Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Fukushima peggio di Hiroshima?


Fukushima_aiuto_Russia.jpg
"Il nucleare civile é MOLTO PEGGIO del nucleare militare. Un'esplosione atomica sprigiona immediatamente una grande energia distruttiva, ma la contaminazione é inferiore, visto che gran parte del combustibile viene "bruciato" nella reazione stessa. Dopo qualche tempo il posto, pur devastato, è nuovamente abitabile. Invece la contaminazione da centrale nucleare è molto più letale e duratura nel tempo, perché causata da fughe di materiale ancora altamente radioattivo. Il posto diventa disabitato, in termini umani, praticamente per sempre. E la contaminazione si diffonde attraverso l'aria, l'acqua, la catena alimentare. Un incubo. La pace nucleare è peggio della guerra nucleare." milena d., savona
Ps: Le "Facce da nucleare" dell'opposizione che si sono assentate alla votazione per l'accorpamento del referendum con le elezioni amministrative sono: Capano, Cimadoro, Ciriello, D'Antona, Farina, Fassino, Fedi, Gozi, Madia, Mastromauro, Porcino, Samperi.
- Scarica il volantino delle "Facce da nucleare" e diffondilo
- Partecipa a "Spegni il nucleare" con il referendum su FB

6 Apr 2011, 18:34 | Scrivi | Commenti (24) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

era da tempo che molti ormai temevano che il nucleare civile fosse più pericoloso del nucleare militare. ora ne abbiamo la certezza. le bombe atomiche sganciate dagli USA SU Hiroshima e Nagasaki ( due crimini orrendi,per i quali Truman doveva essere processato a Norimberga insieme ai criminali nazisti ) sprigionarono una carica radioattiva fortissima, che però rispetto alle radiazioni emesse da una centrale nucleare dopo un incidente grave avevano forse un raggio di diffusione meno vasto. un disastro in una centrale nucleare può contaminare un'area molto grande, può espandersi nel territorio di un'intera nazione e, seppur in misura attenuata, in un intero continente, provocando tumori e leucemie negli anni successivi all'incidente. la bomba atomica uccise all'istante moltissimi esseri umani innocenti di Hiroshima e Nagasaki, e nei mesi e negli anni successivi allo scoppio delle bombe si ammalarono e morirono migliaia di persone, ma questo orrore fu circoscritto (...) agli abitanti di Hiroshima e Nagasaki e a chi viveva nelle zone limitrofe. continuiamo la battaglia contro il nucleare, Beppe non molla, le associazioni ambientaliste nemmeno per fortuna, perchè ormai i media di Fukujima ne parlano sempre di meno, questa tragedia è quasi scomparsa da giornali e tv...

manuel barone 12.04.11 10:28| 
 |
Rispondi al commento

Perchè in questo paese non c'e' ancora un serio confronto sul nucleare?
magari facendo parlare gli esperti, gente che conosce la materia, che può spiegarci bene quali sono gli effetti della radioattività sulla nostra salute, che ci faccia venire veramente paura, si perchè la paura a volte salva!!!

stefano infantino, reggio calabria Commentatore certificato 11.04.11 21:41| 
 |
Rispondi al commento

Del disastro nucleare della centrale giapponese non se ne parla più,ci tranquillizzano con poche notizie incoplete, la nube tossica è ormai un lontano ricordo, è arrivata la primavera,il nucleare è sicuro,non ci dobbiamo più preoccupare, che bello!!!
peccato però che da fukushima esce ancora radioattività,i tecnici non sanno casa fare, ma tutto questo è solo un piccolo insignificante particolare.

stefano infantino, reggio calabria Commentatore certificato 11.04.11 21:30| 
 |
Rispondi al commento

Ciao!

Perché non mandiamo le scorie radioattive
SULLA LUMA?
Tanto fanno sempre avanti e indietro a
lanciare razzi spaziali!

Gabriele

Gabriele Favro 11.04.11 20:22| 
 |
Rispondi al commento

inaugurato al Gran Sasso il più grande rivelatore di neutrini al mondo ideato dal premio Nobel Rubbia

il 29 marzo i Laboratori Nazionali Infn delGran Sasso inaugurato Icarus, offrirà alla scienza un metodo di studio delle interazioni dovute ai neutrini, particelle che pervadono l’universo e che potrebbero essere la principale causa di presenza di materia oscura nell’universo.

DOVE SIAMO COGLIONI NON CI SIETE ARRIVATI DA SOLI?

VE LO SPIEGO IO:

In questi giorni la Spagna ha comunicato di essere riuscita a produrre energia dalle rinnovabili PARI A QUELLA che ricava dalle centrali atomiche. Un bel salto da quel 23 Settembre 203. Leggete:

COMUNICATO ANSA del 23 Sett. 2003:

http://www.ecoage.it/rubbia-se-ne-va-in-spagna.htm

Eh, sì. Perchè il progetto Archimede per ottenere energia dal Sole è di Rubbia ma glielo abbiamo bocciato e lui è andato a farlo in Spagna. Ora gli abbiamo finanziato il vecchissimo progetto che viene addirittura da quel fuori di testa di Zichichi che ci ha fatto buttare vagonate di soldi su questokazzo di neutrini, che quando Rubbia li scoprirà (e lui è un ragazzo promettente, potrebbe riuscirci) gli daranno un bel Nobel per la Fisica e noi…. Ciccia. Rimarremo qui con le nostre belle centrali atomiche di quarta generazione…

CHE COGLIONI, GLI ITALIANI…

anib roma Commentatore certificato 07.04.11 18:41| 
 |
Rispondi al commento

Sisma, il Giappone trema ancora Allarme tsunami: onde di 2 metri

http://www.ilgiornale.it/interni/giappone_nuovo_forte_terremoto_allarme_tsunami_onde_alte_2_metri/07-04-2011/articolo-id=515977-page=0-comments=1

anib roma Commentatore certificato 07.04.11 18:17| 
 |
Rispondi al commento

Pensando al nucleare, subito mi viene un accostamento ; L' Apprendista stregone...solo che in quella favola , il mago rimette tutto a posto. Ma nella realtà, una volta combinato il guaio, siamo tutti fregati. Ho sentito parlare molto bene delle centrali ''al torio'', le quali non sarebbero affatto pericolose, come quelle all'uranio.Oltre che più economiche e potenti, non inquinano, non rilasciano scorie. Ma in Italia, siccome ci devono mettere le mani politicanti, imprenditori, industrie e quant'altro ancora, intendono costruire le centrali nucleari ,anche se
l'uranio, fra l'altro, è in via di esaurimento
(qualche decina d'anni),per questa gente, l'interesse personale, viene prima di guello della Nazione tutta!

Ireneo G., Fermo Commentatore certificato 07.04.11 15:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Seguo con interesse il blog e ne ricavo informazioni utili per orientarmi in questo paese ormai irriconoscibile. Credo che sia giusto denunciare con forza tutti gli abusi e le illegalità a danno dei cittadini e dell'ambiente. Tuttavia penso sia giusto e segno di affidabilità verificare sempre le notizie. Mi riferisco in particolare al manifesto "facce da nucleare". Posso dire con certezza che una delle persone raffigurate era assente per gravi problemi di salute.

annamaria berrè 07.04.11 11:22| 
 |
Rispondi al commento

Mappa radioattivita' rilevata.

http://japan.failedrobot.com/

Luca ., Roma Commentatore certificato 07.04.11 11:13| 
 |
Rispondi al commento

C'è anche l'aspetto psicologico. Al tempo di Hiroshima Nessuno sapeva gli effetti a lungo termine delle radiazioni. La gente che non è morta è rimasta inquinata, ma questo non ha disgregato il tessuto economico e sociale. La gente ha continuato a lavorare e a vivere nella zona, inconsapevole del fatto che non avrebbe mai avuto una vecchiaia e nemmeno una progenie. Oggi sappiamo tutto sui rischi da radiazioni, cosa positiva per l'individuo, non per la società, lo stato e l'economia (motivo per cui le informazioni sul disastro sono filtrate). Se la gente non vorrà più vivere e lavorare nell'area di Tokio, il Giappone subirà lo stesso effetto di un sisma che avesse raso al suolo l'intera città. Una perdita enorme, che porterà il Paese al collasso. Un collasso non solo economico, ma anche politico, sociale e soprattutto inevitabile. Questo sta convincendo i governi di altri Paesi (che conoscono la situazione vera, non le balle raccontate da giornali e tv) a prendere decisioni drastiche sulle centrali. La società giapponese farà da cavia. Ci dirà se il disastro scatenerà fughe e discussione dei valori tradizionali, oppure chiusure, ritorno ai valori nazionali e di sacrificio individuale che hanno reso temibile questo Paese nel suo passato. La cosa certa è che nessun altro Paese si può permettere una prova simile.

Peter Amico 07.04.11 10:52| 
 |
Rispondi al commento

...Mi sembra oggettivo il quasi completo abbandono da parte dei media nazionali dell'aergomento nucleare, giapponese come europeo. Come si potrebbe attuare una capillare campagna informativa a livello nazionale?...

Patrizio B., Trieste Commentatore certificato 07.04.11 10:24| 
 |
Rispondi al commento

Errata corrige nel commento precedente invece di torino sole va scritto torinosistemasolare

Daniele varanini 07.04.11 08:43| 
 |
Rispondi al commento

Dobbiamo mobilitarci tutti per il referendum che è alle porte : se non passa tra un anno cominceranno a rendere operativi i contratti in sospeso Troppi interessi dietro e troppi imbecilli che si credono furbi . Il nucleare è antieconomico e avrà bisogno di lauti finanziamenti pubblici (ce lo faranno pagare a noi) che finiranno nelle solite tasche
Scaricate la relazione del 2008 di Torino sole e diffondete
Un Radiologo

Daniele Varanini 07.04.11 07:23| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

http://www.disinformazione.it/uranio_esaurito.htm

Il governo dice che le centrali saranno pronte entro il 2020. Quello che nessuno dice è che per allora l'uranio potrebbe essere sulla via dell'esaurimento. Lo scorso ottobre l'analista Adam Schatzker, del gruppo finanziario RBC Capital Markets, ha affermato che le previsioni sulle estrazioni di uranio registreranno dei deficit a partire dal 2012-13, con un conseguente aumento del suo costo sul mercato1. Un deficit destinato a crescere negli anni a seguire. Solo in questo primo scorcio di 2011, ad esempio, il prezzo è aumentato già del 32% rispetto all'anno prima2.
A determinare la scarsità dell'elemento, a parere di Schatzker, sarà l'impennata della domanda nel mondo e soprattutto della Cina. Lo scorso luglio Pechino ha annunciato l'intenzione di costruire 60 nuove centrali entro il 20203, che andrebbero ad aggiungersi a quelle già esistenti. Secondo la World Nuclear Association, se il progetto andrà in portò la potenza nucleare cinese toccherà quota 85.000 megawatt, circa nove volte quella attuale. Ma ogni centrale necessita di 400 tonnellate di uranio all'anno, il che porterà ad un picco delle importazioni, e quindi dei prezzi. Solo nel 2010 la Cina ha importato 17.136 tonnellate di uranio, il triplo rispetto al 2009. Come al solito, sono i grandi numeri di Pechino a spostare gli equilibri del resto del mondo.
A ciò va aggiunta la fine dello smantellamento dell'arsenale atomico russo entro il 2013, che ridurrà l'uranio a portata di mano in circolazione. Si calcola che lo smantellamento delle testate fornisca circa un terzo (20-25.000 tonnellate) del fabbisogno di uranio su scala globale. L'esaurimento di questa fonte, di conseguenza, peserà non poco sulle quotazioni di mercato dell'uranio da estrazione.

Mr SPOCK, VG Commentatore certificato 06.04.11 23:26| 
 |
Rispondi al commento

Immaginando questo planetucolo come un'efficientissima astronave lanciata verso l'estremità della galassia, dotata di una propria centrale energetica, il sole. Forse con un poco di fantasia ed un libro mastro si possono fare ancora scelte sostenibili. Potremmo essere sfortunati al punto che Fukushima si trasformi in girogirotondo salta il Mondo salta la terra e tutti giu' per sempre. Allora i ratti, o le blatte, sopravvissute, ci ricorderanno con il proverbio "Fu' nka shimmia, ma fu'". Comunque, e' giunta l'ora di muovere le mani e le meningi. Non avremo altre occasioni, persa questa.

Miki M 06.04.11 23:20| 
 |
Rispondi al commento

non è esattamente così come descrive il post...
il fatto è che il fall-out di una bomba è composto perlopiù di radionuclidi pesanti, ricade quasi immediatamente ed è molto meno trasportato dal vento, quindi più localizzato, ma comunque pur sempre terrificante.
comunque in definitiva anche io condivido: un incidente nucleare come FUKUSHIMA è molto molto peggio di una esplosione.

davide lak (davlak) Commentatore certificato 06.04.11 21:16| 
 |
Rispondi al commento

Grande Milena!!!

Movimento 5 Stelle Savona

www.savona5stelle.it

Mak 89 Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.04.11 20:48| 
 |
Rispondi al commento

L' URLO DI E. MUNCH

cristina ., como Commentatore certificato 06.04.11 20:35| 
 |
Rispondi al commento

Non si potrebbe fare esplodere un ordinino nucleare per disintegrare le centrali ?
Lo so che è una ....., ma cosa succederebbe ?
non verrebbe disintegrato il nucleo della centrale ?
Tanto intorno alla centrale ormai non c'è più nulla

Matteo Pietri Commentatore certificato 06.04.11 19:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao Beppe .... ho bisogno di una tua opinione sull' estrazione dell' uranio ... io abito in provincia di Sondrio a 17 km in linea d'aria da Valgoglio (BG) dove nella frazione Novazza vi è il più grande giacimento italiano . Se passa il nucleare io e la mia gente cosa rischiamo ? faremo la fine di quelli del niger ? estraggono ....radiazioni ... leucemia ? help...!

dariostazzo 06.04.11 19:01| 
 |
Rispondi al commento

Ma cosa serve dare i nomi delle facce da nucleare? Tanto grazie alla nostra legge elettorale non li abbiamo scelti noi, e non li sceglieremo noi nemmeno alle prossime elezioni purtroppo...

Andrea 06.04.11 18:51| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE
CREDO CHE ENTRAMBI SIANO LETALI PER LA SPECIE UMANA,ABBASSO IL NUCLEARE,VIVA LE ENERGIE RINNOVABILI
ALVISE

alvisea fossa, nervesa della battaglia Commentatore certificato 06.04.11 18:44| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori