Odyssey Sunset

Tomahawks
(03:27)
Odssey_Dawn.jpg

foto da Official U.S. Navy Imagery

Cari politici e giornalisti, fatemi un favore, non prendete per il culo gli italiani, queste non sono azioni umanitarie, ma azioni di guerra. Una guerra sporca, per l'energia, per il petrolio, il gas. La Francia, che non ha più, dopo Fukushima, un futuro nucleare, ha bisogno di gas e petrolio. E' almeno dai tempi di Ustica che Francia e Italia combattono per il controllo del petrolio libico, quando i nostri cieli diventarono un teatro di guerra con aerei francesi e italiani e Gheddafi, che era presente, si salvò a stento. Gheddafi è stato appoggiato da noi quando si insediò, dagli anni '70, armato da noi, parte delle sue forze militari sono state addestrate in Italia in cambio di un rapporto privilegiato per il gas e il petrolio.
Questa è una guerra folle che gli europei non vogliono. Di cui sono stati informati come se fosse una notizia qualsiasi, un evento sportivo. Cina e Russia sono contrarie, la Germania si è astenuta nel Consiglio di sicurezza e il comitato dell'Unione africana sulla Libia ha rifiutato "ogni intervento militare straniero in Libia, quale che sia la forma ". Lo ha dichiarato il presidente mauritano Abdel Aziz, "la gravissima crisi che sta attraversando questo Paese fratello esige una soluzione africana". Il presidente Aziz ha precisato che "nessun rappresentante dell'Unione africana ha partecipato al vertice internazionale di Parigi sulla crisi libica".
L'ONU aveva deliberato per una "No fly zone", non per bombardamenti a tappeto della Libia. Centinaia di missili lanciati da americani e inglesi verso "obiettivi"in un'operazione ribattezzata "Odyssey Dawn", Odissea all'alba. Un linguaggio da playstation. Più che un Alba assomiglia al Tramonto dell'ONU, a un ' "Odyssey Sunset". Sono morti più civili a Tripoli per mano di Obama, Cameron, Sarkozy o a Bengasi per mano di Gheddafi? Quelli per mano libica valgono forse il doppio? L'articolo 11 della Costituzione dice che "L'Italia ripudia la guerra come strumento di offesa alla libertà degli altri popoli e come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali...". Dove sono i partiti con la Costituzione in mano che "scendevano" in piazza?
Stiamo bombardando una nazione africana e musulmana, ma non una sola nazione africana o musulmana ha partecipato all'attacco insieme alle potenze occidentali, ai "crociati", come li chiama Gheddafi. L'Arabia Saudita ha invaso il Bahrain sconvolto dalle proteste, quando l'attacco agli sceicchi? Gaza fu trasformata in un camposanto, ma nessuno intervenne. L'Italia è una portaerei con navi canadesi, americane, inglesi che vanno e vengono dai nostri porti. Con che diritto? Siamo una nazione a sovranità limitata, ma questo è troppo. Fuori le basi americane dall'Italia e fuori, prima che sia troppo tardi, l'Italia dalla guerra. Non sappiamo nulla degli insorti di Bengasi, se si oppongono per ragioni democratiche, tribali, economiche, religiose. Nulla di nulla. Chi è senza petrolio scagli il primo Tomahawk. Gli Stati Uniti ne hanno lanciati già 110 per portarsi avanti con il lavoro.

ULTIM'ORA: Napolitano ha detto: "Non siamo in guerra, ma all'interno di un'azione dell'Onu". Ora posso andare a dormire più tranquillo. Grazie Giorgio.

Grillo is back

Beppe Grillo is back - Tour 2011 (DVD e libro)
Acquista oggi la tua copia.


lasettimanabanner.jpg

Postato il 20 Marzo 2011 alle 15:27 in | Scrivi | listen_it_it.gifAscolta | Stampa
| Commenti (1059) | Commenti piu' votati | Invia il tuo video | Invia ad un amico

Tags: Abdel Aziz, Cameron, Francia, Gheddafi, Libia, Obama, Odyssey Dawn, Sarkozy, Stati Uniti, Unione Africana, Ustica

Commenti piu' votati


OT ....
******
NO !

non è la nostra guerra

i cittadini non sono stati coinvolti

un parlamento illeggittimo è stato esautorato da
se stesso

le basi in italia ledono la nostra sovranità
nazionale

siamo contro il nucleare e abbiamo 90 atomiche
sotto il culo.

nessun italiano ha mai autorizzato operazioni di
guerra

nessun italiano ha dato il nostro territorio per
operazioni di guerra

nessun italiano ha tradito alcunchè

NOI non siamo rappresentati da questo governo ,
parlamento , istituzioni ILLEGGITIME

uNA coalizione di dittature dolci STA' attaccando un regime .

L'unico augurio è che CREPINO TUTTI . i FINTI
PORTATORI DI DEMOCRAZIA BOMBAROLA E IL REGIME
RETTO DA GHEDDAFI .....

Tanto del beneficio del gas e del petrolio i PROFITTI SONO ANDATI A LORO , NON AL POPOLO ITALIANO....DOVE TASSE E ACCISE GLIELO METTONO AL XULO!

propongo di dare la russa in cambio della nostra nave sequestrata .

LA RUSSA FAI L'EROE , CONSEGNATI!


Tinazzi

tinazzi ., Albano Laziale Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.03.11 15:36| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 46)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ci dicono da Parigi che la decisione è stata presa di comune accordo con l'unione africana, questa curerà la parte diplomatica mentre la coalizione gestirà le operazioni militari di prevenzione...poi si legge che "Il presidente Aziz ha precisato che "nessun rappresentante dell'Unione africana ha partecipato al vertice internazionale di Parigi sulla crisi libica".

Ci dicono che le operazioni diplomatiche sono più importanti di quelle militari e che c'è un dialogo aperto con gli oppositori di Gheddafi...poi ovunque si leggono dubbi sulla loro identità.

Ci dicono che la Libia non ha i mezzi per un'offensiva al nostro paese, ma poi sappiamo bene che cani e porci hanno venduto armi alla Libia...

I governi non sono affidabili, l'informazione mondiale non è affidabile, le opposizioni non sono affidabili, Gheddafi lo è meno di tutti

io sento di non avere i mezzi per valutare questa situazione, ho tutte le perplessità che si evidenziano in questo post, ma ho anche la certezza che come sempre a versare sangue saranno i poveri CRISTI, più che i "crociati".


Oggi il 17° anniversario dell'assassinio a Mogadiscio di Ilaria Alpi e Miran Hrovatin.

17 anni anni senza verità e giustizia.

silvanetta* . Commentatore certificato 20.03.11 18:45| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 23)
 |
Rispondi al commento

Gli italiani scendono in piazza per affermare la libertà di stampa e restano a guardare le partite quando ci trascinano (a nostra insaputa e senza il nostro consenso) IN GUERRA.
QUESTA E' UNA GUERRA CE NE RENDIAMO CONTO O SIAMO SOTTO NARCOSI?
DOV'E' L'OPPOSIZIONE? SONO DIVENTATI TUTTI ASSASSINI ANCHE DI PIETRO?
Se è così spetta a noi fermarli, facendo quello che fino ad oggi non siamo stati capaci di fare: UNO SCIOPERO GENERALE AD OLTRANZA CONTRO LA GUERRA!
Non sono solo i governanti italiani mafiosi e criminali ma tutti i governanti, tranne qualcuno, meriterebbero la forca. Le popolazioni tutte sono una massa di coglioni altrimenti li farebbero saltare in aria.
I VERI NEMICI DI UN PAESE SONO SOLO E SOLTANTO I PROPRI CAPI DI STATO!
Non sono bastati tutti i morti della seconda guerra mondiale e di tutte le altre guerre, servono altri morti altrimenti siamo troppi per questi porcii. Gli assassini di casa nostra sono preoccupati dai profughi che potrebbero invadere il nostro Paese e quindi è meglio ucciderli dentro le loro case.
SE DAVVERO VOGLIAMO AIUTARE LA POPOLAZIONE LIBICA SCENDIAMO TUTTI IN PIAZZA PER FERMARE QUESTA ENNESIMA VERGOGNOSA OSCENITA' CHE GETTANO SU NOI E IL NOSTRO POVERO PAESE!


Buonasera, da tempo non scrivo.
Ora sento di farlo.
La situazione è incredibile. Inimmaginabile fino a pochi mesi fa. Ma tant'è eccoci qua.
Ogni tanto mi sovviene di un orsacchiottino che avevo da piccolo, stava nel pugno di una mano e le forme erano quelle esatte dell'orsacchiotto per bimbi. Era il mio gioco preferito, lo adoravo. Aveva dei leggeri pelucchetti intorno morbidi e mi piaceva tanto. A volte lo perdevo nella camera o fra i giocattoli e poi, ritrovatolo, mi confortavo di riaverlo con me. L'ultimo ricordo del piccolo orsetto è circa all'età di sette otto anni ... poi, chissà che fine fece.
Rimane ancora oggi, però, la sensazione da bambino quando me lo ritrovo, come quand'ero piccolo, fra i meandri delle mie memorie. Lo rivedo col musetto impertinente, ricordo i sentimenti e sono ancora contento come allora. Allora lo ritrovavo per gioco, oggi lo ritrovo per mantenere vivo quel bimbo di tanti anni fa.

Parlare di guerra mi ha stancato, perchè nessuno ritrova un orsacchiotto nei suoi ricordi.
Poi ci sono bimbi che non hanno mai avuto orsacchiotti, anzi, non hanno di che mangiare e allora ... ingenuamente penso sempre che quel che persero i bimbi benestanti di occidente è la loro semplice mente da bambini, dove, forse, si potrebbe riconoscere anche chi, meno fortunato, non l'ha mai avuta ... quella mente da bimbo.
Cedendo con generosità parte di quel che possediamo risolveremmo sicuramente molte cose.
E' anche vero che con gente come leghisti, pdllini, pddini coi loro politichetti, ogni speranza va delusa, ogni pensiero di rimembranza di bimbi di giorni felici viene soffocata dal rabbioso urlo di guerra, dall'esplosione atomica, dallo tsunami di una natura stanca e che forse non ci vuole più.
Ora la quarta sponda ricorda agli studiosi di storia qualcosa.
Andassero a dirlo ai libici ... a loro toccano le bombe in testa ... siano esse occidentali, nordiste, sudiste, estremiste, casalinghe, o meteoritiche.
Io sto con chi soffre in Libia e basta!

Buonasera.

francesco folchi, roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.03.11 21:42| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 19)
 |
Rispondi al commento
Discussione

se da giovane uno mi avesse detto ce un giorno avrei visto
il PREMIO NOBEL DELLA PACE bombardare un paese
che non aveva torto un capello a un singolo cittadino del suo paese....
!! orca boia l'avrei accompagnato di persona alla NEURO!!

davide lak (davlak) Commentatore certificato 20.03.11 21:02| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 18)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vorrei dire una caloroso "AFFANCULO" a tutti i giornalisti italiani, alle loro conoscenze militari, alla gittata dei missili, alla grandezza delle navi e al modello degli aerei, aerei che anzichè bombardare dovrebbero caricarvi di peso per portarvi in quel culo del mondo che vi ha cagato e li lasciarvi morire come quelle merde che siete!

andrea a., torino Commentatore certificato 20.03.11 19:29| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 18)
 |
Rispondi al commento
Discussione


@ antonella g.

Questo è il link esatto, il tuo era stato copiato male.

http://www.beppegrillo.it/2011/02/post_60.html

Comunque a scanso d'equivoci lo mando in chiaro.


Le tombe scavate, nella sabbia, davanti al mare, per migliaia di morti, forse 10.000, soprattutto ragazzi. Fosse comuni allineate tra loro e subito ricoperte di cemento. Così muore la Libia, a due passi dall'Italia complice e alleata di Gheddafi. La realpolitik del cazzo che tollera tutto, giustifica ogni omicidio purché avvenga nel segreto delle carceri ha portato a questa strage. Quante persone sono state uccise in Libia nei 41 anni di dittatura di Gheddafi? E in fondo a chi importava? Alle multinazionali che hanno fatto affari con il regime anche durante l'embargo? Ai governi che vendevano armi in cambio di gas e petrolio? il futuro della Libia si dissolve insieme ai giovani seppelliti nelle sue spiagge mentre il mondo osserva, complice del massacro.

peppe s., giugliano Commentatore certificato 20.03.11 18:40| 
 
  • Currently 4.1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 15)
 |
Rispondi al commento

RIDI PAGLIACCIO

Non viviamo in un era fantastica ?

non ridete a crepapelle , risate amare ma sempre
risate.

Una dichiarazione di guerra si chiama odissea
all'alba ....

ECCE BOMBO ....odissea nello spazio , ALIEN ....cosa c'è di meglio che aspettare l'alba sulla spiaggia ....? Odissea di sera ...è meno di impatto. RAMBO? meglio Nanni Moretti ....con trend negativo ....TREND NEGATIVO?

LE PAROLE HANNO PERSO IL SIGNIFICATO ....sono cantilene iptoniche , ninna nanna inculanti e perforanti...

Ma con NO fly zone , superiamo l'immaginifico ,l' immaginabile , , immarcescible.....fantascIEnza , METAFISICA ....IPERSPAZIO , SUPERCAZZOLA SPAZIALE!

No fly zone : un cartello stradale , un avviso per te , un riguardo , attenzione.
Non attraversare i binari , pericolo caduta massi. Sembra un avviso per i cacciatori ; qui' non passano uccelli, SOLO MISSILI.

Non dimenticare di metterti le cinture di sicurezza , noi ti vogliamo bene...strada sdrucciolevole ....no fly zone e ti inculo , come l'esca ai pesci.

Non finisce qui' ? la comica è NUCLEARE.

4 MILIONI di persone stanno o hanno lasciato Tokio ....ma non ci sono rischi...4 milioni di coglioni.

L'acqua è radioattiva , riscontrate tracce di cesio? sono fuolfuorescente? tranquillo , TUTTO è NELLE NORMA.

Ma rischio di morire ?

Siamo a livello 5 , non 6 o 7. sTIAMO TENENDO sotto controllo il tutto.

GRazie! muoio a livello 5 .

Ora ho capito a cosa serve l'informazione globale .....a rassicurarti , placare il panico , renderti tranquillo , non vigile come un aquila , ma beota come una pecora.

Anche se tranquillo nei secoli e nei secoli : è morto.

Tinazzi

tinazzi ., Albano Laziale Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.03.11 17:01| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 13)
 |
Rispondi al commento
Discussione

QUESTA MATTINA UN CENTINAIO DI MAIALI , mi scuso con i maiali,MANIFESTA SOLIDARIETA' A B. DAVANTI AL TRIBUNALE DI MILANO....
UNA RAGIONE IN PIU' PER ESSERE PRESENTI A TORINO QUESTA SERA.
DOBBIAMO RIBATTERE COLPO SU COLPO !
QUESTA SERA A TORINO IN PIAZZA CARLO FELICE COMITATO DI ACCOGLIENZA PER SILVIO BERLUSCONI.
250 IMPRENDITORI, gli stessi che piagnucolano e chiedono aiuti allo stato, PAGHERANNO 500€ a testa per cenare con il nostro rais.DALLE ore 18.30 un comitato d’accoglienza aspetterà il rais nostrano e i suoi commensali
qui l’evento facebook ;www.facebook.com/event.php?eid=171191382930474
tra gli organizzatori ;no berlusconi day piemonte.
VI ASPETTIAMO RICCHI PREMI E COTTILIONS

paolo papillo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.03.11 13:34| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 12)
 |
Rispondi al commento
Discussione

non so dove sia il giusto

però so che non è giusta la guerra

riccardo seri 20.03.11 20:09| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 11)
 |
Rispondi al commento
Discussione

IL PETROLIO & LE GUERRE

Alla fine facciamo sempre gli stessi discorsi. Sembra che il tempo che passa non porti nulla di nuovo.

Questa fissa delle guerre non finisce mai. E poi gira che ti rigira siamo sempre a parlare del petrolio, della nato, dell’ ONU e di altre amenità del menga.

Se in questi paesi non ci fosse il petrolio, si inventerebbe qualcos’altro. Tipo… che il gelsomino cresce solo in quelle zone e serve ai paesi occidentali per profumarsi dopo avere detto una mega stronzata (una cagata), che Cristo si è fermato a Bengasi e deve ritornare all’ovile o che la marijuana è diventata una pianta che risana i neuroni di coloro che in fin dei conti le guerre non le vogliono e quindi deve essere bombardata perché potrebbe contagiare il mondo in maniera positiva.

E basta con queste credenze sulla guerra e che dietro ad ogni guerra ci sono lobby ed interessi economici. Per ogni guerra che nasce, ci sono dei malati mentali che godono.

Godono nel vedere cadaveri, disperazione e distruzione.
Basta leggere la costituzione italiana!
(L'ITALIA RIPUDIA LA GUERRA)

Alla costituzione italiana non solo non crede nessuno, ma in tanti si scopre l’importanza di credere alla costituzione solo perché da tempo vengono calpestati tutti i diritti e le semplici regole di un vivere in pace.

Secondo me l’Italia è un paese alleato. Alleato per mancanza di idee.


SUL PONTE SVENTOLA LA BANDIERA BIANCA
(sul ponte svendo la bandiera bianca)


Il Libia la rivolta è partita da Facebook…

Si certo… “ti va se ci troviamo a quel bar all’angolo? Io porto la Browning che ho in cantina… tu portati l’RPG con quelle 6 granate che ti aveva regalato lo zio…”

Oppure le mitragliatrici le avranno trovate su Ebay… I notepad, gli Ipod, il Wi-fi sono notoriamente diffuso a Bengasi Tobruk e misurata.

In un regime come quello Libico, che controlla ossessivamente i suoi cittadini da 40 anni, credo che il solo possedere armi senza essere militari o poliziotti comportasse la condanna a morte…

Questi hanno trovato migliaia di armi per terra.

Poi hanno fatto la rivolta… tutti strafelici, perché sotto sotto qualcuno avrà pensato… finalmente i soldi dei NOSTRI POZZI di petrolio saranno della ns gente. Finalmente I Pod

I soliti illusi, papperanno tutto francesi e anglo-americani

Poi gli è andata male, e giù la coalizione a dargli una mano. Noi compresi. In fondo le condizioni sono cambiate. Ora Gheddafi si stava per scagliare su Bengasi facendo migliaia di morti… si fotta il trattato di pace. Il trattato di pace andava bene (tenda, hostess, baciamano e lezione sul bunga bunga compreso) quando i 20/30/100 morti al giorno erano i poveracci che i Libici fermavano per conto nostro nel deserto, per impedirgli di arrivare in Italia.

Ci sono i pezzenti morti che vanno bene… e i rivoltosi morti, quelli che devono garantire il petrolio a Francia e UK, che NON vanno bene.

Andiamo a bombardare anche noi, tradendo l’ennesimo trattato. Con che faccia ne firmeremo altri?
Bombardiamo per essere anche noi nel post Gheddafi, per la ns misera fetta di tortina (un budino a questo punto). Ma i francesi ce l’hanno già messo nel kulo.
Quella gente che ora festeggia a Bengasi tra due anni si incazzerà x non aver visto alcun beneficio.

PS: PREGATE CHE GHEDDAFI NON FACCIA SALTARE I POZZI! Pioverebbe petrolio su tutto il Sud
Sarebbe la morte del Mar Mediterraneo per i prossimi 100 anni. Addio pesca, turismo, agricoltura

M Boschiazzo 21.03.11 12:50| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento
Discussione

SE FOSSI GHEDDAFI.

" Ma come, hai fatto giocare mio figlio a calcio in Italia in serie A, anche se onestamente non è che fosse un campione ; mi hai procurato 500 hostess , hai fatto piantare tutto il mio circo nel centro di Roma e mi hai ricevuto come il più potente dei re, hai fatto sfrecciare per me le frecce tricolori, mi hai pure baciato la mano e ora..... mi bombardi!!
Mio caro (ex)amico Silvio, o sei fortemente volubile o sei proprio un bastardo!"

upondu pondu 21.03.11 11:26| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento
Discussione

...ma la Domanda è:
DOV'E' BERLUSCONI?
Per pararsi il culo fra Ruby e minchiate varie era sempre in TV a parlare, ora che siamo in guerra è un vero e proprio desaparecidos.....
Quindi:
DOV'E' BERLUSCONI?

Alessandro De Sindris 21.03.11 13:28| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

GUERRA FREDDA
GUERRA CALDA
GUERRA TIEPIDA
Ma andate affanculo va!!!
Siamo sempre stati in guerra e ci accorgiamo solo quando le schioppettate sibilano vicino casa?
Una famiglia che non riesce a vivere e ad arrivare a un quarto del mese cos'è, non è in guerra?
Milioni di persone che non hanno lavoro e non sanno da che parte girarsi per pagare bollette mutui e mandare i figli a scuola non sono in guerra?
L'ho detto ieri e lo ripeto oggi:
Ben venga la guerra feroce e ben venga anche qui da noi così finalmente vediamo di che pasta siamo fatti.
Ci sarà pure qualche cazzo di miserabile oltre a me che vorrà imbracciare un AK47 e fare un pò di vento in vento al parlamento.
Mi stanno sulle palle quei 4 stronzetti che anche qui sul blog continuano a dire che infondo la guerra non porta da nessuna parte, ma perchè la presunta pace di sta ceppa che appartiene solo ai politici e agli industriali ladri con conto all'estero e aziende delocalizzate sta portando da qualche parte?
Quelli che continuano a starsene beati a 90 gradi facciano pure se si divertono e se godono a farsi sderenare.
Da quando il mondo è mondo le conquiste non si sono fatte ne con le puzzette ne tanto meno con le letterine a babbo natale e le chiacchiere.
Mi raccomando, se dovesse scoppiare un conflitto e vi dovessero venire a rompere il culo a voi e alla vostra famiglia raccontategli che siete fedeli alla costituzione e fatevi il soltio pianto in ginocchio da buon italiano.
LA GUERRA NON LA DECIDIAMO NOI, LA GUERRA NOI LA POSSIAMO SOLO SUBIRE, BEH IO NON HO NESSUNA INTENZIONE DI SUBIRE, HO GIA' DATO, GRAZIE!

Gianluigi M. Commentatore certificato 20.03.11 19:47| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Questa non è un'azione umanitaria proprio per niente!! Se lo fosse, i nostri politici e i governanti di tutto il mondo (coerentemente con quanto proclamano) dovrebbero muoversi e fare qualcosa anche per tutti i popoli dilaniati dalle guerre in centro Africa. Popoli di cui però, guarda caso, non si sente mai parlare.

Paola G. Commentatore certificato 21.03.11 13:24| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

In pratica funziona così:

se sei un Paese "filo occidentale-americano ecc ecc" ,puoi fare quello che ti pare.
L'importante è sottomettersi quando è il momento.

se invece non sei "filo occidentale-americano ecc ecc"...allora ogni cosa che fai è contro la "democrazia" i "diritti dell'uomo" ecc ecc....in pratica diventi il male assoluto da combattere.

Che Gheddaffi e company non siano dei santi non si discute, ma che U.S.A., Francia ecc, siano i salvatori del mondo è piuttosto discutibile.

Dei civili libici e di altri paesi del maghreb non gli e ne frega niente a nessuno...da anni.
La gestione delle risorse invece da sempre.

Mi domando....ma se sono contro queste finte democrazie, perchè ci fanno affari???
perchè gli vendono le armi???..perchè importano merci prodotte in modo semi-schiavista???
...perchè respingono le persone che scappano da quei "paesi canaglia"???
perchè gli lasciano comprare quote di aziende o aziende intere,o addirittura il proprio debito sovrano!!???(...Cina e Stati Uniti ad esempio).

Conclusione:

Il denaro è sempre democratico....e l'ipocrisia è comoda....sopratutto quando si è più forti.


Saluti


D.DiMaio 21.03.11 12:32| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

berlusca porta una sfiga pazzesca...non vi siete ancora resi conto, bisogna esorcizzarlo...ci vuole Milingo...fate una raccomandata a Maria Sung presto

roberto scuro (uccello scalciante) Commentatore certificato 21.03.11 10:31| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento


Chissà forse un giro tutti piegati a ovest, ci farebbe tornare ad essere dei cristiani migliori.
A parte le battute coglione, Solidarietà alle vittime di tutte le guerre inutili e inevitabili per gli uomini di potere.

Mario L. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.03.11 10:57| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

Poveri, straccioni, analfabeti, ignoranti, contadini e pure musulmani. Pero' son stati capaci di organizzarsi, armarsi e sollevarsi contro un sanguinario regime, in meno di tre settimane.
Ad alcuni, non suona nemmeno strano.

Luca Popper, Milano Commentatore certificato 21.03.11 10:30| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

Il Presidente della Repubblica è arrivato a Varese alle 11.35

tutti ad applaudire sventolando la bandierina

Vedere Napolitano?

... è una persona come tutti gli altri... non la conosco e quindi non me ne frega.

Rientra in quella casta di principi e imperatori che vivono nel loro mondo e che si tengono stretti i loro privilegi ricevuti coi soldi di chi lavora sudando .

I veri personaggi da applaudire sono i dipendenti della centrale giapponese non i Napolitano & company!


Si si andate a vedere il presidente sventolando la bandierina...andate a sventolarla anche al supermercato e voglio vedere se vi danno da mangiare gratis.

مناطق إن Commentatore certificato 21.03.11 14:21| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

allora io proprio non capisco come si faccia ancora oggi a fare guerre per una fonte di energia neolitica, con tutto quello che abbiamo come cultura, sotto il naso, piccolo o grande che sia dipendentemente dalle balle dette.
comunque mi sembra superfluo dire che si sa che le fonti rinnovabili alternative possono fare la differenza, 'pero' nn conviene' usarle perche qualcuno vuol fare la guerra con i soldatini di plastica.balle si puo fare sviluppare il settore delle energie alternative e ecocompatibili. allora se tutte le persone che sono stragrande maggioranza nn vogliono guerra si unissero nel pensiero, diceno NO, in questo caso vincerebbero moltissimo rispetto ai 4 folli che lo desiderano per riempirsi le tasche di biglietti di carta.(che fra l'altro nn valgono proprio nulla)
Genti dunque orsu', non parliamo di guerra, parliamo di pace, solo cosi' si puo creare la rete di pensiero capace di stabilizzare la follia di pochi.

tizio caio franchini 21.03.11 14:24| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

CESSARE IL FUOCO SUBITO, IL POPOLO ITALIANO ERA COMPLETAMENTE ALL OSCURO DI TUTTO, BISOGNA DIRLO A RETI UNIFICATE PREPARARSI A SCENDERE IN PIAZZA !!!!

JHONNY 21.03.11 11:19| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Cominciano a trapelare notizie che non hanno alcun riscontro ma sono assai plausibili.

Ad esempio che da mesi ci fossero in Cirenaica esperti inglesi che istruivano i "ribelli spontanei" sull'uso delle armi.

Infatti una cosa che mi sono chiesta spesso è: ma come fa questa "pacifica" gente a prendere in mano un fucile e immediatamente a saperlo usare?

Io, se mi dessero in mano un fucile o anche una pistola, non saprei nemmeno da che parte cominciare.

Per non parlare di mitragliatrici, carri armati, antiaerea e bazooka.

Si dice che ci siano state defezioni nelle forze armate libiche e che queste abbiano istruito il popolo e procurato anche le armi.

E sono riuscite ad organizzare un esercito piuttosto efficiente in così poco tempo?

E quei personaggi che vanno in giro con passamontagna e non hanno certo l'aspetto di cittadini comuni?

Circola anche il sospetto che le rivolte (quelle sì popolari) in Egitto e Tunisia siano state fomentate ed agevolate solo per preparare l'opinione pubblica al VERO obiettivo: la Libia.

Si tratterebbe dunque di una strategia preparata ed organizzata da tempo, al fine di eliminare personaggi che si sarebbero opposti ad un'estensione dell'influenza di qualcuno su quell'area.

A questo si aggiunga che, sempre a questo qualcuno ed anche ad altri, dava molto fastidio che ci fosse un Paese con un rapporto privilegiato per forniture energetiche che lo toglieva un po' da certe influenze, ed anche per vantaggi economici.

Fantapolitica? Forse.

Piccolo particolare: la maggior parte del petrolio libico sta sotto la Cirenaica, il paese degli "insorti".

Margherita G. Commentatore certificato 21.03.11 11:48| 
 
  • Currently 3.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ufficialmente: "L'eliminazione di Gheddafi non è fra gli obiettivi"

ecco, allora che cacchio bombardano la Libia a fare? per uccidere civili?

simona s., bologna Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.03.11 13:30| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

I nostri grandiosi uomini politici non potevano fare all’Italia un regalo più bello, utile ed indispensabile per il suo compleanno: una quanto mai da noi tutti bramata entrata in guerra!
A quanto pare mancano i gessetti e la carta igienica nelle scuole, mancano sempre più strutture ospedaliere sul territorio… ma il kerosene nei serbatoi dei Tornado quello non manca mai!
Ma d’altronde gli italiani sono troppo distratti a seguire le partite di calcio, le mosse dei “vip” del Grande Fratello, nonché a spingere carrelli nei centri commerciali per accorgersene…
Stamattina ho udito due signore che chiacchieravano dal panettiere: «stai tranquilla – una rassicurava l’altra – che qui in Piemonte non arriveranno» come dire che se bombardano la Sicilia chi se ne frega! Evviva l’Italia!
Sono contento di non aver esposto il tricolore in questo 150esimo: fino a che ci sarà al timone della nostra sgangherata nazione questa vergognosa classe politica (destra o sinistra che sia), che non ha i coglioni per anteporre pace e giustizia sociale agli interessi dei petrolieri e che dimostra di non conoscere nemmeno l’articolo 11 della nostra Costituzione, la mia bandiera continuerà a rimanere ben piegata nell’armadio.

Massimo Borgis, Condove Commentatore certificato 21.03.11 14:39| 
 
  • Currently 3.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mah! Se io fossi una cittadina Libica, che sta rischiando la vita sua e della sua Famiglia per uno stronzo dittatore, cercherei con tutte le mie forze di mettere in salvo i miei figli ed i miei familiari e gradirei che gli Stati del Mondo che hanno un cervello che funziona ed una coscienza ci aiutassero, venendo nel mio Stato a mettere ordine: Proteggere i civili e cercare i responsabili di questo scempio per processarli. Poi ristabilire l'ordine aiutando a ricreare uno Stato Libero e legale. E' così difficile per delle teste pensanti?
Dare una ripassata ai Diritti Umani, pare troppo?

EDI C., NERVIANO Commentatore certificato 21.03.11 13:50| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




 


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori










Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.



Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori