Le scorie si possono gestire in sicurezza. E da quando? In sessant'anni l'industria nucleare non ha ancora trovato una soluzione per la gestione di lungo termine dei rifiuti nucleari;> Tra 50 anni non potremo contare solo sui combustibili fossili. È vero, ma anche l’uranio è limitato;> Le fonti rinnovabili non bastano. Sicuro? Uno scenario energetico 100% rinnovabile è possibile, come dimostrano analisi dell’Ue e dell’industria.Intanto il nostro contro spot è rimbalzato sulla rete grazie anche al tuo passa parola, raggiungendo le 200.000 visite. Un buon risultato ma non basta. Tra pochi mesi (la data non è stata ancora fissata) si terrà un referendum che può fermare per sempre i nuovi progetti di centrali nucleari. Solo con il tuo forte coinvolgimento, possiamo contrastare la propaganda dell’industria nucleare da milioni di euro." Da Greenpeace a Charles Bukowski. HANCK BUKOW (hanck17)"> Blog di Beppe Grillo - La partita a scacchi con la morte
Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

La partita a scacchi con la morte


Il_cavaliere_e_la_morte.jpg
La partita a scacchi "ingannevole" del Forum Nucleare è come quella tra il Cavaliere e la Morte nel "Settimo Sigillo" di Ingmar Bergman. Indovinate chi è la Morte?
"Che si trattasse di una partita a scacchi truccata, te lo abbiamo detto subito. Ora arriva anche la conferma dal Giurì dell'Autodisciplina Pubblicitaria che ha bloccato la messa in onda dello spot promosso dal Forum Nucleare, perché "ingannevole". Da quando a dicembre le tv nazionali hanno cominciato a bombardarci, abbiamo denunciato le informazioni ingannevoli dello spot su tutti i nostri canali. In particolare:
> Le scorie si possono gestire in sicurezza. E da quando? In sessant'anni l'industria nucleare non ha ancora trovato una soluzione per la gestione di lungo termine dei rifiuti nucleari;
> Tra 50 anni non potremo contare solo sui combustibili fossili. È vero, ma anche l’uranio è limitato;
> Le fonti rinnovabili non bastano. Sicuro? Uno scenario energetico 100% rinnovabile è possibile, come dimostrano analisi dell’Ue e dell’industria.
Intanto il nostro contro spot è rimbalzato sulla rete grazie anche al tuo passa parola, raggiungendo le 200.000 visite. Un buon risultato ma non basta. Tra pochi mesi (la data non è stata ancora fissata) si terrà un referendum che può fermare per sempre i nuovi progetti di centrali nucleari. Solo con il tuo forte coinvolgimento, possiamo contrastare la propaganda dell’industria nucleare da milioni di euro." Da Greenpeace a Charles Bukowski. HANCK BUKOW (hanck17)

24 Feb 2011, 22:30 | Scrivi | Commenti (31) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Diffondete!! DIFFONDETE!! Diffondete!!
Con lo spot: sono anche arrivati quasi quotidianamente, articoli nei vari giornali che occultamente o meno alludono falsamente alla necessità del nucleare, stessa cosa in tv, opinion maker e politici che blaterano senza saperne nulla, stessa cosa nei blog e vari forum infestati dal lunedi al venerdi di gente che lavora per l'industria nucleare.
Ma sono persone pagate per farlo e per far credere che sia un bene e mistificare che siano molti a desiderare la fregatura nucleare.
SE LE SCORIE DURANO 300'000 ANNI E SONO PERICOLOSISSIME, SIGNIFICA CHE PER 300'000 ANNI PAGHEREMO PER ESSE MILIARDI ALLE AGENZIE, PER RITRATTAMENTI, CONTROLLI, DEPOSITI, CORROSIONI E TANTISSIMI STIPENDI PER 300'000 ANNI AI MILITARI CHE LE CONTROLLERANNO, AL PERSONALE SPECIALIZZATO e non che le dovrà seguire nella loro lunga filiera, sperando non finiscano in mano a TERRORISTI (con un grammo si possono fare stragi) o non avvengano TERREMOTI O INFILTRAZIONI COME NEL DEPOSITO DI ASSE IN GERMANIA.
DELLE VECCHIE CENTRALI non hanno dismesso nulla!!
è da quasi 30 anni che paghiamo miliardi!!
IL NUCLEARE E' UNA TRUFFA!! stimano 3 poi paghi subito 9 miliardi e per 300'000 anni ogni anno (corre l'anno 2011)
IN FRANCIA A CAUSA DEL NUCLEARE HANNO PROBLEMI DI ACQUA!!
HANNO LE TASSE PIU' ALTE DEL MONDO!!
CONSUMANO PIU' PETROLIO DI NOI!!
HANNO 60 CENTRALI ALLA FRUTTA CHE NON SANNO COME DISMETTERE!!
OGNI KILO DI URANIO ARRICCHITO NE RILASCIA 11 KG DI URANIO IMPOVERITO!!
500 TONNELLATE DI URANIO IMPOVERITO DISSEMINATO IN IRAK!! (I BAMBINI INNOCENTI RINGRAZIANO)
I NOSTRI MILITARI COLPITI DALLA SINDROME DEI BALCANI ANCHE!!
CANCRO ALLA TIROIDE, MALFORMAZIONI, LEUCEMIE, ABORTI E TUMORI!!
E QUANDO VI DICONO CHE NON E' VERO E CHE NON E' RICONGIUNGIBILE, RICORDATEVI DELLE LOBBY DEL TABACCO QUANDO MENTIVANO SPUDORATAMENTE!!
STANNO FRENANDO LE RINNOVABILI CHE CI RENDONO LIBERI!!
L'URANIO E' ESAURITO E HANNO GIA' PRONTE LE BANCHE DELL'URANIO!! PER STROZZARCI!! MA VFK

Mantegazzini 02.03.11 06:50| 
 |
Rispondi al commento

"Siamo tutti sulla stessa barca: uniamoci!" Siamo
sulla zattera chiamata "antiberlusconi" dove ognuno spia l'orizzonte per scoprire la sponda che gli conviene e si lamenta per fatti, più che gravi, , per lo più sgadevoli e personali. Mentre quelli veramente di gravità sono oggetto di scarsi commenti.Ho sofferto vedendo, a Roma, lo stato dei posti di emergenza, con persone anziane stipate in corridoi per giornate intere. Io ho 89 anni, sano di mente e senza gravi acciacchi e considerando, pure essendo straniero,non le cure, non avendone bisogno, ma le attenzioni che ricevo, mi hiedo se invece di occuparsi tanto di Berlusconi, solo per dirne male, e questo da anni, non sarebbe meglio occuparsi dei veri problemi che esistevano prima che egli apparisse e che si amplificano.Lasciare soffrire le persone anziane preferendo occuparsi di inezie, magari di estranei che sicuramebte sfruttano la nostra bontà, dare un'importanza esagerata a qualche frase sfuggita o atteggiamenti occasionali, non migliora di certo, l'assieme della vita sociale.E' nello stretto spazio comune che le buone volontà dovrevvero esercitarsi riducendo i personalismi particolari,tanto attivi nel blog.

Ernest Ameglio, Monaco principato Commentatore certificato 28.02.11 09:42| 
 |
Rispondi al commento

Carissimi, il Forum Nucleare è UN ASSOCIAZIONE FONDATA DA DUE SOLI SOCI: ENEL ED EDF, OVVERO CHI VUOLE COSTRUIRE CENTRALI NUCLEARI E CHI DEVE VENDERCI LA TECNOLOGIA!!!!! DEVONO ANDARE TUTTI A CASAAAA. CI PRENDONO CONTINUAMENTE PER ....IN GIRO!! FORSE ABBIAMO BISOGNO DI UNA RIVOLTA POPOLARE COME IN NORD AFRICA.

Raffaele Frulio 27.02.11 19:59| 
 |
Rispondi al commento

La fusione fredda non ha portato a
nessun nobel,anche se Fleischmann era in lizza per altri lavori di
elettrochimica,ma dopo la scoperta della FF è stato demolito
professionalmente dall'establishment scientifico corrotto.La fusione fredda
è una realtà scientifica riconosciuta in molteplici pubblicazioni peer
rewied,( http://www.lenr-canr.org/ ) il calore è controllabilissimo e un
reattore funzionante è stato da poco brevettato proprio da un italiano.
http://www.journal-of-nuclear-physics.com/
Anch'io lavoro nel nucleare(sono un radiochimico),non per questo nego la
grandissima scoperta di un'energia pulita,economica e praticamente
illimitata.Non si può parlare e vivere sempre e solo per interesse
personale.

Michele Iori, Castelnuovo Monti,RE Commentatore certificato 26.02.11 11:11| 
 |
Rispondi al commento

1° i depositi di uranio a basso costo finiranno fra 30 anni.
2° le centrali saranno operative nell'ipotesi migliore fra 20 anni.
3° ricerche epidemiologiche americane, francesi, tedesche e russe confermano l'aumento di patologie mortali nelle popolazione redidente nel raggio di 30 km.
4° non esiste a tuttora un modo di stoccare i matriali di rifiuto.
5° i materiali di rifiuto sono radioattivi per milgiaia di anni. centinaia di generazioni avranno a che fare con questo grossissimo problema, molto dispendioso e poco sicuro.
6° il manteniomento della sicurezza garantirà per secoli lo sfruttamento di ingenti risorse per le varie mafie economiche.
7° dal punto di vista sociale, la concentrazione dei siti di produzione dell'energia permette la generazione di ologarchie economiche. immaginate le conseguenze sul traferimento di ricchezza dalla moltitudine a pochi oligarchi. con nefaste e corruttive conseguenze sulla politica.
Le energie rinnovabili risolvono tutti questi problemi: questo è il vero nocciolo del problema.

maurizio c. 26.02.11 09:27| 
 |
Rispondi al commento

NUCLEARE SI, NUCLEARE NO (dei PETROLIERI)
In SVEZIA,il paese piu'civile del mondo ci sono 6 CENTRALI NUCLEARI da 30 anni.La Svezia fu la prima ad avvertire del DISASTRO di Cernobyl,mentre l'Unione Sovietica taceva.Tutta l'Europa e'dotata di Centrali Nucleari; l'Italia di E.FERMI,invece,grazie al REFERENDUM del 1986, voluto dalla SINISTRA,ma SPONSORIZZATO DAI PETROLIERI,disse NO AL NUCLEARE e smantello' le 4 CENTRALI che aveva. Cosi' l'ITALIA della SINISTRA e dei PETROLIERI(con squadre di CALCIO) preferi' nel 1986, il COSTOSO ed INQUINANTE PETROLIO all'Energia NUCLEARE come 1° FONTE di ENERGIA; nulla di GRAVE se non fosse che ora si lamenta per GHEDDAFI,EGITTO,ALGERIA,IRAN etc.Non solo,
ma l'ITALIA dei PECORARI SCANI ha detto sempre no anche all'Energia Eolica,al contrario di come hanno fatto SVEZIA,DANIMARCA,FRANCIA,GERMANIA,etc.che hanno pale EOLICHE ovunque.
Insomma l'ITALIA dei COGLIONI (generalmente di SINISTRA), ma anche dei FURBONI (i Petrolieri),COLPISCE ANCORA.MA
Al prossimo REFERENDUM sul NUCLEARE,vedremo SE I COGLIONI SONO AUMENTATI O DIMINUITI.

dina barboni 26.02.11 09:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

una volta per dire che una notizia era verissima si diceva "l'ha detto anche la Tv" , adesso si sta derivando verso un "l'ho letto persino su internet" . questo e' molto pericoloso perche' come alla Tv preparano le notizie i cialtroni leccaculo come minzolini e fede , su internet e' anche peggio , ci puo' scivere chiunque. Dopo questa prolissa prefazione voglio dire che la fusione fredda e' la bufala piu' grossa del secolo. ha fruttato un nobel frettoloso a due scienziati cialtroni(fleischmann e pons) e comunque continua a girare su internet la favola metropolitana. la fusione e' una realta' ma il problema e' che il plasma e' talmente caldo che non esiste sistema di contenimento. il tomawhak a sospensione magnetica del progetto jet della comunita' europea non ha dato buoni risultati (ma ha contribuito a mantenere molte famiglie con i fondi comunitari... tra le quali la mia famiglia!!). angelo

angelo mora 25.02.11 20:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il nuovo spot del forum nucleare riveduto e corretto dall'informazione plausibile del Trio Medusa su Radio DeeJay. Scaricate ed ascoltatela perhè è bellissima!! :-D

http://www.deejay.it/dj/radio/programma/podcast/3/2011-02-25/Il-Trio-Medusa/Notiziario-plausibile?idDetail=25419&idProgramma=26


Carlo

Giancarlo Masu (sakurambo), Decimoputzu (CA) Commentatore certificato 25.02.11 19:07| 
 |
Rispondi al commento

Il nuovo spot del Forum Nucleare, riveduto e corretto dall'informazione plausibile di Radio DeeJay. Scaricatelo ed ascoltatelo perchè è bellissimo!! :-D

http://www.deejay.it/dj/radio/programma/podcast/3/2011-02-25/Il-Trio-Medusa/Notiziario-plausibile?idDetail=25419&idProgramma=26


Carlo


Giancarlo Masu (sakurambo), Decimoputzu (CA) Commentatore certificato 25.02.11 19:02| 
 |
Rispondi al commento

Interessante notare sul forum nucleare l'articolo su "Quali effetti ha avuto Chernobyl?". Dopo aver fatto intendere fra le righe che il rapporto è stato steso da un gruppo di tecnici imparziali (nel 2005, dopo quasi 20 anni) "... i risultati pubblicati, pur confermando l’estrema gravità dell’incidente, ridimensionavano gli effetti rispetto a gran parte delle previsioni" Ah! siamo stati pessimisti! Continuate a leggerere il bollettino (ottimistico) delle vittime, i danni ambientali etc: fa paura. Ora immaginiamo un disastro anche più piccolo in Italia (o paesi limitrofi) con una densità di popolazione che sia 2-3 volte quella dell'area di Chernobyl, magari nella pianura padana oppure in qualche area industriale "riconvertita" del sud... Le conseguenze su popolazione e territorio sarebbero incalcolabili. NO al NUCLEARE.

Matteo F. Commentatore certificato 25.02.11 14:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A favore del nucleare come alternativa al fossile
Contro al nucleare per la cattiva gestione
Contro il nucleare all'italiana viste le capacità di gestire i rifiuti urbani figuriamoci quelli nucleari...

Ma... vivessimo altrove...

Do solo un numero come esempio e due come confronto (fonte "nationmaster"):

Produzione di energia da fonti fossili:

SVIZZERA: 1,3 % !!!!!!!!!


ITALIA: 78,6 %

USA: 71,4 %

ai a. Commentatore certificato 25.02.11 11:16| 
 |
Rispondi al commento

Il nucleare, come scissione, non è il futuro, ma lo distrugge noi come al solito arriviamo tardi e tra 30 anni quando dovrebbe essere a regime saremo indietro e pieni di rifiuti nucleari che getteremo nel mare di Calabria per il profitto della mafia che pagherà adeguatamente i nostri politici per il favore :-(

Yuryy 25.02.11 10:50| 
 |
Rispondi al commento

Caro Domenico,
la fusione fredda sta proseguendo per la sua strada.
Oggi è anche chiamata "fusione piezonucleare" in quanto non sono coinvolti elementi radioattivi. Questa categoria include anche la sonofusione.
In quanto alla sua non considerazione i motivi principali sono due: i soliti interessi e uno
scetticismo duro a morire.
Gli stessi artefici della fusione a bassa energia (altra valida alternativa, presentata a inizio gennaio in Italia) considerano la fusione fredda, purtroppo, una semplice elettrolisi.

Eugenio O. Commentatore certificato 25.02.11 10:29| 
 |
Rispondi al commento

Questa mattina alla radio l'oncologo Tirelli ha detto che non ci sono prove che testimonino l''aumento delle patologie tumorali nelle popolazioni vicino alle centrali nucleari, e che queste sono l'unica alternativa per combattere l'effetto serra e i cambiamenti climatici. Nemmeno una parola sulle energie alternative. Una vergogna.

Marcello Sabattini 25.02.11 10:09| 
 |
Rispondi al commento

Consumare meno!!
Chi ha detto che per stare meglio dobbiamo consumare sempre di più (http://it.wikipedia.org/wiki/File:Produzione_energia_italia_1950.png)?
Se l'anno scorso a casa ho consumato 2000Kw/h e sono stato benissimo, non posso farlo anche quest'anno stando altrettanto bene?
E che dire dell'azienda dove lavoro? Spegnere le luci nei bagni, i pc (tutti) alla sera, l'illuminazione di giorno...
Scommetto che si può vivere bene come 20 anni fa consumando quanto si consumava 20 anni fa (o anche meno)!
E soprattutto senza scorie "smaltite" dentro navi in fondo al mare o sotto i giardini pubblici...

Andrea 25.02.11 09:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ormai la n/s classe politica la conosciamo tutti...nemmeno le attuali vicende del nord africa, servono a far capire che "spostare" la produzione d'energia sul nucleare, non ci metterà al riparo da rischi di aumenti delle fonti energetiche...
Dovevamo aver ampliato l'uso del solare,eolico,idroelettrico,geotermico,ecc e invece non siamo che all'inizio...anzi siamo all'opposto perchè questi parlano di carbone,nucleare,gas...sono irrecuperabili!!!
Ho sempre sostenuto che un piano Nazionale Casa serio,aavrebbe permesso un contenimento energetico almeno del 50% dei consumi attuali.
Una Politica di Rottamazione Immobiliare, avrebbe permesso la realizzazione di edifici più sicuri,economici,e ecompatibili,dotati di tecnologie per la produzione d'energia,oltre all'abbattimento delle onnipresenti barriere architettoniche, evitando di consumare il territorio.
Se pensiamo al costi di costruzione e gestione di tutto il ciclo produttivo delle centrali nucleari,potremmo affermare che a parità di spesa sono sconvenienti.

roby f., Livorno Commentatore certificato 25.02.11 08:41| 
 |
Rispondi al commento

ma che fine ha fatto la "fusione fredda"? Perche non se ne parla? Ci sono discussioni in merito nella nella rete? Chi mi sa dire qualcosa a proposito? Grazie! Domenico

domenico sancamillo 25.02.11 01:58| 
 |
Rispondi al commento

Non sono a favore del nucleare, almeno per come è gestito oggi, ma ricordo che noi comperiamo energia dai paesi limitrofi che hanno centrali nucleari (Francia ecc), quindi in caso di incidente non siamo isolati da tutto come possiamo pensare, e poi la tecnologia per poter produrre fonti rinnovabili costa più energia rispetto a quella prodotta. Forse tutto va rivisto in maniera più coscienziosa.. Non ascoltiamo una sola campana..

Alex Divoce 25.02.11 01:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Scusate tutti per l'ignoranza, io ho solo la terza media non sò niente di nucleare e anche quando provo ad informarmi non ci capisco molto per la mancanza di cultura scientifica in merito però mi vien da pensare che per quanto ci siano persone che dicono che le rinnovabili non bastano etc., io penso sempre che:

1) Il nucleare crea scarti dannosissimi e mortali mentre il naturale non crea nemmeno uno scarto che io sappia.

2) Si creeranno sempre più scarti di quanti se ne possano smaltire (le scorie si sà a memoria quanto ci mettano a smaltire) quindi andranno ad accumularsi nel tempo e serviranno spazi sempre più grandi e costosi per tenerle.

3) I costi di centrali nucleari sono elevatissimi tra creazione e mantenimento delle stesse, mentre quelle che sfruttano il naturale, se non ricordo male, sono meno di un decimo.

4) Nel caso di catastrofi naturali e non, se và a pezzi un pannello solare o una pala eolica, non succede un genocidio mentre il nucleare fà uno sterminio e i danni si perpetuano per decenni rovinando anche le future generazioni.

A me bastano questi pochi punti per fare la mia scelta.
Poi anche se il naturale è lento dico "chi và piano và sano e lontano", se si và veloci si rischia l'estinzione con il nucleare per aver tanto e subito.

federico vitali Commentatore certificato 25.02.11 00:45| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

in Danimarca, dove vivo e lavoro, il governo ha varato un piano per soddisfare il 100% del fabbisogno energetico nazionale da fonti rinnovabili andare al 2050. E credetemi, le risorse finanziarie le stanno investendo tutte :)

Dario Sacchetti 24.02.11 23:57| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

Lo spot ripartirà domani con le adeguate modifiche, è stato bloccato non per i contenuti, ma bensì per vizi di forma! Ora alla fine ci sarà qualcuno che dirà: "io sono favorevole, e tu?" alla fine del filmato.

Fabio Anonim 24.02.11 23:56| 
 |
Rispondi al commento

Silvio and Co. Come al solito soffre di complessi di inferioritá. Siccome tutti hanno il nucleare allora dobbiamo per forza averlo anche in Italia.

Il nucleare in Italia è una pura follia.

Geologicamente, come tipologia di terreno, a causa dell'alta densitá di popolazione, perché è una zona ad alto rischio sismico e per tanti ma tanti altri motivi.

E non per ultimo ci lucreranno a tutto spiano.

MA CIÓ NON AVVERRÁ MAI. MA PROPRIO MAI.

Sari K. Commentatore certificato 24.02.11 23:49| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE
W LE ENERGIE RINNOVIABILI,I PANNELI SOLAri,io al mia casa me la costruiro' cosi' E SCONFIGGIAMO IL NUCLEARE E LA MORTE
ALVISE

alvisea fossa, nervesa della battaglia Commentatore certificato 24.02.11 23:24| 
 |
Rispondi al commento

Evviva!!! mi dava estremamente fastidio quello spot...più di tutti gli altri, qquello si chiama lavaggio del cervello

marcella 24.02.11 22:59| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori