Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Gli americani si vedono nel momento del petrolio


africa_america.jpg

Le navi americane stazionano davanti a Tripoli, a uno sputo, a 50 km in linea d'aria.Sono arrivate ufficialmente per scopi umanitari. Non ci sono navi indiane, cinesi, iraniane e neppure russe, coreane, brasiliane, islandesi o sudafricane. Solo americane più un po' di flottiglia di qualche alleato minore.
Quando c'è un conflitto nel mondo, l'aiuto pronto, immediato e soprattutto armato arriva dagli Stati Uniti d'America. Un aiuto disinteressato e a lungo termine come nella guerra dei Balcani o in Iraq e in Afghanistan. Si trovano così bene nei luoghi in cui hanno esportato la democrazia che non se ne vanno più. Ci piantano le basi e la bandiera come in Kosovo e ci soggiornano per decenni. Sono gente simpatica e generosa, ragazzoni sempre sorridenti. In Italia gli yankee regalavano sigarette e cioccolato che ancora ce ne ricordiamo. Certo, bombardarono anche i civili delle principali città italiane, da Roma a Milano, ma sono incidenti di percorso che possono succedere in guerra. Alleati che sbagliano. Nostri graditi ospiti (nessun governo gli ha mai negato il permesso di soggiorno nel nostro Paese) nelle cento basi (e sessanta testate nucleari) e sedi in giro per l'Italia, diventata la loro portaerei nel Mediterraneo.
Gli americani ci credono davvero al loro ruolo di gigante buono, di sceriffo del mondo, ma se la nazione in difficoltà è proprietaria di giacimenti di petrolio o di gas, allora ci credono ancora di più. Nel Darfur o in Tibet, per fare un esempio, dove non c'è l'oro nero, non si è fatto vedere nessuno. Se gli amici si vedono nel momento del bisogno, gli americani si vedono nel momento del petrolio. Come una volta per i Pavesini, si può dire che è sempre l'ora degli americani quando sono in gioco i loro interessi. In Libia esiste un sanguinoso dittatore con cui l'Occidente ha fatto affari fino a poche settimane fa. Tutti sapevano chi fosse, ma l'odore dei soldi copriva qualunque miasma. La Libia è ora spaccata in due. Non si sa chi prevarrà. E' una guerra civile, un fatto interno al Paese. E' necessario intervenire con aiuti umanitari, con forze di interposizione dell'ONU, accogliendo i profughi dalle zone di guerra. Non è necessario, e neppure auspicabile, che intervengano le Forze Armate dello zio Sam. Chiunque vincesse, alla fine vincerebbe solo lui.

Grillo is back

Beppe Grillo is back - Tour 2011 (DVD e libro)
In prevendita con sconto del 10% fino al 23 marzo.
Acquista oggi
la tua copia.


lasettimanabanner.jpg

4 Mar 2011, 18:01 | Scrivi | Commenti (564) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

CARO BEPPE il NORD AFRICA STA ARRIVANDO NELLE NOSTRE ISOLE GOVERNATE DEGLI AIUTI UMMANITARI NESSUNO SA che molti aiuti che vengono date a persone il piu delle volte finiscono in mano a gueriglieri e mai ai popoli coinvolti che dire speriamo che non si marcerà come la legge del signor prodi che dave ad ogni emigrato 35000 al giorno per circa tre mesi andatevele a vedere ste cose non ricordo anno penso 94 95 ...una famiglia di quattro persone viveva meglio di un operaio e moglie che lavoravano...se volete fare della solidarietà dategli a mano i soldi e siete sicuri che arrivano se no ce il rischio che arrivino solo briciole!!!!! italia offre solidarietà a tutti speriamo di prendere altrettanto !!! EMIGRATO GODE DI PIU DIRITTI RISPETTO AD UN ITALIANO VIENE INSERITO NELLA AMBITO DEL LAVORO E PRIMA E SCAVALCA LE LISTE DI MOBILITà GIUSTAMENTE SCADENDO IL PERMESSO DI SOGGIORNO E MEGLIO CHE LAVORI LUI!!! E UN DATO DI FATTO NON E UNA DISCRIMINAZIONE!!IL NOSTRO PAESE VIAGGIA NELL ORO ABBIAMO UN PICCOLISSIMO DEFAULT DEL DEBITO PUBBLICO !! SI LAVORERà a costi minori di manodopera di questo passo fra cinquantanni avremo nord africani che danno lavoro a nostri figli moschee pari a tante chiese il parlamento ci saranno anche loro perche saranno il 30% della popolazione !!!SICCOME COME SIAMO MESSI E TUTTO E FALLITO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! OGNINO SI IMPEGNI A FARE QUALCOSA PERCHE LE COSE NON CAMBIERANNO MAI!!!!!! SIAMO IN UNA DISCESA E IN CADUTA SIAMO APPENA ALLINIZIO CHI VIVRA VEDRA!!! SALUTI BEPPE GRAZIE DI ESISTERE!!!!!!!

mario mario 10.03.11 13:16| 
 |
Rispondi al commento

Ciao,
sono "uno di quelli" che ti ascolta. Sei un grande!
Ti scrivo per sollevare un problema grosso.
Sono un abitante della basilicata - lucania che dir si voglia, regione molto povera del sud italia (anche se sulla carta abbiamo tutto per primeggiare in Italia e in Europa grazie alla terra, al petrolio, al metano....alla gente) ultimamente flagellata dalle alluvioni (1-2 marzo). Ed è proprio in merito a queste alluvioni che ti scrivo.
Nessuno ne ha parlato. Dalle immagini che potrai reperire sul sito pisticci.com è evidente una situazione drammatica ma la stampa e i vari tg sono troppo presi a parlare di Ruby, dell'operazione alla mandibola del premier, del GF etc.etc.!
Lo sgomento è tanto quanto la rabbia che sta crescendo tra noi abitanti. Sono state distrutte diverse aziende agricole costruite dai più, con anni di sacrifici e privazioni. Aziende che davano lavoro a della gente che sono sparite, inghiottite dai fiumi basento e bradano. Davvero scene da apocalisse sotto gli occhi di tutti....
Nessuno ne ha parlato....nessuno. Solo il tg1 ci ha degnati di un accenno durato 20''. E' possibile che in questa nazione si è troppo presi dalle banalità da non avere tempo di guardare quello che accade a pochi passi da noi???
io mi auguro che almeno tu possa in un qualche modo darci una "mano". Non so come ma so che tu puoi farlo.
Ti stimo.
Andrea

Andrea Iannuzziello 10.03.11 10:32| 
 |
Rispondi al commento

se i disperati che arrivano con i barconi vengono definiti "rifugiati politici", come mai non si vedono famiglie con donne e bambini ma solo giovani maschi? (mumble mumble)

Fabrizio Guidi Commentatore certificato 10.03.11 09:20| 
 |
Rispondi al commento

BEPPE !
O CHI HA SCRITTO L'ARTICOLO!
MA NON SIETE QUELLI CEH GRIDANO "OBAMA SANTO SUBITO"
PARLATE DELLE FREE ENERGY E DELLA LORO CONVENIENZA.
QUANDO PARALTE DI "ENERGIE RINNOVABILI" SPIEGATE COME QUESTA ELETTRICITA' VENGA PRODOTTA.
PER CHI LEGGE : VI FANNO CREDERE CHE LA "RETE" SIA TUTTO....OGGI ,PRATICAMENTE A COSTO ZERO, POTETERE RENDERE INDIPENDENTE LA VOSTA ABITAZIONE "DALAL RETE" ELETTRICA...
LA "RETE" ELETTRICA POTREBBE NON ESISTERE : QUELLO CHE NON DICONO E' CHE "LA RETE PRESUPPONE UNA GESTIONE".
VENDERE IL MITO DELLA "RETE" E DI FACEBOOK PER LORO E' SOLO UN METODO PER FARE INDAGINI STATISTICHE A COSTO ZERO (VI RICORDO CHE FACEBOOK VI CHIEDE "COSA PENSI OGGI?")
NON TROVERETE MAI DEI NOBEL O GRILLO IN PRIMA PERSONA SUI MEETUP.
"UNO NON VALE QUASI MAI UNO!" : QUESTO PORTALE ANCORA NON LO VEDO.
GRILLO E' UN GRANDISSIMO COMUNICATORE : RIESCE A SPIEGARE COSE DIFFICILISSIME COME "LA RETE" IL SIGNORAGGIO ..... EPPURE GLISSA COSI' SULL'ARGOMENTO TESLA E FREE ENERGY : http://www.youtube.com/watch?v=zJe_jHMgZ_M
NON VOLGIO DIRE NULLA : MA PERCHE' NON SPENDE 2 PAROLE SULLA FREE ENRGY......
CON LA FREE ENERGY SI PUO' FARE QUESTO : http://www.youtube.com/watch?v=zE9sV6_D_NY
RAGAZZI SVEGLIA!!!
IL MITO DI "V" E QUELLO IN PASSATO DI "WOODSTOCK " SONO SOLO GABBIE MENTALI PER CANALIZZARE LE PULSIONI DI UN POPOLO......"V" INCITA ALAL VIOLENZA CHE GENERA REPRESSIONE.
CERCATE IL BREVETTO DEL MOTORE IN RETE : SONO COSE CHE ESISTONO DAL 90.
POTETE DA DOMANI A COSTO ZERO COSTRUIRVI UN GENERATORE MAGNETICO : COSTA NULLA, NON CONSUMA NULLA, DURA 300 ANNI, NON INQUINA , NON E' RADIOATTIVO,SVILUPPA POTENZA NECESSARIA AD I CONSUMI.
SE VI FATE UN GIRO TRA LE TEORIE DI TESLA : TUTTI QUEI FENOMENI CHE NON CI DICONO, MORIA STRANA DI UCCELLI,PROGETTO AMERICANO H.A.A.R.P.,CERCHI NEL GRANO.....
TUTTE QUESTE COSE SE CAPITE TESLA SONO SERENAMENTE CONSEGUENZE DI QUELO CHE L'AMERICA ,TECNOLOGICAMENTE, DAVVERO STA FACENDO.
NON FATEVI FREGARE : DELLA RETE ELETTRICA NON ABBIAMO BISOGNO PER LE CASE!

ANTONIO CHINI 10.03.11 08:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Prendiamo la Grecia che centra con la Libia e il petrolio...
Sta avvenendo una sana reazione popolare (cittadini di destra, centro e sinistra) per resistere allo scempio della svendita della Grecia che hanno attuato gli attuali governanti che hanno vinto le elezioni promettendo aumenti salariali per poi creare una crisi finanziaria fittizia e farsi prestare dal Fondo Monetario Internazionale 110 miliardi di euro, esattamente nel momento che si scopriva che il mar Egeo è pieno di petrolio e gas naturale tanto da sostenere l’intera Europa per i prossimi 50 anni …
La Grecia era il paese Europeo meno indebitato fino a Dicembre del 2009 e ancora lo è se si guardano i parametri economici (prestito a parte e richiesto per poter mettere in svendita tutto quel ben di Dio).

Vogliono far diventare la Grecia come l'Argentina ma le reazioni non mancheranno…
Oppure creeranno una crisi bellica con la Turchia o l’UCK Albanese nella regione di Epiro. Ma i greci dall’ epoca di Leonida e delle Termopili hanno saputo fermare i barbari. Nei barbari è compreso il Fondo Monetario Internazionale che ha portato miseria in tutti i Paesi dove si è presentato come “salvatore”. Basta guardare anche l’Irlanda… Ora stanno premendo su Portogallo e Spagna e dopo sarà il turno dell’Italia. Cosi scoppia l’Europa che non piace ai capitali americani della globalizzazione. Se cade la Grecia cade anche l’Europa.

Beatrice Angeli 09.03.11 18:39| 
 |
Rispondi al commento

L’ Economist dice che l’ Italia ha paura degli stranieri!!! Leggete l’ articolo, e in fin dei conti hanno anche ragione… http://muscvlvs.blogspot.com/2011/03/paura-degli-stranieri-l-economist-sul.html

Massimo Cuccuru 07.03.11 15:23| 
 |
Rispondi al commento

Quasi come una sfida mi sono trovato sotto la torre del radar del Poligono di Quirra. Con la statua de su VARDIANU puntato verso di esso. Mi son trovato lì per uno strano caso, forse un errore ma per uno strano destino che mi ha portato in quel preciso punto, mi sono perso per strada ma come un presagio il 13 febbraio 2011 ero lì fermo d'avanti al cancello chiuso con una catena sotto un muro cinto dal filo spinato. Un chiaro segno del destino perchè pochi minuti prima dall'autostrada SS 125 ho visto brillare un' intensa luce, mi sono fermato e ho scattato una foto. Molti di voi non crederanno a quello che dico, vi garantisco che ho visto sa MERE MANNA che oscurava la torre del radar. Ma quel che più mi ha colpito e che con le sue braccia posava suo figlio custode su VARDIANU della valle di Quirra. Fermo, immobile d'avanti a quel cancello che mi sbarra la strada, mi son fermato lì guardavo la macchina più lunga dell'asfalto di quella strada tanto stretta da non poter girare. Per un'attimo ho sollevato gli occhi al cielo e con impeto consiglio anche questa scena con una foto l'ho voluta IMMORTALARE. Imperterrito e per nulla impaurito, con la statua de su VARDIANU e con lo sguardo fisso verso il radar senza mai voltargli le spalle siam tornati giù per quattrocento metri superando la sfida e la difficoltà delle curve, del vuoto e di un profondo canale ai due lati. Attento alle difficilissime manovre, senza rispondere all'incessante trillo del telefono che chiama. Come una forza premonitrice siamo andati via guardando dentro la palla degli occhi senza mai voltargli le spalle a quel prepotente radar messo lì dall'invasore. La statua de su VARDIANU nonostante tutto è arrivato puntuale al piazzale del poligono militare per la sua definitiva dimora. Dal 13 febbraio del 2011 chiunque varcherà il cancello per entrare al poligono lo farà sotto lo sguardo attento de su VARDIANU, sicuro che quella valle deve tornare una terra libera ai suoi legittimi proprietari. IL POPOLO SARDO

MARIO FLORE, Elmas Commentatore certificato 07.03.11 11:32| 
 |
Rispondi al commento

C'è da dire però che quando gli americani, attaccarano il Ghedda...I nostri illustri uomini politici:..Craxi..e C. avvissarano il loro amico, per tempo....è vero, quel che dici te Beppe...sul loro modus operandi..ma non dimentichiamoci che anche qui abbiamo i n/s paesani che hanno il loro.
Il n/s metodo si chiama AFFARI,come vendita di sistemi elettronici a scopi militari,elicotteri,pistole,mitra,ecc...anzi qualche volta li offriamo qualche Gadget..come motovedette d'alto mare, inclusa manutenzione..
Per quanto riguarda invece l'affari di alta finanza lo invitano a investire nelle banche,ecc...
Ovviamente il tutto alla faccia del "POPOLO LIBICO"..sfrutttato..mentre ir gHedda e Company, fanno sparire camionate di soldi.
Forse gli americani avranno capito che è giunto il momento di cambiare "filosofia" e che la loro "sicurezza" passa per la tranquillità degli altri popoli..

roby f., Livorno Commentatore certificato 07.03.11 08:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

davvero non capisco nulla,possibile nn ci sia modo di venire a capo di niente,,nessuna persona con buon senso riesce a riprendere il capo della matassa e venir fuori da questo schifo..da qualsiasi parte ci giriamo...nessun esempio...nessun paese che sappia portare avanti un popolo nella misura piu' giusta questo perche' nessuno governa con il cuore..senza pensare solo a se stessi.....ecco..Ma cè in italia qualche movimento da potersi unire e protestare su tutto cio' che nn va,,Possibile che i sindaci nemmeno possiamo sceglire in una citta'?'esempio a napoli Berlusconi incontra una persona per designarla come sindaco di napoli..Mah??????

angela lettieri 06.03.11 12:08| 
 |
Rispondi al commento

Carissimo Grillo, siccome conosco molto bene La storia Kosovara e ti posso scrivere abbondanti pagine, dico che qui hai torto. Senza l'intervento degli amerikani in quella regione non ci sarebbe piu neanche un albanese. Se dovessero andare via da li , piu di due milioni di questo popolo sarebbe cacciato come con gli ebbrei.sarebbe una sciagura ben piu grave di quella africana. 90% deli Kosovari sono favorevoli della preseza amerikana e pure non e un paese ricco. Adesso si aspettano casini in Macedonia

Dema gerard 06.03.11 11:49| 
 |
Rispondi al commento

Se gli Usa sono il paese delle opportunità, l'Italia è il paese degli opportunisti. Quindi prima di capire da che parte si metterà l'Italia bisogna aspettare che in Libia si capisca chi vincerà. www.robertobrumat.it

Roberto Brumat 06.03.11 11:24| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, ciao a tutti.
Ma siamo sicuri che i grandi cambiamenti passino dalla presa di coscienza dei popoli?

Quello che mi sembra emergere dalla storia, almeno per come me l'hanno raccontata, è che i popoli sono sempre rimasti ignoranti, e hanno sì lottato e trasformato il mondo, ma sempre al seguito di re, imperatori, oppure di leader carismatici prodotti da gruppi di intellettuali che teorizzavano una politica diversa, come gli anarchici, i socialisti, e così via..

E siamo sicuri che una regola che obblighi ad attuare delle leggi invocate DAL POPOLO sia auspicabile?

In questo modo Berlusconi e la Lega non sarebbero forse riusciti a far passare norme devastanti facendo leva sul loro solito populismo, dopo aver terrorizzato la popolazione con le televisioni sul pericolo dei rom, dei negri, dei capelloni, dei comunisti, dei fumettisti, dei comici, degli spazzini o degli anziani?

Ricordiamoci il famoso aneddoto secondo cui, il popolo, tra Gesù e Barabba, scelse Barabba...

Dario Leone 06.03.11 11:20| 
 |
Rispondi al commento

Meno male che gli USA esistono e sono così!! Li vogliamo far sostituire dai Russi? Dai cinesi? Meglio, li vogliamo far sostituire dall'UE?!!

Volatile pn 06.03.11 10:56| 
 |
Rispondi al commento

i referendum propositivo e senza quorum sono l'unica arma che possiamo avere per combattere questo maledetto sistema di arraffoni.

al casula, cagliari Commentatore certificato 06.03.11 09:41| 
 |
Rispondi al commento

IL MASSACRO ED IL MARTIRIO DEL POPOLO LIBICO, CHE COMBATTE PER LA DEMOCRAZIA E L'ANELITO DI LIBERTA' CHE LO PERVADE, LASCIA INDIFFERENTE IL COSI DETTO"" MONDO CIVILE"" CHE NULLA FA PER FERMARE LA FURIA OMICIDA DI GHEDDAFI.CARRI ARMATI CONTRO CITTADINI INERMI, PERFINO I LUOGHI SACRI DELL'ISLAM ,LE MOSCHEE VENGONO BOMBARDATE E RASE AL SUOLO.L'ONU LANCIA ANATEMI E RISOLUZIONI CHE NON VALGONO NULLA SE NON SUPPORTATE DALLA VERA VOLONTA' DI FERMARE IL GENOCIO DI UN POPOLO INERME.MEGLIO LA MORTE CHE CONTINUARE A SOTTOSTARE ALL''IMPERIO DELL'ASSASSINO GHEDDAFI GRIDA IL POPOLO.LE ARMI DI CUI DISPONE GHEDDAFI GLIELE HANNO VENDUTE L'EUROPA,GLI STATI UNITI,LA CINA,LA RUSSIA ,CIOE' QUELLE CHE ,NEL MONDO, VENGONO DETTE ,IMPROPRIAMENTE, :NAZIONI CIVILI. IN OGNI CONFLITTO PREVALGONO GLI INTERESSI DELLE VARIE NAZIONI A SCAPITO DEI PRINCIPI DI GIUSTIZIA E LIBERTA' CHE PERSEGUONO I POPOLI OPPRESSI. ANCHE LA SANTA MADRE CHIESA TACE.QUESTO NUOVO OLOCAUSTO SEGNERA' PER SEMPRE LA COSCIENZA DI CHI DOVREBBE INTERVENIRE PER AIUTARE A PORRE FINE AL MASSACRO DI UN POPOLO. UMBERTO.

umberto capoccia 06.03.11 07:20| 
 |
Rispondi al commento

'Giovedì in Cdm epocale riforma della giustizia'


EPOCALE!!!!
LA GIUSTIZIA PASSERA' DEFINITIVAMENTE NELLE MANI DELLA MAFIA!!!

mariol 05.03.11 22:09| 
 |
Rispondi al commento

Non tratto argomenti "politica" perchè ne sono schifato dal primo all'ultimo pelo del mio corpo. E' anche vero, che in qualche occasione, mi sono informato tramite la Rete. Ho detto una bugia, spessissimo dato che non guardo la TV da anni se non dai video scaricati o in streaming. Non è il mio campo parlare e discutere di politica, ma credo che qualche volta possa servire. Dopo questa lunghissima nota d'apertura arrivo al dunque.

Ho scritto un siparietto riguardo il più schifoso oro del mondo che si intitola "Come tutti i dittatori". In breve, ho cercato di trasmettere le mie sensazioni. Gli americani si sentono i paladini del mondo. Gli americani, sono sempre nel posto giusto al momento sbagliatissimo. Perchè dico questo? Semplicemente perchè dimostrano, senza mai vergognarsene, che i cosidetti paladini della libertà, non sono altro che degli avvoltoi, pronti a sbancare il tavolo di turno per arricchire le proprie tasche. Beppe, sai la cosa che mi fa veramente incazzare? L'europa! Siamo tutti nelle mani degli americani. Siamo colonizzati dagli U.S.A. La NATO non serve a nulla. Se gli americani iniziano una guerra, non chiedono di certo il permesso a l'europa, Cina, India, Giappone o alle popolazioni Africane. Beppe, tu che hai più voce del sottoscritto, per favore, tocca spesso questi punti. Non perdiamo di vista il vero nemico della libertà. Gli americani si stanno impadronendo del mondo. Cuba deve essere un esempio di come combattono le loro battaglie: meglio in terra lontana Iraq, Afghanistan, e puoi starne certo caro Beppe, anche la Libia che vicino a casa!

PS - Tutto quello che va contro la mia umile comprensione, non la scarto, semmai la riciclo mediante ricerche fino allo sfinire. Sono di corsa, perdonami gli errori. Ciao!

alberclaus a., World Commentatore certificato 05.03.11 22:08| 
 |
Rispondi al commento

Se l'intento di chi ha messo questo spregevole blog era quella di indicare dei perfezionamenti possibili al testo costituzionale, direi che il modo con cui ciò è stato fatto ha mandato totalmente a puttana il messaggio. Quello che e' arrivato come una bomnba lacerante e' stato un ulteriore attacco a un testo che è caro a tutti coloro che non sono fascisti e che, nel momento attuale di grande precarità e disperazione, contiene tutti i valori e i principi per cui possiamo sentirci italiani e da cui dobbiamo e vogliamo ripartire per costruire una società più giusta. Trovo aberante e pericolosissimo che questo messaggio distorto venga mandato proprio ora che le forze che sostengono Berlusconi stanno lanciando il loro attacco frontale per la dissoluzione dello Stato democratico, rompendo il controllo della Magistratura e tentando di coartare gli organi costituzionali come la Consulta e il CSM e la Corte dei Conti, per una protezione a tutto campo dei colpevoli di gravissimi reati, Berlusconi in testa e mafia e camorra a seguire.
La posta in gioco è troppo grande perché ci sia l'opportunità, in questo momento, di attaccare il testo costituzionale.
So da me che preferirei riformare i rapporti tra Stato e Chiesa, che vorrei dei rappresentanti eletti dal popolo che dovessero riferire alla volonta' che li ha eletti, come avviene in altri paesi, che chiederei una maggioranza per i referendum simile a quella del parlamento o aumenterei gli istituti di democrazia diretta o renderei i risultati dei referendum stessi tassativi almeno per un certo numero di anni, ma fare come fa Grillo in questo momento un nichilismo assoluto che fa tabula rasa di ogni soggetto politico e persino della carta costituzionale mi sembra non solo controproducente ma anche cretino.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 05.03.11 21:32| 
 |
Rispondi al commento

Preoccupante la bandiera assente in Iran! Quanto durerà questa mancanza? °_°

Andrew McSaints 05.03.11 19:57| 
 |
Rispondi al commento

123

Mustafa Taniuk Commentatore certificato 05.03.11 18:36| 
 |
Rispondi al commento

AmeriKani nel mediterraneo. Meno male. Chiccimandiamo a difendere le nostre fonti di energia?La Garibaldi?Forse i critici non sanno che attualmente la Siria ospita 2 navi da guerra di Teheran e ha venduto a quel regime una base navale permanente. Che la Cina ha spostato una portaerei nel mediterraneo.
Ci tengono per le palle. Grazie a Verdi, rossi, azzurri ec. Occupatevi anche delle pale eoliche siciliane bloccate e non utilizzabili??? Perchè costruite con i soldi nostri dalla mafia.
Auguri a chi parte!


la sola cosa da auspicare è proprio un intervento armato...

con quel mafioso terrorista di gheddafi jackson hanno fatto affari soprattutto i mafiosi politici italiani.

la corruzione e la tirannide non si giustifica con le esigenze energetiche.

L'Italia doveva ricorrere a fonti di energia alternative rendendosi indipendente dai fornitori dispotici.

I ppoltici giustificano troppo spesso le iniquità con le "ragioni di stato": SONO SOLO PRETESTI ALLA LORO CODARDIA E ALLA LORO CORTRUZIONE.

GHEDDAFI APPESO COME UN PORCO.

IL THREAD SAREBBE DOVUTO ESSERE:

AMMAZZATE GHEDDAFI E APPENDETELO!

Morris Fleed (goblin) Commentatore certificato 05.03.11 17:55| 
 |
Rispondi al commento

"Le navi americane stazionano davanti a Tripoli, ... non ci sono navi indiane, cinesi, iraniane e neppure russe, coreane, brasiliane, islandesi o sudafricane. Solo americane più un po' di flottiglia di qualche alleato minore."

Come sempre, quando si parla di politica estera, i post sono di una banalità ed un pressapochismo sconcertante.

Stiamo ai fatti. I libici hanno dato inizio ad una rivoluzione. Da tutto quello che abbiamo visto non è ispirata da americani, da europei o da Bin Laden. E' una rivoluzione autenticamente popolare contro un dittatore sanguinario che non ha esitato a far bombardare i manifestanti - evento questo di cui non si hanno precedenti nella storia. Le richieste dei manifestanti sono semplic e condivisibili: via Gheddafi, una costituzione, democrazia.
Noi, occidentali che parliamo sempre di democrazia, libertà, diritti umani,etc, etc, etc, gli vogliamo dare una mano?
Cosa ci hanno chiesto i Libici: aiuti umanitari (che stanno arrivando) ed una no fly zone. Perchè a terra ce la possono fare ma contro i Jet o gli elicotteri non hanno speranze.
Come si fa rispettare una no fly zone? Con l'aviazione.
Chi è in grado di schierare in zona la suddetta aviazione? Chi ha le portaerei.
Chi ha le portaerei? Gli USA hanno più portaerei di tutto il resto del mondo messo insieme. E guarda caso ne hanno sempre una in zona Mediterraneo.E gli altri? Korea: no portaerei, Iran no portaerei, Russia 1 portaerei mal equipaggiata, Brasile 1 portaerei, Italia due mini portarei, di cui l'ultima praticamente priva di aerei, UK : vedi Italia.
Non ci sono caxxi: se vuoi una no fly zone, ti servono gli USA. E comunque, sapere di avere una portaerei americana "puntata alla tempia" è un bel deterrente anche per quel pazzo di Gheddafi, tant'è che i jet Libici sono costretti a volare molto bassi durante le incursioni, forse per il timore che gli arrivi addosso qualche regalino dallo zio Sam.


Andrea F. Commentatore certificato 05.03.11 17:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Berluschini senza dignità....

e si vs premier ha il HIV come si dice

cosa fatte? mandate vs figlie ad arcore col preservativo in mano?

Pensare che solo sei mesi fa avete mandato vs figlie a fare la fila davvanti la tenda di ghedafi per una "convention" sul corano/bunga bunga

Eduardo Dumas ( edu latino), milan Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.03.11 17:19| 
 |
Rispondi al commento

Fabio Fazio dedica una puntata speciale del suo Che tempo che fa al tema "politica e informazione"

Gli ospiti?

Antonio Di Pietro, l'ex magistrato oggi ultrà parlamentare e massimo esponente dell'antiberlusconismo militante.

Giovanni Floris, giornalista e scrittore, nonché conduttore di Ballarò, uno dei principali avamposti televisivi nella lotta al Presidente del Consiglio.

nella seconda puntata settimanale, quella di domenica, l'ospite unico sarà lo scrittore Roberto Saviano.
torna in tv per presentare il libro che riprende il titolo della trasmissione dei monologhi .

A fine puntata ci sarà il solito sbracato appuntamento con Luciana Littizzetto, che commenterà ,secondo la bibbia rossa, i fatti della settimana.

ormai non se ne può più!!

Mineo ( ore e ore in video con invidiabile resistenza, lo vedo la mattina, torno la sera ed è ancora lì a parlare del Berlusca!)

la Gruber (quasi tutte le sere) sempre con lo stesso bersaglio, il sabato e la domenica la sostituiscono ma tanto sia Telese che l'altra hanno lo stesso indirizzo...

Santoro e Travaglio ( ogni giovedì con grande virulenza )

Lerner ( ogni lunedì con tesi fortemente sostenuta e qualche raro ospite contro)

Floris e Crozza ( martedì)

Fazio ( sabato e domenica con ospiti scelti ed elogiati), Dandini e Vergassola ( quasi tutte le sere con ospiti a loro graditi che siano per carità anti berlusca, ci mancherebbe…)

E poi Mannoni o Berlinguer tutte le sere anche loro con le tesi da sostenere e le rassegne stampa che rilanciano continuamente i giornali amici…


per i grillini : Siamo in minoranza forse in tv ma siamo e saremo maggioranza per almeno i prossimi 20 anni : mettetevi il cuore in pace!!

Mustafa Taniuk Commentatore certificato 05.03.11 16:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Egitto, ancora scontri tra musulmani e cristiani Bruciata chiesa: 2 morti

fate, fate, fate entrare ,che dopo l'idea di democrazia e liberta' , sapranno loro in che posto ficcarvela!!

E noi dovremmo inviare soldi a persone del genere?
Uccidono per la religione e distruggono chiese: li abbandonerei alla loro ignoranza, e superstizione!!
Ormai sono vittime di loro stessi.
Altro che democrazia: hanno bisogno di un psicologo...

Mustafa Taniuk Commentatore certificato 05.03.11 16:37| 
 |
Rispondi al commento

"NOI" abbiamo due bandiere americane?

anthony* c. Commentatore certificato 05.03.11 16:35| 
 |
Rispondi al commento

Non e' una novita', tutte le guerre che ci sono state fino ad oggi dove gli Americani avevavo interessi petroliferi, sono state fomentate da loro, dove invece non c'erano interessi non si sono visti tipo Somalia o Ex Jugoslavia


Venerdì 11 marzo 2011 Usb, Slai Cobas, Snater, Unicobas hanno indetto lo sciopero generale. Donne e uomini a migliaia attraverseranno Roma in corteo, portando la rabbia e le preoccupazioni crescenti del mondo del lavoro più o meno garantito. Parleranno di diritti negati, licenziamenti, peggioramento delle condizioni di lavoro, cassa integrazione, ricatti e disagi quotidiani che derivano da affitti e mutui difficili da pagare, tariffe in costante aumento, welfare e ammortizzatori sociali sempre più evanescenti.

Le questioni che verranno sollevate con lo sciopero e la manifestazione riguardano milioni di persone, molte delle quali nemmeno hanno relazioni con le organizzazioni sindacali. La forte richiesta interna di mobilitarsi che ci ha spinto a proclamare la giornata di lotta dell'11 marzo prossimo, è la stessa che abbiamo visto esprimersi in questi mesi è lo stesso protagonismo degli studenti, dei precari, dei migranti, delle donne. Le stesse tensioni, la stessa voglia di difendersi attaccando

ippolita zecca, genova Commentatore certificato 05.03.11 16:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

11 MARZO - Rendez vous

Venerdì 11 marzo 2011 Usb, Slai Cobas, Snater, Unicobas hanno indetto lo sciopero generale. Donne e uomini a migliaia attraverseranno Roma in corteo, portando la rabbia e le preoccupazioni crescenti del mondo del lavoro più o meno garantito. Parleranno di diritti negati, licenziamenti, peggioramento delle condizioni di lavoro, cassa integrazione, ricatti e disagi quotidiani che derivano da affitti e mutui difficili da pagare, tariffe in costante aumento, welfare e ammortizzatori sociali sempre più evanescenti.
Le questioni che verranno sollevate con lo sciopero e la manifestazione riguardano milioni di persone, molte delle quali nemmeno hanno relazioni con le organizzazioni sindacali. La forte richiesta interna di mobilitarsi che ci ha spinto a proclamare la giornata di lotta dell'11 marzo prossimo, è la stessa che abbiamo visto esprimersi in questi mesi è lo stesso protagonismo degli studenti, dei precari, dei migranti, delle donne. Le stesse tensioni, la stessa voglia di difendersi attaccando.




ippolita zecca, genova Commentatore certificato 05.03.11 16:18| 
 |
Rispondi al commento

"Ultimamente la sinistra s'è inventata che io attacco le istituzioni e creo scontri istituzionali, e che attacco la scuola pubblica". Help

ippolita zecca, genova Commentatore certificato 05.03.11 16:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

QUANTOOOOOOOOOOOOOOOOO MANCAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA?!?!?!?!?!?!

luca a., roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.03.11 16:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ai vari detrattori del blog e del M5S.

Ma se non vale niente qui voi qui che ci state a fare?
Ma non è che siete un po dissociati con le sinapsi?

" E qui fa schifo e non valete niente e non siete capaci ecc. ecc. ecc. "

ma se voi, inverce andaste a riporvi nelle scatole che vi hanno rilasciato non acquistereste quel benessere che invece qui perdete?

ma che strani tipi.

Buonasera nèh ...

francesco folchi, roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.03.11 16:09| 
 |
Rispondi al commento

Capitale e lavoro :: Lotte operaie nella crisi Comunicato SNATER sullo Sciopero Generale dell'11
I CONTINUI ATTACCHI DEL PADRONATO HANNO PORTATO UN COSTANTE ARRETRAMENTO DEI LAVORATORI IN TERMINI DI DIRITTI E SALARIO, ALLA PERDITA DI CENTINAIA DI MIGLIAIA DI POSTI DI LAVORO ALL’IMPOSIZIONE DEL PRECARIATO COME CONSUETUDINE. L’AMPIEZZA DELL’ATTACCO E’ TALE CHE NE E’ INVESTITO TUTTO IL MONDO DEL LAVORO, NON ESISTE PIU’ UN SETTORE PUBBLICO O PRIVATO CHE SIA RIMASTO INDENNE. E’ QUI IL SENSO DELLO SCIOPERO GENERALE: BISOGNA REAGIRE TUTTI INSIEME! …E SE NON ORA QUANDO ?
COME RICORDA LO SLOGAN SUL NOSTRO SITO “SE IL PADRONATO CI VUOLE DIVISI É PER BATTERCI MEGLIO”
Nelle Telecomunicazioni, in fatto di FURTO dei diritti dei Lavoratori, siamo sempre stati all’avanguardia senza nulla da invidiare al pur tartassato mondo metalmeccanico.
Negli ultimi anni abbiamo infatti potuto sperimentare:
• i contratti al ribasso dal punto di vista sia normativo che salariale (con una brusca accelerata dal 2000 in poi);
• l’utilizzo abnorme di appalti esterni anche quando tale uso era esplicitamente vietato (L. 1369/60) con conseguente depauperamento del patrimonio umano e professionale;
• le esternalizzazioni a raffica in qualsiasi settore, sia esso core o meno, nel più assoluto disprezzo delle normative di legge passate e presenti (vedi le vertenze perse da Telecom sul tema);
• l’utilizzo degli ammortizzatori sociali non per vere emergenze o per scivolo pensionistico, ma come strumento per fare ulteriormente cassa, nonostante i bilanci in attivo, i megabonus ai manager di turno e le scelte industriali discutibili;
• la complicità dei governi che si sono succeduti;
• l’esportazione graduale, ma inesorabile, del lavoro all’estero, come i recenti casi dei Call Center insegnano;
• la precarizzazione del lavoro in ogni settore, oramai costellati da una miriade di ditte di appalto le cui commesse sono perennemente in discussione

ippolita zecca, genova Commentatore certificato 05.03.11 15:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

si quello che tu dici è vero ma se non sparano gl americani, chi spara? l'europa? perchè quello che fa l'america con le navi a 50 km non lo faceva l'italia? beppe stiamo alla frutta. dimezzare gli onorevoli e abolizione finanziamento ai partiti ci vuole piu abolizione province.

salvino licatini 05.03.11 15:52| 
 |
Rispondi al commento

Ma i figli dei sindaci possono avere un occhio di riguardo da parte delle amministrazioni comunali? Se la risposta è si vuol dire che non ne parliamo più. Se invece la risposta è no allora i milanesi (milano ladrona) devono andare sotto il comune e mandare via a CALCI nel culo la morati. È ora di finirla.
Un saluto

roberto b. Commentatore certificato 05.03.11 15:45| 
 |
Rispondi al commento

Poi il minipost a fianco: DEMOCRAZIA LIGHT.

Io direi piuttosto A VERY FAT DICTATORSHIP!

Ergo una GRASSA DITTATURA. Notare bene il GRASSA.

Sari K. Commentatore certificato 05.03.11 15:32| 
 |
Rispondi al commento

Questo Berlusconi ormai è fuori di testa. Un paio di mesi fa ha bloccato l'aumento misero di 50,00 euro netti al mese pari a 1,80 euro al giorno ai prof. e agli insegnanti. Ora dopo l'ultima gaffe che ha fatto sulla scuola per riprendersi dalla botta dice che gli insegnanti sono pagati poco. Secono voi uno che ogni giorno cambia versione di quello che dice è normale? Secondo me questo è pazzo. Per questo chiedo a chi ha un po di dignità umana di staccargli la spina. Cazzu-cazzu iu-iu

LUIGI L., MAZARA DEL VALLO Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.03.11 15:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Voglio solo dire che se non era per l'america ancora saremmo sotto il dominio nazista. bello vero forse non ci sareste neppure voi

marco 05.03.11 15:29| 
 |
Rispondi al commento

BEPPE è vero che siamo abituati a pendere dalla tua BARBA senza pensare ma se sei persona seria
CI DEVI DELLE SCUSE
per il post L'IMPORTANTE E' ABBAIARE

http://parlamento.openpolis.it/blog/2011/03/04/la-forza-della-comunita-openparlamento-sbaglia-silvia-corregge

OPENPOLIS che il FATTO QUOTIDIANO hanno smentito la notizia, è ora che tu ritiri il post o smentisci.. se sei onesto..

Neri andrea 05.03.11 15:27| 
 |
Rispondi al commento

http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/politica/2011/03/04/visualizza_new.html_1559951503.html

Leggete questo articcolo, Berlusconi vuole che in Libia arrivi la democrazia. Spero non sia come quella che lui sta portando in Italia. Dove lui decide chi deve essere eletto, lui decide chi deve fare TV, lui decide se deve essere processato, lui decide chi deve andare in carcere (caso RUBY). E questo è quello che vuole importare la democrazia in Libia. Ma vaffanculo................

LUIGI L., MAZARA DEL VALLO Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.03.11 15:27| 
 |
Rispondi al commento

ALTRIMENTI, DITELO: Siamo qui perché in realtá mi sta bene tutto cosí com'é e mi va di cazzeggiare su questo blog e clickare questo e quello.

TUTTO È LECITO, MA NON TUTTO È UTILE.

Sari K. Commentatore certificato 05.03.11 15:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Scusatemi se ancora una volta mi permetto di esprimere una mia opinione spassionata.

Voi, state aspettando un leader che prenda in mano la situazione e che vi guidi.

Questo leader non arriverá mai.

Ed È anche un gran bene che non arrivi.

Perché voi dovete essere leader di voi stessi.

E partire, con le vostre gambine, con uno poi due poi tre a gridare il vostro dissenso. Da cosa nasce cosa.

Dovetere organizzare con intelligenza, dove e perché. Voglio dire, dovete sapere cosa state facendo.

Dovete sapere cosa volete.

IO SONO CURIOSA DI SAPERE COSA VOLETE.

(a parte il cazzeggio quotidiano - a volte ci vuole anche quello - ma poi anche basta.)

Sari K. Commentatore certificato 05.03.11 15:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

RIVOLUZIONE !

-50% TAGLIAMO A META:
IL NUMERO DEI PARLAMENTARI E DEI CONSIGLIERI I LORO EMOLUMENTI,
LE LORO PENSIONI,
I LORO PRIVILEGI.

FUORI I POLITICI DAI TALK SHOW.

FUORI DALLE TV IL DOLORE SPETTACOLO.

FUORI GHEDINI DAL PARLAMENTO E RESTITUISCA GLI STIPENDI DI PARLAMENTARE : FACCIA L'AVVOCATO DEL PREMIER E BASTA !

FUORI LE QUOTE ROSA DA "AVANSPETTACOLO".

I NOSTRI POLITICI,IL MAGREB LO STANNO CREANDO QUI !

Libero Onesto 05.03.11 15:08| 
 |
Rispondi al commento

Direte ma casa centra questo con gli americani e il petrolio?
Siamo tutti chiusi nei nostri schemi mentali ma se dell'Africa ne parlassero gli africani? Non sarebbe più giusto? E non parlo dell'Unione Africana... Non dimentichiamoci il razzismo sprezzante di Gheddafi verso le etnie dell'Africa centrale e della jiad di sangue in Sudan, Nigeria ecc. alla conquista del continente nero...
Cosa possiamo fare?
Non lo so, ho solo un moto di rabbia quando vedo le situazioni tipo Rosarno, l'ambasciata somala a Roma, i lavoratori immigrati sulle gru... ci si batte per i loro diritti in Italia, riducendo inconsciamente queste battaglie a strumentalizzazione per fini di scontro politico interno, non diamo invece importanza ai problemi che si portano dietro dai loro Paesi. Mi piacerebbe se il MoVimento si occupasse del problema immigrazione da questo altro punto di vista, parlare di integrazione non basta, cominciare a parlare di diritti dal basso anche con loro è tutt'altro: una stella che aggiungerei al programma del Movimento potrebbe chiamarsi Diritti umani nel Mondo (è la prima formulazione che mi viene in mente adesso). E' evidente che non si può più pensare che questi diritti siano tutelati da organizzazioni come l'ONU mediate da politici che non ci rappresentano, in cui entrano in gioco interessi economici di caste nazionali e fiumi di denaro pubblico investito male di conseguenza. E'ora di iniziare un dialogo con gli immigrati qui in Italia come negli altri paesi europei perchè questi flussi di gente disperata non riusciranno a fermarli, (lo dimostrano il fallimento Usa in Iraq e Afganistan paesi dai quali scappano via in tanti ma di cui in pochi ne parlano), le dittature o regimi semidittatoriali da cui fuggono sono cronicizzati, hanno l'avallo e il sostegno delle potenze occidentali (e non solo) attraverso il traffico di armi e il riciclaggio di denaro sporco e dunque non danno altra alternativa che la fuga. In questo senso la rete non è stata ancora...

franco antonio perrone, verona Commentatore certificato 05.03.11 15:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'Italia ha investito e intrallazzato molto in Libia, se cade Gheddafi e subentrano gli americani verranno meno i loschi traffici di armi/droga/petrolio/gas/banche/speculazione edilizia che reggono in piedi la nostra fragile economia.
Sarà un disastro, la bancarotta, non ci saranno più soldi da buttare per stupidi spettacolini di vecchi cabarettisti e scadenti prodotti di editoria.
Questo spiega l'ossessione isterica del blog per questo argomento.

Laura 05.03.11 15:00| 
 |
Rispondi al commento

............e poi un'altra cosa......ovviamente mi rivolgo ai soliti tonti comunistici.

Quando c'era bush era tutta colpa di bush, poi venne obama e tutti felici il mondo cambierà e invece?? invece la politica americana non cambia perché non può cambiare.

Pretendo che parliate male di obama e voglio che lo chiamate sporconegrona.zista

a volte (ritornano) Commentatore certificato 05.03.11 14:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Governo:
Finocchiaro: solo chiacchiare e giustizia ad personam

finocchiaro, benvenuta nel mondo reale!

il Mandi Commentatore certificato 05.03.11 14:59| 
 |
Rispondi al commento

"I partiti di oggi sono soprattutto macchine di potere e di clientela: scarsa o mistificata conoscenza della vita e dei programmi della società, della gente; idee, ideali, programmi pochi o vaghi; sentimenti e passione civile, zero. Gestiscono interessi, i più disparati, i più contraddittori, talvolta anche loschi, comunque senza alcun rapporto con le esigenze e i bisogni umani emergenti, oppure distorcendoli, senza perseguire il bene comune".

Enrico Berlinguer

Ti voglio bene Enrico e torna quanto prima!

Eduardo Dumas ( edu latino), milan Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.03.11 14:58| 
 |
Rispondi al commento

Riscospriamoci sensibili,teneri e sentimentali
http://www.youtube.com/watch?v=5w4x5kHO_cQ

stefy lollo 05.03.11 14:57| 
 |
Rispondi al commento

Potete giurare che l'Egitto arma i ribelli segretamente per conto degli americani così come l'Ungheria fece con la Croazia durante la guerra con la Serbia.

Maurizio Innamorati 05.03.11 14:55| 
 |
Rispondi al commento

SENTITE QUESTA:
tre Carabinieri denunciati per aver violentato un 32enne.
Ovviamente i Carabinieri hanno pensato: perchè dobbiamo farci chiamare da berlusconi per scoparsela lui, non è meglio che ce la scopiamo noi?
E poi ci fanno le barzellette ai carabinieri.

LUIGI L., MAZARA DEL VALLO Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.03.11 14:52| 
 |
Rispondi al commento



Gli aspetti della crisi di molti mercati è secondo me legata alla crescita di altri mercati, nuovi e antichi. Esiste chi specula sui cambiamenti, accellerandone i mutamenti.
In ogni Organismo di lavoro, che sia composto almeno da due persone (dall'Unicef - Onu per l'infanzia - alla più piccola
attività commerciale) è l'operato delle persone che fà soprattutto la differenza.
Certo le regole sono importanti, a volte determinanti, perchè possono favorire
e ostacolare gli obiettivi che ci si prefigge di conseguire.

A Milano oggi c'è il sole. Camminando noto un aspetto positivo della crisi.
In quasi ogni attività aperta, sono ben visibili i contenuti con i prezzi ( assai inferiori di qualche anno fà)
dell'offerta spesso gastronomica.

Mario L. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.03.11 14:51| 
 |
Rispondi al commento

l'unica cosa di positivo di b? il test per l'HIV

ippolita zecca, genova Commentatore certificato 05.03.11 14:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buon sabato a tutti.............

Pioggia

Pioveva senza sosta

da ore camminavo

bagnandomi piedi e mani

Eppure mi piaceva continuare a camminare,

e pensare,

sotto quella pioggia fresca

e dolce come il miele

Sguardi di compatimento

mi scivolavano addosso

Richiami perentori

non li sentivo

Qualcosa di nuovo

rimescolava il mio cuore

E la mia mente vagava libera

senza più catene

E la mia vita

dopo tanto tempo

saltava impaziente

tra pozzanghere e pioggia

per finire

tra le mie mani.

Mary C., Senigallia Commentatore certificato 05.03.11 14:29| 
 |
Rispondi al commento

si farà processare tutti i lunedi
il giudice sarà BISCARDI!

g a., roma Commentatore certificato 05.03.11 14:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se potete cliccate Assenteista Rosso...perchè di rosso ci ha solo le emorroidi!
Pensa di farsele curare con il Bunga Bunga ad Arcore!!!hiiihihihihihi!!!

oreste mori, la spezia Commentatore certificato 05.03.11 14:23| 
 |
Rispondi al commento

sono al disco rotto che gira da un bel pezzo questi,x la ministra dell'istruzione è tutto strumentale o a farsi strumentalizzare ,per l'altro sinistra giudici giudici sinistra ,se non è zuppa è pan bagnato ma che palle ! per quanto ancora??

Panino A. 05.03.11 14:18| 
 |
Rispondi al commento

"il Giornale"

fondato da Indro Montanelli

affondato da Alessandro Sallusti

amen.

il Mandi Commentatore certificato 05.03.11 14:06| 
 |
Rispondi al commento

Premier: la sinistra usa pm e media
"Giovedì riforma epocale della giustizia"
"Non attacco istituzioni, avanti su intercettazioni"
Berlusconi (ieri contestato a Helsinki: video) a tutto campo: "Per rovesciarmi disperati tentativi". "Sulla scuola un bonus per andare nella private", "Stipendi insegnanti inadeguati". Nucleare, "da opposizione falso ambientalismo". "No elezioni anticipate, Pdl al 30,6%". L'offerta di Ghedini: "A processo solo il lunedì, disponibile per udienze doppie, massimo sforzo". Mediatrade, rinvio al 28 marzo...
--------------------------------------------------

Scusate scellerati...
A fronte di queste semplici dichiarazioni, in verità nemmeno tanto hard considerato il personaggio...

Vorrei chiedere ai grillini...

E' una priorità del paese toglierselo dai coglioni???

Risposte semplici
Si...
No...
Tanto sono tutti uguali...

Hasta scellerati...buona digestione...

maurizio spina Commentatore certificato 05.03.11 14:04| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

i popoli del nordafrica saranno sempre poveri in mezzo alla ricchezza perché come succede spesso la ricchezza di un paese, in questo caso il petrolio, non va a vantaggio della popolazione, ma solo della solita squallida cricca di politici ( in questo caso i tiranni e la loro famiglia allargata ) e le multinazionali ( in questo caso le sette sorelle del petrolio ). Pochi ricchissimi e tanti poverissimi. Quello che succederà anche in Italia dove politici e grandi imprese hanno monopolizzato potere e ricchezza tagliando anche fondi alle piccole e medie imprese facendo quello che vogliono alla luce del giorno: corruzione, collusione, scandali affittopoli e vendopoli di immobili pubblici e di enti previdenziali ad un quinto del valore, appalti pubblici ruccati, sanità, cariche universitarie, nepotismo, concorsi truccati, imprese truccate da cooperative per fregare i dipendenti, precariato, consulenze ed incarichi ad amici e parenti. Si aprono le indagini con grandi titoli sui giornali per poi finire sempre tutto in una bolla di sapone ed il popolo sempre di più sta a guardare ormai abituato a tutto, inebedito ed impotente davanti allo spettacolo prestato da questi sciacalli senza anima che rubano e si approfittano dei più deboli e, cosa più grave, corrompono i nostri giovani, i nostri figli, i nostri nipoti abituandoli ed educandoli ad una società corrotta, mafiosa, viziosa, lussuriosa e senza anima. La magistratura fa finta di aprire i fascicoli per poi chiuderli subito dopo e loro per aiutarli fanno anche leggi che gli consentono di delinquuere. QUELLO CHE SUCCEDE IN ITALIA NON SUCCEDE IN NESSUN ALTRO PAESE CIVILE E NEMMENO IN BUONA PARTE DEL TERZO MONDO, QUELLO CHE STIAMO DIVENTANDO NOI. VOGLIAMO VERAMENTE CHE TUTTO QUESTO ACCADA SENZA FARE NIENTE, CONTINUARE A VIVERE NELL'INDIFFERENZA MENTRE UNA CASTA DIVORA VOI, I VOSTRI FIGLI, I VOSTRI NIPOTI E VI FA CREDERE CHE ESISTA ANCORA LA DEMOCRAZIA, LA POLITICA. SONO TUTTE MENZOGNE. VI STANNO RUBANDO ANCHE L'ANIMA!!!

ROBERTO SCANNAPIECO, ROMA Commentatore certificato 05.03.11 14:03| 
 |
Rispondi al commento

http://fintatolleranza.blogspot.com/

ANDATE A VEDERE UNA BELLA TABELLA SULLO STIPENDIO E TUTTI I SOLDI CHE ALLA FINE RIDIAMO ALLO STATO.

fabiano bukowski 05.03.11 14:01| 
 |
Rispondi al commento

A Genova sono esposti dei manifesti con scritto "Berlusconi dimettiti". E' come se Barak Obama esponesse dei manifesti con scritto "Osama Bin Laden fatti arrestare". Se l'opposizione del PD è questa allora aspettiamoci un governo B. molto lungo. Solo il M5S può scuotere questo panorama politico inutile

Zio Ale Commentatore certificato 05.03.11 14:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

alla cortese attenzione di chi gestisce il blog:

fate un favore a chi vi segue seriamente,
permettete che cliccando su di un commento
per la cancellazione, questo sia esteso anche
a tutti gli altri del sggetto in questione.

che due palle tutte le volte dover scorrere
la lista completa per eliminare lo smutandato
di turno.

grazie in anticipo!

BUOPOMERIGGIO, SBULLONATO POPOLO

p: smutandato, vaffanculo, và!

il Mandi Commentatore certificato 05.03.11 14:00| 
 |
Rispondi al commento

A fine mese negli usa dovrebbe essere raggiunto quello che viene denominato 'debt ceiling', cioe'il raggiungimento del tetto massimo di debito pubblico definito nella costituzione (100% del pil) naturalmente rinegoziabile all'insu' dal congresso, anche perche' altrimenti sarebbe default.
Questo non comprende i debiti di imprese statali o ex private ora statalizzate (tipo fannie mae e freddie mac che raggiunge un 20% del pil) ne' i debiti delle amministrazioni (la sola california vanta un debito di 347 miliardi) e senza contare le banche fallite da inizio crisi (140 nel 2009, 157 nel 2010, gia' 23 quest'anno).
Gli scenari che si aprono sono molteplici ma l'unica cosa sicura..e'che saranno sempre i soliti a pagarne le spese..

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.03.11 13:59| 
 |
Rispondi al commento

Okkio!!! Oggi la smutandata Ivanona è Mustafa Tamik!
Belin che cazzo di Nik!!!Si sta adeguando all'invasione!!
Chissà quanti c...i prenderà!!

oreste mori, la spezia Commentatore certificato 05.03.11 13:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Circa la Libia, non mi sorprenderebbe il prossimo annuncio di una notizia come questa:

http://www.youtube.com/watch?v=yPF_AEG8kMY&playnext=1&list=PLA73128146F5DABA4

Buongiorno blog

Luca Popper, Milano Commentatore certificato 05.03.11 13:51| 
 |
Rispondi al commento

quando guardo le cartine politiche del mondo come quella che si vede in calce al post ,mi viene in mente quanto possa essere assurdo l'uomo..a quanto sangue sia stato versato per definire qualche linea bianca su una cartina,mi viene da pensare cosa ci sia realmente in quel posto ,una linea bianca ?? non c'è nulla...

Panino A. 05.03.11 13:45| 
 |
Rispondi al commento

confidando in un intervento armato a sostegno della popolazione libica...

occorre evidenziaare ciò che sono gli stati uniti: un OLIGARCHIA dominata da lobbies che hanno circuito un intero popolo attraverso l'espediente del CONSUMISMO.

La cosa più stupida è contrappore una dittatura con altra dittatura di colore diverso... tipico degli ignoranti tifosi.

Il tifoso o il fanatico, è la tipica persona ignorante (nel senso esistenziale), che vende se stesso facendosi un idolo, perchè priva di DIGNITà.

Cos'è la libertà?

la LIBERTà non è altro che lo spirito critico: CIò CHE PERMETTE ALLA PERSONA DI DISTINUGERE CIò CHE è GIUSTO DA CIò CHE è SBAGLIATO.

Senza VERITà la libertà resterebbe confinata in se stessa, impedendo alla persona di esperire una scelta oggetttiva: ecco la logica della frase: "la verità vi renderà liberi" (perchè la persona avrà la possibilità di discernere tra bene e male).

La verità è costituita da fatti e da atti in cui siano evidenziabili relazioni di causa ed effetto.

Le opinioni invece prescindono dalla verità, non la costituiscono.

L'insieme dei fatti e degli atti rappresenano ciò che noi soliamo indicare con il termine STORIA.

Morris Fleed (goblin) Commentatore certificato 05.03.11 13:38| 
 |
Rispondi al commento

Boom di spese militari a Pechino: +12,7% nel 2011.

I nuovi, massicci investimenti stanziati dal governo cinese per potenziare il proprio apparato militare urteranno sicuramente la suscettibilità della comunità internazionale, Stati Uniti in testa, che ogni anno in occasione della riunione dell'Assemblea nazionale del popolo esprime preoccupazione e disappunto per la corsa agli armamenti scatenata da Pechino a suon di dollari.

Dollari che comunque non stampano loro.
La Cina è un paese rivoluzionario.

http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2011-03-05/boom-spese-militari-pechino-081427.shtml?uuid=AaK5VfDD



ammaestratore e addestratore di tirannosauri.

Mario L. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.03.11 13:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se gli amici si vedono nel momento del bisogno, gli americani si vedono nel momento del petrolio.

*****

Se è vero com'è vero che abbiamo petrolio per altri 50 anni questi sono una potenza in declino.

Saluti


guardando le bandierine americane che sono state poste sugli stati

valutate voi quanti di essi abbiano il cd petrolio.

gheddafi fa comodo proprio ALLE MULTINAZIONALI DEL PETROLIO.

Contro dittatori e mercanti v'è solo una soluzione: la DEMOCRAZIA DIRETTA.

LA DEMOCRAZIA DIRETTA è SCOMODA PROPRIO AGLI AVIDI MERCANTI E AI TIRANNI... i cui interessi egemonici sarebbero vanificati.

Domandina: è più facile comprarsi un dittatore o un intero popolo?

La democrazia diretta non fa comodo ad alcuno.

Non fatevi raggirare dai fanatici ideologizzati.

Morris Fleed (goblin) Commentatore certificato 05.03.11 13:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

NANOZELIG

"gli stipendi degli insegnanti sono del tutto inadeguati"

cambia dichiarazioni a seconda della platea che ha davanti.
non aveva detto qualche giorno fa che gli insegnanti "inculcano"?
no, aspetta, forse c'è del metodo nella sua follia.
forse è una velata minaccia.
insegnati, "inculcate quello che dico io, e sarete pagati di più"
ecco, così le tessere del puzzle sono tutte in ordine!

liliana g., roma Commentatore certificato 05.03.11 13:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

PIERO RICCA per il 12 Marzo

http://www.facebook.com/pages/A-difesa-della-Costituzione-Milano-12-Marzo/185814838121735

Sari K. Commentatore certificato 05.03.11 12:57| 
 |
Rispondi al commento

Signori e Signore, lo gnomo ha detto che ha gradito molto la cucina finlandese (addirittura ha chiesto una seconda volta la carne). ihihhihih

Il tragitto auto - Hotel Kämppi lo ha fatto alla velocitá della luce. Ma le grida mafioso-mafioso sono arrivate forti e chiare, non solo a lui.

Non ha rilasciato interviste, ha stretto con grande imbarazzo la mano a Katainen ed è sfuggito alla morsa dei giornalisti.

POVERO SILVIOOOOOOOO!!!!!

Tutta la stampa finlandese ha parlato della contestazione di ieri e ho visto anche la stampa italiana questa volta.

ERGO, SE NON ORA QUANTO? come recita uno slogan.

SE NON SCENDETE IN PIAZZA ORA, QUANTO PENSATE DI FARLO?

Mi sfugge la vostra logica.

Sari K. Commentatore certificato 05.03.11 12:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


La mia missione sulla Terra consiste nel far
dimenticare alle persone un politico più che
lazzarone, anche attraverso il cognome.

Mario L. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.03.11 12:34| 
 |
Rispondi al commento

Hanno chiuso il Fotovoltaico in Italia e sembra che la cosa lasci indifferenti. Tutto il mondo sta correndo a rifare il parco energetico con le rinnovabili e noi Italiani chiudiamo il settore, mandiamo a casa 150.000 addetti e torniamo alle fossili e ad un improbabile e obsoleto nucleare.

Giancarlo Tecchio 05.03.11 12:21| 
 |
Rispondi al commento

In alcuni quotidiani del 28 febbraio 2011 sono stati pubblicati stralci dell’intervento di Nichi Vendola alla Convention (sic!) di SEL al Palatenda di Roma. In uno di questi passaggi sono riportate le seguenti parole: “Io che ho amato il volto del Che dico che libertà e democrazia sono temi che devono valere anche per Cuba, se non ora, quando?”.
Dispiace constatare, una volta ancora, che un politico di professione, per di più di sinistra, dimostri una così scarsa conoscenza riguardo a questi due concetti, quando si parla di Cuba.
Il popolo cubano ha conquistato la propria libertà il 1° gennaio 1959, dopo una lotta di trent’anni contro il colonialismo spagnolo, poi di altri sessant’anni contro i governi o i dittatori imposti dagli Stati Uniti.
Il sistema democratico cubano ha il suo fondamento nella Costituzione della Repubblica di Cuba, approvata il 15 febbraio 1976 attraverso un referendum - con voto libero, uguale, diretto e segreto - dal 97.7 % dei voti della popolazione cubana. Lo scrutinio ha riportato questo risultato: su 5.602.973 elettori, 5.473.534 hanno votato “sì” e 54.070 “no”.
Dalla Costituzione deriva la Legge Elettorale che stabilisce che ogni cittadino cubano può essere eletto Delegato a un’Assemblea Municipale o a un’Assemblea Provinciale purché abbia compiuto 16 anni. Per essere eletto Deputato all’Assemblea Nazionale (Parlamento) occorre che abbia compiuto 18 anni.
Il Partito Comunista di Cuba non partecipa alle elezioni e non propone candidati.
La democrazia cubana è un sistema che garantisce ai propri cittadini non solo la possibilità di eleggere e di essere eletti, ma anche un ruolo attivo nella proposizione, nella scelta e nel controllo dell'operato dei propri rappresentanti istituzionali.
Ogni carica istituzionale, a qualsiasi livello, decade al termine di un mandato stabilito da una Costituzione approvata direttamente dal popolo cubano. Attraverso il processo elettorale i cittadini cubani possono decidere di

ippolita zecca, genova Commentatore certificato 05.03.11 12:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Berlusconi usa frasi che riescono a frami perdere l'equilibrio , è la sua vera capacità, l'unica insieme a quella di saper rubare e barare: la sinistra usa i giudici e i media.
capite, i media, lui, monopolista dei media, fa la vittima, piange, delinquente nato, possa morire all'inferno.

cesare beccaria Commentatore certificato 05.03.11 12:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

“Se la Libia cade l’Italia crolla”

5 marzo 2011

Il New York Times tira le somme di tutti i coinvolgimenti economici che il nostro paese intrattiene con la grande Jahmariya del colonnello Gheddafi: quando Tripoli cadrà, saranno guai.

RAPPORTI BILATERALI – La storia è ovviamente quella dei rapporti fra Italia e Libia, fra tutti i governi degli ultimi 50 anni, e principalmente però quello di Silvio Berlusconi, e la presidenza del Colonnello Muhammar Gheddafi. Il quale ci vende, lo abbiamo detto, petrolio ed investimenti nelle nostre aziende, ed in cambio vuole armi e riconoscimento internazionale. Un gioco sporco a cui il nostro paese si è prestato per molto tempo e che ora rischia di dover essere pagato caro. D’altronde, il mercato non perdona e non guarda in faccia a nessuno, non conosce le ragioni della politica: un patto scellerato, oltre ad essere immorale, si rivela in definitiva sempre poco conveniente. Le analisi sono molte, ma se il primo giornale del mondo, il New York Times, dedica la sua apertura ai fatti di casa nostra, appunto cercando di comprendere che fine faranno gli stretti, forse troppo stretti, rapporti economici fra Roma e Tripoli dopo la caduta del regime del Colonnello, sempre che gli insorti riescano a resistere alla repressione armata della guardia di Gheddafi, in prima linea nell’attività controrivoluzionaria.

APPROVIGIONAMENTI – Tutti gli esperti italiani sono concordi: la caduta di Tripoli sarà uno sfacelo economico per l’Italia. Tante grazie, trattato di amicizia.

“La Francia ha la Tunisia; la Spagna, il Marocco; e l’Italia, la Libia”, dice Emma Bonino, eletta nel Partito Democratico di Opposizione, parte della commissione Esteri del Senato e oppositrice del trattato di amicizia italo-libico. Fin dalla rimozione nel 2004 dell’embargo commerciale che seguì il bombardamento nel 1986 di una discoteca in Germania, l’Italia è stato il principale esportatore di armi dall’Unione Europea verso la Libia, secondo dati della stessa Unione...

Pippilotta Långstrump, Stoccolma Commentatore certificato 05.03.11 12:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Un governo di berlusconi non glie ne può fregare di meno delle morti civili e della rivoluzione in atto in Africa del nord , lui cura i suoi interessi in italia e , quando può, con i opeggiori delinquenti di stato, Putin, gheddafi, ecc. berlusconi mè il male assoluto per l'Italia, il guaio che solo una grande alleanza potrebbe abbatterlo, ma, ma, ma, neppure grillo lo capisce. Pensat gli altri in malafede come casini, fini, rutelli, d'Alema e la " oicchi dolci per maroni " al secolo Finocchiaro.

cesare beccaria Commentatore certificato 05.03.11 12:03| 
 |
Rispondi al commento

al bar sport siamo tutti ct il lunedì mattina...
io non me la sento di sparare giudizi e opinioni senza una reale conoscenza di quello che sta succedendo, non possiamo che esprimere solo qualche dubbio o sensazione.
e una mia sensazione forte, è stata quella provata nell'assistere al servizio di anno zero, mi pare, quello in cui il giornalista seguiva i rivoltosi.
non so... ma vedere questa gente che andava "alla guerra" senza divise, con i vestiti di tutti i giorni e con le macchine private, come schiere di vacanzieri ad agosto... beh, mi ha fatto un certo effetto!

liliana g., roma Commentatore certificato 05.03.11 11:59| 
 |
Rispondi al commento

Sì, gli americani hanno appoggiato ogni tipo di dittatura, anche la più brutale, se questo poteva servire a garantire i propri interessi politico-militari; ma per una volta che intende bombardare un dittatore mascherato da pagliaccio, suvvia, non indignamoci troppo (purchè non si installino in Libia per sempre...): indignamoci piuttosto, per il nostrano compagnuccio del cammelliere, pronto a qualunque cosa, anche ad una nuova infornata di sottosegretari, pur di non scontentare i servitori impauriti dalle voci di rimpasto.....una biscia unta di vasellina è un foglio di carta vetrata, rispetto al Nano......m'inchino alla biscia arcorensis ed alla sua stupefacente faccia a culo, davvero insuperabile.

harry haller Commentatore certificato 05.03.11 11:53| 
 |
Rispondi al commento

Quando arriverà il momento che la finiamo di scrivere minchiate?

LUIGI L., MAZARA DEL VALLO Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.03.11 11:43| 
 |
Rispondi al commento

Il 28 marzo Berlusconi sarà in tribunale come promesso
Acc, Ghedini ha un legittimo impedimento!

viviana v., Bologna Commentatore certificato 05.03.11 11:41| 
 |
Rispondi al commento

Berlusconi coi processi fa come per la dieta
Comincio lunedì

viviana v., Bologna Commentatore certificato 05.03.11 11:39| 
 |
Rispondi al commento

capisco l'ironia, ma attenzione a far girare questi messaggi, cosa c'entrano le figliolette, che magari neanche esistono?
non sarebbe più giusto violentare direttamente loro?

liliana g., roma Commentatore certificato 05.03.11 11:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nonciclopedia, sito di satira
A partire dagli anni '90, forse a causa di una botta in testa o più probabilmente nel portafoglio in Svizzera o dopo essersi reso conto che continuando così rischiava seriamente di venir bombardato dagli Usa, Gheddafi attuò un cambio drastico alla politica estera della Libia e si riavvicinò agli Stati Uniti: da allora i loro rapporti sono ottimi e soprattutto protetti, tanto che le due nazioni sono state viste più volte prendere il thè insieme e scrivere sui muri con le bombolette: "Abbasso l'Iraq!".
Nel settembre del 2008 Gheddafi ha inoltre stipulato con Sua Altezza un accordo che permette all'Italia un accesso più libero alle risorse petrolifere libiche: in cambio il sagace governo italiano ha dovuto semplicemente pagare un indennizzo di 50 miliardi di dollari del Monopoli, scusarsi ufficialmente per la colonizzazione degli anni '30, le Crociate, l'Olocausto e il buco dell'ozono, togliere i crocifissi dalle scuole italiane, convertire tutte le chiese in moschee, cedere il titolo di Campioni del Mondo alla Libia e infine dedicare la piazza di Ustica a Gheddafi.
Il governo libico a sua volta si è impegnato a rispedire in Italia all'istante ogni clandestino che veniva rimpatriato, a fornire a chiunque volesse raggiungere i sacri lidi italici un comodo mezzo di trasporto e a spedire ad Arcore tutte le nipoti minorenni del dittatore presidente.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 05.03.11 11:24| 
 |
Rispondi al commento

Break ....

vamos a Bahia è iniziata "a folia!"

nella 7° potenza economica tropical mica festa nella berluscolandia qui si diverte solo lui e sua claque

http://www.youtube.com/watch?v=ebKcwsKW7kk

Parabéns!!

Eduardo Dumas ( edu latino), milan Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.03.11 11:22| 
 |
Rispondi al commento

"Mi chiedo se Reagan non avrebbe fatto bene a bombardarli nel 1986"
Qualcuno dopo aver visto Berlusconi baciare la mano a Gheddafi

viviana v., Bologna Commentatore certificato 05.03.11 11:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La democrazia è quel sistema dove i molti credono di contare qualcosa, mentre i pochi contano sempre troppo.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 05.03.11 11:18| 
 |
Rispondi al commento

La democrazia è fragile, se poi è una democrazia delle banane diventa presto flaccida.
In Italia, la seconda che ho detto.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 05.03.11 11:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Correggetemi se sbaglio, io sono daccordo che l' America si approfitti un po' come il terzo che gode...
Però bisogna tentare sempre di essere obbiettivi, non mi piace la politica Americana per non citare quella Italiana o mondiale -_- ma in Tibet l' America non ci poteva andare nemmeno se ci fosse stato un mare nero....Non possiamo rischiare che Cina e America si scontrino, loro si dividono il mondo mentre nessuno li ferma.
Quindi fosse stata la Germania a invadere il Tibet (si fa per dire) avrei potuto capire ma la Cina è pericolosa, non penso valga la pena rischiare una mega guerra per un po' di petrolio.
Potevate citare la politica della Cina nel prendersi dei territori Africani senza che i media ne parlassero...Qui nessuno si muove per i veri diritti umani, qui ci si muove per il profitto e il benessere di pochi e poco importa se vengono commessi Genocidi e cose Mostruose, inmorta invece che questi comportamenti vengano mascherati sotto falsi ideali di libertà e pace.
Tutte cose molto distanti da tutti i potenti della terra, perfino la Chiesa in guerra fa i suoi interessi.
Quindi ancora non esiste un vero governo capace di imporsi per la giustizia con Onore e Rispetto,
noi abbiamo solo mega paesi affamati di potere e ricchezze che impregnano i loro atti barbarici con parole che fanno sognare i trogloditi davanti alla tv.

Assolutamente NONio 05.03.11 11:09| 
 |
Rispondi al commento

Dice Saber Yakoubi,tunisino del partito islamico moderato
Gheddafi è profondamente antiamericano ed antioccidentale,tanto che aveva intesso rapporti per la fornitura di armamenti con la Corea del Nord e quindi la Libiaè stata messa nell’elenco dei cosiddetti ‘stati canaglia’.Col tempo però sono iniziate le aperture verso l’Occidente, USA compresi,una strategia che lo stesso Gheddafi ha ideato per riservare le energie nella sorveglianza e nella repressione interna,com’è avvenuto in Tunisia e in Egitto.Gli stessi USA, nonostante gli attacchi del 1986,hanno modificato il loro approccio verso il dittatore libico, tanto che negli ultimi tempi non hanno mai criticato l’atteggiamento dispotico di Gheddafi verso il suo popolo. Si pensi ad un dato: in Libia vi sono sei battaglioni principali, i quali, non a caso, portano i nomi dei sei figli del dittatore. Uno di questi battaglioni è stato addestrato in India ed in Pakistan per la sicurezza interna ed è in grado di accerchiare la capitale in soli 45 minuti. Tuttavia Gheddafi ha dovuto ricorrere a mercenari stranieri…
-Si tratta di una vergogna nella vergogna. Gheddafi, dopo aver visto svanire i suoi fantastici sogni di nazione unica islamica per il fatto che altrove i governi stavano con i piedi per terra, si è dato da fare per mettersi a capo dell’Unione africana, per la quale proponeva una moneta unica, un unico passaporto e persino un’unica politica antioccidentale; nella sua visione sarebbe stata bandita la democrazia, a suo avviso estranea alla cultura africana. Ha
distribuito soldi a dritta e a manca, ma non per costruire strade, ospedali o scuole, bensì per farsi accreditare come ‘re dei re’. In questi giorni, in diversi di questi paesi africani, sono stati fatti distribuire dal governo libico migliaia di volantini che offrivano 2000 dollari al giorno a chi fosse andato in Libia a combattere contro il popolo. Al Jazeera ieri comunicava dell’arresto da parte della folla di 150 di questi mercenari

(tutto su Masada)

viviana v., Bologna Commentatore certificato 05.03.11 11:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

grazie Beppe come al solito nel tuo blog ..la verità esce

marina b., firenze Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.03.11 10:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

-Quando sento parlare di “diritti umani” io metto, idealmente, mano alla pistola.-

ed ancora

-Non tocca agli americani stabilire chi ha torto e chi ha ragione in Libia. Sarà il verdetto del campo, il sacrosanto verdetto del campo di battaglia, a deciderlo-

Massimo Fini questa mattina.

Alina F., Varese Commentatore certificato 05.03.11 10:52| 
 |
Rispondi al commento

Penso che guardare all' America come esempio di democrazia sia da dementi...quello che hanno fatto in giro per il mondo é da pazzi psicopatici.L'unico stato che ha avuto la vigliaccheria di sganciare la bomba atomica...una nazione che uccide 1.000.000 di persone in Indonesia solo per assicurarsi una produzione a costi bassissimi...neanche Hitler era arrivato a tanto.

boi dio 05.03.11 10:49| 
 |
Rispondi al commento

Piove e piove in continuazione, a fine settimana un leggero e breve sole, poi finalmente viene un grande freddo e con esso l'inverno vero.
Sembra un concetto di Grillo di quelli che ti danno fiducia nel futuro?

cesare beccaria Commentatore certificato 05.03.11 10:47| 
 |
Rispondi al commento

Parole dal plurigiudicato piùvotato dagli italians boys

"abbiamo una bella maggioranza (comprata con soldi pubblici) e tutto mi sembra normale"

bè.....

SI per la immoralità di questi destri farabutti tutto è normale

la tirania va avanti , anche il sedentarismi dal 49% di quelli che non lo vogliono bene.

anche tutto normale nelle consegne di "neve" a le regioni dal nord quelle che hanno il livello europeo di consumo di cocaina

tutto normale nelle incasi della prostituzione in mano a italianissimi mafiosi nonche con i trafici di droghe e pizzo


bravi! tutto normale

Eduardo Dumas ( edu latino), milan Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.03.11 10:41| 
 |
Rispondi al commento

Non condivido.Perchè intervenire contro Saddam e non contro Gheddafi? Non sono favorevole alla guerra é chiaro, ma qualcuno deve catturare il dittatore altrimenti resta al potere nonostante il genocidio. Non sono cose interne ma internazionali. Non mi fido del Governo Italiano potrebbe fare un doppio gioco. Prima deve cadere Gheddafi poi gli aiuti umanitari.

salvatore mattiacci 05.03.11 10:33| 
 |
Rispondi al commento

Nostro post di sabato 18 dicembre 2010:
UNITA' D'ITALIA...
Nel 2011 si "FESTEGGERA'" il 150° anniversario della (cosidetta) "UNITA'" d'Italia.
Bene.
Noi di EMERGENZA DEMOCRATICA proponiamo che i "CITTADINI" italiani in "BUONAFEDE" la "FESTEGGINO" scendendo a "MILIONI" in piazza, "UNITI" senza bandiere e senza fazioni, utilizzando un "UNICO" argomento (i "TROPPI SOLDI" dei "PRE-POTENTI" in "MALAFEDE") e contro un "UNICO" nemico (i "PRE-POTENTI" in "MALAFEDE" con "TROPPI SOLDI")...

... oppure (secondo noi) è meglio lasciar perdere...

EMERGENZA DEMOCRATICA 05.03.11 10:25| 
 |
Rispondi al commento

VI AVEVAMO AVVERTITI...
Questo è un nostro vecchissimo post di domenica 15 marzo 2009 (http://emergenzademocratica.blogspot.com/2009/03/ascoltateci.html):

... "ASCOLTATECI"!...
Signori "PRE-POTENTI", voi che amate soltanto i vostri "TROPPI SOLDI", stateci a sentire, perché noi siamo "DEMOCRATICI" e amiamo "TUTTI"... perfino voi!
Dateci retta signori "PRE-POTENTI", tagliate drasticamente i vostri "TROPPI SOLDI", ridistribuendo le vostre ricchezze ("INGIUSTAMENTE" accumulate... e lo sapete...), per il bene di "TUTTI", cosa peraltro che non vi costringerà certo a morire di stenti!
Fatelo voi spontaneamente "PRIMA" che la situazione diventi "INCONTROLLABILE", e cercate di farlo "CAPIRE" anche ai vostri "AMICI" e "FINTI" nemici di altre "CASTE", ma non come se fosse una gentile "CONCESSIONE" o ancora peggio una schifosa e ipocrita "ELEMOSINA" una tantum, fatelo perché anche voi sapete che è "GIUSTO" e che ormai è "NECESSARIO" farlo in maniera "STRUTTURALE", "RISOLUTIVA" e "DEFINITIVA".
Questo accorato "APPELLO" che vi rivolgiamo ci sgorga dal cuore, noi vi vogliamo bene...

... "ASCOLTATECI"!...

(Noi vi avevamo avvertiti: ora è troppo tardi)...

EMERGENZA DEMOCRATICA 05.03.11 10:22| 
 |
Rispondi al commento

la guerra per il controllo del petrolio in liba sono decine d'anni che la sta facendo gheddafi contro la popolazione libica. gli usa c'entrano poco.

francesco pace (francesco pace 51), bologna Commentatore certificato 05.03.11 10:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

all'autore del post (che non è beppe grillo)

Gli u.s.a. hanno vinto la ww2 e la guerra fredda quindi hanno tutto il diritto di governare il mondo.

In Italia gli americani hanno bombardato le città durante la guerra?? forse perché eravamo in guerra con loro?? chi lo sa...................... milano bologna e torino andavano bombardate come a hiroshima, quindi ringraziamoli in eterno.

a volte (ritornano) Commentatore certificato 05.03.11 10:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

i libici, che non sono stupidi, stanno tentando il colpaccio e hanno completamente ragione.
sanno di vivere in un paese carico di risorse petrolifere che gli permetterebbero di essere benestanti come i kuwaitiani, ma si ritrovano poveri e umiliati, loro e le loro famiglie, per far fare una vita da pascia' a un matto sanguinario che li considera dei subumani.
ma che riescano a toglierlo di mezzo e che si godano le loro ricchezze, sono le loro, se lo meritano.

francesco pace (francesco pace 51), bologna Commentatore certificato 05.03.11 10:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

B., non sarebbe impossibile.
Il Pd, sulla questione Tedesco, si gioca una buona parte di credibilità. Dalle colonne dei giornali di Famiglia è partita la grancassa garantista in evidente funzione “anti-Ruby” (cui si accoda anche Piero Sansonetti, secondo cui “il Pd tornerà a vincere solo se salverà Tedesco”).

QUESTO SANSONETTI ERA ED E' UNA VERA MERDA GIORNALISTICA.
COME I BONDI E I CICCHITTO VERO LECCAC...

al casula, cagliari Commentatore certificato 05.03.11 10:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La spesa.

Oggi e'sabato,lo so che lo sapete ma ogni tanto ricordarlo non fa male:

non comprate prodotti pubblicizzati,
fate la nota prima di partire,
comprate solo quello che serve,
occhio alle offerte speciali,tante volte sono tranelli per sprovveduti !
frutta e verdura di stagione.

Charles Bukowski
PS.LE CARTINE,IL FUMO E LA MARIA DAL SOLITO!
SE VI VENDE MERDA SAPETE CON CHI PRENDERVELA!

HANCK BUKOW (hanck17) Commentatore certificato 05.03.11 10:01| 
 |
Rispondi al commento

BISOGNA INDIVIDUARE I 4 CARABINIERI COLPEVOLI DI STUPRO IN CASERMA, E PUBBLICARE I LORO NOMI SU INTERNET,
NOME COGNOME INDIRIZZO .

ORA BASTAAAAAAAAAAA.

al casula, cagliari Commentatore certificato 05.03.11 09:58| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

DA NON CREDERCI.

al casula, cagliari Commentatore certificato 05.03.11 09:56| 
 |
Rispondi al commento

E' solo una parte dell'articolo conclusivo dei 10 componenti l'inchiesta sulle privatizzazioni italiche degli anni '90, nessuno ne parla, spero che almeno Beppe in futuro un tour, perche' e' stata una vergogna peggiore pure di prima repubblica e fascismo messi insieme, a vantaggio di americani, inglesi, francesi e tedeschi.
le procure in merito dormono o sono conniventi, dei media nazionali non c'e' da fidarsi, di quelli internazionali ancor meno in quanto economicamente interessati.

un estratto:

INCHIESTA/ 10. Privatizzazioni, l’arte di Sun Tzu per colpire l’Italia:
... 1)Screditate tutto quello che c’è di buono nel paese dell’avversario; 2)Implicate i rappresentanti dei gruppi dirigenti del vostro avversario in azioni criminali; 3)Scuotete la loro reputazione e abbandonateli al momento opportuno al disprezzo dei loro concittadini; 4)Utilizzate la collaborazione delle persone più vili e abominevoli; 5)Disorganizzate con tutti i mezzi l’attività dei loro governanti; 6)Spargete la discordia e le liti tra i cittadini del paese ostile; 7)Spingete i giovani contro i vecchi; 8)Ridicolizzate le tradizioni dei vostri avversari; 9)Sconvolgete con ogni mezzo l’amministrazione, gli approvvigionamenti e l’esercito del nemico; 10)Indebolite la volontà dei guerrieri per mezzo di canzoni e musiche sensuali; 11) Mandate delle prostitute per completare l’opera di distruzione; 12)Siate generosi con promesse e regali per comperare informazioni. Non fate economia di denaro, perché il denaro così dispensato porta un ricco interesse; 13)Infiltrate dappertutto le vostre spie.
Sun Tzu fu studiato attentamente dai bolscevichi, da Willy Muenzenberg in particolare, il genio della propaganda in Occidente di Stalin. Fu studiato da un altro genio maligno come il nazista Joseph Goebbels. Negli anni Ottanta cominciarono a studiarlo i management delle grandi multinazionali. Oggi c’è un libretto dal titolo: “Sun Tzu, strategie per il marketing” di Gerald A. Michaelson.

Foxtrot Uniform Charlie Kilo Commentatore certificato 05.03.11 09:52| 
 |
Rispondi al commento

i tre carabinieri che hanno violentato la ventenne...non hanno battuto ciglio..si sono difesi dicendo: "non l'abbiamo volentata...è stato un rapporto di gruppo consenziente"..

ANDIAMO A CASA DI QUESTE MERDE,
PRENDIAMO LE FIGLIOLETTE E STUPRIAMOLE DI BRUTTTO.
SAREMMO CONSENZIENTI.

al casula, cagliari Commentatore certificato 05.03.11 09:48| 
 |
Rispondi al commento

ci ricordiamo cosa successe ad haiti? e' accaduto poco tempo fa, quindi la nostra memoria dovrebbe essere ancora fresca.
tante persone qui' paragonavano l'intervento americano alla guerra in iraq, come se fosse un tentativo di invadere haiti mascherato da aiuti umanitari. si diceva che bisogno c'era di mandare i marines, quando era chiaro che uno dei problemi maggiori da contrastare era il caos e la malavita, gli sciacalli, i furti di cibo e medicine degli aiuti umanitari.
ci sono tante cose sballate nel mondo, non c'e' bisogno di vedere il marcio anche dove non c'e'.

che poi l'aiutato mostrerta' in seguito un occhio di riguardo verso chi l'ha aiutato, questo e' umano. chiaro che il limite di "concessioni" deve rispettare il buon senso e le regole (le leggi, la giustizia, il rispetto verso i cittadini etcetc.)
ad es in italia, essendo i nostri politici servi che pagherebbero per vendersi, hanno dato inconfessabili appoggi al marcio internazionale. questo perche' in italia abbiamo da sempre una certa classe dirigente fascista, corrotta e vigliacca.
il fascismo non si elimina dalle teste con le bombe, e da noi e' stato come un virus che ha continuato a fare danni.

francesco pace (francesco pace 51), bologna Commentatore certificato 05.03.11 09:47| 
 |
Rispondi al commento

gli americani ed il petrolio, e quando questo non sarà più essenziale per l'economia e per la vita perchè sostituito che cosa si inventeranno gli USA per dominare il mondo? A Grillo la risposta profetica.
Fra 50 anni l'Italia festeggerà i 200 anni dell'unificazione , molti di noi non ci saranno, gli altri potrebbero vedere un Davigo a capo del governo, un Saviano alla cultura, un Camilleri alla presidenza della repubblica, e tanti onesti ed anonimi deputati a tempo pieno a lavoare per migliorae il Paese italico. Don Gnocchi papa.
Beati coloro che vivranno fra 50 anni.

cesare beccaria Commentatore certificato 05.03.11 09:45| 
 |
Rispondi al commento

E' gia' glia americani...brava gente nel momento del bisogno,ma il loro BISOGNO.che il signor Gheddaffi non sia un santo tutti lo sappiamo,ma che il governo americano sia pulito e candido è una bella chiacchiera.Sarei contentissimo se la Libia vendesse il proprio petrolio ai Cinesi e Indiani...vorrei proprio vedere i faccini degli Obamini.Obama...tutto fumo e niente arrosto...con le parole è piu' bravo del sor Silvio...peggio del Vaticano...predica bene ma razzola malissimo.Cara gente questa non è una guerra per la libertà dei popoli oppressi ma bensì una guerra di poteri grandissimi,PETROLIO-GAS-SOLDI CONFISCATI ALLA FAMIGLIA GHEDDAFFI.insomma una marea di MILIARDI che con questa truscia generale tutti ne vogliono una fetta.Sinceramente fossi Gheddaffi mi incazzerei un pochino:).Un bel colpo di stato legalizzato agli occhi del mondo....potrebbe essere così.

cristiano m 05.03.11 09:43| 
 |
Rispondi al commento

Berlusconi andrà in tribunale per difendersi. 1.
Il conflitto di interessi di berlusconi comincia ad essere imbarazzante per tutti. 2.
La prima è una clamorosa bugia come tutte le precedenti.
la seconda è invece una verità sempre più allarmante per la non concorrenza e per la politica.

cesare beccaria Commentatore certificato 05.03.11 09:40| 
 |
Rispondi al commento

Raniero La Valle
È evidente che non bisogna invadere la Libia, non mandare commandos di paracadutisti,non ripetere l’orrore della “no fly zone” che fu il massimo simbolo della prepotenza occidentale contro l’Iraq,che vuol dire guerra certa e che del resto la Lega araba non vuole.È evidente che i libici Gheddafi se lo devono cacciare da soli,come ogni popolo da solo deve cacciare i suoi governanti felloni.
Però il problema della Libia della Tunisia, dell’Egitto,è tutto lì,come ormai da troppo tempo è lì il problema di Israele e della Palestina,di cui in nessun modo si riesce a venire a capo.Si può lasciare che questo grande dramma mediterraneo, che è anche un passaggio d’epoca, si svolga senza che da parte dell’Italia, dell’Europa, dell’Occidente,ci sia uno straccio d’idea,un progetto,una cultura per affrontarlo?
Dovrebbe cominciare proprio l’Italia, se fosse ancora un Paese che avesse un governo serio, e avesse una politica estera. Ha perfettamente ragione Maroni quando dice che la marea di profughi è tale che non la si può considerare solo un problema dell’Italia,né tanto meno di Malta, ma che è un problema dell’Europa. Sì, ma quale Europa? Si può pensare che l’Irlanda, o la Danimarca, o la Polonia, possano sentire il problema della ridislocazione delle popolazioni mediterranee come lo possono sentire i Paese rivieraschi, l’Italia, la Spagna, la Grecia?
È chiaro che il problema è soprattutto nostro.

segue su Masada, clicca il mio nome(

viviana v., Bologna Commentatore certificato 05.03.11 09:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nel 1976, lo storico Luigi Firpo curò l'edizione di "Utopia" di Thomas More, con una lunga introduzione e la traduzione del testo dal latino in italiano. Successivamente, si dà il caso che il cavalier Berlusconi, fingendo di essere un intellettuale, plagiò l'opera di Firpo, stampandola sotto il suo nome, con un libretto elegante e costoso (almeno nelle apparenze). Venuto a conoscenza del plagio nel corso di una trasmissione televisiva, lo storico Firpo iniziò un contenzioso che ebbe degli sviluppi incredibili: ci furono infatti una serie di telefonate e di lettere del “cavaliere” che imploravano "pietà". Ne è testimonianza una lettera di Berlusconi dove è testualmente scritto: «Professore, per carità non mi rovini». In tempi più recenti, sappiamo, che per molto meno in Germania il ministro della Difesa si è dimesso dal governo dopo le rivelazioni del quotidiano "Suddeutsche Zeitung", che lo accusava di avere copiato in gioventù la sua tesi di laurea.
Lo studioso ormai scomparso da tempo scrisse di lui: "Sapessi quante barzellette conosce quel Berlusconi. E´ un mercante di tappeti, una faccia di bronzo da non credere, sembra di essere in una televendita"

http://notizie.tiscali.it/articoli/collaboratori/beha/10/02/berlusconi-barzellette-latino-firpo.html

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.03.11 09:36| 
 |
Rispondi al commento

Se avete ancora un cuore, se avete una coscienza, se non siete incistati nel buio del male, se gli interessi o l’odio non vi hanno stravolto l’anima, se non vi siete venduti all’inferno…

CHIAMAMI ANCORA AMORE

L’ultimo rais
Un video bellissimo

http://www.youtube.com/watch?v=ADme34XqMKs

viviana v., Bologna Commentatore certificato 05.03.11 09:28| 
 |
Rispondi al commento

MASADA n° 1268. 4-3-2011. Sul bordo del caos

La menzogna è potere – Passano il federalismo municipale e il decreto mille proroghe grazie alle ASSENZE dell’opposizione – In controcorrente con tutto il mondo, il Parlamento vota la fine delle energie rinnovabili! – Finanziarti corsi di federalismo - Rivoluzioni – La Casta moltiplica se stessa Baciamo le mani – Impunità tombale – Rivoluzioni – La Libia, il leone dalle unghie spuntate – La dissoluzione del capitalismo liberista - Un grande: Piercamillo Davigo

(Per leggere Masada clicc ail mio nome)

viviana v., Bologna Commentatore certificato 05.03.11 09:22| 
 |
Rispondi al commento

Finalmente silvio ha trovato il modo per risolvere il problema della disoccupazione:

Berlusconi: presto ddl per aumentare posti di sottosegretario. Lo ha annunciato Silvio Berlusconi parlando con i giornalisti italiani al termine del vertice del Ppe a Helsinki in Finlandia.

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.03.11 09:21| 
 |
Rispondi al commento

Già,le armi non le usano x fare beneficenza

maurizio dinoi 05.03.11 09:06| 
 |
Rispondi al commento

che fogna che lezzo
presentano nascosto nel milleproroghe
il salvacondotto per il lurido e poi
scoperti...tutti negano la conoscenza
come da copione....
si scava nel fondo del pozzetto nero..
...e non muore
.

cimbro mancino Commentatore certificato 05.03.11 08:51| 
 |
Rispondi al commento

Piero RiccaBlogAppuntamentiScrivimiSostegnoVideoVolantini
Il nostro amico Gioacchino Genchi è stato cacciato dalla polizia, di fatto per aver parlato male di Berlusconi nel corso di pubblici convegni. La notizia uficiale è di pochi giorni fa. Chi conosce la storia italiana degli ultimi vent’anni sa che Genchi è un servitore dello Stato che ha usato le sue non comuni competenze informatiche per contrastare il crimine, a supporto della magistratura, ottendendo eccellenti risultati in particolare contro la mafia. Ora, si può ammettere che un esponente della polizia debba attenersi a un riserbo e a una continenza verbale maggiori rispetto alla libertà di critica esercitabile da un semplice cittadino (quando ce la lasciano esercitare). Ma una struttura gerarchica che mantiene nei propri ranghi con i massimi onori servi e delinquenti, e tra questi imputati e condannati in primo e secondo grado per gravi reati, in primis gli autori e i complici degli abusi di Genova, non è credibile quando espelle un uomo come Gioacchino Genchi, il quale evidentemente paga per altro. Non è forse diventato, per effetto di una violenta campagna di stampa, il simbolo stesso della violazione della privacy tanto cara agli indagati vip? Non è stato forse l’attuale primo ministro a definire la sua attività “il più grande scandalo della Repubblica”? Come al solito, i disonesti graditi al manovratore, o da lui temuti, vengono premiati; gli onesti che non si piegano vengono puniti con esemplare severità, nonostante un curriculum pieno di meriti. In un Paese che da troppo tempo gira al contrario, tutto questo è normalità. A Giocchino Genchi, per quel che vale, giunga anche da qui la nostra solidarietà. Sabato 12 marzo saremo felici di averlo con noi, per raccontare questa e altre storie, sul palco della manifestazione di Largo Cairoli, a Milano

ippolita zecca, genova Commentatore certificato 05.03.11 08:29| 
 |
Rispondi al commento

La sieropositiva di Berlusconi
italia | genere e sessualit�� | notizie domenica 06 febbraio, 2011 23:23 by ollo

Una voce che se fosse confermata rischierebbe di danneggiare la reputazione del premier almeno quanto le temute foto nature del bunga-bunga. Pare che si aggiri proprio tra le fila dei berlusconiani l'ipotesi che una delle amiche di Berlusconi, abbastanza amica da intrattenersi con lui in rapporti sessuali, sia sieropositiva.

ippolita zecca, genova Commentatore certificato 05.03.11 08:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe, tu citi i Balcani. Allora forse è il caso di ricordare cosa è successo in Bosnia. La popolazione bosniaca è veniva sottoposta da almeno 2 anni ad un massacro sistematico, allo stupro etnico e ad una pianificata e fredda eliminazione. Per anni i Bosniaci hanno chiesto aiuto. E la civilissima Europa, che si trova a pochi kilometri dal confine, non ha fatto nulla. NULLA. Ci fu un sondaggio in Italia in cui fu chiesto alle famiglie italiane se avrebbero mandato un loro figlio a combattere per difendere e salvare "le donne e i bambini della Bosnia": il 94% degli Italiani rispose NO. L'America di Clinton sollecitò per oltre un anno gli alleati europei di farsi carico di un LORO problema, din una strage che avveniva a pochi metri da CASA LORO. L'Europa, vile, debole, inutile, non fece NULLA. A quell'urlo di dolore e di aiuto alla fine risposero gli Stati Uniti che si fecere 6000 miglia e vennero a risolvere il problema. Dopo il bombardamento di Belgrado, in poche settimane la guerra in Bosnia era finita. E tante vite furono salvate. POi gli americani sono ripartiti e se ne sono andati. Caro Beppe, gli USA hanno fatto tanti errori e non tutte le amministrazioni sono uguali. Ma sulla Bosnia è meglio stare zitti. Perchè la Bosnia è un nostro vicino di casa. E le migliaia di morti sono una NOSTRA VERGOGNA. Meno male che sono arrivati gli Americani a salvare quelle donne e quei bambini.

Lawrence M., Portland, OR Commentatore certificato 05.03.11 08:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Gli americani sono un popolo giovane e nella massa anche un po' ingenuo. Noi siamo diversi: parliamo parliamo, ma poi ci guida sempre l'indifferenza. A volte basta attendere per vedere nel fiume il cadavere del nemico, a volte però dopo che sono passati tanti altri cadaveri di innocenti. Nelle guerre mondiali nessun esercito s'è preoccupato dei civili (e noi continuiamo a cantare nell'inno di Mameli le gsta di Scipione l'Africano che annientò Cartagine). Se oggi qualcuno si preoccupa di non uccidere civili è perché c'è stata un'evoluzione culturale globale con la nascita di un'empatia globale dell'umanità. E' questa evoluzione che può far saltare i totalitarismi, addomesticare nazioni, eserciti e multinazionali. Anche i leoni possono essere addomesticati.

Peter Amico 05.03.11 07:56| 
 |
Rispondi al commento

Ehi, american soldier, sai cosa ti dico?
Il tuo fuoco non è un fuoco amico!
La tua democrazia è solo una foglia di fico.
La guerra in Iraq, ormai, è proprio uno schifo!

Ehi, american soldier, guardati allo specchio!
Il tuo “nuovo mondo” è peggiore di quello vecchio!
Un incubo è diventato il Grande Sogno Americano!
Non era questa l’America che noi tutti sognavamo!

(Non conosco l'autore)

Ehi, american soldier, comprendo la tua paura.
Non ce l’ho con te, ma con la tua guerra e la tortura.
Alla cultura delle armi preferisco le armi della cultura.
Del terrorismo barbaro la tua violenza non sarà la cura.

Ehi, american soldier, sul grilletto hai sempre pronto il dito.
Ma, il tuo Rambo è solo uno stupido e falso mito!
Ricordati, la forza non è sopra la tua testa rapata:
è dentro il tuo cuore e dentro la testa che va cercata!

viviana v., Bologna Commentatore certificato 05.03.11 07:42| 
 |
Rispondi al commento

come mai la barchetta carica di viveri e medicinali così velocemente approntata dal governo è ancora all'ancora?

forse il nano ha trovato la linea occupata quando ha telefonato al cammello libico per il permesso?

BUONGIORNO, SBULLONATO POPOLO!

bel tempo, sole e calduccio, manco fossimo ai primi di marzo.....

il Mandi Commentatore certificato 05.03.11 07:41| 
 |
Rispondi al commento

Cavoli da ore aspetto i leghisti....

sono tutti al letto doppo la sbornia della notte
aggg!

La Rudy ha fatto il ballo delle "debutanti" (bè una che si fa trombare da vecchi multimilliardari non vedo molto debuto ma ai destri piaassss)

LEGHISTI LA RUBY FA LO CHE CAVOLO VUOLE!
VOSTRE FIGLIE "CARNE DI MACELLO" COME LEI MA NON ANDRANO MAIIIIII A VIENA A QUESTO BALLO

e senza permesso di soggiorno, ma lo bello capre
senza dignità che come la puttanella dal patron
voi servi non potete dire "A"

POVERACCI! sempre italiani ma di 4 categoria i mafiosi dal sud sono più inteligenti e suttili al meno come diccono al sud "la mafia non essiste"

ma voi leghisti! siete degli stronzi galleggianti nella melma italoide

Eduardo Dumas ( edu latino), milan Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.03.11 07:31| 
 |
Rispondi al commento

...........................

caro grillo, il "non far nulla per nulla" si struttura, sino alle articolazioni statuali. cioè chi ricopre le cariche dello stato? degli angeli fatti di puro spirito? oppure delle emanazioni, per quanto distorte dai loro interessi, dei ceti sociali dominanti?

gli stati uniti godono di una posizione militare di vantaggio e la utilizzano. come al solito, questo modo di porre la questione, accade fuori dagli sguardi indiscreti. davanti alle telecamere ci vanno coloro che sanno argomentare e persuadere meglio l'opinione pubblica.

nessuno dirà mai che la libia gli interessa perchè ha molto petrolio, che non deve finire in mano agli avversari. c'è competizione. tutti vogliono il primo premio, e man mano che la competizione cresce cambiano i modi per ottenerlo. magari le premesse di legittimità di uno Stato e della mafia toutcourt sono molto differenti, ma il gioco a cui partecipano è il medesimo.

benetazzo, nel post precedente, si occupa di segnalare delle costanti con la vicenda di Mattei. ma può solo percepire delle affinità. magari è vero che si ripete la stessa storia. ma occorre anche evidenziare che berlusconi è incontrollabile anche rispetto agli italiani.

tant'è che ha monopolizzato con i suoi uomini - vassalli e valvassori - la scena politica con i suoi guai giudiziari.

qualcuno ritiene che sia vittima di una cospirazione. io penso invece che sia andato a cercarsela facendo leggi ad personam e ad aziendam per favorire i cazzi propri. non sono gli americani. sono gli anticorpi giudiziari della società che si difende. già, perchè qualcuno dovrebbe vivere nel lusso facendosi leggi pro domo sua mentre il Paese affonda sempre di più? magari agli USA fa piacere il suo crollo, ma non ne sono la causa!

l'equilibrio dei poteri fra Politica e magistratura, non lo sta certo realizzando berlusconi, che cerca solo il modo per avere garantita l'impunità!

credo che accadrà quello che è necessario. la realtà non fa sconti. a ciascuno il suo...

gennaro esposito 05.03.11 05:04| 
 |
Rispondi al commento

QUAL E' IL RUOLO DI GRILLO?

caro grillo, il "non far nulla per nulla" si struttura, sino alle articolazioni statuali. cioè chi ricopre le cariche dello stato? degli angeli fatti di puro spirito? oppure delle emanazioni, per quanto distorte dai loro interessi, dei ceti sociali dominanti?

gli stati uniti godono di una posizione militare di vantaggio e la utilizzano. come al solito, questo modo di porre la qiestione, accade fuori dagli sguardi indiscreti. davanti alle telecamere ci vanno coloro che sanno argomentare e persuadere meglio l'opinione pubblica.

nessuno dirà mai che la libia gli interessa perchè ha molto petrolio, che non deve finire in mano agli avversari. c'è competizione. tutti vogliono il primo premio, e man mano che la competizione cresce cambiano i modi per ottenerlo. magari le premesse di legittimità di uno Stato e della mafia toutcourt sono molto differenti, ma il gioco a cui partecipano è il medesimo.

benetazzo, nel post precedente, si occupa di segnalare delle costanti con la vicenda di Mattei. ma può solo percepire delle affinità. magari è vero che si ripete la stessa storia. ma occorre anche evidenziare che berlusconi è incontrollabile anche rispetto agli italiani.

tant'è che ha monopolizzato con i suoi uomini - vassalli e valvassori - la scena politica con i suoi guai giudiziari.

qualcuno ritiene che sia vittima di una cospirazione. io penso invece che sia andato a cercarsela facendo leggi ad personam e ad aziendam per favorire i cazzi propri. non sono gli americani. sono gli anticorpi giudiziari della società che si difende. già, perchè qualcuno divrebbe vivere nel lusso facendosi leggi pro domo sua mentre il Paese affonda sempre di più? magari agli USA fa piacere il suo crollo, ma non ne sono la causa!

l'equilibrio dei poteri fra Politica e magistratura, non lo sta certo realizzando berlusconi, che cerca solo il modo per avere garantita l'impunità!

credo che accadrà quello che è necessario. la realtà non fa sconti. a ciscuno il suo...

gennaro esposito 05.03.11 04:46| 
 |
Rispondi al commento

Berlusconi è stato iscritto al anagrafe 5 anni dopo la nascita!

è una mummia di 78 anni ERA MAGGIORENNE!
come ruby

la mummia adesso è in piena festa a la faccia vostra ma il 51% degli "italians boys" ama un delinquente perche vorrebbe essere come lui

a fanculouuuuuuuuu 51% povero ma con dignità

Eduardo Dumas ( edu latino), milan Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.03.11 03:37| 
 |
Rispondi al commento

« Noi, popoli delle Nazioni Unite, decisi a salvare le future generazioni dal flagello della guerra, che per due volte nel corso di questa generazione ha portato indicibili afflizioni all'umanità, a riaffermare la fede nei diritti fondamentali dell'uomo, nella dignità e nel valore della persona umana, nella uguaglianza dei diritti degli uomini e delle donne e delle nazioni grandi e piccole [...] »

(dal preambolo dello Statuto delle Nazioni Unite

http://it.wikipedia.org/wiki/Organizzazione_delle_Nazioni_Unite

*****************************

Caro Beppe,

io non biasimo tanto l'America se fa il suo sporco interesse...ma ce l'ho con chi glielo permette.

A che serve l'ONU? non certo a sparare sui civili...che faccia il suo lavoro oppure si sciolga nell'acido.

Perchè i fondi spesi per l'ONU non si distribuiscono tra i paesi poveri e in un apparato esclusivamente diplomatico?


Non si sono visti nè in Darfour,nè in Tibet nè tantomeno in Birmania dove è stato perpetrato un genocidio sistematico da 50 anni a questa parte...

Guido Tarantino 05.03.11 03:12| 
 |
Rispondi al commento

O.T.

Invitiamo tutti i cittadini a essere presenti all’udienza pubblica del Tribunale di Milano il 16 marzo alle ore 15 per testimoniare la loro volontà di tornare ad essere parte attiva e decisiva della vita e delle sorti del Paese

Il 16 marzo, alle ore 15, innanzi al Tribunale di Milano in pubblica udienza sarà discussa la causa promossa da alcuni cittadini elettori italiani per rivendicare il loro diritto ad esprimere il proprio voto in modo eguale, libero e diretto, così come garantito dalla Carta Costituzionale, dalla Convenzione Europea dei Diritti dell’Uomo e dalla Dichiarazione Universale dei diritti dell’Uomo.

La legge n.270 del 21.12.2005, tristemente nota come “legge porcellum”, viola gravemente il diritto dei cittadini italiani a scegliere liberamente i propri rappresentanti in Parlamento.

Gli articoli 48, 56 e 58 della Costituzione, che disciplinano l’esercizio del diritto di voto, si inseriscono nel principio generale posto dall’ articolo 1, secondo comma, della Costituzione, secondo il quale ”la sovranità appartiene al popolo”, che trova in essi la propria immediata e compiuta applicazione, quanto alle “forme” e i “limiti” per l’esercizio del diritto di voto....

continua:

http://www.liberacittadinanza.it/articoli/legge-elettorale-ricorso-alla-corte-europea-dei

manuela bellandi Commentatore certificato 05.03.11 02:58| 
 |
Rispondi al commento

OT

Prima gli regala un bel lettone, e oggi dice che al suo caro amico non interessano solo le ragazze... ci sarà mica del tenero?


SANTORO CHE PENA ti metti sullo stesso piano di berlusconi:

http://www.youtube.com/watch?v=MVvdt2AY2m4&feature=related

La Innocenzi é imbarazzante non solo per il suo accento ma soprattutto per il contenuto delle domande tipo:"Tu sei anarchica"?

Anarchica?Comunista?Fascista? Che cazzo vuol dire?

E questa Innocenzi é una neolaureata in scienze politiche quindi il nostro futuro in politica?

Laureata con una tesi sulle quote rosa. Siamo qui a discutere di cagate rosa quando il paese é in mano alla mafia?

Seguiro il consiglio di Grillo, me ne vado via all'estero tanto non ci sono speranze di uscire dal tunnel dell'oppio che ci propinano da tutte le parti


nikt 05.03.11 02:49| 
 |
Rispondi al commento

Se il petrolio serve a sconfiggere Gheddafi, ben venga l'interesse per il petrolio.
L'ONU, lEuropa per i diritti umani non si muovono: ha sempre e solo fatto da intralcio o da lasciapassare per i vari Mladic della situazione.
Ma oggi, nel 2011: Obama o Putin? Obama o Gheddafi? Obama o Jintao?
Io scelgo Obama.
Non confondiamo l'America con la violenza propria degli apparati militari di tutto il mondo: italiani, americani e non. Il sadismo diffuso negli ambianti militari avrà fine con la fine dei militari.
Ora è meglio che Gheddafi, al più presto, venga arrestato.
Poi verrà il turno della Birmania, della Russia, della Cina, ecc.

Fausto Vittorio Chierchini 05.03.11 02:33| 
 |
Rispondi al commento

...Gli Amerikani, sono quelli che sono,
nel bene ( e ne hanno fatto) e nel male
(che non manca). Il punto è un'altro:

Sono gli altri Paesi che devono aver
il coraggio di farsi rispettare.
Tutto quà. L'Italia in questo ha mancato.

Alcuni Paesi sono riusciti a farsi rispettare,
come la Germania per esempio, dipende
solo dal grado di qualità della classe politica.

Comunque sia, l'Amerika è un grande Paese,
ma non è il miglior Paese del Mondo, diversi
Paesi vengono prima di loro e molti sono
in Europa.L'Italia avrebbe potuto essere fra
i migliori...ma è andata male !
Maurizio Tesei

maurizio tesei 05.03.11 01:41| 
 |
Rispondi al commento

...Mattia Calise, aspirante sindaco per Milano
del M5S, un ragazzo splendido.
Se dovesse mai diventare Sindaco di Milano,
la città farebbe....BOOOMMMM !
Mi piacerebbe molto, d'altronde Milano, dopo
tanta nebbia, si merita (per la sua storia)
una vera "primavera" !
Maurizio Tesei

maurizio tesei 05.03.11 01:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

questi scandinavi fanno volare gli aerei con un pilota FALSO superman ! ...

Era il 1996, e quel giorno Thomas ha iniziato a volare alto. Tredici anni in cielo, come il titolo del suo libro che uscirà a fine anno per Norstedts, casa editrice svedese.
Undicimila ore di volo, un milione di passeggeri. Mai un problema.
Thomas aveva istinto e talento. I voli più pericolosi sono affidati a lui. Lampedusa e Reggio Calabria fanno paura quasi a tutti, a lui no.

Thomas è un falso ma nessuno lo scopre fino all’anno scorso. Thomas cade e si rialza, oggi fa il fotografo e racconta con il sorriso, consapevole di averla scampata. «Ho osato e mi è andata bene. Sono la prova che anche uno senza possibilità può farcela».

>>>>>>>>>>>>>>>>>>

noialtri con un cantante da crociera e con un falso medico , impostori politici non riusciamo a
far volare la nazione !

ce dice proprio una sfiga pazzesca!

Antonio D (☭ lenin), Roma Commentatore certificato 05.03.11 01:12| 
 |
Rispondi al commento

Bersani esulta: "La campagna "Silvio dimettiti" raggiunge il traguardo degli OTTANTA MILIONI di firme".
---------------------------
hahahahahaha hahahahah hahahahahah

Naturalmente io sono d'accordo sui contenuti.
Ma, il fatto è, che se speri di "uccidere" dracula con l'insetticida, o alien con l'aspirina ....

Naturalmente il PD non è interessato all'efficacia.
A loro basta radunare pecore senza nome, gestire masse, farsi nome collettivo, eleggere vuoti significanti, non importa per andare dove.

E se le pecore si trasformassero improvvisamente in irriducibili lupi ?

Kasap Aia, Eridu Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.03.11 01:09| 
 |
Rispondi al commento

http://paymyvice.blogspot.com

PayMyVice 05.03.11 00:57| 
 |
Rispondi al commento

DEDICATO A NOI POVERI INCAZZATI IDEALISTI:

http://www.youtube.com/watch?v=SvqoF-uhQnQ

Anacleto M. 05.03.11 00:50| 
 |
Rispondi al commento

Guarda bene la macchina che guidi non è tua...
la paghi tutti i giorni al fabbricante di liquame....
e fanno guerre che bruciano ragazzi come te che cadono con il sogno di proteggere un sogno

Negrita. Con il Libro in una mano e la Bomba nell'altra. http://www.youtube.com/watch?v=FHIcXG4AXRU

G Muccio, Bologna Commentatore certificato 05.03.11 00:12| 
 |
Rispondi al commento

Il post non ci racconta niente di nuovo.

ps: vi scongiuro di guardare questo video e di diffonderlo.

http://video.corriere.it/prime-immagini-silvio-forever/0120cad4-4112-11e0-a0e9-e3433e14003f

Sari K. Commentatore certificato 05.03.11 00:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Argentina.

Record 36 cartellini rossi in una partita di calcio tra Claypole e Victorianos Arenas.

Oltre ai giocatori delle 2 squadre, espulsi anche i sostituti e gli allenatori.

http://www.independent.co.uk/sport/football/news-and-comment/referee-brandishes-36-red-cards-in-one-match-2232288.html

Piu` di una partita, sembra una corrida !! :-)))))

THIRA FISHERMAN Giuseppe - M - A. Commentatore certificato 04.03.11 23:54| 
 |
Rispondi al commento

I grandi come USA,Cina,India,Russia,Emirati Arabi hanno un bilancio energetico e delle materie prime come i granai e simili congruo, solido, esperto e personalizzato alle loro esigenze che le singole nazioni Europee non hanno.Il prezzo medio del grano duro in Italia ha superato i 207 euro la tonnellata, circa il 10% in più rispetto a quelli della prima settimana dello stesso mese. Ancora più forte è stato l'aumento del frumento tenero, il cui prezzo medio è salito di oltre il 14% in meno di un mese, dai 187,47 euro della prima settimana ai 214,22 dell'ultima. Peggiorano le stime sulla produzione mondiale di grano e i prezzi tornano a correre.
La fame di derrate alimentari che non si trovano sottoterra come il petrolio stanno scomparendo.
E' un caso politico internazionale, non ve ne preoccupate ?
Le nazioni come la Cina ed essa per prima ne fa una grande incetta.La colpa ora è anche la sua. Il costo della vita in Libia, Tunisia, Egitto ecc è mortale quando al mancare delle derrate basilari acquistate da finanziarie incontrollate e senza scrupolo che a tempo debito con i "FUTURES"le rivendono alla Cina od a terzi che aumentano il prezzo alle piccole nazioni e la politica di queste nazioni gestite da "incapaci" produce ribellione per chi non ha lavoro, non può fuggire più in Europa, non ha soldi e tutto costa il doppio. é una corrente continua che si trasmetterà ovunque si creano queste condizioni e dove mancano politici con capacità statistiche e lungimiranti. Tra qualche decennio, ( se ci va tutto bene) accadrà anche da noi. Altro che centrali nucleari !
Saluti

pino 04.03.11 23:31| 
 |
Rispondi al commento

ancooora con questo petrolio?
il petrolio sta finendo, e gli americani ne hanno abbastanza a casa loro, hanno centrali nucleari, mezzi e tecnologie capaci di sostituirlo in tempi relativamente brevi.
e allora che c.... ci vanno a fare in giro per il mondo? per imparare la geografia, come diceva quella battuta?
io mi sono fatta un'idea, non so quanto può essere valida.
io penso che non vogliono impadronirsene, vogliono solo impedire che qualsiasi altro paese riesca a raggiungere l'indipendenza energetica, e possa arrivare a fargli concorrenza.
come un bambino padrone di tutta la cesta dei giocattoli, decide lui se, come e quando i suoi amichetti possono o no giocare, ogni tanto graziosamente concede qualcosa, ma è sempre lui a decidere.
se un altro bambino riesce a farsi la sua propria cesta, magari con giochi meno belli, ma comunque sua, è uno smacco al suo potere di veto, è una limitazione della sua potenza, e gli sfugge il controllo e l'influenza su tutti gli altri bambini che prima pendevano dalle sue decisioni.

liliana g., roma Commentatore certificato 04.03.11 23:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Guarda Beppe che, le forze navali americane sono venuti per Te ! Per proteggerti da Gheddafi che aveva puntato i missili su casa Tua. Questo favore glielo aveva chiesto tempo fa un suo amico Italiano che lo ha incontrato più volte per convincerlo. lo ha anche ospitato quì in Italia. Pensa che quando gli ha detto di si, in segno di gratitudine, gli ha baciato la mano.

pino 04.03.11 23:28| 
 |
Rispondi al commento


purtroppo il dato più incontrovertibile che emerge dalle rivolte del Maghreb è la crisi...dei comunisti.
E' impossibile immaginare, infatti, un'egemonia delle rivolte NON borghese se non ci sono, o sono marginali, forze politiche della sinistra rivoluzionaria o se le istanze di emancipazione politica e sociale delle masse arabe non raccolgono altro, a livello internazionale, del terrificante "sostegno umanitario" dei poli imperialisti.
Se i comunisti dei paesi imperialisti si dimostrano assolutamente non in grado di fare un'analisi di classe delle rivolte, di ri-pensare e ri-costruire un internazionalismo proletario, la direzione borghese di ogni rivolta diventa una conseguenza naturale, con esiti se possibile ancora peggiori da quelli già sperimentati nel passato, dal momento che oggi difficilmente possiamo immaginare che nel "nuovo corso" di Egitto, Tunisia, Libia etc. etc. le borghesie nazionali possano assumere un ruolo oggettivamente antimperialista.
Nondimeno, dobbiamo continuare a fare uno sforzo per uscire dalla dicotomia tra il sostegno entusiasta e acritico ad ogni rivolta, senza il minimo sforzo analitico (e senza poi un livello di solidarietà diverso da quella "umanitaria"), e il rifugio in teorie dietrologiche e complottiste che vedono OTPOR e arancioni dappertutto, difatto negando ai popoli in lotta la possibilità ontologica...di lottare!
La situazione libica attualmente è in fase di stallo: sembra, a giudicare da quanto riusciamo a sapere, che il paese sia diviso, controllato da una parte da Gheddafi e dall'altre dalle forze a lui ostili: lo scontro finale, che sembrava imminente fino a una settimana fa, sembra rimandato, come pure pare ci sia stato un rallentamento in merito ad un intervento militare delle potenze imperialiste.
L'occasione per USA e UE di liberarsi di Gheddafi - non una spina nel fianco, ma pur sempre un leader col quale dover scendere a patti infami - per sostituirlo con un governo fantoccio

ippolita zecca, genova Commentatore certificato 04.03.11 23:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' inutile, fino al 2013 ci teniamo B.
Domani mattina vado a lavorare, come ogni mattina

Un mesto saluto da Riccione

Giovanni O. Commentatore certificato 04.03.11 23:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

network black list


Eventi in Arrivo
Provincia di Torino | Migrazioni e antirazzismo

nessun evento corrisponde alla tua ricerca!
Altri media
Migrazioni e antirazzismo

una storia sbagliata: rapporto su Ponte Galeria 04-03-11 15:34

Bari, immigrato tenta di fuggire da ambulanza: arrestato 03-03-11 17:13

Sindaco di Lampedusa: indagato x odio razziale 02-03-11 21:19

Torino, tunisino si dà fuoco all'ufficio immigrazione della questura 02-03-11 01:25

Bologna. Centri sociali invadono il Cie 01-03-11 14:47

altro >>
settaggi utente
ingrandisci testo >>
fai di questo sito la tua pagina iniziale
Feeds




CIE Torino, malato di scabbia sta male
provincia di torino | migrazioni e antirazzismo | notizie venerd� 04 marzo, 2011 18:21 by cie=lager

un recluso del CIE di Torino è in cella d'isolamento da più di dieci giorni avendo contratto la scabbia durante la detenzione

oggi oltre al costante fastidio legato al prurito accusa dolore al costato, ma in tutti questi giorni non viene curato

molteplici testimonianze sottolineano che al centro lenzuola, cuscini, asciugamani, non vengono cambiati, con l'inevitabile sporcizia e rischio di diffusione di malattie

è possibile chiamare per chiedere che vengano prestate le dovute cure al recluso in isolamento, facendo i numeri 0115588778 0115588815 0115589918 e chiedendo che i medici pagati dalla Croce Rossa o lo stesso colonnello Gheddafi Baldacci si diano una mossa



ippolita zecca, genova Commentatore certificato 04.03.11 23:23| 
 |
Rispondi al commento

Svastica Verde - il lato oscuro del va' pensiero leghista
Il vecchio stalinista e l'anima nazista della Lega
(umt) E' uscito da alcune settimane in libreria il saggio "Svastica Verde - il lato oscuro del va' pensiero leghista" di Walter Peruzzi e Gianluca Paciucci, pubblicato da Editori Riuniti.
"Il libro - scrive Massimiliano Cavallo nel blog del Pd di Gerenzano - è un'impressionante raccolta di dichiarazioni pubbliche, documenti politici, proposte di legge e ordinanze di sindaci tutti targati Lega Nord. Ne emerge il quadro inquietante di un partito politico dichiaratamente eversivo (il suo statuto afferma che lo scopo della Lega Nord è l'indipendenza della cosiddetta Padania, come stato sovrano riconosciuto a livello internazionale), xenofobo, razzista e omofobo, ma anche pieno di affaristi senza scrupoli e di cacciatori di poltrone tanto spregiudicati da far apparire, al confronto, Clemente Mastella un dilettante. Il pregio maggiore di questo libro è che a parlare sono i leghisti. E' dalla loro viva voce e da documenti approvati in pubblici congressi che emerge, con luminosa evidenza, qual è lo scopo finale della Lega Nord: distruggere la Repubblica Italiana e fondare, nelle regioni del Nord Italia uno stato totalitario e razzista".

ippolita zecca, genova Commentatore certificato 04.03.11 23:16| 
 |
Rispondi al commento

http://www.disinformazione.it/rivoluzioni_franco_britanniche.htm

Tali eventi non potranno non avere un’eco anche nei Balcani, dove i Governi dalla stabilità già precaria rischiano di essere bersaglio di manifestazioni incendiarie, viste le implicazioni etnico-religiose sempre in gioco. Si ingrossano così i forum e i blog che fomentano odio, malcontenti, scontri, utilizzando ogni banale pretesto per accendere le micce degli scontri. Dall’aumento dei prezzi al congelamento delle pensioni, dalla costruzione di una Chiesa all’espropriazione di un terreno. Le zone calde nell’area balcanica sono tante, primo tra tutti il Sangiaccato che rivendica l’autonomia e maggiori diritti per l’etnia bosniaco-musulmana, seguito poi dalla Bosnia Erzegovina, polveriera in cui vengono trafficate troppe armi e troppo esplosivo, ed infine la Macedonia che non ha ancora risolto l’equilibrio interno macedone-albanese. I governi, in questa guerra silenziosa, non hanno strumenti per monitorare queste nuove realtà, in cui vi sono programmi specializzati volti ad innescare conflitti inter-etnici ed interreligiosi, tutto questo gestito in maniera trasnazionale. “I media non rappresentano più la libertà di stampa, ma sono diventati solo ed esclusivamente dei cartelli di disinformazione e di provocazioni, sono delle società private con degli interessi economici. La nuova “rivoluzione internettiana” serve unicamente a cambiare le zone di influenza e a mettere al potere governi-fantoccio ingovernabili – afferma Altamura -.L’Italia resta a guardare impassibile questo scenario paradossale, in cui sia la Russia che l’America o l’Inghilterra, e persino l’ultimo paese sperduto, possono infliggere ovunque un qualsiasi colpo.

Mr SPOCK, VG Commentatore certificato 04.03.11 23:15| 
 |
Rispondi al commento

Gli americani, ancora loro! DOPO AVER CONSENTITO ALLA MAFIA NOSTRANA DI FARE IL SALTO DI QUALITA', QUESTI VOGLIONO PURE INCENDIARE IL MEDITERRANEO?! Con la loro vocazione da esportatori di sta minchia HANNO ROTTO IL CAZZO!! CHE PALLE!!!

Anacleto M. 04.03.11 23:10| 
 |
Rispondi al commento

Gli Stati Uniti non sono una democrazia -
Noam Chomsky

Noam Chomsky discute il sistema politico americano e l'assenza di un concreto potere decisionale della popolazione.
Ma vale solamente per gli USA?

http://www.youtube.com/watch?v=xgPSe0Ykdzs

Operatore Operaio 04.03.11 23:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Alcuni ambienti già da anni sapevano che il Nord Africa sarebbe stato incendiato dagli avvenimenti che vediamo in questi giorni ed alcuni lo dicevano anche in questo blog.
Niente è per caso
non la crisi economica
non l'impennata dei prezzi del cibo
nè del petrolio perchè già è trapelato che si vuole che il suo prezzo arrivi a 200 dollari al barile. Allora sì che le cose non saranno più gestibili.

Alina F., Varese Commentatore certificato 04.03.11 23:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

HomeA) Perchè “Il Mondo di Annibale”?B) CollaboratoriC) ContattiA) Accade a Tehran B) Cose turche C) Il golfo visto da noi D) Libertà arabe E) Sulle sponde del Nilo F) Europa-Americae G) Liberty tower H) La società armoniosa I) Sud, est, asia… L) Fede e/o ragione M) Minoranze N) Hic sunt leones O) Editoriale P) Da leggere Q) Inoltre R) L'Italia e ….


Quattrini-canaglia
Meglio i soldi dei dittatori che la democrazia per i popoli. Il cinismo nefasto dell’Occidente è stato sdoganato da Giulio Tremonti, ministro dell’economia del governo più amico del libico Colonnello macellaio. Parlando a Istanbul ad un convegno dell’Aspen Istitute ha declinato le paure dei businessman e fatto l’elogio dei fondi sovrani di rais, dittatori corrotti, che quei fondi hanno costituito spesso rapinando il proprio popolo attraverso sistemi collaudati di malgoverno e interessi personali. Giulio Tremonti ha spiegato che l’Occidente vuole bloccare i fondi.
In realtà la discussione su una decisione del genere si trascina stancamente e con poca convinzione. Il rischio vero invece, si è lamentato il guardiano dell’economia italiana, è che i fondi vengano bloccati dai Paesi interessati. Poi senza pudore ha chiesto: “Se per caso una rivoluzione dice che quei fondi sono nostri e li rivogliamo indietro?”. E ha aggiunto: “Pensate agli effetti destabilizzanti”. Eppure Tremonti va ringraziato. Ha detto con chiarezza che le nostre economie si reggono su quattrini-canaglia, che a noi i dittatori fanno comodo, che la democrazia degli altri ci fa un baffo, che è meglio continuare ad affamare i popoli per permettere ai leader degli Stati-mafia di investire nelle nostre economie precarie.

di Alberto Bobbio

ippolita zecca, genova Commentatore certificato 04.03.11 23:03| 
 |
Rispondi al commento

http://agenzia.etleboro.com/files/image/7e6a20e280c4ea48944ee6035775b281.jpg


STRANE PRESENZE IN AFRICA.....

Mr SPOCK, VG Commentatore certificato 04.03.11 22:58| 
 |
Rispondi al commento

U.S.A. e GETTA

Quello della "democrazia USA" secondo me
è un luogo comune. Non è scritto da nessuna parte che gli USA siano eportatori di democrazia.

"che un venditore di noccioline diventi il presidente degli stati uniti non significa nulla".

La democrazia in quanto tale, non esiste.

Esistono delle persone che lottano per la democrazia e per la libertà. Fin quando si lotterà per questi principi, significa che non abbiamo raggiunto il nostro scopo...che la democrazia non esiste.

La democrazia è come l'amore per le persone che si amano. Quando due non si amano più, solo in quel momento l'amore non esiste.

La democrazia che io intendo, è come l'amore...come l'aria che si respira.

Deve esistere nell'essere umano dopo si può espandere.


Saluti


QUANTOOOOOOOOOOOOOOOOO MANCAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA?!?!?!?!?!?!

luca a., roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 04.03.11 22:55| 
 
  • Currently 3.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento
Discussione


Le guerre servono agli americani per imparare la geografia. Silvio & Ignazio

Mario L. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 04.03.11 22:49| 
 |
Rispondi al commento

gli aiuti in cibo, vestiti e medicine sono ammessi o sono imperialisti anche quello?

francesco pace (francesco pace 51), bologna Commentatore certificato 04.03.11 22:43| 
 |
Rispondi al commento


a chi lo dici. A volte mi perdo ancora
in periferia.

Mario L. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 04.03.11 22:39| 
 |
Rispondi al commento

ok, beppe, cosa si fa allora? come dice uno sotto, ci mettiamo a guardare col binocolo la strage di civili ad opera di mercenari africani?
quello che sarebbe sperabile naturalmente e' che gli insorti riescano ad arrivare a tripoli con le loro forze e a mettere le mani addosso a gheddafi.
personalmente comunque sono contrario ad un'azione militare degli usa, casomai una no-flight-zone. e naturalmente aiuti in cibo, vestiario e medicinali per le popolazioni. tu beppe, oltre a dire che cosi' non si fa, cosa proponi praticamente, tangibilmente, fattivamente.
e' basilare essere propositivi.

francesco pace (francesco pace 51), bologna Commentatore certificato 04.03.11 22:36| 
 |
Rispondi al commento

Mentre lo zio Sam e il colonnello giocano a futurisiko, Gaia si sta iniziando a ribellare alla stupidità umana.
Forse siamo ancora in tempo per non farci sfuggire la situazione ambientale di mano, unitevi al vostro vicino e iniziate da capo.....dal cibo...
Rendiamoci autosufficienti finché ce lo possiamo permettere, smettendo di comprare così tanto, finiranno anche le guerre...

Per la prima volta l'umanità ha le conoscenze per vivere dignitosamente nel rispetto della natura e cosa fa?
Brucia tutto...
dai ragazzi, possiamo fare di meglio....

ascanio tagliaferri 04.03.11 22:32| 
 |
Rispondi al commento

la tassa (IMU) sara' il prossimo argomento .si sono fatti credito politico togliendo l'ICI (IMPOSTA COMUNALE IMMOBILI)per scaricare tutto sui sindaci sai come'( io non centro!)e come va vaaaaaahaaahaaaaaaa.

giuseppe gagliardo 04.03.11 22:28| 
 |
Rispondi al commento

http://www.nelonen.fi/uutiset?vt=video&vid=131129

Checché ne diciate, siamo stati grandi!

Tutta la stampa finlandese ha parlato di noi. Aspetto solo di leggere i quotidiani di domani.

ALZATE IL CULO ANCHE VOI ITALIANI!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Sari K. Commentatore certificato 04.03.11 22:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

SONDAGGIO:

voi pensate che sia giusto che gli USA interengano "quasi" sempre a portare a "loro" democrazia in qualsiasi posto sulla terra, per difendere i diritti delle popolazioni indigene, indipendentemente dalle ricchezze del posto, sbattendesene continuamente delle opinioni degli alleati, della nato e dell'onu?

rispondete assolutamente si se siete ingenui, mischiati con i loro affari, guerrafondai, andate a messa tutte le domeniche o seguite il TG4.

rispondete assolutamente no se siete informati, conoscete la differenza tra iraq e tibet, abitate vicino ad una base americana, avete un figlio obeso al quale piace il McDonald.

rispondete che cazzo dici coglione se siete uno dei pochi indiani d'america rimasti contentissimi della democrazia yankee.

BUONASERA, SBULLONATO POPOLO!

il Mandi Commentatore certificato 04.03.11 22:20| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento

04/03/2011 UKBA seizes Libyan 'money' ship

I funzionari hanno riferito di aver sequestrato una nave con £ 100 milioni di denaro libico e l’hanno scortata in un porto britannico, il Ministero degli Interni ha detto oggi.

La nave e` ritornata in acque Britanniche dopo il mancato approdo lo scorso weekend nella capitale libica Tripoli, perche` l’equipaggio riteneva che fosse troppo pericoloso.

La nave è stata rintracciata dalle autorità e intercettata al largo della costa britannica, prima di essere scortata fino al porto di Harwich, nell'Essex dall UK Border Agency boat HMC Vigilant.

Un portavoce del Ministero degli Interni ha dichiarato: "Una nave diretta in Libia e` tornata nel Regno Unito la mattina di Mercoledì.

"Un certo numero di container sono stati scaricati dalla nave e sono stati presi sotto il controllo della UK Border Agency e sono stati portati in un luogo sicuro.

Rapporti suggeriscono che la nave cargo stava trasportando £ 100 milioni in moneta libica, il dinaro, ma il Ministero degli Interni ha rifiutato di confermare il valore esatto. Essi non rivelano il nome della nave sequestrata, o sotto quale bandiera stesse navigando.

Il Cancelliere George Osborne, Domenica ha congelato £900 milioni di beni patrimoniali in UK del leader libico colonnello Muammar Gheddafi.

Il dinaro viene stampato in un magazzino a nord-est dell'Inghilterra.

www.independent.co.uk


THIRA FISHERMAN Giuseppe - M - A. Commentatore certificato 04.03.11 22:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Hai capito il TG1 ... far commentare le "stranezze" della raccolta firme del Pd a Sallusti e Belpietro m'è sembrata una scelta molto interessante. Minzolini poi non ha sentito il bisogno di fare lo stesso con nessun dirigente Pd, così, per sentire le due campane. Chi lo sa, magari domani per parlare delle menzogne e le rogne e le contraddizioni del Cavaliere verranno sentiti Ezio Mauro e Padellaro.

ippolita zecca, genova Commentatore certificato 04.03.11 21:58| 
 |
Rispondi al commento

http://www.youtube.com/watch?v=8lmVZstFqlU&feature=channel

harry haller Commentatore certificato 04.03.11 21:54| 
 |
Rispondi al commento

bellissimo post. come al solito la voce nel buio.
santoro vada a farsi f,ttere. sopratutto per quegli spregevoli servizi faziosi di annozero sulla situazione di guerriglia in libia. gli intelligenti sanno di cosa parlo

non copiarmi il nick rick () Commentatore certificato 04.03.11 21:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

.Vittorio Feltri di libero-news.it: "Sul caso Boffo sono stato ingannato (il riferimento a Sallusti è chiarissimo, ndr) e tornando indietro probabilmente ci ricascherei, ma ora ho imparato la lezione, e non mi fido più nemmeno di mia sorella". Ah sì? E per quale ragione il quotidiano che ha fondato, che edita e dirige continua a pubblicare bufale su bufale, tra finti attentati, interviste inventate, notizie falsate, cani barzelletta e troie immaginarie?

ippolita zecca, genova Commentatore certificato 04.03.11 21:52| 
 |
Rispondi al commento

Il Nano è seriamente preoccupato, da quando gli hanno detto che il prezzo alla pompa salirà vertiginosamente...

harry haller Commentatore certificato 04.03.11 21:49| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 11)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe,è inconfutabile tutto ciò che accade sotto i nostri occhi. Deploro anche la rozza ignoranza del nostro popolo, perchè non si rende conto del motivo in cui si va alla guerra. Oggi siamo in Afganestan per portare la democrazia, subendo delle perdite di vite innocenti. Le Nazioni Uniti si presentano come fautrici di giustizia, mentre si nascondono finzioni e misure insinceri per ingannare la povera gente.

tuccio vincenzo 04.03.11 21:49| 
 |
Rispondi al commento

1816, credeva fossero 18, invece erano 16,
nomen omen.

antonio d., carrara Commentatore certificato 04.03.11 21:44| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento

E'la Pioggia Che Va

Sotto una montagna di paure e di ambizioni
c'è nascosto qualche cosa che non muore
Se cercate in ogni sguardo, dietro un muro di cartone
troverete tanta luce e tanto amore

Il mondo ormai sta cambiando
e cambia sempre di più
E se guardate nel cielo
quelle macchie di azzurro e di blu
È la pioggia che va, e ritorna il sereno
È la pioggia che va, e ritorna il sereno

Quante volte ci hanno detto sorridendo tristemente
le speranze dei ragazzi sono fumo
Sono stanchi di lottare e non credono più a niente
proprio adesso che la meta è qui vicina

Ma noi che stiamo correndo
avanzeremo di più
Ma non vedete che il cielo
ogni giorno diventa più blu
È la pioggia che va, e ritorna il sereno
È la pioggia che va, e ritorna il sereno

Non importa se qualcuno sul cammino della vita
sarà preda dei fantasmi del passato
Il denaro ed il potere sono trappole mortali
che per tanto e troppo tempo han funzionato

Noi non vogliamo cadere
non possiamo cadere più giù
E se guardate nel cielo
quelle macchie di azzurro e di blu
È la pioggia che va, e ritorna il sereno
È la pioggia che va, e ritorna il sereno

Fiorella Mannoia

Mario L. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 04.03.11 21:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nel giorno in cui il ministro degli esteri Usa , signora (?) Clinton ha dichiarato che Al Jazeera e' la vera informazione ( infatti oramai dice quello che fa comodo a loro )e a 3 settimane da quando ha ricevuto con grandi onori il figlio meno perbene di Qaddafy , devo evidenziare quanto sia vigliacco demonizzare un uomo le cui idee sono non solo ogni giorno la base del vostro movimento , ma di cui , se crescete , dovrete ricalcare le orme .
Siete disposti a farvi demonizzare pure voi per il vostro progressismo ? Che senso ha ?
Non sarebbe meglio avere il coraggio di difenderlo adesso ?

Marco Schanzer 04.03.11 21:41| 
 |
Rispondi al commento

Basterebbe cambiare la faccia ed il nome del

presidente alla fine della canzone e del video...

http://www.youtube.com/watch?v=KXOyiTg_C60&feature=related

Per il resto pare non sia cambiato molto...

Donato

Donato S., Vienna Commentatore certificato 04.03.11 21:38| 
 |
Rispondi al commento


Roma: emerge un'Affittopoli di centrosinistra. Mentre l’emergenza abitativa dilaga
Marina D’Ecclesiis, Radio Città Aperta

Oltre 2 mila locali di proprietà del Comune che avrebbero fruttato al Campidoglio appena il 15% del loro valore: sedi di associazioni utilizzate come sezioni di partito a canoni d'affitto irrisori e non pagati da decenni e poi appartamenti in zone centrali venduti a prezzi molto inferiori al loro reale valore.
È questo il nuovo filone di «Affittopoli» che questa volta investe il centrosinistra e in particolare il periodo tra il 2001 e il 2008 quando il sindaco di Roma era Walter Veltroni. Un ristorante a Trastevere affittato a 300 euro al mese e alberghi di lusso a 2500 euro, sono solo alcuni esempi. Ci sono infatti anche le sedi di partito: una del Pd in via Vaiano con un affitto di 254 euro mensili e una di sinistra e libertà che ne pagherebbe 213, ma è morosa da una decina di anni. Tra i locali coinvolti nel nuovo filone di indagini c’è poi anche l’appartamento di 155 metri quadrati del figlio dell’ex ministro delle Finanze, Visco, vicino Campo de’ fiori con un prezzo il 30-40% inferiore rispetto al valore reale.
Uno scandalo che scoppia proprio mentre Roma è lacerata dall’emergenza abitativa: da un lato affitti in case di pregio a prezzi stracciati per parenti e amici, dall’altro canoni altissimi in periferia per gli inquilini degli enti privatizzati e per alcune Ipab. Come il caso del Sant’Alessio, ente che per statuto si occupa di welfare e di non vedenti. Qui il problema riguarda soprattutto categorie di inquilini svantaggiate e pensionati con redditi di appena 1000 euro, chiamati a pagarne 900 per un alloggio di 70 metri quadrati in periferia. Già nel 2007 gli inquilini erano stati minacciati di sfratto, salvo il rinnovo del contratto con prezzi esorbitanti. Poi all’inizio del 2010 è arrivata la stangata con aumenti di 3/400 euro, pena il mancato rinnovo del contratto. In questi giorni la situazione è degenerata–

ippolita zecca, genova Commentatore certificato 04.03.11 21:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Berlusconi a Helsinki.

Contestazioni

http://www.youtube.com/watch?v=FiB2H5Ec768

silvanetta* . Commentatore certificato 04.03.11 21:33| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 11)
 |
Rispondi al commento
Discussione

FRATTINI:
PRONTO 1 MILIARDO DI EURO PER L'AZIONE UMANOTARIA NEL MAGREB.

MA DOVE PRENDE I SOLDI SE IN ITALIA SI TAGLIANO LA SANITA' E LA SCUOLA, EQUITALIA PIGNORA LA CASA ANCHE PER 100,00 €, AUMENTA LA DISOCCUPAZIONE, STIPENDI E PENSIONI PERDONO POTERE D'ACQUISTO. VIA.

FRATTINI HA IN TASCA 1 MILIARDO DI EURO ?

LO RESTITUISCA AGLI ITALIANI O LO SPENDA PER GLI ITALIANI IN DIFFICOLTA'.

BASTA SFILATE CON I NJOSTRI SOLDI, BASTA PAVONEGGIARSI AL GOVERNO : POLITICI : ANDATE A LAVORARE !

Libero Onesto 04.03.11 21:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Referendum.

“L’OBIETTIVO È, IMPEDIRE IL QUORUM”.

ITALIANIIIIII, FACCIAMOGLI UN DISPETTO, andiamo a votarli in massa.

Paolo R. Commentatore certificato 04.03.11 21:24| 
 
  • Currently 4.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 13)
 |
Rispondi al commento

fruttarò, la dritta era solo pe te, e pe tutti quelli che c'hanno un termocamino, te volevo consijà la legna più bona (ho detto legna eh! no erba)
n'ho provate tante (de legna) la mejo è quella de pino, costa poco, è leggera, s'accenne subito e mantiene la temperatura pure pe più d'un ora.
aho, 'mazza che marfidati, marpensanti, pettegoli che siete tutti!

liliana g., roma Commentatore certificato 04.03.11 21:20| 
 |
Rispondi al commento

L'unica leghista che mi sta simpatica :


http://snipurl.com/pippo-garibaldi2

phipp al gharibb aldì .gaeta 04.03.11 21:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


1) Gianni Letta sbuffò, e dato che bussare due volte non era stato sufficiente, si decise ad entrare comunque; «Silvio, è tutto a posto?» chiese timidamente.
La stanza era insolitamente buia, l’unica luce era quella di un abat-jour, ma Gianni fu in qualche modo sollevato notando che il “lettone di Putin” era vuoto: Silvio doveva essere in piedi e non c’erano segni di ospiti “sconvenienti”. Poi si sentì chiamare.
«Gianni sei tu?» la voce era impastata «vieni, devo farti vedere una cosa».
Gianni girò attorno al letto e lo trovò oltre la tenda vicino al comodino, che scarabocchiava qualcosa sul muro.
«Che ti è successo? È da ieri a pranzo che non esci dalla stanza e rispondi a poco più che monosillabi al telefono. La tua guardia del corpo mi ha riferito che stavi bene, ma che non ti ha fatto troppe domande immaginando che, beh, avessi compagnia»
«No, nessuna compagnia stanotte, ho avuto altro a cui pensare. Sono molto preoccupato.»
«Per l’appunto, la situazione nel nord Africa sta degenerando e per non allarmare i cittadini abbiamo dato notizia che ieri sera c’è stata una riunione informale per discutere delle prossime iniziative parlamentari. Mi è sembrata la cosa migliore. Ho detto anche a un senatore di spargere la voce alla buvette che hai parlato per un’ora al telefono con Medvedev. Se anche dovessero verificare potremmo facilmente smentire la dichiarazione e trovare una soluzione migliore. Ma dimmi cosa stai scrivendo su quei fogli e sul muro»
«Tutto è iniziato 2 giorni fa: eravamo rimasti solo io, la mulatta statuaria di cui ti avevo parlato e una biondina coi riccioli che era affascinata da Erasmo da Rotterdam. Io avevo puntato la tipa abbronzata ma quella non ha ceduto nemmeno davanti al cd di Apicella con sorpresa; ha detto che doveva andar via. Così rimango solo con riccioli d’oro, lei mi dice che ha 18 anni da pochi minuti e mi mostra la carta d’identità, per farmi stare tranquillo dice. Allora le regalo un gioiello disegnato da me, come dono

ippolita zecca, genova Commentatore certificato 04.03.11 21:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

speak l'inglisc anyone??

http://www.youtube.com/watch?v=Q93yHKsZDfM&feature=related

max del keiser 04.03.11 21:17| 
 |
Rispondi al commento

Okkio!! ben tornata Giulia Nero alias Ivanona!!
Ripreso il servizio??

oreste mori, la spezia Commentatore certificato 04.03.11 21:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Una barca di soldi per Gheddafi. Letteralmente.


Banconote libiche pari a 117 milioni di euro stampate in Gran Bretagna, e destinate al rais, erano contenute su una nave diretta in Libia che è stata intercettata mercoledì scorso nelle acque territoriali britanniche e scortata nel porto inglese di Harwich (Essex).

Secondo quando riportano oggi i media britannici, la nave era salpata dalla Gran Bretagna e lo scorso weekend ha tentato di attraccare nel porto di Tripoli.

In quel momento la situazione nel Paese è degenerata e a quel punto la compagnia di navigazione ha chiesto alle autorità britanniche di poter tornare indietro.

Una volta attraccata nel porto di Harwich, i funzionari sono saliti a bordo e hanno scoperto le banconote libiche contenute in alcuni container.
Il carico è stato quindi sequestrato e portato in un luogo sicuro.

La valuta libica viene stampata in un magazzino nel nordest dell’Inghilterra; il sequestro avviene una settimana dopo il tentativo fallito degli alleati di Gheddafi di esportare 900 milioni di sterline di banconote (pari a 1 miliardo di euro). […]


http://www.ilsecoloxix.it/p/mondo/2011/03/04/AOLajdC-gheddafi_letteralmente_soldi.shtml

silvanetta* . Commentatore certificato 04.03.11 21:07| 
 |
Rispondi al commento

l'ex ministro per il federalismo brancher condannato a due anni e rotti. Se non sono condannati PDL e Lega li scartano

ippolita zecca, genova Commentatore certificato 04.03.11 21:06| 
 |
Rispondi al commento

“HELSINKI, BERLUSCONI CONTESTATO”

“GIÙ LE MANI DALLA NIPOTE DI BABBO NATALE” e “QUI IL BACIAMANO NON FUNZIONA”.

Sono alcuni dei cartelloni in italiano esposti ad Helsinki da un gruppo di contestatori che attende l'arrivo del presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, al vertice dei leader del Partito Popolare Europeo nella capitale finlandese.

E PENSARE CHE UNA VOLTA L’ITALIA ESPORTAVA MODA E DESIGNER IN TUTTO IL MONDO, ORA ESPORTIAMO BARZELLETTE, AVANTI TUTTA E LA PROSSIMA TAPPA ………………………………………?

"Lunga è la strada stretta è la via, dite la vostra che ho detto la mia"

Paolo R. Commentatore certificato 04.03.11 21:04| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'altra notte ho fatto un sogno.
Nel sogno mi sembrava di sentire il nastro di una intercettazione ma sinceramente nn riuscivo a capire di chi fossero le voci. Ricordo soltanto che i due personaggi si chiamavano per nome.

Silvio e Umberto.

Sarà che sti due nomi sono diventati una costante dei miei incubi 'migliori' fatto sta che quei due si chiamavano così. E nel sogno facevano questi discorsi:

Silvio: (con accento brianzolo)Dai Umberto,lo so che mi hai chiamato MAFIOSO per anni e in tutte le salse..ma 'mi consenta'..lo sai che ho bisogno di te per tornare al potere..dai..

Umberto: (con voce rauca) E ma sai Silvio...lo so che tu sei un mafioso...e che te l'ho detto in tutte le salse...ma ora che figura ci faccio con i coglioni che mi votano se ritiro tutto su di te?...dai...

Silvio: Dai Umberto...lo sai che io pago bene...dai cià...spara una cifra...e io te la do...mica vorrai che i cominishhhti nostrani mi facciano le scarpe facendomi processare davvero.
Con tutti i reati che ho sul groppone mi danno come minimo l'ergastolo..daiiii..

Umberto: Bhe va be..dai..se vuoi che tolga dai miei comizi che ti ho dato del MAFIOSO in tutte le salse..qualche MILIARDINO..per la 'causa' me lo devi scucire dai..

Silvio: Cosa Umberto?...vuoi solo un biliardino?

Umberto: No...coglione...ho detto MI...Miliardino!

Silvio: Ah...scusa Umberto..dai cià..spara una cifra..

Umberto: Una settantina..ti vaghen ben? e dai,poi dico pure ai servi del nostro giornale di farti sparire tutte le pagine in cui riportavano i miei discorsi sul te MAFIOSO..DAI..

Silvio: Uhè Umberto..sono tanti..ma per te questo ed altro dai..purchè mi togli dai guai..cià..

Umberto: e quando me li sganci tutti sti danè Silvio,domani?

Silvio: E no Umberto..col cazzo che stavolta te li do tutti insieme..così metti che a te girano le balle..mi fai un altro ribaltone e io resto col culo scoperto e senza tutti quegli sghei..facciamo così..tu vieni a casa ogni lunedi sera e..a rate dai

Dino Colombo Commentatore certificato 04.03.11 20:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il prossimo spot istituzionale annunciato da B. “L’Italia, il paese che amo”.

Grazie al cazzo!
E dove lo trova un altro paese che lo fa arricchire e delinquere allegramente, senza mai sbatterlo in galera?…

Franco F. Commentatore certificato 04.03.11 20:57| 
 |
Rispondi al commento

L'america sa benissimo che i dittatori, veri o presunti, prima o poi vanno rimossi. Per questo ne pianifica pure la loro ascesa, con grande cura e attenzione.
Al momento opportuno, ci pensano la propaganda prima e le armi poi.

Luca Popper, Milano Commentatore certificato 04.03.11 20:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

è maggiorenne la "Ruby" degli sbirri?

se no tocca fa n'ammucchiata pure al processo per
istigazione a delinquere da parte del premier su
gli addetti della benemerita! (magari ex scorta del bunga bunga)

ammazza che fine demmerda che abbiamo fatto, eh !

per fortuna che ce stanno i legaioli con le ronde
padagne!!! tacci loro e chi li vota!

Antonio D (☭ lenin), Roma Commentatore certificato 04.03.11 20:51| 
 
  • Currently 3.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento

caneliberonline.blogspot.com

venerdì 4 marzo 2011

Io sono per la Verità, non faccio questione su chi la dice. Io sono per la Giustizia, non mi interessa se va a favore o contro. (Malcolm X)

Caneliberonline 04.03.11 20:46| 
 |
Rispondi al commento

Che gli Usa vogliano il petrolio , e' vero .
Ma vi siete scordati che se Qaddafy passa per cattivo e' perche invece di regalarlo agli Usa , lo ha NAZIONALIZZATO .
E perche' lavora per il progresso dell'uomo , per la Democrazia vera invece di quella falsa degli Usa .
La Lybia e' stata aggredita da tutte le perti , e invece di ripetere gli insulti della televisione , i progressisti come noi dovrebbero aiutare Qaddafy a proseguire il suo lavoro .
Che futuro abbiamo se accettiamo di demonizzare uno dei pochissimi grandi uomini della nostra epoca ...solo perche' lo dicono i giornali ?
La scelta tra persone che si impegnano e giornali , va fatta .
Le persone e le idee di valore , vanno rispettate e difese con il bello e con il cattivo tempo .


Ciao Beppe, volevo portare alla tua attenzione quello che sta succedendo sulle Energie rinnovabili ed in particolar modo nel settore Fotovoltaico. Oggi in Italia il FV è uno dei pochi settori in espansione anche grazie agli incentivi statali che sino ad oggi hanno alimentato parecchie speculazioni ed è quindi capibile la necessità di rivedere gli incentivi cercando di togliere il più possibile le speculazioni indiscriminate. Ieri il consiglio dei ministri si è riunito ed ha dato vita ad un decreto legge che partendo da dei principi condivisibili trasforma il tutto in una vera porcata creata da incompetenti come il Ministro Romani e che non solo non solo crea instabilità e sfiducia in un settore che dovrebbe, anche secondo le direttive Europee, garantire l'energia del futuro, ma distrugge aziende che anno investito nei mesi passati e praticamente paralizza tutto il settore in maniera assoluta.
Considerndo che per connettere un impianto alla rete oggi ci vogliono dai 3 ai 12 mesi questi incapaci hanno decretato che gli incentivi rimarranno tali sino al 31 Maggio (cioè x 3 mesi)e poi il nulla! I signori si sono presi due mesi per decidere come strutturare i nuovi incentivi, bloccando così tutti gli investimenti nel settore e il blocco dei finanziamenti bancari.
Non dimentichiamo che dietro questo c'è sempre l'interesse a dirottare incentivi verso le centrali Nucleari che a differenza del FV sono solo per pochi eletti che fanno parte della cricca del potere e che sicuramente non fanno parte delle rinnovabili. Il fatto che la piccola azienda o una famiglia possa trarre guadagno da un piccolo impianto FV non piace a chi deve spartire i soldi pagati dai privati e dalle piccole aziende per realizzare centrali nucleari che il popolo italiano ha già detto di non volere.

Qui si può proprio dire che al Ministero dello sviluppo economico era meglio in nano, almeno lui non facendo nulla almeno non faceva danni.

Luca Longaretti 04.03.11 20:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'ha detto anche Santoro!
Ma noi sappiamo che la bonta' delle informazioni segue la logica della "produzione di bicchieri", vero?
Ma si, montiamo un teatrino appetibile, con liti, scontri verbali e in tutto questo bailamme l'"inserto" Libia col messaggio preimpostato:
Per continuare la "produzione di bicchieri!"

Sicuramente la notizia e' un fatto giornalistico, che al di la' della verita' o faziosita',
gli verra' attribuito credito o diffidenza a seconda degli ascolti e lo share!
Ed e' per questo che se uno vende 10.000.000 di libri, la sua parola diventa vangelo quando difende le "ragioni d'Israele", piuttosto che in Libia dove non si puo' "stare a guardare!"

Non voglio parlare di cervelli atrofizzati o incapacita' di realizzare quanto succede, ma,
prendo infelicemente atto che la nostra posizione dopo la Jugoslavia, l'Iraq, l'Afghanistan non si e' spostata di un cm!

Prendo infelicemente atto che dopo tutti gli accadimenti,
si venga a rispolverare il proprio sapere...
le proprie conoscenze in materia di "manipolazione mediatica"...
di "causa-effetto" e di...
"ti creo il problema ti risolvo il problema!"
La regia e la pianificazione e' la solita...
e il nostro morbido atteggiamento mentale pure!
Ma non dispero di leggere, fra qualche mese, che e' stata una guerra civile provocata e quindi basata su menzogne supportate dai media!
...abbiamo tutto il tempo per rifarci, comunque:
Le stazioni della "via crucis" sono 14 e vivaddio il tempo per capire c'e'!
In giro ci sono ancora molti scettici che vorrebbero prove piu' schiaccianti per convincersi! Che noia!

Gheddafi uccide il suo stesso popolo
Sarebbe solo una missione umanitaria
La Libia sta torturando i prigionieri
Ai ribelli libici serve il nostro aiuto
I nostri interessi sono minacciati
Gheddafi è Pazzo
Gheddafi ha armi di distruzione di massa
Gheddafi ha 1.000 tonnellate di uranio yellowcake
e altro ancora:
Distratti di fronte a milioni di morti in Africa,
ma dove c'e' petrolio diventa IMPERATIVO MORALE?

anthony* c. Commentatore certificato 04.03.11 20:27| 
 |
Rispondi al commento

Ruby Rubacuorri ci piglia per il culo dall'Austria dicendo che siamo sfigati.
Più che altro lo sfigato è quel pirla che gli ha dato una barca di euri in cambio di qualche pompa e sculettata.
Sai che me ne frega dell'opinione di una puttanella qualsiasi.

Cetto La Qualunque Commentatore certificato 04.03.11 20:26| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

e cos' anche il ciccione di ferrara dobbiamo mantenercelo noi e va bè dai ,ma non possiamo pagarlo e basta senza fargli fare la trasmissione tv almeno risparmiamo qualcosa tanto lui lo fa per i soldi mica ci crede ....

panino.A. 04.03.11 20:18| 
 |
Rispondi al commento

E chi condanna l’ONU?
Siamo al ridicolo. L’ONU ha emesso una durissima condanna contro la Libia e ha dato mandato alla Corte Penale Internazionale di aprire una inchiesta contro il Colonnello Gheddafi per “Crimini contro l’Umanità”. Non che la cosa non vada bene, anzi, ma qualcuno dovrebbe spiegarci perché fino all’altro ieri la Libia era nel Consiglio dei Diritti Umani dell’Onu e la figlia di Gheddafi, Aisha, era addirittura ambasciatrice dell’Onu per la lotta alla violenza sulle donne e per la lotta all’AIDS.
E se pensate che questa sia l’unica incongruenza dell’Onu vi sbagliate di brutto. Al Consiglio per i Diritti Umani dell’Onu siedono o hanno seduto Arabia Saudita, Cuba, Pakistan e persino l’Iran voleva un posto e solo una sollevazione mondiale lo ha impedito.
Oggi al Palazzo di Vetro tutti quei dipendenti strapagati si accorgono che la Libia viola i Diritti Umani e l’accusano addirittura (senza alcuna prova, ma è un dettaglio) di crimini contro l’umanità. E così si assiste al paradosso che la Cina e la Russia facciano la morale alla Libia sui Diritti Umani, che l’Arabia Saudita voti una risoluzione che tra qualche settimana potrebbe riguardare proprio Riad e che quello che andava benissimo fino a pochi giorni fa oggi è tutto sbagliato.
Ci rendiamo conto che è all’ONU che è tutto sbagliato? Ci rendiamo conto che questa struttura è ormai un covo di interessi miliardari e niente altro? Ci rendiamo conto che non possiamo demandare all’ONU la difesa dei Diritti Umani? Chi condanna l’ONU per tutti questi errori/orrori?

No perché questa è una domanda da farsi: chi controlla l’ONU? Chi controlla che fine facciano le decine di miliardi di dollari che ogni anno vengono devoluti a questa pachidermica struttura? Insomma, chi controlla il controllore?
La vicenda libica dimostra come ormai il tempo delle Nazioni Unite sia definitivamente finito e come occorra creare una struttura alternativa che faccia veramente quel lavoro che fino ad oggi all’Onu nessuno...

franco antonio perrone, verona Commentatore certificato 04.03.11 20:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Oltre il teatrino della politica c’è una Napoli che non si piega!

Esiste al di là del teatrino della politica, come si è vergognosamente rappresentato con le recenti Primarie e con la tragica consunzione di queste ore dell’Amministrazione Iervolino, una “Napoli che non si piega”.

Una Città Reale fatta di studenti e studentesse che reclamano futuro, di comunità popolari che difendono il proprio territorio dalla devastazione ambientale e speculativa, di lavoratori e lavoratrici che lottano per non perdere il proprio posto di lavoro, di precari e precarie che reclamano reddito e salario, di comitati per i beni comuni e di quartiere impegnati nella tutela dal basso della cosa pubblica e di semplici cittadini e cittadine che con piccoli gesti quotidiani si oppongono allo stato di cose presenti.

Una “Napoli che non si piega” nonostante le dure condizioni di vita che la crisi economica e sociale impone e che vuole ricostruire, con dignità, partecipazione e senza trasformismi, le condizioni per una rappresentanza, anche nei consessi amministrativi, degli interessi dei ceti popolari.

Una “Napoli che non si piega” perfettamente in grado di esprimere una autorevole, significativa candidatura a Sindaco di Napoli, di un donna, o un uomo, non solo onesto sul piano personale e morale, ma pure coerente e non ricattabile sul piano della politica e dell’etica pubblica. Ciò avverrà nei prossimi giorni, a seguito delle assemblee che stiamo tenendo nella città su tutti i temi, e non utilizzando meccanismi demagogici, plebiscitari, ed ormai già consunti, quali le primarie.

Con queste premesse, non formali ma sostanziali, siamo disponibili al confronto e alla discussione in direzione di un rafforzamento della battaglia per l’alternativa e la rinascita di Napoli.

Assemblea per la Città Reale

ippolita zecca, genova Commentatore certificato 04.03.11 20:07| 
 |
Rispondi al commento

"MI CONSENTA" una domanda fuori tema: l'art. 69 della Costituzione Italiana cita che ai nostri parlamentari spetta soltanto un rimborso (INDENNITA')per le spese sostenute per la loro attività.
Come mai percepiscono, invece, uno stipendio da nababbo e non solo?

antonio cappelluzzo 04.03.11 20:04| 
 |
Rispondi al commento

Mercoledì 02 Marzo 2011 14:30
Usa: la nuova 'moda', comprare bambini per violentarli

WASHINGTON – I rapporti delle organizzazioni americane di difesa dei diritti umani parlano di un nuovo dramma negli Usa che raggiunge il suo apice nel ricco distretto di Washington DC: la tratta dei bambini a scopo di sfruttamento sessuale.

Secondo il corrispondente della rete satellitare Press TV, comprare bambini e soprattutto bambine è la nuova ‘moda’ tra i ricchi abitanti di Washington DC e paradossalmente un qualcosa che fanno volentieri anche i capi della polizia e gli esponenti governativi. I dati ufficiali indicano che annualmente 300 mila bambini poveri vengono venduti negli Usa e che di solito hanno un cattivo destino visto che vengono violentati e picchiati da chi li sfrutta sessualmente. Questa pratica disumana avviene anche attraverso il web ma in America non ci sono le leggi per poter inchiodare chi commette questi crimini, denuncia l’organizzazione Courtney House, che aiuta le ragazze e le bambine che sono state vittima del traffico di essere umani.

http://italian.irib

THIRA FISHERMAN Giuseppe - M - A. Commentatore certificato 04.03.11 20:04| 
 |
Rispondi al commento

Irlanda: 5 marxisti in parlamento (4 Marzo 2011)
da www.spazioalternativo.org

ippolita zecca, genova Commentatore certificato 04.03.11 20:02| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, non ci vedo nulla di strano e niente di scandaloso. E' solo real-politick. Ogni nazione fa i propri interessi. Semmai quello che non ha senso e' che tutte le nostre societa' siano ancora ancorate ai combustibili fossili. Con l'energia solare e altre fonti rinnovabili, allora le cose forse starebbero diversamente.

Marc Sarzi, Oxford Commentatore certificato 04.03.11 19:55| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, Rettificherei...da lampedusa a Bolzano (ricordati quanto e' stata bombardata Napoli)...

Massimiliano Ruocco 04.03.11 19:52| 
 |
Rispondi al commento

AAA cercasi persona ultra 65enne per lavoro facile facile. Buona retribuzione. Per ulteriori informazioni, chiedere di me

ippolita zecca, genova Commentatore certificato 04.03.11 19:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non ricordo se era Libero o il Giornale, ma oggi riportavano l'elenco di alcune delle 10 milioni di 'firme' raccolte dal Pd.

Erano firme troppo evidentemente false raccolte sul web.

Una era di Hitler, un'altra di Mussolini, Paperino, Topolino e così via.

Si fa peccato a pensare che quelle 'firme' potessero essere opera di qualcuno che proprio su quel giornale le ha poi pubblicate?

Sai com'è...quando si può prendere per il culo l'opposizione per sputtanarne l'operato...(si fa per dire naturalmente).

Dino Colombo Commentatore certificato 04.03.11 19:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

20/10/2010 Ecco la guerra

Quando a subire la guerra e le bombe dei 'liberatori' eravamo noi

La mattina di quel 20 ottobre del 1944 a Milano c'era il sole.
Un sole tiepido, quasi primaverile, che splendeva in un cielo limpido, senza una nuvola. Proprio
come oggi.
Nessuno immaginava che quella bella giornata sarebbe presto diventata una delle peggiori della
storia della città e dell'intera nazione.
La guerra sembrava volgere al termine. L'avanzata delle forze alleate verso nord era rapida e il
momento della liberazione sembrava ormai vicino. Per questo, centinaia di migliaia di sfollati
avevano deciso di tornare in città, ancora sotto controllo nazi-fascista, ma da mesi risparmiata
dai bombardamenti aerei alleati, nonostante le sirene continuassero a suonare quasi ogni giorno
tenendo in allarme la popolazione.
Quel luminoso venerdì mattina di 66 anni fa i bambini del quartiere popolare di Gorla, periferia
nord di Milano, erano nelle loro classi alla scuola elementare 'Franco Crispi', quando la sirena si mise a suonare. Come al solito, le maestre e i bidelli iniziarono a guidare gli scolari giù per le scale, verso il rifugio sotterraneo. I bambini rimasero a bocca aperta nel vedere attraverso le finestre un grande stormo di aerei che avanzava nel cielo azzurro, scaricando tanti 'palloncini luccicanti'.

Si trattava di una formazione di cento quadrimotore americani B-24 decollati dalla Puglia per venire a bombardare le vicine fabbriche Breda, Alfa Romeo e Isotta Fraschini, sospettate di produrre armi per le truppe nazi-fasciste. Per motivi ignoti, una delle quattro squadre della formazione deviò dalla rotta di attacco finendo sul quartiere di Gorla e sganciando là il suo carico di 342 'palloncini luccicanti' da 500 libbre l'uno.

Le esplosioni iniziarono a risuonare sempre più forti, sempre più vicine alla scuola.

THIRA FISHERMAN Giuseppe - M - A. Commentatore certificato 04.03.11 19:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Borghezio: “ Il sud non merita il federalismo”

Tu invece meriti appieno di essere sputato in un occhio.

Per il momento solo virtuale ed appena possibile anche materialmente SPPUTTT…..

Franco F. Commentatore certificato 04.03.11 19:46| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 10)
 |
Rispondi al commento

GINEVRA - "Anche in questa fase di tagli della spesa pubblica, di rigore in seguito all'accumulo di un grande stock di debito pubblico, ritengo che i tagli della spesa pubblica non possano essere fatti con il machete. Non si possono mettere sullo stesso piano tutte le spese", ha detto il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano al termine della visita ai laboratori del CERN di Ginevra ...
##################################################

Quello che dice Morfeo napolitano non puo' essere considerato ABBAIARE.
Deve andare catalogato sotto un altro verbo:
RAGLIARE.

Charles Bukowski

HANCK BUKOW (hanck17) Commentatore certificato 04.03.11 19:43| 
 |
Rispondi al commento

...i tre carabinieri che hanno violentato la ventenne...non hanno battuto ciglio...si sono difesi dicendo: "non l'abbiamo volentata...è stato un rapporto di gruppo consenziente"...
Ma scherzi o dici sul serio??? "RAPPORTO DI GRUPPO CONSENZIENTE"...
Vuoi vedere che erano i tre carabinieri che facevano la sentinella ad Arcore!!? o quelli che facevano la scorta a Fede!!?......
...ma porca troia...io li toglierei dalle barzellette e li metterei nella fossa dei sodomiti...se queste non sono le avvisaglie che il paese sta andando totalmente a puttane non so più cosa serva per capirlo...
...un appello alle nazioni vicine....
.....INVADETECI VI PREGO.....
.......VI PAGHIAMO.......

Torno Ogni Tanto Commentatore certificato 04.03.11 19:40| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 23)
 |
Rispondi al commento
Discussione

OK ... e allora armiamoci di binocolo e assistiamo al grande spettacolo di come una rivoluzione popolare miete vittime fatte a pezzi dalle milizie assoldate nei paesi straccioni.

Oppure, sempre col binocolo, aspettiamo le armate di Grillo spuntare all'orizzonte provenienti dai consigli comunali e regionali e sparare fiori sul nemico fino a stordirlo.

C'è stato un epistolario tra due grandi uomini pacifici: Freud e Einstein.
I miei miti in assoluto.
Nessuno dei due fu mai capace nemmeno di spiegare "perchè la guerra" oltre al fatto di stabilire che è un metodo insulso di risoluzione delle controversie.
La speranza è quella che diventi un tabù, come quello dell'incesto, ma come per l'incesto quante migliaia di anni devono passare ?

Se sei costretto a parlare con uno scemo sembri scemo anche tu.
Se parli con un tiranno che strumenti pensi di adottare per redimerlo ?

Alla fine Einsten fu costretto a promuovere presso il presidente degli stati uniti il progetto Manhattan, Freud si convinse che la politica è una cosa spesso dannosa e inutile e nonostante che originariamente l'incoscio fosse simultaneamente "personale" e "collettivo" lui si occupò del disagio personale nonostante avesse scritto che il disagio è tuot court della civiltà.

Rispondetemi ad una sola domanda :
come farebbe Obama a giustificare miliardi di dollari di missioni militari senza nessun tornaconto per il suo paese ?

Kasap Aia, Eridu Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 04.03.11 19:37| 
 |
Rispondi al commento

tento Grillo a parlar male dell'america.....

l'ultimo che in Italia si permise di disobbedire ad un ordine dell'america fu Bettino Craxi....abbiamo visto tutti che fine ingloriosa ha fatto.....


ps: ti conviene fare come fa il tuo degno compagno di merende travaglio....quando nomini l'america, fallo solo per portarla come grande esempio di giustizia e democrazia....del resto, se non era per loro.....

pippo m., milano Commentatore certificato 04.03.11 19:36| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 19)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Berlusconi contestato a Helsinki
"Qui il baciamano non funziona"
Possiamno sperare solo sugli altri, gli italiani sono ubriachi di TV e dei Ferrara, l'apostole della voce del padrone che paga bene, ascolti zero, soldi nostri.

cesare beccaria Commentatore certificato 04.03.11 19:33| 
 |
Rispondi al commento

Il Bunganano è uscito dal vertice di a Helsinki scuro in volto.E ne aveva buone ragioni.
Sicuramente gli altri capi di stato non lo hanno neppure cag...to evitandolo come la peste. Sai com'è...non si dovesse dire nelle loro nazioni che sono amici di un PUTTANIERE.

E anche perchè,a differenza dei Destronzi italioti che (dietro lauto compenso?) lo accolgono sempre con gridolini di ammirazione da galline isteriche, li lo hanno accolto con MANIFESTI GIGANTI CON SU SCRITTO "MAFIOSO"...

E glielo gridavano pure!

Il Bunganano non ha potuto fare altro che INCASSARE e abbassare le corna scuro in volto.

Infatti all'estero LO CONOSCONO MEGLIO CHE GLI ITALIANI, grazie ai 'giornalai' ZERBINI italici che si guardano bene dal raccontare la verità sul personaggio.

E dire che la fascista Littoria Brambilla lo ha messo come 'testimonial' dello spot creato dal suo ministero per promuovere l'immagine dell'Italia.

Dice la tizia che il Bunganano è il 'miglior biglietto da visita' dell'italia all'estero.

Littoria....ma vaffanculo va....

Dino Colombo Commentatore certificato 04.03.11 19:33| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 27)
 |
Rispondi al commento

...gazzetta del mezzogiorno del martedi 01 marzo 2011... 13 SENZA LAVORO ANNUNCIANO CHE OCCUPERANNO VILLA FRAMMARINO A LAMA BALICE...cari amici, non illudiamoci, questo Stato è uno stato SADICO ED EGOISTA...gode delle sofferenze dei cittadini e non fa assolutamente nulla per rendere la loro vita minimamente decente... è uno Stato incapace di creare anche quel minimo di lavoro per evitare alle persone la povertà, la fame, la disperazione, soprattutto per evitare che la gente sconfini nell'illegalità per procurasi il pane quotidiano... firma e fai firmare la petizione del MINIMO REDDITO PER TUTTI... per riprenderci la nostra dignità di cittadini e non cadere nella trappola della povertà politicamente organizzata e pilotata per trasformarci in poveri, sudditi, impotenti, sottomessi e ubbidienti...

…OGNI DOMENICA raccolgo firme per una petizione popolare sul MINIMO REDDITO PER TUTTI…la postazione è collocata nei pressi del teatro Piccini di Bari in c/so Vitt. Emanuele in prossimità del palazzo comunale… il senso della petizione è questo… TUTTI I CITTADINI CHE NON HANNO UN REDDITO, CHE NON LAVORANO, CHE NON GUADAGNANO, CHE NON BASTANO A SE STESSI DEVONO RICEVERE DALLO STATO UNA MINIMA SOMMA MENSILE PER SODDISFARE I LORO PRIMARI BISOGNI ESISTENZIALI… CIOE’ AVERE IL DIRITTO ALL’ESISTENZA…si invitano i cittadini a firmare…Carlo De Lucia….PARTITO DELLE DONNE…. Bari… per saperne di più guarda il video…
http://www.youtube.com/watch?v=erChe8atw1o

carlo bari 04.03.11 19:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Putin difende Berlusconi...ecco il prossimo a cui cadrà una valanga di merda addosso...certa gente non sta mica capita...se le va proprio cercando...

Torno Ogni Tanto Commentatore certificato 04.03.11 19:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dice l'"amico" Putin :

"Berlusconi non si occupa solo di ragazze, ma anche di ecologia ".

Giá ! Con 4 belle centrali nucleari ecologiche !!!

Ma se li sceglie gaffeurs impenitenti come lui gli amici ?

Benedetto Sormani, Sala Commentatore certificato 04.03.11 19:30|