Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Stupro in caserma


stupro.jpg
Non riesco più neppure a indignarmi, sono affranto. Le ragazze in caserma si stupravano durante il regime dei colonnelli in Argentina. Una giovane di Crema incarcerata d'urgenza (?) per aver tentato di rubare oggetti di poco valore al supermercato Oviesse ha denunciato la violenza.
"...i tre carabinieri che hanno violentato la ventenne...non hanno battuto ciglio..si sono difesi dicendo: "non l'abbiamo volentata...è stato un rapporto di gruppo consenziente"... Ma scherzi o dici sul serio??? "RAPPORTO DI GRUPPO CONSENZIENTE"... Vuoi vedere che erano i tre carabinieri che facevano la sentinella ad Arcore!!? o quelli che facevano la scorta a Fede!!?.........ma porca troia...io li toglierei dalle barzellette e li metterei nella fossa dei sodomiti...se queste non sono le avvisaglie che il paese sta andando totalmente a puttane non so più cosa serva per capirlo...un appello alle nazioni vicine.........INVADETECI VI PREGO......VI PAGHIAMO...". Torno Ogni Tanto

4 Mar 2011, 22:01 | Scrivi | Commenti (73) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

se posso dire solo una cosa tanto
sono solo un commento che verrà dimenticato:
un fatto del genere e tremendamente triste mi vergogno di essere un cittadino che gli paga lo stipendio.
non ci sono punizioni che valgano per i personaggi
in questione
si può solo dire che la galera a vita a pane e acqua
sia l'unica soluzione.
personaggi cosi non riesci a recuperarli più.
volendo essere bravi gli lasci una corda in cella cosi si impiccano.

massimiliano salis 09.03.11 18:33| 
 |
Rispondi al commento

Io li impalerei tutti. poi direi che erano consenzienti.x provare una nuova ebrezza...

anticnformista51 08.03.11 22:31| 
 |
Rispondi al commento

E' ora caro Beppe di riformare anche tutto l'apparato di pubblica sicurezza.
Basta con l'inutile e costosissimo doppione della polizia di stato e dei carabinieri a fare le stesse cose. Nel resto d'Europa con metà sbirri si hanno gli stessi risultati ed il livello di sicurezza percepito è maggiore.
Basta con l'addestramento prevalentemente militare nelle scuole di polizia. Meno inquadramento e meno ordini gridati e più psicologia.
Basta sprechi!
Inutili le scorte dei bodyguard di stato a troppa gente che non rischia per nulla la pelle.
Inutili le troppe guardie armate coi mitra spianati ad uffici pubblici ed ambasciate. E' roba da repubblica delle banane.
Inutili i poliziotti ed i soldati mandati a far la guardia ai seggi elettorali. Solo in italia si vede questo. Un assurdità unica in Europa.
Inutili le centinaia di caserme dei carabinieri nei paesini di montagna di ottocento abitanti. Qui sarebbe meglio piuttosto tenere aperti gli uffici postali le scuole o i negozietti.
Inutili le spese militari sottratte alla collettività. Una volta se a militare facevi una mancanza ti mandavano a pelare patate, o a lavare i cessi, però se avveniva un alluvione od un terremoto arrivavano anche i soldati. Oggi invece lo stato spreca milioni per pagare imprese di pulizia e cuochi di ditte esterne e sui disastri ci vanno pompieri e protezione civile perchè le italiche truppe sono troppo impegnate a giocare alla guerra ed esportare democrazia.

Marco ., Pontremoli Commentatore certificato 07.03.11 18:59| 
 |
Rispondi al commento

Che pena...

Raffaella L., Pavia Commentatore certificato 07.03.11 13:20| 
 |
Rispondi al commento

La persona onesta non fa ne il prete ne il poliziotto. Mickail Bakunin. Ma non un politico accenna mai agli abusi della polizia in genere. Quando sara' il pay day andremo a prenderli tutti ad uno ad uno. No pasaran

Pellerey Mario 06.03.11 18:14| 
 |
Rispondi al commento

Da un pò di tempo a questa parte sull'Arma sto sentendo (attraverso la cronaca) solo cose disgustose...colonnelli che trafficano in droga a livello internazionale, capitani compari di noti ndranghetisti, sottoufficiali coinvolti in omicidio e ricatti ai danni di quell'altro pervertito dell'ex presidente della regione Lazio, il capo dei Ros condannato in primo grado a 15 anni di galera...
Sapete che vi dico?
Una sola cosa c'era pulita in questo cesso di Italia e cioè l'Arma dei Carabinieri...
E da quando il gobbo (zio Giulio) decretò che il Comandante generale dell'Arma dovesse essere eletto politicamente perchè aveva paura di colpi di stato, da allora hanno sputtanato anche questa grande istituzione e l'hanno trascinata nella merda più assoluta!
Italiani, popolo di pecore, INSORGETE!!!
CLAUDIO CAVALLARI

claudio cavallari 05.03.11 19:12| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE
IL POST DICE GIA' TUTTO,NON SERVE ALTRO SE NON RABBIA ED INDIGNAZIONE,VERSO I CARABINIERI,ALTRO CHE INVADETECI,METTE I CARABINIERI IN PRIGIONE
ALVISE

alvisea fossa, nervesa della battaglia Commentatore certificato 05.03.11 18:22| 
 |
Rispondi al commento

Uelà Beppe!
sai ke dal tono del post traspare (ma solo un pokino eh?) la certezza assoluta che in quella caserma si sia consumato un reato ai danni di una donna. Magari è il caso di aspettare gli esiti dell'indagine e poi, qualora colpevoli, inserirli nella fossa dei sodomiti...quali bersagli!

Zagor Tenay Commentatore certificato 05.03.11 17:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Iraq, Nassiryia Aprile 2003.
A un posto di blocco, soldati delle forze di pace, aprono il fuoco su un pulmino carico di bimbi:
3 bimbi morti, 8 feriti gravemente.
E se i kamikaze che, il 12 novembre 2003, si sono fatti saltare uccidendo 18 italiani, tra carabinieri e civili, fossero stati padri dei bimbi morti ammazzati?

antonio d., carrara Commentatore certificato 05.03.11 17:44| 
 |
Rispondi al commento

Avere rapporti sessuali in una caserma è una pratica sbagliata... a prescindere dal fatto che qualcuno dei partecipanti sia consensiente o meno.

Ma dico io, perché parlate di stupro e vi accanite su questa tesi se non è stata ancora confermata?

Non è pensabile che la ragazza abbia partecipato in maniera cosciente e volontariamente al rapporto sessuale?


Come non condividere il tuo post , Torno ogni Tanto
Una donna arrestata , IN CUSTODIA DIETRO LE SBARRE , SCOPATA IN FILA DA PUBBLICI UFFICIALI SUOI DETENTORI?
IN CONDIZIONE PASSIVA , SOGGIOGATA , SOGGIOGANTE , DI TOTALE INFERIORITA' ????

E QUESTI STRONZI , PEZZI DI MERDA SONO SOLO SOSPESI E TRASFERITI IN TRE REGIONI DIVERSE.....????

La legge del contrappasso , un sogno ....

Tutti e tre nudi in cella fuori una fila di OMONI DOTATI pubblici ufficiali con i calzoni abbasssati che li assistono e man mano li aiutano A CAPIRE con prove fisiche anali formative , sarebbe l'unica pena accettabile .
Poi risarcimento danni morali e materiali di centinaia di migliaia di Euro...

Peccato ; questo lo farebbe solo una dittatura illuminata....D!

Tinazzi

tinazzi ., Albano Laziale Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.03.11 17:24| 
 |
Rispondi al commento

Se fanno un blitz antissenteismo su un posto di lavoro e trovano assenti ingiustificati li arrestano e li fanno processare per frode con rito per direttissima. A loro chi li controlla se anzichè lavorare si stanno ubriacando e stanno stuprando un'arrestata/o?

Ilario L. 05.03.11 17:06| 
 |
Rispondi al commento

Qualcuno si domanda come mai i carabinieri sospettati di stupro siano stati semplicemente trasferiti.
A me sembra normale, in attesa che si accertino le vere responsabilità sul fatto che, se del caso, si potrà poi dare luogo a provvedimenti disciplinari più consistenti.
Faccio notare, a merito dell'Arma, che in tutti i casi in cui è stato coinvolto personale in servizio, siano sati "altri" carabinieri ad assumere tempestivamente i provvedimenti necessari nel pieno rispetto delle regole e della presunzione di innocenza che è un limite invalicabile di garanzia per tutti.
In Italia viviamo tempi di grande degrado ético e morale, ma alcune Istituzioni nel loro complesso dimostrano proprio in queste penosissime vicende il loro grande prestigio.
Che poi esistano le "mele marce" ditemi ove non lo sono...dobbiamo aver fiducia, almeno, in quelli che il loro dovere lo fanno, o no?

Alfredo Moretti, Roma Commentatore certificato 05.03.11 16:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se davvero si è trattato di violenza, credo non ci sarebbe nemmeno bisogno di discutere: appurata la cosa, dovrebbero scattare i processi e le condanne.

In caso di rapporto consensuale...
Un pubblico ufficiale, durante il suo turno di lavoro, all'interno di un ufficio/locale pubblico NON dovrebbe nemmeno permettersi di pensare ad un "rapporto consensuale"!!!
Se è "consensuale", le chiedi il numero di telefono e la incontri in un altro posto, a casa sua, in un motel, ovunque voglia, ma NON in un ufficio pubblico e NON durante il servizio!

E pensare che una delle battute più in voga nei film polizieschi è "no, grazie, non bevo mai quando sono in servizio"... Ora trombano pure in carcere mentre sono in servizio!!!

Se mi beccano a bombare in orario di lavoro in ufficio con tutta probabilità mi becco una denuncia e un licenziamento. A questi qua cosa faranno? Li applaudiranno, come minimo!

Che m_rda che è diventato 'sto Paese...

Christian Santagata 05.03.11 16:53| 
 |
Rispondi al commento

Naturalmente nel mio post precedente intendevo dire che l'aborto ha fatto MOLTO più comodo agli uomini che alle donne. Che dire poi dei piagnistei quando devono pagare gli alimenti (quando li pagano) alle loro consorti che hanno voluto schiave a casa o che lavorano anche fuori casa ma facendo lavori più umili e peggio pagati?
Le donne in Italia valgono ZERO. E stiamo a suonarcela e a cantarcela che noi siamo superiori al terzo mondo. La verità è che siamo allo stesso livello. Le donne sono un popolo perseguitato ovunque. E per quel che riguarda l'Italia, la meschinità e la misoginia degli uomini è dilagante e devastante a tutti i livelli.
Invece di scandalizzarvi in quei rari casi in cui una moglie (dopo chissà quanti anni di violenza domestica sopportati) magari riesce ad ammazzare il marito. Siete ipocriti con una coda di paglia che brucia senza tregua. E non lamentatevi: avete voluto la guerra, e la vincerete sempre, l'avete sempre vinta. E così continuerà, salvo suicidi di massa delle donne. Unica ribellione possibile. E adesso cancellate.
Voglio solo ricordare la fidanzata di un mio amico carissimo, che fu violentata a sedici anni dal fratello. In casa fu messa a tacere, i genitori la tennero sotto silenzio. E per meglio farlo la fecero curare alla ASL. Dove non fu mai spronata a denunciare e/o a lasciare la città e la casa paterna. Oggi ha 36 anni, è ancora in "cura" coatta da aguzzini che definirei peggiori del fratello. Che sono pagati dallo stato per mantenere unita la sacra famiglia italiana. Non è mai riuscita a diventare libera e indipendente. Il fratello si è sposato ed è presumo felice. Lei è costretta a TSO e a convivere con i genitori che hanno contribuito a regalarle l'inferno a vita. Fossi stata in lei, credo li avrei uccisi. Questo è il sistema sanitario maschilista italiano. Queste sono le forze dell' "ordine" militari italiani. Poi basta farsi un giro nelle sale parto, o negli ambulatori e consultori per capire in che inferno ci costringete.

Fate Schifo 05.03.11 16:53| 
 |
Rispondi al commento

notiziona: la ragazza spagnola stuprata a roma ha confessato di essersi inventata tutto per nascondere al fidanzato un rapporto sessuale occasionale.

Ma quando dico che le donne che scrivono su questo blog contro il maschio sono tutte vecchie galline rinsecchite ho o non ho ragione??


Si attendono sviluppi pure per il presunto stupro nella caserma dei carabinieri, intanto ad avere avuto un rapporto è stato solo uno e non quattro.......


old-galline se il fidanzato di quella T. spagnola gli sputasse in un occhio avrebbe fatto un piacere al genere umano.

a volte (ritornano) Commentatore certificato 05.03.11 15:04| 
 |
Rispondi al commento

Solo un merdaiolo complessato può approfittare delle sua posizione di potere per farsi una scopata ottenuta con lo stupro.Ma con un lurido PUPAZZO POMPETTA al governo (il loro mito) questo è il minimo che può capitare. Per ovviare a tutto questo scempio abbiamo due sole possibilità, piaccia o non piaccia: RIVOLTA o votare in massa MOVIMENTO5STELLE.

Renzo Coscia 05.03.11 14:24| 
 |
Rispondi al commento


Sono vecchio , si a cinquantanni mi sento improvvisamente vecchio. Fino a ieri ero un giovane pieno ancora di se, di cose da fare e di un futuro da poter organizzare per i figli miei e degli altri, poter condividere idee e cercare di spingerle senza forzare perché la forza non sempre è necessaria e tanto altro... Da un po di tempo sento che le giunture del mio corpo scricchiolano sotto il peso incessante e giornaliero del dover "cercare la verità" sempre che ne esista una.
Mi sento vecchio perché le mie orecchie non sentono più, si rifiutano di sentire il clamore delle notizie e dei defecatori di notizie, sono vecchio perché i miei occhi non si aprono difronte al male e all'orrore di quello che ci circonda ma..mi sento vecchio sopratutto perché è il mio cuore che non regge a notizie come questa o di altre della siffatta specie dove si vede che è passato il messaggio subliminale del fai ciò che vuoi che tanto troverai la via;la via d'uscita ,il perdono , l'assoluzione dei peccati.La chiesa cattolica è partecipe di questa perdita di valori e la storia ce l'ho insegna non certo io che scrivo mi posso inventare questo. Concludo dicendo che sono improvvisamente diventato vecchio e ho scritto in breve il perché ma...Mi è rimasta la voce la forza delle parole e urlerò fino alla fine dei miei giorni che Dio mi perdoni.

MASSIMO G. Commentatore certificato 05.03.11 14:16| 
 |
Rispondi al commento

Giuro che una cosa del genere non me la sarei mai aspettata.
Ho sempre avuto una grande stima per i Carabinieri e continuo ad averla, ma se in Italia
ci cominciano a mancare anche i Carabinieri, questo Paese è finito.

giorgio peruffo 05.03.11 14:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro carabiniere che scrivi quì, se, per il sacrificio di Salvo Dacquisto, vi siete sentiti tutti eroi, per i carbinieri del caso marrazzo (uno accusati di omicidio, altri 3 accusati di estorione e rapina), e di questi 4 accusati di stupro, siete tutti colpevoli?
Gli atti di eroismo, sono collettivi, io reati sono personali?
O no?

antonio d., carrara Commentatore certificato 05.03.11 14:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

bene. bravi. la ragazza ha detto che si è inventata tutto. voi però siete sempre pronti a indignarvi prima ancora di sapere un briciolo di verità.
siete degli imbecilli. accettate questo fatto e forse potrete migliorare un giorno.

Abelard Lindsay 05.03.11 13:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Avete già detto tutto!!!!quindi non sò cosa aggiungere.Ma una cosa la voglio dire:purtroppo passerà anche questa nell'indifferenza generale,siamo un paese assuefatto a tutto ormai.

mauro r., lucca Commentatore certificato 05.03.11 12:44| 
 |
Rispondi al commento

Siamo alla FRUTTA.

Paolo Piconi Piconi paolo (m.a.d.r.e.i.t.a.l.i.a.n.a.), Roma Commentatore certificato 05.03.11 12:28| 
 |
Rispondi al commento

Aggiungo che due dei 18 o 19 femminicidi avvenuti la scorsa estate, sono stati perpetrati da carabinieri. Il 5% degli stupri avviene ad opera delle forze dell'ordine.
Penso che nessun uomo possa difendere la propria categoria, ma dovrebbe vergognarsi di farne parte. E passare tutta la vita a guadagnarsi il rispetto delle donne.
A chi subisce un abuso io non consiglierei mai di denunciare, so che questo commento verrà cancellato, ma non importa. Nessuno finisce in galera, né civile né militare, le visite sono inutili, umiliati ed equivalgono ad una seconda violenza. Per poi trovarsi scritto, come si è visto anche di recente, un referto di "stupro dichiarato".Se poi vieni seguita da psicologi (quelli che hanno la faccia di parlare di "superamento del trauma"!) rischi il TSO a raffica tutta la vita.
Sono traumi così irreversibili e devasatanti, così riattivati in una società che espone le donne sempre a violenze di questo tipo, anche se minori, che la vita diventa un incubo.
Poi parlano di malattie mentali più diffuse nelle donne che negli uomini, che vigliacchi. Come se fingessero di conoscerne l'origine.
Non lo auspico, per carità, ma forse se le donne abusate si suicidassero in massa finalmente si comincerebbe a fare qualcosa. Quando mancherà ai maschietti chi gli caga figli e gli pulisce il culo.
Così come l'aborto che c'è solo perché fa più comodo alle donne che agli uomini (e siamo noi a venire maltrattate nei reparti come fossimo assassine), forse, quando si riempirà di merda anche la vostra vita, comincerete a cambiare atteggiamento.
L'uomo medio è un vigliacco. Una bestia attenta a non farsi scoprire, pronto a colpire, sotto le spoglie di una vita normale.

Fate Schifo 05.03.11 12:24| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

@barbara bianco....
ho scritto come 4 post sotto

SCOPRI LE DIFFERENZE!

Non ci si poteva aspettare nulla di diverso nella repubblica del Bunga Bunga.
Se il Presidente del Consiglio ritiene di non abusare della propria posizione di Presidente del Consiglio, per far rilasciare una ladra minorenne (come se la sua posizione non contasse nulla) e si meraviglia perchè la gente non capisce quanto è buono, volete che 2 militari non si sentano legittimati ad avere sesso con una detenuta (che sa cosa è successo a Stefano Cucchi), non meravigliamoci che si siano giustificati con il fatto che essa sarebbe stata consenziente (come se la loro posizione non contasse nulla): probabilmente direbbero che avrebbe dovuto essere grata per la bella scopata di gruppo, se potessero parlare.
Quale è la differenza?
Che il Presidente del Consiglio a causa della sua posizione, personale ed istituzionale, parla diffondendo il marcio.
IL PESCE COMINCIA A PUZZARE DALLA TESTA.

G Muccio, Bologna Commentatore certificato 05.03.11 12:09| 
 |
Rispondi al commento

secondo me lo stupro non e' un bisogno di un atto sessuale per tanti motivi , innanzitutto perche' andare con una persona non consenziente non da nessun piacere sessuale , e poi con una certa liberta' sessuale dei tempi odierni ,trovare una donna consenziente e' una cosa semplice , scarto l'opzione prostitute perche' pur essendo consenzienti non sono "partecipanti" per cui dico sempre che una bistecca in mezzo ad un calorifero da la stessa sensazione. Lo stupro e' il bisogno perverso di sopraffare una persona piu' debole. Mi leggo ogni tanto sui giornali sulle dinamiche di stupro , spesso avviene che una ragazza accetta di uscire con un ragazzo , da sola e andare in luoghi isolati , e' abbastanza ovvio che se una persona e' gentile , dolce e piace (ma se una ragazza accetta di uscire da sola in quelle condizioni e' chiaro che e' ben disposta) per cui senza violenza avrebbe un rapporto piu' piacevole e affettuoso. quindi la violenza e' una cosa che esula dal rapporto sessuale in se . quando uno paga una prostituta e' come se la violentasse in modo piu' vigliacco pero' ,perche' non rischia la denuncia , la paga e quindi dimostra di comprare un oggetto , quindi e' vigliacco. abbiamo un esempio in alto (come carica istituzionale) e in basso (sempre lo stesso , come statura fisica e morale) che compra le donne e suggerisce a quelle che non compra di trovare uomini ricchi .. e' uno schifoso. angelo

angelo mora 05.03.11 11:56| 
 |
Rispondi al commento

Scusate ma da quanto ho sentito dai telegiornali questi carabinieri, sono stati trasferiti altrove???
Anche se ancora non c'è stato il processo per verificare se ci sia stata violenza o no, in ogni caso questi mentre io contribuente li pagavo per svolgere la funzione di vigianza, trombavano!!!
Come minimo dovrebbero essere subito licenziati in tronco.

FABER C., RIMINI Commentatore certificato 05.03.11 11:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quello che mi fa ancor piú paura è in realtá la mia reazione. Ossia, quella di NON VOLER VEDERE, NON VOLERE SENTIRE.

Io non voglio vedere, non voglio sapere.

Perché vedi Beppe o chi per te, il vedere e il sapere ti ghiacciano. Ti scontri contro realtá che non sai come affrontare.

Perché oltre lo schifo, la tristezza, il ribrezzo, la rabbia, cosa puoi - tu singolo - fare?

Gridare il tuo schifo contro il sistema marcio, corrotto, ma nemmeno, non trovo nemmeno le parole per definirlo.

E una volta che lo hai gridato, tutto continua come prima e peggio di prima. Perché siamo soli. Da soli nessuno puó fare la differenza. Mai.

TOGETHER WE STAND, DIVIDED WE FALL. Pink Floyd.

http://www.youtube.com/watch?v=lRcQZ2tnWeg

Sari K. Commentatore certificato 05.03.11 11:47| 
 |
Rispondi al commento

:((((

Verrebbe la voglia di reintrodurre la pena di morte. Ma sono contraria alla pena di morte. Ma.. non so davvero cosa dire.

Sari K. Commentatore certificato 05.03.11 11:41| 
 |
Rispondi al commento

...perché mi sono sentito orgoglioso quando 12 carabinieri sono stati uccisi a Nassiriya, mentre portavano aiuti alla popolazione, e la gente mi fermava per strada per consegnarmi mazzi di fiori. Mi sono sentito orgoglioso dell'eroismo di decine e decine di colleghi che si sono fatti uccidere per poter arrestare un delinquente, un latitante, per difendere un uomo o una donna in difficoltà, per il Brig. Salvo D'Acquisto che si fece uccidere pers salvare 30 ostaggi dei nazisti, per i tre giovanissimi carabinieri che a Fiesole si consegnarono ai nazisti per non fare uccidere 10 ostaggi. Perché mi sento ogni giorno orgoglioso di quei colleghi che con sacrifici che nemmeno immaginate si buttano nelle strade a difendere i più debolim, anche quelli che, come qui, gli vorrebbero sputare addosso, senza nemmeno sapere il perché. Anche a quelli che ci insultano chiamandoci "cani dei padroni" senza nemmeno sapere che l'Arma é sempre stata amata proprio perché ha sempre difeso il popolo e non i padroni. La Storia va studiata! Perché mi sento orgoglioso che ogni anno l'Arma dei Carabinieri risulta l'Istituzione più amata dagli italiani. Ogni giorno da sempre. Perciò se qualcuno sbaglia, io gli insulti li accetto. Non saranno quei tre, se colpevoli, a farmi sentire meno orgoglioso della mia Arma e di quello che faccio. Perché continuerò a fare silenziosamente il mio dovere, fra mille sacrifici di ogni genere, per amore di tutti quelli che hanno bisogno, Anche quelli che oggi su queste pagine ci insultano. Ps: solo per amore di verità, sapiate che l'Arma non può buttare fuori nessuno senza prima una sentenza di condanna definitiva. Né l'Arma né nessun altro, in un paese civile. O qualcuno ritiene che si dovrebbe essere licenziati in base a una denuncia? Chi é di questa idea, lo dica e la sostenga su queste pagine. Sarò felice di parlarne!!

Ciccillo cacace 05.03.11 11:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono un Carabiniere. Sappiate che le prime vittime di quanto successo, dopo la povera donna violentata, siamo proprio noi. Noi che non conosciamo né giorno né notte, né domeniche né feste, noi che le nostre famiglie ci vedono qualche ora alla settimana e che ci seguono in giro per l'Italia senza fiatare. Noi che la mattina, prima di uscire, baciamo i nostri bambini e ci chiediamo sempre se sarà l'ultima volta che lo facciamo. Noi che stiamo ore, giorni, mesi sotto casa di una persona, solo per vedere che macchina usa. Noi che migliaia e migliaia dei nostri colleghi, durante il fascismo, furono arrestati e deportati dai nazisti nei campi di concentramento e uccisi perché non si fidavano di noi perché avevamo sempre preso le parti della popolazione e degli ebrei (la storia va studiata)e che adesso nelle manifestazioni ci sputano e ci chiamano "fascisti". E lo leggo anche qui! Fascisti a noi?! Noi che anche se lavoriamo 24 ore al giorno per 365 giorni all'anno, ci pagano sempre lo stesso. E le mogli non capiscono e noi facciamo finta di niente. Noi che quando facciamo una cosa che finisce su tutti i giornali, l'unica soddisfazione che abbiamo é pensare "c'ero anch'io", senza nemmeno poterlo dire. Noi che ci vergognamo anche ad accettare un caffé "perché poi non si pensi che...". Tutti i 120.000 così di oggi e le centinaia e centinaia di migliaia di carabinieri degli ultimi due secoli sono infangati per colpa di 3. Cosa pensereste di noi se entrassimo in un bar e vi mettessimo le manette perché uno, in fondo a un tavolo, ha la droga in tasca? Direste: "e che c'entro io? perché mi confondete con quello? io lavoro e non ho mai fatto del male a nessuno, anzi oggi ho salvato delle vite umane. Perché mi sputate in faccia? Che c'entro io?" Ma noi Carabinieri non abbiamo nemmeno questo diritto, così ovvio per tutti gli altri. Ma in fondo é giusto così. Sì é giusto che ci insultiate a tutti quando uno di noi sbaglia. Perché io mi sono sentito orgoglioso quando (continua)

Ciccillo Cacace 05.03.11 11:10| 
 |
Rispondi al commento

tutte le volte che leggo di violenza alle donne mi chiedo.....ma possibile che non abbiamo mamme, sorelle o figlie a cui non vorrebbero mai che succedesse quello che loro fanno ad altre donne?

marina b., firenze Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.03.11 11:03| 
 |
Rispondi al commento

Sono rei confessi, in quanto,dichiarando che la ragazza era consenziente, hanno ammesso il rapporto sessuale.
Se la ragazza non era daccordo, poteva chiamare i carabinieri.
Pinelli, è caduto dalla finestra della caserma, per un malore "attivo".
La Russa, ha detto che il giornalista di Anno Zero, lo scalciava da dietro.

antonio d., carrara Commentatore certificato 05.03.11 10:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono daccordo con tutti,ma non dimentichiamo che anche i preti che sodomizzano i bambini , vengono trasferiti; e lo stato schiavo del vaticano fa la stessa cosa. per niente rassegnata, ma disgustata.Alessandra Ruffilli Ravenna.

alessandra ruffilli, ravenna Commentatore certificato 05.03.11 10:36| 
 |
Rispondi al commento

Tanto tuonò che piovve...........

mamma mia che commenti imbestialiti su una vicenda che non è neppure approdata in tribunale e quindi non sappiamo ancora cosa sia realmente successo, ma per qualcuno onniscente non ci sarebbe nemmeno posto per un avvocato direttamente alla forca senza processo.

e come al solito spuntano i commenti di qualche gallina-femminista pronta a vomitare bestemmie sul maschio.

mi ricorda un po quando il padre di quella sabrina si accusò di omicidio e stupro del cadavere della nipote e giùùùùùùùùùù le galline di questo di blog ad insultare, "siete bestie e basta noi donne siamo buone voi invece cattiviiiiii"

poi cosa è successo?? che il padre di sabrina si è autoaccusato dell'omicidio per coprire sua figlia e le old-galline-femministe sono sparite dalla vergogna, visto che vi ha insegnato dove può arrivare l'amore di un padre per la propria figlia.
COME SPARIRETE ANCHE IN QUESTO CASO NE SONO SEMPRE PIU' CONVINTO, ma al contrario vostro io aspetto gli sviluppi prima di emettere sentenza.

a volte (ritornano) Commentatore certificato 05.03.11 10:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La vicenda è senzadubbio deplorevole e richiama anche l'attenzione sul fatto che per entrare nell'arma o nei corpi di polizia molte volte conta più chi dà la spinta piuttosto che le qualità che si possiedono ma vorrei riflettere sul fatto che molto spesso i giornalisti danno un'informazione falsa e distorta apposta per distogliere l'attenzione su altre problematiche. Non voglio dire che in Italia non possono accadere cose del genere o che il fatto non sia realmente accaduto ma del presidente inquisito per pedofilia e favoreggiamento alla prostituzione nessuno dice più nulla, vedrete che nei prossimi giorni non si parlerà d'altro che dei carabinieri stupratori.E a chi si indigna per lo stato della donna in italia vorrei ricordare il mahatma Gandhi: se ognuno di noi in prima persona si impegna a cambiare il mondo invece di delegare questa responsabilità agli altri allora il mondo cambierà davvero. Non lamentiamoci di come siamo trattate quando siamo noi per prime a comperare prodotti di bellezza, trucchi e quant'altro legato all'estetica per farci giudicare per il nostro "esterno" invece di acculturarci e formare il nostro "interno".

Barbara Bianco 05.03.11 10:17| 
 |
Rispondi al commento

Si' hai ragione Beppe,
potrebbero essere guardie di Arcore... La loro strategia di difesa difatti non e' strutturalmente tanto diversa da quella del cavaliere nano...
Ciao

--
Mister_NixOS
http://www.genteepersone.it

Mister_NixOS 05.03.11 09:48| 
 |
Rispondi al commento

Se qualcuno si leggesse i referti medici degli stupri, l'interrogatorio (anche medico) alle donne violentate ("non si è sentita lusingata da tanto fervore?"), se qualcuna raccontasse cos'è una visita post-stupro, senza nemmeno diritto di essere visitata da una donna.
Se si potesse regalare agli uomini quel dolore, che dura tutta la vita, credo si potrebbe cominciare a respirare. A dire la verità sulla tragedia delle donne. Voglio ricordare che una donna su quattro in Italia ha subito violenza sessuale di diverso genere (cioé tutte). E questo dato è l'identico dato del Sudafrica.
E gli uomini - salvo rarissime eccezioni - anche su questi argomenti non fanno che sfottere.
Le perizie di cui ho parlato fan ben capire chi ci ritroviamo "dalla parte delle donne".
Ribellarsi non basta. Siamo complessate e per non fare le "femministe di merda" ci siamo fatte rubare ogni spazio. Dobbiamo ritrovare luoghi solo nostri, dobbiamo ritrovare anche la nostra voce non condivisa con gli uomini. Ci sono battaglie da fare insieme, altre no. Abbiamo permesso agli uomini di rimetterci nell'angolino, peggio che negli anni cinquanta. Le conseguenze sono che nel 2010 le donne assassinate sono cresciute del 6,7% e gli stupri non sono nemmeno calcolabili. Le botte, i ricatti sul lavoro e le quotidiane pepotenze ancora meno quantificabili per quanto sono diffuse. Siete delle bestie. E l'unica cosa che sapete dire è "non siamo tutti cos'". La realtà però racconta cose diverse, e questa scusa non basta più.

Fate Schifo 05.03.11 08:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Allora B va assolto perche' ha avuto ragione a cercare con tutti i mezzi di far uscire ruby dalla questura. evidentemente era davvero in pericolo. o l'una o l'altra.

Dada F. Commentatore certificato 05.03.11 08:14| 
 |
Rispondi al commento

Perchè non sarebbero stati arrestati ma trasferiti presso altri reparti????

Copio dal Codice penale

I Chiunque con violenza o minaccia o mediante abuso di autorità, costringe taluno a compiere o subire atti sessuali è punito con la reclusione da cinque a dieci anni .
II. Alla stessa pena soggiace chi induce taluno a compiere o subire atti sessuali:
1) abusando delle condizioni di inferiorità fisica o psichica della persona offesa al momento del fatto
2) traendo in inganno la persona offesa per essersi il colpevole sostituito ad altra persona
III. Nei casi di minore gravità la pena è diminuita in misura non eccedente i due terzi.
Competenza: Trib. collegiale
Arresto: obbligatorio (primo e secondo comma); facoltativo (terzo comma)
Fermo: consentito
Custodia cautelare in carcere: consentita.

Inoltre l'art. 609 octies (violenza sessuale di gruppo) prevede un aumento della pena e l'obbligatorietà dell'arresto sempre ....... allora perchè non sono stati arrestati ma solo trasferiti??????

G Muccio, Bologna Commentatore certificato 05.03.11 02:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ma cosavi asspettavate dal arma
da loro sono sempre stati i sgherri del potere
lo stato li ha resi impuniti e loro ne hanno sempre approfittato
vediamo nei secoli scorsi
ERANO LORO CHE MASSACRAVANO LA GENTE DEL SUD (I FAMOSI BRIGANTI)
ed erano al servizio del re savoia
dittatore d italia
durante i primi del novecento erano la mano forte dei PADRONI DURANTE I SCIOPERI
poi diventarono la mano armata dei fascisti contro
gli ANTIFASCISTI
erano loro che dopo la guerra ERANO I PROTETTORI DEI DC PSI
oggi sono sempre schierati dalla parte del ...piu forte
NE HO AVUTO ANCHE A VOLTE BISOGNO MA DI AIUTO DA PARTE LORO ...NEANCHE DA PENSARCI
CI VOGLIONO LE PROVE PER POTERSI MUOVERE
giusto e sacrosanto
PERO SE DEVONO FARE QUALCHE FAVORE A QUALCUNO DEI LORO AMICI ...
ALLORA LE PROVE NON SERVONO PIU....
nei secoli fedele e il loro motto
si ma fedele a chi????

stefano b., rovato Commentatore certificato 05.03.11 01:09| 
 |
Rispondi al commento

E io lo ripeto: quando sento parlare di casi come quello del povero Aldrovandi, e come questo,
DOVE CAZZO SONO I COSIDDETTI "CARABINIERI ONESTI".
SE CI SIETE FATEVI SENTIRE ALTRIMENTI VUOL DIRE CHE ACCONSENTITE!

PS finora hanno taciuto....

nicola rindi, prato Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.03.11 00:57| 
 |
Rispondi al commento

Nulla di nuovo sotto il sole: gente spesso ignorante con la possibilità di usare un'arma e tutta la prepotenza che ne deriva. I soliti coglioni nella loro retorica ci dicono che i carabinieri sono amati dal popolo... Mah! che dire, proprio non me la sento di amare un carabiniere o un poliziotto o un qualsiasi uomo in divisa... Brutta cosa la divisa al di là di ogni squallida retorica di regime! Ma si sa, sono i cani da guardia del padrone e se il padrone vive in un certo modo non possiamo sperare che i suoi guardiani abbiano una diversa morale.

Giuseppe Maldera, Chiavari Commentatore certificato 04.03.11 23:48| 
 |
Rispondi al commento

SCOPRI LE DIFFERENZE!

Non ci si poteva aspettare nulla di diverso nella repubblica del Bunga Bunga.
Se il Presidente del Consiglio ritiene di non abusare della propria posizione di Presidente del Consiglio, per far rilasciare una ladra minorenne (come se la sua posizione non contasse nulla), volete che 2 militari non si sentano legittimati ad avere sesso con una detenuta (che sa cosa è successo a Stefano Cucchi), non meravigliamoci che si siano giustificati con il fatto che essa sarebbe stata consenziente (come se la loro posizione non contasse nulla): probabilmente direbbero che avrebbe dovuto essere grata per la bella scopata di gruppo, se potessero parlare.
Quale è la differenza?
Che il Presidente del Consiglio a causa della sua posizione, personale ed istituzionale, parla diffondendo il marcio.
IL PESCE COMINCIA A PUZZARE DALLA TESTA.

G Muccio, Bologna Commentatore certificato 04.03.11 23:06| 
 |
Rispondi al commento

In qualunque paese civile questi sarebbero stati cacciati a pedate dall'arma nonche' processati per stupro e si beccherebbero diversi anni di galera. Io continuo a essere convinto che questa mentalita' "permissiva" sia la causa principale dei mali della societa' italiana.

Enrico 04.03.11 22:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

trasferiti? ma in qualsiasi azienda per una cosa del genere ti prendono a calci in culo e ti licenziano!!!!!!

andrea asoni 04.03.11 22:37| 
 |
Rispondi al commento

una notizia del genere ti lascia senza parole, immobile..ma la cosa più grave è la reazione del commandante:"i responsabili sono stati trasferiti.." cosa? tutto qua?..degrado..una società finita, senza futuro..allora mi domando nell'abisso che stiamo precipitando quando tocheremmo il fondo?.. o siamo già oltre?..

viorelia stirbu 04.03.11 22:18| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori