Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Centrali francesi, culi italiani


Francia_contaminata.jpg
I francesi hanno costruito le loro centrali ai nostri confini. Questo non è giusto. Nessuno può mettere a rischio la vita delle popolazioni confinanti senza il loro consenso.
"Mah... si parla tanto di dipendenza dal nucleare francese che quasi senza di loro saremmo a piedi, mi vado a leggere i report di Terna, tabella 6 (è un pdf da scaricare) e scopro che importiamo 11 twh (cioè il 3% dei nostri consumi) di cui potremo benissimo fare a meno quando oltretutto i nostri consumi stanno scendendo. Elettricità che i francesi son ben felici di sbolognarci perche' per loro è un surplus notturno.Oltretutto il costo elettrico più economico al momento non è certo quello nucleare, ma quello prodotto dal gas la cui disponibilità al momento non è in discussione." Beppe A.

19 Mar 2011, 14:40 | Scrivi | Commenti (14) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Dal punto di vista Energetico solo pochi Stati al mondo sono davvero autosufficienti. Molte nazioni acquistano Energia da altri stati produttori. L'Italia odierna è in una situazione di gravissima non-autosofficienza.
Consiglio a tutti di visionare la nuova mappa mondiale dell'autosufficienza energetica che trovate al link http://www.ilmioeden.it/e-se-domani-non-avessimo-piu-energia/ nella quale
si vede chiaramente la situazione di tutti i paesi del mondo. Possiamo solo migliorare..

In alto i cuori!

Roberto

Roberto Stanzani 10.11.13 19:57| 
 |
Rispondi al commento

Ringraziamo Beppe Grillo per l'ennesimo sostegno al Video "Lo Scandalo della Contaminazione" che da anni proponiamo, come RNA, nella disattenzione, ricercata, di TUTTI. Grazie Grillo. Speriamo che i tuoi supporters la smettano di boicottarti, puntualmente, su certi temi...

Cosa è RNA?

È qui: http://www.nonukes.it/rna/documenti.htm

Massimo Greco, Torino Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.03.11 19:36| 
 |
Rispondi al commento

Per la serie "non ci credo neanche se ci metto il naso" date un occhiata a questo sito:
http://www.movisol.org/11news016.htm

Giambattista Perasso 20.03.11 18:16| 
 |
Rispondi al commento

Chi scrive i post dovrebbe essere più preciso e farsi prendere meno dall'ideologia.
Non ci sono centrali nucleari ai nostri confini, e non ci potranno mai essere (le centrali nucleari hanno bisogno di grandi portate d'acqua per il raffreddamento, fiumi con queste caratteristiche sono disponibili ad una certa distanza dai nostri confini).
I dati di Terna sono molto chiari, bisogna leggerli nella completezza, dalla Francia entrano 12 TWh, dalla Svizzera entrano 25 TWh, rispettivamente il 3,75% e il 7,8% dei nostri consumi, nel 2009. Se questa sia stata energia di produzione nucleare è impossibile a chiunque saperlo, il costo di acquisto non è indicato, come non è indicato quando l'abbiamo acquistata (notte/giorno).
Le ipotesi che la acquistiamo a prezzi stracciati di notte per poi rivenderla a prezzi maggiorati di giorno è suggestiva, da furbi italiani, ma senza dati reali è solo una ipotesi.
Per bocciare il nucleare bastano 2 cose:
- la mancanza di discussione pubblica sulle analisi di rischio delle centrali (forse perchè sono troppo pericolose)
- la mancanza di pubblicità sui pochi studi relativi al costo della energia elettrica prodotta da una centrale nucleare (forse perché troppo cara)
Basta lasciare meditare il popolo su queste cose per vincere facile.

Gianmarco Bonfanti 20.03.11 09:40| 
 |
Rispondi al commento

Caro beppe, sono un pò preoccupato per eventuali brogli al referendum del 12 giugno, visto gli interessi in gioco. Del resto per annullare la
scheda ci vuole davvero poco. Mi chiedo se non è
possibile introdurre un sistema di votazione piu'
TRASPARENTE, VELOCE, E NON MANIPOLABILE DA PERSO-
NALE ADDETTO ALLO SCRUTINAMENTO DELLE SCHEDE.
Tra l'altro sarei piu tranquillo se tale sistema
venisse applicato in futuro ad ogni altro tipo di
votazione. Grazie per quello che fai.
P.S. per farcela dbbiamo essere in tanti ma davvero tanti!!!

emilio spicone, casale corte cerro (vb) italia Commentatore certificato 20.03.11 05:59| 
 |
Rispondi al commento

Dalla tabella 5 appare anche che la Lombardia ha un deficit energetico del 32,3%. Quindi Formigoni mente quando dice che non ha bisogno di centrali nucleari perche' la Lombardia e' autosufficiente.

Luca

Luca De Vincenzi 19.03.11 23:22| 
 |
Rispondi al commento

LA RICERCA SOFFOCATA .......


http://www.luogocomune.net/site/modules/news/article.php?storyid=3700

Uno dei tanti 19.03.11 22:33| 
 |
Rispondi al commento

A Fukushima riattivato il sistema di raffreddamento


CAZZATE!!! SCOMPARSI SU INTERNET TUTTI I VIDEO E LE DIRETTE, LE ULTIME RIPRESE RISALGONO A DUE O TRE GIORNI FÀ.

LE LOBBY HANNO RIPRESO IL CONTROLLO ED IL POPOLO NEL CULO!!

Uno dei tanti 19.03.11 22:11| 
 |
Rispondi al commento

Comunicato n°13
Le firme raccolte nei V day per i referendum e depositate in parlamento come sanno tutti i grillini giacciono nella bat caverna del parlamento senza che gli italiani sappiano della loro esistenza.la mia proposta e' che questi referendum vengano organizzati dal movimento 5 stelle in occasione delle amministrative in modo che qualche mass media ne riporti lo svolgimento e faccia conoscere a + italani la loro esistenza.
ripetero' la proposta nei prossimi post.

giacomo r. Commentatore certificato 19.03.11 19:57| 
 |
Rispondi al commento

Ero convinto che i Francesi non si potevano "FREGARE"

Paolo Piconi Piconi paolo (m.a.d.r.e.i.t.a.l.i.a.n.a.), Roma Commentatore certificato 19.03.11 19:34| 
 |
Rispondi al commento

e' tempo di organizzare una pacifica manifestazione anti nucleeare
NON VIOLENTA

cristina ., como Commentatore certificato 19.03.11 18:45| 
 |
Rispondi al commento

Il dato del 3% è errato inquanto gran parte di quello che risulta import dalla Svizzera è in relatà Francese che passa da lì.. la chiarezza purtroppo non è cosa di Terna etc..
Nel 2009 abbiamo un saldo tra import export a 14%.
Quanto è Nucleare? chi lo sa, l'energia è come l'acqua una volta che la metti inrete no ha più certificato di produzione.
Si può dire che il 75% circa dalla Francia è Nucleare il 30% Svizzero è Nucleare e il resto no.
Ma cosa importa infondo se l'energia che importiamo è Nucleare o Gas o Idro o altro? non dipende da Noi.
Mica possiamo richiedere ai produttori esteri che l'energia che ci vendo NON sia Nucleare, l'importante è il prezzo.
Se poi si chiudessere TUTTE queste maledette centrali ne sarei felice e penso che ora si debba lavorare anche a questo obbiettivo.

Carlo P. 19.03.11 18:40| 
 |
Rispondi al commento

Facciamo attenzione con la politica urlata a slogan.

Comprare dalla francia è GIUSTISSIMO, anzi, dirò di più, estremamente CONVENIENTE. Le loro centrali non si possono modulare velocemente, pertanto compriamo energia di NOTTE a prezzo di SVENDITA. Noi la accumuliamo nei bacini idrografici (pompando acqua) per poi riottenerla di GIORNO e venderla AL TRIPLO di quanto l'abbiamo pagata. Compriamo a 0.03 €cent al KWh e rivendiamo a 0.12 €cent al KWh.

Noi non saremo MAI in grado di avere questi bassi costi dell'energia elettrica, perchè non abbiamo alcun surplus da REGALARE per forza sul mercato.

Siamo fessi noi o sono fessi i Francesi ?

SOno fessi i francesi, che adesso non sanno più a chi vendere le loro centrali. Ma siamo ancor più fessi noi a comprarglele.

Paolo Marani (marantz), Cesena Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 19.03.11 16:55| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE
LE CENTRALI DOVREBBERO COSTRUIRLE DENTRO CASA LORO,NON A CASA NOSTRA ED ASSUMERSI IL RISCHIO,E NON A CASA NOSTRA!!!!!!
ALVISE

alvisea fossa, nervesa della battaglia Commentatore certificato 19.03.11 15:33| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori