Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Gli zombie della Tav


Grillo_Val_di_Susa.jpg
In questi giorni mi aggiro per la spiaggia vicino a casa mia. Sono giorni terribili. C'è continuamente qualcuno che mi ferma e dopo i convenevoli mi dice che ho ragione su tante cose, ma che la Tav in Val di Susa serve al Paese. Spiego, sempre meno pazientemente, che non è una Tav, ma una Tac. Treno ad Alta Capacità, merci non persone. Che la ferrovia in Val di Susa c'è già e che trasporta sempre meno merci anno dopo anno, fino al 30/40 % in meno del carico possibile. L'opera costa 22 miliardi di euro pagati dai contribuenti per un tunnel di 52 chilometri, in una montagna ricca d'amianto, che sarà terminato tra più di vent'anni. Ogni volta l'interlocutore, che ha sempre in mano un quotidiano, scuote la testa e mi dice "Lo so, ma è il progresso, non possiamo rimanere tagliati fuori dall'Europa!". Cosa devo fare per non impazzire? Ditemelo voi.

21 Lug 2011, 23:04 | Scrivi | Commenti (218) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Leggendo quì e là gli articoli e i commenti
una domanda mi viene spontanea: ma allora non
serve proprio la TAV ai comuni cittadini anzi
.....siamo sempre alle solite?
Che schifezza....ma da che parte ci dobbiamo girare? io mi sento impotente e angosciata.
un ciao sincero a tutti!

lena 28.07.11 14:37| 
 |
Rispondi al commento

Lo sò....non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire! Ma chi è dalla parte della ragione prima o poi verrà per forza ascoltato!

Davide Migliorino 24.07.11 14:39| 
 |
Rispondi al commento

Quando si vuol convicere qualcuno basta ripetere poche e spesso..!!
La TAV è una FAVATA...ciclopica...e non serve a nulla, ma perchè non serve a nulla?semplice:
La gestione di circa 60 Km di galleria costerà moltissimo,in termini di manutenzione ordinaria, salvo eventuali problemi legati ad eventi che potrebbero comportare problemi strutturali difficilmente pronosticabili.
Mi pare poi improbabile viaggiare a 300 km in galleria, tant'è che già da ora alcuni tratti dovrebbero essere percorsi a velocità ridotte.
Qualsiasi incidente, anche un banale deragliamento,potrebbe essere catastrofico, figuriamoci se si sviluppassero incendi...auguri! voglio vedere chi ti viene a salvare al km 30 della galleria...
Se devo andare in francia con poche decine d'euro prendo l'aereo...e nel giro di 1h sono a Parigi.
Attualmente le tariffe dei treni e le ore di viaggio ripestto all'aereo sono fuori da ogni logica.
Chi fa viaggiare le merci..non ci pensa nemmeno al treno...manco per trasportare la carta viene utilizzato.
Generalmente si utilizza il trasporto su gomma,non solo per ragioni di tempo ma perchè questo consente combinanzioni diverse, pieno-vuoto-pieno, variabilità di carico per e durante il tragitto andata e ritorno ecc, cosa che nel treno è impensabile fare.
Prova a portare 30 tonnelate di patate con il treno poi me lo racconti...caro sergio!!

roby f., Livorno Commentatore certificato 23.07.11 18:32| 
 |
Rispondi al commento

..essere favorevoli al tav può solo significare due cose: o si è DISINFORMATI o si è COLLUSI.
Non ci sono vie di mezzo. bye bye

Lupo Lucio 23.07.11 16:52| 
 |
Rispondi al commento

Mi dispiace Beppe, ma questa volta non hai ragione. certo si tratta di una TAC, ma il trasporto delle merci e' piu' importante del trasporto delle persone. per queste si può ovviare con i nuovi mezzi multimediali, ma per le merci no. Ma perche' non ti vuoi rendere conto che da quando mondo e' mondo le civiltà e lo sviluppo economico delle stesse avvengono lungo le principali direttrici di traffico. Tu dici, ma il traffico nella attuale linea e in diminuzione. Ma certo, e sara sempre peggio. Le merci hanno i sogno divertirò affidabili che garantiscano la puntualità' e la velocità nella consegna. L' attuale linea in tutti i casi e' destinata a chiudere sia che la tav passi in Val di Susa che al di sopra della Alpi. Ma non comprendi il rischio per l' economia italiana se effettivamente il corridoi 5 passi al di sopra delle Alpi. Chi investirà più in Italia se oltre ai problemi di energia, fiscali, burocratici, ci mettiamo ache difficoltà logistiche? Altra obiezione: costa 22 miliardi. Si un miliardo all'anno.Ma e' un miliardo speso per un investimento i cui benefici si faranno sentire per secoli. A me preoccupano i miliardi sprecati per gestire la baracca politico-statale.Poi sulla favola dell'amianto non ci posso proprio credere. Tutta l,Europa ha fatto grandi tunnel, la Svizzera, l' Austria sono tutte bucate e solo noi troviamo l'amianto. Che culO! Ripensaci Beppe. Stiamo ancora sfruttando le opere ferroViare fatte dai nostri bisnonni con grandi sacrifici e con mezzi modesti. Dovremo anche noi dare il Nostro contributo. E non solo chiacchere.
Ti saluto
Sergio Cenerini.

Sergiocenerini 23.07.11 15:58| 
 |
Rispondi al commento

contro la malainformazione e l'ignoranza è inutile avvelenarsi il fegato....sapessi come m'incazzo io da anni facendo volantinaggio e sentendomi dire che tu Beppe Grillo ti sei fatto la barca con la politica....allora lo voglio dire a tutti: GRILLO LA BARCA CE L'AVEVA già 30 ANNI FA a Rapallo(lo vedevo sempre)quando era già ricco facendo spettacoli a pagamento che ora invece fa gratis lavorando gratis giorno e notte e vivendo di qualche libro e dvd in vendita...I SODI LI HA SEMPRE GUADAGNATI ONESTAMENTE A DIFFERENZA DI MOLTI ALTRI IN ITALIA e non capisco perchè dovrebbe stracciarsi le vesti,affamare i figli solo perchè insegue un legittimo ideale di legalità e politica sana in un paese ormai marcio!

paola bernetti 23.07.11 13:34| 
 |
Rispondi al commento

Basterebbe che della Tav o Tac se ne parlasse anche a scuola e nelle università come materia di studio e con dati oggettivi e così si capirebbe quale è il costo/beneficio dell'opera, altrimenti si rischia come sempre di essere dentro ad una tifoseria pro-contro dove chi urla e insulata più forte crede di vincere senza neanche guardare la partita.

Giorgio Angeleri 23.07.11 07:53| 
 |
Rispondi al commento

progresso che ci conduce alla morte. Economia distruttiva della vita. Dov'è il progresso? Progresso verso la strada senza sbocco? C'è davvero da impazzire a sentire questi zombi...La verità è che si agevolano i grandi affari a danno dei piccoli che devono sparire.

alma gemme 23.07.11 06:27| 
 |
Rispondi al commento

Se la buona maggioranza degli italiani non fossero ignoranti e coglioni, Mussolini sarebbe stato uno sconosciuto e B. sarebbe da decenni riparato in Sud America. Invece come popolo ci riteniamo furbi, pensiamo che la TAV sia cosa buona e giusta. E' invece una scusa delle grosse imprese costruttrici e per i politici, in questi periodi di magra per rubare soldini. Ve le immaginate le tangenti per gli appalti ? Spendere miliardi per far che una merce da Lione a Kiev arrivi in treno un'ora prima è una follia

sandro damian 23.07.11 03:31| 
 |
Rispondi al commento

Devi dirgli di andare affanculo!!! ;-)

E poi chiedigli
"ma voi per affermare che il TAV è fondamentale,che competenze avete?? Ci sono studi del Politecnico di Torino e della Corte dei Conti che comprovano l'inutilità e lo spreco di soldi per il TAV,voi vorreste saperne più di loro?? PRRRRRRRRRRRR"

;-)

Mak 89 Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 23.07.11 03:11| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, fuori dal Piemonte tante persone che sono favorevoli alla Tav perchè dicono " che non si può fermare il progresso " in realtà ripetono pari pari i concetti (???) veicolati dai quotidiani, quasi tutti asserviti al governo e alle lobby di potere. di a loro le cose che hai scritto nei tuoi tanti post contro la TAV, anzi, per convincere molti pro-TAV " indotti dai media " che è un'opera assurda e antieconomica ti bastera' snocciolare loro qualche cifra e citare i pareri di molti esperti, scienziati e medici preoccupatissimi per il terribile impatto che la TAV avrebbe a livello ambientale, sanitario e paesaggistico nella bellissima Val di Susa: credo che in molti SI-TAV capiranno che la TAV è una follia e uno spreco di denaro!

Manuel Barone 23.07.11 00:56| 
 |
Rispondi al commento

Sono loro nel torto. Sai bene che questo è il risultato della disinformazione che ad ogni ora del giorno e della notte procurano agli italioti ... Noi dobbiamo continuare a stare nel giusto, non a priori ma semplicemente a stare fra chi mantiene uno sguardo vigile dettato dal proprio senso critico mai sopito da una televisione che tenta e manipolare i pensieri di tutti noi in tutti i modi.

Marco D.P. 22.07.11 23:23| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
purtroppo l'ignoranza creata da media sempre più tenuti per le palle da interessi legati alla politica (che sappiamo tutti....o quasi, significare ARTE DI GOVERNARE LE SOCIETA', poi mi spiegheranno cosa ci sia di artistico in quello che vediamo quotidianamente...) è diventata alla stregua dele malattie neurodegenerative...o forse anche peggio...
Spero non me ne voglia chi purtroppo ha a che fare con questi problemi veramente importanti, ma sono convinto che il piano è quello di appiattire completamente gli encefalogrammi degli italiani mediamente pensanti...
Purtroppo prima di arrivare ai risultati della rivoluzione francese ancora ce ne deve passare di acqua sotto i ponti, un esempio della mia stupidità: nell'ultima porcata generata da i NOSTRI DIPENDENTI che "lavorano" al governo chiamata MANOVRA o qualcosa del genere si parlava di colpire le pensioni superiori ai 6000 euro....Mi sono chiesto: esistono pensioni che superano i 6000 euro? Mia nonna buonanima che ha lavorato 40 anni e che ha vissuto il periodo del ventennio e della 2° guerra mondiale (una delle tante mondine che ha ispirato canazoni e film Felliniani) percepiva una pensione di 550/600 euro e c'è qualcuno che prende più di 6000 euro di pensione?
Ma che cazzo di lavoro devi aver fatto per arrivare a questa cifra? Poi sono rinsavito e mi sono detto: certo, un medico che salva le vite ha diritto ad un privilegio di questi tipo....la vita è un bene inestimabile mi ha insegnato mia nonna Liliana però non sono ancora riuscito a trovare un medico in pensione che prende ste cifre, che strana cosa....
Parlando con amici mi sono sentito dire: "è una cifra da ex militante politico" o giù di lì....tutto torna chiaro: ecco perchè ho sempre 600 euro di trattenute tutti i mesi in busta: io e altri 9 miei colleghi lavoratori dobbiamo pagare una di quelle pensioni....
Un consiglio a tutti: digitate sU wikipedia "rivoluzione francese" e leggete le cause..non notate qualche somiglianza?
SVEGLIATEVI CAZZO!!!

andrea barbieri 22.07.11 23:14| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
da questo tuo post si comprende che sei un vero No Tav!... io sul tema TAV mi scontro da sempre quando esco aldifuori della valle... pare che aldifuori della Valle di Susa la TAV la vogliono tutti... per me è colpa della televisione che rimbambisce le menti anche di chi non la sta ascoltando: basta averla accesa e, pur parlando con qualcun'altro, il suo potere persuasivo subliminale agisce... agisce... agisce...

Massimo Borgis, Condove Commentatore certificato 22.07.11 22:58| 
 |
Rispondi al commento

Vogliono un tunnel?
Allora che i nostri pseudo-imprenditori facciano quello di cui si vantano sempre, e che non fanno mai, che investano i loro capitali di rischio e si costruiscano il loro giocattolo.
Se la tav è cosi remunerativa, ed indispensabile, come dicono, si rivelerà un ottimo investimento, viceversa se, come è sicuro, e un'opera inutile e anti-economica, ci rimetteranno le mutande.
Ma loro lo sanno, non sono stupidi, quindi loro vogliono solo costruirla con i nostri soldi, facendo utili, e lasciando a noi, tutti i rischi, anzi le sicure perdite.
Basta!
Noi siamo stufi di pagare i loro yachts,
e le loro baldracche!

l., ancona Commentatore certificato 22.07.11 22:58| 
 |
Rispondi al commento

Però scusate un attimo, per rimanere attinenti alla chiosa di Beppe Grillo (è Tav o è Tac?). Rimanendo su quel punto, non è che i sostenitori No Tav (a questo punto No Tac) aggiungono chiarezza al discorso. Mi spiego meglio, lasciando perdere che a livello economico l'alta capacità sarebbe ridondante, non imminentemente necessaria e soprattutto costosta, ripeto fermo restando questo e basterebbe e avanzerebbe per criticare l'opera, sulla questione Tav/Tac è veramente lana caprina. Mettiamo che l'opera sia completa, è chiaro che i 2 nuovi binari non giustifichino l'uso esclusivo dei treni AV (passeggeri) come avviene nel resto d'Italia, ma se esistesse dovrebbe essere riempita anche e soprattutto con i treni merci. Ma una volta che realizzi l'opera per l'alta capacità (quindi TAC) nulla preclude che li ci passino anche treni non-merci (quindi anche per passeggeri), ma non sarebbero la peculiarità dell'opera, che rimangono appunto le merci. Per chiarire posto questo video del Prof. Tartaglia (che non sostiene certo la Tav) dove al minuto 8 del video entra nel merito della questione Tav o Tac.
http://www.youtube.com/watch?v=Jjcy8YK7C5o&NR=1
La parte a cui mi riferisco io è circa al minuto 8.

Michelangelo Bonafede 22.07.11 22:44| 
 |
Rispondi al commento

Adesso è il momento di pensare al progresso della mente.
Purtroppo per molti, progredire, vuol dire fare ,costruire,aumentare cose materiali,anziché riuscire a rendere la vita presente e futura più tranquilla
e sana.

In cento anni, mi sembra che di progresso ce ne sia stato anche troppo, ma chi ne vuole di più,forse è molto ignorante.
Nel senso che ignora la fine che faremo, se non ci daremo una calmata.

Laura Litti, Arezzo Commentatore certificato 22.07.11 22:39| 
 |
Rispondi al commento

Pure Wings: idrogeno 'fotovoltaico' per il rifornimento degli aerei

http://www.ingegneri.cc/articolo/8225/Pure-Wings-idrogeno-fotovoltaico-per-il-rifornimento-degli-aerei

Renato I., Napoli Commentatore certificato 22.07.11 22:38| 
 |
Rispondi al commento

ma come Beppe non lo sai?con l`ironia,no?

daniel segura 22.07.11 22:37| 
 |
Rispondi al commento

Perche' tutti fissati con questa No TAV, tanto non la finiranno mai, basta un minimo di resistenza passiva e di controlli alla sicurezza dei cantieri :-)
Mentre invece l'orrendo Expo2015 questi lo fanno per davvero.
Ci vuole un bel movimento NO Expo2015.
Serve a meno della TAV e a nessuno frega nulla di questo Expo, faranno solo delle belle colate di cemento.
Nessuno deve andare a vederlo, bisogna prepararsi. Quando nel 2015 chiederanno informazioni su come arrivarci bastera' dare sempre la direzione opposta.
No Expo2015 !!!!!!!!!!

yoda 22.07.11 22:31| 
 |
Rispondi al commento

Sono soldi nostri?
Chi l'ha chiesta questa opera?
Bisogna fare un referendum, semplicemente.

uncittadino 22.07.11 22:03| 
 |
Rispondi al commento

Non c'è speranza, e purtroppo quelli col quotidiano in mano stanno venendo pure sulla rete, soprattutto su facebook, basta vedere per esempio le risposte in merito ai rifiuti di campovolo, il punto focale era che non sono riusciti a fare riciclaggio e quelli rispondono "e ma hanno ripulito tutto".

Al 22.07.11 21:56| 
 |
Rispondi al commento

Devi fermarti tirare su un grande respiro , contare fino a 20, e poi puoi continuare senza rispondere. Vedi Beppe mia madre mi diceva sempre che lavare la testa all'asino si perde acqua e sapone.

Pasquale P. Commentatore certificato 22.07.11 21:55| 
 |
Rispondi al commento

Ciao sono un emigrato da 5 anni a Los Angeles ma vi seguo da sempre, Pensate che lavoravo in Telecom.
Questo link dovremmo sbatterlo in faccia a tutti i politici.
Questo e' il futuro


http://www.good.is/post/there-are-2-7-million-jobs-in-the-clean-economy/

marco Tricca 22.07.11 21:47| 
 |
Rispondi al commento

Di loro che Milano aspetta da un decennio la tangenziale EST esterna, quella attuale e' in mezzo alle case e perennemente intasata. Basterebbe spostare un po' di agenti antisommossa dalla Val Susa per convincere (a randellate) il primo comune che chiede l'ennesimo cavalcavia sul progetto "definitivo" di dieci anni fa....

yoda 22.07.11 21:32| 
 |
Rispondi al commento

Mandali a FANCUL! A Loro e il sistema economico fallimentare e mafioso di cui sono pervasi!!

marco e Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 22.07.11 21:28| 
 |
Rispondi al commento

Prova a rispondere :"Caro amico, è prevista una spesa di 22 miliardi per la TAV. Dai dati del passato, mediamente in Italia i preventivi per le opere pubbliche finiscono moltiplicati per 3, quindi fa 66 miliardi. Diviso per i 60 milioni di italiani fa 1.000 euro a testa circa. Quanti siete in famiglia ? 4 ? Bene fa 4.000 euri che vi sfileranno dalle tasche". Secondo me qualche genovese lo convinci.

marco r. Commentatore certificato 22.07.11 21:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ci sono troppi commenti che dicono "lascia perdere". SVEGLIA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Tiratevi su le maniche e spiegate, spiegate, spiegate. Vi ricorda niente la frase "... non ci arrenderemo mai"?
L'Italia non si cambierà da sola.

stefano Maule 22.07.11 21:09| 
 |
Rispondi al commento

LOL
visto che ti e' piaciuto tanto V for Vendetta, ti consiglio un altro film che ti aiutera' a capire con chi hai a che fare

si chiama idiocracy

vedilo e poi vai di I-day che il paese ha bisogno di sfogarsi

giuseppe torquemada, bolzano Commentatore certificato 22.07.11 20:54| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, ho fatto anch'io la stessa esperienza e talvolta ho provato un tale senso d'impotenza che ho sperato di trovar io qualcuno che mi convincesse delle ragioni dei SI TAV. Siamo in mezzo al guado: nessuno ormai potrà convincerci che una tale assurdità possa avere un senso, sicchè non possiamo che andare avanti con rinnovato impegno. FORZA BEPPE, CE LA DOBBIAMO FARE, NON TI ARRENDERE, NON POSSIAMO FAR ALTRO CHE COMBATTERE FINO IN FONDO QUESTA BATTAGLIA.
no tav, no tav, no tav

stefano Maule 22.07.11 20:52| 
 |
Rispondi al commento

Qualcuno ha detto che "la mamma dei cretini è sempre incinta", ma io dico che progresso è se non serve, se inquina , se è uno spreco di denaro... chiedo ai proTAV di spiegare concretamente la presunta utilità.

tina . Commentatore certificato 22.07.11 20:42| 
 |
Rispondi al commento

Non rammaricarti Beppe e prosegui per la tua strada che vai alla grande! A casa mia si dice che 'a cercar di lavare la testa all'asino si perde l'acqua, il sapone ed il tempo'! Viviamo tempi molto difficili in una nazione impossibile dove molti giovani....., se gli tocchi la squadra del cuore mettono a ferro e fuoco la città mentre se non trovano lavoro per le politiche sbagliate si irritano e sbraitano ''- non vado più a votare-'', agevolando così i 945 ladroni!!!

Felice Z., Capoterra Commentatore certificato 22.07.11 19:47| 
 |
Rispondi al commento

Sono in stato di trans. Non si può fare o dire nulla. Ciascuno si informi in autonomia ed esca dal proprio limbo.

Davide Frezet 22.07.11 19:20| 
 |
Rispondi al commento

I "pazzi" sono loro caro Beppe, per far fare soldi qualsiasi cosa va bene e intanto me la godo, tanto poi quando sarà tutto distrutto io non ci sarò più. O no?????????
Io ci sono qui e adesso e mi sono rotto di sentire "ragionare" questa gente...

Sbino D 22.07.11 19:12| 
 |
Rispondi al commento

... allarga le braccia, alzatina e scrollatina di spalle, faccia con sorriso remissivo che vuole dire tanto nn ce niente da fare, e una semplice frase alla napoletana....
VA BUò!!!!

mauro piccione 22.07.11 19:10| 
 |
Rispondi al commento

Ciao, mi dispiace ma l'arma definitiva che è il televisore sta mietendo vittime, rendendo sempre più stupidi gli italiani, l'unica soluzione e una improvvisa e massiccia immigrazione di stranieri in Italia o la rivoluzione, che non credo fattibile, perché la stupidità e la bugia ha preso vita trasformando tutti in beoti cretini. Aiuto voglio scappare da questo incubo !!!

Roberto s 22.07.11 19:06| 
 |
Rispondi al commento

Esistono i "bastian contrari". In genere gente che prende su un'opinione e la riporta così com'è. Non si fa domande nè pensa se questa idea sia auspicabile per se stessi. Con loro purtroppo non si può che sperare che prima o poi si adeguino alla massa nel cambiamento.
Una citazione da Fuga dalla libertà di E.Fromm è giusta in questo caso:
"Supponiamo di essere su un'isola dove ci siano pescatori e villeggianti di città.
Vogliamo sapere che tempo farà, e lo chiediamo a un pescatore e a due villeggianti, sapendo che tutti e tre hanno ascoltato alla radio le previsioni del tempo. Il pescatore, con la sua lunga esperienza e preoccupazione per il problema del tempo, comincerà a pensarci su, se non ci aveva pensato già prima che lo interrogassimo. Sapendo il significato che hanno la direzione del vento, la temperatura, l'umidità, ecc.. ai
fini della previsione del tempo valuterà i
diversi fattori secondo la loro rispettiva importanza e perverrà a un giudizio più o meno preciso. Probabilmente ricorderà la previsione
della radio e la citerà in appoggio alla sua opinione, o come opinione contraria; se è contraria, forse starà ancor più attento a soppesare le ragioni della sua opinione; ma è
la "sua" opinione, il risultato del "suo" pensiero, che riferisce.
Il primo dei due villeggianti è un uomo che, quando gli chiediamo la sua opinione, sa di non capire molto del tempo, né vuole capirci di più. Si limita a rispondere: «Non posso giudicare. Tutto quel che so è che la previsione della radio è questa». L'altro uomo a cui poniamo la domanda è un tipo diverso. Crede di saper moltissimo sul tempo anche se nè sa poco. E' il tipo di persona che ritiene di dover essere in grado di rispondere ad ogni domanda. Ci pensa su per un minuto e poi ci dice la «sua» opinione,presa dalla radio. Gli chiediamo su quali basi si sia formata quell'opinione, ed egli ci dice di esserci arrivato tenendo conto del vento, temperatura, umidità. ecc.. dimenticando che semplicemente ripete.......

Fausto Piazza 22.07.11 19:06| 
 |
Rispondi al commento

beppe è un paese per vecchi... non capiranno mai..

Antonio C., Milano Commentatore certificato 22.07.11 18:54| 
 |
Rispondi al commento

Ricordarsi dell'amore di Einstein e Pertini - L'unico progresso veramente giusto può avvenire soltanto grazie a una coscienza matematica e relativa anche alla distinzione tra vero e falso, bene e male, buono e cattivo!

Fabio Carrari, Piazza al Serchio Commentatore certificato 22.07.11 18:53| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, tu rispondigli citando Henry Ford: "C'è vero progresso solo quando i vantaggi sono per tutti".

Fulvio Magni 22.07.11 18:49| 
 |
Rispondi al commento

fare quello che faccio dopo 20 volte che cerco di spiegare la stessa cosa....mandare a fanculo...per me per te beppe per tutti noi non serve un grande sforzo intelletuale per capire che la tav,ad esempio, è soltanto una presa per i fondelli, che serve solo a far riempire le tasche di soldi ai soliti 3/4 grandi nomi dell'edilizia italiana.....per me è tutto chiaro come l'acqua! la gewnte che nn capisce oppure non vuole capire la lascio libera di scegliere...quando picchierà la testa contro al muro forse si sveglierà....CONTINUA COSì

ALEZ A. Commentatore certificato 22.07.11 18:47| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe devi avere pazienza ,credo che l'italiano in questo periodo abbia raggiunto un suo limite e con la questione della TAV o TAC dir che si voglia ,non gliela fà proprio,ancora devono digerire le amminnistrative e il referendum ,devono ancora elaborare dati arrivati da ovunque ,cerca di capirli ,in questo momento l'italiano è stanco ha volgia solo di spiaggia e non sentire nulla. già la classica risposta "non vorremo mica essere tagliati fuori dall'europa" ma quale europa??

panino.A. 22.07.11 18:44| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, come ti capisco. Io sono lì che litigo con mio padre che mi ha detto:" ma come sei diventato un estremista contestatore anche tu?" Io gli ho semplicemente risposto "Non credere a me, io ti do dei dati 20 miliardi, 20 anni, c'è già la ferrovia, la corte dei conti è contraria, eccc.. Tu informati e portami dati opposti e poi ne riparliamo. Non ha più toccato l'argomento, ma per lui (ovviamente) è difficile realizzare che D'Alema, Fassino, Chiamparino, Bersani ecc... non sono che la stessa faccia della stessa medaglia di Berlusconi, Casini, Fini, Bossi ecc... Pazienza, la comprensione è un processo lungo e SCONVOLGENTE, non si può che piantare il seme e annaffiarlo in attesa che cresca. Con stima

Antonio P 22.07.11 18:36| 
 |
Rispondi al commento

se anche la bomba atomica e' progresso hanno ragione

fabrizio barutti 22.07.11 18:24| 
 |
Rispondi al commento

Potresti cominciare ad essere meno ambiguo proprio sulla "questione europa" e sul suo modello di "progresso" caro Beppe. Perchè in effetti hanno ragione i tuoi "menatori di carta stampata"... quando sparlano d'europa; è questa l'europa che ci è stata imposta e che continua a vessarci.
E' l'europa che bombarda gheddafi, l'europa che impone la tav e ce la fa pagare, l'europa che salva l'euro e svende la grecia fottendola ai suoi abitanti, che ci toglie fututo, lavoro, pensione, è l'europa unita che s'è costituita
tra lobby finanziarie e truffe istituzionali che ci stà privando di ogni sovranità territoriale e di ogni piccola vera patria dalla val di susa in giù. Tu la meni col montone sordo di arcore inchiappa marocchine e con le squallide checche opportuniste del PD e dintorni, fai il filo a magnacci stile di pietro e poi ti scandalizzi
se ligabue sporca i prati.... ti spertichi contro l'opus-dei e contro le barriere architettoniche dei marciapiedi di provincia ma mai una volta che scrivi o dici una parola contro questa europa
massonico-finanziaria, contro l'america di obama che mentre ostenta di legiferare a vuoto pro-gay, impone ai suoi cittadini e al mondo il suo galattico debito pubblico oltre ai suoi miasmi petrolifero-bombardanti. Ti scagli contro i sintomi, ma la malattia la carezzi e la lisci caro Grillo, quindi
o dormi peggio di napolitano, oppure sei un grande attore... comico o meno diccelo tu.

Ad ogni buon conto hanno ragione quei beoti col giornale... il progresso europeo vuole la tav e tu
sei l'incoerente, perchè se vuoi l'europa unita così come l'alta finanza ebraico-anglo-sassone ce la sta imponendo allora ti ciucci pure la tav e le altre zozzerie, altrimenti cominci a dire la verità sul serio facendo onore alla memoria di quel signore di Auriti che si fidò di te e che ora a vedere come lo hai tradito si rivolterà
nella tomba.

Saluti Beppe e goditi l'estate, per impazzire c'è n'è di tempo... mo famose na gazzosa!!!

Matteo Veca 22.07.11 18:15| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, semplicemente digli:

Lo conosci il proverbio "progresso porta regresso"?

Vediamo poi come ti risponde.

Vero Vero 22.07.11 18:08| 
 |
Rispondi al commento

Andare a dirlo in televisione se ci fosse uno spazio per dirlo. sembrerebbe che per diffondere coscienza nelle persone é pultroppo necessario. i miei genitori sono anziani, non hanno molto accesso a internet, quindi per loro la veritá é ed é sempre stata quella dei telegiornali. Molta gente non sa ancora cosa sta accadendo non solo in Vad di Susa.

claudio zakka 22.07.11 17:51| 
 |
Rispondi al commento

O Beppe, ma mandali a cahare!! :)

Davide B. 22.07.11 17:30| 
 |
Rispondi al commento

Forse sarebbe sufficente chiedergli:
"Ma..questo famigerato progresso...che cos'è?
Progredire, ossia migliorare, oppure semplicemente spendere più denaro possibile in qualunque modo?"

Se io ho un milione di euro e li spendo tutti per costruirmi un cazzo di marmo alto 160 metri.
Ho progredito?

andrea 22.07.11 17:20| 
 |
Rispondi al commento

Però è sconfortante. Ci sono ancora dei morti viventi che comprano giornali, li leggono e per di più credono a quel che c'è scritto...

Christian Rosenkranz Commentatore certificato 22.07.11 17:18| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, fai quello che hai sempre fatto, giustamente, con tutti quelli che hanno la testa dura e non vogliono informarsi da soli o cambiare idea, più per difendere la loro posizione, spesso di privilegio, che nel merito della questione:

MANDALI AFFANCUL0 !
Tanto ci andranno da soli...
Non credere: se anche ti danno ragione sul momento, alle elezioni mica vanno a votare 5*..
Manco sanno cos'è il Movimento...
Sono quelle le teste dure e ignoranti che ci hanno portato a tutto questo, votando di qua e di là per tanti anni, con la pancia invece che con la testa come sempre, senza il minimo impulso ad informarsi da soli ma sempre molto propensi ad inghiottire tutto quello che il regime gli ha fatto inghiottire...
Davanti ti dicono bravo Beppe e nella cabina elettorale votano il nano, il trota, il globulobianco e tutti gli altri...
Non perderci tempo con questi. Spaventali, digli che saranno tutti cazzzi loro se non si informano da soli e continuano a sostenere la casta..

MANDALI AFFANCUL0 BEPPE.
sono tutti quelli che pensano che il VDay sia una nuova bibita dissetante e non sanno nemmeno loro quanto sono ignari, perché paradossalmente, così è stato davvero per l'Italia assetata di onestà, ma loro non c'erano...

MANDALI AFFANCUL0, educatamente, ma mandaceli..
Ci sono computers ovunque, tutti hanno figli, nipoti, cugini, amici che ne hanno uno.
Digli di venire ad informarsi sul blog, che non hai tempo di ripetere tutte le volte le stesse cose in vacanza, a luglio, quando magari preferiresti conversare allegramente, che ne so, del filuferru e del cannonau, porcattroia!

MANDALI AFFANCULO Beppe...
Se non l'hanno ancora capito cosa è giusto e cosa è sbagliato nel loro paese, è un problema esclusivamente loro, perché non sanno che stanno trasformandosi rapidamente nella minoranza e per quanto benestanti possano essere, saranno loro a doversi adeguare, perché Beppe, parlamuse ciairu, il cambiamento è già iniziato, e chi ha occhi che sanno guardare in prospettiva, lo vede.

Bye

real time 22.07.11 17:14| 
 |
Rispondi al commento

Mandarli tutti affanculo!

TORO S. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 22.07.11 17:10| 
 |
Rispondi al commento

Povero Beppe!
Contro gli imbecilli c'è poco da fare, è una battaglia persa in partenza.

giorgio peruffo Commentatore certificato 22.07.11 17:01| 
 |
Rispondi al commento

Pazienza Beppe, pazienza!! Te lo dice una che farebbe la rivoluzione adesso!!

Rosaria C., Desio Commentatore certificato 22.07.11 16:50| 
 |
Rispondi al commento

Si potrebbe rispondere: "e quanto costerà a lei ed ai suoi figli ed ai suoi nipoti qusto progresso inutile? Se fa un calcolo approssimativo scoprirà che non è così conveniente... ci sono molti altri investimenti tecnologici da fare per non restare tagliati fuori dall'europa: internet wiFi gratuito x tutti, treni decenti per i pendolari, infrastrutture realmente utili... l'elenco è lungo"

andrea pozzi 22.07.11 16:36| 
 |
Rispondi al commento

sono sempre stato dell'idea che questa TAV fosse stata congegnata in combinazione con il progetto delle centrali nucleari e il trasporto "sicuro" delle scorie e delle staffe riciclabili da riconvertire in Francia.
Per fare un esempio europeo: in Olanda il reattore nucleare in Borssele ha spedito per lungo tempo "treni speciali"carichi di scorie riciclabili nella centrale francese di La Hague. Ciò è stato possibile fintanto che nuove regole europee non imponevano "date certe" firmate e controfirmate da entrambi i governi di Stato..
A partire dalle nuove imposizioni europee per ragioni di sicurezza internazionale i vari governi si sono bloccati,frenati dalla burocrazia legata all'alto coefficiente di rischio trasporto.
Così le scorie si sono accumulate a fianco delle centrali(articolo R.Ramaker di aprile Volkskrant).
La linea "scorie" Olanda-Francia passa dal Belgio di Brusselles ma è tutta piatta e ben efficientemente mantenuta..
Niente di paragonabile con quella transalpina ad altissimo rischio incidente e sabotaggio.
Comprensibilissima,perciò,una linea speciale TAV per un progetto energetico da 50 miliardi e passa,
temporaneamente bloccato dal referendum
nazionale..temporaneamente..

sergio cecchi 22.07.11 16:29| 
 |
Rispondi al commento

Posso suggerire un V-day contro le Grandi Opere Inutili?

Daniele Battisti 22.07.11 16:23| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,di fronte a certe teste di c.... l'unica
cosa che gli si può replicare è un bel "ma vaffanculo".Io faccio sempre così,altrimenti è fiato sprecato!

Carmela Giacalone 22.07.11 16:04| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, ieri sono incappato sulla tv Svizzera Italiana che da servizio pubblico mostrava le decine di diverse argomentazioni a favore o a sfavore alla costituzione di un "Parco nazionale"e dal servizio emergeva una situazione abbastanza ingarbugliata, eppure anche fra posizione opposte prevaleva la linea dell'apertura e del'ascolto dell'altro e l'idea di pervenire ad una decisione comunque soggetta a rivalutazioni in corso d'opera, valutando l'impatto di certe scelte, e la loro efficacia reale sempre in corso d'opera scelte dunque non inammovibili, per non cristallizare la scelta del Parco a discapito di qualcuno! Quelli Svizzeri sono italioti tanto e quanto noi, con gli stessi identici problemi di comprendonio come dimostrato dai priapici ticinesi, eppure hanno delle istituzioni abbastanza sane, e forse più che qui da noi i dipendenti pubblici sanno benissimo di non essere i "padroni" ma appunto dipendenti al servizio del cittadino! Non faccio l'elogio agli Svizzeri poveri tapini, non sono famosi per essere persone di genio, ma sicuramente l'esempio degli altri cantoni, influisce molto, su quello italiota, almeno per quello che ho visto e sentito. Da noi fin tanto che tutte le tue oculate risposte non verranno applicate, dallo stop al finanziamento dei giornali al parlamento pulito ed all'averli mandati a casa tutti, a quali esempi di buona gestione potremmo e potrebbero mai fare riferimento i nostri dipendenti! I buoni semi ti sei accanito vigorosamente ad impiantarli ma ora spetta agli altri ed in questa realtà così distorta si fà ancora fatica a vederne i buoni frutti, speriamo di non dover metterci altri cento anni! W Il Movimento a 5 Stelle, speranza per il bene anche intelletivo del paese!

Jan g., Gallarate Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 22.07.11 15:47| 
 |
Rispondi al commento

"l'arte di avere ragione"....

il fatto è che avete entrambi ragione...
tu che sei contro la TAV...
lui per il progresso ed il futuro blah blah blah...

solo che tu hai piu' ragione di lui!
diglielo: guarda, hai proprio ragione su quello che dici, solo che io...

Federico Bonollo 22.07.11 15:46| 
 |
Rispondi al commento

IMMagina che un giorno Beppe decida di mollare tutto e non interesarsi piu a nulla.Chi voteremo?Casini?Rutelli? Bersani?Vendola? DIOMIO!!!!

mariuccia rollo 22.07.11 15:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Un fatto che mi ha incuriosito È che quando hanno ritrovato il razzo pronto a colpire un treno su tratta TAV i quotidiani non si sono lanciati contro i NO_TAV. Per me vuol dire che il razzo è stato un messaggio a chi riceve i soldi per la TAV per ricordare che c'È già chi aspetta quei soldi e questi non sono per forza dei costruttori...

Piergiacomo Pavesi 22.07.11 15:32| 
 |
Rispondi al commento

Quindi spendiamo 22 miliardi in cemento in un opera inutile per non essere tagliati fuori dall'europa????
SVEGLIA SVEGLIA SVEGLIA CON IL NUCLEARE MINACCIAVANO DICENDO .."SE NON CRESCIAMO è COLPA DELL'ENERGIA CHE PAGHIAMO TROPPO" COSA CHE SE UNO VA A VEDERSI IL RAPPORTO ENEA SCOPRE CHE NOI COMPRIAMO IL 18 % DELL ENERGIA IN FRANCIA E DI NOTTE .. QUANDO LORO NON SANNO COSA FARSENE VISTO CHE I REATTORI PRODUCONO SEMPRE E SOPRATTUTTO COMPRIAMO A METà PREZZO!! QUINDI FORSE I FURBI SIAMO NOI: ABBIAMO L'ENERGIA A METà PREZZO SENZA I PROBLEMI DI UN NUCLEARE IN CASA.... POI CI DICEVANO SONO SUI CONFINI E QUINDI SE SCOPPIANO SIAMO ANCHE NOI COINVOLTI. ORA UNA OERSONA INTELLIGENTE SA CHE UNA CENTRALE NUCLEARE NON SCOPPIA COME UNA BOMBA MA VA IN CRISI, MA IN GIAPPONE CHI C'è A MORIRE PER METTERE I REATTORI IN SICUREZZA???? I CINESI?? I FILIPPINI??? I FRANCESI??? NO SONO I FIGLI DEI GIAPPONESI, SE UN REATTORE FRANCESE VA IN CRISI, CHI VA A MORIRE??? I FRANCESI.!!.NON I MIEI FIGLI!! PENSATE CHE SIA MEGLIO UNA CRISI NUCLEARE A LIONE IN SVIZZERA O IN EMILIA O IN TOSCANA??? SVEGLIATEVI E SIATE OBBIETTIVI RAGIONATE CAVOLO ...RAGIONATE NON RIPETETE COME PAPPAGALLI LA TV
ORA CI MINACCIANO DICENDOCI.: CHE SE NON FACCIAMO STA COSA SIAMO FUORI DALL'EUROPA. BASTA!!!!!! SIAMO FUORI DALL'EUROPA SE NON INVESTIAMO SU RICERCA E SVILUPPO... SIAMO FUORI DALL'EUROPA SE SI CONTINUA A PERDERE TEMPO... SE SUCCHIAMO IL SANGUE AGLI OPERAI,, SE LA SCUOLA NON FUNZIONA ...SIAMO FUORI DALL'EUROPA!!!! SVEGLIATEVI .... SE C'è QUALCHE D'UNO CHE INSISTE FORTEMENTE SU QUALCHE COSA... COME IL NUCLEARE, COME LA TAV.. è PERCHè L'INTERESSE èDI POCHI E NON DI TUTTI!!!! SVEGLIA CAPRE..SVELIA ... E SPEGNETE QUELLA CAVOLO DI TELEVISIONE.... VI RACCONTANO SOLO QUELLO CHE VOGLIONO LORO SMETTETELA DI RAGIONARE A VANVERA MA RAGIONATE SU CIò CHE AVETE ATTORNO... AL VOSTRO PAESE, ALLA VOSTRA CITTà ...CI METTONO UNO CONTRO L'ALTRO.... LA TAV COME IL NUCLEARE SERVE AD ARRICCHIRE POCHI.. IMPAURENDO MOLTI!!

ALESSANDRO VARTE 22.07.11 15:26| 
 |
Rispondi al commento

o_O beh allora diciamoglielo:

chi e' causa del suo mal pianga se stesso!!!!!

cristina ., como Commentatore certificato 22.07.11 15:09| 
 |
Rispondi al commento

Signor Grillo, probabilmente la gente con cui parla è ricca e sopravviverà alla faccia dei poveri che si ritroveranno con uno Stato che gli farà pesare altri 22 miliardi di euro sulla groppa; o forse quella gente con cui parla non abita da quelle parti e quindi non le importerà nulla se usciranno uranio e amianto dai lavori di scavo.
Tutto questo poi non giustifica la violenza contro i cittadini, anzi, la mancanza di dialogo fà pensare che ci sia qualcosa da nascondere, mentre se l'opera fosse utile se ne sarebbe pacatamente discusso coi cittadini per trovare un accordo o, addirittura, convincerli.

Non si preoccupi se trova persone a favore del TAV, proprio lei che ha visto coi suoi occhi quanti sono contrari a questo ennesimo pretesto dei politici per rubare altri soldi.

federico vitali Commentatore certificato 22.07.11 14:59| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe
ti faccio gli auguri di buon compleanno in ritardo ma spero vadano bene cosi' come le uova che si mangiano dopo pasqua....
Ribadisco un vecchio concetto gia' espresso quissu'in altri posts. La gente non si informa, o meglio guarda solo la TV. Non c'e niente da fare.
Finche' l'informazione sara' distorta le cose rimarranno sempre cosi'.
Bisogna trovare il sistema di informare TUTTI su come stanno veramente i fatti senno' non se ne viene fuori. Tu fai gia' tanto con il blog e con i V-day etc etc....ma purtroppo credo non basti.
Ci vorrebbe un altro canale televisivo. Che ne dici? IL GRILLO PARLANTE non sarebbe un buon titolo? Buon lavoro a te e al tuo staff, siete grandi!

Patrizia Monachesi (l'incommensurabile patty), Ferrara Commentatore certificato 22.07.11 14:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe, sei troppo avanti (per noi), sei oltre, oltre tutti noi, un vero profeta. Ma noi, proprio perchè così testoni, abbiamo bisogno di quelli come te. Grazie.

cinzia caroli 22.07.11 14:30| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, ci vuole tanta pazienza.... non riesco a darti altri suggerimenti.

L'altro giorno ero in macchina con mio padre. Considera che lo vedo raramente perche' io vivo a Vigevano(Pv), lui a Vittoria (Rg). Quindi la mia pazienza con lui e' massima perche' oltre al rispetto dell'eta' (lui ha 83 anni, io 45) non ho molte occasioni per parlarci senza litigare.
Ebbene era da settimane che gli dicevo: papa', quando arrivi qui, ci mettiamo per bene a parlare del TAC e ti spiego tutto.
Giuro, sono stato piu' di mezzora ad illustrare tutti i punti che hai citato in modo dettagliato e scrupoloso. Lo vedevo annuire ed ero ottimista.
Alla fine mi dice: ti ho ascoltato posso risponderti ora?
Caro Salvo, non possiamo fermare il progresso. Se avessimo ragionato sempre cosi', oggi non avremmo l'autostrada del sole, la ferrovia che collega ogni angolo d'Italia etc. Se oggi facciamo il TAV e il ponte sullo stretto, certo non me lo godro' io a 83 anni e forse nemmeno tu a 45, ma sicuramente se li godranno i tuoi figli.
Voi che avreste fatto al mio posto? Non me la sono sentita di buttarlo giu dall'auto.

Un abbraccio a tutti!

Salvatore Mandara, Vigevano - Italia Commentatore certificato 22.07.11 14:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E pensare che Burlando in un'intervista al Fatto Quotidiano del 15 luglio ha dichiarato che sarebbe favorevole a spostare la TAV a Genova, perché la Torino-Lione non ha senso, ma a Genova ha senso TAV, terzo valico, ecc...e inoltre questa gente crede di avere anche seguito, dato che sostiene che la maggior parte della città sarebbe favorevole...beh, io, da genovese, non sono d'accordo. Tuttavia, comprendo che non sia possibile aspettarsi altro da chi fa parte della casta.

Danilo Mantegna 22.07.11 14:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Prendi del Valium !
hahaha
Lo so capita anche a me.
C'è una rassegnazione di fondo, l'accettazione di una presunta realtà ("l'ha detto la televisione"), la ontologica assunzione di una condizione di sudditanza culurale, economica, sociale ed esistenziale.
"Il potere, il denaro hanno sempre ragione" e dunque gli italiani si rassegnano a giocare di rimessa (come nel calcio, Brera docet).
Leccano il culo, aspettano che le briciole cadano dal tavolo del banchetto dei maiali, si fanno raccomandare anche quando godono già di diritti, fanno della piccola evasione fiscale per sopravvivenza e incapacità.
Anche per i "credenti" è così : nessuno può parlare direttamente a dio che gli ascolterebbe volentieri, hanno bisogno di mediatori ovvero del clero e dei santi in paradiso.
E' il senso di colpa, quello originario, quello di esistere, indipendente dall'aver commesso un reato.
In cerca di assoluzione non cercano la verità ma qualcuno che a loro giudizio li assolva per conto terzi: l'unto dal signore.

Kasap Aia, Eridu Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 22.07.11 14:08| 
 |
Rispondi al commento

Beppe il tuo "problema" è sovrastimare la componente razionale nel pensiero dell'uomo medio.

Drew Westen, uno psicologo americano, ha scoperto che quando il nostro cervello deve elaborare un'informazione che contrasta con le nostre convinzioni su quell'argomento, inconsciamente il nostro "cervello razionale" si attiva non per verificare l'attendibilità della nuova informazione ma per smontarla, confutarla. Questo avviene a causa della resistenza al cambiamento connaturata nei nostri geni.

Tutto questo ci aiuta a capire com'è possibile che i politici inventino senza arrossire le scuse più assurde per giustificare i propri misfatti o difendere i propri interessi (TAV, terzo valico ecc..): non è importante infatti la verità di queste affermazioni ma la loro capacità di "sostenere" il ragionamento di chi "inconsciamente" già la pensa così, poichè quella è la posizione del loro partito, di quel politico di cui si fidano, o semplicemente perchè così dice la TV...

E' dura Beppe, chi controlla gli stupidi controlla il mondo, La mentalità corrente cambierà solo dopo una bella cura dimagrante fatta di poverta, carestia, fame e miseria per le prossime generazioni.

federico 22.07.11 13:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Penso che ci siano due paesi, in questa nazione: quello degli italiani "dormienti" e quello degli italiani che si sono "svegliati" dal letargo, troppo lungo, che ha colpito il nostro paese.
Purtoppo gli "zombies", come dice Grillo, sono ancora la maggioranza, altrimenti non si spiegherebbe la situazione di uno stato che, in pieno rischio fallimento pensa, senza un euro in tasca, a costruire TAV, Gronda autostradale, inceneritori e altro: tutte opere inutili, costosissime e, spesso, dannose per l'ambiente e per la salute.
Ma grazie soprattutto al lavoro di quelli che hanno riaperto gli occhi, l'informazione si sta diffondendo e, anche se lentamente, sta "contagiando" parecchi dormienti, costringendoli a destarsi dal lungo sonno.
Italia, Genova, stiamo arrivando.....

davide s., genova Commentatore certificato 22.07.11 13:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

BEPPE.....non impazzire....non serve a niente!!!!!Questa e' un'Italia Morta.........e' un paese di SCHIAVI POSSEDUTI,che oramai sono troppo assuefatti da ogni tipo di "droghe"che i MORTIDEMONI gli propinano........FALSITA' su FALSITA'........,e l'Italico IDIOTA ci casca come un pollo!!!!QUESTO e' un paese di SENZA PALLE........VIVE nella PAURA.....e nella PAURA che la PAURA lo sopprima........quindi non impazzire!!!!!A l'italiano piace essere SCHIAVO e stare a 90..........!!!!A quanto pare!!!!SIAMO ancora dei Creduloni incredibili.
.......e se gli dicono che la TAV SERVE per progresso e fondi,l'italiano Beota da buon Rimbambito dira':......SI SI E' VERO senza sapere la verita'!!!!!VERITA' e LIBERTA'......a quando in questo paese???????NOTAV "NO AL MOSTRO"....TAV e' MORTE.....!!!!!LIBERTAAAAAA'..........stop a MORTIDEMONI/MAFIA.

alberto pepe, torino Commentatore certificato 22.07.11 13:26| 
 |
Rispondi al commento

Vedi Beppe non ti devi incazzare più di quel tanto ormai l'italiano medio, non importa se dx o sx, è bombardato tutti i giorni dalla RAI Mediaset e dai vari quotidiani nei quali, non ne ho visto uno, che mettano in discussione la TAV poveretti cosa ci possono fare se subiscono un quotidiano lavaggio del cervello. Una volta per sottineare che una cosa era vera si diceva "l'ho letto sul giornale" poi si è passati a "l'ha detto la radio" oggi "l'ha detto il telegiornale".
Conseguentemente quando il povero abitante italico si ritrova una simile convergenza prende tutto per buono, basti pensare al programma di Arbore con il fantomatico cacao Meravigliao che la gente cercava nei negozzi è detto tutto.

felice p., milano Commentatore certificato 22.07.11 13:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per non impazzire devi preoccuparti meno che capiscano.
E' il problema di chi anticipa: è avanti e gli altri non lo capiscono.
Hai presente Cassandra?
Lei sapeva della distruzione della sua città, terrore e morte, e sapeva come evitarlo, ed era anche la figlia del re, ma non ha potuto evitare che ci sbattessero di naso. Non è neppure riuscita a convincere i suoi a dare un'occhiatina nella pancia del cavallo. E l'hanno pure chiusa nella torre.

Tu sei una persona molto informata, che parla con persone molto informate, e hai chiaro il quadro di situazioni che per altri sono una confusa novità.

Sapevi della parmalat quando a tutti sembrava ancora un'azienda solida, hai previsto da anni il default dell'Italia (e ci sono ancora operatori di banca che non ci credono), e hai previsto che la cricca scapperà in elicottero e dovranno difendersi con l'esercito.

Sono cose abbastanza probabili in effetti, anche secondo me accadranno, solo che per vederle uno deve avere informazioni senza additivi chimicopolitici.

Gli spiaggiati sotto l'ombrellone bevono sui giornali e in tv, acqua avvelenata.
Da tempo i pozzi sono avvelenati.
Non possono ancora capire e sapere.

La prossima volta che ti si avvicina uno per dirti che senza TAV non ci sarà progresso, passagli un volantino prestampato, o dagli un link, non perdere tempo a convincerli, tanto si convinceranno da soli quando i giochi saranno giocati.

Un giorno verrai capito anche dagli spiaggiati, ma ora è presto, sii paziente, le fonti informative sono controllate, e dicono che Grillo è un populista, antipolitico, capace solo di mandare a fanculo e criticare, ma senza programmi .... ma molti già sanno, e sono sempre di più.

fabrizio castellana Commentatore certificato 22.07.11 13:17| 
 |
Rispondi al commento

premetto che anche a me sembrano soldi buttati via pero' ho visto una trasmissione dove dicevano che ormai tutto il traffico merci viaggia in container standard e nel traforo esistente non si riesce a farli passare a causa delle dimensioni esigue del tunnel. oviamente essere impediti al transito dei container e' una ragione in mano a chi e' favorevole. angelo

angelo mora 22.07.11 13:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe,
sarai sfinito e ti capisco, perchè anche noi , non conosciuti come te, abbiamo il nostro daffare a chiarire ciò che tu hai appena esplicato , a chiare lettere, alla gente che non abbastanza si informa.
Non so se può essere una consolazione, ma noi siamo con te e condividiamo a 360 gradi ciò che tu sostieni da tempo. Io non mi stancherò mai, mai di spiegare e convincere! Noi siamo il cambiamento! Che avverrà, sono certa che avverrà!!!!

EDI C., NERVIANO Commentatore certificato 22.07.11 13:12| 
 |
Rispondi al commento

DOVREBBERO BUTTARE QUEI GIORNALACCI DI MERDA CHE LEGGONO E DIVERSIFICARE L'INFORMAZIONE.

vincenzo p., napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 22.07.11 13:09| 
 |
Rispondi al commento

Leganord = Mafia allo stato puro !

Zaia e cota alcuni dei veri capi occulti e organizzati della nuova mafia al nord.

Informarsi come cota e con quali mezzi ha vinto in piemonte, oltretutto ha anche vinto solo per una manciata di voti.
In piemonte la vittoria della lega è avvenuta attraverso la truffa e l'inganno senza contare i morti tenuti in vita attraverso le firme falsificate (vedi la condanna).

http://www.ilmessaggero.it/articolo.php?id=154493&sez=HOME_INITALIA
http://www.cronachelodigiane.net/article-le-condanne-per-le-firme-false-in-piemonte-78286167.html
http://www.ilmessaggero.it/articolo.php?id=154493&sez=HOME_INITALIA
http://www.ilgiornale.it/interni/piemonte_firme_false_condannati_due_giovine_pdl_non_cambia_nulla/cota-piemonte-firme-false/30-06-2011/articolo-id=532398-page=0-comments=1
http://www.lapresse.it/politica/firme-false-regionali-piemonte-condannato-alleato-di-cota-1.12886
http://www.torinotoday.it/politica/firme-false-pensionati-per-cota.html
http://www.ilquotidianoitaliano.it/gallerie/2011/06/news/firme-false-alle-regionali-del-piemonte-condannato-giovine-98391.html/
http://www.agi.it/politica/notizie/201106301015-ipp-rt10038-regionali_piemonte_giovine_condannato_per_firme_false
http://www.gexplorer.net/notizie/2011/07/cronaca-firme-false-in-piemonte-giovine-condannato-a-due-anni-e-otto-mesi/

Pietro T. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 22.07.11 13:06| 
 |
Rispondi al commento

eh caro,che fare... saperlo...non ho la tua parlantina e devo COSTANTEMENTE affrontare discorsi del genere con tutti siccome son valsusina e lavoro a torino: son solo 30 km, ma pochissimi han voglia di capirci qualcosa, la parola magica progresso fa ancora impressione, come nel settecento!

vera favro 22.07.11 12:57| 
 |
Rispondi al commento

ahahaha mi fai morir dal ridere Beppe e la media italiana, ti sorprendi?

Alberto Rossini 22.07.11 12:55| 
 |
Rispondi al commento

beppe,vedi quanta stima,quanta riconoscenza,quanto affetto trovi sul blog,la tua seconda creatura(intendo dopo i figli)Dai,stai facendo un'opera immensa.TU CAMBIERAI L'ITALIA

mariuccia rollo 22.07.11 12:55| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe ti seguo da tanto tempo e sono venuto anche in teatro a vederti. capisco che in Italia ci sono tanti di quei casini che non sai mai da dove iniziare però vorrei che trattassi un argomento. Ci sono tanti disoccupati nel nostro paese è vero però non si parla mai di quelli che lavorano nel privato da Napoli in giu e devono sottostare per lavorare a delle sistuazioni come quella di firmare la busta paga piu alta e prendere lo stipendio in contanti ovviamente con cifra ridotta oppure parlare anche dei consulenti del lavoro che spesso sono coplici del datore di lavoro e taroccano le buste paghe a puntino per far venire la cifra che vogliono loro. questa classe dei consulenti viene mai punita? io non ne ho mai sentito parlare.

ciao a presto.

gianluca torrente 22.07.11 12:50| 
 |
Rispondi al commento

Rispondi: Va be, se leggi i quotidiani anche Berlusconi serve all'Italia.

Antonio M.72 (il tempo è scaduto), Bergamo Commentatore certificato 22.07.11 12:41| 
 |
Rispondi al commento

Mandali a cagare!

Lucio Domizio (enobarbo) Commentatore certificato 22.07.11 12:37| 
 |
Rispondi al commento

In questi giorni grillo è disperato per l'imbecillità degli italiani?
Beato lui!
A me capita da 20 anni!

l., ancona Commentatore certificato 22.07.11 12:25| 
 |
Rispondi al commento


Digli che ANCHE IL NUCLEARE era il progresso.

Risultato: il Giappone chiude tutte le centrali.

IL GRIGIO 22.07.11 12:20| 
 |
Rispondi al commento

Credo che "questo" sia il post principale !

l., ancona Commentatore certificato 22.07.11 12:06| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe. A quel tale gli devi dire che progresso ed Europa significa mantenere le pensioni ad un livello dignitoso, non avere una limitazione al 70 % dell'indice ISTAT quando percepisci da 1160€ fino a 1794€ e che se superi 1794€ non avrai nessun adeguamento all'indice ISTAT (1794€ è una pensione netta non tanto elevata), constatare che solo le auto che superano 225 KW sono soggette a super tassazione (quante sono queste auto?), che in un paese con dignità i parlamentari non si sottraggono a misure restrittive e che la reintroduzione dei ticket sanitari si contrappone al criterio dell'aumentata speranza di vita per la quale la pensione sarà portata fin quasi alla certezza di morte. Quel tale pensi invece che sarà più opportuno rimettere a nuovo le traversine dei binari delle ferrovie al SUD che hanno provocato già incidenti mortali di deragliamento. Pensiamo inoltre al tunnel della manica che è in perdita e provoca costantemente dei blocchi a causa degli allagamenti; le merci tra il continente e l'Inghilterra viaggiano prevalentemente su traghetto perché è più economico e collaudato. Saluti cari, Andrea

A R pazzo 22.07.11 12:01| 
 |
Rispondi al commento

Devi andare in televisione e battere i politici faccia a faccia sul loro campo. solo così la gente può convincersi. le battaglie si devono combattere sullo stesso campo del nemico. non sarete d'accordo per via di tutte le cose della casta e dell'informazione e via dicendo. Ma è l'unico campo sul quale si può vincere. Perchè in rete avete già visto che la vittoria si può ottenere. Ma la percentuale di chi è in rete è ancora troppo bassa per decidere le sorti dell'Italia. Passerà almeno una generazione prima di diventare decisiva alle urne.

Stefano C. Commentatore certificato 22.07.11 11:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe,
Già il fatto che tu lo dica apertamente è positivo!
Era ora che oltre a quelle dei politici, si cominciassero ad evidenziare le responsabilità dei cittadini, che si lamentano ma spesso sono "COLLUSI" con ilpotere.

l., ancona Commentatore certificato 22.07.11 11:52| 
 |
Rispondi al commento

È più facile metterglielo nel culo che in testa...

Andre P., San Felice S/P (MO) Commentatore certificato 22.07.11 11:33| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe contro l'ignoranza non si può fare nulla!
L'italiano medio ripete come i pappagalli quello che dicono le Tv e i giornali di regime!
Non sanno di cosa parlano e vogliono dire cosa sarà meglio e cosa no!
Ieri sera qui c'è stato uno show di Maurizio Crozza, tra il pubblico il neo super sindaco FASSINO, che dubito abbia compreso ciò che Crozza ha detto sula TAV!

bradipa-mente 22.07.11 11:30| 
 |
Rispondi al commento

Cè un degrado culturale,e una finta realtà radicata in tanti italiani,che se cominci a dire che fare un buco che passa da una parte all'altra del globo,per portare merci in Australia,conviene più della TAV,cominceranno a crederti più persone.

Stefano Bonifazzi 22.07.11 11:25| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, che dire: accade anche a me la stessa cosa. 40 anni di martellamento mediatico in un'unica direzione saranno serviti a qualcosa no? La goccia cinese di Stato ha ottenuto ciò che tanto desiderava, e mentre fino ad una decina di anni fà era costretta a far fuori chi provava ad aprire le menti, oggi non ne ha più bisogno. Le risposte che ti danno in spiaggia sono più che sufficenti per far stare la casta ancora tranquilla per un pò. Siamo ancora lontani dal riscatto. Ho due bambini di tre anni: prevedo tempi duri per loro.

alessandro Carli 22.07.11 11:21| 
 |
Rispondi al commento

Beppe,sei,siamo nel giusto.Non farti minimamente scalfire.Però, porca Eva,che scoramento,hai ragione,verrebbe da mandare questa itaGlia affanculo.

mariuccia rollo 22.07.11 11:16| 
 |
Rispondi al commento

"Cosa devo fare per non impazzire?"...
SEMPLICE...SPUTALI IN FACCIA.

Siro ., Squinzano Commentatore certificato 22.07.11 11:12| 
 |
Rispondi al commento

Grazie Grillo per tutto quello che fai !!!
Ma ho scelto Panama e ho iniziato a rivivere!!!

www.vivereapanama.com

ennio m., panama Commentatore certificato 22.07.11 11:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe lo so, anche a me capitano le stesse cose.

Ma la cosa che mi fà più incazzare è la maniera con la quale parlano questi tizi, loro sanno tutto e tu non sai niente, e ti prendono anche per cretino....


INVECE E' IL CONTRARIO, E NON PUOI FARCI NULLA.


Mi sento impotente !

Capisc'a me

*Antonio Cataldi. (capisc'a me) Commentatore certificato 22.07.11 11:08| 
 |
Rispondi al commento

Bhe..passa meno tempo a Porto Cervo! se ti piace la Sardegna ci sono altre 1750 km e altri 4000 nel resto d'Italia, di coste senza miliardari annoiati che pensano al futuro e al progresso.
Saluti

Istevene A Commentatore certificato 22.07.11 11:06| 
 |
Rispondi al commento

"Cosa devo fare per non impazzire?" ma come ce lo hai insegnato tu e poi a Roma è tanto di moda da almeno 2500 anni....un bel "vade ad culum facendum"
:)

Alessandro Roma 22.07.11 10:59| 
 |
Rispondi al commento

non demordere sei nel giusto!
Qui si tratta come sempre di loschi affari a scapito della comunità da qualsiasi punto di vista, fanno finta di dire che daranno lavoro alla valle e arrivano imprese calabresi, il tunnel pieno di amianto il costo dell'opera un'enormità, il paesaggio rovinato, è già poco bello il paesaggio italiano tutto manomesso dall'opera dell'homo italicus (che è una specie endemica, il suo vivaio e quì), e per cosa poi?
Ci si è finalmente avviati per pretendere che i diritti dei cittadini sia rispettti e bisogna conitnuare su questa strada, non arrendersi.
Una curiosità: l'altro giorno al supermercato ho comperto delle mele, non ho badato all'etichetta, quando ne ho addentata una ho sentito un sapore di medicinali velenosi, "accidenti mi sono detta che roba è, da dove arrivano? guardo l'etichetta c'era scritto Cile" le mele arrivano dal Cile, non sono mai stata io in 50 di vita in Cile e queste melette schifose guarda che viaggio hanno fatto per arrivare a me! Roba de mat.
e chissà che imbottitura di conservanti per giungere in apparenza abbastanza integre.

Una arrabbiata 22.07.11 10:49| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Ma questa gente ci pensa mai che la priorità dovrebbe essere la messa in sicurezza delle strade, con asfalti adeguati ai vari climi, che le strade delle nostre principali città sono dei vergognosi colabrodi su cui quotidianamente si scapicollano motociclisti, che abbiamo una rete stradale ferma al 1950 quando c'era una macchina ogni 100 abitanti?
questo è il grande difetto degli Italiani, oltre a venire sistematicamente inchiappettati con una facilità inquietante, ci sentono un gran gusto e alla fine ringraziano pure !!

carlo 22.07.11 10:44| 
 |
Rispondi al commento

Mi riconosco nel tuo interlocutore.

Condivido molte, moltissime battaglie che fa il M5S e l'ho anche votato alle amministrative. Sono pure torinese e quindi di TAV ne ho sentito parlare tanto.

Eppure questa battaglia proprio non la condivido.

La TAV serve. Non puoi fare un discorso del tipo: "le merci sono in diminuzione, i camion sono pochi e bla bla bla". Lo capisce anche un bambino che se c'è un varco comodo e veloce invece che la situazione attuale allora il traffico stesso di merci si dirigerà su quella soluzione. Se non ci fosse il canale di Suez sicuramente il numero di navi che circumnavigano l'Africa sarebbe molto inferiore rispetto a quello delle navi che attualmente attraversano lo stretto. E a Suez si sentono dei privilegiati, non degli oppressi per via del canale... vivono di quello. Secondo me la soluzione è rendere concretamente partecipi dei vantaggi del tunnel i Valsusini stessi. Se per ogni treno che passerà saranno lasciati denari SUL TERRITORIO che facciano sgravare o annullare le tasse che paga la popolazione locale, allora forse anche i Valsusini sosterranno l'opera. Se invece i denari andranno tutti a Roma o a Trenitalia o a chi per essi certamente i valsusini vedranno solo un sopruso e violazione del loro territorio.

Marco Nicola 22.07.11 10:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

l' ignoranza è brutta cosa e sconfiggerla è veramente dura!!!! ma dura !! dura!!!
se trovi la soluzione faccelo sapere,io non l' ho trovata!!! ma la cosa peggiore sai cosa è?? la mancanza di voglia nell' usare il propio cervello!! questa non si sconfigge! l' alternativa è l' estinzione.

Gianluca Bizzarri, senigallia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 22.07.11 10:35| 
 |
Rispondi al commento

CARO BEPPE BISOGNA DIRE A QUELLI LI' CHE INCONTRI:

1) IN ITALIA NON ESISTE ALCUN PIANO DEI TRASPORTI,

2) POICHE' IN ITALIA GLI IMPRENDITORI CON SOLDI PROPRI SONO UNA SPECIE ESTINTA DAL SECOLO SCORSO, LE LOBBIES DEL CEMENTO CHE LUCRANO INTERAMENTE CON I SOLDI DEGLI ITALIANI HANNO OCCUPATO IL LORO POSTO.

3) IL NANO PIDUISTA E' NEL GIRO E NON FA ALTRO CHE INDEBITARE IL POPOLO E FORNIRE CONTRATTI DECENNALI A QUESTE LOBBIES (SOPRATTUTTO PER AUMENTARNE IL VALORE IN BORSA) VEDI IMPREGILO SPA.

4) PIU' DEBITI A NOI PIU' SOLDI A LORO.

SALUTI ;)

Francesco Onorati, Napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 22.07.11 10:34| 
 |
Rispondi al commento

LA TAV è utile nella misura in cui l'Italia sarà dominata dalla Francia che comprerà il suo debito.
Se l'Italia fallirà e la Francia la comprerà, allora la TAV potrebbe diventare proprio utile. Per i Francesi. Ecco perché loro non protestano.

Se gli attuali politici italiani ne sostengono l'utilità, significa che hanno già deciso di venderci tutti ai francesi.
Lasciare questi politici, non solo morti e ma nache venduti, ai loro posti non fa che aumentare le possibilità di questa catastrofe.

Vista la gravità della situazione forse conviene favorire la crescita di un Movimento anti-Casta (senza le 5 stelle) finalizzato unicamente a vincere le prossime elezioni politiche con un programma costituito da un solo punto: abolire i privilegi di chi riveste cariche istituzionali in Italia: dall'euro-deputato all'ultimo dei Pubblici Ufficiali, zero privilegi. Zero soldi pubblici ai partiti e ai giornali.

Un solo punto di programma, per unire il maggior numero di italiani in questa lotta giusta e sacrosanta.
Proponiamo un governo a tempo determinato, un governo precario fatto e voluto dai precari:
Due anni di tempo per smantellare la Casta.
Poi nuove elezioni, questa volta con il Movimento5Stelle.

Alessandro 22.07.11 10:32| 
 |
Rispondi al commento

Gli dici quello che ha detto Travaglio.... Fuori dall' Europa??? Avete mai avuto problemi ad andare in Francia? Avete mai preso il TGV? E' velocissimo quindi "fuori dall'Europa?" Ma de che? Finche' uno Beppe viene con un quotidiano in mano a dirti qsa sai gia' che dira' una cazzata riportata dal regime.

Giorgio Rossi 22.07.11 10:29| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe per non impazzire lascia il mare e fatti due settimane in un b&b in Barbagia :)

nicola 22.07.11 10:28| 
 |
Rispondi al commento

Capita anche a me di doverlo spiegare mille e mille volte e sentirmi poi dire "ma rimaniamo tagliati fuori"...a volte rispondo "siamo già tagliati fuori" ma la cosa più facile è passargli un link...e che si informino da soli che diamine !

alberto airola 22.07.11 10:26| 
 |
Rispondi al commento

dire loro che sono come i fumatori incalliti, lo sanno perfettamente le sigarette sono velenose e potenzialmente mortali, ma scuotono la testa e fumano lo stesso.

Daniele 22.07.11 10:24| 
 |
Rispondi al commento

Come dici bene, "ha in mano un quotidiano" pagato dai partiti politici, quindi resta e rimane un cittadino disinformato!!!
La TAV non sa da fareeeeeeee

Marco Zeta 22.07.11 10:23| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe teniamo duro! Anche a me viene spesso lo scoramento e mi chiedo come sia possibile che la gente non capisca. I padroni dell'italia ripetono come un mantra le loro falsità e queste piano piano si insinuano nelle menti superficiali della maggioranza degli italiani. Il tg3 Piemonte da almeno un anno opera il lavaggio del cervello ripetendo un mare di balle per indottrinare la gente sul fatto che il Tav-Tac è bello, che in 3 ore saremo a Parigi; peccato però che per una visita all'ospedale si debba aspettare dai 6 mesi ad un anno. E' progresso questo? Mi sembra di assistere alla propaganda fascio-comunista degli anni 30-50. Tuttavia qualcosa sta cambiando, persino io da 6 anni mi sono svegliato dal torpore comatoso e lo devo al movimento NO TAV. Spero non si debba arrivare a battere il culo per davvero per destare dal sonno il popolo bue, spero che il "non" popolo italiano trovi l'orgoglio e la determinazione per dire basta allo scempio del nostro futuro. Sono felice di far parte della comunità della val Susa perchè siamo ormai riferimento in italia per chi vuole alzare la testa e ribellarsi a questo potere ladro che ci sgoverna (destra e sinistra non fa differenza, sono solo diversamente ladri).
Paolo

Paolo L., caselette Commentatore certificato 22.07.11 10:22| 
 |
Rispondi al commento

per non impazzire pensa a noi. Tutti quelli dei Movimenti 5 Stelle, quelli che seguono il blog, quelli che comunque ti stanno a sentire nei tuoi spettacoli anche se non sono ancora scesi dalla loro beata ignoranza ma tengono una porticina aperta. Pensa che oggi è meglio di ieri e che domani sarà ancora meglio. Pensa che se ti cercano e ti chiedono, anche se non capiscono, hanno bisogno di qualcuno, hanno bisogno di vedere una luce fuori perché a casa loro, nella loro mente c'è ancora buio, pensa che per migliorare le cose serve aumentare l'educazione, ma questo non è solo sulle tue spalle, il peso è su tutti quanti si sono alzati in questi ultimi anni e si sono messi insieme per fare qualcosa.

Tiziano T., Bologna Commentatore certificato 22.07.11 10:21| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe sarò ignorante, distratta tra lavoro e faccende domestiche ma mi sono sfuggite le motivazioni della contrarietà degli abitanti della Val di Susa
Intendo dire che i mass-media non dicono mai la verità di ciò che si andrebbe incontro, non spiegano nella stessa misura sia i pro che i contro della realizzazione di questo nuovo colossale mostro di cemento!
Bisogna che gli abitanti e chi ne sappia di più dicano tutte le problematiche e l'inutilità dell'opera a grandi lettere sia sui giornali che in tv Ho tanta paura del futuro delle mie figlie ed eventuali nipoti, riesco ad essere serena solo perchè cerco di vivere alla giornata

Anna Maria Giulioni 22.07.11 10:15| 
 |
Rispondi al commento

Mah...un contadino che conosco direbbe che è inutile cercare di fare ragionare gli asini.
Potresti provare a dirgli che anche una catapulta elettronica d'oro per buttare la mer.a sul tetto sembra progresso ma è una stronzata.

diego colombo 22.07.11 10:10| 
 |
Rispondi al commento

Proponiamo un referendum !!.....anche se forse è un tantino tardi !!!

Massimo Moraglio 22.07.11 10:05| 
 |
Rispondi al commento

Non è facile far capire ai milioni di persone senza ideali perchè si lotta per qualcosa. Ti guardano come se venissi da un altro pianeta. Per loro è giusto sacrificare tutto in nome del "progresso". Altri invece pensano che chi decide sappia cosa sta facendo.
Faccio un esempio: sono vegetariana da 17 anni, compro prodotti freschi e locali. Mia sorella fa la spesa solo al supermercato, compresa la frutta e sostiene che è migliore perchè è soggetta a controlli, altrimenti non verrebbe venduta e lei si sente sicura.
Lo stesso per le uova, omogeneizzati ecc.
E nonostante quando mangia "i miei prodotti" si rende conto che sono migliori, mi guarda e mi dice: tanto le porcherie le mettono pure qui, quindi perchè devo perdere tempo?

viviana 22.07.11 10:04| 
 |
Rispondi al commento

Non ti preoccupar di loro, ma guarda e passa.
Quelli sono gli stessi che, con grande sprezzo del pericolo, si sono venduti la mamma e la salute dei loro e dei nostri figli. Li vogliamo considerare appartenenti alla razza umana? Forse sono l'anello mancante di darwiniana memoria. Omuncolini.

Anto N. Commentatore certificato 22.07.11 10:03| 
 |
Rispondi al commento

Io mi sento così tutte le volte che qualcuno dice che senza mangiare carne si muore perchè siamo onnivori. Che senza la caccia si muore perchè saremmo invasi dai cinghiali mannari. Che senza la vivisezione si muore perchè nessuno potrebbe più curare le malattie.

E' sempre la stessa ignoranza.
Nessuno ha voglia di informarsi perchè siamo stati abituati a farlo senza far fatica. Ascoltando distrattamente un tg.

Vedo una sola soluzione: dopo il Fatto ci vuole una TV. Lo sta facendo Oprah Winfrey (che ha chiuso il suo show alla cbs dopo 25 anni per migrare su un suo network via cavo) facciamolo anche noi.
Parliamo di queste cose alla gente da un mezzo che sappiano usare e capire

SilviaR 22.07.11 09:59| 
 |
Rispondi al commento

Caro Grillo, la gente non è più abituata a usare il cervello che hanno sostituito con il calcio e il gossip, di persone che riescono a far lavorare qualche neurone per fortuna c'è nè ancora ma è una minoranza .

Angelo Profera 22.07.11 09:57| 
 |
Rispondi al commento

non puoi fare altro che continuare a insistere sperando che capiscano, ci sono persone che funzionano così, riescono sempre, non so per quale vocazione naturale, a farsi rincitrullire dai media, parlare con loro è fare veramente opera sociale a spese del proprio fegato, loro sono il pane dei politici

pz 22.07.11 09:56| 
 |
Rispondi al commento

"La voce dell'intelletto è mite..." come diceva Freud (da L'avvenire di un illusione), quella della stupidità, invece, è vivace e turbolenta...

pier giorgio tomatis 22.07.11 09:53| 
 |
Rispondi al commento

Soldi buttati nel cesso!!!
Venite a Panama e iniziate una nuova vita!!!

www.vivereapanama.com

ennio m., panama Commentatore certificato 22.07.11 09:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao Beppe, a quanto pare non ti sei ancora abituato all'idea che l'intelligenza non si vende all'Ipermercato. E' dura poi spiegare, anche solo con la logica, a gente che è stata pre-cotta da giornali e tv. In genere la gente non pensa, ma prende in prestito concetti qua e là, senza nemmeno lo sforzo di trovarci un pò di coerenza o di farci una sintesi logica. Sarà dura, ma dovresti spendere meno parole e aspettare, ci vuole pazienza, tanta, e anche un pò di speranza, magari la mancanza del cibo in tavola farà risvegliare un sano istinto di sopravvivenza? Quando accadrà però, chissà se riusciranno a capire chi sono i colpevoli...

Giancarlo Gervasio 22.07.11 09:46| 
 |
Rispondi al commento

Prendiamoci i soldi dei finanzmente, avviamo l'opera, facciamo entrare nell'appalto le aziende giuste, cioè quelle che pagano tangenti adeguate, e poi chi se ne frega se l'opera non la vedranno finita nemmeno per il 3000, l'importante e' quello che riusciamo a tirare fuori da sta cosa oggi,questo e' ciò che più importa ai nostri politici.Ditemi quale politico pensa al futuro e se ne frega di cosa sia veramente la TAV ? Nessuno .

Roberto Cervelli 22.07.11 09:44| 
 |
Rispondi al commento

Bisogna avere pazienza, perchè così come la mamma dei cretini è sempre incinta, anche la mamma dei disinformati, e dei catechizzati lo è di pari. Questa gente non ha nessuna colpa, e non è orribile scoprirne l'esistenza, perchè queste potrebbero esistere tranquillamente in un mondo ideale dove si ha una tale fiducia della politica che non occorre interessarsene, ma in Italia non può essere così: visto che tutti veniamo da un altro mondo, forse questa gente viene da un mondo in cui si può dare fiducia piena agli amministratori. Eppure gente saranno quelle che, il giorno in cui prenderanno coscienza di quanto sono stati ingannati e raggirati, s'incazzeranno con maggior violenza.

massimo esposito 22.07.11 09:43| 
 |
Rispondi al commento

Mi rimetto alle parole di Henry Ford: "C'è vero progresso solo quando i vantaggi di una nuova tecnologia diventano per tutti".

Giovanni Lauria 22.07.11 09:42| 
 |
Rispondi al commento

Quando si parla di progresso è facile che nascano equivoci. Definire cosa è progresso è un'opinion, un modo d'immaginarsi il futuro che quindi differisce tra le generazioni, le culture e le persone. Progredire significa andare avanti, cosa che non dipende dal numero di grattacieli, treni veloci o tecnologie. Proviamo a pensare all'evoluzione delle infrastrutture del territorio in termini di evoluzione biologica. Ciò che in milioni d'anni ha reso l'uomo capace di fare cose impossibili ad ogni altro essere vivente terrestre non sta in ciò di cui è fatto, nella sua forza, velocità, capacità sensoriali e nemmeno tanto nell'intelligenza individuale, ma nell'espressione della sua organizzazione sociale. La superiorità è nella capacità di creare organizzazioni complesse e specializzate che mettono a fattor comune idee, conoscenze, esperienze e azioni attraverso la comunicazione. Se portiamo tutto questo sul piano del territorio ecco allora che non ci serve muovere più velocemente le merci, ma spostare il pensiero con la rete. Il progresso ha certamente avuto bisogno di far muovere persone e cose (lo ha ancora nei paesi emergenti) ma nelle economie mature è spostare il minimo e con il minore spreco possibile. La TAV sta allo sviluppo del trasporto ferroviario come il Concorde stava a quello aereo civile. Negli Anni '70 si pensava che progresso significasse volare più veloci e per questo fu progettato il supersonico Concorde. Il progresso del traffico aereo ha poi preso tutta un'altra strada: quella dei voli economici e accessibili. Nessuno ha costruito aerei di linea supersonici è il Concorde, assieme alla sua concezione di progresso, è finito in pensione. Succederà anche per la TAV?

Peter Amico 22.07.11 09:40| 
 |
Rispondi al commento

come disse un grande capo indiano: quando avrai tagliato l'ultimo albero e si sarà seccata l'ultima sorgente, di cosa vivrai, uomo bianco?

Luisa Memore 22.07.11 09:33| 
 |
Rispondi al commento

PERCHè LA GENTE NON PROTESTA CON DON VERZé.......
PERCHè LA GENTE NON SI CHIEDE: COME MAI A PARMA PROTESTANO PER GLI SPERPERI DELLA GIUNTA COMUNALE, E ANCORA NON RIECONO A MANDARLI A CASA?........
COME MAI NON ABBIAMO SENTITO IN TELEVISIONE,CHE IL PONTE SULLO STRETTO DI MESSINA NON SI FARà,X SCELTA DEL U E ?
GLI ITALIANI CHE NON SI INFORMANO SONO COMPLICI,DI QUESTO FALLIMENTO

SIMONE ., prato Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 22.07.11 09:30| 
 |
Rispondi al commento

Devi farti capire con paragoni domestici, cosa palpabili che tutti hanno sotto gli occhi.

Il paragone della TAG potrebbe essere:
ha senso, caro signore, che lei si faccia costruire in casa sua, ovviamente con i suoi soldi una seconda cucina super accessoriata che costa 1 milione di euro e averla fra 20 anni per cucinare meno di quello che cucina ora?

Buona fortuna ;-)

Gabri Ve 22.07.11 09:26| 
 |
Rispondi al commento

Benvenuto tra noi comuni mortali che ogni giorno affrontiamo l'ignoranza di chi ci sta accanto perdendo la pazienza e deprimendoci ad ogni risposta del genere, senza poter dire le nostre ragioni da un palco con un megafono come hai la fortuna di poter fare tu...

Francesco M., Padova Commentatore certificato 22.07.11 09:25| 
 |
Rispondi al commento

Prova a spiegare che la tossicità delle polveri di AMIANTO e URANIO produrranno 20.000. Poi chiedigli se è questo il "progresso" che desiderano.

Eugenio O. Commentatore certificato 22.07.11 09:21| 
 |
Rispondi al commento

Il mio consiglio Beppe è questo: Solo poche parole:
Non riusciro a spiegarlo a voi. Siete voi a dover renderne conto ai vosti figli e nipoti tra 20 anni.

Sergio Silvestri, Veruno Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 22.07.11 09:20| 
 |
Rispondi al commento

E' assurdo che ci si preoccupi di fare arrivare le merci qualche ORA prima quando Poste & Dogane, con i loro tempi di MESI ed un'affidabilità infima, hanno fatto regredire l'italia a standard inferiori ai Paesi cosidetti "in via di sviluppo".
Prova ne è che sempre più Aziende, su Ebay, dichiarano "si spedisce ovunque, tranne che in Italia".
Ministro delle Poste, DOVE SEI?

Enzo Femia 22.07.11 09:16| 
 |
Rispondi al commento

dai Beppe porta pasienza, anche io spesso ho a che fare con persone mooolto ottuse. mio padre l'altro giorno mi ha detto:"io la prossima volta il voto non lo do a nessuno!" e io sto provando di convincerlo a donarlo al m5s ma e' durissima, ha veramente delle idee assurde ;e' un po come quello che hai incontrato tu sulla spiaggia, e pensa che ha solo 18 anni di differenza da me.
fino a quando non decidero' di emigrare da questa Italia continuero' sempre a predicare che possiamo avere un'Italia migliore di questa se solo lo volessimo tutti.

robert p., ferrara Commentatore certificato 22.07.11 09:14| 
 |
Rispondi al commento

E' la stessa cosa che mi capita quando cerco di farlo capire ad alcuni amici. C'è questa idea che il progresso sia proporzionale ai metri cubi di cemento o alla grandiosità dell'opera. Accettano passivamente ciò che sentono dalla tv o addirittura prendono una posizione neanche sapendo alcuna cosa circa l'argomento. Frasi celebri: 'la ferrovia del frejus è sovraffolata in quanto uso merci'....(fonti?), 'se 10 anni fa ( non 100 )...10, dicevamo tutti No No all'aereo, oggi non lo usavamo', 'serve'....stop, ' l'europa ci da i fondi' ( ma non sapendo che sono meno di un 10 del totale). Cose veramente assurde che delineano due cose: disinteresse per un problema che peserebbe su tutta l'italia economicamente, incapacità di rendersi che per il periodo che stiamo passando non sarebbe un investimento intelligente, nessuna idea sulle conseguenze ambientali e le difficoltà progettuali, nessuna considerazione su altre grandi opere in italia. Insomma io penso che l'italiano medio sente un costante bisogno di sentirsi alla moda, se oggi esce il super minchia iphone7 da 800 euro, piuttosto che farsi 7 giorni di ferie, se lo compra, perchè deve stare alla moda. Se oggi il tg dice che serve la tav per motivi non giustificati, lui se la beve e ne sente la necessità ma figurati se s'informa. Così come figurati se ha alcuna idea delle funzioni del suo nuovo acquisto. Non ha idea che progresso oggi più che mai, è migliorare tanti piccoli aspetti della vita ma con costi irrisori a confronto. Mettere in posta uno sportello automatico per pagare bollettini, bollette, postepay; eseguire consulenze mediche via webcam, usare semafori a led....tante piccole piccole cose, ma che fanno guadagnare sia economicamente sia socialmente le persone. A presto.

Lore 22.07.11 09:07| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei anche io portare il mio modestissimo pensiero sulla TAV/TAC/Crak/schif/furt/mang/repress. Parliamo di un'opera che, anche se i lavori incominciano oggi, terminerebbero (forse) nel 2020/2025. Opera colossale, con tempi biblici di realizzazione, faraonica è dir poco. Senza considerare che tra qualche anno si parlerà del terzo valico Ge-Mi (anzi, Ge-polo logistico di Rivalta che chissà a chi appartiene).
Però andrebbe spiegato a questi artisti del crak economico - si, così definiti perchè contrariamente a quanto si dice, io NON HO alcun debito nei confronti dello stato: è questo schifo di classe dirigente (e anche i predecessori) che ha creato un colossale debito pubblico e dice che questo debito pro capite è anche mio, ma non è vero - dicevo che andrebbe spiegato che qualora qualcuno non se ne fosse ancora accorto, c'è una crisi economico finanziaria senza precedenti che ha colpito anche l'Italia. Mi rendo conto che chi senza la minima goccia di sudore, prende almeno 9.000 euro mensile dal mucchio di denaro del contribuente, non può certo sentire la crisi, viverla e capirla, ma la crisi c'è. C'è adesso, e non si sa come sarà nel 2020. Oggi i pluricervelloni dicono che c'è necessità della Torino - Lione fra 20 anni. Ma se hanno questa sfera di cristallo per vedere il futuro, come mai dieci anni fa non hanno visto l'attuale situazione economica? Abbiamo persone di una bravura eccezionale: vedono il futuro a distanza di 15/20 anni, eppure in Italia non hanno fatto alcuna previsione. Non sanno prevedere a giorni, come pensano di fare proiezioni al 2020-2025? L'industria mnifatturiera sposta la produzione in paesi dove il costo del lavoro e competitivo. Probabile che anche taluni componenti degli stessi treni TAV/TAC/Crack ecc. siano prodotti in Cina o dintorni. Ma questi super cervelli che oggi dicono che tra 20 anni il super treno sposterà merci, ci voglioni dire: QUALI MERCI?

Gian A 22.07.11 08:59| 
 |
Rispondi al commento

Carissimo Beppe,

quasi ogni giorno leggo i post sul tuo sito e sono sempre d'accordo con te, perché ho modo di certificare il puntuale verificarsi di ciò che dici.
Io mi considero un cristiano (che presunzione, per la verità!), non di quelli acritici o con una mano in banche, appalti, finanza e l'altra a tessere lodi a Dio - che "tutte le opere le fanno per essere ammirati dalla gente[...], si compiacciono dei posti d'onore nei banchetti, dei primi seggi nelle piazze" (Mt.23,5-6) - ma che cerca di lottare per cambiare mentalità a partire prima da se stesso. Ti devo dire che spesso, nella storia, si è ripetuto e ancora oggi si ripete questo atteggiamento di rifiuto, di ostinazione, di mormorazione davanti alla scelta responsabile di essere liberi o schiavi. Dio, dopo aver liberato Israele dall'Egitto - simbolo di ogni sistema oppressivo, con i suoi apparati e megafoni propagandistici, con la sua forza ideologica capace di trasformare una ben misera pentola della carne (Es.16,3) in un qualcosa di preferibile alla libertà - si trova davanti ad un popolo che gli sbatte in faccia a più riprese una liberazione compiuta per amore: "E' forse perchè non c'erano sepolcri in Egitto che ci hai portati a morire nel deserto? Non ti dicevamo in Egitto: Lasciaci stare e SERVIREMO gli Egiziani, perché E' MEGLIO per noi SERVIRE l'Egitto che morire nel deserto?" (Es.14,11-12). Davanti al deserto, immagine di ogni cammino di purificazione dalla schiavitù con il quale il potere ha marchiato il nostro cuore, cammino obbligato per imparare di nuovo l'alfabeto della libertà responsabile, noi rispondiamo con la paura, con la regressione a quei meccanismi rassicuranti e ben collaudati, quasi automatici, di preferire il contentino gettatoci dall'alto piuttosto che la sfida della libertà. E' la risposta drammaticamente misteriosa che l'uomo ha sempre opposto ad ogni cammino di liberazione a lui proposto, a ogni appello a svincolarsi e a fare le sue scelte criticamente!

Daniele Forte, Pistoia Commentatore certificato 22.07.11 08:54| 
 |
Rispondi al commento

Sopportare pazienemente.Certe teste sono come il granito:a scalfirle è difficile.

Giuseppe V. Commentatore certificato 22.07.11 08:51| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe
una cosa ci sarebbe da fare: uscire dall'Europa, così non sentiremo più le stronzate che piovono dall'alto come se fossero vangelo con la gente che ci crede e non si rende conto del mostro che è stato creato: Il nuovo Reich europeo. Facendo pulizia interna potremmo ridare dignità all'Italia, senza che questo significhi nazionalismo.
La gente associa Europa a progresso. Per me Europa significa qualcuno, di cui spesso non si conosce neppure il nome e non si è mai visto in faccia, che decide sulla nostra testa, senza neppure essere eletto (Commissione, Consiglio etc):l'anticamera della schiavitù.
Ciao Beppe e, mi scappa da ridere, sei l'ultima possibilità di salvezza.

Giuseppe Firoetti

Giuseppe Fioretti 22.07.11 08:48| 
 |
Rispondi al commento

Con molta calma prima gli chiedi il giornale, lo arrotoli ben bene, lo bagni con una miscela di acqua e vinavil ed attendi pazientemente che questo assuma idonea consistenza (tipo legno); poi puoi:

a) sodomizzarlo col giornale-fallo gridando "questo è un art attak!"

b) darglielo ripetutamente sul cranio per fargli vivere di persona la pacata risposta delle Istituzioni a proposito del problema.

harry haller Commentatore certificato 22.07.11 08:44| 
 |
Rispondi al commento

Beppe sei un grande, proprio perchè sei Umano e hai questi "vuoti" di speranza.
Gli Uomini sono una cosa, gli Zombie altra cosa.
Gli Zombie si bevono: la Tav in Val di Susa.
Gli Zombie si bevono: l'uomo sulla luna.
Gli Zombie si bevono: le due Torri abbattute da B. Laden
Gli Zombie si bevono: il nucleare pulito di settantaquattresima generazione.
Gli Zombie si bevono: i blak-blok.
Gli Zombie si bevono: che il sole illumina e scalda.
L'Uomo invece Crede.
Continua così, il seme è nel Terreno, ora germoglia.

Marco Vecchi 22.07.11 08:32| 
 |
Rispondi al commento

Io quando mi dicono così gli dico:
"Allora facciamo una bella cosa, vieni a vivere la tua famiglia in Valsusa visto che ci credi tanto nel progresso e stai tranquillo con l'amianto, non succederà niente."
Al che non sanno cosa ribattere.


Sciamenna 22.07.11 08:26| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, sono un tuo omonimo, faccio il camionista e per certi versi mi passa sotto gli occhi l'andamento della distribuzione delle merci etc.... è già qualche giorno che mi rigira una domanda nella mente, ma per noi comuni piccoli abitanti di questa penisola e noi come stato italiano, cosa comporterebbe il ritorno alla lira? è davvero cosi importante rimanere in "EUROPA"? Continua sulla tua strada che è ciò che ci fa sperare.
Ciao.
Beppe.

Giuseppe Rouge 22.07.11 08:08| 
 |
Rispondi al commento

mandali a fare in culo, non perdere tempo con chi ha un giornale in mano! Spesso mi asssale il dubbio/certezza che non vale la pena tentare di salvare il salvabile per una massa (più dell'80% della popolazione) di ipocriti, incapaci, faziosi, corrotti e corruttori.
: che muoia Sansone con tutti i filistei!
preseverando

mario bottoni 22.07.11 08:04| 
 |
Rispondi al commento

L'italiano: CHE GRANDE STUPIDO.

angelo f., milano Commentatore certificato 22.07.11 07:54| 
 |
Rispondi al commento

Puoi fare 3 cose:

1) prendi il giornale che ha in mano e gli spieghi quanti soldi pubblici prendono gli editori per stamparlo....già questo dovrebbe fargli capire parecchio
2) gli spieghi che il progresso parte dal basso e che, visto che non funzionano neanche i treni che quotidianamente trasportano i pendolari sarà bene far funzionare quelli PRIMA di pensare alle cosiddette Grandi Opere.
3) Gli spieghi che per essere in europa dovremmo prima pagare i carburanti come in media europea, avere le assicurazioni come in europa, avere i trattamenti bancari come in europa, pagare i farmaci come in europa...ecc ecc... altro che TAC (anche se una tac al cervello potresti consigliargliela comunque)

Se non ci arriva neanche così lascia perdere.....non si cava sangue dalle rape

hughich 22.07.11 07:40| 
 |
Rispondi al commento

Se ha il giornale in mano, non è colpa sua: sarà rincitrullito da quello che leggge, e se ne fa una ragione. Soluzione: fatti dare il giornale, lo arrotoli per bene e glielo dai sulla zucca. Senza pretendere che rinsavisca, pero'.

Marco T., Padova Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 22.07.11 07:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Intanto, da grande comunicatore quale sei, hai spiegato in poche rghe le ragioni dell'opposizione ad un'opera tanto inutile quanto devastante. Il movimento NO TAV invece (e a mio avviso è un errore tattico, si affida per la comunicazione ad un sito molto tecnico come notav.eu) che trovo poco efficace per convincere le persone più distratte. Fatta questa premessa, molte persone trovano rassicurante stare sempre e comunque dalla parte del potere. Credo sia fisiologico.

Claudio C 22.07.11 07:03| 
 |
Rispondi al commento

..la cosa importante è che a sostenere queste tesi da spacciatori di democrazia di... fede.. minzoliniana...non sia un valsusino; poi si sà...tutti froci col culo altrui !!!!!

tina ghigliot 22.07.11 06:54| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, prova a fare un giro nelle spiagge libere, dove vanno gli operai, i cassaintegrati, i disoccupati, le famiglie che si portano il panino...
ti chiederanno una sola cosa :
"Andiamo Tutti a TUTTI a Roma a cacciarli a calciinculo stì delinquenti!"...


anib roma Commentatore certificato 22.07.11 06:41| 
 |
Rispondi al commento

Beppe...per non impazzire ti diamo un abbraccio.Ti va bene?

Cristian L. Commentatore certificato 22.07.11 03:52| 
 |
Rispondi al commento

è accaduto anche a me, più volte.
Se si iniziava il discorso, invariabilmente non verteva nè sulla inutilità dell'opera, nè sul danno ambientale, ecologico, o della salute.
Mi sentivo subito dire, particolarmente da persone 'in età', quelli con e dai quali è stata fatta l'Italia attuale:
" non so se sia giusto o no, non ne ho nè gli elementi nè la capacità di interpretarli, ma darà tanti posti di lavoro".

Come per le piramidi, non so se è chiaro !!!


E' pieno di gente che non desidera altro che un pasto caldo e un bel collare, là fuori.

E delegare ai loro padroni ogni decisione.

inqbo 22.07.11 02:50| 
 |
Rispondi al commento

Carissimo Beppe, è molto difficile lo sò. E difficile avere a che fare con dei deneuronizzati ma puoi provare così: Digli serenamente di informarsi bene, bene, bene su cosa vogliono costruire coi i suoi soldi e vedrai che riuscirai, se non immediatamente, a svegliargli i neuroni sempre che ne abbia qualcuno magari addormentato. Oppure: Fagli sapere che, per il progresso, domani una multinazionale costruirà una torre di dieci piani in mezzo al mare per parcheggiare i pescherecci d'alto mare quando tornano in porto e che questo sarà finito tra 45 anni col costo di un miliardo di euro e che da dopodomani gli faranno pagare una tassa di 62 euro al mese per 45 anni. Chiedigli se gli stà bene e poi la metti a confronto con il TAV. Poi, ovviamente, digli che è tutta una minchiata come, del resto, il TAV.

Pino Pellegrino 22.07.11 02:50| 
 |
Rispondi al commento

fai installare delle bacheche nella tua zona, e ci fai incollare i manifesti che spiegano le cose importanti a chi non ha internet per andare a vederle da se, e si affida ai giornali che come sappiamo tutti sono lo smalto per le unghie di:banche,multinazionali, e politici!! per questo mai dare retta ai giornali, servono solo a convincerci di quello che vogliono loro.. come il nucleare vi ricordate?? al tg4 di emilio fido mandavano in onda le interviste dei cittadini (PAGATI?) per dire\che dicevano, di essere a favore, che le centrali erano necessarie, e tutto il resto!! e stranamente quelli a favore intervistati erano di più,quelli contro.. avevano fatto tardi alle ripreseeeeeee noooooooooo!! ma nooo avevano fatto tardi non hanno fatto in tempo a trovarsi li quando serviva.. xd xd!! -.- ! questo dimostra che la rete e l'unico strumento utile e necessario della nostra era, che il wi-fi e indispensabile per noi tutti perché cmq non tutti possono permettersi un abbonamento mensile alle compagnie telefoniche e stranamente sono proprio quelli ad essere a favore di certe idiozie proposte dai nostri new arrestati parlamentari!!

Domenico Granato, Cardito Commentatore certificato 22.07.11 02:10| 
 |
Rispondi al commento

Io a quel punto cerco di capire il tipo di persona che ho di fronte:

- se ragiona "di stomaco" gli domando se, per il progresso, non sarebbe meglio investire quei miliardi di euro in altre cosuccie... tipo istruzione, sanità, legalità, ricerca, il rientro dei talenti italiani dall'estero, ridare la casa ai terremotati, etc.

- se ragiona per logica gli chiedo su quali basi fonda questa sua convinzione. Quindi gli mostro quanto siano inattendibili giornali e TV.

- se è davvero interessato a farsi una propria opinione gli consiglio di lasciar perdere gli intermediari e di andare direttamente alla fonte delle notizie, con Internet è possibile.

PS: La Democrazia Rappresentativa sta fallendo per la seconda volta, ora le direzioni sono 2: o quella anti-democratica o quella democratico-diretta. E la prima battaglia in tal senso si combatte in Val di Susa.

Duccio Armenise, Milano Commentatore certificato 22.07.11 02:09| 
 |
Rispondi al commento

http://altravocedelsannio.webnode.it/products/finanze-di-dio-chi-paga-la-bolletta-dellacqua-ed-i-liquami-del-vaticano-noi-cittadini-italiani-/

luca porcari 22.07.11 02:00| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe
Oltre al TAV o TAC che sia .... sono 20 anni, come minimo, che cerchi di far capire alla gente le cose come stanno realmente.
Risultato ?
domanda inutile .... ne vediamo i risultati ........
Io penso che spiegare una qualsiasi cosa al Popolo, dopo anni di tuoi sacrifici nel farlo, non ha più senso.
La strada da prendere è un'altra ..........

Renato Vincenzi 22.07.11 01:54| 
 |
Rispondi al commento

Rispondi "capisco". Poi fai un bel respiro.
E parti con una bella testata sui denti.
In alternativa affogali.

sorriso etrusco Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 22.07.11 01:46| 
 |
Rispondi al commento

Digli che il Paese ha bisogno di gente informata e onesta e che solo dopo potremo fare la TAC, ma che per ora non ce la possiamo fare perché non c'è nessuna garanzia che non sia l'ennesima grande opera senza controlli che serve solo ai costruttori. Mentre i debiti li pagheranno ancora una volta i contribuenti, vedi Alitalia, Malpensa, il Ponte sullo Stretto, i rigassificatori e altre bufale capaci solo di sfornare penali da pagare alle solite cricche e mafie che si aggiudicano tutti gli appalti con le giuste amicizie politiche.
A sarà dura ...... ma non ci arrenderemo. Piuttosto studino e ci convincano con argomenti validi e non con i manganelli, poi vediamo!

Gilda Caronti, Milano Commentatore certificato 22.07.11 01:20| 
 |
Rispondi al commento

Che amarezza.

Non la vogliono proprio capire, ormai sono succubi del loro letargo mentale.
Povero paese...povero.

Stefano R. Commentatore certificato 22.07.11 01:19| 
 |
Rispondi al commento

...so' cazzi Beppe..

la situazione che descrivi è veramente pericolosa...

si rischia di picchiare qualcuno,ma anche di farsi del male da soli,cuore,fegato,coglioni...

ormai la distanza tra "Noi e gli Altri è ABISSALE"..

due MONDI DIVERSI,come allo Zoo...

con questi ItaGliani Zombie,bisogna usare un LINGUAGGIO FACILE,che colpisca la pancia non la testa,altrimenti non ci arrivano...

ps.

caro Beppe, Auguri per il Tuo compleanno e che sia un AUTUNNO CALDO...

ENZO D., BARI Commentatore certificato 22.07.11 01:11| 
 |
Rispondi al commento

per non impazzire subito fuori dalla UE e trovare un meccnismo per mantenere l'inflazione fissa al 5% e ripristinare il protezionismo sulle merci di importazione e i criminali di importazione.

Inoltre un po di sana autarchia energetica rinnovabile e possibilmente poco inuquinante.

E poi una tassazione piu equa cioè con progressione esponenziale ed ergastoli a chi causa bancarotta.

In fine non deve piu essere che i politici facciano mutui con le banche pubbliche (alle private no cioè con lo stato) per periodi piu lunghi del loro mandato politico.

bruno bassi 22.07.11 01:02| 
 |
Rispondi al commento

gli devi dire:"se non volete capire allora andate aff......" e poi ti scusi un pò x l'espressione....Non molliamo proprio adesso che siamo alla resa dei conti....
ciao

luca cimillo 22.07.11 00:47| 
 |
Rispondi al commento

Beppe !

^_^

per non impazzire leggi beppegrillo.it

capirai che non sei solo a credere che la TAV non ha senso e che il PROGRESSO è un'altra cosa, il progresso è la conquista di una vita sostenibile e serena nel rispetto del pianeta

E' un buon sito beppegrillo.it, pensa che ci scrivono operai, insegnanti, ingegneri e anche premi nobel

^_^


Fossero solo della TAV,gli zombie...
Rimigliano è una delle zone piu' incontaminate della Toscana e dell'Italia tutta,la sua tenuta, un tempo agricola, a breve,con una meravigliosa variante al piano urbanistico,nell'assoluto disprezzo di pareri discordanti di molte associazioni e cittadini,diventera' una colata di cemento,classica,solita,usuale.Alberguccio di 6.000 mq. e la possibilità di demolire e ricostruire gran parte degli edifici rurali dai quali sorgeranno circa 180 nuove abitazioni che, a San Vincenzo, sono seconde case.E parcheggi,e piscine. Che si aggiungono alle gia' numerosissime seconde,vuote case che hanno devastato negli anni il territorio.A favore dei soliti noti,ovviamente.Mentre le falde acquifere si esauriscono.
E i cittadini?Molti,troppi ignari ed inconsapevoli.Se poco poco ti azzardi a fare rimostranze,ecco che giulivo il presidente della CNA locale snocciola dati e numeri,peraltro contrastanti tra loro e senza nessuna valenza attendibile,concludendo con un ineludibile "le bellezze paesaggistiche n​on pagano gli stipendi»",slogan che fanno il paio con "lo sviluppo non si puo' fermare" et similia.
Fortuna che l'ecomostro sulla duna si è riusciti a bloccarlo,dopo l'intervento di cittadini e turisti schifati,dopo che il sindaco aveva assicurato di avere tutti i permessi,compreso quello della Forestale,dopo che si scopre che la Forestale aveva invece segnalato gravi anomalie che pare sconfinino sul penale.
Solo dopo che a questi bambini gli togli il giocattolino tra le mani,smettono di frignare e passano a piu' miti consigli.
Lo schifo della TAV è generalizzato,ma l'indifferenza lo è ancora di piu'.Quando pero' quest'ultima comincia a mancare,allora le cose possono cambiare.
Spero che Grillo e il movimento se ne interessi,lascio qualche link per far capire il modus operandi di questi amministratori locali:
http://www.comitatopercampiglia.it/
http://san-vincenzo-livorno.blogspot.com
http://www.facebook.com/profile.php?id=100002668411069&sk=wall

Mauro Sasso Commentatore certificato 22.07.11 00:31| 
 |
Rispondi al commento

Se e' per questo siamo gia' tagliati fuori dall'europa non sara' di sicuro una linea ad alta velocita' a connetterci col resto d'europa. Dobbiamo invece connetterci su altri livelli, tipo la competitivita' l'informazione, la ricerca ecc.. purtroppo da questi punti di vista siamo in sud africa non sotto le alpi. Mi spiace beppe purtroppo sono ancora martellati dall informazione spazzatura della televisione e non si informano adeguatamente da internet ad esempio. Poi se proprio vogliono "progredire" che li mettano loro i fondi per questa enorma cagata inutile..

Rosario Pasanisi 22.07.11 00:21| 
 |
Rispondi al commento

Il problema è anzitutto di chi là ci vive e sarà sottoposto alle polveri di amianto che usciranno dalla perforazione della montagna. Forse nel versante francese non c'è, ma prova a ricordare loro che quelle polveri arriveranno anche dalle loro parti e senza bisogno di passaporto!

Comunque quando a me fanno discorsi del genere chiedo sempre di sapere chi li paga per fare certe affermazioni!

Penso che la cosa migliore sia ora quella di fare di tutto per mettersi in lista elettorale per poter avere un posto là in mezzo e poterli mandare AFF..angiretto!

NON BISOGNA DEMORDERE!

3mendo 22.07.11 00:20| 
 |
Rispondi al commento

Totò in questi casi aveva una frase memorabile:
"Lei è un cretino, s'informi!"


capita anche a me ultimamente: addirittura un ingegnere di 60 anni!!!!! e poi un geometra di 40.
Entrambi con la stronzata: "ma così restiamo tagliati fuori dall'europa..." Ma sono sintonizzati tutti sullo stesso canale da rimbambiti? E allora avanti con le spiegazioni: il traffico in calo, i 17mld NOSTRI, 1 milione di viaggi di camion solo x i rifiuti, il costo moltiplicato se va bene x4 o x5, gli altri trafori già presenti, ecc .ecc. e anch'io come Beppe paziento sempre meno e finisco dicendo (con infinita soddisfazione): informatevi e svegliatevi. Siete rincoglioniti dalla tv del nano. Portate argomenti seri x ste cazzate. E finisce sempre "eh sì.....dovremmo anche documentarci meglio...." e se ne vanno a testa bassa con un po' di vergogna, ma non ti danno ragione manco morti. Fanculo

Giuseppe Dalpasso Commentatore certificato 21.07.11 23:56| 
 |
Rispondi al commento

Digli semplicemente che vuoi fare un esperimento, quindi se ti prestano il portafoglio e quindi allontanati velocemente più veloce di un treno veloce, mentre gli fai una pernacchia a mo di fischio del treno gridando "...Questo è un po per il governo e un po per la TAC....". Vedrai che se ne ricorderanno.

robertoarmando g. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.07.11 23:55| 
 |
Rispondi al commento

Dovresti rispondergli in fancese belin,
me va te fair encouler toi e ton quotidien de merde !
E scusate il francesismo

Ciao Beppe
Loro non si arrenderanno mai (ma gli conviene?) e noi neppure!

Elia Pecorari 21.07.11 23:54| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, tu chiedi cosa devi fare per non impazzire, pensa che io sono di Acqui terme (già siamo pochi del movimento ma cerchiamo di darci da fare) e sabato scorso sono andato al campeggio del presidio a fare un piccolo concerto (faccio il musicista di lavoro, ma sabato ho suonato gratis) e la gente per Acqui mi chiede "allora come è andata?" Io dico loro "bene il concerto, a parte che verso l'una ci hanno spruzzato un po' d'acqua e tre o quattro lacrimogeni" loro mi dicono " eh certo andate a rompere le balle proprio davanti al presidio...è normale, li infastidite" . "E DOVE CAZZO DEVO ANDARE PER DARGLI FASTIDIO, SUL ROCCIAMELONE O SUL CERVINO????" Li guardo con lo sguardo di un impasticcato da anfetamine, e poi abbasso la testa e me ne vado con il fegato gonfio come il dirigibile della goodear, sperando che prima o dopo capiscano. Beppe, questa gente purtroppo è veramente INTOSSICATA dai tg, dai giornali nazionali e anche dai giornali locali. Dobbiamo avere tanta calma da continuare a spiegargli le cose come stanno come ad un bambino, magari facendogli dei disegnini, ma ALMENO NOI NON PERDIAMO LA SPERANZA!!!!
Un saluto
Fabio Baldovino

fabio baldovino, roccaverano Commentatore certificato 21.07.11 23:52| 
 |
Rispondi al commento


non possiamo rischiare la dipendenza energetica:

*************NUCLEARE **********************

non possiamo rischiare di essere sommersi di
rifiuti :

************INCENERITORI*******************

non possiamo arrestare IL PIL , IL PIL ! :

************CEMENTIFICAZIONE *************


non possiamo arrestare il progresso : SI TAV

C'è chi è pagato per dire queste cose

C'è chi le dice gratis ; i COGLIONI.

COGLIONI GRATUITI....E SONO MILIONI ....

Tinazzi



tinazzi ., Albano Laziale Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.07.11 23:48| 
 |
Rispondi al commento

Se puo' consolare. Conosco persone. Anziani, si informano con settimanali polverosi e tiggi 4.
Sono sempre stati di idee conservatrici.

Ai tempi del G8 di Genova, non riuscivo a spiegare le ragioni di chi protestava, le marce pacifiche, gli attacchi, gli infiltrati. Mi interrompevano furenti e non credevano neppure alle testimonianze dirette dei miei amici, inveivano contro i comunisti.
Ora, dieci anni di distanza, mi chiedono della Tav e delle cose che dicono di Grillo, che difende i violenti...

Incerta e tremante, comincio a spiegare, aspettandomi di tutto. E invece ascoltano sgomenti. Dicono (miracolo!) che le ragioni della tv sembrano assurde.
Parlo delle manganellate ai no tav, e ai cortei di protesta, contro i precari, i pastori, i cittadini di Parma, persino i disabili. Ascoltano sempre. Mi credono.
Parlando della galleria che dovrebbe sventrare, violentare la valle, della resistenza dei valligiani, mormorano: povera gente.

Insomma, se anche degli ottantenni con informazioni a senso unico, che la rete manco la conoscono, cominciano ad avere dei dubbi, forse non tutto e' perduto.

Resistiamo! Prima o poi vincera' la forza della verita'.

milena d., savona Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.07.11 23:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il virus della verità lo hai inoculato a questi "signori", che poi sono gli stessi fedelissimi pro nucleare, lasciali perdere sono minoranza ignorante che si informa con la propaganda delle lobby di potere. Se non sono complici sono imbecilli.

Renato I., Napoli Commentatore certificato 21.07.11 23:47| 
 |
Rispondi al commento

Beppe quei cinquantenni che ti fermano non ragionano più, fanno parte di un progetto altrui.
Per non impazzire devi avere fiducia e sperare che torneranno a votare per le politiche quelli che non lo fanno più da anni, e non sono quelli con Repubblica o il Tempo sottobraccio. Per chi dovrebbero votare lo sai.

Gens Giulia () Commentatore certificato 21.07.11 23:42| 
 |
Rispondi al commento

Far capire loro che se avessero tanti debiti non dovrebbero comprare il porsche inquinante, pericoloso, con soli 60€ di sconto (UE) perché il pandino (o meglio ancora il trasporto pubblico) gli andrebbe più che bene per andare a lavoro e trasportare la cassetta degli attrezzi. Con i soldi risparmiati potrebbe garantire la salute della propria famiglia.

Vincenzo C., Gioia del Colle Commentatore certificato 21.07.11 23:38| 
 |
Rispondi al commento

a chi vuole la TAV basta offrire un viaggio in treno Torino-Lyon,che, visto il numero di passeggeri, si fa quasi sempre in autobus. A chi vuole la TAC, basta offrire un aperitivo al bar del distributore vicino all'ingresso Italiano del tunnel autostradale del Frejus, pregandolo di contare i TIR in transito, senza addormentarsi....visto il traffico (qualsiasi giorno, qualsiasi ora) Dopo, solo dopo, potranno esprimere il loro parere, e li ascolteremo con attenzione.
Carlo

CARLO GUALINO 21.07.11 23:38| 
 |
Rispondi al commento

Grillo,

anche altri paesi dicono che i
TRENI AD ALTA VELOCITA'

sono solo progetti di vanità
senza alcun beneficio reale
per la collettività.

Questi governanti si chiamano al telefono,
solo per organizzare delle minkiate
a tavolino.

Con taNTO DI LAP_DANCE.

Ciao


devi spiegargli beppe che la (ROCKSOIL) e' l'azienda di lunardi?,che questo governo ha fatto una legge che dice.,le terre e le roccie da scavo anche di galleria non costituiscono rifiuti anche se contaminate da sostanze inquinanti derivate dalle attivita' di escavazione,perforazione e costruzione? MA LASCIALI PERDERE LA TESTA !!!

gagliardo giuseppe 21.07.11 23:36| 
 |
Rispondi al commento

io per nn impazzire scappo x un anno dall italia poi quando ci ritornerò ricaricato sarò pronto x farmi di nuovo stordire....

alberto ceruti 21.07.11 23:34| 
 |
Rispondi al commento

È dura far capire alla gente che legge i giornali o guarda la TV che le notizie sono pilotate o non veritiere, che l'informazione è controllata per controllare le masse.
È necessario dare sostegno agli abitanti della Val Susa in qualsiasi modo, bisogna bloccare la costruzione di questo mostro!
Fortunatamente una nota positiva, anche se piccola c'è: la maggioranza dei giovani si informano tramite internet, la speranza sta in loro, che capiscano la verità muovendosi nella direzione giusta senza condizionamenti politici.

FORZA VAL SUSA
NON TI ARRENDERE
NO TAV

Enrico B. Commentatore certificato 21.07.11 23:31| 
 |
Rispondi al commento

io rispondo "Ti chiedo di informarti. vai su google o su youtube e troverai TUTTE le informazioni che cerchi. E capirai"

La gente deve cominciare (FINALMENTE) a cercare di capire "da sola", cercando info.

ricc 21.07.11 23:30| 
 |
Rispondi al commento


qualcuno lo dica anche a me!!!!!!!!!!!!
non c'è la faccio piùùùù!!!!!!!!!!

giuseppemarcofavara 21.07.11 23:30| 
 |
Rispondi al commento

Grillo,
siamo fuori dal tunnel.

Lo dice Caparezza

^_^

Tranquillo!


eh che ci vuoi fare beppe, ce troppa ignoranza in giro..la gente non sa cosa succede nel mondo, pensa di vivere in un osasi paradisiaca, legge giornali, guarda TV e crede che quella sia la realtà.
Io studio ingegneria all università di Trieste e non sai quante volte ho dovuto spiegare ai miei compagni di corso le problematiche del Nucleare e il progetto Tav...e ogni volta una lotta!
io non mi arrenderò mai!

gianluca grillo 21.07.11 23:20| 
 |
Rispondi al commento

Insistere e far decristallizzare le menti popolari dal vecchio dogna , per ricristallizarsi su un modello ispirato al interesse di una cittadinanza Democratica . Il cambiamento e' avviato ....ancora un po' di insistenza .

Marco Schanzer 21.07.11 23:18| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori