Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

L'uomo a due dimensioni


Il_mito_della__caverna.jpg

"Immaginate degli uomini rinchiusi in una caverna con l'ingresso aperto verso la luce... che si trovino qui fin da fanciulli con le gambe e il collo in catene in maniera da star fermi e guardare solo davanti a sé, incapaci di volgere intorno la testa. E che, dietro di loro, arda una luce di fuoco e che tra il fuoco e i prigionieri ci sia un muro, con molti uomini, alcuni che discorrono e altri in silenzio, e attrezzi di ogni genere e statue e figure di viventi. Questi strani prigionieri vedono la realtà di sé e degli altri attraverso le ombre proiettate dal fuoco sulla parete della caverna di fronte. Ogni volta che uno dei passanti sul muro proferisce una parola, essi ritengono che sia un'ombra sul muro a proferire quella parola rimbalzata dall'eco della caverna e che il vero non possa essere altro se non le ombre degli oggetti sul muro".
Gli uomini descritti da Platone nel "Mito della caverna" credono di possedere solo due dimensioni. Per loro una terza dimensione è impensabile come per noi visualizzare un mondo quadridimensionale. Le ombre proiettate sulla caverna e le informazioni che riceviamo dai giornali, dalle televisioni e dalle radio sono equivalenti. Entrambe distorcono la realtà nel profondo. Infatti, non solo crediamo che il falso sia il vero, ma non sappiamo neppure più chi siamo. Chi controlla i media, controlla la nostra mente e definisce la nostra identità. Siamo schiavi in buona fede ed esibiamo le nostre catene come dimostrazione della nostra libertà.
"Un prigioniero liberato rivolge la faccia verso l'uscita della caverna. I suoi occhi sono abbagliati dalla luce del fuoco, le forme portate dagli uomini sopra il muro gli sembrano meno reali delle ombre. Quando gli sono mostrati gli oggetti e la fonte di luce rimane incredulo e, non sopportando il bagliore del fuoco, preferisce volgersi ancora verso le ombre. Fuori dalla caverna rimane accecato dalla luce del sole senza riuscire a vedere nulla. Con il passare del tempo riesce a sostenere la luce e guardare gli oggetti. Vuole allora tornare nella caverna per liberare i suoi compagni, il problema, però, è proprio quello di convincerli ad essere liberati. Infatti, dovendo riabituare gli occhi all'ombra, dovrebbe passare del tempo prima che il prigioniero liberato possa vedere distintamente nel fondo della caverna; durante questo periodo, egli sarebbe oggetto di riso da parte dei prigionieri, in quanto sarebbe tornato dall'ascesa con "gli occhi rovinati". Questa sua temporanea inabilità potrebbe spingere gli altri prigionieri ad ucciderlo se tentasse di liberarli e portarli verso la luce, in quanto, non varrebbe la pena di subire il dolore dell'accecamento e la fatica della salita per andare ad ammirare le cose da lui descritte".
Siamo sia i prigionieri che le guardie di noi stessi. Per uscire dalla caverna bisogna spegnere il fuoco dei media con le sue ombre danzanti, abolire i finanziamenti pubblici diretti e indiretti ai giornali, abolire la legge Gasparri, avere un solo canale pubblico senza pubblicità scollegato dai partiti e finanziato unicamente con il canone, svelare i servi zelanti che spostano gli oggetti (ma quanti sono?). Uscire dalla caverna e accendere il cervello in Rete. Ognuno conta uno e ognuno pensa uno. Chi pensa per te è il tuo vero padrone.

Come cambiare il mondo

Come cambiare il mondo (Libro)
"Perché riscoprire l'eredità del marxismo"

Acquista oggi la tua copia.


lasettimanabanner.jpg

19 Giu 2011, 14:34 | Scrivi | Commenti (759) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Ma scherziamo?Pannella?Ma Pannella è proprio il primo che dovrebbe essere sbattuto in gattabuia!!!!
Ma che indulto con la criminalita' dilagante bisognerebbe abbattere gli stadi per costruire nuove galere!!!
Ti seguo sempre con interesse grillo ma ogni tanto ti escono veramente delle minghiate che nn stanno da nessuna parte!

marco casadei 25.06.11 12:40| 
 |
Rispondi al commento

Caro consigliere comunale di Prato
tu che ti sei permesso di chiamare la polizia municipale per far rimuovere da piazza del Comune
la mia auto provvista di contrassegno invalidi, non hai ancora capito che oggi viviamo in una
democrazia che per il momento ha ancora una COSTITUZIONE e che questa Costituzione
tutela tutti i cittadini e in particolar modo quelli più deboli.
Mi sono recata, come mio diritto di cittadina, ad assitere al Consiglio Comunale parcheggiando la
mia auto in piazza del Comune senza intralciare il traffico e senza ostruire alcun accesso al
palazzo comunale, ma a te dava noia il solo vederla la mia auto e per questo ti sei rivolto alla
polizia municipale ed io, anche se mi è faticoso camminare ti ho spostato la macchina, spero
che sarai soddisfatto di questa tua dimostrazione di forza verso una persona debole.
Devo dire che dopo le mie rimostranze in aula consiliare l'assessore Pieri è venuta a porgermi
la sua solidarietà ed il sindaco alla chiusura del consiglio mi ha raggiunto e mi ha espresso il
suo dispiacere per quanto avvenuto ma devo dire che in consiglio NESSUNO e dico NESSUNO
nè della maggioranza nè dell'opposizione ha preso posizione in merito.
E' veramente vergognoso che ancora oggi accadano queste cose.
Forse tu sei un nostalgico e rimpiangi la soluzione finale con la quale qualcuno più di sessanta
anni fa risolveva il problema dei disabili.
Questa nuova amministrazione che doveva portare il rinnovamento ha veramente molta strada
da compiere finchè in consiglio comunale ci saranno persone come te.
Vorrei dirti che ti disprezzo, ma non è neanche vero, mi fai solo pena.
Mannelli Gianna

gianna mannelli 25.06.11 11:57| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti, mi sono imbattuto in questo articolo che ritengo interessante, ne posto il link:
http://www.nexusedizioni.it/apri/Notizie-dal-mondo/Ultimi-articoli/Nessuna-notizia-dall-Islanda/
Credo sarebbe buona cosa tenerne conto...
Saluti

Stefano A. Commentatore certificato 24.06.11 23:07| 
 |
Rispondi al commento

http://www.facebook.com/video/video.php?v=207138272663649&comments
dove sei beppe...? xke nn promuoviamo un referendum x questo sperpero...e privilegiati...del kaos?

Andrea 24.06.11 22:55| 
 |
Rispondi al commento

buona sera, mi chiamo marino e sono di genova come il beppe.
volevo porre all attenzione che,psiconano a parte,abbiamo un problema ben peggiore,a mio modesto parere.
ho letto alcuni articoli del trattato di maastrich, l articolo 105 sancisce la perdita della sovranità monetaria da parte dei popoli europei a favore della b.c.e.;la quale non è nemmeno un organismo u.e., quali sono il parlamento e il consiglio d'europa.
l'articolo 107,intima, che nel modo più assoluto ne un governo,ne nessun organismo europeo,possa solo che pensare ad ingerenze. guai!!!
andate a leggervelo, sono sgomento, tanto più, che la costituzione europea,o trattato di lisbona,inasprisce quanto sopra.
per quanto mi riguarda, sono sgomento. cosa ne pensa beppe? e voi, eventuali lettori?

marino vignali 24.06.11 20:29| 
 |
Rispondi al commento

Ho appena ricevuto la bolletta A2A del gas e mi sono divertito a fare due conti. Ecco il risultato, per un periodo di 3 mesi in cui sono stato abbastanza assente e i miei consumi sono stati minimi:
- 95.3% "spese fisse",
- 4.7% spese legate ai consumi.
Non sarà un pochino esagrato?
Non ho la memoria degli elefanti ma anni fa mi pare che si pagassero più che altri i consumi...tutte queste "spese fisse" che fine faranno?

Matteo Marzo 24.06.11 19:14| 
 |
Rispondi al commento

ATTENZIONE ALTRA TRUFFA TELEFONICA AGLI UTENTI ITALIANI

Caro Beppe,

Innanzitutto grazie per quello che stai facendo. Vivo all'estero da 18 anni quasi e ho appena scoperto che le aziende telefoniche italiane ne hanno combinata un'altra... ora ti fanno pagare per ricevere una telefonata dall'estero quando il cellulare si trova in Italia e quindi non in International Roaming mode. Mi fa specie che la Vodafone faccia cio', la stessa Vodafone inglese (scrivo da Londra) che non fa pagare un centesimo quando da qui, io ricevo una chiamata dagli Stati Uniti o dallEuropa.

Credo che ci risiamo: come ai tempi del "costo di ricarica" (truffa colossale) questi ci stanno fregando un'altra volta.

Che possiamo fare? Altra petizione?

Basta col furbismo (perdona la forzatura linguistica).

Enrico Marconi

Enrico Marconi 24.06.11 16:14| 
 |
Rispondi al commento

Come volevasi dimostrare lo dico sopratutto per quei 4 + - deficienti leghisti che scrivono su questo blog o che lo leggono cercando di svegliarsi dal coma.
La lega da almeno 15 anni è al servizio del piduista 1816 di hardcore le immagini e l'audio possono aprire gli occhi a molti babbei padani vedere e sentire per credere, eccetto quelli che siedono sulle poltrone di montecitorio......e te credo con il stipendio che percepiscono essendo anche ladri ripeto LADRI, dalle poltrone non si scolleranno mai.

http://www.youtube.com/watch?v=FqAYBTnTOxY&feature=player_embedded#at=27

http://www.ilfattoquotidiano.it/2011/06/22/%E2%80%9Cil-patto-berlusconi-bossi-esiste-dal-notaio%E2%80%9D/122127/

Pietro T. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 22.06.11 13:06| 
 |
Rispondi al commento

E per tutti i cittadini che vogliono "vedere la luce" e pensare con la loro testa, ed informarsi bene, segnalo questo sito che mette a disposizione gratis diversi libri “importanti” come “La Casta” e il suo seguito “La Deriva”, “Gomorra”, “La Casta bianca” (sulla Sanità), “L’anticasta – l’Italia che funziona”, “Voglia di Cambiare” sulle politiche di successo in Europa, “EConomia Canaglia” su cause e conseguenze della globalizzazione, “Energia oggi e domani” sulle fonti energetiche, ed anche “Tutto il Grillo che conta” il primo scritto da Beppe…http://giannigirotto.wordpress.com/indispensabili/libri/

Pietro Pattini Commentatore certificato 22.06.11 10:31| 
 |
Rispondi al commento

leggere questo articolo,da Grillo,che non parla mai di signoraggio bancario,o del gruppo Bilderberg(che si è appena riunito in Svizzera),o delle scie chimiche.Ma che ti parla del FALSO cambiamento climatico,e fa le lodi a ciarlatani come de magistris,senza descrivere come funziona nella realtà la nuova unione sovietica,ora chiamata unione europea,francamente mi fà ribollire il sangue nelle vene.Se c'è qualcuno qui che nasconde e mistifica, è proprio Grillo.

Richard De Bon 21.06.11 15:54| 
 |
Rispondi al commento

Abbiamo bisogno di riprendere in mano la nostra vita e quella dei nostri figli.
Non possiamo lasciare a gente senza scrupoli, neanche per sé stessi, la possibilità di gestire qualunque affare. Infatti per loro tutto è un affare.
Non facciamoci trattare come schiavi che devono sottostare alla loro schiavitù.
La problematica economica é stata studiata apposta per arricchire altri senza scrupoli con la scusa di scambi economici. Se si controllano i prezzi si può guadagnare quello che si vuole facendo impoverire chi lavora....

PATRIZIO FLORIO, LECCO Commentatore certificato 21.06.11 11:28| 
 |
Rispondi al commento

La nostra libertà è fittizzia e facciamo di tutto per allevare i nostri figli in galera.....

PATRIZIO FLORIO, LECCO Commentatore certificato 21.06.11 09:32| 
 |
Rispondi al commento

http://stellarubrasempiterna.blogspot.com/2011/06/verguenza.html

Stella Rubra Commentatore certificato 21.06.11 01:18| 
 |
Rispondi al commento

Platone.. Il mito delle caverne..
ci sei vicino Beppe.. ci sei vicino..
ma devi guardarti dentro se vuoi comprendere quello che Platone intendeva..
Le ombre siamo noi.. non i media.. loro sono una nostra proiezione.. il nostro specchio..
la nostra ombra.. inutile cercare di cambiare l'ombra sulla caverna, le catene non sono sul muro della caverna..(sui media).. ma ai nostri polsi.
maccchettelodicoaffare!!
Comunque ci sei vicino.. complimenti.

Gilberto Barcella 21.06.11 01:15| 
 |
Rispondi al commento

Come buonanotte, beccatevi queste cifre tratte dal libro di Rizzo e Stella sui costi della politica:

USA 0,12 euro per cittadino
Francia 1,25 euro
Germania 1,61 euro
Spagna 2,58 euro
Italia 3,38 euro.

Silvano De Lazzari Commentatore certificato 21.06.11 00:29| 
 |
Rispondi al commento

Visto il post di oggi consiglio a tutti il libro "Flatlandia"di Edwin Abbot. Parla proprio di mondi monodimensionali, bidimensionali e del mistero di un bidimensionale che sente la voce di un tridimensionale che gli parla e non riuscendo ad immaginare una terza dimensione...

tiziano calabrese 20.06.11 22:26| 
 |
Rispondi al commento

@emi f., voghera

==============================================
o.t.

Scusa emi, ma per caso, abiti vicino a quella casa dove ballano il fox-trot......?Io ci sono venuto da giovane....Volevo portare 20.000 donne, il ragioniere disse no.....allora portai la Francesca e tutti dissero di si.....Sai, una semplice domanda.....

Don RicSep ...................... Commentatore certificato 20.06.11 16:32| 
 |
Rispondi al commento

@ roob e filippo


le rivoluzioni arabe sono il tentativo da parte degli americani di togliere dalle poltrone del potere gli odiati "dittatori" per metterci le loro di chiappe su quelle poltrone... e gli influencer di siti come questo riempiono il web di menzogne facendo credere che siano fenomeni che nascono spontaneamente dal basso, dalla rete eccetera... qui entra in ballo l'esaltazione del web da parte di individui come la "persona" che si firma vivarelli che riempie il blog di elogi ai figli di papà indignatos o al popolo viola, e lo fa ben sapendo che è tutta fuffa, che movimenti del genere non porteranno mai da nessuna parte anzi... in poche parole internet come tutte le cose ha i suoi lati positivi, ma non bisogna prenderlo come fonte di verità assoluta, dobbiamo sempre avere la capacità di pensare con la nostra testa perchè quando ci imbattiamo in gente come questa vivviana vivarelli che come unico scopo ha quello di plagiare le menti, specie dei più giovani e sprovveduti, al momento opportuno è cosa buona e giusta mandarla a fare in culo lei, grillo, il web, e la sua propaganda internettiana fine a se stessa da pipparoli del web.

Gennarino Carunchio Commentatore certificato 20.06.11 14:40| 
 
  • Currently 3.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento
Discussione

tanto per non farvi mancare nulla estratto da un
articolo sul fatto quotidiano.

Non vogliono essere chiamati rottamatori, ma i politici del Popolo della Libertà di Modena, sembrano – nelle intenzioni – ispirarsi più ai ragazzi del Movimento 5 Stelle che non a quelli che furono di Publitalia ’80. Vogliono da Angelino Alfano, coordinatore unico, nuove regole e, soprattutto, non vogliono più amici degli amici.

proposta il ministero degli interni o a reggio
calabria o a palermo. discutiamone.

claudio galletti 20.06.11 14:37| 
 |
Rispondi al commento

NUMERI

Vday, 50.000 persone a Bologna 5 milioni in 200 piazze

Woodstock di Beppe Grillo, 120.000 presenti, seguito da 5 milioni di persone

Genova conferenza del Pd sul lavoro: 600 delegati

Fiom, Tutti in piedi: 25.000 presenti, 2 milioni in diretta

Festa a Napoli per de Magistris: 10.000 persone

Festa per Pisapia a Milano: 50.000 persone

Donne in piazza contro B, un milione di persone

Pontida: 80.000 persone

viviana v., Bologna Commentatore certificato 20.06.11 14:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ma,invece di scrivere queste pantomime che sanno di muffa,perchè non ci attrezziamo a battere il ferro fin che è caldo e proporre un grande REFERENDUM dove ci si possa togliere da tutte le guerre intentate da quei BASTARDI degli ameriCANI che il popolo delle libertà(di rompere continuamente i coglioni a noi) con i suoi PORCI FASCISTI ministro della guerra in primis.ci stanno svuotando le tasche e ci aumentano le tasse in modo sempre più ambiguo con la connivenza di un montanaro di merda che guadagna su tutte le nostre sfortune e ci fa morire asfissiati da un economia da 8° mondo vero? Dobbiamo metterci in testa che nel CESSO-NAZIONE purtroppo le cose vanno fatte con impegno senza perdersi in dialoghi da "carmelitane scalze"
1° disdire tutti gli abbonamenti alle tv del nanodimerda così da mandarlo in ROVINA
2° impegnarsi nel far conoscere il più possibile la necessità del primo punto
3° raccogliere le firme per lka proposta di NON ESSERE PIU' al servizio (leggasi cesso) degli USA e mandarli di conseguenza a FARE IN CULO loro e le sue guerre di merda
4° spigare sempre più che la riscossa paga e le fregnacce o ragionamenti da psichedelici non fanno in cazzo di effetto
5 è assolutamente necessario SVEGLIARSIIIIII

emi f., voghera Commentatore certificato 20.06.11 14:24| 
 |
Rispondi al commento

I 12 punti di Pontida da realizzare in 6 mesi

1) Entro 15 giorni riforma costituzionale per il dimezzamento del numero dei parlamentari e la nascita del senato federale

2) Decreto legge sulle missioni militari per la riduzione dei contingenti all’estero.

Entro 30 giorni, i seguenti 6 punti: attivazione delle norme per ulteriori forme di autonomia alle regioni che le abbiano richieste; riduzione delle bollette energetiche; riforma del patto di stabilità interno per Comuni e Province; taglio dei costi della politica; finanziamento del trasporto pubblico locale; avvio dell’abolizione delle misure fiscali vessatorie di Equitalia.

9/12) Entro 60 giorni: definizione dei costi standard da applicarsi alle amministrazioni dello Stato; approvazione della proposta di legge di riforma fiscale con approvazione definitiva in Parlamento per fine anno; soluzione definitiva della questione quote latte e varo codice delle autonomie (entro dicembre).

viviana v., Bologna Commentatore certificato 20.06.11 14:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per un essere umano normale, la caverna di platone è un'allegoria della condizione umana.
Per un leghista invece, è il luogo fisico, dove si stà faticosamente evolvendo.

luigi d. Commentatore certificato 20.06.11 14:04| 
 |
Rispondi al commento

La lega aveva ipotizzato il trasferimento del ministero del turismo a rimini, ma scherziamo?? abbiamo un intasamento delle strade vecchie esagerate, un ministero aggraverebbe la situazione, senza creare nuovi posti di lavoro visto che ci lavorerebbero coloro che sono occupati attualmente a Roma. Invece di fare i giochetti delle tre carte, cari governanti tagliati i costi dei dirigenti dei ministeri, e liberate cosi' risorse per costruire opere pubbliche come la nuova statale a rimini, che darebbero lavoro a chi è disoccupato.
Vergogna!!

FABER C., RIMINI Commentatore certificato 20.06.11 13:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

[...]
La terza dottrina è che la Vita imita l'arte molto più di quanto l'Arte imiti la Vita. Qiesto è dovuto non solo all'istinto imitativo della Vita, ma al fatto che lo scopo cosciente della Vita è quello di trovar espressione, e che l'Arte le offre alcune bellissime forme attraverso le quali essa può metter in pratica la sua energia.
Ne segue, come corollario, che anche la Natura esterna imita l'arte.
[...]
Questo è il segreto del fascino della Natura, cosi come la ragione della sua debolezza.
La rivelazione finale è che la Menzogna, il raccontare cose bellissime e false, è lo scopo precipuo dell'Arte.
[...]

Declino della Menzogna, Oscar Wilde

***

L'istruzione è una cosa ammirevole. Ma è bene ricordare, di tanto in tanto, che niente di ciò che vale la pena di sapere può essere insegnato.

L'opinione pubblica esiste soltanto laddove non ci sono idee.

Oscar Wilde

***

Se prendiamo le due massime e le colleghiamo al citato di sopra non ci resta che piangere. Avrebbero ragione coloro che credono e coloro che cercano i leader che li "salvi", o per lo meno li "amministri" con onestà.

Vi è però un incognita: la minoranza sveglia. Sarà anche vero che i primi sono senza speranza, ma è anche vero che i secondi non si lasceranno intimidire. L'eterna lotta tra la ragione e la religione.

Echissenefrega se non potremmo vincere mai. Basta sapere che siamo sempre di più. Se è il mezzo che ci da ragione, allora andiamo avanti, il fine non potrà che arrivare di conseguenza, sia per implosione, o sia per esplosione. Poco importa.

hasta farisei

TONY () Commentatore certificato 20.06.11 13:56| 
 |
Rispondi al commento

Che belli i segaioli a Pontida...tutti con le camice verdi e quelli che comandano il giorno dopo in autoblu(maserati) scorta blindata segretari e badanti al seguito e tutti a Roma "ladrona".
Come una volta...ma le camice erano nere!!
Povero popolo leghista preso per il culo come il popolo fascista di una volta: tutti ad applaudire a Palazzo Venezia ...oggi sono a pontida!

oreste mori, La Spezia Commentatore certificato 20.06.11 13:50| 
 |
Rispondi al commento

viviana vivarelli
@
Cerchiamo di essere calmi! Filippo ha giustamente messo l'accento sul possessore del mezzo, lui come me, non rifuita l'uso del web, anzi, ma ne condanna l'idolatria e il dogma che porti a Rivoluzioni(nel senso VERO del termine)!
Le rivoluzioni arabe di cui lei abusa per enfatizzare il web al momento non sono 1)nè rivoluzioni 2)nè utili a favore della sua tesi pro-web, sempre che siamo in grado di pensare oltre allo stesso mainstream che critichiamo!

1)il cambiamento "rivoluzionario" è accaduto dove la classe dominante lo ha accompagnato e favorito, in Egitto hanno fatto fuori Mubarak, ma l'Esercito continua a godere dei suoi privilegi nell'economia nazionale e il suo potere politico molto importante, grazie ai legami all'industria americana! certamente si è aperta una discussione per riforme costituziona, ma sostanzialmente non è cambiato nulla, al momento si è riuscito a togliere di mezzo un personaggio scomodo anche per le classi dirigenti! Siria, Libia, Yemen, Bahrein sono un esempio lampante di come se queste moderne "rivoluzioni" non hanno l'assenso del POSSESSORE del MEZZO e delle CLASSI DOMINANTI non danno risultati "rivoluzionari", bensì guerra civile, oblio mediatico e popoli lasciati a se stessi

2)In Egitto vi era una situazione figlia di mesi di scioperi dei lavoratori e di un lungo e lento lavoro delle opposizioni, gli egiziani non si sono ritrovati tutti ad un tratto a tweetare e fare la rivoluzione! Poi inquadriamo meglio il binomio web-rivoluzione, gli egiziani senza web si sono tranquillamente organizzati e scesi in piazze, come stanno facendo i siriani! I cambiamenti si fanno NELLE PIAZZE o NELLE URNE! In Libia la situazione, con tutta l'antipatia che possiamo avere per il colonnello, è stata creata ad arte! In Siria si scende nelle strade! In Spagna e Grecia si è deciso di OCCUPARE LE PIAZZE e di USCIRE dal web!


Sapete che spostare 4 ministeri al Nord costerebbe 2 miliardi e mezzo che andrebbero tutti in tasse e porterebbe al licenziamento di migliaia di impiegati?
vi pare che questa sia una cosa intelligente da chiedere?
vi pare che il federalismo comport questa boiata? e non piuttosto un aumento dei poteri di democrazia diretta sul territorio che invece a Bossi non interessano affatto?
no lo vedete come non ci pensa nemmeno a decentrare il suo potere con tutto che non sta nemmeno in piedi e a Pontida ha voluto parlare solo lui e si è persino scocciato con Maroni che gli ha preso la parola?! Considera se stesso un monarca assoluto e considera il suo partito la sua proprietà personale come fa Berlusconi col proprio, qualcosa di totalmente antidemocratico che dipende sol da lui dove non c'è altri che leui e da lasciare in eredità ai figli. Questi due hanno una concezione dispotica e proprietaria del partito. Altro che democrazia e federalismo!!!!
Altro che decentramento del potere sul territorio! perché non comincia lui a decentrare il potere dentro il suo partito e se lo tiene invece stretto nelle mani adunche senza millarlo a nessuno?

viviana v., Bologna Commentatore certificato 20.06.11 13:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

qualcuno ha tirato fuori dal mazzo la solita parola "integrazione" e a me non piace perchè devo integrare altre popolazioni se:

- vado dagli assistenti sociali e sono sospesi per sovraccarico di richieste.

- vado a cercare a lavoro e c'è sempre un emigrato che me lo fotte perchè accetta di farsi schiavizzare

- vado in comune per chiedere una casa popolare e davanti a me c'è una fila immensa di extracomunitari che continuano a fare figli nonostante la miseria

- vado alla caritas e scopro che aiutano solo casi estremi e quindi esclusivamente stranieri

- vado in regione e scopro che invece di occuparsi dei cittadini si occupano delle relazioni con i paesi africani

- vado in chiesa da preti da comunità e vedo volti sudamericani che lavorano e interagiscono per loro e d'italiani poco e niente

- vado in autobus tolta la puzza vedo solo che a timbrare ci sono io e qualche vecchietto del quartiere e gli stranieri mai...

- vado in giro e sento soltanto parlare spagnolo o un italiano da far piangere

cioè cazzo qui non si sta parlando d'integrazione questa è sostituzione vera e propria...

qui se sei un italiano poco poco sfigato che ha superato i 30 anni che per povertà è costretto a vivere ancora con la mamma, senza diploma e senza fisico per lavori usuranti, diventi PIU EMARGINATO degli emigrati...
venite a genova, nel cetro storico o nei vari quartieri a vedere quanti hanno il permesso di soggiorno, quanti di loro pagano le tasse e cosa fanno per vivere......vendita in nero, spaccio di droga, contrafazione, rapine, lavori sottopagati in condizioni disumane
IL DENARO NELLE CASSE ITALIANE DOVREBBE ESSERE UTILIZZATO PER CHI PAGA LE TASSE E CON I SOLDI CHE SI SPENDONO PER MANTENERE E SERVIRE GLI EMIGRATI SI POTREBBERO UTILIZZARE PER SOSTENERE I FIGLI DISOCCUPATI DEI PADRI CHE HANNO PAGATO E PAGANO REGOLARMENTE LE TASSE IN ITALIA,
I POVERI CHE NON SONO ITALIANI DEVONO ESSERE AIUTATI NEL LORO PAESE DALLE ASSOCIAZIONI E NON DA UNO STATO CON LE PEZZE AL CULO COME L'ITAlia


Scritto da Fulvia Broghammer il 22/06/2010 14:56:07 sul sito www.forzasilvio.it:
"I blog sulla rete in cui si censura (alla grande) sono, guarda caso, quelli che "si battono" per la democrazia, la liberta´di stampa e di espressione. In primis il blog di Beppe Grillo monopolizzato da un ristrettissimo numero di individui che sanno solo esprimersi col turpiloquio e "bannano" chi osa contraddirli. Esempio di Dittatura comunista".

Au revoir.


El pueblo de la Liga es un pueblo macho, machista, xenófobo y orgulloso de su identidad. Una tribu pintoresca de campesinos orondos que no piden perdón cuando pisan a alguien, de ganaderos que presumen de due maroni (dos pelotas), y de pequeños empresarios muy conservadores. Todos parecen odiar las mismas cosas: a Roma, a Europa, al Estado, la burocracia, los impuestos, los inmigrantes y los homosexuales. Hoy han acudido unos 10.000 seguidores a la romería anual de Pontida, un pueblo de Lombardía situado a 60 kilómetros de Milán, donde se halla la pradera sagrada de la Liga. Tiene el tamaño de medio campo de fútbol, y hace 900 años, en 1167, se dice que los primeros padanos juraron defenderse unidos de Barbarroja. El prado está apenas medio lleno. Y un solo grito sale de las gargantas mojadas por el vino a granel y la cerveza: "Secesión, secesión".

diario el pais

Muchachos spagnolitos io ascoltando al "patron" della lega ho spento quando ha detto

"berlus ipp coni ipp ... non ha la bredership ip ippp"

poveri animaleti con le corne di plastica e piedi con fango

Eduardo Dumas ( edu latino), milan Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.06.11 13:11| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Limite di tre mandati sia nelle istituzioni, sia nel partito. Coordinatori eletti al congresso e primarie. Un gruppo di consiglieri emiliani lo chiede ad Alfano. Per non farsi travolgere dal crollo di B. dal Fatto

Ridicoli e patetici. Come se il problema fosse solo quello. Della politica di merda e del marcio che hanno portato avanti negli ultimi 20 anni nulla. 3 mandati e continuare a mafioseggiare. Vaffanculo.

Giovanni F. Commentatore certificato 20.06.11 12:59| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei tornare anche ad una mia frase che tante polemiche ha suscitato: "chi se ne va è un rinunciatario".

E' stata presa in malomodo, e me ne dispiaccio.

Perchè non era mia intenzione fare la morale a nessuno.

Vogliamo che qualcosa cambi, e che i cervelli rimangano in Italia?
Allora cominciamo a mettere in piazza le storture e mettiamoci anche noi in piazza per far sì che a queste storture si ponga rimedio.

Finchè si mugugna ma non si fa niente per cambiare le cose, le cose rimarranno tali e quali.

Se poi ad ogni tentativo di riforma c'è qualcuno cui non sta bene e scende in piazza per mantenere lo status quo, allora non ci si lamenti più.

Margie 20.06.11 12:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Poca rilevanza è stata data all'ultima frase: "Chi pensa per te è il tuo vero padrone".

E poichè si ritiene che la Rete sia espressione di pluralità ed obiettività, mi chiedo: perchè allora abbiamo bisogno del blog di UNO che ci dà l'imbeccata, per esprimerci?

Margie 20.06.11 12:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per uno che ha un muso da culo definirsi 'celtico' deve essere una cosa importante.
Un po' come assomigliare ad Amedeo Nazzarri o George Clooney , il cui cognome ricorda vagamente il famoso verso dantesco , il cul che fea trombetta , delle adunate oceaniche nel praticello di Pontida.
Dove Eridano il Bifolco con il cipiglio del leader , decide di non decidere.

va' pensiero, ve Commentatore certificato 20.06.11 12:18| 
 |
Rispondi al commento

A volte è dura intervistare. Ci vuole calma, bisogna assolutamente avere una buona dose di autocontrollo.
Castelli che dice: "Io sono celtico, credo nei segni..."
Non so come abbia fatto l'intervistatrice a non scoppiare a ridere in faccia ad un cretinetto che dice: "Io sono celtico...."

Missy Elliott, Cittadina del Mondo Commentatore certificato 20.06.11 12:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe ha ragione, per capire veramente come è fatto il mondo reale dobbiamo uscire dalla caverna della disinformazione... sicuramente noi che leggiamo e scriviamo su questo blog, tale passo lo abbiamo già fatto (almeno in parte).
Usciti dalla caverna della disinformazione, però, non siete del tutto all'aria aperta, ma vi troverete dentro un' altra caverna incatenati con catene ben più resistenti! IL MONDO REALE COSI' COME LO PERCEPITE TUTTI I GIORNI, NON E' TUTTO, C'E' BEN ALTRO OLTRE...
il mio vuol essere un invito alla MEDITAZIONE...è fondamentale... è l'unico modo che abbiamo per migliorare veramente la ns. società ormai in balia del progresso sfrenato. L'umanità ha bisogno di aprire gli occhi...di uscire dalla caverna appunto. In questo modo quelli che agli occhi di molti sembrano problemi insormontabili, si riveleranno banalità, sarà tutto molto più chiaro. Provare per credere...conoscete voi stessi!!

Niccolò Scarpelli 20.06.11 11:54| 
 |
Rispondi al commento

Per i leghisti:

BUFFONI BUFFONI BUFFONI

a forza di frequentare il Basso siete diventati buffoni pure voi.

Ma chi l'ha votato il finanziamento alla guerra in Libia? VOI! E adesso tra le richieste al governo, che tra l'altro siete VOI, ne chiedete la sospenzione... BUFFONI!

roberto v., roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.06.11 11:49| 
 |
Rispondi al commento

Post filosofico in cui si parla - attraverso il mito della caverna - quanto sia difficile liberarsi dalle sovrastrutture oppressive (la metafisica del potere) e trovare fuori dalla caverna la propria direzione piena di luce. D'accordissimo, l'unico rischio però è di diventare profeti in patria, martoriati dagli stessi amici...


QUIRRA POLIGONO SPERIMENTALE
dodicimila ettari del Poligono militare di Quirra e di Capo San Lorenzo, il piu' vasto d'Europa. Il Poligono, costituito nel 1956, è l’unico del genere in (Sardegna Colonia dell'Italia) Europa e provvede, oltre che alla sperimentazione di missili e razzi, all’addestramento del personale delle tre FF.AA. Italiane, viene anche messo a disposizione alle esigenze di molti Enti Scientifici della Nazione Italiana e Straniere che ne usufruiscono per fare ricerche e test sperimentali di armi sconosciute. Sotto l'area del poligono si trova un complesso di grotte tra i più sviluppati della Sardegna, noto col nome di s'Ingurtidorgiu, di grande interesse scientifico anche per la presenza di specie animali endemiche, rare minacciate quali il TritoneSardo. Nel gennaio 2011, su ordine della Procura della Repubblica di Lanusei vengono posti sotto sequestro dei bersagli ubicati nel poligono del Salto di Quirra, con l'ipotesi di omicidio plurimo e di omissione di atti d'ufficio per mancati controlli sanitari. Le indagini epidemiologiche e sanitarie precedenti fatte sino al 1993 non rivelavano situazioni di allarme, e le notizie sull'insorgenza di tumori cominciano ad emergere a partire dall'anno 2000. In oltre sono stati posti sotto sequestro dal gip del Tribunale di Lanusei, Paola Murru, che ha ravvisato il reato di disastro ambientale. La Procura, contestualmente, ha messo i sigilli anche su sorgenti e pozzi presenti nell'area della base perche' l'acqua avrebbe subito contaminazioni da nano particelle a causa delle ripetute esplosioni di ordigni durante le esercitazioni e i test svoltisi in tutti questi anni. L'ultimo sviluppo dell'inchiesta aperta dal procuratore Domenico Fiordalisi per accertare la presenza di uranio impoverito ed eventuali connessioni con le morti per tumore e le malformazioni registrate sulle persone e sugli animali. 1

MARIO FLORE, Elmas Commentatore certificato 20.06.11 11:42| 
 |
Rispondi al commento

L'ordine di sgombero arriva a tutti gli allevatori che avevano ottenuto il permesso di portare i loro animali al pascolo nei 13 mila ettari del poligono di Quirra territorio di Perdasdefogu, aziende che si trovano nei terreni comunali di Villaputzu, Villagrande, Tertenia, Escalaplano, paesi che hanno dovuto subire l'occupazione militare dei terreni per fare spazio alle esercitazioni delle INFAMI GUERRE che dentro il poligono non erano certo simulate. Ben sì dei veri e propri esperimenti delle guerre fatte in tutti questi anni cn effetti devastanti per l'ambiente gli animali e sui Sardi di tutta la Sardegna che hanno consumato carni, latte e derivati, frutta e ortaggi della zona e distribuiti e venduti in tutti i paesi. Per oltre cinquanta anni gli animani anno pascolato nei terreni del poligono, naturalmente erano ignari i pastori di questo incalcolabile DISASTRO concesso e avvallato dalle più alte cariche Politiche e militari Italiane a cominciando da tutti i presidenti della Repubblica Italiana, Ministri e Sottosegretari alla difesa che si sono avvicendati dal 1956 al 2011. Per il poligono rimane solo la domanda IL che FARE del POLIGONO SPERIMENTALE di QUIRRA.
IL Sottosegretario Giuseppe Cossiga rappresentante del Governo Italiano ha detto che se ci saranno prove oggettive in questo senso la Difesa non avrà problemi a chiudere la struttura.
Gli esperti della commissione per le analisi, dicono: La presenza dell'inquinamento è reale, ci sono zone molto interessate, altre ancora da esaminare con più aprofonditi studi ma la presenza di sostanze nocive per le persone e per gli animali esiste.
I pastori diretti interessati allo sgombero c'è chi dice sono quì da quando sono nato e non mi sono ancora ammalato per me non c'è niente di vero. Le mie pecore si ammalano perchè magari hanno mangiato sa Ferula. Altri pastori chiedono, venga fatta chiarezza e ci dicano una volta per tutte le cose come stanno. 2

MARIO FLORE, Elmas Commentatore certificato 20.06.11 11:41| 
 |
Rispondi al commento

Dobbiamo viverci e garantire il futuro ai nostri figli e alle generazioni future vogliamo sapere di che morte dobbiamo morire.
La Coldiretti Sarda minaccia di portare tutto il bestiame d'avanti al tribunale di Lanusei, sede di competenza dell'inchiesta. Sembra quasi un invito a sospendere le indagini e non si capisce perchè non chiedono lo sgombero e la dismissione del poligono visto è considerato che i militari sono l'unica e vera causa del disastro.
La CGIL Sarda, il segretari Regionale boccia categoricamente e giustamente gli attentati alle macchine della VITROCISET e difende i posti di lavoro dei tesserati che operano dentro il poligono. Nella trasmissione televisiva MONITOR di Videolina del 16 giugno 2011 il segretario generale della Camera del Lavoro Sarda invoca i Sardi a essere più determinati nel chiedere la sovranità del popolo Sardo per decidere noi cosa dobbiamo fare. Dice anche, in Sardegna si può convivere anche con un poligono militare. Sono parole fiori luogo dette da un segretario sindacale che dovrebbe sostenere imprese per la VITA e non poligoni militari dove si effettuano test di sterminio.
Dal mio punto di vista personale il segretario della CGIL Sarda dovrebbe conoscere a memoria lo statuto della CGIL l'Articolo N°1 (Considera la pace tra i popoli bene supremo dell'umanità e condizione indispensabile di progresso civile economico e sociale).
(Personalmente voglio ricordare al segretario generale Sardo della CGIL il più grande sindacato Italiano di cui il segretario Sardo è probo servitore. Rileggersi lo Statuto della CGIL e i primi articoli della Costituzione Italiana. Presumo che arriverà da solo a capire e dopo quello che ha detto deve valutare le sue parole per dare le dimissioni. (scusami ki ti ddu nau e non mi bollasta mali, Baidindi. 3

MARIO FLORE, Elmas Commentatore certificato 20.06.11 11:41| 
 |
Rispondi al commento

Mariella Cao (Gettiamo Le Basi) e tutti i movimenti pacifisti e Indipendentisti chiedono da anni che tutti i poligoni e caserme militari vengano chiuse e dismesse dalla Sardegna. Mariella Cao, chiede da anni che venga sospesa ogni attività dentro il poligono di Quirra. Sulla stessa linea Bettina Pitzurra che lancia un appello noi siamo un popolo che conosce s'AMISTADE e sa PARADURA, Ai responsabili politici dice, le più alte cariche politiche Italiane, sono i responsabili diretti. Sono i politici responsabili del ministero della difesa unici titolati a dare l'ordine di sgombero ai militari. Non spetta ai giudici che conducono questa inchiesta dire cosa devono fare i militari. Mariella e Bettina Ricordano al ministro della difesa Italiana che anche i militari sono uomini. Se l'inquinamento fa male ai pastori, altrettanto male fa ai militari. Non c'è nessuna ragione che può giustificare lo sgombero delle bestie e dei pastori dal poligono e lasciare che i militari continuino a rimanere dentro e mettere a rischio la propria salute dentro il poligono. Vadano via i militari e il poligono di Quirra venga immediatamente chiuso per sempre, il territorio vada risanato e lasciato ai pastori che in quelle terre pascolano da millenni. Vengano risarciti di tutti i danni subiti e restituita la terra ai pastori.
Del POLIGONO SPERIMENTALE di QUIRRA rimane il Che Fare?. Per i pastori di Quirra sostenuti con un gesto de PARADURA e de AMISTADE fatto dai colleghi della zona sono più che convinto troveranno e garantiranno una soluzione. Tra pastori si daranno s'ATZUDU per la sopravivenza delle famiglie e le loro bestie dimostrando da veri Sardi gli alti valori morali del nostro popolo rispettosi di un codice millenario tramandato nel tempo. 4

MARIO FLORE, Elmas Commentatore certificato 20.06.11 11:40| 
 |
Rispondi al commento

Un codice identitario messo a dura prova per fare spazio alle esercitazioni di guerra di una forza occupante che ha compromesso il territorio di Quirra con gli ORRENDI test della GUERRA INFAME delle forze armate Italiane e degli eserciti di tutto il mondo. Rimane il NODO per lo sgombero dei militari, sono o non sono uomini, sono soggetti o sono immuni al contaggio, hanno o non hanno diritto a sapere cosa rischiano. Per i militari Italiani possono dare queste risposte solo chi è preposto. Chi ha questa competenza sono le più alte cariche politiche della difesa Italiana. Loro sanno i rischi che corrono i militari, loro possono e devono scrivere la parola fine nel rispetto dei primi articoli della Costituzione Italiana. Questi signori comandanti supremi delle forze armate Italiane non possono pretendere che in una terra straniera come la Sardegna i legittimi proprietari vengano sgomberati dalle loro terre e privati dei loro beni per far continuare esercitazioni e test CRIMINALI di EFFERATE guerre e conflitti di sterminio. Non possono pretendere di continuare a rimanere dentro il poligono e di essere tollerati dal popolo Sardo e accettare che i pastori vengano ingiustamente mandati via.

MARIO FLORE, Elmas Commentatore certificato 20.06.11 11:40| 
 |
Rispondi al commento

Si sta sviluppando un movimento di illustri opinionisti che tendono a squalificare l'esito del voto come frutto di "ignoranza popolare".

"QUELLA GARA A SVALUTARE IL SUCCESSO REFERENDARIO. UNA REPLICA ALL'EDITORIALE DEL PROF. DE RITA"
Gli interessati possono leggere l'articolo cliccando sul mio nome.
Un saluto a tutti

Domenico Ciardulli, Roma Commentatore certificato 20.06.11 11:36| 
 |
Rispondi al commento

LA VERITA'

Chiedetelo ai filosofi!

Trovo interessanti certe letture in merito del tipo "la verità non esiste" o anche "non esiste un unica verità"... Sembra di esser ritornati nel medio evo con la lotta tra "eretici" e preti, o addirittura prima di cristo con la lotta tra sofisti e filosofi. La verità non esiste per coloro che ne sono sprovvisti, per tutti gli altri, la verità è tutt'altro che incompresa. Per questo motivo esistono i principi, delle teorie che hanno resistito nel tempo e agli attacchi più critici.
Se proprio non si vuole dare importanza alla verità, lo si fa per mistificarla a proprio uso e consumo. Certo, per poterlo fare è la controparte che ne deve essere sprovvista ma, deve possedere anche una certa dose di credulità. Non per niente la scienza non arriva in quei Paesi con troppa presenza di dei da venerare. E non parlo soltanto dei paesi islamici. Vi ricordo che l'Italia è la sede dei credenti (vedi Vaticano), e di conseguenza anche di creduloni.
Guardate che se vi buttate dal balcone, dal 20. piano, morirete di sicuro. E' vero, e lo so, anche se non l'ho mai provato e non ho un esperienza diretta. E so anche che la piena occupazione esiste e conviene, tanto al lavoratore, quanto all'imprenditore, anche se non l'ho mai vista ne provata. E' una verità anche questa.
La differenza tra i due esempi, tra le due verità, è che una la conoscono tutti e l'altra un po' meno. La prima non necessità di competenze e studi avanzati, la seconda è tutta da ragionare sulla base di premesse scientifiche. La seconda non è per tutti.
Chi detiene il potere a tutta la volontà di continuare a farlo, anche se ci perde qualcosa economicamente e quindi, ha tutta l'intenzione di presentarvi la cosa come irrealizzabile o impossibile. Il problema non è lui, è la vostra credulità.

"Chi pensa per te è il tuo vero padrone." (Beppe, questa è la migliore che tu avessi mai scritto)

hasta farisei


qualcuno ha mai potuto constatare se negli ultimi anni la precarietà sul lavoro il lavoro nero e la disoccupazione sono aumentate in relazione all'aumento dell'emigrazione?
tra i dati ci potrebbe essere un rapporto sfavorevole per i cittadini italiani e se cosi fosse dovremmo una volta per tutte, piantarla con questo buonismo sfrenato e fanatico che colpisce solo gli italiani più poveri.

...venite a genova a vedere quanti hanno il permesso di soggiorno, quanti di loro pagano le tasse e cosa fanno per vivere......vendita in nero, spaccio di droga, contrafazione, rapine, lavori sottopagati in condizioni disumane

NON POSSIAMO PERMETTERCI DI ESSERE LA CROCE ROSSA DEL MONDO!
I GESTI DI SOLIDARIETA' DEVONO ESSERE FATTI DALLE ASSOCIAZIONI NEI TERRITORI DI QUESTE POPOLAZIONI, NON DEVE ESSERE LO STATO ITALIANO AD AIUTARE E A MANTENERE LA POVERTA' NEL MONDO!

IL DENARO NELLE CASSE ITALIANE DOVREBBE ESSERE UTILIZZATO PER CHI PAGA LE TASSE E CON I SOLDI CHE SI SPENDONO PER MANTENERE E SERVIRE GLI EMIGRATI SI POTREBBERO UTILIZZARE PER SOSTENERE I FIGLI DISOCCUPATI DEI PADRI CHE HANNO PAGATO E PAGANO REGOLARMENTE LE TASSE IN ITALIA,
I POVERI CHE NON SONO ITALIANI DEVONO ESSERE AIUTATI NEL LORO PAESE DALLE ASSOCIAZIONI E NON DA UNO STATO CON LE PEZZE AL CULO COME L'ITALIA!


[..]Uscire dalla caverna e accendere il cervello in Rete.Ognuno conta uno e ognuno pensa uno.Chi pensa per te è il tuo vero pradone.

**

Il linguaggio massmediatico(che si parli di giornali,di televisione o di rete)in qualità di componente e strumento del potere non svolge nessuna nobile funzione emancipatrice e di libero pensiero ma è SEMPRE l'equivalente di un ordine,inteso come comando, di cui il ricevente in questo caso l'utente, viene"informato".

Ordine che si presenta spesso sotto forma di ridondanza,ripetizione all'interno di un informazione parziale (quella dei vari lacchè,guru e compagnia cantante)con vari passaggi di distorsione,manipolazione, senza che questo perda la sua funzione iniziale.

Ecco che abbiamo ottenuto il consenso,il silenzio delle coscienze e l'obbedienza al pensiero dominante.
Il tuo vero padrone è quello che il mezzo lo POSSIEDE.

Saluti

filippo* l. Commentatore certificato 20.06.11 11:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

prova commento dopo anni a lurkare e condividere molti dei contenuti

paolo.p 20.06.11 11:23| 
 |
Rispondi al commento

Ragionamenti che non convincevano il commissario Gianni Indagine, perché trovava poco interessante coprirsi il capo con un lembo della tunica per non vedere il presente ,trasformandosi in feto . Gli sembrava che in questa ideologia ci fosse un che di aristocratico, un vivere nascosto, per desiderare di diventare Eden o formica come Coda di Cavallo. Una fuga da un qualcosa ,più che una diga per resistere al ritorno dell’assassino e alle problematiche del quotidiano . Era troppo semplice cancellare la modernità con un tratto di penna e inventarsi un mondo che si perdeva nella notte dei tempi, per polemizzare con i contemporanei. Era come giocare un’altra partita con un mazzo di carte con altri semi e altre figure.
Un retrodatarsi per scaricare sulla società tutte le colpe. Come dire, io non c’ero, e quello che è successo dopo non mi riguarda. Un costruirsi una metafisica del passato , del perizoma , dove le ricostruzioni del vivere sono lasciate alla fantasia . Un poteva essere così ,ma anche il suo contrario. Un contenitore dal quale prelevare gli strumenti con i quali costruire una storia ,dove non erano le certezze a convincere, ma l’abilità stilistica del narratore . Il suo piffero magico. Un mondo per gli Angeli Neri nel quale era

va' pensiero, ve Commentatore certificato 20.06.11 11:17| 
 |
Rispondi al commento

...qualcuno ha mai potuto constatare se negli ultimi anni la precarietà sul lavoro il lavoro nero e la disoccupazione sono aumentate in relazione all'aumento dell'emigrazione?
tra i dati ci potrebbe essere un rapporto sfavorevole per i cittadini italiani e se cosi fosse dovremmo una volta per tutte, piantarla con questo buonismo sfrenato e fanatico che colpisce solo gli italiani più poveri.

...venite a genova a vedere quanti hanno il permesso di soggiorno, quanti di loro pagano le tasse e cosa fanno per vivere......vendita in nero, spaccio di droga, contrafazione, rapine, lavori sottopagati in condizioni disumane

NON POSSIAMO PERMETTERCI DI ESSERE LA CROCE ROSSA DEL MONDO!
I GESTI DI SOLIDARIETA' LE DEVONO FARE LE ASSOCIAZIONI NEI TERRITORI DI QUESTE POPOLAZIONI, NON DEVE ESSERE LO STATO AD AIUTARE E A MANTENERE LA POVERTA' NEL MONDO!


UNA VOLTA CE' L'AVEVANO DURO, ORA C'HANNO LA BADANTE.

Paolo R. Commentatore certificato 20.06.11 11:11| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 11)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io credo che, l'unica prospettiva seria, sia quella di trovare un via d'uscita al capitalismo, nel più breve arco di tempo possibile, e la politica di oggi é del tutto inadatta, sappiamo tutti perché, ed è quello che traspare evidente anche in quello che consideri un programma sconclusionato, come quello del M5S*****, che almeno finora, ha dimostrato di essere l'unico ad avere delle proposte di lungo respiro, ora da tutti copiate, e ben venga, evidentemente Beppe, ci tiene al futuro dei propri figli, a differenza di quelli che ci hanno condotti sul baratro di oggi! Il movimento, raccoglie tutti gli spunti ed i suggerimenti di Beppe, fra i quali uno importantissimo, che a mio avviso é puro pragmatismo, e cioé politica come impegno civico punto e basta, fuori i soldi dalla politica, questo é anticapitalismo nei fatti! L'ideologia non va cercata poi tanto lontano, infatti basterebbe considerare per davvero, LA SOSTENIBILITA',con buona pace di tutti, e questa per dicotomia é anticapitalismo puro, si quello della produzione ad libitum e del CONSUMO ad libitum, perché in gioco c'è la soppravivenza, dei paesi ricchi e sempre più dei paesi poveri, che mano a mano che aumenta la siccità, e lo sfruttamento insensato delle loro risorse, saranno costretti a venire a trovarci!
la sostenibilità é la vera ideologia del futuro, come dimostrato dallo sforzo forse solo pubblicitario, delle grandi aziende ed i loro prodotti sempre più riciclabili?
ma bisogna uscire al più presto dalla egemonia dell'idea di profitto realizzabile all'infinito, stiamo vivendo sulla nostra pelle cosa significhi, ricchi sempre più ricchi, e la gente non solo più povera, MA SENZA LAVORO!
Il sistema finalmente mostra il suo volto in maniera sfacciata ed arrogante, ma questa politica fà finta di nulla, non ne parla, fanno gli azzeccagarbugli del nulla senza voler per davvero proporre soluzioni coraggiose estreme perché necessarie, non pensino di portarci al martirio dei senza lavoro per il loro non fare......

Jan g., Gallarate Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.06.11 11:08| 
 |
Rispondi al commento

Ecco come drogano le nostre menti: le strategie mediatiche si appoggiano su 10 regole di base, il neuroloinguista Noam Chomsky ci aiuta a svelare l'inganno:
http://www.reset-italia.net/2010/11/05/ecco-come-drogano-le-nostre-menti-lo-spiega-il-neurolinguista-noam-chomsky/

gabriella laeffe 20.06.11 11:07| 
 |
Rispondi al commento

Mentre il popolo verde urlava "SECESSIONE" sul palco si esibivano le targhe dei ministeri al nord.

Adesso vado dal corniciaio e mi faccio fare una targa con scritto che Britney Spears è mia moglie, però non so se funziona...


ultimo OT -
***

guardavo Il Caimano ieri sera
e mi dicevo: pensare che il film è del 2006! manca ancora "tutta la tranche sul bunga bunga.. Moretti ci vede lontano!"

poi ho pensato al finale, le accuse ai magistrati e le manovre per aizzare la gente contro di loro, le fiammate davanti al tribunale..

e mi sono detta che invece gli italiani (e non solo) sono USCITI DALLA CAVERNA e non sarà facile farceli tornare dentro..

Paola Bassi 20.06.11 11:01| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

Intanto il Scimmia aveva accertato ,con l’aiuto del lettino del Psiche, che la su impotenza non era colpa sua, ma della società con le sue catene e i suoi vincoli . Per riacquistare la virilità perduta , secondo il Psiche, doveva ritornare al punto di partenza o di arrivo,indifferentemente, e cioè alla mitica età dell’Oro o dell’Erezione. Una ricerca delle proprie origini ,nella quale si era talmente immedesimato, da perdere ogni contatto con la realtà .
Una caratteristica, notava il piccione Casanova ,sempre attento quando si trattava di problemi di impotenza che potessero compromettere il sua fama di latin lover , che era diventata una costante per tutti coloro che intraprendevano la strada del misticismo. Il fare si trasformava prima in attesa e poi in inazione. L’intellettualizzazione del tempo distruggeva il ritmo del divenire e tutto si confondeva come nella mente del Berto ,nella quale l’Anima di Fondotinta cercava di mettere ordine ,nonostante la presenza della Lucertola Libidinosa e del sonnacchioso Serpente Piumato raggomitolato

va' pensiero, ve Commentatore certificato 20.06.11 10:58| 
 |
Rispondi al commento

A Pontida Bossi ha parlato per mezz'ora. Un discorso non senza sbavature. [Spinoza.it]

Luca Popper, Milano Commentatore certificato 20.06.11 10:51| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ovviamente concordo "personalmente" (e quindi non conta niente) con la "lotta" al Potere.
Ma...
Un ragionamento semplice! Siamo nell'epoca in cui la Verità Assoluta è ritenuta un'illusione, una follia. Persino le cosiddette verità scientifiche sono ipotetico-deduttive, cioè non vere in senso assoluto! Se non c'è più un criteri ultimo per stabilire cosa è vero e cosa non lo è, cosa è giusto e cosa non lo è, RIMANE SOLO LA FORZA (ovvero il potere). Per cui se la lotta al Potere è fatta "senza verità" (e non può essere diversamente oggi) questa lotta o perde (perché il Potere è più forte) o vince mostrando di essere più forte (più potente) del Potere, divenendo a sua volta il Potere da abbattere da altri "contro-Poteri". E' chiaro che stiamo passando da una forma capitalistica del Potere ad una forma scientifico-tecnologica del Potere, ma non è chiaro perché ci si illuda che nella sua versione scientifico-tecnologica il Potere non sarà più Potere. Cioè perchè quando scienziati e tecnici diverranno i gestori del Potere (perché potranno dare acqua a tutti, medicine a tutti etc), non dovrebbero essere Potenti e si faranno Servi?


salve
***
per Luca
che chiede qualche ragguaglio sul raduno della Lega

l'articolo di Curzio Maltese
'Democristiani a Pontida'

".. carmina burana e burina.." :

p.s.
Ivana, non te la prendere
tutti i giornali in fondo hanno parlato oggi della Lega, c'era molta attesa, anche se le interpretazioni di quello che ha voluto dire Bossi sono spesso opposte..

Aspettiamo la "verifica" di governo di domani e dopodomani in Parlamento, anche se io onestamente mi sono mooolto stancata di aspettare
ciao

http://rassegnastampa.mef.gov.it/mefnazionale/View.aspx?ID=2011062018997680-1


Non posso che commentare postando questo articolo dove, oltre la metafora, si scende anche sul dettaglio. Lo consiglio a tutti i miei amici:

Siamo tutti liberi di pensare, ma pensiamo liberamente?
http://pensareliberi.com/2011/05/30/siamo-tutti-liberi-di-pensare-ma-pensiamo-liberamente/

Gianluca C., Savona Commentatore certificato 20.06.11 10:26| 
 |
Rispondi al commento

beppe Cosa ne pensi di queste critiche estratte dal Fatto sul post su Vendola ed affini?
dadalito
20 giugno 2011 alle 09:10

Il M5S sarebbe l’alternativa credibile per il paese? Ma per favore. Il programma del M5S e’ estremamente lacunoso: alcuni aspetti, come l’instruzione, sono appena accennati, mentre altri di fondamentale importanza non sono proprio presi in considerazione. Ma che pensate che basti adsl per tutti, km zero e energie rinnovabili per governare un paese?

Altro aspetto interessante del M5S e’ la sua limitatezza intrinseca: come movimento non dispone degli strumenti utili a fare la sintesi tra le varie correnti interne (i pro questo, i pro quello, i contro quell’altro), per cui tutto si riduce a una gueraa interna e intestina tra faide (non me lo invento io, e’ quello che e’ successo alle scorse regionali in liguria). Il motivo per cui non dispone di tali strumenti e’ che Grillo non vuole che il M5S faccia sintesi (ovvero elabori idee proprie come frutto delle sensibilita’ degli iscritti) ma pretende che tutto il M5S si allinei ai suoi proclami emanati via web (e i casi della romagna e delle marche sono esemplari).

Il M5S – per come e’ adesso – non avra’ MAI possibilita’ di governo: solo con internet non si raggiunge il 50%+1, in un paese come l’Italia dove solo i giovani usano assiduamente internet (e solo quelli che hanno la fortuna di avere un accesso internet). Il M5S tira in posti come Bologna dove c’e’ una parte di cittadinanza con istruzione medio alta e agiata: non a caso il M5S non sfonda al sud, dove i problemi sono molto piu’ seri e i “km 0″ sono l’ultimo dei problemi.

Visto che e’ quindi ovvio che il M5S non arrivera’ MAI al 50%+1 da solo, con chi si alleera’? Bella domanda: visto che nella sola Emilia-Romagna, nel raggio di un centinaio di km, si va dai circoli M5S alleati alla federazione della sinistra, a quelli duri e puri (e solitari), a quelli alleati con il PdL e la Lega Nord.

tanto di Chapeau: se questo e’ il nuovo che av

Jan g., Gallarate Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.06.11 10:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

*GLI ITALIANI PIU' PREPARATI SE NE VANNO ALL'ESTERO*

Non c'è molto da aggiungere a questa frase! Chiunque abbia contatto ad esempio con il mondo della ricerca sa benissimo che i migliori ricercatori italiani lavorano all'estero, oppure vorrebbero andarci. Quando si dice "I migliori se ne vanno", lo si dice anche in base ai dati statistici della nuova ondata emigratoria italiana che coinvolge ormai, principalmente giovani dai 25-45 anni laureati, oppure diplomati/tecnici specializzati http://www.veja.it/2011/01/24/i-nuovi-emigranti-la-balla-sullimmigrazione-condivisa-da-destra-e-da-sinistra/

E badate i numeri sono alti. Siamo il SECONDO paese europeo per EMIGRAZIONE dopo la Romania.Lo sapevate ? E quali sono i costi per la società italiana ? Qui trovate alcuni dati ( Benchè trattasi di Quotidiano Italiano nei confronti del cui Direttore nutro poca fiducia, comunque) http://www.ilsole24ore.com/art/economia/2010-12-20/numeri-costi-nuova-emigrazione-173135.shtml

Sul perchè tanti se ne vanno, si potrebbe disquisire per giorni. C'è sempre, ovviamente, chi punta il dito dicendo " Ecco voi andate via - siete dei rinunciatari"! Insomma la solita "tattica" consapevole o inconsapevole, utilizzata da sempre per tenere le persone al giunzaglio o comunque in uno stato scoiale/economico non soddisfacente. D'altra parte, in Italia per mantenere pensioni da nababbo maturate dopo un solo giorno di legilatura a "soloni politici" che sono riusciti ad arrivare in parlamento eletti o meno, ci vorranno pure un bel pò di giovani, che accecati dalla frasettina "attento se vai via sei rinunciatario"alla fine SPENDONO la loro intera esistenza per mantenere i viaggi, le belle donne, ed i lussi di questa gentaglia. Il solo fatto poi, che in Italia "di fatto" NON ESISTE un SERIO sussidio alla disoccupazione, dovrebbe far riflettere sul RISCHIO reale di restare. Certo il sistema andrebbe cambiato.Ma siamo certi che la maggioranza del popolo non lo voglia questo sistema?Io ho i miei dubbi!Hasta

Marcos Presti (mba) Commentatore certificato 20.06.11 10:25| 
 |
Rispondi al commento

Abito in provincia di Napoli. Sabato mattina sono stata a Napoli città (rione vomero);
Mi sono commossa: ho visto tanti spazzini con tuta e scopa pulire le strade. Sarà stata l'emozione, ma ho sentito odore solo di sfogliatelle e cornetti e per la prima volta da tanti anni non di monnezza.

ricerca 20.06.11 09:55| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non per fare della facile ironia, ma...
Bossi, alla fin fine, che cazzo ha detto, con il suo bofonchiare?

Luca Popper, Milano Commentatore certificato 20.06.11 09:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ABOLIRE IL DENARO. Tutto il resto è noia. Così le canzoni sono due.

giancarlo s., Taranto Commentatore certificato 20.06.11 09:44| 
 |
Rispondi al commento

UMBERTO MAGNO–La vera storia dell’imperatore della Padania- di L. Facco

“Aveva negato di essere stato iscritto al Pci. Aveva escluso che il figlio prendesse soldi dalle Coop padane. Aveva smentito gli affari poco limpidi del partito. Un libro-inchiesta rivela: era tutto vero”

Censurato a La7!

Ascoltate l'intervista!

http://italianiscostumati.splinder.com/

maria . Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.06.11 09:40| 
 |
Rispondi al commento

COME DA COPIONE, BOSSI HA DATO QUALCHE NUOVO "OBIETTIVO" per continuare a "gestire" i voti raccolti; poiché il NANO l'ha per le palle (nel vero senso della parola) anche questa volta la regia è stata perfetta, anzi con tutte le TV in diretta (roba da pazzi) per infinocchiare metà Paese. Ora i "secessionisti" hanno avuto il contentino che il loro "capo" è ancora (per loro) potente, visto che tutti ( chi per paura di andare a casa e chi per speranza di rientrare in gioco) attendevano le sue parole; gli altri, possono tirare un sospiro di sollievo visto che non ha fato cadere il Governo. Per gli ITALIANI INTELLIGENTI, purtroppo non resta che sperare nella crisi economica che sarà l'unica cosa che potrà contribuire a rimettere a posto le cose, facendo eliminare gli sprechi e gli spreconi, togliendo il Paese ai LADRONI, USURAI e FURBONI per RIDARLO AI REALI PROPRIETARI: I CITTADINI ONESTI E LAVORATORI, quelli che al mattino si alzano con il pensiero di come guadagnarsi onestamente quello che gli serve per vivere e far vivere la propria famiglia, decentemente. L'UNICO consiglio che mi permetto di dare è DI NON PRENDERSELA CON I LEGHISTI (che non hanno ancora capito la farsa in atto) MA DI COMPORTARSI COME DEI MISSIONARI per cercare di FARLI USCIRE DALLA CAVERNA; se saremo bravi in questo, SARANNO I NOSTRI MIGLIORI COMPAGNI DI VIAGGIO.

Mario P., Milano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.06.11 09:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La tolleranza zero Caritas/caserma: arrivi in ritardo? Ti trasferisco! (19 Giugno 2011)
Parma. Trasferiti per punizione dalla struttura di accoglienza gestita dalla Caritas a Parma ad una comunità in provincia. Due ragazzi tunisini con il permesso di soggiorno temporaneo, tra i pochi a cui le strutture di Parma hanno dato una forma di “accoglienza”, che vivevano nella struttura di piazza Duomo si sono visti chiudere la porta in faccia dai gestori per due volte, per un ritardo nel ritorno serale. Tutti i sette compagni tunisini si sono rifiutati di entrare in casa ed hanno deciso di passare la notte al Parco Ducale.
Poi, dopo l’intervento del consolato tunisino, sono stati trasferiti a Martorano presso la comunità Betania. Un luogo isolato dove non potranno più frequentare il corso di italiano e mantenere rapporti con altre persone.
La loro colpa? Essere rientrati con venti minuti di ritardo sull’orario previsto. I responsabili della Caritas hanno parlato di “episodi di indisciplina”, e, con la superiorità tipica del buonismo cattolico (come i preti al seguito dei conquistadores) hanno dichiarato: “noi abbiamo accolto questi ragazzi, li abbiamo vestiti, gli stiamo insegnando l’italiano: guardate come sono puliti e ordinati, ecco è solo merito nostro”.
Nelle ultime settimane abbiamo conosciuto diversi ragazzi tunisini con il permesso di soggiorno temporaneo che non hanno trovato nessuna accoglienza a Parma, vivono in strada: per loro le porte sono tutte chiuse. Fino ad ottobre hanno il permesso temporaneo e, poi, se non troveranno un lavoro, diventeranno “clandestini”, gli verrà tolto anche il diritto ad esistere e potranno essere chiusi in un Cie e deportati.
senzafrontiere.noblogs.org

ippolita zecca, genova Commentatore certificato 20.06.11 09:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Banche e Fondo Monetario Internazionale hanno fatto slittare l'ultima tranche di prestito alla Grecia. Aspettano l'approvazione da parte del governo greco del piano di risanamento di bilancio che comprenda anche le privatizzazioni.
LE PRIVATIZZAZIONI !! Ma che cavolo c'entrano le privatizzazioni con una amministrazione corretta della cosa pubblica! Invece di costringere a legare il prestito all'approvazione di drastiche misure contro la corruzione e gli sprechi, in modo da utilizzare una parte delle risorse per aiutare il rilancio dell'economia, questi "filantropi" ne approfittano per mettere le mani sulle spoglie restanti dell'economia greca. E' proprio vero che la corruzione della politica, da questi "filantropi" tacitamente perseguita e favorita, è funzionale ai loro progetti di rapina ai danni dei popoli del mondo. Attualmente la corruzione politica ed i loro movimenti finanziari sono finalizzati ad una guerra silenziosa (non tanto) verso l'Europa e verso l'euro che minaccia di sostituirsi al dollaro negli scambi commerciali internazionali.
Il giochetto di stampare carta e comprare materie prime deve rimanere prerogativa della FED e del suo braccio FMI

cosimo 20.06.11 09:31| 
 |
Rispondi al commento

Leggo al lato destro...

Mozione Internet...


Alla luce della Mozione da noi appena presentata, rendiamo noto che il Movimento 5 Stelle di Laives, malgrado sia molto impegnato sul fronte NO allo Stadio ha anche lavorato in maniera costruttiva e silenziosa in questo ultimo anno, per proporre come da programma una mozione con una proposta che sia poi, applicabile al territorio. Tale mozione è molto delicata in quanto bisogna fare una scelta ben mirata, tra gestore e tecnologia da utilizzare. Vediamo invece con amarezza, ma anche con "piacere", che le nostre idee vengono cavalcate anche da forze politiche che non avevano la rete Wifi all'interno del programma, rischiando di presentare delle mozioni che non possono essere accolte e che quindi rischiano di compromettere tutto il buono che il cittadino e non solo potrà trarre dalla rete Wifi.


???

Sari K. Commentatore certificato 20.06.11 09:31| 
 |
Rispondi al commento

E in questa assunzione di responsabilità in cui ognuno di noi è totalmente solo vorremmo sentire la frase finale di Minority Report:
“Tutti i prigionieri furono graziati senza condizioni e rilasciati».

viviana v., Bologna Commentatore certificato 20.06.11 09:07| 
 |
Rispondi al commento

il popolo italiano deve sapere che se le agenzie internazionali di rating declassano l'Italia è per punirlo per aver fatto trionfare i referendum. I referendum hanno chiuso la possibilità di appropriarsi della nostra acqua e di espandere il business del nucleare.
Il maggior rigore richiestoci, giustificato dagli sprechi colossali di una politica corrotta e compiacente, è principalmente orientato a punirci
per l'esito dei referendum e costringerci a liquidare, in un modo ancora più precario, anche la nostra stessa libertà.
Se ci vogliamo salvare dobbiamo assolutamente imporre regole severissime contro la corruzione e gli sprechi. Solo premiando il merito e la onestà politica potremo uscirne vincitori.
Dobbiamo assolutamente liberare lìItalia e l'Europa dalle grinfie della FED e del FMI combattendo i politici corrotti, loro soci (anche inconsapevoli) e nostri nemici interni oltre che idioti utilizzati per distruggere l'economia Italiana ed europea. Questi sciacalli e loro sodali hanno cominciato dalla nazione più debole : la Grecia, proprio per provocare un effetto domino. Salvare la Grecia equivale a salvare l'intera Europa!

cosimo 20.06.11 09:04| 
 |
Rispondi al commento

Occorre anche sfuggire al dominio degli oggetti. Martin Luther King diceva: “C’è sempre il pericolo che noi permettiamo ai mezzi di cui viviamo di sostituire i fini per cui viviamo.“ Oggi le cose contano più delle persone e pretendono di asservire gli uomini. La globalizzazione economica è l’imperio delle cose, il profitto l’unico dio. Fuggire dalle cose e tornare all’uomo, vuol dire riprendersi l’anima.
The Village è contro le enclave culturali che pretendono di rinchiuderci in Eden claustrofobici. The Truman Capote è la ribelliono dell’uomo cavia al Grande Fratello. Minority Report accusa la guerra preventiva di Bush e la sua pretesa di attaccare per crimine chi non l’ha commesso, per gettare negli occhi del mondo il grande fumo che nasconda i crimini USA. La gente è arrestata innocente, i popoli sono aggrediti innocenti, siamo noi il Truman soggiogato dalle immagini falsificanti. Non esiste la civiltà superiore, non esiste la religione perfetta, non esiste lo stile di vita innocente, non esiste il rapporto di verità assoluta. I rapporti, come quelli dei tre precognitivi, sono tutti divergenti. Sono solo ipotesi di comportamento, come il capitalismo e il marxismo sono ipotesi di economia o il cristianesimo e l’islamismo sono ipotesi di religione. Uscire dallo sguardo omologato vuol dire riconoscere la presenza di molti sguardi. L’assoluto non esiste. Nessuno ci garantirà mai l’innocenza. Alla fine, sta all'uomo scegliere. Alla fine John Anderton, o Ivy o Truman sono soli di fronte al mondo e a loro stessi, in una possibile assunzione di responsabilità. Ed è per questo che diventano eroi.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 20.06.11 09:01| 
 |
Rispondi al commento

Il cammino verso la verità è infinito. Ci saranno sempre videosfere da squarciare, foreste da attraversare, brani del passato da portare a galla, regimi da sconfessare, il processo non finisce mai. Solo il fanatico crede di possedere la verità totale e dunque è pericoloso.
Ogni uomo è malato di non conoscenza e dunque di non libertà. Ma non ci può essere libertà se non c’è verità. Uno Stato che nega la verità ai suoi cittadini è uno Stato che nega la libertà. Ma ogni uomo può cominciare a liberarsi attraverso la consapevolezza. Evolvere è aumentare la nostra presa di coscienza, anche se mai come oggi il sistema ci costringe alla prigionia del non conoscere. Il motto “Credere, ubbidire e combattere” sta risorgendo, ma è un vizio del potere. Meglio sarebbe: “Capire, scegliere e cooperare”. Siamo come computer che imparano a usare certi programmi e inglobano certi dati. Hardware, software e operatore creano un tutto unico, ma dobbiamo pensare che vi sia un margine di possibilità entro cui l'io possa modificare il programma, cioè ristrutturarsi o rompere il condizionamento.
“Riesci a vedere?”, «Can you see?» è la domanda ossessiva della veggente Agatha a John Anderton. Tu, uomo, riesci a vedere chi sei e cosa ti intrappola nel mondo artificiale? Riesci a vedere l’inganno interno ed esterno?
Noi riceviamo rapporti dal potere, non abbiamo ‘minority report’, testimonianze della minoranza alternativa, dunque crediamo in una non verità. Ma il potere è niente e la minoranza è mondo. Occorre cambiare il baricentro. L’eccezionale non è chi si omologa o si assimila, ma chi rispetta la sua unicità. La fedeltà a se stessi è il rafforzamento dell’io fuori dal plagio passivo che porta alla perdita dell'anima intesa come scelta, autocoscienza, partecipazione alla nostra costruzione personale, la molla che cambia inevitabilmente il mondo.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 20.06.11 08:59| 
 |
Rispondi al commento

Sicuramente le manipolazioni sono sempre esistite, abbiamo avuto tempi ben più fanatici, dove chi la pensava diversamente andava al rogo o era crocifisso, ma mai come oggi i mezzi di suggestione hanno fatto un lavoro così scientifico per cancellare l’essere umano e marchiarlo a misura voluta. L’Apocalisse dice che il numero della Bestia è 666, il codice a barre, il marchio del mercato che riduce tutto a merce, nullificando l’uomo. Oggi le divinità si chiamano mercato e techne, in una osmosi tra sacro e profano.
Nel Village (parodia di un Eden fittizio) esiste la gioia, ma è la gioia dell’infanzia, di un mondo non cresciuto, soggiogato con l’illusione della paura e l’illusione dell’innocenza. Ivy crescerà per una assunzione di responsabilità.
In ‘The Truman Shaw’ (parodia della realtà visuale) esiste la gioia, ma è la gioia dell’inconscietà, della banalizzazione, perché tutto è spot, la vera realtà e’ lontana, ma Truman, non conoscendola, non può modificarla né difendersene. Eppure Truman capisce e si salva. Fa la sua catarsi, anche se tutto il sistema congiura per tenerlo in uno stato di minorità, come fosse una cavia e non una persona; si ribella per un diritto fondamentale che esplode in lui come essere umano: il diritto alla verità; fiuta l’inganno, inganna le telecamere, arriva ai confini della videosfera, si infila in un varco del falso cielo e si salva, entrando nel mondo vero.
Il protagonista di Minority, invece, si salverà perché diventa il colpevole, la vittima, e sarà costretto a far emergere il suo passato rimosso e a far emergere il rimosso del potere. Se la prigionia è l’inganno siamo chiamati a una assunzione di verità, dentro di noi e fuori di noi.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 20.06.11 08:57| 
 |
Rispondi al commento

Ieri, con una settimana di ritardo rispetto all'invito di Berlusconi, sono andato al mare.
E' stato piu' bello ieri di quanto non sarebbe stato Domenica scorsa, 12 giugno...:))))))

ciro c., Quinto di Treviso Commentatore certificato 20.06.11 08:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I miti di Odino e di Horus dicevano che, per ‘vedere’ realmente bisogna ridurre la vista fisica, cavarsi un occhio. Dio è raffigurato, anche nel mondo egizio, come un solo occhio. Oggi potremmo dire che per capire dovremmo spengere la televisione. Nel mondo manipolato si crea un doppio inganno: l’uomo diventa incapace di distinguere la verità dalla finzione, sia dentro di sé che fuori di sé, con conseguenze drammatiche. Non abbiamo solo la dispersione dell’identità, ma la falsificazione dei significati, dunque la stortura della vita. In un mondo cieco c’è bisogno di veggenti e questi saranno i non manipolati, quelli che fuoriescono radicalmente dai condizionamenti culturali, i non conformati, come lo furono il Buddha o il Cristo o Gandhi, o come è oggi uno Zanotelli o un Gesualdi o un Grillo.
Nel mito il veggente è privo di un occhio o di tutti e due, segno che per intendere bisogna limitare la fiducia nello sguardo conformato, smettere di credere a quello che tutti vedono e accendere lo sguardo interno. In tutte le grandi vie mistiche, l’accesso alla verità divina comincia con un atto di destrutturazione mentale, una cecità intenzionale al mondo dell’errore. La realtà’ non è un dato, è una scala possibile.

Il problema della responsabilità dell’uomo moderno è terribile proprio perché troppe informazioni equivalgono a nessuna conoscenza, dunque a nessuna scelta. L’uomo non sa chi è, e non sa cosa succede, dunque non capisce quale dev’essere il suo posto nel mondo né il suo destino. Vede le cose con gli occhiali del potere, politico, economico o religioso, questi occhiali gli impediscono di vedere da solo’. Vive in una confusione di significati. Valori come libertà, democrazia, progresso e pace… diventano riflessi capziosi utilizzati come trappole per dirigerlo. Gli anziani del Village o il gerarca di Minority Report o l’equipe televisiva di Truman sono lì “per fare il suo bene”, ma intanto distruggono la sua libertà,la sua possibilità di scegliersi un bene diverso.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 20.06.11 08:56| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno blog.

Tramite mail mi e' arrivata una delle tante petizioni on line. Sappiamo che lasciano il tempo che trovano ma tentar non nuoce.
Questa volta ha per oggetto l'abolizione del "canone Rai" (continuano a definirlo cosi' invece di tssa sul possesso") e l'abolizione del bollo auto.

Per chi volesse allego il link:

http://www.firmiamo.it/no-bollo-auto-e-canone-rai

ciro c., Quinto di Treviso Commentatore certificato 20.06.11 08:53| 
 |
Rispondi al commento

Immigrati, Angelina Jolie sbarca a Lampedusa:


"Ringrazio l'Italia per non aver chiuso i confini"


la jolie ringrazia , noi no!!!


Quelli dell'ONU tanto poi se ne tornano a casa loro a beccarsi lauti stipendi per fare bella figura coi soldi altrui.

Quello che hanno fatto i clandestini a Lampedusa e non solo (inclusi i "minori) non viene mai evidenziato. Sono tutti bravi e buoni.
Peccato che ci siano anche molti avanzi di galera (ma non si puo' dire).

E' anche inaccettabile che un tal nessuno chiamato gutierrez si permetta di dire che quelli che sono arrivati non sono troppi per l'Italia.

Gaia Berni Commentatore certificato 20.06.11 08:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I media sono uno specchio che riflette il niente e lo spettatore, ipnotizzato, invece di ritrovarsi si perde. L’essere umano diventa ciò che altri vogliono, non è più una realtà sostanziale, con una vita reale, stati d'animo autentici, ma un prodotto indotto che vive attraverso ciò che si dà di lui. La maschera lo fagocita. Nel film ‘Ai confini del mondo’, c’era una invenzione con cui i ciechi vedevano i loro sogni e ne rimanevano intrappolati, ma l’uomo moderno è ipnotizzato da sogni scelti da altri, che non vengono dal suo inconscio ma dai manipolatori delle scelte.
Notiamo come l’errore colpisca l’occhio prima della mente e come, per liberarsi dall’invasione dello sguardo, occorra tradire i propri occhi, l’abitudine del proprio sguardo, diventare ciechi a ciò che si è sempre visto e dunque ritenuto vero. Per vedere occorre accecarsi al vedere. In The Village colei che vede è, paradossalmente, la ragazza cieca. In Minority Report il protagonista deve cavarsi gli occhi, cioè allontanare da sé le immagini costruite dagli altri per non vedere come gli altri e per non essere visto. Omero riesce a trascendere la verità del mondo acheo perché è cieco. Il veggente, come il precursore, per costruire futuro, devono essere ciechi al mondo imposto da fuori, inattaccabili dalla menzogna.
Nel film ‘Minority report’ il controllo dello sguardo è il controllo dell’anima. Infiniti teleschermi inseguono, spiano e costruiscono l’uomo. Per poter capire cosa succede realmente, il protagonista deve cavarsi gli occhi e alterare la mente, cioè operare una destrutturazione visiva e mentale, unico modo per sfuggire al controllo e all'incubo dell’inconscietà permanente in cui si dibatte la società, dove i dominatori sono i colonizzatori dello sguardo.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 20.06.11 08:53| 
 |
Rispondi al commento

Viviamo come sonnambuli, per questo ci portano dove vogliono. Gli oracoli ormai sono nel cinema e nei libri di fantascienza o nella satira che può farci ridere dei nostri mostri sacri.
Viviamo in una struttura di realtà che riteniamo naturale e veritiera. Ma di naturale e assoluto non c'è nulla. Noi siamo sempre dei prodotti culturali. Siamo i risultati di ciò che la storia, la cultura, la tradizione, le credenze, l’inconscio storico o quello collettivo e infine il sistema di potere politico-economico hanno posto in noi. Solo marginalmente possiamo dire che viviamo in un villaggio globale, più realisticamente ognuno di noi vive in una enclave culturale dai limiti prefissati, come The Village, o è soggetto all’imperio delle immagini, come Truman Capote. Da tempo immemorabile la saggezza si identifica con la verità e la verità viene ritenuta la più grande meta umana, ma la verità passa per la costruzione del mentale ed è dunque, sempre, una costruzione artificiale. Bateson diceva:"Noi creiamo il mondo che percepiamo, non perché non esiste realtà fuori dalla nostra mente, ma perché scegliamo e modifichiamo la realtà che vediamo in modo che si adegui alle nostre convinzioni. Si tratta di una funzione necessaria al nostro adattamento e alla nostra sopravvivenza”. Ma la funzione necessaria può diventare suicida. Nella malattia mentale la discrepanza tra realtà soggettiva e oggettiva è stridente e permette una cattiva sopravvivenza. In altri casi la differenza è più insidiosa, ci sono gli ingannati e quelli che si autoingannano. In ambedue i casi la situazione non è sana e non fa bene al mondo. Oggi siamo al vertice della mostrazione amplificata sul deserto dei contenuti. Nella civiltà del visibile tutto è immagine, ma essendo l’immagine solo virtuale, copre la risonanza del vuoto.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 20.06.11 08:51| 
 |
Rispondi al commento

Non possiamo che procedere da una verità relativa a un’altra, non possiamo che fare “come se fosse…”, credendo ogni volta fortemente nella tappa in cui siamo ma lasciando aperta la possibilità di una evoluzione futura. Work in processing.
E’ l’unico modo per essere ‘viandanti’, cioe’ ‘cercatori’; il relativismo culturale è l’unico bagaglio che ci possiamo permettere, essere degli ‘Walker’ (the Village), dei camminatori, per garantirci i passaggi psichici o esistenziali dell’evoluzione. Il fondamentalista come il nichilista ignora le necessità dei contrari e, dunque, ha dogmi, non ricerca. L’uomo che vuole conoscere deve imparare la necessità dei contrari, come deve arrivare alla relatività del sapere. Il suo scopo è possedere se stesso, non possedere il mondo. In questo viaggio il numero di cose che uno ha non conta. Nemmeno possedere i nomi delle cose serve a molto. All’inizio del film (e del libro) ‘Il nome della rosa’, c’è una citazione latina: “Stat rosa pristina nomine, nomina nuda tenemus”. La rosa del mattino è davanti a noi in tutta la sua bellezza, ma noi riusciamo solo ad afferrare il suo nome, riusciamo solo a dire: “Questa è una rosa”. Usare strumentalmente i nomi delle cose non è ancora conoscenza. Usare parole come libertà, democrazia, progresso, religione non è ancora libertà, democrazia, progresso, religione. Nel film ‘Camera con vista’ il giovane protagonista si arrampica su un olivo e grida: “Bellezza! Verità! Libertà!” Nemmeno il grido può darci il significato. Il viaggio alla ricerca della conoscenza è un viaggio alla ricerca del significato.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 20.06.11 08:49| 
 |
Rispondi al commento

Il problema della consapevolezza è necessariamente il problema della libertà. Questo da un lato ci porta a confrontarci col nostro compito esistenziale, col nostro dover essere, e dall’altro lato ci porta inevitabilmente a un conflitto col potere, ciò che ci fa essere in modo obbligato. L’evoluzione è passare da un cerchio all’altro, sventando i progressivi inganni.
Il 1° strumento del potere è la sicurezza. Il 2° la presunta innocenza.
Dal punto di vista psichico, in qualunque situazione o contesto viviamo, abbiamo bisogno di certezze e il potere ci dà una facile sicurezza, tuttavia se vogliamo crescere dobbiamo accettare che queste certezze non siano che relative, sarebbe un errore gravissimo ritenerle assolute anche se è giocoforza fingere in 1° grado che la struttura della realtà come ci appare, sia relativamente vera, per il semplice fatto che abbiamo bisogno di radicarci in qualcosa, in caso contrario saremmo alienati dalla vita stessa e ci sentiremmo destrutturati. Kant stesso dice: partirò con quei principi che, “al momento”, posso ritenere certi. L’affermazione è paradossale perché nega se stessa. La certezza richiama l’assoluto, il movimento del processo conoscitivo riporta al relativo. L’uomo è un essere relativo che anela all’assoluto, ma deve fare i conti col suo limite o sarà inflazionato da subito.
Il paradosso del vivere è che dobbiamo procedere su una stretta via di equilibrio tra il credere di non sapere nulla e il credere di possedere la verità suprema. Il primo caso e’quello del nichilismo che porta al suicidio, il secondo è quello del fondamentalismo che porta all’omicidio. Entrambi negano la ricerca.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 20.06.11 08:45| 
 |
Rispondi al commento

I liberi varcano il cerchio di realtà fittizia per scoprire un altro mondo.
The Matrix si allarga ancor più alla realtà metafisica che ogni uomo ritiene vera e tocca il vincolo della percezione, il guna primario, di cui parla la filosofia indiana, il radicamento all’illusione di vivere,il velo di Maia, che ci fa credere che il mondo sia qualcosa mentre non è niente, è solo una immane proiezione fantasmatica (6° e 7° chakra).
In The Village il primo condizionamento viene dagli anziani, che ci costringono nella casa dell’infanzia,da cui occorre uscire per crescere a se stessi (“abbandona il padre e la madre”, dice il Cristo): la tradizione, l’abitudine.
In The Truman Capote la prigionia è la realtà delle immagini e il complotto sociale che ti costringe in una verità illusoria. Liberazione è scoprire che il mondo è artificiale, rompendo l’imperio dell’immagine, diventando transfughi per scoprire immagini diverse (e qui l’ipnosi della tv è prevalente)
In Minority Report il condizionamento è politico e parte dal grande sistema universale dei governanti del mondo (il neoliberismo per es.) e la via di fuga deve attraversare la condizione di rivoluzionario, perché non fugge chi è servo del potere.
In The Matrix, infine, l’ambito è quello della liberazione metafisica che porta a interrogarsi sulla realtà ontologica dell’intero mondo. Cioè cos’è il mondo in sé.
Quattro forme di inganni, l’inganno territoriale del piccolo gruppo unito dalla tradizione; l’inganno politico dello Stato o della religione, legato all’ideologia economica o religiosa; l’inganno dell’immagine sociale; quello, infine, dipendente da una forza superiore, vitale, l’elemento trascendente o alieno.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 20.06.11 08:41| 
 |
Rispondi al commento

Si chiama realtà virtuale quell’insieme di conoscenze che consideriamo scontate e di cui ci nutriamo come in immersione considerandole vere e indiscutibili e da cui invece è possibile distaccarsi,come uscendo da un liquido amniotico per emergere a una consapevolezza nuova.Guardare e vedere non sono la stessa cosa,così come sapere e capire,conoscere e realizzare
Ci sono sempre stati dei film che scandagliavano questo tema,per es. The Village,Minority Report, The Truman Capote e The Matrix.Essi affrontano 4 diversi ostacoli del vedere e aprono 4 possibili vie di salvezza.Tutti sono relativi al tema della ‘consapevolezza’ in un mondo che ci propina il virtuale come reale
The Village affronta il cerchio più prossimo della bolla localizzata nel piccolo territorio, la tribù (vd Lega),il contesto socio-culturale che per 1° ci abbraccia,la claustrofobia dei finitimi,della prima isola mentale,il 1°chakra o 1° radicamento,gli immediatamente vicini.La protagonista riesce a varcare la prima bolla uscendo dal cerchio tribale grazie al viaggio per amore
Minority Report guarda un contesto politico più ampio,che implica la volontà del potere pubblico(la comunicazione,5° chakra),il condizionamento dello Stato,volgendo l’interrogativo alla visione psichica del sistema e alla obiettività della cultura generalizzata:è reale il mondo che vediamo o è un condizionamento psichico o culturale del potere? Questo è anche l’interrogativo di 'The Truman show' sull’uomo preda del giogo delle immagini culturali. E, se c’è un condizionamento,chi condiziona chi? Ho messo ‘psichico e culturale’ insieme perché ritengo che le due cose procedano di pari passo anche se non si identificano.I grandi personaggi,Cristo, Buddha, Marx,Gandhi.. non sono mai totalmente figli del loro tempo e della loro cultura,ma emergono per discrasie molto accentuate,riescono ad essere se stessi ‘malgrado’ l’ambiente di cui sono figli e ne rovesciano le coordinate. I liberati diventano quindi liberatori.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 20.06.11 08:36| 
 |
Rispondi al commento

Le ultime sette righe erano il fulcro dell'interpretazione del mito secondo il commentatore ignoto, eppure sono state quelle meno commentate, come se il problema fosse tornare alla lettura di Platone e non attualizzare la sua lezione al nostro tempo.
In verità abbiamo finito col trascurare le catene dei media e dell'induzione martellante con cui essi legano le nostre idee e la nostra volontà, sia perché, come dice Margie, anche la rete è uno di questi media, sia perché uscire dalla visione manipolata è molto più arduo di quanto possano dire 7 righe.
La televisioni è solo uno dei lacci, anche se per qualcuno può essere il più forte e condizionante.
In senso lato, tuttavia, tutto il nostro mondo è manipolato, a partire dalla manipolazione sensoriale e percettiva e persino scientifica (e anche questo il mito dice) per cui la liberazione assoluta è aperta solo al santo o al visionario.
La televisione ci inganna, ma anche i sensi ci ingannano, il modo con cui elaboriamo i dati sensoriali è ingannevole, i moti del cuore ci ingannano, le stesse scienze, se pure a un livello molto superiore, possono essere ingannevoli. Siamo immersi una enorme Matrix che ci forma e ci modella.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 20.06.11 08:31| 
 |
Rispondi al commento

A Pontida Bossi attacca Casini

"Casini è uno str*nzo. Casini è come quelli che non potendo avere meriti e qualità insultano gli altri".
Così ieri sera Umberto Bossi ha messa la pietra tombale su un possibile allargamento della maggioranza all'Udc durante una festa della Lega Nord a Verdello (Bergamo).
"Casini - ha aggiunto - è quel che rimane dei democristiani, di quei furfanti e farabutti che tradivano il nord".
Alta, altissima tensione tra Udc e Lega.

Tutto era cominciato in giornata. Mentre il Carroccio insisteva per il ricorso alle urne ("magari già a dicembre", ripete Umberto Bossi), indirizzando un altolà al premier contro ogni ipotesi di nuove alleanze con i centristi, l'Udc rispondevava con durezza agli attacchi del senatur:
-"Che Bossi, noto trafficante in banche e quote latte, insulti l'Udc - afferma in una nota la segreteria centrista - lo riteniamo molto utile per far capire agli italiani chi ostacola davvero i suoi progetti di occupazione del potere".

Chiedete a Bossi se è giusto che i 56
“splafonatori delle quote latte”condannati dal Tribunale di Saluzzo non debbano rispondere della Truffa ai danni della Comunità Europea, non solo a spese nostre,ma a discapito degli allevatori onesti.

15 luglio 2009-Saluzzo:quote latte,56 condanne

http://www.zipnews.it/2009/07/saluzzo-quote-latte-56-condanne/

A Saluzzo la sentenza sulle quote latte. Condannati per truffa ai danni dello Stato Europeo tutti e 56 gli imputati a processo.
La pena più pesante è di 3 anni e sei mesi di reclusione per

***Giovanni Robusti europarlamentare della Lega Nord***.

http://www.ecoditorino.org/processo-cobas-latte-saluzzo-coldiretti–alla-fine-giustizia-e-fatta-.htm

Chi ha truffato la Comunità Europea con le Quote latte.
Si tratta del primo procedimento penale in Italia, che auspichiamo rappresenti un precedente per i processi aperti a Milano e Pordenone su analoghe vicende”

http://www.grandain.com/informazione/dettaglio-stampa.asp?id=25937

maria . Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.06.11 08:29| 
 |
Rispondi al commento

Il Nano ha rimesso la camicia nera, patetico coglione.

harry haller Commentatore certificato 20.06.11 08:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bossi (voce al limite dell'infarto)

"No a guerra in Libia....a si...allora...facciamo la guerra solo per un pochino"

"4 ministeri al nord.....a no...allora...facciamo un paio di uffici con una sedia e una scrivania"

"Meno tasse per tutti....a no....almeno per TOTTI dai"

"Rilanciamo l'azione di governo...a no...vabbe allora lasciamolo dormire!"

"Elezioni subito...no dai...teniamo la sedia a roma almeno per due anni acora...e' cosi' comoda!"

Massimiliano P., Bologna Commentatore certificato 20.06.11 08:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"E' INTOLLERABILE,INDEGNO,CONTRO LA COSTITUZIONE ,CHE I MINISTRI LEGHISTI CHIEDANO LA SECESSIONE DALL'ITALIA."

E´inaudito che si veda la realta´nel modo in cui fa comodo.
Premesso che io parlo solamente in modo teorico, ma se paragoniamo la Padania e al Lombardo veneto di non molti anni fa, e paragoniamo la volonta´di liberta´dall´Impero Ausburgico, quello che di allora definiamo "risorgimento" attribuendogli le piu´nobili aspirazioni, non possiamo condannare lo stesso spirito negli stessi cittadini alcuni anni dopo.
Che per te personalmente sia sbagliato, che produca una situazione sciagurata sia all´ Italia sia alla Padania e´irrilevante.
Tu non puoi parlare di liberta´e negarla a chi vuole autogovernarsi.
Se la Padania crede di essere autosufficiente, crede di avere un futuro migliore fuori dall´Italia e fuori dall´Europa, OGNUNO HA IL DIRITTO DI FARE I PROPRI ERRORI.
E adesso cancellate il post e bannatemi: questa e´la vostra visione di liberta´: una dittatura in cui e´valido quello che fa comodo a voi, quello in cui credete voi.
Tutto il resto e´da cancellare, perche´potrebbe anche far pensare qualcosa di diverso dalle vostre quotidiane e univoche farneticazioni.
Volete la democrazia diretta? Ebbene quella la trovate in Svizzera e la Padania potrebbe diventare una Svizzera, fuori dall´Italia e fuori dall´Europa...

Alberica T. 20.06.11 08:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

bossi da pontida "detta" l'agenda......
in 180 giorni "dovranno" avere.......
la solita barzelletta per riempire il vuoto cervello del leghisti con elmo cornuto in testa.

son vent'anni che governano e l'unica cosa che i vertici padani hanno fatto è sistemare i parenti, come da "romana" tradizione.

buffoni i vertici,
coglioni la base.

BUONGIORNO, SBULLONATO POPOLO!

il Mandi Commentatore certificato 20.06.11 08:18| 
 |
Rispondi al commento

La Verità deve unirsi alla compartecipazione,non potrà mai costituire un geloso possesso da cui escludere gli altri
Le idee per migliorare il mondo non sono brevetti su cui far valere patenti di royalty o possessi da godere in modo egoistico
Se crediamo veramente in una nuova visione del futuro,e siamo in buona fede,possiamo solo sperare che quella visione diventi l'idea di tutti e ringraziare ogni nuova persona che la farà propria
Solo così quella visione camminerà su molte gambe e sorriderà da molti cuori
Se il prigioniero della caverna,una volta liberato,avesse gelosamente tenuto per sé la sua immagine della verità,con un concetto proprietario ed esclusivo,infischiandosene degli altri ancora immersi nel buio,se non fosse tornato inietro per cercare di aiutare quelli che ancora non vedevano,non solo la caverna sarebbe rimasta senza liberazione,ma egli stesso alla fine sarebbe tornato nelle tenebre
Nessuno può dire:questa è la 'mia' verità,guai a chi me la tocca o quella verità si accartoccerà e morirà perché connessa a un'idea di potere che ne distrugge ogni afflato morale
Se intendiamo davvero costruire un mondo migliore,occorrerà che ogni persona disponibile ne possa fare parte e questo sarà possibile solo se il maggior numero di persone saranno chiamate a portarvi il loro contributo
Solo l'egoista accumula e separa e tiene la propria ricchezza lontana dalle mani del mondo, il saggio desidera al contrario mettere quel che ha scoperto dinanzi agli occhi di tutti per farne una ricchezza collettiva
Quando Einstein inventò la teoria della relatività,ne fece una sintesi talmente chiara che anche un uomo digiuno di fisica con un po' di pazienza potesse intenderla. Dopo di lui la fisica fece un enorme balzo avanti e migliorò anche alcune delle ipotesi di Einstein. Stolto sarebbe stato se l'avesse tenuta per sé in modo geloso parlando male di tutti coloro che si avvicinavano e cercavano di trovarne le applicazioni. E a maggior ragione ciò vale per una visione politica.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 20.06.11 07:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A PONTIDA LA SOLITA SCENEGGIATA E PAGLIACCIATA PADANA CON UN BOSSI SEMPRE PIU' TREMOLANTE ED INSTABILE.SOLO OGGI DOPO ANNI DI SOSTEGNO A BERLUSCONI, AVER VOTATO TUTTE LE PIU' TURPI LEGGI AD PERSONAM AI LEGHISTI VIENE IL DUBBIO CHE BERLUSCONI NON POSSA FARE PIU' IL PREMIER.PERO' AVENDO LA CERTEZZA CHE SE SI ANDASSE A VOTARE IL ""POPOLO ITALIANO"" VOTEREBBE LA SINISTRA LA LEGA CON IL PDL CONTINUANO A FAR FINTA DI GOVERNARE PER MANTENERE LE POLTRONE .I CAPI LEGHISTI SI SONO RESI CONTO CHE ANCHE I PADANI SONO CONTRARI A CONTINUARE A SORREGGERE UN GOVERNO ORMAI SPENTO E CHE NON GOVERNA PIU', QUINDI PER DARE LORO UN CONTENTINO HANNO FATTO LA VOCE GROSSA CONTRO BERLUSCONI MA RINNOVANDOGLI LA FIDUCIA PER CONTINUARE A FINIRE LA LEGISLATURA.AI LEGHISTI NON INTERESSA NULLA MA SOLO LA SECESSIONE URLATA A GRAN VOCE ED ACCOLTA DA BOSSI,MARONI E CALDEROLI IN ACCONDISCENDENTE SILENZIO.IL PRESIDENTE NAPOLITANO HA TUTTI GLI ELEMENTI PER METTERE SOTTO ACCUSA I MINISTRI LEGHISTI PER ATTENTATO ALLA COSTITUZIONE ED ALL'UNITA' D'ITALIA DI CUI, A CHIACCHIERE SI CELEBRA I 150 ANNI DELL'UNITA' NAZIONALE.SOLO ORA BOSSI RILEVA CHE BISOGNA DIMINUIRE I PARLAMENTARI,TAGLIARE GLI SPRECHI ETC.ETC. CON ROMA LADRONA SI SONO RIEMPITI ANCHE LORO LE TASCHE E CONTINUANO A FARLO INDISTURBATI. LA LEGA NORD E' UN PARTITO RAZZISTA, XENOFOBO E SCISSIONISTA CHE SE NE FREGA DEGLI ITALIANI MA INSEGUE SOLO I SUOI ALLUCINANTI OBBIETTIVI DISFATTISTI.ORA INVITANO TREMONTI AD ALLARGARE I CORDONI DELLA BORSA E FARE LA RIFORMA FISCALE :PROPRIO ORA CHE L'UNIONE EUROPEA E LE AGENZIE DI RATING CI TENGONO SOTTO OSSERVAZIONE E SOLDI NON CE NE SONO PER FARE LE TANTO DECANTATE RIFORME.IMPROVVISAMENTE MENTRE TREMONTI DICEVA CHE I CONTI ERANO IN ORDINE VENIAMO A SAPERE CHE POTREMMO FARE LA FINE DELLA GRECIA.IL DEBITO PUBBLICO CON TREMONTI E' ARRIVATO ALLA SPAVENTOSA CIFRA DI 1.890 MILIARDI DI EURO,NONOSTANTE ABBIA DISSANGUATO L'ITALIA E GLI ITALIANI CON I TAGLI ORIZZONTALI. CHE FINE HANNO FATTO TUTTI QUESTI MILIARDI ? UMBER

umberto caroli 20.06.11 07:42| 
 |
Rispondi al commento

Fa piacere vedere riproposto il "mito della caverna" di Platone in cui si contrappone l'ombra (doxa) alla luce (episteme), ma, come fece notare Aristotele, non è pensabile in termini di pura forma la materia delle catene; quindi non basta privarsi di certe forme per essere liberi, ma bisogna fare i conti anche con la materia del contendere. Aristotele è molto più rivoluzionario di Platone se si tratta di scegliere come togliere di mezzo questi mezzi di merda al governo, e non a caso di balistica si occupa lo stagirita, non l'ateniese.

Marauder 20.06.11 06:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' INTOLLERABILE,INDEGNO,CONTRO LA COSTITUZIONE ,CHE I MINISTRI LEGHISTI CHIEDANO LA SECESSIONE DALL'ITALIA. ""IL SACRO PRATONE DI PONTIDA"" ALTRO NON E' CHE UNA LANDA DESOLATA DOVE SI RIUNISCONO I LEGHISTI PER CHIEDERE DI DIVIDERSI DALL'ITALIA INVOCANDO LA LIBERTA':MA DA CHI ?NON SI PUO' PIU' SOPPORTARE CHE MINISTRI DELLA REPUBBLICA COME BOSSI,MARONI (MINISTRO DELL'INTERNO CHE DOVREBBE PERSEGUIRE CHI VIOLA LA LEGGE E LA COSTITUZIONE),CALDEROLI, CHE HANNO GIURATO SULLA COSTITUZIONE LA VIOLINO APERTAMENTE SENZA CHE NESSUNO LI METTA IN STATO DI ACCUSA PER ATTENTATO ALL'UNITA' DELL'ITALIA. UN TRABALLANTE ,INSTABILE, VISIBILMENTE SEGNATO DALL'ICTUS CHE LO HA COLPITO ,IL MINISTRO BOSSI,RICATTI APERTAMENTE IL CAPO DEL GOVERNO BERLUSCONI PER DARE UN CONTENTINO AL POPOLO LEGHISTA APERTAMENTE IN RIVOLTA CONTRO IL GOVERNO E LO STATO ITALIANO. IL PRESIDENTE NAPOLITANO E TUTTI I POLITICI DELL'OPPOSIZIONE E DELLA MAGGIORANZA,NON POSSONO PIU' FAR FINTA DI NON CAPIRE IL PERICOLO CHE CORRE L'UNITA' D'ITALIA CHE PROPRIO QUEST'ANNO CELEBRA I SUOI 150 ANNI. ADDIRITTURA VIENE CONSEGNATA A BOSSI, DAL MINISTRO CALDEROLI, UNA TARGA DEL SUO MINISTERO CHE DOVREBBE TRASFERIRSI A MONZA IN UNA VILLA COMUNALE CERTAMENTE NON PROPRIETA' DEL SINDACO LEGHISTA MONZESE. MARONI SI CROGIOLAVA DI ESSERE STATO DESIGNATO DAL SUO CAPO FUTURO CAPO DEL GOVERNO : OLTRE ALLA PALESE FARSA UN ABORTO GIURIDICO.MOLTI PASSAGGI DEL DISCORSO DI BOSSI NON SI CAPIVANO PERCHE' INVECE DI PARLARE LUI FARFUGLIA INCOMPRENSIBILMENTE. MOLTI LEGHISTI CHIEDEVANO DI USCIRE OLTRE CHE DALL'ITALIA ANCHE DALL'EUROPA ED ALTRE AMENITA' VARIE CHE NON MERITANO NEMMENO DI ESSERE DISCUSSE.QUELLA DI PONTIDA ALTRO NON E' STATA CHE UNA ADUNATA SEDIZIOSA DI CUI MINISTRI E NON NE DOVREBBERO RISPONDERE DINANZI ALLA LEGGE. UMBERTO

umberto caroli 20.06.11 05:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Anche avere memoria è importante. Il Generale Juin: "Soldati! questa volta non è solo la libertà delle vostre terre che vi si offre. Se vincerete questa battaglia( quella di Cassino). Alle spalle del nemico vi sono donne,case,c'è un vino tra i migliori del mondo, c'è dell'oro. Tutto ciò sarà vostro se vincerete.....nessuno vi punirà per ciò che farete". Erano 99.000 uomini marocchini e algerini provenienti dalle colonie francesi. Anno 1944.
Le donne violentate sono state 3.500 di età compresa tr gli 8 e gli 85 anni, 800 uomini tra cui un prete che morì 2 giorni dopo e vennero sodomizzati, altri che tentarono di proteggere le loro donne vennero impalati..... circa il 20% delle donne risultò affetto da sifilide, il 90% da blenorragia, molti figli nati dalle unioni forzose , 800 uomini furono assassinati e i neonati buttati nei pozzi. Amo lo straniero perchè qui nessuno è straniero, ma ho buona memoria.

Mario L. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.06.11 03:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono meno illuminato di una vodafone station, il mio cuore vibra meno di un cellulare di prima generazione e credo che l'unico cambiamento possibile, comunque difficilissimo, è quello che le singole persone possono tentare con se stesse. Ambiente, ascolto, cultura, sobrietà, dubbi, ironia autoironia, solidarietà e partecipazione, arte e musica, silenzi, comunicazione e curiosità possono aiutarci e consolarci nel viaggio. Buona notte.

Mario L. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.06.11 02:43| 
 |
Rispondi al commento

io penso solo che se sti politici non cambiano,prima o poi finirà in un bagno di sangue

davide m., novara Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.06.11 02:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

DAL 1990 RI-RIPETO:

1. C`E` BISOGNO DI CREARE D`URGENZA UNA CORTE COSTITUZIONALE PLANETARIA/INTERNAZIONALE DOVE GIUSTIZIARE I CAPI DI TUTTI I GOVERNI E CHI DETIENE FORTI POTERI NELLA TERRA QUANDO FANNO I LORO INTERESSI O SBAGLIANO CON IL POPOLO E CON I REFERENDUM DELLA GENTE TRAMITE IL COMPUTER.

QUESTO PIANETA E` NOSTRO! NON LORO!

APRITE LE ORECCHIA O FACCIAMO UN PASSETTO TIMIDO TIMIDO OGNI 10 ANNI?
STIAMO PERDENDO TEMPO!!!

Previsione: Anno 1990-2011-2025

Anna Lo Iacono, London Commentatore certificato 20.06.11 02:17| 
 |
Rispondi al commento

incredibile..udite udite!! sto seguendo su una tv privata il raduno dell'altro giorno di sel e VENTOLA STA PARLANDO PARI PARI DI TUTTE LE COSE CHE DICE BEPPE e allos tesso modo!! democrazia dal basso, internet, ognuno conta per se stesso( che sarebbe l'ognuno conta uno di beppe), due legislature, via i condannati dal parlamento, raccolta differenziata, lavorare da casa e cambio della mobilita' etc etc..in pratica e' il programma del movimento 5 stelle!! Questo vendola e' proprio un accattone..secondo me si guarda tutti i video di beppe, se li studia e poi li spaccia per sue idee!! ma roba da matti..vendola e' proprio un accattone!!!!

max f. 20.06.11 01:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Può bastare questa tabella Tremorti?

"Auto blu..un’immagine vale più di mille parole."

Quante sono:

-Italia------574.215
-USA--------- 73.000
-Francia----- 65.000
-Regno Unito- 58.000
-Germania---- 54.000
-Turchia----- 51.000
-Spagna------ 44.000
-Giappone---- 35.000
-Grecia------ 34.000
-Portogallo-- 23.000

E TREMONTI NON SA DOVE TROVARE I SOLDI PER LA RIFORMA DEL FISCO?

http://www.ilringhiodelgiorno.it/2011/06/18/auto-blu-unimmagine-vale-piu-di-mille-parole/

Questa è la FONTE dei dati

http://www.contribuenti.it/news/view.asp?id=3087

Indagine condotta da “Unione Italiana Consumatori”, riportata da “L’Espresso” e “Giornalettismo”.
I dati dell’immagine non sono aggiornati al 2011, pare che ad oggi siano aumentate.


maria . Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.06.11 00:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La filosofia, fra l'altro, cerca di capire quali sia la migliore forma di organizzazione e di governo. Chi crede che la filosofia sia morta, sbaglia. Perché è proprio questa ricerca di come organizzare il bene comune che è filosofia politica allo stato puro.

Mentre noi discutiamo su questo blog, inconsapevolmente ci scambiamo o critichiamo dei concetti filosofici importanti.

Carmelo Di Stefano Commentatore certificato 20.06.11 00:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


Ho visto i membri dell'Establishment leghista parlare come fossero Vietkong arroccati tra le montagne dell'alto Friuli. Per cortesia, avvertiteli!, che al Governo, da una decina d'anni, ci sono loro.

ippolita zecca, genova Commentatore certificato 20.06.11 00:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho visto un Partito che oggi avrebbe dovuto staccare la spina, ma che non può farlo, perché altrimenti - sono loro stessi ad annunciarlo alla folla! - "al Governo non ci torniamo più".

Ho visto gli elettori, un po' seccati ma non abbastanza, delusi ma contenti, fottuti ma festanti, a cui probabilmente non sono bastati 18 anni di scemenze, e promesse mancate.

ippolita zecca, genova Commentatore certificato 20.06.11 00:12| 
 |
Rispondi al commento

Ho visto un Leader gravemente malato, un Ministro della Repubblica che ha perso ogni credibilità, che non sa più nemmeno parlare alla sua gente, e che pensa di recuperare il consenso perduto impuntandosi su "mucche", "vacche", "equitalia", "ministeri a Monza" e "giornalisti stronzi".

ippolita zecca, genova Commentatore certificato 20.06.11 00:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho visto migliaia di cittadini devastati dalla piaga della salsiccia, bersi con voracità le panzane del loro Capo, del tipo "Noi ci siamo mossi in questi anni, siete voi che non ci avete visti".

ippolita zecca, genova Commentatore certificato 20.06.11 00:08| 
 |
Rispondi al commento

*****
[...]

Certe battaglie non le possiamo fare NOI, io casalinga o il travet, ma le devono fare coloro che hanno le qualifiche per imporsi.
Gli scienziati, i manager. Che devono farsi valere e imporre che sia il merito e non la baronia a farla da padrone.

Certo non posso farlo io.
Margie
*****
----------------------------------------------

Ecco, il punto e' proprio li, demandare agli altri le proprie responsabilita', l'Italianissimo "fate vobis".

Ci sono piu' travet e casalinghe al mondo che scienziati e managers e solo quando uniti possono cambiare le cose.

Ma si preferisce demandare ai pochi sperando che qualcuno di loro vi tiri le castagne fuori dal fuoco, con l'assurda convinzione che le peleranno esclusivamente per darle a voi. Invece rimanete sempre con le bucce e qualche pezzetto che e' rimasto attaccato.

Con il tuo atteggiamento sei tu stessa che favorisci la baronia e non il merito.

O prendi in mano il tuo destino o sarai sempre soggetto della baronia, un'eterno suddito.



Ho visto Renzo Bossi incitare la folla, vestito da ciclista, tutto attillato e con la panza, consapevole della propria importanza.

Ho visto la sconfitta del Senatur: "Il Nord Italia è stato invaso dalla Mafia". E peggio ancora, durante quelle parole, ho visto le risa e gli applausi dei Ministri, Governatori, Sindaci e Presidenti di Provincia che da 20 anni amministrano quelle zone.

ippolita zecca, genova Commentatore certificato 20.06.11 00:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

(ha detto buffon<e lui ne capisce)tutti hanno detto:hem balotelli a scampia a fare le foto con i camorristi,ma nessuno ha pensato:xkè questi due sono ancora in giro,xkè se sanno che sn due delinquenti non li hanno arrestati??
ora non che io sia uno bravo a capire certe cose, ne ho le istruzioni per l'uso.. quindi mi chiedo.. ma buffon,cosa avrà voluto dire?? MMMMMmHA!!!!

Domenico Granato, Cardito Commentatore certificato 20.06.11 00:03| 
 |
Rispondi al commento

"Chi pensa per te è il tuo vero padrone".
E provare a dirlo ai leghisti di Pontida?

Silvano De Lazzari Commentatore certificato 20.06.11 00:00| 
 |
Rispondi al commento


Ho visto uomini adulti vestiti da vichinghi, ho visto casalinghe guerriere munite di cornamusa pogare durante il "Va' Pensiero", e commuoversi tra i fotogrammi di "Braveheart", sparati su maxischermo.

ippolita zecca, genova Commentatore certificato 19.06.11 23:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho visto targhe commemorative di Ministeri virtualmente spostati nel tempo e nello spazio, ho visto fogli di raccolte-firme così importanti che riempiranno i cessi pubblici di tutto il Triveneto per almeno un paio di settimane.

ippolita zecca, genova Commentatore certificato 19.06.11 23:55| 
 |
Rispondi al commento


Ho visto una Classe Dirigente spompata, più imbarazzante che delirante, che non ha più nulla da dire, che oggi avrebbe dovuto svoltare, e che ha finito per farsi il funerale.

ippolita zecca, genova Commentatore certificato 19.06.11 23:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Maroni c'ha gli extracomunitari che gli sbucano da tutte le parti
Hanno capito che Tremonti se la fa con la Marcegaglia e non vuole cambiare partner
Tra parentesi:

Uè leghisti, leggetelo sto blog che noi s'era detto da tempo che il Tremo non è frocio!

Poi, s'è scoperto che i ministri leghisti guadagnano come quelli di Roma.
Che la targa del ministero a Monza è in realtà una targa ricordo.

che il patto di stabilità non è esattamente quello che si erano prefissati all'inizio dell'avventura.

E beh insomma, prima o poi gli sparano.


I miei commenti non passano,grazie stafffff

ippolita zecca, genova Commentatore certificato 19.06.11 23:49| 
 |
Rispondi al commento

pisapippa, hai al tuo fianco ancora tabacci? con il doppio incarico, come la mettiamo? capisco un operaio dopo aver finito il suo turno di otto ore in fabbrica va a fare il cameriere il sabato e/o la domenica, perchè deve sfamare 5 figli e lo stipendio di 1000,00 euro al mese non gli basta, ma non mi risulta che un parlamentare faccia otto ore in parlamento e poi va in consiglio comunale a fare gli straordinari, ma capisco, voi osate di più. Io oso fare tutto quello che e degno di un uomo, chi osa di più non lo è.Impara dal movimento 5 stelle.

Maurizio Giannattasio, Vado-Monzuno Commentatore certificato 19.06.11 23:46| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 24)
 |
Rispondi al commento
Discussione

O.T.

Ma l'avete ascoltato oggi Bossi che ancora millanta che i leghisti non solo votano ma sono anche pronti ad imbracciare le armi e a combattere se necessario?

Ancora qualche mese e le armi le imbracceranno si ma contro il palco dei ministri della lega.

Alex Scantalmassi Commentatore certificato 19.06.11 23:42| 
 |
Rispondi al commento

Margherita, io credo che non hai ragione. La filosofia non fa altro che cercare di capire la natura umana, il suo pensiero, i suoi ideale, i meccanismi conoscitivi, il funzionamento del linguaggio, il suo logos. La natura umana non è cambiata sin da quando abbiamo messa da parte la pietra e, uscendo dalle caverne, siamo diventati uomini e donne organizzate in tribù, famiglie e stati. Sono cambiati i concetti teorici e il modo di come spieghiamo certi fenomeni. Inoltre la scienza non è altro che la figlia della filosofia dialettica che sposa l'esperienza. L'esperimento si basa sulla logica e sulle leggi della natura, il tutto codificato in termini matematici. La matematica ci ricollega a Platone.

Carmelo Di Stefano Commentatore certificato 19.06.11 23:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Altro che VDay ...
da come si stanno mettendo le cose il prossimo dovrà essere, recuperando le nostre origini, un
DIES IRAE !!
La "colonna sonora l'ha già scritta Mozart o a piacere Verdi.

Sulla scorta degli odierni giorni dell'ira islamici, il giudizio universale non è un evento unico finale, fa parte della storia dei suoi corsi e ricorsi.
--------------------
L'eterno riposo dona loro, Signore,
e splenda ad essi la luce perpetua.
Si innalzi un inno a te, o Dio, in Sion,
e ti si renda grazie in Gerusalemme;
esaudisci la mia preghiera,
a te verranno tutti i corpi.
L'eterno riposo dona loro, Signore,
e splenda ad essi la luce perpetua.

....
Giorno d'ira, quel giorno
distruggerà il mondo nel fuoco,
come affermano Davide e la Sibilla.
Quanto terrore ci sarà,
quando verrà il giudice,
per giudicare tutti severamente.
----------------

Siate severi, sempre, con voi stessi in primis

Dies iræ dies illa,
Solvet sæclum in favilla,
Teste David cum Sybilla.
....

Kasap Aia, Eridu Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 19.06.11 23:40| 
 |
Rispondi al commento

RAGAZZI HO VISTO UNA FLOTTIGLIA DI UFO SU PRATO OGGI POMERIGGIO,

PER UN ATTIMO HO SPERATO CHE ERANO GLI ELICOTTERI DEI POLITICI CHE ORGANIZZAVANO LA FUGA,COME DICE BEPPE.....

POI HO VISTO CHE ERANO UFO......
MI SONO CONCENTRATO HO PENSATO INTENSAMENTE DI MANDARGLI UN MESSAGGIO.........

......:RAGAZZI OCCHIO A VENIRE QUI,
C'è MARONI VI RINCHIUDE NEI CENTRI DI IDENTIFICAZIONE PER 18 MESI...........
..............................
NON HO FATTO A TEMPO A PENSARLO LA SECONDA VOLTA
CHE GL'UFI ERANO GIA SGOMMATI NELLA IONOSFERA......

SIMONE ., prato Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 19.06.11 23:34| 
 |
Rispondi al commento

Certo che Platone mica lo poteva immaginare il FMI.
Sarebbero passate anche a lui le cazzate dalla testa.


Inoltre per Platone, il dialogo socratico è fondamentale per arrivare alla conoscenza della verità. Mettendo in discussione e riflettendo sui principi e le opinioni altrui, usando la logica, la razionalità, il confronto verbale, insieme si puoi arrivare a delle forti intuizioni sulla verità delle cose.

L'internet con i suoi blog e forum di discussioni ci offre un mezzo "socratico" per conoscere e sapere ciò che è giusto e ciò che è sbagliato. Questo ci rende liberi da coloro che provano a tradurci il significato delle ombre, cioè i preti, i politici, i regnanti, i giornalisti ecc.

Carmelo Di Stefano Commentatore certificato 19.06.11 23:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io ho accorciato le distanze.
Sono straniero in patria da sempre.


IL MALPENSATE

Gira, rigira, da Talete in poi la filosofia pesta l'acqua nel mortaio.

Gesualdo Bufalino, 1987

Paolo Rivera Commentatore certificato 19.06.11 23:19| 
 |
Rispondi al commento

Sono in cassa integrazione da febbraio, e ancora non è arrivato un euro...
Poi finirà anche la cassa integrazione, e a 50 anni il lavoro me lo posso solo immaginare....

Per questo ho deciso di mandare affanculo l'Itaglia e andarmene. So che questo non fregherà a nessuno, ma ho voluto dirlo lo stesso.

Terminator -- (), L.A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 19.06.11 23:14| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 28)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Platone parlava di un cammino verso la conoscenza che sfociava nel misticismo,cioè nella contemplazione di Dio, inteso come Sole dell'universo,massimo Bene,idea assoluta,da cui tutte le altre idee promanano e per imitazione di esse viene creato il mondo,copia di forme ideali purissime e assolute
Ci sono per Platone 2 universi,uno è quello delle cose imperfette percepite con i sensi.L'altro quello superiore delle forme ideali a cui ogni esistente si rifà come una brutta copia
Il saggio può arrivare ad esse e capire che esiste l'Amore perfetto anche se le esperienze della sua vita non glielo hanno mai fatto conoscere
che può esistere l'amicizia perfetta anche se non ha mai personalmente avuto un amico senza difetti,
che può esistere uno Stato perfetto anche se tutti gli Stati esistenti fino a quel momento non lo sono stati
Ed è proprio la possibilità tutta mentale che il saggio ha di prefigurarsi queste idee assolute che gli permette di comparare a quelle le cose imperfette o perfettibili del mondo
Le IDEE sono il metro di paragone astratto di ogni cosa di questo mondo,ed esistono in noi dalla nascita perché ogni anima prima di nascere le contemplò e porta in sé la reminiscenza di quel contatto e vorrebbe tornare ad esse per sempre
Il nostro interprete del blog però da a questo splendido mito una interpretazione tutta moderna, in ordine alla manipolazione che delle menti viene fatta dai media,un concetto che Platone non poteva avere
Ma è una buona interpretazione che ci porta giustamente al compito di liberarci dai condizionamenti della disinformazione,di quella che si chiama cultura indiretta perché ci viene data principalmente dai mass media che deformano non solo le nostre conoscenze,ma gli stessi paradigmi mentali,cioè le categorie con cui conosciamo il mondo e incide pesantemente sulla nostra libertà di crescere e capire
Uscire da queste strettoie che ci modellano e limitano è per l'uomo mderno un compito pesatissimo che solo pochi sanno fare

viviana v., Bologna Commentatore certificato 19.06.11 23:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Da Platone a Cartesio fino ad Hegel e al suo panlogismo, si consuma la crisi attuale dell'uomo moderno. Il trionfo della mente e della logica, del pensiero sul corpo, ha reso l'uomo ancor più prigioniero, incapace di usare quel corpo che è stato sempre più mortificato dal pensiero. Il corpo come frontiera verso il mondo, come principale avamposto verso la realtà circostante, è stato sempre più reso un timido e inerte ammasso di carne al servizio della mente. Non prova più emozioni perchè il suo rapporto con la realtà è mediato dalla mente, non ha fisicità perchè non occorre. Si trascina come rimorchio del pensiero senza dare gioia all'emozione del provare e sentire che solo il corpo può fare, e non la mente, ed è diventato un'appendice persino inutile perchè è solo forma senza sostanza.
La libertà del mito della caverna, di Platone, si è rivelata una "libertà da" e non una "libertà di", perchè il corpo è stato depotenziato e reso apparenza. E siamo giunti al risultato opposto a cui alludeva Platone nel suo mito : a quello di un uomo capace magari di pensare ma non di usare il corpo per ribellarsi o manifestarsi, per incidere con la forza non solo delle idee ma con la potenza del corpo che le libera dal guscio cerebrale. Forse è questa la ragione dell'acquiescenza e della corruzione dell'uomo attuale : una mente che pensa, con un corpo che si piega. Le idee senza azione diventano forma senza sostanza, e spesso perdono la loro forza, seppur siano corrette e rivoluzionarie, perchè sono monche della necessaria osmosi col corpo. Bisogna andare oltre Platone, oltre Socrate, oltre la sola intelligibilità per rendere così l'uomo più forte e integro.

Giuseppe Pellegrino 19.06.11 23:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@Roob
La situazione oggi è infinitamente più grave
e complessa, rispetto ai tempi di platone,
che pure aveva intuito la debolezza degli esseri umani.
Le ombre sulla parete della nostra caverna,
sono artificiali, sono create ad arte,
per tenerci legati alle catene, e chi scoprisse la realtà, oggi dovrebbe lottare non solo contro l'incredulità e ed il bisogno di "normalita" dei cavernicoli, ma anche contro l'entità che
li vuole mantenere nelle caverne.
Oggi la manipolazione è scientifica, subdolamente scientifica, e viene attuata unicamente attraverso la televisione.
Nemmeno platone avrebbe potuto immaginare un simile mezzo di distorsione delle coscienze, cosi efficace, un mezzo che potrebbe, volendo, trasformare in poco tempo platone stesso, in un ciarlatano, e contro cui non c'è difesa.
La realtà oggettiva non esiste, questo è il presupposto su cui si basa il metodo distorsivo, la raltà è opinabile, la trasformazione, è un processo lento ma profondo che và ad influire sulla conformazione stessa dei nostri processi mentali.
Se la serata della fiom non fosse stata fruibile attraverso il web, semplicemente non sarebbe esistita, tranne che per chi era presente di persona, e cioà una massa di potenziali nemici, trascurabile e quindi, non pericolosa.
Ecco, il Web! l'unica speranza.

luigi d. Commentatore certificato 19.06.11 23:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cara Margherita, mi sa che dovresti studiare meglio la filosofia di Platone (estratto da wikipedia):

Classe dei lavoratori (popolo)
caratteristica: la temperanza (σωφροσύνη)
parte dell'anima: "concupiscibile" (ἐπιθυμητική)

Classe dei guardiani (φύλακες o guerrieri)
caratteristica: il coraggio (ἀνδρεία)
parte dell'anima: "irascibile" o "passionale" (θυμοειδής)

Classe governativa (re-filosofi)
caratteristica: saggezza (σοφία)
parte dell'anima: "razionale" (λογιστική)

La classe dei governanti-filosofi deve stare al potere, in quanto classe di innata sensibilità, di inesauribile curiosità intellettuale; i filosofi vogliono capire e non solo constatare, ma anche far funzionare la convivenza. Essi sono pertanto gli unici che dispongono dei mezzi intellettuali appropriati per non far sprofondare la città nel caos e nel conflitto interno ed estero.

Scrive a proposito Francesco Adorno:

« Per Platone non si tratta di porre al potere un gruppo, un partito, un singolo, ma "i filosofi", che rappresentano la "razionalità", cioè nessuno in modo particolare o privato, ma tutti, in quanto capacità di essere ciascuno sé in rapporto all’altro.[30] »

Questa divisione non è però operata dagli stessi uomini, bensì dalla natura, una forza superiore all'uomo, che rende lo stesso cittadino tale fin dalla nascita: non esiste un individuo apolide. Lo Stato ha un'origine naturale: si tratta di una teoria che si differenzia da quelle moderne, propense a pensare lo Stato come oggetto di un contratto preciso.

Carmelo Di Stefano Commentatore certificato 19.06.11 23:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

*
*
*
LEGHISTI, ANIMALI IN VIA DI ESTINZIONE

Pontita ha confermato che il leghista è in via di estinzione. Sa bene che deve rimanere ancorato a questo governo altrimenti scomparirebbero in brevissimo tempo.

Portare i ministeri al nord per poterli depredare meglio, magari per farli gestire al Trota...

Nemmeno il WWF può più far nulla questo animale insignificante, fuori dal tempo, inutile, intellettualmente nullo....

Ma c'è Pontida sulle mappe di Google???
*
*
*

Aurelio C., Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 19.06.11 23:05| 
 |
Rispondi al commento

Platone: "La Repubblica"

L’educazione dei cittadini:
Il modello educativo di Platone (paideia) si basa sulla selezione per tappe: il giovane è sottoposto ad una prima educazione da parte dello Stato comprendente la ginnastica e l'educazione al combattimento (ossia l'esercizio del corpo), e la musica, che rappresenta l'amore per il bello (ossia l'esercizio dello spirito); se l'educando si dimostra all'altezza, egli viene privilegiato ed educato alla matematica, col fine di diventare stratega, e all'astronomia, disciplina solo teorica il cui fine è elevare l'animo. Infine, tra i migliori vengono scelti coloro che, per diventare buoni governanti, intraprenderanno lo studio della filosofia e della dialettica, la massima scienza. A questo proposito, Socrate tratta anche il tema della conoscenza, spiegando che ne esistono tre tipologie: l'ignoranza, che è mancanza di conoscenza, la scienza, che è conoscenza di ciò che è (τὸ ὄν), e l'opinione, che è conoscenza insieme di ciò che è e di ciò non è, cioè del divenire (τὸ γένεσθαι).

(da wikipedia)

***************************************************************

Secondo Platone, il governante ideale non era un imprenditore, un economista, un uomo dello spettacolo o quant'altro. Per lui il governante ideale era un filosofo, cioè una persona dotta che ha studiato cosa sia il bello, il buono e il vero.

Carmelo Di Stefano Commentatore certificato 19.06.11 22:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Platone dice che l'uomo che è riuscito a vedere il sole,cioè la Verità, vuole tornare nella caverna,cioè nel mondo delle ombre per liberare gli altri.Ma mostrar loro la Verità non sarà facile,perché ognuno di noi ama solo i propri pregiudizi,le proprie illusioni,le proprie mezze verità,e non desidera affatto abbandonarli perché di essi è formata la sua mente e dunque il suo Io,e ogni evoluzione comporta la morte di uno di questi aspetti in cui si identifica
L'uomo che ha contemplato il Sole sa che i suoi compagni lo tratteranno male,lo insulteranno,lo chiameranno matto,rideranno di lui,non avrà un compito facile ma è suo dovere affrontarlo
L'uomo greco non avrebbe concepito il saggio che si isolava su un monte fuori dal mondo,sì,ci furono degli es.di eremiti come Eraclito che disprezzava gli uomini e si isolò da tutti,ma in genere anche la ricerca della verità,di ogni verità,quella politica come quella matematica o filosofica,avveniva in gruppo
Platone era figlio di Atene e discepolo di Socrate e ad Atene la realizzazione di ogni cittadino poteva avvenire solo socialmente nella ricerca comune di una verità politica e doveva far progredire la città.Aristotele arrivò a definire l'uomo 'un essere sociale',e a rinvenire in questa socialità il culmine dell'essere umano
Per questo la ricerca era sempre ricerca associata,fatta in gruppo,e le scuole di filosofia erano gruppi di ricerca
Nello stesso tempo Platone aveva una intelligenza superiore a quella di tanti e certamente peccava d'orgoglio e presunzione.Conosceva dunque anche la solitudine dell'uomo che si stacca dal gregge e non viene riconosciuto
Nel mito delinea l'ascesi della conoscenza, dalla sensazione alla percezione,dalla conoscenza scientifica o matematica fino alla conoscenza filosofica che è superiore a tutte le altre e si indentifica col misticismo,perché per Platone l'atto massimo è mirare il Sole che è il Bene. E Platone,non dimentichiamolo aveva avuto esperienze mitische ad Eleusi e il suo Sole era Dio

viviana v., Bologna Commentatore certificato 19.06.11 22:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

*****
[...]

Chi lascia, comunque, è un rinunciatario.
Margie
*****
-------------------------------------------------

Hai perfettamente ragione.

Ho lasciato quindi ho rinunciato a:

1) Farmi prendere in giro da dei politicanti da strapazzo che anche tu mantieni al potere

2) Farmi fregare i soldi con tanta fatica guadagnati per mantenere, forse, anche personaggi come te.

3) Farmi venire un fegato da bue nel vedere la destinazione finale di un paese che tanto avevo amato, per colpa di persone anche come te.

4) Ma la cosa piu' importante a cui ho rinunciato e' stato di diventare un delinquente per aver fatto fuori qualche centinaio di minchioni anche come te.

Quindi vedi, il fatto che ho lasciato torna anche a tuo favore e dovresti essere contenta che al mondo esistano questi tipi di rinuciatari.


Non so se mi fa più schifo Berlusconi o quelli che adesso gli stanno voltando le spalle.
Forse sarebbe meglio considerarli tutti delle merde e passare oltre.

Carlo Carli 19.06.11 22:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Leggere un testo di Platone su questo blog è una cosa molto bella. Ve lo dico senza ironia. In quale altro blog "politico" si cita uno dei massimi filosofi del pensiero occidentale?
A Pontida, una lezioncina di filosofia platonica non avrebbe fatto male, specialmente se i leghisti stanno ancora lì a difendere un demagogo nano a spada tratta, nonostante le grandi sconfitte nelle ultime elezioni e nei referendum.

Carmelo Di Stefano Commentatore certificato 19.06.11 22:32| 
 |
Rispondi al commento

Ragazzi oggi Barcelona trasudava Democrazia Reale da tutti i pori. E' stato emozionante. Sarebbe bello vedere dei video della moltitudine anche nel blog di Grillo! Ciao

Carlo M., Macerata Commentatore certificato 19.06.11 22:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

secondo me nano mette il sussidio di disoccupazione. sarei shockato. o legalizza la droga? o invade il vaticano?

brou_aun sugar Commentatore certificato 19.06.11 22:14| 
 |
Rispondi al commento

la lega contro lo strapotere di Equitalia, ma scusate un attimo , Equitalia e' una societa' PUBBLICA e indovinate quale governo e quale partito ha votato la legge che gli assegna i poteri straordinari per riscuotere ad ogni costo ?????

ma di che stiamo parlando? se poi vogliamo giustificare ogni discorso di bossi con la scusa che e' handicappato e' un altro discorso

giuseppe torquemada, bolzano Commentatore certificato 19.06.11 22:12| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 15)
 |
Rispondi al commento

ueh ragassi, a Pontida non succede mai un casso! Me ghe par tutta una pirlata! Ai tempi del Barbarossa sì che l'era un gran Milàn!

leandro caso Commentatore certificato 19.06.11 21:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

caneliberonline.blogspot.com


L'IMMAGINE DI OGGI E' DEDICATA A NANDO "BASSOTTO COMUNISTA MILITANTE INTERNAZIONALISTA"
...ciao Compagno Nando, buon riposo.

Caneliberonline 19.06.11 21:52| 
 |
Rispondi al commento

Nasce in Islanda la prima Costituzione in crowdsourcing

http://www.lastampa.it/_web/cmstp/tmplrubriche/tecnologia/grubrica.asp?ID_blog=30&ID_articolo=9144&ID_sezione=38&sezione

Sari K. Commentatore certificato 19.06.11 21:45| 
 |
Rispondi al commento

su rai3 c'è "il caimano" di Moretti, meglio tardi che mai.

fabrizio castellana Commentatore certificato 19.06.11 21:44| 
 |
Rispondi al commento

Spiegherò chi sono: il semplice rappresentante di un precario... di me stesso, dei miei fallimenti.
Domenico Attanasii, 54 anni il prossimo novembre. Lavoratore “fuori mercato”... precario. Poco fa, testé, ho tuonato contro gli dei del cielo, la mia impetuosa imprecazione:
"Mannaggia ai pescetti!"

http://www.scribd.com/doc/58116837/Mannaggia-ai-pescetti

Domenico A., Teramo Commentatore certificato 19.06.11 21:43| 
 |
Rispondi al commento

*****
[...]

Tornando in tema: l'insegnamento di Platone è chiaro, le società crescono se cresce il loro senso comune, facendo attenzione a chi lo solletica semplicemente e avvertendo chi se ne allontana troppo che rischia di diventar straniero fra la sua gente

Saluti
R00B Z4R4THUSTR4
*****
----------------------------------------------

Hai capito mo' perche' in molti ce ne siamo andati?

Abbiamo rischiato e siam diventati stranieri, che non e' per niente male se chiedi a me.

Voi continuate pure a solleticare...


"Al di là dei cromosomi, l'autodetermiazione puo esercitarsi tramite la cosiddetta neuroplasticità,
e cioè la capacità di modificare l'interpretazione percettiva derivante dai sensi, attraverso lo studio od altre pratiche intellettuali e performative"......

"ma sul piano della libertà intellettuale, i mutamenti indotti dalla neuroplasticità, possono configurare un'arma a doppio taglio".....

"E' il caso dell'homo videns, globalizzato e massmediatico, i cui circuiti sinaptici, vengono plasmati in funzione della rapida ed acritica decodificazione di messaggi generici e spesso ingannevoli."

Dalla recensione, su "saturno" sett. culturale del
F.Q. del libro di Alberto Maffei, "LA LIBERTA' DI ESSERE DIVERSI, natura e cultura alla prova delle neuroscienze".

Appeno ho letto il post mi è venuto in mente questo articolo.

luigi d. Commentatore certificato 19.06.11 21:26| 
 |
Rispondi al commento

Alle prossime elezioni politiche ci saranno molte sorprese....una di queste.. il Movimento 5 Stelle...è facile prevederlo la lega non otterrà niewnte il PD fà schifo...la rivoluzione via rete è Grillo ed è l'unico che propone un Movimento attenti e stiamo calmi..perchè la sorpresa( rivoluzionaria) ci sarà!!!!!!

Camillo B. Commentatore certificato 19.06.11 21:25| 
 |
Rispondi al commento

La Lega parla sempre di governo...ma non lo sanno che al ghoverno ci sono loro!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Leghisti ..ma siete imbranati??!!!!!

Camillo B. Commentatore certificato 19.06.11 21:22| 
 |
Rispondi al commento

- OT -

stasera su Rai3
IL CAIMANO di Nanni Moretti

casualmente mai trasmesso prima, a parte il tentativo a febbraio di mandare il finale
tagliato dei minuti più significativi..


vecchi slogan, per vecchi babbei
secessione, secessione
babbei, governate e non fate un cazzo, nascondetevi nelle foreste alpine, trote da fiume

ermanno c. Commentatore certificato 19.06.11 21:08| 
 |
Rispondi al commento

La parabola(così le chiamave un grande uomo scomparso) della caverna di Platone è assimilabile a quella dei due cavalli, nero e bianco e lo si apprende meglio avendo ben in mente l'intero impianto platonico!
Il significato più importante, leggermente diverso da quello sottointeso da Grillo però sta nell'eterna lotta di Platone a spiegare un concetto findamentale e sta in questa parabola riportata in un preciso punto:

Quando l'uomo folgorato vede la luce al di fuori della grotta si rende conto di una cosa, lui sa la verità ora, egli non discende nella grotta perchè più comodo, bensì perchè tu puoi aver visto la luce, ma senza il resto della società rimarrai solo! è l'eterno dilemma di Platone nel voler innalzare il senso comune come nella parabola del carro trainato da due cavalli alati, quello bianco vola verso il sola, quello nero verso la terra, se ha la meglio il nero il carro si schianterà a terra, viceverso si brucerà col sole! Ciò per dire come Platone sapeva che tutto risiedeva in un costante e moderato innalzamento del senso comune, ma se un individuo s'innalza troppo da esso non sarà più in grado di comunicare coi suoi simili, al contempo se l'individuo solletica il senso comune farà un grave danno ai suoi concittadini non facendoli migliorare, per questo Platone parlva in particolar modo contro i demagoghi alla Pericle o ai poeti come Omero, costui ad esempio solleticò il pubblico con il personaggio di Ulisse capace di avere la meglio contro gli Dei grazie alla furbizia, suggeriva al pubblicò che gli Dei(gli dei greci sono archetipi, modelli comportamentali da seguire) potevano esser sbaffeggiati e sfidati dall'ultimo degli uomini!

Tornando in tema: l'insegnamento di Platone è chiaro, le società crescono se cresce il loro senso comune, facendo attenzione a chi lo solletica semplicemente e avvertendo chi se ne allontana troppo che rischia di diventar straniero fra la sua gente

Saluti


Post meraviglioso!
La madre di tuti i problemi! La fonte del potere!
Nulla è possibile fare, nulla è possibile sperare,
senza ripristimare un'informazione, non dico pefetta, ma almeno nei limiti della decenza.
L'immagine delle ombre sulla parete della caverna,
è perfetta, anzi la nostra situazione
è ancora peggiore, perche almeno quelle ombre sono un surrogato naturale della realtà,
mentre le ombre che fanno vedere a noi
sono false, artificiali, sono manipolate
per incanalare la nostra coscienza.
Che fare? L'unica cosa che mi viene in mente
è quella di punire in maniera inwsorabile
e severissima, chi distorce od omette la reltà.
Punizioni che ti facciano pentire per tutta
la vita, stessa cura anche per i grandi evasori.

luigi d. Commentatore certificato 19.06.11 20:54| 
 |
Rispondi al commento

La politica non conosce crisi: rimborsi elettorali cresciuti del 1100%ù

Sergio Rizzo, con un articolo pubblicato dal Corriere della Sera il 18 giugno, torna sul tema dei costi della politica e spiega che da queste parti la crisi non esiste.

Sono infatti cresciuti del 1100% i rimborsi elettorali.

“Giulio Tremonti ha sperimentato direttamente quanto sia difficile entrare con i fatti nella carne viva degli scandalosi costi della politica.

Con la manovra finanziaria dello scorso anno aveva provato a tagliare del 50% i generosissimi ‘rimborsi elettorali’, come si chiama ipocritamente il finanziamento pubblico, riconosciuti per legge ai partiti politici, cresciuti fra il 1999 e il 2008 del 1.110%, mentre gli stipendi pubblici aumentavano del 42.

Ebbene, il taglio è stato prima ridimensionato al 20%, quindi al 10 per cento.

Per non parlare della norma che avrebbe riportato le spese di palazzo Chigi, in alcuni casi letteralmente impazzite, sotto il controllo del Tesoro: saltata come un tappo di champagne”.

[...]I GRUPPI CONSILIARI – Anche qui la situazione è alquanto particolare:

“È mai possibile che nei consigli regionali non si riesca a porre fine all’indecenza dei gruppi politici costituiti da una sola persona, che dà il diritto talvolta ad assumere collaboratori, avere l’auto blu e addirittura uno stipendio maggiorato? - si chiede Sergio Rizzo -Ce ne sono 74 (settantaquattro).

Con casi esilaranti.
In Piemonte ci sono ben due gruppi ‘consiliari’ che si richiamano all’ex governatrice Mercedes Bresso, Insieme per Bresso e Uniti per Bresso.

Unico componente di quest’ultimo: Mercedes Bresso.

Ma anche nel consiglio provinciale di Bolzano sono presenti due monogruppi gemelli: Il Popolo della libertà e Il Popolo della libertà – Berlusconi per l’Alto Adige.

E nelle Marche persino il governatore in carica Gian Mario Spacca si è fatto il proprio gruppo.

Come si chiama?
Gian Mario Spacca Presidente, si chiama. Che domande!”

silvanetta* . Commentatore certificato 19.06.11 20:53| 
 
  • Currently 4.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 22)
 |
Rispondi al commento
Discussione

merdoni leghisti, calderoli: secessione

primo, ritorna lo stipendio a roma, secondo, chiedi scusa, per quello scemo che ha insultato i postini

ermanno c. Commentatore certificato 19.06.11 20:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


Sto aspettando il grande “botto” promesso da Iva Zanicchi a nome del Presidente del Consiglio.

Ci penso notte e di.

Provo a fare qualche ipotesi:

1)iva zanicchi incinta di 1816.
2)matrimonio tra iva e 1816.
3)1816 che si costituisce ma vuole sentire prima "o sole mio".
4)regalo personale di 1816 a tutti i disoccupati di un gratta e vinci.
5)1816 che si dichiara omosessuale per evitare la galera col caso della marocchina.
6)Scoperto da veronesi il moto perpetuo.
7)Cancellazione del debito pubblico italiano.
8)Ritiro di tutte le "missioni di pace".
9)Il trota e tremonti fidanzati.
10)cambio di colore del pdl da blu a marrone per essere in tinta con l'elemento naturale piu' loro vicino :la merda.

Questa e'la mia hit parade.

... Magari sara' proprio un botto bottttttto , qualcosa di sconvolgente che fara' parlare tutto il mondo dell'Italia e degli italiani.
LO dico o non lo dico...lo dico:
una nuova canzone in dialetto napoletano/emiliano cantata da iva,1816 e apicella !
Io ci spero .

Charles Bukowski

HANCK BUKOW (hanck17) Commentatore certificato 19.06.11 20:50| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 12)
 |
Rispondi al commento
Discussione

*
**
***

da Repubblica

La linea del Piave di Tremonti
"Subito la manovra da 40 miliardi"
La mossa del ministro dell'Economia dopo l'annuncio di Moody's. Fiducia nell'asse con Bossi: "Vedrete, verrà rinsaldato". Stasera vertice delicatissimo
di MASSIMO GIANNINI
--------------------------------


LA MANOVRA VE LA PAGATE VOI !!! PORCI !!!

***
**
*

guido _guida, zena Commentatore certificato 19.06.11 20:49| 
 |
Rispondi al commento

Chi divide i popoli per un suo tornaconto è un criminale.
Chi da uno e toglie ad un altro commette un'ingiustizia.
Chi promette e non mantiene è un bugiardo.
Chi aizza le piazze alla secessione provoca le guerre.
Chi attenta agli organi dello stato è un eversivo.
Chi inneggia all'evasione è l'antistato.
Chi parla senza prevederne le conseguenze è un irresponsabile.
Chi prende decisioni sbagliate per il suo popolo può far fallire gli stati.
Chi ammazza la cultura è un vandalo.
Chi plagia le coscienze commette un reato.
Chi protegge i mafiosi è ancora più mafioso.
Chi offende i poveri è ancora più povero.
Chi è omertoso è complice.
Chi ruba è un ladro.
Chi strumentalizza la religione è un terrorista.
Chi cambia le leggi per pochi è un despota.
Chi ostenta potere è nemico della pace.
La lista di reati è lunga ma quello che è inaudito è che a commetterli sono i nostri ministri.

bruno pirozzi, napoli Commentatore certificato 19.06.11 20:47| 
 |
Rispondi al commento

che coglioni quelli della lega....
sperano ancora nella secessione e a un demente malato che quando parla ci vuole la traduzione

massimo ravaglia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 19.06.11 20:45| 
 |
Rispondi al commento

il credente!
uno stronxo malato nell`anima
e nella mente

nello g. Commentatore certificato 19.06.11 20:43| 
 
  • Currently 4.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento

Il bello della Lega come di tutti i partiti è che anche se li metteranno all'angolo e non faranno un cazzo fino a fine legislatura, il Governo non lo faranno cadere. Rinunciare allo stipendio da parlamentare è troppo, per non parlare della pensione ottenuta solo se compiuta una legislatura. Faremo in modo di togliere tutto alle prossime politiche con effetto retroattivo maledetti ladri.

Giovanni F. Commentatore certificato 19.06.11 20:36| 
 |
Rispondi al commento

Interpretazione un po' pro domo sua del mito della caverna di Platone, che è comunque un invito a non fermarsi, a non fermarsi alle angustie del nostro piccolo mondo ma ad aprirci al mondo vero. Di compiere lo sforzo attivo di uscire dal mondo delle ombre e delle illusioni per arrivare, finalmente, a vedere la realtà così com'è, senza ombre e senza mediazioni. Insomma un invito a ragionare con la propria testa. Evviva la libertà e il pensiero libero!


Visto che Paolo Rivera con la sua consueta gentilezza mi invita a rimandare al mio blog, lo faccio volentieri per una vecchissima lezione divulgativa della filosofia a livello semplice proprio su Platone, che ha il merito di riportare i versi del mito della caverna com eli ha scritti Platone che era un grandissimo poeta

http://masadaweb.org/2008/11/20/masada-n-827-20-11-2008-i-liberatori-2-platone/

Ottima l'intepretazione di Grillo

Potrei ricordare anche Bacone (1600) che invitava a liberarsi degli IDOLI, ovvero dei pregiudizi che ci impediscono di vedere la verità B
e che sono quelli che dipendono dal condizionamento sociale, comuni a tutta la specie umana,
poi quelli giudizi che appartengono al nostro inconscio, propri di ciascun individuo, dipendenti dalla sua educazione, dal suo stato sociale, dalle sue abitudini e dal caso, per cui siamo portati a proiettare negli altri noi stessi e non siamo obbiettivi,
infine quelli derivanti dalla "piazza", cioè dal linguaggio e dai suoi equivoci, alle parole che non hanno alcun significato e servono solo per suggestionare la gente,
infine i pregiudizi che derivano dalle vecchie ideologie che sono come mondi fittizi o scene teatrali


viviana v., Bologna Commentatore certificato 19.06.11 20:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ragionamento sul discorso di beppe-platone:
se una persona ha una visione della realta' sfalsato, automaticamente fara' delle cazzate. e' la tecnica berluscoide, ti racconto solo cazzate a reti unificate cosi' poi ti posso manipolare e farti digerire le mie balorderie.
questo per dire che fondamentalmente l'uomo non e' cattivo, dorme, vede male, e' confuso.
se si crede alla teoria di platone (ripresa da beppe) si deve anche credere che il male dell'uomo e' solo l'incoscienza. quindi, chi basa le sue idee sul fatto che l'uomo e' fondamentalmente cattivo (corrotto etcetc.) sbaglia.

francesco pace (francesco pace 51), bologna Commentatore certificato 19.06.11 20:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io sono come Dio
E gli uomini li rifarei come ora
Occhi per non vedere, bocche per non parlare
Meglio cosi`
Io! pazzo come?... come Dio!
Vi farei morire di paura
Promettendo l' inferno o la pieta`
Promettendo l' inferno o la pieta`
E gli uomini li rifarei come ora
Occhi per non vedere, bocche per non parlare!!!!!!!


ALEZ A. Commentatore certificato 19.06.11 20:11| 
 |
Rispondi al commento

pontida: da schiattarsi dalle risate questi
pagliacci saliti sul palco sono legati mani e
piedi col cainano dopo la vendita del marchio

e vedere tutti quei coglioni che ancora li vanno
a sentire ce da rabbrividire.

claudio galletti 19.06.11 20:03| 
 |
Rispondi al commento

Perchè, la Rete non condiziona?
E' forse fatta da Dei o non piuttosto da uomini e donne che attraverso essa mettono in circolo le PROPRIE idee?

La pluralità esiste anche nei media tradizionali: basta leggere DIVERSI quotidiani o cambiare spesso canale.

Margie 19.06.11 19:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

DAGLI ANNUNCI DI LAVORO CAPISCI CHE I DATORI DI LAVORO SOCIETA' Ecc FANNO COME CAZZO GLI PARE...


Ricerchiamo personale per consegna corrispondenza in Genova.
Attività autonoma retribuita a consegna.
Esclusivamente motomuniti (No 50cc).

----------------------------------------------

Azienda di produzione e distribuzione infissi in pvc con sede in firenze e proprie agenzie dirette in emilia - veneto cerca :
per le provincie di la spezia- massa
venditori venditrici
si richiede: spiccata propensione alla vendita -
elevate motivazioni-
determinazione dinamismo.auto propria- p.iva-l'azienda offre: prodotti di qualità altamente competitivi da proporre verso clienti privati ed imprese edili -
adeguato materiale informativo-
alte provvigioni- premi incentivi

---------------------------------------------

Primaria associazione no-profit, per proprio settore raccolte fondi, cerca dialogatori anche pensionati dinamici e motivati con o senza esperienza.
La figura richiesta dovrà dare disponibilità di almeno una giornata durante i week-end dal venerdi alla domenica.
Opererà assieme ad un team ed incontrerà persone, presso appositi stand allestiti in luoghi pubblici di grande affluenza, allo scopo di stabilire con le stesse un contatto diretto e sensibilizzarle sulle donazioni al fine di finanziare importanti ricerche in campo medico.
E’ un’attività ad alto contenuto umanitario dove fa la differenza l’entusiasmo, la volontà di mettersi in gioco e la capacità di relazionarsi con il pubblico.
E’ previsto il rimborso delle spese oltre ad incentivi di sicuro interesse legati ai risultati ottenuti.

-------------------------------------------

DOVE SONO FINITE LE REGOLE E I CONTROLLI???

andate a fanculo voi e gli incentivi e le buone capacità di relazione con il pubblico..


peccato che il tuo messaggio è ancora li...

ma piantala 19.06.11 19:44| 
 |
Rispondi al commento

In Italia puoi provare con la DITTATURA, il LIBERISMO, il SOCIALISMO, il COMUNISMO, le probabilità che tutti i modelli falliscano è altissima.

Semlpicemente perchè le regole vengono disattese continuamente, qualsiasi esse siano.

La furbizia, la discriminazione razziale e sociale, il classismo, l'egoismo, sono comportamenti che distruggono la società a prescindere dal modello.

Fin quando si alimenterà il consumismo, perchè tutto è basato sul PIL, e finchè il benessere si misurerà in suv, panfili e lusso, le aspirazioni dell'uomo saranno principalmente I BENI MATERIALI, per raggiungere i quali ci sarà sempre una TENTAZIONE ILLEGALE, dall'EVASIONE, alla TRUFFA, alla CORRUZIONE, tutti mezzi utili per raggiungere IL BENESSERE MATERIALE, dimenticando i valori di carità, di altruismo, di onestà, di integrità morale.

Ma una società incancrenita nei suoi valori, non può progredire in maniera civile.
Ritengo impossibile TRASFORMARE I DISONESTI IN BRAVE PERSONE, forse è il caso di pretendere GIUSTZIA, sciolto il nodo dell'impunità e di conseguenza della corruzione, si potrebbe iniziare a vedere diversamente.

Mario Amabile Commentatore certificato 19.06.11 19:21| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe conoscevo il mito della caverna di Platone e hai pienamente ragione. Abbiamo o meglio avevamo una visione della realtà completamente distorta. Ora però basta parole, basta comizi, basta chiacchiere, perchè altrimenti diventano "solo chiacchiere e distintivo". Vogliamo i Fatti!!!! Se sarà necessario faremo ogni anno un Referendum differente per abrogare tutto ciò che faranno. TUTTI A CASA è IL NOSTRO MOTTO.. MA BISOGNA USCIRE DALLA CAVERNA E FARE I FATTI!!!! OCCORRE UNA RIVOLUZIONE!!!!

marco l'americano 19.06.11 19:17| 
 |
Rispondi al commento

LE DEBACLE

Debacle è più che sconfitta, è proprio LO SFACELO
Prima sberla: le amministrative
Seconda sberla: i referendum
Terza sberla: la maggioranza instabile in parlamento
Quarta sberla: un miliardo di euro da pagare in multe Mondadori
Quinta sberla: calo del titolo Mediaset e del fatturato
Titoli dei giornali:
“Quel che resta di Papi”
Tutta la stampa occidentale si compiace della sconfitta
Muto al processo- Nessuno fuori ad acclamarlo- Nessuno nemmeno a contestarlo- Nessuno dentro l’aula ad ascoltarlo- Ma proprio nessuno
Assente anche la Santanchè dopo le ultime esternazioni con Briatore che lo dava per matto
Silvio con la mano sugli occhi e solo. Nemmeno un Lassini qualsiasi a sostenerlo
In piazza Santoro- Fiom.CGIL-CISL.UIL.. e Lega, più 27 milioni di italiani.
Bossi gli manca un doppio avviso di sfratto
Tremonti lo tradisce e mira a prendergli il posto
Fini nemico
Miccichè si smarca
I responsabili mostrano quanto siano poco affidabili
Persino il Vaticano lo critica
A Nucara si collega con una sala deserta….
(Chissà se sotto la doccia gli viene da piangere)
Come cita crudelmente Travaglio da Monicelli: “M’hanno rimasto solo, sti’ cornuti!”
Non c’è nemmeno la scappatoia di una barzelletta.
Mi sa che questa volta la mela l’ha morsa dalla parte sbagliata!

viviana v., Bologna Commentatore certificato 19.06.11 19:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho letto che le agenzie di rating potrebbero declassare l'Italia.

Ma no, veramente?
Stranissimo!
Sono sbalordito!
Non riesco a credere ai miei occhi!
Come possono abbassare il rating all'Italia visto che la crisi era finita?
Non c'era in atto la ripresa economica?

Per quel che mi riguarda puoi leggere svariati articoli che ho scritto, in questi anni, sulla situazione economica italiana e sulle possibili conseguenze di un declassamento del rating.

Puoi altresì vedere cosa ho detto quando sono stato ospite di alcune trasmissioni televisive.
Il canale su youtube è: http://www.youtube.com/user/sapienzafinanziaria

Hai Btp, Cct, Ctz, CctEu, Bot?
Cosa pensi di fare?

U. Marco Calì

www.sapienza-finanziaria.com/


2
. Tra la corruzione, la lista degli scandali, il predominio dei peggiori e la crisi che tra poco ci porterà al default, il nesso è strettissimo.
E nessuna forza politica ne esce innocente.
La criminalità sia diffusa che politica non fa che crescere, e le leggi ad personam di B le hanno dato un impulso perverso. Diminuisce in proporzione la speranza di un’Italia sana di salvarsi. Già il tentativo di deprimere i giovani migliori appiattendoli in lavori di basso profilo li toglierà dal campo della lotta portandoli alla pura sopravvivenza.
Ma non passa settimana perché non si affacci qualche nuova impunità, non ultima la depenalizzazione della concussione che la Finocchiaro rigetta ma che pure è stata avanzata a maggior ludibrio. E personaggi come Vietti, Scilipoti, Straquadanio o Paniz ci fanno toccare il fondo dell’ignominia.
La vera questione dell’economia italiana si lega alla giustizia ed è la QUESTIONE MORALE.
Ma che a capo della commissione poi abortita contro la corruzione ci fosse B che incaricava se stesso, ci pare la peggiore beffa degli ultimi 150 anni.
Abbiamo visto che tutti hanno cavalcato i referendum (persino Romani ha avuto la faccia di dire che c’erano referendum a favore dell’acqua pubblica anche nel Pdl), perché la questione morale non la vuole cavalcare nessuno?

viviana v., Bologna Commentatore certificato 19.06.11 19:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


1
Parlare di neoliberismo in Italia è ridicolo come parlare di comunismo. Nessuno dei due è mai esistito.
Il comunismo all’italiana è sempre stato debole e inquinato da idee di dx. Persino Berlinguer agli occhi del soviet bureau sembrava un traditore. E una dx italiana non è mai esistita, sostituita da un quadro di corruttela che batte il primato europeo, una rete di ricatti, compravendite e concessioni di stampo mafioso che non ha alcun crisma ideologico o sociale, ben consolidata nel contesto bancario e finanziario, ben appoggiata dalle finanze vaticane e da una Confindustria medievale e parassitaria che ha inseguito clientele, lobbie e familismi e non certo concorrenza e innovazione.
L’Italia batte il primato degli scandali finanziari (P2, Sindona, Crack Ambrosiano, Montedison, Sir, Enimont, gruppo Ferruzzi, Telecom, Banco di Napoli e di Sicilia, Cirio, Parmalat, scalate bancarie, condoni, cricche di immobiliaristi, falsi in Bilancio, bancarotta fraudolenta, Bertolaso, Grandi Opere, scandalo rifiuti…)
Dopo il ventennio di ripresa post bellica, è questo concentrato gigantesco di corruzione che attraversa anche la sx che impedisce all’Italia migliore di decollare, che deprime le sue energie più vive, che cementifica il potere con la criminalità mafiosa, una cricca di lestofanti, come in Grecia, come in Argentina, che ci spinge sempre più in basso rispetto ai paesi civili.
Questa cricca ha assistito senza battere ciglio alla perdita di tutti i nostri settori economici: la siderurgia, l’informatica, la chimica, il tessile, l’alimentare..
Oggi restano pochissimi grandi gruppi e solo uno produttivo: le Generali, Eni, Enel e Fiat, ma a breve sparirà anche la FIAT. Resta un’Italia fatta da piccole imprese che la crisi finanziaria ha falcidiato e che l’aumento dell’Iva voluto da Tremonti finirà per uccidere.
Con B l’Italia è entrata in un inarrestabile declino.
(segue)

viviana v., Bologna Commentatore certificato 19.06.11 19:03| 
 |
Rispondi al commento

PER VIVIANA V.

Postare tutti questi O.T. a raffica, è sintomo di buona educazione? Lo chiedo a te.
Se vuoi avere più visite al tuo sito, basta scrivere semplicemente:

CLIKKA IL MIO NOME
masada.org


Baci


p.s.: le notizie sappiamo trovarle anche da soli


L'altra menzogna detta al microfono di Pontida da Bossi e Calderoli = BUGIARDI!


La Lega difenderà ancora chi ha truffato sulle Quote Latte?

-Che Bossi possa dire tutto ciò che vuole,
-che abbia intorno un coro di ignoranti(da ignorare),
-che non ci sia un solo esponente in contraddittorio,
-che dileggi simboli storici sollevando il dito medio,
-che disprezzi le leggi dello Stato che gli hanno permesso di occupare indegnamente un ministero,
-che abbia al suo interno persone corrotte e poco raccomandabili, delle quali la stampa ed i media nascondono tutto.

Chiedete a Bossi se è giusto che i 56 “splafonatori delle quote latte”condannati dal Tribunale di Saluzzo non debbano rispondere della Truffa ai danni della Comunità Europea, non solo a spese nostre, ma a discapito degli allevatori onesti.

15 luglio 2009-Saluzzo:quote latte,56 condanne

http://www.zipnews.it/2009/07/saluzzo-quote-latte-56-condanne/

A Saluzzo la sentenza sulle quote latte. Condannati per truffa ai danni dello Stato Europeo tutti e 56 gli imputati a processo.
La pena più pesante è di 3 anni e sei mesi di reclusione per

***Giovanni Robusti europarlamentare della Lega Nord***.

http://www.ecoditorino.org/processo-cobas-latte-saluzzo-coldiretti–alla-fine-giustizia-e-fatta-.htm
Chi ha truffato la Comunità Europea con le Quote latte.
Si tratta del primo procedimento penale in Italia, che auspichiamo rappresenti un precedente per i processi aperti a Milano e Pordenone su analoghe vicende”

http://www.grandain.com/informazione/dettaglio-stampa.asp?id=25937

Per non dimenticare!
DALLA VIVA VOCE DELL’UMBERTO!
-”Quando uno fa fallire un paese,lo si fucila!”
Quando Bossi era comunista, antifascista e anti Berlusconi

http://www.youtube.com/watch?v=1vSgONXTD-o


maria . Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 19.06.11 18:47| 
 |
Rispondi al commento

non capisco perchè sta caxxata di pontida ha tanta importanza,prima pagina su tutti i quotidiani, solite proclamazioni rincorse dalle solite smentite ,padani boccaloni pedalare continuate a sventolare .

panino.A. 19.06.11 18:44| 
 |
Rispondi al commento

Vietti"replica"alla lettura DISTORTA di Bossi sull'Inaugurazione a Bergamo della Scuola di Magistraura ITALIANA"(e non bergamasca!)

°°°

Csm/Vietti:Scuola magistratura italiana con impostazione unitaria
Replica a lettura distorta su inaugurazione a Bergamo
Roma,18 giu.(TMNews)-In relazione ai lanci di agenzia su una inaugurazione di una delle sedi della Scuola della magistratura a Bergamo,il vice presidente del Csm Michele Vietti,precisa in una nota che:"La Scuola della magistratura, il cui progetto è peraltro ancora in via di definizione, sarà la scuola della magistratura italiana. Le sue sedi sul territorio, ovunque ubicate, saranno sedi di formazione per tutti i magistrati italiani di qualunque provenienza geografica ed avranno tutte una direzione e una impostazione unitaria. Mi stupisce molto perciò - ha aggiunto il vice presidente Vietti - che di questa inaugurazione sia stata data una lettura che non corrisponde alla normativa e alla finalità istitutiva della Scuola".

http://www.tmnews.it/web/sezioni/news/PN_20110618_00193.shtml

PS
Quante BALLE, Bossi!

Hai detto ed ammesso una sola VERITA' che

-"La Brianza è piena di mafiosi!"

Solo che quando lo diceva Roberto Saviano a "Vieni Via con me" non volevate credergli ed è arrivato il ministro leghista Maroni a dire che LUI la sta contrastando!

Ma le inchieste e le indagini, non le fanno i Magistrati?
Alle Forze dell'ordine spettano solo perquisizioni, arresti = l'ULTIMO ATTO.

Che PENA!

maria . Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 19.06.11 18:40| 
 |
Rispondi al commento

SECESSIONE

La gente a pontida gridava secessione e bossi tra orgasmi di demagogia rispondeva 'preparatevi'.
Ma a cosa si devono preparare?
E' un atto crminale,eversivo e vigliacco cavalcare l'onda della crisi per veicolare coscienze smarrite,operai in cassa integrazione,imprenditori falliti,famiglie indebitate.
Ancor più criminale è promettere agli agricoltori di non pagare le multe per le quote latte in eccesso.
Ma che ministri sono e di quale fantomatico paese?
Ma la demagogia ha avuto un picco di esaltazione quando si è fatta la promessa di attenuare le tenaglie di equitalia.
Ma de chè? Equitalia sono loro.
Gli argomenti della lega cominciano a vacillare e bossi è ormai un megafono nella tempesta.
Ministri della Repubblica Italiana che hanno preso la decisione unanime di intervenire in Libia e che all'improvviso decidono di rinunciarvi per la riforma fiscale.
Ma allora caro bossi chi è il tuo nemico berlusconi o tremonti?
Ma nessuno dei due naturalmente il tuo compito è tenere tutti nella caverna e mostrargli le ombre perchè se la gente vedessa la luce non ci sarebbe posto dove nasconderti.

bruno pirozzi, napoli Commentatore certificato 19.06.11 18:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tutte le multe di Berlusconi insieme, supposto che riescano a fargliele pagare, ammontano a 1 miliardo di euro.
B piange miseria e chiede dove troverà tanti soldi. Detto da 118° uomo più ricco del mondo, fa un po’ ridere.
Solo il suo patrimonio personale ammonta a 7,8 MLD di euro, più il patrimonio di soldi rubati alle tasse che ha nascosto in ben 68 paradisi fiscali.
Se non vuole svendere qualche sua proprietà, sarà bene che faccia rientrare qualche fondo nero.
Del resto, visto il bilancio Fininvest, basterebbe la Fininvest a pagare le multe, visto che 1 MLD di liquidità lo possiede, senza che B finisca sotto un ponte.
E’ scongiurata l’ipotesi che B debba far ricorso a una colletta su Libero :- )
Ma in tal caso è vero che tutti i suoi fans, vedi l’inossidabile Margie, sarebbero ben contenti di vuotarsi il borsellino!

viviana v., Bologna Commentatore certificato 19.06.11 18:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione