Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

La verità su Fukushima


Fukushima_livello_7.jpg
Quando si saprà la verità sugli effetti di Fukushima forse vorremo cambiare pianeta. Siamo arrivati al livello 7. Il massimo possibile. Il livello 8 nessuno sarà in grado di raccontarcelo. Uno studio commissionato da Greenpeace Germania a un esperto tedesco di sicurezza nucleare, rivela da giorni che l'incidente di Fukushima "ha già rilasciato un tale livello di radioattività da essere classificato di livello 7, secondo l'International Nuclear Event Scale (INES)". È il livello massimo di gravità per gli incidenti nucleari, raggiunto solo da Chernobyl. Secondo Greenpeace, la quantità totale di radionuclidi di iodio-131 e cesio-137, rilasciata a Fukushima tra l'11 e il 13 marzo 2011, equivale al "triplo del valore minimo per classificare un incidente come livello 7 nella scala INES".
Ps: Le "Facce da nucleare" dell'opposizione che si sono assentate alla votazione per l'accorpamento del referendum con le elezioni amministrative sono: Capano, Cimadoro, Ciriello, D'Antona, Farina, Fassino, Fedi, Gozi, Madia, Mastromauro, Porcino, Samperi.
- Scarica il volantino delle "Facce da nucleare" e diffondilo
- Partecipa a "Spegni il nucleare" con il referendum su FB

27 Mar 2011, 17:36 | Scrivi | Commenti (117) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Salve a tutti.
Personalmente ritengo criminale tutti coloro che continuano ad incoraggiae i progrmammi nucleari, non solo in italia. Perchè oltre agl'incidenti le scorie dove andranno a finire.
Nessuno ha il diritto di condannare a morte le persone in questo modo, perchè si tratta solo ed esclusivamente di una condanna a morte.
Mi meraviglia come le genti di tutto il mondo non siano ancora insorte contro questo problema.
Vorrei tantissimo grdare al mondo la mia rabbia.
Perchè la gente non protesta! perchè la gente è inerme.
Il mondo è nostro. Non di chi fà di tutto per distruggerlo, e poi per cosa.... per i soldi... il potere...; una volta distrutto il mondo.... cosa chi rimarrebbe da governare.

Diego Ruggiero 01.04.11 17:01| 
 |
Rispondi al commento

Caro Marco,

Devo purtroppo rivedere al ribasso la mia precedente valutazione personale su di Lei.

Con questa frase (in cui Lei attribuisce agli interlocutori cose palesemente non vere):
"Gioire della situazione che peggiora "azzeccando" i pronostici mi risulta essere di poco gusto e surreale, cosi' come sono surreali i giorni che ci son stati dall'11 marzo in poi...."
mi fa pensare purtroppo che non sia piu' quell'eccellente professionista della comunicazione politica che credevo.

STIA CERTO, QUI NON GIOISCE NESSUNO DELLE SOFFERENZE UMANE E NON SI FANNO PRONOSTICI.
GLI ANTINUCLEARISTI NON SONO SADICI E NON SCOMMETTONO MAI SUL TANTO PEGGIO TANTO MEGLIO.
SI CURANO INVECE DELLE CONSEGUENZE A MEDIO E LUNGO TERMINE DELLE SCELTE INDUSTRIALI DEI PROPRI GOVERNI!

Rammento che fino a solo circa sei mesi fa il Sottosegretario Saglia relazionava a Montecitorio circa l'intenzione del Governo di creare in Italia un bel "Parco Tecnologico" (leggi deposito nazionale unico delle scorie nucleari a bassa, media ed alta attivita') e diceva che sarebbe diventato un magnifico "Centro di Eccellenza" nel trattamento delle scorie nucleari (oggi purtroppo ancora disseminate lungo tutta la penisola).

Non mi risulta che nessun 'minimizzatore' di oggi abbia mai levato il dito contro un progetto del genere. Spero che sia stato solo dovuto a ignoranza.

A proposito, se pensa di volerlo far sapere, Lei come votera' al referendum SI (all'abrogazione), NO (al nucleare)?

Luca ., Roma Commentatore certificato 01.04.11 09:28| 
 |
Rispondi al commento

NOVITA' SU PENTOLE E COPERCHI

Bollettino IAEA (31/03/2011)

http://www.slideshare.net/iaea/iaea-briefing-on-fukushima-nuclear-accident-31-march-20111400-utc-7464683

oppure

http://www.facebook.com/notes/international-atomic-energy-agency-iaea/iaea-briefing-on-fukushima-nuclear-accident-31-march-2011-1400-utc/206240456072415

Leggiamo:
............The latest analyses in seawater 330 m south of the discharge point of NPP (Nuclear Power Plant n.d.r.) Units 1 – 4, and 30 m north of the discharge point of Units 5-6 were made available for 29 March. In particular readings of 130 000 Bq/l of I-131, 32 000 Bq/l of Cs-137 and 31 000 Bq/l of Cs-134 were reported near Units 1 - 4 ..............

Leggiamo in buona sostanza che due giorni fa (29/03/2011) l'acqua di mare di fronte ai reattori 1-4 era molto radioattiva.

Rammento che il limite citato in precedenza dai 'minimizzatori' per l'acqua da bere per i neonati (forse ricordo male, ma correggetemi se sbaglio) e' di 100 Bq/litro (300 Bq/l per gli adulti).

E invece, cosa ci dicono i dati IAEA di due giorni fa sull'acqua di mare (che per il fatto che e' di mare e sopratutto per quello che segue credo nessuno vorrebbe mai bere)?

1) Per lo Iodio-131: 130 000 Bq/l fratto 300 Bq/l (per gli adulti) = 433,33 volte il limite.

2) Per il Cesio-137: 32 000 Bq/l fratto 300 Bq/l (per gli adulti) = 106,66 volte il limite.

3) Per il Cesio-134: 31 000 Bq/l fratto 300 Bq/l (per gli adulti) = 103,33 volte il limite.

Ma come, la radioattivita' non era confinata nel solo tunnel di collegamento?

Alla mia testa di antinuclearista sembra proprio di no.

Anzi sembra prorio il contrario, sembra che in un modo o nell'altro i reattori 'sputano radioattivita' a mare, proprio come quel caro blogger diceva interpretando liberamente il suo sentire.

Minimizzatori di tutto il mondo, se avete qualcosa da dire contro queste 'esagerazioni' ditele, tutti gli antinuclearisti non aspettano altro

Luca ., Roma Commentatore certificato 31.03.11 17:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Si fa presto a dire "smantellare"....abbiamo tutti sotto gli occhi le centrali dismesse di casa nostra che sono ancora lì con buona parte del loro carico di scorie radioattive.Per non parlare dei depositi di scorie italiani,di cui MAI si parla ma che hanno dato spesso filo da torcere alla povera gente che vi abita vicino. Già è difficile, costoso e richiede lunghissimi tempi smantellare una centrale che non ha avuto mai grossi problemi,figuriamoci Fukushima,una roba gigantesca con sei reattori,quattro dei quali tuttora fuori controllo per stessa ammissione della compagnia che li gestisce.
Cosa intendono per smantellamento? Parlano di estrarre prima l'acqua radioattiva dalla struttura usando una petroliera. Come se fosse una soluzione! E poi la petroliera radioattiva dove la mettono? Parlano di "spruzzare una speciale resina" sui reattori per evitare la fuoriuscita di polveri radioattive. Ma se i reattori fumano ancora,e quindi si presume ci sia ancora parecchio calore, sigillandoli non avremo l'effetto "pentola a pressione"? Mah. A me sembra che ci sia una generale arrampicata sugli specchi tentando di risolvere l'irrisolvibile.
Chi vivrà vedrà...nel senso letterale del termine.

Enrica F. Commentatore certificato 31.03.11 14:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dall'ultimo bollettino IAEA (30/03/2011):
"On 29 March, one team made gamma dose-rate measurements in the Tokyo region at 8 locations. Gamma-dose rates measured ranged from 0.02 to 0.19 microsievert per hour, which is within or slightly above the background. The second team made additional measurements at distances of 32 to 62 km, at directions North to Northwest from the Fukushima nuclear power plant. At these locations, the dose rates ranged from 0.5 to 6.8 microsievert per hour.

Quindi a Tokio per fortuna la radioattivita' e' normale. Un grave problema e' stato invece rilevato ad una distanza minore dall'impianto, in un luogo imprecisato, a nord di Fukushima, ad una distanza imprecisata (ma compresa tra 32 e 62 Km), dove e' stato rilevato un valore massimo di 6.8 microsievert/ora.
Cioe' sono stati ivi misurati fino a 0,000 006 8 X 24 h X 365 gg = 59,568 millisievert/anno = 23,82 volte il valore di sicurezza IAEA (2,5 mS/anno).

E' per questo che il Governo Giapponese deve imporre lo "smantellamento" di tutti e sei i reattori (e parafrasando la Merkel, prima si iniziera' meglio sara'). Perche' sa benissimo che a causa dello tsunami la TEPCO ha creato sei bombe radiologiche innescate. La TEPCO mostra intenzioni (a mio giudizio) criminali quando dichiara che intende smatellare solo 4 dei 6 reattori.
Ma come si fa anche solo a pensare di rimettere in esercizio una parte di un impianto nucleare che ha gia' sopportato (forse ripetutamente) sollecitazioni superiori a quelle massime di progetto. Cosi' come un palazzo gravemente lesionato va abbattuto e ricostruito a maggior ragione un impianto nucleare in quelle condizioni va immediatamente messo in sicurezza, smantellato se possibile, sarcofagato se necessario.
Mi piacerebbe conoscere il pensiero di Marco Taradash 'il minimizzatore' su questa analisi frutto della mia testa antinuclearista.

Luca ., Roma Commentatore certificato 31.03.11 09:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per il furbacchione 'finto' M.T.(no Marco Travaglio eh):

dal Codice penale:

494 - Sostituzione di persona

'Chiunque al fine di procurare a sé o ad altri un vantaggio o di recare ad altri un danno, induce taluno in errore, sostituendo illegittimamente la propria all'altrui persona, o attribuendo a sé o ad altri un falso nome, o un falso stato, ovvero una qualità a cui la legge attribuisce effetti giuridici è punito se il fatto non costituisce un altro delitto contro la fede pubblica, con la reclusione fino a un anno.'

Cosa confermata anche dalla Cassazione in tempi recenti, proprio con dei furbacchioni di par tuo.

Se ti costituisci da te puoi sperare in uno sconto di pena.

Ciao ciao trollazzo.

s.m. x M.T. 30.03.11 20:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Un vecchio detto popolare dice "il diavolo fa le pentole ma non i coperchi". Lo cito perche' sono convinto che, per quanto ci si sforzi di non divulgare le notizie peggiori, qualcosa trapela sempre da una attenta analisi dei dettagli presenti nelle notizie ufficiali. Attingendo alle uniche fonti disponibili (IAEA/TEPCO) tutti ci possiamo in qualche modo rendere conto della effettiva gravita' della situazione dell'impianto di Fukushima (e' una mia opinione personale e preciso che sono un semplice ingegnere, non un 'minimizzatore professionale'). Si puo' in effetti valutare CON LA PROPRIA TESTA quanto possa essere lontana (oppure aderente) alla realta', la tutto sommato rassicurante visione offerta da quanti criticano apertamente le 'esagerazioni' di questo blog.
Andando a questo indirizzo:
http://www.slideshare.net/iaea/technical-briefing-of-nuclear-safety-aspects-of-the-situation-in-japan
troverete una presentazione di come sono stati costruiti i reattori di Fukushima.
Quando quindi vi - sono stati/vengono/verranno - offerti i dati di radioattivita' che si riferiscono a questa o quella sezione degli edifici dei reattori andate a controllare dove si trovano queste parti rispetto al nocciolo surriscaldato (core) ed alle varie strutture di contenimento primarie e secondarie.
Non serve essere un esperto nucleare per farsi una opinione informata. Bastano due disegni ben fatti ed un po' di buon senso (e questo ce lo abbiamo tutti, M. T. compreso).
Non abbiamo bisogno degli 'esperti'.
Ed e' precisamente questo che i 'minimizzatori professionali' vi vogliono rendere impossibile.
Non permettiamo che i vari discepoli di M. T. "la buttino in caciara".
Verificate tutto (anche quello che vi dico, per quanto vi e' ovviamente possibile).
Non permettiamo che disastri nucleari come quello di Windscale (Inghilterra - 1957) si vengano a conoscere nei dettagli a 30 anni dagli eventi.
Sto purtroppo invecchiando ma non permettero' mai che si possa distruggere il futuro dei miei figli.

Luca ., Roma Commentatore certificato 30.03.11 12:53| 
 |
Rispondi al commento

Devo riconoscere che Marco Taradash e' veramente un eccellente professionista, abilissimo a segnalare tutte le inesattezze o le espressioni improprie dei bloggers meno attenti.
Misuriamo tutti il linguaggio, utilizziamo tutti frasi lineari (soggetto-predicato-complemento), evitiamo giudizi troppo personali, evitiamo iperboli e/o dati e/o affermazioni non tracciabili a fonti note (sforziamoci in sostanza di imparare tutti dal suo professionismo) ed alla fine non avra' piu' argomenti logici.
Nel mio caso, che sono purtroppo sufficientemente vecchio per capire al volo le tecniche di comunicazione utilizzate dai professionisti che incontro, a fronte di quattro post in cui ho espresso un punto di vista diametralmente opposto al suo, le uniche controargomentazioni che ha ritenuto di poter pubblicare sono state:

- la richiesta di specificare meglio dove avevo attinto il dato di 36 S/h nel sito IAEA;

- la frettolosa precisazione (nel corpo di un post in risposta ad un altro blogger) che 36 S/h erano si stati misurati, ma non dove secondo lui io avrei capito che fossero stati misurati.

Capito l'antifona? Per non esporsi troppo il caro Marco Taradash, da bravo professionista della comunicazione politica tace su quello che gli conviene e non scrive nemmeno una parola riguardo:

1) la situazione di palese conflitto di interessi sia della TEPCO che della IAEA, che mina alla base la completezza dei dati da loro eventualmente divulgati;
2) il fatto che dati critici di radioattivita' rilevati nei pressi dei reattori danneggiati vengono misurati ma non pubblicati;
3) il fatto che l'ammissione TEPCO che tracce di plutonio sono state rilevate all'esterno dei reattori danneggiati costituisce un fortissimo indizio di una scarsa tenuta dei contenitori primari (uno dei reattori danneggiati va per esempio a MOX, che e' una miscela di uranio e plutonio ed il plutonio esiste solo nelle barre di combustibile nucleare, visto che e' un elemento artificiale assente dalla crosta terrestre)

Luca ., Roma Commentatore certificato 29.03.11 19:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"se per i Giapponesi è normale avere un reattore che sputa radioattività "
-non sta sputando, un minimo di correttezza nell'informazione. La radioattivita' dispersa all'esterno della centrale e' stata causata dalle esplosioni di idrogeno dei primi giorni e dalla fumata causata da incendio del giorno successivo. Il reattore di suo non sta "sputando" un bel niente (che verbo orribile)
"che i tecnici muoiono come mosche"
-The three workers have now been discharged from hospital. Tepco said they would be counselled and their future wellbeing monitored closely, but that they showed no signs of ill effects.
"Così come inquieta che le stesse autorità giapponesi NON SAPPIANO CHE FARE"
-The first thing to do is contain the damage caused by the current crisis as soon as possible. ... That is where our priority is (Edano)
"E' vedere I VIGILI DEL FUOCO che vanno in azione vicino alla centrale CON ABITI ORDINARI E MASCHERINA"
-Fonte ? foto ?
"Strano: sembra che la 'nube atomica' che ci sta passando gentilmente sulla testa, stia addirittura 'diminuendo' il livello di radioattività"
-Fortunatamente non c'e' nessuna nube, ennesimo allarmismo da notizia falsa. Tutti i valori di tutti i rilevatori in Italia non hanno rilevato anomalie in questi giorni (ho perso la fonta ma la si trova cercando in google).
"Oppure stiamo raccontando cazzole a manetta"
-finalmente ne scrivi una giusta ;-)
"che sembra un adepto del FORUM NUCLEARE (qualcuno ne sa qualcosa?)"
-essere pro o contro al nucleare e' una questione che assolutamente non mi riguarda e di cui volutamente non parlo. Le mie informazioni sono quelle corrette, ognuno poi ne tragga le sue conclusioni di parte. Si riesce ancora in questo paese a dire qualcosa senza essere di un partito piuttosto che di un altro ?
nuovo link per informarsi:
http://www.world-nuclear-news.org/RS_Trench_water_under_investigation_2903111.html

Marco Taradash 29.03.11 16:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi spiace che certa gente ascolti i dati di IAEA e TEPCO come fossero il vangelo e disdegni invece quelli rilevati da altre fonti come solo per fare un esempio Greenpeace. Non so quali fra queste abbiano più a cuore il bene del pianeta e della gente,e quali invece tentino ormai disperatamente di salvare faccia,culo e miliardi.
Stamattina verso le undici ascoltavo su RAI3 un grande Valerio Rossi Albertini,che cercava disperatamente di spiegare come al CNR si siano messe a punto tecnologie innovative per puntare sulle energie rinnovabili,come dai sacchetti di plastica si possono ora ottenere pannelli fotovoltaici a basso costo ed ecologici,di come esista il know-how per rendere il fotovoltaico efficace ed economico. Mentre diceva questo e suggeriva di abbandonare il nucleare,pericoloso e costoso,veniva zittito e sopraffatto senza tanti complimenti da Cecchi Paone che guardacaso coglieva l'occasione per pubblicizzare il suo nuovo libro in vendita in tutte le librerie scritto a quattro mani con l'esimio Veronesi per celebrare le meraviglie e le gioie dell'atomo. Al povero Rossi Albertini non rimaneva che tacere. Le menti illuminate come la sua sono pericolose per gli interessi di alcuni individui...a voi trarre le conclusioni.

Enrica F. Commentatore certificato 29.03.11 16:37| 
 |
Rispondi al commento

Ora diventiamo tutti fosforescenti, così risparmiamo sulla luce di notte!

Silvana Donato 29.03.11 13:40| 
 |
Rispondi al commento

fate ridere.
Commentate senza sapere manco cosa dite.
Se vi chiedo di citarmi fonti e valori misurati mi sapreste dare qualche numero???
(ma non vanvera...)
Citare quello che ha detto un giornalista e' come credere a Babbo Natale...

A chi dice che l'incidente di Fukushima e' peggio di quello di chernobyl dico di imparare a leggere e di andare a leggere cosa e' successo a chernobyl. Se i report tecnici (come quelli dell'IAEA) sono troppo complicati, basta usare anche wikipedia (non Greenpeace,...).
Sperando che sappiate fare un confronto.

"la verita' su Fukushima"... io avrei intolato la pagina "la VOSTRA verita' su fukushima".
Fate ridere... VERGOGNA, parlare solo con pregiudizio, approssimazione e ignoranza...

Vedremo se il Giappone uscira' dal nucleare.
Vedremo (e confermeremo al mondo) quanto siamo c******i noi italiani...

Giovanni Dicuia 29.03.11 12:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buongiorno a tutti. Io mi trovo a Tokyo, vivo qua ormai da anni, e devo dire che come tutti gli italiani (e stranieri in generale) residenti in Giappone considero questo tipo di informazione assolutamente vergognoso. Non si tratta di essere pro o contro il nucleare, si tratta di esporre i fatti in modo chiaro e senza sensazionalismi, cosa che purtroppo in Italia pare ormai impossibile. Come dimostra del resto questo post intitolato "La verita' su Fukushima". Ma quale verita'?
Innanzitutto Fukushima NON puo' essere paragonato a Chernobyl perche' i reattori della centrale erano SPENTI al momento dell'incidente. Si puo' verificare fusione o fissione del nocciolo ma non si puo' verificare fusione o fissione NUCLEARE, e' una cosa ben diversa.
Questo tipo di informazione fa si che le famiglie delle persone che come me si trovano in Giappone per lavoro si preoccupino immotivamente.
Questi sono i valori radioattivi di Tokyo, monitorati ora per ora:
http://ftp.jaist.ac.jp/pub/emergency/monitoring.tokyo-eiken.go.jp/report/report_table.do.html
Per vostra referenza i valori medi di una citta' come Roma sono di solito il doppio di questi, ci sono le radiazioni di fondo, niente di piu'. In piu', cosa ben piu' importante, non ci sono isotopi radioattivi nell'aria.
L'acqua di Tokyo non e' contaminata. Lo e' stata per un giorno con gli standard giapponesi che hanno un massimale di contaminazione di 200 BQ/KG per gli infanti. Nella nostra Unione Europa il massimale e' di 370 BQ/KG per il latte per gli infanti (Reg. CE 737/90).
Se Tokyo che e' a 300 KM dalla centrale non ha problemi che tipo di problemi dovreste avere voi in Europa??
Dovreste rendervi conto che un informazione di questo tipo e' assurda e serve soltanto scopi politici, cosa che che mi pare sia in contraddizione con lo spirito del blog di fornire informazioni reali.
Cordiali saluti a tutti.
Massimo Mostardini

Massimo Mostardini 29.03.11 11:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao, buongiorno a tutti, vi dico un'altra cosuccia...ho un amico che fa il vigile del fuoco ed é anche volontario della protezione civile.
Bene, mi ha detto conversando sul tema nucleare e nella fattispecie degli aiuti che l'Italia stava organizzando x il jappone, che giá qualke giorno fà, era stata organizzata una colonna di mezzi, una settantina circa, con diversi volontari... Béh...quegli aiuti non sono arrivati a destinazione, sono stati bloccati a Kuala Lumpur, perché i livelli di radioattività erano già troppo elevati a Tokyo... Sarà un'apocalisse...kissà quante persone sono già morte a causa del mostro fuori controllo e quante ne moriranno, il Jappone é una delle aree più densamente abitate del pianeta.... Questa volta l'uomo pagherà cara la sua stupidità.

Jarno Testi 29.03.11 09:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Guardate che il livello di radiazioni non è 100.000 ma 250 x 100.000 pari a 25.000.000 ossia 25 milioni di volte superiore del livello massimo in una situazione normale.
Il Governo Giapponese aveva aumentato nella zona della centrale il limite di 250 volte quindi se loro parlano di 100.000 volte superiore parlano rispetto al livello massimo che avevano definito da decreto per permettere ai tecnici e vigili del fuoco di lavorare in situazioni che portano alla morte certa.

Infatti la probabilità di sopravvivenza di questi nuovi kamikaze o meglio EROI è di 30 giorni al massimo con quei livelli di radiazioni.

Ma visto che ci sono polveri di plutonio nell'aria (ne serve 1 parte per milione in aria per ammazzare all'istante un essere vivente di qualsiasi dimensione) molti ne saranno già morti da li è nato il dubbio di capire perchè stavano morendo come formiche i tecnici.

La situazione di Fukushima è all'incirca 3-4 volte peggiore di Chernobyl.

Se è arrivato lo Iodio 131 radioattivo sull'Italia sicuramente sarà arrivato lo Stronzio 89 che inquina tutta la catena nucleare e come il Cesio (che probabilmente non arriverà in Italia incrociando le dita) ed attraverso la pompa di sodio-potassio nell'organismo e iniziano i problemi di fissaggio della sostanza radioattiva nell'organismo con la successiva generazioni di tumori all'interno delle cellule.

Quindi chiediamo i dati reali di Cesio Iodio e Stronzio nell'aria italiana.

Aggiungo solo che la situazione gravissima era nota si dal giorno dell'incidente solo che la rete internet italiana è controllata, quindi se usate dei proxy americani riuscite a leggere le informazioni nascoste ...

Vincenzo Mazzotta 29.03.11 00:45| 
 |
Rispondi al commento

in quei giorni direte alle montagne: copriteci!
al mare :alzati!
e le donne chiameranno fortunate le donne che non hanno avuto figli...
la fine si avvicina e tutti ne siamo consapevoli....

cristina ., como Commentatore certificato 28.03.11 21:18| 
 |
Rispondi al commento

Taradash, ma guarda chi si rivede..

Nelle sue innumerevoli trasformazioni, adesso si improvvisa esperto di 'sicurezza nucleare'.

Per chi non lo conoscesse, ecco la sua biografia(Wikipedia cit):

'' dopo aver incominciato gli studi universitari alla Facoltà di Filosofia di Pisa, ha intrapreso una lunga esperienza giornalistica, cominciata a TVL Radiotelevisione Libera, emittente privata livornese attiva dal 1975 al 1977, per poi proseguire a Radio Radicale e che ha toccato L'Espresso, Prima Comunicazione e Il Foglio, dopodiché è diventato europarlamentare con i Radicali e deputato nel Parlamento italiano prima con i radicali e poi con Forza Italia...

..In televisione, ha condotto delle trasmissioni di approfondimento politico, Iceberg su Telelombardia e, in seguito, La Zona Rossa su Rete 4.

..Tra il 2007 e il 2008 conduce una rassegna stampa on-line chiamata 11 Minuti, comparendo in alcuni talk-show televisivi nazionali e locali in veste di politologo e opinionista. Collabora col quotidiano telematico L'Occidentale, organo della Fondazione Magna Carta...

...A metà febbraio 2009 viene ufficializzata la candidatura di Taradash a sindaco della sua città natale, Livorno, con il sostegno tra gli altri del concittadino Altero Matteoli, Ministro delle infrastrutture e trasporti. Alle elezioni del 6 e 7 giugno 2009 ottiene una percentuale di voti di poco superiore al 28%[1], non riuscendo quindi ad arrivare al ballottaggio con il sindaco uscente Alessandro Cosimi, candidato per il Partito Democratico.''

Capisc'amme.


s.m. 28.03.11 21:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Scusate la mia ignoranza,

credo che per il nucleare sia sufficente fare il conto della serva:

Chi è bravo a leggere il futuro? penso nessuno;

Chi è coglione a non vedere il presente? penso parecchi:

Andiamo verso il nucleare così finalmente saranno finiti tutti i nostri problemi energetici....

Purtroppo arriviamo un pò tardi quando l'uranio inizia già a scarseggiare ed i prezzi ad aumentare e quando già tutti vendono energia nucleare e nessuno più la comprerà...

Ma volete un paese più fortunato della Francia che si è trovata nella sitazione (nucleare) giusta al momento giusto?

- Produce energia nucleare con impianti finanziati al 33% dal paese confinante (l'Italia)alla quale rivende energia nucleare con centrali costruite sul proprio confine.

- Riesce a vendere un KW ora alla metà rispetto all'Italia.

Risultato apparente: CHE CULO

Risultato reale:

- Economia goffa quantomeno l'Italia
- Consumo elettrico procapite doppio (quindi cosa serve pagare la matà)
- Consumo petrolifero unitario sempre alto ed in aumento (vedi non a caso urgenza guerra libica)

Ma allora dov'è il beneficio generale (a parte quello "personale" dell'energià nucleare?

meditate gente, meditate.

graziano 28.03.11 20:49| 
 |
Rispondi al commento

La verità non ce la diranno MAI. Non possono dirla perché il panico sarebbe totale. Se una sola centrale ha fatto il danno che ha fatto cosa potranno fare sei???? Possono dirci tutte le favole che vogliono perché la radioattività NON SI VEDE! Se qualcuno dubitava dell'Apocalisse ora sa che si stanno tutti attivando per trasformarla in realtà. Ciascuno deve diventare una forza insieme agli altri che provano l'amore per la vita e non una orrenda pulsione verso la morte. Pensiamo ai nostri figli, prima che a noi stessi.

maria barberio 28.03.11 20:15| 
 |
Rispondi al commento

Egregi Presigiacomo, Santanchè, Lunardi, Capano, Cimadoro, Ciriello, D'Antona, Farina, Fassino, Fedi, Gozi, Madia, Mastromauro, Porcino, Samperi, ecc., ecc., se vi piace tanto il nucleare, perchè non andate ad abitare a Fukushima?

lf 28.03.11 19:57| 
 |
Rispondi al commento

si parla tanto di nucleare di terza o di quarta generazione,io sarei tanto curioso di vedere il fotovoltaico di terza ,e di quarta generazione.

pasquale bitonnese 28.03.11 19:51| 
 |
Rispondi al commento

BE .... Nucleare o non nucleare .... il mondo come lo conosciamo adesso sparira' quando sparira' il petrolio! Tutto e' petrolio ! Lo studio dentistico e fatto di Petrolio... La tastiera dove scrivete e fatta di Petrolio ! La ragazza con cui uscite anche quella e Petrolio ! E il petrolio finira' presto ...
Secondo me anche se proviamo adesso a cambiare non ce la facciamo piu' .... Conclusione .... si salvi chi puo' ......
Dimenticavo .. anche l acqua che beviamo e petrolio !

fergus parise 28.03.11 18:02| 
 |
Rispondi al commento

Dovremmo chiedere alla Francia ed alla Germania di pagare una indennità (salatissima) per il rischio nucleare all'Italia.

Carlo Alberto Lovo 28.03.11 16:36| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

ci stiamo ponendo troppi problemi..ragazzi..noi siamo italiani,le cose le facciamo bene..inziamo a trovare il sito x costruirle(possibilmente in zone geologicamente instabili)strutture belle solide (possibilmente in cemento"magro" x aumentare i guadagni) ed infine x lo smaltimento delle scorie una bella carretta del mare d'affondare si trova sempre..poi di questi periodi. non siamo capaci a far la raccolta differenziata...seveso non vi ricorda nulla..

simonemarchetti 28.03.11 16:30| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Mi spiace disilludervi quasi come mi spiace essere la voce fuori coro ma non c'e' stato nessun innalzamento del livello del disastro che e' ancora impostato su 5. Le radiazioni sono per ora (o lo sono state fino ad ora) contenute all'interno della centrale senza nessuna fuori uscita. Il problema attuale (ore 16.20 che scrivo) e' la presenza di radiazioni pari ad 1Sievert/h (letali) all'interno di tunnel di collegamento delle centrali. Presenza completamente inattesa, inspiegabile per ora dai tecnici e che potrebbe sfociare nel vicino oceano.
Quando e se questo accadra' (speriamo mai, speriamo che i tecnici riescano a risolvere anche questo nuovo problema) allora potremo pensare di catalogare a livello 6 l'incidente di Fukushima.
Ma non c'e' stata alcuna fusione del nocciolo di nessun reattore cosi' come non c'e' stata nessuna nube tossica sull'italia, cosi' come tante altre fesserie che giornalmente mi tocca leggere sulle nostre testate.
Fatevi un favore, andate qua a leggervi gli aggiornamenti:
http://www.bbc.co.uk/news/world/asia_pacific/
http://edition.cnn.com/ASIA/
http://mitnse.com/
http://www3.nhk.or.jp/daily/english/
http://online.wsj.com/public/page/news-japan.html

Grazie a chi sara' in grado di comprendere con la propria testa.

p.s. Beppe mi hai deluso sul nucleare :-(

Marco Taradash 28.03.11 16:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

e pensare che la centrale sarebbe stata chiusa di li a pochi giorni...resta il fatto che il nucleare non è il futuro delle nuove generazioni( che non invidio per niente). I paesi scandinavi saranno fra non molto i primi al mondo che riusciranno ad auto sostenersi al 100% con le energie rinnovabili. La tecnologia è già alla portata dell'umanità manca la volontà politica di attuarla.

Antonio M. Commentatore certificato 28.03.11 16:12| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Quello che è accaduto rimarrà nella storia, come il più grande disastro causato da una centrale nucleare, il problema fondamentale è che si minimizzano tutti gli incidenti "minori" oltre un centinaio avvenuti nella storia.

Il primo incidente nucleare della storia, se non vogliamo considerare incidenti le due bombe della Seconda Guerra Mondiale, lo registriamo nel lontano 1952, a Chalk River, la prima centrale nucleare canadese, a pochi chilometri da Ottawa. Un errore di un tecnico portò alla semidistruzione del nocciolo del reattore. Questo portò alla dispersione del liquido radioattivo che contaminò le acque, e a diverse esplosioni di idrogeno che contaminarono l’aria. Per fortuna non ci furono vittime perché la zona era abbastanza isolata.

Fino a quei 5 incidenti del 2008, uno in Giappone, due in Francia, uno in Svezia e uno in Slovenia, di cui uno francese e quello sloveno al confine con l’Italia, quindi per ben due volte abbiamo rischiato di rimanere “cotti” dall’atomo, mentre quello in Giappone avvenne nella zona di Fukushima, a causa di un forte terremoto di grado 7,2 della scala Richter, la centrale nucleare aveva già subito una rottura nell’impianto di raffreddamento del reattore nucleare numero due, portando alla perdita di circa 15 litri di liquido radioattivo che è finito in un corso d’acqua sottostante.

Quindi di cosa parlano questi cialtroni


Beh,qui ci starebbe bene un bel "l'avevamo detto noi".....e mentre sui nostri giornali e sui tg si cerca ancora per quanto possibile di glissare sull'argomento,senza approfondire,senza informare,magari invitando per l'ennesima volta l'infida mummia Veronesi per difendere l'atomo,perchè se no i nostri figli,poverini,fra cinquanta o cent'anni,come faranno senza elettricità,a Fukushima ci sono tre o quattro grossi reattori che sputano radioattività,la fusione parziale ammessa (quindi in realtà sarà di sicuro totale) mentre a Chernobyl di reattore ce n'era solo uno e anche più piccino. L'unica differenza è che a Chernobyl tutto accadde in cinque secondi d'esplosione,mentre qui abbiamo un disastro alla moviola. Non è che sia meno grave solo perchè va avanti piano,anzi. La verità chissà quando la sapremo noi,ma anche di giapponesi,secondo me dovranno morirne parecchi di leucemia acuta prima che si rendano conto che li stanno prendendo in giro.
Qualcuno dica ai politici che se proprio devono guadagnarci per forza,s'inventino qualche altra tassa ma dimentichino una buona volta il nucleare. Ci deruberanno come sempre,ma almeno il pianeta sarà salvo.
E forse è meglio che iniziamo a comprarci qualche contatore geiger,ingaggiare il "dosimetrista di quartiere",visto che ormai l'unico modo per sapere come stanno veramente le cose è indagare noi,la gente, per i caxxi nostri,senza fidarci di falsi scienziati e politici corrotti.

Enrica Fornasier 28.03.11 14:42| 
 |
Rispondi al commento

Ma che volete che gli freghi a questi parassiti con a capo dei VETEROCOMUNISTI-DEMOCRISTIANIZZATI che vivono sulle nostre spalle da una vita con la politica del far NIENTE per non inimicarsi e/o disturbare il nano asfaltato che PAGA per mantenere il ruolo che riesce di più a questi maiali ovvero: I FINTI NEMICI.

emi f., voghera Commentatore certificato 28.03.11 14:27| 
 |
Rispondi al commento

Ma oltre GRILLO non ci sarebbe una partito politico denominato " VERDI" per difendere l'ambiente, sviluppare le risorse energetiche alternative e battersi contro il nucleare ? Dove sono finiti ? (a parte la coalizione discutibile) Chi ne sa qualcosa ?

roberto brambilla 28.03.11 12:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se tutti voi vi sentiti presi in giro dai valori di radiazione e contaminazione riportati dalla compagnia giapponese TEPCO cosa direte mai quando confronterete questi stessi valori - espressi dai quotidiani e dai media italiani - con quelli
dichiarati dai siti americani, un "tantino diversi " ??? La regola è sempre la stessa: le migliori "sole" solo in Italia.

Godetevi Il link della MSNBC:

http://www.msnbc.msn.com/id/42301452/ns/world_news-asiapacific

francesco cims 28.03.11 11:42| 
 |
Rispondi al commento

il piu' pericoloso è il reattore 2....no il 4.... no il 6.... ma non si capisce piu' un xxxxx!!!!! ci stanno perndendo in giro da 2 settimane....
il vero male dell' umanità è l' uomo con la sua avidità e il desiderio di potere, questo il punto.
il male dell' umanità è il cuore malato dell' uomo con i suoi vizi....

cristina ., como Commentatore certificato 28.03.11 11:06| 
 |
Rispondi al commento

per approfondimenti sul nucleare, sulla sua devastante follia e sulle lobbies che lo governano vedete il sito www.mondoincammino.org

roberto Charbonnier 28.03.11 11:06| 
 |
Rispondi al commento

In Germania sta cadendo il governo della Merkel sul nucleare, in Italia lo si rimanda di un annetto.

votare, votare, votare a giugno

Paolo B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 28.03.11 11:05| 
 |
Rispondi al commento

L'incidente di Fukushima è un disastro naturale? No, è il frutto di una colpevole sottovalutazione dei rischi che purtroppo continua anche nella gestione dell'emergenza. L'affogamento dei generatori diesel a causa dello tsunami, le esplosioni dell'idrogeno generato dall'ossidazione del rivestimento delle barre, il fatto di aver prorogato la vita dell'impianto oltre il doppio rispetto alla progettazione, la gestione affidata a una società privata quotata in Borsa (quindi con prevalenti interessi economici di controllo sull'informazione, come Tepco) sono le concause dell'incidente. Un incidente di cui non si può fare alcun bilancio perché la centrale non è in sicurezza e il danno da radiazioni continua a estendersi. Se a un bambino do in mano una bomba non posso dare colpa alla forza di gravità se poi questa gli sfugge dalle mani, cade ed esplode.

Peter Amico 28.03.11 10:25| 
 |
Rispondi al commento

ce l'abbiamo nel culo

PAOLO COGORNO, Cogorno Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 28.03.11 10:14| 
 |
Rispondi al commento

molto meglio le date divise così io voterò per il referendum, insieme alle amministrative forse una "sana" giornata di pesca

graziano 28.03.11 09:46| 
 |
Rispondi al commento

La ‘follia nucleare’ e' capace di ottenebrare la mente e corrompere l’anima anche dei piu’ dotati intellettualmente.
Enrico Fermi suggeriva in uno scritto classificato del 1944 (nell’ambito del progetto Manhattan, a cui partecipo' attivamente) di bombardare i bacini idrici della Germania con le scorie radioattive dei primi reattori nucleari per costringere Hitler alla resa. Quando gli fecero notare che cosi’ facendo avrebbero certamente accelerato la vittoria su Hitler ma anche reso inabitabile per secoli la Germania non espresse alcun rammarico per aver anche solo pensato un orrore del genere.

A distanza di quasi 70 anni dal progetto Manhattan, nonostante i tentativi di minimizzare, sul sito dell’IAEA compaiono dati agghiaccianti.

CINQUE REATTORI SU SEI a Fukushima erano pieni di combustibile nucleare al momento dello tsunami e tutti e cinque sono stati gravemente danneggiati e resi per sempre inservibili.

Il 14/3/2011 si rilevava da parte della TEPCO una radioattivita’ ‘ufficiale’ nel perimetro dell’impianto variabile da 14 a 400 mS/h (milliSievert/ora).
Il valore di riferimento, considerato della IAEA come quello massimo annuale per poter escludere conseguenze per la salute umana, e’ invece di 2.5 mS/anno.
400mS/ora = 3.504.000 mS/anno, cioe’ 1.401.600 (unmilione quattrocentounomila seicento) volte l’esposizione massima di riferimento.

Oggi 28/03/2011 va molto, ma molto peggio.

Non credo occorra conoscere altri dati per convincersi che:

- il nord del Giappone (e speriamo solo il nord) andra’ evacuato fintanto che le perdite dai reattori danneggiati e/o parzialmente distrutti non saranno state eliminate;

- l’eventuale rientro degli sfollati potra’ auspicabilmente avvenire solo diversi anni dopo la costruzione di adeguati sarcofaghi di contenimento delle perdite radioattive.

La consapevolezza delle enormi conseguenze umane del disastro di Fukushima ci deve aiutare a sperare per riuscire a SPEGNERE DEFINITIVAMENTE IL NUCLEARE.

Luca Cellai 28.03.11 09:13| 
 
  • Currently 4.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

ieri su rainews hanno intervistato il solito scienziato esperto che diceva che fukuschima non era un incidente grave perche' la centrale non sarebbe scoppiata come una bomba atomica.
ed era uno scienziato di quelli che stanno lavorando al nucleare in italia.
di un 'ignoranza e malafede totale.
non si hanno parole per definire questi personaggi.
satanisti, e' lunica che mi viene.

francesco pace (francesco pace 51), bologna Commentatore certificato 28.03.11 09:07| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Buongiorno......aggiungere qualcosa al disastro di Fukushima mi sembra inutile. Sul fatto che il Giappone si risolleverà in tempi brevi è assodato. Pensando a casa nostra la lobby del nucleare ci vorrebbe far credere la necessità di ritornare sui nostri passi.
Io non sono d'accordo per tanti motivi ma per non dilungarmi oltre dirò solo questo: non siamo in grado di gestire i rifiuti di Napoli, saremmo in grado di gestire lo stoccaggio delle scorie radioattive? La risposta, dal mio punto di vista, è scontata.
Abbiamo un gruppo di scienziati con Rubbia in testa che ci dice: usiamo il torio al posto diffuso in natura, le scorie prodotte da queste centrali sono minori e sono meno pericolose in quanto la radioattività decade in poche decine di anni. Non si presenta più la necessità di depositi geologici costosi e pericolosi. La cosa fondamentale per garantire energia alle nostre attività è quella di investire solo ed esclusivamente nella ricerca per migliorare le fonti rinnovabili.
Non è pensabile lasciare in eredità alle generazioni future depositi di scorie radioattive per la nostra miopia e per il mero ritorno economico per pochi

Gianluca Mucciarelli 28.03.11 08:39| 
 |
Rispondi al commento

Siamo veramente alla follia nazista... e non se ne accorgono...

alma gemme 28.03.11 07:23| 
 |
Rispondi al commento

7Quando l'Agnello aprì il quarto sigillo, udii la voce del quarto essere
vivente che diceva: "Vieni". 8Ed ecco, mi apparve un cavallo verdastro.
Colui che lo cavalcava si chiamava Morte e gli veniva dietro l'Inferno. Fu
dato loro potere sopra la quarta parte della terra per sterminare con la
spada, con la fame, con la peste e con le fiere della terra.

9Quando l'Agnello aprì il quinto sigillo, vidi sotto l'altare le anime di
coloro che furono immolati a causa della parola di Dio e della
testimonianza che gli avevano resa. 10E gridarono a gran voce:

"Fino a quando, Sovrano,
tu che sei santo e verace,
non farai giustizia
e non vendicherai il nostro sangue
sopra gli abitanti della terra?".

11Allora venne data a ciascuno di essi una veste candida e fu detto loro di
pazientare ancora un poco, finché fosse completo il numero dei loro
compagni di servizio e dei loro fratelli che dovevano essere uccisi come
loro.

12Quando l'Agnello aprì il sesto sigillo, vidi che vi fu un violento
terremoto. Il sole divenne nero come sacco di crine, la luna diventò tutta
simile al sangue, 13le stelle del cielo si abbatterono sopra la terra, come
quando un fico, sbattuto dalla bufera, lascia cadere i fichi immaturi. 14
Il cielo si ritirò come un volume che si arrotola e tutti i monti e le
isole furono smossi dal loro posto. 15 Allora i re della terra e i grandi,
i capitani, i ricchi e i potenti, e infine ogni uomo, schiavo o libero, si
nascosero tutti nelle caverne e fra le rupi dei monti; 16 e dicevano ai
monti e alle rupi: Cadete sopra di noi e nascondeteci dalla faccia di Colui
che siede sul trono e dall'ira dell'Agnello, 17 perché è venuto il gran
giorno della loro ira, e chi vi può resistere?

UN SEGNO DALL'ALTO PER QUESTA STUPIDA UMANITA'

giacinto ciminello 28.03.11 01:34| 
 |
Rispondi al commento

il problema e' solamente politico, mi spiego, i politici hanno capito come fare a "mangiare" sul nucleare:
costruzione centrale nucleare ---> tangente,
smaltimento rifiuti ---> tangente,
ecc, ecc, ecc, ---> tangenti.
ora se io faccio energia alternatica e la metto in rete come fa' il politico a chiedermi la tangente?
quando il politico capira' come prendere i soldi dalle energie alternative, vedrete che si partira' un il giusto impegno !!! :-(((


Comunicato n°28
Le firme raccolte nei V day per i referendum e depositate in parlamento come sanno tutti i grillini giacciono nella bat caverna del parlamento senza che gli italiani sappiano della loro esistenza.la mia proposta e' che questi referendum vengano organizzati dal movimento 5 stelle in occasione delle amministrative in modo che qualche mass media ne riporti lo svolgimento e faccia conoscere a + italani la loro esistenza.
ripetero' la proposta nei prossimi post

giacomo r. Commentatore certificato 28.03.11 00:26| 
 |
Rispondi al commento

http://it.wikipedia.org/wiki/Scala_INES

Guardate nella voce "livello 5".
Ho detto tutto.

Ivan Casciello 28.03.11 00:13| 
 |
Rispondi al commento

scusi signor Beppe,ma mi chiedo: se con la mia auto investo un pedone,si tratti o no di un incidente, di sicuro vado in galera. Questo incidente del nucleare ha fatto migliaia di vittime e altre ce ne saranno, e passa tutto così?? Ma i responsabili non andrebbero impiccati in pubblica piazza?? E coloro che lo propongono in Italia, si assumono le responsabilità dovute? possiamo promettere loro la lapidazione se qualcosa va storto? Certo, ammesso che si sopravviva. Secondo me il Giappone andrebbe sanzionato per crimine contro se stesso e l'umanità. E forse parecchi desisteranno.

antonietta palmisano 28.03.11 00:05| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io lo sapevo fin dall'inizio che la cosa era più grave di come ce la raccontavano! Il nucleare è solo un grande business per la criminalità, è pericoloso, antieconomico, non ha nessun vantaggio! Anche in Italia stiamo messi molto male, i nostri mari son pieni di scorie radioattive, lo sapevate? Io l'ho scoperto qualche giorno fa, grazie ad un grande e coraggioso uomo, un giornalista vero che per farci conoscere la verità rischia la sua vita! Grazie Gianni Lannes! http://www.youtube.com/watch?v=PKRKL4nEip4

Maria R., Floridia (SR) Commentatore certificato 27.03.11 23:59| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Mi stupisce il vostro stupore...
Ma da quando in qua, "l'autorità" ci dice la verità? Mai nella storia...

Mario Circello, Mendrisio Commentatore certificato 27.03.11 23:57| 
 |
Rispondi al commento

Scusate la mia totale e ( penso) giustificata ignoranza. Non per non essere solidale o insensibile alle serie problematiche scaturite dal disastro in giappone, ma quanto sono le reali problematiche a cui andiamo incontro noi che ci troviamo relativamente distanti da loro? Ipotizzando il massimo della catastrofe, quali sono i cosiddetti " scenari" per noi? Lo so che Chernobyl ci ha già mostrato qualcosa, ma qui con 4 reattori in gioco, cosa ci dobbiamo aspettare? Grazie.

anglo avveniente 27.03.11 23:27| 
 |
Rispondi al commento

Fatemi capire: siccome il livello di raduazioni non è 10 MILIONI di volte superiore alla soglia "normale", ma SOLO 100.000 dicesi CENTOMILA VOLTE.....dovremmo ritenerci fortunati?????
Ma che SELOANNASSEROAPIGLIÀANDERCUxO!!!!

dr. Jekill 27.03.11 22:58| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Fukushima.Gli "esperti" continuano a dire:"lavoriamo per cercare di evitare il peggio..."
Un disco rotto e una presa in giro.
Il PEGGIO a Fukushima è già successo e sta andando oltre il PEGGIO.

Nosferatu 27.03.11 22:49| 
 |
Rispondi al commento

E'la fine!

Fabrizio Passeri 27.03.11 22:21| 
 |
Rispondi al commento

io ho ben in mente la catastrofe di cernobil.il terrore era ben vivo in tutto il mondo.questa nuova e ,secondo me ancora più terribile vicenda lascia un po indifferenti la maggiorparte della gente.come se il giappone fosse su di un altro pianeta.PERCHE'????????

guiducci giuseppina 27.03.11 22:14| 
 |
Rispondi al commento

Un consiglio a tutte le balene...fate un giretto in giappone vicino a fukuscima...la radiazione si accumulera' nei vostri tessuti senza danneggiarvi...saranno danneggiati solo coloro che cercheranno di mangiarvi con la scusa delle ricerche scientifiche!

Massimiliano P., Bologna Commentatore certificato 27.03.11 21:54| 
 |
Rispondi al commento

C'è in questo incidente qualcosa di peggio di Chernobyl. Per prima cosa a Fukushima ci sono almeno 4 reattori coinvolti nel disastro (a Chernobyl uno solo). Seconda cosa, l'incidente di Chernobyl ha trovato una risoluzione nella costruzione del famoso sarcofago. Propongo il "livello 8" come incidente gravissimo che non si sa come arginare. Speriamo che Fukushima abbia una soluzione.

Peter Amico 27.03.11 21:39| 
 |
Rispondi al commento

Ho letto da pochi minuti che i giapponesi chiedono scusa circa il livello della radioattivita', c'e' stato un errore di lettura!
Non e'10.000.000 di volte oltre il limite massimo ma "solo" dicesi solamente 100.000 volte il max!
E io che mi stavo preparando un rifugio "fai da te" con un apparato climatico e scorta di viveri a base di salame,pecorino e vino buono!

Kazzi Amari 27.03.11 21:24| 
 |
Rispondi al commento

cominicamo ad acquistare un pezzetto di terra, non si sa mai.

al casula, cagliari Commentatore certificato 27.03.11 21:16| 
 |
Rispondi al commento

Io son giovane e parlo da giovane ma se il futuro devono costruircelo persone incompetenti, allora me lo costruisco da solo perchè nulla per cui si combattono guerre e si costruiscono bombe nucleari in casa ha una giustificazione a lungo termine...

stefano colaci 27.03.11 21:16| 
 |
Rispondi al commento

imparare a dire sempre la verità è pulizia mentale. ma la critica deve essere costruttiva e indolore
forse gino strada vuole dire questo, quando dice non fare la guerra ad oltranza. sembra inerente ma gli interessi portano a questo e la francia fino a quando non smantelleranno gli impianti quella poca corrente che ci danno a costo zero il conto e è ancora poco

giò crespi 27.03.11 21:13| 
 |
Rispondi al commento

Ultime Notizie - In diretta dal Giappone in mondovisione il responsabile della centale di Fukushima.

"dopo una riunione di tecnici ed esperti...per risolvere l'enorme problema dei reattori, e per spegnerli evitando una catastrofe epocale...abbiamo deciso di procedere in questo modo:
Ripetete dopo di me: Padre nostro che sei nei cieli...sia santificato il tuo nome...........................................................................................................................................................!

Massimiliano P., Bologna Commentatore certificato 27.03.11 19:17| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il Giappone non subirà nessun declino! Probabilmente "abbraccerà" le energie rinnovabili, come è giusto che sia in tutto il mondo, e con la sua perseveranza, fortezza e drittezza morale, si risolleverà dal baratro in tempi rapidi! La vera sfida è qui in Italia! Bisogna eviateare con tutte le nostre forze che una massa d'ignoranti mafiosi mettano le mani su una tecnologia come quella nucleare. Crozza in un suo scketch descriveva molto bene con accento siculo..... " Pinooo il Plutonio dobe va nel secco o nell'umido. Non lo so non riesco a raffreddare il reattore. Lo devi coprire con l'eternit. Non l'hai sentito il geometra?"! Quanta verità in questa esilarante parodia!

Star Dust Commentatore certificato 27.03.11 18:47| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'energia nucleare per fissione è da abbandonare:troppe scorie, troppo accentramento, troppa militarizzazione.
La fusione fredda, al contrario, è estremamente più pulita e democratica

Vincenzo Rauzino 27.03.11 18:32| 
 |
Rispondi al commento

infatti non è come chernobyl. PEGGIO.
:( lo avevo già scritto.
credo che il mondo sviluppato lascerà il giappone al suo lento declino :(

cristina ., como Commentatore certificato 27.03.11 17:46| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE
AL PEGGIO NON C'E' PROPIO FINE,SIAMO OLTRE IL LIVELLO 7,SPERIAMO DI NON ANDARE OLTRE GIA' COME SIAMO MESSI.
COMUNQUE E' LA DIMOSTRAZIONE LAMAPANTE DI QUANTO SIA INSICURO IL NUCLEARE E DI QUANTO SIANO S....I IL PD ELLE,IL PD MENO ELLE ETC A FARE PUBBLICITA' SUL NUCLEARE
ALVISE

alvisea fossa, nervesa della battaglia Commentatore certificato 27.03.11 17:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori