Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

I lavori che gli italiani non vogliono più fare


Lupi_precariato.jpg
"Cita (Cheeta, ndr)! pagami il giusto, e poi vedi se lo rifiuto, il lavoro! Non esiste lavoro manuale e lavoro intellettuale, e tu ne sei un valido esempio, ma solo lavoro ben pagato e lavoro mal pagato. Se dovessi scegliere tra il pulire i cessi a 2.000 euri al mese, e fare il colletto bianco a 500, io non avrei dubbi, e tu? Mi pare che anche tu non hai avuto dubbi, stai pulendo i cessi, e ti pagano anche di più." liliana g., roma

27 Mag 2011, 21:43 | Scrivi | Commenti (79) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Sarebbe l'ora di scatenare una vera guerra contro sti politici ladri di merda.Svegliamoci gente torniamo ad essere gli italiani che combattevano per i propri diritti,libertà e dignità è l'ora che capiscano che hanno rotto i coglioni.

Michele Teneriello 22.04.14 18:48| 
 |
Rispondi al commento

Spesso sento questa recitare questa "filastrocca" anche dagli "anziani"...che con il loro riff dicono:..a i mi tempi si lavorare 12 ore al giorno...!oggi i giovani non hanno voglia di lavorarare!....salvo poi lamentarsi se hanno un nipote o un figlio precario...ahh! orrore..
Questo è l'esempio di come i politici e i media sono riusciti a fare il lavaggio del cervello alla gente...specialmente a questi "vecchiacci"..che puppano pensioni costruite su contribuzione e non su retribuzione...
Inutile, poi tentarli di spiegarli che anche nei lavori più "manuali"(ma non per questo meno professionali)che invece di avere un'evoluzione, abbiamo avuto un involuzione...e che comunque èassurdo pensare di utilizzare manodopera per raccogliere pomodori a mano....anche ultrasottopagando l'operai....
L'italia è ancora un paese sottosviluppato, in particolar modo nell'edilizia e nell'agricoltura..e dato il costo del lavoro elevato, il fenomeno del lavoro nero è rimarrà molto diffuso, finchè veramente non ci si darà un taglio....specialmente con controlli a tappeto..
Quando si parla d'evasione si drovrebbe parlare di lavoro nero e non di scontrini fiscali...cosa che invece viene puntualmente ignorata.
Vi porto un esempio..avete sentito parlare di infortuni sul lavoro?...eppure le vertenze promosse da lavoratori, per paghe non ricevute o contributi non versati?....
Del resto cosa volete che rispondano questi politici...ai quali non farei amministrare nemmeno il Condominio!!!

roby f., Livorno Commentatore certificato 02.06.11 08:33| 
 |
Rispondi al commento

Lupi vorrebbe che i nostri figli andassero a lavorare per 4 soldi mensili soldi che non basterebbero certo a farne persone libere...io dico che hanno detto bene gli spagnoli: se non fosse per la corruzione di questa casta i soldi per il nostro futuro ci sarebbero in abbondanza! quindi la prima cosa da fare è licenziarli tutti e riassumere a 500 euro al mese ministri e deputati

pippi 01.06.11 12:24| 
 |
Rispondi al commento

Forse dovreste fare un giro nei centri d'impiego per vedere. Sempre con la storia che i giovani certi lavori non vuole farli, un luogo comune che ha stancato. Lupi modifica sempre i dati, quello che fece con Boeri è un esempio, o come Porro con l'indice di Gini della relazione di Banca d'Italia o come Tremonti con l'Istat... Il politico in Italia fa solo marketing.

Giovanni F. Commentatore certificato 01.06.11 09:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Gli italiani sono diventati un popolo Ozioso e troppo benestante e' facile dire non ce lavoro certo e piu difficile oggi ma se tutti i ragazzi hanno la pretesa di fare l università alle spalle dei genitori.in iuna città e inutile
Avere mille avvocati e nessuno che da
Il muratore idraulico ecc . Normale
Non ci sia lavoro per mille
Avvocati e gli altri lavori li fanno gli stranieri .il muratore guadagna ma fa
Fatica , troppa per un ragazzo nato nel benessere

Alessandro di Leo 31.05.11 10:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

...e si dimenticano sempre di dire che loro, i politici italici, sono i più pagati AL MONDO, e con il rendimento più basso !!!ecco cosa si diventa quando si smarrisce il senso della vergogna !!!!!!!

tina ghigliot 30.05.11 11:16| 
 |
Rispondi al commento

X Simone rossetti: cosa intende x pretese e disponibiltà? Visto il tema bisogna essere chiari! Quanto a Lupi non si tratta di condividere o meno certe opinioni: Lupi espone concetti del tutto astratti e di principio, dunque perfettamente inutili!! Punto e basta!

Riccardo lascialfari 29.05.11 17:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' arrivato il momento di cambiare,in molte parti del mondo stiamo assistendo a ribellioni verso le caste politiche che senza nessuna responsabilità sociale governano nell'interesse loro e di quei pochi "eletti" che detengono in mano il potere economico. Non dobbiamo più stare a guardare è arrivato il momento di agire,cacciamoli tutti a calci nel culo una volta per tutte!!!!!!!!
Basta con questi stipendi faraonici e vitalizi da re!!!!! BASTAAAAAA!!!!!!!Mi sono rotto di pagare le tasse per pagare i loro stipendi!!!BASTAAAAAA!!!!

DAVIDE BATTELLI 29.05.11 13:25| 
 |
Rispondi al commento

Strano dicono tutti ke gli italiani si rifiutano di fare lavori mal pagati allora nn capisco veramente xkè oltrepassando le alpi ci tirano le uova in faccia per il motivo opposto ovvero xkè ci accusano di accetare lavori mal pagati invece di rifiutarci e protestare kome fanno tutti gli altri... A volte mi sembra di essere in Bielorussa dove dentro a quel paese kredono di essere i più rikki e potenti d'europa poi basta ke qualkuno di loro esca dai confini e si accorge di kome viene valutato il proprio paese GRAZIE BERLUSCONI KONTINUA COSì.....

Yuma S., Milano Commentatore certificato 29.05.11 11:41| 
 |
Rispondi al commento

Questi politici alla Lupi che, prendendo 15.000 euro al mese oltre ai privilegi e alle prospettive di avere vitalizi di 10.000 euro al mese, dicono ai giovani che dovrebbero lavorare con certe mansioni per 12 ore al giorno per avere alla fine della giornata 50 euro (è quanto ottengono i numerosi immigrati che arrivano come vogliono in Italia e che hanno creato queste condizioni di mercato), fanno davvero girare le balle. La cosa sorprendente è che non ci sia mai un giornalista (Santoro, per esempio) che chieda: ma scusi lei lo farebbe? Forse che lo dicono davanti a chi questa domanda non PUO' farla? Santoro all'anno si becca oltre 600.000 euro, se non di più? E così finisce una informazione corretta e completa fino in fondo!!!

Chiara Mente Commentatore certificato 29.05.11 10:29| 
 |
Rispondi al commento

la gente vuol sapere di guadagnare e siccome in italia non c'è relazione tra quanto lavori e quanto guadagni e anzi se lavori poco guadagni di più.......


d'altrone lo hanno insegnato proprio il politicanti che è così col loro fare di tutti i giorni.

bruno bassi 29.05.11 00:34| 
 |
Rispondi al commento

Una volta almeno si poteva vendere la coca cola allo stadio o fare infiniti altri lavoretti.. adesso ci vuole la partita iva! levatevi di mezzo che avete proprio rotto prima che arriviamo coi forconi e vi rinchiudiamo nei vostri maledetti palazzi! Vampiri!

Gilda Caronti, Milano Commentatore certificato 28.05.11 22:49| 
 |
Rispondi al commento

che ne dite se lupi torna a fare la parte di mariangela nei film di fantozzi li se la cavava bene

alessio tanzini, venturina Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 28.05.11 19:11| 
 |
Rispondi al commento

Mi fanno ridere quando parlano degli italiani che non vogliono piu' fare i mestieri manuali, che non vogliono fare questo e quello, ma mai, MAI che ammettano che la gente e' stufa di essere presa per i fondelli, con contratti e stipendi da fame. Io lavoro nel commercio (terziario e servizi) e sempre piu' spesso leggo e sento di come noi che lavoriamo come addetti alle vendite 'non vogliamo lavorare domenica e festivi'. A parte che mi pare anche logico, visto che durante la settimana ormai Iper e supermercati sono aperti a tutte le ore del giorno (e non vedo quindi la necessita' di ulteriori aperture..), ma poi , nessuno si sofferma mai sulle cifre: in Svezia, per fare 12 ore fra sabato e domenica una commessa occasionale percepisce circa 200-250 euro !! Bene, da noi se ne prendono, facendo le stesse ore, meno di cento !! Vogliamo parlarne?? E' inutile andar sempre a menarla col fatto che la gente non voglia fare certi lavori: sicuramente ci saranno anche persone che mirano solo al posto prestigioso, ma ce ne sono altrettante, anzi, 10 volte tanto, che se fossero pagate come si deve, farebbero carte false per accaparrarsi certi lavori ormai dimenticati. Certo che se le prospettive sono prendere 3-5 euro l'ora, e sgobbare senza diritti, ad un certo punto la gente si sveglia, e ai 'padroni' risponde picche !!!!!!

Dante S. 28.05.11 18:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

c'era tempo fà un tizio che ce l'aveva coi giovani disoccupati o maleoccupati: non hanno voglia di lavorare... vogliono lavori di alta qualità... vogliono tutti studiare... non sanno adattarsi... "a proposito di adattamento" gli rispose una vispa ragazza "perché i tuoi figli non lasciano l'Università e vanno a lustrare le strade che ce n'è proprio tanto bisogno? Così dànno pure il buon esempio!" Chissà cosa direbbe Lupi se dovesse lavorare per 3 euro l'ora nei call centers? Ci vada, Lupi, ci vada..!

gigi di marco 28.05.11 18:18| 
 |
Rispondi al commento

Per gli italiani e soprattutto i politici, i migranti sono una cartina al tornasole, quando ne parlano rivelano subito le falsità, il marciume, lo sfruttamento, l’intolleranza, la strumentalizzazione, la convinzione per appartenenza politica o il semplice abbaglio per un senso astratto di altruismo, rispetto dei valori umani, accoglienza, compassione, che vanno a cozzare con il malcontento per l’attuale crisi, mancanza di lavoro, sovrappopolazione, delinquenza, carceri sovraffollate, campi nomadi ecc.
La mia è una visione così distorta, se io dico che il mio pensiero è dettato dal buon senso e con criterio, la semplice applicazione delle leggi e della costituzione, la correttezza ed il rispetto per i cittadini, i migranti e il territorio?
Per cui quale sono i criteri le modalità e i diritti per cui una persona entri nella rete sociale di uno stato?
La risposta per me è semplice e banale, avere certi requisiti di regolarità, documenti a posto, possibilità di alloggio e diritto al lavoro pagato come un normale cittadino.
Quindi applicare le norme e le leggi in fatto di clandestinità, rifugiato o richiedente asilo, con rimpatri immediati anche al minimo accenno di fughe, disordini e violazione delle regole,riducendo al minimo l’utilizzo dei centri di accoglienza, che hanno l’unico scopo di emergenza e provvisorietà.
L’applicazione di provvedimenti severi in modo da evitare e scoraggiare l’utilizzo di imbarcazioni di fortuna in partenza lungo le coste dei paesi interessati, fa si che si preservi il rischio della vita soprattutto a donne e bambini, e qualora non sia possibile, l’utilizzo di navi e motovedette italiane che riaccompagnino a terra i clandestini.Poi se vogliamo parlare di povertà, diritti umani, diritti ad un lavoro, una casa, possiamo fare tutte le discussioni di questo mondo, ma se non c’è la responsabilità dei capi di stato di tutti i paesi, che devono necessariamente collaborare tra di loro e discutere circa le soluzioni ottimali c’è poco da fare.

coffee c. 28.05.11 18:14| 
 |
Rispondi al commento

Desidero riportare la mia esperienza di imprenditore (vendita al dettaglio di generi alimentari) e vi assicuro che trovare persone serie e motivate è un impresa! .. ed io pago regolarmente e secondo le norme, in un ambiente di lavoro accogliente. Ampio consenso quindi alle affermazioni di Lupi (le opinioni politiche non c'entrano).
La verità è che (ci sono delle eccezioni ovviamente) le pretese sono tante è la disponibilità sta a zero!
Quindi per quanto mi riguarda questi "giovani" (e non è che io sia vecchio!) è ora che si rimbocchino le maniche e si diano da fare, ma evidentemente farsi mantenere da mamma è più comodo.
Scusate lo sfogo .. vai Beppe.

Simone Rossetti 28.05.11 17:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

cara liliana la tua è una risposta sacrosanta ed è sicuramente ciò che penso anch'io.... però purtroppo la verità è un'altra, di ragazzi che vanno dai 25 ai 30 non ce ne sono tanti che abbiamo molta voglia di fare lavori manuali... pur avendo la possibilità di avere buoni redditti... come ad esempio il falegname.. o mille altri posti, avevo sentito alla radio che non si riuscivano a trovare più disossatori di prosciutti, un giovane ragazzo ha accettato e ha uno stipendio molto elevato

ivan legge 28.05.11 17:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vogliono trasformare i nostri figli in Cinesi Italiani....paghe da Cinese tasse da Italiani.
Mentre i loro figli saranno sicuramente garantiti dalla Casta

cittadino onesto (cittadinonesto) Commentatore certificato 28.05.11 16:57| 
 |
Rispondi al commento

Cara liliana, risposta sacrosanta ! Solo gli idioti ed i profittatori non capiscono la verità che sta nelle tue parole.
Te lo dice un sessantenne che tuttavia non è ancora rimbecillito !

marco F., genova Commentatore certificato 28.05.11 16:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per pagarti 2.000 euro al mese il tuo datore di lavoro deve spendere circa 50.000 euro l'anno. Se pensa di incassare almento 75.000 euro col tuo lavoro, facendo pagare 1 euro a cacca, il tuo cesso dovrebbe ospitare 234 persone al giorno.
N.A.

Notoalieno 28.05.11 16:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Qell'inguardabile di Lupi spara cazzate forse ancora di più di Celentano,ma l'importante è che le aziende del suo padrone accrescano i profitti anno dopo anno nonostante tutti gli altri tirino la cinghia.Questa è gente che vive su un'altro pianeta,sarà bene che ci tornino al più presto!!!!

mauro r., lucca Commentatore certificato 28.05.11 14:18| 
 |
Rispondi al commento

sara ora di differenziare i salari anche in base alle regioni???
lo stipendi minimo di 1000 euro viene reputata anche troppo elevato in campania calabria, sicilia, risultato: moltissimi lavorano in nero senza alcun diritto.
Al nord 1000 euro possono andare bene per un rumeno che in romania ne prenderebbe 200, spesso facendo lo stagionale per alcuni mesi poi vive il resto dell'anno bene in romania; ma per un italiano al centro nord con 1000 euro cosa ci fai???? non arrivi a fine mese se devi mantenere la famiglia.
Adesso non vorrei sembrare leghista; da sti merdosi politici la gente del nord si aspettava un calo delle spese della roma ladrona, mentre vedi vicenda dei ministeri, del trota delle provincie, i leghisti vogliono mangiare piu' degli altri, vergogna!!!

FABER C., RIMINI Commentatore certificato 28.05.11 14:09| 
 |
Rispondi al commento

ANNOZERO..... Lupi "I dati di confartigianato ci dicono che dal 2005 al 2010 sono stati resi disponibili oltre 847.000 posti di lavoro manuali. Di questi 718.000 sono stati occupati da extracomunitari. I rimanenti posti sono stati solo in minima parte occupati da italiani e il resto scartati da tutti".

Quindi il lavoro c'è per buona pace di chi si rifiuta di fare lavori manuali per meno di 3€ l'ora!

Come dargli torto quando afferma che "Il lavoro manuale ti realizza come il lavoro intellettuale"

Che essere detestabile!

Angelo B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 28.05.11 14:03| 
 |
Rispondi al commento

non capisco i commentatori che se la prendono con gli stranieri che " rubano" il lavoro agli italiani.
è indubbio che fanno lavori che noi panciuti italiani nn vogliamo più fare come è assodato che un ingresso senza regole può solo scatenare grossi problemi.
Ma,dal mio piccolo punto di vista, chi innesca il problema nn è forse il datore di lavoro che li assume?
Un esempio che calza a pennello si è presentato dove lavoro: con l'andarsene di un mio collega il datore ha potuto scegliere tra un italiano che chiedeva come stipendio X e uno straniero che nemmeno chiedeva,gli è stato "assegnato d'ufficio " uno stipendio di X/3.Ebbene, secondo voi chi è stato assunto?
Si, proprio lo straniero che per giunta nn spiaccica una parola in italiano,così adesso il datore oltre ad avere un operaio che sa lavorare poco,nn capisce nemmeno ciò che gli viene detto!!
Il bello di tutta la questione è che ora il datore bestemmia in aramaico antico perchè lo straniero nn capisce l'italiano.....ma cazzo ,quando l'ha assunto nn lo sapeva??Ha avuto il modo ed il tempo di colloquiare ma nel momento della scelta, davanti ai quattrini risparmiati nn ha esitato a mettere in secondo piano il problema legato alla lingua....beh ora saranno anche un po' cazzi tuoi o no ??

il becchino 28.05.11 13:05| 
 |
Rispondi al commento

Lupi è sempre divertente come al solito, e poi kome si evince dalla stessa trasmissione parlavano di crisi dei call center e di metalmeccanici, i primi pagati 3 euro lordi e gli ultimi operai, e ke komunque aziende ke si spostano in albania ecc... e kome ha detto lui stesso alcuni lavori nn vengono fatti neanke dagli skiavi extrakomunitari, kome detto da grillo questi sono zombi ke pensano solo a loro e fanno propaganda ke va tutto bene e se ce' qualkosa ke nn va è kolpa degli altri, la verità e ke nn possiamo kompetere kn la cina dovremmo sviluppare tecnologia e ricerca e questo lo si dice da tempo e loro stessi lo ripetono quando kadono in fallo, purtroppo loro hanno interessi ke superano il bene degli italiani e gli fa comodo avere le cose kosì berlusconi in questi anni ha raddoppiato il suo kapitale poi se vogliamo santificarlo bene intanto 30000 giovani vanno all'estero a fare i lavori ke quì dice lupi nn fanno.... Sarà x fatalità.... o sara xkè negli altri paesi noi siamo un esempio negativo e fanno l'opposto e i risultati si vedono.....

Yuma S., Milano Commentatore certificato 28.05.11 12:50| 
 |
Rispondi al commento

(null)

Riccardo Botta 28.05.11 12:36| 
 |
Rispondi al commento

casomai cita leggesse :
...ESEMPIO di PAESE CIVILE!!! =

Stipendio minimo: in Svizzera un referendum per renderlo costituzionaleI sindacati elvetici e il Partito Socialista svizzero vogliono che il salario minimo dei loro connazionali sia garantito dalla Costituzione Federale. Si parla in soldoni di circa 3.100 euro lordi, dato che varia a seconda della situazione famigliare. L’idea è quella di raccogliere le firme necessarie per indire un referendum a riguardo.

http://2piu2uguale5.ilcannocchiale.it/post/2598649.html

anib roma Commentatore certificato 28.05.11 12:03| 
 |
Rispondi al commento

A me fa rabbia vedere in certe trasmissioni che continuano a menartela dicendo la solita frase "gli immigrati sono una risorsa per l'Italia perchè fanno quei lavori che gli italiani non vogliono più fare" e nessuno dei presenti ha il coraggio di ribattere che è in parte la verità: si, gli italiani non vogliono fare determinati lavori perchè sfruttati e sottopagati,a differenza degli immigrati che hanno visto la fame e per loro 500 euro al mese sono tanti soldi; A parte il periodo di grossa crisi come questo che di lav non c'è ne, per cui una persona, se davvero ha bisogno, fa il lavoro che di norma viene lasciato agli immigrati,ma la volete finire di legalizzare l'arrivo dei barconi di disperati,che continuano a fare i disperati nel nostro paese, con la scusa che sono una risorsa?
Risorsa di che? negli altri paesi fanno entrare extracomunitari con un certo criterio: sapere la lingua certificata, rientrare nelle liste di personale carente a livello locale, avere un certo gruzzolo in modo da non dover dormire sotto i ponti, e il datore di lavoro,se assume un extracomunitario, deve specificare il perchè ha avuto bisogno di una risorsa straniera anzichè una del posto.
Insomma, nel paese di merda che è l'Italia, non esiste criterio.

angelo f., milano Commentatore certificato 28.05.11 12:02| 
 |
Rispondi al commento

...non solo hanno smantellato un Paese per dolo e incapacità, ci prendono pure perilculo oltraggiando la dignità di Persone Disperate...

...arriverà il momento...
insieme ai loro soci sindacalistivenduti stile pd...

...possiate crepare tutti o almeno perdere il dono della parola, MUTI!!!...
!!!STRAMALEDETTI!!!......

anib roma Commentatore certificato 28.05.11 11:51| 
 |
Rispondi al commento

Ai belrlusones :Perchè vi odio
Si, vi odio sotto tutte le forme, io vi odio. Odio la vostra arroganza, la vostra ignoranza,la becera retorica, il vostro servilismo verso la religione, il vostro profondamente ed intrinsecamente essere amorali ; odio la vostra doppia morale :inflessibili con i deboli , permissivi e più ancora con i potenti . Vi odio perché siete cortigiani da dentro . Vi odio perché rappresentate quello che di più brutto può un uomo essere. Vi odio perché non siete portatori di un’idea,qualunque essa sia, ma una casta che si alimentata con il lavoro degli altri .Vi odio perché levate ai poveri per dare ai ricchi. Vi odio perché non siete fascisti, non siete nazisti, non siete comunisti , non siete anarchici e non siete neanche di destra, di sinistra o di centro: vi odio perché non siete niente!

mauro cardoni, Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 28.05.11 11:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CARO BEPPE E STAFF

IL LAVORO A 2000 EURO AL MESE DOPO E CHI BISOGNA CHIEDERE???? A GENOVA NON SI TROVA NIENTE!!! A UN BELIN DI NIENTE !!!
E PROVINCIA!!!
PULIRE I CESSI A 2000 ERO AL MESE CI SAREBBE LA CODA!!! PER SOLDI SI FA QUESTO E ALTRO IN TEMPO DI CRISI!!
QUESTO SONO LE FALSITA SUI LAVORI CHE NON ESISTONO E VOGLIONO FARCI CREDERE I MEDIA E GIORNALI!!!!
PERCHE INVENTARE QUESTE COSE IN TEMPO DI CRISI E CHE SI TROVA LAVORO SOTTOPAGATO A 500 EURO AL MESE ... TANTO SI LAVORO SEMPRE A MENO IN ITALIA SI VA AVANTI COSI!!
IL LAVORO VIENE DATO A CHI LO FA AMENO E CHI VIVE DI STENTI E NON PIU ALLE 3 SETTIMANE AL MESE CHE POTEVO DURARE UNO STIPENDIO ORMAI EROSO DALL INFLAZIONE ETC ETC ETC
IL LAVORO CHE NON VUOL FARE NESSUNO NON ESISTE !!!!!!!!!!! PERCHE SE CI FOSSE LO ANDREBBERO A FARE MOLTI ITALIANI!!! VOGLIO PRECISARE CHE HA PARMA CITTA CONSIDERATA RICCA CI FU DA PRENDERE UN MANOVALE A TEMPO IND. SE NE PRESENTARONO PIU DI 300 QUINDI NON DICIAMO PIU CAZZATE E LE FAVOLE DITELE DA UN ALTRA PARTE!!!!
LA LIGURIA AL 50% DI DISOCCUPAZIONE GIOVANILE!!
BELIN CI RACCONTANO QUELLA DELL UVA PER FAR VEDERE CHE ESISTE IL LAVORO!!!AHHHH CI SONO ANCORA 500000 PERSONE IN CIG ORMAI PROSSIMI ALLA MOBILITA E LICENZIAMENTO!!! CHIEDETOLO A QUESTI!!!
NON HO PIU PAROLE DOPO CHE USARE QUESTI TERMINI PER PRENDERE SU VOTI!!!!
BELIN BEPPE SIAMO ARRIVATI ALLA FRUTTA!!
DITELO DOVE SONO MAGARI IN ASPROMONTE O NEL VIPITENO!!!! CAZZO PER ARRIVARCI devi avere picchetto e corda!!
AVANTI MEDIA SE SAPETE DOVE SONO IN LIGURIA FATEMELO SAPERE PULIRE CESSI DERATIZZAZIONE BONIFICA AMIANTO !!!! ANDIAMO!!! PAGATO A 2000 EURO AL MESE!!! MA NON ESISTONO!!!
DOMANI SE NE PRESENTANO PIU DI 1000 !!!
SALUTI COME SEMPRE BEPPE E SAFF

mario mario 28.05.11 11:17| 
 |
Rispondi al commento

Questa è una cazzata.

Si trova più gente che può pulire i cessi rispetto a gente che può progettare un aeroplano.

Più il lavoro è facile e meno è pagato.

Parlate tanto di meritocrazia, poi volete 2000 euro per pulire i cessi.

Mavaccagare nel cesso sporco!

I furbi e i leccaculo sono un altro discorso.

La mancanza di opportunità è un'altra scusa, il problema è l'impegno MENTALE della gente che non vuole PENSARE a come sbarcare il lunario, figuriamoci a sbarcarlo!

Il Grigio 28.05.11 11:05| 
 |
Rispondi al commento

Più che i cessi pulisce i culi. Con la lingua.

Dario Scopesi 28.05.11 10:57| 
 |
Rispondi al commento

Questo post è fantastico. Lupi è bravissimo a girare la frittata. Io avrei aggiunto anche un'altra cosa al post, ovvero: se lo Stato mette in piedi le Università per dare istruzione, cultura, lavoro, per quale diavolo di motivo poi dovremmo fare i maniscalchi?? Allora chiudete completamente le università e gli istituti e andiamo a fare tutti gli operai, ok Lupi? va bene così?
Ma va a cagare va, PdL senza cervelli proprio, mi fanno ridere. Poi Lupi ad Annozero ha parlato di sprechi: e perché non è uno spreco IL SUO STIPENDIO??? Quanto guadagni Lupi? Quanto dovresti dimezzarlo il tuo stipendio? Lo sai?? Madonna quanto mi fanno incazzare!!!

Luigi Di Pasquale 28.05.11 10:57| 
 |
Rispondi al commento

Volevo vedere il video ma dopo un secondo, quando ha iniziato a parlare il lupo,ho chiuso per insopportabilità Quando andranno via?

mariuccia rollo 28.05.11 10:37| 
 |
Rispondi al commento

scusa dov'e' che pagano 2000 euro per pulire i cessi? ci vado subito! anche per 1500!

Pierluigi Vernetto 28.05.11 10:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Come sono distanti i Politici dalla vita reale, con la gente in piazza a protestare parlano di Pil, di riforme, di leggi, ma andassero a lavorare questi parassiti viziati, basta andiamo in Svizzera....

Giorgio rossi 28.05.11 10:12| 
 |
Rispondi al commento

è interessante sfogliare la classificazione ISTA delle professioni, indicizzate in ordine di importanza....

indovinate cosa mettono in testa e cosa mettono in coda (prima delle forze armate)?

leggete pure:
http://www.istat.it/strumenti/definizioni/professioni/classificazione_2001.pdf

o online:
http://www.istat.it/strumenti/definizioni/professioni/nup/nup11/


gnaffetto gnaffo 28.05.11 10:08| 
 |
Rispondi al commento

caro lupi..sai che ti farei andare a racogliere le fragole per 1 mese poi altri 3 mesi in campagna oovviamente prendendo lo stipendio di un lavoratore normale,,poi a ottobre a fare il dissocupato per 6 mesi ,,poi possiamo sederci a parlare.devi tacere avere rispeto per quelli che non sono privilegati come te

laura lenzano, poggio renatico ferrara Commentatore certificato 28.05.11 10:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non sono sicuro che ci sarebbe molta gente disposta ad andare a pulire i cessi a 2000euro piuttosto che a fare il colletto bianco a 500.
E' una questione culturale (intesa in connotazione negativa), ma credo che ci sarebbe molta più gente disposta a fare il colletto bianco a 500 per poi lamentarsi della precarietà e del basso stipendio piuttosto del contrario. Pulire cessi costa fatica ed è poco piacevole: la gente cerca oggi anche una soddisfazione professionale conseguente alle aspettative date loro da un titolo di studio e dalla società in generale.
Pulire i cessi viene considerato "poco dignitoso" quando invece nessun lavoro dovrebbe essere ritenuto poco dignitoso: piuttosto non fare nulla (pur avendo diverse possibilità di lavoro), quello si è poco dignitoso.
Poi c'e' una questione di sostenibilità economica: pulire i cessi non potrà (forse) mai essere un lavoro cosi pagato, dato che probabilmente a quel punto non converrebbe nemmeno averli i cessi.
A queso punto la domanda ragionevolmente potrebbe essere: sareste disposti ad andare a pulire i cessi a 800euro al mese piuttosto che fare il colletto bianco a 500?
E la risposta sarebbe a maggior ragione negativa. Quindi la situazione verosimilmente sarà che a pulire i cessi ci andranno gli immigrati per due soldi in nero, mentre gli italiani insisteranno a voler fare i colletti bianchi determinando una svalutazione ulteriore degli stipendi oppure in alternativa disoccupazione.
E' anche vero che le scelte di lavoro spesso non sono cosi semplici.
Personalmente la scelta proposta nel post non mi crea dubbi, andrei sicuramente a pulire i cessi.
MA se doveste scegliere tra fare il trasfertista solitario in giro per il mondo dentro alle fabbriche e non essere praticamente mai a casa con la propria famiglia in cambio di un buon stipendio oppure fare un lavoro di ufficio dietro a casa per molto meno, cosa scegliereste? E' chiaro che dipende dalla propria personalità, ma in questo caso io sceglierei la seconda.
Ciao

Gabriele Sartori 28.05.11 10:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nullafacenti,inetti, corrotti, collusi e strapagati.

GIUSEPPE F. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 28.05.11 09:37| 
 |
Rispondi al commento

Direi che è paradossale che un dipendente pubblico, che guadagna, rispetto alla media europea, il doppio dei suoi colleghi europei si permetta di criticare chi non arriva a fine mese.

Gli stipendi medi dei dipendenti italiani sono la metà della media europea.

Questo identifica gli stipendi dei consiglieri, assessori, parlamentari come 4 volte superiori rispetto al rapporto pubblico-privato in europa.

Detto questo (che è statistica, quindi dati, quindi fatti) il parlamentare con il capello perfetto (il che la dice lunga su quanto ha lavorato di testa nella vita) dovrebbe preoccuparsi di creare terreni fertili per le aziende, le imprese, senza incentivi perenni.

Questo è il compito del parlamento, che sia centrale o locale, non l'andare in tv a dire un sacco di sciocchezze "come se" gli italiani fossero tutti idioti e ignoranti.

Vede, caro lupi, l'italia ha una parte consistente della società istruita, intelligente, colta.

Io, ad esempio, ho un dottorato di ricerca, parlo 4 lingue e studio praticamente tutti i giorni.

Come me, sicuramente centinaia di migliaia di italaini (o forse milioni) che si sono un po' stanacati nel sentir criticare i cittadini da parte di politici incompetenti, stupidi, ignoranti che pontificano per palese incapacità nel gestire il paese.

Prendendo, come detto, oltre il doppio degli stipendi medi dei loro colleghi europei.

Ovvero 19mila euro mensili netti (+14esima e cosi via).

Faccia il suo lavoro, se ne è capace, altrimenti si dimetta e faccia gli spot per lo shampoo, data la sua passione per i capelli.

E, soprattutto, eviti di dire boiate offensive per gli italiani, visto che le pagano lo stipendio.

Claudio S, 28.05.11 09:07| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 11)
 |
Rispondi al commento
Discussione

25 anni fa era assessore all'urbanistica a milano .si discuteva dei piamni del Portello e della fiera.oggi c'è sopra citi-life e la fiera ha detto che quella nuova di Rho le è più che sufficiente.
Lui è sempre stato in conflitto di interessi essendo amministratore delegato di Fiera congressi.
Un animo puro con la garanzia di Cl, coì come in contemporanea l'avv. Zola, sempre di Cl è stato credo anche presidente di ente fiera.Questo era della DC.
Viene spontaneo un solenne VAFFA.

arnaldo trinchero 28.05.11 08:24| 
 |
Rispondi al commento

Parlano loro che prendono un mare di soldi senza fare niente e non contenti, anche se vanno via avranno diritto ad un vitalizio di oltre 3000 € al mese, e noi che lavoriamo una vita, con sangue e sudore, neanche 500€, mi sembra di essere tornato nel medioevo, o forse non ci siamo mai usciti.

Antonio Di pietra, Messina Commentatore certificato 28.05.11 07:47| 
 |
Rispondi al commento

Un discorso ignobile, offensivo, non c'entra niente con il precariato che si può abbattere su qualunque tipo di lavoro, manuale o intellettuale che sia. Semmai può lontanamente valere solo per i problemi più specifici di una reale disoccupazione intellettuale. Non solo ma colpevolizza le vittime e non i carnefici delle vere disgrazie: disoccupazione, sottoccupazione, precariato, sfruttamento. Dire mezze verità o qualcosa che ci assomiglia è il modo più vile e meschino di mentire. E la menzogna è la forma più infame della violenza.

Raimondo Spena 28.05.11 05:45| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Caro Lupi, tu ci prendi per il culo per guadagnarti lo stipendio, ma ricorda che prima o poi qualcuno te la farà pagare.


Non hai timore che gli italiani stiano iniziando ad accorgersi delle vostre giornaliere prese per il culo ?

Non hai paura che qualcuno ti scortichi vivo ?

Credi che usare la tattica di Capezzone, quella di dire cazzate e poi non farsi vedere per un poco, paghi ?

Stai attento Lupi, che sempre più gente si sta accorgendo delle vostre prese per i fondelli.


Non hai paura di essere inseguito col forcone ?


Capisc'a me

*Antonio Cataldi. (capisc'a me) Commentatore certificato 28.05.11 05:00| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

mah...facevo una considerazione proprio ieri sera su questa discussione...nessuno dice la cosa piu' importante:siamo in troppi!!puro e semplice...
chi vi dice di fare tanti bimbi e' perche vuole tanti consumatori,e tanti nuovi disperati schiavi---puro e semplice

maccagnano 27.05.11 23:27| 
 |
Rispondi al commento

E' FALSO !!
non è Cita
E' Mariangela, la figlia di Fantozzi ..

angelo 27.05.11 23:23| 
 |
Rispondi al commento

spettacolo!

Matteo Olivieri Reggio 5 Stelle, reggio emilia Commentatore certificato 27.05.11 22:59| 
 |
Rispondi al commento

lupi è uno di quelli che si guadagna da vivere vendendo al diavolo la propria dignità


parla lui,che fa il politico per fregarsi i soldi senza lavorare.....bella la vita!

leonardo t. Commentatore certificato 27.05.11 22:51| 
 |
Rispondi al commento

Quando fra qualche anno luppi non ci sara piu ad affossare il paese, bisognerebbe valutare un risarcimento per le fesserie che ha venduto agli italiani, una sorta di rimborso per una garanzia sodisfatti o rimborsati.
Propongo che ha valutare per il risarcimento siano giovani informati di operai, precari e disoccupati.

vincenzo v. Commentatore certificato 27.05.11 22:31| 
 |
Rispondi al commento

un proverbio romano dice piu o meno cosi...
SE MI PAGHI COME DICO IO
LAVORO COME DICI TU
#
SE MI PAGHI COME DICI TU
LAVORO COME DICO IO

LA MIA VECCHIA GENERAZIONE ANNI 50 E 60 ERA ABITUATA ALLA VITA DIFFICILE
il lavoro non era mai scelto ma trovato
e vero che una piccola parte di italiani non vuole fare certi lavori
ma andiamo a vedere chi sono...
i figli di papa che hanno studiato fino a 30 anni di sicuro non vogliono lavori sporchi ...come meccanica .... lavoro in fabbrica ...turni...lavoro a orari strani...
VOGLIONO IL LAVORO PER CUI HANNO STUDIATO E SE NON LO TROVANO PREFERISCONO FARE NULLA .
.. TANTO SONO FIGLI DI PAPA
ma quanti sono in totale....
sono una minoranza ma MOLTO RUMOROSA
la maggioranza invece e ...silenziata
chi di voi crede ancora alla favoletta del siciliano o napoletano che .
.PREFERISCE RUBARE PIUTTOSTO CHE LAVORARE???
proponiamoci un lavoro onesto e pagato ...a norma di legge prima e poi vediamo
tutte queste dicerie servono solo come
alibi ai signor deputati senatori e sindaci che invece di lavorare per il bene comune hanno preferito lavorare per interessi
di terzi a spese della comunita
persino la sinistroide gcil
si e adeguata alla farsa
vengono in fabbriche in crisi a fare comizi elettoraliinvece di fare per la quale e stata pagata la tessera

stefano b., rovato Commentatore certificato 27.05.11 22:15| 
 |
Rispondi al commento

SECONDO ME,QUESTI PARLANO TUTTI O QUASI IN BUONA FEDE.IL NODO è CHE NON SI RENDONO CONTO,DI QUELLO CHE GLI GIRA INTORNO,INUTILE INSULTARLI,FACCIAMOLI FUORI CON L'INDIFFERENZA E CON LA PROTESTA,LA PIAZZA SPAGNOLA INSEGNA!

andrea brocani, castelplanio Commentatore certificato 27.05.11 22:10| 
 |
Rispondi al commento

Ahahahahahahah

straquoto

Fernando Vehanen, Helvetia Commentatore certificato 27.05.11 22:07| 
 |
Rispondi al commento

ah ah bellissimo commento, ieri lo avevo notato.
Lupi è un ciellino di MMERDA, ha più loschi affari uno di loro che tutta una cosca di casalesi.
verrà un giorno...verrà un giorno...e ci voglio essere a tutti i costi...

davide lak (davlak) Commentatore certificato 27.05.11 22:05| 
 |
Rispondi al commento

10 e lode

riccardo ivani 27.05.11 22:03| 
 |
Rispondi al commento

LUPI VERGOGNATI INFAME!

hai proprio una faccia da lupi,
...la tua soluzione quale sarebbe? ..forse quella di andare a vendere lattine di cocacola come facevi tu una volta....
....la meritocrazia?? e chi non merita deve morire??? rispondi al confronto con me faccia da lupi!!!!....

...oggi i giovani italiani sono senza contratti sicuri senza garanzie per il futuro, sottopagati e sfruttatti con un costo della vita stellare, sono debitori a vita senza alcuna pensione per la vecchiaia, senza potersi creare una famiglia, senza avere figli e tu grandissima faccia da lupi menti sapendo di mentire davanti a milioni di generazioni innocenti ingannati, fregati a vita ........fai schifooooooooooooooo!!

fai schifoooooooooooooooooooooooooooo!!!!!

VERGOGNATI INFAME!!!!!


hanno la faccia come il culo...ma i loro figli sono mai andati all'ufficio del lavoro CASTA DI MERDA

cittadino onesto (cittadinonesto) Commentatore certificato 27.05.11 21:48| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori