Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

2 agosto 1980


Bologna_2_agosto_2011.jpg
"Di quel periodo ricordo chiaramente le urla di mia madre al telefono, è la cosa che mi è rimasta più impressa. Era da poco passata l'ora di pranzo e ho telefonato a mia madre per dirgli che il viaggio in treno era andato bene, eravamo partiti alle 10:10 dalla stazione di Bologna, la nostra meta era stata raggiunta, a Rimini, ignari di tutto. Non mi ha lasciato nemmeno parlare, urlava di pianto perchè temeva che anch'io e i miei amici potevamo essere tra le vittime. Non capivo, lei mi spiegava singhiozzando e nello stesso tempo si sentiva che era sollevata dal fatto che io ero li, al telefono, e non sotto le macerie, sentivo le voci delle madri dei miei amici attraverso la cornetta del telefono, che ci passavamo di mano in mano in seguito ai nomi che ogni madre chiamava al ricevitore. Non capivo bene, non capivamo. 20 giorni dopo al rientro dalle vacanze capii del tutto cosa era successo, capii cosa era rimasto di quella giornata, di quel mattino che ha sporcato di nero le pagine della nostra storia, per sempre. Era il 2 agosto 1980". Moreno Corelli

2 Ago 2011, 20:17 | Scrivi | Commenti (14) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

L'Italia è fallita, scappate finche siete in tempo, per trasferirsi e investire, Panama è uno dei migliori posti al mondo, per sapere come fare, contattatemi!!!

www.vivereapanama.com

leomar g. Commentatore certificato 03.08.11 14:16| 
 |
Rispondi al commento

io sono un miracolato , a quei tempi avevo una fidanzata che accompagnava i bambini alle colonie delle parrocchie , era a pinarella e ci eravamo dati appuntamento a bologna per incontrarci , aveva il giorno libero del primo agosto , la mattina del 2 agosto siamo stati in stazione alle 7,30 al treno che doveva prendere per tornare al lavoro , ho comprato il giornale all'edicola che e' saltata in aria e mi ricordo l'edicolante nei suoi ultimi momenti di vita. alle 8 sono tornato a casa e sono vivo.
I terroristi sono dei vigliacchi perche' colpiscono i deboli , quando il terrorismo lo pratica uno stato verso i suoi cittadini e' ancora piu' schifoso. non mi vergogno a dire che quando hanno ammazzato moro non me ne e' fregato niente , anzi ho pensato "bene gli sta" ,ma la povera gente assassinata da politici criminali ,utilizzando killers senza cervello ne valori umani e' ancora piu' schifoso. angelo

angelo mora 03.08.11 12:54| 
 |
Rispondi al commento

Io ero militare di leva. Ed il mio più grande desiderio era ( e rimane ) la vendetta nei confronti di chi aveva ordito ed eseguito la strage. Avrei fatto volentieri parte di un eventuale plotone d'esecuzione. Successivamente conobbi chi aveva perso il fratello a Bologna, come già conoscevo persone che sono morte ad Ustica. Per me le due cose rimangono strettamente collegate, ma se la P2 ha fatto di tutto per depistare le indagini, difficilmente un governo che ne contiene alcuni ci riferirà la verità su quella strage.
Una nazione che non possiede nel proprio Karma l'amore per la verità, difficilmente potrà sopravvivere.

mauro caputo 03.08.11 12:39| 
 |
Rispondi al commento

Avverto ancora, come quel giorno confuso d'agosto, l'estrema 'scomodità' nella casuale sosta in quella stazione appena abusata. Tornavo by ferrovia dall'Inghilterra (per uno degli allora scioperi dell'ormai defunta Alitalia) insieme ad altri due quattordici-quindicenni ancora empi delle prime gocce di civiltà ed ebbri di sensazioni intime nuove, provate in uno dei poi abituali 'aggiornamenti' sulle bianche scogliere non di Dover ma di Eastbourne, contea Sussex. E malgrado ci fosse già giunta l'eco(pur accolta nella beata incoscienza di quegli anni) e malgrado la testa fosse rimasta tra sconvolgimenti finnici e profumi rassicuranti da bed and breakfast d'antan, ricordo che l'impatto - che pur ci aspettavamo - fu impensabile (e spero irripetibile). Il respiro scarno, il rosso fuoco che ancora violava muri e menti, il brulicare stanco e grave; neppur una battuta, un gracchìo, un segno dell'esserci. Una visione, e soprattutto un avvertir d'epidermide, destabilizzanti; l'avamposto del nulla. E proprio per aver immagazzinato quello spaccato irreale (senza scomodare il dolore, che credo appartenga solo ai familiari); proprio per rispetto verso chi ha pagato senza logica e verso chi continua ad ascoltare distrutto ed impotente; proprio per queste e tante altre ragioni, sentire due giorni fa quel ... ''C'è ancora molto da fare per arrivare alla verita'', scandito dal giudice Rosario Priore (che, per carità, ha solo comunicato lo stato dei fatti, conoscendo bene i presunti misteri del nostro stivale-ciabatta), è beffardo, indecente, inaccettabile. Dopo troppi anni di (farsesche) investigazioni, dopo una sentenza che ha condannato Giusva e signora come 'solo esecutori materiali' (quindi si certifica l'esistenza di un mandante; sempre volendo credere siano stati loro), dopo tante vergognose pantomime e accoramenti di plastica, non farebbe meno male e sarebbe più decoroso tacere per sempre? Tanto, la verità nessuno se la aspetta più e, oltretutto, sappiamo chi la governa

homofaber 03.08.11 11:51| 
 |
Rispondi al commento

caro Moreno, sembra proprio la ns storia, cioe' quella di mio fratello. Anche lui era partito per le vacanza al mare, e ricordo l'ansia in casa fino a sera dei miei. Io avevo 8 anni (tra me e mio fratello ci sono 9 anni) e ricordo ancora oggi il pianto di mio padre quando mio fratello ha chiamato (non esistevano i cellulari allora). Ogni anno quindi rivivo quel momento, maggiormente rattristata dal fatto che mio padre non c'e' piu'... pagine veramente nere della storia del ns paese, una bomba il 2 di agosto nella stazione di maggior transito per le ferie! spero che il mandante di tutto abbia fatto la stessa fine di chi era li' quel giorno.. bastardo/i! per come la penso io, meglio non ci sia nessun politico alla commemorazione, perche' si devono solo vergognare, e sarebbe un insulto ai sopravvissuti e ai familiari delle vittime!

simona s., bologna Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 03.08.11 11:44| 
 |
Rispondi al commento

Guarda caso nessun politico importante si e' presentato alla cerimonia, hanno la coscienza sporca, sono cosi' distanti dalla realta' e dalla gente che ormai sono solo degli ectoplasmi in via di sparizione

Giorgio Roma 03.08.11 10:24| 
 |
Rispondi al commento

Sono contento e compiaciuto che qualcuna sia ariuscito a capire qualcosa delle stragi di stato, tronfie di impuniti, e tracotanti di vittime ignare, io nella mia profonda ignoranza, non c'ho ancora capito un cazzo!
Vedo solo on. 31 anni che le cose sono cambiate per restare uguali. Ora esportiamo democrazia, e chi non la vuole gliela bombardiamo a forza, cosicché comprendano quale importante valore essa abbia. Qualcuno desidera attribuire un colore ad una strage identificandone una corrente politica, ma il colore è solo rosso sangue dei morti e delle mutilazioni dei sopravvissuti. Ogni 2 agosto ricordiamo con commozione qul, 2 agosto, come a Pasqua piangere l'agnello nel piatto... Poi si vota e sempre la stessa merda, PDL e PD meno L . Basta! Sono stanco dei discorsi al bar , come i 4 amici di Gino Paoli, in un paese normale gente come SILVIO, Fassino Bersani Dalema Bondi,non sarebbero buoni nemmeno per spalare merda nelle stalle,qui vanno ad annozero

Paolo fois 02.08.11 23:37| 
 |
Rispondi al commento

80.. io sono nato 10 anni dopo per me l'attentato più famoso e l'11 settembre!! so cos'è un attentato so cos'è quando un gruppo o singolo squilibrato mettono fine alla vita di molte persone senza alcuna spiegazione logica!! o forse in questi casi l'unica spiegazione plausibile e la stupidità umana!!

Domenico G., cardito Commentatore certificato 02.08.11 23:26| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti ricordo quel triste giorno stavamo facendo il traslocco per nostra fortuna.Si fortuna xke mio padre lavorava in stazione e quel giorno aveva preso un permesso proprio per il traslocco altrimenti avrebbe rischiato di essere tra quelle vittime visto che di solito lavorava in quel settore.Lui era un pulitore di carrozze e spesso si trovava nel piazzale ovest(guardando la stazione da davanti sulla sinistra)una delle parti più colpite.Per noi Bolognesi e una ferita aperta tutti gli anni il 2 Agosto e una fitta un dolore sempre maggiore.Ma come si puo avere il coraggio e l'incoscienza di ammazzare tanta gente innocente che non ti ha fatto niente e assurdo.Sia chiaro non dico questo solo per quello che e successo nella mia città ma tutte le volte che sento parlare di stragi mi viene stà domanda.Grazie e scusate lo sfogo

Paolo Venturi 02.08.11 22:24| 
 |
Rispondi al commento

GRANDE :D

Magestic * Commentatore certificato 02.08.11 21:58| 
 |
Rispondi al commento


BOLOGNA

Il 2 agosto lo ricordo bene. Ero in giro per l'Italia, come tutti i ragazzi della mia età. Mi spostavo senza meta e senza soldi, con amici conosciuti per strada. Un sacco a pelo e via. Da La Spezia (Lerici) e le cinque terre, andavo a Firenze, Rimini, Riccione San Marino, Bologna e Pavia senza dire mai dove stavo di preciso. Ogni tanto una telefonata a casa per far sapere che ero vivo ^_^ . Telefonate brevi a gettoni, molto brevi.

Bologna, una tappa obbligata, era nelle mie destinazioni. Non quel giorno ma questo a casa non potevano saperlo. E così per qualche giorno, ho gettato nel panico mia madre.

Storia a lieto fine anche per me.


Saluti


CIAO BEPPE,
GOVERNO SEMPRE ASSENTE,PER ANDARE IN FERIA
ALVISE
P.S:I MIEI COMMENTI CERTIFICATI

alviseafossa 02.08.11 21:04| 
 |
Rispondi al commento

Mi associo a Tinazzi qui sotto, hai scritto in due righe il tormento di una città e di una nazione, un tormento che non è ancora passato e che le istituzioni continuano ad infangare senza vergogna.
Grazie per le parole.
Mauro Sarti.

Ma Sa Commentatore certificato 02.08.11 20:57| 
 |
Rispondi al commento


l'assenza del governo?

quale governo?

esclusi mafiosi , ladri e corrotti.....

non c'è piu' governo...

..........

immenso Moreno.....

Tinazzi

tinazzi ., Albano Laziale Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 02.08.11 20:53| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori