Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Le tiroidi di Chernobyl


tiroidi_chernobyl.jpg
"Stanno cercando di distoglierci dal nucleare parlando di altro. Vogliono che dimentichiamo in fretta Fukushima. Ma non si può abbassare la guardia. Qualche anno fa ero dal mio vecchio medico di famiglia, al quale facevo vedere gli esiti degli esami alla tiroide che mi bollavano come ipotiroideo. Il mio vecchio medico di famiglia, sicuramente non famoso come Cancronesi, mi disse. "Quando iniziai a fare il medico trent'anni fa, su mille pazienti ne avevo 1 con problemi di tiroide, oggi ne ho 250". Gli chiesi "cosa è successo in questo periodo?" La risposta fu "Chernobyl"."Esterino

17 Apr 2011, 23:26 | Scrivi | Commenti (34) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

signori stasera SINDROME CINESE su RAI3!!! non ve lo perdete!!! uah ah aha ah!!!!

mic r. Commentatore certificato 22.04.11 20:28| 
 |
Rispondi al commento

Si muovono sul ring. Fanno un passo indietro per caricare il montante vincente.
E' come la mossa Kansans City: ti distraggono facendoti guardare da una parte, tu ti giri, e loro colpiscono dall'altra...
Bisogna restare concentrati.

Pietro Gamarra 20.04.11 17:53| 
 |
Rispondi al commento

Si beh molto scientifico, sicuramente sulla raccolta dati, e poi sul fatto che essendo il mondo rimasto in stati criogenica dai tempi di Cernobyl fino a oggi, siamo certamente sicuri di poter escludere qualsiasi altra causa e riferire questo presunto aumento certamente a Cernobyl... Ma per favore. Va bene tutto, ma non esageriamo con la superficialità.

Andrea 20.04.11 15:32| 
 |
Rispondi al commento

Personalmente credo poco a "dietrofront" così eclatanti del governo sul nucleare...mi spiego meglio.
Non credo affatto che tutto ad un tratto,miracolosamente, al governo siano diventati tutti illuminati antinuclearisti. Stanno soltanto escogitando un modo diverso per metterla in quel posto al popolo sovrano.
Approvando l'abrogazione delle norme sulle nuove centrali nel cosiddetto decreto omnibus,il governo ha "neutralizzato" il rischiosissimo referendum,che avrebbe sicuramente ribadito il rifiuto degli italiani circa la costruzione delle nuove centrali atomiche il Italia.
Una volta eliminato il rischio referendum,leggiamo che trascorso un anno dall'approvazione di tale legge,l'Italia si uniformerebbe quindi alle disposizioni indicate dall'Unione Europea (che per ora non è contraria all'uso del nucleare,ovviamente)in materia di risorse energetiche,eccetera eccetera. Si sa che l'Europa non si discute,no? E quindi ecco trovato l'inghippo. Un elegante escamotage per rimettere tutto in discussione,anzi nemmeno tanto in discussione,fra un annetto. Furbi,non credete?

Enrica F. Commentatore certificato 19.04.11 23:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il governo ha definitivamente mollato sul nucleare o almeno così dice oggi la voce del padrone (il TG1). Con buona evidenza, Berlusconi non ha abbastanza interessi nel nucleare per rischiare di perdere altri voti continuando a parlare di centrali. Siamo governati da gente che ci ha messo mesi a capire di dover cambiare strada, figuriamoci il resto. La Marcegaglia si dovrà accontentare di costruire inceneritori, al limite qualche petrolchimico, ma niente di più pericoloso. Il nucleare ritornerà a dormire: forse per altri 25 anni, forse per sempre. Ne riparliamo quando i reattori saranno come le uova pasquali e chiunque ne vorrà a casa una per i propri bambini.

Peter Amico 19.04.11 15:38| 
 |
Rispondi al commento

Forse se non è famoso come Veronesi un motivo c'è: il tumore alla tiroide può essere causato dall'intake di iodio-131 (radiattivo). Solo che la quantità di iodio-131 si dimezza in 8,02 giorni. Dei 400 kg di iodio-131 rilasciati in atmosfera durante l'incidente di Chernobyl, dopo un anno dall'incidente, ossia il 26 aprile 1987, ne sono rimasti appena 7.97 miliardesimi di grammo! A questo aggiungi che in Italia è arrivata una parte minima della nube radiattiva. Per fortuna, la fisica nucleare non la insegnano i medici all'università ... ancora!

Jack Beauregard 19.04.11 09:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A Fukushima le cose NON stanno migliorando,e le misurazioni fatte dal robot mandato dagli USA sono alle stelle,talmente alte da impedire l'ingresso a chi dovrebbe lavorare per mettere in sicurezza la baracca. Esce nuovamente del fumo dai primi due reattori. Di sicuro c'è solo il tira e molla della TEPCO che non sa più se dire tutto o il contrario di tutto e ha finito gli specchi su cui arrampicarsi.
E intanto il ministro Scajola ha annunciato che è pronto lo statuto dell'Agenzia Nucleare,e Berlusconi ha orgogliosamente annunciato che (secondo lui) entro tre anni partirà la costruzione della prima centrale italiana (notizia ANSA)...ma gli italiani devono starsene tranquilli,a guardare il Grande Fratello...intanto,complice l'anno di moratoria,sicuramente andranno al mare invece che a votare al referendum,e così....e così sarà l'inizio della fine. NON PERMETTETE CHE ACCADA. Non fatevela mettere nel deretano da ricchi e potenti che arricchiranno sulla nostra pelle,ai quali non importa niente dei bambini che si ammalano,dei tumori,degli ecosistemi che vanno a puttane,a loro interessano i miliardi.
Stanno già lavorando per i loro appalti d'oro,nelle loro teste già immaginano le centrali costruite e i soldi intascati. A noi dicono che ci penseranno,che per ora i giochi sono fermi...non credetegli,non è vero. Vogliono solo che il referendum non passi. NON lasciate che succeda davvero.

Enrica F. Commentatore certificato 19.04.11 00:23| 
 |
Rispondi al commento

stessa cosa me l'ha detta nel 97 il mio endocrinologo quando mi ha scoperto dei noduli alla tiroide!! che erano aumentati tantissimo i pazienti e i problemi di iroide dopo Cernobyl..mamma

Martina B., Roma Commentatore certificato 18.04.11 23:27| 
 |
Rispondi al commento

Ma perchè voi guardate ancora la TV e seguite i media di regime?! Io gli do un'occhiata ogni tanto giusto per sapere cosa possono pensare gli altri, ma notizie ....zero. Mi stupirei del contrario.

Luca Matteo Barbieri 18.04.11 21:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' proprio vero, una mia collega che ha avuto
quel tipo di tumore nel 1996, si è sentita dire
proprio che quella era una traccia di Cernobyl.
Anche la mia tiroide non sta bene, chissà se dopo
Fukushima starà anche peggio ...... Voglio pro-
prio controllare!

Laura Presenti

presenti laura 18.04.11 21:41| 
 |
Rispondi al commento

Me lan asportata anghe a mi.

Pol Picot (ubot), ROMA Commentatore certificato 18.04.11 20:28| 
 |
Rispondi al commento

Non trovo piu' notizie su Fukushima, da quando il livello e' stato innalzato a 7(come a Chernobyl) non se ne' piu' sentito parlare. Chi ha informazioni le posti cosi' che la verita' venga divulgata e spazzi via le menzogne

Giorgio Rossi 18.04.11 18:39| 
 |
Rispondi al commento

tempo fa conobbi una ragazza di valdobbiadene, nata nel 1978. Questa ragazza aveva problemi di tiroide e mi disse che molte ragazze del suo paese e della sua età avevano sti problemi. Quando gli chiesi perchè mi rispose cernobyl, con la sua nuvola radioattiva aveva contaminato gli ortaggi di quella zona e di molte zone nel veneto e xcoò che li ha mangiati anche se convinto di non essere contaminato ha preso radiazioni nell'età dello sviluppo e adesso ne paga le conseguenze senza averne colpa. Pensa se la fanno in itaglia con la schifosa qualità delle opere pubbliche...

rumiscu 18.04.11 17:39| 
 |
Rispondi al commento

Non dimenticherò mai Chernobyl.
Non dimenticherò la nonna che mi diceva "passa dalla strada quando vai a scuola, non attraversare i campi!!"
Non dimenticherò i bollettini che sentivo alla radio con le quantità di cesio, iodio e stronzio nell'aria e sulla terra...
Non dimenticherò mai che mio fratello ha pagato con quello che aveva di più prezioso, la vita, questa vergognosa tragedia.
E non dimenticherò MAI tutte le persone di ogni età che ho visto morire insieme a lui dopo mesi o anni di sofferenza.
La leucemia non si diffonde in modo così devastante se "è tutto a posto".

Elisabetta bertok 18.04.11 17:20| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE,
DISTOLGONO PER POI AMMAZARCI,AVANTI COSI' CHISSA' CHE CREPINO PURE LORO
ALVISE

alvisea fossa, nervesa della battaglia Commentatore certificato 18.04.11 17:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Esistono studi?

davide marchiani, Vicenza Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 18.04.11 16:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nei TG non si sente più nulla. Accantonata accuratamente,la catastrofe in corso in Giappone qui da noi sembra svanita nel nulla,e quando parlano di Giappone lo fanno per ricordare lo tsunami,il terremoto,le scosse d'assestamento che però,per l'amor di Dio,alla centrale di Fukushima non fanno niente,tutto bene,tutto a posto.
Non è così,ovviamente,e lo iodio e il cesio radioattivi stanno facendo il giro del mondo,sono anche da noi,anche se meno che in America e in Corea,e non ci dicono nulla perchè sanno benissimo che i tumori e i disturbi tiroidei che ci verranno in seguito verranno a malapena collegati a Fukushima e anche se fosse,oramai chi ci potrebbe più far nulla? A Fukushima, invece, dicono che ci vorranno MESI E MESI per tappare le falle,sempre se va tutto bene,e quel che NON DICONO è che NON sta andando tutto bene. Ma quanti italiani usano la Rete per informarsi? Pochissimi, Gli Italiani guardano la televisione istituzionale dalla quale arrivano i messaggi pubblicitari per donare soldi alla Fondazione Veronesi,perchè la ricerca fa bene a tutti,soprattutto a lui,e perchè si sa, per curare il cancro alla gente prima bisogna farglielo venire.
Cosa posso fare io,nel mio misero piccolo,contro questa disinformazione? Nulla più che andare a votare si' al referendum,scrivere qualche riga appassionata su questo sacrosanto blog,e usare il sale iodato,che non si sa mai.

Enrica F. Commentatore certificato 18.04.11 14:19| 
 |
Rispondi al commento

Già! Stessa cosa, anche a me è stato detto del mio problema alla tiroide! Anzi, mi hanno fatto anche una battutina..."Tranquilla! Sei ipertiroidea? Allora con il tasso di iodio che c'è adesso a te non può che far bene!". Non dico altro...

Raffaella L., Pavia Commentatore certificato 18.04.11 13:32| 
 |
Rispondi al commento

è una cosa certissima...nella mia famiglia siamo 5 sorelle di cui 3 hanno problemi alla tiroide ad una è stata addirittura asportata, 5 figli delle stesse, dai 34 ai 23 anni, 4 hanno patologie alla tiroide.... tutti problemi sorti dopo cernobyl

nadia campara 18.04.11 13:19| 
 |
Rispondi al commento

...infatti tutto è giusto per distrare

mario s., bologna Commentatore certificato 18.04.11 12:19| 
 |
Rispondi al commento

non ci scordiamo che oltre chernobyl ci sono state anche 2000 e più test nucleari che hanno sparso per il mondo il loro sani effluvi, si parla di tonnelalte di uranio e plutonio (nonché iodio cesio stronzio ecc ecc) e dato che il cielo è uno.......

Diogene 18.04.11 10:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Anch'io, quarantenne, ho problemi alla tiroide, come ce l'hanno la metà (!) delle mie amiche coetanee. Cosa ci è successo quando eravano adolescenti?

roberta monetti 18.04.11 10:42| 
 |
Rispondi al commento

Pensiamo che il giappone sia lontano, ma
chissà cosa ci accadrà quando mangeremo qualche scatoletta di tonno

francesco zaffuto 18.04.11 10:36| 
 |
Rispondi al commento

L'impressione e', da tempo, che i medici di famiglia sappiano di piu' di quanto possono dire, anche solo per esperienza diretta.
Le indagini epidemiologiche non vengono mai condotte e diffuse con chiarezza, in modo che i dati nel tempo e le relazioni causa effetto siano chiaramente visibili e intuibili.
Solo gruppi coraggiosi come i medici per l'Ambiente si espongono.

Pero' certe domande, quando si va a farsi visitare... certe richieste di controlli... certe frasi sussurrate a mezza bocca...cenni d'assenso quando si parta di irritazioni, tosse, allergie, problemi influenzali che si trascinano...

Per non parlare della tiroide. Non c'e' bisogno di scomodare Cernobyl, nella mia vita, fin da quando ero bambina, ho incontrato medici ossessionati dai controlli alla tiroide. E si' che abito vicino al mare.
Suppongo che anche il carbone e altri inquinanti industriali abbiano la loro parte in tutto questo, anche se certo il nucleare e' il top del top.

milena d., savona Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 18.04.11 09:15| 
 |
Rispondi al commento

la questione di fondo e':

questa gente che con le centrali nucleari guadagna un sacco di soldi non pensa che anche loro sono esseri mortali.Ovvero il fatto di possedere delle grosse fortune e' piu' forte del desiderio di vivere a lungo e senza malattie?
Oppure loro ne sono immuni avendo forse a disposizione cure che i comuni mortali non possono permettersi?

Mr SPOCK, VG Commentatore certificato 18.04.11 08:05| 
 |
Rispondi al commento

**
loro si ammalano, non noi, loro...
loro si ammalano, sempre gli altri...

tanto l'importante é che tutti in coro noi cantiamo:
io dimentico,
tu dimentichi,
egli dimentica,
noi dimentichiamo,
voi dimenticate...
essi governano...

...governano il mondo!
***

Marco Barro 18.04.11 01:11| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, è da un po che non scrivo qui..... La rete non dimentica il nucleare, e il disastro a Fukushima.... il problema sono le persone che non frequentano la rete...... I problemi alla tiroide a parer mio (non sono un medico) sono dovuti a tanti fattori, compresa la catastrofe di Chernobil.... Beppe dobbiamo far sentire alla maggior parte delle persone il peso del nucleare....dobbiamo andare tutti a votare...a maggio e a giugno(sardegna) Beppe ti aspetto questi giorni a cagliari, voci dicono che verrai a presentare la candidata sindaco del Movimento5Stelle. Stupisci tutti con le tue parole PIENE DI VERITA che nessuno osa dirci....ho visto l'intervento di milano con mattia calise.....è così che si fa.....CHIEDO SCUSA al resto dei frequentanti del blog...sono uscito fuori tema.....Buona serata

Matteo D'Amico 18.04.11 00:47| 
 |
Rispondi al commento

mi sà che ci sono riusciti,visto che il mio è
il primo commento.

giorgio p., san vittore olona Commentatore certificato 18.04.11 00:14| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori