Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

La Lingua dei Segni riconosciuta per legge


non_udenti_LIS.jpg
In Italia la sordità grave colpisce circa una persona su 1.000, attualmente si contano circa 50 mila sordomuti. Inoltre il 10% della popolazione soffre di riduzione della capacità uditiva e 500.000 persone sono affette da sordità grave invalidante. La Lingua dei Segni deve essere riconosciuta per legge. Ps: Chi pubblica video on line, se può, aggiunga sempre i sottotitoli.
"Da Ieri centinaia di sordi "segnanti", che comunicano attraverso la lingua dei segni, sono in presidio davanti a Montecitorio: "Vogliamo che la LIS, la Lingua Italiana dei Segni, sia riconosciuta per legge. Aspettiamo da troppi anni, racconta con il linguaggio dei segni Roberto Petrone, un organizzatore della manifestazione. Dopo l'approvazione al Senato di un testo soddisfacente, la commissione Affari Sociali della Camera ha ipotizzato delle modifiche che vanificano i nostri sforzi e vanno contro il parere della comunità scientifica internazionale e la convenzione dell'Onu sui diritti dei disabili. Abbiamo perso la pazienza".

29 Mag 2011, 12:50 | Scrivi | Commenti (15) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Ciao a tutti, per favore potreste essere piu' precisi sulle cifre dei sordomuti in Italia? studio la lingua dei segni francese, da noi ( in Francia ) si parla di 5 milioni di 'malentandant', che comprendono i sordi gravi, quelli che possono parlare perché sono diventati sordi dopo la nascita per un incidente, e quelli che usano gli apparecchi per sentire. 500 mila sono quelli che usano la LINGUA DEI SEGNI. In Italia solo 50 mila? credo ci sia un ERRORE. 5 milioni, .. grazie, buona serata :)

antonella 21.02.13 20:28| 
 |
Rispondi al commento

Sono un assistente alla comunicazione Lis molto coinvolta nelle manifestazioni di questi giorni, vedo con piacere che ne avete parlato sul Blog,ma è doverosa una correzione: nonostante la sigla sia Lis, la definizione è "Lingua dei segni italiana",dicendo Lingua italiana dei segni pare una traduzione dell'italiano in segni, invece, come già detto da voi,è una lingua di per se stessa con una sua struttura specifica e completa!

Gipponi Valentina 30.05.11 15:23| 
 |
Rispondi al commento

Buon giorno a tutti. Mi permetto di precisare alcune cose, solo per rigor di esattezza, niente sindrome da maestrina, ok? :P
La lingua (e non lignuaggio) dei segni italiana non è universale. Ogni nazione ha una propria lingua dei segni, con regole e segni diversi. Esattamente come ogni altra lingua parlata. Inoltre, per rispondere a Max Simillian, il fatto che venga riconosciuta ufficialmente non significa che l'utilizzo o l'apprendimento diventeranno obbligatori per tutti. Semplicemente, lo stato italiano fornirà (perché io ci voglio credere e uso il futuro!) dei servizi per coloro che la utilizzano già e, per ovvi motivi, hanno difficoltà a imparare a parlare.
Forse i nostri politici temono per i costi di tutti questi servizi ai non udenti. Bene! Mi permetto di avanzare qualche soluzione: si potrebbe rinunciare al vitalizio di 3000 euro dopo una legislatura; ai compensi hollywoodiani; alle auto blu; ai trasporti cinema e ristoranti gratis; al numero elevato di parlamentari perennemente assenti e investire il denaro in un vero stato sociale, da cui noi italiani siamo ben lontani.
Spero che l'Italia esca presto da questo pantano.
Auguro a tutti voi una splendida giornata e ringrazio Beppe per questo post e per tutto quello che sta facendo per tirarci fuori dal suddetto. ^_^

Consuelo Lis 30.05.11 11:37| 
 |
Rispondi al commento

...a questi ragazzi tutta la mia solidarietà !!!!..e noi dovremmo vergognarci!!!!, abbiamo voce e capacità motorie e capacità di menare le mani...e ce ne stiamo qui a battere le dita sui tasti.....................chi è il vero down ???????

tina ghigliot 30.05.11 11:22| 
 |
Rispondi al commento

Sono Orbo ma ci vedo bene...

Non solo in Italia.
Lingua prima Universale...

Sono un multicomuicatore, e vivo nel caos anche se il caos non mi accetta tanto volentieri.
E poi ci conserviamo dialetti sotto lingue accenti e provenienze per sapere che siamo diversi tra Normo-Lesi. Io no per fortuna...

Beteljuce Siam, Patong Commentatore certificato 29.05.11 23:55| 
 |
Rispondi al commento


No, scusate,io non ci sto!
Hanno fatto benissimo a bloccare quella legge orrenda!
Quella legge è stata sottopposta a revisione perchè vuol far apparire i sordi come "minoranza linguistica", e io NON CI STO.
Se volete il riconoscimento della lingua dei segni fate pure ma lasciate stare le persone sorde intese come categoria.
I sordi che utilizzano la liungua dei segni sono una piccolissima minoranza dei sordi, e noi sordi che siamo la maggioranza e che non usiamo la lingua dei segni dovremmo stare appresso ai vostri capricci? NO, IO NON CI STO.
Max

Max Simillian 29.05.11 21:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

non sò se avete mai sentito la giornalista del tg3
lombardia che dopo la prima notizia dice sempre:(
dunque lo avete appena sentito).ogni volta che la
sento mi vien che ridere.

giorgio p., san vittore olona Commentatore certificato 29.05.11 20:02| 
 |
Rispondi al commento

Forza Ragazzi! Siamo con voi!!!!!!!!!!!!!!

anib roma Commentatore certificato 29.05.11 18:06| 
 |
Rispondi al commento

Sarebbe bello fosse insegnato anche nelle SCUOLE il linguaggio dei segni;sarebbe EDUCATIVO e molto IMPORTANTE nella formazione di una persona.Non sono dei diversi i sordo-muti,sono persone come noi,sono VITA!!MORTI-DEMONI dato RISPETTO e DIGNITà a questi nostri uguali!Se avete ancora un minimo di BENE,accettate loro richieste,non dico altro!!!CIOSPAESCORT GERMINA nella tua distruzione dell'Istruzione Italiana,proponi come idea,quello che ho scritto sopra???!Scusate la durezza!!!W i SORDOMUTI siete fantastici,e anche tutti i DISABILI;siete VITA-siete esseri UMANI.GRAZIE

alberto pepe, torino Commentatore certificato 29.05.11 17:33| 
 |
Rispondi al commento

La politica e le lobby sono sorde....insegnamogli la lingua dei segni così magari capiscono...!!!!....L'Iran paese non democratico, etc etc l'ha riconosciuta agli inizi del 1900!!!!!...sicuro che il nostro Paese è democratico???
La Repubblica riconosce e garantisce
i diritti inviolabili dell'uomo,
sia come singolo
sia nelle formazioni sociali
ove si svolge la sua personalità....

fabrizio facecchia 29.05.11 16:51| 
 |
Rispondi al commento

anche perchè sarebbe una lingua internazionale e puoi farti capire in tutto il mondo.

alberto 29.05.11 13:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori