Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Al supermercato si paga con la spazzatura


Norvegia_spazzatura.jpg
In Norvegia si fa la spesa con la spazzatura al posto dei contanti. Più spazzatura inserisci nelle macchine predisposte e meno paghi. Bottiglie, lattine, barattoli diventano così una risorsa. Chi butterebbe per strada il suo portafoglio? Il ragazzo italiano nel video dice "Se porti qua la spazzatura di Napoli campi per alcuni anni". In Norvegia un sacco di spazzatura vale sei euro di spesa! E noi... siamo gli ultimi tra gli ultimi, con gli inceneritori, le discariche e le ecomafie.

5 Ago 2011, 18:44 | Scrivi | Commenti (66) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

http://firmiamo.it/legge--contro-le-ecomafie

Lidia Loffredo 27.05.13 15:59| 
 |
Rispondi al commento

http://myoutplace.blogspot.com/

outplace 21.10.11 10:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Pensate che quando ero piccola nella mia città si portavano i vuoti al supermercato e ti davano i soldi indietro... si parla di Italia una trentina d'anni fa.

anna terra 08.08.11 16:47| 
 |
Rispondi al commento

In Olanda queste macchinette ritirano i vuoti di vetro e plastica di alcune bevande e restituiscono la cauzione pagata al momento dell'acquisto. Una bottiglia d'acqua minerale costa in media 65-80 cent e alla resa del vuoto ti danno 10 cent e solo se senza ammaccature. L'acqua in bottiglia, rispetto all'italia, e' quindi carissima (alcune arrivano a 2 euro!)e il ritiro e' solo una formalità visto che poi la plastica e vetro vanno agli inceneritori. Le bottiglie di vino o olio ecc. finiscono nella spazzatura perchè le macchinette nn le accettano... Sui vuoti non restituiti (e sono moltissimi visti i flussi turistici)ci guadagnano sono i venditori che ti appioppano una tassa sullo smaltimento che dovrebbero pagare le multinazionali dell'acqua. Non è un gesto per l'ambiente ma un modo per tassare la gente... In pratica ti danno 10 centesimi ma ti tolgono molto di più!

Luca S., Napoli Commentatore certificato 08.08.11 12:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

geniale

mauro ciaff 08.08.11 11:37| 
 |
Rispondi al commento

Ne ho visto uno proprio oggi a Lorrach in Germania.....grandiosi.

MIRKO ARCURI Commentatore certificato 07.08.11 00:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dentro ai sacchi della spazzatura dovrebbero mettere i parlamentari, il problema che non ti darebbero neanche una lira!!!

www.vivereapanama.com

leomar g. Commentatore certificato 06.08.11 19:05| 
 |
Rispondi al commento

e pure in Svezia dal 1884. Piú di un secolo fa...

Pippilotta Långstrump, Stoccolma Commentatore certificato 06.08.11 19:03| 
 |
Rispondi al commento

Questa si chiama civiltà!!!

Alessandro 06.08.11 18:35| 
 |
Rispondi al commento

Guardate che in Italia non si fanno queste cose NON per "l'incompetenza" dei politicanti, manager etc... loro non sono "incompetenti"... loro sono FURBI, moooolto furbi ... furbi e disonesti .. come pochi in giro per il mondo ...
Le soluzioni ai problemi ci sono, esistono già, per il 99% dei problemi dell'umanità..
Se non si applicano, è per DISONESTA' di chi detiene il potere...
Ed il compito del movimento 5 stelle è proprio questo...

teo stucks 06.08.11 18:01| 
 |
Rispondi al commento

Si fa anche in Germania. Ho vissuto per 3 anni a wuppertal in westfalia. Praticamente il prezzo esposto al supermercato viene aumentato di 35 centesimi su birre e lattine che poi vengono restituite all'atto della resa. Si chiama pfand e funziona con tutti i contenitori che hanno questo simbolo:

http://4plusmarketingservice.files.wordpress.com/2010/05/einweg-symbol.jpg?w=122&h=150

a patto che la lattina sia integra. Anche se lasci il contenitore per strada scompare dopo pochi secondi perché ci sono senzatetto raccoglitori che ne fanno un mestiere, specie ai barbecue e alle feste. Io personalmente quando vivevo lì non riuscivo a fare più di 6-7 euro alla settimana con gli pfand delle lattine di casa perciò dire che ci fai la spesa è una falsità, però sicuramente ci compri qualche cosetta...
Il nostro problema sta nelle nostre menti italiote che fanno vomitare e non nel vuoto a rendere che è una piccola cosa. La nostra soluzione è aspettare che a forza di matrimoni misti l'italiota sparirà geneticamente dalla faccia della terra per estinzione. È pura selezione naturale, siamo semplicemente inadatti all'europa. Forse tra 3-4 generazioni...

Pietro Oliva 06.08.11 16:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ragazzi, attenti a pensare che nei paesi nordici tutto sia perfetto, perché non è così.

come hanno scritto in molti, non ti pagano per riportare l'immondizia, ma semplicemente ti ridanno indietro una cauzione che tu stesso hai pagato al momento dell'acquisto del prodotto. (e comunque quel che ti ritora indietro è poco, di sicuro non ci si fa una spesa, scordatevelo.)

in questi paesi ad esempio usano l'usa-e-getta molto più che da noi (se prendono un caffè, lo prendono nel bicchiere di carta e plastica da portare in giro, e poi buttano via il tutto, e non nella raccolta differenziata), e usano la corrente elettrica in un modo ce noi a confronto siamo davvero parsimoniosi e rispettosi dell'ambiente.

e se per strada lungo i maricapiedi c'è della sporcizia, cartine e cose così, la bruciano con un mini-inceneritorino portatile.

non è neanche vero che ci sia il wi-fi nei parchi, come invece dice beppe grillo.

ragazzi, qui non è il paradiso, e l'italia non è l'inferno.
aprite gli occhi, oppure visitate quei posti, e capirete che tutto il mondo è paese, checché ne dica qualcuno.

francesca traldi 06.08.11 15:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Confermo che nei supermercati berlinesi c'e la medesima usanza, tant'è che i mendicanti non ti chiedono soldi ma spazzatura....

Ho visto applicare lo stesso concetto anche ai Mondiali d'atletica di un paio di anni fa: i chioschi usavano gli stessi bicchieri che resi davano diritto alla restituzione della cauzione.

Luca Pesacane 06.08.11 15:02| 
 |
Rispondi al commento

Il problema è che spesso è spazzatura anche ciò che si compra

Giancarlo Gv, Messina NO PONTE 06.08.11 14:54| 
 |
Rispondi al commento

Ma guarda un po'

Baresi6 06.08.11 13:29| 
 |
Rispondi al commento

Ragazzi, chiunque sia uscito dal "Bel" Paese sa come funzionano i vuoti a rendere. Paghi un sovrapprezzo che varia da paese a paese quando compri alcuni beni, tipicamente bottiglie, che se riporti al supermercato ti ridanno indietro. Qui in germania in molti posti hanno portato i vuoti a rendere ad un livello superiore, applicandolo anche a bottiglie di plastica e vasetti di Jogurt o cose simili. Non ci "guadagni" direttamente in senso stretto a meno che non vai in giro a raccogliere spazzatura altrui, ma ci risparmi in quanto a costo dei netturbini e in quanto ad immagine delle cittá, che risultano ben piú pulite dato che gli homeless passano in giro a raccogliere bottiglie non appena tu hai finito di bere (acquistando anche un ruolo sociale, se vogliamo).
Io ho visto i vuoti a rendere in OGNI paese europeo tranne Spagna-Grecia e Italia (vorrá dire qualcosa??? :P).
Credo che questa politica, unita alla raccolta CASA PER CASA dei rifiuti, rivoluzionerebbe il problema rifiuti in italia. Ma il business é un business. A partire dalle persone. In italia chi sarebbe disposto a pagare 10c per la bottiglia?? Auguri!

Stefano Mostarda 06.08.11 13:23| 
 |
Rispondi al commento

scoperta l'acqua calda.. Son 30 anni che si fa cosi in Europa del Nord !!!

Marco Cargnello 06.08.11 13:08| 
 |
Rispondi al commento

NORVEGIA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

IL TGCOM......DA LA NOTIZIA DI UN ORSO POLARE CHE UN PAIO DI GIORNI FA HA SBRANATO UN RAGAZZINO FACENTE PARTE DI UN GRUPPO DI TURISTI INGLESI NEL NORD DELLA NORVEGIA!

http://www.tgcom.mediaset.it/mondo/articoli/1017805/norvegia-un-orso-polare-sbrana-un-ragazzo-altri-quattro-i-feriti-nel-furioso-attacco.shtml

Marcos Presti MBA () Commentatore certificato 06.08.11 11:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io vivo in Norvegia da un anno e mezzo.
Le lattine di birra e le bottiglie di bibite alcoliche e analcoliche hanno una cauzione da 1 o 2.5 corone, l'equivalente di 15 o 50 centesimi di euro.
Il costo di una lattina di birra nuova si aggira sulle 25 corone, quindi la cauzione é circa il 4% della confezione. Le lattine sono tutte da 0.5l. La birra é cara per via delle tasse sull'alcool. In un pub mezzo litro di birra alla spina costa sulle 60 corone (contro le 25 della lattina), che equivalgono a 7 euro.
Le cauzioni sono solo sulle bevande dato che, per abitudine, sono le uniche cose che si gettano nei cassonetti misti per strada (non per terra). Per la plastica e l'alluminio facciamo raccolta differenziata: nessuno ti obbliga a chiedere il rimborso se non vuoi.
Le macchine per restituire le lattine e bottiglie con cauzione stanno dentro ai supermercati e accettano una bottiglia alla volta. Quando sei pronto puoi decidere se avere un buono acquisto da riscattare alla cassa, o se giocartelo alla lotteria in beneficenza della croce rossa.
Bere alcolici nei luoghi pubblici é illegale, ma se ti prende la polizia ti sgrida e al massimo ti fa una multa.
Nei posti dove si fanno i barbecue ci sono sempre i mendicanti che raccolgono tutte le lattine vuote. Gli stessi mendicanti controllano ogni cestino di immondizia per raccogliere le lattine.
Spero di aver fatto chiarezza sull'argomento dato che la gente iniziava a farsi violenta :)

Renato G 06.08.11 11:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Succede, da anni (di sicuro dal 2003, ma credo da molto prima in realta'), la stessa cosa anche in Finlandia.

Sinceramente non so se i soldi pagati per la riconsegna corrispondano o meno alla tassa cauzione, credo di si'.
Ad ogni modo, in giro per la Finlandia, nonostante il consumo smodato di birra e alcolici vari, non si vede una lattina o bottiglia neanche a cercarla con il radar. Quindi il sistema funziona.
Fatevi un giro lungo qualsiasi fiume o lago d'Italia: in 50 metri credo che raccogliereste facilmente l'equivalente di 10 Euro!

Maurizio Bocca 06.08.11 10:19| 
 |
Rispondi al commento

...SPETTACOLO!!!....

Davide A., MB Commentatore certificato 06.08.11 10:04| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, la stessa cosa ,come da video, si fa in Germania! Quando si fa la spesa,sull acquisto delle bevande é incluso una maggiorazione del prezzo( quella che noi chiamiamo cauzione), che ti sarà restituito nel momento che inserisci le bottiglie o lattine nella macchinetta. questo fa si che nessuno lasci in giro plastica,vetro o alluminio..e se succede come ai grandi concerti, ci sono i barboni che girano a raccoglierle...diventando quasi milionari.
Mi é capitato spesso di vedere persone guardare nei bidoni della spazzatura e infilarci le mani per prendere la bottiglia...

antonio tripoli 06.08.11 10:04| 
 |
Rispondi al commento

...è un risultato della ricerca libera e promossa dallo Stato. Qui abbiamo le ecomafie private e mezzo private.

alma gemme 06.08.11 05:46| 
 |
Rispondi al commento

Ho trovato questo fornitore in italia http://www.rditalia.com/ che sta pure a Napoli!

È possibile anche qui in Italia ma se non si muovono i supermercati noi cittadini isolati niente possiamo fare :(

Alessandro 06.08.11 05:19| 
 |
Rispondi al commento

I MANAGGER ITALIOTI, non saprebbero neanche da dove iniziare per gestire una cosa del genere. Starebbero lì decenni a cercare di capire come si possa regalare una bottiglia di kokakola per ogni 5 tappi resi! Ricordo quando Raian air (scusate ma devo scriverla così se no mi bannano il post)iniziò ad acquisire importanti quote di mercato, i Managger Italioti di Alitaglia, erano lì a chiedersi " Ma come faranno a fare fatturato???". Infine dopo anni di elucubrazioni trovarono la soluzione per competere alla pari con Raian Air:" La denunciarono alla Corte Eiropea per concorrenza sleale"! wawawawawawawawaw

I'K SCHKIF !!!

Marcos Presti MBA () Commentatore certificato 06.08.11 01:22| 
 |
Rispondi al commento

Ottimo! E pensare che basterebbe anche solo tornare indietro di 30 anni per essere al passo coi tempi. Nei primi anni '80 queste macchinette non c'erano, ma il "vuoto" era "a rendere".. Mentre adesso col "vuoto" ci riempiamo le discariche.

Silvano R. Commentatore certificato 06.08.11 00:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Si chiama vuoti a rendere, sistema che esiste in tutti i paesi civilizzati. Non ci guadagni nulla, dato che semplicemente ti ridanno i soldi che hai pagato per i vuoti. A meno che tu non sia un poveraccio che va a raccattare quelli dimenticati dopo le feste/concerti.

Marvo 05.08.11 23:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quanti anni dovranno passare e quante persone dovranno ancora morire per il veleno che respiriamo in Italia ??????

Federico Bellucci 05.08.11 23:15| 
 |
Rispondi al commento

Che siano korone o €, che siano cauzioni o buoni spesa, POCO IMPORTA. Il risultato è lo stesso... ti rendono soldi... e questi soldi li usi per MANGIARE. Qua da noi invece si pensano alle discariche... una discarica di qua... poi un'altra di la... e intanto il cittadino paga (e salato) la Tarsu, su lavori che NOI facciamo (il 90% del lavoro lo facciamo noi che facciamo la differenziata).

subzero 05.08.11 22:55| 
 |
Rispondi al commento

Ancora con questa storia dei vuoti a rendere e delle bibite che costano dipiu per le tasse... sarà anche vero che vi sono applicate piu tasse, ma sele bottiglie non le riporti nella macchinetta ci guadagni qualcosa???..NOquindi portandole è come se le vendessi, basta fare i finti saputelli delc..o sono avanti a noi e questa non è disinformazione è INFORMAZIONE ALLOSTATO PURO senza questi ragazzi che hanno pubblicato il video molti di noinon avremmo mai saputo di questa cosa

Giovanni Pagano 05.08.11 22:50| 
 |
Rispondi al commento

no sono tornato dalla norvegia la settimana scorsa e non l'ho vista sta roba!!!!

Luca Montarani (vandamme84), San Martino in Campo Perugia Commentatore certificato 05.08.11 22:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ragazzi espandiamo i nostri orizzonti please...anche qui in Finlandia si fa la stessa cosa : quello che questo post sottolinea é che mentre da noi si butta tutto altrove si fa una potente raccolta differenziata...chiaro che nssuno paga per le bucce di banana...ancora ! prego rivedere il finale di "Ritorno al futuro" : un domani potrebbe essere diverso !!

Cesare Libetta, Madrid Commentatore certificato 05.08.11 21:33| 
 |
Rispondi al commento

C'e' di peggio ovviamente. Questo video e' postato sul Corriere.it.
http://video.corriere.it/search.shtml?q=norvegia%20spazzatura
Sentitevi il commento del giornalista: "in verita' gli oggetti da restituire vengono pagati con un prezzo maggiorato, percio' nessun guadagno per i clienti".
Geniale metodo di disinformazione. Peccato che l'immondizia si possa recuperare ovunque, non solo dai prodotti comprati da quel supermercato. E peccato che anche se ci fosse davvero un sovrapprezzo, l'incentivo a riportare i rifiuti riduce i costi di raccolta, del riciclaggio, elimina i rifiuti dalla strada ...

Walter 05.08.11 21:21| 
 |
Rispondi al commento

Esiste anche in Germania... paese a pochi chilometri dall'Italia, paese che sembra separato dal mare Mediterraneo...

Roberto Colombo 05.08.11 21:10| 
 |
Rispondi al commento

Bisogna darle esatte le notizie, non edulcorate per fare propaganda.

Anche qui in America ti viene rimborsato il contenitore delle bevande, quando lo riporti.

Alessandro C., New York City Commentatore certificato 05.08.11 20:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Allooraa siete di COCCIOOOO!!!

Beppe...le notizie si devono dare esatte..oppure e' meglio non darle!

E' UNA BUFALA!!!!! NON e' VERO!!! che pagano la monnnezza!!!

Semplicemente nei paesi nordici e in altri, esiste una TASSA CAUZIONE sulle bottigle di plastica, se le riporti al supermercato ti RESTITUISCONO la tassa!!!

NON e' VERO che pagano la Monnezza!!!!

E' comunque in sitema che va avanti da cecenni e che porta al risultato di non vedere bottigle e lattine in giro nemmeno nei cassonetti!

Le idee geniali andrebbero IMPOSTE per legge a livello europeo! Mentre noi siamo qui a INCENERIRE le materie prime! Neanche fossimo straricchi da permettercelo..qui siamo al livello dell'Embargo a Mussolini! Allora fummo i primi nel reciclaggio della monnezza..i primi al MONDO!

Massimiliano P., Bologna Commentatore certificato 05.08.11 19:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

scusate ma questa cosa si fa anche a torino , però raccolgono solo la plastica e danno veramente poco ,a mio avviso ,mi sembra che con poche bottiglie nel video abbiano fatto 9 euro ,credo ,a torino,nei supermercati 0.05 a bottiglia di plastica .

panino.A. 05.08.11 19:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Questo video dice semplicemente che vivete in africa. Ragazzi su coraggio sviluppatevi un po, progredite. Qui a fianco alla norvegia e' uguale. E stai sicuro che non trovi bottiglie o lattine vuote per strada o nei cassonetti dell'immondizia. C'e' sempre qualcuno (morto di fame poverino..) che passa e trasforma tutto in spiccioli..

William Giachetti 05.08.11 19:23| 
 |
Rispondi al commento

Caro mio, ti rendi conto che in Norvegia, se sei fortunato, con 6 euro ti compri UNA birra? Ho conosciuto delle persone che, piuttosto che fare la fila davanti a quelle macchine (dove solo puoi inserire una bottiglia alla volta), si portavano le bottiglie direttamente al centro comunale di riciclaggio.

Qûr Tharkasdóttir Commentatore certificato 05.08.11 19:23| 
 |
Rispondi al commento

Confermo che la stessa cosa accade in tutti i supermercati olandesi!
All'inizio non capivo perche dopo le feste tutti erano lesti a riportarsi a casa la le bottiglie di vetro, poi ho capito, semplice e geniale!

Giorgio Blangetti 05.08.11 19:15| 
 |
Rispondi al commento

anche in germania e cosi e da molti anni ormai !!

cristian zantedeschi 05.08.11 19:14| 
 |
Rispondi al commento

anche in Germania ci sono fuori ai negozi, metti i materiali e ritiri lo scontrino di credito utilizzabile per fare spesa.

Renato I. Commentatore certificato 05.08.11 19:04| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori