Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Il popolo è sovrano


Il popolo è sovrano
(27:02)
/popolo_sovrano3

Intervento integrale di Beppe Grillo all'ultima puntata di Annozero del 9 giugno 2011:


La RAI è finita (espandi | comprimi)
Intervistatrice - Bilancio di fine anno accademico, com’è andato quest’anno?
Beppe Grillo- Innanzitutto ringrazio dell’ultima ospitalità che mi fate, vorrei fare un’intervista all’insegna della pacatezza, non gridare perché sono contro questa politica urlata, basta, bisogna finirla. Innanzitutto vorrei ringraziare tutti dell’ascolto in questo momento che ha questa trasmissione,

La metastasi delle società private dell'acqua (espandi | comprimi)
Intervistatrice - Questi sono i tentativi del centro-destra…
Beppe Grillo- Centro-destra e centro-sinistra! Guarda che qui i partiti non sono tutti uguali, né destra né sinistra perché per l’acqua se andiamo a vedere c’entra molto più il centro-sinistra che il centro-destra, parliamo del PD.

I cittadini nelle società di gestione dei beni pubblici (espandi | comprimi)
Intervistatrice - Renzi parla della sua onestà e dice: Grillo non è affidabile, non è coerente..
Beppe Grillo- Io non sono un Sindaco, sono un comico, non sono affidabile! Non sono affidabile per niente, sono il più disonesto del mondo, va bene? Non dovete votare me, non sono candidato, mi guadagno i soldi con il mio lavoro, pago le tasse, con queste tasse paghiamo gli stipendi di questi ebetini di Firenze,

Gli inciuci dei partiti (espandi | comprimi)
Intervistatrice - Quindi lei è convinto che questo referendum ha un peso politico, no? Avrà un peso politico? Allora perché Di Pietro proprio adesso dice: bisogna, depotenziare il significato politico…
Beppe Grillo- Questa è la più grande mossa di democrazia, Di Pietro ha fatto un referendum sull’acqua che poi gli ha cassato la Cassazione perché voleva mantenere il 7% degli investimenti, lui era dall’altra parte, poi si è rinsavito,

Politica senza soldi (espandi | comprimi)
Intervistatrice - Ma qual è la fase costruttiva?
Beppe Grillo- La fase costruttiva è dare in mano la gestione della politica e del bene comune ai cittadini, non ai partiti politici, è questo il grande cambiamento, di questi non ne voglio parlare, me li tirate sempre fuori perché non avete neanche organicamente le parole per discutere di una politica nuova.

Spegniamo il nucleare

Spegniamo il Nucleare (Libro)

"Manuale di sopravvivenza alle balle atomiche" di Beppe Grillo
Acquista oggi
la tua copia.


lasettimanabanner.jpg

10 Giu 2011, 11:58 | Scrivi | Commenti (1125) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

E' VERO L'ACQUA NON SI PUO' VENDERE, MA SE NON RISANIAMO LE TUBAZIONI CHE CE LA PORTANO A CASA, NON LA POSSIAMO BERE! evitare di poter fare investimenti negli acquedotti è solo un danno per noi tutti, sono anni che propongo la mia tecnologia per l'acqua potabile, il CML, vedi Superquark di ieri 7 luglio 2011 (www.relining.net), ho gia risanato 3Km di acquedotto in Milano, con un prodotto per acqua potabile, economico, duraturo ed illimitato ed i tubi con certificato alimentare sono solo lì. Ma in Italia vogliono solo scavare e sostituire, per far lievitare i costi, mentre eviteremmo di acquistare milioni di bottiglie d'acqua minerale (con il relativo spreco di plastica) e spenderemmo meno in un anno, perchè berremmo l'acqua dai ns. rubinetti. La ns. acqua è perfetta, sono le tubazioni ammalorate, bitumate, lesionate che fanno si che ci siano presenti agenti inquinanti, anche perchè sotto terra, la maggior parte delle perdite sono quelle dei condotti fognari che contribuiscono ad inquinare l'acqua.

Davide Giugliano, Napoli Commentatore certificato 08.07.11 12:58| 
 |
Rispondi al commento

guardate questo video ...
http://www.youtube.com/watch?v=gL7QbfIU5IA

ANDREA grechi 16.06.11 12:03| 
 |
Rispondi al commento

meno chiacchere e più leggi d'iniziativa popolare.1.Eliminazione dei privilegi dovuti(?)ai parlamentari(dall'auto blu fino al rimborso spese lettini solari o ingressi gratuiti,ecc);2.adeguanto della legge sull'indennità di buonuscita e sulla pensione a quella dei dirigenti statali;3.abrogazione della legge sui rimborsi elettorali:4.abrogazione della legge sul finanziamento ai giornali di partito.e mi fermo quì.Per favore.....si può fare.mettiamo in moto la macchina raccolta firme.Io credo in 30 giorni si supererebbe le 100.000!!!!!!!

achille cilea 16.06.11 09:48| 
 |
Rispondi al commento

Sarà una nuova Italia? Leggete: http://wp.me/p19KhY-AG

Matteo Vitiello 15.06.11 19:12| 
 |
Rispondi al commento

Il popolo è sovrano, i marittimi no!Entro fine mese si chiuderà la vicenda tirrenia, ceduta al "cartello" CIN. Come è possibile che la CIN si sia attribuita la gara per 380 mil. di euro a condizione, però, che lo stato ne esborsi 72 mil. all'anno per otto anni, senza garanzie occupazionali per i marittimi (solo per due anni).Tirrenia in deficit che nel 2007 è riuscita ad assorbire la soc. Adriatica, l'unica ancora in attivo del gruppo ex FINMARE.Collegamenti e navi Adriatica,ceduti alle nostre ex Agenzie, che continuano le linee con bandiere ombra e personale straniero.Come è possibile porre in liquidazione la Tirrenia ad Agosto 2010, mettere un Commissario Straordinario, in base alla legge Marzano, senza azzerare la Vecchia Dirigenza, solo allontanando l'A.D. Pecorini dopo averlo liquidato,logicamente.
Gli artefici del fallimento sono rimasti e sono stati aggiunti 12 consulenti pagati profumatamente, mentre ai marittimi sono state bloccate sia la 13° che la 14° mensilità oltre al TFR,logicamente.La Corte dei Conti nel 2007 ha fatto una disamina sull'operazione Tirrenia senza che nessuno abbia messo in risalto ciò che la Corte aveva scoperto, come ad esempio, la triplicazione degli stipendi dei Dirigenti ed ex Dirigenti tenuti quale consulenti malgrado in pensione, senza un benchè minimo riscontro di riunione del Consiglio di Amministrazione.Operazione eseguita solo per migliorare le "sinergie",e quali sarebbero? la chiusura di linee redditizie e la cessione ai privati?. Ci sarebbe da parlare ancora molto su gli imbrogli delle società di Navigazione.Io per aver cercato di fare qualcosa subisco solo torti e privazioni. Noi marittimi subiamo, perché non siamo una forza unita, siamo sparsi per il mondo ed i nostri sindacati sono solo riusciti a mantenere fermo il nostro contratto a venti anni fà.Sono un Comandante ormai rassegnato che spera soltanto che venga fuori un "NAVI PULITE" come le "MANI", ma che non possano essere lavate per poi poterle rimetterle in "pasta".

Roberto Bertini 14.06.11 12:23| 
 |
Rispondi al commento

Calderoli leganord:siamo stanchi di prendere sberle.
Calderoli con la faccia da maialino non si rende conto che è meglio prendere sberle che calci nei coglioni.
Aspettate un altro pochino a dimettervi così si realizzerà la seconda ipotesi babbei padani della politica del fare .............. nulla !

Pietro T. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 14.06.11 12:21| 
 |
Rispondi al commento

Bene, caro Beppe, elezioni ok!!!!
Referendum moollllto bene!!!!
Ora una cortesia, fai scendere dal tuo, pardon nostro, carro dei vincitori i soliti noti(pdmenoelle).
Bersani e compagnia bella.
Vanno in bella vista su tutte le reti a festeggiare e aprire champagne con bandiere rosse da tutte le parti.
Noi siamo cittadini, io conto uno, non abbiamo ne vogliamo bandiere, noi abbiamo idee e voglia di fare.
Non vogliamo e non abbiamo bisogno di questa gente!!!!
Vedi cosa puoi fare con i tuoi legali, allontana questa gentaglia da noi e da te.
Grazie
Innocenzo

Innocenzo Zilla 14.06.11 02:02| 
 |
Rispondi al commento

ciao grillo ho saputo da un'amica argentina ma di origini italiane che vive a resistance che non le sono state consegnate nessuna carta da parte del consolato

sal gira 13.06.11 19:25| 
 |
Rispondi al commento

Grillo sei un grande ti ammiro tanto per quello che stai facendo per il nostro paese,adesso dobbiamo sbarazzarci per sempre di quel affarista,per poter far finalmente crescere e sviluppare il nostro paese ,senza i soliti amici del potere che si mangiano le nostre risorse...

sal gira 13.06.11 18:29| 
 |
Rispondi al commento

perchè non fate un referendum x tagliare le pensioni ai politici o concederle dopo almeno un giusto periodo di anni?

francesca saglietto 13.06.11 17:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ai rappresentanti de Club de Paris :
ALLEMAGNE
AUSTRALIE
AUTRICHE
BELGIQUE
CANADA
DANEMARK
ESPAGNE
ETATS-UNIS
FINLANDE
FRANCE
IRLANDE
ITALIE
JAPON
NORVEGE
PAYS-BAS
ROYAUME-UNI
RUSSIE, FEDERATION DE
SUEDE
SUISSE


Oggetto : bond argentina.

L'Argentina, con atteggiamento abituale, ha dichiarato default nel 2001. Alcuni tribunali internazionali hanno sempre respinto le loro tesi in merito, ordinando con sentenze esecutive che i risparmiatori vengano risarciti.
Il governo argentino, pur capiente in risorse finanziarie e naturali, non adempie, non tenendo in nessuna considerazione gli accordi internazionali sottoscritti . Politica che non ha prodotto nessuna conseguenza consistente al paese . E’ ancora membro del G20 , non è stato allontanato dalla comunità finanziaria internazionale ecc.
Si chiede ai rappresentanti dei paesi in indirizzo,membri del Club de Paris, che questo atteggiamento di indisponibilità venga adeguatamente contestato agli argentini durante gli incontri programmati per il pagamento del debito arg. al Club de Paris.
Riteniamo ,da CITTADINI, che un accordo di rimborso al Club de Paris debba chiudersi all'unisono con il ristoro dei risparmiatori truffati dei bond . Si confida nelle S.V. per l'opportuna sensibilità nell'accogliere la nostra istanza
Distinti Saluti

O Masiero 13.06.11 10:50| 
 |
Rispondi al commento

Ho votato.
Mi sento meglio...

Ma quindi adesso processano B. e lo sbattono in galera?

Antonino Di Bella, Catania Commentatore certificato 13.06.11 10:12| 
 |
Rispondi al commento

Comunque dopo l'intervento (mozzato) di Beppe ho visto un Castelli assolutamente spaesato, secondo me era tutto preso dal suo iPad e non ha sentito una parola di quello che ha detto Grillo.

Questa è purtroppo la classe dirigente che ci meritiamo (almeno fino a ieri alle 22).

Patrick D. Commentatore certificato 13.06.11 09:42| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei segnalare il link del video non funzionante che adesso è :
http://www.youtube.com/watch?v=E_-UlVgwO8M"

ma dovrebbe essere:
http://www.youtube.com/watch?v=E_-UlVgwO8M

senza le virgolette finali.

cristian p., Terni Commentatore certificato 13.06.11 03:02| 
 |
Rispondi al commento

Dov'è finito il mio commento di oggi?
Intendo quello in cui segnalavo la censura del dissenso - seppure educatissimo - sul canale YouTube StaffGrillo e domandavo se da voi il "popolo" sia effettivamente "sovrano" o gli venga giusto accordata la libertà d'applauso...

Francesca B. Commentatore certificato 12.06.11 23:08| 
 |
Rispondi al commento

mentre discutiamo sul nucleare, la germania ha finanziato un progetto sul solare nel nord africa (guarda caso proprio dove si sono tutti svegliati con un'improvvisa voglia di democrazia) si chiama Desertec; perchè qui da noi nessuno ne parla, nemmeno tu beppe! grazie e saluti

Gi Emme (bailamme) Commentatore certificato 12.06.11 16:16| 
 |
Rispondi al commento

Dopo aver commentato questo video sul canale YouTube di StaffGrillo muovendo educatamente alcune critiche alla presa di posizione di Beppe Grillo, l'inserimento di commenti da parte mia è stato bloccato.
Se volete porvi come una forza alternativa che dia veramente voce alla gente rispettandola, non mi sembra che la censura sia un inizio incoraggiante.
Allora, il popolo è "sovrano", come dice il titolo, oppure gli è concessa "libertà d'applauso"?

Francesca B. Commentatore certificato 12.06.11 15:10| 
 |
Rispondi al commento

Per curiosità ho visitato il sito di Formigoni, vi è postato un video dal titolo: "NON PERDETE TEMPO CON I REFERENDUM LE QUESTIONI PROPOSTE SONO IRRILEVANTI". In verità non ho seguito il video ma ho commentato con non poca rabbia il titolo, una vera e propria mancanza di rispetto per il cittadino italiano e per l'unico potere che ha, quello di mettere una croce su di un pezzo di carta. La classe politica deve cambiare atteggiamento verso chi (popolo italiano) le da di che vivere. Dico basta agli interessi personali della classe politica di qualsiasi schieramento essa sia, che paghino il giusto coloro che hanno sbagliato. Non mettete le mani sull'acqua signori è un diritto di tutti e visto che viviamo in una RES PUBBLICA (insegnate ai giovani cosa significa res pubblica invece di fare bunga-bunga) continuiamo a mantenerla patrimonio di tutti.
Voto si

Paolo Pillon 12.06.11 14:17| 
 |
Rispondi al commento

Io tirerei un ceffone a Travaglio e a tutto il pubblico!
Come fate a stare zitti mentre castelli dice: "che il candidato di Grillo ha fallito a Milano, e che Grillo parli solo quando viene votato, e che sono i voti che danno voce in capitolo"!!!
MA COME CAZZO FATE A STARVENE ZITTI!
e a non vomitargli in faccia che, per mettere i loro bei due candidati, falliti, hanno speso milioni dei nostri euro, per la propaganda, con i rimborsi elettorali! Milioni che abbiamo dato tutti noi indistintamente, che li appoggiassimo o no!
Volete mettervi al pari del candidato 5stelle?!?!?!....allora rinunciate a i rimborsi elettorali e fate una propaganda sovvenzionata da chi vi vota/appoggia (o anche da chi ve lo appoggia!).....a parità di auto si vede chi vince la gara!!!

Gianpiero Marasciulo 12.06.11 13:23| 
 |
Rispondi al commento

beppe a pomezia
http://www.youtube.com/watch?v=05oD96s-ONA

white b. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 12.06.11 13:16| 
 |
Rispondi al commento

MI scusi signor Grillo ma perché se i nemici, cosa che condivido, sono a sinistra (acqua privatizzata da Bersani e co. solo per fare un esempio), lei parla male del governo che non è di sinistra?

Giancarlo Centrone 12.06.11 09:17| 
 |
Rispondi al commento

Invece di ringraziare l'UNICA TRASMISSIONE IN ITALIA che dà spazio a Beppe e al m5s l'unica cosa che sapete fare è lamentarmi perchè l'intervento non è andato in onda per intero? Ma secondo voi una trasmissione può dare 27 minuti consecutivi di spazio ad un unico intervento? Mai sentito parlare di "tempi televisivi"?
Trovo vergognoso che il questo blog non sia stato dedicato nemmeno un post al modo vergognoso e fascista con cui si è conclusa l'esperienza nella tv pubblica di Santoro. Tra poco faranno fuori anche la Gabanelli, la Dandini e Crozza, e voi vi lamentate dell'intervento tagliato. Avrete un servizio pubblico interamente consegnato ai Vespa e i Minzolini. Contenti voi...

dario p., palermo Commentatore certificato 12.06.11 03:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per quanto riguarda l'europride a roma speriamo qualcuno sia centrato da un fulmine a ciel sereno mi basterebbe una certa g/caga.
Se la farà addosso alla fine.................. speriamo...............

Pietro T. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 12.06.11 00:00| 
 |
Rispondi al commento

Visto che ho dato fastidio la riposto per i due deficienti commentatori.
PS:non difendo grillo, ma difendo il cittadino grillo egli ha ragione al 101 % vi piaccia o no e se non vi piace l'esamino di coscienza fatevelo perchè o non ci arrivate di vostro quindi il termine deficiente vi si addice perfettamente oppure siete in malafede.
Capano, Pd, a Grillo: «Assente? Ricoverata d'urgenza.
Altra notizia La deputata Pd Cinzia Capano querela Beppe Grillo. Il politico leader del Movimento 5 Stelle ad AnnoZero ieri sera su Rai Due ha accusato la parlamentare per l'assenza in aula al voto sulla mozione al Governo per accorpare il voto sul referendum a quello amministrativo.
Non so cosa pensate voi ma io dico che i termini ministro onorevole ecc ecc. hanno provocato una marea di danni in questi ultimi 30 anni tanto che nemmeno loro i nostri DIPENDENTI non hanno più il senso della misura e sopratutto della realtà.
La signora Capano ha purtroppo una patolgia e me ne dispiace, ma questo non giustifica la reazione contro grillo o un comune cittadino.La deputata deve rientrare in se stessa altrimenti saranno gli italiani che gli faranno entrare qualcosa......, cari politici mafiosi corrotti, arroganti, cafoni, (VEDI CASTELLI LEGANORD detto il parassita) rendetevi conto una volta per tutte che siete i nostri dipendenti punto.
Semmai è lei signora Capano che deve segnalare la mancata presenza e il motivo vista l'importanza di quel evento, quando si votava per l'accorpamento del referendum, e non grillo che si deve informare, lei deve fare quello che in realtà è: LA DIPENDENTE perchè di fatto lei è una dipendente, se non le stà bene vada a lavorare in fabbrica e vedrà mia cara deputata del ca..o che se ha problemi cardiaci probabilmente avrà anche problemi a mantenere il suo posto di lavoro !
VADA A CONTROLLARE QUANTI POSSONO PERMETTERSI DI RIMANERE IN MALATTIA (con patologie reali), DA DIPENDENTI DI FABBRICA.
Dovrebbe chiedere scusa invece querela....... bella faccia tosta!

Pietro T. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 11.06.11 23:32| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, rispondo qui al tuo invito ai 4 si perché il no-reply della mail non me lo consente altrimenti

Il giorno 10 giugno 2011 13:12, Beppe Grillo ha scritto:
.......
QUATTRO SI contro il nucleare, per l'acqua pubblica e perché chiunque sia uguale di fronte alla legge.
Cambiamo l’Italia!
Beppe Grillo

Si (x4) e non immagini quanto mi stia a sfegatare per smuovere sti vecchi rincoglioniti di paese che, credendosi superiori, o che credono di conoscere la vita passata (ci può stare), presente (ci sta' meno) e futura (???) son divenuti ottusi e tutto gli rimbalza.
Io li ridicolizzo attaccandoli direttamente (qualcuno mi darà una bastonata) e per la verità certuni son riuscito a farli vergognare del loro menefreghismo, a taluni risvegliargli l' amor proprio e gl' ideali giovanili; certaltri che diano l' esempio, ché solo questo possono, ai loro figli e nipoti prima d' essere esecrati quando saranno nel loro letto col coperchio e, più di qualcuno, come vergognandosi nella combriccola, m' ha detto che si, sussurrato, andrà a votare.
Gliel' ho data come sfida che sarò al seggio a controllare tutto il giorno (non credo di riuscirci) ... ma che fatica.
Ti farò sapere, anche perché la tua denuncia su Acque S.p.A. del circondario in Annozero, gli ha confermato (a dir la verità poco autorevolmente) che quello che gli dicevo non me lo inventavo: sono refrattari alla vera informazione.
Fortuna che i giovani sono ancora un minimo ricettivi.

dal chianti 11.06.11 21:24| 
 |
Rispondi al commento

Il figlio di Sarcofago potrà chiamarsi solo Urano.

Mario L. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 11.06.11 19:49| 
 |
Rispondi al commento

Grillo le scrivo per dirle che sono d'avvero stanca.
Mi presento sono una ragazza pugliese ex precaria adesso disoccupata.Sono un'infermiera si un?infermiera disoccupata! assurdo! in puglia la sanità è in ginocchio nn so per chi. mi creda la situazione è drammatica! non ci sono medici ed infermieri e quelli che ci sono sono sottoposti a turni massacranti come mai nn se ne parla? nn abbiamo risposte c'è stato detto il lavoro cercatelo altrove! Vergogna!!!!!!!!!!!!!!!!!!! cordiali saluti spero in una sua risposta

laura marseglia 11.06.11 19:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'art. 48 della Costituzione afferma che l'esercizio del voto è un "dovere civico". Se ciò è vero, come è vero, non si capisce come possa riconoscersi, quale diritto, il "non votare". In altre parole, secondo queste luminose menti che ci governano ( e che pretendono anche di legiferare), la violazione di un precetto di matrice costituzionale si sostanzierebbe in un diritto. Anche chi non è un operatore del diritto si avvedrebbe di una improponibile contraddizione in termini che dovrebbe provocare vergogna in chi la sostiene.

Stefano Pacifici 11.06.11 18:39| 
 |
Rispondi al commento

Grillo, sempre con te!

lidia r., agrate brianza Commentatore certificato 11.06.11 18:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Incredibile l'autolesionismo dei dirigenti della RAI. Non è un servizio pubblico, non è un'azienda che ragiona in base al profitto. Cos'è allora?

Diego Agostini 11.06.11 18:05| 
 |
Rispondi al commento

ritengo che la principale colpa della corruzione sia del nostro menegreghismo, della nostra paura di alzare i tono, della nostra vigliaccheria, della nostra paura delle autorità, del nostro scarso senso civico e morale nonché della legalità. In un altro paese con più senso civico e della legalità questa massa di ladri al potere a sinistra, desta e centro li avrebbero cacciati a calci in culo o schiaffati in galera, ma da noi no. Quasi li ammiriamo questi ladri e ci sentiamo inferiori a loro perché loro hanno potere e denaro e noi miseria e gabelli. Loro sono i furbi da prendere ad esempio anche se si sono arricchiti sulla nostra pelle, sulla ricchezza prodotta dal nostro paese grazie ai nostri sacrifici che queste sanguisughe, ladri schifosi hanno depauperato. Ora a Roma, dopo che hanno mandato a carte quarantotto le municipalizzate, hanno sprecato i soldi, sono pure riusciti a far incazzare i Romani con una statua orrenda del nostro ex papa che sembra una guardiola con una testa appiccicata sopra. Ma tanto i sindaci precedenti non sono stati da meno con affittopoli, vendopoli, occupazioni autorizzate degli immobili pubblici e degli enti previdenziali ( ma guai a chi toccava quelli di Mezzaroma e Caltagirone ) ecc. ecc. Ora vogliono mettere anche il pedaggio per la tangenziale che usano tutti almeno una volta al giorno. Ma invece di dare occupazioni inutili a impiegati e manager non potevano, non sò, cominciare a far pulire edifici rovinati dai writers che una certa sinistra ha anche elogiato ? Oppure riempire le buche stradali, servizi per i disabili, corsi d'istruzione di supporto ai ragazzi, produzione beni e servzi e non produzione del nulla assoluto solo perché il raccomandato certi lavori non li fa latrimenti che raccomandato è, poi il voto lo dà ad altri ! E' ora che ci ribelliamo seriamente a questa gentaccia e tiriamo fuori le palle prima che ce le strappino. Anche la giustizia, che ha fatto uscire per decorso di termini camorristi assassini è alla frutta!

ROBERTO SCANNAPIECO, ROMA Commentatore certificato 11.06.11 17:36| 
 |
Rispondi al commento

i toni saccenti e offensivi sono tipici di chi non sa cos'è la democrazia. Sembra di udire qualche nostro "uomo" di governo.

mario massini, roma Commentatore certificato 11.06.11 17:23| 
 |
Rispondi al commento

Innanzi tutto:

Ciao Silvanetta e grazie per il doppio. :-) :-)

Rispondo in chiaro a tutti i furbetti da due euro:

@ luigi d.

Consiglierei di imparare a leggere ma sopratutto a capire quanto legge, quindi dire la sua e non viceversa.

@ Desanino con la nuova ADSL (ripulito un'altra fontana Romana?)

Il "Capitalismo di stato" e' un'invenzione del CoglionTONY.. e non mia, meglio metterlo ben in chiaro che non vorrei essere accusato di plagio.

@ Pace

Cosa dirti...a te bisogna spiegare le cose alla rovescia e poi forse, ma molto forse, riesci ad apprenderle...un provetto carabiniere insomma.

Ci riprovo ma questa e' l'ultima volta.

Non c'e' nessun fallimento della Finlandia come non c'e quello USA.

Il tuo metro per dichiarare il fallimento USA era il debito pubblico di quel paese e io ti dimostrai come quello Finlandese, e di molti altri paesi socialcomunisti, era molto piu' avanzato.

Quindi, se usando il metro da te usato gli USA falliranno a breve, la Finlandia lo e' gia' da un pezzo.

Siccome non capisci una mazza di economia come non capisci una mazza di Keynes ed il tuo metro di misura non vale una cicca, ne gli USA ne la Finlandia sono o stanno per fallire.

Ti e' piu' chiaro ora?


@ Goffredo Longaroli
Caro il mi' Palle, sono 37 anni che sono iscritto alla CGIL, e fra la fabbrica metalmeccanica prima, e la fornace di laterizi dopo, mi sono fatto il culo come te.
La deriva politica che stà prendendo da un pò di tempo a questa parte 'un mi piace per nulla, perchè, per farti un esempio, la CGIL non spende una parola per abrogare la legge Biagi? O per il salario minimo garantito? Forse perchè la CGIL ed il PD e mettiamoci dentro anche la COOP ha tra le sue maestranze migliaia di precari? Poi la Camusso non mi garba per niente (un pò anche Epifani non mi garbava), Camusso... Camusso... questo nome non mi è nuovo, forse è la stessa Craxiana di ferro (anche Epifani) che negli anni ottanta spacco in due la CGIL e si schierò, insieme a Del Turco, con la CISL e la UIL sul decreto di San Valentino sul taglio della scala mobile? Aaah... è proprio lei quella sudicia...
Saluti comunisti a tutti...

PETTIROSSO DA COMBATTIMENTO, COLLODI 11.06.11 16:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


La forza di questo blog è che ognuno
può liberamente dire la sua,
sarebbe però il caso che ognuno
evitasse di fare affermazioni perentorie
su cose che non conosce, altrimenti si rischia
di fare la figura del comico involontario.
Prima leggo in un sottocommento
una definizione tipo:
Teorie neo-liberiste keynesiane,
un ossimoro, una contraddizione in termini,
praticamente una teoria statal-liberista,
un incubo che nemmeno un economista ubriaco riuscirebbe ad immaginare, ma insomma, vabbè
puo capitare a tutti di dire una cazzata,
ma non finisce quì, c'è di peggio,
c'è nè un altro che lo prende sul serio,
e gli risponde dicendo che
il neo-liberist-keynesismo,
è solo una mezza verità,(????),
l'altra mezza è che la crisi ha fatto falire
solo i paesi social comunisti(!!!????).
Ora, a parte la più che problematica individuazione di questi paesi,
e del significato della parola "comunismo,
e vista la risposta dislessica,
ad una affermazione assurda,
sarebbe interessante scoprire a che incredibili conclusioni arriveranno questi due se continuano ad argomentare così,
forse arriveranno a parlare di marxismo,
nel senso dei fratelli marx, naturalmente.
Vabbè, non prendiamoci troppo sul serio,
in fondo sono bravi ragazzi.


luigi d. Commentatore certificato 11.06.11 16:15| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grillo quando cerchi di mantenere toni pacati mi fai morire ;-)
ma sono convinto che dovresti mantenere questi toni quando parli, perchè riesci ad arrivare meglio alla gente che ancora non capisce e ancora non è incazzata come noi (o almeno non abbastanza), tieni duro anche per noi...

Liborio 11.06.11 16:12| 
 |
Rispondi al commento

Mi farebbe piacere far sapere a tutti gli Italiani cosa si dice e si scive dello Psiconano all'estero, e come tutti noi, Italiani che viviamo all'estero arrossiamo e abbassiamo il capo sconcertati e allibiti, tutte le volte che si parla della politica italiana. Due giorni fa' L'Economista titola: "The man who screwed an entire country", traduzione L'uomo che ha fottuto un'intera nazione(http://www.economist.com/node/18805327). Leggete l'articolo, e' facile tradurlo su internet (google translator). Quando avete finito chiediamoci: Ma quand'e' che noi Italiani la smetteremo di prenderlo nel culo?. Grazie

Frnando 11.06.11 16:10| 
 |
Rispondi al commento

Ma è sempre in vigore questo articolo?

Art. 98 del Testo Unico delle leggi elettorali, Titolo VII:
Il pubblico ufficiale, l'incaricato di un pubblico servizio, l'esercente di un servizio di pubblica necessità, il ministro di qualsiasi culto, chiunque investito di un pubblico potere o funzione civile o militare, abusando delle proprie attribuzioni e nell'esercizio di esse, si adopera
ad indurre gli elettori all'astensione,
è punito con la reclusione da sei mesi a tre anni e con la multa da lire 600.000 a lire 4.000.000.

E l'articolo 51 della legge 352/1970 sui referendum sancisce che tale norma si applica anche “… per proposte di leggi, o voti o astensioni di voto relativamente ai referendum… “.

Qualcuno può dirmi se questa legge è decaduta o se tutta questa gente (Berlusconi e i suoi) sono passibili di reato?

viviana v., Bologna Commentatore certificato 11.06.11 16:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ti voglio bene anche io Beppe,sono un nonno e voterò si si si si si per i miei nipoti,un abbraccio a tutti.

Alessio R., Prato Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 11.06.11 16:06| 
 |
Rispondi al commento

alò nuovo post
Sarkozy e la danza della pioggia nucleare

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 11.06.11 15:59| 
 |
Rispondi al commento

In Giappone non esiste il referendum
Ora anche i giapponesi lo vogliono.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 11.06.11 15:55| 
 |
Rispondi al commento

Personalmente non andrò a votare per i referendum.
Il motivo è semplice: Bersani e Fassino invitano i cittadini a votare.
Essendo Bersani uguale a Berlusconi ed essendo Fassino uguale alla Santanché ho deciso non non votare.

Per azzeccarci bisogna fare l'esatto opposto di ciò che fanno Bersani-Berlusconi (assolutamente uguali) oppure Franceschini-Gasparri.


Roberto Formigoni vai a caga.e.
La risposta più appropiata visto il tuo livello di furbo governatore con la pezza nel sedere, mafioso, arrogante, massone, affarista, ingannatore del popolo.
A calci nel sedere dovrebbero prenderti e mandarti a lavorare finalmente.

Pietro T. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 11.06.11 15:43| 
 |
Rispondi al commento

@ 50 stalle e suoi fratelli di sangue

- l'unico neo dei socialcomunisti italiani e mondiali è stato di essersi TROPPO IMBORGHESITI !

gli italioti hanno fatto ancora PEGGIO: si sono proprio calate le braghe e si sono fatti sodomizzare da un nano mafioso/zozzone amico dell'altro nano-americano (giorgino)...

invece i cinesi...li chiamate "capitalisti di Stato"

- ma quando metterete la pace nei vostri scarsi
neuroni ? mai ! eh !


https://www.facebook.com/pages/Roberto-Formigoni/250976397878

la pagina ufficiale dell'abusivo Formigoni,per chi volesse copiare il post di fianco con l'articolo di legge che non solo smentisce categoricamente questo delinquente ma dove è possibile anche copiargli l'articolo di legge visto che ha fatto un post apposito !!!!!

Gennaro Giugliano, Napoli Commentatore certificato 11.06.11 15:35| 
 |
Rispondi al commento

Il suggerimento di alcuni, soprattutto parlamentari, ad astenersi dal votare per i referendum rappresenta una violazione alla regola costituzionale?

Nei lavori preparatori della Costituzione il principio del quorum è stato inserito nella Costituzione per impedire che una minoranza utilizzasse il referendum per aggirare la regola democratica della maggioranza.
Il principio del quorum però in pratica finisce spesso per consentire ad una minoranza di far prevalere le sue tesi appropriandosi indebitamente anche dei voti di coloro che fisiologicamente si astengono. In pratica una minoranza si appropria dei voti non espressi degli astenuti fisiologici che vanno ad incrementare fraudolentemente il numero di chi non è favorevole all’abrogazione.

Questo è contrario al principio costituzionale del quorum che, utilizzato impropriamente, fornisce un espediente formidabile per far fallire i referendum e conservare la legge oggetto di richiesta abrogativa.

Alfredo Fazio 11.06.11 15:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

SIRIA: OLTRE 4000 IN FUGA VERSO TURCHIA, LA TURCHIA PRONTA AD UN ATTACCO

MA GLI ITALIANI SANNO CHE C'E' LA GUERRA FUORI ALLA PORTA?

Luther Blisset * (**movimento**) Commentatore certificato 11.06.11 15:25| 
 |
Rispondi al commento

In riferimenti alla querela della "dipendente" capano al sig Grillo mi esprimo come cittadino italiano, padre ecc.ecc.:mi e stato insegnato a scuola che se non potevo essere presente alle lezioni dovevo portare la giustificazione,se lo ha fatto e giustificata e Grillo non ha bacchettato chi in buona fede si e assentato, ma chi lo ha fatto in malafede, con tutto il rispetto per il problema della signora con questi comportamenti non fa altro che coprire tutti quelli che in malafede hanno fatto spendere a noi milioni di euro per interessi dei partiti.

Maurizio Giannattasio, Vado-Monzuno Commentatore certificato 11.06.11 15:22| 
 |
Rispondi al commento

v-day
a quando?

al casula, cagliari Commentatore certificato 11.06.11 15:21| 
 |
Rispondi al commento

*****
non si capisce di che prove abbiamo bisogno in piu' per affermare che le teorie neoliberiste keynesiane sono tutte cazzate deleterie. c'e' mezzo mondo che sta fallendo.
le chiacchiere sono poche, basta vedere i fatti.
viviamo in un'economia basata solo sull'allargamento del debito. senza poi nessun vantaggio per la gente a parte i soliti pochi che si mangiano tutto.
francesco pace (francesco pace 51), bologna
*****
------------------------------------------------

Non dire sempre le mezze verita'!

E' il mezzo mondo socialcomunista che sta fallendo o e' gia' fallito.

Le chiacchiere sono poche, basta vedere i fatti.


Nucleare: più di 130 incidenti negli ultimi 50 anni

Esiste una mappa, pubblicata da Reuters, riguardo gli incidenti nucleari nel mondo a partire dal 1956 ad oggi, la sfida è questa: riuscite a trovare una zona che non sia stata colpita?

Inquietante quanto reale il pericolo del nucleare nel mondo, dal 1952 ad oggi 130 incidenti sono avvenuti, dei quali soltanto 33, sono stati registrati ufficialmente dall'AEIA, Agenzia Internazionale per l'Energia Nucleare, e divulgati, questo atteggiamento da parte dei governi porta ad una conseguente considerazione, l'impatto del nucleare sull'ambiente e sulla umanità non può competere col fattore "profitto".

Esiste una scala denominata INES dell'AEIA, che va da 0 a 7; sino ad ora l'incidente più grave quello di Cernobyl è stato classificato con intensità massima, ossia 7.

Fukushima è soltanto il capitolo più recente di una serie infinita di "incidenti" (termine inappropriato visto che la pericolosità degli impianti non può far cadere in errore).

Anche se nei ricordi rimangono le grandi catastrofi di Cernobyl o Three Mile Island, in tutto il mondo sono tantissimi gli incidenti che si sono verificati nei paesi che ospitano centrali nucleari.

La decisione spetta alle persone non ai Governi, avere una centrale nucleare sul nostro territorio è come avere una mina sotto i nostri piedi, non possiamo prevedere quando esploderà, ma che esploderà è fuori di dubbio.


http://www.net1news.org/nucleare-pi%C3%B9-di-130-incidenti-negli-ultimi-50-anni.html

silvanetta* . Commentatore certificato 11.06.11 15:11| 
 |
Rispondi al commento

E' davvero tempo di ripristinare il finanziamento pubblico ai partiti, in formato metallico e lanciato in direzione del soggetto bisognoso.

ippolita zecca, genova Commentatore certificato 11.06.11 15:09| 
 |
Rispondi al commento

NO MAFIA,NO TAV

"Vedo la Tav come il fumo negli occhi, come un cancro, come un'opera che vuole la mafia per guadagnare". Lo ha detto l'europarlamentare dell'Italia dei valori Gianni Vattimo, oggi nel corso di una conferenza stampa del Movimento No-Tav che si e' svolta a Torino per presentare l'appello del movimento "per la democrazia e il rispetto della legalita' in Val di Susa". Secondo Vattimo "Non c'e' alcun argomento serio a favore della realizzazione della Tav. Si fa scempio della democrazia per prendere i fondi europei, si comincera' e poi si lascera' l'opera a meta' perche' i soldi per realizzarla non ci sono". Il filosofo ha anche affermato che "la decisione di realizzare la Tav e' stata presa in modo illegale, escludendo chi e' contrario. Adesso si tenta di ridurre tutto a questione di ordine pubblico".

Luther Blisset * (**movimento**) Commentatore certificato 11.06.11 15:05| 
 |
Rispondi al commento

il manifesto o Il Popolo d'Italia?
Il "manifesto", giornale che scherzosamente si definisce "comunista", già ci aveva deliziato con l'appello della veneranda maestra Rossanda, ragazza del secolo scorso, ma anche di due secoli fa, davvero male invecchiata, ad allestire brigate internazionali del tipo Spagna per combattere a fianco dei mercenari tagliagole Nato di Bengasi contro il dittatore (anche cane pazzo) Gheddafi. E se questi continua ad essere amato e supportato dal 90% del suo popolo (che, non stupido, si guarda attorno e vede come stanno i fratelli arabi e africani finiti sotto gli zoccoli dei cavalieri dell'apocalisse USraeliani+UE), vuol dire che quel popolo se le merita tutte le bombe all'uranio che le euro-usa-democrazie gli stanno lanciando in testa. Una kermesse del "manifesto", che non ha nulla da invidiare all'oscenità sionista inflitta dal vendolista Pisapia a Piazza del Duomo, è in corso a Roma, al Centro di studi AMERICANI (appunto), intitolata "L'Europa e le primavere arabe". Per gli onanisti del "manifesto", si sa, bastano un paio di cappannelli, magari col compasso al collo, per gongolare sul "risveglio delle masse". E così, seguendo alla lettera le istruzioni degli uffici PR Nato, Mossad e Cia, in queste primavere il manifesto butta tutto e il contrario di tutto, onde fare quella confusione tra primavere fiorite e inverni nucleari, che ben mimetizzano l'avanzata stragista della globalizzazione imperialista.
Continua...

PETTIROSSO DA COMBATTIMENTO, COLLODI 11.06.11 15:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La mia pagina facebook, clicca su MI PIACE!
GRAZIE

http://www.facebook.com/pages/Mattia-ha-bisogno-di-te/109096263797

jessica cusumano 11.06.11 14:57| 
 |
Rispondi al commento

Capano, Pd, a Grillo: «Assente? Ricoverata d'urgenza.
Altra notizia La deputata Pd Cinzia Capano querela Beppe Grillo. Il politico leader del Movimento 5 Stelle ad AnnoZero ieri sera su Rai Due ha accusato la parlamentare per l'assenza in aula al voto sulla mozione al Governo per accorpare il voto sul referendum a quello amministrativo.
Non so cosa pensate voi ma io dico che i termini ministro onorevole ecc ecc. hanno provocato una marea di danni in questi ultimi 30 anni tanto che nemmeno loro i nostri DIPENDENTI non hanno più il senso della misura e sopratutto della realtà.
La signora Capano ha purtroppo una patolgia e me ne dispiace, ma questo non giustifica la reazione contro grillo o un comune cittadino.La deputata deve rientrare in se stessa altrimenti saranno gli italiani che gli faranno entrare qualcosa......, cari politici mafiosi corrotti, arroganti, cafoni, (VEDI CASTELLI LEGANORD detto il parassita) rendetevi conto una volta per tutte che siete i nostri dipendenti punto.
Semmai è lei signora Capano che deve segnalare la mancata presenza e il motivo vista l'importanza di quel evento, quando si votava per l'accorpamento del referendum, e non grillo che si deve informare, lei deve fare quello che in realtà è: LA DIPENDENTE perchè di fatto lei è una dipendente, se non le stà bene vada a lavorare in fabbrica e vedrà mia cara deputata del ca..o che se ha problemi cardiaci probabilmente avrà anche problemi a mantenere il suo posto di lavoro !
VADA A CONTROLLARE QUANTI POSSONO PERMETTERSI DI RIMANERE IN MALATTIA (con patologie reali), DA DIPENDENTI DI FABBRICA.
Dovrebbe chiedere scusa invece querela....... bella faccia tosta come cittadino le auguro di perderlo il suo lavoro molto ben retribuito senza meritarlo e sappia:io la manderei a pane e acqua da persona sobria quale sono.

Pietro T. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 11.06.11 14:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

De magistris sindaco, ma a napoli comanda ancora locklear (9 Giugno 2011)
anteprima dell'articolo originale pubblicato in www.comidad.org
Il caso, o la necessità, hanno fatto in modo che il neo-sindaco Gianni De Magistris venisse messo immediatamente di fronte alla realtà del vero potere che vige e impera a Napoli. Il 4 giugno il vicepresidente USA, Joe Biden, reduce dai festeggiamenti del 2 Giugno a Roma, è atterrato alla base aerea dell'U.S. Navy dell'aeroporto "civile" di Capodichino a Napoli, accompagnato dal comandante delle forze NATO per il Sud-Europa, l'ammiraglio Locklear. Biden è venuto ovviamente a complimentarsi con le sue forze armate per i bombardamenti democratici e le stragi umanitarie in Libia, ma anche a fare un po' di psicoguerra, ricordando alle autorità locali il peso della presenza colonial-militare statunitense.(1)
Ad accogliere Biden c'erano infatti anche il sindaco De Magistris ed il governatore regionale Caldoro. De Magistris deve molta della sua popolarità alla presa di posizione contro l'aggressione alla Libia, ma nell'occasione si è attenuto rigidamente al ruolo istituzionale di sindaco. La stampa ha risolto inoltre la notizia nei termini della consueta banalizzazione/distrazione, perciò l'attenzione mediatica non è stata rivolta alla megabase militare USA che occupa - e soffoca - l'aeroporto cittadino, ma all'invito rivolto da De Magistris e da Caldoro al presidente Obama a visitare Napoli, come se in città non si aspettasse altro. Questo dettaglio non richiede un di più di sarcasmo, dato che è normale prassi della cortesia diplomatica rivolgere questo tipo di inviti. Da sottolineare invece che sono le basi militari USA a diventare "dettagli" nella comunicazione ufficiale, come se queste basi facessero ormai parte naturale del paesaggio.
Il "paesaggio" detta però le scadenze, gli impegni - e le relative spese - dell'amministrazione locale. Da un anno infatti il governatore

ippolita zecca, genova Commentatore certificato 11.06.11 14:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


Bunga Bunga Reloaded.
L'affarista Flavio Briatore è coinvolto in un'inchiesta per evasione fiscale, e viene intercettato mentre è al telefono con il sottosegretario Santanchè. Le chiamate risalgono ad un paio di mesi fa, la procura di Genova trascrive tutto ed invia il materiale ai colleghi milanesi, competenti sul Ruby-Gate. E' roba loro. No, non si racconta di barzellette, coca cola e cene eleganti. Qui si mette male. Perché a parlare sono due amici intimi del Premier, di quelli che in questi mesi lo hanno difeso con le unghie e con i denti. Sul sito non sono ancora disponibili, ma qui di seguito trovate tutto. Ecco il cuore delle intercettazioni uscite su Repubblica di oggi.
SILVIO E' MALATO.
S: «Ma sei sicuro che lui (Berlusconi) ha ripreso?».
B: «Al 100%».
S: «Io sono senza parole ... ma perché insiste (con il bunga bunga)?».
B: «É malato, Dani! Il suo piacere è vedere queste qui, stanche, che vanno via da lui. Stanche, dicono. Oh, che poi queste qui ormai lo sanno! Dopo “due botte” cominciano a dire che sono stanche, che le ha rovinate».
E' CAMBIATA LOCATION.
B: «Mora mi ha detto che “Tutto continua come se nulla fosse”».
S: «Roba da pazzi!».
B: «Non più lì (ad Arcore), ma nell’altra villa (...) Tutto come prima, non è cambiato un cazzo. Stessi attori (...) stesso film, proiettato in un cinema diverso (...). Come prima, più di prima. Stesso gruppo, qualche new entry, ma la base del film è uguale, il nocciolo duro, “Cento vetrine”».
S: «Ma ti rendi conto? E che cosa si può fare?».
B: «Lele è stato da me due ore, mi fa pena. Dice. “Fla', mi hanno messo in mezzo. E sono talmente nella merda che l’unico che mi può aiutare è lui (Berlusconi), sia con la televisione, sia con tutto. Faccio quello che mi dicono, faccio quello che mi chiedono”. E poi quella roba di Fede! È indecente».
EMILIO FEDE.
B: «(Fede) non ha più parlato con il Presidente e sembra che abbia comprato delle case alla Zardo, con tutti ‘sti soldi. Ma pensa che

ippolita zecca, genova Commentatore certificato 11.06.11 14:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Amici, come rimanere indifferenti a questo video?

http://www.youtube.com/watch?v=snqt4M1udlg

jessica cusumano 11.06.11 14:35| 
 |
Rispondi al commento

Il referendum tradotto per i comuni mortali:

- Vuoi che un ladro vada in galera anche se è il Presidente del Consiglio? (SI)

- Vuoi che l'unico posto dove stipare una barra di uranio sia il culo di chi vuole il nucleare? (SI)

- Vuoi continuare a farti il bidet senza dover usare il Telepass? (SI)

- Vuoi innaffiare le tue piante senza usare Uliveto e Rocchetta? (SI)

Mak 89 Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 11.06.11 14:34| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento

E cosi Beppe anche Fassino era assente alla votazione per riunire referendum con amministrative.

Grazie dell'informazione che m'era sfuggita.

E' sempre più coerente sto Fassino...


RICORDATI CHE DEVI VOTARE

http://www.youtube.com/watch?v=vhdvY-ddjH4

Gigliotti Mirco, Sarteano (Si) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 11.06.11 14:25| 
 |
Rispondi al commento

http://nonchiudete.abiliaproteggere.net/
Con la chiusura di “Abili a proteggere”, il progetto di inserimento lavorativo di persone disabili rischia di svanire anche il risultato di questi 7 anni di lavoro: la costituzione di una Unità di interfaccia con il mondo della disabilità all’interno dell’Amministrazione dello Stato che più è vicina ai cittadini nei momenti di maggiore difficoltà.

Mario 11.06.11 14:19| 
 |
Rispondi al commento

Ma Bersani, io non ce l'ho personalmente con lui.

Ma se non fosse il segretario del PD cosa dice di così speciale da dargli il 25% dei voti?

Vale anche per gli altri eh!


CAPACI DI TUTTO CONTRO BUONI A NIENTEEEE!!!!!!

Alex Scantalmassi Commentatore certificato 11.06.11 14:08| 
 |
Rispondi al commento

Su Pisapia, voi "progressisti" l'avete data un'occhiata alla sua giunta?


Se tu potessi chiedere una cosa a Bersani ed agli altri segretari di partito cosa chiederesti?

Bella domanda vero?

Io chiedo che diano tutti le dimissioni dalle loro cariche di partito e che si presentino come semplici cittadini agli elettori.

Senza possibilità di raccomandare nessuno, insomma.

Poi osserverei di quanto cala il loro consenso.


Il Sole24Ore che è un giornale attento ai dettagli esclude il movimento 5 stelle dall'elenco delle posizioni di "leader e partiti" rispetto al referendum

bene cosi, noi non abbiamo leader e non siamo un partito.

Saluto

http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2011-06-09/referendum-rush-finale-berlusconi-191936.shtml?uuid=Aa3I0UeD

Alex Scantalmassi Commentatore certificato 11.06.11 13:54| 
 |
Rispondi al commento

Marioooooooo

Borghezio !
Hai letto come si smascherano quelli del Bilderberg ?
Hai letto l'intervista al banchiere svizzero che dice che ha avuto precise istruzioni di pagare in contanti sicari per uccidere presidenti di paesi che mettevano i bastoni tra le ruote ?
Se i pezzi da novanta si espongono a tal punto , scusa ma io rido veramente di gusto davanti al tuo tentativo di scoop con sgrafignata di naso incorporata ! Non te ne avere a male !!!!

Alina F., Varese Commentatore certificato 11.06.11 13:43| 
 |
Rispondi al commento

La paura del quorum fa 90 altro che 50+1!
In questi giorni si è scatenata una curiosa operazione al ribasso sulla valenza politca delle prossime consultazioni referndarie. Sia a destra che a sinistra è stato un susseguirsi di annunci e dichiarazioni per sosostenere che domenica e lunedì si vota soltanto per acqua, nucleare e legittimo impedimento: non è il referendum su Berlusconi! Opposizione, maggioranza, ministri, deputati, senatori e addirittura gli stessi promotori referendari hanno fatto tutti un passo indietro per deresponsabilizzarsi di fronte alla valenza politica del referendum nel timore di restare intrappolati - dentro o fuori - dal “quorum”! Persino Di Pietro è diventato un agnellino: disponibile, mansueto, conciliante. La politica non c’azzecca niente con l’acqua e l’energia, dice l’ex pm! Ma chi gli crede? Questo è un referendum politico a tutti gli effetti, altro che chiacchiere! O vogliamo ancora prenderci in giro nel pensare che la classe dirigente di questo Paese abbia davvero a cuore il bene comune e il futuro dell’Italia e degli italiani? Le leggi, le regole del gioco le detta "il potere politico-economico-finanziario" e non da oggi, ma da sempre! I referendum, da soli, non hanno mai cambiato nulla: sono un mero strumento della politica che ogni tanto ha bisogno di rifarsi il trucco per salvare almeno la facciata del 'palazzo' con una ripassata di democrazia partecipativa. Tanto poi a decidere sono e saranno, sempre e soltanto ‘loro’! Comunque, per raggiungere la fatidica soglia del “quorum” - 50% più un elettore - dovrebbero recarsi ai seggi tutti quelli che nel 2008 hanno votato per le opposizioni e almeno la metà degli elettori del centrodestra. Impresa non facile ma neppure impossibile e che, se riesce, segnerà un solo risultato: la fine di Berlusconi! Decretata dal popolo con un ‘pretesto’, ovvero il voto referendario, che prescinde da acqua e nucleare perchè quello di domenica è soltanto ed unicamente un voto politico! Se invece il quoru

LiberalVox 11.06.11 13:43| 
 |
Rispondi al commento

^^^^^^^
Chiedo molto se chiedo libertà ?
^^^^ la chiedono in molti la libertà!
Libertà di espressione
Libertà di votare
Libertà di critica
Libertà decisionale
Libertà di stare nei blog
Libertà di essere bannato o meno.
Non puoi pretendere di avere la libertà di fare i cazzi tuoi!
Quindi caro regolati.
Se dici stronzate solo per il piacere di rompere i coglioni ebbene mi sembra giusto e democratico che gli altri ti bannino!
Chiaro?
Se continui a menarla è evidente che desideri essere bannato!
Vive cordialità da uno che banna solo due nomitavivi e non me ne vergogno!

oreste mori, La Spezia Commentatore certificato 11.06.11 13:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

IL MIO FAVVANCULO DEL SABATO E' PER QUEL VECCHIO RINCOGLIONITO DI CANCRONESI, CHE FA' ANCHE LA
RACCOLTA FONDI PER IL GRUPPO MEDIOBANCA....STO PEZZO DI MERDA LO IMMERGEREI NUDO IN UNA VASCA DI CONTENIMENTO DELL'ACQUA RADIOTTIVA.................VECCHIO BASTARDO DEVI MORIRE DI CANCRO TU E TUTTI QUELLI PRO NUCLEARE....ADESSO ME SENTO MEGLIO.......

RESCALDINASTAN.

marcellino 11.06.11 13:36| 
 |
Rispondi al commento

@ Marge
Non faccio distinzione tra governi di destra e governi di sinistra, mai , in nessun luogo ed in nessun tempo.
Tutti i governi sono stati e sono un'emanazione unica se deve difendere interessi unici e spero che molti lo abbiano capito altrimenti non andiamo da nessuna parte.
Mi scuso per il ritardo .
Saluti.

Alina F., Varese Commentatore certificato 11.06.11 13:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.facebook.com/profile.php?id=100001411386848#!/permalink.php?story_fbid=190181627699845&id=100001534920666

PETTIROSSO DA COMBATTIMENTO, COLLODI 11.06.11 13:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

non ce la faccio più fra tasse dirette, indirette, ici, smaltimento rifiuti, luce, gas, acqua, bollo auto, canone rai, contributi previdenziali, benzina. Tolte le spese di casa e per mangiare non rimane più nulla.
Ma come spendono i nostri soldi ? A Roma a causa delle assunzioni selvagge e degli sprechi le partecipate comunali e municipalizzate stanno alla frutta. Nell'Atac l'ex amministratore Bertucci ha fatto assumere parenti e amici sparsi in tutta Guidonia dove è sindaco fra cui una cubista ma quasi tutti impiegati e pochi autisti. Nell'Ama gli sprechi non sono da meno con grandi esuberi di personale e spese di amnutenzione mezzi stratosferiche ( c'è stato un autobus mandato in manutenzione oltre una volta a settimana ). Per 75 mq di ufficio pago 1100 euro di smaltire un sacchetto da 75 cm di altezza al mese, 12 sacchetti l'anno di carta. Arriverò alla pensione, se ci arriv, a 68 anni dopo aver versato oltre 30 annualità mentre c'è gente che con le baby pensioni c'è andata a 40 anni con 15 anni di servizio ed i nostri politici ci vanno pagando solo 3 annualità ed avendo il reddito da rimborso spese per le quali non è richiesta documentazione ( quindi la maggior parte è reddito ) esentasse assieme a benefit di ogni tipo compreso il centro relax e case locate o comprate ad un quinto del valore. Poi non passa la legge contro la corruzione oppure la proposta di riduzione del numero e della retribuzione degli onorevoli mentre passa quella degli aumenti.
Ma loro possono permettersi tutto, noi no. Ora per giustificare le nostre spese con i redditi, considerati i nuovi accertamenti, dovremo tenere un giornale casalingo perché se faranno, come hanno fatto, acertamenti bancari, ti chiederanno dopo quattro anni da chi hai preso quell'assegno o quel denaro contante oppure a cosa ti sono serviti i soldi prelevati oppure a chi hai dato un certo assegno e guai se non te lo ricordi. Dovremo tenere una contabilità familiare conservando ricevute e matrici.LORO CHI LI CONTROLLA?

ROBERTO SCANNAPIECO, ROMA Commentatore certificato 11.06.11 13:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Peccato che l'opposizione della CGIL e del PD siano finte! Sacconi sta abolendo i contratti nazionali di lavoro, dal momento che il 90 per cento dei lavoratori italiani non è in grado di contrattarli aziendalmente per le note ragioni di molecolarità del sistema industriale italiano
http://www.repubblica.it/economia/2011/06/11/news/contratti_prevalenza-17527788/?ref=HREC1-4

PETTIROSSO DA COMBATTIMENTO, COLLODI 11.06.11 12:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ricevo su Facebook, e volentieri pubblico:

Vendola è miope ed è miope la Sinistra se continua a sognare un incontro con Vendola che arde fondersi con il PD. In Italia c'è una enorme quantità di partiti che stanno a destra e soltanto la FDS è a sinistra assieme ad altri partiti comunisti. la Sinistra ha un elettorato potenziale di venti milioni di elettori. Non deve smaniare per farsi battere la mano sulla spalla dal PD o da Ventola. Deve solo difendere coerentemente i lavoratori e le idee del socialismo che non è vero che sono obsolete. Deve solo aspettare e lavorare!

pietro ancona

PETTIROSSO DA COMBATTIMENTO, COLLODI 11.06.11 12:57| 
 |
Rispondi al commento

Le 11 balle dei nuclearisti


1- Abbiamo le centrali appena oltre confine, tanto vale farcele noi.
Falso: Per Fukushima, ad esempio, l’AIEA (Agenzia Internazionale per l'Energia Atomica) ha chiesto un’area di evacuazione con un raggio di 40 km. Le vicine centrali francesi e svizzere stanno a più di 100km dal confine con l'Italia.

2- Prima di Fukushima l'unico incidente grave è stato quello di Chernobyl.
Falso: kyschtym (URSS, 1957) e Three Mile Island (USA, 1979).

3- La centrale di Fukushima era vecchia, le nuove non hanno problemi.
Falso: le centrali nucleari EPR, quelle tanto volute dal governo, hanno un grosso problema: i sistemi di sicurezza (quelli utilizzati per mantenere il controllo della centrale in condizioni di malfunzionamento) non sono indipendenti dai sistemi di controllo (quelli utilizzati per l'esercizio dell'impianto in condizioni normali). L'indipendenza è importante perché il sistema di sicurezza assicura la protezione contro il fallimento di un sistema di controllo, quindi non dovrebbero fallire insieme.

4- Gli incidenti nelle centrali nucleari sono rarissimi.
Falso: 1.750 perdite, guasti o altri "eventi", hanno infestato le centrali del Regno Unito nel corso degli ultimi sette anni. Nel solo mese di luglio del 2008, abbiamo avuto notizia di 5 incidenti in centrali nucleari di vari paesi, uno era questo:
30 mila litri di una soluzione contenete uranio sono fuoriusciti dal sito nucleare francese di Tricastin (Vaucluse) e una parte si è riversata nei fiumi adiacenti.

5- Il nucleare è l'unica soluzione.
Falso: Rubbia: "Inutile insistere su una tecnologia che crea solo problemi e ha bisogno di troppo tempo per dare risultati". La strada da percorrere è "quella del solare termodinamico. Spagna, Germania e Usa l'hanno capito. E noi..."

http://ladridimarmellate.blogspot.com/2011/06/le-11-balle-dei-nuclearisti.html

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 11.06.11 12:53| 
 |
Rispondi al commento

A TREMONTI!!!!

Regolarizzare la Prostituzione!

in Germania genera un giro d'affari di 8 Migliardi di EURO tutti soggetti a TASSE!!!!!

Lasciamo tutti sti soldi ai delinquenti...solo perche governa la chiesa in italia?

Regolarizziamo l'"Autoprostituzione"....Berlusca ne sarebbe contento!

Massimiliano P., Bologna Commentatore certificato 11.06.11 12:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Questi sono chi si credono i padroni del mondo:

Leaked attendee list Bilderberg Conference June 9-12, 2011 in Suvretta House Hotel (St. Moritz, Swizzera)

http://stream.adamdodson.org/items/view/5161

Emile M., Catania Commentatore certificato 11.06.11 12:45| 
 |
Rispondi al commento

Questi sono chi si credono i padroni del mondo:
http://stream.adamdodson.org/items/view/5161

Emile M., Catania Commentatore certificato 11.06.11 12:43| 
 |
Rispondi al commento

Ironia della vita.
Borghezio, una volta tanto che cerca di fare una cosa buona, viene menato e mandato all'ospedale.

Questo fatto, purtroppo, gli fornisce l'alibi di continuare a fare cazzate, come sempre, per stare tranquillo...

Franco F. Commentatore certificato 11.06.11 12:39| 
 |
Rispondi al commento

Se si potessero scaricare i video di questo blog e farli vedere a nonni e zie che internet non lo utilizzano ma che hanno cervello e diritto al voto, i giovani informerebbero i vecchi attraverso un più reperibile lettore dvd!

zororì 11.06.11 12:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Referendum “ALMENO FACCIAMOLGLI PRENDERE UN COCCOLONE”.

Se pur il raggiungimento del quorum è difficile, almeno facciamogli prendere un coccolone, “DOMANI MATTINA PRESTO TUTTI IN FILA A VOTARE”, in modo che al primo rilevamento dell’affluenza alle urne, risulti particolarmente alto.

“PASSAPAROLA”

Paolo R. Commentatore certificato 11.06.11 12:34| 
 |
Rispondi al commento

Le telefonate Briatore-Santanché
"Silvio continua a far festini"
Le telefonate Briatore-Santanché "Silvio continua a far festini"

Briatore e la Santanché
E parlano anche di Geronzi e della Lei. L'imprenditore intercettato dalla Gdf nell'ambito dell'inchiesta per evasione fiscale legata alla gestione
del suo panfilo. Con la Santanché (disperata) discute dei festini organizzati da Lele Mora per il premier anche nello scorso aprile ad inchiesta Ruby aperta
MILANO - Il sottosegretario Daniela Santanché appare disperata: "Va be', ma allora - dice - qua crolla tutto". "Qua" è il mondo di Silvio Berlusconi, il premier che continua a stupire - e non in senso positivo - persino i suoi pasdaran.
È stato l'ex manager della Formula Uno Flavio Briatore a spaventare l'amica impegnata in politica con il Pdl. Ha appena saputo che il presidente del Consiglio continua i suoi festini. "Ma sei sicuro che lui (Berlusconi) ha ripreso?", domanda sconcertata. Sì, "al cento per cento", è la risposta.

La nascita delle nuove intercettazioni
L'ultimo guaio con la giustizia è arrivato a Briatore dalla procura di Genova. La seconda sezione del nucleo operativo Gdf ha messo sotto intercettazione l'affarista, accusandolo d'evasione fiscale per la gestione del suo yacht "Force blue": sessanta metri, dodici membri d'equipaggio, batte bandiera del paradiso fiscale delle Isole Cayman e non paga le giuste tasse. I detective hanno inviato a Milano una parte delle telefonate perché riguardano i processi milanesi per il caso di Karima El Mahroug, detta Ruby Rubacuori, che da minorenne frequentò i claustrofobici bunga bunga di Arcore. Esistono sia nuovi riscontri sul kamasutra chimico nelle ville del premier. Sia nuovi indizi che sembrano confermare (in peggio) le accuse contro Emilio Fede, direttore del Tg 4, e Lele Mora, agente di spettacolo in bancarotta.

http://inchieste.repubblica.it/it/repubblica/rep-it/2011/06/11/news/le_telefonate_briatore-santanch_silvio_continua_a_far_festini-17532423/

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 11.06.11 12:26| 
 |
Rispondi al commento

...volgarmente parlando, mi stanno sul culo coloro che vogliono accostare l'appartenenza politica con l'accettazione o meno dello straniero....
Se sei di destra non lo vuoi se sei di sinistra lo vuoi...ma andate afffaaanculllooooo
io voglio il meglio per gli italiani e se fosse possibile dopo per anche chi non è italiano, ma di fatto ora non è possibile aiutare tutti...
...quindi io sto dalla parte dei dipendenti italiani, degli operai italiani, degli italiani più deboli, dei precari italini e dei disoccupati italiani....



EHI IVANONA SMUTANDATA ASSOMIGLI A FANTOZZI QUANDO FACEVA LA VOCE CAMMUFFATA.....TI SGAMIAMO SUBITO...PUOI CAMBIARE QUANTI NICK VUOI MA TI SGAMIAMO SUBITO.....

PRONDI??????????????????
FANTOZZI E' LEI!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
AH..AH..AH..

marcellino 11.06.11 12:19| 
 |
Rispondi al commento

Premier: fisco presto riforma
D'Alema: solo parole
Gli italiani: ma andate affanculo tutti e due!

BUON APPETITO, POPOLO DEI 4 SI'!


Tremonti ai giovani: non parlate male dell'Italia e imparate a sognare.

Tradotto: zitti e coglioni

Tremonti spero di non incrociarti per strada, bastardo.

Giovanni F. Commentatore certificato 11.06.11 12:12| 
 |
Rispondi al commento

Diario dell'utopia

...guardate che è da idioti paragonare una convinzione politica fatta di idee e di azioni con una problematica sociale tra popoli e culture differenti, io sono per "un pezzo di pane a testa" ma solo a chi abita dentro la mia casa, dentro la mia nazione.
io credo profondamente nell'uguaglianza ma essa per essere applicata deve avere, inevitabilmente, dei limiti ben precisi e quei limiti sono i nostri confini. Cosi' avviene con la scienza!
Prima penso e soddisfo la mia famiglia, il mio popolo e poi dopo se mi avanza qualcosa posso pensare ai vicini di casa, agli altri popolazioni.
Si! Io sono per chiudere le frontiere ma ciò non significa che sono di destra, fascista ecc..
...e in questo referendum voto 4 SI!

un emarginato qualunque


Fuori i condannati dalle istituzioni.Perchè un così logico principio non può essere attuato in Italia mentre è normalmente attuato in tutti i paesi "avanzati".Semplicemente perchè la scelta per l'attribuizione delle poltrone(RAI,QUESTURE,PREFETTURE,MINISTERI ecc.)non è MERITOCRATICA come tutti sappiamo (tranne la Procura di Roma e la corte dei conti)ma partitocratica.Santoro perciò viene costretto ad andar via dalla Rai,i responsabili dei fatti di genova(G8)continuano a far carriera,le prefetture contollano la leggittimità della votazioni ed i ministeri continuano a sprecare e distruggere il paese.Con tale sistema ci perdono tutti e ci guadagnano in pochi(quelli che hanno le TV,quelli che compreranno l'acqua e così via).

giuseppe p., arezzo Commentatore certificato 11.06.11 12:08| 
 |
Rispondi al commento

briatore intercettato con la santadichè:silvio prosegue i festini,aveva ragione la moglie, è malato.
Da Repubblca on line

mariuccia rollo 11.06.11 12:07| 
 |
Rispondi al commento

Mamma mia...e' arrivata l'Ivanona...si chiama Augustin Friedrich, Munchen.

Il copiaincolla de La Padania coi suoi articoli scritti da giornalai e pennivendoli e' iniziato.

Prepariamoci alla lettura forzata del suddetto "giornale"!

ciro c., Quinto di Treviso Commentatore certificato 11.06.11 11:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Visto che piove alla grande vorrei dedicare la celebre canzone "Scende la pioggia" di Gianni Morandi a Berlusca e a tutti quelli che hanno invitato gli italiani ad andare al mare.

"Tu nel tuo letto caldo
io per la strada al freddo
ma non è questo
che mi fa triste
Qui fuori dai tuoi sogni
l'amore sta morendo
ognuno pensa
solo a se stesso
Scende la pioggia ma che fa
crolla il mondo addosso a me
per amore sto morendo
amo la vita più che mai
appartiene solo a me
voglio viverla per questo
E basta con i sogni
ora sei tu che dormi
ora il dolore
io lo conosco
Quello che mi dispiace
è quel che imparo adesso
ognuno pensa
solo a se stesso
Scende la pioggia ma che fa
crolla ilmondo addosso a me
per amore sto morendo
amo la vita più che mai
appartiene solo a me
voglio viverla per questo
Scende la pioggia ma che fa ...
amo la vita più che mai.
amo la vita più che mai."

Buon bagno. Anzi, buona doccia....:)

ciro c., Quinto di Treviso Commentatore certificato 11.06.11 11:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nessuno ha mai creduto alla politica,tutti vanno a votare x clientelismo,soprattutto in zone depresse come il meridione,dove il miraggio del posto statale è l'unica possibilità in alcune provincie siciliane...premesso questo,è importantissimo votare domenica,è l'ultima arma rimastaci

Davide R 11.06.11 11:26| 
 |
Rispondi al commento

E' assurdo che un manipolo di persone manigolde faccia delle leggi criminali

e poi per abrogarle
bisogna che andiamo
a votare in milioni.
C'è qualcosa che non va dall'inizio.

Buondì.

Alina F., Varese Commentatore certificato 11.06.11 11:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Formigoni ha disattivato i commenti sia sul suo sito che sulla pagina di facebook. Ecco cosa mi ha cancellato

http://digilander.libero.it/vallarsa/documenti/astensionismo2.htm

"Il pubblico ufficiale, l'incaricato di un pubblico servizio, l'esercente di un servizio di pubblica necessità, il ministro di qualsiasi culto, chiunque investito di un pubblico potere o funzione civile o militare, abusando delle proprie attribuzioni e nell'esercizio di esse, si adopera a costringere gli elettori (...) o ad indurli all'astensione, è punito con la reclusione da sei mesi a tre anni (...)"
LEGGE ELETTORALE - ART. 98 [ T.U. DELLE LEGGI ELETTORALI; TITOLO VII ]

L'istigazione a non votare e' reato

(ps grazie a Gennaro)


Hihihihihi...altreo che andare al mare. Intanto qui in Veneto pive che Dio la manda. Vento, tuoni e fulmini. Buio quasi pesto alle 11 di mattina...e le previsioni non sono proprio benevole, per i sostenitori del mare...eheheheheh

ciro c., Quinto di Treviso Commentatore certificato 11.06.11 11:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe, ti adoro.

Lupa Beatrice 11.06.11 11:11| 
 |
Rispondi al commento

Beh, vedremo.

Masia che commenta al tg La7 i dati elettorali il primo giugno sosteneva che le previsioni di affluenza al voto referendario di domani e dopodomani sono molto confortanti.
Il 35% e' sicuro di andare al voto, il 40% non e' sicuro....basterebbe che un 15-16 per cento dei cosiddetti insicuri recuperassero volonta', forza e senso civico....
Dai che ce la facciamo!

Non vedo l'ora di arrivare a Lunedi' pomeriggio...non vedo l'ora. La vittoria referendaria a mio parere sarebbe il segnale che qualcosa davvero sta muovendosi in senso positivo in sto Paese. DAI! FORZA!

ciro c., Quinto di Treviso Commentatore certificato 11.06.11 11:08| 
 |
Rispondi al commento

Sono d'accordo con Beppe
"Il popolo è somaro!"...

Franco F. Commentatore certificato 11.06.11 11:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

PARIGI, 11 GIU - Sono stati nuovamente sgomberati questa notte alcuni gruppi di ''indignes'', gli emuli francesi degli ''indignados'' della Puerta del Sol a Madrid. Come nelle settimane scorse, avevano provato ad insediarsi con un loro accampamento alla Bastiglia ma la polizia li ha convinti, senza uso della violenza, ad evacuare la zona. Secondo la ricostruzione, tutto e' avvenuto verso le 4. Invece che sotto al teatro dell'Opera, come avevano fatto il 19 maggio scorso, gli ''indign‚s'' hanno provato a montare le tende sul boulevard Richard Lenoir, ma alcune decine di poliziotti li hanno circondati e convinti ad andarsene. Tutto e' avvenuto nella calma, secondo i testimoni. I manifestanti avevano provato ad insediarsi nuovamente nella storica piazza parigina dalla quale erano stati sloggiati lo scorso 29 maggio. Le poche decine di ''indign‚s'' proclamavano ieri sera di volersi ''riprendere la Bastiglia'', ma hanno dovuto rinunciare. Come quelli della Puerta del Sol, gli ''indignados'' parigini vogliono una democrazia ''popolare e intergenerazionale'' e protestano contro le difficolta' provocate nella societa' dalla crisi economica.

Luther Blisset * (**movimento**) Commentatore certificato 11.06.11 10:59| 
 |
Rispondi al commento

Ha pubblicato sul suo profilo Facebook la foto del medico che ritiene colpevole della morte di suo figlio, un bimbo di neanche tre mesi, deceduto all'ospedale Santo Spirito di Pescara il 29 luglio del 2009: sotto all'istantanea la scritta 'Se li conosci li eviti...il medico della morte'. E sul social network sono subito piovuti i post di commento degli utenti con insulti al dottore e richieste di giustizia. Mario Alinovi, che ha creato e intitolato al figlio l'associazione 'Paolo Alinovi' contro i casi di malasanita', si e' mosso con un'azione "molto, molto forte - ammette - Ma bisogna combattere e io devo dare giustizia a mio figlio che e' morto". Sulla morte del piccolo la Procura di Pescara ha aperto un fascicolo e alcuni medici sono indagati. "Sto continuando la mia battaglia perche' la giustizia e' ancora lenta - osserva Alinovi - c'e' stato l'incidente probatorio e parlano le perizie fatte dalla Procura, che ho pubblicato su internet. Ora aspettiamo la decisione sul rinvio a giudizio". Sul caso sara' la magistratura a fare piena luce ma la pubblicazione della foto, secondo Alinovi, e' servita a riportare l'attenzione sul caso: "I medici coinvolti continuano a lavorare in ospedale: ci aspettiamo che, nel caso di rinvio a giudizio, i medici vengano sospesi - conclude - Noi facciamo appello perche' la giustizia venga fatta".

Luther Blisset * (**movimento**) Commentatore certificato 11.06.11 10:58| 
 |
Rispondi al commento

Il governo giapponese non ha protetto in modo efficace la popolazione di Fukushima dopo il gravissimo incidente nucleare provocato dal terremoto e dallo tsunami dell'11 marzo. Anzi ha aggravato l'esposizione dei residente alle radiazioni dei residenti. E' l'accusa rivolta Toshiso Kosako, docente di sicurezza nucleare all'universita' di Tokio che fino alla fine di aprile e' stato consulente del primo ministro Naoto Kan. Intervistato dall'agenzia Kyodo allo scadere dei tre mesi dal disastro, Kosako spiega il governo non ha usato in modo oculato i consigli tecnici, oltre 60, forniti da lui e dai suoi collaboratori gia' nei primi giorni della crisi. E, in un rapporto presentato prima di presentare le sue dimissioni, Kosako accusa il premier di non aver mostrato la leadership necessaria per provvedere ad una risposta decisa immediatamente dopo l'incidente. E denuncia l'atteggiamento di scarsa cooperazione da parte della commissione per la sicurezza nucleare. Non solo, Kosako afferma che il governo ha deliberatamente rinviato la pubblicazione delle previsioni di diffusione delle radiazioni elaborate dai computer del Centro tecnologico per la sicurezza nucleare. Per questo il professore chiede che venga condotto un studio epidemiologico nelle zone interessate, temendo un aumento dei casi di tumore alla tiroide tra i bambini.

Luther Blisset * (**movimento**) Commentatore certificato 11.06.11 10:55| 
 |
Rispondi al commento

PER VIVIANA V.

La tua risposta entra nel merito solo della prima parte della frase che ri_trascrivo.

"Per questo motivo penso che, a lungo andare, ripetere sempre le stesse cose contro il regime stanchi anche noi. Ad un certo punto, ci vogliono i fatti, altrimenti le parole cominciano a perdere tutta la loro potenza iniziale."

FATTI NON PAROLE...CHIARO!


Quello che ho scritto e riportato sopra, nella speranza di non essere frainteso, vuole affermare che ad un certo punto della vita anche il giornalista più agguerrito, che non le manda a dire e che attacca sempre a testa bassa, deve scendere in piazza; deve fare qualcosa di concreto per rafforzare quanto dice e quanto lui crede in quello che dice.

Baci


Raccontino n° 4

Mentre la visagista gli rifaceva il tatuaggio sul cranio, la segretaria gli ricordò con qualche imbarazzo che il giorno dopo ci sarebbe stata “quell’udienza” in tribunale. Lui la guardò sorridendo, disse: “Mi consenta” e fece il gesto dell’ombrello.

(Questi raccontini sono di Ettore Masina)

viviana v., Bologna Commentatore certificato 11.06.11 10:48| 
 |
Rispondi al commento

Cari amici, oggi é tempo si impegnarsi per il successo dei referendum. Però mi piace segnalarvi che il prode Ministro del Lavoro degli Industriali Italiani SACCONI, quello già Ministro della Salute con la moglie Direttore Generale di Farmindustria, cioé controllore dei prezzi dei medicinali convenzionati marito di chi il prezzo lo vuole far salire, annuncia norme per dare maggior valore agli accordi all'interno dell'impresa su quelli nazionali. L'ennesimo provvedimento per favorire gli industriali, in danno dei lavoratori. Altrimenti, che ci starebbe a fare il Sacconi? Non arriverà il momento che i padri di famiglia messi alla fame andranno a cercarlo?

Bruno D., Perugia Commentatore certificato 11.06.11 10:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Raccontino n° 3
E' già successo. In Bolivia. Vuoi che succeda anche in Italia?

Simòn Perez Mocilla aveva 16 anni quando, nell’aprile del 2000, marciò verso Cochabamba, la terza città della Bolivia. con tutti gli abitanti del suo villaggio. Sulla strada nazionale, quando vi entrarono, c’era già una folla fittissima di campesinos e minatori di altri paesi; e c’erano le donne con i loro cappelli duri che i turisti italiani definiscono ridendo “bombette” e gli abiti verdi e rossi, e le bambine con grandi trecce nere, e i maschietti che cercavano di imparare le canzoni dei padri. Simòn e i suoi compagni gridavano: “L’acqua è nostra, l’acqua è nostra”: L’anno prima il governo aveva venduto la distribuzione dell’acqua a una multinazionale. Subito le tariffe erano state più che quadruplicate e poco dopo ancora quadruplicate. Persino per raccogliere l’acqua piovana ci voleva un permesso. Ogni famiglia doveva pagare per l’acqua almeno 2 dollari al giorno, cioè un quarto della spesa per il vitto. Gli ufficiali giudiziari correvano da una all’altra capanna per estorcere i balzelli. Inutilmente i vecchi avevano raccontato che l‘acqua era un dono della Pacha Mama, la grande Madre Terra. Quando il popolo boliviano decise che né acqua né aria potevano essere vendute, le multinazionali inferocirono: non soltanto quegli straccioni si permettevano di protestare, ma se avessero avuto successo avrebbero certamente finito per sostenere che anche il petrolio e il gas erano doni di quella loro genitrice del c… Allora i gringos misero sull’attenti i loro complici boliviani e questi inviarono la polizia con l’ordine di reprimere la protesta. Vi furono 6 morti e 175 feriti. Simòn fu ucciso mentre cercava di portare in salvo un bambino accecato dai lacrimogeni. Il governo si rimangiò l’accordo con la multinazionale.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 11.06.11 10:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Raccontino n° 2
Chi possiede l'acqua potrà farti fare di tutto

Era una favela grande, nello splendore della Bahia. Arrivò un vecchio Prete-Manager italiano e decise che avrebbe beneficato i poveri, costruendo un ospedale; e costruendolo proprio lì, dove stava la favela. Tra il Vecchio e i favelados cominciò allora una guerra fatta di avvocati, carte bollate e polizia, da una parte, e, dall’altra, gli analfabeti e i loro bambini. Il primo round fu vinto dai testardi baraccati e allora qualcuno arruolò un gruppo di jaçungos per le necessarie pulizie. Gli jaçungos sono piccoli e grandi delinquenti, non costano neppure tanto e lavorano bene. Visitarono di notte la favela, spararono in alto, distrussero i piccoli orti, diedero qualche spallata alle baracche. I bambini piansero, gli uomini e le donne no. Gli imprenditori domandarono ai teppisti se fossero rincoglioniti, si dessero da fare. Allora gli jaçungos dinamitarono una fonte intorno alla quale la faavela era sorta - e la storia finì. Senza libera acqua i poveri non vivono. Il prete-manager diventò ancora più santo. (Interrogazione del deputato Masina al ministro degli esteri, X legislatura, 1989).

viviana v., Bologna Commentatore certificato 11.06.11 10:44| 
 |
Rispondi al commento

Raccontini a margine dei referendum
1
Fu nella gelida primavera del 1987 che conobbi, a Kiev, un uomo che era stato a Chernobyl, aveva visto l’Inferno e tuttavia era di nuovo felice. Non ricordo il suo nome; era il ministro della Ricerca scientifica della repubblica sovietica ucraina. Raccontò di essere andato “sul posto” non appena avuta notizia del disastro e di esservi rimasto tre settimane per coordinare gli interventi. Dopo i primi giorni, radiatori geiger più sensibili avevano rilevato che le protezioni usate fino a quel momento dai soccorritori, non erano sufficienti. I medici avevano tetramente scosso il capo. Il ministro ci confidò che non gli era sembrata condanna troppo grave, lui non aveva più voglia di vivere Aveva saputo che sua figlia, abitante a pochi km dalla dannata centrale, era incinta. Da Kiev il governo premeva perché le gestanti abortissero i feti irradiati; la figlia del ministro si era rifiutata di farlo.
Rientrato nella capitale, l’uomo aveva completamente perso la voce per 15giorni, poi la voce era tornata e se n’era andata la sensazione di debolezza che lo aveva afflitto. Si sentiva giovane e forte. Ma era felice, soprattutto perché gli era nata una nipotina “perfetta”, niente a che vedere con certi poveri piccoli mostri. Due mesi più tardi telefonai per avere sue notizie. “Il compagno ministro è morto – mi rispose un funzionario. -La nipotina? Non so niente di nipotine”.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 11.06.11 10:43| 
 |
Rispondi al commento

Don Aldo mi scrive:

vorrei denunciare la disinformazione dei contrari ai referendum:
dicono di non andare a votare perché ... l'acqua tanto resta pubblica, ma non dicono che la gestione sarebbe privata.
Dicono che dire abrogare il nucleare farebbe finire la ricerca. Falso: la ricerca non viene fatta nelle centrali, ma nei centri di ricerca; QUEI CENTRI CHE IL GOVERNO HA RESI INOPEROSI TAGLIANDO I CONTRIBUTI, tant’è vero che la fuga di cervelli viene denunciata quotidianamente dalle voci libere (quelle poche che sono rimaste) e, vedi Report scorso della Gabanelli, lavorano nei vari laboratori di nazioni che veramente credono nella ricerca e non negli affari a breve risultato, ma che fanno sì che l'Italia sia sempre più il fanalino di coda d'Europa.
Se non vogliamo che multinazionali, imprenditori senza scrupoli e manager che guardano solo ai dividendi si arricchiscano sulle spalle di noi tutti, andiamo a votare e votiamo 4 SI.
Che la democrazia e le scelte dei cittadini possano vedersi riconosciute!

viviana v., Bologna Commentatore certificato 11.06.11 10:42| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe e cari grillini premetto che sono contro il nucleare concepito così come è ai giorni nostri e domani andrò a votare 4 SI, però navigando ho scoperto questa notizia poco diffusa ma sorprendente: LA FUSIONE A FREDDO del reattore Rossi Focardi ( due italiani):

Riporto ciò che ho tovato sulla rete:

1)Sembra che la cosa funzioni alla grande; dal 2007 uno di questi piccoli apparati funziona 24 ore su 24 presso le officine dell'Ing. Rossi con un pugno di polvere di nichel e pochi grammi di idrogeno!
2)E' stata fatta nel gennaio di quest'anno una dimostrazione presso l'università di Bologna davanti ad esperti ed è stato commissionato (pagando profumatamente 500.000 euro, alla faccia della collaborazione tra scienziati!) uno studio teorico per spiegare completamente il fenomeno finora ritenuto teoricamente impossibile.

2)Non si tratta di reazioni di piccola potenza e di piccolo rendimento ma finalmente di un fenomeno che rende 200 volte l'energia immessa nel preriscaldo elettrico poi va da sola!,
(1g. di Nichel + 2 di Idrogeno= 517 tonnellate di petrolio ) sotto forma di calore.
Se vi siete resi conto della enomità della cosa capirete gli interessi in gioco, ecco spiegato il comportamento dei media e dei governi, ...o semplicemente sono troppo distratti a scannarsi per il potere per poter cogliere l'importanza dei cambiamenti dalla società e dei nostri problemi.

Sembra che a ottobre in grecia installeranno la prima centrale, non so che dire se funzionasse veramente sarebbe un grande passo verso un futuro miglior per noi e per le generazioni future.

comunque domani voterò 4 SI ciao a tutti

silvestro c 11.06.11 10:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


Berlusconi: "Ora aiutiamo le famiglie"

Il Cav si disinteressa dei referendum ma chiede una trattativa con l'Udc. La preoccupazione: il premier teme per la sentenza Mondadori.
Il Tempo dell'ineffabile Sechi fa un titolo bifronte , un cavaliere che pensa alla famiglia, non la sua, ma quelle che sono povere , come non si sa.
Poi pensa alla sua famiglia , la Mondadori, 750 milioni sono tanti, rischia la povertà.
il miserabile piange e fotte come i mafiosi , ma non lo è ?

cesare beccaria Commentatore certificato 11.06.11 10:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

grande santoro il pezzo che ha fatto a castelli e da storia della televisione mi mancherà il buon michele però mancherà anche a beppe perchè non avrà più un buon spazio per parlare mentre le solite bestie andranno alle tramissini programmate con i soliti lecchini grande michele se il movimento ha avuto un pò di dignità oltre a tutto il lavoro svolto lo deve anche a te

biagio a., roma Commentatore certificato 11.06.11 10:28| 
 |
Rispondi al commento

Grillo, risponde con calma alle domande, non s'incazza, non urla, lancia consigli , dialoga quasi, afferma e propone, se cercasse anche alleanze possibili per raggiungere i suoi obiettivi che sono anche i nostri sarebbe tutto molto molto molto più probabile, possibile, percorribile, raggiungibile in tempi più celeri.

cesare beccaria Commentatore certificato 11.06.11 10:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Manda questa mail a tutti quelli che conosci

Qualunque sia la nostra opinione, andiamo a votare!
Non gettiamo via l'ultimo atto che ci è rimasto di democrazia diretta, dopo lo scippo della sovranità popolare con una legge elettorale truffa.

Votiamo come ci pare ma votiamo!

Stampiamo il volantino che trovate su Masada http://masadaweb.org ! Mettiamolo nelle cassette postali dei nostri vicini!

Ricordiamo di non fare il voto sovrapponendo le schede o sarà annullato, perché sono copiative.
Andiamo a votare presto perché numeri alti iniziali faranno crescere la voglia di votare in chi non l'ha ancora fatto.

Non rinunciamo ad esprimere la nostra volontà e non uccidiamo con l'astensionismo questa democrazia!
Chi non vota è nemico di questo paese e danneggia tutti gli altri.

Ricordiamo che le centrali ruberanno il 40% di acqua e unire questo furto alla svendita dell'acqua pubblica significherà azzoppare la Nazione.

Questo non è un voto per il partito. E' un voto per il futuro!

Ricordiamo che potrebbe essere l'ultima volta che andiamo a votare!
Non lasciamo che il vostro futuro sia deciso da cricche di affari. Riprendiamo nelle nostre mani il nostro futuro e quello dei nostri figli! Combattiamo per un'Italia migliore e non venduta alle multinazionali!

Chiunque domenica e lunedì abbia bisogno di un passaggio o di essere accompagnato al seggio per votare i referendum, scriva a battiquorum2011@gmail.com o telefoni al 377.3197008 specificando la città; il servizio di TaxiQuorum è gratuito, si regge sul lavoro di volontari ed è attivo in ogni parte d'Italia.

L'Italia migliore si aiuta gratuitamente. Quella peggiore vende tutti i nostri beni e tutti i nostri diritti.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 11.06.11 10:11| 
 |
Rispondi al commento

buongiorno!

rispetto alle manine verdi ai commenti adulatori io penso che.....

all'inizio mi facevano un po' ribrezzo poi pero' ho guardato il video ed in effetti il video e' potente - io non sono normalmente un adulatore di grillo -ma tant'e che dopo aver guardato l'intervista mi sembravano condivisibili.


rispetto ai bannamenti....

il problema secondo me e' a monte - la certificazione! perche' dover essere blogger certificato? io non lo sono e nessuno dovrebbe esserlo a mio parere - questa dovrebbe essere la democrazia della rete poi se uno/a spara cazzate gli/le si puo' sempre rispondere...


rispetto al movimento....

penso sempre che grillo non abbia nessuna intenzione di scendere in campo direttamente - il movimento e' autonomo da grillo - grillo gli da solo risonanza mediatica e supporto organizzativo e sta facendo un buon lavoro. il blog e' altro dal movimento (e' una impresa commerciale per chi non se ne fosse accorto...)

il M5* non e' ne' di dx ne' di sx perche' alla fine e' un movimento per la buona amministrazione e questa non ha colore.

un saluto e buoni 4 SI oggi e domani!

tetush 11.06.11 10:10| 
 
  • Currently 2.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 11)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Graziella mi scrive

Battiquorum per chi ha bisogno di essere accompagnato al seggio....

Ciao a tutti,
scusate, é proprio l'ultima del tam tam!
Mi é giunta notizia che chiunque domenica e lunedì abbia bisogno di un passaggio o di essere accompagnato al seggio per votare i referendum, scriva a battiquorum2011@gmail.com o telefoni al 377.3197008 specificando la città; il servizio di TaxiQuorum è gratuito, si regge sul lavoro di volontari ed è attivo in ogni parte d'Italia. Mi sembra una bella cosa. Fate girare la notizia se possibile :-)

viviana v., Bologna Commentatore certificato 11.06.11 09:51| 
 |
Rispondi al commento


MASADA n° 1300. 11-6-2010. IL LEGITTIMO IMPEDIMENTO

Berlusconi e lo Spirito santo - Le centrali distruggono l’acqua - Alla fine la Tepco ha ammesso la fusione di 3 reattori – Le centrali consumano il 40% di acqua di un paese – Tumori nei bambini presso le centrali – Rubbia: i reattori al torio – Anche il Papa chiede di votare SI’ - Il quorum è un furto di democrazia – Il costo delle centrali è di 100 miliardi, dove li troviamo? – L’Economist boccia B – 8,4 milioni di ascoltatori per l’ultimo Annozero

Giovanni Piuma

Er popolo è soprano,
ha da cantà la musica
de li s-partiti.
E se stecca,
daje de randello.
..
Immaginate un paese dove la corruzione è diffusa, le infrastrutture povere, e la qualità della vita è in dubbio. Cosa succede se questo paese costruisce centrali nucleari?
Maro


(Per leggerlo clicca il mio nome
oppure vai a http://masadaweb.org )

viviana v., Bologna Commentatore certificato 11.06.11 09:39| 
 |
Rispondi al commento

GRILLO E' INUTILE COMBATTERE PER UNO STATO CORROTTO E DISONESTO COME IL NOSTRO.
SIAMO COME I MAFIOSI, NE ARRESTI 10, CE NE SARANNO SEMPRE ALTRI 100 CHE NON ASPETTAVANO ALTRO. BASTA VEDERE QUELLO CHE HA PARTORITO LA 1a REPUBBLICA.
SIAMO MALATI DENTRO.
SIAMO BERLUSCONI DENTRO.
CI SIAMO DATI LA ZAPPA SUI PIEDI, MA SIAMO CONVINTI CHE SIAMO ANCORA UN POPOLO DI FURBI.
QUELLI CHE SI DEFINISCONO FURBI IN ITALIA IO LI CHIAMO INFAMI!
TROPPA GENTE SI STA ARRICCHENDO DISTRUGGENDO LA VITA DEGLI ALTRI.
E' QUESTO IL MODELLO CHE E' SUBENTRATO DA 17 ANNI A QUESTA PARTE.

SANTORO:

NOSTRO CARO AMICO SANTORO, VAI VIA DA LI. NON SERVI!
ALLA RAI VOGLIONO I SERVI E TU FA PARTE DI UNA RARA CATEGORIA, QUELLA DEI NON SERVI.

Giuliano C., scassacazzaia Commentatore certificato 11.06.11 09:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Aaaaaaaaaaaaa Grillo n'altra querela....minkia....poi che caz di querela, alla italiona cogliona come quella del Partito Dementi che te l'ha fatta. I commentatori te rompono spesso anche per delle cazzate e tu te pigli le denunce mica LORO heheheheheheheheh...MAKKITELOFAFARE.

Ti ha querelato per aver detto la verità, una vera PUDDANA cioè una di sesso femminile del pd....che avete capito? Nn voglio mica essere anch'io querelato dalla PUDDANA, anche perchè il MASSIMO (nn d'alema) PROFITTO che può fare su di me è stò pc de seconda mano, ne rimarebbe delusa...Muauhuhauhahuuahuaahuhahuahauhahahauhauha
Come avevi ragione, sta norma che riguarda le querele deve essere cambiata, se perdono pagano LORO.

Grillo te giuro che se nn ce sta il movimento alle prossime elezioni nazionali, io te voto il partito dei ladri...un voto di protesta contro i PUDDANIERI buuhauhauhuahuahauauh attento nè....

chevefrega 11.06.11 09:29| 
 |
Rispondi al commento


Buongiorno

Volevo dire che ho molto apprezzato i commenti odierni di EDu Latino , il suo cuore , spontaneità , sincerità , sempre presente e VERO.
Come veri le 10 ore di viaggi per seguire gli eventi del movimento E VEDERCI.

E che dire dei commenti di EDY ? storica blogger impegnata nei nostri gruppi , che fonde motori per esserci nei nostri appuntamenti . Nessuno come lei in sintesi produce spunti geniali e veri da anni e super impegno

O le splendide poesie Di Enrico W ......

HO SBAGLIATO PAGINA ? E' una vecchia ?

ALLORA BUONGIORNO UN XAZZO!

Lo sapete che gli ultimi studi scientifici hanno evidenziato che a chi banna...cade l'UCCELLO....?

O se è una lei a quello del suo compagno per induzione .....

Quindi per loro niente ORGASMO DEMOCRATICO

domani ......


Tinazzi

tinazzi ., Albano Laziale Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 11.06.11 09:28| 
 
  • Currently 1.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 11)
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Mi conSCenta...andate tutti al mare invece di votare per i referendum!.."

Infatti Piove a dirotto!!!!!

Ma sto NANO porta SFIGA agli Italiani!!!!

Quanto tempo ancora ci devono mettere per capirlo?

Massimiliano P., Bologna Commentatore certificato 11.06.11 09:19| 
 |
Rispondi al commento

Sgarbi e capano querelano Grillo!!!
Certo che dovessero versare il dovuto pari alla richiesta di risarcimenti ...ci penserebbero due volte.
Sgarbi con il denaro trafugato alla Rai forse;la Capano dovrebbe aspettare il ritiro dell'indennità parlamentare!

oreste mori, La Spezia Commentatore certificato 11.06.11 09:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

C'era una volta un piccolo presidente,non proprio piccolo...Piccolo come un nano.

Aveva un solo sogno: fottere,fottere e fottere.
Fottere una puttana (scusate una escort) vale poco anzi e lei che fotte te, fottere un/una ciucciacazzi non vale perche' il cazzo bisogna averlo...
Penso quindi di fottere L'Italia: finisce con la A e la sua popolazione con I...Il massimo.

Ci riusci.

Fotti,fotti, fotti la popolazione si rese conto che non aveva l'arnese:tutte le belle parole sui nani ma con lui la natura era stata avara.
Cerco aiuto tra omini mezzi trote con bandiera verde:di male in peggio!
Sti/e omini si innamorarono di Roma(finisce con la A) e visto il commercio lo lasciarono solo.
Cerco aiuto ma vista la statura e il grado di intelligenza nessuno arrivo'.
Anzi la popolazione prima allettata da promesse , non vedendo "sto cazzo "da nano si incazzo'.

Lo presero un bel giorno e li circondarono il collo,da nano, con una piccola corda di canapa ben insaponata,cerco di scusarsi,di dare le colpe al viagra comprato in stock scaduto:non servi'.
Quel giorno caddero col presidente nano innumerevoli idioti, leccaculo, portaborse, "ministri","ministre" (che non erano altro che puttanoni )...fino alla quinta generazione.

Quel giorno fu dichiarato festa nazionale

Charles Bukowski
ps.Omaggio a Celestino che Viviana mi ha fatto vedere

HANCK BUKOW (hanck17) Commentatore certificato 11.06.11 09:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

...Sara' Biennale Sardegna, l'iniziativa collaterale della 54a edizione della Biennale di Venezia, a celebrare la riapertura del Masedu, l'area museale che la Provincia di Sassari, dopo una lunga e intensa fase di restyling, dedica all'arte contemporanea. E l'evento sara' richiamato nel padiglione Italia di Sgarbi"...

Amici Sassaresi, sarebbe il caso di organizzare un comitato di benvenuto al costosissimo pagliaccio..

harry haller Commentatore certificato 11.06.11 09:03| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori