Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Centrali italiane di ultimissima generazione


Miyagi.jpg
La paura di perdere business nucleare nei partiti fa novanta. Ecco altre supercazzole di giornata.
"Il problema della sicurezza nucleare va al di là dei confini nazionali. Ci sono centrali in Slovenia e in Francia e se lì ci fossero dei disastri colpirebbero anche noi. Da più parti inoltre ho letto che le centrali giapponesi non sono di ultimissima generazione. In Italia si parla di centrali nucleari di ultimissima generazione. Il mio auspicio è che non si decida sull'onda dell'emozione". Gianfranco Fini
"Sarebbe il caso che il governo passasse dalle parole ai fatti altrimenti tra dieci anni saremo ancora fermi a discutere". Pier Ferdinando Casini
"Roma, 12 mar. (Adnkronos) - Preoccupata per la situazione in Giappone ma allo stesso tempo indignata per la polemica sul programma nucleare in Italia che ritiene "strumentale e macabra". Cosi' il ministro dell'Ambiente Stefania Prestigiacomo....". Mr SPOCK, VG

13 Mar 2011, 19:44 | Scrivi | Commenti (59) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

ho intervistato un funzionario della "zona proibita" di Cernobyl. Di quell'area (30 km. di raggio dalla centrale) oggi ne sopravvivono 1/3 e non potranno rientrarci per 300 anni (sic). Lì gli animali hanno provveduto ad ammazzarli (40.000 bovini di sicuro), immolandoli ancora una volta al posto nostro, noi che dovremmo essere quelli superiori. Il fatto è che in Bielorussia hanno già avviato i lavori per una nuova centrale, evidentemente con il tacito consenso dei sopravvissuti.

elio acquaviva 27.04.11 13:08| 
 |
Rispondi al commento

Mi chiedo a cosa serva il nucleare, è non riesco a trovare una risposta sensata, una possibile giustificazione, paghiamo tutti quanti costi ambientali altissimi sin dalla estrazione dell'uranio,per proseguire con la costruzione di queste centrali della morte, per finire allo stoccaggio del materiale esausto che nessuno vuole sul proprio territorio.
ci rassicurano con le centrali di terza generazione, ma le scorie non sono di terza generazione sono scorie e basta!
il futuro di questo pianeta e dei nostri figli è anche nelle nostre mani, nelle scelte che ogni giorno facciamo, nell'uso dell'energia che ogni giorno facciamo.

stefano infantino, reggio calabria Commentatore certificato 26.03.11 21:16| 
 |
Rispondi al commento

Dopo tutto quello che abbiamo sentito sul disastro in Giappone c'è un solo commento possibile: no alla cacca nucleare! No alla morte nucleare!

maria ortu 25.03.11 18:05| 
 |
Rispondi al commento

no al nucleare civile, no al nucleare militare.
si alle rinnovabili, si alla vita!!

stefano infantino, reggio calabria Commentatore certificato 24.03.11 20:34| 
 |
Rispondi al commento

la cosa piu inquietante di tutte è il '(NOI)SAREMO' 'FRA 10 ANNI' di Casini... mo' basta veramente però

mario tosatto 24.03.11 18:37| 
 |
Rispondi al commento

Il nucleare in Italie, come in ogni altro paese del mondo richiede un livello di applicazione, serietà, meticolosità enorme.
Bisogna garantire questo livello di serietà.
In Giappone non é stato il terremoto a far danni bensi lo tsunami, cosa che in Italia non é immaginabile, quindi i rischi sono automaticamente inferiori.
Che poi non sia la panacea siamo d'accordo, ma é anche l'unica, e comunque siamo esposti già adesso ai richi del nucleare .. come se lo avessimo già in casa.

Davide- Boccardo, nizza Commentatore certificato 18.03.11 09:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

hanno già deciso i siti delle future centrali, le prime ad essere costruite dovrebbero essere Montalto di Castro e Latina.Hanno già deciso il probabile sito di scorie radioaative (tra Latina e Caserta).A quanto pare l'Enel a novembre 2010 avrebbe già ricominciato dei giri di perlustrazione per il ripristino di Montalto. Se hanno già deciso tutto alle nostre spalle, il referendum a cosa serve?

alessandra cuccagna, cerveteri roma Commentatore certificato 16.03.11 18:36| 
 |
Rispondi al commento

Il nucleare per l'Italia è come quella canzone che dice" ma do vai se la banana non c'e l'hai". Si perchè , dove vogliamo andare se non sappiamo far fronte all'emergenza immondizia a Napoli cosa vogliamo fare con il nucleare suicidarci tutti?
Con la classe politica di cacca con a capo un puttaniere maniaco dove vogliamo andare??

Pier A. Commentatore certificato 15.03.11 23:05| 
 |
Rispondi al commento

LO SCOPO ULTIMO DEL PENSIERO UMANO E' LA RICERCA DELLA VERITA'. e vi compatisco tutti politici tutti tutti tutti xchè non pensate piu' non ragionate piu' SIETE VOI SCORIE RADIOATTIVE

cristina ., como Commentatore certificato 15.03.11 19:29| 
 |
Rispondi al commento

infatti non decidiamo SULL'ONDA DELL'EMOZIONE ma ragioniamo con il cervello PERCHè A QUALCUNO ANCORA FUNZIONA cioè a chi sa guardare le cose i fatti le persone la storia con spirito critico E NON SOLO PENSANDO AL PROFITTO - profitto - PROFITTO ma si pensa un po' anche agli altri E NON GLI SI LASCIA IN EREDITA' SCORIE RADIOATTIVE SCORIE RADIOATTIVE SCORIE RADIOATTIVE dicendogli gestiscile!!!!!!!!!!!!!! ma appunto credo che uno dei piu' grossi danni della radioattività sia togliere al CERVELLO la sua prima FUNZIONE cioè quella di PENSARE !!!!!!!!

cristina ., como Commentatore certificato 15.03.11 19:26| 
 |
Rispondi al commento

Garibaldi porto avanti la rivoluzione in Italia senza computer blog,facebook, twitter.
Ma come cazzo ci e` riuscito?
Noi abbiamo mille mezzi e sembra cosi difficile scendere in strada , per lo meno in piazza.
Comunque Onore alla Germania per la Catena Umana.
Dovremmo farla intorno al Parlamento.

Berlusconi e` il piu grande nostro nemico.
Come dice Il dalai Lama , il piu grande nemico e` anche il nostro piu grande insegnante.
Ci insegna che stare a casa in poltrona non serve a nulla, scendere nelle strade e rischiare la vita ha molto piu valore.

Rossano Delvecchio, cesena Commentatore certificato 15.03.11 15:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La prima centrale la costruiamo nei giardini vaticani,la seconda a villa certosa e la terza ad Arcore. Per le scorie prendiamo a caso alcuni nomi : Casini, Prestigiacomo,Chicco Testa,Fini,Scajola: nei loro giardini i bidoni di rifiuti radioattivi.E nelle ville di tutti i favorevoli al " nucleare sicuro " anche le scorie radioattive degli ospedali : una bella azione di democrazia partecipativa.

Luis Marchi 15.03.11 10:31| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

In Italia, dopo la tragedia in Giappone, ci si chiede come mai il Governo sia in favore del nucleare; leggendo i giornali di parte governativa il messaggio è chiaro, "l' Italia industrializzata ha bisogno di essere autonoma energeticamente". Sono d'accordo, il Governo PDL-Lega deve favorire le industrie del nord con una bella centrale nucleare in Lombardia e una in Veneto. Per noi calabresi ne dovrebbero fare una dopo aver finito la Salerno-Reggio Calabria come via di fuga, tra altri 50 anni almeno.

Stefano Picarelli 15.03.11 05:07| 
 |
Rispondi al commento

Ma qualcuno di voi sa come funziona una centrale nucleare? Non parlo di una conoscenza superficiale da telegiornale, parlo di una conoscenza approfondita. Qualcuno sa a che punto è lo sviluppo tecnologico su quel fronte, e sul fronte della sicurezza? Qualcuno sa precisamente in cosa consistono i rischi (che è vero, ci sono) connessi ad una centrale nucleare? MA SOPRATTUTTO qualcuno conosce con precisione la situazione delle centrali giapponesi delle quali tanto si parla? E l'entità della catastrofe che vi si è abbattuta contro?
Quella del nucleare è una questione molto complicata che va affrontata con cognizione di causa, necessariamente con grande preparazione, e soprattutto non con un ambientalismo becero!

Tommaso Meledina 14.03.11 22:56| 
 |
Rispondi al commento

Ricordiamoci in giugno, di non andare al mare, di andare a votare NO AL NUCLEARE, SI' ALL'ACQUA PUBBLICA, e di far andare a votare tutti quelli che conosciamo, per guastare i piani a questi fuorilegge.

Gian Paolo 14.03.11 16:54| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Il Nucleare serve ai soliti lobbisti per arricchirsi ancora di + a scapito di noi poveri cittadini. Ma stavolta non sarà come sempre.
Ragazzi firmate la petizione sul sito di GreenPeace Italia ed inviate l'e-mail per convincere Maroni a cambiare idea sull'accorpamento referendum-amministrative.
Ne va delle nostre tasche e del futuro delle generazioni a venire:

http://www.greenpeace.org/italy/it/News1/news/Fukushima-nucleare-trasparenza/

Facciamoci sentire a milioni. Il ministro forse, come al solito, c'ignorerà ma il segnale sarà forte.
Ciao a tutti.

Salvatore 14.03.11 16:45| 
 |
Rispondi al commento

(ANSA) START - TOKYO, 14 MAR - Le barre di combustibile nucleare nel reattore n.2 della centrale di Fukushima n. 1 sono totalmente esposte. Lo ha annunciato la societa' che gestisce l'impianto, la Tepco, secondo quanto riportato dall'agenzia Kyodo news. I tecnici della centrale di Fukushima hanno cominciato a pompare acqua sulle barre esposte per cercare di raffreddarle. Gli esperti della Tepco non escludono la possibilita' di una fusione del combustibile.(ANSA) STOP

Lo trovate qui
http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/mondo/2011/03/14/visualizza_new.html_1556143119.html
... "Sindrome Cinese" invertita?!

Giuria C. Commentatore certificato 14.03.11 14:27| 
 |
Rispondi al commento

Quando si parla di nucleare occorre tenere presente alcuni punti fondamentali dei quali,forse, l'unico a favore è che il nucleare attualmente è l'unica fonte, a parte il petrolio, capace di soddisfare la grande richiesta di energia.
Le tecnologie in nostro possesso riguardo alle cosi dette fonti alternative, non consentono di coprire l'intero fabbisogno energetico.
Purtroppo questo fattore non basta a giustificare
l'entusiastico indirizzarsi verso la costruzione di centrali.
Benché la tecnologia ha raggiunto alti livelli è impensabile credere che si possa costruire un impianto che non sia a rischio ed è improponibile mettere in gioco la vita delle persone se anche ci fosse una percentuale minima di rischio.
Se poi parliamo di costi allora ci rendiamo subito conto, a dispetto di quanto ci viene detto, che questa energia è tutt'altro che economica.
Ci sono i costi di estrazione, i costi per rendere la materia prima adatta all'uso, i costi di manutenzione delle apparecchiature, i costi di stoccaggio e altri ancora.
Ed infine la gestione: in un mondo dove la corruzione è di casa ve la sentireste voi di affidare la gestione di una catena di centrali con il rischio che le ditte fornitrici, costruttrici e di manutenzione, non speculino sui materiali, i controlli e tutto quanto occorre? Qualcuno dirà: va bene pero ci sono i controlli che garantiscono.
E' vero, ma chi garantirà per i controllori

PAOLO DE VIVO 14.03.11 13:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.greenpeace.org/italy/it/campagne/nucleare/maroni-referendum-nucleare/?utm_source=SilverpopMailing&utm_medium=email&utm_campaign=Terremoto%20Giappone%20%281%29&utm_content=

Referendum nucleare: Maroni, fai risparmiare all’Italia 400 milioni di euro:

Tra il 15 aprile e il 15 giugno ci sarà il referendum che potrà fermare il ritorno del nucleare in Italia. Chiediamo al Ministro dell'Interno On. Roberto Maroni di accorpare l'appuntamento referendario con le elezioni amministrative che si terranno in molte città a maggio.

Per due motivi:
facilitare la partecipazione democratica al referendum
risparmiare soldi pubblici per 400 milioni di euro

Con 400 milioni di euro si potrebbero istallare impianti eolici per dare energia a circa 200.000 famiglie italiane. Chiedi al Ministro Maroni di votare a maggio, favorendo la partecipazione democratica e risparmiando soldi pubblici.

Roberto Murgia 14.03.11 13:53| 
 |
Rispondi al commento

Se le centrali nucleari creano problemi al giappone, dove c'e gente seria figuriamoci qui in Italia dove c'è una classe dirigente che è una massa di cialtroni. Dell'italiano non c'è da fidarsi, i fatti l'hanno dimostrato in tutti questi anni, concussione, corruzione dilagano. Al posto del ferro nel cemento metterebbero sicuramente i pezzi di legno. Senza parlare del fatto che inizierebbero i lavori pianificandoli per xx anni al prezzo di yy milioni di euro, e sicuramente finirebbero dopo xx per 10 anni al prezzo di yy per 10 milioni di euro.

giovanni pacini 14.03.11 13:39| 
 |
Rispondi al commento

Io i politici pro nucleare li manderei tutti in Giappone e gli farei prendere lo IODIO come sta accadendo, cosi' da sperimentare con la loro salute gli effetti "benefici" delle centrali nucleari, razza di dementi

Giorgio Rossi 14.03.11 13:22| 
 |
Rispondi al commento

la torta è grandissima. e comunque avere una centrale nucleare dentro casa non è la stessa cosa che averla migliaia di chilometri senza contare l'immenso problema delle scorie.

luigi s., gorga Commentatore certificato 14.03.11 12:33| 
 |
Rispondi al commento

Scusate!... ho una domanda che mi assilla:
L'acqua di mare che stanno usando per raffreddare i reattori danneggiati dove va a finire???????????

Christian Santini 14.03.11 12:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

NO AL NUCLEARE!!!!
Ecco cosa scrive il geologo Tozzi su Il Fatto Quotidiano.
http://www.ilfattoquotidiano.it/2011/03/12/nucleare-tozzi-la-politica-farebbe-meglio-a-stare-zitta/97234/

Susanna Amato, Pramaggiore (VE) Commentatore certificato 14.03.11 11:39| 
 |
Rispondi al commento

Il problema non è il pericolo nucleare perchè tanto in Italia non riusciranno mai a costruirle ste centrali, figuriamoci a metterle in funzione. Il problema è che un mare di soldi pubblici finirà in mano alle solite cricche, che è il vero obiettivo dell'operazione.

stefano d. 14.03.11 11:28| 
 |
Rispondi al commento

Al prossimo referendum io so cosa fare, ma se anche la parte politica di sinistra se ne lava le mani chissa per quali interessi siamo veramente messi male ma male male male.
http://www.dailyblog.it/nucleare-camusso-non-condividiamo-il-piano-del-governo-ma-nessuna-indicazione-di-voto-per-il-referendum/14/03/2011/

Non ci posso credere...
Che paese di m...a che siamo ..rappresentanti politici, sindacati...

massimo giobetti 14.03.11 11:13| 
 |
Rispondi al commento

bisogna chiarire alcune cose : le centrali piu' moderne hanno solo un vantaggio , hanno un sistema che le tiene in funzione , mancando il sostegno questa si spegne automaticamente. peccato pero' che nessuna centrale ,se dovesse mancare il raffreddamento non esploderebbe e questo per un fenomeno fisico di innerzia termica , cioe' togliendo sia il funzionamento sia il raffreddamento la temperatura si impenna per un po di tempo. questo e' il principio che fa funzionare anche le nostre caffettiere , infatti e' buona norma quando il caffe' sta uscendo di spegnere il fuoco. quindi qualunque centrale , in caso di catastrofe si spegne , ma mancando in raffreddamento esploderebbe. se poi vogliamo parlare delle centrali giapponesi , ho dato un occhiata superficiale ad uno schema pubblicato alla televisione e mi pare che siano moderate ad acqua pesante (ma non ne sono sicuro). se cosi' fosse , questa tecnologia e' stata sviluppata dai tedeschi nella seconda guerra mondiale, alla faccia della seconda generazione. angelo

angelo mora 14.03.11 09:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non mi sembra di vedere Nazioni col nucleare senza debito pubblico.

Alberto Alberti 14.03.11 09:02| 
 |
Rispondi al commento

Il reattore EPR che Berlusconi e Casini vorrebbero propinarci E' UN PROTOTIPO. Non ne esiste alcuno in funzione, i francesi ne stanno costruendo uno in Finlandia ed hanno un sacco di problemi, come del resto ne hanno con gli altri reattori a casa loro. Ai finlandesi la SOLA dell'EPR è già costata 700 MILIONI DI EURO di costi aggiuntivi. ECCO COS'E'L'ULTIMISSIMA GENERAZIONE!!

VANNI PUCCIONI 14.03.11 07:56| 
 |
Rispondi al commento

Dovere di resistenza......ultima chiamata.

contro il sultano 14.03.11 07:40| 
 |
Rispondi al commento

"Purtroppo devo considerare che, la deriva nuclearista del governo sia
arrivata non tanto e/o solo per magnarci sopra, ma soprattutto per un atto
di servilismo finanziario nei confronti della francia che detiene circa 500
Mld di debito pubblico italiano e per paura che non li rinnovi a scadenza,
la via più facile che trovano è quella di leccargli il culo accettando di
tutto di più...
è solo una classica vigliaccheria istituzionale di chi dell'istituzione non
vuole minimanente interessarsi ed è disposto a cedere tutto, perfino la
dignità, invece di reagire e ritrovarsi a dover lavorare realmente per
risolvere i problemi...
Temo che se anche questo nucleare pulito fosse la soluzione di tutti i
problemi, farà la stessa fine della fusione fredda, prima nel dimenticatoio
e poi in dono ai francesi... sigh!!!

Non voglio farmi illusioni, ma questi due video sono da guardare bene fino
in fondo:

Verso il nucleare pulito parte 1/2
http://www.youtube.com/watch?v=epQqwQVw-4k&feature=player_embedded

Verso il nucleare pulito parte 2/2
http://www.youtube.com/watch?v=pQl_f51Q-gY&feature=related

Antonio_DS 14.03.11 02:46| 
 |
Rispondi al commento

http://www.progettohumus.it/include/chernobyl/dintorni/dossier/scoriefrancia.pdf

Mr SPOCK, VG Commentatore certificato 14.03.11 01:24| 
 |
Rispondi al commento

Salve. Pur non essendo assolutamente un fautore dell'uso della violenza, non posso non notare una discordanza epologica negli accadimenti di questi ultimi (metafora = 20 anni) tempi! Tutti i nostri cari gruppi dal Fronte Comunista Combattente, Centri Sociali, Fronte Proletario, Anarchici Insurrezionalisti, addirittura Brigate Rosse ecc., avete capito cosa intendo; senza cattiveria, ma dove cazzo sono finiti? Pagati anche loro? Devo proprio io Sig. Anonimo Rossi, prendere un bazooka e darmi da fare? Mi auguro comunque che non ci sia solo questo modo per salvare e proteggere quello che e' nostro di diritto, perche' conquistato dai nostri Avi; Liberta' e Arbitrio? Dobbiamo lasciarle anche ai posteri, integre e inviolate. Saluti particolari al sig. Berlusca che, poverino, le leggi le sta facendo per la MAFIA, non per lui.
Lui e' ormai solo un ex, ora sacrificabile..... spero lo abbiate capito.

biasi luigino 14.03.11 01:07| 
 |
Rispondi al commento

MA COME CAZZO SI FA A COSTRUIRE LE CENTRALI NUCLEARI IN ZONE SISMICHE COME IL GIAPPONE???
O COME TUTTA L'ITALIA???

MA LE CENTRALI NUCLEARI SONO ASSICURATE CONTRO IL PERICOLO DI FUGHE RADIOATTIVE?
LE CENTRALI NUCLEARI SONO ASSICURATE CONTRO IL PERICOLO DI ECATOMBE? SE SI', QUALI SONO codeste AGENZIE ASSICURATIVE ?

MA QUALI CENTRALI DI "ULTIMA GENERAZIONE"??? QUALSIASI SIA LA TECNOLOGIA DI ULTIMA GENERAZIONE, CI SARA' SEMPRE IL PERICOLO DI CATASTROFE NUCLEARE, MI SEMBRA OVVIO! MA CAZZO!


redo m. 14.03.11 00:13| 
 |
Rispondi al commento

"MA COME CAZZO SI FA A COSTRUIRE LE CENTRALI NUCLEARI IN ZONE SISMICHE COME
IL GIAPPONE???
O COME TUTTA L'ITALIA???

MA LE CENTRALI NUCLEARI SONO ASSICURATE CONTRO IL PERICOLO DI FUGHE
RADIOATTIVE?
LE CENTRALI NUCLEARI SONO ASSICURATE CONTRO IL PERICOLO DI ECATOMBE? SE
SI', QUALI SONO codeste AGENZIE ASSICURATIVE ?

MA QUALI CENTRALI DI "ULTIMA GENERAZIONE"??? QUALSIASI SIA LA TECNOLOGIA DI
ULTIMA GENERAZIONE, CI SARA' SEMPRE IL PERICOLO DI CATASTROFE NUCLEARE, MI
SEMBRA OVVIO! MA CAZZO!

redo m. 13.03.11 23:57| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE
CHE VADINO A CASA,FINI E CASINI E LA PRESTIGIACOMO,DI NUCLEARE NON CAPISCONO NULLA!!!!!!!!!!,A CASA "DIPENDENTI" COME VOI FANNO SOLTANTO VERGOGNARE DI ESSERE ITALIANI
ALVISE

alvisea fossa, nervesa della battaglia Commentatore certificato 13.03.11 23:35| 
 |
Rispondi al commento

CUIAO BEPPE
CHE VADINO A CASA,FINI E CASINI E LA PRESTIGIACOMO,DI NUCLEARE NON CAPISCONO NULLA!!!!!!!!!!,A CASA "DIPENDENTI" COME VOI FANNO SOLTANTO VERGOGNARE DI ESSERE ITALIANI
ALVISE

alvisea fossa, nervesa della battaglia Commentatore certificato 13.03.11 23:34| 
 |
Rispondi al commento

Non c'è più limite alla decenza, finchè non ci liberiamo di tutta questa ciurma ingorda e pappona che fa solo i propi interessi non potremo mai essere liberi ne di vivere ne di decidere il nostro futuro. Loro sono solo impegnati a salvarsi a vicenda alla nostra faccia.

antonio ferraro 13.03.11 23:29| 
 |
Rispondi al commento

Al nucleare abbiamo già detto no a suo tempo ! Nn capisco allora cosa vogliono !!!!

Stefano nocetti 13.03.11 22:50| 
 |
Rispondi al commento

nucleare???
no grazie,meglio le energie alternative pulite;dopo quello che sta succedendo in Giappone,sono ancora + convinto che è una tecnologia da lasciare stare;per cui::viva il solareeeeeeeeeeee

fabio tardito 13.03.11 22:32| 
 |
Rispondi al commento

Assolutamente d'accordo con Mauro. R di Lucca.

Stasera al TG1 (ormai lo guardo solo per le battute come faccio col TG4) sono riusciti a dire: "Le centrali nucleari Giapponesi sono assolutamente sotto controllo ... anche se si registra un livello di radiazioni al di sopra della norma !!"

Ecco mi pare che ogni altro commento sia superfluo...

Giuria C. Commentatore certificato 13.03.11 21:59| 
 |
Rispondi al commento

Assolutamente d'accordo con Mauro. R di Lucca.

Stasera al TG1 (ormai lo guardo solo per le battute come faccio col TG4) sono riusciti a dire: >

Ecco mi pare che ogni altro commento sia superfluo...

Giuria C. Commentatore certificato 13.03.11 21:57| 
 |
Rispondi al commento

Fini, Casini, Deepthroat-Prestigiacomo e Marciagaglia....
ammazzarvi sarebbe troppo poco.


Quello che stà succedendo in Giappone non é niente in confronto a quello che accadrebbe in Italia per molto meno e questi cialtroni ancora insistono a voler costruire le centrali???NO AL NUCLEARE ORA E SEMPRE.

mauro r., lucca Commentatore certificato 13.03.11 21:05| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Ma è possibile che 4 stronzi politici di merda debbano decidere della VITA mia e dei miei figli?

gianni f. Commentatore certificato 13.03.11 21:02| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io non ho più parole,sono semplicemente disgustata da tutto ciò.
Volete il nucleare,razza di delinquenti che non siete altro? Va bene,ma Cicchitto ci deve abitare dentro,tipo guardiano del faro.

Elisa Milotti 13.03.11 20:51| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

Questi sono vero i propri DELINQUENTI che ogni giorno giocano e si arricchiscono sulla nostra pelle e su quella dei nostri cari.

GIUSEPPE F. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.03.11 20:35| 
 |
Rispondi al commento

Da programmatore ho sempre diffidato dalla affidabilità delle ultimissime tecnologie, come chiunque sa che una cosa nuova è sempre imprevedibile.
Poi la terza generazione del Nucleare non esiste e se esistesse chi ci direbbe quanto sia affidabile è una cosa nuova
Se passa il Nucleare poi le centrali le devono fare a casa di chi le vuole, perchè è facile dire di essere a favore bastche le centrali le costruiscano lontano

Matteo Pietri Commentatore certificato 13.03.11 20:35| 
 |
Rispondi al commento

Sono anni che non faccio altro che provare vergogna e rabbia per la classe politica che siede in Parlamento. Vergogna perché questa classe politica dovrebbe rappresentare il nostro Paese, rabbia perché l'indifferenza, anche di fronte a gravi problemi, si è appropriata della mente della maggior parte degli Italiani. Non capisco come, frasi come quelle riportate nell'articolo, non facciano sorgere l'indignazione della gente. L'incapacità della nostra classe politica di un ragionamento sano e scevro da interessi è così evidente che c'è da chiedersi se essi siano minimamente informati della situazione dell'Italia a livello sismico o se, invece. pur se informati, ritengono il proprio interesse più importante della sicurezza ambientale e fisica degli Italiani.

maria luisa ippoliti 13.03.11 20:12| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

nessuno di questi signori dice che le famose centrali "sicure" della 4^ generazione che vorrebbero mettere sul nostro territorio potrebbero reggere fino al 7° grado della scala Richter, mentre le giapponesi prevedevano addirittura l'8°!

francesco frenzy passarelli 13.03.11 20:07| 
 |
Rispondi al commento

Ma qualcuno vuole spiegare ai politici italioti che l'Italia è un paese ad altissimo rischio sismico a differenza della francia e della slovenia?

No al nucleare, si alle rinnovabili!

Gabriele Granato 13.03.11 19:59| 
 |
Rispondi al commento

In Italia il problema non sarebbero solo le centrali nucleari in se', ma il fatto che affiderebbero l'appalto delle costruzioni ai soliti mafiosi amici loro, che risparmierebbero su materiali e manodopera pur intascare quattrini. E semmai ci fossero controlli una tangente risolverebbe la questione. E poi in caso di disastro ci sarebbe sempre Bertolaso ad intervenire, ovviamente solo dopo la pippetta serale al salaria sport village.

Enzo A. 13.03.11 19:58| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori