Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Miracolo a Milano


miracolo_a_Milano.jpg

Gli affitti a Milano sono i più alti d'Italia. Una giovane coppia deve trasferirsi nelle cittadine satellite della sua infinita periferia per potersi permettere due locali più servizi. A Milano è però avvenuto un miracolo, come ai tempi di Cesare Zavattini. Un nuovo "Miracolo a Milano" per 1.064 persone, in maggioranza politici, o loro amici, mogli e conoscenti, insieme a molti giornalisti. Nelle zone di maggior prestigio, da via della Spiga, a Corso di Porta Romana, da via Pascoli a via Petrarca, da Piazza del Carmine a via San Marco, da via Santa Marta a Corso Italia sono stati affittati dalla Fondazione Pio Albergo Trivulzio (PAT) appartamenti a prezzi modici. Veri e propri affari immobiliari (sensazionali!) ottenuti sotto gli occhi del Comune. Per dire, 85 metri quadri a Porta Romana per 3.812 €/anno, 114 m2 via Previati per 3.806 €/anno, 98 m2 in via Solferino per 6.952 €/anno, 192 m2 in via Petrarca per 5.100 €/anno, 82m2 in via Pascoli per 2.285 €/anno, 107 m2 in piazza del Carmine 18.174 €/anno, 187 m2 in via Moscova per 10.135 €/anno, 101 m2 in via San Marco per 5.743 €/anno, 149 m2 in via Santa Marta per 18.749 €/anno.
Il Pio Albergo Trivulzio è nato nella seconda metà del 1700 grazie alla donazione del ricco benefattore Tolomeo Trivulzio con lo scopo di assistere gli anziani indigenti. In seguito ha assistito i socialisti e al suo nome è legato l'immortale "mariuolo" Mario Chiesa che diede l'avvio a Tangentopoli, sorpreso mentre scaricava nel cesso una mazzetta. Nell'elenco c'è solo l'imbarazzo della scelta. Leggetevi la lista dei nomi di Affittopoli alla meneghina con a portata di mano un calmante. Fate un bel respiro e scoprite nell'elenco un D. Cordero di Montezemolo e Cinzia Sasso, inviato di Repubblica, la compagna del candidato sindaco Pisapia che ha affermato: "La mia compagna abita da molti anni... in un appartamento di proprietà di un ente pubblico... non è un reato... mentre certo è un problema l'incapacità degli enti che dispongono di un patrimonio immobiliare di gestire al meglio le proprie disponibilità. E state certi che contro quelle inefficenze io mi batterò." Pisapia non si preoccupi. Io e i milanesi tutti ne siamo certi, scrivetelo sul suo blog. I miracolati continuano con Ariedo Braida, direttore generale del Milan, Martino Pillitteri, nipote dell'ex sindaco Paolo cognato di Bottino Craxi, Luciano Buonocuore co-fondatore del Pdl, Piero Testoni, deputato del Pdl, Guido Manca presidente di Metroweb.
Il cuore non regge, lo stomaco neppure e il fegato esplode. Il presidente del PAT è Emilio Trabucchi, la vice presidente Francesca Zanconato, il direttore generale Fabio Nitti e i consiglieri Stefania Bartoccetti, Francesco Cetta, Giuseppe Gencarelli, Marco Antonio Giacomoni e Luca Storelli. Dove erano questi signori mentre veniva spolpato il patrimonio lasciato per assistere gli anziani indigenti? E al Comune di Milano nessuno ne sapeva nulla? Nel sito del Pat c'è un'area: Donazioni che riporta: "Solo grazie alla solidarietà e all'amore per il prossimo saremo in grado di garantire l'eccellenza che da oltre 200 anni ci differenzia". Loro non si arrenderanno mai (ma gli conviene?). Noi neppure.
Lista dei nomi di Affittopoli (dal Corriere della Sera)

Scudo della Rete
- Contribuisci con una donazione al conto "Scudo della Rete" c/o Banca Etica,
IBAN : IT39Y0501801400000000135947
- Con Paypal o con carta di credito:



- Se sei un avvocato segnala la tua disponibilità ad offrire assistenza legale inviando i tuoi dati
- Diventa fan dello "Scudo della Rete" su Facebook


P.S. Sono stati programmati incontri per la creazione di Liste Civiche 5 Stelle nelle seguenti città:
Abano Terme, Arezzo, Arzergrande, Chivasso, Crotone, Este, Montignoso, Montefiascone, Ospedaletto Euganeo, Rocca Priora,Sennori, Vasto, Vimercate
Proponi un incontro nella tua città.

lasettimanabanner.jpg

19 Feb 2011, 13:16 | Scrivi | Commenti (782) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Mandiamoli a casa.
Votiamo il MoVimento 5 Stelle alle prossime comunali di Milano!

http://www.youtube.com/watch?v=fR7vDKyzURw

Leo Mignemi Commentatore certificato 23.02.11 17:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non è possibile che una "Amica di San Patrignano e dei Moratti" possa essere finita in uno scandalo del genere. E' tutta gente onesta che fa del bene!!!

http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2011-02-23/affittopoli-azzerati-vertici-trivulzio-064037.shtml?uuid=AarGrhAD

Giuseppe Maranzano, Palermo Commentatore certificato 23.02.11 16:15| 
 |
Rispondi al commento

CLASSIFICA STIPENDI EUROPEI: ITALIA AL 23° POSTO (solo 14.700 euro annui) FONTE: OCSE

Nella classifica Ocse, si collocano tra i primi dieci: Corea del Sud (39.931 dollari), Regno Unito (38.147), Svizzera (36.063), Lussemburgo (36.035), Giappone (34.445), Norvegia (33.413), Australia (31.762), Irlanda (31.337), Paesi Bassi (30.796) e Usa (30.774).

Mentre l'Italia, con 21.374 dollari (poco più di 14.700 €), occupa la ventitreesima posizione, collocandosi dopo quegli altri paesi europei con retribuzioni nette annue che si aggirano in media intorno ai 25mila dollari, tra i quali: Germania (29.570), Francia (26.010), Spagna (24.632).

L'Italia supera solo: Portogallo (19.150), Repubblica Ceca (14.540), Turchia (13.849), Polonia (13.010), Slovacchia (11.716), Ungheria (10.332) e Messico (9.716).

Volendo fare un paragone con gli altri cittadini europei, il lavoratore italiano percepisce un compenso salariale che è inferiore del 44% rispetto al dipendente inglese, guadagna il 32% in meno di quello irlandese, il 28% in meno di un tedesco, il 19% in meno di un greco, il 18% in meno del cittadino francese e il 14% in meno di quello spagnolo.

I lavoratori italiani incassano dunque ogni anno retribuzioni medie tra le più basse dei paesi industrializzati, mediamente il 17% in meno della media Ocse, il cui valore è pari a 25.739 dollari.

Se invece come termine di paragone viene assunta l'Europa a 15 (27.793 dollari annui di media), lo stipendio italiano è inferiore del 23% o nell'Europa a 19 (mediamente 24.552 dollari annui), il compenso medio annuo del lavoratore italiano è minore del 13%.

Per quanto riguarda invece il discorso del cuneo fiscale, assumendo come parametro un lavoratore dal salario medio single e senza figli, il peso del cuneo fiscale è pari al 46,5% (lo 0,25% in più rispetto al 2007 e l'1,1% in più rispetto al 2005)), che determina la 'sesta posizione del nostro Paese tra i 30 paesi Ocse'.

Mario P. 22.02.11 19:06| 
 |
Rispondi al commento

http://yfrog.com/h2rpqhrj

il costo della rivoluzione l'orrore non raccontato

pg tips 21.02.11 23:31| 
 |
Rispondi al commento

comunque lo scandalo è non solo sugli immobili ma su tutte le cose di valore in genere e quando non soo immobili passano anche più inosservate. Gli inventari che dovevano fare gli enti territoriali ed istituzionali in genere non furono mai completati o furono fatti male e spesso opere d'arte furono messe in giro senza mai tornare al loro posto e spesso sono finite a casa di qualcuno, specie quelle minori che passano inosservate. Tanti bei quadri sono finiti in case private anche se erano di proprietà di enti!!!

ROBERTO SCANNAPIECO, ROMA Commentatore certificato 21.02.11 18:10| 
 |
Rispondi al commento

Che schifo

pasquale morone (pmorone), Vasto/Ortona/Gela/Urbino/Ascoli Commentatore certificato 21.02.11 15:32| 
 |
Rispondi al commento

Hai ragione Nando denunciamo tutte quelle persone che violano impunemente la legge e che la fanno sempre franca.Se a denunciare siamo in molti verrebbe fuori una bella causa collettiva,e aggiungo che non ci si deve solo difendere ma anche denunciare e segnalare.Ciao a tutti!

luciano paoletti Commentatore certificato 21.02.11 15:29| 
 |
Rispondi al commento

poi ricordatevi la storia della tav da prodi ai giorni nostri

ROBERTO SCANNAPIECO, ROMA Commentatore certificato 21.02.11 14:04| 
 |
Rispondi al commento

andate indietro al 1995, 15 anni fa ci fu uno scandalo affittopoli
http://it.wikipedia.org/wiki/Massimo_D'Alema
come vedete dopo 15 anni la storia si ripete, altri personaggi politici ma stesso scenario.
E' TUTTA LA POLITICA CHE E' MARCIA. VOGLIONO SOLO ARRICCHIRSI IN ARMONIA CON LE LOBBIES A DANNO DEI PIU' POVERI, A DESTRA, SINISTRA E CENTRO. Vogliono tutto: soldi, potere e spazzare i più deboli: dipendenti, piccole imprese, artigiani, piccoli professionisti. SOLO POCHI AL COMANDO: E' SOLO UNA GUERRA DI LOBBIES IN CUI LA POLITICA C'ENTRA PER MODO DI DIRE, SOLO PERCHE' CERTE ALLEANZE SI SONO CONSOLIDATE CON UN GRUPPO O COL L'ALTRO MA LA SOSTANZA NON CAMBIA E LA POLITICA NON E' PER IL POPOLO MA SOLO UNO STRUMENTO PER FARSI I CAZZI PROPRI.
Scordiamoci coloro che diedero la vita per la Patria con la P maiuscola e di coloro che ancora oggi la danno per la giustiia, la vera giustizia, che sono sempre meno. QUESTA GENTE NON MERITA NEMMENO DI ALLACCIARE UN LACCIO DELLE SCARPE A COLORO CHE MORIRONO PER LA PATRIA CREDENDO A QUEGLI IDEALI SU CUI SI BASA LA NOSTRA COSTITUZIONE: UGUAGLIANZA, APPARTENENZA AD UN'UNICA BANDIERA, DIGNITA', ECC. ECC.Ditemi come tutti questi parlamentari negli ultimi 30 anni si siano meritati la nostra fiducia: rubando e alleandosi con le lobbies e cn la mafia litigando solo per il potere e non per gli ideali, solo per avere più denaro e più potere ? Una fetta più grande dell'Italia come fosse una bella torta da dividere ? MANDIAMOLI TUTTI A CASA SENZA DISCUTERE SU CHI SIA MEGLIO O PEGGIO PERCHE' NON SERVE A NULLA TANTO GESTISCONO TUTTI IL POTERE ALLO STESSO MODO !!!

ROBERTO SCANNAPIECO, ROMA Commentatore certificato 21.02.11 14:03| 
 |
Rispondi al commento

Cari amici scontenti,indignati,esasperati,disoccupati,scandalizzati,ecc. ecc.

credo che il tempo delle parole sia ormai esautorato, ora è il tempo dei fatti.

Dobbiamo scendere anche noi in piazza,per azzerare, questa potentopoli corrotta che che ci rende schiavi,con l'illusione della democrazia, come il cane che rincorre l'osso.


QUESTO è TOTALITARISMO !!!!!!!!!!!

Mettiamoci d'accordo e liberiamoci da questa feccia, che invade la nostra esistenza. !!!!!!!!

antonio g., lissone (MI) Commentatore certificato 21.02.11 12:27| 
 |
Rispondi al commento

BASTARDI

E io me ne sono dovuto andare in super periferia perchè era l'unico alloggio che potevo permettemri e ogni mattina mi tocca fare 20 km andata e 20 ritorno per andare a lavorare.

DEVONO MORIRE PAZZI questi LADRI!!

Bastonator perennis 21.02.11 12:02| 
 |
Rispondi al commento

Da sempre sono interessato ai temi dell'ecologia, anche perchè ho insegnato per 40 anni all'università i vari aspetti della Biologia vegetale che collidono certamente con quelli stessi dell'ecologia, quella vera! Mi meraviglia molto la gente, spesso impreparata almeno secondo me, non si renda conto di come venga strumentalizzata la sua ignoranza su gli argomenti veri e nodali dell'ambiente e venga invece fatta correre dietro false ideologie: la piantina, il gattino ,il gabbiano, il libercolo "impariamo a conoscere il bosco" ed altre simili amenità con cui si stordiscono quotidianamente liberandosi della falsa, ingombrante coscienza ecologista. Non dico che tutti debbano vivere pensando costantemente ai principi della termodinamica ma tutti, dico tutti dovrebbero almeno interessarsi di fatti che li colpiscono quotidianamente e sviscerarli in profondità, pretendendo l'informazione. Per esempio, a Viterbo dove vivo ed anche in tutta la provincia, si è scoperto che l'acqua ha una bella concentrazione di Arsenico, che a parte le battute su Mitridate re del Ponto, fa male! Siamo costretti a bere e cucinare con l'acqua minerale, mentre qualcuno cinicamente pensa ad alzarne la concentrazione legale . Come si fa a costringere chi di dovere almeno ad allegare e firmare delle analisi alla bolletta dell'acqua, per non essere trattati come al solito da sudditi?
Molti di noi quando riescono a trovarlo gettano le batterie esaurite dentro gli "appositi contenitori" ma poi si può sapere che fine fanno?
Si potrebbe continuare ad elencare per giorni, forse anni, la vera coscienza ecologista non passa per per le giovani marmotte e per "ripuliamo le spiagge", quella è la disperazione! ...Fatti non foste a viver come bruti ma per seguir virtute e conoscenza.
Smetto perchè i caratteri disponibili si stanno esaurendo e mi angoscia. Saluti

Gianfranco Tucci 21.02.11 10:40| 
 |
Rispondi al commento

http://filosofika-ilblogdifabioleo.blogspot.com/

Fabio L., Sanluri Commentatore certificato 21.02.11 02:56| 
 |
Rispondi al commento

secondo voi http://www.padania.org/index.php e perte cos'è il coraggio.
strano da parte dei legaioli mostrare quel simbolo
voi cosa pensate?

Gieseppe R. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.02.11 00:19| 
 |
Rispondi al commento

pensate davvero che al Pio albergo Trivulzio siano dei filantropi? perchè mai dovrebbero far pagare così poco gli affitti?.
Semmai si dovrebbero cercare le ricevute della parte restante di affitto pagata in nero, prospettando il reato di evasione fiscale, e per l'amministratore anche quello di truffa.

massimo opizzi 20.02.11 23:49| 
 |
Rispondi al commento

Dopo la nomina di un custode giudiziario, il tribunale di Santa Maria Capua Vetere ha fissato per ottobre l’udienza per la vendita all’asta del Real Sito al prezzo base di 25 Ml€. Questo rende concreta l’eventualità che il Sito possa cadere in mani private (e forse poco raccomandabili) ed essere sottratto alla pubblica fruizione. Non solo la perdita di un pezzo delle nostre risorse, ma anche, come ci si augurava, di nuove opportunità di sviluppo. Inoltre, il “caso Carditello” potrebbe innescare un pericoloso ciclo di svendite di Beni Culturali, in un’Italia che già li amministra in maniera pessima. Bel modo di festeggiare l’Unità!
Il problema è anche politico. Sul versante degli impegni assunti dalla Regione tutto è stato fatto (in sostanza, la Regione è contemporaneamente creditrice e debitrice nei confronti del Consorzio di Bonifica del Bacino Inferiore del Volturno, attraverso la SGA-Banco di Napoli) ma non un euro è stato versato.
Al contrario, nelle ultime ore è forte la mobilitazione delle numerose Associazioni attive sul ter-ritorio (tra le quali l’Associazione Onlus Siti Reali, il Meduc, Pianeta Cultura e la Libera Università Vesuviana) le quali hanno scatenato una campagna di sensibilizzazione su Facebook ed aperto una sottoscrizione su www.firmiamo.it/salviamo-carditello .
Naufragati gli impegni politici, l’ultima spiaggia resta l’appello al Presidente della Repubblica, in attuazione dell’art. 9 della Costituzione, che in queste ore le citate Associazioni stanno stilando, ed il coraggioso tentativo di transazione, con molto sacrificio di cassa, che i vertici del Consorzio stanno programmando.
Chi ci legge, se può fare qualcosa lo faccia. Quantomeno, sottoscrivere la petizione sul citato sito, o in qualunque modo si possa strappare la meravigiosa residenza borbonica da questo as-surdo e paradossale impasse.
Sabato 26 febbraio alle 18.00 a Capua si terrà un incontro pubblico cui saranno presenti tutte le associazioni Meetup compreso.

EUGENIO FROLLO 20.02.11 21:01| 
 |
Rispondi al commento

Finalmente qualcun'altro oltre GRILLO che mette allo scoperto o svela il sistema marcio che fa andare a rotoli l'Italia.
Pseudonimo ELIO ROSSI che ha da poco fatto uscire il suo nuovo libro "I PROFESSIONISTI DEL POTERE", ma su "affari italiani" gia' ipotizzano chi possa essere veramente, fatto questo che dimostra la loro appartenenza al sistema.
ATTENTI

ugo cattalani Commentatore certificato 20.02.11 20:39| 
 |
Rispondi al commento

Per Mr. Muzzi

Riportero' ai Signori Novalis, Wilde e Lec la Sua
illuminante e ragguardevole critica.

Frank A. 20.02.11 20:12| 
 |
Rispondi al commento

@TUTTI,
credo che il suggerimento pratico di Nando MELICONI(l' AMERICANO); sia interamente condivisibile da chi crede ancora nell' ETICA e nella POLIS GRECA, pertanto se ci SONO gli estremi per una DENUNCIA e/o CLASS ACTION venga fatta subito dalla RETE !!!

Ricordiamoci l'ARMA "giuridica" preferita dai POTENTI, colpirne UNO per colpirne 100; qui c'è l' opportunità di colpirne 100 per colpirne 1000, c'è SOLO da copiare in meglio proprio da LORO !!!

HASTA SIEMPRE

Sergio Boschian Commentatore certificato 20.02.11 20:00| 
 |
Rispondi al commento

@ Frank A. (ore 19:17) scrive, tra le tante:

.VERA COMUNICAZIONE HA LUOGO SOLTANTO FRA PERSONE DI UGUALI SENTIMENTI, DI UGUALE PENSIERO.
.PER CONOSCERE BENE UNA VERITA' BISOGNA AVERLA COMBATTUTA.
(Novalis)
---------
INCREDIBILE!!!
Ma avete letto che stronXate???
La vera comunicazione è tra persone di uguale pensiero?????????
Sembra la scritta all'ingresso di un centro sociale: Se entri qui sei uno di noi, se non entri, stattene fuori!! (MA VAAH!??)
Caro Frank A. l'arricchimento viene soprattutto dalla diversità di pensiero e a volte persino di sentimento! Un amico albanese 15 anni fa mi diceva "Noi in Albània, uomo cammina avanti, donna cammina 5 metri dietro uomo!" e lo diceva impettito! Oggi, grazie al fatto che si è integrato bene, frequentando gente come me che lo prendeva a pesci in faccia tant'eravamo diversi... oggi viene a trovarmi con la sua donna e capita spesso che lei ad un certo punto delle discussioni gli dica: "Ma stai zitto tu che hai il cervello fritto!"... e lui, quand'è il caso, sta zitto davvero e lo fa con rispetto verso una compagna che ha imparato ad accettare "ALMENO" come pari (se non superiore come gran parte delle donne sono rispetto a noi maschietti "neuronali").
---
E poi l'altra tua castroneria (tua x modo di dire):
Per conoscere una verità bisogna averla combattuta?????
Ma ooooh??? ma è proprio il contrario! Cioè:
Puoi combattere contro una verità SOLO dopo che l'hai approfondita!!!
DA come dici tu si evince che prima facciamo l'olocausto così impariamo a conoscerlo e quindi poi lo combattiamo! E no caro! Tu mi parli di olocausto? io non so cos'è? bene! lo studio, approfondisco, capisco la cosa abberrante e terribile che è e... LO COMBATTO!!!
Quindi... PRIMA APPROFONDISCO E POI, QUAND'E' IL CASO COMBATTOOOO!!!
Mamma mia... ma cosa sta succedendo in Italia? A volte spero di essere vittima di scherzi a parte... Marco Balestri? Salta fuori daiiii! lo scherzo comincia a logorarmiii! BASTAAAA!! fuori le telecamereee!!!


di cosa hanno avuto paura i leghisti per far sospendere la trasmissione in 1/2 ora. erano gia' d'accordo da tre giorni di farla, e poi all'ultimo momento si sono tirati indietro.
l'annunziata in fondo voleva dare un'opportunita' di dare la parola alla base leghista, facendo la trasmissione nella sede della loro radio. sarebbe stato l'annunziata contro tutti. non si puo' accusarla quindi di aver voluto fare una trasmissione faziosa. perche' avere paura?

francesco pace (francesco pace 51), bologna Commentatore certificato 20.02.11 19:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@Benedetto Sormani -
Mi complimento perchè dal tuo commento si evince un alto livello sia culturale che intellettuale. Ci è costato molto mandarti a scuola, ma visti i risultati ne siamo proprio fieri! Vai Benedetto! Vai e rappresenta il genio italico nel mondo! ...e ricorda quello che il partito t'ha insegnato: "USA SEMPRE DUE PESI E DUE MISURE!"... ma credo che i geni del tuo calibro ce l'abbiano di default! GRANDEEE!!!
Fai bene a non aprirti alle diversità culturali e intellettuali... poichè correresti il rischio di imparare qualcosa! E sappiamo che è praticamente impossibile! Tu sai già tutto! Tu possiedi la verità! Come vorrei essere ai tuoi piedi... ai piedi di un grande maestro! Abbiamo l'Italia farcita di "grandementi" quali la tua (o te?)!
Resta con noi ti prego! Non lasciare l'italia... sarebbe una perdita immane!... e ancora grazie per l'umiltà relazione e la lezione di savoir faire. Altro che Benigni! Maligni!


Per Ippolita Zecca:

VERA COMUNICAZIONE HA LUOGO SOLTANTO FRA PERSONE DI UGUALI SENTIMENTI, DI UGUALE PENSIERO.

PER CONOSCERE BENE UNA VERITA' BISOGNA AVERLA COMBATTUTA.

(Novalis)

I VECCHI CREDONO A TUTTO; LE PERSONE DI MEZZA ETA' SOSPETTANO DI TUTTO; I GIOVANI SANNO TUTTO.

SE SI DICE LA VERITA' SI E' SICURI, PRIMA O POI DI ESSERE SCOPERTI-

SE NON SI PARLA DI UNA COSA E' COME NON FOSSE MAI ACCADUTA. SI DA REALTA' ALLE COSE SOLO QUANDO SE NE PARLA.

(Oscar Wilde)

L'INCHINO CHE SI FA AI NANI DEVE ESSERE MOLTO BASSO.

(S. LEC)

Frank A. 20.02.11 19:17| 
 |
Rispondi al commento

Stipendi medi in Italia e confronto con l'Europa.

Per gentile concessione di AprileOnline.info

Sito autore: aprileonline.info


Il 'Rapporto Italia 2010', un'analisi sullo stato della politica, dell'economia e della società italiana, redatto dall'Eurispes, come avviene ogni anno, mostra la situazione italiana degli stipendi lavorativi.

Nella classifica Ocse, si collocano tra i primi dieci: Corea del Sud (39.931 dollari), Regno Unito (38.147), Svizzera (36.063), Lussemburgo (36.035), Giappone (34.445), Norvegia (33.413), Australia (31.762), Irlanda (31.337), Paesi Bassi (30.796) e Usa (30.774).

Mentre l'Italia, con 21.374 dollari (poco più di 14.700 €), occupa la ventitreesima posizione, collocandosi dopo quegli altri paesi europei con retribuzioni nette annue che si aggirano in media intorno ai 25mila dollari, tra i quali: Germania (29.570), Francia (26.010), Spagna (24.632).

L'Italia supera solo: Portogallo (19.150), Repubblica Ceca (14.540), Turchia (13.849), Polonia (13.010), Slovacchia (11.716), Ungheria (10.332) e Messico (9.716).

Volendo fare un paragone con gli altri cittadini europei, il lavoratore italiano percepisce un compenso salariale che è inferiore del 44% rispetto al dipendente inglese, guadagna il 32% in meno di quello irlandese, il 28% in meno di un tedesco, il 19% in meno di un greco, il 18% in meno del cittadino francese e il 14% in meno di quello spagnolo.

I lavoratori italiani incassano dunque ogni anno retribuzioni medie tra le più basse dei paesi industrializzati, mediamente il 17% in meno della media Ocse, il cui valore è pari a 25.739 dollari.

Se invece come termine di paragone viene assunta l'Europa a 15 (27.793 dollari annui di media), lo stipendio italiano è inferiore del 23% o nell'Europa a 19 (mediamente 24.552 dollari annui), il compenso medio annuo del lavoratore italiano è minore del 13%.


Berlusconi, porremo fine agli abusi

Finalmente! Hai abusato troppo, in effetti,... della nostra pazienza!

cettina* d., sicilia Commentatore certificato 20.02.11 18:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Spesso, quando si critica l’operato di Berlusconi, si viene tacciati di essere invidiosi. Invidiosi perché lui è ricco, perché detiene il potere, ecc.
Peccato che tra tutti i sentimenti che mi suscita l’ominide, l’invidia proprio non c’è. C’è tanta rabbia, quella si, per come ha ridotto questo Paese ; c’è tanta pena, perché pensare che uno come lui sia costretto ha comprarsi l’ “amore”…
Ma soprattutto c’è tanto schifo, non perché va’ a mignotte, ma perché portandole in “politica”, le mignotte, ci costringe a noi a pagarle, trasformandoci automaticamente tutti in papponi.

roberto p. Commentatore certificato 20.02.11 18:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Gheddy come nano sultano piuttosto che cedere il posto al potere farebbero strage della popolazione senza problemi .

panino.A. 20.02.11 18:43| 
 |
Rispondi al commento

Berlusconi non si dimetterà mai, perchè quelli che lo sostengono non glielo permetteranno.

L'unica soluzione (che finalmente qualcuno ha evocato) sarebbero le dimissioni in blocco di tutte le opposizioni parlamentari.

Costringerebbero Napolitano a svegliarsi dal suo "torpore".

Avranno la forza di farlo ?

roberto p. Commentatore certificato 20.02.11 18:42| 
 |
Rispondi al commento

@ 50 stelle

ALLA CONQUISTA DEL MONDO TRAMITE LA POLENTA

Pare na penata e invece è una genialata.
Davvero, l'idea migliora del secolo scorso.
La cina potrà impegnare tutta la manodopera che vuole ma se non avranno da mangiare passeranno il tempo a contarsi le pulci.

Quasi non me ne rendevo conto, ho dovuto venire sul "tuo" blog per capirlo, e di questo te ne sarò sempre grato.
Ma magari non ci avevi mai pensato neanche tu, hai fatto solo da tramite per i tuoi padroni, pardon, dirigenti.
Grazie

Signor nilsson 20.02.11 18:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione




INTERVALLO MUSICALE
http://www.youtube.com/watch?v=rYEDA3JcQqw

Le cicatrici del tuo amore mi ricordano di noi­
e mi fanno pensare che abbiamo avuto quasi tutto.
Le cicatrici del tuo amore mi lasciano senza respiro.

Mi innamoro
Potevamo avere tutto

Avevi il mio cuore e la mia anima
Te li sei giocati.



Baci



IL PAPA SI CREDE IL PADRONE DEL CIELO
BERLUSCONI IL PADRONE DELLA TERRA
IL BOIA IL PADRONE DELLA MORTE
E VOI FIGLI MIEI SIETE PADRONI DI UN CAZZO.
Grande M. MONICELLI VEDERE ALLORA VEDI OGGI
SVEGLIA popolo di COGLIONI.

riccardo 20.02.11 18:26| 
 |
Rispondi al commento

http://www.youtube.com/watch?v=3_jEOh6n-1g&NR=1&feature=fvwp

harry haller Commentatore certificato 20.02.11 18:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La foto che avete messo che accompagna questo articolo, non poteva essere più indovinata. Quella scopa in verita è uno spiedo volante prima di essere infornato con le due prede eccellenti. Almeno ogni tanto è bello lavorare di fantasia e rendere giustizia dove non sarà mai fatta, la giustizia. Si perchè in Italia chi ruba e fa il furbo la fa sempre franca!

Pier A. Commentatore certificato 20.02.11 18:21| 
 |
Rispondi al commento

"DAI CHE CI SIAMO QUASI!!
Il 2012 sempre piu'vicino ..."

Roberto Colla

Sono d'accordo con te Roberto! Ci siamo quasi, e non sarà divertente per chi ha molto da perdere.
Per me sarà un'occasione unica per aiutare la Natura a sbarazzarsi di queste merde della Casta.

Terminator -- (), L.A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.02.11 18:13| 
 |
Rispondi al commento

Edu,Okkio!!! è arrivata l'Ivanona Nik Alida Rossi!!
Sai cosa devi fare...qui non si respira....cambiamo aria...su dai!!! Clik!!!

oreste mori, la spezia Commentatore certificato 20.02.11 18:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

BEN ALI >>> Done

MUBARAK >>> Done

GHEDDAFI >>> Work in progress

BERLUSCONI >>> Next

upondu pondu 20.02.11 18:08| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

La chiesa ,tramite Monsignor Rigon, fa sapere che l'omosessualità è una malattia che si può curare.

Monsignor Rigon, ma la pedofilia si può curare ?

upondu pondu 20.02.11 18:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

4) «Dov’è la mia spada? Forse qualcuno la riconosce come sua? Forse apparteneva a qualcun altro? Chi l’ha portata a palazzo? Chi l’ha sguainata di fronte al tiranno? Chi gliela ha ficcata in corpo? O spada, compagna e continuatrice delle mie imprese, dopo tanti pericoli, dopo tanto sangue, siamo disprezzati e privati del premio dovuto!». In farsa anche il finale: «Il distruttore della tirannide sono io: ma le parti sono state assegnate come in un dramma. La prima l’ho rappresentata io, la seconda il figlio, la terza lo stesso tiranno: la spada è stata utile a tutti».
Ai tempi di Luciano di Samosata i tiranni morivano per congiura di palazzo, più di veleno che di spada, e la tirannide era divenuta sistema da un pezzo. Ma le parole del suo Aristogitone da operetta, che parla alla spada come un eroe dell’epos antico o Rolando a Roncisvalle, mantengono il loro valore di monito: dietro ogni despota c’è un figlio o un sistema, non basta uccidere il tiranno, bisogna rifondare lo stato e restituire la sovranità alle leggi.

di Paolo Garuti

ippolita zecca, genova Commentatore certificato 20.02.11 18:00| 
 |
Rispondi al commento

3) la sua felicità, io proclamo l’avvento della libertà: rallegratevi del mio gesto. Non ci sono più criminali a palazzo; nessuno più vi comanda; solo la Legge distribuisce la cariche, regola i giudizi e le discussioni: e tutto questo l’avete grazie a me, al mio coraggio (…) Ovunque è tornata la pace, le leggi hanno ripreso valore, la libertà è assicurata, il potere è tornato al popolo, le nozze sono rispettate, i giovani non hanno più paura, le vergini non devono temere, tutti i cittadini festeggiano la comune felicità».
Motivo del premio, secondo la mens del legislatore, è il risultato politico dell’impresa, non l’uccisione fisica del tiranno in carica: «Il legislatore si interessava solo agli effetti: la libertà, la signoria del popolo, la fine delle ingiustizie e questi volle onorare e ritenne degni di premio: e di questi non puoi negare che io sono la causa». Dopo aver seguito passo passo la topica detta scriptum et sententia, per qualificare con argomentazioni serrate l’equipollenza del suo gesto e del vero tirannicidio, e dopo aver esaltato il proprio amor di patria, il nostro riprende il nodo della questione: la tirannide tende a divenire sistema: «Non è difficile spacciare un tiranno cogliendolo di sorpresa, ma quelli che custodiscono e sostengono la tirannide: vinti questi, il più è fatto, l’altro è niente. Io non poteva arrivare sino a lui senza superare i suoi scherani e vincere tutte le guardie. Ora questo ho fatto (…). Se avessi ucciso un tirapiedi, un ministro, un servo prediletto? Non sarebbe già stata una grande prodezza salire a palazzo, superarne le difese e uccidere uno degli amici del tiranno? Ma ho ucciso il figlio del tiranno, anzi un tiranno più feroce, un padrone più duro, un più crudele aguzzino, uno stupratore più violento e, peggio ancora, l’erede e successore, il futuro promesso alla nostra miseria».
Ultimo argomento, un po’ farsesco: anche se il tiranno in carica s’è suicidato, lui, il tirannicida, ci ha messo la spada:

ippolita zecca, genova Commentatore certificato 20.02.11 17:57| 
 |
Rispondi al commento

@ 50 stelle

Ora capisco di quali libertà tu vada parlando.
La libertà di fare tutto il possibile per far parte del sistema che andrà a dominare il mondo a qualsiasi costo.
E in quest'ottica possiamo metterci quell'iniziativa di piantare semi transgenici pure se le leggi non lo permettano.
La libertà di fare il pene che voglio se ho interessi a tal riguardo.
La libertà di monopolizzare il settore primario dell'economia ben sapendo che una volta sistemato questo settore metà del lavoro è compiuto.
Si chiama PRIMARIO mica per caso.
Data l'impossibilità di dominare il mondo territorialmente, ecco trovata la soluzione senza troppi spargimenti di sangue.
La più grande furbata del secolo scorso.
E' come avere il copyright sull'alimentazione mondiale, la prima necessità da assolvere per impostare qualsiasi sistema di sviluppo.
Complimenti, e probabilmente la questione passerà in secondo piano.
Ora addirittura potreste diventare un partito o un'altra organizzazione tendente al potere.
Data la stupidità dilagante potreste avere anche successo.

Mancavate solo voi, alè.
Saluti

Signor nilsson 20.02.11 17:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

2) che approdò al Medioevo cristiano, o per usurpazione (absque titulo) o per l’uso degenerato che si faceva del potere (quoad exercitium) Il nostro tirannicida è cosciente del pericolo insito in una successione nella casa del tiranno: l’accetazione popolare avrebbe finito col rendere sistema una eccezione.
Perciò, dopo un paio di leziosità oratorie, continua: «Voi li conoscete, o giudici, i mali della tirannide, perciò potete valutare i vantaggi che traete dal mio gesto e i pericoli che avete scampato. Noi non avevamo, come altre città, a che fare con una sola tirannide, una sola schiavitù; non dovevamo sottostare all’arbitrio di un solo padrone. Noi, fra i tanti oppressi di questo mondo, portavamo il giogo di una duplice tirannide ed eravamo angariati da un doppio sopruso».
Secondo l’antico adagio, il tirannicida sostiene poi che il vecchio tiranno era più moderato, o almeno limitato dall’età nei suoi appetiti: il figlio, invece, era già una calamità prima di prendere ufficialmente il potere. Luciano affida ad una diceria il problema istituzionale: «anzi, si racconta che il tiranno s’impossessò del potere assoluto spinto dal figlio». Dopo aver descritto la condizione della città, sempre secondo i canoni letterari che dalla Bibbia a Manzoni modellano i ritratti della soverchieria (stupri di vergini, mariti oltraggiati, beni confiscati, uso privato delle leggi), l’oratore riprende il problema della successione: «Più di tutto ci feriva il sapere che la nostra schiavitù sarebbe stata lunga, anzi eterna; che la città sarebbe passata come per successione da un padrone ad un altro peggiore ed il popolo divenuto una roba ereditaria. Per gli altri non è piccola speranza il poter pensare e dire fra sè: Ma finirà, ma pur creperà, e subito saremo liberi. Per noi questa speranza non c’era, anzi vedevamo già pronto il successore».
Segue il racconto, in tinte epiche, della doppia morte e la proclamazione della libertà: «Dunque, io rendo al popolo la sua signoria,

ippolita zecca, genova Commentatore certificato 20.02.11 17:54| 
 |
Rispondi al commento

"Libia, i morti sono oltre 285"
Razzi contro i manifestanti

frattini il peggiore ministro degli esteri degli ultimi 15o anni

non ha detto una sola parola

Eduardo Dumas ( edu latino), milan Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.02.11 17:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


1)
Rivolta, ascolta il sofista
Ti consigliamo di leggere...
Le rivolte che attraversano i paesi del Vicino Oriente mirano a scalzare uomini vecchi, incartapecoriti da un potere troppo a lungo nutrito di promesse. Ma sempre, dietro al vecchio despota, appare il volto diafano di un figlio, erede presunto. Questo mi ha riportato alla mente la buon’anima di Luciano sofista, retore d’origine siriana (era di Samosata), vissuto nel secondo secolo dopo Cristo, cui ho già rubato L’elogio della mosca.
Filosofo miscredente ma sincero, scriveva in greco ed amava i paradossi retorici, forse perché i suoi erano tempi paradossali. Per questo, in pieno Impero romano, quando ormai l’oratoria politica e le tradizioni democratiche delle città elleniche erano solo un ricordo (ma somma era l’ammirazione ipocrita per quei tempi di fiaba) si divertiva a scrivere discorsi fittizi, come quello del tirannicida che, in conformità alle leggi, chiede il premio per il suo gesto. Un puro esercizio di retorica, poiché la situazione è speciosa, secondo lo stile delle declamationes e i gusti della Seconda sofistica.
Ecco il tema dell’esercizio: «Un uomo salito all’Acropoli per uccidere il tiranno non lo trova. Però ne uccide il figlio, accorso in difesa della casa, e gli lascia la spada nel corpo. Viene il vecchio tiranno che, sconvolto dal dolore per la morte del figlio, con la stessa spada si uccide. L’uomo che uccise il figlio e al quale appartiene la spada che trafisse il tiranno chiede il premio che spetta al tirannicida».
Non è accusato d’omicidio, evidentemente: le leggi prevedevano il tirannicidio. Vuole una pensione di stato, un vitalizio. L’inizio dell’orazione è quasi commerciale: «In un solo giorno ho ucciso due tiranni, o giudici, l’uno già anziano, l’altro nel fiore degli anni e dunque più pronto ad opprimerci una volta preso il posto del padre». Si era tiranni, secondo la dottrina

ippolita zecca, genova Commentatore certificato 20.02.11 17:50| 
 |
Rispondi al commento

Quando gli americani appoggiarono B., in modo stomachevole e trattandoci come il giardino di casa propria!, aggiungono però lucidamente che l'Italia è il paese dell'inefficienza e delle corporazioni. Insomma non c'è tutta questa scelta!

In ogni dove c'è una cricca e corruzione. In ogni angolo trovi una lobby dalle più piccole ma invadenti; i tassisti, i farmacisti, i notai, ecc. alle più potenti: politici, giornalisti, imprenditori, sindacati, boiardi di stato, latifondisti, corporazioni varie, eccetera.

Se sei figlio di nessuno sei senza speranza!, devi sperare nelle misure giuste e in una limousine per Arcore.

luca 20.02.11 17:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

**** OFFERTA DI LAVORO ****
VISTO CHE LA CITTA'DI TARANTO,VERSA IN UNO STATO DI FOGNA A CIELO APERTO,A CAUSA DEGLI INCIVILI E SPORCACCIONI PROPRIETARI DI CANI,CHE FANNO DEFECARE E ORINARE LE LORO BESTIE SUI MARCIAPIEDI DELLA CITTA',ABBIAMO DECISO DI FARE UNA ASSOCIAZIONE PER ESTIRPARE E SPUTTANARE QUESTA GENTAGLIA.COME?
FOTOGRAFANDOLI E FILMANDOLI MENTRE FANNO FARE I SERVIZIETTI AI LORO CANI.LE FOTO SARANNO PUBBLICATE SUL NOSTRO BLOG E LOCANDINE CHE SARANNO INFISSE IN CITTA'.I FILMATI SARANNO INVIATI SU YOU TUBE.
CHIUNQUE PERTANTO VUOLE COLLABORARE CON LA NOSTRA ASSOCIAZIONE,RICORDO CHE OGNI FOTO UTILE SARA' RETRIBUITA CON 5 EURO E I FILMATI CON 10 EURO TRAMITE RICARICA SULLA VOSTRA POSTEPAY.
IN PRATICA INVIATE IL FILE CON LA FOTO E I FILMATI ALLA NOSTRA REDAZIONE,E IL NUMERO DELLA VOSTRA POSTEPAY,E NOI PROVVEDIAMO A EFFETTUARVI LA RICARICA.PERTANTO PIU' FOTO FARETE A QUESTI SPORCACCIONI,E PIU' GUADAGNERETE.
NON E' UNO SCHERZO!!STIAMO GIA' PREPARANDO IL BLOG E TRA QUALCHE GIORNO VI INFORMEREMO SEMPRE SU QUESTO BLOG DELL'INIZIO DELL'ATTIVITA'.

Pino Piepoli 20.02.11 17:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

mi piacerebbe leggere un commento di Plinio il vecchio-caro Vecchio Plinio- mi manchi

ippolita zecca, genova Commentatore certificato 20.02.11 17:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Barbareschi "il più grande trasformista al mondo"
Si da grande merda a grande stronzo...cambia la consistenza, ma sempre merda è!

oreste mori, la spezia Commentatore certificato 20.02.11 17:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nel caso fosse sfuggito a qualcuno quest'altro SCANDALO

"CASA NOSTRA" - di Marco Lillo (30 agosto 2007)

http://espresso.repubblica.it/dettaglio/casa-nostra/1742269//0

Ministri, presidenti delle Camere, sindacalisti, politici. Attuali ed ex. Hanno acquistato attici e appartamenti da enti pubblici o da privati a prezzi di favore. Rendendo doppio il privilegio che spesso già avevano come inquilini. Ecco nomi e cifre dell’ultimo scandalo immobiliare
Ci sono ministri e leader di partito, ex presidenti del Parlamento e della Repubblica, magistrati e giornalisti. La nazionale dell’acquisto immobiliare scontato è talmente vasta e assortita che ci si potrebbe fare un ottimo governo di coalizione. Si va dall’ex presidente della Repubblica Francesco Cossiga ai presidenti della Camera e del Senato del primo governo Prodi: Luciano Violante e Nicola Mancino.
La famiglia del presidente dell’Udc Pier Ferdinando Casini
quella del ministro della Giustizia Clemente Mastella
la figlia del deputato di An Francesco Proietti.
C’è il candidato leader del Partito democratico, Walter Veltroni e
il presidente del Senato Franco Marini.
il presidente della Consob Lamberto Cardia
il mondo del lavoro con il segretario della Cisl Raffaele Bonanni.
C’è il senatore Udc Mario Baccini
il responsabile della Margherita in Sicilia Salvatore Cardinale.
l’oscar del rapporto qualità-prezzo spetta al senatore Udc Francesco Pionati, l’ex mezzobusto del Tg ha pagato 509 milioni di lire nel 2001 10 vani con doppia terrazza. Sì, un prezzo veramente scandaloso.

maria . Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.02.11 17:28| 
 |
Rispondi al commento

Mia sorella, studentessa universitaria con la media del 30 e senza uno straccio di sovvenzione pubblica per i suoi successi nello studio, fa 3 ore di viaggio al giorno per seguire le lezioni perchè si è sentita chiedere 500 euro al mese per un letto e con il lavoro che fa nel tempo libero ne guadagna la metà...

Miky 20.02.11 17:26| 
 |
Rispondi al commento

E IO DOVREI RICOMINCIARE A PAGARE LE TASSE???
NO...MAI PIU'!!!
Non avranno mai piu' un centesimo di euro questo sporco governo da me!!
Quando vedro' che le cose andranno nel verso giusto,allora..forse...altrimenti sto bene cosi'!!
TANTO COSA MI FARETE...MI ARRESTATE?BENE!!
ALMENO HO 3 PASTI AL GIORNO ASSICURATI,UN LETTO E UNA TELEVISIONE A COLORI SENZA NEMMENO PAGARE IL CANONE RAI!!!
AFFANCULO TUTTI GLI ITALIANI IDIOTI

Diego Palmanova 20.02.11 17:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ecco qui la chiesa ammantata in tutto il suo splendore e alone di santità che predica amore e fratellanza

Mons. Rigon:
“Omosessualità, un problema da estirpare”
«ai primi sintomi, con la psicoterapia»

http://www.ilsecoloxix.it/p/genova/2011/02/19/ANeUrzkE-problema_estirpare_omosessualita.shtml

*****

Però! Della pedofilia diffusa tra i suoi confratelli zitto e mosca.

Vabbè, si sa una cosa alla volta… prima ‘il prossimo’ sempre per amore fraterno, s’intende.

silvanetta* . Commentatore certificato 20.02.11 17:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

DAI CHE CI SIAMO QUASI!!
Il 2012 sempre piu'vicino fara strage di questa merdaglia umana.Si resetta tutto!!Si torna al medio evo!!A proposito,per gli scettici ricordo che sono iniziate le esplosioni solari!!Il che significa che cominceremo ad avere gia0 i primi problemi!!In Cina da 2 giorni l'esplosione solare ha causato black out e blocco delle telecomunicazioni e elettriche!!!
Cominciate a tremare gente!!Altro che Berlusconi,Ruby e altre puttanelle!!

Roberto Colla 20.02.11 17:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"A partire da oggi", annunciò il presidente Bush alcuni giorni dopo l'attacco dell 11 settembre, "ogni nazione che continuerà a dare asilo o a fornire appoggi al terrorismo sarà considerata dagli Stati Uniti un regime ostile".
................................................
Un jihadista Americano Mohammed Junaid Babar che ha organizzato il campo di addestramento terroristico in cui Mohammad Sidique Khan il leader degli attentatori suicidi di Londra nel 2005 ha imparato a fabbricare esplosivi, è stato silenziosamente rilasciato dopo aver scontato solo quattro anni e mezzo di una condanna a 70 anni. Lo ha scoperto una indagine del Guardian .

Il documento rivela anche che Babar aveva trascorso poco più di quattro anni in qualche tipo di carcere e più di due anni in liberta`su cauzione.

Babar è stato imprigionato nel 2004 - nonostante la condanna definitiva è stata differita - dopo essersi dichiarato colpevole in un tribunale di New York per cinque capi d’accusa di terrorismo.

Babar ha ammesso di essere un pericoloso terrorista che frequentava alcuni dei membri di più alto rango di al-Qaeda, fornendo senior membri con il denaro, le attrezzature, e di armi,

Graham Foulkes, un magistrato il cui figlio di 22 anni,David è stato ucciso da Khan alla stazione della metropolitana di Edgware Road, nel 2005, ha detto: "Persone vengono condannate a quattro anni e mezzo per furto con scasso, o per violazioni al traffico stradale.

http://www.guardian.co.uk/uk/2011/feb/13/jihadi-train-7-7-bomber-freed

THIRA FISHERMAN Giuseppe - M - A. Commentatore certificato 20.02.11 17:16| 
 |
Rispondi al commento

“LA GIUSTA PUNIZIONE PER GLI ITALIOTI”.

- Voti per Berlusconi, scrivi 100 volte “SONO UN DEFICIENTE”
- Voti per Lega Nord, scrivi 100 volte “SONO UN DEFICIENTE”
- Voti per Partito Democratico, scrivi 100 volte “SONO UN DEFICIENTE”.
- Voti per Partito Democratico, scrivi 100 volte “SONO UN DEFICIENTE”.
- Voti per Fini e Casini, scrivi 100 volte “SONO UN DEFICIENTE”.

Paolo R. Commentatore certificato 20.02.11 17:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma che si aspetta?

Tra un po' saranno 330....

Oramai e' placido che gli reggeranno il cordone
anche se dovesse operare contro il Presidente
Napolitano perche' data la sua ex appartenenza al PCI non e' superpartes, poi la corte costituzionale, quella dei conti, il Copasir perhe' obtorto collo' c'e' andato a presiederla D'Alema ex comunista ecc.ecc. e quindi l'homunculus spara, cercando di eliminarli, su tutti gli ostacoli che stanno tra lui e LA FUTURA PRESIDENZA DELLA REPUBBLICA, non del processo Ruby, Mills, Mediatrade ecc. dei quali non gliene puo' fregar di meno.

Sta usando l'Italia come un videogame, e ABBATTE TUTTI I NEMICI CHE PUO', sale di punteggio fino
al jackpot: un GP 20 punti e cosi via.

Quindi cari miei, due sono le cose o si toglie la
corrente per resettare tutto e ricominciare daccapo, oppure si sfascia il videogame.

Infine, va bene che a caval donato non si guarda in bocca, ma sti accidenti di parlamentari ce l'hanno una faccia? Tornano a casa la sera? Hanno dei figli, amici o altri? Hanno uno specchio nel bagno? Ma come diamine fanno ad esporsi in casa
alla famiglia o a guardarsi in faccia?

Nella scala dei valori l'homo italicus (e mi dispiace la generalizzazione che comprende anche le donne che non lo meritano) sta regredendo
a livelli sub medievali, da servi della gleba.

Lao Tsu diceva: se vuoi guidare un popolo, seguilo.
In questo caso è il popolo che segue lui, il pifferaio, e parafrasando Steinbeck: siamo uomini o topi?
Oppure,ancora parafrasando: se vuoi guidare un popolo "SEGALO" E LUI CI STA PROPRIO SEGANDO.

E ricordate: NON SONO GLI UOMINI NELLA VITA CHE CONTANO, E' LA VITA CHE C'E' NEGLI UOMINI.

A guardare gli italiani in faccia viene da pensare che siano stati loro a causare tutto questo, o no?

Quando si ricomincera' "A CAPIRE?"

Dulcis in fundo: UN UCCELLO MORTO NON LASCIA IL NIDO.

Frank A. 20.02.11 17:13| 
 |
Rispondi al commento

I cialtroni leghisti e quelli che li votano ora non hanno nemmeno il coraggio di affrontare una giornalista molto sobria e pacata come la Annunziata su rai 3 e disertano la trasmissione da vigliacchi come sono e sempre saranno quelli della leganord.
Sono scesi in politica per far soldi e poter vivere sulle spalle della gente sopratutto dei babbei ignoranti che oltretutto se li votano, queste larve succhiatrici di futuro.
Una cosa è certificata al 101% l'ultima parte dell'italia a svegliarsi dal comaprofondo sarà il nord.
Una profezzia?
cerrrrtooooooooooooooo.

http://www.corriere.it/cronache/11_febbraio_20/rai-annunziata-lega_e74c28a6-3ce8-11e0-b1ac-bc0b2e3568ae.shtml

Pietro T. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.02.11 17:11| 
 |
Rispondi al commento

e dire che c'è gente che non può permettersi neanche quell'affitto. (pensionati al minimo, disoccutati ecc)

gaetano martello 20.02.11 17:06| 
 |
Rispondi al commento

19/02/2011

In attesa che Gheddafi fugga dal suo paese in fiamme per rifugiarsi in Italia, dove Berlusconi e La Russa sono pronti ad accoglierlo stendendosi sul tappeto rosso, con parate di carabinieri a cavallo, le frecce tricolori, 200 "hostess" e una tenda beduina permanente a Villa Pamphilj a Roma, con relativi servizi annessi e connessi di bunga bunga, vorrei sapere cosa pensa di questa strage in corso Giovanni Lobrano, preside della facoltà di Giurisprudenza dell'Universita' di Sassari, che non molto tempo fa aveva deciso di conferire una laurea honoris causa al dittatore libico.
Rigor mortis causa sarebbe più appropriato.

Vik da Gaza city
...

SASSARI: PRESIDE GIURISPRUDENZA, LAUREA A GHEDDAFI OPPURTUNITA' SVILUPPO DIALOGO
Sassari, 11 maggio. (Adnkronos) - "Il conferiremento della laurea honoris causa al presidente Gheddafi da parte di una facolta' che si pone certamente in un contesto diverso da quelle islamico contribuisce a un processo gia' in corso di dialogo e di conoscenza reciproca fra sistemi giuidici diversi ma convergenti nel Mediterraneo".

E' questo uno dei motivi fondamentali che hanno spinto il Consiglio della facolta' di Giurisprudenza dell'Universita' di Sassari, ad approvare la proposta formale del preside, Giovanni Lobrano, di conferire la laurea honoris causa al leader libico, Muammar Gheddafi.

"Anche se ho proposto io la cosa e ho votato a favore - precisa pero' il preside - e' mia abitudine scientifica non attribuirmi meriti che non ho.

Non posso definirla come una mia iniziativa ma sicuramente la proposta in facolta' l'ho fatta io.

Prima ne ho parlato con alcuni colleghi anziani e poi con il Magnifico rettore, Alessandro Maida.

In particolare, ci siamo fatti carico di renderci conto se ci poteva essere una disponibilita', una attenzione politico diplomatica per l'iniziativa.

Poi veramente di piu' non posso dire perche' non si tratta di questioni personali di cui posso disporre. [...]

http://guerrillaradio.iobloggo.com

silvanetta* . Commentatore certificato 20.02.11 17:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Matteo Renzi dice.
Ho un'altro stile.

Si quello del gira la ruota da mike buongiorno...

Pietro T. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.02.11 16:58| 
 |
Rispondi al commento

Quella del Pio Albergo Trivulzio non e' che una briciola nella corruzione in cui siamo sommersi. E se siamo messi cosi' e' perche' chi e' al potere vuole gestire le il Paese in questo modo, perche' chi dovrebbe controllare non controlla, perche' chi dovrebbe fare opposizione non la fa, perche' chi dovrebbe dare l'esempio da quotidianamente l'esempio opposto.

Anche il Parlamento, ormai lo si e' capito chiaramente, e' in mano a dei mercenari che dichiarano e votano il falso con una faccia tosta ripugnante, sicuri di farla franca, anzi sicuri di avere eseguito bene gli ordini del sultano che li protegge e li rende ricchi, potenti ed intoccabili.

I Padri costituenti probabilmente non avevano previsto che un giorno ci saremmo ritrovati in simili condizioni, ed in effetti in una democrazia questo potrebbe succedere solo se la maggioranza del popolo fosse pro-criminali e/o pro cialtroni, politicanti, bandieruole che stanno in parlamento solo per i loro interessi e forse di qualcuno del loro clan.

Per fortuna pero' avevano previsto un baluardo a garanzia della Nazione col potere di sciogliere le Camere: il Capo dello Stato. Se si deve usare questo potere a garanzia del popolo e contro l'uso deviato delle Istutuzioni, SE NON ORA, QUANDO?

Nicola da Mantova Commentatore certificato 20.02.11 16:53| 
 |
Rispondi al commento

Berlusconi: fatti processare depravato!
Berlusconi: libera l'Italia dalla tua zavorra M E N T E C A T T O!!!!!

alberto carosi, ascoli piceno Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.02.11 16:39| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

1)
e «Fratelli d'Italia», dubbi su una lezione di storia
Roberto Benigni a Sanremo: ma certo, quello che voleva bene a Berlinguer! Quello che - con gentile soavità - insieme a Troisi scherzava su Fratelli d'Italia ... Che trasformazione! Sorprendente! Eh sì, giacché giovedì 17 febbraio «sul palco dell'Ariston», come si dice in queste circostanze, non ha fatto solo l'esegesi dell'Inno di Mameli. Ha fatto di più. Ha fatto un'apologia appassionata dei valori politici e morali proposti dall'Inno. E - come ha detto qualcuno - ci ha anche impartito una lezione di storia. Una «memorabile» lezione di storia, se volessimo usare il lessico del comico.
Bene. E che cosa abbiamo imparato da questa lezione di storia? Che noi italiani e italiane del 2011 discendiamo addirittura dai Romani, i quali si sono distinti per aver posseduto un esercito bellissimo, che incuteva paura a tutti. Che discendiamo anche dai combattenti della Lega lombarda (1176); dai palermitani che si sono ribellati agli angioini nel Vespro del lunedì di Pasqua del 1282; da Francesco Ferrucci, morto nel 1530 nella difesa di Firenze; e da Balilla, ragazzino che nel 1746 avvia una rivolta a Genova contro gli austriaci. Interessante. Da storico, francamente non lo sapevo. Cioè non sapevo che tutte queste persone, che ritenevo avessero combattuto per tutt'altri motivi, in realtà avessero combattuto già per la costruzione della nazione italiana. Pensavo che questa fosse la versione distorta della storia nazionale offerta dai leader e dagli intellettuali nazionalisti dell'Ottocento. E che un secolo di ricerca storica avesse mostrato l'infondatezza di tale pretesa. E invece, vedi un po' che si va a scoprire in una sola serata televisiva.
Ma c'è dell'altro. Abbiamo scoperto che tutti questi «italiani» erano buoni, sfruttati e oppressi da stranieri violenti, selvaggi e stupratori - stranieri che di volta in volta erano tedeschi, francesi, austriaci o spagnoli. E anche questa è una nozione

ippolita zecca, genova Commentatore certificato 20.02.11 16:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Marghi te dedico una canzone

dai su.... ti piacciono i gatti??


The Cat Came Back by Fred Penner

http://www.youtube.com/watch?v=cSorJ-SMO4M

Eduardo Dumas ( edu latino), milan Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.02.11 16:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bahrain uses UK-supplied weapons in protest crackdown

“Il Ministero della Difesa (MoD) rivede le licenze di esportazione di armi dopo che il Bahrain sgombra i manifestanti con armi per il controllo delle masse, come gas lacrimogeni, granate stordenti made in UK”

“Il governo britannico ha avviato un riesame delle esportazioni di armi verso Bahrain dopo che è emerso che le forze di sicurezza del paese hanno usato armi in dotazione fornite dal Regno Unito.

“Dopo una sanguinosa repressione della capitale, Manama, che ha fatto almeno cinque morti e più di 100 feriti, ministro degli Esteri Alistair Burt ha detto che il governo "urgentemente revochera` le licenze se noi giudichiamo che esse non sono più in linea con i criteri del Regno Unito [e Unione Europea] ". http://www.guardian.co.uk/world/2011/feb/17/bahrain-crackdown-uk-arms-sales


Perche` andare al circo e` pagare per vedere I clown, quando li possiamo vedere gratuitamente !!!

THIRA FISHERMAN Giuseppe - M - A. Commentatore certificato 20.02.11 16:32| 
 |
Rispondi al commento

Guerre globali

Italia in guerra contro i migranti con i radar d’Israele

Potenti radar a microonde prodotti in Israele saranno installati in sud Italia per contrastare gli sbarchi dei migranti.

Un business per le aziende private del settore difesa e sicurezza finanziato dall'Unione europea.

10 febbraio 2011

Potenti radar a microonde prodotti in Israele stanno per essere installati all’interno di parchi e riserve naturali del sud Italia per contrastare gli sbarchi dei migranti.

La nuova Rete di sensori radar di profondità per la sorveglianza costiera sarà integrata al sistema di comando, controllo, comunicazioni, computer ed informazioni (C4I) della Guardia di finanza.

Grazie alle risorse del “Fondo europeo per le frontiere esterne”, programma quadro 2007-08 contro i flussi migratori, il Comando generale della forza armata ha acquistato cinque sofisticati EL/M-2226 ACSR (Advanced Coastal Surveillance Radar) realizzati da Elta Systems, società controllata dalla Israel Aerospace Industries Ltd. (IAI).

I radar sono appositamente progettati per l’individuazione di imbarcazioni veloci di piccole dimensioni.

“Le immagini ad alta risoluzione captate dal sistema – informano i manager dell’industria bellica israeliana – vengono utilizzate per prevenire l’immigrazione e la pesca illegale, il traffico di droga, gli attacchi terroristici e il contrabbando; per realizzare missioni di ricerca e salvataggio; per individuare target aerei, navali, sottomarini e segnali emessi da antenne radar”. […]


http://www.peacelink.it/migranti/a/33336.html

silvanetta* . Commentatore certificato 20.02.11 16:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

TACI IL NEMICO TI ASCOLTA

Il direttore di Radio Padania, Salvini annulla il collegamento che la Annunziata doveva fare con l’emittente padana nella sua trasmissione “½ ora” affermando semplicemente che: "La fase è delicata. Il momento non è opportuno".

Leghistiiiiiii, svegliaaaaaaaaa….

Quanti anni ancora vi servono per capire che vi stanno prendono per il culo con la promessa del federalismo e adesso arrivano perfino a tapparvi la bocca.

I dirigenti della Lega mettono il bavaglio ai militanti del partito, nel timore che qualcuno di loro, munito di attributi e qualche neurone in più rispetto agli altri, faccia sentire i mugugni della base contro i dirigenti.
Fino a quando se la cantano e se la suonano localmente con la loro radio di partito va bene, ma far ascoltare la base dei legaioli in una trasmissione nazionale, allora no. Proprio non va bene.

Leghisti continuate cosi, muti come somari, a lavorare, obbedire e seguitare ancora a sperare nel federalismo...

P.S.
ah e non dimenticate di venire giù al sud in estate , come al solito, a spendere i soldi che vi siete sudati faticosamente mentre i vostri padroni se la spassavano sulle poltrone di Roma ladrona, ridendo alle vostre spalle.

Franco F. Commentatore certificato 20.02.11 16:29| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 11)
 |
Rispondi al commento
Discussione

scusate il mio commento inopportuno, ma vorrei esprimere il mio risentimento: oggi a roma si è tenuta una conferenza sulla rete del movimento nel lazio, o almeno così avevo letto. la conferenza iniziava alle 11, io sono arrivato alle 11 e 30 per vedere chi e come intendevano gestire tale rete. seguo da tempo il sito, ascolto con attenzione grillo e gli altri nel web e non solo, ma non ho mai partecipato a un evento del movimento. ero entusiasta all'idea di entrare a far parte di questo importante strumento sociale di protesta e cambiamento quale il movimento 5 stelle. ebbene arrivato sul posto mi sono trovato davanti si e no 10 persone, all'interno una sala con una ventina di sedie in circolo e un tizio che suonava la chitarra. sinceramente ho perso immediatamente interesse per la cosa e sono andato via. quando un movimento, un partito o chi che sia denuncia pubblicamente i mali della società e indica strade per superarle prende automaticamente delle responsabilità. in quel poco che ho visto oggi, per un evento che si annunciava di straordinaria importanza (il coordinamento di un movimento in una regione che ospita la capitale non deve essere uno scherzo!) non mi è parso di vedere organizzazione, coordinamento, e di conseguenza non mi è parso di vedere responsabilità. mi auguro che l'impressione che ho avuto non sia altro che uno sbaglio.

alessandro rosati 20.02.11 16:23| 
 |
Rispondi al commento

Italia, Senato approva rifinanziamento missione in Afghanistan

Approvato con voto bipartisan:
contrario solo l'Idv

17 febbraio 2011

Ieri sera il Senato ha dato il via libera definitiva all'ennesimo rifinanziamento semestrale della missione italiana di guerra in Afghanistan.

Per i 181 giorni di campagna militare che vanno dal 1° gennaio al 30 giugno 2011, è prevista una spesa complessiva di oltre 410 milioni di euro, vale a dire più di 68 milioni al mese (2,26 milioni al giorno).

Solo i nove senatori dell'Idv presenti hanno votato contro il decreto: Felice Belisario, Giuseppe Caforio, Giuliana Carlino, Aniello Di Nardo, Elio Lannutti, Luigi Li Gotti, Alfonso Mascitelli, Francesco Pardi e Stefano Pedica.

In dissenso dal Pd, che ha votato compatto il rifinanziamento della missione, non hanno partecipato al voto i senatori radicali del gruppo Pd Marco Perduca e Donatella Poretti.

Con l'invio di nuovi rinforzi, nei prossimi mesi il contingente italiano sul fronte afgano arriverà a contare 4.350 uomini, 883 mezzi terrestri (tra blindati leggeri e pesanti, carri armati, camion e ruspe) e 34 velivoli (tra caccia-bombardieri, elicotteri da combattimento e da trasporto e droni).

In nove anni e mezzo (compreso quindi il rifinanziamento attualmente in esame), questa inutile campagna militare ha risucchiato dalle esangui casse dello Stato più di 3 miliardi di euro.


http://www.disarmo.org/rete/a/33384.html

silvanetta* . Commentatore certificato 20.02.11 16:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I cialtroni leghisti e quelli che li votano ora non hanno nemmeno il coraggio di affrontare una giornalista molto sobria e pacata come la Annunziata su rai 3 e disertano la trasmissione da vigliacchi come sono e sempre saranno quelli della leganord.
Sono scesi in politica per far soldi e poter vivere sulle spalle della gente sopratutto dei babbei ignoranti che oltretutto se li votano, queste larve succhiatrici di futuro.
Una cosa è certificata al 101% l'ultima parte dell'italia a svegliarsi dal comaprofondo sarà il nord.
Una profezzia?
cerrrrtooooooooooooooo.

http://www.corriere.it/cronache/11_febbraio_20/rai-annunziata-lega_e74c28a6-3ce8-11e0-b1ac-bc0b2e3568ae.shtml

Pietro T. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.02.11 16:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nonostante le diffide della questura perché fosse evitato ogni contatto solidale con l’interno del Cie, sabato 19 febbraio siamo riuscite ad entrare in contatto telefonico con la sezione femminile del lager bolognese e abbiamo saputo dell’ennesima violenza.

Ci è, infatti, stato raccontato che una donna nigeriana – che chiameremo Gloria – quando è stata portata nel Cie aveva dichiarato di esser incinta. Dopo averne avuto la conferma da un test di gravidanza le sarebbe stata somministrata un’iniezione che le ha indotto l’aborto, devastandola psicologicamente.

Il tutto, ci hanno detto, con l’attiva complicità di una mediatrice nigeriana della cattolicissima Misericordia – quello stesso ente gestore che, secondo il suo presidente Daniele Giovanardi, aiuterebbe le immigrate a portare a termine gravidanze altrimenti difficoltose…

Da queste violenze alla sterilizzazione coatta delle immigrate il passo è breve.

Ci chiediamo se le donne che scenderanno in piazza l’8 marzo vorranno aprire, una volta per tutte, gli occhi sulle multiformi violenze imposte alle immigrate nei Cie o se continueranno ad essere complici difendendo soltanto la propria italica “dignità”.

Link correlati: http://noinonsiamocomplici.noblogs.org/

ippolita zecca, genova Commentatore certificato 20.02.11 16:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Marocco, Tunisia, Libia, Egitto, dove credete che si stabiliscano tutti quei poveri diavoli? Dalla Romagna in su.
Qui da noi a Napoli non passano nemmeno, stiamo peggio di loro!

Sereno Despero, Nuova Città Commentatore certificato 20.02.11 16:09| 
 |
Rispondi al commento

Ma quanti se ne debbono far fuori .. (politicamente) perchè quasta diventi una nazione normale ??? Ho una tale rabbia .... CHE' COMINCIO?!!!!!

Tiziano F. Commentatore certificato 20.02.11 16:00| 
 |
Rispondi al commento

########################@@@@@@@@@@@@@################@@@@@@@@@@@@@#####################@@@@@@@@@@@@@@@@

Frederich William Nietzsche scrive:
19 febbraio, 2011 alle 1:17 pm
Dobbiamo sorprenderci? La chiesa è la madre di tutte le dittature…ma questo è un altro discorso.
Il fatto da considerare invece, è che nell’attuale palazzo del potere, a Roma, abbiamo tutti i dipendenti della prima repubblica. Quale sia la differenza tra la prima e la seconda di repubblica io non lo capisco…basta vedere i nomi: Nel PDL (chiamato da alcuni partito dei latitanti, giustamente!) ritroviamo “parecchi” nomi di persone riciclate dalla DC e dal caro partito Socialista, per quale motivo dovrebbero essere cambiate le cose nel nostro paese quando a governare vi sono sempre i soliti malviventi?
E dall'altra parte abbiamo sempre (qualcuno no, va, qualcuno si salva...ma sono numericamente inutili) cittadini ignoranti, pallidi di televisione e che si sono indebitati per acquistare le cose più inutili. Ho anche conosciuto persone che coni soldi delle finanziarie sono andati a metterle nelle slot...fate un pò voi se non siamo ignoranti, disindormati, incoscienti, ABBIAMO UN POTERE CHE GOVERNA DEGNO DELLE NOSTRA AZIONI DEGLI ULTIMI 40 ANNI, E SOLO SE INIZIEREMO A VIVERE IN UN ALTRO MODO, SOLO COSì CAMBIERANNO LE COSE.
NOI UOMINI NON RAGIONIAMO, PRETENDEREMO DI AVERE OGNI POSSIBILE STUPIDAGGINE, MA VOGLIAMO ANCHE CONOSCERE QUELLO CHE STUPIDO NON è...MA IN REALTà SE VIVIAMO DI COSE INUTILI, A COSA CI SERVE CONOSCERE ETICA, MORALE, FILOSOFIA? QUESTE SERVONO A DARCI BENESSERE INTERIORE, QUELLO VERO. VOI, LE MASSE NON VOLETE STAR BENE DENTRO. IL DENTRO NON ESISTE, è STATO CANCELLATO DALLA QUASI TOTALITA DEI CERVELLI. ESISTE SOLO IL FUORI CON LE SUE INFINITE PROTESI PER VAGARE MEGLIO IN QUESTO MARE NERO, PRIVO DI EMOZIONI MA IMMENSO SE LO VUOI ACQUISTARE. MA TRA ACQUISTARE E FARE ESPERIENZE CHE DIFFERENZA C'è? Che la prima arricchisce di soldi, l'altra da dei buoni motivi per vivere.

Fabiano Bukowski Commentatore certificato 20.02.11 16:00| 
 |
Rispondi al commento

IL POPOLO ITALIANO NON DEVE ESSERE INSULTATO

ippolita zecca, genova Commentatore certificato 20.02.11 15:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La lega è cancro.
I leghisti metastasi.

Sereno Despero, Nuova Città Commentatore certificato 20.02.11 15:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L’amico di b, gheddafi, sta facendo democraticamente una strage e b con il suo silenzio applaude. Il mio vaso è pieno e sta traboccando.
Un saluto

roberto b. Commentatore certificato 20.02.11 15:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


Arriva anche il Marocco
Sono cominciate da poche ore le prime manifestazioni in Marocco. Migliaia di persone sono in piazza a Casablanca e Rabat chiedendo riforme, nuova costituzione, limitazione dei poteri del re, dignità.
Rabat ha così unificato il fronte nordafricano, ormai compatto da Rabat al Cairo nelle rivendicazioni di quella che “Le Monde” chiama la “primavera araba”.
La situazione più tragica, in Nord Africa, è certamente quella libica, come riferiscono tutti i grandi media (ma il nostro premier dice che non ritiene opportuno disturbare Gheddafi). Confermando l’allarme di Human Rights Watch si comincia a parlare di centinaia di morti.
Più in là, nella penisola arabica, si nota l’accerchiamento dell’Arabia saudita, ormai un’isola assediata dai moti popolari. Il New York Times, riferendo dell’intervento americano sul governo del Bahrein, sottolinea che a Manama si faceva affidamento proprio sulla copertura di Washington per reprimere con ulteriore ferocia l’insurrezione. Gli Stati Uniti hanno in quel paese la loro principale base militare e l’intervento di Obama ha stupito, non solo gli aguzzini di Manama.
La richiesta americana all’alleato Bahrein di rispettare il popolo avrebbe molto innervosito proprio i sauditi, in particolare re Abdallah, che sta per rientrare in patria dopo tre mesi di cure all’estero e due telefonate burrascose con Obama: si dice che tema il contagio.
Infatti a protestare contro il governo sunnita del Bahrein è soprattutto la vessata popolazione sciita, e nelle province saudite che confinano con il Bahrein gli sciiti non sono né pochi né meno vessati rispetto ai loro correligionari che vivono nel piccolo Bahrein.
Il contagio è possibile, ed è possibile anche a sud, lungo i 1100 chilometri di confine tra il regno dei Saud e l’insorto Yemen.

ippolita zecca, genova Commentatore certificato 20.02.11 15:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Financial Times:"Italia paese arabo d'Europa, Berlusconi autocrate eletto"


In questo momento che gli occhi di tutti sono puntati verso il Mondo arabo, dove la infuriano proteste contro i dittatori, dove stanno crollando i tiranni che si erano creduti di essere infallibili.

Tuttavia, c'è anche chi vuole concentrare la sua attenzione sulla situazione politica, economica e sociale in Europa, e mette in evidenza un particolare noto a tutti ma che si tenta a minimizzare.

Il Financial Times, oggi definisce l'Italia il "Paese arabo d'Europa".

Il presidente del Consiglio italiano Silvio Berlusconi viene paragonato con leaders autocrati del Mondo arabo che in questi giorni stanno tremando e lo definisce autocrate eletto.

Dal quotidiano si nota un Paese con molte caratteristiche comuni ai Paesi arabi, dall'economia stagnante, una cultura consumata dalla corruzione e dal crimine organizzato e un conflitto generazionale...

Un Paese controllato da una classe politica gerontocratica arroccata nella politica e negli affari, escludendone i giovani.

Un capo del governo italiano con molte caratteristiche comuni ai leaders dei Paesi arabi:

"E' immensamente ricco, controlla la gran parte dei mezzi di comunicazione ed è circondato da yes-men; sfida apertamente il sistema giudiziario ogni qualvolta questo si pronuncia contro di lui".

Il capo del governo italiano somiglia molto agli autocrati arabi:
"sopravvivere fino all'estremo".


http://www.net1news.org/financial-timesitalia-paese-arabo-deuropa-berlusconi-autocrate-eletto.html

silvanetta* . Commentatore certificato 20.02.11 15:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Questa è curiosa e vorrei che qualuno mi desse una ipotesi
L'Annunziata oggi doveva fare a sua mezz'ora di intervista al direttore di Radio Padania
Per 3 giorni si sono parlati e hanno preparato tutto. Oggi alle dieci il furgone della Rai era là pronto per il collegamento, ma, di colpo, il direttore Salvini ha annullato tutto, per cui la trasmissione è saltata
A parte la maleducazione dell'atto, non si capisce cosa abbia spinto Salvini a questo annullamento improvviso
Salvini ha detto: "La fase è delicata. Il momento non è opportuno". Ma il momento quale? Seccata l'Annunziata: "Che succede nel Carroccio?"
L'Annunziatar voleva chiedere sugli umori dei militanti del Carroccio, in particolare rispetto al caso Ruby e alle polemiche sulle celebrazioni per l'Unità d'Italia, ma all'ultimo momento è arrivato lo stop.
Si ha l'impressione che ci sia qualcosa che non va da qualche tempo tra gli elettori della Lega e la sua direzione. Gli elettori sono molto incazzati e Salvini non avrà avuto voglia di far sentire la diretta che arrivava a questa radio aperta da ascoltatori non proprio consenzienti. Ancora una volta (per salvare il culo a B) la Lega sta per svendere il proprio di culi. E forse ci sono tanti leghisti che di questo tirammolla che dura da 17 anni senza che si approdi mai a un vero federalismo cominciano ad averne piene le scatole. Ci sono forti malumori nella base leghista e l'Annunziata si è chiesta: "Cosa succede dentro la Lega? Perché temono
le opinioni dei loro elettori? Perché radio Padania non vuol far sentire la loro voce e li censuri?"
Il sospetto è che cominci a formarsi una crepa tra Bossi e Calderoli sempre proni davanti a Berlusconi e gli elettori leghisti che forse non sono così stupidi quanto si crede (eccetto i due troll di questo blog, ovviamente)

viviana v., Bologna Commentatore certificato 20.02.11 15:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Secondo gli Usa, infatti, non siamo un Paese irrilevante: «L’Italia è la sede del più completo arsenale militare di cui noi disponiamo al di fuori del territorio degli Stati Uniti», scrive l’ambasciatore «e rappresenta una piattaforma geostrategica unica in Europa che consente di raggiungere facilmente zone a rischio in tutto il Medio Oriente, l’Africa e l’Europa».

(Piovono rane di Alessandro Gilioli)

***

Ciò che esce fuori è anche che la nostra Italia è diventata, grazie ai nostri politici corrotti, l'escort dell'Europa e del mondo intero.
A disposizione di tutti, dietro compensi.

cettina* d., sicilia Commentatore certificato 20.02.11 15:35| 
 |
Rispondi al commento

VERGOGNA, VERGOGNA, VERGOGNA, non ci sono altre parole.

pietro a., sassuolo Commentatore certificato 20.02.11 15:32| 
 |
Rispondi al commento

Annunziata: ''Lega, non puoi censurare i tuoi votanti''

riferito a che radio padania ha chiuso i microfoni a sue peccore


ma cosa volete dei elettori??

Mica bossi chiede ai elettori quando le trova lavoro al figlio nella expo o nella provincia

o al fratello o a la moglie

LEGHISTI PRRRRRRRRRRRRRRRRRRrrrrrrrrrrrrrrrrrrr

siete carne di macello soltanto non contate un cazzo contadini delle lungue corne

roma ladrona! e tutta la dirigenza leghista si diverte a roma a la faccia vs

Eduardo Dumas ( edu latino), milan Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.02.11 15:24| 
 |
Rispondi al commento

Per far dimettere B.,ovvero,il VIOLENTATORE della Costituzione e il SOVVERTITORE degli Organi istituzionali che ne garantiscono il rispetto e l'applicazione dei princìpi in essa sanciti,ci sono diverse strade:

1°-sul PIANO Parlamentare,B. ha la maggioranza e vince...solo per le leggi ordinarie,....mentre per leggi speciali che modifichino la Costituzione,occorre rispettare la procedura prevista dall'art.138,secondo un iter legislativo particolare.Ovvero,a differenza dell'iter per le leggi ordinarie,qui l'approvazione è doppia in entrambe le camere ed è richiesta una maggioranza diversa da quella ordinaria,dopo questa fase il presidente della repubblica può decidere se promulgare e procedere alla pubblicazione della legge o indire referendum costituzionale al termine del quale se l'esito è positivo la legge entra in vigore altrimenti si procede a un revisione del testo e si ripetono le fasi precedenti.
E qui l'impresa è ardua!

2°-Sul Piano ELETTORALE,diventato ormai Piano PERSONALE,sempre più insidioso e pieno di MACERIE:dalla Famiglia felice si è degenerati al postribolo con le minorenni.
I sondaggi lo danno in forte calo.

3°-Sul Piano ISTITUZIONALE,in pieno CONFLITTO con gli altri Organi dello Stato che lui denigra e presenta come Sabotatori-vedi Corte Costituzionale-,mentre negli altri STATI-paesi europei questi Organi si RAFFORZANO.
E costituiscono l'ASSE di Equilibrio tra i Poteri che LUI vorrebbe Spezzare.

4°-Sul piano CULTURALE,sociale e religioso, si vorrebbe far passare prima la CONFUSIONE tra REATO e Peccato-che non spetta all'uomo valutare-e l'Idea/Opinione del"Cosi'fan TUTTI!in stile Don Giovanni,Conquistador e "Cazzador" di donne:Ma la Manifestazione di"Se non ora, quando?"ha dimostrato che in 200 piazze d'Italia gli Italiani NON CI STANNO!

5°-Sul Piano MEDIATICO,ovvero della Comunicazione,LUI che"era ed appariva un laeder",ora comincia a vacillare:il rapporto con Umilio FEDE e Lele Mora è NEGATIVO.
Le rivelazioni di Wikileaks -segue-

maria . Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.02.11 15:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E’ domenica……..
Capita, ogni settimana, che arrivi la domenica…..

Che palle. Potrei dormire fino a lunedì. Ma puntualmente mi sveglio alle troppo presto.
Perché? Boh? Abitudine…..

Ok, cominciamo questa inutile giornata, nella quale me ne succedono di tutti i colori.
Vorrei abolire la domenica, si lavora per undici mesi e poi si stacca la spina per un mese intero.
Lo so che non sarebbe possibile, però mi piacerebbe.

continua su:

http://pomo1965.blogspot.com/

per chi interessa, ovviamente.....


attesa sbarco libici sulle coste italiote,impossibile dargli asilo politico è palese l'allineamento tra il governo italiano,vedi cammelliere silvio,e il governo di gheddy .le regole dell'asilo politico sono chiare ,si concede qualora il governo ospitante sia politicamente contrario al governo di provenienza del profugo.

Panino A. 20.02.11 15:09| 
 |
Rispondi al commento

Alla manifestazione ad Arcore tutti nudi!!

Brig. Alessá 20.02.11 15:08| 
 
  • Currently 4.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

L’art. 10 del D.P.R. 361/57 prevede che “non sono eleggibili …coloro che… risultino vincolati con lo Stato… per concessioni o autorizzazioni amministrative di notevole entità economica”.
Nel 1994, quando Berlusconi fu eletto, fu presentato ricorso, ma in Parlamento (con un terzo dei deputati assenti) la Giunta per le elezioni rigettò il ricorso, grazie anche ai voti favorevoli (o astenuti) di una parte dell’allora PDS di Massimo D’Alema e dei Progressisti.
E’ chiaro quindi che il candidato male intenzionato (e Berlusconi lo è) una volta eletto non è più soggetto alla legge, ma alla “politica”. E se uno è abbastanza potente da riuscire a farsi eleggere, figuriamoci a comprarsi una maggioranza parlamentare (cosa che succede immancabilmente da oltre quindici anni).
Quindi se si vogliono tenere i malfattori lontano dalla politica, a quella normativa andrà apportata una piccolissima modifica (dopo Berlusconi ma prima di qualcun altro) : la “non eleggibilità” dovrà diventare “non candidabilità”.
Prima ancora di rivedere la legge porcata elettorale.

roberto p. Commentatore certificato 20.02.11 15:05| 
 |
Rispondi al commento

Marco antonio è andato a romperle i coglioni a cleopatra e Pluff addio impero egizio

cristoforo colombo è andato nelle americhe e pluff addio impero azteco o inca


Mussolini è andato in libia prima e adesso il naneto porta sfiga e pluff

Eduardo Dumas ( edu latino), milan Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.02.11 14:55| 
 |
Rispondi al commento

QUESTO E' REGIME!! dopo le dichiarazioni dell'Annunziata, possiamo paragonarci all'Iran.
Ma che fine stiamo fadendo?

Mario F., Torino Commentatore certificato 20.02.11 14:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

la moglie di scaroni?
anche lei?
ammazzatela , lui e lei.
si alla pena di morte di questi vermi sociali.
f a n c u l o alla giustizia giuridica, si alla vendetta sociale.

al casula, cagliari Commentatore certificato 20.02.11 14:49| 
 |
Rispondi al commento

Craxi potevi lasciarlo stare.

ippolita zecca, genova Commentatore certificato 20.02.11 14:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Avete visto In mezz'ora? Dove sono i leghisti? Vi hanno tappato la bocca direttamente dai vertici del partito. E poi continuate dire Roma Ladrona ! Iniziate a mettere Bossi e family per primo.

Giovanni F. Commentatore certificato 20.02.11 14:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LEGA LA LEGA aboliamola e cancelliamola dall'ITALIA

salvino roma (com) Commentatore certificato 20.02.11 14:38| 
 |
Rispondi al commento

INUTILE STRILLARE qqquuuaaannntttooo manca!!!
voi, che siete giovani, dovete riempire le strade
e le piazze, sdraiarvi a terra, dormire nei sacchi a pelo, noi anziani vi porteremo pane e cipolla e anche le sigarette, e non alzarvi
fino alla fine di questo maledetto periodo !!!
mi pare che i nostri morti in paesi lontani
siano stati solo un utile mezzo per questi loschi figuri--- vite sprecate
ciao a tutti

ZUSTINO D., ROMA Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.02.11 14:32| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 12)
 |
Rispondi al commento
Discussione

MAI PIU’ MORTI SUL LAVORO IN NOME DEL PROFITTO A OGNI COSTO (20 Febbraio 2011)
Presidio sit in 21 FEBBRAIO 2011 ORE 19 – 21
PIAZZA DEL COLOSSEO (metro B – fermata Colosseo)

PARTECIPIAMO TUTTI-E PER CONTRASTARE LE MORTI SUL LAVORO, PER OTTENERE VERITA’ E GIUSTIZIA SULLA MORTE DI MOHAMMED BANNOUR (operaio tunisino morto il 22 Dicembre nel cantiere vicino alla facoltà di Scienze Politiche, Università “La Sapienza” di Roma)
INIZIAMO UNA CAMPAGNA PERMANENTE CONTRO I MORTI SUL LAVORO E…DA LAVORO, GLI INFORTUNI SUI LUOGHI DI LAVORO, LE MALATTIE PROFESSIONALI E INVALIDANTI, I DISASTRI AMBIENTALI E LE LAVORAZIONI NOCIVE E PERICOLOSE, SIA PER CHI LAVORA SIA PER LA SALUTE DELLA CITTADINANZA.
BASTA STRAGI!
MAI PIU’ MORTI SUL LAVORO IN NOME DEL PROFITTO A OGNI COSTO
MOBILITIAMOCI TUTTI-E AI SIT IN DI PROTESTA AUTORGANIZZATI a febbraio 2011 DAVANTI ALLA METRO “B” COLOSSEO (già comunicati alla Questura)
PERCHE’ SI MUORE ANCORA DI INDIFFERENZA, DI NOCIVITA’ E DI PRECARIETA’.
IMPARIAMO A DIRE “NO” AL RICATTO DEI PADRONI CHE CI FANNO LAVORARE IN CONDIZIONI DI GRAVE INSICUREZZA, FORTI DELLA DILAGANTE DISOCCUPAZIONE.
LEGGI RAZZISTE E XENOFOBE, INOLTRE, RENDONO ANCOR PIU’ RICATTABILI IMMIGRATI E IMMIGRATE, COME DIMOSTRA L’ALTA PERCENTUALE DI QUESTI ULTIMI TRA LE VITTIME DELLO SFRUTTAMENTO.
PER NON LAVORARE DA MORIRE LAVORATORI ITALIANI E STRANIERI LOTTANO INSIEME PER DIFENDERE I DIRITTI DI TUTTI: LA SICUREZZA SUL LAVORO E LA PREVENZIONE NON SI CONTRATTANO!
PROMOTORI: RETE NAZIONALE PER LA SALUTE E LA SICUREZZA SUL LAVORO, COMITATO 5 APRILE DI ROMA, COMITATO IMMIGRATI ITALIA – sezione di Roma
PER VERSAMENTI A FAVORE DELLA FAMIGLIA BANNOUR, E' STATO APERTO UN CONTO CORRENTE SU BANCA ETICA, da parte del Collettivo di Scienze Politiche de La Sapienza", CON LE SEGUENTI COORDINATE IBAN: IT89O0501803200000000135798

ippolita zecca, genova Commentatore certificato 20.02.11 14:26| 
 |
Rispondi al commento

Certo che essere "amici" del Berlusca non porta tanto bene. Mubarak, gheddafi, Ben Ali'....chissa' chi e' il prossimo...il Berlusca stesso?

ciro c., quinto di treviso Commentatore certificato 20.02.11 14:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Fare la rivoluzione non significa necessariamente l’assalto alla Bastiglia. Ci sono dei modi incruenti parimenti efficaci.
Uno di questi è la rivolta fiscale.
A voi vi sembra giusto continuare a pagare le tasse per mantenere in piedi questo stato di cose? Continuare a mantenere i maiali della “politica”, i loro privilegi, le loro cricche, gli sprechi, ecc. ? Vi sembra giusto continuare a pagare le tasse, che ormai sfiorano il 45 %, e poi vedere approvato uno scudo fiscale con una ridicola sanzione pari al 5 %, del capitale nascosto, sul quale non si è mai pagato un centesimo di tasse ? Una siffatta norma, oltre a essere mortificante e ingiusta, è pericolosa, perché incentiva a continuare ad evadere.
Sapete che se negli atti di compravendita degli immobili non si dichiarano i dati catastali, o si dichiarano errati, scatta una sanzione che va dal 120 al 240 % del valore dell’imposta di registro dovuta ? Questo è solo un esempio a caso delle innumerevoli imposizioni fiscali che vengono sempre più inasprite (e che molti di coloro costretti a pagarle non conoscono) a favore di chi poi non paga nulla.
Per non parlare della logica dei condoni che hanno sempre favorito i “furbi” a danno degli onesti. I condoni sono stati la moneta di scambio usata dal potere per mantenere il consenso, ma che hanno avuto un effetto dirompente, perché hanno reso il popolo corresponsabile allo spostamento del limite della legalità.
Vogliamo ancora un Paese così degradato? Quale messaggio comunichiamo alle prossime generazioni ? Deponiamo le armi senza nemmeno provare a combattere ?
A questo punto mi chiedo : avranno gli Italiani la forza di farlo ?

roberto p. Commentatore certificato 20.02.11 14:23| 
 |
Rispondi al commento

Luca Barbareschi : un perfetto uomo di merda !

Benedetto Sormani, Sala Commentatore certificato 20.02.11 14:21| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 12)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Rai: annullata diretta Annunziata da Radio Padania


(ANSA) - ROMA, 20 FEB - E' stata annullata la diretta da Radio Padania che Lucia Annunziata avrebbe dovuto realizzare alle 14.30 su Rai3, con 'In 1/2 h'. Il programma avrebbe dovuto occuparsi di temi di attualita' politica ascoltando le opinioni degli elettori del Carroccio


legaioli di radio padania avete paura della base?
che forze dica che ha le balle rotte di berlusconi?

e che bossi è da rottamare??

poveretti prima o poi i fucili bergamaschi discarguerano piombo su vs culi

e ricordati marron glasse la tifoseria dal atalanta che vi voleva impicare per la tessera dal tifoso??

povere bestie di verde, presse sempre per il culo come con le quote latte!

Eduardo Dumas ( edu latino), milan Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.02.11 14:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A destra, in basso c'e' ancora il banner "Zappiamo Forbice"!

Se non ricordo male era (c'e' ancora?) una trasmissione
dove non si faceva intervenire il dissenziente o l'"indesiderato".

La differenza col mettere sotto ogni post, **SOLO**
l'opzione "mi piace" o "condividi"
e non anche: "non mi piace..."non condivido"...
QUAL E'???

anthony* c. Commentatore certificato 20.02.11 14:03| 
 |
Rispondi al commento

Che sia la volta buona?

28.02.1994: farò il miracolo, e tra i punti la Riforma della Giustizia.
16.01.1996: Berlusconi, urge una Riforma della Giustizia.
25.10.2001: serve una grande Riforma della Giustizia.
05.12.2001: subito la Riforma della Giustizia.
06.12.2001: faremo la Riforma della Giustizia in sei mesi.
19.12.2001: a metà gennaio partiamo con la Riforma della Giustizia.
14.01.2002: subito la Riforma della Giustizia.
16.01.2002: entro un mese la Riforma della Giustizia.
02.03.2002: pressing di Forza Italia per la Riforma della Giustizia.
15.03.2002: via libera alla Riforma della Giustizia.
23.04.2002: la Riforma della Giustizia si farà ad ogni costo.
02.10.2002: andremo avanti con la Riforma della Giustizia.
19.11.2002: è arrivato il momento per la Riforma della Giustizia.
07.12.2002: subito la Riforma della Giustizia.
29.01.2003: l'ira di Berlusconi, ora la Riforma della Giustizia.
01.02.2003: è necessaria la Riforma della Giustizia.
08.03.2003: via libera alla Riforma della Giustizia.
15.11.2003: troppo lenti sulla Riforma della Giustizia.
12.02.2004: eversivo scioperare per la Riforma della Giustizia.
12.03.2004: Riforma della Giustizia in tempi rapidi.
18.10.2004: Riforma della Giustizia entro l'anno.
02.12.2004: approvata la Riforma della Giustizia.
17.12.2004: rispedita indietro la Riforma della Giustizia.
29.03.2005: Berlusconi boccia la sua Riforma della Giustizia.
25.06.2005: Riforma della Giustizia, il governo accelera.
21.07.2005: via libera alla Riforma della Giustizia.
07.02.2006: continuerò a battermi per la Riforma della Giustizia.
24.02.2006: completeremo la Riforma della Giustizia.
10.06.2006: rinviata la Riforma della Giustizia.
24.10.2006: bloccata la Riforma della Giustizia.
15.07.2008: Berlusconi, serve una radicale Riforma della Giustizia.
16.07.2008: a settembre la Riforma della Giustizia.
17.07.2008: Riforma della Giustizia, stavolta non mi ferma nessuno.
22.08.2008: faremo la Riforma della Giustizia di Falcone.
>>

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.02.11 13:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

QUANTOOOOOOOOOOOO MANCAAAAAAAAAAAAAAAAA?!?!?!?!?!?!?!!?!?

luca a., roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.02.11 13:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Avete mai assistito a uno spettacolo di BURATTINI?

Forse da piccoli si.

E NOI CI APPASSIONAVAMO alle gesta dei burattini.
Ci convincevamo che fossero davvero loro a parlare e ad agire.

Ridevamo o ci inkazzavamo o soffrivamo con loro.

Ma da bimbi forse nemmeno si immagina che quelle parole e quei gesti sono MANOVRATI DALL'ALTO.

Il BURATTINAIO infatti non lo vedevamo MAI...e forse manco ci importava molto che ci fosse e che lo spettacolo a cui avevamo assistito ERA TUTTO MERITO SUO.

Ora ditemi voi...a QUALE POTERE non fa comodo MANOVRARE UN BURATTINO CHE FA E DICE TUTTO CIO' CHE VUOLE CHI LO MANOVRA?

"Manda più soldati in Afganistan!" e il burattino obbedisce.

"compra le nostre ARMI!...SE no TI DO FUOCO!"

e il burattino OBBEDISCE.

"Fammi una legge come la voglio io sulla fecondazione assistita!...Se no ti faccio far fuori!"

E il burattino OBBEDISCE.

Il premio al BURATTINO PER LA SUA CIECA OBBEDIENZA?

Di essere lasciato tutta la notte nella scatola delle BURATTINE TROIE.

Dino Colombo Commentatore certificato 20.02.11 13:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

MIRACOLO A MILANO :BERLUSCONI INAUGURA IL SUO MAUSOLEO!!!

stefano c., trento Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.02.11 13:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

invece che dare 4 miliardi di euro a gheddafi (prima tranche, ne chiede altri a noi e all'europa) piu' accessori vari, mezzi etcetc., non era meglio che quei soldi li usassimo qui' da noi per rinforzare le nostre difese dall'arrivo dei clandestini? nuove motovedette, piu' personale, anche per gestire eventuali arrivi, piu' controlli nel mare e sulle coste. stiamo parlando di 4 miliardi di euro (per il momento). e solo per difenderci dagli arrivi dalla libia. adesso cosa faremo, ne diamo altri 4 alla tunisia, poi al marocco, poi all'algeria, poi alla turchia etcetc.?
e sono soldi che diamo a dittatori che un domani possono benissimo rivoltarsi contro (gheddafi ultimamente aveva minacciato l'europa che se non arrivavano altri soldi ogni anno ci avrebbe riempito di clandestini) mentre se li tenevamo in casa ci avrebero resi piu' impermeabili in generale, avrebbero creato posti di lavoro e avrebbero risolto molto probabilmente il problema una volta per tutte.
chiaro che quello dei clandestini e' solo il burattino che agitano davanti ai nostri occhi, ma in realta' ci sono interessi che devono tenere nascosti.
e infatti il trattato e' tenuto nascosto.

francesco pace (francesco pace 51), bologna Commentatore certificato 20.02.11 13:44| 
 |
Rispondi al commento

Roma, 20 feb. (Adnkronos) - "Questa mattina alle 10 il direttore di Radio Padania ci ha comunicato che la diretta era stata annullata per ragioni di opportunita', questo ha detto". Lucia Annunziata racconta cosi' all'ADNKRONOS il cambiamento annunciatole oggi "dico che da tre giorni - spiega - tutto era pronto". La giornalista, infatti, avrebbe dovuto realizzare dagli studi di Radio Padania alle 14,30 su Rai3 una diretta con il suo programma 'In 1/2 h'.Programma che, dando spaio alle opinioni degli elettori del Carroccio, avrebbe dovuto soffermarsi sulla festa del 17 marzo, sul federalismo, ma anche sul caso Ruby e sulla situazione della maggioranza.

Peccato, e' semrpre uno spasso sentire le telefonate del popolo padano su quella radio..

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.02.11 13:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Retorica di sinistra
Ho sempre trovato vacuamente retorico l’inno di Mameli, non per il buon Mameli, che era anche tanto giovane e quindi giustificabile, ma perché qualunque inno è necessariamente retorico. Ora che lo canta Benigni non vedo perché dovrei cambiare idea. Se poi dovessimo cantarlo tutto intero, ci sarebbero anche strofe a dir poco imbarazzanti per chi crede nella democrazia. Che l’Italia sia unita nella crescita culturale e sociale di un Paese mi va bene, che l’Italia sia unita nella retorica del volemosebene o dell’orgoglio dei soldati no.

L’orgoglio è un sentimento pericoloso, non vedo perché dovrei sentirmi orgoglioso di essere italiano, quando questo dovrebbe significare che preferisco essere italiano invece di francese o lèttone o curdo o israeliano o americano. Mi sarebbe indifferente appartenere a qualsiasi nazionalità, perché ritengo che l’amor patrio sia una cosa vuota oltre che pericolosa. E in fondo non è da questo che nascono le guerre? Non è dagli inni nazionali? Non è dallo stringiamci a coorte? Dalle bandiere?

Quando al telegiornale danno notizia di un disastro o di un attentato all’estero, si affrettano a dire che fra le vittime non vi sono italiani. Ma, fatte salve le preoccupazioni degli eventuali parenti delle vittime, per quale motivo dovrei sentirmi sollevato se fra centinaia di morti non ci sono italiani? Non sono morti gli altri? C’è da dispiacersi meno se i morti non parlavano la nostra lingua? Rispondere alla retorica della Lega con una retorica ancor più vecchia non mi sembra cosa utile. No, Benigni che canta l’inno nazionale non mi commuove affatto e a dire il vero mi preoccupa una sinistra che sembra rispondere alla mancanza di moralità e all’arroganza dei governanti con un bigottismo cieco o una vacua retorica.

http://www.ilfattoquotidiano.it/2011/02/20/retorica-di-sinistra/93129/

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 20.02.11 13:39| 
 
  • Currently 3.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Un gentile omaggio alla puzzona:

http://www.youtube.com/watch?v=hsq3H_6XuFA

harry haller Commentatore certificato 20.02.11 13:33| 
 |
Rispondi al commento

Dal suo studio dove tracimano i volumi parla con amore deluso di quella che per lei, genovese di nascita, è dal dopoguerra la sua città. Di una Milano «senza progetti», occupata da gente «che pensa solo a farsi soldi e si è fatta sedurre da Berlusconi». Cosa manca a Milano per essere europea? «Tutto, soprattutto la mentalità: ormai ognuno pensa solo al suo piccolo orticello, al business, non c' è una visione ampia. Anche nel mondo della cultura: iniziative sparse, qualche bella mostra ma nulla di organico». Dagli anni '60 in poi cosa ha perso? «Un tessuto sociale vivo: allora c' era una forte classe operaia, un imprenditoria concreta, c' era impegno sociale, un progetto, la voglia di cambiare e di impegnarsi per migliorare la vita di tutti». E adesso? «Le tute blu sono praticamente scomparse, la cosiddetta borghesia illuminata che in parte lavorava a questo progetto non c' è più: tutta sedotta da Berlusconi. Gli imprenditori hanno bisogno del governo centrale per gli affari e così si fanno andare bene anche chi non sopportano».
Lei piccolo editore, come vive in un paese governato da un grande editore? «È strano, non credi più a niente, pensi che tutto quello che ti dicono sia mediato e falsato da interessi, non c' è più chiarezza di pensiero». Se dovesse regalare uno dei suoi libri a Berlusconi? «Sicuramente Il trattato per coloro che vogliono aver sempre ragione, di Georges Picard».

Rosellina Archinto, editrice milanese 77enne, intervista del 2002

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.02.11 13:31| 
 |
Rispondi al commento

C’è un bel libro di Eric Salerno, si intitola “Uccideteli tutti”. Con questo titolo molto semplice e molto efficace Eric Salerno ci ha voluto far immaginare cosa si devono esser detti i gerarchi fascisti che nel ‘43 gestivano il campo di concentramento libico di Giado, dove detenevano gli ebrei libici. Quelle parole, “uccideteli tutti”, abbiamo sentito echeggiare dietro le dichiarazioni del nostro presidente del consiglio, che non ritiene opportuno disturbare Gheddafi in queste ore di mattanza libica. Perché? Ci sembra abbastanza semplice.
Esprimere un così esplicito disprezzo per la vita umana poteva essere politicamente rischioso, azzardato, pericoloso: e allora il nostro presidente del consiglio ha voluto spiegare, per ammorbidire le coscienze: “ stiamo seguendo con il cuore in gola la situazione relativa all’arrivo del clandestini nel nostro Paese”. A ribellarsi però non sono gli aspiranti clandestini che da tutto il continente africano convergerebbero sulla Libia per tentare di venire in Italia. Quelli sono rinchiusi nei campi di concentramento, si dice. A ribellarsi sono i libici, che evidentemente devono trovare la vita fuori dai campi molto simile a quella lì dentro. Comunque chi ascolta o legge non deve distinguere, o se lo fa è meglio che tagli corto, dicendosi: “per sicurezza, uccideteli tutti.”

ippolita zecca, genova Commentatore certificato 20.02.11 13:23| 
 |
Rispondi al commento

A Milano la politica dei buoni affari tra comare e compari, fa miracoli e si vedono. Altrove i miracoli sono quelli che la povera gente fa per sopravvivevere. Mia figlia, 40 anni, disoccupata, madre di 2 figli, convivente senza lavoro, paga 650 € di fitto e vive con i risparmi degli ultimi anni. Così pure mio figli, 34 anni, sposato, entrmbi senza lavoro, paga 400 € di fitto e, in attesa di ricominciare a lavorare, vive con il mio aiuto. Confesso che è proprio un miracolo vivere senza lavoro e con migliaia di euro di spese che ritornano ogni mese, inesorabili e puntuali. Spero che la Corte dei conti, la Moratti e tutti quei privilegiati dell'affito facile e a buon mercato, prima o poi ci dicano come si fa a entrare nel sistema dei furbi e godersi la vita, alla faccia di tutti quei fessi che arrancano e si fanno un culo in 4 parti per un pò di dignità.
Grazie fuoco

enrico farese 20.02.11 13:22| 
 |
Rispondi al commento

Margarituccia ecco miei ideali;

"Quiero Morir siendo Esclavo de los Principios, no de los Hombres"
General Emiliano Zapata

"Prefiero morir de pie que vivir arrodillado" Emiliano Zapata

"La tierra es para quien la trabaja"
Emiliano Zapata

"Tierra y libertad"
Emiliano Zapata


Tu continua a fare la "comparsa" di un clown votato democraticamente diverse volte

ma per me rimane un clown di ultra destra

Eduardo Dumas ( edu latino), milan Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.02.11 13:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

buon appetito, io ora vado a mangiarmi un bambino. A piu' tardi

ippolita zecca, genova Commentatore certificato 20.02.11 13:18| 
 |
Rispondi al commento

CHI E' GRANDE???

Per i berluscones, lo è Berlusconi; per i leghisti lo è Bossi; per i vendoliani, lo è Vendola; per i grilliani, lo è Grillo....

***

Io stesso, a dir il vero - io non ho ancor veduto un uomo grande. Per ciò che è grande, oggi è grossolano perfino l'occhio dei più sottili. E' il regno della plebaglia.

Ne ho già trovati alquanti che si stiravano e si gonfiavano, e il popolo gridava: "Guardate la un grand'uomo!". Ma a che cosa servono i mantici e i soffietti! Alla fine tutto il vento uscirà.

Alla fine una rana che si sia troppo gonfiata scoppia: tutto il vento ne esce. Pungere con uno stiletto il ventre d'un uomo che si sia gonfiato, io lo chiamo pigliarsi un bel spasso. Tenetelo a mente, ragazzi!

L'oggi appartiene alla plebe: chi sa ancora che cosa sia grende, che cosa sia piccolo! E chi dunque cercherebbe la grandezza con successo! Soltanto a un matto: ai matti riuscirebbe.

Tu cerchi i grandi uomini, o pazzo davvero originale? Chi dunque ti ha INSEGNATO a cercare? E' oggi il tempo adatto? O tu, pessimo cercatore, perchè vuoi tentarmi?

Cosi parlò Zarathustra, e ridendo seguitò la sua strada.

***


Non passate la vita a cercare o inseguire i “grandi” uomini, o quelli che si presentano come tali. Cercate invece quanto di più grande ci sia in voi.

Nella ricerca di grandi uomini si finisce per essere sempre più piccoli.

(questa è mia)

saluti grandiosi


I RESPONSABILI

Tornano di nuovo nel pdl quelli del fli e il partito dell'amore cresce di numero.
Dopo gli ultimi acquisti dall'idv ora si vede realmente la responsabilità degli uomini di governo.
E' vero pensare con la propria testa non rende, ma il principio e la dignità non hanno prezzo.
A mio parere essere responsabili in questo governo è sinonimo di uomo di merda.

bruno pirozzi, napoli Commentatore certificato 20.02.11 13:17| 
 |
Rispondi al commento


Maroni e il modello libico
Sul fronte immigrazione, ”l’accordo di cooperazione con la Libia funziona ed è diventato un modello nel Mediterraneo. Stiamo cercando di applicare questo modello anche con la Tunisia”. Il 16 febbraio scorso, il ministro per gli Interni Roberto Maroni, spiegava così la visione strategica dell’Italia rispetto ai Paesi del nord Africa. E poi, aggiungeva, l’Europa non può restare a guarda e deve dare man forte al nostro governo per gestire l’arrivo dei profughi dal Maghreb.
Dunque i gloriosi pattugliamenti delle motovedette italiane sono evaporati nelle acque del Mediterraneo, gli arrivi sono ripresi a migliaia in seguito ai rivolgimenti che interessano Libia, Egitto, Tunisia e da oggi anche il Marocco. Un dato emerge che non è stato ancora rilevato con la necessaria chiarezza: la legge con la quale è stato istituito il reato di clandestinità, sbandierata dal governo come l’inizio di una nuova politica in fatto di sicurezza nazionale, mostra in queste ore il suo vero volto: quello di una grottesca mistificazione giuridica e ideologica
Intanto per le strade di Begnasi, in Libia, si contano fra i 100 e i 200 morti, le fonti indipendenti danno numeri ancora incerti ma tutte concordano nel fatto che si tratta di decine di cadaveri. Così riferiscono anche le fonti ospedaliere. Degli immigrati che attraversano l’Africa per finire nei campi di concentramento istituti in Libia con il placet del governo italiano – è questo il famoso modello libico – parliamo nel post “Uccideteli tutti”. Da parte

ippolita zecca, genova Commentatore certificato 20.02.11 13:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

... e se grillo organizzasse un raduno a Arcore, a palazzo Grazioli, a villa Certosa, a villa san dmartino, ecc. no ad Antigua costerebbe troppo, li si organizzino i fans di LaRussa e i suoi sodali. Per restarci.

cesare beccaria Commentatore certificato 20.02.11 13:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quanto vale l'Italia se ti basta comprare pochi deputati per farne quello che vuoi?
Mi chiedo se è sufficiente la pena carceraria per chi vende la libertà e la democrazia di un popolo intero in cambio di un miserabile vantaggio personale


cosimo 20.02.11 12:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Siamo diventati ciechi, non vediamo più in la del nostro naso da tempo immemorabile.
Ci siamo estraniati dal mondo circostante, abbiamo fatto si che altri decidessero per noi ed il risultato è che ora ci troviamo in una situazione imbarazzante, un circolo vizioso dal quale non sappiamo come uscire.

Tutto sembra immobile, siamo in una specie di limbo sospeso tra cielo e terra, in attesa che succeda, finalmente qualcosa, di buono o di brutto che sia non ha importanza, purché avvenga un qualcosa che cambi questa fase di stasi.

Siamo diventati zombi, riceviamo input continui che dovrebbero farci saltare su tutte le furie, ma restiamo immobili, supinamente, aspettando la scintilla che non arriva.

Siamo cagnolini, gli "Adam resurrection" dell'olocausto, resi impotenti dalla politica corrotta.

Abbiamo permesso, con la nostra disattenzione e cecità, che ci togliessero tutti i diritti e ci riservassero solo doveri.

Ora abbiamo paura di aprire gli occhi, lo spettacolo che vedremmo sarebbe la conferma della nostra sconfitta: abbiamo riposto troppa fiducia in persone che non la meritavano.

cettina* d., sicilia Commentatore certificato 20.02.11 12:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Molti qui pensano che Beppe non ci legge.
Ci legge ci legge....e qualche volta (anche se indirettamente) ci risponde pure.

Nel post precedente ho fatto questo commento:

"Beppe...smettila di ciurlare nel manico...

Se non sei un fesso LO SAI BENISSIMO PURE TU CHI COMANDA DAVVERO IN ITALIA.

l'AMERICA che ci ha vinto nella seconda guerra mondiale

e il VATICANO a cui l'america ha delegato il POTERE esecutivo.(non per niente quasi TUTTI I GOVERNI che si sono succeduti negli anni erano guidati da DEMOCRISTIANI cattolici).

Se vogliamo CAMBIARE DAVVERO LE COSE IN ITALIA...DOBBIAMO RIVOLGERE A QUESTI DUE TUTTE LE NOSTRE ATTENZIONI e le nuove rivelazioni di WIKILEACKS ne sono la prova).

TUTTO IL RESTO E' FUFFA".

19.02.11 alle ore 00.11

Oggi (indirettamente) Beppe mi risponde (vedere minipost qui accanto La settimana 6.6):

"Si cerca disperatamente chi faccia
cadere il Governo. Già, ma chi deve farlo
cadere? L’ultima occasione è Ruby, ma
è una tigre (tigrotta) di carta. Le
opposizioni hanno avuto alcuni calci di
rigore, attraverso i voti di fiducia, per
liberarsi di Berlusconi. Non li hanno
neppure calciati. Ci ha provato la
D’Addario sostenuta dai progressisti con
dieci domande per dieci mesi. Fini si è
ripulito in Arno, si è persino circonciso,
ma ha fallito, è sempre stato un portiere,
spesso in panchina, non un centravanti
di sfondamento. Se nessuno riesce a far
cadere uno che si avvia agli ottant’anni e
spaccia Ruby per la nipote di Mubarak
bisogna chiedersi perché. Bisognerebbe
girare la domanda alla Chiesa, agli USA
e alla BCE. Forse loro conoscono la
risposta.
Beppe Grillo

....

Caro Beppe...forse mi illudo che quanto sopra era una risposta a me ma va bene lo stesso così.

Solo ti vorrei chiedere, ora che te ne sei reso conto anche tu DI CHI COMANDA DAVVERO SULL'ITALIA...perchè non decidiamo di dare MAGGIOR RISALTO A QUESTA 'SCOPERTA'?

Come sbatterla in faccia ai tanti italiani ANCORA ADDORMENTATI?

Dino Colombo Commentatore certificato 20.02.11 12:54| 
 |
Rispondi al commento

Suez, il giallo delle navi militari iraniane.

C'è chi le vede e c'è chi non le ha mai viste. Il potere dei mass media è aumentato: Una volta, lo stesso giochetto riusciva con gli aerei. Bum!

Pace e Bene

Luca Popper, Milano Commentatore certificato 20.02.11 12:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ad alcuni commentatori che, genericamente, criticano la chiesa, propongo un caso specifico per riflettere, che si basa sulle parole ma ha un'attinenza specifica con il tema immobiliare trattato nel blog.
Il Cardinale Pepe, presidente della "Propaganda Fide" che vanta un patrimonio immobiliare di nove miliardi di euro è stato accusato dalla magistratura per anomalie nella gestione di qualche milione di euro.
Il Cardinale ha subito dichiarato: "Sono costretto a portare la mia croce"
La parola "ingiustamente" è implicita nella frase.
Le somme contestate rappresentano meno dell'uno per mille del capitale, equivalgono a circa un euro del capitale che amministro io. Se qualcuno mi chiedesse di giustificare l'euro mancante come farei?
Quindi esprimo la mia massima comprensione e solidarietà al Cardinale!
Ma ci sarebbero due problemi.
Il primo: se queste parole le avesse detto un politico, un imprenditore o chiunque non appartenga alla chiesa si potrebbero considerare un vezzo, un modo di dire ma dette da un esponente importante della chiesa assumono un significato molto più rilevante, permettono di percepire una relazione, un nesso, un'attinenza specifica con la sofferenza di Gesù, che, per un cristiano, è il maggior termine di paragone.
Poteva utilizzare altre parole, molto utilizzate in casi analoghi: sono sgomento, stupito, indignato.
Il secondo: quali parole dovrebbero utilizzare, per manifestare la loro sofferenza, indignazione, rabbia, impotenza i sordomuti che sono stati violentati per anni in un istituto religioso di Verona?
Confermo la mia solidarietà al Cardinale se mi spiega con quali parole queste persone possono esprimere l'angoscia, il dolore, le sofferenze patite.
Pallotti Vito
Persone che, oltre agli handicap fisici hanno avuto la disavventura di essere stati succubi di ripetute violenze nel corpo e nell'anima?

pallotti.vito 20.02.11 12:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ghedafi è un "intimo" amico dal clown più votato degli italians boys

In questi giorni ghedafi ha ucciso 250 persone da 13 a 35 anni

Ghedafi non è comunista? è un amicone come Putin o come Lukascenco il bielorusso

Povero nano nelle riunioni con i presidenti e alti rappresentanti di altri governi ha la ROGNA
nessuno si le passa da vicino, e non perche porta sfiga ma perche lui is Cool

Ha visto lungo la regina inglesa quando il buffone urlava "mrrrrrrr obaaaaaamaaaaaaaaaa"


poveri destri non sanno dove nascondersi, ma molti nemici molto "onore"??

Eduardo Dumas ( edu latino), milan Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.02.11 12:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Come al solito l'informazione di questo blog è tendenziosa. Bastava cercare i dati reali con un qualsiasi motore di ricerca.

http://www.repubblica.it/static/pdf/milano/trivulzio.pdf

Sara Raineri 20.02.11 12:44| 
 |
Rispondi al commento

A chi critica Benigni.

Benigni, come del resto Beppe, sono degli artisti, piu' che comici. E' paradossale che in Italia debbano intervenire i comici, anzi, gli artisti per risvegliare le coscienze della gente. Certo, si fanno pagare, quando intervengono a qualche manifestazione come San Remo. Perche' che c'e' di male? Il lavoro va retribuito. E se vale, questo lavoro va retribuito pure bene e ci pagano pure le tasse. Al contrario delle zoccole di Berlusconi che su quei soldi "guadagnati" con le parti intime le tasse non le pagano nemmeno.
Berlusconi sta influenzando non solo la politica ma anche le coscienze degli italiani. Piano piano le sta intossicando. Si e' partiti due decenni fa col "Drive in" e si e' arrivati oggi al "bunga bunga".
A chi critica Benigni dico che perlomeno lui usa il cervello per comunicare e per guadagnarsi da vivere. Gente come Ruby usa solo il cylo e non dice o fa niente d'altro d'interessante. Benigni puo' risvegliare le coscienze degli italiani intorpidite da decenni berlusconiani, il cylo di Ruby puo'solo risvegliare il regale augello del premier. Ma solo dopo un paio di pilloline blu, alias viagra.

ciro c., quinto di treviso Commentatore certificato 20.02.11 12:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

a me fanno "paura" oltre che schifo,il nanosultano è capace di fare qualsiasi cosa pur di non andare a processo,la prossima mossa sarà terribile ,la fantomatica opposizione resterà a guardare o prenderà soldi non lo sò ,comunque inerte e da lì in poi sarà caduta libera .
tenetevi forte.
a dimenticavo la nostra unica speranza? Napolitano .
aiutoooooooo!!!

Panino A. 20.02.11 12:39| 
 |
Rispondi al commento

Gente , questa è vera: il TG Nano di Italia1, titola: "Crisi alla Casa Bianca: Obama litiga col cane". Davvero, non so come un giornalista dotato di un minimo di serietà di deontologia professionale, di senso del ridicolo, d'amor proprio,direi, dovrebbe rifiutarsi di pronunciare simili cazzate: annuncia il centinaio di morti nelle rivolte in Libia senza fare il minimo accenno al fatto che quel cazzo di sanguinario , folle, ridicolo beduino, è l'amico prediletto del suino di Arcore, il degno compare di cotanto assassino....

harry haller Commentatore certificato 20.02.11 12:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Frattini deve essere il peggio ministro degli esteri degli ultimi 150 anni

per non parlare della gelmini, brambila, calderolo e così via

il governo dal clown libertino di ultra destra

Eduardo Dumas ( edu latino), milan Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.02.11 12:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


LA CURIOSITA'

Berlusconi vede casualmente Mentana dall'auto e si ferma per salutarlo.

"Le presento mia figlia - dice Mentana - ma è maggiorenne"

...e ride

Berlusconi non ride affatto.

^_^


Baci e saluti



Fughe da FLI.
E perché, Fini non lo sapeva? E chi credeva di guidare, dei Comunisti?

antonio d., carrara Commentatore certificato 20.02.11 12:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

commento a questo commento scritto sotto:

insiste Grillo: Vendola : «Può fare inceneritori insieme alla Marcegaglia, oggi tre, domani cinque e dopodomani chissà. Può paragonare la sua Regione alla virtuosa California mentre la percentuale di raccolta differenziata in Puglia a tutto il 2010 è del 15,3%, in Campania a livello regionale, per fare un esempio è oltre il 25% con 160 Comuni che riciclano oltre il 50%. Può destinare 120 milioni di euro di denaro pubblico della Regione Puglia alla fondazione San Raffaele Mediterraneo che vede socio Don Luigi Maria Verzè, padre spirituale di Berlusconi». Insomma, «ci sono tre tipi di persone. Chi fa i fatti e non lo dice. Chi fa i fatti e lo dice. Chi dice e si fa i fatti suoi. Vendola appartiene alla terza categoria».
Vendola aspettiamo una tua puntuale risposta su questo Blog.

--------------------------------------------------


dire che il male del'italia (o uno dei mali, no problem) in questo momento sono gli inceneritori e' come quello che affermava che il problema di palermo e' il traffico (anche lui comunque cancerogeno).

francesco pace (francesco pace 51), bologna Commentatore certificato 20.02.11 12:12| 
 |
Rispondi al commento

Volevo fare una donazione..Ma c...o Beppe
non hai tolto paypal?? free assange!!

Matteo B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.02.11 12:05| 
 |
Rispondi al commento

APPELLO AGLI ITALIANI.

Ma che sfaccim' vi volete svegliareeeeeeeee !


Capisc'a me

*Antonio Cataldi. (capisc'a me) Commentatore certificato 20.02.11 12:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

PER GLI EROI ASSENTI

Dedico questo commento a tutti i veri eroi di questi tempi.
A quelli che sono morti per difendere la propria libertà e quella degli altri dandosi fuoco spontaneamente.
A quelli che sfidano carri armati e bazooka con la sempilice forza di volontà.
A quelli che lottano dignitosamente contro una malattia inguaribile.
Ai bimbi in Iran e Afghanistan colpiti dalle bombe mentre giocavano vittime di piccoli errori di calcolo.
A quelli che sono morti sfidando le mafie nel mondo lasciati soli.
A quelli che rifiutano le logiche di potere e continuano a prodigarsi per gli altri morendo nella totale indifferenza.
A tutti i bimbi innocenti vittime degli abusi degli adulti.
A tutte le vittime degli abusi dell'uomo sulla natura.
Sono e saranno sempre i miei eroi,non li troverò nei libri di storia ma in qualche trafiletto di una pagina distratta di un quotidiano ma mi inchino solennemente alla loro grandezza.

bruno pirozzi, napoli Commentatore certificato 20.02.11 12:01| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento
Discussione

La cosa che meno capisco è la seguente: le idee che vengono da questo Blog, da Beppe Grillo e da chi ci scrive, hanno come denominatore comune il focalizzare che l'attuale classe politica (CASTA) è assolutamente incapace di avere una visione della Società tale da poter porre rimedi alla decadenza della stessa. Tutti i politici sono ottusi e impegnati a difendere i loro privilegi (stipendi e vitalizi in primis). Ora mi chiedo io: possibile che siano TUTTI così? Possibile che in Parlamento o nelle Regioni non ci sia nessuno che capisca che di questo passo finiremo nel baratro? Possibile che pensino solo ad aumentare le entrate con inasprimenti fiscali? Possibile che con il Decreto milleproroghe si sia coscientemente azzerato quel pochissimo di sacrifici imposti alla politica, come la minima riduzione dei politici nelle Giunte locali? Possibile che non ve ne sia uno che dica che gli attuali sprechi e costi della politica sono insopportabili? Nessuno che accetti e rappresenti quanto qui si scrive in continuazione? Che nessun giornalista ne parli SUL SERIO in un programma su nessun media? Boh!

Chiara Mente Commentatore certificato 20.02.11 11:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Gentaglia, marmaglia, feccia dell'umanita!!!PEZZENTI,ma cosa ne vogliamo sperare da questi.Ancora una volta l'ennesima testimonianza che i "Ricchi" se ne strafottono della povera gente. Piu'hanno e piu' vogliono.E' vecchia come il mondo sta storia...e noi stiamo ancora qui a cercare di capire.Siamo solo dei Coglioni ecco la verità!!!! abbasso l'italia

Salvatore Tafuto, Napoli Commentatore certificato 20.02.11 11:41| 
 |
Rispondi al commento

COSI' VICINA...eppure per noi...IRRANGIUNGIBILE...
...ALTRA CIVILTA' e... NON SOLO!!!!!!............

Stipendio minimo: in SVIZZERA un REFERENDUM per renderlo COSTITUZIONALE!!!

I sindacati elvetici e il Partito Socialista svizzero vogliono che il salario minimo dei loro connazionali sia garantito dalla Costituzione Federale. Si parla in soldoni di circa 4000 franchi mensili (3.100 euro lordi), dato che varia a seconda della situazione famigliare. L’idea è quella di raccogliere le firme necessarie per indire un referendum a riguardo.

http://www.dirittodicritica.com/2011/02/15/stipendio-minimo-in-svizzera-un-referendum-per-renderlo-costituzionale/

anib roma Commentatore certificato 20.02.11 11:41| 
 |
Rispondi al commento

Il patriota padano Castelli con la casa dell’ente Enasarco a Roma

sabato, febbraio 19th, 2011

Case di enti. Non ci sono solo quelle del Trivulzio a Milano. C’è pure Roma. Ecco, tanto per esemplificare, in via dei Quattro Venti a Roma in un appartamento Enasarco di 96 metri quadri, a un prezzo d’affitto stracciato, si era piazzato tempo fa uno di quei signori col fazzolettino verde brillante nel taschino che si vedono la sera in tv per il fatto che io conduttori tv li considerano del pollaio. E così questi signori col fazzolettino verde nel taschino sono soliti pontificare su tante, troppe questioni. Compresa la casa.

Ora l’ingegnere Roberto Castelli, ecco l’affittuario Enasarco di via dei Quattro Venti, uomo dal taschino verde, non mi risulta che sia né romano né un rappresentante di commercio di quell’ente. Come dice il suo Borghezio dovrebbe essere un “patriota padano” (magari neanche lì poi vanno bene le cose visto il risultato delle ultime elezioni a Lecco, dove il candidato Castelli è stato trombato).

Detto questo, perché mai il patriota Castelli – lo stesso che è andato a passare patriottiche vacanze estive con tutta la famiglia in una struttura del ministero di giustizia a Is Arenas – ha goduto del privilegio di avere a Roma una bella casetta a costo irrisorio? Forse perché all’Enasarco avevano apprezzato il suo fazzolettino verde?

http://www.brogi.info/2011/02/il-patriota-padano-castelli-con-la-casa-dellente-enasarco-a-roma.html

viviana v., Bologna Commentatore certificato 20.02.11 11:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vuole riformare la Giustizia e suo uso e consumo.E' un PAZZO che ci governa.E ci sono altri 350 magnaccia spudorati che lo seguono.Questi mi fanno ancora PIU SCHIFO

mariuccia rollo 20.02.11 11:36| 
 |
Rispondi al commento

Belin.... se tira il mattone!!!
Proviamo a tirali anche noi?
Sapete dove vero?
Immaginate tutti assieme con un mattone a testa:quindi come menimo 25 milioni di mattoni davanti a montecitorio!!!
Deve essere bellissimo!!

oreste mori, la spezia Commentatore certificato 20.02.11 11:27| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione


3) Roma punta infine tutte le sue carte sulle Olimpiadi 2020. I consigli comunali delle due città sono ormai svuotati di funzioni reali e il futuro urbano lo decidono i poteri economici dominanti che in questo modo potranno meglio indirizzare cospicui finanziamenti pubblici verso i quadranti urbani dove hanno interessi.
E mentre continuano a recitare l'allegra pantomima del «non-ci-sono-i-soldi» i due schieramenti politici cancellano le città, le rendono sempre più invivibili. Gli interessi di pochi prevalgono sulle aspettative sociali. E a questo disegno l'urbanistica romana e milanese sono state decisive.

* urbanista


ippolita zecca, genova Commentatore certificato 20.02.11 11:23| 
 |
Rispondi al commento

Vecchioni ha vinto perché il Festival eras senza Giovanotti.

Non vale!!!

Brig. Alessá 20.02.11 11:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Città sotto il segno del cemento
di Paolo Berdini *
Milano leghista e Roma ladrona sono finalmente unificate sotto il segno del cemento. Poche settimane fa il consiglio comunale di Milano ha infatti approvato il nuovo piano urbanistico della città che prevede un incremento di abitanti di oltre 500 mila unità. Dal 1971 la città conosce un continuo declino demografico: dagli anni '70, quando raggiunge il suo massimo storico superando il milione e 700mila abitanti a oggi in cui ne ha poco più di un milione e trecentomila. Secondo gli «urbanisti» meneghini, Milano dovrebbe dunque ritornare ai livelli del periodo d'oro dell'industria manifatturiera italiana, quando la città non solo richiamava decine di migliaia di operai ma era anche un punto di riferimento per la cultura nazionale.
La perdita della popolazione degli ultimi quaranta anni è stata causata dal declino industriale e dallo sconvolgente aumento dei valori immobiliari degli ultimi venti anni. Una città in declino produttivo in un paese che si dibatte nel medesimo fenomeno (la Fiat a Detroit) richiamerà dunque mezzo milione di abitanti!
La capitale non è stata da meno. Il piano regolatore del «modello Roma» di Veltroni ha regalato agli immobiliaristi 70 milioni di metri cubi di cemento per un aumento stimato di popolazione di 350mila abitanti. Anche Roma è in lento declino demografico dagli anni '70 a causa di un analogo fenomeno di valorizzazione immobiliare che ha respinto fuori del comune 300mila abitanti. Entrambe le città pensano di incrementare la popolazione senza costruire neppure una casa popolare e senza sapere quale tipo di economia le sosterrà: è il mercato, così ripetono, che guida lo sviluppo. Ma se proprio a causa di quel mercato senza regole le città si sono vuotate dei ceti popolari, per chi verranno costruiti i nuovi giganteschi quartieri? È un evidente regalo alla rendita immobiliare, rappresentata dal mondo finanziario e dagli eterni protagonisti del mattone

ippolita zecca, genova Commentatore certificato 20.02.11 11:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

un ladro che ruba ha più dignità per i seguenti motivi: 1) spesso ruba per povertà ed ignoranza, incapace di inserirsi in un ruolo produttivo vuoi per mancanza di strumenti cognitivi che di educazione sociale mentre questi ricconi sono pieni di soldi, hanno avuto l'educazione e l'istruzione e non hanno alcuna scusa. INOLTRE, COSA PIU' GRAVE, SONO RICCHI CHE RUBANO AI POVERI BISOGNOSI O MALATI ACCAPARRANDOSI DIRITTI E BENEFICI CHE SPETTEREBBERO AD ALTRI SOLO GRAZIE AL LORO POTERE SPESO NEL PEGGIOR MODO POSSIBILE.
2) I poveri rischiano, loro non rischiano nulla protetti da leggi e contratti e dalle autorità complici e assistiti dai migliori avvocati. I loro crimini fanno più schifo ancora, perché non sono dettati dal bisogno, sono ricchi che rubano ai poveri, e quasi sempre non vengono non solo puniti, ma nemmeno presi in considerazione. La legge non è uguale per tutti e le opportunità e la meritocrazia anche. Loro hanno il potere e se ne servono peggio di come se ne servivano i feudatari con i sudditi. Almeno all'epoca erano meno a mangiare e c'erano meno feudatari che tutto sommato erano più capaci. Mi chiedo però cosa ci stanno a fare gli amministratori, gli organi di controllo quali collegio sindacale e revisori e la Corte dei Conti nonché la magistratura in genere ? Questa gente non è stipendiata per bene amministrare e controllare la gestione ? Sono anch'essi complici e criminali soggetti al giudizio civile e penale delle autorità giudiziarie ed occorre agire contro di loro, costituirsi in un giudizio civile e penale. Anche i giudici che non giudicano o sono troppo lenti nel giudicare sono degli irresponsabili e vanno rimossi. IL CITTADINO DEVE RIPRENDERSI IL CONTROLLO DELLA SPESA E DELL'AMMINISTRAZIONE DEI BENI PUBBLICI ALTRIMENTI LA CASTA DIVORERA' L'ITALIA E QUANDO AVRA' FINITO CI ABBANDONERA' CON TUTTI I DEBITI DA PAGARE. SVEGLIAMOCI PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI E RIPRISTINIAMO LA LEGALITA', LA MORALITA' CONTRO LA CORRUZIONE, LA MALA AMMINISTRAZIONE. URLIAMO!

ROBERTO SCANNAPIECO, ROMA Commentatore certificato 20.02.11 11:11| 
 |
Rispondi al commento

Gheddafi, amico mio.

Luca Popper, Milano Commentatore certificato 20.02.11 11:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il Picchetto operaio contro i sabati comandati davanti alla Fiat cnh si e' svolto regolarmente dalle ore 4.00. Il picchetto ha potuto annoverare per oggi operai di 4 fabbriche modenesi e militanti operai. Verso le 5.30 si e' presentato il grosso degli operai che volevano entrare, nonostante, qualche attimo di smarrimento nel vedere una linea di picchetto nutrita e compatta si sono "prodigati" per entrare cercando di non sentire le spiegazioni che venivano date sul prossimo futuro piano marchionne a modena. Un Piano "lacrime e sangue" per gli operai che prevederà sicuramente un inasprimento dello sfruttamento, dei turni, delle ore di lavoro, e presenterà anche licenziamenti, basta vedere cio' che succede in questi giorni alla Maserati. Un centinaio gli operai che sono entrati a fare il turno su circa 500 mobilitati, compresi molti manutentori e giovani col contratto interinale o precario. il picchetto si e' concluso ordinatamente verso le 7.00.
Per l'ennesima volta erano assenti tutti i delegati Fiom e Cobas, il fatto e' molto grave considerando che erano i promotori dello sciopero. La Fiat come suo solito, ha sfruttato queste palesi contraddizioni, infatti abbiamo visto davanti ai cancelli, alcuni operai che già avevano fatto il loro "turno" di sabato, presentarsi anche in questo, tra cui, alcuni delegati uil-fismic. Come abbiamo spiegato in tutte le salse, la dir. Cnh punta a fare alcune scorte produttive, per poi avere la scusa ad aprile-maggio di lasciare a casa i tanti precari chiamati a gennaio di quest'anno. In poche parole se li usa produttivamente e anche per il lavoro sporco antisciopero, visto che alla Fiat modena si e' sempre avuta una "reazione" attiva agli scioperi comandati aziendali. Inoltre per l'aria che tira è pure probabile che l'imposizione "fabbrica Italia" di Marchionne faccia tappa proprio qui in primavera, cioè dopo aver succhiato i 4-5 sabati annuali, cio' comporterà l'estensione a nuovi sabati comandati, meno soldi, oltre a meno pause,

ippolita zecca, genova Commentatore certificato 20.02.11 11:08| 
 |
Rispondi al commento

Ruby 17enne: andai con Ronaldo
Eppure si indaga solo su Silvio
La ragazza: sesso anche con un imprenditore. Ma la Boccassini fa finta di nulla.
Proprio vero che ce l'ha con berlusconi.
IL GIORNALE! ( intelligente come la gallina )

cesare beccaria Commentatore certificato 20.02.11 11:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Propongo un iniziativa creativa e Rivoluzionaria:

Berlusconi candidato Presidente della Libia in Campagna elettorale con Gheddafi!!

Io lo voto almeno una volta da italiano (le altre 20 da Africano)

In Italia non c'é bisogno di Grandi Puffi tanto c'é giá il Papa e la Mafia a mantenere ordine.

Brig. Alessá 20.02.11 11:03| 
 |
Rispondi al commento

Basta con la casta! Que se vayan tod@s
Chi ci governa da quasi vent’anni ha smantellato a colpi di leggi ingiuste ogni diritto, e intanto si è arricchito sulle nostre vite. Hanno distrutto l’equo canone, e portato avanti politiche abitative che oggi hanno un solo risultato: la più grande emergenza abitativa degli ultimi 20 anni. Migliaia di case vuote, tra pubblico e privato, e migliaia e migliaia di famiglie e precari in lista d’attesa. Il comune, in tutta risposta non assegna gli alloggi Aler, sgombera gli occupanti per necessità e sfratta chi non risce a pagare l’affitto (il 90% degli sfratti sono per morosità).
Non è un caso che la vicenda di affittopoli ruoti tutta intorno a personaggi del PdL, non è un caso che ai vertici dell’Aler ci sia un consigliere comunale del PdL, non è un caso che la lista di privilegiati sia legata da amicizie e parentele al PdL: la casta dei Berluscones si è mangiata tutto, soldi e diritti, eppure al contempo ha ritagliato per se tutti i privilegi.
Ora basta, non siamo più disposti a tirare la cinghia in silenzio e subire la crisi provocata dalle loro politiche, mentre lorsignori seduti al governo ridono e si spartiscono la torta: per noi nemmeno una briciola.
Se Montezemolo ha un affitto di 9mila euro all’anno in piazza Mirabello, vogliamo un equo canone per i precari e i poveri. C’è chi ha la casa grazie a scambi di favori tra amici e politici, mentre chi non riesce ad arrivare a fine mese o è costretto ad occupare per necessità deve difendere la propria casa giorno per giorno dagli sgomberi.
Ps: Al signor Montezemolo, che si è affacciato infastidito alla finestra, proponiamo di fare cambio immediatamente con una qualsiasi casa Aler, magari di quelle con l'amianto, e di andare a lavorare a Mirafiori con una pausa di 10 minuti.
Comitati abitanti san siro - comitati occupanti per necessità - Cs cantiere
http://abitantisansiro.blogspot.com/
http://www.cantiere.org/art-03122/blitz-alle-case-del-trivulzio-nella-pi...

ippolita zecca, genova Commentatore certificato 20.02.11 11:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

BERLUSCONI, COSA HAI FATTO OGGI?

Ci fosse una manifestazione ogni giorno davanti a Palazzo Chigi, con un minimo di onestà dovrebbe rispondere:

Lunedì: ho fatto gli affari miei

Martedì: ho fatto gli affari miei

Mercoledì: ho fatto gli affari miei

Giovedì: ho fatto gli affari miei

Venerdì: ho fatto gli affari miei

Sabato: ho fatto gli affari miei

Domenica: ho fatto gli affari miei

Lui sicuramente continuerà a dire che ogni giorno fa gli interessi degli italiani. Più bunga bunga per tutti!!!

Gianluigi Scanferlato Commentatore certificato 20.02.11 10:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La storia del Pio Albergo Trivulzio è soltanto l’ennesimo caso di pasticcio combinato a spese dei contribuenti con l’affitto di immobili, già pervenuti al proprietario come in questo raro caso per effetto di liberalità di privati, in molti altri casi acquistati da enti previdenziali vari a titolo di investimento. L’affitto a prezzi “agevolati” (per usare un eufemismo) di un numero enorme di questi immobili, non soltanto quelli del PAT, è servito agli amministratori per crearsi delle benemerenze presso i soliti politici ed altre categorie di cittadini più uguali degli altri, a quali fini non si sa bene, ma certo non a fini eminentemente sociali.
In questa tutt’altro che limpida faccenda si è inserito alcuni anni fa uno dei vari governi di centro destra che, forse rilevando che la gestione patrimoniale di questi enti risultava non in attivo o più semplicemente desideroso di fare cassa, si è inventato la “cartolarizzazione” degli immobili degli enti , che sono così stati spolpati a beneficio di altri amici degli amici, cioè società immobiliari poco note se non a chi di dovere, e che hanno acquistato comunque gli immobili a prezzi stracciati.
Le suddette società hanno poi provveduto a mettere in vendita un gran numero di appartamenti, costringendo così gli affittuari, ovviamente quelli che non sono amici degli amici, a fare i salti mortali per acquistare il proprio appartamento e non esserne buttati fuori.
Come vedete, il sistema non cambia: nel caso del PAT una proprietà privata vincolata dal proprietario ad uso sociale (per aiutare gli anziani indigenti) viene utilizzata per finalità completamente diverse, cioè per favorire gli amici degli amici, nel caso degli enti una proprietà pubblica, che per molti decenni ha garantito affitti a prezzi ragionevoli, viene alienata per favorire i privati di turno (ma sempre amici degli amici).

Se la vedete diversamente, sarò lieto di conoscere il vostro punto di vista.

Lucio Bilancini

Lucio Bilancini, Roma Commentatore certificato 20.02.11 10:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

... solo inconcludente???...magari!!!sono MOLTO
PEGGIO...SONO UNA SOCIETA'!!!!!!!!!

Saluti

anib roma Commentatore certificato 20.02.11 10:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nella mia città, da un Ente locale, per ragioni di indisponibilità di fondi, un centinaio di lavoratori precari (co.co.pro; co.co.co, interinali etc..) sono stati allontanati nel 2009 ed alcuni avevano anzianità lavorativa anche di 10 anni. Ebbene da allora fino ad oggi, una trentina sono stati in qualche modo riassunti. Sapete di chi si tratta? Dei raccomandati/parenti dei politici in carica e di qualcuno dell'opposizione, in primis, e successivamente di alcuni parenti, più o meno stretti, di giornalisti, avvocati e magistrati. Saranno solo loro ad entrare nella p.a. nei prossimi 10 anni, a chiamata nominale. Ossia, lo stesso che per le case a prezzi stracciati di Milano!

Chiara Mente Commentatore certificato 20.02.11 10:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

!!!CI STANNO SERVENDO UN NUOVO... MIRACOLO!!!!!!
...te' capii...direbbero a Milan............

Tremonti: "Passa la linea italiana sul debito privato"...

... Fra i grandi Paesi, l’Italia è fra quelli a più alto indebitamento pubblico e a basso indebitamento privato...

http://www3.lastampa.it/economia/sezioni/articolo/lstp/389789/

anib roma Commentatore certificato 20.02.11 10:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

cittadini...ci svegliamo o no? volevo dire una cosa molto importante secondo me: bisogna far arrivare in altri modi le verità su questo mondo politico, sulla conoscenza del blogg di Beppe ecc...per mia esperienza vedo che le persone che mi stanno intorno non sanno niente dell'esistenza del blog di Beppe, delle vere vicende che succedono in italia.....sanno che la politica non va bene in generale ma non sono a conoscenza delle vere e vergognose realtà...e questo perchè non hanno i mezzi per venirne a conoscenza. la maggior parte ha solo la tv o i giornali (sappiamo benissimo che è come non avere in mano niente), per cui dobbiamo a mio parere trovare altri modi per "pubblicizzare" le verità. volantinaggio ad esempio. come ci riempiono le cassette della posta con le migliori offerte dei centri commerciali...mettiamo anche le nostre informazioni, o se qualcuno ha altre idee ben venga. mettiamo tutti a conoscenza di quello che succede. l'italiano va preso per mano e portato a conoscenza delle cose, si devono mettere in buona vista le realtà altrimenti non le vede....se non si fà cosi l'italiano se ne frega. chissà perchè sa tutto sul gossip e non sa un cazzo di politica ecc....? perchè non ha lo strumento necessario per venirne a conoscenza. se non ha internet, non sa del blog, non sa dei v-day, non sa dei meetup....inutile mettere una "Bancarella" per la raccolta di firme nelle grandi città e basta, sopratutto dove nelle grandi città la maggior parte della gente che si ferma è benestante e non gliene frega un cazzo. bisogna mettere al corrente tutti sopratutto nei paesini. sono i numeri a far la differenza...stadi, bar, centri commerciali,negozi.... quante volte ci è successo di essere allo stadio in attesa della partita o al bar dove i giornali sono già impegnati da altri e ci mettiamo a leggere qualsiasi stronzata pur di far qualcosa? iniziamo a dare l'input, sulla quantità qualcuno salta fuori...ciao

sergio benaglia 20.02.11 10:40| 
 |
Rispondi al commento

@ Margherita alias Sonia Aliverti.

Svezia 2011: Laurent viene dal kinshasa, ha perso i suoi genitori ed una sorella a 12 anni. Rimasto orfano ha vissuto 4 anni per strada occupandosi dei fratelli minori. Vengono quindi prelevati dalla milizia e una volta separati addestrati per diventare bambini-soldati.
La sorella maggiore testimone dell'omicidio dei genitori e che era scampata alla stessa sorte, si era nel frattempo rifugiata in Svezia dove aveva ottenuto asilo.
Dopo circa 5 anni la sorella vede per caso nel 2007 una fotografia di un campo militare e riconosce i suoi fratelli che credeva morti anche loro da tempo. I fratelli riescono finalmente a fuggire dal campo militare. Laurent peró viene catturato di nuovo e incatenato per diversi giorni. Fa un'altro tentativo di fuga che riesce questa volta e si nasconde con i fratelli, senza mai uscire dal loro rifugio.
Nel 2009 tramite un conoscente scoprono che la sorella maggiore é viva e cercano di ricongiungersi a lei, ma ci vogliono ben 2 anni prima che il diritto di asilo venga loro riconosciuto.

Laurent oggi impara lo svedese e va a scuola. Vuole proseguire gli studi all'universitá e diventare ingegnere.

Che dire Margherita? Sará una coincidenza che in Italia vengano solo i brutti e cattivi, mentre in altri paesi europei i buoni e gli studiosi?

Pippilotta Långstrump, Stoccolma Commentatore certificato 20.02.11 10:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

bersani tirati su le maniche,gambe in spalla e vai a sognare da un'altra parte,per favore,togliti dai coglioni.(scusate lo sfogo)

stefano c., trento Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.02.11 10:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I PAPPONI,I LADRONI,I PARASSITI D'ITALIA E GLI INCOMPETENTI.

La lista e' lunga,proviene da lontano,ha diversi attori,tutti PAPPONI,LADRONI di STATO E INCAPACI.
PROVIAMO A RICORDARNE QUALCUNO E COSA HANNO FATTO.
ANNI 70',SCANDALO SIR DI ROVELLI;tanti soldi dello Stato per Fabbriche Chimiche mai entrate in funzione nel SUD.Fine anni 70',POCHI lo sanno,ma dopo la crisi Petrolifera e la congiuntura,la MONTEDISON di Schimberni SCARICO'sulla CHIMICA di STATO (ENICHEM) tutti gli IMPIANTI VECCHI,OBSOLETI,RIVESTITI di AMIANTO a CARO PREZZO.Anni 80',lo STATO,col consenso dei GOVERNI di SINISTRA,da'alla FIAT,40 Mila Mlr a FONDO PERDUTO,mentre in CASSA INTEGRAZIONE ci sono 70 Mila Persone.Anni 80',DE BENEDETTI fa fallire L'OLIVETTI(allora Leader Mondiale),a vantaggio di AZIENDE STRANIERE CONCORRENTI,che vendono in ITALIA e fanno affari d'oro.ANNI 90',AZIENDE FARMACEUTICHE ITALIANE(C.ERBA,FARMITALIA),CHIMICHE(MONTEDISON),METALMECCANICHE(Acciaierie TERNI), vengono vendute o REGALATE(Montedison) a Svedesi, Olandesi e Tedeschi,mentre i ns.CERVELLI devono andare all'estero.Anni 90',D'Alema,N.Iotti, Cossutta e altri Parassiti di STATO vengono presi con le mani nel SACCO di AFFITTOPOLI.
Poi viene la PARMALAT di TANZI che si fotte Mlr. di Euro dei Risparmiatori,la COOP-COSTRUTTORI di Argenta (Ferrara)che si e' fottuta 1 Mlr di Euro dei Soci(ci sono nomi di POLITICI ILLUSTRI).
E adesso arrivano i PAPPONI del TRIVULZIO,che non hanno perso il VIZIO di campare
sulle SPALLE di PANTALONE,anche quando Pantalone ha le braghe rotte o e' SENZA.TUTTI DEVONO PAGARE I DANNI! Quelli di IERI e quelli di OGGI. Ma la MAGISTRATURA,a cominciare da Milano, che tanti danni ha fatto all'ITALIA e alla CHIMICA con lo SCANDALO ENIMONT(1993),
dove i RESPONSABILI non sono mai stati TROVATI ne' CERCATI dai Magistrati di Milano (CAGLIARI e GARDINi erano estranei allo Scandalo ENIMONT),
credete VOI che la MAGISTRATURA e' disposta a PAGARE I DANNI delle loro PSEUDOINCHIESTE?

dina barboni 20.02.11 10:37| 
 |
Rispondi al commento

ehhh... già, che schifo, questi del pio albergo trivulzio. meno malòe che c'è il blog che ci informa su questi scandali (dopo striscia la notizia)

però niente paura, adesso arriva il nuovo sindaco a 5 stelle che rimette tutto a posto. vedrete.
certo, dovrà prima finire di fare i compiti e di aiutare la mamma in cucina, ma poi...

mesosvegliato 20.02.11 10:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

qualcuno ha detto che Bi é CONVINTO di essere una personcina a modo e pertanto CONVINTO di fare ed operare per il bene del paese.
Ho conosciuto dei pazzi che si dichiaravano CONVINTI di essere napoleone. Se li avesse conosciuti anche il Bi, avrebbe detto che erano proprio pazzi in quanto, i poverini, ignoravano che napoleone é lui.

SISTO Z., S. Maria La Longa (UD) Commentatore certificato 20.02.11 10:34| 
 |
Rispondi al commento

L'ITALIA AFFONDA NEL RIDICOLO MONDIALE, NELLA CORRUZIONE TOTALE, NELLE MAFIE, NEL BUNGA BUNGA...

E LA CHIESA CHE FA?

LA CHIESA STA A GUARDARE.

EH....SAPETE..L'EMBRIONE...DOBBIAMO SALVARE L'EMBRIONE.....

Dino Colombo Commentatore certificato 20.02.11 10:34| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 15)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Questa è la triste storia di una vittima, Ruby, per come lei stessa l’ha raccontata ai magistrati. Sappiamo che non distingue bene il vero dal falso, che mente a gli altri e a se stessa, ma sappiamo anche che le bugie nelle anime deboli è un tentativo di rendere migliori le cose più brutte, per cui possiamo immaginare che molte cose di questo racconto non siano vere, in particolare quelle in cui reagisce alle violenze, forse queste reazioni le ha solo sognate e crede di avere vissute per salvare l’immagine di se stessa. Questo ce la rende doppiamente patetica, come un povera e disgraziata bambina.


I VERBALI DI RUBY
di PIERO COLAPRICO, GIUSEPPE D'AVANZO e EMILIO RANDACIO

Finalmente. Piange e rabbiosamente subito dopo ride. "Che vergogna!" dice Ruby, durante l'interrogatorio (è il 2 luglio 2010). Ruby cerca un fazzoletto per asciugarsi le lacrime, mentre anche il pm vuole rasserenarla: "Sai, è positivo che ti sia venuta voglia di piangere" e l'assistente sociale, che le siede accanto, le sussurra premurosa: "Ruby, fai la dura, ma sei ancora una bambina...". È questa "bambina" che Emilio Fede porterà ad Arcore. È questa "bambina" che Lele Mora vuol far entrare nella sua scuderia. E sono le semplici parole di Ruby a dimostrare che le "notti del Drago" calpestano anche chi è come lei indifeso, lei insieme con le "zoccole", le "ragazze delle favelas", le "zingare".
Ruby, Karima, ma quale vita ti ha portato a 17 anni a oltrepassare la soglia di Arcore? Quante persone, tutte sempre e molto più anziane di te, ti hanno circondato e accompagnato e lusingato con le peggiori intenzioni? Come, secondo l'accusa, B? …. quelle di Arcore non sono scene "tra persone perbene", come B va raccontando..
”Io ce l’ho una famiglia, non è che non ce l'ho, ma è come se

segue in
http://www.facebook.com/note.php?note_id=10150104664674756&id=291472488097

viviana v., Bologna Commentatore certificato 20.02.11 10:30| 
 |
Rispondi al commento

I passi successivi di Silvio sono facilissimi da prevedere. Prima cercherà d'allargare la maggioranza cercando di corrompere qualche parlamentare ( vedere i continui dietro front dei dissidenti di fli). Ottenere i numeri in Parlamento per applicare le modifiche alla Giustizia e poi passare ad un referendum. E offrire incentivi a chi è indeciso per votare a favore...

Giovanni F. Commentatore certificato 20.02.11 10:29| 
 |
Rispondi al commento

LA NOSTRA 'COSIDETTA' OPPOSIZIONE.

Bersani NON SA FARE ALTRO CHE UN GIORNO SI E L'ALTRO PURE DIRE BERLUSCONI:"DIMETTITI"

LUI TANTO SA CHE QUELLO NON SI DIMETTE.

MA FACENDO L'ENORME SFORZO' DI DIRGLI DIMETTITI FA LA SUA BELLA FIGURA QUOTIDIANA DAVANTI AL SUO POPOLO, COME 'TERRIBILE' OPPOSITORE DEL CAINANO.

SENTI BERSANI...TE LO DICO SENZA POLEMICA...
MA MI SONO ROTTO IL CAZZO!!!!!....DI SENTIRTI DIRGLI "DIMETTITI"!!!!!

SE NON SEI CAPACE DI FARLO DIMETTERE DAVVERO...DIMETTITI TU E LASCIA SPAZIO A QUALCUNO CHE FORSE SAPREBBE MEGLIO DI TE INVENTARE UNA STRATEGIA PER FARLO DIMETTERE!!!!

VE L'HA DETTO PURE L'AMBASCIATORE AMERICANO (CHE DI COSE PURE NE SA SU DI VOI) CHE SIETE UN'OPPOSIZIONE INCONCLUDENTE. CHE ALTRO ASPETTATE PER TOGLIERVI TUTTI DALLE PALLE??????

Dino Colombo Commentatore certificato 20.02.11 10:23| 
 |
Rispondi al commento

Apprendo stamane che l'ignobile suino nano, attacca pure la Consulta annunciandone la prossima "riforma"; cos'altro serve perchè venga arrestato per tradimento della Costituzione? Qui le cose stanno precipitando: muoviamoci, prima che sia tardi: appelliamoci tutti al Capo dello Stato, all'opposizione , perchè non legittimi, con la sua presenza, questo ennesimo stupro: DIMETTETEVI TUTTI, cazzo!!!!!

harry haller Commentatore certificato 20.02.11 10:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Okkio!!! La Sonia alias Ivanona detta la segaiola è andata a servire messa ritornerà dopo il pranzo!!!
Oggi non ha ancora cambiato Nik!!!!
Sapete cosa fare vero?
Buona domenica a tutti!!!

oreste mori, la spezia Commentatore certificato 20.02.11 10:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

.... stringiamci a coorte, siam pronti alla morte....
credo che i patriorti di allora si stiano rivoltando nelle tombe disperandosi per aver sacrificato invano le loro vite per l'ideale di una vera unità d'Italia.
... stringiamci a coorte, siam pronti alla morte...

SISTO Z., S. Maria La Longa (UD) Commentatore certificato 20.02.11 10:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

6 aprile 2009:
l'aquila cade sotto la furia della natura.
da oggi comincia la solita passerella mediatica dei politici in cerca di un minuto di celebrità in tv,
da oggi ricomincia il solito conteggio delle promesse vane che verranno fatte dal governo, per ottenere i voti.

6 aprile 2011:
il nanetto dovrà presentarsi davanti ai giudici, sempre ammesso che la prostata o impegni di governo non glielo impediscano.
sono fiducioso.....
in un crollo, oltre che fisico, che non guasterebbe, anche politico, del nanerottolo che da quasi un ventennio stà ridicolizzando l'italia su tutto il pianeta.

BUONGIORNO, SBULLONATO POPOLO!
(lo so che oggi non è il 6 aprile, ma che se ne frega!)

il Mandi Commentatore certificato 20.02.11 10:09| 
 |
Rispondi al commento

Dai su scappiamo per un pò a sognare un pais tropical per un pò

Ainda Lembro - Marisa Monte


http://www.youtube.com/watch?v=sl5UMRG4m_Y

Eduardo Dumas ( edu latino), milan Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.02.11 10:08| 
 |
Rispondi al commento

Marisa Monte - Bem Que Se Quis

http://www.youtube.com/watch?v=JqPLePz9DjI

Eduardo Dumas ( edu latino), milan Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.02.11 10:05| 
 |
Rispondi al commento

Ricevo e volentieri trasmetto
In occasione delle manifestazioni delle donne ricordo gli altri due moniti famosi che invitano non tanto a manifestazioni generali (sempre utili) ma a impegni personali, concreti, quotidiani: “Se non qui dove?” – “Se non io chi?”.
Lo dico soprattutto come maschio perché la dignità altrettanto se non più calpestata è quella maschile, ridotta a immagine miserabile di uomini arroganti, violenti, ridicoli (e tristi). Mi sembra doveroso riaffermare e curare, anche in campo educativo, una virilità come onore e rispetto, ricerca di umanità, forza profonda dell’amore, erotismo come passione e tenerezza: un altro modo di gustare il piacere di vivere, un’altra idea di bellezza, un fresco shalom.
Sergio Paronetto

Caro Sergio
è una riflessione credo comune a molti.Anche a me è venuta giorni fa, soprattutto mentre si stava organizzando qui a Vasto (provincia di Chieti,in Abruzzo, al confine col Molise) un sit in per la giornata di mobilitazione delle donne (che, in alcuni momenti, ha visto il paradosso che 3 uomini stavano organizzando la logistica della manifestazione…)
Se da una parte ci viene presentata la donna come mero gingillo sessuale e merce esposta e svenduta, dall’altra si crea un uomo rapace, violento, oscenamente e disumanamente dominatore e sfruttatore. Una rappresentazione offensiva e lesiva della dignità maschile. Ed è per questo che sottoscrivo in pieno le tue parole
Saluti di Pace
Alessio

(Ho appena trattato in psicoanalisi il rapporto tra maschile e femminile(vd Masada)e mi sono vista due reazioni simili:una di un giovane che è scattato in modo quasi violento accusandomi di ovvietà per quanto dicevo a difesa del mondo femminile,rifiutando quasi di accettare, come se non ne sopportasse la colpa che sentiva in modo personale,la verità di quanto accade:ogni 3 giorniuna donna è uccisa dal suo compagno; l'altro,più anziano,in reazione da vinto contro un femminile percepito come troppo forte per cui non aveva canoni di riferimento)

viviana v., Bologna Commentatore certificato 20.02.11 10:04| 
 |
Rispondi al commento

Il Nostro Paese è stato ripetutamente martoriato, calpestato e vilipeso da ipocriti ignoranti privi di scrupoli (e di cervello a quanto pare...!

Criminali di tale razza danno valore al nepotismo e al favoritismo (vale a dire alle parentele e alle conoscenze...), anziché alla MERITOCRAZIA, parola del tutto ignorata in Italia!
Si tratta degli stessi vigliacchi che hanno avvelenato i cieli, che hanno inquinato i mari e che hanno insozzato la terra! Qualcuno ha tentato di combattere, onde dare un futuro migliore alle generazioni a venire, talvolta ottenendo un piccolo risultato, spesso reso vano dalla loro scomparsa... Per non parlare della chiesa, falsa, beghina, vigliacca, ipocrita, opportunista e leccapiedi, le cui malefatte vengono puntualmente insabbiate dal Vaticano, altra spina nel fianco dell'Italia, governata dal falso buonismo e dalla pedopornografia, dai preti che pregano pregano e pregano per il bene altrui: facile pregare coi tumori degli altri e coi capitali mafiosi...

Viviamo in un Paese dove il Popolo non ha più nessun punto di riferimento. L'Italia della Cultura in decomposizione, il cui cadavere giace silente sotto il tappeto della superficialità! L'Italia dei reality-show, che parlano di amore con gli ospiti più patetici e vomitevoli che si siano mai visti, quasi fossero degni rappresentanti degli Italiani - subumani! L'Italia delle peggiori droghe di sempre, oramai addirittura alla portata di bambini - di bambini! L'Italia del farsi belli, della tivù spazzatura, delle veline e delle puttane! L'Italia della tolleranza, che manco sa cosa significhi, eppure se ne fa vanto quasi l'avesse inventata! L'Italia delle mafie, quelle con quei nomi assurdi, insulsi, irrisori, quasi insignificanti nella loro imbecillità, Cosa Nostra, Camorra, 'Ndrangheta, Sacra Corona Unita, che ammazzano i nostri figli.

Diego Palmanova 20.02.11 10:02| 
 |
Rispondi al commento

Indipendentemente dalle buone intenzioni e dalle ideali aspirazioni dei patrioti così enfaticamente menzionati dal Benigni, nel lontano 17 marzo 1861 c'è stata solo l'unilaterale PROCLAMAZIONE savoiarda dell'unità geografica dell'Italia.
Ai Savoia, indebitati fino al collo e senza prospettive di risolvere il problema, non gliene fregava nulla dell'unità d'Italia; erano interessati solo ed esclusivamente al saccheggio del regno delle due sicilie ed in particolare alla casse del banco di napoli.
Garibaldi assunto al ruolo di un'eroe, non era un idealista, ma semplicemente un mercenario che prestava servizio ovunque ci fosse la possibilità di menare le mani a pagamento.
A tutt'oggi l'unità sociale è ancora lontana dal essere realizzata.
Siamo ancora un coacervo di contadinotti del nord ovvero terroni del sud, ignoranti e cafoni, impegnati rubare il fieno e le patate al nostro vicino, vantandoci di averglielo messo in quel posto.
Altro che unità d'Italia. Se non sono bastati 150 anni per realizzare una vera unità ed identità del popolo italiano, credo che ce ne vorranno almeno altrettanti.

SISTO Z., S. Maria La Longa (UD) Commentatore certificato 20.02.11 09:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A TUTTI I LEGHISTI IN 'BUONA FEDE' MA CHE NON SI ACCORGONO DI ESSERE TERRIBILMENTE INGANNATI (leggi: presi per il culo)

Oggi leggo su "Il Fatto Quotidiano.it" quanto segue:

"Duecentocinquanta tra sindaci e vicesindaci. Leghisti e lombardi. Riuniti nella sede del Comune di Milano e accolti dal sindaco Letizia Moratti, per ribadire la loro voglia di federalismo. A TUTTI I COSTI. E se il prezzo dovesse essere una riforma della giustizia SU MISURA(!!!) per i guai giudiziari del premier, tutti disposti a chiudere un occhio. Insomma, “qualche prezzo lo si deve pur pagare”, ammette il senatore Roberto Mura"

....

LEGHISTI IN BUONA FEDE, ASCOLTATEMI BENE.
CHI HA GIA' UNA COMODA POLTRONA SOTTO IL CULO(come quelli qua sopra) E FLORIDE PROSPETTIVE DI CARRIERA IN POLITICA SI ALLEERA' DAVVERO ANCHE COL DIAVOLO PUR DI NON PERDERE I PRIVILEGI ACQUISITI...ANCHE ALLA FACCIA VOSTRA!

VI RENDETE CONTO PURE VOI CHE SONO LUSTRI CHE VI INGANNANO CON LA FAVOLA DEL FEDERALISMO. E ORA DICONO CHE SONO DISPOSTI A VOTARE ANCORA UNA VOLTA LEGGI VERGOGNA PUR DI AVERE IL FEDERALISMO.

E VOI STESSI SAPETE QUANTI MESI O ANNI CI VORRANNO PER APPROVARE, SE VERRANO MAI APPROVATE, LEGGI PER CAMBIARE L'ASSETTO COSTITUZIONALE DI ALCUNE DI ESSE. APRITE GLI OCCHI LEGHISTI!
SE BOSSI VOLEVA DAVVERO DARVI IL FEDERALISMO AVREBBE OBBLIGATO BERLUSCONI A DARVELO NEI PRIMI MESI DI LEGISLATURA VISTO L'IMMENSO POTERE CHE BOSSI E LA LEGA HANNO DI FAR CADERE IL GOVERNO IN UN ATTIMO.

E POI anche una riflessione per i Leghisti che si definiscono 'cattolici'.

Se davvero credete in Gesù, SAPPIATE CHE GESU' NON SI E' MAI ALLEATO COL DIAVOLO PER AVERNE QUALCOSA IN CAMBIO. Anzi...LO HA SEMPRE COMBATTUTO. E QUINDI SE VOI APPOGGIATE LA LEGA CHE, COME DICE LEI STESSA SI E' ALLEATA COL DIAVOLO....VOI NON SIETE CRISTIANI....MA SERVI DEL DIAVOLO.

OCCUPATE A OLTRANZA LA SEDE PRINCIPALE DELLA LEGA NORD E DITE CHE SIETE STANCHI DI ESSERE PRESI PER IL CULO IN QUESTO MODO. DI ESSERE TRATTATI DA IMBECILLI.

Dino Colombo Commentatore certificato 20.02.11 09:55| 
 |
Rispondi al commento

NAUSEA...

...Unità d'Italia, il 1° ministro esordisce così :

""Credo valga la pena di festeggiare""

...fa lo sforzo l'inqualificabile!!!...
...per lui... l'Italia non è ne una bellafiga...e cià pure 150anni.......................

...e,poi è da più di 20 che se l'è già
...FATTA!!!TUTTA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

anib roma Commentatore certificato 20.02.11 09:54| 
 |
Rispondi al commento

Ferrara ha avuto la faccia di fare un vergognoso convegno a favore del libertinismo contro quel falso moralismo, di cui era stato l’alfiere appena ieri col suo attacco alla libertà femminile sessuale e di concepimento. Ma il peggio è che tra i 1500 assatanati che lo applaudivano c’era anche Formigoni, governatore della Lombardia, nonché voce politica di Comunione e Liberazione e convinto teodem, che elogiava festante ‘l’ateo devoto’ e i suoi satanismi.
A chi gli chiedeva come potessero le sue radici cristiane e la sua conclamata etica cattolica accettare la condotta immorale e indecente di Berlusconi, il ‘pio’ Formigoni, che appena ieri ha accettato l’immissione nel suo listello della maitresse Minetti, rispondeva:” Chi sono io per potermi permettere di giudicare la condotta di un altro?”, risposta che, se può avere anche un senso su un piano di santità assoluta, molto meno ne ha su un piano di opportunismo politico. Il santo può anche astenersi dal giudicare un peccatore, ma un politico perbene si astiene perlomeno da sostenerlo nei suoi sporchi traffici e non gli tiene bordone.
Anche S. Agostino predicava che “tutto capire è tutto perdonare” ma quando Ippona fu assalita, la difese e non andò a dar man forte ai Vandali.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 20.02.11 09:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

fam.) spin doctor, persona incaricata di presentare i fatti e le notizie in una luce favorevole a un politico o al governo #
In Italia sono tantissimi, ben pagati, le menti dei spettatori televisivi sono obnubilate, lo scontro è impari, che fare?
Bisogna cambiare terreno dello scontro, su quello dell'informazione perderemo sempre, cambiare campo di gioco.
La piazza, riprendiamoci la piazza.

cesare beccaria Commentatore certificato 20.02.11 09:47| 
 |
Rispondi al commento

Svuotamento interiore? Trasformazione in Dio? Queste parole di Giovanni della Croce non sono nel Vangelo e non hanno nulla a che vedere con i suoi contenuti. Così è accaduto che i Buoni Uomini, che predicavano il Vangelo, furono bruciati vivi sul rogo dalla maligna Chiesa Romana. Chi invece parlava di trasformarsi in Dio è stato innalzato agli altari, a ulteriore riprova che la Chiesa del Male non ha nulla a che vedere con Cristo. Forse è questo il vizio neanche tanto segreto che alberga in ogni porporato e in ogni pontefice, quello di diventare DIO?

Il cataro 20.02.11 09:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Paola Grieco.

Trabajé en Milán en los años noventa, así que vi llegar lo que hoy llamamos berlusconismo, que en realidad es el ápice de una mentalidad que ya existía en Italia. Para mí, Berlusconi es el síntoma de una enfermedad; no es la enfermedad, ni es la causa, es el efecto. En la sociedad italiana, con más de cincuenta años de gobiernos de Democracia Cristiana, se daban los mismos principios, sólo que eran más hipócritas

http://www.lavanguardia.es/vida/20110220/54117060481/la-dignidad-que-berlusconi-pisotea.html

Eduardo Dumas ( edu latino), milan Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.02.11 09:43| 
 |
Rispondi al commento

Stanno facendo sempre più cerchio. Tutti intorno al Sultano e gli altri a difendere il resto della casta. Tanto per sapere, leggetevi l'adolescenza di Ruby che esce fuori dal processo così vediamo quali grandi discussioni possono essere ancora fatte su questi eventi così MISTERIOSI.

Giovanni F. Commentatore certificato 20.02.11 09:31| 
 |
Rispondi al commento

La moratti ... si è tanto bella come inteligente

(come diceva il nano bauscia da Rossi Bindi)

Destri la moratti è come voi... un cesso delle lunghe manine.

Io preferisco questa per sindaco di milano

http://odia.terra.com.br/portal/tvodia/videos/O_DIA_ONLINE_TV_O_DIA_tapa_sexo_gera_tumulto.shtml

Per la invidia leghista a milano non ci sono queste "delicias tropicais"

Eduardo Dumas ( edu latino), milan Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.02.11 09:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

3
L'enorme quantità di valuta stampata immessa sul mercato è arrivata solo in minima parte all’economia reale per farla crescere. Nei fatti, il credito alle imprese si è quasi azzerato bloccando qualunque investimento e costringendo milioni di aziende al fallimento.La gran parte dei soldi è rimasta chiusa in un ciclo solo finanziario.Le banche, invece di aumentare il credito e stimolare l’economia,hanno impiegato i soldi regalati dai Governi in operazioni finanziarie speculative per coprire velocemente i buchi di bilancio,così la depressione si è allargata,mentre gli imprenditori andavano in recessione e licenziavano o delocalizzavano (la Germania non lo ha fatto!)o restringevano i diritti del lavoro (Marchionne, Pd) Un'enorme mole di denaro è andata al solo beneficio delle banche senza stimolare la ripresa. Il circuito bancario ha prodotto la crisi e si è arricchito sulla crisi stessa,impoverendo alcuni paesi e indebitandoli fino al rischio fallimento
Oggi la Cina possiede il 40% delle riserve di liquidità di tutto il pianeta e deve sostenere debiti pubblici americani e europei,in cambio costringe l’Europa a comprare i suoi prodotti, affossando la produzione europea.La Cina è già in superproduzione,non può assorbire tutto quello che produce,deve per forza vendere anche all’estero e deve mantenere bassi i salari per mantenersi competitiva,affossando la competitività di tutti i lavoratori dell’Occidente.Così può ordinare l’invasione dei suoi prodotti a tutto il mondo.Ed è proprio il debito che è cresciuto nei paesi deboli che alimenta questa dipendenza forzata dalla Cina, mentre l’invasione dei suoi prodotti a basso costo uccidono le nostre imprese
Si vede dunque quanto ridurre il debito pubblico sia fondamentale,una gara in cui l’Italia ma ormai quasi tutta l’Europa è largamente perdente.Sono dunque i nostri cattivi governi che ci consegnano mani e e piedi alla tirannia cinese
Inutile lamentarse con l'UE come fa Tremonti!
Meglio farebbe a ridurre il debito!

viviana v., Bologna Commentatore certificato 20.02.11 09:28| 
 |
Rispondi al commento

Chicco , l'amico di tutti i potenti dice una battuta infelice per il cavaliere:
Mentana, presenta anche gli altri figli, il più grande stringe la mano del premier. Poi il direttore introduce anche la figlia più grande, con queste parole: “Anche lei è mia figlia, ma è maggiorenne…”. Lo dice scherzando e per sottolinearlo ride della sua battuta, ma Berlusconi non ride

cesare beccaria Commentatore certificato 20.02.11 09:25| 
 |
Rispondi al commento

2
La Cina è ormai il motore del mondo. Gli USA sono in lento declino con un debito arrivato a 14.300 MLD di $,sono a rischio di default (fallimento)
La Cina continua a crescere del 10% annuo,e se anche gli USA riuscissero a crescere del 2,5% , il sorpasso del Pil cinese su quello americano avverrebbe comunque tra pochi anni.Stiamo assistendo al declino dell’impero americano e le conseguenze dello strapotere cinese sulla vita del pianeta sono inimmaginabili.Quando i leghisti e anche Tremonti mandavano flebili proteste a livello europeo,manifestavano la loro totale ignoranza di fronte ai grandi meccanismi internazionali che muovono l’economia mondiale a partire dai colossi: BM, FMI, WTO.. Di essi i no global parlano da più di 30 anni ma l’informazione italiana è congelata in un ignorante silenzio.Sarebbe ora che Grillo cominciasse a illustrarci questi meccanismi, uscendo da un provincialismo da formica sempre più incentrato sul locale,che non ci permette di capire la portata di scelte che avvengono sopra di noi e sopra l’Europa
Noi siamo in mano a idioti incapaci di azioni utili,come Trichet,ex presid. della Banca Europea o Greenspan,ex-presid. della Riserva federale statunitense.Se si pensa che alla vigilia della crisi Trichet voleva addirittura alzare i tassi rallentando il credito, mentre avrebbe dovuto fare il contrario,o si guarda l’inerzia di Greenspan di fronte all’emergente crisi americana che non ha fatto nulla per limitare il credito immobiliare a soggetti morosi comunque,ci si rende conto che siamo nelle mani di incapaci
Non solo costoro sono stati inetti a imporre delle regole ai mercati finanziari e non lo hanno fatto nemmeno a crisi in corso,ma per contrastare la recessione europea e americana,Governi e Banche centrali hanno inondato il sistema di liquidità,aumentando l’indebitamento,portando il costo del denaro quasi a zero e, perfino stampando centinaia di MLD di dollari basati sul nulla!
(segue)

viviana v., Bologna Commentatore certificato 20.02.11 09:23| 
 |
Rispondi al commento

1
Le cattive economie locali e i cattivi governi con le loro spese folli (vd le armi o le assurde guerre o i debiti interni) ci stanno rendendo schiavi della Cina

A chi pratica analisi finanziarie è chiara una cosa:la crisi economica non è affatto globale e ha colpito solo alcune zone del mondo.In Canada e in Australia per es.,la crisi non sanno nemmeno cosa sia.Ha colpito quegli Stati che dipendono dall’economia USA e soprattutto quei paesi che erano di per sé a economia debole,come la Grecia, l’Irlanda e la Spagna(in cui Zapatero ha fatto buone riforme sociali ma senza affiancare nessun provvedimento economico alla bolla speculativa immobiliare da cui dipendeva l’effimero Pil spagnolo)
Come si vede,se pure hanno inciso sulla crisi i pasticci finanziari e i meccanismo perversi della Borsa,che peraltro nessuno ha corretto,men che mai il fallimentare presidente Trichet(BE),la finanza da sola non serve a spiegare la crisi, tant’è che un paese a economia forte e a guida politica salda come la Germania ne ha risentito pochissimo e ne è uscito immediatamente avviando la ripresa europea mentre noi,con Bossi,Tremonti e B,non abbiamo nemmeno cominciato a fare qualcosa, paralizzati come siamo sui reati di B,e rischiamo di restare nella palude per sempre
Per quanto riguarda l’apparente stranezza delle merci africane che sono bloccate nel loro ingresso in Europa da dazi punitivi,mentre quelle cinesi arrivano liberamente,al punto che ormai quasi ogni cosa che compriamo è cinese,col fallimento delle industrie italiane,c’è una cosa che i leghisti,che pure le avversavano,non hanno nemmeno capito e che come no global o grillini dovremo imparare:i flussi delle merci,i dazi,le risorse ecc, sono tutti stabiliti non a livello UE,ma a livello mondiale dai GATT,dal WTO,dai grandi organismi sovranazionali come la Banca Mondiale,che seguono gli interessi degli Stati più forti e oggi lo Stato più forte sul pianeta è la Cina.Il Giappone è in è in stagnazione da 20 anni.
(segue)

viviana v., Bologna Commentatore certificato 20.02.11 09:20| 
 |
Rispondi al commento

insiste Grillo: Vendola : «Può fare inceneritori insieme alla Marcegaglia, oggi tre, domani cinque e dopodomani chissà. Può paragonare la sua Regione alla virtuosa California mentre la percentuale di raccolta differenziata in Puglia a tutto il 2010 è del 15,3%, in Campania a livello regionale, per fare un esempio è oltre il 25% con 160 Comuni che riciclano oltre il 50%. Può destinare 120 milioni di euro di denaro pubblico della Regione Puglia alla fondazione San Raffaele Mediterraneo che vede socio Don Luigi Maria Verzè, padre spirituale di Berlusconi». Insomma, «ci sono tre tipi di persone. Chi fa i fatti e non lo dice. Chi fa i fatti e lo dice. Chi dice e si fa i fatti suoi. Vendola appartiene alla terza categoria».
Vendola aspettiamo una tua puntuale risposta su questo Blog.

cesare beccaria Commentatore certificato 20.02.11 09:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Giustamente, ci stiamo indignando dell'affare affittopoli del Trivulzio. Ma ora, che che la cosa è di dominio pubblico, che succederà? Nulla! Non succederà nulla, e questa è la cosa che più mi indigna. Già in Italia se un potente ha i soldi per comprarsi i giudici e anche l'analisi del DNA, qualsiasi crimine abbia commesso la passerà liscia, figurarsi con una questione come gli affitti delle case! Quando un Luca Delfino, che ha trucidato due fidanzate ed è stato ripreso da una telecamera mentre ammazzava la prima, è fuori, cosa credete che possa succedere a questi del Trivulzio?

MARIA M. Commentatore certificato 20.02.11 08:50| 
 |
Rispondi al commento

bersani attacca:
ci serve un sogno che abbia le gambe e cammini.
diabolico!

nello giubini 20.02.11 08:50| 
 |
Rispondi al commento

Gheddaffi è impegnato a salvarsi la pelle ed il trono uccidendo centinaia di persone scese in piazza, la rivolta contro una dittatura durata 40 anni.
Il Cavaliere , nostro capo del Governo dichiara, dopo una lunga riflessione, che non se la sente di disturbare il suo amico.
Non lo disturbo. Chia parla male pensa male.
Nanni Moretti, la palombella rossa .

cesare beccaria Commentatore certificato 20.02.11 08:49| 
 |
Rispondi al commento

Milano era bella la nebbia non c'è più adesso ci sono le polvere suttili che cementificano i polmoni di tutti.

Ma la destra piass a milan! 20 anni che ci sono al potere i farabutti neoliberisti dove si paghi non inquini... ma ai meneghini bauscia piass il jeeppone e piass evadere le tasse

E che volete shilvio è loro stella.....

si un vecchio degenerato di 73 anni che li tromba la figlia di 17 anni le mamme meneghine di destra sono orgogliose!!!


questa è la milano di bere ... sì!

Merda o cioccolato?


Milano era bella ma grazie a questi fenomeni amici di ndranghetisti e puntuali votanti dal oscurantismo


arriverano i partigiani che scenderano delle montagne nuovamente!

Eduardo Dumas ( edu latino), milan Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.02.11 08:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il cavalire è irritato perchè nei commenti dei giornali stranieri viene sempre dopo Mussolini.

cesare beccaria Commentatore certificato 20.02.11 08:42| 
 |
Rispondi al commento

Il mariulo ha partorito tanti mariuolini.
Milano , la capitale morale d'Italia da Craxi a Berlusconi, l'infezione si allarga , speriamo che finisca presto in cancrena e si debba amputare.

cesare beccaria Commentatore certificato 20.02.11 08:36| 
 |
Rispondi al commento

Copio da Maurizi-De Feo
Il giudizio durissimo di Spogli su B non è a caldo,ma una sintesi ponderata destinata a rimanere segreta.Egli dà a Hillary Clinton e Obama un ritratto spietato di B «diventato il simbolo dell'incapacità e inefficacia dei governi italiani nell'affrontare i problemi cronici del Paese:un sistema economico non competitivo,la decadenza delle infrastrutture,il debito crescente, la corruzione endemica».
Nonostante questo, B viene «portato per mano» e «fatto sentire importante» si dimostra il «migliore alleato».E soprattutto la sua debolezza interna e internazionale viene sfruttata da Obama per strappare concessioni insperate:più soldati in Afghanistan,nuove basi militari in Veneto e Sicilia,sostegno totale nel braccio di ferro con l'Iran,appoggio alle iniziative statunitensi «anche all'interno delle istituzioni Ue».Di tutto, di più.Per realizzare i suoi obiettivi,la Casa Bianca offre «copertura al massimo livello nei momenti di difficoltà politica».Perché gli americani hanno una certezza:non esiste alternativa a B,non ci sono figure in grado di sostituirlo.E in fondo va bene così,perché «quando lo agganciamo ai nostri obiettivi ci fa arrivare a risultati concreti».C'è solo un nervo scoperto,che diventa sempre più doloroso:i legami stretti e personali con Putin.Una liaison che aumenta la potenza della principale arma di Mosca - il gas di Gazprom - e nel gennaio 2010 spinge la Clinton a scatenare un'inchiesta sulle relazioni segrete tra i due premier: «B asseconda i peggiori istinti di Putin» Sono documenti eccezionali che testimoniano il crollo di credibilità dell'Italia e delle sue istituzioni, con pochissime eccezioni:Napolitano,i carabinieri e le Fiamme gialle,i soldati impegnati in missione
Solo poche righe sugli scandali sessuali ,le «feste disinibite con ragazze veramente molto giovani», », le «registrazioni con una prostituta», le accuse di «promiscuità sessuale fatte dalla moglie» (ma i report sono di tre anni fa)

viviana v., Bologna Commentatore certificato 20.02.11 08:29| 
 |
Rispondi al commento

case destinate agli anziani in difficoltà, date ai benestanti in affitto a prezzi stracciati.

se qualcuno prende un fucile e ne demolisce tanti di questi parassiti sociali, io non mi stupisco, e non mostrerò solidarietà per le famiglie dei ricchi arrafoni.
sarò solidale con chi compirà l'atto coraggioso e giusto.

al casula, cagliari Commentatore certificato 20.02.11 08:24| 
 |
Rispondi al commento

30.000 dispacci della diplomazia americana rivelati da Wikileaks e il rapporto segreto dell’ex-ambasciatore Spogli rivelano il giudizio totalmente negativo degli americani su B,considerato un pagliaccio corrotto,incapace di governare l’Italia,di cui gli USA si servono per i loro scopi,ma che è e resta una vergogna in ambito europeo e mondiale(e per fortuna che non parlano di Bossi!)Insomma per gli americani B è un ‘utile idiota’.Ergo: siamo governati da 2 idioti,oltre tutto corrotti che fanno interessi personali contro gli interessi del paese
"Il lento ma costante declino economico dell’Italia compromette la sua capacità di svolgere un ruolo nell’arena internazionale.La sua leadership manca di una visione strategica. Le sue istituzioni non sono ancora sviluppate come dovrebbero essere in un moderno paese Europeo"
"B,con le sue frequenti gaffes e la scelta sbagliata di parole ha offeso quasi ogni categoria di cittadino italiano e ogni leader Europeo.La sua volontà di mettere gli interessi personali sopra di quelli dello Stato,il suo privilegiare le soluzioni a breve termine a discapito di investimenti lungimiranti,il suo frequente utilizzo delle istituzioni e delle risorse pubbliche per avere benefici elettorali hanno danneggiato l’immagine dell’Italia,creando un tono disgraziatamente comico alla sua reputazione preso il governo USA"
Ma non dobbiamo denigrarlo perché ci procurerà importanti dividendi strategici:contingente in Afghanistan e in Libano,basi di Vicenza,installazione a Sigonella dello stormo di aerei spia Global Hawk
B danneggia l'Italia ma ci è utile e va aiutato: Obama deve salvarlo al G8 dell'Aquila»
5 dispacci del diplomatico Truhn,console generale a Napoli,tra il 2008 e il 2009 dicono che “la mafia è tra i principali beneficiari del ponte di Messina,che comunque serve a poco senza massicci investimenti in strade e ferrovie in Sicilia e Calabria.I politici italiani fanno poco contro la mafia e anche il Papa potrebbe fare di più."

viviana v., Bologna Commentatore certificato 20.02.11 08:24| 
 |
Rispondi al commento

Bella Milano con la nebbia.

Sereno Despero, Nuova Città Commentatore certificato 20.02.11 08:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao Beppe in merito affittopoli a Milano , se non erro la vice presidente Francesca Zanconato è la moglie di dell'amministratore dell'ENI Paolo Scaroni.
Ti sei dimenticato UN GRANDE DEGLI AFFARI

Ciro Cozzolino 20.02.11 07:28| 
 |
Rispondi al commento

Se succedesse qualcosa il Italia questo qui' non esiterebbe a dare gli ordini di sparare.

Berlusconi: Preoccupato, ma non ho sentito Gheddafi". Dopo le richieste da parte dell'opposizione di una presa di posizione da parte del governo italiano sulle violenze in Libia, Silvio Berlusconi si dice preoccupato per ciò che sta accandendo nell'intera area. Non ho sentito Gheddafi, aggiunge: "La situazione è in evoluzione e quindi non mi permetto di disturbare nessuno".

Valter Conti ☆x5 Commentatore certificato 20.02.11 07:03| 
 |
Rispondi al commento

Milan...paes de merda...

Benedetto Sormani, Sala Commentatore certificato 20.02.11 06:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione