Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Gli italiani fanno a meno dei partiti

New Twitter Gallery

Gli italiani fanno a meno dei partiti - Marco Travaglio
(40:27)
passaparola_13-6-11.jpg

Testo:

Buongiorno a tutti, allora il nostro governo ha voluto rimanere nell’illegalità fino all’ultimo istante e poche ore fa con le urne ancora aperte e con il quorum ancora da raggiungere, c’è oltretutto il pasticcio del voto degli italiani all’estero causato dalla legge che all’ultimo momento aveva cambiato le carte in tavola sul nucleare rendendo così superata la scheda in materia nucleare votata dagli italiani all’estero a partire da due settimane fa, il Ministro Maroni e il Presidente del Consiglio Berlusconi hanno annunciato che il quorum è stato raggiunto, così da scoraggiare chi deve andare a votare a farlo, seminando rilassamento nell’elettorato e magari tenendo a casa qualcuno che in caso contrario invece si sarebbe precipitato alle urne, dato che sono le 14 e c’è ancora un’ora di tempo per votare.

Vincono i cittadini, vince la Rete (espandi | comprimi)
Vorrei dire che non è affatto detto che si sia superata quella soglia di sicurezza, di garanzia tale da rendere vano l’eventuale scorporo dei voti all’estero e quindi abbiamo ancora un’altra chi non lo ha fatto e ci sta seguendo in diretta streaming sul blog di Grillo e sugli altri blog, per favore vada a votare e porti chiunque conosca a andare a votare.


Santoro e la RAI (espandi | comprimi)
A questo proposito detto ciò che c’era da dire sul referendum, forse c’è ancora una cosa da aggiungere ma la aggiungerò alla fine, volevo spiegare brevemente cosa è successo intorno a Santoro, perché la cosa più difficile da far capire è proprio l’antefatto, si vede sempre l’ultimo fotogramma del film, Santoro se ne va dalla RAI con una liquidazione di 2.3000.000, quindi prendi i soldi e scappa, è una questione di soldi, risoluzione consensuale del contratto, l’ha firmata anche lui, adesso di cosa si lamenta? Vada alla 7, questo è l’ultimo fotogramma, quello che si trascura è il pregresso, come si è arrivati a questa soluzione sulla quale naturalmente ciascuno può avere l’idea che vuole.

Craxi-Berlusconi andata e ritorno (espandi | comprimi)
La RAI quindi fu costretta a reintegrare Santoro per ordine del giudice e a reintegrarlo in prima serata ovviamente per fare un programma di approfondimento giornalistico come da contratto, ma subito fece ricorso in appello, intanto Santoro andò in onda.

Quindi quello che volevo dire che è legato a Santoro ma anche al referendum, è che nel 1991 nel famoso referendum che segnò la fine della Prima Repubblica, Craxi disse “andate al mare” e nel giro di pochi mesi al mare ci andò lui ma a Hammamet da latitante, l’altro giorno Berlusconi ha detto “non andate a votare” e è andato al mare a Villa Certosa, speriamo che raggiunga presto i lidi di Hammamet anche lui, per quanto vi riguarda e ci riguarda ci vediamo tutti quanti sempre per non andare al mare politicamente parlando e per essere sempre impegnati, venerdì sera per chi può al Paladozza a Bologna e per chi non può seguite le istruzioni sul sito del ilfattoquotidiano.it e intanto godiamoci questa vittoria referendaria che è la vera svolta, passate parola!

Lo stivale della vergogna

Lo stivale della vergogna (Cofanetto con 7 Dvd)
L'Italia dal 2008- 2010 raccontata da Marco Travaglio
Acquista oggi
la tua copia.

13 Giu 2011, 13:54 | Scrivi | Commenti (1433) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

Commenti

 

ho appena visto il manifesto con le faccia da culo mi sono accorto che ne manca una,quella del comico(uomo qualunque)che da quando é seso in campo i suoi guadagni sono triplicati,da,1,5 milioni di euro a5 milioni di euro.Comunque in questo sito è vietato offendere.meditate gente meditate.
saluti comunisti


fioravante iorio 18.06.11 20:20| 
 |
Rispondi al commento

Guardate qua cosa dicevano della rete a porta a porta.. dicevano "LA RETE NON ESISTE" !!! ah ah ah povero Vespa di sicuro non se l'aspettavano!!

http://www.youtube.com/watch?v=u3KChtcVAuU

Alcide Burato 17.06.11 14:19| 
 |
Rispondi al commento

I partiti politici sono la più grande delusione dal 1945 ad oggi. L'unico articolo della costituzione da abrogare è quello relativo ai partiti.
ABROGARE I PARTITI POLITICI questa è la soluzione ai mali del Paese.
altro referendum sarebbe quello della ABROGAZIONE DEL SEGRETO DI STATO

edoardo g. Commentatore certificato 16.06.11 23:17| 
 |
Rispondi al commento

Sarà una nuova Italia? Leggete: http://wp.me/p19KhY-AG

Matteo Vitiello 15.06.11 19:10| 
 |
Rispondi al commento

Marco,
penso davvero che per la libertà di informazione la tua opera sia di immenso valore.
Grazie di cuore.

Circa il referendum, mi piacerebbe conoscere il tuo parere sulla 'bomba' lanciata dal sole24ore http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2011-06-14/effetti-collaterali-referendum-politici-215841.shtml?uuid=AaiC7ufD

Ciao, grazie

o.

olimpia m. 15.06.11 12:38| 
 |
Rispondi al commento

In questi giorni ho sentito le dichiarazioni dei vari politici, tra i quali Bersani.
Bersani ora afferma che l'esito del referendum sull'acqua impedira' l'obbligatorieta' di privatizzazione...
Temo che non gli sia arrivato il messaggio forte e chiaro che l'ITALIA manda alla politica.
L'ACQUA DEVE ESSERE UN BENE COMUNE PER LEGGE!!!!!!
Gestita dalla comunita senza NESSUNO scopo di lucro.
Se qualcuno avesse occaione di farglielo presente...
Grazie.
Marco

Marco 15.06.11 11:58| 
 |
Rispondi al commento

Adesso che abbiamo goduto sul referendum,proporrei quando ci sarà un pò di tempo libero, di mandare qualche cordiale saluto alle banche le quali vanno ringraziate di tenere gli ultimi nostri risparmi con un piccolo contributo e per non danneggiarci con ulteriori spese di carburante o per non farci stancare in tragiti lunghi e faticosi si sono moltiplicate come funghi e come mio esempio personale,mi anno anche dato una mano ( quando non hanno ricevuto i depositi dell mio stipendio mensile perchè licenziato, mi hanno dato una mano a chiudere il conto dicendomi che la mia richiesta era stata accolta sulla chiusura dello stesso )ma chi ce l ha mandata?comunque per non andare in rosso 40-50 euro li avevo lasciati ma per magia mi sono trovato in rosso della stessa cifra.beppe pensi siano dei maghi ?? i maghi del futuro?

rossano verderi, como Commentatore certificato 15.06.11 05:39| 
 |
Rispondi al commento

Ho troppa stima dell'intelligenza degli Italiani per pensare che ci sìano in giro così tanti COGLIONI che possano votare facendo il proprio disinteresse !

TANTO PER NON DIMENTICARE E SE NON RIESCI A SOPPORTARE L'UMILIAZIONE DI CUI PARLA LA STAMPA ESTERA ORA,SPARISCI PER SEMPRE CHE TU DA SOLO HAI SEMPRE UMILIATO TE STESSO COI TUOI COMPORTAMENTI DA AUTOESALTATO CHE ORMAI HANNO PERSO CREDIBILITA' E CAPACITA' DI TRASCINARE CONSENSI.


http://www.youtube.com/watch?v=XFxAbGITF2o

bruno lux 14.06.11 23:14| 
 |
Rispondi al commento


Importante era "mozzare le ali alle velleità dittatoriali del tappo- bellimbusto" e fin qui ci siamo riusciti, ma non basta ora ci dobbiamo impegnare per "abbattere" la partitocrazia per “attuare” la democrazia e ristabilire la sovranità.
Destra e Sinistra sono tutte uguali (vedi TAV, inceneritori, rimborso elettorale, doppie paghe per doppi incarichi, aumento stipendi per auto referenza, sovvenzioni a giornali di partito,......)
Per fare questo bisogna allontanare i partiti dalle istituzioni politiche.
Cominciamo col dire fuori i partiti dal Parlamento, vogliamo che i parlamentari siano Cittadini scelti “in rete” dalla collettività delle proprie REGIONI (e non dai propri partiti)
Ad ogni Regione un numero di seggi parlamentari proporzionale al numero demografico degli abitanti residenti.
E poi vogliamo Cittadini scelti (in rete) dai propri Comuni ai Consigli Regionali e Cittadini scelti dalle proprie Collettività di Quartiere (circoscrizioni locali) ai Consigli Comunali (come sta in parte già facendo il MoVimento 5 S)

"FUORI I PARTITI DAL PARLAMENTO E DA TUTTE LE ALTRE ISTITUZIONI" basta con i "parassiti" tesserati servi dei loro partiti e delle lobby che a loro volta asserviscono.

http://marcoturco.jimdo.com/

marco turco 14.06.11 21:41| 
 |
Rispondi al commento

Calderoli leganord:siamo stanchi di prendere sberle.
Calderoli con la faccia da cu.o non si rende conto che è meglio prendere sberle che calci nei coglioni.
Aspettate un altro pochino a dimettervi così si realizzerà la seconda ipotesi babbei padani della politica del fare .............. nulla !
Comincero a prendervi in considerazione quando comincerete a lavorare gratis e sareste pagati fin troppo per quel che fate.

Pietro T. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 14.06.11 21:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ieri sera seguivo un tg rai, non ricordo quale 1° canale o 2° non ricordo ..... sparano tante cazzate sento una dichiarazione del sig. Antonio Catricicalà o Calabrò che dice che è uno "scandalo" che il 26 o per cento degli italiani non pagano il canone rai! Ma come cazzo fanno che non hanno soldi...merda come cazzo fanno non hanno lavoro,dignità,trattati come merde da questa sistema politico schifoso! continuiamo a mandarli a fanculo e a smerdarli dalle loro porcherie quotidiane!! Ciao

Stefano Bergianti 14.06.11 20:48| 
 |
Rispondi al commento

Calderoli leganord:siamo stanchi di prendere sberle.
Calderoli con la faccia da maialino non si rende conto che è meglio prendere sberle che calci nei coglioni.
Aspettate un altro pochino a dimettervi così si realizzerà la seconda ipotesi babbei padani della politica del fare .............. nulla !

Pietro T. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 14.06.11 17:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I HAVE A DREAM...

DA IERI HO RIPRESO A SOGNARE...

E VOGLIO SOGNARE PICCOLE COSE, MICA GRANDI, MA CHE TUTTE INSIEME POSSONO FARE DELL'ITALIA LA NAZIONE PIU' BELLA, PIU' INTELLIGENTE, PIU' AMICHEVOLMENTE INVIDIATA E PIU' RICCA DEL MONDO...DI SOLDI...DI GENIALITA'...DI CULTURA...DI ARTE....DI STORIA...DI TUTTO QUELLO CHE CI HANNO FIN'ORA RUBATO INSOMMA.

E SO CHE BASTA VERAMENTE POCO...MA CHE SE QUEL POCO SI FA TUTTI INSIEME L'ITALIA RITORNA GRANDE.

PER ES:
LIBERARCI DELLE CASTE DI TUTTI I GENERI...POLITICHE, ECONOMICHE, GIORNALISTICHE, ECCLESIASTICHE, (SOLO I PRETI BRAVI POSSONO RESTARE).

FAR TORNARE TUTTI GLI SCIENZIATI CHE SONO DOVUTI EMIGRARE.

FARLI LAVORARE INSIEME PER RENDERE PIU' GRANDE L'ITALIA...

UCCIDERE LA MAFIOSITA' DEI TANTI

UCCIDERE LA CORRUZIONE DEI MOLTI

UCCIDERE LA SFIDUCIA DI CHI NON CREDE PIU' IN NIENTE...

FAR LAVORARE CHI NON HA LAVORO....GIOVANI O MENO CHE SIANO...

PULIRE LE NOSTRE CASE, I NOSTRI PALAZZI, LE NOSTRE STRADE, LE NOSTRE CITTA', LE NOSTRE CAMPAGNE...TUTTO INSOMMA...

PAGARE MENO TASSE E AUMENTARE GLI STIPENDI...

GUARDARCI PER STRADA E SORRIDERCI ANCHE SE NON CI CONOSCIAMO...SOLO PERCHE' SIAMO ITALIANI...

PERCHE' MI STANNO SCENDENDO LE LACRIME???

Dino Colombo Commentatore certificato 14.06.11 16:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi piacerebbe che quei politici che sono rimasti a casa per il referendum,

dopo questi risultati continuino a restare ai... domiciliari.

Ettore F., Arezzo Commentatore certificato 14.06.11 16:02| 
 |
Rispondi al commento

Non ci speravamo affatto. Davvero sembrava impossibile. Questo magone che ci accompagna da anni di vivere in un paese così fermo, immobile, cristallizzato. Senza futuro o quanto meno con un futuro orribile. Sempre a vedere schifo e ingoiare schifo nell'indifferenza generale. Siamo sollevati, finalmente. Quando vorrete andare a prendere le 350000 firme al senato ditemelo perché ci vorremmo essere, non vediamo l'ora. Ih Ih Ih!

cecilia monachesi 14.06.11 16:01| 
 |
Rispondi al commento

L'ex dg Rai interviene alla trasmissione radiofonica "Un giorno da pecora" e dice: "Una sana lite a quattr’occhi l’avrei fatta volentieri”. Ma una cena no. Alla domanda dei conduttori, “potendo scegliere, andrebbe a cena con Travaglio o con Santoro?”, Masi risponde: “E’ come se uno dovesse scegliere tra morire di peste o di colera”

Qualcuno sa dirmi dove questo pupazzo sta facendo danni?

roberto m. Commentatore certificato 14.06.11 15:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ENZO ha ragione, non è possibile pensare che basti una legge votata da ladri per legittimare lo scippo di pensioni d'oro, benefit, aumenti ecc. ecc. Loro possono fare qualsiasi cosa perché se la deliberano da soli e se la legittimano e diventa quindi un furto legalizzato alla faccia di chi muore di fame e magari ruba al supermercato per campare. Loro si fanno leggi per aumentarsi lo stipendio, prendersi incarichi, assegnarsi una casa, prendersi un rimborso senza obbligo di documentazione ecc. ecc. I loro sono furti legalizzati e considero più onesto un ladro che spesso ruba per bisogno e non certo ai poveracci rischiando. Loro rubano a noi ormai impoveriti da tasse e contributi insostenibili senza ritorno di servizi e non lo chiamano furto ma diritto sancito da una legge od un regolamento ma la sostanza è la stessa: SONO LADRI CHE VANNO FERMATI PRIMA CHE CI AMMAZZINI CON TASSE E GABELLE COME FACEVANO I SIGNOROTTI ALL'EPOCA DEL FEUDALESIMO E MAGARI CI SCOPERANNO ANCHE LE MOGLI COME FACEVANO SEMPRE ALLA STESSA EPOCA ALLA QUALE STIAMO TORNANDO.

ROBERTO SCANNAPIECO, ROMA Commentatore certificato 14.06.11 15:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

GUARDATE UN PO' CHE BELLE FACCE NEL NUOVO POST!

Missy Elliott, Cittadina del Mondo Commentatore certificato 14.06.11 15:50| 
 |
Rispondi al commento

Importante era "mozzare le ali delle velleità dittatoriali del tappo- bellimbusto" e fin qui ci siamo riusciti, ma non basta ora ci dobbiamo impegnare per "abbattere" la partitocrazia per “attuare” la democrazia e ristabilire la sovranità.
Destra e Sinistra sono tutte uguali (vedi TAV, inceneritori, rimborso elettorale, doppie paghe per doppi incarichi, aumento stipendi per auto referenza, sovvenzioni a giornali di partito,......)
Per fare questo bisogna allontanare i partiti dalle istituzioni politiche.
Cominciamo col dire fuori i partiti dal Parlamento, vogliamo che i parlamentari siano Cittadini scelti “in rete” dalla collettività delle proprie REGIONI (e non dai propri partiti)
Ad ogni Regione un numero di seggi parlamentari proporzionale al numero demografico degli abitanti residenti.
E poi vogliamo Cittadini scelti (in rete) dai propri Comuni ai Consigli Regionali e Cittadini scelti dalle proprie Collettività di Quartiere (circoscrizioni locali) ai Consigli Comunali (come sta in parte già facendo il MoVimento 5 S)

"FUORI I PARTITI DAL PARLAMENTO E DA TUTTE LE ALTRE ISTITUZIONI" basta con i "parassiti" tesserati servi dei loro partiti e delle lobby che a loro volta asserviscono.

http://marcoturco.jimdo.com/

marco turco 14.06.11 15:49| 
 |
Rispondi al commento

Leggo dal post di Grillo "..Per il nucleare è il secondo referendum con cui i cittadini hanno mandato a fanculo i partiti..."
E vedo nei post che c'è anche chi dice "grazie Grillo"... (sic)

Premesso che non sono militante di nessun movimento o partito, firmai per quasi tutti tutti i referendum del V-Day, per la LIP Parlamento Pulito e ho votato 5stelle alle ultime elezioni

Ora che tutti festeggiano però , per dovere di cronaca, e di memoria (merce rara questa), non ci dimentichiamo che i referendum sull'energia nucleare (quello più importante che ha trainato gli altri) e sul legittimo impedimento, quando nessuno ci avrebbe scommesso un soldo bucato, sono stati promossi su iniziativa dell'Italia dei Valori, l'anno scorso, in perfetta solitudine, pur avendo tutti contro, che gli davano del pazzo (a Di Pietro), e che anzi sarebbe stato un autogol...ecc.

Non lo ricordi più, Beppe?
Ora ti dà l'orticaria anche solo pronunciare il suo nome?
E' per primo a lui che dobbiamo dire grazie, questa volta.

E , aggiungo, avere anche contribuito non poco in modo i pur volenterosi comitati dell'acqua per gli altri 2 quesiti , sia per le firme che per le questioni tecnico-legali alla Cassazione. (Ricordi i pasticci che feci tu, Beppe, per i referendum del V-Day?)

Ma nonostante questo, Di Pietro, da signore quale sempre è stato, non se ne è nemmeno vantato (nonostante ne avrebbe buone ragioni), e oggi dichiara: "Nessun cappello, hanno vinto gli italiani"...
Chapeau.

Questo perlomeno glielo dobbiamo riconoscere, ed è un pò triste, Beppe, vederti da qualche mese sempre più accecato dalla furia di sparare a zero su tutto e tutti indistintamente come a fare la gara a chi è il più duro e puro (vecchio vizio italiano questo, fin dai tempi di Bertinotti..)
Sei un esempio per milioni di ragazzi, Beppe.
Cerca di essere da esempio anche per onestà intellettuale.

Mario Rossi 14.06.11 15:42| 
 |
Rispondi al commento

Regione, pensioni
d'oro per i consiglieri
scatta l'aumento:+3%

BARI - Che non riescano ad arrivare a fine mese, per fortuna, è escluso. Quelle cifre lì, del resto, i comuni mortali se le sognano.

Ma siccome troppo non è mai abbastanza, e visto che la legge c'è – e lo prevede esplicitamente – il consiglio regionale ha ben pensato di non farsi scappare l'occasione.

Il consiglio regionale già spende per i vitalizi circa 13 milioni di euro l'anno, ovvero 4 milioni in più di quanto costano consiglieri ed assessori in carica:

la Puglia è l’unica regione d’Italia che riconosce agli uscenti un assegno che arriva al 90% dell’indennità

Quest’anno, con l’avvio della nuova legislatura, in Puglia gli assegni (tra diretti e reversibilità) sono cresciuti da 150 a 185.

Vediamo un caso concreto, preso tra i pensionati più freschi.

Quello dell'ex vicepresidente Sandro Frisullo, che dopo tre legislature passate tra i banchi di via Capruzzi ha maturato il diritto a 10.071,80 euro lordi di vitalizio al mese...

Per lui l'aumento sarà di 311,21 euro al mese: a ottobre gli saranno erogati circa 3.100 euro, visto che riceverà 10 mesi di arretrati...


Frisullo(PD), era il vice di Vendola poi arrestato per lo scandalo Tarantini..


Giusto per avere conferma di quanto sia dolce il trattamento degli ex consiglieri regionali pugliesi, è opportuno fare il confronto con quello che spetta ai comuni mortali...


Morale della favola, un pensionato Inps senza carichi familiari e con meno di 75 anni che nel 2009 aveva un assegno lordo di 1.000 euro (885,03 netti), con l'applicazione della «sua» rivalutazione e detratto il conguaglio, da gennaio scorso ha raggiunto un importo lordo di 1.006,03 euro, che diventano 889,26 netti:

si ritrova dunque in tasca quattro euro e 23 centesimi in piu

Beh, forse è il caso che qualcuno abbia finalmente il coraggio di mettere fine a questo scandalo.

www.lagazzettadelmezzogiorno.it


notizia di qualche mese fa',sulle NARRAZIONI del Nostro Nichi.

ENZO D., BARI Commentatore certificato 14.06.11 15:37| 
 |
Rispondi al commento

m'havete ribannato?
è perchè non compro più i prodotti del sito?

la mail di beppe comunque m'è arrivata, grazie.

psichiatria. 1 14.06.11 15:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Tutti in piedi"
Santoro festeggia la Fiom


A proposito, domanda tecnica; sarà possibile vedere all'estero questo interessante avvenimento?

roberto m. Commentatore certificato 14.06.11 15:23| 
 |
Rispondi al commento

Post referendum, la politica si ricicla sulla rete! Cacciamoli via da Twitter e Facebook…

In Islanda è successo di tutto, ma i media ci hanno tenuto all’oscuro di tutto! “In Islanda è in corso una rivoluzione?” vi starete chiedendo. NO, hanno già finito e rivoluzionato tutto in poche settimane, “pacificamente” e attraverso LA RETE!

Il popolo islandese è riuscito a far dimettere un governo al completo; sono
state nazionalizzate le principali banche commerciali; i cittadini hanno deciso
all’unanimità di dichiarare l’insolvenza del debito che le stesse banche avevano
sottoscritto con la Gran Bretagna e con l’Olanda, forti dell’inadeguatezza della
loro politica finanziaria; infine, è stata creata un’assemblea popolare per
riscrivere l’intera Costituzione. Il tutto in maniera pacifica. Una vera
e propria Rivoluzione contro il potere che aveva condotto l’Islanda verso
il recente collasso economico. Link

Insomma, cari lettori, cari concittadini, è il momento di passare ai fatti e di agire! Per questo motivo il presente articolo fa parte della categoria ”Azioni e proposte”, in quanto farà da cartello per l’iniziativa popolare in oggetto: VIA LA VECCHIA POLITICA MAFIOSA DALLA RETE!

Sappiamo tutti che ci sono urgenze più determinanti e le affronteremo già in settimana come vi abbiamo promesso su Facebook e Twitter e ai gruppi del Movimento 5 Stelle, al gruppo del signoraggio bancario e a molti altri. Abbiamo appena cominciato e già parliamo di decine di migliaia di persone pronte ad agire! E altri milioni di cittadini sono già organizzati con proposte e iniziative! Faremo molte cose tutti insieme! Crediamo che l’iniziativa in oggetto che parte da oggi sia un’azione dovuta e propedeutica per le future attività!
Il popolo italiano ha rigettato in toto l’intera politica, l’intera classe dirigente, l’intero sistema mafioso, l’intero sistema di mala-informazione. Stiamo agendo tutti sinergicamente e coordinati grazie al nostro campo di battaglia,

http://goo.gl/1K

Gianluca C., Savona Commentatore certificato 14.06.11 15:21| 
 |
Rispondi al commento

A proposito di lobbies, tanto per fare un pò di autocritica, ma De Benedetti, Agnelli, Pirelli, Della Valle, Caltagirone, Ligresti, Tanzi e tutte le banche e compagnie assicurative che hanno fottuto i soldi degli italiani con titoli e pensioni spazzatura. Il business della Sanità al sud o qello delle cooperative sempre nella sanità e nel sociale a quale lobbies appartenevano. E quello delle assegnazioni dell case degli enti pubblici ? Quello degli incarichi universitari e delle consulenze per la TAV e per il ponte sullo stretto di Messina ? C'è marcio in ogni colore politico e noi con le nostre tasse e la nostra povertà e sfruttamento contribuiamo a mantenere questo marciume che non ha più colore perché i politici, i sindacalisti e la dirignza della pubblica amministrazione si fanno i cacchi loro a nostre spese.

ROBERTO SCANNAPIECO, ROMA Commentatore certificato 14.06.11 15:21| 
 |
Rispondi al commento

Gli Italiani fanno a meno dei partiti...
Faranno a meno anche dei Movimenti?

Margie 14.06.11 15:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Aumentano i super ricchi, ma la crisi la pagano i poveri. I mass media e l’élite al potere

Scritto da Massimo Ragnedda
Martedì 14 Giugno 2011 11:05

Democrazia nella comunicazione
"Bisogna tagliare la spesa pubblica perché c’è la crisi". Quante volte abbiamo sentito ripetere dai governi e dai principali media nazionali e internazionali questa frase. L’hanno ripetuta talmente tante volte che ora una parte dell’opinione pubblica sembra averla accettata come una necessità, come un fatto del destino, come il freddo in inverno e il caldo in estate. Qui si annidano due tecniche della propaganda (tutte le società hanno un proprio sistema di propaganda): ridondanza del messaggio e mancanza di alternative.
Insomma, dobbiamo tagliare perché non ci sono alternative, e questo viene ripetuto sino alla nausea, in modi e accenti diversi, da chi ha la forza di ripeterlo, ovvero da chi ha accesso al circuito mediatico. Ritornerò su questo punto, perché è cruciale. Ora proviamo a capire meglio la frase iniziale.
Innanzitutto chiediamoci cosa dobbiamo intendere per “spesa pubblica”. Spesa pubblica significa innanzitutto scuola pubblica, università pubblica, significa strade, centri culturali, asilo, ospedali, cure mediche. Significa, in ultima analisi, redistribuzione del reddito e diminuzione della sperequazione economica; significa offrire un servizio a chi non potrebbe permetterselo; significa garantire una vita dignitosa a tutti. Il Welfare State è stata una delle più grandi conquiste sociali di sempre.
Allora perché tagliare queste spese? Perché c’è la crisi, ripetono. Ragioniamoci su. Il Wall Street Journal, in questi giorni, ci ha informato che lo 0,1 per cento della popolazione mondiale (ovvero le persone più ricche al mondo) possiede il 22% della ricchezza del pianeta e che il numero dei super ricchi è in aumento.
Infatti, sempre secondo il Wall Street Journal, lo scorso anno, durante

ippolita zecca, genova Commentatore certificato 14.06.11 15:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Masi: "Con Santoro
avrei voluto
un faccia a faccia"

Io vorrei Santoro DG, ne guadagnerebbe il servizio pubblico in qualità.

roberto m. Commentatore certificato 14.06.11 15:17| 
 |
Rispondi al commento

I Quesito, Privatizzazione dell'acqua
Affluenza: 54,8% (a chiusura delle operazioni)
REFERENDUM VALIDO

Sì 95,3%
No 4,7%
62.878 sezioni su 62.878
II Quesito, Profitti sull'acqua
Affluenza: 54,8% (a chiusura delle operazioni)
REFERENDUM VALIDO

Sì 95,8%
No 4,2%
62.878 sezioni su 62.878
III Quesito, Energia nucleare
Affluenza: 54,8% (a chiusura delle operazioni)
REFERENDUM VALIDO

Sì 94,1%
No 5,9%
62.878 sezioni su 62.878
IV Quesito, Legittimo impedimento
Affluenza: 54,8% (a chiusura delle operazioni)
REFERENDUM VALIDO

Sì 94,6%
No 5,4%
62.878 sezioni su 62.878

mariol 14.06.11 15:16| 
 |
Rispondi al commento

Per fermare i nemici dell’umanità non basta votare sì il 12 e il 13, ma bisogna
pensare a costruire rapporti di forza adeguati contro di essi, in vista della loro
sconfitta storica e della vittoria degli sfruttati. La stessa storia dei referendum in
Italia lo dimostra: il divorzio, l’aborto e lo stop al nucleare nel 1987 non
sarebbero stati ottenuti senza la forza dei movimenti di massa di allora.
Prendiamo dunque esempio dalle mobilitazioni oggi in corso.
Come quella del popolo della Val di Susa che da ormai 10 anni sta resistendo alla
realizzazione della Tav, con blocco dei cantieri e barricate contro polizia e carabinieri
che difendono le ditte appaltatrici dei lavori. O il popolo di Pianura e Chiaiano che si
è opposto duramente alla realizzazione degli inceneritori nel loro territorio.
O, più recentemente, come i lavoratori di Fincantieri, che si sono opposti ai progetti
di chiusura e a 2500 licenziamenti, occupando i comuni di Sestri Ponente e
Castellamare di Stabia, scontrandosi con le forze dell’ordine, organizzando
manifestazioni in tutte le città dove sono presenti stabilimenti e ottenendo così il
temporaneo ritiro di tali misure volute dai padroni.
Questi sono gli esempi da cui dobbiamo trarre gli insegnamenti per continuare, anche
dopo il 13 giugno, nella lotta contro la società capitalista.
Profitti sull’acqua e olocausto nucleare:
i padroni non si fermano difronte a nulla,
anche noi non dobbiamo fermarci dal combatterli!

ippolita zecca, genova Commentatore certificato 14.06.11 15:16| 
 |
Rispondi al commento

Gianni Alemanno "Se Pontida attaccherà Roma reagiremo duramente"
Te s'è riproposto pure a te, er rigatone?

http://www.blitzquotidiano.it/politica-italiana/pranzo-pace-alemanno-bossi-foto-579861/attachment/piazza-monte-citorio-pranzo-riconciliazione-bossi-alemanno-3/

Missy Elliott, Cittadina del Mondo Commentatore certificato 14.06.11 15:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Evasione fiscale, maxioperazione:
arrestato anche Cesare Pambianchi

Il presidente della Confcommercio avrebbe aiutato imprese tra cui il gruppo Conad a evadere il fisco

http://roma.corriere.it/roma/notizie/cronaca/11_giugno_14/evasione-fiscale-pambianchi-190862553423.shtml

ma guarda un po'...

il presidente di Confcommercio che aiuta i sui associati ad evadere il Fisco...

come i COMMERCIALISTI che aiutano ad evadere le tasse invece di aiutarci a pagarle...

come gli AVVOCATI che fanno vincere i criminali e spennano i clienti in buona fede..

come i PRETI che viaggiano in mercedes con autista e fanno parte di LOBBY ECONOMICHE..

come i GIORNALISTI sempre proni e SEVI del POTERE...

come i BARONI, che sistemano tutta la FAMIGLIA nell'UNIVERSITA' o negli OSPEDALI..

come gli IM-PRENDITORI con le PEZZE al CULO,che sanno lavorare solo in MONOPOLIO o con i CONTRIBUTI STATALI...

come i NOSTRI DIPENDENTI di cui è stato detto tutto...

e questa sarebbe la CLASSE DIRIGENTE ITALIANA???

Mi fermo...

TUTTI in GALERA!!!!

ENZO D., BARI Commentatore certificato 14.06.11 15:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

AMICI DI BEPPE GRILLO BARI

Il consiglio regionale Puglia in mandato in diretta Ustream:

http://www.ustream.tv/channel/amici-beppe-grillo-bari

A questi ragazzi do vrebbe andare il plauso di tutti noi

perché continuano giorno dopo giorno a lavorare in silenzio

ricordandosi ogni giorno di essere CITTADINI attivi...

Non solo ai referendum o amministrative o politiche...

Tanto di cappello a loro come a tutti i ragazzi del M5*

Che fanno lo stesso ogni giorno e in tutta Italia.

saluti

Donato.

Donato S., Vienna Commentatore certificato 14.06.11 15:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vorrei sapere dai ragazzi del mov.
che cosa bisognarebbe fare secondo loro
in caso di crisi di governo.
Non è una domanda capziosa, perchè la scelta sarebbe tra andare subito alle elezioni,
con questa schifosa legge elettorale,
oppure fare un governo di transizione
che produca una nuova legge elettorale,
con il rischio però,
di inciuci e accordi sottobanco.
Non è una scelta facile, secondo me,
e mi piacerebbe conoscere l'atteggiamento del mov.
riguardo questo problema.

luigi d. Commentatore certificato 14.06.11 14:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Colpo grosso a La7. Santoro e Fazio, ma non a petto nudo.

robertoarmando g. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 14.06.11 14:50| 
 |
Rispondi al commento

e-bike sharing e-bike sharing e-bike sharing e-bike sharing e-bike sharing e-bike sharing e-bike sharing e-bike sharing e-bike sharing

Claudio 14.06.11 14:45| 
 |
Rispondi al commento

Fate girare e se siete d'accordo inviate il testo qui sotto ai seguenti indirizzi

presidente@regione.fvg.it
posta.lettori@messaggeroveneto.it
lettere.go@ilpiccolo.it
segnalazioni@beppegrillo.it>


-----------------------------------

Al Presidente della Regione Friuli Venezia Giulia
Renzo Tondo

Apprendo dalla stampa locale Messaggero Veneto e Piccolo del 14 giugno 2011 che il giorno stesso del risultato eclatante che riconferma il risultato del precedente refererendum dove i cittadini dell'Italia e non da meno quelli del Friuli-Venezia Giulia hanno ribadito la loro contrarietà all'energia ed alle centrali nucleari ,lei afferma che la nostra regione deve partecipare all'allargamento della centrale nucleare della vicina Krsko in Slovenia.

Mi auguro che si tratti della solita disinformazione data dalla stampa e che lei smentisca ufficialmente e chiuda questo discorso sulle centrali nucleari.

Perchè caro Presidente, lei come tutti i cittadini è libero di pensare come vuole, è libero di fare tutte le proposte che vuole, è libero di cercare di convicere chi vuole, ma è anche obbligato in qualità di Presidente a rappresentare i cittadini della Regione Friuli Venezia Giulia ed a fare le cose che i cittadini le hanno ordinato di fare.

DANIELE P. Commentatore certificato 14.06.11 14:44| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

I cittadini italiani dal 1987, quindi da almeno 24 anni, ed il 13 giugno 2011 hanno riconfermato di essere CONTRARI all'energia nucleare.
Quindi lei DEVE FARE quello che i cittadini italiani e del Friuli Venezia Giulia le hanno ordinato di fare.

Perciò i cittadini del Friuli Venezia Giulia non vogliono che la nostra Regione e la nostra Nazione favorisca nessuna centrale nucleare tantomeno quella della vicina Krsko in Slovenia.
E le dirò di più: lei in qualità di rappresentante dei cittadini del Friuli-Venezia Giulia, sull'esempio di quanto fatto poche settimane fa dal Presidente della Repubblica d'Austria, incontrerà le autorità slovene per convincerle ad abbandonare quanto prima l'energia nucleare, facendo conoscere che questa è la volontà dei cittadini che lei rappresenta.
Altrimenti se ne vada e torni a casa sua.

Colgo l'occasione per augurarle buon lavoro.

DANIELE P. Commentatore certificato 14.06.11 14:43| 
 |
Rispondi al commento

Sono pienamente d’accordo con il resoconto dell’articolo.
Vorrei solo informare che fino a quando saranno i partiti e i segretari di partiti, con o senza primarie saremo sembre governati e mai saremo partecipi della vita politica della nostra nazione.
In Italia chi si vuole candidare per forza di cose deve essere o un milionario oppure un politico.
Mai nessuno anche il più illustre filosofo, scienziato economista (vero) o semplicemente un buon padre di famiglia si potrebbe candidare, ovviamente per il costo della maratona elettorale e di quello che con essa è collegato.
Quindi avremo sempre le stesse persone e volti che debbono passare tramite le segreterie dei partiti, essere di gradimento e pensarla come il capo.
Saremo veramente liberi solo quando ci sarà un sistema elettorale nel quale chiunque si possa candidare ed avere le stesse possibilità di essere eletto.
Che oltretutto una volta eletto chi ci dice che quella persona ed il suo pensiero o meglio le sue proposte dopo essere stato eletto siano il pensiero di altre persone che precedentemente lo hanno eletto.
Io penso che le soluzioni siano:
1) abolizione dei partiti
2) sorteggio tra gli aventi diritti al voto e senza condanne penali e processi in corso
Massimo 2 anni di servizio, diritto e dovere a riprendere la precedente professione/lavoro, stipendio max per senatori e deputati di € 4000, regioni € 2500, comuni € 1500
Solo così finirà la corsa alla professione di politico.

alberoc 14.06.11 14:43| 
 |
Rispondi al commento

Passata la sbornia, ho notato con piacere che qualcuno ha fatto qualche riflessione (le menti più aperte).

Insomma, questi referendum hanno avuto il 57% di affluenza.
Fino all'ultimo non si era certi che il quorum sarebbe stato raggiunto, e c'è stato pure chi ha preso in mala parte che venisse annunciato, ad urne ancora per poco aperte, che la percentuale era stata raggiunta e non capisco perchè.

Certo mezzora in più o in meno non avrebbe cambiato i risultati, ed anzi chi stava lì col fiato sospeso, nemmeno ne andasse della propria vita, è stato rasserenato.

Misteri. O meglio il voler sempre criticare per il gusto di farlo, anche quando le intenzioni sono buone.

Ma le menti aperte di cui sopra hanno fatto una valutazione. Hanno detto: "Però il 43% degli aventi diritto non è andato a votare. Non è stato un plebiscito, come ci si poteva aspettare".

Posso tentare di spiegarlo.

Anzitutto l'eccessiva politicizzazione: 4 SI per mandare a casa Berlusconi.
Eccheè, sono elezioni politiche? Berlusconi lo si manda a casa democraticamente (volendo), alle prossime elezioni.
Le spallate non sono servite a destra, dovrebbero servire a sinistra?
Poi: il referendum sul nucleare. Assolutamente inutile perchè in Italia per la sua conformazione e per la conformazione delle menti dei suoi abitanti ultimamente non c'è verso di fare alcunchè.
Tra poco torneremo alle carrozze, alle diligenze, che pare siano le uniche cose accettabili.

Il referendum sul legittimo impedimento: la Corte Costituzionale aveva già tolto, su richiesta dei soliti PM di Milano, qualsiasi privilegio. In pratica era rimasto quello che esiste da sempre, e cioè che l'imputato possa portare certificato medico o altro che attesti la sua possibilità di partecipare all'udienza, che sarà rinviata.
Mi chiedo cosa diavolo sia stato abolito.
Il referendum sull'acqua. Al momento l'acqua è erogata da aziende municipalizzate in cui il pubblico ha la maggioranza.

Segue...

Margie 14.06.11 14:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Adesso quei politici della sinistra che si sono schierati per i referendum ci facciano il piacere di cancellare i gettoni di presenza a favore di quei politici che nello svolgimento delle loro funzioni ricevono dei compensi extra per andare alle riunioni dei consigli delle varie aziende di servizie di qui i comuni sono soci. E' una cosa vergognosa che a rimini capitale del turismo balneare ancora quando piove si aprono le fogne al mare. Il popolo si è stufato e i referendum l'hanno dimostrato.

FABER C., RIMINI Commentatore certificato 14.06.11 14:41| 
 |
Rispondi al commento

Stiamo vivendo una di quelle rare contingenze storiche in cui è il popolo ad avere il coltello dalla parte del manico.

Ma si stanno riorganizzando, ci prometteranno
MARI & MONTI
pur di conservare il potere di cooptazione che hanno da sempre!!!!

Dobbiamo approffitarne ORA!!!

Alex Scantalmassi Commentatore certificato 14.06.11 14:39| 
 |
Rispondi al commento

Berlusconi ha garantito a Netanyau che l'Italia e' stata e sara' "sempre" al fianco di Israele, "l'unica vera democrazia della regione"...
--------------------------------------------------

Bersani!!!

Sbrigati a commettere reati!!!
Il prossimo passaparola è lunedì...

Hasta scelleratoni...

maurizio spina Commentatore certificato 14.06.11 14:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

noto che molta opposizione si gonfia il petto col 43% che non ha votato....
vorrei far notare che in quel 43% ci sono persone (come alcuni miei amici) che non hanno potuto votare perchè lontani da casa e che avrebbero votato 4 SI il più convinto quello sul "legittimo impedimento"
quindi al 57% di voti contro berlusconi se ne deve aggiungere almeno un altro 5% per avere il dato reale del grado di ripugnanza che ha il popolo verso il mafioso di arcore.
.

cimbro mancino Commentatore certificato 14.06.11 14:34| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

sono contento del raggiungimento del quorum, se non contento entusiasta.non tanto per la sberla a berlusconi e al governo ormai distante dal popolo, ma per la compattezza che l'italia intera ha dimostrato.
Non siamo piu il popolo fanfarone e egoista, abbiamo dimostrato che quando i temi ci toccano noi ci siamo.
Ora come ora è inutile che la sinistra in generale si faccia pregio della vittoria, dato che la vittoria è stata verticale piu che orizzontale.
Ha ragione brunetta all'ultima puntata di santoro quando afferma di essere sicuro di vincere ancora finche l'opposizione punta solo a deframmentare il piedistallo di berlusconi e la destra berlusconiana come faceva bersani...Ho preferito molto di piu di pietro che mi sembra abbiaperso quell'accanimento cieco contro berlusconi!

riccardo zaramella 14.06.11 14:31| 
 |
Rispondi al commento

Maroni chiede misure "impopolari".

E' tempo invece per una insurrezione popolare e nemmeno tanto pacifica.
La maggioranza delle persone non ha nulla da perdere.
RESET !
Questa classe politica deve andarsene in blocco.
Nessuna paura, non sono indispensabili.
Fine della politica come professione ovvero fine del trasformismo, degli uomini per tutte le stagioni.
Anzi il vento nuovo imporrà una rilettura completa dei fondamenti delle istituzioni, per far vivere di nuovo la costituzione, per eliminare i rami secchi, per restituire entusiasmo, vita e voglia di vivere ad un paese ormai depresso irreversibilmente.

Kasap Aia, Eridu Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 14.06.11 14:24| 
 |
Rispondi al commento

Forza dai, dimostrate che siete andati a scola per un motivo valido!

Alex Scantalmassi Commentatore certificato 14.06.11 14:21| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, facciamoci una nuova legge elettorale extraparlamentare.

VAI CON IL VOTO ON LINE!!!!

Ciauz

Alex


Ce l'abbiamo fatta anche stavolta, ma dobbiamo tenere affilate le armi perchè Bersano è già pronto a tornare a votare con la sua lista di nominati.

Parole sue, se non si trova lo spazio per la riforma elettorale (molto stretto) si tornerà a votare così!

No io non ci sto!

Saluti

Alex Scantalmassi Commentatore certificato 14.06.11 14:15| 
 |
Rispondi al commento

Un proverbio sbagliato: un Nik al giorno leva il medico di torno!!
Il proverbio giusto è in questo Blog: un Nik al giorno chiama il medico intorno!
Legateloooooo ne ha bisogno!!
Ricovero immediato al reparto Igene Mentale!!

oreste mori, La Spezia Commentatore certificato 14.06.11 14:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dovremmo istituire un premio tipo "hop hop il cavallo dell'ippocrisia" da consegnare regolarmente ai politici ogni volta che cavalcano l'onda della contraddizione e del merito non guadagnato.

Mario L. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 14.06.11 14:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il Pm di calciopoli Narducci nella giunta De Magistris a Napoli...
---------------------------------------------------

La colonna napoletana delle Br...

Hasta digestivo scelleratoni...

maurizio spina Commentatore certificato 14.06.11 14:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cellulari...l'allarme tumori dell'Oms...
--------------------------------------------------
Moggi ricoverato in Day hospital per accertamenti urgenti...

Hasta scelleratissimi...

maurizio spina Commentatore certificato 14.06.11 14:03| 
 |
Rispondi al commento

bene..... Ora riprendiamoci le nostre 350mila firme e cominciamo a far crescere il nostro futuro.

Filippo g., torino Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 14.06.11 14:03| 
 |
Rispondi al commento

Il carburante che alimenta i Signori del mondo è costituito dai consumatori, cioè siamo NOI.
Senza di noi loro non sono NULLA.
Smettiamo di consumare senza consapevolezza, eliminiamo il superfluo, non compriamo oggetti usa e getta, meno vestiti, meno cibi e bevande confezionati e elaborati, utilizziamo il meno possibile la macchina quindi la benzina, non compriamo giornali e riviste, non guardiamo la televisione, non usufruiamo dei “servizi” bancari.
Anche a costo di essere impopolare aggiungerei: NON votiamo!
Ai più sembrerà utopico perché siamo talmente impregnati dai dettami di questa società, da questo unico modello di pseudo democrazia che ci dicono essere il migliore in assoluto, che non ci accorgiamo che questo sistema sta facendo acqua da tutte le parti.
Votare non serve strettamente a nulla nell’attuale contesto mondiale. Le decisioni prese dai nostri governi, a loro volta costretti ad ubbidire ai loro padroni saranno prese indipendentemente dal nostro volere.
Eppure ci sembra inconcepibile non votare perché siamo ancora convinti che abbia un senso. Invece NON votare sarebbe determinante, a patto che tutti lo facessero…

Smettiamola di nutrire il sistema “produzione/consumo”, chi lo gestisce s’ingrassa soltanto grazie a noi.
Esiste soltanto perché siamo noi a permetterlo. Non sentiamo forse dire in ogni momento e in ogni luogo che siamo Liberi? Non abbiamo noi compassione per i poveri-popoli-sottosviluppati-in-mano-a-poteri-tirannici? Invece NOI possiamo tutto vero? Yes we can!
Eppure …? … Non facciamo nulla! Perché ci fanno credere che meglio di così non si può .. anzi, dobbiamo persino comprendere i problemi dei nostri governi, e i sacrifici che ci vengono richiesti, “per il bene di tutti”, e pagare le conseguenze della loro disastrosa politica fatta di sprechi e di decisioni che non hanno nulla a che fare con gli interessi del paese.
Ma poi andiamo lo stesso a votare .. fiduciosi ..

http://cogitoergo.it/?p=2776

Mr SPOCK, VG Commentatore certificato 14.06.11 14:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

merdaset ha censurato tutti i video di ieri di emilio nasod'aspirapolvere sui referendum.

Continuate così, campioni di democrazia!

Giorgio Cigolotti Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 14.06.11 14:01| 
 |
Rispondi al commento

I partiti di destra sono per il nucleare!
I partiti di destra sono per
la privatizzazione dell'acqua!
I partiti di destra sono per la privatizzazione della scuola!
E della sanità!
E della rai!
I partiti di destra sono per la legge biagi!
I partiti di destra sono per l'innalzamento dell'età pensionabile!
I partiti di destra sonoper la tav!
I partiti di destra sono per la crescita infinita!
Ricordatevelo quando andate a votare,
Il PD è un partito di destra!

luigi d. Commentatore certificato 14.06.11 14:00| 
 
  • Currently 3.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 19)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Domani 15 giugno sarà sciopero generale in Grecia e ci sarà l'accordo tra il "paese insolvente" e la Troica (FMI / BCE / UE).
Ma domani sarà una giornata storica per bloccare l'assalto del neoliberismo.
Inutile dire che, in caso di passaggio della votazione, il Parlamento potrebbe essere bloccato e le probabilità, per politici , di lasciare indenni l' assemblea generale potrebbe essere compromessa.
Sembra che i politici abbiano fatto ripulire da lavoratori stranieri un tunnel che va dal Parlamento al porto del Pireo..............

Alina F., Varese Commentatore certificato 14.06.11 13:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



«Rai, mi candido a direttore generale»

il conduttore replica all'ex dg
«Rai, mi candido a direttore generale»
Santoro passa all'offensiva: «Lo ha fatto Masi che non distingueva un televisore da un aspirapolvere»


Michele Santoro
MILANO - Non passa, ma rilancia. Michele Santoro all'indomani del suo abbandono forzato alla Rai mostra di avere le idee chiare sul futuro: «Voglio candidarmi a tornare in Rai come direttore generale».

http://www.corriere.it/politica/11_giugno_14/santoro-rai_d056c962-9670-11e0-82d5-f9e2fd481445.shtml

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 14.06.11 13:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Carliniiiii...sei Libero di pulirti il culo con il Giornale!
Se ti prude poi spalmarti un pò di Crema 5*. La da gratis Beppe!

oreste mori, La Spezia Commentatore certificato 14.06.11 13:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vorrei tanto che Grillo andasse all'evento in streaming di Venerdì sera...
Votate se lo volete anche voi

Dario Elia 14.06.11 13:31| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 21)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dovremmo farci un giornale tutto nostro.
Ovviamente online.
Sarebbe favoloso.
Magari il povero giornalista che vorrebbe scrivere la notizia come vorrebbe, ma non può, qui, sotto pseudonimo o nickname di fantasia, potrebbe dire la verità.
Un sogno.

David Zambe Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 14.06.11 13:28| 
 |
Rispondi al commento

IL QUORUM DI 27 MILIONI DI ITALIANI VUOL DIRE CHE MOLTISSIMI

ONESTI, UMILI, PRECARI, VITTIME HANNO POTUTO LEVARE AL

CIELO IL LORO GRIDO DI DOLORE. MA PRIMA DI CANTAR

VITTORIA DEBBONO RICONOSCERE CHE CON LORO HANNO

VOTATO MILIONI DI PARACULI E SOSTENITORI DEL REGIME.

PERCHE' LO HANNO FATTO? PER EVITARE PIAZZALE LORETO,

SALIRE SUL CARRO DEI VINCITORI, METTERGLIELOIN CULO

E CONTINUARE A RUBARE COME PRIMA. ATTENTI!

LA LOTTA VERA COMINCIA ADESSO. NESSUNA PIETA' ! IL

REFERENDUM NON CANCELLA LA NECESSITA' DI PIAZZALE

LORETO! E A DIFFERENZA DELL'ALTRA VOLTA NIENTE

AMNISTIE O PATTI TOGLIATTIANI.

Lorella Zampi 14.06.11 13:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sarkozy: "Il nucleare è la sola energia per ridurre emissioni" 16 – L'energia nucleare è "la sola energia" che permetterà la riduzione delle emissioni in cui l'Europa si è impegnata. Lo ha affermato il presidente francese Nicolas Sarkozy

PRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRR

Giorgio Cigolotti Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 14.06.11 13:21| 
 |
Rispondi al commento

Savona, 11 GIUGNO 2011 - FESTA "NO AL CARBONE", per dire NO all'uso del Carbone come fonte energetica e un NO ALL'AMPLIAMENTO A CARBONE DELLA CENTRALE TIRRENO POWER A VADO LIGURE - QUILIANO - SAVONA.

http://www.youtube.com/watch?v=Fx1Hzonq3to

---------------------
www.savona5stelle.it
---------------------

Mak 89 Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 14.06.11 13:21| 
 |
Rispondi al commento


Perse le amministrative?

Perso il paese ?

La maggioranza degli italiani schifa le
fondamenta del programma di governo?

Annienta l'ultima barriera protettiva con un
vanculo sul legittimo impedimento ?

NO PROBLEM : ARRIVA BERSANI....

Un dinosauro dell'estinto trio lescano

LUI l'arma segreta del bosso-nano....defunto...

Una riedizione , un misto fra Buttiglione e topo
Gigio.

Un filosofo dell'inciucio.

Mentre il mondo plaude ad un ritrovato popolo

continuo a pensare

sopra tutto

che tanto fecero Naomi Letizia , la D'addario e
la nipote di Mubarak ed il porcaio dei bordelli
del nano...

e per finire ...un pensiero a Veronica ...

quella del ciarpame semza pudore , del " và con
le minorenni " e dell'aiutatelo è malato..."

Lo si sta aiutando ...ad andarsene...

Tinazzi

tinazzi ., Albano Laziale Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 14.06.11 13:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

*
*
*
INFORMAZIONE... MAH!!!

1 - I giornalisti non "giornalistano" la verità ma solo ciò che i loro editori-padroni vogliono (sia essi siano di centrosinistra, sia di centrodestra, sia di terzo, quarto o quinto polo).

2 - I politici presenti in prima fila nelle trasmissioni televisive non sono legittimamente delegati (si è visto dalle amministrative e dai referendum).

3 - Tutto rimane sempre così.

4 - ... dobbiamo forse fare come stanno facendo nei paesi arabi per levarci dal cazzo questi parassiti????
*
*
*

Aurelio C., Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 14.06.11 13:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Carlini....con "il Giornale" ti ci devi pulire il culo..!

oreste mori, La Spezia Commentatore certificato 14.06.11 13:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

SONO UN VECCHIO GINECOLOGO E ORA POSSO FARe UNA PICCOLA CONFESSIONE. LA RUSSA FA TANTO IL CORAGGIOSO A PAROLE,
MA QUANDO PARTORI' IL PICCOLO GASPARRI, VOLLE
L'EPIDURALE.

Giorgio Magut 14.06.11 13:08| 
 
  • Currently 3.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

Il conflitto d'interessa bi berlusconi è uno scandalo democratico e finalmente c'è un rinascimento delle coscienze. Dicono basta sberlle MA HANNO SOSTENUTO L'INDIFENDIBILE TUTTI gli servi opportunisti. Non gli rimane che fare come i nazisti difronte all'avanzata deghi alleati, bruciare tutto e fuggire e così faranno la riforma fiscale. poi potranno dire che la sinistra alza le tasse e loro l'hanno abbasate. Il berlusconismo continua, speriamo che gli italiani hanno capito con chi abbiamo a che fare.

Ricgard Tommolini 14.06.11 13:05| 
 |
Rispondi al commento

A proposito di voti favorevoli ai referendum, quanti sono stati quelli che hanno votato per sbaglio NO? Non e' mica facile spiegare a vecchietti e semi-analfabeti che per dire "no" al nucleare, al legittimo impedimento, ecc. devi scrivere "sì"...

Secondo me chi non era d'accordo coi referendum non e' andato a votare, quindi quel 5% di NO secondo me sono tutti errori degli elettori.

Nicola da Mantova Commentatore certificato 14.06.11 13:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Affossato il legittimo impedimento,

adesso via a tutta birra col disegno di legge sulla prescrizione breve!

Ettore F., Arezzo Commentatore certificato 14.06.11 13:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nuovo record debito pubblico italiano....quasi 1891 miliardi di euro...

cristian rozzoni Commentatore certificato 14.06.11 12:51| 
 |
Rispondi al commento

passata la sbornia post referendum???..

i NOSTRI DIPENDENTI continuano a PRENDERCI per il CULO...

sono anni che discutiamo di CAMBIAMENTO,ma il cambiamento è solo nelle TASCHE dei CITTADINI...

SEMPRE piu' POVERTA...
PENSIONI da 500 euro al mese..
DISOCCUPAZIONE...
PRECARIATO...
DEBITO PUBBLICO...
EVASIONE FISCALE...
CORRUZIONE..

dobbiamo CACCIARLI e PROCESSARLI perchè hanno portato l'ITALIA al DISASTRO...

cosa stiamo aspettando???...

che si blindino sempre di piu' nei loro palazzi,creando davvero un REGINE alla PUTIN???

ENZO D., BARI Commentatore certificato 14.06.11 12:44| 
 |
Rispondi al commento

FINALMENTE GLI ITALIANI HANNO DATO UNA GROSSA SPALLATA A QUESTO GOVERNO DI FECCIUME ASSOGGETTATO AD UN SATRAPO TIRANNO, CORROTTO NEL CORPO E NELL'ANIMA. IL 95% DI SI HA COMPLETAMENTE SEPPELLITO TUTTI GLI INTRALLAZZI ARCHITETATI DALLA CRICCA DI MASNADIERI CHE INTENDEVANO LUCRARE SULL'ACQUA,IL NUCLEARE ETC.MA CHE SOPRATUTTO MIRAVANO AD AVERE L'IMPUNITA' ASSOLUTA PER I MISFATTI DA LORO POSTI IN ESSERE A SPESE DEGLI ITALIANI ONESTI.SE BERLUSCONI AVESSE SOLO UN MINIMO DI DIGNITA' E SENSO DELLO STATO DOVREBBE SALIRE AL COLLE E RASSEGNARE LE DIMISSIONI A NAPOLITANO ,COSI' FINIREBBE UN INCUBO DURATO QUASI VENT'ANNI PER GLI ITALIANI.L'EREDITA' CHE QUESTO GOVERNO PDL-LEGA LASCERA'AGLI ITALIANI E' DI TALI DIMENSIONI NEGATIVE CHE CI VORRANNO ANNI DI BUON GOVERNO E DI NUOVE LEGGI CHE ANNULLINO QUANTO DI NEGATIVO E' STATO FATTO FINORA DALL'ATTUALE TRIADE :BERLUSCONI,BOSSI,TREMONTI. GLI ITALIANI HANNO CHIARAMENTE DIMOSTRATO DI ESSERE STUFI DI ESSERE GOVERNATI DA GENTE INCAPACE,CORROTTA E MALATA .A SUA VOLTA LA SINISTRA DEVE COMPATTARSI,SUPERARE I DISTINGUO ED ASCOLTARE IL VOLERE DEL POPOLO.URGE ASSOLUTAMENTE UNA BUONA LEGGE ELETTORALE E SUPERARE, DEFINITIVAMENTE, IL CONFLITTO DI INTERESSI CON BERLUSCONI.LA RAI VA COMPLETAMENTE CAMBIATA E DEPURATA DI TANTI PISCIASOTTO DI VECCHI PRESIDENTI,CONSIGLIERI DEL CDA ASSERVITI A BERLUSCONI, ETC.ETC.SIAMO ARRIVATI AL PUNTO CHE RA1 E RAI 2 PEZZOTTA LA DATA DEI REFERENDUM, LE NOTIZIE, E NON TRATTA ARGOMENTI SCABROSI PER BERLUSCONI ED I SUOI ACCOLITI.SE E' VERO IL PROVERBIO CHE DICE CHE IL PESCE PUZZA DAL CAPO LA RIPROVA E' QUESTO GOVERNO IMBELLE.DOMENICA PROSSIMA CI SARA'IL RADUNO DEI LEGHISTI A PONTIDA CON LE SOLITE LORO PAGLIACCIATE DI ARMATURE,SPADE,LANCE ETC.,TUTTE STRONZATE COME I LORO DISCORSI FATTI DAL TRABALLANTE E MALATO BOSSI, DAL BOVINO CALDEROLI, ED IL SUINO BORGHEZIO, A LATERE IL FIGLIO DI BOSSI DETTO TROTA ,CIOE' STRONZO. .SPERIAMO CHE SAN GENNARO CI FACCIA LA GRAZIA DI TOGLIERCI QUESTA GENTAGLIA DAI NOSTRI OCCHI.UMBERTO

umberto caroli 14.06.11 12:43| 
 |
Rispondi al commento

Evvai!!!

Mak 89 Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 14.06.11 12:43| 
 |
Rispondi al commento

Quando ci sono il Troll sul Blog i commenti aumentano!
Chissà perchè!
Mha...forse siamo nel giusto!
Come alle elezioni!
Come ieri e oggi sui risultati dei referendum.
Volete mettere il cappello anche al Blog...accomodatevi ..intanto si sente prima la puzza e poi il vostro commento !^.* ****

oreste mori, La Spezia Commentatore certificato 14.06.11 12:41| 
 |
Rispondi al commento

La democrazia ha bisogno della dissoluzione del potere privato. Finché esiste il potere privato nel sistema economico, è una barzelletta parlare di democrazia. Non si può nemmeno parlare di democrazia, se non c'è un controllo democratico dell'industria, del commercio, delle banche, di tutto.
(Noam Chomsky)


Il risultato del referendum mi ha fatto riconciliare con gli italiani.

Sono sempre scettico, ma un barlume di speranza s'è acceso.

Ettore F., Arezzo Commentatore certificato 14.06.11 12:40| 
 |
Rispondi al commento

Per Giuseppe Carlini 14.06.11 12.24.

Vedi come siete deficienti voi padani o voi che votate il nulla = leganord.
Io non ho padroni voto mov.5 stelle se voglio domani mattina scrivo a giovanni favia e lui mi risponde.
Prova tu a scrivere a un capetto mafioso della lega e vedi se ti risponde senza che lui sappia vita morte e miracoli di te e dei tuoi discendenti.Sul sito della laga e d'obbligo registrarsi senza che tu sappia quanti peli ha nel sedere calderoli ti sembra giusto ? ti sembra giusto che questi depravati votati da voi abbiano il solo coraggio di voler sapere chi siamo quando siamo noi AD AVERE IL DIRITTO DIVINO di sapere chi sono questi cialtroni.Sei ulteriormente deficiente perchè parli senza sapere che il tuo guru bossoli e sceso in campo con il maestro 1816 per far soldi e la lega di soldi ne ha messi da parte credimi.La conosci la sua storia quella di bossoli, di vita esemplare conosci quando si spacciava per dottore ?
SE non sai un cazzo ora degnati di non rispondermi you understand ?

Pietro T. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 14.06.11 12:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Evviva,evviva,evviva!
Siamo alla svolta che attendevamo!
Grazie a Travaglio,Santoro,Grillo,Celentano,Il Fatto Quotidiano e a tutte le persone che non hanno spento il cervello in questi anni!
Ora nessuno ci può fermare!
Raffaella

Raffaella Brignoli 14.06.11 12:36| 
 |
Rispondi al commento

Grande Travaglio oggi in prima pagina, sopratutto sulla considerazione che non abbiamo più bisogno dei partiti e dei loro rappresentanti, che non sanno quali sono i bisogni e le esigenze di noi Italiani, anche perché non le vivono in prima persona.
Che si votino i programmi e non i leader, che per piccole sfumature si autodefiniscono in mille modi diversi ma che poi sono tutti uguali.
Ancora grazie Marco per aver dato, un opinione (parafrasando Vasco)a chi non ce l'ha.

robertoarmando g. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 14.06.11 12:33| 
 |
Rispondi al commento

Bankitalia: ad aprile debito record, tocca 1.890 mld

http://www.borsaitaliana.it/borsa/notizie/ansa/dettaglio.html?newsId=292121

TREMORTI ma VAFFANCULO...

ENZO D., BARI Commentatore certificato 14.06.11 12:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per chi dovesse prdersi le perle dello Spina, esiste un politburo comunista che le raccoglie e le pubblica in una pagina fb

http://www.facebook.com/pages/Le-scelleratezze-dello-Spina/230417733640667


Le vomitevoli dichiarazioni dei nostri politici saliti sul carro dei vincitori devono essere fermamente contestate. E' la società civile che ha vinto, non i politici corrotti. Mandiamoli tutti a casa a cercarsi un lavoro, se riescono mai a trovarlo. Il lavoro della terra vi gratificherà, la stessa terra da voi martoriata impunemente.
Questo e' solo l'inizio della vostra fine.
VIVA L'ITALIA e gli italiani liberi e onesti, che sono la maggioranza.
Mandiamoli tutti a casa. Riprendiamoci la nosta dignità di cittadini, diamo spazio ai giovani, alla ricerca sulle rinnovabili e sull'energia pulita nel rispetto dell'ambiente.
Il momento è maturo. Siamo la rivoluzione.
Saluti
A.

Antonio M., Teramo Commentatore certificato 14.06.11 12:29| 
 |
Rispondi al commento

IL LEGITTIMO GODIMENTO DI TRAVAGLIO -

"Grazie, gerarchi Pd, per aver detto che Di Pietro, raccogliendo le firme, faceva il gioco di B" -

"Grazie, Ferrara, per aver riunito i “servi liberi”, ma soprattutto per averli fatti parlare e vedere" -

Grazie, B., per essere rimasto ostentatamente al mare, bissando l’“andate al mare” di Craxi modello ‘91, il che fa ben sperare nello stesso epilogo: la spiaggia di Hammamet nel giro di un paio d’anni o, in alternativa, la galera"...

Marco Travaglio per "il Fatto quotidiano"

ps.

Grillo...
Gabanelli...
Travaglio...

il "TRIO delle MERAGLIE"...

ENZO D., BARI Commentatore certificato 14.06.11 12:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

dignità vorrebbe che dopo questo tracollo o tzunami che dir si voglia la maggioranza che (r)esiste grazie ai (ir) responsabili scilipotiani portasse i libri contabili in tribunale...
.
ma parlare di dignità con un presidente del consiglio che davanti a un dipinto alla presenza di un capo di stato straniero parla di bunga_bunga e poi esce per comprare le collanine da dare alla sera alle subrettine che gliela faranno vedere , è come parlare di pietà con Erode.
.

cimbro mancino Commentatore certificato 14.06.11 12:25| 
 |
Rispondi al commento

Calderoli leganord:siamo stanchi di prendere sberle.
Calderoli con la faccia da maialino non si rende conto che è meglio prendere sberle che calci nei coglioni.
Aspettate un altro pochino a dimettervi così si realizzerà la seconda ipotesi babbei padani della politica del fare .............. nulla !

Pietro T. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 14.06.11 12:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

57%....ma fatevi passare la sbornia al più presto!

R00B Z4R4THUSTR4 Commentatore certificato 14.06.11 12:16| 
 |
Rispondi al commento

Alla fine della fiera, Aurora non ha votato:

http://youtu.be/_INZuw6J810

nonostante l'intervento del Sindaco di Teramo, il Presidente del seggio n. 1 è stato irremovibile:

http://youtu.be/HgMdzZdZkOM

anche l'Assessora...

http://youtu.be/bkbpCPKps5c

Quindi, come ha scritto il Fatto... 26.857.452 + una persona che non ha potuto esprimere le sue preferenze.

Domenico A., Teramo Commentatore certificato 14.06.11 12:13| 
 |
Rispondi al commento

Lo ripeterò SEMPRE

Il risultato di oggi NON deve essere una scusa di questo pseudo-governicchio per portarci ad ELEZIONI ANTICIPATE, almeno NO con questa legge elettorale.

Facciano come gli pare ma ENTRO UN MESE,massimo due, DEVONO prendere LE NOSTRE proposte dal cassetto in senato,discutere in fretta e legiferare.
Subito dopo: TUTTI A CASA,TUTTI!

Altrimenti, andiamo noi lì!


ps
Grazie sempre alla LIBERTA' della RETE, abbiamo bucato il regime! LA REGINA DEL CAMBIAMENTO E' LEI.

Informatica=informazione automatica

*****inform(AZIONE)(AUTOMA)tica*****

Luther Blisset * (**movimento**) Commentatore certificato 14.06.11 12:06| 
 |
Rispondi al commento

E' arrivata ..... Giuseppe carlini!!! Clik! Mastrolindo^.* ****

oreste mori, La Spezia Commentatore certificato 14.06.11 12:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Gli italozombie si riconoscono per alcuni stili di carattere evidenti....Il primo è la paura o il timore perenne.Chi vive sotto il potere enorme di un uomo o più uomini(Casta) non si sente mai al sicuro. Anche quando non è schiacciato,oppresso, perchè intuisce,percepisce, sente, che chi lo domina può toglierli tutto, umiliarlo, privarlo delle sue proprietà.Vive con lo sguardo in basso è incline alla menzogna e soprattutto è incapace di coraggio.All'opposto, il segno distintivo del cittadino libero è il sentimento della sicurezza inteso come assenza di timore.W i cittadini liberi, gli unici che possono cambiare il Paese!

IDIDIMARZO 14.06.11 11:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@SOGGETTO_DELLA_BASE_DEL_PD

Allias probabilmente CHECCO C. e HEIL BERSANI

É davvero uno strazio leggere i tuoi deliri di troll...

Sia per i contenuti,ma anche e soprattutto per gli errori

grammaticali e di proprietá di linguaggio...

Per favoreeeee...

É uno strazio...bastaaaa...!

Almeno prima prendi qualche ripetizione almeno per le basi della lingua italiana...

Poi vieni e scrivi ció che vuoi...

Cosí ci facciamo quattro risate grasse in compagnia...

Se mio figlio dovesse scrivere cosí quando frequenterá la prima elementare

mi toccherebbe sculacciarlo e metterlo in castigo.

Donato S., Vienna Commentatore certificato 14.06.11 11:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


Roma: fiumi di soldi all'estrema destra. Con la scusa degli aiuti 'ai senza casa'...
Mila Pernice, Radio Città Aperta

13-06-2011/14:45 --- Sempre più spazio e soldi alla destra romana da parte dell’amministrazione capitolina. Le pagine locali de Il Messaggero di oggi raccontano del “nuovo caso” di immobili concessi ai simpatizzanti di Casa Pound e del sedicente “Popolo di Roma”.
A via Valerio Giacomini 33, scrive Il Messaggero, si trova un edificio apparentemente anonimo in una delle stradine che immettono sull’Ardeatina, che originariamente era destinato ad ospitare un impianto sportivo polifunzionale e che da circa due anni ospita invece nel suo garage un camper con l’insegna dell’organizzazione “Il Popolo Italiano”, il cui leader, Giuliano Castellino, ogni mattina controlla la cassetta della posta con la targhetta dell’Associazione Casa Italia, emanazione di Casa Pound.
Il Suv e la Smart parcheggiate nel garage, nota Il Messaggero, “contrasterebbero non poco con l’indigenza vera o presunta delle famiglie residenti”. Così è. Ma quanto costa tutto ciò ai contribuenti romani? Nel gennaio del 2009 il Comune ha siglato una convenzione con la Generaleappalti Srl che prevede il pagamento di un canone annuo di 805 mila euro. L’accordo iniziale stabiliva il pagamento per ognuna delle 37 famiglie di 150 euro mensili. Ma dopo un anno l’obbligo è venuto meno. E in attesa della scadenza del contratto nel 2015, gli occupanti hanno pensato bene di garantire il servizio di sorveglianza in cambio di qualche migliaio di euro al mese. In sintesi, “ad abitare in questa specie di fortino – sottolinea ancora Il Messaggero - ci si guadagna”. Addirittura. Tutto frutto di un accordo che la giunta Alemanno raggiunse con i militanti di Casa Pound quando, all’indomani del suo insediamento in Campidoglio, si preoccupò immediatamente di dare un tetto ai militanti neofascisti minacciati dal 2007 di sgombero dall’ex sede della Siae in Via Valadier, nei pressi di Piazza

ippolita zecca, genova Commentatore certificato 14.06.11 11:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vorrei sottolineare una cosa per quei babbi che parlano di proprietà pubblica o privata dell'acqua .... L'ACQUA NON HA NESSUNA PROPRIETA' ... sono i tubi, i rubinetti e gli impianti che hanno una proprietà e chi li gestisce determina se sono pubblici o privati. Voglio vedere chi avrebbe cacciato via i privati dalla gestioone dell'acqua, visto le renumerazioni che avrebbero dato agli amministratori per gestire gli impianti. E voglio vedere ora quelli del centrosinistra cosa faranno in Emilia in Toscana e nel Lazio dopo oggi se avranno le palle di silurare le aziende private che gestiscono il servizio idrico o parlano ancora a caso.

Lorenzo Como 14.06.11 11:51| 
 |
Rispondi al commento

NON ABBASSARE LA GUARDIA !

Mentre tutti esultano per l'esito felice dei referendum, in Italia si stà verificando una delle più grosse truffe dal dopoguerra....


QUELLA DEL FINANZIAMENTO DEI PANNELLI FOTOVOLTAICI !!!

Molti IM-prenditori già hanno avuto finanziamenti truffa dalle Regioni, si sono e si stanno organizzando per fregare per l'ennesima volta i cittadini, depredandoli delle risorse pubbliche.


Basterebbe vedere chi ha preso i finanziamenti ed arrestarlo solo per averlo fatto, senza prove, perchè non si commetterebbe uno sbaglio.


Appena vedete i pannelli solari su qualche capannone immaginate che c'è stata una truffa, ed in tutto ciò c'è sempre il politico di turno che sfrutta la clientela.


UN GIUDICE CHE INDAGHI SU QUESTO SCHIFO !!!


Nella mia regione già si sono organizzati, anche perchè i politici sono dei vecchi DC, che hanno occupato alte cariche politiche in passato e nessuno si sognerebbe di toccarli, gente che al Tg negli anni '90 ha ammesso pubblicamente di aver fatto accordi con i mafiosi, e non è successo niente....


Arrestateli, fermateli, ingabbiateli.

Capisc'a me


*Antonio Cataldi. (capisc'a me) Commentatore certificato 14.06.11 11:50| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno a tutti, mi sento stonato.. come dopo una sbornia.. e non ho bevuto alcolici ieri..

°°°°°°°°°°°°°°°°°

passando alle cose serie:

"E dopo il successo referendario di ieri, meglio tenere i piedi per terra e continuare a combattere per le battaglie sul territorio. Questa sera il nostro Capogruppo in Regione, Andrea Defranceschi, prenderà parte all'incontro dal titolo "Texas o Appennino? Ricerca di idrocarburi e trivellazioni sul nostro territorio: situazione e rischi". Interverranno, insieme a Defranceschi, il Segretario di Legambiente Setta-Samoggia-Reno Ubaldo Radicchi, e il blogger Wolf Bukowski.
L'appuntamento è fissato per le 21, alla Sala del Consiglio comunale (via Roma 55) di Loiano (Bo).
Tutti i sindaci dei Comuni interessati sono stati invitati a partecipare, per comunicare pubblicamente alla cittadinanza la posizione che intendono assumere in sede di Conferenza dei servizi. Ci sarà da ridere, accorrete numerosi!!"

http://www.beppegrillo.it/listeciviche/liste/emiliaromagna/2011/06/stasera-a-loiano-si-parla-di-trivellazioni-che-avranno-da-dire-i-sindaci.html

Luther Blisset * (**movimento**) Commentatore certificato 14.06.11 11:44| 
 |
Rispondi al commento

Storia Occulta dell'Ordine dei Gesuiti - Sub Ita 1/10

http://www.youtube.com/watch?v=UgAOPPz0j-U

Valerio 14.06.11 11:43| 
 |
Rispondi al commento

Per informazione: fino a quando è rimasta totalmente pubbblica, primi anni 90, l'ACEA di Roma, che gestiva la fornitura di acqua e luce, per statuto doveva avere il bilancio di fine anno in PAREGGIO. tutti i surplus dovevano essere reinvestiti nell'ammodernamento delle strutture e degli impianti idrici ed elettrici. quest'anno l'ATO la società dell'ACEA che gestisce la fornitura di acqua in regime "semi-privato" (51% del comune e 49% privata) ha avuto un attivo di 98 milioni di euro. ciao

maro sowclett Commentatore certificato 14.06.11 11:29| 
 |
Rispondi al commento

Gli italiani fanno a meno dei partiti...
--------------------------------------------------

Ciò detto con chiaro accento romagnolo o senza???

Hasta scelleratoni...

maurizio spina Commentatore certificato 14.06.11 11:24| 
 |
Rispondi al commento

Ahhhhhhhhhhhhh, tengo 'o quorum grillino!

Gerardo Depardieddu (SS) 14.06.11 11:18| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 10)
 |
Rispondi al commento

Santoro - Rai - Soldi Pubblici - Corte dei Conti

Ho trovato interessante la ricostruzione della vicenda Santoro in Rai e, così rappresentata, Travaglio delinea la possiblità di una scelta gestionale antieconomica.

La RAI è un ente gestito con soldi pubblici, e, pertanto, è sottoposto al controllo della Corte dei Conti. La Corte dei Conti è obbligata a vigilare affinché tutti i soldi pubblici siano utilizzati secondo i fini pubblici da perseguire ed i magistrati della Corte dei Conti sono obbligati a procedere ad accertamenti ove abbiano notizia di sviamento dai fini. La notizia non deve essere stilata da avvocati, può essere data da qualsiasi cittadino, anche non il diretto interessato, perché i soldi pubblici sono di tutti e quindi a tutti interessa una buona gestione, e a segito di questa il procedimento di verifica procede d'ufficio. In caso di accertamento di responsabilità paga l'amministratore pubblico personalmente.

Elle Woods 14.06.11 11:17| 
 |
Rispondi al commento

L'Italia ha fatto sentire la sua voce e abbiamo strapazzato per bene "le alte sfere" e di questo sono felice. Tuttavia rimango un po' deluso dal bigottismo politico di molti, dal loro attaccamento alle vecchie idee, dal fatto che nel 2011 molti non siano in grado di pensare con la propria testa, pensavo che dopo ciò che abbiamo visto nel nostro bel paese negli ultimi anni (e non solo con l'ultimo governo Berlusconi), tutti avessero iniziato ad abbandonare, almeno in parte, la vecchia concezione della politica, quella che ha portato alla disastrosa situazione degli ultimi tempi. In realtà le idee di molti sguazzano ancora in una palude di "faide" tra italiani che dovrebbero essere ormai superate, perché l'acqua torbida e stagnante non ci permette di guardare e navigare verso il futuro.
Io non credo che basti una riorganizzazione degli esponenti principali dei partiti o la costruzione di una sinistra forte. Ci vuole un nuovo slancio, serve una rivoluzione del modo di pensare della gente, bisogna abbandonare la gerontocrazia e il servilismo fatalistico, dobbiamo continuare a combattere per l'Italia e per il nostro futuro, perché questo è più importante della divisione dei partiti e delle fazioni di destra o sinistra (o Nord e Sud).
Nonostante mi aspettassi, come ho detto all'inizio, un maggiore interesse per il futuro e per la patria, piuttosto che un attaccamento morboso al partito (da una parte e dall'altra), ci sono stati molti segni che mi rendono fiducioso. Internet poi ha confermato di essere un mezzo potentissimo. La mia speranza è che l'Italia ancora una volta dimostri di potersi compattare contro l'oppressore, che in questo caso viene dall'interno ed è un'intera classe di politici, vampiri che dissanguano il paese e gli impediscono di spiccare il volo. Sarebbe un sogno vedere il popolo italiano nelle piazze, senza bandiere di partiti, ma con in testa il futuro e tra le mani il tricolore.

Luca 14.06.11 11:13| 
 |
Rispondi al commento

Bersa-netor:

"Primo...questo referendum é stato un referendum sul divorzio...

Sul divorzio tra gli italiani e questo governo..."

"Questa straordinaria partecipazione..."

*****************************************

Straordinaria partecipazione...?!

Straordinaria...?!

Diciamo piuttosto straordinaria vittoria dei CITTADINI...!!!

Perché,a mio modesto avviso,che il 43% cca degli italiani

non abbia ritenuto di recarsi alle urne su questioni

di straordinaria importanza e si aggirinino liberi e beoti

non mi pare affatto sia una cosa tanto straordinaria...

Anzi...!

"Divorzio" degli italiani con questo governo..?

Bersá...

"L´acqua é di Dio...poi passa...e ritorna a Dio..."

Con magari Veolia nel mezzo vero...?

Che qualcuno cominci a procurargli un buon avvocato...

Possibilmente...Matrimonialista...

Giorno

Donato.

Donato S., Vienna Commentatore certificato 14.06.11 11:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

il primo effetto del referendum sull'acqua dovrebbe essere le dimissioni immediate di tutti i Consigli di Amministrazione delle municipalizzate , il dimezzamento (come minimo) dei maneger e l'allineamento del loro stipendio al contratto nazionale dei metalmeccanici.
.
allora si potrebbe festeggiare completamente
.

cimbro mancino Commentatore certificato 14.06.11 11:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Adesso in Libia l'Italia bombarda più di tutti gli altri
www.caunapoli.org
Nell’articolo de La Stampa dell’11 giugno emerge il ruolo preminente ormai assunto dall’Italia nella guerra che da mesi la NATO sta conducendo contro la Libia. Pare che addirittura il trenta per cento degli attacchi sia portato avanti dalla "nostra" macchina militare. E, già da un po', non ci limitiamo a sorvolare i cieli libici in missioni di ricognizione o di oscuramento di qualche radar; ora sganciamo bombe, rendendoci colpevoli in prima persona dell'omicidio di tanti libici che stanno soccombendo sotto la pioggia di fuoco quotidianamente scatenata dalla NATO. Ciò che dovrebbe destare preoccupazione e – perché no? – sgomento lascia invece evidentemente soddisfatto Lao Petrilli, autore dell’articolo. L’Italia passa infatti dal ricoprire un ruolo marginale ad uno di primo piano.
Se all’inizio si è trovata costretta ad inseguire l’iniziativa franco-britannica si può ora gioire del fatto che la “nostra bella Italia” abbia finalmente ritrovato il posto al sole che merita. Anzi, per citare le parole di una delle fonti utilizzate dal giornalista de La Stampa, “naturale”. Perché non dobbiamo dimenticare che “parliamo di una campagna militare che si svolge in un teatro che è il nostro cortile di casa”.
In effetti, sebbene qualcuno potesse averlo dimenticato o fatto finta di non capire, l’Unione Europea (e in questo caso l’Italia in particolare) ha tutta l’intenzione – e purtroppo siamo già ben al di là delle semplici intenzioni – di trattare la sponda Sud del Mediterraneo esattamente come gli USA hanno trattato e continuano a voler trattare il subcontinente americano, un "patio trasero" in cui non è ammesso altro se non l’allineamento al fine supremo dell’imperialismo: la continua ricerca di profitto.
Che questo si traduca in migliaia di morti (tra l’altro, sebbene gli organi

ippolita zecca, genova Commentatore certificato 14.06.11 11:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nucleare, Romani: annulleremo quota, più spazio rinnovabili

Roma, 14 giu. - (Adnkronos)
"Lavoreremo perche' la quota nuclerare si annulli completamente". Si andra' avanti affinche' la parte riservata alle rinnovabili "sia molto piu' ampia".
Lo afferma il ministro dello Sviluppo Economico, Paolo Romani.

Esticazzi!!!!!!!!!!!

brutte teste di cazzo, spiegateci perchè ce le avete inserite, nei CIP6, invece!


Altri problemi per la trasmissione "Hotel Patria" di Mario Calabresi...
Dagli ultimi dati auditel pare che l'audience sia precipitato a causa di un malore attivo...

Hasta scelleratoni...

maurizio spina Commentatore certificato 14.06.11 11:00| 
 |
Rispondi al commento

... rimane l'amarezza per quanto tempo è stato sprecato, la terribile caduta di immagine internazionale e la consapevolezza di quante persone sono state ingannate in 17 anni.

avranno preso coscienza o aspettano un altro idolo che le ri-sodomizzi?

mah ...

niamo suppo 14.06.11 10:58| 
 |
Rispondi al commento

Stamattina l'aria e' piu' pulita, piu' fresca. C'e' un senso di ottimismo...di appena un po' di pulizia in piu'.
Non resta che completare l'opera. L'aria sara' ancora piu' fine e cristallina, l'acqua piu' limpida. Il cuore della gente meno oppresso...

Grazie M5S.

ciro c., Quinto di Treviso Commentatore certificato 14.06.11 10:56| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 10)
 |
Rispondi al commento

Giannini dice che è stato un plebiscito e che in 2 settimane di mobilitazione pubblica la volontà del popolo sovrano ha fatto giustizia di 3 anni di mistificazione.Dopo la disfatta devastante delle amministrative,la sconfitta pesante del referendum conferma che B non è più in grado di leggere gli umori degli italiani e di reggere gli onori del governo.Nel Palazzo c'è una maggioranza che sopravvive a se stessa e resiste alla sua stessa agonia.Nel Paese c'è un'opinione pubblica che le ha voltato le spalle,stanca di una truffa che non ha più alcun collegamento con la realtà e con i problemi della vita quotidiana di milioni e milioni di persone normali
Dopo 3 anni di menzogne sulla riforma della giustizia(intesa solo come soluzione dei problemi giudiziari di B)i cittadini hanno dichiarato un NO forte alle leggi ad personam e un SI' al principio costituzionale che esige tutti i cittadini uguali davanti alla legge.E' un esito non scontato che segna la fine di un ciclo storico,che dura da 17 anni
Ma esce a pezzi anche l'ideologia post-politica della dx col suo intento di demolizione di tutto ciò che è pubblico,qualunquismo più becero, inaridimento delle radici della vita democratica, abdicazione delle istituzioni alla legge del più forte,criminalizzazione sistematica del dissenso
L'onda referendaria spazza via in un colpo solo questo armamentario culturale populista sul quale è stato costruito il patto B-Bossi Dietro la scena di cartapesta del capitalismo e dei riti pagani,l'asse Pdl-Lega non ha costruito niente Niente crescita,solo declino.Adesso è tardi,per qualunque contromossa o recupero
La Lega può solo tornare alla strategia delle mani libere
Il destino della coalizione è segnato,chiuso com'è dal vincolo esterno dell'Europa sui conti pubblici e dal vincolo interno della crisi di B
B ha perso 2 volte.Cos'altro deve accadere, perché tragga le conseguenze?Calderoli ha detto: due "sberle" non fanno un ko. Ma sicuramente lo preparano. Prima avverrà, e meglio è

viviana v., Bologna Commentatore certificato 14.06.11 10:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


Anche io ho votato 4 si ma cosa c'è da esultare ?

dai in fondo ci hanno chiesto se volevamo cenare con gargamella, il lupo cattivo e dracula.
e c'è chi grida: "i puffi hanno vinto!!!" ...
...si hanno vinto un bel fungo velenoso considerando le altre lotte paralizzate come il v-day no-tav ecc....e i disoccupati i precari e i lavoratori sottopagati ??? quelli perdono battaglie tutti i giorni...
sarà che detesto il calcio e le sue sciocche tifoserie ma ho difficoltà a tollerare chi canta vittoria con questa foga da stadio...
...qualunque manifestazione mediatica popolare di successo viene penetrata dalla partitocrazia che s'infila come il prezzemolo...
..io resto incazzato.


La Lega: "Stufi di prendere sberle"
--------------------------------------------------

Purtroppo non siete ancora stufi di prender soldi dallo Gnomo...

Hasta scellerati...

maurizio spina Commentatore certificato 14.06.11 10:51| 
 |
Rispondi al commento

Rammento che mettendo sì alla scheda rossa del referendum
abbiamo abrogato :

le norme che attualmente consentono di affidare la gestione dei SERVIZI PUBBLICI LOCALI a operatori economici privati
( in dettaglio l'art. 23-bis del decreto-legge 25 giugno 2008, n. 112, che prevede che "Il conferimento della gestione dei

SERVIZI PUBBLICI LOCALI

avviene
... a favore di imprenditori o di società in qualunque forma costituite, individuati mediante procedure competitive ad evidenza pubblica).

Ed anche l'art. 15 del decreto-legge 25 settembre 2009, n. 135, che recepisce le norme dell' Unione Europea art.101-106 TFUE (Adeguamento alla disciplina comunitaria in materia di servizi pubblici locali di rilevanza economica)

Europa della competitività sulla pelle dei suoi abitanti......., incomincia a tremare !!!!!!

Una rivoluzione.

Buongiorno.


Alina F., Varese Commentatore certificato 14.06.11 10:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buongiorno blog...oggi lo e' davvero! :))

ciro c., Quinto di Treviso Commentatore certificato 14.06.11 10:39| 
 |
Rispondi al commento

VE NE DOVETE ANNA'!!!!!

http://www.youtube.com/watch?v=QwAxeuoJdNI&feature=player_embedded

e buongiorno blog!!
:)

Paola Bassi 14.06.11 10:39| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

Non lo avrei mai detto, ma oggi sono fiero del mio Paese. Grazie Italiani. Grazie a chi ha votato, grazie a chi ci ha permesso di votare.

Danilo A., Bari Commentatore certificato 14.06.11 10:36| 
 |
Rispondi al commento

Poiché chi sta in alto dovrebbe dare l'esempio di buona condotta democratica a tutti,
ci dovrebbe essere la regola che l'alto papavero che senza grave motivo non va a votare o, peggio ancora, incita al non voto decade immediatamente alla sua carica per indegnità palese e spirito anti-democratico.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 14.06.11 10:35| 
 |
Rispondi al commento

Calderoli leganord:siamo stanchi di prendere sberle.
Calderoli con la faccia da maialino non si rende conto che è meglio prendere sberle che calci nei coglioni.
Aspettate un altro pochino a dimettervi così si realizzerà la seconda ipotesi babbei padani della politica del fare .............. nulla !

Pietro T. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 14.06.11 10:28| 
 |
Rispondi al commento

Dopo tanti anni di buio e delusioni ... finalmente mi sento di nuovo Fiero di Essere ITALIANO , un popolo che ha dimostrato di voler cambiare ! Forza gente ... questo è solo l'inizio, dobbiamo disinfettare questa politica (tutta) malata e corrotta !
L'italia agli Italiani e non ai politici.

Marco Andrenacci, Grottammare Commentatore certificato 14.06.11 10:20| 
 |
Rispondi al commento

Il PD meno L assomiglia sempre di più alla ruota di scorta del PDL.
Sull'acqua hanno una leggina che è pronta pronta per essere presentata.
Non prevede l'obbligatorietà della privatizzazione ma la facoltà dei comuni a scegliere questa via.

NOI ABBIAMO SCELTO UNA GESTIONE PUBBLICA DELL'ACQUA E FANCULO ALLE VOSTRE SOCIETA' DI PROFITTO SULLA SETE DEI CITTADINI!! FANCULO AI VOSTRI GRASSI APPETITI DA AVVOLTOI!! FANCULO ALLA VOSTRA FACCIA DA PREDATORI INCARTAPECORITI!! FABCULO A VOI CHE CI VEDETE COME CITTADINI/CONSUMATORI (NOME CONIATO TEMPO FA DALLO SCONFITTO DI AMMINISTRATIVE E REFERENDUM ... QUELLO BASSO COI TACCHI ... PER INTENDERCI).

Che non si spendano inutili soldi per TAV, Ponti, e quant'altro di queste Stron2ate. Si convoglino questi soldi per una sana e giusta riqualificazione di impianti e acquedotti e per i dissesti geologici.

Va li do io gli appelli alle vostre stronzate!!!
Ve la do io l'incompetenza dei vostri quadri dirigenti al tramonto. . .

A tutti quegli scassa minchia PDDINI meno ELLINI che qua sopra spavaldi e presuntuosi spandevano le loro puzze sotto i loro nasetti borghesuccioprogressistimanontroppochesennoilpretecica22iachesiamobravepersonechesiamobuonistiillunedievasoriilmartedienullafacentiilrestodellasettimanasanta!!!!
Vergognatevi insieme alla vostra classe pseudodirigente!!!!

francesco folchi, roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 14.06.11 10:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il problema non è più ormai pompetta..il problema è capire quale opposizione si sta formando perchè nessuno l'ha ancora capito....vedo troppe facce di ex trombati della sx estrema esultare...ciò significa che una koalizione in grado di battere la dx pompinara può esistere ma un governo di sx in grado di governare no!

marco aurelio, reggio emilia Commentatore certificato 14.06.11 10:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

26.857.452 HANNO DETTO BASTA

ippolita zecca, genova Commentatore certificato 14.06.11 10:13| 
 |
Rispondi al commento

BASTAAAA CON STA PAROLA ! IL COMUNISMO NON E' MAI ESISTITO !!! SEMMAI SONO ESISTITI DEI REGIMI CON GENERALI E MEDAGLIE FINO AI PIEDI ! L'UNICO COMUNISTA ESISTITO FORSE ERA GESU' CRISTO E GUARDATE LA FINE CHE HA FATTO !

bruno lux 14.06.11 10:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

NON SOLO SOLARE FOTOVOLTAICO E TERMICO,NON SOLO EOLICO MA ANCHE GEOTERMICO !!! ABBIAMO GIA' I REATTORI PSEUDONUCLEARI E SI TROVANO GIA' IN NATURA NEL NOSTRO SOTTOSUOLO TERRESTRE ! SOTTO I NOSTRI PIEDI !

http://www.youtube.com/watch?v=PJ8BvmSYyew

bruno lusuriello 14.06.11 10:07| 
 |
Rispondi al commento

Per Alberica T:

In Svizzera, noto paese COMUNISTA STALINISTA, le tasse immobiliari sono INELUTTABILI ed è praticamente impossibile evaderle. Sono salatissime anche per le prime case. Il fisco presume un reddito derivante dall'usufrutto della propria casa, che è normalmente circa il 60-80% di quanto si pagherebbe per l'affitto di un oggetto simile, a prezzi di mercato. Questo reddito viene cumulato al reddito da lavoro. In pratica una batosta! Infatti poi molti preferiscono rimanere in affitto (che però non è deducibile !)

saluti elvetici

Fernando Vehanen, Helvetia Commentatore certificato 14.06.11 10:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"La Rai deve chiudere"...

Scusate, ma avete pensato a tutta la gente che ci lavora? Impiegati, tecnici, programmisti...devono andare a casa pure loro? La pensereste allo stesso modo, se ci lavoraste?
Se vogliamo dire che non è giusto pagare il canone, ok, ma dire "la Rai deve chiudere" mi sembra cattivo, significa mandare a casa un sacco di gente. Quella normale, non i dirigenti che prendono un sacco di soldi e fanno sprechi micidiali, cifre altissime date per esempio a personaggi come Sgarbi!

Laurence D'Arabia, Sahara Commentatore certificato 14.06.11 10:04| 
 
  • Currently 2.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 13)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il 57%...buono...anzi ottimo...vogliamo raggiungere il 70% e più?...due semplici referendum...il primo per dimezzare lo stipendio dei nostri politici parassiti che, alla stregua del batterio escherichia coli, ci dissanguano facendoci sputare shit...e il secondo per dimninuirne il loro numero, una bella disinfestazione di esseri corrotti e corruttori...ne vogliamo ancora...di più...godoooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo

Ptr G (kraken13) Commentatore certificato 14.06.11 10:01| 
 |
Rispondi al commento

Un grazie anche alla Consulta che ha reso possibile il voto contro il nucleare anche se il nuovo presidente Quaranta è di nuovo scelto da Berlusconi.
Nei paesi a democrazia avanzata, il referendum è praticato molto spesso ed è anche propositivo, cosa fondamentale per una democrazia di fatto, poi ci sono i paesi a finta democrazia come il nostro dove gli si trovano mille ostacoli, lo si fa durare solo 5 anni e i partiti si sentono autorizzati a calpestarlo a loro piacere, come hanno fatto con i ministeri aboliti e poi rimessi, i finanziamenti ai partiti eliminati e poi raddoppiati, il nucleare già respinto un’altra volta e poi riproposto; infine ci sono i paesi che stanno in fondo alla scala democratica come il Giappone che ha accompagnato una grande produzione tecnologica ad un abbassamento progressivo della sua classe politica, una delle più corrotte del mondo, e, come abbiamo visto con la Tepco, ostaggio dei grossi gruppi industriali per un libero mercato che in realtà è un monopolio degli squali del mercato. E questo sta a dimostrare che sviluppo tecnologico e industriale non si accompagnano affatto a progresso di democrazia e civiltà.
Ora il nostro scopo immediato è incitare i partiti o i movimenti che opereranno per aumentare la democrazia e la giustizia, in primo luogo che si batteranno per eliminare il quorum, facilitare i referendum, rendere più fattiva la volontà popolare, aumentare gli istituti di democrazia diretta, difendere i beni comuni e non trasformare questo paese in un suk dove beni e diritti sono messi all’asta, ristabilire la democrazia elettiva affossando l’antidemocratico porcellum leghista, e parificare i diritti e i doveri degli uomini pubblici alla media europea, cacciando i pregiudicati e gli indegni e facendo finalmente quella legge sul conflitto di interessi e contro le doppie cariche che l’Europa intera ci chiede e che ci qualifica come paese del terzo mondo.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 14.06.11 10:00| 
 |
Rispondi al commento

Il paese dei bugiardi

di Gianni Rodari

http://www.youtube.com/watch?v=4m5Q_QK6ooc

C’era una volta, là
dalle parti di Chissà,
il paese dei bugiardi.
In quel paese nessuno
diceva la verità,
non chiamavano col suo nome
nemmeno la cicoria:
la bugia era obbligatoria.

Quando spuntava il sole
c’era subito una pronto
a dire: “Che bel tramonto!”
Di sera, se la luna
faceva più chiaro
di un faro,
si lagnava la gente:
“Ohibò, che notte bruna,
non ci si vede niente”.

Se ridevi ti compativano:
“Poveraccio, peccato,
che gli sarà mai capitato
di male?”
Se piangevi: “Che tipo originale,
sempre allegro, sempre in festa.
Deve avere i milioni nella testa”.
Chiamavano acqua il vino,
seggiola il tavolino
e tutte le parole
le rovesciavano per benino.
Fare diverso non era permesso,
ma c’erano tanto abituati
che si capivano lo stesso.

Un giorno in quel paese
capitò un povero ometto
che il codice dei bugiardi
non l’aveva mai letto,
e senza tanti riguardi
se ne andava intorno
chiamando giorno il giorno
e pera la pera,
e non diceva una parola
che non fosse vera.
Dall’oggi al domani
lo fecero pigliare
dall’acchiappacani
e chiudere al manicomio.
“E’ matto da legare:
dice sempre la verità”.
“Ma no, ma via, ma và …”
“Parola d’onore:
è un caso interessante,
verranno da distante
cinquecento e un professore
per studiargli il cervello …”
La strana malattia
fu descritta in trentatre puntate
sulla “Gazzetta della bugia”.

Infine per contentare
la curiosità
popolare
l’Uomo-che-diceva-la-verità
fu esposto a pagamento
nel “giardino zoo-illogico”
(anche quel nome avevano rovesciato …)
in una gabbia di cemento armato.

Figurarsi la ressa.
Ma questo non interessa.
Cosa più sbalorditiva,
la malattia si rivelò infettiva,
e un po’ alla volta in tutta la città
si diffuse il bacillo
della verità.
Dottori, poliziotti, autorità
tentarono il possibile
per frenare l’epidemia.
Macché, niente da fare.
Dal più vecchio al più piccolino
la gente ormai diceva
pane al pane, vino al vino,
bianco al bianco, nero al nero

Giovanni Battista Pellei, Ascoli Piceno Commentatore certificato 14.06.11 09:51| 
 |
Rispondi al commento

STUPENDO!!IL PRIMO PASSO AVANTI E' FATTO!!
Questa melma di politici mafiosi devono capire che comandiamo noi cittadini!!
Adesso ragazzi,e'ora di aiutare anche la nostra agricoltura,che queste sporche multinazionali vogliono mettere in crisi!!
Vi prego pertanto di aiutare anche COLDIRETTI che si impegna moltissimo nel settore.Se ci teniamo veramente alla nostra salute,dobbiamo acquistare solo frutta e verdura di provenienza ITALIANA.
Evitate di acquistare ortofrutta che proviene da Olanda,Spagna,Francia,Germania,e questo vale anche per i prodotti caseari,come formaggi,latticini,latte,e anche vino e olio d'oliva!!!
NON ABBIAMO ASSOLUTAMENTE BISOGNO DI IMPORTARE DA LORO!!vi ricordo che la frutta e verdura italiana e' la piu' controllata in assoluto,e a basso tenore di uso di pesticidi e fitofarmaci.
Quando acqwuistate frutta e verdura,se non c'e'nessuna etichetta che certifica la provenienza,il venditore e' obbligato a mostrarvi cio'.Attenti anche alle aziende furbette di noti marchi italiani,ma che di italiano hanno solo il marchio!!Ad esempio e' importante specie su olio extravergine di oliva e vino,che sull'etichetta sia riportata la dicitura"PRODOTTO E CONFEZIONATO IN ITALIA",e non solo la dicitura "CONFEZIONATO IN ITALIA",perche' in tal caso non si sapra'mai la provenienza della materia prima.
Quindi...Mangiamo ITALIANO,e boicottiamo i prodotti ESTERI!!!
VIVA LA RETE,GIU' NELLA MERDA I POLITICI.
FORZA RAGAZZI,che abbiamo appena aperto del danze!!Altro che sberle a quel CESSO di Calderoli!!Tra pochi iniziano i veri CALCI nel CULO!!!

Diego Palmanova 14.06.11 09:45| 
 |
Rispondi al commento

"La Meglio ITALIA!"

Ieri sera mentre al TG3 parlava Bersani..in collegamento con la piazza in festa....un gruppo di COMPATRIOTI...si sono calati le braghe in diretta!!!

Una sequenza di CULI NUDI che parlavano da soli!!!

un messaggio "Subliminale" ai partiti!

BELLA ITALIA!!!!

vi voglio bene ragazzi!

Massimiliano P., Bologna Commentatore certificato 14.06.11 09:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Da Genova 24.it
Psi, Maurizio Viaggi, sul risultato referendario. “Concordo con Beppe Grillo – dichiara – un popolo che ha la capacità di dire No al nucleare, alla mercificazione per profitto di beni come l’acqua o nel ribadire che tutti i cittadini sono uguali nei confronti della legge”.
“Però, caro Beppe, il merito di questo risultato non è da attribuire a chi racconta barzellette da Palazzo Chigi o dai Palasport....
==================================================
Da quale pulpito viene questa la predica ?
Da Hammamet ?
Ancora il coraggio di farsi vedere merde hanno sti amichetti di bottino craxi,non si vergognano?
Comincino a risarcire tutti gli italiani depredati finanziariamente,politicamente e moralmente da bestie che anche attualmente guidano il paese.
Ricordo inoltre che se attualmente il cancro 1816 e' al potere ,il merito e' da attribuire a ste merde del psi.

Charles Bukowski

HANCK BUKOW (hanck17) Commentatore certificato 14.06.11 09:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro signor Grillo,
Ora, sull'onda del successo referendario, proponiamone un altro: proponiamo di ridurre del 50% gli emolumenti dei politici e di ridurli, i politici, del 50% o meno. 400 mangiapane a tradimento, mi sembrano più che sufficienti per mandare avanti una comunità come la nostra, che conta appena 60 milioni e mezzo di abitanti,stipati come sardine, compresi vecchi,neonati e ex extracomunitari.
Visti i risultati ottenuti sino ad ora, è il momento che ci scrolliamo di dosso i parassiti.
Cari saluti, Giovanni B.

Giovanni Bargigli 14.06.11 09:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Gli italiani vorrebbero fare a meno dei partiti ma anche delle troppe chiacchiere dei giornalisti che vivono di polemiche a favore magari di gente come Rubbia che e' dovuta scappare in Spagna per fare ricerca sull'energìa...perche' non si investe nulla qui nelle menti e nell'intelligenza associata al buon senso e così,disillusi e delusi si va magari allo stadio per distrarsi dai problemi seri quotidiani (panem et circenses) come a sdrammatizzarli che poi nel tempo,rimandati,diventano sempre piu' drammatici.Sono contento per i 4 sì che pure ho votato ma se dovessimo proporre un referendum propositivo alla Grillo e dire alle casalinghe Italiane che da domani,per problemi legati alla dipendenza energetica dell'Italia,si dovra' risparmiare rinunciando alla lavatrice,cosa succederebbe ?
Propongo una soluzione al problema delle carceri affollate...lavori forzati,pulire boschi,aiutare le imprese nella manodopera...magari con una paghetta sociale (bellissimo sarebbe vedere lavorare un politico condannato in via definitiva assieme ad un extracomunitario magari mentre montano un pannello solare in solidarieta').

http://www.youtube.com/watch?v=xzecDcCUJRo

bruno lux 14.06.11 09:34| 
 |
Rispondi al commento

Com'è che diceva Yukio Mishima?

"Nessuna notte è così lunga da impedire al sole di risorgere."

Missy Elliott, Cittadina del Mondo Commentatore certificato 14.06.11 09:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

eccomi...un pò in ritardo!!!
Vedo e poi vi so dire!

oreste mori, La Spezia Commentatore certificato 14.06.11 09:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il vero problema è che i partiti sanno di non poter fare a meno degli italiani! Ieri ho assistito rabbiosa a tutti i commenti fatti dagli esponenti dei partiti di opposizione che hanno astutamente strumentalizzato il risultato dei referendum per il loro scopo, che è sempre e solo quello: passare alla maggioranza, guadagnare di più. La rivoluzione la stiamo facendo noi, noi cittadini che ci mobilitiamo, arrangiamo banchetti, stampiamo volantini, giriamo per le strade, parliamo, raccontiamo, spieghiamo, la rivoluzione la sta facendo Beppe, che urla a una folla più ampia, si espone in prima persona contro tutto e tutti, la sta facedno Marco che molti ormai identificano come "soldato", vero militante non certo loro che si limitano sempre a rimanere in bilico tra il certo e l'incerto per poter adagiarsi solo sul sicuro! Hanno sapientemente bypassato le piazze, la gente, le persone, i volantini, dichiarando pubblicamente che "l'unico modo per far funzionare i servizi è privatizzarli" "gli sprechi dalle tubature sono inaccetabili... bisogna privatizzare" e ieri sera si ergevano a paladini della giustizia, si contrapponevano alla maggioranza che non rappresenta più la volontà popolare. Neanche loro se è per questo. Potranno anche dire che da quelle dichiarazioni è passato del tempo, la situazione è mutata ma noi sappiamo benissimo che se il quorum non fosse stato raggiunto avrebbero ripreso pari pari quei ragionamenti. Con quale pretesa credono che tutti noi che abbiamo votato per i referendum, che crediamo di dover attivarci per cambiare la nostra Italia e il nostro Mondo vogliamo loro al posto dell'attuale maggioranza? Per noi popolo della rete e e delle piazze loro sono obsoleti proprio come gli altri... non più destra, non più sinistra, non più ideologie ma idee e avanti a tutta dritta!

Irma Loredana Galgano 14.06.11 09:22| 
 |
Rispondi al commento

Come cavalca l'onda quel porco di Bersani... Non ha capito che è ora di sloggiare anche per lui!

V S. Commentatore certificato 14.06.11 09:20| 
 |
Rispondi al commento

Dov'è Oreste stamattina?

Urge una dose massiccia di anticrittogamici!

Fernando Vehanen, Helvetia Commentatore certificato 14.06.11 09:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bene adesso procediamo con un referendum per l'abolizione delle province


ora a la 7 parlano 2 anni di legislatura,pasticciando e distorgendo tutti i principi del nostro movimento 5 stelle, fanno opinare questo quello,di un partito o di un'altro, ma di INTERPELLARE beppe non se ne parla.
ora io dico: ma come si fà a non capire questo referendum? e chiaro che hanno paura, ma non sanno da dove cominciare. ma di interpellare il nostro BEPPE NOOOOO!!!! QUESTI SI ARROGANO DINANZI ALLA VOLONTà DEL POPOLO.

Beppe fai qualcosa, questi in sostanza vogliono prendersi tutti i meriti del nostro movimento.

Pablo S. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 14.06.11 09:18| 
 |
Rispondi al commento

LE SBERLE

Calderoli dice che la lega è stanca di prendere sberle.
Ma se le sberle... Lui e il criminale-mafioso-premier sono 17 anni che le danno a noi, cosa sperano?
Si preoccupano per così poco?

Gente del centro-destra, coraggio!
Per il popolo le guance sono finite (spero), per voi sono appena cominciate.

e. b.

Ermanno Bartoli (barlow), Reggio Emilia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 14.06.11 08:58| 
 |
Rispondi al commento

un mondo bello così com'è con un sistema differente in cui
ogni individuo è libero di essere se stesso dalla nascita per tutta la vita.
Chi volesse la terra da lavorare abbia terra, chi volesse animali da allevare
e da consumare sia l'allevatore e il carnefice, così come per chi volesse pescare,
eliminando i cicli industriali delle mattanze. Chi volesse cacciare andasse
con freccia ed arco in savana a cacciare. Chi volesse pensare senza lavorare
si prendesse tutto il tempo perchè una camera e un pasto dignitoso quotidiano
a nessuno bisognerebbe negarlo. Un mondo in cui non sono più i figli a consolare
dalla miseria umana ma il senso di giustizia, di libertà e di solidarietà, in cui la distribuzione
delle risorse non rechi danno o alcuna violenza alle persone. Un mondo in cui ci si possa amare
senza scandalizzare nè scandalizzarsi per differenze di attitudini. In cui si possa decidere come
curarsi e come morire. Un mondo in cui la guerra è sancita sul serio come ogni atto d'ingiustizia, di condanna e di violenza.
No alle armi legali, ai cartelli energetici e di categoria. Abolizione dei bignami rossi, gialli, neri, verdi e berlusconiani. Decisioni di governo ai cittadini.
Un mondo senza maschilismo in cui chi lo desidera, donne e uomini, partecipano a turno al potere nella gestione della Cosa pubblica.
Un mondo in cui ci si può difendere prima di essere giudicati e che abbia nelle condanne un impegno collettivo nella valorizzazione delle risorse umane e non solo nella penalizzazione. Posti adeguati e controllati per i trasgressivi e chi avesse voglia di farsi una canna sia alla stregua di chi si fa un aperitivo alcolico,
Basta strategie della paura coperte dall'ipocrisie dei segreti bancari. Il denaro è energia circolante e non dovrebbe essere immagazzinata alla Paperon dei paperoni. E' come nascondere gli alimenti in piena carestia. Va bene dai, poi un sacco di altre cose.......

Mario L. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 14.06.11 08:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cavalchiamo l'onda...
Beppe, facciamo un referendum noi ora!

David Zambe Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 14.06.11 08:56| 
 |
Rispondi al commento

Senti che bel vento,
ha spettinato le bambole,
ha spazzato le nuvole:
sono felice percento.

Sono andate alle urne
anche le zanzare, un evento,
con smalto e taciturne:
sono felice percento.

Il tappo è saltato:
il giaguaro è smacchiato
e, per legittimo godimento,
sono felice percento.

Ha vinto la gente
dal “dienneà” differente
dal cervello mai spento:
sono felice percento.

Di nuovo in piazza,
con l’acqua nostra si sguazza:
ora mi lavo contento:
sono felice percento.

La sua egolatria
se lo porti via
nel suo Parnaso opulento:
sono felice percento.

Ed ora i processi,
che grandi fughe, vedessi!
In preda allo spavento.
Sono felice percento.

Sarà pure un voto emotivo
ma devastante e attivo
con tutto il sentimento:
sono felice percento!

Marcello M., roma Commentatore certificato 14.06.11 08:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://youtu.be/pxROQmuxG9w

ippolita zecca, genova Commentatore certificato 14.06.11 08:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

VIVA L'ITALIA LIBERATA DAI PARTITI !

Tutti i partiti

sono creati, finanziati e propagandati

da quel 5% che possiede tutta la ricchezza,

per rappresentare gli interessi

di quel 5% che possiede tutta la ricchezza

e per difendere gli interessi

di quel 5% che possiede tutta la ricchezza.

Ne consegue

che l’unico modo per tornare alla democrazia,

alla sovranità popolare,

al governo dei cittadini

che rappresenti l’interesse dei cittadini

è quello di spazzare via i partiti.


I politici si associano alla vittoria e non hanno capito di aver perso. Non hanno capito che a vincere è stata una popolazione rimasta, sana nonostante il bombardamento mediatico per renderla scema e passiva. Non hanno capito che "l'Italia s'è desta" e continuano a fare progetti per cavalcare l'onda o per provare ancora a sottometterli. In questi ultimi venti anni ci hanno derubati di ogni cosa a cominciare dal lavoro, hanno tolto ai nostri figli la speranza di un cambiamento, ci hanno sputtanati nel mondo intero con la loro sozza immoralità, ci hanno fatto deridere per la nostra incapacità a reagire, ma a furia di tirare, la corda si è spezzata. La popolazione si è alzata una bella mattina e ha detto: BASTA!
Oggi 14 giugno 2011 si festeggia la nascita di una generazione nuova, consapevole dei propri doveri ma anche dei propri diritti. Una popolazione intenzionata a rovesciare il sistema mafioso della politica delle caste. Si comincia così:
ACQUA BENE COMUNE - NIENTE CENTRALI NUCLEARI E LA LEGGE UGUALE PER TUTTI!
Il mondo non riderà più di noi ma ci additeranno come un faro da seguire. Grazie ai giornalisti coraggiosi che andando controcorrente, ci hanno tenuti informati sui loro misfatti. Grazie ad annozero che ha mostrato un comico divenuto un gigante della legalità, grazie a cantanti come Celentano, a scrittori, artisti e intellettuali che si sono battuti, grazie alle organizzazioni umanitarie e a Di Pietro che insieme a noi popolo di internet, non ha mai smesso di credere che anche la politica potesse diventare pulita.
AUGURI


Le recenti votazione hanno detto chiaramente una cosa : Berlusconi vattene !
La Sinistra non esulti, non è un voto a suo favore, ma un voto contro Berlusconi e le Elezioni non sarebbero del tutto scontate.
Anzi, tra FLI, 3° Polo, i Responsabili,le insofferenze Leghiste, il rigurgito dell'estrama Sinistra ed il Vendolismo emergente, il quadro politico è desolatamente un groviglio.
Per sciogliere un primo nodo, dopo andare al voto, bisogna fare una Legge che tagli a meta :

Il numero di Politici (dal Parlamento in giu) ed i loro emolumenti, privilegi e pensioni.

Solo ripulendo le Istituzioni Elettive si può riidare fiato ad un Democrazia allo sfascio.

Grilli, Di Pietro e quanti hanno a cuore questo Paese, finiamola di pronunciare la parola BERLUSCONI (consegnamolo all'oblio anche verbale) ed imponiamo la Legge taglia Politici !!!!!

sandro spin 14.06.11 08:24| 
 |
Rispondi al commento

Viva l’Italia liberata dai partiti !


Tutti i partiti

sono creati, finanziati e propagandati

da quel 5% che possiede tutta la ricchezza,

quindi rappresentano e governano

per difendere gli interessi

di quel 5% che possiede tutta la ricchezza.

Ne consegue

che l’unico modo per tornare alla democrazia,

alla sovranità popolare,

al governo del popolo per il popolo

è quello di spazzare via i partiti.


Ed ecco il prossimo argomento di quel campione di vespa nella prossima puntata della sua meravigliosa trasmissione:

http://www.youtube.com/results?search_query=u+zu+cicciu+d%27america&aq=f

francesco folchi, roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 14.06.11 08:12| 
 |
Rispondi al commento

Chi ha vinto?
Ha vinto il buon senso, o forse l´istinto di conservazione di cui gli italiani sono campioni.
Sbaglia chi classifica l´italiano medio come imbecille.
Gli imbecilli sono quelli che credono ciecamente in un partito, in quello che promette in quello che non fara´mai.
Gli Italiani non hanno votato Berlusconi, hanno votato per chi ha tolto l´ICI, per chi ha tolto la tassa sull´eredita´, chi ha promesso lavoro e taglio delle tasse.
Adesso non voteranno piu´Berlusconi, non per il bunga bunga, non perche´e´finito il suo mito, semplicemente perche´il lavoro non c´e´e le tasse non solo sono sempre le stesse, ma ce noe sono alcune in piu´, nascoste sotto falso nome.
Non voteranno certamente il PD o Bersani.
Chi potrebbe essere piu´suicida di uno che promette tasse sulle rendite finanziarie e sulle proprieta´immobiliari?
Bersani vede l´Italia descritta da Anno zero.
L´italia dei disoccupati, l´Italia dei poveri diavoli.
Ma non sa che questi sono la minoranza.
L´Italia e´un paese di vecchi o semivecchi, con un buon conto in banca che vogliono far fruttare e proprieta´immobiliari su cui non vogliono pagare tasse.
L´Italiano non vota per un´ideologia, l´Italiano vota per cose concrete.
No nucleare, prezzo dell´acqua accessibile, e anche per liberarsi del peso scomodo di qualcuno che vaneggia e non pensa alla realta´di chi lo ha votato.

Alberica T. 14.06.11 08:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io avevo pregato San Michele Arcangelo, l'angelo combattente, quello che guida le milizie celeste contro i demoni e quali demonci potrebbero essere peggiori di questi, con succubi e incubi? Quell'angelo, per intendersi, con la spada fiammeggiante in mano che aiutò Giovanna d'Arco a liberare il suo paese dagli invasori.

Oh Sant'Arcangelo, deh a noi discendi
d'ogni pericolo tu ci difendi
le nostre suppliche porgi al Signor
di questo popolo o protettor

viviana v., Bologna Commentatore certificato 14.06.11 08:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ascoltare il Presidente del Consiglio dire che gli italiani hanno deciso e bisogna decidere di investire seriamente nelle importantissime energie rinnovabili, non ha prezzo.

Mario L. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 14.06.11 08:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

nel sito del corsera c'è una serie di foto di B che acquista collanine. secondo me si sta allenando nella nuova attività di venditore delle medesime sulle spiagge.

Stefano magone (bipbipziomar), reggio emilia Commentatore certificato 14.06.11 07:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

IL BENEMERITO SCALFARI

Ieri il benemerito Scalfari è stato intervistato a 8 e mezzo dalla Gruber e si è compiaciuto di spargere i semi della sua antiquata saggezza facendo nel contempo un furba pubblicità al suo ultimo libro. Il vegliardo è tremolante ma bene insediato nella sua supponenza e invano abbiamo aspettato da lui segni di ravvedimento su precedenti cazzate dette e ripetute.
Nemmeno davanti a 27 milioni di elettori che reclamavano una democrazia attiva e non irrisa, nemmeno davanti a un evento epocale come un referendum che sfonda dopo 15 anni di blocco e dice No al potere e al mercato con 27 milioni di elettori, e non solo per l’acqua e la giustizia e contro il nucleare, ma per una maggiore democrazia diretta e contro la democrazia negata dalle cricche partitiche, nemmeno ieri il venerabile vegliardo si è piegato a riconoscere che la richiesta di democrazia contro governi corrotti e indecenti è diventata il primo atto di una nuova storia che potrebbe rovesciare le sorti del paese, come altrove e con altri mezzi ben più violenti, si stanno rovesciando dittature consolidate.
Quell’antipolitica che il voto ha dimostrato essersi ormai insediata al governo a dintorni, per Scalfari resta ancora attributo di Grillo e delle sue piazze. Non riesce nemmeno a vedere, nella sua pochezza mentale, che la giusta politica è la democrazia, non il potere, e che la giusta politica è quella espressa dal popolo, non dai padroni del suo giornale e dai loro ossequiati politici. Il poveretto non se ne accorge, ma il 12 e il 13 giugno l’Italia intera gli ha dato torto, dichiarando nei fatti cosa è politica e cosa antipolitica, e ha mostrato che la politica non è il volere di una ristretta enclave di potenti e dei loro adulatori, ma la volontà di un’interna Nazione.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 14.06.11 07:45| 
 |
Rispondi al commento

Il Partito Democratico potrà cominciare ad organizzare feste di compleanno, visto che ormai celebrano solo vittorie altrui...

Davide Caliandro 14.06.11 07:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bruno Vespa è sul pezzo.
Ma secondo voi ... oggi, che con i Referendum su Acqua, Nucleare e Legittimo Impedimento abbiamo scritto una pagina fondamentale, e sorprendente della storia di questo Paese ... di cosa poteva mai parlare uno dei più importanti e seguiti giornalisti italiani, nel più importante programma di approfondimento giornalistico del più importante canale del servizio pubblico nazionale?

Di Zio Michele.


ippolita zecca, genova Commentatore certificato 14.06.11 07:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Chi ha vinto

C’è una cosa grottesca a cui non riusciremo mai ad abituarci: qualunque sia l’esito di una consultazione popolare, nel dopo voto tutti si arrogano la vittoria, anche quelli che non hanno fatto nulla per meritarla e perfino quelli che sono stati sconfitti. Per cui è stato davvero pietoso vedere su La7 o dintorni la solita sceneggiata dei presunti vincenti, da Bersani a Casini e perfino a Quagliarello, Belpietro o Sallusti. Nel paese migliaia di persone si sono attivate, hanno formato comitati, hanno raccolto firme, hanno fatto manifestazioni, hanno riempito di discussioni il web, hanno attivato parenti e conoscenti.. i partiti sono rimasti mollemente adagiati in un ozioso far niente, con posizioni spesso oblique e sospette, se non decisamente mercantili e criccaiole, e si siamo dovuti sorbire le fesserie dei Battaglia, i Lupi, i Veronesi, i Giannino, i Cicchitto, i Castelli.. rispettati e onorati da tutti i media, onnipresenti su giornali e tv, prima e dopo il voto, e che ora ci vengono a raccontare che loro sono sempre stati a favore della democrazia, perfino il ‘British’ Berlusconi (ma British cosa?) e abbiamo sentito con orrore tizi del Pdl dire che persino Pdl e Lega avevano comitati per il referendum, per il SI’ ovviamente! In questo bailamme di corti e cortigiani servili e viziosi, debitamente ossequiati dalle tv, una sola voce mancava e non è stata sentita e fatta sentire né prima né dopo: quelle dei comitati referendari, che sono stati i veri fautori di questa vittoria di civiltà.
I turpi media, dai giornali alle televisioni non ce li hanno mostrati mai.
Troppo intenti ad ossequiare il potere anche quando perde le penne del pavone e le ali dell’aquila, si sono dimenticati del protagonista fondamentale: il popolo.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 14.06.11 07:31| 
 |
Rispondi al commento

nuovo referendum, difendere la Palestina, lo stile di vita di Bossi e della sua famiglia
Un Comitato per nuovi referendum

Mi auguro che tutte le associazioni di precariato, dei pensionati, degli studenti, dei sindacati di base costituiscano un Comitato per un Referendum abrogativo della famigerata legge biagi (30) madre di ogni sorta di sadico precariato e delle leggi che hanno praticamente distrutto il sistema pensionistico pubblico italiano.
La lotta continua contro la privatizzazione
la battaglia contro la privatizzazione inizia ora e sarà durissima. Esistono interessi nel settore come quelli dei Caltagirone e della multinazionale Suez. Non è detto che non venga messo in atto un disegno di vanificazione parziale del voto referendario. Bisoggnerà stare molto vigili e sopratutto non fare penetrare gli interessi dei privati nell'area dei partiti della opposizione.
Acea, il referendum fa tremare i manager - Affaritaliani.it
affaritaliani.libero.it
di Franco Di Grazia A Roma c’è l’Acea che, da oltre dieci anni, è una Società per azioni ”mista pubblico-privata” (51% ...
Indecente duetto Italia-Israele
indecente duetto Berlusconi.Netaniau nella conferenza stampa successiva agli accordi stipulati. Tra questi la negazione dell'Italia del voto all'ONU per il riconoscimento dello Stato palestinese ed il suo impegno a boicottare Flottille due. Una intesa piena di odio e di razzismo contro il terzo vittima: il popolo palestinese. Mai l'Italia si era spinta a posizioni così estreme c ontro la Palestina
Bossi prima e dopo la politica
Bossi che conduce una vita molto agiata da benestante privilegiato da quando fa politica (Prima non aveva mai avuto una busta paga) dovrebbe domandarsi se la politica è soltanto un mezzo di arricchimento e di benesere personale o se serve ad altro per esempio ad amministrare bene l'Italia. IL federalismo se fosse conosciuto dagli italiani solleverebbe una rivolta contro i leghisti (piero ancona)

ippolita zecca, genova Commentatore certificato 14.06.11 07:21| 
 |
Rispondi al commento

LA DEMOCRAZIA PARLA-CHIARO MESSAGGIO AI PARTITI
Sappiamo che B non se ne andrà mai di sua volontà,come sappiamo che il Pd è fermo e con lui non riusciremo mai a cacciarlo,e vediamo chiaramente che quell’Udc con cui il Pd insiste a volersi alleare non cambierà le sorti del governo,ma il messaggio che viene dal paese contro tutti i partiti non poteva essere più chiaro:27 mil.di italiani hanno detto chiaro a B che sono contro la sua politica scellerata di svendita del paese e di impunità e non lo hanno detto solo a lui ma a quanti hanno avuto sinora le sue stesse tendenze liberticide.Quel 95% di SI’ non ha seppellito solo tutta la partitocrazia ma ha mostrato che invitare la gente al mare e negare la democrazia diretta sono strategie fallimentari.Quando la gente sta a casa,si può anche fare i furbi e arrogarsi l’astensionismo come fece la Chiesa,ma quando la gente si sveglia,chi si astiene diventa un nemico del paese.Meglio sarebbe stato far votare NO almeno non ci sarebbe stato questo colpo d’occhio in cui sembra che ‘tutti’ abbiano votato contro B
Ma un altro mito è crollato,quello di chi crede che il controllo dei media cacciando le voci critiche permetta la manipolazione della gente
Gli imperi televisivi sono alla fine insieme al loro rais.E’ la strategia degli imperatori che va in pezzi con questi 27 mil.di voti,il cui significato politico va al di là dell’immaginabile,restituendo a questo paese dignità e rispetto.Il popolo si riprende quella sovranità finora negata,e non solo dalla Lega e dal Pdl,con l’unico atto possibile oggi ma facendo presagire che per chi vuole rappresentare il volere popolare c’è una sola possibilità futura:allargare la democrazia con nuovi istituti di democrazia diretta perché oggi non è al capolinea solo B e il suo sogno autocratico,ma tutta la politica delle vecchie segreterie autoreferenziali,staccate dalla gente e convinte di poter poter permettere a 12 persone di gestire lo Stato,favorire cricche e clientele
(segue sotto)

viviana v., Bologna Commentatore certificato 14.06.11 07:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@...AI BLOGGER... NON DIMENTICATE MAI che i nostri politici e governanti hanno un solo terribile obiettivo nella loro mente... vogliono trasformarci da cittadini sovrani e pensanti, in poveri e miserabili schiavi e sudditi, sfruttati, maltrattati, sottomessi, inermi, ubbidienti e impotenti…

il grillo del sud 14.06.11 06:52| 
 |
Rispondi al commento

SCIOPERO- SCIOPERO -SCIOPERO -SCIOPERO -SCIOPERO -SCIOPERO
SCIOPERO DEI CONSUMATORI DELLA TELEVISIONE
SCIOPERO PER SOLIDARIETA’ AD ANNOZERO
SCIOPERO PER SOLIDARIETA’ A REPORT
SCIOPERO CONTRO MINZOLINI
SCIOPERO CONTRO VESPA
SCIOPERO CONTRO MEDIASET
SPEGNAMO QUESTE TRASMISSIONI
PROCLAMIAMO UNA SETTIMANA DI BOLCCO DEI CANALI E TRASMISSIONI OSTILI
VOGLIAMO FARE QUALCOSA O NO?
Qualcuno mi risponde?
Grazie

Fabio D., Cassino Commentatore certificato 14.06.11 06:45| 
 |
Rispondi al commento

oggi si festeggia Sant'Eliseo profeta,
protettore dei berlusconi e dei bossi
che invitavano a non andare a votare......

si crede che il santo sia stato martirizzato
seppellendolo sotto 27milioni di schede con il sì!

BUONGIORNO, FELICE POPOLO DEI 4 SI'!


L'Italia delle caste: Casta dei politici, casta dei preti, casta dei magistrati casta dei giornalisti.....

==== Contratti RAI 2009-2010. Ecco qualche cifra==

Dirigenti:
- il presidente Paolo Garimberti 448mila euro l'anno;
- il direttore generale Mauro Masi 715mila euro l'anno;
- i sette consiglieri del Cda 98mila euro a testa;
- tra i vicedirettori Giancarlo Leone circa 470mila euro l'anno, Lorenza Lei e Antonio Marano 350mila, Gianfranco Comanducci circa 440mila euro;
- il direttore di Rai Fiction Fabrizio Del Noce 400mila euro l'anno;
- il direttore di RaiUno Mauro Mazza 300mila euro;
- il neo capo delle relazioni istituzionali Marco Simeon 190mila euro lordi;
- l'ex direttore generale Claudio Cappon circa 600mila euro senza avere incarichi di peso.

Giornalisti:
- Milena Gabanelli tra i 150mila e i 180mila euro l'anno;
- Monica Setta 200mila euro;
- Giovanni Minoli 550mila euro;
- Bruno Vespa 1,2 milioni di euro;
- Giovanni Floris 450mila euro l'anno;
- Lamberto Sposini circa 250mila euro l'anno.

Conduttori e conduttrici:
- Antonella Clerici circa 1,5 milioni di euro;
- Carlo Conti 1,3 milioni di euro l'anno;
- Piero Angela 750mila euro;
- Alberto Angela 300mila euro;
- Fabio Fazio circa 2 milioni di euro l'anno;
- Serena Dandini 700mila euro;
- Pupo 400 mila euro l'anno;
- Max Giusti circa mezzo milione di euro;
- Massimo Giletti 350mila euro l'anno;
- Alda D'Eusanio 300mila euro l'anno;
- Elisa Isoardi 180mila;
- Osvaldo Bevilacqua 250mila euro l'anno;
- Pippo Baudo 900mila euro l'anno.


E TU CITTADINO, CI ARRIVERESTI ALLA TERZA SETTIMANA CON QUESTI STIPENDI??????

Ginevra Rossi 14.06.11 06:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

==== BIANCA MARIA BERLINGUER =====

Primogenita dei quattro figli del leader del Partito comunista italiano Enrico Berlinguer e di Letizia Laurenti (gli altri fratelli sono Maria Stella, Marco e Laura, giornalista di Studio Aperto), è una giornalista televisiva. Già coniugata, si è sposata in seconde nozze con il politico Luigi Manconi.

Nel gennaio del 2008 è stata coinvolta in una polemica dichiarazione del presidente emerito della Repubblica, Francesco Cossiga (del quale lei stessa è parente in quanto Cossiga e suo padre erano cugini). Rispondendo ad un intervistatore, Cossiga ha dichiarato di averla raccomandata insieme ad altri giornalisti (Giuseppe Fiori, Federica Sciarelli) per ottenere una posizione di maggior rilievo all'interno della Rai. La Berlinguer ha smentito queste dichiarazioni del senatore, senza tuttavia intraprendere azioni legali nei suoi confronti.

Il 1º ottobre 2009 viene nominata direttrice del TG3[7]. Si insedia il 12 ottobre. Il 24 settembre 2010 ha vinto a Roma la prima edizione del Premio di giornalismo "L'isola che c'è", riconoscimento assegnato a 10 giornalisti sardi, della carta stampata o della RAI - Radiotelevisione italiana, che lavorano a Roma. Da direttrice continua a condurre (dopo un intervallo di qualche mese) l'edizione serale del TG3, nonché l'approfondimento notturno Linea Notte.

Ginevra Rossi 14.06.11 06:09| 
 |
Rispondi al commento

Oh Signore ti ringrazio!e ringraziamento sentitamente tutti poichè con il Vostro prezioso voto e la Vostra consapevoleza su decisioni importanti avete tolto dalle palle il permesso dello psiconano a compiere decisioni già prese che ritengo sbagliatissime!Grazie by uno che ci crede

andrea baldo 14.06.11 06:01| 
 |
Rispondi al commento

Un invito a tutti i signori politici.
Per dare credibilità a tutti i discorsi, le promesse,gli "abbiamo vinto" le apparizioni in programmi televisivi (a proposito vorrei sapere: ma vi fate pagare?,)dovete proporre delle leggi per:
1) ridurre il numero dei parlamentari;
2) ridurre gli stipendi ed i bonus ai parlamentari;
3) ridurre il numero di segretari, sottosegretari, portaborse,accompagnatori etc. etc.
4) ridurre il numero delle auto blu;
5) rivedere le pensioni dei politici: abbiamo politici mai visti in parlamento che prendono la pensione a vita;
6) i politici devono prendere una sola pensione, non 3, 4, 5 pensioni che si sommano perchè sono stati dirigenti di banche, di istituzioni etc. Abbiamo politici che prendeno 100.000 euro al mese di pensione.
Ecco, queste sono le vere azioni finanziarie per riportare il bilancio della stato in positivo e ridurre il deficit.
Quale è il politico o partito politico che porterà questi elementi come prioritari alle prossime elezioni Purtroppo NESSUNO!!!

Antonio Di Carro 14.06.11 04:33| 
 |
Rispondi al commento


Stanchi di prendere sberle????

Minkia già? Ma se siamo appena all'inizio....
vedrete che sganassoni...queste vi sembreranno carezze !

Non avete il fisico per incassare...noi siamo
più allenati,ci avete allenati Voi con le
Vostre Porcate !

:)))

edy s., milano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 14.06.11 04:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Posso dire che la discrepanza della percentuale dei NO in Italia (circa 5%) e quella all'estero (circa 25%) mi pare esagerata? Specialmente considerando il quesito sul legittimo impedimento che non ha stampelle di tipo tecnologico o economico per essere motivato. È vero che a pensar male si fa peccato, però una controllatina a quei voti io la darei volentieri.

IacopoV 14.06.11 02:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ora tutti parlano di introdurre il referendum propositivo senza quorum.

ora tutti dicono che hanno vinto i cittadini

ora tutti dicono che la democrazia sta diventando orizzontale e non piramidale come nei partiti.

Porca miseria.

C'è un movimento che da anni parla di queste cose ma viene tacciata (da dx e sx) di fare antipolitica . Ma proprio non mi ricordo chi è sto movimento. Qualcuno si ricorda?

g. r., Pomezia Commentatore certificato 14.06.11 02:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Oggi ho assistito alla solita giostra televisiva che i politici fanno subito dopo un voto.
E ho notato qualcosa di diverso, in TUTTI loro.
Nei loro sguardi e nelle loro parole era addirittura evidente il segno della sconfitta,
anzi della fine di un'era.
Secondo me stanno iniziando a realizzare che il popolo, con la rete, non ha più bisogno
di loro e che loro stessi stanno già diventando personaggi della storia di un passato
di cui si vergogneranno.

Forse...
Oppure sono io che sono troppo stanco e illuso.

In ogni caso,
buona notte.

Giovanni Piuma Commentatore certificato 14.06.11 02:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LEGHISTI ONESTI.

GUARDATE CHE GENTE BOSSI E I SUOI 'CULOALCALDOSUCOMODEPOLTRONE'SOSTENGONO DA ANNI :(A PONTIDA RICORDATEVENE!)

"Il boss Antonino Calderone festeggia il compleanno al ristorante le Colline pistoiesi di Milano. Al suo tavolo ci sono Mangano, i BOSS MAFIOSI Nino e Gaetano Grado e DELL'UTRI. Lo ammetterà pure Dell’Utri(...)".

"Si sposa a Londra Jimmy Fauci, un PREGIUDICATO che gestisce il narcotraffico dei Caruana. Alle nozze partecipano Di Carlo e Teresi, Cinà e DELL'UTRI. È lui stesso a confermarlo sostenendo però di esserci stato portato per caso da Cinà".

"Stando ai pentiti, TOTO' RIINA diventato capo dei capi dopo aver fatto fuori Bontade e i suoi uomini, scopre i rapporti dei Pullarà con DELL'UTRI: indispettito per non essere stato informato, li mette da parte e affida a Cinà la gestione esclusiva di quel canale".

"Dell’Utri si candida alle europee. Una microspia capta la voce di uno stretto collaboratore di Provenzano, Carmelo Amato, mentre raccomanda più volte ai picciotti di votarlo. Per esempio il 22 maggio: «Ora a questo si deve portare in Europa: Dell’Utri. Sì, qua già si stanno preparando i cristiani (i mafiosi, ndr)».

QUESTO E MOLTO ALTRO SU
http://www.storace.it/2007/11/13/storace-e-santanche-domani-a-otto-e-mezzo-su-la7/
COMMENTO 916.

Dino Colombo Commentatore certificato 14.06.11 01:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LE SBERLE

Calderoli dice che la lega è stanca di prendere sberle.
Ma se le sberle... Lui e il criminale-mafioso-premier sono 17 anni che le danno a noi, cosa sperano?
Si preoccupano per così poco?

Gente del centro-destra, coraggio!
Per il popolo le guance sono finite (spero), per voi sono appena cominciate.

e. b.

Ermanno Bartoli (barlow), Reggio Emilia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 14.06.11 01:49| 
 |
Rispondi al commento

AMO TUTTI GLI ITALIANI CHE SONO ANDATI A VOTARE.

SOPRATUTTO QUELLI DI 'SINISTRA' DI CENTRO E DI DESTRA CHE HANNO DETTO 4 SI.

ANCHE QUELLI (UN Pò MENO) CHE HANNO DETTO NO...CHE ALMENO HANNO AVUTO PIU' PALLE DEI LORO RAPPRESENTANTI, CONTRIBUENDO AL RAGGIUNGIMENTO DEL QUORUM.

E LI AMO TUTTI PERCHE' FINALMENTE HANNO ACCESO QUELLA LUCE IN FONDO AL TUNNEL (IN CUI CI HANNO CHIUSI IL MAFIONANO & CO.) PERMETTENDOCI FINALMENTE DI VEDERNE L'USCITA.

Dino Colombo Commentatore certificato 14.06.11 01:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il VESPA-siano ha preferito il silenzio su un evento che sarà considerato storico : il REFERENDUM del 2011!
Che botta, ragazzi!

Ma il "servo dei servi" dei programmi di CRONACA NERA ha continuato a diffondere la paura, il sangue, il delitto e il dolore.
Che DISGUSTO!

Ma il silenzio è la virtù dei Mafiosi , degli "eroi" come Vittorio mangano, che ...
-Mai parlò,
-Mai fece i nomi,
-Mai disse nulla sulle sue frequentazioni e sui suoi trascorsi di coabitazione con "sua bassezza silvio" ad Arcore.

Noi , invece, GODIAMO ed ESULTIAMO!

Gaudeamus Igitur

http://www.youtube.com/watch?v=TJllP6z8jDw

Gaudeamus igitur referenda dum sumus

Gaudeamus igitur referenda dum sumus

Post iucundam iuventutem post molestam senectutem

Nos habebit humus nos habebit humus

Vivat res publica, vivat referendum

Vivat resi publica, vivat referendum

Vivant membrum, quot libet, vivat membrum, quae libet,

Semper sint in flore

Semper sint in flore.


maria . Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 14.06.11 01:13| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori