Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Frattini Ridens


Germania_no_al_nucleare.jpg
Nei momenti delle scelte difficili, di fronte alle catastrofi, è bello poter contare su un ministro degli Esteri come il Frattini Ridens. Rassicurante. L'Italia, e perché no anche il mondo, sono più tranquilli dopo le sue parole mentre la centrale di Fukushima sta fondendo: 'Non credo" che il disastro in Giappone "giustifichi una rimessa in discussione del piano italiano verso l'energia nucleare. Abbiamo fortunatamente zone che sismiche non sono... alle frontiere tra Italia e Francia ci sono decine di centrali nucleari, a pochi chilometri da Torino"... le giovani generazioni non dovrebbero pagare ancora di più "il prezzo della dipendenza dai Paesi produttori", perché "stiamo vedendo cosa accade con la Libia".
"- la Svizzera blocca iter per costruzione nuove centrali.
- Merkel sospenderà decisione estendere vita centrali nucleari
- portaerei americana Reagan in fuga da nuvole radioattive
- borsa Tokio giù
- crollo dei titoli di industrie legate al nucleare
- Europa che assicura che non ci sono radiazioni sul suolo europeo!!!
ATTENZIONE ragazzi, qui ci nascondono cose grosse!! Non mi meraviglierei se nei prossimi giorni dovremo fare i conti con le traettorie delle nubi radioattive per tutto il globo". carmine d9

14 Mar 2011, 14:26 | Scrivi | Commenti (98) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

ABBIAMO BISOGNO DI UNA GRANDE PACIFICA NON VIOLENTA MANIFESTAZIONE ANTI NUCLEARE IN TUTTA ITALIA

cristina ., como Commentatore certificato 19.03.11 14:04| 
 |
Rispondi al commento

Grillo deve decidere. Non possono fargli tutti schifo.
Per quanto mi riguarda De Magistris è un'ottima persona, Grillo lo appoggi, altrimenti il suo movimento si sfalderà completamente.
Oh Grillo, senti a me placa un po' la rabbia e mettiti a pensare.

goran primo 18.03.11 14:46| 
 |
Rispondi al commento

Mi rivolgo a tutta la classe politica-affaristica che sono unanime sulla proliferazione del nucleare.
Queste persone dovrebbero prima di tutto rispettare il popolo italiano che a stragrande maggioranza votò contro e che tutt'ora è tale.
Se poi costoro vogliono provare le reazioni del nucleare hanno la possibilità adesso di andare loro e con i propri familiari a prendere una boccata d'ARIA in Giappone.
Buon viaggio!

germoglio 16.03.11 14:19| 
 |
Rispondi al commento

infatti da oggi non si chiama piu' Fukushima .. ma FUCK U SHIMA ------ grazie a chi ha pensato di distruggerla....... -

cristina ., como Commentatore certificato 16.03.11 12:44| 
 |
Rispondi al commento

Grazie politici italiani, grazie a voi abbiamo la coscienza che il mondo deve essere qualcosa di profondamente diverso. Voi sarete nella storia, sarete l'esempio mondiale per le generazioni future di come evitare la rovina. Avete la pancia piena, ma avete solo quella. Tiriamoli giù: ormai sono solo autoreferenziali (tutti)

P.S.
Mi sorprende sempre la cosidetta soglia di tolleranza italiana

Mauro Maffei 15.03.11 23:07| 
 |
Rispondi al commento

SIGNORI MA RIFLETTETE, LA PRESTIGIACOMO PARLA COME SE FOSSE TRE PERSONE IN UNA, PARLA COME SE FOSSE CARLO RUBBIA, IL MINISTRO DELLO SVILUPPO ED IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO, TRANNE CHE COME IL MINISTRO DELL'AMBIENTE. NOTATE ANCHE CHE PARLA COME SE I SUOI INTERLOCUTORI AVESSERO SOLO 11 ANNI E FOSSERO TUTTI COGLIONI (LA SCUOLA DEL SUO CAPO INSEGNA)HA DETTO: "NOI ANDIAMO AVENTI".
CHE SIGNIFICA. LORO CHI ?

stante biagio, rapolla Commentatore certificato 15.03.11 22:29| 
 |
Rispondi al commento

SONO DELUSO DALLA POLEMICA DI GRILLO CON DE MAGISTRIS. VORREI CHE GRILLO CERCASSE DI COSTRUIRE.
NON PUO CONTINUARE A DISTRUGGERE QUELLO CHE NOI GRILLINI CERCHIAMO DI COSTRUIRE OGNI GIORNO PER ALLEARCI CON ALTRI POLITICI CHE SONO D'ACCORDO CON NOI SU TANTI PUNTI. NON SI PUO OTTENERE TUTT0 BISOGNA DISCUTERE SE SIAMO CAPACI. TANTO SE ABBIAMO RAGIONE PRIMO O POI GLI ALTRI, PARLO DI PERSONE SERIE, CI DARANNO RAGIONE.
BEPPE è FACILE PARLARE COME FAI TU, COSTRUIRE è PIU DIFFICILE.
VENIAMO AL NUCLEARE. VORREI RICORDARE CHE IL POPOLO ITALIANO HA GIA DETTO NO AL NUCLEARE. QUESTA COSA VA RICORDATA SEMPRE. QUALCUNO VUOL SPIEGARE AGLI ITALIANI SE SCADONO I REFERENDUM.

stante biagio, rapolla Commentatore certificato 15.03.11 22:22| 
 |
Rispondi al commento

La Prestigiacomo e i suoi compari devono smetterla di usare l'Italia come fosse qualcosa che gli appartiene...........Quando dicono"l'Italia va avanti con il suo programma sul nucleare...." sbagliano ; sono la Prestigiacomo e i suoi amici mentecatti che andranno avanti con il loro programma , fino alla loro fusione; l'Italia ,nel senso di popolo,ha gia deciso un po' di anni fa'.

claudio massa 15.03.11 22:09| 
 |
Rispondi al commento

Ma a Frattini non viene il sospetto che per le generazioni future é meglio pagare un po' di più ed evitare i rischi del nucleare e magari anche fare affari con paesi come la Libia?

M.G. in Progress 15.03.11 21:13| 
 |
Rispondi al commento

comincio a pensare che la più grande e pesante conseguenza delle radiazioni sul corpo umano sia QUELLA DI TOGLIERE LA CAPACITA' DI RAGIONARE CON LOGICA ecco come si spiega tutto il casino che c'è in giro. e non sto scherzando. a partire dalla politica. x arrivare a noi. LE ONDE CELEBRALI VENGONO DISTURBATE E SI TOGLIE CAPACITA' AL PENSIERO.....

cristina ., como Commentatore certificato 15.03.11 18:26| 
 |
Rispondi al commento

Un dramma sarà quando i poliziotti verranno mandati da questo governo a manganellare la gente che si opporrà all’inizio lavori delle centrali nucleari.

Poveri poliziotti del posto che manganelleranno gli altri per mettersi la centrale vicino alla propria casa… Saranno felici ?

Non sarebbero più contenti (e più sicuri) se si mettessero stavolta dalla parte della gente ? Persino in Libia ci sono stati militari che si sono rifiutati di sparare sulla folla…

Se il governo non potesse far conto su certi poliziotti, sarebbe persino aiutato a ragionare !

Questa è una possibilità, oltre al referendum, che potrebbe rimanerci.

[Vinkam :-) ], Brescia Commentatore certificato 15.03.11 18:16| 
 |
Rispondi al commento

A proposito di Frattini, volevo anche evidenziare la "lungimiranza" diplomatica, nello scaricare Gheddafi, anche se pochi mesi fà lo hanno onorato. Non entro in merito sulla questione Libica ma, dal ministro degli esteri, mi sarei aspettato una linea più coperta, in considerazione del fatto che, a breve, Gheddafi riuscirà a debellare la rivolta. A quel punto, essendo dipendenti dal petrolio e dal gas libico, ci ritroveremo con il difficile problema delle forniture. O magari, a quel punto, diremmo che sono state parole inventate da altri e che noi siamo stati sempre leali amici della Libia?

davide srf 15.03.11 17:09| 
 |
Rispondi al commento

Quando andavano fatte si è scelto la strada antinucleare e si è comprata l'energia all' estero prodotta da centrali nucleari facendola passare per la Swizzera.... Ora che andrebbero chiuse si parla di costruirne delle nuove...che paese grottesco che siamo...

simone larghi, bibbiena Commentatore certificato 15.03.11 15:32| 
 |
Rispondi al commento

La portata microscopica del cervello, sempre ammesso che ne siano rimaste ancora delle tracce nelle scatole craniche di chi ci governa, è ormai cosa risaputa, ma, devo essere sincera, ogni volta che uno crede che ormai la cazzata più cazzata è stata detta, ecco che subito c'è qualcuno pronto a smentire: questa volta è toccato a frattini, ma anche cicchitto non scherza mica sul nucleare! la domanda che viene spontanea è: ma lo sanno questi signori (direi un pò rincoglioniti) in che mondo vivono? Qualcuno glielo ha detto che vivono anni luce lontano dalla realtà? Tagliare i fondi alle energie rinnovabili a favore di un nucleare che comporta solo problemi (non solo gestionali ma pratici perchè sarebbe proprio da vedere le centrali costruite dalle varie mafie quanto durerebbero con il loro probabile cemento impoverito), quando il vero petrolio dell'Italia sono il sole e il vento!! Perchè frattini e la prestigiacomo non vanno a farsi la settimana bianca a Cernobyl a guardare come si sta riducendo il sarcofago del reattore esploso? Certo è che se uno volesse fare una 'Cena dei cretini' avrebbe solo l'imbarazzo della scelta sui possibili candidati da invitare!!

maria b., cosenza Commentatore certificato 15.03.11 15:28| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

E` un bruttissimo evento.
Ma pensandoci bene era prevedibile.
Costruire stazioni nucleari su una zona con il maggior rischio sismico nel mondo : Il Giappone.
E` come attraversare la strada con il semaforo rosso, prima o poi vieni colpito.
Mi chiedo come mai la lezione delle due bombe atomiche non e` servita.
Mi sembra che si pestino i piedi da soli.

Rossano Delvecchio, cesena Commentatore certificato 15.03.11 14:53| 
 |
Rispondi al commento

Nucleare, Commissione: Ue dovrebbe considerare "stress test" (REUTERS, 15-3-2011)

I governi dell'Unione Europea dovrebbero considerare la possibilità di effettuare degli "stress test" sugli impianti nucleari europei per verificare che siano conformi agli standard di sicurezza. Lo ha detto oggi la Commissione esecutiva Ue.
"Questa è un'idea che bisogna considerare e che deve essere discussa", ha detto in occasione di un briefing con i giornalisti Marlene Holzner, portavoce della Commissione per l'energia.
"E' anche uno degli argomenti di cui dovranno parlare oggi pomeriggio -- stress test per gli impianti nucleari in Europa", ha detto la portavoce a Bruxelles.

Faccio presente che per TUTTI gli AEROPLANI gli "stress test" (simulazioni dei carichi per rotture dovute a carichi alternati) sono OBBLIGATORI secondo le normative internazionali di aeronavigabilità FAR-25 (http://www.flightsimaviation.com/data/FARS/part_25-571.html).
Non è necessario essere ingegneri per capire che un incidente aereo, pur essendo molto grave, è pur sempre un male minore rispetto ad un incidente nucleare.
Se vengono fatti i test reali agli aeroplani per resistere a forti turbolenze, perché non sono fatti anche alle centrali nucleari? Forse perché sarebbe un'impresa estremamente costosa, oltre che titanica... Quindi si sono detti "teniamoci il rischio, tanto non succede". E invece...

Roberto M. Commentatore certificato 15.03.11 14:47| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Le barre di uranio vanno infilate nel culo alla prestigiacomo e a tutti i suoi padroni, e non metaforicamente!

Raffaele Muraglia, Diano Castello (IM) Commentatore certificato 15.03.11 14:46| 
 |
Rispondi al commento

ma chi glielo dice alla Prestigiacomo di smetterla di raccontare fandonie.
"le nostre centrali sono più sicure di quelle Giapponesi"
Il nucleare sicuro non esiste, basta con le fandonie e ora di finirla.

Massimo Folli, Bresso Commentatore certificato 15.03.11 14:38| 
 |
Rispondi al commento

Fukushima è ormai esplosa. Bertolaso è già in viaggio per il sol levante con la sua task Force puttane del salaria sport village e la sua maglietta d'ordinanza. Dice che con un paio di pugnette il problema sarà subito risolto.
Io ci credo in Bertolaso, lui si che ce la s lunga sulle castrofi. Infatti è l'unico al mondo ad riuscito a trsformare un terremoto in un camping (l'Aquila), grazie anche ad aquilani compiacenti ed elettori della PDL.

Kappa Elle 15.03.11 14:30| 
 |
Rispondi al commento

Per quanto riguarda il nucleare, il mio sicuro no, credo servirebbe a poco, in caso di referendum: gli interessi di CHI NON CI RAPPRESENTA, sono più importanti, della sicurezza di una nazione,sono più importanti , della salvaguardia della popolazione italiana, da fughe di gas radiattivi e quant'altro di questo genere. Inoltre, vorrei sapere quale sia il parere sui pericoli derivanti dalla presenza di centrali nucleari, da coloro che sono veri esperti in materia . Non gente interessata e non competente riguardo a questo settore . Ma forse, questi politicanti filo-nuclearisti, non hanno fatto i conti 'con l'oste'-
Il tempo, darà una risposta , su questo punto.

Ireneo G., Fermo Commentatore certificato 15.03.11 13:13| 
 |
Rispondi al commento

Sono favorevole al nucleare in Italia solo se le centrali saranno costruite nella Sicilia di Prestigiacomo, nella Liguria di Scajola e nella Lombardia di Romani.

antonio apucam 15.03.11 13:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Le centrali, una volta costruite, sotto il controllo di organi burocratici quasi inutili. C'è sempre un buco nero sulle decisioni di prolungamento della vita delle centrali, comprensibile se si pensa agli enormi interessi in gioco: il reddito delle centrali nei bilanci di società quotate in Borsa, il costo enorme dello smantellamento (non sapendo che fare delle vecchie centrali si preferisce prolungarne per sempre la vita a danno della sicurezza?), la mancanza di surplus d'energia per la sostituzione. La decisione esula dalla fisica delle particelle: eppure USA e Urss hanno fatto migliaia di test per assicurarsi sulla durata utile degli arsenali militari, ma nel civile? Il bombardamento di neutroni invecchia acciaio, piombo e cemento: come si fa a garantire la resistenza dei contenitori di protezione della centrale dopo 40 anni?. A differenza di Giuliano Ferrara rivededo al ribasso la mia considerazione sui giapponesi. Possibile che non avessero un banale modello in plastica delle loro coste per simulare gli effetti di uno tsunami, quantomeno per mettere in salvo la popolazione? Da anni avrebbero dovuto imporre costruzioni costiere in cemento armato: le uniche che hanno retto l'impatto e offerto rifugio ai superstiti. Forse avrebbero portato in tempo nuovi generatori su container alla centrale con qualche decina di elicotteri. Dietro il disastro c'è il flop di una società immatura, vittima delle sue stesse virtù. Se qualche dirigente Tepco avesse avuto l'idea giusta e preso l'iniziativa senza seguire la via gerarchica, Fukushima sarebbe salva ma lo avrebbero licenziato e non avrebbe trovato un altro lavoro. Nel disastro giapponese c'è il cortocircuito di una società troppo fiduciosa e ordinata, ancora una volta mandata al macello dalle autorità. Ora avranno chilometri quadrati di territorio inabitabile e indicibili sofferenze, che spero non prendano mai più con l'ordine e la pacatezza verso l'autorità che fa parte del loro stereotipo.

Peter Amico 15.03.11 12:10| 
 |
Rispondi al commento

La comunicazione ha delle regole oggettive.
Il non seguirle dovrebbe comportare conseguenze, a partire da un fattore di credibilità. Addirittura da apparati istituzionali si accettano esternazioni oggettivamente false e fuorvianti senza nessuna reale reazione contraddittoria.

Patrizio B., Trieste Commentatore certificato 15.03.11 11:50| 
 |
Rispondi al commento

FRATTINI E' ORMAI UNA FIGURA DI MERDA CON LE GAMBE, UNA FIGURA DI MERDA CHE CAMMINA.


HA SUPERATO IL MINISTRO DELLA GIUSTIZIA AD PERSONAM, ANGELINO Al-nANO, GUARDATE CHE E' DIFFICILE !


Capisc'a me

*Antonio Cataldi. (capisc'a me) Commentatore certificato 15.03.11 11:42| 
 |
Rispondi al commento

Sono assolutamente contro il nucleare ma mi chiedo perchè su questo blog c'è sempre e solo disfattismo? Fate venire attacchi d'ansia!

Stefania L., Potenza Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 15.03.11 11:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il Giappone nonostante l esplosione delle bombe atomiche sono ripartiti convinti che il energia nucleare potesse essere un vantaggio.
Ma come fecero le due bombe atomiche a non servire
come lezione?
Guardando il sistema di consumo di energia in Giappone e` disastroso.
Ci sono piu Pachinko ( case del gioco) che Tempi Buddhisti.
Mi dispiace, ma sembra che si pestino i piedi da soli.

Rossano Delvecchio, cesena Commentatore certificato 15.03.11 11:27| 
 |
Rispondi al commento

per uccello scalciante:non preoccuparti,amico,questi malavitosi,ignoranti,corrotti,delinquenti,provocatori,mafiosi,camorristi e n'dranghetisti che si spacciano e gabellano per politici ed amministratori e governanti,prima di piazzare una sola centrale nucleare,in Italia,si ritroveranno in testa non semplici randellate ma una pioggia di pallottole di calibro piuttosto grande!La loro ignoranza,prosopopea,alterigia e prepotenza sono talmente grandi da non permettergli di vedere quello che accade.A noi il compitodi farli rinsavire a colpi di carabina:li aspetto!Saluti

Mario Poillucci, Sulmona Commentatore certificato 15.03.11 11:15| 
 |
Rispondi al commento

http://www.megachipdue.info/tematiche/beni-comuni/4797-lgrillo-tra-polveri-sottili-cause-usa-e-getta-e-silenzir.html

Io sono uno dei tanti che fecero un versamento e leggere questa roba mi ha un po' scosso......
Mica mi sconvolgo, alla fine in itaglia finisce sempre così, ma mi avete fottuto una volta e quella rimarrà l'unica!
Vi auguro, come si augura di solito agli avidi, tante spese in medicinali.
Con disistima.
A.P.

A.Pellegrini 15.03.11 11:09| 
 |
Rispondi al commento

Una centrale nucleare utilizza la radioattività per scaldare dell'acqua che fa girare delle turbine che producono energia elettrica. Oh, che tecnologia!

Ma noi:

Possiamo scaldare dell'acqua senza usare la radioattività!
Possiamo azionare delle turbine senza scaldare dell'acqua!
Possiamo produrre energia elettrica senza utilizzare delle turbine!

Le alternative conosciute al nucleare sono tante e tante sono probabilmente ancora da scoprire.

Utilizziamo i soldi destinati alla costruzione delle centrali nucleari per finanziare la ricerca su nuove fonti energetiche!

Mario Brusc ella 15.03.11 10:35| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei rivolgermi al Prof. Veronesi, uomo che ho apprezzato a lungo per le sue qualità di scienziato e del quale mi sono, a lungo, fidato, soprattutto quando rifiutò di partecipare al primo governo Berlusconi perché, disse, che lui, ex partigiano, non avrebbe mai fatto parte di una compagine dove erano presenti dei fascisti.
Oggi non mi fido più di lui. Perché? Perché lo ritengo incoerente. Lui dice: dormirei in una stanza con le scorie delle centrali nucleari: sono sicurissime. Bene, lo può fare. E' ricco abbastanza, e in Francia, per stare vicino, ci sono scorie sufficienti per costruire più di una casa. Coi soldi che possiede, troverà sicuramente muratori, magari del Maghreb, ignari e disponibili a realizzare uil suo sogno. Una bella casa di scorie radioattive, sicurissima, per sé e per i suoi figli, nipoti e bisnipoti. La faccia, Prof. Veronesi, e ci vada a vivere: riprenderò a fidarmi di Lei, completamente. Con affetto mutato
Alberto Garbin

alberto garbin 15.03.11 10:12| 
 |
Rispondi al commento

Beh,ma di che vi meravigliate ragazzi,dei commenti insani ed "interessati" di questa gente? ma questo e'niente,tra' un po',vedrete,ci verranno a dire:non vi preoccupate,perche tanto in Giappone ci sono abituati,dopo due atomiche non li ammazza piu' niente.

luca c 15.03.11 09:57| 
 |
Rispondi al commento

Fukushima è abbandonata a se stessa. Fuga da Tokio.
L' olocausto per il Giappone si è ripresentato.

Nosferatu 15.03.11 08:23| 
 |
Rispondi al commento

Altra esplosione a Fukoshima; un' altro reattore nucleare è espolso, ormai sto perdendo il conto di quanti ne sono scoppiati.
I venti hanno cambiato direzione. La nube radioattiva viaggia deciva verso Tokio.
Tokio però non puà invertire la rotta e telare via come ha fatto la portaerei USA Reagan e tutto il suo naviglio di appoggio.

Nosferatu 15.03.11 07:33| 
 |
Rispondi al commento

In Italia, dopo la tragedia in Giappone, ci si chiede come mai il Governo sia in favore del nucleare; leggendo i giornali di parte governativa il messaggio è chiaro, "l' Italia industrializzata ha bisogno di essere autonoma energeticamente". Sono d'accordo, il Governo PDL-Lega deve favorire le industrie del nord con una bella centrale nucleare in Lombardia e una in Veneto. Per noi calabresi ne dovrebbero fare una dopo aver finito la Salerno-Reggio Calabria come via di fuga, tra altri 50 anni almeno.

Stefano Picarelli 15.03.11 04:57| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

....ci vorrebbero delle buone randellate nelle corna con randelli nodosi per ammorbidirgli quei brutti megacefali demmerda che si ritrovano

roberto scuro (uccello scalciante) Commentatore certificato 15.03.11 01:43| 
 |
Rispondi al commento

Un documentario sulla Obsolescenza Programmata, girato pochi mesi fa, sta facendo il giro delle televisioni Europee. Programmato la domenica sera sul canale 1 della televisione di stato finlandese - TV1 YLE - ora visibile in rete a tutti gli abbonati finlandesi, e non qui *** http://areena.yle.fi/video/1300049115642 ***.
Immagino cosa vada in onda sui canali RAI in questo periodo. Con dispiacere vedo crescere il numero di ovini e bovini, bipedi non senzienti, nel buon popolo italiano.
Non mancano i programmi educativi e neanche le occasioni per mostrarli, mancano le giuste direzioni. Scendete da bordo, guida un ubriaco.
*** http://areena.yle.fi/video/1300049115642 ***

Michelangelo M., Nurmo - Finlandia Commentatore certificato 15.03.11 00:41| 
 |
Rispondi al commento

Il problema vero, a parte la tragedia successa e che è sempre in agguato, è che l'uranio finirà prima del petrolio! Questi folli vogliono impegnare il nostro denaro nel realizzare delle cose (se mai le realizzeranno) che si troveranno senza combustibile! Forse non vogliono affatto portarle al funzionamento... forse vogliono solo creare una occasione d'oro di pappatoria per loro e le loro immonde famiglie! STIVALIAMOLI... Stanno diventando estremamente pericolosi!!

fausto l., new york Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 15.03.11 00:07| 
 |
Rispondi al commento

Quando la Svizzera chiuse le frontiere ai cittadini libici, famiglia gheddafi in testa, il poco onorevole frattini si scandalizzò e chiese l'intervento della UE. Farà la stessa cosa ora che Putin ha chiuso le frontiere a gheddafi? Scommetto di no! E allora che vi aspettate dal subministro frattaglie e compagnucci sul nucleare? Mandateli tutti a respirare aria buona in Giappone e toglieteveli dalle palle. Buona fortuna

Silvano B., Bellinzona Commentatore certificato 14.03.11 23:29| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

La volontà politica è ostinatamente orientata verso il nucleare, probabilmente perchè è una bella vacca dalla quale mungere e ingrassarsi come da tempo non succedeva.
E' un'occasione più unica che rara di mangiare anche solo una fetta di una sostanziosa torta, il loro sforzo primario è quello di avere la maggior parte dei consensi solo per potere poi avere la fetta più grossa.
Altro dettaglio non da poco, è che la Francia ha acquistato una bella fetta dei nostri titoli di stato e quindi debito pubblico, in pratica è nostra azionaria che guarda caso è la stessa Francia che poi ci venderebbe la tecnologia per il nucleare.
Il terremoto in Giappone è un fastidioso moscerino in un occhio per questi predatori, basta fare caso ai prontissimi ed immediati proclami fatti solo poche ore dopo il disastro delle centrali nucleari, esempio una perla fisolofica di un ns politico che afferma: non è che si può cambiare idea ogni minuto riguardo al nucleare in Italia.
Questa fine affermazione assieme ad altre e alla conoscenza dell'essere politico mi porta ad un dubbio atroce, secondo voi, visti gli interessi in ballo e l'informazione nelle loro mani, sapremmo mai la reale entità del danno e degli effetti sul ns paese oppure saremmo protetti da una bella campana di vetro fatta di mezze verità, di inesattezze, di dati falsati e dal solito bordello di confronti televisivi fatti giusto puor parler e raccimolare voti??

Ilfranco 14.03.11 23:05| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei unirmi a tutti quelli che sono contro il nucleare perchè è un dovere morale di ciascuno di noi lottare e rifiutare questa violenza alla quale questo governo ci sta sottoponendo!!Tutti dovrebbero capire che il nucleare è periocoloso per noi e per i nostri figli e che le energie alternative (Fotovoltaico,Termico, Eolico, Bioedilizia,etc.) sono la strada giusta e se costano di più, il problema si risolve pagando meno gli stipendi dei parlamentari, dei dirigenti e di tutti i nullafacienti della P.A.Il governo ci vuole ingannare mistificando la verità solo per fare il gioco delle lobby e per arricchire le tasche degli amici...della salute e del bene degli italiani non gliene importa nulla. Questo governo e la sua oppoisizione stanno facendo la vergogna dell'Italia!

Maria Luisa Donati 14.03.11 22:42| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

Ricotti, Testa e Veronesi: diano il buon esempio: che vadano ORA ALLA CENTRALE NUCLEARE GIAPPONESE AD AIUTARE L'ESERCITO DEL SOL LEVANTE A TESTARE I BENEFICI DELLE RADIAZIONI

redo. m 14.03.11 22:14| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

SALVE A TUTTI,
STIAMO PORTANDO AVANTI UNA IMPORTANTE RICERCA SULLE POTENZIALITA' DEMOCRATICHE DEI BLOG.

VI CHIEDIAMO GENTILMENTE DI PARTECIPARE, IN QUANTO IL VOSTRO CONTRIBUTO E' ASSOLUTAMENTE FONDAMENTALE.

SI TRATTA DI COMPILARE UN QUESTIONARIO ONLINE, 10 RAPIDISSIME DOMANDE!!

http://www.sissurvey.net/app/Survey/survey.aspx?id=1590

GRAZIE A TUTTI PER LA COLLABORAZIONE!
----------------------------------------
SCUSATE SE RIPUBBLICHIAMO L'ANNUNCIO, MA ABBIAMO BISOGNO CHE ANCORA 15-20 PERSONE COMPILINO IL QUESTIONARIO!!!
INTANTO UN SINCERO GRAZIE A TUTTI QUELLI CHE LO HANNO GIA' COMPILATO E ANCHE A QUELLI, NUMEROSI SI SPERA, CHE LO FARANNO!
GRAZIE GRAZIE GRAZIE!

Alberto C., Siena Commentatore certificato 14.03.11 21:50| 
 |
Rispondi al commento

oggi al bar LA RADIO DIFFONDEVA NOTIZIE AGGHIACCIANTI: "RISCHIO FUSIONE", "LA PORTAEREI USA SOSPENDE AIUTI PER RADIOATTIVITA' MASSIMA PROVENIENTE DALLA ZONA DELLA CENTRALE", "PERICOLO CONTAMINAZIONE ESTESA PER VARI KM DALLA CENTRALE"... Al banco del bar 2 donnette cretine continuavano a parlare imperturbabili e indifferenti di QUANTO LE LORO UNGHIE STESSERO MEGLIO CON UN COLORE DI UNA NUANCE PIU' TRENDY... ECCO CIO' CHE NON DI MENO SPAVENTA...

"Un cretino è un cretino. Due cretini sono due cretini. Diecimila cretini sono un partito politico."
Franz Kafka

gabra s. 14.03.11 21:45| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

TUTTA L'EUROPA CIVILE E CIVILIZZATA (TRANNE OVVIAMENTE L'ITALIA) STA RIPENSANDO SERIAMENTE A CHIUDERE ALCUNE CENTRALI NUCLEARI E AD USARE FONTI ALTERNATIVE.
IN ITALIA, UNICO PAESE IN CONTROTENDENZA CON LA LOGICA UMANA, SI NEGA L'EVIDENZA.
"È educazione negare l'evidenza."
Simone "Warden" Passaglia

redo m. 14.03.11 21:26| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Sentito su rai uno alle ore 20.30 di lunedi 14 marzo 2011: "IL CREATO CHE SI RIVOLTA CONTRO SE STESSO". (Parole e musica di ferrara) Solo un semidio poteva tanto. L'umanità tutta in ginocchio prostrata difronte a cotanto pensiero profondo.
La verità finalmente è svelata al mondo!

luigino garato 14.03.11 20:52| 
 |
Rispondi al commento

NO AL NUCLEARE...sole,vento ed altre energie alternative ci salveranno da questo inferno.SVEGLIAMOCI RAGAZZI.

damien Lanfossi, 320 Commentatore certificato 14.03.11 20:34| 
 |
Rispondi al commento

Dal TG1 di questa sera, 14/03/2011:

Gran Titolo: NON ha funzionato il sistema anti Tsunami giapponese

Uno si aspetta che sia andato fuso un pc, che non abbia funzionato la catena dei soccorsi, che il calcolatore collegato alle boe che controllano le onde siano andati in avaria, boh?

No, come spiegano dopo, l'epicentro è stato così vicino alla costa che l'onda ha tardato 5/10 secondi ad arrivare e non c'è stato tempo per l'allarme!!!!

Scusa, ma allora che cavolo dici! Non è che qualcosa non ha funzionato, ma che le variabili sono state così piccole che non c'è stato materialmente tempo di fare niente!

E questo casino macroscopico per il Giappone! Figuriamoci le fregnacce per le notizie che riguardano l'Italia!

Dio santo! Tocca stare con le orecchie aperte e gli occhi spalancati che ti raccontano una valanga di caz..te!!!

Riccardo Romani

Riccardo Romani 14.03.11 20:23| 
 |
Rispondi al commento

Regaliamo un biglietto omaggio per Fukushima a tutti quelli che le sparano grosse...Chicco Testa, Frattini e Prestigiacomo già omaggiati di un ticket per una gita istruttiva.


http://www.facebook.com/#!/home.php?sk=group_177078392338899&ap=1

Angelo S., Cagliari Commentatore certificato 14.03.11 20:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

vaticano, maledetto vaticano! Dice che il nucleare e' un diritto inalienabile x lo sviluppo dell'umanita'...e' evidente che le loro banche hanno investito su questo business dove, tra l'altro, passano montagne di denaro che non si sa da dove viene?
Questa casta di mascalzoni con la croce in petto e' un tumore maligno per l'umanita' da 1700 anni. Con tutto il rispetto per Gesu' Cristo che non ha niente a che fare con tutto cio'..e questo lo sappiamo tutti: quando ce la diamo una mossa?

mario. bottoni 14.03.11 20:14| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 11)
 |
Rispondi al commento

Attenzione ragazzi che ci prendono per il culo!!!
sulle notizie dal Giappone dicono:
fuori dalla centrale nucleare 1557,7 microSievert: non sufficienti a provocare danni biologici acuti - Secondo le comunicazioni ufficiali, il livello di radiazioni registrato al di fuori della centrale nucleare di Fukushima è migliaia di volte inferiore a quello capace di provocare danni biologici acuti.
MENTRE BADATE BENE DI CONTROLLARE CIO' CHE SEGUE
Il limite massimo fissato dalla International Commission on Radiological Protection per il pubblico è di mille microsievert l'anno (il sievert è l'unità di misura delle radiazioni), l'equivalente di radiazioni che si riceve con circa 50 radiografie del torace.
BEPPE FAI 4 CONTI SE E' GRAVE O NO POI PASSA PAROLA

davide dotto 14.03.11 20:05| 
 
  • Currently 4.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

Comunicato n°7
Le firme raccolte nei V day per i referendum e depositate in parlamento come sanno tutti i grillini giacciono nella bat caverna del parlamento senza che gli italiani sappiano della loro esistenza.la mia proposta e' che questi referendum vengano organizzati dal movimento 5 stelle in occasione delle amministrative in modo che qualche mass media ne riporti lo svolgimento e faccia conoscere a + italani la loro esistenza.
ripetero' la proposta nei prossimi post.

giacomo r. Commentatore certificato 14.03.11 19:50| 
 |
Rispondi al commento

no al nucleare,consumiamo meno e via libera alle rinnovabili che ci sono.....con l'intelligenza si puo' fare molto con la politica degli interessi invece la fine dell'umanita'.meditate gente

cristian rozzoni Commentatore certificato 14.03.11 19:41| 
 |
Rispondi al commento

infatti non sarà come CHERNOBYL ma PEGGIO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

cristina ., como Commentatore certificato 14.03.11 19:07| 
 |
Rispondi al commento

FRATTINI E LATUA FAMIGLIA DI VERMI RADIOATTIVI ANDATE A FARVI TUMULARE INSIEME ALLE SCORIE NUCLEARI

pirluigi v., guaynabo pr Commentatore certificato 14.03.11 18:56| 
 |
Rispondi al commento

caspita, questi tedeschi e svizzeri che strumentalizzano la tragedia giapponese! che birbantelli che sono!!! saranno sicuramente dei comunisti o dei forcaioli. Sicuramente ce l'avranno anche loro con Silvio.

Ferdinando A. Commentatore certificato 14.03.11 18:36| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Non vi preoccupate.
Le CENTRALI NUCLEARI in Italia non si faranno semplicemente perchè non le vuole nessuno : se per fare una discarica la popolazione locale dei siti predisposti si infuria, figuriamoci per una centrale nucleare.
Dove si dovrebbero fare queste centrali ? Provate a tirare fuori delle località e vedrete cosa succede.
Io faccio una proposta per un sito che secondo me è idoneo: ARCORE .

upondu pondu 14.03.11 18:19| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per nostra fortuna, non credo che centrali nucleari verranno mai costruite in Italia.
Innanzitutto, mi auguro che ciò non avvenga perché finalmente i cittadini avranno alzato la voce.
Ma soprattutto, è una questione di soldi.
Per costruire una centrale nucleare di tipo EPR la Finlandia sta spendendo da quasi dieci anni miliardi su miliardi; in parole povere, ci vogliono circa 10 miliardi di euro e 10 anni di lavoro.
Da noi si vorrebbero costruire 4 centrali: cioè 40 miliardi. Anche tralasciando il non trascurabile fatto che l'Italia è il paese delle mafie, delle tangenti e della corruzione, chi ci li ha tutti questi soldi, avendo noi un debito pubblico pari al 118% del PIL?
In verità, ai politici corrotti basterà arrivare alla firma dei contrattati coi general contractors. Verrà posata la prima pietra, immediatamente dopo i lavori verranno interrotti per mancanza di fondi, ma nel frattempo per contratto verranno pagate penali alle imprese appaltatrici, a capo delle quali vi sono gli amici degli amici dei nostri scrupolosi governanti.
Insomma, i lavori non avranno mai un termine, ma basta che abbiano un inizio perché ci si possa spartire la ricca torta.

Paolo Giano 14.03.11 18:16| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,
ero un sostenitore del nucleare fino a poco tempo fa,
ma ora non più, hai avuto ragione:
semplicemente perchè si può (e si deve) produrre energia elettrica in modo sicuro.

Un evento catastrofico in una centrale nucleare, anche se remoto, capiterà prima o poi, ed allora, addio a buona parte del mondo.... terremoto o tsunami che sia, o errore umano, o altro (attentato?).

E se invece di tirar giù le torri gemelle....?
e se lo tsumani avesso colpito direttamente Fukushima?

Pensiamoci tutti quanti, visto che alternative ci sono!

Luca Merlo 14.03.11 18:10| 
 |
Rispondi al commento

Ma cosa aspettiamo....la vera energia atomica di cui questi personaggi devono aver paura è la NOSTRA!!!Con le nostre firme,le nostre voci,i nostri voti mandiamoli a casa,prima che sia troppo tardi!Causiamo un terremoto più forte di quello del giappone e scrolliamoli da quelle poltrone che ormai sembrano essere un tutt'uno con i loro fondoschiena a cui rimangono attaccati nonostante tutto.Questi tristi commenti legati agli ultimi disastri internazionali(vedi Libia e giappone)hanno palesemente chiarito,se mai c'è ne fosse stato ancora bisogno ,chi ci governa!!!! E allora mi chiedo:"Cosa aspettiamo???".

daniela scandiffio 14.03.11 17:58| 
 |
Rispondi al commento

frattini, ma vaffukushima...

Gabriele Alfano Commentatore certificato 14.03.11 17:49| 
 |
Rispondi al commento

ciao beppe, ti chiedo a nome di molti di organizzare qualcosa contro il nucleare e la più ampia possibilità di poter ricorrere ad energia pulita....sai che senza un leader è molto difficile tutto ciò.la gente fatica ad organizzarsi senza un leader. te lo chiedo per favore ci sentiamo impotenti grazie ti stimo molto cri

cristina ., como Commentatore certificato 14.03.11 17:17| 
 |
Rispondi al commento

Inviamo e-mail firmate al Ministro Maroni fino ad intasargli la posta:

http://www.greenpeace.org/italy/it/campagne/nucleare/maroni-referendum-nucleare/

Accorpamento referendum e amministrative: ne va delle nostre tasche.
Saluti.

Salvatore 14.03.11 16:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi chiamo Stefano Sani, abito a Fiume Veneto (PN) e vorrei rendervi partecipi di un fatto di cui sono venuto a conoscenza discutendo con un amico. Nella centrale ENEL di Monfalcone risulta che stiano costruendo dei muri di oltre 2 metri di spessore nel cui inframezzo ci sono degli schermi di lastre di piombo di oltre 10 cm. Appare lampante che la struttura sia a prova di radiazioni, visto che il carbone ed il gasolio fino ad oggi non mi risulta che contaminino, certo sporcano. Inoltre, a seguito di appostamenti, ho più volte appurato che entrano mezzi di aziende notoriamente introdotte in ambito nucleare. Vi chiederei cortesemente di verificare se il mio sospetto sia corretto, qui non si tratta nemmeno di essere d'accordo o contro, qui si tratta di evitare di essere messi davanti ad un dato di fatto. Inoltre perchè la gente della regione Friuli Venezia Giulia ne parla, mentre nessuno degli organi di stampa dice nulla? Spero che la mia sia solo l'ennesima caccia alle streghe e vi prego di smentirmi.
Saluti cordiali a tutti coloro che avranno la pazienza di leggere queste righe e achi vorrà lasciare un gradito commento.
Stefano

STEFANO SANI 14.03.11 16:54| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 10)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ecco una bella idea. Magari da copiare per una societa' a 5 stelle

SAN MINIATO. L'Arci in campo per il fotovoltaico.
Utilizzare i tetti nelle vaste aree industriali che affollano le nostre pianure. Tutto questo dando vita ad una "Esco" (Energy Services Company), nella pratica un soggetto che produce e vende energia elettrica prodotta da fonti rinnovabili, come il sole, e a bassissimo impatto ambientale e paesaggistico. Una company che si basi su un azionariato diffuso e popolare e veda la presenza di vari soggetti: cittadini e soggetti collettivi (imprese, enti pubblici, terzo settore) interessati ad acquistare energia a basso costo, piccole medie imprese disponibili a far utilizzare le loro strutture o istituti di credito sensibili a finanziare un progetto di questa natura».

http://iltirreno.gelocal.it/pontedera/cronaca/2011/03/13/news/fotovoltaico-popolare-3674523

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 14.03.11 16:52| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE
RACCONTARE BALLE PER SCREDITARE AL REALTA',ANDASSERO LORO A SPEGNERE IL REATTORE A FUKUSHIMA E SAPREBBERO CHE COS''E IL NUCLEARE
ALVISE

alvisea fossa, nervesa della battaglia Commentatore certificato 14.03.11 16:46| 
 |
Rispondi al commento

Fratttini, Bersani, Berlusconi, Casini, Prestigiamo....

Forza, coraggio:
RIMBOCCATEVI LE MANICHE ED ANDATE A FUKUSHIMA A SPEGNERE IL REATTORE INVECE DI STAR QUI SEMPRE A SPARARE CAZZATE ED A FARE DANNI.....

ovvio, SEMPRE CHE NE ABBIATE IL CORAGGIO!

GIUSEPPE F. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 14.03.11 16:37| 
 |
Rispondi al commento

Io più che prendermela con frattini, prestigiacomo e compagni di merenda varie, me la prendo con chi li vota questi esseri, destra e sinistra poco cambia.

davide lazzaroli 14.03.11 16:29| 
 |
Rispondi al commento

è ora di iniziare una campagna anti-nucleare europea. facciamo in modo che l'europa serva veramente a qualcosa. se i nostri vicini sporcano e ci mettono in pericolo non possiamo restare in silenzio, almeno la società civile deve farsi sentire, potrebbe essere la prima volta che is riesce ad unire la società civile di tutta europa. beppe tu che giri con il tuo spettacolo per i vari paesi, vedi di procurarti un po' di contatti in loco

luigi n 14.03.11 16:11| 
 |
Rispondi al commento

Secondo lo studio riportato in 'Alternative Energy Report'il costo del watt prodotto dal solare sta scendendo dagli 8-10 dollari/watt del 2007 a 4-5 dollari attuali tanto che in alcuni stati degli USA (e dell'europa) dove vi e' un prezzo elevato di energia elettrica ed e' forte la solarizzazione e'gia' stata violata la 'grid parity'per cui diventa piu' conveniente l'installazione del solare rispetto al costo attuale. Gia' fin d'ora risulta conveniente in california hawaii e italia.
Lo studio sostiene che nei prossimi anni il costo del solare scendera' ancora di un 16% (mentre salira' il costo dell'unita' elettrica) entro il 2015 diventando cosi' concorrenziale su gran parte dei mercati e anche in italia seppur non piu' sostenuto da incentivi statali..

http://www.twst.com/yagoo/zaman14.html

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 14.03.11 16:11| 
 |
Rispondi al commento

Incaricati di queste operazioni furono i cosiddetti liquidatori (recovery operation workers). In base a leggi promulgate in Bielorussia, Russia e Ucraina, 600.000 persone[14], fra militari e civili, ricevettero speciali certificati e la associata medaglia che confermavano il loro status di "liquidatori". Sebbene altre stime basate su registri nazionali parlino di 400.000 e altre ancora 800.000. In ogni caso, fra il totale dei liquidatori la popolazione costituita dai 226.000 ~ 240.000 che operarono nella zona in un raggio di 30 km e negli anni 1986 e 1987 è quella che ricevette la dose di radiazioni più elevata. Il resto lavorò in aree oltre i 30 km oppure negli anni fra il 1988 e il 1990, quando il livello di radiazioni si era già notevolmente abbassato. I primi liquidatori furono coloro che vennero incaricati di prelevare i blocchi di grafite dal tetto per gettarli a braccia dentro allo squarcio dove si trovava il reattore. Vennero informati a questo punto dei rischi e moltissimi non indugiarono un momento pur essendo consapevoli della pericolosità dell'operazione. Erano sottoposti a turni di 2 minuti l'uno, in seguito, fu stimato che questi turni non avrebbero dovuto superare i 40 secondi di esposizione, pena una fortissima dose efficace ricevuta. Dovevano uscire sul tetto, caricare a braccia un blocco di grafite di circa 50 chilogrammi di peso e buttarlo il più rapidamente possibile nello squarcio. Alcuni dovevano invece, con l'ausilio di un badile, spalare i detriti sempre all'interno del reattore. Erano protetti da indumenti che potevano garantire soltanto un minimo di protezione dalle radiazioni. Fu promesso loro che al termine di un monte di ore di servizio sul sito del disastro avrebbero avuto il diritto alla pensione anticipata di tipo militare. Tra i liquidatori c'erano numerosi civili provenienti da tutta l'ex Unione Sovietica.

http://it.wikipedia.org/wiki/Disastro_di_%C4%8Cernobyl%27

Mr SPOCK, VG Commentatore certificato 14.03.11 16:04| 
 |
Rispondi al commento

La squadra capitanata dal tenente Vladimir Pravik arrivò sul luogo del disastro per prima con il comando di spegnere un incendio causato da un corto circuito. Non erano stati informati della tossicità dei fumi e del materiale caduto dopo l'esplosione nell'area circostante la centrale. Alle 5:00 del mattino alcuni incendi sul tetto e attorno all'area erano stati estinti. Pravik morì il 9 maggio 1986, 13 giorni dopo l'esplosione e così morirono altri vigili del fuoco in azione la mattina del 26 aprile 1986.

Il reattore continuò a bruciare per giorni e venne spento con l'ausilio di elicotteri che sganciarono tonnellate di boro, silicati, sabbia e dolomia, materiali adeguati per trattare un incendio di tale natura poiché particolarmente efficaci nella schermatura delle radiazioni e soprattutto secchi, così da non produrre colonne di vapori radioattivi. Si ricordano le vittime dell'elicottero precipitato durante una manovra di sgancio materiali il cui equipaggio era composto da quattro giovani piloti: Volodymyr Kostjantynovyč Vorobjov, Oleksandr Jevhenovič Junhkind, Leonid Ivanonovyč Chrystyč e Mykola Oleksandrovič Hanžuk.

http://it.wikipedia.org/wiki/Disastro_di_%C4%8Cernobyl%27

Mr SPOCK, VG Commentatore certificato 14.03.11 15:55| 
 |
Rispondi al commento

http://it.wikipedia.org/wiki/Disastro_di_%C4%8Cernobyl%27

Il portale "Il Meteo" riporta le condizioni meteorologiche sull'Europa da martedì 29 aprile a venerdì 2 maggio 1986, dicendo che "furono un fattore chiave nel periodo successivo all'accaduto e nel coinvolgimento diretto che subì l'Italia[9].

La situazione meteorologica nelle ore successive al disastro di sabato 26 aprile 1986, era di due zone ad alta pressione, una a cuneo sull'Europa Centrale e una sul Mediterraneo e quindi

Al fine di valutare l'inquinamento radioattivo nelle varie zone è importante sapere dove è piovuto, perché solo dove è piovuto gli elementi radioattivi hanno raggiunto e contaminato il suolo. Il portale Humus riporta mappe tematiche, europee ed italiane, sulla contaminazione proveniente da Chernobyl[11].

È possibile riscontrare questo inquinamento ancor oggi, andando a misurare la radioattività emessa dal cesio (137Cs), dal plutonio (239, 240Pu) e dal piombo (210Pbxs) negli strati di terreno risalenti al 1986[12].

Mr SPOCK, VG Commentatore certificato 14.03.11 15:53| 
 |
Rispondi al commento

ai nostri figli cosa lasciamo.... proviamo a stipare i box condominiali di tutta la monnezza possibile ed immaginabile fregandocene completamente....dicendo che ci penseranno quelli che vengono dopo di noi....vediamo se si riesce o se si muove qualcuno a dire che è un atto irresponsabile.... allora non è irresponsabile buttare qua e là scorie radioattive dicendo ARRANGIATEVI ??? ma siamo matti o cosa? eppure in questi giorni ho sentito con le mie orecchie più di uno dire- tanto è all'altro capo del mondo... dimmi tu se questa non è la fine del mondo...menefreghismo a più non posso..... cris

cristina ., como Commentatore certificato 14.03.11 15:49| 
 |
Rispondi al commento

E' inutile accendere dibattiti sul nucleare, in Italia. Il problema che assilla questi tutti i giorni è trovare il modo di dirottare nelle loro tasche, i soldi dei contribuenti, chissà che razza di teatrini ssrebbero capacid di imbastire per raggiungere i loro scopi. La questione del nucleare ha poco acchevedere con il problema energetico, vogliono solo una scusa che duri abbastanza a lungo (15-20anni per costruire una centrale a fissione) per poter scremare senza pietà i soldi che senza ombra di dubbio lo stato verserà per la relativa costruzione. Sarebbe interessante a tal proposito sapere qualcosina sulle società che entreranno direttamente, e tramite l'indotto, negli appalti di costruzione. Poi una volta finito se funziona o no chi se ne frega, è probabile che nasceranno altri ecomostri, ma se invece si riuscisse a metterle in funzione, lo faranno al solo scopo di far vedere che servono a qualcosa, ma una gestione come quella italiana, nella cosa pubblica, equivale ad una condanna a morte dei cittadini.

RBendo 14.03.11 15:39| 
 |
Rispondi al commento

Prendo alcune domande di Roberto e le integro con le mie
- Dove metteranno le nuove centrali?
- Nel caso le centrali si facciano, sapranno gestire pacificamente le proteste degli abitanti? Come pensa il governo di convincerli ad accettare le centrali sul loro territorio?
- Dove pensano di mettere le nostre scorie nucleari?
- Hanno considerato i costi derivanti dallo smaltimento\stoccaggio\trasporto altrove delle scorie nel calcolo di quanto costerà produrre un kilovatt nucleare?
- I referendum scadono? mi sembra che abbiamo già votato contro il nucleare (accettandone le conseguenze). Se scadono ditemi quando riaprono le case chiuse o fino a quando potrò ancora divorziare. Chissà magari potrebbe tornare la monarchia. In fondo abbiamo già avuto un re nano.

paolo biasiol 14.03.11 15:19| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

Difendere il nuceare signifca un orribile mix di cinismo, cecità e sfrenato tornaconto.

Roland 14.03.11 15:05| 
 |
Rispondi al commento

MA Frattini quale competenza ha in materia ? E così pure Chicco Testa che ha ottenuto la presidenza dell' ENEL solo quale ex politico dell' ex Partito Comunista , così Veronesi , che è un medico e non un fisico . Basta con le chiacchere di questi incopetenti , profumatamente pagati : Mandiamoli tutti a casa , anche il presidente dell' ENEl che ha sempre boicottato le energie alternative . Il suo incarico è forse eterno ? Lui ex comunista inciuciato con Berlusconi.

maria t. Commentatore certificato 14.03.11 14:53| 
 |
Rispondi al commento

Ciao raga,
sti bast....i di politici ci nascondono come al solito la verità per favorire i lobbisti come il sig. Testa e altri mangiasoldi nostri.
Tutti a votare SI al referendum. Nel frattempo se volete, aderite numerosi, firmate e fate firmare la petizione di GreenPeace Italia per il ministro Maroni affinchè cambi idea sull'accorpamento referendum-amministrative.
Eccovi il link:

http://www.greenpeace.org/italy/it/campagne/nucleare/maroni-referendum-nucleare/

Facciamogli vedere di cosa è capace il grande popolo della rete.
A presto.

Salvatore 14.03.11 14:51| 
 |
Rispondi al commento

Evidentemente la mamma del frattini è/era come quelle di umbertocancronesi e chiccotesta(dicaxxo): una "città-il-cui-assedio-fu-descritto-da-Omero-nell'Iliade" che fa/faceva "piccoli-attrezzi-di-plastica-od-altro-materiale-che-si-infilano-nelle-sigarette-per-fumarle" a chiunque le paga/pagava.
E dato che da un melo non nasce un pero....

Lucio Domizio (enobarbo) Commentatore certificato 14.03.11 14:50| 
 |
Rispondi al commento

n Europa si guarda con attenzione a quanto sta accadendo in Estremo Oriente. Il ministro dell'Ambiente austriaco, Nikolaus Berlakovitch, ha chiesto a tutti i paesi europei che ospitano centrali nucleari di verificare la sicurezza degli impianti. L'Austria ha detto no al nucleare nel 1978. "I nostri vicini puntano tutti sull'energia nucleare - ha detto Berlakovitch nel corso di una riunione a Bruxelles -, noi chiediamo la massima sicurezza per la popolazione austriaca".

Il ministro austriaco ha ricordato che quasi tutti i paesi della Ue hanno centrali nucleari: Francia (19 centrali e 58 reattori) Regno Unito (9 e 19), Germania (12 e 17), Svezia (7 e 16), Spagna (6 e 9 ), Belgio (2 e 7), Finlandia (4 reattori), Ungheria (4), Bulgaria (2), Grecia (1), Lituania (1), Olanda (2), Romania (2), Slovacchia (4), Slovenia (1) e Repubblica Ceca (6). "Resistono ai terremoti?", ha chiesto Berlakovitch, "Come funzionano i sistemi di raffreddamento dei loro reattori?".

Ma il disastro giapponese sta imponendo un serio stop a molti programmi di rilancio nucleare. La Svizzera ha annunciato oggi la sospensione del piano di rinnovamento delle centrali nucleari. E anche la Germania potrebbe tornare sulla propria decisione di prolungare il funzionamento delle centrali del paese. Il ministro degli Esteri Guido Westerwelle ha annunciato che il governo sta considerando la possibilità di una moratoria sulla decisione.


IN italia invece ...

Nonostante l'allarme sul rischio nucleare in Giappone, il governo prosegue infatti deciso sulla sua strada e il Senato dovrebbe valutare martedì 15 e mercoledì 16 il decreto legislativo sul tipo di centrale nucleare da adottare e su dove collocarla.

http://www.ilmessaggero.it/articolo_app.php?id=37081&sez=HOME_NELMONDO&npl=&desc_sez=

Mr SPOCK, VG Commentatore certificato 14.03.11 14:40| 
 |
Rispondi al commento

Questa gente oltre ad essere totalmente incompetente non riesce neppure più a controllare quello gli esce dalla bocca.
Assumere la difesa ad oltranza del nucleare è solo da pazzi.
Mentre tutta l'Europa lo sta capendo e sta cercando di ritornare sui passi mettendolo seriamente in discussione questi si distinguono (come sempre) per l'incoscienza delle loro affermazioni.

silvanetta* . Commentatore certificato 14.03.11 14:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Siamo una specie di merda, meglio se ci estinguiamo.

super mario 14.03.11 14:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori