Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Gheddafi, uno di noi


gheddafi_italia2.jpg

La meraviglia è una dote degli italiani. La sorpresa di fronte all'impensabile, ma solo perché nessuno ci aveva voluto pensare, è una caratteristica nazionale. Abbasso Gheddafi, il sanguinario dittatore beduino, il genocida del suo stesso popolo, lo stragista di migliaia di libici innocenti. Sì, d'accordo, ma nessuno ha mai detto nulla all'Eni di Scaroni, alla Juventus degli Agnelli, all'Impregilo di Romiti, alla Finmeccanica o all'Unicredit di nonsipapiùchi? La mamma non li ha informati prima che si sposassero con Gheddafi? Aziende italiane con enormi interessi nella Libia e partecipazioni azionarie dirette da parte del Paese responsabile dell'attentato di Lockerbie. La cittadina scozzese dove morirono le 259 persone del volo Pan Am insieme a 11 abitanti. Il più sanguinario atto terroristico prima delle Torri Gemelle? Qualcuno ha alzato un dito in quarant'anni contro chi ha spogliato di tutti i beni e cacciato da un giorno all'altro come dei cani gli italiani che vivevano in Libia da decenni? Anzi, è avvenuto il contrario. Gheddafi è stato protetto, riverito, accolto come il garante della mitica Quarta Sponda dell'Italia. Non è un mistero che la sua aviazione militare sia stata addestrata in Italia e neppure che i nostri servizi segreti lo abbiano più volte avvertito di minacce e attentati. Si dice che sfuggì alla morte durante il bombardamento ordinato da Reagan grazie a informatori italiani. Gheddafi è uno di noi, che lo si voglia o meno, che lo si accetti oppure no. Il baciamano di Berlusconi è solo l'ultimo episodio, il più plateale e indecoroso per gli italiani, di un rapporto lungo decenni. Gheddafi salvò la Fiat alla fine degli anni' 70 con i suoi capitali, nessuno si indignò. Abbiamo barattato petrolio con armi e assistenza militare, energia con la perdita del pudore della nostra democrazia. E ora, giustamente, ci indigniamo. La meraviglia è dei bambini e degli ipocriti. L'Italia è il Paese delle Meraviglie e dell'Ipocrisia. Gheddafi ha dichiarato che rimarrà fino alla morte. L'Italia perde un suo fedele alleato che ha già rinnegato. Gheddafi? Ma chi lo conosce?

P.S. Sono stati programmati incontri per la creazione di Liste Civiche 5 Stelle nelle seguenti città:

Abano Terme, Arezzo, Arzergrande, Este, Modugno, Montignoso, Montefiascone, Ospedaletto Euganeo, Rocca Priora,
Proponi un incontro nella tua città.

Lo stivale della vergogna

Lo stivale della vergogna (Cofanetto con 7 Dvd)
L'Italia dal 2008- 2010 raccontata da Marco Travaglio
Acquista oggi
la tua copia.

22 Feb 2011, 18:41 | Scrivi | Commenti (608) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

UNO SPAVENTOSO ASSORDANTE SILENZIO DELLA CHIESA CATTOLICA SULLA SANGUINOSA RIVOLTA DEL POPOLO LIBICO.SCRIVE PAOLO FLORES d'ARCAIS: LA CHIESA SIMONIACA DI RATZINGER,BERTONE E BAGNASCO." Possibile che contro la deriva anticristiana dellla Chiesa gerarchica, che ha accompagnato sistematicamente gli scandali del regime di BERLUSCONI,fin qui si abbia notizia di una sola iniziativa pubblica del mondo cattolico, quella presa dal Centro giovanile Antonianum ? Parecchi sono i casi di parroci che nell'omelia domenicale hanno cercato , inutilmente, di difendere il modus vivendi di Berlusconi con la conseguenza che parecchi parrochiani sono usciti prima che la messa fosse finita.L'affondo di Berlusconi contro la scuola pubblica è l'ennesimo messaggio inviato al Vaticano affinchè quest'ultimo non levi il manto protettivo finora concesso al governo di Berlusconi, nonostante la gravità dei reati di cui è accusato .I musulmani non sono anch'essi creature di Dio ? Come si possono rimuovere , secondo coscienza, episodi tanto feroci e sanguinari ? ETICA E MORALE NON FANNO PIU' PARTE DEL PATRIMONIO CULTURALE DELLA SANTA MADRE CHIESA ? umberto

umberto capoccia 28.02.11 08:33| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, giro anche a te con la speranza che vorrai dare seguito.
----------------------------------------------------

nei giorni scorsi mi sono permesso di indirizzarle delle mail per sollecitarla a costituire il Ministero dell'Interno quale parte civile nel processo contro Berlusconi Silvio che si celebrerà in Milano a partire dal 6 Aprile.
La mia richiesta è motivata dal riconoscimento, contenuto nel decreto di rinvio a giudizio, di parte offesa da parte dello stesso Ministero in persona del Ministro pro tempore.
Da cittadino Italiano sento l'offesa ed il diritto a che la mia offesa venga riconosciuta qualora il rinviato a giudizio venga riconosciuto colpevole del reato a lui ascritto.

Non le paia esagerato considerare offeso l'intero popolo Italiano ; l'uso spregiudicato della qualifica di Presidente del Consiglio per interferire nell'ordinato svolgersi delle funzioni della Questura di Milano, implica il disprezzo non solo delle regole scritte ma anche, e sopratutto, della dignità degli Italiani onesti che nelle Istituzioni riconoscono il cardine del corretto vivere in una democrazia compiuta.

Anche se di aspetto venale, vorrei richiamare anche la sua attenzione sul danno erariale che una mancata costituzione potrebbe comportare.

Come è sicuramente a Lei noto, l'avvocato inglese Mills e stato condannato a risarcire la Presidenza del Consiglio della cifra di 200.000 Euro per aver danneggiato l'immagine dell'Italia.

Una eventuale condanna del Presidente del Consiglio comporterebbe una danno immensamente più grave e , di conseguenza, un risarcimento di gran lunga superiore .

Sono sicuro che, al di la di ogni posizione di parte, Lei vorrà rappresentare i giusti diritti degli Italiani tralasciando qualsiasi ogni altra considerazione se non il rispetto della legge.

In attesa di avere risposta o diretta o da comunicazioni stampa a riguardo, voglia gradire i miei più cordiali saluti
Ferdinando Forresu
Cittadino Italiano-Pensionato


Ferdinando forresu 27.02.11 21:47| 
 |
Rispondi al commento

la foto dei quattro gheddafi mi è piaciuta, ci sono tanti tipi di dittatori, quelli che lo fanno con la violenza, quelli che lo fanno con i soldi, quelli che lo fanno con il potere, sta a noi di non fargli fare i dittatori, in libia è successo cosi che il popolo si e ribbellato alla dittatura ma quello che ancora non credo e che nel terzo millennio ancora succedono queste cose ma come vogliamo cambiare la nostra vita se mettiamo al potere questi individui e parassiti della nostra vita e della nostra indipendenza lavorativa che sta scomparendo per colpa di personaggi che si fanno solo i cazzi loro guardando i loro interessi,i loro conti svizzeri e delle isole caiman, insomma loro qualsiasi cosa succedesse sono a posto perchè partono e se ne vanno a stare in qualche isola tropicale a godersi i soldi occultati grazie alle amicizie che si sono fatti quando erano al potere grazie a noi che li abbiamo messi li, allora io dico facciamo una protesta pacifica quella di stare a casa per una settimana fermando tutto e tutti e vediamo cosa succede.

jhonny m., messina Commentatore certificato 27.02.11 19:57| 
 |
Rispondi al commento

E' proprio così, inoltre la rivoluzione sta diventando globale ed è solo l'inizio di una nuova Era per l'intera umanità! L'Era della cosiddetta filosofia del "Service-to-others".
26/27 febbraio 2011: si accendono proteste in Corea del Nord e Cina (il regime impedisce la trasmissione degli eventi ai media internazionali!).
Leggete l'articolo:
http://buenobuonogood.wordpress.com/2011/02/19/si-la-rivoluzione/

un saluto,
Matteo

Matteo Vitiello 27.02.11 19:36| 
 |
Rispondi al commento

L’ UNIVERSO INTERNETTIANO E’ L’ ANTITESI DI TUTTE LE TIRANNIDI.
24 febbraio 2011 di francesco miglino

ANCHE NELLA DRAMMATICA SITUAZIONE ATTUALE, L’ INTERNETTIANESIMO QUOTIDIANAMENTE SCRIVE PAGINE DI LUMINOSO PROGRESSO DONANDO GENIALI INVENZIONI ALL’ UMANITA’ PER VELOCIZZARE LO SCAMBIO SINAPTICO FRA GLI UOMINI DI BUONA VOLONTA’ E STRUTTURARE IL CERVELLO GLOBALE. INVECE, GLI SVENTURATI PROTAGONISTI DELLA VECCHIA EPOCA , CHE HANNO SCRITTO CON LE MANI INSANGUINATE LA DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI DELL’ UOMO PER RISCATTARSI DALLA BARBARIE DELL’ ULTIMA GUERRA MONDIALE, NON VIGILANO A SUFFICIENZA AFFINCHE’ SIANO RISPETTATI I POSTULATI DELLA LORO DICHIARAZIONE MA PERMETTONO ANCORA A MOSTRI VIVENTI DI OPERARE INDISTURBATI ED ESERCITARE SUI PROPRI SIMILI LA FEROCIA DI PRIMORDIALI PULSIONI ANIMALESCHE. ****L’ UNIVERSO INTERNETTIANO GUARDA SGOMENTO A QUALI ABERRAZIONI PORTA LA PREVARICAZIONE ESERCITATA CON ATTI D’IMPERIO IN NOME DI ANACRONISTCHE ED INDIMOSTRATE SUPERIORITA’ DI CASTA O DI APPARTENENZA SOCIALE. *** L’ ONU DEVE FERMARE TEMPESTIVAMENTE I TIRANNI E PREVENIRE LA TIRANNIDE ASCOLTANDO GLI APPELLI AFFIDATI ALL’ UNIVERSO INTERNETTIANO DAI PERSEGUIDATI ED INTERVENIRE QUANDO CONSTATA, CHE GRUPPI DI POTERE, INVECE DI SERVIRE LA COMUNITA’ DI APPARTENENZA , SI SONO COALIZZATI PER DEPREDARLA, AFFLIGGERLA, PERSEGUITARLA CON CRUDELTA’

francesco miglino 27.02.11 14:31| 
 |
Rispondi al commento

ESTERNALITA' LIBICHE

Ci accorgiamo improvvisamente che esiste un paese: la Libia. Ci accorgiamo improvvisamente che esiste anche un regime.

Nella mia dotta ignoranza, scopro che l’Italia ha esportato in questo paese oltre 205 milioni di euro in armamenti nel solo biennio 2008-2009 (http://www.unimondo.org/Notizie/Italia-primo-fornitore-europeo-di-armi-alla-Libia). Quegli stessi armamenti che vengono utilizzati per bombardare persone inermi che protestano contro un regime.

Nella mia dotta ignoranza, scopro che il Ministro dell’Interno della Repubblica Italiana parla della possibilità di “un’ondata di immigrazione di proporzioni catastrofiche” (http://www.politica24.it/articolo/libia-maroni-preoccupato-per-l-immigrazione-e-una-catastrofe/8509/).

Nella mia dotta ignoranza, non solo faccio 1+1, ma cerco di riesumare un importante concetto che mi insegnarono all’Università: quello di esternalità negativa. Senza farla troppo complicata una esternalità si manifesta quando l’attività di produzione o di consumo di un soggetto influenza, negativamente o positivamente, il benessere di un altro soggetto, senza che quest’ultimo riceva una compensazione (nel caso di impatto negativo) o paghi un prezzo (nel caso di impatto positivo) pari al costo o al beneficio sopportato/ricevuto. L’esternalità indica dunque l’effetto di un’attività che ricade verso soggetti che non hanno avuto alcun ruolo decisionale nell’attività stessa (http://it.wikipedia.org/wiki/Esternalit%C3%A0).

Nella mia dotta ignoranza, il popolo libico ha tutto il diritto di venire a prendersi in Italia la “compensazione” per il “costo sopportato”.

.

NZ – nathanzippo@msn.com
http://nathanzippo.wordpress.com/2011/02/26/esternalita-libiche/

Nathan Zippo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 26.02.11 23:44| 
 |
Rispondi al commento

MENTRE IL SANGUINARIO ASSASSINO GHEDDAFI,GRANDE AMICO E SOCIO IN AFFARI DI BELUSCONI, MASSACRA IL SUO POPOLO, BERLUSCONI CONTINUA A FARE IL PAGLIACCIO IN CONFERENZA STAMPA PARLANDO DI BUNGA BUNGA ED ELUDENDO TUTTE LE DOMANDE CHE I GIORNALISTI PRESENTI GLI FANNO.IL MINISTRO ROMANI CHIARISCE CHE LE FOTO MOSTRATE IN TELEVISIONE, DI GENTE INERME UCCISE PER ORDINE DI GHEDDAFI, SI RIFERISCONO A UN CIMITERO E NON AD UNA SPIAGGIA, COME SE PER MORIRE E' PREFERIBILE ESSERE UCCISI IN UN LUOGO OD IN UN ALTRO.NEL TG.3 IL MINISTRO LA RUSSA, IN MERITO AL SALVATAGGIO DEGLI ITALIANI IN LIBIA, SI DIMOSTRA IMPREPARATO A QUANTO STA EFFETTIVAMENTE ACCADENDO NELLE ULTIME ORE E SARANNO GLI INVIATI DEI VARI GIORNALI AD AGGIORNARLO CHE, FORTUNATAMENTE, QUALCHE APPARECCHIO E' GIA' ATTERRATO PORTANDO IN SALVO CENTINAIA DI ITALIANI E STRANIERI.SUL DECRETO MILLEPROROGHE IL GOVERNO ABBANDONA L'AULA ED IMPEDISCE ALL'AULA DI DELIBERARE, PER CUI FINI E' COSTRETTO A REDARGUIRE IL GOVERNO INVITANDOLO A RIPRENDERE LA SEDUTA.IL MINISTRO ,FICHETTO, FRATTINI DOPO MILLE TENTENNAMENTI FINALMENTE AMMETTE CHE LA SITUAZIONE E' GRAVE ED OCCORRONO SERI PROVVEDIMENTI PER FERMARE IL GENOCIDIO IN ATTO. ALLELUIA,FINALMENTE L'HA CAPITO.L'EUROPA DIMOSTRA GRANDE DISINTERESSE PER L'ITALIA DATA LA NON AUTOREVOLEZZA DEL CAPO DEL GOVERNO E DEI SUOI MINISTRI.MARONI ,COME AL SOLITO,FA DELL'ALLARMISMO INUTILE PARLANDO DI ESODO BIBLICO, POI DICHIARA DI ESSERSI SCOPERTO PIU' EUROPEISTA DI QUANTO EGLI STESSO PENSAVA: UN MEA CULPA PER LA LEGA CHE SI E' SEMPRE DIMOSTRATA ANTIEUROPEISTA.CASINI LANGUE E DICE DI ABBOLIRE IL PATTO DI AMICIZIA TRA L'ITALIA E LA LIBIA VOLUTO DA BERLUSCONI : AI FINI DEI MASSACRI IN ATTO A CHE SERVE DICHIARARE LA FINE DEL PATTO ?LE COSIDETTE NAZIONI CIVILI HANNO ANCORA UNA VOLTA DIMOSTRATO LA LORO INCAPACITA', O NON VOLONTA', AD AFFRONTARE LE SITUAZIONI GRAVI PER TUTTA L'UMANITA' E QUESTO SOLO PER TUTELARE I LORO INTERESSI. UMBERTO

umberto capoccia 26.02.11 08:12| 
 |
Rispondi al commento

secondo mè si attorno a una boa!
tutte le cose successe non sono solo immorali ma anchè criminali, gheddafi compagno di bunga bunga del pedo-nano, praticamente sta affogando il disenso nei suoi confronti nel sangue! per molto meno è stato raso al suolo l'iraq!
siamo governati da persone chè sono i protagonisti degli affari di cui parla beppe!
oltre chè i beneficiari. Quello chè non capisco è perchè gli italiani siano ancora in dubbio su chì cì governa!?!?
chiunque in un paese normale si aspetta una dura condanna da parte del governo!
in italia no! semplicemente i nostri governanti sè nè sono sbattuti le .....! tanto a loro chè gli frega! sono troppo impegnati a non far andare qualcuno in galera! (il pedo-nano appunto).
in tutto ciò la nato e l'ue cercano il modo per lavarsi le mani, e lasciare la grana ai c.... italiani!
povero mè costretto a vedere lo scempio impietoso dei mafio-politici, chè sguazzano nello schifo peggio dei suini!(con tutto il rispetto per i suini chè sono infinitamente più utili!)

mar cat 26.02.11 00:29| 
 |
Rispondi al commento

Allah sei grande !! ci hai dato le « kamikaze » arabe, diverse dalle TRECENTO RAGAZZE INGAGGIATE PER LE LEZIONI DI CORANO

Spedisco dal confine tunisino…. sono ancora a Tripoli al buio, svenato per l'acquisto utile del « bimbo dragunov » che fa nanna pronto per l’uso in ufficio - dormitorio ed ora anche pollaio dopo il regalo di gallina di una di queste « kamikaze » preoccupata del mio dimagrimento ! .

A Bruxelles i rappresentanti UE stanno alla finestra a vedere se passa qualcuna di queste ragazze look arabo con le poppe sporgenti… facendo finta di non sapere che sono in prima linea nel loro Paese !! camminano coperte con il tradizionale burqa e velo, nascondendo sotto armamenti , e per me una gallina..

Queste tirano razzi, bombe, che distribuiscono ai fratelli dinamitardi , alle tribu’ del deserto che si aggregano alla contestazione! incitano il ceto debole a cui appartengono, alla repressione, alla rivoluzione civile !

Nutrendomi con l’uovo appena concepito, con lo stomaco sazio, si avvalora sempre di piu' la mia vetusta tesi che vi sia da sempre in atto un pilotaggio esterno oltre atlantico sul mondo islamico ... pro Israel.......

La durata di questa ormai guerra civile ? sabato un ministro diceva 2 settimane.

Ora invece attendo la documentazione di wikileeks alias Assange.. ma teniamoci in ogni caso fiduciosi ed ottimisti e sopratutto pronti, alla fase successiva perché, su questo non ho dubbi, ci sara' !!!!!! ed ancora piu' interessante… poiché rivolta al riassetto di questa nostra ex colonia ancora tutta filo italiana!

Tengo gli indumenti assieme al "bimbo dragunov. " e uova….ancora in armadio in ufficio dormitorio in centro di Tripoli

Qui ci sono le « kamikaze » altro che Ruby….. che devono incitare alla revolution qui oltre a loro, dall’altra sponda c’é il sempre piu’confuso Colonnello per un ultimo tentativo !

Allah sei grande !........ lui ha sottovalutato le « kamikaze » arabe ………

ROBERTO BEGHI, CHOTT MARIEM 04042 tunisia Commentatore certificato 25.02.11 20:14| 
 |
Rispondi al commento

A chi giova tutto questo? C'è di mezzo un'altra volta il petrolio? Egitto, Tunisia, Libia erano i paesi, per quanto sotto autorità dispotiche, più avanzati dell'Africa, a livello occidentale (stipendio medio in Libia di 14mila euro, magari per i tanti disoccupati nostri!). E che ruolo ha giocato Al Jazeera che ha diffuso notizie false nei giorni scorsi accentuando l'indignazione: Bombardamenti fasulli (smentiti dallo stesso vescovo di Tripoli), fosse comuni inesistenti (le immagini erano di un cimitero alle porte di Tripoli in ristrutturazione) alimentando la paura tanto è vero che i veri casini ci sono stati agli aeroporti, con morti e accoltellati. Poi, è evidente, che il rais ha reagito, nella sua follia. Ma, lo ripeto, a chi giova rimandare indietro di trenta anni questi paesi, dopo che tutto l'Occidente ne è stato complice e fautore anche di uno sviluppo reale e del finanziario? I cinesi? Le multinazionali del petrolio e del cibo? Le lobby ebraiche finanziarie? Domande, domande. Forse tra un po' capiremo meglio.

stefano doc 25.02.11 17:30| 
 |
Rispondi al commento

Gheddafi e gli amici Made in Italy. Ma quando, mi chiedo quando, questo governo, queste persone che vogliono festeggiare i 150 anni della "povera Italia", decideranno di levare i vari "Top Secret" dalle migliaia (immagino) di faldoni pieni di merda! La nostra, quella dei vicini, quella d'oltre oceano, quella accumulata per coprire, sviare, rincoglionire e pilotare l'opinione pubblica. Quella attuale, e quella che da 60anni a questa parte ha creato e formato gli attuali governi. Perchè non parlo solo del nostro paese, ma anche di quelli più o meno confinanti. Tanto la merda che ci danno per buona da anni, viene da tutto il mondo occidentale colluso con le varie dittature: da sud a est, da nord a ovest. La verità, quella VERA, quando ci verrà data? Dovremo vedere anche noi i ragazzi in piazza per scoprire quanta merda da Andreotti a Berlusconi abbiamo dovuto mangiare? Ma lo stato esiste, quello del diritto, quello democratico, quello in cui se sei un bandito da bandito devi essere trattato. Mi sento preso in giro.

fabio SuperPapero 25.02.11 15:52| 
 |
Rispondi al commento

Bambino ucciso a Bengasi. Si sconsiglia la visione a persone sensibili.

http://www.youtube.com/watch?v=kMF6dFrGBUQ&skipcontrinter=1

Pippilotta Långstrump, Stoccolma Commentatore certificato 25.02.11 15:02| 
 |
Rispondi al commento

Ritrasmetto questa informazione ricevuta: "Nel 2009 l´Italia ha triangolato attraverso Malta al regime del Colonnello Gheddafi oltre 79 milioni di euro di armi leggere ad uso militare della ditta Beretta. E´ anche con queste armi che l´esercito di Gheddafi sta sparando sulla popolazione". Questa la denuncia documentata alla Rete Italiana per il Disarmo e dalla Tavola della Pace che chiedono al governo Berlusconi di rispondere urgentemente in merito. Si tratta di armi che - come ha confermato direttamente a
Rete Disarmo un funzionario del Ministero degli Esteri di Malta sono "di provenienza italiana, e non hanno mai toccato il suolo maltese".

maurizio b., bologna Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 25.02.11 11:55| 
 |
Rispondi al commento

Volevo fare anche io un po' di dietrologia:
1) gli stati uniti hanno chiesto maggiore impegno militare, da parte dell'italia, in Afganistan ed in altri scenari di guerra.
2) scoppia la guerra tra civili e milizie del rais e l'italia, come confermato da Cicchitto oggi ad Omnibus, non ha abbastanza militari da mandare a controllare il territorio.
3) arriveranno gli americani....
La terza l'ho aggiunta io, secondo voi è possibile questo scenario?

francesco paola 25.02.11 09:13| 
 |
Rispondi al commento

Adesso comincio a capire la prepotenza che unicredit esercita ai suoi clienti più onesti e ignari che la banca possa utilizzare l'arroganza e la prepotenza del maggior azionista libico.Il tribunale di Alessandria non vuole condannare l'unicredit strumentalizzando il processo con il gioco dei rinvii, ma affrettandosi a far fallire l'impresa nazionale per mettere il tutto a tacere,ma fino a quì non hanno avuto vita facile. consiglio ai correntisti di ritirare i propri risparmi da questo gruppo bancario, hanno fatto delle operazioni sui miei conti correnti che ho denunciato alla magistratura,querelando l'amministratore UNICREDIT ma rimbalzo come una palla. Adesso tutto mi è più chiaro andrò dal giudice e dovrà darmi delle spiegazioni.SISALVICHIPUò

paolo gagliano 25.02.11 03:08| 
 |
Rispondi al commento

Può darsi che io ragioni in base ad una logica del cazzo, ma niente e nessuno potrà convincermi o costringermi a condannare un Capo di Stato (golpista o meno) che sfratta in blocco quelli che, in varia misura, hanno spogliato della dignità un popolo per la smania di vampirizzarlo. Non mi interessano i motivi di una simile decisione. E se mi interessassero, la Storia mi sembrerebbe un alibi più che bastevole. Privare un Paese di gran parte dell'intellighentsija, benchè imposta, è sicuramente quanto di più lontano vi possa essere dalla lungimiranza, se non addirittura dalla lucidita', ma tenersi le mignatte e per di più straniere in casa equivarrebbe, a mio parere, ad ammettere di non essere in grado di costruire da soli il proprio futuro. Musica per le orecchie degli ex colonizzatori! Pippo Pansa mi ha portato l'esempio di Nelson Mandela: uno che si è fatto quasi trent'anni di carcere per essersi ribellato al vedere la sua gente trattata peggio delle bestie nei Bantustan e nelle Townships e che, una volta liberato, non solo diede la sua parola d'onore che non si sarebbe vendicato dei soprusi boeri, ma che con quella farsa oscena che andò sotto il nome di Commissione per la Verità e la Riconciliazione quasi si scusò a nome dei neri di aver fatto sprecare tanto tempo, pallottole e nerbate agli Afrikaans! E' innegabile che oggi il Sudafrica sia un faro di democrazia oltre che una Potenza economica emergente pur nelle drammatiche contraddizioni, ma le grasse risate che si fecero e si fanno gli ex aguzzini rimasti impuniti non credo rimbombino solo nelle mie orecchie.

PIETRO LERRO, CASERTA Commentatore certificato 24.02.11 23:27| 
 |
Rispondi al commento

di fronte ai massacri in Libia,dove e'la NATO?

cristian rozzoni Commentatore certificato 24.02.11 21:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Questa cosa è scandalosa

Andrea Poggio 24.02.11 17:56| 
 |
Rispondi al commento

è tutto molto giusto...ma ora dovremmo armarci per andare a combattere la dittatura in libia?O rischiare di farci bombardare?A tutto questo ci dovevamo pensare prima...ora è troppo tardi...e chi non pensa che lo sia,vada in libia a combattere contro il regime anche su un pedalo se è necessario!Noi non siamo e non saremo mai una potenza abbastanza forte da poter fronteggiare queste situazioni!

chuck 24.02.11 16:05| 
 |
Rispondi al commento

Ma come, il Che Guevara della Tripolitania, l'osannato difensore dei liberati popoli libici, oggi è stato additato ad incarnazione del Male assoluto? Come mai questo strano inaspettato voltafaccia dei suoi fan e dei suoi "sudditi"?
E conoscendone il "carattere" ci si stupisce pure che reagisca e faccia sparare? Mah! Per reazione agli isterismi "di prima battuta" mi verrebbe voglia di erigergli un (un altro?) monumento...I maligni direbbero che tutti gli oppositori che cadono sotto il suo fuoco, sono invasori in meno nelle nostre coste e manodopera in meno per Mafie e Diktat comunisti...Checchè uno la pensi, come non convergere nella amara considerazione?
Ma molti ingenuamente gridano al destarsi dei popoli africani, alla ribellione (non conta se Buona o Malvagia) degli arabi, dell'Islam: non si è considerato che ogni rivoluzione è il periodo tecnico dell'urlo liberatorio della folla fra una dittatura e la successiva, e con la Rivoluzione francese(1789-1793) ciò avrebbe dovuto essere emblematico.
Perciò, tanto x contestare chi vuole Nerone mostro ad ogni costo(ma i MOstri veri non sono mai tollerati ben quaranta anni!) il mio anticonforme: "Viva Gheddafi!"
Simone


simone riberto 24.02.11 15:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

DOMANDA: nelle tirannie un gruppo di potere ristretto diventa potente e stramiliardario facendo affari con le lobbies dei paesi cosiddetti democratici che però lo sono solo a casa loro e moderatamente, solo perché si cerca di nascondere al popolo la verità e coglionandolo. Questi tiranni investono nelle multinazionali dei paesi democratici il loro lucro: banche industrie ecc. ecc.. Poi i paesi democratici, o meglio le lobbies dei paesi democratici smettono di appoggiarli e magari ne aiutano la caduta per vari motivi che difficilmente sono umanitari altrimenti non li avrebbero mai appoggiati. Alla fine tutto il capitali investito nelle banche, nelle industrie ecc dei paesi democratici, in genere di minoranza, costruito coi guadagni sottratti alla popolazione governata dalla tirannide che fine fanno e chi ci guadagna ? Non saranno sempre le banche e le grandi industrie ? Ed a noi ed al paese distrutto cosa rimane: solo la ricostruzione che pagheremo noi e loro e chi ci guadagna nella ricostruzione ? Alla fine in questi giochi di potere chi ci guadagna e chi ci rimette ? Solo la gente comune sia nel paese dove regna la guerra civile che nell'Europa che li deve aiutare e pochi avvoltoi invece faranno lauti guadagni senza mai comparire, anche se magari sono loro i veri artefici della tirannide e del declino della tirannide. Le lobbies vincono sempre.

ROBERTO SCANNAPIECO, ROMA Commentatore certificato 24.02.11 13:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mancano le foto dei fanatici comunistoidi e dei fanatici pacifinti.


Quelli che per semplicistico antiamercanismo hanno appaoggiato questo tiranno sanguinario.

Morris Fleed (goblin) Commentatore certificato 24.02.11 13:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Intanto la legislatura del pagliaccio di hardcore e di chi lo segue avanza con tutta la sua corte, e la pensione con il suo raggiungimento di mesi di duro lavoro arriva a destinazione, visto che nessuno dei politici a montecitorio si muove per far cadere questo governo di buffoni.
A matteo salvini la vita gli sorride e lui ride di gusto tanto la pagnotta l'ha assicurata.
Cota invece di governare i piemontesi (sembra non ci sia mai in comune a torino) e sempre a sparare stronzate in tv vedi ballarò.
Ai cialtroni leghisti e quelli che li votano ora non hanno nemmeno il coraggio di affrontare una giornalista molto sobria e pacata come la Annunziata su rai 3 e disertano la trasmissione da vigliacchi come sono e sempre saranno quelli della leganord è la loro principale caratteristica, dal nano poi hanno anche imparato qualcosa.
Sono inoltre scesi in politica per far soldi e poter vivere sulle spalle della gente sopratutto dei babbei ignoranti che oltretutto se li votano, queste larve succhiatrici di futuro.
Una cosa è certificata al 101% l'ultima parte dell'italia a svegliarsi dal comaprofondo sarà il nord.

Pietro T. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 24.02.11 12:31| 
 |
Rispondi al commento

siamo ai soliti balletti delle banalità e dell'ipocrisia, appunto. e se gheddafi è uno di noi, devo dire che uno tra quegli italiani che più gli somigliano è certamente beppe grillo.
la verità è che qui si fanno chiacchiere e psicoterapia di gruppo a buon mercato.

nazario civitaveccha 24.02.11 10:24| 
 |
Rispondi al commento

ora si inventeranno un milione di ragioni per intervenire in Libia e tentare di piegare a proprio favore economico gli eventi.

Diranno che c'è il pericolo di una guerra civile, che l'area si destabilizza troppo, che poverini hanno bisogno di ricostruzione, che bisogna aiutarli a far nascere la democrazia, che c'è il pericolo di disastri ambientale, che in Libia si nascondono pericolosi terroristi kamikaze ....

faranno di tutto per riprendere il controllo che hanno appena perso, e non sarà a favore dei libici o della democrazia o di nessuno, ma soltanto per il loro interesse

Fabrizio Castellana, SP Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 24.02.11 01:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

BARCELLONA - La Guinea equatoriale è uno di quei Paesi dell'Africa di cui non si sente mai parlare. Un territorio, a sud del Camerun, da circa 40 anni sotto una terribile dittatura, dopo l'indipendenza dalla Spagna di Franco nel 1968. Sui libri di geografia si legge “Repubblica della Guinea Equatoriale “ma di fatto non è mai stata democrazia. Dopo le terribili esperienze del colonialismo che ha tracciato i confini africani con riga e sangue, il potere della Guinea Equatoriale passò nel 1972 al primo presidente eletto Francisco Macías Nguema che non tardò ad auto-proclamarsi presidente a vita. Lo è stato fino al 1979, dispensando morte e miseria nel Paese poi una breve ed effimera speranza di democrazia nel colpo di stato del nipote del presidente Teodoro Obiang Nguema Mbasogo, ma da allora governa come un dittatore facendo continui passi indietro. Nel 1995 vengono scoperti nella Guinea Equatoriale considerevoli giacimenti di petrolio, tanto importanti da fare del Paese quarto produttore di petrolio dell'Africa sub sahariana. La scoperta di questa risorsa ha portato al consolidamento delle disparità, al rafforzamento del potere assoluto di Obiang, alla distruzione dell'ambiente e conseguente aumento della violenza verso il popolo: fucilazioni e centinaia di omicidi. Nella Guinea Equatoriale mancano ospedali
e scuole; qualsiasi forma di cultura è soppressa per dar vita al rafforzamento delle divisione etniche, secondo il detto latino: “ divide et impera”.
continua su
http://www.ilquotidianoweb.it/it/basilicata/potenza_guinea_poeta_1111.html

Francesco Altavista 24.02.11 00:46| 
 |
Rispondi al commento

Gheddafi sarà pure il fanatico criminale che tutti conosciamo e sol per questo merita tutta l'esecrazione di cui oggi più che mai è bersaglio, ma a dirla sinceramente se c'è un sol fatto che a mio modesto avviso non gli può essere ascritto come delitto è la massiva quanto subitanea espulsione di tutti gli Italiani da lui disposta al principio della sua dittatura. Difatti, io non scorgo alcun motivo in virtù del quale l'allora tenente Gheddafi avrebbe dovuto continuare ad ospitare nella sua patria quelli che per lui ed il suo popolo altro non erano se non colonizzatori che, protetti dall'artiglieria e poi anche dall'aviazione gassificatrice dell'allora Regio Esercito, si sono accasati e alcuni anche arricchiti sulla pelle dei suoi compatrioti. Avrà pure privato il suo Paese di buona parte della classe dirigente e imprenditoriale con quell'esodo forzato, ma il suo delirio di onnipotenza non lo ha spinto ad abdicare alla dignità e al bisogno di rivalsa della sua gente.

PIETRO LERRO, CASERTA Commentatore certificato 24.02.11 00:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Come si puo' muovere verso un futuro di liberta' ed autogoverno se si continua a dialogare su questi livelli abissali ?
Il paragone tra Gheddafy e i governanti Italiani o maghrebini della sua generazione , e' tutto a suo vantaggio ?
Perche' nessuno ne parla mai ?
Molte cose si nascondono dietro questo assalto a Gheddafy , molte cose che sarebbe meglio che noi capissimo .
Arrivare a dire che e' cattivo perche' ha buttato fuori i colonialisti Italiani....e' veramente orrendo .
Chi ha scritto questo articolo ?
Anche le minchiate che i lettori rispondono sul delicato tema dell'immigrazione...non lasciano sperare per un futuro Democratico .
Se la Libia
si divide in emirati islamici estremisti ,
se la Libia si divide in zona petrolifera e zone della fame ,
se la Libia viene aggredita dalla Nato per farne un altro Kosovo o un altro Iraq
....sarete contenti ??

Marco Schanzer 23.02.11 20:44| 
 |
Rispondi al commento

Il "Trota" nominato Ministro delle comunicazioni Padane

La Lega non è quel blocco monolitico che appare.

Al suo interno sorgono lotte intestine che sboccano i promozioni o siluramenti a seconda della appartenenza correntizia degli interessati.

E' il caso del responsabile della struttura dei mezzi di comunicazione che è stato sostituito dal quel fior di studioso che si Chiama”Trota”Bossi.

Il “trota”, come tutti i giovani, è molto aperto alla comprensione dei mezzi moderni e li conosce molto bene.

Naturalmente qualche incomprensione è possibile, infatti alla domanda di un giornalista che gli chiedeva:”Cosa ne pensa dell'uso dello Streaming?” Trota ha risposto”Ne penso molto bene, pensi che tutte le mattine, dopo aver corso per un ora, per rilassarmi ne faccio almeno dieci minuti!”


CREDEVO CHE ERA PROVERBIALE L'ACQUA IN BOCCA PER LE TROTE......MA FARLE DIVENTARE "MINISTRE PER LE COMUNICAZIONI PADANE.......è IL MASSIMO!"

mariol 23.02.11 19:40| 
 |
Rispondi al commento

si pero'porca di quella troia,sempre a dire "italiani non accoglienti,razzisti ecc ecc"gli altri paesi europei sono sempre piu'civili di noi..e adesso?ci dicono COL CAZZO che potete mandarceli i profughi in francia germania ecc..TENETEVELI!ecco la risposta dei paesi europei piu'"civili"..ma vaffanculo va

o.t 23.02.11 18:42| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti, ho passato tempo in mexico e mi sono interessato ai Maya, vuoi vedere che avevano ragione? e che il 2012 sara' l'anno del cambiamento? Forse il loro calendario definiva la definitiva disfatta del capitalismo e della globalizzazione che sta rovinando il mondo intero. Infatti vediamo questi popoli oppressi da una vita che sfidano il "bastardo capitalista" altro che rivoluzionario..in questo caso lo sporco schifoso gheddafi. Ne cadranno altri, anche il "nostro".Prima o poi. Armiamoci e partiamo.

cola gianluigi 23.02.11 18:21| 
 |
Rispondi al commento

Ma l'ONU perchè non lo chiudono?

Tyrone power 23.02.11 18:19| 
 |
Rispondi al commento

Gheddafi è un dittatore arrogante e totalitario, per fortuna farà la fine che si merita.
Anche l'esercito ormai non lo appoggia più, spero si risolva presto per il bene di tutti.

Alberto G. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 23.02.11 17:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Gheddafi uccide 10.000 persone nella repressione, amico caro di berlusconi, il nostro mostro sfuggito dalle patrie galere con le leggi ad personam.
Un Parlamento ai suoi piedi, almeno 315 servi pagati e ricattati.

cesare beccaria Commentatore certificato 23.02.11 16:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Noto un'omissione tra le foto che "ornano" l'articolo: manca la faccia di Prodi! Va beh, è solo una svista di un ex comunista! Pensiamo alla grana! Qualcuno (Grillo,Travaglio od altri) pensa forse che il danaro abbia una nazionalità, un colore politico, un'etica, un odore particolare, un'anima, una coscienza, una religione, una dislocazione geografica o quant'altro? Se qualcuno esiste, non è di questo mondo. E ai moralisti toucur suggerisco di non pensare all'amico Berlusconi, ma a quando, fra non molto, ci mancherà il petrolio ed il gas libico e l'Unicredit (e non solo), nonchè la Finmeccanica (la Juve poco interessa), l'Impregilo e chissà quante altre imprese dovranno licenziare migliaia di operai. Speriamo che il successore (anche se al plurale poco cambia) sia meno dittatore e sanguinario di Gheddafi e che divenga "amico" del Governo italiano, anche se di colorazione rossastra!!!

Volatile pn 23.02.11 16:44| 
 |
Rispondi al commento

uno ad uno tutti i dittatori il popolo li landa via quando succedera in ITALIA

andrea miano 23.02.11 16:27| 
 |
Rispondi al commento

L'italia è responabile del genocidio?Gli accordi fatti con la libia da questo governo includono, sostegno militare di mezzi e uomini?Basta Rivoluzione se non ora quando.

V L. Commentatore certificato 23.02.11 16:13| 
 |
Rispondi al commento

a volte mi schifo di appartenere alla razza umana,inermi cittadini libici vengono bombardati dalla sua stessa guida, l'onu si riunisce obama sta ad aspettare frattini a paura dei profughi, benedette siano le barche piene di profughi scappano dalla violenza , dopo la caduta dei raiss ritorneranno a loro paese stiamo ben sicuri, il popolo libico saprà risollevarsi e speriamo che gli diamo la possibilita di poterlo giudicare da se come e successo in Romania ed in Iraq. e no che poi qualcuno dira che dovra essere giudicato da una corte internazionale per crimini e genocidio

beniamino maccarone 23.02.11 16:10| 
 |
Rispondi al commento

Vaffanculo con queste "facili" ipocrisie; se l'Italia dovesse farsi scrupolo della condotta degli interlocutori con cui fa' affari potrebbe chiudere bottega domani mattina. Le banche USA hanno sostenuto la Germania di Hitler prima e l'URSS di Stalin pochi anni dopo; l'Inghilterra, Spagna, Olanda e Belgio hanno sostenuto politiche coloniali grazie all'appoggio del "Gheddafi" di turno. Tutta Europa ha fatto affari con Milosevich, La stessa Europa che ha protetto gentiluomi del calibro di Amin Dada, Bokassa, Mobutu quest'ultimo addirittura ebbe l'avallo del Vaticano .... leggetevi cos'anno fatto questi signori e chi li ha sostenuti! Poi naturalmente al momento buono pronti a parlare di "genocidio" e crimini contro l'umanità; ma prima? Tutti ciechi, sordi e muti?
Ma dai ... siamo adulti e vaccinati senza soldi non si fanno ne guerre ne rivoluzioni, non si fanno "amicizie"; chi è capace di vivere oggi in un economia "senza soldi" si faccia avanti.
A proposito: adesso sono tutti a leccare il culo a Pechino ricordiamoci quando verrà il momento di commentare quante atrocità ha fatto ed appoggiato quel regime; lo stesso che oggi ha il PIL che aumenta a due cifre, lo stesso che ci vende per due soldi il PC e la tastiera su cui scriviamo, il telefonino con cui fare foto e comunicare, la mutande che abbiamo addosso. Chi vuole restare senza mutande? Senza???..... tho magari se ci invitassero ad Arcore ... bunga bunga per tutti!
Che fatica essere (restare) santi.
P.S. capite la retorica!

Paolo Andrea 23.02.11 16:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

“Giornalisti spesso complici dei governi nel giustificare guerre e stragi di civili”


Secondo il reporter John Pilger, regista del documentario 'The war you don't see', l'informazione manipolata è responsabile delle vittime dei conflitti in Iraq e Afghanistan.

Sotto accusa il giornalismo embedded.

"Tra i pochi a salvarsi c'è il fondatore di Wikileaks Julian Assange"

“Il cattivo giornalismo è responsabile della morte di migliaia di persone nei conflitti in Iraq e Afghanistan”, sostiene il giornalista e regista John Pilger.

Nel suo ultimo documentario The war you don’t see, attraverso le interviste ai reporter dei principali network tv e ai commissari dell’Onu, Pilger dimostra quanto l’informazione sia stata manipolata da chi ha promosso i conflitti, perché interessato allo sfruttamento delle risorse naturali e non all’esportazione della democrazia.

Secondo Pilger, a Baghdad ci sarebbe stato il 90% di morti in meno, se i cronisti avessero investigato su menzogne come le armi di distruzione di massa di Saddam Hussein e non avessero accettato supini le dichiarazioni dei portavoce governativi.

Ma qualcuno si salva: tra i pochi cronisti ancora ‘cani da guardia’ c’è il fondatore di Wikileaks Julian Assange, accusato di cyber-terrorismo e spionaggio per avere rivelato soprusi e violazioni perpetrati anche dalle democrazie occidentali.

Cosa su cui i media mainstream, dalla Bbc al New York Times, non hanno indagato. […]


http://www.ilfattoquotidiano.it/2011/02/23/i-giornalisti-sono-spesso-complici-dei-governi-per-giustificare-le-guerre/93561/


silvanetta* . Commentatore certificato 23.02.11 15:59| 
 |
Rispondi al commento

a volte mi vergogno di appartenere alla razza umana, in LIBIA inermi cittadini vengono bombardati da chi per 40 anni li ha oppressi ed il nostro problema è l'arrivo dei profughi. ma sappiamo quanti abitanti fa tutta la LIBIA ? ben vengano i profughi , sicuramente dopo la cattiata di gheddaffi che spero sara giudicato dal suo stesso popolo ritorneranno a loro paese 8hanno tanta di quella ricchezza naturale che potrebbero vivere tutti da Nababbi

beniamino maccarone 23.02.11 15:56| 
 |
Rispondi al commento

Io sto aspettando con ansia la rivolta del popolo cinese ed indiano. Sto aspettando che questi lavoratori reclamino i loro diritti, così quel imprenditore italiano che oggi ha investito in quei paesi per avere manodopera a 4 soldi si ritroverà come si dice nel mio paese "curu culu ruttu e senza cirasi" (con il culo rotto e senza ciliege)...

Emanuele I. 23.02.11 15:40| 
 |
Rispondi al commento

Mentre 1816, ad ogni funerale con telecamere, corre a ingurgitare un'ostia consacrata, il ministro dello zio di Ruby, è sotto inchiesta per la strage di cristiani copti, al Cairo.

antonio d., carrara Commentatore certificato 23.02.11 15:36| 
 |
Rispondi al commento


pensavo.....che mentre discutiamo di temi imponenti.....galattici , vitali.....

pensavo che piu' dell'80% degli italiani vogliono una legge elettorale che faccia scegliere il candidato e sicuramente la maggioranza di questi vogliono UN PARLAMENTO PULITO.

come arrivare col movimento 5 stelle al 20% dei consensi ?

è sufficente che meno della metà degli indecisi o schifati o non votanti muovano il culo....verso le 5 stelle o meglio milioni di persone sono a noi affini....ma forse ancora non ci conoscono bene....

è un traguardo impossibile ?

è fantascenza ?

forse in futuro .....per i nostri nipoti come dice quel paraculo di Santoro? Che a noi ci tiene per l'audience ma ci scarta come prospettiva..?

Tinazzi

tinazzi ., Albano Laziale Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 23.02.11 15:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

SCUSATE MA QUESTA BATTUTA DAL SITO DI LUTTAZZI E' SPETTACOLARE...

Prevista una telefonata di Berlusconi a Gheddafi: "Amore, hai chiuso il gas?"

E POI UNA PERLA DI AUGIAS

L'imbecillità rappresenta, ahinoi, una risorsa utile per il sistema: se non ci fossero tanti imbecilli in giro non sarebbe così facile trovare un furbone che li seduce. Ecco perché un imbecille è molto più pericoloso di un mascalzone.

Da. P. (principessa sissi), UD Commentatore certificato 23.02.11 15:25| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento
Discussione

In questo video, diffuso da OneDayOnEarth.org e ripreso dal Telegraph, sono mostrate le tombe scavate per dare sepoltura alle vittime della strage di manifestanti nella capitale libica.


http://www.youtube.com/watch?v=qCuMbrD9bx8

silvanetta* . Commentatore certificato 23.02.11 15:25| 
 |
Rispondi al commento

Diceva qualcuno che non è serio dare sempre la colpa dei propri insuccessi al destino cinico e baro. Bisogna imparare dagli errori commessi, capire quando i propri strumenti sono inadeguati, avere il coraggio di gettarsi nella mischia, anche lasciandosi alle spalle rituali e rigidità inservibili: oggi è possibile liberare Roma dai Forchettoni Neri e ricacciarli nelle fogne da cui sono sgusciati fuori. La condizione per cui questo possa avvenire è che si riscopra il valore del conflitto, del protagonismo democratico e del rifiuto di ogni logica di scambio. Sembra poco, ma è tutto quello che è mancato in questi anni.

ippolita zecca, genova Commentatore certificato 23.02.11 15:23| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, lungi da me voler difendere quell'animale di Gheddafi. Pero' su Lockerbie sei stranamente poco informato. La Libia non c'entra nulla. Gli stessi inglesi e americani si sono ufficialmente scusati con la Libia per averli accusati ingiustamente. La scoperta della verita' risale a qualche anno fa.

Fabio Chisari 23.02.11 15:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Libia, secondo il Time Gheddafi avrebbe ordinato sabotaggio degli oleodotti


Lo rivela una fonte vicina al Colonnello, mentre le Nazioni Unite condannano la repressione
Il leader lbico Muammar Gheddafi avrebbe ordinato all'esercito di sabotare tutti gli oleodotti del Paese.

Lo rivela un esponente del governo libico al settimanale americano 'Time'.

"Gheddafi - scrive la rivista - ha ordinato all'esercito di cominciare a sabotare gli oleodotti", una mossa che "secondo la fonte vuole essere un messaggio alle tribù ribelli per dire: o me o il caos".

Secondo quanto riferisce la fonte, il leader libico in seno alle Forze Armate conterebbe sulla piena fedeltà di solo 5mila militari, a fronte di un totale di 45mila unità di tutto l'esercito.

Lo stesso colonnello avrebbe confidato a "persone a lui vicine di rendersi conto di non poter riprendere il controllo completo del Paese con le forze di cui dispone" si legge sul Time.

Alla luce di questa situazione Gheddafi, descritto dalla fonte come un uomo "disperato e irrazionale", vorrebbe "trasformare la Libia in una nuova Somalia", ed è con questo obiettivo che il colonnello "ha ordinato il rilascio dei miltanti islamici detenuti nelle carceri del Paese, sperando che combatttano al fianco dei suoi sostenitori contro le tribù ribelli".

Intanto, mentre continua il balletto sulle vittime degli scontri, che oscillano tra 300 (secondo fonti del governo) e mille (secondo la tv Al Arabyia), il Consiglio di sicurezza dell'Onu ha condannato questa notte la violenza con cui è stata condotta la repressione, 'assicurando' che i responsabili dovranno rendere conto delle loro azioni.

Infine, l'Alto commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani Navi Pillay ha chiesto ieri una "inchiesta internazionale indipendente" sulle violenze in Libia.


http://it.peacereporter.net/articolo/27018/Libia%2C+secondo+il+Time+Gheddafi+avrebbe+ordinato+sabotaggio+degli+oleodotti

silvanetta* . Commentatore certificato 23.02.11 15:15| 
 |
Rispondi al commento

L'unico aspetto positivo che si scorge sulla crisi libica e la riflessione sulla nostra dipendenza dal petrolio e dal gas oltre che dalle altre fonti di energia. E' auspicabile che chiudessero ogni contatto con l'Italia.

In mutande volgeremmo infine gli occhi al cielo accorgendoci che splende il sole, che sulle coste tira vento, che sotto terra l'energia è senza fine.

Paolo B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 23.02.11 15:13| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

PUBICITA' E...

Tra i giovanissimi si diffonde "binge drinking". Tutto subito. Perchè ora è già troppo tardi... cin cin.

Il sesso orale fa più male del fumo. Eccomemaileamichedelberluscasonoancoravive? fattori ereditari?

Sapessero quante cose fanno più male?! Tra le tante gli allarmismi creati da qualche adepto delle case farmaceutiche.

Il punto G esiste e per trovarlo non serve il navigatore... solo tanta pazienza: ma chi ha fretta?!

DECESSO.

By Gian Franco Dominijanni


Ci sarò in prima linea! Non vedrò l'ora!
Forza POPOLO!!!

Pietro M€€€ Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 23.02.11 15:08| 
 |
Rispondi al commento

Andrea Camilleri - Homo berlusconensis
Grazie alla televisione Berlusconi ha creato una involuzione di homo sapiens a sua perfetta immagine e somiglianza. Un essere che rifiuta la cultura e l’intelligenza, che osanna alle virtù del Capo, che ne invidia lo stile di vita. Un grande scrittore traccia, come un naturalista, il catalogo classificatorio di questa solo parzialmente inedita specie zoologica.

Natalia Aspesi - Foemina berlusconensis
Proprio negli anni in cui le italiane ottenevano il divorzio, un nuovo diritto di famiglia, la parità salariale, la legalizzazione della pillola e dell’interruzione di gravidanza, la cancellazione del delitto d’onore, in televisione iniziava a circolare l’immagine di una donna sempre pronta a denudarsi, a sorridere, ad ammiccare e a tacere. Quel modello berlusconiano ha trionfato, fino al parlamento e agli scranni del governo.

Thomas Müntzer, Mühlhausen Commentatore certificato 23.02.11 15:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

DEMO-CRACY...

Milleproroghe - Napolitano: "Iter e contenuti incostituzionali"

The application has failed to start because democracy was not found.

La Costituzione dovrebbe essere il punto di riferimento dell'Italia???

Democracy cannot be found.

Ma se chi gli ha giurato fedeltà non ha mai speso una parola per elogiarla. Solo per stravolgerla.

Reinstalling this application may fix this problem.

Certo pretendere fedeltà a degli infedeli non è il massimo.

Democracy cannot be found.

Napolità rassegnati. O ci vai di petto o nisba! Usano la diplomazia per testare e impostare nuove fregature. Loro non dormono la notte per aggirare le clausole della costituzione di giorno.

Program failed because democracy was not found.

Per fortuna il fidanzatissimo premier è distratto dalla sua fiamma.

Democracy cannot be found.

Intensi momenti li accompagnano durante tutte le ore della giornata per poi unirsi e consumarsi in un travolgente vortice di passione che prosegue sino alle prime luci dell'Alba: Jessica Alba Prostitute per la precisione.

CANNOT BE FOUND.

By Gian Franco Dominijanni


MA CON CHE...

Allah'hu akbar.

Come disse il grande despota: L'Islam dovrebbe diventare la religione di tutta l'Europa.

Libia - Gheddafi: "Morirò martire" e valutare l'ipotesi del suicidio? Quale migliore martirio?!

Si lo so, il suicidio non è ben visto da Allah l'Altissimo.

Lui, il grande, ci insegna che non sono eroi coloro che scelgono la strada del suicidio.

L’Altissimo Allah è contrario a questa pratica.

Il Corano lo vieta "non uccidetevi da voi stessi. Allah è misericordioso verso di voi. Chi commette questi peccati... sarà gettato nel Fuoco (paura, eh?), è haram!

La Rivoluzione non si fa uccidendosi fratelli e sorelle! Porta direttamente all'inferno.

Allah L’Altissimo non perdonerà mai questi atti estremi, ma potrebbe chiudere un'occhio.

Se poi questo dovesse avvenire in diretta tv (stile Robert Dwyer)... sarebbe l'apoteosi del martirio.

Gli estremi per farlo ci sono tutti eppoi Allah non guarda la televisione.

Allah'hu akbar. Allah'hu bara.

CORANO.

By Gian Franco Dominijanni


FANA-LISMO...

Federalismo - Bossi ritiene che è una stupidaggine sostenere che aumenta corruzione... forse gli sfuggono i dati... o ritiene che questi siano una opinione.

Libia - Berlusconi: "Basta violenza Ma ora attenti agli integralisti"... forse chi si ribella ad una dittatura, secondo il suo modo di vedere, è un integralista?

O la paura è che si possano, anche grazie a loro, formare gruppi di rivolta anche in Italia.

MUNICIPALE.

By Gian Franco Dominijanni


Signorina...BACIANDO I MANUZZE BBEDDE ...che fa ABBALLA???

..E ABBALLARO'!!

marcello f., roma Commentatore certificato 23.02.11 15:06| 
 |
Rispondi al commento

FUMO DI...

Libia - Frattini: "Ci aspetta un esodo biblico non lo sottovalutiamo"

No problem abbiamo un premier dal cuore d'oro: donne e minorenni a destra, maschi e vecchiette a sinistra.

Bellissimi i commenti dei portavoce delle aziende che hanno partecipazioni in libia: seguono la situazione ma non sono preoccupati per il gruppo.

Certo i morti non danno preoccupazione... al massimo qualche surplus di lavoro per le pulizie di primavera.

Stop all'orribile bagno di sangue, a patto che non ci sia una doccia di dittatura... ma da un dittatore cos'altro ci si può aspettare?

Rapporti con Gheddafi: "C'è limite alla nostra politica della continuità" ...??? Continuità??? Asservimento dottò! Asservimento!

"Libia, adesso va alzata la nostra voce"... ma quelli o non capiscono o abbassano il volume... serve altro: bau! Per mettergli paura.

Ci ha provato Ban ki moon (segretario generale delle Nazioni Unite) e, da quanto riportato, non deve avere conseguito un successone.

I dittatori sono fatti così, sono un pò matti e se non lo fossero sarebbero dei semplici cantanti da crociera invece che dei Superman anzi, Superman gli fa un baffo a questi qui.

LIBIA.

By Gian Franco Dominijanni


Ma siete riusciti ieri sera a sopportare Ballarò? Incredibile anche sui numeri c'era disaccordo, Franceschini dava dei dati ,Gasparri altri sulla stessa questione. Uno diceva A , l'altro B e pronti a gridare uno sopra l'altro con la clarque personale che rendeva tutto un gran casino. Non si capiva NULLA, tutti avevano ragione, ognuno aveva il poker per ogni occasione.b ha onorato gheddafi? Pronto Cota con tanto di foto di Prodi insieme al dittatore.Questi politici fanno TUTTI schifo, sono insopportabili, mangiapaneatradimento
VIVA IL MOVIMENTO 5 STELLE

mariuccia rollo 23.02.11 14:56| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 10)
 |
Rispondi al commento
Discussione

ho sentito oggi alle 14 circa, alla TV (Rai news) parte di un discorso di Frattini fatto in occasione, credo, della presentazione di Rai world.
Premesso che non ho sentito tutto il discorso, mi è bastato captare queste frasi ..... avevamo ragione noi (il governo) ... Israele è l'unico Paese del Mediterraneo a potersi definire veramente democratico e che rispetta i diritti altrui"... ecc.ecc.
Ma, secondo voi, si possono sopportare queste frasi che definirei, per essere buona, inopportune, soprattutto considerati gli attuali avvenimenti nei paesi islamici? Grazie ciao

mara vivoda 23.02.11 14:55| 
 |
Rispondi al commento

http://video.unita.it/media/Politica/Comici_inglesi_su_Berlusconi_689.html

Thomas Müntzer, Mühlhausen Commentatore certificato 23.02.11 14:54| 
 |
Rispondi al commento

LE MERAVIGLIE DEL TUTTOFARE

Per berlusconi governare è tutto un gioco.
Premier,ministro dello sviluppo,ministro degli esteri tutto in salsa di 'profonda' amicizia.
Si, l'onnipotente con una pacca sulla spalla crede di poter fermare l'immigrazione,di sottovalutare i pensieri dei popoli,di scambiare contratti di energia come se fossero biglietti al bagarino per una prima in teatro.
Il tutto si è tradotto in un modo di fare anacronistico e superficiale.
Ma i suoi sostenitori credevano davvero che la fama di abile imprenditore e la ridicolaggine delle sue pagliacciate potessero davvero mettere l'Italia in una posizione di rilievo nello scacchiere mondiale?
Tutti i contratti di fornitura con la Libia salteranno e le aziende Italiane che lavorano in quella regione dovranno chiudere i battenti.
Come si fa ad essere così ciechi?
Un abbraccio e un bacio ci avrebbero davvero salvato dalla pazzia di un dittatore che pianta tende nella capitale di una nazione che non ha un briciolo di sabbia,si fa scortare da amazzoni ed insegna il corano a 1000 hostess Italiane.
In Libia non c'è mai stato un governo e l'esercito non si sa cosa sia.
Solo un pazzo investirebbe in un paese governato da un unico pazzo.
Questi dittatori hanno un unico denominatore comune:sono dei folli:compiono azioni scellerate,accumulano danaro in eccesso e perdono completamente il contatto con il proprio popolo.
Nella ricerca perpetua della onnipotenza strafanno e quasi sempre commettono errori di valutazione ma alla fine si comportano come dei veri conigli.
Ho visto il discorso di gheddafi che inneggiava al prorio martirio e istigava alla guerra.
Era un poveraccio che parlava a 4 gatti e veniva scortato su una ape car.
Il dittatore scomparirà nel nulla come tutti gli altri e come gli altri è un codardo e non si farà ammazzare.
Ha troppi soldi e vizi e qualcuno lo accudirà volentieri.
Avanti il prossimo.

bruno pirozzi, napoli Commentatore certificato 23.02.11 14:51| 
 |
Rispondi al commento

IL MOVENTE

Buon giorno a tutti.

Ci si chiede perche della rivolta nel nordafrica?

Per rispondere bisogna fare un passo indietro e chiedersi cos'è che generalmente cercano le persone nella loro vita.

Si risponderebbe quasi automaticamente: la FELICITA'.

Per essere felici, poi, bisognerebbe essere anche liberi. La libertà com'è ovvio non può che essere condizionata, e qui parleremmo di giustizia e uguaglianza.

LIBERTA' e GIUSTIZIA, quella percepita, ovviamente, e non quella sostanziale. La ragione è la seguente: ognuno di noi considera le due "variabili" diversamente e ne atribuisce un valore diverso.

Questa percezione può essere modificata?
A mio avviso, la risposta è SI: la scuola, l'ambiente, i mass media, gli anziani...

Insomma si potrebbe benissimo persuadere, o farci paura, cosiche ci si accontenti con sempre meno. Si pensi anche al mancato insegnamento a scuola, alla propaganda, sia esplicita, sia implicita (occulta).

Dunque, non necessariamnete un popolo schiavizzato e ingiustamente trattato sarebbe pronto ad una rivolta.

C'è un ultimo fattore, il fine, lo SCOPO della rivolta. Che i cittadini si alzano e protestino non basta metterli in catene e renderli consapevoli delle stesse. Bisogna che questi sappiano che esiste ed è fattibile un mondo migliore (diverso).

Ancora una volta il ruolo fondamentale è dato dall'ISTRUZIONE.

Insomma, istruzione per iniziare una rivolta e l'istruzione per portarla fino in fondo.

Chissà quale sarà il fine ultimo della rivolta nel nordafrica? Che non è scontato sbocchi in una democrazia, neanche noi ci siamo arrivati. Figuriamoci loro con molto meno insegnamento.

C'è un ultimo fattore da considerare, l'assolutezza del minimo derogabile. Che gli africani vivono sotto quella soglia, è scontato, e che la rivolta sia stata soltanto una questione di tempo.

Non è poi tanto scontato che arrivi anche da noi. Noi stiamo vivendo sopra quel minimo di riserva necessaria a condurci alla rivolta.

Abbiamo lo stomaco pieno.

hasta


Giorgio Napolitano, sei sveglio?
Ti giunga accorato il mio miglior VAFFANCULO!!!!

Terminator -- (), L.A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 23.02.11 14:47| 
 |
Rispondi al commento

Difronte agli affari non c' è morale che tenga , non ci sono i diritti delle persone. Così si è comportata l' Italia e il fondo lo ha toccato con Berlusconi , le tende beduine a Roma , le ragazze italiane a scuola di corano , l' amicizia personale del premier con un pazzo omicida che lancia gli aerei e le navi da guerra contro il popolo . Cambiamo tutta questa classe politica inerme e incapace. Da ambientalista mi chiedo : perchè l' Italia , invece di sottomettersi a Gheddafi,non ha sviluppato le energie alternative , campo nel quale invece siamo gli ultimi in europa , pur con tutto il sole che abbiamo? In questi giorni ho ascoltato con attenzione tutti i dibattiti TV : nessuno , nessuno è stato capace di dire che l' Italia avrebbe dovuto e dovrebbe investire nelle energie alternative , nel solare ecc.. tutti hanno paura per il petrolio , il cui prezzo infatti sta aumentando . Gheddafi ha aiutato la FIAT ? E lei lo ha ricompensato continuando a produrre auto a benzina e a non sviluppare la ricerca sulle energie meno inquinanti e pulite.

maria teresa pazzaglia, Longiano Commentatore certificato 23.02.11 14:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"AFRICA...LEONI E GAZZELLE..."

MA COSA DIAVOLO ASPETTANO I GOVERNI EUROPEI E NON A FAR PARTIRE LE MISSIONI UMANITARIE...?!
LE MISSIONI DI "PACE"...?!
QULLE IN IRAQ E AFGANISTAN SONO PARTITE DI CORSA...!
LIBIA,NORD AFRICA FINO AL MEDIO ORIENTE CAXXI LORO?
DI QUESTI PARLANO SOLO DI RICADUTE ECONOMICHE SUI NOSTRI PAESI,GAS,PETROLIO ECC...
AFRICA...
LEONI E GAZZELLE...
GOVERNI EUROPEI...VERGOGNA...!
E ANDATE DAVVERO AFFANCULO...!!!
NOT IN MY NAME...!!

Donato

Donato S., Vienna Commentatore certificato 23.02.11 14:45| 
 |
Rispondi al commento

Sappiamo tutti quello che il nostro Paese fa con la Libia, la Tunisia, l'Algeria, la Russia e sappiamo anche che questi Paesi non sono campioni di democrazia.
Ma il Mondo va così, gli interessi vengono sempre prima di tutto e tutti: gli americani sanno bene che i diritti civili sono una barzelletta in Cina, eppure non esitano a stringere con il Paese asiatico rapporti commerciali di ogni sorta e a favorire ad esempio, la loro censura su Google. Come non hanno esitato ad abbandonare al suo destino un alleato di lungo corso (Mubarak).
Le stragi civili d'altro canto avvengono quotidianamente in molti Paesi sub-sahariani da decenni: e chi se ne preoccupa mai? Sarà forse che il caso libico o quello nordafricano in genere ci fa specie perché abbiamo il terrore che decine di migliaia di profughi si riversino in Italia?

http://0republic.blogspot.com/2011/02/il-paese-piu-aperto-sul-mondo-sta.html

Mario Baldi 23.02.11 14:44| 
 |
Rispondi al commento

Bella questa diffusione a tam tam martellante del rischio invasione africana...chissa' dove portera' alla fine.

Io so solo che se questi son scesi in piazza diomostrando molte piu' palle degli italiani e' perche' a casa loro vogliono finalmente cambiare le cose e quindi di andarsene non gli interessa un fico senno'non si farebbero sparare addosso.

Piuttosto chi sara' il grande regista in questo caso?
La solita massoneria bancaria/affaristica?
e intanto il petrolio sale...chissa' chi ci guadagna..100 delle vecchie adorate Lire a chi mi risponde!!!!!!!!!! ahahah

marcello f., roma Commentatore certificato 23.02.11 14:38| 
 |
Rispondi al commento

Ma chi è Brachetti, chi è Fregoli? Ma soprattutto (come dice Beppe) chi è Gheddafi??? Se esistesse un campionato mondiale delle facce a culo, il Nano stravincerebbe..

harry haller Commentatore certificato 23.02.11 14:37| 
 |
Rispondi al commento

ALZARE LA FACCIA


Nel piangersi addosso dei tanti
ho colto i millenni passare,
le perse occasioni ed i canti
in mari di nero gettare…

Il carro ha aiutato il cavallo
e poi la carrozza ed il tram,
è giunto il motore da sballo
e ancora siam qui che mestiam…
ferali meteopatie di pensiero,
le vite nostre donate al Gran-gnam…

Che il viver comincia domani
o un giorno magari più in là
e intanto apriamo le mani,
del viver… chissà del “chissà”.

Non vedo un futuro orgoglioso
a meno d’un grande voltar,
il mondo s’è fatto cagioso
e noi che lo stiamo ammirar.


Per via di quei tempi sepolti,
tra cumul di polvere e travi,
vi prego, mi prego coi molti:
non stiam’aspettar le astronavi.


“C’è un fungo commestibile che cresce sulle pareti. E’ viola, di un viola rossastro, e ha un gusto fresco e dolce. Lo si raccoglie nelle fenditure.”
(Margaret St. Clair, “Il segno della doppia ascia”)
-

E' ora, da molto tempo ormai di ridistribuire le ricchezze e anche il potere. Ma il popolo, nei millenni, è sempre stato sotto.

Ermanno Bartoli (barlow), Reggio Emilia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 23.02.11 14:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Le ragioni delle rivolte in ogni parte del globo, solitamente, risultano comprensibili quando iniziano a costruire le basi nato o firmano i contratti capestro con il presidente Usa (legale rappresentante delle svariate multinazionali) di turno...
Beh però in cambio avranno la loro meravigliosa democrazia nuova di zecca...
Una bella convenienza...

Hasta scelleratoni...

maurizio spina Commentatore certificato 23.02.11 14:17| 
 |
Rispondi al commento

BARBARESCHI,GHEDDAFI MALE NECESSARIO, MA STIA IN SELLA...
(ANSA) - "E' la prima volta nella storia che la Libia bombarda la Libia e Gheddafi un male necessario ma deve rimanere in sella. Spero in Libia, come in Egitto e l'Algeria vi sia una transizione molto lenta e non di sovversione popolare in mano ai fratelli mussulmani". Cosi l'ex Fli Luca Barbareschi interviene alla Zanzara a Radio 24. "Ricordiamo in Germania - continua Barbareschi - la repressione dei contadini ai tempi di Lutero che furono ammazzati in centinaia di migliaia perché nella storia l'evoluzione verso la democrazia è sempre avvenuta attraverso le stragi. Credo che la storia vada pensata nel futuro, come se la leggessimo fra vent'anni".

Quindi per noi ITALIANI ternerci BERLUSCONI è un male necessario?
BARBA....sei un fallito ovunque......vattene a casa!!!!

mariol 23.02.11 14:11| 
 |
Rispondi al commento


Non capisco perchè abbiamo un patrimonio inestimabile per il bene del globo... , un esperto in catastrofi .....che tutto il mondo ci invidia , Haiti compreso......

BERTOLASO A TRIPOLI, SUBITO!

Tinazzi

tinazzi ., Albano Laziale Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 23.02.11 14:10| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

Anche il supermoralista-leghista-ladro-ignorante-facciadiculo Castelli invischiato nello scandalo affittopoli, affitto stracciato nel cuore della Capitale. Altro che Roma ladrona!
Leghisti a morte.

Sereno Despero, Nuova Città Commentatore certificato 23.02.11 14:09| 
 |
Rispondi al commento


Per molto tempo ho fatto affari con la Libia. Tutto ok, prezzi tirati, ma hanno sempre pagato, poi con una bella sorpresa con un contratto di circa 1300 milioni di vecchie lire alla fine mi hanno dato un bidore di 300 milioni non più pagati. Ho scritto al SACE a Roma per un intervento dello stato italiano, ma nessuno mi ha mai dato una risposta. Il caro Gheddafi regista unico delle bilance libiche non pagava, merce controllata dagli ispettori libici, ma niente da fare. Ho chiuso l'azienda e il tribunale mi ha fatto pagare anche i danni. Bella la Giustizia in Italia. Gheddafi è un nevrotico, mai nello stesso posto, anche quando doveva essere a Tripoli in realtà nessuno sapeva dove era. A Tobruk lanciarono una bomba a mano, ma la bomba non esplose. !!! Il suo popolo non lo ha mai amato, non odiato, ma neanche amato.
Ridicola la sua ultima visita a Roma, lezioni di Corano a ragazzine scelte dal PDL, amazzoni in tenuta da guerra, ridicole come Lui e un altro che addiruittura fà il baciamano. Ho visto gli aranceti fatti dagli italiani e la piazza verde che assomiglia tanto a Bari.
Negli alberghi prostitute di varie origini e sigarette di contrabbando e alcool.
Il futuro della LIbia ??? Francamente non ho una idea chiara, ma non sono e non amano gli integralisti. Dobbiamo aiutare la Libia !!


Marco Napolitano

napolitano marco 23.02.11 14:08| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Annullato il concerto di Apicella

venduto solo 1 biglietto !!!!!

.
porta sfiga ! porta sfiga !

UUUAAAAAHHHH!!!
.

cimbro mancino Commentatore certificato 23.02.11 14:05| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

...dalle stragi al bunga bunga alle stragi... mi riferisco a gheddafi ovviamente, non a suo fratello b....

Ghedda come Ilvio 23.02.11 14:03| 
 |
Rispondi al commento

Concerto di Apicella al Teatro degli Arcimboldi:

Spettacolo annullato (biglietti venduti: 1)...

Scappate, topi, scappate......

harry haller Commentatore certificato 23.02.11 14:01| 
 |
Rispondi al commento

Incredibile dichiarazione del Nano che inneggia alla democrazia, allla lotta contro la dittatura, ai giovani ed alla Rete... Di una simile faccia a culo bisogna davvero avere paura....

harry haller Commentatore certificato 23.02.11 13:59| 
 |
Rispondi al commento

Dopo il discorso in tv di ieri sera del leader libico Muammar Gheddafi, che ha detto "resisterò fino alla morte", SPERIAMO ARRIVI PRESTO!!!

mariol 23.02.11 13:57| 
 |
Rispondi al commento

ho appena ascoltato quel vomito di presidente
del consiglio ; è incredibile a quale livello
possa arrivare la faccia tosta di questo
putridume di bipede...
poi ha parlato quel menomato di frattini
che come il suo padrone , un giorno dice
una cosa e il giono dopo il contrario ,
con una faccia da culo che spaventa!
.
allego ai due anche il campione in carica
dei paraculi quel casini che è come il pantano
dopo la tempesta....
.

cimbro mancino Commentatore certificato 23.02.11 13:54| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

Mi fa specie che davanti a tutti quei morti si facciano i conti in tasca alla serva. Mi fa specie che davanti a tutti quei morti la più grande preoccupazione di molta (troppa) gente sia quale contraccolpo avrà sull'economia dello stivale. Mi fa specie che davanti a tutti quei morti si possa anche solo immaginare che tanto sono cose lontane e occhio non vede, cuore non duole, finché si ammazzano tra di loro........ Mi fa specie che davanti a tutti quei morti e a tutti quei disperati che arrivano e arriveranno, i quali per cercare speranza altrove fuggono dall'orrore dal proprio paese, ci sia chi si preoccupa di salvaguardare se stesso arrivando a pensare che se il nostro benessere passa per la dittatura altrui forse la dittatura non è poi così male. Mi fa specie che davanti a tutti quei morti il mio premier non faccia pubblica ammenda per aver vantato la propria amicizia e il proprio rapporto speciale con un pazzo sanguinario. Mi fa specie che davanti ad altri morti il mio premier continui a frequentare e a vantare la propria amicizia con un altro leader sanguinario: Putin. Riepilogando: Mi fa specie il mio premier, mi fa specie chi lo sostiene per averne benefici ma, soprattutto, mi fa specie chi continua a sostenerlo non avendone beneficio alcuno e si fa abbindolare abboccando alla favola dei numerosi nemici immaginari sui quali viene scaricata la responsabilità dell'inettitudine del proprio idolo rifiutando di vedere che "il re è nudo".

Monica Murgia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 23.02.11 13:52| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 12)
 |
Rispondi al commento
Discussione

"TERAPIA5STELLE.mp4"

Assolutamente da vedere...!!!

Complimenti davvero...!!!

Ben fatto...!!!

http://www.youtube.com/watch?v=4WZXxgNOgyY&feature=player_embedded

Pare ci sia una speranza laggiú da voi altri

in Italia...

Pare...

Saluti

Donato

Donato S., Vienna Commentatore certificato 23.02.11 13:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Okkio!!! perchè alle 18.00 arriva l'ivanona!!!
Mi raccomando ragazzi ...pulite!
Buon lavoro a tutti!!

oreste mori, la spezia Commentatore certificato 23.02.11 13:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Alle cosidette trasmissioni televisive che approfondiscono i temi della politica, rappresentanti di destra centro e sinistra non fanno altro che gettarsi addosso merda, tu hai fatto qui, tu hai la',la cosa assurda e che hanno tutti ragione ognuno ha la sua merda in tasca, ma qualcuno che gli dica e' vero siete feccia, avete rotto i coglioni non fate altro che parlare fare gli affari vostri e del popolo non ve ne frega un cazzo, forse e il caso che ve ne andiate fuori dai coglioni tutti con il vostro apparato che sta prosciugando tutto, certo che se a dire queste cose ci fosse Beppe Grillo, altro che sondaggi.

claude si 23.02.11 13:31| 
 |
Rispondi al commento

E' il suo stesso popolo che lo caccia via, è questo il dato più importante. Ha spogliato gli italiani e li ha cacciati via?
L'ha fatto un pò in ritardo è vero, ma non dimenticare che il primo genocidio dei libici lo hanno compiuto gli italiani colonialisti.
Le relazioni con l'Eni etc. Sarebbe grave e avresti ragione se l'Eni sostenesse Gheddafi adesso, ma non ci sono indicazioni in tal senso. Le relazioni diplomatiche e commerciali si intrattengono con tutti : non implicano necessariamente una condivisione politica, implicano soltanto il fatto che lì c'è il petrolio, tutto qui.

Josef Dzugashvili (stalin) Commentatore certificato 23.02.11 13:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Lo spot nucleare diffuso in dicembre dal Forum Nucleare Italiano è ingannevole e non deve essere più trasmesso. Lo dice il Giurì dell’Istituto per l’autodisciplina della pubblicità.
Lo spot simulava una partita a scacchi fra un giocatore favorevole ed uno contrario al nucleare. Era apparentemente neutrale. In realtà il giocatore antinucleare non appariva, diciamo, brillante come l’altro. Non è stato ancora diffuso il motivo per cui il Giurì ha giudicato ingannevole lo spot.
La sintesi del pronunciamento del Giurì resa pubblica su internet recita:
"La pubblicità contestata non è conforme all’art. 2 del Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale, letto ed applicato alla luce delle ‘Norme preliminari e generali’ e integrato dal disposto dell’art. 46, e ne ordina la cessazione nei sensi di cui in motivazione."
Ebbene, ora che è acclarata "l’ingannevolezza" dello spot filo nucleare bisognerebbe informare di ciò, uno per uno, tutti coloro che l’hanno visto su Youtube – 132.000 persone, secondo lo stesso Forum – e i milioni di telespettatori cui è stato somministrato.
E mi piacerebbe che l’onere economico fosse posto a carico del Forum. Visto che lo spot ora bocciato è costato 6 milioni di euro, non credo che abbiano problemi di quattrini.

fonte: http://www.blogeko.it/2011/e-ingannevole-bloccato-lo-spot-del-forum-nucleare-italiano/

Au revoir.


il commento é arrivato tutto deformato....ma sper che si capisca quello che volevo dire!

Alda Barberi, Berna Commentatore certificato 23.02.11 13:11| 
 |
Rispondi al commento

Ieri l'onorevole(?) Schifani ha espresso tutta la sua indignazione x ciò che sta avvenendo in Libia contro i manifestanti ma...Carlo Giuliani non mi sembra che sia morto per cause naturali...migliaia di lavoratori devono passare in ospedale prima di andare a casa per le botte ricevute dalle forze dell'(dis)ordine solo perche stanno chiedendo di LAVORARE e questo non succede in Libia e non parliamo di medio evo...Perchè,caro Schifani,non ti sei mai indignato per l'Italia?

marco liberali 23.02.11 13:11| 
 |
Rispondi al commento

anche a Berna gli emigrati libici hanno dimostrato...davanti all`Ambasciata italiana!! con slogan tipo: Mussolini aiutava Hitler-Berlusconi aiuta Gahdhafi. Ma quando ci svegliamo? Vogliamo farlo prima che arrivi la seconda batosta come negli anni 40-45??

Alda Barberi, Berna Commentatore certificato 23.02.11 13:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il TG1 manda in prima serata le richieste

disperate di aiuto dei medici

e dei volontari dalla Libia:

"Ci sparano addosso...sparano anche sulle ambulanze...manca tutto e stanno sparando anche
sugli ospedali...ci sono cadaveri ovunque...ed é difficile anche comunicare con ľesterno del paese..."

Il nostro governo,toccatissimo da tutto ció

tra un gossip e ľaltro,

nei quali si dimostra impegnatissima anche

"ľopposizione",

annucerá presto ľinvio urgente

di cca 300 "ragazze" da Arcore...

Pronte a farsi fotografare mentre con una mano

distribuiranno tavolette di cioccolato

ai bambini intenti a sventolare il tricolore...

E con il corano,

regalo personale del colonnello,

bene in vista nelľaltra mano...

Che tristezza...

L´Europa condanna e sta a guardare...

L´Italia si allinea...

Tutti commentano "preoccupati" per le conseguenze

sui nostri paesi...

Tutti come fossero opinionisti...

Nessuno si sente chiamato in causa come se

tutto questo non fosse anche

e soprattutto colpa loro...

"IN NOME DEL POPOLO ITALIANO"

un bel niente...!

Questi non so a nome di chi parlino...

Non certo il mio...!!!

CHE SCHIFO...!!!

Donato

Donato S., Vienna Commentatore certificato 23.02.11 13:05| 
 |
Rispondi al commento

Comunque la pensiate, nel triste panorama giornalistico-televisivo, la trasmissione più coraggiosa è senza bubbio "MISTERO" su Italia1.
Ieri sera hanno parlato, tra l'altro, finalmente ed ampiamente, di Bilderberg, Illuminati, e poteri vari. La settimana scorsa parlarono di signoraggio bancario.
Bravissimo anche Raz Degan (o come diavolo si scrive)!

Terminator -- (), L.A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 23.02.11 12:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Franco Frattini riguardo alla Libia :«L'Europa non deve esportare la democrazia.Non sarebbe rispettoso dell' indipendenza del popolo."

Franco Frattini riguardo la missione in Afghanistan:"La democrazia si esporta con tutti i mezzi necessari. Le armi servono solo a difendersi e ad assicurare la vita quotidiana"

domenico andria 23.02.11 12:40| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 19)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ci siamo dimenticati di "Tripoli bel suol d'amore"si cantava esattamente 100 anni fa, ora ci vergognamo al punto di non farne nemmeno cenno.La Libia già da allora era una colonia.Era possesso dei turchi e forse sarebbe stato bene che ci fosse rimasta.

quercioli mauro 23.02.11 12:37| 
 |
Rispondi al commento

che fine ...l'ex-urss !!!

http://it.reuters.com/article/topNews/idITMIE71L0MD20110222

Cremlino:
ribelli russi ispirati dalle rivolte arabe

MOSCA (Reuters) - Il presidente Dmitry Medvedev ha evocato oggi lo spettro di decenni di conflitti e governo autoritari nel mondo arabo per lanciare un monito sul pericolo che gli insorti islamici stiano tentando di spaccare la Russia.
Nei suoi primi commenti sulla rivolta che ha sconvolto i regimi autoritari tra Nord Africa e Medio Oriente, il presidente ha detto che alcuni Paesi potrebbero crollare e questo potrebbe danneggiare la Russia, patria di circa venti milioni di musulmani.
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°


esempio di un "cazzone" che non ha capito nulla!
perchè le rivolte in nord-africa sono di islamici contro islamici! eh !

o forse sarebbe meglio dire:
SONO RIVOLTE POPOLARI CONTRO CAZZONI PRESUNTI ISLAMICI CHE LI AFFAMANO COME CAPITALISTI QUALUNQUISTI !!!!!

ricordi il cazzone Dmitry Medvedev che lui fa parte di una terra che un tempo il popolo disintegrò una dinastìa intera di
PREDONI MALVAGI !!!


Si è dimenticato il fatto che non abbiamo colonizzato la Libia,quando ci siamo arrivati ,guarda caso esattamente 100 anni fa, e tutti fanno finta di non ricordare!,la Libia era sotto il governo turco,ed indubbiamente sarebbe stato un bene per tutti se ci fosse rimasta! IL petrolio venne scoperto da noi, ma avremmo dovuto ricorrere agli USA ,unici allora ad avere apparecchi adatti a trivellazioni molto profonde. Si preferi,sbagliando, di costruire la litoranea,nota come Balbia.

quercioli mauro 23.02.11 12:29| 
 |
Rispondi al commento

Anche a Berna gli emmigrati libici hanno dimostrato...davanti all`Ambasciata italiana!!! con slogan come: Mussolini ha aiutato Hitler - Berlusconi adesso aiuta Gahdhafi! C`é da mettersi le mani nei capelli!! Ma quando ci svegliamo? forse al Giudizio Universale, quando sarà troppo tardi!

alda barberi 23.02.11 12:27| 
 |
Rispondi al commento

Continuo a non vedere i mille morti.
Continuo a non vedere le armi di Saddam.
Continuo a non vedere i neonati kwaitiani scagliati sul pavimento degli ospedali di kwait city.
Continuo a non vedere la strage di Racak.

Pero' gli interventi militari, li ho visti. Quelli si.

Pace e Bene

Luca Popper, Milano Commentatore certificato 23.02.11 12:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Intanto la legislatura del pagliaccio di hardcore e di chi lo segue avanza con tutta la sua corte, e la pensione con il suo raggiungimento di mesi di duro lavoro arriva a destinazione, visto che nessuno dei politici a montecitorio si muove per far cadere questo governo di buffoni.
A matteo salvini la vita gli sorride e lui ride di gusto tanto la pagnotta l'ha assicurata.
Cota invece di governare i piemontesi (sembra non ci sia mai in comune a torino) e sempre a sparare stronzate in tv vedi ballarò.
Ai cialtroni leghisti e quelli che li votano ora non hanno nemmeno il coraggio di affrontare una giornalista molto sobria e pacata come la Annunziata su rai 3 e disertano la trasmissione da vigliacchi come sono e sempre saranno quelli della leganord è la loro principale caratteristica, dal nano poi hanno anche imparato qualcosa.
Sono inoltre scesi in politica per far soldi e poter vivere sulle spalle della gente sopratutto dei babbei ignoranti che oltretutto se li votano, queste larve succhiatrici di futuro.
Una cosa è certificata al 101% l'ultima parte dell'italia a svegliarsi dal comaprofondo sarà il nord.

Pietro T. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 23.02.11 12:20| 
 |
Rispondi al commento

rivolta in Libia

la differenza per noi rispetto alle altre rivolte è che alcune imprese italiane (e probabilmente quelle che nuotano meglio nel torbido) hanno enormissimi interessi in Libia.

i cittadini libici già dicono che quando gheddafi se ne sarà andato taglieranno all'italia gas e petrolio, perchè abbiamo sostenuto il regime (giusto e ovvio, direi)

La borsa va giù di parecchio e i titoli delle aziende direttamente interessate scendono molto

il giorno dopo la borsa ha un "guasto tecnico" e l'apertura delle contrattazioni ritarda di 5 o 6 ore, fatto raro e grave. Un caso?

gheddafi afferma in tv che l'Italia ha aiutato gli insorti armandoli: questa mi sa tanto di una dichiarazione che gli hanno suggerito le aziende italiane interessate.
Gli avranno detto: "digli che siamo tuoi nemici, così il popolo sarà meno maldisposto nei nostri confronti, e in cambio ..."

Fabrizio Castellana, SP Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 23.02.11 12:13| 
 |
Rispondi al commento

Ecco è arrivato, Casini, il nano-Salvatore di turno:

Casini: "Di frontre a questa crisi che importa di Berlusconi"
"Maggioranza e opposizione non devono prendere lo spunto dalla Libia per scontrarsi ancora una volta su Berlusconi. Qui rischiamo di importare una catastrofe in materia di immigrazione. E di fronte a questo, ma chi se ne importa di Berlusconi...". Così Casini conferma la disponibilità dei centristi a collaborare con il governo sulla crisi libica.

Carmelo Di Stefano Commentatore certificato 23.02.11 12:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ricordo a chi straparla di gasdotti megamiliardari (pagati da noi con le nostre tasse) utili soltanto a lobbie e dittatorucoli che ci terrebbero per le palle costantemente sotto ricatto, che abbiamo la fortuna di vivere in un paese in mezzo al mare, raggiungibile con le navi da tutto il mondo e che con qualche rigassificatore si risolverebbe il problema.
spiegazione: il metano arriva dal paese che in quel momento offrirebbe il prezzo piu' vantaggioso via nave congelato e il rigassificatore lo riporta al suo stato naturale per distribuirlo.
ottimo sistema anche per gli amanti del libero mercato e della concorrenza, guarda caso, stranamente, concetto che dovrebbe essere caro alla destra ma odiato e schivato dagli attuali governanti che cercano invece in tutti i modi di creare monopoli dove sguazzano naturalmente i soliti.

francesco pace (francesco pace 51), bologna Commentatore certificato 23.02.11 11:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ieri sera sono rimasto senza fiato quando a Ballarò hanno intervistato i genitori di una aspirante modella.

All'intervistatrice che chiedeva loro se avrebbero accettato che la loro FIGLIA ancora minorenne andasse anche lei ad Arcore con la possibilità di guadagnare 7000 mila euro per una notte (facile immaginare per fare cosa) il padre di questa ragazzina ha risposto, come se stesse dicendo la cosa più naturale di questo mondo:

"PERCHE' NO?"

Quando sento certe cose così sconvolgenti resto senza parole...MI SEMBRANO DI UNA TALE ENORMITA' che pure il cervello si rifiuta di commentarle.

E allora mi chiedo...ma quanti 'genitori' come questi ci sono in Italia?

E se sono tanti, come pure le ragazzine, anche loro disposte come se niente fosse a fare questo, è plausibile pensare quindi sul perchè il 'vecchioporcomafioso' ha ancora un forte consenso tra molti italiani?

Quelli che lo votano saranno tutti cosi?

Dino Colombo Commentatore certificato 23.02.11 11:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


La giornata dei coglioni

Oggi , ieri e domani la giornata del coglione

INizia con le bombe libiche , le stronzate riecheggiano sul pedo- bacia mano , chiacchiere , attese , dichiarazioni UE latitanti....
Curioso mandiamo i soldati a migliaia di km di distanza per LA DEMOCRAZIA .....e di fronte a noi genocidio di popoli e USA , UE se ne fottono.

L'allegra brigata nano-la russa -bossoli-frattini----e la triste trombona brigata di Bersani-Renzi e Vendola ; i primi si agitano , i secondi pontificano.....Renzi spara cazzate per accreditarsi con la destra .....da chi ha imparato?
Ipocrisia diretta verso melassa ipocrita .

Fra MIGRANTI/ PROFUGHI se no' mi cazziano ....orde in arrivo .....polemiche su milleproroghe del xazzo , ripicche , richiami corte dei conti + 30% corruzione .... qualcuno si è dimenticato DEGLI ITALIANI IN LIBIA , abbandonati a loro stessi mentre TUTTI rivedono comunicati pietosi e mentre si consuma LA BUFALA della borsa di MIlano che per impedire CROLLI qualcuno stacca per un po' la spina....

cHIACCHIERE , insulti fra cammelli mattonati , precEdenti di nano-porcate , bossoli CHE gioca al muovi il profugo in Francia e Germania ......e vinci bambolina per il nano.

una perla alla VULPIO. Glorioso reduce indipendente.. che ci informa che si è candidato in IDV per paura della galera , inseguito dalla procura ....dalla Boccassini....
Chi tocca il trio lescano muore ....la torre , D'alema ...why not ....ma anche la Finocchiaro ....sembra una mantide.....

Spot pro-nano e via ;i 37.000 coglioni che l'hanno votato pensando non di evitargli la galera ma di portarlo in europa .....godranno felici ......
E via con la doppia morale.....

Mi chiedo se fosse stato eletto deputato.....oggi ci coprirebbe di discorsoni e balle sull'etica , legalità e morale ....comodo nell'immunità parlamentare....

In questo paese non c'è spazio per i cittadini e nemmeno per i clementini

FORLEO di dubbi e incazzato.

Me ne vado

Tinazzi

tinazzi ., Albano Laziale Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 23.02.11 11:49| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 10)
 |
Rispondi al commento
Discussione

ma a noi quando tocca?

Peppe Z., Ravanusa Commentatore certificato 23.02.11 11:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La cosa che mi stà facendo incaxxare è che si parla di migliaia di morti e la preoccupazione italiana è l'economia e gli immigrati... Credo che ad un certo punto si debba scegliere se esser uomini o mostri. Forse dovremo fare dei sacrifici, ma non possiamo permettere che questo massacro vada avanti, non può esser nostro alleato. I mostri continueranno a pensare ai rincari sulla benzina, ma gli uomini,i veri uomini, chiederanno sempre libertà e giustizia per tutti!

David C., Pistoia Commentatore certificato 23.02.11 11:41| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 18)
 |
Rispondi al commento
Discussione

da Rep.it

Gheddafi nega le stragi di questi giorni: "Noi non abbiamo ancora fatto ricorso alla forza. Non ho ordinato di sparare un singolo proiettile", ripete. Lo fa sullo sfondo della mattanza dei mille morti denunciati questo pomeriggio dalle ong,....

....

Da CHI...avrà imparato a MENTIRE COSI' SPUDORATAMENTE ANCHE DAVANTI ALL'EVIDENZA DEI FATTI?

Se vuoi essere 'amico' di un certo Nanovecchioporcomafioso devi imparare a MENTIRE sempre e comunque.

Dino Colombo Commentatore certificato 23.02.11 11:36| 
 |
Rispondi al commento

If you want to publish into your blog my latest artwork " MUAMMAR & SILVIO" please go ahead.
Thanks
Jelly Mataor Enza Wang

http://www.flickr.com/photos/jellywang/5468950803/

Jelly Mataor Enza Wang 23.02.11 11:36| 
 |
Rispondi al commento

Lo ammetto: quando ho sentito parlare dei tumulti in Libia ho pensato "finalmente riescono a cacciare sto pazzo sanguinario". Che bello! Avremo un medio oriente democratico... magari si può anche allargare l'Europa.
Ma chissà, in quale partito europeo confluiranno i "Fratelli Musulmani"? Questi simpaticoni sempre in vena di scherzi. Chissà se contuineranno a darci il petrolio e il gas.. beh, poco importa... non è importante la loro energia: noi abbiamo il nucleare! ...o forse no.... Beh, dai... pagheremo di più la benzina, lavoreremo qualche ora in meno per risparmiare (che non è male come idea). Pazienza anche per quelle fabbriche che con la Libia hanno importanti scambi commerciali, cosa vuoi che sia qualche migliaio di dipendenti disoccupati... cambia poco! E poi comunque possiamo stare tranquilli, abbiamo l'Europa a sostenerci, anche se arrivano centinaia di migliaia di profughi, l'Europa è grande, li ripartiremo un po' per parte.... Ah, l'Europa ha già detto che non accetta smistamento di profughi. Ma figurati?!? Se sono stati così solleciti ad appoggiare le rivolte, non ci lasceranno soli. Se noi italiani tanto derisi siamo i terzi finanziatori dell'Europa. Vuoi vedere che ai boss europei piace fare i gay con il culo degli altri?!?
Mah... Gheddafi non mi piace, ma non mi piace neanche l'alternativa. Questo è uno di quei momenti in cui non invidio chi deve governare, io non saprei proprio cosa fare. Per fortuna che in Italia abbiamo la sinistra che sa sempre cosa fare. Sa che deve criticare.
Chiudo COMPLIMENTANDOMI CON TRAVAGLIO: la sua condanna che in primo grado era di qualche mese di carcere (mi sembra 8) è CADUTA IN PRESCRIZIONE. Bene

Gianni R., Vicenza Commentatore certificato 23.02.11 11:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dal Corriere.it:
"Nel nuovo intervento atteso nel pomeriggio, il colonnello, da Tripoli, annuncerà «importanti riforme» fra le quali la creazione di amministrazioni locali, con bilanci indipendenti".

Per la serie: ti pare con tutto il casino che gli sta scoppiando intorno, questo pensa a fare il federalismo?
Non so , mi ricorda qualcuno.


Au revoir.


Per quei poveri di mente che sostengono il nucleare o detto alla padana "il nucolare" (Homer dicit) forti del fatto che dobbiamo importare petrolio e gas da altri paesi, una semplice domanda:

"Quante miniere di uranio e quante centrifughe per l'arricchimento dello stesso abbiamo in Italia?"

Quindi non solo dovremmo importare l'uranio da altri paesi ma dovremmo pagare anche ricche commesse per l'arricchimento e per lo smaltimento delle scorie, da notare che le riserve di uranio sono bastanti per il ritmo attuale solo per altri 35-40 anni quindi cari coglioni padani e rincoglioniti di vario genere

DI CHE CAZZO STATE PARLANDO IGNORANTI !!!


STEFANO GIROLA
"È il giorno più buio nella storia della Nuova Zelanda". Con queste parole il primo ministro John Key ha commentato le conseguenze del terremoto che ha semidistrutto Christchurch, una delle più belle e storiche città del Paese.
Dopo un forte sisma a settembre, che non aveva provocato vittime, la città di circa 377.000 abitanti ubicata nella parte meridionale della Nuova Zelanda, ha subito oggi una devastazione maggiore, sia in termini di vite umane che di danni agli edifici. Almeno 65 le vittime accertate, ma è un numero probabilmente destinato a crescere. Secondo il sindaco di Christchurch Bob Parker, almeno cento persone sono ancora intrappolate all'interno di edifici pubblici, mentre è impossibile sapere con certezza quante se ne trovino sotto le macerie di abitazioni private o all'interno di automobili e autobus coperti dai detriti. Molti palazzi e case sono in fiamme. Il canale televisivo T3 ha ipotizzato una cifra finale di almeno 300 morti.

Una piccola Guerra, coi suoi morti.
Ecco che l'M5S quando parla di Mappature Geosismiche e Mobilita' differenziata, Bioedilizia, sostenibilita' energetica, non appare poi così una Congrega di Marziani...

enrico w., novara Commentatore certificato 23.02.11 11:24| 
 |
Rispondi al commento

Non dimentichiamoci nemmeno che la STRAGE DI USTICA fu dovuta al fatto che i francesi cercarono di abbattere Gheddafi e i servizi segreti Italiani, pur di difenderlo, indussero i francesi a colpire un aereo civile: il DC9 ITAVIA

Qui i dettagli:
http://www.spiritocritico.it/ustica/testimonianza-integrale-di-guglielmo-sinigaglia-al-processo-sulla-strage-di-ustica/

http://www.spiritocritico.it/informazione/strage-di-ustica/guglielmo-sinigaglia-testimone-verita-strage-ustica/

Buona lettura.

Duccio Armenise 23.02.11 11:22| 
 |
Rispondi al commento

OT - QUELLI CHE USANO LA STAMPA IN MODO CRIMINOSO:

Se Benigni compra una villa a Forte dei Marmi
Ora, mi dovete spiegare perché Benigni non dovrebbe comprarsi una villa a Forte dei Marmi. Il quotidiano Libero prende lo spunto dei 250mila euro di Sanremo per fare i conti in tasca al comico toscano e dà la notizia dell’acquisto, avvenuto prima di Natale, come se stesse raccontando di un crimine.

La storia è poi sempre la stessa: se uno è di sinistra e voleva bene a Berlinguer dovrebbe ripudiare il denaro come sterco del demonio (o peggio come plusvalore sottratto alla classe lavoratrice).

Facciamo notare a chi lo pensa che siamo nel XXI secolo e che la villa Benigni l’ha pagato con soldi guadagnati, che nessuno gliel’ha regalata a sua insaputa e che non risulta appartenesse a un ente benefico che dovrebbe occuparsi di curare i vecchietti e invece svende i suoi beni ad amici e conoscenti (ogni riferimento al Pio Albergo Trivulzio è puramente voluto).

Ma forse sono concetti troppo semplici da capire.

Thomas Müntzer, Mühlhausen Commentatore certificato 23.02.11 11:21| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cari amici,

la Libia è in aperta rivolta, la repressione è durissima nella capitale, la parte orientale del paese è liberata.
A quanti paesi queste stesse frasi potevano riferirsi, quante volte, anche di recente? ma io adesso ho PAURA per i nostri vicini e amici libici, gran gente, bravi, competenti, fieri. Ho PAURA che il nostro dittatore da operetta voglia far sul serio ed aiutare il suo amico di là dal mare. Lui è fortemente tentato, e si vede dai vari indizi espressi ed inespressi dal FrattiniDry e da altri esegeti e interpreti della volontà suprema.

Loro già lottano a mani nude contro gli elicotteri che mitragliano e i mercenari che uccidono, sicari prezzolati sudafricani? americani? da dovunque, di ogni impresa multinazionale specializzata, basta andare e comprare.

DOBBIAMO ASSOLUTAMENTE IMPEDIRE CHE IL NANO PRENDA POSIZIONE A FAVORE DEL DITTATORE.
Non potremmo perdonarcelo mai.

Ciao EUSTON

p. ., firenze Commentatore certificato 23.02.11 11:19| 
 |
Rispondi al commento

approfitto come una sanguisuga della tua creatura per annunciare la nascita della "TRIBU' OSTILE". una specie di lega che lavorerà per agevolare il transito dei migranti dalla sicilia per farli arrivare nel piemonte di cota e ad arcore, magari piazzando una bella tendopoli nel giardino della villa san martino. forniremo i migranti di mappe e se sarà il caso di biglietti del treno -e tenda due posti- per dette località. basta indignazione tutti in piazza -la domenica del cannolo- contro questa accozzaglia di nani. si accettano iscrizioni e adesioni da questo blog. il motto è: DISSANGUIAMOLI

gianni mazzacane 23.02.11 11:18| 
 |
Rispondi al commento

Il simpatico Fasciocomunista che ognitanto compare a sorprese mi ha fatto aprire la pagina del Giornale.

E io curiosa, passo a rassegna i titoli e mi cade l'occhio su un articolo.

Paraculi che non sono altro. Tuttavia copincollo.

***
Gas libico, ecco perché l'Italia non ha sbagliato

L’Eni ieri ha chiuso il gasdotto libico Greenstream. Di gran fretta e con molte buone ragioni, considerato che la Libia è in preda a una guerra civile e che in mattinata gruppi di ribelli avevano annunciato di voler boicottare le forniture all’Italia. Non dovrebbero esserci ripercussioni sulle forniture di metano alle famiglie italiane, come ha assicurato il governo, mentre l’Eni afferma che non dovrà nemmeno ricorrere alle riserve strategiche. Evidentemente è sufficiente aumentare gli approvvigionamenti da altri Paesi per scongiurare ripercussioni significative sulla nostra economia. C’è preoccupazione, ma non allarme, né panico.

Bene così, ma non si può non ampliare la riflessione con un sguardo al passato e uno al futuro. Come sta l’Italia sull’energia. Malissimo, come noto. Importiamo il 92% del petrolio e l’87% del gas. Siamo fragili e ricattabili.
Per inciso: gli avvenimenti di queste ore in Libia dovrebbero spazzare via i dubbi di chi ancora diffida dell’energia atomica. Avanti, con le centrali, in assenza di valide alternative. Ma i tempi, si sa, sono lunghi e saranno necessari molti anni prima che l’Italia possa contare su quote significative di energia «autarchica».
E allora non resta che la diversificazione.

E in quest’ottica, fortunatamente, non abbiamo nulla da rimproverarci. Anzi. Chi, nelle scorse settimane, ha criticato Berlusconi per l’amicizia con Putin e storto il naso alla firma dell’accordo tra Eni e Gazprom per la costruzione del gasdotto South Stream, oggi dovrebbe ricredersi o perlomeno riflettere sull’opportunità di leggere tutto sempre solo in chiave di politica interna.

continua

Sari K. Commentatore certificato 23.02.11 11:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bel Loscon New Deal: " Blood for Oil"..!

enrico w., novara Commentatore certificato 23.02.11 11:14| 
 |
Rispondi al commento

Schiere di deputati e avvocati fedelissimi percorrono le televisioni sostenendo l’impossibile, sostituendosi con disinvolta arroganza ai giudici. I quali vengono minacciati con annunci di leggi vessatorie. Ma la cittadinanza in buona parte tace, davanti all’uso delle istituzioni a fini personali, mentre la casa brucia per problemi urgentissimi di lavoro, ambiente, giovani, famiglie, sempre irrisolti. Lo stesso problema della giustizia troppo lenta è in disparte, la sola riforma che preme alla maggioranza è quella che scioglie dall’obbedienza alla legge il premier- sultano.

Stiamo per ottenere un singolarissimo risultato, un primato nella storia: una democrazia che si scioglie, si auto-affonda; una cittadinanza che rinuncia a istituzioni conquistate con fatica e drammatici passaggi perde l’orgoglio di sé e si consegna a un capo. Che la tratterà come ora tratta le donne.

Adriano Sansa

Una Democrazia, Flaccida.

enrico w., novara Commentatore certificato 23.02.11 11:11| 
 |
Rispondi al commento

Non mi sembra di averlo letto fra i commenti, (se si', scusate la ripetizione), ma non dimentichiamoci che il trattato con la Libia, oltre che dal Pdl e dalla Lega compatti, e' stato votato anche dal Pd, con pochi contrari e astenuti.
Contrari invece idv, radicali e udc.

Quello stesso Pd che ora s'indigna.
Il peggior guaio delL'Italia non e' un b. ormai decotto, ma una opposizione impantanata perche' preda degli stessi interessi economici.

Fonte:
http://metilparaben.blogspot.com/2011/02/amici-miei.htmlchiamo che l'accordo

milena d., savona Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 23.02.11 11:08| 
 |
Rispondi al commento

Hei, ma l'avete sentito parlare (gheddafi)? sembra un bergamasco! Forse per quello ce l'hanno tanto con loro i leghisti: perchè la lingua tradisce le loro origini!

Antonio Manià (carpe.diem) Commentatore certificato 23.02.11 11:08| 
 |
Rispondi al commento

si sa benessimo come stanno le cose beppe,e cioè che questa classe dirigente,palesemente incompetente ci sta facendo pian piano affondare nelle sabbie mobili,si sa che per motivi vari e sopratutto di vitalizio queste salme non vogliono le votazioni.ma scusa beppe ma che senso ha,avere ragione e restare borderline con nel cassetto una soluzione di discontinuita'e idee valide da proporre.non si puo'con qualcosa di clamoroso essere piu' visibili,piu'conosciuti nel concreto,che ne so' un'altro Vday con lo scopo di provarci e dare una scossa visibile al movimento se non ora quando? che senso ha affondare tutti assieme senza almeno provarci?

stefano c., trento Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 23.02.11 11:06| 
 |
Rispondi al commento

Occupare piazza del Popolo ad oltranza, fino a che non se ne va e non se ne vanno!
Prendo ferie e se necessario aspettativa, (per fortuna ho ancora un lavoro).
A partire dal 17 marzo riprendiamoci la nostra patria, rimandiamo in Svizzera e d in Austria i secessioleghisti, in Afganistan chi ha votato per l'invio di truppe e così via via via via .......
mandi

piero m., san vito al tagliamento (PN) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 23.02.11 11:01| 
 
  • Currently 4.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento


Mediaset lancia Premium Net Tv
Visibile su tv e computer con qualsiasi
connessione Adsl

Mediaset lancia Premium Net Tv (ANSA) - ROMA, 22 FEB - Mediaset lancia domani Premium Net Tv, un nuovo sistema di tv non-lineare visibile con qualsiasi connessione Adsl su tv e pc. Il nuovo servizio offrira' tra l'altro cinema, serie tv, cartoni, documentari, calcio, anche in HD, oltre ai programmi delle reti Mediaset degli ultimi sette giorni. Tutti contenuti che saranno sempre a disposizione degli utenti...

...e GOGOL tuono :
..."merdaset NON AVRAI IL MIO SCALPO"!!!!!!!!

almeno questo...NON PERMETTIAMOLO!!!!!!!!!!!!!!!

anib roma Commentatore certificato 23.02.11 10:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

<http://temi.repubblica.it/micromega-online/un-nuovo-cln-per-liberare-litalia-dal-berlusconismo/

Un nuovo Cln per liberare l’Italia dal berlusconismo

Più volte, nell’ultimo ventennio (esattamente negli ultimi 17 anni, circa), qualcuno ha lanciato l’appello: “Facciamo un nuovo Cln”. È capitato anche a me, e non lo rinnego. Anzi, sono convinto che sia non solo inevitabile sul piano dei numeri, ma necessario su quello etico-politico: la storia di questo Paese è una storia divisa: oggi v’è chi contesta l’Unità nazionale, anzi si spinge a dichiararla (con parole grevi), un disvalore. E v’è chi contesta la Resistenza, momento fondativo della Repubblica, ossia della nuova comunità nazionale sorta dopo il fascismo.
Nella resistenza, come nell’antifascismo degli anni 1919-‘43, v’erano correnti, ideali, fedi politiche diverse, ma unite da un imperativo categorico, quello espresso da Leone Ginzburg – martire del nazifascismo a Regina Coeli, nel febbraio ’44 – in una celebre lettera alla mamma: “Tutto è preferibile al fascismo”. Oggi, tanti (e io tra loro), dicono, o pensano: “Tutto è preferibile a Berlusconi e al berlusconismo”. E come nel ’43, di nuovo, oggi, anno di disgrazia 2011, affiora l’esigenza di un rinnovamento, di un cambio radicale: un “vento del Nord”, che, all’epoca indicava una voglia di dar corso a quel cambiamento, e che oggi richiama confuse quanto perlopiù sciagurate pulsioni separatiste, o comunque identitarie di una parte del Paese. Il Cln era nato, a Roma, in clandestinità, come organismo di coordinamento delle forze antifasciste, subito dopo il crollo dell’8 settembre: Pci, Dc, Pda, Psi, Pli; c’era pure un effimero Partito demolaburista (la sigla? Pdl: vi ricorda qualcosa?).
Fu la prima volta in Italia che si dava via a una unità politica determinata non da contiguità culturali, o da comunanza di ideologia, ma piuttosto dall’identità di un obiettivo da perseguire: e non si trattava di un obiettivo “positivo”, ma, eminentemente, “negativo”: ossi

Thomas Müntzer, Mühlhausen Commentatore certificato 23.02.11 10:56| 
 |
Rispondi al commento

Berlusca porta proprio SFIGA!!!!!

alfonso baroni (rrrbr) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 23.02.11 10:52| 
 |
Rispondi al commento

IN TUTTI I PARLAMENTI DEL MONDO SI VOTA PER ALZATA DI MANO.... NEL NOSTRO PER LECCATA DI CULO.

aniello r., milano Commentatore certificato 23.02.11 10:51| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 18)
 |
Rispondi al commento

Tra i rerplicanti di berlusconi, sondaggiom de Il Fatto Quotidiano , la Santanchè è prima.
Finalmente riconosciuta per la sua originalità ripetuta all'infinito.

cesare beccaria Commentatore certificato 23.02.11 10:46| 
 |
Rispondi al commento

Ok. Tutto giusto e sacrosanto. Ma noi dove eravamo ! La classe dirigente di ora e di allora dov'era? La società civile ed imprenditoriale dov'era e dov'e?
Noi (comuni mortali, anzi solo mortali ) oltre ad indignarci, che potere abbiamo contro i COLOSSI degl interessi PERSONALI che camminano sulla morte della storia e della loro "madre patria", con la logica " ...... tanto fra 10 anni non ci sarò e saranno ca??i di chi verrà dopo ..." o no ?
L'Italia la guidano loro ! Noi mortali non abbiamo neanche le fascie chiodate per fermare questa folle corsa. La vedo brutta, molto brutta per il futuro dei nostri figli.
La POLITICA è ormai alla frutta e la frutta siamo noi !
Gli italiani non hanno più voglia di combattere anche perchè i nostri GENERALI non conoscono più il MESTIERE DELLE ARMI (ovviamente come eufemismo).
CHE DIO SALVI GLI ITALIANI

Gaetano Zocco 23.02.11 10:41| 
 |
Rispondi al commento

La fila dei servi senza nome

Guzzanti bacia la mano a Berlusconi che bacia la mano a Gheddafi
ma anche Capezzone o Barbareschi o Scilipoti
C'è sempre qualcuno che bacia la mano di qualcun altro
solo Gheddafi non bacia nessuno e con quella mano ha fatto le seghe a un cammello

viviana v., Bologna Commentatore certificato 23.02.11 10:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Le parole dei nostri politici sono veramente irritanti e indegne:
1- Berlusconi che dice "Non voglio disturbare"
2- Bossi e Maroni che avvertono sul "pericolo immigrazione"
3- Napolitano e Schifani che vogliono che le violenze "cessino subito"
4- I numerosi "esperti di politica internazionale" che annunciano "La paura del ritorno al'Integralismo"

non so se sono io ad essere fuori dal mondo o loro,di certo non viviamo nello stesso

Qui si possono vedere i risultati di cotanta ignoranza della nostra classe politica,purtroppo formata e mantenuta ad arte

Siamo di fronte ad una tragedia e quello che sappiamo ufficialmente esprimere a livello internazionale è, come al solito, il paraculismo: "io non c'entro" o "scanziamoci prima che ci arrivino i loro problemi addosso"

Io voglio solo far notare che:
- non c'è un nostro politico in grado di parlare arabo.
Si vantano con gli europei di essere "l'antenna sul mediterraneo" e non hanno minimamente cognizione di cosa voglia dire, certo non lo possono sapere non sapendo parlare la lingua.. e poi pretendono di capire e risolvere le situazioni!..e di informare noi!!

- Quello che ideologicamente viene espresso dal ns.Ministro dell'Interno mi fa schifo umanamente: la gente muore bombardata e lui ha paura degli "immigraTI".
Si chiamano Profughi,please, e noi abbiamo il dovere di dargli ospitalità: che cazzo di paese siamo!Dov'è la proverbiale umanità e ospitalità italiana?

- Ci parlano di paura di integralismo senza dire che siamo noi il paese più integralista cattolico in circolazione: abbiamo la Chiesa che si permette ogni giorno di mettere voce sugli affari di stato.
Ma l'Italia e anche l'Europa,da fondamentalisti,sono i primi ad auspicarsi un ritorno del fondamentalismo islamico,in modo tale da potere innalzare barriere e sbarazzarsi di problemi culturali, non dovere sforzarsi a capire il mondo che abbiamo davanti, a non avere così bisogno di formare una classe politica che parli anche arabo
...cambierà, Insha-allah!

matteo zamboni 23.02.11 10:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Interessante

http://www.corriere.it/esteri/11_febbraio_23/e-a-oriana-diceva-voi-ci-massacrate-oriana-fallaci_4c8c7538-3f17-11e0-ad3f-823f69a8e285.shtml

Sari K. Commentatore certificato 23.02.11 10:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Clicca commento inappropriato su fascio spastico (non perdere tempo rispondendo, basta un semplice clic!)

così torna a "spompin..e" ca..i libici insieme a sua madre!

Thomas Müntzer, Mühlhausen Commentatore certificato 23.02.11 10:28| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno a tutti,sono sempre stata positiva ma questa mattina mi sono svegliata con la rabbia e l'amaro in bocca e ho deciso che non si puo' sempre star zitti e sempre far finta di niente ! Sono indignata, e anche profondamente: mentre l'Italia si divide tra circo e cinema tra un Berlusconi si e un Berlusconi no, davanti a noi c'è la più grande presa per i fondelli degli ultimi anni! e nessuno sembra accorgersene.Ieri sera ho acceso in via straordinaria, la tv che sta diventando una scatola piena di bugie e prese in giro: ho seguito una trasmissione in tv (avrebbe potuto essere su qualsiasi emittente) sulla crisi del nord Africa ( così la chiamano...) dove Professori del Sapere Universale parlavano di Libia senza averci mai messo un piede e parlavano del popolo libico pavoneggiandosi come super conoscitori di un popolo che non hanno mai nemmeno incontrato ! Ora, non sono qui a fare politica, Dio me ne scampi, ma è possibile che gli italiani insieme a tutto il resto del popolo europeo non si accorga di questa straordinaria menzogna ????
Conosco la Libia forse meglio dell'Italia, e voi lo sapete. HO VISSUTO PER PIù DI 10 ANNI in quel paese, a contatto con il popolo libico, vivendo il periodo pre e post embargo, andando e venendo un po' ovunque nel paese, parlando con l'impiegato comunale, con il poliziotto e con la guida turistica: Ho maturato un'esperienza sui paesi e il popolo arabo che ho acquisito in 21 anni di vita ( su 40), conquistata vivendo con loro e per questo non accetto nel modo più assoluto quello che ci vogliono far passare per una guerra civile contro Gheddafi: tutte balle ! Io non sono nessuno, opero nel turismo come fanno in tanti, e come mai io sapevo 5 giorni prima che scoppiasse la rivolta della Tunisia quello che sarebbe successo ? come mai ieri i telefoni con la Libia erano oscurati ma alle 1.40 di notte io sono riuscita a mettermi in contatto con Omar( che qualcuno di voi conosce) è allora direte voi? segue

ORIANA DAL BOSCO 23.02.11 10:26| 
 |
Rispondi al commento

Gli argomenti del patetico Gasparri a difesa degli attacchi a Berlusconi sulla vicenda Gheddafi richiama il compartamento della sinistra su Corvalan, chi ascoltava non sapeva chi era .
Resta il fatto che floris, un bravo ragazzo inadatto a condurre una lite televisiva continua,Ballarò è diventata brutta.

cesare beccaria Commentatore certificato 23.02.11 10:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

EHI fascio di merda perchè non vai a smaltire i tuoi eccessi di utilizzo di cocaina da un'altra parte magari rivolgiti al S.E.R.T. e fatti curare, e una volta curato ritirati in un bel convento per espiare tutta la malignità che invade la tua anima barattata con satana.


Libia, mille morti...
L'Eni: bloccato gasdotto per l'Italia...
Obama: "Violenza spaventosa"...
----------------------------------------------------

Azz.......................
Dev'esserci una fuga di gas...
Sta a vedere che l'idraulico ce lo mette Barakkone premio nobel...

Hasta scellerastellestrisce...

maurizio spina Commentatore certificato 23.02.11 10:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

..
Il magnifico video tutto da vedere in cui Berlusconi cede all’emozione e piange, sì piange, sui migranti affogati in mare
Merita proprio di vederlo!
Era la Pasqua del 1997. Il governo di csx aveva deciso di rimandare i migranti
e Berlusconi pianse a calde lacrime sulla sorte dei morti
Dovevano dargli l’Oscar per la meglio recitazione allo sciagurato guitto!

http://www.youtube.com/watch?v=LcKVEJ88r6c

viviana v., Bologna Commentatore certificato 23.02.11 10:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vi posto (invano?) un commento sempre dal solito articolo del Time..

Silverman Shera

Don't worry about Libya after Col. Gaddafi is gone. The British are good in making inconspicuous deals, especially in the business of oil. To the rest of us it's magic when oil flows again, less expensive!

Read more: http://www.time.com/time/world/article/0,8599,2052961,00.html#ixzz1ElsPkeB8

Sari K. Commentatore certificato 23.02.11 10:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ELLEKAPPA
“Ancora una volta il premier ha eluso il vaglio del Quirinale”
“Solo per discrezione. E’ un periodo che non gli va di disturbare nessuno”

viviana v., Bologna Commentatore certificato 23.02.11 09:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Lo strabismo dei paesi occidentali che da una parte si sentono PORTATORI DI DEMOCRAZIA, dall'altra pur di fare affari (energetici, armi, medicine) si accordano anche con Satana.
I dittatoruncoli del nord Africa hamno anche fatto credere che l'ISLAM fosse pericoloso.
I popoli del nord Africa non stanno facendo una questione di RELIGIONE, ma di DEMOCRAZIA, giustizia e libertà.
La miccia detonante della rivolta dei popoli nordafricani (a noi simili perchè stiamo tutti sulle sponde dello stesso mare...http://blog-condiviso.blogspot.com)è stata la morte di un giovane che si è bruciato vivo dalla disperazione. Mohamed Bouaziz proveniva da una famiglia di classe media ed era laureato ma non trovava lavoro. Allora ne faceva uno più umile, l'ambulante ma anche questo gli è stato impedito.
Molti si sono immedesimati ed è iniziata la rivolta, civile in Tunisia, poi in Egitto. Non poteva non allargarsi ai paesi limitrofi, Algeria, Marocco e infine la Libia.
Non ci voleva molto a capirlo.
Eppure gli Europei e gli USA han fatto finta di niente e l'hanno sottovalutato.
Eppure sono loro che con i dittatoruncoli nordafricani hanno depredato quei paesi e i loro abitanti.
Cosa può essere un senso innato di superiorità , indifferenza, ignoranza, superficialità??
Adesso busseranno alle porte dell'Europa ovvero perlopiù Italia, ma anche Malta Grecia Francia e Spagna.
GIUSTAMENTE DICO IO.
Mentre con una miopia devastante l'Europa è cresciuta con il mito del PIL disinteressandosi se non a parole dei diritti umani, e così facendo si è semopre più spostata verso IL NORD EUROPA, quando invece avrebbe dovuto occuparsi del Mediterraneo, base della nostra cultura europea.
ADESSO LA DISTANZA E' MASSIMA.

Le persone che da là stanno fuggendo sono rifugiati politici??
E ALLORA SI TENGONO E SI AIUTANO.
E un paese come l'Italia, grande e grosso, ricco e grasso, non riesce a farlo??
E l'Europa non è in grado di collaborare con il sud di se stessa per affrontare una EMERGENZA UMANITARIA??

Da. P. (principessa sissi), UD Commentatore certificato 23.02.11 09:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Si complicano i rapporti bilaterali Italia-Libia...

Una delegazione di amazzoni libiche ha incontrato una delegazione di papi-girls...
Il problema principale è sempre lo stesso...
Chi porta i vecchi bavosi per il bunga-bunga???

Hasta scelleratoni...

maurizio spina Commentatore certificato 23.02.11 09:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Come ha detto Gheddafi: “In Libia va tutto bene”.
Vi ricordate cosa disse Berlusconi sull’Irak? “Lo stato è ben funzionante. Ormai c'è una vita regolare, ci sono le scuole ecc. Poi, certo, qualcosa non funziona: ad esempio, i semafori a Baghdad non funzionano”.
Chiedo: “Ma a Tripoli i semafori funzionavano?”

viviana v., Bologna Commentatore certificato 23.02.11 09:57| 
 |
Rispondi al commento

QUANTOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO MANCAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA?!?!?!?!?!?!?!?!?!??!?!

luca a., roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 23.02.11 09:55| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

Poveri i figli/nipoti di tutto il mondo...
gli lasciamo... un pianeta di merda...

http://www.youtube.com/watch?v=Xm9JvADpmE8&feature=related


Ciao a tutti

anib roma Commentatore certificato 23.02.11 09:54| 
 |
Rispondi al commento

23 febbraio 2011 - 08:08
Libia: Gheddafi ordina sabotaggio pozzi petrolio

Il colonnello Muammar Gheddafi ha ordinato alle forze di sicurezza di sabotare i pozzi di petrolio e le strutture estrattive, a cominciare dall'esplosione delle condutture dirette verso il Mediterraneo. Lo afferma Robert Baer, giornalista della rivista americana Time <---, specilizzato in questioni di intelligence.

"Secondo una fonte locale - scrive Baer sul sito del Time - Gheddafi ha ordinato queste operazioni di sabotaggio allo scopo di mandare un messaggio chiaro ai rivoltosi che con le loro proteste stanno abbattendo il suo regime in tutto il Paese: o me o il caos". Baer, che in passato è stato un ufficiale della Cia (!!!!) in Medio Oriente, aggiunge che secondo la sua fonte, Gheddafi può contare sulla fedeltà di solo 5.000 dei 45mila soldati di cui è formato l'esercito regolare libico. Infine, la fonte di Baer riferisce che Gheddafi ha anche ordinato la liberazione dal carcere di molti militanti islamici, nella speranza che anche loro possano contribuire a far aumentare il caos nel Paese.

http://www.time.com/time/world/article/0,8599,2052961,00.html

http://www.swissinfo.ch/ita/rubriche/notizie_d_agenzia/mondo_brevi/Libia:_Gheddafi_ordina_sabotaggio_pozzi_petrolio.html?cid=29563474

Sari K. Commentatore certificato 23.02.11 09:53| 
 |
Rispondi al commento

Contro il popolo Gheddafi riunirà le sue amazzoni
E Berlu le sue veline

viviana v., Bologna Commentatore certificato 23.02.11 09:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"La supplente rispedita in Sicilia.
Così ha voluto la Lega Nord.
Una leggina toglie a molti insegnanti la cattedra nelle scuole delle regioni settentrionali. La norma voluta da un senatore del partito di Bossi è nascosta nel decreto "Milleproroghe"

***

Vale anche per la moglie di Bossi?
E' "terrona" anche lei!

cettina* d., sicilia Commentatore certificato 23.02.11 09:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://video.corriere.it/siamo-allarmati-governo-responsabile/c0bfabe8-3f1f-11e0-ad3f-823f69a8e285

Io non dico che quello che Hilary Clinton dica non sia giusto, dico che questa scena l'ho vista e sentita.

Vuoi che non intervengano anche loro?

Obama diverso dal cespuglio Bussh?

Chissá.

Sari K. Commentatore certificato 23.02.11 09:47| 
 |
Rispondi al commento

STAINO
Bondi a Berlusconi: “Capo, forse è il momento di fare qualche pressione su Gheddafi…”
B: “Non correre, siamo proprio sicuro che sta perdendo?”

viviana v., Bologna Commentatore certificato 23.02.11 09:47| 
 |
Rispondi al commento

Italiani svegliatevi? Finche' sulle reti nazionali ci saranno telgiornali come il TG1, come direbbe Travaglio: campa cavallo.

Giobbe Manenti 23.02.11 09:46| 
 |
Rispondi al commento

Libia, il massacro di Tripoli Gheddafi:
«Morirò martire»!!!!

...sta MASSACRANDO un POPOLO e il martire sarebbe
lui??????????????????.......................

Facciamocene una ragione :
deve crollare TUTTO, perchè TUTTO si è ...CAPOVOLTO!!!...
... è giunta l'ora, è il periodo ciclico... di ristabile un
... GIUSTO RIORDINE DEL PIANETA TERRA!...

anib roma Commentatore certificato 23.02.11 09:45| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 11)
 |
Rispondi al commento
Discussione

LP11. JELLA
Emiro:
“Sostiene Ben Alì. Andato
Ammira Mubarak. Andato
Elogia Gheddafi. Sta andando…
Speriamo che a me non mi nomini nemmeno.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 23.02.11 09:44| 
 |
Rispondi al commento

Tomas
“Gheddafi oggi ha bombardato la folla, perché non commenta?”
B:”La prego, non voglio disturbare l’opinione pubblica”

viviana v., Bologna Commentatore certificato 23.02.11 09:42| 
 |
Rispondi al commento

Quella del baciamano è una notizia che mi mancava!!!! Fa più schifo del bunga bunga! Mi fa inorridire, pensando a tutto quello che c'è dietro. E' un cortigiano da strapazzo senza un minimo di dignità, ma alla fine la vita gli presenterà il conto. Italiani svegliatevi!

ivana sabarese, genova Commentatore certificato 23.02.11 09:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


Si è liberato un posto per la nipote di Gheddafi.
.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 23.02.11 09:38| 
 |
Rispondi al commento

Spinoza
L'Onu convoca d'urgenza l'ambasciatore libico. Ma Berlusconi ha altri impegni. [miguel mosè]
..
Io:
Berlusconi si ricusa al tribunale di Milano perché deve disturbare Gheddafi.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 23.02.11 09:36| 
 |
Rispondi al commento


BOMBA MIGRATI

Gli abitanti della provincia di Varese e di Varese sono nel panico e seriamente preoccupati.

Intervistati questa mattina dalla TV stanno rinforzando lucchetti e catene .

Qualcuno spieghi a questi imbecilli che non vivono su un isola o sulla costa vicino al mare a 70 Km dalla Libia e che i danni maggiori li avranno quelli sporchi terrori che si sobbarcheranno di disagi e problemi.

Dove la lega impera L'INDEX di imbecillità è infinito .


Tinazzi

tinazzi ., Albano Laziale Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 23.02.11 09:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A Tripoli cemento dal Salento

COLACEM brucia CDR

http://www.lagazzettadelmezzogiorno.it/notizia.php?IDCategoria=273&IDNotizia=406586

franco antonio perrone, verona Commentatore certificato 23.02.11 09:30| 
 |
Rispondi al commento

Libia: rischio ondata di 300.000 profughi...
per le F.O. 300
per graziesignormarone 3

anib roma Commentatore certificato 23.02.11 09:30| 
 |
Rispondi al commento

Il governo del padrone vuole abolire le intercettazioni?

Il Giornale ti da una mano:

"L’inchiesta record con 83 anni di intercettazioni.
Gallarate peggio della Ddr: ha 50mila abitanti, ma la Procura di Busto Arsizio li ha spiati 300mila volte. Incredula la ditta che doveva trascrivere i colloqui: "Incarico impossibile, servono otto decenni di lavoro"

Ma non venitemi a dire che Il Giornale è servo del padrone, non si fa, si rischia una querela per diffamazione!

cettina* d., sicilia Commentatore certificato 23.02.11 09:26| 
 |
Rispondi al commento


...è già in costruzione il nuovo grande CIE nel
"ricco nordest"... p ederalista?................


anib roma Commentatore certificato 23.02.11 09:24| 
 |
Rispondi al commento

Però piano sulla cacciate degli italiani che non sono stati difesi da nessuno!!!!!

Va bene tutto, ma calma con queste dichiarazioni antistoriche. Gli italiani in Libia sono stati forza occupante. Quelli che sono stati cacciati erano figli del regime fascista, non erano dei buoni samaritani e di cazzate ne hanno fatte a bizzeffe. Dopo di noi gli inglesi e i francesi fino al 1951.

Ricordiamo che il colonialismo è uno dei motivi per cui oggi l'Africa si trova in queste condizioni, con dittatoruncoli appoggiati sempre dai soliti noti, finché gli fa comodo...

Attenzione non sto dicendo che andare la ad insegnare, portare tecnologia ed investire per lo sviluppo è sbagliato, ma questo non è mai successo realmente.

Noi si era la come forza occupante per sfruttare quelle terre.


E sempre notando la pagliuzza nell'occhio del "nemico" giurato, ma omettendo di notare la trave nel proprio, Il Giornale del padrone così descrive gli avvenimenti:

"Alla fine il giudice lumaca salva Travaglio: e così cade la condanna per diffamazione."

Di quante "prescrizioni" ha goduto il suo padrone, non ne parla...

cettina* d., sicilia Commentatore certificato 23.02.11 09:22| 
 |
Rispondi al commento

Grande Muhammar!
Geddafi ha dichiarato che intende restare in Libia come… capo della rivoluzione!
Ha anche dichiarato che "non ha mai usato la forza, ma che se serve lo farà". È fratello gemello del nanomerda.
Vittorio.

Vittorio Cajò 23.02.11 09:21| 
 |
Rispondi al commento

No, non mi pare il caso di disturbarlo", queste sono le parole testuali con le quali Berlusconi ha liquidato una domanda sui massacri in corso in Libia.
Ha usato proprio il verbo "disturbare", un verbo che indica fastidio, distacco, l'irritazione di un signore feudale che non vuole essere scocciato.
Del resto come dimenticare gli show organizzati a Roma dai due clowns (per usare l’espressione che la diplomazia Usa ha impiegato per definire il comico italiano), quando uno a cavallo e l'altro in auto, benedicevano le giovani ragazze convocate per ascoltare la predica dell'ex terrorista, riabilitato dal "cristianissimo cavaliere d'Italia".
Del resto se era un "saggio" Mubarak, perché non dovrebbe essere, nel Berlusconi pensiero, un "saggissimo" il leone d'Africa?
Berlusconi, dunque, non vuole disturbare l'amico libico, anche perché non vuole essere disturbato lui, non ha tempo da perdere, perché ha deciso di fare a pezzi la Costituzione e la legalità repubblicana. Figuriamoci se può perdere tempo a curare la politica estera italiana, una gran rottura di scatole per chi deve badare ai casi suoi!
Non avrà bisogno di carri armati e neppure di mercenari, per tentare di affossare qualche articolo della Costituzione, perché i suoi mercenari "spareranno" dagli schermi delle tv oppure voteranno obbedienti quello che il padrone gli proporrà prima e gli imporrà dopo.
L'obiettivo sarà quello di sempre: devastare i poteri di controllo, fare a pezzi la Costituzione, oscurare la pubblica opinione, mettere a tacere chiunque vorrà ostacolare questa follia.
"Vuole cancellare i guardiani della Costituzione", ha scritto il magistrato Domenico Gallo ed ha perfettamente ragione: vuole colpire i guardiani per avere mano libera, per fare quello che gli pare, per seppellire la repubblica, così come è stata voluta dai padri e dalle madri costituenti.

Thomas Müntzer, Mühlhausen Commentatore certificato 23.02.11 09:19| 
 |
Rispondi al commento

Fatto curioso: le tribù che insorgono contro il Duce Gheddafi sono le stesse che attaccarono i fascisti del Duce Mussolini e l’Italia, oggi come ieri, sta dalla stessa parte contro la popolazione. Non è accettabile che la peggiore storia dell’Italia si ripeta, che si ripeta un ventennio, chie si ripeta una dittatura, e che l’Italia sia sempre dalla parte dei tiranni.
Tutta la nostra politica estera dimostra in modo lampante che considerazione abbia Berlusconi della democrazia e dei diritti dei popoli e come, in nome dei suoi interessi, abbia il cinismo di calpestarli.
Dopo i popoli del Maghreb che celebrano “la giornata della collera”, noi cosa celebreremo? “La giornata dello sgagazzo?”. E il Pd, come sempre, si asterrà??? Non ne posso più delle astensioni del Pd, delle sue celte sbagliate, delle sue “opportunistiche” assenze, del suo distacco della piazze, della sua cieca e stolida inutilità! Il più inutile partito d’Italia e il più stupidamente dannoso!
Per quel che serve in parlamento, tanto varrebbe accorpare i loro voti a quelli degli astenuti, che almeno fanno meno danno e non giustificano l’alibi di una opposizione che non c’è.
Non ne posso più nemmeno di vedere l’alleanza Berlusconi-Putin!
Ricordiamo che il grosso delle armi che Gheddafi sta usando brutalmente è di provenienza russa.
Era un Mig russo quello abbattuto dagli americani a Ustica.
E Putin ha appena venduto al colonnello carri armati, caccia, missili..
E anche noi italiani gli abbiamo venduto un bel po’ di armi con la solita Finmeccanica e l’osceno patto del 2009 con Berlusconi prevedeva delle belle forniture d’armi a tutto il mercato africano per 15 MLD di euro.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 23.02.11 09:18| 
 |
Rispondi al commento

Cremlino: ribelli russi ispirati dalle rivolte arabe

http://it.reuters.com/article/topNews/idITMIE71L0MD20110222

anib roma Commentatore certificato 23.02.11 09:12| 
 |
Rispondi al commento

La Borsa va in tilt mentre il mondo brucia, ma lo stop del trading può fare più danni delle dietrologie

Che cosa ha bloccato le contrattazioni a Piazza Affari per un'intera giornata? Un attacco informatico, come ormai da mesi si teme a Wall Street? O un'azione «preventiva» di Borsa Italiana per proteggere da una possibile ondata di vendite i titoli delle aziende pubbliche e delle banche più esposte al rischio-Libia? O che non si tratti forse di una vendetta per quell'ingiurioso dito medio piazzato proprio davanti alle porte di Piazza Affari?

Con i venti di guerra che soffiano sui mercati, ogni ipotesi sembra buona fuorché quella vera: a fermare tutte le contrattazioni di Piazza Affari dalle 9 alle 14,38 di ieri - praticamente l'intera giornata borsistica - è stato il malfunzionamento del software che trasmette a tutti gli operatori italiani le informazioni sugli scambi che avvengono sul mercato azionario. Il software, chiamato Ddm Plus, funzionava perfettamente sulla piattaforma dei derivati, ma restava completamente muto sulla piattaforma azionaria: in altre parole, nessun operatore italiano era in grado di visualizzare i prezzi e le contrattazioni effettuate su un titolo, ma poteva comunque effettuare le operazioni di hedging in derivati su qualunque titolo quotato. Di qui, dopo vari interventi di riparazione andati a vuoto, la decisione di interrompere del tutto le operazioni: i server sono stati spenti, il software ricaricato, le contrattazioni ripristinate. Oggi.., salvo imprevedibili sorprese, Piazza Affari aprirà regolarmente.

***

Ma anche domani o dopodomani! Lera listess!

TANTO NOI SIAMO RIALZISTI SUI TITOLI BUONI NON GIOCHIAMO MAI AL RIBASSO!

SALUTI!

http://www.ilsole24ore.com/art/finanza-e-mercati/2011-02-22/borsa-tilt-mentre-mondo-223154.shtml?uuid=AaONTgAD


Alex Scantalmassi Commentatore certificato 23.02.11 09:10| 
 |
Rispondi al commento

Noi siamo per la Libia il 1° (sic) partner economico e il 3° investitore UE.
E, per quanto un centinaio di aziende italiane stiano investendo in Libia e per quanto B abbia regalato a Gheddafi 5 miliardi e ne abbia promessi altri 20, la posizione di B col dittatore folle non è di parità ma di sudditanza, da picciotto a capomafia (bacio le mani).
Ci chiediamo se anche adesso che il colonnello bombarda il suo popolo stravolto da una totale follia, l’Italia possa restare l’interlocutore privilegiato di Gheddafi. La risposta tragica è che quell’accordo è stato voluto anche dal Pd e che ancora una volta governo e opposizione sono da buttare nella stessa discarica.
Intanto i 4 piloti che si sono rifiutati di sganciare bombe sulle piazze sono riparati a malta e non in Italia, perché l’Italia è vista come una alleata di Gheddafi e dunque una nemica e in base al trattato italo-libico andrebbero immediatamente riconsegnati a Gheddafi.
Per la rivoluzione libica abbiamo ogni tipo di anomalia: non vale il discorso della rivolta della fame perché il redito medio libico è superiore a quello di tutti gli altri paesi del Maghreb, non vale il legame del web perché le 4 tribù che abitano la sterminata Libia (6 milioni di persone in un paese grande 6 volte l’Italia) non sono informatizzate, vale ugualmente il contagio dell’informazione arrivata per le infinite vie che ormai il villaggio globale possiede

viviana v., Bologna Commentatore certificato 23.02.11 09:09| 
 |
Rispondi al commento

In linea con il pesiero del "padrone", Il Giornale così si esprime sull'insurrezione libica:

"Sicuri che dopo Gheddafi ci sarà vera democrazia?
Le piazze di queste settimane non portano nulla di buono. Basta enfasi, è inutile aspettarsi un altro leader in stile Sud Africa. Ci saranno cambiamenti, ma poco progresso. La prova è l’Egitto."

"LIBIA E GHEDDAFI: COSA C'E' (DAVVERO) DIETRO LA RIVOLTA.
Non siamo di fronte a rivolte spontanee ma indotte, che mirano a replicare nel nord Africa quanto avvenuto alla fine degli anni Ottanta nell’ex Unione Sovietica."

***

Gli amici del padrone vanno rispettati...

cettina* d., sicilia Commentatore certificato 23.02.11 09:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LIBIA: LA RUSSA, DA ITALIA "MORAL SUASION" SU GHEDDAFI

http://www.asca.it/news-LIBIA__LA_RUSSA__DA_ITALIA_MORAL_SUASION_SU_GHEDDAFI-992813-ORA-.html

...praticamente lo vogliono erudire su come si fa
a rincoglionire, lobotomizzare e mettere a 90° un popolo come hanno fatto loro in itaglia per più di 20anni...
...su come gli è riuscito bene a loro QUI!!!...
...ma,QUI, brutta mexda, avete VINTO FACILE!!!... ...c'è un popolo geneticamente predisposto!!!...

GRANDE ONORE A CHI SI RIBELLA AI SOPRUSI!!!

anib roma Commentatore certificato 23.02.11 09:04| 
 |
Rispondi al commento

spero che gheddaffi cada presto e venga condannato dal suo stesso popolo, e giusto cosi ricordiamoci CEAUCESCU.
il problema dei politicanti e "quanti profughi arriveranno" no quanta gente muore la politica e schifosa
ben vengano i profughi se scappano dai tiranni.

beniamino maccarone 23.02.11 09:03| 
 |
Rispondi al commento

Io sto con i rivoltosi. Circa dieci anni fa ho conosciuto per mezzo di mio figlio un Tunisino. Habib, persona molto religiosa e rispettosa del prossimo. lo abbiamo aiutato ha inserirsi nella nostra società. Gli abbiamo insegnato bene l'italiano, anche il nostro dialetto. Oggi lavora e ha messo su famiglia ed è felice.
Con Habib ho dialogato molto per il modo di vita che hanno nel loro paese, che doveveno in qualche modo svegliarsi, chiedere al loro stato un po più di democrazia, lavoro ecc. Lui rideva con un po di ironia dicendo che noi non non possiamo immaginare le condizioni in cui vivono, "è molto pericoloso chiedere democrazia". A distanza di un decenio è scoppiato quello che non pensavamo. In poche parole l'immigrazione verso l'Europa gli ha fatto assaporare un pizzico di benessere e di conseguenza stanno reagendo per conquistarsi on po di "libertà e democrazia". Quando inizieranno a stare meglio pochi penseranno ad immigrare in altri paesi. Ma servirà aiutarli. I loro dittatori si stanno arricchendo personalmente, facendo affari con nostri personaggi poco raccomandabili, anchessi si arricchiscono infischiadosene di tutti. Non si fanno nomi: il nano!

mosti l., massa Commentatore certificato 23.02.11 08:52| 
 |
Rispondi al commento

PROBABILMENTE IO NON HO CAPITO NIENTE,MA IL SIG GHEDAFI HA FATTO AFFARI CON NOI DA 42 ANNI ,I NOSTRI GOVERNI LO HANNO SICURAMENTE SOSTENUTO,MA SE NON RICORDO MALE ABBIAMO FATTO LO STESSO IN SOMALIA CON SIAD BARE???.ORA GHEDAFI E SICURAMENTE UN ASSASINO E SPERO CHE UN GIORNO VENGA GIUDICATO DA UNA COTRE INTERNAZINALE,MA IL SIG WAREN ANDERSON CON LA SUA UNION CARIBE INDIAN FECCE 2.259 MORTI E DIVERSI MIGLIAIA DI FERITI CON L'ISOCIANATO DI METILE,UNA RICHIESTA DI ESTRADIZIONE NON ESEGUITA NE DA BUSH PADRE,NE DA CLINTON NE DA BUSH FIGLIO NE TANTO MENO DA OBAMA PREMIO NOBEL DELLA PACE (QUALE????).

messina mario 23.02.11 08:51| 
 |
Rispondi al commento

In Libia gridano: "a morte Berlusconi"

Era inevitabile, nelle manifestazioni a Bengasi la folla canta "Morte a Gheddafi" insieme a "Morte a Berlusconi", si sono sentiti anche slogan contro l'Italia.

http://www.agoravox.it/In-Libia-gridano-a-morte.html

franco antonio perrone, verona Commentatore certificato 23.02.11 08:51| 
 |
Rispondi al commento

Non sanno piú cosa inventarsi questi cazzoni !
"Rischio 300'000 immigrati" !
Ma va a da via el cü cont vert l'umbrela Frotolin !

Benedetto Sormani, Sala Commentatore certificato 23.02.11 08:50| 
 |
Rispondi al commento

IL PAZZO PEZZENTE LIBICO HA DETTO CHE RIMARRA' IN PATRIA FINO ALLA MORTE...........
L'IMPORTANTE CHE AVVENGA RAPIDAMENTE E CHE PORTI CON LUI ANCHE IL SUO COMPAGNO DEL BACIAMANO !!

GRAZIELLA PIERINI, CITTA' DI CASTELLO Commentatore certificato 23.02.11 08:41| 
 |
Rispondi al commento

non ho capito che vuole dire grillo, che l'italia non deve avere rapporti commerciali con i suoi vicini, che poi sono anche quasi fratelli visto le discendenze comuni? gheddafi non è un santo ma non lo sono neanche USA RUSSIA CINA E ISRAELE e pure con quelli ti strusciamo vicino come dellle purtttane dal 1945 in poi senza che nessuno si scandalizzi!


DI PIETRO
«B e Gheddafi si sono arricchiti alle spalle dei loro Paesi»
.
«B con il regime libico ci è andato a nozze.Ci ha fatto affari privati,da imprenditore e da premier,e addirittura ha svenduto la dignità del nostro Paese accogliendo quel rais come se fosse un salvatore della patria quando invece è un poco di buono perché Gheddafi si è arricchito alle spalle del suo popolo e del suo Paese.Insomma un po’ come fa il nostro premier»
.
«B nel 2008 firma un trattato d’amicizia con la Libia.L’amicizia personale porterà poi il Colonnello a iniziare il Cavaliere al Bunga Bunga.Se il 75enne Silvio è avvezzo al lifting e ai trapianti,pare che il 68enne Muammar trovi beneficio nelle iniezioni di botulino»
.
«il Governo B tace perchè non può parlare,si è compromesso in un modo incredibile stracciando anche la nostra dignità…Vogliamo ricordare una scena,in una caserma dei Carabinieri con Gheddafi che ci dettava il compito?A questo ha portato il ‘ghe pensi mi’ che,trasferito in politica estera, è il rapporto personalistico con dittatori e persone autoritarie”
.
Ricordiamo che quando fu stipulato l'orrendo patto di B con Gheddafi Di Pietro e Casini votarono contro,ma il Pd votò festante a favore (e questo è uno degli infiniti casi in cui Di Pietro e il Pd votarono in modo opposto e la toria si premurò di dimostrare che Di Pietro aveva ragione e il Pd sbagliava)
Ricordiamo che abbiamo permesso che questo dittatore diventasse padrone degli affari italiani,facendo vicepresidente di Unicredit un massacratore,fedelissimo di Gheddafi,intestantogl un pacchetto di 2,5 milioni di € di azioni così che è il maggiore azionista per il 7%
Ricordiamo che B gli ha promesso una serie di grandi opere finanziate coi 'nostri' soldi, tra cui un'autostrada di 1700 km per 5 MLD aggiudicabile al solito Impregilo e reti elettriche,fognarie,telefoniche e 3 centri universitari COI NOSTRI SOLDI!!

viviana v., Bologna Commentatore certificato 23.02.11 08:38| 
 |
Rispondi al commento

Gli affari si fanno con tutti senza guardare da dove provengono i soldi e Berlusconi ne sa qualcosa e così gli altri capitalisti italiani, semmai sono i governi che dovrebbero lefiferare in merito e distinguendo tra dittatori e democratici, chi si ricorda del comportamento del >vativano durante la guerra fredda come trattava gli iscritti al PCI, discriminazione e scomuniche.
Verso gli assassini e dittatori comprensione.

cesare beccaria Commentatore certificato 23.02.11 08:29| 
 |
Rispondi al commento

Il baciamano di Berlusconi a Gheddafi

http://www.youtube.com/watch?v=XH4Xx3t2uUM

I giornali stranieri scirvevano: "L’Italia è ormai uno zimbello planetario".

viviana v., Bologna Commentatore certificato 23.02.11 08:25| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, L'italiani-sono addormentati-L'ENI ha fatto utili corposi e qualche settimana fa ha distribuito l'utili agli azionisti....gli stessi "dementi" che poi pagano la Benzina e il Diesel e il Gas a Caro Prezzo....poi sono contenti se gli danno 1€ a azione.
Come se non bastasse, poi è lo stesso € che va dato alla Sanità, per i problemi legati alle malattie provocate dall'inquinamento,tumori,cancri,ecc.
Ti ricordi tempo fa quando dicevamo che all'italia manca un seria Politica energetica...che è assurdo continuare a basare l'economia sugli idrocarburi?sul Nucleare?...
Ecco "il MOrto è SUlla Bara"...dopo che sarà passata la tempesta i governi che s'insedieranno dovranno reditribuire la richezza, finora sottratta dai vecchi Oligarchi che s'arricchivano alle spalle del popolo..
Chiunque verrà dopo ci dirà lo volete ir gasse e ir Petrolio? OK..allora da oggi ci vuole 160$ il Barile.
Ecco cosa accadrà...e noi ci ritroveremo due palle al culo..perchè la n/s economia non può reggere più di tre mesi...
La n/s Politica e i politicanti e industrialotti fava non hanno capito i n/s messaggi.
E' FINITA LA PAUSA DI RICREAZIONE...BISOGNA CONVERTITE VELOCEMENTE IL MODO DI PRODURRE ENERGIA..EOLICO,FOTOVOLTAICO,SOLARE, E IDROGENO...QUESTO VALE ANCHE PER MARCHIONNE, SUBITO AUTO A IDROGENO E LIBERALIZZAZIONE DELLA RETE DI CARBURANTI.

roby f., Livorno Commentatore certificato 23.02.11 08:22| 
 |
Rispondi al commento

Berlusconi BACIOLEMANI ha detto:

“Gheddafi è un leader di una profonda saggezza”
.
(Davanti a Confindustria): “Gheddafi? Un cliente originale”

“Italia e Libia siano un ponte di amicizia, amore e pace per collegare l'Africa all'Europa"
.
“Non chiamo Gheddafi per non disturbarlo” (“Una pessima uscita” ha detto Bossi)
..
(Al momento del patto Italia-Libia) :” Lascio a voi in questa giornata il mio cuore, felice, veramente felice di essere riuscito a mettere da parte tutto ciò che non era amore e guardare verso il futuro con quei sentimenti che soli portano la felicità e il benessere all’uomo, che sono l’amicizia, la fratellanza e l’amore».
..
Credo profondamente nell'amicizia. Io ho tre amici leali e sinceri: Gheddafi, Lukashenko e Putin"
.
Al momento della strage : “Non ho chiamato Gheddafi perché non lo volevo disturbare”
(Grande amico! Ancge Putin sembra pervaso dalla stessa delicatezza)

viviana v., Bologna Commentatore certificato 23.02.11 08:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

...denunciando anche come la Lega si fosse «appiattita» sul berlusconismo e fosse diventata sempre più «romana». Ma né fuoriuscite, né manifestazioni di dissenso, peraltro duramente represse come quella di Lovati, subito rimosso dal suo incarico, sono valse finora a cambiare il volto di un partito secessionista, anticostituzionale, razzista, affamato di potere e di poltrone, illegale ed eversivo; sotto processo da quattordici anni per banda armata, ma autoassoltosi, avendo cancellato tale reato (3). In compenso, però, ha inventato quello d’immigrazione clandestina.

(3) E’ stato fatto l’8 maggio scorso infilando in un decreto sul “Codice dell’Ordinamento Militare” una norma con cui si abolisce il dl 14/2/1948 n. 43 che puniva «chiunque promuove, costituisce, organizza o dirige associazioni di carattere militare», con scopi politici e compiendo o minacciando violenze.

(1) I termini “Padania” e “padani” dovrebbero essere sempre scritti fra virgolette per non confonderli con regioni o popoli realmente esistenti. Ma, data la loro ricorrenza, ciò avrebbe appesantito la lettura. Si è quindi deciso di scriverli senza virgolette limitandoci ad avvertire qui che sono, come il Paese dei balocchi o il gatto con gli stivali, nomi di fantasia.
(2) Sui legami diretti dei leghisti col nazional-socialismo si veda la postfazione di Annamaria Rivera.

Thomas Müntzer, Mühlhausen Commentatore certificato 23.02.11 08:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Citazioni di Gheddafi
Nel 2003:
“L’Islam moderato sono io”
.
La donna deve essere addestrata a combattere dentro le case, a preparare una cintura esplosiva e a farsi saltare in aria insieme coi soldati nemici. Chiunque abbia una macchina deve prepararla e sapere come si fa a sistemare l'esplosivo e a trasformarla in un'autobomba. Dobbiamo addestrare le donne a disporre esplosivi nelle macchine e a farle scoppiare in mezzo ai nemici, a far esplodere le case per farle crollare sui soldati nemici. Bisogna preparare trappole. Avete visto come il nemico controlla i bagagli: bisogna manipolare queste valige per farle esplodere quando loro le aprono. Si deve insegnare alle donne a minare gli armadi, le borse, le scarpe, i giocattoli dei bambini, in modo che scoppino sui soldati nemici. (da un discorso alle donne di Sabha, 4 ottobre 2003)

viviana v., Bologna Commentatore certificato 23.02.11 08:18| 
 |
Rispondi al commento

Gheddafi BOMBARDOTUTTI ha detto

Le dittature non sono un problema se fanno il bene della gente
.

In Libia va tutto bene
.
Non sono un presidente e non posso dimettermi (In effetti un dittatore può solo scappare o crepare)
.
Non lascerò questa terra,morirò qui come martire (Ma dategli un barcone e fatelo morire in mare!O mandatelo nel deserto senz’acqua!)
.
La Libia sta bene..mantiene la sicurezza,la stabilità e l'unità nazionale.Chiunque voglia conoscere la verità dovrebbe seguire attentamente i media libici e non rivolgersi alle bugie e all'informazione creata ad arte dagli organi di informazione dei traditori e dei depravati
.
Io sono un rivoluzionario.Ho portato la vittoria in passato di questa vittoria si è potuto godere per generazioni
.
Io ho dato tutto la popolo,anche il petrolio, come è stato deciso dai comitati popolari
.
Hanno dato le armi ai ragazzini,li hanno drogati. Andate ad attaccare questi ratti.Le famiglie dovrebbero raccogliere i propri figli dalle strade
.
Popolo libico,esci dalle case e attacca i manifestanti in una guerra santa!
.
Io non ho nulla in contrario che il popolo faccia una Costituzione e nuove leggi ed eserciti il potere(E intanto ordina di bombardare le paizze!)
.
Avrei voluto dire qualcosa ai giovani e stare con loro fino a tardi ma poi è cominciato a piovere”
.
Accuso l’Italia di aver distribuito razzi ai rivoltosi
.
Combatterò ratti e mercenari che non rappresentano il popolo libico e vogliono trasformare la Libia in un nuovo Afghanistan
.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 23.02.11 08:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

IL GOVERNO DEL FARE CORRUZIONE PIÙ 30%
La Corte dei conti denuncia l’impennata delle mazzette Nel Paese delle cricche e del mercato dei parlamentari non poteva essere altrimenti.

il fatto quotidiano.

se conoscette un corrotto o un corruttore e il vostro momento, ammazzatelo di botte, tanto non c'è altra speranza per evitare la fame sociale.

al casula, cagliari Commentatore certificato 23.02.11 08:18| 
 |
Rispondi al commento

Oriana Fallaci chiede a Khomeini cosa è per lui la DEMOCRAZIA:

per democrazia cosa intende, Imam? Pongo questa domanda con particolare curiosità perché nel referendum repubblica o monarchia lei ha proibito l’espressione Repubblica Democratica Islamica. Ha cancellato la parola «democratica» e ha detto: «Non una parola di più, non una parola di meno». Risultato, le masse che credono in lei pronunciano lo parola democrazia come se fosse una parolaccia. Cos’è che non va in questo vocabolo che a noi occidentali sembra tanto bello?

Per incominciare, la parola Islam non ha bisogno di aggettivi come l’aggettivo democratico. Proprio perché l’Islam è tutto, vuol dire tutto. Per noi è triste mettere un’altra parola accanto alla parola Islam che è perfetta. Se vogliamo l’Islam, che bisogno c’è di specificare che vogliamo la democrazia? Sarebbe come dire che vogliamo l’Islam e che bisogna credere in Dio. Poi questa democrazia a lei tanto cara e secondo lei tanto preziosa non ha un significato preciso. La democrazia di Aristotele è una cosa, quella dei sovietici è un’altra, quella dei capitalisti un’altra ancora. Non possiamo quindi permetterci di infilare nella nostra costituzione un concetto così equivoco.

Antonio ., Roma Commentatore certificato 23.02.11 08:16| 
 |
Rispondi al commento

http://www.youtube.com/watch?v=0pzljN-R57g&feature=related
da qui nasce il bunga bunga...

LUCAS LOMY (leopoldo67), arezzo Commentatore certificato 23.02.11 08:08| 
 |
Rispondi al commento

Da un reportage televisivodell'editorialista Ugo Tramballi del Sole 24 ore, riassumo:
Come i vascelli sovietici quando attraversavano i Dardanelli durante le guerre arabo-israeliane ora le navi da guerra iraniane, in viaggio verso il Mediterraneo, segnalano l'inizio di una lunga stagionedi crisi.
.... continua a leggere su http://lakota66.blogspot.com/

Antonio ., Roma Commentatore certificato 23.02.11 08:04| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, come sempre, hai ragione.
In questo mondo alla deriva e nel 150° dell'unità d'Italia, mi sono scritto una poesia sulla Patria, e ogni tanto me la leggo, te la invio.

LA PATRIA
che orgoglio e amor richiama.


Giovani a lasciar la scuola e la famiglia,
a rincorrer l’onor per la difesa dell’amata Patria,
giovani non più tornati alla terra natia,
madri piangenti a maledir la guerra,
che troppo presto un figlio s’è portata via.

L’Onorevole ricorda che grande orgoglio
deve aver chi un figlio alla Patria ha dato.
Onorevole! oso dir che la patria è anche tua,
ma tu la difendi leggendo poche righe su un bianco foglio.
Anche il tuo figliol, non è tornato,
ma, forse,… solo perché mai partito.

Un rimprovero Patria mia bella,
a tanti giovani il sol tuo pensier empiva’l cor,
con “viva!” il tuo nome urlando, han conquistato onor,
ma non son più tornati alla loro terra.
Tu non puoi lasciar che migliaia di giovani,
che per te il loro sangue han dato,
siano dai tuoi nuovi figli dimenticati.

Tu, Patria nostra, oggi derisa e calpestata,
rialzati!... ai tuoi figli, indica la via,
estirpa il ceppo del male,
insegnaci ancor che non v’è onore nel rubare,
pur se ricchi si può diventare,
insegnaci il piacer nell’aiutar chi stà più male,
il lor sorriso a ripagarci,
l’orgoglio d’esser figli tuoi farà tornare.

Al di la delle frontiere, in modo devi far,
che i nostri giovani, della lor Patria,
con orgoglio, possan parlar.

Dal Presidente al Manovale,
le maniche onestamente,
insieme andremo a rimboccare,
e quando tutti amor sapremo dare,
come i giovani di 100 anni fa,
verso la tua bandiera, il tuo nome….alto al ciel, potrem gridare.

Silvano Ghisleri Brescia

Silvano G., brescia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 23.02.11 07:55| 
 |
Rispondi al commento

Ma questi mille morti, dove sono?

Luca Popper, Milano Commentatore certificato 23.02.11 07:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

massacriamo di botte i sostenitori di ghedaffi in italia.

al casula, cagliari Commentatore certificato 23.02.11 07:49| 
 |
Rispondi al commento

Gheddafi va isolato e se ne deve andare altrimenti migliaia e migliaia di libici verranno da noi. Ci verranno perché siamo vicini e conoscono l'italiano. Ci verranno da incazzati perché attribuiranno a noi aver sostenuto in ogni modo quel terribile regime. Se resta, Gheddafi continuerà ad accusarci e ricattarci come una Ruby qualsiasi. L'emigrazione delle persone migliori ha favorito in quei Paesi la povertà e il mantenimento di regimi autoritari anacronistici. Gli stessi che hanno munto soldi all'occidente spacciandosi come baluardo contro l'integralismo. Un integralismo pubblicizzato nel mondo a suon di bombe, perché in realtà è marginale e vistosamente declinante.

Peter Amico 23.02.11 07:48| 
 |
Rispondi al commento

JENA
DISCORSI
Ieri Berlusconi ha fatto un lungo discorso in arabo.
.
PREOCCUPAZIONI
Finalmente Berlusconi ha telefonato a Gheddafi: «Stanno bene le tue amazzoni?».
.
MALEDUCAZIONE
Ha fatto bene Berlusconi a non disturbare Ghedddafi
è maleducato interrompere una strage.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 23.02.11 07:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Roma - (Adnkronos) - Il presidente del Consiglio, dopo avere seccamente smentito il leader libico sull'uso di razzi italiani da parte dei rivoltosi, si è detto allarmato per l'uso spropositato della violenza e ha ribadito la necessità di scongiurare una guerra civile.

In Italia le manifestazioni sono sempre pacifiche ...vero Berlusconi?!

mariol 23.02.11 07:36| 
 |
Rispondi al commento

...Hai ragione beppe l'Italia NON è lozimbello ma la TR.IA del mondo...Amici di tutti e di nessuno!
Solo noi siamo capaci...Nessuno ci batte!

Davide A., MB Commentatore certificato 23.02.11 07:31| 
 |
Rispondi al commento

Mentre noi vaghiamo nel nulla, ecco come altri paesi REAGISCONO alla crisi con fatti e proposte innovative...

MONACO Si chiama BMW i il nuovo sub-brand per la mobilità urbana elettrica. Per il progetto, che partira' nel 2013, la Casa di Monaco investira' circa 400 milioni di euro e prevede la creazione di circa 800 nuovi posti di lavoro.
La prima vettura a fregiarsi del nuovo marchio BMW i, annunciato a Monaco dal membro del consiglio di amministrazione responsabile vendite e marketing Ian Robertson, sara' la BMW i3, conosciuta come Megacity Vehicle. Subito dopo seguira' la BMW i8, basata sulla Concept car BMW Vision EfficientDynamics la cui tecnologia plug-in hybrid - ha detto Robertson - unirà la sportività di una vettura ad alte prestazioni con i consumi di una piccola automobile. La i3, invece, sara' una vettura pensata per la mobilita' in citta', lunga circa 4 metri, dalla generosa abitabilita' e con un peso di 300 kg inferiore rispetto alle altre vetture elettriche tradizionali.
Entrambi i modelli verranno costruiti nello stabilimento BMW di Lipsia. Circa 400 milioni di Euro sono stati investiti nei nuovi servizi dello stabilimento e circa 800 posti di lavoro verranno creati entro il 2013. La gamma del nuovo sub-brand BMW, che ha come logo una I stilizzata affiancata dal claim 'BORN ELECTRIC', si arricchira' nei prossimi anni di altri prodotti che andranno da quelli destinati esclusivamente alla mobilita' metropolitana a quelli sportivi life style. Tutti pensati e disegnati per la propulsione elettrica ma con il Dna BMW e con alcune caratteristiche specifiche come pneumatici molto grandi ma piu' stretti rispetto a quelli convenzionali.
Sia la BMW i3 che la BMW i8 saranno basate sul rivoluzionario concetto di costruzione conosciuto come architettura LifeDrive che consiste in uno chassis in alluminio che ospita la trasmissione, mentre la cellula dell'abitacolo è formata da una resistente ma estremamente leggera struttura rinforzata con fibre di carbonio

Dario F., Milano Commentatore certificato 23.02.11 07:26| 
 |
Rispondi al commento

INTERCETTATA LA TELEFONATA TRA BERLUSCONI E GHEDDAFI
B- Ciao Bunga! Disturbo?
G- No anzi volevo chiamarti io; non è che per caso hai nominato qualche mia nipote in questi giorni?
B- Eh Eh, ho saputo che li non va tanto bene: e poi tutti quei ratti, ci vorrebbe un Flauto Magico!
G- Ma tu ce l'hai questo flauto magico?
B- Si ma il mio attira solo zoccole. Beh ora devo salutarti perchè devo correre all'IperCamera: c'è il 3 x 2. Baciamo le mani!

Teufel 23.02.11 07:08| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 11)
 |
Rispondi al commento

post del cazzo...scritto non certo da grillo, ma da qualche suo sostituto politologo internazionale ( mi vengo a scaldare a casa tua se mi dici dove abiti !!!)Lasciamo perdere qs paternali inutili e demagoghe !!! nessuno poteva far incazzare il beduino, pena lasciar vincere paesi in competizione con noi....ci manca solo che adesso devo prendere io le difese di berlu..... che di cazzate ne ha fatte tante , ma x la sua ruffianata libica almeno non rimproveriamolo !!!!!....parliamo dei ns missing in action....scajola...nessuno sà più niente di quel nostro ministro????.......DI GRILLO HO SEMPRE APPREZZATO LA MEMORIA CHE NON DIMENTICA I MISFATTI DEI NS SATRAPI !!!!.....LA NS MEMORIA E' LA NS FORZA !!!!!......QUINDI BASTA SCRIVERE STE' CAZZATE , E NON DIMENTICHIAMOCI DEI DEBITORI DELLO STATO !!!!!!..CHE SONO TANTI !!!..ALMENO QUANTO IL DEBITO PUBBLICO !!!!!....e a quelli che vogliono grillo in tv- vfnqlo !!!..e a quelli che cercano l'appoggio del M5S: vfqlo !!!...e ai gestori dei pedaggi autostradali : vfqlo ladri !!!!ecc ecc ecc

tina ghigliot 23.02.11 06:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Y Papi llamò el coronel

Y finalmente B. se animó a molestar un momento al coronel asesino.

Seis días después de que empezara a arder Libia, el mejor amigo occidental de Gadafi, su mentor ante la Unión Europea, su consejero financiero para inversiones en bancos, armas y televisiones, su socio en la televisión Nessma
.......

"No uses armas, eh, y procura evitar una guerra civil (que igual nos llegan 300.000 prófugos y no me caben ni en el sótano de Arcore ni en los apartamentos de las concubinas en Via Olgettina)".


dal blog Miguel Angel Mora

http://blogs.elpais.com/vaticalia/2011/02/y-papi-llam%C3%B3-al-coronel.html#comments

Eduardo Dumas ( edu latino), milan Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 23.02.11 06:38| 
 |
Rispondi al commento

Ribadisco il concetto.
Pare che i sondaggi diano i cosiddetti "intransigenti" (IdV, 5 Stelle, SEL, Comunisti) a circa il 20%.
Da (ex)elettore storico del PCI/PDS/DS/PD e simpatizzante di Di Pietro (con grosse riserve sulle sue capacità di selezione del personale), direi che alle prossime politiche sia auspicabile un'alleanza di qualche tipo tra IdV e 5Stelle, quindi no vendola e no Ferrero/Diliberto.
Forse non andremo al governo, ma almeno ci sarà un'opposizione degna di questo nome, in grado di ricostruire la coscienza critica del paese.
Preferisco questa ipotesi all'idea di mantenere ancora di tasca mia persone come D'Alema, Violante, Livia Turco e Franca Chiaromonte.

Bruno Anastasi 23.02.11 05:40| 
 |
Rispondi al commento

MA BEN VENGANO i tunisini, gli algerini, i libanesi, e tutti quelli che han capito che x la liberta' un prezzo si deve pagare!!! ben vengano queste persone così extra-comunitarie, così evidentemente civili, da amare ancora la civilta' data da un governo scelto dal popolo,e, poi, piu' siamo, peggio è, andiamo a fondo prima, quindi è meglio....tanto abbiamo perso ogni speranza, non ci ribelliamo neanche piu'...magari loro ci insegnaranno e ci guideranno nell'essere liberi anche noi....tanto, peggio di così...e, male che vada....ci trasferiremo nel nord-africa, senza piu' dittatori,e gli lasciamo campo libero x distruggere, a posto ns, la ns. dittatura!!!valeria caput

angelo biffoni, bologna Commentatore certificato 23.02.11 01:52| 
 |
Rispondi al commento

"Il medium è il messaggio" :

La fama di Marshall McLuhan è legata alla sua interpretazione visionaria degli effetti prodotti dalla comunicazione sia sulla società nel suo complesso sia sui comportamenti dei singoli. La sua riflessione ruota intorno all'ipotesi secondo cui il mezzo tecnologico che determina i caratteri strutturali della comunicazione produce effetti pervasivi sull'immaginario collettivo, indipendentemente dai contenuti dell'informazione di volta in volta veicolata. Di qui, la sua celebre tesi secondo cui "il mezzo è il messaggio".
----------------
Rispetto agli accadimenti del mondo arabo penso che si stanno facendo analisi varie senza tener conto del semplice assunto di Marshall McLuhan.
In particolare l'effetto che internet e la rete come mezzo di comunicazione ha sull'immaginario nel caso della cultura e della società islamica.
Se è questo effetto a produrre i moti di rivendicazione di democrazia e libertà allora la rivoluzione in corso in medio oriente e nord africa è solo un piccolo episodio di accadimenti su scala mondiale che presto accadranno.

Kasap Aia, Eridu Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 23.02.11 01:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Avete notato una cosa?

Fino all'altro ieri quando parlavano di Gheddafi,stampa, televisioni, politici e compagnia cantante lo chiamavano "il leader libico"

Oggi molti di quegli stessi lo chiamano "il dittatore libico"

Potenza delle parole...(e delle circostanze)...

Ovvero: quando i conigli diventano 'leoni'.

Dino Colombo Commentatore certificato 23.02.11 01:18| 
 |
Rispondi al commento

mi ripeto anche se tenteranno di cancellarmi
ciarlatani che frequentate il blog,si scende in
piazza contro quello che vediamo o stiamo alla
tasiera,buffoni,ne va della legge.

claudio galletti Commentatore certificato 23.02.11 00:56| 
 |
Rispondi al commento

nuova resistenza

Una guida introduttiva alla sicurezza durante l’instabilità sociale | Ove

Anonymous Team Italiano ha recentemente rilasciato una guida introduttiva alla sicurezza durante l’instabilità sociale, con particolare attenzione all’anonimato in rete infatti vengono illustrate tecniche e sistemi per proteggere i propri dari in rete tramite VPN, I2P, Tor, Proxie, ecc ecc...

http://www.nuovaresistenza.org/2011/02/22/una-guida-introduttiva-alla-sicurezza-durante-l%E2%80%99instabilita-sociale-over-security/

manuela bellandi Commentatore certificato 23.02.11 00:48| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 19)
 |
Rispondi al commento

I VERI NEMICI DEGLI ITALIANI

(Sono sicuro che se i francesi o qualsiasi altra nazione occidentale avesse saputo cose del genere....non se ne sarebbero stati con le mani in mano verso gli S.U.A)


da l'Espresso.it

"Il Cavaliere viene descritto come un pagliaccio, secondo il parere di Ronald Spogli, ambasciatore americano a Roma. «Le sue frequenti gaffe e la povera scelta di parole hanno offeso praticamente tutte le categorie di cittadini italiani e molti leader europei – scrive Spogli nel rapporto che sarebbe dovuto rimanere segreto - ha danneggiato l'immagine del Paese in Europa e creato un tono comico alla reputazione italiana in molti settori del governo statunitense».

Spogli scrisse la sua relazione lasciando l'incarico e raccontando il nostro Paese a Hillary Clinton e Barack Obama. Secondo Spogli Berlusconi «è diventato il simbolo dell'incapacità e inefficacia dei governi italiani nell'affrontare i problemi cronici del Paese: un sistema economico non competitivo, la decadenza delle infrastrutture, il debito crescente, la corruzione endemica».

C’è un però a questo punto, come emerge dai documenti dell'ambasciata americana di Roma ottenuti da WikiLeaks e che "L'espresso" comincia a pubblicare da questa settimana.

Il Cavaliere, come aggiunge Spogli, quando viene «portato per mano» e «fatto sentire importante» si dimostra il «migliore alleato». E la SUA DEBOLEZZA interna e internazionale viene SFRUTTATA dall'amministrazione Obama per strappare concessioni: più soldati in Afghanistan, nuove basi militari in Veneto e Sicilia, appoggio alle iniziative statunitensi «anche all'interno delle istituzioni Ue». Per realizzare i suoi obiettivi, la Casa Bianca offre «COPERTURA AL MASSIMO LIVELLO NEI MOMENTI DI DIFFICOLTA' POLITICA", dato che secondo gli americani non esiste alternativa a Berlusconi: «quando lo agganciamo ai NOSTRI obiettivi ci fa arrivare a risultati concreti".


E QUESTI SAREBBERO NOSTRI ALLEATI????

Dino Colombo Commentatore certificato 23.02.11 00:43| 
 |
Rispondi al commento

Gheddafi, ovvero il capolavoro della politica estera made in Usa: nel 1969, re Idris - il monarca libico allora al potere - si trovava all'estero per "passare le acque", gli Usa, fiutando il vento favorevole alla loro politica di espansione in quell'area, lo incoraggiarono e lo appoggiarono, contro il parere UK, a fare un colpo di stato. Alla luce del poi, si può dire che i Gringos non capivano e non capiscono un beato tubo di politica estera.

Silvano De Lazzari Commentatore certificato 23.02.11 00:35| 
 |
Rispondi al commento

...INFINITA POBREZA...TU SANGRE EN LA PARED...

Che cosa conoscevano la maggior parte

degli italiani fino alľaltro ieri delľAfrica?

Sharm...?

Le piramidi e le gite in cammello?

Il Kenya e le sue spiagge?

Il safari?

Ho sentito gente lamentarsi per aver perso

il pacchetto vacanze last minut per ľ Egitto

anziché preoccuparsi di ció che stava succedendo..

Quando ci sono in strada i morti...

I Blindati...

La folla che scappa...

I bambini che piangono terrorizzati...

Cos´é?

Si puó considerare un progresso umano?

Una conquista sociale?

Oppure ricorsi storici giá visti?

Giá si sa come andrá a finire?

Passato tutto la gente avrá voce in capitolo?

Oppure ci sará sempre una "opposizione"

che ne cavalcherá il risultato?

O magari lo faranno i ministri o gli

ambasciatori dissociatisi giusto un´attimo prima

che la nave affondasse?

Cosa si puó definire rivoluzione?

Le barricate in piazza?

Oppure il pensiero rivoluzionario,

la cultura sociale condivisa,

la consapevolezza?

E dopo i fatti delle ultime settimane

cambierá davvero qualcosa?

Oppure solo qualche assetto di potere mondiale?

Oppure tra qualche anno rivedremo le stesse

scene giá viste e riviste nei secoli dei secoli?

Gheddafi é stato a suo tempo un rivoluzionario

per il suo paese...

E perché i rivoluzionari vivono sempre a lungo

e finiscono sempre con ľessere odiati?

Oppure rivoluzionari lo sono stati

uomini come Ghandi,J.F.K.,martin Luther King,

madre Teresa,Il Che,Mons.Romero...

O magari chi ha inventato la pennicelina

rinunciando al brevetto per non fare morire

altre persone nel frattempo...

Oppure chi ľhanno messo in un buco per terra

perché si ostinava a dire ereticamente che la

terra era tonda...

Perché molti di questi sono morti ammazzati

o in povertá o dimenticati?

Valgono piú mille cannoni in mano a milioni

di disperati?

CONTINUA...

Donato S., Vienna Commentatore certificato 23.02.11 00:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

se i ragazzi del movimento credono come
io credo che uno vale uno a significare
che una meloni,una gelimimi,una garfagna
per non parlare delle puttane di governo
sono dove qualcuno le ha messe per comodo
be se fossi più giovane potrei ambire alla
presidenza della repubblica visto il tasso
di ignorananza attuale.
titolo di studio? terzamedia inferiore
forza ragazzi io scendo in piazza per voi.

claudio galletti Commentatore certificato 23.02.11 00:32| 
 |
Rispondi al commento

Oppure un solo pensiero rivoluzionario sul serio

nelle loro teste?

Quelli che si stanno facendo ammazzare

saranno piú coraggiosi?

O piú disperati?

Cosa si staranno chiedendo in questo momento

Gino Strada,i medici volontari di

amnesty international o di medici senza frontiere?

Chi ha ragione?

Oppure di smetterla coi massacri e la violenza?

Loro sono gli unici che si vedono sempre

correre in senso contrario alle colonne di

profughi che scappano terrorizzati...

Nelle rivolte popolari ci saranno ancora

quelli che ne approfittano per guadagnarci?

O per approfittarne e saldare conti

o frustrazioni personali?

I bloggers che hanno organizzato manifestazioni

col PC conteranno poi qualcosa a cose

"rimesse apposto"?

Quelli di"onda verde"che le hanno organizzate

stando in Europa o in giro per il mondo

nelľIran di Ahmadinejad saranno definiti

anche loro ribellisti da tastiera?

Oppure ci sentiamo tutti meglio e carichi

di adrenalina guardando e augurandoci

di vedere cose che avremmo paura di vedere

sul serio sotto casa nostra?

Ad aspettarci che altri si facciano ammazzare

da rivoluzionari sperando che qualcosa

cambi in meglio anche per noi?

Stando col sedere in poltrona e continuando

ognuno a pensare che di noi stessi

non cambieremmo proprio niente?

Che siamo ultragiusti e che tra le nostre

convinzioni non c´é una virgola che non va?

Ed infine...

Perché ogni volta che si tirano in ballo

giustizia sociale,

libertá,

pace...

Nel frattempo ci si prepara sempre ad ammazzarsi?

Qualcuno riesce a vederci un progresso umanitario?

O sono solo ricorsi storici destinati

ad accompagnarci fino alla nostra

completa autodistruzione?

Ecco adesso mi metto li e provo a cominciare

a darmi qualche risposta...

Varrebbe davvero la pena cominciare sul serio a

"sprecare" un po di tempo per cercarle...

Notte

Donato

Donato S., Vienna Commentatore certificato 23.02.11 00:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Signori miei....questi continuano a considerarci dei coglioni.

Dino Colombo Commentatore certificato 23.02.11 00:18| 
 |
Rispondi al commento

BECCATEVI QUESTA CAZZOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO!!!!!

http://www.youtube.com/watch?v=hNVmV3KtrSc

Anacleto M. 23.02.11 00:14| 
 |
Rispondi al commento

che vergogna...MAURIZIO MANNONI (degno discepolo di BIANCA BERLINGUER) che invita FASSINO in studio(era sparito da mesi). E' solo UNA COINCIDENZA che Fassino sia lì GIUSTO ADESSO CHE E' CANDIDATO SINDACO A TORINO?

Sta cosa mi ricorda tanto i CONTINUI INVITI A BALLARO' DELLA, prima d'allora, sconosciuta POLVERINI a Ballarò.

Che poi sappiamo com'è andata.

Signore miei...

Dino Colombo Commentatore certificato 23.02.11 00:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

guerra civile in libia!!
razza di ipocriti!!
ugo f.
1)I giornali sono sia di destra sia di sinistra sia di centro,peccato che non ci siano i giornalisti,solo giornalai.
2)La colpa e' dello gnomo pazzo perche' portatore malato di sfiga:toccati i coglioni!
Inetto economico,inetto politicante,inetto avvocato,esperto solo in calcio.Anche te non sei molto esperto in codice civile e penale,mica scherzi Ne!
3)Certo che puoi anche fare un accordo con i mafiosi per un limitato numero di morti in cambio di un limitato contrabbando di cocaina in cambio di un po' di liberta' di azione ,che CAZZO di accordo!! come quello di limitare l'afflusso alle frontiere italiane in cambio di omicidi torture ecc ecc nelle prigioni libiche!
Fare la raccolta differenziata con i diritti umani?
Fare 200 metri in macchina con i diritti umani?
Chi paga 1,40 per 1 litro di benzina la macchina puo' se vuole la puo' portare anche in centro storico!!
Chi fa la raccolta differenziata che poi viene raccolta tutta in una discarica!e paga il doppio per tasse comunali e' un demente!!!!!!!!!
La civilta' di una nazione non si vede dalla raccolta differenziata o dall'automobile ma dalla cultura e dalla materia grigia che hai nella zucca!!!
Qunanta ne hai!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
In america finalmente oggi: dopo nome e cognome ,chiedono CHE QI HAI!!!!!!
Dopo parliano!
Bastaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!!!cazzate!

antonio s., pescara Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 23.02.11 00:08| 
 |
Rispondi al commento

Per tutti i liguri e i savonesi che passano di qua.

Il MoVimento 5 Stelle è attivo a Savona e sta crescendo grazie alla partecipazione e al contributo di molti di voi.
Ma molto resta ancora da fare.
Per partecipare con idee,proposte,suggerimenti o con la vostra presenza

visitate

----------------------
www.savona5stelle.it
----------------------

grazie a tutti ;-)

Mak 89 Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 23.02.11 00:06| 
 |
Rispondi al commento

Ed ogni tanto non dimentichiamo i sani insegnamenti:

http://www.youtube.com/watch?v=-n1ehDye_og&feature=related

francesco folchi, roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 23.02.11 00:04| 
 |
Rispondi al commento

OLE'- TRA ARMI DATE E MANCATE PRESE DI POSIZIONE

*************************************************

LA SFIGA CI VEDE BENISSIMO

*************************************************
PER I LIBICI AL POTERE E ALL'OPPOSIZIONE

L'ITALIA E' QUESTA, UN POPOLO DI CIRCENSI

************************************************

i manifestanti hanno bloccato l'afflusso di gas verso l'Italia chiudendo il gasdotto che passa per la loro provincia. La minaccia, pubblicata sul sito Internet del gruppo di opposizione «17 febbraio», era rivolta «all'Unione Europea, e in particolare all'Italia. Con l'accusa di silenzio riguardo le stragi compiute da Gheddafi «la gente di Nalut», aveva annunciato la decisione di interrompere alla fonte l'afflusso di gas, chiudendo il giacimento di al-Wafa. «Per noi il sangue libico è più prezioso del petrolio o del gas», conclude il messaggio. Nel primissimo pomeriggio di martedì Eni conferma di aver chiuso il gasdotto di GreenStream

GOVERNO E IMPRESE A TUTTO GASSSSSSS

.

Marco Folli, Bologna Commentatore certificato 22.02.11 23:56| 
 |
Rispondi al commento

Anche la sinistra ha fatto la sua buona particina però: http://www.ilvelino.it/articolo.php?Id=1301273&t=Italia-Libia_quelle_aperture_del_centrosinistra_a_Gheddafi#news_id_1301273

Pierluigi Q., Trieste Commentatore certificato 22.02.11 23:41| 
 |
Rispondi al commento

La Libia richiama, alle menti storiche, una colonia.
La chiamavano quarta sponda allora e fu presa alla Turchia nel 1911 e persa nel 1943, quando il ducetto di periferia chiedeva di sedere al tavolo della pace da vittorioso al costo, secondo la sua arida e asfittica mente, di poche centinaia di cadaveri mandando i nostri soldati a combattere con la 500 (che chiamavano carrarmato http://it.wikipedia.org/wiki/CV35) contro i mostri d'acciaio anglosassoni e russi (http://www.lasecondaguerramondiale.com/1940.html#5 [vedi Il fronte africano] - http://italian.ruvr.ru/2010/03/30/6462026.html).
Allora il ducetto di periferia "Galeazzo Musolesi" finì la sua carriera in drammatiche piazzali loreto che lo capovolsero dopo la morte per giusta fucilazione.
Oggi, dopo tanto affannarsi dei suoi predecessori, il piccolo cabarettista attuale, sfugge alle dinamiche di un mondo che non capisce perchè inadeguato (lui ovvimente)come il suo elettorato.
Capetto di provincia comandante di tanti piccoli e autoritari provincialotti. Agitano fazzoletti, verdi quando non li ripongono nel taschino, e spendono i soldi sottratti al bene comune (leggasi fisco) e inneggiano ad improbabili controriforme che suonano pressapoco così: "emprisonnement, inégalité, égoïsme farouche".
Il bello è che si credono i meglio fighi del bigonzo (persone interessanti ed intelligenti) e ci credono obbedicono e combattono ...
MA VAFFANCULO VA!!!!

francesco folchi, roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 22.02.11 23:40| 
 |
Rispondi al commento

IL 'PAPELLO' DEGLI USA (e getta) ALL'ITALIA.

ROMA - È alla vigilia delle elezioni del 2008 che gli Stati Uniti sottopongono ai due candidati premier la lista con i punti che ritengono strategici per la tutela DEI LORO INTERESSI.

Valutano attentamente le risposte di Veltroni e Berlusconi per DECIDERE QUALE DEI DUE LEADER APPOGGIARE (ma...APPOGGIARE COME???...ndr).

L'eventuale vittoria di Veltroni viene giudicata "eccellente". Quella di Berlusconi "ancora più eccellente". Dell'Italia e del Cavaliere - siamo ancora sotto l'amministrazione Bush - d'altra parte gli americani hanno un'idea precisa: "Il lento declino economico del Paese ne compromette la capacità di svolgere un ruolo nell'arena internazionale". Ma agli statunitensi POCO IMPORTA, pensano AI LORO INTERESSI.

Devono prepararsi all'arrivo di un nuovo governo, lavorare ai fianchi i due candidati e i loro collaboratori. E proprio perché dopo un quindicennio di influenza berlusconiana l'Italia è sempre più ammaccata, l'ambasciatore Usa Ronald Spogli presenta la lista della spesa(cazzo...proprio come TOTO' RIINA!...ndr) di George W. Bush. Una dozzina di punti, il conto da pagare per ottenere l'appoggio della Casa Bianca. Iran, Afghanistan, sicurezza energetica e Russia, Iraq, Medio Oriente, Libano e Siria, basi militari, competitività economica, sostegno estero, cambiamenti climatici e collaborazione legislativa. Entrambi i candidati piacciono, ma la preferenza cade su Berlusconi. Poco importa se viene considerato (lo scriverà lo stesso Spogli un anno dopo) un politico che DANNEGGIA IL SUO PAESE, ne dà un'immagine "comica" e incarna
la peggiore deriva "inefficiente e irresponsabile". La sua debolezza può essere SFRUTTATA per influenzarlo PIU' degli altri.

.........

TRADOTTO: "NON CE NE FOTTE UN CAZZO SE BERLUSCONI DANNEGIA L'ITALIA' (sarebbe meglio dire GLI ITALIANI...)l'importante è che faccia GLI INTERESSI DEGLI AMERICANI.

BEPPEEEEE.....ma cazzo...NON HAI NIENTE DA DIRE SU TUTTO QUESTO??

Dino Colombo Commentatore certificato 22.02.11 23:38| 
 |
Rispondi al commento

UNO DI NOI????

Col cavolo, Beppe!!!

Gheddafi è UNO DI LORO!!!!

Lo Psiconano, Putin, Ben Alì, Mubarak, Craxi, Andreotti, George W. Bush, Lukashenko, Sali Berisha...

Io sono io, e loro sono loro!!!

Io con GENTAGLIA che, per un verso o per l'altro, ha le mani sporche di sangue non voglio avere niente a che spartire!!!

Libero Dalla Guerra Commentatore certificato 22.02.11 23:24| 
 |
Rispondi al commento

Complimenti...stasera Pagnoncelli ve da' ar 2,6....

Quello li', quello li'..... Commentatore certificato 22.02.11 23:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

NON COMPRATE PRODOTTI CON LCD WINTEK

****************************************

Avvelenati in fabbrica cinese, operai scrivono a Steve Jobs


http://video.corriere.it/avvelenati-fabbrica-cinese-operai-scrivono-steve-jobs/6b58ddc0-3e7d-11e0-a025-f4888ad76c86

Marco Folli, Bologna Commentatore certificato 22.02.11 23:22| 
 |
Rispondi al commento

benigni ni e`piaciuto, ma il NABUCCO di VERDI di piu```

claudio felicetti 22.02.11 23:19| 
 |
Rispondi al commento

GUERRA CIVILE IN LIBIA
I nostri giornali riescono ad incolpare Berlusconi anche nella crisi libica: “l’amico Gheddafi”, “silenzio assordante del governo italiano”…Sembra che ogni nefandezza accada sulla Terra sia colpa di Berlusconi. E poi dicono che abbia in mano i mass-media, mi domando cosa potrebbero scrivere se non lo fosse? Peggio dei comunisti che mangiano bambini!! Non vorrei che anche le procure italiane aprissero un’inchiesta su Berlusconi per la guerra civile libica.
Capo d’imputazione: CONCORSO ESTERNO IN ASSOCIAZIONE FRA DITTATORI!!!

RAZZA DI IPOCRITI!!!
L'accordo con il governo Berlusconi ha consentito di limitare i flussi migratori!!
Vi ricordo inoltre che la Libia è il maggior fornitore di petrolio e gas all’Italia, che detiene consistenti pacchetti azionari in Fiat, Juventus, Unicredit…In Libia operano tante imprese italiane (Iveco, Impregilo, Eni..) che danno lavoro a molte persone (famiglie)…
AD ESSERE INCOLPATI dovrebbero essere tutti coloro che prendono l’auto anche per fare 200 metri, quelli che non fanno la raccolta differenziata, quelli che vogliono avere più di 20 gradi in casa o negli uffici pubblici….


Qualcuno sa se ci sono problemi stasera su King.com ? Non si riesce a entrare.

Quello li', quello li'..... Commentatore certificato 22.02.11 23:14| 
 |
Rispondi al commento

"Ci salveranno i profughi libici"

Considerato che lo Stato italiano non potrà rifiutare ospitalità ai profughi dalla Libia, prendiamone 40/50 mila finchè possiamo sceglierli e assegnamogli le terre del demanio statale e i mezzi (con prestito d'onore) per fare imprese agricole sparse nelle 3 regioni a più alta presenza mafiosa.
Al sud esistono ancora spazi per inserire forze catalizzanti per processi virtuosi di crescita. Diamoci una chance qui al sud!

La dove nessuna imprese straniera osa venire ad investire operiamo un colpo di scena. Lo vogliamo far riemergere questo sud? Andiamo almeno una volta a rompere pesantemente i coglioni alla mafia? Avete presente i coloni della fascia di Gaza?
La loro determinazione a radicarsi, organizzarsi e sopravvivere anche lottando ci darebbe una grossa mano per liberarci dei mafiosi che continuano a deprimere il nostro martoriato sud.

Organizzandoli in grandi fattorie contribuirebbero alla ricchezza del sud e in caso di crisi economica non andrebbero a gravare sui bilanci statali in quanto sarebbero quantomeno autosufficenti economicamente e non farebbero lievitare la disoccupazione. Ecco come da una sfavorevole situazione di crisi si potrebbe operare politicamente per tentare di dare un valore positivo ai cambiamenti in atto.

drjeckyllemisterhide 22.02.11 23:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"presidente si mi inviti ad arcore vengo volentiere!"

dicevano delle poverette "carne di macello" dentro la discoteca

questo la dice lunga... e mi viene in mente
quando dicevano "italia rialzati"

Sogno i partigiani scendendo delle montagne!
e che non mi vengano a parlare di comunisti che mangiano i bambini perche li sputto in faccia.

Eduardo Dumas ( edu latino), milan Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 22.02.11 23:12| 
 
  • Currently 4.1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 17)
 |
Rispondi al commento

MA QUANDO CAZZO ARRIVA?!!

http://www.youtube.com/watch?v=q2QjxWtN3vg

Anacleto M. 22.02.11 23:11| 
 |
Rispondi al commento

a chi sia interessato alle varie
beneficenze del mattone be e solo un aspetto
come scrissi tempo fa E.N.A.S.A.R.C.O. ce ne
di tutto e di più.
stasera ho visto alla sette due deficenti e mi chiedo come siano là,renzi che si appropria
delle motivazioni del movimento 5 stelle come
dire il rottamatore senza idee,e l'altra scimunita
del pdl credetemi una perdita di tempo,per non
parlare di ballarò non so cosa pensare di questi
co glioni autorizati a dire minchiate,sul fedain
di turno quello sostenuto da tutti i partiti in
parlamento,il deficente libico che in tanti
hanno sostenuto per i loro interessi.
volevo segnalare che se per caso qualcuno è vagamente indignato sull'attuale situzione del
paese sul fatto quotidiano che dei personaggi
stanno preparando una manifestazione se no ora
quando. sarà il caso di verificare.

claudio galletti Commentatore certificato 22.02.11 23:04| 
 |
Rispondi al commento

Tutto è vero, questo ci dimostra che la politica degli interessi non ha remore e tanto meno verità.
La memoria storica ci insegna e dimostra che quello che sta succedendo oggi è già successo in forme più cruente e sanguinose, solo per il potere,
inteso come supremazia totale sulle masse più deboli e divise, incapaci di reazione unitaria.
Oggi sta avvenendo qualcosa di sravolgente, che sta facendo tremare l'economie avanzate.
Attenzione è iniziata un'inversione di marcia,la ribbellione è anche in noi,ciò dimostra che questo sistema si sta gretolando,non è più sostenibile.Troppe disparità,c'è ne è per tutti,ma per poter cambiare i sistemi come sempre è stato,è inevitabile attraversare periodi travagliati come questo che stiamo vivendo.
Personaggi che caratterizzano questo periodo storico, non meritano neanche di essere nominati immeritevoli di strare dove stanno,incapaci e inutili...anzi promotori dell'inizio della grande rivoluzione MONDIALE...iniziata nel 2011...non sono un fatalista ma il 2012 non vi dice nulla? ciao Beppe

vevvo aureli 22.02.11 23:02| 
 |
Rispondi al commento

LIBIA: L'appello di Emergency

http://it.peacereporter.net/articolo/27015/Libia,+l'appello+di+Emergency

Paola Bassi Commentatore certificato 22.02.11 23:00| 
 |
Rispondi al commento

CONCITA for president !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Grande donna, mentgre Gasparri e Cota sono ridicoli, poi Gasparri è allucinante povero imbecille "chiappette d'oro"

Luigi C., Torino Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 22.02.11 23:00| 
 |
Rispondi al commento

I LEGISTI PUR DI PORTARE A CASA IL FEDERALISMO

CON LA NUOVA ONDATA DI CITTADINI LIBICI

SI COVERTIRANNO ALL'ISLAM

SICURO

TUTTI I PROFUGHI VANNO SMISTATI IN :

- LOMBARDIA
- VENETO
- PIEMONTE
- TRENTINO

.

Marco Folli, Bologna Commentatore certificato 22.02.11 22:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

gasparri fedele rappresentante delle miserie umane da un governo latitante

povero imbecile!

Eduardo Dumas ( edu latino), milan Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 22.02.11 22:57| 
 |
Rispondi al commento

Se non si dovessero fare affari con dei paesi per via della loro politica allora nessuno farebbe affari con nessuno: niente rapporti con le aziende americane per l'invasione di afghanistan e iraq; niente commercio con la Cina che non rispetta i diritti umani; niente commercio con la Russia perchè Putin ha commesso crimini ben più efferati di Berlusconi...
Il problema non sono i rapporti commerciali, il problema è l'informazione. Quando Mussolini mandò i contadini in Libia questi rubarono le terre migliori ai libici, e se poi gliele lasciarono non fu per generosità ma solo perchè l'italia aveva perso la guerra; e nel dopoguerra non ci furono scuse ufficiali per il comportamento tenuto dagli italiani in Libia, né per decenni è stato fatto nulla per informare gli italiani dei campi di concentramento e dei metodi usati da Graziani per sedare la rivolta, metodi che non avevano nulla da invidiare a quelli nazisti.
Gheddafi aveva tutte le ragioni del mondo per cacciare gli italiani dalla libia, e per ridicolizzarli come fece quando venne in Italia portando il figlio di Omar al Muktar, l'eroe della lotta per l'indipendenza libica fatto impiccare da Graziani nel 1931; ovviamente gli italiani non sapevano chi fosse e nessun giornalista li ha informati, quindi non hanno capito la provocazione e l'insulto di Gheddafi.
Inoltre anche 40 anni fa gli americani minacciarono l'embargo alla libia, e la risposta magistrale di Gheddafi fu: "se sarà necessario torneremo a bere latte di cammella".
A nessuno interessa delle condizioni dei libici, come ad esempio a nessuno interessava degli afghani: perchè non proposero al governo dei talebani la sostituzione delle piantagioni di oppio con altre legali e più redditizie, come stanno cercando di fare ora, se c'era tanto interesse a migliorare le condizioni del popolo afghano?
E poi nelle "democrazie" africane muore gente a milioni con la corruzione e della debolezza dei governi, basta qualche centinaio di morti per condannare Gheddafi?

Max 22.02.11 22:53| 
 |
| </