Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Gheddafi non è ancora morto


Albanesi_Gheddafi.jpg
Ci siamo dimenticati, tra una cosa e l'altra, che stiamo bombardando la Libia. Sembra una gita fuori porta che si è prolungata un po' troppo. Gheddafi è sempre saldo nonostante la guerra duri da sei mesi e, a questo punto, si deve ammettere che dispone di un forte consenso popolare, altrimenti sarebbe già stato impiccato a un palo. L'Italia ha dichiarato guerra a un suo alleato, ma nessuno ha questo diritto, come spiega in modo chiarissimo la Costituzione. Gheddafi è accusato di crimini contro il suo popolo, e per questo è stato condannato dal tribunale dell'Aia, ma, secondo molte fonti, lo sarebbero anche i ribelli (li denunceranno al tribunale dell'Aia?). Tripoli ha dichiarato che gli Alleati hanno causato la morte di 1.110 civili (li denunceranno al tribunale dell'Aia?). Chi vince ha sempre ragione. Se Gheddafi dovesse vincere la guerra ce lo ritroveremo con il tendone a Roma e la fila di ministri pronti ad abbracciarlo.

17 Lug 2011, 18:06 | Scrivi | Commenti (40) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

seguo da diversi giorni, i talk di finta informazione che fanno alla Rai...ormai tutti puntati sulla manovra e la casta.
vengano invitati i varii giornalisti che pongono le solite domande ai politici di turno...si poteva fare tagliare di qui di la di su e di giù....
Mi chiedo perchè non accennano mai alle missioni MIlitari?cos'è tabu...abbiamo 11.000 soldati all'estero da anni e anni..con costi esorbitanti...e non si vede la fine!!!
Si può anche sostenere una causa..(gheddafi per me è un deliquente)..ma è un conto dare armi ai ribelli e un conto è bombardare la libia da 6 mesi...ma chi cazzo c'è alla Nato!

roby f., Livorno Commentatore certificato 22.07.11 15:07| 
 |
Rispondi al commento

che vergogna ...

Ivan Paglialonga 21.07.11 16:50| 
 |
Rispondi al commento

Mi vergogno di quello che leggo. Ho amici libici in libya, che hanno perso parenti, che sono sotto uno stress psicofisico da febbraio. Visto i commenti, non credo servano parole. Per tutti voi saggi, forse basta un link. E Buona visione.

http://www.guardian.co.uk/world/2011/jul/18/gaddafi-brutal-regime-exposed-lost-archive

Franco Grassi 19.07.11 20:29| 
 |
Rispondi al commento

GHEDDAFI PIU' VIVE

PIU' LE INDUSTRIE DI ARMAMENTI AMERICANE
INCASSERANNO MILIARDI DI DOLLARI

( NEL 2010 CIRCA 600 MILIARDI DI DOLLARI )

PROVATE VOI SEMPLICI CITTADINI A NASCONDERVI

VI TROVERANNO IN UN ATTIMO !!!

MA A "LORO" TORNA COMODO.....$$$$$$$$$$

MOOOOOOLTO COMODO $$$$$$$$$$$$$$$ ...

PIU' LA TIRERANNO LUNGA ...

E PIU' BOMBE , ARMI, ECC....
USERANNO ...

E PIU' NE DOVRANNO ACQUISTARE
(CON I SOLDI DEI CITTADINI ...... "CREDULONI" ...)

QUINDI PIU' RIEMPIRANNO LE TASCHE
DEI "FABBRICATORI" ....
E I LORO "AMICI"
CHE LI "APOGGIANO"....

SE I MAGAZZINI NON LI SVUOTI

LE FABBRICHE DEVONO FERMARSI .....

ANALIZZATE E INFORMATEVI PER BENE

SU CHE COSA RIESCE ORMAI A MALAPENA
STARE IN PIEDI L'ECONOMIA AMERICANA

.........( ..NON SONO GLI AMBURGER , LA COCA CO...... ,ECC..)

TUTTI GLI IMPERI DECADONO (PRIMA O POI)
I ROMANI , I "MAGNO" ,NAPOLEONE ,ECC....

LA STORIA INSEGNA !!!

E I PROSSIMI CANDIDATI SONO PROPRIO .......

RIFLETTETE !!!

E SMETTETELA DI VOTARE SEMPRE

LE PERSONE SBAGLIATE ....

.... IL "PRECIPIZIO" ORMAI E' MOOOOOOLTO VICINO !!!


M G 19.07.11 00:28| 
 |
Rispondi al commento

Macchè dimenticati, ce lo ricordiamo benissimo. Certo che i media nazionali non fanno nulla per darci una mano, anzi!

Il problema è sempre lo stesso, c'è un grande fratello di orwelliana memoria che detta le notizie a cui dobbiamo credere ...

Marco D.P. 18.07.11 23:18| 
 |
Rispondi al commento

No, non ce ne siamo dimenticati perché abbiamo sempre fatto cosi'...dal Vietnam in poi...
http://mgiannini.blogspot.com/2011/03/domino-theory-goes-on-from-apocalypse.html

M.G. in Progress 18.07.11 19:49| 
 |
Rispondi al commento

Non invidio i lettori meno preparati .
Dopo aver ammazzato il forum di discussione , la scarna organizzazione di Grillo , per tenere alte le statistiche sille visite , ha lasciato che questo blog divenisse domimio dei troll della lobby bancaria oltre che dei soliti perdigiorno che probabilmente sono troll suoi .
Grillo , se anche hai tante visite , vale la pena di perdere credibilita' in questo modo ? Per me , no . Il Movimento ha assoluto bisogno di serieta' .

Marco Schanzer 18.07.11 12:41| 
 |
Rispondi al commento

Trovo volgare insultare la tenda ,che come tutte le cose pensate da quel uomo intelligentissimo , merita rispetto .Penso anche che Grillo non si sia abbassato a scrivere una scemaggune simile . E' l'ora di finirla con questo populismo anti Gheddafy che nasce da....dalla stampa in mano agli ebrei capitalisti che ci hanno dato il malgoverno !
Siccome Gheddafy e' un grandissimo uomo , che ha realizzato i sogni di tutti i progressisti di tutti i tempi.....sarebbe buon gusto non solo rispettarlo ! ma studiare ,e lottare per ,le sue idee .Qualunque persona intelligente ha il dovere di correggersi e distanziarsi dalla stampa ebraica .

Marco Schanzer 18.07.11 12:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Gheddafi mi fa schifo,
chi lo attacca mi fa ugualmente schifo,
italiani compresi.
Il bene ed il male ormai sono decisi dai tg,
non sono più categorie stabili,
variano a seconda dei bisogni,
del potere che ci governa.

l., ancona Commentatore certificato 18.07.11 12:29| 
 |
Rispondi al commento

E' disgustoso quello che la NATO sta' facendo in Libia , ma noi che lo sappiamo cosa possiamo fare?

ROSSELLA VAZZOLER 18.07.11 12:13| 
 |
Rispondi al commento

Non sono per nulla d'accordo.
Gheddafi è ancora al potere solo perché si è riservato gli armamenti migliori e mercenari professionisti strapagati.
Il consenso popolare di cui gode è zero, tranne per gli appartenenti alla sua tribù di beduini assassini.
Quando un popolo si rivolta per la libertà va sostenuto e non solo con raid aerei. In Libia è stata la popolazione a prendere la armi contro il regime, non è che l'abbiamo scatenata noi la guerra.


Italia, Libia, basta spazzatura !!!!
Panama vi aspetta.

www.vivereapanama.com

ennio m., panama Commentatore certificato 18.07.11 09:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

cosa aspettiamo a processare Gheddafi per crimini contro l'umanita'?????non capisco il nostro attaccamento verso l'america e questa smania di aiutarli sempre e a tutti i costi.
L' Italia e' il piu' grosso bluff e l'incoerenza fatta a nazione numero 1 al mondo!prima stringiamo accordi con la Libia, poi al fischio dell'America corriamo come cagnolini a bombardare Gheddafi , e io sinceramente comincio ad avere paura del mio governo e inizio a dubitare che l'Italia sia ancora un paese democratico.

robert p., ferrara Commentatore certificato 18.07.11 09:10| 
 |
Rispondi al commento

Non c'è una ricetta precisa per stabilire cosa è meglio fare (intervenire oppure no) quando un dittatore comincia a far fuori la gente come sta accadendo in Libia o Siria (cosa peraltro accaduta anche in Italia nel passato e che accade tuttora sul piano economico e del lavoro). E' incontrovertibile il fatto che chi ha deciso i piani in Libia e avviato l'azione militare non ha indovinato i tempi o quantomeno i mezzi necessari per questa azione. Quindi, a prescindere dallo stop o dalla continuazione dei bombardamenti, vorrei vedere le dimissioni di un bel po' di gente in Francia e nel Governo italiano. In una democrazia che rigetta la guerra come mezzo per la risoluzione dei conflitti devo poter pensare che chi prende decisioni così gravi e importanti abbia usato massima cautela, rapporti d'intelligence profondissimi e paghi di persona gli errori. Non certo che decida leggendo i giornali, agisca per motivi di politica interna, con la mente alterata dal viagra, perché è in conflitto d'interessi e intende guadagnarci. Si potevano aiutare i libici contro Gheddafi in tantissimi modi. Per esempio offrendo corsi universitari e pensionati gratuiti per gli studenti meritevoli (ossia formando la futura classe dirigente alla democrazia), favorendo la circolazione delle idee con internet e mezzi satellitari, raccogliendo e selezionando notizie anonime, favorendo l'informazione che scavalca le censure. Abbattere Gheddafi è inutile senza la cricca di parassiti su cui si appoggia: lo possono fare solo i libici dall'interno del Paese e soltanto quando sono davvero pronti. Anche Berlusconi deve andarsene, ma non vorrei mai che qualcuno decidesse di aiutare gli Italiani e il nostro sviluppo democratico bombardando Roma e Arcore.

Peter Amico 18.07.11 08:39| 
 |
Rispondi al commento

.... nessuna morale in politica ed ora cadono una ad una le illusioni su un'America leader della democrazia... L'unica difesa è applicare la politica di Gandi : l'arma del non consumo...

alma gemme 18.07.11 05:53| 
 |
Rispondi al commento

la politica in italia ha toccato il fondo, riescono a combinar tali casini... che la mafia gli fa un baffo!

Mambo 18.07.11 02:51| 
 |
Rispondi al commento

Ancora state qui a difendere uno squilibrato pazzo criminale? Vi siete dimenticati dei crimini (ad esempio Lockerbie) che questo tipo ha commesso? Da 40 anni il beduino capo non fa altro che prendere per i fondelli metà dell'umanità. E lo psiconano se l'ha fatto pure "amico". La Nato l'avrebbe dovuto arrestare nel suo bunker molto prima che iniziasserò i bombardamenti contro le sue truppe composte da mercenari pagati con i guadagni dal petrolio che non è suo, ma del suo popolo.

Carmelo Di Stefano 18.07.11 01:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Muhammar Gheddafi ed il suo popolo stanno dimostrando molta dignità stanno subendo bombardamenti criminali da parte della nato, senza i quali la guerra sarebbe già finita da mesi, e resitono eroicamente con sacrificio. La nato uccide civili senza pietà con la scusa di voler uccidere Gheddafi muoiono donne bambini e uomini pacifici sotto le bombe pagate con le nostre tasse, nel corno d'africa la gente muore di sete, invece di inviare aerei a portare acqua si bombarda la Libia. L'occidente criminale continua la sua politica coloniale per depredare, eppure il sistema economico è fallito, solo le armi lo tengono in piedi con il soccorso spirituale dei suoi servi vaticani. Che dio (se esiste) non abbia pietà di loro.

Gianni VB 18.07.11 00:46| 
 |
Rispondi al commento

Ho già inviato, tempo addietro, un commento in merito ma vedo che val la pena di tornare sull'argomento.
La Libia, come tutta la fascia territoriale dell'Africa Settentrionale è tabù.
Lo è "sempre" stata. Almeno per noi; fissiamocelo bene in mente ed eviteremo noie.
Il Regime (fascista) pensò bene di trovare uno "sbocco extraterritoriale" all'Italia. L'azione non avrebbe dovuto scandalizzare nessuno dal momento che le maggiori nazioni europee avevano i loro "imperi". Ricordiamo la Francia e l'Inghilterra a puro titolo d'esempio.
La verità restava nel fatto che il Regime (fascista) voleva assicurarsi più che una maggiore occupazione per la gente, più che un maggior prestigio internazionale le riserve
in materie prime (intendi petrolio, per esempio).
Si potra obiettare: ma al tempo l'Italia non possedeva le tecnologie per sfruttare i giacimenti, data la profondità degli stessi; ma tutti sanno che il futuro non costituiva una pregiudiziale nè per la politica, tantomeno per le aziende e le banche.
Quanto sopra poneva in essere un grave peccato d'ingenuità e cioè che gli altri Paesi, magari affetti dalla più ostinata forma di cecità o di ottusità, sarebbero rimasti a guardare .
Oggi sappiamo che NON rimasero a guardare. Ancora, oggi come allora, non rimangono a guardare (nè hanno la minima intenzione di farlo).
Oggi sappiamo che è vero.
Allora perchè non ce ne stiamo buoni buoni a casa nostra e, dopo una Guerra Mondiale, diamo per acquisita la lezione ????????????

Francesco Cims 17.07.11 23:59| 
 |
Rispondi al commento

raccordate il movimento alla protesta telematica di SpiderTruman

anto galietto 17.07.11 22:13| 
 |
Rispondi al commento

Ma chi crede più a Gheddafi. Dove si nasconde, perchè si nasconde? Non aveva l'appoggio del suo popolo, perchè vive come una talpa?

Ary Pace 17.07.11 21:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Fini oggi dichiara che i tagli alla casta sono fattibili SE i PARTITI lo permettono...

allora che senso ha parlare di un presidio davanti a montecitorio?

Invadiamo tutte le sedi di partito!


La tutela della Costituzione è OBBLIGO del Presidente della Repubblica...

Allora che senso ha protestare a Montecitorio?

Andiamo a protestare al Quirinale

manuela bellandi Commentatore certificato 17.07.11 20:46| 
 |
Rispondi al commento

FORZA GHEDDAFI!

Ti aspettiamo a roma per la solita lezione di Corano. con studentesse tutte rigorosamente ZOCCOLE.

Renzo Coscia 17.07.11 19:13| 
 |
Rispondi al commento

Si sta organizzando una manifestazione spontanea e non violenta contro la Kasta ed i suoi privilegi. Cittadini normali che vogliono dire basta ai politici che chiedono a noi tanti sacrifici e a loro nessuno tutti insieme a Roma 4 Luglio passaparola.

Giovanni De Nisco 17.07.11 19:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

..credo proprio che se vince, Gheddafi in Italia, Francia e altri paesi in Europa, non lo vedranno più. Come ha detto, di recente in un'intervista ad un giornalista Libanese, gli affari della Libia saranno rivolti in Cina e Russia....

Valentino Morandini 17.07.11 19:09| 
 |
Rispondi al commento

Io spero che questa volta "l'occidente democratico" prenda una bella batosta! Lo spero sinceramente!

http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=8615

http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=Forums&file=viewtopic&t=36965

carmine d9 Commentatore certificato 17.07.11 18:44| 
 |
Rispondi al commento

In merito a qs post segnalo, alcuni interessanti articolo sulla guerra in Libia:
http://www.voltairenet.org/Informazioni-sulla-Rete-Voltaire

alessandro blasi Commentatore certificato 17.07.11 18:34| 
 |
Rispondi al commento

o_O

ma porca miseria ...sono senza parole....

ce le meritiamo le bombe...

cristina ., como Commentatore certificato 17.07.11 18:33| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE,
CHISSA' CHE GHEDDAFI SI RICORDI DEI NOSTRI MINISTRI E DI NONNO PSICONANO,DEL VOLTAGABBANA DEI NOSTRI "DIPENDENTI",PRIMA CHE L0O BOMBARDASSIMO ANCHE NOI
ALVISE
P.S:I MIEI COMMENTI CERTIFICATI

alviseafossa 17.07.11 18:23| 
 |
Rispondi al commento

io penso che le malattie esistano solo per vendere i farmaci, e penso che allo stesso modo la guerra esiste solo per vendere le armi.. non si tratta mai di chi ha ragione chi ha torto.. ogni cultura ha le sue regole ogni stato agisce a modo suo secondo le sue regole millenarie.. noi abbiamo le nostre e magari non condividiamo Gheddafi per il suo comportamento nei confronti dei suoi concittadini.. ma infondo noi cosa ne sappiamo, non stiamo li?? poi chissà.. questa guerra per me serve solo a vendere le armi come tutte le guerre degli ultimi 100 anni..
SALUTI!!

Domenico Granato, Cardito Commentatore certificato 17.07.11 18:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori