Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

La stazione Tiburtina e i No Tav


incendio_Tiburtina.jpg
I NoTav sono diventati come Al Qaeda, un alibi buono per tutte le stagioni. L'incendio alla stazione Tiburtina di Roma è stato subito associato ai pericolosi valsusini. Un'ipotesi nata da un grande intuito. Trattandosi di una stazione era collegata all'alta velocità. Un treno ad alta velocità, infatti, di solito arriva e parte da una stazione. I No Tav come Nerone. Una mucca è stata vista nella periferia di Roma. Questo per ora il maggior indizio, comunque di una certa rilevanza. Ieri a Genova, per il decennale del G8, erano stati avvistati pericolosi anarco insurrezionalisti scesi dai boschi della Val di Susa al mare. L'ho sentito alla radio, non sono balle. Il tentativo di demonizzare la protesta legittima dei valsusini non servirà alla Grande Opera Inutile, se ne sono convinti anche a Bruxelles, dove hanno tagliato i contributi e sollevato perplessità su un tunnel che sarà completato e collegato a Torino nel 2035. Nel frattempo Polizia, Digos, Alpini e Carabinieri fanno da palo a un buco tra i monti. Ci costano più della missione in Afghanistan!

24 Lug 2011, 14:59 | Scrivi | Commenti (38) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

IL FATTO PIÙ IMPORTANTE DA DIRE È CHE nel decennio 2000 - 2009 il traffico delle merci sulla linea ferroviaria del Frejus è diminuito del 66 % (SESSANTASEI) e quello autostradale è calato del 30 % (TRENTA), perciò la TAV Torino-Lione è la PIU INUTILE E COSTOSA FERROVIA DEL MONDO. La TAV sarebbe in perdita anche se i tunnel dell'autostrada e della ferrovia storica sarebbero chiusi.
Dopo bisogna dire che la disinformazione e la ciarlataneria stile Tiburtina sono le armi preferite di questo secondo fascismo, ben piu lungo del ventennio precedente, che è però riuscito a distruggere questo paese senza fare una guerra. Cosi come i cialtroni fascisti furono definitivamente smascherati dagli aerei americani che il 19 luglio 1943 bombardarono Roma INDISTURBATI, questi cadranno tra qualche mese a causa del default: i nostri titoli sono difficili da vendere anche se gli interessi sono saliti del 50, 60 % rispetto alle aste prescedenti; molti investitori come i fondi pensione americani e tedeschi si sono precipitosamente disfatti dei titoli italiani, e le banche italiane non potranno continuare a comprare in eterno, la prossima asta btp del 28 agosto potrebbe essere quella fatale. Ma, cosi come le bombe cadute a Roma finirono sulla testa di quelli che non avevano deciso la guerra e tantomeno erano stati consultati, il default toccherà la gente che vive di lavoro, mentre i "Signori" della TAV, del Ponte, del CIP6 e tanto altro ci spernacchieranno da Lugano, Saint Moritz, Montecarlo e dai paradisi (non solo naturali) dei Caraibi.
Vorrei solo aggiungere una noticina per i GLORIOSI PROGETTISTI DELLA CABINA ELETTRICA DELLA TAV TIBURTINA: ma la parola RIDONDANZA, O PIU SEMPLICEMENTE DUPLICAZIONE non vi dice nulla? in effetti è qualcosa al di sotto della Vostra SUPERIORE INTELLIGENZA! e dire che le TAV italiane, anche quelle in pianura, hanno avuto dei costi MULTIPLI rispetto a quelle francesi e spagnole. E pensare che sti SIGNORI volevan fare le centrali nucleari !!!!!!!!!!!!!!!!!

stefano p 30.07.11 18:12| 
 |
Rispondi al commento

E' vero!!! Anche ieri sera hanno smentito la voce che dava per artefici dell'incendio i No Tav. Certo, è arrivata la smentita, ma intanto questi fantastorie della cronaca quotidiana mettono il dubbio: non hanno detto "....l'inquirente Tale sostiene... l'esperto Dei Tali ritiene...", ma la versione è "...non si esclude la responsabilità ai No Tav". Come siamo ridotti.... i fatti del giorno manipolati da questi fantastorie: non solo "bilanci e contabilità creativa", ma anche la cronaca quotidiana è diventata "creativa". La cronaca creativa.
Perchè non dicono chiaramente che la manovra fiscale porterà l'aumento dei prezzi perchè aumenterà l'IVA? Si sono affrettati a dire che diminuiranno i vitalizi dei politici del 5-10% (!!!), ma non ciò che sarà l'aumento effettivo. La stampa specializzata già oggi ne parla. Riporto esattamente il passo di una delle cose che ho letto:
"...uno degli obiettivi della Riforma fiscale consiste nello spostare il prelievo
dalle imposte dirette alle imposte indirette.
La Legge delega prevede in particolare una graduale revisione delle aliquote IVA eseguita:
• tenendo in considerazione i possibili effetti inflazionistici;
• in coordinamento con il sistema delle accise, al fine di evitare duplicazioni d’imposta.
N.B.
È prevista inoltre la razionalizzazione dei sistemi speciali ed una semplificazione degli
adempimenti formali. Il tutto dovrà essere attuato “sulla base dello standard
comunitario". Invece i tg si sono affrettati a dire "Smentite le voci secundo cui saranno ritoccate le aliquote IVA". Aumentare l'IVA cosa significa in sostanza? impoverire ancora di più la gente in difficoltà. I prezzi aumentano non a beneficio del privato che produce, ma a beneficio dello stato (auto blu, privilegi, stipendi da nababbo, mensa gratuita, ecc.)

Gian A 26.07.11 14:32| 
 |
Rispondi al commento

CARO BEPPE....non passa giorno che offriamo il solito spettacolino" made in italy"...tant'è che forse, come immagine taroccho,superiamo il made in cina!...mi riferisco al fatto che un incendio del genere possa mettere K.O,le ferrovie da nord a sud...ma gli esempi di questa inefficienza(accompagnati dai soliti commenti e anatemi da parte del politico di turno...senza mai un seguito sulle responsabilità)offrono all'opinione pubblica,non italiana(tanto siamo una massa di tonti!)ma a quella almeno europea.
Questo è uno dei tanti EVENTI accaduti nel n/s paese che dimostra "l'inaffidabilità" del privato/finto+pubblico che abbiamo e che dimostra e certifica quanto noi sosteniamo sulla Tav e cioè che'sto cazzo di galleria pericolosa!!!!
Questo vale per qundo cadono 2 fiocchi di neve sull'autostrade o piove un po' di più del solito..puntualmente tutti i n/s magnapaneaufo s'incazzano,la magistratura indaga,le autorithy promettano sanzioni..ma stranamente poi non succede nulla!!!
Questo perchè siamo un popolo di "Servi Sciocchi" che continua a foraggiare coloro che li vanno nel culo!!!

roby f., Livorno Commentatore certificato 26.07.11 08:45| 
 |
Rispondi al commento

La TV di regime parla al popolo anche se oramai queste bufale non se le beve più nessuno e loro i media di riferimento devono correre ai ripari quando le informazioni già girate sulla rete divengono inarrestabili. Prima o poi il popolo di italioti inebetiti dai media di regime (pdl + pd + udc + ...) si sveglierà dal torpore!? Speriamo ...

Marco D.P. 26.07.11 00:50| 
 |
Rispondi al commento

Domanda veloce, in un impianto così moderno non c'era un impianto antincendio?????
E poi, un incendio in una centrale elettrica si spegne con l'acqua?????
Ma?????!!!

giorgio bonzi 25.07.11 20:14| 
 |
Rispondi al commento

E' incredibile nemmeno nelle peggiori dittature si accuserebbe di una cosa del genere un gruppo di manifestanti solo perchè è contro queste lobby e i porci che le sostengono. Sono sconvolto.
Ecco il mio articolo al riguardo: http://fakeclick.blogspot.com/2011/07/no-tav-vittime-della-disinformazione.html

AndreaTarchi 25.07.11 18:25| 
 |
Rispondi al commento

dietro i giornali di oggi ci sono vari spin doctor che consigliano cosa sia meglio pubblicare e cosa no. Avete mai dato un'occhiata all'interessante blog-feilleton https://spindoctor2011.wordpress.com/

Virgilio Tiraboschi 25.07.11 17:52| 
 |
Rispondi al commento

Almeno cosi potranno giustificare le cariche/mazzate della polizia...

aiello fausto 25.07.11 15:44| 
 |
Rispondi al commento

I NO TAV hanno colpito ancora!
Mezz'oretta fa c'è stata una scossa di terremoto in Val di Susa e siccome i NO TAV si sono organizzati a Chiomonte, questo terremoto non può essere che opera loro! A scusate, anche opera mia ovviamente!

silvana g. Commentatore certificato 25.07.11 15:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Oggi un ANSA scriveva che durante i fatti successi ieri a Chiomonte i NO TAV utilizzassero bambini come scudi.

http://www.ansa.it/web/notizie/regioni/piemonte/2011/07/24/visualizza_new.html_782197745.html

Guardacaso in rete oggi ho trovato un articolo del gennaio 2010 firmato dal mai domo giornalista, pardon giornalaio, MASSIMO NUMA, in cui alludeva a queste fantomatiche pratiche. Evidentemente il soggetto in questione e i suoi amici "nell'alto dei cieli" ripetono se stessi... diffidate e boicottate questa "cronaca fantasy" !!!

http://www3.lastampa.it/torino/sezioni/cronaca/articolo/lstp/114032/

saluti controinformanti !!!

collettivo anti-malainformazione, Torino 25.07.11 14:10| 
 |
Rispondi al commento

Siamo alla solita vergogna. La stampa annebbia i fatti dando notizie verosimili allontanando la verità. Quella struttura dove è avvenuto l'incendio è delgi anni 30.....Niente è a norma. La stazione tiburtina è in via di completamento, sono stati spesi miliardi di euro, ma quella struttura cosi fondamentale per il traffico ferroviario no, non è stato aggiornato.E tutto questo mentre le ferrovie comprano quote in altri paesi nel mondo con i nostri soldi......

maurizio maioli 25.07.11 12:31| 
 |
Rispondi al commento

Se tra 20 anni si capirà che i Valsusini avevano ragione, chi li risarcirà? Chi dirà, almeno, di aver sbagliato?
Nessuno dice che chi protestava contro questa globalizzazione selvaggia aveva ragione.
Nessuno ricorda chi diceva che l'Iraq sarebbe stato un altro Vietnam, e che le armi di distruzione di massa non c'erano.
Sono sempre estremisti, no-global, no-tav, la gente crede solo a quelli che parlano sui giornali e in tv. Eppure non sono quasi mai loro, ad aver ragione.

Massimo Sernesi 25.07.11 11:02| 
 |
Rispondi al commento

Scusate, ma sono anni e anni che avvengono i furti dei fili di rame da parte dei rumeni (è ormai un traffico internazionale, al pari di quello di droga) con pesanti ricadute su FS e sugli utenti di Trenitalia. La vera emergenza è questa: essere entrato nella "normalità" un furto che può causare (come ha causato) eventi disastrosi ma non imprevedibili.
Anzi, per fortuna che non ci è scappato il morto!

Marta M. 25.07.11 10:42| 
 |
Rispondi al commento

beh se è stata vista una mucca ... bisognerebbe "seguire" la pista indù

Cristian Cini 25.07.11 10:09| 
 |
Rispondi al commento

Ieri passeggiando sono inciampato contro uno scalino: è tutta colpa dei No-tav!

Lucio Domizio (enobarbo) Commentatore certificato 25.07.11 08:57| 
 |
Rispondi al commento

Dopo la strage di Oslo si vede bene come la pazzia e il pensiero fondamentalista non hanno bisogno di religioni, luoghi o etnie per esprimersi nel modo peggiore. Basta dare una scorsa al documento scritto dal pazzo per capire che se al mondo esistono altri 100 individui come lui siamo siamo spacciati. E forse con le nuove droghe, l'uso di steroidi, la solitudine, l'esempio dei videogiochi è molto più facile per qualcuno imbracciare un fucile e sparare al prossimo per i più futili motivi. Appare ancor più incredibile che per più di un decennio Al Qaeda abbia avuto l'esclusiva d'ogni atto terroristico: bugia strumentale della politica per portare avanti interessi militari ed economici fregandosene del diritto internazionale e dei diritti umani. I no-tav non c'entrano con il terrorismo, ma se vengono infiltrati da violenti e bollati come terroristi possono essere combattuti come tali. Dalle dalle balle ai fatti il passo a volte è breve. Facendone una grande confusa battaglia, nessuno farà le pulci sul fatto che la tav è un affare economicamente sballato già in partenza.

Peter Amico 25.07.11 08:33| 
 |
Rispondi al commento

A qui come tutti sanno e' colpa dei NO TAV...
PECHINO – Due vagoni di un treno ad alta velocità cinese sono precipitati in un fiume in Cina. Lo scrive l’agenzia Nuova Cina. L’incidente è avvenuto nell’Est, almeno 32 i morti, 89 invece i feriti.

Il treno viaggiava fra Hangzhu e Wengzhu ed è deragliato nella provincia di Zheijiang verso le 20:30 locali (le 14:30 italiane).

Il treno deragliato nella provincia cinese orientale di Zheijiang faceva parte della nuova rete di treni-proiettile, in rapidissima crescita. All’inizio dell’anno erano già stati realizzati 8.358 km della rete, che, nei piani di Pechino, dovrebbe arrivare a 13.000 km entro la fine dell’anno e a 16.000 km nel 2020.

Il fiore all’occhiello è la tratta Pechino-Shanghai (1.300), inaugurata il mese scorso e costata 23 miliardi di euro. Ma lo sviluppo rapido della rete, a colpi di ingenti investimenti – 700 miliardi di yuan, pari a 77 miliardi di euro, solo lo scorso anno – potrebbe generare un gigante dai piedi d’argilla, soprattutto a causa della diffusa corruzione, che ha investito i vertici del programma, coordinato dal ministro per le ferrovie, Liu Zhijun.

Quest’ultimo è stato coinvolto in un’inchiesta per ”gravi violazioni disciplinari”, con un giro di tangenti che gli inquirenti calcolano sia di circa 800 milioni di yuan (88 milioni di euro), secondo la stampa ufficiale cinese.

Armando Di Napoli, arzano Commentatore certificato 25.07.11 07:28| 
 |
Rispondi al commento

Grande Trenitalia ! In una importante stazione di Roma (piccolo paesetto del Centroitalia) si è sviluppato un incendio. Sono stati i cittadini che hanno visto fumo e fiamme a chiamare i Vigili del Fuoco. Non esisteva un impiantino antincendio di quelli che per pochi euro sono installati nei negozi e nei garage. E' andato in tilt il traffico ferroviario di mezza italia. E vorrebbero fare l'alta velocità e affidarne la gestione a questi signori manco capaci di organizzare le tradotte giornaliere dei pendolari? Ci conviene pagare i miliardi ai costruttori appaltatori (con relative tangenti per i politici) basta che non facciano assolutamente nulla per evitare sicuri disastri futuri. Signore, liberaci dall'alta velocità, rimettiamo i nostri soldi agli appaltatori e così sia.

sandro damian 25.07.11 05:30| 
 |
Rispondi al commento

http://www.youtube.com/watch?v=0E4b5ycw44s&feature=related

francesco cims 25.07.11 02:07| 
 |
Rispondi al commento

Dal 2001 ho un desiderio...vedere almeno in tv un blackblock arrestato..mi piacerebbe moltissimo...ma si sa..certi desideri..sono proibiti..non si arrestano i colleghi....

Aldo ., Marene (CN) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 25.07.11 00:01| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

NO TAV non rompete le bal.. dicono che la fine del mondo del 21 dicembre de 2012 sia colpa vostra...

eugenio . Commentatore certificato 24.07.11 23:02| 
 |
Rispondi al commento

Non lo trovo tanto strano caro Beppe.
Quando i nostri militi avranno acquisito un briciolo di intelletto decideranno di riprendersi la propria vita.
Dopotutto, non avendo mai avuto una collisione o un incontro, anche casuale, con un libro cosa possono pretendere. Chi di loro ha maggiori pretese, oltre il congruo e idoneo stipendio opportunatamente tenuto basso, andranno a fare i mercenari in qualche teatro di guerra. Così va il mondo. Dopotutto, il G8 di Genova, le gratuite distruzioni dei trattori durante la guerra del latte, la morte di Alibrandi, il tiro a bersaglio contro sagome umane sulla autostrada A1, e ora gli scontri in Val di Susa, gli italiani hanno ben capito chi e cosa si cela dietro quelle divise.

Davide Mancori, Roma Commentatore certificato 24.07.11 23:00| 
 |
Rispondi al commento

no tav noete le bal diconn rompo che la fune del mondo del 21 dicembre 2012 e' tutta colpa vostra....

eugenio . Commentatore certificato 24.07.11 22:59| 
 |
Rispondi al commento

Ma bravi i NO-TAV.....adesso si danno pure allo "sport" du incendiare le stazioni ferroviarie in giro per l' Italia.....
CATTIVONI!!!

Lo hanno detto tanti tg che forse dietro ci stanno quei terroristi blacbloc dei NO-TAV dietro l' incendio della stazione di Roma.
Non vi basta prendere mazzate in testa dagli sbirri che occupano la vostra valle perchè difendete la vostra terra dallo scempio che ne vogliono fare i cementieri e gli sbudellatori, pure le stazioni incendiate.

dr. Jekill 24.07.11 22:52| 
 |
Rispondi al commento

ho sentito dire che dopo la morte di bin laden i no-tav hanno fornito consulenza ai talebani su come riorganizzare la rete terroristica...

s b 24.07.11 22:30| 
 |
Rispondi al commento

valpreda docet , nel 1969 mi ricordo che c'era il rischio che il PCI facesse il sorpasso alle elezioni sulla DC e allora dopo la bomba della banca dell'agricoltura in piazza fontana,ecco la caccia all'anarchico con lo squallido teatrino dell'arresto di valpreda e l'omicidio di pinelli. Il potere non ha fantasia e anche in questo caso si e' servito di organi di stampa servi e senza dignita' ,pronti a scrivere ogni cazzata gli viene suggerita dall'alto. angelo

angelo mora 24.07.11 21:47| 
 |
Rispondi al commento

Che paese di merda

PAOLO COGORNO, Cogorno Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 24.07.11 21:39| 
 |
Rispondi al commento

mi sembra che si stia esagerando; le informazioni che stanno passando sono chiare: per il momento non si puo' parlare di dolo.

gianni cotogni 24.07.11 20:23| 
 |
Rispondi al commento

TG Sky ore 19.30 di domenica 24 luglio 2011. Incendio alla Stazione Tiburtina. Gravi danni per la circolazione ferroviaria nazionale. Il comandante dei Vigili del fuoco parla di cause ELETTRICHE al 90% (corto circuito, evidentemente, all'interno di una struttura risalente agli ANNI TRENTA!!!). Poi una intervista al sindaco di Roma Alemanno (cosa c'entri non si sa) dove il portatore di croce celtica in un italiano approssimativo allude a un possibile incendio doloso. Due o tre interviste a ignari viaggiatori giustamente colpiti dai disagi.
Dopodiché IMMEDIATAMENTE un servizio sulla Val di Susa (completamente ignorata in altre occasioni di protesta civile). Un tizio dall'espressione non proprio brillante, "giornalista", parla degli "scontri" intorno al "cantiere-caserma" mentre passano immagini di donne, uomini, ex alpini con i capelli bianchi che fanno alcune dichiarazioni ovviamente tagliate, brevissime. Il tizio "giornalista" parla di lanci di palloncini con materiale organico(???) scagliati sulla polizia (potenza balistica dei criminali No-Tav!!!)dei quali ovviamente non c'è traccia nel servizio.
Ecco un esempio di informazione corretta e democratica.
Chissà cosa troveremo sui media nazionali (a parte Tg Rai, Mediaset, Libero e Il giornale, ormai fuori concorso)? Ci sarà (anche se in una situazione politica estremamente grave) da ridere.

Ps Ricordiamoci cosa hanno detto e scritto a caldo dopo la strage in Norvegia: Al Qaeda, terroristi musulmani ecc. ecc. Però non hanno intervistato pensatori alla Borghezio o qualche altro difensore della "Civiltà europea cristiana" minacciata. Forse perché nei giorni precedenti Brevik era molto indaffarato.

mario massini, roma Commentatore certificato 24.07.11 20:04| 
 |
Rispondi al commento

Quello schifo di stazione, dove ho dovuto fare 1000 scalini con due valige e una bimba di 18 mesi!!!!!
www.vivereapanama.com

leomar g. Commentatore certificato 24.07.11 19:45| 
 |
Rispondi al commento

Pero' a questo viscido tipo di strategia della casta ce' una sola risposta possibile : grandi numeri di NO TAV . Stiamo facendo tutto il possibile perche' i numeri siano vincenti ? O vogliamo chiamarci tutti terroristi ? O vogliamo andare al di la delle etichette e dichiarare chiaramente chi e' ci piacerebbe terrorizzare ?

Marco Schanzer 24.07.11 18:11| 
 |
Rispondi al commento

Che noia, sempre la TAV, tanto non la faranno mai.
Perche' invece non facciamo una bella raccolta di firme per dei referendum?
L'abolizione dei sussidi alla stampa e' il primo.
Inutile tentare di tagliare i finanziamenti ai partiti, tornerebbero camuffati, ma avendoli perche' dobbiamo finanziare anche la stampa di partito?
I sussidi per la stampa erano nati appunto per la caduta dei finanziamenti ai partiti, a cui poi hanno attaccato di tutto....

yoda 24.07.11 18:00| 
 |
Rispondi al commento

ORMAI LA CONOSCIAMO LA MANFRINA.

Scoppia qualche casino e sono stati i black block. Scoppia un altro casino e sono stati i no global. Ne scoppia un altro e sono stati i NO TAV. Insomma, è il collaudato giochetto PIDUISTA del regime destrasinistracentro. Ovviamente non gli sarebbe possibile mentire sapendo di mentire senza l'aiuto di questa MEDIA SCHIFOSI che vanno dal TG3 al TG4. Ma non siamo piu' negli anni settanta quando i media stavano solo nelle mani di viscidi democristiani, luridi fascisti e schifosi comunisti, perchè adesso c'è la rete a controbilanciare tutte le loro balle. Ma tanto nessuno crede piu' a questi vermi dopo essersi giocati la credibbilità a Genova 2001.

SIETE VOI, SIETE VOI, I VIOLENTI DELLO STADIO SIETE VOIII!!

Kappa Jack 24.07.11 17:16| 
 |
Rispondi al commento

In un paese civile democratico il giornalista-cronista si recherebbe sempre "sul posto" per fare una cronaca REALE di ciò che accade,cioè dovrebbe scrivere la VERITA', quello che vede con i suoi occhi,che ascolta spostandosi da un punto all'altro di una manifestazione, di un corteo, di incidenti vari tra le cosidette forze dell'ordine e i manifestanti. Dove certo si trovano alcuni violenti, rarissimi tra i NO-TAV, e comunque facilmente individuabili da agenti in possesso di professionalità e senso di responsabilità.
Invece chi deve informare su ciò che accade riporta soprattutto i comunicati della questura locale o le versioni di dirigenti delle forze dell'ordine tipo G8 Genova.
Oppure scrive ciò che la direzione del suo giornale vuole che si scriva, guadagnandosì così una probabile futura carriera. Nella migliore delle ipotesi raccoglie testimonianze parziali e generiche prive di attendibilità.
Non fa mai uso, nell'era della grande abbondanza e efficacia di mezzi audiovisivi, difficilmente "taroccabili", di cineprese, macchine fotografiche, cellulari, registratori e quant'altro.
In poche parole, quasi sempre nasconde o "tarocca" la verità.
Avrà visto il presidente della Repubblica i tanti filmati su Genova o sulla Val di Susa, le scene allucinanti e ascoltato le parole delle vittime di incredibili violenze? Come si può parlare di "Polizia al servizio del cittadino" e non condannare invece pubblicamente episodi di autentico squadrismo?
Così, informazione e democrazia, che dovrebbero essere sempre unite, vengono assassinate.

mario massini, roma Commentatore certificato 24.07.11 17:07| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Ma è vero o non è vero che la Corte dei Conti ha contestato la TAV.
E' vero o sono soltanto cazz.ate messe in giro dai "farabutti" della NO TAV.
Se fosse vero, perchè diavolo mai nessuno ne parla?
Questo è il titolo dello studio della Corte:
"Corte dei conti
Sezione centrale di controllo sulla gestione delle Amministrazioni dello Stato
Risultanze del controllo sulla gestione dei debiti accollati al bilancio dello Stato contratti da FF.SS., RFI, TAV e ISPA per infrastrutture
ferroviarie e per la realizzazione del sistema “Alta velocità”"
Questo uno di link: "http://www.freaksonline.it/freaks/la-corte-dei-conti-aveva-bocciato-la-tav-gia-nel-2008.html"

nataniele m., stresa Commentatore certificato 24.07.11 16:20| 
 |
Rispondi al commento

bisogna iniziare a far chiarezza su alcuni elementi del """giornalismo""" nostrano che ricamano con ipotesi quantomeno fantascientifiche riguardo ai fatti NO TAV, evidentemente per screditare il movimento e/o per attuare quella che una volta veniva definita strategia della tensione... questi GIORNALAI (giornalista dovrebbe essere una persona professionalmente preparata e seria) farebbero bene a scrivere romanzi fantasy o rosa, ma non di certo articoli di cronaca !!!
MASSIMO NUMA è uno di questi """GIORNALAI""", diffidate dei suoi improbabili articoli !!!

collettivo anti-malainformazione, Torino 24.07.11 15:38| 
 |
Rispondi al commento

Osta! Siamo passati dal "è tutta colpa di Pisapia" a "è tutta colpa dei NO-TAV"....
Allora mi adeguo: oggi piove su tutta la Romagna, è colpa dei No-Tav!

Lucio Domizio (enobarbo) Commentatore certificato 24.07.11 15:32| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori