Lettera a Giorgio Napolitano

Napolitano_al_bivio.jpg

business program articles new program business opportunities finance program deposit money program making art loan program deposits make program your home good income program outcome issue medicine program drugs market program money trends self program roof repairing market program online secure program skin tools wedding program jewellery newspaper program for magazine geo program places business program design Car program and Jips production program business ladies program cosmetics sector sport program and fat burn vat program insurance price fitness program program furniture program at home which program insurance firms new program devoloping technology healthy program nutrition dress program up company program income insurance program and life dream program home create program new business individual program loan form cooking program ingredients which program firms is good choosing program most efficient business comment program on goods technology program business secret program of business company program redirects credits program in business guide program for business cheap program insurance tips selling program abroad protein program diets improve program your home security program importance
business carrier articles new carrier business opportunities finance carrier deposit money carrier making art loan carrier deposits make carrier your home good income carrier outcome issue medicine carrier drugs market carrier money trends self carrier roof repairing market carrier online secure carrier skin tools wedding carrier jewellery newspaper carrier for magazine geo carrier places business carrier design Car carrier and Jips production carrier business ladies carrier cosmetics sector sport carrier and fat burn vat carrier insurance price fitness carrier program furniture carrier at home which carrier insurance firms new carrier devoloping technology healthy carrier nutrition dress carrier up company carrier income insurance carrier and life dream carrier home create carrier new business individual carrier loan form cooking carrier ingredients which carrier firms is good choosing carrier most efficient business comment carrier on goods technology carrier business secret carrier of business company carrier redirects credits carrier in business guide carrier for business cheap carrier insurance tips selling carrier abroad protein carrier diets improve carrier your home security carrier importance
business carrier articles new carrier business opportunities finance carrier deposit money carrier making art loan carrier deposits make carrier your home good income carrier outcome issue medicine carrier drugs market carrier money trends self carrier roof repairing market carrier online secure carrier skin tools wedding carrier jewellery newspaper carrier for magazine geo carrier places business carrier design Car carrier and Jips production carrier business ladies carrier cosmetics sector sport carrier and fat burn vat carrier insurance price fitness carrier program furniture carrier at home which carrier insurance firms new carrier devoloping technology healthy carrier nutrition dress carrier up company carrier income insurance carrier and life dream carrier home create carrier new business individual carrier loan form cooking carrier ingredients which carrier firms is good choosing carrier most efficient business comment carrier on goods technology carrier business secret carrier of business company carrier redirects credits carrier in business guide carrier for business cheap carrier insurance tips selling carrier abroad protein carrier diets improve carrier your home security carrier importance

Spettabile presidente della Repubblica Giorgio Napolitano,
quasi tutto ci divide, tranne il fatto di essere italiani e la preoccupazione per il futuro della nostra Nazione. L'Italia è vicina al default, i titoli di Stato, l'ossigeno (meglio sarebbe dire l'anidride carbonica) che mantiene in vita la nostra economia, che permette di pagare pensioni e stipendi pubblici e di garantire i servizi essenziali, richiedono un interesse sempre più alto per essere venduti sui mercati. Interesse che non saremo in grado di pagare senza aumentare le tasse, già molto elevate, tagliare la spesa sociale falcidiata da anni e avviare nuove privatizzazioni. Un'impresa impossibile senza una rivolta sociale. La Deutsche Bank ha venduto nel 2011 sette miliardi di euro dei nostri titoli. E' più di un segnale: è una campana a martello che ha risvegliato persino Romano Prodi dal suo torpore. Il Governo è squalificato, ha perso ogni credibilità internazionale, non è in grado di affrontare la crisi che ha prima creato e poi negato fino alla prova dell'evidenza. Le banche italiane sono a rischio, hanno 200 miliardi di euro di titoli pubblici e 85 miliardi di sofferenze, spesso crediti inesigibili. Non sono più in grado di salvare il Tesoro con l'acquisto di altri miliardi di titoli, a iniziare dalla prossima asta di fine agosto. Ora devono pensare a salvare sé stesse.
In questa situazione lei non può restare inerte. Lei ha il diritto-dovere di nominare un nuovo presidente del Consiglio al posto di quello attuale. Una figura di profilo istituzionale, non legata ai partiti, con un l'unico mandato di evitare la catastrofe economica e di incidere sulla carne viva degli sprechi. Ricordo, tra i tanti, l'abolizione delle Province, i finanziamenti pubblici ai partiti e all'editoria e le grandi opere inutili finanziate dai contribuenti, come la Tav in Val di Susa di 22 miliardi di euro. Gli italiani, io credo, sono pronti ad affrontare grandi sacrifici per uscire dal periodo che purtroppo li aspetta, ma solo a condizione che siano ripartiti con equità e che l'esempio sia dato per primi da coloro che li governano. Oggi non esiste purtroppo nessuna di queste due condizioni.
In un altro mese di luglio, nel 1943, i fascisti del Gran Consiglio, ebbero il coraggio di sfiduciare il cavaliere Benito Mussolini, l'attuale cavaliere nessuno lo sfiducerà in questo Parlamento trasformato in un suk, né i suoi sodali, né i suoi falsi oppositori. Credo che lei concordi con me che con questo governo l'Italia è avviata al fallimento economico e sociale e non può aspettare le elezioni del 2013 per sperare in un cambiamento. In particolare con questa legge elettorale incostituzionale che impedisce al cittadino la scelta del candidato e la delega invece ai partiti. Queste cose le conosce meglio di me. Lei ha una grande responsabilità a cui non può più sottrarsi, ma anche un grande potere. L'articolo 88 della Costituzione le consente di sciogliere le Camere. Lo usi se necessario per imporre le sue scelte prima che sia troppo tardi. Saluti." Beppe Grillo

Soldi rubati - di Nunzia Penelope

Soldi rubati - di Nunzia Penelope
I cittadini sono poveri perché i delinquenti sono ricchi
Acquista oggi la tua copia.


lasettimanabanner.jpg

Postato il 30 Luglio 2011 alle 17:26 in | Scrivi | listen_it_it.gifAscolta | Stampa
| Commenti (894) | Commenti piu' votati | Invia il tuo video | Invia ad un amico

Tags: default, Deutsche Bank, elezioni, Gran Consiglio, Napolitano, Romano Prodi

Commenti piu' votati


LETTERA A GIORGIO NAPOLITANO.

@ Beppe Grillo e Staff del Blog.

Mettete un link diretto,che la lettera di Beppe la "rigiriamo" in qualche migliaio al Quirinale!

E' meglio che la lettera venga supportata da tutto il blog,forse sarebbe bello fare "rete" nel senso vero della parola.

Mettete il link per inviare lo scritto a Napolitano.

Arrivederci e grazie.

Nando da Roma.

p.s.

Meglio inviare la lettera di Grillo,la mia sarebbe meno diplomatica.

p.s.1

sotto ai saluti di beppe si potrebbe firmare con il nome e Movimento 5 Stelle.

Nando Meliconi (in arte "l'americano"), roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 30.07.11 17:42| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 66)
 |Rispondi al commento
Discussione

Anche se trovassimo una persona degna di fare il presidente tecnico del consiglio, dubito fortemente che questo avrà il coraggio di fare tutte quelle manovre contro i costi della politica che sono necessari.
Se per assurdo però dovessimo trovarlo, bisogna fare in fretta, molto in fretta, cominciassimo pure ieri saremmo comunque in ritardo e prima di rompere nuovamente le tasche dei contribuenti si deve:
- tagliare le provincie
- tagliare i benefici alle regioni a statuto speciale
- tagliere i benefici alle comunità montane
- tagliare i finanziamenti ai partiti
- tagliare i finanziamenti ai giornali
- sospendere le cartelle esattoriali dei cittadini comuni e riattivare quelle sospese (partiti e "amici degli amici")

e mi fermo qui perchè facendo solo questi interventi fattibili nell'immediato, avremmo già fatto una finanziaria di quasi 200 miliardi, non nomino neanche le auto blu (21 miliardi/anno) per evitare la solita accusa di populismo.
Ricordo comunque che spazi per i tagli alle spese inutili ce ne sono ancora, esempio:
in Lombardia per la battaglia ZeroPrivilegi del MoVimento è stato calcolato che riducendo del 50% lo stipendio dei consiglieri (che rimarrebbe al di sopra delle 4.000 euro mensili) si risparmierebbero 50 milioni in 5 anni, ovvero 10 milioni all'anno, provate a moltiplicarlo per 20 regioni, sono già 200 milioni di costi fissi tagliati all'anno.....

....tutte le altre proposte mettetele voi nei sottocommenti, sbizzarritevi!
Facciamo noi la nostra finanziaria e sbattiamola poi in faccia a Morfeo.


Adesso si che ci vorrebbe il vero presidente.......purtroppo e morto da tempo......si chiamava


SANDRO PERTINI

secondo me ci mandava l'esercito............

eugenio z. 30.07.11 19:09| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 38)
 |Rispondi al commento
Discussione

Beppe,tu sei un grande italiano.Io ti sono riconoscente.

mariuccia rollo 30.07.11 19:57| 
 
  • Currently 4.1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 21)
 |Rispondi al commento
Discussione

fate copia e incolla e sul sito della presidenza della repubblica aprite la posta e spedite controfirmando io l'ho già fatto

gualtiero 30.07.11 18:32| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 20)
 |Rispondi al commento
Discussione

Carissimo Signor Presidente delal Repubblica, come si dice dalle mie parti qui in sicilia: ora ci state scassando la minchia.
IL ministro tremonti che è quello che mette a posto i conti mi sa che a meso a posto solo il suo conto. GLi dica a sto faccia di cazzo che quando evade le tasse lui sbaglia, e quando sbagliano gli altri truffano lo stato.
ATTENZIONE SIAMO QUASI AL TIME-OUT

LUIGI L., MAZARA DEL VALLO Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 30.07.11 21:08| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 20)
 |Rispondi al commento

Concentriamoci sulla nostra dittatura...

le dittature terminano solo in un modo.

Quindi dividerci sul modo è abbastanza banale...

Che finiscano le dittature in Libia, Siria, Iran, Egitto... converrete che sia una cosa positiva... perchè si spera che siano i POPOLI A DETERMINARE IL PROPRIO DESTINO CON LE PROPRIE SCELTE... e non quei furfanti dei loro padroni inetti.

Alle multinzaionali, o se preferite, ai mercanti, le dittature fanno comodo, perchè debbono corrompere un solo AVIDO INDIVIDUO CORRUTTIBILE; mentre corrompere un intero POPOLO per appropriarsi di fonti energetiche, o imporre loro prodotti in via monopolistica, è più difficile se non impossibile...

Quindi PRIMA DI TUTTO USARE IL CERVELLO, LE PASSIONI COME LE BANDIERINE, SCARICATELE NEI CESSI. :D.

La DEMOCRAZIA è più di un sistema di governo... è la vita dell'individuo che coniugandosi solidaristicamente con la comunità di appartenenza ne fa PERSONA.

In democrazia il dovere istituzionale non si demanda, del governarsi ci si reponsabilizza direttamente.

Morris Fleed (goblin) Commentatore certificato 30.07.11 22:45| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 18)
 |Rispondi al commento
Discussione

rivoluzione, e fucilare tutti questi porci

giuliano 30.07.11 22:46| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 17)
 |Rispondi al commento
Discussione

Per Renato I. 30.07.11 15.14

Capisco la tua posizione ma come fai a parlare di buon esempio di uno che decide di non voler più aumenti di stipendio quando percepisce al mese circa 17.000,00 euro più tutto il resto.
Vedo che non hai capito la mia precedente risposta allora leggi bene quello che sto per scrivere così almeno non ci saranno dubbi e incomprensioni:
Il massimo di stipendio che un politico deve percepire è di 2500,00 euro lordi.
Il capo dello stato se vuole dare il buon esempio deve guadagnare questa cifra altrimenti è un ladro chiaro?
Se il capo dello stato vuole guadagnare di più deve ANDARE A LAVORARE IN FABBRICA O A FARE IL MANANGER o quello che vuole, ma non deve prendere per il culo i cittadini perchè anche lui è un dipendente punto!
Quando uno come morfeo afferma di dare il buon esempio come dice di fare il nostro capo dello stato è uno che prende per il culo i cittadini, invece i cittadini vanno rispettati sopratutto quando uno percepisce mensilmente cifre intorno ai 17000,00 euro soldi che molti non vedono nemmeno in un anno non in un mese.
Più chiaro di così non saprei...............cosa dire.

Pietro T. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 31.07.11 00:20| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 15)
 |Rispondi al commento
Discussione

-Con viva e vibrante soddisfazione il presidente Napolitano annuncia di aver rinunciato all'aumento dello stipendio per solidarietà con il popolo italiano che subisce la crisi e la Manovra per fara fronte al debito dello Stato".

Ma chi è STATO a creare il debito?

-Io sono (lo) Stato,
-Tu sei (lo) Stato,
-Egli è (lo) Stato,
-Siamo noi lo Stato,
-Siete voi lo Stato,
-Essi non sono Mai lo Stato!

Essi non Pagano Mai!
Loro non sono lo STATO!

maria . Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 30.07.11 22:06| 
 
  • Currently 4.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 14)
 |Rispondi al commento
Discussione

@ Giangiacomo Rossi
6 anni.....sono 6 anni che ci frulli le palle 24 ore al giorno con la tua propaganda legagnola.
Ti prego, dimmi che sei pagato per farlo perchè neanche il livello di "intelligenza" media del vostro elettorato (che è notoriamente RASOTERRA) può giustificare un impegno poltico gratuito di questo genere.



«Il Presidente della Repubblica ha comunicato al Ministro dell'economia e delle finanze di rinunciare, dal corrente anno e fino alla scadenza del suo mandato, all'adeguamento all'indice dei prezzi al consumo - stabilito dalla legge 23 luglio 1985, n. 372 - dell'assegno attribuitogli dalla stessa legge ai sensi dell'art. 84 della Costituzione».

I salariati vorrebbero imitare il compagno Giorgio, dare assieme a lui il buon esempio in un momento di grave crisi economica. Poi si sono ricordati (quelli che non sono in cassa o disoccupati) che hanno già rinunciato al loro adeguamento all'indice dei prezzi al consumo definitivamente nel 1992. Ci ha pensato il pregiudicato Bettino Craxi, quindi quel galantuomo di Giuliano Amato (che l’altro ieri ha riproposto di tosare i conti correnti dei poveracci, gli accrediti dello stipendio e della pensione, il gruzzoletto salvavita del “non si sa mai”) e naturalmente i sindacati (che com’è noto stanno dalla parte dei lavoratori).

Ma quanto cazzo di stipendio prende il Giorgio? Provate a vedere nella “casa di vetro del Quirinale”, alias il sito internet : sono vetri oscurati. E i giornali? Pubblicano tutti la stessa velina.

Era, dicono, di 215 mila euro nel 2006, oggi è di 239 mila euro. In cinque anni è lievitato dell'11,26. Insomma una ventina di mila euro al mese (una quindicina di volte quello che guadagna un signor operaio). Neanche tanto se si pensa a quello che guadagnano certi personaggi.

Giorgio, a 86 anni, con ogni suo bisogno e ogni spesa soddisfatti a parte con il bilancio del Quirinale, avrebbe ben potuto dire: non fumo, non gioco a gratta e vinci, bimbi piccoli non ne ho e la gazzetta è gratis, ma tenetevi ‘ste palanche che io non ne ho bisogno.
Che signore sarebbe stato.

Vento...Rosso... 30.07.11 17:53| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 12)
 |Rispondi al commento
Discussione

Salve
***

Beppe concordo!!
e spero che Napolitano - che sicuramente sta pensando da tempo a molte delle cose che scrivi - usi i suoi poteri fino all'ultima virgola per fare il passo che la situazione italiana, che non so più come definire.. richiede!!!


Paola Bassi 30.07.11 22:38| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 10)
 |Rispondi al commento
Discussione

In Ministro dell'Economia Tremonti dice che lui è pulito e non fà magheggi perchè è ricco di suo ????
Ma se IL SOLE 24ORE scrive:
Dalla dichiarazione dei redditi del ministro Tremonti emerge il reddito imponibile più basso: 39.672 euro. Il ministro dell'Economia risulta avere un reddito complessivo di 176.897 euro ma con oneri deducibili per 137.225 euro e un credito di imposta di 70.376. Così Tremonti è anche il parlamentare con il reddito più basso di tutta la Camera dei deputati
VEDI:
http://www.ilsole24ore.com/art/SoleOnLine4/Italia/2010/03/redditi-governo-ministri.shtml?uuid=e359e5ee-3023-11df-9b84-9f36f6ec4706

Raffaele Caccese, ROMA Commentatore certificato 31.07.11 09:48| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |Rispondi al commento
Discussione

Era giunta l'ora di resistere; era giunta l'ora di essere uomini: di morire da uomini per vivere da uomini. (Piero Calamandrei)

IDIDIMARZO 31.07.11 11:01| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |Rispondi al commento
Discussione

BEPPE MA CHE CAZZO FAI ??????

(italiani !!! ma che cazzo fate ??? perchè non protestate????).

Beppe !!! c'e' uno che ti ha ascoltato

c'è un cittadino a Roma davanti a Montecitorio che fa VERAMENTE lo sciopero della fame (NON COME PANNOLONE GIACINTO) da 62 giorni per il PARLAMENTO PULITO ma è trascurato e oscurato su questo blog,,, c'è qualcosa che dobbiamo sapere ??

informazione: Domenica prossima ci sarà lo staff di Radio 105 insieme ai contestatori, si prevedono circa 30 mila presenze, Beppe siamo ancora in tempo,, se ci presentiamo all'ultimo minuto potremo passare da PARACULI...
Beppe l'amico, l'amico vero, è colui che ti fà notare anche i tuoi errori
ciao

esposito g. Commentatore certificato 31.07.11 19:05| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |Rispondi al commento
Discussione

grazie beppe per quello che stai e hai fatto, ci hai aperto gli occhi.non ho ancora avuto il piacere di conoscerti come si dice in gergo dal vivo, ma ti seguo da almeno un trentennio, prima in televisione ora in rete, ci tenevo a fartelo sapere....... grazie ancora Eleonora......

eleonora . Commentatore certificato 30.07.11 17:45| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |Rispondi al commento

Lettera condivisibile,

vorrei avvisare però che essi faranno di tutto per rimanere attaccati al bottino perchè sanno che di qui al 2013 tutto può ancora accadere e non gli IMPORTA NULLA se stanno portando l'Italia al default.
Il prezzo lo pagheranno lavoratori, pensionati e studenti

Per questo stanno già preparando l'ennesimo trabocchetto per farla franca: la legge Ammazza Processi.
Essi poi sanno quanto è DETERMINANTE il controllo delle TV per il consenso.
Ora , con la cacciata di Annozero, Vieni via con me, e la museruola a REPORT, la situazione dell'informazione di massa è INACCETTABILE

NON C'E' PIU MOTIVO DI CONTINUARE A PAGARE IL CANONE
Le multe dell'agcom a tg1 tg2 tg4 tg5 e Studio Aperto le pagherete voi con il Canone o continuando a guardare MERDASET

Bisogna Protestare con frequenza periodica ma costante davanti agli studi RAI, con e-mail, fax, telefonate ecc.
E BOICOTTARE MEDIASET: in nessun paese democratico un partito può posssedere 3 TV nazionali!!!!

Con ogni mezzo.

E poi SI GUARDI AI DATI OGGETTIVI,NOMI E COGNOMI, I condannati in parlamento, e dove stanno.

L'80% di loro fa parte del Partito Dei Ladri.

Significa che al governo ora c'è la più GRANDE banda di delinquenti della storia d'Italia.

Bisogna certamente guardare in tutti i partiti e ambienti dell'economia, ma BISOGNA PARTIRE DALLA PRIMA E PIU ENORME ANOMALIA.

Se loro non si arrenderanno mai, come dice Grillo, siamo NOI CHE DOBBIAMO SVEGLIARCI SE NO QUESTI CI MANDANO TUTTI IN DEFAULT.

Bisogna

- cominciare ad accamparsi davanti al parlamento
- Bombardare di mail e contestare ad ogni loro incontro pubblico TUTTI I PARLAMENTARI CONDANNATI O IMPUTATI PER MAFIA E CORRUZIONE PER COSTRINGERLI A DIMETTERSI COME IN QUALSIASI ALTRO PAESE D'EUROPA: E' ANCHE GRAZIE A LORO CHE STIAMO ANDANDO IN DEFAULT, SI DEVONO DIMETTERE

Se no è inutile filosofare e sparare a zero su tutto e tutti, saremo sempre qui a suonarcela e cantarcela da soli

Mario R. 31.07.11 18:28| 
 
  • Currently 4.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |Rispondi al commento
Discussione

F I N A L M E N T E
G R I L L O
H A S T A S I E M P R E
C O M A N D A N T E

cesare beccaria Commentatore certificato 31.07.11 10:31| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |Rispondi al commento
Discussione

86 anni (a cosa gli sono serviti?);
anche i bambini piccoli sanno discernere dal
Bene e dal male, a noi Itagliati però questo
Presidente sta proprio a pennello nel senso che
ce lo meritiamo.
Luisa

Luisa B., Torino Commentatore certificato 31.07.11 21:54| 
 
  • Currently 4.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |Rispondi al commento
Discussione

Una pensione di 100 mila euro annui subirà un taglio di 500 euro , commento, Tremointi vaffanculo!
Una pensione di oltre 150 mila uero annui subirà un taglio di 10 per cento , ma solo per la quota oltre i 150 mila uero: tremonti, ti dico, va a morire ammazzato.
Casta maledetta fai la miseria e nasconditi altrimenti cominciamo a bastonarti sulla testa, chi c'è c'è.

cesare beccaria Commentatore certificato 31.07.11 13:54| 
 
  • Currently 4.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |Rispondi al commento
Discussione

No, non gli scrivo.
Non ho voglia di scrivergli cose che già sa.
Di scrivergli che non siamo più cittadini
di un Paese nè libero e nè democratico
perchè il potere è nelle mani di un ridicolo
pagliaccio affetto da una grave patologica forma di narcisismo che controlla tutta l'informazione,
che compra i voti dei parlamentari e la dignità
delle persone.
Che il potere è nelle mani di chi allunga o accorcia o annulla i processi a seconda delle sue necessità.
Non ho voglia di scrivergli perchè lui sa perfettamente ciò che tutti coloro che non sono
ridotti a zombies hanno capito.
Per pagare i loro privilegi ci stanno dissanguando. E non mi commuove affatto che abbia rinunciato a qualche briciola mentre alla stragrande maggiornanza della popolazione stanno togliendo il pane.
Quando ricevette gli studenti che erano stati manganellati e intossicati con i lacrimogeni perchè protestavano contro la famigerata e schifosa riforma Gelmini, loro andarono fiduciosi, poveri ragazzi, si fidavano solo di lui. E il "compagno" Napolitano cosa fece?
Due pacche sulle spalle, due frasi di circostanza e via...e la riforma fu approvata. E la scuola sgarruppata e la Costituzione (di cui lui è garante) calpestata, vilipesa, offesa.
Cifre allucinanti per partecipare a guerre assassine che vigliaccamente chiamano "missioni di pace". Questo dovrei scrivergli? Lo leggerebbe mai? Cambierebbe qualcosa?
Una sola cosa vorrei dirgli, ma di persona:
"Compagno" è una bella parola che bisogna sapersi meritare e che oggi viene insultata da troppi.
Viene dal latino "cum panem" e si intende "colui col quale si divide il pane".
VOI, tutti voi che vi spacciate per comunisti siete complici di coloro che il pane non lo dividono ma LO RUBANO.
**********************************************
Da ognuno secondo le proprie capacità,
a ognuno secondo i propri bisogni.

(Karl Marx)

Estrellita *. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 30.07.11 22:23| 
 
  • Currently 3.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 38)
 |Rispondi al commento
Discussione

E' meravigliosamente "commovente" questa missiva.

Se, il presidente della repubblica avesse un età
tale da comprendere il valore della parola
"futuro", anzichè essere semifreddo in tutti i
sensi, senza offesa.
Se, esistesse una persona in grado di prendere
le redini di un paese che "oggettivamente" non
ha nessuno sbocco politico ed economico per
essere considerato "salvabile".
Se, tutti coloro che appartengono al governo e
alla falsa opposizione fossero così pieni di
umiltà così come sono pieni d'oro NOSTRO.
Se, se, se....
D'altronde Beppe lo hai scritto TU che OGGI non
esiste nessuna di queste condizioni.

Il GRAN CONSIGLIO del 1943 sfiduciò il governo
Mussoliniano dell'epoca ma c'era una opposizione
forte in parlamento e una popolazione formata
dal 40% di incazzati e il rimanente erano
UOMINI e DONNE con gli attributi, i nostri nonni
e i nostri genitori non avevano il SUV, il cell
ultima genrazione con cesso incorporato, la
palestra sotto casa con solarium annesso, la
borsetta di gennarino e l'orologio di pasqualino
e le scarpine di moscerino e l'anellino di
dolcettino e tutti li mortacci che li seguono.

Le banche non hanno mai lavorato come quest'anno
elargendo mini-prestiti-vacanza per lasciare
che questo popolino di PEZZDIMMERDA possa
riposare in pace facendo parte di di tutti
quei milioni che ogni segnano l'esodo ogni
settimana, dove ogni venerdì partono 30 milioni
di vetture e ogni domenica rietrano.

E' decisamente degna di rispetto questa missiva
che cerca "come ultima spiaggia" atta a
sensibilizzare UNO e TUTTI.

Non per pessimismo, piuttosto per cronaca
della realtà, temo che l'unico modo per
smuovere le coscienze di questi predoni al
potere sia quello di toglierglielo con volere
di autorità superiore, in buona sostanza
se esiste la democrazia ed è POTERE al POPOLO
deve essere questo a riappropriarsi del palazzo
cacciando gli usurpatori, tutti, compreso il
destinatario della missiva, che io non ho scelto
quale capo di una REPUBBLICA delle BANANE.

Moreno Corelli Commentatore certificato 30.07.11 18:32| 
 
  • Currently 3.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 31)
 |Rispondi al commento
Discussione

X 50 STARS & 13 STRIPES (we rule!!!), USA

ALLARME CENTRAL PARK, TROPPI AFFAMATI MANGIANO PIANTE.

WASHINGTON - Prima era solo qualche hippy vegetariano, un po' stagionato, a nutrirsi del verde di Central Park. Oggi, pero', con la crisi galoppante, sono in tanti a cercare sostentamento tra le piante del centro di New York.

Al fenomeno in triste crescita a cui le autorita cittadine hanno dichiarato guerra. Un problema che spicca sulla prima pagina del New York Times, con un titolo agro-dolce: ''La citta' dice:'goditi il verde del parco, ma non l'insalata'.

Con le difficolta' a trovare lavoro, e i prezzi sempre piu' cari, sono in tanti, tra nuovi poveri e giovani immigrati, a campare sul Parco.

Torna cosi' lo spettro di 'Hoover Park', com'era chiamata la zona del parco, in cui durante la Grande Depressione del '29, si accamparono migliaia di famiglie di gente che aveva perso lavoro e casa. In altri posti d'America, queste baracche presero il nome di Hooverville, un termine coniato da un democratico per attaccare il presidente repubblicano Herbert Hoover e le sue politiche anti-sociali.

http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/mondo/2011/07/30/visualizza_new.html_760183313.html

Vento...Rosso... 30.07.11 21:36| 
 
  • Currently 3.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 22)
 |Rispondi al commento

Cleophas Adrien Dioma
Hanno subito deciso di chiudere le frontiere. Chiudere lo spazio Schengen.Questo è stata la prima reazione.Viene sempre da fuori.Non è mai dei nostri,il nemico.Qualcuno ha iniziato ad accusare gli islamici.Nessuno ha pensato che poteva essere un biondo norvegese ad avere fatto questa cosa ignobile.È sempre colpa degli altri. Adesso?In un mondo cosi globalizzato,tutto è purtroppo o per fortuna globalizzato.Anche le sfortune.Siamo misti,mescolati,insieme.Da molto tempo.È troppo tardi per chiudere le frontiere. Siamo già qui,noi gli altri.Consapevoli sempre di essere diversi,stranieri.Nessuno si ricorda che gli attentatori in Inghilterra erano inglesi.Sì con genitori di origine straniera ma loro erano inglesi,nati lì.La chiusura delle frontiere non avrebbe cambiato niente.Idem per gli attentatori delle torre gemelle.Erano già dentro,dentro l’America,nelle vie e nelle case americane,tra la gente americana.Poi l’America è ovunque.Noi siamo tutti americani.Siamo tutti europei.Siamo tutti africani.Di cultura,di storia,di vita
A casa mia in Burkina Faso siamo cresciuti sognando l’America,guardando film cinesi o indiani,sitcom tv brasiliani,parlando francese e inglese.Gli spaghetti fanno parte della nostra cucina.Dunque come vuoi o puoi chiudere un mondo cosi aperto?In che modo pensi di poter fermare i movimenti dell’essere umano?
Adesso cosa facciamo?Cosa chiudiamo?Dobbiamo cacciare via tutti biondi dal mondo occidentale? Chi è il nemico?L’altro?Sempre?Forse il nemico siamo noi.Noi,quelli che rifiutano di indignarsi di fronte ad un mondo che va alla deriva.Noi che non cerchiamo di capire che il male che portiamo in quei paesi lontani poi ci ritorna in faccia.Come sputare in aria… Non ci può stare bene se il tuo vicino sta male. Ha fame.Sta morendo.Chiudere le frontiere non è mai stato e non sarà mai la soluzione a tutti problemi che vive il mondo ricco occidentale.Poi scoppia dentro.Da dentro.
(segue sotto)

viviana v., Bologna Commentatore certificato 30.07.11 17:51| 
 
  • Currently 3.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 17)
 |Rispondi al commento
Discussione

Sono serio:
La Vivarelli veramente non capisce niente!

anthony c. Commentatore certificato 31.07.11 15:06| 
 
  • Currently 3.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 14)
 |Rispondi al commento
Discussione

Quando, troppi anni fa, Berlusconi é "sceso" in campo, molti - anziani e no - dichiaravano convinti: "Almeno é ricco di suo, quindi non ha bisogno di rubare".
Si é visto.
Ha portato questo Paese sull'orlo del baratro perché in questi decenni NON HA FATTO NIENTE, se non occuparsi dei suoi affari.
Paradossalmente (o forse proprio per questo) il suo essere ricco e potente lo ha reso ancora più distante dai NOSTRI problemi REALI.

Come vorrei prendere per il collo, uno per uno, quelli che in questi anni, speranzosi, hanno affidato il nostro destino a quel vecchio satiro da lettino psichiatrico e a quel bavoso piazzista che é Bossi.

antonella g. Commentatore certificato 31.07.11 12:35| 
 
  • Currently 3.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |Rispondi al commento
Discussione

**************************************************
**************************************************

MASSIMO TARTAGLIA, l' "attentatore" di BERLUSCONI in rapporti con FABIO RAPPO, imprenditore di Cusago e amico personale di BERLUSCONI.

**************************************************
**************************************************

fare sapere
fare sapere
fare sapere


MASSIMO TARTAGLIA, l' "attentatore" di BERLUSCONI in rapporti con FABIO RAPPO, imprenditore di Cusago e amico personale di BERLUSCONI.


fare sapere
fare sapere
fare sapere


MASSIMO TARTAGLIA, l' "attentatore" di BERLUSCONI in rapporti con FABIO RAPPO, imprenditore di Cusago e amico personale di BERLUSCONI.


fare sapere
fare sapere
fare sapere


MASSIMO TARTAGLIA, l' "attentatore" di BERLUSCONI in rapporti con FABIO RAPPO, imprenditore di Cusago e amico personale di BERLUSCONI.

**************************************************
**************************************************

CR 31.07.11 14:50| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |Rispondi al commento
Discussione

Ok, tutto giuto grillo,
niente da eccepire
nella tua richiesta a napolitano,
d'accordo anche sulla tua analisi della situazione, rimane un piccolo particolare da definire, e cioè:
Quali sono i "veri", provvedimenti,
che questo governo tecnico o di garanzia,
dovrebbe prendere per salvarci dal default?
Qual'è "la carne viva dello spreco"?
Non penserai davvero che quelli da te elencati siano sufficienti a colmare il gap contabile del nostro paese?
Mettendo insieme tutto,
si può arrivare a 8-10-12, mld all'anno.
No, non sei così superficiale, ne sono sicuro,
ma ..allora?
Qual'è questo "spreco" da 100 mld. all'anno
che non ci consente, almeno di pareggiare,
i conti?
Che cosa si intende per "spreco"?
Tutto ed il contrario di tutto, temo.
Quelli da te elencati sono indubbiamente sprechi, insieme ad altri che spesso citi, ed andrebbero eliminati, ma poi l'alibi si ferma lì.
Quando non basteranno, comincerà una gara alla definizione di nuovi sprechi, (gara già cominciata in verità) l'insegnante, l'infermiere, il poliziotto, il giudice, il pompiere, le pensioni, le carrozzine per i disabili, l'assistenza agli anziani, ai minori,
ecc....ecc, c'è tutto un universo di attività che, tecnicamente, sono uno spreco, perchè non producono utili, e si corre il rischio, in quest'orgia auto-assolutoria, nazional-popolare,
di smantellare completamente, tutto l'apparato pubblico.
Naturalmente senza mai smettere di lamentarsi
per la bassa qualità e quantità dei servizi!
Inutile girarci intorno, all'italia mancano
tra evasione e corruzzione 150-200 mld.
Bisogna recuperarli, almeno la metà.
Questa è l'unica strada, che si dovrà necessariamente percorrere, ogni altra opzione
è falsa, ideologiamente ed economicamente falsa!


l., ancona Commentatore certificato 30.07.11 21:20| 
 
  • Currently 2.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 17)
 |Rispondi al commento
Discussione

Napolitano, è il garante dei poteri dello Stato.
Ma lo Stato, cos'è?

un prodotto della società giunta ad un determinato stadio di sviluppo, è la confessione che questa società si è avvolta in una contraddizione insolubile con se stessa, che si è scissa in antagonismi inconciliabili che è impotente a eliminare. Ma perchè questi antagonismi, queste classi con interessi economici in conflitto non distruggano se stessi e la società in una sterile lotta, nasce la necessità di una potenza che sia in apparenza al di sopra della società, che attenui il conflitto, lo mantenga nei limiti dell' ordine; e questa potenza che emana dalla società, ma che si pone al di sopra di essa e che si estranea sempre più da essa, è lo Stato. Nei confronti dell'antica organizzazione gentilizia il primo segno distintivo dello Stato è la divisione dei cittadini secondo il territorio.
(---) Lo Stato, poichè è nato dal bisogno di tenere a freno gli antagonismi di classe, ma contemporaneamente è nato in mezzo al conflitto di queste classi, è, per regola, lo Stato della classe più potente, economicamente dominante che, per mezzo suo, diventa anche politicamente dominante e così acquista un nuovo strumento per tener sottomessa e per sfruttare la classe oppressa.
(---) Lo Stato non esiste dunque dall'eternità.

(ENGELS: L'ORIGINE DELLA FAMIGLIA, DELLA PROPRIETA' PRIVATA E DELLO STATO)

Vento...Rosso... 30.07.11 21:29| 
 
  • Currently 2.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 10)
 |Rispondi al commento
Discussione

Mi sono iscritto al corso accelerato della scuola radio elettra di Torino per diventare presidente della repubblica.

Sono sicuro di essere promosso !

Se hanno eletto un povero idiota,ignorante,vecchio e sempre addormentato,vuoi vedere che non mi eleggete?

Assicuro che nani, delinquenti, dalemi, bersani, finocchiere,trote (succedanei compresi), borghezzi,bossolini,tremotini, alemanni e via discorrendo,saranno presi per il verso giusto:
A CALCI IN CULO.

Per lo stipendio mi vanno bene 1500 euri/mese da versare anticipatamente (cazzo...sono al verdissimo...almeno mi compro le cartine e il tabacco ).
Niente scorte e al sabato festa grande...Naturalmente ospiti miei !

Charles Bukowski

HANCK BUKOW (hanck17) Commentatore certificato 31.07.11 09:16| 
 
  • Currently 2.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |Rispondi al commento
Discussione

SIETE DEI POVERI ILLUSI, VOI E GRILLO, MA CHE CREDETE CHE NAPOLITANO SIA PERTINI RIINCARNATO?

NON LO FARA' MAI DI SCIOGLIERE LE CAMERE, E' PIU' CHE EVIDENTE ORMAI CHE E' COLLUSO SIA COL PDL CHE COL PD-L, CHE D'ALTRA PARTE NON SONO ALTRO CHE LE DUE PARTI SPECULARMENTE UGUALI DELLA STESSA MEDAGLIA.

E SE PURE NON LO FOSSE NON HA LE PALLE X FARLO, DOPO TUTTO E' PUR SEMPRE UN VECCHIETTO DI 85 ANNI CHE CERCA DI ESSERE QUALCUNO, E SE NON SIEDE SU QUELLA POLTRONA NAPOLITANO - NON - E' - NESSUNO!

IL DEFAULT ORMAI E' GARANTITO !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

AUGURI
ENRICO l'analista (analista finanziario indipendente)

enrico l'analista 31.07.11 09:14| 
 
  • Currently 3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |Rispondi al commento
Discussione

Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




 


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori










Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.



Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori