Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

ANNOZERO???


Bersani_Annozero.jpg
"Le domande: Quale sarebbero state la reazioni del pubblico se il video di Beppe Grillo fosse andato "giustamente" in onda per intero? Quale sarebbe stata la reazione dei politicanti presenti, che invece, viceversa hanno potuto commentare con tanto di stronzate annesse, forti del fatto che il video era menomato nelle parti "intime"? La TV è così, rendiamocene conto, che sia RAI o Mediaset o LA7 non fa differenza, il montaggio di un video è determinante per capire dove e come si vuole portare in giro il telespettatore. Al contrario di quello che pensano la maggior parte delle persone io sono tutto sommato contento se dovessero chiudere certi programmi televisivi, se non altro per due motivi su tutti ovvero; in primis la speranza che finalmente molti sedicenti giornalisti (non mi riferisco a Travaglio) si cerchino un altro posto di lavoro precario, e anche perchè ritengo che picchiando continuamente nei denti e sulle palle di un popolo senza dargli motivi di sfogo e negandogli in faccia ogni verità e qualsiasi discussione, si possa fare un deciso passo avanti verso l'unica soluzione possibile per fare tabula rasa di tutta ma proprio tutta la classe politica e dirigente di questa specie di merdaio tricolore". Moreno Corelli

10 Giu 2011, 17:30 | Scrivi | Commenti (64) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Qualcuno ha scritto: "I PARTITI SONO MORTI
VIVONO SOLO PERCHE CONTINUIAMO A CREDERLI VIVI
..."
Nooooooo!!! Sbagliato!!!
I partiti vivono perchè si comportanto come ZECCHE sui cani! Si sono fatte leggi sputando sul referendum plebiscitario che toglieva loro il finanziamento, per garantirsi l'immortalità!

Mi spiego meglio usando una metafora.

Immagina che in un paesino della maremma, finita la prima guerra mondiale, un sindaco che di mestiere faceva il ferracavallo, fa una legge comunale dove ogni anno viene data una provvigione a chiunque faccia un mestiere in cui ci siano animali e forgiatura del ferro... ora, a distanza di 90 anni, in quel paese, i nipoti di quel sindaco, prenderebbero ancora la provvigione, perchè di padre in figlio si sarebbero tramandati la professione del ferracavallo! Anche se oramai il cavallo in quel paese non ce l'ha più nessuno (tranne loro), continuano a prendere denaro pubblico.

I partiti continuano a vivere SOLO perchè si comportano come ZECCHE. E quello che oramai sia gli elettori di destra che quelli di sinistra han capito è che le ZECCHE si possono rimuovere solo con la forza! La zecca è un parassita! Inutile cercare di dissuadere un parassita! Il parassita deve fare il parassita! Sa fare solo quello!
Quindi a questo punto manca solo più lo strumento per staccare il parassita dal corpo del cane!
E stiamo attenti... perchè le zecche, per chi le conosce, non sono stupide, e si vanno a insediare nei punti in cui il cane ha più difficoltà a "grattarle" o "morderle"!...
E' necessario l'intervento del padrone del cane!
E mi pare di ricordare che la Costituzione dica che il padrone del cane si chiami "POPOLO".
"Lui" il padrone è leggittimato ad agire per rimuovere qualunque parassita minacci la salute del suo cane (lo Stato dovrebbe essere il migliore amico dell'uomo... riprendiamocelo!). ^_^

franco muzzi 18.06.11 05:24| 
 |
Rispondi al commento

Piu' ascolto Brunetta alla TV piu' mi rendo conto che non ha la minima cognizione di cosa sia l'italia, la politica e l'etica professionale. Vi regalo qualche chicca: "I giovani precari (riporto testualmente) sono la classe peggiore d'italia", o anche "il lavoro in italia c'è, i giovani devono andare a scaricare la frutta nei mercati alle cinque di mattino". E tuo figlio Brunetta? Lo mandi al mercato? Non penso, per i geni che gli hai regalato non arriverebbe nenche al bordo delle cassette di frutta.... Non vedo l'ora che cambi il governo.. Via brunetta dall'Italia.

umberto abbruzzese 16.06.11 09:13| 
 |
Rispondi al commento

mi ripeto, preferisco pagare il canone e vedere quello che si può ,anche quelle pochezze dei ministri sottosegretari acc..altrimenti come la loro misera nullità di argomentazioni arriverebbe sino a noi? e poi se c'è spazio per vespa ferrara il legaiolo dell'ultima parola perchè non dovrebbe esserci spazio per Santoro anche se le interviste vengono accorciate ecc. In quale altra trasmissione potremmo vedere Grillo e arrotolarsi nelle porcate i nostri politici? Ricordo a qualcuno che anche la7 va bene ma alla fine privata è. E se cambia il vento anche li'? Io voglio pagare il canone e avere la possibiltà di vedere quanto piu' si puo'.

MARIA S., TORINO Commentatore certificato 15.06.11 23:16| 
 |
Rispondi al commento

Perchè Santoro, Fazio and C. vogliono per forza lavorare per la RAI ? E perchè tanto pubblico sembra condividere questa ossessione? Sinceramente non capisco.
Nessuno è costretto a fare nulla, nessuno è costretto a casa propria a rimanre incatenato alla poltrona a guardare "un" canale specifico.
Questi conduttori hanno successo. Bene, che facciano il programma da un'altro emittente e il pubblico li seguirà ! Punto, finito !!!

massimo brigante 14.06.11 08:05| 
 |
Rispondi al commento

Ho seguito l'ultima puntata anch'io e devo riconoscere che, malgrado io creda nella non violenza, nel discutere ragionando con calma....quella sera i miei peggiori istinti erano al massimo!!! Non ne vado fiera, ma quei buffoni riescono a tirare fuori sempre il peggio di me! A parte Dipietro,gli altri politici non hanno risposto in modo sintetico e chiaro a nessuna domanda se non a sparare cazzate come al solito, ma che cazzo credono che gli italiani siano tutti scemi o disonesti?
E poi il leghista dalle mille faccette che dice che si è più contenti di pagare il canone se non ci sono più personaggi come Travaglio ecc... Già, e noi che cavolo dovremmo dire che il canone lo paghiamo davvero e ci sono lecca c come Vespa e programmi analoghi? Paghiamo il canone e non abbiamo la vera informazione! Ma vada via l'organ! E poi hanno il coraggio di dire che c'è democrazia! Puà!

Raffaella L., Pavia Commentatore certificato 13.06.11 13:22| 
 |
Rispondi al commento

Secondo me Grillo dovrebbe fare una bella cosa.
Andare in trasmissione e parlarci faccia a faccia.
E' vero che parlare con gente come pugnetta o Castelli è palesemente inutile, però se lo fa Travaglio lo può fare anche Beppe. Anche perchè poi la gente a ste merde qui li vota pure.
Non basta fare, occorre anche apparire (soprattutto in italia).
Il 5Stelle ha un leader e sappiamo chi è. Parlare di assenza di leader nelle relazioni sociali è come descrivere un'aquila senza le ali: non esiste in natura.

Alessio Onofri, Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.06.11 12:08| 
 |
Rispondi al commento

Il problema è sempre lo stesso,
meglio una trasmissione che manda
5 minuti di intervista,
oppure quelle per le quali grillo non esiste?
La risposta mi sembra evidente!
Bene, ora quella trasmissione
l'hanno chiusa.
Non credo ci sia da stare allegri!
Per nessuno!

luigi d. Commentatore certificato 12.06.11 14:26| 
 |
Rispondi al commento

3 parte
avrebbe perso il consenso).
E fintantoché l'italiano medio pensa che è meglio votare il politico che conosce perché potrà restituire il piacere, senza pensare che quel politico non farà il bene della comunità e questo si rifletterà in peggiori servizi anche a lui stesso, l'Italia è destinata a declinare.
Riusciremo a capirlo? Riusciremo a capire che questo è il motivo per cui bisogna leggere gente giovane? Che quando sentiamo dire che un politico “non ha l'esperienza necessaria” significa che non ha gli agganci politici con il merdiaio che ha sempre imperato? La stessa cosa dicevano di Obama. Ha fatto disastri, forse, l'uomo più importante della terra? Sono tutte cazzate!! Benvenuti i sindaci di Firenze, gli Enrico Letta e gente giovane non ingabolata. Solo loro potranno effettivamente ragionare in termini diversi sul pubblico. Tutto resta è solo una pia speranza.

Andrea C., Trento Commentatore certificato 12.06.11 12:50| 
 |
Rispondi al commento

2° parte
(non è cambiato granché passando dalla gestione diretta dei comuni - aziende municipalizzate - alle società controllate dal pubblico) i costi aumentano sempre in modo smisurato in quanto considerate dei politici fonte di consenso popolare e pertanto rimpinzate di fannulloni (quanti sforzi ha fatto il governo Berlusconi per una seria verifica del personale effettivamente occorrente? Ha forse pensato che tale compito dovesse venire affrontato dal federalismo, con la determinazione di costi standard dei servizi? Ha avuto paura di perdere consensi, dopo le prime fiammate di Brunetta, troppo velocemente spente?).
In un sistema di gestione privata, i risultati ottenuti in Italia sono nettamente difformi da quelli ottenuti in altri paesi (es: USA in primis, ma anche molti paesi comunitari – Olanda, Germania. ecc.). Perché?? Perché in questi paesi, i bandi di gara non sono pilotati (o lo sono in modo nettamente minore) ed i controlli sono reali (chi sbaglia paga, con sanzioni civili e penali). Ecco, la differenza sta tutta qui. In un paese che contro il pubblico come gli USA le esternalizzazione ai privati è sempre vista di buon occhio per tale motivo: non si assiste a un rigonfiamento dei costi ed il pubblico è sicuro di poter contare su controlli certi.
In Italia abbiamo le autostrade che non hanno effettuato investimenti per qualche miliardo di euro …. Ci rendiamo conto dov'è il problema???
Poniamo adesso che il cittadino abbia capito dov'è il problema! Bene. Come fare per risolverlo?
Non andando a votare al referendum? Sbagliato, perché si darebbe mano libera ai politici marci.
E andando a votare, cosa è giusto fare? Indipendentemente da come si voterà a questi referendum, il problema non sarà risolto fintantoché non avremo una classe politica onesta.
E tale classe politica non si avrà finché opererà solo per avere il consenso (questa destra è morta nello stesso momento in cui ha deciso di non affrontare questioni importanti perché

Andrea C., Trento Commentatore certificato 12.06.11 12:49| 
 |
Rispondi al commento

Iniziano le votazioni e personalmente sono sempre più convinto che nulla cambierà in quest'Italia.
È praticamente certo che i referendum non raggiungeranno il quorum e questo per pochi motivi; è sufficiente fare due domande le persone che si conoscono per capire che tecnicamente parlando non è capiscono una “fava”.
O assumono posizioni preconcette di partito (assegnare servizi pubblici ai privati è un ladrocinio), oppure non ne hanno alcuna comprensione specifica. Questo soprattutto perché i dibattiti in TV non sono all'altezza di un paese avanzato.
Parlo da tecnico; mi sarei aspettato un serio dibattito sulle economicità che possono apportare i privati anche all'interno di un servizio pubblico in regime di “monopolio naturale” (cioè là dove l'offerta sul mercato è unica; ad offrire l'acqua in una città può essere un solo soggetto).
In tali situazioni la “concorrenza” si può imporre esclusivamente in sede di appalto iniziale. È chiaro che la situazione è particolarmente delicata: di norma lo Stato si impone solo come garante delle “regole del mercato” ed a regolare l'offerta che pensano esclusivamente ai privati (anche se di beni particolarmente complessi; si pensi a come si è sviluppato il settore dell'auto, in cui non si può certo dire non vi sia un'agguerrita concorrenza dell'offerta).
In questo caso, invece, i privati sono chiamato a garantire una gara corretta e, soprattutto, a garantire l'effettività dei controlli. Ed è qui che, come sempre, l'Italia scopre il fianco, essendo a livello dei paesi del terzo mondo.
Le gare in Italia sono sempre state fatte con troppa “facilità”:
a) sia da parte dell'ente pubblico (che, nello stabilire il bando, troppo spesso favorisce consapevolmente solo alcuni dei partecipanti)
b) sia da parte di chi partecipa alla gara (troppo spesso coscia che se anche violerà le regole del bando non subirà contraccolpi sostanziali).
Allora dove sta il punto?
Il punto è che in un sistema di gestione pubblica

Andrea C., Trento Commentatore certificato 12.06.11 12:48| 
 |
Rispondi al commento

Concordo...con l'articolo....con l'aggravante che alla Rai PAGHIAMO IL CANONE, vero e proprio ladrocinio legale.....
Oltre ovviamente distribuire "allegramente" denari pubblici, all'editoria=giornali,riviste radio e tv.
Beppe ha sempre detto:..io non sono un capo popolo..c'ho messo la faccia..ma dovete essere voi, in prima persona ad impegnarvi per cambaire le cose.....
Se vogliamo che una democrazia "funzioni" non dobbiamo "contare" sul singolo Personaggio! ma dobbiamo avere la capacità culturale e intellettuale, per arrivare alla sintesi delle discussioni.
Penso che i risultati ottenuti fino ad oggi dal M5S,siano frutto non del Grillo Parlante, ma bensì, di un confronto sulle idee e l'impegno di tutti coloro che in questo movimento,hanno trovato un tavolo politico di discussione diretto,senza prebende oppure ordini di scuderia.
Non possiamo aspettare che Beppe vada in tv perchè la parte meno "internettizzata" degli italia ci sostenga...sarebbe un autogol.
Questo è un paese già abbastanza "cartaceo" di suo,non gurdiamo ai vecchi..guardiamo invece già al domani,informando i più giovani...facendo una battaglia per la "rete"...il vero "giro di boa" della Battaglia che stiamo facendo....

roby f., Livorno Commentatore certificato 12.06.11 08:27| 
 |
Rispondi al commento

Beppe torno a dire che sarebbe ora che tu andassi in tv ma non a dibattere serve che tu civada perchè anche chi non ha la possibilità di seguirti sul web possa conoscere meglio le idee del movimento (parlo di anziani, parlo di persone che non hanno dimestichezza con internet ecc..) e cmqe ritengo che queste facce di m... debbano avere rispote da te in diretta e, ribadisco , se io vedo uno che dice stronzate e nessuno che lo evidenzi con fatti conme tu sai fare , quindi ti prego di riflettere, noi italiani siamo un popolo di "narcotizzati" da chi ha sempre diffuso soporiferi..abbiamo bisogno che qualcuno ci svegli e ci insegni a ritrovare dignità e amare la nostra bandiera.

Marco russo 11.06.11 23:02| 
 |
Rispondi al commento

Ma perchè continuare ad invocare la discesa di Beppe nell'arena televisiva? Se ci tengono tanto a parlare con qualcuno, perchè non ospitano un ragazzo dei Movimenti dei Comitati, uno di noi? Non ci riescono proprio a liberarsi dalle logiche dei partiti, dei leader politici.....c'è gente per strada che ancora crede che Beppe Grillo sia un leader di partito!! Il Movimento 5 Stelle non è Beppe Grillo, ma i ragazzi che combattono tutti i giorni sui territori, non ce la fanno a capirlo che non siamo una CASTA

André D. Commentatore certificato 11.06.11 19:00| 
 |
Rispondi al commento

ok Beppe, però a questo punto e' meglio andare di persona in onda

Francesco Grammatico 11.06.11 17:10| 
 |
Rispondi al commento

E molto potrebbe risolversi se nessuno piu' guardasse la TV !! Se e' vero che tutti i programmi sono manipolati. gli interventi pilotati, i conduttori faziosi, spegnete questo assurdo strumento che tanti danni ha prodotto al nostro paese ! Tutti in rete. Almeno li po' di informazione "pulita" si trova ancora. TV spente per 6 mesi e vedete come le cose iniziano a cambiare

Marina Ciotola 11.06.11 17:09| 
 |
Rispondi al commento

Ben detto caro Moreno;visto che gli italiani sono piuttosto duri di comprendonio o non vogliono capire,è bene che siano picchiati duramente sulle palle perchè rinsaviscano e si decidano a far tabula rasa di tutta questa classe politica di fancazzisti arroccati nella loro splendida torre d'avorio!

Beppe C. Commentatore certificato 11.06.11 15:03| 
 |
Rispondi al commento

Ho appena visto il video integrale, bellissimo.Questo è il Beppe che piace a me.Però non sono d'accordo con te sul montaggio del video.Dura 27 minuti l'integrale, in cui parla di tantissime cose, ci volevano 2 trasmissioni solo per discutere del contenuto dell'intervista,qualche parte la dovevano pur tagliare.Poi quella sera non era Beppe il protagonista della serata e detto per inciso, almeno AnnoZero lo ha fatto parlare e lo ha sempre sostenuto.
Concludo dicendo che chi se ne frega se in tv tagliano Beppe, come ho fatto io, tutti possono GODERSI l'intervista integrale sul blog, perciò non tiriamo sempre merda addosso a tutto e tutti, qualcuno di buono ci sarà pure in giro oltre a noi.

Anto T., Modena Commentatore certificato 11.06.11 13:56| 
 |
Rispondi al commento

Penso che Anno Zero sia una trasmissione eccellente, una delle (rare) perle del servizio pubblico. Penso che sia anche un ottimo segnale il fatto che Santoro dedichi ormai quasi ad ogni puntata uno spazio a Beppe Grillo, quindi eviterei polemiche (specie se pressopochiste come quelle di questo commento).

Una remora per Santoro però la solleverei: chi è 'sto Celentano? da dove arriva tutta questa autorevolezza che Santoro gli riconosce? perchè dedicargli tutto quello spazio? A voi i giudizi.

Marco M. 11.06.11 12:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grillo l'ha già spiegato una volta del perché non si presenta in queste trasmissioni a discutere come un coglione con questi morti viventi. Ha già spiegato che il contraddittorio deve essere la gente non certamente lui, una trasmissione normale dovrebbe avere come protagonisti principali la gente (operai, studenti, impiegati, migranti,...) e i nostri dipendenti lì a rispondere alle nostre domande. Trasmissioni così non le faranno mai né Santoro né chiunque altro, perché anche loro sono al servizio dei partiti e degli imprenditori, ma poi come si fa a discutere con personaggi come Bersani, Brunetta, Castelli,... che ripetono in continuazione quelle tre stronzate che si sono imparati a memoria...

gianni volontè 11.06.11 12:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi sembra incredibile che un commento cosi` stupido vada in prima pagina.
Mettendo da parte che Annozero e` l'unico programma della televisione italiana non per minorati mentali, e che Santoro e` l'unico presentatore professionista, cosa pretendete una trasmissione celebrativa di Grillo? L'unico risultato della fine di Annozero e` che adesso Grillo non verra` piu` visto. Vogliano fare un network del M5S? Direi proprio di no, perche` se ne parla da anni ma nessuno fa un caxxo, quindi collegate il cervello prima di dare fiato alla bocca

J. Generosus, firenze Commentatore certificato 11.06.11 11:53| 
 |
Rispondi al commento

Bravo Moreno!
Beppe stai facendo un ottimo lavoro, continua così.
Non andare a queste inutili trasmissioni almeno fino a quando la TV sarà libera (cosa molto improbabile)! Santoro per il piccolo spazio che ti ha dato ha solo un caffè pagato!

Saluti

giovanni CA 11.06.11 11:43| 
 |
Rispondi al commento

Moreno sei un grande. Hai detto tutto e condivido al 100%. Se ti potrà interessare dare un'occhiata al mio blog mi farà piacere, da tempo dico queste cose.

http://iosonoincazzatonero.blogspot.com/

Andrea Cusati, Bastiglia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 11.06.11 11:28| 
 |
Rispondi al commento

Non siate ridicoli: non potete chiedere che ci siano 27 minuti di Grillo quando gli ospiti in studio (che hanno la priorità sugli altri, anche perchè parliamo di Grillo, uno che ha la possibilità sempre di farsi sentire sul blog o negli spettacoli, non un cittadino chiunque che viene letto da 10 persone sì e no) ne hanno avuti 15-20 forse.

Marco Lasorsa 11.06.11 11:08| 
 |
Rispondi al commento

Beppe è bravissimo a parlare e dice tante verità, è un trascinatore e sa come imbonire un pubblico.

Però fa sempre solo dei monologhi, non si mette mai in gioco con qualcuno che potrebbe rispondergli e questo è un gravissimo errore.

Criticare Santoro perchè da una intervista di 27 minuti ne ha estrapolati solo 3 mi pare veramente assurdo.

Grillo deve alzare il culo ed andare in queste trasmissioni, è troppo comodo nascondersi dietro al monologo!

Beppe devi apparire di più di persona in televisione, non in video senza nessuno che possa risponderti

Paolo Smerieri 11.06.11 10:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non esageriamo...

Nicolo B., Milano Commentatore certificato 11.06.11 09:36| 
 |
Rispondi al commento

Non mi è sembrato manipolato sai?

Nicolo B., Milano Commentatore certificato 11.06.11 09:33| 
 |
Rispondi al commento

Se il video fosse stato trasmesso per intero (cosa difficile comunque anche da Santoro, erano infatti 27 minuti!, e lui DEVE comunque mantenere un minimo di equilibrio, se non non era ancora qui), se comunque fosse andato in onda per intero, le risposte, stiamo tranquilli, sarebbero state assolutamente le stesse. Es. Castelli: "di Grillo meglio che non parlo" e cambia discorso. Questa risposta è fissa, programmata, prestabilita, anche dopo un filmato di 6 ore!

http://lapoliticacopernicana.blogspot.com

Mr Mark Out (), milano Commentatore certificato 11.06.11 09:13| 
 |
Rispondi al commento

neanche annozero va bene
che cavolo di trasmissioni volete
quelle degl'angeli del paradiso?
deo gratias che ogni tanto c'è un annozero
se si denigra anche con quel poco
che di buono spunta in qua e in la
allora possiamo chiudere il libro

caio biblio 11.06.11 07:27| 
 |
Rispondi al commento

hanno eliminato luttazzi, va be', ci sta che una guerra faccia delle vittime.

hanno eliminato la guzzanti, va be', tanto era ricca e si e' fatta fregare i soldi per troppa ingordigia.

poi hanno eliminato santoro, non manda l'intervista integrale di beppe di mezz'ora, e' un falso amico anche lui e sotto sotto mi fa anche piacere che l'abbiano tolto di mezzo.

poi hanno eliminato travaglio, ok, falso amico anche lui, ogni tanto da'addosso a beppe. e' un venduto e in piu' ha anche stancato.

poi hanno eliminato floris, chi se ne frega, invitava sempre i soliti politicanti castaroli che fanno finta di litigare tra loro ma che si spartiscono le sedie.

poi hanno eliminato fabio fazio, e' nettamente uno schiavetto di bersani, meglio. e poi non fa le domande scomode e non ha mai invitato beppe.

poi hanno eliminato il tg3, va be', tanto sono schierarti col pd-l.

poi hanno eliminato la gabanelli. se alla gente non si raccontano certe cose dandogli una valvola di sfogo, meglio, cosi' si incazzano di piu' e la merdazza finisce prima.

poi, quando sono arrivati a censurare i blog, non c'era rimasto piu' nessuno che li difendesse. e cosi' hanno eliminato anche beppe.

e alla gente per sapere qualcosa e non sentirsi sola in un mondo di squali sono rimsti i segnali di fumo per comunicarsi a vicenda.

francesco pace (francesco pace 51), bologna Commentatore certificato 11.06.11 02:07| 
 |
Rispondi al commento

due giornalisti negli usa hanno fatto dimettere nixon,ma erano GIORNALISTI.

giorgio p., san vittore olona Commentatore certificato 11.06.11 00:05| 
 |
Rispondi al commento

Per non essere tagliati...basterebbe andare NELLE trasmissioni anzichè pretendere di fare sempre dei monologhi. Io non sono per il "contradditorio", mi va benissimo ascoltare anche solo una voce (ho una testa e capacità di critica) però se qualche volta Grillo scendesse dal piedistallo...magari anzichè il 3% potrebbe anche arrivare al 10%...chissà...oppure perdere tutto. Quasi tutto ciò che dice Grillo è condivisibile, ma poi bisogna fare i conti con la realtà. Grillo fugge dalla realtà (lo ha detto spesso, p.es. non darebbe mai la mano a dei lavoratori se questo dovesse voler dire scendere a compromessi con i suoi ALTI ideali). Allora ascoltiamo Grillo e poi votiamo il centrosinistra, votiamo la realtà puntando sempre di più in un Mondo migliore. Ma Grillo si tiene lontano dal trovare soluzioni concrete (se non quelle fantastiche e fantascientifiche) perchè in realtà vuole che si arrivi allo scontro, in cuor suo vorrebbe che questi referendum fallissero, così potrà continuare a prendersela con tutti e magari arrivare (in effetti manca poco) allo scontro civile, alle piazze. Grillo: quando gli conviene è un comico, quando gli conviene è un grande scienziato. Quando gli conviene denuncia cose in Italia "che in nessun altro Paese al Mondo..." in altri momenti denuncia cose gravissime che accadono in altri Paesi del Mondo. Allora quando il moderno Peter Pan vorrà crescere, diventare adulto?

mauro s., Cagliari Commentatore certificato 10.06.11 23:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

cazzo rispondere a sti beoti di youtube ke criticano beppe senza prove o discorsi validi mi fa veni na rabbia-.- . beppe son piu disperato di te. la cosa piu difficile al mondo è FAR RAGIONARE GLI ALTRI. cazzo ke fatica. piu sono coglioni e piu gli piace esserlo. scusate lo sfogo. ma poi sti cazzoni di annozero xke non hanno messo tutti e 27 min di beppe???? ma poi beppe dico io: COLLEGATI CON LA REDAZIONE TRAMITE WEB COSI LI FREGHI 2 A 0 : LI CONTROBATTI CON I DISCORSI SUPERCONDIVISIBILI KE NON POSSONO ATTACCARE, E GLI MOSTRI, COLLEGANDOTI CON WEB ALLA REDAZIONE E A QUALKE ESPERTO INGEGNERE O ECONOMISTA FACENTE PARTE DEL M5S, IL POTERE DEL WEB STESSO E AIUTANDOTI CON CHI SEI COLLEGATO A FAR EMERGERE IL FANGO KE STI BASTARDI TENGONO NASCOSTO.

zelgius g., mazara del vallo Commentatore certificato 10.06.11 22:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tabula rasa... parole sante !!!
Tutti a lavorare nei campi, questi parassiti a capo del Paese !!

Roberto Chiappa, Milano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 10.06.11 22:32| 
 |
Rispondi al commento

7 CON CERTIFICATO MEDICO PER SCHIACCIARE UN BOTTONE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! MA A CALCI IN CULO!!!! PARASSITI!!!!!!!!!!

andrea asoni 10.06.11 21:55| 
 |
Rispondi al commento

Ma che significa scusa? è chiaro che un'intervista integrale spiegherà e punterà su argomenti molto più vasti di quelli ritagliati per Annozero, ma quello che è stato fatto vedere ieri sera era in argomento e doveva rispettare le tempistiche del dibattito in studio, chiaro poi che l'intervista integrale possa far vedere gli argomenti trattati con varie sfaccettature che il taglio non farà vedere!
E poi il discorso di Formigoni al governo per la terza volta: se non sbaglio è stato chiarito che le regioni potevano recepire o meno questa legge comunitaria, non l'hanno fatto bò....ma ne avevano il diritto.

Tommaso Marti 10.06.11 20:42| 
 |
Rispondi al commento

Beppe farebbe bene a non sottrarsi al confronto, parlare per videomessaggi senza contraddittorio diretto mi ricorda tanto qualcunaltro... bisogna poi assumersene i rischi. Santoro per lo meno ha il coraggio e l'onestà di mandarlo in video mentre altri lo oscurano a prescindere...

Alberto G., Forlì Commentatore certificato 10.06.11 20:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Susate se questo intervento non riguarda l’argomento proposto ma non puo’ passare inosservato che Il deputato leghista Borghezio e’ stato malmenato a Ginevra perche’ voleva entrare nell’Hotel dove si riuniva il gruppo BILDERBERG. Successivamente ha dichiarato : E’UNA SOCIETA’ SEGRETA E NON UN GRUPPO DI PERSONE CHE SI RIUNISCONO IN MODO RISERVATO-CHIEDIAMO CHE CHI DECIDE I DESTINI DEL MONDO LO FACCIA IN MODO TRASPARENTE- Poco mi importa della sorte di Borghezio ma vogliamo cominciare a parlare chiaramente di questo gruppo finendola di etichettare come fanatici complottisti o visionari tutti quelli che in rete propongono questo argomento- Certo e’ molto piu’ facile e meno rischioso parlare di altro ma dal blog aspetterei piu’coraggio-

luigi savadori, cesenatico Commentatore certificato 10.06.11 20:18| 
 |
Rispondi al commento

VI FACCIO UN ESEMPIO DOVETE SCEGLIERE
TRA DUE PERSONAGGI uno di loro e un ladro
l altro e un rapinatore
si deve scegliere ...
cosa scegliete.........
LA MIA RISPOSTA
IO DICO CHE E ORA DI METTERE UNA CORDA AL COLLO DI CHI PRETENDE DI VOLERE FARCI
SCEGLIERE TRA I DUE MALFATTORI
E DI LASCIARLO APPESO PER QUALCHE MESE
SOLO PER DARE UN ESEMPIO A QUELLI CHE
VERRANNO E VORRANNO PRETENDERE CHE SCEGLIAMO CHI LORO VOGLIONO

BASTA SCEGLIERE A SCATOLA CHIUSA
LORO VI TOGLIERANNO LA LIBERTA ...
VOI TOGLIETECI L ARIA DA RESPIRARE .....
VEDIAMO CHI DEI DUE RESISTERA DI PIU
LE COSE CAMBIERANNO SOLO SE VOGLIAMO CAMBIARLE

anno zero non e la parte giusta e onesta della politica
e solo uno dei due personaggi che predicano bene e razzolano male
santoro non e migliore di un ...fede
anzi e peggiore dato che utilizza il grillo solo per tirare acqua al suo mulino
i mezzi video trasmessi solo nella parte che fa comodo e magari con tagli che lasciano intendere qualcosa di altro
una frase fuori dal contesto messa in
un altro contesto ...solo per far
credere che ...
di santori
di di pietro
di de magistris e di tanti ...amici a senso unico NON SAPPIAMO PIU CHE FARCENE
DI FASSINI CHE INSULTANO GLI OPERAI CHE NON VOGLIONO L ACCORDO CAPESTRO DELLA FIAT
NON SAPPIAMO PIU CHE FARCENE
questa gente non dovrebbe piu essere
nominata in questo blob ANDREBBE DIMENTICATA PER SEMPRE
questo blob dovrebbe essere il blob del movimento 5 stelle e si dovrebbe discutere di come cambiare le cose a modo nostro E NON A MODO LORO
I PARTITI SONO MORTI
VIVONO SOLO PERCHE CONTINUIAMO A CREDELI VIVI

stefano b., rovato Commentatore certificato 10.06.11 19:46| 
 
  • Currently 3.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io sono dell'opinione che Beppe potrebbe anche andare in trasmissione dal vivo. Se non ci va, almeno ci si deve accontentare di quello che passa il convento. Almeno Santoro ha il "coraggio" di mandare Grillo in video. Pensa a quanti non lo nominano neanche.

marco plibi 10.06.11 18:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Incredibile: leggete cosa dice Formigoni sul suo sito:

"BEPPE GRILLO È UN RIDICOLO IGNORANTE"

http://www.formigoni.it/cmsgridsig/jsp/public/pages/newsDett.jsp?nid=1174

Carlo Casella, Milano Commentatore certificato 10.06.11 18:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il web ha dei tempi che la Tv non ha. Il video intero di B. Grillo dura 27 minuti per una trasmissione di 2 ore, credo che sia tanto spazio lasciato ad una sola persona.
Rendiamoci conto, pure noi, che siamo talmente abituati a sentire grillo che abbiamo la sensibilità di distinguere la parte comica della parte seria. Un telespettatore che sente B. Grillo per la prima volta, non sarebbe in grado di estrarne il succo del messaggio politico senza l'aiuto di tagli.
Santoro ha almeno il merito di provare ad "educare a Grillo".

Pierre-Marie Gori, Roma Commentatore certificato 10.06.11 18:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono pienamente d'accordo su ciò che ha detto Beppe ad Annozero. E' ora di togliere i privilegi alla classe politica, in tutti questi anni di Repubblica hanno prodotto un deficit mostruoso con le loro chiacchiere senza che nessun ministro responsabile dell' andamento negativo della nostra economia rispondesse per propria responsabilità degli errori commessi al popolo italiano! Chi sbaglia o non è all' altezza dei propri impegni e compiti al governo, deve andarsene e resta responsabile per gli errori commessi. I politici vogliono finire questa legislatura fino al termine dei 5 anni di mandato, per garantirsi il diritto di andare in pensione, dato che le regole sono cambiate e solo se concludono il mandato dei 5 anni possono andare in pensione!!! Vergogna !!!

gHost 10.06.11 18:00| 
 |
Rispondi al commento

Grande Moreno!
...l'avevo già detto, lo ridico :
...nel MoVimento, mi piacerebbe votare uno come te.

Ciao

anib roma Commentatore certificato 10.06.11 17:51| 
 |
Rispondi al commento

Hai colto nel segno.Bravo!C'è un abisso tra il video originale e la manipolazione televisiva.E pensare che era AnnoZero,quasi sia

mariuccia rollo 10.06.11 17:46| 
 |
Rispondi al commento

grande post...

tinazzi ., Albano Laziale Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 10.06.11 17:36| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori