Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Tremonti sul Partenone


financial_grecia.jpg


foto: rielaborazione Financial Times

Per conoscere il nostro futuro è sufficiente osservare ciò che avviene all'ombra del Partenone, in piazza Syntagma, dove da giorni si fronteggiano la polizia e i cittadini greci. Il primo ministro greco Papandreou ribadirà la prossima settimana il suo piano di "riforme" per ottenere un nuovo prestito internazionale. Le riforme in questione sono le solite di fronte al fallimento. Vendita all'incanto dei beni nazionali per 50 miliardi di euro entro il 2013 (le cosiddette "privatizzazioni"), il taglio dei servizi pubblici, o "ristrutturazione", con la riduzione del 20% dei dipendenti statali, circa 150.000, nei prossimi quattro anni oltre all'aumento delle tasse dirette e indirette. Il costo delle vita salirà e sempre meno persone se lo potranno permettere. E' probabile che Papandreou, che per salvarsi propone un governo di "unità nazionale" (vi ricorda qualcosa?) si debba presto dimettere. Si andrebbe allora a nuove elezioni con una probabile vittoria della destra come è avvenuto in Portogallo e come, con tutta probabilità, avverrà anche in Spagna.
Le multinazionali stanno riducendo da tempo la loro presenza in Grecia e alcune l'hanno già abbandonata. Per ridurre il rischio e si fanno pagare in contanti dallo Stato, come avviene nel settore farmaceutico. In un anno e mezzo, da quando è stata dichiarata la crisi, le banche greche hanno perso il 17% dei loro depositi, circa 40 miliardi di euro, a causa dei trasferimenti effettuati dalle società internazionali. Il default greco creerà un effetto domino dalle conseguenze imprevedibili anche nel sistema bancario europeo. Le banche più esposte al fallimento greco sono quelle francesi con 53 miliardi di euro concentrati in Crédit Agricole, Sociétè Générale e BNP Paribas, ma non sono le sole, seguono Germania con 34 miliardi, UK con 13,1 e Portogallo (il prossimo della lista del default) con 10,2.
In Italia il debito si sta avviando ai 2.000 miliardi nel 2012, il tasso di rischio dei nostri titoli sta aumentando e ha superato i 200 punti rispetto ai bund tedeschi. In sostanza Tremorti deve pagare più interessi per vendere il nostro debito, le nostre cambiali e sta raschiando il barile dei contribuenti, privati e imprese, attraverso Equitalia. Il default greco potrebbe essere la nuova Lehman con al posto delle banche, gli Stati insieme alla banche. Nessuno vuole aprire il nuovo vaso di Pandora, ma forse si è già aperto e nessuno ci ha detto nulla.

Come cambiare il mondo

Come cambiare il mondo (Libro)
"Perché riscoprire l'eredità del marxismo"

Acquista oggi la tua copia.


lasettimanabanner.jpg

17 Giu 2011, 17:34 | Scrivi | Commenti (1034) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Ragazzi ormai si fanno tante chiacchiere e nulla cambia. Dobbiamo fare una marcia PACIFICA su Roma gridando che SIAMO INCAZZATI E NON NE POSSIAMO PIU' e non muoverci da Montecitorio finchè NON LI MANDIAMO VIA DAL PRIMO ALL'ULTIMO. Solo così cambieremo questa classe politica dal primo all'ultimo. Meditate gente ...

giovanna abbatangelo 20.07.11 09:16| 
 |
Rispondi al commento

...Giuseppe Piero Grillo CI RIMANI SOLO TU ......


Se non interverra' una Voce Forte all'assembea dei soci di BPM (Banca Popolare di Milano ) sabato , Il disastro della banca sara' INEVITABILE ......
(con conseguenze su tutto il TERRITORIO del nord ..... )


Ora ti INVOCHIAMO .....


SALVACI ......

VOTA E FAI VOTARE SI.SI.SI.SI !!!!

John Hector 23.06.11 13:51| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,
è da verificare e se fosse corretto quanto riportato forse ne sei già al corrente ma in caso contrario...Un saluto Carmelo Noto

Sulla cronaca parlamentare di qualche settimana fa c'era un articoletto che spiega che recentemente il Parlamento ha votato all'UNANIMITA' e senza astenuti un aumento di stipendio per i parlamentari pari a circa € 1.135,00 al mese.

Inoltre la mozione è stata camuffata in modo tale da non risultare nei verbali ufficiali.

STIPENDIO Euro 19.150,00 AL MESE

STIPENDIO BASE circa Euro 9.980,00 al mese

PORTABORSE circa Euro 4.030,00 al mese(generalmente parente o familiare)

RIMBORSO SPESE AFFITTO circa Euro 2.900,00 al mese

INDENNITA' DI CARICA (da Euro 335,00 circa a Euro 6.455,00)
TUTTI ESENTASSE
inoltre

TELEFONO CELLULARE gratis

TESSERA DEL CINEMA gratis

TESSERA TEATRO gratis

TESSERA AUTOBUS - METROPOLITANA gratis

FRANCOBOLLI gratis

VIAGGI AEREO NAZIONALI gratis

CIRCOLAZIONE AUTOSTRADE gratis

PISCINE E PALESTRE gratis

FS gratis

AEREO DI STATO gratis

AMBASCIATE gratis

CLINICHE gratis

ASSICURAZIONE INFORTUNI gratis

ASSICURAZIONE MORTE gratis

AUTO BLU CON AUTISTA gratis

RISTORANTE gratis (nel 1999 hanno mangiato e bevuto gratis per Euro 1.472.000,00). Intascano uno stipendio e hanno diritto alla pensione dopo 35 mesi in parlamento mentre obbligano i cittadini a 35 anni di contributi ( 41 anni per il pubblico impiego !!!)

Circa Euro 103.000,00 li incassano con il rimborso spese elettorali (in violazione alla legge sul finanziamento ai partiti), più i privilegi per quelli che sono stati Presidenti della Repubblica, del Senato o della Camera. (Es: la sig.ra Pivetti ha a disposizione e gratis un ufficio, una segretaria, l'auto blu ed una scorta sempre al suo servizio)

La classe politica ha causato al paese un danno di 1 MILIARDO e 255 MILIONI di EURO.

La sola camera dei deputati costa al cittadinoEuro 2.215,00 al MINUTO!

Carmelo Noto 22.06.11 18:42| 
 |
Rispondi al commento

Come volevasi dimostrare lo dico sopratutto per quei 4 + - deficienti leghisti che scrivono su questo blog o che lo leggono cercando di svegliarsi dal coma.
La lega da almeno 15 anni è al servizio del piduista 1816 di hardcore le immagini e l'audio possono aprire gli occhi a molti babbei padani vedere e sentire per credere, eccetto quelli che siedono sulle poltrone di montecitorio......e te credo con il stipendio che percepiscono essendo anche ladri ripeto LADRI, dalle poltrone non si scolleranno mai.

http://www.youtube.com/watch?v=FqAYBTnTOxY&feature=player_embedded#at=27

http://www.ilfattoquotidiano.it/2011/06/22/%E2%80%9Cil-patto-berlusconi-bossi-esiste-dal-notaio%E2%80%9D/122127/

Pietro T. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 22.06.11 13:06| 
 |
Rispondi al commento

Visto come siamo messi... il fallimento è quasi auspicabile. Certo se e solo se avvenisse in maniera pilotata, altrimenti rischiamo di spararci per un pomodoro.
Non facendo la fine dell'Argentina, ma come ha fatto l'Ecuador. Allora cambierebbe tante cose. E' vero avremmo grossi problemi con le importazioni, la nostra moneta varrebbe pochissimo, solo se volessimo continuare a fare affari con i paesi del primo mondo, motli altri avrebbero interessi a fornirci comunque i prodotti. Resterebbe il fatto che noi quello che non possiamo reperire in zona euro, usa e altri stati del primo mondo, potremmo acquistarlo dagli altri paesi a costi accettabili... Mentre quello che si trova in Italia gli altri paesi lo posson trovare solo da noi: prodotti agricoli (su tutti olio e vino), ma soprattutto arte e bellezze storiche. Con una moneta ridicola avremmo un giro di turismo allucinante... Tutto starebbe nel dover rinunciare a certi tipi di prodotti, come quelli tecnologici. Non significherebbe non usarli più, ma doverli comprare da altri paesi dove magari lo sviluppo è un po' in dietro oppure fondare un settore nazionale al riguardo. Il default è un dramma epocale quando il governo ha dei legami "particolari" con certe potenze. E il nostro governo ce l'ha di sicuro... allora farà di tutto per ripagare il debito, drenando sangue dai cittadini... la beffa è che potrebbe non bastare.

David C., Pistoia Commentatore certificato 21.06.11 16:53| 
 |
Rispondi al commento

La Grecia ha 2 possibilità. O cercano di diventare efficienti e fanno riforme come in Italia o li aspetta l'uscita dall'euro. Non che noi stiamo messi meglio ma o l'organizzazione diventa come quella tedesca o siamo finiti. Se escono dall'euro con la loro moneta ci faranno carta straccia. Provassero a comprare il petrolio con il loro tasso di cambio. Ci faremo 4 risate, come quelli che qui da noi rivogliono la lira.

Giovanni F. Commentatore certificato 20.06.11 09:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

fatta vacanza italia albania grecia macedonia.

il posto dove da cittandino europeo sono stato trattato piu male è florina in grecia dove mi hanno trattenuto in caserma di polizia senza motivo per circa 2 ore nonostate tutti i documenti in regola e senza aver comesso alcunché.

in albania invece trattato benissimo!

ne deduco che questi greci di merda che fanno i ricchi con la nostra elemosina devono tutti adndare AFFANCULO!!!!

FUORI DALLA UE!!!!!

bruno bassi 19.06.11 23:10| 
 |
Rispondi al commento

ciao a tutti,ogni giorno veniamo tartassati da uno stato che cerca di recuperare soldi dappertutto,sono genitore di un ragazzo disabile e i tagli lo colpiscono ogni giorno,dagli insegnanti di sostegno ai servizi offerti dal mio comune (venezia) ed io lancio una proposta per sopperire a chi non paga le tasse,ripristinare la vecchia iva per i beni di lusso,quando ero giovane c'era l'iva maggiorata per alcuni beni gioielli, auto lussuose,barche oltre una certa dimnensione ovvero tutti beni dei quali i richhi evasori sono ghiotti poiche' chi ha i soldi vuole apparire,in questo modo lo stato rientrerebbe in possesso tramite la diversa tassazione di cio' che e' stato evaso.
del resto sono beni che un operario,un precario od un dipendendente generalmente si sognano.
ringrazio chi mi esprime un parere,saluti marco

marco tosi 19.06.11 19:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dal momento che vi sta sulle palle Paolo Barnard e cancellate i commenti, vi invio un articolo dove viene citato il premio nobel Stiglitz che definisce "artificiale" (capito, Travaglio) la soglia del 3% del debito sul PIL.

http://www.criticamente.it/globalizzazione/18710-stiglitz-dice-che-leconomia-europea-rischia-una-doppia-recessione

baolros 19.06.11 18:54| 
 |
Rispondi al commento

E' certo che conviene non lasciare i soldi in banca,Se hai euro potrai spenderli nell'Europa seria (germania, olanda, francia, austria, lussemburgo)noi ci cacceranno fuori e avremo la nuova lira. La conversione il primo giorno sarà 1 Euro = 1 Nuova Lira. Il giorno dopo la nuova lira varrà la metà rispetto all'euro

sandro damian 19.06.11 16:51| 
 |
Rispondi al commento

Rendere la BI di nuovo un ente del tutto statale non rappresenta la soluzione a tutto. Non ho capito perché devono esserci dei privati tra gli azionisti di BI, in quanto dovrebbe essere interamente di proprietà pubblica. Ma sarebbe risolto solo il ricavo derivante da signoraggio, che in parte già oggi viene incassato dallo Stato. I problemi sono di livello sistemico, di grandezza macroeconomica. Risolvere il problema della proprietà della moneta non è tutto, anzi è la minima parte.

Giovanni F. Commentatore certificato 19.06.11 11:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La voce dei precari!!!per qualcuno la peggior italia

Vincenzo Alesci 19.06.11 11:21| 
 |
Rispondi al commento

http://www.petizionionline.it/petizione/petizione-popolare-per-la-proprieta-popolare-della-moneta/4295

Sergio Scano, Cagliari Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 19.06.11 10:21| 
 |
Rispondi al commento

Molto interessante, grazie. L'ho appena letto anche sul tuo sito in inglese ed ho provato a mandare un commento ma non ha registrato. Provo qui.

Ciao
A.

Alessandra Zecchini 19.06.11 09:20| 
 |
Rispondi al commento

La Grecia non l'abbandonano.

Senza dilungarmi, vi faccio notare che le BANCHE GRECHE finanziano circa il 25% del PIL di Bulgaria+Romania+Serbia piu' quasi il 10% del PIL Turco (!).

Se abbandonano la Grecia, il sistema banchario di questi paesi, dovra' essere ricapitallizato e allafine si arrivera' al nocciolo del problema che e' la ricapitalizzazione di tutte le banche Europee (qualcosa di simile a quello che ha fatto di recente Gaitner alle banche Statunitensi) che in pratica sono in bancarotta da un sacco di tempo.

Considero piu'' probabile l'uscita della Germania dall'euro piuttosto che quella della Grecia...

AristoteleJunk 19.06.11 09:09| 
 |
Rispondi al commento

Non so se avete capito che questo paese o cambia radicalmente o cambia radicalmente. Per l'evasione sarebbe necessario l'abolizione della moneta cartacea con l'introduzione di quella elettronica e lasciare la metallica. Ma questo Governo non è certo su questa strada, come non lo è nessun partito di destra e forse anche di sinistra. Dopo 20 anni stiamo ancora a chiederci quale sia la politica economica di queste classi dirigenti?

Giovanni F. Commentatore certificato 19.06.11 08:58| 
 |
Rispondi al commento

La Grecia con la sua storia, con la sua cultura è un bene di tutti i popoli, di tutta l'umanità.
A chi giova smantellare lo lo Stato Greco che per pagare i debiti mette in vendita i suoi tesori?
A chi giova umiliare interi popoli in nome del Dio denaro?
E poi, a chi gioverà fare lo stesso con l'Italia, vorrei sapere chi sono le 10 persone che fanno del mondo ciò che gli pare passando sopra le vite di milioni di umani.
Il diavolo è qui, bisogna liberarcene!
Cancelliamo i debiti pubblici!!!!!!!!!!!!!!!

roberto m. Commentatore certificato 18.06.11 21:26| 
 |
Rispondi al commento

Mi sto annoiando anch'io...
Si vomita tutto in questo blog, il meglio o il peggio delle nostre idee ma non capisco verso cosa ci stiamo muovendo. Il presupposto di un movimento è l'andare da qualche parte. Qui dobbiamo fare degli slalom pazzeschi tra sopraffini analisti socio-politico-economici e vomitatori di professione.
Non si parla di un programma, non si creano dei percorsi differenziati per temi differenti, non si istituiscono dei gruppi ristretti di lavoro su singole tematiche per poi diffondere a tutti i risultati raggiunti.
Alle prossime politiche, cosa proporremo come programma per il paese e convincere gli elettori a votarci? Un sacrosanto VAFFANCULO A TUTTI?

Damiano B. Commentatore certificato 18.06.11 20:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.internazionale.it/lo-spot-rifiutato/ bella da sentire,prova di dittatura hahahahahahahahah mi fanno ridere,siete finiti con voi anche i lecchè

Gieseppe R. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 18.06.11 20:06| 
 |
Rispondi al commento

quel montanaro di merda che ha aiutato ad evadere le tasse a tutti i ricchi che si sono portati all'estero i soldi compreso il nanodemerda,più che al Partenone dovrebbe essere messo su di un pennone di una nave nel mezzo di una terribile burrasca così tanto per gradire e fargli vomitare persino la milza.Stronzo e falso come quel tizio tra l'altro leghista di merda,non ne trovi più nemmeno se giri per tutto sud est asiatico,peggio di polpot.Potrebbe benissimo crepare assieme al suo sodale nanoveneto di merda venditore di gondoete.

emi f., voghera Commentatore certificato 18.06.11 19:52| 
 |
Rispondi al commento

Chissà se è mai esistito un paese che poteva fregarsene delle agenzie di rating?
C'è stato, c'è stato, anzi c'e ne èrano due, uno c'è ancora, ed è quello che le controlla.


luigi d. Commentatore certificato 18.06.11 19:50| 
 |
Rispondi al commento

una mattina,fra non molto, ci sveglieremo andremo allo sportello del bancomat..inseriremo la carta ma il “servizio è momentaneamente sospeso” ..allora andremo dentro la banca ma …… la disponibilità di liquido sarà limitata per problemi tecnici e………chi vuol continuare la storia

cittadino onesto (cittadinonesto) Commentatore certificato 18.06.11 19:31| 
 |
Rispondi al commento

Un pò di fantapolitica(ma non troppo). Il nucleare non si fà più,l'acqua non si privatizza.....adesso i soldi ai francesi chi glieli ridà? Da un punto di vista economico i referendum sono stati devastanti per il governo......credo cadrà domani a Pontida.......ma sarà solo per pararsi le chiappe. Spero che alle prossime elezioni anticipate ci sia una svolta epocale,,,,,i partiti fuori dai coglioni

luis p Commentatore certificato 18.06.11 18:42| 
 |
Rispondi al commento

Santoro sa fare un bel casino se vuole. E' un professionista, bisogna ammetterlo. I suoi prodotti sono di alta qualità. Ormai in televisione vediamo solo MERDA. E' NORMALE CHE DIFENDE IL SUO ORTICELLO RAI.
HA DIFESO LA RAI, SOTTOLINEANDO PURE LE PRIME CACCIATE, AVVENUTE SOTTO IL PREDOMINIO CRAXI, COME PER APPUNTO QUELLA DI GRILLO.
SANTORO RIVUOLE GRILLO, CELENTANO, ALLA RAI. PER FARE UNA TV PUBBLICA, DI TUTTI, ATTENTA AI CONTENUTI E NON AL PROFITTO.
TUTTI INPIEDI MI E' PIACIUTO, E GRILLO POTREBBE SFRUTTARE QUESTE COSE, UN INTERVENTO IN CARNE ED OSSA, PER IL M5S E PER NOI CHE LO AMIAMO E CHE LO VORREMMO PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA. A VITA!

Giuliano C., scassacazzaia Commentatore certificato 18.06.11 18:29| 
 |
Rispondi al commento

Questo blog è pieno di neo-liberisti che si lamentano del neo-liberismo.

luigi d. Commentatore certificato 18.06.11 18:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

la situazione della italietta é alquanto incerta e lo é sempre stata a partire dal 1861. Il tesoro di italietta ha emesso btp a giugno 2011 (lo fa ogni mese) rastrellando 3500000000 euri, stampati da banca di italietta che li gira al tesoro in cambio dei titoli, che con intermediazione bancaria vengono acquistati da investitori domestici (italiani) e internazionali. Ecco come possibile che sconosciuti istituzioni di francetta detengono 511000000000 euri dei titoli del tesoro di italietta sul totale di quasi 2000000000000 euri del debito pubblico di italietta. francietta influenza cosi' la sovranità del popolo di italietta. Poi ci sono i flussi di migranti magrebini che sbarcano a lampedusa e istituzioni di italietta li trasferiscono in penisola dove restano. Poi in politica si sta per tornare ad elezioni anticipate e il pdmnoelle e partito di vendola e partito di dipietro e altri vinceranno le elezioni, andranno al governo, litigheranno e faranno cadere il loro stesso governo come successe a prodi nel 1998 e 2007 e a dalema nel 2000. Per cui dopo 150 anni di italietta incasinata la unica proposta sensata: ritorniamo serenamente e pacatamente alle repubblichette democratiche ricalcanti i confini degli stati preunitari, suddividendo il debito pubblico di italietta fra le future repubblichette democratiche in maniera proporzionale al prodotto regionale lordo e poniamo fine alla povera agonizzante italietta.


forse è una considerazione banale ma è comunque utile farla. La Banca raccoglie i piccoli Risparmi di tante Persone in cambio di un modesto interesse 'x' - tanti piccoli Risparmi messi insieme fanno una grossa quantità di Denaro - la Banca presta questo Denaro ad un interesse 'y' - l'interesse 'y' è maggiore di quello 'x' - la Banca guadagna 'y-x'. A questo punto anche un 'regazzino' (come dicono a Roma) capisce che se i Risparmiatori si unissero e, bpassando la Banca, prestassero direttamente il Denaro...

leandro caso Commentatore certificato 18.06.11 17:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

IL "NO" ALLO STATO

Quante volte ho sentito il "no" allo Stato da dx a sx e specialmente durante le elezioni. Quante volte mi sono sentito dire: è lo Stato che ci opprime, dobbiamo liberarcene. Quante volte mi sono accorto che è proprio vero: in posta, in banca, nel centro civico, all'INPS, sul lavoro...
E poi? Poi, il nulla!
Poi, mi sono chiesto: cosa ne sarebbe di noi tutti in assenza dello Stato? Come prima cosa non ci sarebbero più le leggi e di conseguenza non ci sarebbero le forze dell'ordine a farle rispettare. Bello, mi sono detto, libertà totale, le catene saranno sciolte, tutte! Però, poi, si dovrà continuare a lavorare, insomma, per forza di cose ci si dovrà organizzare in qualche modo, no?
I problemi sarebbero notevoli: non ci si troverebbe più di fronte a "uno" che pensa per noi, ci si dovrà parlare per forza di cose e trovare una soluzione organizzativa che vada bene per tutti. Altrimenti, non ci sarebbe uno Stato (giudici, polizia, esercito) che protegge interessi particolari, anche se in maggioranza. Non ci sarebbe nemmeno uno Stato che protegge il "©", o il "®", o il "™". Non ci sarebbero nemmeno le spa o le srl. Non ci sarebbero più capi. In un contesto del genere quando si prenderebbero delle decisioni, terrebbero conto che nessuno proteggerebbe i loro interessi, sarebbero anche gli interessi di tutti. Insomma, la tecnologia, l'impresa, la conoscenza, e il capitale (mobile e immobile) in generale sarebbe messo a disposizione di tutti, sarebbe un bene comune. Chiamiamo comunismo la messa in comune dei beni, sempre e comunque e a prescindere se fatta per via forzata o libertaria. (quando si dice che l'anarchia porta al comunismo)
Ecco perchè questo tipo di approccio nessuno lo vuole veramente, ed ecco perché chi sta al potere non lo farà mai: a tutto da perderci, metterebbe in comune il suo enorme possesso di beni.
Il secondo fattore è quello più scontato: nessuno vuol prendersi delle responsabilità, vuoi per ignoranza, vuoi per pigrizia.

no - name Commentatore certificato 18.06.11 17:38| 
 |
Rispondi al commento

Domanda:l
1 Le agenzie di reting o come cazzarola si chiamano, chi sono?
2 Da chi sono composte, chi sono i signori che pontificano e decidono se le sorti del Mondo intero?
3 Dove sono ubicate fisicamente, , all'ONU, alla Fao, piuttosto che al FMI? Indirizzo?
4 da quali dati attingono le loro sentenze definitive, che quando si abbattono su di un Paese,AMEN?
5 I signori delle agenzie, sono gli stessi che hanno importanti incarichi amministrativi nei Paesi e per arrotondare qualche centinaia di miliardi di euro per l'università dei propri figli, si prestano a fare il doppio lavoro?
6 Come si sostengono chi paga le agenzie?
7 Esiste relazione tra FMI e agenzie?

Qualcuno che ne sa più di me, troverà le domande idiote; tenete conto che la maggioranza di noi, si è scassata i coglioni ad assistere a questo teatrino della economia di borsa, della economia virtuale e dei popoli che non sono calcolati assolutamente nulla.
BASTA!

roberto m. Commentatore certificato 18.06.11 17:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

TASSE: CHI LE EVADE E' UN ASSASSINO

“LA SVENTRATA”
Caduca
suburbe emaciata nel ciano
accovacciata
in lunghe dita di metallo
atrofizzate al cielo
razziata in macerie
sciacallata
le superstiti vesti
a sorte.
Morente
con un buco largo
all’altezza del cuore
e qualche essere
barcollante
che vaga
rasente
sperando la notte…
che se lo porti via.

P. S. Con quello che evadono i grossi capitalisti potremmo sanare i bilanci, stare meglio noi lavoratori e pensionati e pure i grandi capitalisti starebbero bene, anzi meglio... Non ruberebbero più il pane e l'aria al prossimo loro.
Ah. ma già che da questo orecchio non ci sentono.
Qualcuno li chiama figlidiputtana. Io non so se sia giusto chiamare figlidiputtana coloro che venderebbero (e in effetti vendono) la loro madre per un tozzo di illusione di miliardi.
Pagassero il dovuto staremmo meglio tutti: noi pocotenenti, i nullatententi nonostante i decenni di lavoro... Ma soprattutto starebbero meglio loro; ché fare i furbi non ripaga mai quanto l'essere non dico onesti, ma almeno similari a un pur minimo brandello di umanità.
Barlow
(Con orgoglio mi firmo con un nome - uno pseudonimo che mi sono scelto)... non italiano.
Ancora non è giunto il momento di unire la parola orgoglio alla parola italiano. Troppi i decenni di m., e non bastano un voto amministrativo e un referendum per ricredersi.


Ermanno Bartoli (barlow), Reggio Emilia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 18.06.11 17:27| 
 |
Rispondi al commento

la Grecia ha delle risorse quali: Miniere di Bauxite, miniere d'Oro nella zona di Tessalonik e il mar Egeo pieno di petrolio e per ultimo il turismo

qualcuno puo' confermare ?

Giuliana Certa Commentatore certificato 18.06.11 17:27| 
 |
Rispondi al commento

Mi sono seguito tutta la trasmissione di Tutti in piedi.

Ero contento ma nello stesso tempo m'incazzavo.

Il massimo del godimento e dell'incazzatura poi l'ho avuto con Travaglio.

Ed ho pensato, meno male che ancora c'è la libertà di opinione, non dappertutto ma c'è.

Approfittiamone fin quando ce la lasceranno.

Mi sono spiegato signori e signore ?

Diamo l'esempio!

Ettore F., Arezzo Commentatore certificato 18.06.11 17:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Lo Stato è in mano ad un'orda di faccendieri, chiamarli furbetti è molto grave. Ci stanno mandando al fallimento in modo scientifico. Politica e grandi imprenditori sempre più spesso non hanno più come obiettivo il bene comune ma i loro sporchi affari. Il TAV è uno di questi sporchi affari, buono per riempirsi le tasche togiendoli dalle nostre. 120 milioni di euro al km, tanto costa la Torino Lyon a preventivo. Il che vuol dire che alla fine costerebbe 300 milioni come minimo al km. Per un'opera che non serve, che distrugge il territorio, le risorse idriche, i bilanci dello Stato.
Altre info tecniche su www.ambientevalsusa.it

ambientevalsusa 18.06.11 17:20| 
 |
Rispondi al commento

caneliberonline.blogspot.com

sabato 18 giugno 2011
BRUTTU BREMINI BURDU, TUI, E KI T'ADDT DONAU SU LATTI !!!!!

BASTARDO !!! VERONESI !!! QUESTI NOSTRI FRATELLI NON L'AVEVANO IN TASCA, MA NEL SANGUE....CHE TU POSSA FINIRE LA TUA VITA COLPITO DALLE STESSE TUE CAZZATE !!!!!

Caneliberonline 18.06.11 17:14| 
 |
Rispondi al commento

Metter i soldi sotto al mattone?....ma se poi l'inesorabile e probabile inflazione arrivera', cosa ci fai con il denaro tolto dalle banche?

Don RicSep ...................... Commentatore certificato 18.06.11 17:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

SCIENZA, TECNICA E ORGANIZZAZIONE

Oggi si parla di economia. L’economia: scienza che studia la risorsa scarsa. Una gran bella definizione, molto spesso incompresa e confusa. Se includessimo la scienza, la tecnologia e l’organizzazione come risorse scarse non parleremmo più di economia ma, di sociologia.
In “LE TEORIE DELLA CRESCITA” (a cura del Prof. Massimiliano Ferrara, che troverete in rete) vengono proposti i tre modelli principali di crescita, validi tutti ma, in contesti diversi. Quello neoclassico sarebbe forse il più azzeccato in teoria: “Secondo questa visione, la convergenza si realizza sulla base della ipotesi standard che tutti i paesi abbiano la stessa funzione di produzione e utilizzino la stessa conoscenza tecnologica, considerata come la "manna dal cielo".
Gli altri due analizzano casi più particolari e reali. Quello che gli accomuna tutti quanti e che non prescindono dalla conoscenza; i punti divergenti stanno tutti nell’organizzazione (considerare un modello piuttosto che un altro, dipenderà dall’organizzazione interna dello Stato e della capacità di avvalersi nel futuro della tecnologia).
Informazione e disponibilità tecnico-scientifiche e capacità organizzative sono, dunque, le variabili cruciali che conducono al benessere. Sulla tecnica e la scienza non ci sono dubbi, penso; sull’organizzazione invece, avremmo dei seri problemi, come li abbiamo. In definitiva, io penso che, il gioco a cui giochiamo si basa essenzialmente sul come organizzarci al meglio per poi dar spazio al sapere. Resta però un punto non di poco conto: come dare spazio al sapere, valutarne l’importanza, quando ne siamo sprovvisti. Si entra per forza di cose nel campo metafisico. In tanto, mentre noi stiamo filosofando, il capo si sta facendo l’ennesima vacanza coi soldi nostri.
C’ha ragione chi scrive: il comunismo è bellissimo ma, non allo stato attuale della conoscenza umana, insomma, non è fatto per gli umani.

no - name Commentatore certificato 18.06.11 17:01| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo siamo gia'un paese fallito.

cristian rozzoni Commentatore certificato 18.06.11 16:57| 
 |
Rispondi al commento

A volte Beppe mi fa paura.. (nel senso buono..)

Sappiamo tutti delle sua anticipazioni di varie truffe..

Ma questo post è inquietante e dopo poche ore escono le valutazioni di Moody's sull'Italia mandano in crisi tutti.

Due sono le cose:
o Beppe fa parte del sistema, oppure questi cretini di Moody's leggono il blog.

(io dico la seconda.. ;)


Fuori da questa Europa di burocrati e corrotti
Forza Beppe Grillo
Forza No Tav

Renato Rege2 18.06.11 16:47| 
 |
Rispondi al commento

Dal post a lato:

*****
Ma se continuano a far chiudere le aziende, domani chi pagherà le tasse?

"Mi chiamo Raffaele, sono un commerciante e scrivo dalla Sardegna. Non so neppure io come iniziare e perché stia scrivendo, forse per avere un sostegno morale o forse per unirmi al coro dell'indignazione. Ci stanno rovinando, questi politici hanno invecchiato la nostra NAZIONE .Un'Italia che non è più lo stivale del mondo ma una pantofola per giunta buccata e logorata. In Sardegna la situazione e forse più drammatica del resto della penisola. Oltre 1.000 imprese hanno dovuto chiudere in circa un anno, non si riesce ad andare avanti: "O paghi le tasse o mangi". Non vogliamo essere evasori, vogliamo pagare le tasse e aiutare a riemergere, ma è possibile che i sacrifici debbano farli solamente i cittadini comuni e la classe politica sia esente da tutto questo? Il 30 di questo mese saremo tutti davanti al palazzo della Regione a protestare in primis contro Equitalia. Beppe, fai sentire l'eco di noi cittadini".

Raffaele Mura
*****
----------------------------------------------

Ringraziate sopratutto i socialcomunisti, coloro capaci di trasformare l'oro in piombo.

Con le loro alchemie "sociali" dove toccano distruggono.

Il socialcomunista rovina anche te, digli di smettere.


Pastori sardi, artigiani tartassati, cittadini sardi onesti vessati dal fisco, questa estate occupate in massa la costa Smeralda, bloccate le strade che portano alle mega-ville, bloccate i porti dove arrivano con gli yachts da 50-60 metri, occupate i ristoranti ed i ritrovi di lusso e ne vedremo delle belle.
Se poi riusciremo a ripetere il tutto a forte dei Marmi , a Portofino,li faremmo tremare davvero.
Vai in un ristorante di lusso, dove spendi mediamente per cenare il salario mensile di un precario ? Allora palata di merda in faccia e così via

RICCARDO M., VIAREGGIO Commentatore certificato 18.06.11 16:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mah...sono perplesso...sono molti anni che si continua a fare il tiro al piccione su questo e su quel politico o partito....la confusione che si crea è tanta..magari voluta...magari cercata...ma secondo me la verità è che che ci si trova in un momento storico che qualcuno poi leggerà più avanti.
Secondo me nei tempi recenti bisognerebbe ricodarsi che nel 1992 eravamo sull'orlo del baratro come disse un paio di anni fa(ottobre 2010 dalla Nunziata) Carlo Azeglio Ciampi e che per "salvare" capre e cavoli si costituì un governo tecnico....si chiamò Mario Draghi per gestire delle trattative con i creditori esteri del debito italiano...e si proiettò il paese nelle privatizzazioni,nelle tasse e imposte più svariate e si preparò il paese all'EURO su cui non è stato mai fatto un Referendum ma gli italiani in storia e in economia non amano molto cimentarsi...pensano che tutti i mali e tutti i problemi debbano essere risolti da qualcun'altro e lo stato deve sempre pagare rimandando alle generazioni future tutti i pagamenti.
Prima dell'avvento dell'Euro avevamo una bilancia commerciale in avanzo netto di circa 50 mld di Euro come Germania e Giappone...adesso è negativa per circa 7/8 mld di Euro...quindi ne abbiamo persi 60 mld di Euro...La Germania, dalla moneta unica in avanti ha migliorato il suo avanzo commerciale circa dello stesso importo....quindi ci hanno tolto di mezzo la possibilità di essere competitivi con l'eportazioni...dovevamo avere vantaggi da meno competitivita ma costo del debito più basso ma questo non sta accadendo dal 1992 e poi dal 2001...beh fate un pò voi....e adesso arriverà un nuovo governo tecnico o di larghe intese come lo si vuol chiamare e giù nuove sorprese...tasse/imposte..dando la colpa di tutto ai governi che si alternano...ma forse anche noi chiudiamo gli occhi e pensiamo che "Pantalone" sia sempre tra noi. Forse le nostre abitudini, i nostri vizi e le poche virtù che ci hanno lasciato ci piacciono talmente tanto e il futuro non c'è più..Mah

alfonso garofalo 18.06.11 16:41| 
 |
Rispondi al commento

A quando un bel Referendum per l'abolizione della legge Biagi e il finanziamento ai Partiti
Quorum Assicurato.....
Vai avanti così Beppe.

Renato Rege2 18.06.11 16:39| 
 |
Rispondi al commento

Io più che sistema politico parlerei di fama potere e prebende. Certo il sindacalista non può essere una professione con distacco eterno dal posto di lavoro, ottimo stipendio e carriera quasi automatica con sbracamento finale. Questo non toglie l'importanza vitale del sindacato. Come per deputati e senatori, l'ideale sarebbe al massimo una legislatura (uno o due contratti), stipendi contenuti e poi si torna all'occupazione precedente e al confronto diciamo così... più vivace con chi ti ha eletto.

mario massini, roma Commentatore certificato 18.06.11 16:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In vista del "Concilio di Pontida " ho pubblicato in rete una canzone inedita, ISAIA.

http://www.facebook.com/tony.pagliuca
http://www.youtube.com/watch?v=FkvXDQJugBs

antonio pagliuca 18.06.11 16:33| 
 |
Rispondi al commento

ok. ok. forse siamo veramente messi male…..ma….voi cosa consigliate di fare a chi ha dei risparmi in banca…cominciamo ad attrezzarsi..

cittadino onesto (cittadinonesto) Commentatore certificato 18.06.11 16:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LUNGA VITA A LA FIOMM, MA... MA.. MA...

CISL, UIL E UGL ESISTONO, e se esistono è perché vi sono inscritti. CHI SONO GLI INSCRITTI A QUESTI DUE SINDACATI? SE NON SBAGLIO SONO LAVORATORI!

CHE RAZZA DI LAVORATORI SONO COSTORO? PERCHE' SOSTENGONO SINDACATI CHE, PARE, NON FANNO IL LORO INTEWRESSE? QUALCUNO SA SPIEGARE LA SINDROME DI QUESTI LAVORATORI?

Io la so, io la so...; questa la so!


Max Stirner
Max Stirner 18^06^11 01^12

---------------

NOI SIAMO GOVERNATI DA "ELETTI DEMOCRATICAMENTE", ma anche se ne modificassimo il metodo elettivo, avremmo sempre individui che ci rappresentano, MA APPENA ELETTI ENTRANO A FARE PARTE DI UNA CASTA PARTICOLARE: I POLITICI, CHE POCO O NULLA HANNO A CHE FARE CON IL POPOLO CHE LI ELEGGE E A NOI COSTORO, NELLA QUASI TOTALITA' DEI CASI NON VANNO BENE!
I rappresentanti sindacali si differenziano in qualcosa rispetto ai politici? A me pare di no!

SE SI DOVRA' MODIFICARE IL METODO DI ELEGGERE I POLITICI ED I LORO POTERI, A CASCATA OCCORRERA' MODIFICARE OGNI FORMA DI POTERE, SIA BUROCRATICO CHE ISTITUZIONALE, COMPRESI I PUBBLICI UFFICIALI E RAPPRESENTANTI SINDACALI.

FINO A CHE I LAVORATORI ELEGGERANNO RAPPRESENTANTI SINDACALI CHE USANO IL SINDACATO COME SCALA PER ARRIVARE A FARE PARTE DEL SISTEMA POLITICO, COSTORO SARANNO SOLO SINDACATI "CONGENIALI AL POTERE"

REPETITA JUVANT
ALL'OPERAIO NON FAR SAPERE DOVE IL SINDACALISTA DESIDERA SEDERE
Fausto Bertinotti:
Nel 1964 entra nella CGIL, diventando il segretario della Federazione Italiana degli Operai Tessili (l'allora FIOT) di Sesto San Giovanni, e tre anni dopo diviene segretario della Camera del lavoro di Novara.
fine carriera:
Il 29/04/2006 Bertinotti è eletto Presidente della Camera dei Deputati della Repubblica Italiana alla quarta votazione, superando con 337 voti la soglia dei 305 richiesti dal quorum.
Luciano Lama:
È stato uno dei più importanti segretari della CGIL in tutta la storia del sindacato.
fine carriera:
Nel 1987 fu eletto deputato come indipendente comunista

CONTINUA


I reati dei No Tav

"Ebbene sì, sono uno degli avvocati del pool No Tav e mi sento in dovere di dire qualcosa in merito a ciò che sta accadendo in questi giorni.."

http://www.ilfattoquotidiano.it/2011/06/18/i-reati-dei-no-tav/118956/


E SE incominciassimo noi a dare i voti invece che le societa' americane che hanno creato la crisi?

triplo bbb- per cominciare

Mr SPOCK, VG Commentatore certificato 18.06.11 16:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io dico che noi solo noi dobbiamo riprenderci la libertà di lavorare con dignità,avere un tetto sopra la mia famiglia che sia mio,accesso alla scuola come un diritto primario ,la cultura come centro vitale di una socetà accopagnati da scienza e ricerche ,essere curato con tutta l'efficenza che oggi si paga per avere il servizio sanitario, non da ultimo sognare che mio figlio possa realizare il suo sogno essere un Fisico,perche lui dice che con la fisica si possono fare cose incredibili senza minacciare l'umanità.
Dico che dobbiamo marciare su Roma, organizarci tutti in rete,una marcia su Roma di uomini è donne
che lavorano onestamente ,non solo lavoratori, ma anche l'agricoltore,il pastore,i comercanti,le forze dell'ordine etc etc,una marcia su Roma pacifica Popolare,per chiedere la fine questa dittatura morbida bipartisan,basta .
Vogliamo uno Stato capace di risolvere i problemi di tutti, non di una sola cricca.
Vogliamo uno STATO LAICO,dove il Vaticano non deve aver capitolo controllo,come è noto alla magiorparte degli Italiani.
Voglio uno STATO dove chi ci governi,deve essere competente come anche i Ministri .
VOGLIO UNO STATO CHE FACCIA GLI INTERESSI DI TUTTO IL POPOL , E NON DI SOLI POCHI POPOLANI

Gieseppe R. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 18.06.11 15:58| 
 |
Rispondi al commento

Se assieme al voto ROSSO ed al SEGNALA COMMENTO INAPPROPRIATO

ci fosse ľobbligo della motivazione/argomentazione di chi li clicca...

Avremmo i NOMI del BRANCO che da anni ormai pretende di

fare il bello e il cattivo tempo su questo blog.

Se ne "TOCCHI" uno...

Ti attaccano in BRANCO...

Ma stando bene attenti a non palesasrsi MAI.

Quando uno gli é simpatico o sta sempre a leccargli il culo

allora puó dire o fare qualsiasi cosa,

insulti,minacce e trasgressione del regolamento del blog...

Tutto tollerato...

Salvo poi quando anche questo ha qualcosa da dire o discutere con LORO o uno di LORO...

Allora poi gli si cancellano pure post tranquilli o condivisibili...

Risultato?

Gli insulti o minacce o post anche razzisti sono restati e tollerati...

I post condivisibili cancellati...

Quando ľex "amico" diventa o viene visto come "nemico"

si adotta il bannamento ad personam,a prescindere da ció che scrive.

A tutta "immagine e guadagno" del blog...?

Molto "pacatamente" e in maniera quasi "Buddistica"

mi permetto di dire che non sono molto daccordo.

Ciao

Donato.

Donato S., Vienna Commentatore certificato 18.06.11 15:49| 
 
  • Currently 3.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 21)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Domani a Pontida potrebbe esserci lo strappo tra la Lega e lo Gnomo...

Per avere il coraggio di attuarlo, rinunciando ai milioncini di euro dello Gnomo, sono stati triplicati i quantitativi di grappa...

Hasta scelleratoni...

maurizio spina Commentatore certificato 18.06.11 15:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A breve il crollo.

Chi ha meno già ora, cadrà da più in basso e si farà meno male.

Abiamo un sacco di cose che non servono a niente e ci costringono a una vita da schiavi. Rinunciare a questi oggetti inutili, solo zavorra, è inizialmente difficile, poi facile.

L'oppio dei popoli non è più la religione: sono i soldi

fabrizio castellana Commentatore certificato 18.06.11 15:46| 
 |
Rispondi al commento

Abolire per legge il doppio incarico dei parlamentari, ridurre lo stipendio dei parlamentari e ultimo ma più importante la non eleggibilità di coloro che sono condannati, così tiriamo un sospiro di sollievo e andiamo a dormire pensando a un futuro migliore, basta poco per ridare una spinta a tutto. Verrà da sola la riforma della magistratura,la riforma del fisco ecc,ecc,perchè al governo vi saranno solo coloro che appartengono alla razza umana.

Maurizio Giannattasio, Vado-Monzuno Commentatore certificato 18.06.11 15:44| 
 |
Rispondi al commento

Domani Renzo Bossi arriverà a Pontida in bicicletta assieme a un folto numero di leghisti-ciclisti.
Adesso è chiaro cosa dirà il babbo: annuncerà il percorso del primo Giro della Padania.

mario massini, roma Commentatore certificato 18.06.11 15:43| 
 |
Rispondi al commento

Un consiglio a tutti i non allineati.
Scrivete nei loro sottocommenti, così di dovranno bannare da soli.
Leggete velocemente prima che mi cancellino!

luigi d. Commentatore certificato 18.06.11 15:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Angeletti e Bonanni minacciano lo sciopero generale...
---------------------------------------------------

Hanno scandito le due paroline col Devoto Oli spalancato perchè non si ricordavano più come si pronunciavano...

Hasta scelleratoni...

maurizio spina Commentatore certificato 18.06.11 15:30| 
 |
Rispondi al commento

NON CI STO. Eh, no... io non ci sto ad appoggiare chiunque e qualunque azione purchè sia CONTRO BERLUSCONI. E la RUSSO SPENA non ha il titolo per elevarsi a paladina dei precari. A protestare contro Brunetta voglio vedere un padre o una madre di famiglia, operai, con un contratto a termine e che non sanno come arrivare a fine mese. Ce ne sono a migliaia. Loro possono protestare e hanno tutto il mio appoggio. Non la Russo Spena che ha studiato grazie al padre parlamentare. Che ha scelto un indirizzo di studi che poteva sfociare solo in un lavoro di questo tipo. Se studio da panettiere vado a fare il panettiere e so che mi tocca lavorare di notte. Se faccio gli studi della Russo Spena so che vado a lavorare da statale dove sarò per anni e anni precario. Io ho aperto partita iva e so che per questa settimana lavoro, la prossima chissà. Ma non protesto. E poi la Russo Spena cosa ci faceva a quel congresso quel giorno? Perchè non era al lavoro quel giorno visto che io la sto pagando con le mie tasse? (e in quel momento stavo lavorando).
Se la sinistra non riesce a far cadere Berlusconi è perchè dà credito a questi radical-comunisti-chic e a queste manifestazioni del cavolo invece di proporre una soluzione seria alla crisi economica del Paese. Cosa dobbiamo fare? Assumere tutti gli statali precari? E chi li paga? Pantalone? Dopo 2 mesi siamo nella condizione della Grecia. Pessimo governo... un'opposizione ancora peggio... povera Italietta....

Gianni R., Vicenza Commentatore certificato 18.06.11 15:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Salve atutti.
Oggi mi sento italiano per la prima volta,nel mio comune stiamamo raccogliendo firme per non fare aumentare la TARSU,ero affacciato alla finestra ed ho visto una macchina della Guardia di Finanza che si ferma d'avanti il gazebo,scende il finaziere prende la sua carta d'idendita'per firmare la petizione.
Essere partecipi in tutto quello che ci riguarda come esseri umani,preservare l'uguaglianza dell'umanita'

Gieseppe R. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 18.06.11 15:21| 
 |
Rispondi al commento

Già me lo immagino il raduno di domani a Pontida....distante anni luce dal raduno di ieri sera per festeggiare la Fiom! Mi auguro che ci sia qualcuno ,tra il popolo leghista , che tiri a Bossi&C una bella carriolata di merda!

Mary C., Senigallia Commentatore certificato 18.06.11 15:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

la crisi degli abusi di potere è partita, il MOVIMENTO 5 STELLE anche, ora dobbiamo attendere per vedere chi giunge prima al traguardo...


----- USCIRE DALL'EUROPA -----
il più presto possibile (prima che sia troppo tardi!).
Tornare alla lira, affrontare molti anni di lacrime e sangue ma almeno serve per ricostruire il nostro paese. Magari con accordi fra altri stati che inevitabilmente faranno la stessa fine.

Altrimenti ci restano comunque le lacrime e sangue, per sempre, e per essere schiavi delle elites mondiali, senza più nemmeno una nostra nazione sovrana (altro che democrazia dal basso!).

Esiste un partito o un movimento, in Italia, che ha questo nel programma? No, eh? Allora vado a dormire, il resto sono cazzate!

carmine d9 Commentatore certificato 18.06.11 15:10| 
 |
Rispondi al commento

Quando capiremo questo avremo già vinto:

El pueblo unido jamas serà vencido!

Ma vedo che purtroppo non ci siamo ancora....anzi!

Ettore F., Arezzo Commentatore certificato 18.06.11 15:04| 
 |
Rispondi al commento

El pueblo unido jamas serà vencido

Aldo F., NAPOLI Commentatore certificato 18.06.11 15:01| 
 |
Rispondi al commento

@roob z4

ora il libero mercato la proprieta' privata non sono un'invenzione - a
differenza del comunismo - ma sono il risultato di un processo evolutivo
dei rapporti economici.

questi ultimi sono sempre esistiti.

ora rispetto alla proprieta' dei mezzi di produzione questo e' un falso
problema di nuovo!

perche' caxxo! esistono o no le cooperative???

esistono svariate forme di partecipazione dei dipendenti alla proprieta'
dell'azienda e non vuol dire proprio una mazza! non cambia nulla!

all'interno dell' aziende il rapporto di forza esiste ma non e' tra
proprieta' a lavoro - e' tra lavoro e management! perche' e il management
che fa le decisioni (testone!) no la proprieta'.

e allora mi spieghi che caxxo cambierebbe col comunismo???????

1e1ush 18.06.11 14:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@roob z4 - perche' non ritrovo la discussione...

ora il libero mercato la proprieta' privata non sono un'invenzione - a
differenza del comunismo - ma sono il risultato di un processo evolutivo
dei rapporti economici.

questi ultimi sono sempre esistiti.

ora rispetto alla proprieta' dei mezzi di produzione questo e' un falso
problema di nuovo!

perche'- caxxo! - esistono o no le cooperative???

esistono svariate forme di partecipazione dei dipendenti alla proprieta'
dell'azienda e non vuol dire proprio una mazza! non cambia nulla!

all'interno dell' aziende il rapporto di forza esiste ma non e' tra
proprieta' a lavoro - e' tra lavoro e management! perche' e il management
che fa le decisioni no la proprieta'.

e allora mi spieghi che caxxo cambierebbe col comunismo???????

tetush 18.06.11 14:40| 
 |
Rispondi al commento

Domani a Pontida tanti IDIOTI PADANI ascolteranno le "Balle" del "senatùr" diventato:
- UMBERTO MAGNO–La vera storia dell’imperatore della Padania-di Leonardo Facco

-"Aveva negato di essere stato iscritto al Pci.
-Si è inventato una "L' AUREA" in medicina festeggiandola per 2 volte.
-Lo chiamavano Barnard, come il famoso cardiochirurgo, perché, per fare colpo su un’olandesina, girava indossando il camice, facendosi passare per medico.
-Ma la Prima moglie , quando scoprì la BUGIA della laurea, chiese il divorzio.
-Aveva escluso che il figlio prendesse soldi dalle Coop padane.
-Aveva smentito gli affari poco limpidi del partito.
Un libro-inchiesta rivela: era tutto vero" — L'espresso

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Quanto di tutto questo ed altro racconterà domani sul prato di Pontida a tutti gli IDIOTI PADANI che si recheranno per ascoltarlo?

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

http://www.alibertieditore.it/?pubblicazione=umberto-magno

http://www.movimentolibertario.it/index.php?option=com_content&view=article&id=9341:bossi-e-qil-lumbard-biografiapolitica-del-piu-grande-illusionista-padanoq&catid=1:latest-news

Quanti di VOI andrebbero per ascoltare un FURFANTE Padano,degno rappresentante di quella maschera bergamasca di nome BRIGHELLA???

http://conme.files.wordpress.com/2009/02/brighella.jpg

maria . Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 18.06.11 14:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In grecia si stanno svegliando....e qui quando finiremo di dormire??
p://ilgrecoracconta.blogspot.com/2011/06/piazza-syntagma.html

cittadino onesto (cittadinonesto) Commentatore certificato 18.06.11 14:32| 
 |
Rispondi al commento

In greci si stanno svegliando....e qui quando finiremo di dormire??
p://ilgrecoracconta.blogspot.com/2011/06/piazza-syntagma.html

cittadino onesto (cittadinonesto) Commentatore certificato 18.06.11 14:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Brunetta,
altezza 1,50
scarpe 35
pene 8 cm
cervello come una gallina.

germoglio 18.06.11 14:31| 
 |
Rispondi al commento

Scelleratoni qua riuniti...

Una di tante (la carne al fuoco è sempre tanta in codesto ameno loco) andiamo per gradi...

Democrazia diretta.
Siete così convinti che a Pizzaland sia considerata, mediamente, una soluzione praticabile e non una rottura di coglioni?

Se siete convinti della prima che ho detto...auguri e buon divertimento...

Se, magari, riflettendoci, è più probabile la seconda...direi che manca un enorme pezzo del programma.

L'educazione alla democrazia diretta...

Hasta scelleratoni...

maurizio spina Commentatore certificato 18.06.11 14:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La sai l'ultima:
Bonanni ed Angeletti hanno detto "Sciopero Generale" se il governo non adotta misure per una svolta.
hihihihihih

robertoarmando g. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 18.06.11 14:16| 
 |
Rispondi al commento

Cisl e Uil: riforma fiscale o via il governo!
O ci marciano oppure il nanoridens è finito sul serio.

mario massini, roma Commentatore certificato 18.06.11 14:05| 
 |
Rispondi al commento

Una vera, libera TV, quella di tutti in piedi.
Un Travaglio a dir poco esplosivo, eccezionale, un toccasana per un popolo dormiente che consapevolmente o meno, ancora mantiene in vita una classe politica decrepita e parassita, destinata all'estinzione totale.
Ironicamente... da instillare a mò di arancia meccanica a reti unificate in tutte le case, per i duri di comprendonio!!!

coffee c. 18.06.11 13:49| 
 |
Rispondi al commento

Tutti in piedi.Bella iniziativa e tra il pubblico tante e tante facce pulite. E sicuramente tanti del M5S.

mario massini, roma Commentatore certificato 18.06.11 13:39| 
 |
Rispondi al commento

CARO BERSANI..SE PROPRIO NON PUOI FARE A MENO DELLA LEGA VATTENE CON LORO....TANTO DA WOLTER A BAFFINO NE AVANZANO DI COGLIONI NEL PD.....

aniello r., milano Commentatore certificato 18.06.11 13:35| 
 |
Rispondi al commento

«Giunta imbarazzante»
I grillini attaccano Piva
ROVIGO
"..In quest’ottica, del resto, gli amici di Beppe Grillo avevano annunciato che avrebbero sostenuto progetti e proposte sulla base del loro valore e non del colore della casacca di chi li propone. «Per questo - riprendono Furin e Businaro - a breve presenteremo con Matteo Masin della Federazione della Sinistra una proposta di modifica dello statuto di Asm che, se non fosse passato il referendum sui servizi pubblici, avrebbe dovuto cedere il 40 per cento delle quote ai privati ». E nella logica di rendere trasparenti i lavori del consiglio comunale, il Movimento Cinque Stelle annuncia che provvederà a riprendere con proprie telecamere la seduta d’insediamento per poi trasmetterle su Internet, fissata per martedì prossimo, in attesa che l’amministrazione stessa provveda a completare l’iter per realizzare il servizio con mezzi propri.."

http://corrieredelveneto.corriere.it/veneto/notizie/politica/2011/18-giugno-2011/giunta-imbarazzante-grillini-attaccano-piva-190892496689.shtml

Luther Blisset * (**movimento**) Commentatore certificato 18.06.11 13:32| 
 |
Rispondi al commento

(Un po' di fosforo per i complottisti del signoraggio)

Il mito del signoraggio bancario

".Per gli economisti il signoraggio e’ strettamente legato al problema dell’inflazione, ovvero all’analisi delle scelte dei governi di fronte al problema del finanziamento della spesa pubblica. Se i governi tendono a ricorrere alla stampa di moneta, in alternativa ad altre forme di finanziamento, ne risulta una politica espansiva dal lato monetario con inevitabili risvolti di tipo inflattivo.

Per i “complottisti” l’argomento e’ un mezzo facile per creare discussioni infinite sul “denaro” su chi lo maneggia e su chi lo crea. Obiettivo dei critici sono oggi le banche centrali, accusate di essere la causa di molti dei mali che affligono le moderne economie. Si tratta in genere di argomentazioni di facile presa ma di nessun valore teorico.."

http://www.borsaplus.com/wdbplus/?p=3118



ci sono quà e là interventi su Santoro. Santoro, secondo me, è un personaggio sui generis e quindi a nulla servono le critiche o gli osanna. Ormai è quello che è (anche se non ho ancora capito cosa) e tale resterà: prendiamo da lui ciò che di buono può offrirci e lasciamolo tranquillo.

leandro caso Commentatore certificato 18.06.11 13:21| 
 |
Rispondi al commento

MAURIZIO CROZZA

"All'Aquila con un terremoto del 5* Grado della scala Richter è crollato tutto! In Giappone con il 5° Grado della scala Richter ci fammo il Moito"

Wawawawawawawaw da vedere

http://www.youtube.com/watch?v=NoU_J15DaO0

Marcos Presti (mba) Commentatore certificato 18.06.11 13:09| 
 |
Rispondi al commento

Napoli il primo comune (la terza città più grande d'Italia) a realizzare il risultato referendario.
DE MAGISTRIS VA SOSTENUTO
----------------> Da Repubblica.it--------
Acqua, la scelta del Comune
"Totale controllo pubblico"
La delibera illustrata dal sindaco de Magistris e dagli assessori realizza gli indirizzi politici della giunta e concretizza le indicazioni referendarie: "Napoli esempio per le altre città"

Paolo B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 18.06.11 13:08| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

;)

Aldo F., NAPOLI Commentatore certificato 18.06.11 13:07| 
 |
Rispondi al commento

una cosa che beppe, il m5s e il blog dovrebbero fare e' propagandare e proporre certe invenzioni:

http://www.agoravox.it/Rifiuti-il-CNR-da-le-soluzioni-al.html

de magistris ad es e' davanti al problema rifiuti, bisognerebbe fargli arrivare questa notizia.

comunque sarebbe ok se ad es nelle regioni dove il m5s e' forte, ad es emilia romagna e in particolare bologna, si prendesse cura di farne approvare l'uso.

francesco pace (francesco pace 51), bologna Commentatore certificato 18.06.11 13:05| 
 |
Rispondi al commento

DE MAGISTRIS VA SOSTENUTO: la risposta della camorra è arrivata subito, a cui libero ha dato, insieme a Repubblica, subito eco: una par condicio contro De Magistris, il primo a tentare di realizzare un piano veramente risolutivo per i rifiuti, senza lobby. lo stesso che avrebbe proposto il M5S.
------------------

Napoli, l'effetto De Magistris: rifiuti, 31 roghi nella notte

Libero-News.it - 21 minuti fa
Blocco del traffico - Insomma, con la nuova gestione targata Luigi De Magistris, l'ex pm che ha promesso mari e monti per risolvere l'emergenza immondizia, ...

Paolo B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 18.06.11 13:02| 
 |
Rispondi al commento

Roma, 18 giu. (TMNews) - Moody's vede nero sulle prospettive dei conti pubblici e dell'economia italiana. L'agenzia di rating ha messo sotto osservazione la valutazione del debito italiano per una possibile riduzione. Attualmente il rating è fissato ad Aa2. L'eventuale taglio è legato ai rischi insiti nella crescita, nell'andamento dei mercati finanziari e alla capacità del governo di ridurre il deficit. Un mese fa era stata Standard & Poor's a rivederel'outlook sul rating della Repubblica Italiana da stabile a negativo, sempre per gli per aumentati rischi nell'attuazione del piano di riduzione del debito pubblico.

L'agenzia di rating ha comunicato ieri sera che i bond italiani sono stati messi sotto revisione per un possibile downgrade, mentre ha riaffermato il rating di breve termine al livello Prime -1.

Moody's cita come primo fattore dietro alla messa sotto revisione del rating i rischi per la crescita economica dovuti alla "debolezza macroeconomica strutturale e alla probabile risalita dei tassi d'interesse nel tempo". Debolezza strutturale che per Moody's ha a che fare con "bassa produttività e importanti rigidità nel mercato del lavoro e dei prodotti". L'Italia ha recuperato finora "solo una frazione dei sette punti di prodotto interno lordo che ha perso durante la crisi globale".

Al secondo punto tra i motivi della messa sotto revisione i rischi legati alla messa in pratica dei "piani di consolidamento fiscale richiesti per ridurre il debito pubblico e tenerlo a livelli gestibili". Potrebbe rivelarsi difficile generare l'avanzo primario di bilancio necessario a dare inizio a "una solida tendenza al ribasso", secondo Moody's, che cita la recente bocciatura delle proposte sull'acqua ai referendum come prova del fatto che il governo ha difficoltà a fare approvare politiche di riforma. Terzo punto "i rischi legati alle mutate condizioni per gli emettitori sovrani europei fortemente indebitati", con il mercato sempre più pronto a punire i paesi con "peso del d

Alessio Onofri, Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 18.06.11 12:56| 
 |
Rispondi al commento

RE-POST

"FIATO ALLE TROMBE...E TROMBONI..."

Battaglie epiche sono entrate nella storia.

Combattute da eserciti valorosi.

Di solito i Generali assistevano dalle seconde linee in posizione di visuale privilegiata per impartire alle truppe gli ordini giusti e mettere in campo le strategie migliori.

A volte capitava,

se la battaglia che si andava a combattere avesse valenza decisiva per il proprio regno o impero,

che a far la parte dei Generali ci fosse ľImperatore in persona.

Se le cose si mettevano male e la sconfitta sul campo si delineava chiaramente

i reparti piú valorosi erano messi a copertura della ritirata verso lidi ancora sicuri per ľImperatore,

in attesa di trattare le condizioni di resa.

Le bocche da fuoco intensificavano il tiro dalle retrovie in un ultimo grande sussulto prima della caduta in mani nemiche.

Un po come quando lo spettacolo pirotecnico sfodere il gran finale.

I primi ad essere sacrificati mettendoci la faccia sono sempre coloro che sono chiamati a ripagare un debito di riconoscenza dovuto per forza di cose a chi gli ha concesso i gradi ed al quale non si possono sottrarre.

Questo debito sono chiamati a farlo a copertura della ritirata sicura,

in attesa di tempi migliori per ľImperatore,

che peró di arrendersi proprio non vuol sentire parlare.

Avanti allora col fuoco di sbarramento...

Trombe e tromboni...

Che pena...

Noi siamo un popolo di eroi,

di grandi inventori,

e discendiamo dagli antichi romani...

Vedere la ritirata scomposta,

perdersi i pezzi per strada nella fuga...

Nemmeno ľonore delle armi viene invocato...

Ne tantomeno sará concesso...

Perché a difesa delľImperatore non ci sono bocche da fuoco.

Ne reparti di uomini valorosi.

Ma miserabili TROMBE DI CXXLO...!!!

Giá son partite le prime note di Requiem e De Profundis

per "Brunetti e Straquadani"...

Ma loro pensano ancora che la cosa non li riguardi.

Che pena...

Donato S., Vienna Commentatore certificato 18.06.11 12:48| 
 
  • Currently 2.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento
Discussione

CORTE DEI CONTI
Dai "furbetti del condono"
mancano 4,2 miliardi di euro

ROMA - Hanno aderito al condono fiscale, ottenendone i benefici pagando solo la prima rata, poi una volta estinta la 'lite' con il Fisco, non hanno più versato nulla. E alcuni "non propriamente ignari", si sono organizzati poi per risultare 'incapienti', impedendo di fatto allo Stato di recuperare le somme relative alla sanatoria.
Sono 'i furbetti' del condono che, scovati dalla Corte dei Conti, devono ancora versare nelle casse dello Stato 4,2 miliardi di euro, cioè una cifra che consentirebbe di coprire l'intera manovra di mantenimento dei conti pubblici per il 2011 e avere anche un miliardo in più.

La magistratura contabile mette comunque in guardia: attenzione a non aiutare i furbetti non estendendo anche loro la norma che limita la possibilità di porre ipoteche ma al di sopra di debiti con l'amministrazione di 20.000 euro. Il decreto però è sostanzialmente 'blindato' alla Camera in attesa del voto di fiducia e nel testo attuale non esiste una fattispecie di contribuenti esclusa dalla norma segnalata dalla Corte.

A distanza di anni rimane ancora rilevante, pari a 4,2 miliardi di euro, il credito dello Stato verso chi ha utilizzato le diverse sanatorie previste nel 2003-2004. Hanno rateizzato gli importi senza poi versarli. A fronte del carico lordo iniziale da riscuotere, aumentato per interessi e sanzione a circa 6,3 miliardi, erano stati disposti sgravi per un ammontare complessivo di 1,192 miliardi, con conseguente attestazione del carico netto da riscuotere a circa 5,117 miliardi di euro. A fine dicembre 2010 risultavano riscossi circa 910 milioni di euro, che rappresentano il 17,8% del carico netto. Rimangono pertanto da riscuotere circa 4,207 miliardi.

http://www.repubblica.it/economia/2011/06/17/news/dai_furbetti_del_condono_mancano_4_2_miliardi_di_euro-17848321/?ref=HREC1-11

è più facile attaccarsi a uno sbaglio di 1000 lire di un poveraccio, vero?

liliana g., roma Commentatore certificato 18.06.11 12:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I leghisti lo prenderanno di dietro anche da Bossi. Rimarranno a sentirlo sparare cazzate contro lo stato e Roma ladrona quando la stessa Lega è diventata un parassita. Tutti i partiti sono morti.

Giovanni F. Commentatore certificato 18.06.11 12:32| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

Molti si stanno chiedendo: ma povero senatur, cosa mai dovrà ancora inventarsi domani da buttare in pasto al popolo leghista e tenerlo ancora buono?

Tranquilli, un paio di sacchi di mangime da distribuire ai polli con le bocche spalancate, è più che sufficiente per guadagnare ancora tempo e continuare a tenere il culo comodo sulle poltrone di Roma ladrona.

Francesco F. Commentatore certificato 18.06.11 12:31| 
 |
Rispondi al commento

Bersani è sicuro ormai apre alla lega!!
Cazzo ecco dov'è la sinistra! Ecco dov'è l'opposizione!
Belin....dicevo che c'era qualcosa che non quadrava!
Ecco perchè tante leggi e decreti di merda sono passati!!
Vai bersani,assieme a d'Alemma sarai la rovina completa dell'Italia!!
Mastrolindo oggi incazzato!!!

oreste mori, La Spezia Commentatore certificato 18.06.11 12:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Da: Se li conosci li eviti
LISTA DI CASA NOSTRA(alcuni dati potrebbero essere superati, ma vale la pena ricordare):
FERDINANDO ADORNATO,ex presidente commissione Cultura della Camera,deputato Forza Italia
Via Giovanni Miani-San Saba.Compra con il figlio Luca da Auriga(Pirelli) un appartamento al piano semiinterrato da 3,5 vani catastati 153.0000 euro(2004) Stima Zona 2006: 4.800/6.400 euro mq.
PAOLO AFFRONTI,deputato Udeur
Via Nais-Aurelio.Nel 2005 compra da Scip(ex Inpdai) un sesto piano di 4 vani+soffitta: 73.000 euro
Stima zona 2006 :3.100/4.100 euro mq.
GIANNI ALEMANNO, ex Ministro Agricoltura,deputato di An,candidato sindaco Roma
Via Majoli-Parioli.Nel 2006 compra da Scip un primo piano ex Inail di sette vani+ cantina: 533.000 euro.
Stima zona 2006: 5.400/7.100 euro mq.

Seguiranno altri....con comodo..... questi gli affari dei nostri Onorevoli...certamente a loro insaputa!
Mastrolindo ^.* ****

oreste mori, La Spezia Commentatore certificato 18.06.11 12:24| 
 |
Rispondi al commento

"tutti in piedi" è stato un bel successo, una grande manifestazione in difesa del diritto al lavoro.
Ora però vorrei una manifestazione in difesa del diritto alla saluta e salvaguardia dell'ambiente. Se la mancanza di lavoro ti porta alla fame, la mancanza di un ambiente salubre ti porta alla morte, insieme ai tuoi figli.

Occorre una STRATEGIA COMUNE, un unico progetto per l'intera società. Rinchiudersi in recinti e difendere il proprio orto a discapito di quello degli altri non va bene, si va solo a scontri e basta.
Si arriva a situazioni di questo genere:

http://www.conquistedellavoro.it/cdl/it/Archivio_notizie/2011/Giugno/info757262675.htm

Dalle mie parti c'è un inceneritore che sparge veleni a più non posso, ci lavorano ben 11 persone!! Le associazioni ambientaliste hanno come oppositori non solo i confindustriali ma anche il sindacato.

Quando il diritto al lavoro mi toglie il diritto alla salute allora mi incazzo.
E come prendo a pedate nel culo la confindustria allo stesso modo lo faccio col landini di turno.

Nella kermesse di ieri sera avrei voluto un accenno ai NO TAV. Ma non sia mai! quelli tolgono lavoro, sono contro al progresso.

Attenzione a queste cose, si va verso scontri aspri!

Per me, personalmente, l'ambiente viene molto (ma molto) prima del diritto al lavoro, ma sono convintissimo che esiste il modo per conciliare le due cose. Basta capire che il nemico comune alle due cose è il modello di "sviluppo" che ci impongono, con la cazzo della globalizzazione, della finanza padrona di tutto.

Quindi, o ci uniamo e capiamo chi è il vero nemico oppure....addio!

carmine d9 Commentatore certificato 18.06.11 12:22| 
 |
Rispondi al commento

La CINA incrementa i voli verso la GRECIA

.. ma un corsetto accelerato di cinese
voi come lo vedete?
;)

ciao
ci leggiamo


2 cose: la prima è che se un Paese come l'Italia è in ansiosa attesa di cosa dirà uno come Bossi, c...o siamo proprio all'ammazza caffè, dopo la frutta e il caffè e meritiamo di fallire!!! la seconda è la richiesta di un consiglio: ma voi che avete qualche risparmio, magari la liquidazione di una vita di lavoro (ma, ad esempio, lo si potrebbe chiedere pure a Grillo con quello che guadagna) dove lo mettete per evitare che diventi italica carta straccia?

Chiara Mente Commentatore certificato 18.06.11 12:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Si dovrebbero proprio vergognare a trattarci come idioti! Neanche fossimo nati ieri!

James - http://tritatutto.wordpress.com

James A. 18.06.11 12:11| 
 |
Rispondi al commento

Molti italiani in attesa di quello che dirà Bossi. Più che altro per capire come farà tecnicamente a seguire un discorso logico per alcuni minuti. Gli metteranno accanto un ventriloquo? O sarà un sosia?

Siamo oltre la frutta: briciole e macchie di sugo sulla tovaglia.

mario massini, roma Commentatore certificato 18.06.11 12:08| 
 |
Rispondi al commento

OT
@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@
@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@
@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@

BRUNETTA si propone sulla rete con un video completamente falso e manipolato cercando di ricostruire la vicenda che lo ha visto partecipe nei confronti di alcuni precari della pubblica amministrazione!

ALLUCINANTE!

GUARDATE QUI

http://www.youtube.com/watch?v=xIKGcbMlO6Q

Marcos Presti (mba) Commentatore certificato 18.06.11 12:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buongiorno blog.

TUTTINPIEDI

Bello. Mi sono commosso a vedere tanti giovani.

Ma quando si convinceranno le vecchie cariatidi della politica che per loro e' finita?

Mai? Ho capito che si arrenderanno solo con lo spargimento di sangue. Spero che il sangue sparso sia il loro, anche se e' sangue marcio dal quale e' bene stare lontani.

Quanto spreco di gioventu' ho visto, anzi, rivisto ieri sera. Quanto spreco di forza lavoro.
Quanti indignados.
E mai, dico mai nessuno a dargli voce. Tranne i soliti nomi. Santoro, Dandini e tutti quelli che la Rai vuole mandare via. Non a caso.

@ NANDO MELICONI.

Caro Nando, tra le tante iniziative di cui potrebbe occuparsi lo studio legale 5 Stelle, perche' non indire una Class Action contro la Rai?
In fondo che cosa e' il canone televisivo? E una tassa sul possesso dell'apparecchio radiotelevisivo.
TASSA.
E allora ecco che cosa significa tassa in diritto tributario:
La tassa è un tributo che il singolo soggetto è tenuto a versare in relazione ad un'utilità che egli trae dallo svolgimento di un'attività statale e/o dalla prestazione di un servizio pubblico (attività giurisdizionale o amministrativa) resi a sua richiesta e caratterizzati dalla "divisibilità", cioè dalla possibilità di essere forniti a un singolo soggetto.

Dove sta l'utilita'? Per la collettivita' intendo.
E' utile solo a Berlusconi e ai politicanti vari perche' faccia da cassa di risonanza alla loro stronzate e ai loro proclami.
E allora perche' pagarla sta tassa?
Mattone dopo mattone, togliamogli il terreno sotto i piedi. Togliamogli le certezze, legalmente, lecitamente. Non con l'inganno, ci metteremmo sul loro stesso piano e livello!

Studio Legale 5 Stelle...forse e' arrivato il momento di darsi da fare, concretamente.
Dai, Beppe. Coraggio.

ciro c., Quinto di Treviso Commentatore certificato 18.06.11 12:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

OT ma non troppo a proposito di Monnezza
Vi metto l'elenco dei politici del Commissariato straordinario per l'emergenza rifiuti in Campania.
L'ente viene creato nel 1994 ed ai vertici si sono avvicendati a partire dal 1996 tre diversi presidenti di Regione:
Antonio Rastrelli(An)
Andrea Losco(Udeur)
Antonio Bassolino(Ds)
Cinque Prefetti.
Nel 2004,a seguito delle dimissioni di Bassolino,la direzione del personale,prepara un elenco che contiene tutti i nomi dei dipendenti del Commissariato ed accanto a molti di loro indica il cognome della persona che li ha segnalati ed in molti casi si tratta di politici:
Losco (Andrea ,Udeur,ora pD) : 14
Rastrelli(Antonio,An): 11
Paulucci(Massimo,Ds subcommissario):11
Bassolino(Antonio,Ds):9
Martusceillo(Antonio e suo fratello Fulvio,Fi):6
Villari(Antonio,Margherita):6
Amato(Antonio,capogruppo Ds in Regione):4
Sagliocco(Giuseppe,Fi):3
Nicolais(Luigi,Ds):2
Giuditta(Pasquale,Udeur):2
Valiante(Antionio,Margherita):2
Mastella(Clemente,Udeur):1
De Flaviis(Ugo,Udeur):1
Nugnes(Giorgio,Margherita):1
Fantini(Antonio,Udeur):1
Di Nardo(Nello,Udeur ora Idv):1
Bianco(Francesco,Fi ora Udeur):1
Popolari(partito):1
Sindaco Caivano(non specificato il nome):1
Ora buon lavoro De Magistris....mi raccomando pulizia non solo della monnezza!
Grazie!!!Mastrolindo ^.* ****


oreste mori, La Spezia Commentatore certificato 18.06.11 12:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Fatelo e basta.
Un tamburo in mano al rom. Danze tribali in piazza. Nuovi scenari, vecchio sfondo. Perché tanta paura del diverso? Non c'è mai amore sprecato. C'è solo decadimento morale. Implosione di civilta'. Non ci sarà un'altra arca di Noè. Ci dobbiamo salvare, nessuno escluso. Noi e i diversamente noi. Si vive meglio in un giardino o in una serra? Perchè mai dovremmo essere tutti uguali? L'artigiano non si attiene alle istruzioni. E' la materia sulla quale lavora che decide. Determina i suoi movimenti, quindi la forma. A volte è nera, a volte bianca, a volte chissà. Il risultato è sempre un'opera d'arte. Nietzsche disse di cercare l'eternità in ogni cosa. Perchè limitarsi ad un solo Dio? Picasso scompose la "Bottiglia di Pernod", per farcela vedere da più prospettive. Chopin disse che il "Do" era giallo. Non è bastato congelare i ghetti. L'Antisemitismo alberga nelle anime. Nella giustizia "fai da te" dei telegiornali. Nell'approssimazione delle razze. Cicerone disse che il solo pronunciare la parola "Pace", accarezzasse l'udito. Provate a farlo, e capirete quanto sia vero. Non importa in che lingua lo farete. Non importa quale Dio vi ascolterà. Fatelo e basta. [Ettore Ferrini]

PETTIROSSO DA COMBATTIMENTO, COLLODI 18.06.11 11:44| 
 
  • Currently 2.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

La distanza abissale tra Bologna e Genova

Nella giornata di ieri due manifestazioni hanno animato la politica italiana: la conferenza del pd a Genova sul lavoro e la celebrazione del 110 anniversario della Fiom a Bologna che ha mobilitato la squadra di Santoro più Benigni più Teresa De Sio. Il successo della manifestazione della Fiom è stata enorme e reca il segno poderoso incisovi da Maurizio Landini che ha parlato come usava parlare Di Vittorio alla sua gente, ai lavoratori, al popolo. Mentre questa manifestazione suonava in piena armonia con la svolta avvenuta nella società italiana con le elezioni amministrative e sopratutto con i referendum la Conferenza di Genova è apparsa anacronistica pensata per rassicurare il capitalismo italiano e convincerlo ad optare per il centro-sinistra...
Continua su:
http://www.facebook.com/note.php?note_id=237492882930799&comments

PETTIROSSO DA COMBATTIMENTO, COLLODI 18.06.11 11:38| 
 
  • Currently 3.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento

Che De Magistris incontrera' nel suo percorso del ripristino della legalita'
e della giustizia forti avversioni e' un dato quasi fisiologico,
in una terra dove la cultura dell'illegalita' ha di fatto sostituito le istituzioni
che hanno abbandonato il territorio contribuendo a creare un sistema sociale,
parallelo, che si alimenta e sostenta sull'aggiramento delle regole civili e democratiche
creando la logica del "piu' furbo sopravvive"!

Non esulto in maniera "preventiva" basando le mie considerazioni
su aspetti empatici che attingono dalla sfera emotiva che mi fanno ritenere che De Magistris
sia una persona capace e degna di ammirazione e stima!
Valuteremo su dati concreti!

E' innegabile, comunque che la bonta' delle idee e proposte di De Magistris
si sia gia' palesata nella fase embrionale, costituendo una giunta con persone competenti, di spessore, della societa' civile al di fuori della logica partitocratica.
Pur contando su una maggioranza considerevole, De Magistris non ha esitato
a lanciare appelli all'opposizione, confrontarsi nel merito ed accettare proposte e idee che aiutino la Citta' a risollevarsi dall'umiliante degrado in cui e' stata fatta precipitare:
Un accorato appello sociale destinato ai cittadini, ai politici, alle istituzioni affinche' ognuno faccia la sua parte!
Un entusiasmo NUOVO, partecipativo volto al "contagio" della cultura della legalita'; che include e non esclude.
Non comprendo questo silenzio, quest'ostracismo sul modello De Magistris che incarna
i dettami, l'etica, la giustizia sociale che dovrebbe essere prerogativa di tutte le persone che hanno a cuore questi principi. Questi valori!
Napoli potrebbe diventare il volano della ripresa, della rinascita e, propanare, diffondere entusiasmo e solidarieta' a chi ha iniziato col piede GIUSTO...penso sia un dovere!

E penso che i progetti onesti vadano supportati e condivisi...
e non osteggiati facendosi la "concorrenza" a chi arriva PRIMO.

segue


anthony**** c. Commentatore certificato 18.06.11 11:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

non so voi, ma a me questi avvertimenti delle agenzie di rating mi sanno tanto di pizzini.
strano che finora, finchè era saldo(?) il governo(?) di centrodestra, hanno fatto finta di credere a tutte le boiate del genietto tremorti.
ora che la bilancia comincia a pendere dall'altra parte si precipitano già a mettere le mani avanti.
chissà perchè si fanno le pulci ai governi di (quasi) sinistra, zapatero e papandreu, e si chiude un occhio, anzi tutti e due, su quelli "amichi"
astenersi, per favore, da commenti ultra liberisti alla mezzo dado star

liliana g., roma Commentatore certificato 18.06.11 11:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

non smetterò mai di ringraziare beppe per tutte le informazioni ricevute in questi ultimi anni. stupidamente, secondo moltissimi conoscenti, coscientemente, secondo me, ho azzerato le mie rate, ho rinunciato al superfluo, ho venduto l'automobile (ho dovuto riorganizzare la logistica e subire dei piccoli disagi,ma che meraviglia poter leggere un bel libro o il fatto quotidiano mentre guidano gli altri)e sto risistemando una vecchissima casa in campagna, senza fretta, si compra quando ci sono due lire, altrimenti niente, anche perchè i risparmi di trent'anni di lavoro..puff..spariti come neve al sole. ora ho piantato una piccola palma vicino ad un pezzetto di giardino trasformato in orto e guardo crescere la mia palma e le mie verdure. ho deciso che prenderò anche due galline e un paio di conigli. il signore iddio (unico proprietario) ci ha donato anche una sorgente..ho lavorato tutta la vita nell'industria del turismo a 5 stelle, anch'io vittima fino a qualche anno fa dell'incantesimo consumistico. beppe mi ha aperto gli occhi su un mondo che si è rivelato un bluff. il mio intuito e la voglia di informarmi ha fatto il resto. ora sono felice. e mi godo lo spettacolo di quelli che ci hanno offesi, denigrati, accusati di essere dei coglioni anacronistici e che stanno perdendo tutto quello che hanno perchè non riescono più a pagare le rate del divano in finta vera pelle, il tv al plasma da 1000 euri e la macchina che parcheggia da sola (se trova il parcheggio).
non voglio fare a sborrona, ma, volendo, si poteva essere informati ed evitare di trovarsi alla disperazione di questi orribili giorni. invece moltissimi italiani hanno preferito farsi rincoglionire da una classe politica inetta e delinquente, capeggiata dal peggior malfattore che l'italia abbia mai conosciuto.
buona fortuna a tutti..
vado ad annacquare le piantine di marijuana,va..:-)

ivana 18.06.11 11:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


Buongiorno a tutti.

Vorrei condividere con voi una riflessione.

In Gracia, ad Atene, si sta manifestando in modo assai deciso su una problematica, quella legata al sistema monetario internazionale, che in quelle terre ha prodotto l'effetto più devastante: il dovere svendere la propria storia attraverso la cessione di pezzi del patrimonio immoboliare pubblico e le privatizzazioni.

E' un popolo quello greco che grida a voce alta e ferma che non è disposto a diventare schiavo.

La gente unita contro l'oligopolio delle solite 2-300 famiglie che attraverso le lobbies tengono in scacco miliardi di persone.

E' singolare che le manifestazioni convergano sempre in una delle piazze principali di Atene che si chiama piazza Syntagma.

Un nome che evoca le particelle alla base del pensiero e della logica delle parole.

Già. Il pensiero, il parlato, la logica della vita. Tutto è in sintonia.

Sta davvero cambiando qualcosa di profondo e sta succedendo adesso.

L'unica differenza tra noi, il nordafrica e la Gracia è in una parola, determinante per tutti.

CONSAPEVOLEZZA.

Maurizio Longo 18.06.11 11:30| 
 |
Rispondi al commento

la mia domanda è:

MA COSA ASPETTANO A MANDARE A CASA QUESTO GOVERNO??

aspettano le dimissioni di B.??
ma è chiaro che non le darà mai!! anche se ieri l'ha buttata che lì che lascerebbe volentieri tutto se non fosse preoccupato per i figli

davvero dobbiamo aspettare quello che uscirà dalla bocca di Bossi domani a Pontida??
e che dirà mai di nuovo e determinante??

cosa aspetta l'opposizione a dare un SEGNALE???

non credo che Napolitano possa in qualche modo intervenire, capiscso che sarebbe una indebita pressione, ma certo aspettare che CADIAMO NEL BURRRONE senza che nessuno faccia niente mi pare suicida!!


Dimitrij....altro Nik...stessa cacca!!! Clik!!Mastrolindo !!^.* ****

oreste mori, La Spezia Commentatore certificato 18.06.11 11:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ok, abbiamo capito che la situazione non è delle migliori, ma basta tessere queste trame d'apocalisse ripetute e fini a se stesse; Io voglio sapere che soluzioni possiamo adoperare, quali speranze concrete possiamo perseguire, quali battaglie dobbiamo combattere per farcela... Se l'unica diagnosi è il fatalismo e non c'è niente che si possa fare, bè non so voi, ma io giorno della mia morte non lo vorrei sapere...

Andrea Raffaeli 18.06.11 11:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il miglior presidente del consiglio degli ultimi 150 anni
********

"La nota agenzia di rating americana Moody’s ha fatto sapere ieri, di essere intenzionata a declassare l’Italia nelle stime di crescita economica e nella classifica delle nazioni più virtuose. Il rating assegnato all’Italia da Moody’s è di Aa1, ma potrebbe essere rivisto e subire un declassamento notevole, quello che in termine tecnico si chiama downgrade.

Le cause di questo abbassamento del rating sono da rinvenire, secondo il giudizio dell’agenzia, in due o tre cause strutturali che il nostro paese non ha saputo affrontare e risolvere negli ultimi anni. La prima di queste sarebbe la debolezza e la lentezza dello sviluppo economico dell’Italia che non ha consentito una crescita adeguata e ha di fatto paralizzato il Pil a un tasso di poco superiore allo 0,8% annuale.

La seconda causa è da rinvenire nel vertiginoso e enorme debito pubblico del paese, e nel fatto che il governo non ha saputo mettere in campo azioni e politiche di risanamento mirate e concrete, che quantomeno potevano ridurre il deficit pubblico. Secondo Moody’s senza misure adeguate per combattere e risolvere queste due pesanti problematiche strutturali che penalizzano enormemente l’Italia, il declassamento è inevitabile.

Ma quello che preoccupa di più non è solo il cambio di rating all’Italia, ma in modo particolare questo eterno perdurare di una crisi che da noi ha assunto un significato ben più grande di quello di altri paesi, considerato che questa condizione economica precaria, queste deficienze strutturali sono presenti nel paese da quasi vent’anni, e se aggiungiamo ad esse politiche economiche carenti o addirittura assenti, ci rendiamo ben conto dei danni enormi arrecati e di quella che ora è la drammatica realtà italiana. (..)

http://www.informazioneweb.org/notizie/attualita/1364-economia-moodys-declassa-litalia-poca-crescita-e-troppo-debito-pubblico.html


e la prossima stagione ci sorbiremo balbettino Fazio ed i suoi milioncini, oltre 2.500.000 euro o meglio palanche, vista l' estrazione del soggetto, per questo occorre la firma del dg. Io non firmerei. Vuoi, che tra le nuove leve non ce ne sia nemmeno uno che possa eguagliarlo se non superarlo? ci credo poco. Comunque complimenti, anche da parte dei miliardari precari che sono peggiori di lui.(tseeeeee!!!).

Stefano magone (bipbipziomar), reggio emilia Commentatore certificato 18.06.11 11:08| 
 |
Rispondi al commento

E' proprio vero che GLI ITALIANI SONO UN POPOLO DI SANTI E DI NAVIGATORI. Tant'è ke per risollevare le sorti del nostro Paese, noi ci affidiamo al conduttore di AnnoZero, SanToro e al navigatore Grillo (genovese, navigatore x definizione)... :-)))

Damiano B. Commentatore certificato 18.06.11 11:07| 
 |
Rispondi al commento

NON FARANNO MAI una seria riforma fiscale.

Adesso aspettiamo la famosa riforma fiscale proposta. Anche questa sarà sempre a danno del reddito fisso, che sarà COMUNQUE SEMPRE TASSATO ALL'ORIGINE.
Invece io credo che sarà una boiata pazzesca ALLA QUALE BISOGNEREBBE RISPONDERE COI FORCONI
Perché una riforma fiscale sia seria… Bisogna PORRE IN CONFLITTO DI INTERESSE il venditore di beni/servizi coll'acquirente degli stessi. Lo si fa negli Stati Uniti. Perché non si può fare da noi?
Risposta:
Perché i maiali, Deputati e Senatori, sono quasi tutti liberi professionisti; i pochi ALTRI godono comunque di consulenze varie. Verrebbe loro negata la possibilità di evadere.
Aggiungo anche che l'unico serio investimento - attivo per definizione - da fare SUBITO sarebbe appunto impiegare schiere di persone qualificate per i controlli quanto più capillari possibile. (Vi sono esuberi dappertutto nella P.A.)Con incentivi di produttività (monetaria!)
MA NON LO FARANNO MAI !

Proposta:
STUDIARE UNA CIFRA CONDIVISA E COMUNE COME MINIMA SPESA DI SOPRAVVIVENZA, che allo stato attuale delle cose potrebbe aggirarsi intorno ai 12-24 mila (ma va studiata) Euro/anno. Pro capite.
Entro questa cifra si porta pezza giustificativa e non si paga nulla. (Scontrini, carta di credito. fatture) E non ditemi che è macchinoso per l’utente. Se uno sa che la spesa dimostrata viene esclusa dal tassabile si fa carico di tenere gli scontrini. Ogni individuo ha la stessa cifra di sopravvivenza. Due redditi? Due quote di sopravvivenza.
Per il reddito restante si paga. Vanno studiati dai tecnici tutti i correttivi per gli altri componenti famigliari con agevolazioni alle famiglie numerose. (E qui bisogna ridefinire le famiglia come numerosa, ossia quando ci sono minimo tre – non cinque – figli)
Vanno inoltre studiate le aliquote di tassazione per TUTTE le altre spese che esulano dalla spesa base per la sopravvivenza.

Giuseppe Flavio, vicenza Commentatore certificato 18.06.11 10:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il problema principale per gli economisti è quello di creare sistemi sostenibili. Il mercato di concorrenza perfetta è quanto di più fine dal punto di vista teorico ma difficilmente raggiungibile sotto l'aspetto pratico. Per questo servono leggi e controlli che regolino bene il mercato, leggi che non siano liberticide ma che rimuovano le barriere in ingresso ed uscita dai mercati. Alcuni beni devono rimanere pubblici come appunto l'acqua o le autostrade. Altri vanno privatizzati. Ma le liberalizzazioni in Italia non avvengono mai in toto. Se prendete il caso delle frequenze televisive, si potrebbe dire che è stato in parte privatizzato. In realtà è stato creato un monopolio privato quando invece l'unica ragione d'esistenza dei monopoli è quella pubblica e non con fini di profitto ma di pareggio di bilancio. Questo problema si presenterà di nuovo per la gestione dell'acqua. Quindi dovremo abituarci a sentire tali ragionamenti nei prossimi tempi.

Giovanni F. Commentatore certificato 18.06.11 10:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A tutti gli indignati commossi dalla trasmissione di ieri "Tutti in piedi". Il mese scorso c'è stato lo sciopero generale al quale ho aderito con il risultato nella mia busta paga di euro 63 in meno (perchè l'assenza per sciopero viene trattenuta al lordo, sigh!)su un salario mensile di 1040 euro.
Quanti di voi erano lì con me a fermare la produzione ed ad urlare la propria indignazione contro gli sciacalli?

Damiano B. Commentatore certificato 18.06.11 10:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Allora Beppe è come pensavo.... loro stanno preparando una guerra.
Come dopo il 1929.. I padroni del mondo hanno deciso..
Ci sarà una nuova guerra.
Cosa possiamo fare?
Cosa dobbiamo fare per evitarla?
Fra non molto saremo nelle stesse condizioni della la Grecia dove prevedo una guerra cvile, una guerra tra i detentori della ricchezza e i poveri..
Pian piano tutta l'europa sarà in queste condizioni,Portogallo, Spagna, Irlanda, Italia... e a quel punto basterà una scintilla....e di nuovo morte, sterminio, genocidio,tortura,stupro, campi di concentramento, fucilazioni, impiccaggioni....
fosse comuni...
possiamo evitare tutto ciò?
possiamo prevenire questo dramma, questa tragedia?
ditemi come.....

domenico abate 18.06.11 10:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

l'italia dal punto di vista economico non ha mai attuato riforme, tranne nel periodo del fascismo dove si è raggiunto il pareggio del bilancio non quello che decanta tremonti, e che negli anni60 ha portato il boom economico.poi il vuoto piu totale l'ultima riforma fatta fu l' indennità di contingenza parliamo dei priimi anni settanta,ridotta da craxi e soprattutto da emeriti idioti italiani e dal governo amato.
siamo indietro a tutti e la colpa non è solo dei politici !

MARCO h 501, ROMA Commentatore certificato 18.06.11 10:44| 
 |
Rispondi al commento

a me è piaciuto moltissimo la iniziativa
di TUTTI IN PIEDI

santoro o non santoro non importa lo che si mi importa e che queste iniziative via Internet

via tv con Current hanno spopolato su youtube

Io lo stò vedendo adesso e grandi perche hanno dato voce a questi ragazzi che sono la vera italia

La Italia che mi Piace!

Grandissimo TUTTI IN PIEDE per dare voce ai Precari risultato di 18 anni di neoliberismo massonico col berlusconismo.

e chi si lamenta mi chiedo non farà parte dalla massoneria? ricordatevi che loro sono a destra sinistra e dalla altra parte che a volte per essere "diversi" si convertono in testimoni di geova.

saluto ragazzi e duro contro il neoliberismo!

Eduardo Dumas ( edu latino), milan Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 18.06.11 10:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

le riforme economiche da attuare sono:

1) liberalizzazione del mercato basta con lo stato in economia che fa solo danni.
2) vendere alcuni monopoli di stato
3) far rendere al massimo le nostre aziende italiane si deve essere autosufficienti come nel caso del fiat creare un azienda automobilistica italiana cre crei posti di lavoro e produca auto per le generazioni future ogni 100km 1 litro di benzina questa è tecnologia e obbligare il paese ad acquistarli basso costo ma alta efficenza.

evasione fiscale e corruzione combatterle a piede libero, riforma tributaria,riduzione delle tasse alle imprese che producono per il paese senza usare la furbata delle esternalizzazioni reintrodurre l'indennità di contingenza.

MARCO h 501, ROMA Commentatore certificato 18.06.11 10:33| 
 |
Rispondi al commento

Ciao beppe,spero che il mio italiano non sia incomprensibile.Nel nostro pianeta da una ventina d'anni sono sorti dei movimenti per la vita, eppure non è un processo pacifico visto que centinaia di migliaia di persone que compongono questi movimenti sono stati uccisi dal potere econòmico e dai suoi servi (polìtici,intelettuali,religiosi,militari e dai mezzi di comunicazione di massa-TV,giornali e altri-).
I politici e i suoi partiti non hanno capito che è finito il loro tempo, si aggrappano al potere con tutte le loro belle parole-democrazia,libertà,pacifismo, futuro- solo que non dicono perchì(solo per loro), mandano la polizia a reprimere a quelli que vogliono la libertà ,la democrazia e un futuro dignitoso per tutti .
La Bolivia un paese nel cuore del Sudamèrica, sta cambiando grazie ai movimenti,dopo 25 anni di lotte dei poveri agrupati in diversi movimenti, sono riusciti a vincere le elezioni nel 2005 e dal 2006 governano con un suo lider, il contadino Evo Morales, in 5 anni, a fatto crescere il PIL boliviano del 400%,a nazionalizato il Petròleo, laminerìa,costruisce scuole , hospedali,strade, case per i poveri,a consegnato migliaia di ettari
di terra ai contadini, nelle Nazioni Unite (ONU)la dichiarazione del diritto al'acqua per tutti è una conquista dei movimenti boliviani.A Cochabamba la terza citta più importante della Bolivia abbiamo avuto la prima guerra del acqua,sono stati assasinati più di cento boliviani e l'acqua non sarà mai più privatizzata mi fermo qui.
La televisione italiana stata vergognosa sul referendum,sembrava que fossero stati i partiti,la chiesa a volere questi referendum, non hanno detto niente del movimento grillo-che vergogna.
Voglio dire que i partiti italiani ed'Europei sono finiti, sta ai movimenti non mollare, anche se ci diranno que siamo la parte peggiore.
Se tu fai più disocupati,diminuisci i salari,privatizzi i beni dello stato, solo rilanci la povertà e la fame.
I GIOVANI SONO LA UNICA COSA BUONA QUE ABBIAMO.

Luis Martinez, Rimini Commentatore certificato 18.06.11 10:32| 
 |
Rispondi al commento

Mannaggia ai pescetti

Sono in cassa integrazione intermittente da 14 mesi; messi su, sacrificio su sacrificio, dal luglio 2009. Guarda caso, proprio quel periodo del non c'è trippa per gatti, appunto. Abruzzo Engineering è stata, ed è, una realtà imprenditoriale, creata attraverso la compartecipazione di enti pubblici e privati, quali la Regione Abruzzo al 60%, la Selex Se.Ma. di Finmeccanica al 30% e l'Amministrazione Provinciale dell'Aquila al 10%. Una società abruzzese, "non solamente aquilana".

Spiegherò chi sono: il semplice rappresentante di un precario... di me stesso, dei miei fallimenti. :

http://www.scribd.com/doc/58116837/Mannaggia-ai-pescetti

Domenico A., Teramo Commentatore certificato 18.06.11 10:19| 
 |
Rispondi al commento

Vogliamo il giornalismo indipendente?

http://it.paperblog.com/vogliamo-il-giornalismo-indipendente-436421/

Luther Blisset * (**movimento**) Commentatore certificato 18.06.11 10:12| 
 |
Rispondi al commento

Schifani in Afghanistan. Ha parlato alle truppe di un fortino italiano(!!!) spiegando come farsi un buon riporto e poi quanto è costato il suo viaggio con numeroso codazzo al seguito. Infine ha detto che la classe politica deve prendere esempio dai nostri militari all'estero. Che sono del noto reggimento Folgore, corpo di grandi tradizioni democratihe come ben sanno i cittadini di Livorno. E' un incitamento alla guerra civile?

mario massini, roma Commentatore certificato 18.06.11 10:11| 
 |
Rispondi al commento

DOMENICA LA LEGA A PONTIDA: cresce l'attesa.
Domenica è attesa a Pontida l'apparizione della Madonna Padana Umberto Bossi, assistito dalle 2 grazie Calderoli e Maroni.
Vuoi vedere che comunicherà al mondo il contenuto del 5° segreto di Fatima, cioè che loro e i loro compagni di merende andranno FORA DI BALL?

Damiano B. Commentatore certificato 18.06.11 10:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Berlino chiama Puglia: ragioniamo sulla raccolta differenziata

http://www.ambienteambienti.com/il-contributo/2011/06/news/berlino-chiama-puglia-ragioniamo-sulla-raccolta-differenziata-40903.html


Mi pare che i tempi sono maturi per fare una rivoluzione partendo dal basso, mandiamoli a casa senza stipendio, prendiamoli a bastonate, vedrete che i conti dello stato in un anno si mettono a posto. Non diamogli più la possibilità di tornare in politica. Facciamola finita una volta e per sempre, ci stano rovinando, tra un po la l'Europa abbasserà il rating dell'Italia e saremo pronti per il baratro. Prima li bastoniamo a meglio è. Ragazzi riflettiamo prima che sia troppo tardi.

LUIGI L., MAZARA DEL VALLO Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 18.06.11 10:03| 
 |
Rispondi al commento

Scusate se magari faccio un'entrata fuori luogo.
A parte la mia condivisione di molti commenti, sulla questione tasse mi sono sempre posto un quesito che non credo di aver mai sentito trattare seriamente dagli esperti e dai politici.
Il quesito è questo: perché non permettere ai cittadini di detrarre dalle tasse le spese sostenute per le loro esigenze primarie? Mi esprimo in maniera grezza, ma sono sicuro che si capisce quello che voglio dire. Se serve l'idraulico per un guasto serio e questo spara una fattura di 3000 euro + IVA non credo siano molti i puri che scelgono questo via di pagamento. 600 Euro in più e neanche per il lavoro eseguito, ma solo per tasse irrecuperabili sono una bella sommetta; se si fa in nero ci gudagna l'idaulico ed il cliente. Assieme all'idraulico mettete il carrozziere, il muratore, l'impresina che vi fa qualche opera di ristrutturazione etc. etc.
Magari piuttosto che limitare la gestione del denaro personale imponendo di pagare in assegni anche cifre irrisorie come mi pare si fosse provato, forse questa è una strada migliore perché se posso detrarre ho tutto l'interesse a farmi fare fattura. Sono un ingenuo? Sono disinformato? Può darsi e attendo lumi. Però, ripeto, non mi pare che l'argomento sia mai stato preso in seria considerazione. Perché?

Giuseppe Miotti 18.06.11 09:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Promuoviamo un azione di massa contro questi avvoltoi della BCE. Si tratta di soggetti privati, quindi se ci fossero dei Presidenti Nazionali con le balle, si potrebbero mettere d'accordo e dire a questi 10 banchieri di andare a fanc... con i loro credito.
Cosa potrebbero fare contro degli Stati? NULLA.
Gli stati potrebbero formare una vera banca europea statale, non di privati.
Loro tirano la corda, tiriamola anche noi che siamo molti di più....
Costoro BCE insieme al Fondo Monetario e alla Banca Mondiale solo le zecche del pianeta, è l'ora che restino zecche e basta.

enrico ratto 18.06.11 09:56| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe Grillo,
da quasi un mese sulla piazza Syntagma di Atene stiamo assistendo ad una vera democrazia diretta. Migliaia di persone che si trovano ogni sera e discutono del loro presente e futuro. Molte persone progressiste sono invitate a parlare e a mostrare al pubblico le loro esperienze nel mondo, e di come esista davvero una via d' uscita alternativa alle misure draconiane volute dall' Europa e dal Sistema Monetario Internazionale.
L' esperimento democratico della piazza di Atene potrebbe riuscire, e a questo succederebbe poi l' esperimento spagnolo, portoghese, e cosi' via.
Mi piacerebbe vederti in piazza Syntagma a parlarci, a rinvigorire in noi il desiderio di cambiamento cosi' come fai sulle piazze italiane e in altre nazioni.
Complimenti per tutto quello che fai
Andrea Bonetti (svizzero italiano espatriato in Grecia)

Andrea Bonetti 18.06.11 09:52| 
 |
Rispondi al commento

Per la Grecia, propongo riduzione dei parlamentari e stipendio di 1500 € senza tredicesima e ferie non pagate, come hanno fatto con i dipendenti pubblici, se la legge è uguale per tutti....
Confisca dei beni di tutti i responsabili del fallimento e vendita all'asta.

giuseppe bianco 18.06.11 09:51| 
 |
Rispondi al commento

...e io che già so' disfatta... devo incollamme gli anziani fino a 65 anni???....praticamente passo direttamente da assistente ad... assistita!!!...anche se voi sperate che si crepi prima!!!...mallanimadelimeglioalimortacc...................


Per i costi dei partiti la crisi non esiste:
+1.110% di rimborsi

http://www.corriere.it/politica/11_giugno_18/costi-politica-rizzo_ceae1716-9975-11e0-872e-8f6615df4e68.shtml

anib roma Commentatore certificato 18.06.11 09:50| 
 |
Rispondi al commento

Beppe hai fatto bene a non andare da Tutti in piedi. Non perché non sei interessato dai temi trattati, ma perché Santoro riconduce il tutto sempre al suo rapporto con la RAI. Questo Paese va riformato e non più dai mafiosi e massoni del cazzo.

Giovanni F. Commentatore certificato 18.06.11 09:48| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento

Scusate se magari faccio un'entrata fuori luogo.
A prescinedere la mia condivisione di molti commenti, sulla questione tasse mi sono sempre posto un quesito che non credo di aver mai sentito trattare seriamente dagli esperti e dai politici.
Il quesito è questo: perché non permettere ai cittadini di detrarre dalle tasse le spese sostenute per le loro esigenze primarie? Mi esprimo in maniera grezza ma sono sicuro che si capisce quello che voglio dire. Se serve l'idraulico per un guasto e questo spara una fattura di 3000 euro + IVA non credo siano molti i puri che scelgano questo via di pagamento. 600 Euro in più e nenache per il lavoro eseguito ma solo per le tasse sono una bella sommetta, se si fa in nero ci gudagna l'idaulico ed il cliente. Assieme all'idraulico mettete il carrozziere, il muratore, l'impresina che vi fa qualche opera di ristrutturazione etc. etc.
Magari piuttosto che limitare la gestione del denaro personale imponendo di pagare in assegni anche cifre irrisorie come mi pare si fosse provato,forse questa è una strada migliore perché se posso detrarre ho tutto l'interesse a farmi fare fattura. Sono un ingenuo? Sono disinformato? Può darsi e attendo lumi. Però, ripeto, non mi pare che l'argomento sia mai stato preso in considerazione. Perché?

Giuseppe Miotti 18.06.11 09:48| 
 |
Rispondi al commento

caneliberonline.blogspot.com/

sabato 18 giugno 2011
SPEGNIAMO IL SISTEMA BESTIA E TORNIAMO ALLA TERRA

Gianni Tirelli


Tre morti sul vasetto.

Bernardino von Bubenberg, Berna Commentatore certificato 18.06.11 09:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Barbara, Maurizia, Enrico, sono il simbolo di migliaia e migliaia di Giovani Cittadini che il Nostro Paese Sano si ONORA di avere, e...
constatare quanto per loro è sempre più difficile, quanto sono DOLOSAMENTE ostacolati a poter svolgere il Proprio Lavoro con Competenza,Passione,Orgoglio, Dignità!!!
non è più possibile!!!.......

...al contrario, si devono subire nei posti di comando personaggi che in un Paese appena normale...non sarebbero degni nemmeno di prendere ripetizione(tutti casi disperati!), da Questi Giovani Cittadini!!!

TUTTO CIO' sta portando ad un livello di Dolore e di Rabbia INCONTENIBILE!!!.....

...abbiamo potuto vederli e sentirli grazie a...INTERNET(per ora)...anche se...siamo in Italia la cui Costituzione dice : Art. 1. L'Italia è una Repubblica democratica fondata sul lavoro... appartiene al popolo.............................


Tutti in Piedi! parte 02
http://www.youtube.com/watch?v=OJ4zgnC8v6U&feature=player_embedded

anib roma Commentatore certificato 18.06.11 09:21| 
 |
Rispondi al commento

Credit Agricole? Ho capito bene? Quindi l'Italia con Banca Intesa e Cariparma-Friuladria c'è dentro fino al collo. Beppe, non è che riescia fare un salto a Pordenone in F.V.G. a spiegare la faccenda? Da queste parti mi sa che le "salsicce" pensano di mangiarsele solo alla festa in piazza invece di ritrovarsele in banca. Ciao.

Alessandro D. Commentatore certificato 18.06.11 09:07| 
 |
Rispondi al commento

Berlusconi telefona a un convegno in Calabria, ma la sala è deserta: il video del Tg3
berlusconi sala vuota
Guarda le immagini
Berlusconi telefona a un convegno, ma nessuno lo ascolta. Sembra che negli ultimi tempi vada tutto storto al presidente del Consiglio, al quale capita anche di parlare 'a vuoto' intervenendo telefonicamente a un convegno organizzato in Calabria da Francesco Nucara, per l'assegnazione di alcune borse di studio ad alcuni giovani. La telefonata del premier arriva a convegno già concluso e a sala ormai vuota, così ad ascoltare i saluti di Berlusconi ci sono solo alcuni tecnici intenti a smontare gli impianti audio e le telecamere del Tg3, che impietose immortalano la grottesca scena.

Pronto? Volevo portarvi un saluto di governo. Esordisce così, nel suo intervento, il leader del Pdl. Nucara, sorpreso, risponde ai saluti prima di passare la parola a un avvocato della Fondazione John Motta, l'ente italo-americano vicino all'esponente repubblicano e promotore dell'incontro. Nessuno avvisa, però, Berlusconi che la sala è vuota. Così, il premier conclude la telefonata con toni quasi trionfalistici: "Viva gli Stati Uniti d'America, che gli italiani hanno contribuito a far diventare grande, Viva la Calabria, Viva l'Italia...!". E l'ennesima gaffe è compiuta.

In basso trovate il video trasmesso ieri sera dal Tg3.

http://www.newnotizie.it/2011/06/18/berlusconi-telefona-convegno-calabria-sala-deserta-video-tg3/

Mr SPOCK, VG Commentatore certificato 18.06.11 08:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grosseto:
Erano stati sfrattati dall'albergo di proprietà della Curia. Una storia di povertà e disagio. La donna ha 23 anni e ha perduto il figlio per distacco della placenta.

Una ventitreenne di Grosseto all’ottavo mese di gravidanza ha perso il bambino per distacco della placenta. L’evento ha avuto luogo dopo che, quindici giorni prima, un albergo di proprietà della Curia ha SFRATTATO la donna e suo marito a seguito della scadenza di una convenzione con i servizi sociali, costringendo la coppia a vivere in macchina. La Curia non avrebbe risposto alle successive richieste di aiuto, nonostante l’uomo avesse nel frattempo trovato lavoro.

http://firenze.repubblica.it/cronaca/2011/06/17/news/vivono_in_macchina_lei_incinta_perde_il_bimbo-17822481/

Il popolo italiano quando processerà il Vaticano per crimini contro l'umanità? Intanto ci hanno pensato due avvocati tedeschi a denunciare il Papa
per crimini contro l'umanità

http://www.blitzquotidiano.it/politica-mondiale/papa-benedetto-denuncia-crimini-aja-831068/

Simona Luccio 18.06.11 08:42| 
 |
Rispondi al commento

http://www.youtube.com/watch?v=wYkYgrvYVx0&feature=related

GOGOL :) :) :)

Buongiorno

francesco folchi, roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 18.06.11 08:27| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori