Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

La risposta di Antonio Manganelli


Antonio_Manganelli_risposta.jpg

Antonio Manganelli, capo della Polizia, ha risposto alla lettera aperta che gli avevo indirizzato attraverso il blog. E' un gesto importante, non frequente da parte di chi rappresenta le Istituzioni. Manganelli afferma di voler discutere le mie proposte: identificativo per le forze dell'ordine e incontri pubblici con i rappresentanti della Polizia per riavvicinare cittadini in borghese e cittadini in divisa. A settembre cercherò di avviare entrambe le proposte. Manganelli spiega che nessuno può essere sospeso se non è condannato in via definitiva, non possono quindi essere sospesi i responsabili della morte di Aldrovandi, condannati in appello, e Alessandro Perugini, oggi dirigente ad Alessandria, che ha sferrato un calcio in faccia a un ragazzino indifeso a terra, ed è stato filmato e fotografato mentre compiva il suo atto eroico. Questi signori mi risulta siano tutti in servizio per "proteggere" i cittadini. Manca una legge per sospenderli? Allora questa legge va fatta urgentemente e io farò il possibile perchè ciò avvenga. Perché nessuno l'ha ancora proposta? Cosa ne pensano i sindacati di Polizia? Chi sporca la divisa, mette tutti i suoi colleghi in difficoltà e mina la fiducia con i cittadini. Non può rimanere in servizio. Ringrazio Antonio Manganelli per la sua risposta e gli invio i miei migliori saluti. Beppe Grillo

"Caro Beppe Grillo,
rispondo volentieri alla Sua lettera e mi piace partire proprio da un punto che Lei stesso ha sottolineato.
"Migliaia di poliziotti rischiano ogni giorno la vita, e spesso la perdono, per proteggere i cittadini". E' proprio così. Questa è la Polizia, un Corpo democratico, da trent'anni smilitarizzato e con rappresentanze sindacali riconducibili alle varie aree di pensiero del nostro Paese. I lavoratori di polizia compiono ogni giorno, in ogni parte d’Italia, veri e propri atti di eroismo che confermano l'amore e la vicinanza per il prossimo;purtroppo non sempre la comunicazione mediatica ne dà il giusto risalto.
Condivido, ovviamente, che questi poliziotti, come Lei scrive, "non meritano di essere associati a chi ha macchiato la divisa e il Corpo a cui appartengono durante il G8".
Bene. Noi però siamo tenuti a seguire le regole dell'ordinamento giuridico che vige nel nostro Paese. Intanto,"chi ha macchiato la divisa", violando la legge, lo deve dire una sentenza penale definiva, cioè quella della Cassazione, che a distanza di dieci anni non è ancora arrivata. Io non mi nascondo dietro un dito. Al di là delle responsabilità di chi è arrivato a Genova per fare guerriglia e per devastare, colpevolmente cancellate con un colpo di spugna anche dai ricordi del decennale, vi sono certamente responsabilità riconducibili ad appartenenti alla Polizia. Ci penso continuamente e sono ben consapevole (mi riferisco ad esempio a chi ha introdotto nella Scuola Diaz false prove) che tutto ciò ha minato il necessario rapporto di fiducia tra il cittadino e chi è chiamato a tutelarlo. La nostra legge dice però che un procedimento disciplinare a carico di un operatore di polizia non si può avviare se esiste a suo carico un procedimento penale e, qualora fosse stato avviato, deve essere immediatamente sospeso in attesa delle definizione del procedimento penale. A qualcuno non piace questa legge? Questo è quello che la norma prevede e impone a ciascuno di noi.
La legge dice, inoltre, che fino alla sentenza passata in giudicato, cioè quella della Cassazione, l'innocenza è sempre presunta. Non ci piace neanche questa legge? Spesso pero' la invochiamo quando qualcuno è "giustiziato" prima che sia esaurito il processo in ogni suo grado e sia pronunciato il giudizio inappellabile di condanna. Attualmente esistono poliziotti imputati ma non condannati in via definitiva. Essi, dunque, devono ritenersi, per legge, non per mia volontà, innocenti fin quando la Cassazione non metterà la parola fine, dopo un numero interminabile di anni, nel corso dei quali la graticola mediatica ha rappresentato comunque un' "anticipazione di pena", inaccettabile per chi dovesse risultare "non colpevole" all'esito del giudizio definitivo.
Hanno "fatto carriera"? Quando la loro anzianità di servizio lo ha imposto, sono stati valutati negli ordinari scrutini di avanzamento, assieme ai colleghi, per la complessiva attivita' svolta nei venti-trent'anni di servizio che ciascuno aveva. Qualcuno ha avuto l'avanzamento della propria qualifica, qualcuno no, secondo le ordinarie procedure. Nessuno e' diventato "questore di Genova", tutti sono stati valutati non quali "condannati" perché, come ho detto, non lo sono.
Accolgo con molto interesse l'invito a discutere le proposte contenute nella Sua lettera al più presto, come le ho anticipato telefonicamente, perché trovo davvero prioritaria l'esigenza di ripristinare il corretto rapporto tra cittadino e poliziotto, laddove questo risultasse incrinato, per qualsiasi ragione. Colgo l'occasione per inviarLe un cordiale saluto." Antonio Manganelli

Soldi rubati - di Nunzia Penelope

Soldi rubati - di Nunzia Penelope
I cittadini sono poveri perché i delinquenti sono ricchi
Acquista oggi la tua copia.


lasettimanabanner.jpg

26 Lug 2011, 16:46 | Scrivi | Commenti (949) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

In una nazione dove si rischia il "tutti contro tutti" il gesto distensivo di togliersi in casco da parte dei cittadini appartenenti alle forze dell'ordine seguito da gesti altrettanto distensivi dei cittadini manifestanti lasciano ben sperare. Per anni la classe politica al potere ha alimentato l'odio sociale, tassisti contro operai, commercianti contro impiegati, insegnanti contro poliziotti. I fatti lasciano sperare ed il loro gioco in futuro potrebbe fallire. Dividi ed impera dicevano i romani, se restiamo uniti e restiamo cittadini civili e pacifici possiamo mandarli tutti a casa. Democraticamente a casa !

Guido B. Commentatore certificato 11.12.13 00:05| 
 |
Rispondi al commento

Gesto significativo dell'atmosfera di disastro che si respira , della povertà e sofferenza diffusa che attanaglia il popolo . I poliziotti ne fanno parte e hanno anche loro la percezione della grave situazione in cui la malapolitica ci ha cacciato . Sono uomini moderni , istruiti e intelligenti e capiscono le cose molto più che in passato . Quanti di loro sono angariati da equitalia assieme a parenti e amici ? Tanti , tutti ? La maggior parte stufi dei casini del PD , del governo che non c'è ,come il lavoro e la giustizia , sfiduciati del presidente che fa e disfa a suo piacimento come un antico tiranno . Nell'aria si sente l'urgenza di fare qualcosa subito , prima che sia troppo tardi ! Ma tutto è bloccato , non si fa niente mentre si leva alto l'ammonimento di Letta : " Stabilità !" . La paralisi di chi non sa che fare si diffonde nelle stanze del potere , potenti impotenti attendono le mosse salvifiche del deus ex machina Renzi . Ultima carta di una sinistra imbarazzante per i suoi stessi componenti . Il grande equivoco si sta sciogliendo come neve al sole , la vecchia guardia sta nell'ombra in attesa di una improbabile riscossa non sazi dei guai che hanno inflitto al Paese . Impresentabili, tramano nel buio delle oscure botteghe del potere che fu , consci della loro fine ma non domi , pronti come serpi a ultimi , inutili affondi . Il nuovo avanza , largo ai giovani come se la capacità fosse inversamente proporzionale all'età , una scusante della corruzione e dell'incapacità di una classe dirigente colpevole sopratutto di non capire la politica , che per loro si riduce al motto : il potere a tutti i costi ! Come da tradizione ,quelli degli altri ! Fusi strettamente con le classi che avrebbero dovuto contrastare : banche e capitale , non sanno più come giravoltare avendo esaurito il pur vastissimo repertorio . Il Paese ,ostaggio della loro incapacità e disprezzo per leggi e regolamenti, sta affondando sempre più temporaneamente illuso dalla novità Renzi.

vincenzo di giorgio 10.12.13 14:07| 
 |
Rispondi al commento

Io non credo che quando la civiltà finirà in Italia , tutte queste forze di polizia premiate per la fedelta , non alle istituzioni ma alle varie forze politiche corrotte .
Mi dite che segnale sia quello di aver mandato un xe capo della polizia a gestire un bene come Fincantieri.
Mi dite come mai , prefetti, dirigenti, capitani,ecc, ecc, abbiano lasciato che la corruzione e malaffare spadroneggiassero in Italia.
Magistratura , forze di polizia , politici, amministratori , siete voi il caos e non chi protesta.

GIOVANNI I., Padova Commentatore certificato 10.12.13 12:56| 
 |
Rispondi al commento

giorno a tutti.
Ieri passando da vicino casa mia vedo mio figlio fermo e due agenti che facevano regolare verbale,
mi fermo più su correttamente scendo e chiedo a mio figlio cosa era SUCCESSO , gli agenti avevano fatto regolare e sacro santo verbale, pero una cosa non mi suonava credere .
mio figlio mi dice che il poliziotto che lo aveva fermato solo perchè mio figlio aveva detto buongiorno mister lo aveva spintonato e con toni aggressivi detto non gioco al pallone ne con le palle e non sono un mister , nel frattempo veniva spinto e aggredito con toni alti .
Io incredulo mi aVVICINO AL POLIZIOTTO E DICO BUONGIORNO MISTER POSSO UN INFORMAZIONE , DA LI IL POLIZIOTTO SCENDE DA LAUTO MI SCARAVENTA SULLA MACCHINA DI SERVIZIO E STRINGENDOMI IL COLLO MI GRIDA NON GIOCO CON LE PALLE E NON SONO UN MISTER DAMMI I DOCUMENTI , IO CERCO SOLO DI FAR CAPIRE CHE MISTER PER ME NN E UN AOFFESA MA LUI CONTINUA STRONZO TI SPACCO IL CULO E VOLEVA CARIKARMI IN MACCHINA IO CHIAMO IL 113 PER AVER AIUTO E DA LI A POCHO MI TROVO CARICATO IN MACCHINA DA CHI O CHIAMATO IO E PORTATO IN CENTRALE CON UNA DENUNCIA PER OFFESA INGIURIA E REAZIONE A PUBBLICO UFFICIALE .
ANCORA OGGI SONO INCREDULO SCIOCCATO E SGOMENTATO ANCHE PERCHE FINO IERI AMMIRAVO LA DIVISA O AMICI E TANTI PARENTI E DICO 1 POLIZIOTTO MARCIO SI MA PURE IN CENTRALE FANNO TUTTI LOMERTA DA MAFIOSI

giovanni andronico, catania Commentatore certificato 16.05.13 13:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

spero che il suo posto sia preso da un'uomo degno di lui

massimo g., olbia Commentatore certificato 22.03.13 12:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Come al solito quando si entra nel merito argomentando le risposte, la maggior parte insulta o esprime giudizi populistici. Rabbia rancore odio, signori avete perso e raccoglierete solo macerie. Andate via dall'Italia, di voi il Paese può farne a meno.


certo è che Manganelli percepiva uno stipendio da Casta

BERNARDO G. Commentatore certificato 22.03.13 09:27| 
 |
Rispondi al commento

Come al solito...il mondo viene lasciato prima dai GALANTUOMINI; e Manganelli, lo era. Che grande peccato l'aver perso un simile interlocutore! Sentite condoglianze alla famiglia e ai suoi uomini, hanno perso una guida degna di talee definizione.

Agnesina Pozzi, Lagonegro Commentatore certificato 22.03.13 06:09| 
 |
Rispondi al commento

Per favore, che nessuno accosti il nome di manganelli a quel pezzo di merda di maroni. PER FAVORE! Maroni è una testa di cazzo che non gliene ha mai fottuto una minkia nè dell'Italia, nè della gente. Lui vede solo la "padania" e la polentonia perchè è proprio un imbecille leghista, come tutti i leghisti. Trovatemene uno degno di stima. NESSUNO! Quindi, perlomeno Manganelli era un poliziotto che credeva nel suo lavoro e non gli si può imputare certo le colpe di certi poliziotti che sono pezzi di merda per loro natura e sono stati arruolati solo per le loro raccomandazioni. Ne ho conosciuti tanti, fidatevi di ciò che dico!

Mario Palestro 21.03.13 17:40| 
 |
Rispondi al commento

Tanta formalità.

angelo t., napoli Commentatore certificato 21.03.13 17:16| 
 |
Rispondi al commento

http://www.senzasoste.it/istituzioni-totali/eurogendfor-la-nuova-polizia-europea-con-poteri-illimitati

Siamo nella merda altissima..

Sta per entrare in servizio un autorità di polizia che non può essere intercettata, i cui locali sono inviolabili i suoi archivi assolutamente inviolabili.
Non è prevista nessuna modalità per consentire alla magistratura di indagarli, o ottenere autorizzazioni all'accesso!!

Ne stiamo parlando qui..
http://forum.uaar.it/viewtopic.php?f=4&t=10945&start=0

Alessandro mancuso 13.10.11 11:51| 
 |
Rispondi al commento

Signor Manganelli,non condivido la Sua risposta,perchè la legge in Italia NON E' UGUALE PER TUTTI !Per gli onesti si applica la norma in toto x i criminali la norma s'interpreta x meglio scagionare !Posso solo dire che la polizia di Stato fa gasare e avvelenare la gente nelle case e non interviene nonostante le denunce scritte!La Polizia è ormai un sogno lontano.Mi riferisco alla Questura d'Isernia ,da chi è gestita e chi sono i poliziotti ! A buon intetitor poche parole !anna maringola.

anna maringola 05.08.11 23:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dopo che hanno accettato senza battere ciglio che a capo del loro dicastero salisse non solo un pregiudicato per resistenza nei loro confronti ma anche uno che da sempre disprezza le terre natie di piu della metà di loro ma di cosa vogliamo parlare!

alessandro janus 03.08.11 18:51| 
 |
Rispondi al commento

http://www.ecolcity.it/cms/rapporto-nato-operazioni-urbane-anno-2020

loris b., bn Commentatore certificato 01.08.11 01:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A qualcuno sfugge, forse, che ciò che ha detto Manganelli nella sua lettera corrisponde al vero. La sospensione obbligatoria dei dipendenti delle amministrazioni pubbliche è prevista dall'art.4 della legge 97/2001, tuttavia essa riguarda esclusivamente reati contro la pubblica amministrazione. Ciò significa che se i poliziotti condannati in primo grado, sono stati condannati per reati diversi la sospensione obbligatoria che qualcuno invoca (l'Italia è un paese di Civil Law e non di Common Law come l'Inghilterra...) non può essere applicata. Si, d'accordo, potrebbe essere opinabilissimo il caso del poliziotto che sferra il calcio in faccia al giovane inerme, tuttavia, se quel poliziotto fosse sospeso per cinque anni (il massimo periodo) e poi, paradossalmente, venisse dichiarato innocente in Cassazione (caso di scuola ma cmq possibile), l'Amministrazione, lo Stato, noi contribuenti, dovremmo pagare al poliziotto sospeso l'intera riscostruzione della carriera, oltre ai danni. Piaccia o non piaccia la legge prevede questo e le leggi non vengono fatte dal capo della polizia ma dal parlamento dove c'è gente che votiamo noi, siano essi di destra che di sinistra! Discorso diverso e cmq praticabile è la sospsensione cautelare "facoltativa" prevista in quando vengono commessi gravi reati. Anche qui la valutazione discrezionale dell'amministrazione deve essere ponderata e deve tener conto di molte cose perchè potrebbe dar luogo, come dicevo prima, a profili risarcitori pesanti per le casse dello stato. Infine mi sento di dire che ho molto apprezzato che Manganelli abbia risposto alla lettera di Beppe Grillo (chi altri lo avrebbe fatto? il Comandante Generale dei Carabinieri?) perchè a prescindere dalle valutazioni di merito sulla risposta fornita, rende l'immagine della polizia non autoreferenziale. Saluti a tutti, anche a quelli che per manifestare le proprie idee in maniera "democratica" vanno a tirare sassi e petardi alla polizia in Val di Susa...

davide cosenza 31.07.11 21:57| 
 |
Rispondi al commento

NON METTO IN DUBBIO CHE I POLIZIOTTI RISCHIANO OGNI GIORNO LA VITA, OGNI LAVORATORE LA RISCHIA. PERO' NON SI PUO' VEDERE DARE MANGANELLATE, CALCI ECC. A DELLE PERSONE INDIFESE,INERMI, E SENTIRE PER DARSI ANCORA PIU' FORZA "CARICAAA". MI PIACEREBBE SAPERE COME SI COMPORTANO QUANDO VANNO A CASA E GUARDANO I LORO FIGLI, GENITORI, MOGLI,FRATELLI, SORELLE, ECC. SE SONO SODDISFATTI DEL LAVORO CHE HANNO FATTO E SE RIESCONO A DORMIRE.

albarosa mignani 31.07.11 19:30| 
 |
Rispondi al commento

BUONGIORNO!
http://pinoz6700.blogspot.com/

Giuseppe D., CAGLIARI Commentatore certificato 31.07.11 05:15| 
 |
Rispondi al commento

Manganelli si vergogni, ma anche il suo tempo finirá.

guido ligazzolo, merano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 30.07.11 16:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


Più di mezzo secolo fa, George Orwell scrisse che una società perviene ad essere totalitaria quando le sue strutture diventano palesemente artificiali, cioè quando la classe dominante riesce a sostenersi unicamente grazie alla forza e all’inganno. Una tale società non può permettersi di essere tollerante, né può autorizzare un resoconto veridico di ciò che accade.

continua qui...

http://barraventopensiero.blogspot.com/2011/07/paint-it-black.html

Gilda Caronti, Milano Commentatore certificato 30.07.11 10:18| 
 |
Rispondi al commento

Il Dott. Manganelli dimentica che in molti stati forse più democratici del nostro, la presunzione d'innocenza finisce con la condanna in primo grado, e dimentica che il suo predecessore, dott. G. De Gennaro, se si fosse reso responsabile di quelle coperture e depistaggi in una Nazione civile invece che in una repubblica delle banane qual'è l'Italia oggi non troverebbe nemmeno un posto da metronotte, altro che promozioni!

Lelio Giaccone, Sciacca Commentatore certificato 29.07.11 16:57| 
 |
Rispondi al commento

Per me, i poliziotti sono dei bravi ragazzi, maledettamente sottopagati e che fanno il loro dovere.Quando vengono implicati in azioni sproporzionate, come nel G8 di Genova, la colpa non é loro, é dei loro capi, pesantemente coinvolti dalla politica, che prendono decisioni contrarie alla legalitá ed alla civiltá.Il ritornello della presunzione di innocenza fino a sentenza definitiva che, come nel nostro parlamento zeppo di mascalzoni, usa il signor Manganelli, é un vergognoso alibi.D'accordo con la presunzione di innocenza, ci spieghi allora come mai non si applica per le migliaia di detenuti in attesa di giudizio.Qui si parla di dirigenti del corpo di polizia che hanno addirittura fabbricato false prove, ed ora Manganelli ci racconta ce sono stati promossi a incarichi di alta responsabilitá perché "toccava" e perché la Cassazione non si é pronunciata?Per favore, un poco di decenza....non esiste nel nostro ordinamento la sospensione cautelare dal servizio?Non esistono provvedimenti disciplinari adottabili rapidamente da chi deve garantire che elementi di dubbia affidabilitá non abbiano mansioni di responsabilitá?
L'agente che viene indagato si vede piombare addosso sospensioni da servizio e anche stipendio fin quando non si accertino responsabilitá, ma i dirigenti, quelli no, immuni e promossi.La realtá é che Berlusconi ed i suoi ministri di cartapesta, quando si tratta di difendere il potere in senso lato sono inflessibili : zone rosse, mantenimento dell'ordine pubblico a qualsiasi costo.Ed i responsabili, ossequiosi, pronti a tutto pur di compiacere il tirannello, aspettandosi le immancabili lodi e promozioni.Come avvenne a Genova e sta avvenendo in Val di Susa.Spiace che Manganelli si sia attaccato ai soliti pretesti giudiziari per difendere l'indifendibile

jose c., milano Commentatore certificato 29.07.11 11:42| 
 |
Rispondi al commento

Complimenti a morfeo napolitano l'uomo dormiente che darà la possibilità all'imputato degli imputati mister B 1816 di salvare la pelle.

Leganord = Mafia allo stato puro !

Attraverso quali mezzi è stato portato al potere con stipendio da 12000 euro al mese il figlio di bossi il trota, per non parlare del cognato all'europarlamento a 10000 euro mese.


http://www.ilfattoquotidiano.it/2011/07/26/perquisiti-casa-e-uffici-della-leghista-rizzi-dossieraggio-per-far-eleggere-rwnzo-bossi/147901/

Zaia e cota alcuni dei veri capi occulti e organizzati della nuova mafia al nord.

Informarsi come cota e con quali mezzi ha vinto in piemonte, oltretutto ha anche vinto solo per una manciata di voti.
In piemonte la vittoria della lega è avvenuta attraverso la truffa e l'inganno senza contare i morti tenuti in vita attraverso le firme falsificate (vedi la condanna).

http://www.ilmessaggero.it/articolo.php?id=154493&sez=HOME_INITALIA
http://www.cronachelodigiane.net/article-le-condanne-per-le-firme-false-in-piemonte-78286167.html
http://www.ilmessaggero.it/articolo.php?id=154493&sez=HOME_INITALIA
http://www.ilgiornale.it/interni/piemonte_firme_false_condannati_due_giovine_pdl_non_cambia_nulla/cota-piemonte-firme-false/30-06-2011/articolo-id=532398-page=0-comments=1
http://www.lapresse.it/politica/firme-false-regionali-piemonte-condannato-alleato-di-cota-1.12886
http://www.torinotoday.it/politica/firme-false-pensionati-per-cota.html
http://www.ilquotidianoitaliano.it/gallerie/2011/06/news/firme-false-alle-regionali-del-piemonte-condannato-giovine-98391.html/
http://www.agi.it/politica/notizie/201106301015-ipp-rt10038-regionali_piemonte_giovine_condannato_per_firme_false
http://www.gexplorer.net/notizie/2011/07/cronaca-firme-false-in-piemonte-giovine-condannato-a-due-anni-e-otto-mesi/

Pietro T. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 29.07.11 10:25| 
 |
Rispondi al commento

E' ora di finirla con questa storia della Cassazione dietro la quale si nascondono tutti politici e funzionari (comprese le forze dell'ordine) indagati e condannati in primo e secondo grado. Una sentenza è una sentenza ed ha per sua natura una connotazione esecutiva....non è vero che sei innocente fino alla cassazione!!!
La gente normale, come noi, se viene condannata in primo grado va in galera...ed è giusto cosi'. Ma in Italia la legge non è uguale per tutti....chi ha potere e soldi non va mai in galera. La Giustizia in Italia non esiste. Manganelli ha perso un altra occasione per tacere e Bebbe Grillo lo ringrazia e gli manda pure i suoi migliori saluti!!!

maurizio pambieri 29.07.11 09:13| 
 |
Rispondi al commento

2). L’art. 11 del d.P.R. 25.10.1981, n. 737, recante norme in tema di sanzioni e di procedimento disciplinare del personale della Polizia di Stato, stabilisce che “quando l’appartenente ai ruoli della Pubblica Sicurezza viene sottoposto per gli stessi fatti a procedimento penale il primo deve essere sospeso fino alla definizione del procedimento penale con sentenza passata in giudicato”.

Lettera intaccabile, completamente intaccabile come ci si poteva aspettare dal Capo della polizia;però quei poliziotti in mano avevano manganelli non certo fiori,lanciavano lacrimogeni mica coriandoli ed usciva sangue mica crema chantilly,
qua c' è qualcosa che non torna :/........

Mark DK, Salerno Commentatore certificato 29.07.11 05:40| 
 |
Rispondi al commento

Leganord = Mafia allo stato puro !

Attraverso quali mezzi è stato portato al potere con stipendio da 12000 euro al mese il figlio di bossi il trota, per non parlare del cognato all'europarlamento a 10000 euro mese.


http://www.ilfattoquotidiano.it/2011/07/26/perquisiti-casa-e-uffici-della-leghista-rizzi-dossieraggio-per-far-eleggere-rwnzo-bossi/147901/

Zaia e cota alcuni dei veri capi occulti e organizzati della nuova mafia al nord.

Informarsi come cota e con quali mezzi ha vinto in piemonte, oltretutto ha anche vinto solo per una manciata di voti.
In piemonte la vittoria della lega è avvenuta attraverso la truffa e l'inganno senza contare i morti tenuti in vita attraverso le firme falsificate (vedi la condanna).

http://www.ilmessaggero.it/articolo.php?id=154493&sez=HOME_INITALIA
http://www.cronachelodigiane.net/article-le-condanne-per-le-firme-false-in-piemonte-78286167.html
http://www.ilmessaggero.it/articolo.php?id=154493&sez=HOME_INITALIA
http://www.ilgiornale.it/interni/piemonte_firme_false_condannati_due_giovine_pdl_non_cambia_nulla/cota-piemonte-firme-false/30-06-2011/articolo-id=532398-page=0-comments=1
http://www.lapresse.it/politica/firme-false-regionali-piemonte-condannato-alleato-di-cota-1.12886
http://www.torinotoday.it/politica/firme-false-pensionati-per-cota.html
http://www.ilquotidianoitaliano.it/gallerie/2011/06/news/firme-false-alle-regionali-del-piemonte-condannato-giovine-98391.html/
http://www.agi.it/politica/notizie/201106301015-ipp-rt10038-regionali_piemonte_giovine_condannato_per_firme_false
http://www.gexplorer.net/notizie/2011/07/cronaca-firme-false-in-piemonte-giovine-condannato-a-due-anni-e-otto-mesi/

Pietro T. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 28.07.11 17:12| 
 |
Rispondi al commento

E' URGENTE LEGGERE QUESTO!!!
http://pinoz6700.blogspot.com/

Giuseppe D., CAGLIARI Commentatore certificato 28.07.11 16:56| 
 |
Rispondi al commento

Finalmente la risposta di una persona delle istituzioni,non e' stata difficile credo,perche' non fanno tutti così?un complimento al Dottore.

Marco c. 28.07.11 15:57| 
 |
Rispondi al commento

ULTIME NOTIZIE SU ...BELEN.
http://pinoz6700.blogspot.com/

Giuseppe D., CAGLIARI Commentatore certificato 28.07.11 14:59| 
 |
Rispondi al commento

LA VERITA' E' CHE SE INVECE DI ESSERE COINVOLTI DEI DIRIGENTI CI FOSSERO STATI DEGLI ISPETTORI, SOVRINTENDENTI O AGENTI LI AVREBBERO SOSPESI SENZA SE E SENZA MA ANCHE PER COSE MOLTO PIU' FUTILI. QUI STIAMO PARLANDO DI DIRIGENTI E QUELLA E' UN'ALTRA CASTA INTOCCABILI. BASTA VEDERE IL COMANDNATE DEI ROS DEI CARABINIERI E' STATO CONDANNATO AL PRIMO GRADO, E SE NON RICORDO MALE ANCHE LA SECONDO GRADO E CONTINUA A SVOLGERE LE SUE MANZIONI TRANQUILLAMENTE. CI SONO ALTRI CASI DOVE PERSONALE DELLE FORZE DELL'ORDINE PER MOTIVI MOLTO MENO GRAVI SONO STATI SOSPOSI. VI CHIEDERETE PERCHE'? PERCHE' IN QUESTI AMBIENTI VIGE LA REGOLA DOVE I SUBALTERNI (ISPETTORI, SOVRINTENDENTI, AGENTI) SONO CARNE DA MACELLO, COLPIRNE UNO PER EDUCARNE 100. COSI' FACENDO TENGONO TUTTO IL PERSONALE TERRORIZZATO ALLE LORO DIPENDENZE. MENTRE I SIGNORI DELLA CASTA (QUELLA DELLE FORZE DELL'ORDINE) FANNO IL BELLO E IL CATTIVO TEMPO. SONO D'ACCORDO CON CHI DICE CHE LE REGOLE DEVONO CAMBIARE MA NON PER I CETI PIU' BASSI E PIU' DEBOLI. NEL CASO SPECIFICO CONTRO LE CATEGORIE DEGLI ISPETTORI, SOVRINTENDENTI E AGENTI MA CONTRO I DIRIGENTI CHE SONO DEI MANGIA PANE A TRADIMENTO. BISOGNA INSERIRE DELLE REGOLE RESTRITTIIVE PER I DIRIGENTI DELLE FORZE DELL'ORDINE CHE HANNO E VISSUTO E VIVONO DENTRO UNA CAMPANA DI VETRO. NON SANNO COSA SIA IL RISCHIO DELLA VITA, COSA SIA FARE I SACRIFICI HANNO TUTTO A DISPOSIZIONE CASE AUTO DI SERVIIZO PERSONALE CHE VIENE DISTRATTO DALLE PROPRIE MANSIONI PER RICOPRIRE IL RUOLO DI SERVITU' A QUESTI SIGNORI. LE REGOLE VANNO RIVISTE MA SOLO CONTRO I POTERI FORTI CONTRO LA CASTA.

MARIO ROSSI 28.07.11 13:03| 
 |
Rispondi al commento

Avete mai letto un qualsiasi romanzo di Ellroy? Bene, quella non e' solo finzione, ma una prassi ben collaudata, e il Signor Manganelli lo sa bene. Magari sorride, risponde, argomenta, ma sa bene come funzionano queste cose. Prendi degli agenti fidati, disposti ad agire in maniera non proprio pulita, mandali a compiere delle azioni premeditate (scuola Diaz, ad esempio), proteggili nel processo e poi a bocce ferme promuovili e/o spostali in un altro dipartimento come segno di gratitudine. Non e' complicato, e sono sicuro che Manganelli lo sappia bene. E' questa la vita nella nostra "democrazia", la liberta' e la giustizia sono belle parole che soccombono ogni qual volta si scontrano con interessi piu' alti.

Fritz il Gatto 28.07.11 12:49| 
 |
Rispondi al commento

A mio avviso, il signor Manganelli sbaglia. E di grosso.

Se un "qualcuno" viene indagato per qualsiasi reato, soprattutto se viene ripreso da una telecamera mentre commette il fatto, DEVE essere immediatamente sospeso fino al verdetto di ultimo grado.
Se poi, al verdetto della Cassazione, risultasse colpevole, allora andrebbe immediatamente punito per il reato commesso, buttato fuori da qualunque carica pubblica e, opzionalmente, preso a calci nei denti e negli organi genitali.

Tutto il rispetto per le forze dell'ordine che compiono onestamente il proprio lavoro... ma le mele marce vanno immediatamente estirpate e tenute ben lontane dall'albero.

Giulio Romano 28.07.11 10:22| 
 |
Rispondi al commento

@Antonio Manganelli

Fottiti tu e la classe politica.

Dopo aver letto 8 righe mi veniva da vomitare per le Stronzate che hai scritto (o fatto scrivere!).

Guarda questo video:

http://alberclaus.altervista.org/A/?p=1573

Questo bellissimo video istruttivo di come i poliziotti servono i cittadini, si, a sassate....

http://numerico.altervista.org/ALBERCLAUS/?p=9711

Oppure...

http://numerico.altervista.org/ALBERCLAUS/?p=9819

Se non ti bastasse, dammi 5 giorni che ti carico 200 filmati amatoriali di abusi da parte sia di polizia sia di carabinieri.

Una volta si chiamava le forze dell'ordine per farci salvare, oggi non le si chiama per paura di venire menati (giustamente o ingiustamente).

Domanda:

Non c'è una legge che tutela le violenze fisiche e psicologiche? Si, allora perchè un poliziotto può permettersi di manganellare una persona?

Un poliziotto non può e non deve alzare un dito contro nessuno in virtù del fatto che il poliziotto viene addestrato per difendersi, mentre un comune cittadino no!

Brutto stronzo Antonio Manganelli in divisa, ti sembra normale che dei poliziotti lancino sassi contro gente inerme da un ponte??????? Se ci fosse scappato un morto che cosa si sarebbe detto? I manifestanti ci hanno lanciato per primi i sassi da sotto il ponte??

alberclaus a., World Commentatore certificato 28.07.11 08:39| 
 |
Rispondi al commento

Susate del commento fuori-tema...questa è solo una segnalazione di furto che sta per essere fatto
in una piccola città come ARZIGNANO.
Questa è una parte di una lettera che circolava ieri ad ARZIGNANO e in zone limitrofe.
Qui in Italia oramai rubano tutti e non c'è più controllo.

Questa sera, mercoledì 27 luglio 2011 alle 19:30, in Consiglio Comunale di Arzignano
verrà consumato un un furto ai danni dei cittadini di Arzignano.
Lega Nord e PDL, dopo aver accusato la Giunta Fracasso di spese superflue,
questa sera approveranno il progetto del nuovo Centro Benessere
(SPA - piscine, sauna, massaggi ecc.), uno sperpero da 13 milioni di euro che
potranno diventare 15 con gli imprevisti (primo e secondo punto all'ordine del giorno).

giovanni.p 28.07.11 08:16| 
 |
Rispondi al commento

esimio dott.Manganelli ,si guardi le immagini di genova ogni tanto vanno in onda ,se le guardi grande capo se le gusti e poi scriva su questo blog quante violazioni dei suoi sicari ha trovato,diventi lei il primo nemico dei violenti in divisa non ci raccontera' che uno con la sua carica rimette tutto nelle mani dei giudici....lei per primo dovrebbe agire,invece lascia che qualche centinaio (a genova i picchiatori non erano due o tre)di squilibrati infanghi tutto il corpo di polizia che di sicuro ha persone oneste e competenti al suo interno.E si ricordi che alla Diaz e a bolzaneto siamo andati oltre la violazione dei diritti umani,la piu grave dal dopoguerra in europa.Si schieri per priimo lei con i poliziotti onesti e vedra' che le cose cambieranno ,ma intanto sono passati dieci anni e lei aspetta l'operato dei giudici come un qualunque spettatore e quindi possibile pensare che lei non sia dalla parte degli onesti ma dei picchiatori assassini e torturatori.Si dimetta quindi sarebbe un punto di partenza importante per molti cittadini onesti.

tommaso misticoni 28.07.11 06:21| 
 |
Rispondi al commento

Nessuno contesta la polizia in quanto tale anzi ci mancherebbe altro !
Ma è l'uso indiscriminato e senza motivo della violenza che va impedito . I poliziotti sono tenuti a rispettare delle procedure precise , anche se si trovano a scontrarsi con realtà funeste tipo il g8 2oo1 , una volta individuati i responsabili di atti violenti e devastazioni si fermano si immobilizzano si accompagnano al comando più vicino e poi subentra la legge attraverso un magistrato e un processo e il poliziotto si dilegua punto.


Maurizio B., Torino Commentatore certificato 28.07.11 01:16| 
 |
Rispondi al commento

innocenza presunta del picchiastore a fronte di botte immediatamente accertate dal picchiato. C'è un qualcosa di asimentrico su sta faccenda!

ps. bella la lettera del manganelli. Raramente ho letto di una innocenza presunta, così ben detta!

vitaliano g., verona Commentatore certificato 27.07.11 23:53| 
 |
Rispondi al commento

sei un GRANDE. Aspettiamo con ansia una nuova visita di borghezio in Svizzera per dargli un po' di quella violenza che lui tanto ama.

Silvano B., Bellinzona Commentatore certificato 27.07.11 22:58| 
 |
Rispondi al commento

Sono contento che Beppe abbia avuto un approccio dialogante con manganellI.... così ha dimostrato un fatto incontrovertibile:

"non siamo i plagiati di Beppe Manganelli... se lo fossimo avreste un minimo di speranza... SIAMO ESSERI CHE PENSANO INVECE, CON IL PROPRIO CERVELLO E QUINDI NON FATEVI ILLUSIONI!


Manganelli se scoppia una rivoluzione vi conviene espatriare perchè con le immagini che documentano i pestaggi vi prenderemo UNO AD UNO E VI TRATTEREMO COME I PARTIGIANI HANNO TRATTATO CON I MANGANELLI DI ALLORA!

"FACEVAMO IL NOSTRO DOVERE": NON VI SALVA MANGANELLI! Voi avete giurato verso lo stato e lo STATO SONO I CITTADINI CHE AVETE OFFESO E MALMENATO!"

Morris Fleed (goblin) Commentatore certificato 27.07.11 22:30| 
 |
Rispondi al commento

le parole non servono più.
Sbirri promossi dopo aver massacrato gente inerme, dopo aver abusato dei propri poteri, dopo aver insultato ed umiliato manifestanti che nulla avevano a che fare con i black block.
promossi dopo aver cercato di insabbiare le indagini, dopo aver falsificato e mentito.
a genova, come a napoli e come capita in questi giorni in Val di Susa, la loro idea di ordine, è picchiare, lanciare lacrimogeni ad altezza d'aria, caricare senza logica, in preda all'isteria.
e sono tanti poi i casi isolati nei quali i tutori del disordine, approfittando delle loro posizioni picchiano selvaggiamente i vari malcapitati.
vorrei vedere se davanti ad un Bagarella, o ad un Riina, si permettono di alzare le mani.
quando vedo le divise cambio strada, perchè da loro solo il peggio c'è da aspettarsi.
avrebbero dovuto mandarli via a calci in culo senza nemmeno un euro, così forse avrebbero riconquistato quella fiducia che ormai nessuno nutre più per loro.

emi l. 27.07.11 22:28| 
 |
Rispondi al commento

DAI COSI'
http://pinoz6700.blogspot.com/

Giuseppe D., CAGLIARI Commentatore certificato 27.07.11 22:16| 
 |
Rispondi al commento

La par condicio sta condizionando anche il crollo della seconda republica. Se viene arrestato un deputato PDL allora qualche ora dopo si parla già di giri d'affari di un politico PD.
Se ne arresti uno, ne devi arrestare per forza uno dell'altra sponda.
Crollano in maniera complementare, perchè si tenevano su insieme. Anzi erano e lo sono ancora i due grandi partiti che tenevano e tengono ancora insieme i giri d'affari, che prendevano e prendono insieme mazzette in contante e in natura. Se crollano come un castello di carte insieme in un abbraccio mostruoso ecco che si apre lo spazio per i movimenti come il nostro. La gente è stufa e pronta a partecipare attiva ala politica. Le carte di identità elettroniche sono ormai una realtà. Il cittadino deve poter votare le proposte di pochi rappresentanti semplicemente avendo accesso alla stanza dei bottoni rimanendo seduto in poltrona e usando semplicemente il suo RFID

Beppe Da Monaco (odio la mafia) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.07.11 22:09| 
 |
Rispondi al commento

quindi se un poliziotto entra in un asilo e prende a bastonatei i bambini che ci sono dentro, mandandoli all'ospedale tutti, io è normale che lo veda in servizio per altri 10-15 anni, magari con le dovute promozioni, prima che la cassazione si pronunci?

Come se nulla fosse?

E se invece che in un asilo entra in una scuola (Diaz x esempio) è diverso?

C'è qualcosa che non mi torna, davvero le leggi dicono questo? Strano che la polizia stessa non abbia chiesto una modifica allora, perchè un assassino o comunque criminale in servizio fa perdere credibilità a tutti i poliziotti d'Italia.

fabrizio castellana Commentatore certificato 27.07.11 21:18| 
 |
Rispondi al commento

Come la mettiamo con i comportamenti defatigatori da parte di appartenemti alla polizia, imputati, che hanno attuato dei veri e propri "piani di battaglia" per procrastinare nel tempo le notifiche processuali e quindi ritardare sine die la conclusione dei processi? Circostanza denunciata in un recente articolo su Il Secolo XIX.

bruno brugnoni 27.07.11 20:45| 
 |
Rispondi al commento

Continua dal precedente

rectius: non ricordo però (la mia laurea è prescritta) se la sospensione cautelare FACOLTATIVA) abbia un limite temporale: un tempo lo aveva ed alla fine il dipendente doveva essere REINTEGRATO (conosco casi e nomi a Ferrara) anche se aveva compiuto fatti gravissimi: pensiamo ad un cassiere della P.A. che è rinviato a giudizio ..... io non lo continuo a tenere in servizio o PERLOMENO UN DIPENDENTE SE NON SOSPESO SI PUO' TRASFERIRE AD ALTRE FUNZIONI, AD ALTRA SEDE ecc...

per tornare al caso Aldrovandi, almeno dopo la condanna in 1° grado il questore avrebbe DOVUTO trasferirne 1 a Oristano, 1 a Iserni e 1 a Ragusa ..... altro che tenerli in servizio a Ferrara ad incontrare i parenti del ragazzo, gli amici ... anche per la loro incolumità .... e il discorso sarebbe lungo ... e Parolisi, che infanga una glosiosa divisa? Ma che aspetta il Comandante a sospenderlo e lo Stato Maggiore a trasferirlo? Cosa deve dimostrare ancora? Che quella caserma è un PUTTANAIO? Io se fossi un ufficiale in servizio chiederei il trasferimento

Lorenzo C., bologna Commentatore certificato 27.07.11 19:54| 
 |
Rispondi al commento

bene, a questo punto si può tirare le somme di questo post, interpretando - credo - il pensiero di tutti quelli che hanno commentato, scrivendo quanto segue:
Manganelli lei è un buffone.

mic r. Commentatore certificato 27.07.11 19:53| 
 |
Rispondi al commento

Migliaia di poliziotti rischiano ogni giorno la vita, e spesso la perdono, per proteggere i cittadini .... .....

OGNI GIORNO MUOIONO CIRCA 2 OPERAI.
SE FARE LO STATALE PRIVILEGIATO E' TANTO PERICOLOSO,
VADANO PURE A FARE L'OPERAI

Adriano,dsisoccupato 27.07.11 19:41| 
 |
Rispondi al commento

Copio un commento ricevuto su fb

non è vero niente: un dipendente pubblico PUO' essere sospeso dal servizio, anche in pendenza di processo penale, a discrezione dell'Amministrazione (leggi Questore, Prefetto, Direttore Generale, Generale/Comandante di Reparto/caserma ecc...) per GRAVI MOTIVI NON SINDACABILI DAL GIUDICE SE NON IN CASI RARISSIMI, quindi anche per pericolo di reiterare un comportamento, danno all'immagine dell'Amministrazione, incompatibilità ambientale ... Manganelli si vada a ripetere un "Simone" di diritto amministrativo e grillo non accetti queste cazzate

Nicola Centi

FATELO ARRIVARE AI LEGALI DI GRILLO

Lorenzo C., bologna Commentatore certificato 27.07.11 19:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Copio un commento ricevuto su fb

>

Nicola Centi

FATELO ARRIVARE AI LEGALI DI GRILLO

Lorenzo C., bologna Commentatore certificato 27.07.11 19:34| 
 |
Rispondi al commento

L'ineffabile dr.Manganelli ha detto :"Mi riferisco ad esempio a chi ha introdotto nella scuola Diaz false prove"...
Ma ha sorvolato sul fatto che tali "prove" giustificarono i pestaggi indegni che ne seguirono fino a farli chiamare "macelleria messicana" da chi se ne intendeva...- che sembra sia stato costretto a dimettersi (mobbing)- perché ha detto la verità su ciò che era successo, confermato universalmente dai numerosissimi video esistenti...
Può la cosiddetta forza dell'ordine effettuare la "rappresaglia" , perché proprio di questo si è trattato, dr. Manganelli, vero?
Una rappresaglia in piena regola....come ladri, di notte...

Giuseppe Flavio, vicenza Commentatore certificato 27.07.11 18:49| 
 |
Rispondi al commento

Da Gianluca:
Scrivo per raccontarvi una cosa che mi è accaduta ieri sera.
Per la prima volta ho rischiato di essere portato in questura, niente di grave, giusto perchè mi stavo fumando uno spinello.
Ieri sera, nella mia città, si è tenuto un raduno organizzato su facebook di giovani in spiaggia. Eravamo un migliaio, e c’era uno spiegamento di forze dell’ordine da far paura, manco si prevedesse un attentato terroristico!!
Stavo seduto in cerchio con un mucchio di compagni, inizio ad arricciare qualche canna. Guardando qua e là già avevo notato un paio di sbirri in borghese che si aggiravano tra la folla e ingenuamente pensai: figurati, stanno girando tante di quelle canne, cosa possono dirmi….?
Guardarono verso di noi e tirarono dritti…. ma dopo un pò, mentre passo il joint alla mia ragazza, mi giro e vedo un altro tipo losco (sulla quarantina e più) che girava da solo tra la folla, lo guardo e lui mi guarda, faccio finta di niente, allora lui si avvicina e si ferma dietro di noi, a questo punto do una botta alla mia ragazza e gli dico spegnila. Da premettere che attorno a me giravano una 15ina di canne, ma avevo visto che mi aveva addocchiato, forse si stava annoiando l’infame!
A quel punto si accuccia dietro a me e mi dice:
Ragazzi, perchè mi dovete costringere a fare la carogna?
e io: ….non vedo che stiamo facendo di male…
lui: che vi state a fumà???
io, ovviamente: niente….
lui, mi mette una mano in testa e mi dice: sei un ragazzo intelligentissimo, si vede dai capelli (non chiedetemi cosa intendeva dire perchè non so cosa c’entrano i capelli con l’intelligenza di una persona, comunque…)
io: grazie!
lui: lo sai che se voglio posso farti del male…?
io: perchè dovresti? cosa stiamo facendo di male?
lui: ehi! se non stavi facendo niente di male non la facevi sparire quella canna!
A questo punto se n’è andato e io ovviamente, per evitare problemi inutili, l’ho messa nel pacchetto di sigarette e l’ho riaccesa più tardi.

segue sotto

Emiliano Z. Commentatore certificato 27.07.11 18:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

quando leggo ste cose mi ribolle un pò il sangue..

Il pubblico ministero sul processo agli agenti per il G8 di genova , DIAZ e caserma.. SOSTIENE che la CORTE EUROPEA di Giustizia OBBLIGA... leggasi OBBLIGA !!!!!! tutti gli stati membri a SOSPENDERE dal servizio ogni agente che risulti ESSERE INDAGATO !!!!! non colpevole nel quale caso scaterebbe il licenziamento in tronco !!! ma solo INDAGATO..da un magistrato!!!!

quindi o l'ignorante è il pubblico ministero o il capo della polizia, perchè in alternativa vi sarebbe MALAFEDE o dell'uno o dell'altro.

vedesi la trasmissione " un giorno in procura " del 23/7/2011

http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-f5038476-f49b-4895-a2b7-0526183c4385.html#p=0

Se così non è CONTRABATTA perfavore , la chiarezza e la certezza prima di tutto !!!!


il buon senso appunto porterebbe alla sospensione di questi agenti ,come tutela verso i cittadini e verso gli stessi agenti. il mantenimento in servizio da + l'idea dell'insabbiare del nascondere con la normalità , UNO STATO CHE NORMALE NON E'.

Si arriva poi ai casi opposti dove Agenti non sono tutelati dallo stato e devono pagare di tasca propria avvocati etc. per difendersi.

stefano s., reggio emilia Commentatore certificato 27.07.11 18:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non so perchè ma quando vedo una divisa mi viene l'orticaria,forse perchè li paghiamo noi?

paolo giannotti, pesaro Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.07.11 18:28| 
 |
Rispondi al commento

Cosa c'è di più oscuro e meno democratico di una banca??

A butto li',giusto pe' di'...o Ior??

Aho,ce sta er novo post.
Meno male,cosi' finar,mente posso scrive.L'aggiornamento nun me dura du ore...

Se vedemo della'!!

er fruttarolo? Commentatore certificato 27.07.11 18:13| 
 |
Rispondi al commento

Per far Buone Leggi, occorron Teste non troppo Grosse, non troppo Fini.
Non Maroni, non Testicoli...

enrico w., novara Commentatore certificato 27.07.11 18:02| 
 |
Rispondi al commento

Vaffanculo, va!!!

Aldo Moro 27.07.11 18:01| 
 |
Rispondi al commento

Pannafacile ha firmato:Gambadilegno è il nuovo ministro della giustizia

mariuccia rollo 27.07.11 17:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Eurogendfor...
IL RITORNO DELLA GESTAPO!

l., ancona Commentatore certificato 27.07.11 17:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io vado Via.
In uno Stato di Poesia, senza Polizia, senza Berlusconi che delle Leggi ne ha fatto delle Opinioni.
Leggi fatte coi Maroni e Manganelli.
Senza munnezza napulitana, senza Babbo e senza Befana, senza Balocchi e con molti Sbocchi.
Pannelli Fotolitici sulla Strada Ferrata, treni al Titanio e Pedali senza Macchinisti e Controllori con tanti Pedalatori a Levimag.
Spiaggie Ultime e Penultime lasso Altrui, a quelli che, quindi, laonde , per Cui...
Vado sulla Luna, dove di Cagate non ne trovero' una...
Vado sul Sole, dove le Donne Vengono da Sole.
Basta star coi Matti, voglion far buchi nei Terrematti, ai Tremonti e piantar Ministeri nei fossi, un poco come 'l Bossi.
Colgo l'Occasione per mandarle un Cordiale Vaffanculo...

Antonia Manga, detta Nelly.

enrico w., novara Commentatore certificato 27.07.11 17:47| 
 |
Rispondi al commento

Tutto bello, tante belle parole, piene di legalità e buoni propositi.
Peccato la realtà parli un'altra lingua.
Peccato si dica: "non ti piace la legge? Cambiala!" e ci siano le 500.000 firme per la legge popolare a marcire, usate come carta igienica di riserva.
Peccato non servano leggi per non comportarsi da stronzi in divisa.
Peccato ormai sia troppo tardi per fare qualsiasi cosa in modo civile, dopo che proprio loro, le istituzioni, hanno distrutto tutto e noi, i cittadini, li abbiamo lasciati fare.
Troppo tardi, Manganelli, il divario è troppo grande perché venga colmato civilmente, e proprio voi avete contribuito a scavarlo così profondo.

luca waldner, sondrio Commentatore certificato 27.07.11 17:47| 
 |
Rispondi al commento

Mi associo a Roby Rock nelle scuse al popolo norvegese per le parole dei due dementi,
borghezio e feltri.
Noi italiani abbiamo molti difetti,
dio sà se li abbiamo,
ma la maggioranza di noi,
non si permetterebbe mai di offendere
in maniera così schifosa le vittime di questa tragedia.
E poi,in genere,
noi di solito,
cerchiamo di far del male a noi stessi,
non agli altri.

l., ancona Commentatore certificato 27.07.11 17:42| 
 |
Rispondi al commento

Eurogendfor...

Christian Rosenkranz Commentatore certificato 27.07.11 17:36| 
 |
Rispondi al commento

si sono estasiati perchè il Marco aveva i pantaloni corti. seeee!! e loro invece? durante i dibattiti e le riunioni nell' emiciclo telefonia a tutto andare, plic! plic! tric! trac! triccheballacc!! una misura futura per le aule della camera e del senato: rivestire le pareti di piombo, cosicchè non arrivi più segnale. il primo che si alza per cercarlo, Traaaccc!! come nel film di Fantozzi al ristorante Giapponese, da un angolo arriva un samurai che taglia loro le mani! non sei attento al dibattito? ciaff! ciaff!! due sberloni dai valletti. AHHHHH!!COSìììììììììììììììì!!!!!

Stefano magone (bipbipziomar), reggio emilia Commentatore certificato 27.07.11 17:33| 
 |
Rispondi al commento

Quel ch'è accaduto ad Oslo è NWO.
Borghezio, canta l'Uovo.
Guarda caso, la Scelta dell'Isola, 1500 page di memorial, niente Ergastolo per la legge piu' permissiva d'EU.
Intelligence Nera, non un pazzo.
Ergo, Restaurazione.
Congratulations.

enrico w., novara Commentatore certificato 27.07.11 17:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nonno Gioggio, ma tu dov' eri quando decidevano i ministeri distaccati? stavi smacchiando le macchie ai giaguari? stavi guardando la corazzata Potiemkin, con una lacrimuccia?? guardi che non era il filmato della Val di Susa!!!!

Stefano magone (bipbipziomar), reggio emilia Commentatore certificato 27.07.11 17:23| 
 |
Rispondi al commento

Riparliamo dei black block: La invito a leggere l'intervista di un certo signor Cossiga Francesco al seguente link: http://rassegna.governo.it/testo.asp?d=32976406

scusi tanto, ma a me qualche dubbio sui black block rimane... e, mi scusi ancora, questo Suo affrontarci cosi maldestro mi fa pensare che Lei nel 2011 non abbia capito la potenza della rete: è un gigantesco archivio di informazioni, comprese tante vostre magagne, ed è un po difficile riuscire a eliminare tutto tutto.... Dottor Manganelli non faccia il parafulmine di questa mandria di politicanti che ci hanno portato al default ! ma lavoriamo seriamente per risolvere i problemi ! e la prima cosa che dovete fare è chiedere scusa ! Voi dovete chiedere scusa ! e potete farlo anche senza le sentenze d terzo grado !

stefano p. 27.07.11 17:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Antoòòòò!!!
Hai fatto la cacca??!!

Stefano magone (bipbipziomar), reggio emilia Commentatore certificato 27.07.11 17:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

parte 2/3
"chi è arrivato a Genova per fare guerriglia e per devastare, colpevolmente cancellate con un colpo di spugna anche dai ricordi del decennale"

chi ha introdotto nella Scuola Diaz false prove

Egregio Dottor Manganelli, considero la Sua risposta offensiva e provocatoria anzichè conciliante.

La parte offensiva: guardi che quelli del decennale non sono quelli che hanno fatto guerriglia, ma quelli che hanno preso le botte da voi, e non hanno cancellato proprio niente, hanno solo ricordato le vostre magagne (ed è quello che "vi rode"), guardiamo i fatti: venerdi un gruppo di misteriosissimi black block si presentano davanti al carcere di Genova e, INSPIEGABILMENTE, i carabinieri a presidio SCAPPANO ! (ci sono i video!) allora arrivano i poliziotti che ne inseguono alcuni in una piazza vicina dove c'è l'associazione Lilliput, e visto che i black block sono spariti menano quelli di Lilliput, lo so che per voi sono pacifisti rompic*******. Poi è il turno dei carabinieri, che sbagliano strada, percio i black block non li trovano neanche loro (ma che caso, poi ne riparliamo), però arrivano davanti al corteo autorizzato: prima attaccano sulla sinistra l'assembramento dei fotoreporter, poi attaccano a destra il corteo autorizzato. E domenica i black block ne hanno fatte di tutti i colori, ma voi avete menato tutti quelli che vi capitavano a tiro, parola d'ordine menare tutti, anche qui i video parlano chiaro. Il vostro problema è che la vostra superiore intelligenza non ha capito che ormai nel 2001 la presenza dei media e la diffusione di apparecchiature fotografiche e video è tale, che è molto difficile tener nascoste le magagne.

stefano p. 27.07.11 17:18| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Collega di Rosa Fumetto, lavora al Crazy Horse.
Manga Nelly...

enrico w., novara Commentatore certificato 27.07.11 17:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Voglio scrivere una lettera aperta al popolo Norvegese. Cari Norvegesi,visto che nessuno lo ha ancora fatto vi chiedo scusa per le dichiarazioni del parlamentare leghista,che in qualche modo ha tentato di giustificare le azioni del carnefice di Oslo.

ROBY ROCK Commentatore certificato 27.07.11 17:17| 
 |
Rispondi al commento

Famiglia Mangano, da piccoli.
Manganelli...

enrico w., novara Commentatore certificato 27.07.11 17:13| 
 |
Rispondi al commento

Parte1 / 3
"chi è arrivato a Genova per fare guerriglia e per devastare, colpevolmente cancellate con un colpo di spugna anche dai ricordi del decennale"

chi ha introdotto nella Scuola Diaz false prove

Egregio Dottor Manganelli, considero la Sua risposta offensiva e provocatoria anzichè conciliante.

Partiamo dalla parte provocatoria, la scuola Diaz, le false prove, visto quello che è successo, sono il minore dei problemi; ho visto parecchia documentazione comprese le trasmissioni di settimana scorsa di Rai3 "Blu Notte" e "Un Giorno in Pretura", il problema vero è che alla Diaz le forze dell'ordine hanno fatto un vero PESTAGGIO, roba da dittatura cilena di pinochet; con un DANNO GIGANTESCO ANCHE PER I MEMBRI CIVILI DELLE FORZE DELL'ORDINE, "CIVILI" NEL SENSO DI PERSONE CIVILIZZATE, CHE SVOLGONO IL LORO LAVORO RISPETTOSI DELLA LEGGE ! Lei deve aspettare le sentenze di Cassazione, intanto incominci a guardarsi i video ! Il fatto che il Magistrato non sia in grado di stabilire un cognome e nome per ogni violenza, NON CAMBIA I FATTI ! Alla Diaz non c'era Bin Laden a picchiare, ma carabinieri e anche polizziotti: guardi come hanno ridotto Mark William Covell, ma anche gli altri oltre 80 feriti meno gravi dimostrano inequivocabilmente quello che ho gia detto prima: PESTAGGIO DA DITTATURA SUDAMERICANA. Se non crede alle mie parole allora ascolti la testimonianza del Polizziotto Fournier. Il problema è che il fascismo in italia non è morto, dopo il 25 aprile 1945 è sopravvissuto, mimetizzandosi, anche nelle forze armate e nelle forze dell'ordine, e quando i loro (domanda:anche suoi?) beniamini con l'emblema della repubblica sociale italiana (la famosa "fiammella") sono riusciti a vincere le elezioni, ogni freno inibitore si è sciolto come neve al sole, bolzaneto ed il suo medico in mimetica sono una delle tante dimostrazioni di questa situazione.

stefano p. 27.07.11 17:13| 
 |
Rispondi al commento

Ecco cosa dice VENDOLA in una intervista a Panorama prossimo numero tratta da TZE TZE
Nell’intervista il governatore parla anche del suo rapporto con Silvio Berlusconi: ”E’ sempre stato affettuoso nei miei confronti. Quando è morto mio padre mi è stato davvero vicino. Ricordo una lunghissima telefonata: ha detto parole molto profonde, che mi hanno colpito davvero. L’idea che per cambiare un ciclo si debba coltivare odio verso chi incarna il potere non funziona più”. Del nuovo leader del Pdl, Angelino Alfano, dice: ”Ha un certa freschezza e affabilità: una persona gradevole per tanti versi. E’ sbagliato considerare gli avversari brutti, sporchi e cattivi”.

mariuccia rollo 27.07.11 17:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

VANITY FAIR CENSURA I COMMENTI 'NON ALLINEATI' SUL SUO SITO. (che sito democratico!)

Il riferimento è all'articolo col quale Hilary Blasi si dice dispiaciuta delle foto osèe fatte da ragazza. (a me sembra che ne abbia fatte anche dopo...) e quando un commentatore fa notare che 'non accetta prediche moralistiche' da chi non ha alcun problema a 'stringere la cinghia' per campare....lo censurano.

ho fatto in tempo a leggere quei commenti che ora sono scomparsi.

Dino Colombo Commentatore certificato 27.07.11 17:06| 
 |
Rispondi al commento

''Tutelare i dati presenti nei server istituzionali e adottare specifici test di affidabilita' per ogni struttura critica informatica italiana''. Lo chiede Giuseppe Esposito, senatore del PdL e vicepresidente del Copasir, che ha presentato un'interrogazione al presidente del Consiglio e ai ministri dell'Interno e della Giustizia sui risvolti dell'intrusione effettuata nei giorni scorsi dagli hacker di Anonymus nelle postazioni di lavoro del Centro Nazionale Anticrimine Informatico per la Protezione delle Infrastrutture Critiche (Cnaipici), il centro incaricato della prevenzione e della repressione dei crimini informatici. Nell'interrogazione si chiede di sapere se il Cnaipici abbia individuato i responsabili e se risulta al governo che sono stati sottratti dati sensibili di una ''dimensione pari a 8gb e potrebbero prospettare una riedizione italiana del caso di spionaggio informatico di Wikileaks'' e che il Cnaipic e' stato accusato di raccogliere ''prove per condurre operazioni illegali con agenzie di intelligence straniere''.

Giusto,giusto.. spalate,spalate..

.. e giù un po' di teste!!

Renato I. Commentatore certificato 27.07.11 17:02| 
 |
Rispondi al commento

non crede che la polizia debba scendere a compromessi. deve fare solo il suo dovere

mauro kealsima () Commentatore certificato 27.07.11 17:02| 
 |
Rispondi al commento

Che stupidi siamo stati. Tutti, a non averci pensato.Se hanno mantenuto in carica e se mantengono in servizio elementi del genere è perchè possono farlo.Alle volte ragioniamo con il giusto sentimento,loro in base alle LEGGI che si sono fatti a protezione.Ecco perchè,la SINISTRA se ne è stata zitta zitta,non si è indignata,od almeno l'ha fatto in sordina.Queste leggi van bene anche per loro.Dovessero prendere in mano il potere,la POLIZIA
del MANGANELLO e dei MANGANELLI sarà al loro servizio,anche!Sognatori siamo,ecco quel che siamo.Invochiamo GIUSTIZIA GIUSTA,ma appunto invochiamo qualche cosa di inesistente in Italia.Lo STATO ITALIA è una palude,non se ne esce.Bisogna riformare TUTTO!Saremo sempre fregati se pensiamo di combattere con le armi della legalità. I nostri codici,le nostre leggi son tutto fuorchè legalità vera.Ti tappano la bocca con la parola LEGGE!Per forza le leggi le han fatto loro,senza spiegarne al popolo il vero significato,il vero fine per cui una legge,qualsiasi legge viene fatta in ITALIA.Ci incantano con la parola LEGGE,ed alla fine,ci fregano sempre!Grillo lo vedi che combattiamo contro un muro di gomma!

sanna alessandro 27.07.11 17:01| 
 |
Rispondi al commento

Oggi ho cercato su Internet la classifica dei paesi con piu´riserve auree.
L´Italia e´al quarto posto nel MONDO con ben 2700 e rotte tonnellate d´oro.
Gli Stati Uniti sono al primo posto con 8600 tonnellate, la Germania e´al secondo posto con 3000 e rotte tonnellate, la Francia viene dopo di noi, la Svizzera e´al settimo posto.
L´oro rappresenta il 71% delle nostre riserve, il che significa che se gli Stati Uniti vanno in default la cosa ci tocca poco...alla faccia delle agenzie di rating...penso che investire in bond italiani sia tuttora un investimento piu´che sicuro.
Se non avessimo quella manica di delinquenti che ci governano potremmo essere al quarto posto come economia mondiale e non il fanalino di coda come ci ritroviamo sempre...

Alberica T. 27.07.11 16:55| 
 |
Rispondi al commento

LI NUMERI

-Conterò poco,è vero:
-diceva l'uno ar zero-
ma tu che vali? Gnente: proprio gnente.
Sia nell'azzione come ner pensiero
rimani un coso voto e inconcrudente.
Io ,invece, se me metto a capofila
de cinque zeri come te,
lo sai quanto divento? centomila.
E' questione de numeri. A un dipresso
è quello che succede ar dittatore
che cresce de potenza e de valore
più so li zeri che je vanno appresso.

Trilussa

Romano Fabio 27.07.11 16:47| 
 |
Rispondi al commento

togli sto post in fretta... li odio........... fasi ipocriti....

paolo fiorilli 27.07.11 16:41| 
 |
Rispondi al commento

NUOVO POST+ COST. ISLANDESE+INFO.
http://pinoz6700.blogspot.com/

Giuseppe D., CAGLIARI Commentatore certificato 27.07.11 16:13| 
 |
Rispondi al commento

O.T. CIVIC COMPANY.

Questo è quando recita l'art 118 della Costituzione Italiana,quella sconosciuta!

Andiamolo a leggere bene nella parte finale che metterò in evidenziata.


Art. 118 Costituzione Italiana.

Le funzioni amministrative sono attribuite ai Comuni salvo che, per assicurarne l'esercizio unitario, siano conferite a Province, Città metropolitane, Regioni e Stato, sulla base dei principi di sussidiarietà, differenziazione ed adeguatezza.

I Comuni, le Province e le Città metropolitane sono titolari di funzioni amministrative proprie e di quelle conferite con legge statale o regionale, secondo le rispettive competenze.

La legge statale disciplina forme di coordinamento fra Stato e Regioni nelle materie di cui alle lettere b) e h) del secondo comma dell'articolo 117, e disciplina inoltre forme di intesa e coordinamento nella materia della tutela dei beni culturali.

Ecco la parte interessante:

--------------------------------------------------
Stato, Regioni, Città metropolitane, Province e Comuni favoriscono l'autonoma iniziativa dei cittadini, singoli e associati, per lo svolgimento di attività di interesse generale, sulla base del principio di sussidiarietà.
--------------------------------------------------

Vale a dire che ogni iniziativa autonoma dei cittadini(noi caxxo!)deve essere "favorita" da Stato,Regioni,Città metropolitane,Province e Comuni!!!

"per lo svolgimento di attività di interesse generale, sulla base del principio di sussidiarietà."

Cosa ci può essere di maggior interesse del far lavorare dei disoccupati in lavori sul proprio territorio riducendo le spese?

C'E' IL PRINCIPIO DI SUSSIDIARIETA' E DI INTERESSE GENERALE???

Fine O.T.

Nando da Roma.

p.s.

Questo pezzetto dell'art.118 mi è stato segnalato da una persona conosciuta ieri,chissà???

Nando Meliconi (in arte "l'americano"), roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.07.11 16:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non è vero che Breivik avrà solo 21 anni di carcere o ne avrà 30 per crimine umanitario. Il giudice norvegese può confermargli la pena per l’intera vita per tenere la società al riparo dalla sua pericolosità sociale. Anche se poi la dorata prigione norvegese sembrerà un hotel a 5 stelle e non un istituto di pena.
Ma la lezione migliore che ci viene da Oslo è che, nemmeno davanti a questa efferata strage, la Norvegia ha abbassato il suo livello di civiltà.Il suo premier ha detto:”Sono fiero di vivere in un paese che è riuscito a restare con la schiena dritta in un momento così critico. Quanto è accaduto è orribile. Siamo una nazione piccola ma orgogliosa e non rinunceremo mai ai nostri valori. La nostra risposta sarà: più democrazia, più apertura, più umanità.”
Anche il vescovo di Oslo lo ha ripetuto: “La strage non condurrà a una società più chiusa a più controlli di polizia per le strade, ma dovrà rafforzare i valori di apertura e tolleranza.”
La Norvegia-dice F.Colombo- ci dà una grande lezione di saggezza, quando altre democrazie hanno invece reagito con violenza mettendo in crisi quegli stessi valori che dovevano proteggere. Basti pensare alla reazione americana all’11 settembre, quando Bush rispose con due guerre aggressive a due interi popoli e col Patriot Act sospese le libertà civili degli stessi americani.
“La via più facile è assecondare la paura con misure eccezionali che limitano la libertà. Quella più difficile è la via del coraggio civile che condanna i responsabili della violenza ma riafferma quei valori che i terroristi vorrebbero veder morire”.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 27.07.11 16:06| 
 |
Rispondi al commento

http://caneliberonline.blogspot.com/

mercoledì 27 luglio 2011
INTELLETTUALI, DA SEMPRE NELLA STORIA, SERVILI E A BUSTA PAGA DEL POTERE ECONOMICO-POITICO-SPIRITUALE !

Caneliberonline 27.07.11 15:55| 
 |
Rispondi al commento

E ora tutti quei berlusconiani e leghisti che si sono arrampicati sugli specchi per difendere la giustizia del processo breve, che argomenti porteranno per difendere la giustizia del processo lungo, quello che, consente a un imputato di portare quanti testimoni vuole fino a scadenza dei termini? Anche migliaia, pur di sabotare i processi.
Quello per cui, ad es. Ghedini potrebbe chiamare a testimoniare a favore di Berlusconi tutte le sue troie (sono legioni).

Mi sono imbattuta per caso sul web in una sfilarata di questi appelli dei signori del diritto che con compunto sussiego e appigliandosi a dotti ed equi principi di equità difendevano il processo breve.
E ora che l'ordine si è rovesciato, cosa diranno?
C'è da scompisciarsi dalle risa a rileggere oggi le loro auguste e convincenti concioni. Davvero una maggiore figura di merda non la potevano fare.

C'erano nell'antica Atene dei filosofastri detti 'sofisti' che insegnavano a far politica in modo furbastro, difendendo una tesi fino a convincere gli avversari e difendendo poi la tesi opposta per mandarli in totale confusione.
Ma i sofisti di Atene da questi signori del Pdl dovrebbero andare a scuola!

viviana v., Bologna Commentatore certificato 27.07.11 15:52| 
 |
Rispondi al commento

All'opinione pubblica europea gli si da da mangiare quella del cristaino xenofobo che ha ammazzato 76 persone.
E che dire degli integralisti islamici che si oppongono nel corno d'africa all'ingresso degli aiuti umanitari in soccorso a 10 milioni di persone?

Non ho da mangiare e non ho da bere. 27.07.11 15:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

3
..a sostenere i furbetti del quartierino che con metodi illeciti saccheggiavano un pezzo del sistema bancario, difendendo fino alla fine il loro padrino Fazio.
Tutte queste vicende spiegano come la sx italiana se ne sia sempre infischiata del conflitto di interessi di B.

Domani fanno 30 anni che Berlinguer diceva: “I partiti hanno occupato lo Stato e tutte le istituzioni.. gli enti locali, gli enti di previdenza, le banche, le aziende pubbliche, gli istituti culturali, gli ospedali, le università, la Rai, alcuni grandi giornali”. Io-dice Travaglio- una ripassatina a quel discorso gliela darei”.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 27.07.11 15:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

2
“Bersani rivendica il codice etico del Pd e dice che più stringente del percorso giudiziario
Com’è allora che il Pd ha portato in Parlamento 2 pregiudicati come Carra e Papania,più vari inquisiti e imputati e l’anno scorso ha candidato a pres. della Campania e a sindaco di Salerno un signore imputato per corruzione e concussione?
E in base a quale codice etico ha mandato al Senato Tedesco che,come assessore alla sanità di Vendola,si era appena dimesso perché indagato di corruzione?
In quanto alla triangolazione con Penati e Gavio, se Bersani raccomanda Gavio a Penati che coi soldi dei milanesi compra il 15% delle azioni della Milano-Serravalle a 8,9 € quando costavano 2,9 dando un bel ricavo per Gavio di 176 milioni e quando Gavio riconoscente mette 50 milioni nella scalata Unipol a Bnl sponsorizzata dal Pd, a che si deve pensare?A una serie di sfortunate coincidenze?E a che titolo Bersani che in quel momento era un semplice europarlamentare favoriva il loro incontro?Oltre tutto segretissimo.E che è uscito solo grazie alle intercettazioni dei pm di Milano?
E come fa a dire che Pronzati non lo conosceva nemmeno,quando fu suo consigliere al ministero, lo mise nel Cda dell’Enac e lo fece responsabile per il trasporto aereo del Pd? Con un netto conflitto di interessi tra incarico pubblico e di partito.Così che il Pronzati con una mano ha favorito l’aeronautica di Paganelli all’Enac e con l’altra ha spartito la tangente con Morichini,quello,guarda caso che cercava fondi per la fondazione di D’Alema?”
E se Bersani vanta tanta pretesa innocenza, è proprio sicuro che questa contempli “patrocinare scalate e fusioni e acquisizioni bancarie?"
Altro che combine! "Si tratta di una concezione malata dei rapporti tra affari e politica,la stessa che portò Bersani con D’Alema a sponsorizzare i ‘capitani coraggiosi’, quelli che sì ingoiarono la Telecom coi soldi delle banche riducendola a un colabrodo.Quella che portò Bersani e Fassino,come rivelò Fazio
(segue)

viviana v., Bologna Commentatore certificato 27.07.11 15:42| 
 |
Rispondi al commento

1
Con una sciattezza unica nella sua stolta vacuità Bersani risponde blandamente sul Corriere a quanti accusano il Pd di corruzione,come se fosse vittima inconsapevole di una congiura,come se nessuno dei fatti contestati esistesse,come se uno si potesse affratellare alla gente perbene ‘sulla parola’,come se la superiorità morale di un partito(che ormai non è nemmen più di sx) si potesse proclamare ‘a prescindere’
“Noi non possiamo certo dividere il mondo-dice Bersani- mettendo i cattivi da una parte e i buoni dall’altra”.Questo lo farà Dio dopo il giudizio universale.E dunque non sta ai segretari di partito selezionare gli onesti,sembra. E’ come Formigoni quando diceva:“Chi sono io per poter giudicare la moralità di B?Lo farà Dio!”
Sì,va bene,ma fingere di non vedere la sporcizia o parteciparvi è un tantino diverso dal giudizio divino.Rientra nella responsabilità personale e non farlo in politica si chiama correità
"In ultima analisi-dice Bersani-ci giudichi solo Dio!"Facile!Questo è peggio di B che almeno si richiama a un tribunale di ministri
“Io non ho fatto nessun combina tra Penati e Gavio” prosegue “In quanto a Pronzato non è vero che era un mio uomo” E così via…

Ma Travaglio è molto più duro e non si contenta della sciapa rispostina:
“E’ vero,come dice Bersani,che ai politici tocca fare leggi contro la corruzione.Ma Bersani è stato 2 volte ministro nei 7 anni di governo di csx,mi dica quando la sua parte ha prodotto una sola legge anticorruzione.Al contrario, il Pd la corruzione l’ha aiutata “garantendo l’impunità a corrotti ed evasori,come la depenalizzazione dell’abuso di ufficio non patrimoniale,il nuovo 513 Cpp,il cosiddetto giusto processo,la riforma penale tributaria che prevede amplissime soglie di non punibilità agli evasori fiscali,l’indulto extralarge del 2006 esteso a corrotti e corruttori”
(segue)

viviana v., Bologna Commentatore certificato 27.07.11 15:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Che differenza fa tra un BRANCO di sbirri che massacrano una persona e un BRANCO di troll che inzozzano questo blog?

ps

di solito il BRANCO è formato da "maschi", ma non da uomini

Renato I. Commentatore certificato 27.07.11 15:36| 
 |
Rispondi al commento

OT Star sta cercando di salvare l'economia globale....speriamo in bene.

Mario L. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.07.11 15:35| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Abbiate un po' di rispetto! Chi ha clonato il nick di Meg, sappia che la poveretta è deceduta sotto le ruote di un autoarticolato che trasportava mozzarella napoletana.

Filiberto Z., Pietrasanta Commentatore certificato 27.07.11 15:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Solo chiacchiere e distintivo!
Eh Eh Eh

Carlo Sweetwater Commentatore certificato 27.07.11 15:06| 
 |
Rispondi al commento

Leggete l'articolo pubblicato su Cado in piedi
http://www.cadoinpiedi.it/2011/07/27/mondadori_paga_per_evitare_lesproprio.html

Sara Mapelli 27.07.11 15:05| 
 |
Rispondi al commento

"sei un gran figlio di paragnosta per non dire un frocio rotto in culo"
------------------------------------

"ma chi cazzo se ne frega che tu ammiri i sudisti...ma chi cazzo sei...ma impccati"

------------------------------------

"come si vede quando uno è un pivello del blog.......un 70 enne...ma va a ciurlare."


$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$

strano, l'inquisizione TOLLERA i post di cui sopra
ma banna chi educatamente diverge dal grillo pensiero.

siete rimasti in pochi, i migliori vi hanno mollato , ormai lavorate sulla quantità e non più sulla qualità .

segnala commento ? che stronzata ! alcune volte si banna dopo 12 secondi ( improbabile la barzelletta dei cinque solleciti )

accattateve u DVD ! e la vita vi sorriderà !

lorenzo c. camigliatello 27.07.11 15:02| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

Dichiarazione shock di Borghezio sul killer di Oslo: "idee condivisibili"

http://www.youtube.com/watch?v=Pw76a4eVp5M
http://youtu.be/Pw76a4eVp5M

viviana v., Bologna Commentatore certificato 27.07.11 14:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dimenticavo questo bellissimo video istruttivo di come i poliziotti servono i cittadini, si, a sassate....


http://numerico.altervista.org/ALBERCLAUS/?p=9711

alberclaus a., World Commentatore certificato 27.07.11 14:56| 
 |
Rispondi al commento

Ques'estate dopo il meridione vado a visitare il Kosovo e l'Albania.

Ne dicono un gran bene. E poi, spero di essere accolta a braccia aperte. Qui non mi vuole bene nessuno.

M-e-g 27.07.11 14:56| 
 |
Rispondi al commento

Rientrata a Roma la salma del militare morto in Afghanistan.
Intanto, oggi è stato approvato il rifinanziamento delle missioni all'estero.
E' il 41esimo soldato italiano che torna in una cassa, con un aereo speciale, per quella che dovrebbe essere una missione di pace.

Che qualcuno non osi dire che questo governo non sta facendo nulla per far tornare indietro i ragazzi, eh?

Pace e Bene

Luca Popper, Milano Commentatore certificato 27.07.11 14:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

PARMA DOCET

oreste soria 27.07.11 14:50| 
 |
Rispondi al commento

Leganord = Mafia allo stato puro !

Attraverso quali mezzi è stato portato al potere con stipendio da 12000 euro al mese il figlio di bossi il trota, per non parlare del cognato all'europarlamento a 10000 euro mese.


http://www.ilfattoquotidiano.it/2011/07/26/perquisiti-casa-e-uffici-della-leghista-rizzi-dossieraggio-per-far-eleggere-rwnzo-bossi/147901/

Zaia e cota alcuni dei veri capi occulti e organizzati della nuova mafia al nord.

Informarsi come cota e con quali mezzi ha vinto in piemonte, oltretutto ha anche vinto solo per una manciata di voti.
In piemonte la vittoria della lega è avvenuta attraverso la truffa e l'inganno senza contare i morti tenuti in vita attraverso le firme falsificate (vedi la condanna).

http://www.ilmessaggero.it/articolo.php?id=154493&sez=HOME_INITALIA
http://www.cronachelodigiane.net/article-le-condanne-per-le-firme-false-in-piemonte-78286167.html
http://www.ilmessaggero.it/articolo.php?id=154493&sez=HOME_INITALIA
http://www.ilgiornale.it/interni/piemonte_firme_false_condannati_due_giovine_pdl_non_cambia_nulla/cota-piemonte-firme-false/30-06-2011/articolo-id=532398-page=0-comments=1
http://www.lapresse.it/politica/firme-false-regionali-piemonte-condannato-alleato-di-cota-1.12886
http://www.torinotoday.it/politica/firme-false-pensionati-per-cota.html
http://www.ilquotidianoitaliano.it/gallerie/2011/06/news/firme-false-alle-regionali-del-piemonte-condannato-giovine-98391.html/
http://www.agi.it/politica/notizie/201106301015-ipp-rt10038-regionali_piemonte_giovine_condannato_per_firme_false
http://www.gexplorer.net/notizie/2011/07/cronaca-firme-false-in-piemonte-giovine-condannato-a-due-anni-e-otto-mesi/

Pietro T. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.07.11 14:45| 
 |
Rispondi al commento

Beppe per sicurezza portati un casco.

Mario L. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.07.11 14:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@Antonio Manganelli

Fottiti tu e la classe politica.

Dopo aver letto 8 righe mi veniva da vomitare per le Stronzate che hai scritto (o fatto scrivere!).

Guarda questo video:

http://alberclaus.altervista.org/A/?p=1573

Se non ti bastasse, dammi 5 giorni che ti carico 200 filmati amatoriali di abusi da parte sia di polizia sia di carabinieri.

Una volta si chiamava le forze dell'ordine per farci salvare, oggi non le si chiama per paura di venire menati (giustamente o ingiustamente).

Domanda:

Non c'è una legge che tutela le violenze fisiche e psicologiche? Si, allora perchè un poliziotto può permettersi di manganellare una persona?

Un poliziotto non può e non deve alzare un dito contro nessuno in virtù del fatto che il poliziotto viene addestrato per difendersi, mentre un comune cittadino no!

Brutto stronzo Antonio Manganelli in divisa, ti sembra normale che dei poliziotti lancino sassi contro gente inerme da un ponte??????? Se ci fosse scappato un morto che cosa si sarebbe detto? I manifestanti ci hanno lanciato per primi i sassi da sotto il ponte??

Denunciami, non me ne può fregà un cazzo, sei uno stronzo che spara stronzate!!!!!!!!!!!

http://numerico.altervista.org/ALBERCLAUS/?p=9819

alberclaus a., World Commentatore certificato 27.07.11 14:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bersani, la butta in caciara.
Come tutti gli altri "politici", quando non si hanno argomenti; sono gli altri che buttano fango.
Dimentica forse che sono loro stessi i produttori di fango, di merda, del peggio che le loro organizzazioni di stampo mafioso possano architettare.
Chiudi la bocca e comincia spalare la merda che produci! Non se ne può più!

roberto m. Commentatore certificato 27.07.11 14:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Antonio Manganelli: NOMEN EST OMEN: Amen

Graziano Priotto, Radolfzell Commentatore certificato 27.07.11 14:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe,sono un 70enne ma ti seguo giornalmente, la strada è lunga ma qualcosa si muove. La risposta di Manganelli è emblematica ed è evidente che trattasi di persona perbene.
E quando si muovono le persone perbene, per i ns governanti sarà, veramente, la fine.
Ultima considerazione:le persone perbene si muovono poco.......perchè?
Siamo tutti molto stanchi di questa situazione, ma con un pò più di ottimismo possiamo ancora farcela.

W la legalità alla faccia di B e dei suoi sodali.
Silvestro Reino FG,27 luglio 2011

Silvestro Reino 27.07.11 14:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Manganelli afferma di voler discutere le mie proposte: identificativo per le forze dell'ordine,,." Manganelli non ha detto questo nella lettera...spero lo abbia detto a voce per telefono e che poi lo mantenga questo sarebbe il primo passo...

Fabrizio Villani 27.07.11 14:16| 
 |
Rispondi al commento

Possibile nuovo ministro della Giustizia: Nitto Palma, romano.
Precedente, Angelino Alfano, siculo.

Beh, si sta risalendo lo stivale.

Fra qualche anno avremo anche un ministro che si è laureato alla Statale di Milano, e magari viene da Bergamo, o Brescia, o Venezia, o Torino, o da una qualsiasi città del Nord.

M-e-g 27.07.11 14:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono Felicissima, per il tuo incontro con Manganelli.
So che non mi deluderai.
Voglio e grido ONESTAAAAAAAAAAAAAAA


Toghe rosse.
Dopo tutto il marcio che sta' venendo fuori dal Pd, mi chiedo quale altro appellativo si dovranno inventare gli appartenenti al "partito degli onesti" per definire i magistrati...

Francesco F. Commentatore certificato 27.07.11 13:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Manganelli, sia coerente col ruolo che ricopre almeno una volta nella vita: si arresti da solo razza di criminale...

Christian Rosenkranz Commentatore certificato 27.07.11 13:34| 
 |
Rispondi al commento

Nominare Nitto Francesco Palma Ministro della (in)Giustizia è come nominare Umberto Bossi Ministro delle Riforme Istituzionali.
Ogni pezzo (di m.....) al suo posto naturale per completare il progetto della P2.

Ciao a tutti, vado a mangiarmi una pizza DOC alla faccia di questi s......

Renato I. Commentatore certificato 27.07.11 13:32| 
 |
Rispondi al commento

OT

Il presidente della casta, ...tano, ha notificato le sue preoccupazioni per il trasferimento di alcuni ministeri al presidente pedofilo del governo mafioso...

e' come se Paolo Borsellino avesse comunicato a Riina le sue preoccupazioni per la recrudescenza della violenza mafiosa.

Morris Fleed (goblin) Commentatore certificato 27.07.11 13:28| 
 |
Rispondi al commento

@ renato i.

io conosco la differenza tra il servitore d'alema ed il servito berlusca:

il primo ha i baffi, mentre il secondo manca dei baffi.

Morris Fleed (goblin) Commentatore certificato 27.07.11 13:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Manganelli per i gravi atti che la polizia ha commesso contro lo Stato, ossia i cittadini, merita di esser condotto in carcere nutrito con pane acqua, e manganellato per un'ora consecutuva, una volta a settimana...

lo si potrebbe benissimo lasciar morire di fame e di sete, tanto sono gravi i crimini che la polizia della casta sta commettendo...

Almeno i mafiosi si riconoscono...

"mangane' spera che non scoppi una rivoluzione, perchè altrimenti ti spetta la fuga...".

Con questi individui non si tratta.

Morris Fleed (goblin) Commentatore certificato 27.07.11 13:21| 
 |
Rispondi al commento

Gioco della settimana:

TROVA LA DIFFERENZA

*****

Marina Berlusconi passa decisamente all’attacco contro chi a suo dire esprime giudizi che vanno al di là del diritto di cronaca, primo fra tutti Marco Travaglio.

«Di fronte a certi attacchi, a certe ingiustizie clamorose, la difesa non mi pare sia stata aggressiva, ma determinata e decisa. Non poteva essere altrimenti, e continuerò così. Il problema non è l’aggressività di una reazione, ma è l’aggressione a cui siamo continuamente sottoposti».

*****

Bersani,contro Pd macchine fango.Querelo

''Lo dico alle macchine del fango che iniziano a girare: se sperano di intimorirci si sbagliano di grosso''. Cosi' il segretario del Pd Pier Luigi Bersani, a proposito delle critiche mosse al suo partito dai giornali in relazione alle vicende di Tedesco e Penati. ''Le critiche le accettiamo - sottolinea - le aggressioni no, le calunnie no, il fango no. Da oggi iniziano a partire le querele e le richieste di danni. Sto facendo studiare la possibilita' di fare una class action''.

Renato I. Commentatore certificato 27.07.11 13:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nota tecnica

Penso siano stati risolti i problemi di limitazione su tzetze

Grazie staff

Renato I. Commentatore certificato 27.07.11 13:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Avvisate i vostri amici parlamentari che possono rendere pubblici i propri redditi (quelli puliti ovviamente)

http://www.openpolis.it/dichiarazioni_patrimoniali

alessio bravini 27.07.11 12:55| 
 |
Rispondi al commento


pensiero....

parlare con Manganelli di ordine pubblico

è come parlare con Andreotti...della mafia...

Tinazzi

tinazzi ., Albano Laziale Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.07.11 12:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Comunque è un'apertura da non sottovalutare!!!

Ragazzi noi siamo qui per massacrare chiunque ma per fare proposte utili a tutti i cittadini quindi, se un esponente massimo di un settore da noi contestato apre un canale di trattativa, è giusto percorrere questo canale per ottenere dei diritti che tutti sanno essere giusti.
Molto bene Beppe, molto bene signor Manganelli, discutetene e risolvete questo problema grazie.

Johnny Gaspari, Cepagatti Commentatore certificato 27.07.11 12:38| 
 |
Rispondi al commento

Domande da rivolgere al manganelli:
Perchè due pesi e due misure?
Ovvero perchè Genghi buttato fuori
e De Gennaro promosso?
Perchè Aldrovandi è morto e i suoi aguzzini sono liberi?
Perchè i Blek-blok sono liberi di fare il cazzo che vogliono?
Perchè i pastori Sardi sono stati trattati in quel modo?
Perchè i precari a Roma sono stati trattati in quel modo?
Perche ai no-tav i cittadini valsusini sono stati aggrediti con manganelli?
Perchè lei è ancora a ricoprire la carica di capo della polizia?
Perchè invece di impeganre 4000 poliziotti contro i cittadini della valdisusa non porta i suoi dipendenti a difendere lo stato contro il malaffare e la mafia?
Forse ha paura di combattere i ladri che lo hanno messo al suo posto?
Ci dica e ci dia delle risposte e non si rifugi nelle risposte policatesi perchè il tempo per cambiare la legislatura ce lo aveva.

Un cittadino che non crede più nell'ordine pubblico!

oreste mori, La Spezia Commentatore certificato 27.07.11 12:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

IMOLA 27/072011
IL MANGANELLI SEMBRA più un politico che un dirigente di polizia.
IL CASO GENCHI è emblematico per smentire le sue moine, in un batter d'occhio hanno sospeso muna persona per il solo fatto di avere fatto il proprio dovere, senza pensarci due volte, poi lanno espulso dal corpo, senza avere ricevuto condanne, e i pochi processi svolti è stato assolto per no avere commesso il reato.
ALLORA SIG MANGANELLI COME SPIEGA QUESTE COSE, vuole continuare a fare moine oppure snocciolare verità per ricomporre la fiducia nel popolo.
UNA VOLTA IL POPOLO ERA SENZA INFORMAZIONI E LE UNICHE CHE RICEVEVA LE AVEVA DAL PRETE, IL SINDACO, IL DOTTORE ED IL FARMACISTA, ORA I TEMPI SONO CAMBIATI, ESISTE LA RETE, FORSE LEI NON SE NE ANCORA ACCORTO, quindi non raccontiamo barzellette, quelle c'è già chi le racconta, vogliamo trasparenza e onestà.

GIUSEPPE TONNINI, IMOLA Commentatore certificato 27.07.11 12:29| 
 |
Rispondi al commento

Eduardo ha ragione da vendere!

Manganelli, arresti Borghezio! Lasci perdere le risposte, le lettere aperte e tutto il resto, arresti Borghezio! L'apologia del nazismo, del fascismo e più in generale la deriva razzista e xenofoba sono le 'catastrofi' sociali e civili del futuro prossimo e ci possono crollare sulla testa all'improvviso come ad Oslo.
Non possiamo tornare nel medioevo sociale, c'è un millennio di lotte civili, di conquiste umane, di vittorie sull'oscurantismo della ragione da difendere.
MAI PIU' RAZZISMO!

Filiberto Z., Pietrasanta Commentatore certificato 27.07.11 12:25| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Manganelli come capo della polizia, e' il responsabile morale e si dovrebbe dimettere, anzi si dovrebbe essere gia dimesso. Ovviamente se non fosse al servizio deipotenti di turno che lo hanno messo dov'e' adesso. Un uomo cosi vigliacco non merita di stare a capo della polizia.

mario mazzantini, Santa Croce sull'Arno (Pisa) Commentatore certificato 27.07.11 12:20| 
 |
Rispondi al commento

La risposta del dott. Manganelli.
Premesso che la risposta è un segno di disponibilità e apertura il problema non è solo al passato ma anche al presente e al futuro.
Molti cittadini della Sardegna hanno partecipato e partecipano a delle manifestazioni per “manifestare” appunto il loro disaggio.
Vediamo che puntualmente le prime file vengono manganellate con violenza senza un minimo di dialogo, le parole non si usano più oramai.
Nel recente passato i sardi in gran parte erano ostili e diffidenti nei confronti delle autorità e delle forze dell’ordine in particolare.
Molti banditi avevano l’appoggio, il sostegno e la protezione della popolazione e l’omertà la faceva da padrona. (solo 30/40 anni fa)
In questi ultimi anni le cose sono cambiate ed è aumentata la fiducia verso le istituzioni e le regole del vivere civile.
Ma oggi i padri le madri i figli i mariti gli amici che vedono loro cari insanguinati e pestati dalla violenza usata nei loro confronti che idea avranno?
Signor Manganelli fermate i “Rambo” che ci sono all’interno delle forze dell’ordine, fermate la violenza gratuita. Mettete di fronte ai cortei di cittadini che solitamente non hanno mai partecipato a manifestazioni e violenze dei bravi comunicatori perché altrimenti alla fine ci sarà un irreparabile scollamento che creerà solo problemi per tutti.

GAVINO MULEDDA, NUORO Commentatore certificato 27.07.11 12:14| 
 |
Rispondi al commento

Come al solito il problema non e' nel rapporto tra poliziotto e cittadino onesti ma nella legge che dovrebbe gestire il problema.

E' chi fa le leggi che non ci permette di risolvere queste questioni a dir poco scontate seguendo il semplice buon senso.
E' chi fa le leggi che non permette tempi brevi per le cause.

Il problema in fondo scaturisce sempre da li.

paolo g 27.07.11 12:01| 
 |
Rispondi al commento

NON VI FIDATE DELL'UOMO BIANCO

L'UOMO BIANCO LASCIA MARCIRE

GLI INDIANI NELLE RISERVE

LE NOSTRE SQUAW SONO COSTRETTE A VENDERSI

PER UNA COPERTA

I NOSTRI GUERRIERI HANNO LA MENTE ANNEBBIATA

DALL'ACQUA DI FUOCO DELL'UOMO BIANCO!

VISO PALLIDO NON AVRAI IL MIO SCALPO! 27.07.11 11:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La risposta del manganelli,su piani diversi,mi sembra come quella che Bersani ha dato a Travaglio sul FQ!!
Spero che Beppe, come Travaglio ,voglia replicare al manganelli!
Coraggio Beppe facciamogli vedere che non ci stiamo a farci prendere per il culo!

oreste mori, La Spezia Commentatore certificato 27.07.11 11:50| 
 |
Rispondi al commento

NON VI FIDATE DELL'UOMO BIANCO

L'UOMO BIANCO HA LA LINGUA BIFORCUTA!

IL BISONTE SE N'E' ANDATO DALLA VOSTRA TERRA

STERMINATO PER PRENDERGLI LE CORNA

E NON TORNERA' MAI PIU'!

VISO PALLIDO NON AVRAI IL MIO SCALPO! 27.07.11 11:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

identificare i poliziotti?
sarebbe un primo piccolo passo.

al casula, cagliari Commentatore certificato 27.07.11 11:45| 
 |
Rispondi al commento

Basta ! ARRESTATE MARIO BORGHEZIO

LA LEGA SONO I VERI TERRORISTI


https://www.facebook.com/home.php#!/event.php?eid=213002758750083

Eduardo Dumas ( edu latino), milan Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.07.11 11:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mai la polizia ebbe al suo vertice uomo dal nome più appropriato, la raccomandazione da farsi al ministro Maroni è di scegliere sempre capi con nomi appropriati (forca, fuciloni, frustoni, ecc.)
ma la considerazione da farsi è sempre la stessa più che servitori in divisa appaiono come emuli di Bava-Beccaris.
Rodingo Usberti

rodingo usberti 27.07.11 11:42| 
 |
Rispondi al commento

incredibile, ancora il dott Manganelli pensa che noi cittadini ci beviamo le sue parole?...certo si "vende bene" sa parlare. Certo i tre gradi di giudizio.....per loro vale, ma per il comune cittadino? ma sai come avete trattato i PRESUNTI del G8....loro No! Diritti zero, torture, insulti, arresti, nomi cognomi e fotografie su tutti i giornali del mondo....ah scusa Manganelli ( il tu e senza sig perchè è il modo con cui vi rivolgete ai cittadini quando PRESUNTI vengono a contatto con voi) dimenticavo le MANETTE, dietro la schiena così fanno più male. No nn sei in buona fede, noi madri, padri, sorelle, abbiamo patito l'inferno quel luglio 2001, ma sai mi guardo allo specchio e non ho cose di cui devo provare vergogna e delle mie azioni ne posso raccontare a figli nipoti......a te toccherà mentire...ancora ancora ancora, ma sarai seduto su di una comoda poltrona di pelle, seduto..aggrappato, ne valeva la pena vero?

cinzia p., genova Commentatore certificato 27.07.11 11:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Comunque, appartamenti gli scherzi devo ammettere

che Beppe ha fatto bene a scrivere al Dott.

Manganelli.

Peccato che la sua risposta non mi soddisfi. Mi

sembra più una sfida. Vedremo a Chomonte quello

che succederà.

Andrea Sala-Mone, Brescia 27.07.11 11:34| 
 |
Rispondi al commento

Potrei chiedere alla direzione di eliminare in automatico chiunque scriva prendendo come nick falso un nick certificato?

viviana v., Bologna Commentatore certificato 27.07.11 11:31| 
 |
Rispondi al commento

una bella domandina al signor Antonio Manganelli: perchè un trattamento di punizione ad personam è stata magistralmente attuata al grande Signore di none GIOACCHINO GENCHI, visto la sua cecità a non sospendere almeno i delinquenti poliziotti con tanto di prova video, che fa spera pure lei alla prescrizione per i suoi delinquenti poliziotti?!

paolo c. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.07.11 11:23| 
 |
Rispondi al commento

Chi critica grillo lo fa per denigrare, semplicemente;
antipatia, avversione e altre stronzate simili!

Io che critico e dico che grillo deve farsi da parte e lasciare il movimento, sarei un denigratore?
Grillo che mette la faccia dappertutto prendendosi meriti, "profitti" senza rischiare nulla...
e' falso?
Quando poi grillo lasciera' cosa accadra'?
Farete la fine delle bolle di sapone!

Quando grillo lasciera' che fine farete e chi si ricordera' di voi?
Chi vi riconoscera', chi riconoscera questi futuri ignoti?
Sono stati da sempre oscurati dal faccione di grillo e la mercanzia annessa e nessuno dice niente; tutti ad osannare il panzone che sta costruendo un castello di carta che crollera' alla sua uscita di scena!!
La rete di grillo. Il blog di grillo e non del movimento, dei candidati!
Solite stronzate e denigrazioni, vero?

Esponenti di spicco del movimento, due fra i piu' grandi meetup d'Italia,
nei mini post a lato non se li fila nessuno:
In 3, 13 commenti. Da Ieri!
VIVA GRILLO!
Aufwiedersehen.

anthony c. Commentatore certificato 27.07.11 11:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Questa incoerenza tra le parole di Manganelli e la vicenda "Genchi" ha suscitato in me la pubblicazione di una seconda "lettera aperta", da leggere sul mio blog (link sopra).

JML

Jean-Marie Le Ray 27.07.11 11:16| 
 |
Rispondi al commento

Anche la polizia è ostaggio della più indecente classe politica che si ricordi.

Con leggi così ingiustamente garantiste nei confronti dei criminali in divisa, i politici provano a fare della polizia una casta che, invece di eseguire ordini poco tollerati, diviene complice dei ladri delle istituzioni.

giuseppe p., campofelice di roccella Commentatore certificato 27.07.11 11:15| 
 |
Rispondi al commento

in uno stato democratico la polizia è al servizio del cittadino. In un regime o in una finta democrazia è il cane da guardia dei padroni.

luca martinelli, como Commentatore certificato 27.07.11 11:11| 
 |
Rispondi al commento

Non so se ridere o piangere...
Non ne posso piu' di borghezi,trote,bersani,dalemi,
renzi,finocchiare,topogigi,nani,e via dicendo.

Dall'altra parte del Mediterraneo e' scoppiata una rivoluzione,qui si da credito ancora a spacciatori di accertata complicita' a delinquere.

Per fortuna che c'e' Beppe.

Charles Bukowski

HANCK BUKOW (hanck17) Commentatore certificato 27.07.11 11:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ok, già il fatto che abbia risposto è un bel gesto, però, lui stesso intuisce le eventuali critiche quando dice che "non si nasconde dietro a un dito". Ecco l'impressione è proprio questa, non ci si può nascondere dietro i tre gradi di giudizio in casi come questi, ma anche per tutti gli altri ruoli pubblici. Penso che le condanne di primo grado debbano essere sufficenti per l'espulsione dal servizio, penso che l'accusa ed il primo iter giudiziario debbano essere sufficenti per la sospensione dal servizio.

Tiziano T., Bologna Commentatore certificato 27.07.11 11:02| 
 |
Rispondi al commento

... Accolgo con molto interesse l'invito a discutere le proposte contenute nella Sua lettera al più presto, come le ho anticipato telefonicamente, perché trovo davvero prioritaria l'esigenza di ripristinare il corretto rapporto tra cittadino e poliziotto, laddove questo risultasse incrinato, per qualsiasi ragione. Colgo l'occasione per inviarLe un cordiale saluto."
Antonio Manganelli

Il luogo dell'incontro ideale, dati gli argomenti trattati, potrebbe essere la Val Susa. Che ne dice, Manganelli?

Pace e Bene

Luca Popper, Milano Commentatore certificato 27.07.11 11:00| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

COMINCIAMO ALLORA A RIAVVICINARE IL RAPPORTO CITTADINO-POLIZIOTTO DALLA VAL DI SUSA. LA VALLE E' DEI VALLIGIANI E NON DEL CANTIERE ABUSIVO CHE I MAFIOSI VOGLIONO APRIRE.

giordano lain 27.07.11 10:59| 
 |
Rispondi al commento

Il governo Berlusconi ha seriamente compromesso

la fiducia degli italiani nella democrazia:

anche quei quattro coglioni

che ancora credevano alla sua esistenza,

hanno capito che essa, in realtà, non esiste

Il governo Berlusconi ha mostrato in modo chiaro e trasparente

che la sedicente e cosiddetta "democrazia" italiana,

così come tutte le sedicenti e cosiddette "democrazie occidentali"

sono in realtà lo strumento politico di una piccolissima minoranza di individui

che possiede tutta la ricchezza,

e che i sedicenti e cosiddetti "governi democratici"

governano in realtà per rappresentare, tutelare e difendere

gli interessi economici di quella piccolissimia minoranza.

Il dilemma a cui si trova ora davanti

quella piccolissima minoranza di indivudi

che possiede tutta la ricchezza

e vuole ovviamente continuare a possederla è:

"Come fare per far tornare a credere che la democrazia esista

almeno a quei quattro coglioni che ci credevano

prima dell'avvento di Berlusconi al governo ?"

Lo spunto per la risposta viene come al solito

dalla più grande "sedicente e cosiddetta democrazia occidentale",

quella che ha insegnato a tutti come abbindolare il popolo coglione

facendogli credere di vivere in una democrazia,

in cui il popolo è sovrano e decide tutto.

Gli USA hanno scelto per il dopo Bush,

che come Berlusconi aveva mostrato in modo chiaro ed evidente

cosa fosse in realtà la sedicente e cosiddetta "democrazia USA"

il Partito Democratico,

supportato da un presidente di colore,

che abbindolasse totalmente i gonzi

con la storia che il primo presidente di colore

e' sicuramente 'na cosa progressista, popolare e democratica.

Come se fa a dì quarcosa a un negro senza essere accusati di razzismo ?

CONTINUA NELLA DISCUSSIONE..

Giovanni Battista Pellei, Ascoli Piceno Commentatore certificato 27.07.11 10:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Un solo consiglio al Dr. Manganelli.
"Manganelli ci difenda dai politici per favore"!

alfonso baroni (rrrbr) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.07.11 10:53| 
 |
Rispondi al commento


IN-giustizia

La giustizia in italia è agli ultimi posti come
efficenza ; leggo sul blog al 156 posto dopo il
Gabon .

Ma si riprende bene e passa al 6° posto per
VIOLAZIONE DEI DIRITTI UMANI. pEGGIO di noi solo Turchia, Russia, Romania, Ucraina, Polonia e Bulgaria, tutti Paesi dell'Europa dell'est.
..........

I nemici della giustizia italiana sono i potentati economici e politici che hanno tutto l'interesse a non farla funzionare , sono i 200.000 e oltre avvocati , i piu' numerosi del mondo , sono piu' che la corruzione lo spirito di CASTA nella magistratura che li rende eterni , innamovibili , di quel conformismo pigro di chi comunque è ben protetto. Sono le lotte interne fra correnti , commistioni con la politica dove si cresce piu' per spinta che per meriti.
..........
Sono la distruzione della scuola pubblica e università dove arriva gente senza basi e piu' del 50% viene caccciata dai concorsi per incapacità. Sono la raccomandazione per entrare nella magistratura ; quella in italia non basta mai.

Il mondo della politica di governo ha solo orientato leggi negli ultimi 10 anni per coprire il proprio nano-re ....e le varie cricche ....

La riforma della giustizia nasce da una politica credibile , sana , autorevole che insieme a forze sane della magistratura correggano una anomalia democratica enorme ; un buco nero per il cittadino normale.

E mentre ci si interroga di cio'....dal pisello / processo breve ....si passa alla fava di quello lungo....la possibilità di aumentare il numero dei testimoni per rallentare i processi , per arrivare alla prescrizione o ritardo sentenza.

Per chi? sempre PER LUI ....

L'ANOMALIA CHE COMANDA E UNISCE TUTTI....

dAI NANI , AI PENATI E storie di ordinaria corruzzione......

Tinazzi

tinazzi ., Albano Laziale Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.07.11 10:52| 
 |
Rispondi al commento

Siamo alle solite blah blah blah la Legge questo dice... blah blah blah.
Qualcuno lo diceva anni fa "La Polizia è amica del cittadino se questo non contesta la classe domininante". Altrimenti scatta la repressione violenta. Esempi non ne voglio citare basta andare a vedere in rete i casi in cui cittadini INERMI sono stati "manganellati" da quelle "Migliaia di poliziotti rischiano ogni giorno la vita, e spesso la perdono, per proteggere i cittadini"!?
Ogni altro commento è superfluo!
aye aye mon captain

alfonso baroni (rrrbr) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.07.11 10:51| 
 |
Rispondi al commento

I processi non devono essere ne LUNGHI...
ne BREVI...
DEVONO ESSERE GIUSTI!

anib roma Commentatore certificato 27.07.11 10:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Stato responsabile
Quando la Pubblica Amministrazione risponde per gli illeciti dei propri dipendenti

Con sentenza dell’8 luglio 2010, la Corte di Giustizia dell’Unione europea ha confermato in ambito comunitario la teoria organica dell’immedesimazione tra il dipendente e la P.A. In particolare, la Repubblica Italiana è stata condannata per non aver accertato il diritto dell’Unione sulle risorse proprie e per non aver messo i relativi importi a disposizione della Commissione europea a causa di comportamenti penalmente illeciti commessi da funzionari della Dogana, nella specie rilascio di autorizzazioni illegittime.
Questa pronuncia interviene in un settore da sempre controverso nel panorama giurisprudenziale italiano: se e a quali condizioni il comportamento penalmente illecito del dipendente sia idoneo ad interrompere il rapporto organico e sia tale da escludere qualsivoglia responsabilità della P.A.

Contesto italiano
Il dato normativo da cui prendere le mosse è l’art. 28 Cost., il quale, da un lato, stabilisce la responsabilità diretta del dipendente pubblico per gli atti posti in violazione di “diritti”; dall’altro, estende la responsabilità civile derivante da questi illeciti all’Ente di appartenenza, pur senza chiarire le modalità attraverso le quali operi questa estensione.
Come affermato dalla stessa Suprema Corte, affinché avvenga questa estensione della responsabilità della P.A. per un fatto lesivo posto in essere dal dipendente, deve sussistere il nesso di causalità tra il comportamento e l’evento dannoso, nonché la riferibilità all’Amministrazione dello stesso comportamento. Occorre, quindi, che l’attività compiuta dal dipendente sia e si manifesti come esplicazione dell’ente pubblico, tenda cioè al conseguimento dei fini istituzionali nell’ambito delle attribuzioni dell’ufficio o del servizio cui il dipendente è addetto...

La consultazione dell'articolo riservata agli abbonati

http://www.poliziadistato.it/poliziamoderna/articolo.php?cod_art=2371

Mr SPOCK, VG Commentatore certificato 27.07.11 10:28| 
 |
Rispondi al commento

Nessun paese ha tre gradi di giudizio

I tre gradi di giudizio per arrivare a una sentenza definitiva sono una prerogativa quasi esclusivamente italiana.

Ecco la situazione nei principali paesi.

Gran Bretagna.
Dopo il processo di primo grado è possibile opporsi a una sentenza soltanto rivolgendosi all' Alta Corte, che decide innanzitutto sull' ammissibilità della richiesta in base alle motivazioni in essa contenute.

Un "filtro" che riduce enormemente il numero dei processi.

In via di principio, la Common law su cui si basa il sistema britannico, è contraria al principio dell' impugnabilità delle sentenze.

In ogni caso, l' appello non sospende l' esecuzione della sentenza impugnata.

Stati Uniti.
In genere non si arriva al giudizio d' appello. Chi vuole ricorrere dopo la condanna in primo grado non può presentare nuove prove.

Il giudizio di appello si svolge solo su "carta".

Se si dimostra che le nuove prove non potevano essere presentate prima e sono decisive, la Corte d' appello può ordinare che si svolga da zero un nuovo processo.

Germania.
Il processo d' appello è previsto sia per i processi penali che per quelli civili.

L' appello è ammesso per revisioni di merito del processo di primo grado, salvo che in giudizi di "scarsa rilevanza", o per errori formali (cassazione).

L' appello va presentato entro una settimana dalla sentenza penale.

Francia.
Basandosi su una tradizione che risale alla Rivoluzione del 1789, è ritenuto inammissibile che qualsiasi corte di giustizia possa contraddire una giuria popolare.

Attualmente, dopo la condanna di primo grado in Corte d' assise, si può ricorrere solo in Cassazione.

silvanetta* . Commentatore certificato 27.07.11 10:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se fosse una persona rispettabile, questo Sig. Perugini che ha malmenato un ragazzino, avrebbe dovuto ammettere la sua colpevolezza (dimostrata dal video e fotografie e quindi inconfutabile) e non attendere una sentenza della cassazione. Ma questo non è nella nostra cultura. non esistono ammissioni di colpevolezza, ma solo dichiarazioni di vittimismo. Ho 31 anni e non credo che prima di morire vedrò cambiamenti nella mentalità italiana.

Stefano C. Commentatore certificato 27.07.11 10:23| 
 |
Rispondi al commento

M'aspettavo che Manganelli avrebbe ammesso le proprie colpe e responsabilita'.

D'altronde decine di videi che dimostrano inequivocabilmente che le forze dell'ordine pestano gente inerme, che scappa o con le mani alzate,
sono assulutamente reali;
se Manganelli li vede e non fa niente, o e' complice omertoso o e' mandante.

Molte/i poi, sono in odor di pensione e tanti altri in formato boy-scout;
ovviamente se lui ritiene che tutto e' fatto in rispetto delle regole, e non ci sono particolari abusi che ne possano determinare l'esonero immediato o l'arresto,
vuol dire che cio' e' diventato normalita', consuetudine,
e a questo tipo di rapporto fra polizia e cittadino dovremo abituarci,
prendere atto e regolarci di conseguenza.

PS: Certo che e' deprimente vedere la polizia scioperare per avere qualche euro in piu' in busta paga e sfilare in maniera composta, civile, passiva, remissiva, supina, quasi da questuanti...
e appena indossati il casco e imbracciato i manganelli...trasformarsi in difensori dei propri mandanti, di chi li sfrutta!

PS 2: Ovviamente non m'aspettavo altri tipi di risposta da manganelli;
la miglior risposta l'hanno data i poliziotti ai poveri pastori sardi...
e sta pagliacciata grillo se la sarebbe potuta pure risparmiarla.

Comunque la ringrazio della risposta e le invio i miei migliori saluti. anthony c.

anthony c. Commentatore certificato 27.07.11 10:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A proposito di Manganelli è inacettabile questo modo "burocratico" di gestire il personale che fa andare avanti anche gli indegni per anzianità, con questo sistema nella pubblica amministr. anche i ladri e i corrotti possono continuare a svolagere la loro attività e invece dovrebbero essere sospesi (licenziati se scoperti in flagrante) già fin dalla prima sentenza. Non si può aspettare 10 anni perchè uno diventi pregiudicato. Con la prima sentenza deve essere sospeso a metà stipendio (naturalmente l'accusato si può dimettere dalla polizia)se la seconda sentenza conferma la prima deve essere definitivamente licenziato. La Cassazione non entra nel merito delle prime due sentenze e se uno è colpevole e ha disonorato il corpo di polizia deve essere rimosso dal serivizio. La Cassazione attiene solo a vizi di forma (basta solo che manchi il recapito di una notifica), se poi la sentenza di secondo grado dovesse ripristinare l'innocenza allora la persona può essere reintegrata a pieno titolo e da lì riprendere la sua carriera, resta il fatto che tutti (dai giudici ai poliziotti) sono soggetti alla legge) nessuno è al di sopra neanche la più grande carica istituzionale del paese e per evitare le troppe degenerazioni (che pur ci sono) i funzionari per essere funzionali devono servire la legge e non servirsi della legge per acquisire posizioni di potere personale (e troppi sono ancora quelli che ricoprono delicate funzioni pubbliche, DEL SECONDO TIPO). In questo caso il rispetto della forma è sostanza pura.

GIANCARLO SARTORETTO, Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.07.11 10:15| 
 |
Rispondi al commento

Il guaio grosso è che Boerghezio, per la puttanate che spara, perl la legge italiana non può essere processato perché é un soggetto incapace di intendere e di volere.
Lui lo sa, ne approfitta e spara minchiate a raffica...

Franco F. Commentatore certificato 27.07.11 10:10| 
 |
Rispondi al commento

MANGANELLI BUGIARDO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!Hai ccciato dalla polizia Gioachino Genchi che non è mai stato condannato!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!E hai firmato personalmente il provvedimento, il 15 febbraio 2011. BUGIARDO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

luca martinelli, como Commentatore certificato 27.07.11 10:05| 
 |
Rispondi al commento

Sono più che convinto che, se i Reparti Antisommossa e le Forze dell'Ordine tutte, avessero un chiaro NUMERO DI RICONOSCIMENTO come, ad esempio, i britannici, starebbero decisamente più buoni.

Gianmaria Valente (cu chulaìnn) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.07.11 10:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

noi della lega.....

Il 20 dicembre Antonio Di Pietro interroga Umberto Bossi dopo che il giorno prima l'ex leghista Piergianni Prosperini aveva sostenuto che «c'erano ben poche possibilità che il cassiere agisse senza l'input del segretario. Anche perché altrimenti nessuno gli avrebbe dato una lira»[63]. Bossi raccoglie allora i 200 milioni al II Congresso della Lega Lombarda e consegna l'assegno alla procura, la quale rifiuta e interroga Bossi (che nega tutto, tranne gli incontri con Sama). Bossi è così ufficialmente indagato per concorso in violazione della legge sul finanziamento dei partiti in concorso con Patelli[64].

Il 5 gennaio 1994 Bossi è interrogato in aula al processo Cusani in diretta Tv per quasi un'ora[65][66]. Per questa vicenda, la giustizia italiana riconoscerà Bossi e Patelli sempre colpevoli e li condannerà a 8 mesi di reclusione ciascuno, ma nessuno vedrà mai il carcere grazie alla sospensione automatica della pena in virtù della Legge 27 maggio 1998, n. 165 detta legge Simeone-Saraceni, approvata poco tempo prima della sentenza di Cassazione

http://freeforumzone.leonardo.it/lofi/LA-DIMENTICATA-CONDANNA-PENALE-DI-BOSSI/D9518549.html

Mr SPOCK, VG Commentatore certificato 27.07.11 10:01| 
 |
Rispondi al commento

IN LODE DELL'ASINO O sant'asinità, sant'ignoranza, | Santa stolticia e pia divozione, | Qual sola puoi far l'anime sí buone, | Ch'uman ingegno e studio non l'avanza; | [...] | La santa asinità di ciò non cura; | Ma con man gionte e 'n ginocchion vuol stare, | Aspettando da Dio la sua ventura. | Nessuna cosa dura, | Eccetto il frutto de l'eterna requie, | La qual ne done Dio dopo l'essequie.
(tratto da: Cabala del cavallo pegaseo)

Dedicata ai legaioli

Renato I. Commentatore certificato 27.07.11 09:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La Lega Nord tenta di liberalizzare le armi sfruttando il decreto sulle missioni all'estero

http://www.tzetze.it/tzetze_news.php?url=http%3A%2F%2Fwww.polisblog.it%2Fpost%2F10897%2Fla-lega-nord-tenta-di-liberalizzare-le-armi-sfruttando-il-decreto-sulle-missioni-allestero%3F


Dottor Manganelli, conosce questi fatti?
Noi non usiamo armi, abbiamo LE MANI ALZATE, vuote e limpide.
Siete il "palo" di questa banda di criminali, scegliete ORA da che parte stare: siete con i cittadini o con il REGIME FASCIOLEGHISTA?

Renato I. Commentatore certificato 27.07.11 09:57| 
 |
Rispondi al commento

MANGANEEE...,non sparare cazzate che lo sai che la rete ti massacra.
Tra non molto a tutti i corpi converrà essere veramente dalla parte del cittadino, perchè se andiamo avanti così, sicuramente arriverà una guerra civile e se arriva SO CAZZI ANCHE PER VOI

Emiliano Loseto 27.07.11 09:52| 
 |
Rispondi al commento

"vi sono certamente responsabilità riconducibili ad appartenenti alla Polizia. Ci penso continuamente e sono ben consapevole (mi riferisco ad esempio a chi ha introdotto nella Scuola Diaz false prove) che tutto ciò ha minato il necessario rapporto di fiducia tra il cittadino e chi è chiamato a tutelarlo."


Hai detto cotica!! Sti azzi!!!
"Mi riferisco ad esempio a chi ha introdotto nella scuola Diaz false prove".

Peggio di una comunissima banda di delinquenti. Ma poi, dico, se questo e' stato accertato (le false prove nella Diaz), ci dice Sig. Mnaganelli che fine hanno fatto quei poliziotti che si sono macchiati di un reato gravissimo quale quello della falsificazione delle prove, del tentativo di sviare le indagini, in una parola di falso in atto pubblico? Lo ha detto lei. "Mi riferisco a chi HA introdotto" non "Fino a prova contraria", "In attesa della Cassazione". Almeno quei poliziotti sono stati radiati con disonore e mandati a zappare in mezzo al mare?????

ciro c., Quinto di Treviso Commentatore certificato 27.07.11 09:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dal diario segreto di Winston Smith*

*****Fino a che non diventeranno coscienti del loro potere, non saranno mai capaci di ribellarsi, e fino a che non si saranno liberati, non diventeranno mai coscienti del loro potere.*****

*Winston Smith è il protagonista del romanzo di fantascienza distopica "1984", scritto da George Orwell.
Nel libro, Winston è un impiegato del Ministero della Verità, un'organizzazione preposta alla riscrittura dell'intera storia (compresa quella appena passata), per meglio adattarsi alle "verità" divulgate dal Grande Fratello.
Il compito di Winston è dunque quello di riscrivere i documenti storici, censurando qualunque informazione gli venga passata dai superiori (libri e giornali) che non rispecchi la linea imposta dal regime, che varia su base giornaliera.

*****

Renato I. Commentatore certificato 27.07.11 09:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il fatto peggiore è che,i tomtom macute nazionali per essere addestrati sono andati ad Haiti fra i sostenitori di PAPA' DOC e i risultati si vedono.La ferocia che si è vista nella reazione al G8 (che non certo si può pensare ai grandi.... di statura politica ma di vigliaccheria e cattiveria gratuita)è un evidenza INFAMANTE non solo per gli ESECUTORI di tali nefandezze ma anche per il popolo onesto di questo CESSO DI NAZIONE.Manganelli,faccia altro per cortesia,vada a vendere panini sulle spiagge,di gente come lei è anche tropo pieno il mondo.

fklapulce 27.07.11 09:42| 
 |
Rispondi al commento

Che vergogna!
Come mai Gienchi fu subito esonerato?
Sign. Manganelli, vorrebbe dire che quando si arrestano presunti mafiosi, vanno lasciati liberi perchè ancora non processati?
Lei manderebbe la sua nipotina (se ce l'ha) a scuola con un insegnante presunto pedofilo ma non ancora condannato in tribunale?
Questo signore è il capo della Polizia di Stato!
Io veramente mi vergogno di essere Italiano.

Silvano G., brescia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.07.11 09:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per restituire credibilità alle forze dell'ordine,che ne hanno ormai obiettivamente poca,servono gesti pratici.
Una proposta semplice semplice, niente di rivoluzionario visto che in tanti paesi europei esiste già, un numero di riconoscimento sulla divisa.
Una "targa" per riconoscere chi si nasconde dietro un foulard (cosa vietata per legge al comune cittadino che non si può travisare)o una maschera antigas.
E' evidente che nell'era dei video e dei telefonini sarebbe un bel deterrente per chi vigliaccamente si nasconde dietro una divisa e una tranquillità in più per chi invece fa il suo dovere nel rispetto della legge e non deve aver paura di nulla.
Che ne dite di portare avanti questa semplice proposta con forza??

Paolo Mancini 27.07.11 09:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


Prego l'Eccellentissimo Capo della Polizia di Stato a visionare l'articolo sotto:

www.diritto.it/articoli/amministrativo/monfreda1.pdf

Se come riporta l'articolo del blog: "Alessandro Perugini, oggi dirigente ad Alessandria, che ha sferrato un calcio in faccia a un ragazzino indifeso a terra, ed è stato filmato e fotografato mentre compiva il suo atto eroico", non è sufficiente per ritenere:"Il pregiudizio possibile concerne in particolare la "credibilità" dell’amministrazione presso il pubblico, cioé il rapporto di fiducia dei cittadini verso l’istituzione, che può rischiare di essere incrinato dall’"ombra" gravante su di essa a causa dell’accusa da cui é colpita una persona attraverso la quale l’istituzione stessa opera.” ( Così La sentenza n.206 del 1999 della
Corte Costituzionale; in linea la sentenza del 17 ottobre 2000 del Consiglio di Stato), allora il Capo della Polizia di Stato, non applica le direttive/leggi dello Stato, non si muove, il cittadino come deve valutare tale non azione???

Manuel Giamporcaro 27.07.11 09:19| 
 |
Rispondi al commento

E' la classica risposta del sistema "muro di gomma".E' una risposta arrogante, prevaricatrice, che purtroppo credo che sia frutto di una strategia universale che riguarda tutte le strutture italiane, politiche ed economiche.
Credo che non ci sia speranza..... a meno che!!!!!!!

maurizio maioli 27.07.11 09:14| 
 |
Rispondi al commento

...ma in che paese viviamo??????????????...

Da dieci giorni il Quirinale chiedeva spiegazioni al Cavaliere...

Il premier ora lamenta:
"Il Colle vuole costringermi a litigare con la Lega"

anib roma Commentatore certificato 27.07.11 09:04| 
 |
Rispondi al commento

Lo avrai
camerata Kesselring
il monumento che pretendi da noi italiani
ma con che pietra si costruirà
a deciderlo tocca a noi.
Non coi sassi affumicati
dei borghi inermi straziati dal tuo sterminio
non colla terra dei cimiteri
dove i nostri compagni giovinetti
riposano in serenità
non colla neve inviolata delle montagne
che per due inverni ti sfidarono
non colla primavera di queste valli
che ti videro fuggire.
Ma soltanto col silenzio dei torturati
più duro d'ogni macigno
soltanto con la roccia di questo patto
giurato fra uomini liberi
che volontari si adunarono
per dignità e non per odio
decisi a riscattare
la vergogna e il terrore del mondo.
Su queste strade se vorrai tornare
ai nostri posti ci ritroverai
morti e vivi collo stesso impegno
popolo serrato intorno al monumento
che si chiama
ora e sempre
RESISTENZA

Mr SPOCK, VG Commentatore certificato 27.07.11 08:57| 
 |
Rispondi al commento

Ma che fine ha il "signor" Manganelli? Quello che collaborava con il "dottor" Falcone nella cura dei pentiti di mafia, la cui parola era vera. Mi spiace, come credo spiaccia anche a lei, della situazione che si vive in Italia, ma avendo le mani legati dalla sua funzione, non può che dire quello che ha detto. Neanche il "dottor" Falcone si dimise quando lo defraudarono del posto che gli spettava, utilizzò al meglio quello che gli offrirono per colpire solo quelli che poteva con le prove sicure, senza colpire nel mucchio. Forse il "signor" Manganelli ha dimenticato che i gradi di giudizio reali sono due perchè il terzo analizza solo forme e le procedure, entrando nel merito sono in casi di eclatante sproporzionalità, tra il delitto e la pena. Quindi sottolineo che tutti coloro che si sono macchiati di reati nell'ambito delle loro funzioni, specialmente coloro che dovrebbero applicare la legge, vanno degradati o licenziati, in attesa del giudizio definitivo, non certo promossi per anzianità acquisita. "signor Manganelli ogni tanto si ricordi che è entrato nella Polizia per proteggere questo Stato, e che lo Stato è formato dai cittadini comuni, non soltanto da coloro che siedono nei palazzi del potere. Lei ha capito perfettamente il mio virgolettare la parola "signor" , spero serva a ricordarle l'uomo che era.

Massimo Corsari 27.07.11 08:57| 
 |
Rispondi al commento

Saggio Cinese dile:
“Se non fumi pelchè sul pacchetto c’è sclitto che il fumo uccide... compla quello con sclitto che danneggia chi ti sta intolno…”

anib roma Commentatore certificato 27.07.11 08:53| 
 |
Rispondi al commento

Seguo spesso Grillo nei suoi spettaccoli
nei quali ascolto attentamente le sue giuste idee a riguardo
del nostro mondo moderno completamente disordinato
e privo di logica sui risparmi energetici, ed altro...
E' molto bravo come comico al contatto col pubblico,
ma il suo Blog, lo vedo più un suo piccolo
tallone d'achille che altro, anche se ci dice che
è nei primi posti in classifica di internet .
Bravissimo ad aprire i temi dei discorsi, ma leggerli
o non leggerli, t'accorgi poi in seguito, che è la stessa cosa
dato che dopo non cambia nulla.
Non so mai se vuole fare solo il giornalista, e per questo
avrei piacere almeno che ce lo dica,..o altro (senza offesa)
Per adesso vedo tanto fumo...ma poco arrosto.

asterix 27.07.11 08:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mariapia mi manda:

Lode della dialettica

L'ingiustizia oggi cammina con passo sicuro.
Gli oppressori si fondano su diecimila anni.
La violenza garantisce: Com'è, così resterà.
Nessuna voce risuona tranne la voce di chi comanda
e sui mercati lo sfruttamento dice alto: solo ora io comincio.
Ma fra gli oppressi molti dicono ora:
quel che vogliamo, non verrà mai.

Chi ancora è vivo non dica: mai!
Quel che è sicuro non è sicuro.
Com'è, così non resterà.
Quando chi comanda avrà parlato,
parleranno i comandati.
Chi osa dire: mai?
A chi si deve, se dura l'oppressione? A noi.
A chi si deve, se sarà spezzata? Sempre a noi.
Chi viene abbattuto, si alzi!
Chi è perduto, combatta!
Chi ha conosciuto la sua condizione,
come lo si potrà fermare?
Perché i vinti di oggi sono i vincitori di domani
e il mai diventa: oggi!

Bertolt Brecht

Ciao Vi, per farcela i pochi ce la Faranno, ma sarà molto impegnativo e pericoloso, come è sempre stato

viviana v., Bologna Commentatore certificato 27.07.11 08:49| 
 |
Rispondi al commento

nei telefilm americani ogni tannto appaiono delle persone , che rappresentano gli AFFARI INTERNI,
per scoprire se il poliziotto ha commesso dei reati o altro..... e nel giro di pochi minuti gli fanno consegnare pistola e distintivo ......e da noi?

ops mi sono distratto ..... NEI TELEFILM AMERICANI!... :(

Mr SPOCK, VG Commentatore certificato 27.07.11 08:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' arrivato armando che ci fa leggere gli articoli del "Geniale" giornale padronale!!! clik e un buon vaffanculo mattiniero!!!

oreste mori, La Spezia Commentatore certificato 27.07.11 08:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

il dott. Manganelli purtroppo autorevolmente conferma quello che tutti abbiamo capito : perciò quando si vede un poliziotto in divisa si pensa:che siano quelli che hanno ammazzato Aldrovandi, che siani gli eroi che scalciavano gente distesa per terra a Genova, che siano quelli che preparavano la Molotov per portarla alla Diaz, che siano quelli che scroccano la consumazione nel bar ???? Ho degli amici nella polizia che proprio per questi motivi tengono "segreto" con il vicinato di lavorare in polizia e non si fanno vedere in giro in divisa evidentemente perchè anche loro, le loro mogli e figli si vergognano.I primi che hanno interesse in una Polizia "CANDIDA" sono proprio le migliaia di poliziotti "immacolati"Il dott. Manganelli non è un semplice piantone, è il capo e perciò si dia da fare in tal senso. Non rimandi...alla Cassazione altrimenti ci fa pensare male

sandro damian 27.07.11 08:36| 
 |
Rispondi al commento

Benvenga un confronto fra rappresentanti della Polizia e cittadini. Sono sempre momenti costruttivi che possono portare solo positività. Il problema è che nel frattempo il tutto continua come prima e se da una parte lo Stato intende rimbellettarsi, dall'altra si mostra sempre il solito potere di matrice fascista (nella mente e nelle modalità). Basta guardare quel che avviene in Val di Susa, il trattamento riservato ai pastori sardi sbarcati nel continente ... e quant'altro. A quell'incontro sarebbe bene fossero anche presenti rappresentanti di altri corpi, smilitarizzati e non, che pare abbiano aiutato le "forze dell'ordine" vestendosi come loro e menando come loro (anche alpini?). Altrimenti sarebbe l'ennesima presa per i fondelli. Una domanda anche da porre loro (sempre che sappiano rispondere!): ma pensate proprio che si sia stupidi?

gaddo de Anna 27.07.11 08:30| 
 |
Rispondi al commento

"LA LEGGE E' UGUALE PER TUTTI" la più grande caxxata scritta su tutti i tribunali.... che tristezza!

gianfranco del sole 27.07.11 08:30| 
 |
Rispondi al commento

Ma i tre gradi di giudizio costano tantissimo, chi li paga ai nostri poliziotti?

Non è che li paghiamo NOI ???

Quindi, se un poliziotto delinque contro un cittadino che gli paga lo stipendio, lo stesso cittadino danneggiato paga al poliziotto tutti gli avvocati, i gradi di giudizio, ecc.

ITALIANI!!! SVEGLIAMOCI!!! c'è qualcosa che non funziona!!


NUOVI COSTI PER I MINISTERI DISLOCATI, NUOVI COSTI PER RIFINANZIARE UNA GUERRA, NUOVI COSTI PER RINOMINARE ALTRI MINISTRI( NON SI CAPISCE PIù CHI è NELL'OPPOSIZIONE O NELLA MAGGIORANZA ORAMAI SONO INTERCAMBIABILI), TAGLIANO SOLO PER CHI NON HA VOCE IN CAPITOLO, ASPETTIAMO IL DEFAULT NON VEDO L'ORA ALMENO SI RICOMINCIA ( IO PROPORREI UN BEL STRISCIONE A MONTECITORIO "GAME OVER")

paolo b., bari Commentatore certificato 27.07.11 08:17| 
 |
Rispondi al commento

ma questo qua pensa di parlare all'audience di paraculo hce ha di solito? non lo capisce che se ci racconta quella dell'uva noi non battiamo le mani a comando ma ci incazziamo ancora di piu'?

alessandro ginesi, Genova Commentatore certificato 27.07.11 08:16| 
 |
Rispondi al commento

salve, sto facendo tradurre in norvegese (parlano tutti inglese in Norvegia ma tant'e') le dichiarazioni di borghezio, vorrei allegare anche il suo indirizzo di casa , qualcuno puo' mandarmelo privatamente ?
Grazie

giuseppe torquemada, bolzano Commentatore certificato 27.07.11 07:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se parli a un lupo avrai risposte da lupo
Se parli a una merda avrai risposte da merda
Il problema non è quello che un Manganelli dice
Il problema è che uno come Manganelli in uno Stato civile non dovrebbe nemmeno esistere

viviana v., Bologna Commentatore certificato 27.07.11 07:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

QUANTOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO MANCAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA?!?!?!?!?!?!?

luca a., roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.07.11 07:40| 
 |
Rispondi al commento

Fabio Evangelisti (IdV)
L’Italia ha 8.537 militari impegnati quotidianamente a fronte degli 8.338 del precedente semestre
In Afghanistan i morti sono 41.Non conosciamo il totale dei morti delle ‘missioni’
Lo stanziamento complessivo 2011,per il solo Ministero della Difesa è di 20 MLD,130 milioni in più del 2010(dunque i tagli sbandierati da La Russa non ci sono stati)
Per le componenti terrestri,aeree e navali delle forze armate,14 MLD
Per la sicurezza del territorio(carabinieri):5 MLD e mezzo
Tremonti stanzierà per il 2011 1 MLD e mezzo per proseguire le missioni di pace e 645 milioni per i servizi di sicurezza
Il Ministero dello Sviluppo economico darà 255 milioni al Fondo per gli interventi agevolati alle imprese,negli ultimi anni destinato totalmente all’aereonautica e dell’industria aerospaziale;quasi un MLD e mezzo al settore aeronautico;mezzo MLD alle unità navali
Sono spese inutili
Basti pensare ai 131 caccia multiruolo di 5a generazione con capacità stealth che ci costeranno quasi 15 MLD fino al 2026
Partendo dall’assunto che l’ Italia ripudia la guerra,chi dobbiamo bombardare?E dal punto di vista economico,oggi,ce lo possiamo permettere?
Un caccia è passato dal costo iniziale di 81 milioni di dollari a 131
Il paradosso è che le spese per le armi crescono, ma quelle per la preparazione dei militari no, per cui non riusciamo a schierare all’estero più di 9.000 militari.Compriamo armi che non potremmo usare
Alla fine la spesa per la Difesa,inserendo Sviluppo Economico e Missioni,supera la cifra record di 24 MLD e si deve ancora capire quanto ci costerà la Libia
Tuttavia meno del 10% dell’importo stanziato per le missioni viene impiegato per gli aiuti umanitari e per gli interventi di cooperazione, il resto serve per garantire missioni di morte.Il problema di fondo è che il Governo e il Parlamento si limitano a rifinanziare le missioni,senza valutare i risultati.In Afghanistan,per es.,dopo 9 anni si è costretti a mandare rinforzi
(segue sotto)

viviana v., Bologna Commentatore certificato 27.07.11 07:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Borghezio, Calderoli, cinte senesi e scrofe gravide: le componenti primarie del novello governo padano.

Senero Despore, Napoli Commentatore certificato 27.07.11 07:38| 
 |
Rispondi al commento

27 luglio 1940
Bugs Bunny debutta nel film a cartoni animati "Wild Hare"

le comiche italiane invece vanno avanti da quasi vent'anni.
la politica ruba più di prima.
da mani pulite non hanno imparato nulla.
occorre passare da mani pulite a piedi incazzati.
calci nel culo fino a che non si vanno a nascondere in galera.
sti schifosi ci hanno indebitato per generazioni e generazioni.
economia e sviluppo ferme al 1994, parlamento ed istituzioni impegnate a salvare un singolo omuncolo.
questo singolo verrà ricordato sui libri di storia come il peggior italiano degli ultimi 150.000 anni.
deve pagare lui e chi lo ha aiutato.

intanto mi son comperato un paio di stivali con la punta d'acciaio.

BUONGIORNO, SBULLONATO POPOLO!

il Mandi Commentatore certificato 27.07.11 07:27| 
 |
Rispondi al commento

Ma se, come vuol sostenere il suo difensore, Breivik é pazzo, allora Porchezio...?

E i lekkisti...?

Namo bene...

Mariolino Chiari, Besso Commentatore certificato 27.07.11 07:27| 
 |
Rispondi al commento

Quattro lande desolate e nebbiose gestite da Borghezio e simili, ma bravi, un roseo futuro...
Incapaci finanche di sognare.

Senero Despore, Napoli Commentatore certificato 27.07.11 07:26| 
 |
Rispondi al commento

Caro Eduardo
io invece mi aspettavo, anzi pretendevo di diritto, una posizione della Chiesa di Roma che quanto meno si separasse nettamente e decisamente da questi infami 'cristiani identitari', ma questa separazione di intenti con la rivendicazione di un cristianesimo che è all'opposto delle farneticazioni di un Breivik o dei deliri infami di un Borghezio è totalmente mancata. In questa mancanza c'è un buio che atterrisce.
In quanto a questo sporco governo e a questa indegna opposizione, ricordo quanto i giornali di regime eccitarono gli animi comtro Tartaglia e ne attribuirono il gesto a un fantomatico background eversivo, rosso e terrorista che portava le menti sconvolte a gesti criminali. E ora? Dov'è una analoga alzata di scudi contro una destra eversiva,sparsa in tutto l'Occidente che sparge pesantissimi motivi di aggressione sociale, di fanatismo xeonofobo, di infamia nazista?
Un silenzio greve copre tutto e si finge di non sentire il forsennato Borghezio o l'ignobile Feltri, che ne ripetono il turpe vangelo di morte e di odio.
E la Chiesa si associa a tutto questo, in nome di un patto di potere, aggiungendo a quella palese adesione il suo colpevole silenzio? Lascerà, come ha fatto sempre nella storia, che la follia di una destra antidemocratica, antiumana e assassina continui a spargere il suo seme di morte?

viviana v., Bologna Commentatore certificato 27.07.11 07:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

mentre in florida non che Tav-Ano che tenga fidel castro ha preso le precauzione per non permettere di invadere cuba con la scusa del default...per colpa del fallimento degli stati uniti di america prodotto in borsa e dalle banche che emettono banconote e si comprano da soli il debito della nazione tutti i dipendenti statali non saranno piu' pagati per il loro lavoro...anche i soldati marines e affini che si trovano in tutte le guerre per proteggere l'esportazione della democrazia americana...dalle fabbriche di armi di dicky cheney non arrivera' nemmeno piu' una bomba...cosi' si devono arrangiare con quello che hanno i militari disertori non pagati si toglieranno le divise e come schegge impazzite attraverseranno deserti dell'IRAQ insieme a i curdi con un Tav-Ano non si capisce come si trovano in IRAN non per un'attacco contro il nucleare iraniano ma per vagabondaggio...in afghanistan e in tutte le altre guerre i soldati e marines si troveranno un posto di lavoro serio....gli astronauti americani abbandonati nello spazio per mancanza di fondi scaveranno un Tav-Ano che li portera' tutti dalla luna ad espolare il sole...AMEN

Armando Di Napoli, arzano Commentatore certificato 27.07.11 06:55| 
 |
Rispondi al commento

OSLO
Borghezio ..parla e straparla ...nessuno dice nulla. Nella lega fingono dissociazione. Ma nel fattempo Maroni apre i Cie che sono Konzentrazion Lagers. Nella lega è apparsa poi la liturgia dei cavalieri celtici, gli elmi cornuti , le spade. Liturgia stracciona..però ricordo che tutte le ideologie estreme del secolo scorso ricorrono a queste rappresentazioni. Sono luci rosse di allarme che lampeggiano...restare indifferenti significa concordare. Temo che la prossima shoah riguarderà gli islamici. Cerchiamo di essere più vigili. Non lasciamo la storia ripetersi e poi piagnucolare che i drammi si potevano evitare.

Domenica D. Commentatore certificato 27.07.11 06:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Siceramente mi aspettavo un dibattito
in tv nelle radio o un post al meno

su lo sucesso in norvegia

noi qui abbiamo il maggiore partito xenofobo europeo

"la lega lombarda per la liberazione della padania"

io vorrei sapere quanti "cerebri vuoti" sono pronti in questo paese a fare lo che ha fatto questo nazista norvegese

ma cosa facciamo o parliamo???

a si si il tema è questa drogata cantante inglesa e le ferie

qui siamo TUTTI complici da questi leghisti

perche è più colpevole chi tacce o chi con la indiferenza permette da anni e anni a questi fascisti di verde fare e dire qualsiasi stronzzata

bè già lo sò me ne vado a fanculo da solo non vi preocupate BHA!

Eduardo Dumas ( edu latino), milan Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.07.11 06:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nell'oscenita' delle azioni il Tav-Ano e' una bestia feroce che soppravvive creando buchi nella carne umana e succhiando il sangue vive allegro fischiettando nei pantani purulenti...Petrus-Unicum osservava seduto su un secchio pieno di cannolicchi sulle sponde del golfo messico precisamente nella citta' della decadenza galveston sulle rive dell'acque trucidate c'erano migliaia di carrette del mare barconi marci zattere e mezzi di fortuna che davano il 10% di fuga dalla catastrofe...attraversare il golfo sfidsndo l'alta tensione e' rimanere stecchiti e' una delle strade per i messicani di tornare in patria prima dell'insolvenza degli stati uniti di america...non si puo' innalzare subito il tetto del debito di un trilione di dollari e permettere poi un incremento maggiore il prossimo anno...e' una follia allo stato puro...aTijuana la barriera di metallo alzata in tutta crudelta' il progetto e' la vergogna assoluta un misto tra il muro di berlino e la cloaca di calcutta...ogni anno 800 mila messicani clandestini vengono catturati dalla polizia di frontiera americana centinaia muoiono di fame e di sete nella traversata di fiumi e deserti dietro all'ignobile il filo spinato sognando California A Tijuana migliaia di disperati tentano il salto negli Usa... ricacciati con cani ed elicotteri...quest'anno i saltatori di muri cercheranno disperatamente di saltare il muro all'inverso per entrare in MESSICO...da Tijuana sulle sponde del Pacifico e terminera' a Matamoros nelle acque atlantiche del Golfo del Messico dopo 3.200 chilometritanto e' lungo il confine tra i due Paesi...i venditori di Tav-Ano hanno messo sul mercato di buchi sicuri che permettono di far passare la frontiera senza pericolo 1788 dollari a passaggio in regalo di un gallone d'acqua offerto dalla ditta speriamo che te la cavi...alla frontiera di tucson le guardie di frontiera usa si sono tolte le divise per raggiungere anche loro il messico insieme ai colleghi di san diego...mentre in florida non che Tav-Ano

Armando Di Napoli, arzano Commentatore certificato 27.07.11 06:52| 
 |
Rispondi al commento

JENA
Diversità

Il Pd non è un partito che prende tangenti, semmai le riceve.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 27.07.11 06:45| 
 |
Rispondi al commento

Aldo Antonelli
Io credo che c'è anche una crudeltà che non è affatto follia, che è una lucida e razionale scelta del male, che è un peccato pensato e pianificato, che è un mezzo voluto per mantenere e accrescere il potere proprio e quello del sistema".
Questa citazione è di Marianella Garcia Villas, collaboratrice di mons. Romero, torturata e assassinata nel marzo del 1983.
Naturalmente la Garcia aveva davanti a sé la violenza del Salvador: il sequestro e l'uccisione di centinaia e centinaia di inermi cittadini, contadini, sindacalisti, sacerdoti...
Noi, in questa fredda estate 2011, abbiamo davanti agli occhi le stragi di Oslo e di Utoya.
In Italia, abbiamo il razzismo e la xenofobia della Lega, la bulimia rapace e predatoria di Berlusconi e dei suoi prosseneti, il silenzio omertoso e interessato della Gerarchia e l'immobilismo ingessato dell'opposizione.
Der Spiegel scrive di un'Italia "malata come lo era Milano ai tempi della peste"!
In un'Italia appestata il PD, trascinato nel fango degli scandali, cosa fa?
Si distrae con gli allegri spogliarelli di Campiano.
Una volta nelle Feste dell'Unità ci si divertiva tra dibattiti accesi e discussioni infuocate.
Oggi, nelle feste della cuccagna, ci si distrae tra sorsi di birra e morsi di sesso.
Segno ultimo di un degrado senza confini.

viviana v., Bologna Commentatore certificato 27.07.11 06:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Avviso ai naviganti del blog..................... La seccessione del del nord e'in atto,i ministeri al nord sono nel programma della lega che gia'si prepara per diventare governo e regione autonoma I giornali tacciono le notizie,ne vogliono creare panico tra la popolazione,ma le voci circolano gia'tra i componenti della stessa lega, l'azione e'incentrata nella primavera del 2012 prima delle elezioni Italiane,in programma un rafforzamento della polizia locale,un esercito regionale fatto dal volontariato ed alcuni componenti militari, decentramento di banche,aziende televisioni,udite udite Berlusconi prepara le valigie e'uno dei principali aderenti alla seccessione in atto.Alla prossima.

gaeta carinucci roberto, roberto Commentatore certificato 27.07.11 02:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I militari, piccoli o grandi che siano, ricevono ordini perentori dai loro "superiori"(struttura piramidale) i quali a loro volta vengono comandati dai potenti della politica che fanno le leggi che tutelano NON il cittadino ma le banke, le ASSICURAZIONI (c...o NESSUNO DICE NIENTE SUGLI AUMENTI CHE HANNO RADDOPPIATO I "PREMI"), dai petrolieri, palazzinari e produttori d'armi dei quali sono -anche-i primi clienti a ns. spese.
Beppe cosa ti aspettavi che ti rispondesse il dott. Manganelli. Gran parte della lettera che ti scritto è stata sicuramente riveduta e corretta dal suo "superiore".
P.s. FORZA GIOCCACHINO GENCHI!

Angelo D. 27.07.11 02:25| 
 |
Rispondi al commento

VOX POPULI VOX DEI ?

Mmmhhhh non sempre!!!
La maggioranza del popolo italiota non capisce na mazza!

http://it.answers.yahoo.com/question/index?qid=20081225161531AA8Z00b

Marcos Presti (mba) Commentatore certificato 27.07.11 02:06| 
 |
Rispondi al commento

Caro Manganelli pero.........dare la colpa alle legislazione o alle legggi non discolpa i crimini commessi.ne tantomeno promozioni cherappresentano un affronto o peggio una provocazione.sono anni che aspetto questo momento,l'identificazione deve essere abbligatoria e ben visibile,ogni agente deve prendersi la responsabilita'delle proprie azioni e ogni manifestante puo'denunciare abusi, ed identificare il proprio aguzzino citandolo in giudizio.E vedrete che prima di entrare in azione e usare violenza staranno molto attenti.Dubito che cio'avvenga la repressione e' nel loro DNA ma una legge in proposito sarebbe alta democrazia....

gaeta carinucci roberto, roberto Commentatore certificato 27.07.11 01:58| 
 |
Rispondi al commento

Grillo ingenuo!!!
Manganelli furbastro.
I poliziotti sono lavoratori soggetti al potere disciplinare del datore di lavoro. Evidentemente il datore di lavoro (Manganelli?) NON HA INTENZIONE di sospendere i soggetti in questione. La sospensione è un provvedimento che tutela il lavoratore prevedendo talora la retribuzione e certamente la conservazione del posto.
Le imputazioni a carico degli agenti sono di tale gravità da imporre la sospensione da parte di un datore di lavoro che non voglia apparire un fuorilegge.
Grillo, non puoi essere così ingenuo!!! Svegliati! Ma quali leggi!!! Svegliati!!!

Fausto Vittorio Chierchini 27.07.11 01:26| 
 |
Rispondi al commento

Ecco, questo si raccoglie a parlare con i burocrati: ragioni burocratiche.
La riforma dela polizia di trenta anni fa fu una burletta fatta per fermare un processo più radicale che era in effetti in corso. La nostra polizia non ha mai avuto nessuna vera epurazione dal Fascismo ed in molti tratti è rimasta tale e quale. Guardate in Valsusa quelli che tirano i cocci dalle autostrade sui manifestanti, pensate agli abusi continui che possono arrivare persino all'assassinio, pensate ai tanti casi di impunità.
Vorrei ribaltare lo schema dela mela marcia: ci sono, certo, tra tanti che non sanno nemmeno che cos'è la democrazia alcuni poliziotti onesti e sinceramente votati alla difesa dei cittadini, ma non sono tanti. Triste ma è così.

Giovanni Nicosia 27.07.11 01:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

AHAHAHAHAHAH....CERTO CHE IL CAPO DELLA POLIZIA....SI CHIAMI MANGANELLI SEMBRA UNO SCHERZO!!!!....UN PO' COME QUEL GIUDICE, CHE SI DIVERTIVA AD ANNULLARE TUTTE LE SENTENZE!!!! COME SI CHIAMAVA.????....AH! CARNEVALE!!!! SI, SEMBRA PROPRIO UNO SCHERZO DI CARNEVALE

renato giannelli, firenze Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.07.11 00:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@Egr. Manganelli

"IL CODICE DI RUBIK"

Il codice al quale lei fa riferimento pare essersi trasformato in qualcosa che si puó leggere da destra a sinistra,
da sopra a sotto,a seconda delle esigenze.

I concetti vengono di volta in volta interpretati,
qualsiasi concetto risulta dilatato ed ognuno riesce a leggerci la propria interpretazione,riuscendo perfettamente a farla calzare con le proprie convenienze del momento,
salvo ripudiarle esattamente un secondo dopo averle sposate.

Esiste tuttavia un codice ben piú importante e di riferimento di fronte a qualsiasi situazione.

Esiste,anche se non neccessita la sentenza di nessun tribunale,un codice etico e morale,di comportamento,che nello specifico riguarda anche la sfera professionale.

Tanto piú rilevante e di responsabilitá é il ruolo che ognuno di noi ricopre nella societá,
tanto piú quel codice dovrebbe aumentare il peso delle nostre responsabilitá,spingendoci in ogni momento e ad ogni decisione a tenerne conto.

La sua risposta alla lettera aperta a lei indirizzata da Beppe Grillo ha il sapore dei due"generali"che decidono di sedersi al tavolo per discutere il da farsi,
entrambi col proprio"esercito"alle spalle.

In una"guerra"giá cominciata,ma mai dichiarata,di un non stato nei confronti dei propri cittadini.

E mi perdoni tanto se questa sua risposta a me suona come un pararsi le "spalle" a posteriori,a"cose"giá fatte.
Esiste un qualcosa di tragicamente"democratico"in tutto questo ordine di cose,ed é il fatto che tutto il sistema gira,spalmando il peso delle responsabilitá talmente tanto,dalľultimo fino al primo dei cittadini,sminuzzandole cosí tanto che nessuno piú nemmeno le saprebbe riconoscere e sentirle anche un po sue.

Io sono talmente sicuro che ogni uomo o donna anche solo per un istante quel peso lo sente quando viene meno al rispetto di quel codice morale.
Possibile che chi,come lei o chi sopra di lei,é chiamato a doverne tenere maggiormente conto

CONTINUA...

Donato S., Vienna Commentatore certificato 27.07.11 00:37| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 10)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dottor Manganelli, ma come, non avevate stanato tutta la rete Anonymous in Italia e Svizzera? E tutti quei titoli gi giornale sventolati? Sembrava la maxi operazione del secolo.

L'ultimo attacco pare che vi abbia messo in serie difficoltà, negli USA già cadono le teste per fatti analoghi.
Ecco una parte dell'ultimo comunicato:

"..Oggi abbiamo ottenuto l'accesso al vaso di Pandora* delle agenzie anticrimine Italiane e crediamo che questo sia l'nizio di una nuova era di butthurt per la possente
Homeland Security Cyber Operation Unit in Europa.
Quindi abbiamo deciso di diffondere tutto quello che hanno nella rappresentanza italiana,ovverosia una task force con vaste risorse chiamata CNAIPIC.
Questa organizzazione corrotta ha ottenuto e raccolto le "prove" dalle proprieta' sequestrate a innumerevoli sospetti operanti nel settore dell'informatica e le ha usate nell'arco di molti anni per compiere operazioni illegali con la cooperazione di agenzie di intelligence straniere e varie oligarchie per saziare la loro brama di potere e soldi,anizchè usare i dati ottenuti per facilitare le inchieste/indagini in corso.."
fonte:
http://pastebin.com/UZZpDGWE

*http://poliziadistato.it/articolo/18494/

*****

Il capo della sicurezza informatica USA ha rassegnato le dimissioni dopo gli ultimi attacchi degli Anonymous, LulzSec e AntiSec:

http://www.informationweek.com/news/government/leadership/231002548?queryText=vickers

In fondo questi pirati mettono in luce GRAVI condizioni di sicurezza.

Ma tornado in Italia, a quando le dimissioni dei responabili?

Renato I. Commentatore certificato 27.07.11 00:36| 
 |
Rispondi al commento

O.T.
Sono contento che TzeTze abbia ampliato il numero dei link selezionabili , ma

1) se voto un articolo ed aggiorno la pagina il mio voto scompare;

2) come si fa a "sganciarsi" da Tzetze una volta trovato un sito interessante? Intendo come avviene per google immagini far scomparire la parte superiore che riporta a tzetze , in maniera tale che se voglio salvarmi il sito tra i preferiti me lo permetta , senza per questo avere nell'indirizzo salvato anche il percorso riportante a tztze appunto.

cecco 27.07.11 00:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io stò con PPP Pier Paolo Pasolini, lui che nel 1977 si ritrovò reietto dalla sinistra perchè aveva osato rimarcare la cosa più banale del mondo, (anche gli operatori delle forze dell'ordine sono proletari, lavorano per il pane e mantengono famiglie).
Si come sempre io stò con l'uomo in quanto individuo, soggetto, unicità, per cui davanti ai crimini del branco di poliziotti mi arrabbio, ma non posso dimenticare le diverse brave persone che ho incontrato che portavano differenti divise, ed è vero che molti di loro agiscono come eroi tutti i giorni, anche perchè percepiscono uno degli stipendi più di merda di questo paese, per cui ricordate che quelli che si fanno in quattro per fare bene il loro lavoro sono sostanzialmente dei volontari eroi volontari sottopagati...

Marcello B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.07.11 00:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori