Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Il San Valentino della Moratti


incubo_cemento.jpg
Mortizia Moratti vuole fare approvare entro il 14 febbraio, San Valentino, un piano di 35 milioni di metri cubi di cemento per Milano. E' la sua dichiarazione d'amore per i cittadini.
"Mi sono trasferito a Milano da quasi un anno. Dal profondo Sud alla capitale economica, viaggio di sola andata. Mi chiedo cosa mi manca di più della mia terra, la Calabria. Gli amici? La mia vecchia finestra che affaccia su una scuola? Il caffè del solito bar? No... quello che mi manca è il cielo. Il sole. Da quando sono a Milano non vedo più il sole. E non c'entrano la nebbia e i soliti luoghi comuni. Il sole è coperto dai palazzi, da questi mostri di cemento armato chi ti levano il respiro. Ma c'è di più. La Moratti, Letizia Brichetto Arnaboldi, quella di "la mafia a Milano non esiste", sta per fare un pensierino di fine legislatura agli amici degli amici. Entro il 14 febbraio la sua giunta approverà il nuovo Piano Generale del Territorio che prevede lo sversamento di 35 milioni di metri cubi di cemento sulla città. Le gru si moltiplicheranno, gli angoli di cielo diventeranno sempre più rari. I costruttori come Ligresti edificheranno case per mezzo milione di abitanti. Chi le abiterà, considerato che la crescita demografica della città è stimata (per il 2030) a 60mila nuovi residenti? Mistero di Moratti. Amen." Damiano B.

3 Feb 2011, 19:34 | Scrivi | Commenti (26) | listen_it_it.gifAscolta
| Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Il modo in cui la Moratti sta gestendo la città di Milano e i soldi dell'expo è uno scempio. La possibilità di rendere questa città un posto vivibile c'è, ma manca la volontà di proporre piani innovativi, come ad esempio la costruzione di una rete di piste ciclabili degne di questo nome. Gli spazi verdi, che già sono pochi, sono in via di distruzione, basta vedere che fine ha fatto il "bosco di gioia" nei pressi della Stazione Garibaldi. Sembra proprio che al nostro caro sindaco poco importi del posto in cui viviamo, ma si concentri solo sul guadagno che si può ricavare da un evento come l'expo, seppure questo sia pubblicizzato con slogan a favore dell'ambiente!A volte mi piacerebbe sapere se la Moratti sia mai stata in giro per Milano in bicicletta... molto probabilmente non sarebbe sopravvissuta.

g.r. 05.02.11 19:06| 
 |
Rispondi al commento

Sei nato in Calabria- dove fui militare- e da Milano la rimpiangi per via del sole e dell'aria. Pagati un viaggio a Messico o a Pechino, rimpiangerai Milano. A chi manca la qualità di cambiare, faccia come i "peoceti,e le patelle, rimanga attaccato allo scoglio natio. Comunque, ho di Reggio Calabria, i più bei ricordi dei miei ventanni.

Ernest Ameglio, Monaco principato Commentatore certificato 05.02.11 17:51| 
 |
Rispondi al commento

Ca..o ma volete capire che i cieli non sono coperti dalle nuvole ma da scie c h i m i che. Per favore andate a vedere PROGETTO HAARP dell'aviazione statunitense e cercate di aprire gli occhi.
Con profondo rispetto Marco

Marco Bruzzese, Milano Commentatore certificato 05.02.11 13:37| 
 |
Rispondi al commento

Esimio Damiano B., prima di trasferirti a Milano pensavi, forse, trattarsi di un giardino fiorito con le cinguettanti allodole e le fontanelle zampillanti di acqua di montagna?! Si? Allora dovevi aggiornarti. La conoscevi? E allora di cosa ti lamenti. Lo, lo so, la necessità, il lavoro, le future prospettive di vita e quant'altro. Un'alternativa c'era: restare nel natio ed assolato sud,magari non in quello sommerso dall'immondizia, ed esplicarvi il lavoro che lì si trova! Lo so, lo so, a te non piacciono quei lavori ed hai studiato per evolverti, ma ti posso assicurare che tanti di quei lavori al sud, che a te non piacciono, rendono bene e consentono una vita tranquilla e magari anche da benestanti!!

Volatile pn 05.02.11 11:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

MORATTI BERLUSCONI CICCHITTO GASPARRI BONDI BONAIUTI LETTA GELMINI SANTANCHE' BRAMBILLA VERDINI BERTOLADRO E CRICCA, ECC. ECC. ECC.

TUTTE/I Z....LE E PEZZI M......A

MA ANCOR PIU' DI LORO TUTTI I DEMENTI CHE LI SOSTENGONO !!!

GRAZIELLA PIERINI, CITTA' DI CASTELLO Commentatore certificato 05.02.11 10:51| 
 |
Rispondi al commento

L'importante è fare soldi poi.. chi se ne importa... Dopo di me il diluvio.. e probablmente questa volta ci siamo...

alma gemme 05.02.11 07:17| 
 |
Rispondi al commento

Trovo il tuo commento davvero fuori luogo!!!
La soluzione per "voi" non penso sia questa!!!
Infine, pensa prima di generalizzare..
Grazie. Friscome

Ciccio F., Messina Commentatore certificato 04.02.11 19:35| 
 |
Rispondi al commento

Direi che sarà l'affare del secolo (in senso ironico). Ci sono uffici vuoti dappertutto, ma è l'unica cosa che costruiscono assieme alle più strane e improponibili case per ricchi. Un regalo come fece Albertini, ma che forse non servirà ai beneficiari che sono in crisi con le banche. Con la rete internet e la fine del lavoro industriale la città non ha più ragion d'esssere specie se ha un clima pessimo, le zanzare per nove mesi all'anno, lo smog che uccide, case e costi della vita superiori rispetto a qualsiasi città di provincia.

Peter Amico 04.02.11 16:04| 
 |
Rispondi al commento

io non capisco come si fa a votare una moratti , una spocchiosa , nata ricca che non ha mai fatto un cazzo nella vita e non sa nemmeno i problemi dei comuni cittadini. ma la gente pensa prima di votare? come puo' pensare di essere rappresentata da una cosi'? e' chiaro che favorisce quelli del suo livello : palazzinari , imprenditori , faccendiaeri ecc.. e 'questo succede piu' in piccolo in tutti i comuni , nelle liste c'e' la corsa ad accaparrarsi il medico , il farmacista ,l'imprenditore e i coglioni li votano pensando che gente del genere gliene freghi qualcosa del popolino. vivono in un altro mondo , hanno i figli che vanno nelle scuole private e quindi non investono nel pubblico , pensano ai cazzi loro magari a valte in buonafede ma non conoscono il mondo a loro estraneo. purtroppo vengono votati per sudditanza ; l'italiano e' un servo fantozziao dalla nascita e cerca sempre un padrone da servire , il popolino appena vede un potente si mette a novanta gradi in forma di servilismo. angelo

angelo mora 04.02.11 13:00| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, è ora che da questo blog parta un ordine di mobilitazione nazionale di piazza.
A ROMA, davanti agli edifici istituzionali.
Facciamoli cagare sotto.
Solo la piazza può riuscirci.
Ci hanno costretto a fare questo.
Altrimenti noi continueremo a sentirci, ed essere trattati come, delle MERD3.
Ma non per una singola giornata, ma ad OLTRANZA.

Paolo R., Padova Commentatore certificato 04.02.11 11:47| 
 |
Rispondi al commento

A proposito di dittatura degli edili, vi dico cosa è successo qui a Rho (MI). Il consiglio comunale ha dato parere negativo al piano per l’area Ex-Alfa che prevedeva un super-mega-ipermercato e 6000 nuovi residenti. Sapete cosa è succeso? Gli immobiliaristi ora chiedono al comune di Rho (non si capisce se dalle tasche dei consiglieri comunali o dei cittadini) ben 58 milioni di euro di danni! Praticamente più di tre milione di euro per ogni consigliere che ha votato contro, o se spalmiamo sui cittadini più di mille euro a testa!
Sembra incredibile ma è vero, leggete qui:
http://www.ilgiorno.it/rho/cronaca/2010/12/24/433492-piano_alfa.shtml

Ma in che paese viviamo?
Ciliegina sulla torta: gli avvocati per difendere il Comune chiedono un 7% sull’importo del contenzioso, quindi c’è da spendere 3,5 milioni di Euro per la difesa legale!!!!

Il nostro comune è già tra i più indebitati con 2000 euro di debito per ogni cittadino, con questa multa arriveremmo a 3100 euro di debito pro capite! Aiutooooo

Piergianni Prosperozzi 04.02.11 10:15| 
 |
Rispondi al commento

http://video.corriere.it/?vxSiteId=404a0ad6-6216-4e10-abfe-f4f6959487fd&vxChannel=Milano%20Cronaca%20e%20Costume&vxClipId=2524_8e28eda4-801a-11de-bb07-00144f02aabc&vxBitrate=300

gilda caronti 04.02.11 10:03| 
 |
Rispondi al commento

A Milano come in tutta Italia si costruisce per nuovi residenti (condiderando anche le molte cose sfitte) o per altre cose, tutto risolvibile a mio avviso ristrutturando ciò che è abbandonato; la protezione della terra, più in generale della natura secondo me dovrebbe essere una prerogativa di tutti e non solo dei pochissimi che la difendono.

ENRICO RICUPITO Commentatore certificato 04.02.11 09:49| 
 |
Rispondi al commento

diciamo che non puoi piu' fare la dolce vita con gli amici e devi prenderti delle responsabilita': ci credo che manca il sole, abituati a bighellonare dalla mattina alla sera senza pensieri..

ringrazia il cielo che hai trovato lavoro!! e doppiamente se come statale!!

Nicola Zampini Commentatore certificato 04.02.11 08:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

C'è una sola chiave, da sempre: la partecipazione delle persone alla vita sociale.

Il come e perché questo avviene non è molto importante. La democrazia è il risultato della partecipazione in quanto tale. Ciò che invece condanna la nostra società al declino è la frammentazione sociale in mille rivoli di interessi personali, piccole o grandi furbizie e la creazione di associazioni anti-sociali, che mirano unicamente a prevalere nella società invece che prendere parte alla sua crescita.

L'egitto di questi giorni ci insegna che una sincera e attiva partecipazione all'interesse collettivo sorpassa ogni ostacolo e ogni pregiudizio, sia esso politico o religioso. Le persone si stringono tra loro e nuove e motivazioni alimentano l'azione rivoluzionaria, in parole pacifiche, ciò che va fatto concretamente per vivere in una società più giusta per tutti.

APPELLO A BEPPE, AI MEETUP, ALLE LISTE CIVICHE:

Gli avvenimenti di questi giorni in Egitto (piazza Tahrir), in Tunisia, Algeria, Albania, Giordania, Yemen, Siria, Marocco sono una formidabile spinta per il nostro moVimento e per chiunque abbia a cuore la prospettiva di una società veramente democratica. Il nostro moVimento non può vivere solo di attività legate alle realtà locali. Esistono aspirazioni e sentimenti che uniscono le persone al di là dei confini nazionali, delle culture e delle religioni.

SOSTENIAMO LE SORELLE E I FRATELLI EGIZIANI IN PIAZZA TAHRIR DA UNA SETTIMANA PER L'AFFERMAZIONE DELLA SOVRANITA' DEL POPOLO.

Aderiamo all'iniziativa internazionale WORLD WIDE THARIR (una piazza Tahrir in ogni città del mondo):

http://worldwidetahrir.wordpress.com/

Scendiamo di nuovo in piazza per affermare al di là di qualunque ideologia i principi di fratellanza e solidarietà tra le persone e tra i popoli.

BEPPE, METTI A DISPOSIZIONE IL BLOG PER AVVIARE L'ORGANIZZAZIONE DI UN MOVIMENTO SOLIDALE CON LE POPOLAZIONI IN RIVOLTA PER UNA VERA DEMOCRAZIA!

Il mondo cambia intorno a noi, e qui facciamo la muffa...

luca forcolini, biella Commentatore certificato 04.02.11 08:22| 
 |
Rispondi al commento

Te l'ha detto il dottore di trasferirti a milano??
Per quel che ci riguarda puoi anche tornartene nel tuo paese pieno di abusivismo edile e della più potente mafia del mondo. Prima di lamentarti comincia col baciare la terra su cui cammini


oggi leggevo non mi ricordo più chi fosse, un economista che diceva che bisogna rilanciare l'economia attraverso i lavori pubblici, come 50 anni fa continuano sempre con le solite proposte fallimentari, i lavori pubblici sono i più cari in europa per euro al mq, dove si costruisce una finta economia, giri di mazzette per costruire delle infrastrutture molto spesso inutili, utilizzando dei soldi pubblici che non ci sono. Come si deve fare per far cambiare la testa agli economisti?

GIANCARLO SARTORETTO, Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 03.02.11 22:25| 
 |
Rispondi al commento

Costruire senza vendere?
Già, se non c'è la popolazione a chi vendi?

Mi sto facendo l'idea che il nord si sta attrezzando a ricevere una immensa immigrazione dal sud.
Anzi la sta PROVOCANDO !
Si sta preparando a mandare in malora il paese partendo dal sud.
I palazzinari oggi investono: i più "ammanicati" i soldi li prendono da chi può spendere ("organizzazioni" varie che hanno bisogno di riciclare denaro).

Gli altri costruttori costruiscono, come il palo della banda dell'Ortica, "perchè l'era el su mestè".
Ma non riescono a vendere tutti.
Molti si indebitano con le banche.
Di questi quanti si salveranno?

Poter costruire significa prima avere avuto i permessi.
Quindi appoggio politico.
Sempre?
Se non è così, crediamo che gli asini vòlino...

E quindi quale sarà l'evoluzione? I politici aumentano il loro potere, i cittadini "liberi" vanno sempre peggio. E sempre peggio sarà.
E' già accaduto al sud. Ed è sempre peggio.

Lì, nel sud, in molti erano in tanti sempre più convinti che Berlusconi fosse la sola salvezza. Come prima credevano che la sola salvezza fosse la DC.
Infatti si è visto in quale baratro hanno sprofondato il sud.
Un po' lo hanno fatto i politici dirottando le risorse verso amici e amici degli amici, poi lo hanno fatto proprio gli amici degli amici portando altrove i soldi (banche del nord, all'estero) e lasciando il sud in braghe di tela.

Costruire in tempo di crisi?
Significa per tanti fallire.
Molti costruttori ci perderanno le mutand..
Quelli non "protetti".

Gli altri sanno che i soldi arriveranno.
Così come allora, negli anni '70, arrivarono a chi stava per andare in malora e ggi pontifica.
In fondo qualche amico degli amici lo si trova sempre.
Poi ci sono quelli che lo hanno già trovato e quelli che si stanno appropriando di tutto.
Come?
Basta farsi le leggi o "stare a contatto" con chi le leggi le fa per trovare subito come sfruttarla a proprio vantaggio contro gli altri:
"fatta la legge trovato l'inganno".
Anzi PIANIFICATO l'inganno!

rosario v. Commentatore certificato 03.02.11 22:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CIAO BEPPE
MILANESI QUI LA MORTIZIA VI FA' UN SAN VALENTINO CON IL CEMENTO,MILANESI RIBELLATTEVI,MOVIMENTO FATTI SENTIRE,ENTRA IN AZIONE
ALVISE

alvisea fossa, nervesa della battaglia Commentatore certificato 03.02.11 21:38| 
 |
Rispondi al commento

Il business degli appalti e del cemento per chi segue questo blog è cosa risaputa, infatti reputo la sua ultima domanda retorica ma giusta.
Bisognerebbe far notare alla sindachessa che bisognerebbe pensare ai problemi che affliggono la città di Milano: ci sono zone in cui non ci si può avvicinare perché sono "territori" in cui vivono ladri, assassini e spacciatori e quindi sono un costante pericolo per i cittadini e oltrettutto quando si chiama la polizia ci si sente rispondere "non possiamo farci niente" (infatti la Moratti dice che la mafia non esiste perché non la vede ma la criminalità a Milano è una realtà a occhio nudo); lo smog combattuto a targhe alterne, ma anche a targhe alterne son sempre macchine quelle che girano, anziché prediligere le biciclette e quindi modificare le corsie in modo che ci siano anche quelle ciclabili e creare parchi in modo che la città respiri e i milanesi abbiano il rispetto che meritano e possano vedere il verde tutti i giorni e non solo quando sono in vacanza.
Siccome sappiamo tutti che lo sta facendo per dar lavoro ai suoi amici, l'unica cosa da fare è mandarla via dal suo posto anche se so che è difficilmente fattibile.
Buona fortuna Damiano B..

federico vitali Commentatore certificato 03.02.11 21:15| 
 |
Rispondi al commento

Oltre allo spazio per vedere il cielo e il sole perderemo altra natura spesso insieme agli animali che la abitano.

ENRICO RICUPITO Commentatore certificato 03.02.11 20:00| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori