Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Fuori i soldi dalla politica


M5S_petizione_Piemonte.jpg
Piemontesi! Riprendetevi 70 milioni di euro dei vostri soldi. Firmate la petizione del MoVimento 5 Stelle per la riduzione degli stipendi dei consiglieri regionali.
La proposta di legge per la riduzione degli stipendi dei Consiglieri regionali del Piemonte non è passata. C'è stata una reazione violenta bipartisan. A questi toccagli tutto, ma non i soldi. Il MoVimento 5 Stelle Piemonte ha deciso di avviare una petizione popolare con lo stesso contenuto della proposta di legge:
- riportare le indennità dei consiglieri alla determinazione del 1972, cioè il 55% delle indennità dei parlamentari italiani (che sono tra le più alte d'Europa) per un totale di 6.437 euro lordi mensili contro i 9.000 attuali
- ridurre le indennità di funzione aggiuntive a partire dal Presidente della Giunta e degli assessori
- sopprimere i gettoni di presenza di 122 euro a seduta, in quanto non esiste ad oggi professione che percepisce uno stipendio mensile ED un gettone di presenza
- sopprimere i rimborsi forfetari
- ridurre i rimborsi spese km (passando da 0,46 eurocent al km, a 0,30 eurocent, corrispondente al corrispettivo ACI per un auto più piccola e più ecologica, ad esempio classe C a benzina/gpl)
- sopprimere il vitalizio, variabile dai 3.000 € mensili, dopo 5 anni di mandato fino, ai 9.000 € dopo 20 anni di mandato.
Il totale per un Consigliere regionale da un attuale minimo di 7.500 € ad un massimo di 16.000 € netti mensili, passerebbe da 3.000 € netti ad un massimo di 6.600 €. Il risparmio stimato in 5 anni è di 70 milioni di euro che possono essere destinati a spese sociali. La petizione sarà portata in tutto il Piemonte con banchetti e incontri pubblici (clicca per il calendario).

4 Feb 2011, 17:24 | Scrivi | Commenti (43) | listen_it_it.gifAscolta
| Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Caro Beppe, nella trasmissione di "Cominciamo bene" del 16-09-2011,credo verso le ore 11,30,dopo che hanno mandato in visione il video della tua intervista,sei stato etichettato come una persona che incita la piazza alla ribellione(un eversore)deduco io,e per l'eta' che hai non sei quello che dovrebbe parlare in quanto tu come tutti noi della tua identica eta' anno piu' anno meno siamo stati coloro a portare il nostro Paese in questa condizione di malessere nazionale.Tutto questo a dire in poche parole dagli astanti,in quanto ne sei la causa(il sessantenne).La mia considerazione:dal momento che i sessantenni siamo stati la causa dello sfacelo del nostro Paese,xchè al governo ci sono persone come te,come me,che siamo stati la causa del malessere?A questo punto gli interlocutori che erano nella trasmissione se sono coerenti su quanto asseriscono ,dovrebbero dire ai suoi colleghi anziani con qualche anno piu' di noi di uscire dalla scena xchè portatori di andicap come dice in pratica il capo leghista. Non parliamo dei senatori ultra ottantenni che sono obsoleti in tutti i sensi dalla testa ai piedi e che per natura non possono piu' "DARE" e con 5000,00euro al mese vanno a gonfie vele.Comodo è spillare soldi ai contribuenti. Caro Beppe fatti sentire in merito e tramite te fai sentire anche la mia considerazione se la ritieni corretta,anche xchè se la nostra generazione ha sbagliato,chi ci governa persevera e cio' è DIABOLICO.Perchè chi siede in quelle poltrone che hanno l'attak sul cuscino devono percepire stipendi di 20.000 ,00euro,il gettone di presenza e tutto il resto spesato.Secondo me bastano ed avanzano 5000,00euro al mese ultrasufficiente.Grazie per la tua cortese attenzione .Distinti Saluti.Giuseppe da Palermo.

giuseppe romano, Palermo Commentatore certificato 17.09.11 14:59| 
 |
Rispondi al commento

Sono un ambulante di Torino, a cui hanno dato nel 2000 una licenza per vendere ma senza posti fissi , fatta passare come regalo in cambio del mobbing subito per anni in una notissima fabbrica di auto.Appena arrivato nei mercati ho scoperto che chi lavorava nei mercati veri (dove c'e' passagio di clienti) erano tutto meno che ambulanti in regola , e quelli come me costretti (con le buone o minacce , da persone in divisa e non )ad andare in mercati morti dove nemmeno pagavi il gasolio per arrivarci.Ho subito ogni tipo di torti e abusi , e sono stato costretto a diventare un abusivo (come ho denunciato alla procura della repubblica).Almeno però in quei mercatini dove non guadagnavo nulla non si pagava nulla e me ne tornavo a casa solo con le spese del gasolio.Da circa tre anni hanno messo il pagamento obbligatorio di ticket al mattino ai vigili(circa 3000 euro l'anno) e ora dal 28 febbraio 2011 ci obbligano a pagare i contributi dell'inps (altri 3000 euro) o ci ritirano la licenza .I vigili svolgono benissimo il lavoro di esattori , ma ci vedono ( e ci vedevano )malissimo quando gli extracomunitari senza licenza che vendevano merce di chissà chi ( chissà a chi finivano le mazzette)mi portavano via i posti , o quando mercatari disonesti con una licenza e dieci fotocopie facevano dieci banchi in vari mercati e a me mi mandavano a casa ( minacciato da vigili e poco di buono se provavo a lamentarmi).Tra un pò non ho nemmeno i soldi per mangiare , e nessuno mi aiuta (sono stato dall' assistente sociale e mi ha detto che se non vado via subito mi portano via mio figlio)Mi arrabbio molto leggendo che i soldi strappati via a me in un anno ( che sono un poveraccio ) servono per fare lo stipendio nemmeno di un mese di uno di questi mangiapane a tradimento , onorati e rispettati come persone perbene e oneste , e io malvisto da tutti come fossi un disonesto.

mauro piersanti 05.02.11 16:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il paese è alla deriva. Dobbiamo prenderne atto. Non per colpa dei cittadini che lavorano, che producono, che a stenti arrivano a fine mese. Non per colpa di quegli imprenditori e di quegli operai che insieme tentano di salvare l'azienda ed il posto di lavoro. Non per colpa di un popolo risparmiatore che si è visto sottrarre tutto da mille gabelle, da banche truffaldine, da imprese assistite dalle nostre tasse il cui management era strapagato per delocalizzare fabbriche e mandare in cassa integrazione gòo operai con un costo sociale a carico di tutti noi. Questo a scapito delle imprese sane e non colluse che si sono sentite tradite dalla politica che ha preferito i soliti compagni di merenda. Non è l'odio sociale o l'odio verso i corrotti ed i corruttori che cambierà il paese perché è con l'amore e non con l'odio che si vincono le guerre. Questa gente povera dentro non merita il vostro odio ma c'è un paese che merita il vostro amore. Non l'odio per i disonesti ma l'amore per la giustizia. Non l'odio per i corrotti, i collusi, i ladri, i traditori, i bugiardi, gli ipocriti, i lussuriosi ma l'amore per le virtù perché sarà su questo esempio e su queste basi che si formeranno i vostri figli saziandosi di amore e non di odio. L'AMORE PER LE VIRTU' E NON L'ODIO PER LE DEBOLEZZE UMANE. QUESTO E' IL RISVEGLIO CHE AIUTANDOCI A PERDONARE COME UNO TSUNAMI PUO' CAMBIARE IL MONDO. Cominciate a cambiarvi conoscendovi e poi scendete in piazza con l'amore e non con l'odio perché le più grandi battaglie le ha vinte l'amore e non l'odio. Non dobbiamo odiare il male ma amare il bene.

ROBERTO SCANNAPIECO, ROMA Commentatore certificato 05.02.11 16:36| 
 |
Rispondi al commento

L'indennità dei consiglieri Regionali, è così composta:
1-Indennità di carica 3000-4000 mensili;
2-indennità di trasporto 3000 mensili;
3-indennità di reinserimento lavorativo (tipo TFR) pari a 2 mensilità, per ogni mese di mandato;
4-minimo 3000 euro mesili, per una legislatura.
ALla faccia n/s...Come vedete sbandierano ogni giorno i Falsi Invalidi....sparano cifre milionarie...
Non dicono però che L'inps non invia i verbali delle visite degli invalidi civili.
Attualmente siamo a 6 mesi di ritardo.....

roby f., Livorno Commentatore certificato 05.02.11 14:52| 
 |
Rispondi al commento

Cosa stanno aspettando a sciogliere questo governo? un ammutinameto con spargimento di sangue con cadaveri nelle strade, possibile che non si rendano contro che il popolo quello sovrano per il Presidente del Consiglio è stuffo di queste pagliacciate.

Vincenzo Tatti 05.02.11 12:35| 
 |
Rispondi al commento

I nostri politicanti sono solidali tra di loro esclusivamente quando devono assicurarsi lo scranno ed una ottima pensione al secondo mandato tutto il resto per loro è noia

Vincenzo Tatti 05.02.11 12:09| 
 |
Rispondi al commento

CHE LADRI QUESTI LADRI! CONTINUANO IMPERTERRITI A RIBARE A TANTO ANCHE! SI DEVONO METTERE BENE IN QUELLA TESTYA VUOTA CHE DEVONO GUADAGNARE COMNE GLI ALTRI LORO COLLEGHI EUROPEI. STOP. NON SI ILLUIDANO. PR4IMA O POI GIUSTIZIA VERRA' FATTA.!
OBHAMA GUADAGNA COME UN NOSTRO CONSIGLIERE REGIONALE. COME PUO' ESSERE VERA UNA COSA SIMILE? FYUORI TUTTI, TUTTI A CASA, SENZA DISTINZIONI DI APPARTENENZA POLITICA

federico fauci 05.02.11 11:22| 
 |
Rispondi al commento

Ho firmato la petizione, ma la mia proposta intendeva, in particolare, una legge a livello nazionale che definisse e limitasse, per legge, un numero contenuto di "poltrone" nei vari enti istituzionali (dalle regioni ai comuni) ed un tetto massimo delle retribuzioni complessive dei vari consiglieri........

Renato M. 05.02.11 11:08| 
 |
Rispondi al commento

non essendo piemontese,aspetto si faccia in toscana o meglio a livello nazionale....e' ora di cambiare sto modo vergognoso di "amministrare" il nostro paese

Giovanni Rettani 05.02.11 09:25| 
 |
Rispondi al commento

Secondo me tutto ciò è la presa di coscienza da parte nostra di ciò che non va, chi prima chi dopo si sveglia non fosse altro perché si guarda nelle tasche e le vede vuote!Però mi chiedo:quando sarà la maggioranza dei poveri a pensarla cosi'i parlamentari faranno leggi più restrittive contro referendum o quant'altro,cosa dovremo fare dopo? Pensateci.

D'aqui Pietro 05.02.11 09:22| 
 |
Rispondi al commento

FORSE NON IMMAGINATE LO SDEGNO CHE SUSCITA LEGGERE LE VOSTRE CIFRE. QUINDI NON SAPETE QUANTO SIETE GRADITI ALLA GENTE. VI PREGO PARLATE ANCHE SOLO DI QUANTO RUBANO OGNI GIORNO E I VOTI DELLA GENTE SARANNO VOSTRI. I SOLDI VENGONO PRIMA DELLE IDEOLOGIE. E' LO STESSO MOTIVO X CUI B. VINCE E VA NUDO

biagio stante 05.02.11 09:21| 
 |
Rispondi al commento

pienamente a favore....da estendere a tutte le regioni,per poi arrivare al parlamento....credo che rappresenti il sentimento di chi ha un minimo di sensibilità cerebrale....la politica è un servizio che una persona degna può dare al suo paese col consenso dei cittadini e quindi non deve essere un MESTIERE e tanto meno così spropositatamente retribuito.....avanti così.

luca mencarelli 05.02.11 08:30| 
 |
Rispondi al commento

Ci vorrebbe una petizione unica contro tutta la classe politica e i loro privilegi vergognosi, perché un consigliere non può regionale non può prendere più di un piccolo-medio imprenditore che rischia tutto! È una vergogna!

Nicola rinoeri 05.02.11 08:18| 
 |
Rispondi al commento

Io vorrei segnalarvi un'altra petizione presente su www.petizionepubblica.it che riguarda la riduzione degli stipendi ai parlamentari. Io credo che la maggior parte degli italiani pensi che il costo della politica sia troppo alto e credo anche che ci siano troppe petizioni simili a frammentare l'opinione pubblica. Chiedo quindi da parte vostra un appoggio affinchè le firme degli italiani possano confluire in poche petizioni in modo da poter raggiungere un elevato numero di adesioni.

Cinzia Pagano 05.02.11 02:02| 
 |
Rispondi al commento

bastano 2000 euro, se mantengono i privilegi

imelda bocco 05.02.11 01:22| 
 |
Rispondi al commento

TUTTA DEMAGOGIA!
IO 85ENNE NE O'FIRMATE UN CENTINAIO.LA PRIMA 1956
TUTTE COMPLETAMENTE IGNORATE.

orfeo nitrebla Commentatore certificato 05.02.11 01:18| 
 |
Rispondi al commento

mi chiedevo come mai a milano il movimento non promuove un iniziativa del genere

angelo fragomeni 05.02.11 00:26| 
 |
Rispondi al commento

Opposizione vera , RESET informiamo e mandiamoli a lavorare .

salvino roma (com) Commentatore certificato 05.02.11 00:10| 
 |
Rispondi al commento

ANCHE IN EMILIA !!!!!!!!!!! please

stefano s., reggio emilia Commentatore certificato 04.02.11 23:32| 
 |
Rispondi al commento

Gli italiani sono gli onorevoli più pagati dell’Occidente: una busta di oltre 144 mila euro (più spese), contro gli 84.108 di un loro collega tedesco, gli 81.600 di un inglese, i 62.779 di un francese, i 35.051 di uno spagnolo e i 7.369 di un polacco, fanalino di coda delle indennità parlamentari in Europa
http://www.senato.it/composizione/21593/132051/genpagina.htm
e Non Basta mentre Noi tiriamo la cinghia troviamo ad esempio i seguenti compensi ai Consiglieri regionali: (vi ricordate quando dicevano Aboliamo le Regioni? Ora non più.. chissà perché... chissà...!) un esempio lampante x tutte le Regioni: Piemonte!
Consiglieri regionali = 60 – 2 M5S= 58 x
Piemonte compensi EURO MENSILI:
Presidente della Giunta Regionale e Presidente del Consiglio regionale = € 13.049,55;
Vicepresidente della Giunta regionale = € 12.464,37;
Assessori regionali e Vicepresidenti del Consiglio regionale = € 11.294,01;
Presidenti di Gruppo consiliare = € 10.708,83;
Componenti dell’Ufficio di Presidenza del Consiglio regionale, Presidenti delle commissioni legislative permanenti del Consiglio regionale e Presidenti delle commissioni speciali, nonché Presidente della Giunta per le Elezioni, le ineleggibilità, le incompatibilità e le insindacabilità e Presidente della Giunta per il regolamento = € 10.123,64;
Vicepresidenti delle commissioni legislative permanenti del Consiglio regionale e Vicepresidenti delle commissioni speciali, nonché Vicepresidente e segretario della Giunta per le Elezioni e Vicepresidente della Giunta per il regolamento = € 9.538,46.
Rimborso spese:
indennità di presenza, pari a € 122,07 +
rimborso chilometrico calcolato moltiplicando il doppio della distanza tra la residenza del Consigliere ed il capoluogo di Regione +
rimborso forfettario mensile di € 976,56 +
rimborso per una percorrenza di 3000 km, pari a €. 1.446,00
Indennita’ di fine mandato
ultima mensilità lorda X ogni anno di esercizio del mandato
+ Assegno vitalizio

Alessandro Me 04.02.11 22:43| 
 |
Rispondi al commento

OK! E' una proposta equilibrata e non demagogica per riportare un po' di normalità negli stipendi degli amministratori. Speriamo la petizione funzioni

s.g. 04.02.11 22:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Questa è la strada giusta, ed il Piemonte è avanti!!

Alberto S., Fiumicino (Roma) Commentatore certificato 04.02.11 21:43| 
 |
Rispondi al commento

Bravissimi!! Non sono piemontese ma avete tutta la mia approvazione.

giorgio peruffo 04.02.11 21:32| 
 |
Rispondi al commento

Bisognerebbe fare un'iniziativa simile a livello nazionale e che comprenda anche la riduzione delle poltrone!!

da: http://www3.lastampa.it/cronache/sezioni/articolo/lstp/387439/
04/02/2011 - SPESA PUBBLICA, IL PALAZZO NELLA BUFERA
"Siamo tutti indispensabili" Così la Casta salva se stessa.
La Regione Sicilia boccia la proposta di ridurre il numero degli "onorevoli".
ecc.
La riduzione da 90 a 70 stava nella proposta firmata da Giovanni Barbagallo del Pd, mirata ad allineare l’ampiezza dell’emiciclo a quella delle altri grandi regioni italiane. Ma giammai far perdere all’Isola il primato nazionale del maggior numero di suoi rappresentanti. Signori si nasce, appunto. E qui, soprattutto, da signori si tende a vivere, visto che gli onorevoli siciliani guadagnano 19.400 euro lordi al mese - come i senatori - e sborsano appena 9 euro alla buvette per pagare un pranzo completo, a scelta etnico o tradizionale (l’altra metà la paga l’Assemblea, cioè i cittadini che per quella cifra ingollano al massimo una fetta di pizza e una bibita). Il caffè purtroppo è a parte, e bisogna sborsare la bellezza di 36 centesimi. Meno però che a Palazzo Madama, dove costa 50.
ecc.
ecc.

La situazione si commenta da sola!

Renato M. 04.02.11 20:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao Beppe, propongo solo una modifica. Vista la 'passione' con cui lavorano i nostri politici, che ne dici di proporre una riduzione 'all'osso' dello stipendio ed alzare i gettoni presenza? Almeno vanno al lavoro. Direi un bel 2000 di fisso e 200 di gettone, se fanno i bravi arrivano a 6400....
Per la destinazione verso il sociale come la pensavi? e dove trovo la petizione per leggerla?
Poi se vuoi organizzare qualcosa di simile anche nel Lazio, ne sarei felice! Ciao e Grazie

Stefano Boni 04.02.11 20:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Anche stasera s'e'parlato del movimento al tg regionale, in chiave candidatura sindaco, ma purtroppo non e'stata menzionata questa proposta..

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 04.02.11 20:16| 
 |
Rispondi al commento

Si scrivino i nomi di chi ha votato contro la riduzione dello stipendio , affinchè i cittadini sappiano nomi e cognomi. Poi questa proposta dovrebbe essere fatta in ogni regione , comune e provincie .
Nel silenzio generale è passata l' autoriduzione dello stipendio dei due consiglieri dell' Emilia-Romagna , perchè i cittadini non sappiano ! E intanto si cercano nuove forme di tassazione per spremere ancora di più i cittadini onesti. I politici per primi diano l' esempio , comincino col ridursi lo stipendio , con l' eliminare tutti gli Enti Inutili , dove vengono mandati i politici che hanno finito il loro mandato , si accorpino i piccoli Comiuni. si elimino le Provincie ecc. Lo sapete che ci sono dei Comuni che hanno meno di 500 abitanti ? Sì , non ho dimenticato uno zero , ho detto cinquecento; e quanti Comuni hanno appena qualche migliaio di abitanti ?

maria teresa pazzaglia, Longiano Commentatore certificato 04.02.11 19:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

eccezionale.
Grandioso.
Questa si che è fare politica, fare l'interesse della collettività.
BRAVI.
Ma come fa la gente a non votare M5S????

Paolo R., Padova Commentatore certificato 04.02.11 19:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Penso che si potrebbero accontentare di 4000€ mensili,senza gettoni e vitalizi,una mensilità annua di liquidazione.
E' molto difficile coinvolgere la cittadinanza.
Complimenti,bella iniziativa.

Michele Tavano 04.02.11 19:22| 
 |
Rispondi al commento

Roberto Cota, presidente della Regione Piemonte non si è ancora dimesso da parlamentare nonostante le due cariche siano evidentemente incompatibili.

Piemontesi!Fatelo dimettere da una delle due cariche!

Anche se a parole Cota dice di aver rinunciato al compenso da parlamentare, ma questo è tutto da dimostrare, è comunque una occupazione illegale di cariche pubbliche: alla faccia della "Roma ladrona"!

alberto arnoldi 04.02.11 18:38| 
 |
Rispondi al commento

Vi aspettiamo alla serata di venerdì 11 novembre a Torino, ore 21, presso la sala Operti in corso Siracusa 213, dove oltre a presentare la proposta ai torinesi parleremo anche di riduzione dei costi della politica a livello comunale!

Vittorio Bertola
Portavoce (candidato sindaco), Movimento 5 Stelle Torino

Vittorio Bertola, Torino Commentatore certificato 04.02.11 18:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CIAO BEPPE
SONO D'ACCORDISIIMO,PERCHE' NON PROPORLA ANCHE AL MOVIMENTO 5 STELLE TREVISO???????
ALVISE

alvisea fossa, nervesa della battaglia Commentatore certificato 04.02.11 18:02| 
 |
Rispondi al commento

Ho già raccolto 10 firme solo oggi

Alessandro I. Commentatore certificato 04.02.11 17:58| 
 |
Rispondi al commento

OK, la stampante e' gia' al lavoro..

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 04.02.11 17:41| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




 



Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori