Certamente i politici italiani le hanno gestite in modo interessato e così siamo giunti all'attuale condizione: pochi ricchi, tanti cosìcosì e tantissimi male. Bisogna anche tener conto del fatto che nei passati decenni non tutti gli italiani in età produttiva hanno realmente prodotto o prodotto a sufficienza per cui la popolazione veramente attiva è stata magari la metà di quella che avrebbe dovuto essere.

cesare m. Commentatore certificato 03.02.11 12:10| 
 |
Rispondi al commento

Tempo scaduto:...Stamani sono andatp al Patronato per informarmi sul verbale della visita della commissione invalidi civili.
L'adetto mi ha risposto quanto segue: I tempi della Consegna dei Verbali da parte dell'inps sono di 60 gg.....Purtroppo stiamo aspettando quelli di AGOSTO 2010...ehhhh!!!
BEPPE HO E ABBIAMO, IL SOSPETTO CHE QUESTA PROCEDURA SIA VOLUTAMENTE PIANIFICATA!!!DIFFERENDO LA LIQUIDAZIONE DELLE SPETTANZE
ECONOMICHE AGLI ASSISTITI....GUADAGNANO TEMPO..EVITANO RICORSI..E NEL FRATTEMPO QUALCUNO SCHIANTA..
RIPETO HO IL SOSPETTO CHE NON CI SIANO PIù SOLDI IN CASSA...E QUESTO E' UN PROBLEMA RISCONTRATO IN MOLTI ALTRI PATRONATI......TIRA ARIA DI DEFAULT...E QUESTI CI PRENDANO TUTTI PER IL CULO..

roby f., Livorno Commentatore certificato 03.02.11 12:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E adesso, prendi pure per i fondelli pure Prince!
Molti da te si "staccheranno" perchè sei solo un bluff, vero Beppe "Prometeus"?

http://www.luogocomune.net/site/modules/news/article.php?storyid=3680

K.i 03.02.11 12:06| 
 |
Rispondi al commento

Siete un popolo di base, orrendo, volgare, aggressivo, parassita, ignorante come non mai a guardare i dati Ocse 80% di analfabeti al 2010, dovete continuare a prenderlo in quel posto, per decenni ancora, vi fate infinocchiare dai politici che vi elogiano come foste un popolo in fondo saggio, avete seminato la mafia legittimandone lo stile ovunque nel mondo, in tutto il sud-america il vostro seme infetto ha fatto più danni della peste del colera e dell'aids ed ebola messi tutti assieme e sempre con il "cuore in mano" il tanto "umano" popolo italiota sempre fra i piu miseri senza il minimo senso di colpa, cosa riservata agli inglesi, più colti e con antiche tradizioni di vera conquista e di vere colonie. Siete l'indegnità del mondo dai pedofili ai preti pedofili, infettate tutto ciò che toccate con quella vostra arrogante FALSISSIMA apertura facilità al dialogo, siete dementi che si fanno forti di 4-10 geni immensi a cui di certo avete fatto c.ag.a.r.e sangue quando erano in vita a cominciare dai due FROCI Leonardo e Michelangelo ma voi piuttosto PUTTANIERI che GAY, siete nemmeno M. che ha consistenza, siete pura e semplice flatulenza esistenziale e speriamo che i più colti, più organizzati, più seri e COERENTI, di sicuro almeno hanno la dignità di provarci, tedeschi, ve lo schiantino profondamente, nelle parti basse, come meritate tutti, anche "quelli cosi detti bravi" troppo pochi, per poter mai fare la differenza in un letamaio, putrescente e maleodorante come questo paese che di nobile e di degno, umanamente no ha nulla, siete maiali e come tali continuate a grufolare sbraitando nel vostro trogolo ricolmo delle vostre f.e.c.i. dalla campania alla lombardia, altro che bel paese siete il paese della diossina, degli autoinquinatori e degli assassini dei vostri stessi figli e parenti visto che oramai dal nord al sud oramai il sangue si é ben mescolato alla faccia degli EMOSCAMBIO perchè c'avete avuto pure quelli, BEOTI LER.C.I MAIALI CHE NON SIETE ALTRO ITALIOTI SCHIF

Jan R., Gallarate Commentatore certificato 03.02.11 12:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dobbiamo aiutarlo! Poveretto...

Dice di stare male e chiede di uscire dal carcere il superboss Bernardo Provenzano, catturato e finito dietro le sbarre nell'aprile del 2006, dopo 43 anni di latitanza. «Binnu u tratturi», come è soprannominato il boss ha appena compiuto 78 anni...

Thomas Müntzer, Mühlhausen Commentatore certificato 03.02.11 11:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

vorrei fare una riflessione a "voce alta"...

- negli anni 60 , anni lontani, la differenza tra un operaio ed un impiegato era pressapoco di qualche centinaio di mila lire al mese. Bene.
Considerando che mio padre, operaio, prendeva quasi centomilalire (superando la cifra con gli straordinari), il papà di Silvio, in qualità di banchiere avrebbe potuto prendere 300milalire , al più max 500milalire (per sedici mensilità)

NON essendo un artista di valore, non essendo un
imprenditore affermato (folletto aspirapolveri)
non avendo la famiglia di struttura ricchissima
il Silvio costruisce un intero comprensorio!
- NON UNA CASA A DUE O TRE PIANI ! come fece mio
zio con due fratelli OPERAI !

SE LO AVESSI FATTO IO CON PAPA' OPERAIO NON AVREI
FATTO VENIRE DUBBI A QUALCUNO IN SENO ALLE ISTITUZIONI PREPOSTE AL CONTROLLO ?????

scommetto che GdF CC e PS con PM vari mi avrebbero
circondato ...continuamente !

- SO per certo che lo fecero senza che costruii un cazzo di nulla !!! (esperienza diretta)

ALLORA PERCHè IL CAVALIERE ANCORA CIRCOLA LIBERO
PER IL TERRITORIO ITALIANO ???

è qui che parte l'anomalìa tutta italiana
POI...IL bunga bunga è l'esito finale di questa
totale schifezza!

- molti danno la colpa all'UE e all'euro!
già, ma nel 60 c'erano le lire italiane !!!!


Vedere l'ultima esternazione di quel tragico buffone, dovrebbe convincere ogni persona dotata di un minimo di buonsenso e di onestà intellettuale, quale fabbrica di menzogne egli sia, quale squallido profilo profilo psicologico emerga dalle enormità che coscientemente pronuncia: sono stupito di come oltre a coglionare gli ingenui Itagliani, riesca a comprare tutti coloro di cui, a vario titolo, intenda servirsi, dei dietro-front che riesce a far fare anche a coloro che un tempo gli sono stati violentemente avversi (l'ultimo esempio, quello del vile Barbareschi, ma ricordo la lurida Santanchè, il viscido Capezzone..); cazzo, non posso pensare che esistano simili puttani/e, che si possa svendere così facilmente la propria dignità: ma che cazzo di gente è mai questa???

harry haller Commentatore certificato 03.02.11 11:46| 
 |
Rispondi al commento

Perfettamente d'accordo con Transparency International ed il massacrante impatto che la corruzione ha sull'economia e quindi sul lavoro. Non dimentichiamo che il vero denaro e' con le multinazionali e che queste creano milioni di posti di lavoro. Difatti i Paesi che non hanno problemi di disoccupazioni sono proprio quelli dove i livelli di corruzione sono prossimi allo zero, quindi si puo' facilmente dire che la corruzione cronica Italiana e' causa diretta della disoccupazione cronica Italiana.
Ma la colpa non e' dei politici, i politici rispecchiano gli Italiani e gli Italiani sono pecore anarchiche.

Non dimentichiamo mai la frase:
"Tutto ciò che è necessario per il trionfo del male,
è che gli uomini di bene non facciano nulla'"

Massimo D., Europa Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 03.02.11 11:40| 
 |
Rispondi al commento

@cettina & tutti gli interessati alla discussione

a me non interessa dare patenti di ignoranti o meno!

Ma voler a tutti i costi forzare l'idea per cui il PdR può sciogliere le Camere arbitrariamente non sta nè in cielo nè in terra!
Io, lo ripeto per l'ennessima volta, DEVO ammettere che è un suo ESCLUSIVO potere, ma NON ARBITRARIO!

Le mie argomentazioni stanno in:
1)"sentiti i loro presidenti" che ha un significato non chiaramente esplicito, ma che sottintende il doveroso coinvolgimento dei presidenti delle camere, appunto per valutare la situazione del Parlamento
2)La prassi di 60 anni di storia repubblicana, prassi che è molto importante nel diritto per capire che significato si è dato ad una disposizione e la prassi conferma il fatto che sempre lo scioglimento anticipato da parte del PdR sia avvenuto per stallo politico e più precisamente per l'impossibilità della formazione di un governo che godesse della maggioranza parlamentare
3)LA NOSTAR FORMA DI STATO È REPUBBLICANA, LA FORMA DI GOVERNO È PARLAMENTARE ASSEMBLEARE

Ghost Roob (returns) Commentatore certificato 03.02.11 11:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

grazie beppe...ho 22 anni e molto tristemente posso affermare che le cose più vere che so, ad oggi, le ho apprese da te...abbiamo un disperato bisogno di gente come te, soprattutto dalle mie parti....continua così!!!

gianluca petito, frignano(ce) Commentatore certificato 03.02.11 11:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mercoledì 02 Febbraio 2011 12:00

Diciotto anni di reclusione è la richiesta del Pubblico ministero Francesco Scavo al termine della sua requisitoria davanti alla sesta sezione collegiale del Tribunale di Roma nei confronti di don Ruggero, l' ex parroco della chiesa della Natività di Maria Santissima nella zona periferica della Capitale, Selva Candida.
VATICANISTA DE LA STAMPA.
Condannare don Ruggero Conti a 18 anni di carcere e 50mila euro di multa, per i reati di induzione alla prostituzione minorile, atti sessuali su minori e violenza sessuale su minore. E' stata questa la richiesta del pm Francesco Scavo in sede di requisitoria nell'ambito del proceesso in cui è imputato il sacerdote, finito anche in carcere il 30 giugno 2008. Don Conti, che si è sempre dichiarato innocente, è accusato di una serie di abusi, che sarebbero avvenuti tra il 1998 e il 2008, nel corso di diverse attività parrocchiali della chiesa Natività di Maria Santissima, in via di Selva Candida, alla periferia della Capitale. Il pm Francesco Scavo nel ricostruire i fatti che coinvolgono sette ragazzi ha spiegato.

Leggi tutto: Abusi, chiesti 18 anni per Conti

http://apocalisselaica.net/focus/notizie-scelte

Dino Colombo Commentatore certificato 03.02.11 11:33| 
 |
Rispondi al commento

Dopo il fallimento della posta elettronica certificata, annunciato in pompa magna come una rivoluzione epocale, anche l’esordio della certificazione online delle malattie all’Inps si è rivelato a dir poco problematico. I medici hanno denunciato continue interruzioni tecniche e lunghe attese. Con i camici bianchi costretti, in diverse occasioni, a inviare più volte i moduli o ad attendere la notte per collegarsi al sito. (ilfattoquotidiano.it)

Hanno boicottato la banda larga? Questi sono i risultati!!


Stamattina a radio radicale Massimo Bordin, ex direttore ha 'sciorinato' la sua SOLITA rassegna stampa (FILO-NANO...come sempre ma come sempre sottotraccia come una talpa) GUARDANDOSI BENE DAL CITARE I LEGAMI TRA LA FINANZA VATICANA E LA CRICCA DEI SOLITI FURBONI di cui parla oggi Il Fatto Quotidiano.

E questi sarebbero i radicali anticlericali???

Dino Colombo Commentatore certificato 03.02.11 11:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi sto chiedendo da un bel pò :

Era meglio morire democristiani o berlusconiani ?

peppe s., giugliano Commentatore certificato 03.02.11 11:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Si discute tanto(troppo) su cosa sia l'Europa inutile farlo su cosa sia l'Italia: si capisce dal commento di Grillo e dai numerosi commentisul blog.E questo, lo dice un quasi novantenne, non è colpa di Berlusconi, che di certo lo ha aumentato. Già dai tempi quando Craxi rappresentava il paese, davanti alla malvolenza generalizzata contro di noi, come era un uomo robusto, alcuni Italiani gli avevano detto : E mena! e mena! Berlusconi racconta barzellette, non mena, ma tiene alto il ricordo di Casanova, è il vero Latin Lover, mentre l'opposizione, una banda di : mena belin :Detto in ligure corrente, è meno volgare ma sempre una verità lapalissiana.Io vedo l'Italia turrita con una mano immersa nella vaschetta dell'acqua benedetta e nell'altra un crocefisso con legata la bandiera con falce e martello.Avanti popolo. Grillo ha sovente ragione, ma sa anche tergiversare e si limita a dire cose ovvie temporeggiando che altri osino.

Ernest Ameglio, Monaco principato Commentatore certificato 03.02.11 11:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tanto per la cronaca.... guardatevi il discorso di OBAMA al congresso o se preferite questo spezzato tratto da 8 e mezzo.
L'italia resta a guardare.... Obama parla di energie rinnovabili e noi di nucleare, Obama rilancia l'istruzione e noi tagliamo.
Obama dice di spegnere la TV e noi invece la riempiamo con decine di trasmissioni inutili fatte solo di Bunga Bunga, festini, grande fratello e noiosissimi dibattiti politici sul Premier. Cavolo, ma l'Italia ha bisogno d'altro, di idee di innovazione, di progresso. Invece esportiamo ricercatori e cervelloni e sopperiamo alla perdita importando dall'estero, muratori, spacciatori e mignotte.
Ma bastaaaaaa !!!!!!!!!!

luigi a., torino Commentatore certificato 03.02.11 11:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

No, Camillo, il problema dell'anarchia d'impresa (ché a questo tende la dissoluzione dell'art. 41) non sono i pmpini che riguardano la morale privata di ognuno,
ma un sistema economico senza più regole o remore dove sarà possibile fare di tutto: annientare lo statuto dei lavoratori come ha fatto Marchione, inquinare fiumi, impestare l'aria, fare sofisticazioni alimentari, edificare come hanno fatto i criminali amici di Bertolaso.. ogni abominio. E tutto questo dorebbe addirittura essere garantito dalla Costituzione!!??
E'orribile! Berlusconi, con la scusa di una riforma che risolleverebbe l'economia, offre agli imprenditori la libertà di commettere crimini impuniti. Il diavolo compra sostegni offrendo la licenza di commettere crimini indisturbati, trasgredendo la tutela che si deve alla collettività e abbattendo le leggi che lo vietavano.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 03.02.11 11:08| 
 |
Rispondi al commento

Io Amo.
Cimbro anche s'è Mancino, Edu Dumas, Tin(Azzi), ALba ed il suo Kan, Claudia anche s'è Chiesura, Papillo anche se non è Papilla, Silvia la tonta (finta), Margie la ....(dai!), SodAno, Luther anche s'è Blisset for Vatican, Mao, Stalin, Antonio fu Lenin, Kika ex cesco alias Betty Boop o Popp, Alex(ia), il fantasma di Broghammer, Girasole del Louvre, Lily, Lilyana, Pollyanne. Francesco dei Folchi(anche se nun ce devo prova') Fruttarolo( sii Buono, pieta'), un kg di sale, i Fiori, la Peste,e Corna, la WW2, WW3, WW4, NWO, Alain Selvaggio, Daddario, Prestigiacomo, Bindi, Meloni Rotondi, Fini, Bocchino, Il Sosia sputtanatore vergognoso di Grillo, la Gotta, la Botta, la Nonna, Ratzingher, Padre Jorge, Rita Levi Montalcini, Attila, la Scopa, la Befana, la Luxuria di Kim Il Sung, Re Lear e l'Amanda, Amleth, il Letton di Putin, la Lettonia, la Fede di Emilio, Emily, Edison, la LampaDina, il LampaDario, Fiat Lux del fu Duce, la Face del MArtello Morto, la Sera al Porto, i Carrugi, la Lanterna, la Lampara, Mara, Bocchino, i Pompieri, Mme Poumpadur, le Molle, le Mollette, la Mollica, il pane, il Pino, il pelo, i Pazzi, i Razzi, i Lazzi, i Frizzi, i Fichi, l'India, i tombini, le fogne, i ratti, i rotti, Mubarak, i cachi, i ceci, i Silvestri ( anche se Vestri), la vestro, i bistrot, la Postal Market, l'ikea senza un Idea, la mia Dea,la Dia, DIO, ma:

non Amo Berlusconi, non amo Berlusconi,
non Amo Berlusconi, non amo Berlusconi,
non Amo Berlusconi, non amo Berlusconi,
non Amo Berlusconi, non amo Berlusconi,
non Amo Berlusconi, non amo Berlusconi,
non Amo Berlusconi, non amo Berlusconi,
non Amo Berlusconi, non amo Berlusconi,
non Amo Berlusconi, non amo Berlusconi.

Nemmeno se mi Donasse l'Immortalita'.
L'Impunita' è ben poca Cosa.
Anche s'è Cosa Nostra.

enrico w., novara Commentatore certificato 03.02.11 11:06| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

dal Fatto Quotidiano:

Ops, Il Giornale censura le contestazioni di Forza Nuova

A Como ieri il senatore Marcello Dell’Utri è riuscito a presentare i presunti diari di Mussolini solo perché chiuso nella redazione di un giornale presidiata da Polizia, Carabinieri, Guardia di Finanza. Sì, tra le mura del quotidiano diretto da Sallusti (vicedirettore de Il Giornale) c’era un gran silenzio. Ma fuori, per strada, sono arrivati anche giovani di Forza Nuova a contestare Dell’Utri. Fedelmente documentato dall’Ansa e da quasi tutti i quotidiani. QuiComo.it ha pure pubblicato un video. Al grido “Fuori la mafia dallo Stato” hanno “occupato” la strada controllati dalle forze dell’ordine. Eppure il cronista de Il Giornale oggi si dimentica di scriverlo. Sarà forse che quelli di Forza Nuova non sono grillini né agende rosse né del Pd né rossi comunisti?

Dino Colombo Commentatore certificato 03.02.11 11:05| 
 |
Rispondi al commento

Un fabbricante di armi non può presentarsi alle elezioni, ed è logico che ciò non avvenga: dichiarerebbe guerra in continuazione per incrementare le sue vendite.

Chi possiede televisioni e giornali, non può presentarsi alle elezioni, perchè sarebbe fin troppo facile per lui farsi pubblicità ed ottenere consensi.

E' la logica che lo impone.

Ma questa è un'altra storia...

cettina* d., sicilia Commentatore certificato 03.02.11 10:59| 
 |
Rispondi al commento

@@ AnSia NewSSSS:UltimiSSSima da berlusKazz @@


Il pedofilo e pederasta berlusKazz vuole cambiare l'articolo 41 della Costituzione italiana.


Detto art. 41 così recita:
"L'iniziativa economica privata è libera.
Non può svolgersi in contrasto con l'utilità sociale o in modo da recare danno alla sicurezza, alla libertà,alla dignità umana.La legge determina i programmi e i controlli opportuni perché l'attività economica pubblica e privata possa essere indirizzata e coordinata a fini sociali.
#####
In parole più semplici berlusKazz pretende che i pompini che sì fa fare da ragazzine al verde non siano più ritenuti "DANNO ALLA DIGNITA' UMANA".
(((((( L'arcivescovo Fisichella CONCORDA ))))))

Camillo Sesmoulin Commentatore certificato 03.02.11 10:55| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 11)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Noi non siamo cittadini liberi di un paese libero in una Europa delle libertà.
Siamo banderuole inconsce spinte dal vento della propaganda di regime.
Uscire da questa inconscietà e riprendere la libera valutazione e la libera scelta è il nostro compito primario di uomini vivi e dotati di coscienza.
La coscienza non è un ammenicolo di cui siamo dotati alla nascita, come un navigatore incorporato ab origine, è la conquista progressiva di chi si mette con buona volontà a cercare di capire se stesso e a cercare di capire quel che accade nel mondo, un lavoro eterno che ci impegnerà tutta la vita e non si limita all’opposizione al dittatore del giorno, ma non avrà mai fine, perché il male rinasce sempre e la lotta contro il male deve anch’essa rinascere sempre e affinare le sue armi via via che si affinano quelle del nemico.
Noi abbiamo solo due scelte: o arrenderci al male e parteggiare per esso, sostenendolo con pensieri e azioni (ed è la via più facile perché il male si associa spesso col potere), o lottare per il bene in una lotta che non finirà mai e ci garantisce solo sangue e rovina.
Ma per l’uomo che si sente libero dentro non c’è confronto, non c’è errore di scelta, non c’è esitazione.
La libertà è una cosa che ti nasce dentro e o ce l’hai o non ce l’hai e non può confondersi in alcun modo con le lusinghe dei potenti e non può essere comprata o venduta, scambiata o ridotta. E può manifestarsi solo nella lotta per realizzarla fuori di te, e non per te ma per tutti.
In questa realizzazione che è il nostro grande compito primario, le rivoluzioni di egiziani, tunisini, algerini, albanesi iraniani, sudanesi.. ci devono essere di stimolo e di aiuto perché l’uomo giusto non si vive solo per sé ma si identifica col mondo e la loro battaglia è la nostra battaglia.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 03.02.11 10:54| 
 |
Rispondi al commento

Pochi giorni fa Mr. Obama, presidente della più grande potenza economica mondiale, ha parlato al congresso... Se lo ascoltate sembra il programma di Beppe Grillo che però lo aveva stilato nel 2008. Quindi Beppe è tutt'altro che un deficente come la stra maggioranza dei ns politici sostengono. Il punto ora è: perchè nessun politico al governo o all'ooposizione prende spunto dal programma politico di Obama per rilanciare l'Italia ? Si continua solo a parlare di festini !! Ke palle !! Tutti a casa
http://spaziodeberlusconizzato.blogspot.com

luigi a., torino Commentatore certificato 03.02.11 10:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

secondo me l'Europa è una espressione artificiale. Espressione monetaria, economica ma non politica. Figuriamoci se Nazioni con un rilevante passato storico quali il Regno Unito o la Francia rinunciano alla propria sovranità mettendosi alla pari con la Lettonia o la Grecia... Con tutto il rispetto per la Lettonia e la Grecia. // Onde evitare inflazione dovrebbe esserci un rapporto costante tra il famigerato PIL (i beni prodotti in un anno) e la moneta circolante. Il PIL insomma fa da riferimento. Esempio schematico. Se una nazione produce in un anno 100 unità di beni valutati 1000 euro/unità devono circolare 100 mila euro. Se la stessa nazione l'anno successivo produce 80 unità di beni per mantenere la stessa valutazione (1000 euro/unità) devono circolare non più 100 mila euro ma 80 mila altrimenti il rapporto 1000 euro/unità si rompe e ci vorranno 1250 euro per comprare una unità, cioè si ha una inflazione del 25%. Cioè l'euro si svaluta. In sostanza non si può stampare moneta a casaccio altrimenti salta tutto in aria. Chi sia, poi, a stampare la moneta è un altro discorso. Non sono un laureato in Economia ma credo le cose stiano così.

cesare m. Commentatore certificato 03.02.11 10:49| 
 |
Rispondi al commento

Scrive Massimo Fini
“Adesso la tentazione,anzi il progetto,è di pilotare le rivoluzioni tunisina,albanese e egiziana a nostro uso e consumo.Di giocare sulla carne e sulla pelle di chi ha avuto il coraggio, che manca in Italia, di ribellarsi all’ingiustizia,perché torni tutto come prima e quei Paesi restino a fare da servi agli interessi dell’Occidente.Io credo che questa politica imperiale di “gendarmi del mondo” che si sono autonominati tali,non paghi più,nemmeno in termini di realpolitik.Credo che sia venuto finalmente il momento di lasciare agli altri popoli il diritto elementare di autodeterminarsi da sé,secondo la propria storia,le proprie tradizioni,la propria cultura,la propria vocazione e anche i propri interessi.E forse allora scopriremmo che l’evidente ostilità che circonda l’Occidente,in MO,in America Latina,in quel che resta dell’Africa nera,in Asia centrale, in Afghanistan,non è dovuta a motivi ideologici o religiosi,ma alle prepotenze militari,economiche e politiche di cui li facciamo oggetto da secoli. Usando costantemente la pratica dei “due pesi e due misure”.Questo sarebbe anche un modo per spazzar via il radicalismo terrorista,che peraltro è un fenomeno marginale.Dopo gli attentati londinesi di qualche anno fa,il sindaco di Londra, Livingstone,molto amato dai suoi concittadini,li condannò,ma disse anche:“Se il popolo inglese avesse dovuto subire le ingerenze che noi anglosassoni stiamo perpetrando da più di un secolo su arabi e musulmani,credo che io sarei diventato un terrorista britannico”

viviana v., Bologna Commentatore certificato 03.02.11 10:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Barbara Spinelli, passata a Repubblica, non fa sconti a sinistra e fa un nome: D’Alema.

"Concorso di colpa" nel CONFLITTO D'INTERESSI di Berlusconi

Nel suo commento in prima pagina sul quotidiano la Repubblica, uno dei primi se non il primo dopo l’abbandono della Stampa, Barbara Spinelli punta dritto su uno dei principali colpevoli della sopravvivenza politica di Silvio Berlusconi, Massimo D’Alema. Qualcuno (non molti in realtà) aveva già sostenuto questa tesi in passato.

Si tratta di un tema che la sinistra non ama, perché è come parlare di una colpa di famiglia. Purtroppo la connivenza, per ragioni di schieramento, non paga anzi fa male e il prezzo pagato dall’Italia per i silenzi di Repubblica ai tempi della Bicamerale è incalcolabile ma ha un nome, Berlusconi.

L’articolo della Spinelli ha un titolo un po’ catastrofista, come si conviene al giornale di Roberto Saviano, però la conclusione è smagliante.

Dopo avere messo in guardia il Pd rispetto al ruolo subalterno che sembra ormai avere assunto nei confronti di Gianfranco Fini, Spinelli avverte che, se ”è importante un governo di alleanza costituzionale che raggiusti le istituzioni prima del voto”, attenzione però, perché ”un ruolo prioritario è riservato non solo a Fini ma alle opposizioni. Fini farà cadere il Premier ma l’intransigenza sul conflitto d’interessi spetta alla sinistra, nonostante gli ostacoli esistenti nel suo stesso seno”.

Leggete QUI

http://www.cronachelodigiane.net/article-barbara-spinelli-passata-a-repubblica-non-fa-sconti-a-sinistra-e-fa-un-nome-d-alema-concorso-di-colpa-nel-conflitto-di-interessi-di-berlusconi-61264759.html

E QUI, IL GRANDE BEPPE!

http://www.beppegrillo.it/2006/04/telecolpodistato_1.html

maria . Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 03.02.11 10:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I DANNI CHE PUO' CAUSARE L'IPER RELIGIOSITA':

DOPO 8 ANNI DI MATRIMONIO SCOPRONO CHE BISOGNA FARE SESSO PER AVERE FIGLI
Una coppia di coniugi tedeschi si è presentata in una clinica per la fertilità dato che, dopo otto anni di matrimonio, non avevano ancora avuto figli, e non riuscivano a capire perché. Gli esami però non hanno evidenziato alcun problema fisico in nessuno dei due coniugi. Grande è stato lo stupore del medico quando alla domanda “Quanto spesso fate sesso?”, la coppia (36 anni lui, 30 lei) lo ha guardato interrogativa e gli ha chiesto: “cosa intende esattamente?”.

È emerso che la coppia è cresciuta in un ambiente ultra-religioso, e nessuno aveva mai spiegato loro come nascono i bambini. I medici sottolineano: “Non stiamo parlando di persone mentalmente ritardate, ma di persone che dopo anni di matrimonio non erano consapevoli dei requisiti fisici per procreare”.
La coppia è stata messa in cura presso un terapista sessuale. Inoltre la clinica ha avviato una ricerca per scoprire se vi siano altre coppie nelle stesse condizioni.

Dino Colombo Commentatore certificato 03.02.11 10:39| 
 |
Rispondi al commento

Diciamo che l’Europa sui diritti umani calpestati e sulle democrazia tradite finora ci ha marciato. E io dovrei credere alle balle trionfalistiche che ci propinava Prodi? E dovrei credere alla buona fede di Bruxelles, o ai pii intenti di Obama, o alle promesse di Berlusconi? O magari al Vaticano che contro i dittatori non ha mai alzato verbo ed è statao sempre e ovunque la loro prima spalla (Vd anche adesso la CEI con B)?
Diciamo che la famosa Europa delle libertà e dei popoli, finora i popoli li ha calpestati e le uniche libertà che ha garantito sono state quelle dei dittatori, dei magnati, degli speculatori, dei corrotti e dei corruttori che ci garantiscono a loro volta, solo una rapina progressiva di libertà, di diritti, di sicurezza economica, di futuro.
E se noi non impariamo alla svelta ad emanciparci delle balle propinate dalla stampa di regime e non incominciamo a chiederci ad ogni scelta politica o economica “a chi giova?“ alla famosa democrazia non ci arriveremo mai.
E oggi, grazie a Berlusconi e alla pessima Europa e a una più che pessima sinistra che in Italia e in Europa è riuscita a suicidarsi con lotte intestine e falsi bersagli, perdendo di vita il vero nemico: le potenze neoliberiste, e riuscendo persino a mescolarsi con loro (vd D’Alema), la democrazia è diventata più lontana.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 03.02.11 10:36| 
 |
Rispondi al commento

/la Costituzione NON prevede tutto! Altrimenti avrebbe previsto il conflitto d'interessi, il trasformismo, l'ingessatura della giustizia ecc.!
Cettina tu leggi la costituzione così com'è, nella suo aspetto formale, il quale già contiene elementi a favore della mia tesi!/

Ghost, il 3 febbraio alle ore 8,38.

***

Il conflitto di interessi.

In Italia il problema si è presentato in forme di una certa rilevanza in particolare da quando Silvio Berlusconi prese parte alla campagna elettorale del 1994 per coprire la carica di Presidente del Consiglio dei ministri (carica ricoperta successivamente anche dal 2001 al 2006 e dal 2008). Il conflitto era in questo caso rappresentato dalla titolarità contemporanea di funzioni pubbliche, del gruppo televisivo Mediaset, e di altre proprietà sulle quali vi sarebbe stata possibilità di legiferazione (settore assicurativo, sportivo, edile, editoriale, ecc.). Per alcuni opinionisti, inoltre, tale conflitto sarebbe motivo d'ineleggibilità e di incompatibilità di cariche in base alle legge italiana sulle concessioni pubbliche.

La Costituzione italiana, secondo gli artt. 65 e 66, obbliga il Parlamento a valutare l’eleggibilità dei suoi membri in base alla legge ordinaria. L’art. 10 del DPR 361/1957 recita: «Non sono eleggibili [...] coloro che in proprio o in qualità di rappresentanti legali di società o di imprese private risultino vincolati con lo Stato per contratti di opere o di somministrazioni, oppure per concessioni o autorizzazioni amministrative di notevole entità economica, che importino l'obbligo di adempimenti specifici, l'osservanza di norme generali o particolari protettive del pubblico interesse, alle quali la concessione o la autorizzazione è sottoposta».

La Costituzione, pensata e scritta da "UOMINI PROBI", prevede anche questo problema, sono gli "uomini improbi" che non ne tengono conto per favorire i loro interessi personali.

Leggetela, è interessante!

cettina* d., sicilia Commentatore certificato 03.02.11 10:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma chi la fa la politica estera dell’UE? Noi, forse? Leviamocelo dalla testa! E' la solita percentuale del 2% di magnati sulle cui voglie è stata costruita l’Europa.
Come si è comportata l’ipocrita Europa con l’Iran? Prima ha sostenuto lo scià, edulcorando il suo dispotismo con le favole per il popolino su Soraya, e nascondendo le abiezioni della sua polizia che era la più famigerata del Medio Oriente, e l’enorme miseria del paese per cui lo Scià no faceva nulla, mentre noi della Persia sapevamo solo quello che raccontavano le favole dei rotocalchi, altro strumento disinformativo delle masse.
Poi con la rivoluzione è arrivato Komeini, e l’Europa, per paura di perdere i vantaggi dei suoi magnati, di quel 2%, è riuscita a farlo passare per ‘comunista’! Figuriamoci: un ajatollah comunista! E siccome non era un neoliberista fu descritto come un diavolo e gli venne contrapposto un altro criminale, Saddham, santificato dalle potenze occidentali, con gli americani che gli offrivano le chiavi delle città e costruivano per lui documentari apologetici quanto falsi (li ho visto su sky! Da vomitare!).
Lo stesso è stato fatto con Mubarak.
E cosa ha fato lo sceriffo del mondo? Il portatore delle libertà? Balle!
E quando mai l’UE ci ha mostrato le brutture della dittatura egiziana? Eppure il popolo egiziano soffriva sotto il suo strapotere, nepotismo assolutismo, corruzione, brutalità, torture...Ma noi italiani di Berlusconi cosa abbiamo fatto? Abbiamo fortemente aiutato l’UE a prendere i nemici di Mubarak e li abbiano consegnati alle carceri delle torture egiziane (vedi Abu Omar torturato al Cairo) e tutto questo con l’avvallo della CIA.
Quanto MLD sono stati dagli USA a questi tiranni per farli armare fino ai denti, per sostenere il loro potere sanguinario, per oppriemre i loro popoli?
E ora Obama vuol apparire come un protettore degli egiziani?!!! Scusatemi ma è difficile da credere!
E allora.. i diritti umani? La democrazia? Il bene dei popoli? Balle!

viviana v., Bologna Commentatore certificato 03.02.11 10:26| 
 |
Rispondi al commento

Cari Grilli, ciao a tutti. Alba ci ricorda che dobbiamo STUDIARE o ristudiare l'ordinamento della UE e le sostanziali distinzioni tra Parlamento, Commissione e Consiglio dei ministri, più tutte le nuove competenze che sono intervenute.

Vorrei limitarmi però ad un discorso hic et nunc, ossia al fatto che nel pur inutile ma profumatamente pagato Parlamento europeo siedano i noti figuri, almeno per quanto ci riguarda. Oltre agli scienziati ricordati da BeppeGrillo (Albertini Mastella Occhetto) ci sono Borghezio d'Alema Speroni Zanicchi, più tutta una serie di creature, che starebbero meglio IMPAGLIATE in un Museo di Storia naturale, dove si potrebbero esporre con TARGHE che descrivano i loro comportamenti elementari (non ne hanno altri). Tra i quali comportamenti c'è naturalmente l'assenteismo dall'aula, nella quale peraltro non hanno NULLA da dire, E COME POTREBBERO?

IO NON SPERO CHE SI DIANO PIU' POTERI a quel Parlamento, dove sono rappresentata da avventurieri, pregiudicati, analfabeti e cretini, tutti assenteisti.
Anzi, mi auguro che gli vengano TOLTI i pochi piccoli poteri che ha, dato che non riesco a fare una selezione in questo paese, e che non sono capace di togliere le creature dalle cospicue poltrone che occupano.

Nelle condizioni in cui noi partecipiamo all'Europa, FORSE E' BENE che l'Unione sia autoritaria e che ci faccia pagare multe su multe:
se ci imponesse comportamenti fiscali corretti (verso maggiore equità e minore evasione) sarebbe più brava di noi,
se ci costringesse alla buona amministrazione e all'onestà nel servizio pubblico sarebbe sempre meglio di quel che noi abbiamo saputo fare finora.

Non vi pare?
Esempio: ieri sera Bersani che protesta: "no, la patrimoniale no, noi non l'abbiamo mai detto!"
SEMPRE IN DIFESA MAI ALL'ATTACCO, non ha nessuno che gli dica come si fa?
Non poteva dire: "che Berlusconi paghi le tasse che deve allo Stato, sono 5 manovre finanziarie, invece di discorrere"?
E' patetico, no?

EUSTON

p. ., firenze Commentatore certificato 03.02.11 10:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E ora questa Europa, che a parole è tanto democratica e che sulla democrazia ha suonato tanti pifferi e tromboni, guarda con imbarazzo e fastidio le rivoluzioni popolari di Egitto, Tunisia, Albania.. che stanno dilagando in Siria, nello Yemen, in Sudan… e i capi europei celano a stento il timore che si sveli la grande ipocrisia, quella per cui si sono presentati al mondo come gli eroi di ideali democratici, portatori di una presunta superiorità morale, tanto da nascondere le loro guerre imperialistiche sotto la menzogna dell’esportazione dei democrazia, col simulacro del terrorismo di Al Qaeda, che tanto bene ha fatto a usurpatori e predatori, e, adesso che i fatti li chiamano a dare prova della loro decantata democrazia, sostenendo le masse in rivolta contro despoti intollerabili, vacillano, ospitano i despoti stessi, non riescono a fare emergere una volontà estera europea che sia di aiuto o di tutela ai popoli che tentano di liberarsi, si dimostrano ancora una volta nei fatti amici del capitale e non delle masse.
In fondo a questa Europa stavano meglio i dittatori,in fondo questa Europa ha sempre preferito le dittature infami che si poteva esecrare a parole mentre servivano agli affari.
E sulla scia di questa preferenza troviamo molti politici italiani, da Andreotti che arrivava a dire che era meglio che le Germanie restassero due, a Craxi amico della Tunisia, a Bossi che consultava il presidente bulgaro e era amico di Haider, fino a B alleato di Putin, Gheddafi e grande estimatore di Lukashenko e soggetti come Topolanek
E la stessa Europa ambigua e rinnegatrice dei suoi stessi proclami, è quella che nel 1991 tradì le elezioni libere algerine dopo 30 anni di dittatura sanguinaria e aiutò i generali a far fuori chi le aveva vinti, il Fis, o fronte islamico della salvezza, che aveva avuto il 75% dei consensi, con le successive migliaia di arresti e lo stroncamento del processo democratico.
E ora? Faranno lo stesso con le rivoluzioni egiziana e tunisina?

viviana v., Bologna Commentatore certificato 03.02.11 10:11| 
 |
Rispondi al commento

“LA SVENTRATA”

Caduca
suburbe emaciata nel ciano
accovacciata
in lunghe dita di metallo
atrofizzate al cielo
razziata in macerie
sciacallata
le superstiti vesti
a sorte.
Morente
con un buco largo
all’altezza del cuore
e qualche essere
barcollante
che vaga
rasente
sperando la notte…
che se lo porti via.


Che dite: non siamo messi un po' così?

e. b.

Ermanno Bartoli (barlow), Reggio Emilia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 03.02.11 09:53| 
 |
Rispondi al commento

I poveri del mondo ringraziano: il viaggio del Papa pagato con i soldi degli aiuti

3 febbraio 2011 - Un’inchiesta parlamentare inglese rivela che parti del bilancio destinato al terzo mondo sarebbero stato stornate per la visita papale nel Regno Unito.
Alla faccia della Chiesa dei poveri. Avevano fatto un certo scalpore, al tempo della visita pastorale di Benedetto XVI, la polemica sui costi dell’evento. Ed ora si scopre, grazie ad un’inchiesta privatissima del Parlamento inglese, che parte dei fondi che il governo di sua maestà ha utilizzato per finanziare la visita provenivano dal bilancio del DFID, il dipartimento inglese degli aiuti al terzo mondo.
10 MILIONI DI STERLINE – Non è la prima volta che si sono sollevati dubbi sull’immensa mole di sterline che il tesoro di Sua Maestà ha destinato alla visita papale. Stime parlano di 10 milioni di sterline complessive di stanziamento, e notizie avevano già evidenziato come la provenienza di tali fondi fosse tutt’altro che libera.
La visita in Gran Bretagna del Papa è costata 10 milioni di sterline(...)

da http://apocalisselaica.net/focus/notizie-scelte/i-poveri-del-mondo-ringraziano-il-viaggio-del-papa-pagato-con-i-soldi-degli-aiuti

....

Perchè quando è andato in Sicilia la 'gita' l'ha pagata la Regione Sicilia?? (2 milioni e mezzo di euro!)che da sempre piange per gli scarsi fondi al punto di stare tagliando tutto il tagliabile persino nella Sanità???

Dino Colombo Commentatore certificato 03.02.11 09:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Famiglia Cristiana: “Paese spaccato. Una crisi di natura personale, causata dal premier”

“La spaccatura attuale del Paese non è di natura politica in senso tradizionale, ma del tutto personale, e ruota intorno alla figura del premier, Silvio Berlusconi”. Dopo le critiche espresse nelle scorse settimane, il settimanale cattolico Famiglia Cristiana ribadisce chiaramente il suo punto di vista in un editoriale che sarà pubblicato sul numero in edicola da domani e anticipato sul sito internet del settimanale. “Dal 1946 a oggi – sottolinea ancora l’editoriale – non si è mai vista una crisi simile”.
(ilFQ)

***

Che anche il settimanale di ispirazione cattolica prenda posizione è un buon sintomo.

cettina* d., sicilia Commentatore certificato 03.02.11 09:50| 
 |
Rispondi al commento

Siamo STREMATI.

La situazione è grave e pesante;vedere il PdC in preda ad un delirio dal quale non può uscire nonostante "sua bassezza" cerchi di riproporsi con un vestito "riciclato",per coprire le sue NUDITA' ed andare avanti.Pensa:-"Il tempo stempera e cancella le indegnità in cui è sommerso e di ha sommersi"
Ma noi non ne possiamo più:chiunque si sarebbe dimesso.
Vedere coloro che lo sostengono con motivazioni inverosimili che insultano la nostra intelligenza fa ancora più male:ci si domanda a quale livello di degrado morale e di prostituzione delle menti sono arrivati.
La loro tracontanza che viene messa in atto è sintomo di un potere immenso che lui stesso si è attribuito e che rivendica quotidianamente,ma che in realtà la Costituzione non prevede:siamo PRIGIONIERI di un omuncolo malato di protagonismo per il ruolo che occupa,ma che sta calpestando vanificando e disprezzando tutta la classe politica.
Ma che ci stanno a fare in Parlamento alle dipendenze di un SATRAPO che ha costruito un'immagine di sè al di fuori di ogni regola,al di fuori delle leggi,e ne rivendica il diritto"in nome del popolo",ben sapendo che vìola e calpesta la Costituzione?
E' una sofferenza quotidiana quella alla quale ci stanno sottoponendo,in nome di una Classe di OLIGARCHI che si legittima con la prepotenza di RESTARE lì,sapendo che la situazione nel paese Italia è in disfacimento.
Basta! Fermatevi,ammutinatevi e qualcosa accadrà.
Ora sta escogitando un rimpasto alla settimana,una sceneggiata di nomine-pare che siano 11!-un po' per volta,perchè ha paura di farlo in blocco-cosa che Napolitano non gli consentirebbe se non con le dimissioni.
Sono éscamotage per una sopravvivenza misera e snervante.
Tifiamo tutti per la"Richiesta di giudizio immediato"al più presto";ma è sempre uno STRESS per un'attesa di un cambiamento che coinvolga persone serie e non gente INDEGNA come i suoi COOPTATI e sodali.
La smettano di esaudire i suoi dictat e le sue bizzarre esternazioni.

BASTA

maria . Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 03.02.11 09:43| 
 |
Rispondi al commento

L’attuale crisi economico-finanziaria dovrebbe dimostrare il fallimento del modello neoliberista.Ma se questo non avviene,se nessuna delle grandi forze europee si preoccupa minimamente di modificare le perversioni del sistema bancario,borsistico ed economico,se invece di aprire a riforme che consolidino i diritti del lavoro e rafforzino i diritti civili, si marcia nel senso di un progressivo rafforzamento proprio di quegli strumenti con cui la crisi si è aperta,allora vuol dire che la crisi stessa è stata voluta dall’Europa all’interno di un piano mondiale di poteri neoliberisti per liberarsi delle pastoie che ancora moderano l’avidità senza fine,il lucro come potere massimo,lo sfruttamento del proletariato,il dispotismo dell’interesse di pochi sui diritti di molti,la negazione stessa dei principi fondamentali della democrazia
Da questo punto di vista come da ogni punto di vista, l'UE si presenta come un grandissimo fallimento, un imbroglio di poteri forti a danno delle masse, che si maschera dietro qualche labile pretesto sociale mentre,in realtà, si dimostra volutamente negativa a migliorare economia,benessere,futuro e valori sociali delle masse, per perseguire piuttosto l’arricchimento sconfinato, il potere senza limiti e lo sfruttamento del pianeta da parte di pochi. Un disegno oligarchico, dunque, e non certo di democrazia allargata, che alla fine, per saziare le gole profonde di magnati come Berlusconi ci porterà alla rovina totale distruggendo il mondo sia nella sua sopravvivenza materiale che nelle sue speranze morali
Basterebbe guardare al modo con cui questa Europa ha sempre protetto despoti come Mubarak, Musharraf,i generali algerini,Sali Berisha,Alì Zardari, o il re Abdullah.. e mai l'Europa ha protetto i popoli che lottavano per la loro emancipazione, per cui ha perfino negato i diritti democratici di chi aveva vinto regolari elezioni per appoggiare ora e sempre il potere dei tiranni.
Il distacco della retorica dai fatti non potrebbe essere più grande

viviana v., Bologna Commentatore certificato 03.02.11 09:43| 
 |
Rispondi al commento

Abbiamo tutti avuto la conferma che se truffi 100 euro o evadi il fisco per 1000 euro, ti arrivano certe mazzate di natura legal-penalistica che ti lasciano il segno per anni, tra processi e attesa per sentenza. E magari se non hai i soldi per pagare finisci pure in galera.
CALISTO TANZI NO!
Lui ha truffato decine e decine di milioni di euro e migliaia e migliaia di persone che hanno perso i risparmi di una vita.
Ma la Cassazione stabilisce che non vi sono i presupposti perche' vada in galera. Un po' per l'eta' (73 anni) un po' per le condizioni di salute (manco se fosse un girone dell'inferno dantesco, sappiamo bene che per gente come Tanzi c'e' la celletta singola, buoni e abbondanti pasti e passeggiate all'aria aperta).
Quindi, non per istigare alla illegalita', pero' se devo dare un consiglio a tutti gli ultra settantenni fatevi il "colpo" plurimilionario (mi raccomando) e poi fatevi certificare di non essere tanto in salute. Una dichiarazione di qualche altro specialista che vi indichi come incompatibili all'ambiente carcerario sarebbe il massimo.
Quando entrate in un'aula di Tribunale la prima cosa che salta agli occhi e' un'enorme bugia scritta per lo piu' sui muri, appena sopra la testa del giudice, a caratteri cubitali. " La Legge e' uguale per tutti". Personalmente e per onestà intellettuale io dopo il "per" aggingerei un "quasi".

ciro c., quinto di treviso Commentatore certificato 03.02.11 09:34| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 12)
 |
Rispondi al commento

se nel programma del m5s c'e' l'uscita dall'ero (e non e' una ganassata di un singolo , ma lo si dica chiaro) non ci sto assolutamente. Io giro il mondo per lavoro e con gli euro in tasca vengo accettato ovunque , quando c'era la lira non la voleva nessuno . ad ogni cambio di governo la lira veniva svalutata e nessuno estero voleva tenere nel cassetto una valuta che in un giorno perdeva anche il 20% del suo valore. a noi ci ha salvato l'euro , sono solo i legaioli che nel loro nanocervello pensano che il mondo finisca nella padania , prima dell'europa , per muovermi avevo bisogno di visti , passaporto . Adesso mi posso muovere in un territorio grande come gli stati uniti senza documenti e in quasi tutto il mondo senza visti. la crescita intellettuale e culturale e' data dal confronto con altre culture e solo i legaioli coglioni sanno di non avere niente da offrire e si vogliono chiudere nella padania. la tutela dei dialetti : tutte stronzate , insegnate l'inglese decentemente nelle scuole e non con quelle macchiette di insegnanti che sembrano la parodia di montesano . l'italia si salva peche' e' in europa e l'europa pone dei limiti alle stronzate italiche : i finanziamenti alla fiat e all'alitalia , i cartelli tra banche (ci sono lo stesso) ecc. noi dovremmo chiedere l'annessione ad un'altra nazione altro che festeggiare i 150 anni dell'unita' . il catasto a milano ce l'hanno dato gli austriaci e al sud in molti posti non c'e' un piano regolatore. grazie europa !!! angelo

angelo mora 03.02.11 09:33| 
 |
Rispondi al commento

@ Ghost, Cimbro e Giorgio:

Inoltre, l’art. 88 Cost. disciplina il potere di scioglimento delle Camere:

“Il Presidente della Repubblica può, sentiti i loro Presidenti, sciogliere le Camere o
anche una sola di esse.

Il potere di scioglimento delle Camere incontra alcuni limiti esplicitamente previsti dalla
Costituzione. In primo luogo, l’art. 88 Cost. prevede che prima di procedere allo
scioglimento delle Camere il Presidente della Repubblica debba consultare i Presidenti delle
due Camere. Trattasi in tal caso di un parere obbligatorio, perché deve essere
necessariamente richiesto, ma non vincolante, in quanto il Presidente della Repubblica può
decidere in maniera difforme dalle indicazioni dei Presidenti delle Camere.

Tuttavia, il passaggio dal sistema elettorale
proporzionale a quello prevalentemente maggioritario, dovrebbe rendere meno frequente
quest’ultima soluzione, che pure si è verificata nelle due scorse legislature sotto la
presidenza Scalfaro prima (formazione dei Governi Dini nel 1996, D’Alema I nel 1998 e
D’alema II nel 1999) e Ciampi dopo (formazione del Governo Amato II nel 2000).
Infatti, la modifica del sistema elettorale ha avuto importanti effetti sulla forma di governo,
avendo determinato una più immediata partecipazione del corpo elettorale alle scelte sulla formazione dei Governi, attraverso le figure dei leader politici posti a capo delle due
maggiori coalizioni partitiche, a cui è corrisposto un notevole affievolimento del ruolo
politico del Capo dello Stato.

***

Questa volta il link non ve lo mando, non rischio di farvelo cancellare.

Vi saluto, saccentoni!

cettina* d., sicilia Commentatore certificato 03.02.11 09:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Finché avremo l’Europa delle banche e non dei popoli, l’Europa delle multinazionali e non dei lavoratori, l’ Europa di un neoliberismo che rifiuta di mettere freni e leggi a se stesso e non di una socialdemocrazia che guarda al bene dei cittadini, sarà inutile versare la melassa di una retorica autoleogiativa e inconcludente che mostra, nei fatti, un crescente grado di disoccupazione, un impoverimento progressivo sia nella sopravvivenza che nella tutela dei diritti, una chiusura delle possibilità di futuro dei nostri figli di fronte a una globalizzazione economica dai cui rischi l’UE non ci protegge mentre protegge benissimo solo le grandi imprese che de localizzano o le multinazionali che vorrebbero solo globalizzare il mono degli sfruttati senza diritti.
Di fronte all’abisso invalicabile che c’è tra l’Europa delle promesse e quelle dei fatti, non abbiamo altra possibilità che negare il voto alle forze liberiste più spietate del nostro paese che in Berlusconi trovano il loro capo e che si appoggiamo al crimine organizzato e anche a quella sx che ha rinnegato se stessa e quei diritti del lavoro e civili per cui tanti uomini hanno dato la vita, uomini che oggi vengono traditi e dimenticati in nome di un patto scellerato col neoliberismo e il crimine comune di fronte a cui non ci restano occhi per piangere.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 03.02.11 09:24| 
 |
Rispondi al commento

risposta per davide mancori: perche' sono sparite le auto dei poveri che non hanno piu' soldi per pagare la benzina. le auto dei ricchi sono sempre esistite solo che su 100 auto 90 erano dei poveri , adesso sono (la butto li) 50 e quindi emergono di piu'. e' la dimostrazione che i ricchi non vengono toccati dalla crisi. ho un amico che ha un distributore di benzina e mi dice che le vendite sono calate del 40% in un anno. angelo

angelo mora 03.02.11 09:11| 
 |
Rispondi al commento

Alcuni testimoni assicurano che alle serate del premier c’erano solo karaoke e Coca-cola. Come a tutte le feste di bambine
www.spinoza.it  

al casula, cagliari Commentatore certificato 03.02.11 09:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'Europa ha un suo leader..Herman Van Rampuj ... non lo conoscete ? Provate a cercare tra la massoneria o club Bilderberg ... Il progetto Europeo no è per gli europei quali persone ma per un progetto massone di controllo dell'economia e delle masse. La BCE è fatte dalle banche private e controlla il potere politico allargando e stringendo i cordoni della borsa . L'Europa non c'è e nessuno l'ha mai voluta. Ipochi leader, l'utimo a dover accettare il brodo della costituzione Europea, trattato di lisbona, è stato il ceco V. Klaus . Ha resistito fino all'ultimo poi ha mollato. Dopo il grande progetto comunista con milioni di morti assassinati adesso facciamo l'europa delle banche .Con milioni di poveracci . A capo della BCE c'e quel soggettone di Trichet che era capo del credit Lyonnes ... Banca fallita (corigetemi se sbalio ). A proposito della carriera dei falliti. Le politiche dell'immigrazione Europea sono sotto gli occhi di tutti. I soviet facevano lo stesso .. sradicare e miscelare per perdere l'identità . Per finire, un paragone nella stessa Europa dei 27 ci sono impiegati e operai che guadagnano netti al mese 200 euro e altri 2000 . Mov 5 stelle un altro obiettivo VIA DALL'EURO battiamo moneta per conto nostro e la banca d'Italia sia dello stato non di 5 banche private.L'Italia ha la riserva di oro piu grande del mondo. Se non la portano via con gli elicotteri..

bibo bibo 03.02.11 09:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Lo scopo del crimine,sia esso l’impunibile Tanzi o l’improcessabile Berlusconi, l’imprenditore cinico e disonesto Impregilo, il bieco costruttore Anemone amico di Bertolaso,o l’investitore mafioso Bontade è quello di un'azione ‘affrancata’ dai doveri di legge e dalle pene,un’azione sfrenata e assoluta,è la vittoria dell’ANOMIA,assenza di leggi interiori cioè morali,ed esteriori cioè poste dallo Stato,così da abolire sia la pena che consegue al reato che il rimorso che succede alla colpa,in un rovesciamento dei valori,per cui il male prevale impunito e si fa le sue leggi e il suo Stato,e l’occupazione del potere da parte del crimine procede di pari passo con la distruzione crescente delle leggi sociali e collettive per lasciare libero campo all’azione efferata impunita e dispotica.
Non è questo che B fa da sempre? E dietro a lui non c’è tutto un sistema spietato che è lo stesso neoliberismo europeo a fargli da sponda?
La riforma dell’art. 41 si affianca alle mire di un Marchionne, sostenuto vilmente da traditori come Bonanni e Angeletti, ma rientra nel quadro neoliberista e feroce di quell’Europa che tentò più volte di introdurre la direttiva BOLKENSTEIN, per cui un imprenditore poteva porre la sua sede sociale nello Stato europeo dove il lavoro era meno protetto e applicare anche all’interno della sua Nazione quelle condizioni di lavoro peggiorative in deroga ai diritti localmente riconosciuti. Con la riforma dell’art. 41 non si tenta di nuovo di fare questo?
Posso dire che di fronte a questo tentativo di distruggere i diritti del lavoro,la reazione dell’attuale csx fu inesistente? E che, sotto Prodi,nessun Italiano sentì mai parlare di quanto si stava fraudolentemente tramando in UE? Posso dire che la difesa che Prodi ha sempre fatto dell'UE si basava su una retorica ipocrita e negatrice del golpe neoliberista a danno dei lavoratori? E che anche allora il comportamento della cosiddetta sx(anche quella estrema),fatta eccezione della CGIL fu elusivo,complice e vile?

viviana v., Bologna Commentatore certificato 03.02.11 08:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

in attesa che san nano da arcore, se sta sinistra della minchia lo lascia finalmente lavorare in pace, porti gli italiani finalmente alla ricchezza, che il buon cavaliere ha promesso da vent'anni, ma non è riuscito a fare a causa dei megistrati rossi pagati dal kgb che lo continuano incostituzionalmente ad intercettare durante le messe a casa sua auguro a tutti

BUONGIORNO SFIGATO POPOLO!

vorrei cominciar la giornatat bene, quindi il mio più sincero vaffanculo a minzolingua!

il Mandi Commentatore certificato 03.02.11 08:27| 
 |
Rispondi al commento

Già 10 anni fa il sociologo francese Alain Tourain scriveva dell’insostenibilità del capitalismo e del fallimento del modello neoliberista che avrebbe distrutto il pianeta, sfrenando solo le forze del lucro,dell’avidità e del potere.La crisi economica attuale è uno dei mezzi perversi che il neoliberismo ha usato proditoriamente per avanzare in modo ancor più micidiale distruggendo 2 secoli di lotte sociali. Le forze capitaliste si sono rivelate virulente sia nella spietata Europa delle banche,delle Borse suicide,delle multinazionali,degli speculatori e dei massacratori dei diritti del lavoro,che in questa Italia dove B è arrivato alla spallata finale del potere e tenta le imprese come 17 anni fa con la proposta iniqua di riformare l’art. 41 della Costituzione
“L'iniziativa economica privata è libera.Non può svolgersi in contrasto con l'utilità sociale o in modo da recare danno alla sicurezza,alla libertà, alla dignità umana.La legge determina i programmi e i controlli opportuni perché l'attività economica pubblica e privata possa essere indirizzata e coordinata a fini sociali”
Sembrerebbe innocuo e moderato ma toglierlo darebbe alle imprese un potere ancora più anarchico, più spietato,più libero di attuare ogni tipo di profitto senza nemmeno la remora del danno sociale,del “danno alla sicurezza, alla libertà e alla dignità umana”. E’ la ferocia del sistema Marchionne che entra nel gangli dello Stato.Questo azzeramento di qualsiasi tipo di dovere per le imprese è il passo in più che il diavolo offre all’avidità e all’egoismo più sfrenati,un passo in più su quella linea di affrancazione da lacci e lacciuoli con cui il Male tenta l’essere umano su una strada di delirio verso la perversione 'sine lege'
Per trattenere il potere B offre due vie:la defiscalizzazione del Mezzogiorno,che porterebbe al tracollo le casse dello Stato,offrendo una iniquità in più alle mafie del Sud,e la riforma dell’art. 41 che offrirebbe una iniquità in più alle imprese del Nord.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 03.02.11 08:25| 
 |
Rispondi al commento

Ti sbagli, Ghost, il Presidente della Repubblica può sciogliere le camere senza dare alcuna spiegazione, l'unico obbligo che gli viene richiesto è quello di consultare i due presidenti.
La consultazione può anche risultare ininfluente.

cettina* d., sicilia

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

Quando, il Presidente della Repubblica può sciogliere le camere o deporre il PdC?

L'art 88 che regola lo scioglimento della camere enuncia, senza imporre limiti alla discrezionalità del PdR sui casi in cui agire "Il Presidente della Repubblica può, sentiti i loro Presidenti, sciogliere le Camere o anche una sola di esse. Non può esercitare tale facoltà negli ultimi sei mesi del suo mandato, salvo che essi coincidano in tutto o in parte con gli ultimi sei mesi della legislatura." Nel resto della Costituzione, che ho velocemente riletto, non si fa cenno a limiti imposti alla discrezionalità. Alcuni però, ritengono che le limitazioni del PdR provengano dal fatto che tutti i suoi atti devono essere controfirmati (art89). Ma la dottrina politica, è propensa a credere che tale controfirma sia un atto dovuto. Dunque ho concluso che, in assenza di limitazioni alla discrezionalità, considerato che la controfirma all'atto del PdR dovrebbe essere un atto dovuto...il PdR può sciogliere le camere o deporre il PdC in carica a sua discrezionalità in caso di mancata fiducia, opportunità politica, rischi per la Repubblica. A conferma di questa mia tesi ho trovato, sul sito dell'associazione italiana costituzionalisti, questo parere:

L’idea che il Presidente della Repubblica abbia il potere di nominare il Presidente del Consiglio e i ministri, ma non di revocarli, è alquanto paradossale. Sarebbe come dire che il Parlamento, pur avendo il potere di legiferare, non abbia però il potere di abrogare leggi ormai in vigore.

segue

Giorgio . Commentatore certificato 03.02.11 08:15| 
 |
Rispondi al commento

Nessuno osa sostenere questa seconda tesi, ma stranamente tutti – in ossequio alla “teoria generale” del governo parlamentare – paiono convenire sulla prima. Non esiste (la costituzione non richiede) un rapporto fiduciario tra Presidente della Repubblica e Governo, si dice. Se ne trae la conseguenza che il voto parlamentare di fiducia ha il magico potere di santificare il Governo e di renderlo irrevocabile, fino a che la fiducia non venga meno. Non ci si avvede, forse, che questo modo di vedere implica che il voto di fiducia abbia altresì l’effetto di sospendere – di estinguere, seppure temporaneamente – il potere di nomina del Presidente. Ora, che la costituzione non richieda un rapporto fiduciario tra Presidente della Repubblica e Presidente del Consiglio è, a ben vedere, una tesi equivoca, resa possibile dal duplice significato (ordinario e tecnico, o semi-tecnico) del vocabolo “fiducia”. La verità è che la costituzione esige che il Governo goda, per così dire, di una duplice “legittimazione”, presidenziale e parlamentare, che si compie in due distinti atti giuridici. Il primo (cronologicamente primo) atto di legittimazione si chiama “nomina”, e spetta al Presidente della Repubblica; il secondo atto di legittimazione (cronologicamente successivo) si chiama “(voto di) fiducia”, e spetta alle Camere. Entrambi gli atti sono disgiuntamente necessari alla legittimazione del Governo. E non vi sono in costituzione basi testuali per sostenere che il voto di fiducia abbia una qualche preminenza assiologica sulla nomina: una misteriosa virtù consacratoria, di cui la nomina sarebbe priva. D’altra parte, in assenza di norme positive in tal senso, non si vede come il potere di nomina possa essere sospeso o temporaneamente sterilizzato. Come il potere di fare leggi implica il potere di abrogare leggi preesistenti, così il potere di nomina implica il potere di revoca. (Beninteso: quando non vi siano norme positive in senso contrario;

segue

Giorgio . Commentatore certificato 03.02.11 08:14| 
 |
Rispondi al commento

norme siffatte, ad esempio, vi sono in riferimento ai giudici costituzionali, che il Presidente della Repubblica può nominare, e non revocare, ma non vi sono affatto in riferimento al Governo.) La ragione è semplice. La competenza legislativa, ove non circoscritta da norme costituzionali, include il potere di approvare leggi in conflitto con leggi previgenti; e questo potere sarebbe vanificato, ove le nuove leggi non avessero l’effetto di abrogare le precedenti. Allo stesso modo, il potere di nominare il Presidente del Consiglio include il potere di nominare un Presidente del Consiglio nuovo, diverso dal precedente; e questo potere sarebbe vanificato, ove il Presidente del Consiglio precedente non fosse, con ciò stesso, revocato. In altre parole, nulla vieta al Presidente della Repubblica, pur con un Governo in carica cui le Camere abbiano votato la fiducia, di nominare un nuovo Presidente del Consiglio, revocando il precedente. (Del resto, facciamo ancora un’ipotesi di scuola: poniamo che il Presidente del Consiglio in carica venga condannato da un tribunale della Repubblica per un qual
qualsivoglia reato, foss’anche bagatellare, e che tuttavia non intenda rassegnare le dimissioni. È mai pensabile che il Presidente della Repubblica non possa legittimamente rimuoverlo e sostituirlo?)
Che poi il Presidente della Repubblica non possa – “su proposta” (ossia con l’assenso e la conseguente controfirma) del Presidente del Consiglio – rimuovere e sostituire un ministro in carica (quando non sia stato sfiduciato) – tesi molto diffusa nella stampa quotidiana – è una semplice sciocchezza che non vale la pena confutare. Malgrado le “conferme” della prassi. "


@cettina
Tu di diritto costituzionale non sai un'emerita cippa!

Smettila di darti continuamente delle arie!
Sei semplicemente disgustosa con questo tuo modo di essere sempre così "saccentona".

Questa è la legge e leggitela bene (se ne sei capace)!

Non essere sempre così arrogante!

Giorgio . Commentatore certificato 03.02.11 08:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Intenzioni di voto : 42 % astenuti
Votanti 58 %
di questi circa il 30% voterebbe Berlusconi il Sultano ridens. Cioè il 17,4% degli italiani in età dai 18 anni in su.
Il famoso popolo delle libertà.... perdute.

cesare beccaria Commentatore certificato 03.02.11 08:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beh, l'Italia è 150 anni che cerca un perché, ma il "rompete le righe" non è mai arrivato. Io però penso che il Parlamento Europeo sia più importante di quello nazionale e che un'Europa dei cittadini, non dei banchieri, sarebbe un passo storico verso un futuro di pace.

Vittorio Bertola
Portavoce (candidato sindaco), Movimento 5 Stelle Torino

Vittorio Bertola, Torino Commentatore certificato 03.02.11 08:02| 
 |
Rispondi al commento

Gran parte della colpa del fallimento del europeo è da imputare alla Francia. I francesi, schiavi della loro "grandeur" non hanno voluto che il governo europeo fosse superiore alla sovranità nazionale dei singoli stati. Tutti gli altri sonostati bene o male d'accordo. Risultato l'Europa esiste solo geograficamente. Il parlamento europeo avrebbe dovuto avere poteri più forti prima dell'allargamento, ora siamo un branco di lupi senza capobranco. Ognuno fa i suoi interessi e ha diritto di veto. L'unità europea era un sogno meraviglioso si è trasformata in un inutile contenitore che ci fa spendere soldi inutilmente. (lo sapete che per colpa dei francesi la CE ha due sedi e quindi doppi costi di gestione?)

matteo Ghiazza 03.02.11 07:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Oggi i leghisti votano il famoso federalismo

VEDRETE PAGHEREMO DUE VOLTE LE TASSE

UNO AL FEUDO DEI LEGAIOLI E ALTRA A ROMA LADRONA


questi sono i fenomeni di ultra destra in loro partito dei ladri, che nelle feste private pagano puttane e fomentano la prostituzione in tanto i professori sono sui tetti lottando per aumentare i soldi per la educazione che negano


BISOGNA ESSERE COGLIONI PER ESSERE DI QUESTA DESTRA FARABUTTA

Domenica sarò ad arcore con tantissimi di voi che avete VERGOGNA DI QUESTI

Eduardo Dumas ( edu latino), milan Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 03.02.11 07:09| 
 |
Rispondi al commento

Cazzeggi ortografici pre-aurora
----------------

Non si dovrebbero demonizzate gli errori.
(Non per i leghisti che danno quello che hanno e non sono obbligati a dare di piu'.)

Non si dovrebbero correggete ovvi errori di ortografia e sintassi tali come ommissioni o aggiunte di lettere, inversioni o accenti. Non ci si dovrebbe scusare, siamo in famiglia.

Un verbo mal coniugato potrebbe non pregiudicare il significato del testo pero' dara' a che pensare a proposito del profilo dello scrivente. Qui' si', sarebbe d'uopo ricorrere ad una giocosa rettificazione.

Si potrebbe aggiungere un asterisco a nomi stranieri della cui correttezza non si fosse sicuri. (Fitsgeral*, Ahmadinejad*), evitando di aggiungere : "... o come si dice."

Quando si volesse esprimere un sentimento di ripudio, disprezzo o cordiale odio, si dovrebbe far precedere il nome proprio da un trattino basso : _berlusconi, _larussa, _ratzingher*, ecc., invece di specificare : "volutamente in minuscolo".

Personalmente trovo tutti i dialetti affascinanti. Si dovrebbe considerare di aggiungere la traduzione quando il significato non fosse immediatemente comprensibile.

Abbreviazioni come "k", "nn", "x" al posto di "per", o magari "+" al posto di "più" e anche "cmq" al posto di "comunque", sono scuse valide solamente per gli SMS o chats. Se i 2000 caratteri concessi a un post non fossero sufficienti, si potrebbe sempre rimandare il lettore nei commenti, enumerando le varie sezioni, per chiarezza.

Ma soprattutto si dovrebbe prestate ATTENZIONE ALLA PUNTEGGIATURA : questa sostituisce l'espressione vocale, le intonazioni che aiutano a far capire il "senso" che si vuole impartire al pensiero. Una virgola, un punto, o la loro mancanza, possono stravolgere l'intero significato della frase e renderla incomprensibile. A questo tipo di perle io "non guardo e passo".

Buon Giorno a tutti in Vaticalia. Un caffe'.
Grazie^^. Io a nanna.

Valter Conti ☆x5 Commentatore certificato 03.02.11 05:13| 
 |
Rispondi al commento

Caro Chicco, 3 anni fa avevo bisogno nel mio box auto di 16 metriquadri di un punto luce notturno per un uso quotidiano di circa 5-10 minuti, il tempo di parcheggiare. Chiamai, enel che mi chiese 400euro solo per il contatore (impianto elettrico escluso), più le spese bimestrali ed i consumi.
Comprai da internet un pannello fotovoltaico amorfo da 12w, che installai in prossimità di uno dei lucernaio in vetrocemento (QUINDI ALIMENTATO DA LUCE INDIRETTA!!!) una batteria da 64ampere, un regolatore di carico (per non danneggiare la batteria),due lampadine 12volts a basso risparmio(di cui una di scorta), 4metri di filo ed un interruttore. Ricordo che spesi 220 euro.
Conclusione, allo stato attuale, DOPO 3ANNI, TUTTO FUNZIONA ANCORA PERFETTAMENTE inclusa la batteria.
L'unico "problema" e di pulire sistematicamente il pannello da polvere o ragnatele. Le mie soddisfazioni più grandi sono di non pagare enel è di mostrarlo con orgoglio ai miei parenti ed amici.
Se non mi credi ti farò con molto piacere un video dimostrativo.

Angelo D. 03.02.11 02:38| 
 |
Rispondi al commento

PAROLE PROFETICHE

Ma la notte la festa è finita, evviva la vita
La gente si sveste e comincia un mondo
un mondo diverso, ma fatto di sesso
e chi vivrà vedrà...

Mr SPOCK, VG Commentatore certificato 03.02.11 01:50| 
 |
Rispondi al commento

Perchè ci troviamo a questo punto?

forse perchè la maggioranza degli italiani

sono cattivi dentro

sono corrotti dentro

sono rimasti democristiani dentro

sono clericali dentro

sono piduisti dentro

sono berlusconiani dentro

sono mafiosi dentro

sono fascisti dentro

sono merdosi dentro

Dino Colombo Commentatore certificato 03.02.11 01:19| 
 |
Rispondi al commento

Notte :)

http://www.youtube.com/watch?v=XnysMR-QQI4&feature=related


http://www.youtube.com/watch?v=SEk_aPqTK9M&feature=player_embedded

INCREDIBILE

Mr SPOCK, VG Commentatore certificato 03.02.11 00:47| 
 |
Rispondi al commento

Scoperto piccolo sistema solare con sei pianeti a duemila anni luce dalla Terra.

Una stella molto simile al Sole ed intorno a lei 6 pianeti che ruotano, un vero e proprio Sistema solare. Ma non è certo il nostro, dato che sta a 2.000 anni luce dalla Terra, una distanza enorme su scala umana, ma molto piccola i termini astronomici.
La stella si chiama Kepler 11e la scoperta del sistema di sei pianeti, tutti piccoli e alcuni con caratteristiche di tipo terrestre, è riportata nella rivista Nature del 3 febbraio.

Una scoperta certo importante per l'astronomia, e per la scienza in generale, ma quasi quasi ancor di più per il nostro immaginario: un altro piccolo forse ma significativo passo nel cammino per trovare quello che tutti noi in fondo ci aspettiamo, o temiamo: un'altra Terra...

http://www.ilsole24ore.com/art/tecnologie/2011-02-02/scoperto-piccolo-sistema-solare-205724.shtml?uuid=AaVAfG5C#continue


Dunque è vero che siamo in crisi e che ci sono problemi di liquidità per un numero sempre maggiore di famiglie. E' vero che i disoccupati sono in crescendo. E' altresì accertato che questa grave condizione non prevede vie di uscita in tempi brevi. Perdonate una domanda : per motivazioni professionali sono solito percorrere tanti chilometri in autostrada. Li percorro con una autovettura che tra poco compirà 10 anni. Vorrei sostituirla ma le mie condizioni non me lo consentono. Visti gli enormi numeri della crisi come è possibile che nelle autostrade italiane sono sempre più frequenti gli incontri con nuove autovetture Mercedes, BMW, Audi, bellissimi SUV e stupende fuoriserie ? Ma non siamo in crisi ?

Davide Mancori 03.02.11 00:30| 
 |
Rispondi al commento

Salve! l'europa politica non esiste,la politica non esiste. l'europa è un passo in più verso l'obiettivo finale.il disegno è chiaro.arrivare alla moneta unica che naturalmente non appartiene ai cittadini ma alle banche centrali privatissime che iniettano nell'economia a bebito in modo fraudolento.di chi è la proprietà del denaro??ve lo siete mai chiesto!? di chi fanno gli interessi queste corpotation? dei cittadini? date uno sguardo ai casi cirio e parmalat!chi controlla il denaro controlla tutto, anche le persone.tutto!!toccateci tutto (dicono loro) ma non il controllo della moneta (il che significa: non toccateci nulla!) moltissimi statisti sono stati assassinati per aver tentato di ripristinare la sovranità monetaria.chi avrà il coraggio di affrontare questo problema? berlusconi?fassino?bersani?d'alema?di pietro? non credo!beppe grillo potrebbe farlo!parlatene...è fondamentale...fondamentale!SOVRANITà MONETARIA,SOVRANITà MONETARIA! lo credo bene che si tratti di una questione monetaria!
cercate:marco saba,marco della luna,nino galloni. il grande, ormai deceduto,giacinto auriti,che ha portato in tribunale la banca d'italia.fate un giro su studimonetari.org,l'economistamascherato.blogspot.com. ; se avete emule cercate i seguenti libri: euroschiavi e polli da spennare (marco della luna), bankenstein e moneta nostra (marco saba).moneta nostra è scaricabile direttamente dal sito studimonetari.org! a presto!

Davide ., monastir Commentatore certificato 03.02.11 00:25| 
 |
Rispondi al commento

"Europa tenuta in piedi dall'economia tedesca"
non sono daccordo.

L'Europa é una idea bellissima di convivenza e integrazione tra popoli.

Non ci sono le frontiere, siamo benvenuti in qualsiasi paese europeo senza nemmeno presentare il passaporto.

Il vero problema dell'Europa non é l'economia, levatevi dalla testa il PIL e la crescita del PIL.
il PIL non significa NIENTE! É un indicatore statistico come tantissimi tantissimi altri.

Il vero problema dell'Europa é una crisi di DEMOCRAZIA.
La commissione europea é l'unico organo che detiene il potere nell'intera unione europea. Ha piú potere del parlamento europeo, e non é né eletto democraticamente né trasparente, né deve
rispondere al popolo.

Marco P. Commentatore certificato 03.02.11 00:22| 
 |
Rispondi al commento

2002 ci mettono la moneta € e nessuno si fa domande.....

Un ammasso di c......i di 60.000.000 di persone

che non si fa domande

risultato dopo €

1 Immigrazione selvaggia in tutta Italia
2 Prodotti cinesi in tutti i posti d'Italia
3 Riduzione del potere d'acquisto sugli alimeniti del 50%
4 Case raddoppiate di prezzo al metro quadro nel giro TRA 2002-2003
5 Invasione sistematica di qualsiasi tipo di droga
6 Inizio leggi a favore della donna aumento dei divorzi
7 La mafia incomicia la sua "OPA" da 150 Mld € anno
8 Rubano Tfr per darla all'Inps
9 La gente si riempie di vestiti inutili e si imbacucca per apparire ma non fa funzionare il cervello..
10 Le vie d'Italia si riempiono di prostitute
11 Incominciano i matrimoni tra etnie italiani-immigrati o pensionati-ragazzine gay e lesbiche
12 Privatizzano tutto quello che si può vendere
13 Nascono come funghi le agenzie interinali
14 Le aziende ti assumono solo a progetto
15 I cinesi invadono l'Italia
16 I Giganti centri commerciali fanno chiudere tutti i piccoli negozi
17 Gli agricoltori devono rispettare le leggi europee e buttare via il cibo
18 I giovani incominciano a pensare che è meglio fare il delinquente che fare l'onesto
19 I politici incominciano a fare i festini
20 non si crea niente a livello nazionale a parte opere inconcluse e inutil

Questo tipo di esperimento non lo facevano neanche i romani di togliere la moneta propria al popolo che invadevano e per questo che l'impero romano riusciva ad espandersi bene

Fatevi un giro su youtube

http://www.youtube.com/watch?v=zAWivIQxuG0

http://2010.italiandoc.it/area/public/wid/ODT/video.htm


andate a avanti voi......io mi sono rotto i c......

Andre Bianchi 03.02.11 00:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bersani ha dichiarato che farà qualcosa di buono quando il Berluska se ne sarà andato.

Un tipo sveglio Bersani.


il fatto è che ci hanno venduto l'europa come un sogno, o siamo stati ingenui a crederlo, o forse anche loro avevano in mente qualcosa di diverso da quello che è venuto fuori finora.
io personalmente, ma io non faccio testo, essendo una sognatrice patologica, ho sperato in un'europa che, con la forza dell'unione, livellasse verso l'alto la qualità della vita, estendendo a chi ancora ne fosse privo, leggi, diritti, trasparenza, benessere, lavoro, giustizia.
ho sperato che ci venisse imposta, a noi italioti qualunquisti, individualisti, indisciplinati, evasori fiscali, furbastri, inaffidabili, insomma con tutti i difetti che sarebbe lungo elencare, una disciplina rigorosa nei comportamenti civili, per farci somigliare un pò di più ai nostri vicini.
non so se questa mia visione fosse anche quella dei fondatori dell'europa, ma certo unificando solo la moneta non ci si arriverà mai. troppe sono le differenze normative tra uno stato e l'altro, troppe le differenze di salari, tasse, organizzazione sociale, soprattutto per noi che abbiamo fatto il pieno di record negativi, essendo gli ultimi nelle cose buone e trionfalmente primi in tutte quelle cattive.
se mi chiamassi angela, francamente, un bel calcione a questa palla al piede gliela avrei dato da un pezzo.

liliana g., roma Commentatore certificato 03.02.11 00:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E meno male che comanda la Germania!! Se in Europa comandasse l'Italia sarebbe un disastro e non sapremmo più neanche dove emigrare. Lerner ha riproposto lunedì il video dell'incontro di Berlusconi con Mubarak, quando in una di quelle uscite naif piene di piaggeria si complimentava per aver conservato il potere per trent'anni. Finché c'è gente così che cosa può mai dire l'Europa?

Peter Amico 02.02.11 23:48| 
 |
Rispondi al commento

La sfida più grande per ogni pensatore è formulare il problema in modo tale da consentire una soluzione.

*****

Non ricordo chi l'ha detto ma dev'essere un tizio importante. peccato!
Ma in compenso c'ho una bella memoria fotografica..

Saluti


Oh, quel maledetto Odore giu' al porto, degli Scaricatori delle Navi Bananiere, intente a far la Spola tra i Porti della Sicilia, del Tirreno ed i moli libici, Alexandrini.
Andavan per la Maggiore, quai Castrati dalla Pelle chiara e lo sguardo Assente, smarrito, Rastrellati nei Bassifondi della Metropoli padana: incatenati alle Piantagioni, Esibiti nei locali Infimi dei Bassi del

(torno ora)

Continuate voi la Storia...
O datele una Svolta.

Vidi la Principessa del Libano, ma l'Amore non mi Permise di Scostare la mia Maschera da Pagliaccio.
Giaceremo Insieme al nostro Uno, una delle Mille dopo la Prima, Notti.

Nei Giardini dell'Eden, la Terra fra i due Fiumi di Sale, nati dai suoi Occhi...
Dolce Ti sia, la Rugiada dell'Alba, Amore.

http://www.youtube.com/watch?v=3_FpSoc3cCg&feature=related

enrico w., novara Commentatore certificato 02.02.11 23:34| 
 |
Rispondi al commento

Caso Ruby: Lele Mora, mai portato escort da Berlusconi solo artisti e amiche

Roma, 2 feb.-(Adnkronos)
- "Magnaccia e' un termine brutto, e' uno che prende le sue donne, le fa prostituire e si prende i soldi. Io di tutto cio' non faccio proprio niente. Questa cosa mi da molto fastidio, io sono l'opposto, sono il contrario rispetto a questa tipologia di cose. Non ho mai presentato escort a Berlusconi. Al massimo sono stato a casa sua a cena con delle mie amiche, artiste, artisti, ma di escort neanche l'ombra".
Lo ha detto Lele Mora intervistato nella prima puntata di Alballoscuro, il nuovo programma condotto da Alba Parietti in onda domani giovedi' 3 febbraio alle 21.10 su LA7d.

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Sono IMPRESENTABILI!

OSCURATELI!!!!!!!

Non devono più apparire:

se non appaiono...NON ESISTONO.

più appari più vieni legittimato ad esistere.

Sono indegni; fateli scomparire dal video!

maria . Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 02.02.11 23:30| 
 |
Rispondi al commento

Buonanotte.................

Il grigio

Peccato il rosso

l'abbiamo terminato

però abbiamo un bel grigio

in offerta speciale

potrà dipingerci

col grigio

le pareti di tutta la sua casa

anche gli infissi

le porte

e

già che c'è

la mobilia

i tendaggi

i tappeti

Questo grigio

si adatta a tutto

è talmente versatile

che può usarlo anche

per colorare i suoi

indumenti

la sua pelle

la sua anima

tutta la sua vita


Mary C., Senigallia Commentatore certificato 02.02.11 23:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buonasera, buonanotte....ma sara' buona la sera e la notte ?

Giorgio Grisbelli Commentatore certificato 02.02.11 22:59| 
 |
Rispondi al commento

Però, pensandoci bene,
mantenendo il senso delle proporzioni,
considerando i fatti
da una prospettiva storica,
l'unione europea esiste solo da 9 anni.
Sono pochi, 9 anni, per dare un giudizio.
Certo, noi viviamo il nostro tempo,
subiamo le nostre difficoltà,
e affrontiamo i problemi in tempo reale,
ma i processi complessi,
come la creazione di una nuova entità geo-politica
non sono immediati,
nè facili,
ne privi di contraddizioni.
Forse l'europa come entità geo-politica
fallirà domani,
forse è già fallita,
forse no,
forse si evolverà in maniera inaspettata,
non sono in grado di prevederlo,
ma credo che starne fuori
non era possibile.

Luigi D., Ancona Commentatore certificato 02.02.11 22:55| 
 |
Rispondi al commento

Beppeee nel film 'Il Divo' si è sentita la tua voce dove parli della 'scatola nera' di Andreotti...!

silvanetta* . Commentatore certificato 02.02.11 22:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

“CULO FLASCICO, SENTE STRINGERSI AL COLLO IL NODO SCORSOIO”

L’uomo che volle farsi “RE IMPERATORE”, sente stringersi al collo il nodo scorsoio. Oltre allo scandalo che finirà, prima o poi, per portarlo davanti ai giudici, si uniscono in queste ore altri fatti che devono profondamente inquietare “CULO FLASCICO”.

- Il fronte delle elezioni anticipate si è sensibilmente allargato.
- Le ritengono ormai inevitabili tutte le opposizioni.
- Lo stesso Presidente della Repubblica, da sempre incline ad evitare lo scioglimento del Parlamento e a garantire la continuità della legislatura, si rende conto che lo stagno putrescente in cui galleggia il governo rischia di avvitare il Paese in una crisi istituzionale ad alto rischio per le istituzioni democratiche.

Così, il premier si è dovuto ringoiare l’intenzione, palesemente golpista di indire una manifestazione contro la magistratura per il prossimo 13 febbraio.

Ma è soprattutto la Lega a preoccupare Berlusconi. I “RAGAZZI CON IL MOCIO VERDE NEL TASCHINO”, pur ostentando lealtà al premier, fanno capire che non affonderanno con lui, c’è un tempo e un limite, oltre i quali il gioco s’incrinerà e lascerà liberi tutti gli attori protagonisti.

Insomma, l’ostentata sicumera di Berlusconi, la presunzione di poter reggere con una maggioranza puntellata dalla pattuglia di Scilipoti, si va inesorabilmente dissolvendo.

Ecco allora l’ultimo gioco di prestigio, l’ultima invenzione truffaldina, escogitata dall’uomo d’Arcore “nel nome dei superiori interessi del Paese”, la proposta rivolta all’opposizione di un’intesa bipartisan per rilanciare «la crescita del Paese».

Alle contumelie e agli insulti, il premier prova ora a sovrapporre un’inclinazione dialogante. E’ la mossa della disperazione.

C’è solo da augurarsi che non si trovi in giro chi abbocca a questa polpetta avvelenata.

Tutti i dittatori, sull’orlo del baratro, dismettono il volto feroce nell’estremo tentativo di salvarsi, sempre pronti a trasformismi gattopardeschi.

Paolo R. Commentatore certificato 02.02.11 22:43| 
 |
Rispondi al commento

TANZI GRAZIATO: NIENTE CARCERE!!
Il Signor Callisto dopo aver derubato milioni di italiani non finirà in galera. Graziato dai nostri magistrati per le sue amicizie politiche: Eugenio Scalfari di Repubblica, Ciriaco De Mita (vi ricordate quando lo trasportava sul suo elicottero?), De Benedetti…..Per un reato del genere un faccendiere negli Stati Uniti è stato condannato a 150 anni!!!!
LA GIUSTIZIA E’ UGUALE PER TUTTI……MA PER FAVORE…..

ugo f. Commentatore certificato 02.02.11 22:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

1776... 1861-63

niente, sono date di anni passati, pensavo all'America, patria dei "rifiuti" d'Europa!
nel primo caso parlavano spagnolo francese inglese ...nel secondo caso solo inglese
IN ENTRAMBI I CASI SI SCANNAVANO ALLEGRAMENTE !
la moneta lo stesso, nel primo ognuno la sua , nel secondo avevano tutti il dollaro !
quello nordista , quello confederato!

allora:

visto che parliamo lingue diverse
visto che abbiamo la stessa moneta

somigliamo all'America , siamo la madre dell'America , intesa come USA !
che cos'è che abbiamo in comune e cosa NON abbiamo in comune con gli USA ?

1. loro hanno saputo controllare il male del capitalismo, in parte !
2. senza la diffusione del socialismo hanno cercato di non condurre lo Stato all'autodistuzione.
Aiutandosi anche con guerre locali e mondiali !

1. NOI europei abbiamo avuto il socialismo come base economica politica per controllare
i mali del capitalismo , fino a quando è rimasto vivo i problemi non ci sono stati.
Escluso le solite guerre tra Stati per la supremazia dell'uno sull'altro, una mentalità
proveniente dal secolo XIX ! (Hegel)

2.OGGI ci troviamo in balìa dell'ipercapitalismo,
molto accentuato in Italia del nano e poco palpabile in Germania e Francia. La stessa Spagna subisce una politica scellerata di decenni di destra dittatoriale da cui è difficile risalire !

IN SOSTANZA , se non torna il concetto supremo ideologico socialcomunista a livello europeo si tornerà alle armi per scannarci gli uni con gli altri ! punto!
Noi non siamo americani e non lo saremo mai !
Anzi, ci sono troppi sorci criminali che fanno interessi yankee in Italia ed Europa !
Sorci criminali dell'alta mafia finanziaria , come dice velatamente anche Beppe in un suo
intervento a Bruxelles .

- Alexis de Tocqueville * La democrazia in America.
- Thomas Jefferson fondatori del Partito Democratico-Repubblicano degli Stati Uniti.
- il nostro Giuseppe Mazzini è stato sostituito
da Silvio o' mafioso di cosa nostra!

puah!


Io ricordo quando Silvio da Corleone dichiarava agli italiani: abbasserò le tasse!
Lo ha fatto ? Noooooooo!!!!
Oggi dichiara che con il federalismo le tasse non aumemnteranno!!
Ora ci credete a quello che dice? Noooooo!!!
E' un bugiardo e mente sapendo di mentire.
Si sta arrampicando sugli specchi ma non ce la fà...sta ....scivolando...scivolando.scivolando...scivolando...scivolando.....scivolando......nella m..da!!

oreste mori, la spezia Commentatore certificato 02.02.11 22:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il conto segreto di Berlusconi.
A che servono i soldi?
I SOLDI SERVONO PER COMPRARE LE CARAMELLE ALLE BAMBINE

Un giorno qualcuno lo chiese a un autista che di tanto in tanto scortava Spinelli: "A cosa servono? A comprare le caramelle per le bambine". Già, le bambine. Le stesse che popolavano le serate brianzole del presidente del Consiglio.

°°°°
Scandalo al comune di Milano.Dal Pdl una barzelletta contro Silvio
Una mail riservata inviata alle 80 persone che contano nella mailing list del Consiglio comunale di Milano,che comprende tra gli altri il sindaco, il segretario comunale,il city manager e tutti i consiglieri dei partiti politici di maggioranza e opposizione.Una mail-barzelletta che sta facendo tremare i palazzi del potere all'ombra della Madonnina.
Ecco il carteggio che sta mettendo in imbarazzo Letizia,il PdL e Silvio B.

LA 1^ MAIL

Da Barbara Bianchi Bonomi
Moubrak(Mubarak,ndr)sta per essere arrestato!Berlusconi chiama il Questore del Cairo e gli ordina di liberarlo perche' e' lo zio di Ruby.Eh eh eh eh!Buona serata!


LA 2^ MAIL

Scusate per il messaggio non l'ho mandato io, purtroppo mi hanno fatto uno stupido scherzo e qualcuno ha usato il mio telefono!Mi scuso tantissimo per l'inconveniente.Barbara BB


LA 3^ MAIL

Da Stefano Di Martino
Noi scherziamo ma stiamo sprofondando....i poteri dello Stato sono in lotta tra di loro.Ministri indagati per abuso d'ufficio per il caso tulliani per la denuncia di un cittadino,carabinieri che arrivano a perquisizioni corporali(cose che ho gia' visto e subito pochi anni fa in piazza gramsci a milano e di cui vi raccontero'),un componente del csm indagato per abuso d'ufficio,il capo del governo tirato in ballo e spiato per mesi con i soldi pubblici,donne in vendita,altre che fanno politica da anni e che si indignano giustamente tentando di fare la differenza,una ragazza che chiama polizia e carabinieri chiedendo aiuto e che muore in un bosco poco dopo......che casino ragazzi!

maria . Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 02.02.11 22:13| 
 |
Rispondi al commento

Ho sentito che quelli della "cricca" per il G8 compreso Bertoladro,il fratello,la moglie,il cognato stanno messi male.
Belin....queste toghe rosse sono proprio ostionate ce l'hanno con il Nano e la sua corte!

oreste mori, la spezia Commentatore certificato 02.02.11 22:12| 
 |
Rispondi al commento

Il post dice cose giuste, non c'è dubbio,
ma...., ma proviamo ad immaginare l'italia fuori dall'europa!
Proviamo a pensare agli interessi sul debito!
Sarebbero spaventosi!
E l'inflazione?
Sarebbe intorno al 7-8%! Come minimo!
Lo sò, lo sò, sono sempre parametri economici,
non c'è niente altro,
solo regole monetarie,
ma purtroppo, nel sistema mondiale che hanno costruito, questi parametri possono significare la differenza tra la vita e la morte di una nazione, e fuori dall'europa,
il default sarebbe già storia.
"Qualcuno" sostiene che il default,
è l'occasione per resettare
tutto il sistema italia,
senza però fornire un sistema di ricambio,
ma solo una versione dello stesso sistema,
con dei virus temporaneamente depotenziati.
Io sono molto scettico, sulla possibilità di riformare il sistema senza eliminare
in modo definitivo il virus
che lo infetta.
Quando si formatta, si formatta!
Troppo ermetico?
Non credo!

Luigi D., Ancona Commentatore certificato 02.02.11 22:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Presidente.... e che cxxzo..cosa vuole abbassare i toniiiiiii? Belin già sono sordo...ma vuole proprio che non debba capire più nulla?
Anzi li alzi!!!!

oreste mori, la spezia Commentatore certificato 02.02.11 22:07| 
 |
Rispondi al commento

Ma adesso Alzaimer lo curano con "le scosse"?
Il nano è già in terapia?
A don Verzè ...mi raccomando un buon 380 e ce lo leviamo dai c.....ni!!

oreste mori, la spezia Commentatore certificato 02.02.11 22:04| 
 |
Rispondi al commento

Okkio!!! La Ivona oggi si chiama Sebastiano Iannone,ieri Angela Aloisi,Salvatore Besozzi,ieri l'altro Andrea Ghezzi...hahahahaha!!!

oreste mori, la spezia Commentatore certificato 02.02.11 22:01| 
 |
Rispondi al commento

Antonio Di Pietro spiega l'inganno del Caimano sulle annunciate riforme dell'art. 41 della Costituzione.

Articolo 41
L'iniziativa economica privata è libera.

Non può svolgersi in contrasto con l'utilità sociale o in modo da recare danno alla sicurezza, alla libertà, alla dignità umana.

La legge determina i programmi e i controlli opportuni perché l'attività economica pubblica e privata possa essere indirizzata e coordinata a fini sociali.

°°°°
A meno che non vogliano costruire Aziende per:
-attività del BUnga BUnga,
-attività illecite,
-recare danno all'ambiente ,
-essere nocive alla sicurezza, alla libertà e alla dignità umana...

..ossia...

...COMPLETAMENTE FUORI CONTROLLO ,

- ovvero FUORILEGGE, ILLECITE....a fine di LUCRO e non per gli scopi previsti = a fini sociali.

Pensate un po':
se già non ci sono ispettori a sufficienza per controllare la sicurezza dei cantieri edili e le condizioni di lavoro in fabbriche rischio , figuratevi che difficoltà a mettere sotto controllo affaristi e imbroglioni che svolgono attività illecite.
Pensate alle frodi alimentari, ad attività non trasparenti e non dichiarate.

Chi si fida delle parole date da imbroglioni simili ed imitatori dell'IMBROGLIONE al Governo, che poi verranno - col senno di poi!-, messi sotto controllo se non ci sono i CONTROLLORI?
Pensate poi alla cementificazione ed alle costruzioni abusive: già ce ne sono a sufficienza!

L'IMBROGLIO è PALESE e Di Pietro lo chiarisce .

maria . Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 02.02.11 22:00| 
 |
Rispondi al commento


NWO - Gli Illuminati e la Nobiltà NERA (menphis75)

http://www.youtube.com/watch?v=331FalMHbU4&feature=related

anib roma Commentatore certificato 02.02.11 21:57| 
 |
Rispondi al commento

Il Nano Malefico parla esatta,mente come lo Skipper,ve lo ricordate?
Anche lui ,intervistato dall'Annunziata parlò di una SCOSSA che sarebbe arrivata:
era il 14 giugno 2009

L'intervista a "In 1/2ora",su Raitre:
"Il comportamento del premier denuncia fragilità
Parla di complotto perché è un leader dimezzato". E conferma:"Sosterrò Bersani"
D'Alema:"Berlusconi in declino
Opposizione sia pronta a scosse"

La replica di Bonaiuti:"Ma quali scosse? Ha preso un colpo di calore...""
Capezzone:"E' un gregario di Repubblica e va dietro alla loro campagna di fango"

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Berlusconi: "Ora darò una scossa all'economia"

Governo, Berlusconi: Serve scossa fortissima, Pil +3-4% in 5 anni
Adesso Silvio Berlusconi pensa di dare una scossa all'economia con un pacchetto che prevede, tra le altre cose, anche la riforma dell'articolo 41 della Costituzione sulla libertà d'impresa per proseguire con il piano casa ed il piano per il Sud."Il nostro problema principale è il debito pubblico enorme ereditato dai governi del passato. Questo debito è stato moltiplicato otto volte, dal 1980 al 1992, dalle vecchie forze politiche, con i comunisti in primo piano" ha affermato in una intervista rilasciata al Tg1 il premier Silvio Berlusconi.
E ancora una volta promette: “Serve una rivoluzione liberale e per questo proporremo la modifica dell'art.41 della Costituzione perchè ci sono troppi vincoli che hanno creato un medioevo burocratico intorno alle imprese”.

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

A Silvio

Silvio,rimembri ancora
Quel tempo della tua vita mortale,
Quando scossa vedea
Negli occhi tuoi assonnati e socchiusi,
E tu,istrione e pensoso,il limitare
Del Quirinal salivi?
Risonavan le quiete
Stanze,e le vie dintorno,
Al tuo ultimo passo,
Allor che alle dimissioni intento,
Spedito,percorrea le scale
Di quel vago avvenir che in mente avevi.
Era un dì triste
e tu solea coprirti il viso cereo
ormai spento.

maria . Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 02.02.11 21:54| 
 |
Rispondi al commento

“PIU’ TASSE PER TUTTI”

Federalismo Fiscale, non ho capito molto quelle che vogliono fare, l’unica cosa che ho capito fin da ora che, “LE TASSE E LE IMPOSTE AUMENTERANNO”.

Così dopo le tasse statali che non diminuiranno di un centesimo,
“AVREMO ANCHE LE TASSE COMUNALI, PROVINCIALI E REGIONALI”.

Che naturalmente verrano a raccontare la favoletta, che al contribuente non costerà nulla di quanto non pagano già ora.

Ma chi vogliono prendere per il cuculo, quando mai in Italia si è visto un politico che non sia riuscito a spendere di più di quanto avesse in cassa o che non abbia depredato la cosa pubblica?

“GRAZIE LEGA ”.
“GRAZIE SILVIO”.

“GRAZIE LEGA ”.
“GRAZIE SILVIO”.

“GRAZIE LEGA ”.
“GRAZIE SILVIO”.

“GRAZIE LEGA ”.
“GRAZIE SILVIO”.

“GRAZIE LEGA ”.
“GRAZIE SILVIO”.

“GRAZIE LEGA ”.
“GRAZIE SILVIO”.

“GRAZIE LEGA ”.
“GRAZIE SILVIO”.

“GRAZIE LEGA ”.
“GRAZIE SILVIO”.

“GRAZIE LEGA ”.
“GRAZIE SILVIO”.

“GRAZIE LEGA ”.
“GRAZIE SILVIO”.

“GRAZIE LEGA ”.
“GRAZIE SILVIO”.

“GRAZIE LEGA ”.
“GRAZIE SILVIO”.

Paolo R. Commentatore certificato 02.02.11 21:39| 
 |
Rispondi al commento

Buonasera blog.....

La verità

è un nuvola bianca

circondata da nuvole grigie di pioggia

Soccombe e s'ingrigisce

perdendo il suo candore

E la giustizia è tra le sbarre,

gli avidi e gli ignoranti

la tengono prigioniera

imbavagliata e legata

come un'assassina

qualunque

Chi reclama verità e giustizia

viene ignorato

come un passato

che nessuno ricorda più.


Mary C., Senigallia Commentatore certificato 02.02.11 21:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§

Scarica gratis il Podcast "Il lavoro l'ha inventato il Diavolo!"

http://www.anakedview.com/a_naked_podcast_3_lavoro_inventato_diavolo.html

Contiene riflessioni sul lavoro e il peso che ha per la nostra identità.

Guarda la realtà senza fregature con

aNakedView.com

VOGLIAMO ESSERE IL MIGLIOR SITO D’INFORMAZIONE, PUNTO E BASTA.


§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§

daniele info (stelleinfo-notizie) Commentatore certificato 02.02.11 21:30| 
 |
Rispondi al commento

Ieri sera,per la prima volta,su un programma della railadra (ballarò)ho sentito nominare il
Movimento 5 Stelle su dei sondaggi che lo davano
al 2,2 per cento....forse incominciano a capire
che esiste veramente

Kaled R. Commentatore certificato 02.02.11 21:26| 
 |
Rispondi al commento


BISOGNA ABBASSARE I TONI .....

disse il presidente delle caste......

guai.....se milioni di italiani

capiscono.....

che sono madrelingua

tunisina

egiziana

algerina

senza nemmeno la dignità di ribellarsi....

e COME BEN ALI' prima di partire , MUBARAK IN
PARTENZA......

MUBERLUSCONI ALI' CAIMANO ANNUNCIA RIFORME

O L'ELICOTTERO O LE SBARRE ?

TO BE OR NOT TO BE ....?

THIS IS ITS PROBLEM

Tinazzi

tinazzi ., Albano Laziale Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 02.02.11 21:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vedi BERSANI...

La tua (vostra...di tutti) 'opposizione' al Nano Malefico portata avanti con forse TROPPO fairplay andrebbe bene in Svezia...in Olanda...forse anche in Francia...dove i parlamentari sono tutti eletti con voto popolare e dissentono tra loro più per questioni di forma che di sostanza...RISPETTANDOSI A VICENDA per fare il bene del LORO PAESE mi sembra...

Ma qui...in Italia...TERRA DI MAFIA...DI CAMORRA, DI NDRANGHETA, DI SACRA CORONA UNITA...DI STRAGI IMPUNITE, DI P2, DI CRICCHE SENZA DIGNITA'...DI LAVORIO SOTTOTRACCIA DEL VATICANO...bhe...caro BERSANI...la tua (come di quasi tutti gli altri)cosiddetta opposizione...FA CAGARE.

E' chiaro il concetto?

Dino Colombo Commentatore certificato 02.02.11 21:18| 
 |
Rispondi al commento

LO ZIO

Riforme,liberalizzazioni,scosse economiche,video propagandistici.
Silvio non sei poi tanto diverso dallo zio di ruby.
La differenza tra noi e l'Egitto e che li il popolo ha capito.

bruno pirozzi, napoli Commentatore certificato 02.02.11 21:14| 
 |
Rispondi al commento

Vedi BERSANI...

La tua (vostra...di tutti) 'opposizione' al Nano Malefico portata avanti con forse TROPPO

Dino Colombo Commentatore certificato 02.02.11 21:11| 
 |
Rispondi al commento

Antonio Di Pietro a La7 con Lilly Gruber spiega l'inganno del Caimano sulle annunciate riforme dell'art. 41 della Costituzione.

Articolo 41
L'iniziativa economica privata è libera.

Non può svolgersi in contrasto con l'utilità sociale o in modo da recare danno alla sicurezza, alla libertà, alla dignità umana.

La legge determina i programmi e i controlli opportuni perché l'attività economica pubblica e privata possa essere indirizzata e coordinata a fini sociali.

°°°°
A meno che non vogliano costruire Aziende per:
-attività del BUnga BUnga,
-attività illecite,
-recare danno all'ambiente ,
-essere nocive alla sicurezza, alla libertà e alla dignità umana...

..ossia...

...COMPLETAMENTE FUORI CONTROLLO ,

- ovvero FUORILEGGE, ILLECITE....a fine di LUCRO e non per gli scopi previsti = a fini sociali.

Pensate un po':
se già non ci sono ispettori a sufficienza per controllare la sicurezza dei cantieri edili e le condizioni di lavoro in fabbriche rischio , figuratevi che difficoltà a mettere sotto controllo affaristi e imbroglioni che svolgono attività illecite.
Pensate alle frodi alimentari, ad attività non trasparenti e non dichiarate.

Chi si fida delle parole date da imbroglioni simili ed imitatori dell'IMBROGLIONE al Governo, che poi verranno - col senno di poi!-, messi sotto controllo se non ci sono i CONTROLLORI?
Pensate poi alla cementificazione ed alle costruzioni abusive: già ce ne sono a sufficienza!

L'IMBROGLIO è PALESE e Di Pietro lo chiarisce .

maria . Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 02.02.11 21:10| 
 |
Rispondi al commento

La Cina assume il ruolo della Germania, acquistando il debito sovrano di singoli paesi Europei. Il mondo finanziario gira, anche lui. Gli USA hanno investito in Cina, ed ora la Cina investe in Europa. L'Italia e' nella lista della spesa. Non riuscendo a pagare il debito pubblico, Tremonti cerca di venderlo agli Italiani sotto forma di titoli di stato, e cerca di venderlo agli europei sotto forma di eurobond. l'Europa non sembra interessata, dunque l'Italia diventera' una colonia moderna della Cina. Non e' chiaro se i veri patrioti siano gli Italiani del nord, che continuano a rinnovare i titoli di stato, oppure quelli del sud, che li evitano del tutto. Forse essere poveri ha il vantaggio di non mettere nei guai nessuno.

S. B. 02.02.11 21:10| 
 |
Rispondi al commento

Sì, anche anch'io ritengo che l'Europa si sia insabbiata. Tuttavia credo che la motivazione principale sia nel fatto che i suoi popoli non ne abbiano acquisito la coscienza, mancando il dialogo semplice, popolare tra di loro.
Con questo voglio dire che l'Europa è zoppa senza una lingua comune, semplice e neutrale che parli ad una sola voce senza filtri e ritardi.
Sì, faccio riferimento alla lingua internazionale esperanto, che solo per ignoranza, interessi di parte viene osteggiata nella sua conoscenza e diffusione.
Daf

Alessandro Dematheis 02.02.11 21:08| 
 |
Rispondi al commento

é tardi fanfaronè, hai avuto 15 anni x dare la scossa.

Paolo Piconi Piconi paolo (m.a.d.r.e.i.t.a.l.i.a.n.a.), Roma Commentatore certificato 02.02.11 21:02| 
 |
Rispondi al commento

Per crescere c'e' bisogno di una scossa, "una delle più forti" della storia del paese. L'obiettivo: una crescita del Pil di "3-4 punti in cinque anni". Cosi' il premier in un'intervista al Tg1 di Minzolini.

Se se ne va insieme alla sua corte dei miracoli forse..qualche possibilita'esiste..

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 02.02.11 20:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Penso che l'unione Europea come tutte le istituzione prende utilità e credibilità a seconda degli amministratori; persone con valori e competenza possono far si che l'europa sia un punto di equilibro serio a livello mondiale e anche a livello delle singole nazioni che la compongono; se un giorno ci sarà qualcono del movimento anche lì sarebbe molto positivo.

ENRICO RICUPITO Commentatore certificato 02.02.11 20:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il sacco dell’Italia.
Caro Beppe, questa è la rettifica di una mia precedente lettera.

In Europa, la crescita rallenta come rivelano le crescenti difficoltà del Regno Unito. In Italia, la produzione industriale è il 20% in meno, rispetto al periodo pre-crisi. Minime sono le possibilità di lavoro per i giovani. C'è il pericolo che la conferenza di Davos indichi l’Italia come la prossima nazione in default. Il popolo deve reagire al saccheggio perpetrato da una classe dirigente inetta e corrotta. Faccio un esempio del degrado. Un ipotetico giudice che aiuta il figlio (o la figlia) a laurearsi e con omologhi intrallazzi gli fa vincere il concorso in magistratura, sotto i trent'anni.

Il neo giudice fasullo ruberà alle finanze statali circa tre milioni di euro: la retribuzione mensile media di un giudice, moltiplicata per i quarant'anni di servizio. Si aggiunga che i giudici godono di una immunità quasi assoluta. In riguardo alle assunzioni pubbliche, indagini giudiziarie di corruzione in pratica sono minime ed i colpevoli quasi sempre non esistono. Al sacco dello Stato, si aggiunga quello del territorio

da parte della malavita collusa con la mala-politica. SVEGLIAMOCI. Da noi, ci sono tanti Mubarak.
La semplice raccomandazione è falso ideologico ed è discriminazione. Nessuna vera indagine su questo reato così diffuso che rafforza la CASTA, eterna ed indistruttibile. AMEN.

Giuseppe Costantino Budetta

Giuseppe Costantino Budetta 02.02.11 20:49| 
 |
Rispondi al commento

L'Europa ma cosa è costei? Solo un nuovo tipo di banconote. Di leggi fatte per le lobby insomma una grandissima fregatura pagata a prezzo carissimo (Prodi e soci ci hanno fregato non solo con la tassa per entrare in Europa ma anche prendendosi la metà dei nostri risparmi succhiati dalla crescita dei prezzi con il cambio di valuta)
Europa no grazie.
Rodingo Usberti

rodingo usberti 02.02.11 20:41| 
 |
Rispondi al commento

di pietro sulla 7

Eduardo Dumas ( edu latino), milan Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 02.02.11 20:39| 
 |
Rispondi al commento

Gli antichi romani dicevano "ubi societas ib ius"
lo Stato è fatto da un popolo, un territorio e un corpo di leggi che ne regolano la vita, più è forte il sentimento nazionale più le istituzioni che rappresentano lo Stato svolgono il loro compito in maniera efficiente inoltre, fatto importantissimo, un Stato che è veramente democratico vive della partecipazione dei cittadini altrimenti non è una Democrazia.. in tutto questo il denaro che centra?
bene il denaro serve a controbilanciare il mercato dei beni reali e basta, il denaro non può essere lo Stato le Leggi le Istituzioni o il Popolo, il denaro è quello con cui ti pagano lo stipendio e lo stipendio lo spendi per mangiare per vestirti e per comprarti casa la macchina ecc.. FINE
non è il potere dello Stato
non sostituisce il popolo o le leggi dello Stato
non identifica la Nazione
per cui i mercati finaziari internazionali potranno pure comprarsi i debiti pubblici nazionali, ma la vera forza di una nazione e il Popolo e cio che dariva dal popolo:
- la capacità di organizzarsi la sua economia sul territorio quella che chiamiamo economia locale
(l'opposto della c.d. globalizzazione)
- la capacità del popolo di darsi delle leggi per autoregolamentasi la propria vita sul proprio territorio.

per cui l'Europa dei banchieri non vivrà in eterno, l'Europa dei popoli Europei pensata su principi di una Federazione di Stati con un'unica Costituzione democratica non è mai esistita e non so se esisterà mai
restano le farneticazioni dei giornalisti e dei banchieri sulla finanza e poco dell'economia reale
la gente è sempre più povera..
e i nostri veri vicini di casa a due o tre ore di nave da casa nostra che hanno capito tutto e stanno rovesciando le dittature che li hanno affamati fino adesso.
Da noi quando si capirà che l'Italia non è un paese Mitteleuropeo ma Mediterraneo...
e quando si farà la giusta scala di valori
- le persone
- le leggi
- il lavoro

e in tutto questo:
LA FINANZA E' SOLO UN PARASSITA

Vincenzo Russo, Terni Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 02.02.11 20:35| 
 |
Rispondi al commento

questi destri sono il top dell'assurdita' carogna.
fanno diventare la politica una fogna piena di ratti e poi, proprio basandosi sul fatto che l'hanno resa sporca e malavitosa, tacciano di malafede coloro che vorrebbero interessarsene.
destri, parlate per voi, siete voi quelli ignoranti, canaglie e in malafede, la politica non c'entra niente.

francesco pace (francesco pace 51), bologna Commentatore certificato 02.02.11 20:35| 
 |
Rispondi al commento

la differenza tra i 'CAIMANOS' berlusconiani e le 'MINKIEMORTE' dell'opposizione' (tzè)a Ballarò ieri sera?

la differenza è che i 'CAIMANOS' sono capaci,urlando come pazzi alla Lupi, di trasformare il loro TORTO MARCIO in RAGIONE anche con il loro modo di porre gli argomenti FALSI.
Coglioni pronti a dare sempre ragione a chi gli sa offrire bene anche la merda, li trovano sempre.

Le MINKIEMORTE della cosiddetta opposizione invece pur avendo vagonate di motivi per stritolarli con poco sforzo....sono capaci di apparire sempre sulla DIFENSIVA invece che all'attacco. Aggressività nella presentazione delle proprie argomentazioni pari a quella di un gatto di peluche.

BERSANI....SEI PROPRIO UNA MINKIAMORTA A CAPO DI ALTRE MINKIEMORTE COME TE.

PATETICA LA TUA PERFORMANCE A BALLARO' IERI SERA IN PERFETTO STILE 'FINTAOPPOSIZIONE'.

CON GENTE COME TE, D'ALEMA, VELTRONI, GENTILONI E TUTTI GLI ALTRI CHE FINISCONO IN 'IONI' COME COGLIONI...L'UNICA COSA CHE SI PUO' VINCERE E' L'OSCAR DELLE MINKIEMOSCE.

SIETE PATETICI.

Dino Colombo Commentatore certificato 02.02.11 20:31| 
 |
Rispondi al commento

Germania di quà, Germania di la. Euro su, Euro giù. Bla bla bla. La Germania andava bene prima dell'Euro, va bene adesso con l'Euro. Prima dell'unificazione, dopo l'unificazione. Persino in epoche infelici per altri versi.
La Germania adatta le proprie politiche, fatto salvo sempre l'interesse primario della nazione, ai vari periodi storici od economici, e quasi sempre con successo, se non vanno si cambia, anche alle elezioni.
Chissà perchè? Facciamoci delle domande e magari andiamo a fare qualche giro in Germania, non è tutto oro quello che luccica, ma da loro le cose che luccicano rimangono lucenti nel tempo.

Giuseppe B. 02.02.11 20:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione