Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Liberi da LIBERO


V2_Day_Libero.jpg
Dopo tre anni dal V2Day di Torino per la libera informazione, i giornali che vivono di finanziamenti pubblici cominciano a chiudere. In lista ci sono il Foglio, il Riformista e Libero. Quest'ultimo è una onlus. Il blog lo scrisse nel 2008, l'AGCOM se ne è accorta ora.
"Libero, il giornale nemico degli sprechi, dalla coppia Feltri-Belpietro è stato pescato dall’Autorità Garante per le Comunicazioni con le mani nella marmellata mentre attingeva dalle casse pubbliche finanziamenti a cui non aveva diritto. Libero dovrà restituire i 7,7 milioni incassati nel dicembre 2008, con riferimento ai conti del 2007. Non solo: non potrà incassare nemmeno i 6 milioni di euro iscritti a bilancio nel 2009 né potrà chiederne altrettanti per il 2010. Ed Anche una parte del contributo del 2006 dovrà essere restituito." Paolo R.

12 Feb 2011, 18:34 | Scrivi | Commenti (32) | listen_it_it.gifAscolta
| Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

A parte 'libero' che, ovviamente, appartiene alla categoria 'pulizia del water' e non alla categoria 'libri, quotidiani, riviste',

Questa notizia mi fa (sadicamente) piacere più che altro per 'Il riformista': questa testata che è letta in tutta Italia si e no da Polito e dai suoi familiari (che gli comprano una copia per pena..) ma che da ANNI oramai figura su tutte le anticipazioni televisive con i suoi giornalisti finto-inglesi che ancora vengono invitati ai talk show.

Josef Dzugashvili (stalin) Commentatore certificato 14.02.11 20:56| 
 |
Rispondi al commento

1 a 0 per noi... palla al centro.

Coco Fiandrino, Buriasco Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.02.11 20:29| 
 |
Rispondi al commento

Il "gazzettino.it" riporta un articolo "Treviso. Prometteva rendite alte: bidone da 800mila euro di un agente assicurativo"http://www.gazzettino.it/articolo.php?id=138302&sez=NORDEST&ctc=0#commenti

Ieri alle ore 15:58 ho mandato un commento con codice UTPF, dove riportavo:"Angelucci dovrà restituire i soldi pubblici. Multa dell'Agcom all'editore, Libero e Il Riformista nei guai. Il quotidiano di Feltri e Belpietro rischia di perdere 7,7 milioni e i finanziamenti 2009 e 2010". Pubblicato sul ilfattoquotidiano.it


Il mio commento, non e` stato pubblicato.

Sorpreso ? Neanche un po`!!

Solidarieta` tra LADRI.

THIRA FISHERMAN Giuseppe - M - A. Commentatore certificato 13.02.11 19:03| 
 |
Rispondi al commento

Ma è naturale!
In italia si fa cosi!
Ognuno è contro gli sprechi, si,
ma degli altri!
Ognuno protesta contro i tagli
alla propria categoria,
e si indigna per le spese
a favore di altre categorie.
Ma che bel paese!
ma che bel popolo!

Luigi D., Ancona Commentatore certificato 13.02.11 18:07| 
 |
Rispondi al commento

Siamo ancora lontani nel "debellare" il "sacchieggio" delle casse pubbliche..... pensiamo al Vaticano e i contributi che vengano elargiti per costruire o fare la manutenzione dei luoghi di culto, prelevati in percentuale dagli oneri d'urbanizzazione dai comuni.
Non ultimo-l'esonero previsto della futura tassa sugli immobili destinati non soltanto al culto ma anche alle altre proprietà immobiliari, di proprietà del clero destinato ad altri usi.....come albergi,ecc....Te lo do io il federalismo fiscale....!!!!Bravi Leghisti,così quando costruite le case per i LUmbard..pagate le tasse anche per il prete....ahhhhhh!!!
Lattaioli Padani.PRRRRR! pagate le multe..vi facevo più furbi..eravate quelli che dicevano roma ladrona, ora che ci siete e governate, vi mettete le tasse per conto vostro..ahhhh!!

roby f., Livorno Commentatore certificato 13.02.11 17:42| 
 |
Rispondi al commento

Eppure Gramellini è ancora lì. Anzi legge i suoi temini a che tempo che fa. Spero che l'evento riguardante Libero sia solo un inizio , che porti alla luce anche le altre testate.

Andrea 13.02.11 16:51| 
 |
Rispondi al commento

Abbiamo dato ( anzi ci sono stati rubati) soldi a giornalai ( per favore nn usiamo il termine giornalisti per questi squallidi prezzolati del potere) sottraendoli a scopi sociali che avrebbero dato respiro a gente in difficoltà. I soldi che ci vengono a questo punto rubati , prendono delle direzioni che nn coincidono cn il bene comune: vi dò dei numeri che forse in molti conoscono. I porci di regime cn accoliti e leccaculo vari necessari per sostenere lo status quo dispongono in tutto di circa 600 mila auto blu; ognuna avrà un autista ( quindi 600 mila parassiti) e per ogni autista è previsto un sostituto qualora il primo si ammali o altro. Quindi 1,2 milioni di parassiti . È chiaro che sommando tutti i parassiti del sistema il sistema stesso nn possa reggere a lungo e infatti si sta sgretolando purtroppo sopra di noi.
Svegliamoci.

Giuseppe Maldera, Chiavari Commentatore certificato 13.02.11 16:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Finalmente...la giusta fine per un giornalaccio....e ora che faranno?? chiederanno la carità?

Gambino Maria Rosaria 13.02.11 16:05| 
 |
Rispondi al commento

Si, e quelli precedenti al 2006 che facciamo?, li mettiamo nel dimenticatoio???!!!!

Cristian Scarafiotti 13.02.11 15:27| 
 |
Rispondi al commento

Non illudiamoci, non rimborseranno un caxxo e continueranno a percepire i fondi per l'editoria, esattamente come i consiglieri di Milano che resteranno 60 invece di scendere a 48. Nuove tasse sono in arrivo per continuare la politica di sprechi voluta dai Partiti TUTTI, in primis dal PD, che avrebbe una prateria sterminata sulla quale esercitare l'opposizione, solo che lo volesse: LA RIDUZIONE DEI COSTI

Chiara Mente Commentatore certificato 13.02.11 14:56| 
 |
Rispondi al commento

Da anni conosco la "vergogna" del finanziamneto pubblico ai giornali:dopo anni di sprechi qualcosa si è mosso ? Speriamo !
Ricordo ad esempio, anni fa sulla vicenda dell'On.Mastella venne tirato in ballo anche il finanziamento al "suo" giornale e si poteva approfondire ed allargare la questione.
I giornali hanno continuato ad esistere e continueranno ad esistere senza controlli. Chi deve controllare e chi controlla chi deve controllare. Noi comuni cittadini dobbiamo pensare come portare quotidianannete a casa la "pagnotta" e chi ha voglia di controllare gli sprechi.
C'è gente che deve vivere con meno di 1000 euro al mese. Va bene così. Le pensioni minime ? Va bene così. Io andrò in pensione a 65 anni e con quanto? Sicuramente meno di quanto poco guadagno ora. Va bene così. L'importante è che esista Ruby (scritto bene?), che si scannino tra parlamentari su questioni di moralità. Dalle mie parti si dice che "tra cani non si mordono". Sarà vero ? L'economia a rotoli non conta ora bisogna abbattere il Monarca. Si criticano i giovani (tutti manovrati dal potere, in cui includo i Media) xchè pensano ad una facile carriera, ma cosa si fa per i giovani. Io ho 2 figli a cui oltre che dialogare su sani principi, ho cercato di dare buoni esempi (sono megalomane e/o mitomane?). Altri problemi ? Mai si parla di ecologia con tutti i suoi contorni. Si pensa a riempirci la bocca di questioni di politica,moralità,economia, importantissime senza dubbio, ma il futuro per i nostri figli o nipoti ? La natura viene violentata giornalmente e quando si ribella si resta sorpresi. Preferisco chiudere così, però con tanta fiducia in personaggi "nuovi" che si affacciano o tentano di affacciarsi in politica che purtroppo governa il mondo. Noi comuni mortali non molliamo, partecipiamo di più (andiamo a votare per esempio). Ma tanto sono tutti uguali ? Ci vogliono nuovi personaggi, pieni di idee di entusiasmo, di pluralità.
Grz per lo spazio concessomi.
Un 60enne incazzato ma fiducioso.

Gianni Paganucci 13.02.11 14:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Questa è davvero UNA GRAN BELLA NOTIZIA.

COME ON ITALY, YOU'LL GONNA RULE AGAIN!!!

Moon Light Commentatore certificato 13.02.11 12:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Godo, mamma mia come godo...!

Ivano Damiani 13.02.11 10:19| 
 |
Rispondi al commento

avete notato come i servi e leccaculo abbiano anche le faccie spregevoli da persona viscida? come se essere una merda si nasca e non si diventi, quindi se e' scritto nel dna non ne hanno colpa. guardate che faccie schifose hanno belpietro , minzolini, capezzone ecc. ma questa gente non ha una dignita? come fanno a dire e scrivere tutte quelle menzogne senza vergognarsi? sono gente spregevole peggio dei loro capi a cui leccano il culo . angelo

angelo mora 13.02.11 10:16| 
 |
Rispondi al commento

Sono certo che con un decretino ad "hoc", la faranno franca anche stavolta: il motto "si può fare tutto ciò che non è espressamente vietato dalla Legge" vedrete, è molto elastico.

harry haller Commentatore certificato 13.02.11 10:09| 
 |
Rispondi al commento

E pensare che la famiglia Angelucci (proprietaria di entrambi i giornali) voleva mettere le mani anche sul calcio prendendo la Roma...questi sono ovunque!!

Tommaso Boldrini 13.02.11 09:13| 
 |
Rispondi al commento

Qualche buona notizia ogni tanto aiuta a sperare ,vuol dire che siamo sulla buona strada,ma ne dobbiamo ancora fare tanta......purtroppo......non sarà facile ma ce la faremo.....Grazie Beppe

cui prodest 13.02.11 08:11| 
 |
Rispondi al commento

PERCHE DOVRA RESTITUIRE SETTE MILIONI DI EURO? DI DENARO PUBBLICO.

biagio stante 13.02.11 06:28| 
 |
Rispondi al commento

Libero
di rubare
ma non i miei soldi

ale go, Milano Commentatore certificato 13.02.11 00:53| 
 |
Rispondi al commento

purtroppo non hanno più un euro.
così pagano gli italiani.
gabbati e fessi.

mauro modena 12.02.11 22:12| 
 |
Rispondi al commento

ah ah ah ah ah

Paolo Piconi Piconi paolo (m.a.d.r.e.i.t.a.l.i.a.n.a.), Roma Commentatore certificato 12.02.11 21:14| 
 |
Rispondi al commento

Finalmente una buona notizia !

Laura Litti, Arezzo Commentatore certificato 12.02.11 20:50| 
 |
Rispondi al commento

Ho sempre avuto voglia di dirglene di tutti i colori a questi pseudogiornalisti diOCCUPATO!!!ma mi sono sempre morso le dita.Spero che stavolta giustizia sia fatta e che per un pò non abbiano più il coraggio di guardarsi allo specchio.Con che faccia di culo guardano i loro figli questi qui?

maurizio rossi 12.02.11 20:38| 
 |
Rispondi al commento

Povero mascellone, quale culo dovrà leccare per salvarsi questa volta quel "giornalista dei miei cog....... !!!!!!
GIUSTIZIA !!!!! ahahahahahahahahah

Luigi C., Torino Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 12.02.11 20:09| 
 |
Rispondi al commento

dove andrà Belpietro adesso? lo metteranno in una lista bloccata alle prossime elezioni? andrà ad Arcore a fare lo stalliere ( a leccare il culo ai cavalli, dal momento che il culo flaccido già è stato abbondantemente leccato)?

Paolo C., Manfredonia Commentatore certificato 12.02.11 19:35| 
 |
Rispondi al commento

Ordunque perde circa 14.000.000 DI EURO messi + o meno a bilancio.....

prepariamoci al peggio.... :)

Mr SPOCK, VG Commentatore certificato 12.02.11 19:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

godo!

Luca C. 12.02.11 19:07| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE
EVVIVA!!!!!, IL NOSTRO V DAY DUE E' SERVITO A FARGLI PAGARE IL CONTO A QUESTI VENDUTI DI LIBERO.
MI AUGURO CHE VADA IN CERCA ANCHE DEGLI ALTRI,COSI' TAGLIAMO LA TESTA AL TORO,ALLA DSINFORMAZIONE VENDUTA
ALVISE

alvisea fossa, nervesa della battaglia Commentatore certificato 12.02.11 18:48| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori