Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Il 30 giugno a Maddalena, in Val di Susa


No-TAV_sempre.jpg
In Val di Susa la commedia sta volgendo al termine. Un tunnel senza senso di più di 30 km, su una linea che vede diminuire il traffico merci da anni, del costo di 17 miliardi, che sarà finito tra un ventennio, che produrrà dissesti idrogeologici con la possibile dispersione di amianto dagli scavi, si farà o non si farà entro il 30 giugno. Per avviarlo dovranno però manganellare i valsusini e militarizzare la valle come richiesto dal Pdmenoelle di Fassino, Chiamparino e Esposito. Si accampano come giustificazione i 600 milioni che dovrebbe darci la UE per l'infrastruttura logistica più inutile del mondo. e gli altri 16 miliardi e 300 milioni chi ce li mette? E, soprattutto, chi dovrebbe prenderli? SARA' DURA!

19 Giu 2011, 15:32 | Scrivi | Commenti (44) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

NOTAV.......:ALL'ATTENZIONE DI TUTTI..........una trentina di mezzi forze dell'ordine stanno dirigendosi vicino a CHIOMONTE per preparare ATTACCO AL PRESIDIO!!!!CHI puo' VOLI su a CHIOMONTE si stanno preparando!!!!NOTAV "NO AL MOSTRO"........LA VALLE E L'AMBIENTE sono in pericolo!!!!!GRAZIE............

alberto pepe, torino Commentatore certificato 25.06.11 22:54| 
 |
Rispondi al commento

Lettera aperta di Sindaci e Amministratori delle liste civiche della Comunità montana Valsusa e Valsangone al Ministro degli interni Roberto Maroni.
Onorevole Ministro degli Interni Roberto Maroni,
Le scriviamo in merito alla difficile situazione che da vent’anni a questa parte si è venuta a creare in Valle di Susa a causa del progetto ad alta velocità Torino- Lione meglio conosciuto come TAV.
Fin dagli inizi era parso subito chiaro a tutti la grande contrarietà della popolazione e degli amministratori locali, ma la politica nazionale noncurante di numerosissime pacifiche manifestazioni di piazza con decine di migliaia di partecipanti fin da subito di diversi schieramenti partitici, ha sempre confidato in un addomesticamento che prima o poi avrebbe aggiustato le cose.
Ma è difficile addomesticare un popolo abituato a pensare, avido di conoscere partecipando a centinaia di riunioni pubbliche con tecnici esperti; sensibile durante le veglie di preghiera, i momenti culturali, i concerti e gli spettacoli teatrali no tav; desideroso di partecipare in prima persona in una comunità viva e di autodeterminare il proprio futuro. Un popolo fatto di famiglie, pensionati, studenti, operai, imprenditori,disoccupati, contadini e anche giovani dei centri sociali.
Una sinistra troppo sicura di sè, convinta che il movimento NO TAV stesse comodamente sotto il suo cappello e una destra miope che ha puntualmente avvallato questa tesi hanno portato una valle intera a trovarsi praticamente, o forse per scelta, orfana di rappresentanza politica.
La nascita di molte liste civiche è stato il naturale evolversi di una necessità impellente di trovare uno spazio rappresentativo e di partecipazione più diretta.
In quasi vent’anni il movimento no tav è cresciuto nei numeri e nella consapevolezza di essere nel giusto, grazie alla formazione-partecipazione alla quale la cittadinanza è stata costantemente stimolata. Da parte dei vari governi si è tentato in ogni modo di...
segue in discussione

Kitiara m Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 25.06.11 16:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ma a chi vuoi che li prendano i soldi mancanti?ma a noi no?più le spese sono inutili e più "bisogna farle ormai gli italiani sono abituati a questo ed ad altro,siamo un popolo di pecoroni!!!!! sigh

patrizia ameglio 21.06.11 21:28| 
 |
Rispondi al commento

Oggi pomeriggio mio padre stava guardando il dibattito in diretta Tv, non so se fosse al Senato o alla Camera. ha preso la parola Esposito ( PD ) uno dei fautori della militarizzazione della Val Di Susa. Esposito ha cominciato a dire cose allucinanti. ha affermato che " oggi due giornalisti de La Stampa sono stati aggrediti da delle persone. è successo mentre cercavano di documentare cosa stava succedendo al presidio dei No-Tav " . non ci credo manco se lo vedo che qualcuno del Movimento No-Tav abbia aggredito i due cronisti. detto questo, segnalo a tutti che Esposito si è appellato al governo, al quale ha chiesto di intervenire ( sul come intervenire e' stato molto chiaro ) per " evitare che si formi la repubblica autonoma della Val di Susa ". ha poi continuato a vaneggiare: " nel Movimento si sarebbero infiltrati elementi dei centri sociali responsabili delle violenze " e poi " spero che il governo intervenga per porre fine a una situazione ormai insostenibile. " e inoltre " quello che accade in Val di Susa mi ricorda quello che è accaduto in altri tempi, episodi tristi che spero di non vedere più. " delirante! Esposito spera che il governo usi la forza per fiaccare il Movimento No-Tav, anzi in verità ha proprio invitato l'esecutivo in diretta tv a farlo, e l'ha ripetuto più volte. ma questo signore da dove arriva? Esposito, datti all'ippica, ma come cavallo, però. viva la Val di Susa. viva i valsusini. viva il Movimento No-Tav. Viva Beppe Grillo e tutti coloro che difendono questa splendida valle dai politici e dai costruttori senza vergogna e senza cuore.

Manuel Barone 21.06.11 20:26| 
 |
Rispondi al commento

Sto TAV a parte aver fatto giá qualche morto (vedi Edoardo "baleno" Massari e Maria Soledad Rosas) mi ricorda parecchio la storia dell'eurotunnel. Che cazzo é l'euro tunnel dite voi? Bene é quella galleria sottomarina che collega la francia all'inghilterra, un servizio che sembrava dovesse rivoluzionare il sistema dei trasporti ed invece... Incendi, perdite, infiltrazioni e stiamo parlando di francia e inghilterra, paesi dove le cose (in teoria perché poi tutto il mondo é paese cumpá) le si fanno per bene. Basti pensare che la societá che aveva in gestione il tunnell non é fallita ma poco ci manca, boh! Ne varrá la pena? Verrá utilizzato? Io sono 6-7 volte che dall'inghilterra torno in europa non volando e non ho mai usato il tunnel, uno perché non mi fido e secondo perché i prezzi sono molto piú alti rispetto ai traghetti, che ok ci mettono 1 ora al posto dei 35 min del treno ma costano la metá. Ricordo di esser rientrato in macchina ed essermi ritrovato sull'"autostrada olimpica", nel senso che oltre a pagare il pedaggio, se riuscivi ad arrivare a torino ti davano un premio per tutti gli ostacoli che dovevi superare... magari una sistematina a quella ed utilizzo di mezzi piú efficienti magari ibridi per il trasporto su gomma visto che la strada giá c'é usiamola!

Ubaldo Ulghi Commentatore certificato 21.06.11 14:49| 
 |
Rispondi al commento

Un appello a tutti i piemontesi e non, andiamo tutti alla Maddalena !!! Da qui al 30 giugno ci proveranno in tutti i modi per avere i finanziamenti europei per questo ecomostro ! Io nel mio piccolo rientro dall'estero apposta ! Voi che siete comodi dietro la vostra tastiera a Torino e dintorni che fate ? Occhio al grissino ! Sarà dura !

Lou C. Commentatore certificato 21.06.11 11:53| 
 |
Rispondi al commento

Caro Bebbe,
sono un tuo eswtimatore , ma sulla TAV credo che tu sbagli. Basta guardare la carta geografica. Ricordiamoci di cosa è successo all'Italia dopo la scvoperta dell? America quando i traffici si sono spostati dal mediterraneo all'oceano. Tre secoli di buio.
Ma quale azienda potrà mai localizzare un suo stabilimento In Italia, dove, oltre agli altri problemi, non vi è nemmeno un sistema moderno ed efficiente di infrastrutture ferroviarie? Quello che ora può sembrare superfluo sarà indispensabile tra 30 anni. Tui invito quindi a ripensare con modestia ed attenzione alla Tua posizione per evitare che anche tu possa fare danni al Paese. Ne sarei dispiaciuto.
Un saluto ed un ringraziamento per le battaglie sinora condotte,
Sergio Cenerini

Sergio Cenerini 21.06.11 09:28| 
 |
Rispondi al commento

Per estensione dell'intervento sul passaparola di MARCO TRAVAGLIO questo e' un modo per usare MALISSIMO le ns tasse

LUCIANA LAFRATTA 21.06.11 09:03| 
 |
Rispondi al commento

TAV....mandate anche voi che leggete qualcosa del genere a Fassino :

-Sig. Sindaco Buongiorno

io sono un cittadino Genovese , quasi suo coetaneo, le domando :
"" ma è sicuro""
è sicuro di quello che sta dicendo sulla Tav???

Vedo sia io che Lei probabilmente ,un po per dati anagrafici, un po per
il solito sistema italiano di tempi per realizzare le opere, non vedremo
mai un Km in funzione di questa scelleratezza.

Ora Lei insiste su questo progetto , inutile costosissimo e garantito da
denaro pubblico, se no questi grandi che si proclamano "" imprenditore""
non ci metterebbero una lira di tasca propria.

Le chiedo di ripensarci , specie se ha a cuore la nazione i cittadini, e
se poi come spero ha dei nipoti, cosa le chiederanno tra 20anni?
Ma nonno cosa hai fatto fare....!!!!

Aggiungo che queste come le guerre dal Kosovo in aventi approvate,
allontanano sempre di più cittadini da vs. posizioni.
Ora sullo slancio del referendum (di cui anche molti di voi..hanno
contribuito a scorporare) cosi abbiamo speso 300mln in più, sarebbe ora
che proponeste cose più sensate e che abbiano un risultato e beneficio
sulla popolazione.

E poi penso abbia anche Lei letto di quella signora 82enne della Val
Susa che si dichiara disposta e decisa a scendere in strada contro la
Tav a rischio della propria incolumità.

Ne tragga qualche conclusione e non sia come ultimamente ha dichiarato
deciso ad andare avanti nel progetto, se così sarà, personalmente avrò
un grande dispiacere e distacco da questa parte politica.

I cittadini vi chiedono ben altre cose RICORDATEVELO !!!!!

enrico ratto 20.06.11 23:35| 
 |
Rispondi al commento

Chi si ricorda più le fantastiche previsioni di traffico aereo che fiorivano negli anni precedenti alla costruzione di Malpensa? Chi si ricorda i volti e i nomi di chi prometteva, spiegava e garantiva? Sono ancora tutti lí. Nessuno ha chiesto il conto, nessuno ci ha perso la faccia, ma noi ancora paghiamo. E' strano come questi grandi progetti in Italia accadano sotto il segno dell'ineluttabiltà con decisioni che si manifestano dal nulla, prese chissà come chissà quando e chissà da chi poi le opere si fanno, vanno a ramengo e non è mai responsabilità di nessuno.

Alberto Mereu 20.06.11 23:03| 
 |
Rispondi al commento

Si appunto è quello che mi chiedo gia da tempo !
gli altri soldi chi li mette?
Ma l'unica cosa che mi consola è che siamo in Italia e in questo paese che ormai conoscono bene soprattutto all'estero i teatrini e le operette sono sempre in auge .
Sapendo di che pasta sono fatti i nostri politicanti alle cozze , eternamente senza un soldo pubblico , si limitano a far slogan (tipo il ponte sullo stretto ) che poi tanto slogan rimane.
Persino i tengofamiglia cioè gli esecutori materiali delle "possibili" manganellate cercano in tutti i modi di starne fuori , delegando ai militari che presto saranno di nuovo impegnati a Napoli a raccatta a munnezza!
State tranquilli che con sti politicanti forse forse il TAV sarà l'ennesima bufala alla Totò e Peppino.

Maurizio B., Torino Commentatore certificato 20.06.11 22:38| 
 |
Rispondi al commento

A me sembra che in un momento economicamante difficile per questa ns. nazione, fermo restando tutte le considerazioni che esperti, scienziati e persone di buon senso hanno già espresso,pensare alla TAV e/o al ponte sullo stretto, dimenticando peraltro una miriade di altre opere pubbliche ( ad es. il risanamento delle reti idriche,della rete stradale che in buona parte del Paese è da terzo mondo,di edifici (anti)sismici,ecc.ecc.),sia demenziale o criminale.Facciamo una raccolta firme on line!

Consolato Campolo 20.06.11 20:33| 
 |
Rispondi al commento

Scusate, io vado spesso in Olanda, a fianco all'autostrada Anversa Rotterdam-Amsterdam, c'è un capolavoro di binari per il Tav, a volte interrato e a volte un pò visibile. Costruito a regola d'arte. Mi risulta che sia e rimanga inutilizzato perchè è un grande flop. Scusate guardiamo anche fuori del nostro confine, funziona o non funziona? Certo funziona per far scorrere un sacco di soldi in tasca a pochi, ma non era questo che intendevo. A noi ci cambia la vita, a parte di essere più poveri e sentirci presi per il culo?

Fiorenzo D., Conegliano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.06.11 19:46| 
 |
Rispondi al commento

Sui quotidiani si leggono in questi giorni articoli relativi all’esame di stato. Balle su balle, le solite plastiche facciali
Con riferimento ai temi d’esame di Macchine a fluido per l’indirizzo professionale “tecnici dell’industria meccanica” (noto come T.I.M.), materia oggetto quest'anno della seconda prova scritta, osservo che l’ultimo tema faceva riferimento ad uno spezzone di catalogo per pompe per consentire ai candidati l’individuazione del numero di giri, che conteneva valori di portata e di prevalenza non compatibili con i dati del problema ponendo in questo modo l’allievo de facto in condizione di non poter svolgere la prova, se non inventandosi lui – ad libitum – i dati mancanti, operazione ridicola perché i dati di catalogo delle pompe sono indispensabili ai fini della conservazione di un rendimento valido, in quanto non si possono certo variare a piacere prevalenze, portate e numeri di giri, senza rischiare uno scadimento della qualità della regolazione. Come se non bastasse, nel medesimo testo veniva indicato un valore di velocità dell’acqua nella condotta di mandata pari a 6 m/s, ovvero pari a circa il doppio di quello contemplato dalla teoria.
In un altro recente tema dell’esame di stato – sempre di macchine a fluido - si faceva poi riferimento ad un valore di rendimento meccanico della pompa pari a 0,78, eccessivamente basso, non compatibile con il range insegnato in teoria agli studenti, e che avrebbe portato, moltiplicato per il rendimento idraulico e quello volumetrico ad un valore di rendimento totale assurdo.
Come professore di Macchine a fluido all’IPSIA Plana di Torino in una classe quinta che sta per affrontare la maturità, credo che gli organi di stampa , oltre ad ascoltare la voce della nomenklatura del MIUR - romana e locale - farebbero bene anche a riportare quella dei sudditi studenti e docenti, che non meritano censure.
Piscis a capite putet
Cordiali saluti.
Ing. Angelo SCASSA

Angelo SCASSA 20.06.11 18:42| 
 |
Rispondi al commento

Ma io dico!!! Alla prima inaugurazione, di un tratto, di un tunnel o di qualsiasi cosa, che gli schiatti tutto in testa!
Sarebbe la volta buona che pagherebbero i politici delle loro malefatte e non, come sempre accade, noi cittadini.
Forza madre natura, facci questo miracolo!

gianfranco g., nardò Commentatore certificato 20.06.11 16:51| 
 |
Rispondi al commento

Cari vicini italiani,
anche in svizzera stiamo (ma gia da diversi anni e fino al 2016 circa) costruendo grandi gallerie per treni. Queste servono pero' per ridurre il traffico sull'asse del Lotschberg e del Gottardo, ormai sature.

La differenza è che il progetto era stato voluto dai cittadini gia nel '92.

Date un'occhiata a questi siti, troverete informazioni interessanti per sostenere le vostre osservazioni.

http://it.wikipedia.org/wiki/Alptransit
http://www.alptransit.ch/it/

Gamba 20.06.11 16:30| 
 |
Rispondi al commento

NOTAV "NO AL MOSTRO"!Chi può venga in VAL DI SUSA a dare manforte ai presidi;e il PRESIDIO la-maddalena CHIOMONTE(TO)!!!Per la nostra Vita,il nostro Futuro,e nostre Generazioni!!!!!Noi NOTAV non ci PIEGHEREMO MAI,ne dalle Manganellate,ne dalle False Accuse atte al DISCREDITO!!!!WWW.NOTAVTORINO.ORG e siti NOTAV per scaricare e diffondere APPELLO URGENTE!!!!!Forza PERINO,le accuse contro di te sono FALSE!!!Noi siamo nel Giusto,invece chi vuole la Tav è nel MALE!!!!W L?AMBIENTE,W il VERDE;MORTE al CEMENTO!!!!NOTAV "NO AL MOSTRO".FIERO D'ESSER NOTAV,LIBERTàààààààà.....

alberto pepe, torino Commentatore certificato 20.06.11 16:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

mi chiedo quanti sono effettivamente a decidere questi grandi sprechi 1000, 100 o 10 persone? ...e questi che decidono quali interessi hanno se hanno già molto, troppo? dove vogliono arrivare? è davvero una questione d'interesse economico di squadra ? .. qual'è effettivamente lo scopo? ...se io sono già ricco perchè devo arricchirmi ancora rischiando magari di finire nei guai?...possibile che questi parlamentari o industriali o partiti di poche persone vogliono ancora denaro con tutto quello che oggi posseggono?
...sembrano domande banali e forse lo sono ma non trovo adeguate risposte se non quella di attribuire a questi soggetti ricchi e potenti una qualche malattia psicologica ossessiva nel rapporto con il denaro.
...il denaro solleva gli animi ma se cattura le coscienze diventa un fatto sociale pericoloso su cui si deve riflettere e intervenire.

un povero qualunque


Ma i dati non interessano a nessuno? Possibile che solo i notav si siano presi la briga di perdere un pò del loro tempo per informarsi, scientificamente, sui reali rapporti costi-benefici dell'opera, quindi sulla sua reale utilità? Eppure sono stati fatti studi indipendenti da chi propone l'opera o da chi vi si oppone, basta guardare sui siti tipo www.notav.eu e vi troverete tutte le informazioni necessarie per farvi un'opinione finalmente non basata sulla propaganda dei media di parte. E tali informazioni non sono state inventate dai notav ma sono studi realizzati da studiosi di settore, docenti universitari di fama, sulla base di dati scientifici o ricavati da dati sul reale traffico merci e passeggeri divulgati ufficialmente anche da chi propone l'opera(vedi RFI).E tutti dicono la stessa cosa e cioè CHE IL TAV TORINO LIONE E' INUTILE.Inoltre si continua a parlare di tav ma in realtà si tratta di tac (treno ad alta capacità) perchè sarà una linea esclusivamente MERCI,anche perchè di passeggeri che percorrono quella tratta non c'è n'è mai stati molti(dati alla mano).Chi la vorrebbe stà omettendo di dire che è cambiata la destinazione d'uso,perchè la parola velocità è più stimolante e futuristica quando si fa propaganda,di conseguenza un megatreno di decine di vagoni pieno di merci che va alla stessa velocità (100 km/h)di quelli attuali porterebbe anche il più stupido a pensare "ma a che cavolo serve", visto che la linea storica,che di storico ha solo il nome dato che è stata di recente ammodernata, e viene utilizzata per il 30% della sua capacità tra l'altro in costante calo negli anni, nonostante i proponenti dicessero che già nel 2000 sarebbe stata satura. Un dato su tutti, tav torino-milano, capacità 300 treni al giorno effettive corse sulla tratta 18, manco riescono a pagarsi i costi di esercizio,mentre i pendolari, veri fruitori del treno viaggiano tipo carri bestiame.Altro che tagliati fuori dall'europa, noi non ci siamo mai entrati.www.notav.eu informatevi.

andrea benetto 20.06.11 15:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

qualcuno vuole ricordare a chiamparino e , sopratutto allo smilzo, che con la sua assenza alle votazioni per l'accorpamento dei referendum ci ha fatto buttare nel cesso quasi 400 milioni ??? se per 600 milioni i valsusini meritano bastonate, per 400 milioni possiamo impiccare lo smilzo ( detto fassino)????

tina ghigliot 20.06.11 13:59| 
 |
Rispondi al commento

che schifo, ci si preoccupa di prendere soldi dalla UE, quando si sa che verranno restituiti sotto forma di multe ( rifiuti napoli, quote latte, concessioni televisive retequattro ).

ciao
ah sara dura!

fulvio dall'armellina 20.06.11 13:10| 
 |
Rispondi al commento

Basta con gli egoismi, qui a rimini nessuno vuole che venga costruita la statale nuova vicino a casa, poi tutti prendono la macchina, anche per fare 100 metri. In campagna nessuno vuole le discariche,vicino a casa,e gli inceneritori, non fanno la differenziata, poi i rifiuti le devono prendere le altre regioni???? se non vien fatto in val di susa dovrà essere fatto in un'altra valle, e questi cosa dovrebbero poi dire???

FABER C., RIMINI Commentatore certificato 20.06.11 12:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Boicottate i lavori.
Gli abitanti del posto possono essere come i Vietcong in Vietnam.
Il territorio appartiene a loro, non a fassinochiamparinoesposito e all'impregilo di turno (sempre coi soldi nostri però).
Ma come cazzo ha fatto a vince Fassino a Torino, ma il 5stelle non c'era ?
Ma è possibile che gliitalocoglioni non riescano mai a farsi rappresentare da gente onesta ?
e che cazzo!!

Alessio Onofri, Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.06.11 11:31| 
 |
Rispondi al commento

La questione è di capire se una cosa serve o non serve ai cittadini di oggi e di domani. Non è che perché ci sono i soldi e non si vogliono perdere si fa qualunque cosa pur di spenderli.
Se la TAV sarà un vantaggio per chi verrà dopo di noi, si faccia pure. Ma se è un'opera inutile si rimandino indietro i soldi, milioni o miliardi che siano. E al diavolo la velocità!

Antonio S., Avellino Commentatore certificato 20.06.11 10:05| 
 |
Rispondi al commento

COME DA COPIONE, BOSSI HA DATO QUALCHE NUOVO "OBIETTIVO" per continuare a "gestire" i voti raccolti; poiché il NANO l'ha per le palle (nel vero senso della parola) anche questa volta la regia è stata perfetta, anzi con tutte le TV in diretta (roba da pazzi) per infinocchiare metà Paese. Ora i "secessionisti" hanno avuto il contentino che il loro "capo" è ancora (per loro) potente, visto che tutti ( chi per paura di andare a casa e chi per speranza di rientrare in gioco) attendevano le sue parole; gli altri, possono tirare un sospiro di sollievo visto che non ha fato cadere il Governo. Per gli ITALIANI INTELLIGENTI, purtroppo non resta che sperare nella crisi economica che sarà l'unica cosa che potrà contribuire a rimettere a posto le cose, facendo eliminare gli sprechi e gli spreconi, togliendo il Paese ai LADRONI, USURAI e FURBONI per RIDARLO AI REALI PROPRIETARI: I CITTADINI ONESTI E LAVORATORI, quelli che al mattino si alzano con il pensiero di come guadagnarsi onestamente quello che gli serve per vivere e far vivere la propria famiglia, decentemente. L'UNICO consiglio che mi permetto di dare è DI NON PRENDERSELA CON I LEGHISTI (che non hanno ancora capito la farsa in atto) MA DI COMPORTARSI COME DEI MISSIONARI per cercare di riportarli alla realtà; se saremo bravi in questo, SARANNO I NOSTRI MIGLIORI COMPAGNI DI VIAGGIO.

Mario P., Milano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.06.11 09:35| 
 |
Rispondi al commento

La linea ferroviaria nuova (finita una quindicina di anni fa) tra Udine e Villach in Austria? Per ora ci passa un treno(!!!) passeggeri al giorno, in alternativa ci sono i pullman delle ferovie austriache. Come mai non c'è nessuno, sopratutto dei cosidetti verdi, che grida scandalo. L'infrastruttura anche se c'è, non va utilizzata.

j.l. 20.06.11 03:35| 
 |
Rispondi al commento

Caro Bossi,
Puoi Gridare quanto Vuoi ''Secessione''
non fai altro che scaldare gli animi, tu e i 4 leghisti grappaioli...
Se pensate di fare sul serio che vi siete stancati di questa situazione, state a casa vostra, lavorate e non avete mai avuto i veri problemi del sud, tieni solo presente che sono 150 anni che emigriamo al nord, lasciando le nostre famiglie e i nostri cari per lavorare, e giorno per giorno subiamo umiliazioni e freddezza che sapete regalarci senza nessun contegno e rispetto.
Adesso avete rotto come si dice a NAPOLI ''e pall'' (traduzione per i ''grappaioli'' i testicoli).
NON VI PERMETTEREMO DI STRAPPARCI LE NOSTRE FAMIGLIE UNA SECONDA VOLTA E DI COMANDARE AL SUD...
IL GIORNO CHE PENSATE DI CARICARE I FUCILI PER SCENDERE AL SUD... VI GARANTISCO CHE DA PONTIDA NON ARRIVERETE NEMMENO A MONZA.
LEGA MERDA !!!!!
INSORGENZA.

FERDINANDO II BORBONE (regnodelleduesicilie1860), Napoli Commentatore certificato 20.06.11 00:02| 
 |
Rispondi al commento

http://stellarubrasempiterna.blogspot.com/2011/06/lord-of-torings-two-tavs.html

http://stellarubrasempiterna.blogspot.com/2011/06/vjaceslav-fascinotov.html

Stella Rubra Commentatore certificato 19.06.11 20:36| 
 |
Rispondi al commento

Per chi è a favore della TAV
Nessuno si ricorda che fine ha fatto il ponte sullo stretto di Messina ?
Per Berlusconi era un opera fondamentale
Un opera che avrebbe distrutto uno dei posti più belli d'Italia e destabilizzato la zona dal punto di vista geologico e biologico
Cosi la TAV in val Susa rischia di distruggere il territorio per nulla
La natura non appartiene a questa o alle future generazioni appartiene all'umanità per il resto dei giorni di questo pianeta
Sicuramente ci saranno altri pianeti come il nostro nell'Universo, ma credo che siano veramente rari e distruggere o inquinare il nostro piccolo pianeta per soldi sia un'idiozia ingiustificabile
Anche perchè passeranno secoli prima che riusciremo a raggiungere un pianeta simile al nostro su cui rifugiarsi una volta che abbiamo reso invivibile in nostro per soldi
Prima di quel giorno non possiamo mangiare o respirare soldi, solo quello che buttiamo nell'aria e nel terreno: amianto, isotopi radiattivi, metalli pesanti, diossina, Exx,

Matteo Pietri Commentatore certificato 19.06.11 20:29| 
 |
Rispondi al commento

Sicuramente la mia obiezione è già stata sollevata in passato più volte ma la propongo. Ogni volta che si parla della Val di Susa vengon citate le statistiche dei trasporti dell'ultimo decennio che vedono merci (e passeggeri?) in calo: nulla di più naturale. Viviamo nel boom dei voli low cost e del trasporto su gomma finchè la disponibilità ed il prezzo del petrolio e dei suoi derivati ce lo consente, però non credete forse che nel futuro quando di petrolio non ce ne sarà più e potremmo contare solo sui mezzi che sfruttano energia elettrica, magari prodotta da centrali solari termodinamiche, il trasporto di merci o persone su rotaia tornerà ad avere numeri elevati diventando forse a lungo termine quello principale anche grazie ai tempi ridotti dell'alta velocità? E in quel futuro, ovvero quando tra 20 anni sarà ultimata la galleria in questione, sarà utile avere una infrastruttura come quella in oggetto.

Roberto Campi 19.06.11 16:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dei finanziamenti europei che "se non ci sbrighiamo si perdono" se ne parlava già nel 2005. Sono passati sei anni e si riutilizza, rinnovata, la stessa scusa.

Claudio C. 19.06.11 16:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori