Fortezza Italia

fortezza_Italia.jpg

business program articles new program business opportunities finance program deposit money program making art loan program deposits make program your home good income program outcome issue medicine program drugs market program money trends self program roof repairing market program online secure program skin tools wedding program jewellery newspaper program for magazine geo program places business program design Car program and Jips production program business ladies program cosmetics sector sport program and fat burn vat program insurance price fitness program program furniture program at home which program insurance firms new program devoloping technology healthy program nutrition dress program up company program income insurance program and life dream program home create program new business individual program loan form cooking program ingredients which program firms is good choosing program most efficient business comment program on goods technology program business secret program of business company program redirects credits program in business guide program for business cheap program insurance tips selling program abroad protein program diets improve program your home security program importance
business carrier articles new carrier business opportunities finance carrier deposit money carrier making art loan carrier deposits make carrier your home good income carrier outcome issue medicine carrier drugs market carrier money trends self carrier roof repairing market carrier online secure carrier skin tools wedding carrier jewellery newspaper carrier for magazine geo carrier places business carrier design Car carrier and Jips production carrier business ladies carrier cosmetics sector sport carrier and fat burn vat carrier insurance price fitness carrier program furniture carrier at home which carrier insurance firms new carrier devoloping technology healthy carrier nutrition dress carrier up company carrier income insurance carrier and life dream carrier home create carrier new business individual carrier loan form cooking carrier ingredients which carrier firms is good choosing carrier most efficient business comment carrier on goods technology carrier business secret carrier of business company carrier redirects credits carrier in business guide carrier for business cheap carrier insurance tips selling carrier abroad protein carrier diets improve carrier your home security carrier importance
business carrier articles new carrier business opportunities finance carrier deposit money carrier making art loan carrier deposits make carrier your home good income carrier outcome issue medicine carrier drugs market carrier money trends self carrier roof repairing market carrier online secure carrier skin tools wedding carrier jewellery newspaper carrier for magazine geo carrier places business carrier design Car carrier and Jips production carrier business ladies carrier cosmetics sector sport carrier and fat burn vat carrier insurance price fitness carrier program furniture carrier at home which carrier insurance firms new carrier devoloping technology healthy carrier nutrition dress carrier up company carrier income insurance carrier and life dream carrier home create carrier new business individual carrier loan form cooking carrier ingredients which carrier firms is good choosing carrier most efficient business comment carrier on goods technology carrier business secret carrier of business company carrier redirects credits carrier in business guide carrier for business cheap carrier insurance tips selling carrier abroad protein carrier diets improve carrier your home security carrier importance

Siamo in attesa, ma non si sa di cosa. Deve passare la nottata, ma nessuno sa quanto sia lunga e nera la notte e, in fondo, non ci importa. Dalla nostra fortezza, avamposto in rovina, appartamento di periferia o in centro città, osserviamo l'orizzonte attraverso la malia della televisione. Voci familiari di perfetti sconosciuti ci tengono compagnia ogni sera. Interpretano gli accadimenti alle nostre frontiere e anche i pericoli, e insieme ad essi le soluzioni. Noi, come è ovvio, non ci crediamo più, né ai pericoli, né alle soluzioni. I pericoli sono ben più minacciosi, già dentro i nostri confini, e le soluzioni sono giochi di prestigio di chi non può che perpetuare il proprio potere, non ha del resto scelta. Le falsità di cui ci circondiamo sono troppo evidenti e prolungate, ma quel futuro così minaccioso non si può affrontare ora, con queste miserabili armi, senza una strategia, senza un'oncia, o anche un solo grammo, di coraggio. La fortezza è accogliente, non ci manca nulla a parte la libertà e la conoscenza. L'attesa ci consuma come delle candele, ma il loro calore è sufficiente per rimandare anche il più piccolo esame di coscienza.
Dal deserto che si estende ininterrotto di fronte alle mura, in cui ci siamo rinchiusi per viltà o per scelta, non verrà nessuno, non formidabili e spietati nemici, non amici in nostro soccorso con le armi della democrazia e della libertà, due parole di cui crediamo di sapere il significato, ma che abbiamo mutato, più o meno inconsciamente, in dittatura e servilismo. L'attesa deve durare per sempre, resistere (a chi?) è il nostro unico e vero obiettivo. Il tempo dell'attesa dura da generazioni, una dopo l'altra cancellate come le stelle dalla luce del mattino. Nella fortezza c'è ancora abbastanza cibo, ma i più giovani spesso partono per delle terre straniere senza fare più ritorno. Sono milioni ormai.
La fortezza invecchia insieme ai suoi abitanti e le sue mura cominciano a sgretolarsi, si dice che avvenga per tutte le fortezze, che sia una regola universale, che nessuna fortezza sia eterna, che nessuna attesa sia per sempre. Il muro di Berlino è caduto, e ora le fortezze del Maghreb, una dopo l'altra. Ma è dolce l'attesa, pur con il boato dei primi crolli. Quel nemico, che mai apparirà da territori sconosciuti, siamo in realtà noi, ma è così rassicurante pensarlo diverso, lontano.

Lo stivale della vergogna

Lo stivale della vergogna (Cofanetto con 7 Dvd)
L'Italia dal 2008- 2010 raccontata da Marco Travaglio
Acquista oggi
la tua copia.


lasettimanabanner.jpg

Postato il 27 Febbraio 2011 alle 14:25 in | Scrivi | listen_it_it.gifAscolta | Stampa
| Commenti (551) | Commenti piu' votati | Invia il tuo video | Invia ad un amico

Tags: fortezza, Italia

Commenti piu' votati


Gli economi, (non tremonti) sostengono
che "questa italia" non ha più nessuna
possibilità di uscire dalla crisi e sta
sprofondando sempre più nelle sabbie
mobili, il tutto NON con il tacito assenso
dei media ma addirittura con le spudorate
menzogne degli stessi.

In buona sostanza, siamo a 2 PASSI dal
precipizio, davanti a noi un salto nel
vuoto di 2000 metri senza paracadute.

Questa popolazione sta per cadere nella
trappola.

Ma perchè la stragrande maggioranza delle
persone non se ne accorgono?

Perchè diamo ascolto ai "fotografi" i quali
mentre ci vendono il "loro" quadro personale
della situazione ci dicono :
"non distrarti, sorridi, chiudi gli occhi e
fai 2 PASSI avanti".


Moreno Corelli Commentatore certificato 27.02.11 15:12| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 39)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma le fortezze a lungo andare possono crollare...a me non è mai piaciuto attendere, perciò mi scuso per l'insistenza ma...insisto:

PROGETTO SCIOPERO GENERALE AD OLTRANZA

Insieme con un gruppetto di amiche ho iniziato su facebook a costruire un piccolo progetto per unificare le piazze italiane.

Siamo partite da una lettera aperta a Landini, che è colui che al momento parla maggiormente di sciopero, ma il progetto si propone, una volta acquisito un certo numero di firme, di proporre a tutti grandi gruppi facebook di indicare attraverso la decisione dei propri iscritti, un valido argomento per il quale sarebbero disposti a partecipare ad uno SCIOPERO GENERALE AD OLTRANZA di produzione e consumi.

La domanda che porremmo è: "per cosa saresti disposto a partecipare ad uno sciopero generale ad oltranza di produzione e consumi? "

Esempi di risposta potrebbero essere per il M5S la discussione della proposta "PARLAMENTO PULITO"...per il M.A.I. (150.000 iscritti) la richiesta di dimissioni al premier...per "la valigia blu" (205.000 iscritti) le dimissioni di Minzolini o di Masi...e così via.

E' comunque un tentativo da fare, secondo me, che offre meno rischi rispetto a ciò che sta accadendo in Egitto e prima o poi accadrà anche qui...

La pagina di RACCOLTA FIRME e la lettera aperta a Landini è disponibile a questo indirizzo:

http://www.causes.com/causes/571834-sciopero-ad-oltranza-raccolta-firme/about?m=96b7de55


FORTEZZA ITALIA.

Quello che si sgretola non è la "Fortezza Italia",bensì i nostro coglioni!

Ci siamo messi in testa grandi cose,ma non le perseguamo.

Ci siamo messi in testa di combattere il sistema,ma non usiamo i giusti mezzi.

Ci siamo messi in testa di informare più gente possibile,ma non comunichiamo bene.

La rivoluzione nel senso vero della parola non si può fare!

Si possono invece fare mille altre rivoluzioni,a partire da quella lavorativa,creando Civic Company in grado di dare lavoro e indipendenza economica.

I "tengo famiglia" sono tanti,ma a quei tanti noi dobbiamo parlare e dare risposte,certezze,altrimenti è meglio stare zitti.

Con la sudditanza lavorativa non si va da nessuna parte,saremo sempre presi per le palle,senza soldi per campare un tengo famiglia diventa un irresponsabile,un folle che mette a rischio l'intero suo nucleo.

Perchè non si mettono insieme quei tanti piccoli "Uni"?

Uno+Uno+Uno+Uno+Uno...= Tanti,tanti riuniti in un unico "Insieme".

Significa muoversi tutti insieme in un'unica direzione,non sparpagliati ai quattro venti!

Tutti in un'unica banca.

Tutti in un'unica Civic Company che finanzia progetti sani che segue e partecipa alle opere pubbliche,sia nazionali che comunali.

Tutti con un unico Studio Legale che non solo difende,ma che attacca i responsabili chiedendogli i danni.

Tutti in un'unica Lista 5 Stelle Nazionale che col sistema Uno conta Uno "decide" le strategie migliori.

Tutti che smettono di pedalare su questa caxxo di Ferrari che è la Rete.

INVENTARCI E RIAPPROPRIARCI DEL LAVORO E DEI NOSTRI SOLDI.

Aver paura di gestire le nostre risorse economiche significa aver paura di crescere,aver paura di "fare blocco".

Con "quattro" soldi abbiamo ottenuto importanti risultati politici,con "otto" potremmo ottenerne il doppio!

Paura dei soldi,però "libbri",dvd e giornali li compriamo,alle richieste ederiamo,li non c'è paura di un caxxo!!!

Arrivederci e grazie.

Nando da Roma.

Nando Meliconi (in arte "l'americano"), roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.02.11 17:48| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 31)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Berlusconi invita gli astanti al BUNGA-BUNGA.

ormai per liberarcene non basta più nemmeno la rivoluzione.

CI VUOLE LA NEUROOOOO!!!!

davide lak (davlak) Commentatore certificato 27.02.11 14:27| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 18)
 |
Rispondi al commento
Discussione

LA STORIA SI LIBERERA' DI NOI ITALIANI, A MENO CHE NON CAMBIAMO LA NOSTRA MENTALITA'. E' QUESTIONE DI SOPRAVVIVENZA.


IL PD E' PEGGIO DEL PDL, PRIMA CE NE LIBERIAMO MEGLIO E'!

GABRIELE TINELLI (), carrara Commentatore certificato 27.02.11 19:05| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 18)
 |
Rispondi al commento
Discussione

PRESIDENTE,

NONOSTANTE SIA ABITUATA AI SUOI QUOTIDIANI DELIRI SONO PROFONDAMENTE DISGUSTATA ED OFFESA DALLE SUE ESTERNAZIONI SULLA SCUOLA PUBBLICA, INDEGNE DELLA CARICA CHE LEI PURTROPPO RICOPRE.

LA SCUOLA PUBBLICA (IN CUI IO INSEGNO) EDUCA GLI STUDENTI AL CONFRONTO, ALLO SCAMBIO, ALLA CRITICA COSTRUTTIVA, IN SOSTANZA LI EDUCA A PENSARE E QUESTO A LEI DA' MOLTO FASTIDIO PERCHE' VORREBBE INTRUPPARE I RAGAZZI, COME SUCCEDEVA AI TEMPI DI MUSSOLINI, PER FARLI DIVENTARE TANTI PICCOLI SUOI CLONI.

QUALI SONO I SUOI VALORI, QUELLI CHE SECONDO LEI LA SCUOLA PUBBLICA DISATTENDE? L'ARRIVISMO, LA CORRUZIONE, LA MIGNOTTOCRAZIA, IL CLIENTELISMO, IL BUNGA BUNGA TANTO PER CITARNE QUALCUNO?

BENE, SE LI TENGA PER SE' E NON CONTAMINI CON LE SUE INSENSATEZZE LE NUOVE GENERAZIONI.

LEI, TRAMITE LA GELMINI ED IL FIDO TREMONTI, HA GIA' FATTO TANTO PER DISTRUGGERE LA SCUOLA PUBBLICA, CON UN INTERVENTO ABILMENTE CREATO A TAVOLINO CHE SI CHIAMA CULTURA DELL'IGNORANZA, UN OSSIMORO CHE HA SAPUTO REALIZZARE, MA NON DEL TUTTO PERCHE' NOI INSEGNANTI ASSIEME AGLI STUDENTI ABBIAMO LOTTATO E CONTINUEREMO A LOTTARE CONTRO UN GOVERNO CHE CI HA PIEGATI, MA NON CI HA SPEZZATI NE' CI SPEZZERA' MAI.

CON PROFONDA DISISTIMA.

ELISABETTA PELLATTIERO

Pippilotta Långstrump, Stoccolma Commentatore certificato 27.02.11 21:01| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 17)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grande Jacona!!!
Invece di chiudere gli ospedali...si potrebbe chiudere il parlamento e mandare a casa i politici....tutti!!

oreste mori, la spezia Commentatore certificato 27.02.11 23:19| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 16)
 |
Rispondi al commento

QUANTOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO MANCAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA?!?!?!?!?!?!?!?!

luca a., roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 28.02.11 08:04| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 13)
 |
Rispondi al commento

Adottiamo i parlamentari di questo governo e mettiamoli nelle stesse condizioni in cui vive una onesta famiglia di operai italiani e teniamoli in condizioni di estrema precarietà.

V L. Commentatore certificato 28.02.11 12:30| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 11)
 |
Rispondi al commento
Discussione


Vorrei un cammello, un cammello come amico e collaboratore.
La maggior parte dei cammelli oggi sono domestici. Da secoli
condividono la vita con molte famiglie. Ogni cammello ha la sua impronta.
E' molto intelligente e come l'asino è pronto al sacrificio estremo quando la famiglia ne ha bisogno.
Da un latte buonissimo e la carne (ahimè) e' ottima. Che abbia una gobba o due gobbe non importa,
purchè non rientri in quegli 800 esemplari unici che vivono liberamente nel deserto mongolo del Gobi,
in gruppi selvatici da sei a trenta, maschi e femmine con un maschio dominante.
Il cammello, grazie a delle sacche speciali che ha nello stomaco, può immagazzinare fino a 60 litri d'acqua e, dopo un lungo periodo di siccità, invecchiato visibilmente,
può bere 110 litri d'acqua in dieci minuti e riprendere l'aspetto giovanile di quando è ben riposato e nutrito. Il cammello con una gobba, chiamato dromedario, è più adatto ai climi torridi ed ai grandi deserti
caldi. Il due gobbe sopporta tranquillamente anche temperature inferiori di trenta gradi sotto zero. Se siete cresciuti con un cammello e partite
per un lungo viaggio tornando anche dopo vent'anni, al vostro ritorno vi riconoscerà. Lunghe e spesse ciglia, narici sottili in grado entrambi di chiudersi parzialmente o completamente per proteggersi dalla sabbia del deserto, pesa circa 700 chili e può trasportare pesi superiori ai 250 chili.
Vorrei delle corsie preferenziali nelle tangenziali e nelle superstrade solo per i cammelli ed i loro addomesticatori amici. Non mi sembra di chiedere la luna.

n.b. amano la frutta.

Mario L. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.02.11 22:27| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 10)
 |
Rispondi al commento
Discussione

MOUBARAK.,GHEDDAFI E BEN ALI VOLEVANO FARE QUELLO CHE IL NANO FA IN ITALIA.... MA IL POPOLO NON GLIELO HA PERMESSO....ITALIANIIIII

aniello r., milano Commentatore certificato 27.02.11 20:13| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento

Il 28 febbraio 1986 Olof Palme venne ucciso a colpi di pistola nel centro di Stoccolma. Tornava dal cinema insieme alla moglie, senza scorta. Aveva cinquantanove anni. L’omicidio dello statista svedese è tuttora avvolto dal mistero e una delle piste porta in Italia, a Licio Gelli. In effetti, molti avevano interesse a eliminarlo. Sensibile alle cause del terzo mondo, fortemente critico del comunismo di Mosca e dell’imperialismo di Washington, fautore del “neutralismo attivo”, impegnato nella lotta per il disarmo, tra i primi a considerare la liberazione della donna e le compatibilità ambientali come priorità di una sinistra moderna, Olof Palme è stato tra gli innovatori della socialdemocrazia europea nel dopoguerra. Un gigante, al confronto degli attuali nani.

dal blog di piero rica 2007


nessuno le parlera oggi ma per me Olof Palme fu un grandissimo uomo da recordare sempre e come sempre la pista della italia mafiosetta che oggi campa come la luce invece è il buio totale l'oscurantesimo delle destre

Eduardo Dumas ( edu latino), milan Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 28.02.11 07:14| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

va bene beppe, ti capisco, una fredda, grigia giornata invernale dopo un piccolo bagliore di primavera, ti può far cadere nella più profonda depressione.
ti immagino alla finestra a guardar cadere la pioggia, come sto facendo anch'io.
ha una malia la pioggia che cade ininterrottamente, senti cadere anche le tue braccia, le tue forze, le tue lacrime, la tua volontà. le vedi spiaccicate sui vetri insieme alle gocce d'acqua, le vedi trascinate nel fango delle pozzanghere e credi di non poterle più recuperare.
la pioggia finisce prima o poi, beppe, anche a macondo, e torna il sole.
al di là del deserto non è vero che c'è il nulla, al di là c'è la vita vera, e prima o poi, la raggiungeremo, o lei raggiungerà noi, non importa quanto sarà durata l'attesa

liliana g., roma Commentatore certificato 28.02.11 00:57| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

(... segue) Non sappiamo ancora, se saremo sessualmente donna, uomo o cos’altro. Condizione talmente frustrante che porta l’uomo italiano a temere il sesso femminile dividendo le donne tra sante, vergini e mamme, le proprie, puttane tutte le altre; la donna a dover sceglier tra il sentirsi sempre strega, sporca e peccatrice secondo morale e tradizion cattolica e il ribellarsi, dividendosi tra chi puttana non vuole essere e chi invece, in fondo, tale ruolo brama ricoprire. Viviamo costantemente l’ansia d’avere la coscienza spaccata a metà tra il dover obbedire alle leggi divine del Vaticano, per evitare le pene dell’inferno e il rispettare le leggi di uno Stato mai compreso, per evitare le pene terrene, sentendoci braccati come lepri in una battuta di caccia. Persino il festeggiar il compleanno c’ha fatto paura! Forse avevamo paura, o avevano paura, di dover fare ammenda per timore di dover confessare d’aver scientificamente pianificato falsi miti e slogan, al solo fine di far sorger un movimento politico che ci ha mentalmente retrocessi all’età comunale? Basta italiani, alzate la testa! Raddrizzate la schiena perché è l’ora della riscossa. Facciamo tesoro del nostro passato e guardiamo fiduciosi verso il futuro! Siamo gli unici ad avere, alle spalle, un bagaglio culturale di 3000 anni. Usciamo dai confini comunali e distogliamo lo sguardo dal grigiore e dal freddo della profonda Europa! A sud c’è tutto un mondo nuovo che sta nascendo in un fermento rivoluzionario, pari a quello dei moti del ’48! Noi siamo al centro del Mediterraneo e tocca a noi fare da punto di riferimento. Roma è stata grande, la blasonata Venezia è stata grande! Lo sono state solamente perché hanno volto il proprio sguardo a sud, al mare, a quel mare che possiamo, dobbiamo, far tornare nostrum.

fabio pozzerle, Verona Commentatore certificato 27.02.11 15:44| 
 
  • Currently 4.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

è ora che si spostino i canali delle reti mediaset e di rai uno oltre il numero 50 del telecomando, dopo 5 giorni non vi mancherà nessuno di questi canali.

movimento 5 stelle.

al casula, cagliari Commentatore certificato 28.02.11 09:21| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

INFORMARE - INFORMARE - INFORMARE

Per realizzare qualcosa bisogna agganciare la massa degli italioti, per svegliarla un po’.

Occorre raggiungere gli italiani drogati dai media attuali e per arrivare a questi, la forma ottimale d’informazione è soprattutto attraverso un canale televisivo con il quale si può contattare l’italiano pigro e lobotomizzato da queste tv .

Stamani, un mio parente di orientamento pdl col quale, ovviamente, ho sempre avuto scontri in tema politico, mi dice che avendo assistito ad un intervento di Grillo in tv è rimasto favorevolmente colpito da quello che diceva e dall'equidistanza tenuta sia con sx che dx.

Ha aggiunto che, schifato dai partiti, stava prendendo in considerazione di votare il M5S.....

ho detto tutto!

Aldo F., napoli Commentatore certificato 27.02.11 18:35| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

e da tanto che non credo piu a nulla... e in fondo in questa fortezza mi ci trovo bene vivodi poco un panin e un bicchier d'acqua mi bastano
spesso mi ritrovo a pensare ai miei vent'anni e in tutta onesta devo dire che allora il tempo per me era piu complicato perche c'erano aspettative e credevo di capire tutto addossando agli altri... la respnsabilita di non capire... ma adesso capisco che in fondo io sono diventato come uno di loro e aspetto... aspetto un crollo che non sia troppo vicino a me e che le pietre non mi tocchino piu di tanto.

giuseppe castelluoto Commentatore certificato 27.02.11 15:17| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Domanda per quelli che alle primarie han votato Fassino:

Voi che lo conoscete così bene e che lo stimate così tanto da volergli affidare la guida della vostra citta diteci: ma Fassino si fa le seghe o è così di suo?

Grazie della risposta.

Lucio Domizio (enobarbo) Commentatore certificato 28.02.11 12:11| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Berlusconi ?


IL NANO E' SOLO UNA PAGLIUZZA CHE ESCE DA UN ENORME LETAMAIO.

VOI SENTITE LA PUZZA E CREDETE CHE SIA TUTTA COLPA DELLA PAGLIUZZA ?!

COSA NE FACCIAMO DI NAPOLITANO CHE DORME BEATO, DI BERSANI CHE ATTACCA MA SI ATTACCA, DEI GIORNALISTI LECCACULO, DI UNO PROTOZOO COME MASSIMO D'ALEMA, DI FINTI OPPOSITORI COME VIOLANTE CHE SI METTE ANCHE LUI AD ATTACCARE LA MAGISTRATURA PER DARE UNA MANO AL NEMICO, DI VERMI COME RIOTTA, MAZZA E MINZOLINI, DELLE BESTEMMIE CHE DEVONO ESSERE CONTESTUALIZZATE, DI LECCACULO COME BONDI E CICCHITTO, DI FALSI INTELLETUALI DI SINISTRA COME RONDOLINO CHE VUOLE UN SALVACONDOTTO PER BERLUSCONI E LA SUA FAMIGLIA, DI FALSI INTELLETTUALI DI DESTRA COME FERRARA CHE SI METTONO IN MEZZO ALLE MUTANDE MA POI SE LE MAGNANO, DI FASCISTI LECCACULO COME ALEMANNO E LA RUSSA, DI BELLI ADDORMENTATI BRUSCAMENTE RISVEGLIATI DALLA PERDITA DEL POSTO COME FINI, DI GENTE CHE VA IN TV RECITANDO IL MANUALE DEL PERFETTO PROPAGANDISTA E DICENDO COSE ALLE QUALI NEANCHE LORO CREDONO MA GLI SERVONO PER CONTINUARE A CAMPARE ALLE SPALLE DELLA GENTE CONTINUANDO A DIFFAMARE CHIUNQUE, DEL MILAN CHE SONO DIECI ANNI CHE HA DIECI PUNTI IN PIU' IN CAMPIONATO MA POI FANNO IL PROCESSO A MOGGI.... E MI FERMO PERCHE' FRA POCO FINISCONO LE SILLABE.

DEL LETAMAIO DI MERDA CHE VIVE ATTACCATO AL NANO COSA NE FACCIAMO.


LA MERDA E' PARECCHIA !

CHI LA SMALTISCE ?


BISOGNA "BRUCIARE" TUTTO, MA POI SI INQUINA....


Capisc'a me

*Antonio Cataldi. (capisc'a me) Commentatore certificato 28.02.11 11:56| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

GRANDE DUMAS, ciao, un beso

ippolita zecca, genova Commentatore certificato 27.02.11 18:59| 
 
  • Currently 3.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per PAOLA BASSI


Quando lessi il libro il deserto dei tartari(faceva parte di una raccolata dei primi 100 libri che comprai con repubblica)l'immagine che veniva in mente era questa della foto anche per me. La raccolta comprendeva anche libri che avevo letto come Siddartha, in nome della rosa etc etc.

Il post di Grillo, il suo messaggio, per me, non si discosta molto dal significato che io davo alla lettura del libro.

Siamo in attesa di qualcosa che non si vede; di qualcosa che non succede mai.

Siamo le sentinelle dei magnaccia.


Baci e saluti


POEMA DE AMOR

EL sol nos olvidó ayer sobre la arena,
nos envolvió el rumor suave del mar,
tu cuerpo me dio calor; tenía frío,
y allí en la arena
entre los dos nació este poema,
este pobre poema de amor para ti.
Mi fruto, mi flor,
mi historia de amor,
mis caricias.
Mi humilde candil,
mi lluvia de abril,
mi avaricia.
Mi trozo de pan,
mi viejo refrán,
mi poeta.
La fe que perdí,
mí camino
y mi carreta.
Mi dulce placer,
mi sueño de ayer,
mí equipaje.
Mi tibio Rincón,
mi mejor canción,
mi paisaje.
Mi manantial,
mi cañaveral,
mí riqueza.
Mi leña, mi hogar,
mi techo, mi lar,
mi nobleza.
Mi fuente, mi sed,
mi barco, mi red
y la arena.
Donde te sentí,
donde te escribí
mi poema.

Joan Manuel Serrat

http://www.youtube.com/watch?v=jEAv5Dfr3Uw

Eduardo Dumas ( edu latino), milan Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.02.11 20:48| 
 
  • Currently 2.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




 


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori










Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.



Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori