Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Il default annunciato


default_argentino.jpg
"Caro Beppe, su questo blog dici da tre/quattro anni che ci aspetta il default. Mi ricordo anche una tua profetica Lettera Finanziaria di qualche tempo fa. Nessuno ti ha preso sul serio e, anzi, ti hanno dato del buffone e del saltimbanco mentre discutevano di tette e bunga e bunga... Ora che si parla dalla mattina alla sera del possibile default nessuno ti cita. Prima ti ignorano, poi ti seppelliscono. La prima riforma da fare è quella di un'informazione indipendente pagata solo dai lettori senza la presenza di azionisti industriali o addirittura bancari nella propriietà, per non parlare dell'informazione controllata direttamente dai partiti. Questi avvelenano la gente tutti i giorni in edicola e nel piccolo schermo e quando arriva la catastrofe annunciata non chiedono neppure scusa. BASTA con ogni tipo di finanziamento pubblico a questa gente. Basta, basta..." Ettore G.

8 Ago 2011, 15:29 | Scrivi | Commenti (50) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

beppe ha predetto da anni, il possibile default, nei suoi spettacoli attraverso i dati ne aveva spiegato il perchè, c..... come è possibile che solo lui ne aveva il sentore? facile rispondere agli altri faceva comodo non parlarne. Solo per questo tutti quanti, dai politici ai giornalisti, dagli economisti ai filosofi che si avvicendano in tv, un bel calcio nel sedere. E' proprio necessario un reset, anche se ahimè è quasi impossibile, considerato la ragnatela tessuta intono ai noi da decenni.
Ragazzi è arrivato il momento di agire.

menna osvaldo 21.09.11 14:34| 
 |
Rispondi al commento

il 10 settembre si avvicina!!!....fuori gli attributi!!

Antonio 15.08.11 18:36| 
 |
Rispondi al commento

RUBANO TANTO Ehehehe alla fine per azzerare usano il default.
Dove sono andati i soldi dei contribuenti per tenere in piedi le banche e a chi, e quanto? Adesso sappiamo tutto. C’è l’elenco, eccolo

www.megachip.info/tematiche/beni-comuni/6618-udite-udite.html

Citigroup: $2.5 trillion ($2,500,000,000,000)

Morgan Stanley: $2.04 trillion ($2,040,000,000,000)

Merrill Lynch: $1.949 trillion ($1,949,000,000,000)

Bank of America: $1.344 trillion ($1,344,000,000,000)

Barclays PLC (United Kingdom): $868 billion ($868,000,000,000)

Bear Sterns: $853 billion ($853,000,000,000)

Goldman Sachs: $814 billion ($814,000,000,000)

Royal Bank of Scotland (UK): $541 billion ($541,000,000,000)

JP Morgan Chase: $391 billion ($391,000,000,000)

Deutsche Bank (Germany): $354 billion ($354,000,000,000)

UBS (Switzerland): $287 billion ($287,000,000,000)

Credit Suisse (Switzerland): $262 billion ($262,000,000,000)

Lehman Brothers: $183 billion ($183,000,000,000)

Bank of Scotland (United Kingdom): $181 billion ($181,000,000,000)

BNP Paribas (France): $175 billion ($175,000,000,000)

Original®Maverick Beware of imitations Beware of () Commentatore certificato 14.08.11 11:26| 
 |
Rispondi al commento

BEPPE BISOGNA VENDERE LA RAI SUBITO...COMPRESO TUTTI QUELLI CHE CI STANNO DENTRO..abbasseremo così subito di 107€ le tasse al popolo!
Buttiamo giù un elenco:
1-Rai;
2-Vaticano;

roby f., Livorno Commentatore certificato 10.08.11 19:04| 
 |
Rispondi al commento

Financial Times scrive che per Berlusconi questa è l'ultima chance, o fa le riforme o l'italia crolla...bella scoperta!!poi fa una sintesi critica di 17 anni, sulla sua attività politica..!capirai la novità...
Però una cosa la devo dire: I nostri problemi le conosciamo molto bene...ma il Financial Times farebbe bene a guardare i problemi del proprio paese, essendo scivolati in una mezza "guerra civile!!!"...ci raccomandano di fare le riforme che loro hanno adottato...in tema di welfare e lavoro...(ma ci fate o ci siete?).
Farebbero bene a ripensare al loro sistema visti i risultati che stanno raccogliendo in termini di disagio sociale,scaturiti proprio dalle riforme sociali che hanno distrutto le speranze dei ceti medio-bassi.
Insomma il Bue che dice Cornuto All'asino!!!andate a fecchiu!.

roby f., Livorno Commentatore certificato 10.08.11 14:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tanto per far capire cosa sta accadendo.
Il trattato di Maastricht prevedeva un deficit massimo del 3% ed un debito massimo al 60% del PIL.
L'Italia ottenne una deroga, avendo un debito al 120%, debito in costante aumento a causa del continuo aumento della spesa pubblica e della diminuzione di entrate a causa della crisi.
L'Europa si è arrabbiata e ci aveva imposto di avere almeno il pareggio di bilancio entro il 2012, data spostata al 2014 perché nel 2013 ci sono le elezioni.
Ma visto che il risanamento non si potrà fare tutto in una botta nel 2014 l'Europa vedendo che non si faceva nulla si è arrabbiata nuovamente.
Allora Tremonti per fare un po' di sceneggiata ha fatto una manovra con nessun taglio (toglierebbe voti nel 2013 e metterebbe a rischio la maggioranza ora) ed aumento delle tasse fittizio, la gente è così tartassata che ogni centesimo di tasse in più equivale ad un centesimo di spesa in meno, ergo le aziende avrebbero incassato meno, pagato meno tasse e l'operazione sarebbe stata a saldo zero.
Di fronte alla presa per i fondelli Francia e Germania hanno iniziato a vendere titoli di Stato italiani, l'Italia ha dovuto alzare i tassi, quando la differenza con i titoli tedeschi è arrivata a 4 punti, cifra insopportabile per le nostre finanze, il governo ha capitolato, è andato con il cappello in mano a Berlino e ci hanno imposto il pareggio nel 2013 e misure serie subito.

Volete un consiglio? ritirate i soldi, vendete i titoli e comprate oro, quello non possono tassarvelo o prendervelo e la quotazione è prevista in rialzo....

Alessandro G. 10.08.11 09:52| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

La BCE sta acquistando in mod massiccio bon Spagnoli e Italiani..ma la coperta è corta!durerà poco l'effetto e ben presto il fuoco si ravviverà, basterà un soffio di vento.
Ora siamo in agosto e generalmente i mercati vanno in stand-by.
A settembre dovranno dirci di che "morte dobbiamo morire" e già ora c'è molta confusione,il primo obbiettivo sono le pensioni!!poi seguirà la revisione delle norme sul lavoro,poi sarà la volta dell'attuazione dei tagli lineari.
Sappiamo che questi provvedimenti impatteranno fortemente sullo stato sociale, ma la cosa più pericolosa è che manco chi la fatti sa quanto realmente restituiranno in termini di tasse nei termini fissati dalla manovra.
L'unica soluzione è cacciarli tutti...loro si puppano 200 milioni all'anno di pensioni...1640 ex parlamentari..fate i conti...
VI PIACE VIVERE FACILE!!èèèè!

roby f., Livorno Commentatore certificato 10.08.11 08:44| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE MA COSA SUCCEDE SE AVVIENE IL DAFAULT, DOBBIAMO RITIRARE GIA' ADESSO I SOLDI DALLA BANCA,COSA PUO' ACCADERE?

Domenico 09.08.11 20:45| 
 |
Rispondi al commento

salve , io vorrei condividere un esperienza fatta a Napoli, ho passeggiato (tra le altre zone)traquartieri, la sanità, zona stazione e sono stata davvero tranquilla (cosa che non avrei immaginato , avevo una paura al pensiero di andare a zonzo per naopli!)poi mi sono imbattuta tra gli esercenti di bar, caffetterie e pasticcerie che non mi hanno permesso di usare i servizi perchè "guasti" , io non so bene il perchè del loro comportamento ma ho capito perchè è pieno di bisogni per strada...ma è legale questa cosa di non far usare i servizi? morale,sono state molto più gentili le persone etichettate come "pericolose" che i titolari di luccicanti caffetterie.

maria 09.08.11 19:46| 
 |
Rispondi al commento

La tempesta è li davanti a noi...e prima o poi c'investirà,è da molto tempo che su questo blog diciamo che questa è solo la testa dell'icesberg..ma peggio ancora avevamo pronosticato anche possibili eventi sociali negativi, provocati da queste false democrazie sociali e economiche.
L'inglilterra è in fiamme,anni di depressione economica,hanno fatto covare sotto la cenere odio e rancore, versa un sistema politico ed economico che mette al margine della società milioni di persone.
Ci manca la presa per il culo dello spot "ull'evasione fiscale" vera buffonata, se in italia c'è molta evasione è perchè la gente non ce la fa più ad arrivare in fondo al mese!!visto che questi "pezzenti" di politici si fanno lo stipendio da soli, gli altri fanno altrettanto, per riuscire a pagare bollette,mutui,tasse e tutte le vessazioni che hanno messo in piedi.
Io ho sempre sostenuto che se il reato è diffuso, questo non è più un reato!!
Basta con i Comuni che fanno cassa con le multe, giusto per mantere un apparato politico istituzione che è solo un ladrocinio...8094 comuni..la Francia ne ha soltanto 800...107 provincie con un esercito di politici che magnano alla faccia nostra,per non parlare poi della caterba di enti sotto enti,forze armate e forze dell'ordine...generali,colonnelli,capetti sotto capetti ecc.
E' questione di tempo e poi l'incendio si propagherà anche ad altri paesi....l'importante è sapere da che parte stare.

roby f., Livorno Commentatore certificato 09.08.11 15:12| 
 |
Rispondi al commento

La classe politica, dopo le ridicole provette di Bush, ora ci stanno raccontando un'altra balla. Se prima dovevamo convincerci di essere in guerra contro il terrorismo islamico, ora ci vogliono nascondere la guerra vera che si sta diffondendo.
Con tutte le sue differenti manifestazioni, la "primavera araba", le piazze spagnole, la Grecia, Tel Aviv, la Val di Susa, Londra e la borsa impazzita sono solo tappe di una guerra che ci toccherà tutti quanti. La guerra al collasso di un sistema politico-economico-sociale e di sviluppo che non riesce a mutare le sue pessime abitudini che, fino a qualche lustro fa si potevano al massimo definire "lesive", ed ora sono diventate intollerabili ed assassine. Dove sono gli uomini di cultura? Dove sono gli scienziati, gli illuminati, gli artisti? Dove sono le eccellenze che ora hanno il dovere di parlare? Dove sono diretti i riflettori? C'è necessità di sbilanciarsi. Non ci si può più nascondere dietro alla scusa dell' "essere moderati".

Bisogna dare un senso alle proprie vite.

Emanuele Gessi 09.08.11 15:00| 
 |
Rispondi al commento

Va a finire che verrà convocato dalla Magistratura per sapere da chi ha ricevuto la "dritta" (Parmalat insegna..)

harry haller Commentatore certificato 09.08.11 14:52| 
 |
Rispondi al commento

praticamente tutti quelli che hanno investito i loro soldi,resteranno senza...?fateci capire meglio...?!?! io ho investito ancora tempo fa dei soldi,volete dire che a questo punto me li devo scordare...?? spero proprio di no !!!
stò già cominciando a fare un infarto,devo continuare....???

gioska 09.08.11 14:14| 
 |
Rispondi al commento

Sarebbe bello verificare quanto sia plausibile quello che si racconta qui:

http://www.youtube.com/watch?v=lngt5kVD4PA&feature=share

perché forse si potrebbe evitare di ricorrere alle lacrime e al sangue dei poveri cristi, semplicemente pensando di smettere di creare debito finanziario e rifiutandosi di pagare quello accumulato.

Si sente sempre parlare di produzione ma guarda caso chi produce "cose" con un valore materiale o fornisce "servizi" utili alla vita comune NON conta nulla.

Il mondo è di chi specula sul debito e sui soldi virtuali che non ci sono.

E se non ci sono perché dovremmo pagare debiti del genere?

Andrea Derni 09.08.11 12:57| 
 |
Rispondi al commento

Intanto si potrebbe scrivere una letterina al "nostro amato presidente" Napolitano chiedendogli di firmare, per una volta, qualcosa di davvero importante: lo scioglimento delle camere.
Poi PREPARATE I BAZOOKA!

Carlo D. 09.08.11 11:22| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Ma perchè non ci organizziamo ad andare tutti davanti a montecitorio il giorno della riapertura di quel puttanaio??
perchè non andiamo lì in migliaia e migliaia con le nostre famiglie e farli cagare sotto?
Vediamo se i loro cani da guardia in assetto antisommossa si permettono di toccare donne e bambini!?
C'è qualcuno pronto a sacrificare 5 ore di una precaria giornata di settembre e metterla al servizio del proprio paese??

raffaele b 09.08.11 11:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grazie Beppe,
tutto come previsto ma vorrei aggiungere un'altra cosa,anche se tutto questo avverrà il popolino italiano non reagirà,non abbiamo il coraggio di scendere in piazza come un tempo.
Chi ci ha ridotti così continuerà a fare il suo sporco comodo e tutto finisce a tallucci e vino ovvero all'italiana.

walter p. Commentatore certificato 09.08.11 11:06| 
 |
Rispondi al commento

riforma per il futuro, risarcimenti per il passato.
chi ha mentito sapendo di mentire, ci deve un euro per ogni menzogna detta al popolo utilizzando le tasse della gente !!!basta buonismo !!!! non facciamo un altro armistizio!!! devono rispondere del loro operato , dal 92 ad oggi !!!!!sono loro che con le menzogne hanno permesso ciò !! erano i cani da guardia, ma poi hanno preferito fare il palo ai potenti!!voi cosa gli fate dei cani così ????!!!!

tina ghigliot 09.08.11 10:11| 
 |
Rispondi al commento

Mi associo a quanto scritto da Roby. L'intelligenza, il sapere, la fantasia, la cultura e simili vanno sempre rispettate e premiate, ci vorrebbe altro. Ma non prosciugando la pura sopravvivenza altrui. Quale "superiorità" può giustificare un tale arricchimento o/e aumento di potere ? La costituzione italiana (ma, pur non conoscendole, presumo che anche negli altri paesi) parla di diritto al lavoro e di una esistenza "decorosa" per tutti. La costituzione parla quindi di un diritto umano "super partes", parla cioè di una qualche moralità, ma non dice nulla dell'immoralità della superricchezza o del superpotere (politico o quant'altro). Se dobbiamo attenerci a quanto scrittovi, allora è un libro scritto solo a metà. Un pò come i 10 comandamenti: "Non desiderare la roba d'altri"(cioè: incarta e porta a casa che dopo andrai in paradiso..) o come: "Non desiderare la donna d'altri"(ma nulla vieta alla donna di desiderare gli uomini d'altre... quindi la festa può continuare). La corruzione politica, le bustarelle, la poltrona calda fino alla bara, la pensione garantita dopo un paio d'annetti, le auto blu e tutto l'apparato "protettivo", l'evasione fiscale, i viaggi in prima classe, i biglietti gratuiti per manifestazioni di ogni genere a destra e a manca, i buoni o gli sconti ristorante, gli sgravi fiscali praticamente su tutto per se stessi, il cognuge, i figlinipotinonnizii, l'autocalcolazione della propria paga e seguenti "aggiustamenti" all'inflazione e sicuramente c'è di più ma quanto basta per dire BASTA ! E sarebbe ora che chi ha sbagliato PAGHI, ma veramente, in soldoni, palanche, dollari, sterline, insomma con tutto quello certi personaggi hanno letteralmente RUBATO ai cittadini "poveri" ma ONESTI. E con la speranza che dopo aver pagato, non facciano la fine di Zumwinkel (ex manager delle poste tedesco, che dopo aver restituito il malloppo, se la spassa nel suo castello privato....).

Massimo T. Commentatore certificato 09.08.11 09:52| 
 |
Rispondi al commento

Eh Beppe Beppe anche stavolta avevi ragione(magra consolazione eh?) Sei l'unico che dice le cose come stanno!!! Ma come fà la gente a dire che dici delle caxxate????? Vi hanno proprio lobotomizzato il cervello!!!
BEPPE FOR PRESIDENT!!!

Simone G., Imola Commentatore certificato 09.08.11 09:13| 
 |
Rispondi al commento

Lasciate perdere le cazzate sull'evasione o la corruzione..Analizzate le scuse BANALI più "gettonate" da uqesti <Buffoni di Politici come:
1-abbiamo vissuto al di sopra delle n/s possibilità!(welfare in genrale)
2-Falsi Invalidi!
3-evasione fiscale!
4-Crisi Mondiale!
5-erdità del debito!
La verità è che non ammetteranno mai i loro vizi..per cui è molto più facile essere indulgenti con se stessi che con gli altri.
Questa Italia è frutto di anni di commissariamento,portato avanti da un alta borghesia!lobby industriali,clero,asset militari e forze dell'ordine,banchieri.
Si sono divisi il potere..ecco perchè non si mordono tra di loro!
Solo riappropriandoci della sovranità elettorale usciremo da questo feudalesimo.
Per questo bisogna ridisegnare completamente costituzione e assetti istituzionali, e dare struemnti efficaci di controllo al cittadino..
Servono dei "comitati di controllo popolare" cpc.
direttamente nominati dai cittadini...
Altrimenti è come se lasciassimo le volpi a guardia del pollaio.

roby f., Livorno Commentatore certificato 09.08.11 08:32| 
 |
Rispondi al commento

Contrastare il sistema significa alimentarlo.......
spacchiamolo semplicemente!

paolo giannotti, pesaro Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 09.08.11 08:13| 
 |
Rispondi al commento

Non mi sembra si sia avverata nessuna delle catastrofiche previsioni di Grillo in Italia....il 2011 doveva essere la caduta del governo e il subentro di Draghi alla presidenza
....quante cazzhate che spari Grillè!!!!

stefano martini 09.08.11 08:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Analizziamo un pò questo mercato. Cos'è? Porcherie in vendita? Sfruttamento a tutto campo? Ma questa situazione mondiale non va forse rivista e corretta entro confini e limiti ragionevoli? Cos 'è questa esaltazione infinita del mercato?

alma gemme 09.08.11 05:17| 
 |
Rispondi al commento

Comportamento già visto prima della caduta del fascismo: vincere, vincere, vincere finchè c'è fiato in noi: gli altri possono crepare... Sevirà l'Europa a raddrizzarli?

alma gemme 09.08.11 04:58| 
 |
Rispondi al commento

Corruzione politica (70 miliardi euro all'anno) ed evasione (270 miliardi euro all'anno) portano il paese al default.
Default significa che lo stato non è più in grado di pagare il 100 % del debito, quindi qualcuno perde soldi.
Perché devo essere io (che non ho azioni ne btp) a salvare i soldi di questi investitori ? Se non lo fanno i politici corrotti o gli imprenditori evasori adottando un comportamento virtuoso, perché devo pagare io ?
Se non lo fa il governo mettendo la magistratura in grado di lavorare bene e contrastare efficacemente questi fenomeni, perché devo pagare io ?
Ergo: W il default !

daheCIIX 09.08.11 02:07| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

è tempo che l'italia impari un po di educazione; se questa deve arrivare dai mercati, almeno non perdiamo la lezione.

Marco G. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 09.08.11 00:37| 
 |
Rispondi al commento

non è tanto il sig. Grillo che comunque dice sempre le stesse cose.

quanto quei poveracci che ci governano che dicono sempre cose diverse.

fino a 1-2 mesi fa sembrava che chi credeva alla crisi ed a un possibile default dell'italia fosse un pazzo visionario.
ora lo sono diventati tutti?

o forse ci prendono sempre per il culo?
ma cosa deve succedere in italia per far si che la gente si svegli un po'?
ma un minimo di curiosità no?
si è diventati pigri anche nel cercare la verità? nell'usare la propria testa? ma a solo poche persone si è instillato il dubbio?

sinceramente non ho voglia di pensare ad una possibile "rivoluzione". rivoluzioni pacifiche non ne esistono e una guerra civile mi spaventa un po'

ivan m. Commentatore certificato 08.08.11 23:11| 
 |
Rispondi al commento

e se cominciassimo a pensare di unirci, tutti quelli che la pensano allo stesso modo e mandarli a farsi fot... e diventare un popolo solidale e democratico? Gli stupidi bigotti che hanno votato il b. e che ci hanno trascinato tutti nel baratro, ora non hanno più il coraggio di farsi sentire. Tutti a calci, dovremmo prenderli e non in senso figurato.

maria barberio 08.08.11 22:28| 
 |
Rispondi al commento

tutt'ora se posto su altri siti frasi del tipo ''Beppe Grillo è una vita che lo dice'' oppure ''è brutto dover dire [visto? ve lo avevo detto?]'' mi trovo taggato negativamente.
Noi Italioti non sppiamo neanche riconoscere i propri errori e sappiamo solo negare l'evidenza.
meritamo il titolo di falliti.

franco ., castelletto ticino Commentatore certificato 08.08.11 22:12| 
 |
Rispondi al commento

ma nessuno parlo di ciccio pasticcio il ca di Somaglia?non sa nemmeno lui che lavoro svolge eppure lo fa benissimo..beato lui...mi domando solo quando sua figlia gli chiederà: "papà,papà che lavoro fai?", e lui con orgoglio"IO lecco solo il c..o"...."come ti stimo papà!!

villo 08.08.11 22:04| 
 |
Rispondi al commento

e quello che dico anche io da sempre.. per qui non posso non associarmi e condividere pienamente!
i soldi pubblici dovrebbero essere spesi per cose utili, e serie di pubblica utilità, oppure dati a chi servono se di mostra di meritarseli, e se dimostra di volerli spendere per qualcosa di serio.. specie in questi tempi dove i soldi sono più rari di un batterio su Giove!! e non dati a partiti da strapazzo che non rappresentano nessuno, o a giornali che non fanno altro che abbattere alberi alimentando il fango quando la montagna durante la pioggia viene giù!!

Domenico G., cardito Commentatore certificato 08.08.11 20:07| 
 |
Rispondi al commento

Su Repubblica di oggi Ilvo Diamanti fa una analisi impietosa, anche se purtroppo sensata, sul perche' gli italiani non hanno molte possibilita' di cavarsela stavolta. Un po' strabica verso le colpe del B. e leggera su chi gliele ha permesse, ma acuta come sempre. Solo che ci si inceppa sulla frase "Gran parte degli italiani, d'altronde, sono d'accordo sulle liberalizzazioni."
E chi l'ha detto? Uno di quei vostri furbissimi sondaggi? Certo che se la domanda e': volete il mercato libero di beni e servizi cosi' che ci sia concorrenza e le tariffe diminuiscano? Certo che ti rispondono si'. E' con questa illusione che ci han fregato. Ma se la domanda fosse, piu' corretta: volete svendere beni pubblici messi su col sangue e il sudore dei padri, a profittatori che non investiranno ma ruberanno tutto fino al centesimo lasciando terra bruciata e applicando tariffe da strozzini? Bene, forse la risposta sarebbe diversa.
I partiti, caro sig. Diamanti, sono entusiasti di liberalizzare, per primo quel Pd che e' ancor piu' filo mercato di un centro destra che ha comunque venature populiste. I padroni del suo giornale e della sua tastiera, pure.
Ma gli italiani, se appena si rendessero conto, non credo proprio sarebbero entusiasti di svendersi e consegnarsi schiavi a quello stesso sistema che e' responsabile della crisi.
Ha presente quella cosa del referendum sull'acqua pubblica? ecco, appunto, tanto convinti non sono, o no?

milena d., savona Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.08.11 19:41| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Altre due persone che hanno sempre parlato di default, sono state Marco Calì di www.sapienza-finanziaria.com/ ed Eugenio Benetazzo di www.eugeniobenetazzo.com/

Ora tutti parlano di default.
Loro sono stati gli unici ad averlo sempre detto!
Sui loro siti, sui loro incontri pubblici.
Bisognerebbe mettere gente come Benetazzo e Calì al timone dell'economia italiana.

Caterina R. Commentatore certificato 08.08.11 19:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Anche io in questi giorni, sentendo parlare di default,ho pensato: Grillo lo dice da tanto di quel tempo....gli verranno anche adesso a chiedere come ha fatto a prevedere quel che sarebbe accaduto, come fecero per la Parmalat alcuni anni fa?

angela marino 08.08.11 18:39| 
 |
Rispondi al commento

Tv e Media stanno raccontando mezze verità..sembra che trichet abbia la "bacchetta magica", ma la realtà è un altra.
Premetto che sono un povero laureato di terza media, ma non mi ritengo stupido, quindi faccio le seguenti valutazioni, sulla situazione odierna.
La BCE ha acquistato 5 miliardi di bond spagnoli e italiani,(una goccia in un mare)il debito di entrambi i paesi vale 3200 miliardi di euro,il fondo salva stati ammonta a 440 miliardi di euro e sembra che la Germania non voglia ampliarlo(lo credo bene!).
Quindi ammesso e non concesso che ci siano soldi, chi e quanto ci mette sul tavolo per salvare i Piigs?
Poi abbiamo la Borsa che ogni giorno invece d'andare più su va più giù!!probabilmente troppi soldi sono bloccati in bond,questo comporta la mancanza d'investimenti per le aziende e di riflesso per l'economia.
Stanno giocando con il fuoco,e i mal di pancia all'interno dell'UE ci sono, ma li nascondano molto bene.
Adesso aspettiamo la "mazzata finale" da questi cialtroni, prima fra tutti il terzo POl(l)o che nonostante abbia votato 2 volte la sfiducia al governo, ora sono disposti ad ascoltarlo...
Beppe è proprio vero...opposizione che mostra l'anca,...se non sono zxxxxle poco ci manca!

roby f., Livorno Commentatore certificato 08.08.11 18:06| 
 |
Rispondi al commento

Perche di sabato la manifestazione ? Di Marte_dì si combatte e si protrae per tutta la settimana .

salvino roma (com) Commentatore certificato 08.08.11 17:55| 
 |
Rispondi al commento

si dice sempre che ogni popolo merita i suoi governanti,ma pure la sua informazione dico io.

giorgio p., san vittore olona Commentatore certificato 08.08.11 17:27| 
 |
Rispondi al commento

Se la politica non va incontro al cittadino allora è il cittadino che deve andare incontro alla politici . In questo caso, visto che i nostri signori dopo lo sfascio a cui ci hanno condotto cercano una benedizione in terra santa, comportandosi come avvoltoi con la gente dalla normale busta paga che deve continuare ad essere spolpata per evitare il fallimento, bisogna andare il più vicino possibile a loro, fargli sentire il fiato caldo e l'alito amaro sul collo della gente che non ne può più di questa classe politica che deve fare l'unico gesto di responsabilità possibile, dimettersi in blocco, andarsene. Il primo che si muoverà in tal senso come al solito è Beppe, che per il 10 settembre si presenterà davanti al senato per i motivi che sappiamo. Se per la morte del papa o di alberto sordi si sono recate a Roma centinaia di migliaia di persone, perchè non fare altrettanto per cercare di mandare a casa coloro che hanno ucciso l'Italia?

giacomo fini 08.08.11 17:12| 
 |
Rispondi al commento

A leggerla adesso sembra cio he verra' scritto domani.....e' mostruosamente vero.

Cesarantonio DI Menno 08.08.11 17:10| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE,
ADESSO MANGERANNO ANCHE LORO I MEZZI DI DISINFORMAZIONE DI MASSA L'AMARA CRISI,OLTRE CHE GLI IMPRENDITORI CON IL "C..O" SPORCO (I LORO GREGARI).
ALVISE
P.S:I MIEI COMMENTI CERTIFICATI

alvise fossa 08.08.11 16:33| 
 |
Rispondi al commento

Per il 10 settembre dobbiamo tutti dico tutti andare a Roma, è la nostra unica possibilità per far cambiare qualcosa. Organizziamoci, anche per chi parte come me dell'estremo nord, con 35 euro a testa, 5 in macchina si va e si torna in giornata o si dorme in un sacco a pelo e si torna il giorno dopo, se necessario si rimane, ma è un'occasione da non sprecare. Chi lavora nei trasporti suggerisco di organizzare dei pulman, treni, biciclette, cavalli ma andiamo non lasciamo Grillo da solo il numero conta e come se conta, Grillini... è il nostro momento forza non disertate

attilio 08.08.11 16:18| 
 |
Rispondi al commento

Non solo, il profeta Beppe aveva anche predetto come abbassare il debito, cioè abolendo le province, accorpaondo i comuni sotto i 10.000 abitanti, ecc... e adesso qualche buontempone fa le sue proposte facendole proprie, a distanza di 5-6 anni o forse più. E nussuno lo cita... Paura vero? E che dire del referendum sulle elezioni? ahahahahahahahaha

angelo c., Torino Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.08.11 16:04| 
 |
Rispondi al commento

Se Beppe possiede il dono della profezia come Cassandra noi italioti siamo affetti dalla sindrome di Cassandra.. ora tutti lo sapevano della crisi..

Renato I. Commentatore certificato 08.08.11 15:52| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori