Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

L'Expo e la figuraccia internazionale


Pisapia_prima_versione.jpg
"Il problema delll'Expo di Milano è di facilissima risoluzione: NON SI FA, punto! In una botta sola si risanerebbero le casse del comune (e il sindaco non dovrebbe aumentare del 50% i trasporti pubblici e l'Irpef), si tutelerebbe il territorio, si toglierebbero denari alle mafie e ai mafioimprenditori e ai politicanti che utilizzano da sempre le grandi opere e gli appalti come VOTO DI SCAMBIO. Conseguenze? Pochissime: figuraccia a livello internazionale (capirai, una più una meno...), pagamento di una penale di molto inferiore a ciò che stiamo pagando nel fare l'Expo e null'altro. E' un ottimo prezzo rispetto a ciò che avremmo in cambio e a ciò che risparmieremo ... e non venitemi a parlare di economia e di "indotto", l'Expo non ha creato un posto di lavoro fisso e mai ne creerà, per il semplice motivo che questa economia basata sulle multinazionali e sulle megaexposizioni sta implodendo. Il futuro sta nella DECRESCITA non in questa economia fallimentare basata sul PIL. Pisapippa non è certo estraneo a questo sistema, chi lo credeva, ora davanti all'evidenza non può fare altro che ammetterlo se non vuole fare la figura dell'idiota, del resto se avesse detto anche una sola parola contro l'Expo, ma davvero pensate che avrebbe mai vinto le elezioni?" Paolo Cicerone, ( ★★★★★)

24 Lug 2011, 18:51 | Scrivi | Commenti (43) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Gli spreed BTP/Bund si sono rialzati e hanno raggiunto quota 300,4...e saliranno..saliranno..uh se saliranno....mi auguro che le aste di btp/ctz/bot..inizino ad andare deserte...è l'unico modo per fermare questa folle corsa allo sperpero di denaro pubblico.
Non prestate ne soldi alle banche ne allo stato...è l'unica rivoluzione "bianca" possibile.

roby f., Livorno Commentatore certificato 27.07.11 08:36| 
 |
Rispondi al commento

Ma l'intervento di Basilio Rizzo è stato un capolavoro di doppiezza: da un lato ha detto che l'Accordo di programma firmato da Pisapia è un regalo alla speculazione privata, dall'altro che la Giunta Pisapia non poteva non firmarlo e ha espresso tutta la sua fiducia sulla capacità di Pisapia di gestirne la realizzazione in modo completamente diverso (!). Ma chi è Pisapia? Mandrake? Un santo che fa miracoli? Pisa-padre-Pio? L'accordo firmato non è acqua, semmai i marginali "paletti" dell'ordine del giorno Pd-FdS sono piantati nell'acqua! Vi pare possibile che Formigoni e Cabassi permettano a Pisapia di cambiare sostanzialmente norme contrattuali da lui stesso sottoscritte?

Saverio Mauro Tassi, Milano Commentatore certificato 26.07.11 15:03| 
 |
Rispondi al commento

Come avevo pronosticato, dopo l'ubriacatura di venerdì,quando i big dell'ue, si autoacclamavano per l'accordo raggiunto sul salvataggio della Grecia...Lunedì gli investitori hanno "respinto al mittente"...l'ottimismo sui conti pubblici dei vari Piigs.
Stamani leggo che Tremonti "a sospeso l'asta di BTP" di agosto...mhhhh!visti gli alti tassi che viaggiano sui bond italiani e l'aumento degli spreed.
Non parliamo poi dell'indebitamento dei singoli enti locali, di cui ad oggi non si conosce nemmeno la reale consistenza....ops!noi italiani non lo conosciamo..ma qualcuno oltre oceano si!!.
Se domani andassimo noi al governo,ci servirebbero minimo 5 anni per "addirizzare la situazione", questa volta però noi utilizzeremo le forze dell'ordine per "manganellare" tutta questa razzumaglia di politici che protesterebbe contro i tagli al loro portafoglio e a quello dei partiti.
Come dire: CHI DI SPADA FERISCE...DI SPADA FERISCE!!!

roby f., Livorno Commentatore certificato 26.07.11 08:30| 
 |
Rispondi al commento

Se non ci fossero le "grandi opere" come farebbero i politici a rubare le colossali tangenti ???? Mica ci sono sempre terremoti e/o alluvioni dove arraffare.
Sulle opere piccole, sulla ordinaria manutenzione c'è poco da rubare!!!!

sandro damian 26.07.11 08:09| 
 |
Rispondi al commento

Salve a tutti

vivo da 2 anni in Cina e sono stato testimone dell'expo di Shanghai che si è rivelata un fallimento colossale: pur di animarla con visitatori, il governo cinese ha regalato biglietti e offerto convenzioni particolare per gli spostamenti, gli alberghi i ristoranti..... purchè la gente visitasse l'expo di Shanghai.
Nonostante l'afflusso di gente sia stato modesto (....al contrario di quanto si è detto per dimostrare il falso successo ottenuto) ci sono stati grandi disagi nella metropoli di Shanghai già congestionata di suo.
Ora, l'immensa area che era stata destinata all'expo, è semidesertica. Cercano di "renderla utile" prestandola ad eventi come i mondiali di nuoto 2011.
A inizio anno sono andato a pattinare in un palazzetto del ghiaccio sito in quella zona: mi sembrava di essere in una città fantasma, spazi sconfinati completamente deserti, negozi, ristoranti, pub, caffè come nuovi, chiusi o deserti....poche anime a zonzo come zombi!!!!!

Luca Gomiero 26.07.11 04:02| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

condivido pienamente. Non hanno più il minimo pudore nel mostrare le loro vergogne, e non quelle degli attributi sessuali, ma la sporcizia che li ricopre in viso e ogni angolo del loro putrido corpo

maria barberio 25.07.11 22:06| 
 |
Rispondi al commento

Non so se qualcuno se ne è accorto ma a Bologna l'AC ha deciso un aumento delle tariffe da qualche mese in modo differenziato: da un euro si passa ad un euro e venti se si compra il biglietto a terra, in tabaccheria o simili, e un euro e cinquanta se lo si compra in vettura in una macchietta che, bastarda majala, non dà il resto.
E sono cambiati anche i biglietti: non più pezzi di carta da bucare ma schedine più rigide con una banda magnetica che non serve a niente, in cui il viaggio viene segnato in una righina dietro che non si capisce. Perché? Perché se non per dare denaro pubblico a qualche azienda amica?

Giovanni Nicosia 25.07.11 21:07| 
 |
Rispondi al commento

Nonostante la nomina a presidente del Consiglio comunale di Milano Basilio Rizzo, storico esponente della sinistra a Palazzo Marino, rimane fermo sulla propria posizione contraria all'accordo di programma sulle aree di Expo 2015, da sempre osteggiato nella veste di consigliere di opposizione. Sceso tra i banchi della Federazione della sinistra Rizzo ha infatti annunciato il proprio no alla ratifica della firma dell'accordo. "Non riesco proprio a rassegnarmi - ha detto - a questo colossale trasferimento di risorse pubbliche a favore della rendita fondiaria. La nostra indignazione sarà un promemoria per le scelte future". L'accordo di programmma, ha aggiunto parafrasando uno slogan elettorale del sindaco Giuliano Pisapia, "non è un provvedimento del 'vento che cambia', ma da bonaccia della continuità". Un provvedimento "sbagliato sul qual non è possibile cambiare opinione, a dimostrazione che giudichiamo le cose non in base alle persone che lo presentano. Non c'è fine che giustifica i mezzi". A suo parere si tratta infatti di una delibera che legalizza "una stangata" che porta il valore dei terreni, oggi privati, dai 21,5 milioni stimati dall'Agenzia del territorio a 120 con indici volumetrici 0,52, cioè 80-100 milioni che "transitino nella casse della Fondazione fiera Milano e del gruppo Cabassi". Con Rizzo dovrebbero votare 'no' altri due consiglieri, cioè Anita Sonego e Mattia Calise. Dopo il voto sulla delibera di ratifica dell'accordo di programma la maggioranza dovrebbe però ritrovarsi compatta su una mozione allegata che impegna la Giunta, tra l'altro, a intervenire "per salvaguardare e integrare il parco agroalimentare".

http://notizie.virgilio.it/notizie/politica/2011/7_luglio/25/expo_2015_rizzofds_conferma_no_a_accordo_programma_su_aree,30797774.html

Basilio Rizzo l'unico esponente di questa giunta disposto a rimanere coerente. Tutti gli altri hanno stranamente cambiato idea.


Tutti a gioire quando Pisapia ha vinto. Ma noi già ce lo sapevamo che era solo il rovescio della medaglia.
Quando il Beppe lo chiamo' Pisapippa, qualcuno, compreso qualche intelelttuale da strapazzo come il pausaiolo celentano, si indigno'e disse "lasciamolo governare e poi lo giudichiamo". La stessa cosa che dicevano i tifosi del nano schifoso quando scese in campo.
Eccoli serviti quelli che dicevano questo; prendetevelo nel culo e cantate bandierà rossa la trionferà.
celentano, baaaaaastaaaaa....torna a cantare e non rompere piu' le palle, per favore!

COGLIONI!

Nando R. 25.07.11 20:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nel 1996 Budapest, per mancanza di denaro e per cambiamento politico, annullò l'EXPO che doveva essere fatta in gemellaggio con Vienna. Nessuno neanche lo ricorda....

federico brilli 25.07.11 19:56| 
 |
Rispondi al commento

Ecco un commento tratto dal sito Yalla Italia
Voglio credere alle parole del neo Assessore alle Politiche Sociali Majorino che dichiara “L'EXPO ci darà l'occasione di ospitare il mondo"
(naturalmente non dice il prezzo di questa occasione ne se i milanesi sono daccordo di pagarla).
Comunque adesso cosa facciamo, azzeriamo il debito di Milano o perdiamo questa opportunità di integrare i 2g su cui molti fanno affidamento per pagare i debiti futuri dell' Italia?

Nerio Cappelli 25.07.11 18:34| 
 |
Rispondi al commento

Fare le cose bene non significa sempre non farle. L'expo si può fare senza sprechi, senza danneggiare il territorio, senza infiltrazioni mafiose ecc. E può anche essere un'occasione di portare qualcosa di buono per la città di Milano.
Dire che non si deve fare è una soluzione del cazzo al problema, scusatemi la franchezza. E' un piano tanto ridicolo quanto quello attuale.
Non sono nemmeno d'accordo con la decrescita. Se mai con la non crescita, o con la crescita in altri modi, non con quelli attuali. Ma l'uomo da sempre si è evoluto in questo modo: senza alcun riguardo e rispetto per se stesso e il proprio mondo, quindi penso sia impossibile un'inversione di tendenza.

Filippo C. 25.07.11 16:45| 
 |
Rispondi al commento

Spero che i milanesi riescano ancora a far cambiare idea all'uomo che hanno eletto per rappresentarli.

Magari con delle manifestazioni ingenti, di quelle che fanno tremare i politici che si preoccupano di perdere voti.

Per evitare sprechi e cementificazione, e per non ingrassare 'ndrangheta, speculatori, costruttori, e politici corrotti

fabrizio castellana Commentatore certificato 25.07.11 11:31| 
 |
Rispondi al commento

Caro cicerone,
tu dici:
"Il futuro stà nella decrescita"
E questa è musica per le mie orecchie,
sono d'accordissimo,
ma tu lo sei altrettanto?
Faccio la parte del diavolo e ti chiedo:
Ti rendi conto delle implicazioni che
deriverebbero da una simile scelta?
L'Italia, se adottasse un sistema di valutazione della prosperità diverso da quello, quantitativo, del pil, dovrebbe uscire dal sistema globale neo liberista che oggi regola il mondo, dovrebbe isolarsi, cosa che io trovo altamente desiderabile, tu che ne pensi?
Pensi che un paese in decrescita possa
partecipare all'orgia consumistica globale,
senza subire conseguenze?
La questione, è più che importante, è vitale per il futuro del mov., nessuno ne parla, ma è come nascondere la testa sotto la sabbia.
Sono pronti i grillini a questa autarchia?

l., ancona Commentatore certificato 25.07.11 11:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Che senso ha fare una fiera come l Lexpo quando i giorni di fiere a Milano ogni anno sono piu di 200 giorni? L Expo e solo uno strumento politico per sottrarre piu soldi possibile alla collettività. Sarebbe come fare uno stadio con soldi pubblici accanto allo stadio di San Siro ... Non vi puzza ? Svegliatevi cu cu

Sergio Ligato 25.07.11 07:57| 
 |
Rispondi al commento

..se si fa, almeno sia il lancio della economia sostenibile, tanto per essere aggiornati e capaci di prevedere il futuro. Sia un richiamo di tutte quelle forze scientifiche e imprenditoriali per dare una svolta a questo strazio di uomini, terra, cielo, aria,,,,, pres entando tutti i disastri dell'attuale setto economico. Il nostro Calise avrà un bel daffare...

alma gemme 25.07.11 05:34| 
 |
Rispondi al commento

del resto se avesse detto anche una sola parola contro l'Expo, ma davvero pensate che avrebbe mai vinto le elezioni?"

----------------

mah!...a me de 'sto expo come della tav nun me frega un kazzo!... ma che sarebbero le "nuove ideologìe destre grilline ??? "

non se capisce la base e manco il nesso!

perchè se si fa la tav e l'expo il debito pubblico
aumenta ? o...diminuisce?

vuoi vedere che tra tanti grillini e i legaioli dei ministeri a nord non c'è poi tanta differenza!

per fortuna che Cicerone c'è !
come il berluska...fino ad oggi!

ri-mah!


L'Expo Universale del 1992 a Siviglia (l'età delle scoperte) portò 42 milioni di visitatori. Quello di Hannover del 2000 (Umanità, Natura, Tecnologia) 18 milioni. Quello di Milano, previsto nel 2015, sarà Esposizione Universale (Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita).
Come cittadino residente a Milano, usufruisco spesso dei mezzi pubblici metropolitani (consapevole del prezzo del biglietto urbano di altre città europee simili a Milano) e pagare mezzo caffè in più per un biglietto urbano, non mi sconvolge più di tanto.

Mario L. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 24.07.11 23:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bellissimo il tuo commento Paolo.

Peccato che le risoluzioni facilissime e intelligenti in Italia non fanno mai presa.

La colpa è sempre di qualcun altro quando sbagliano e commettono orrori, mentre quando - raramente - l'imbroccano (magari non proprio per meriti propri) eccoli di colpo responsabili, lungimiranti e facenti il bene e l'interesse del popolo.

E' lo scempio del 'tutti colpevoli nessun colpevole'.

silvanetta* . Commentatore certificato 24.07.11 20:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Come no...UNA BOTTA E VIA
(una botta di vita)

Facile a dirsi!

Tu, da quando sei salito
di grado,
sembri


portatore sano
di soluzioni.

Ciao


VERGOGNATI PISAPIA SEI L'ANTICOMUNISMO PERSONIFICATO! VERGOGNATI!

Acul utopiA Commentatore certificato 24.07.11 19:38| 
 |
Rispondi al commento

Finchè non "imploderà questo andazzo" e prima o poi il TONFO ci sarà!..allora la gente aprirà gli occhi!.
L'unico elemento che mi ha incoraggiato e che m'incoraggia a sostenere questa battaglia è stato il risultato dell'ultimo referendum, con il 57% dei votanti.
Onestamente non ci avevo scommesso un solo euro...ma dopo l'esito, ho ricominciato a credere che si possa restituire dignità al popolo.
Ma temo che ci sia ancora chi crede (o li convienecredere)in questa partitocrazia,che con i soliti spot,pensa di poter andare avanti all'infinito!.
Lunedì vediamo come reagiranno i cosidetti "mercati"...se avranno intenzione di continuare a prestare soldi, per mantenere i vizi a questi...
LA Grecia offre l'acropoli e il Partenone...noi cosa metteremo sul Piatto?....

roby f., Livorno Commentatore certificato 24.07.11 19:28| 
 |
Rispondi al commento

Grande Paolo, uno dei miei blogger preferiti..
Chiaro e coinciso.

Renato I., Napoli Commentatore certificato 24.07.11 19:04| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori