Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Que se vayan todos!


affittopoli_Milano.jpg
"Basta con la casta! Que se vayan todos. Chi ci governa da quasi vent’anni ha smantellato a colpi di leggi ingiuste ogni diritto, e intanto si è arricchito sulle nostre vite. Hanno distrutto l’equo canone, e portato avanti politiche abitative che hanno un solo risultato: la più grande emergenza abitativa degli ultimi 20 anni. Migliaia di case vuote, tra pubblico e privato, e migliaia e migliaia di famiglie e precari in lista d’attesa. Il Comune, in tutta risposta non assegna gli alloggi Aler, sgombera gli occupanti per necessità e sfratta chi non risce a pagare l’affitto (il 90% degli sfratti sono per morosità). Non è un caso che la vicenda di Affittopoli ruoti tutta intorno a personaggi del PdL, non è un caso che ai vertici dell’Aler ci sia un consigliere comunale del PdL, non è un caso che la lista di privilegiati sia legata da amicizie e parentele al PdL. Se Montezemolo ha un affitto di 9mila euro all’anno in piazza Mirabello, vogliamo un equo canone per i precari e i poveri. C’è chi ha la casa grazie a scambi di favori tra amici e politici, mentre chi non riesce ad arrivare a fine mese è costretto ad occupare per necessità deve difendere la propria casa giorno per giorno dagli sgomberi.
Ps: Al signor Montezemolo, che si è affacciato infastidito alla finestra, proponiamo di fare cambio immediatamente con una qualsiasi casa Aler, magari di quelle con l'amianto, e di andare a lavorare a Mirafiori con una pausa di 10 minuti.
Comitati abitanti San Siro - Cs cantiere". Segnalazione di ippolita zecca, genova

20 Feb 2011, 22:25 | Scrivi | Commenti (12) | listen_it_it.gifAscolta
| Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

i soliti maiali!!

andrea carosio 22.02.11 20:28| 
 |
Rispondi al commento

Se tutti i precari e disoccupati e poveri occupassero una casa che cosa succederebbe?
Chi controlla i requisiti degli occupanti? Chi sa se davvero sono in stato di necessità. Cos'è lo stato di necessità?
Se le risorse sono limitate e le necessità sono tante,non è forse opportuno mettere dei paletti, dei requisiti per avere quella determinata risorsa?
Non è occupando una casa popolare che si rivendita un diritto mancato. Ci sono gli avvocati, c'è il patrocinio gratuito per chi ha un reddito inferiore ai 10.000 euro annui.
Se tutti si prendessero senza chiedere quello di cui hanno bisogno questo mondo sarebbe ancora più ingiusto.

alice squarzina, milano Commentatore certificato 22.02.11 12:22| 
 |
Rispondi al commento

Siamo proprio sicuri che nelle case dei "poveri" ci abitino solo gente di destra? Ricordo vagamente un certo D'Alema.....!

Volatile pn 22.02.11 12:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

carissimi,
ieri 20 ero, a NARDO'per incoraggiare Andrea and company,"dai che c'e'la puoi fare".....
Ma per dire,a San Gragorio armeno,protettore di Nardo'"fanne ccu bbinca lu Lecce"mi ha ascoltato!!!!!
E'il bimbetto,di anni otto con tetraparesispastica,ma e'un gladiatore nella vita.....ridendo,ridendo per la contettezza......
Nardo'vinceranno i "grillini"a maggio.....
D'ambrosio commissario prefettizio "nu Santu cristianu"....
Ciao Grillo Beppe,Beppe Grillo bye bye Salvatore Cito,vienici a trovare nella "cacata Galatina"......


bipolarismo: privilegi a loro , il debito....a noi
democrazia: il soccombere dei pochi onesti alla marea degli avidi

uno slogan alla vicenda: AIUTIAMOLI A TRASLOCARE !!!!

tina ghigliot 21.02.11 13:01| 
 |
Rispondi al commento

Esiste un Emergenza Casa e lo sappiamo tutti..nella città dove vivo, ci sono 450 sfratti....ma la nota dolente è che molti alloggi sono abitati da persone che superano i reditti "convenzionali" per il diritto all'accupazione di alloggi popolari, questo è un problema.
La vendità è "bloccata" da anni, quindi anche chi volesse riscattare l'appartamento dove vive, non può farlo, le Regioni non hanno soldi per finanziare l'edificazione di nuovi alloggi...
Non c'è la possibilità di riqualificare i quartieri popolari, i quali in molti casi, hanno case degli anni 20-30...una vera indecenza.
Occorre abrogare anche le leggi che limitano l'abbattimento degli edifici vetusti.
Manca un Piano serio nazionale, per il Rinnovo del patrimonio Edile, il quale preveda agevolazione anche per i privati, più robuste dell'attuali, oltre alle persone diversamente abili che ad oggi non hanno nessun beneficio fiscale per comprare o cambaire casa...
Premiando e agevolando tutti quei progetti,che mirino a rinnovare il patrimonio immobiliare, senza consumo del territorio e che offrano parametri di sicurezza migliori, oltre al risparmio energetico.
Ripeto la Casa è un diritto universale e la Costituzione dovrebbe prevedere "l'impignorabilità" della Prima Casa...

roby f., Livorno Commentatore certificato 21.02.11 09:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CIAO BEPPE
AL SIGNOR MONTEZEMOLO,COMPLICE DALLA LEGGE 30 MARONI,QUANDO GUIDO' CONFINDUSTRIA,FAFFAN......O!!!!!!!!!!
ALVISE

alvisea fossa, nervesa della battaglia Commentatore certificato 20.02.11 23:35| 
 |
Rispondi al commento

Ciao, caro.
Perchè scrivono quello di 'que se vayan todos!' in spagnolo? Non ho capito questa robba.
D'altro, i miei complimenti per la tua causa! Coninua cossì, Beppe.
Un saludo desde Madrid.

César E 20.02.11 22:44| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori