Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Il teatrino del nucleare


Greenpeace_i_pazzisietevoi.jpg
In Parlamento si è svolta oggi l'ennesima presa per il culo nei confronti degli italiani. E' stata abrogata la legge per l'introduzione del nucleare svuotando di fatto un referendum che l'avrebbe abolito PER SEMPRE. E' la seconda parte della commedia bipartisan. I referendum dovevano tenersi insieme alle amministrative, ma questo è stato impedito dai partiti di opposizione (?), con l'ennesimo inciucio, che si sono assentati al voto per l'accorpamento, i nomi: Pdmenoelle: Capano, Ciriello, D'Antona, Farina, Fassino, Fedi, Gozi, Madia, Mastromauro, Samperi; IDV: Cimadoro, Porcino. Ne bastava SOLTANTO UNO per ottenere l'accorpamento!
"DECRETO OMNIBUS TUTTI GLI ASSENTI. Otto deputati del Terzo Polo (4 Udc e 4 Fli), 2 del PdL, 3 del Pd e 6 del misto: è questo il quadro dei deputati assenti alla votazione sulla fiducia che il governo ha posto sul decreto legge ommibus. Tre i deputati in missione, e quindi assenti giustificati: si tratta di Angelo Lombardo dell'Mpa e dei sottosegretari Giuseppe Cossiga (Pdl) e Daniela Melchiorre (Ldr). Dal gruppo Misto erano assenti Antonio Gaglione, Calogero Mannino, Francesco Nucara, Italo Tanoni e Ferdinando Latteri. Fra gli altri non ha votato Silvano Moffa, di Iniziativa responsabile. Da Fli mancavano i deputati Divella, Maroni, Patarino e Ruben; dal Pdl Angeli e Lazzari e dall'Udc Cera, Marcazzan, Merlo e Mondello. Per il PD erano assenti i deputati Amici, Mastromauro e Vaccaro. Gli astenuti sono i deputati delle minoranze linguistiche Zeller e Brugger". silvanetta* .
Partecipa a "Spegni il nucleare" con il referendum su FB

24 Mag 2011, 23:03 | Scrivi | Commenti (25) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Io credo che a prescindere da come la si pensi non si possa ipotecare il futuro del mondo. Primo: chi l'ha detto che le generazioni future non possano scoprire altre forme di rifornimento energetico senza doversi preoccupare di tenere sotto controllo quello che noi andremo ad imporgli. Secondo: penso sia doveroso, ogni qualvolta si inneschi un meccanismo potenzialmente pericoloso, assicurarsi che lo si possa interrompere in ogni momento. Solo così potremo parlare di vera evoluzione.

Antonella Tognazzi 09.06.11 11:35| 
 |
Rispondi al commento

correggo l'indirizzo del blog: http://manfroblog.blogspot.com

anna volante 31.05.11 15:58| 
 |
Rispondi al commento

Vi invito a leggere un blog fatto da un ragazzo del Politecnico di Torino che spiega in parole semplici cos'è e dove porta il nucleare. Il blog è http://manfroblog..blogspot.com

anna volante 31.05.11 15:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma quando finiranno di prenderci per i fondelli...????!!!!!!!! e dico tutti quanti..!!!

giancarlo r. Commentatore certificato 29.05.11 01:12| 
 |
Rispondi al commento

I nostri politici: una barzelletta in bocca a uno stolto! Che si producano l'acqua calda con un bel reattorino sotto il culo, vediamo quante docce si farebbero...

stefania ferrari 26.05.11 17:55| 
 |
Rispondi al commento

http://www.ilfattoquotidiano.it/2011/05/25/il-fantasma-della-democrazia-e-dei-referendum/113708/

Francesco D., Bologna Commentatore certificato 26.05.11 12:14| 
 |
Rispondi al commento

pdmenoelle schifosi finti amici

white b. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 26.05.11 10:01| 
 |
Rispondi al commento

Votare contro il nucleare è senza dubbio una priorità assoluta ma nel prossimo weekend a Milano é necessario spazzare via la Moratti, per cui sarebbe bello che tutti noi "5 stelle" votassimo contro questa giunta comunale per dare un segnale forte alla casta della Moratti e co. è un primo passo ma indispensabile affrontarlo con persone diverse da quelle attuali, altrimenti é tutto inutile.
VIA I BERLUSCOGLIONI via il NUCLEARE

Antonio Cinquanta 25.05.11 20:31| 
 |
Rispondi al commento

Se vorreste farvi un favore sia a voi stessi che all`Italia smettete di chiamare la questione IL NUCLEARE e ribatezzatela con il suo nome vero LA QUESTIONE ATOMICA, Perche é quella in realtá quella che si vuole trattare in questo caso! Non vi sono reattori NUCLEARI in funzione da nessuna parte! Tutti i reattori in servizio oggi come oggi nel mondo, sono REATTORI ATOMICI! Ripeto nel mondo l`unica Reazione Nucleare Riuscita fu a Frascati negl`anni ottanta! Tutti y Reattori in servizio nel mondo sono reattori ATOMICI! come quello di Fukushima! Prendetemi sul serio per favore io sono contro i REATTORI ATOMICI(disintegrazione a catena del Atomo) ma vi dico apertamente che sono molzo a favore dei REATTORI NUCLEARI(FUSIONE, come NEL SOLE) Due elementi leggeri si fusionano per darne uno pesante. Trizio(H3) si transforma in Elio(He) dove ce lo vedete l`uranio???? Non lo prendete a scherzo e dategli valore l`impostazione del referendum in questo caso sarebbe errata! ENERGIA ATOMICA NO GRAZIE È la forma corretta d`affrontare l`argomento! ENERGIA NUCLEARE NO GRAZIE È LA FORMA DI AUTOFREGATURA PIÚ GRANDE CHE POTRESTE DARVI DA VOI STESSI! iO PROPONGO CHE SI BADI A COME SI SCRIVE LA MOTIVAZIONE DEL CONTRARIO CREDENDO DI FARE BENE FARESTE MALE!!! INSITETE PERCHE VENGA SCRITTO NELLA IMPOSTAZIONE DEL REFERENDUM: "ENERGIA ATOMICA NO GRAZIE" É MOLTO IMPORTANTE PERCHE SAREBBE UN ERRORE FERMARE I REATTORI A FUSIONE CHE DI RADIOATTIVO NON HANNO NIENTE!!!!
MEDITIAMO PRIMA DI PARLARE MALE DI CIÓ CHE DICO FARESTE MALE A VOI ADESSO E AL FUTURO DE LA NAZIONE UN DOMANI!!!!

SAVERIO GRAFFEO Commentatore certificato 25.05.11 18:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il consiglio federale svizzero (cioè il governo svizzero) ha appena deciso di non rimpiazzare più le centrali nucleari tutt'ora in funzione appena esse avranno terminato il loro ciclo di funzionamento. Quindi la prima delle 5 centrali nucleari svizzere sarà disattivata nel 2019, e la quinta e ultima sarà disattivata nel 2034 secondo le affermazioni del ministro per l'energia, la signora Doris Leuthard.

Carmelo Di Stefano Commentatore certificato 25.05.11 16:13| 
 |
Rispondi al commento

CARISSIMI ITALIANI E COMPATRIOTI: SIN DAL PRIMO REFERENDUM CHE I VERDI VI ANNO MESSO SU I REATTORI SIETE STATI PRESI PER IL CULO PER COLPA DELLA VOSTRA IGNORANZA IN MATERIA: PERCIÓ CI TENGO AD INFORMARVI DELLA REALE POSIZIONE DEI COSI DETTI ECO ATTIVISTI:
QUELLI LI SONO AL SERVIZIO DELLE GRANDI MULTINAZIONALI DEL PETROLEO PERCIÓ VI SPINGONO CON LA MENSOGNA A RIFIUTARE CIÓ CHE POTREBBE LIBERARCI DEL LORO CONTROLLO A FAVORE DI FONTI DI ENERGIA CHE NON BASTERANNO MAI A ELIMINARE DEL TUTTO NE CENTRALI DIESEL; NE CENTRALI A CARBONE PERCHE NON RENDONO ABASTANZA ENERGIA PER COPRIRE IL NOSTRO FABISOGNO! FATTI E NON CHIACCHIERE: IL NUCLEARE E L`ATOMICO NON SONO LA STESSA COSA; UNO(L`ATOMICO)FUNZIONA CON LA FISIONE; CIOÉ DISINTEGRAZIONE A CATENA DEL ATOMO; ED UNA VOLTA CHE HA TRASFORMATO L`URANIO IN PLUTONIO(ISOTOPO DEL URANIO)SI POSSONO FARE BOMBE ATOMICHE(NON NUCLEARI). L`ATRO TIPO DI REATTORE(NUCLEARE) FUNZIONA CON LA FUSIONE NUCLEARE E LASCIA COME SCORIE ACQUA DISTILLATA ED OSSIGENO PURO CHE NON SONO AFFATTO CONTAMINANTI! TANTO CHE SE NON FOSSE PER IL DETONATORE CHE É UNA BOMBA ATOMICA; LA BOMBA NUCLEARE NON LASCEREBBE SCORIA ALCUNA!!! NON FATE L`ERRORE DI CONFONDERLI PERCHE COSI VI TAGLIERESTE LE GAMBE PER L`UNICA FORMA D`ENERGIA PULITA CHE RENDE A SUFFICENZA PER POTER DESISTERE ALLE CENTRALI SPORCHE E CONTAMINANTI SOPRA CITATE. Svegliatevi per favore ERRARE É UMANO MA INSISTERE É DIABOLICO SE NON MI CREDETE INFORMATEVI SUL PROGGETTO DI FRASCATI NEGLI ANNI OTTANTA E NOTERETE CHE VI SIETE GIÁ FREGATI DA SOLI UNA VOLTA COSI: ALLORA NACQUE LO SLOGAN ENERGIA ATOMICA NO GRAZIE ED UN FURBETTO ALL`ULTIMO MOMENTO LO CAMBIÓ PER ENERGIA NUCLEARE NO GRAZIE E COSI UN RATTORE A FUSIONE QUASI PRONTO PER METERSI IN SERVIZIO VENNE BLOCCATO CON UN REFERENDUN CHE ERA NATO PER BLOCCARE QUELLI ATOMICI: MEDITATE PRIMA DI SBRAITARE: VIVA ITALIA UNITA COME NAZIONE ABASSO IL FEDERALISMO ED Y SEPARATISTI E SOPRATUTTO PER FAVORE TOGLIETE STICAZZO DI VERDI CHE NON FANNO ALTRO CHE CREARE TERRORISMO

SAVERIO GRAFFEO 25.05.11 15:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io non sono pazzo. Mi impegno a votare Sì al Referendum del 12 e 13 giugno per fermare il nucleare. Attivati anche tu! Segui la protesta. Firma la petizione su http://www.ipazzisietevoi.org

Alessio Onofri, Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 25.05.11 13:48| 
 |
Rispondi al commento

Per chi volesse approfondire le proprie nozioni in tema di fonti energetiche, rinnovabili e non, consiglio il libretto "Energia oggi e domani" dei prof.univ.bolognesi Armaroli+Balzani che le esamina tutte con metodo e criterio scientifico, ma senza tralasciare tutti gli importanti aspetto collegati. Lo trovate gratis su http://giannigirotto.wordpress.com/indispensabili/libri/

Pietro Pattini Commentatore certificato 25.05.11 12:59| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, sto perdendo le speranze, ormai l'Italia è morta. E' mai possibile che ci siamo ridotti in questo stato? Dove sono andate a finire quelle menti raffinate che in passato ci hanno permesso di sopravvivere? Perché gli Italiani non contestano più e si lasciano disintegrare sia sul piano morale, intellettivo e, non ultimo, economico? Perché nel magreb il web impazza e porta innovazione ponendo le basi di una grande democrazia, mentre da noi si usa ancora e solo il mezzo televisivo per rimbambire e rendere amorfe le menti dei nostri vecchi (che purtroppo sono in tanti) costringendoli a votare per quei Partiti che pensano solo ad arricchirsi o a giocare con gli IPad che hanno ricevuto in regalo dal Nano a nostre spese? E' tutto pazzesco, forse abbiamo l'ultima speranza nel diffondere la nostra forza con ogni mezzo; caro Beppe prova a combatterli con i loro mezzi, accetta anche il confronto televisivo, distruggiamoli e apriamo le menti dei nostri compatrioti perduti! Candidiamoci in ogni buco del Paese!

Luigi Borreale 25.05.11 11:57| 
 |
Rispondi al commento

il referendum non è stato abrogato, probabilmente non ci sono i tempi per farlo, ma si vuole solo creare confusione tra i cittadini.
CONTINUIAMO A PROPAGANDARE IL VOTO.
METTIAMO LE BANDIERE AI BALCONI.
UN PICCOLO GESTO CHE PUO' ESSERE MOLTO IMPORTANTE!!!
referendum contro il nucleare, per l'acqua pubblica e contro il legittimo impedimento.
VOTARE E' IMPORTANTE!!!!!

silvana l. 25.05.11 10:49| 
 |
Rispondi al commento

Il parlamento ha approvato il decreto, ma la decisione sul referendum la deve prendere la corte di Cassazione: il referendum sul nucleare, in questo momento esiste ancora. Non ci sarà più se la corte di Cassazione decidesse che il decreto rende inutile il referendum perché accoglie la sostanza del quesito referendario. Cioè sarebbe come se vincessero i sì e quindi il referendum diventerebbe inutile: questo lo deve appurare la corte e, a sentire la voce dei costituzionalisti e le dichiarazioni di B., questo non è, quindi è possibile che la Cassazione mantenga il referendum. Non spargiamo voci false che rendono ancora più difficile il raggiungimento del quorum e demoralizzano le truppe :-).

Ivan Grossi 25.05.11 10:38| 
 |
Rispondi al commento

hei Beppe
pubblica anche i nomi dei 400 e passa "deputati- nominati" (circa il 95%) che hanno votato contro l'abolizione del vitalizio - pensione che spetterebbe loro dopo una sola legislatura...
dai fammi godere...usciranno delle belle sorprese...te lo assicuro...

pippo pippo 25.05.11 09:34| 
 |
Rispondi al commento

se vogliono aspettare 2 anni potremmo rifare il referendum tra 2 anni :D glielo metteremo nel culo noi alla fine! Siamo tutti d'accordo?

Massimo Rui 25.05.11 09:18| 
 |
Rispondi al commento

Ho un contatore Gaigher e risultano valori di radioattività naturali raddoppiati rispetto a prima di Fukushima. E' sicuramente da verificare con altre persone in altri posti. Cerchiamo di capirci qualcosa visto il silenzio dei media.

Alberto S., Fiumicino (Roma) Commentatore certificato 25.05.11 04:44| 
 |
Rispondi al commento

Ho un contatore Gaigher e mi sembra aumentata la radioattivita, magari è da verificare con altre persone in grado di misurarla, prima di Fukushima ricordo valori misurati di radioattività naturale dimezzati rispetto quelli attuali. Cerchiamo di capirci qualcosa noi visto il silenzio dei media....

Alberto S., Fiumicino (Roma) Commentatore certificato 25.05.11 04:39| 
 |
Rispondi al commento

Non si poteva comunque pensare che tutto si sarebbe risolto con un referendum abrogativo. Serve un serio continuo impegno nel formare l'opinione sul nucleare. Quindi se fra un anno o due o tre qualcuno riparla di centrali non serve aspettare un altro disastro come Fukushima. Oggi c'è la rete, la memoria può essere molto più lunga rispetto al passato. E Fukushima è ancora lì che regala radiazioni e nessuno sa come bloccarla e che danni farà ancora. Il Giappone intanto è ufficialmente andato in recessione. La gente non se ne dimenticherà tanto facilmente.

Peter Amico 25.05.11 00:12| 
 |
Rispondi al commento

Ora l'unica speranza e Napolitano, se rimandasse il decreto alle camere, non ci sarebbero i tempi tecnici per approvarlo prima del referendum.
Non ci spero molto, visti i precedenti.

luigi d. Commentatore certificato 24.05.11 23:38| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori