Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

La diga assassina


Casalecchio_diga.jpg
"Da troppi anni la chiusa di Casalecchio è testimone di tragici annegamenti dovuti alla pericolosità delle acque del fiume Reno in quel tratto, pochi giorni fa due ragazzi sono morti allungando la triste lista, è evidente che i cartelli che vietano la balneazione non sono sufficienti ed è evidente che un bambino o un analfabeta non sia in grado di leggerli, il Sindaco non può pensare che visto che ci sono indicazioni scritte il problema sia risolto. Un bimbo che gioca e che sfugge per qualche istante all'attenzione della mamma può finire in acqua ed essere inghiottito da quelle acque assassine, negli anni 60 morirono 6 bimbi intenti a giocare nel fiume e negli anni successivi ogni estate qualcuno è annegato risucchiato nei vortici della chiusa. Penso che una semplice recinzione possa risolvere il problema e penso che l'amministrazione di Casalecchio debba intervenire immediatamente prima che un'altra tragedia segni la sorte di altre famiglie." Nik il Nero

26 Giu 2011, 19:03 | Scrivi | Commenti (10) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Sono d'accordo con tanti commenti.
Non è colpa dell'amministrazione comunale, se dovessimo recintare tutto quello che di pericoloso c'è, non potremmo andare da nessuna parte.
La responsabilità della gente è il problema in questo caso. Quando uno ignora i cartelli, se ne frega della pericolosità risaputa delle sponde...
Non c'è altro da aggiungere, qui si sta esagerando.

G 27.06.11 19:24| 
 |
Rispondi al commento

Qesto Stato, questo ministro degli interni, questa nomenclatura potenti con i deboli econniventi con i potenti, quandom non hanno argomentazioni e ragioni( come nel caso della Tav),usano violenza e cariche poliziesche.


trevale roberto 27.06.11 19:01| 
 |
Rispondi al commento

Questo discorso non ha senso. Allora facciamo appartamenti senza finestre, non si sa mai che qualcuno caschi giù se si sporge troppo.
(e mi limito ad un esempio solo...)
Il problema non è la chiusa. Ma la testa della gente che si mette in pericolo.
Non sai nuotare e fai il bagno in acque turbolenti? Non credo sia colpa di nessun altro che tua per il rischio che corri.
Ti vuoi buttare dalla finestra e non sai volare? Idem.

Simone Gnaccarini 27.06.11 14:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Eh no. Ci sono i cartelli, ci sono i precedenti incidenti.. e ancora la gente va in acqua?
Io non porterei MAI mio figlio in un luogo come quello, col rischio che anneghi.
Ma svegliarsi no?

Silvia Stefani 27.06.11 12:06| 
 |
Rispondi al commento

ma è colpa dell'amministrazione comunale se pur con il divieto di balneazione e gli avvisi esposti, la gente li ignora e ci si tuffa dentro comunque? ma per piacere...

Camillo Belotti 27.06.11 11:18| 
 |
Rispondi al commento

Paolo Papillo
AGGIORNAMENTI IN TEMPO REALE.
RESISTENZA EROICA E NON SI ESAGERA A DEFINIRLA COSI'
LA POLIZIA TENTA DI SFONDARE LA BARRICATA CON LA GENTE SOPRA CHE NON SCENDE....
AGGIORNAMENTI DALLA MADDALENA
UNA BENNA CON TENAGLIA CONTRO LA GENTE, CON LE RUSPE COME L'ESERCITO ISRAELIANO A GAZA...
...USANO GLI IDRANTI E LACRIMOGENI
diffondiamo DIFFONDIAMO, TRALASCIAMO QUALUNQUE ALTRA NOTIZIA

anib roma Commentatore certificato 27.06.11 08:34| 
 |
Rispondi al commento

-diga assassina
-montagna assassina
- mare assassino
- lago assassino
etc. etc. etc. pace all'anima dei defunti ma diamo il giusto peso a tutto

giulio p., premia Commentatore certificato 26.06.11 23:26| 
 |
Rispondi al commento

Agli analfabeti come te andrebbe impedito di scrivere le cazzate che ho letto in questo post.
Se a ogni persona dobbiamo affiancare qualcuno che gli dica cosa fare o cosa non fare . . . . sai che meraviglia. Questo tipo di post polemici non servono a niente se non a deresponsabilizzare i cittadini come se le cose che non vanno bene siano colpa di altri. Basta!

Dario Albano 26.06.11 22:46| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE,
NON SO' SE RECINTARLA SIA L'OPZIONE MIGLIORE,MA NON VEDO ALTRA SOLUZIONE,OLTRE A CACCIARE IL SINDACO
ALVISE
P.S:I MIEI COMMENETI CERTIFICATI

alviseafossa 26.06.11 20:45| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori