Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Morire per Bengasi?


Dichiarazione di guerra
(04:27)
Mussolini_guerra.jpg

Quando l'Italia entrò in guerra il 10 giugno 1940, Mussolini almeno lo dichiarò dal balcone di Palazzo Venezia davanti a una folla oceanica. Ci mise, come si dice, la faccia dopo quasi un anno di attesa dall'inizio del conflitto europeo in cui, per starne fuori, si era inventato la "non belligeranza", né guerra, né pace. 71 anni dopo, nel giorno del 150° anniversario dell'Unità, siamo entrati in guerra con la Libia, un nostro ex alleato (in questi voltafaccia abbiamo una certa esperienza...) senza un pubblico dibattito o che Berlusconi o Napolitano sentissero il bisogno di andare in televisione a spiegarne i motivi. La Libia non è l'Afghanistan, con cui pure siamo in guerra senza saperne assolutamente i motivi. E' a due passi dalle nostre coste, è uno Stato che abbiamo riconosciuto fino all'altro ieri in modo plateale e anche cialtronesco. L'Italia ha fornito armi a Gheddafi, come pure molti Stati che ora si apprestano a bombardarla. I nostri interessi economici sono tali che, insieme alla Libia, stiamo costruendo da anni un gigantesco gasdotto, Greenstream, per collegarla all'Europa.
Ci troviamo in guerra e non sappiamo perché. E' vero che gli insorti di Bengasi rischiano di essere passati per le armi, è altrettanto vero che si tratta di una guerra civile, un fatto interno al Paese, in cui l'Italia poteva e doveva porsi come interlocutrice di entrambe le parti, come mediatrice. Il nostro ruolo non è quello di gendarmi del mondo o di reggicoda degli Stati Uniti. Gheddafi è un mostro? Forse. Ma la distruzione della Cecenia è da imputarsi alla Russia di Putin e l'occupazione del Tibet alla Cina di Hu Jintao, ma nessuno ha mosso, né muoverà un dito all'ONU. Nel Darfur è stato massacrato, stuprato, mutilato, un milione di persone nell'indifferenza della Nato. In Africa sono in corso guerre civili e tribali da 50 anni a partire dallo spaventoso genocidio del Ruanda.
Vi ricordate l'attacco a Lampedusa del 1986? Gheddafi lanciò allora due missili Scud contro un'installazione militare statunitense dopo il bombardamento di Tripoli voluto da Reagan. L'unico atto di guerra contro il nostro territorio da parte di uno Stato dopo la Seconda Guerra Mondiale. Quante basi americane ci sono sul nostro territorio? Ognuna è un bersaglio. Frattini ha dichiarato: "Daremo le basi, possibili nostri raid". Lo ha fatto con quell'aria stolida e tranquilla che lo accompagna dalla nascita. Qualcuno ha detto agli italiani che siamo in guerra e un missile libico potrebbe colpire in ogni momento una nostra città?

ULTIM'ORA: Lo psiconano ha dichiarato dopo l'attacco aereo francese in Libia: Nessun timore dai missili di Tripoli. "La loro gittata è tale da non poter raggiungere il nostro territorio". Prepariamo i rifugi antiaerei...

Grillo is back

Beppe Grillo is back - Tour 2011 (DVD e libro)
In prevendita con sconto del 10% fino al 23 marzo.
Acquista oggi
la tua copia.


lasettimanabanner.jpg

19 Mar 2011, 14:10 | Scrivi | Commenti (1072) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Guardate uno dei nostri sindaci che indossano la fascia tricolore. Da sinistra verso destrai i colori sono: Rosso,bianco,verde.Mi sbaglierò ma i colori della nostra bandira sono da sinistra verso destra.Verde bianco , rosso. Solo se si guarda alle spalle dei nostri sindaci i colori sono in successione giusti.Sarà che mi sbaglio........

adriano r., Piove di sacco Commentatore certificato 24.03.11 00:38| 
 |
Rispondi al commento

Buonasera signor Grillo, le scrivo per sul nucleare ho capito di pensarla esattamente come Lei, dopo aver visto il suo ultimo video ad Annozero la scorsa settimana.
LE CHIEDO UNA COSA: DICONO CHE LA NUBE RADIOATTIVA GIAPPONESE PASSERA' SULL'ITALIA FRA DUE GIORNI, E CHE NON C'E' RISCHIO PER NOI (STASERA MENTANA AL TG7 DI LA7 HA DETTO CHE SAREBBE INUTILE PARLARNE): LE CI CREDE? IO SONO UN PO' PREOCCUPATO, NESSUNO CI SPIEGA SE CI DOBBIAMO PREOCCUPARE O NO, E SE C'E' QUALCOSA CHE POSSIAMO FARE, QUANTO RISCHIAMO DI ESSERE CONTAMINATI. Lei conosce qualche scienziato in grado di farlo, anche sul suo sito magari? Ho paura di questo maledetto nucleare. E credo che abbia ragione Lei, le vittime di Cernobyl forse sono ancora tante. Saluti, coraggio e forza! Enrico Bosio

Enrico Bosio 23.03.11 02:31| 
 |
Rispondi al commento

stefano priori
photografo
regista
cell. +393294929803
email: stefano_priori@fastwebnet.it
site: http://www.stefanopriori.com


Ho finito di montare un video fatto da immagini che potete trovare alla voce i Bambini di Gomel sul mio sito fotografico.
Il video che ho finito di montare usa immagini video e le intervalla a quelle fotografiche di bambini dai 7 ai 13 anni che ho fotografato a Bolzano nel 2008.
I bambini che incontrai per caso venivano da Gomel una città Bielorussa a 150 km in linea d'aria da Chernobyl. Affetti tutti da pregresse patologie tumorali
erano in vacanza e salirono sul pullman dove viaggiavo vicino al Lago di Caldaro.

Ora queste immagini che da 4 anni con scarsi risultati cerco di promuovere come memoria di un disastro e come attivazione contro il nucleare, diventano attuali.

L'account è solarjs888 il link del video è questo vorrei lo condivideste http://www.youtube.com/watch?v=OG8_ggefRck&hd=1

grazie stefano priori.

Questa e-mail, ed i suoi eventuali allegati, contengono informazioni confidenziali e riservate.
Se avete ricevuto questa comunicazione per errore non utilizzatene il contenuto e non portatelo a conoscenza di alcuno. Siete inoltre pregati di eliminarla dalla vostra casella e avvisare il mittente.
E' da rilevare inoltre che l'attuale infrastruttura tecnologica non puo' garantire l'autenticita' del mittente, ne' tantomeno l'integrita' dei contenuti.
Opinioni, conclusioni ed altre informazioni contenute nel messaggio possono rappresentare punti di vista personali a meno di diversa esplicita indicazione autorizzata.

stefano p., milano Commentatore certificato 21.03.11 22:00| 
 |
Rispondi al commento

No, cari amici e care amiche, ed in particolare a te BEPPE... cazzo no. capisco che menare stranzate che colpiscono la "pancia" è facile e affascinante, ma ora si esagera... CAZZO
Mi sembra sempre su questo blog che si finisce per straparlare senza nulla di concreto. Sti 4 stronzi in parlamento,volendo o nolendo,li abbiamo mandati noi e lo abbiamo fatto affidando l'opposizione ai "de magistris" di turno, per poi trovarci oggi a piangere sul latte versato. quando è stato votato l'abominevole trattato di amicizia e partenariato, già predisposto dal duo prodi-d'alema e rifinito dal duo berlusca-bossi, nessuno qui si è infuriato o è sceso in piazza a bloccare il parlamento, nè tra l'altro si è semplicemente stracciato le vesti, o per lo meno urlato. Gli unici sit-in di protesta li hanno organizzati i radicali e non mi sembra che il blog o il movimento abbia aderito. Forse qualche decina di migliaia di eprsone in più avrebbe almeno costretto i media a dar voce ai dissidenti, ma niente... Oggi, a parte le questioni di real-politik nelle quali volendo o nolendo ci troviamo invischiati e delle quali qualsiasi governo deve occuparsi (e purtroppo il nostro ha una visione strategica delle cose pari a meno che zero...), l'intervento si rendeva necessario. Ma cazzo, nell'arco di tre giorni ci siamo scordati di cosa è successo??? Siamo stati di fronte ad un pazzo assassino che ha bombardato con i caccia la folla che manifestava, prima che la stessa si trasformasse in ribellione. La rivolta è iniziata con manifestazioni di piazza, che solo dopo la diserzione di alcuni pezzi dell'esercito e la necessità di autodifesa è diventata armata. Gheddaffi, attualmente, fonte human rights watch, ha 30.000 mercenari africani al suo soldo che hanno massacrato i manifestanti a tripoli, sembrerebbe con una paga di 1000 dollari a civile! Non adottare le posizioni del duo bossi-vendola, che ricordano bossi-bertinotti su milosevic. Qlcn parlava di sarajevo oggi,ma credo senza conoscerla. Ci andasse

antonio polcino 21.03.11 21:44| 
 |
Rispondi al commento

Un'altra bella guerricciola per il petrolio,...alla faccia delle "rinnovabili"

luca c 21.03.11 14:55| 
 |
Rispondi al commento

Il Video non è visibile su youtube per l'italia come mai?

Francesco Leone 21.03.11 14:41| 
 |
Rispondi al commento

ma il verde bandiera libia è uguale al verde bandiera padana?
mi piacarebbe tanto che i potenti ora si facciano 1 bel giro x il mondo a vedere quante dittature ci sono....e andassero anche lì a portare democrazia....ma senza armi però....tipo dai dittatori centro africa padroni di diamanti.... e sai che scopriremo??? CHE I DITTATORI SIAMO NOI OCCIDENTALI IMPORTATORI SCHIAVISTI DI QUELLE TERRE!!!!!!

cristina ., como Commentatore certificato 21.03.11 14:16| 
 |
Rispondi al commento

OOOOOhhhhhhhhh, e basta!!!
Finitela di lamentarvi.
L'unica importanza é denaro e potere.
L'avete entrambi?
- No???

Allora, se la cosa vi disturba, procuratevele.
Solo cosí, avrete un minimo di possibilitá per cambiare lo Status quo!!!

Nome Cognome 21.03.11 11:11| 
 |
Rispondi al commento

E cosa bisognava fare allora? niente?
Stare a guardare come Gheddafi ammazza i suoi compatrioti (sudditi) rischiando di mandare affanculX tutte le rivolte pacifiche che ci sono state e stanno avvenendo nei paesi arabi in questi mesi?

Bisognava lasciar morire chi in Libia chiede una maggior democrazia?

Echissenefrega se hanno il petrolio o il gas?
Bisognava starsene con le mani per poi non sentirsi dire, ecco vedi hanno il petrolio...

Se nell'appartamento vicino al tuo c'è un uomo che massacra di botte la moglie cosa fai? Niente? perche dici beh sono fatti loro...faranno a botte per i soldi...solo che magari lui ha 80 kg e lei 50...ma sono fatti loro no...

rob x 21.03.11 07:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tornerò qui tutti i giorni e tutte le notti per scrivere che sono stato bannato da questo blog senza ragione. E' il terzo anno consecutivo in cui vedo rimuovere i miei commenti e se faccio un nuovo account RI-vengo bannato!
Tu amico lettore che stai per caso leggendo questo messaggio, segnati il mio nome (non posso più commentare come utente certificato poichè i miei messaggi spariscono automaticamente), e poi lascia passare qualche ora e vedrai che questo messaggio firmato Franco Muzzi sarà scomparso.
Ma ti rendi conto??? Beppe Grillo, quello che protesta contro gli abusi di potere, ABUSA DI POTERE in un blog!!? (lo so che non è lui in prima persona, ma il blog è suo!).
TORNERO' TUTTI I GIORNI! QUELLO CHE MI ACCADE NON E' GIUSTO! DOVREI RIVOLGERMI A QUALCHE GIORNALE E DIMOSTRARGLI CHE QUI SI USANO DUE PESI E DUE MISURE! Grillo non è corretto quello che fai! è troppo comodo farsi vedere in tv su interventi registrati! CONFRONTATI IN DIRETTA! E spera che io non sia tra il pubblico!
a domani! a dopodomani! a dopodopodomani! e così per tutti i giorni del futuro! IMPARERAI SULLA TUA PELLE CHE NESSUNA VOCE E' INUDIBILE!
franco muzzi

franco muzzi 21.03.11 03:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buonasera, da tempo non scrivo.
Ora sento di farlo.
La situazione è incredibile. Inimmaginabile fino a pochi mesi fa. Ma tant'è eccoci qua.
Ogni tanto mi sovviene di un orsacchiottino che avevo da piccolo, stava nel pugno di una mano e le forme erano quelle esatte dell'orsacchiotto per bimbi. Era il mio gioco preferito, lo adoravo. Aveva dei leggeri pelucchetti intorno morbidi e mi piaceva tanto. A volte lo perdevo nella camera o fra i giocattoli e poi, ritrovatolo, mi confortavo di riaverlo con me. L'ultimo ricordo del piccolo orsetto è circa all'età di sette otto anni ... poi, chissà che fine fece.
Rimane ancora oggi, però, la sensazione da bambino quando me lo ritrovo, come quand'ero piccolo, fra i meandri delle mie memorie. Lo rivedo col musetto impertinente, ricordo i sentimenti e sono ancora contento come allora. Allora lo ritrovavo per gioco, oggi lo ritrovo per mantenere vivo quel bimbo di tanti anni fa.

Parlare di guerra mi ha stancato, perchè nessuno ritrova un orsacchiotto nei suoi ricordi.
Poi ci sono bimbi che non hanno mai avuto orsacchiotti, anzi, non hanno di che mangiare e allora ... ingenuamente penso sempre che quel che persero i bimbi benestanti di occidente è la loro semplice mente da bambini, dove, forse, si potrebbe riconoscere anche chi, meno fortunato, non l'ha mai avuta ... quella mente da bimbo.
Cedendo con generosità parte di quel che possediamo risolveremmo sicuramente molte cose.
E' anche vero che con gente come leghisti, pdllini, pddini coi loro politichetti, ogni speranza va delusa, ogni pensiero di rimembranza di bimbi di giorni felici viene soffocata dal rabbioso urlo di guerra, dall'esplosione atomica, dallo tsunami di una natura stanca e che forse non ci vuole più.
Ora la quarta sponda ricorda agli studiosi di storia qualcosa.
Andassero a dirlo ai libici ... a loro toccano le bombe in testa ... siano esse occidentali, nordiste, sudiste, estremiste, casalinghe, o meteoritiche.
Io sto con chi soffre in Libia e basta!

Buonasera.

francesco folchi, roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.03.11 21:32| 
 |
Rispondi al commento

Ci terrei a sapere una cosa.
C'è un modo in cui la popolazione puyò opporsi?
Mi spiego: c'è la possibilità di raccogliere le 500.000 firme come per proporre un referendum abrogativo? Cosa può CONCRETAMENTE fare il popolo italiano per opporsi alla 'partecipazione' dell'Italia a questa guerra?

GRAZIE

vanessa brunelli (vaneb), Marina di Montemarciano Commentatore certificato 20.03.11 21:01| 
 |
Rispondi al commento

VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA
I FRANCESI HANNO DISTRUTO LA COSTA D'AVORIO PER APPOGGIARE IL TIRANNO CHE DOPO AVER PERSO LE ELEZIONI E RIMASTO AL POTERE DI FORZA SPARANDO ANCHE AL POPOLO CON L'AUITO DI SARKOZI SACCO DI MERDA E NESSUNO LO DICE NESSUNO HA PROPOSTO DI ANDARE AD AUITARE QUESTO POPOLO.
I PROBLEMI DEL MONDO SONO SEMPRE VENUTI DA QUEI PAESI DI IPOCRITI CHE SI DICONO DEMOCRATICI A VOLER ANCHE ESPORTARE LA LORO MERDA CHE CHIAMANO DEMOCRAZIA PER QUEI PAESI CHE SONO SEMPRE SOTTO SEQUESTRO DA LORO PER INTERESSI VERAMENTE COME SI PO DIRE CHE I PAESI SVILUPPATI SFRUTANDO QUELLO CHE ABBIAMO DI BUONO E LASCIANDO QUESTI PAESI RICCHI DI RISSORSE SENZA NIENTE SONO DEMOCRATICI E ASSURDO MA IO SONO CERTO CHE SONO ALLA FRUTTA E QUESTA VERGOGNA STA PER ESSERE SPAZZATA VIA DAI GIOVANNI DI QUESTI PAESI.

SARR SEYDINA 20.03.11 19:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

minchia la guerra........ma farci i cazzi nostri no eh?casualmente in questi posti dove c'e' tanto tanto petrolio c'e' sempre bisogno di aiuto per liberarsi da una dittatura, anzi no!per stabilire uno stato democratico...chissa' perche' di tutte le altre dittature e repressioni nel mondo non gliene frega un cazzo a nessuno...la gente in Cina va ancora in galera perche' publica un blog o perche' scrive una poesia...in 'Africa le bambine vengono ancora infibulate, in medio oriente le ragazze vengono uccise a pietrate perche' hanno il "ragazzo", a Cuba se ti si rompe una cosa non te ne puoi comprare un'altra perche' non esiste, in Italia c'e': il pizzo,la mafia, la camorra, la munnizza, il conflitto d'interessi, la disoccupazione, la censura, la corruzione, il clientelismo e chi piu' ne ha piu' ne metta....qual'e' allora la soluzione? di bombardarci tutti a vicenda?io bombardo te, tu bombardi me?
guardiamo dentro casa nostra prima di sputare sentenze ed ereggerci a paladini della giustizia! che tristezza infinita! IO DICO NO A QUALUNQUE TIPO DI GUERRA

Ema Manu Mela 20.03.11 19:00| 
 |
Rispondi al commento

Egregio Beppe Grillo,
finalmente lei scrive una bella proposta ricca di valore socio-politico “…l’Italia poteva e doveva porsi come interlocutrice di entrambe le parti, come mediatrice”; aggiungerei soltanto anche promotrice di maggiore democrazia in Libia. Però quando giunge a scrivere “…e un missile libico potrebbe colpire in ogni momento una nostra città ?”, questo, a detta degli esperti militari, non è vero. A mala pena in passato missili libici hanno raggiunto i dintorni di Lampedusa. La vendetta del rais, se ci sarà ancora lui, è più probabile che si manifesti con il sequestro di battelli e pescherecci e con il dare via libera a tutti i poveri diseredati che attraverso la Libia cercheranno di raggiungere l’Italia. Il rischio che si corre nel comunicare e sostenere tesi non veritiere, poco probabili o che fanno leva solo su aspetti puramente emotivi e senza un fondamento razionale è di trasformare il “Mo-Vimento” in “mo-vi-mento”. Non è bello.

Ezio P., Vimercate Commentatore certificato 20.03.11 17:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

(continua da sotto)

Quando Sarkozi ha deciso di prendere una iniziativa, e ha messo in moto la diplomazia per farsi dare l'approvazione dagli USA per un intervento militare, S.B. non ha, come al solito, fatto nulla per contrastarlo. Lui stesso e i suoi squallidi ministri si sono limitati a lanciare qualche gridolino lamentoso contro la Francia e l'Europa, ma ovviamente questo non è stato seguito da alcun fatto, ma dal semplice e sistematico ritorno all'ovile 'europeo' in ogni dichiarazione.

Insomma, Sarkozi che cazzo c'entra?
Tanto per fare un esempio, io sono oramai un amicone di Gheddafi, ma sono anche membro dell'UE.
Ad un certo punto spunta fuori un altro membro dell'UE che ha deciso di farla finita con Gheddafi, che è un mostro, un 'dittatore' e via di seguito con la solita retorica che precede i bombardamenti della NAto. Era chiaro da almeno due settimane (vedere su questo blog che l'avevo sicuramente scritto) che Sarkozi, col consenso di Obama, voleva togliere di mezzo Gheddafi con le bombe. Uno si aspetterebbe allora che S.B. intervenga CONTRO Sarkozi per metterlo al suo posto: Stai calmo, quello è amico mio.
Anzi Sarkozi stesso, sapendo che Gheddafi è amico di S.B., avrebbe dovuto mostrare qualche titubanza: invece niente (in che conto è tenuto il nostro S.B. !).

S.B. nel modo più umiliante possibile, ha seguito il corso degli eventi senza esercitare il benchè minimo controllo su di essi. Alla fine ha solo accettato le risoluzioni dettate e ispirate dalla Francia, e ha condannato a morte un capo di Stato con cui aveva sottoscritto due mesi prima dei trattati, aveva impegnato somme consistenti e aveva stipulato progetti per il futuro.

Tutti le carte firmate dal governo italiano col governo libico sono state alla fine considerate come carta straccia dai 'paesi fratelli' dell'Italia, ufficialmente suoi 'pari', e S.B. ridotto al rango di portiere che deve solo andare a prendere le chiavi per aprire le basi militari, stare zitto, e obbedire..

Josef Dzugashvili (stalin) Commentatore certificato 20.03.11 16:58| 
 |
Rispondi al commento

Ci si chiede se era possibile agire in altro modo, diplomaticamente, per risolvere la crisi libica, anziche alla fine scegliere in assoluto la maniera PEGGIORE di intervenire,
come è stato fatto.

Era possibile si, solo che non per niente Silvio Banana è Silvio Banana. Il Banana e i suoi accoliti al governo sembra gente che manco sa che ci sta a fare seduta sulle poltrone che occupa a Palazzo Chigi e sugli scranni parlamentari.
Sembra gente che sta lì per godere di privilegi e fare bunga bunga dalla mattina alla sera, e che quando arriva una crisi internazionale come quella libica (per loro imprevista e imprevedibile come un terremoto) si agitano come gente colpita da problemi più grandi di loro e infastiditi dal fatto che queste beghe li sottrarrano al bunga bunga per qualche giorno.

Silvio Banana è un uomo d'affari senza scrupoli che con gli affari ci sa fare, soprattutto quando è lui personalmente che ci partecipa.
Detto questo si può mettere un punto definitivo sulle sue capacità. Come uomo di Stato e completamente 'unfit', come già dieci anni fa appariva chiarissimo ai giornalisti dell' 'Economist'.

Ha fatto affari, e ne ha fatti fare a parecchie società italiane in Libia, negli ultimi mesi ha stretto rapporti commerciali e di amicizia con Gheddafi, molto più che non gli altri 'paesi fratelli' dell'europa e della NATO. Nel decidere grandi programmi per il futuro (trattati commerciali costruzione di grandi opere etc) SB era evidentemente ignaro della situazione reale che covava sotto la cenere.

Ma ancora più grave e rivelativa della sua inadeguatezza è la sua non reazione quando la crisi è scoppiata. S.B. oramai era compromesso con Gheddafi, poteva però sfruttare la sua posizione di capo di governo europeo e di amico di Gheddafi per cercare di mediare fra le due fazioni in lotta. Non ha tentato NULLA.

Ancora più grave il modo con cui ha subito l'iniziativa di Sarkozi. (segue)

Josef Dzugashvili (stalin) Commentatore certificato 20.03.11 16:37| 
 |
Rispondi al commento

in Libia si stava commettendo un genocidio. E’ stato il dislivello tra le forze a richiedere l’intervento delle potenze occidentali. I ribelli rispondevano a bombardamenti con armi leggere!
Paragonare questa guerra civile alle altre per il mondo è un atto qualunquista perchè Gheddafi rischia di compromettere la democratizzazione dell’intera sponda sud del mediterraneo. Dici poco??

marco 20.03.11 16:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La Libia è, dopo l'Arabia saudita, uno dei maggiori produttori di petrolio e gas del mondo arabo.

"Ci sono due tipi di dittatori: quelli che ostacolano il business, e quelli che non lo ostacolano. Noi ci occupiamo dei primi, e lasciamo stare i secondi."
(Edward Luttwak, 2003)

Se non si vuol capire nemmeno quando te lo dicono chiaramente, non so, forse servono i disegnini.

Ora siamo di fronte a questa situazione:
bisogna salvare le vittime del colonnello. DACCORDISSIMO!
Ma perchè, per farlo, ci siamo ridotti all'unico strumento che, per paradosso, è quello che ha come effetto l'amplificazione della causa che lo ha generato (altri morti).
C'erano altri tempi e modi per raggiungere lo scopo (almeno provarci). Invece si è aspettato l'ultimo momento e non per dar tempo a iniziative diplomatiche. Si è aspettato che Gheddafi riconquistasse il paese e solo quando era su Bengasi, all'ultimissimo istante, come per incanto....... o cazzo i civili, me li stanno ammazzando!!!
C'è così tanta falsità e ipocrisia in tutto questo, c'è un tale menefreghismo proprio nei confronti delle "vittime" (infatti ce ne fottiamo di farne 10 volte tanto) che aborro questo intervento. Non doveva essere fatto e non perchè volgio i massacri di Gheddafi, ma perchè voglio un'altra strada. C'è per forza, per forza. Così è solo interessi sulla pelle di quelle vittime che si vogliono salvare, questo è atroce, non c'è nulla di umanitario!

carmine d9 Commentatore certificato 20.03.11 15:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

alò nuovo post

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 20.03.11 15:37| 
 |
Rispondi al commento

L'Italia ha tradito la Libia e il suo popolo: lo ha detto oggi il colonnello Muammar Gheddafi durante il suo messaggio alla Tv di Stato libica. "Italia, sei traditrice", ha affermato Gheddafi che ha esplicitamente accusato di tradimento anche la Gran Bretagna, la Francia e gli Stati Uniti.

La nostra Betty non ha niente da dire?

Lulla 20.03.11 15:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

É l'Italia che ripudia la guerra no?
Ah no forse siamo noi cittadini Italiani che la ripudiamo

Daniele Muzio 20.03.11 15:33| 
 |
Rispondi al commento

Perche' l'intervento in Libia e perche' solo adesso?

- PRIMA Gheddafi era visto con buon'occhio dai suoi cittadini, un semi eroe per molti di loro.

- ADESSO evidentemente non lo e' piu' e come popolo vogliono un'altro leader, ma lui non ci sta e ricorre a tutti i mezzi necessari per non mollare il cadreghino. SUONA FAMILIARE?

- PRIMA un qualsiasi intervento contro la Libia sarebbe stato visto come un'attacco contro tutto il mondo Arabo.

- ADESSO, considerando che anche la Lega Araba ha protestato vivamente contro i metodi Gheddafiani e chiesto all' ONU di intervenire, EVIDENTEMENTE tale attacco non e' piu' visto sotto quella luce.

- PRIMA vi erano altri paesi Arabi con il dittatorucolo di turno che faceva e disfava come voleva.

- ADESSO quei paesi si sono liberati dei dittatorucoli dimostrando la volonta' di non essere piu' sottomessi come un tempo.

Non credo ci sia una persona nel mondo Arabo che sia in pena per la sorte di Gheddafi.


Bossi si sta tirando fuori dalla faccenda libica.

Ha paura che qualche missile libico che gli vada in culo?

Aldo F., napoli Commentatore certificato 20.03.11 15:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

col popolo libico fino alla vittoria !!!

la sinistra italiana dorme non importa

il popolo libico ora ci odia e ci fara un culo cosi

processiamo sarkozy ! 11 settembre festa nazionale !!!

max mm 20.03.11 15:26| 
 |
Rispondi al commento

C'è un errore di base fisso quando si valuta una situazione dal quadro finale
e certo non da tutto quello che l'ha preceduto.
Questo vale per l'attacco alle torri, come per la rivolta libica.
La guerra non è mai qualcosa che si matura in un istante.
E' qualcosa che si prepara lungamente.
La guerra a Gheddafi doveva e poteva essere evitata in ben 40 anni di dittatura di Gheddafi, isolandolo commercialmente, non vendendogli armi, evitando di avere contatti con lui, e non fingendo di non vedere e di non sapere in nome del dio petrolio come hanno fatto finora i paesi dell’ONU o i paesi europei o massimamente l’Italia.
Se era stato considerato uno stato canaglia, perché tutti hanno continuato a riverirlo, ad avere rapporti commerciali con lui? Ad omaggiarlo? A concedersi a tutti i suoi capricci? Perché l’Italia gli ha rimandato quei disgraziati di migranti che sono stati torturati e uccisi o mandati a morire nel deserto? Non era guerra quella? Non era abominio? Non era morte?
Perché si è arrivati a riprenderlo nell’ONU e addirittura a nominarlo presidente della “Commissione per i Diritti Umani”? Perché Berlusconi (e non solo lui) si è inchinato ai suoi capricci? Perché ha accettato da lui condizioni che sarebbero umilianti per qualunque capo di stato? Perché ha fatto un patto abominevole e gli ha venduto armi? Che senso ha dire che oggi non c’è altra soluzione che la guerra e che la si fa per difendere il popolo libico? Dov’è stato fino a oggi il popolo libico nei discorsi del G8 o nei pensieri di Berlusocni? Solo quando i pozzo di petrolio sono stati in pericolo, il mondo cosiddetto civile si è risvegliato e ha gridato all’unisono alla “guerra etica”! Dov’èra stata l’etica nei 40 anni di dittatura di Gheddafi?
Il vero pacifismo non è quello che oggi decide in due balletti che è meglio bombardare Bengasi che fargliela bombardare da Gheddafi. E’ quello che da sempre dice di no alle dittature. E lo dice dentro casa e nel mondo.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 20.03.11 15:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

aNakedView, la realtà senza fregature.


VOGLIAMO ESSERE IL MIGLIOR SITO D’INFORMAZIONE, PUNTO E BASTA.


-----------------------------------

HAI CACATO IL CAZZOOOOOOOO !!!!!!!!!!

rosetta rotonda 20.03.11 15:16| 
 |
Rispondi al commento

Appoggiare la guerra alla Libia frettolosamente voluta dal francese e dal signorino inglese per motivi non chiari, anzi chiarissimi; il PETROLIO e il GAS Libici oltre che criminale è da cretini.

Il francese e l' inglese se la fanno sotto per Fukushima e sono talmente criminali che per distogliere l' attenzione della loro opinione pubblica e per cercare petrolio, con la solita banale e falsa scusa della democrazia attaccano la Libia. Sono dei Criminali peggio del Gheddafi che perlomeno il Gheddafi se ne sta a casa sua e non ha mai rotto le palle fuori, anzi tutti ci han fatto lucrosi affari, compresi il francese e il damerino inglese, per non parlare della nostra Betty.

Fra Cristoforo 20.03.11 15:13| 
 |
Rispondi al commento

Ma per che caxxo è che negli USA la benzina costa un terzo di quanto costa in europa? E' solo questione di "addizionali" (che dovrebbero essere intorno ai 30cent max) o... come caxxo funziona questo mercato libero globale?

carmine d9 Commentatore certificato 20.03.11 15:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Come si fa a stare con Gheddafi?

[…]

Di fronte alle due parti in lotta, l'intervento della comunità internazionale appare quasi liberatorio: come si fa a stare dalla parte di Gheddafi?

La domanda appare retorica, oggi. Già. Ma ieri?

Come ha fatto il governo italiano, Silvio Berlusconi e la famosa finanza che non si pone certo problemi di etica, l'Europa e altri importanti Paesi amici di petrolio a tollerare, a stare con Gheddafi?

L'insorto che vuole liberare il territorio che presidia e il popolo disperato di chi attraversa deserti per approdare su spiagge e scogli europei non sono uomini eguali.

I lager libici per migranti descritti così tante volte da inchieste e reportage, testimonianze dirette di violenze e torture, uccisioni, omicidi per abbandono nel deserto, tutto questo non ha provocato lo sdegno internazionale come ora accade.

Come si fa a baciare le mani al carnefice e guardiano del Grande bastione anti-immigrazione?

I motori dei jet si scaldano mentre scriviamo, la risposta tardiva della comunità internazionale è comunque arrivata, proprio quando - vero o falso che sia - i lealisti iniziavano a bombardare aeroporto e strade della città simbolo ribelle, Bengasi.

Rimane quel sapore amaro dell'ineluttabilità di copioni già visti e del criminale gioco di finanza e potere che nutre le guerre.


http://it.peacereporter.net/articolo/27459/Come+si+fa+a+stare+con+Gheddafi%3F+

silvanetta* . Commentatore certificato 20.03.11 15:03| 
 |
Rispondi al commento

Il cancelliere tedesco era in viaggio per la campagna elettorale. Le turbine di un Superpuma 332, si sarebbero bloccate ad una altezza di circa 1600 metri.


L'ultimo a salutarla era stato Berlusconi

Porta rogna il naneto podrido!

Eduardo Dumas ( edu latino), milan Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.03.11 15:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dopo un primo, istintivo, slancio a favore dell'attacco aereo contro Gheddafi e a favore degli insorti, sono subito iniziati ad affiorare i primi ripensamenti:

1) è giusto fermare un pazzo criminale che massacra il suo popolo (o parte di esso) che chiede democrazia? SI E' GIUSTO

2) è giusto uccidere per fermare chi vuole uccidere persone che chiedono democrazia? Credo sia giusto

3) è giusto uccidere anche civili innocenti, i famosi danni collaterali, per tentare di fermare chi vuole uccidere persone che chiedono democrazia? NON credo sia giusto

4) Si sono calcolati bene i possibili scenari del fallimento dell'azione militare? NO

5) si sono valutati attentamente gli sbocchi militari di tale crisi, soprattutto per noi italiani confinanti col pazzo? NO

6) sono state percorse tutte le strade possibili prima dell'opzione militare? NO

7) è realmente una guerra umanitaria? NON credo, il fine primario e mai confessato è l'approvvigionamento petrolifero

8) siamo sicuri che non ci hanno raccontato balle al solo fine di far passare come giusto l'intervento aereo, solo e sempre per gli sporchi fini petroliferi? Io non sono sicuro, non sono più sicuro di niente

Dopo questi quesiti è ancora possibile sostenere l'intervento con la causa umanitaria?

Alberto A. Commentatore certificato 20.03.11 14:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


E' iniziata la guerra contro la Libia
Cristian Elia - Peacereporter

Una colonna di carri armati, per iniziare. Questo il primo obiettivo colpito dai caccia bombardieri francesi, che sono arrivati sulla Libia qualche minuto dopo la fine della riunione a Parigi tra la nuova coalizione dei volenterosi. Poi la pioggia di razzi su Tripoli, sparati dalle navi della marina Usa.
A Bengasi si combatte con le truppe lealiste in città, almeno trenta morti. Civili in fuga verso l'Egitto. Almeno questo dice al-Jazeera, alla quale andrà dedicata un'analisi a parte, alla fine di questa rivoluzione nel mondo arabo. Al-Jazeera dice, tutti riprendono. Il caccia abbattuto sui cieli di Bengasi, in poche ore, è diventato un velivolo mal manovrato dai ribelli e non un caccia di Gheddafi. Per ore, però, tutti l'hanno raccontata così. Al-Jazeera dice, tutti ripetono. L'Europa si lancia in guerra, come avviene sempre più spesso dopo la caduta del muro di Berlino.
No fly zone, si dice. Quindi rendere inefficaci i caccia bombardieri libici, ma anche - come visto - colpire i mezzi a terra. E quindi rendere inoffensivi anche eventualmente le strutture militari di Gheddafi, che in parole povere significa bombardare Tripoli. Dopo? Nessuno lo dice, tutti spergiurano che mai si entrerà via terra, mentre Gheddafi prende sempre più la cera di un grottesco Nerone e minaccia tutti.
Questa giornata di guerra ci restituisce un protagonista, anzi due. Il presidente Nicholas Sarkozy e la repubblica francese. Dopo la vergogna di aver offerto, ancora a poche ore prima che Ben Alì scappasse all'estero, le loro truppe speciali per sedare la rivolta. Anche trecento tunisini erano stati massacrati, ma l'Eliseo pensava a tener salda una dittatura amica. Con Gheddafi no, bisognava rilanciare l'immagine di Parigi e di Sarkozy. Nell'imbarazzo cronico degli italiani, che potrebbero trovarsi bersaglio di armi che loro stessi hanno regalato a Gheddafi neanche un paio di anni fa.
Sarà ancora una volta

ippolita zecca, genova Commentatore certificato 20.03.11 14:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non ho paura di combattere per il mio paese;
non ho paura di difendere i deboli e gli oppressi dalle ingiustizie;
ma non conosco la verità e non mi fido più di quello che mi dicono,
ho paura di dovermi difendere dagli eventuali attacchi di chi si sta difendendo

luciano rosso, roma Commentatore certificato 20.03.11 14:47| 
 |
Rispondi al commento

sono incazzato nero per l'ennesima figura di merda da parte del nostro paese,non voglio assolutamente appoggiare una guerra di petrolio per i francesi del cazzo,sta merda di sarko,che si è beccato pure le tangenti dalla famiglia di gheddaffi.

cristiano masci, Foligno Commentatore certificato 20.03.11 14:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi piacerebbe sapere una cosa. Se qualcuno ha delle informazioni...
In questi anni il flusso di clandestini dall'Africa ha interessato solo l'Italia oppure anche altre nazioni Europee?
Per esempio gli sbarchi in Spagna dovrebbero essere facilissimi, basta attraversare lo stretto di Gibilterra.
Anche lì ci sono stati i flussi? Se è vero, come li gestisce la Spagna. Se non è vero mi sovviene un grosso PERCHE'!!
Qualcuno ne sa qualcosa?

carmine d9 Commentatore certificato 20.03.11 14:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'Italia si è impegnata a non usare e soprattutto a non concedere l'uso delle basi sul suo territorio alla Nato e agli Stati Uniti nell'ipotesi di una futura «aggressione» contro la Libia. Nel suo discorso di domenica notte a Bengasi, subito dopo la firma del 'Trattato di amicizia e cooperazionè con l'Italia, il colonnello Muammar Gheddafi ha svelato davanti al parlamento libico alcuni retroscena e particolari in più dell'accordo appena siglato con il premier Silvio Berlusconi.
QUESTO GOVERNO NON MI RAPPRESENTA,W LA LIBIA LIBERA E NON COLONIZZATA.

cristiano masci, Foligno Commentatore certificato 20.03.11 14:36| 
 |
Rispondi al commento

*****
[...]

i pacifisti corrono sul web a manifestare orrore per la nuova guerra di sterminio e la sinistra radicale fa un sit di protesta in a Roma.

viviana v., Bologna
*****
------------------------------------------------

Se i pacifisti stracciavesti corressero a Tripoli a manifestare il loro orrore e la sinistra radicale facesse un sit in di protesta a Bengasi, FORSE e dico FORSE sarebbero credibili.


...agli itagliani è stato detto che siamo in GUERRA e che potrebbero "spedirci" qualcosa di questo tipo!? :
Scheda arsenale di gaddafi

http://www.dirittodicritica.com/2011/03/18/gheddafi-libia-onu-arsenale-16448/

anib roma Commentatore certificato 20.03.11 14:34| 
 |
Rispondi al commento

caneliberonline.blogspot.com/

domenica 20 marzo 2011
NON BASTA PIU' VIVERE QUESTI MOMENTI CON L'ANGOSCIA! "RIVOLUZIONE" E DIFESA DEL POPOLO INERME

Caneliberonline 20.03.11 14:34| 
 |
Rispondi al commento

Tracce di sostanze radioattive sono state rilevate nell'acqua piovana e nelle polveri della grande area metropolitana di Tokyo e in 8 prefetture. L'ha reso noto oggi il ministero della educazione giapponese, a nove giorni dal terremoto/tsunami che ha devastato il Nordest del Giappone.

Pioggi radioattiva su Tokio, bombe e missili sulla Libia.

Nosferatu 20.03.11 14:32| 
 |
Rispondi al commento

Appena fatta l’Italia scoppiò lo scandalo della Banca d’Italia.
Poi si perfezionarono,
..

viviana v., Bologna Commentatore certificato 20.03.11 14:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La Merkel si è messa di traverso al Sarkosky, al Cameron, all' Obama e subito dopo il suo elicottero con Lei a bordo rischia di precipitare.
Non è strano? Io non credo MAI a questo tipo di ..."coincidenze".
http://www.unita.it/mondo/paura-in-volo-per-la-merkel-br-elicottero-rischia-lo-schianto-1.277861

Nosferatu 20.03.11 14:28| 
 |
Rispondi al commento

Il nostro nucleare è differente
Ci fa ridere
Ci dà i biscottini
Ci racconta le barzellette
Ci canta le canzoncine
Ci ha pure le veline
Ci sfotte ma con severa eleganza
Ci coccola e ci culla
Il nostro nucleare è differente
Prima di tutto è un nucleare italiano
È DOC come le mozzarelle di bufala
(nessun riferimento alle bufale politiche)
Il nostro nucleare è differente
Non è costruito sulle emozioni
Ma su solide tangenti
Sarà costruito attorno a voi
Sopra di voi e sotto di voi
praticamente come un sarcofago
Vi farà da mamma e da babbo
Anche da becchino
Entrate nel nostro nucleare
Fate come Veronesi
che ci aumenta la clientela
O come Margherita Hacks
che lo guarda col binocolo
Votate per il nucleare italiano
Garantito come la pizza
Come le pizze di Berlusconi
Non vorrete essere da meno del Giappone
Il paese più progredito del mondo!
Un nucleare all’italiana
e non sai cosa ti perdi!

viviana v., Bologna Commentatore certificato 20.03.11 14:28| 
 |
Rispondi al commento

Ennesima figura di merda per l' Italia e il nostro popolo. L' italia fa sempre la parte della traditrice senza spina dorsale.
Nella prima guerra mondiale gira le spalle agli alleati, nella seconda molla i tedeschi e lecca l' ano agli americani.
Ora il nanerottolo gioca a 'bacia e ammazza' con Gheddafi, insomma credibibilità internazionale zero.
Certo mica poteva allearsi con il dittatore libico per carità, ma almeno rimanerne fuori questa volta si e tirare fuori una buona volta li zebedei davanti al mondo.

Insomma ennesima figura da leccaculi zerbini inaffidabili voltagabbana e senza coglioni. E poi ci lamentiamo per come siamo considerati all' estero, anche dagli africani ci facciamo ridere dietro. Che italietta.

Porca troia

Rino Salvia 20.03.11 14:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Combattenti di terra,di mare e dell'aria
Camicie nere della rivoluzione e delle legioni
Uomini e donne d'Italia,dell'Impero e del Regno d'Albania
Ascoltate!
Un'ora segnata dal destino batte nel cielo della nostra patria
L'ora delle decisioni irrevocabili
La dichiarazione di guerra è già stata consegnata agli ambasciatori di Gran Bretagna e di Francia
Scendiamo in campo contro le democrazie plutocratiche e reazionarie dell'Occidente,che, in ogni tempo, hanno ostacolato la marcia,e spesso insidiato l'esistenza medesima del popolo italiano
Alcuni lustri della storia più recente si possono riassumere in queste frasi:promesse,minacce, ricatti e,alla fine, quale coronamento dell'edificio,l'ignobile assedio societario di 52 Stati
La nostra coscienza è assolutamente tranquilla
Con voi il mondo intero è testimone che l'Italia del Littorio ha fatto quanto era umanamente possibile per evitare la tormenta che sconvolge l'Europa;ma tutto fu vano
Bastava rivedere i trattati per adeguarli alle mutevoli esigenze della vita delle nazioni e non considerarli intangibili per l'eternità;bastava non iniziare la stolta politica delle garanzie, che si è palesata soprattutto micidiale per coloro che le hanno accettate
Se noi oggi siamo decisi ad affrontare i rischi ed i sacrifici di una guerra,gli è che l'onore, gli interessi,l'avvenire ferreamente lo impongono,poiché un grande popolo è veramente tale se considera sacri i suoi impegni e se non evade dalle prove supreme che determinano il corso della storia
Noi impugniamo le armi per risolvere il problema delle nostre frontiere marittime;noi vogliamo spezzare le catene di ordine territoriale e militare che ci soffocano nel nostro mare,poiché un popolo di 45 milioni di anime non è veramente libero se non ha libero l'accesso all'Oceano
Questa lotta gigantesca non è che una fase dello sviluppo logico della nostra rivoluzione
(segue)

viviana v., Bologna Commentatore certificato 20.03.11 14:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Olè Ivanona...ieri era rosetta S. oggi Rosetta Stone!! Cambia nik ...ma le cazzate sono sempre le stesse!
Aggiorno l'elenco!
clik! Clik!

oreste mori, la spezia Commentatore certificato 20.03.11 14:17| 
 |
Rispondi al commento

Ma è mai possibile che l'Itaglia come si muove fa solo figure di merda?
Ancora mi illudo che la colpa sia solo di chi ci governa, ma ho seri dubbi in proposito, specialmente quando vedo la gente applaudire Napolitano....

Terminator -- (), L.A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.03.11 14:16| 
 |
Rispondi al commento

Tokio si è già svuotata di 4.000.000 di persone, aeroporti e stazioni ferroviarie e di autobus sono stracolme di gente che se ne viole allontanare il più possibile causa radiazioni nucleari di Fukushima. I ricchi se la sono già svignata da Tokio cosèì come tutti gli uffici delle multinazionali hanno chiuso baracca e burattini e se la sono telata. Rimarranno solo i poveracci che non avranno altro su cui contare che sulle loro gambe per darsela a gambe.

I più terrorizzati sono Sarkosi e Camerun che per cercare si salvarsi la gabbana hanno attaccato la Libia dimenticando di dichiarargli prima guerra per la fretta e tirandosi dietro un gruppo di "volenterosi" come purtroppo gli ITALIOTI che comunque vada a finire lo beccheranno nel didietro.

Obladi Oblada 20.03.11 14:16| 
 |
Rispondi al commento

Va bene Grillo. A parte il 'benaltrismo', esercizio di cui siamo tutti capaci, le 'supercazzole' vendoliane o il 'maanchismo' veltroniano, tu pensi che si dovesse intervenire o no? O sei solo offeso perchè non ti sono venuti a chiedere il permesso?

Alberto Barbieri 20.03.11 14:13| 
 |
Rispondi al commento

Frattini ha detto che l’Italia non dev’essere seconda a nessuno…

L’italia è il vagone di coda caro Fattini, tenuto attaccato solo grazie alla sua ‘fortunata’ posizione geografica nel mediterraneo, nonchè alle basi militari che ‘gentilmente’ ospita.

silvanetta* . Commentatore certificato 20.03.11 14:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dopo aver sentito l’arrampicata sugli specchi di Di Pietro che in un’ora è passato da pacifista a interventista e dopo aver sentito le parole del Papa che la guerra “deve essere cauta e riguardosa (sig!) ”, dopo che il Pd ha abbracciato “con entusiasmo” la nuova guerra (quarta dell’Italia senza contare il Libano), e aver sentito che Napolitano si è dichiarato “molto soddisfatto”
Gino Strada ribadisce il suo No alla guerra e i pacifisti con lui
i pacifisti corrono sul web a manifestare orrore per la nuova guerra di sterminio
e la sinistra radicale fa un sit di protesta in a Roma.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 20.03.11 14:12| 
 |
Rispondi al commento

Siamo in guerra con la Libia e il Presidente della Repubblica Napolitano non ha sentito neanche il bisogno di fare un discorso alla Nazione...

daniele stelle Commentatore certificato 20.03.11 14:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Guerra alla Libia:
La Russa: Faremo la nostra parte, non siamo degli affitta camere.
Ahahahahahahah, giusto. Voi siete degli affitta zoccole.

Bossi non e' d'accordo e si defila allineandosi alla Germania.
Quando c'e' da combattere i leghisti si defilano. Pochi giorni fa aveva affermato che aveva migliaia di uomini pronti a prendere le armi (che si producono al nord). Pavidi, come al solito!

Se a tutto questo si aggiunge il bacia mano di Berlusconi si ha l'immagine esatta della figuraccia che l'Italia sta facendo a livello mondiale.

Conclusione: andassero a fare in cxulo!!

ciro c., quinto di treviso Commentatore certificato 20.03.11 14:11| 
 |
Rispondi al commento

***********************************************************************
In questo mondo che si mette di traverso alle nostre vite, è dentro di noi che possiamo trovare la forza per rialzarci.

Dentro di noi è la paura che ci divora, la tigre che terrorizzati ci veglia durante il sonno. Dobbiamo farcela amica, non combatterla....perché lo so? Perché anche io sono come voi. Anche io, come voi, non sono così forte come vado il giorno dicendo, e la notte, al chiarore della luna, mi interrogo...


Continua a leggere su:

http://www.anakedview.com/lo_so_che_a_volte_vi_sentite_soli.html


Leggi gli articoli e Scarica gratis i Podcast.

aNakedView, la realtà senza fregature.


VOGLIAMO ESSERE IL MIGLIOR SITO D’INFORMAZIONE, PUNTO E BASTA.


******************************************

daniele stelle Commentatore certificato 20.03.11 14:10| 
 |
Rispondi al commento

Dunque i sette paesi aggressori si chiamano “i volenterosi”
Una di quelle parole che puzzano come “i responsabili”

viviana v., Bologna Commentatore certificato 20.03.11 14:07| 
 |
Rispondi al commento

questa guerra-crisi libica ha fatto uscire dalle fogne centinaia di nazisti da strapazzo in tutti i blog e forum italiani !

- nascosti dietro a vessilli di PDL o LEGA rimangono sempre e comunque RICONOSCIBILI !!!!

ne parlai tempo fa ...con una blogger !!!

morale: il povero che muore ammazzato non conta
il ricco anche se fetente islamico o "gomunista" è
lo stesso importante !

ecco perchè i NAZI-leghisti SONO "PACIFISTI" !!!
gli stessi che sparerebbero contro i barconi dei
clandestini!!!


Certo! Si stanno cacando sotto per i pentoloni nucleari esplosi a Fukushima che stanno mettendo in ginocchio il Giappone e provocando la fuga da Tokio.
Per questo che il franzoso in tutta fretta ha voluto la guerra contro la Libia; per distogliere l' mattenzione e per cercare di mettere le sue sporche mannacce con quelle del dandy inglese sul petrolio e sul gas libico.
Hanno paura di beccarlo in cuXo con il loro nucleare e mettono le mani avanti per riciclare i loro pentoloni nucleari con il gas e il petrolio pagandoli zero a spese dei Libici e nostri.

Zio Colombo 20.03.11 14:07| 
 |
Rispondi al commento

Gheddafi ha 12000 soldati più le truppe mercenarie, ha 420 aerei da combattimento, carri armati e missili a volontà.
Quella dichiarazione di Berlusconiche “non abbiamo nulla da temere” mi sembra alquanto azzardata, si vede che non aveva nulla di meglio da dire, come per Ruby, e poi Ghedini non poteva tirargli fuori di nuovo “l’utilizzatore finale”!
Ma quando si intende che la Lega araba è d’accordo, dove sono andati a finire Siria, Egitto, Algeria e Tunisia?

viviana v., Bologna Commentatore certificato 20.03.11 14:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


NO !

non è la nostra guerra

i cittadini non sono stati coinvolti

un parlamento illeggittimo è stato esautorato da
se stesso

le basi in italia ledono la nostra sovranità
nazionale

siamo contro il nucleare e abbiamo 90 atomiche
sotto il culo.

nessun italiano ha mai autorizzato operazioni di
guerra

nessun italiano ha dato il nostro territorio per
operazioni di guerra

nessun italiano ha tradito alcunchè

NOI non siamo rappresentati da questo governo ,
parlamento , istituzioni ILLEGGITIME

uNA dittatora dolce STA' attaccando un regime

L'unico augurio è che CREPINO TUTTI . i FINTI
PORTATORI DI DEMOCRAZIA BOMBAROLA E IL REGIME
RETTO DA GHEDDAFI .....

Tanto del beneficio del gas e del petrolio i PROFITTI SONO ANDATI A LORO , NON AL POPOLO ITALIANO....DOVE TASSE E ACCISE GLIELO METTONO AL XULO!

propongo di dare la russa in cambio della nostra nave sequestrata .

LA RUSSA FAI L'EROE , CONSEGNATI!


Tinazzi

tinazzi ., Albano Laziale Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.03.11 14:06| 
 |
Rispondi al commento

Gheddafi capisco che parli sull’onda dell’emozione, come direbbe la Prestigiacomo, e capisco che non ha chi gli prepara i discorsi come Ferrara, però:
-prima ha detto che la rivolta era organizzata dai fondamentalisti
-poi ha detto che la rivolta era aizzata da Al Qaeda
-poi ha minacciato di allearsi con Al Qaeda
-stamattina ha detto che era attaccato da “ebrei sionisti”
-all’ora di pranzo era attaccato da “ nazisti”
Quando arriverà ai Venusiani, chiamatemi!

Nella scala delle dichiarazioni idiote Berlusconi e Bossi non hanno voluto lasciargli la palma. Prima hanno chiamato “fondamentalista” la rivolta, prontamente imitati dai servi dei blog tipo la Meg, che dopo poco è stata richiamata all’ordine perché non era il caso di offendere i veri fondamentalisti, poi, dopo l’accordo con la Lega Araba, hanno prontamente rimesso i fondamentalisti in saccoccia.
Qui l’unico fondamentalismo che si vede all’orizzonte è quello petrolifero. E anche la frenata di Bossi mira a quello, anche se si traveste da paura dei clandestini.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 20.03.11 14:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe, se le guerre sono per il petrolio ed altre materie che interessano noi, e sappiamo bene che l' energia e la mobilita' sono le piu' potenti lobby seguite dalla banche e telefonia mobile (almeno nel nostro paese),ed e' facilmente dimostrabile guardando qualsiasi canale televisivo italiano(2 pubblicita' di auto, una pubblicita' di telefonia mobile o di internet, una di energia ed un altra di una pubblicita normale riguardo a prodotti alimentari od altro) mentre nelle altre tv del mondo auto non ne vedi molte, telefonia ed internet zero, solo pubblicita' normali. Perche' non fare in modo di raddoppiare le zone pedonali, quando ero bambino a scuola ti insegnavano a risparmiare l' energia, ad usare l' acqua con parsimonia e si chiamava progresso. Il problema di per se' non il consumismo che puo essere buono o cattivo solo dal modo in cui viene usato e compreso, non riesco a capire quando parli che le auto sono morte se lo fai solo per sponsorizzare auto elettriche o il mercato delle energie alternative che di conseguenza porterebbero ad optare per il nucleare volenti o nolenti per la malattia che rapresenta l' auto in italia, in germania il parco auto e' la meta' di quella italiana con una popolazione 1 volta e mezza quella italiana e la maggior parte delle auto non supera gli 8000 km di percorenza all' anno.La tua intervista ad annozero e stata semplice ,veramente bella ma qualche parola sul risparmio energetico e sul risparmio di materiale fossile l' avrei aggiunta.Dobbiamo anche deciderci se una casa posizionata nella direzione del sole porta effettivamente risparmio energetico se poi ci devo aggiungere un condizionatore d' aria per stare piu fresco. La politica del m5s deve essere una politica che faccia proposte concrete che vengano discusse tra tutti portando ad una risoluzione all' unanimita' accettando e discutendo le proposte degli altri, poi se saranno insufficenti o insodisfacenti dopo un po si tornera' a discuterne ed a trovare delle migliorie.

umberto d 20.03.11 14:01| 
 |
Rispondi al commento

ATTENZIONE: GUERRA PER IL NUCLEARE IN CORSO!!!
Forse per la prima volta non si fa una guerra esclusivamente per il petrolio.
Si è attaccata la Libia per distogliere integralmente l'attenzione dei media e dell'opinione pubblica mondiale da quello che succede in Giappone.
I media riempiono video e pagine di notizie di guerra e si parla sempre meno della tragedia nucleare della centrale giapponese.
Ciò spiega perchè Sarkozy ha voluto iniziare in tutta fretta la guerra.
Ci sono in ballo enormi interessi delle lobby mondiali del nucleare, francesi per prime, che la catastofe in atto può "contaminare" seriamente a cominciare dal referendum italiano.
Stanno cercando di insabbiare tutto.
Occhi aperti ..... non facciamoci fregare.

Boris 20.03.11 14:01| 
 |
Rispondi al commento

Sono sempre più convinto che siamo governati da una casta di sciacalli predatori pezzenti e luridi debosciati che gozzoviogliano a nostre spese e che ci prendono per il culo da mattina a sera e pure quando dormiamo.

Elio 20.03.11 14:01| 
 |
Rispondi al commento

BERLUSCONI DICE:

L'ITALIA NON CORRE NESSUN PERICOLO.


GENTE D'ITALIA ....SE BERLUSCONI COSI' HA PARLATO TOCCATEVI TUTTI I GENITALI........CHISSA' PERCHE' BISOGNA CREDERE SEMPRE IL CONTRARIO DI QUELLO CHE DICE!

mariol 20.03.11 13:59| 
 |
Rispondi al commento

Roicordate l' attacco Giapponese a Pearl Harbuur nelle Haway? Ebbene, l' ambasciatore Giapponese a Washington non aveva ancora consegnato la dichiarazione di guerra al ministro USA che già i Giapponesi bombardavano Pearl Harbour. Su questo fatto gli USA ci han costruito l' attacco a tradimento.
Ebbene, quello sciacallo Francese del Sharcoshy ha fatto la stessa cosa, mentre riceveva all' Eliseo i suoi complici di merende, i suoi caccia già bombardavano la Libia.

Hiro Hito 20.03.11 13:55| 
 |
Rispondi al commento

19 marzo 2011

Ore 17,40: Francia, 4 Caccia Rafalee 4 Mirage con 2 aerei Cisterna e 2 Awacs comiciano a bombardare Bengasi quando il summit non è nemmeno finito

Juppè dichiara che il cessate il fuoco sarà ordinato solo dopo che Gheddafi avrà lasciato il potere

Ore 20,30 Comincia l’attacco della marina USA con i Cruise che piovono su Bengasi e Misurata

Ore 20.55: la nuova guerra si chiamerà “Odissea all’alba”

Ore 21,30: i sottomarini britannici lanciano 112 missili

Ore 21,35: il Pentagono annuncia la distruzione i 20 obiettivi strategici

Ancora nessun aereo italiano è pronto. La tv mostra i piloti che si fanno un caffettino.
Ma, si sa, noi abbiamo tempi romani. A mò! Che è tutta ‘sta prescia? Il Premier ha fatto bunga bunga fino alle 4, i suoi non si alzano fino a mezzogiorno, poi siamo di sabato sera, figurarsi! Bisogna capirli! So’ ragazzi! La Farnesina ovviamente era chiusa. Alle 20.30 quando i caccia francesi già bombardavano la Libia, l’home page di Frattini era talmente arretrata che ancora consigliava la Libia per un viaggio come paese “altamente sicuro”!

Non faccio altri commenti

viviana v., Bologna Commentatore certificato 20.03.11 13:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao ciao!!

Ma perché mai nessuno parla della Norvegia?!
L'unico Stato che non é nell'Unione Europea,
dove c'é quel petrolio che crea lo squilibrio economico mondiale da decine d'anni,
contemporanemente nell'ONU (ma cosa fanno in concreto???),
pompano soldi in tutto il sud America (stanno cercando il petrolio in Brasile), i paesi dell'est Europa hanno la precedenza qui (vedi Polonia, Romania, Bulgaria) e ricevono soldi
...poi quelli dell'est (e non solo) vengono in Italia gli viene dato il nostro lavoro perché lavorano meno retribuiti: certo! Ricevono giá ricchezza dalla Norvegia, quindi possono mettersi a lavorarare a meno. In piú noi mandiamo fuori dall'Italia le nostre industrie!
BINGO!!!!!!!!
Ed arrivano sino in Cina tramite una intensitá di mercato altissima!

PERCHÉ LA NORVEGIA NON ENTRA NELL'UNIONE EUROPEA?

Beppe, prova un pó a mettere il culo in Norvegia, e fatti due risate!!

Ciao ciao
:-)

Gabriele Favro 20.03.11 13:53| 
 |
Rispondi al commento

Caro Babbo Gheddafi so che Milano è troppo lontana per la tua ritorsione ma potresti ugualmente tentare di bombardarla magari con l'Uranio impoverito? (anche quello arricchito andrebbe benone), se ti ho chiesto troppo ti chiedo scusa ma ti scongiuro Napoli o Palermo sono alla tua portata quindi, bombarda bombarda bombarda senza pietà.

Un tuo accanito italico fans!

a volte (ritornano) Commentatore certificato 20.03.11 13:51| 
 |
Rispondi al commento


Sono stati sospesi a tempo indedterminato i bunga gunga , le toccate e multitrombate.

E' in corso un indagine del Sisde , servizi russi , Cia e intelligence israeliana.

Pare che sia rimasta intonza , intatta e funzionante una batteria di SCUD LIBICA a lunga gittata , puntata su ARCORE.

L'oposizione sta rivendendo la sua posizione su Gheddafi .....i comitati NO B stanno eleggendo Gheddafi come PORTAVOCE del movimento....e si parla di EROE...

SCUD : scudo costituzionale universale democratico .

Tinazzi

tinazzi ., Albano Laziale Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.03.11 13:51| 
 |
Rispondi al commento

Questa guerra in Libia puzza maledettamente di guerra colonialista. Prima preparata mediaticamente (ricordate? 10.000 morti, 50.000 morti fatti dal Gheddafi contro i ribelli,...tutte balle).
Preparata mediaticamente con la solita scusa della "democrazia" dal francese e dall' inglese che come sciacalli vogliono mettere le loro mani sulle ricchezze Libiche (petrolio e gas).
A me questi stronzi che ci gfovernano non mi fregano più. Sono solo degli assassini che sulla nostra pelle si fanno i loro sporchi affari e gli sporchi affari delle multinazionali (centrali atomiche, armi, corruzione, e quanto di più sporco c'è).

Fiorenzo 20.03.11 13:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

e come ogni dittatore che si rispetta lo psiconano ci ha portati in guerra.

Paolo B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.03.11 13:48| 
 |
Rispondi al commento

Il Rais è incaxxato come una belva e dice: L'Italia ci ha tradito.
Qualcuno può contattare Gheddafi e dirgli che l'unico ad averlo preso per culo è stato lo Psicolabile nano?
Grazie!

Moreno Acampora Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.03.11 13:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Oggi non vorrei essere nei panni delle Amazzoni di Gheddafi.
Ma non avrei voluto esserci nemmeno ieri.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 20.03.11 13:44| 
 |
Rispondi al commento

Finché ci sarà una goccia di stramaledetto petrolio o un grammo di stramaledetto uranio e plutonio, ci sarà una guerra “santa” o “etica” o “umanitaria” con cui i signori della Terra tenteranno di depredarlo alle popolazioni che ne dovrebbero essere le legittime proprietarie. La scelta del petrolio o del nucleare oggi è già la scelta di una guerra domani.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 20.03.11 13:44| 
 |
Rispondi al commento

Sarà bene che i pescatori di Mazara del Vallo stiano bene attenti a non sforare in acque libiche o questa volta non avranno solo spari a vuoto!E dalle stesse motovedette gentilmente concesse e armate dall’Italia!Abbiamo già un rimorchiatore prigioniero con 8 uomini a bordo.
La Francia ha cominciato a bombardare prima della fine del summit, Sarkò vuole procurarsi quei vantaggi petrolieri che non era ancora riuscito ad avere, mentre l’Italia rischia di perdere anche quelli che aveva già.
Mi spiace per gli affari di B e anche per quella espansione televisiva in cui aveva sperato nel Magreb, con esportazione di veline e di quel consumismo che ammazza ogni diritto di cittadinanza per il bene del mercato!
Ricordate con quanta facondia incitava i maghrebini a spostarsi in Italia dove avrebbero trovato una calda accoglienza? Beh, dal numero degli sbarchi sembra sia stato preso in parola! Ma la Lega come mai non ha mai detto parola su tanta conclamata demenza?
Strabiliante questo summit di 7 paesi occidentali che decidono di bombardare un paese africano senza nemmeno curarsi di sentire l’Unione Africana! Basterebbe questo a dimostrare come siamo in balìa di leggerezza e stupidità e come i 7 della popolazione libica se ne freghino. Si mira solo a una rapida spartizione del petrolio, rubando ancora una volta le risorse al paese produttore.
Si sentono però i 5 paesi arabi del petrolio, concorrenti di mercato di Gheddafi, tanto per significare che la guerra nasce dal petrolio e per il petrolio. Perché altrimenti non si é difesa anche la popolazione del Congo o del Ruanda? Perché ce ne freghiamo di Tunisia o Egitto? Per non parlare di afgani o iracheni! Ma questa è la “guerra etica” (nuovo ossimoro)!! Intanto Gheddafi continua a ricevere armi dagli Stati africani, poi ha investito capitali enormi in Africa (palazzi, società petrolifere o di comunicazioni…). Il che vuol dire un fiume ininterrotto di soldi e di armi.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 20.03.11 13:41| 
 |
Rispondi al commento

ci hanno già fatto una nave...

ciccio c. Commentatore certificato 20.03.11 13:38| 
 |
Rispondi al commento

Che dire, parole sacrosante. E d'altra parte verità già note da tempo, ma non mi sembra che cambi mai nulla malgrado venga fatto tutto alla luce del sole.
Anche dai "cablogrammi" di wikileaks (se mai ce ne fosse stato bisogno) è emerso che gli USA hanno sempre appoggiato il nostro primo ministro, malgrado tutto, per via della sua controllabilità.
Preoccupati per la sua vicinanza a Putin e Gheddafi, sapevano che al momento del bisogno avrebbe risposto "obbedisco" senza esitazione.

La gente è convinta che vivere in democrazia significhi controllare le decisioni e le strategie del proprio paese.
In realtà (e ho anche dei dubbi) significa solo avere l'opportunità di scegliere una delle facce che sulla carta dovrebbero rappresentarti, su una lista decisa tra l'altro a priori.
Per il resto chi arriva al potere poi fa sempre tutto tranne gli interessi della maggioranza dei cittadini.
D'altronde è questa la democrazia : "sono stato eletto dai cittadini, quindi faccio tutto ciò che mi pare". Come se al voto verso la persona non corrispondesse anche una certa linea d'azione, certe idee, certe strategie.
E anche in questo caso, perfino la guerra, diventa una questione personale : "Devi unirti alla guerra contro la Libia".
"OK, sono con voi, miei padroni. Quindi faccio scendere in guerra la MIA nazione al vostro fianco".

Va sempre peggio. Forse pensare che ci sia un limite al peggio è un errore. D'altra parte ci sono esempi in natura di "pozzi senza fondo" : i buchi neri.

Fabio A., Roma Commentatore certificato 20.03.11 13:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

usiamo un attimo l'empatia: se il governo italiano (destra o sinistra non importa) decide di sterminare, con l'appoggio della popolazione filogovernativa, i dissidenti, come dobbiamo considerare questo fatto?

ricordo che qui' si urla al golpe, alla dittatura, al "qualcuno li fermi" solo se cercano di fare una legge per bloccare internet, per la libia si parla invece di teste mozzate e citta' bombardate.

francesco pace (francesco pace 51), bologna Commentatore certificato 20.03.11 13:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ma è così difficile da capire? siamo li per interessi, è sempre stato così e sarà sempre così, è in questo modo che funziona il mondo, fatevene una ragione

L L 20.03.11 13:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A ME OGNI GUERRA, E SOPRATTUTTO QUESTA, SEMBRA UNA GROSSA CAZZATA

Mario Caronna 20.03.11 13:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

in questi casi non esiste l'X, o c'e' l'1 (li ammazzi, fatti loro) o il 2 ( ad es no fly zone).

se ci sono altre soluzioni, che si dicano. casomai saltano fuori idee illuminanti. ben vengano. si discute.
io personalmente della soluzione 1 non ne voglio mezza.

francesco pace (francesco pace 51), bologna Commentatore certificato 20.03.11 13:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

-COMMENTO RIMOSSO-
ieri era il popolo italiano a essere attaccato dall'occidente usuraio, oggi è il popolo libico, e così che l'america distrugge le nazioni e le sottomette alla cultura(?) materialista e mercantilista; alla società votata al dio denaro, multirazziale, divisa, dominata da corrotti e corruttori.

W il popolo libico! W gheddafi! W mussolini! RSISTENZA CONTRO L'OCCIDENTE PLUTOCRATICO E REAZIONARIO!! avete voluto Obama, finanziato dalle lobby israelite?? TENETEVELO!!! ...nobel per la pace...

Andrea Martino 20.03.11 13:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma il PD?????

Sono scemi o cosa???

Bossi rema contro Berlusconi sulla guerra in Libia...e il PD ....invece di farsi i CAZZI sui...aiuta BERLUSCONI!!!!

Qualcuno disse a suo tempo..."IL PD se non fa nulla non fa danni"

Massimiliano P., Bologna Commentatore certificato 20.03.11 12:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ai tanti nick non certificati e strani che spuntano fuori in situazioni dubbie come questa, chiedo perche' usano l'emotivita' che si genera in queste situazioni per seminare mezze verita', ipotesi malevole e dubbi quando il vostro capo berluschino dice che per giudicare le cose (parla poi per il nucleare) non bisogna usare l'emotivita'?
usate l'emotivita' quando vi serve e quando ritenete che non fa il gioco di chi difendete la schifate.
siete in malafede.

francesco pace (francesco pace 51), bologna Commentatore certificato 20.03.11 12:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

io più che uno sforzo di fantasia farei uno sforzo di comprensione della realtà

questo è un attacco militare ad un'altra nazione
non è una guerra a difesa della popolazione civile
è stata operata una scelta di campo
è un conflitto innescato per motivi economici da Francia, Usa e GB

tutti gli altri sono stati tirati dentro ob torto collo
non sappiamo chi siano gli insorti, quanti siano e da chi siano guidati.
non sappiamo quanti siano i libici favorevoli al Colonnello

perchè contro la Libia si e non contro il Bahrein?

Trappetta T. Commentatore certificato 20.03.11 12:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Attento bossi!

il camelliere libico ha detto che le donne lo diffenderano

ti ricordi delle 200 camicazzo che facevano la fila davanti a la tenda che berlusconi li regalo a roma??


queste 200 cAmicAzzo erano PADANE

Eduardo Dumas ( edu latino), milan Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.03.11 12:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ieri era il popolo italiano a essere attaccato dall'occidente usuraio, oggi è il popolo libico, e così che l'america distrugge le nazioni e le sottomette alla cultura(?) materialista e mercantilist; alla società votata al dio denaro, multirazziale, divisa, dominata da corrotti e corruttori.

W il popolo libico! W Gheddafi! W Mussolini! RSISTENZA CONTRO L'OCCIDENTE PLUTOCRATICO E REAZIONARIO!! avete voluto obama finanziato dalle lobby israelite?? TENETEVELO! ....nobel per la pace...

Andrea Martino 20.03.11 12:52| 
 |
Rispondi al commento

Questa guerra è uno dei motivi per cui B. non fa ridere, e non avrebbe mai dovuto farci ridere. Chi appoggia questa guerra, non qualsiasi intervento (cui io è vero, sono sempre contraria) ma questo, non può che farlo in mala fede. Perché sappiamo come gentaglia come i nostri politici fa le cose e perché, che non salveremo nessuno con la russa e frattini, che ci andiamo per motivi "altri" e tutt'altro che "alti". Aumenteranno i massacri e geddfi si salverà, lo so io e lo sapete tutti voi.
Per coerenza, chi è a favore della guerra, ripudi l'art. 11 della Costituzione. Poi vada anche a parlare con i familiari degli italiani ora ostaggi di questo pazzo libico.
Non ci sono speranze. Perché siamo un popolo stupido, terribilemnte e ingiustificabilmente stupido.
Auguri a tutti i pochi esseri umani rimasti. In questo paese che non c'è più.

Lupa Beatrice 20.03.11 12:51| 
 |
Rispondi al commento

Per favore, ma che state a dire? Preparate la biava per i cammelli del beduino che tra un po' Mr. B in una delle sue piroette stratosferiche gli darà asilo politico alla faccia della popolazione libica e delle istanze di democrazia.

Squeeze 20.03.11 12:47| 
 |
Rispondi al commento

URGENTE DAL GUATEMALA SOLDATI IN ASSSETTO DI GUERRA CIRCONDANO E MINACCIANO LA COMUNITÁ MAYA DI SAN FELIPE CHENLA CHE STA PROTESTANDO CONTRO GLI ABUSI DELL'IMPRESA ITALIANA ENEL
Cari amiche, cari amici.
La situazione nella zona Maya di San Felipe Chenla, nel municipio di Cotzal, in Guatemala, stà precipitando. Alcuni di voi ricorderanno che, nella nostra comunicazione del 10 marzo scorso, al nostro rientro in Italia, vi avevamo accennato ad un problema che c'era e c'è in questa zona a causa di un contenzioso tra l'impresa italiana Enel e le comunità indigene. Anche se il nostro impegno prioritario in Guatemala, era quello di realizzare un documentario sul lavoro di un movimento, il Mojoca che nella capitale, si occupa dei ragazzi di strada e del loro futuro, in data 21, 22 e 23 febbraio scorso ci siamo recati nella zona maya di Cotzal per documentare le proteste e i disagi di queste popolazioni che non chiedono altro che poter vivere nelle loro terre, che per loro significano madre (la madre terra), padre e nutrimento e che da millenni coltivano con la forza delle loro braccia. Qui abbiamo scoperto una popolazione affascinante e ospitale che vive ancora indossando i costumi tradizionali e che parla ancora i dialetti maya.
Non vorremmo mai che quello che stà accadendo fosse l'inizio della fine e per giunta a causa di una impresa italiana.
Vi prego cordialmente di leggere questo comunicato per capire come l' Enel si stà comportando in questa situazione.
Roberto e Angela

Inizio messaggio inoltrato:

>
> Oggetto: URGENTE DAL GUATEMALA SOLDATI IN ASSSETTO DI GUERRA CIRCONDANO E MINACCIANO LA COMUNITÁ MAYA DI SAN FELIPE CHENLA CHE STA PROTESTANDO CONTRO GLI ABUSI DELL'IMPRESA ITALIANA ENEL
>
> MININOTIZIARIO AMERICA LATINA DAL BASSO
> n.13 / 2011 del 19.03.11
> A cura della Fondazione Neno Zanchetta
>

albano fini Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.03.11 12:44| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento

Ma come si fa un giorno a baciare la mano di uno e dopo qualche mese a sputarci sopra proiettili e missili? Come? Vorrei trovare una spiegazione logica. Nel bene o nel male però quella mano rappresenta la Libia,i libici, un popolo "amico". Gli inglesi parlano di pen friend o amico di penna per descrivere una persona con cui scambiarsi lettere, come facevamo alle medie con qualche ragazzino/a d'oltremanica per migliorare il nostro inglese, guidati logicamente dall'insegnante. Bene, in questo caso i libici rappresentano i nostri oil friend o gas friend. Come si noterà non nominerò neanche una volta il colonnello parlando solo di popolo libico e di popoli in generale come quello italiano, francese, inglese, tedesco ecc.. Faccio questa precisazione per il semplice fatto che mi rifiuto di pensare che certi personaggi possano anche solo minimamente avvicinarsi a quelli che sono il sentire civile e sociale del popolo che rappresentano in un determinato momento storico. Penso ai dittatori ma anche a "guide" elette democraticamente che di agire coerente e logico non hanno un bel niente. Vorrei che queste mie parole fossero solo evocative senza entrare nel merito dei problemi che oggi ci troviamo di fronte. Immagino quindi POPOLI che si incontrano e discutono delle loro esigenze e dei modi migliori per raggiungere una civile e pacifica convivenza senza filtri sporchi e otturati. Pensate a intere famiglie di libici, italiani, francesi, inglesi con mogli, mariti bambini e nonni al seguito che si incontrano e chiacchierano di come fare bene un'autostrada o un oleodotto o di quale città scegliere per costruire una università o un ospedale mentre le mogli o i mariti volenterosi buttano la pasta e i bimbi si rincorrono.Altro che missili. Fisicamente è impossibile certo ma in rete qualcosa del genere potrebbe accadere. Quando in qualche paese si oscura la rete, si censura,non si ascolta la piazza, significa che qualcuno sta decidendo al posto del POPOLO e lo fa sicuramente male!!

Giuseppe Rastiello 20.03.11 12:43| 
 |
Rispondi al commento

proviamo a usare l'ematia, a immedesimarci nei libici:

in italia, sull'onda delle proteste che stanno avenendo in altri paesi vicini, contro la globalizzaizone,la crisi, mettiamoci quello che vogliamo, partono manifestazioni, cortei, scioperi, di una larga parte della popolazione. vogliono diritti civili, liberta', democrazia, solite cose che si chiedono in queste situazioni.

il primo ministro, invece che fare il suo mestiere, cioe' dialogare e trovare soluzioni con i manifestanti, definisce i contestatori insetti e topi drogati dai terroristi a cui bisogna schiacciare la testa (parole di gheddafi).

il governo comincia a sparare sui cortei, e siccome la protesta aumenta, assolda squadracce di mercenari che taglino le teste di chiunque trovato in strada.

intanto alcune citta' che si sono autoproclamate antigovernative, firenze, ancona, etcetc. )faccio dei nomi di citta' italiane per cercare di rendere meglio l'immedesimazione) vengono attaccate da aerei e carriarmati.

capisco che e' difficile immedesimarsi, ma facciamo uno sforzo di fantasia. cosa si fa?

francesco pace (francesco pace 51), bologna Commentatore certificato 20.03.11 12:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Adesso "gli insorti" stanno andando al contrattacco, per conquistare la Libia. Tutti euforici e già dicono che stanno avendo successi, con molti soldati fedeli a Gheddafi uccisi. I primi bombardamenti provocano i primi morti.
Chissà quanto ce ne saranno.
Mi chiedo (anzi lo chiedi ai "difensori della vita") se questi sono morti diversi, persone ammazzabili a norma di legge (ONU), diversamenti morti.

carmine d9 Commentatore certificato 20.03.11 12:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ATTENZIONE.
NOTIZIA ANCORA NON SMENTITA.
http://www.mirror.co.uk/news/top-stories/2011/03/20/crack-sas-troops-hunt-gaddafi-weapons-inside-libya-115875-23002207/

LA GUERRA E' ILLEGALE.

le truppe inglese erano sul territorio prima della risoluzione.

questo configura una guerra d'attacco.

LA NOSTRA COSTITUZIONE CI VIETA GUERRE D'ATTACCO.

BISOGNA ORGANIZZARE PRESIDI DAVANTI ALLE BASI ITALIANE.

alex mira 20.03.11 12:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Scusate amici del Movimento, è vero il mondo è pieno di stronzi dittatori ma non possiamo fare guerra a tutti, ma, allo stronzo di tripoli, accolto con tutti gli onori a Roma, è arrivato il momento di fargli ingoiare la foto che aveva sul petto quando B. lo ha onorato, e chiedere il conto di Lockerbie, stronzo terrorista.
Poi sul piano interno chiediamo subito di fare una legge che obblighi i costruttori per tutte le nuove costruzioni a pannellare i tetti e che siano costruite con criteri di riduzione degli sprechi energetici e antisismici che tanto con i prezzi che hanno le case al costruttore cambierebbe poco.Ma non offriamo il fianco alla lega di M. (Milano??) o a chi vota per B. (leggete i commenti sui siti del PDL). Comunque prima L'Italia Unita e poi gli affari interni.

Massimo Bodellini 20.03.11 12:35| 
 |
Rispondi al commento

BEPPE NON SERVE ALLA CAUSA DI UN FUTURO MIGLIORE ESSERE CONTRO TUTTO E TUTTI! DI QUAQLCOSA DI POSITIVO E FATTIVO, SALVA QUALCOSA E QUALCUNO ALTRIMENTI QUÌ CI RIMANETE SOLO VOI E ....SIETE POCHI!

Giuseppe 20.03.11 12:33| 
 |
Rispondi al commento

La Betty ci ha detto di stare tranquilli che i missili Libici non hanno la gittata per arrivare qui, morfeo, grande stratega militare, si è risvegliato e dice di non fare allarmismo, la TEPCO diceva che non c' era nessun pericolo,...perfino da Tokio stanno fuggendo.
TOCCHIAMOCI LE PALLE E SPERIAMO IN DIO, perchè se dobbiamo fidarci di questi IDIOTI e PAPPONI che ci governano siamo fritti.

Nosferatu 20.03.11 12:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.flickr.com/photos/jellywang/5468950803/

The BUNGA BUNGA

Jelly Mataor Enza Wang 20.03.11 12:29| 
 |
Rispondi al commento

Tutti i mezzi di informazione(e dico tutti, a parte Giulietto Chiesa e Luogocomune) trionfano a questa nuova operazione che ha già portato nuovi morti tra i civili, tutti parlano di attacco alla Libia di Gheddafi, di attacco a Gheddafi, io vedo solo l'attacco a una nazione, punto. Mi chiedo perchè la LIbia si, e invece quando si attaccavano le altre sovranità arabe, tutti a gridare di no, che si sarebbe sparso sangue inutilmente. Non mi pare che gli altri dittatori si siano comportati meglio di Gheddafi, anzi. Il problema è che Gheddafi stà sul culo alla sinistra perchè ha fatto quello che ha fatto con Berlusconi, e adesso stà sul culo anche alla destra, perchè se non si schierano con i difensori della libertà, fanno la figura di quelli che stanno ancora col dittatore libico. Purtroppo è questa la questione.

Alessandro 20.03.11 12:28| 
 |
Rispondi al commento

Per avere un incubo notturno per prima cosa devi addormentarti...
poi riapri gli occhi e l'incubo svanisce!

Per gli abusi, soprusi, prepotenze c'e' bisogno che accendi la Tv per vederli
...poi la spegni e tutto svanisce, poi l'accendi e ricompare e poi la rispegni e riscompare!


A una persona hai voglia a dirgli:
Ci sono 70-80 stati con dittatori sanguinari dove ci sarebbe da "esportare un po' di democrazia"!
Loro ti risponderanno...vabbe' che centra!
Poi gli chiedi:
Ci sono stati con dittatori sanguinari pero' alleati e per questo non vengono toccati!
La risposta: Vabbe' che centra!

Su Congo, Nigeria, Egitto, Tunisia...frammenti perche' dittatori compiacenti!

Sull'Iraq, Afhganistan, Libia...i non "allineati",
Li' la risposta cambia:
Ma hai *visto* che succede?
E' una questione di telecomando...ma che parlamo a fa'!

anthony c. Commentatore certificato 20.03.11 12:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Due uomini alla moglie di Calcara.

''Devi dire a Vincenzo di stare muto''
La donna minacciata e strattonata davanti casa,nella località segreta dove vive col marito e le figlie. L'episodio denunciato ai carabinieri.

http://www.iquadernidelora.it/articolo.php?id=49

cettina* d., sicilia Commentatore certificato 20.03.11 12:19| 
 |
Rispondi al commento

Ora che lo bombardiamo, gheddafi moltiplicherà le ritorsioni sulla popolazione: quindi uccisioni stupri torture. Non solo, ma questa guerra sarà anche sul nostro territorio. Quando si lascia degenerare una situazione non solo con l'indifferenza ma addirittura stando "dalla parte del male" come abbiamo fatto noi con gheddafi (ma l'europa tutta), poi soluzioni giuste non ce ne sono più. E noi, coi peggiori politici degli ultimi 150 anni, scegliamo la peggiore delle soluzioni: una guerra senza confini. Partecipa pure la Danimarca, di cui sentivamo parlare solo per le piste ciclabili...
E intanto la centrale di fukushima fonde come una sottiletta, con conseguenze inimmaginabili.
Stamattina sulla 7 parlava della guerra DE MICHELIS!!! Ma allora il fondo non si tocca mai? Uccidiamo i vivi, le donne, i bambini, e resuscitiamo i peggiori morti, quei pochi che eravamo riusciti se non a mettere in galera, almeno a mettere da parte?!?
Rabbia e disperazione. Riesco solo a provare rabbia e disperazione. Per la malafede di tanti, e per le vittime di tutto il mondo.

Lupa Beatrice 20.03.11 12:18| 
 |
Rispondi al commento

Zeitgeist Addendum Doppiato ITA parte 4: gli interessi della guerra

http://www.youtube.com/watch?v=HkeAu3ZpE1s

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 20.03.11 12:17| 
 |
Rispondi al commento

http://www.iquadernidelora.it/articolo.php?id=47

Lombardo dice no a centrali nucleari in Sicilia.
Il presidente della Regione Sicilia, nel proprio blog, annuncia il suo veto all'istallazione di centrali nell'isola.

cettina* d., sicilia Commentatore certificato 20.03.11 12:14| 
 |
Rispondi al commento

Per quanto tempo dovevamo ancora tollerare un dittatore sanguinario, senza scrupoli, vizioso, responsabile dell'attentato di Lockerbie, venditore di tappetti con tanto di truffe sottobanco, che invece di arricchire il suo popolo ha arricchito la sua famiglia aprendo conti bancari miliardari e tramite partecipazioni a ditte estere?
C'è stata una ribellione nel suo paese e lui, invece di prenderne atto e lasciare il trono, ha incitato la gente ad una guerra civile. Per togliercelo dalle scatole, avremmo dovuto sopportare l'ennesimo ricatto di questo personaggio che impera da 40 anni e che conosce solamente la legge del cannone?
Ringrazio il nano piduista che ha fatto "buoni affari" con questo beduino malato di mitomania cronica. Così sappiamo pure di che pasta è fatto il nostro Presidente del Coniglio, sempre bravo a stare dalla parte dei pezzenti come lui ma che in realtà non vale un centesimo nel contesto della politica internazionale.
Inoltre ricordiamoci che sono li stessi cittadini dei paesi arabi a lottare per una forma di governo democratico. Questa volta l'importazione della democrazia l'hanno voluta loro, e anche con le armi. Vive la révolution!

Carmelo Di Stefano Commentatore certificato 20.03.11 12:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"LE RICETTE DELLA PROVA DEL"FUOCO"

Intortare per bene gruppi di opposizione

al regime...

Cucinare a fuoco lento per qualche settimana...

Garantirgli appoggio militare e politico

sotto banco...

Portare a cottura,

scaravoltare scatenando la rivolta possibilmente

appoggiata anche da una spruzzata

di forze militari passate dalla parte della

rivolta...

Lasciare riposare ľavanzata della rivoluzione

per qualche giorno,

al dilagare della rivolta in tutto il paese

lasciare cuocere a fuoco lento la risposta del

regime,

condita da un pizzico di testimonianze delle

vittime civili del regime...

Rivoltare,

lasciare che i rivoltosi vengano quasi sopraffati,

ma non del tutto,

disconoscere in tutta fretta il governo/regime,

riconoscere con altrettanta fretta

il governo provvisorio dei rivoltosi...

Lasciare avanzare risposta militare del regime

ancora per un po stando attenti a non

bruciare del tutto il vento della rivolta...

Mi raccomando,

vento rigorosamente esterno al paese in questione

ma che soffi in maniera costante per raggiungere

il desiderato punto di cottura...

Alzare la fiamma a completamento cottura,

creare situazione alibi per"inevitabile"ormai

a questo punto intervento militare esterno

per fermare ľimminente massacro dei rivoltosi,

magari con una spruzzata di sana e sacrosanta

preoccupazione per eventuali vittime civili...

Concludere con intervento militare massiccio

preoccupandosi di convincersi e convincere

gli ospiti della "sacrosanta" decisione

e che sia da tutti condivisa...

Accompagnare con un buon vino rigorosamente rosso

tutto italiano,adatto ai sapori forti di carne speziata...

Servire ben caldo alľora di cena a guerrafondai,

petrolieri e affaristi vari,

nonché a opinione pubblica lobotomizzata in

delirio per ľennesimo spettacolo messo in piedi.

Buon"appetito"...

Donato

Donato S., Vienna Commentatore certificato 20.03.11 12:11| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

chi e' contrario a questo intervento militare per coerenza dovrebbe chiedere che l'italia non accetti piu' il trattato di ginevra.

francesco pace (francesco pace 51), bologna Commentatore certificato 20.03.11 12:10| 
 |
Rispondi al commento

Hanno visto a larussa abbracciato a una bomba di aereo

tranquilo! chihuahua sei in fibrilazione ti piace l'odore dal napal al mattino è!

vai continua a guardati il film "full metal jacket"


Italia rialzati .... agggggg onore al duce

Eduardo Dumas ( edu latino), milan Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.03.11 12:10| 
 |
Rispondi al commento

IL NANO.. ALIAS, IL SIGNORE DEI TRANELLI...

aniello r., milano Commentatore certificato 20.03.11 12:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Chiama stupidi i francesi

a livello mondiale sarkozy comanda la rivolta contro il tirano libico

sicuramente avrà sue industrie dentro il mercato libico come liberatore

e per fine stà provando suoi aerei Raffaelo che prontamente venderà al brasile che dopo il caso battisti ha chiuso la compra di armi a la italia di larussa e il attegiamento dal governo dal clown negli affari interni altrui


Chiama furbi al governo dal fare che lo unico che ha fatto sono concesioni sulle tv libiche perche lui non solo si diverte vende suoi prodotti

mica nel interese di sua terra


aggggggg fascisti sempre la stessa solfa!


Eduardo Dumas ( edu latino), milan Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.03.11 11:57| 
 |
Rispondi al commento

Qua facciamo fatica a fare il pieno di benzina alle nostre macchine causa crisi e causa perdite di posti mdi lavoro e ci tocca pagare la benzina per navi e aerei per fare la guerra al Gheddafi che non ci ha fatto un cazzo?
Ma siamo SCEMI TUTTI???!!!!

Pietro 20.03.11 11:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

EH SI IGNOBILE CAPO LEGHISTA SE NON FOSSIMO COSI ABILI A PRENDERCELA NEL CULO, TU E I TUOI SODALI CALDEROLI, BORGHEZIO, IL TROTA & C. SARESTE A FAR LE CODE NEGLI UFFICI DI COLLOCAMENTO O IN GALERA VISTA LA VS PROPENSIONE A DELINQUERE....

aniello r., milano Commentatore certificato 20.03.11 11:57| 
 |
Rispondi al commento

o gente, ma l'ha detto gheddafi che sarebbe entrato casa per casa a sterminare chiunque non si sarebbe arreso al suo volere.
ma di che cosa stiamo parlando.

francesco pace (francesco pace 51), bologna Commentatore certificato 20.03.11 11:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tokio sta morendo.
http://www.repubblica.it/esteri/2011/03/20/news/tokyo_capitale_in_agonia-13852633/

questo è il vero motivo della guerra alla Libia del Francese e del damerino Inglese. Sono TERRORIZZATI di quello che è successo in Giappone e si stanno letteralmente CACANDO addosso per paura che succeda pure a loro e per questo vogliono mettere le mani sul petrolio a gas Libici. Aggratisse, in perfetto stile dei LADRONI COLONIALISTI OCCIDENTALI.

Gheddafi sarà anche un duttatore, ma a noi non ha fatto nulla e sta a casa sua, quindi è dalla parte della ragione.

Nosferatu 20.03.11 11:52| 
 |
Rispondi al commento

Quanto costa un Tomahowk ?

E la barchetta che li spara ?

UN BELL'INVESTIMENTO EH ?
Penso il migliore, dato l'attuale momento di mercato...

the tower 20.03.11 11:50| 
 |
Rispondi al commento

Noi siamo la barzelletta del mondo, ma la delinquenza dei vari governi francesi supera tutto, nn è mica un caso che stanno sulle palle a britannici, tedeschi, svizzeri, ex colonie ed anche a noi. Sono gli unici che hanno ancora colonie di FATTO e sostanziose, poi nn contenti vanno a fare i piazzisti dell'energia NUCLEANALE, nel senso che è una grande presa per il posteriore. Pensate, anche la Nuova Caledonia da moooolto tempo si è rotta i cojoni di loro, infatti entro il 2018 faranno un referendum per l'indipendenza, sempre che i dominatori nn sterminino o minaccino tutti i nativi e/o dissidenti vari.

Casa Cupiello (primo piano) Commentatore certificato 20.03.11 11:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LA PROVA DEL NOVE.
L’attacco alla Libia ci mostra quanto conti davvero Berlusconi in Europa e nel mondo intero, nonostante lui si sia sempre vantato di rivestire un ruolo di primo piano.

In questo conflitto, perché di vero e proprio conflitto si tratta, si è fatto trascinare soprattutto dalla Francia che aveva molteplici motivi per attaccare Gheddafi (primo fra tutti, una volta chiusi i rubinetti del gas che ci tengono attaccati alla Libia, quello di renderci più soggetti alla Francia nella fornitura di elettricità).

Semmai ce ne fosse stato bisogno, questa guerra ci mostra il vero peso politico in campo internazionale di Berlusconi e del suo ministro degli Esteri che, come rappresentante all’estero dell’Italia notoriamente “non porta pene” ma nel caso specifico “non porta neanche i coglioni”.

A Napoli personaggi del genere vengono definiti con un termine molto colorito che è : CHIACHIELL…

Franco F. Commentatore certificato 20.03.11 11:46| 
 
  • Currently 4.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non cadiamo nel solito trappolone della guerra per la "democrazia". Questi STRONZI sta facendo la guerra per la solita storia del petrolio e perchè si stanno letteralmente cacando addosso dopo ilo disastro nucleare dei pentoloni atomici esplosi a Fukushima.

Raphael 20.03.11 11:44| 
 |
Rispondi al commento

Secondo me anche Obama è scemo.

Betty 20.03.11 11:36| 
 |
Rispondi al commento

questi coglioni di legaioli e berluschini stanno invocando la Costituzione riguardo il ripudio della guerra e la "sinistra pacifista"

ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah !!!!!!

- quando il berlu e il bossoli si sono prostrati
al cammelliere ed hanno confabulato lo sterminio di immigrati ne godevano !!!

LA SINISTRA "PACIFISTA" SE FOSSE UNA VERA SINISTRA
DOVREBBE APPENDERVI TUTTI INSIEME !!!!

TACCI VOSTRA , FECCIA UMANOIDE !!!


Mandiamo a Tobruk Bersani, Fassino, la Betty, La Russa, Frattina, Gelmini, Carfagna, Maroni. el Trota l' incappucciato Cicchitto.
Se la faccino loro la guerra del petrolio. STRONZI!

Raphael 20.03.11 11:33| 
 |
Rispondi al commento

Il rimpianto Prodi:
Parlava con la duplice esperienza di ex presidente del Consiglio e di ex presidente dell'Unione europea. Proponeva tra le altre cose trattati di associazione dei Paesi africani mediterranei all'Unione europea. Non ingresso nell'Unione per il quale non esistono le condizioni, ma associazione, amicizia istituzionalizzata a vari livelli secondo le condizioni politiche, sociali ed economiche di quei Paesi.

cesare beccaria Commentatore certificato 20.03.11 11:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Secondo il mio parere, siamo alle solite, abbiamo tante armi, dobbiamo usarle. Io mi sono rotto di vedere tante ingiustizie, sofferenze e morti in nome della "democrazia" e "libertà". Come giustamente, spiega l'articolo sul blog, si usano 2 pesi e 2 misure. Nei paesi poveri, senza petrolio, gas e ricchezze varie, non ce ne frega un c...o di intervenire, che se la sbrighino da soli. Lasciamo morire centinaia di migliaia di persone indifese, senza intervenire. Nei paesi invasi e resi schiavi da "regimi" di paesi forti (Russia e Cina)sia la Nato che l'Onu (che secondo me è una specie di NATO allargata, ma schiava di certi poteri), per codarderia e per la paura di scatenare la 3a guerra mondiale, tutti zitti, muti e impotenti. Lungi da me essere solidale con "regimi" dittatoriali, despotici e che violano tutti i più elementari diritti dell'uomo. Però se vogliamo fare, come NATO,i guardiani del mondo, allora dobbiamo veramente essere giusti, equilibrati ed equi. Contro l'Iraq abbiamo bombardato (intelligentemente, uccidendo migliaia di civili)un paese , mentendo sull'esistenza di armi atomiche (mai trovate). In Afganistan per trovare Bin Laden (che è in Pakistan, che però è dotato di armi nucleari). In Iran non abbiamo le palle di intervenire, perchè dopo 5 minuti, gli Iraniani, spazzano via Israele dalle mappe. A me sorgono però certi dubbi. Non è che per far iniziare le rivolte e le guerre civili, in paesi da spremere come agrumi, ci inventiamo le cose più strane. Mettiamo sanzioni economiche per far stremare la popolazione. Poi quando abbiamo organizzato bene tutto, facciamo fare manifestazioni (da noi pilotate), e ci aprofittiamo delle disgrazie altrui, per intervenire "ad aiutare i civili" bombardando e cambiano i vari regimi, con altri a noi compiacenti?Secondo me è chiaro che non ci interessa la "libertà" o la "democrazia" ma solo le ricchezze dei paesi ricchi.Per diventare ancora più ricchi. Noi abbiamo creato un portale web di pace è www.mywebmytv.com visitateci

Luca M., Milano Commentatore certificato 20.03.11 11:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

quindi bisognava lasciare gheddafi sterminare la sua gente.
prego rispondere.

francesco pace (francesco pace 51), bologna Commentatore certificato 20.03.11 11:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

dove è la sinistra pacifista? dove è la piazza?
con quale diritto la comunità internazionale attacca uno stato sovrano?
(che piaccia o meno il cane pazzo libico lo è)

perchè quelli che sbarcano a Lampedusa sono tutti tunisini e chiedono lo
stato di rifugiati politici?
se c'è uno stato di guerra in Tunisia, questi campioni dove hanno lasciato
i vecchi, le donne e i bambini?
perchè non rimangono in patria a difenderli e a costruire un futuro
migliore?

perchè devono andare i militari italiani a morire per loro?

il principio dell'autodeterminazione dei popoli è ancora vigente ?

Trappetta T. Commentatore certificato 20.03.11 11:25| 
 |
Rispondi al commento

ciao beppe ti scrivo xkè ti ammiro molto.nn sempre condivido le tue idee ma ammiro molto la tua capacità di critica e la tua profondità di pensiero. parto dalle conclusioni della mia esperienza personale. se al mondo esistono imperturbabili e come se niente fosse continuano la propria vita con la più completa indifferenza persone che hanno messo al mondo figli, alcuni trattandoli bene e altri figli trattandoli cm bestie ed abusandone, insegnando ai propri figli (che tra loro sono fratelli...)ad odiarsi,picchiarsi, escludendo alcuni e privilegiando altri...crescerli nell'astio e nel rancore.....una volte adulti questi soggetti (appunto tra loro fratelli)si odiano sempre piu',aumenta con il passare degli anni NON LA MATURITA' MA IL MURO DI INDIFFERENZA e si scannano x 2 soldi di eredità....rinnegando i fatti,il passato e le brutture....beh se è possibile tt questo,che 1 madre insegni ai suoi stessi figli a scannarsi e vivere tt la propria vita nell' odio.....beh allora è possibile che nella testa di alcuni nn entrino proprio certi concetti e certi valori...xkè in quel cuore nn esiste nulla e gli effetti si vedono nella vita di tt i giorni.....sn passati tanti anni e invano ho cercato di ricontatt i miei fratelli, di dimenticare il passato e di andare avanti.... HO SEMPRE FALLITO. hanno paura che gli tocco i soldi...qnd a me dei soldi proprio nn importa xkè ho 1altra filosofia di vita.... beh caro beppe ti dico: se tt qst nel mio piccilo è possibile...è possibile anche su scala mondiale....nn dirmi però ke ho perso la speranza...nn so più cosa è.....

cristina ., como Commentatore certificato 20.03.11 11:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sveglia. Quegli stronzi del Sarkosy e del Cameron ci stanno trascinando in guerra per il petrolio!
Altro che per la democrazia. SVEGLIA!!!!

Roby 20.03.11 11:23| 
 |
Rispondi al commento

Mi fanno anche pena ...

in sky 24 fanno vedere una base aerea a trapani

dove fanno vedere i "guerrieri" piloti italiani

che si vestono e togliono i vestiti a camere spente.

più o meno quando fanno vedere i carabinieri entrando in un covo mafioso vuoto

come si fosse in diretta ma era tutta una messa in scena


IGNAZIOOOOOOOOOO PORTALI A GARDALAND CHE FANNO UN GIRO NEGLI ELICOTTERINI!

Eduardo Dumas ( edu latino), milan Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.03.11 11:23| 
 |
Rispondi al commento

Vergognoso il silenzio del pd, che con la sua afasìa avalla l'inferno!


Enrico Zammit 20.03.11 11:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I più pericolosi sono Obama e Zapatero. Obama peggio di bush perchè molti distratti credono ancora che sia buono e quindi non si difendono da lui. Zapatero da quando con la sua miopia ha fatto andare la spagna in fallimento non sapendo evitare lo scoppio della bolla immobiliare con contestuale crisi sui cds spagnoli, è diventato un mostro assetato di sangue, pronto a usare le sue armi per uccidere alla stregua di un qualsiasi francisco franco.

Gheddafi è un mostro, un mostro creato dall'occidente e proprio per questo dice il vero quando dice che l'inferno libico durerà per molto tempo, e chi ha scatenato questa guerra lo sapeva sin dall'inizio che la libia sarebbe diventata la tomba della libertà dei popoli del mediterraneo.

Enrico Zammit 20.03.11 11:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' pensare che i "guardiani" della Costituzione fino a qualche giorno fa hanno scassato le palle, solo perchè Grillo vorrebbe far cambiare (GIUSTAMENTE) 2/3 articoli costituzionali, di merda tra l'altro. Addirittura quegli articoli fanno parte della sezione che si può modificare, a detta degli stessi padri costituenti. Invece l'art. 11 NO, capito pacifisti (sempre finti ovvio) a targhe alterne?

Casa Cupiello (primo piano) Commentatore certificato 20.03.11 11:14| 
 |
Rispondi al commento

CARO BEPPE e iniziata la """ odyssey dawn""" si chiama cosi perchè e una guerra fra "handiccapati" per fermare leader libico ce bisogno di fare una guerra??? con centinaia di missili??????tomahawk??? navi americani, caccia francesi e inglesi ,???? dispreco di forze e di mezzi incredibili???????!!! potrebbero distruggere chiunque!!!!!! belin andare a pronderlo no !!!?? con una forza speciale e prenderlo in poche ore ??? e meglio sparare e FARLA DURARE ANCHE MESI?? sparare con missili intelligenti vengono chiamati cosi perche non ammazzano civili ????? !!!!!!!!
LA COSA BELLA che gli avremo tutti a LAMPEDUSA PERCHE NESSUN POPOLO VUOLE STARE DOVE BUTTANO BOMBE!!!!! saluti beppe come sempre!!!

mario mario 20.03.11 11:13| 
 |
Rispondi al commento

dove è la sinistra pacifista? dove è la piazza?
con quale diritto la comunità internazionale attacca uno stato sovrano? (che piaccia o meno il cane pazzo libico lo è)

perchè quelli che sbarcano a Lampedusa sono tutti tunisini e chiedono lo stato di rifugiati politici?
se c'è uno stato di guerra in Tunisia, questi campioni dove hanno lasciato i vecchi, le donne e i bambini?
perchè non rimangono in patria a difenderli e a costruire un loro futuro migliore?

perchè devono andare i militari italiani a morire per loro?

il principio dell'autodeterminazione dei popoli è ancora vigente ?

trappetta trappetta 20.03.11 11:09| 
 |
Rispondi al commento

Per difendere i civili tutto è lecito


Anche massacrare i civili


Prima o poi, sempre al fine di difendere i civili, ci verranno a prendere casa per casa a noi che abbiamo voci dissonanti, e ce le chiuderanno le boccacce!


ASSASSINI !

Enrico Zammit 20.03.11 11:05| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

Obama parlava di che Ghedaffi è un dittatore che massacra suo popolo

Ok ci siamo

Ma Penso che sà che marroni e berlusconi con soldi italiani faceva dei lagher nazisti per chiudere gli migranti africani

in questi lagher si moriva anche

GRAZIE AL GOVERNO DEI NIPOTI DEI FASCISTI

Eduardo Dumas ( edu latino), milan Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.03.11 10:53| 
 |
Rispondi al commento

Per tutti i Berluscoglioni che si domandano ancora perchè Silvio l'UTILE' abbia tradito l'amico' Gheddafi (ma questi l'hanno mai letto almeno qualche dispaccio di Wikileaks? secondo me No...si sentivano troppo superiori a queste cose...per loro chi parla male del loro Capocchia, fosse anche l'ambasciatore Spogli era un sovversivo e COMUNISTA...):

"LE "CONVENIENZE" AMERICANE. E allora: si deve abbandonare un alleato pasticcione, in declino economico e inviso alle cancellerie europee per idiosincrasia politica?. "No - scrive Spogli alla Clinton - NON dobbiamo. Dobbiamo anzi riconoscere che un impegno di lungo termine con l'Italia e i suoi leader politici CI darà importanti dividendi strategici adesso e in futuro".

Cosa può incassare l'America da questo governo? Spogli è esplicito. "(...) il territorio italiano sarà strategico per l'Africom (United States African Command)", l'organismo costituito nel 2008 dalla Difesa Usa per coordinare gli INTERVENTI MILITARI in Africa: (ricordo che anche la LIBIA è in AFRICA...ndr) comando a Stoccarda, ma bombardieri di stanza a Vicenza, nella base Dal Molin, e portaerei della VI flotta a Napoli".

Ma secondo voi i Berluscoglioni hanno mai capito chi MUOVE davvero I FILI DELLA LORO MARIONETTA?

Secondo me NO.

Dino Colombo Commentatore certificato 20.03.11 10:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Guerra sì e no.
Gadaffi è un Sanguinario.
I Petrolieri, di piu'.
Il Petrolio va dichiarato Patrimonio dell'Umanita' come i Tesori dell'Unesco.
Tutelato, non Pompato.
I Leghisti, Codardi, Producono Armi e le Vendono.
Ma son Contrari alla Guerra.
Un Blitz nel Palazzo, fallì all'epoca Carter, ergo, stavolta van giu' Tosti.
Coerenza, vuol la Nazionalizzazione delle Sette Sorelle sotto l'egida Banca Etica Onlus, per debellare la Fame nel Mondo.
Disarmo Multilaterale.
Incompatibilita Ambientale a Fabbriche Armi e Smantellamento con Riconversione.
Ci Vorranno 2 Secoli, ma così Sara'.
Visto lo Scempio Nucleare, Sprecare Energia per Guerre, è da Folli.
Gli Usa, li provammo noi nelle WW2.
C'era Hitler, Auwiedersen...

enrico w., novara Commentatore certificato 20.03.11 10:53| 
 |
Rispondi al commento

mi meraviglio di un popolo che ha messo ai vertici
del governo uno gnomo con la scopa cucita in testa
ex cantante da crociera e venditore di aspirapolveri
coadiuvato da un lacchè ex cantante e venditore di ortaggi nonche falso medico , come possa dichiararsi
contrario o favorevole ad una guerra contro il braccio armato del carnefice pagato da questi due !

- per berlusconi e bossi saranno guai !!!!
un conto è la legge , un altro è l'eliminazione fisica delle masse ! ...la chiamano "pulizia etnica"

Antonio D (☭ lenin), Roma Commentatore certificato 20.03.11 10:52| 
 |
Rispondi al commento

Ma i "guardiani" della Costituzione nn dicono nulla? Come, nn si sta violando un principio costituzionale, niente questa volta? Nn si manifesta? Ah vero scusate, la vecchia storia del proprio orticello esiste anche nella "famosa" ed "etica" base sinistrata. Insomma chi se ne FOTTE!!!!!!! L'importante che silvietto nn vadi a prostitute, per il resto KILL!!!KILL!!!KILL!!!
Almeno si sa che le destre (tutte) sono da sempre guerrafondaie, ma il pacifismo a turni nn se pò proprio vedè, è da vili e ipocriti. Nn è che Gandhi, alla fine di uno sciopero della fame cambiava la sua visione su ciò che doveva essere il mondo. Lo sapete, no?

Grillo fai benissimo, manda tutti questi ipocriti AFFANCULO, perderai si, ma rimarrai in gloria proprio come quei 300 della battaglia delle Termopili (vabbè nn proprio heheheh), perdenti ma ricordati e gloriosi.

Casa Cupiello (primo piano) Commentatore certificato 20.03.11 10:50| 
 |
Rispondi al commento

Sulla questione libica, attenendomi solo a quella
(escludendo i bunga-bunga, le pagliacciate e i baciamano),
mi sento di dire che il governo si sia mosso bene.
L'attendismo, il prendere tempo delle prime ore, dei primi giorni,
penso sia dovuto al fatto che si fosse contrari a un rovesciamento
del regime, coi molteplici interessi in gioco e il parziale argine che Ghaddafi garantiva con l'immigrazione e il terrorismo.
Le figure di merda e l'apparire ridicoli, penso siano da addebitare al fatto che avendo ricevuto ordini superiori,
non si e' piu' "indipendenti" nelle scelte e a queste direttive, non penso ci sia qualcuno che possa sottrarsi!

Quella di Sarkozi, come alfiere della rappresaglia e' stata salutata come "vittoria diplomatica"...gli inglesi non vedevano l'ora di ripiazzarsi in Libia dopo essere stati cacciati,
e la Merkel che pensa alle elezioni, e comunque orientata da segnali di dissenso dei cittadini.

Il dopo Ghaddafi, come sempre accade per gli esportatori di democrazia, in quei paesi ricchi di petrolio e risorse minerarie,
prevedera' la "spartizione" e dove piazzare i propri interessi e se l'Italia non contribuisce,
non penso la facciano partecipare al banchetto finale!

anthony c. Commentatore certificato 20.03.11 10:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quegli srtronzi del Sarkosky e del Cameron sono riusciti a trasformare un dittatore come Gheddafy in un martire e in un paladino difensore di tutti gli Arabi.

Bravi! Veramente bravi! il Sarkosky e i Cameron.

Bepi 20.03.11 10:46| 
 |
Rispondi al commento

Intanto TREMORT-"acci tua" dichiara :

Rinnovabili, l'idea di Tremonti- "Finanziarle con gli Eurobond"
Il ministro a Cernobbio: "Dopo quello che è successo in Giappone è impossibile che tutto proceda come prima". E sul nucleare aggiunge: "Ci vuole una fase di riflessione e di calcolo, perché c'è anche il costo delle dismissioni delle centrali"

°°°

Capito di che cosa sono preoccupati?
più del costo "delle dismissioni delle centrali" ...

piuttosto che della salute dei cittadini!

VIGLIACCO d'un TREMORT-!

maria . Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.03.11 10:44| 
 |
Rispondi al commento


Tra gli esportatori di democrazia va aggiunta
la Lega araba che ha votato a favore dell'intervento militare dell'Onu, contrariamente all'Unione dei Paesi africani.

Mario L. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.03.11 10:43| 
 |
Rispondi al commento

Gheddafi ci sta dando dei TERRORISI e dei MOSTRI.
Certamente lo saranno Sarkoshy e il Cameron.

Non certo noi che siamo contro l' interveto per la "democrazia" dei nuovi Hitler.

Marcello 20.03.11 10:42| 
 |
Rispondi al commento

Gheddafi: Siete dei barbari, avete attaccato il popolo libico senza che questo abbia fatto nulla.
?
E lui che ha fatto al popolo libico?
Il fatto che lui sia libico gli da il diritto di ammazzarli?

http://www.ilfattoquotidiano.it/2011/03/19/crisi-libica-la-testimonianza-gheddafi-ha-ordinato-rastrellamenti-casa-per-casa/98796/

Cetto La Qualunque Commentatore certificato 20.03.11 10:40| 
 |
Rispondi al commento

Non son riuscita a leggere tutti i commenti. Un dubbio mi sorge.

Son io l'unica paranoica a pensare che le potenze abbiano rotti gli indugi in Libia, decidendo l'intervento in fretta e furia, anche per distogliere l'attenzione dell'Europa dalla crisi nucleare giapponese tutt'altro che risolta, anzi, le cui conseguenze piu' drammatiche devono ancora iniziare?

milena d., savona Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.03.11 10:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Si credono tanto forti coi loro satellitini, coi loro missilini, coi loro sottomarini, con le loro portaereine, con le loro corazzatine e incrociatorini, coi loro marines, poi.......basta che un pentolone nucleare scoppia a casa loro per un tubo del frigorifero rotto....e si CACANO SOTTO come tutti gli altri ricondotti improvvisamente al medioevo.

Nosferatu 20.03.11 10:37| 
 |
Rispondi al commento

Cuatro cazas españoles patrullarán hoy Libia


Los aviones volaron ayer a cerdeña. Además se aporta un submarino y una fragata


iGNAZIO PREPARA DI MANGIARE CHE ARRIVIAMO DOPO MEZZO GIORNO

Eduardo Dumas ( edu latino), milan Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.03.11 10:35| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei fare una domanda al Gerarca Vaticano

Monsignor Fisichella..come spiega Lei questo voltafaccia del 'Suo' presidente del Coniglio verso il trattato di non belligeranza con la Libia?

Mi immagino la risposta:

"Eeehhhh...figliuolo...anche le COLTELLATE alle spalle vanno CONTESTUALIZZATE..."

Dino Colombo Commentatore certificato 20.03.11 10:34| 
 |
Rispondi al commento

Per il "ministro" alfano.

Il parlamento abolisca l'ìistituto dell'AUTORIZZAZIONE A PROCEDERE, con la quale i politici hanno sempre, salvo rarissime eccezioni, sottratto i parlamentari alle loro responsabilità di fronte alla magistratura e alla legge (e al popolo!!!) e solo POI, potrà parlare del principio secondo cui CHI SBAGLIA PAGA, che oggi sbandiera su tutte le televisioni.

Par condicio, no? chi sbaglia paga, COMPRESI I POLITICI, CAPITO, GRANDE FIGLIO DI UNA ESCORT?

Raffaele Muraglia, Diano Castello (IM) Commentatore certificato 20.03.11 10:33| 
 |
Rispondi al commento

QUANTOOOOOOOOOOOOOOOOOO MANCAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA?!?!?!?!??!?!?!?

luca a., roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.03.11 10:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Italia, popolo di santi, di navigatori, .....di PAPPONI e di COGLIONI.

Rosmarie 20.03.11 10:30| 
 |
Rispondi al commento

"Perché non difendiamo le nostre foreste, non solo per far divertire il re, ma per salvare, lui, il re, il signore della creazione, - non per lo svago o per il cibo, ma per lo spirito e la sua autentica rigenerazione? O vogliamo, da stolti, dissodarle tutte distruggendo il nostro stesso territorio?"
(da "Chesuncook - Le foreste del Maine" di Henry David Thoreau, 1853)

Capite a cosa abbiamo rinunciato, in Italia, per più di mezzo secolo, accettando supinamente che ci tenessero nascoste menti come Thoreau, Emerson, Whitman, Elizabeth Barrett ecc.?
Per decenni abbiamo divorato ed osannato autori misogini, dualistici, psicotici e - non ultimo - che detestavano la natura; il risultato è che non siamo stati educati (e non ci siamo educati) a valori più alti e positivi.
E mezzo secolo non sono brustolini...

Come direbbe un politico:
"Non siamo mica qui a fare il sudoku alle pulci!"

e. b.

Ermanno Bartoli (barlow), Reggio Emilia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.03.11 10:26| 
 |
Rispondi al commento

Sempre a proposito dei Berluscoglioni incavolati col loro satrapo:

"No all’intervento in Libia. Non per vigliaccheria, ma per la coerenza”. Ovvero: amici fino a ieri, e oggi?"

"Dove andrà a finire la nostra credibilità internazionale, dopo aver sottoscritto trattati di amicizia e patti economici con la Libia?"

"l’appoggio all’Onu ci costerà una valanga di soldi, di mezzi e speriamo non di vite umane. Perché dobbiamo pagare noi?"

....

provo a darvela io la risposta cari Berluscoglioni:

Leggiamo le parole dell'ex ambasciatore AMERICANO in Italia Ronald Spogli:

"Silvio Berlusconi? La sua leadership - scrive Spogli - manca di una visione strategica. Le sue istituzioni non sono ancora sviluppate come dovrebbero essere in un moderno paese europeo.

La sua volontà di mettere gli INTERESSI PERSONALI al di SOPRA di quelli DELLO STATO (quindi anche DEI VOSTRI CARI BERLUSCOGLIONI...ndr)HA LESO LA REPUTAZIONE del Paese in Europa e ha dato sfortunatamente un tono COMICO al prestigio dell'Italia in molte branche del governo degli Stati Uniti".

L'ambasciatore, nel documento, insiste molto sul "declino" dell'Italia e fornisce persino un consiglio al presidente Obama in vista del G8 tenutosi nel 2009 a L'Aquila dopo il terremoto in Abruzzo: "Berlusconi DANNEGGIA l'Italia ma ci è UTILE (appunto...UTILE COME TANTI IDIOTI...ndr) e va aiutato"

e' CHIARO adesso il concetto cari BERLUSCOGLIONI?...Il VOSTRO Capocchia conta nel consesso internazionale come IL DUE DI BASTONI QUANDO LA BRISCOLA E' A COPPE.

Noi SONO ANNI CHE VE LO DICEVAMO...E ORA DI CHE COSA VI LAMENTATE?.

DATEVI DEL 'COGLIONI' DA SOLI PER QUALCHE ANNO E AMEN.

Dino Colombo Commentatore certificato 20.03.11 10:24| 
 |
Rispondi al commento

Multidão acompanha chegada do presidente norte-americano Barack Obama a hotel em Copacabana

Em discurso no Palácio do Planalto ao lado do presidente dos EUA, Dilma Rousseff disse
que a ampliação do Conselho é a base de uma 'reforma fundamental' da 'governança global'


folha sao paulo

Obama è venuto in Italia per fare le ferie e mangiarsi un piatto di pasta asciuta

ieri in brasil Dilma firma trattati economici con gli eeuu e dichiara BRASILE 7° POTENZA ECONOMICA MONDIALE

nonchè nella Onu vogliono incorporare il brasil nell "consiglio di sicurezza" come cina russia o gli eeuu

Italia con questi????

NIENTE DI NIENTE

FALLITI! FORZA ITALIA! VIVA ILDUCE NANO!

Eduardo Dumas ( edu latino), milan Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.03.11 10:24| 
 |
Rispondi al commento

sparati 110 missili....

napolitano: ne mancano ancora quaranta per arrivare a 150.....

poi si festeggia!

il Mandi Commentatore certificato 20.03.11 10:23| 
 |
Rispondi al commento

sto pensando a tutte le bellezze del creato... per esempio le notti limpidissime nel deserto , o la primavera e i ciliegi in fiore festeggiati in oriente...Signore perdonaci se distruggiamo tutto questo....forse dovremmo ogni tanto togliere gli occhi dal computer e guardare fuori dalla finestra...c'è l' universo là fuori e noi stiamo distruggendo tutto questo e continuiamo a litigare tra di noi....Signore perdonaci se siamo così stupidi. ...abbi misericordia di noi.

cristina ., como Commentatore certificato 20.03.11 10:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tranquilli, ora il massacro lo faranno gli esportatori di democrazia, ma ne varrà la pena, tra qualche anno Mcdonald's, centri commerciali e discoteche UNZ UNZ UNZ.....se magari, manco queste stronzate gli concederanno, come già successo in TUTTE le altre occasioni.

Casa Cupiello (primo piano) Commentatore certificato 20.03.11 10:23| 
 |
Rispondi al commento

Libia. I VOLENTEROSI hanno sospeso i bombardamenti.

......li riprenderanno appena cala il buio perchè così consigliato dai loro "esperti" in guerra psicologica che dicono che la notte i bombardamenti hanno più effetto per la paura del babau dei bimbi.

Nosferatu 20.03.11 10:22| 
 |
Rispondi al commento

Miracolo, Miracolo ...
I missili occidentali contro i libici sono innocui per le popolazioni locali. Quelli di Gheddafi invece sono mortali|

marcello giappichelli, firenze Commentatore certificato 20.03.11 10:21| 
 |
Rispondi al commento

iNNAFFIDABILI COME I FASCISTI IN GRECIA

dove hitler ha dovuto mandare troppe perche gli italiani metabolicamente perdenti sempre nella guerra.


ignazio gli italiani sono buoni in cucina non a la guerra!

Eduardo Dumas ( edu latino), milan Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.03.11 10:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il trattato con la Libia?
E' stato frainteso.

antonio d., carrara Commentatore certificato 20.03.11 10:14| 
 |
Rispondi al commento

Cattivone quel Gheddafi sta massacrando il popolo, invece gli esportatori di "democrazia" preferiscono gli ospedali....vuoi mettere? E' risaputo che negli ospedali nn ci sono civili, vero?...Ed è solo l'inizio.
Complimerda ai soliti, compresi i pacifisti (falsi) turnisti della solita area di partito.

Casa Cupiello (primo piano) Commentatore certificato 20.03.11 10:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

domanda da un milione di euro:

qualcuno conosce il nome di un presidente americano che non abbia allegramente bombardato, per un motivo o l'altro, qualche altro popolo?

il Mandi Commentatore certificato 20.03.11 10:11| 
 |
Rispondi al commento

L'ira di Bossi: "Silvio sbaglia, l'Italia rischia"

lo sò... vi sentite delle nullità nè?

nessuno lo ha cagato ieri nella riunione di parigi

una FIGURA DI MERDA EUROPEA , Sarcozy li ha rubato la imagine che tanto vuole il nanetto.

LE FESTE NELLA TENDA DAL BEDUINO NON PAGANO!

Ma fa bene itaglioti sentirsi delle nullità..è vs governo una nullità il niente!

IL POVERO NANO HA PARLATO CON LA CLINTON HA DETTO
"CONCESO SOLO LE MENSE AI ITALIANI" la cucina italiana continua a essere la migliore!

SOLO LE MENSE AVETE IN QUESTO TEATRO BELLICO

PAGLIACCI!

Eduardo Dumas ( edu latino), milan Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.03.11 10:09| 
 |
Rispondi al commento

L' ITALIA RIPUDIA LA GUERRA COME SOLUZIONE PER RISOLVERE LE CRISI INTERNAZIONALI.
Questo dice la nostra Costituzione.

Si vede che anche per morfeo la nostra Costituzione si può "interpretare" a seconda dei casi.

150esimo 20.03.11 10:09| 
 |
Rispondi al commento

Ma non è strano che di colpo, il nord africa si sia risvegliato dal lungo torpore ( al limite si ricorreva alla guerra del pane) e, abbia dato il via alla rivoluzione civile contro i dittatori che, sono sempre stati bene accetti al resto del mondo e, non solo all'italia, con i quali hanno da sempre intrecciato solidi interessi finanziari e politici?
Chi c'è dietro a tutto questo. Lo stesso Bin Laden definiva Gheddafi un pazzo. Perchè questo attacco? A chi giova tutto questo?

rick 49 20.03.11 10:07| 
 |
Rispondi al commento

sono state commesse tante cazzate da gente che noi paghiamo e che sono ignoranti (basta vedere le interviste delle iene) , senza intelligenza e vigliacca. Le altre nazioni non hanno baciato le mani (la mafia dice baciamo le mani) al dittatore ,ricevendolo con cerimonia ridicole e poi tradirlo. e' chiaro che gheddafi ci considera dei traditori .Una linea comune di due grandi vigliacchi : Vittorio emanuele e berlusconi .. la statura, uno tradi' mussolini facendolo arrestare cn un tranello , giuro' fedelta' ai tedeschi e scappo' come una merda lasciando i soldati italiani a morire dopo il tradimento dell'8 settembre, l'altro nano ha fatto affari con gheddafi fino a ieri ,gli ha leccato il culo (essendo un nano non si deve nemmeno abbassare) e poi l'ha tradito. L'italia ha tutto da perdere in questa situazione , l'Eni ha il quasi totale monopolio in libia. Se vincera' gheddafi entreranno i russi che stanno tenendo una politica piu' furba, se vinceranno gli insorti saranno riconoscenti ai francesi e la prenderemo nel culo. ma a questo i nostri professionisti della politica superpagati non ci pensano? angelo

angelo mora 20.03.11 10:06| 
 |
Rispondi al commento

I bombardamenti in Libia non faranno altro che ottenere il rinsaldamento dei Libici attorno al rais Gheddafi.
GRAN bel risultato!

Bepi 20.03.11 10:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Libia, la rabbia dei berluscones. In gioco, per i berluscones, l’immagine stessa del partito

Spazio Azzurro e ForzaSilvio. I commenti arrivano senza sosta. La bacheca di Spazio Azzurro, pubblica, è stata chiusa. Si riapre lunedì mattina. Ma su Forzasilvio.it il dibattito continua.

Ecco alcuni commenti dei Berluschini incazzati col loro Capocchia per il suo VOLTAFACCIA vero il LORO amico Gheddafi.

Ragazzi..che bello RIDERE DI LORO adesso.

"No all’intervento in Libia. Non per vigliaccheria, ma per la coerenza”. Ovvero: amici fino a ieri, e oggi?"

ahahahahahahahhahahah (risata del redattore)

"Caro Presidente sulla Libia stiamo facendo un errore colossale".

ahahahahahahahhahahah (risata del redattore)

"Un ministro degli Esteri non fa errori di questo tipo a meno che trovando Lei impegnato in vicende private, abbia voluto forzare la mano"

ahahahahahahahhahahah (risata del redattore)

"Sono molto critico e spero di rimanere ancora nel Pdl"

ahahahahahahahhahahah (risata del redattore)

"Dove andrà a finire la nostra credibilità internazionale, dopo aver sottoscritto trattati di amicizia e patti economici con la Libia?"

ahahahahahahahhahahah (risata del redattore)

"l’appoggio all’Onu ci costerà una valanga di soldi, di mezzi e speriamo non di vite umane. Perché dobbiamo pagare noi?"

ahahahahahahahhahahah (risata del redattore)

POVERI BERLUSCHINI INKAKKIATI...i POVERICOGLIONI PENSAVANO CHE IL LORO CAPOCCHIA FOSSE DAVVERO UNO STATISTA!

ahahahahahahahhahahah (risata del redattore)

Dino Colombo Commentatore certificato 20.03.11 10:04| 
 |
Rispondi al commento

A me il francese Sarkosky mi è sempre stato sul cazzo nè più nè meno del Gheddafi, anzi il francese Sarkosky è più pericoloso per noi che il Gheddafi perchè ha messo le sue merdose centrali nucleari a ridosso del nostro confine.

Carletto 20.03.11 10:00| 
 |
Rispondi al commento

Il nipote dei fascisti ignazio larussa ha avuto un sogno ieri sera! poverino

ha sognato che;

sottomarini italiani lanciavano i cruise
che gli aerei di guerra italiani sganciavano bombe
che sue truppe avevano catturato il amicone dal nano come avevano fatto con "il leone dal deserto"


solo sogni ignazio, solo sogni...

a voi nipoti dei fascisti non vi caga nessunisimo solo un gruppo di itaglioti che ha dimenticato chi eravate e vi regala loro voti.


ma non siete nessunissimo! dimostrato 60 anni fa e confermato oggi.

Tornate a le FOGNE ratti neri

Eduardo Dumas ( edu latino), milan Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.03.11 09:58| 
 |
Rispondi al commento


L'IPOCRISIA E LA RETORICA

Tempi duri per le belle parole , per i discorsi ridondanti , cacofonici o caccofonici , rinascimenti , diritti , libertà , democrazia , pari opportunità...popolo di quà , popolo di là....

E si perchè poi nella contraddizione della retorica delle finte partole che sporcano le vere .....si cade nel veltroniano SI MA .....noi siamo per la pace SI MA per la difesa dei diritti dei deboli , è necessario difendere gli oppressi , SI MA evitando di trascinare il tutto in guerra ....importante dare un segnale chiaro SI MA mai deve venir meno la solidarietà ed il sostegno generale.

Insieme alla radioattività fatto REALE , insieme alla GUERRA , fatto reale con la prima ritorsione , SEQUESTRATO MERCANTILE CON A BORDO ITALIANI ....siamo INVASI DA SUPERCAZZOLE GALATTICHE in un panorama desolante di un governo senza nè capo e nè coda ,,,,che assiste AI DELIRI DI ASPIRANTE DUCE DI LA RUSSA .....che insieme a FRATTINI formano una coppia invidiabile ....in totale contraddizione con il nano e bossi. Dove emerge che il nano ormai non ha piu' credibilità interna ed esterna.

Tempi duri per i pacificti ad oltranza , per il risorgimentisti.

E si perchè l'intervento Usa , francese e inglese serve ad aiutare il NUOVO RISORGIMENTO DEGLI AFRICANI , quindi si dovrebbe tifare per gli americari , plaudire i francesi.....invece c'è una curiosa scomposizione da un lato si grida a chiacchiere alla solidarietà al popolo fiero che si ribella , dall'altra si critica LA GUERRA....

A la guerra è cosa brutta , la guerra è già una sconfitta.....belle parole , chiacchiere.

L'attivista pacifista , risorgimentista ....in difficoltà ed incastrato....

il realpolitik , nazionalista tutto petrolio e gas per la bandiera in crisi , fottuto dai francesi..

Siccome noi viviamo solo di valori e non ci occorre riscaldamento , energia e un po' di imprese in meno oggi francesi, stiamo tranquilli ....sereni e forti , i figli del sole non ne hanno bisogno.

buon giorno

Tinazzi

tinazzi ., Albano Laziale Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.03.11 09:56| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Berlusconi-Libia: Non Chiamo per non Disturbare, Passo più Tardi per Bombardare

http://www.mentecritica.net/berlusconi-libia-non-chiamo-per-non-disturbare-passo-piu-tardi-per-bombardare/informazione/oltre-il-confine/grobo/20076/

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 20.03.11 09:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

'Ngiorno (si fa per dire..)

A Mig-23 initially thought of as belonging to the Gaddafi’s Libyan Arab Republic Air Force (LARAF) ---->but later officially confirmed as flown by the Free Libyan Air Force (FLAF)but later officially confirmed as flown by the Free Libyan Air Force (FLAF)<--- was shot down over the outskirts of Benghazi, eastern Libya, in the morning of Mar. 19, 2011.

Sari K. Commentatore certificato 20.03.11 09:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La dirigenza italiana e' in guerra in violazione dell'art. 11 della Costituzione!
I cittadini dovrebbero fare una class action contro lo stato
che ci ha portato in guerra a nostra insaputa (metodo scajola)!:-D

Ormai non mi stupisco piu' nel leggere "attente" analisi politiche di chi vuole
dare un senso, una giustificazione a quest'aggressione pianificata!
Cosa ci sia da capire non lo so e non mi stupisco
che molta gente crede ancora che ai colonialisti occidentali
interessi qualcosa dei civili;
come credere all'"invasione" del tibet senza porsi mai la domanda del perche'
migliaia di bambini siano stati prelevati a forza dalle loro case e...
candidamente inculati per millenni...per tradizione!

Ghaddafi e' finito!
Come nella migliore delle soap opera la sceneggiatura e' stata gia' scritta!
I ribelli desiderosi di democrazia che ricevono armi dall'Egitto
e Ghaddafi che naturalmente deve rispondere e respingere la protesta,
coi network arabi che sfruttano satelliti usa per andare in onda, insieme
ai compiacenti media occidentali che riprendono cio' che e' stato loro raccomandato!
Abbiamo basi NATO e Usa dappertutto...non possiamo sottrarci ai "doveri"
verso la coalizione e dobbiamo quindi cooperare...
e allora ci dicano che cazzo di senso abbia l'art. 11 se non e' "previsto" un nostro rifiuto!
Napoli e' il centro delle operazioni, migliaia di uomini impiegati:
Bastava chiamare Quentin Tarantino per farsi scrivere il FINALE!
"Indietro non si torna e bisogna eliminare Ghaddafi perche' altrimenti
costituirebbe una futura minaccia terroristica per l'Italia e l'Europa", insieme a:
"Facciamo un passo indietro e vediamo un profilo del dittatore Ghaddafi"!
Questi dovrebbero essere i prossimi massicci messaggi mediatici!

Fino a ieri, le TV:
Il leader libico!
Oggi:
Il dittatore libico!
E qui ancora c'e' qualcuno che crede che a LORO interessi delle popolazioni?
...primo giorno e gia' i primi "effetti collaterali"!

anthony c. Commentatore certificato 20.03.11 09:46| 
 |
Rispondi al commento

Finalmente il cialtronesco baciatore di mani ne fa una di giusta: ovvero si adegua ai paesi democratici pur se questi si sono mossi in ritardo e, tanto per dare aria alla bocca, ci si mette a blaterare su "opportunità" mediatrici. Non basta la situazione mediorientale, Palestina, Somalia o Eritrea in testa? Chi ha un minicerebro da voler espandere situazioni di conflitto permanente?

Doriano M., Verona Commentatore certificato 20.03.11 09:45| 
 |
Rispondi al commento

Nemmeno la guerra a Gheddafi. Ma basta. Basta. In questa guerra ci sono degli interessi, amplificati dalla crudeltà che il rais ha mostrato contro i dimostranti. I quali hanno chiesto, insieme alla lega araba, l'intervento dell'ONU. La lega araba è stata l'ago della bilancia. Punto.
Grillo a volte parli per parlare. Sempre più spesso anzi.
Nelle altre situazioni citate non c'erano interessi economici diretti (ce ne sono sempre), senza scenari contestuali possibili. In Libia i dimostranti hanno raccolto il testimone delle rivolte in nord-Africa di questi ultimi tempi. E' un momento storico e importante. Gheddafi è il baluardo delle speranze degli altri regimi. Abbattere lui significa dare fiducia e speranza ad un'Africa democratica. Senza contare il fatto che ciccio ha promesso alla Cina il suo petrolio per il solo fatto che i cinesi si sono mostrati accondiscendenti ai massacri di civili che ha fatto e continua a fare.
Grillo...non è che si deve criticare il governo a prescindere.
firmato...uno che ha votato Grillini e se ne pente.

michele c. 20.03.11 09:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Che cosa rischia l'Italia
Missili, armi chimiche e azioni isolate:
tutte le incognite della vendetta del Raìs

*
NOTIZIE CORRELATE
*

I missili libici hanno una gittata di 300 chilometri e quindi non arrivano neanche a Lampedusa

Che cosa rischia l'Italia

Missili, armi chimiche e azioni isolate:
tutte le incognite della vendetta del Raìs

ROMA - L'incognita adesso riguarda la potenza militare del regime di Gheddafi. Perché alcuni analisti e lo stesso presidente Silvio Berlusconi affermano pubblicamente che i missili a disposizione non hanno la gittata sufficiente per raggiungere il suolo italiano. Ma in realtà nessuno è in grado di fornire certezze sugli armamenti accumulati dopo la revoca dell'embargo e dunque sull'eventualità che il Colonnello sia in grado di colpire Lampedusa, Linosa e addirittura arrivare fino a Pantelleria. Del resto gli accordi economici stretti negli ultimi anni da numerosi Stati occidentali riguardano anche l'industria bellica, però non esiste una lista ufficiale delle apparecchiature consegnate. Gli apparati di sicurezza sono in regime di massima allerta e nessuna ipotesi viene scartata quando si analizzano le possibili «ritorsioni» già annunciate dal Raìs contro quegli Stati che gli hanno voltato le spalle, in testa proprio il nostro Paese. Non rassicura il fatto che nel suo proclama di ieri Gheddafi abbia minacciato esplicitamente soltanto Francia e Gran Bretagna. Perché il conto con l'Italia non appare affatto chiuso, soprattutto tenendo conto delle promesse che gli erano state fatte per ottenere la firma al Trattato di Amicizia e così bloccare i flussi dell'immigrazione clandestina.

http://www.corriere.it/esteri/11_marzo_20/rischio_italia_9532af44-52bf-11e0-a725-dbe20f0ba2b5.shtml

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 20.03.11 09:38| 
 |
Rispondi al commento

http://milano.repubblica.it/cronaca/2011/03/20/news/botte_all_asilo_le_testimonianze-13852169/

Per i maltrattamenti all'asilo di Milano DEVONO essere indagati al più presto gli assessori della REGIONE LOMBARDIA.

CHI CONTROLLA I CONTROLLORI?

Le maestre devono andare in carcere accompagnate da chi non le ha controllate!

Marco Costantino Commentatore certificato 20.03.11 09:36| 
 |
Rispondi al commento

http://www.flickr.com/photos/jellywang/5468950803/

The BUNGA BUNGA

Jelly Mataor Enza Wang 20.03.11 09:36| 
 |
Rispondi al commento

Il mondo è già pieno di miliardi di schiavi che per sopravvivere sono disposti a tutto ovvero a raccogliere a vita le briciole dei lauti pasti del tiranno.
Ora ne arriveranno altri a rimpinguare le fila di questi eserciti di schiavi. Tra poco le ultime e minime regole sociali andranno a farsi fottere. Tra poco non commenteremo più l’esito o il rispetto di questo o di quel referendum o il politico che ruba e le centrali nucleari che s’han da fare o no.
Entrare in guerra con Gheddafi? Non si parla mai di case a risparmio energetico, di risparmio energetico, di ecologia, di migliorare il trasporto pubblico etc.
Tra poco per difendere il proprio pezzetto di terra saranno necessarie le armi.
Basta per un po’ con il fare figli! La terra è limitata, non infinita.
E’ come stare in 1000 su un autobus che ne può portare 100. Non hai neanche lo spazio di respirare. Nessun posto vicino al finestrino o panorami da guardare. Puoi solo badare al portafogli, a respirare le puzze del vicino ed a non farti schiacciare.
Riduzione rapida della popolazione mondiale!
Nessun comunismo da realizzare, nessun ritorno di Gesù sulla terra a salvarci, nessuna ridistribuzione del reddito, nessuna utopia da mettere in atto. Sono tutte stronzate.
Dovremmo di nuovo imparare a campare. Ricominciando da capo. Partendo dalla rivoluzione interiore dell’individuo.
Ma per farlo dobbiamo essere in pochi. Così in tanti siamo troppo impegnati a sopravvivere. Così tanti non ci sarà mai né spazio né tempo. Passeremo la vita a commentare sui blog.

Gianni Palma Commentatore certificato 20.03.11 09:35| 
 |
Rispondi al commento

La Guerra contro la Libia è la guerra del franzoso Sarkosky e del dandy Cameron per m ettere le mani sul petrolio e metterlo nel deretano a noi Italiani. Su questo sono d' accordo col moriobindo padano Bossi.
Sono anche copnvinto che c'è in parallelo, un collegamento tra l' improvviso interventismo del franzoso Sarkosky contro la Libia e il disastro delle bombe nucleari di Fukushima e dei suoi pentoloni nucleari esplosi.
Il franzoso e il dandy che dipendono dalle loro centreli nucleari sono terrorizzati da quanto successo a Fukushima perchè potrebbe benissimo succedere a casa loro e quindi cercano in tutti i modi di mettere le loro manacce sporche sul gas e sul petrolio Libico.
Altro che la CAZZATA della "democrazia" da pèortare in Libia, quei due skifosi se ne fregano della "democrazia" in Libia, quei due skifosi sono solo dei PORCI AFFARISTI.

dr. Jekill 20.03.11 09:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ormai sappiamo che, dove c'è petrolio, le grandi lobby, sono pronte, con la scusa di difendere il popolo oppresso, ad intervenire in qualsiasi modo, pur di difendere e migliorare i loro interessi. Il popolo è solo la scusa per scatenare il conflitto. Dei civili che moriranno a loro, non gliene frega proprio niente.
Rick 49

rick 49 20.03.11 09:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


...a un passo dalla catastrofe Mondiale...

http://www.libera.tv/videos/1139/giappone-allarme-rosso.html

p.s.
http://www.staperarrivarelafinedelmondo.com/2011/02/messaggi-subliminali-sul-nuovo-cd-di-caparezza/

anib roma Commentatore certificato 20.03.11 09:28| 
 |
Rispondi al commento

"Perché non difendiamo le nostre foreste, non solo per far divertire il re, ma per salvare, lui, il re, il signore della creazione, - non per lo svago o per il cibo, ma per lo spirito e la sua autentica rigenerazione? O vogliamo, da stolti, dissodarle tutte distruggendo il nostro stesso territorio?"
(da "Chesuncook - Le foreste del Maine" di Henry David Thoreau, 1853)

Capite a cosa abbiamo rinunciato, in Italia, per più di mezzo secolo, accettando supinamente che ci tenessero nascoste menti come Thoreau, Emerson, Whitman, Elizabeth Barrett ecc.?
Per decenni abbiamo divorato ed osannato autori misogini, dualistici, psicotici e - non ultimo - che detestavano la natura; il risultato è che non siamo stati educati (e non ci siamo educati) a valori più alti e positivi.
E mezzo secolo non sono brustolini...

Ermanno Bartoli (barlow), Reggio Emilia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.03.11 09:26| 
 |
Rispondi al commento

Bossi è contrario alla scelta dell'Italia per il petrolio e gli immigrati che potrebbero aumentare, una logica commerciale aberrante, la scelta di aiutare i giovani insorti a far cadere un dittatore assassino può comportare ritorsione da parte di Gheddaffi, tipo un missile sul Parlamento, sulle ambasciate, sui palazzi dei potenti? Ritorsioni impossibili se Gheddafi morirà presto come speriamo.

cesare beccaria Commentatore certificato 20.03.11 09:24| 
 |
Rispondi al commento

Uella ! Lo spasatico assicura che gli itaglioni sono specialisti a prenderlo in quel posto !

Ah,ah,ah,ah,ah!

Giordano Brunamonti, Campo dei Fiori Commentatore certificato 20.03.11 09:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Le cause di questa guerra son sempre piu' chiare. Gli americani hanno da sempre poco tollerato la linea diretta del gasdotto. Idem i francesi, che vogliono metterci le mani sopra, in modo esclusivo.
La guerra non è contro la Libia. La Libia è solo la preda sulla quale alcuni paesi concorrono per metterci le mani ed accaparrarsi la parte piu' succulenta.
Una situazione che ricorda fortemente l'epoca del colonialismo dei primi del '900.

Luca Popper, Milano Commentatore certificato 20.03.11 09:21| 
 |
Rispondi al commento

PUO' DARSI che il popolo libico non ami gheddafi.
il problema sorge una volta deposto lui.
chi metterenno a governare?
ricordiamoci sempre che nel bene e nel male essi si ritengono FRATELLI MUSSULMANI...non rimarranno inermi a guardare gli altri popoli di fede islamica.
questo è secondo me un aspetto completamente sottovalutato dall'occidente.
non abbiamo visto molti interventi diplomatici per cercare di sedare il malcontento interno...o sbaglio....

cristina ., como Commentatore certificato 20.03.11 09:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

SCENETTA VISTA IN TV
Al vertice di Parigi il Presidente Sarkò scende gli scalini del palazzo per accogliere i rappresentanti di USA, Inghilterra e Germania ma, quanto arriva il Berluska, non si muove ed aspetta che sia lui a salire per salutarlo !
Che avrà voluto dire?

GiulianoFornari 20.03.11 09:18| 
 |
Rispondi al commento

http://www.youtube.com/watch?v=Zwy5rEqAVLs

guarda dal minuto 15:00, adesso dice che dobbiamo calcolare i costi "nascosti" del nucleare nel PIL.7
Perché non lo diceva fino ad un mese fa?
se non le sapeva era un incompetente.
se non ce le diceva non ci diceva la verità.

http://www.youtube.com/watch?v=EJieeP1xwt4

Marco Costantino Commentatore certificato 20.03.11 09:18| 
 |
Rispondi al commento

Se giura sulla testa dei suoi figli
i suoi figli toccano ferro
se ti promette mari e monti
poi ti darà solo Tremonti
se ti bacia le mani
sarà pronto a bombardarti
Oggi si inchina a Obama
come ieri si inchinava a Gheddafi
ha tradito tutte le sue mogli
tutti i suoi amanti
tutti i suoi partner di governo
tutti i suoi alleati internazionali
tutti i suoi amici
persino i suoi nemici
ha promesso soluzioni di bilancio,
meno tasse, l'Ici, e niente bollo
il federalismo, un milione in meno di disoccupati
più giustizia, burocrazia veloce
più pace e lavoro, aria e suolo puliti
scuola e ricerca
Napoli senza monezza
l'Aquila ricostruita
L'unica cosa cu cui si può contare
senza ombra di dubbio
è che su di lui non si può contare
E' come Satana
Rinnega oggi quello che ha detto ieri
e quel che farà domani
è pronto a tradire anche P2 e mafia
Chiesa e Lega
è l'uomo per tutte le stagioni
il re dei voltagabbane
il capo dei truffatori
il signore del tradimento
la lingua biforcuta
l'eternamente inaffidabile.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 20.03.11 09:17| 
 |
Rispondi al commento

Mussolini dichiarò guerra per costruire l'Impero a fianco di Hitler, l'Italia fa la guerra insieme all'Europa ed agli USA e Canadà per difendere gli insorti da una dittatura che si reggeva sul petrolio e con le armi. Le armi le vendono chi le fabbrica con operai ed impiegati e anche in Italia e a tutti coloro che si servono delle armi. Bombardare un dittatore ed una dittatura per farla cadere è giusto, la forma è indice della mancanza di un governo democratico in Italia. Da molto tempo berlusconiano.
La scelta di non intervenire e lasciare che Gheddafi si riappropri della sua Libia con uccisioni e carneficine dei giovani coraggiosi ribelli ? Una non scelta, forse si poteve intervenire prima e in modo diverso? Forse.
Gli esempi di Grillo sono calzanti, la Libia è vicina, propendo per l'intervento in aiuto dei ribelli per far cadere la dittatura, un prezzo che ritengo giusto. Ovunque.

cesare beccaria Commentatore certificato 20.03.11 09:14| 
 |
Rispondi al commento

http://tv.repubblica.it/dossier/libia-rivolta-gheddafi/gino-strada-resto-contrario-alla-guerra/64456?video=&pagefrom=1

anib roma Commentatore certificato 20.03.11 09:10| 
 |
Rispondi al commento

BACIAMO LE MANI
Non voleva disturbare con il telefono l'amico
trovando più discreto farlo con le bombe.
Con un bacio Giuda tradì Gesù
e con un bacio Berlusconi tradisce Gheddafi:
Gli estremi si toccano.
Per un bacio morì un Uomo
e con un bacio ne moriranno migliaia.
La storia si evolve.
Di baci muoiono giusti e dittatori
di bombe muoiono tutti.
Questa è la storia: I popoli periscono
e i lupi si arricchiscono.
LA GUERRA!
La chiamano progresso o democrazia
ma chi deve subirla
la chiama: GENOCIDIO!

Maria Pia Caporuscio, Roma Commentatore certificato 20.03.11 09:06| 
 |
Rispondi al commento

Siamo in guerra contro uno che fino a ieri era un patner economico...

daniele stelle Commentatore certificato 20.03.11 09:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Odissea all'alba, missili sulla Libia.
Bossi: ''Ora verranno da noi milioni di immigrati''.
ecco cosa interessa alla lega, non i morti, le famiglie distrutte, le case crollate.
non l'eventuale estensione del conflitto.
non le possibili ritorsioni libiche.
gli interessa l'invasione del suo orticello chiamato padania.
brutta testa di cazzo tu e tutti i leghisti, gente di merda fino al midollo.

BUONGIORNO, SPERO, SBULLONATO POPOLO!

il Mandi Commentatore certificato 20.03.11 09:05| 
 |
Rispondi al commento

Sono d'accordo con quelli che hanno evocato lo spettro petrolifero. Assoltamente vero. Questa è una guerra per il petrolio. L'ennesima. D'altra parte se ne sono combattute tante. Persino con eserciti privati pagati da petrolifere in concorrenza (nel secolo XIX) tra loro. Non è forse vero che stiamo "forzatamente" esportando democrazia in Afghanistan in cambio di petrolio? E' per questo motivo che non mi preoccuperei troppo per quel che accade o potrà accadere secondo gli schemi di USA/GB/FRANCIA (mi spiace per i galletti ma è questo il vero ordine d'importanza). Al massimo otrà accadere che l'ENI se lo prenda in saccoccia e noi come popolo che si resti al freddo il prossimo inverno. L'errore di Berlusconi è stato quello di aver voluto giocare a fare Mattei (in buona fede o per motivi anche personali?) con un burattino messo lì dagli statunitensi (così come Saddam Hussein, Sadat, Mubarak, Pinochet e molti altri addietro nella storia ma .....è meglio fermarsi per non scoperchiare un orrido barile di merda) e con un Putin che può comunque permettersi di guardare gli altri grandi negli occhi e farli ancora tremare. Mi sembra di capire che Putin abbia abbozzato in questo frangente. Mi sbaglierò ma qui non è in gioco solo una partita per il petrolio ma per il gas che sarà il vero business dei prossimi decenni (specialmente dopo Fukushima). La mia paura è la stessa di Bossi (e Dio sa quanto mi spiace dovergli dare ragione almeno in questo) e cioè che l'intero Magreb si renda conto di essere stato per l'ennesima volta preso in giro e strumentalizzato e ci sia allora la rivolta. Quella vera però, non quella finta fomentata dagli infiltrati statunitensi cui abbiamo assistito fin'ora. Molto dipenderà anche dall'abilità con cui i militari riusciranno ad operare in Libia in modo "chirurgico" senza colpire gli inermi. Rido pensando ad Arcore adagiata su un mare di gas e petrolio intoccabile da noi Italiani perchè riserva strategica Nato (USA). Già, abbiamo perso la guerra, noi.

Arturo G., Genova Commentatore certificato 20.03.11 09:05| 
 |
Rispondi al commento

MASADA n° 1274. 20-3-2011. Siamo entrati in guerra con la Libia


Tutti schierati sulla guerra, anche Di Pietro - Una guerra è sempre piena di incognite - La pistola dell’Occidente – Democrazia e rinnovabili – Il decreto di stop del Governi - Noi e le prossime generazioni – La guerra vista dalle vittime - Corrotti, corruttori, corruttibili e il potere che li salva dai processi- Prescrizione breve, anzi brevissima- Dopo il fallimento della banca padana, fallisce anche la società aerea padana

Per leggere Masada o pubblicarci articoli o poesie
clicca il mio nome

viviana v., Bologna Commentatore certificato 20.03.11 09:04| 
 |
Rispondi al commento

IN QUEI GIORNI DIRETE AL MARE: 'ALZATI! '
E ALLE MONTAGNE : 'COPRITECI!'
...MT 24.
.....
....

.....

cristina ., como Commentatore certificato 20.03.11 08:58| 
 |
Rispondi al commento

§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§

Scarica gratis i podcast e

Leggi su

http://www.anakedview.com/


gli articoli più interessanti della rete!

VOGLIAMO ESSERE IL MIGLIOR SITO D’INFORMAZIONE, PUNTO E BASTA.

www.aNakedView.com

La realtà, senza fregature.

§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§

daniele stelle Commentatore certificato 20.03.11 08:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ognuno passiparola su facebook.
Ognuno commenti su http://www.beppegrillo.it/2011/03/morire_per_bengasi.html#comment

Grillo pubblica!!
"REFERENDUM di SCIOPERO improvviso x BLOCCARE la nostra entrata in guerra"
Sciopero generale a tempo indeterminato finché il governo è obbligato a seguire la voce di milioni di italiani ke da ora paralizzano l'Italia x prevenirci attacchi militari inaspettati!Trasporti,uffici,tutto fermo sino a reazione positiva

Gianluca P., Roma Commentatore certificato 20.03.11 08:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il teatro degli scontri è la Libia, è vero.

Ma la vera guerra è tra Italia e Francia e i motivi sono energetici. È una ritorsione francese per il mancato (sicuramente non si farà) accordo sul nucleare. Allora Sarkò va a prendersi i pozzi "italiani" e il governo beota di Mr B. sta a guardare e lascia fare.

saluti elvetici

P.S. dal punto di vista elvetico Gheddafi è sicuramente un emerito delinquente, e lo era anche sei mesi fa. Tuttavia mi pare evidente che la comunità internazionale si è immischiata in quella che poteva banalmente essere definita una "faida tribale" (la Libia ancora è fondamentalmente controllata da varie tribù) per questioni energetiche internazionali.

Alle organizzazioni mondiali e ai governi occidentali il mio più sentito biasimo.

Fernando Vehanen 20.03.11 08:46| 
 |
Rispondi al commento

FORTUNE
Almeno Gheddafi ai suoi mercenari non gli deve dare anche incarichi di Governo

viviana v., Bologna Commentatore certificato 20.03.11 08:45| 
 |
Rispondi al commento

Smemorati

Nicole Minetti dice che ha amato Berlusconi ma non ricorda quando
Dice la stessa cosa Berlusconi di Gheddafi.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 20.03.11 08:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'unica cosa che sappiamo per certo, è che questi governi di merda fanno sempre e solo gli interessi delle lobby, quindi di poche persone. Per questo le azioni diplomatiche sono inesistenti (wikileaks ha dimostrato che i diplomatici di tutto il mondo altro non sono che pettegole condominiali), e le guerre ovunque. Per questo non credeo che l'attacco alla Libia non c'entri nulla con l'aiuto ai manifestanti, per questo tanto ritardo. E non mi illudo che sarà un "raid", una guerra lampo, o cazzate del genere. Sarà una guerra lunga, senza vincitori ma con popoli vinti e disperati (e stavolta lo saremo anche noi). Siamo in mano ad un manipolo di pazzi, gheddafi belrusconi sarkozi la russa... senza freni e senza anima. Col solo raziocinio senza emotività si costruiscono bombe atomiche ad orologeria chiamate centrali nucleari, i lager e le guerre. A tavolino, senza emotività. Senza più essere esseri umani. Questa guerra si espanderà a macchia d'olio, sarà l'apocalisse. E gli italiani moriranno con il telecomando in mano e la tv accesa su fiorello che canta frank sinatra.

Lupa Beatrice 20.03.11 08:39| 
 |
Rispondi al commento

...un governo allo sbando totale, come può dirigere operazioni militari se non ha neanche all'interno un accordo di massima sul da farsi?...potrei aggiungere altro e altro ancora...ma è come sparare sulla croce rossa,mi limiterei a dire che il "mafioso di arcore" e il "demente di pontida", questa volta sono al "braccio di ferro", siccome l'esito è incerto...(tutti e due sono menomati, uno al cervello, l'altro nel pensiero)...proporrei di suggerirgli di andare AFFANCULO subito...prima che la nostra pazienza superi ogni limite ! ! !

valter p., roma Commentatore certificato 20.03.11 08:36| 
 |
Rispondi al commento

Adriano Celentano

"Ora il mio potrebbe sembrare un appello, ma
non lo è.

È una preghiera.

Una preghiera che non è rivolta ai politici.

Loro non sanno quello che fanno.

Per cui mi rivolgo a tutti quelli che invece li votano i politici.

Di destra, di sinistra, studenti, leghisti, fascisti e comunisti, per il vostro bene, non disertate il referendum.

Questa volta sarebbe un suicidio.

Dobbiamo andare a votare anche se il governo spostasse la data del referendum al giorno di Natale.”

Questa preghiera scrivetela su ogni blog possibile anche su Facebook.

Questi pazzi faranno di tutto per i loro sporchi
interessi.


Virginia Lollo () Commentatore certificato 20.03.11 08:35| 
 |
Rispondi al commento

NOTIZIE DI FANTAPOLITICA CI DICONO CHE LA PADANIA STA ALLESTENDO UN CORPO DI SPEDIZIONE PER AIUTARE IL POPOLO LIBICO A SBARAZZARSI DEL SANGUINARIO GHEDDAFI.TRATTASI DI TRUPPE CAMMELLATE GUIDATE DA BOSSI E SUO FIGLIO IL TROTA(stratega di eccelse bocciature).TRA LE FALANGI PADANE DI ELITE : BORGHEZIO,CALDEROLI,MARONI, COTA E ZAIA,SEGUONO I PECORONI PADANI CON ELMI CON LE CORNA.IN APPOGGIO ANCHE TRUPPE BERLUSCONES( mercenarie) : LA RUSSA(fisico rachitico) GASPARRI (che sputacchia a mitraglia), ALEMANNO ( croce uncinata). PDL DOC :BONDI,CICCHITTO,BONAIUTI,ROMANI, frattini;PRESTIGIACOMO,CARFAGNA E SANTACHE' (per servizi culinari e vettovagliamento),scilipoti ED ACCOZZAGLIA VARIA DI SENATORI E DEPUTATI DI SUPPORTO. SEGUONO BERLUSCONI,CAPO SUPREMO, CON UN CENTINAIO DI SUE GUARDIE DEL CORPO DI AMAZZONI. TUTTI UNITI PER DIFENDERE I PRINCIPI DI LIBERTA' E DEMOCRAZIA DEI POPOLI OPPRESSI. UMBERTO

UMBERTO CAROLI 20.03.11 08:18| 
 |
Rispondi al commento

LEGGO MOLTI DISCORSI UN PO INCONCLUDENTI

COSA BISOGNAVA FARE?

STARSENE CON LE MANI IN MANO?

LASCIAR FARE A GHEDDAFI?

rob ix 20.03.11 08:10| 
 |
Rispondi al commento

Fare 5 centrali ci darebbe l’8% di energia. Usare le rinnovabili ce ne darebbe il 25%. E allora?
L’insana scelta del Governo di chiudere le rinnovabili sarà come licenziare altre 120.000 persone, il che equivale a chiudere una Fiat, aggravando lo stato endemico dell’economia del Paese. Ma ci potete giurare che, se costoro hanno deciso di farsi ricchi con le mazzette del nucleare, non desisteranno dai loro insani propositi e, appena il pericolo delle amministrative sarà scongiurato, i piani sul nucleare li riprenderanno, blindandoli col segreto militare come hanno gatto con le discariche, e sottraendone la scelta definitivamente ai cittadini, con o senza esito referendario. Del resto, abbiamo visto bene dove se li sono messi finora i risultati referendari come le leggi di iniziativa popolare, si vedano le tre richieste da Beppe Grillo che giacciono da 4 anni nelle cantine del Parlamento. Anzi c’è il caso di vedere una legge bipartisan per eliminare anche l’ultimo scoglio apparente di democrazia diretta.
Ce lo diceva il Prof. Sartori, nel suo corso di Scienza della Politica, già nel lontano 1963 che il referendum stava sulle scatole alla destra quanto alla sinistra e che prima o poi o lo avrebbero svuotato di forza di legge o lo avrebbero eliminato e che, comunque, richiedere un quorum di presenze così alto era di per sé un segno del livello infimo della democraticità delle forze in campo. Si chiama democrazia quello Stato in cui la volontà popolare viene consultata di frequente, se ne tiene conto e si fanno leggi che la rispettino. Da noi il porcellum l’ha eliminata e l’egemonia di pochi partiti l’ha azzerata. Oggi basta vedere su quale maggioranza raffazzonata, ricattata o comprata e contro quale opposizione inetta e evanescente si basa il potere del Presidente del Consiglio per capire che la democrazia per l’Italia è solo una dolorosa aspirazione.

Masada, clicca il mio nome

viviana v., Bologna Commentatore certificato 20.03.11 07:58| 
 |
Rispondi al commento

La violenza è il rifugio degli incapaci.
(Salvor Hardin)

anib roma Commentatore certificato 20.03.11 07:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.staperarrivarelafinedelmondo.com/2011/02/messaggi-subliminali-sul-nuovo-cd-di-caparezza/

anib roma Commentatore certificato 20.03.11 07:48| 
 |
Rispondi al commento

Hanno dichiarato guerra a Gheddafi, e i suoi figli (ne avrá distribuiti una centinaia per il mondo!!!), non saranno pronti per la vendetta?

Fight4UrRights 20.03.11 07:41| 
 |
Rispondi al commento

Da quale raziocinio è governata dell’Onu che oggi attacca Gheddafi come sanguinario dittatore ma ieri non solo lo riaccettò di buon grado ma lo nominò anche presidente della Commissione per i Diritti Umani?

viviana v., Bologna Commentatore certificato 20.03.11 07:38| 
 |
Rispondi al commento

IL RUBINETTO DI GHEDDAFI.
Alla luce dei fatti recenti ed odierni, vedo che in massima parte l'intervento delle "democrazie" occidentali in Libia, nasce da motivi strumentali.
In realta'questo attacco militare ha due target,
Libia e Italia assieme, come assieme sono state fino all'altro ieri in rapporti di affari molto forti, con l'apertura del rubinetto petrolifero privilegiato con l'Italia, da cui il noto bacio di Berlusconi al Beduino Colonnello. I francesi ci stanno soffiando via quel rubinetto e lo vogliono loro, alla faccia nostra, nel senso che il prossimo governo libico sara'del tipo burattino in mano alle potenze occidentali, meno una, l'Italia. Gli USA sono molto irritati dalla condotta del nostro Premier, Berlusconi che ha tentato di svincolare il nostro Paese dai partner petroliferi americani (7 sorelle)andando perfino a fare professata amicizia con Putin, strano che il 9 Maggio sulla Piazza Rossa non c'era lui ma la Cancelliera Merkel! Quindi morale della favola esplosiva: 2 Piccioni con un Cruise. In TV a suo tempo, durante la visita a Roma di Gheddafi ho visto un Berlusconi piu'gonfiato che mai,assomigliava nei suoi atteggiamenti a quelli di un altro testone italico del passato che arringava le masse dal balcone di Piazza Venezia, e nel farlo si gonfiava talmente che credo si sia fatto ancorare alla ringhiera per non volare via.
"Tanti nemici, tanto onore", diceva LUI, ma poi e' finito per fare il prosciutto appeso in Piazzale Loreto. L'Italia ha fatto la figura della pecorella grassa e succosa in mezzo ai lupi cattivi ,travestiti, con denti lunghissimi; un avvertimento per tutti, in futuro, sul petrolio si va tutti insieme oppure, CICCIA! Ciao Italia!
150 anni di che? Un Re casinista,massone, guerrafondaio che ha passato poi la mano ad un folle Clown peggio di lui e la recente Storia della Repubblica che con Berlusconi ha fatto una fine miserabilissima, irrimediabile e voluta.

rosso veneziano 20.03.11 07:34| 
 |
Rispondi al commento

Gheddafi: la pistola dell'Occidente
Berlusconi: il pistola dell'Occidente

viviana v., Bologna Commentatore certificato 20.03.11 07:33| 
 |
Rispondi al commento

"Liberte' Egalite' Fraternite'....seulement pour les pays avec du pétrole et du gaz"

Massimiliano P., Bologna Commentatore certificato 20.03.11 07:33| 
 |
Rispondi al commento

AL PARI PER LA LIBIA CI VORREBBE UNA RISOLUZIONE DELL'ONU PER LIBERARE L'ITALIA DA BERLUSCONI E DAL SUO GOVERNO FANTOCCIO DI MINISTRI STUPIDI,ASSERVITI AL CAPO E NON AGLI INTERESSI DEGLI ITALIANI, PRIVI DI QUALSIASI PREPARAZIONE A SVOLGERE IL PROPRIO COMPITO. LA RUSSA ,FRATTINI,LO STESSO BERLUSCONI ORA SI ATTEGGIANO A GRANDI GUERRIERI CHE ACCORRONO A SALVARE IL MARTORIATO POPOLO LIBICO.BOSSI SI E' SUBITO DISSOCIATO DALLE DECISIONI PRESE DALL'ONU E PACCHIANAMENTE HA DETTO: QUELLI LI' CI BOMBARDANO E NON CI DANNO PIU' GAS E PETROLIO.IL DESERTO LIBICO CON LE SUE PRIGIONI POTREBBE ESSERE UN BUON LUOGO AMENO DOVE INVIARE MINISTRI E POLITICI ITALIANI ONDE LIBERARE L'ITALIA DA TANTI PARASSITI. COME POSSIAMO SPERARE DI AVERE UN MINIMO DI CREDIBILITA' VERSO LE ALTRE NAZIONI COINVOLTE NEL CONFLITTO SE GIA' ALL'INTERNO DEL NOSTRO GOVERNO CI SONO PROFONDE DIVISIONI ? E SIAMO APPENA ALL'INIZIO DELLE OPERAZIONI.E' ANCHE VERO CHE GLI ALTRI GOVERNI ,CONOSCENDOCI,NON CI TENGONO IN ALCUNA CONSIDERAZIONE E PERSEGUONO, SENZA TENTENNAMENTI, LE DECISIONI PRESE. LA COLPA DELLE AMICIZIE PERICOLOSE DI BERLUSCONI E' TUTTA DEI MAGISTRATI COMUNISTI ,EVERSIVI E GIUSTIZIALISTI :GHEDDAFI,BEN ALI, MUBARACH,PUTIN, E TUTTI I DITTATORI CAUCASI E' GENTE ""BUONA E GIUSTA "", PRORIO COME LO E' BERLUSCONI. UMBERTO

UMBERTO CAROLI 20.03.11 07:29| 
 |
Rispondi al commento

...il pazzo si è già messo il cappello da ULISSE???...
...occhio alle sirene minorenni...legatelo!...

anib roma Commentatore certificato 20.03.11 07:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

SONO CONFUSO MA PACIFISTA.

Domanda: perchè l'Italia è scesa in guerra contro la Libia?
Domanda: perchè l'ONU è arrivata a formulare la risoluzione 1973 a distanza di un mese

dall'inizio della rivolta del popolo libico?
Domanda: perchè da diversi anni si continuano a fare accordi commerciali con la Libia

quando sappiamo tutti che Gheddafi è un folle dittatore
Domanda: perchè all'art. 11 della Costituzione c'è scritto che l'Italia ripudia la guerra

come strumento di offesa alla libertà degli altri popoli...ecc...ecc.. E INVECE SIAMO SCESI

IN GUERRA?
Domanda: perchè non si interviene militarmente anche in quei paesi (Darfour, Yemen, Cina

ecc...)dove continuamente si assiste a stragi e violazione dei diritti umani?
Domanda: perchè dobbiamo scegliere sempre la via più breve?
Mi sento confuso, triste amareggiato e soprattutto impotente per quello che sta succedendo

nel mondo. DOVE SONO FINITI I PACIFISTI???????

Marco F., Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.03.11 07:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La maligna Chiesa di Roma ha costretto con la tortura molti miei correligionari ad abiurare e a indossare una croce gialla sulle vesti, moltissimi altri li ha bruciati vivi. Perdono e dimentico le offese inflitte dal mio prossimo, non quelle inflitte dai demoni incarnati. Così qualsiasi segno sia della Chiesa Romana, io lo odio e lo odierò fino al Giudizio. I preti vogliono imporre a tutti la loro forca, che è un segno di dominio temporale. Ognuna di queste forche è come una scritta che dice: "Non ci sono e non ci possono essere manichei qui".

Il cataro 20.03.11 07:06| 
 |
Rispondi al commento

Ero rimasto che B era amico per la pelle del beduino. Ora gli facciamo la guerra. Il beduino minaccia ritorsioni, che se ho ben capito può significare bombardare Lampedusa, Pantelleria o Sicilia. (Con le bombe che gli abbiamo venduto noi). Buona domenica.

Alessio in Asia 20.03.11 07:02| 
 |
Rispondi al commento

?

Giordano Brunamonti, Campo dei Fiori Commentatore certificato 20.03.11 06:50| 
 |
Rispondi al commento

"...Ma la distruzione della Cecenia è da imputarsi alla Russia di Putin e l'occupazione del Tibet alla Cina di Hu Jintao, ma nessuno ha mosso, né muoverà un dito all'ONU..."

Non so dire se la rivendicazione di appartenenza della Cecenia alla Russia sia legittima, ma so che continuare a dire - come ai tempi della guerra fredda - che la Cina ha "invaso" il Tibet è semplicemente ridicolo.

In Tibet non c’è stata nessuna invasione cinese. Il termine “invasione” è assolutamente improprio. Non si è trattato di un’invasione, perché si parla di invasione quando uno stato ne invade un altro. Il Tibet, nel 1949, non era uno stato a sé, ma era parte della Cina. Quindi, se proprio vogliamo dare una definizione all’avvenimento, dobbiamo casomai dire che si sia trattato di un cambio della guardia: dall'impero Qing al Guo Ming Tang (1644-1912) e dal Guo Ming Tang (1912-1949) alla Repubblica Popolare (1949 - oggi).

L’ingresso in Tibet ed a Lhasa delle truppe di Mao Ze Dong fu assolutamente pacifico, datosi che non c’era (perché non poteva esserci!!) alcuna ragione politica per la quale i tibetani avrebbero dovuto ribellarsi all’esercito della nazione alla quale appartenevano. Il conflitto di cui si parla sempre, infatti, fu la conseguenza di un’insurrezione “privata” avvenuta nel 1959, cioè dieci anni dopo.

Per capire meglio, partiamo dunque da un dato che non ha bisogno di interpretazioni, né di dimostrazione alcuna, giacché è semplicemente storia: la regione dello XiZang Zizhi Qu (meglio conosciuta in occidente come Tibet) è sempre stata cinese, mongola o manciù, salvo due periodi assolutamente fugaci e assolutamente insignificanti dal punto di vista storico (1682-1720 e 1914-1949), come ha scritto nel suo libro persino Ilario Fiore, corrispondente della RAI da Pechino.

Andate a visitarvi questo sito, http://texadebooks.altervista.org

Leggete e moltiplicatevi. Abbandonate l'ignoranza e smettetela di farvi prendere per il kulo continuamente, su tutto.


IL PDL E' IN CORTO CIRCUITO

RIPETO

IL PDL E' IN CORTO CIRCUITO

*********************************

I BERLU$CONE$$ NON CAPISCONO PIU COSA SUCCEDE

BINGO - CI VOLEVA !


http://saviano.blogautore.repubblica.it/2011/03/19/libia-la-rabbia-dei-berluscones/?ref=HREA-1


.

Marco Folli, Bologna Commentatore certificato 20.03.11 04:35| 
 |
Rispondi al commento

il petrolio, il petrolio: è lui la disgrazia dei Paesi Arabi. Se non fosse per quel maledetto petrolio non se li filerebbe nessuno.

cesare m. Commentatore certificato 20.03.11 04:35| 
 |
Rispondi al commento

Ecco un'ottima analista, non come quelli dei TG

http://www.catastrofe.it/religione-misteri-e-profezie/37-religione-misteri-e-profezie/78-le-inquietanti-profezie-di-baba-vanga.html

Andrea B. 20.03.11 03:40| 
 |
Rispondi al commento