Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Spegni il nucleare


I nuclearisti
(2:10)
federale.jpg

Il giorno 11 marzo 2011 il mondo è cambiato. Nulla sarà più come prima. Siamo entrati nel post nucleare. Una nuova era in cui non ci sarà più spazio per i deliri dell'energia dell'atomo. Il Giappone si è immolato per noi, certo non volontariamente, ma è ciò che è successo. Se l'incubo nucleare che ci accompagna dal dopoguerra, da Chernobyl a Three Mile Island, cesserà (e cesserà) lo dovremo al sacrificio di milioni di persone in fuga dalla nube di Fukushima. Un esodo biblico. Neppure immaginabile. Il Giappone rischia di diventare l'isola che non c'è, un luogo dove non si entra e non si esce. Una trappola nucleare. Se persino la portaerei Reagan ha abbandonato la sua missione umanitaria, quali flotte accorreranno in soccorso delle popolazioni del l'Est del Giappone? Le merci giapponesi contaminate non potranno più uscire dal Paese.
Le nubi non si fermano. Forse arriveranno fino in Europa se il vento soffierà verso Ovest. Il senso di quello che è successo è troppo grande, troppo profondo per poterlo afferrare, ma qualcosa si può intuire. Le persone hanno capito immediatamente che il nucleare è finito per sempre. Alcuni capi di Stato hanno già preso posizione contro le centrali, sanno che continuare sarebbe la loro fine politica. Succede in Germania, in Svizzera, perfino in Australia che possiede il 28% dell'uranio mondiale. L'Italia, in questo scenario, recita la parte del giapponese sperduto in un'isola del Pacifico che continua a combattere dopo dieci anni dalla fine della guerra. Personaggi che finiranno presto nel dimenticatoio del ridicolo con le loro affermazioni nucleariste. La Prestigiacomo è l'unico ministro dell'Ambiente nel mondo che vuole nuove centrali nucleari. Lei, Testa, Veronesi, Berlusconi, Cicchitto, Scaroni, Maroni, Casini, Fini, Frattini e i pennivendoli fusi del nocciolino nucleare sono come i fascisti che giravano in divisa da federale dopo il 25 aprile. Le loro dichiarazioni sono da conservare per il futuro, i loro volti, i video, le argomentazioni sono la testimonianza di un preciso momento, l'ultimo. Domani, tra qualche giorno o qualche mese, non potranno più permettersi di sparare stronzate. L'unico motivo per cui si vuole il nucleare è il debito pubblico di 500 miliardi di euro in mano alla Francia. L'EDF è il mandante, Berlusconi e la Confindustria gli esecutori interessati.
Questa classe politica sarà spazzata via dal referendum del 12 e 13 giugno. Da questa settimana partirà un'iniziativa che durerà fino al referendum: "Spegni il nucleare". Voglio coinvolgere milioni di italiani, non ci sono alibi. Con il quorum Maroni ci potrà fare il bunga bunga solitario. Il 29 aprile ci sarà l'assemblea dell'ENEL delle centrali nucleari, io ci sarò, il blog ci sarà con la diretta streaming. Loro non si arrenderanno mai (ma gli conviene?). Noi neppure.

Grillo is back

Beppe Grillo is back - Tour 2011 (DVD e libro)
In prevendita con sconto del 10% fino al 23 marzo.
Acquista oggi
la tua copia.

15 Mar 2011, 18:15 | Scrivi | Commenti (1133) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Sono una delle tante persone che non vivono di rendita,ma che devono lavorare per mangiare e vivere! la centrale enel di porto tolle darebbe lavoro non solo a me ma a una valanga di persone. Forse il signor Grillo non ha bisogno di lavorare e riesce a vivere con i soldi che prende parlando a vanvera senza capire la vita attuale degli operai. Beato lui che è ricco e può permettersi una vita senza volere posti di lavoro,dato che enel mi darebbe da vivere,darebbe da vivere alla mia azienda e ad altre ditte. Parlerei anche io come lui se non avessi i problemi che ho ma avessi i suoi di problemi.
La centrale enel in questo momento di crisi è uno spiraglio,esiste..è li! basta iniziare.. non capisco il come mai tutto questo casino di non volerla. Mah..forse la gente che parla ha lavoro fisso ben pagato..allora capisco!
saluti
daiana

restivo daiana 31.08.11 16:48| 
 |
Rispondi al commento

Nel bene o nel male, tutti devono avere la propria opinione sul NUCLEARE

Ma oggi non si stà decidendo... anzi si sta
*** I G N O R A N D O ***
il problema !!!!

Se l' Italia non fa una scelta unanime e ci dimostriamo ancora una volta divisi facciamo il gioco delle multinazionali dell'energia.

A SCANSO DI EQUIVOCI PAGHERO', CON SOLDI MIEI, 2c (0,02€) PER OGNI AMICO CHE AGGIUNGERETE, A PRESCINDERE CHE ABBANDONI OPPURE PARTECIPI AL DIBATTITO FINO AD UN MASSIMO DI 20€.

Pagamento paypal.

Invitare amici a questo gruppo:
http://www.facebook.com/home.php?sk=group_130840403658149&ap=1

INOLTRE LA PERSONA CHE INVITERA' IN ASSOLUTO PIU' AMICI VINCERA' UN CORSO DI AGGIORNAMENTO DI COMPUTER E SARA' OSPITATO (SE VUOLE) A CASA MIA PER UNA SETTIMANA E GLI TRASMETTERO' TUTTE LE MIE CONOSCENZE TECNOLOGICHE ED INFORMATICHE.

GRAZIE A TUTTI.

Gino.

Gino Chienna 19.05.11 16:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nel bene o nel male, tutti devono avere la propria opinione sul NUCLEARE
Ma oggi non si stà decidendo... anzi si sta *** I G N O R A N D O *** il
problema !!!!

Se l' Italia non fa una scelta unanime e ci mostriamo ancora una volta
divisi facciamo il gioco delle multinazionali.

A SCANSO DI EQUIVOCI PAGHERO', CON SOLDI MIEI, 2c (0,02€) PER
OGNI AMICO CHE AGGIUNGERETE, A PRESCINDERE CHE ABBANDONI
OPPURE PARTECIPI AL DIBATTITO FINO AD UN MASSIMO DI 20€.

Pagamento paypal.

Invitare a questo gruppo:
http://www.facebook.com/home.php?sk=group_130840403658149&ap=1

INOLTRE LA PERSONA CHE INVITERA' IN ASSOLUTO PIU' AMICI VINCERA'
UN CORSO DI AGGIORNAMENTO DI COMPUTER E SARA' OSPITATO
(SE VUOLE) A CASA MIA PER UNA SETTIMANA E GLI TRASMETTERO'
TUTTE LE MIE CONOSCENZE TECNOLOGICHE ED INFORMATICHE.


GRAZIE A TUTTI.

Gino.

Gino Chienna 19.05.11 11:59| 
 |
Rispondi al commento

http://liberaverita.blogspot.com/ LEGGETE! le cose stanno cosi!!

NON SIDICE 26.04.11 21:27| 
 |
Rispondi al commento

Sono nella linea espressa. Il nucleare non può essere la soluzione e, purtroppo, la disinformazione è molta, allarmante e disarmante. Si dà retta ai consigli populisti, alle soluzioni 'facili'. Il nucleare, per me che sono vicino a Borgo Sabotino, non è un'invenzione: padri di miei amici sono morti per tumori andati in metastasi attribuiti al nucleare. Ma questo non si dice! La paura del nucleare dovrebbe portare al coraggio di scelte nuove, limpide, cristalline. Tutti abbiamo capito che non possiamo continuare con questi ritmi di consumo e di annullamento delle risorse. Siamo diventati nichilisti, sì, di noi stessi. Ecco perchè invito a leggere questo articolo che mi è parso davvero interessante su Bukowski e il nucleare. Prima di lanciare la bomba, chiediamoci chi è che essa va a distruggere. Prima che accada un'esplosione, chiediamoci chi siamo diventati veramente.
Vi auguro una buona lettura e posto il link:
http://vongolemerluzzi.wordpress.com/2011/04/19/bukowski-e-il-nucleare/

Grazie per l'attenzione!

Marco De Cave 23.04.11 14:54| 
 |
Rispondi al commento

Ecco un confronto civile, INFORMATO, serio. Non le solite cose dette per preconcetti

Invito a vederlo, per me molto utile a farsi una PROPRIA idea.

Ovviamente non è un confronto che possa aver avuto luogo in Italia.

http://www.ted.com/talks/lang/ita/debate_does_the_world_need_nuclear_energy.html

francesca i. Commentatore certificato 17.04.11 14:25| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno,
leggendo i post qui pubblicati sento tante proposte, tanti begli ideali ma sento solobelle parole....solo parole....perchè voi che non volete il nucleare, voi che odiate Berlusconi, voi che volete l'energia pulita, voi che....voi non fate qualcosa seriamente!!!Quanti siamo in Italia a non POSSEDERE una sedia in Parlamento?TANTI!!!!!Allora invece di dire andiamo a votare, oppure facciamo il V-Day, perchè il 12 e il 13 di Giugno non andiamo tutti a Roma, TUTTI ma proprio TUTTI GIOVANI, ANZIANI, DI DESTRA DI SINISTRA DI CENTRO APOLITICI CRISTIANI E NON, MUSSULMANI ASIATICI...TUTTI...e prendiamo TUTTI i politici per le orecchie e li mandiamo a zappare la terra a mille euro al mese(LORDI) e iniziamo a governarci con della testa, non mettendo al POTERE dei rappresentanti che rappresentano solo le loro tasche e il loro portafoglio e di noi ITALIANI se ne fregano e lentamente ci fanno morire!!Noi un popolo che ha una storia infinita un popolo che tanti secoli fa era padrone del Mondo un popolo che la storia non l'ha solo vissuto ma l'ha costruita, noi che abbiamo avuto e forse ancora abbiamo le migliori menti del pianeta. NOI DOBBIAMO NON SOLO USARE LE DITA PER SCRIVERE O ALZARE IL DITO MEDIO NOI DOBBIAMO MANDARE TUTTI I POLITICI NEI CAMPI....

Lanè Niccolò 15.04.11 11:52| 
 |
Rispondi al commento

segnalo anche a rigurdo questo video che fa riflettere molto
http://www.youtube.com/watch?v=HYS83Xy1t-M&feature=player_embedded#at=114

cristian marzola 08.04.11 13:51| 
 |
Rispondi al commento

IPOCRITI! Tutti a tirare in ballo il "futuro dei vostri figli"... per il solo fatto che usate l'energia elettrica, la macchina, il gas, comprate un qualsiasi oggetto di plastica, magari cinese, etc. causate un danno ambientale enorme. Questa volta te lo dico io Beppe, BASTA CAZZATE! Vuoi che moriamo per l'inquinamento atmosferico? O che rinunciamo all'elettricità di notte? Io non sono a favore del nucleare, ma quanti di voi sarebbero disposti a rinunciare alla televisione per pagare la bolletta dell'elettricità? La verità è che NON SAPETE UN CAZZO E PRETENDETE DI DECIDERE IL NOSTRO FUTURO.

Andrea Stampa 23.03.11 22:02| 
 |
Rispondi al commento

forse le persone,la gente,forse non e' pronta a seppellire gli ideali nucleari..forse la potenza per cambiarci sta rinascendo da dentro..faccio fatica a trovarla nei miei simili

federico l., bologna-treviso Commentatore certificato 23.03.11 01:57| 
 |
Rispondi al commento

ciao a tutti
sono una delle tante rifugiate in spagna...
voglio votare per il referendum di giugno pero' nn so se potro tornare in Italia.
Il consolato Italiano di qui nn ha saputo darci informazioni.
Vivo a Valencia e qui ci sono tanti altri Italiani che conosco che vogliono votare.
come facciamo?
nn so a chi altro rivolgermi.
grazie

Lisa Poloni 22.03.11 17:14| 
 |
Rispondi al commento

Contate pure sul mio supporto attivo per diffondere le informazioni sul nucleare e arrivare al referemndum consapevoli di ciò che si scrive sulla scheda.
Un grande obiettivo che non è fine a sé stesso, infatti raggiungendolo si innescherà una concatenazione virtuosa di cui tutto il mondo beneficerà.
Io non mi arrendo, voi nemmeno, siamo a cavallo!!
Da una giovane donna che lotta pacificamente, ma con determinazione, con altri giovani!

Se posso, segnalo un'iniziativa antinucleare (bombe) che è un'importante estensione dell'energia nucleare in sè.
http://www.senzatomica.it/

Valentina Biancospino 22.03.11 11:20| 
 |
Rispondi al commento

stefano priori
photografo
regista
cell. +393294929803
email: stefano_priori@fastwebnet.it
site: http://www.stefanopriori.com


Ho finito di montare un video fatto da immagini che potete trovare alla voce i Bambini di Gomel sul mio sito fotografico.
Il video che ho finito di montare usa immagini video e le intervalla a quelle fotografiche di bambini dai 7 ai 13 anni che ho fotografato a Bolzano nel 2008.
I bambini che incontrai per caso venivano da Gomel una città Bielorussa a 150 km in linea d'aria da Chernobyl. Affetti tutti da pregresse patologie tumorali
erano in vacanza e salirono sul pullman dove viaggiavo vicino al Lago di Caldaro.

Ora queste immagini che da 4 anni con scarsi risultati cerco di promuovere come memoria di un disastro e come attivazione contro il nucleare, diventano attuali.

L'account è solarjs888 il link del video è questo vorrei lo condivideste http://www.youtube.com/watch?v=OG8_ggefRck&hd=1

grazie stefano priori.

Questa e-mail, ed i suoi eventuali allegati, contengono informazioni confidenziali e riservate.
Se avete ricevuto questa comunicazione per errore non utilizzatene il contenuto e non portatelo a conoscenza di alcuno. Siete inoltre pregati di eliminarla dalla vostra casella e avvisare il mittente.
E' da rilevare inoltre che l'attuale infrastruttura tecnologica non puo' garantire l'autenticita' del mittente, ne' tantomeno l'integrita' dei contenuti.
Opinioni, conclusioni ed altre informazioni contenute nel messaggio possono rappresentare punti di vista personali a meno di diversa esplicita indicazione autorizzata.

stefano p., milano Commentatore certificato 21.03.11 21:59| 
 |
Rispondi al commento

Il mio contributo al turismo italiano

http://digiphotostatic.libero.it/eurolanguage/med/1e8fa4bdfd_4598159_med.jpg

Marco Pedroni 21.03.11 13:24| 
 |
Rispondi al commento

SITUAZIOAQUA PESANTE - L'utilizzo dell'acqua pesante è unicamente indirizzato ai processi produttivi di energia nucleare, è il fluido principe utilizzato nelle centrali attraverso il quale si ha il maggior rendimento nella produzione di energia nucleare (oltre l'utilizzo di uranio al posto del palladio);
Vi consiglio la visione di alcuni video che trovate su internet dove il fisico Emilio Del Giudice spiega i principi di realizzazione della Fusione Fredda e dell'utilizzo del nucleare non solo come finta produzione energetica (i reattori esistenti oggi giorno sono 440 e le centrali nucleari nel mondo producono complessivamente 370 gigawatt, pari al 16% della produzione mondiale d'energia elettrica), ma con il suo vero scopo, ovvero in campo militare, ove oltre che alle "famose" bombe atomiche si producono e utilizzano armi micro-nucleari (proiettili capaci attraverso micro reazioni nucleari, di disciogliere metalli e far evaporare i corpi dei soldati/uomini colpiti).
L'acqua pesante è acqua contenente una percentuale superiore al normale di deuterio - formula chimica D2O (differisce dalla formula tradizionale dell'acqua "H2O" per la sostituzione dei 2 atomi di H);
Fisicamente le due acque risultano indistinguibili l'una dall'altra;
La produzione di a.p. è attualmente un procedimento che consta parecchio in termini di produzione, in quanto i metodi più utilizzati consistono nell'elettrolisi dell'acqua leggera o nella distillazione dell'acqua demineralizzata;
Per farvi comprendere i costi esosi dovuti alle procedure relative alla produzione detto qualche numero significativo:

- Parti di a.p. presenti nell'acqua leggera: 1/7000 [parti]
- 65 [mc] di acqua leggera per produrre 10[litri] di a.p.
- Prezzo di mercato: 700-900 [€/litro]

Si trovano grosse concentrazioni di a.p. nei fondali oceanici, per cui vorrei spingere la "fantasia" degli iscritti al forum verso una considerazione razionale relativa ad alcuni test effettuati in zone specifiche sul globo.

Alessandro C. 20.03.11 16:55| 
 |
Rispondi al commento

Guartateli, questi poveri nuclearisti nell'era del post-tusnami giapponese! Sono riconoscibili dalle facce bronzee simili a quelle dei bronzi di Riace dei quali cercano, invano, di imitare le mitiche fattezze. Con malcelato fastidio, sono dediti a respingere sdegnosamente chiunque osi mettere in dubbio le loro ataviche certezze sul nuclearismo buono, quello di quarta e quinta e sesta e ecc. ecc. generazione.... Sono così convinti che continuano ad arrampicarsi sugli specchi nucleari e, mentre scivolano lentamente ed inesorabilmente ritornando al punto di partenza, biascicano nuove teorie interventiste inventate la' per la'. In questo sono maestri e, quanto proprio si sentono chiusi all'angolo, enunciano variegate pause di riflessione in attesa di tempi migliori.
Grama la vita per i maghi nuclearisti: ogni volta che si prospetta un referendum (la bestia più odiata), succede una catastrofe! Accadde così ai tempi di Chernobyl, e (purtroppo!) è accaduto anche oggi alla vigilia di un referendum di cui erano quasi sicuri che non avrebbe mai raggiunto il Santo Quorum!
Mi sa che 'sti nuclearisti so un po' portasfiga...
Alla prossima raccolta di firme antinucleari, mentre firmo, me tocco!

http://ostinatoecontrariogio.blogspot.com/

GIOVANNI_ CAPUTO_, Rende (CS) Commentatore certificato 20.03.11 10:02| 
 |
Rispondi al commento

Io volevo sapere se in rete si può fare, o si sta facendo una raccolta di firme.... forse che non sarebbero valide?

annaromano 19.03.11 22:53| 
 |
Rispondi al commento

A tutti gli anti-nuclearisti d'Italia.
Viste le vostre insostenibili polemiche io proporrei, dal giorno dopo della vostra bella vittoria referendaria, un bel taglio della corrente elettrica per farvi tornare tutti all'età della pietra.Questo è quello che vi meritate. Oppure andate a riempire la Terra di inutili pannelli costosissimi e totalmente improduttivi.Così quando non ci sarà più un ettaro da coltivare, sarete costretti a morire anche di fame.

M. 19.03.11 18:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Notizie di oggi. Berlusconi ha preso accordi con
Sarkozy per centrali nucleari (Quali accordi?)
La Russa,(ministro) concederà basi in Italia per
muoversi contro la Libia.
Non ci facciamo mancare proprio niente;anzi, perchè si avveri la profezia, che nel 2012 avverrà la fine del mondo.(la fine dell'uomo che con la sua arroganza, distrugge, inquina. Porta il mondo alla rovina e per sistemarsi la coscienza, vuole avere con la scimmia, una discendenza.)

GIGLIOLA MAZZALI Commentatore certificato 19.03.11 14:40| 
 |
Rispondi al commento

A proposito di Nucleare in Italia, incominciamo a smantellare la centrale nucleare ATTIVA x scopi di strudio...! che c'é a Milano in Piazza Leonardo da Vinci al Politecnico!
non ci credete? leggete qui questo articolo!

http://www.ecoblog.it/post/7932/nel-cuore-di-milano-un-reattore-nucleare

fate girare a tutti grazie
Ciao l'inventore, pazzo di Energie Rinnovabili
Ludovico.bonfiglio@tiscali.it

Ludovico Bonfiglio 19.03.11 12:24| 
 |
Rispondi al commento

E ai Francesi, chi gliele fa' levare ?

lorenzo sambiase 19.03.11 07:42| 
 |
Rispondi al commento

...
l'Italia ha un ritardo di sessant'anni rispetto al nucleare,i nostri governanti che si sono susseguiti,si ostinano a non capire che il suo ritardo è da ricondurre in una strutturale incapacità di porsi di fronte a tecnologie di qualsiasi natura...
le risorse a noi congeniali sono altrove riprorre sempre e comunque il dibattito nel nostro paese dopo tutto questo tempo in contenuti antidilviani a dir poco,è ridicolo e patetico....
Ma che razza di politici ci ritroviamo ancora?
Non risciamo a gestire lo smaltimento dei rifiuti :non c'è un piano unitario degli stessi per tutto il paese,come possiam pensare che da noi i nostri gestori del territorio,faranno meglio col nucleare? (
Chi lo pensa si fa di coca...?!
Se non siamo capaci di gestire il nostro territorio costruendo antisismico, come possiamo pensare di essere un paese all'altezza di gestire centrali nucleari?
Non siamo capaci di gestire eventi naturali eccezionali di devastazione come esondazioni da troppa pioggia, e altro?
Ci vuole stomaco e...molta fede per credere in un
futuro col nucleare nel nostro paese...
Ma siamo impazziti?

alessandra 19.03.11 00:30| 
 |
Rispondi al commento

Io vorrei che in Italia la gente la smetta con inutili ideologie anti-nucleariste. BASTA non se ne può più!!! siamo un paese totalmente vulnerabile dal punto di vista energetico. E’ possibile che nessuno in questo blog lo ricordi? Siamo per una volta un po realisti. Dipendiamo da petrolio, gas, carbone (importati) e NUCLEARE (importato) per un totale di oltre il 90%. Vi siete mai chiesti come mai nei paesi più sviluppati la più importante fonte energetica è e sarà il nucleare?? vi siete mai chiesti perchè in questi paesi l’energia costa e costerà meno della metà che in Italia??allora o Stati Uniti, Francia, Germania, ecc., sono Paesi extraterrestri, oppure l’unico paese ad essere extraterreste è proprio l’Italia, che per colpa di ipocriti idealisti, un piano di AUTOSUFFICIENZA energetica, nel 2011, ancora non ce l’ha!!! Con tutte le limitazioni socio-economiche che ne derivano…SI anche al NUCLEARE!!

micky 18.03.11 22:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

spero che le cose come stanno ora cambino il più velocemente possibile...siamo proprio più che alla frutta...

Denise Di Blasio 18.03.11 20:55| 
 |
Rispondi al commento

MA UNA NUOVA WOODSTOCK 5 STELLE CONTRO IL NUCLEARE?....

Claufdia Loddo 18.03.11 15:21| 
 |
Rispondi al commento

No, assolutamente no al nucleare!
Ciò che sta accadendo in Giappone dovrebbe far riflettere tutti

Maria Antonietta Crivelli 18.03.11 13:17| 
 |
Rispondi al commento

Dice:" ma come, non vuoi centralitomiche in italia e ne abbiamo una mezza dozzina olteconfine!". Bah, sarebbe ome se il mio vicino tenesse un quintale di dinamite in casa e io allora, tanto se succedesse qualcosa saremmo coinvolti in ogni modo, conservassi venti chili di tritolo sotto la culla di mia figlia, tanto.....Forse sarebbe meglio che il mio vicino non tenesse esplosivi in casa sua...o no?
Ancora: la settimana scorsa in Germania è uscito il risultato dell'indagine sulla relazione tra tumori infantili e la vicinanza ad una centrale ucleare: tale relazione è stata confermata.
Da noi Trino e Caorso sono fuori servizio, ma doove sono le barre di uranio ancora "cariche" e gli elementi di scarto radioattivi?
Com'è che imagazzinieri delle munizioniad uranio impoverit0 (poverino, facciamo una colletta) percentualmente si ammalano di leucemia piú della medi nazionale dei loro coetanei?
Per ora via dal nucleare, piú fonti rinnovabili(vento, sole, correnti marine, biomasse, geotermia)
siamo seduti su una pentola a pressione vulcanica, a poche centinaia di metri di profondità in certe zone si arriva ben oltre i 120°-150°. E sono tutte tecnologie ad alta occupazione umana. Ottimizzare il rendimento delle macchine esistenti, ridurre i consumi a parità di vivibilità den nostro ambiente.
Abbiamo bisogno di tecnici senza paraocchi e trascuriamo la scuola pubblica e l'educazione permanente...che fine ha fatto il buon senso?
Ma mandiamoli via tutti!!

claudio pisani 18.03.11 12:37| 
 |
Rispondi al commento

Qualcuno mi può rispondere in maniera certa a questa domanda?

Serebbe ancora tecnicamente e legalmente possibile inglobare il referrendum alle amministrative del 15-16 maggio oppure no?

Se fosse ancora possibile propongo una manifestazione a oltranza a Roma davanti a Palazzo Chigi o altro luogo di governo. Non sto scherzando: a oltranza con la partecipazione di pensionati e disoccupati che danno il cambio ai lavoratori nelle ore di lavoro. Ci si alterna. Non è possibile buttare 300 milioni di euro e poi fare tagli e aumentare la pressione fiscale. E neanche motivarlo dicendo che è un complotto per raggiungere il quorum (come ha affermato il radicale Marco Beltrandi). Semmai è il contrario!

Se invece non fosse più possibile propongo la stessa manifestazione allo scopo di ottenere che ai 276 parlamentari che hanno votato a favore dello scorpamento, vengano detratti per i prossimi 10 anni 100.000 euro a testa all'anno dalle loro prebende (calcolo per difetto)o in alternativa 50.000 per 20 anni (come facciamo noi per pagare i mutui di casa). La manifestazione potrebbe avere anche altre finalità (non mancano certo gli argomenti)oppure in generale una protesta contro il senso di impunità e protervia del governo, che ha raggiunto livelli non più tollerabilli.

Cosa ne dite?

Renato Silani

renato siliani 18.03.11 09:50| 
 |
Rispondi al commento

.
Sintesi efficace: per piazzare 500 e passa miliardi di debito l'Italia DIVENTA nuclearista obbligata. NO a questa Italia, NO a questi politici.
.
Proposta elettorale: ciascuno voti come meglio crede, gli insoddisfatti in mancanza di meglio votino la lista ZEROpartito TAC_Tutti a casa per 1 anno.
.
Ipotesi non impossibile: se proprio questa lista ZEROpartito si propone come unica coalizione possibile e vince le elezioni fa solo tre cose:
.
(1) subito NESSUNO dei suddetti come opzione/nuova lista ZEROpartito su ogni nuova riformata scheda elettorale.
.
(2) il prima possibile comunque non oltre i 100 giorni approva la finanziaria per l'anno in corso.
.
(3) si dimette dal Governo e indice nuove elezioni contestualmente alla finanziaria approvata o comunque entro i 100 giorni in mancanza.
.
Nulla vieta che di elezione in elezione, come rinnovata unica possibile coalizione vincente, possa riproporsi al nuovo Governo una rinnovata lista ZEROpartito che nuovamente ritenti, contestualmente si dimetta e così via.
.
http://www.tuttiacasax1anno.org
.

Giuseppe B., Sciacca Commentatore certificato 18.03.11 01:25| 
 |
Rispondi al commento

Grande Beppe,
tu guidaci e noi ti seguiremo!
E' ora di alzare la voce...
Se è vero che gli ultimi saranno beati se i primi saranno onesti, in Italia non c'è nessun motivo di stare tranquilli!

"Abbiamo bisogno di credere che qualcosa di eccezionale sia possibile"...perchè l'Italia possa tornare ad essere, per davvero.

Luca D.

Luca Deserti 17.03.11 19:14| 
 |
Rispondi al commento

SONO TORNATO IL NUMERO UNO AL MONDO...ALLORA AVETE VISTO CHE ITALIA..FESTEGGIAMENTI PER COSA..ANCORA ANDATE IN CHIESA E NON STUDIATE LA VERITA' SUL SISTEMA...IMPARATE CHE IL POTERE VIENE DA DENTRO..DIVENTATE RICCHI E DIFFONDETE IL PENSIREO DELLA MATRIX DIVINA...NESSUNO PUO COMANDARVI E NESSUNO PUO DECIDERE QUANTO DOVETE LAVORARE E GUADAGNARE,,,DIVENTATE IMPRENDITORI DI VOI STESSI..WWW.DILANRICH.GIGACENTER.IT IL NUMERO UNO AL MONDO......VI AMO E VI BENEDICO ..PASSATE PAROLA NEO DELL'UNIVERSO E' TORNATO........

dilan 17.03.11 19:05| 
 |
Rispondi al commento

Io votero sempre no al nucleare perche ritengo sia molto pericoloso sopratutto perche ci sono le fonti rinnovabili ma mi fa sorridere tutte le persone che dicono no al nucleare e consumano energia da fonti non rinnovabili non avendo neppure i pannelli fotovoltaici sopra il tetto della casa solo perche costano troppo siete dei pagliacci come i nostri politici

riccardo besani 17.03.11 19:04| 
 |
Rispondi al commento

La Prestigiacomo,grande scienziata,ha detto che il nucleare,in Italia, sarà del tutto sicuro.Possiamo stare tranquilli.In Italia non succederà mai niente di così grave.Brava Prestigiacomo!!!Se lo dice lei,grande scienziata,bisogna crederle. Io però, al referendum,voterò NO No NO!!!!!!

Jolanda Baldi 17.03.11 17:22| 
 |
Rispondi al commento

La Germania vuole portare dall'atuale 16% all' 80% del suo fabisogno la quota di energia prodotta da fonte rinnovabile entro il 2050(corriere.it), forse loro hanno già le adeguate conoscenze e tra qualche centinaio di anni anche noi finalmente sfrutteremo l'energia da FR ..... comprandola dalla Germania ovviamente!!!

Gianfranco Manca 17.03.11 16:20| 
 |
Rispondi al commento

E' il modello che non va più bene, che non è più sostenibile. Mi chiedo retoricamente come mai nessuno inizi a sensibilizzare la gente in questo senso: consumiamo troppo e sprechiamo energia e risorse inseguendo un modello vecchio e defunto.
Preda delle nostre fobie e arditezze siamo lanciati contro un muro che ci assorbirà: tirare il freno a mano mi pare la scelta più ragionevole e finché si continuerà a chiamrla utopia, utopia purtroppo resterà.

lenergiavitale@myblog.it

Beppe sono con te, avanti tutta senza compromessi!!!

Enrico Carniato 17.03.11 15:51| 
 |
Rispondi al commento

Ciao,

mi dispiace molto per quello che sta succedendo in Jappone, ma da un lato ne sono contento, sono contento che sia successo in jappone, e no in un'altra nazione, e spero che la gente, ignorante, ora almeno, anche nn sapendo cosa è il nucleare, ne abbia paura, e quindi ora sarà + difficile fargli il lavaggio del cervello e fargli credere, che il nucleare è una bella cosa, perchè la gente è ignorante, nn matura, si fa convolgere dalle chiacchiere, nn pensa con la propria testa, ma crede di faro, almeno così è in italia, quindi sono contento che sia successo ora, visto che tra qualche mese, ci sarà il referendum, e la gente deve capire, che NON ANDARE A VOTARE E' UGUALE AD ESSERE FAVOREVOLI AL NUCLEARE, sono contento che sia successo in Jappone, perchè è una grande nazione, a livello culturale, evolutivo, stanno su un piano altissimo, rispetto al nostro, ed è in grado, di riprendersi in modo molto rapido, cosa che poche altre nazioni sono in grado di fare, io penso se fosse successo in italia, nn sarebbe durato una settimana la centrale, il nocciolo si sarebbe fuso a distanza di qualche ora, emanando radiazioni all'inverosimile, e avrebbe distrutto una nazione, in poche ore, ma nn sarebbe stata, mai in grado ri ricostruirsi.

PS

quando ho sentito del terremoto in jappone, ho avuto la sensazione, che sia stato provocato intenzionalmente, in modo da fare, un reset generale, e costruire da 0 una nazione, dato che da quel terremoto, solo le strutture nn costruite bene sarebbero crollate

Francesco 17.03.11 15:35| 
 |
Rispondi al commento

"Cari amici (la domanda sorge spontanea)
quando petrolio carbone e derivati
con che cosa produciamo i milirdi di MEGAVAT
necessariper i nostri fabbisogni?
di sicuro non con le energie rinnovabili
(appena necessarie (attualmente) ad accendere qualche lampadina) e non per
i fabbisogni mondiali
Forse tra qualche centinaio di anni quando avremo le tecnologie e
conoscenze adeguate ne riparleremo
Se qualcuno ha delle alternative valide siamo qui
per parlarne.

Guido"

Guido Ercolini, Padova Commentatore certificato 17.03.11 15:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Informazione nucleare

http://informacolnucleare.blogspot.com/

claudio cadeddu 17.03.11 14:43| 
 |
Rispondi al commento

Caro Grillo mi spiace vedere tante belle teste, le vostre, che spendono tante parole per portare a niente. Le vostre azioni portano e porteranno a capire velocemente che le cose non stanno come dite Voi e Berlusconi, quindi grazie solo per questo.
Il futuro dipende da noi, da quanto vogliamo iniziare a prendere in mano la nostra vita e svilupparci con consapevolezza. Si, fino adesso ci siamo evoluti come robot e la natura ci sta' spingendo sempre in avanti a suon di terremoti uragani e forse guerre perché ci vuole far capire che dobbiamo andare oltre il nostro ego, siamo opposti alla forza della natura che e' dare, sostenersi. E' inutile dare la colpa a Berlusconi o di Pietro, proprio loro sono i primi robot manovrati da questa forza. Questa scienza e' un metodo,già messa in pratica da Adamo Abramo   Mose e spiega che noi viviamo in un sistema chiuso e l' unica libertà che abbiamo e' quella di capire perché viviamo  e sviluppare quel piccolo punto divino dentro di noi e collegarlo a quello degli altri. La scienza della kabbalah, autentica, già spiegava fenomeni naturali fisici chimici, ancora oggetto di studio di scienziati e parlava anche delle guerre passate e il metodo per evitarle. Chi vi parla e' un medico ateo che vede la sofferenza tutti i giorni 
 sta studiando questa scienza insieme ad un gruppo mondiale di milioni di amici.Abbraccioni a tutti  

David Martino 17.03.11 14:02| 
 |
Rispondi al commento

Che il nucleare sia sicuro lo si sa da sempre, infatti una volta acceso il problema potrebbe essere spegnerlo!
Si caricano le barre con l'acqua già presente nell'impianto per cui se non c'è l'acqua che bolle ed evapora c'è qualcos'altro che deve compensare per es l'ambiente!
Poi il problema centrali che si fermano da sole per la sicurezza, all'attualità sembra una balla, perchè probabilmente si fermano per evitare che durante il balletto che la disumana terra potrebbe imporre non è congeniale che le varie parti in movimento lavorino per cui potrebbe essere solo un fermo momentaneo compensabile dalla maggiorazione progettuale dell'impianto di raffreddamento.
Il fermo fà aumentare la temperatura perchè l'uaranio o il plutonio lavorano comunque ma il sovradimensionamento dell'impianto di raffreddamento per tot minuti compensa tale situazione, il problema può continuare o aggravarsi nel caso di mancanza di rientro in funzione dell'impianto fino ad entrare in criticità!
La sicurezza vera dovrebbe derivare dalla possibilità, in caso di eventi, di procedere alla rimozione rapioda e certa di parte delle barre, ma questo all'attualità non è previsto in qunato si è optato per la certezza probabilistica e non assoluta che un impianto possa resistere.
Ora per mettere in sicurezza e diminuire la radioattività presente nella zona cosa facciamo?
Pompiamo azoto liquido nei contenitori, li bombarbiamo in modo da ridurre la massa reagente, facciamo scoppiare una bolla all'antimateria in modo da assorbire materiale e radiazioni o aspettiamo tempi migliori?

Giorgio ZANUTTA, carlino Commentatore certificato 17.03.11 13:54| 
 |
Rispondi al commento

è davvero pazzesco! ieri l'opposizione ha presentato un emendamento per accorpare le elezioni amministrative con la consultazione referendaria al fine di risparmiare 400 mln di euro e per aumentare la partecipazione delle persone al referendum, e non è passata per un solo voto! possiamo ringraziare un deputato dei Radicali che era assente. questo signore dovrebbe dimettersi dalla vita politica o esserne
buttato fuori e vergognarsi in eterno. che schifo...

manuel barone 17.03.11 13:17| 
 |
Rispondi al commento

riflessione sui radicali:

ho sempre pensato che il partito dei radicali fossE PIU CHE inutilE Ma he in democrazia rappresentasse giustamente quella minoranza di fuori di testa che c'è sempre mischiata alla gente normale....... il problema che ora che c'è mezza italia che vota gente che gli metterebbe la bomba atomica non acpisco piu a che seve un partitino ino ino di fuori di testa dentro una maggioranza di fuori di testa.

bruno bassi 17.03.11 13:09| 
 |
Rispondi al commento

Mondo sviluppato mondo rovinato,un vecchietto, abile meccanico che fece le due grandi guerre l'aveva capito già cinquanta anni fa'e mi raccontava che scienziati come Ettore Majorana e gli stessi scopritori dell'energia atomica l'avevano immaginato allo scoppio sperimentale della prima atomica.
Bisogna cambiare modo di vivere, bisogna cambiare le regole dello sviluppo indiscriminato, siamo alla fine dei tempi o si usa la mente per ragionare e si cambiano le rappresentanze dei paesi (migliorandole) o si va verso la fine.
Tutti capiscono che l'uomo non sa dirigire il proprio passo ma confidiamo sempre nella buona stella.
NON VI E' PIU' TEMPO PER SCELTE SCELLERATE IL PIANETA TERRA SI E' ROTTO DELLE NOSTRE CA..ATE.

AL - 2012 17.03.11 13:01| 
 |
Rispondi al commento

Zichichi a Fukushima, subito!

Gianbattista Perasso 17.03.11 12:30| 
 |
Rispondi al commento

I fascisti,MAI MORTI,sono tornati con lo sdoganamento del piccolo pezzo di merda che è stato messo a rappresentanza di STRONZI ben più grandi.I leghisti con a capo un handicappato,si sono trasformati in,sfruttatori della scempiaggine mazional-popolare contadina,stanno arricchendosi a dismisura ricattando il piccolo pezzo di merda che paga per mantenere le posizioni di privilegio.Con un simile quadro della politica,dovrebbe essere NATURALE che il popolo sovrano,prendesse decisioni SERIE come quelle di liquidare definitivamente questi rappresentanti ormai SCADUTI come prodotti socialmente AVARIATI.C'è solo un problema,il cesso-nazione,non è riuscito negli anni a disfarsi della peggior zavorra,quella per intenderci attualmente rappresentata,dal ministro della guerra.Con queste prerogative,il rischio che tutto resti immobile,c'è,in sostanza chi si sente ITALIANO e coinvolto in quella BUFFONATA del "volemmose bbene" possa trattenere nelle maglie dello STATO.quello SERIO,appunto dei soggetti che il tempo non è riuscito ad EMARGINARE con determinazione.

emi f., voghera Commentatore certificato 17.03.11 12:25| 
 |
Rispondi al commento

IL NUCLEARE E' SICURO !!! (Parola di Chicco Testa & C.)

Dov'è il problema? Ci siamo qua NOI, noi italiani, i migliori nel campo.
Qualcuno ricorda Three Mile Island? Forse sì. Ma forse pochi ricordano l'uscita dell'esimio prof. Felice Ippolito, il quale a proposito del dibattito sulla sicurezza delle centrali Westinghouse incriminate per quell'incidente, non trovò commento migliore che dire "Le centrali Westinghouse? Portatele qui in Italia, ci penseremo noi a farle funzionare in tutta sicurezza!" Come vedete, c'è da stare tranquilli, i più bravi siamo noi in materia.
Del resto si è visto anche in questa occasione. E' successo un disastro in Giappone. L'Italia ha mandato aiuti? No, ha mandato tecnici specializzati, come se in Giappone ne mancassero... E questi specialisti hanno scoperto che a Tokyo la radioattività è quattro o sei volte inferiore che a Roma. Ma bene! Che bellezza. Allora, visto che si sta così bene, mandiamogli anche Berlusconi e Bertolaso, che sono i più bravi in fatto di ricostruzione e gestione emergenze.... Anche se ho il sospetto che alla fine i nipponici imploreranno a gran voce un terremoto ancora più forte...

Ennio R., Roma Commentatore certificato 17.03.11 12:23| 
 |
Rispondi al commento

Sul forum (pro)nucleare c'è pubblicato un articolo di Gorbacev, scritto di recente ma in tempi non sospetti, che mi pare lucido e condivisibile. Forse non l'hanno letto, altrimenti non l'avrebbero pubblicato...
http://www.forumnucleare.it/index.php/interventi/chernobyl-25-anni-dopo

Stefano Accorsi 17.03.11 11:55| 
 |
Rispondi al commento

Un paese che non sa come smaltire la mondezza, come potrebbe affrontare il problema delle scorie radioattive?

fausto di stefano 17.03.11 11:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ieri pomeriggio a Montecitorio non passa una mozione del PD, per un voto, sull'election day.
Indovinate chi mancava? 275 a 276 e il grande radicale (oltre agli assenti della minoranza Pd), sig. Marco Beltrandi ha votato contro, radicale libero, bravo, complimenti a te ed agli assenti.
Che schifo.

piero m., san vito al tagliamento (PN) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.03.11 11:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

io credo che il problema energetico sia molto complesso...io personalmente credo molto nella ricerca che purtroppo in italia è morta e non sono così convinto che il nucleare sia la soluzione più corretta. Ad ogni modo la cosa che mi spaventa di più non è il nucleare in sè ma il fatto che coloro che spingono per costruire delle centrali sono tutte persone che parlano senza cognizione di causa. Tutte persone che di nucleare ma soprattutto di energia non sanno nulla. La cosa spaventosa è che tutti coloro che spingono per il nucleare parlano senza aver ascoltato esperti del settore energetico, cioè, credono che il nucleare abbassi magicamente il costo energetico cosa assolutamente non vera come riferito dallo stesso G. Rubbia. La cosa che mi spaventa è proprio questa, il voler fare una cosa nella completa ignoranza di quel che si sta per fare. Per questo ho molta paura del fatto che si possano costruire centrali in italia perchè se verranno realizzate come vengono fatte ormai la maggior parte delle cose in italia, la catastrofe è annunciata

alberto b., bergamo Commentatore certificato 17.03.11 10:54| 
 |
Rispondi al commento

.. e malgrado questi poveri 150 anni
di lutti, di desolazione e di dolore
di furti, di inganni e di menzogne
di rapine, di collusioni e di inciuci
di compravendite, di mercati e di bordelli
malgrado tutto quello che abbiamo dovuto vedere
e subire
Io ti amo
povera mia terra desolata
Ti amo come la bambina stuprata
e avviata alla prostituzione
Ti amo come la mendicante
sola sull’angolo della strada
mai capace di cavarsela da sola
Ti amo come il ladruncolo
che conosce solo la legge dell’arrangiarsi
Ti amo come l’illusa che sempre s’illuse
e sempre aggiunse fregatura a fregatura
non imparando mai la lezione
Ti amo come il campo devastato
l’albero denudato
la casa in rovina
la terra contaminata
la spiaggia piena di munnezza
l’uccello che si è tarpato le ali
il cuore che ha smesso di pensare
Ti amo come si ama la vittima consenziente
la complice non pensante
il mariuolo fai da te
lo sciocco che si crede furbo
il debole che si appoggia al forte
il prigioniero della non crescita
la sindrome di Stoccolma
Ti amo perché il mio amore è fatto di pena
perché tutto capire è tutto perdonare
Ti amo perché sei fatta di me
e io sono fatto di te
perché tu stai
dopo la famiglia e prima dell’universo
e non sono degna di pensare all’universo
se prima non mi sono occupata di te
Ti amo come il gradino intermedio
tra l’Ego e il Tutto
Ti amo malgrado tutto e nonostante tutto
ma non perché tutto questo si ripeta.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 17.03.11 10:13| 
 |
Rispondi al commento

fra los angeles(4 milioni di ab.) e san diego(1 milione), c'e' la centrale nucleare di San Clemente, sull'oceano, che si raffredda proprio circolando l'acqua di mare. L'acqua intorno e' dunque sempre calda, attraendo sia pesci tropicali che surfisti d'inverno. La California aspetta "il Grande Terremoto" da anni...La centrale nucleare di Dumfries, in Scozia, da sempre rilascia in mare le proprie scorie radioattive (ben peggio dell'acqua di raffreddamento) e l'Italia...si sa ma non si prova...affonda le navi nel mediterraneo. Il governo nega, ma proviamo a chiedere dove sono le scorie e quali tecnologie seguono..VIA?VAS? esisteranno documentazioni come per ogni altra industria, no? come mai a nessuno interessa? siamo tutti cosi' allegramente rassegnati di andare all'inferno?

fata scribunda 17.03.11 08:57| 
 |
Rispondi al commento

Premesso che sono contrario al nucleare in italia perché con i malandrini politici e imprenditori che abbiamo combineremmo disastri, vi rimando ai due post che ho inviato ieri sera (sono firmati da me, riconoscibili).
Ci sono numeri che dovete tutti controllare, numeri che io ho preso da internet.
Andando a fare i conti della lavandaia, le rinnovabili non possono coprire più di un quarto o un terzo del fabbisogno di oggi e ancora meno di domani (ottimisticamente).
Questa la dura realtà.
Nel mondo, dire no al nucleare e basta, vuol dire avere un futuro fossile, fossile, fossile.
Sempre più inquinante e caro e con giganteschi problemi geopolitici e climatici: guerre, morti, disastri, inquinamento.
Ragazzi, se si fonde il permafrost dell'Artico, qua siamo alla frutta!
Si sta cercando di realizzare un nucleare di IV generazione che si spegne automaticamente se va in crisi, che brucia le scorie e che non può essere usato bellicamente.
Sarà vero? Boh?!
Se chi si definisce ecologista non dicesse semplicemente no, ma dicesse: "vediamo", forse potrà essere così, perché gli si tiene gli occhi addosso.
Se si dice no e basta, le grandi petrolifere ringrazieranno, il nucleare di IV lo faranno lo stesso, perché il bisogno di energia è e sarà disperato, e sarà un nucleare come lo decideranno dei signori in giacca e cravatta senza scrupoli.
Ribadisco: amerei molto un mondo tutto mulini e pannelli, ma è un sogno.
La realtà di chi si sveglia da quel sogno può essere davvero drammatica e con dei costi largamente peggiori di quelli del nucleare.

Marco Beretta 17.03.11 08:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

siamo noi cittadini onesti a dover cacciare questi politici vergognosi..siamo di fronte ad una catastrofe senza precedenti e qua parlano di nucleare da farsi in italia oppure della squalifica di ibrahimovic,ma io mi chiedo se qua siamo diventati pazzi..è ora di scendere in piazza e alzare la voce verso chi è pagato da noi e mandarli a casa,farli sparire...le centrali nucleari sono inutili,costose e nocive e sconvenienti..e quà con la mafia che abbiamo le farebbero costruire con la sabbia del mare magari a Messina(terremoto e maremoto).Che maroni e compagnia bella vadano in giappone ad aiutare la popolazione e magari(ma non credo perchè troppo stupidi)si renderebbero conto del disastro che stanno creando le centrali nucleari...svegliamoci oppure per noi e i nostri figli sarà la fine..

toro scatenato 17.03.11 08:02| 
 |
Rispondi al commento

Probabilmente il nucleare in Italia non si farà e ne sono contento ma non vi è ombra di dubbio che i problemi sollevati dai nuclearisti rimangono e rimarranno. Non sarà facile far fronte alle necessità di energia che ha il nostro paese (ed il mondo) soprattutto in modo autonomo. Non dobbiamo dimenticarci che:
- ci sarà gente in Italia che si opporrà sempre al posizionamento di pale eoliche e foreste di pannelli solari così come ai rigasificatori;
- peoprio questi ultimi potrebbero essere una risorsa strategica fondamentale almeno nel breve periodo per poter arrivare, con calma, ad una soluzione più ecologica del problema; infatti il gas non solo non manca nel mondo ma se ne sta trovando sempre di più e i paesi dell'estremo oriente (Giappone e Cina) ne avevano e ne hanno già opzionato in soldoni quantità impressionanti dalle società petrolifere (hanno opzionato una pelle d'orso pagando alle petrolifere il fucile che queste useranno per ammazzare l'orso che hanno già catturato e la cui pelle verrà venduta poi scalando l'acconto del fucile.
Ora non so se l'Italia abbia fatto altrettanto ma so che ci sono discussioni infinite in corso sull'eventuale posizionamento di impianti di rigasificazione nel nostro paese perchè nessuno li vuole ritenendoli pericolosi. Al contrario ci sono nazioni (Olanda e Regno Unito) che anni fa avevano già deciso di costruire questi impianti a centinaia sul loro territorio per apprestarsi a diventare due HUB europei per la distribuzione del gas importato su navi allo stato liquido e rigasificato. Accipicchia quanto sono state profetiche e previdenti quelle nazioni!

Arturo G., Genova Commentatore certificato 17.03.11 07:42| 
 |
Rispondi al commento

Ma ragazzi facciamo una piccola riflessione:
invece di imbestialirci con noi stessi perchè non cerchiamo di fare qualcosa di CONCRETO???
Tra non molto ci sarà un referendum per il nucleare: bene allora ARMIAMOCI DI IDEE!!!! Stampiamo più volantini e manifesti che possiamo!!! INFORMIAMO PIU' GENTE POSSIBILE: AMICI, PARENTI, VICINI... APPENDIAMO VOLANTINI IN TUTTA LA CITTA'!!!! PARLIAMO DELLA SALUTE PORC. V. NON PARLIAMO DI ARIA FRITTA!!!!
DOBBIAMO SMUOVERE QUEL CULO DAL DIVANO, SPEGNERE LA TV E FARE Q-U-A-L-C-O-S-AAAAA BASTA PARLAREEEEE E BASTA!!!!
Io non sono ricco per niente ma giuro su dio che stampero' tanti di quei volantini da appendere in tutta la città da sembrare una stamperia!!!
Se amate la vita, la natura e i vostri figli FACCIAMO QUALCOSA DI C-O-N-C-R-E-T-O DIO SANTO!!!!!

samir b., vicenza Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.03.11 02:39| 
 |
Rispondi al commento

Interi paesi costruiti col cemento mafioso che alla prima scorreggia di terremoto cadono come castelli di carta ,
Altri invece costruiti in aree ad altissimo rischio idrogeologico che alla prima pioggia oltre la media vengono cancellati dalle mappe.
Città assediate dall’immondizia ordinaria perchè non esistono discariche.
Treni merci vetusti e arrugginiti che trasportano migliaia di litri di GPL

QUESTA E’ L’ITALIA !

come si può immaginare che questo c. di paese possa costruire e gestire una centrale nucleare meglio dei giapponesi? Soltanto un pazzo può pensarlo.

zeus 17.03.11 00:58| 
 |
Rispondi al commento

Padani..Milanesi..i Vostri avi hanno combatturo per l'Italia..Voi siete il contrario..benissimo..alloraVi dico che per me siete solo degli egoisti in un mondo che stà cambiando e che credete che il mondo sia la Padania fornitrice di trote....Una bella centrale nucleare in Padania è quello che ci vuole per farvi risparmiare e fare soldi...soldi..soldi..soldi...imbecilli!!!

Camillo B. Commentatore certificato 17.03.11 00:43| 
 |
Rispondi al commento

Ma qui quattro che hanno giurato fedeltà alla Repubblica Italiana...e non si presentano alle manifestaz<ioni...lo chiedo a qualche Pubblico Ministero...non sono passibili di spergiuro????...................

Camillo B. Commentatore certificato 17.03.11 00:41| 
 |
Rispondi al commento

Io dico NO al nucleare 100, 1000, 10.000, 100.000, 1.000.000 di volte. E tutte le volte che vorranno fare un referendum dirò NOOOOO! Andiamo però tutti a votare. Il referendum è l'unica voce che è rimasta al popolo. NON DIMENTICHIAMOLO MAI!

Maria T., Roma Commentatore certificato 17.03.11 00:31| 
 |
Rispondi al commento

Non fidatevi di me. Fidatevi solo di voi stessi, Prendete i dati che ho appena pubblicato e andate a controllarli, uno per uno, personalmente, su internet, come ho fatto io, che non sono ingegnere né niente, ma solo un cittadino che fa i conti della lavandaia.
La verità è che il nucleare è un grande rischio ma non c'è molta scelta.
James Lovelock lo ha compreso perfettamente.
È in gioco la nostra civiltà.
Lasciare il campo alle fossili, e fare gli ecologisti come si fa oggi significa fare esattamente questo: è irresponsabile,
Abbiamo bisogno di tutte le risorse, compreso il nucleare.
Se il movimento ecologista internazionale vorrà partecipare alla IV generazione, forse sarà davvero intrinsecamente sicura, resistente alla proliferazione e brucerà le scorie, se no, la faranno i signori del nucleare (e si farà) e sarà... chissà?!
Tutto questo detto, costruire centrali in Italia... sono con voi: con i gaglioffi di politici e costruttori nazionali... apriti cielo. Vedo solo disastri in vista, oltre che costi astronomici.
Una centrale di terza generazione, che costa in Francia o Finlandia sui 10 miliardi, da noi ne costerebbe, a ridere, 30...
Vabbo'.
Controllate anche voi le cifre ma vedrete che sono corrette.
Un saluto a tutti.

Marco Beretta 17.03.11 00:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il nucleare è rischioso. Non adottarlo è ancora più rischioso.
I fatti.
FABBISOGNI.
18.000 miliardi di kwh di energia elettrica nel mondo ogni anno. Contando l'energia non elettrica per trasporto, riscaldamento etc, 30.000 miliardi di kwh annui per sostenere la civiltà che ci permette di vivere.
FOTOVOLTAICO.
Un tipico pannello da 135w produce 200 kwh all'anno. Per coprire il 10% del fabbisogno globale di energia del pianeta ci vogliono 15 MILIARDI di pannelli. Al costo (ribassato) di 500 dollari l'uno (installato), costerebbero 7.500 miliardi di dollari: il 25% del PIL mondiale.
Se fossero di "thin film" dovrebbero essere 30 MILIARDI di pannelli, perché hanno la metà del rendimento. Stesso costo finale.
TERMODINAMICO.
Una centrale solare termodinamica (a concentrazione di calore) da 1 GW, produce 2 miliardi di Kwh all'anno. Costa 6 miliardi di dollari (dati di quella in California).
Per coprire il 10% del fabbisogno mondiale, ci vorrebbero 1.500 centrali del genere e costerebbero 9.000 miliardi di dollari, il 30% del PIL mondiale.
EOLICO.
La tipica pala da 2MW costa 3.500.000 dollari e produce 4 milioni di kwh anno.
Per coprire il 10% del fabbisogno mondiale, ce ne vogliono 750.000 al costo di 2.650 miliardi di dollari, più o meno il PÎL della Germania, qualcosa meno del 10% del PIL mondiale.
CONCLUSIONI.
Per coprire con le rinnovabili il 30% del fabbisogno mondiale di eneria DI OGGI, ci vorrebbe un investimento del 3% del PIL mondiale per 20 anni.
Succederà?
Evidentemente no. Fra 20 anni, se va tutto bene, le rinnovabili copriranno circa 15-20% del fabbisogno mondiale e DOBBIAMO spingerle al massimo perché sia così.
Sognare un mondo alimentato da rinnovabili condurrà a un solo risultato.
FOSSILE, FOSSILE, FOSSILE.
Sempre più sporco, caro e devastante geopoliticamente.
Che piaccia o no, abbiamo bisogno del nucleare di IV generazione. Sarebbe responsabile partecipare alla suo sviluppo perché sia davvero sicuro.
Dire no e basta aiuta solo le grandi petrolifere.

Marco Beretta 16.03.11 23:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Leggo un articolo sul "Fatto quotidiano" del 13/03/2011 "Le sentinelle marchigiane dell'ambiente" a firma di Nando Dalla Chiesa; come marchigiana ed ecologista,amante della natura, vorrei sapere se queste "donne -sentinelle",preferirebbero le centrali nucleari, dato che hanno dichiarato di aver fatto una dura battaglia contro il fotovoltaico sulla Valdaso (Fm) zona agricola della campagna marchigiana, ben esposta al sole, dove l’istallazione di pannelli fotovoltaici avrebbe trovato un sito ottimale, dove molti imprenditori si erano orientati per investimenti ingenti per i pannelli fotovoltaici, dove gli impianti realizzati fin ora,(prima che una legge restrittiva bloccasse altre future istallazioni) sono stati realizzati in piena armonia con la natura e il paesaggio, e sono meno invasivi di tante palazzine selvagge che sono spuntate fuori nella stessa zona negli ultimi anni e dove “grazie all’impegno di queste paladine dell’ambiente” il fotovoltaico non si potrà più fare, dato che la Regione Marche ha subito varato in Luglio una legge ristrettiva che ha di fatto paralizzato gli investimenti nella zona. Ma di quale tutela del paesaggio si parla? Di quella che è stata silente per anni di fronte a ben altri scempi,cementificazioni e costruzioni di palazzine,con sbancamenti di intere colline? Per questo,nessuno ha fatto mai raccolte di firme e ha costituito comitati, ma per i pannelli fotovoltaici ,che tra l’altro non deturpano minimamente il paesaggio,ecco la rivolta delle sentinelle-suffragette, degli agriturismi e probabilmente anche dei cacciatori, con tanto di provvedimenti ad hoc, penalizzanti e paralizzanti per l’intero settore.Mi meraviglio che poi certa gente si proclami ecologista, ma andassero a zappare!Il nucleare se lo meritano!

daniela ballestra 16.03.11 22:14| 
 |
Rispondi al commento

Propongo una colletta per pagare biglietti aerei x Sendai per questi personaggi che hanno il coraggio di affermare certe cose.
E poi una volta li' obbligati a "lavori socialmente utili" ovviamente senza nessuna protezione alle radiazioni....

chiara balili 16.03.11 22:10| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe
penso al nostro paese, al futuro che aspetta i ns figli in questo paese e ho paura tanta paura !!!
perfavore IMPONIAMO IL NOSTRO AL NUCLEARE ANDANDO A VOTARE AL REFERENDUM !!
facciamo capire a questa brutta gentaglia che pensa di poterci prendere per il culo che qui nessuno è fesso e che siamo pronti a lottare per difendere il ns futuro e la ns salute e quella dei ns figli.
basta a chi vive e fa lusso alle ns spalle fregandosene di quelli che sono i nostri reali bisogni e pensando solo a gratificare i propri interessi a discapito perfino della ns salute!!
con che coraggio fanno a parlare di nucleare.. ma te li immagini ad aver a che fare con lo smaltimento dei rifiuti tossici.. che manco sono capaci di smaltire quelli urbani (vedi napoli e palermo)
mettiamoli su un aereo destinazione tokio
come gentile visita di cortesia sammai che le radiazioni possano fargli riattivare quei pochi neuroni di cui la natura li ha dotati .

daniela s., milano Commentatore certificato 16.03.11 21:55| 
 |
Rispondi al commento

§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§

Scarica gratis il Podcast "Il lavoro l'ha inventato il Diavolo!"

http://www.anakedview.com/a_naked_podcast_3_lavoro_inventato_diavolo.html

Contiene riflessioni sul lavoro e il peso che ha per la nostra identità.

Guarda la realtà senza fregature con

aNakedView.com

VOGLIAMO ESSERE IL MIGLIOR SITO D’INFORMAZIONE, PUNTO E BASTA.


§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§

daniele stelle Commentatore certificato 16.03.11 21:46| 
 |
Rispondi al commento

Fino a che punto i nostri politici,quelli a qui non interessa niente dell'italia,continueranno a rovinare gli italiani?
Adesso anche le centrali nucleari,e senza un referendum per far decidere noi invece che loro... i soli nostri porta voce!Questo cosa vuol dire?Cosi facendo le centrali si faranno perchè non sono gli italiani a decidere,gli italiani tutto questo non lo vogliono!Potremmo essere la prima nazione che da il buon esempio al mondo,invece grazie ad alcuni non lo saremo,ma attenzione perchè se agli italiani gli iniziano a girare le scatole sono c.. amari x tutti...grazie

simone pongetti 16.03.11 21:42| 
 |
Rispondi al commento

ma noi non abbiamo nessuna voce sul nucleare?Per fare prima i nostri politici votano tra loro!perchè se votassimo noi sai dove gli diciamo di metterle le centrali....!?

simone pongetti 16.03.11 21:16| 
 |
Rispondi al commento

Dovremmo rivolgere un pubblico ringraziamente a quelle 50 persone che continuano a lavorare all'interno della Centrale atomica di Fukushima, per evitare una ulteriore catastrofe.
Bisognerebbe porre accanto ad ogni lavoratore giapponese i nostri nuclearisti, magari solo per una decina di giorni, così si potranno documentare direttamente sui problemi delle centrali atomiche perchè un conto è volerle, stando a Montecitorio ed un altro è lavorarci. dentro.

Pierluigi Poggi Commentatore certificato 16.03.11 21:00| 
 |
Rispondi al commento

La parola apocalisse usata per il dramma del terremoto, tzunami e devstazione delle centrali nucleari affermata alla commissione europea è purtroppo appropriata, giungono notizie dai tecnici americani e francesi che dispongono che l'area di sicurezza dalle centrali atomiche di fukushima sia almeno di ottanta chilometrti .
Sono notizie terribili per quelle popolazioni infatti l'area colpita è densamente popolata, gli americani hanno le foto satelittari ed inoltre stanno per attivare un drone un aereo senza pilota.
RUSSIA, CINA E STATI UNITI ATTRAVERSO ACCORDI FRA I PROPRI GOVERNI AIUTINO IL GIAPPONE PER QUESTA CATASTROFE, E' ORA CHE LE SUPERPOTENZE UNISCANO LE LORO FORZE PER AIUTARSI A VICENDA E METTERE IN SECONDO PIANO CIO' CHE FIN'ORA LE HA DIVISE,
IL MONDO DEVE ESSERE UNITO E COMPATTO , E' LA SOLA VIA DI USCITA CHE DEVE VALERE ANCHE PER IL FUTURO.

AL - 2012 16.03.11 20:41| 
 |
Rispondi al commento

USA, reattore 4 senza acqua, radiazioni elevatissime e mortali, impossibile avvicinarsi.
Pericolo imminente di altra esplosione.

Nosferatu 16.03.11 20:31| 
 |
Rispondi al commento

Ragazzi io forse sono un poco matto ma mi chiedo questo e se qualcuno può rispondermi mi farebbe felice. Non e
È possibile produrre energia per induzione ossia o
Vi spiego la mia idea abbiamo km e km di strade e mulini di mezzi camion macchine che circolano mettendo dei cavi elettrici immersi nell asfalto e dei magneti sulle auto non otterremmo elettricità come in un volano ? Sarebbe fattibile ? In caso affermativo recupereranno parte Dell energia persa dai motori delle auto non só se sia fattibile in grande in piccolo funziona ciao a tutti e un pensiero al Giappone e i suoi abitanti mi dispiace tanto con tanto affetto Roberto Bologna

Robbj69 16.03.11 20:25| 
 |
Rispondi al commento

ALLARME
ALLARME
ALLARME
ALLARME
ALLARME
ALLARME
ALLARME
ALLARME
ALLARME
ALLARME
ALLARME
ALLARME
ALLARME
ALLARME
ALLARME
ALLARME
ALLARME
ALLARME
ALLARME
ALLARME
ALLARME
ALLARME
ALLARME
ALLARME
ALLARME
ALLARME
ALLARME
ALLARME
ALLARME
ALLARME
ALLARME
ALLARME
ALLARME
ALLARME
ALLARME
ALLARME
ALLARME
ALLARME
ALLARME
ALLARME
ALLARME
ALLARME
ALLARME
ALLARME
ALLARME
ALLARME
ALLARME
ALLARME
ALLARME
ALLARME
ALLARME

IL SITO FORUM NUCLEARE ITALIANO E'UN SITO DI PROPAGANDA NUCLEARE , NON E' UN'ORGANIZZAZIONE NO-PROFIT E SUPER PARTES, COME DICONO DI ESSERE.
BEPPE BISOGNA RISPONDERE SERIAMENTE A TUTTE LE QUESTIONI POSTE, CI SONO UN SACCO DI FANDONIE SCRITTE ...

ALLARME
ALLARME
ALLARME
ALLARME
ALLARME
ALLARME
ALLARME
ALLARME
ALLARME
ALLARME
ALLARME
ALLARME
ALLARME
ALLARME
ALLARME
ALLARME
ALLARME
ALLARME
ALLARME
ALLARME
ALLARME
ALLARME
ALLARME
ALLARME
ALLARME
ALLARME
ALLARME
ALLARME
ALLARME
ALLARME
ALLARME
ALLARME
ALLARME
ALLARME
ALLARME
ALLARME
ALLARME
ALLARME
ALLARME
ALLARME
ALLARME
ALLARME
ALLARME
ALLARME
ALLARME
ALLARME
ALLARME
ALLARME
ALLARME
ALLARME
ALLARME

Carlo R., Roma Commentatore certificato 16.03.11 20:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.greenpeace.org/italy/it/News1/news/fermiamo-con-il-referendum-il-nucleare/

Raga continuiamo numerosi a mandare e-mail firmate a Maroni sull'accorpamento referendum-amministrative.
Grazie a tutti. Partecipiamo numerosi e, soprattutto, facciamo girare.
A presto.

Salvatore 16.03.11 19:51| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe ed a tutti quelli del blog.
Le vicende terribili di questi giorni ci hanno colpito molto e credo che la discussione sul nucleare ci avvicini ancora di più a quelle popolazioni
perchè è una realtà lontana che potrebbe tranquillamente appartenere al nostro futuro!
Ma noi ,storicamente, non siamo più efficienti dei giapponesi!!
Io personalmente considero la energia ottenuta dalla fisica nucleare una risorsa molto interessante e forse anche un nostro futuro, basta pensare che il buon Dio c'ha dato il Sole, che è una immensa centrale nucleare, lì nel cielo.......
però è stato talmente prudente che ce l'ha messa a 150 milioni di Km di distanza con nel mezzo anche l'atmosfera!!!
Forse in un remoto futuro saremo in grado di sfruttare più inteliggentemente l'Atomo ma adesso facciamoci i cazzi nostri e sfruttiamo quello che ci manda il Sole: luce...vento...correnti marine che è già tanto!!

Dacide 16.03.11 19:35| 
 |
Rispondi al commento

In ogni caso, caro Beppe,malgrado le vostre contumelie contro il nucleare, il nucleare NON sarà eliminato dalle altre nazioni. Anche il Giappone non lo eliminerà. Al più sarà anticipata la chiusura di qualche reattore che già si era deciso di chiudere,e saranno aumentati un pò i criteri di sicurezza e i controlli. Tutto questo finchè l'onda mediatica dura, non appena uscirà dalle pagine dei giornali, i governi riprenderanno esattamente la stessa politica.
Con un'unica eccezione: l'Italia...

Insomma, perlomeno voi nuclearisti almeno UN motivo per sentirsi orgogliosamente italiani lo avete..

Eppure, è piuttosto triste: se l'Italia è l'UNICO paese industrializzato privo di centrali nucleari, questo è dovuto unicamente alla scarsa fiducia che hanno gli italiani nei propri governanti.. gli italiani non si fidano: se il capo del governo gli dice che è tutto sotto controllo essi continuano a non fidarsi...

Insomma, ma che bel popolo un popolo che non si fida nemmeno di quelli che lui stesso manda al potere... non si fida nemmeno di se stesso..

E' questo TRISTE primato che ci ha consentito l'altro primato, quello sul nucleare...

Quest'ultimo dunque è' un primato positivo?

Josef Dzugashvili (stalin) Commentatore certificato 16.03.11 19:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io rischio di ripetermi,ma voglio ribadire.Possiamo,alla luce di precedenti disastrosi,accettare a casa nostra un rischio del genere?Territorio sismico,circondato dal mare,con mafia,'ndrangheta,camorra,Bondi e Scajola?Nessuno fa notare che,con tutto il rimestamento geologico/naturale,sottolineo naturale,che c'è stato in Giappone,oggi si parla solo delle centrali?Ce l'avrà un significato il fatto di dimenticare una serie di scosse da paura e uno tsunami da apocalisse in favore di un quadratino infinitesimo di terra dove l'uomo ha costruito una centrale nucleare!Se guardate la terra da un satellite,è impossibile immaginare un puntino infinitesimo,la centrale,fare più danni di un sisma che sposta l'asse terrestre tanto è potente. E questo governo,che,coerente coi predecessori,sordi e miopi di fronte a un referendum nel quale abbiamo detto NO al nucleare,che in posti normali deve necessariamente significare SI a qualcosa d'altro (potevamo essere all'avanguardia nelle rinnovabili),ripresenta l'ennesima prova di forza,magari per distogliere l'attenzione da altre trame,ma ci costringe a pronunciarci di nuovo su un tema già deciso.E' vero che le Alpi sono tratteggiate da una serie di centrali e che chi le ha fatte,gode (?) dei vantaggi, essendo impotente nell'impedire la condivisione delle conseguenze (speriamo bene). Vorrebbe dire che,visto che le abbiamo al confine, tanto vale farle anche noi?Se fosse vero,dovremmo risolvere le contese a fucilate,magari come il nostro vicino,o rubare quello che ci serve.E' comodo e veloce,si evitano trafile legali o ore ed ore di lavoro e si ottiene il risultato.Invece,alla faccia di Veronesi,un individuo o un popolo,può anche decidere in coscienza e con maturità,evitando di trovare alibi puerili.Basta dire no,io non rubo,oppure io non faccio del male o io non voglio il nucleare.Quindi ricordiamoci la fase 2.No al nucleare significa SI alle rinnovabili.No a questa classe politica miope sorda e barricata.

gianni p. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.03.11 19:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

secondo gli ultimi sondaggi fatti dalle agenzie del settore la stragrande maggioranza degli Italiani è contraria al nucleare. il terribile incidente di Fukujima ha fatto salire di 8 punti percentuali il fronte antinuclearista. questa volta il governo e gli alfieri dell'atomo mortifero non potranno manipolare l'informazione come è riuscito a fare il governo Berlusconi in tante occasioni quando si trattava di " nascondere " o minimizzare notizie scomode. chi ancora oggi non va sul web e non ha la tv satellitare andrà comunque a cercare notizie sulla tragedia nucleare giapponese sui canali esteri ( tantissimi ormai hanno sul balcone un'antenna collegata alla parabola condominiale ). credo che in questi 3 mesi che ci separano dal referendum tantissime persone si renderanno conto di quanto sia pericoloso e distruttivo il nucleare. penso e spero che le varie associazioni ambientaliste allestiscano molti banchetti in vari paesi e città per informare i cittadini ancora " indecisi " che tramite un referendum possiamo allontanare per sempre da noi l'incubo di nuove centrali atomiche in Italia. una buona idea sarebbe anche quella di indire una manifestazione nazioanle da tenersi in varie città italiane per richiamre l'attenzione della gente e fare capire a tutti quanto sia importante, questa volta, andare a votare. un no netto e definitivo alla pazzia nucleare.


http://www.ecplanet.com/node/2370#comment-660

Guardate qui!!

Michele M., Sesto San Giovanni Commentatore certificato 16.03.11 19:11| 
 |
Rispondi al commento

Suvvia ma Berlu Presti & co. si sono comprati perfino le lauree da scenziati pazzi. Si perché almeno uno scenziato pazzo ha una grande mente. Quelli della cricca invece non hanno nemmeno idea di quel che dicono. L'unica verità in questa storia é che qualcuno ci ha visto l'ennesima estorsione fatta a popolo. Eh già,miliardi di euro che fanno gola...io i miei soldi li vorrei investire nelle energie rinnovabili sinceramente.

Antonio F. Malavenda Commentatore certificato 16.03.11 19:09| 
 |
Rispondi al commento

Io sarei dovuto
partire proprio il
giorno del referendum,
ma potendo ho
preferito rimandare
per dare il mio voto
contro il nucleare
come già avevo fatto
nel 1987.

Sergio Pescivolo 16.03.11 18:52| 
 |
Rispondi al commento

invece di invischiarci nel nucleare intatanto si potrebbero fotografare all'infrarosso tutti gli edifici italiani così da sapere con precisione dove andare ad agire per isolarli termicamente con il criterio della massima efficienza e minima spesa e senza dover applicare costosi isolamenti in quelle parti dove isolare sarebbe inutile.

Immaginate di poter avere una fotografia della vostra casa che vi dice esattamente dove sono le perdite di calore e perciò che non vi costringe a spenderere per isolare quel che magari fa gia bene così com'è ma vi permette di agire in modo mirato investendo solo dove è necessario e anche con gradualità se non potete permettervi grandi spese.

Magari quest'anno la 3 finesta in alto che è la piu critica e poi l'anno prossimo i doppi vetri alla finestra della camera dei bambini perchè avete notato dalle foto a infrarosso che proprio quella disperde piu delle altre........

Queste apparecchiature infrarosse potrebbe intelligentemente fornirle ai cittadini lo stesso municipio!


ma no no meglio appestarci di radiazioni!

bruno bassi 16.03.11 18:34| 
 |
Rispondi al commento

Le vecchie centrali atomiche in Italia ci hanno lasciato oltre 90 km di metri cubi di scorie che non sappiamo dove mettere e che sono pericolose per i prossimi 2-3000 anni.

Nascondiamo la pattumiera di Napoli sotto gli armadi quando arriva la tv e pensiamo che sia possibile fare lo stesso con le scorie nucleari?


Su questo sito è descritto in inglese il Piano Nucleare Giapponese.
http://www.japannuclear.com/nuclearpower/program/

E' del 2002 ma rende molto bene l'idea di come il nucleare sia stata una scelta "strategica" del Giappone (55 centrali nucleari!!).
La scelta fatta risale a tanto tempo fa e lo stesso sito, probabilmente non aggiornato, parla di "diversificazione" con rinnovabili che però erano al tempo (solo 9 anni fa) solo geotermico e l'idtroelettrico.
Conclusione: IL NUCLEARE E' VECCHIO come fonte energetica. Oltre che ovviemente pericoloso e estremamente costoso.
Una razionale disciplina dei consumi, lo sviluppo delle rinnovabili e l'ottimizzazione della rete elettrica (es. smart grid) sono soluzioni che guardano al futuro e adatte a chi pensa che un futuro ci sarà.
Il resto è per vecchi magheggioni politici e speculatori.

NO NUKE!

Riccardo L. 16.03.11 18:19| 
 |
Rispondi al commento

MOVIMENTO 5 STELLE - DAY

Una manifestazione ci farebbe ottenere molti più voti alle amministrative e ci farebbe vincerebbe il referendum ANTI NUCLEARE

Fantômas Z, Torino Commentatore certificato 16.03.11 18:14| 
 |
Rispondi al commento

L'imperatore Achihito, si è detto profondamente preoccupato.
Intanto, potrebbe dare l' esempio ed andare, con i suoi parenti, avanti a tutti a raffreddare il reattore.

antonio d., carrara Commentatore certificato 16.03.11 18:10| 
 |
Rispondi al commento

Mi hanno educato a rispettare le minoranze, anzi ad allargare la mia cultura nell'incontro con le minoranze, ad essere curioso delle istanze culturali delle minoranze, a credere che la democrazia è anche e sopratutto questo.
Non è stato diffice, anzi piacevole scoprire altri modi di pensare e di vivere.

Questo non vale per i Legaioli, che non sono minoranze ma furbi minorati che si nascondono dietro il loro handicap, la loro incultura per puro desiderio di potere e avidità.
Alla pari con certi extracomunitari che ci marciano.
La Padania è una delle tante supercazzole !!

Kasap Aia, Eridu Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.03.11 18:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Spegni il nuke...in culo a Mastro Geppetto !

Giordano Brunamonti, Campo dei Fiori Commentatore certificato 16.03.11 17:51| 
 |
Rispondi al commento

Chi governa o fa l'imprenditore ha tanti obblighi tra cui quello, non secondario, di avere almeno un briciolo di fortuna. La lobby che, a 25 anni dal disastro di Chernobyl, aveva pensato fosse venuto il momento per ripartire con il nucleare in Italia ha avuto una sfiga mega-galattica. Soltanto poche settimane fa giravano gli spot televisivi del finto dibattito nucleare (la partita a scacchi bloccata dal giurì perché ingannevole), mentre il decreto sulla localizzazione delle centrali era alle battute finali in questi giorni: un tempismo che ha del sovrannaturale. Prendessero atto i protagonisti della storia che non si può agire contro il Fato e si dedicassero quindi ad altro.

Peter Amico 16.03.11 17:51| 
 |
Rispondi al commento

TEPCO, il godzilla del nucleare

Questo documento ricostruisce l’orrenda storia della TEPCO, Tokyo Electric Power Corporation, di come ha falsificato per oltre venti anni i dati sulle violazioni alle disposizioni sulla sicurezza nei suoi reattori, con decine di resoconti truccati presentati alle autorità di controllo.

Nata nel 1951, la Tokyo Electric Power Corporation (TEPCO) è uno dei Godzilla nucleari del mondo dell’energia, poco più piccolo di E.ON, EdF e RWE. E' un mostro atomico, che possiede 17 reattori nucleari cui se ne dovrebbero aggiungere altri 4, tra il 2014 e il 2018.


http://www.greenpeace.org/italy/Global/italy/report/2011/TEPCObriefing_final.pdf

silvanetta* . Commentatore certificato 16.03.11 17:40| 
 |
Rispondi al commento

http://gianlucatocci.blog.tiscali.it/

gianluca tocci 16.03.11 17:40| 
 |
Rispondi al commento

Io sono sempre stato contrario al nucleare proprio per i rischi intrinsechi. E qui in Italia con l'attenzione che abbiamo saremmo a posto...
Per questa ragione eviterei anche solo di pensare al nucleare in tutto e per tutto.

Grazie e a presto!
Alessandro

Alessandro Zamboni 16.03.11 17:38| 
 |
Rispondi al commento

Fuori gli extracomunitari dall'italia !!
Se incontrate un abitante della padania chiedetegli il permesso di soggiorno, se non in regola avvertite la polizia.
L'immigrazione clandestina è reato.
Basta col buonismo.

Se vi fanno vedere una carta di identità con scritto cittadino italiano è un falso.
Denuciateli anche per questo !

E' ora che la piantino con questa idiozia.
Se vogliono la secessione la facciano !!
Tirino fuori le armi, facciamola finita.


Kasap Aia, Eridu Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.03.11 17:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Festeggiare l'Unità d'Italia?
E che cazzo c'è da festeggiare: una cartina geografica?

ah ah ah ah ah ah

L'unico posto dove a tutti gli effetti è unita!

Mastro Geppetto 16.03.11 17:36| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

In effetti con il nucleare CI GUADAGNA LO STATO!!!...Mentre con l'immondizia di Napoli dentro un TERMOVALORIZZATORE,ci si illumina TUTTA L'ITALIA!..E lo Stato non ci speculerebbe sopra!!!..Se siete contro i termovalorizzatori,dovrete ricredervi quando vedrete che a Monaco IN CENTRO CITTA',c'è n'è uno e non da noia a nessuno!

Bigi Tamara 16.03.11 17:34| 
 |
Rispondi al commento

http://www.youtube.com/watch?v=kdgXwtoVnS4

Angelino Alafno a Ballarò mette a K.O. la Bindi e Palamara leggendo una breve dichiarazione di Giovanni Falcone in merito alla riforma della Giustizia.

L'intero studio approva con un prolungato applauso!

Palamara senza parole, nel più totale imbarazzo di chi a tutti i costi vuole difendere una casta!

La Bindi "quando si parla di morti in Italia....... le tolgono l'audio

Ultimi minuti del video.

Mastro Geppetto 16.03.11 17:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Una riflessione....
Certo che Berlusconi porta sfiga a tutti coloro che entrano in contatto con lui...ma anche a se' stesso.

Ma come...decide di realizzare centrali nucleari in Italia e gli capita tra capo e collo la tragedia del Giappone?
Lui gia' si fregava le mani. Chernobyil e' troppo lontana. Gli Italiani, che notoriamente sono degli stronzi, se ne saranno gia' dimenticati di quel 1987. Avra' pensato.
E forse forse c'aveva pure ragione.
Voglio vedere se non fosse successa la disgrazia giapponese quanta risonanza avrebbe avuto il suo infausto ed ennesimo criminoso atto da pseudopolitico!

ciro c., quinto di treviso Commentatore certificato 16.03.11 17:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


Nella piscina della centrale di Caorso ce ne sono circa 700, l’equivalente di 1.300 kg di plutonio.

Altre 47 barre, contenenti 150 kg di plutonio sono in quella di Trino Vercellese.


Nella centrale del Garigliano non sanno più dove mettere i rifiuti, in quella di Borgo Sabotino hanno il problema della grafite radioattiva che non si può spostare se non si trova il sito definitivo.


A La Casaccia a 25 chilometri da Roma c’è il più grande deposito di rifiuti radioattivi d’Italia, circa 7 mila metri cubi ed è al limite. Ci sono poi 5 kg di plutonio che possono essere usati per fini militari e che da due anni sono in un deposito dove l’impianto antincendio, dopo aver provocato un’esplosione, deve ancora essere omologato.


All’Itrec di Rotondella, vicino Matera, da 30 anni un impianto è attivo solo per mantenere in sicurezza le barre di uranio e torio che gli AMERICANI ci hanno lasciato in custodia e di cui non sappiamo cosa farne.


A Saluggia l’impianto si trova sul greto della Dora Baltea, in un sito che si è allagato tre volte in 15 anni. Ma il problema più grande l’hanno avuto per lo svuotamento di una vecchia piscina che dal 2004 perdeva liquido radioattivo minacciando la falda: avrebbe causato, secondo la testimonianza di un operatore intervistato da Report, un centinaio di casi di contaminazione interna.


Alla fine sul nostro territorio si contano oltre 30 mila metri cubi di rifiuti radioattivi, che diventeranno 120.000 dopo lo smantellamento delle centrali previsto per il 2020.


Nel 2003, dopo il fallimento di Scanzano Jonico, il governo Berlusconi aveva dichiarato che sarebbe stato ultimato entro dicembre 2008 un deposito nazionale.


http://www.zonanucleare.com/questione_scorie_italia/mappa_attuali_depositi/A_rapporto_installazioni_attuali.htm

Mr SPOCK, VG Commentatore certificato 16.03.11 17:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In una nazione dove crollano le scuole pechè c'è cemento di scarsa qualità, non si riesce a finire un'autostrada, dove si specula su tutto proncipalmente sulla pelle di noi cittadini vogliono costruire centrali nucleari? Per cosa? per lasciare in eredità ai nostri figli posssibili disastri? Lasciate scegliere le persone oneste e lasciate le poltrone a chi crede la poltica una cosa seria ....

Guido Di Mario 16.03.11 17:26| 
 |
Rispondi al commento

Autorità: "Probabilmente almeno 20mila persone disperse"

Ue, Oettinger: Fukushima vera catastrofe

Il commissario europeo per l'Energia, Guenther Oettinger, si è detto nuovamente molto preoccupato dalla situazione nella centrale nucleare giapponese di Fukushima, una "vera catastrofe", ribadendo che la situazione non sembra affatto sotto controllo.

"Si può dire che questa centrale non è più controllata, non c'è più chi la controlla", ha spiegato Oettinger dinanzi alla Commissione per l'energia del Parlamento europeo a Bruxelles.

Già ieri Oettinger aveva parlato di uno scenario "apocalittico".

"I giapponesi lavorano con pompe anti-incendio, si prova a gettare acqua con idranti, non si sa più come venirne fuori.”

silvanetta* . Commentatore certificato 16.03.11 17:22| 
 |
Rispondi al commento

hem VI PREGO AIUTATEMI QUI' SCRIVONO:
Nucleare, Fukushima è una vittoria

http://affaritaliani.libero.it/

http://affaritaliani.libero.it/green/nucelare160311.html

Vi prego intasategli il forum di insulti...

Lorenzo F. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.03.11 17:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

bisogna scrivere il libro nero dei nucelaristi e cercare in futuro tutti i modi possibili di portare questa gente dentro dei manicomi criminali e buttare via la chiave!

Gente che vede solo il potere per il potere e il denaro per il denaro perciò bisogna trovare il modo di azzerare il loro potere e ridurli sul lastrico.

Vorrei capire da qualche avvocato se un cittadino puo fare una lettera di temuto danno e successiva causa civile allo stato!

bruno bassi 16.03.11 17:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

schema di decreto legislativo correttivo del decreto per la localizzazione dei siti e la costruzione di centrali nucleari.

La proposta di parere è stata votata dalla maggioranza, da Fli, dall'Udc, con l'astensione però di Savino Pezzotta,

mentre il Pd è uscito dall'aula della commissione e non ha votato e

l'Idv ha votato contro

-----------------

NON HANNO NEMMENO IL CORAGGIO DI VOTARE CONTRO... :(

Mr SPOCK, VG Commentatore certificato 16.03.11 17:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

New York vuole vietare
il fumo anche nelle case
Sei d'accordo, antinuclearista?

Mastro Geppetto 16.03.11 17:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Incredibile : il mitico Angelino cu-cù Alfano, ieri sera, a Ballarò, ha detto che non verrebbero, comunque, costruite centrali nucleari in regioni che non le vogliano.
Ora, eliminando quelle che non sono prospicenti a importanti fiumi, o specchi d' acqua e quelle che non le vogliono, mi chiedo quante e quali rimangano.
Oltre a questo, se, per esempio, l' Emilia dice no e la Lombardia di Forminchioni, invece sì e mi fanno una centrale, sul Po, ma in provincia di Cremona, cosa cambia per gli Emiliani (e non solo, evidentemente) ?
Già si sà dove pensano di metterne almeno due, nelle regioni "sfigate" di Sicilia e Sardegna, tanto chi è che rompe i maroni, lì ? L' MPA, la Mafia, o Cappellacci ???
Possibile che gli esponenti di governo, quando parlano, pensano sempre che tutti gli italiani siano scemi come loro ?

Luca Brischetto Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.03.11 16:57| 
 |
Rispondi al commento

Nel paese di Pulcinella, dove fin'anche la RACCOLTA DIFFERENZIATA appare un impresa ardua... vogliamo costruire CENTRALI TERMO-NUCLEARI??? Ma stiamo scherzando??? Cosi, tra la MAFIA infiltrata, le CRICCHE che prenderanno gli appalti, il NANO a ripeterci continuamente "è tutto sotto controllo" e i vari BERTOLASI.. le nostre CENTRALI saranno fatte in argilla, dove basterà sbattere forte la porta per farle crollare.

BlackOu Totale Commentatore certificato 16.03.11 16:55| 
 |
Rispondi al commento

non c'è più tempo da perdere, ognuno di noi deve individuare i nuclearisti italiani e menarli a sangue.

al casula, cagliari Commentatore certificato 16.03.11 16:54| 
 |
Rispondi al commento

Finalmente qualcuna dice una cosa sensata che condivido da sempre, anche se non mi è simpatica per niente!


Idv, Sonia Alfano attacca Beppe Grillo: “E’ come Berlusconi”

Mercoledì, 16 Marzo 2011.

http://www.politica24.it/articolo/idv-sonia-alfano-attacca-beppe-grillo-e-come-berlusconi/9391/

Mastro Geppetto 16.03.11 16:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Appello al PAPA:

ma per quel cristiano cattolico a giorni altenri come Casini una bella SCOMUNICA tanto per dare il buon esempio no?

bruno bassi 16.03.11 16:42| 
 |
Rispondi al commento

"Cosa ne pensate ? economia sarda che si basa al 90% sulla pastorizia è al collasso , sicuramente gli proporranno di mettere sul territorio le centrali per garantirgli un posto di lavoro."

Ottima proposta.
Cosi´se qualcosa va male si ripetera´la situazione del Giappone.
Bastera´annullare la Sardegna dalla carta geografica e tutto sara´risolto..

Patrizia Demaria 16.03.11 16:42| 
 |
Rispondi al commento

MASADA n° 1272. 16-3-2011. Salviamo l’Italia dal nucleare

Oscar Giannino e Finardi – Dati allucinanti – L’informazione falsificata – Il nucleare nelle regioni che hanno detto di sì – Cadaverina – APPELLO – Un elenco degli incidenti più noti – 4 incidenti in Francia in 2 settimane - Cosa ne è stato delle vecchie centrali italiane? – Ripercussioni sulla Borsa – Fukushima e l’ipocrisia del nucleare sicuro – Chi sono gli sciacalli? – Il referendum del 12 giugno – Obama e le energie alternative – Il fumetto di un figlio di Nagasaki- La democrazia di internet


Per andare a Masada, clicca il mio nome

viviana v., Bologna Commentatore certificato 16.03.11 16:38| 
 |
Rispondi al commento

appalti - subappalti - sub-subappalti

pagheremo, butto lì, € 100M che tra i vari passaggi dall'appaltatore, al subappaltatore, al sub-subappaltatore per la costruzione delle centrali ne resteranno se ci va bennne € 10M (sono ottimista, che ci volete fare...).


quindi si pagherà per arricchire i soliti, a discapito della salute, sicurezza di molti...

magari alla fine per risparmiare le centrali ce le fanno con il cartongesso!

Thomas Müntzer, Mühlhausen Commentatore certificato 16.03.11 16:38| 
 |
Rispondi al commento

questi bastardi vogliono la guerra civile!

Se poi qualche patriota deciderà di immolarsi alla giusta causa facendone fuori qualcheduno tenteranno pure di dire che è un criminale invece che un eroe martire.

Si perché eroi per loro sono solo quei coglioni che si fanno ammazzare dalle radiazioni per spegnere i reattori!

Persino il cristianesimo ammette la pena di morte nei confronti di chi è venduto al demonio se ciò serve per salvare l'umanità.

Ebbene la morte sarà!

bruno bassi 16.03.11 16:36| 
 |
Rispondi al commento

Ma se nessuno glielo compra, il Petrolio, chessenefa? Oro nero, era nera.....sprofonderà in un buco.....nero......

Pippo Pappo 16.03.11 16:35| 
 |
Rispondi al commento

Salve a tutti una mia riflessione sulle centrali in italia.
Essendo l'italia tutta sismica con terremoti che a cadenza di 10 anni si manifestano con danni notevoli quali regioni saranno disponibili alla ricezione ? nessuno le vuole.

MA RIFLETTEVO A QUALE REGIONE I POLITICI POSSONO PENSARE ED IL MIO RAGIONAMENTO E' FINITO SULLA UNICA REGIONE NON SISMICA " LA SARDEGNA" .

Cosa ne pensate ? economia sarda che si basa al 90% sulla pastorizia è al collasso , sicuramente gli proporranno di mettere sul territorio le centrali per garantirgli un posto di lavoro.

saluti e forza sardegna

sabatino petrosino 16.03.11 16:34| 
 |
Rispondi al commento

(ANSA) - ROMA, 16 MAR (16:13)- Le Commissioni Attivita' produttive e Ambiente della Camera hanno dato parere favorevole, con condizioni, allo schema di decreto legislativo correttivo del decreto per la localizzazione dei siti e la costruzione di centrali nucleari. La proposta di parere e' stata votata dalla maggioranza piu' Fli e Udc, mentre il Pd e' uscito dall'aula e non ha votato e l'Idv ha votato no. Il provvedimento deve ora passare all'esame del Senato ma mercoledi' prossimo tornera' al Cdm per l'approvazione finale.

Sti figli di put... vogliono a tutti i costi andare avanti.. ed ora di "spegnerli"

Marco Pastore, Novara Commentatore certificato 16.03.11 16:31| 
 |
Rispondi al commento

Andatevi aleggere al link che vi indico (wikipedia) il contenuto dei 4 quesiti referendari di giugno.

Provate a leggere il terzo quesito, quello sul nucleare.
E' di una lunghezza, di una prolissità, di un "burocratese" che ha dell'incredibile. Ve la vedete voi la vecchietta o una persona nonparticolarmente colta che si mettono a leggere un testo che corrisponde quasi a un cantico della Divina Commedia?
Anche qui si vede la malafede. Era piu' semplice scrivere: Volete voi abrogare la legge che reintroduce l'installazione e la costruzione di nuove centrali nucleari?

Ma andassero affanxulo anche per questo!

Spero che gli venga a tutti un accidente e che il loro referto medico sia cosi' lungo e complicato, cosi' che non capiscano nemmeno che tipo di male li ha colti!!!!!!!!!!

ciro c., quinto di treviso Commentatore certificato 16.03.11 16:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' inutile chiudere le stalle quando le vacche sono ormai scappate.
Il mostro è ormai fuori e nessuno lo potrà fermare.
Gozilla sta andando verso Tokio e la devasterà. Poi uscirà dal Giappone e minaccerà il mondo intero.

Questo è quello che hanno costruito gli stolti. Un MOSTRO che ora li distruggerà senza tregua e senza che nessuno possa far nulla.
A causa degli stolti ci andremo di mezzo tutti.
Gli stolti andavano ELIMNIBATI prima dai posti di potere e di comando.

Nosferatu 16.03.11 16:27| 
 |
Rispondi al commento

http://www.youtube.com/watch?v=nf4xu8q082o

uste quelques flocons qui tombent
Sur les dernières traces de pas
Depuis plusieurs jours la ville est morte
Les seuls vivants c'est toi et moi

Juste quelques flocons qui tombent
Tard dans une rue du Marais
La rue est blanche, la rue m'inonde
Tu es si douce à mon côté

Juste quelques flocons qui tombent
Je ne sais pas ceux qui les ont tués
Ils avaient si peur de leurs bombes
C'est autre chose qui est arrivé

Juste quelques flocons qui tombent
Nous vivrons bien sans eux au fond
Ils étaient si fiers de leur monde
Ils l'ont cassé en poussant sur un bouton

Juste quelques flocons qui tombent
Je t'aimerai mais nous serons prudents
Pour ne pas refaire un monde
Adam et Eve ont raté le précédent


Antoine

liliana g., roma Commentatore certificato 16.03.11 16:26| 
 |
Rispondi al commento

"vogliamo contiunare a dipendere da pseudo diddatori libici per i nostri rifornimenti?"

Mia nonna diceva: chi piu´spende, meno spende.
E aveva ragione.
Anche dal punto di vista economico, se uno facesse i calcoli adesso in Giappone, quanto costerebbe un kwatt di energia prodotto col nucleare?
A parte le vite umane, considerando tutti i danni, se avessero riempito le coste di turbine eoliche, avrebbero sicuramente risparmiato.
E poi, se l´energia prodotta in modo alternativo non e´sufficiente, c´e´una sola risposta: risparmio.

Patrizia Demaria 16.03.11 16:25| 
 |
Rispondi al commento

Ulime notizie dall'Ansa!!!
ROME E' PIU' RADIOATTIVA DI TOKYO!!
LO AFFERMANO QUEGLI IDIOTI DELLA PROTEZIONE CIVILE CHE HANNO MANDATO LI IN GIAPPONE E IL SINDACO/MAFIA ALEMANNO!!
CHE FACCE DI MINCHIA CHE HANNO!!
MA CHI SARANNO MAI I LORO SPACCIATORI?COSA FUMANO?CHE CAZZO SI INIETTANO NELLE VENE PER AFFERMARE QUESTE MINCHIATE E FAR RIDERE IL MONDO INTERO?
NON BASTA IL BERLUSCA?ANCHE LA PROTEZIONE CIVILE ITALIANA?

Diego Palmanova 16.03.11 16:23| 
 |
Rispondi al commento

"Protezione civile:Tokyo meno radioattiva di Roma
16 marzo, 13:42"

Ammesso e NON concesso che sia vero, per quale motivo metterebbero in circolazione una scemata del genere?
Forse per dire:
tutte cretinate quelle del pericolo nucleare...avanti con le centrali...

Ma chi credono di prendere in giro?
E´vero che gli Italiani hanno provato in piu´occasioni di essere alquanto cretini, ma a tutto c´e´un limite...

Patrizia Demaria 16.03.11 16:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Esempio: Lancio una monetina (probabilità di testa o croce= 50%). Se faccio solo 2 lanci è molto probabile che tale previsione (cioè 1 testa e 1 croce) non si avveri. Ma se la monetina viene lanciata 100 volte, la probabilità che tale previsione (50% testa e 50% croce) si avveri si alza notevolmente (diventerà cioè molto probabile che la metà circa dei lanci darà testa e la metà circa dei lanci darà croce).
Altro esempio: mettiamo che la probabilità che una centrale nucleare abbia problemi sia dell' 1%. Se costruisco 5 centrali in tutto il mondo è poco probabile che avrò dei problemi, ma se costruisco molte centrali nucleari la probabilità che l'1% di tutte le centrali abbia problemi si alza di molto.
Questa è in soldoni la Teoria dei Grandi numeri, cosa che i grandi scienziati che lavorano per costruire Centrali Nucleari dovrebbero conoscer bene in quanto dovrebbero averla studiata verso il primo anno di Università!

Danilo Tamburo 16.03.11 16:18| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

signori cosa vogliamo fare del nostro paese?
vogliamo contiunare a dipendere da pseudo diddatori libici per i nostri rifornimenti?

energie rinnovabili dite voi... ma non dite mai che nessuna energia rinnnovabile sarebbe sufficiente a coprire il nostro fabbisogno energetico.
intorno a noi siamo circontati da centrali... un disastro in francia sarebbe la stessa cosa che se accadesse a milano.

ad oggi abbiamo solo i rischi delle centrali senza avere i guadagni.
sarebbe da irresponsabili non pensarci

stefanot 16.03.11 16:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Da calendarizzare, secondo legge, tra il 15 aprile e il 15 giugno, i referendum abrogativi sono stati infine fissati per il 12 e 13 giugno.
In un primo momento, era stato proposto l'accorpamento al primo o al secondo turno delle elezioni amministrative del 15-16 maggio. Tuttavia il Ministro degli Interni Roberto Maroni ha optato per la divisione delle due consultazioni, dichiarando che «il referendum si svolgerà il 12 e 13 giugno secondo una tradizione italiana che ha sempre distinto le due date». Secondo le opposizioni parlamentari, questa decisione costerà alle casse dello stato 300 milioni di euro in più rispetto ad un ipotetico accorpamento delle elezioni amministrative col referendum.

Forza Beppe, damose da fa' che avemo la granne occasione de mannalli a casetta loro a tutti quanti, a comincia' dalle amministrative pe' fini' cor referendum.

Se poi al referendum non si raggiunge il quorum vuol dire che ci meritiamo tutto il male possibile.

ciro c., quinto di treviso Commentatore certificato 16.03.11 16:11| 
 |
Rispondi al commento

O.T. Di Proposta.

Civic Company:

Come autofinanziare un progetto per le energie da fonti alternative.

Perchè non investire noi su questi progetti?

100.000 mila persone possono dar vita a un buon progetto per la realizzazione di impianti per la produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili,è creare concorrenza che serve in questo paese dove i soldi girano in un'unica direzione,la loro!

Abbiamo mano d'opera a volontà(milioni di disoccupati!),potenziali capitali e esperti da tutto il mondo,manca solo la volontà di fare!

Una Civic Company potrebbe chiedere le autorizzazioni necessarie ai vari comuni,offrirebbe lavoro,meno inquinamento e indipendenza energetica,"follia"!

Follia un par de palle!

E' fattibile da domani mattina,stessa cosa se ci proponessimo per la raccolta differenziate e il riciclo dei rifiuti,idem per le ristrutturazioni a risparmio energetico degli edifici pubblici(anche quelli comunali lo sono).

Creare lavoro e far risparmiare,abbassare l'inquinamento e migliorare la qualità della vita,perchè non si fa?

ENTRIAMO E FACCIAMO CONCORRENZA!

100.000 mila persone,e se fossero di più???

Non centrali da milioni di watt,ma milioni di persone che producono un watt ciascuno!

Io ancora me lo ricordo,voi?

Arrivederci e grazie.

Nando da Roma.

Nando Meliconi (in arte "l'americano"), roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.03.11 16:03| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ragazzi, qui siamo tutti fuori di testa...la storia servirebbe per non ricadere negli stessi errori , e invece...nisba !! L'Italia, il bel paese con il bel sole, il bel vento deve per forza cedere il posto a questo ca22o di nucleare..al momento non c'e' nessuna voglia di incentivare l'energia alternativa !! Io potrei installare un impianto fotovoltaico sul tetto di casa , ma i costi sono troppo alti e che ammortizzerei dopo piu' di 10 anni, e nel caso di fare produzione di energia (esempio quando d'estate non ci sono) ti dicono che non ti restituiscono niente !!! Certo con questi presupposti, come si fà a risolvere la questione ?

Francesco Rondinelli 16.03.11 15:59| 
 |
Rispondi al commento

SPERO SOLO CHE POSSIATE MORIRE VOI E I VOSTRI PARENTI AL SOLO PENSIERO DI VOLERE UNA CENTRALE NUCLEARE. BRUTTI BASTARDI, CHE PER I SOLDI NON VI IMPORTA NIENTE DEGLI ALTRI E IL RISPETTO DI QUESTO MONDO CHE INDIFFESO VI OSPITA. UNITI SINO ALLA MORTE - FORZA PARIS.

tomas 16.03.11 15:56| 
 |
Rispondi al commento

Ciao bimbi ,

woostock, musichette piadine e panini....
queste minchiatelle vanno bene quando si sostengono opinioni politiche e se ne vuole dare risalto....

Nucleare, argomento un tantino più serio che necessita di VERE ASSUNZIONI DI RESPONSABILITA'.

Crepare per il bene dei figli e dei nipoti ? Ma cosa c'è di più NOBILE !

Da noi il nucleare non passerà costi quel che costi ! Meglio lasciarci la buccia ed essere ricordati quali uomini con i cotrocoglioni che vivacchiare all'ombra di se stessi.

dimenticavo : teste di minchia ! 3800 interventi per le musichette e soli 900 per il futuro dei vostri cari ?
vergognatevi !

mario mikatelodogratis 16.03.11 15:55| 
 
  • Currently 3.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 10)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Saglia: sarebbe un errore bloccare il piano dell'esecutivo...

Ritorno al nucleare, il governo:
solo nelle Regioni che dicono sì.

...ma quando la finite di prendere per il cxlo!!!

... sono 20 anni che fottete sto disgraziato popolo...(che c'ha messo anche del suo, fuori dubbio), però mò BASTA!!!
I vostri debitifurtiladrocini li pagate voi, trovatevi il modo che ca22o volete...

NON PERMETTEREMO CHE I NOSTRI FIGLI E LE GENERAZIONI CHE VERRANNO PAGHINO I VOSTRI SCELLERATI DISUMANI SCEMPI!!!...

Fareste si un GROSSO ERRORE...a persistere...
perchè stò giro...non c'è più...trippa.........

p.s.
oggi, con immenso piacere ho visto alle finestre
tante bandiere italiane che, qui, zona legaiola, non avrei immaginato...

...forse ce la possiamo ancora fare...


anib roma Commentatore certificato 16.03.11 15:42| 
 |
Rispondi al commento


CON I 32 MILIARDI DI EURO DEL NUCLEARE "ITALIANO" ,
SI POSSONO FINANZIARE AL 100% :
2 MILIONI DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI RESIDENZIALI CAD DA 3 KILOWATT!
OPPURE
4 MILIONI DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI RESIDENZIALI AL 50% CAD DA 3 KILOWATT
(CIOE' 50% LO METTE LO STATO E 50% IL PRIVATO :
ANCORA DI PIU' SE LO STATO FINANZIASSE IL 30% ECC.....
CIRCA
6 MILIONI DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI RESIDENZIALI CAD DA 3 KILOWATT

CONSIDERANDO 3 PERSONE PER ABITAZIONE
SAREBBERO CIRCA 6 MILIONI DI PERSONE (SE AL 100%)
OPPURE 12 MILIONI (SE AL 50%)
OPPURE CIRCA 18 MILIONI (SE AL 33,3%)
CHE :
UTILIZZEREBBERO ENERGIA PULITA SUBITO !
NO CANCRO NO SCORIE , NO MORTE , PIANETA PULITO !!!

18 MILIONI DI PERSONE SONO CIRCA IL 33% DELLA POPOLAZIONE ITALIANA .

AGGIUNGETE LA SPINTA ECONOMICA E I NUOVI POSTI DI LAVORO
CHE SI CREANO SUBITO NEL SETTORE !

FATEVI 2 CONTI !

mDs 16.03.11 15:42| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 14)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nucleare? Questi cialtroni potrebbero (forse) al massimo gestire una centrale a legna (e farebbero pure la cresta sul legname).....

harry haller Commentatore certificato 16.03.11 15:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


Ottimisti

Mario L. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.03.11 15:39| 
 |
Rispondi al commento

MA IL NUCLEARE IN QUESTO PAESE NON ERA MICA VIETATO PER LEGGE DAL REFERENDUM DELL'87?!?!?

Mi piacerebbe sapere come cazzo si sono permessi questi di andare contro il volere del popolo italiano...

Tralaltro quel referendum era stato proposto dagli stessi SocialP2isti che ora ci governano...

Mi viene sempre più voglia di emigrare...

Lorenzo S., San Donato Milanese Commentatore certificato 16.03.11 15:35| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

in attesa di votare, di mobilitarci politicamente,di fare tante altre cose,ecc. ecc., cominciamo a pregare per il giappone, a rivolgere pensieri di amore e pace per tutti i giapponesi per tutti i leader affinchè siano illuminati, per tutti noi perchè ci svegliamo completamente. un grazie a tutti coloro che scrivono che agiscono un grazie immenso a beppe grillo perchè ci sta guidando come un faro perchè ci sprona ad usare la comsapevolezza. mai più nucleare.
un abbraccio di luce a tutti.

cristina b. Commentatore certificato 16.03.11 15:33| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
Non ho condiviso assolutamente l’attacco contro Luigi De Magistris in questo blog.
Alle europee Ho votato De Magistris e Sonia Alfano, come quasi tutta la totalità
dei Grillini, pensando che fosse la cosa più giusta ed onesta e non sono pentito
di questa scelta.
La questione, se questione c’era, penso che la dovevate risolvere a porte chiuse
e non alimentando una polemica che avrà risvolti sicuramente negativi nel movimento,
nonché in tutti quelli che credono che le cose nel tempo possano essere cambiate.
Adesso ci troviamo De Magistris con l’Italia dei valori candidato a Napoli e fico
con il movimento 5 stelle.
Intanto , nel precisare che siamo non moltissimi , qualche paio di milioni in Italia,
ci si mette a litigare , facendo perdere fiducia nel movimento e poi, alla fine ti dico
non ci capisco più nulla e mi sento fortemente a disagio.
Anche la Sonia Alfano ti accusa di Killeraggio mediatico, tutto questo a quale scopo?
Io , onestamente ho pensato che te la sei presa perché De Magistris si è anteposto
a Roberto Fico a Napoli. Comunque non era assolutamente il caso di attaccare in
modo così violento Luigi De Magistris, che alla fin fine è nella nostra barca.
Mi Spiace Beppe, ma credo che dovrai fare un voto di umiltà e vedere di rimediare,
per dimostrare di essere l’uomo in cui noi crediamo

Salvatore Bucchieri

salvatore ., palermo Commentatore certificato 16.03.11 15:29| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

La ministra Prestigiacomo suggerisce di non scegliere di "pancia", qualcuno le spiega quale organo fisico sta usando per ragionare....????!!!!

Pippo Pappo 16.03.11 15:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

clicca il mio nome!

Alex Scantalmassi Commentatore certificato 16.03.11 15:28| 
 |
Rispondi al commento

AL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA ITALIANA

Mi hanno comunicato una notizia a cui non riesco a credere: che Lei incontrerà i Savoia al Pantheon domani 17 marzo, in occasione della celebrazione dei 150 anni dell’Unità d’Italia. Immagino che Lei abbia saputo del video registrato dai magistrati di Potenza, pubblicato dal Fatto Quotidiano, nel quale si vede Savoia che si vanta con i compagni di cella di aver ucciso mio fratello. E ne ride. E prende in giro i giudici francesi che “ha fregato”, come dice lui tronfio. Presidente, quell’uomo l’ha fatta franca per una vita intera, ma mio fratello Dirk non c’è più. Aveva solo 19 anni quando il Savoia “gli ha sparato un colpo così e uno in giù”, come ricorda il “Re” nel video.

PRESIDENTE NON TRINGA LA MANO AD UN REO CONFESSO.

mariol 16.03.11 15:23| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 14)
 |
Rispondi al commento

l'innominabile scrive che la prestami-il-giacomo (quella che la cosa più scientifica che ha fatto in vita sua è stata una torta) ha degli esperti da consultare e che la informano. Beh, se gli esperti sono dei Edward Teller...non possiamo che star tranquilli!

Thomas Müntzer, Mühlhausen Commentatore certificato 16.03.11 15:23| 
 |
Rispondi al commento

EUROPA DI MERDA,ITALIA DI MERDA

Con un terremoto apocaliitico in Giappone e una sciagura nucleare ancora in atto,l'Europa che fa?
Gli stress test delle centrali.
L'Europa è solita testare ma di fatti neanche a parlarne.
Con la crisi economica ha fatto i test sulla tenuta delle banche ed ora quello sulle centrali.
E' capace solo di testare ma mai di agire.
Ora che gli occhi del mondo sono puntati sul Giappone ha completamente dimenticato i Libici che combattono per la libertà abbandonandoli al loro destino sotto bombe ed armi pesanti mentre tra un pasto ed una cena si riempiono la bocca di no fly zone.
Che codardi.Lo stesso nostro ministro degli esteri ha dichiarato che i ribelli non sono gli unici interlocurori:è vero ci sono i servizi segreti e poi di nuovo gheddafi e con che faccia poi si potrà riaprire il dialogo col pazzo del deserto.
E' assodato che l'Europa è solo una organizzazione a fini di lucro,la Germania,la Francia è tutta una farsa se ne fottono dei cittadini ma almeno fanno finta.
Il nostro governo sfacciatamente dichiara al popolo che se ne fotte di quello che accade nel mondo e non intende fare marcia indietro sul nucleare perchè ci sono le solite lobby pronte a guadagnare.
Sotto gli occhi distratti di un popolo smarrito,oggi è stato pagato il prezzo al gruppo dei responsabili:il premier prestigiatore ha dato a romano l'agricoltura e galan l'ha spostato alla cultura buttando bondi nel cesso.
La lega che diserta l'anniversario,processi brevi,riforma epocale della giustiziaq,federalismo.
Evviva le catastrofi perchè ogni tanto ci distraggono da quel guazzabiglio di uomini e di idee che pensano solo ed esclusivamente ai cazzi loro.

bruno pirozzi, napoli Commentatore certificato 16.03.11 15:21| 
 |
Rispondi al commento

Italia . La Cgil non darà indicazioni di voto al referendum contro il nucleare
Sembra incredibile ma è proprio così, il maggior sindacato del paese non si schiera su una delle questioni più importanti come quella del referendum sul nucleare. Sul nucleare dice la Camusso a radiocorriere 24 "non abbiamo condiviso e non condividiamo il piano del governo" aggiungendo però che che per quanto riguarda il referendum sul nucleare "non diamo indicazioni di voto".


ippolita zecca, genova Commentatore certificato 16.03.11 15:20| 
 |
Rispondi al commento

Italia . Sull'accordo separato alla Piaggio si spacca la Fiom
Nella sede dell’Unione degli Industriali Fim-Cils, Uilm-Uil e Ugl hanno sottoscritto l’accordo con l’azienda che prevede la mobilità volontaria per 400 lavoratori. La segreteria provinciale della Fiom, a differenza della RSU-FIOM, ha dato un giudizio positivo dell’intesa ma afferma di voler attendere le assemblee degli operai per firmare.
L'esito della trattativa tra azienda e organizzazioni sindacali sulla procedura di mobilità volontaria, porterà all'uscita dalla fabbrica 400 lavoratori, di cui 300 operai e 100 impiegati.
La Fim-Cisl, Uilm-Uil e Ugl hanno siglato, come già annunciato da tempo, il documento su cui si basa l'accordo, mentre la segreteria provinciale della Fiom-Cgil, pur esprimendo un giudizio sostanzialmente positivo sull'intesa, si è riservata il giudizio definitivo, e quindi l'eventuale firma, al termine di una serie di assemblee unitarie che si svolgeranno in fabbrica da venerdì prossimo, oltre a un eventuale passaggio di consultazione, forse un referendum, tra gli operai ancora tutto da decidere. Ma questa posizione espressa dal segretario provinciale della Fiom, Marcello Franchi, e condivisa anche dai livelli regionali e nazionali, non ha trovato il consenso della maggioranza dei delegati della RSU-FIOM, ovvero di coloro che sono stati nominati all'interno della fabbrica per rappresentarli. E queste chiare divergenze hanno preso corpo e forma allorché decine e decine di operai, grazie a uno sciopero di un'ora convocato dalla stessa RSU- FIOM, si sono presentati davanti la saletta dove si riuniva la RSU, per decidere che comportamento tenere all'incontro con l'azienda che si sarebbe svolto nel pomeriggio, contestando duramente non solo gli esponenti di Cisl, Uil e Ugl ma anche il segretario provinciale della Fiom.
Già giovedì scorso (10 marzo, ndr.), in occasione di un altro sciopero indetto sempre dalla RSU FIOM, durante un'assemblea dei lavoratori per discutere dei contenuti

ippolita zecca, genova Commentatore certificato 16.03.11 15:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Le banche che finanziano il nucleare.

http://www.altreconomia.it/site/fr_contenuto_detail.php?intId=2696

Per ulteriori informazioni: http://www.nuclearbanks.org/

Arzân 16.03.11 15:16| 
 |
Rispondi al commento

finirà prima il petrolio o l' uranio, spero l' uranio, perché attualmente le pompe che inviano l' acqua di raffreddamento alle centrali funzionano con il diesel se dovesse finire prima il petrolio, cosa useremo? Continua ad essere un non sense, comunque la vediate

Marcella m., Ravenna Commentatore certificato 16.03.11 15:16| 
 |
Rispondi al commento

... L'unità d'Italia non esiste.
Esiste l'unità dei delinquenti al potere.
Che distruggono l'Italia.
Cittadini, svegliatevi!
Vhivien Schwarz

Vhivien 3 Schwarz, Bozen Commentatore certificato 16.03.11 15:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

RIG...

Inzomma guesti magisdradi zono brobrio sdrani. E' bazzesgo bensare ghe dobo oldre 70 desdimonianze, bagade brofumadamende, insisdere gol bensare ghe la veridà è diversa.

Mi ghiedo gome è bossibile bensare ghe un uomo di seddandaguattro anni gon bivellina vigina buò avere bardegibado a simili vesdini.

Gome buò avere bodudo fare duddo guesdo? Non zo! Lui uomo duddo gasa, ghiesa e bordelli. C'est pas possible... mon Dieu.

I magisdradi devono smeddere di ribordare le bugie delle indergeddazioni e brendere addo ghe le bugie del gavaliere sono moldo biù gredibili.

Bensare ghe un uomo di seddandaguattro anni fidanzadissimo e brobabilmende velicissimo di gonvolare a giusde nozze bossa avere vaddo birighinate con 33 donne in due mesi non è gredibile.

Va bene a divendersi da guesde agguse in Dv, sulla blay sdescion in dribunale, nei vlibber e in duddi i gioghi di sogiedà... ber garidà-s.

E ghe i magisdradi vaggiano il loro dovere: abbligare le leggi ziddi, ziddi. Zolo ghi va le leggi za guello ghe è giusdo e guello ghe non è giusdo, ghi dige bugie e ghi non dige bugie, ghi non va la sbia e ghi va la sbia non è viglio di Maria, non è viglio di Gesù e all'inverno gi vai dù!

Buana Randallia.

Manonfarebbebeneadifendersinellesedipreposteinvececheintv? Preferiscedilettarciconforumoconilgrandebordello? Giàsonoridicoliipalinsesticimancasolounaggravio.

OSTRUZIONI.

By Gian Franco Dominijanni


LA LADY DE...Diana De Feo

La lady di Fede lo assolve.

Alla sua età non può che rassegnarsi a vivere con serenità la sua vita coniugale.

Ha avuto per 46 anni uno che: "Non capisci mai se dice una bugia quando dice una cosa vera o se dice una cosa vera quando dice una bu­gia".

Praticamente 46 anni di Tg4.

Moglie coraggio! Fra tre anni festeggerà 50 anni di matrimonio: buone nozze d'oro... di Bologna che si fa nero dalla vergogna.

FEO.

By Gian Franco Dominijanni


Siamo in prossimità delle amministrative e tutta questa bagarre contro il nucleare è malvista dal Governo che teme una ripercussione sul voto ex ante, e non si sente tranquillo pur avendo subdolamente rimandato i referendum alle amministrative (ma non era meglio che quei 400 milioni buttati fossero destinati alle rinnovabili?).
Qui, se la rabbia degli italiani monta, questi rischiano di perdere anche le elezioni del 15-16 maggio.
Non basta che Berlusconi risulti implicato nell’induzione alla prostituzione di 32 ragazze, tra cui due minori! Che incombano 2 processi per truffa fiscale e corruzione di testimone. E che la riforma paventata sulla giustizia abbia irritato anche chi dormiva.
Ecco allora che il Governo si affretta a dire che le centrali si faranno ‘solo’ sulle regioni che non hanno detto di no al nucleare. Vediamo un po’ quali sono? Praticamente hanno detto di no al nucleare ‘tutte’ le regioni meno la Lombardia, il Piemonte, la Campania e il Veneto. Però Zaia, governatore del Veneto, ha precisato che "Il Veneto non ha le caratteristiche necessarie per ospitare una centrale nucleare, per cui dico: fino a quando ci sarò io è e sarà sempre no a questa ipotesi". Formigoni ha detto sì al decreto sui siti ma ha anche sottolineato come "la Lombardia è autosufficiente nella produzione di energia e di questo bisognerà tenere conto quando si penserà alle nuove localizzazioni". Dunque si immagina che faranno 14 centrali tutte stipate in Campania (ringraziate Caldoro) e in Piemonte (ringraziate Cota).
In Campania, una delle regioni più popolate e sismiche d'Italia, le faranno tra una discarica satura e un'altra. Immagino "il bel suol d'amore".

viviana v., Bologna Commentatore certificato 16.03.11 15:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Protezione civile:Tokyo meno radiattiva di Roma
16 marzo, 13:42


TOYOHASHI (GIAPPONE) - Roma più radioattiva di Tokyo. E' la sorpresa delle analisi effettuate dalla squadra della Protezione civile italiana, composta da sei persone, giunta oggi nella capitale nipponica. I rilievi fatti dai tecnici - comunica l'ambasciata italiana - danno una radioattività di fondo misurata sul tetto dell'ambasciata di 0.04 microsievert/ora. Per riferimento, il valore di radioattività ambientale tipico della città di Roma è do 0.25 microsievert/ora.

Ma voi credete alla PROTEZIONE CIVILE ITALIANA??
Ma chè cazzate vengono a dirci?
In poche parole per la protezione civile ITALIANA mandata in GIAPPONE .......tutto quello che stà succedendo li.......ma quando smetteranno di farci ridere il mondo intero addosso......qui siamo alla scemenza alla demenzialità totale ma chì ha mandato la protezione civile li?
Assurdo inconcepibile demenziale cretino fuorviante cazzarone......per favore aggiungete voi quello che volete su queste notizie battute dall'ANSA.

mariol 16.03.11 15:11| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

ENI...

Scaroni - Le rinnovabili hanno dei costi sulle bollette... c'è qualche cosa che non lo ha?

Pensa forse che tutto il ciclo del nucleare non li avrebbe ben oltre ogni aspettativa e a tutti i livelli?

Ma vada lui e la sua cricca a Fukushima. Forse un'esperienza utile per completare il CV.

Intanto si vuole fare passare l'idea dell'eccezionale evento naturale. L'Aquila non ha insegnato niente. Non sono i terremoti la principale causa di vittime ma il crollo degli edifici e infrastrutture realizzati senza rispetto delle norme e lontani dalle aree maggiormente a rischio.

Ora gli esperti dicono che Roma è più radioattiva di Tokio: si gioca al meno peggio? Come mai i dati romani non sono stati resi pubblici prima?

O si stanno prendendo fischi per fiaschi dal momento che la radioattività presente nell'ambiente può essere naturale o artificiale.

GMA.

By Gian Franco Dominijanni


Caro Grillo, credo che il mondo debba cambiare e subito,
l'atteggiamento in materia nucleare come su altri fattori di inquinamento ambientale, ormai é chiaro a tutti che i danni fatti da un paese si ripercuotono su tutti sia a livello di salute/ambiente che finanziario, qualcuno ha notato che la terra é tonda, e gira pure?? potrebbe sembrare un mero concetto filosofico e semplicistico ma non lo é, é logica pura, quello che fai oggi al passaggio successivo te lo ribecchi in un modo o nell' altro, ma cosa manca per fare il link?? accidenti siamo a tanto così!!! Ci siamo incartati e continuando a negarlo ci stiamo suicidando, se soltanto tutti capissero che basta poco, ma quel poco, fatto insieme é davvero tutto, Saviano insegna
un saluto a tutti con l' augurio di una riflessione e una presa di posizione globale, la nostra unica ed ultima speranza

Marcella m., Ravenna Commentatore certificato 16.03.11 15:09| 
 |
Rispondi al commento

FINALMENTE UNA BUONA NOTIZIA

14:46
Esperto russo: "Reazione nucleare a catena è impossibile" 70 –
Un eminente esperto nucleare russo, l'ex ministro per l'Energia atomica Ievgheni Adamov, ha detto che nella centrale di Fukushima una reazione a catena con esplosione nucleare è impossibile. "Questa opzione è esclusa in virtù della struttura del reattore", ha detto l'esperto al quotidiano russo Izsvestia sottolineando fra l'altro una differenza rispetto alla centrale di Cernobyl che esplose nel 1986: "l'assenza di grafite". "Garantisco che un'esplosione nucleare non può aver luogo", ha sostenuto Adamov.

Reve ng Commentatore certificato 16.03.11 15:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

QUANTA ENERGIA IN GIAPPONE VENIVA BUTTATA FUORI DALLA FINESTRA?

" Una considerazione sul dramma epocale che sta conoscendo il Giappone. Voglio farlo a partire dall'immagine che ho riportato, che ritrae un solo incrocio della megalopoli Tokyo. Mi chiedo quante decine di centrali nucleari debbano servire, quando le idee ed i principi, che delineano un limite superato il quale non può sussistere il giusto, vengono anestetizzati dalla mera richiesta convulsa di una società consumistica, divoratrice in modo effimero di energia.

Al popolo giapponese chiederei più spirito critico; in questi ultimi anni i giapponesi hanno accettato passivamente di trasformarsi in maschere antismog a passeggio senza battere ciglio e senza domandarsi quale fosse la loro direzione ed il loro futuro. In questa immagine ho cercato di rendere l'idea.
In questo senso abbisogniamo tutti di una Rivoluzione. Una società senza spirito critico, che non rifletta sui propri stili di vita e non li sappia mettere in discussione è un formicaio anestetizzato, guidato dai grandi schermi dove compare il sorriso incantatore di un qualche Berlusconi di turno."

http://www.inesplorazione.sciretti.it/

Missy Elliott, Cittadina del Mondo Commentatore certificato 16.03.11 15:06| 
 |
Rispondi al commento

La ministra Prestigiacomo dice di non fare scelte di pancia. Qualcuno le spiega con quale organo fisico sta ragionando....???!!

Pippo Pappo 16.03.11 15:04| 
 |
Rispondi al commento

STOP AL NUCLEARE!!
STOP AL NUCLEARE!!
STOP AL NUCLEARE!!

Ragazzi abbiamo una grande opportunità con il referendum di giugno.
Informiamo e invitiamo tutti ad andare a votare!!
I ns VECCHI politici spingono per il nucleare solo xkè per loro ci saranno solo introiti immediati e qaundo saranno pronte le centrali (MAI) saranno già passati a miglior vita!!

S_V_E_G_L_I_A_M_O_C_I

MICHELE L., CARPI Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.03.11 15:01| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

Giacchè è evidente che il ritorno al nucleare è fortemente voluto da ENEL, propongo un boicottaggio "delle bollette Enel" passando ad altro operatore. Sono sicuro che tra i vari operatori uno simile o con tariffe migliori sarà possibile trovarlo. Il rischio di calo di fatturato potrebbe indurre a "raffreddare" l'impeto nucleare per pure ragioni economiche.

Riccardo L. 16.03.11 15:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Una considerazione sulla indipendenza energetica che sembra stare molto a cuore la nostro governo. Le centrali nucleari non ci renderanno indipendenti energeticamente perchè l'uranio non si trova in Italia. Serve solo a spostare il problema della dipendenza dai paesi produttori di petroloio a quelli produttori di uranio. Ma la dipendenza ci sarà sempre. Che differenza c'è se compro petrolio o uranio all'estero o compro direttamente il prodotto finito (la corrente elettrica)? L'unico modo per affrancarsi dalla dipendenza energetica da altri paesi è sfruttare le risorse presenti sul territorio (sole vento biomasse ecc. ecc.). Le centrali costerebbero tra i 15 e i 20 miliardi di euro. Cosa si potrebbe fare con la stessa cifra se dirottata sul conto energia o su altre forme di incentivazione alle rinnovabili? L'energia prodotta con le rinnovabili è, ad oggi, più costosa ma solo perchè ancora di nicchia. Facciamola diventare un fenomeno di massa e i costi si abbatteranno. Le energie rinnovabili sono come una rete di piccoli produttori. Una rete come internet, senza padrone, senza che la concentrazione di capitali crei lobby. I soldi per costruire centrali nucleari fanno gola alla politica e alla malavita (a volte le due cose coincidono). La rete non fa gola a nessuno se non al popolo. Sosteniamo la piccola produzione e non accentriamo capitali e interessi nel nome dei quali si venderebbero la madre.

paolo biasiol 16.03.11 15:00| 
 |
Rispondi al commento

m'inquieta che SOLO ORA che scatta la paura, esplode il buon senso civico-ecologico: ma dove erano tutti prima?!?!?!

francesca rossi 16.03.11 14:59| 
 |
Rispondi al commento

Il nucleare va avanti...Romani(ministro)...vincere! Chiccotestadicazzo...è li che si agita...vuol convincere la volontà popolare...quella sorretta dagli (ir)responsabili...quello del mutuo...degli aghi puntura...di cepu...infatti a Tokyo se la spassano...adesso...son li che tralallà trallallero trallallà...fabrizio Cicchitto...Goebbels...Beria...cavallo di ritorno Prestigiacomo...a quando il grande attore Barbareschi? Al capo han detto che favorisce una sana e consapevole libidine...santi subito. Per volontà popolare.

cristiano ronchi 16.03.11 14:53| 
 |
Rispondi al commento

Volevo solo dire a quelli che si fanno infinocchiare con le chiacchiere del nucleare di aprire gli e di non tenerli chiusi. Poi a quei politici che continuano a prenderci per il culo, a minimizzare la questione nucleare:
Vaffammòkk a kitemmùrt, a kitestramùrt e l'murt tu, d'màmt, d'sòrt e d' tut la razza kiàvkca to, d'la settm generaziòn, la pttàn d'màmt, d'sòrt, d'nonònt; t'ptèss pigghà nù colp n'gàp e iùn ind 'bùk du cùl e ca ptìss rmanè sciangàt p'ttutt la vita tò, accpnàt a'na carozzèll c'la vàv ala vòk, e p'ttutt chìdd ca ta na vdè, ta na mannà nu kitemmurt e na scktàzzaìmbàcc e na grattàt d'kigghiùn, bbbastàrd!

Bello Giuseppe 16.03.11 14:47| 
 |
Rispondi al commento

Il programma nucleare va avanti...Romani...vincere! Eppure c'è una volontà popolare...Volontà...ne sento spesso parlare a proposito...cosa ne pensano i (ir)responsabili...quello del mutuo...poverino un parlamentare...con quello stipendio...quello degli aghi puntura...però so cosa ne pensa Chicco Testadicazzo...Umberto oncologoVeronesi...Fabrizio Cicchitto...Goebbels...Beria...al capo hanno detto che sto nucleare favorisce l'èerezione...

cristiano ronchi 16.03.11 14:45| 
 |
Rispondi al commento

veramente la gente scrive anche sui mini post, messi ai lati della pagina del blog,
io molte volte mi collego e non scrivo niente ma il mio interesse per il sito di grillo è sempre in crescita.

al casula, cagliari Commentatore certificato 16.03.11 14:44| 
 |
Rispondi al commento

per quelli che devono sempre rompere i coglioni scrivendo che i post a questo blog stanno calando..
i commenti sul nucleare sono già circa 3000
Come sono? Sono pochi? sono tanti? sono troppi?
attestano un calo di interessi verso il blog di Grillo?
Oppure no?
Se 3000 persone vi mandano a fare in culo, sono poche? sono giuste? sono troppe?

viviana v., Bologna Commentatore certificato 16.03.11 14:40| 
 
  • Currently 3.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento
Discussione

CHE VERGOGNA!
Si fa la Prescrizione speciale per se stesso!

"Prescrizione in regalo per Silvio"
di Liana Milella

Hanno fatto i buonisti per finta. Mentre propagandavano la riforma della giustizia per tutti, nel frattempo gli uomini del Cavaliere cucivano la prescrizione breve per il Capo.
Per chiudere d’un botto i processi Mills e Mediaset.
Per evitare,nel primo caso,una condanna certa per corruzione che avrebbe fatto il giro del mondo.
Si chiamerà prescrizione breve per gli incensurati.E già la propagandano come un premio per chi non delinque.
Risponde l’avvocato-deputato Maurizio Paniz,in Transatlantico,a chi gli chiede se in effetti nel processo breve entrerà a pieno titolo anche questa nuova ghigliottina per i dibattimenti in corso:«Non escludo assolutamente nulla.
Io personalmente sono favorevole.É ora di premiare le persone incensurate e punire più serenamente i recidivi.Sarebbe giusto introdurre nel nostro ordinamento questo principio».
L’avevamo già scritto in questo blog,questo tipo di prescrizione è un super premio,è una sinecura,è un invito per tuti a delinquere.
L’imputato,grazie a questo meccanismo diabolico, risulterà incensurato all’infinito.
E non regge il paragone con i recidivi, i quali, dopo la legge Cirielli del 2005,vengono penalizzati con una prescrizione più lunga.Lì si aggrava un comportamento delittuoso.
Ma all’opposto,qui,cosa si premia?
Il fatto di aver commesso un solo reato?
E dov’è mai scritto che non commettere o coimmettere solo un reato è un indizio positivo che deve essere pure premiato? Non delinquere non è forse la regola basica che tutti dovrebbero seguire?
Ma questa è la logica di casa Berlusconi.Per una settimana l’opinione pubblica viene martellata dalle promesse di una riforma «epocale» della giustizia.
E poi che ti arriva di veramente «epocale»?
La prescrizione per buttare al macero i processi di Silvio.
Inutile illudersi,il Cavaliere non cambierà mai.

°°°

INDEGNO e Insopportabile!

maria . Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.03.11 14:37| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, stasera nella mia città, come in tante altre, inizieranno i festeggiamenti per i 150 anni. Ma di cosa? Mi sono rifiutata di appendere la bandiera al balcone perché non credo che l'Italia esista davvero. Formalmente sì ma come popolo no. Siamo un branco di individualisti che si riconoscono come popolo giusto quando gioca la nazionale. Non ci indigniamo più per quello che la nostra classe dirigente fa e dice; l'importante è avere il carrello della spesa pieno e una bella televisione con abbonamento a sky. Sono amareggiata perché dopo la laurea ho lavorato diversi anni come libero professionista coniugando lavoro e famiglia avendo messo al mondo un discreto numero di figli. Dopo una separazione molto controversa ho ripreso a lavorare fatturando ogni euro che incassavo ( e anche quelli che alcuni clienti non mi hanno mai pagato ). Non ho mai smesso di seguire i miei figli da vicino lottando con una scuola pubblica che fa acqua con insegnanti che non sanno parlare l'italiano e che mi costringevano ad un lavoro extra serale di assistenza nello studio per essere sicura che imparassero ad esprimersi nella lingua nazionale. Con tutto ciò ho sempre pagato le stesse tasse che paga un collega che non ha prole e magari vive con i genitori...... Morale della favola da alcuni mesi ho cambiato lavoro: ricevo uomini su appuntamento. Mi prostituisco insomma. Non potevo fare diversamente. Stavo per dare il giro ed ero stufa di arrivare a certi week end con i figli in casa, il frigo vuoto e venti euro nel portafoglio. Le ho provate tutte ma alla fine mi sono buttata in un lavoro che sicuramente permette guadagni notevoli e tempo libero da dedicare ai figli. E di pagare i debiti che inevitabilmente si sono accumulati nel corso degli anni. Non è facile ma almeno provo l'orgoglio di poter garantire il minimo indispensabile ai miei figli.
Però il tricolore lo lascio appendere agli altri.
Chiedo soltanto l'anonimato per ovvie ragioni.

M. E. T. 16.03.11 14:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per chi vuole intendere....:


Questa di Marinella è la storia vera
che scivolò nel fiume a primavera
ma il vento che la vide così bella
dal fiume la portò sopra una stella
Sola senza il ricordo di un dolore
vivevi senza il sogno di un amore
ma un re senza corona e senza scorta
bussò tre volte un giorno alla tua porta
Bianco come la luna il suo cappello
come l'amore rosso il suo mantello
tu lo seguisti senza una ragione
come un ragazzo segue un aquilone
E c'era il sole e avevi gli occhi belli
lui ti baciò le labbra ed i capelli
c'era la luna e avevi gli occhi stanchi
lui pose le sue mani suoi tuoi fianchi
Furono baci e furono sorrisi
poi furono soltanto i fiordalisi
che videro con gli occhi delle stelle
fremere al vento e ai baci la tua pelle
Dicono poi che mentre ritornavi
nel fiume chissà come scivolavi
e lui che non ti volle creder morta
bussò cent'anni ancora alla tua porta
Questa è la tua canzone Marinella
che sei volata in cielo su una stella
e come tutte le più belle cose
vivesti solo un giorno, come le rose
E come tutte le più belle cose
vivesti solo un giorno, come le rose.

Pippo Pappo 16.03.11 14:26| 
 |
Rispondi al commento

Le tecnologie dei moduli fotovoltaici sono diverse e si comportano in modo diverso.
Ci sono i moduli di terza generazione a film sottile in silicio amorfo, in CIGS, CdTe, CIS, DSC e polimeriche che riscuotono successo perchè più duttili e più adattabili all'estetica dei centri urbani. Per i FV a silicio cristallino c'è una perdita di efficienza con il calare dell'irraggiamento, per i FV a silicio amorfo meno, inoltre consentono usi più elastici.
Stanno sperimentando celle ibride o nanocristalline con pigmento fotosensibile la cui efficienza è NOTEVOLMENTE interessante in caso di basso o zero irraggiamento.
Se le ricerca fosse STIMOLATA forse si potrebbero prendere strade alternative efficienti che comunque hanno costi ambientali (credere che il fotovoltaico sia senza impatti sull'ambiente è insensato), ma che potrebbero ripagare sul lungo periodo avendo a disposizione un tipo di energia (perchè bisogna utilizzare tutte le energie alternative, comprese le biomasse, il suolo il vento gli scarti agricoli e non) a prezzo giusto con lunga durata.
Le energie alternative sono TANTE occorre usarle tutte al meglio.
E il sole che è quella più diffusa è anche quella che non inquina, insieme al vento e al movimento delle onde del mare.
E tutto questo bisogno di ENERGIA a cosa serve?
A far crescere il PIL?
Perchè tutti dobbiamo cambiare la macchina come se fosse un paio di mutande?
Occorre ripensare il nostro modo di vita.
Prima che ci pensi il Pianeta.


Un articolo su Focus di qualche anno fa (che spero di ritrovare) Parlava dell'inutilità di una centrale nucleare per un semplice motivo: L'energia necessaria dalla progettazione allo smantellamento è la stessa che può produrre la centrale nucleare stessa. Quindi la convenienza è 0. Il valore diventa negativo se si pensa che da uno studio americano commi ssionato dal Presidente USA non esisterebbe un posto sicuro sull aterra per lo stoccaggio delle scorie Tante o QUASI inesistenti che siano. Riflettiamo!

Roberto Spaccesi 16.03.11 14:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

la festa dell'unità d'italia è:

1) INUTILE: perché non c'è nulla da festeggiare, i tempi d'oro erano quelli di Garibaldi e Cavour, oggi i valori non esistono più ed il popolo si è fatto mettere sotto un piede, quindi la festa è per i nostri PADRONI, non per NOI

2) IPOCRITA: perché non ha alcun senso festeggiare per un popolo che è eternamente a LUTTO per la PROPRIA MORTE interiore, civile, lavorativa
guardiamoci tutti quanti in faccia: per caso abbiamo ancora voglia di amare, sperare, fare figli, diffondere vita, positività, investire nel futuro, crescere? O stiamo affondando allegramente?

3) INOPPORTUNA: per tutti gli uffici e le aziende che rimarranno chiuse, mentre c'è gente che ha bisogno di svolgere pratiche, radiografie, esami medici, analisi del sangue, cura ed estrazioni di denti doloranti, cose che fanno parte della vita quotidiana e saranno rimandate assurdamente di un giorno, magari aggravandosi

4) DANNOSA: perché hanno già parlato di bandiere, gadgets da distribuire ed altre idiozie. il tutto pagato guarda un pò da chi? oltre il danno anche la beffa

per festeggiare il 17 marzo vorrei che anche in Italia ce ne fosse una, di ESPLOSIONE

quella degli italiani

Italiani, ESPLODIAMO
abbiamo CORAGGIO di farlo
il 17 ne abbiamo la possibilità
scendiamo tutti in piazza, raggingiamo i palazzi dorati del potere e manifestiamo, lasciamo uscire l'ULTIMA GOCCIA DI RESPIRO VITALE e torniamo ad essere di nuovo in noi. Più uniti, meno ipocriti, meno falsi, meno ladri, meno COMPLICI della merda in cui ci si trova a vivere

Non lasciamo che per l'INFINITESIMA VOLTA ci prendano in giro mettendoci a 90 gradi come siamo abituati a fare

ITALIANI, DAJE CAZZO!!!!!!
SVEGLIA!!!!!
SIAMO NEL 2011!!!!!
C'E' ANCORA VITA DAVANTI!!!!
POSSIAMO FARCELA!!!!!!!!!

OrlandoFurioso () Commentatore certificato 16.03.11 14:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cinquecento centri europei specializzati nel trapianto di midollo osseo sono stati allertati affinché siano pronti a trattare pazienti esposti a radiazioni in Giappone.
E io per pagare l'energia elettrica un po' meno (forse, perchè da quello che sta uscendo fuori non è vero neanche quello) dovrei far correre ai miei figli un rischio del genere? Dovrei rischiare la loro salute e la vivibilità della mia terra (che, in caso di incidenti rimarrebbe radioattiva e inabitabile per moltissimo tempo)semplicemente per la testardaggine di gente di merda le cui tasche hanno tutto da guadagnare e nulla da perdere, visto che hanno la possibilità di scegliere dove abitare in ogni parte del mondo, grazie ai soldi fatti facendo finta di governare l'Italia? Per quanto mi riguarda il gioco non vale la candela e le centrali possono infilarsele come supposte, magari una mutazione dovuta alle radiazioni regalerebbe loro un po' di intelligenza. Mentecatti!

Monica Murgia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.03.11 14:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Gli esperti hanno tuonato a Roma più radioattività che a Tokyo.
Ci credo con tutti quegli esponenti del governo a favore del nucleare non può che essere così.

Massimo Folli, Bresso Commentatore certificato 16.03.11 14:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao Beppe,
ti scrivo perchè ho una idea, assolutamente non violenza, che potrebbe servire a cambiare le cose in Italia. Ovviamente è molto grezza andrebbe rielaborata e collocata in un giusto contesto.
Come posso fare per scriverti privatamente?
Ciao

Carmine Noviello 16.03.11 14:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bèlin, fai due conti. Ti costa di più difenderti dalle querele, che da questi post contro gli "espertoni" nuclearisti ti fioccheranno, o un'azione legale del blog contro i medesimi per farso ideologico o tentata strage? E' un'idea..

Lupa Beatrice 16.03.11 14:04| 
 |
Rispondi al commento

Donne e Nuclearisti, la morte si avvicina, usate il cazzo come medicina.

Cattivo Tenente 16.03.11 14:04| 
 |
Rispondi al commento

Ci vorrebbe un bel terremoto del 10 grado Ricter a Roma con epicentro sotto il vaticano

Massimiliano L 16.03.11 14:03| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

quanti soldi ci vogliono per costruire una centrale nucleare (miliardi di €) ed entra in produzione dopo decenni....investiamo quei miliardi per gli stessi decenni in ricera di energie da fonti rinnovabili in primis l'idrogeno e rivendiamo come tecnologia agli altri stati quanto guadagneremmo in qualità della vita in denaro in lavoro per le future generazioni.
bisogna ricordare ai nostri politicanti di ogni schieramento che LORO lavorano per gli italiani non sono dei dell'olimpo .
E una volta per tutte svegliamoci le cose che vogliamo,vera giustizia,potere al popolo,+sicurezza-burocrazie e mazzette-mafia,ecc,ecc li dobbiamo pretendere e a partire da noi stessi non mettiamo la testa nella sabbia" è sempre andata così....voto il meno peggio....ma stavolta cambia hanno promesso e dopo...e dopo.."
VOTO DI PROTESTA METTERCI LA FACCIA E FARE IL VERO VOTO DI PROTESTA IO NON VOTO X' NESSUNO DI QUESTI MI PUò RAPPRESENTARE E FARLO SCRIVERE NEL VERBALE ,QUESTO E SOLO QUESTO è IL VOTO DI PROTESTA.
Basta!!!!

GHETTI CESARE 16.03.11 14:02| 
 |
Rispondi al commento

Una domanda che in questi giorni viene posta ai nucelaristi è: " ma in Italia è possible che si verifichi una catastrofe naturale come quella del Giappone?" La risposta di dafault è:
" E' impossibile che ciò accada, non troverete alcun esperto in materia anche anti nuclearista che possa sostenere una tesi del genere. Il disastro nucleare conseguente al sisma si deve al fatto che la centrale era progettata per resistere ad una scossa del settimo o massimo ottavo grado della scala richter non di scuro ad un terremoto di nono grado come quello dello scorso venerdì, e poi chi poteva prevedere che un "terermoto perfetto" potesse cusare il maremoto successivo e che avrebbe potuto avere un intensità simile?"
Ma la centrale chi l'ha progettata? ma i calcoli di tenuta da chi sono stati fatti se non da esperti?
Dunque nella risposta al terremoto sul Giappone è insita la risposta alla domanda sull'Italia.
E' imporbabile, e difficile che accada...ma è del tutto possibile.

fabrizo 16.03.11 13:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

.“La televisione ha detto che c’è stata un’esplosione” si è lamentato Kan, “ma all’ufficio del primo ministro non è stato detto niente per un’ora”. Il premier, che dall’inizio della crisi ha parlato spesso in pubblico, si riferiva alla notizia che una nuova esplosione, la terza, si era prodotta in uno dei reattori atomici di Fukushima. Secondo i reporter che hanno assistito alla scena, il capo del governo giapponese era “livido di rabbia”.
-----------------------
hahahahah hahahahaha hahahahahaha
Scena emblematica !!
I Kamikaze li hanno inventati loro e infatti ce ne sono 50 al lavoro.
La guerra è comunque persa anche se non ci saranno nè vinti nè vincitori.
Il nemico questa volta non è straniero.

Kasap Aia, Eridu Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.03.11 13:57| 
 |
Rispondi al commento

Spegni il nucleare e i POLITICI!!!

anib roma Commentatore certificato 16.03.11 13:55| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Che terrorismo spicciolo, veramente da due soldi: "il nucleare è finito per sempre"? Ma torna a fare il comico, che di queste cose non capisci nulla.

Armando 16.03.11 13:55| 
 |
Rispondi al commento

Azzzzzzzzz


IN FUTURO LA CRICCA SARA' RADIOATTIVA....

Capisc'a me

*Antonio Cataldi. (capisc'a me) Commentatore certificato 16.03.11 13:53| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento


IL CAPITALE NUCLEARE

Se con il dito puntiamo alla luna e guardiamo il dito continueremo a fare il gioco dell'imperialismo bancario e capitalismo devastante.

Le centrari nucleari sono di proprietà di grandi multinazionali , banche , holding della finanza mondiale.

Sono SPA quotate in borsa o meglio SN , SOCIETA' ANONIME nascoste dietro alla borsa , speculazioni , profitti e capitale

http://www.greenstyle.it/greenpeace-la-societa-che-gestisce-fukushima-e-colpevole-2298.html

Quindi società che gestiscono energia ed operano in funzione del PROFITTO E NON DELLA SICUREZZA , CHE OPERANO AL DI FUORI DEL CONTROLLO DEGLI STATI.

gLI STATI HANNO PERSO LA SOVRANITA' MONETARIA E LA SOVRANITA' IN TUTTI I SETTORI CENTRALI DELL'ECONOMIA.

La finanza mondiale , le corporation , lobby potentissime controllano l'energia e l'economia degli stati.

Come ridicoli imbecilli , i capi di governo come quello giapponese vengono presi per il culo dai tecnici della Tokyo Electric Power Corporation.

Lo stato ha perso IL CONTROLLO DEI MOSTRI DEL CAPITALISMO.

Privatizzata l'energia , privatizzata l'acqua , privatizzata l'economia che naviga al di fuori del controllo della POLITICA , quando questa non è vassalla , schiava , inutili burattini pagati dalle multi-banche internazionali.

La UE lancia controlli , dispone stronzate quando NON HA ALCUN POTERE DI OBBLIGARE QUESTE SOCIETA' A FARE . SE NON INDIRIZZARE GENERICI RICHIAMI.

Lo stesso riguarda gli inceneritori espressione di società private SPA o multinazionali .

Abbiamo VENDUTO I BENI PUBBLICI A CORPORATION CHE METTONOA L PRIMO POSTO IL RENDIMENTO DEL CAPITALE , IL PROFITTO E LA SPECULAZIONE ....

Ovvio che queste minimizzano incidenti , minimizzano manutenzioni , falsificano dati ; i loro dirigenti sono pagati per questo.

Mentre le formiche.....crepano.

Tinazzi

tinazzi ., Albano Laziale Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.03.11 13:47| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

toh salta fuori il menestrello nuclearista Fazio, l'altro giorno ci spiegava che Chernobyl ha causato solo 100 morti all'anno

oggi chiude all'importazione di prodotti alimentari giapponesi tipo soja e pesce...

figuratevi il disastro economico che casuerebbe anche solo una piccola fuga da una centrale nucleare in italia, senza parlare di disastri come 3 mille island etc., una piccola fuga soltanto senza arrivare a catastrofi come quella giapponese

vino, pasta etc. tutte industrie export importanti sarebbero colpite profondamente


Ruggero Quadrumane 16.03.11 13:45| 
 |
Rispondi al commento

L'unica cosa che si può fare oggi mercoledì 16 marzo 2012 è pregare. In qualsiasi lingua secondo qualsiasi credo vogliate. Pregare per le vittime Giapponesi e per i 50 eroi MONDIALI che stanno tentando di spegnere i reattori. Purtroppo la sensazione è che oltre ai 50 ce ne dovranno essere altri; persone, vite, famiglie che si sacrificheranno a beneficio dell'umanità tutta. Per chi non è abituato a pregare si può anche tentare di riflettere: in Italia eroi del genere ce ne potranno essere se dovesse servire?
Nano malefico te e tutti i tuoi affiliati malavitosi: per il nucleare dovrete passare sul mio cadavere.

Andrea M., Tivoli Commentatore certificato 16.03.11 13:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

un altra cosa che il dottor Veronesi non racconta è la pericolosità causata dal fallout di chernobyl e dalla dispersione di scorie

funzione a così il cesio cade sugli alberi, le fognlie si trasfoemano in humus e entrano nel suolo, dopo ca 10 anni i funghi assorbono il cesio, animali selvatici come cinghiale etc. mangiano queseto ed altro ealla fine finsicono sui nostri tavoli

così facilmente si eccedono i 500 becquerel (misura basata sul numero nuclei decadenti) e si arriva a 1000 o 4000 becquerel

certo si tratta di selvaggina che non si mangia tutti i giorni, lo stesso non vale pero per funghi e altri prodotti

Ruggero Quadrumane 16.03.11 13:30| 
 |
Rispondi al commento

Nucleare: esperto, "Giappone nasconde informazioni, situazione sfuggita di mano"

Roma - ''Il Giappone non dice tutto quello che sa. Penso che anche alcuni governi, come gli Stati Uniti e la Russia, abbiano delle informazioni che per il momento hanno deciso di non rivelare''. Lo ha detto a www.terrascienza.it Ezio Puppin, ingegnere nucleare del Politecnico di Milano e presidente del Consorzio interuniversitario Scienze fisiche della Materia.

http://www.terrascienza.it/index.php?option=com_content&view=article&id=174:nucleare-esperto-qgiappone-nasconde-informazioni-situazione-sfuggita-di-manoq&catid=23:scenari-danni&Itemid=4

franco antonio perrone, verona Commentatore certificato 16.03.11 13:29| 
 |
Rispondi al commento

di Alessandra Daniele, da carmillaonline.com

Le centrali nucleari italiane saranno sicurissime. Noi italiani siamo precisi e organizzati, non casinisti come i giapponesi. Come sempre, i nostri appalti saranno limpidi come il cristallo, i nostri cantieri totalmente in regola, le nostre assunzioni basate sul più rigido criterio meritocratico, i nostri controlli rigorosi ed imparziali. Costruiremo centrali tecnicamente all'avanguardia, nel rispetto dell'ambiente e del territorio.

Le scorie saranno smaltite in modo corretto e tempestivo, com'è sempre accaduto per ogni tipo di rifiuto urbano.
E poi l'Italia non è zona sismica. Quello dell'Aquila è stato un attentato islamico. Quello di Foligno un cedimento strutturale. Quello in Irpinia non è mai esistito, fu solo un complotto dei magistrati per diffamare la classe politica locale. I morti del Friuli furono vittime della feroce repressione comunista statalista, perché chiedevano il Federalismo. Le loro case vennero distrutte per rappresaglia, e per cancellare il Sole delle Alpi dipinto su ogni facciata. Il Belice non è in Italia. E' nel maghreb, e fu devastato dalle lotte fra le tribù locali.

Nessun reale terremoto, o frana, o inondazione, o bradisismo, sono mai stati registrati in Italia. L'eruzione del Vesuvio che si credeva avesse seppellito Pompei fu in realtà solo frutto dell'immaginazione d'uno scrittore di fantascienza dell'epoca, tale Plinio il Cazzaro, che l'attribuì a un tentativo d'invasione aliena.

A un'attenta ispezione del ministro Bondi le presunte mummie di Pompei si sono rivelate falsi made in China per abbindolare i turisti. Il governo ne ha quindi ordinato la rimozione, insieme a tutte le altre rovine locali. In quel sito sorgerà presto una nuova discarica, assolutamente sicura ed ecologica quanto una centrale nucleare.

Da decenni la propaganda comunista cerca di spaventarci, di farci credere che massicce dosi di radiazioni potrebbero danneggiare la nostra salute,(SEGUE SOTTO)

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 16.03.11 13:28| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento
Discussione

questo e' il Beppe che ci piace!! Iniziative, parole chiare, concetti semplici, a difesa di noi Italiani incapaci di reagire!! L'unico che reagisce a questo ulteriore tsunami di cazzate nuclearistiche, noi subiamo invece di andare li sotto e far vedere quanto non vogliano questo inutile rischio. Stanno comprando le centrali nucleari e non sanno neanche dove le metteranno, perche tanto la popolazione non glielo consentirebbe. La presenza commerciale Francese in Italia e' una palese verita', Carrefour, Leroy Marlen, Decathlon sono i maggiori, poi ci sono marchi italiani comperati dai francesi, per ultimo Bulgari. Certo, come si dice, a pensar male si fa centro..

roberto conti 16.03.11 13:24| 
 |
Rispondi al commento

io sono agricoltore, e voglio solo far presente a tutti che le compagnie assicurative non assicurano le produzione agricole dal rischio radioattivo.
le assicurano da grandine,pioggia eccesiva, da terremoti, maremoti, tempeste uragani furto ect e ect non dal rischio radioattivo.

meditate gente meditate

stefano mattioli 16.03.11 13:23| 
 |
Rispondi al commento

Gli scenari di dispersione della nube radioattiva in atmosfera

Roma - Se la temperatura del nocciolo dei reattori danneggiati dallo tsunami in Giappone dovesse salire ulteriormente la nuvola radioattiva che in queste ore si sta accumulando sopra l'area di Fukushima e si dirige anche verso Tokyo, potrebbe fare il salto di qualità e diffondersi a livello continentale.

http://www.climascienza.it/index.php?option=com_content&view=article&id=146:bozza-articolo-fallout&catid=6:inquinamento&Itemid=17

franco antonio perrone, verona Commentatore certificato 16.03.11 13:21| 
 |
Rispondi al commento

(commento precedentemente bannato)
cosa ne dite di un MOVIMENTO 5 STELLE - DAY ?

Meglio non chiamarlo V-day, per non prestare il fianco, già nel nome, alle solite strumentalizzazioni di chi evidenzia l'aspetto critico e nasconde quello propositivo.

Una manifestazione ci farebbe ottenere molti più voti alle amministrative e farebbe vincere il referendum ANTI NUCLEARE

Forza!

Fantômas Z, Torino Commentatore certificato 16.03.11 13:18| 
 |
Rispondi al commento

Saverio Romano.

Nel 2009, il testimone di giustizia, dichiarante di mafia, Massimo Ciancimino (figlio dell'ex sindaco mafioso Vito Ciancimino) lo accusa di avergli pagato tangenti per 100 mila euro per questo è iscritto nel registro degli indagati della DDA di Palermo per concorso in corruzione aggravata dal favoreggiamento di Cosa Nostra assieme ai politici dell'Udc Totò Cuffaro e Salvatore Cintola e del Pdl Carlo Vizzini.

***

E' il nuovo ministro dell'agricoltura.

Il curriculum non è molto "farcito", ma può andare.
Siciliano anche lui, naturalmente.

cettina* d., sicilia Commentatore certificato 16.03.11 13:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nella situazione in cui si trova in questi giorni tutto il mondo, mi viene da pensare che, noi italiani non siamo poi così male come pensiamo, la nostra avversità verso il nucleare alla fine è un sano sentimento di ribellione che oggi è esemplare per tutti gli stati capitalisti che ormai sono tappezzati di impianti nucleari, non siamo un paese tecnologicamente arretrato come ci vogliono convincere certi politici servi del mercato, la verità è che siamo arretrati politicamente, sono i nostri politici che sono obsoleti e inadatti a noi italiani, noi vogliamo energia sicura e rinnovabile, e loro tagliano i fondi alle fonti rinnovabili facendoci sperare in un futuro nucleare. Credo che in Italia un nuovo Rinascimento sia possibile, visto che non siamo ancora nuclearizzati, possiamo benissimo iniziare un futuro energetico con le fonti che vogliamo, e quindi meglio scegliere il meglio per la salute di tutti noi e nel frattempo possiamo insegnare agli Paesi come fare a meno del nucleare, è un'opportunità di sviluppo economico e spirituale, facciamo in modo di essere il Rinascimento dell'Umanità, ci siamo riusciti tanto tempo fa e lo possiamo fare anche ora, se non noi chi!

ivano preciso 16.03.11 13:17| 
 |
Rispondi al commento

per favore qualcuno mi dica che davvero la Prestigiacomo è solo un incubo...
http://marioplanino.blogspot.com/2011/03/prestigiacomo-ministro-ambiente-trovate.html

Mario Piccirillo 16.03.11 13:17| 
 |
Rispondi al commento

finendo il discorso precedente

le centrali attuali non sono sicure per una concatenazione disastrosa come quella avvenuta Fukushima (marca general electric), un terremoto 100 volte superiore al massimo sisma calcolato (9 invece di 8,25 di scala Richter)

tsunami, difetti ai generatori, errori umani come quello di trascurare il bacino del combustibile "spento" nel edificio 4 (ca 80 tonnellate...)

lo stesso può succedere in qualsiasi centrale europea, tipo terremoto 7,5 invece di 7, inondazione, frana, errori umani etc.

la centrale di Krsko in slovenia e quelle in repubblica ceca e slovacchia non hanno il containment in cemento armato (quello saltato per aria nelle centrali a fukushima) e sono quindi facile preda di attacchi terroristici o incidenti aerei, e non serve un jumbo per creare danni, tutto questo in zona sismica a 130 km da Trieste e costruito dalla ex Jugoslvia nei primi anni 80

LA CENTRALE DI KRSKO IN SLOVENIA ANDREBBE SPENTA SUBITO, o meglio andrebbe avviato lo spegni mento visto che un a centrale non la spegni come una lampadina ma ci vuole un saco di tempo durante il quale il rischio permane

è una totale chiccata quella che ci vuole un mix di energie
il nucleare produce solo "base load" perché deve sempre andare a palla, fin che c'è il nucleare le alternative non possono prendere piede, e per questo i gestori del nucleare (pieni di soldi dato che una centrale gli da un milione di € al giorno) bloccano le rinnovabili, come accaduto pochi giorni fa palesemente in Italia

un altra cosa d'estate in francia moltio fiumi sono troppo caldi per raffreddare le centrali, al punto che in certi periodi estivi la francia deve spegneren alcune e non può esportare energia elettrica ma deve importarla da germania e svizzera

Sarkozy che vuole a tutti i costi rinfilarci una decina di centrali l'anno scorso ha firmato un contratto con Gheddafi per costruire un centrale in Libia

Ruggero Quadrumane 16.03.11 13:16| 
 |
Rispondi al commento

Elena Lanzetti 12:17
......

Condivido in toto il tuo commento aggiungendo un'altra riflessione.
In Germania c'e' clima preelettorale e le scelte della Merkel sono fortemente "contaminate",
da un'emotivita' che la societa' tedesca palesa con dissensi e massicce dimostrazioni che ci sono state e ci saranno!
Calcolo "anche" elettorale, quindi!
In Germania e' massiccia la presenza antinuclearista, di comit. e ass. che hanno grande seguito!

Il cittadino, la societa' civile, PUO' e DEVE avere la capacita' di compattarsi e "influenzare" le scelte politiche e orientarle!

In Germania, questo e' anche il risultato del CITTADINO (per il momento)!

In Italia c'e' troppa disgregazione sociale!
Ognuno vuole ottenere *UN* risultato...ma inconcludente, dispersivo e quindi DANNOSO!
Un risultato col proprio "marchio di fabbrica",
e alla fine pur non avendo ottenuto NIENTE, ognuno
stara' ad esaltare il successo ottenuto *personale*...ma sempre inconcludente!

Forze politiche che parlano la stessa "lingua" ma antepongono
l'INVIDIA a un successo e benessere comune!

Grillo esultera' per aver raccolto in "rete" una banda di smanettatori part-time...
l'IDV ringraziera' la "piazza" per la partecipazione...
e un'altra banda di esaltati si disperdera' fra il "yes we can" e "ma siam passi...?"

In mezzo a tutto sto' casino e inciuci, comunque, preferisco di gran lunga la PIAZZA di De Magistris
che ha operato una scelta e deciso, fra.......
I VIVI E I MORTI!

antonio c. Commentatore certificato 16.03.11 13:12| 
 |
Rispondi al commento

Claudio Scajola, minaccia di fare un suo gruppo se non lo fanno ministro o coordinatore, alla proposta di venir nominato responsabile enti locali del Pdl pare abbia risposto: “E’ un po’ poco!”.

***

Lui minimo vuole un'altra casa nel centro di Roma pagata da non si sa chi.

cettina* d., sicilia Commentatore certificato 16.03.11 13:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vi prego fate girare, grazie Beppe.

http://www.sienergia.eu/a_ITA_25_1.html


Sì, non è una provocazione è veramente finita l'era delle energie alternative, finalmente stiamo tornando all'energia.

Consideriamo che il nostro pianeta da oltre 4 miliardi di anni è continuamente alimentato dal sole, e grazie a questo astro e ad altre condizioni favorevoli si è sviluppata la vita, pensiamo ora… le foreste, il mare, le montagne, le cascate, il vento, il freddo, il caldo,.. la LUCE, quindi il ciclo della VITA, a tutte le forme di piante, alberi piccoli e alberi enormi, alberi da frutto, fiori di ogni forma e colore… quanti fiori, e poi il regno animale, le farfalle, gli uccelli, il leone , il grillo, l'elefante, il gatto, il cane, ed infine? l'uomo e la donna, e così il ciclo della VITA sotto la LUCE del sole.

Pensiamo che ogni anno su 35 milioni di chilometri quadrati di deserto il sole invia qualcosa come 80 milioni di Terawattora di energia, pari all'energia contenuta in 5000.000.000.000 cinquemilamiliardi di barili di petrolio, (dice il fisico Gerhard Knies, uno dei fondatori del consorzio TREC www.trecers.net ). "In meno di sei ore arriva sui deserti una quantità di energia pari a quella consumata in un anno da tutto il mondo."

Una miniera di energia praticamente inesauribile e totalmente inutilizzata. L'Agenzia aerospaziale tedesca (DLR www.dlr.de ) ha calcolato che basterebbe ricoprire con impianti a concentrazione meno dello 0,3% della superficie desertica dei paesi mediorientali e nordafricani per generare tutta l'energia necessaria alla macro-regione chiamata Eumena, che comprende: l'Europa, il Medio Oriente e i Paesi del Nordafrica. Mentre secondo la SCHOTT solar ( www.schott.com ) basterebbe ricoprire il 2 % del deserto del SAHARA con impianti a concentrazione per generare l'energia necessaria di tutto il Mondo.

E qualcuno parla ancora di nucleare?

Yanez 68 16.03.11 13:11| 
 |
Rispondi al commento

LA FOTO CON LA DIVISA FASCISTA E TROPPO COMPIACENTE, INFATTI SAREBBE MEGLIO UNA DIVISA DA SS NAZISTA. INFATTI COME EICHMANN RESPONSABILE DELLA QUESTIONE EBRAICA SI DETTE DA FARE X DISTRUGGERE IL POPOLO EBRAICO , COSI' LA PRESTIGIACOMO MINISTRO AMBIENTE SI DA' DA FARE X DISTRUGGERE L'AMBIENTE. ER NO PARLARE DELLI ALTRI IDIOTI NELLA FOTO. COMUNQUE IL NAZISMO E' ANCORA TRA NOI!!

EDOARDO BOTTA 16.03.11 13:11| 
 |
Rispondi al commento

Non vi preoccupate, il nucleare si farà qui in Sardegna! Ci stiamo già calando le braghe malgrado la decisa presa di posizione (a 90°?) di Capellacci contro il nucleare ed il referendum di maggio. Tranquilli cari italiani, vedrete che il governo troverà il modo di blandire noi sardi con la promessa di nuovi posti di lavoro altamente tecnologici etc.etc. Giustamente il governosta preparando la sua brava manovrina per fottersene dei referendum contro il nucleare, così quando ci imporranno le centrali potremo dire "Va be', è la legge e bisogna rispettarla"

Francesco 16.03.11 13:10| 
 |
Rispondi al commento

Bisogna cominciare a pensare alle rinnovabili a livello mondiale, oltre che nazionale, per soddisfare il fabbisogno di energia.
Riporto quanto letto qui:

http://www.sienergia.eu/a_ITA_25_1.html

"Pensiamo che ogni anno su 35 milioni di chilometri quadrati di deserto il sole invia qualcosa come 80 milioni di Terawattora di energia, pari all'energia contenuta in 5000.000.000.000 cinquemilamiliardi di barili di petrolio, (dice il fisico Gerhard Knies, uno dei fondatori del consorzio TREC www.trecers.net ). "In meno di sei ore arriva sui deserti una quantità di energia pari a quella consumata in un anno da tutto il mondo."
"Una miniera di energia praticamente inesauribile e totalmente inutilizzata. L'Agenzia aerospaziale tedesca (DLR www.dlr.de ) ha calcolato che basterebbe ricoprire con impianti a concentrazione meno dello 0,3% della superficie desertica dei paesi mediorientali e nordafricani per generare tutta l'energia necessaria alla macro-regione chiamata Eumena, che comprende: l'Europa, il Medio Oriente e i Paesi del Nordafrica. Mentre secondo la SCHOTT solar ( www.schott.com ) basterebbe ricoprire il 2 % del deserto del SAHARA con impianti a concentrazione per generare l'energia necessaria di tutto il Mondo.

E qualcuno parla ancora di nucleare?"

Fate girare, grazie Beppe.

Yanez 68 16.03.11 13:08| 
 |
Rispondi al commento

Bonelli: l'atomo è una scelta da irresponsabili.

"la Germania ha deciso di chiudere il programma nucleare, e quindi di chiudere tutte le centrali nucleari nel 2021. Ieri Angela Merkel ha scelto di chiudere sette centrali su 17. La Svizzera ha sospeso il programma. In Austria non ci sono centrali. In Francia, che ha gli stessi reattori che si vorrebbero portare in Italia un anno fa ci sono stati 18 incidenti nucleari che hanno costretto la Francia a importare energia. Il nucleare tra l'altro non dà un contributo essenziale di energia: tutte le centrali nucleari del mondo coprono il 2% degli usi finali. Il gioco non vale assolutamente la candela: si rischia di compromettere veramente il futuro delle generazioni che verranno. Dobbiamo avere una tensione morale, non possiamo consegnare ai giovani che verranno un paese pieno di scorie radioattive"."

cettina* d., sicilia Commentatore certificato 16.03.11 13:06| 
 |
Rispondi al commento

costruiamo centrali nucleari??? A parte il mio NO categorico per i rischi... ma perchè non si parla di questo in televisione?

"Attualmente, non solo non vengono più scoperti grossi giacimenti di uranio, ma i giacimenti già scoperti non vengono pienamente sfruttati perché non conviene economicamente. I costi sarebbero troppo elevati. Di conseguenza, la progressiva mancanza di uranio comincerà a farsi sentire tra il 2015 ed il 2025, quando le centrali nucleari produrranno meno energia fino a fermarsi del tutto.” Attualmente molte centrali vengono alimentate dal combustibile ricavato dallo smantellamento delle armi nucleari…ed è quanto dire."

Costruiamo spendendo decine di milioni di euro... per avere energia per quanto? 10 anni? e poi?? non è un'idea lungimirante. Va abolita. Vorrei che rispondessero a tono i sudditi di Berlusconi e di chiunque altro sia favorevole alle centrali nucleari.

Senza contare che l'Italia dovrebbe comunque COMPRARE URANIO. Quindi, che cazzo abbiamo risolto? INCOMPETENTI, ASSASSINI.

Fabio Colombo 16.03.11 13:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao Beppe,
pensavo a cosa accadrebbe qualora l'Europa proponesse ai paesi del Nord Africa (dall'Egitto al Marocco) di entrare nell'Unione Europea; mi ponevo questa domanda a fronte di mie riflessioni sulla possibilità di uscire dalla crisi economica e sul poter aiutare quei paesi così desiderosi di democrazia, portando futuro e lavoro. Con tutto quel sole, chissà che centrali ad energia solare si potrebbero fare, magari potendo così chiudere definitivamente le centrali nucleari !
Ma poi mi sono chiesto: ma se in tutta Europa ci saranno occhio e croce un 150 centrali nucleari, una volta smantellate, dove metteranno tutte le scorie e macerie radioattive ? Saranno tantissime tonnellate, dovranno forse sacrificare una territorio grande quanto l'Italia e renderlo invivibile per 300.000 anni ?

roberto bonetti 16.03.11 13:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

VORREI UN PRESIDENTE COSI' ! ! !

12:51
Kan striglia dirigenti Tepco 54 –
Il primo ministro giapponese Naoto Kan ha interrotto una riunione dei massimi dirigenti della Tokyo Power Company (Tepco, che gestisce la centrale nucleare in crisi di Fukushima) e, infuriato per la mancanza di informazioni, ha chiesto ai dirigenti della società ''Cosa diavolo sta succedendo?''. Lo ha scritto l'agenzia Kyodo, i cui reporter hanno assistito, ieri, alla scena.

Reve ng Commentatore certificato 16.03.11 13:00| 
 |
Rispondi al commento

Stefania Prestigiacomo ha una laurea triennale in Scienza dell'amministrazione, che ne capisce di nucleare?

Sta gente capisce solo il guadagno, del resto non gliene può fregar di meno!

cettina* d., sicilia Commentatore certificato 16.03.11 12:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

parlando di ENEL centrali nucleari e zone sismiche, a 130 km c'è la centrale di Krsko costruita nei primi anni 80 delle ex Jugoslavia nel bel bezzo di una zona sismica (e il friuli del terremoto 1976 è a due passi) e non è certo progettata per un sisma della scala 7 Richter come in giappone, le quali centrali dopo Kobe sono state portate a resistere ad un sisma di 8,25 ma poi è arrivato un 9, e pensare che Oscar "Gaga" Giannino dopo il primo giorno aveva scritto sul messaggero il nucleare ha passato la prova del 9 ...se sto Chicco!

non è possibile eliminare il "RISCHIO RESIDUALE" e questo non è teroico ma vero come hanno dismostrato già in precedza fusioni del nocciolo a 3 mile island harrisburg, Chernobyl, in svizzera negli anni 50 stessa cosa in una delle prime centrali russe e negli anni 70 in giappone

ma non erano ancora arrivati i tempi dell interconnessione

persino i cinesi hanno bloccato la progettazione di nuove centrali (ca 100 e una decina o ventina già le hanno)

quello che questi politici dell'estero (i nostri non vengono nemmeno considerati più ormai per questo possono sparare supercazzole a raffica) stanno finalmente capendo è che il "rsichio residuale" è REALE, 1

2 a differenza di un disastro aereo etc. che può uccidere qualche centinaio di persone ma è limitato ad una generazione (in un certo senso questo vale anche per disastri naturale che comunque non possono essere evitati mentre può essere evitata fino un certo punto la conseguenza costruendo in modo antisismico o non costruendo in certe zone a rischio tsunami etc.) un disastro nucleare colpisce milioni di persone (in Slovenia sarebbe colpito un poplo intero e i poploi vicini che nemmeno hanno centrali come Austria e Italia), e questo per molte generazioni di seguito (mutazioni genetiche e cancro) e per migliaia di anni il suolo

3 che i margini di sicurezza calcolati per le centrali sono su danni singole e non su concatenazioni come quella avvenuta a Fukushima, terremoto 100 volte super

Ruggero Quadrumane 16.03.11 12:54| 
 |
Rispondi al commento

I grandi disastri della storia moderna.

chernobyl '86
Windows '95
Euro '02
Fukushima '11

a volte (ritornano) Commentatore certificato 16.03.11 12:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sulle nazioni che fermano il nucleare non ci metterei la pietra sopra, la Germania messa in grassetto per prima, dato che il Canceliere è possimo ad elezioni e magari sull'onda di... ne approfitta per prendere maggior consenso di voti, vista la pagate elettorale precedente e i sondaggi che non le danno un gran vantaggio.
Ieri sera a Ballarò mi è piaciuto il ministo Alfano che si è tirato fuori un referendum di comodo per dare credito alla "riforma" della giustizia, si è dimenticato che ce ne fu uno anche sul nucleare dove per altro passo a maggioranza il NO. e che sarà lo stesso che da parte mia si prenderà NO !, per un semplice concetto è vero che si acquista energia nucleare dell'estero, ma è anche vero che se ho davanti a me una macchina che va nel fosso mica sono obbligato ad andarci anch'io.
Gli errori dei governi Italiani sono stati:
1)non investire in energie rinnovabili 30anni fa
2)tenerci la chiesa a comandare in Italia( tanti democristiani ma nessuna legge per la famiglia sono stati molto più bravi i cugini Francesi)
3)politica seria sulla gestione rifiuti
4)politica fiscale seria e pene serie su chi evade le tasse come in america (vedi = non si scampa alla morte e alle tasse)
...

Gianluca Bolognesi 16.03.11 12:52| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti. Avete guardato la cartina geografica che tratta la dislocazione delle centrali nucleari in Europa? Certo, noi non le vogliamo in Italia, ma a Nord, ad una distanza media di 200/300Km di distanza dai nostri confini, ce ne sono 70!!! Il referendum dovrebbe essere indetto a livello Europeo. IL FUTURO DEI MIEI FIGLI E' STATO IPOTECATO 40 ANNI FA, prima ancora che nascessi io!

Non faccio fatica a pensare che "qualcuno" abbia potuto far esplodere un ordigno (probabilmente nucleare) preventivamente depositato sotto la faglia di circa 400Km che ha dato origine poi, con il suo disgregarsi, al terremoto e al conseguente tsunami sulle coste del Giappone.

La Cina che in brevissimo tempo diventa la seconda potenza economica al mondo, il Giappone la terza, insidiavano pericolosamente il primo posto in classifica detenuto dagli USA.
Come la Cina ufficialmente diventa la 2a potenza economica al mondo, GUARDA CASO un mese dopo avviene un terremoto mai avvenuto nella storia proprio li', nella terra d'oriente, che devasta il loro territorio, la loro gente, ma soprattutto seppellisce la loro economia. E guarda caso una portaaerei americana e' gia' li' pronta, poco dopo, a portare aiuto.
MA NON AVETE CAPITO??? DISTRUGGERE PER RICOSTRUIRE E' IL NUOVO AFFARE DEL MILLENNIO! E la ricostruzione e' sempre fatta da chi ha preventivamente raso al suolo tutto, il quale diventa il Nuovo PADRONE del territorio, della sua gente e della sua economia.
Gli USA lo avevano gia' capito con la 2a guerra mondiale. Essi sono sbarcati in Italia per occuparla, trasformarla in una sorta di colonia statunitense, visto che la penisola ben si prestava a fungere da ponte fra il continente Asiatico e quello Africano, dove avrebbero perpetrato poi le loro guerre FREDDE per l'egemonia mondiale. In mezzo ben ci stava la Russia,si sa con quali compromessi economico/politici.
La mia e'solo FANTASCIENZA???Io credo di no, ho solo preso i fatti e la storia cosi' come sono e ho provato a fare 1+1...

Alberto Simeoni 16.03.11 12:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non basta fermare il nucleare.
L'ho già fatto col referendum dell'87.

Bisogna seppellire una mentalità.
E siccome questa cammina con le gambe di una classe deirigente pubblico-privata marcescente occorre inumare anche loro.
Il nano li rappresenta tutti.
Perciò sarà bene inumarli tutti nel mausoleo di Arcore assieme alle scorie nucleari.
Vivi o morti.
Tranne uno.
Bondi, che va messo in una teca nudo, sotto spirito ed esposto ogni cinque anni per rinnovare la memoria per la quale ci vogliono tanti idioti come Bondi per meritarsi una classe politica come questa.

Chissà, poi magari sarà possibile occuparsi in maniera produttiva del futuro.

Kasap Aia, Eridu Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.03.11 12:51| 
 |
Rispondi al commento

Larussa è più preocupato dal Inter che delle centrali nucleari o dal soldati che muoiono mensilmente in afganistan

Eduardo Dumas ( edu latino), milan Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.03.11 12:47| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori