Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Basta con i soldi alla stampa


giornalicartaigenica.jpg

Crisi. Tagli a tutte le agevolazioni fiscali. Colpite le famiglie, l'istruzione, gli asili, le pensioni. Lacrime e sangue, e siamo solo all'inizio. Questo avviene mentre paghiamo centinaia di milioni di euro di contributi diretti e indiretti alla stampa ripiena di stuoli di pennivendoli che negavano fino a ieri il possibile default. Questa crisi i cittadini italiani non la devono pagare se prima non sono cancellati tutti i contributi ai giornali. Più stampano, più paghiamo, più ci disinformano. Il "Corriere della Sera", voce dal sen fuggita di Brunetta, riceve trasferimenti pubblici per 20/25 milioni per per carta, abbonamenti, spese postali e altro, cifre simili a altri quotidiani di larga diffusione.
La lettura dei contributi diretti per quotidiani e periodici erogati per il 2009 e pubblicata sul sito del Governo italiano è ai confini della realtà. C'è di tutto, soprattutto l'impensabile. Si rimane esterrefatti, muti, in preda allo sbalordimento. Eppure è vero che "l'Avanti" ha incassato 2.530.640 euro, "Buongiorno Campania" 1.041.078 e "il Sannio Quotidiano" 1.726.598. Che "L'Avvenire" ha intascato 5.871.082 euro e le "Conquiste del Lavoro" (mai nome fu più appropriato) 3.289.851 euro. Anche chi ci spiega l'economia e il libero mercato, come "Italia Oggi", attinge a 5.263.728 euro. C'è una società, "il Musichiere", che intasca 277.769 euro per pubblicare "Chitarre" e un'impresa, "Carta", che stampa "Carta" (su carta ovviamente) per 506.660 euro. Non manca la filosofia con "Modus Vivendi Scienza Natura e Stili di Vita", a 464.105 euro e l'informazione sportiva con "Motocross" per soli 506.660. C'è anche "Risk" che non corre nessun rischio con 436.335 euro e il diplomatico "Superpartes in the world" a 108.820 euro. Boss(ol)i si porta a casa da Roma Ladrona 3.896.339 euro per "la Padania", Fini 2.952.474 euro per il "Secolo d'Italia" e Rutelli pane e cicoria 3.527.208 di euro per "Europa". "L'Unità" pdimenoellina però li surclassa con i suoi 6.377.209 euro. In tempi bui riscalda il cuore Ferrara e il grasso che cola da 3.441.668 euro per "il Foglio". C'è chi pensa alla libertà di opinione a pagamento, "Opinione delle Libertà" alla cifra di 2.009.957 euro. Chi si professa nostro amico, e come non potrebbe visto che paghiamo noi, "L'Amico del Popolo" con 260.840 euro. Per gli automobilisti l'immancabile "Car Audio & FM" alla modica cifra di 297.400 euro. Chi vive a Milano e dintorni è fortunato, per lui i "Quaderni di Milano" a 312.000 euro e "Rho Settegiorni" a 229.718 euro. Per le gite fuori porta gli imperdibili "Eco del Chisone" a 283.640 euro e la "Gazzetta della Martesana" a 150.466 euro. Se non ci sono i soldi per le famiglie, non si capisce perché dobbiamo mantenere i giornalisti.

Il Mullah Omar - di Massimo Fini

Il Mullah Omar - di Massimo Fini
L'inutile guerra in Afghanistan

Acquista oggi la tua copia.

14 Lug 2011, 18:19 | Scrivi | Commenti (724) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Il titolo mi fa incazzare: è vero che i fondi all'editoria sono distribuiti "caninae mentulae modo" (trad. "a ca**o di cane"), ma abolirli del tutto è come amputare il pene a tutti i maschi per evitare gli stupri. Il controllo dei grandi gruppi economici sull'informazione aumenterebbe ulteriormente. Non mettetevi a fare il gioco degli editori danarosi e dei poteri forti contro cui (in genere giustamente) vi scagliate: Berlusconi, De Benedetti, banche, industriali e compagnia bella.

PS: e aggiornatevi: il post è di luglio, a luglio il Secolo d'Italia non era più finiano, Europa è il giornale del PD (ex-Margherita) e Rutelli a luglio non era più nel PD.

corrado 05.11.11 13:05| 
 |
Rispondi al commento

è vero beppe,tutte le mattine leggiamo su questo o altri blogs di cose nefande,ingiustizie,soverchierie,crudelta' morali ed economiche etc,etc che fanno accaponare la pelle;
ma noi cosa facciamo di concreto?
ci commeseriamo tutti quanti,
quello è un bastardo,quello è un porco,
quello è un mafioso,quello è un lacche',
e poi basta
in concreto facciamo come quei vecchietti che si riuniscono ai giardinetti e commentano le vicende d'italia e le loro soluzioni se solo potessero farlo.
ma vogliamo andare avanti cosi' ad essere frustrati e inermi e non combinare mai un cazzo alla fine?
non dico assaltare montecitorio con le baionette,
abbiamo strumenti piu' civili ,come lo STUDIO LEGALE...LE CLASS ACTIONS COLLETTIVE
ma facciamo qualcosa
facciamo qualcosa ti prego,ti preghiamo
a parole siamo tutti della stessa opinione
ma in sostanza siamo sterili
ALMENO PROVIAMO
io mi sento demoralizzato
"o me meschino ,meschino,
o me tapino,tapino"
BASTA,BASTA,
COSA STAI ASPETTANDO?
COSA STIAMO ASPETTANDO?
HAI PAURA?
NOI NO.
ha ragione nando meliconi, con mezzi civili gli bruceremo il culo.
se non ora quando?

o ferlingot Commentatore certificato 24.08.11 09:30| 
 |
Rispondi al commento

Qualche tempo fa è andato in onda un documentario della Gabanelli proprio sul finanziamento alla stampa (http://www.report.rai.it/dl/Report/puntata/ContentItem-3ea096b8-f58b-436c-81b3-15d5654cf179.html). E' uscito fuori che giornali di destra e sinistra prendono questi finanziamenti e, quand'è così, sarà praticamente impossibile trovare una maggioranza disposta a cancellarli.

Mi viene in mente la proposta di ridurre e/o evitare i vitalizi facili per i parlamentari. Ebbene, la stragrande maggioranza di sinistra e destra ha votato NO (http://www.ecoditorino.org/pensione-a-vita-con-il-minimo-sforzo-498-parlamentari-votano-si-solo-22-i-no.htm). Interessante l'intervento del deputato Borghesi. Nel video (http://www.youtube.com/watch?v=_wAHiIJdEeo&feature=related) si vede quello ch gli sta a destra col giornale aperto; di quelli di sopra, uno parla al cellulare, l'altro ha un giornale aperto.

Poi ci si chiede perché gli italiani sono sfiduciati dalla politica.

MarcoZ 21.08.11 15:10| 
 |
Rispondi al commento

i finanziamenti ai giornali sono stati pensati per permettere a TUTTI, e non solo a quelli che hanno i soldi, di poter esprimere la propria opinione con la carta stampata. il finanziamento permette quindi anche al "poveraccio" di poter manifestare il proprio pensiero.
o devono poterlo esprimere solo i banchieri? finanzieri? grandi imprenditori?

non capisco come fanno molte persone a non arrivare a questo semplicissimo concetto, si fanno combattenti della libertà e poi lottano per leggi che la garantiscono, Se i vari S.B non controllano il panorama della stampa cartacea è anche perchè questa legge permette a tutti di parlare, a prescindere delle loro disponibilità economiche!

nessuno mette in dubbio che debba essere riformata , ma cancellarla sarebbe molto nocivo per la libertà di espressione!

bemboz 20.08.11 11:03| 
 |
Rispondi al commento

http://pinoz6700.blogspot.com/

Giuseppe D., CAGLIARI Commentatore certificato 19.07.11 15:41| 
 |
Rispondi al commento

C'è solo una soluzione.


Uniti per chiedere la Sovranità Monetaria di nuovo in mano allo stato! cioè noi!

basta con la moneta privata e basta con tutte ste puttanate dei tagli! non servono tagli serve una moneta nazionale che sia di proprietà dello stato cioè noi!
A fanculo tutto le banche!

A fanculo la BCE e il WTO e il nuovo ordine mondiale e la massoneria e il club Bildeberg!

Auntonomia o guerra. Degli oppressi. Sarà dura.

Lorenzo Barra, Piasco Commentatore certificato 18.07.11 17:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

referendum o carichiamo i palazzi del potere.

l'importante è .. Bisogna Reagire

massimiliano caponera 18.07.11 13:22| 
 |
Rispondi al commento

SIAMO UN POPOLO DIVISO STORICAMENTE E CULTURALMENTE, NN RIUSCIAMO NEANCHE A METTERCI D'ACCORDO SULLE RIUNIONI DI CONDOMINIO, FIGURIAMOCI A LIVELLO NAZIONALE!!!! L'UNICA SOLUZIONE E' FARCI COMMISSARIARE DAI TEDESCHI O DAGLI INGLESI...
POI, LA MAFIA IMPERA SULLE MENTI CONTORTE ITALICHE E SUDICHE, AL NORD CI SONO MIGLIAIA DI EX LEGHISTI DELUSI E ORA DI NESSUN PARTITO, AL SUD VINCE DA SEMPRE IL CLIENTELISMO E L'ASSISTENZIALISMO, VUOI PER LA MAFIA, VUOI PER IL RETAGGIO STORICO, MA E' COSI', E SMENTITEMI, DITE CHE SBAGLIO DI GROSSO....ORA STA' ARRIVANDO DEL VALORE AGGIUNTO A LAMPEDUSA...FAREMO UN BALZO INDIETRO DI QLC SECOLO CON L'OSCURANTISMO DEI MUSSULMANI, GIA', PERCHE' NN CI BASTA AVERE IL PAPA CHE CONDIZIONA LA POLITICA E LE MENTI DEI POVERI DI SPIRITO E DI CEREBRO, NE VOGLIAMO DELL'ALTRO UN POCO PIU' VIOLENTO E PREVARICATORE!!! SIAMO DEI FESSI, IL DANNO E' CHE NN CE NE VOGLIAMO ACCORGERE!! IL BERLUSCA E' DA DECENNI CHE OTTUNDE LE POVERE MENTI CON PROGRAMMI TV MIRATI AD IMBECILLIRE ANCHE CHI HA SOLO 1 NEURONE, IL RISULTATO LO SI VEDE PER STRADA E NEI GIOVANI SPANNATI E VIOLENTI SENZA SENSO ALCUNO, L'IMPORTANTE E' APPARIRE!!!! ADDIO

bertolano bartold Commentatore certificato 18.07.11 10:45| 
 |
Rispondi al commento

se al posto di versare all'inps i contributi pensionistici che sono il 32% del lordo di una busta paga il tutto fosse rimasto in azienda con lo stesso trattamento del tfr ora andando in pensione con gli stessi requisiti che l'ultimissima riforma
prevedee cioè dopo 42 di lavoro io avrei un bel grruzzolo che mi permetterebbero di viere meglio ,l'azienda avrebbe potuto negli anni sfruttarli al meglio e lo stato non potrbbe lamentarsi del costo delle pensioni.naturalmente la parte pensionistica esentasse

guido d. Commentatore certificato 18.07.11 01:55| 
 |
Rispondi al commento

SI' I GIORNALI, VABBE', I RIMBORSI, ECC ECC, MA INVECE DELL'UNITA' MI PIACEREBBE USARE IL G-IORNALE DI SALLUSI-FELTRI PER PULIRMI IL CULO.

riccardo ivani 17.07.11 23:58| 
 |
Rispondi al commento

http://www.chiarelettere.it/libro/reverse/come-abbattere-un-regime-7.php

"Come abbattere un regime".
"Dalla dittatura alla democrazia. Manuale di liberazione nonviolenta."
autore:
Gene Sharp
collana: Reverse
dettagli: 144 pagine

"Il libro di Sharp è un vero e proprio manuale che analizza, propone, consiglia: un manuale “pericoloso”, temuto dai dittatori di tutti i paesi al punto da essere vietato e censurato in Birmania, Estonia, Serbia, Zimbabwe e Tibet. Un Manuale di liberazione nonviolenta che aiuta a sviluppare una mentalità strategica, insita nel diktat dell'autore che pervade tutta la sua opera: mettere da parte l'istinto della violenza e delle azioni spontanee per studiare a tavolino una strategia vincente."

AZIONI DI RIBELLIONE NONVIOLENTA:
- dileggio dei funzionari del regime
- marce, parate, cortei motorizzati
- boicottaggio da parte dei consumatori
- non collaborazione personale generalizzata
- ritiro totale dei depositi bancari
- disobbedienza civile contro leggi illegittime

"Perchè chi è animato dall'idea di liberare la propria gente si concentra così raramente sulla progettazione di una strategia utile al conseguimento di tale obiettivo?"

"UNITEVI.
RAFFORZATE I DEBOLI TRA VOI.
ORGANIZZATEVI IN GRUPPI.
E VINCERETE."
(C.S. Parnell)

Roberto F., Bergamo Commentatore certificato 17.07.11 14:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Terminator; in proposito di padre PIO, se prendi a leggere la bibbia TI RENDERAI CONTO CHE lo stesso s. PAOLO ,durante la predicazione del Vangelo ,lavorava personalmente per non gravare sulle spalle dei primi cristiani.
Il vaticano ha i migliori palazzi , terreni ,azioni in banche e industrie varie e forse anche quelle che fanno armi di distruzioni di massa in tutto il mondo.
Essa stessa ha la banca più potente del mondo (IOR), attraverso la quale vengono puliti i soldi più sporchi ,e si sottrae a tutti i controlli delle associazioni bancarie.
Lo stesso Marcingus diceva " la cHiesa non si regge sulle AVE MARIA " Gli stessi suoi palazzi se li fa ristrutturare dallo stato ITALIANO.
Lo stesso papa si copre di bisso e di oro ,pieno di servi ,si sposta con aerei con camera operatoria ,tutto gratis (badate benne ,il povero pensionato da 600 euro, deve pagare il tiket.
Nella Bibbia ,Gesù Cristo disse rivolgendosi ai discepoli "le volpi hanno le tane ,gli uccelli i loro nidi ,ma il figlio del uomo non ha un posto dove reclinare il capo.
Disse anche :"nessuno può servire due padroni ,DIO e Mammona ,o serve DIO o serve Mammona " secondo voi la chiesa chi serve?
Mi chiedo :la chiesa serve DIO ,DIO di Abramo ,di Isacco ,di Giacobbe? o un'altro dio? Visto che uno dei suoi copricapi nelle cerimonie ,si chiama Mitra ,in onore del dio mitra ,il culto del quale fu inportato dai romani, dalla Mesopotamia?
Se la gente legesse il VANGELO troverebbe tanto oro di verità.
pino carbotti

giuseppe carbotti 17.07.11 09:48| 
 |
Rispondi al commento

fissate una passeggiata a roma con qualche milioncino ( non di soldi ma di derubati )e facciamo qattro chiacchere tutti in cmpagnia, la suggerito anche berlusconi qualche tempo fa che bisogna far girare l' economia con gite visite ai musei ecc....possiamo anche fare un giretto ad arcore e fare una bella scampagnato in amicizia.Ci servono innovazioni per far crescere L'ITALIA ( questa non può essere un idea innovativa? ) bisogna tirarsi su le maniche e darci da fare,avere nuove idee,comunque se le gite da mè proposte non sono gradite possiamo modificarle con altri itinerari.Ragazzi però non fate casino divertiamoci come in vacanza se vi è rimasto un panino

rossano verderi, como Commentatore certificato 17.07.11 04:47| 
 |
Rispondi al commento

Cominciamo da subito a tagliare i miliardi di euro che ogni anno vanno ad ingrassare il vaticano, ripristiniamo l'ici al patrimonio immobiliare della chiesa e basta col finanziare le scuole private.
Tanti soldi che si recuperano ed un po di democrazia per tutti.

gianni allasia 16.07.11 15:15| 
 |
Rispondi al commento

Uno dei principali motivi del mantenimento dei contributi pubblici ai giornali è il fatto che con la chusura di tante testate si arriverebbe pressoché istantaneamente al default dell'INPGI (Istituto di previdenza dei giornalisti italiani). Quando un giornalista perde il lavoro viene mantenuto per almeno tre anni con l'80% dello stipendio percepito e sono sempre stipendi assai oltre la media dei comuni lavoratori.

Luciano Comanducci 16.07.11 13:24| 
 |
Rispondi al commento

Certo, il meccanismo dei finanziamenti alla stampa ha la sua buona dose di problemi. Ma propongo una riflessione. In una democrazia è giusto che anche una voce minoritaria, l'idea, l'ideologia di una piccola élite, di un piccolo gruppo sociale vengano rappresentati? Tagliare i piccoli giornali è un guadagno economico o è una perdita in termini di ricchezza culturale? Se si tolgono finanziamenti alle voci minoritarie, non si finisce col favorire paradossalmente un fenomeno di omologazione politica e culturale contro cui il vostro movimento pur mi pare che si batta (sintomatico: pdl e pdmenoelle)? Ed è davvero il solo tornaconto economico a determinare la bontà dell'opera di informazione? Viva le riviste di gossip se questo è il metro. Non so, chiaramente siamo tutti d'accordo che ci siano sprechi francamente discutibili... ma getto questa provocazione.

Marco B. 16.07.11 11:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Domanda,ma repubblica? il giornale? libereo?

luca s., firenze Commentatore certificato 15.07.11 23:09| 
 |
Rispondi al commento

Tre monti di ghiccio! (iceberg = monte di ghiaccia, 3 icberg).
Tremonti non salva nessuno, né l'Italia e nemmeno se stesso: è lui che fa affondare il taitàniccc.

Roland 15.07.11 22:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ma dico io: a che servono dare/avere queste notizie? Tanto siamo già belli che incazzati di nostro, ma poi? Che facciamo, che si fa? Basta un paio di partitelle a calcio, quattro culi all'aria di qualche trasmissione scema (mica tanto, lo scopo lo raggiunge!)e ci dimentichiamo di tutto, anzi siamo pure contenti perchè ci siamo "chiacchierati" addosso. Straumenta la benzina ed il gasolio, risultato? amepare che le strade sianoancora più intasate. A ragione il Belusca:siamo proprio coglioni. E quindi questo è quello che sembra ci meritiamo. Fermiamo invece la grande "macchina", usciamo dai meschini schemi dell'individualismo, usiamo un comune, totale sciopero "sociale" e nazionale. tanto tra un pò non camperemo più, siamo troppi e molti dovranno sparire: che almeno le castagne se le raccolgano da soli. Solo bloccando piano piano il mondo,il mondo (forse) potrà riprendersi:altrimenti sono solo chiacchiere scritte o dette al bar, prima della cena. Ed allora giù la testa, almeno pigliamo qualche schiaffo in meno!!!!

Lino Mar 15.07.11 21:06| 
 |
Rispondi al commento

lacrime e sangue per i soliti fessi, ma le caste non si toccano, stipendi e privilegi di politici non si toccano, aumento dell'accise sulla benzina, per finanziare lo spettacolo, ma quale spettacolo, quello degli amici, hanno regalato € 2.500.00,00 ai produttori e registi di film che forse neanche usciranno in sala, poi Pompei crolla e nessuno fa niente.
Alla casta dico: fate schifo, vergognatevi voi tutti che lavorate presso le province, le regioni, i comuni e non fate nulla dalla mattina alla sera.

giuseppe bianco 15.07.11 20:07| 
 |
Rispondi al commento

Scendiamo tutti per strada. Raccogliamo firme, facciamo un altro V-Day. Passiamo all'AZIONE!

Alessandro Cosimetti 15.07.11 16:31| 
 |
Rispondi al commento

Si va bene risparmiamo qualche milione di euro e di cazzate, ma i MILIARDI li rubano agli onesti e ai poveri, sulla salute, la scuola, la famiglia, sulla sicurezza nei posti di lavoro, sulle pensioni, sui precari, sulla giustizia e via così;
ma le loro prebende non si toccano;
è ora di dire BASTA!
BASTA!
BASTA!
mandi

piero m., san vito al tagliamento (PN) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 15.07.11 15:16| 
 |
Rispondi al commento

La settimana scorsa, mia mamma é andata a fare un esame del sangue in ospedale e, le hanno "regalato" una copia del pompiere della sera...Non glielo hanno regalato, cavolo, lo abbiamo pagato tutti noi!!!!!!Io sono abbonata on line al Fatto Quotidiano, e anche se non tutti i giorni riesco a leggerlo, sono contenta di aver deciso di abbonarmi ad un quotidiano che non prende un euro dallo Stato o dai partiti politici!
Anziché tagliare salute, scuola e tassare le famiglie, i manigoldi, dovrebbero farsi un esame di coscenza ( guardando la loro dichiarazione dei redditi), diminuirsi stipendi e pensioni,eliminarsi i vitalizi avuti anche solo per un giorno in parlamento,togliere finanziamenti pubblici ai partiti,non dare più soldi ai giornali! Purtroppo, l'unico motto di indignazione l'hanno avuto quando credevano di perdere il doppio incarico ( con relativo doppio stipendio ). Vergogna!!! Lo stesso trattamento e la stessa retibuzione di un dipendente pubblico gli darei!

Clelia B., Mezzani Commentatore certificato 15.07.11 15:11| 
 |
Rispondi al commento

Basta con la stampa dei soldi!

Nino Manocchio 15.07.11 15:05| 
 |
Rispondi al commento

ho bisogno di sapere....perchè nessun organo di informazione parla di quello che sta succedendo in Islanda? Voi lo sapevate che da un paio di anni in quel paese europeo sta avvenendo una rivoluzione pacifica e molto importante? Forse ci può essere di aiuto anche da noi. Andate a cercare notizie sulla rete e diffondiamo la conoscenza.

Fabio Ravasi 15.07.11 14:21| 
 |
Rispondi al commento

allora vogliamo risolvere il deficit? tutti questi signori coinvolti in vari scandali p2 p3 p4 pn... camorra mafia .... tutto finanziato con i soldi pubblici DEVONO RESTITUIRE IL MALTOLTO CON MULTE PERCENTUALI DEL 60%, E SEQUESTRO DI TUTTI I BENI.... PERCHE APPARTENGONO AI CITTADINI CHE HANNO PAGATO LE TASSE.

Alberto Vicario 15.07.11 13:39| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, ti scrivo da fotogiornalista e ti dico che sono d'accordo con te. Basta entrare nelle edicole per accorgersi che le migliaia di giornali che escono non vengono venduti, ma sono tutti mantenuti con fondi statali.
Gli edicolanti confermano che le riviste più vendute sono quelle di gossip. Se l'editoria non fosse un settore completamente viziato, gli unici giornali a vendere sarebbero forse quelli, poichè gli studenti non vengono educati al leggere come divertimento.
Vengono però educati dalla televisione alla frivolezza, al gossip.
Basta un po' di intuito per capire che se i fondi venissero tolti ai giornali che scrivono di politica e informazione, sarebbe, per i giornalisti, semplice, utile e necessario, sfoderare la penna e condannare pubblicamente questo o quel partito, influenzando in massa l'opinione pubblica.
Allora i partiti, per tenersela buona la stampa, la finanziano anche se non ci sono soldi, dando così la zappa sui piedi, non a sè stessi, o ai loro familiari, ma agli italiani in blocco.
Secondo te, chi è che la potrebbe fare una legge, che scollegasse questo meccanismo?

Laura Ghiandoni 15.07.11 13:28| 
 |
Rispondi al commento

per fortuna ci sono i palafrenieri che ti avvisano del nuovo post altrimenti che mondo sarebbe

appuntato palafreniere 15.07.11 12:58| 
 |
Rispondi al commento

La donna, che era in coda al centro civico di Oldham per richiedere la collaborazione di babysitter, non ha indugiato quando il bebè si è messo a piagnucolare per la fame: pensava di star facendo la cosa più naturale del mondo.

Amaro il commento della signora all'invito ad allattare il piccolo in bagno: "Non vorrei mai consumare la mia cena lì, figuriamoci, se faccio mangiare il mio bambino nella toilette.

La motivazione? Il seno nudo arrecava offesa ai musulmani presenti.

"non è conveniente esporsi così" e le è stato consigliato di allattare il piccolo Aaron in una toilette.

La trentaduenne, stupita, commenta così l'episodio: "Mi sono sentita umiliata - ha detto la signora Mitchell- quasi colpevole".

Pronta la replica del centro civico: "Ha causato una baraonda qui dentro, avrebbe dovuto tenere in conto il fatto che al centro ci sono anche asiatici: è una questione di rispetto".


fate, fate, fate entrare che poi vi faranno veder loro il rispetto e la democrazia dove ve la ficcheranno!!!

Marino Bellamonaca Commentatore certificato 15.07.11 12:56| 
 |
Rispondi al commento

Questi politici sono dei criminali da strapazzo.

Se fossero furbi, contemporaneamente alla manovra che colpisce al solito i deboli, avrebbero preso qualche provvedimento per limitare anche i propri privilegi, per far star buoni i cittadini.
Potevano dimezzarsi lo stipendio, o limitare fortemente qualche altro privilegio, magari recuperandolo di nascosto o anche per vie illegali, solo per prenderci in giro meglio.

Invece massacrano di tasse e tagli il cittadino medio, e continuano a sguazzare nel caviale: dal punto di vista dell'immagine è un suicidio.

Così facendo, si sono esposti al massimo delle critiche, solo che sono talmente scaduti ormai, che manco se ne accorgono, o comunque hanno troppa fame e non riescono a smettere neanche un minuto.

Per questo non dureranno ancora a lungo.
Tenere a bada una popolazione richiede qualche abilità.

fabrizio castellana Commentatore certificato 15.07.11 12:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

grillini, se aspetatte ancora un po' a fare la rivoluzione, mi sa che troverete solo i portafogli vuoti ..

Marino Bellamonaca Commentatore certificato 15.07.11 12:40| 
 |
Rispondi al commento

e' che sono persone in gamba quelle della tua lista quindi mi sembra strano che siano state bannate.
forse perche' non frequento il blog spesso ma qeusta cosa ancora mi sembra strana, da capire bene.
ciao.
francesco pace (francesco pace 51), bologna

Caro Francesco, tu hai un merito, sei un vero democratico e ragioni come da elettore consapevole del PD(non ti sto insultando come potrebbero intendere i grillini) quindi la tua visione, anche se critica alcune volte rispecchia l'andazzo del blog o comunque è tollerabile!

Altri con cultura politica più accentuanta e più vicina al comunismo sono stati BANNATI, vengono sistematicamente cancellati commenti che SANNO criticare il movimento, Grillo e la Casaleggio Associati.

Oltre la bannatura usano una tecnica psicologica: quella dello sberleffo personale ad esempio il sottoscritto fino ad un paio d'anni fa "scriveva cose interessante", per poi diventare(con precisione agosto dell'anno scorso), per le stesse persone, "vecchio" "ideologizzato" ecc. solo perchè presi una posizione contro il m5s, chi lo dirige e il suo impianto ideologico, SEMPRE ARGOMENTATO! O quando svelavo la retorica psuedo-sinistroide del "capitalismo dal volto umano"!

Questi sono i fatti, come è un fatto che sono tollerati più i razzisti, i repubblicani americani, legaioli, insultatori di professioni, chiuaua urlatrici ignoranti ecc.

Quando il m5s si presenterà alle politiche e vedrete i candidati potrete avere l'annesima prova chi e come dirige questo spazio e il m5s

Saluti

Vostro R_o_o_b


Altra bubbazza rimestata..., nuovo blog.

Filiberto Z., Pietrasanta Commentatore certificato 15.07.11 12:38| 
 |
Rispondi al commento

In Puglia petizione bipartisan per riottenere il 10% di indennità decurtato.

Compagni che sbagliano.

pero', bisogna anche ringraziarli.
nella loro richiesta non ne hanno approfittato più di tanto: non hanno chiesto la retroattivita'.

Marino Bellamonaca Commentatore certificato 15.07.11 12:36| 
 |
Rispondi al commento

In Puglia petizione bipartisan per riottenere il 10% di indennità decurtato

mi dispiace per il sig. Berlusconi, ha sperato, ha creduto !
ma tutta sta gentaglia politica e del sud appena la tocchi si ti rivoltano contro come delle serpi e avvelenano tutto ciò che la circonda.

Caro Silvio vai ad Antigua lontano da sto schifo, come diveva Mussolini governare gli italiani non è difficile è INUTILE.

Che muoia Sansone ma anche tutti i filistei.

Se non è riuscito Silvio ed Umberto con questa casta inquinata non potrà mai nessuno fare nulla!!!


Marino Bellamonaca Commentatore certificato 15.07.11 12:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Giusto per chiarire:

1) Corriere e Repubblica non sono presenti in quella lista.

2) i rimborsi dello Stato sulle spese postali (oggi abrogati, ma validi fino a pochi mesi fa) li hanno presi TUTTI: compreso Il Fatto Quotidiano.
Strano che Grillo non lo dica.

3) Il gruppo consiliare "5 Stelle" dell'Emilia Romagna stampa e distribuisce la propria pubblicazione di partito a spese dei contribuenti.
Strano che Grillo non ne accenni.

Secondo me non è corretto diffondere notizie false, manipolate e di propaganda.


@tony
mi sa che non hai capito di che finanziamenti si tratta... i finanziamenti di tutti quei milioni agli altri giornali sono PUBBLICI, cioè soldi NOSTRI. il Fatto si vanta solo di non ricevere e intascarsi i NOSTRI soldi, ma perchè mai non dovrebbe avvalersi della pubblicità per guadagnare? forse è un paragone veramente sciocco, ma io non ho mai visto una festa paesana senza affissi cartelli pubblicitari degli sponsor... è un metodo come un altro di guadagnare!

diego g., darfo b.t. Commentatore certificato 15.07.11 11:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grillo è inutile che ti sgoli.Lo sanno quel che stan facendo,ma la CASTA non vuole che i suoi privilegi sian toccati.Inutile.Il popolo non ha pane?Mangino Brioches,diceva Maria Antonietta,secondo l'aneddoto.Ci volle la Rivoluzione per cercar di cambiare le cose.Qui che pensi,che sia sufficiente quella che chiamano DEMOCRAZIA?Pensi che siano sufficienti le proteste sul WEB?Il WEB non ce lo siamo conquistato,ce l'hanno lasciato appositamente come valvola di sfogo.Ricordatelo!Finchè protestiamo nell'etere,dormon sonni tranquilli!Non lo vedi,il protestare in VAL SUSA a cosa ha portato?Ad una accusa di tentato omicidio!Tentato omicidio contro la loro SBIRRAGLIA,contro i loro MIRMIDONI!Pensavi che la MANOVRA abolisse le spese e gli sprechi del POTERE?Tiri la cinghia il popolo,muoia pure di fame il popolo,l'importante son i nostri privilegi,sembrano dirci,anzi ce lo dicono apertamente.Ci prendono anche per il CULO.Attento popolo,noi abbiamo le Forze dell'Ordine.Noi abbiamo i mercenari picchiatori,se solo vi azzardate a protestare.Noi abbiamo,noi SIAMO la LEGGE!


FATTI....NON PAROLE!!!!!GIUSTO.......!Volete il Cambiamento???La RIVOLUZIONE???Be...a come stanno le cose.....SCORDATEVELO!!!!Sapete il perche'......perche' si MANGIA ancora,come mi dicono alcuni!!!Contro i poteri forti,o si e' uniti tutti insieme (POPOLO),o se no una o qualche persona,da soli,non potranno mai cambiare le cose!!!Il problema di base,e che non abbiamo....LE PALLE.....per rivoltarci al sistema,siamo troppo DORMIENTI/SCHIAVIZZATI/PLAGIATI...,a noi basta vivere nel nostro piccolo mondo,riempirci di falsita' passate per vere,culi-tette-reality-spettegules sui vip,VIZIARCI/COMPRARCI/OMERTA',etc etc!!NON ABBIAMO LE PALLE.....poi si a PAURA per ogni cosa,con la PAURA ci tengono per le PALLE i MORTIDEMONI!!!BEPPE durante i suoi discorsi per elezioni diceva:" IO NON VOGLIO CHE I MIEI FIGLI FRA 20 ANNI MI SPUTINO IN FACCIA PER AVER AVUTO UN PADRE CHE NON HA FATTO UN CAZZO PER CAMBIARE LE COSE " !!!!!!!VERISSIMOOOOOO.......ma ad oggi in ITALIA e' e restera' una pia ILLUSIONE!!!!E poi gli alti graduati dell'esercito sono comprati con i nostri soldi,persone importanti vengono in qualche modo messe in calma o compravendita per non fare niente,NON ABBIAMO LE PALLE!!!!INUTILE LAMENTARSI.......se non cambiamo noi il nostro Futuro il nostro Destino,non avremo mai RISULTATI CONCRETI nella nostra VITA;e' l'italia.....ritorniamo nel mondo da SCHIAVIDORMIENTI......!!!!LIBERTAAAAAA'........se ancora la volete???????

alberto pepe, torino Commentatore certificato 15.07.11 11:56| 
 |
Rispondi al commento

Bravo Beppuccio :) Ti rode il finanziamento ai giornali perchè a te non arriva nulla vero ? Bravo certo il problema è quello, non magari i tagli alla sanità, alle detrazioni IRPEF dei dipendenti, no no la battaglia è contro chi la pensa diverso da te ... ah mentre che ci siamo perchè non promuovi una legge contro chi fa disinformazione su internet tipo: luogocomune.net, tankerenemy.com ... o che ne so il blog di un Comico di Genova che ha fatto comprare a migliaia di persona una palla di plastica per lavare le mutande e va a dire in giro che con 2 cellulari si cuociono le uova ...

Gomma Lacca 15.07.11 11:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono d'accordo con tutti ma insultare ,lamentarsi ,brontolare e quant'altro non porta a niente ..
Ricordiamoci che molti fegati di mosche condiscono un brodo ....
Uniamoci e legalmente usiamo gli strumenti a diposizione per cambiare .....
vincenzo (Randazzo )

vincenzo vecchio 15.07.11 11:38| 
 |
Rispondi al commento

Tanti discorsi, tutti corretti, se valutati dal proprio personale punto di vista, ma con quali risultati? Io, personalmente, farò come suggerito da qualcuno che la rivoluzione l'ha fatta... mi metterò sulla sponda del fiume ed aspetterò i cadaveri che passano. Tanto, di questo andazzo, non ci vorrà molto

Attilio Giorgi, Sassari Commentatore certificato 15.07.11 11:34| 
 |
Rispondi al commento

Esiste un sito fatto bene con i migliori sistemi per togliersi la vita?
Ovviamente tutti metodi non dolorifici!

Reve ng Commentatore certificato 15.07.11 11:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@ TONY
Il tuo ragionamento non centra il problema, che rimane questo: in un'economia di mercato non è giusto fare profitti (privati) con finanziamenti (pubblici).
La pubblicità sul FQ rimane un sacrosanto strumento di profitto regolato dalle regole dello scambio economico: ti dò la visibilità garantita dal mio giornale in cambio di denaro. Non c'è niente di scandaloso, PURCHE' (e qui hai ragione) il quotidiano rimanga indipendente nei suoi giudizi circa le aziende che ne comprano la pubbicità. E su questo punto mi dispiace, ma la politica del FQ è molto trasparente e consapevole dei rischi, tant'è vero che da abbonato ho già risposto a due questionari che mi chiedevano un'opinione sulla pubblicità, sia per la sua opportunità che per la sua qualità. Dove sta scritto che un quotidiano che vende la propria pubblicità a una "multinazionale" (in questo caso Groupon) debba leccargli i piedi? Tu non ti sentiresti libero abbastanza da tenergli testa? Non potresti avere anche altri investitori, rispetto ai quali saresti ugualmente libero?
Il problema sorge quando i tuoi investitori siedono nei CdA e in redazione (Giornale, Repubblica, Corriere, Sole ecc)!
Liberazione non è un quotidiano più libero perché non ospita pubblicità: l'argomento non tiene in conto l'interesse dei potenziali acquirenti, che potrebbe (ma questo io non lo so) anche non esserci.
Il finanziamento pubblico ha senso quando si tratta di lanciare l'imprenditoria in settori nuovi e innovativi del mercato, non in un mercato saturo e in perdita come quello della carta stampata! Perché lo Stato dovrebbe investire in perdita, quando oggi si fa informazione, soprattutto grazie all'internet, contenendo alla grande le spese rispetto alla struttura carta-stampa-spedizione-distribuzione-vendita?

Mi dispiace, ma in questo caso quanto di più accettabile moralmente va di pari passo con il libero mercato.

Con stima
Giacomo


Io direi che ormai è arrivato il momento di svegliare le nostre coscenze e di uscire da questo torpore che ci porterà, da quì a 2 anni sotto questo governo, o alla morte (nella miseria ci siamo già) o all'emigrazione (come è sempre stato in Italia). Non possiamo permettere a questa gente di distruggere il nostro paese in questo modo, l'esasperazione è ai livelli più alti, non è più tempo di utilizzare il voto come strumento democratico, non basta più, perchè quì di democratico non c'è più niente. Per farci sentire ora c'è bisogno di agire, tutti, con forza!! Organizziamoci, scendiamo in piazza, in milioni.. perchè siamo milioni quelli che subiscono e non sopportano! Ricordatevi che il nostro potere è molto più grande del loro, noi siamo i sovrani e noi decidiamo del nostro futuro, il futuro del paese!

Adriano P., Osio Sopra Commentatore certificato 15.07.11 11:17| 
 |
Rispondi al commento

Basta con i soldi alla stampa, basta con le province, basta con il bollo auto, basta con il caro-benzina, basta con il PRA, basta con l'ACI, basta con le imposte di registro, basta con berlusconi, facciamo le targhe personalizzate, etc. etc. etc. Ma non cambia mai neanche una virgola. Ad esempio questa storia delle targhe è grottesca, i vecchi numeri non si possono riutilizzare, quindi prima o poi ovviamente si esauriscono, all'estero da decenni l'hanno capito e uno si tiene il suo numero di targa personale, se la targa si rovina la fa stampare al supermercato. Qui in Italia invece che si fa? Il solito putrido stabilimento di Foggia, alla faccia dei leghisti, stampa tutte le targhe che sono anche documenti dello Stato con tanto di timbro. Se perdi una targa devi reimmatricolare l'auto da zero, rifare tutto il libretto!!! Roba da matti. Io mi sto cominciando a incazzare e parecchio. E con me anche altri. Non vorrei che qualcuno un giorno si svegliasse con la luna storta e pareggiasse i conti tutti insieme con questa massa di cialtroni ignoranti che ci governa. La gente è arrivata veramente al limite, soprattutto chi lavora, e anche chi non lavora.

stefano d 15.07.11 11:16| 
 |
Rispondi al commento

Falso è quanto scritto per cui FINI si porterebbe a casa "2.952.474 euro per il "Secolo d'Italia". Queste sono cifre riferite al passato. Da qualche mese il movimento/partito "Futuro e Libertà" che ha come Presidente l'On. Gianfranco FINI non c'entra più nulla con il "Secolo d'Italia".ormai dipendente, pare, da gli ex AN che fanno parte del PDL. Il settimanale di riferimento di FLI - Futuro e Libertà è il taboid "Il Futurista" CHE NON RICEVE SUSSIDI DALLO STATO. Anche in questo "Futuro e Libertà" tenta timidamente di dare dei segnali nuovi.

Carlo Zanolini 15.07.11 11:10| 
 |
Rispondi al commento

Ho voglia di morire
e non rinascere mai più

Reve ng Commentatore certificato 15.07.11 11:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ANCHE IL FATTO QUOTIDIANO RICEVE FINANZIAMENTI

Buon giorno a tutti.

Appena aperta la pagina del FQ, su in alto, mi trovo un enorme banner pubblicitario di un assicurazione. Apro la pagina "Politica e palazzo" e vedo sponsorizzate le compagnie di viaggio. Apro la pagina "Giustizia e Impunità" e vedo sponsorizzate le vendite via internet: ebay. Poi, sembra che "Groupon" (un azienda presente in 20 stati del mondo, insomma, una multinazionale) sia il principale sponsor del FQ, almeno per quanto concerne la loro visibilità sul sito.

Apro europaquotidiano.it e mi trovo, si, una pubblicità, ma è quella di "www.savethechildren.it". Apro l'Unità, e va un pò peggio, perché insieme alla pubblicità per Emergency mi vedo sponsorizzato anche uno studio dentistico e nelle pagine interne una società di riparazione di frigoriferi (Bevilacqua).

Apro "gli Altri" e non trovo alcuna pubblicità, oltre che un invito a visitare un museo (se questa è pubblicità?). Apro "Liberazione" e non trovo alcun tipo di pubblicità.

Invece, aprendo "la Repubblica", "il Giornale", "la Stampa", sono sommerso dalla pubblicità delle multinazionali. Addirittura lo sfondo de "la Stampa" è tutto una pubblicità.

Mi chiedo se questi giornali, incluso il FQ (peggio ancora, siccome non ha altri introiti fissi), potrebbero mai scrivere qualcosa che vada contro il sistema?

Fate voi le vostre conclusioni.

hasta farisei

ps: A mio avviso, il sistema dei finanziamenti va ripensato, si, ma non a favore delle multinazionali. Non so se mi spiego.


X mack sui bannati:

siccome i troll (riconosciuti) che bazzicano qui' hanno tanti nick e tanti funzionanti e casomai anche piu' di un pc, puo' essere che siano loro a bannnare per mettere zizzania e dare la colpa a beppe o a qualche ipotetica banda (legalizzata) del blog.
per creare confusione, zizzania e infilare le dita negli occhi ai frequentatori e farli scappare.

francesco pace (francesco pace 51), bologna Commentatore certificato 15.07.11 10:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bisogna intervenire eliminando tutti questi contributi e varare una legge (retroattiva di almeno 30 anni), che preveda di fargli restituire il 50% di quanto hanno percepito abusivamente tutti i giornali, i politici ed i relativi partiti.

Angelo Nicotra 15.07.11 10:52| 
 |
Rispondi al commento

Forse non molti sanno che Il Fatto quotidiano, fin da subito, dalla sua uscita, si mantiene SOLO con le vendite in edicola e gli ABBONAMENTI;e tira circa 100.000-120.000 copie giornaliere.
Infatti, siccome non guarda in faccia a nessuno, le aziende che vi fanno pubblicità, sono molto poche.
Nonostante tutto il Fatto vive.
Ciò significa che se un organo di informazione informa veramente può sopravvivere.
In realtà, dovrebbero vietare i contributi statali a tutti giornali - o in alternativa - vietare la raccolta pubblicitaria a chi usufruisce dei contributi governativi.
Che vuol dire "contributi per la carta"?
Per fare le pagine di pubblicità, la carta se la paghino gli inserzionisti!

Per fare una seria informazione quotidiana non occorrono 50 e più pagine !!!!

Giuseppe Flavio, vicenza Commentatore certificato 15.07.11 10:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E sì!
Quelli erano giorni....de merda!
Mak 87**

Ma com'è possibile che questo DEFICIENTE
possa avere il mio stesso nick?

Ce qualcuno che me lo sa spiegare?

Bhe allora è vero che quella lista
di "grandi firme" del blog se ne sono
andati per colpa di questi rimbambiti.

Mak 87 ** Commentatore certificato 15.07.11 10:52| 
 |
Rispondi al commento


Per tangenti legate all'Ente nazionale per l'aviazione civile
Arrestato Pronzato (PD), ex consulente di Bersani
Coinvolto Morichini, sodale di D'Alema. Tirata in ballo anche la governatrice (PD) dell'Umbria Marini

Il 28 giugno su ordine della procura di Roma che lo accusa di corruzione e turbativa d'asta nell'ambito dell'inchiesta condotta dal Pubblico ministero (Pm) Paolo Ielo inerente l'appalto dei voli di collegamento tra Roma Urbe, Firenze, Pisa e l'Isola d'Elba del valore di 1,5 milioni di euro, è stato arrestato Franco Pronzato: consigliere di amministrazione dell'Ente nazionale per l'aviazione civile (Enac), boss dalemiano del PD genovese, ex consulente di Pier Luigi Bersani al ministero dei Trasporti, socio fondatore dell'associazione Maestrale del governatore Claudio Burlando, consigliere dell'aeroporto Colombo e amministratore di Interconsult, società leader nel settore legata alla Italbrokers di Franco Lazzarini (l'amico fraterno di D'alema e Burlando, pezzo grosso del grande sistema italiano di brokeraggio assicurativo, che ha siglato lauti contratti con Camera, Senato, Corpo dei Vigili del Fuoco, Fincantieri, parte di Finmeccanica e Anas.
Insieme a Pronzato sono finiti in manette gli imprenditori Viscardo e Riccardo Paganelli (padre e figlio) titolari della piccola compagnia aerea Rotkopf Aviation Italia e Giuseppe Smeriglio socio d'affari di Pronzato in una impresa (la Nlc) che si occupa del trasporto dei pellegrini.
Coinvolto il PD
Ad incastrare Pronzato è stato Vincenzo Morichini che da circa un mese collabora attivamente con gli inquirenti e per il momento figura solo nell'elenco degli indagati. Morichini: sodale di D'Alema, cointestatario della sua prima barca, "Ikarus", titolare della "Soluzioni di Business srl" (Sdb) che aveva come amministratore Massimo Bologna, cugino di D'Alema, ha ammesso che: "Per mantenere un rapporto che facilitasse la soluzione dei problemi che Rotkopf Aviation Italia poteva incontrare nei rapporti con l'Ente

ippolita zecca, genova Commentatore certificato 15.07.11 10:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ci meritiamo quello che sta succedendo!
Lo meritiamo perché ancora oggi gli elettori della Lega e del Pdl danno la colpa della crisi economica italiana agli immigrati che ci " rubano " il lavoro.
Non capiscono un cazzo ! e per questo ci meritiamo quello che sta succedendo, l'ignoranza non è una scusa !

Carlo Carli 15.07.11 10:41| 
 |
Rispondi al commento

Myke Tyson e Gesù Cristo, in fondo,

servono allo stesso scopo


Togliere alla massa,

alla maggioranza degli individui,

il sano e naturale egoismo,

la sana e naturale aggressività,

tutto ciò che è testosteronico, virile ed aggressivo,

per lasciarlo ad una piccolissima minoranza di ricchi e potenti,

che cosi' agirà indistirbuta

e farà 'mpò come cazzo se pare,

senza doversi preoccupare del sano e naturale egoismo,

della sana e naturale aggressività di tutti gli altri

come reazione, quindi come bilanciamento e limite dei propri.

Che lo si faccia

criminalizzando il sano e naturale egosimo, la sana e naturale aggressività

usando personaggi come Myke Tyson.

o esaltando l' ammore, la comprensione, la gentilezza, la dolcezza,

usando personaggi come Gesù Cristo,

vuol dire semplicemente

seguire due strade diverse.

usare due strumenti diversi

per raggiungere lo stesso scopo.

CREARE UNA MAGGIORANZA DI SUDDITI DOCILI SOTTOMESSI,

PRIVATI DI OGNI SANO E NATURALE EGOISMO,

DI OGNI SANA E NATURALE AGGRESSIVITA',

E LASCIARE

IL SANO E NATURALE EGOISMO,

LA SANA E NATURALE AGGRESSIVITA'

AD UNA PICCOLISSIMA MINORANZA DI RICCHI E POTENTI.

La conseguenza, ovviamente,

sarà che quella piccolissima minoranza di individui,

che conserva il proprio sano e naturale egoismo,

la propria sana e naturale aggressività,

finirà per fare 'mpò come cazzo si pare,

non avendo più il sano e naturale egoismo degli altri

come bilanciamento e limite del proprio,

potrà esprimersi liberamente e senza remore,

sopraffacendo tutti gli altri.

Aggiungeteci un pò di cazzate

tipo

"la giustizia non è di questa Terra"

"dopo la morte i ricchi, potenti, cattivi e ingiusti saranno puniti

e i poveri, sudditi, buoni e giusti saranno premiati"

quindi

"rassegnatevi all'ingiustizia"

quindi

"perdonate"

e il gioco è fatto.

AMENNE !!

Giovanni Battista Pellei, Ascoli Piceno Commentatore certificato 15.07.11 10:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Basta soldi pubblici alla stampa, diamo anche quelli ai tuoi amici banchieri. Parassiti!

Roberto Vedilei 15.07.11 10:36| 
 |
Rispondi al commento

Io certi commenti non li capisco...
Ve la prendete con Grillo perchè non dice questo, non fa quello, perchè va li o non ci va...
Grillo non è Dio a cui di deve obbedienza o da seguire in battaglia.
Grillo lancia ogni giorno un sassolino. Sta a noi farlo diventare grande come una montagna.
la storia, i cambiamenti le fanno milioni di persone insieme. Non Grillo.
parlate di uno studio legale. Ci sarà qualcuno che scrive qui che fa l'avvocato no ? perchè tutti e giustamente dite di passare dalle parole ai fatti ma poi non proponete nulla di concreto ? perchè aspettate da grillo il via ? se volete, volgiamo fare qualcosa facciamolo da noi. noi abbiamo qui uno spazio. un punto da cui partire. il resto sta solo a noi.
basta alle critiche a lui...
"perchè oggi mandi questo post ?"
"era meglio che scrivevi di questo"
"a ma allora mi deludi..."
e basta !! datevi da fare voi. se ci credete davvero fatelo voi. non vi serve grillo che agisca per primo. cosa che comunque ha fatto e fa in tanti ambiti. ma ripeto non è dio. anche lui è umano e non sempre dirà o farà tutto perfetto. nessuno lo può fare. voi e io in primis.

sono le persone, tante persone insieme che cambiano il mondo. non beppe grillo.

nathalie sc 15.07.11 10:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non fatevi più succhiare i soldi !! E' ora di cambiare aria!!!

www.vivereapanama.com

ennio milantoni 15.07.11 10:25| 
 |
Rispondi al commento

Si capisce da queste cifre quello che un giornalista rispose a chi gli chiedeva del perché facesse il giornalista.
- Se non facessi il giornalista, mi toccherebbe lavorare!

Giuseppe Flavio, vicenza Commentatore certificato 15.07.11 10:24| 
 |
Rispondi al commento

Io sinceramente non capisco tutti i commenti letti fino ad ora....voglio dire siamo tutti incazzati per quello che sta succedendo dalla situazione in val susa a questa ultima porcata di manovra ma quello che non capisco è come si faccia a continuare a dire che non ce la facciamo più senza poi fare qualcosa...tanti chiedono a beppe di smuovere una rivoluzione ma è proprio questo ciò che è sbagliato ovvero cercare un rappresentante che risolva i nostri problemi che ci dia la spinta per manifestare il nostro dissenso....siamo tanti e penso che il blog serva proprio anche a farci organizzare tra di noi, prendiamo personalmente l'iniziativa e muoviamoci autonomamente dall'operaio all'impiegato...se non ce le tiriamo fuori noi le gambe da questo porcile non vedo chi possa farlo per noi....

the maria 15.07.11 10:20| 
 |
Rispondi al commento

e' vero ma la lista dei veri tagli da fare è piuttosto lunga e tocca sempre ambiti in cui gli interessi delle caste al potere sono di primo piano.
Abbiamo un mostruoso esubero di dipendenti pubblici e di false aziende 'private' che vivono di soldi pubblici... un numero incomprensibile di 'manager' pubblici coin stipendi e benefits di ogni tipo... un muro di inutile burocrazia creato ad arte per giustificare inutili assunzioni nel pubblico ed il tutto per fini elettorali ovvero do il lavoro a te tu dai il voto a me!!!! Vogliamo parlare di pensioni? si, quella salvaguardia sociale volto a garantire una 'dignitosa' esistenza dopo l'età lavorativa ed a chi in disagio... diamo un valore a questa 'salvaguardia' e sia uguale per tutti, questo è un taglio che da solo risanerebbe in 3/4 anni una buona metà del debito pubblico!!!!
Non allungo l'elenco ma si andrebbe avanti per ore!
In questo paese non si può più lavorare perchè in effetti non si sa più cosa sia il lavoro!
Se non si riesce, per chi se ne rende conto, a cambiare lo stato delle cose per via diciamo POLITICA è necessario farlo per via SOCIALE, insegnare alla gente a lavorare, ad osservare la natura ed imparare da questa cosa è giusto e cosa è sbagliato e come vanno fatte la maggior parte delle cose fondamentali per la nostra esistenza.
Creiamo un mondo diverso noi e rendiamo obsoleti i parassiti dei poteri, isoliamoli... il vero potere siamo noi, le nostre mani, le nostre menti, i nostri sentimenti!!! Possiamo fare tutto da soli!

Paci Marco (mawashi), Ripatransone (AP) Commentatore certificato 15.07.11 10:19| 
 |
Rispondi al commento

Leggo la disperazione per lo spreco del ns. denaro (rif.to all'editoria). Non condivido che avremmo dovuto risolvere con quel denaro la dolorosa finanziaria. La crisi che porta una finanziaria severa non dovrebbe essere associata a tale prezioso sostegno. Chi lo afferma ci disorienta. I popoli sani, evoluti e veramente democrastici si garantiscono una pluralità d'informazione assicurando un misurato sostegno a tutte le componenti dell'informazione, soprattutto le più deboli purchè oneste e qualificate. Noi non abbiamo vigilato. Tali soggetti avrebbero dovuto rendere il conto. Abbiamo dunque generato il mostro (clientelare, nepotista, mistificatore, arrogante, minaccioso, impunito/impunibile, a volte meschino fino al servilismo).Sarei d'accordo per una, sia pure dolorosa, revisione radicale a partire dalla RAI ma è un'altra questione. Per risolvere la crisi economica, che ha pure origine dal deterioramento mondiale dei valori e delle abitudini di vita, non dovremmo prelevare il denaro da progetti sani (supponendo che il sostegno all'informazione possa essere bonificcato e nobilitato). Dobbiamo solo imapare a vivere, ritrovando i valori che i nostri genitori, nonni, bisnonni, avi, ci hanno insegnato, valori semplici di cui abbiamo dimenticato il pregio. Per una buona economia/finanza bisogna ridare e riconoscere il valore delle cose,anche le più semplici, rispettarle e consumarle in modo intelligente e sostenibile. Comprenderemmo bene il significato di tale considerazione solo se facessimo attenzione al nostro piccolo ambito che altro non è se non la società mondiale in microscopica riduzione. Quello che varrà nel nostro ambito vale, in grande, per l'universo. Se consumando una metà di un panino, appagata la fame del momento, non sento la necesità di conservare l'altra metà non è perchè la seconda metà è meno utile/gustosa della prima è solo perchè non temo che quando avrò ancora fame mi mancherà il cibo e questo non è mai vero (diciamolo ai ns. figli). BRUNESCO.

Francesco BRUNO 15.07.11 10:19| 
 |
Rispondi al commento

Myke Tyson e Gesù Cristo, in fondo,

servono alla stessa cosa

Togliere alla massa il sano e naturale egosimo,

la sana e naturale aggressività,

tutto ciò che è testosteronico, virile ed aggressivo.

Farlo criminalizzando il sano e aturale egosimo, la sana e naturale aggressività

o esaltando l' ammore, la comprensione, la gentilezza, la dolcezza

è solo seguire due strade diverse.

E soltanto

UNO STRUMENTO PER CREARE UNA MASSA DI SUDDITI DOCILI SOTTOMESSI,

PRIVATI DI OGNI SANO E NATURALE EGOISMO,

DI OGNI SANA E NATURALE AGGRESSIVITA',

PER CREARE UNA SITUAZIONE IN CUI

IL SANO E NATURALE EGOISMO VIENE LASCIATO

AD UNA PICCOLISSIMA MINORANZA DI RICCHI E POTENTI.

Giovanni Battista Pellei, Ascoli Piceno Commentatore certificato 15.07.11 10:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Volevo, per una volta, spezzare una lancia a favore di grillo.
E' vero che hanno approvato una pesante ed ingiusta manovra economica, è vero che a volte alcuni post, lasciano un pò a desiderare,
ma non mi sembra questo di oggi, il caso, perchè il finanziamento alla stampa ha una valenza che va oltre la sua entità economica.
Il potere in pratica si compra la stampa con questo contributo, e questo va a colpire un diritto fondamentale del cittadino, quello dell'informazione.
Se non ci fosse questo ed altri blog, ed il FQ
probabilmente anche le notizie su questa manovra sarebbero edulcorate e mistificate.
Quindi il finanziamento ai giornali è un problema che stà a monte, ed è una delle cause profonde del degrado del nostro paese, non sottovalutatelo!

l., ancona Commentatore certificato 15.07.11 10:15| 
 |
Rispondi al commento

quando si passa davanti a un cantiere dello stato e casomai vediamo che i lavori sono fermi e c'e' comunque posizionata una gru, quella gru e' di un privato che la sta affittando allo stato, cantiere lavorativo o no quella gru lo stato ne paga l'affitto e sono qualche migliaio di euro al giorno.
quanta gente paga le tasse per pagare quella gru?
per dire gli sprechi ma c'e' di mezzo anche la corruzione.
i nostri parlamentari non hanno nessun senso del denaro.

francesco pace (francesco pace 51), bologna Commentatore certificato 15.07.11 10:13| 
 |
Rispondi al commento

Il Fatto Quotidiano riceve finaziameti?

alessandro ferrero 15.07.11 10:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao a tutti
Noi, popolo italiano ci vantiamo di essere
tra i più bravi nella moda e nella tecnologia,
però ci dimentichiamo sempre che i nostri laureati
stanno scappando tutti via all'estero.
Ci vantiamo della nostra cucina, dei vini,
e del made in italy , ci siamo però dimenticati di
mettere nella lista del nostro vanto, quello di essere
tra i più coglioni dato che il governo composto da grandi menti,
ci stanno pappando via con un certa grazia e facilità tutti
soldi del nostro paese spendendo cifre assurde su cose inutili
e noi stiamo sempre qui a guardardi come dei drogati ,
brontoliamo tanto nei chat del pc e poi muore sempre tutto li.
Il male cronico dell'italiano è quello di pensare solo alle propie cose
dato che psicologicamente , non è in grado di guardarela fuori dalle sue 4 mura
per rendersi conto di cosa sta succedendo nel paese dove vive.
Abbiamo sempre i telegiornali della tv con le notizie un pò velate,
o cretine, o ossessionanti dato che fa parte della cultura degli italiani,
i fatti veri sono sempre tagliati o messi in formato light.
Quasi tutti i giornali sono pagati a fine anno dallo stato ,
e ben pochi pensano che questa piccola offerta potrebbe comportare
come ringraziamento a qualche piccolo ritocco su quello che scrivono,
ma tanto, gli italiani sono solo coglioni.
Qui in italia non serve studiare dato che, in forma
legale ci sono istituzioni che con un pò di soldi ti fanno avere quello
che vuoi e così ci troviamo i laureati ed altro con
grandi conoscenze tecnoligiche e poi ci fidiamo dei
loro lavori, ma per forza , siamo solo coglioni.

giovanni.p 15.07.11 10:08| 
 |
Rispondi al commento

Sono pienamente d'accordo con l'abolizione dei finanziamenti ai giornali che non fanno altro che gettare fumo negli occhi dei lettori. Nel nostro sistema economico un'attività deve auto-sostenersi con il ricavato del proprio operato. Se non riesce ad auto-sostenersi fallisce. Bene, se i giornali non ce la fanno a mantenersi da soli che chiudano!!

QUESTO ARGOMENTO VA AVANTI ORMAI DA ANNI. PERCHE' NON COMINCIAMO A FARE QUALCOSA DI CONCRETO? SI POTREBBE COMINCIARE CON UNA PETIZIONE PER ABOLIRE I SUDDETTI FINANZIAMENTI. FRANCAMENTE SONO STANCO DI LEGGERE E SENTIRMI RIPETERE LE STESSE COSE ALL'INFINITO. E' ORA DI AGIRE!!

Nicola Roberto 15.07.11 10:07| 
 |
Rispondi al commento

E' sparito uno dei primi commenti scritto ieri da un giornalista a cui avevo risposto. Queste cose non mi piacciono per niente

mariuccia rollo 15.07.11 10:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LA COSA PIU' DIVERTENTE E' CHE PAGHIAMO PER FARCI LAVARE IL CERVELLO. ANDATE SU YOU TUBE, DIGITATE " RIVOLUZIONE ISLANDA" E VI APPARIRA' UNA REALTA' COMPLETAMENTE DIVERSA. UNA REALTA' CHE VI E' TENUTA NASCOSTA ACCURATAMENTE DAI PENNIVENDOLI, PAPPAGALLI AMMAESTRATI DEL REGIME.
A PROPOSITO, GRILLO....PUOI FARE UN INTERVENTO MIRATO SULL'ISLANDA?

arthur schopenhauer, salerno Commentatore certificato 15.07.11 10:05| 
 |
Rispondi al commento

CI DOVREBBERO RICONOSCERE DELLE AGEVOLAZIONI PER PARLAMENTARI A CARICO A QUESTO PUNTO! I TAGLI SONO INDEGNI!!! QUESTI POLITICI SONO INDEGNI!!!

LAURA CASUSCELLI 15.07.11 10:01| 
 |
Rispondi al commento

Quì c'è scritto "Invia un commento"......ma cosa c'è da commentare??? Tutti i politici sono bravi a parlare ma i fatti? no dico...I Fattti dove diavolo sono???? e non parlo solo di quel buffone e di tutta la sua truppa che al momento ci governa... perchè fortunatamente ho capito immediatamente che banda da circo fossero e credo di poter essere una delle poche che posso ORGOGLIOSAMENTE dire che non ho MAi votato per questi burattinai ne per i partiti che gli facevano da marionette... Io parlo di quei FINTI PERSONAGGI e di quei FASULLI PARTITI che dovrebbero andare contro a questo schifo di gestione. Si certo per parlare ne ho sentiti molti, MA I FATTI????? DOVE SONO I FATTIIIIIIIIII!!! Sono stanca di sentire parlare gli Pseudo politici che FANNO SOLO FINTA D'INDIGNARSI, e poi? no dico e poi????? E poi io e tantissimi coglioni come me che fanno fatica ad arrivare in fondo al mese e che se il figlio (di 2 anni e mezzo) vuole un gioco che costa sopra di 10 euro dobbiamo dirgli "amore mio la mamma non può comprartelo, la mamma non può portarti in ferie, la mamma non può..." però i soldi da dare allo stato la mamma lì trovo sempre.....

Rossella Matera, Forlì Commentatore certificato 15.07.11 10:01| 
 |
Rispondi al commento

Ho una controproposta per i signori della casta alla loro manovra economica:
1. Taglio completo dei finanzioamento ai giornali se vendi campi altrimenti chiudi
2. Taglio delle pensioni dei parlamentari, non capisco perchè io devo lavorare 40 anni e loro dopo poco devono avere una bella pensione d'oro.
3. riduzione del 50% (e sono gentile) degli stipendi dei parlamentari, adeguandoli ad un manager di un azienda privata.
4. Taglio del doppio stipendio da ministro e parlamentare,uno esclude l'altro
5. Taglio di tutte le auto blu, ad esclusione delle più alte cariche dello stato: Presidente repubblica, Presidente consiglio, presidente di camera e Senato
6. Taglio delle scorte inutili (vedi giornalisti che hanno la scorta non si sa per quale motivo)....
A quanto siamo arrivati?? Perchè se hanno il coraggio il nostro ministro Tremonti non la prova a quantificare?? Probabilmente molto al di sopra dei 73 miliardi dell'attuale manovra..

Solo dopo una manovra del genere sarei ben disposto ad una manovra lacrime e sangue sulle famiglie.....

Non direi marciamo su Roma, marciamo su questi cialtroni..... tutti davanti al parlamento pacificamente per dirgli come la pensiamo ...... TUTTI!!!!!!!!!!!!!!!! ITALIANI!!!!!!!!E' ORA DI MUOVERSI!!!!

Tiziano Taglieri 15.07.11 10:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il problema non è che Berlusconi

è troppo egoista,

ma piuttosto che tutti gli altri

lo sono troppo poco,

stravolti da idelogie contro natura

come il cristianesimo ed il comunismo,

che criminalizzano il sano e naturale egoismo


Il cristianesimo è il presupposto

di ogni società ingiusta,

perchè crea una stuazione squilibrata

in cui si lascia a pochi ricchi e potenti

la possibilità di coltivare

il proprio sano e naturale egoismo,

preclusa a tutti gli altri perchè "peccaminosa"

In realtà l'egoismo,

cioè fondamentalmente l'istinto di sopravvivenza,

è qualcosa del tutto sano e naturale,

che appartiene naturalmente ad ogni indiivduo

e deve essere sostenuto, difeso e tutelato

in ogni individuo.

La società sana è quella che nasce

dalla consapevolezza del sano e naturale egoismo degli individui,

da una sana e naturale contrapposizione di egoismi individuali,

ed ha e deve avere come presupposto

la possibilità di ciascuno, di ogni individuo, di ogni componente di quella società,

di coltivare liberamente,

sanamente e naturalmente il suo.

Dopo di che accadrà

che ogni individuo capirà che la manifetsazione totale ed assoluta del suo egoismo

crea soltanto tensione e violenza quotidiana,

LO STATO DI NATURA DI GUERRA DI TUTTI CONTRO TUTTI,

e provvederà a limitare il proprio egoismo,

pretendendo ovviamente la stessa cosa dagli altri,

limitandolo con norme al prima delle quali è NON UCCIDERE,

che tuteleranno prima la vita,

poi la prole, poi la proprietà degli altri.

Norme e limite che prima saranno proposte,

educando tutti a rispettarle,

poi imposte, punendo cioè chi le trasgredisce e non le rispetta.

L'EGUAGLIANZA DI QUESTI LIMITI E DI QUESTE REGOLE,

CHE DEVONO ESSERE UGUALI PER TUTTI

PER ESSERE ACCETTATE DA TUTTI.

UN "CONTRATTO SOCIALE TRA LIBERI ED EGUALI"

E' OVVIAMENTE IL PRESUPPOSTO INDISPENSABILE

AFFINCHE' TUTTI GLI INDIVIDUI ACCETTINO LA SOCIETA' UMANA,

Giovanni Battista Pellei, Ascoli Piceno Commentatore certificato 15.07.11 09:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ma che razza di battaglia è questa? questa è l'agenda personale di beppe non certo ciò di cui ha bisogno il paese. sono briciole! beppe ci parla di tagli ai finanziamenti dei giornali, mentre in senato passa una manovra che non tocca nemmeno di striscio i grossi capitali finanziari, responsabili tra l'altro della crisi. cerchiamo di centrarci, perfavore. se ognuno va avanti con la sua battaglina, questi ci mangiano vivi.

rico 15.07.11 09:53| 
 |
Rispondi al commento

A partire da oggi dobbiamo rialzarci, toglierci di dosso la polvere, e cominciare il lavoro della ricostruzione dell’America.
Perché ovunque volgiamo lo sguardo, c’è lavoro da fare. Lo stato dell’economia richiede un’azione forte e rapida, e noi agiremo – non solo per creare nuovi posti di lavoro, ma per gettare le nuova fondamenta della crescita.
Costruiremo le strade e i ponti, le reti elettriche e le linee digitali che alimentano i nostri commerci e ci legano gli uni agli altri. Restituiremo alla scienza il suo giusto posto e useremo le meraviglie della tecnologia in modo da risollevare la qualità dell’assistenza sanitaria e abbassarne i costi.
Imbriglieremo il sole e i venti e il suolo per alimentare le nostre auto e mandare avanti le nostre fabbriche.
E trasformeremo le nostre scuole, i college e le università per venire incontro alle esigenze dei tempi nuovi. Possiamo farcela. E lo faremo.
Ora, ci sono alcuni che contestano le dimensioni delle nostre ambizioni – pensando che il nostro sistema non può tollerare troppi grandi progetti. Costoro hanno corta memoria. Perché dimenticano quel che questo paese ha già fatto. Quel che uomini e donne possono ottenere quando l’immaginazione si unisce alla volontà comune, e la necessità al coraggio.
Quel che i cinici non riescono a capire è che il terreno gli è scivolato sotto i piedi. Gli argomenti politici stantii che ci hanno consumato tanto a lungo non sono più applicabili.
La domanda che formuliamo oggi non è se il nostro governo sia troppo grande o troppo piccolo, ma se funzioni o meno – se aiuti le famiglie a trovare un lavoro decentemente pagato, cure accessibili, una pensione degna. Laddove la risposta sia positiva, noi intendiamo andare avanti. Dove sia negativa, metteremo fine a quelle politiche.
E coloro che gestiscono i soldi della collettività saranno chiamati a risponderne, affinché spendano in modo saggio, modifichino le cattive abitudini e facciano i loro affari alla luce del sole. (Barack Obama 21/05/09)

Alvin Gabriel Tolomeo Commentatore certificato 15.07.11 09:53| 
 |
Rispondi al commento

solo 8 parole di grande dispiacere
......e mio figlio laureato è emigrato a Singapore!

enrica.donzelli 15.07.11 09:39| 
 |
Rispondi al commento

La pagina della democrazia diretta è questa:
http://www.facebook.com/pages/Democrazia-diretta/216720638367159

Paolo Ares Morelli, Firenze Commentatore certificato 15.07.11 09:38| 
 |
Rispondi al commento

Sto cercando di promuovere la democrazia diretta attraverso questa pagina su facebook, per aderire all'iniziativa è sufficiente cliccare su mi piace. Vi ringrazio:
http://www.facebook.com/VittoriaCalfurni#!/pages/Democrazia-diretta/216720638367159

Paolo Ares Morelli, Firenze Commentatore certificato 15.07.11 09:37| 
 |
Rispondi al commento

Ci sarà un giorno in terra in cui nessun essere umano morirà ammazzato dal lavoro, da un'inutile guerra e da ogni tipo di violenza provocata. Quel giorno, sarà il mio giorno preferito.

Mario L. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 15.07.11 09:36| 
 |
Rispondi al commento

“Odio gli indifferenti. Credo che vivere voglia dire essere partigiani. Chi vive veramente non può non essere cittadino e partigiano. L’indifferenza è abulia, è parassitismo, è vigliaccheria, non è vita. Perciò odio gli indifferenti.

L’indifferenza è il peso morto della storia. L’indifferenza opera potentemente nella storia. Opera passivamente, ma opera. È la fatalità; è ciò su cui non si può contare; è ciò che sconvolge i programmi, che rovescia i piani meglio costruiti; è la materia bruta che strozza l’intelligenza. Ciò che succede, il male che si abbatte su tutti, avviene perché la massa degli uomini abdica alla sua volontà, lascia promulgare le leggi che solo la rivolta potrà abrogare, lascia salire al potere uomini che poi solo un ammutinamento potrà rovesciare. Tra l’assenteismo e l’indifferenza poche mani, non sorvegliate da alcun controllo, tessono la tela della vita collettiva, e la massa ignora, perché non se ne preoccupa; e allora sembra sia la fatalità a travolgere tutto e tutti, sembra che la storia non sia altro che un enorme fenomeno naturale, un’eruzione, un terremoto del quale rimangono vittime tutti, chi ha voluto e chi non ha voluto, chi sapeva e chi non sapeva, chi era stato attivo e chi indifferente. Alcuni piagnucolano pietosamente, altri bestemmiano oscenamente, ma nessuno o pochi si domandano: se avessi fatto anch’io il mio dovere, se avessi cercato di far valere la mia volontà, sarebbe successo ciò che è successo?

Odio gli indifferenti anche per questo: perché mi dà fastidio il loro piagnisteo da eterni innocenti. Chiedo conto a ognuno di loro del come ha svolto il compito che la vita gli ha posto e gli pone quotidianamente, di ciò che ha fatto e specialmente di ciò che non ha fatto. E sento di poter essere inesorabile, di non dover sprecare la mia pietà, di non dover spartire con loro le mie lacrime.

Gramsci

Diego Rossi 15.07.11 09:36| 
 |
Rispondi al commento

GRANDI GRANDISSIMI

miocuggino
miofratello
miocognato
miamadre
mianonna
zio santuzzo
zia crocefessa
maruzzella
gesù cristo
allah per di là
gigino lo spazzino
tonno asdocaz
buppuzzu
cumbaru zappeddu
cumbaru luzio
lu cano
lu gatto
lu criceto
ò pesc
ò cefal
ù sceim
ù 'mbriac
ò pesc
ò puzzil
puzzi puzzel
mario de mariolisissaijdis
aknajid lakds
amaz a chil
ramaz a ter
ed altri che ancora ci sono
ma con diversi nick
a rumb ò caz tipo:
Rodiòn Romanovič Raskòl'nikov (sta ancora)
anal banjo (sta ancora)
peppiniello garibaldello (sta ancora)
ecc...
Poi "torno ogni tanto" lo dice il nick
mica può venire sempre
che sono cretina, babba mia.
Sono davvero imbecille, perchè
faccio finta di non sapere
che molti hanno cambiato nick molte
volte...come ME, giusto per confondere
le acque e per creare malcontento ingiustificato.
Infatti i miei nick precedenti
erano Articolo 21, l'amico del giaguaro
ed altri con nome e cognome FALSI.

Ecco alcuni scribacchini che hanno fatto
piccolo il blog di Beppe Grillo....!

Ora è soltanto un brutto ricordo ringraziando
ovviamente chi ne ha preso le distanze
ed allontanati con questo sacrosanto
"segnala commento inappropriato"!

E sì!
Quelli erano giorni....de merda!

Mak 87** Commentatore certificato 15.07.11 09:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

e "repubblica" quanto becca?

Maurizio Castellini, SOMMACAMPAGNA Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 15.07.11 09:24| 
 |
Rispondi al commento

il grande TOTO' diceva :"QUESTI LI CHIAMANO TOPI DI TRENO", NOI DEI nostri POLITICI DOBBIAMO DIRE: "QUESTI LI CHIAMANO FACCE DI CULO!" perchè ci vuole proprio la faccia come il culo per spendere e spandere milioni di euro per amici e quasi amici, fare una finanziaria ancora una volta senza che la casta paghi un euro! Inutile aspettarsi qualcosa da questi poveracci senza dignita'! ...L'India insegna!...impariamo da loro! Fede da Livorno

federico fauci 15.07.11 09:24| 
 |
Rispondi al commento

Cari Signori

Riferendomi alla notizia che le famiglie verranno colpite dalla nuova manovra da 70, 78, 48, miliardi, non si capisce, vorrei ricordare che in Italia, ritenendo di essere abbastanza realista, non competente, ma ripeto, realista, le famiglie non hanno aiuti , incentivi o agevolazioni o POLITICHE TESE A FINANZIARLE, come in altri stati, come la Grecia, ad esempio, di cui se ne parla tanto, dove le famiglie con più di tre figli, attualmente sono assistite con assegni reali bimestrali ( è sufficiente averli i figli per averne diritto), agevolazioni nella spesa, acquisto auto senza IVA, e consegna, da parte degli sportelli dei comuni, di alimenti di uso quotidiano.
Lavorando all' estero mi rendo conto di quello che NON SIAMO, e di come cose impossibili da noi sono realtà consolidate, o addirittura ovvie per altri.
Quindi mi sento preso in giro, come padre di quattro figli, e non solo, quando mi sento dire che vedrò ulteriormente ridotti i miei vantaggi che AVEVO, come italiano, e invece, come esercente in Grecia, confermati gli aiuti, nonostante la crisi.

Massimiliano

Massimiliano Bramucci 15.07.11 09:23| 
 |
Rispondi al commento

Il finanziamento ai giornali e´solo la tangente che si paga per tenere all´oscuro gli italiani su quello che succede.
Ad esempio: caso grecia.
La stampa europea (tedesca compresa che e´venduta al pari di tutte le altre) dice:
Voi cittadini tedeschi siete chaimati a pagare per il debito di quei fannulloni di Greci etc e quelli neppure vogliono sentir parlare di ridurre i loro bebefici.
Realta´: la BCE stanzia 130 miliardi di euro per la Grecia.
Achi vanno? Ai greci?no.
Vanno alla Deutsche Bank, la quale si indebita con la BCE per 130 miliardiall´1% di interessi.
Poi compera bond greci per 1300 miliardi.
Grazie alla speculazione (di chi pensate?) questi pagano il 13% di interesse.
Chi lo deve pagare il 13%?
I Greci.
Cosi´i "pigri" Greci si trovano a pagare il 13% di interessi su 1300 miliardi alla DeutscheBank che deve a sua volta pagare l´1% su 130 miliardi alla BCE.
Capito perche´i dbiti non saranno MAI ripagati?
L´unica clausola e´che lo stato sia in grado, grazie a tegli e manovre dolorosissime, di pagare gli interessi...
E se la Grecia va in default?
I 1300 milirdi li pagheranno i cittadini tedeschi...

Alberica T. 15.07.11 09:21| 
 |
Rispondi al commento

A proposito di finanziamento alla stampa, sarebbe interessante sapere anche se c'è qualche testata virtuosa, da portare ad esempio, da imitare, cioè se c'è qualche editore/giornalista che si assoggetta alle regole del mercato o che, quantomeno, si serve in modo corretto di un sostegno che, se usato con moderazione, con intelligenza e con corrispondenza a finalità pluraliste, sarebbe anche "cosa buona". Va detto che, se esistesse qualcuno di tali capacità,dunque ingrado di nuotare senza protezioni nello stesso mare dove nuotano tali pescicani, sarebbe un "eroe" e bisognerebbe portarlo all'attenzione del pubblico, prescindendo, ribadisco, prescindendo dall'appartenenza politica. BRUNESCO.

Francesco BRUNO 15.07.11 09:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il fatto e che questi si fanno difendere dai carabinieri, polizia, esercito, servizi segreti, mercenari.
Tutti armati fino ai denti e con gli occhi iniettati di sangue, contro poche centinaia di cittadini indifesi di tutte le età.
Avete visto quello che è successo a Chiomonte, ma quando mai si potrà vincere, o fargli almeno un pò di paura.

fsfsffs hhhfgfgfu 15.07.11 09:20| 
 |
Rispondi al commento

VISTO CHE IN QUESTO BLOG LA DEMOCRAZIA DIRETTA è SCOMPARSA E LO TESTIMONIANO I COMMENTI AI POST CIRCA 2000 IN MENO RISPETTO AL 2009 è IL MOMENTO DI AGIRE E DI METTERCI LA FACCIA:

QUESTO è UN VIDEO CHE TESTIMONIA CHE I LAVORI PER LA TAV NON SONO ANCORA INIZIATI è GIUNTO IL MOMENTO DI BOMBARDARE LA COMUNITA EUROPEA CON QUESTO VIDEO ATTRAVERSO MAIL COSI DA BLOCCARE I FONDI E DA FERMARE LA TAV...NON è DETTO CHE SUCCEDERA MA ALMENO PROVIAMOCI...


http://www.youtube.com/watch?v=uYkSl7vZ8Qk&feature=player_embedded

ORA VOGLIO PROPRIO VEDERE QUANTA GENTE RINUNCIERA A SCRIVERE SEMPRE GLI STESSI COMMENTI, INUTILI PER APPOGGIARE QUESTA COSA.....METTETICI LA FACCIA UNA VOLTA TANTO E NON STATE SEMPRE A PIANGERE....


TIRATE FUORI GLI ATTRIBUTI

MARCO h 501, ROMA Commentatore certificato 15.07.11 09:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Basta con gli sprechi in giornali che ci propinano frasi piene di risvolti che ci impallinano il cervello. Più alberi, meno carta per i giornalisti e meno stronzate scritte pagate da po(rci)litici.

Alziamoci dalla sedia e andiamo a fargli capire chi è che comanda!!! Riprendiamoci l'Italia e l'orgoglio di essere Italiani.

PiemP 15.07.11 09:17| 
 |
Rispondi al commento

Basta post di questo genere perchè li conosciamo ormai gli argomenti, e ringrazio Beppe per questo, come altri dovrebbero fare.
Però è anche vero che non voglio ritrovarmi tra 10 anni a leggere le stesse notizie, a prendere le stesse incazzature e restare con un senso di impotenza.
IMPORTANTE:
QUESTA CLASSE POLITICA NON SE NE ANDRA' MAI
NON CAMBIERA'MAI
NON CAPIRA' MAI
NON CI DARA' ASCOLTO MAI

Questo è da capire e bisogna farsene una ragione per capire come procedere oltre per non ritrovarci, come dicevo, tra 10 anni a scrivere le stesse cose.

Sono migliaia le persone che seguono Grillo e il movimento 5 stelle. Io non sono sicuro che i candidati del movimento 5 stelle siano migliori degli altri perchè la natura umana è corruttibile e questo vale per tutti.
Però sono persone diverse da quelle che ci sono ora e anche un semplice ricambio di volti mi sta bene.

Attendere però che il movimento 5 stelle entri in parlamento con la maggioranza per cambiare le cose, significa sperare in un sogno.

Quindi deve esserci altro da fare oltre alla raccolta firme per i referendum.
Raccogliere firme per proposte di legge non serve a niente.
Gli italiani non scenderanno mai in piazza, siamo troppo vigliacchi e temiamo sempre di perderci qualcosa.
L'idea dello studio legale mi sembra ottima. Uno studio legale su base volontaria, non continuativa, che si occupi di patrocinare cause davanti ai TAR, al Consiglio di Stato e alla Corte Europea

Roberto 15.07.11 09:17| 
 |
Rispondi al commento

Sono anni che si conoscono queste cose,ma sino a quando gli italiani voteranno per i soliti niente cambierà.Non possiamo sperare che i nostri Disonorevoli facciano delle leggi contro i loro interessi,lo abbiamo visto per questa finanziaria.Il titanic affonda,ma i topi si sono già messi in salvo con panfili ed aerei di stato.

Mario Adamo 15.07.11 09:14| 
 |
Rispondi al commento

Gli italiani (e qui mi riferisco alla maggioranza perchè esistono molte lodevoli eccezioni) sono solo in grado di lamentarsi, hanno eletto questa classe politica coi loro voti e sono i responsabili delle conseguenze che questo implica, ma non fanno nulla per cambiare realmente le cose, eccetto che lamentarsi e, alla successiva tornata elettorale, eleggere nuovamente gli stessi rappresentanti politici che li hanno "fottuti". Gli italiani danno la colpa a ciò che accade loro ad una realtà esterna di cui non si sentono i responsabili ma che in realtà hanno creato loro: cosa sono infatti gli uomini della casta se non lo specchio fedele di chi li ha eletti?

Christian Rosenkranz Commentatore certificato 15.07.11 09:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

GRANDI GRANDISSIMI

Fabio Castellucci
Mauro Maggiora,
salice piangente
Exidor X
PIERO ROLLA
Rodiòn Romanovič Raskòl'nikov
mark kaps
Stefania M
Sara Paglini
Libero Dalla Guerra
Haran Banjo 74
monica c., FRATTAMAGGIORE
paolo papillo
Viola del pensiero
Maurizio Dati
Eduardo Dumas
Robert Allen Zimmerman
Girasole di Giugno
Cheng Shih
edy s., milano
Peppino Garibaldi, Casa mia
Kasap Aia, Eridu
Carlo Carli
Antonio Montanari,
Annamaria Farina
Ace Gentile, torino
Geronimo
Giacomo C.
maria angela chiappini
Camillo Sesmoulin
Salvatore Coricciati
daniela FRODOLIVES
guido guida, Genova
lele71 p.
Rosa Blù
Alba Kan
Giorgio Sodano
meri c
Tatanka Mani
Jacopo della Quercia
Tiziana S.
Torno Ogni Tanto
adry 78
Thomas C.
Patrizia Broghammer
youseff horry
giuseppe poletto

Ecco alcuni bloggers che hanno fatto
grande il blog di Beppe grillo....!

Ora è soltanto un ricordo ringraziando
ovviamente chi li ha sfottuti e censurati
con questo stupido "segnala commento
inappropriato"....!

Vero paolo Rivera?
Vero Mak 89?
(all'altro Mak 87/69 non lo chiedo
perchè rimbambito cronico....!)

E sì!
Quelli erano giorni....!

Mak 87 ** Commentatore certificato 15.07.11 09:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma la domanda più angosciosa è: dov'è il Nano? A qualche "simpatica festa", od a far divertire il "real augello" in quel di Sardegna??? Si è inabissato vigliaccamente non prima di dire che il "cattivone" è Tremonti, e che è l'Europa che ci impone sacrifici: salterà fuori al momento opportuno, ci potete scommettere, a rivendicare d'aver salvato la Patria: il Primo Ministro greco ci ha messo la faccia, lui, il nostro culo.......

harry haller Commentatore certificato 15.07.11 09:00| 
 |
Rispondi al commento

.............DOVE é IL NANO ???????????..........
........QUALCUNO LO HA VISTO!??????????..........
...GLI AMICI SI VEDONO NEL MOMENTO DEL BISOGNO!?????????????

sergio c. 15.07.11 08:59| 
 |
Rispondi al commento

...Andava almeno PRETESO che nella manovra introducessere da SUBITO anche i tagli alla Casta!!!
Dovevamo farlo NOI con una Grande Manifestazione,
...come con i Referendum, con i No Tav...

Dovevamo fargli sentire Tutta la Nostra Inca22atura in Piazza...anche rischiando che ci mandassero Tutti black bloc che avevano a
Loro disposizione!!!..............

anib roma Commentatore certificato 15.07.11 08:55| 
 |
Rispondi al commento

E non dimentichiamoci i finanziamenti ai partiti che, se non alla pari, vengono anche prima dei finanziamenti ai giornali visto che erano stati aboliti con referendum e quindi con palese voto del popolo sovrano!!!!

Alberto 15.07.11 08:54| 
 |
Rispondi al commento

Come al solito veniamo presi in giro e raggirati come pedalini:

SVEGLIAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA

il problema non sono i 10 euro sui ticket,che a mio avviso sono giusti,OPPURE LE RIVLUTAZIONI SULLE PENSIONI SOPRA i 1400 euro che parliamo di pochi euro, il problema vero che nessuno schieramento e informazione ti ha detto e che spariscono le detrazioni sulle dichiarazione dei redditi,niente spese mediche istruzione e tutte le altre spese. il problema è che destra e sinistra hanno approvato questa manovra tutti coesi in poco tempo, il capo dello Stato come al solito dorme e come dice il proverbio, non ce peggior sordo di chi non vuol sentire, sta firmando e appoggiando tutte le porcate di questa classe dirigente, compresa la nomina di Romano, con pertini non sarebbe mai successo,gli avrebbe dato un calcio in culo e sciolto le camere, il signor nichi vendola (che a mio avviso è peggio Berlusconi) in puglia ha firmato il provvedimento per aumentare la retribuzione ai consiglieri.

NOI CITTADINI COME AL SOLITO PAGHEREMO UN ENNESIMO PREZZOSALATISSIMO CHE IN PARTE CI MERITIAMO!
LORO SI CONTINUANO A RIEMPIRE LE LORO LURIDE TASCHE E NOI CONTINUIAMO A FARCELE SVUOTARE, è ORA DI REAGIRE...


« I popoli non dovrebbero aver paura dei propri governi: sono i governi che dovrebbero aver paura dei popoli. »

MARCO h 501, ROMA Commentatore certificato 15.07.11 08:54| 
 |
Rispondi al commento

Mentre il Senato approva la manovra, chiedendo lacrime e sangue ai cittadini, i consiglieri regionali pugliesi pretendono più soldi: senza vergogna

In Puglia petizione bipartisan per riottenere il 10% di indennità decurtato


Marino Bellamonaca Commentatore certificato 15.07.11 08:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://youtu.be/PajNPPeO4wc

O MIRACOLO! O MIRACOLO!

I MIRACOLI NON ESISTONO, LA FESSAGGINE UMANA SI'

CITANDO TROISI:

NON CI RESTA CHE PIANGERE!


Buongiorno.
Anch'io sostengo che si debba organizzare un altro V-day contro i politici e il marcio della politica.
Secondo me ,non un' unica manifestazione a Roma ma in tutti i capoluoghi possibili: la gente e' matura per questa "rivolta" ma se gli dici "Andiamo a Roma" per manifestare quanti di noi con famiglia al seguito partirebbero? il 20%? il 30%? NON BASTA!
Invece falli manifestare vicino a casa, una giornata che non diventi un impegno gravoso: la percentuale si raddoppierebbe!

CESARE IAMETTI 15.07.11 08:39| 
 |
Rispondi al commento

confermo che è uno scandalo... questo come tanti altri alla faccia dei sacrifici che ci vengono chiesti con la finanziaria, ma che si fà?? non si può stare a guardare bisogna agire!!

GIANFRANCO DEL SOLE 15.07.11 08:37| 
 |
Rispondi al commento

Certo che pr i giornali va tutto bene, piovono soldi e no sanno da dove arrivano! é proprio un' accozzaglia di gente, si mangiano tutti i nostri soldi, li sperperano li bruciano li rubano, poi si svegliano una mattina e ooooppppssss... l' Italia
sta andando a puttane(tanto per essere coerenti), cari italiani dovete pagare più tasse altrimenti si va in malora! e del loro non toccano nulla! Ma andateci voi in malora, voi le vostre banche, i vostri giornali, televisioni, assicurazioni e quant' altro, cialtroni, tanto noi già ci siamo.
Vieni a dirci che va tutto bene caro Berlusconi te e i tuoi ministro-burattini, mentre Bersani&co dormono sogni beati!!!Ma chi sale molto in alto, molto male prova quando cade, e l caduta è vicina!!

Saverio Moccia 15.07.11 08:32| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
Forse è ora che le persone sappiano qual'è il punto di forza di questo sistema. Nonostante gli sforzi per farci sentire le Salme ci stanno divornado. Come attraverso il meccanismo del debito pubblico, che come sai perfettamente è una machiavellica invenzione del sistema bancario per assoggettare e ricattare le popolazioni. Come staimo vedendo gli Zombi che ci governano non sono per niente intimoriri dalle nostre battaglie. Essi sanno che nel momento giusto la l'onda del debito pubblico sommergerà le grida della popolazione. La stanno preparando da anni piano piano giorno dopo giorno. Adesso penso sia giunto il momento di far conoscere la storia. ALtrimenti temo che non potremo far niente...

roberto berera 15.07.11 08:27| 
 |
Rispondi al commento

Sanno che l'Itagliano è un Coglione: un fatto indubitabile, certificato, incontrovertibile, e l'On. Mangiapane lo sa perfettamente: per questo sa di poter osare l'inimmaginabile, dirgli che lo incula per il suo bene, che lo affama oggi per non farlo morire di fame domani...

harry haller Commentatore certificato 15.07.11 08:25| 
 |
Rispondi al commento

...il Miracolo ITALIOTA!!!...

Manovra, oggi il voto finale, Napolitano:
''Un miracolo''

...Il MIRACOLO!!!...lo chiama così perchè non ci può credere neanche lui che il popolo creda ed accetti anche questa ULTIMA E DEFINITIVA VESSAZIONE... PRESAPERILCULO FINALE... !!!PASSIVAMENTE!!!....

E CERTO che gli sembra un miracolo...un popolo normale li avrebbe già presi a forconate da tempo, TUTTI!!!... lui compreso!!!...

anib roma Commentatore certificato 15.07.11 08:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dal 16 luglio 2011, a Roma, davanti Montecitorio, bisogna scendere in Piazza, per chiedere le dimissioni di Berlusconi, l'abolizione dei privilegi della casta, l'abolizione del vitalizio, delle province, la lotta alla speculazione che tenta di distruggere gli Stati. La Banca Europea, non deve comprare più i titoli di Stato dagli speculatori, al prezzo alto, ma direttamente dagli Stati, risparmiando ed impedendo la speculazione.

Alberto Zennaro 15.07.11 08:23| 
 |
Rispondi al commento

"Bisogna colpire non assecondare la finanza predatoria! Annullare il debito, uscire dall'euro, riconquistare sovranità monetaria, nazionalizzare le banche, le compagnie assicurative, i fondi privati e i settori strategici dell'economia nazionale. Ciò che oggi appare irrealistico, domani sarà una necessità."

http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=8613

Ma aggiungo che con una classe politica di meri servi di tale finanza predatoria questa soluzione è impraticabile. Bisogna PRIMA rimuovere totalmente questa classe politica che ha tradito il paese, e se necessario eliminarla con la forza.

Christian Rosenkranz Commentatore certificato 15.07.11 08:20| 
 |
Rispondi al commento

Ma scusate tanto perchè non stiliamo una lista di ladrate da togliere di benefit ,di attici di rappresentanza a New York ( anche delle regioni che si lamentano tanto),ecc,ecc,ecc,ecc... e non lo facciamo firmare a tutti gli italiani e lo portiamo direttamente a Roma con grande clamore e folla oceanica? diversamente pensate davvero di convincere la politica così distante dalla vita reale da non riuscire + a fare una legge che risolva i probblemi, a rinunciare a mangiare il gelato e mangiare un pò di quella merda che ogni cittadino italiano degno di questo nome a ingurgitato in questi anni?

ghetti cesare 15.07.11 08:19| 
 |
Rispondi al commento

Basta basta basta......
Non se ne può più......

luciano b., roma Commentatore certificato 15.07.11 08:19| 
 |
Rispondi al commento

FATTI!!! Basta parole. FATTI!!!

Jaladhi Schneider 15.07.11 08:15| 
 |
Rispondi al commento

Copyright, ultima chiamata ai provider australiani

Una minacciosa missiva è stata inviata dai vertici di AFACT ai principali ISP australiani. Avrebbero pochi giorni a disposizione per avviare la macchina delle disconnessioni. A meno di non voler affrontare imprecisate conseguenze legali
Roma - Un vero e proprio ultimatum, lanciato all'attenzione dei principali provider agli antipodi dagli alti rappresentanti dell'Australian Federation Against Copyright Theft (AFACT). Quasi un preludio di guerra, qualora gli stessi ISP dovessero mostrare i denti ai signori del diritto d'autore.

Stando ad alcune fonti locali, i vertici di AFACT avrebbero già pronto un agguerrito piano di battaglia, nell'estremo tentativo di sradicare dal web tutti gli scariconi del P2P. Provider come Optus e Telstra dovrebbero dunque indossare la divisa da poliziotto della Rete, mettendo definitivamente in moto la grande macchina delle disconnessioni.

Una minacciosa lettera è stata infatti spedita ai principali ISP aussie, persino a quell'Exetel che già ha attivato quelle misure tanto gradite ai vertici di AFACT. Una sorta di imperativo bipartisan, lanciato dalla federazione australiana per chiamare a raccolta i fornitori di connettività.

Proprio questi ultimi avrebbero pochi giorni di tempo per rispondere, aderendo al piano di battaglia voluto da AFACT. In sostanza, è come se gli stessi ISP avessero ricevuto una notifica in stile three strikes: disconnettere i cattivi del download illecito o affrontare non meglio specificate conseguenze legali.

Pare che la minacciosa missiva abbia scatenato le più dure reazioni di un provider amico come Exetel, i cui vertici non hanno esitato a parlare di bullismo da parte di AFACT. Dalla parte degli ISP rivoltosi ci sarebbe certamente l'esempio di iiNet, finito nel mirino legale di AFACT ma considerato non responsabile delle violazioni commesse dai suoi abbonati.

http://punto-informatico.it/3215358/PI/News/copyright-ultima-chiamata-ai-provider-australiani.aspx

Mr SPOCK, VG Commentatore certificato 15.07.11 08:14| 
 |
Rispondi al commento

SONO STATO IL PRIMO A DIRLO E LO RIPETO CON PIACERE:

"BISOGNA FARE FUORI LE LOGGE, LOBBIES, O COME CAVOLO LE VOGLIAMO CHIAMARE PRIMA CHE CI SEPPELLISCANO COL LORO LETAME."

E' STATO TROVATO UN RAZZO TERRA ARIA SOTTO UN PONTE DELLA TAV ROMA-NAPOLI, UN AVVERTIMENTO MANDATO DA CHI? IMPREGILO, MAFIA, LA LOGGIA CHE LE CONTIENE TUTTE E DUE?

FORSE HANNO PAURA DI PERDERE LE COMMESSE STATALI E I FINANZIAMENTI DELL'EUROPA (CIOE' I NOSTRI SOLDI?)

INVECE DI CONTINUARE A CAZZEGGIARE ANDIAMO AD OCCUPARE LE LORO SEDI: COMINCIAMO DA VIALE ITALIA UNO (SI' E' PROPRIO COSI') SESTO SAN GIOVANNI (MI) (SEDE IMPREGILO).

SVEGLIA!! SVEGLIAAAAA!!!

Francesco Onorati, Napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 15.07.11 08:12| 
 |
Rispondi al commento

Ladrocìnio (o latrocìnio) s. m. [dal lat. latrocinium, der. di latro -onis «ladrone»]

Ladronerìa s. f. [der. di ladrone]. – Qualità propria di chi è ladrone; con senso più concr., ruberia compiuta abusando dell’altrui fiducia.

Oppure: furti, ruberie, sottrazioni, rapine, scippi, borseggi, taccheggi, estorsioni, colpi ...

franco p., catanzaro Commentatore certificato 15.07.11 08:09| 
 |
Rispondi al commento

In Cina c'è stata la moria dei siti web

Circa 1,3 milioni di spazi online spazzati via dai meandri della Rete cinese. Cresce invece il numero complessivo delle pagine web. Per Pechino è la dimostrazione di contenuti forti, e soprattutto sotto controllo
Roma - Numeri imponenti, recentemente snocciolati dagli analisti dell'Accademia Cinese delle Scienze Sociali: tra la fine del 2009 e quella del 2010, il web asiatico avrebbe osservato una drastica riduzione nel numero complessivo dei siti, praticamente il 41 per cento in meno in appena 12 mesi.

Secondo gli studiosi della stessa accademia - che in sostanza è un think tank controllato dal governo di Pechino - circa 1,3 milioni di spazi online sarebbero stati spazzati via dai vasti meandri della Rete. Siti pericolosi per l'integrità nazionale, come ad esempio quelli legati alla pornografia o al gioco d'azzardo.

I ricercatori cinesi hanno tuttavia parlato di un trend positivo nel numero complessivo di pagine web, lievitato a 60 miliardi nel corso del 2010. Si tratterebbe di un incremento di quasi l'80 per cento rispetto all'anno precedente.

Notizie positive per il governo di Pechino, che ha subito sottolineato come questa stessa crescita si traduca in una maggiore forza dei vari contenuti web cinesi. La moria degli spazi online sarebbe invece da addurre ad un controllo più rigoroso e controllato da parte delle autorità in terra asiatica.

http://punto-informatico.it/3216521/PI/News/cina-stata-moria-dei-siti-web.aspx

Mr SPOCK, VG Commentatore certificato 15.07.11 08:09| 
 |
Rispondi al commento

la macchina del MoVimento cammina ma lentamente, ci vorranno ancora due anni 'solo per sapere' quanta strada avrà fatta da ora al 2013. C'è forse il rischio di morire di fame strada facendo (morire di fame in senso metaforico).

juanito moreno Commentatore certificato 15.07.11 07:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

non l'avete capito che non c'e' piu' speranza? una manovra da 70 miliardi solo per pagare gli interessi sul debito. Io ricordo qualche anno fa, stava per scoppiare una rivolta per una manovra ingentissima e preannunciata da ben 20 miliardi , poi B disse che non serviva e ne fece una leggera, i giorni successivi usci' un articolo in cui si diceva che l'italia aveva finalmente superato la Germania (chi lo ricorda?).
Oggi di nascosto, quatti quatti e lemmi lemmi scopriamo che siamo sull'orlo del baratro e la gente e' cosi' attonita che fa fatica a capire cosa succede, la cosa divertente che in manovra non c'e' un solo taglio ai privilegi della politica, ORA IO DICO facciamo una colletta, compriamo una GHIGLIOTTINA e mettiamola davanti montecitorio

questo e' il primo PASSO


cercasi falegname

giuseppe torquemada, bolzano Commentatore certificato 15.07.11 07:48| 
 |
Rispondi al commento

Gli osceni figuranti della democrazia italiana, così zelanti nel servire i loro padroni della Grande Finanza, non si rendono nemmeno minimamente conto di quanto il paese li odi. "Dio acceca chi vuole perdere".

Christian Rosenkranz Commentatore certificato 15.07.11 07:44| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,..... e ti meravigli dei soldi alla Stampa? Se così non fosse, come farebbero a non scrivere mai dei privilegi di loro (politici)?
Beh, se si deve pagare, dobbiamo pagare tutti...e cominciamo dai Politici !!!!
COSTO DI UN DEPUTATO.
Indennità parlamentare netta : €. 5.419,46
ritenute previdenziali : €. 749,79
ritenute assistenziali : €. 503,59
Fondo per l’assegno di fine mandato da cui percepirà l’80% : €. 749,79
Fondo per l’assegno vitalizio (25% - 80%): €. 962,42
ritenuta fiscale: €. 3.555,63
Indennità lorda: €. 11.940,68
Diaria: €. 4.003,11
Rimborso per spese inerenti al rapporto tra eletto ed elettori : €. 4.190,00
Spese di trasporto e spese di viaggio (escluse le tessere gratuite, ma calcolando sempre trasporti superiori ai 100 km [1.331,70 + 258,16] : €. 1.589,86
Spese telefoniche : €. 258,16

Costo mensile di un deputato : circa €. 21.981,81

I deputati italiani sono 630, per cui mensilmente costano allo Stato Italiano :
€. 13.848.540,30
(Tutti i dati sono stati raccolti da quelli pubblicati nel sito della Camera dei Deputati).
COSTO DI UN SENATORE
Indennità parlamentare netta : €. 5.419,46 euro
ritenute previdenziali : €. 749,79
ritenute assistenziali : €. 503,59
Fondo per l’assegno di fine mandato da cui percepirà l’80% : €. 749,79
Fondo per l’assegno vitalizio (25% – 80%): €. 962,42
ritenuta fiscale: €. 3.555,63
Indennità lorda: €. 11.940,68
Diaria: €. 4.003,11
Rimborso per spese inerenti i supporti per lo svolgimento del mandato parlamentare: 4.678,36 euro
Spese di trasporto e spese di viaggio (escluse le tessere gratuite, ma calcolando sempre trasporti superiori ai 100 km [1331,59 + 258,33] : €. 1.589,92
Spese telefoniche : €. 345,83
Costo mensile di un Senatore : circa €. 22.557,90
I Senatori italiani sono 333, per cui mensilmente costano allo Stato Italiano :
€. 7.511.780,70
(Tutti i dati sono stati raccolti da quelli pubblicati nel sito della Senato della Repubblica)
E QUESTA E' GIUSTIZIA SOCIALE?

Aldo Succi 15.07.11 07:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

UNA SOLA RIMA BACIATA

Berlusconi,
fuori dai coglioni.

Paolo Gobet 15.07.11 07:42| 
 |
Rispondi al commento

L'Itagliano che guarda Raiset, pensa che siano dolorosi ma necessari sacrifici per salvare la Patria...Aderite alla class action di Altroconsumo........

harry haller Commentatore certificato 15.07.11 07:40| 
 |
Rispondi al commento

Che bravi i Francesi quando hanno fatto l'assalto alla Bastiglia!
Abbiamo sempre da imparare.

Silvano G., brescia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 15.07.11 07:30| 
 |
Rispondi al commento

"Bid to cover: tutto quello che gli speculatori sanno bene ma a voi non e' stato mai detto"

Ma c´e´una cosa che neppure loro dicono.
Le banche si "accollano" questi dicono, in realta´le banche pagano il denaro al 1% e ci lucrano il 5% e passa con i bond.
Chi paga la differenza? Gli italiani.
E se l´Italia va in default?
Non rischiano nulla: pagano sempre gli italiani.

Chi non vorrebbe speculare con i soldi degli altri, a rischio zero?

Alberica T. 15.07.11 07:28| 
 |
Rispondi al commento

Un'estate terribile, 90° fissi.

harry haller Commentatore certificato 15.07.11 07:26| 
 |
Rispondi al commento

Al popolo chiedono sacrifici. Per la casta Il Parlamento ha votato all'UNANIMITA' e senza astenuti un aumento di stipendio per i parlamentari pari a circa Euro 1.135,00 al mese.
Inoltre la mozione e stata camuffata in modo tale da no n risultare nei verbali ufficiali.
STIPENDIO Euro 19.150,00 AL MESE
STIPENDIO BASE circa Euro 9.980,0...0 al mese
PORTABORSE circa Euro 4.030,00 al mese (generalmente parente o familiare)
RIMBORSO SPESE AFFITTO circa Euro 2.900,00 al mese
INDENNITA' DI CARICA (da Euro 335,00 circa a Euro 6.455,00) TUTTI ESENTASSE
questo è solo uno dei cento motivi per i quali IO NON VOTO.

Luigi Calogeri 15.07.11 07:25| 
 |
Rispondi al commento

Subito il ticket su ricette, tassa su pensioni d'oro(da far ridere e piangere allo stesso tempo) vedete le percentuali sulle pen
http://notizie.tiscali.it/cron​aca/ TICKET DA SUBITO: Ticket di 10 euro sulle ricette mediche e di 25 euro per gli interventi del pronto soccorso in codice bianco arriveranno dall'entrata in vigore della manovra, quindi gia' da lunedi'. ARRIVA LA GRECIA...QUALCUNO SPERAVA NEL SIGNORE NON ARRIVASSE E INVECE E' ARRIVATA ! e questo e' niente...solo un assaggio...a quando la presa a calci in culo A questo sistema di merda?? con tutti, nessuno escluso POLITICANTI, BANCAROLI, INDUSTRIALI ??? vedrete che lo troveemo il coraggio di volere a qualsiasi costo un rovesciamento del sistema captalistico delle cosche del FMI-BCE . O NOI O LORO ....VIE DI MEZZO NADA!!!!!!! CARI I MIEI MODERATI !!!!! HASTA SIEMPRE........che qualcuno non ripassi il testo di bandiera rossa e l'internazionale ???? ma,,,chissa' ????


come mai non si riesce a caricare il "sito del Governo italiano" relativo ai finanziamenti?

capita solo a me oppure è stato cancellato?

BUONGIORNO, SBULLONATO POPOLO!


http://caneliberonline.blogspot.com/

venerdì 15 luglio 2011
P A L E S T I N A ! ! ! !

mariano orrù 15.07.11 06:26| 
 |
Rispondi al commento

Allora, che facciamo? Continuiamo a tirarci le seghe con la non violenza e il pacifismo, oppure si comincia ad agire?
Aaahhh come sono pacifista... aaaAAhhhh la non violenza, AAAHHHH faccio la raccolta firme, AAAAHHHH AAAAAAAAHHHHH come sono civile. Anche se lo prendo nel culo ogni giorno preferisco essere non violento e non reagire, anzi toh, prendete anche il culo dei miei figli come quel cristo che si faceva mettere in croce e porgeva l'altra guancia. Poveri martiri! Vi serve un fazzolettino? Ma andate affanculo voi!!! Andate, andate...

Suona la sveglia? 15.07.11 04:57| 
 |
Rispondi al commento

ae devono informarci di queste cose....

Clooney: senza Canalis mi dedico alla politica

ma che cazzo ce ne frega a noi italiani di clooney!


bruno bassi 15.07.11 04:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

NON CI SONO PIU' PAROLE, X DEFINIRE LE GRANDI MERDATE DI QUESTA MASSA DI LERCIUME, PURTROPPO COME SEMPRE GLI INVERTEBRATI DI ITALIANUCCI LO PRENDERANNO NEL CU....... ..CI VUOLE CARATTERE DETERMINAZIONE... CREDERCI, E SOPRATTUTTO LOTTARE LOTTARE, TUTTI UNITI UNA SOLA VOCE, NON PAGARE PIU' UN CAZZO, NON PAGARE NON PAGARE NON PAGARE.......MA SOPRATUTTO SERVE UN CAPO VERO ----ORGANIZZAZIONE ---CON QUESTO POPOLO RESTA SOLAMENTE UTOPIA UTOPIA --------

CONAN- CONDOTTIERO Commentatore certificato 15.07.11 03:36| 
 |
Rispondi al commento

l'assurdità è che la vita abbia un costo...
nel 2011,dove si produce sempre più,a costi sempre più bassi,non è realistico pensare che vi sono delle storture,essendoci indebitati (con chi? chiederlo a mr godman sachs mario draghi,mai vero?)e in africa si muore di sete e fame, nel 2011, con le possibilità tecnologiche che vi sono, pensate davvero che non si riesca a fare nulla?
il sistema monetario andava bene, quando la scarsità era reale,oggi è voluta, creata ad arte. i mezzi ci sarebbero, per tutti, se solo si eliminasse il danaro.
e lo si potrebbe fare... ma quelli si drogano di corriandoli(soldi,dollaro e euro valgono pochi cents)tutti a francoforte a buttare giù quell'orrido monumento dedicato all' euro.
comunque le regioni o anche consorzi di regioni potrebbero emettere una valuta(ricordate le vecchie 500lire,biglietto di stato a corso legale)complementare, da usarsi per i pagamenti interni, da usare in attività produttive etc, ma questi scienziati dell economia(il 99% di tale "scienza" è spazzatura)per chi ci prendono? e noi cosa possiamo fare? prendere le manganellate in testa dai piedipiatti? votare? scappare via?
basta col denaro la vera libertà è conoscere il sistema monetario(spina dorsale di quasi tutti i sistemi sociali come il socialismo il comunismo o il libero mercato, e il fascismo)e sapere che ci può essere un altro sistema, oltre a questa concezzione primitiva della vita... il costo della vita è un nonsense la vita è ovunque siamo una comunità di esseri umani,piante, animali,aria acquasiamo un tutt'uno e questo sistema (monetaristico in genere,ma con la moneta debito poi...)sta distruggendo tutto.

marino vignali 15.07.11 03:16| 
 |
Rispondi al commento

Libero News : 5.371.000 euro.
[See Paolo, no OT]

"Di posti strani per fare l’amore ce ne sono davvero tanti. Ma l’estate offre una preziosa occasione in più da non perdere: avete mai provato a fare sesso dentro l’acqua o a contatto con essa? Le sensazioni si amplificano, l’effetto lubrificante facilita la passione e, poi, a voler essere del tutto sincere, si elimina una volta per tutte l’inconveniente del sudore che, se da una parte di certo è sexy, dall’altra quando fuori la temperatura si aggira intorno ai quaranta gradi potrebbe cominciare a diventare un problema serio."

Valter Conti, ℳ5✰ Commentatore certificato 15.07.11 02:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Negli ultimi dieci, quindici anni, l'informazione ha vissuto sviluppi ciclopici, al di là del meglio o del peggio: by internet, by video, ipod, ipad, skype e infinito altro; solo i quotidiani sono rimasti gli stessi, limitandosi a barattare idee, notizie e orizzonti con vhs prima e dvd dopo, in penosa confezione tra il regalo e la truffa (quanto meno culturale). Ma credo che il problema vero, sia nella sopravvenuta estinzione degli editori di professione, ovvero di coloro che dovrebbero investire solo per l'informazione e quindi dovrebbero viver di solo quella, senza altri fini acclusi e prevalenti (in pratica, imprenditori che scommettono sul prodotto che offrono, attenti sia al proprio bilancio sia alla qualità e alla competitività del materiale proposto). Giornali e tv sono ormai strumenti, armi potenziali (neppure tanto bianche) in dotazione a novelli dei, poco illuminati ma tanto padroni (di molto, troppo altro che non un tabloid o un'emittente, pay o not pay) o in uso (più spesso) a complicate e velenosissime spa, simili alle scatole cinesi inflazionate alle Cayman o paradisi fiscali affini. Infatti, pur essendo quasi tutti in perdita, continuano ad arruolare pseudo manager da svariati zero (sia in busta paga, sia in capacità personali), quasi sempre provenienti da settori lontanissimi dall'editoria e dalle tematiche specifiche del settore, utili a ben altro che un miglioramento dell'azienda (continuando comunque a tagliare le redazioni e la creatività, tanto ora non servono più). Basterebbe dare un occhio alle proprietà degli attuali media, in carta o video, per rendersi conto di quanto siano connesse (ma oserei, colluse) al potere, in tutte le sue svariate forme ed entità. I sovvenzionamenti pubblici (che spulciandoli bene e verificandone usufruitori e dettagli, desterebbero ancor più sorprese di quelle legittimamente espresse da Grillo) sono pertanto un regalino che lo Stato fa un po' a sè stesso e tanto ai suoi affezionati 'elettori', partners, tutori...

homofaber 15.07.11 02:11| 
 |
Rispondi al commento

insisto su' questo punto,che ritengo fondamentale..

la cosa piu' incredibile e vedere l'indifferenza o la falsa rabbia degli ItaGliani...

sempre SERVI FEDELI...

ENZO D., BARI Commentatore certificato 15.07.11 01:49| 
 |
Rispondi al commento

Sull'abolizione di tali finanziamenti ci andrei cauto: meglio sovvenzionare alcune riviste ( specie se culturali) piuttosto che vederle in mano ai privati e alle lobby. Certo che tali finanziamenti andrebbero però erogati su criteri meritocratici, ma questa è un'altra storia.

Gian Luca Traverso 15.07.11 01:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

PER FAVORE BEPPE PARLA DI QUELLO CHE STA SUCCEDENDO A PARMA!
Non vogliono mollare (ed è un miracolo, dopo un mese) ma bisogna dargli visibilità

Mario Rossi 15.07.11 01:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Personalmente credo che quel che è accaduto in questi giorni cira la manovra economica che definirei più che altro "la consegna dell'oro per la patria" come gia avvenne in tempi remoti a seguire mi aspetto pure la fuga verso Brindisi !
Quello che è accaduto dicevo sottolinea l'inesistenza non solo dell'opposizione alla quale non credono più nemmeno gli sprovveduti ma la negazione assoluta dei partiti di TUTTI i partiti , che come si è visto si son stretti a palazzo formando una COPERATIVA che salvaguarda e protegge per l'ennesima volta tutto ciò che riguarda stipendi , indennizzi e privilegi fino al 2013-14 , poi a quella data qualche santo provvederà. (indovina chi ?)
E così LA BANDA LARGA insieme a Napolitano ovvero non capo dello stato ma capo della COESIONE che si cucca c.a. 19.000 € mensili per dormire , firmare ma soprattutto rimanere sveglio quando OCCORRE !
Ma la domanda è che fare ? visto che ormai tra una manciata di ore i giochi saranno fatti ?
Vediamo un po' la rivoluzione ? mi scappa da ridere , non siamo i tipi anche perchè quella la fai quando non hai proprio più nulla da perdere ! Ma non è ANCORA il nostro caso !
Manifestazioni ? (magari un tantino incazzate?)
Arrivano i "TENGOFAMIGLIA" che ormai si sono specializzati sulla pelle delle persone e quindi sanno come ammazzare di botte!
Oppure boicottiamo l'acquisto dei girnali ? e cosa cambierebbe , tanto il finanziamento rimarrebbe lo stesso e ugualmente INTASCATO .
Invece io suggerirei tanto per cominciare lo sciopero generale dei consumi , ovvero acquistare SOLO ED ESCLUSIVAMENTE UN PRODOTTO SE SERVE E QUANDO SERVE iniziando con i prodotti di largo consumo poichè costituiscono nell'immediato il gettito di iva .Cominciamo tutti insieme a fare entrare meno iva in cassa ! Dato che i commercianti versano l'iva sul venduto.
E' solamente un tentativo ma credo che anche noi dovremmo imparare a coalizzarci di più magari con altre idee !

Maurizio B., Torino Commentatore certificato 15.07.11 01:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CESTINATE QUESTO O.T.


"Gli off topic, si scrivono
perchè non si ha nulla da dire"

Paolo Rivera


l immagine del giornale-carta da culo è ottima beppe,ma il mio culo si schiferebbe di pulirsi con quella merda...ma com è possibile che l italiano medio non vede quello vediamo noi??????che cazzo aspettate tutti quanti????che vi arrivi l acqua alla gola???

nico d'atri, roma Commentatore certificato 15.07.11 01:11| 
 |
Rispondi al commento

se siamo seri non dobbiamo preoccuparci(ndr).fino a qualche mese fa ci avevano detto che non c'era bisogno di un'altra manovra.fino a qualche mese fa ci avevano detto che l'italia in europa stava meglio degli altri paesi.fino a qualche mese fa ci avevano detto che i conti dello stato erano a posto.fino a qualche mese fa ci avevano detto che per risparmiare bisognava eliminare le province ed altri sprechi dello stato.fino a qualche mese fa ci dicevano che i politici indagati dovevano uscire fuori dalla politica.fino.....fino.....fino......fino....ma se siamo seri non dobbiamo preoccuparci.io mi preoccupo.

massimo taurisano 15.07.11 01:03| 
 |
Rispondi al commento

Tra le pieghe della manovra correttiva c'è una norma che istituisce nei fatti la giustizia a pagamento in materia di cause di lavoro. La denuncia viene dalla Cgil che chiede di "bloccare la ingiusta tassa sulla domanda di giustizia". Il provvedimento, contenuto nel decreto la cui approvazione è annunciata per venerdì, introduce un costo totalmente a carico dei lavoratori per le cause di lavoro e previdenziali pari a una cifra complessiva di 233 euro. La richiesta della Cgil, spiega il segretario confederale Fulvio Fammoni, si associa a quella identica avanzata da operatori ed esperti del diritto a cominciare dall'associazione che riunisce gli avvocati giuslavoristi.
"Dal 1958 - ricorda Fammoni - le cause di lavoro e previdenziali non erano gravate da nessun balzello economico per il lavoratore". Dall'entrata in vigore del decreto per la stabilizzazione finanziaria, invece, "i lavoratori devono adesso pagare una quota che nella maggioranza dei casi comporterà un costo di 225 euro, più 8 di bollo, per un totale di 233 euro". Il provvedimento, se da un lato mira a recuperare risorse, dall'altro colpisce inevitabilmente la parte debole del rapporto di lavoro, aggiungendo un costo a chi già in difficoltà e si trova a impugnare un licenziamento, a rivendicare una regolarizzazione dal precariato o difendersi dal mobbing.

http://www.repubblica.it/economia/2011/07/13/news/lavoro_cgil_contro_giustizia_a_pagamento-19075647/

anche questi spiccioli vanno a finanziare i giornali...


liliana g., roma Commentatore certificato 15.07.11 00:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ragazzi guardate rai4 cosa sta trasmettendo..

hu? 15.07.11 00:53| 
 |
Rispondi al commento

E L'IVA AL 4 % ?
*****************

NEL POST SI DIMENTICA DI DIRE CHE L'IVA E' AL 4%.

PER I CIBI L'IVA E' AL 10 %

DI IVA COSTA DI PIU MANGIARE CHE LEGGERE UN GIORNALE

E POI TI TROVI SCRITTO E TI IMBAMBOLANO CHE SI PENSA DI AUMENTARLA AL 21 % - MA QUALE EEEH ??

QUELLA DELL'EDITORIA ?

SE POI CI METTONO UN GADGET COMPRATO AL 20% DI IVA, CHIEDONO IL RIMBORSO DEL 16 % ANCHE SE VA A FINIRE IN DISCARICA, OVVERO SE INVENDUTO

NON MALE... WIWA L'EDITORIA !

WIWA L'IVA AL 4 %

LA BANDA DEL BUCO E' CAPACE DI TUTTO

HA CREATO 2000 MILARDI DI DEBITO

UN SISTEMA DI BANDITI

E UN POPOLO DI FESSI

PUR DI MANTENRE LO STATO DEL DISSESTO,

COME LEONI SULLA PREDA

SARANNO CAPACI DI TUTTO

E C'E' CHI OGGI TALI AZIONI LE CHIAMA

" COESIONE SOCIALE "

DI RIFORMA FISCALE MANCO L'OMBRA

DI RIDUZIONE STIPENDI PARLAMANETARI MANCO L'OMBRA

DOMANDINA...:

PERCHE' PER L'EDITORIA L'IVA NON DEVE ESSERE AL 20%

CHIEDETEVELO....

ALL'EUROPA L'IVA APPLICATA ALL'EDITORIA ITALIANA

AL 4% FREGA QUALCOSA... ?

LA STABILISCE CHI ?

ABBIAMO UN EURO COMUNE

E OGNI STATO SULL'IVA E SU CATEGORIE E PRODOTTI

SU DEBITO DI STATO FA QUEL CAZZO CHE VUOLE

C'E QUALCOSA CHE NON TORNA ?

LA SOVRANITA' DELL'IVA E DEL DEBITO !

LA RIPARTIZIONE DEL DEBITO AI CITTADINI

LA RIPARTIZIONE DEGLI UTILI AI PRIVATI

LA RIPARTIZIONE DELL'IVA A CHI IMBROGLIA

RESET PER DEFAULT !

Se non ci sono i soldi per le famiglie, non si capisce perché dobbiamo mantenere i giornalisti

CHIEDETEGLIELO A PITTIMA !

.

Marco Folli, Bologna Commentatore certificato 15.07.11 00:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E SE DOMANI
(e quando dico se)

all'improvviso....
I GIORNALI SCRIVESSERO
sulla carta poco scenica
e molto igienica,

io li comprerei lo stesso.

Compro i giornali
da quando avevo 15 anni.

Il mio problema non è trovare
chi finanzia O regala soldi ai giornali.

E neppure chi è l'editore che detta
la linea editoriale.

"Se tutte le volte che leggo un libro,
dovessi chiedermi chi è la casa editrice,
smetterei di leggere."

Il mio problema non è mio:
IO SONO UN LETTORE.

Quando posso, compro l'espresso, repubblica e,
da ex abbonato del "fatto Quotidiano", qualche giornale locale. DOpo il prino anno di abbonamento in pdf "scontato" a 100 euro del fatto, ho scoperto che, non posso leggere i giornali sul pc perchè mi manca il tempo.

Il cartaceo vincerà sul pdf on-line perchè...

io, durante la giornata, ho da dedicare alla lettura più tempo.

Niente finaziamenti ai giornali
OVVIO!

Punto.



Cara Maria C. di Perugia,

scrivi che la tua speranza di cambiamento risiede nel votare M5S alle prossime elezioni. Dimmi; credi davvero che il M5S possa raccogliere più del 50% dei voti? Perché solo in tal caso la tua speranza di cambiamento potrebbe realizzarsi. Pura utopia. Allora servirebbe entrare in una coalizione, ma, se non lo sai, ti ricordo che il tuo guro Beppe Grillo non si stanca mai di ripetere che il suo movimento non si schiererà né di qua né di là. e allora la tua speranza andrà a farsi benedire. Farti credere che un solitario gruppo di minoranza possa influire in qualche modo sulle scelte politiche è il più grande peccato di Beppe Grillo commesso nei confronti di tante persone in buona fede.

Renato Rossini 15.07.11 00:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La benzina aumenta continuamente,il governo incassa accise di ogni tipo e le aumenta pure. Gli italiani che fanno? continuano imperterriti a comprare benzina per muoversi,per andare a lavorare, ecc ecc. Perchè non ci svegliamo una buona volta e reagiamo a tutta questa estorsione?.. Come? Riversiamoci in massa sui mezzi pubblici, treni, metro, bus e quant'altro lasciando la nostra auto in garage. Questa protesta facciamola ad oltranza, non solo per qualche giorno, ma per molto tempo.Noi ci rimetteremo qualche ora di lavoro,ma qualcuno ci rimetterà molto di più e, dopo pochi giorni, dovrà abbassare costi e pretese.

adriano steccone 15.07.11 00:37| 
 |
Rispondi al commento

http://pinoz6700.blogspot.com/

Giuseppe D., CAGLIARI Commentatore certificato 15.07.11 00:35| 
 |
Rispondi al commento

Solidarietà a tutte le vittime innocenti dei default economici finanziari del pianeta e a tutti i poveri del mondo.

Mario L. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 15.07.11 00:34| 
 |
Rispondi al commento

andiamo a prendere casa per casa tutti
questi porci di finti politicanti feci dell'italia
mascalzoni delinquenti mafiosi corrotti puttanieri e farli fuori tutti, dopo però avergli levato tutto fino all'ultimo centesimo di euro loro e tutta la
loro stirpe, devono cessare di esistere perchè non
bisogna avere nessuna pietà tutti a MORTE. Io rivoglio la mia I T A L I A. R I V O L U Z I O N E ORAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA.

cesare muneghina (golpe), ladispoli Commentatore certificato 15.07.11 00:33| 
 |
Rispondi al commento

Popolo sveglia, paghi e ti tolgono tutto. L'Italia è oramai diventato uno stato assistenziale solo per i ricchi parassiti. Per quanto tempo vuoi continuare a mantenere questo sistema di merda e di corrotti malavitosi? Liberatene, sei ancora in tempo.

Salvatore Autelitano 15.07.11 00:24| 
 |
Rispondi al commento

Ho guardato la lista dei giornali. Ci sono diverse liste e le ho guardate tutte. Quello che ho notato è che è pieno, ma proprio pieno, di giornali religiosi che prendono i nostri soldi. Questo lo sopporto ancora meno. Togliamo i soldi ai giornali ma togliamoli anche alle religioni. Basta pagare per mantenere le religioni.

davide marchiani (davidemarchiani), grumolo delle abbadesse vicenza Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 15.07.11 00:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Incredibile a Ciampino: il velivolo che trasportava dall'Afghanistan la salma di Roberto Marchini è stato costretto a volteggiare per mezz'ora nel cielo di Roma perché il ministro non arrivava alla cerimonia. Intanto la famiglia, il picchetto d'onore e le altre autorità cuocevano sotto il sole.

Penso che ci siamo meritati di fare questa brutta fine.

RICCARDO M., VIAREGGIO Commentatore certificato 15.07.11 00:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E.T

Grillo,come al solito sei intenzionalmente O.T,FUORI TEMA,OFF OFF TOPIC e,……..
Anda anda,a te e chi non ti ci manda!
Il mio è sottinteso è,per sempre.

H….!

nédestraném5$ 15.07.11 00:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

qualche giorno fa avevo fatto dell'ironia sui tagli alle pensioni.
una grande grancassa su ventilati pochi spiccioli che forse, chissà, se tutto andava bene, avremmo preso tra qualche anno per l'adeguamento(a che?)
ci hanno agitato davanti agli occhi questo drappo rosso e la demagogia ha avuto facile gioco a scatenarsi.
ora chissà perchè nessuno alza lamenti per quella che si tradurrà in un vero e proprio salasso

liliana g., roma Commentatore certificato 15.07.11 00:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La rapidità dell'iter parlamentare è un miracolo??!!....Napolitanooooo l'unico miracolo e che la gente nun ve viè a mmenà!!!!!.....

giulia genito 15.07.11 00:10| 
 |
Rispondi al commento

PER TUTTI E PER NESSUNO

Il paese ci guarda... guarda il governo, guarda l'opposizione.

SPERIAMO CHE IL PAESE LO FACCIA ATTRAVERSO UN MIRINO

Max Stirner


Bid to cover: tutto quello che gli speculatori sanno bene ma a voi non e' stato mai detto

di: WSI Pubblicato il 14 luglio 2011

Oggi all'asta di 5 miliardi di euro di bond emessi dal Tesoro italiano, di fronte a un flop colossale (un'impennata di 100 punti base del rendimento, che equivale ad almeno 16 miliardi in piu' da pagare di interessi su base annua)

il sistema bancario e i siti servili in zona poteri forti hanno perfino calcato la mano sul fatto che il "bid to cover" (cioe' la forza della domanda, ovvero quante rischieste ci sono state rispetto all'ammontare in offerta) e' andato "molto bene".

Ebbene: e' falso.

Ecco, tutti i numeri, asta per asta, e la dura realta' nota ai manager di hedge fund esteri (speculatori? Fanno il loro lavoro) che oggi ha fatto dire nell'aula del Senato al ministro dell'Economia Giulio Tremonti, con voce tremante (ma lui dov'era fino a oggi?):

"Siamo come sul Titanic".


http://www.wallstreetitalia.com/article/1169279/bid-to-cover-tutto-quello-che-gli-speculatori-sanno-bene-ma-a-voi-non-e-stato-mai-detto.aspx

ENZO D., BARI Commentatore certificato 15.07.11 00:08| 
 |
Rispondi al commento

In vena di metafore storico-cinematografiche, Tremonti segnala che l’Italia rischia di fare la fine del Titanic, e avverte che in caso di naufragio-default anche chi viaggia in prima classe non si salverà.
La metafora è un po’ banale, ma efficace.
Occorre però precisare che all’epoca del disastro i passeggeri dei ponti superiori e si salvarono in misura del 60%, a fronte del 40% di quelli di seconda (40%) e del 25% di quelli di terza.

Se l’Italia è come il Titanic Tremonti sarebbe più onesto nel dire che col naufragio-default i ricchi saranno un po’ meno ricchi, e i poveri andranno decisamente per stracci.

E di sicuro ad Arcore si continuerà a suonare imperterriti, con Apicella come se niente fosse.
repubblica.it

RICCARDO M., VIAREGGIO Commentatore certificato 15.07.11 00:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La rapidità dell'iter parlamentare: «È un miracolo»?!.... Napolitanooo... l'unico miracolo è che la gente nun ve vie' a mmenà!!!!

giulia genito 15.07.11 00:03| 
 |
Rispondi al commento

bell'articolo sui morti-demoni:

http://luciogalluzzi.blogspot.com/2011/07/mal3d3tti-schifati-anche-da-satana.html

francesco pace (francesco pace 51), bologna Commentatore certificato 15.07.11 00:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La piazza Beppe........ hai,abbiamo ragione noi e allora? che aspettiamo?......l'ultimo baluardo di una vera democrazia siamo noi il movimento5stelle in piazza.........organizziamoci uno vale uno

gaeta carinucci roberto, roberto Commentatore certificato 15.07.11 00:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

non so dove è il fondo...non so se l'abbiamo toccato ma sono veramente schifata....non ho figli ma è assurdo che ancora la famislia debba pagare i danni fatti dai p...i della politica....anche la signora Marcegaglia si è indignata per le detrazione della famiglia e dell'assenza di tagli per la politica...ma noi ci siamo svegliati?!?!?....il tg1 menzoniere stasera non ha neanche lontanamente parlato dei tagli alla famiglia...la disinformazione regna sovrana...e l'opposizione dove è?...non aspettavano altro che essere "costretti" ad appoggiare questa manovra per salvare l'Italia...ma loro volevano TUTTI salvare solo i loro privilegi....che schifo...che delusione!!

monica pier 14.07.11 23:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Raga! stiamo andando verso l'azzeramento delle franchigie varie, agevolazioni fiscali e contributi a fondo perduto!

A me non ha mai regalato nulla nessuno, quindi sono all'altezza della situazione e sono tranquillo.

Quando mi ammalo devo lavorare lo stesso!

Quanti possono dire altrettanto?

Quanti sono i raccomandati, falsi invalidi o mangiapane a tradimento che scrivono su sto blog?


CGIL: FATTURATO MAFIE NEL PAESE PARI A 135 MLD E UTILE 70 MLD...

(LaPresse) - La stima del solo fatturato della mafie nel nostro Paese è di circa 135 miliardi di euro, con un utile pari a 70 miliardi al netto degli accantonamenti e degli investimenti. E' il risultato di un'analisi della Cgil.


ps.


per non parlare dei FATTURATI deli SINDACATI...

SERVI DEI PADRONI.

ENZO D., BARI Commentatore certificato 14.07.11 23:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://stellarubrasempiterna.blogspot.com/2011/07/il-silenzio-dei-malviventi.html


Non c'è niente che si possa più fare. Falliremo e di ripartirà. Tutte le idee poi sono buone e mi permetto di dare la mia. Il voto deve diventare ESPLICITO. Basta col voto segreto. Chi sbaglia a votare PAGA.

danny danny 14.07.11 23:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tiriamo le somme?

Dai!

Sti quotidiani e riviste varie con giornalisti al seguito senza i nostri contributi farebbero una vita di stenti.

Vogliamo allora aggiungere che i giornalisti sono anche loro nostri dipendenti?

Io dico di si!

Altrimenti che rinuncino ai contributi!

Quindi libertà di stampa si! ma se rinunci ai contributi.

è la stessa cosa, davvero.

gli uni senza vincolo di mandato e quest'altri che accampano la libertà di stampare cazzate a nostre spese.

Cioè, tutto tranne che la verità.

Vi sembra equo? Altrochè se lo è!

Saluto!


Continuare a parlare in un modo o un'altro di come siamo messi, non serve un bel cavolo quando nel frattempo al governo ci stanno demolendo l'intera economia caricandoci poi diplomaticamente l'intera spesa su di noi.
Mentre loro si sono già fatti il supplemento post-governo l'intero popolo dell'italiapatia solo sempre li in attesa che arrivi il santo e qualcuno ci dica il contrario di tutto quello che sta succedendo.
Dato che ognuno guarda i cazzi propri e gli altri non ci sono, per stare in sintonia col nome del Blog proporrei di chiamarlo il blog si santo beppegrillo e ci mettiamo assieme a pregare che arrivi il miracolo ... più di questo, non siamo capaci di fare altro.

giovanni p., vicenza Commentatore certificato 14.07.11 23:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Francesco guarda che è già così, non so in quanti vanno a leggere i post dei consiglieri del M5S ma, se si leggono, in più occasioni hanno ribadito che appoggiano e votano idee, anche di altri partiti, purchè mirino a favorire i cittadini e non la casta.
Poi, sicuramente serve organizzazione nazionale, ma il MoVimento non è fermo, il lavoro, proporzionalmente al numero di eletti, è molto attivo, il problema è che non viene sufficentemente alla luce perchè bisogna spulciare tutti i siti, sottositi delle varie regioni e comuni. Ci vorrebbe appunto il famoso portale, e sinceramente non mi faccio paranoie su chi lo mette in piedi, basta che funzioni nell'ottica per cui è stato previsto.

Riguardo ai sondaggi be la storia insegna parecchio sulla loro validità, molto spesso si sono rivelati uno dei tanti mezzi che la casta usa per avvilire gli avversari.

Al 14.07.11 23:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

chissa gli ItaGliani a cosa stanno pensando il 14/07/2011..

alla Rivoluzione????...


ma smettiamola,ci sono cascato anch'io in questa ILLUSIONE...

chi nasce in questo PAESE è destinato alla RASSEGNAZIONE...

erano "RACCOMANDATI" anche i terroristi....

ENZO D., BARI Commentatore certificato 14.07.11 23:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

l'eruopa potrebbe uscire dalla crisi semplicemente facendo un esercito unico. quanto risparmierebbe ogni stato.
sarebbe da proporre.

francesco pace (francesco pace 51), bologna Commentatore certificato 14.07.11 23:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

[SECONDA PARTE]

2a categoria
Quotidiani editi da cooperative costituite entro il 30 novembre 2001, già organi di movimenti politici

Libero: 5.371.151,76 euro
Foglio: 3.511.906,92 euro
Il Giornale d’Italia, Linea, Torino Cronaca-Il Borghese e Roma: 2.582.284 euro
Il Denaro: 2.238.168,15 euro
Il Riformista: 2.179.597,05 euro
Opinione delle Libertà: 2.065.827,60 euro
La Cronaca: 1.874999,72 euro
Campanile Nuovo: 1.153.084 euro
Gazzetta Politica: 516.456,90 euro
Metropoli Day: 516.456,90 euro
Avvenimenti: 451.992,60 euro
Area: 451.992,60 euro
Voce Repubblicana: 203.694,45 euro
Aprile, Patto, Angeli, Cristiano Sociali News, La Nuova Provincia e Milano Metropoli: fra i 169 mila e 10 mila euro

Copyleft 14.07.11 23:31| 
 |
Rispondi al commento

[TERZA PARTE]

3a categoria
Sessantotto quotidiani e periodici editi da cooperative di giornalisti o da società la cui maggioranza del capitale sociale sia detenuta da cooperative nonché quotidiani italiani editi e diffusi all’estero e giornali in lingua di confine

l’Avvenire: 5.999.900,04 euro
Italia Oggi: 5.061.277,60 euro
Il Manifesto: 4.441.529,33 euro
Primorski Dnevnik: 2.969.627,17 euro
America Oggi, Conquiste del Lavoro, l’Avanti! , Il Cittadino, Corriere di Forlì, Corriere di Perugia, Corriere di Firenze, Corriere Canadese, Corriere del Giorno di Puglia e Basilicata, Il Corriere Mercantile, Editoriale Oggi, Giornale Nuovo della Toscana, Il Globo, Nuovo Oggi Molise, Sportsman - Cavalli e Corse, Voce di Romagna: fra i 2 milioni e i 2 milioni e mezzo di euro
Il Sannio Quotidiano e Rinascita: 1 milione e 800 mila euro
Dolomiten di Bolzano: 1 milione e 601 mila euro
Scuola Snals: 1 milione e 586 mila euro
Nuovo Corriere Bari Sera: 1 milione e 406 mila euro
Provincia Quotidiano di Frosinone: 1 milione e 313 mila euro
Cittadino Oggi di Siena: 1 milione e 224 mila euro
Verità: 1 milione e 185 mila euro
Voce di Mantova: 1 milione e 272 mila euro
Agenzia Area e Ottopagine: sul milione di euro
Dossier News di Caserta: 916 mila euro
Cronache del Mezzogiorno: 891 mila euro
Agenzia Dire: 753 mila euro
Fare Vela, Luna Nuova, Carta, Motocross, Il Mucchio Selvaggio, La Nuova Ecologia, Rassegna Sindacale, Il Salvagente, Trenta Giorni nella Chiesa e nel Mondo: 516 mila euro
Noi Donne e Minerva, Chitarre e Jam, Metropolis Novi Matajur, Oep-Notiziario Agricolo Spazio Rurale, Ore 12, Qui, Sabato Sera , Sole delle Alpi, Rivista Italiana: meno di 516 mila euro
Lucania: 153 mila euro
Umanità: 114 mila euro
Quotidiano di Sicilia: 108 mila euro
Domani: 76 mila euro
Mari e monti: 84 mila euro
Il Granchio: 41 mila euro

Copyleft 14.07.11 23:30| 
 |
Rispondi al commento

[QUINTA E ULTIMA PARTE]

Le altre categorie

-124 giornali italiani pubblicati e diffusi all’estero
Cinque i giornali più gratificati: Fiamma (Australia) con 143 mila euro, Pagina (Svizzera) con 89 mila, Cittadino Canadese (Canada) con 53 mila, Corriere Italiano (Canada) con 51 mila, Eco (Svizzera) con 49 mila.

-23 pubblicazioni edite in Italia e diffuse prevalentemente all’estero
Messaggero di S. Antonio, della Provincia Padovana dei Frati minori conventuali: 109 mila euro
Aise: 67 mila euro
Inform: 27 mila euro
Voce Buccino, Abruzzo nel Mondo, Bellunesi nel Mondo, Emigrazione Siciliana, Migranti Press, Notizie Fatti e Problemi dell’Emigrazione, Polesani nel Mondo, Santo dei Miracoli, Servizio Migranti, Sicilia Mondo, Trentini nel Mondo, Trevisani nel Mondo, Voce dell’Emigrante: 6 mila euro

-due quotidiani italiani teletrasmessi in paesi diversi da quelli membri dell’Unione Europea
Teletrasmissione all’estero della Repubblica (1 milione e 700 mila) e del Corriere della Sera (700 mila euro).

Inoltre:
La Stampa: 7 milioni di euro
Conquiste del Lavoro: 6 milioni e mezzo di euro
Il gruppo Giorno-Carlino-Nazione: più di 3 milioni di euro
Il gruppo Caltagirone (Messaggero-Mattino-Gazzettino): poco meno di 3 milioni di euro
Il Corriere dello Sport: quasi 2 milioni di euro

Invitiamo a far girare questo post, e a non leggere giornali che usufruiscono dei finanziamenti pubblici, e neppure a guardare i TG in TV che danno notizie a reti unificate, facendo informazione da vomito. C'è internet che permette di leggere ed informarsi da e per tutto il mondo di notizie veritiere e approfondimenti realistici, libero da ogni condizionamento. Certo, sedersi in poltrona e guardare la TV è più comodo. Allora, italiani, continuate così... ma poi non lamentatevi.


--
FONTE:
http://blog.libero.it/ladestracalolzio/7723949.html

Copyleft 14.07.11 23:29| 
 |
Rispondi al commento

MI VIENE DA VOMITARE....! SCUSATE...SE MI RIPRENDO SCRIVERÒ QUALCOSA pIU TARDI!

Sabrina F. Commentatore certificato 14.07.11 23:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

C'è una cosa dove questo paese in una classifica mondiale è al 4° posto ,è una riserva preziosa,LA RISERVA AUREA.(2450 tonnellate)Siamo dietro a STATI UNITI,GERMANIA e fondo monetario internazionale.Ma se non si toccano in questi momenti quando cazzo si useranno? Prima che la casta (o cosca) se li porta all'estero in qualche paradiso fecale

stefano c., trento Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 14.07.11 23:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

JP MORGAN: +13% UTILI II TRIM A 5,4 MLD, RICAVI A 27,41 MLD...

alla faccia della crisi...

ENZO D., BARI Commentatore certificato 14.07.11 23:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

DICE GRILLO:

Basta con i soldi alla STAMPA...

basta STAMPA_RE soldi.

Il signoraggio

Paolo Rivera Commentatore certificato 14.07.11 23:23| 
 |
Rispondi al commento

http://pinoz6700.blogspot.com/

Giuseppe D., CAGLIARI Commentatore certificato 14.07.11 23:21| 
 |
Rispondi al commento

Calma e sangue freddo:
abbiamo pur sempre un'ultima carta da giocarci:
gli EXTRATERRESTRI.
Suvvia, non disperate!

http://www.massimopolidoro.com/foto-misteri/sci-fi-tv.jpg

Stefania M. 14.07.11 23:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

pensa a cosa sarebbe successo se non avessimo avuto i conti in ordine, pfiuuuu!!

ippolita zecca, genova Commentatore certificato 14.07.11 23:10| 
 |
Rispondi al commento

SVENDITA DI UNA NAZIONE sesta parte

Nel 1999, dopo il “decreto Bersani” che liberalizzava il settore dell’energia, venne privatizzata l’ENEL e sempre quell’anno venne ceduta la società Autostrade alla famiglia Benetton (quella delle magliette). L’ultima fase di privatizzazione riguarda quel poco che era rimasto all’ENI, infatti, l’onnipresente Goldman Sachs acquisterà l’appetibile patrimonio immobiliare dell’ente per il valore di 3000 miliardi di lire. La cara Goldman farà incetta anche di altri immobili, come quelli della Fondazione Cariplo, mentre la Morgan Stanley (ennesima banca d’affari americana) si catapulterà all’acquisto dei patrimoni di Unim, Ras e Toro. Secondo studi eseguiti dal “Sole 24 ore”, i gruppi esteri oramai posseggono più patrimoni ex-pubblici di quanti ne posseggano gruppi italiani. La fase delle privatizzazioni si può ritenere chiusa nel 2002, con la dismissione e la liquidazione dell’IRI.


Così, in meno di 10 anni, un intero sistema economico viene distrutto e tutto quello che ha reso l’Italia uno dei più grandi paesi a livello internazionale viene ridotto a poco più che uno spezzatino. Grazie allo scempio di queste svendite l’Italia si è giocata il 36% del suo PIL, e cioè della sua ricchezza. I maggiori artefici di questo processo predatorio dello Stato italiano sono gli stessi uomini che ci hanno consegnato nelle mani dell’Europa e nella morsa della moneta unica. Sono gli stessi che oggi vengono pontificati come profeti della buona politica,“grandi statisti”; ma prima o poi arriverà anche per loro, il giorno in cui dovranno rispondere al tribunale della storia e a tutti gli italiani per il loro alto tradimento alla patria. Per gli affaristi, che hanno svenduto l’Italia e gli italiani al peggiore offerente, quel giorno arriverà.

Sperando che giustizia ci sia.

A.D.G. La Voce del Corsaro

il testo integrale http://lavocedelcorsaro.myblog.it/

domenico c., palmi Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 14.07.11 23:01| 
 |
Rispondi al commento

Ho postato un commento circa 10 minuti fa.in cui parlavo di intercettazioni"illegali" da parte dei "cosiddetti" "giornalisti". TENGO A PRECISARE, eventualmente(SPERO!), mi leggesse un magistrato,che NON mi riferivo ai famosi giornalisti"inglesi",ma a "cosiddetti" "giornalisti".............."ITALIANI"!

Clara Rita Ziniti 14.07.11 23:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

You wanted the bike and now ride

ROBY ROCK Commentatore certificato 14.07.11 23:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E ormai ora di rendersi conto
che l'italia,
così come molti altri paesi,
esiste solo da un punto di vista formale,
le sue politiche sono decise altrove,
nelle stamze del fmi,
e delle sue succursali come la bce.
LA NOSTRA SOVRANITA' NAZIONALE NON ESISTE PIU'!
La soluzione è una sola, ma richiede coraggio,
e cioè uscire dal sistema.
Rimarremmo ugualmente poveri,
ma forse riusciremmo a decidere
da soli sul nostro futuro.

l., ancona Commentatore certificato 14.07.11 22:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non dimentichiamoci che ci sono anche i giornali Esteri.... che facciamo ? li lasciamo morire di fame ????

Ma porcapaletta non ce ritegno e nessuno che intervega... mi viene da piangere....


2009

3- Contributi per quotidiani editi e diffusi all'estero (Art. 3 comma 2 ter Legge 250/1990)

CONTRIBUTI EROGATI NEL 2010 (ANNO DI RIFERIMENTO 2009)
- dati aggiornati al 6 giugno 2011


IMPRESA-------TESTATA------IMPORTO LIQUIDATO


OGGI GRUPPO ED.LE ---- AMERICA OGGI € 1.291.142,25

ITALMEDIA SCRL --CORRIERE CANADESE € 1.446.079,32

PORPS INTERNATIONAL INC ---GENTE D'ITALIA € 321.667,47

S.E.I. PTY LTD. ---- GLOBO (IL) € 1.291.142,25

LA VOCE D'ITALIA ---- VOCE D'ITALIA € 244.496,55


Totale (aggiornato al 6 Giugno 2011)€ 4.594.527,84


Senza contare tutti gli anni precedenti come nel 2004 riportati a questo link di denunceitaliane.it

http://www.denunceitaliane.it/forum/la-cosa-pubblica/192-anno-2004-finanziamenti--contributi-pubblici-per-leditoria-giornali-tv-radio-giornalisti-aziende.html


Luca Milletarì, Torino Commentatore certificato 14.07.11 22:59| 
 |
Rispondi al commento

APPLICAZIONE LEGGE FALLIMENTARE CONTRO I POLITICI DEGLI ULTIMI 25 ANNI

Chi ha governato l'Italia, negli ultimi 25 anni, dovrà essere dichiarato fallito!

Costoro hanno governato in modo tale che è possibile ravvisare nei loro comportamenti, se non fossero coperti dalle varie immunità/impunità i più gravi reati da sommare al reato di BANCAROTTA FRAUDOLENTA.

Il fallimento dev'essere esteso a tutti i loro fidejussori (imprenditori collusi/corrotti, finanzieri, banchieri che con costoro intrattennnero rapporti dannosi per il Popolo Italiano)

Reintroduzione e applicazione, nei confronti di costoro, della "Presunzione Muciana" (Stabiliva che pagamenti avvenuti tramite intermediari ed altre procedure equivalenti, producevano effetti anche nei confronti dei destinatari della prestazione, ovvero venivano coinvolti nel fallimento)

Coinvolgimento di parenti ed affini fino al 3° grado, consapevoli di avere utilizzato beni frutto di reati.

BISOGNA APPLICARE A COSTORO, TUTTO CIO' CHE UN COMUNE CITTADINO SUBIREBBE SE FOSSE STATO TITOLARE DI UNA SOCIETA' DI PERSONE E AVESSE DICHIARATO FALLIMENTO. (Fino alla revisione della legge fallimentare, avvenuta nel gennaio 2006, al cittadino fallito veniva revocato persino il diritto al voto!)

FACCIAMOLI DICHIARARE FALLITI! RECUPERIAMO L'ARGENTERIA DI FAMIGLIA DEGLI ITALIANI!

QUESTO DOVREBBE ESSERE UNO SCOPO DA PERSEGUIRE, DA PARTE DEL POPOLO ITALIANO: DEI MEZZI PER OTTENERLO NON PARLO.


Max Stirner


Max Stirner | 15^07^08 22^37


Via i finanziamenti ai Partiti, via i finanziamenti ai giornali, via le missioni all'estero e taglio deciso alle spese militari, via i contratti per gli Eurofighters, via le Province, via le Prefetture, via i vitalizi ai parlamentari...........
via lo sfascio della scuola e dell'università, via i rifiuti dalle strade di napoli, via col porta a porta,

Via del MoVimento Stelle numero 5

Matteo Olivieri Reggio 5 Stelle, reggio emilia Commentatore certificato 14.07.11 22:51| 
 |
Rispondi al commento

Leganord = Mafia allo stato puro !

Pietro T. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 14.07.11 22:48| 
 |
Rispondi al commento

Quanto incassano annualmente in Romagna SetteSere, Qui, La voce di Romagna ecc. Dove si possono reperire tali dati?

PAOLO RANDI 14.07.11 22:48| 
 |
Rispondi al commento

scusate...sono anni che scrivo sul Blog e sono anni che votiamo...

RIVOLUZIONE..
PIAZZALE LORETO...
LA MARCIA SU ROMA..
UNO CONTA UNO..

ma' ci siamo resi conto che siamo una ESIGUA MINORANZA???...

che la MAGGIORANZA degli ITALIANI,CHIAGNE FOTTE VA' IN CHIESA e VOTA ...

PDL...PD..LEGA...UDC...SEL..IDV..

mi sa' che siamo diventati davvero ENTITA' VIRTUALI un po' FUORI dal MONDO...

ps.

è vero che il MoVimento ha raggiunto precentuali LOCALI del 14% che sono un successo...

ma' è anche vero che a livello NAZIONALE siamo quotati intorno al 4% ,che non ci permetterebbe neanche di superare lo SBARRAMENTO....

ora caro BEPPE è ora di smetterla con la PROMOZIONE di libri, spettacoli i dvd e non solo dei TUOI...


è ora di ORGANIZZARE SERIAMENTE il MOVIMENTO a livello NAZIONALE,altrimenti faremo la fine dei vari VERDI,FEDERAZIONI COMUNISTA,la DESTRA,i RADICALI...

cìè qualcosa che non sta' funzionando nel MOVIMENTO...

vedi de Magistris e la Alfano che dovevano essere NOSTRI..

vedi i tanti PROGETTI che non partono e che TU demandi sempre al motto "UNO CONTA UNO"...

BERLUSCONI CONTA 20 MILIONI...IO CONTO UNO...

e sti cazzi no???...

ENZO D., BARI Commentatore certificato 14.07.11 22:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

sentito letta (il nipote di suo zio) ieri sera a tg notte. l'ora era tarda e ho faticato a capire se sognavo o ero desta.
magnificava l'opposizione(?) per il suo senso di responsabilità, si vantava di essersi sostituiti al governo irresponsabile per l'approvazione della manovra, salvando così l'italia dagli attacchi della speculazione.
mi ha fatto venire in mente una vecchia gag di francesco nuti "lei mi ha lasciato, ma l'ho deciso io"

http://youtu.be/-thJAm9nFhw

liliana g., roma Commentatore certificato 14.07.11 22:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I problemi sono diversi.
Gli Italiani o sono messi alla fame, ed allora scendono i piazza, altrimenti si adattano a tutto.
E' sempre stato cosi'.
Quello poi che stupisce (e che giustifica questa classe politica peraltro votata democraticamente) e' che gli italiani favoriscano i propri interessi. Favoriscono i propri interessi di parte, di partito, di squadra, di idea politica, di ideologia.
Se lavoro per un giornale e' giusto che il giornale si pigli i finanziamenti perche' io o i miei cari potrebbero perdere il lavoro, quindi di cosa parlate? meglio finanziare i partiti.
Se sono di un certo partito lo voto, perche' io, la mia famiglia, i miei amici vivono grazie a questo partito. Di cosa vi lamentate? del finanziamento dei partiti? Guardate invece questo e quell'altro.
L'Italia e' un paese in cui il ragionamento oggettivo non viene applicato. E' un paese in cui la solidarieta' non esiste. E' un paese di gente che pensa a se stessi, alla propria famiglia (e non sempre), ai propri amici, al proprio clan.
Finche' il proprio clani, il proprio partito sopravvive va tutto benissimo. Sono gli altri che devono rinunciare a qualcosa, non io.
Se io faccio il taxista saro' contro all'aumento delle licenze, se non faccio il taxista ma lo volessi fare saro' favorevole. Se lavoro in una scuola privata saro' contro alla scuola pubblica e viceversa. Se faccio il farmacista saro' contro alle parafarmacie e mi inventero' un sacco di motivazioni (magari fasulle) per convincere l'opinione pubblica che e' sbagliato vendere farmaci al supermercato (peccato che nel resto dei paesi occidentali sia cosi'). Non ne usciremo vivi da questa situazione. Questa classe politica rappresenta esattamente il popolo italiano. Basta leggere anche gli interventi di questo forum. La colpa e' dell'estracomunitario, la colpa e' dell'altra corporazione. I problemi si risolvono solo con umilta', solidarieta', obiettivita', altrimenti ci meritiamo tutti il default.

af dvd Commentatore certificato 14.07.11 22:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'unica SECESSIONE ottenuta finora da Bossi è quella del CERVELLO DALLA SCATOLA CRANICA DI SUO FIGLIO....

Dino Colombo Commentatore certificato 14.07.11 22:39| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento
Discussione

INIZIAMO STA RIVOLUZIONE O NO?

Il Popolo Italiano non pagherà mai più un euro di tassa fino a quando non saranno rispettate queste condizioni:

1) ABOLIZIONE FINANZIAMENTI AI GORNALI
2) ABOLIZIONE RIMBORSI ELETTORALI
3) ABOLIZIONE DELLE PROVINCIE
4) ABOLIZIONE DEL DOPPIO INCARICO POLITICO
5) STIPENDI DI 3.000 EURO MESE AI POLITICI ED
ABOLIZIONE DELLE MAXI PESNIONI D'ORO.
6) ABOLIZIONE TAGLI ALLE SCUOLE E ALLA RICERCA
7) ESPULSIONE DAL PARLAMENTO DEI CONDANNATI
8) REINTRODUZIONE DELL'ICI AL VATICANO
9) INCENTIVAZIONE ENERGIE ALTERNATIVE PRELEVANDO
I CONTRIBUTI CHE ATTUALMENTE SONO VERSATI
ATTRAVERSO BOLLETTE ENEL (CIP6)
10) ABOLIZIONE DEI CANTIERI FANTASMA (EXPO'-TAV
VARIANTE DI VALICO E CAZZARELLI VARI) E
RICONVERSIONE DI TALI POTENZIALITA' ECONOMICHE
ALL'INTERNO DI UNA CASSA COMUNE CHE POTREMMO
FINALMENTE CHIAMARE "AMORTIZZATORI SOCIALI".

fate girare, se uniti e per una volta cerchiamo di esserlo, dovranno arrendersi le merde.
Propongo anche di non chiamare più i politi con il loro nome ma semplicemente Le Merde.

Francesco Primavera 14.07.11 22:38| 
 |
Rispondi al commento

quest'ultima manovra finanziaria è una vera vergogna, l'economia del paese sta andando sempre più letteralmente a puttane....e loro continuano come sempre a tamponare il tutto con le solite nuove tasse e contro tasse che non fanno altro che affossare sempre di più il paese...loro non si sacrificano mai....le "caste" come al solito, non si toccano......ma dove cazzo andremo a finire avanti di questo passo?!!

la banca centrale Europea, "i nostri nuovi padroni", battono ac$$a, e loro subito li pronti a succhiare $angue dalle solite tasche.....mica lo capiscono una buona volta per tutte che, oramai, da lì, non c'è più niente da succhiare!!?

Ernesto Pandolfini (pandol), milano Commentatore certificato 14.07.11 22:37| 
 |
Rispondi al commento

L'unica speranza che cambi qualcosa, per me, è votare M5S alle prossime elezioni (se si farà in tempo a farle) anche perchè noi italiani prenderemo coscenza della situazione soltanto quando ci sveglieremo una mattina e con grande sorpresa vedremo il c/c svuotato. Per qualcuno, forse, è già realtà, ma per tanti altri no.
Ciò che voglio dire è che o si fa una rivolta in grande stile con tutto quello che ne consegue (ed è cosa assai improbabile) oppure si aspetta che questo Governo cada per poter entrare, in qualche modo, nelle stanze del Potere.
Nel frattempo un'accurata informazione non può che fare bene.

maria c., perugia Commentatore certificato 14.07.11 22:34| 
 |
Rispondi al commento

Ho letto un po' di messaggi. Mi viene da ridere.
Ci si lamenta che il governo privilegia le classi piu' ricche e penalizza le classi piu' povere. E' un governo di destra, mica di sinistra? Chi l'ha votato ed aveva un reddito elevato ha fatto bene a votarlo perche' sta semplicemente facendo il proprio dovere. Difendere le classi piu' ricche.
Chi l'ha votato ed aveva un reddito medio basso cosa si aspettava? Si aspettava di essere protetto o appoggiato da questo governo? La massa di pecoroni con reddito basso o di pecoroni operai che hanno appoggiato la lega di cosa si lamentano? E' giusto che sia cosi'. E' un governo di destra e si sta comportando correttamente come un governo di destra.
Che poi la sinistra (all'opposizione) non sia una vera sinistra e sia per favorire i privilegi di alcuni e' un'anomalia di questa sinistra che ha messo al primo posto la sopravvivenza della classe politica, dei propri politici. Semmai c'e' da incazzarsi perche' la sinistra non faccia nulla, ma non vedo perche' ci si debba stupire per le misure prese dal governo. Sta facendo solo il proprio dovere. Chi l'ha votato la prossima volta si fara' piu' furbo e non si fara' infinocchiare dai vari bossi e soci.

af dvd Commentatore certificato 14.07.11 22:34| 
 
  • Currently 3.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 15)
 |
Rispondi al commento
Discussione

La crisi come sempre la pagano i poveri. Si alza un pò la benzina, un pò le tasse sulle pensioni possibilmente basse, un pò di prelievo sui titoli di stato, qualche prelievo su cose di ordinario bisogno e il gioco è fatto. Per il resto tutto invariato: eserciti di auto blu, provincie che anzichè diminuire aumentano, enti inutili sempre presenti da 1000 anni, porti pieni di panfili di nazionalità sconosciuta, eserciti di nullatenenti con Ferrari al seguito, soldoni gratis ai giornali, privilegi senza fine ai politici, divieto assoluto di processare un deputato di maggioranza anche se beccato in flagranza più totale, lavori pubblici esosissimi con costi triplicati e senza controllo e ci vorrebbe una lista kilometrica per elencare tutti quelli che mancano. Questo è il vero mestieraccio della destra: spennare il povero per dare tutto al ricco, quasi un ritorno all'era degli schiavi. Il tutto nell'indifferenza dei partiti di finta opposizione che abbiano molto ma che poi sono i primi a riempirsi di finanziamenti pubblici. La rivoluzione francese del 700 o giù di lì dovrebbe insegnare qualcosa, perchè noi di questo passo non ci siamo molto lontani.

G.N. 14.07.11 22:32| 
 |
Rispondi al commento

Il fatto che sia aumentata la benzina di 4 centesimi al litro per pagare gli alberghi ai 10.000 clandestini/profughi sparsi in tutta italia non importa a nessuno vero ? Almeno i giornali danno del lavoro...

Jackie Jackie 14.07.11 22:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I "cosiddetti" "giornalisti",caro Beppe,non si limitano a spillarci i soldi,ma molti di loro si prestano ad eseguire intercettazioni"ILLEGALI",AMBIENTALI,uditive,e..."VISIVE",presso il domicilio di cittadini"privati",che NON hanno"nessun" precedente penale,che NON commettono ALCUN reato,che NON frequentano NESSUN delinquente o mafioso,ma che magari per qualche "misterioso" motivo,sono"sgraditi" a "qualcuno" che detiene il potere in questo Paese. "QUESTO"! "SONO" i...... "GIORNALISTI" oggi in Italia,caro Beppe.

Clara Rita Ziniti 14.07.11 22:25| 
 |
Rispondi al commento

non si possono raccoglierenfirme per mandarli a casa?

umberto tardocchi 14.07.11 22:22| 
 |
Rispondi al commento

A volte mi pento e non vorrei più leggere e sapere queste cose.
Non mi sento a mio agio qui a casa mia (lo sarà ancora x molto?) senza far niente, senza vomitare in faccia ai nostri superpagati dipendenti cosa penso di loro.
Cosa deve ancora succedere,e come, perché si ritrovi dignità e come in Egitto, in Tunisia ecc ci venga voglia di mandarli a casa tutti, anche in auto blu, murarli

Vincenzo bosisio 14.07.11 22:20| 
 |
Rispondi al commento

Tu pensi che sia come un gioco alla play-station?
Si resetta...e via!
E dopo,.... tutti sul blog fare due chiacchiere!
AH!AH!AH!AH!AH!
Auguri!
Questo, è il nuovo che avanza?
Poveri noi!

l., ancona Commentatore certificato 14.07.11 22:17| 
 |
Rispondi al commento

Un tomba d'oro per Padre Pio.

Il (non più tanto di moda) Santo di Pietralcina riposerà in un mausoleo d'oro, intonacato con chili di prezioso metallo ed arricchito di mosaici e quant'altro.

Alla faccia del caciocavallo!

La chiesa di Roma è veramente il cancro del mondo da duemila anni.

Terminator -- (), L.A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 14.07.11 22:16| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 29)
 |
Rispondi al commento

SI e soprattutto a giornali di sinistra!

www.tunicafashion.com/

Marco 14.07.11 22:15| 
 |
Rispondi al commento

quello che è successo oggi è scandaloso campo con 1400 euro al mese un mutuo di 500 euro tre figli e moglie a carico e al governo sono tutti d'accordo a massacrare la gente come me, loro non si toccano e noi stiamo a guardare per le televisioni va tutto bene; dall'anno prossimo non potrò, ne io ne la mia famiglia, avere problemi di salute aumenterà il pane il latte e tutti i beni di prima necessità e la sinistra appoggia dicendo che andava fatto, ma la povera gente chi la protegge????

umberto tardocchi 14.07.11 22:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

occhio a non confodere il capitalismo con questo pseudocapitalismo tarokkato!

Perché un conto è giocare in un sitema che ha delle regole di un tipo piuttosto che di un altro ( capitalismo, comunismo, socialismo ecc.)e un altro conto è giocare ad un gioco truccato dove vincono sempre i soliti a discapito sempre dei soliti altri.

Quello che più mi fa imbestialire è che le regole sono sempre a favore di qualcuno che prima o poi andrà messo al muro e BOOM!

bruno bassi 14.07.11 22:12| 
 |
Rispondi al commento

Come mai
Come mai
sempre in culo agli operai....

salvatore M., Melilli Commentatore certificato 14.07.11 22:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Queste cose le sappiamo, le diciamo tutti giorni!! basta, non se ne puo' piu' di queste cose,LE SAPPIAMO!! 0 si organizza e si fa qualcosa, altrimenti lasciamo perdere e come va va!! non serve a nulla raccontare raccontare raccontare...E AGIRE QUANDO? Uniamoci a tutti gli indignatos, uniamoci ad altre associazioni, ma facciamo qualcosa..cosi e' tutto lettera morta!! E IO SONO STANCA, MA STANCA DI LEGGERE SEMPRE LE SOLITE COSE!!!

adry macheda 14.07.11 22:08| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 17)
 |
Rispondi al commento
Discussione

questo sistema ha un vantaggio... non può che fallire.

Morris Fleed (goblin) Commentatore certificato 14.07.11 22:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

SE DA LUNEDI' DOBBIAMO PAGARE I TICKET MEDICI....
DA LUNEDI' SI DOVRANNO DIMEZZARE LO STIPENDIO E TUTTI I STRAMALEDETTI PRIVILEGI!!!!
SICCOME CIO' NON AVVERRA' NOI NON DOBBIAMO PAGARE UN CENTESIMO DI TICKET!!!!!
QUESTO NON E' VIOLARE LA LEGGE!!!
QUESTA E' GIUSTIZIA!!! QUESTA E' EQUITA'!!!
ANDATEAFFAREINCULO!!!!

coffee c. 14.07.11 22:07| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

Ci sono anche i contributi editoriali erogati alla chiesa sotto le varie denominazioni

http://www.governo.it/DIE/dossier/contributi_editoria_2009/contributi8.pdf

silvanetta* . Commentatore certificato 14.07.11 22:05| 
 |
Rispondi al commento

Concordo pienamente, .....L'unico giornale che merita secondo me è il fatto quotidiano.....

Alessandro D. Commentatore certificato 14.07.11 22:04| 
 |
Rispondi al commento

I GIORNALI SONO UNO STRUMENTO, DI ATTACCO POLITICO TRA I PARTITI; (SE LI FINANZIASSERO LORO)e LA PADANIA E UN GIORNALE DI UN PARTITO POLITICO, CHE E'AL GOVERNO.A NOI LA ROMANIA DEL PASSATO CI FA UN BoFFO.

gagliardo giuseppe 14.07.11 22:01| 
 |
Rispondi al commento

Non ce la faccio più...Mi fanno piangere Bersani,Vendola,Di Pietro,mi fa piangere "penna veloce" Napolitano quando parla di coesione..Ma dove caxxo vive?In una tenda ad ossigeno?...E' possibile che debbano sempre essere i soliti a pagare e continuare ad avere quell'IDIOTA TOTALE di Tremonti Ministro dell'Economia?E' possibile che non si prenda un soldo a quei ladri del Vaticano dopo tra l'altro che l'IDIOTA TOTALE gli aveva tolto l'Ici?E' possibile che si debba continuare a foraggiare coi NOSTRI soldi le scuole private degli amici degli amici?Sono stanco,direi al limite della sopportazione,penso che se saranno "lacrime e sangue" qualuno dovrà soffrire più di me...S

franco bianchi Commentatore certificato 14.07.11 21:59| 
 |
Rispondi al commento

ORA!!! A RAI NEWS 24!! PARLA DALEMMA,
UNO ZOMBIE CHE HA CONTRIBUITO A DISTRUGGERE L'ITALIA, CHE SI PROPONE COME ALTERNATIVA... CHE SI INDIGNA CONTRO IL NANO E IL GOVERNO...
NON CI STO CHE PROPRIO LUI SI INDIGNI PER CONTO NOSTRO....
SPARISCI!!!! RITORNA NELL'OLTRETOMBA!!!!!!!!!!

coffee c. 14.07.11 21:59| 
 |
Rispondi al commento


Sorpresa! La manovra del governo è arrivata a 79 miliardi di euro!

Il governo ha incassato la fiducia al Senato sulla manovra economica per il pareggio di bilancio nel 2014. La manovra finanziaria sostenuto ormai da governo, parlamento e Quirinale è ulteriormente “lievitata”, arrivando a ben 79 miliardi di euro. Per le famiglie è in arrivo una mazzata stratosferica su tutti i fronti.
Il decreto, dopo un esame lampo al Senato, è passato all'esame della Camera che lo licenzierà definitivamente domani. I voti favorevoli al Senato sono stati 161, i contrari 135 e 3 gli astenuti.
Dalle prime notizie che trapelano, nella manovra sono stati rafforzati i tagli su sanità e pensioni ridotti ormai a un vero e proprio bancomat. A sorpresa viene anticipato l'ingresso del ticket sanitario. Si pagheranno 10 euro per le visite specialistiche e 25 euro per il codice bianco al pronto soccorso. Quanto alle pensioni chi ha 40 anni di contributi andrà in pensione un mese più tardi già a partire dal 2012, due mesi dopo nel 2013 e tre nel 2014. Le rivalutazioni delle pensioni sarà congelato o ridotto per chi ha una pensione fino a 2380 euro (lordi).
Previsti anche tagli alle cosiddette pensioni d'oro con un prelievo del 5% sulle pensioni superiori ai 90 mila euro l'anno e del 10% per chi supera i 150 mila euro. A quanto pare sono invece sparite la tassazione sulle transazioni finanziarie mentre chi ha azioni, obbligazioni o titoli di Stato subirà un prelievo di 34,20 euro fino a 50 mila euro, 70 fino a 150 mila, 240 tra 150 e 500 mila, 680 oltre i 500 mila euro. Il governo inoltre rilancerà a tutto campo le privatizzazioni. Intervcendo all’assemblea dell’ABI (l’associazione delle banche) Tremonti, ha affermato che "dobbiamo certamente iniziare un processo di privatizzazioni

ippolita zecca, genova Commentatore certificato 14.07.11 21:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Condivido in pieno, ma troviamo subito un modus operativo per trovare gli strumenti e abolire un contributo pagato da noi tutti...I partiti politici non faranno mai un passo per rinunciare ai loro cantastorie, fedeli e discreti!!!Un referendum, sensibilizzare l'opinione pubblica, far girare le cifre pubblicate sul Blog, insomma condividere l'indignazione con più persone, la conoscenza di queste ingiustizie muoverà sempre più le coscienze e la voglia di cambiare!!!!!!

Lino C., Sassari Commentatore certificato 14.07.11 21:52| 
 |
Rispondi al commento

Beppe , io all'elenco aggiungerei anche le spese di mantenimento di qualche corrispondente dei giornali.... e quello che scrive .

cecco 14.07.11 21:51| 
 |
Rispondi al commento

nn c'e cascato nessuno...nella foto.
Solo per smanettoni.

ROBY ROCK Commentatore certificato 14.07.11 21:49| 
 |
Rispondi al commento

Adesso noi poveri disgraziati che teniamo famiglia come faremo? Qua in Italia o ci facciamo o siamo proprio così , una manica di babbei.
Luisa

Luisa B., Torino Commentatore certificato 14.07.11 21:48|