Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

La Borsa dell'acqua


Bersani_acqua_pubblica.jpg
Il presidente della Nestlé Peter Brabeck ha affermato che l'acqua dovrebbe essere trattata “più come il petrolio”. Con il petrolio “è evidente cosa accade quando la domanda sale. Il mercato reagisce e le persone iniziano ad usarlo in maniera più efficiente”. Tutti a votare per i referendum. Togliamo l'acqua dalle mani dei partiti e delle lobby private di gestione.
"La Nestlè ha lanciato pochi giorni fa in Canada la proposta di creare una “borsa mondiale dell’acqua”, soggetta alle stesse regole della borsa per gli altri prodotti, che consentirebbe quindi a poche multinazionali di avere il controllo completo sull’acqua che finisce sulle nostre tavole, ma anche su quella che esce dal rubinetto, se l’acqua venisse privatizzata. Nestlè è l’azienda numero uno per il mercato mondiale delle acque minerali, quindi la proposta non è per niente disinteressata... (Solo in Italia sono parte del gruppo Nestlè le seguenti marche: Claudia, Giara, Giulia, Levissima, Limpia, Lora Recoaro, Panna, Pejo,Terrier, Pracastello, San Bernardo, San Pellegrino,Sandali, Tione, Ulmeta, Vera.). Se prima avevamo molti buoni motivi per andare a votare il referendum del 12 e 13 giugno per evitare la privatizzazione degli acquedotti, adesso ne abbiamo uno in più. Ovviamente i media non ne parlano.... facciamolo noi". Simona B.

25 Mag 2011, 23:02 | Scrivi | Commenti (62) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

IO PENSO SOLO CHE SE VOGLIONO PRIVATIZZARE L'ACQUA E QUOTARLA IN BORSA CI SIANO MOLTI MOTIVI E UN GUADAGNO ESORBITANTE... DALLE SEMPLICI BOTTIGLIE A UN NASCOSTO MA EMINENTE USO DELL'IDROGENO COME COMBUSTIBILE ( ELETTROLISI "H2O" + ELETTRICITà = 2 PARTICELLE DI IDROGENO COME COMBUSTIBILE E L'OSSIGENO COME COMBURENTE).. ECCO PRIVATIZZATA IL PETROLIO DEL FUTURO

ROBERTO S., CAGLIARI Commentatore certificato 30.05.11 05:03| 
 |
Rispondi al commento

E come farei poi a bere?! visto che da parecchio tempo sto boicottando la nestlè?! La gente è scema, stupida, dormigliona. Gli tolgono il pane di bocca e si sta zitta, ora persino il bicchiere d'acqua! Se non ci svegliamo i nostri figli dovranno pagare anche i litri d'aria che respirano!

maria barberio 29.05.11 23:03| 
 |
Rispondi al commento

Io non ho capito ancora se questi signori abbiano o meno una idea LORO sugli argomenti di cui parlano.
Ad ogni pie' sospinto cambino tesi, ovviamente a seconda delle convenienze del momento. E quello che più irrita è che se uno glielo va a ricordare, rispondono con l'aria - arrogante - di chi dice: "Non hai capito un cazzo!!!" Ma siete voi che non capite un cazzo!!!

claudio De Pietro 27.05.11 11:10| 
 |
Rispondi al commento

Taglieremo le mani a questi figli di puttana prima che vendano una sola goccia d'acqua. A loro ai politici corrotti che li sostengono, di destra e di sinistra, e a tutti gli sgherri che cercheranno di proteggerli.

QUESTA E'UNA FATWA!

Bersani e Berlusconi sono avvisati.

Loris Manetta 26.05.11 23:25| 
 |
Rispondi al commento

Buonasera blog buonasera zio Bepp..la Nestlè certo...quella del cioccolato quella dei gelati quella che devasta migliaia di ettari nelle foreste per ricavare l'olio di palma e produrre il kit kat(pensare che ci sono cresciuto a kit kat)...e ne ripudio solo a mangiarne una barretta...

Caruso Daniele, Genova Commentatore certificato 26.05.11 22:12| 
 |
Rispondi al commento

Ok contro la privatizzazione dell'acqua, ma per favore prima di scrivere controlliamo le fonti.
Tione e' stata acquistata nel 2006 mentre Claudia nel 2009 dal Gruppo BSE, che con la nestlè non centra assolutamente nulla. A questo punto mi viene il dubbio sulla veridicità delle altre cose scritte..

Massimo V. 26.05.11 22:12| 
 |
Rispondi al commento

Così pagheremmo l'acqua come la benzina che se sale il petrolio costa di più e se il petrolio scende costa, magicamente, lo stesso di piùùùùùù.

michele 26.05.11 21:23| 
 |
Rispondi al commento

pensate che in tutto il mondo civile il boicottaggio e' una terribile arma in mano ai cittadini .... in italia e' REATO!! se uno dice :nestle' sono contro la natura e degli speculatori senza scrupoli , boicottiamo tutti i loro prodotti , si rischia una denuncia , infatti fa parte di un paragrafo delle varie forme di estorsione. questa e' l'italia !! angelo

angelo mora 26.05.11 20:55| 
 |
Rispondi al commento

Quando parlano della privatizzazione dell'acqua mi domando se fanno sul serio o se è un modo per distrarre l'attenzione...
Persone vengono sanzionate per aver detto bestemmie in pubblico, ed una bestemmia nei confronti della natura come la frase "privatiziamo l'acqua" può addirittura diventare un progetto!
Il 98% circa dello sputo, è acqua...
Sulla Terra l'acqua copre il 70,8% della superficie del pianeta...
Ma è ovvio che dopo cazzate simili uno non compri più Nestlè, ma sai quante volte la gente mangia Nestlè e manco lo sa? ... questo è il punto.
Il punto è che finchè non vi è un impatto TANGIBILE con queste realtà da parte della gente poco informata, questi continueranno a comprare Nestlè, a volare con Alitalia, a vestire Nike etc
Punto 1: non dare 1euro a tali realtà
punto 2: informare sopratutto su come queste realtà intacchino il tessuto sociale fino al singolo individuo.
Ultimamente però si sente 1 aria diversa!
Gogo! informate, sensibilizzate e non litigate!

Giuseppe T., Firenze Commentatore certificato 26.05.11 20:47| 
 |
Rispondi al commento

Tessere le trame della rete mondiale del terrorismo contro le multinazionali,ma con le bombe!!!

paolo giannotti, pesaro Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 26.05.11 20:46| 
 |
Rispondi al commento

Ragazzi mi raccomando tutti a votare SI ai referendum,altrimenti e'la fine!

cristian rozzoni Commentatore certificato 26.05.11 20:43| 
 |
Rispondi al commento

BEPPE HA GIA´SCRITTO TEMPO FA DELLA NESTLE´E DI ALTRE MARCHE CHE IN ITALIA VENDONO ACQUA MINERALE.

SCRISSE CHE COSA CONTENGONO E CHE NON ERANO CERTO LIMPIDE COME SEMBRANO.

NON RICORDO BENE TUTTO CIO´CHE SCRISSE MA SO CHE DA ALLORA NON HO PIU´ACQUISTATO ALCUN PRODOTTO DELLA NESTLE`E DELLA GALBANI PER I FORMAGGI RECICLATI) ECC.

patrizia l. Commentatore certificato 26.05.11 20:36| 
 |
Rispondi al commento

Schede truccate per gli italiani all'estero ai referendum 2011? Avete avuto altre segnalazioni ? Provate a guardare questo http://www.facebook.com/pages/Brogli-elettorali-Schede-truccate-/169782786415539?sk=wall

Pirrone 26.05.11 20:20| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei dire una cosa breve e concisa:
affanculo alla Nestle nella persona del suo presidente

Giuseppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 26.05.11 19:16| 
 |
Rispondi al commento

ATTENZIONE! DOPO L'ACQUA VORRANNO PRIVATIZZARE ANCHE L'ARIA! MANDIAMO A CASA ANCHE QUESTI BUFFONI INSIEME A QUELL'INCOSCIENTE CHE SI PERMETTE DI DARE DEI MATTI A CHI NON LA PENSA COME LUI!!!

Andrea Lorenzini 26.05.11 17:59| 
 |
Rispondi al commento

All'ospedale, nelle macchinette erogatrici, mezzo litro d'acqua costa 0,40 cent, quella gasata o,50.

Siccome sono anzianotto e ragiono ancora con le Lire, facendo un rapido calcolo, un litro d'acqua costa 2000 lire.

La nestlè ha capito il bussines, pertanto quell'elenco di marche d'acqua gestite dalla nestlè ci dovremmo rifiutare di comperarle....

bruno de ba 26.05.11 17:52| 
 |
Rispondi al commento

Possiamo costruire un campo fotovoltaico a sud della Spagna, anzi che utilizzare i terreni agricoli, che aspettiamo ???

Claudio 26.05.11 15:47| 
 |
Rispondi al commento

Errata Corrige:

Povero bersani, con lui é come sparare sulla Croce Rossa, l'altro giorno, da Ballarò, ha dimostrato in modo inequivocabile la sua assoluta inadeguatezza, a ricoprire il suo ruolo! Infatti ha una capacità linguistica e di espressione verbale, di una tale provincialità, di una tale ristrettezza, che va bene, fin tanto che possa essere esasperata comicamente, da Crozza, altrimenti é insopportabile al dunque, oltre ad incomprensibile, senza consecutio e senza respiro dialettico, ti sembra di stare ad ascoltare, uno di quelli delle vinerie di Vignola, che frà un bicchier di vino ed una salamella, cerchi di dar senso a ragionamenti nulli, per di più avvitandocisi dentro, eh Dio mio! In più ha preso schiaffoni da la rissa, uno dietro l'altro, finendo per stare al suo "giochino", delle recriminazioni reciproche, che forse gli fanno tanto comodo, e si, in modo da riempirne il vuoto assoluto di idee, di argomenti, e stupefacente la difficoltà dello stesso bersani ad esprimersi sulla solidarietà, l'accoglienza dell'altro, ma questo da quale storia politica viene? Purtroppo debbo ammettere che fra bersani e Di Pietro, a mio umile parere, si rende molto più comprensibile Di Pietro!
Infatti secondo me bersani, purtroppo, é sintetizzabile riconducibile, richiudibile intellettualmente, nella descrizione comica di Crozza, e cioé solo nel "siam pazzi" e 2 mica stiamo qui a pettinare le bambole" perché oltre c'é il buio,
il vuoto, se non si sbrigano, a mettere Vendola al suo posto, il venticello di rinnovamento, durerà ahimé pochissimo!
NESTLE, COCA-COLA, BARILLA ETC..... IO LE BOICOTTO DA ALMENO 5ANNI, FATE COSI' ANCHE VOI?

Jan R., Gallarate Commentatore certificato 26.05.11 14:33| 
 |
Rispondi al commento

Povero bersani con lui é come sparare sulla Croce Rossa, l'altro giorno da Ballarò ha dimostrato in modo inequivocabile la sua assoluta inadeguatezza a ricoprire il suo ruolo! ha una capacità linguistica di una tale provincialità, che fin tanto che possa essere esasperata come benissimo fa Crozza, ma insopportabile al dunque, incomprensibile, ha preso schiaffoni da la rissa uno dietro l'altro finendo per fare il suo giochino delle recriminazioni reciproche, che tanto gli fanno comodo, si in modo da coprirne il vuoto assoluto di idee, di argomenti vincolati a solidi principi, stupefacente la difficoltà dello stesso a riesumare dei vecchi concetti, quali solidarietà, accoglienza dell'altro, ma questi da quale storia politica vengono, sono rimasto ahimé ancor più basito, fra bersani e Di Pietro, a mio umile parere si rende molto più comprensibile Di Pietro!
bersani purtroppo é sintetizzabile intellettualmente nelle battute di Crozza e cioé nel "siam pazzi" e dopo di che il buio,
il vuoto, se non si sbrigano a mettere Vendola al suo posto, il venticello di rinnovamento durerà ahimé pochissimo!

Jan R., Gallarate Commentatore certificato 26.05.11 14:15| 
 |
Rispondi al commento

Io ho comprato un depuratore da 300Euro per non comprare più l'acqua in bottiglia.
Che costa 70 Euro di ricarica filtri all'anno
Se pensate quanto spendete e inquinate con le bottiglie di plastica il risparmio è notevole
http://www.tvb-tivogliobere.it/

"È un'onda che avanza, sempre più veloce. A spazzar via pregiudizi e disinformazione. Arriva nelle famiglie, nelle scuole, nei locali pubblici e nelle sedi amministrative, con una dichiarazione, d'amore e di intenti: T.V.B. Ti Voglio Bere. Destinataria? L'acqua. Del rubinetto. Perché è sicura, controllata, ecologica e conveniente: per te e per il Pianeta.

T.V.B. Ti Voglio Bere è il nome della campagna nazionale per il risparmio idrico e la valorizzazione dell'acqua della rete che il Centro Studi Ambientali di Torino porta avanti per promuovere un uso responsabile della risorsa idrica. Scopri anche tu come aderire contattandoci."

Matteo Pietri Commentatore certificato 26.05.11 13:41| 
 |
Rispondi al commento

Mi associo a tutti voi! Più nessun prodotto che ha a che fare con Nestlè. Sul sito che Gabriella ci indica, mi è venuta la nausea, questi luridi schifosi impalerebbero la propria madre!!!!!!
Ho stampato tutto e intendo attaccarlo ovunque, soprattutto davanti ai supermercati. Fatelo anche voi!

Raffaella L., Pavia Commentatore certificato 26.05.11 13:11| 
 |
Rispondi al commento

NESTLE', UNILEVER, CARREFOUR (e tante altre)le fabbriche di "tumore alimentare"...basta comprare prodotti da questi qua!!!!!!

luca c. Commentatore certificato 26.05.11 12:48| 
 |
Rispondi al commento

BOICOTTIAMO LA NESTLE'!!!
Guardate qui: http://www.tmcrew.org/csa/l38/multi/nestle.htm

Passate parola! Toccarli sui loro profitti è l'UNICO modo di danneggiarli!

gabriella laeffe 26.05.11 12:02| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il petrolio come l'acqua? Certo, per le multinazionali sono entrambi prodotti commerciali. Per l'uomo però, l'acqua è il bene secondario, dopo l'aria.

Suggerisco di fargli bere il petrolio, a questo genio della Nestlè

Filippo C. 26.05.11 11:45| 
 |
Rispondi al commento

Qualche mese fa è uscito un film "per ragazzi", Rango. Il sindaco della città, a secco di acqua, diceva al giovane sceriffo questo consiglio:

"CONTROLLA L'ACQUA E CONTROLLERAI OGNI COSA".

Tradotto nella realtà dei giorni nostri, si potrebbe solo cambiare una parola:

"PRIVATIZZA L'ACQUA E CONTROLLERAI OGNI COSA".

Zak McKracken 26.05.11 11:42| 
 |
Rispondi al commento

Si è creata una bolla nella produzione agricola destinata a scoppiare.Già adesso le aree irrigate negli Stati Uniti e in India stanno diminuendo, e lo stesso vale per Arabia Saudita,Siria e Messico.L'acqua continuerà a diminuire e sarà un mondo molto diverso, che non abbiamo ancora immaginato,sarà il mondo che lasceremo in eredità ai nostri figli.....Tutti al voto....

IDIDIMARZO 26.05.11 11:39| 
 |
Rispondi al commento

...io proporrei la "banca dei neuroni" per aiutare chi non ha capito come funziona la vita sulla terra...cacciamo chi non è capace a vivere!!!!!

luca cattaneo taurinense Commentatore certificato 26.05.11 11:21| 
 |
Rispondi al commento

Dieci buoni motivi per impedire di privatizzare l'acqua recandosi a votare per il referendum :
1° Perchè l'acqua è un bene comune
2° Perchè l'acqua è un diritto di tutti non una
merce
3° Perchè l'acqua non diventi un privilegio di
pochi
4° Perchè chi decide sull'acqua decide sul cibo
5° Perchè hanno trovato arsenico nell'acqua
privatizzata
6° Perchè le multinazionali aumentano le tariffe
a piacimento
7° Perchè per le società private esistono solo i
contatori.A loro non importa se siamo poveri,
malati o soli.Loro chiudono i rubinetti e basta
8° Perchè chi abbandona i beni comuni alla mercè
delle multinazionali,ha interessi personali
nascosti
9° Perchè un milione e mezzo di cittadini l'ha
già chiesto
10° Perchè si scrive acqua ma si legge democrazia

Beppe C. 26.05.11 11:16| 
 |
Rispondi al commento

Ce un documentario bellisimo,della BBC,dove si racconta,come e cambiata la vita delle persone dopo la privatizzacione dell' aqua in paessi dell' america latina.Il PD,nell' nome della sconfita di Berlusconi chiede l'apogio dell' movimento 5 stelle.Il PD e peggio di Berlusconi,perche sotto la mascera delle persone per bene,fa le stesse cose,di quei assasini nuclearisti di PDL.Forza Grillo,fagli tutti vergoniare.

Redi Bushaka, Tirana Commentatore certificato 26.05.11 11:01| 
 |
Rispondi al commento

Nestlè... vaff
Da ora in avanti starò bene attento a non comprare NESSUN PRODOTTO NESTLE'.

marco n., como Commentatore certificato 26.05.11 10:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

all'automobile puoi rinunciare
(tu, i tuoi figli, i tuoi parenti...)

all'ACQUA?

sono mercati diversi, CICCIO!

Giuliano R. Commentatore certificato 26.05.11 10:28| 
 |
Rispondi al commento

Visto l'andamento impazzito del prezzo del petrolio, milioni (o miliardi addirittura) di persone morirebbero di sete in poco tempo se si privatizza l'acqua!

Danilo 26.05.11 09:46| 
 |
Rispondi al commento

Nella parola Cacciatore c'è una I di troppo.
O forse, è la Targa...!

enrico w., novara Commentatore certificato 26.05.11 09:38| 
 |
Rispondi al commento

Dategli la Borsa dell'Acqua Calda...

enrico w., novara Commentatore certificato 26.05.11 09:31| 
 |
Rispondi al commento

Tutte le grandi e potenti nazioni, si stanno preparando per la epocale svolta mondiale della nuova fonte di energia - idrogeno -
L'acqua e' la materia prima di estrazione della componente idrogeno .
L'interesse e' grande

Antonio Terzitta 26.05.11 08:58| 
 |
Rispondi al commento

In una "democrazia diretta"l'Assemblea dei cittadini stabilirebbe di boicottare tutti i prodotti della Nestlè nel proprio territorio!Nella nostra democrazia mediata il popolo non conta nulla perchè ha demandato ad un gruppo di mafiosi il compito di decidere su ogni questione.Sintanto che non ci riprenderemo il potere decisionale lotteremo inutilmente contro la casta!

giancarlo f., pomezia Commentatore certificato 26.05.11 07:50| 
 |
Rispondi al commento

Boicottare Nestlè e tutti i marchi con cui è presente sul mercato!

Camilla N. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 26.05.11 07:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Credo che l'acqua non si differenzi dalla marca,ma per lo più dai minerali che contiene.La marca è ancora una volta il frutto dell'ingnoranza e dello sfruttamento umano per determinare una loro proprietà abusiva,visto che l'acqua è di tutti gli uomini,visto che senza di essa non potrebbe campare.a tristezza è che forse non tutti gli uomini l'hanno capito e comprano ancora acqua in dispense di plastica dopo che sono state giorni stipate chissà dove.E penso che se anche il referendum sia una forma civile,non dovrebbe nemmeno esserci un voto che decida sull'acqua.Le persone perbene se la dovrebbero dovuta prendere appena questa fu ceduta,anche con la forza!

Crescenzo 26.05.11 07:26| 
 |
Rispondi al commento

LE MULTINAZIONALI DELL'ACQUA COME LA NESTLE', MA IN GENERE TUTTE LE MULTINAZIONALI IN QUALSIASI SETTORE OPERINO, SONO DEGLI ENORMI MOSTRI ECONOMICI, DEI VERI MOLOCH DEL BUSINESS CHE PENSANO SOLO A FARE PROFITTI ENORMI AFFAMANDO E DISTRUGGENDO IL MONDO.L'ACQUA SE PRIVATIZZATA SARA' IL PETROLIO DEL DOMANI VENDUTA A TANTO IL BARILE E CHI NON AVRA' I SOLDI PER COMPRARLA MORIRA' DI SETE, COME ORA MILIARDI DI ESSERI UMANI MUOIONI SI SETE E FAME.I DIRIGENTI DELLE MULTINAZIONALI ALTRO NON SONO CHE DIAVOLI SULLA TERRA MANDATI DA SATANA PER FAR SOFFRIRE L'INTERA UMANITA'.QUESTE MULTINAZIONALI PAGANO I POLITICI CHE LE SOSTENGONO POLITICAMENTE APPROVANDO LEGGI A LORO FAVOREVOLI, IL TUTTO FATTO PASSARE PER DEMOCRAZIA E PER IL BENE DEI VARI POPOLI DELLA TERRA.ALTRO NON SONO CHE ARPIE E SANGUISUGHE SENZA DIO E SENSO MORALE ED ETICO CHE DEDICANO LA LORO MISERA VITA SOLO AD ACCUMULARE RICCHEZZE INFINITE.I VARI POPOLI DEVONO RIPRENDERSI IL POTERE CHE SPETTA SOLO AL POPOLO STESSO , ANCHE SE PER FARE QUESTO SI DEVE SACRIFICARE LA PROPRIA VITA PER AFFERMARE PRINCIPI DI GIUSTIZIA SOCIALE ED ETICI,DEMOCRAZIA VERA, E DIRITTO DI TUTTI A VIVERE IN ARMONIA E CONDIVISIONE DEI BENI DELLA TERRA CHE CI SONO STATI ELARGITI, AFFINCHE' TUTTI NE POSSANO GODERE SENZA INTOPPI.VERRA' IL GIORNO IN CUI TUTTI COLORO CHE SI RENDONO COLPEVOLI DI AFFAMARE ED ASSETARE IL MONDO,CHE DEPAUPERANO LE RISORSE NATURALI DEL PIANETA PAGHERANNO IL FIO DELLE LORO COLPE E SARANNO RICACCIATI ALL'INFERNO DA CUI VENGONO. UMBERTO - NAPOLI

umberto caroli 26.05.11 06:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

TOGLIAMO IL TERRENO DI CACCIA AI VAMPIRI!
Dobbiamo lottare duramente per fare in modo che siano cancellati tutti i finanziamenti ai partiti politici, ai giornali ed a tutto cio che puzza di casta. Incamerare tutti i proventi derivati dalle attuali concessioni statali ad uso privato. Con tutti questi fondi, finanziare la costruzione della nuova rete idrica italiana, che come in Germania, sia in grado di fare arrivare il prezioso liquido anche nelle zone piu' lontane ed aride del proprio territorio. Una politica al 100% controtendenza dei mafiosi interessi, che nel nostro Paese vogliono ricattarci con la sete,
vuoi bere? Pagaci! In Italia si sta profilando all'orrizzonte la reale possibilita' che il popolo si riprenda tutto il maltolto in decenni di ladrocinio politico, magari come nel luglio del 1789, giorno 14.

Base Vitale 26.05.11 06:53| 
 |
Rispondi al commento

Pochi anni fa, alcuni componenti del governo brasilisno, partendo del dato di fatto che l'immensa foresta amazzonica produce una massa di ossigeno che e' una grossa percentuale di tutto quello che c'e' sulla terra, proposero di far pagare al mondo intero una tassa che avrebbe aiutato il Brasile ad una manutenzione delle foreste: insomma volevano farci pagare anche l'aria; ma non e' detto che il progetto sia stato accantonato. In realta'l'aria e l'acqua sono elementi basilari della vita, sono di tutti, gratis, ed andrebbero fortemente tutelati. Io vivo in Germania dove ci sono grandissime e numerose zone chiamate Wasserschutzgebiet, ossia zona di protezione delle acque, per la legge federale sono guai, guai molto seri se qualcuno inquina anche solo di pochissimo su quei terreni.
La Germania si sta battendo in maniera decisa per l'abbattimento dei gas ad effetto serra e di fronte alla tragedia giapponese, il Governo tedesco ha annunciato ufficialmente che saranno chiuse tutte le centrali nucleari tedesche: Quindi in futuro solo energie rinnovabili, anche senza bruciare petrolio. Capito? Una nazione moderna, tutta proiettata sul futuro. In Germania, l'acqua costa cara, molto cara, ma i soldi vengono incamerati dall'amministrazione pubblica che restituisce un prodotto ottimo, puo' fare una perfetta manutenzione agli impianti ed avere anche un utile che serve a pagare molto bene i propri dipendenti, pagare la cassa malattie e la loro pensione. In Germania anche presso le famiglie benestanti e' uso comune risparmiare su tutto, corrente elettrica, acqua, etc.etc. i tedeschi hanno un grande senso civico.
L'Italia? Lontana anni luce, nessuna politica, polemiche governative da servetta, ladrocinio istituzionalizzato, per non dire di peggio: Adesso si fregano l'acqua, a quando l'aria???

Base Vitale 26.05.11 06:42| 
 |
Rispondi al commento

... la politica dell'acqua è il fallimento totale delle politiche industriali spinte oltre i limiti. Loro inquinano noi paghiamo. Creare un alternativa a questa politica di distruzione delle risorse primarie è impellente...

alma gemme 26.05.11 05:45| 
 |
Rispondi al commento

..con che cosa sostituire al finanziamento pubblico ai partiti, senza agevolare la vittoria dei,ricchi che già assoporiamo dai lunghi anni berlusconiani?

alma gemme 26.05.11 05:37| 
 |
Rispondi al commento

e se andassimo tutti da costoro....ma tutti propio in massa mai vista...e tagliargli le palle?

roberto scuro (uccello scalciante) Commentatore certificato 26.05.11 03:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Toh, mi è passata la voglia dei prodotti nestlè.

lidia ., marcianise Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 26.05.11 02:07| 
 |
Rispondi al commento

Considerazioni in risposta a Cause(Iniziativa su Facebook per raggiunger 1.000.000 di firme per ridurre i parlamentari al Governo)

Salve: a tutti coloro che si interessano al bene collettivo. Vorrei dire alcune considerazioni riguardo questa
petizione che sostengo a pieno;purtroppo questo problema ci coinvolge tutti. Dobbiamo
sapere che la base operativa dello Stato è diventata troppo costosa:
sono stati creati troppi posti inutili che hanno determinato tanti stipendi passivi( che non
producono nulla che possa essere scambiato in danaro) circa il 50% della popolazione;
vedi i media dove hanno dedicato più' e più' volte articoli che citavano ministeri stracolmi
di persone, del tipo un posto occupato per tre persone, ove si può' veramente capire spreco
di danaro pubblico(tolti nelle tasche di chi per guadagnarsi da vivere lavora duramente riuscendo
a malapena ad arrivare alla fine del mese ).La regola economica ci insegna che se si
vuole progredire bisogna creare un prodotto di valore scambiabile con soldi a volontà. Tutte le ditte
che lavorano impiegando manodopera di ogni tipo( da manovalanza a specializzata)
ottengono ognuna i loro prodotti( Case , macchine,alimentari ecc.).Il problema sorge quando
in un paese dove il Governo anziché agevolare le ditte che producono beni di valore ed occupano
personale per tale scopo, affinché possano espandersi al massimo creando ricchezza e giro
di soldi per tutti,inizia a creare contro occupazione passiva (posti di lavori virtuali che non
producono nulla o per meglio dire in eccesso , per piccole cose amministrative che
necessiterebbero di poche unita' lavorative, invece si assumono persone a “rotta di collo” per
accaparrarsi i voti,
gravando sempre su pochi che producono);ne consegue che per logica matematica che il 50%
delle ditte produttrici di ricchezza ed occupazione di personale con stipendi attivi,non riusciranno'
in alcun modo a sostenere il 50% delle persone che percepiscono stipendi passivi su chi pr

Fabio Salvatori 26.05.11 00:33| 
 |
Rispondi al commento

la nestlè si facesse la borsa sul nesquiche e l'unica cosa che per me dovrebbe controllare.. per l'acqua pensi agli affari suoi.. l'acqua e un bene di tutti,gli uomini sono fatti di acqua,gli animali sono fatti di acqua,gli alberi,sn fatti di acqua,i pesci,le meduse,le alghe marine,la vita e nata sott'acqua! una volta ho sentito una frase mi pare in un film diceva:chi controllerà l'acqua controllerà il mondo, dunque anche la mia vita sarebbe proprietà di una multinazionale cosa che mi fa incazzare e molto! l'acqua e di tutti, nessuno può decidere di toglierla a qualcuno se non pagano la bolletta.. in italia ci sono fontane pubbliche o artistiche,e avvolte s fermano i nostri:cani,gatti,piccioni,topi..ecc. a berla,dunque manderebbero le bollette anche a loro? (pochi giorni fa ho visto al tg3) un paese nn ricordo cm s chiama,ha scelto di privatizzare la propria rete idrica,e alcuni cittadini in un intervista hanno dichiarato:qui avvolte manca l'acqua,la chiudono la riaprono a loro piacimento..la rete presenta perdite ovunque ti giri..noi abbiamo deciso di non pagare più nessuno.. il risultato e un intera città senz'acqua per intere settimane! e quello che accadrebbe in tutta italia se l'acqua fosse privatizzata.. parliamo poi di nucleare,se passano le centrali in italia,che come si sà usano litri e litri di acqua.. vi rendete conti di quanti soldi ci si potrebbe fare? e ovvio che dietro queste proposte c'è una grande sete di potere! ACQUA PRIVATA,NO GRAZIE!

Domenico Granato, Cardito Commentatore certificato 26.05.11 00:16| 
 |
Rispondi al commento

in libia stanno costruendo un aqcuedotto gigantesco
perchè hanno trovato aqcua sotto al deserto.
ora mi è molto più chiaro il perchè bisogna eliminare gheddafi.

giorgio p., san vittore olona Commentatore certificato 26.05.11 00:12| 
 |
Rispondi al commento

Il PD di Carpi adesso fa parte del Comitato per i 4 Sì al Referendum, come conciliare le 2 cose e pretendere di esser credibili di fronte ai cittadini è affar loro. Per quanto mi riguarda, ho cominciato a capire quanto e come prendessero per i fondelli i loro elettori da quella esperienza, e da allora è stato un continuum. Una bella carellata DI perle del PD ce l'hanno mostrata anche Favia e Defranceschi non più tardi di una settimana fa. Giusto per non allontanarmi troppo dal tema del post, inserisco un link relativo ad una pubblicità del 2006 di una nota banca, sulla stessa lunghezza d'onda della Nestlè.
http://italianhost.org/mp3host/mp3/wutv2jyu64klg5yubtx7.mp3

Andrea Losi Commentatore certificato 26.05.11 00:06| 
 |
Rispondi al commento

ci hanno toltao la terra....cementificandola
ci stanno togliendo l'acqua ....con la privatizzazione.
ci toglieranno anche l'aria?????

Mr SPOCK, VG Commentatore certificato 26.05.11 00:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sotto quell'aria bonaria da tortellone di zucca si nasconde la rapacità delle lobbies e dei poteri forti:

BERSANI SEI UNA MERDA!

PDL = PDmenoelle

E c'è ancora qualcuno del PD che dice che noi portiamo via voti alla sinistra: ma se ne andassero affanculo!

Mak 89 Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 25.05.11 23:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' necessario spazzarli via fisicamente, questi maledetti alieni (ma cazzo, sono esseri umani, forse??)....

harry haller Commentatore certificato 25.05.11 23:12| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori