Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Bossi contro i referendum


Bossi_gli_sgommati.jpg
Chi vota Lega ha da oggi un motivo di più per smettere. Boss(ol)i ha dichiarato che non voterà ai referendum. E' ormai un pupazzo nelle mani di Berlusconi, non il contrario come pensano molti. E' una pistola scarica. Un federalismo al gusto di 'ndrangheta. Uno che mette suo figlio a nostre spese in consiglio regionale. Che vuole privatizzare l'acqua. Che vuole centrali nucleari nella Padania che esiste solo nella sua testa. "What is Padania?". Che fa il palo alla peggiore partitocrazia di sempre. La Lega ti frega. Vota e fai votare 4 SI il 12 e il 13 giugno.
"Referendum, corsa al quorum. L'annuncio di Bossi: non andrà a votare. (.(.(.(.(((((((((((((((((((((((. Sti cazzi!". roberto m.

8 Giu 2011, 17:16 | Scrivi | Commenti (48) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Congratulazioni, caro Beppe, per il tuo intervento di ieri sera a Annozero.
Quale doppio cittadino svizzero e italiano, sono particolarmente sensibile ai diritti di iniziativa e di referendum conferiti ai cittadini elvetici dalla costitutuzione e non ho mai visto in Svizzera in oltre 45 anni di vita civica un eletto del popolo proporre l"astensione al voto, voto che è un dovuto diritto di ogni cittadino consapevole delle sue responsabilità. Che Berlusconi, Bossi e altri ciarlatani eletti e pagati dai cittadini, cosidetti rappresentanti del popolo e che come tali dovrebbero avere un comportamento esemplare, suggeriscano nei mass media l'astensione al voto per affondare un referendum è un comportamento vergognoso che deve essere denunciato e mi rallegro che Beppe Grillo ed altri lo abbiano capito. Spero solo che il quotum sia raggiunto perché in tal caso sarà una formidabile vittoria per la nostra democrazia e un segno tangibile della fine del berlusconismo, d'un necessario rinnovamento politico del paese. questo significherà il tracollo d'una intera classe politica corrotta. Per qianto mi riguarda, sono impaziente di votare e mi auguro che 4 si vadano in porto.

Riccardo Ferrari 10.06.11 09:37| 
 |
Rispondi al commento

Proverbio Cinese
Ciò che il bruco chiama fine del mondo, il resto del mondo chiama farfalla.

anib roma Commentatore certificato 10.06.11 00:07| 
 |
Rispondi al commento

Carissimo Goffredo in risposta al mio commento ti posso solo dire che se vai su WIKIPEDIA dice... " area geografica denominata la PADANIA". Cmq scusami x gli errori ortografici ma ero di fretta e a volte si sbaglia.......... Poi volevo dirti che anche nel KOSOVO gli indipendentisti prendevano lo stipendio ma che c'è di male???!!!!... sono i + pirla da non prenderlo?????!!!!!! Cmq è inutile che vi arrampicate su gli specchi tanto la storia è già scritta.... L Italia sarà divisa tra pochi anni in modo definitivo e ufficiale... Non nascondiamoci dietro la verità... L'Italia è unita solo quando ci sono i mondiali di calcio!!! ciao.

roberto edditi 09.06.11 22:09| 
 |
Rispondi al commento

La Padania è stata ribattezzata:

PETANIA

bellissimo! infatti sanno solo scorreggiare

con la bocca. Tutta aria (fetente) e niente

risultati (se non che hanno fregato allo stato

fior di miliardi di euro) e i pirla che li

votano gli credono ancora.

Syd Vicious 09.06.11 20:43| 
 |
Rispondi al commento

ormai i forum della lega nord sembrano la fotocopia di questo, propongo un gemellaggio , si potrebbe fare una sezione per idioti dove mettere i loro messaggi sgrammaticati, magari con un disclaimer dove si avverte che scrivere nella sezione e' vietato a chi ha un qi troppo elevato per essere padano

tra una cosa e l'altra

sondaggio della lega nord

Dopo la pesante sconfitta della lega e' necessario che

La lega lasci Berlusconi 65%
La lega ha tradito la base, questa lega deve morire 15%
Bossi lasci la guida del partito 10%


giuseppe torquemada, bolzano Commentatore certificato 09.06.11 18:51| 
 |
Rispondi al commento

Non vorrei creare inutili paure come quella del batterio killer dei cetrioli, ma dopo il disastro nucleare di Fukushima non è improbabile che molti prodotti giapponesi largamente diffusi in Italia come cellulari, tv, lavatrici, condizionatori, automobili ed altro, possano risultare contaminati dalle radiazioni.
Anche molti prodotti made in P.R.C. potrebbero essere solo assemblati in Cina, ma essere prodotti in Giappone e quindi a rischio. In questo momento di crisi spendere soldi per portarsi in casa un grosso problema per la propria salute, non è bello. Ma nessuno ne parla.
Come difenderci senza danneggiare inutilmente una economia, quella giapponese, che sta affrontando con grande dignità questa enorme catastrofe che l’ha colpita.
Chi può aiutarci?

guido g., Modena Commentatore certificato 09.06.11 18:42| 
 |
Rispondi al commento

Ragazzi sapete se hanno idea di fare un logo a tema sulla Home Page di google per i referendum? Sarebbe una gran cosa... Glielo suggeriamo noi?

gabriele de gregorio 09.06.11 17:05| 
 |
Rispondi al commento

Bossi non va a votare perché non sa leggere le domande sulle schede e, comunque, non è capace di tracciare una croce. Oramai si esprime a pernacchie, rutti e dito alzato.

Paolo T. Commentatore certificato 09.06.11 16:39| 
 |
Rispondi al commento

Mi chiedo come uno possa votare per gente che critica mazzo paese, Roma, meridionali inclusi e poi ha il portafoglio pieno di soldi romani e mogli sicule...non trovate delle contraddizioni in tutto questo?
Bossi, pulisciti il culo, ma non con il tricolore ma con la camicia di tuo figlio IL TROTA!!!!

jonathan B., Carisio Commentatore certificato 09.06.11 16:05| 
 |
Rispondi al commento

Mah, incomincio ad avere dei dubbi.
Bossi ha fatto la Lega, quindi dovrebbe tenerci molto. Invece per sostenere il nano Trombolo la stà mandando in malora.
Non sarà che ogni volta che sostiene il Nano prende soldi per sè e per il Trota?

giorgio peruffo Commentatore certificato 09.06.11 15:54| 
 |
Rispondi al commento

E' evidentissimo che il Nano lo tiene per i coglioni, probabilmente con un dossier alto così (forse già affidato ai suoi squadristi mediatici, pron(t)i alla bisogna) o, più probabilmente, con un atto notarile : già mezzo spacciato e con lo scroto al guinzaglio elastico del Nano, l'ex cantante Donato ha messo da parte ogni velleità di indipendentismo: abbaia alla luna non prima di aver risolto il suo più grande cruccio, il figlio scemo ben sistemato......

harry haller Commentatore certificato 09.06.11 14:58| 
 |
Rispondi al commento

In Italia l' acqua è già privata e non nell' interesse dei cittadini, ma solo ed esclusivamente nell ' interesse di Veolia, la più grande multinazionale di acqua, energia, e rifiuti della Francia e forse nel mondo. Siamo alle solite. Veolia è posseduta per il 70% dalle banche, per il 10% dallo stato francese e il restante risulta molto frammentato in piccole aziende private. C è un collegamento che non deve sfuggire però. Un 4% appartiene al gruppo EDF, un industria energetica francese che opera in Italia da qualche anno, sia direttamente che tramite il gruppo Edison. EDF NEL SUO SITO DICHIARA DI LAVORARE ASSIEME AD ENEL ALLO SVILUPPO DEL NUCLEARE IN ITALIA. L' anello che racchiude tutto? Ovviamente basta partire dal Presidente del Consiglio, diretto venditore in passato di un pugno di azioni dell' AC Milan a beneficio di Paolo Scaroni(mai schierato politicamente): ex amministratore delegato di ENEL e, guarda un po', attuale amministartore di ENI e di Veolia. Sono 4 quesiti che fanno tutti un interesse unico.VOTA ciò che vuoi, ma VOTA! (S.L.)

Stefano L., Piombino Commentatore certificato 09.06.11 14:50| 
 |
Rispondi al commento

Ma d'altra parte se le ha votate tutte queste leggi, la Lega, come può dichiararsi favorevole alla loro abrogazione?

Certo potrebbe dire che l'ha fatto per 'disciplina di coalizione'..
ma credo che la gente si sia rotta abbastanza i coglioni di questa 'disciplina di coalizione', che alla fin fine contribuisce all'immagine negativa della classe politica.
Eppure è un effetto del sistema maggioritario, che spinge proprio nella direzione di avere un cumulo di leggi approvate col voto contro-coscienza di una gran parte dei deputati (per esempio, i rifinanziamenti delle missioni belliche quando governava il centrosinistra).

In ogni caso i partiti, e soprattutto la Lega, in questo quadro ambiguo e incoerente ci si muovono perfettamente a loro agio, e non credo proprio che i deputati leghisti abbiano avuto il minimo problema di coscienza nel votare per l'obbligo di privatizzare l'acqua o per le centrali nucleari, o per l'improcessabilità del primo ministro...

Josef Dzugashvili (stalin) Commentatore certificato 09.06.11 12:52| 
 |
Rispondi al commento

Viaaaaaaaaaaa, dovete andare viaaaaaaaaaaaa. avete rotto il c...o! nella gestione pubblica devono contare i risultati, fai risultati? resti e ti pago, nn li fai? vai a cagare e nn ti pago, punto!

la politica nn è un mestiere, avete capito? cialtroni!

fossero uomini e donne di spiccata sapienza, personalità, preparazione, gusto, intelligenza...tanto, tanto almeno sarebbe piacevole guardarli...ma la santa...anchè, bossi, bersani, fassinoooooooo, nn si guardano...ciao

danilo adriani 09.06.11 12:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"I REFERENDUM SONO UN'OCCASIONE IMPORTANTISSIMA DI DEMOCRAZIA DAL BASSO.
E' L'UNICO STRUMENTO CHE CI E' RIMASTO.
IL 12 ED IL 13 GIUGNO ANDIAMO A VOTARE IN MASSA.
I TEMI SONO DI VITALE IMPORTANZA.
VOTIAMO SI PER IL FUTURO NOSTRO E PER QUELLO DELLE GENERAZIONI CHE
VERRANNO.
VEDRETE CHE IL RESTO DEL MONDO CI IMITERA'."

laura l. 09.06.11 12:16| 
 |
Rispondi al commento

Certo che siete democratici! ognuno è libero di fare e dire quello che vuole!!!
Capre!!!

vittorio s. 09.06.11 12:16| 
 |
Rispondi al commento

X il sig. Bossi
1. Votare non è obbligatorio ma è un dovere
2. Il momento del voto è quello più temuto dai politici
3. I Referendum sono la massima possibilità per potere esprimere la propria volontà in merito agli argomenti proposti; la scelta deve essere lasciata a ciò che suggerisce la propria coscienza a prescindere dai colori di partito. É per questo che, da sempre, i politici tentano di disinnescare i referendum spingendo gli elettori verso l'astensionismo
4. Astenendosi ci priva della facoltà di giudicare ciò che i politici hanno o non hanno fatto per il bene del Popolo e del suo Territorio
5. Astenendosi si perde, moralmente, il diritto di lamentarsi e/o di protestare se il proprio Paese non funziona
6. Si vota con il proprio cervello e con il proprio cuore, soprattutto nei referendum
7. Coloro che, da Centro, da Sinistra o da Destra, chiedono di astenersi dal votare lo fanno perchè hanno propri interessi da difendere. Certamente non sono quelli del Popolo.
8. Andare a Votare NON è una perdita di tempo. Mentre stai andando al mare fai una piccola deviazione in pochi minuti ti riconcili con la tua coscienza!
9. Non è vero che:...tanto non cambia niente
10. Non è vero che i referendum sono una perdita di tempo come qualcuno sta sostenendo ( per paura ). Sono l'ultima possibilità per esprimere la tua opinione senza condizionamenti dei politici.
11. Persone pulite, appassionate, che vogliono far politica “pulitamente” ce ne sono. Basta cercarle e non affidarsi al carro clientelare

Se ciò che ho sopra esposto non basta, allora ricordati che

perchè Tu potessi mettere una piccola, insignificante croce su un pezzo di carta, molti uomini e donne hanno subito torture e sono morti e, attualmente, in diverse parti del mondo stanno ancora subendo torture e stanno morendo.

Vuoi proprio vanificare il loro sacrificio?

Vuoi che i tuoi figli o i tuoi discendenti debbano rischiare di dover nuovamente lottare per ottenere ciò che ora tu hai?

Giuseppe Madau 09.06.11 12:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' di ieri la notizia che un noto industriale del riso, il Sig. Scotti, è finito agli arresti perchè bruciava nel suo inceneritore rifiuti tossici e nocivi. Così mentre metteva il buon riso nella pancia dei consumatori, avvelenava i loro polmoni con il suo business collaterale.
Il Sole XXIV Ore, giornale della Confidustria, ha però dato la notizia con estremo pudore ed ovvia riservatezza.
Un pò come l'Eco di Bergamo.
Che nell'annunciare l'ennesimo scandalo di spreco di denaro pubblico, proprio ieri ometteva i nomi dei possibili responsabili. Un garbo che riserva solo ad alcuni, ma non a tutti. E io ne so qualcosa.
Infatti dalla Provincia di Bergamo è stata avviata un'azione legale e di responsabilità, correlata da un'indagine della Procura e della Corte dei Conti, sulla ABM-Azienda Bergamasca Multiservizi spa, una multiutility pubblica. Il tutto inizia con l'acquisto per 1,2 milioni di euro della Vocem srl (società del valore di 10.000 €) da parte di ABM.
La speculazione, fatta senza l'autorizzazione formale del socio unico, era finalizzata a comprare una futuribile centrale a biomasse a Benevento e usufruire di decine di milioni di euro di possibile finanziamento stanziato dalla Comunità Europea. Il CdA di allora (2004-2007) spese più di 4 milioni di euro di soldi nostri senza nemmeno uno straccio di perizia tecnica. Risultato? Non se ne è fatto più niente, perchè la Regione Campania, la Provincia di Benevento e i comuni limitrofi hanno bloccato tutto. Ovviamente l'Europa non ha poi scucito un euro.
Ebbene sul maggiore quotidiano di Bergamo il nome dei componenti di quei CdA non vengono fatti.
Alcuni li facciamo anche noi, unendoci a altri giornali locali fuori dal coro, e così capirete perchè.
Presidente della ABM Holding spa era LUCIANO BONETTI (presidente Foppapedretti spa); consigliere delegato di ABM e presidente della Vocem srl era GIORGIO BERTA (noto commercialista d'affari e consigliere della Pigna spa).

www.fuochidipaglia.it

Fuochi di Paglia 09.06.11 12:06| 
 |
Rispondi al commento

e'semplicemente zerbinaggio....Povera italia.

cristian rozzoni Commentatore certificato 09.06.11 12:04| 
 |
Rispondi al commento

Se i cosiddetti leghisti hanno sopportato fino ad ora Bossi, con tutto quello che ha promesso loro da quindici anni a questa parte, vuol dire che andrà loro bene anche questa.

Maurizio B., Monza Commentatore certificato 09.06.11 11:32| 
 |
Rispondi al commento

Ma chi se ne frega di Bossi.Basta guardarlo in faccia per vedere quanta intelligenza traspare:è il classico opportunista!

Giuseppe V. Commentatore certificato 09.06.11 11:11| 
 |
Rispondi al commento

ATTENZIONE,

vediamo se possiamo fare un passaparola : le schede dei referendum
sono di tipo "carta copiativa"

Fabrizio La Ganga 09.06.11 09:21| 
 |
Rispondi al commento

Prescrizione breve subito in Senato
se passa il sì al quesito sulla giustizia
La "vendetta" del Pdl in caso di abrogazione del legittimo impedimento: a rischio 15mila processi. Messaggio a Napolitano: sarebbe l'ultima
delle leggi "ad personam"
di LIANA MILELLA

http://www.repubblica.it/politica/2011/06/09/news/subito_prescrizione_breve-17422164/?rss

Uno dei tanti 09.06.11 09:14| 
 |
Rispondi al commento


Grandi Siciliani!

http://www.youtube.com/watch?v=eBBfk8foWsA

anib roma Commentatore certificato 09.06.11 09:09| 
 |
Rispondi al commento

se il Bossi era al posto dei Alberto Da GIussano, si sarebbe alleato con il Barbarossa il giorno prima della bettaglia di legnano, e con i suoi "patrioti" avrebbe scorrazzato per la penisola saccheggiandola !!!!!!....ma poichè è una MERDA odierna, si è limitato:
- a far eleggere il trota per combattere il nepotismo,
- allearsi con scillipoti per combattere romaladrona
- aumentare i pedaggi autostradali ai lavoratori padani
- mantenere provincie e enti inutili varie contro la burocrazia
- e , di dulcis in fundo (per ora), inviare polizia violenta in val susa per appoggiare l'autodeterminazione dei popoli locali tramite marroni

tina ghigliot 09.06.11 08:22| 
 |
Rispondi al commento

Battisti: Meloni, schiaffo all'Italia
Ministro: ennesima umiliazione alle famiglie delle sue vittime.

se fosse capitato agli usa o israele avrebbero mandato dei sicari per farlo fuori comunque.

ma noi italiani si potrebbe prendere la palla al balzo per rispedirgli indietro i loro trans tossici e sieropositivi che piaccono ai marrazzi.

e invece non succederà nulla perché siamo un paese incapace di prendere decisioni (giuste o sbagliate che siano ) e lasciamo che le cose le decidano sempre gli altri come una nave senza timoniere.

bruno bassi 09.06.11 05:45| 
 |
Rispondi al commento

Beppe Grillo voglio usare il tuo blog per comunicare la mia indignazione per i nostri politici. So che è un argomento che indigna tanta gente ma non se ne può più. Intanto vorrei avere un idea su quanto ci costano annualmente questi
chiacchieroni che riempono solo i salotti televisivi o pensano solo a mungere l'italia
e gli italiani. In Italia è necessario creare ma creare veramente posti di lavoro con impieghi seri e a contratti a tempo indeterminato non a tempo mensile, perchè se la massa percepisce uno stipendio lo spende e l'economia gira ma con i disoccupati la nazione muore.Anche perchè è fonte contributiva maggiore. Lo stato deve dare la possibilità di far sopravvivere le aziende anco ra attive e di far resuscitare quelle chiuse per colpa di una mancanza di assistenza da parte dello stato. La gente che truffa deve essere colpita seriamente ma sopratutto deve rimettere i soldi nelle casse dello stato. Chi ha frodato o evaso le tasse in maniera consistente, accumulando capitali e beni superlussuosi, deve assolutamnete versare tutto e subito fino all'ultimo centesimo E se un amministratore pubblico fa delle inadempienze o sperpera denaro pubblico deve andare a casa senza stipendio altro che con delle liquidazioni da capogiro che sbancano le casse dello stato.
Inoltre la vogliamo finire di allungare l'età pensionabile per i lavoratori dipendenti ed incentivare a continuare il lavoro solo perchè sperano che crepiamo prima di prendere la pensione, mentre i nostri politici se ne stanno li a prendere stipendi e pensioni da nababbi.L'ips è in deficit, ma quante pensioni d'oro vengono liquidate mensilmente. Mettiamo un tetto massimo e alziamo le pensioni minime che sono da fame ad una cifra dignitosa .
Per quanto riguarda l'età pensionabile si dovrebbe abbassare o perlomeno riportare a 35 anni di contributi indifferentemente dall'età percependo il 100%.
Anche x 2 validi motivi: uno per una qualità di vita migliore ed uno per creare nuovi posti di lavoro.

silvana grelli 09.06.11 01:11| 
 |
Rispondi al commento

x Roberto: il Bollettino 2010 della Società Geografica Italiana riporta che la "nazione padana" non ha alcun fondamento storico-culturale: "La Padania di oggi appare un'aggregazione piuttosto tardiva di tessere regionali espulse da mosaici precedenti".
. . . . e cmq basta guardare all'accozzaglia di simboli che sono stati presi x darsi un tono: il Va Pensiero di Verdi, il Sole delle Alpi (peraltro simbolo antichissimo che si trova in tutto il mondo e non solo nei popoli celtici!) e poi Alberto di Giussano .....

manuela m., bologna Commentatore certificato 08.06.11 23:55| 
 |
Rispondi al commento

Quando dici "nella sua testa" lo sopravvaluti abnormemente. Il Boss(ol)i è effettivemente un cagnolino al guinzaglio del nano malefico che gli ha pagato i debiti, e quelli della Lega (pare abbia comprato pure il simbolo).

Il tutto descritto dal FATTO QUOTIDIANO del 05.05.2011 a pag.5, articolo di Elisabetta Reguitti.

andrea fontana 08.06.11 23:09| 
 |
Rispondi al commento

Il Bo. dice che vuole ministeri al nord...il Be. che è molto spiritoso e intelligente può inventargli il ministero delle pernacchie o del dito medio... veda lui.

michela m. Commentatore certificato 08.06.11 22:46| 
 |
Rispondi al commento

Ciao sono Roberto. Io non so chi sei ma so solo che non sei informato.... dici che la Padania non esiste ma se tu ti degneresti di leggere l'enciclopedia Treccani cè scritto benissimo cos'è!!!.... Cmq mi spiace ma Bossi non è un pupazzo ma semplicemente un patriota... uno che ha dovuto scegliere tra destra o sinistra. Nell'anno 2000 il caro sig. Dalema gli ha risposto che lui non ha niente da dare in cambio e quindi ha dovuto andare con Berlusconi.. Io ho imparato che prima di parlare bisogna essere informati se no è meglio stare zitti!! ciao

roberto edditi 08.06.11 22:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

sempre più sbalordito da ciò ke dice questa persona

marco benedetto mosca, catania Commentatore certificato 08.06.11 20:34| 
 |
Rispondi al commento

Il Padrone (Berlusconi) comanda ed il servo (Bossi) obbedisce.
Ormai la Lega conta meno della Bocciofila di Busto Arsizio...
CHE GENTE.......

RICCARDO M., VIAREGGIO Commentatore certificato 08.06.11 20:04| 
 |
Rispondi al commento

alcuni commenti su forum della lega nord

claudio scrive su padania.org: "Udite, udite popolo leghista. Il sor Bossi non andra' a votare: ma chi se ne frega!!!!. Caro Bossi, io, mia moglie i miei figli e genitori nonche' suoceri ti abbiamo votato per l'ultima volta. Tu pensa a fare gli interessi di Berlusconi che a quelli degli italiani forse ci pensera' qualcun altro. Comunque hai ragione: i referendum non contano nulla, l'ha detto Berlusconi. Tu invece di andare a votare vai in ritiro a pensare come incantare per l'ennesima volta il tuo popolo a Pontida: questa volta l'avrai veramente dura."
---
Doveva dircelo Reguzzoni che Bossi non andrà a votare i referendum ?
Sappia Reguzzoni e compagni di merende che i componenti la mia famiglia andranno tutti a deporre 4 sì e ci auguriamo che lunedì prossimo il nostro voto contribuisca alla vittoria di tutti gli italiani che hanno a cuore le sorti di questo paese e non le sorti dei 4 dell' avemaria che hanno dato prova di interessarsi solo alla loro poltrona e ai soldi che indegnamente guadagnano senza dare un corrispettivo ai cittadini del paese.
Rimanete pure aggrappati al vostro furbo e sozzo benefattore: presto scomparirete anche voi dalla scena politica con la nomea di essere stati tra i peggiori politici che l' Italia abbia mai avuto.
--
Che restino pure a casa lui e tutta la sua famiglia.
Io e la mia invece ci andremo e voteremo "SI", altri 5 voti verso il quorum.
Bossi si è trasformato da uomo padano a politico romano.
Non è più quello di 10 anni fa.
--

giuseppe torquemada, bolzano Commentatore certificato 08.06.11 19:56| 
 |
Rispondi al commento

ho notato che anche nei forum leghisti sono incazzati neri , se persino un leghista smette di indentificarsi nel proprio padrone e' davvero finita

giuseppe torquemada, bolzano 19*:03*

*******************

Il padrone dei leghisti è Berlusconi.

La Lega se l'è comprata tanti anni fa, vedere per credere:

http://www.youtube.com/watch?v=nNt1ynM5t5A

manuela bellandi Commentatore certificato 08.06.11 19:09| 
 |
Rispondi al commento

Oggettivamente , vivo a Milano ma non ho mai incontrato uno che abbia avuto il coraggio di dirmi che era leghista. Mah.

Stefano V. Commentatore certificato 08.06.11 19:05| 
 |
Rispondi al commento

ho notato che anche nei forum leghisti sono incazzati neri , se persino un leghista smette di indentificarsi nel proprio padrone e' davvero finita

giuseppe torquemada, bolzano Commentatore certificato 08.06.11 19:03| 
 |
Rispondi al commento

"Un federalismo al gusto di 'ndrangheta"...è
!!!Fantastica!!!e...rende.......

Ciao

anib roma Commentatore certificato 08.06.11 18:57| 
 |
Rispondi al commento

Renzo Bossi è stato eletto con circa 12 mila preferenze. Gli elettori hanno messo Bossi a loro spese.

Alberto Capra 08.06.11 17:27| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE,
BOSSO(LI)E' UN VECCHIO RIN....O CHE NEANCHE SA' CHE COS'E' O SAI UN REFERENDUM.......
ALVISE
P.S:I MIEI COMMENTI CERTIFICATI

alviseafossa 08.06.11 17:24| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori