Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Bersani e il mistero buffo dell'acqua pubblica


Bersani_acqua_pubblica.jpg
Dopo aver boicottato il referendum, non aver aderito alla raccolta firme e, soprattutto, aver spalancato le porte alle privatizzazioni dell'acqua e lottizzato società di servizi in mezza Italia, pensiamo alle varie Hera (Emilia-Romagna) e Iren (Torino-Genova-Emilia occidentale), il Pdmenoelle ora cavalca il "SI" al referendum sull'acqua. E' un mistero buffo. Considerano i cittadini un branco di pecore da tenere disinformate per poterle ingannare e guidare. Lo fanno ancora con un parte di popolazione grazie alla loro continua propaganda ideologica tramite tv e giornali (assistiti con le nostre tasse). Se sarà raggiunto il quorum e vinceranno i SI, i consiglieri comunali e regionali del Movimento 5 Stelle in tutte le città d'Italia dove sono eletti (e dove non sono ancora presenti verranno presentate mozioni d'iniziativa popolare) presenteranno mozioni perché l'acqua ritorni pubblica, scorporandola dalle varie Hera ed Iren e siano i cittadini e non i partiti, a controllare e votare i bilanci tramite internet ed eleggere i consigli di amministrazione.

3 Giu 2011, 13:48 | Scrivi | Commenti (94) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Bersani, se ha un pò di buon senso, come non lo manifesta in tutte le apparizione televise ove si limita unicamente a criticare la destra senza peroporre alcuna laternativa concreta, dovrebbe solo fare mea culpa insieme a tutta la sua allenza che non si diversifica affatto dal suo comportamento.
Purtropppo i gruppi parlamentari, sia di destra che di sinistra, sono costituiti da persone irresponsabli che pensano unicamente ai propri intressi trascurando completamente quelli del Paese. A riprova di quanto detto le persone che aspirano a farsi eleggere non appartengono ad alcuna classe operatrice del Paese. Mi spiace solo per la Dott.ssa Marcegaglia che invano cerca di rincondurre queste persone sui passi della legatità e degli interessi del Paese.

Giuseppe Ferrara 24.06.11 21:40| 
 |
Rispondi al commento

Paolo Lagani, magari fossi informato adeguatamente potresti parlare.
comunque disonesti giornalisti, santoro, prima di questo referendum ci hanno fatto vedere le conseguenze degli unici due disastri relativi a cnetrali nucleari, uno Cernobyl non casuale bensì provocato dai politici, il secondo effettivamente causato da un disastro naturale, per il quale il Governo aveva dichiarato la necessità di valutare meglio le conseguenze e i rimedi opportuni, molto nestamente, ed indicando la volontà idiota di far decidere al POPOLO ignorante e ciuco su di un argomento tecnico in maniera più istintuale che con conoscienza, come una volontà che avrebbe potuto costare moltissimo.
Quali disastri ha prodotto il petrolio, il gas, il carbone.
chi è l'idiota che alle 7 di sera pensa di sostituire le centrali attuali di varia natura, anche nucleari all'estero, con energie "pulite" (poi fino a che punto) i 60 GW che necessitano. COME?
tutto quì; ho si capisce che il nucleare è sostituibile per ora e per i prossimi venti anni solo con altra roba da bruciare oppure si dichiara il falso.
Che poi persone di scenza non facciano marcia indietro bensì prendano atto delle decisione del popolo sovrano (ignorante e ciuco) e battano la via delle altre energie possibili non ci vedo niente di sbagliato.
E considera che i 60 GW necessari alle sette di sera (niente sole) col tempo aumenteranno visto che vediamo sempre più monitor nelle case (Gli LCD e LED che fanno oggi consumano almeno come i vecchi televisori, intorno ai 100 W), e quanti condizionatori in più si vedono ogni anno, e via discorrendo.
Comunque una parte cospiqua degli Italiani hanno scelto questa stradina, peccato, perché io che non ho colpa dovrò sobbarcarmi i maggiori costi e vivere peggio per colpa di questo voto; ma chi è andato a votarselo fa bene a pagare ma io che centro con questo voto idiota.Perché ne devo pagare le conseguenze?

Roberto Convalle 17.06.11 00:16| 
 |
Rispondi al commento

Francamente trovo patetico e privo di fondamento l'entusiasmo di Bersani.

Come se chi ha votato contro l'attuale amministrazione anche (ma non solo per questo motivo) con i referendum automaticamente voterà per il PD.

Mi spiace caro Bersani ma io per chi ha smontato questo paese mattone per mattone non voto.

Non voto per il partito che ha ospitato Prodi che ha svenduto a pochi ricchi le aziende italiane invece di quotarle e cederle a prezzi di mercato.

Quel Prodi che insieme con Amato e con Ciampi ha favorito una forte svalutazione della Lira, di fatto facendo pagare una ristrutturazione del debito occulta agli italiani ignari.

Quel Prodi che iniseme con D'Alema ha favorito a inizio anni '90 l'esordio della precarietà in Italia, dove un laureato dopo 10 anni di lavoro guadagna quanto, se non meno, di una colf o di una badante.

Il PD, che per rimanere in vita e giustificare una sua esistenza ha permesso a un Berlusconi di andare avanti e fare tutto quello che ha fatto, non avrà il mio voto.

Da italiano esigo che la popalazione sia edotta sui meccanismi finanziari e che chi aspira a amministrare questo paese sappia che cos'è la massa monetaria, l'inflazione, la deflazione e lo spieghi.

E pretendo che per rimettere a posto le finanze italiane, invece di parlare di scemenze come l'aumento della tassazione delle rendite, che conti alla mano porterebbe un nulla alle casse dello stato, si prenda in seria considerazione la legalizzazione della prostituzione (riguarda due persone adulte e consenzienti mi pare) e la legalizzazione delle droghe (quanti in parlamento pippano?).

Non vorrei dire sciocchezze ma mi sembra che tra droga e prostituzione si arrivi a un sommerso di un centinaio di miliardi di euro l'anno... fate vobis

Andrea Greco 15.06.11 17:24| 
 |
Rispondi al commento

Ma veramente pensiamo che il pubblico ( politici che si improvvisano managers) possa gestire efficientemente un servizio. Non c'e' forse gia' qualcuno che si sfrega le mani pensando a quanti POSTI potra' offrire per le prossime elezioni? Pensi veramente che i cittadini possano controllare le spese?
Perche' non ti batti un po' per l'eliminazione delle province : colabrodi e dissipatori del nostro danaro.
cordialita'

antonio apostolo 14.06.11 08:28| 
 |
Rispondi al commento

1.400.000 gocce d'acqua
canzone per il referendum sull'acqua pubblica

http://www.youtube.com/watch?v=f2GGSdfyrEA

mario saldì 08.06.11 16:48| 
 |
Rispondi al commento

Io credo che in questo momento,a meno di una settimana dal voto referendario,non ci debba importare un fico secco su chi dica le cazzate.
Pidielle,pidimenoelle,le cazzate le stanno sparando tutti,presi nel vortice delle amministrative appena concluse.
Ma ora quel che conta è solo il popolo Italiano e i suoi diritti. Abbiamo un'arma,è l'unica nelle nostre mani. Usiamola bene indipendentemente da chi sta dicendo che cosa. E fra i nostri diritti ci sono quello di avere l'acqua senza dover pagare lo scotto a nessuno,e quello di rifiutare la costruzione di inutili mostri nucleari sul nostro territorio.
Quindi,meno polemica e più azione. Andiamo e votiamo SI', quattro volte.

Enrica F. Commentatore certificato 06.06.11 14:42| 
 |
Rispondi al commento

Ciao, ho letto le notizie portate da Michele P. che credo siano molto importanti. Tutto ciò che riguarda proprietà e gestione di beni pubblici dovrebbe essere semplicissimo per essere trasparente: INVECE NO! si creano ad arte situazioni complicate e torbide nelle quali sia facile poi pescare.

Esempio fulgido l'acqua di FIRENZE: un 2 anni fa ci dicono, bravi residenti di FI, siete riusciti a risparmiare l'acqua, bravi. Allo stesso tempo privatizzano l'acquedotto e la bolletta successiva è più che raddoppiata (da 15 a 35). Proteste dei cittadini. Quelli si scusano, "sapete, dovevamo pagare i nuovi dirigenti, solo per stavolta".

Stavolta un corno. Le bollette sono andate ancora aumentando in questa proporzione: prima della "riforma" io pagavo E.15 oggi pago E.99. Sono sola in casa, non ho più la lavatrice (ho 2 lavanderie vicine a casa) e consumo quel che si può immaginare: comunque mi costa E.99.

NON ci sono vie di mezzo. IL BENE PUBBLICO DEVE ESSERE PROPRIETA' PUBBLICA GESTITA DA UNA AMMINISTRAZIONE PUBBLICA CON CRITERI PUBBLICI. Transigere è come offrirgli il portafoglio e insieme buttar via anche i principi.

Simili esempi ci sono per tutti i referendum dei quali si tratta adesso. E' necessario andare a votare tutti, e votare per tutte e quattro le domande!
Ciao EUSTON

p. ., firenze Commentatore certificato 06.06.11 12:58| 
 |
Rispondi al commento

Sarebbe il caso di specificare cosa intendi quando parli di far eleggere ai cittadini tramite internet gli amministratori ecc ecc. Detta così la proposta suona oltre che irrealizzabile anche abbastanza demagogica.

federica nardi 05.06.11 13:23| 
 |
Rispondi al commento

Uei Grilli!
Le firme per i referendum sull'acqua pubblica dalle mie parti (Pavia) le abbiamo raccolte noi, volontari e iscritti del PD. Le iniziative pubbliche a favore dell'acqua pubblica le abbiamo organizzate noi del PD. Le (passate) scelte sbagliate dei nostri politici gliele abbiamo contestate noi del PD. Oggi nelle piazze per i referendum eravamo noi del PD. Domenica prossima milioni di Si arriveranno da noi del PD. E voi che fate?

Gionata Ferroni 05.06.11 12:44| 
 |
Rispondi al commento

Effettivamente il Bersano' in un video predicava che l'H2O rimaneva pubblica salvo poi dare le infrastrutture in mano ai privati!? Come dire guarda l'acqua è pubblica pero' il rubinetto lo apri solo se paghi?. Bersano' ma vaffa...o
aye aye mon captain

alfonso baroni (rrrbr) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.06.11 11:58| 
 |
Rispondi al commento

http://www.facebook.com/note.php?note_id=10150599154455331 interessante quello che dice il bersanii pdmenoelle

mario fiore 04.06.11 21:21| 
 |
Rispondi al commento

Ma guarda.
Se Grillo se la prende con Berlusconi, tutti contenti...... ma appena si tocca il povero Bersani in quanti corrono ad aiutarlo. Ma vi paga? Vi da una parte del suo lauto stipendio da parlamentare? Condividerà con Voi la sua pensione? E si. Perchè lui è dalla parte dei lavoratori. Dalla Vostra parte come la cgil. Che per l' articolo 18 ha fatto una guerra con i pensionati!!!! Ma vi rendete conto che fate il loro gioco. Forse potrebbe aiutarvi a capire se cercate in qualche biblioteca il numero dell' Unità quando è morto Stalin. Andate a leggere cosa scrivevano. Era morto un Santo!! Ora si dicono non più comunisti. Cercano di andare al centro in cerca di voti. Sono scollati dalla loro base. Non hanno idee. Il povero Sindaco di Firenze non sa più come dirveLo. Non si può far politica solo contro. Altrimenti se per errore pareggiate di nuovo le elezioni e provate a governare, fate la fine di Prodi. In 2 anni, pur di tirare a campare, ha fatto tanti danni, ostaggio della sinistra estrema, che ancora ne subiamo le conseguenze. La peggiore di tutte? Il DM81 la legge più incredibilmente inutile quanto costosa. La lobby dei consulenti e delle banche, che sfrutta la credulità dei poveri lavoratori per andare al potere. Svegliatevi. Il DM81 non serve a garantire la sicurezza del lavoro. Serve a garantire consulenze a dottori, ingegneri (chi scrive lo è!), geometri ed altri liberi professionisti. Ma vi rendete conto che i cantanti e gli attori meglio pagati e più ricchi di Italia si dicono essere di sinistra?? Ma come potrà mai andare d accordo con un povero operaio che suda 1.000 Euro sulla catena di montaggio per un mese. Loro i 1000 E li prendono al minuto!!! Ed ora qualcuno pensa a Prodi come Presidente della Repubblica?!! Per forza ci sono tanti suoi amici che aspettano qualche poltroncina! Meglio 100 volte Vendola, almeno Lui è coerente, anche se non condivido nulla delle sue idee. E infine Veltroni .. non doveva andare in Africa? W la coerenza.

Charly Espe 04.06.11 16:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Avete ferfettamente ragione, Bersani predica bene e razzola male, alcune volte è anche più falso del Cavaliere nano.

Ferruccio Lepre 04.06.11 12:35| 
 |
Rispondi al commento

PER VOTARE FUORI SEDE: http://iovotofuorisede.altervista.org/blog/?p=601
lo ignoravo ed ero impossibilitato a ritornare in sede per votare. Me lo hanno dato stamani, ho richiesto la delega per rappresentante supplente di lista, che mi arriverà in settimana, e per legge potrò votare dove mi trovo: un SI in più!

Gregorio 04.06.11 12:28| 
 |
Rispondi al commento

pur di non mollare la sedia in parlamento,si farebbero scuoiare vivi.Sono attaccati come una zecca al cane..........

andrea 04.06.11 10:11| 
 |
Rispondi al commento

Come il solito i vertici del PD ambiguamente cavalcano l'onda, bisogna cercare comunque anche noi movimento di gestire politicamente e non ideologicamente le battaglie, ma sempre in maniera chiara: se il PD riconosce giuste le nostre posizioni sul referendum, benissimo, lo dimostri nei consigli comunali, saranno poi i cittadini a giudicare la bontà o meno. Per cambiare questo Paese bisogna capire i problemi e le soluzioni e non arroccarsi in guerre di religione. Andiamo avanti moreno

moreno tateo, torino Commentatore certificato 04.06.11 09:34| 
 |
Rispondi al commento

Bersani che "adesso" con un colpevole ritardo accetta di andare al referendum per lasciare però le cose come stanno, cioè acqua pubblica gestita però dalle loro creature, società spesso quotate in borsa, come Publiacqua spa.Io vorrei che un bene primario come l'acqua oltre che rimanere pubblico fosse gestito dal pubblico. Ma Bersani dice che le società spa sono più capaci a gestire gli investimenti..bene allora lui ed i suoi compari di merenda cosa ci stanno a fare..E' L'ORA DI TORNARE A LAVORARE PER MOLTI DI LORO..

cittadino onesto (cittadinonesto) Commentatore certificato 04.06.11 09:22| 
 |
Rispondi al commento

la posizione del Pd è come al solito molto ambigua...adesso si schiera per il referendum ma lo fa per lasciare le cose come sono...acqua pubblica gestita da privati...si perchè per esempio dove abito io la gestisce Publiacqua Società per azioni e quindi quotata in borsa..dove praticamente il pubblico conta molto poco. Lui dice che così si riescono a gestire meglio le cose e a far funzionare meglio le strutture....poverino..ma se la sua classe dirigente locale non è in grado gi gestire l'acqua veramente pubblica gestita dal pubblico se ne devono ritornare a casa e trovarsi un lavoro...alla svelta

cittadino onesto (cittadinonesto) Commentatore certificato 04.06.11 09:16| 
 |
Rispondi al commento

In un piccolo Comune (meno di 3000 anime)della Provincia di Alessandria, Bistagno, in tempi non sospetti, il Sindaco e la sua amministrazione hanno deliberato che, comunque vadano i referendum, "l'acqua è e sarà un bene comune e non potrà essere oggetto di speculazione"
In barba ai finti sostenitori, alle spartizioni partitocratiche delle poltrone, alla incapacità di chi amministra la cosa pubblica di rendere un servizio essenziale per la vita senza creare voragini milionarie.E' una lista civica, fatta da
persone normali, fuori da tutte le logiche "spar"titocratiche. Il mio ringraziamento da cittadina voglio diffonderlo attraverso il blog di Beppe,sperando che tanti altri Sindaci dimostrino coraggio e buon senso e provino ad opporsi a logiche illogiche, nell'interesse dei cittadini. Quella "democrazia dal basso" che tutti vogliamo non è un miraggio, in piccole comunità già esiste : basta prenderne spunto ed imitarla.

Piera Petrini Levo 04.06.11 08:42| 
 |
Rispondi al commento

Si allo scorporo dalle MULTI-(FREGATURE)- UTILITY
della gestione dell'acqua e dell'acquedotto

NON dimentichiamoci anche degli inceneritori, togliendogli il combustibile con la raccolta differenziata con tariffa puntuale.

Giuseppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 04.06.11 08:40| 
 |
Rispondi al commento

Quello che scrivi è sacrosanto ma non dimenticare, in termini di paraculismo e opportunismo la Lega Nord, la quale, partito di un governo liberistico e privatistico, di cui condivide tutte le questioni di fondo ha deciso anche lei... di votare si al referendum..

Non prendertela sempre col PDmenoL, c'è un altro partito che inganna i suoi elettori come e più del PDmenoL: si chiama Lega Nord, e più di una volta Beppe Grillo si è lasciato andare ad affermazioni lusinghiere nei confronti di questo partito, segno che se riescono a ingannare anche lui, il loro potere in questo senso è veramente grosso.

Josef Dzugashvili (stalin) Commentatore certificato 04.06.11 03:17| 
 |
Rispondi al commento

Molto stimolante e puntuale il post di Grillo.
Il casino è che NOI siamo il problema ed ostacolo, non questa classe politica di v...i c.......i.
La maggioranza di noi cittadini (servi), siamo spesso culturalmente e materialmente collusi.
Le responsabilità sono bestie aggressive.
La dignità non è gratuita.
THX.

Roberto Vian 04.06.11 03:09| 
 |
Rispondi al commento

fatemi sognare,ho tolto a iren il gas e l'elettricità per vari motivi,se potessi gli leverei anche l'acqua,in più nel mio comune hanno anche la gestione dei rifiuti,ma quelli glieli lascio volentieri...a parte il megainceneritore che vogliono costruire vicino alla casa del mulino bianco

roby merlino 04.06.11 02:46| 
 |
Rispondi al commento

Tocca regalà un cappello a Bersani, che a furia di appenderli a battaglie che il popolo sta portando avanti da solo, dal basso, dalla rete, li ha finiti tutti...

Rossella Agulini 04.06.11 01:14| 
 |
Rispondi al commento

A latina c'è acqualatina che mi ha salassato 500 euri per 6 mesi di consumo in un appartamento....e utilizzano per la riscossione metodi intimidatori...ma chi è che non vuole l'acqua pubblica??

cristian m. 04.06.11 01:03| 
 |
Rispondi al commento

Comincio proprio a credere che il Movimento 5
stelle , di stelle ne stia perdendo qualcuna. Ancora una volta spara su tutto e tutti:deve darsi una calmata e guardare un po' più in là del solito Vaffa...Personalmente e spero di non essere solo, sono stufo di sentire gente con l'odio nel cuore e la mente annebbiata da posizioni fondamentaliste; do bbiamo si o no raggiungere il quorum? Allora non state sempre a cercare il pelo nell'uovo!

Franco PRATOLA 04.06.11 00:36| 
 |
Rispondi al commento

Carissimo BEPPE:INFATTI I NOSTRI GOVERNANTI DESTRA CENTRO ECC.fecero a suo tempo la riforma elettorale x loro comodo,x rimanere sempre alla quida del paese e la loro forza come anche x i referendum sta nella disinformazione e ci gesticono come pecore beata ignoranza di massa evviva CAGA E RONALDIGNO CON I NOSTRI SOLDI E TASSE TI SALUTO COME LE TUE PAROLE ANCHE QUESTE CADRANNO NELL OBLIO.MIO PAPA MI DICEVA CHI CAPISCE PATISCE.......

umberto spera 04.06.11 00:23| 
 |
Rispondi al commento

Chi non ha niente di suo va a rubare dove trova da rubare. Sono sepolcri imbiancati ma ora la puzza si fa sempre più insopportabile

maria barberio 04.06.11 00:20| 
 |
Rispondi al commento

Io ricordo l'ulivo di prodi quando sosteneva il mondo privatizzato,lui, con molta generosita'lo indicava come novita' assoluta capace di portare il ns paese ad una soluzione economica efficiente esaltando le societa' SPA come alternativa pubblica..Solo ora ci siamo resi conto che nella realta'il privato non era nient'altro che un succhia sangue del denaro pubblico,o meglio il cittadino, veniva svaligiato da questa ideologia che solo Romano poteva inventare svendendo i nostri gioielli pubblici a di benedetti patron dell'informazione la repubblica ed altri quotidiani italiani, insomma un potente dell'informazione, successivamente vendeva a societa'straniere a prezzo sbalorditivo, intascando utili da capogiro.Quindi,prodi, Bersani,Fassino, D'alema, e compani sono i sostenitori che hanno favorito lo smantellamento pubblico a danno del cittadino,quelli che oggi hanno solo cambiato il simbolo del partito,oggi non e' piu'un alberello,ma due semplici consonanti PD la classe politica nella realta'e'la stessa,a rinforzare le file di questo partito vecchio e malconcio, e' il partito "sinistra e liberta" guidato da vendola che alle ultime elezioni regionali della puglia prometteva in 100 giorni, il ritorno dell'acqua pubblica,cosa mai avvenuta,purtroppo le acque della puglia risultano ancora, gestite SPA e non certamente a conduzione pubblica..io personalmente sono stato in puglia,ed ho visto forse centinaia pale eoliche posti su terreni agricoli, la dove cresce il grano ,uno spettacolo indecente considerando che vendola sulle ultime elezioni fu premiato dagli elettori pugliesi promettendo rispetto per la natura ed acqua pubblica.. ora mi sorge il dubbio su pisapia, sindaco eletto a milano,manterra' le sue promesse,staremo a vedere...

alvaro 03.06.11 23:12| 
 |
Rispondi al commento

Bella lì, Grillo!
Ma dimmi una cosa: te ne frega dell'acqua e dell'atomo?
O ti interessa di più fare i corsivi da pokitika vecchia maniera che è proprio ciò contro cui dici di batterti?
Allora se davvero te ne frega dell'acua, sii felice di chi OGGI sse ne interessa!

Carlo Rizzi 03.06.11 22:37| 
 |
Rispondi al commento

Movimento 5 Stelle Savona fa saltare il careghino a un "trombato" del PD...

http://www.ilsecoloxix.it/p/savona/2011/06/02/AOMXP6Y-lascia_giraudo_parenti.shtml

www.savona5stelle.it

www.facebook.com/savona5stelle

Mak 89 Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 03.06.11 22:29| 
 |
Rispondi al commento

...che almeno siano proporzionate alle
...PATOLOGIE!!!...

Più di 10 milioni di spese mediche rimborsate nel 2010 agli onorevoli italiani

http://logicokaos.blogspot.com/2011/04/piu-di-10-milioni-di-spese-mediche.html

anib roma Commentatore certificato 03.06.11 22:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In virtù del referendum del 12 e il 13 Giugno andare a votare per abrogare alcune leggi del governo condivise in passato anche da quasi tutti i partiti politici i quali sembrano operare contro l’ambiente e quindi contro la salute e gli interessi economici dei cittadini, come si evince dai fatti correnti. Per poter fare questo, in genere, i politici inoculano nella nostra mente l’errata idea che il privato ha più capacità gestionale, “migliore servizio” , rispetto a quello pubblico. Cosicché andare contro gli interessi del popolo, cioè contro i nostri stessi interessi, sarebbe addirittura un fatto giustificato e positivo. Ma dietro questa falsa verità si nasconde invece un ennesimo tentativo di speculazione privata, condiviso anche dalle classi politiche ed amministrative che, per poter dare seguito alla loro tendenza antipopolare, si compensano a vicenda facendo conciliare furbizia e goffaggine dirigenziale pubblica all’ interesse privato e/o partitico. Infatti, il motivo propinato contro gli interessi del popolo consiste semplicemente nella banale scusa che il cittadino utente di un qualsivoglia servizio pubblico non ritiene di doverlo corrispondere, approfittando appunto del fatto che è pubblico. Pertanto, secondo questa opinione, il settore entrerebbe in crisi per mera colpa del cittadino inadempiente. In realtà non è proprio così perché dietro questa facciata si nasconde invece l’incapacità e l’opportunismo della dirigenza pubblica che, nonostante sia alacremente corrisposta, non sa o non vuole gestire onestamente il settore specifico proponendo ed attuando magari modalità e procedure coerenti con l’ impegno che l’incarico pubblico richiede. Per questo motivo sarebbe molto più onesto e dignitoso da parte loro, e quindi molto meno pesante ed oneroso per i cittadini , ammettere le proprie carenze dirigenziali e lasciare spazio a chi possiede più volontà, più onestà e più capacità gestionali. Inoltre, come è ormai risaputo,

maurizio sarpi 03.06.11 20:44| 
 |
Rispondi al commento

Risposta ad anib roma

Enel Servizio Elettrico è la società del Gruppo Enel che opera quale l'esercente la maggior tutela sulle reti di distribuzione di Enel Distribuzione. Fino a quando sara' in vigore la vigente normativa e vi saranno clienti NON a libero mercato tale azienda continuerà ad erogare il servizio per cui è stata creata.

Stefano ioppolo 03.06.11 20:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Pultroppo momentaneamente il PDsenzaelle è l'unica alternativa al PDL, anche se la sua logica politica è sempre quella della prima repubblica. Questo non è il massimo delle nostre aspettative. Adesso per toglierci dalle spalle i cavaliere dobbiamo fare buon viso a cattiva sorte. Speriamo che non facciano come nel loro ultimo governo, che come gli attuali governanti, hanno promesso tutto e il contrario di tutto, ma hanno fatto solo ed esclusivamente i loro interessi.

Italo Ricciardi, siracusa Commentatore certificato 03.06.11 20:04| 
 |
Rispondi al commento

caro Beppe, mi hai fatto di nuovo venire la voglia di partecipare alla politica italiana... e di mollare questa sorta di anarchia che sovrasta la mia mente e la mia anima da qualche anno. E' ora di essere attivi in questo principio di cambiamento.

alessandra marrapodi 03.06.11 19:50| 
 |
Rispondi al commento

Nel video mente ripetutamente, quasi ride per l'enormità delle puttanate che dice, in cuor suo un po' si vede che si vergogna a dirle, ma è un politico e fa quello che i suoi padroni desiderano, il pubblico è davvero di lobotomizzati, lo applaudono pure quegli zombies... incredibile.

Skynyrd Lynyrd Commentatore certificato 03.06.11 19:32| 
 |
Rispondi al commento

c'è qualcuno che sa se : "enel servizio elettrico pubblico" tra poco sparirà e la privatizzazione sarà totale?...

Grazie

Ciao a tutti

anib roma Commentatore certificato 03.06.11 18:58| 
 |
Rispondi al commento

Dopo la decisione della Cassazione di far celebrare il referendum sul nucleare, TUTTI quelli che prima del disastro di Fukushima si dichiaravano NUCLEARISTI in nome del "progresso", ora stanno facendo marcia indietro. All'improvviso POLITICI, GIORNALISTI e PSEUDO-SCIENZIATI da 2 soldi, come Umberto Veronesi e Margherita Hack, scoprono i rischi del nucleare, la sua pericolisita' e soprattutto la sua IMPOPOLARITA'. All'improvviso questi scienziati da bar dello sport comprendono le potenzialita' delle energie rinnovabili, dichiarano che "bisogna incentivare la ricerca e la costruzione di impianti eolici e fotovoltaici, migliorare l’attenzione al risparmio energetico". Tutti ti copiano, dovresti chiedere il copyright! Sentirli mi fa mancare l'aria. Non riesco a dimenticare l'appello di qualche mese fa, firmato da Veronesi e dalla Hack, a favore dell'energia nucleare che per loro (vecchi ultra-ottantenni che MAI vedranno una centrale nucleare funzionante) e' l'energia del futuro, quella che dovrebbe supportare lo sviluppo sostenibile dell'umanita'. Oggi, dopo l'olocausto nucleare giapponese, che ha liberato Uranio e Plutonio in aria, in terra e in mare inquinandoli per almeno 24000 anni (tempo di dimezzamento del Plutonio-239), sento al tg che il Pdl lascia liberta' di voto al referendum, che Fini(!) e Casini(?) spingono le persone ad andare a votare e che il PD prepara la campagna referendaria. Allora, dentro di me, emergono sentimenti di disprezzo, emozioni rabbiose che non sono rivolte ai partiti o ai politici (che non rappresentano piu' nessuno), ma ai CITTADINI ITALIANI che hanno bisogno della catastrofe per svegliarsi, che avrebbero votato NO al referendum se quel terribile terremoto giapponese fosse arrivato il 14 di Giugno, che ancora oggi NON SANNO che le conseguenze della radioattivita' sulla salute non le subiscono solo i giapponesi o i bielorussi, ma TUTTI quelli che vivono in un raggio di 50 km attorno alle migliaia di centrali nucleari in funzione nel mondo

Paolo Lagani 03.06.11 18:54| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 12)
 |
Rispondi al commento
Discussione

io voglio presentare una lista.. ma ho bisogno di persone affidabili e capaci.. io non sono in grado di farlo, xkè non so farlo! se qualcuno di napoli, o provincia vuole unirsi a me sara bene accetto!
******
in riguardo ai referendum,gli italiani saranno pure stupidi, o ignoranti.. ma non sono rincoglioniti! (forse qualcuno si) tutti sn conviti che il governo debba fare quello che vuole.. invece no! il governo deve fare quello che vogliono i cittadini xkè lavorano per noi, non il contrario!!
******
c'è bisogno di un nuovo sistema politico,fatto da lavoratori onesti,e da giovani soprattutto! la dittatura mascherata da democrazia non va affatto bene!! il sistema che proporrei io e fatto da rappresentanti c'è persone che rappresentano dei gruppi(cm impiegati,autisti,carpentieri,medici,elettricisti,avvocati,insegnanti,ecc) penso che solo un medico capisce i problemi dei medici,e sa quali siano le cose giuste da fare.. non i politici professionisti che sanno sl quello che e giusto per loro,in parlamento ci saranno persone elette massimo 50,e sarà aperto tutti i giorni a tutti coloro che vogliono presentare delle proposte,e le migliori 4 saranno racchiuse in un referendum semestrale,o annuale.. in questo modo sarà davvero il popolo a decidere.. e non chi lo fa solo per i propri interessi! (questa e la mia idea.. chi vuole può pensarci)

Domenico Granato, Cardito Commentatore certificato 03.06.11 18:50| 
 |
Rispondi al commento

adesso Bersani è salito sul carro dei referendum per l'acqua, ma quello che ha fatto Ronchi del Pdl lo voleva gia fare nel 2007 la Lanzillotta del governo Prodi, leggete il link:
www.acquabenecomune.org/spip.php?article1049
E speriamo che Bersani non riesca ad appiopparci anche Prodi come Presidente della Repubblica:Nel caso Prodi diventasse Presidente dovrà fare un corso accelerato di stenografia, per scrivere velocemente gli ordini che igiorni pari gli detterà la con Findus.... e i giorni dispari O Bamba, la domenica annoterà invece gli ordini di Ratzy..... aveva detto che usciva dalla politica per fare il nonno invece, come la stragrande maggioranza dei politici italiani vuole anche lui morir sulla cadrega....

stefano60 03.06.11 18:48| 
 |
Rispondi al commento

Volevo chiedere se qualcuno mi può indicare qualche libro, indirizzo internet, o altro, per avere informazioni "tecniche" sul nucleare. Perchè non dovrebbero approvarlo? cioè a parte i disastri che possono accadere, quali sono i veri danni all'ambiente? perchè nessuno parla delle scorie? sono veramente sufficienti le energie rinnovabili per il fabbisogno energetico di cui abbiamo bisogno? non dovrebbe essere in ogni caso diminuito l'utilizzo dell'energia elettrica? tante domande..spero in qualche risposta. grazie ciao tommaso

tommaso Galvanini 03.06.11 18:48| 
 |
Rispondi al commento

Non capisco come alcune persone possano ancora difendere i politici e dico tutti sia destra che sinistra quando ci sono prove così tangibili della loro capacità di fluttuare da una idea all'altra solo perchè gira il vento!
E vorrei anche sapere cosa intende la gente che commenta dicendo che a Grillo rode questo e rode quell'altro!!!!
Ma scusate avete mai seguito i discosi di grillo?
Avete mai visto i suoi spettacoli?
Ha sempre sparato a zero su tutti!!!
QUelle sono le sue idee che sono state poi utilizzate per tracciare la spina dorsale del Movimento!
Quindi ripeto se non vi piacciono le sue esternazioni, molto bene! e ci mancherebbe non fosse così ma non saltate sul carro quando si avvicinano eventi importanti o quando può far comnodo!
Se uno crede in una cosa deve impegnarsi al massimo senza ripensamenti!!
Vi prego di ragionare e se volete criticare fatelo in maniera costruttiva spiegando le vostre considerazioni!
Grazie e scusate se mi sono dilungato!

Mattia C. Commentatore certificato 03.06.11 18:40| 
 |
Rispondi al commento

La responsabilità dei pc-pds-pd nel degrado morale del paese non è certo inferiore a quella di Berlusconi. Non a caso nel comitato per il No spicca Franco Bassanini. Chi è Bassanini? E' quel deputato PC-PDS-PD che propugnò alcune leggi ( che portano il suo nome,) nel 1997-98, destinate a "snellire", "semplificare", "modernizzare" la pubblica amministrazione. Di fatto, rappresentarono l' inizio delle privatizzazioni, dell' esternalizzazione, delle consulenze esterne. Nello stesso periodo fu abrogato il CO.RE.CO., e cioè quell' organismo che poteva bocciare le delibere dei Comuni quando manifestamente ingiuste o illegittime. Non costava niente: qualsiasi cittadino o Consigliere poteva fare un esposto. Queste leggi chiusero la felice parentesi di Tangentopoli. Neppure Berlusconi o Ghedini avrebbero mai osato tanto.
Dimenticavo: Bassanini è ora consulente di Sarkozy.

pierluigi cesa 03.06.11 18:21| 
 |
Rispondi al commento

da Comico di professione sei tornato comico per presunzione. A forza di parlar male dei politici e della politica sei finito in gabbia: un movimento che viene letto come un partito. Non è il caso che tu torni a fare il comico- satirico?
Di questi personaggi noi sentiamo il bisogno, non di qualunquisti. Te lo ricordi L'UOMO QUALUNQUE? Retoricacon presunzione intellettualistica e null'altro. Cambia registro per favore.

Angelo CHIAPPA 03.06.11 18:02| 
 |
Rispondi al commento

Credo che l'unica vera televisione sia Current Tv che seguo e spero di seguire, sperando che non chiudano questo canale perchè si sa, la vera informazione, quella libera, da fastidio.Io ho già chiuso la televisione e mi informo solo con internet,oramai nemmeno Santoro riesce più ad emozionarmi, visto che da spazio a personaggi di terzo ordine, ed è troppo fazioso attaccando solo il Presidente del Consiglio affetto solo da viagracondroplasia.

ivan malatesta 03.06.11 17:27| 
 |
Rispondi al commento

vorrei capire alcune cose, oggi per esempio non ho capito perchè si continua a dire di tagliare le spese per far fronte alla finanziaria quando da anni si sta promettendo al popolo sovrano (ma sovrano solo quando interessa)di ridurre ad una sola camera il parlamento e perchè un deputato o senatore dopo due anni e mezzo di legislatura può percepire già la pensione quando un comune mortale deve lavorare 40 anni se gli va bene? c'è qualcuno che riesce a spiegarmelo?

maurizio nataloni 03.06.11 17:25| 
 |
Rispondi al commento

Gli Rode a Grillo che Bersani ed il PD è il partito contro le lobby. Lo è per davvero. Povero Grillo and grillini, sempre più PATETICI!!!!!

mauriz. s 03.06.11 17:14| 
 
  • Currently 1.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 13)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cosa si può fare per impedire la immensa emmorragia di soldi che diamo ai nostri politici a titolo di pensione che acquisiscono anche se fanno solo pochi giorni di presenza, per esempio alla Camera in una Legistatura!!! E' uno dei più grandi scandali della nostra Nazione. Che schifo!!
Grillo, non abbandonare questa battaglia..e dici cosa e come possiamo fare per impedire questa vergogna! Nessuno solleva questo problema che umilia tutti i pensionati (come me),che si sono fatti un culo pazzesco x 35/40 anni. E' un argomento insopportabile...!Come tutte le tasse che ci fanno pagare sulle nostre modeste pensioni.
E non si vergognano,tacciono e ovviamente se ne guardano bene dall'affrontare questa situazione, assurda e, lo dico ancora VERGOGNOSA!! Sotto questo aspetto siamo un popolo del cavolo. Non abbiamo il coraggio di reagire e affrontare un aspetto cosi importante. Ciao. UN PENSIONATO

MARCO TROGU 03.06.11 17:14| 
 |
Rispondi al commento

Acerca de relaciones

No todas las relaciones humanas son horizontales a pesar del buen deseo de muchos(as).

Ellas aparecen corrientemente como de tres clases:

a) predatorias. Este tipo de relaciones incluye explotadores, estafadores, manipuladores, ladrones y asesinos, tanto en sentido figurado como literal. Consumen la energía y el tiempo de otros. Proliferan en política, religiones, cultos y en toda situación donde la intriga puede operar. Actores: desde los grandes tiburones planetarios hasta las pequeñas pirañas locales.
b) parasitarias. El parasitismo es la norma. Los parásitos se nutren de sus víctimas a largo plazo. Está representado por los dependientes, ‘allegados’, paracaidistas, amigotes e incapaces. Prosperan en la administración y en las instituciones públicas; frecuentan todo tipo de asociaciones o de grupos. Por razones obvias, se les encuentra también en el entorno de los predadores. Con la práctica y el ejemplo, algunos parásitos pueden ‘ascender de nivel’ y devenir predadores.
c) simbióticas. Estas son relaciones de utilidad recíproca. Seguramente porque es la única forma inteligente de relación, se la encuentra raramente entre los humanos.
Los individuos generalmente son predadores o simbióticos.
Las personas son fundamentalmente parasitarias.

Tommaso Pancaldi 03.06.11 17:05| 
 |
Rispondi al commento

Questo, descritto,non è l'unico MISTERO BUFFO del PD, ora ne svelo un altro:nel 2006 l'allora ministro della Pubblica Istruzione Fioroni, stabilì, con la L.296 l'ultima possibilità di inserimento in graduatoria, per gli insegnanti precari, creando così graduatorie definite "ad esaurimento".Quest'anno, sempre il PD,ha fermamente appoggiato i ricorsisti dell'ANIEF che hanno preteso l'inserimento a pettine in tutte le graduatorie italiane vincolate e cautelate dalla Legge, in barba a tutti gli insegnanti precari che vi risiedevano da 5 anni e che speravano nel sospiratissimo "ruolo". Ci siamo resi conto che questo partito fa tutto e il contrario di tutto :MISTERO BUFFO"???

regina vallescura 03.06.11 17:00| 
 |
Rispondi al commento

E si. Sempre più cattivi i post. Complimenti. Complimenti anche a Voi per aver dato dei "coglioni" anche se indirettamente agli elettori del PD. In realtà gli elettori del PD sono tra i più informati, anche degli errori commessi dai vertici, ed anche i più critici...ma a Grillo non va giù che si riconfermino il secondo partito in Italia. Grillo and Grillini...finitela...state diventando PATETICI!!!!! Ve l'ha detto (in vignetta) pure Vauro.

mauriz.s 03.06.11 16:57| 
 |
Rispondi al commento

per chi abita a Venezia, Mestre e dintorni:
SABATO 4 GIUGNO DALLE ORE 10 ALLE ORE 13 PRESIDIO DI PROTESTA DAVANTI ALLA SEDE RAI DI CAMPO S. GEREMIA A VENEZIA CONTRO IL PROGETTO TESSERA CITY, OVVERO DI CEMENTIFICAZIONE DELL'AREA DI TESSERA E CONTRO LA SUBLAGUNARE.
Chi è contrario al progetto o chi vuole saperne di più è invitato a partecipare!

laura l. 03.06.11 16:48| 
 |
Rispondi al commento

per chi abita a Venezia, Mestre e dintorni:
SABATO 4 GIUGNO PRESIDIO DI PROTESTA DAVANTI ALLA SEDE RAI DI CAMPO S. GEREMIA A VENEZIA CONTRO IL PROGETTO TESSERA CITY, OVVERO DI CEMENTIFICAZIONE DELL'AREA DI TESSERA E CONTRO LA SUBLAGUNARE.
Chi è contrario al progetto o chi vuole saperne di più è invitato a partecipare!

laura l. 03.06.11 16:44| 
 |
Rispondi al commento

Scusate ma sarebbe il caso di capirci qualcosa di più sulla faccenda dell'acqua? Io sono propenso a votare SI tutti e 4 i referendum, ma c'è l'inghippo da qualche parte? Gentilmente qualcuno può illuminare? Grazie...

umberto manna 03.06.11 16:41| 
 |
Rispondi al commento

io adesso non mi intendo
però
se gli acquedotti in Italia perdono la metà di quello che trasportano, perchè non sono mai stati riparati?
dobbiamo venderli, gli acquedotti, sperando che qualcuno li ripari?
retorica.

è sostenibile supporre che mettendo in mano privata la gestione idrica possa nascere una qualsiasi forma di concorrenza? si potrà lasciare una strada non asfaltata, si potrà lasciare qualche utenza senza adsl, ma quanti italiani siamo disposti a lasciare senza acqua?

psichiatria. 1 03.06.11 16:37| 
 |
Rispondi al commento

Scusate ma di cosa stiamo parlando? Questo post va bene per i 2.000 e più commenti contro Grillo sotto il post di Pisapippa...Le stesse persone che credono che Pisapia sia il salvatore di Milano. Intendiamoci: non lo è neanche Grillo...bensì tutti noi assieme, approfittando di questo spazio e tutto l'indotto comunicatTivo che crea, si ho scritto appositamente con 2 T) Pisapia è del PD, chi lo ha sostenuto li sono le stesse persone che sono legate a loro volta a doppio filo ai diversi interessi di varie lobby...credete forse che Pisapia agirà SOLO ed ESCLUSIVAMENTE sua sponte? CHe mi firmi un 'impegno davanti ad un notaio e che io lo possa LICENZIARE nel momento dell'inadempimento.
Il problema è sempre lo stesso e, ahimè, tutta questa gente che crede che ora siamo liberi...Ovvio, anch'io da milanese credo sia comunque una boccata d'aria fresca, ma soprattutto sarò ben contento di dovermi scusare tra 3 o 4 anni quando avrà tagliao gli stipendi, le auto blu, aumentato il verde pubblco, cacciato da palazzo i vari palazzinari avvinghiati all'Expo, ridotto il livello di inquinamento, etc..lo farà?

Alessio P. Commentatore certificato 03.06.11 16:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E poi il comico sarebbe Beppe Grillo? Che video allucinante... in che mani siamo!

Francesco Colletti Commentatore certificato 03.06.11 16:23| 
 |
Rispondi al commento

Bisogna incalzarli senza pietà anche sulla riduzione delle spese per la politica, in primis l'abolizione delle province e la drastica riduzione degli stipendi, ed il recepimento della direttiva europea anticorruzione, che punisce l'autoriciclaggio ed il traffico di influenze nonché la corruzione tra privati. Per ora, cambiando idea, cavalcano la pubblicizzazione (o ripubblicizzazione) dei servizi idrici. Bisogna insistere come fa la goccia che scava la roccia.

andrea fontana 03.06.11 15:50| 
 |
Rispondi al commento

you can fool some people sometimes but you can't fool all the people all the times. now you see the leght stand up for your rights.
Abramo Lincoln, Bob Marley.

usiamo le risorse pubbliche per ristrutturare le condutture idriche che sono un colabrodo. Riduciamo gli sprechi. M5S

white b. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 03.06.11 15:44| 
 |
Rispondi al commento

non mi meraviglio che Bersani dica un mare di cazzate. Mi meraviglio di chi batte le mani invece di usarle per picchiarlo.
Pidocchioso testa di cazzo assumete al comune tecnici bravi invece dei vostri parenti e vedi che l'acqua la sa gestire anche il pubblico non serve tronchettino che mi controlla pure l'acqua.
Perchè è ovvio che sarebbe lui a farlo...fa tutto lui porca eva.

Johnny Gaspari, Cepagatti Commentatore certificato 03.06.11 15:31| 
 |
Rispondi al commento

L'acqua di Siena è gestita da l'Acquedotto del Fiora SPA: 60% dei comuni (parte pubblica) e 40% privata (Ombrone Spa).

Ombrone Spa è il socio privato, proprietario del 40% di Acque Spa, la società che gestisce il servizio idrico integrato nell'Ambito Territoriale Ottimale (ATO) n°6 Toscana.
Ombrone è controllata per l'84,5% dal gruppo Acea e partecipata per lo 0,31% da GDF SUEZ. Tuttavia nel giugno 2009 Acea e GDF SUEZ hanno espresso l'intenzione di trasferire il totale delle loro quote ad una nuova società denominata "Acque Blu", posseduta al 55% da Acea e al 45% da GDF SUEZ, per il tramite della controllata Ondeo Italia.

Acea è un gruppo italiano a prevalente capitale pubblico, quotato in Borsa, primo operatore nazionale nell'ambito delle acque del rubinetto con una quota di mercato pari al 14%. Oltre che nel ciclo dell'acqua il gruppo opera anche nel ciclo dei rifiuti e dell'energia.

La capogruppo Acea Spa è controllata dal comune di Roma che possiede il 51% del capitale societario.
L'imprenditore Francesco Gaetano Caltagirone possiede il 13%, mentre il gruppo di origine francese GDF SUEZ il 10%.
Il resto è diviso tra migliaia di azionisti ognuno dei quali possiede meno del 2%. Il 20% del capitale appartiene ad investitori istituzionali (banche, assicurazioni, fondi) (Aprile 2010).

Ondeo Italia S.p.A. è la holding italiana detentrice delle partecipazioni del gruppo SUEZ ENVIRONNEMENT nel ciclo idrico integrato in Italia. Le partecipazioni detenute da Ondeo Italia sono:

Intesa Aretina S.c.a.r.l.
Publiacqua S.p.A.
Acque S.p.A.
Acque Blu Fiorentine S.p.A.
Acque Blu Arno Basso S.p.A.
Acque Toscane S.p.A.
Acquedotto del Fiora S.p.A.
Nuove Acque S.p.A.
Ombrone S.p.A.

Il gioco italiano delle scatole cinesi...

Michele P., Siena Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 03.06.11 15:14| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento

Comunque Bersani, Letta, D'Alema & Co., e altri della stessa classe sono il tappo del PD. Quelli che gli elettori li fanno scappare. Non ne indovinano una, ma non perché sono sfortunati, ma perché sono inetti. Senza di loro il Berlusca starebbe già in pensione a cjullarsi le badanti, per la gioia sua e nostra.

Massimo M., Salerno Commentatore certificato 03.06.11 15:12| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

abbiamo presentato mozioni e ordini del giorno decine di volte in tal senso, sempre bocciate dal pdmenoelle. Per cui contaci! i motori son già caldi!

Matteo Olivieri Reggio 5 Stelle, reggio emilia Commentatore certificato 03.06.11 15:09| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 14)
 |
Rispondi al commento

Se è per questo anche sul nucleare Bersani si disse favorevole.

Ansa: ROMA 13 set 2007 - BERSANI, SI' A NUCLEARE NUOVA GENERAZIONE.

''Entriamo con tutti e due i piedi nella ricerca del nucleare di nuova generazione ''. Cosi' Pierluigi Bersani, ministro dello Sviluppo Economico, a margine dei lavori della Conferenza nazionale sui mutamenti climatici, promossa dal ministero dell'Ambiente e organizzata dall'Apat, in corso a Roma. ''Cerchiamo pero' - ha aggiunto il ministro dello Sviluppo economico - di darci le infrastrutture, a cominciare dalla gestione dei rifiuti, delle scorie e dallo smantellamento''. In questo senso, come primo passo, secondo Bersani ''dobbiamo dotarci di un deposito di superficie, non solo per le scorie radioattive, ma anche per i rifiuti sanitari''. Il ministro dello Sviluppo Economico ha poi parlato di un futuro incontro con le Regioni per individuare il sito dove collocare il deposito.

Vero Vero 03.06.11 15:08| 
 |
Rispondi al commento

Beppe avvolte mi sembri la controfigura di Berlusconi. Comunque io per fare dispetto a Bersani, non vado a votare. Me ne frego se poi mi fanno una centrale nucleare sotto casa o pago l'acqua il doppio. Basta fare un dispetto a Bersani. Gli sfizi costano.

Massimo M., Salerno Commentatore certificato 03.06.11 15:04| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE,
FACCIAMOGLI CAVACARE IL RISUCCHIO A PD MENO ELLE,E POI VEDIAMO DOVE VANNO A PARARE,FINENDO IN RETE
ALVISE
P.S:I MIEI COMMENTI CERTIFICATI

alviseafossa 03.06.11 15:01| 
 |
Rispondi al commento

Vogliamo parlare di quando Grillo diceva "dietro internet non c'è niente?"

Solo a lui è concesso cambiare idea?

http://www.youtube.com/watch?v=w2AzjSEhxqY

opinion report 03.06.11 14:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

DAI GRLLO, SOLO TU MI FAI GODERE

DOANATO PETRARCA 03.06.11 14:51| 
 |
Rispondi al commento

Semplicemente banderuole e inconsistenti

Gina Salvador 03.06.11 14:41| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei far presente che IREN sta costruendo un inceneritore a Parma nonostante 10mila firme contro. L'associazione GCR che si è moltiplicata per informare i cittadini e informare le disinformate istituzioni, dopo aver portato dati su dati di aumento malattie, nascite premature, soluzioni alternative all'inceneritore che avrebbe capito anche un comune uomo della strada, è stata infine denunciata (denunciati anche gli organizzatori del boicotaggio IREN) da IREN per danno all'immagine dell'azienda e trascinata in tribunale. Parma che è al primo posto per tumori femminili in italia e seconda nel mondo.
FUORI IREN DA PARMA

Lucio Cavalca 03.06.11 14:29| 
 |
Rispondi al commento

I complici di papi sono questi. Un agglomerato di servi al servizio di oligarchie che li usano come marionette per i loro sporchi giochi. A volte mi trovo a parlare con qualche PIDDINO cerebroleso e quando gli dico che il suo partito di merda è per il nucleare e per l'acqua a pagamento trasale e nega. Poi gli dico di andare a verificare sulla rete le dichiarazioni favorevoli dello "smacchiatore di leopardi" e quando torna dice che la prossima volta voterà per Grillo. Ecco, è proprio la bugia e la mistifacazione che tieni in vita questi vermi del PDMENOELLE; basterebbe che avessero le palle per confrontarsi con la gente senza i filtri della televisione e finirebbero a tappeto dopo due settimane, più di quanto già lo sono. Napoli gli ha dato un bel segnale (e infatti loro parlano solo di Milano) bastonandoli come cani al punto che non avranno neppure uno schifo di consigliere comunale camorrista.

AMICI DEL M5STELLE, ALL'ATTACCO DEL PDMENOELLE, ULTIMO OSTACOLO TRA NOI E LA GLORIA!

Loris Manetta 03.06.11 14:29| 
 |
Rispondi al commento

PRIMO!?
Bersanetor vai a fan***o.
Forza M5S!!!

Rubes Levada 03.06.11 14:26| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori