Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

I Promessi Sposi oggi


Sordi_Don_Abbondio.jpg
In Italia non cambia mai nulla. E' vero fin dai tempi dei Promessi Sposi. Chi sarebbe oggi l'Innominato e chi Don Abbondio (è facile...) ? La parte di Lucia è prenotata dalla Gelmini, al posto dei lazzaretti ci sono i centri di accoglienza. La Monaca di Monza è Ruby e nel ruolo di Egidio c'è Lele Mora.
"Dicono che i Promessi Sposi sia un romanzo datato, a me sembra attualissimo. Dovrebbero ribattezzarlo: "2011, un Paese che non cambia". La situazione è perfettamente simile. Nel '600 le leggi c'erano, ma erano applicate solo contro i poveri diavoli. I Signori avevano la licenza di fare tutto quello che volevano. A me la situazione non sembra affatto diversa. Gli azzeccagarbugli sono sempre gli stessi, gli innominati sono nominati, ma è tutto lo stesso. Per loro non ci sono tribunali né punizioni. I Bravi hanno licenza di stuprare e uccidere e anche di poltrire. Ditemi: a cosa sono servite le guerre, le rivoluzioni, se poi tutto cambia sulla carta e in realtà tutto è ancora peggio?" Patrizia D.

9 Mar 2011, 22:00 | Scrivi | Commenti (12) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

The sheep look up and are not fed...

Ricordate Tancredi ne "Il Gattorpardo": >.

alessio gennari 11.03.11 06:45| 
 |
Rispondi al commento

Per una strana coincidenza sto rileggendo anch'io il romanzo ed ho avuto la stessa netta sensazione. La supercazzola dell'Azzeccagarbugli per incartare le cose a Renzo che vuole mettersi contro Don Rodrigo sembra uscita dalla bocca di Ghedini e fra Cristoforo quando torna dall'aver parlato con Don Rodrigo e lo descrive come uno che pur sapendo di essere colpevole e facendotelo capire respinge indignato e offeso tutte le accuse minacciando di difendere a qualunque costo il suo onore, non ricorda qualcuno dei nostri giorni?

Fabio L. Commentatore certificato 10.03.11 22:10| 
 |
Rispondi al commento

davvero si ha l'impressione che tutto cambi perché rimanga tutto uguale : anche il Gattopardo era profetico e noi siamo qui : e già

emi_cori 10.03.11 20:27| 
 |
Rispondi al commento

Se fosse così, spero che venga un superbacillo della yersinia pestis, incazzatissimo per quello che gli umani stanno facendo al pianeta, che prende tutto il mondo e lo abbraccia, facendo sparire la razza umana dalla faccia della terra.
Gli antibiotici non serviranno a niente.

Gianluca U., Roma Commentatore certificato 10.03.11 18:52| 
 |
Rispondi al commento

si, ma, la storia d'amore tra Renzo e Lucia
non ha tempo
è sempre attuale
l'amore vince sempre

psichiatria. 1 10.03.11 18:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

di quale guerra, di quale rivoluzione parli?
magari manca proprio quest'ultima.

gli italiani tra di loro si stimano. 150 anni di nazione hanno contribuito a formare un vincolo di parentela e di affari tra le genti. io sono romano, ma la mia famiglia è marchigiana, ho avuto rapporti d'affari con milanesi e insegnanti nel lavoro napoletani. e credo che come me siano la metà degli italiani. solo una minoranza ha delle preclusioni nei rapporti tra italiani.

il problema sta nel sistema mafioso che oramai regola il modo di vivere quotidiano.
ricordo che mafia non è solo totò riina che fa le stragi, ma è anche il funzionario che favorisce un amico ad un concorso, il politico che pensa ai propri affari invece che a quelli comuni e così via.

tutti i comportamenti che arrecano un danno alla collettività a vantaggio di poche persone è mafia.

e in questo l'italia è un malato terminale, devastato in primo dal modo di pensare degli italiani. oramai siamo divisi in onesti e furbi dove i furbi stanno saccheggiando tutto quello che possono peggio dei lanzichenecchi medioevali.

occorre proprio una rivoluzione, magari rivoluzione intellettuale per cambiare le cose.
altrimenti siamo un popolo di co joni

ciccio franco 10.03.11 12:01| 
 |
Rispondi al commento

Non mi sono mai piaciuti I promessi sposi.

Ho sempre detestato profondamente il Manzoni.

Gli unici personaggi tollerabili erano l'Innominato e Gertrude.

È un testo soffocante....

Sari K. Commentatore certificato 10.03.11 11:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Compromessi Sposi...
Ma va la', ma va la', ch'è Meglio.
Siete Antiquati: or c'è la Repubblica dell'Amore, mica la Serenissima o'l Ducato di Milano.
Manco piu'il Ducato della Fiat, adesso.
Ci han fatto il Cubo, il cubo di Ruby.
Notte, va'...
Vado coi miei Matti, a quel Paese.
In Mona, va'.

enrico w., novara Commentatore certificato 09.03.11 23:32| 
 |
Rispondi al commento

Ecco...


alla luce di quanto scritto qui nel post...gli italiani sono dei codardi oppure hanno semplicemente capito che far scorrere sangue non è una soluzione?


O iniziamo a comandare noi cittadini, oppure se ci rimettiamo qualcuno, cambierà tutto per non cambiare nulla

manuela bellandi Commentatore certificato 09.03.11 23:18| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE
CONCORDO CON IL TUO PENSIERO DANIELA,MA IL CABIAMENTO DEVE PARTIRE PER PRIMO DA NOI,PRIMA CAMBIA,P NOI,PRIMA FACCIAMO SCOPPIARE LA RIVOLUZIONE CHE GLI SCACCERA'
ALVISE

alvisea fossa, nervesa della battaglia Commentatore certificato 09.03.11 22:47| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori