Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

La manovra economica

  • 719


Millions_When_lits.jpg
Dove andare a prendere i soldi? Questa domanda è ridicola, perché la risposta la sanno tutti. Si vanno a prendere dove ci sono. E allora iniziamo. Taglio delle spese militari e rientro delle missioni di guerra in Libia e in Afghanistan. Abolizione di tutte le pensioni parlamentari in assenza di un periodo di contribuzione pari a quello di tutti gli altri cittadini. Abolizione immediata dei finanziamenti pubblici ai partiti a partire dal prossimo settembre. Abolizione dei finanziamenti diretti e indiretti ai giornali con effetto retroattivo al primo gennaio 2011. Contribuzione del 60% dei capitali regolarizzati con lo Scudo Fiscale. Statalizzazione di tutte le concessioni in mano ai privati. Abolizione immediata di tutte le province. Riduzione del 50% del numero dei parlamentari. Abolizione delle doppie e triple pensioni. Tetto massimo per ogni pensione di 4.000 euro al mese. Cancellazione delle Grandi Opere Inutili (Tav Val di Susa 22 miliardi, Ponte Messina 4, Gronda Genova 6, ecc.). Eliminazione delle Authority e degli stipendi dei trombati dalla politica lì collocati. Domani continuo...
Chi vuole aggiunga i suoi suggerimenti per la manovra....

17 Ago 2011, 22:50 | Scrivi | Commenti (719) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 719


Tags: crisi, manovra economica, tasse

Commenti

 

Caro Beppe, sono Stefano da Ascoli P.... non ci giro intorno e ti dico che posso darti la bomba che sconquasserà quanto rimane in piedi di marcio. Le pene susseguenti a condanne non dovranno più essere date in anni bensì, bada bene, in KW/H!!!!!
Si dovrebbero dotare tutte le carceri di biciclette con volani atte a produrre energia. Sono convinto che i problemi energetici del Bel Paese... finirebbero! Inoltre l'effetto irriverente e fantasioso della proposta ti potrebbe davvero spingere oltre il 30%. Pensaci, a me importa solo di essere citato come autore del suggerimento... per il resto... non ravviso problemi attuativi... vogliamo il recupero dei carcerati? Quale miglior modo per tenerli in salute e fargli produrre energia a costo vicino allo zero? In buona sostanza, "hai voluto la bicicletta? Pedala!!!!! Non trascurabile sarebbe anche l'effetto educativo per chi commette reati!

Stefano Diotallevi 20.05.14 18:49| 
 |
Rispondi al commento

ok a tutti i tagli di quanto è scandalosamente uso di risorse di tutti date ai pochi delle caste e delle lobby. il nostro Paese è al collasso come un grande albero a cui si stanno man mano tagliando tutte le radici. il piano di rilancio dell'economia nazionale deve togliere gli sprechi e indirizzarsi alle risorse.quali sono? abbiamo il 70% dei beni artistici,architettonici e museali del mondo letteralmente abbandonati. bisogna attingere a quelle risorse. accettare gli aiuti di imprenditori pronti a investire su questi beni lasciando allo Stato il 51% e facendo affluire investimenti su quello che è il nostro petrolio. i beni possono anche essere venduti in parte poiché già sono all'estero a seguito delle varie razzie subite nella nostra storia... possiamo ancora farcela con dei progetti di investimenti su Pompei, ville venete,etc, e tutto l'enorme patrimonio che abbiamo ereditato dalla nostra storia.poi c'è l'enorme patrimonio sotterraneo che già in gran parte è stato saccheggiato ma che può essere liberalizzato e venduto all'estero con ricavi immediati per lo Stato, purché queste risorse vadano a incentivare l'occupazione. un piccolo esempio: i ragazzi assunti per scavi archeologici potranno pagarsi gli studi in questo campo e andare ad accrescere il numero di chi vi troverà occupazione per gestirlo. se riusciamo ad abbattere il debito pubblico fino a 1500 mld si ridurranno gli interessi e l'Italia sarà liberata dal ricatto del debito. altro campo di investimento sono i mari. abbiamo molti km di costa da sfruttare per produrre itticolture per impiegare produttivamente tanti disoccupati che si sentono inutili e si suicidano.La produzione ittica è una risorsa che può rilanciare l'economia nazionale dato che anche gli oceani si stanno spopolando ed è previsto che nel prossimo futuro circa 2 miliardi di persone non avranno più cibo. un movimento come il 5 stelle deve farsi portavoce di rinnovamenti epocali dell'economia e indirizzare risorse mondiali verso il futuro.

stefano l. Commentatore certificato 24.04.13 20:04| 
 |
Rispondi al commento

La crisi. Oggi parlano tutti di crisi, ebbene vi siete chiesti perché? A parere mio essa proviene dallo scambio delle mille lire con 1 euro, noi poveretti complici di coloro che anno effettuato questo scambio stiamo subendo. Come risolvere questo problema? Secondo me bisognerebbe ritornare ai prezzi di acquisto del 2002/2004 aggiungendo l'inflazione reale. Presto si vedrebbero i risultati .Per fare ciò occorre molto ma molto coraggio.

Salvatore Tomarchio 23.02.13 19:10| 
 |
Rispondi al commento

utopia internet free -

quanto serve per attuare quello che dovrebbe essere un obiettivo primario , cioè internet free ?
Poco o nulla !

cominciamo a lasciare aperte le connessioni, chiunque ne possegga una ….

Cosa costa ?

Io l’ho sempre fatto !

Serve un appello a tutti !

miki camisa 10.11.12 09:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Suggerimenti per una efficace lotta all'evasione:
1- Ipotesi minimale: Per gli acquisti di beni iscritti nei pubblici registri (immobili,auto,moto,caravan,barche),al momento dell'acquisto, tra la documentazione attualmente richiesta, deve essere inserita anche una certificazione dell'Agenzia delle Entrate che attesti la presentazione della dichiarazione dei redditi da parte dell'acquirente;
2- La seconda ipotesi prevede l'applicazione del Redditometro in via preventiva al momento dell'acquisto. L'Agenzia delle Entrate, in qesto caso, verificherebbe a priori e certificherebbe, sulla base dei principi che regolano il Redditometro, se il costo del bene da acquistare è compatiblle con l'ammontare del reddito dichiarato. Oggi il Redditometro è applicato in sede di verifica delle dichiarazioni che, come noto, tocca meno del 10% delle dichiarazioni presentate. Applicato preventivamente tocca teoricamente il 100% dei contribuenti.
L'incompatibilità comporta ovviamente l'impossibilità di acquistare quel bene. Poichè l'evasore non accumula ricchezza per accumulare, ma per spenderla e forse anche per esibirla, non rinuncerà all'acquisto; lo rinvierà e, per poterlo realizzare sarà costretto alla successiva637 dichiarazione a dichiarare un maggior reddito.
La prima ipotesi servirebbe soltanto a far venire allo scoperto i cosiddetti evasori totali.


Giorgio Ascani 09.12.11 21:57| 
 |
Rispondi al commento

Il problema non è solo nell'iniquità della manovra,ma dell'insostenibilità della stessa in un contesto in cui,tutte le manovre Berlusconiane,hanno tolto ai meno ambienti,ai lavoratori,ai pensionati,al ceto medio ed a chi paga le tasse.Sulle stessa linea si muove Monti.

Mario Iacobelli 04.12.11 16:16| 
 |
Rispondi al commento

io direi di sequestrare tutti i soldi di coloro che li hanno trasferiti all'estero (rubati)ed utillizzarli per pagare il debito pubblico,sequestrare e mettere in vendita barche, immobili,e beni conservati in cassette di sicurezza delle banche non giustificati da redditi dichiarati,far esercitare le prostitute regolarizzandole in case con scontrino come le parrucchiere. quanto mancherebbe a sanare il debito? e infine chiediamo alla chiesa un obolo

luciano gentile 03.10.11 19:15| 
 |
Rispondi al commento

Con gran piacere sottoscrivo tutto quanto dici.
Ciao. Roberto.

roberto rossin 03.10.11 11:57| 
 |
Rispondi al commento

Ecco alcune proposte.

1) Incentivi "alla tedesca" per le energie alternative: per 10 anni, ti pago ogni kWh che metti in rete ad un prezzo più alto. In questo modo siamo certi di pagare quello che si produce invece di sussidiare la costruzione di mega-impianti eolici/solari (che magari poi rimangono abbandonati).

2) Destinare l'otto per mille alla scuola e ospedali pubblici.

3) Nessun politico, per nessun motivo, deve ricevere più di una retribuzione dallo Stato.

4) Super tassa e super premio assicurativo ai SUV e a tutte le macchine oltre i 2000 cc.

5) mezzi pubblici GRATIS nelle grosse città (come fanno a Zagabria)

6) Telepass senza canone per tutti (per eliminare le code ai caselli)

Gianluigi Scanferlato Commentatore certificato 23.09.11 23:12| 
 |
Rispondi al commento

- Detraibilità fiscale da parte del cittadino di qualsiasi bene acquistato, rendendo sconveniente all'acquirente che il venditore non fatturi.

- Legalizzazione "droghe" leggere e prostituzione.

Getz 23.09.11 00:16| 
 |
Rispondi al commento

Io vorrei che qualcuno proponesse al parlamento europeo una semplice misura per risollevare l'economia dell'EURO: togliere le monete da 50 centesimi, un euro e 2 euro, e stamparle in banconote. Io mi ricordo che da bambino quando avevo una banconota da mille lire, ci pensavo 3 volte prima di spenderla, oggi una moneta da 2 euro è considerata "spiccioli" e si toglie dalla tasca come fosse un centesimo. molti non sanno dove finiscono i loro soldi semplicemente perchè le monete che spendono non se le ricordano... ripristiniamo le banconote, spiccioli solo fino a 20 centesimi...

andrea barocci, castelbellino (an) Commentatore certificato 22.09.11 09:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per me è necessario:
1)adattare gli stipendi politici a quelli europei
2)dimezzare i burocrati di camera e senato
3)nessuna spesa pubblica a debito si fa solo se debitamente coperta soldi veri
4)eliminare i finanziamenti ai partiti e giornali
5)eliminare finanziamenti ai privati come scuole ospedali
6)defiscalizzare chi produce in italia
7)made in italy solo se produci in italia
8)eliminare il precariato
9)liberalizzare il paese dallo strapotere delle lobby (notai, avvocati) associazioni di categoria etc
10)tassazioni più pesanti sui ceti ricchi alleggerimento sui ceti piu bassi

orlando balderi 21.09.11 23:12| 
 |
Rispondi al commento

per uscire da questa situazione e rilanciare veramente la nostra italia bisogna:adattare gli stipendi politici a quelli europei e dimezzare selezionando chi non deve più occupare quei posti;
eliminare i finanziamenti ai giornali;eliminare finanziamenti ai privati come scuole, ospedali ecc.portare la pressione fiscale al 35% per tutti imprese e dipendenti, portare al 18% l'iva, questo ridurrà l'evasione fiscale e farà rientrare i capitali dall'estero e il ritorno delle imprese che sono scappate.per le imprese che vengono ad investire in italia verranno agevolate burocraticamente, ulteriore agevolazione fiscale per farla ingranare con l'impegno di assumere più operai possibili a tempo indeterminato, fine al precariato, e alle imprese già in italia che assumono a tempo indeterminato verranno agevolate come quelle che investiranno nel paese, snellire la burocrazia, rinforzare le forze dell'ordine, ecc. questo permetterà all'Italia di riguadagnare la credibilità economica e il nostro prestigio.forse cosi si farà fatica col pareggio nel 2013 ma con i risultati che porterà non credo che l'UE ci neghi una piccola proroga

Stefano Perini 21.09.11 21:47| 
 |
Rispondi al commento

Riforma elettorale: Non è candidabile chiunque a qualunque titolo non goda di: "Buona reputazione acquisità con l'onestà e coi meriti"; ovvero chiunque non possa fregiarsi pienamente del titolo di "Onorevole".
Quindi un semplice indagato anche se non è stato condannato o rinviato a giudizio non può essere candidato, quando sarà prosciolto da tutte le accuse riavrà la sua buona reputazione e sarà ricandidabile. Un prescritto non è un ex-sputtanato, ma un vecchio sputtanato di cui non si parla più. Resta comunque disonorato e quindi incandidabile.
Selezioniamo i nostri dipendenti tra l'elite degli onesti e tranquilli tutto il resto verrà da solo.

Robero Cerrato, La Loggia (TO) Commentatore certificato 21.09.11 18:52| 
 |
Rispondi al commento

In tema di evasione fiscale, capita molto spesso che alcuni (o forse molti) commercialisti siamo complici dell'evasione o quanto meno chiudano entrambi gli occhi. Per quasti untori dell'evasione stessa pena dell'evasore sia pecuniaria che penale.

Robero Cerrato, La Loggia (TO) Commentatore certificato 21.09.11 18:35| 
 |
Rispondi al commento

io vorrei una cosa che sembra banale ma è molto semplice e importante, realizzabile subito vorrei vedere più bandiere italiane in giro per le città perchè è quello che lega tutte queste idee che state elencando,l'italia sono le persone che ci vivono e non i politici o i parassiti che ci fanno odiare questo paese siamo un paese stupendo fatto di persone stupende e vorrei che fosse questo il punto di partenza per il cambiamento il fatto di sentirci più uniti perchè lo siamo veramente e dobbiamo insieme migliorare questo paese. poi per quanto riguarda le idee ci sarebbe da parlare all'infinito i oggi vorrei soffermare di più l'attenzione sul fatto di sentirci più italiani che mai perchè la forza che ha reso questo paese ''libero'' sono l'unione e la lealtà tra le persone e vorrei che convinti di ciò si partisse a realizzare tutto, o quasi, quello che le leggo nel forum

perna andrea 21.09.11 16:55| 
 |
Rispondi al commento

eliminare il contributo elettorale ai partiti, ed istiyuire un tetto di spesa per candidato, pena l'esclusione

massimo pulignani 21.09.11 15:53| 
 |
Rispondi al commento

Un altro modo per fare pagare un po' di soldi a chi sicuramente ce li ha, è reintrodurre la ormai vecchia TASSA di STAZIONAMENTO per tutti i proprietari di natanti, imbarcazioni e navi da diporto.

Pierpaolo Di Benedetto 21.09.11 15:43| 
 |
Rispondi al commento

Propongo anche:
1) non di azzerare le auto-blu, ma di lasciarne 4 di rappresentanza, precisamente una ciascuno per:
- presidente della repubblica
- presidente del consiglio
- presidente camera
- presidente senato.
2) eliminazione immediata di tutti gli enti obsoleti e inutili che gravino sulla collettività.
3) verifiche serratissime, a mezzo di ispettori di provenienza europea, sulle pensioni di invalidità, e cancellazione immediata di quelle irregolari.
4) inasprimento delle pene carcerarie per gli evasori del fisco ed assoluta intransigenza in tal senso.

lucio tessarolo 21.09.11 14:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E magari abolire pure i sussidi di 35 euro al giorno per i nomadi dei campi rom e per gli extracomunitari indigenti , visto che già nei campi rom non si paga acqua , luce e gas , e nemmeno pagano un minimo di previdenza . Abolire gli assegni di disoccupazione per i disoccupati cronici , visto che i certi disoccupati non ci vogliono andare a lavorare ( vedi l'esempio dei panettieri di Ascoli Piceno che non riescono a trovare lavoratori da assumere perchè nessuno ha voglia di andarci ) . Se lo stato non riesce a mantenere i servizi per i suoi cittadini contribuenti perchè mai dovrebbe mantenerli per i suoi non-cittadini ?

fulvio temporin 21.09.11 12:15| 
 |
Rispondi al commento

Visto che una delle anomalie di ogni singola manovra finanziaria è quella dell'assoluta mancanza di un piano di riforme per il "rilancio" dell'economia, è necessario, a mio avviso (ma anche ad avviso della Banca d'Italia, Confindustria, sindacati, pseudo-opposizione, ecc.., salvo poi non vedere mai concretizzate queste istanze), ridurre le aliquote contributive a carico delle aziende. Le medesime sono strangolate da un costo del lavoratore insostenibile. Questo IMPONE la maggior parte delle aziende ad evadere, a far lavorare in nero o a chiedere prestiti con tassi da usurai alle banche (che poi è l'obiettivo degli oligarchi che hanno in mano le nostre vite e, tramite i nostri non-rappresentanti, si arricchiscono in borsa o in banca). Credo che, con la riduzione di questi altissimi costi, molti smetterebbero di evadere o di impiegare in nero i lavoratori. Questo permetterebbe un aumento dell'occupazione o, comunque, una abbassamento del precariato. In alternativa creerebbe una maggior capacità di investimento per le aziende, il che avrebbe effetti diretti e positivi sull'economia. Qualcuno potrebbe obiettare che la riduzione delle aliquote contributive avrebbe come unica conseguenza quella di un minore gettito nelle casse dello Stato, ma questo verrebbe compensato dai tagli alla pubblica amministrazione, circostanza da voi ben curata ed in merito alla quale le vostre proposte abbondano e sono pienamente condivisibili. Altra obiezione plausibile: che fine farebbero i dipendenti statali vittime dei tagli alla PA? Sarebbero gettati nel mercato del lavoro privato ad aumentare l'offerta ma, con la riduzione delle aliquote di cui sopra, farebbero parte come attori di un mercato con minori barriere di ingresso proprio per un più alto potere di investimento sulla forza lavoro delle imprese.

Carlo Piscioneri 21.09.11 12:09| 
 |
Rispondi al commento

Ci sono delle cose che i parlamentari non faranno mai, per esempio dimezzare i loro introiti o il loro numero, il finanziamento ai partiti o una legge sul conflitto di interessi.
Vista la situazione in cui ci hanno cacciato occorre che chi vuol governare risponda personalmente per il deficit di bilancio che crea (compresi gli interessi sul debito).
Nulla ci verrà regalato o concesso occorre mobilitarci utilizzando soprattutto la Rete.

gigi rossi 21.09.11 10:44| 
 |
Rispondi al commento

Proibire l'esercizio della doppia professione ai medici nelle strutture pubbliche. Soprattutto l'utilizzo delle attrezzature pubbliche, Primari degli ospedali che sfruttano le liste d'attesa troppo lunghe e il dolore dei cittadini per il proprio interesse economico.
Gli stessi macchinari vengo utilizzati nel pomeriggio a prezzi folli.

RICCARDO MALAGUTI 21.09.11 09:57| 
 |
Rispondi al commento

Le mie proposte sono:
1) Introduzione di un tetto massimo allo stipendio dei politici che NON sia possibile auto modificare tramite votazioni (solitamente all'unanimità) dai politici stessi.
2) Statalizzazione di tutte le società che si occupano di "beni comuni" (acqua, strade, ...).
3) Introduzione di un "indice di edificabilità" per tutte le città. Questo indice è inversamente proporzionale agli immobili sfitti o vuoti (privati o pubblici) e le concessioni edilizie per nuove costruzioni DEVONO essere legate a questo indice. In altre parole più abitazioni sfitte ci sono in una città e più basso sarà l'indice di edificabilità e, conseguentemente, + basso il numero di concessioni a costruire nuovi edifici. L'idea è quella di incentivare così il recupero degli spazi disabitati a fronte di una continua speculazione edilizia.

Marco Bianchi 21.09.11 08:57| 
 |
Rispondi al commento

il denaro per una società è come il sangue per un organismo, ogni stagnazione porta ad uno squilibrio del sistema, con il tempo lo stesso collasserà, quindi la proposta seguente è l'inizio di qualsiasi cambiamento: tassazione sulla giacenza annua del denaro. Iniziamo a dare fiducia al cittadino, togliere ogni detrazione alla fonte, il lordo diventa netto. Un impiegato riceve realmente il suo dovuto, avrà più liquidità per vivere dignitosamente. L'IVA può rimanere invariata. Tutte le spese (viveri, bollette, mutui, vacanze, ect...) e i ricavi (per il popolo della partita IVA) con la tecnologia a disposizione possono essere dichiarati in tempo reale (tipo POS). Anche un bambino con la sua scheda nominale il cui credito non potrà superare un certo importo (Es.10,00) dichiara la spesa di una matita che si va ad accumulare alle spese totali della sua famiglia. A fine anno si farà la differenza tra entrate ed uscite. Si tasseranno con aliquote crescenti le giacenze, (per es: rimangono fino a 1000,00€, pagherà il 5 %, fino a 2000,00 il 10%, e così via fino ad arrivare al 50- 60% a chi rimane più di 50000,00) chiaramente queste aliquote vanno elaborate.

A questa idea di base, sicuramente migliorabile, se condivisa e appoggiata, seguiranno altri passi.

ANDREA S. 20.09.11 18:21| 
 |
Rispondi al commento

Banche centrali pubbliche al 100%, moneta di proprietà dei cittadini e FINE del sistema del debito.... discutiamo di questo!

Davide Fioralli 20.09.11 15:27| 
 |
Rispondi al commento

per la mia manovra inizierei:
- con la detrazione di tutte le spese.
- cancellazione di tutte le auto blu.
- rientro da tutte le missioni all'estero.
- basta con i doppi incarichi pubblici.
- stop alle doppie triple pensioni.
- fissare il limite delle pensioni a 3000 euro.
- togliere i privilegi al vaticano.
- eliminare da subito il finanziamento ai partiti.
- eliminare i finanziamenti ai giornali.
- regolarizzare la prostituzione.
- pagamenti elettronici superiori a 200 euro.
- eliminare tutte le provincie.
- eliminare le regioni autonome.
- pagamento del 60% dai capitali rientrati dallo scudo fiscali.
- stop immediato alle grandi opere inutili (tav, ponte di messina, ecc...).
- Diminuzione del 50% dei parlamentari, con mandati non superiori a due legislature.

leonardo lombardi 18.09.11 20:36| 
 |
Rispondi al commento

Ma perché tutti parlano di dimezzare il numero dei parlamentari portandolo a 500? Gli Stati Uniti ne hanno 500! Ma a me sembra che abbiano qualche centinaio di milioni di abitanti più dell'Italia...

augusto mastrangeli 16.09.11 19:53| 
 |
Rispondi al commento

a inizio anno il premier parlava di botta o frustata.. ecco una analisi:
http://benvenutinelnord.blogspot.com/2011/05/la-botta-o-la-frustata.html

monica scarano 16.09.11 19:35| 
 |
Rispondi al commento

1) RIDURRE del 50% (e quindi lasciarne comunque a sufficienza) gli stipendi e le pensioni dei politici TUTTI
2) RIDURRE L'IVA sui beni di prima necessità, alimentari, farmaci salvavita o comunque per malati cronici e SE NECESSARIO
aumentarla sui beni di lusso e comunque su beni non necessari allo svolgimento di una normale e dignitosa vita di tutti
3) AUMENTARE le pensioni sociali e le pensioni minime
4) RIDURRE LE TRATTENUTE nelle buste paga dei lavoratori dipendenti con stipendi annui non superiori ai 25.000 euro
5) APPORTARE LO STESSO CRITERIO DI CONTEGGIO ANNI PER AVERE LA PENSIONE ai politici di qualsiasi "grado", (GLI OPERAI LAVORANO 40 ANNI
se vogliono una pensione)
6) TASSARE DI BRUTTO ALLE DOGANE TUTTO CIO' CHE ARRIVA AL DI FUORI DELLA COMUNITA' EUROPEA..VEDIAMO SE POI NON CI DANNO DA LAVORARE
QUI IN ITALIA..

potrei scrivere ancora.... ma per ora mi fermo qui, perchè sono scoraggiata e non credo che riusciremo più a venire fuori da
tutto questo lerciume che ci sta soffocando ogni giorno di più! Troppa corruzzione, troppi interessi, troppi davvero troppi
nei posti più alti che pensano solo a loro stessi e alla loro cerchia di "amici"..
tante promesse, tante belle parole ma poi alla fine dove siamo arrivati? Ad essere sempre più poveri e precari, figuriamoci
i nostri figli!
Ho scritto questi punti, con l'ignoranza di una persona che di economia non si intende e che non conosce tutto quello
che in effetti è il costo di uno stato ma quello che mi ha fatto scrivere ciò, è la consapevolezza che tanta tanta gente
non arriva a fine mese ma vede persone come i politici (parliamo anche solo di quelli a Roma)
che senza meriti di nessun tipo per il bene dei cittadini, ma solo per dei voti "comprati" con false promesse degne dei migliori show, può permettersi con poche ore a settimana, portandosi a casa quello che un qualsiasi
operaio, non si porterà a casa mai!

sabrina f. 02.09.11 18:58| 
 |
Rispondi al commento

ATTENZIONE !!!! NON VI FATE PRENDERE PER IL CULO A PROPOSITO DEL DIMEZZAMENTO DEL NUMERO DEI RAPPRESENTANTI NEI PARLAMENTI !!!!! SECONDO VOI COME MAI LA DESTRA E LA SINISTRA SONO D'ACCORDO ?? DIMINUENDO IL NUMERO DEI PARLAMENTARI SIA NAZIONALI CHE REGIONALI AUMENTIAMO I QUORUM NECESSARI E QUINDI MENO RAPPRESENTANZA MENO DEMOCRAZIA E LASCEREMMO IL PAESE E LE REGIONI PER SEMPRE IN MANO A DALEMA FASSINO BERSANI BERLUSCONI ALFANO BOSSI TREMONTI NON CI SARA' ALCUNA POSSIBILITA' DI SOSTITUIRLI !!!!!! PENSIAMOCI E PENSATECI BENE SI STA CAVALCANDO UNA TIGRE CHE E' UN MOSTRO E NON LA SOLUZIONE !!! PER RISPARMIARE BISOGNA TAGLIARE STIPENDI E BENEFIT AI PARLAMENTARI E NON TAGLIARE PEZZI DI DEMOCRAZIA GIA' ABBONDANTEMENTE A RISCHIO DA PARTE DI QUELL'ORDINE MONDIALE VOLUTO DAI FARABUTTI FINANZIERI E BANCHIERI CHE CI HANNO AFFAMATO E COL CUI NOSTRO BISOGNO CONTINUANO A FARE AFFARI D'ORO !!!

Carlo Mangano 01.09.11 18:16| 
 |
Rispondi al commento

Nel 2010 la corruzione è aumentata del 30,22 per cento... I dati non consentono ottimismi(Procuratore Generale della Corte dei Conti, Mario Ristuccia).
Ogni anno circa 300 miliardi di euro di imponibile vengono sottratti all’erario. (Evasione di imposte dirette: 115 miliardi di euro, economia sommersa: 105 miliardi, criminalità organizzata 40 miliardi e 25 miliardi chi ha il secondo o terzo lavoro)Stima fatta da Krls Network of Business Ethics per conto di Contribuenti.it, Associazione contribuenti italiani, elaborando dati ministeriali e dell’Istat.
ANALISI COSTI-BENEFICI DELL’EVASORE
• Variabili rilevanti (il loro mix determina il “se” e il “quanto” evadere e, dunque, il beneficio per il contribuente e la perdita di gettito per l’Erario)
– Frequenza dei controlli
– Entità e natura della sanzione (depenalizzazione, depersonalizzazione)
– Probabilità che la sanzione venga comminata (iter processo accertativo e “vie di fuga”)
– Reddito
– Aliquote
– Grado di avversione al rischio
– Disagio (disturbo, vessazione) provocato dall’accertamento (Statuto contribuente )
– Contesto sociale: l’evasione fiscale non è un disvalore.
Staniamoli! Sarebbe facile volendo, ma...

Attilio D'Angelo 01.09.11 11:20| 
 |
Rispondi al commento

controllare tutte le pensioni di invalidità per scoprire i falsi invalidi.e se possibile aumentarle a quelli che veramente lo sono e adesso rischiano di perderle.saluti

fernanda sorrento, napoli Commentatore certificato 29.08.11 15:28| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, credo che una maniera semplice sarebbe abolire le Regioni e non le Province. Certo il persorso è più lungo perchè le Regioni sono nella Costituzione. Ma credimi si risparmierebbero centinaia di miliardi di euro all'anno (e non quella scarsa decina delle Province) e non servono a niente se non a creare conflitti continui con il Governo centrale. Rifletti le Regioni furono inserite in Costituzione in risposta al centralismo fascista. Correva l'anno 1948, non c'erano le strade, internet, la televisione . . . insomma si riteneva di creare un sistema efficente per amministrare lo Stato ritrovando i confini di quelli che erano gli staterelli preunitari.
Le Province sono più vicine al controllo degli elettori.

Dario Albano 28.08.11 13:36| 
 |
Rispondi al commento

per l‘attuale situazione politica, economica e finanziaria ed anche in base alla dichiarazione della CE, che unicamente i governi degli Stati membri potrebbero presentare proposte riguardanti progetti TEN, mi rivolgo ai rappresentanati politici italiani con la seguente proposta:

Prendere in considerazione il Progetto Tirol-Adria, che, in prima linea, intende realizzare il collegamento delle idrovie europee attraverso il canale transalpino Danubio-Tirol-Adria con lo scopo di trasferire alla navigazione fluviale e costiera gran parte del trasporto merci nazionale ed internazionale evitando così la costruzione di 3 grandi opere, e cioè
a) della Galleria di base del Brennero con le relative linee d’accesso, di cui 150 km pure in galleria,
b) del Ponte sullo Stretto di Messina ed infine anche
c) del tunnel ferroviario tra Lyon-Torino per il TAV del corridoio 5 Lissabona- Kiev, che con la navigazione sul Danubio ottiene un ottimo collegamento est-ovest.
Il canale transalpino collegherà tutti i mari d’Europa, e cioè Mediterraneo, Mare del Nord, Mar Baltico, Mar Nero e, sulla rete fluviale russa, il Mar Bianco ed il Mar Caspio.
Il risparmio così ottenuto potrebbe diminuire il debito pubblico per ca. 50 miliardi € e corrisponderebbe più o meno alla manovra bis.

Il Progetto Tirol-Adria comprende un finanziamento, che non aggrava le finanze dello Stato.

Albert Mairhofer 25.08.11 22:20| 
 |
Rispondi al commento

PERCHE' NON ABOLIRE LA LEGGE CHE IMPEDISCE A CIASCUNO DI FARSI ENERGIA? IO ME LA FACCIO, POI SE LA VOGLIO METTERE IN RETE BENE, ALTRIMENTI NE FACCIO COSA VOGLIO!

MASSIMILIANO VARETTO 25.08.11 13:44| 
 |
Rispondi al commento

Togliere il doppio stipendio ai magistrati (oltre 300 pare dall'articolo della Gabanelli). Chi riceve un'indennità potrà optare tra il mantenere la medesima o lo stipendio (per un lavoro che in quel momento non fa).

Davide Battini 25.08.11 09:12| 
 |
Rispondi al commento

Io penso che in questo momento non debba trovare spazio nei nostri pensieri nessun risentimento di "classe" .
La realtà è che l'Italia andrebbe ripensata tutta, ricostruita dalle fondamenta.
La mia proposta parte da qui:
riorganizzare la struttura statale in comuni, regioni e stato.
Competenze dei Comuni: servizi diretti al cittadino (quelli attuali più sanità e istruzione), gestione del territorio (sviluppo economico, sfruttamento delle risorse e tutela del patrimonio naturale e culturale) e polizia locale (non i vigili urbani, proprio la polizia).
Ogni comune con più di 10000 abitanti resterebbe com'è, mentre quelli con meno abitanti dovrebbero provvedere all'unione dei territori, delle competenze e degli organi istituzionali ed amministrativi, partecipando con il proprio sindaco alla giunta ed eleggendo a suffragio universale il "supersindaco" e il consiglio. Si manterrebbe il campanilismo tradizionale dei piccoli e antichissimi borghi e al tempo stesso si potrebbero organizzare servizi sovraccomunali, oggi delegati a consorzi, commissioni, province ed enti di vario titolo.
Le regioni dovrebbero organizzare a livello regionale le competenze dei comuni e raccogliere il 40% delle tasse pagate dai loro residenti.
Tutti gli enti sovrani dovrebbero utilizzare il personale dipendente per amministrare e non commissioni e commissari straordinari.
Bisognerebbe valutare tutti i dipendenti pubblici in base all'efficacia del loro lavoro e licenziare gli inefficienti, a qualunque livello, soprattutto dirigenziale.
Introdurre il reato civile di cattiva amministrazione per amministratori e politici.
Impossibilità di candidatura per condannati in primo grado e per amministratori dichiarati inefficienti.
Migliorare l'efficienza del servizio sanitario, decentrando i servizi di base.
Velocizzare le istruttorie giudiziarie per i casi di errori della malasanità.
Fare in modo che un ragazzo con un diploma possa e sappia lavorare.
Incentivare le imprese artigiane e agricole.

Fiorella Paolucci 24.08.11 15:43| 
 |
Rispondi al commento

Volete scoprire l'evasione fiscale? E' semplicissimo, basta eliminare il denaro liquido, si paga solo con il pagobancomat o carte di credito... se ci affidiamo all'onesta dell'uomo, "ciao mare". Un'altra proposta economica: vogliamo spendere di meno in sanità? facciamo meno incidenti. Come? E' l'uovo di colombo... i cartelli stradali non parlano al conducente (quello lo avvisano solo) parlano alla macchina, vedrai che se il limite è di 50km/h hai voglia di spingere nel gas se il mezzo non te lo permette... il controllo è con scatola nera con satellitare a bordo (so la velocità e dov'eri), se l'hai manomessa, ciao patente, in fondo lo vedevi se c'era un cartello dei 50 e facevi i 90, il conducente rimane sempre informato!!!! sai i migliardi che si risparmiano in sanità e pensioni di invalidità civile, senza contare che io ho 2 figlie piccole che avrei piacere girassero per strada con un pelo in più di sicurezza... ovviamente il sistema si può sofisticare, tipo controllo di senso di marcia corretto, stato di ebbrezza del guidatore, colpo di sonno ecc... per il mancato introito delle multe? tranquilli, chi parcheggia dove non deve, chi guida con il telefonino in mano ecc.., quelli ci sono sempre! Magari i vigili li mandiamo a vigilare l'ordine pubblico nelle nostre città e periferie dimenticate!

Manzoni 24.08.11 07:51| 
 |
Rispondi al commento

Scusate, ma quando si scopre che il sistema ti ha fottuto allora bisogna porre rimedio.
Io calcolerei gli interessi pagati negli anni sul nostro famoso debito e li dedurrei (per almeno un 90%) dal debito stesso. Non sarebbe corretto? Perchè pagare degli interessi a chi stampa moneta a piacere? La moneta deve essere al nostro servizio e non noi al suo.
Ci porteranno all'inferno prima di mollare, ma ce ne libereremo... un giorno.

Laura Franchini 23.08.11 21:20| 
 |
Rispondi al commento

Sono profondamente d'accordo con Daniele nell'azzerare l'evasione. Secondo me esiste una soluzione ancora più radicale: accettare solo più pagamenti elettronici (via il contante! niente contante, niente "nero")! I mezzi ci sono, la rivoluzione è più culturale che di sostanza; certamente, esistono problemi "tecnologici" (la sicurezza dei dati e delle transazioni, ad esempio), ma la necessità aguzza l'ingegno e le soluzioni, soprattutto in questo campo, non tarderanno ad arrivare...

Marco 23.08.11 19:09| 
 |
Rispondi al commento

Camera dei Deputati con 300 membri, senato,delle regioni/federale (come volete voi) composto da 4 membri per ogni regione indipendentemente dal numero di abitanti o peso economico (sul modello degli U.S.A. dove è dal 1787 che alla Camera Alta gli stati sono rappresentati con 2 senatori ciascuno); tetto massimo di stipendio di 3.500 euro; Governo con massimo 40 membri e 15 ministeri fissati costituzionalmente, retribuzione dei ministri(presidente compreso pari a quella dei parlamentari ma con l'impossibilità per i membri del governo di far parte di una delle due Camere (così non c'è cumulo); Presidente della Repubblica con mandato di 5 anni e stipendio di Euro 7.000 (il doppio degli "onorevoli"; e questo solo per le istituzioni dello Stato. Per il resto l'introduzione dell ICI alla Chiesa Cattolica il taglio dei finanziamenti a ospedali e scuole private, l'alienabilità dei beni del clero, il taglio dei contributi a partiti e giornali, la spoliticizzazione della R.A.I da affidare alla gestione di un comitato composto da professori universitari, attori e registi. Servirebbe una serie di proposte di legge di iniziativa popolare

stefano pagani 23.08.11 17:51| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti,
vorrei aggiungere alla proposta di manovra economica (in alternativa alla abolizione delle province tout court) la ABOLIZIONE delle REGIONI. Le regioni infatti sono diventate il covo e lo snodo delle clientele e degli affari sporchi che si gestiscono in sede locale, mentre non sono più la sede dei controlli e delle prime sanzioni sulle pubbliche amministrazioni più piccole. Grazie alla loro autonomia legislativa decidono su materie importanti per tutti in modo ignorante e interessato, anziché con il criterio di massima conoscenza e distanza dagli interessi privati.
Le province invece sono organi amministrativi, privi di autonomia legislativa, che non spendono per conto loro o che comunque possono esser tenute in riga senza difficoltà, e potrebbero essere accorpate secondo popolazione e territorio.
Ciao EUSTON

euston 23.08.11 12:28| 
 |
Rispondi al commento

EVASIONE ZERO ed aumento REDDITI NETTI

Bisogna rendere DEDUCIBILI e non detraibili tutto ciò che spendiamo dalla cosa più utile a quella più superflua.

DANIELE P. Commentatore certificato 23.08.11 11:48| 
 |
Rispondi al commento

...segue
Ma bisognerebbe impazzire con tutti gli scontrini?! No, con la tecnologia di oggi si può.
Partendo dalla tessera sanitaria e codice fiscale che tutti noi abbiamo dotarla di un chip più evoluto di quello attuale che non solo serva a stampare il ns. codice fiscale sullo scontrino, ma memorizzi ogni transazione sul chip.

Agli inizi dell’anno successivo si va dal CAF (Centro Assistenza Fiscale, sindacato, patronato, commercialista) e si scarica tutti i dati sul loro computer ed in automatico si compila la dichiarazione dei redditi.

continua...

DANIELE P. Commentatore certificato 23.08.11 11:42| 
 |
Rispondi al commento

...segue

Nello stesso tempo ad ogni emissione di scontrino vengono inviati i dati del ns. acquisto all’elaboratore centrale del Fisco in modo che possa successivamente fare una verifica immediata della dichiarazione dei redditi presentata dal contribuente.

Consentendo la deduzione di ogni spesa tutti, ma proprio tutti sono interessati ad ottenere il documento contabile e quindi si otterrebbero i seguenti effetti:
- Totale automatica eliminazione dell’evasione;
- Aumento dei redditi netti medio dal 40 al 100% (soprattutto per quelli inferiori ai € 2-3.000)
- Liberare la Guardia di Finanza da una enorme mole di lavoro e quindi riduzione della loro spesa;
- Incremento dei consumi: chi più spende (nei limiti del proprio reddito lordo), più aumenta lo stipendio netto.
Ovviamente soprattutto nella fase iniziale di trapasso dall’attuale sistema fiscale a questo proposto sarà necessario rimodulare alcune aliquote irpef/irpeg e forse anche le aliquote iva (ai ragioneri dello Stato fare i calcoli)

DANIELE P. Commentatore certificato 23.08.11 11:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Accorpamento/razionalizzazione Forze di Polizia (Polizia-Carabinieri-Finanza) così come delineato già dall'Unione Europea; siamo sanzionati per questa mancanza. Abbiamo un rapporto abitanti/forze di polizia tra i più alti in Europa. Quante auto delle Forze dell'Ordine vedete in giro? e nell'arco delle 24h? Più volanti in giro equivalgono ad un maggior controllo sul territorio e sicurezza per gli operatori. La digitalizzazione dei sistemi e riduzione numero di caserme (Ad es.: risponditori automatici ai centralini per le + semplici informazioni, le denunce on line, meno corpi di guardia, meno sale operative, meno uffici logistici, ecc...) possono far recuperare ulteriori uomini. Percui, meno posti fissi (Questure/Stazioni/Compagnie) più completi ed efficienti, a beneficio di una maggiore presenza dinamica sul territorio e professionalità di tutti gli uffici. Ed infine, il ruolo della Polizia Municipale/Locale? Incentivare la cooperazione tra diversi comuni, in modo di costituire un corpo di Vigili più complesso ed organizzato, riducendo i limiti territoriali di intervento e più uomini a disposizioni contemporaneamente anche nelle ore notturne.

carlo c. 23.08.11 09:10| 
 |
Rispondi al commento

Riduzione dell'orario di lavoro per i dipendenti pubblici e privati.
Aggiungere altri giorni festivi quali il 17 marzo tutti gli anni, il 19 marzo, il martedì grasso di Carnevale e il mercoledì delle Ceneri.
Paternità obbligatoria per 15 giorni (anche 30) ai genitori di sesso maschile.
Sembrerà stupido, ma lavorare meno ore e meno giorni ridurrebbe la disoccupazione (magari la eliminasse) risolvendo di colpo tutti i problemi legati all'assistenzialismo, risorse economiche che si perdono senza produttività: cassa integrazione, indennità di disoccupazione, mobilità, ecc. ecc.
E poi, nessun imprenditore licenzierebbe chi produce, se non ci sono disoccupati che potrebbero rimpiazzarlo.
Più tempo per vivere e meno denaro da consumare.

Giuseppe B 22.08.11 18:19| 
 |
Rispondi al commento

a proposito della manovra economica, ritengo che occorre, gradualmente, eliminare l'uso della carta moneta: oltre il taglio dei 20 euro, la banca centrale, dovrebbe ritirare tutta la carta moneta. il contante che verrebbe versato in banca, potrebbe essere tassato a una aliquota media del 35%.
in secondo luogo occorre vietare i rapporti di qualsiasi natura con i paesi che ancora garantiscono il segreto bancario: di fronte a una avidita' e una speculazione globali, solo la assoluta trasparenza, puo' evitare il peggio.

dinoto nicola 22.08.11 17:04| 
 |
Rispondi al commento

Vedo che i politicazzi si stanno accorgendo ora che ci sono molte rimesse all'estero di denaro da parte di molti extracomunatari..tra l'altro molte risultano essere effettuate da gente che sulla carta non lavora!!!din don din don...!!!
Un amico sottolineava qui sotto la pensione d'accompagnamento agli invalidi..sostenendo che sarebbe opportuno stabilire dei limiti di reditto.
Questo criterio sarebbe anche giusto, salvo dare la facoltà all'invalido di detrarre dal Proprio reddito i costi sostenuti per l'assistenza.
Teniamo comunque di conto che l'indennità d'accompagnamento spesso è come l'acqua fresca,ci fai poco o nulla! molto più utile invece sarebbero i "Residence Assistiti" dove la retta della pensione dovrebbe essere pagata in base al reddito effettivo,con strutture pubbliche e gestite da OnLUS Cooperative.
Invece di Svendere molti edifici pubblici, questi potrebbero essere ristrutturati allo scopo.
Non si capisce quale convenienza ci sia a tenere una badante per una persona, quando un infermiere in ospedale segue 25 pazienti!!!!
L'amico giustamente sottolinea come non ci si faccia una cippa con 480 euri..e spesso e volentieri i figli sono costretti ad indebitarsi per coprire la differenza(obbligo giuridico).
Chi purtroppo è capitato in questa esperienza lo sa bene!!!
Quindi ancora una volta la Famiglia deve sobbarcarsi l'onere dell'assitenza!!!fermo restando, poi che i soldi delle badanti, non rientrano nel circuito economico nazionale.
Quindi Beppe inizierei a pensare di inserire nel programma anche questo aspetto.
Sicuramente toglieremo il nero e daremo un supporto alle famiglie economicamente deboli!in particolar modo a chi a in carico anziani non autosufficienti.
penso che sarebbe un'opportunità occupazionale per molte persone.
cosa ne pensate...

roby f., Livorno Commentatore certificato 22.08.11 15:51| 
 |
Rispondi al commento

2 idee telegrafiche
- abbinare lo scontrino fino a 2 euro ad una estrazione a premi in diretta tv. chi rinuncia alla possibilità di sperare in una vincita? secondo me schizzerebbero alle stelle gli introiti iva. già fatto in cina
- eliminazione del denaro. tutto viaggerebbe su bancomat/assegni/pagamenti online/carte di credito e tutto diverrebbe teracciabile e tassabile (anche le slot)
piccola postilla: ogni tanto rispondete se vi comunico qualcosa... non è mai successo

nicola pellegrinon 22.08.11 14:02| 
 |
Rispondi al commento

La famiglia considerata come un'azienda entrano 10 se ne spendono 8 si pagano le tasse su 2.
I giornali hanno indicato 10- 12 categorie che hanno redditi non compatibili con quanto presunto,
bene fare un programma quinquennale dove ogni anno la famiglia può detrarre totalmente dal proprio reddito le spese sostenute con almeno 5 categorie(idraulici,avvocati carrozzieri ecc...) dimostrando la spesa con la fattura .
In 5 anni si hanno sotto controllo 25 categorie ed in funzione dei redditi dichiarati da queste categorie gli anni precedenti ,fare delle verifiche,poichè sicuramente le nuove dichiarazioni sarebbero molto difformi in positivo, dalle precedenti.
Questo è solo un esempio su come si può combattere, in maniera semplice ed equa, una evasione fiscale della quale i nostri politici si riempiono la bocca ma formulano ipotesi che non porteranno ad alcuna soluzione.
Oltre a tutte le altre cose più che giuste!
Ma tanto sono solo parole buttate al vento!!!!!!

fhilip plughen 22.08.11 11:47| 
 |
Rispondi al commento

Proposta per tagliare costi:
480€ di indennitaà di accompagno agli invalidi al 100% sono una micragna; solo per pagare una badante si spende molto più del doppio!! Comunque andrebbe tolta o non data a chi supera un "certo" reddito che potrebbe ammontare a 100.000,00€ lordi l' anno..
Vedi il "mafioso" Andreotti, il "picconaro" Cossiga (che ora non c' è più...). Queste sono due delle tantissime persone che usufruiscono (o hanno usufruito) di detto sussidio pur guadagnando molto; non lo trovo giusto......

Giovanna Sali 22.08.11 11:31| 
 |
Rispondi al commento

scomparsa totale delle banconote ed utilizzo dei soli strumenti elettronici di pagamento. Questo annienterebbe completamente l evasione fiscale, lo spaccio di droga, racket, estorsioni, riciclaggio, e altre attivita mafiose, e ridurrebbe anche la corruzione. Utilizzo massiccio del Fast Pay (tipo autostrada) e di carte prepagate nei locali ecc... per ridurre la complessita' ed il tempo delle operazioni

luca pesenti 22.08.11 11:20| 
 |
Rispondi al commento

Contributo in aggiunta alle proposte lette per evitare evasione fiscale e ridurre burocrazia.
3 mesi di tempo alle banche europee per eliminare i conti cifrati. I soldi che si trovano in essi dovranno essere trasferiti su conti personali o aziendali univoci al codice fiscale o partita Iva entro tale termine, diversamente verranno confiscati e utilizzati per diminuire il debito europeo.
Le banche si impegneranno a fornire ad ogni cittadino e impresa la "carta ID" che custodirà le seguenti informazioni:
Codice fiscale di identificazione univoco
Certificato di nascita e altre informazioni personali
Patente automobilistica e altro
Dati sanitari ecc.
Questa carta ID, per intenderci, dovrà contenere tutti i dati relativi alla nostra persona o azienda oltre che ovviamente fungere da unico metodo di pagamento (come avviene oggi con un normale bancomat).
Eliminazione quindi totale della moneta cartacea.
Passaggio dell'IVA dal 20% al 10%
A questo punto il versamento delle tasse potrà essere effettuato allo stato tramite il bonifico nel mese di gennaio seguente anno pari al 30% secco dell'utile sull'intero movimento bancario dal 1 gennaio al 31 dicembre anno precedente.
Il bonifico, per i cittadini, dovrà essere accompagnato dalla certificazione dei saldi di conto corrente.
Per le aziende la stessa cosa con l'obbligo di custodire le fatturazioni fino ad eventuale controllo della finanza, la quale azzererà questo obbligo se tutto regolare. I controlli futuri partiranno da quella data in poi.
Lo stato dovrà occuparsi di utilizzare queste entrate per fornire ai cittadini servizi primari (sanità, istruzione, sicurezza, sviluppo e ricerca ecc.).
Dovrà inoltre istituire organi di controllo nazionali ed europei.
Eliminazione totale di scontrini, bolle di accompagnamento e qualsiasi altra forma non si rendesse più necessaria.
Eliminazione totale da parte dello stato di contributi alle imprese o incentivi di sorta. No secco alle privatizzazioni di servizi pubblici e statali.

Christian Casadei 22.08.11 10:50| 
 |
Rispondi al commento

Detraibilità o deducibilità parziale di tutte le spese soggette ad IVA in modo da incentivare la richiesta di documenti fiscali, limitare l'uso di denaro contante a pagamenti inferiori a € 1.000,00, inasprimento dei controlli fiscali tanto al privato quanto alle imprese, ritiro immediato delle truppe dai territori stranieri in missione di pacifica guerra, ritiro delle concessioni autostradali per palese mancanza di rispetto delle norme contrattuali, ripristino dell'ICI a tutti ma proprio tutti gli edifici non adibiti a prima abitazione, obbligo di partita IVA per le prostitute in modo da togliere risorse alle varie organizzazioni malavitose, inasprimento dei controlli e delle pene per i dipendenti pubblici infedeli per eliminare il problema della corruzione, sequestro e destinazione a opere caritatevoli o di pubblico interesse di tutti i capitali illegalmente esportati.

Cristian M., Valdagno Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 22.08.11 10:38| 
 |
Rispondi al commento

La messa in busta paga del 90% delle trattenute e inizio del regime di detrazioni, differenziate per classe e nucleo famigliare in modo da liberalizzare la spesa del contribuente dipendente e rendere possibile il controllo immediato del fatturato degli operatori privati. Se io ho la possibilità di scaricare l'intero costo della fattura, la fattura la chiedo e automaticamente creo anche un'insieme di informazioni che aiutano a controllare l'evasione praticamente per intero. Facile e a costo zero..

stefano gremmo 22.08.11 10:14| 
 |
Rispondi al commento

Le ammende , le multe , insomma tutte le pene che vengono date affinche' siano in futuro educative che siano in una percentuale del proprio reddito, solo cosi' saranno veramente educative per tutti poveri e ricchi

Andrea girardi 21.08.11 21:36| 
 |
Rispondi al commento

1. Tetto di spesa massima per le consulenze esterne degli Enti Locali e i loro importi.
1bis. Massima pubblicità e trasparenza negli appalti pubblici.
2. Obbligatorietà di un Albo delle imprese e dei professionisti che possono lavorare per le P.A.
3. Abolizione degli ordini professionali
4. Regolamentazione delle tariffe di notai e medici (per acquistare un ufficio pesano più le spese notarili che l'immobile stesso).
5. 8 per mille destinato allo Stato non deve essere ripartito tra le varie confessioni religiose (leggi Chiesa Cattolica), ma deve andare allo Stato.
6. ICI per gli immobili ecclesiastici
7. Pensione ai parlamentari solo dopo 15 anni di mandato (tetto massimo) con effetto immediato e retroattivo.
7bis. Impossibilità di ricoprire più di due incarichi o due lavori contemporaneamente.
8. Abolizione dei finanziamenti pubblici ai giornali
9. Accorpamento dei Comuni con meno di 15 mila abitanti
10 Abrogazione di tutte le Province.

piero delli 21.08.11 19:04| 
 |
Rispondi al commento

Proposta:
riduzione dell'aliquota iva per tutte le vendite con pagamento contestuale alla transazione (ad esempio di un punto percentuale).
Aumento dell'aliquota iva per tutte le vendite con pagamento differito (ad esempio + due punti percentuali).
Effetti:
A seconda della differenza tra le aliquote applicate si può mantenere invariato il gettito iva, o aumentarlo.
Un pò di ossigeno ai cittadini, con un immediata diminuzione dei prezzi al consumo.
Un ottimo incentivo agli imprenditori ad utilizzare i propri capitali per l'attività, invece che pagare a 6 mesi e usare la liquidità per far ridere le banche svizzere.
Un probabile beneficio per l'intera economia, se non posso aumentare i volumi economici, posso aumentare la velocità degli scambi commerciali.

giorgio giordana, settimo torinese Commentatore certificato 21.08.11 17:58| 
 |
Rispondi al commento

Parametrazione dei stipendi pubblici: se il più basso impiegato prende 100, le cariche più alte saranno prenderanno 4 volte (o meno) tanto, se sale lo stipendio + basso potranno salire anche quelli più alti, ma il rapporto deve rimanere costante.
Unificazione delle forze di polizia: a cosa serve averne 3 con banche dati separate, generali, ammiragli colonelli etc. in tripla dose?
Riduzione dell'esercito: 110.000 unità per un paese che ripudia la guerra (ah! ah! ah!) sono troppe.
Riduzione delle ferie per forze di polizia e dirigenti dello stato: oggi le ferie sono progressive con l'anzianità; anzichè 28 come gli impiegati statali, alcuni arrivano ad avere 45 giorni di ferie all'anno, per me sono troppe.
Riduzione del trattamento economico in caso di malattia anche per le forze dell'ordine che al momento ne sono esenti.
Abolire le province ed altri enti "doppi" e destinazione del personale a svolgere compiti amministrativi in polizia, carabinieri, recuperando personale in divisa per il servizio attivo.
Compravendite di case effettuabili tramite i comuni (come avviene per le auto).

Paolo Stragapede 21.08.11 16:33| 
 |
Rispondi al commento

Avete dimenticato LA soluzione: fare al più presto una Riforma Fiscale che permetta di esigere il giusto da tutti.

Possibile che nessuno abbia il coraggio di raccogliere le firme necessarie per dare un segnale davvero forte in questo senso? Io credo che nessuno abbia il coraggio politico di farlo sul serio.

Umberto 21.08.11 16:22| 
 |
Rispondi al commento

Vogliamo Togliere Un Sacco Di Soldi Alla Criminalita' E Riversarli Nelle Esauste Casse Dello Stato? Soluzione: Legalizzare E Regolamentare Prostituzione E Droghe Leggere!

yuri giannarelli 21.08.11 15:16| 
 |
Rispondi al commento

Rendere i contratti a tempo determinato molto più onerosi rispetto a quelli a tempo indeterminato con sgravi fiscali alle impresi per questi ultimi.
Nella pubblica amministrazione si provveda a calcolare una media dei soldi spesi per le retribuzioni negli ultimi 5 anni e assumere più personale possibile a tempo indeterminato.
Inizialmente molto probabilmente sarà una spesa ma c'è possibilità in un aumento dei redditi e del PIL nel lungo periodo hce è la cosa di cui abbiamo più bisogno adesso oltre a tagli mirati.

Vasco G. Andreani 21.08.11 15:06| 
 |
Rispondi al commento

Nella manovra economica proporrei, per essere più semplicemente accettata dai nostri "monarchi", di istituire un compenso politico meritocratico.
Il partito per essere eletto da più votanti propone un programma e vengono pubblicate delle promesse. Visto che sino ad oggi vengono garantiti ai "monarchi" politici dei compensi mensili anche in caso di assenza e "fannullismo", proporrei di garantire loro un "gettone di presenza" ed un premio produzione solo quando le loro proposte sono accettate dalla maggioranza. Il gettone di presenza ed i premi produzione saranno aumentati in percentuale agli obbiettivi raggiunti dei programmi e delle promesse presentate: se un partito programma ad esempio 100 obbiettivi, ogni obbiettivo raggiunto aumenta i redditi dei partecipanti del (100%:100=1) 1%, se il partito propone 10 obbiettivi e viene scelto dai cittadini per quel tipo di programma, ogni obbiettivo raggiunto aumenta del (100%:10=10) 10% il reddito dei partecipanti.
Saluti a tutti

Luca Mari 21.08.11 15:04| 
 |
Rispondi al commento

Eliminare il costo dell' assenteismo dei dipendenti pubblici e privati che sfruttano la malattia pagata per assentarsi dal lavoro, con la complicità dei medici compiacenti. Quanto costa questa truffa che tutti riconoscono ma nessuno ha il coraggio di combattere, nemmeno Beppe Grillo ?

Edoardo Borghi

edoardo borghi 21.08.11 14:50| 
 |
Rispondi al commento

- Reintegrazione delle leggi abolite e variate per favorire singoli individui, comunità o società (ad esempio sarebbe da riportare a normativa antecedente alla sua modifica delle leggi fatte ad personam, legge per falso in bilancio, legge per falso ideologico, legge sulla libera impresa dove tutto è consentito finchè non c'è espresso divieto, ecc...)

- Ristrutturazione dell' impianto di governo con meccanismo diretto di voto per accedere al lavoro di parlamentare

- Una proposta di legge finalizzata a perseguire penalmente i politici responsabili del debito pubblico con effetto retroattivo (restituendo i soldi che stanno prendendo esentasse. Cosi come sono esentasse le pensioni e liquidazioni che prendono da parlamentari!!! e invece al cittadino viene applicata l'aliquota del 27 % !!!)

- Incentivazione nazionali dei prodotti agricoli di qualità e privilegiare la vendita del prodotto interno come risorsa

mauro d. 21.08.11 14:40| 
 |
Rispondi al commento

Pensioni:l'età pensionabile dev'essere parificata da subito tra i sessi; La somma delle pensioni annue dev'essere pari al reddito medio annuo per tutti. La cassaintegrazione dev'essere pari al reddito minimo.

Politici e dirigenti delle partecipate: stipendio massimo dei politici e di chi dirige le partecipate degli enti locali dev'essere pari alla media degli stipendi degli italiani, il loro lavoro dev'essere una missione.Le regole per la pensione devono essere le stesse pure per i politici;

Lavoro e sviluppo: incentivi alla ricerca; abolizione dell'irap in cambio di altre tasse indirette e tagli. incentivi alle rinnovabili; si alla tav, con forti limitazioni al trasporto su gomma che è inquinatissimo e costosissimo alla società, la tav dura almeno 100 anni, come tutte le linee ferroviarie e, adeguamento all'intermodalità dei trasporti e incentivi ai viaggi su treno con auto al seguito.
Stop a missioni estere, l'esercito dev'essere usato per la bonifica dei corsi d'acqua, manutenzioni varie straordinarie e per la sicurezza in zone dove lo stato non è presente.

Sanità: il costo del ticket dev'essere proporzionato all'isee famigliare.Gli ospedali devono essere delle cooperative non delle aziende ospedaliere.

lotta all'evasione: controllo di tutti i pagamenti; controlli alle emissione scontrini;

Energie alternative: forti detrazioni per chi le installa; forti incentivi alle auto ibride con motore elettrico; Fotovoltaico solare termico eolico e altre forme d'energia alternativa su tutti gli edifici pubblici.

Debito pubblico: da portare a zero il rapporto debito/pil dello stato.Piano per azzerare i debiti di tutti gli enti locali sennò si commissariano.

Dipendenti pubblici: lo stipendio massimo per tutti i dipendenti pubblici dev'essere pari alla media degli stipendi.

Le strade principali devono avere la pista ciclabile cosi chi non ha i soldi usa la bici.

Confisca di tutti i beni e ergastolo a chi viene corrotto o ruba sugli appalti

federico pinton 21.08.11 13:43| 
 |
Rispondi al commento

Una riforma economica non può prescindere da una nuova concezione del diritto commerciale:
- eliminare ed impedire il sistema delle società con funzione di scatole cinesi.

- ricostituire una nuova Consob in cui non via sia alcuna nomina politica bensì nomine "random" tra i membri della magistratura con competenze adatte al ruolo da svolgere. I giudici verrebbero sostituiti ogni tre anni ed affiancati da una commissione di 20 cittadini.

- reintroduzione del reato di falso in bilancio e innalzamento delle pene per il reato di bancarotta e fattispecie di tal genere.

- norme severe per limitare il proliferare del sistema speculatorio nel mercato finanziario( derivati, stock options e titoli tossici).

-multare tutte le banche che hanno piazzato i titoli tossici sul mercato e con il ricavato finanziare le piccole imprese

- attivare un sistema di microcredito per le piccole imprese dato che le banche negano di fatto tale possibilità

- semplificazione del sistema giudiziario, in particolare il processo civile, ad esempio rendendolo simile a quello del lavoro

- eliminazione di ogni nomina politica nelle reti televisive nazionali

- limitazioni dei contratti a tempo determinato solo ad alcuni settori particolari.

- Abolizione di ogni contributo a scuole private, sanità privata, CIP6. Abolizione di ogni privilegio economico per la Confessione cattolica.

Filippo Cappello 21.08.11 13:03| 
 |
Rispondi al commento

Le manovre proposte su questo blog sono "TUTTE" più plausibili di quelle proposte dal governo:
Se così lo si può chiamare.
Dobbiamo imporre la nostra volontà, anche con la forza se necessario, perchè l'unica opinione che ha valore in una democrazia è quella del popolo, non possiamo permettere che questi signori continuino a salassare dei morti: Siamo alla guerra, i giornali non lo dicono inquanto manovrati e sovvenzionati dal governo, ma la questione è ormai fine alla stessa sopravvivenza di questo paese, possiamo continuare a far finta che tutto vada bene, potremmo ingenuamente sperare in una più che fantomatica "ripresa economica", ma se non siete del tutto rincretiniti dai messaggi propagandistici di giornali e televisione sapete quello che quello che dico è reale e imminente.
Loro sono in guerra, noi non siamo nemmeno considerabili i loro nemici, siamo semplicemente il favo dove infilano la mano per rubare tutto il miele. Amici il miele è finito, e questo avido padrone sta iniziando a mangiare il nostro stesso nido e non si fermerà fin quando non sarà TUTTO finito. Se non iniziamo a pungere per difendere il nostro paese tra poco non avremmo più un paese da difendere... L'inverno dell'economia sta arrivando e questi signori ci portano via le ultime vesti per tenerci al caldo... se avete voglia di morire ignorate questo messaggio, ma se siete esasperati da questo comportamento come lo sono io iniziate a combattere. Loro sono già in guerra... Voi?

luca idrofano 21.08.11 11:51| 
 |
Rispondi al commento

Ma, signor Grillo, lei lo sa meglio di me che tutti qui parlano di minchiate. Alzare le tasse qui, eliminare questo, eliminare quello...ah ah ah!! Lei è il primo a non parlare di QUELLO CHE SI DOVREBBE VERAMENTE FARE, ossia NAZIONALIZZARE LE BANCHE, NON PAGARE IL DEBITO PUBBLICO (che è una truffa delle banche stesse e non appartiene a noi), ELIMINARE IL SIGNORAGGIO BANCARIO E LA RISERVA FRAZIONARIA. Chi vogliamo prendere in giro con "il far pagare le tasse al Vaticano"? Andiamo, su, qui basta tagliare i Cds e tutti gli altri prodotti delle perversioni bancarie e non ci sarebbe più povertà in nessun paese del mondo. Qui, la gente parla perché non sa un tubo di come funziona il sistema economico! Se non si eliminano le banche, non si va da nessuna parte. Ma questo anche lei evita di dirlo, visto che i suoi signori della Casaleggio Associati siete invischiati in uno schifo di Associazioni (Trilaterale, Bilderberg, Club of Rome, etc..), e continuerete a prendere in giro questi boccaloni di italiani! Purtroppo tutti qui credono di sapere, ma nessuno sa in verità. Lei e suoi amici, invece, queste le sapete, ED E' PER QUESTO CHE NON NE PARLATE, NE' PROPONETE NULLA AL RIGUARDO. Questo è IMBROGLIARE LE PERSONE. LEI E IL SUO MOVIMENTO 5 STELLE, siete uguali al Popolo Viola (controllato dai Rothschild) e al Pdl.
GRILLO, VUOI CAMBIARE LE COSE? COMINCIA A NON FARCI PAGARE IL DEBITO PUBBLICO, che sai benissimo essere un truffa colossale. Non lo fai, eh? No, che non lo fai..sennò, poi i signorini Casaleggio e chi gli sta ancora sopra ti tirano le orecchie. Una parola per voi, signori Casaleggio. Forse qui pochi sanno che siete implicati in delle operazioni che hanno dello schifoso celestiale e che NON SIETE AFFATTO UN'ALTERNATIVA, MA SIETE SOLTANTO LO STESSO SCHIFO DITTATORIALE CHE C'E' ORA, con la vostra falsa mentalità New Age e da Agenda 21. GRILLO, NON CREDO CHE TU NON SAPPIA QUESTE COSE, ma ti chiedo di metterti una mano sulla coscienza. PARLA DI COSE SERIE, NON DI VATICANO.

Davide Cavaliere 21.08.11 11:33| 
 |
Rispondi al commento

IVA
aliquota dal 50% all'80% su beni di lusso quali automobili/yacht/imbarcazioni/aerei/elicotteri del costo sopra € 50.000; gioielli del costo sopra € 3.000;
aliquota dal 50% all'80% su altri beni di lusso indifferente il loro costo.

DANIELE P. Commentatore certificato 21.08.11 11:22| 
 |
Rispondi al commento

POLITICA
Le liste che si candideranno dovranno avere elencato il presidente e tutti gli assessori/ministri che poi andranno a governare.

Per poter candidarsi si dovrà avere un’esperienza maturata di almeno 3 anni negli ultimi 15/20 anni nel settore/assessorato/ministero di cui ci si candida.

Si potrà votare la lista e poi per ogni ministero/assessorato si potrà indicare anche la persona di un’altra lista. (In questo caso perde il voto l’assessore/ministro della lista votata e lo prende quello votato di un'altra lista). Nell’eventualità che un assessore/ministro riceva più voti di quello della lista vincente sarà lui a vincere.

Alle elezioni regionali si vota anche il parlamento italiano: alle regionali si vota gli assessori competenti per materia ed il presidente della regione, inoltre si vota un altro rappresentante/assessore/parlamentare per competenza che farà parte del parlamento nazionale. Non ci saranno quindi più le elezioni per il Parlamento. I membri del Parlamento di conseguenza non saranno eletti contemporaneamente, ma eletti in base alle scadenze regionali.

Il governo verrà invece eletto con elezioni nazionali a parte.
Con la nomina del governo verranno anche approvati automaticamente direttamente dal popolo tutti i programmi di ciascun ministero e quindi questi diventeranno immediatamente legge salvo che queste leggi non siano in contrasto con la Costituzione.

Le riunioni del Governo, del Parlamento, dei consigli Regionali avverrano tutti in teleconferenza ognuno dalla propria sede (così si vanno quasi ad eliminare le spese di aerei, auto blu, scorte e problemi di ordine pubblico)

DANIELE P. Commentatore certificato 21.08.11 11:13| 
 |
Rispondi al commento

INCENTIVI sui prodotti, PRESTITI AGEVOLATI, CONTRIBUTI a fondo perso solo ad aziende con sede e stabilimenti in Italia: tutti i redditi dei lavoratori (dal dipendente all’amministratore) che superano il reddito medio UE, l’eccedenza sarà tassata dal 90% al 95%. (Non si può dare a quelle con sede estera in quanto sarebbe difficile se non impossibile applicare questa tassazione)

DANIELE P. Commentatore certificato 21.08.11 11:05| 
 |
Rispondi al commento

REFERENDUM

I referendum ABROGATIVI possono essere specifici (come oggi 2011) o riguardare un argomento generale (es. nucleare, soldi pubblici ai partiti).
Non si può riproporre una legge/argomento bocciato da referendum abrogativo prima di 20 anni (ora nel 2011 sono 5 anni) se non con un eventuale referendum PROPOSITIVO che può ribaltare quello abrogativo.

Il referendum non deve avere un quorum se fatte in due giornate, mentre se fatto senza limiti di tempo tramite sistemi informatici/telematici
bisogna raggiungere il quorum 51% dei votanti.

Il referendum propositivo (non per contraporre quello abrogativo) o le proposte di legge possono essere fatte da chiunque tramite sistemi informatici/telematici : se raggiunto il quorum del 51% e la maggioranza dei votanti diventa automaticamente legge.

DANIELE P. Commentatore certificato 21.08.11 09:07| 
 |
Rispondi al commento

E' TUTTO UN PENOSO BLUFF. MA RAGAZZI CREDETE DAVVERO CHE QUESTI SIGNORI NON SAPPIANO DA DOVE PRENDERE I SOLDI PER OPERARE IL PAREGGIO DI BILANCIO E STABILIZZARE UN POCHINO (PER QUEL CHE NE E' RIMASTA) L'ECONOMIA ITALIANA?

QUANTI DI VOI SONO A CONOSCENZA DI QUESTI COSTOSI PRIVILEGI CHE NESSUN POLITICO OSA TOCCARE?

ECCOVI PER ORA ALCUNI ESEMPI:

1.I DIRIGENTI PUBBLICI DEI COMUNI, IN FUNZIONE DEL NUMERO DI ABITANTI, PERCEPISCONO "PREMI PRODUZIONE ANCHE DI 150.000,00 € ALL'ANNO OLTRE IL LORO COSPICUO STIPENDIO!!! NON TOCCATI DA NESSUNA MANOVRA. PROVIAMO A CALCOLARE IL PREMIO DI PRODUZIONE DI TUTTI I DIRIGENTI OCCUPATI PRESSO I SEIMILA COMUNI. MILIARDI DI EURO,

2. UN DIRIGENTE DELLE FORZE DELL'ORDINE E DELLE FORZE ARMATE (DA SBARBATELLO CAPITANO IN SU) HANNO A LORO DISPOSIZIONE UNA AUTOVETTURA, BUONI BENZINA ED AUTISTA. PROVATE A MOLTIPLICARE PER TUTTI GLI UFFICIALI DELLE NOSTRE CINQUE SEI, SETTE TRA FORZE ARMATE DELL'ORDINE ECC..SONO MILIARDI DI EURO!!!

3, SIAMO L'UNICA NAZIONE AL MONDO A PERMETTERCI IL LUSSO DI AVERE TUTTE QUESTE FORZE DI POLIZIA E FORZE ARMATE. D'ALTRONDE CHI HA IL CORAGGIO (LEGGASI NOTIZIE DELLA LOGGIA P4)DI DIRE AD UN PO' DI GENERALI DI FARE UN PASSO INDIETRO???

ALLA PROSSIMA. SPERANDO CHE ANCORA CI SIAN UNA NAZIONE.

Franco C 21.08.11 01:39| 
 |
Rispondi al commento

- legare il pz della benzina a quello del petrolio in maniera automatica (evitando che i pz salgano solo)
- rendere automatica la detraibilità delle spese (basta legare la spesa al codice fiscale di chi paga e far generare la detrazione sulla posizione fiscale del contribuente)
- chi usufruisce del welfare pensioni sociali, esenzioni, ecc deve autorizzare di essere controllato tramite l'anagrafe tributaria (posizione finanziaria, proprietà,ecc). Inutile legare queste cose al reddito in presenza di un'evasione come la nostra (così si agevolano gli evasori)
- copiare gli stati del nord Europa per il welfare e gli USA per la lotta all'evasione (inutile inventare la ruota)
- rendere trasparente giorno per giorno sia il debito pubblico che il deficit (il primo è un numero puntuale, il secondo è la differenza tra entrate ed uscite come il conto corrente che abbiamo e capiamo tutti) a livello di stato, regioni e comuni ( le provincie ko :))

Gabriele nanni 20.08.11 22:50| 
 |
Rispondi al commento

cancellazione immediata delle assunzioni di raccomandati conclamati, annullare l'uso delle forze dell'ordine per fare scudo a politici o nei campi sportivi: sia i politicanti che lo sport paghi di tasca propria per la sicurezza. Recuperare fondi dalle acque minerali e quanto viene dato con generosità a "parenti ed amici".
Con l'occasione pretendere che chi ha fatto tanti guai paghi; in primis la classe politica incompetente, ignorante e volgare.
Ribadire in ogni occasione che i datori di lavoro di questa melma politica siamo noi e sarebbe ora di riprenderci il nostro ruolo pretendendo efficienza e soprattutto la moralità, l'etica e la competenza dei ruoli istituzionali.
Occorre impedire ai delinquenti del parlamento di vendere o svendere ciò che rimane del nostro patrimonio.Per finire, indicateci come farci valere... i referendum non sono valsi a niente?

stella frittitta 20.08.11 21:13| 
 |
Rispondi al commento

Queste furono alcune delle misure adottate dal governo americano dopo la crisi del 1929.
Potrebbero essere per noi,almeno delle linee guida.
• l'istituzione della Tennessee Valley Authority, agenzia che impiegò milioni di disoccupati nella costruzione di imponenti dighe al fine di sfruttare le risorse idroelettriche del bacino del Tennessee;
• l'istituzione della Work Progress Administration, altra agenzia governativa che gestiva la realizzazione di importanti opere pubbliche;
• l'approvazione del Wagner Act che sanciva il diritto di sciopero e della contrattazione collettiva;
• l'approvazione del National Industrial Recovery Act che imponeva l'adozione per ogni azienda di un codice di disciplina produttiva limitando la sovrapproduzione, rinunciando al lavoro nero e a quello minorile. La legge prevedeva inoltre dei minimi salariali;
• l'approvazione del Social Security Act che istituiva un moderno welfare state di cui i lavoratori statunitensi erano stati sino ad allora sprovvisti.
Nel 1935 gli USA riuscirono grazie a queste e altre misure a conservare l'indice della produzione industriale all'80 per cento rispetto all'anno 1928 cioè prima della crisi.
Teniamo conto che il peggiore anno il 1932 l'indice toccò il 55 per cento.
Più tardi ci fù la terribile tragedia della seconda guerra mondiale, e questi indici triplicheranno anche, ma noi oggi dobbiamo assolutamente evitare che ciò si ripeti.
Da notare il Wagner act, il Social security act, e il National Industrial Recovery Act: le misure adottate invece dal nostro governo oggi,vanno esattamente nel senso opposto.
Io credo nei tagli alle spese, e anche a fare in modo che le tasse le paghi il Vaticano, ma credo soprattutto nell'intervento dello Stato, nella creazione delle infrastrutture di cui questo nostro bel paese ha terribilmente bisogno.
Credo in cose concrete, non nel ponte sullo stretto!!! o nella Tav, credo in cose cioè di cui l'Italia avrà bisogno per ricrescere, ed in fretta.

Alessandro

alessandro B., Civitavecchia Commentatore certificato 20.08.11 21:11| 
 |
Rispondi al commento

io abolirei gli atleti delle forze dell'ordine per es. chi fa il finanziere non deve fare i 100 m alle olimpiadi; o fai il finanziere o fai l'atleta!

massimo pavan, treviso Commentatore certificato 20.08.11 20:46| 
 |
Rispondi al commento

Sono, OVVIAMENTE, daccordo con tutti i tagli netti, ed in alcuni casi retroattivi, ai vergognosi costi della politica ( vitalizi , auto blu, doppi incarichi, rimborsi elettorali, ecc. ecc. ecc.), finanziamento ai giornali per una sana DISinformazione, eliminazione delle province(tutte) ed Enti inutili(troppi), nonchè il risanamento di tutte le altre vergogne (conflitti di interesse, meccanismi perversi della nostra Borsa,sistema usuraio-truffaldino-bancario ecc. ecc.) che , grazie a Beppe ed al suo blog, iniziamo a conoscere bene.
Ci sono , a mio avviso, delle argomentazioni altrettanto importanti ma sicuramente più spinose ed impopolari.
- Sapete cosa succede ad un dipendente di una piccola o media impresa privata che non rispetta gli orari di lavoro, fa timbrare il cartellino da un collega, ho si assenta dal posto di lavoro arbitrariamente per andare,per esempio a fare spesa ? .. si ritrova il giorno dopo a fare la fila ad un UFFICIO di improbabile COLLOCAMENTO!
...Un dipendente publico la deve fare ben più grossa per essere, probabilmente, soltanto trasferito !
L'ozio e l'assenteismo si traducono in inefficenza e quest' ultima diventa un costo non trascurabile che ricade sulla collettività.
Mi scuso sinceramente con tutti i dipendenti publici che fanno il loro lavoro ( e sono molti)però per migliorare le cose dobbiamo metterci del nostro e prenderci anche qualche piccola responsabilità e magari rinunciare a qualcosina.
Grazie

marco sinibaldi 20.08.11 19:48| 
 |
Rispondi al commento

Responsabilità dei commercialisti che certificano i bilanci p le denunce dei redditi. Se uno evade e viene sorpeso ad evadere, il commercialista che ha firmato la dichiarazione dei redditi diventa correo e gli viene notificata una segnalazione. Alla terza segnalazione per evasione di un suo cliente il commercilaista decade dall'ordine e non può più esercitare la sua professione.

Marco Vagnozzi Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.08.11 19:32| 
 |
Rispondi al commento

Rivedere il funzionamento del sistema bancario e assicurativo mediante regole premianti con tassi piu' bassi e premi assicurativi in linea con il profilo del cliente.
Controllo mediante appostiti organi di audit dell'operato dei funzionari pubblici di tutti gli apparati statali con la introduzione della responsabilità patrimoniale diretta in caso di danni dovuti allo sperpero e non giustificato uso dei fondi pubblici e comunitari.
Rivisitazione del sistema delle contribuzioni alla imprenditoria da erogare solo a margine di bilanci sani e di progetti di sviluppo aziendali che prevedano investimenti e assunzioni.

Giuliano Riccardo, Vibo Valentia Commentatore certificato 20.08.11 18:44| 
 |
Rispondi al commento

Nessuna Regione a "Statuto Speciale" - Vedi baby pensionati d'oro della Sicilia - Vedi stipendi d'oro parlamentari regione Sardegna -

Bravo Beppe - continuiamo così

cittadino 20.08.11 18:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

(null)

Gabriele nanni 20.08.11 18:33| 
 |
Rispondi al commento

Agganciare i redditi dei dirigenti pubblici e quelli dei manager delle aziende controllate dallo stato ai risultati ottenuti e comunque non superiore a importi predefiniti che non possono essere nell'ordine di milioni di euro.
Adottare rigide misure di controllo dell'operato dei pubblici funzionari in tutti i settori dell'apparato statale introducendo la responsabilità diretta patrimoniale in caso di accertate inadempienze che arrechino danni all'erario mediante sperpero di risorse.

Riccardo 20.08.11 18:28| 
 |
Rispondi al commento

Aggiungo una proposta alla manovra economica in costruzione, ha il vantaggio di essere a costo zero e presenta molte meno dificoltà dell'introduzione dell'euro. Al fine di eliminare ogni possibilità di evsione fiscale, corruzione, tangenti, e malaffari di ogni genere, propongo l'abolizione della carta moneta. Ogni pagamento superiore ai 10 euro, solo per via digitale, con garanzia di massima trasparenza e totale tracciabilità. Dopo tutto, le care vecchiette, non si sono lamentate della tessera della spesa, pagata in parte anche da Enel e Eni, chissà perchè. Pensateci, io non vedo controindicazioni, a patto di avere il controllo sulla banca d'Italia.

leandro locatelli 20.08.11 18:05| 
 |
Rispondi al commento

Diffondere in Italia, sempre più, lo SCEC la mometa/buono spesa alternativa in parallelo all'euro per dare modo di risparmiare in media il 10% su tutti gli acquisti di prima necessità a tutti gli italiani imprenditori, esercenti e semplici consumatori che lo usassero. Significherebbe aumentare il potere di acquisto alla moneta in uso ufficiale Euro o lira che sia. RIFLETTETECI !

Luca Zini 20.08.11 17:32| 
 |
Rispondi al commento

LA MANOVRA ECONOMICA DEI CITTADINI

Mie Proposte:

Divieto qualsiasi doppio o extra incarico per qualsiasi Politico, Amministratore/Dirigente Pubblico e/o di Società Quotate

Patrimoniale progressiva su seconde e soprattutto terze ect ect. case

Extra Patromoniale su case e capannoni sfitti o vuoti.

Extra tassazione di Manager che guadagnano dieci volte più dei propri dipendenti, o che prendono bonus pur essendo in perdita.

Vendita massiccia patrimonio immobiliare enti Pubblici, nessuno stia più in Palazzi Storici o in Centri cittadini.

Abolizione o limitazione detrazioni per i redditi oltre 100.000€

Extra Aliquota Interessi su C/C oltre i 100.000€

Obbligo di dichiarazione in Denuncia Redditi di beni immobili, di trasporto, di Fondi Speculativi, di acquisto di opere d'arte del valore di oltre 5.000€ e di N° Conti Correnti

Introduzione dei reati di corruzione, concussione e peculato anche fra privati

Inibizione di qualsiasi attività imprenditoriale o amministrativa o professionale di chi abbia avuto casi di insolvenza.

David De Ranieri, Cascina Commentatore certificato 20.08.11 17:31| 
 |
Rispondi al commento

Fra le grandi opere inutili a cui rinunciare ci metterei anche la tratta della TAV fra Venezia e Trieste, son altri 6 miliardi da risparmiare

Paolo Menis 20.08.11 16:05| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

Detrazione al 100% delle spese mediche e del 75% per le ristrutturazioni ecosostenibili ( con monitoraggio dei prezzi prima dell'approvazione per evitare che i costi ricadano comunque sugli utenti ) dell'IVA sulle auto e del 60% su tutte le altre spese.
Emissione di una legge che obblighi i costruttori edili ad edificare costruzioni ecosostenibili, pena la mancata concessine della licenza edilizia.

Massimiliano T., Scandicci (FI) Commentatore certificato 20.08.11 15:37| 
 |
Rispondi al commento

Informatizzazione di tutti gli esercizi commerciali e liberi professionisti. Ogni transazione deve essere registrata per poter controllare in un secondo (si può fere) l'evasione fiscale. Creazione di un corpo speciale di guardia di finanza che va immediatamente dall'evasore e lo fa chiudere all'istante

Abolizione di ogni contributo su piccole spese fatte con bancomat, assegni, carte di credito sia per chi emette un pagamento con questi mezzi, sia per chi li riceve (in Francia è così da un millennio e la gente in tasca ha al massimo 10 euro)

RIASSETTO DEL SISTEMA BANCARIO: le banche non possono essere il terrore dei cittadini, che per evitarle compiono irregolarità.

Mirko S., Pavia Commentatore certificato 20.08.11 13:52| 
 |
Rispondi al commento

Io aggiungerei questa soluzione ideata (e applicata) in Germania: le banche svizzere, in cambio dell'anonimato dei loro clienti, pagano allo stato tedesco una aliquota dal 19 al 34% sui capitali anonimi:
http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2011-08-18/accordo-tedesca-italia-incasserebbe-214447.shtml?uuid=AaINGHxD

In pratica il contribuente evasore paga l'Irpef come se fosse in Italia in cambio dell'anonimato.
Mi sembra un ottimo compromesso fino a quando non si stopperà il flusso verso l'estero.

Inoltre trovo molto interessanti le proposte di Italia Futura:
http://www.italiafutura.it/dettaglio/111955/la_contromanovra_di_italia_futura
Le reputo molto più giuste della manovra attualmente allo studio dal nostro governo, anche se non cita l'azzeramento dei vitalizi, il divieto di cumulabilità di cariche pubbliche, la ineleggibilità dei condannati... etc...

Paolo Zuccarini 20.08.11 13:01| 
 |
Rispondi al commento

Tassazione sulle eventuali liquidazioni e pensioni ora esentasse dei parlamentari con una formula retroattiva, oltre che alla sua riduzione e formula di prestazione di riconoscimento per il servizio svolto.

Inserimento nella Costituzione di una legge finalizzata a perseguire penalmente i politici responsabili dei debiti del paese.
Perlomeno che ci restituiscono in termini da valutare il mancato raggiungimento del miglioramento della spesa pubblica, dato che i
politici sono i principali responsabili di questa situazione economica italiana.

Annullamento retroattivo di tutte le leggi fatte dal parlamento dove viene alterata la morale e l'interesse sociale per dare ragione a poche persone o categorie a danno della collettività. Mi riferisco al conflitto di interesse, falso in bilancio, concessioni appalti demaniali prolungati, leggi ad personam, ecc...


mauro d. 20.08.11 12:15| 
 |
Rispondi al commento

Privatizzare la pubblica amministrazione?

Gianni D. 20.08.11 11:25| 
 |
Rispondi al commento

propongo il carcere e la confisca dei beni agli evasori scoperti. i beni confiscati servono a ridurre il debito pubblico. le tue sono ottime proposte spero si possano realizzare al più presto. saluti silvano

silvano corsini 20.08.11 10:57| 
 |
Rispondi al commento

Caspita, pagare pagare e ppoi ancora pagare. Ma a casa mia per spendere devo avere i soldi, non posso fare debiti. Allora io propongo di cominciare da subito a chiudere il rubinetto delle spese inutili e dannose (guardate fuori casa vostra e ne scoprirete a centinaia). Se non daranno la possibilità di detrarre dalle tasse tutte le spese documentabili non abbatteranno mai l'evasione. ma questo non gli conviene.
Vigilate e denunciate gli abusi, rendiamoli di pubblico dominio.
Lo sapevate che c'è la polizia provinciale a Milano? ci sono 120 pooiziotti e 100 auto!!! a che servono?
ciao a tutti
Claudio

Claudio Mason 20.08.11 10:48| 
 |
Rispondi al commento

Agenzie di rating pubbliche italiana e europea

roberto donnaloia 20.08.11 10:09| 
 |
Rispondi al commento

far pagare l'ICI al clero proprietario di alberghi, ristoranti, cinema, teatri, librerie, negozi...si tratta anche di concorrenza sleale

ritengo invece non realistico, anche se auspicabile,il rientro dalle missioni di guerra

mariabs 20.08.11 10:06| 
 |
Rispondi al commento

Se dobbiamo avere le auto blu ci dovrebbe essere l'obbligo che siano prodotte esclusivamente in Italia

Daniele Marcello Commentatore certificato 20.08.11 10:06| 
 |
Rispondi al commento

0) FARE COME GLI ISLANDESI. RIFIUTARE IL DEBITO E MANDARE A FANCULO I CORROTTI A CALCI IN CULO.
1) LEGALIZZARE LA CANAPA
2) APRIRE CASE CHIUSE
3) SEMPLIFICAZIONE DEL SISTEMA FISCALE, E POSSIBILITA' DI DETRARRE TUTTO
4) MONETA COMPLEMENTARE PER FAVORIRE COMMERCI, SERVIZI E PRODUZI0NI LOCALI
5) RIVEDERE LE CONCESSIONI PUBBLICHE
6) ABOLIZIONE FINANZIAMENTI AI GIORNALI
7) COSTRINGERE LA CHIESA, TRAMITE TASSAZIONE DEI PROPRI IMMOBILI A VENDERNE UNA PARTE, FACENDO SCOPPIARE LA BOLLA IMMOBILIARE.
8) ELIMINAZIONE DEGLI INCENTIVI CIP6, DAL MOMENTO IN CUI GLI IMPIANTI SONO STATI RIPAGATI.
9) SIGARETTE A 10€ (IO FUMO MA DEVO SMETTERE)
10) TASSARE LE CASE VUOTE CON TANTE DI QUELLE TASSE CHE DEVE ESSERE + CONVENIENTE AFFITTARLE A 0€ PIUTTOSTO CHE LASCIARLE VUOTE.

Massimo Lolli


Ciao a tutti.
Sono pienamente daccordo e trovo assolutamente ignobile che i politici insistano a depredare le pensioni di chi ha lavorato onestamente e versato fior di contributi per almeno 40. Iniziamo da loro a tagliare le pensioni e le dovranno percepire solo dopo avere contribuito quanto un lavoratore precario prima di averne diritto. (quando questi fanno le leggi, devono provarle prima sulla loro pelle, così sanno se sono giuste).
Altro provvedimento portare stipendi,indennità e quanto percepito dai politici alla media europea e non al doppio o triplo. Togliere tutte le province, privilegi e gli enti inutili.
Per ridurre l'evasione, serve un controllo del tipo "io controllo te, tu controlli me". La soluzione è la seguente, elevare l'iva al 30% e tramite scontrino o ricevuta poterla detrarre totalmete e per chi usa bancomat,carta di credito o assegni nei pagamenti, la detrazione immediata alla transazione. In questo modo si incentiva l'uso dei pagamenti elettronici rispetto alla carta moneta e con i sistemi informatici esistenti, i controlli sarebbero immediati.

Se vogliamo vivere meglio, dobbiamo farci un esame di coscienza generale e iniziare a cambiare seriamente, spazzando fuori dal palazzo i corrotti e chi agisce solo per il proprio interesse e non per il paese Italia.

gian paolo corradini 20.08.11 09:42| 
 |
Rispondi al commento

Eliminerei il PRA sapete che cos'é ?

Il Pubblico Registro Automobilistico NON SERVE A NULLA TRANNE A SISTEMARE GENTE INUTILE CHE FA QUALCOSA DI INUTILE. BASTA IL LIBRETTO DI CIRCOLAZIONE SOLO IN ITALIA SI DUPLICANO I POSTI DI LAVORO FACENDO PAGARE LE SPESE AI CITTADINI !!

Salvatore F. 20.08.11 09:34| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti.
Propongo di inserire in ogni busta paga italiana la voce chiara ed esplicita CONTRIBUTO OBBLIGATORIO MANOVRA FISCALE e di 2 euro. Una sorta di colletta, fuori da ogni ordine economico e finanziario. Moltiplicato per tutte le buste paghe italiane di ogni mese fa già un bel gruzzoletto.
Nicola

Nicola 20.08.11 09:27| 
 |
Rispondi al commento

Se non ci fosse da piangere sarebbe da ridere alacremente. Nessuno vuol pagare nulla ma spalmare i sacrifici sulla collettività o sugli altri, cosi accade riguardo eventuali modifiche al sistema pensionistico. Ne parlano i giornalisti che continuano invece ad andare in pensione con 57 anni e 35 di contributi pero nelle tribune mediatiche sono i primi a suggerire che si dovrebbe andare in pensione almeno a 65 anni (gli altri pero' non loro....), ne parlano i parlamentari che hanno il vitalizio a 4 anni e mezzo di mandato e guai a chi lo tocca, ne parla Emma Marcegaglia che non sa nemmeno l' INPS cos'è e comunque lei alle pensioni non è interessata con le centinaia di milioni di euro che ha, ne parlano alti dirigenti tipo Mario Draghi dipendente pubblico extralusso da milioni di euro all'anno che afferma si puo lavorare anche oltre i 70 anni ...... (non tutti siamo supermanager come lui). In conclusione chi davvero dovrebbe parlare e valutare la cosa (Operai, contadini, impiegati non direttivi, commercianti ect ect) non lo puo fare perchè questa gente non ha un microfono o qualcuno che li ascolti o che amplifichi le loro proteste. In questi ultimi anni abbiamo gia messo troppoe volte mano alle norme sulle pensioni e mi sembra assurdo persino lanciare idee al riguardo, qui davvero ci vuole la rivoluzione dei ceti medio-poveri che scendono in campo e gridano: CI AVETE ROTTO I COGLIONI fateci godere in santa pace questa nostra misera pensione senza avvelenarci giorno e notte con proposte che oserei dire terroristiche. Fate schifo classe dirigente di questa misera italia. La colpa piu grande se la dividono sicuramente parlamentari e giornalisti due categorie da abolire dalla carta costituzionale.

Sergio Esposito 20.08.11 09:26| 
 |
Rispondi al commento

ma.... io eliminerei l'iva:
- è un'imposta che grava sul consumatore finale, agendo come deterrente
agli acquisti, mentre in italia serve il rilancio dell'economia e quindi
dei consumi...
- è un'imposta puramente italiana che ci rende poco competitivi con il
resto del mondo (quindi anche per esportzioni)
---
tasserei (moooolto) i premi nei giochi (dello stato o televisivi)... che
poi non capisco perchè i soldi sudati e lavorati siano tassati,mentre
quelli vinti no! comunque non trovo giusto che si parli di mancanza soldi
quando in tv ogni giorno vengono elargiti milioni per scappare su un'isola
o rispondere a qualche domandina... e non trovo giusto che in uno stato in
cui è vietato il gioco d'azzardo ormai ci si mette più impegno a studiare
il "sistemino vincente" che a trovare un'attività produttiva nuova.
---
ancora... darei degli sconti tasse per ogni lavoratore assunto: spesso si
lavora a nero perchè i datori risparmiano... ma oltre alle loro tasse non
versate ci sono altri costi "sostenuti" da chi lavora invece regolarmente
ad esempio libri scolastici, borse di studio, indennità di disoccupazione,
esenzioni tiket.... tutti benefici giusti se a riscuoterli sono quelli che
ne hanno effettivo diritto e non chi occulta le entrate. per di più con
l'emersione del nero è più facile veificare i bilanci "creativi": se un
imprenditore ha 100 dipendenti non ha senso che guadagni 500 euro al mese o
adirittura sia in perdita!
bhe con il contributo di tutti... vediamo di dare una svolta a questo bel
paese.... buone idee a tutti

susanna a. Commentatore certificato 20.08.11 08:11| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti,
io propongo, visto che è impossibile eliminarla, riaprire le case chiuse per far fronte al fiume di denaro in nero gestito dalle mafie...
Tutto in regola...
Beppe

Giuseppe Dente 20.08.11 07:50| 
 |
Rispondi al commento

ma.... io eliminerei l'iva:
- è un'imposta che grava sul consumatore finale, agendo come deterrente agli acquisti, mentre in italia serve il rilancio dell'economia e quindi dei consumi...
- è un'imposta puramente italiana che ci rende poco competitivi con il resto del mondo (quindi anche per esportzioni)
---
tasserei (moooolto) i premi nei giochi (dello stato o televisivi)... che poi non capisco perchè i soldi sudati e lavorati siano tassati,mentre quelli vinti no! comunque non trovo giusto che si parli di mancanza soldi quando in tv ogni giorno vengono elargiti milioni per scappare su un'isola o rispondere a qualche domandina... e non trovo giusto che in uno stato in cui è vietato il gioco d'azzardo ormai ci si mette più impegno a studiare il "sistemino vincente" che a trovare un'attività produttiva nuova.
---
ancora... darei degli sconti tasse per ogni lavoratore assunto: spesso si lavora a nero perchè i datori risparmiano... ma oltre alle loro tasse non versate ci sono altri costi "sostenuti" da chi lavora invece regolarmente ad esempio libri scolastici, borse di studio, indennità di disoccupazione, esenzioni tiket.... tutti benefici giusti se a riscuoterli sono quelli che ne hanno effettivo diritto e non chi occulta le entrate. per di più con l'emersione del nero è più facile veificare i bilanci "creativi": se un imprenditore ha 100 dipendenti non ha senso che guadagni 500 euro al mese o adirittura sia in perdita!
bhe con il contributo di tutti... vediamo di dare una svolta a questo bel paese.... buone idee a tutti

gianfranco del re 20.08.11 07:38| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
oltre a tutte le cose giuste e sacrosante che hai detto, basterebbe far fare le denunce dei redditi ed il controllo dei bilanci aziendali, non ai commercialisti ma direttamente dalla guardia di finanza, chiaramente potenziata e con stipendi decenti.
Scommetti che non evade le tasse più nessuno?
Scommetti che tutte le truffe ed i magheggi che ci sono ora sia nella pubblica ammninistrazione che nel privato spariscono di colpo, dato che come sbagliano qualcuno li controlla da vicino e spuntano le manette?
Grazie del tuo spazio

Innocenzo Zilla 20.08.11 03:03| 
 |
Rispondi al commento

ORA CHE MI VIENE IN MENTE, MA TUTI QUEI SOLDI CHE DOVEVANO RIENTRARE DALLE MACCHINETTE DEL POKER, CHE FINE HANNO FATTO??

manuele mostardini (purasetola), bagno di gavorrano Commentatore certificato 20.08.11 01:18| 
 |
Rispondi al commento

IO PROPORREI CHE L'8X1000 DIVENTASSE IL FINANZIAMENTO ALLA RICERCA E NON IL FINANZIAMENTO ALLA CHIESA, CHI VUOLE DONARE QUALCOSA ALLA CHIESA LO FACCIA, MA SENZA L'OBBLIGO. OPPURE CHE TUTTO L'8X1000 LA CHIESA LO DONI VERAMENTE AI BISOGNOSI E NON PER LE GIRATINE DEL PAPA E LUSSO SFRENATO.

manuele mostardini (purasetola), bagno di gavorrano Commentatore certificato 20.08.11 01:16| 
 |
Rispondi al commento

1)Rimozione automatica di gestori pubblici palesemente in conflitto di interesse:es: abbiamo figli di ministri che aprono ditte nel settore controllato dal babbo.
2R)Istituzione del reato di spreco di soldi pubblici,rimozione e incriminazione dei responsabili diretti degli sprechi tipo scatola i cerotti sanità calabrese che costa 3000 euro e commissariamente dell'Ente interessato.

Diego Colombo 20.08.11 00:31| 
 |
Rispondi al commento

Io proporrei anche l'abolizione dell'acquisto per 9 miliardi di Euro dei 112 aerei Eurofighter. Ma a che ci servono??
Grazie Beppe!!!!

edo dainotti 19.08.11 23:13| 
 |
Rispondi al commento

Semplicemente come suggerito dal partito socialista francese:

Legalizzare la canapa.

Non so quantificare i ricavi. Ma sicuramente saranno notevoli.


io eliminere tutti i contributi che i comuni e le regioni danno alle stramiliardarie socetà sportive CALCISTICHE! vuoi fare una squadra? uadagni con gli abbonamenti e gli sponsor. nella mia regione (la sardegna) il Cagliari calcio prende annualmente dalla regione e dal comune finanziamenti milionari per non fare nulla! questo succede in tutte le città!

DAVIDE 19.08.11 22:53| 
 |
Rispondi al commento

Manette agli evasori e rendere penalmente responsabili i commercialisti che aiutano a evadere.

Marco Caselli 19.08.11 22:51| 
 |
Rispondi al commento

la mia proposta è di eliminare o diminuire i consigli di amministrazione nelle società pubbliche perchè servono solo come spreco di denaro pubblico con quei lauti stipendi e non servono a niente, infatti nella società di trasporto dove lavoro io è solo il presidente che decide.

michele monno 19.08.11 22:41| 
 |
Rispondi al commento

La mia manovra comprende come prima cosa assoluta il taglio alle auto blu.
Vuoi l'auto blu, te la compri e la mantieni, come tutti i cittadini comuni.
Poi basta con i privilegi al vaticano, devono pagare le tasse come tutti, non hai i soldi o chiudi o ti cerchi uno sponsor.
Taglio di tutte le provincie.
Taglio delle pensioni multiple e non superiori a 3000 euro.
Basta con incarichi doppi.
Eliminare finanziamenti ai partiti e giornali con effetto immediato.
Tassare del 50% i capitali rientrati con lo scudo.
Rientro immediato dalle missioni di "pace".
Taglio di tutte le opere inutili, come TAV, ponte di messina ecc..
Far pagare alle reti mediaset la tassazione come tutte le imprese italiane con arretrati, e non solo 1% (per grazia ricevuta).
Obbligo di pagamento elettronico per tutti i pagamenti superiori a 200/300 euro.
Obbligo di pareggio di bilancio per tutti i conti pubblici.
Eliminare i finanziamenti a ospedali e scuole private.
Taglio del 50% dei parlamentari e chiusura del senato con tutti i privilegi connessi.
Regolarizzare la prostituzione.
Dobbiamo svegliarci, cazzo!!!!

leonardo lombardi 19.08.11 22:26| 
 |
Rispondi al commento

-Inasprimento immediato e feroce delle pene per i reati di corruzione.
-Eliminazione dei doppi incarichi e del relativo conflitto di interesse.
-Tassazione immediata dei beni dello stato del vaticano.
- Obbligo della raccolta differenziata porta a porta in tutti i comuni.

Diego Corigliano 19.08.11 21:59| 
 |
Rispondi al commento

Eliminazione dei doppi e tripli incarichi politici, i dirigenti delle imprese pubbliche e partecipate non possono assumere incarichi politici

Daniele Marcello Commentatore certificato 19.08.11 21:30| 
 |
Rispondi al commento

Mi limito a segnalare cose che non sono già state dette. Saluti

- Abbandonare tutte le sedi e gli uffici delle amministrazioni pubbliche che si trovano in affitto e occupare strutture di proprietà dello Stato eventualmente adattandole (ex caserme, rocche, castelli, palazzi, ville...);
- Cedere quote di minoranza di Poste, Ferrovie, Finmeccanica e Anas. Vendere Rai, Tirrenia e Fincantieri;
- Incentivare le assunzioni a tempo indeterminato -> la ripresa si crea favorendo i consumi!!!;
- Introdurre distributori di acqua "alla spina" (come è stato fatto nel bresciano, si tratta di qualcosa di simile a fontane che però distribuiscono anche acqua fredda e frizzante!)-> serve a risparmiare sullo smaltimento di bottiglie di plastica e vetro (http://ato.provincia.brescia.it/index.php?module=pagemaster&PAGE_user_op=view_page&PAGE_id=53).

Fulvio P. 19.08.11 20:32| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento

Per la ripresa e lo sviluppo:
- Scorporamento della rete da telecom Italia per esser data in gestione ad una società statale garante per la concorrenza che la mette a disposizione delle società che vogliono fornire servizi ADSL e VOIP. Cosa già fatta in inghilterra!

g.m. Assemini 19.08.11 20:21| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

- riduzione del 50 % di tutti i tipi di affitti
- piano di costruzione da parte del governo di case per vendere a prezzo di costo alle famiglie numerose o in difficoltà economica o con difficoltà sanitarie
- formazione di aziende agricole statali per vendita di prodotti agricoli a prezzo di costo per le famiglie in difficoltà economica
- statuto nazionale con minimi di stipendio per ogni categoria di lavoro, integrare 13° 14° e tfr nelle buste paghe, le buste paghe si devono trasformare in ricevute fiscali lorde, ogni persona si paga i contributi inps e inail
- iva tutta al 20 %
- uniche tasse iva e tassa al vero guadagno, cioe quel che rimane in tasca a ogni persona a fine anno
le aziende non devono avere ne perdite ne guadagno, devono chiudere a 0, i soci devono dichiarare perdite o guadagni proporzionali e dopo scaricarsi le loro spese
- eliminazione della moneta cartacea
- valore moneta uguale a capacità di lavoro dei cittadini
- eliminare le provincie
- dimezzare il parlamento
- eliminare le auto blu
- eliminare tutti i benefici economici ai giornali politici
- lasciare i finanziamenti ai partiti pero cambiare sistema
- liberare il mercato energetico comunicativo veramente!!!!!
- carcere duro per mafiosi e corrotti politici

ugualmente se utilizziamo moneta elettronica e controliamo la criminalita molte cose nella malavita saranno limitate.

massimo giandomenico 19.08.11 20:05| 
 |
Rispondi al commento

L'italia è piena di presidi militari e spese per questi presidi con una spesa immensa.Oltre a quanto proposto da beppe sul taglio alla spesa militare delle missioni,bisognerebbe intervenire su:

- Caserme dell'arma CC e Polizia - riduzione caserme e accentramento alle caserme principali. In questo modo si eliminerebbero tutte le spese per affitto (tantissime sono locali non di proprietà dell'arma) e gestione ( acqua luce telefono) di migliaia di caserme

- Caserme Militari /Esercito Aereonautica etc. Ci sono Caserme di ettari con dentro qualche decina di militari che non fanno nulla. e che vengono periodicamente ristrutturate etc. Vanno vendute!

g.m. Assemini 19.08.11 19:31| 
 |
Rispondi al commento

anche se vado contro il mio "interesse": tassa di circolazione sulle biciclette (anche noi usiamo le strade).
Ho avuto la stessa idea di magoGmagoG: investire sull'energia, quindi belle cyclettes ai carcerati (non quelli in attesa di giudizio, o chi è malato) collegate a dinamo. Chi vuole mangiare decentemente, contribuisca.
Rimettere la tassa di successione sui patrimoni immobiliari.
Come ha detto bene qualcun altro: statalizzare. Statalizzare le aziende e i servizi di pubblica utilità. Quindi automobili, vestiti ( in parte), settore immobiliare (in parte), tutto quanto serve alla vita quotidiana.

Aggiungere una tassa sul lusso e sull'inutile (che siano vestiti, borse, scarpe o gioielli firmati, dolci o giocattoli che nascono da businness - penso ai pokemon, ad es.)
La privatizzazione è cancrena, dove arriva a comandare è segno che il corpo sociale si è deteriorato. Il privato ti priva (vedi referendum sull'acqua).

Investire su energia, ricerca e turismo.

Rimettere l'Ici al Vaticano ( e non far votare i preti, se sono da considerare cittadini di uno stato estero)
Per tutto questo e il resto che è stato suggerito dagli altri, conditio sine qua non: non possiamo più lasciare dei bambini a guardia della marmellata.

La fine di questo governo: scommettiamo che la fiducia nell'Italia da parte dell'Europa aumenterebbe in modo esponenziale, e l'economia ripartirebbe solo per questo?

dario s. - pavia 19.08.11 19:18| 
 |
Rispondi al commento

1 - Eliminazione (o forte riduzione) del finanziamento pubblico all'editoria
2 - Adeguamento dei contributi elettorale ai partiti alle effettive spese sostenute
3 - Adeguamento delle concessioni pubbliche (frequenze radio-televisive, sfruttamento cave, sorgenti, pozzi petroliferi, ecc.)
4 - Abolizione delle province
5 - Creazione di macro Regioni (5-6) al posto delle 20 mini Regioni attuali
6 - Revisione delle pensioni attuali (divieto di cumulo, tetto massimo, ecc.)
7 - Tassazione al 40% dei capitali già scudati
8 - Re-introduzione dell'IVA maggiorata (40%) sui beni di lusso (es. Yacht, mega-ville, auto fuoriserie, ecc.)
9 - Abolizione di tutti gli ordini professionali e delle figure inutili (es. Notaio)
10 - Revisione della tassazione sui redditi da lavoro rispetto alle rendite finanziarie e immobiliari.

AndreaB (VT)

Andrea Buzzi 19.08.11 18:56| 
 |
Rispondi al commento

NEL SOMMARIO FATTO OGGI (19 AQGOSTO) DELLE PRINCIPALI PROPOSTE PER RISPARMIARE SOLDI NON HO TROVATO L'ELIMINAZIONE DEI SUB APPALTI NELLE OPERE PUBBLICHE. BASTEREBBE LIMITARLI AD UN SOLO LIVELLO.
PER ESEMPIO: CHI SI AGGIUDICA L'APPALTO DELLA COSTRUZIONE DI UN OSPEDALE LO DEVE COSTRUIRE E PUO' SUB APPALTARE SOLO LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI TECNICI (LUCE, ASCENSORI, IDRAULICA) PS: Ho visto installare porte per 200.000 Lire quando in appalto erano state aggiudicate per 800.000 Lire! NON DICO ALTRO.

AUGURI BEPPE !


Sergio LAURA 19.08.11 18:38| 
 |
Rispondi al commento

approvazione dei matrimoni gay, così anche per loro i redditi si sommeranno nelle dichiarazioni ISEE.
Non è giusto che gli sposati paghino di più nell'usufruizione dei serivizi pubblici ( i redditi dei due coniugi si sommano) e i conviventi no.

graziella lombardo 19.08.11 18:35| 
 |
Rispondi al commento

Una manovra non deve essere di soli tagli ma deve anche pensare a come preveder entrate strutturate nel medio lungo termine introducendo nel sistema elementi nuovi o valorizzandone altri già esistenti. Parlo di risorse, di mercato e di lavoro: vogliamo creare posti di lavoro, vogliamo produrre qualche cosa che faccia bene al genere umano, vogliamo che si regolamenti un mercato e nel contempo si tolgano affari alle mafie ? Siamo uno dei più bei paesi del mediterraneo, abbiamo aree con caratteristiche uniche, rinomate, potremmo rendere rigogliose le terre abbandonate dai contadini classici che si vedono depredati dalla grande distribuzione.
Come?....legalizziamo la Cannabis, coltiviamola, certifichiamone la filiera, garantiamone la qualità e nel giro di un paio d' anni diventiamo lo stato più sostenibile del mondo...e anche il più sorridente :)
Non scherzo...rifletteteci.
Ciao
MPB

Michele P., sanremo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 19.08.11 18:28| 
 |
Rispondi al commento

Io proporrei l'abolizione dello statuto speciale della Sicilia e, conseguente, eliminazione del parlamento siciliano: sono solo dei succhia-sangue!!
E abito a Giarre, in provincia di Catania!!!!

francesco garozzo 19.08.11 18:26| 
 |
Rispondi al commento

Propongo che le auto private diventino un bene di lusso. I soldi guadagnati potrebbero servire a fare piste per bici, tram, autobus, car sharing..

francesco durante 19.08.11 18:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono d'accordo con tutte le proposte della rete per prelevare i soldi dove veramente ci sono ... e pensare che neanche il 10% di esse sono minimamente prese in considerazione dai nostri politici.
La priorità in assoluto mi sembra quella di cancellare il debito pubblico e sottrarre alla Banca d'ITALIA/BCE il potere di emettere moneta al posto del popolo sovrano. Eliminare cioè il debito - illegittimo- di SIGNORAGGIO.Questa colossale truffa che ci schiavizza e ci fa rincorrere spasmodicamente il pagamento degli interessi alle banche (che sarà eterno altrimenti) dev'essere (1)smascherata e spiegata chiaramente (per tutti coloro che ancora la ignorano), (2)punita adeguatamente con restituzione di tutta la refurtiva raccolta in vari decenni dal Sistema Bancario.
Bisogna poi tornare a difendere lo stato sociale attraverso la statalizzazione ( e NON la privatizzazione ) e il controllo sistematico di tutti i settori/servizi essenziali all'esistenza ( e NON sopravvivenza com'è ora) della comunità umana.
Acqua, cibo, casa, energia, comunicazione,trasporti, lavoro, istruzione.
IL fallimento e le conseguenze mostruose del Capitalismo sono visibili agli occhi di tutti.
L'esperienza ha mostrato che la tanto auspicata privatizzazione/dismissione/regalo ai privati non porta ad una reale concorrenza (ed abbattimento dei prezzi)ma ad un cartello segreto per tenere alti i profitti di tutti (i privati).
La vera concorrenza nei vari settori esisterà unicamente tra servizi privati ed almeno uno, interamente pubblico e perfettamente funzionante

Vito Cartolano 19.08.11 18:13| 
 |
Rispondi al commento

Scrollarci di dosso il vaticano in todo...la prostituzione va legalizzata e tassata come la cannabis e regolamentare il resto delle droghe..non si può più perseguitare i malati o persone con stili di vita diversi per far ingrassare i criminali e apezentire lo stato!sui condannati in parlamento c'e da fare dei distingui per coloro che sono stati condannati per aver intrapreso battaglie civili!basta finanziare scuole ospedali ecc ecc i privati camminino sulle loro gambe ! la scuola deve essere solo publica..pari opportunità per tutti.. i libri e assurdo che vengano cambiati continuamente..

luca r., napoli Commentatore certificato 19.08.11 17:56| 
 |
Rispondi al commento

Imporre un tetto massimo di eta' OLTRE AL QUALE e' vietato per legge ricoprire qualunque carica politica.

andrea astolfi 19.08.11 17:41| 
 |
Rispondi al commento

abrogazione delle legge Merlin, la prostituzione in moltissimi paesi europei genera fatturati, legali, spaventosi, da noi vanno solo nelle tasche della malavita con sfruttamenti e violenze annesse... Poi il Nano ne é esperto.

claudio pelagatti 19.08.11 17:33| 
 |
Rispondi al commento

Per legge le università statali italiane dovrebbero avere le lezioni on line. Risparmieremo su immobili, trasporti, tempo e tutti questi soldi li potremmo investire in ricerca

Daniele Marcello Commentatore certificato 19.08.11 17:10| 
 |
Rispondi al commento

Eliminazione di tutti i consigli di amministrazione di aziende pubbliche/municipalizzate o tetto di massimo 500 euro/mese dei gettoni dati ai membri dei consigli di amministrazione

Marco Lombardi 19.08.11 17:05| 
 |
Rispondi al commento

Introdurre i lavori forzati, così svuotiamo le carceri e guadagnamo in opere di pubblica utilità

Daniele Marcello Commentatore certificato 19.08.11 17:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

fossimo in un altro paese...

ciao a tutti, il livello dell'argomento è molto elevato per un paese con un senso civico e un concetto di 'cosa pubblica', molto latente quasi assente come il nostro... ma se fossimo in nord-europa!
detto questo inizio!
1. la proposta di dedurre ogni acquisto l'ho già pubblicato sul mio blog usa.bloog.it( tra le altre cose soppresso senza una motivazione) e la ripropongo per far emergere l'evasione;
2. in base alla seguente dichiarazione dei redditi, stabilire cosa hai consumato e cosa hai risparmiato. con un bel algoritmo benefico e non un 'derivato', si stabilisca un coefficiente tassabile o detassabile ( chi guadagna in modo sproporzionato 'dona' a chi si indebita per mangiare o per andare avanti): questa misura potrebbe esistere in modo temporaneo per 3-5 anni;
3. in questo periodo transitorio chiedere alle istituzioni internazionali (UE-NATO-USA-UK E ALTRI)un ruolo di tutoraggio alla nostra classe politica, in breve eleggiamo con un referendum-sondaggio un gruppo di politici(magari mai eletti prima), chiediamo alle istituzioni estere scelte con un altro referendum, di poter accogliere questa futura classe politica e di istruirli( massimo 6-12 mesi in gruppi di 50 eletti);
4. mentre ci addossiamo i costi di formazione dei politici, facciamoci 'commissariare dall'UE. ( da soli non possiamo farcela, chiediamo una mano a chi sta meglio);
5. dimenticavo un punto: è tutto da buttare? No!
rivediamo il concetto di espropriare alla classe politica: ovvero tutti i beni illecitamente (vedi tangenti) o impropriamente (vedi assenteismo) ottenuti dai politici italiani, li sequestriamo e li mettiamo a disposizione dei futuri politici: ad esempio: l'appartamento di Scajola, lo mettiamo a disposizione del futuro politico eletto nel seggio dello stesso scajola, e via dicendo anche per i beni mobili: quindi auspicatevi che il vostro attuale eletto rubi tanto, così il nuovo eletto potrà riutilizzare i beni rubati!
l'alba è vicina!

gianfranco del re 19.08.11 16:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

1) Accorpamento dei comuni sotto i 10.000 abitanti

2) Abolizione delle province sotto i 250.000 abitanti o un tot di Kmq

3) Detrazione fiscale, dovutamente ripartita in base alla tipologia, di tutte le spese sostenute, certificate mediante scontrini, ricevute e fatture.

4) Senza riportarli in copia le proposte per i privilegi della politica (da equiparare ad ogni altro normale lavoratore), finanziamenti editoriale e dei partiti, spese militari e Immobili del Vaticano

Daniel Giorno 19.08.11 16:50| 
 |
Rispondi al commento

abolizione dei lavoratori socialmente inUtili voluti dai politici per costituire un sicuro bacino di voti.
abolizione delle società parastatali che studiano opere inutili solo per accaparrarsi i fondi pubblici.
abolizione dei finanziamenti pubblici alle scuole private.
tracciabilità di tutti i pagamenti

Luisa De Francesco 19.08.11 16:40| 
 |
Rispondi al commento

Azzerare per legge tutte le spese inerenti le carte di credito, bancomat e servizi on line delle banche per incentivare la moneta elettronica, abbattere i costi e disincentivare l'evasione fiscale

Daniele Marcello Commentatore certificato 19.08.11 16:38| 
 |
Rispondi al commento

Sono tutte idee personali:

1) I piani regolatori devono essere rivisti.
Si traccia un cerchio dal centro del paese e fuori da quel cerchio è possibile solo demolire.
Al'interno, si costruisce in altezza con criteri ben definiti. Aumentare i servizi pubblici di trasporto. Edifici con caratteristiche minime definite. Non esiste la classe "A" (quella di oggi è minore di quella di dimani) ma esistono regole precise ad es. un coefficiente totale ricavato da un "punteggio della qualità dei materiali" in funzione del tempo...

2) Prima si pagano tutte le multe, poi si fa ricorso! Se chi ti appioppa una multa, in fase di ricorso questa viene annullata, chi te l'ha messa si piglia una "punizione". Le "punizioni" ne determinano l'affidabilità.

3) Accantonamento obbligatorio di fondi, con quei soldi le istituzioni elargiscono premi a studenti più meritevoli oppure accantonarli per i momenti di necessità... COME FACCIAMO TUTTI... oppure usarli per per spese impreviste una volta azzerato il debito o convertiti in oro. Pensare al futuro si dice...

4) Nessuna PA dovrà mai contrarre "debiti" come mutui, prestiti, ecc. dovrà gestirsi solo con il bilancio e il fondo speciale del punto precedente...

5) Gli stipendi della PA, come avviene per gli operai, non può essere deciso dal diretto interessato ma nel programma di governo prima delle elezioni, scritto in grande!

6) Per qualsiasi cosa che durante un mandato governativo dovesse verificarsi, le coalizioni in carica non può fare cose che esulino dal programma. In tal caso, dico io, elezioni.

7) non sono daccordo nella diminuzione dei parlamentari. Sono solo loro che garantiscono la democrazia e hanno le chiavi. Il numero rafforza la democrazia. Se fossero pochi sarebbero facilmente controllabili.

in bocca al lupo.

-l

Lorenzo. 19.08.11 16:30| 
 |
Rispondi al commento

Io ribadisco l'obbligo dell'ICI sui beni del Vaticano se non addirittura la revisione del Concordato

Claudia C. 19.08.11 16:26| 
 |
Rispondi al commento

La tassazione sugli immobili si basa sul valore catastale, che date le tariffe d'estimo utilizzate, danno luogo a valori imponibili pari ad un mezzo se non un terzo o un quarto (nei casi dei centri storici) del reale valore di mercato. L'Agenzia del Territorio è già pronta ad attuare la revisione degli estimi, per dare ad ogni immobile il reale valora di mercato, ove applicare le imposte di registro e le altre tassazioni. Manca la volontà politica di partire.

fernando gabriele 19.08.11 16:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma perche nn far pagare le tasse alla chiese visto che possiede il 30% del patrimonio italiano?

Mirco garbo 19.08.11 16:00| 
 |
Rispondi al commento

Abolizione delle province, taglio dei parlamentari con un massimo di 100 senatori e 100 deputati;i loro stipendi non devono superare i 5000 € mese, e abolizione di tutti quei privilegi non strettamente legati all'attività di parlamentari. Abolizione doppi incarichi; tassazione di tutti gli i,,obili del vaticano su suolo italiano; abolizione dei finanziamenti a scuole e cliniche private; accorpamento comuni sotto i 3000 abitanti; ritiro missioni militari; tassazione sulle operazioni finanziarie; lotta all'evasione ; accordi con svizzera ed altri paradisi fiscali per rintracciare capitali italiani, liberalizzazioni; fine del duopolio con impossibilità di detenere più di una rete televisiva...

Fabio De Cristofaro Commentatore certificato 19.08.11 15:59| 
 |
Rispondi al commento

Una ultima considerazione.

l'unica "misura" o "manovra" in grado di salvarci avrebbe dovuto abbattere il debito nell'immediato di 300 - 400 miliardi, con una azione anche prepotente ma equa e pensata, con l'obiettivo di alleggerire le ramificazioni inutili dello stato. ciò che ci promettono è solo una lunghissimo inverno che colpirà una generazione.

saluti

Gianmarco Capannini 19.08.11 15:58| 
 |
Rispondi al commento

Vendita della rai, dell'enel e dell'eni

così come sono succhiano denaro pubblico e non sono tanto diverse da analoghe compagnie completamente private

Fabio Trivisonno 19.08.11 15:55| 
 |
Rispondi al commento

CMQ QUALCOSA SI MUOVE ALL'ORIZZONTE.......
PENSATE CHE BOSSI È STATO CONTESTATO,È DOVUTO ANDARE VIA,PER LE PROTESTE...........
LA MACCHIA D'OLIO S'ESPANDE.....

SIMONE ., prato Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 19.08.11 15:52| 
 |
Rispondi al commento

Come gia' detto da molti una seria lotta all'evasione richiede un conflitto di interessi tra evasore e cittadino. Finche' richiedere la ricevuta vorra' solo dire pagare il 20% in piu' di IVA, il nero continuerà ad essere la soluzione preferita. Anche dove un presunto conflitto di interessi gia' esiste (ad esempio il 36% per le opere di ristrutturazione) le procedure sono cosi' complicate e le detrazione distribuite su 10 anni così basse che alla fine spesso si preferisce comunque il "nero". Quindi come minimo immediata e totale detrazione dell'IVA pagata, cosi' come possono fare aziende e liberi professionisti.
Per scoraggiare invece l'evasione, potrebbe essere una misura di giustizia, per tutti coloro che sistematicamente dichiarano un reddito molto più basso dei propri dipendenti, garantire un sano impiego pubblico e procedere a sequestro e vendita all'asta dell'attivita imprenditoriale o commerciale che cosi' miseramente rende.
Cancellazione delle province (tutte), accorpamento dei comuni e abolizione delle varie comunita' montane. Accorpamento di regioni in macroregioni; riduzione del 50% del numero dei parlamentari ed abolizione del vitalizio (si versano contributi come tutti e possibilita' di ricongiungerli con quanto versato in precedenza).
Abolizione degli enti inutili (per evitare la commissione incaricata di decidere quali sono gli enti inutili si potrebbe procedere ad una sorta di referendum via internet).
lmpossibilita' di doppia carica pubblica o di esercizio di attivita' lavorativa mentre si svolge carica pubblica, pena decadenza dalla carica detenuta da più tempo.
Abolizione finanziamento ai partiti.
Abolizione finanziamento giornali.
Reintroduzione ici per immobili vaticano
Introduzione di un'aliquota IVA del 30% minimo per i beni di lusso (sullo zaino della scuola di un bambino si paga la stessa IVA di una borsa di Luis Vuitton) per aumentare le entrate da imposte indirette senza gravare sui consumi.

Riccardo B., Torino Commentatore certificato 19.08.11 15:48| 
 |
Rispondi al commento

tracciabilità.

la vera tracciabilità si otterrà solo con l'eliminazione delle banconote e della moneta. nel 2011 non vi è alcun motivo logico per effettuare pagamenti tramite moneta o banconote.
Ogni banca, all'apertura del conto corrente consegna una "chiavetta" (dotata di adeguate protezioni) ed ogni esercente si dota di una "ricevente". mettiamola così l'estremizzazione del bancomat. ogni singolo movimento dall'acquisto del pane, del giornale o di un serramento potrà essere effettuato solo in questo modo. Sono certo che le problematiche concernenti la violazione della privacy potranno essere adeguatamente superate.

ciao a tutti
Cap

Gianmarco Capannini 19.08.11 15:46| 
 |
Rispondi al commento

prima cosa metterei degli obbiettivi da raggiungere nei prossimi 10 anni,di eco sviluppo,
per il territorio,un eco agriturismo a cielo aperto,con siti archeologici curati ,vecchi borghi ristrutturati,stop con le cementificazioni.......
salvaguardia del territorio,delle coste,etc...

ora passo alle proposte anti manovra!

1)stop ai privilegi della politica e del vaticano( semplifico ma rendo bene l'idea....)
2)detraibilità delle spese ordinarie e extraordinarie tramite scontrino fiscale o ricevuta........(con il 20% d'iva + un'ulteriore 10-15% delle spese...diciamo un 35%.)
3)legalizzazione della prostituzione e droghe leggere
4)pensione max 3000 euro
5)stop ai finanziamenti pubblici a:partiti,scuole private,fondazioni,ospedali privati,
6)ritiro immediato delle truppe italiane dalle guerre
7)stop con province ed enti fancazzisti
8)far pagare le concessioni allo stato per autostade,telefonia ,gas,petrolio,.banche e assicurazioni
9)tassare le rendite finanziarie,ed i capitali rientrati,con lo scudo
10) rendere riconoscibili le uniformi dei cellerini,e forze armate,con numeri ben visibili,
tipo una targa.......sembrano black block....

SIMONE ., prato Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 19.08.11 15:45| 
 |
Rispondi al commento

Rendere pubblico il nome degli scudati.

Espropriare a tutti parlamentari (ultimi 40 anni) ogni loro bene mobile ed immobile. Calcolarne la restituzione con semplici criteri.
Ti rendo l'equivlente di come se avessi preso uno stipendio di 1.500 euro almese.
Esempio: tu parlamentare hai lavorato 6 anni?
6 anni x 12 mesi a 20.000 euro al mese fanno 1.440.000 euro. Se avessi lavorato come tutti prendevi 6 anni x 12 mesi x 1.500 euro al mese che fa 108.000 euro.
1.440.000-
108.000=
1.332.000

Io Stato mi prendo l'equivalente dei tuoi beni per 1.440.000 e ti rendo 108.000 euro.

Inoltre tutti coloro che possiedono più di 2 case saranno costretti a cederne le altre oltre la 2 allo stato per i primi 5 anni senza alcun corrispettivo e per i successivi 20 anni a prezzo concordato tipo equo canone.
Tutti coloro che posseggono un suv dovrebbero subire accertamento immediato.
Tuute le altre proposte sono eccellenti.

Gianni Palma Commentatore certificato 19.08.11 15:41| 
 |
Rispondi al commento

Una piccola considerazione contro l'evasione fiscale. Chi è che gestisce, incentiva, organizza a pagamento l'evasione fiscale ?
Risposta : i commercialisti ed in qualche caso i Caaf. Allora vogliamo risolvere il problema dell'evasione ? Diamo a questi signori la responsabilità PENALE del loro operato con pene considerevoli e sopratutto certe. Poi voglio vedere se se la sentiranno di suggerire mille ed uno modi per evadere le tasse. Altra considerazione : se si riuscisse a far pagare le tasse a "tutti" contestualmente bisognerebbe procedere ad una diminuzione ed equa distribuzione delle stesse onde consentire alle piccole attività di iniziare finalmente a pagare le tasse senza essere costretti al fallimento. Saluti.

Alessandro Tocchio 19.08.11 15:36| 
 |
Rispondi al commento

ABOLIZIONE TOTALE ESENZIONE ICI AGLI IMMOBILI DEL VATICANO

angelo sicari 19.08.11 15:36| 
 |
Rispondi al commento

far pulire strade,fossi,parchi,etc. etc. a chi ha debiti con la giustizia.

enzo merzi 19.08.11 15:30| 
 |
Rispondi al commento

La mia proposta è la seguente: stessa aliquota di tassazione (ad es. 20%) tra le varie forme di guadagno ed in particolare tra reddito da lavoro (IRPEF), investimenti finanziari (CAPITAL GAIN), vendita del patrimonio immobiliare (Differenza rispetto al presto di acquisto) e guadagni da attività imprenditoriali (ad es. utili).

Mario C. Commentatore certificato 19.08.11 15:27| 
 |
Rispondi al commento

responsabilita' dei c.a.f. o dei commercialisti per la presentazione delle denunce dei redditi.

Limitare il costo per la dichiarazione per le persone fisiche.

Mr SPOCK, VG Commentatore certificato 19.08.11 15:25| 
 |
Rispondi al commento

I miei suggerimenti; condivido molti altri commenti e di seguito contribuisco con i miei.
- Abolizione della legge merlin e legalizzazione della prostituzione: le togliamo dalla strada e pagheranno le tasse come tutti.
- Ripristinare l'ICI sulla prima casa
- Tassare in maniera proporzionale al reddito con aliquote che favoriscano chi percepisce meno reddito
- Scudo fiscale al 20-25%
- via i finaziamenti pubblici all'editoria, ai partiti a scuole e ospedali privati
- tariffe vantaggiose per l'uso del cellulare ai parlamentari ma abolizione delle gratuità (cinema, ristorante, treno, ecc)
- abolizione delle auto blu
- riduzione degli stipendi dei parlamentari
- no alla pensione per i parlamentari
- riduzione del numero dei parlamentari
- pareggio di bilancio statale obbligatorio e scritto nella costituzione

Marco Bastoni 19.08.11 15:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Riduzione dal 1/gennaio 2012 delle tasse dal 47% al 40%, o meno, e contemporanea entrata in vigore di una legge che punisce chi viene colto ad evadere più di 1000 euro con 10 anni di galera per rapina al popolo Italiano. Per fare i controlli assunzione di personale che verrebbe pagato con i maggiori introiti della lotta all'evasione.

nicola tormen 19.08.11 15:14| 
 |
Rispondi al commento

Come misure antievasione:
- obbligo di pagamento elettronico sopra gli € 200,00
- Possibilità per i cittadini di detrarre dalle tasse tutti i pagamenti elettronici effettuati (il cittadino non avrebbe pertanto la convenienza a pagare in nero)

Si avrebbe impossibilità per i commercianti di evadere l'iva e/o emettere fatture false e per i cittadini incentivo a consumare (il risparmio sarebbe soggetto ad imposizione fiscale)

Flavio Cacchioni 19.08.11 15:09| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei che anche nel nostro Paese ci fosse il reddito minimo garantito come negli atri paesi europei...i fondi per finanziarlo??? è ovvio UNA DURA E VERA LOTTA ALL'EVASIONE FISCALE, CON PENE DETENTIVE...come ? semplice, come nel resto d'Europa, Germania, UK, Fancia ecc. non c'è bisogno di inventarsi nulla.....

cittadino onesto (cittadinonesto) Commentatore certificato 19.08.11 15:06| 
 |
Rispondi al commento

VOGLIAMO SAPERE IL NOME DEGLI SCUDATI CHE POSANO IL LORO REPELLENTE CULACCIO FLACCIDO SUGLI SCRANNI PARLAMENTARI !!!

ottaviano s. Commentatore certificato 19.08.11 14:59| 
 |
Rispondi al commento

Introduzione di una regola per cui chi sbaglia paga!!
A Siena oltre alla secolare università, hanno distrutto la banca più antica del mondo nonchè una tra le più capitalizzate in assoluto, che in quanto tale apparteneva a tutti gli italiani e non solo ai senesi, ma nessuno paga, anzi i fautori di tale disastro sono stati tutti premiati, signori magistrati senesi e non quando li manderete in vacanza a S. Spirito?

Favi di Montarrenti, siena Commentatore certificato 19.08.11 14:42| 
 |
Rispondi al commento

Mi fa piacere e mi rincuore il fatto che spesso, parlando con persone anziane,siano molto "incazzate", molti ormai confermano l'idea che questa classe politica non ci rappresenti più,in toto.
Il 10 settembre quando ci sarà la manifetsazione a Roma, con Beppe relatore,vedremo chi dei parlamentari uscirà e si schierà con Beppe, senza se e senza ma..!.
Quindi quello sarà il momento per vedere "chi è con noi o contro di noi!!".
Elezioni subito!!!senza tentennamenti,e gazebo permanenti in tutte le città d'Italia..
Questo è il momento giusto per darli la "mazzata"..
Beppe prepara un bel manifesto del movimento, con tutto ciò che vogliamo fare!
sono sciuro che avremo un grande successo, colpendoli con le loro stesse porcate di legge elettorale...!!!chi di legge elettorale ferisce, di legge elelettorale perisce!!!

roby f., Livorno Commentatore certificato 19.08.11 12:23| 
 |
Rispondi al commento

Forse qualcuno lo ha già fatto presente, ma la SETTA MULTINAZIONALE (chiesa cattolica) continuiamo a farla ingrassare gratis?!?!?
Sbaglio o anche la comunità europea ci aveva ammonito dicendo "il vaticano vi deve dei soldi dalle nostre stime stiamo parlando di 4,5 miliardi di euro" sono proprietari del 20/25 % degli immobili nazionali dobbiamo anche dargli 8/1000 , senza contare i soldi in offerta che vengono dati alla chiesa completamente esentasse.
Repubblica, (se non ricordo male) aveva pubblicato un inchiesta a tal proposito febbraio 2010... ovviamente dimenticata,ed era emerso che solo nella città di Bologna pare ci fossero un 3 milioni di euro l'anno che il comune avrebbe potuto guadagnare e dedicare a servizi e quant'altro. Non voglio nemmeno pensare a ROMA quanti ne farebbero... e a livello nazionale ?
Siamo seri qua manca la volontà sia da parte loro ma anche da buona parte di questo popolo piccolo piccolo.

Mirko Leporati 19.08.11 11:52| 
 |
Rispondi al commento

Grillo mi verrà a trovare in galera.
Lo stipendio dei parlamentari equiparato ad uno stipendio di un lavoratore (per pensare idiozie, giocare con il telefonino, non presentarsi al parlamento, addormentarsi sul posto di lavoro, litigare ecc..., 1230 euro al mese sono più che sufficenti. la categoria dei medici( io non sono un medico), hanno uno stipendio 2 volte inferiore ai politici, ma almeno salvano la vita della gente, i politici con le loro idiozie, fanno ammalare la persone.
Secondo punto: Il parlamento è sempre esistito già dall'antichità, vi ricordo che nell'antica Roma Imperiale per essere eletto Senatore doveva possedere e pagare 7 mila sesterzi, altrimenti restava un cittadino comune, in quest'era invece di pagare, incassano 20000 sesterzi ( euro).
Terzo Punto: Abolizione delle nuove Provincie e riduzione della tassa sul carburante (70 centesimi),sostituire l'entrate con multe salatissime per chi commette infrazioni al codice della strada, ( es: si supera il limite di velocità, 4000 euro di multa, non si possiede immobili? in questo caso Galera per 10 anni e pane acqua, io sono convintissimo che l'Italia pareggierebbe il debito in 4 mesi.
Quarto punto: abolizione della spesa per il nutrimento dei carcerati,chi entra in galera merita di morire e non di vivere alle spese del cittadino onesto.
Quinto punto: Abolizione del secondo lavoro ( professionisti) la mattina in ufficio, ospedali, Pubblica Amministrazione ( funzionari),mentre il pomeriggio, visite specialistiche negli ambulatori privati, avvocati e ingegneri, scsoperti che la ditta, SPA ecc.. sono ha nome di altre persone ( mogli, parenti ecc..)in quel caso esproprio di tutti i beni immobili e risparmi. Io penso che qualcuno ci penserebbe otto volte prima di sbagliare.
quinto capitalo: I comuni dovranno finanziarsi da se, solo con le multe ( se eseguissero il lavoro) ogni Comune vivrebbe da nabbabo, ma..amici, clientelismo e altro, le multe sono solo il 2%.
Buonasera

Carlo Medda 19.08.11 11:13| 
 |
Rispondi al commento

salve.
Un rimedio sarebbe maggiore trasparenza su tutto ciò che si fa in politica. Tutti potrebbero vedere ciò che si fa e invece è tutto nascosto. A Rieti in comune è stato chiesto quanto prendevano i nostri consiglieri cominali è stato impossibile vederlo anche se è stato assicurato che era tutto di libera visione.maaaaaa!!! un giornale aveva chiesto se si potessero divulgare gli stipendi ma all'unanimità è stato votato in consiglio di NO.

antonio vallo 19.08.11 11:10| 
 |
Rispondi al commento

oltre al dimezzamento dei parlamentari e delle loro pensioni aggiungerei il dimezzamento dei loro stipendi. Gente lontana dal popolo che non sa che cosa voglia dire il sacrificio di un lavoro, non se ne fa un cazzo di uno stipendio che è un insulto al buonsenso.

gloria scalas 19.08.11 10:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

riduzione degli stipendi ai parlamentari e senatori

angelo gobbi 19.08.11 10:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Un certo Giuseppe Giusti, poeta del 1800 scriveva:

"Metti che quattro mi bastonin qui
e li ci sian dugento a dire hoibo!
Ditemi voi come starò
Con quattro indemoniati a far di si
E dugento citrulli a dire HOIBO !!
Bruno Sordini

Bruno Sordini Commentatore certificato 19.08.11 09:33| 
 |
Rispondi al commento

i soldi si possono recuperare trasformando i rifiuti in risorse, ci sono 100 miliardi ogni anno da recuperare, se vuoi sapere come contattami.
aldo

aldo frulla 19.08.11 09:00| 
 |
Rispondi al commento

Non c'è un cazzo da fare!!!
Tutti, ma dico TUTTI, nelle loro elencazioni delle cose da fare si dimenticano di aggiungere di togliere le sovvenzioni al Vaticano: Otto x mille, pagare le tasse come tutti gli italiani, ICI, Patrimomniale ecc.ecc.
Non c'è un cazzo da fare i GURU sono GURU.
Hanno detto bene i giovani spagnoli:
VATICANO GUANTANAMO MENTALE

Bruno Sordini 19.08.11 08:53| 
 |
Rispondi al commento

Se dobbiamo fare la lotta all'evasione fiscale, i cittadini che le tasse le pagano tutte fino all'ultimo centesimo debbono essere i primi ad agire.
Ora o ci si trasforma utti in controllori, e si denuncia immediatemente alla GdF l'evasore ("pronto GdF il dottore non mi fa la fattura), ma in questo caso lo "sconto" del 20% ce lo scordiamo...
Oppure anche a loro è data la possibilità di dedurre l'iva, che di fatto è un imposta che pagano solo loro. Ecco che allora lo sconto me lo fa lo stato, ma i soldi li prende dal dottorino esempio che invece di dichiarare meno di un dipendnete pubblico, che già guadagno poco, si vedrà costretto apagare se sue belle tasse come tutti.
A quel punto, volendolo (E qui sorge il problema) con i potenti mezzi informatici è facile controllare quante fatture sono state emesse e quante dichiarate...

Federico M. 19.08.11 08:45| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno,
Sono molto contento che esiste questo sito che e' aperto ai commenti di tutti i cittadini.
Premesso che non sono un economista vorrei sapere cosa ne pensate di un sistema che potrebbe forse eliminare l'evasione fiscale che, in Italia, e' una vera piaga.
Secondo un mio parere bisognerebbe Bancomatizzare l'Italia. Cioe' fornire tutti gli esercenti, liberi professionisti, artigiani...di una macchinetta Bancomat (ricevente)...dopodiche' eliminare i soldi contanti.
Secondo me se non esistesse piu' il danaro contante matematicamente sarebbe impossibile evadere giacche' tutti i soldi guadagnati da una persona andrebbero automaticamente in un conto bancario...
Si eviterebbero, inoltre, rapine in banca,ai benzinai, ai tabaccai, ai spermercati...ecc...ecc.. venendo appunto a mancare i soldi contanti...
Non esisterebbero piu' pagamenti in nero di stipendi (con conseguenti benefici per IMPS).
Qualsiasi categoria sarebbe costretta 8giustamente) a pagare le tasse.
Saluti.
Giuseppe

Giuseppe Morante 19.08.11 08:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quello che fa piangere e' il fatto che lo prendono a quel posto sempre coloro che mandano avanti una baracca scassata e derubata di ogni cos.I pensionati sono i nonni che accudiscono i nipoti in mancanza di asili nido ed ogni altra assistenza per il futuro.E' il passato che mantiene un presente senza futuro.Ebbene a chi lo mettono in quel posto coloro che sono gli irresponsabili? ai pensionati.Il Papa che tanto non si affanna se non per mantenere i suoio altissimi privilegi conferma che......

aldo abbazia 19.08.11 08:43| 
 |
Rispondi al commento

Ottimo, a tutto ciò aggiungerei:
-Eliminazione di tutti i privilegi economici del Vaticano,
-Legalizzazione della prostituzione,
-Legalizzazione delle droghe leggere
(Da queste imposte si ricaverebbero diversi miliardi di euro l'anno tolti alla criminalità organizzata).
-Detrazione fiscale di TUTTE le spese documentabili
(Così chiederebbero tutti lo scontrino o la fattura e si eliminerebbe gran parte del sommerso).
Sergiosub

Sergio Discepolo 19.08.11 08:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mentre noi discutiamo,proponiamo,prefiguriamo,questi pezzenti di politici son li che fanno i "cazzettini sua",alla faccia nostra!e sicuramente, il "pedaggio" lo pagheremo noi!!.
Sei parlamentari dell'assemblea Sicula,hanno già presentato ricorso contro il taglio dei doppi Benefit, in pratica non vogliono "rinunciare" all'indennità e al "vitalizio" di ex parlamentari nazionali.
Ideem tutti I sindaci dei Comuni sotto i Mille abitanti!.
E' giunta l'ora di mettere in "pratica la democrazia diretta" e cioè prenderli tutti e portarli davanti alla folla e chiedere:Popolo italiano!..volete tenervi questi magnapaneaufo oppure buttarli dalla torre?...
Ecco questo è quello che bisogna fare! non c'è alternative!altrimenti saremo condannati a vita!
POi sarà la volta dei "giornalisti" che predicano e cosa buona e giusta fare i sacrifici o licenziare senza giusta causa!!
Tutti condannati per alto tradimento v/s il Popolo Italiano!
Lavoratori,Movimenti,studenti...usciamo e cacciamoli tutti a pedate nel culo!!!

roby f., Livorno Commentatore certificato 19.08.11 07:53| 
 |
Rispondi al commento

Per gli amministratori pubblici e privati : Cauzione. La cauzione ci vuole.

Il loro stipendio di 5 anni rimane congelato a ns/ disposizione. Solo quando hanno terminato il mandato senza disastri glielo si dà.

E nel frattempo ?
Che campino con lo stipendio da operaio, il che, per gli amministratori, è pure istruttivo.

Se poi hanno fatto disastri, oltre a tenerci la cauzione: la confisca automatica dei beni. Un domani gli si darà solo la pensione adeguata al minimo.

Tutto ciò sarebbe un bell'aiuto dato agli amministratori per rigare dritto. E dovrebbero anche ringraziarci di aiutarli !

[Vinkam :-) ], Brescia Commentatore certificato 19.08.11 07:18| 
 |
Rispondi al commento

Perchè non far detratte tutto a tutti? Mi spiego se mi sposo mi fai detrarre tutte le spese. lo stesso per un funerale, per l'idraulico e il muratore che mi hanno sistemato il bagno, l'elettricista o il meccanico, l'avvocato e il dentista.....tutto compreso, il pane quotidiano: così dovrei dimostrare con quali soldi pago il mio tenore di vita ed emergerebbe in un sol colpo tutto il sommerso.
Siamo nell'era elettronica....basterebbe poco....

riccardo bonacina 19.08.11 07:03| 
 |
Rispondi al commento

‎7) sequestro dei beni loro e fino al settimo grado parentale dei ministri che: non sanno chi gli ha regalato la casa, pagano l'affitto in nero ai collaboratori, approfittano del loro ruolo istituzionale per fare affari d'oro.........................dite che è pretendere troppo?
‎8)controllo severo sugli stipendi dei manager delle spa ed equiparazione degli stessi alle reali performance dell'azienda, è fuori da qualsiasi logica di mercato che il CEO di telecom si aumenti lo stipendio del 300% dopo aver licenziato 40.000 dipendenti e aver fatto perdere il 19% del valore ai titoli della compagnia! se uno è asino o lestofa‎nte VA PUNITO!non‎ premiato
9)istituitre una nuova tassa SULLE CAZZATE| commisurata al reddito e al ruolo rivestito da chi le dice! considerato l'alto tasso di cazzate che si sentono in giro, penso che risaneremmo il bilancio statale in pochi mesi........scommettiamo?
‎10) obbligo per le case farmaceutiche di omologare i prezzi dei loro prodotti alla media dei prezzi da loro praticati in area euro (un esempio a caso: il latte in polvere della nestlè in francia costa un terzo di quanto lo paghiamo da noi.........forse li pagano meno tangenti che in italia??!?!?!?) per essere inseriti nel prontuario?

nuccio gatto 19.08.11 02:20| 
 |
Rispondi al commento

1) DETRAZIONE TOTALE DELLE SPESE MEDICHE (quante volte vi è capitato di sentirvi dire dal professorone di turno......200€ senza fattura, 300€ con fattura?)
‎2) eliminazione delle doppie, triple, quadruple pensioni (un tizio come il signor ciampi che ci ha portato al disastro svalutando la lira del 30% in una notte, prende tre pensioni per oltre 3,5 milioni di euro l'anno!) cimoli, colui che ha contribuito al fallimento di alitalia prende una pensione milionaria......potrei continuare all'infinito, PURTROPPO!
‎3) RESPONSABILITA' CIVILE E PENALE PER TUTTI GLI AMMINISTRATORI CHE PROVOCANO DANNI ECONOMICI AGLI ENTI AMMINISTRATI (penati, presidente della provincia di milano ha comprato al 300% del valore di acquisto, fatto pochi mesi prima, da un suo amico finanziere delle azioni autostrada, di cui erano già maggiori azionisti il comune e la provincia di milano....un bel regalo!!!)
‎4) ABOLIZIONE DEL SIGNORAGGIO BANCARIO E RIAPPROPRIAZIONE DA PARTE DELLO STATO DELDIRITTO DI BATTERE MONETA (oggi è delle banche centrali che sono di proprietà delle banche private, un assurdo in assoluto, le banche sono padrone dell'istituto che dovrebbe controllarle! sarebbe come se il capo della polizia fosse dipendente dalle organizzazioni delinquenziali.......:-)
‎5) regolamentazione della prostituzione e relativa tassazione (potrà sembrare cinico ma in germania le entrate del settore equivalgono a 1 punto del pil!) cioà più di una manovra finanziaria!!! e si diminuirebbe lo squallido fenomeno dello sfruttamento e della riduzione in schiavitù delle donne, che sia una libera scelta regolamentata dallo stato..........magnaccia, ma meno ipocrita!!! :-)
‎6) tassazione altissima e personalizzata per tutte le società che si avvalgono di società off shore nei paradisi fiscali (ad esempio bankitalia ha delle società controllate con sede alle isole cayman...........ottimo esempio per tutti i cittadini tartassati!!

nuccio gatto 19.08.11 02:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

rimpariare e fermare il flusso di gente che viene in italia a curarsi gratis !
faccio una provocazione : politici che non abbiano piu di 1 mandato poi a casa -
niente pensione
il famoso 8x 1000 x la chiesa lo teniamo noi x il deficet statale
circoli e associazioni varie.... a regime fiscale come tutte le asziende in italia iva non agevolata x nessuno .-

rossi graziano 19.08.11 01:31| 
 |
Rispondi al commento

tornare alla Lira,far produrre la carta moneta allo stato e nn piu ai privati.

STEFANO BULLA 19.08.11 01:30| 
 |
Rispondi al commento

la mia proposta e scritta su:
http://www.che-barba.blogspot.com/

alberto barberis 19.08.11 00:45| 
 |
Rispondi al commento

Legge anticorruzione (costo stimato della corruzione: 60 miliardi all'anno) sulla falsariga di quella proposta a suo tempo dal Fatto Quotidiano.

Claudio De Pietro 19.08.11 00:36| 
 |
Rispondi al commento

Per me la cosa migliore sarebbe smettere con la lotta di classe che fa ingrassare i politici cancellando il lavoratore dipendente e ponendo tutti allo stesso livelllo cioè liberi professionisti con relativa partita iva con diritti e doveri uguali per tutti inoltre i lavoratori diverrebbero liberi di contrattare autonomamente il proprio contratto con le varie aziende facendo valere la propria esperienza. Così facendo tutti sono sottoposti a controlli fiscali e forse avremmo meno lavoro nero senza limiti di reddito.Inoltre istituirei la figura del Tutor delle agenzie delle entrate, una persona a cuiil contribuente può rivolgersi per risolvere le varie controversie fiscali avendo la possibilità di trattare con una persona che può valutare caso per caso la soluzione più idonea al fine di avere un fisco più equo e più vicino al contribuente, un po' come accade in germania

Carlo B. Commentatore certificato 18.08.11 23:57| 
 |
Rispondi al commento

per risanare l'italia bisognerebbe unirsi tutti veramente:
1) andare a vedere chi ha fatti i debiti, chi ha beneficiato dei soldi e dove sono andati
2) decretare che certi strumenti finanziari sono semplicemente delle truffe (i cosidetti titoli drogati... le banche sapevano di vendere merce avariata e di dare delle sole)
3) tetto massimo per stipendi pubblici, aziende parastatali o controllate pubbliche o con capitale pubblico
4)tetto massimo per pensione dei dipendenti come sopra
5)nazionalizzare dinuovo le banche che sono spa,
6) rinazionalizzare le risorse del territorio
7) cambiare le leggi finanziarie di bilancio
8) tassare le prostitute e aprile case di tolleranza controllate e seguite dalle USl
9)togliere i contributi alle scuole private
10) riprendersi la Fiat perchè dopo tutte le annaffiate di denaro (se facessimo i conti) lo stato si è acquistata la fabbrica. Possiamo produrre noi le macchine Fiat dello stato e che il Signor Manager se ne ritorni in canada.
11) Mettere una tassa di Maestranza, per tutte le aziende che hanno chiuso in Italia per produrre all'estero (in quanto hanno esportato il nostro bagaglio culturale depenalizzando l'italia)
12)Tassa su tutti i prodotti esteri prodotti senza rispetto degli stessi diritti civili e lavorativi ed etici del nostro paese
13) divieto di importazione di prodotti che non sono sottoposti alle stesse regole di produzione dei nostri.
14) Consociazione fra comuni per la creazione di consorzi che acquistino già i prodotti agricoli dai contadini da riverdere alla grande distribuzione ( in modo da assicurare un guadagno certo ai contadini ed un prezzo idoneo)
15) Incentivare quindi il food e la produzione nazionale limitando la estera, quindi creando un buon mercato interno
16) creare aziende di stato con relative assunzioni
17) creare abitazioni popolari con mutui sociali
18) incentivate lo svuotamento delle città per ripopolare i paesi rendendoli appetibili e vivibili.
19)ricostruire in sicurezza

elys gini 18.08.11 23:55| 
 |
Rispondi al commento

...è giunta l'ora di bussare alle loro porte e chiedere i danni...è ora di buttarli giù dalle poltrone e metterli a spaccare pietre per are gallerie a mano...è ora di far sentire che gli Italiani hanno i Cog....ni e non lo sono...che quelli della resistenza hanno tramandato i loro geni...è ora di riprenderci l'Italia la ns Italia con le nostre vecchie mille lire...dobbiamo smettere un mese di lavorare per noi e farlo per l'Italia per smontarla e rimontarla con le ns mani di lavoratori...ripulirla da tutte le sanguisughe politiche, societarie,finanziarie...
SVEGLIA Italiani

AR 18.08.11 23:50| 
 |
Rispondi al commento

OK su tutto. Aggiungerei il divieto di ottenere contratti, incarichi, appalti da parte di coloro che siano stati condannati o siano oggetto di processi determinati da rapporti con la pubblica amministrazione.
Premesso che NON sarò un candidato, una nota a Beppe Grillo : 3.000 euro mensili netti per i futuri parlamentari del M5S sono troppo pochi. Meglio un saggio 7.000 euro mensili netti onnicomprensivo.
Con 3.000 euro netti mensili a Roma per 15-20 giorni mensili NON si vive. E i parlamentari M5S devono essere PRESENTI. Saluti a tutti e dritti alla meta.

GIORGIO ARMAGNI, 46019 VIADANA (MN) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 18.08.11 23:42| 
 |
Rispondi al commento

Dove andare a prendere i soldi, io ci aggiungerei le autorità portuali, ma non ci sono già le capitanerie nei porti? poi andiamo a chiedere che titoli hanno in particolare i dirigenti e chi lavora per esempio nell'autorità portuale di olbia a parte il fatto che il presidente si è assunto la figlia a chiamata diretta e chissa quanti altri dipendenti nello stesso modo o parenti o amici. altri enti da chiudere i consorzi industriali in sardegna, ma mi dite che cazzo ci stanno a fare 16 consorzi industriali in sardegna una regione senza industrie e con una produzione industriale dello 0,2% con 150 dipendenti di media da mantenere per consorzio, compresi presidenti etc.etc. sapete cosa gli dico a questo stato di merda, fallisci che poi rimetteremo tutto a posto noi, daremo a questi figli di p. una bella vecchiaia con una pensione da favola magari di 700 euro mese se si occuperanno della pulizia delle strade nelle città

questo è quello che gli aspetta

mario fresi 18.08.11 23:21| 
 |
Rispondi al commento

Colpire gli evasori
- tracciabilita' gia' da 500 euro
- utilizzo della nuova invenzione degli scontrini con gratta e vinci, e cosi' vediamo quanti si dimenticheranno di chiederlo !!!
- eliminare le province
- colpire il mercato immobiliare che e' una delle cause reali di poverta'MONDIALI. Questo mercato ha progressivamente mangiato dal 15%, negli anni 70 fino al 40% delle entrate mensili di una famiglia media, oggi. Come si puo' pensare di far partire i consumi mondiali se meta' dei soldi vanno o in mutui o in affitto ??? Dove vanno questi soldi ? Ritornano sul mercato finanziario o tramite le banche o sono appannaggio di pochi padroni tramite gli affitti che li rinvestono principalmente nei mercati finanziari. Sono soldi che non producono NULLA di reale con effetto immediato, ma si redistribuiscono nel sistema della finanza globale.
In Italia il mercato degli affitti e' fermo perche' chi non paga e' protetto ed il proprietario deve attendere anni, quindi le case sono sfitte e se ne producono altre. In Inghilterra se entro 2 mesi non paghi, il Comune ti manda i bailiff e ti sfondano la porta e ti portano tutto in un deposito comunale. Infatti il mercato degli affitti e' molto piu' basso a Londra che a Roma, tenendo conto che a Londra lo stipendio medio "reale" e' almeno 30% in piu che a Roma .
Dopo aver messo a posto le leggi per chi non paga gli affitti, si deve colpire chi tiene gli immobili sfitti, compresi i grandi gruppi immobiliari che decidono a tavolino il valore degli immobili (affitto o vendita) e non li affittano o vendono proprio per tenere il prezzo di mercato
- favorire il lavoro a distanza con leggi ad-hoc per ridurre gli spostamenti di enormi masse di lavoratori. In Inghilterra il lunedi e venerdi tantissima genta lavora da casa !
- agganciare gli stipendi dei dirigenti alla crescita reale delle Companies, includendo obiettivi etici e non solo finanziari !

Ciao a tutti.

Gianno Maior 18.08.11 23:13| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo le metastasi politiche hanno invaso tutti i tessuti sani del sociale. Non c'è un ente che non sua feudi di un politico mafioso che impartisce disposizioni come fosse cosa sua ( o meglio cosa nostra). Quindi si tratterebbe di azzerare ogni cosa e non abbiamo abbastanza uomini e donne onesti per sostituire i mafiosi che dovremmo sbattere nelle peggiori nostre galere. Ho paura che questi bastardi di politici sono in troppi, hanno occupato ogni cosa e ci hanno reso la vita impossibile. È per questo che vanno fisicamente terminati.

Giuseppe maldera 18.08.11 23:09| 
 |
Rispondi al commento

-Oltre allo stipendio dei parlamentari di 2500/3000 euro,anche l'eliminazione di tutti i benefit: dentista e spese sanitarie gratis, cellulari e telefonate gratis, pranzi a prezzi stracciati,voli e treni gratis,ecc. Eliminare tutto,stesse condizioni di vita di noi normali cittadini.
-Vietare le doppie e triple cariche (es. sindaco e parlamentare).
-Vietare cariche multiple nei diversi consigli di amministrazione.
-Evasione fiscale: (l'ho sentito all'ottimo "la città" di Radiotre stamattina)riprendere anche in Italia il preaccordo stipulato tra Germania e Svizzera per quanto riguarda i cittadini tedeschi, i quali con questo accordo avrebbero 3 scelte a disposizione:1)rimanere nell'anonimato, ma tassazione dal 19% al 34%
2) Rendersi disponibili al controllo uscendo dall'anonimato, se ritengono di non aver violato la legge.
3) Rimanere nell'anonimato, ma con l'obbligo di spostare il loro capitale nè in un paese europeo nè negli Stati Uniti, bensì in un paese tipo Cayman, dove nessuno sposterebbe i suoi capitali perchè se all'improvviso il dittatore di turno cambiasse legge il capitele andrebbe perso.
Tutto questo con effetto retroattivo per quanto riguarda il ridicolo scudo tremortiano con il quale non si sono recuperati che pochi spiccioli.
-Controllo rigoroso al centesimo,messo online e controllabile, dei fondi europei.
-Immediato licenziamento,con buonuscita per lo Stato,dell'intera classe di manager delle aziende statali che,pur conseguendo risultati fallimentari contribuendo a portarci al baratro,hanno stipendi da favola.
-Prelievo notturno del 10% sui conti correnti di tutti i parlamentari degli ultimi vent'anni,principali responsabili della situazione attuale:hanno continuato a fregarsene del debito pubblico,ma non del loro guadagno a nostre spese,lasciandoci solo,e non sempre,le briciole.

alessandro risso (alicchio74), genova Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 18.08.11 22:54| 
 |
Rispondi al commento

... dimenticavo: referendum per abbandonare l'euro, uscire dall'Europa, ridare la sovranità monetaria al Paese!...

Giuseppe Antonio Michele Romano Mancini, Reggio Calabria Commentatore certificato 18.08.11 22:53| 
 |
Rispondi al commento

Proposte per lo sviluppo economico:

1. Ogni prodotto straniero importato in Italia/Europa deve essere prodotto garantendo al lavoratore la stessa qualità della vita di un lavoratore in Italia/Europa e rispettando le stesse norme ambientali. Se non succede si applica un dazio anti-dumping sociale.
(concorrenza diventa leale e si esportano diritti)

2. Si applica una tassa sulla materia (per prodotti importati e quelli locali) es 100 Eur a tonnellata di acciaio. Tutto il ricavato va in riduzione delle imposte sul reddito sia persone che imprese.
(Aziende cercheranno di ridurre il peso dei prodotti e non licenziare dipendenti, benefici ambientali e incentivi a aziende innovative).

3. Tassa sui KM percorsi da un prodotto alimentare e abolizione degli incentivi (es quote latte) agli agricoltori. Tasse 0 su utili da agricoltura.
(Agricoltori Nazionali favoriti, liberi di scegliere la coltura che preferiscono e risparmio per lo Stato).

4. Tasse 0 per 20 anni per start up che operano nelle energie alternative, biomedicina e IT

5. Tasse 0 sulle plusvalenze di Venture Capitalist fund che investono in start up (di ogni tipo) con sede in Italia.
(Così la prossima Google nasce da noi:-)

Stefano C. Commentatore certificato 18.08.11 22:49| 
 |
Rispondi al commento

concordo in tutto sopratutto per le spese militari.
Via il poligono di tiro sulla costa laziale a sud di Roma (chi vuol capire capisca).
Inutile spreco di spazio risorse per l'econimia locale.

goldenlady 18.08.11 22:48| 
 |
Rispondi al commento

tassare la prostituzione, legalizzare le droghe, attaccare l'evasione per abbassare le tasse a chi è tartassato... ecco che tiriamo su due-tre finanziarie in una botta sola!

Giuseppe Antonio Michele Romano Mancini, Reggio Calabria Commentatore certificato 18.08.11 22:47| 
 |
Rispondi al commento

non ci sono solo le missioni in afghanistan e libia, ci sono anche libano, kossovo (altre migliaia di uomini) più altre minori. E ci sono migliaia di scorte a vip che non meriterebbero neppure un cane da guardia...,poi migliaia di uomini impiegati negli stadi (che le società se lo paghino loro il servizio d'ordine, magari risparmiando sugli stipendi di calciatori e allenatori). dovunque si guardi ci sarebbe molto da risparmiare,se si fosse seri.

stefano r 18.08.11 22:43| 
 |
Rispondi al commento

Taglio netto a tutte le pensioni superiori ai 3k euro annui. Da sola questa misura vale 6,9 miliardi di euro.

Ragionamento completo qui
http://italy4d.wordpress.com/2011/08/10/ncas-4-le-pensioni-non-sono-tutte-uguali/

Franco Ferre' 18.08.11 22:41| 
 |
Rispondi al commento

Sindaco (senza nessun assessore) nei comuni fino a 50.000 abitanti. Sindaco + 2 assessori nei comuni sopra i 50.000 abitanti. Sono più che sufficienti, e tenendo conto che oltre agli stipendi si risparmierebbero tutta una serie di altre spese "collaterali": iniziative di pura visibilità, spese di rappresentanza, uffici di staff, sedi decentrate nei comuni più grandi...facciamo due conti? eh tremonti, che dici? li facciamo?

claudio zulian 18.08.11 22:36| 
 |
Rispondi al commento

Mi sembra tutto giusto e opportuno... ovvio e naturale...ma siamo ostaggi di quei signori della casta.. che non faranno mai nessuna delle cose che proponi, ci vorrebbe una svolta decisa un governo forte di onesti...mi sembra ancora difficile, ma proviamoci con il nostro movimento bisogna fare un primo passo...!!! Forza M5S..!!

Lino C., Sassari Commentatore certificato 18.08.11 22:19| 
 |
Rispondi al commento

Riforma dell'Iva: l'iva va pagata direttamente e completamente da chi emette documento fiscale (e non dal cliente) in questo modo si avrebbe semplificazione tributaria (non esisterebbe più nè iva a debito che a credito) il consumatore pagherebbe solo il netto, con conseguente riduzione dei costi negli acquisti. Rimodulazione delle aliquote iva: 4/5% per i beni di prima necessità come pane latte e pasta, 10% per gli altri alimentari e il vestiario normale 20% per gli altri beni e 30/40% per i beni di lusso.
Ottimizzazione totale della raccolta differenziata. Invece di pagare la tassa di smaltimento rifiuti dovrebbero pagare noi che produciamo materie secondarie riutilizzabili (carta, vetro, plastica, umido, metalli e componenti elettronici); la proporzione dovrebbe essere meno rifiuti produci più te li pago in modo da mantenere un certo equilibrio. In questo modo con tutta probabilità la tassa sul servizio (la raccolta stessa) si andrebbe a pagare dai rifiuti prodotti (e probabilmente rimarrebbe pure qualcosa) e molto probabilmente l'ambiente rimarrebbe più pulito in quanto non c'è la convenienza di buttare.

Luciano O., Quartu Sant'Elena Commentatore certificato 18.08.11 22:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Accorpare l'8 per mille al 5 per mille = 13 per mille.

Far scegliere al cittadino a quale organizzazione caritatevole destinarlo (laica e non), se non sceglie va alle Università per ricerca.

Ciao a tutti

Stefano C. Commentatore certificato 18.08.11 21:58| 
 |
Rispondi al commento

Si potrebbero invece abolire le regioni e trasformare tutte le provincie in autonome, in maniera che gestiscano da sole il loro bilancio.
Si potrebbe applicare l'ICI come seconda casa su tutte le abitazioni sfitte e i terreni edificabili lasciati fermi, in maniera da evitare che si speculi sugli affitti e sui valori immobiliari.
E' invece sbagliata l'idea di tracciare i pagamenti in contanti,(cosa che tra l'altro serve solo a far aumentare il controllo dello stato sul popolo) in quanto vuole far passare la teoria che l'evasione dei piccoli sarebbe il problema.
E' risaputo che la piccola evasione (ove ci fosse) fa tornare in circolo il denaro, mentre la grande evasione (quella dei capitali all'estero) riempie i forzieri degli stranieri e impoverisce il paese!

Pier P. Commentatore certificato 18.08.11 21:58| 
 |
Rispondi al commento

tasse per gli immobili vaticani e soppressione 8 per 1000.legalizzazione ganja.multe in base al reddito.una volta fatti rientrare i militari mandarli nell'interland napoletano in calabria e sicilia e tutti i posti ad alta percentuale mafiosa.

loris b., bn Commentatore certificato 18.08.11 21:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nel mio blog trovate diversi post intitolati bozza,vale la pena dargli un occhiata.
http://pinoz6700.blogspot.com/

Giuseppe D., CAGLIARI Commentatore certificato 18.08.11 21:44| 
 |
Rispondi al commento

Far pagare le tasse alla chiesa e eliminare l'8 per mille.

Giacs 18.08.11 21:38| 
 |
Rispondi al commento

Con il solo ripristino dell'ICI agli immobili del vaticano cancelli il debito italiano.

MIRKO ARCURI Commentatore certificato 18.08.11 21:38| 
 |
Rispondi al commento

tutto giusto - non li ho letti tutti !!! - vorrei aggiungere che non c'è niente di nuovo sotto al sole e che la storia si ripete anche se non identica
quindi ci possiamo immaginare tutti come possa andare a finire se la strada continua ad essere questa
il fatto che mi preoccupa di più è che come lo sappiamo noi poveri PEONES lo sa meglio chi tiene le fila di tutta la situazione
quindi la conclusione potrebbe essere che la tirano fino a quando vogliono poi la mollano e auguri a tutti.
per il resto aggiungo che alle altre soluzioni per rientrare di euri potrebbero anche fare i raggi X a tutte le aziende che spostano la produzione all'estero, quando sei a posto con la tassazione e i contributi te ne puoi pure andare.

loris a., rimini Commentatore certificato 18.08.11 21:37| 
 |
Rispondi al commento

La mia ricetta è semplice,primo dimezzare i parlamentari e di conseguenza dimezziamo le loro spese,poi inseriamo una patrimoniale come in Francia ,mi pare oltre 800 mila euro hanno una trattenuta,e cosi anche i soldi dello scudo pagano ma in un modo corretto,l'ici prima casa non la paga chi ha comperato o avuto un immobile popolare,ma se ti compri un appartamento sul lungomare paghi,sarai esente fino a 100mila euro poi in proporzione piu' è grande piu' paghi,lotta all'evasione non si fa con la chiusura dell'esercizio,ma con una sanzione tipo mille euro a scontrino o fattura non emessa,i medici che cosa gli fate gli chiudete lo studio,il mese scorso a prato 500 finanzieri hanno fatto un bliz ed hanno trovato quantita' di contanti pronti a partire x la cina,sono tutti soldi che escono dal circuito legale ed economico del paese,ma se facessero cosi anche nelle altre citta' dove è molto marcato la presenza di ingrossi cinesi ne vedremmo delle belle,mi piacerebbe sapere se nel debito pubblico francese è contabilizzato i costi della dismissione delle loro centrali nucleari.ciao vitto.

vittorio riccio 18.08.11 21:35| 
 |
Rispondi al commento

Raddoppio del canone annuale delle concessioni televisive delle reti private nazionali.

Dimezzamento dei fondi a disposizione della RAI.

Saverio Mauro Tassi, Milano Commentatore certificato 18.08.11 21:33| 
 |
Rispondi al commento

Ho letto tante forme di risparmio che mi vanno benissimo ! Una fonte di guadagno però ....?
Investire sulla ricerca potrebbe farci guadagnare tantissimi soldi.... Italiani !!!

PAOLO COGORNO, Cogorno Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 18.08.11 21:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

io suggeirei: abolizione immediata dei secondi e tripli incarichi pubblici dei politici che gli permettono di percepire un secondo/terzo stipendio pagato dai cittadini. reintroduzione immediata dell'ICI su tutti gli immobili non di culto della Chiesa Cattolica e di tutte le chiese in generale. azzeramento immediato e a tempo indeterminato dei finanziamenti diretti e indiretti versati dallo Stato, dalle Regioni e dai Comuni alle associazioni venatorie ( tanti non lo sanno, ma molte associazioni venatorie sono foraggiate con soldi pubblici con i più disparati e assurdi motivi ). posso segnalarvi un episodio assurdo, successo in Veneto pochi anni fa, ma non mi ricordo il nome del Comune dove il fatto si è verificato e il nome del sindaco che prese questa decisione agghiacciante, ma è tutto vero: il sindaco di un paese in Veneto ebbe la delirante pensata di regalare un fuoristrada del valore di 120 milioni di lire al presidente di un'associazione vematoria! i soldi, ovviamente, erano quelli dei contribuenti. che schifo.( per avere tutti i dettagli potete chiedere a una delle tante associazioni animaliste presenti in Italia )

Manuel Barone 18.08.11 21:31| 
 |
Rispondi al commento

Di idee giuste ne ho lette tante ma per passare dalle parole ai fatti- senza aspettare i nostri politici che non si daranno mai la zappa sui piedi - come si può fare?
Per ora l'unico mezzo civile è il referendum
e allora chiedo: si può fare un referendum per abrogare la pensione, le indenità, i benefit l'auto blu, la scorta, eccetera eccetera, ai parlamentari ed ex parlamentari?
Sarebbe già un inizio...

brunella g., pescia Commentatore certificato 18.08.11 21:26| 
 |
Rispondi al commento

Aggiungo:
1)dimezzare il numero dei parlamentari e diminuire i loro stipendi allineandoli a quelli degli altri parlamentari europei;
2) far pagare l'ICI al Vaticano per gli immobili non adibiti ad esercizio di culto;
3)mobilitarsi per l'abolizione del signoraggio bancario.

maura pedani 18.08.11 21:18| 
 |
Rispondi al commento

E basta soldi ai preti !!!!1 BASTA !! BASTA !!!

Greg 18.08.11 21:17| 
 |
Rispondi al commento

Forse l'estremo bisogno di denaro potrà farci rinunciare al costoso fardello di ipocrisia.

legalizziamo la prostituzione e l'uso delle droghe leggere.

giuseppe p., campofelice di roccella Commentatore certificato 18.08.11 21:15| 
 |
Rispondi al commento

Troppo bella e giusta questa manovra! Magari! O meglio.. Vorrei diventasse realtà! E poi.. Che fine fanno tutte le non vincite del Superenalotto? E tutte le tasse che il vaticano non paga? Aprire anche le case chiuse immediatamente! Solo il supernano a puttane tassate avrebbe risanato il buco... Schifosi!

Morgan Bigi 18.08.11 21:08| 
 |
Rispondi al commento

Non solo è ridicola la domanda, ma risulta estremamente risibile questo incaponirsi dei "politici" nel ricercare carne da spolpare laddove grazie alla cupidigia che li pervade, non è rimasto che un bell'ossario nudo e crudo!!! Nell'attesa che si consumi l'ormai breve tempo dettato da quella clessidra detta legislatura che legittima i loro abusi, è addirittura esilarante osservare come costoro girino e rigirino intorno alla reale gatta da pelare: cosa potersi inventare per non toccare i propri tesori e privilegi??? La risposta è: hanno seminato guerra tra poveri; staremo ora a guardare quella tra ricchi.

giuli 18.08.11 20:58| 
 |
Rispondi al commento

bisogna eliminare i rimborsi spesa ai parlamentari, sia ai non residenti che ai residenti. Per viaggiare usino i loro soldi, altro che classe economica, e per risiedere paghino l'affitto col proprio, come fanno tutti i docenti che cambiano scuola ogni anno che usano i mezzi propri a spese proprie e che se risiedono si pagano l'affitto, spesso lavorano a rimetterci pur di accumulare punti per la graduatoria. E spesso saltano i pasti o mangiano un panino perchè non si può andare al ristorante!

felicia di cioccio 18.08.11 20:56| 
 |
Rispondi al commento

Un modo per eliminare una grossa fetta di evasione ci sarebbe: dudurre dall'IRPEF tutti i costi che non siano per alimentari e abbigliamento, che una famiglia deve sostenere. Esempio: rifare il bagno. Sappiamo tutti come funziona: con fattura, 20 percento in più', senza fattura il 20 o più' percento in meno. Dentista: con fattura 20/25 percento in più', senza fattura stessa cifra in meno. Chi ha il 740, il 19% lo prende dopo 5/6 ani se va bene; chi fa il 730, prende il 19 percento dopo un anno. Cosa e' meglio? lo sconto immeritato o il 19 percento dopo parecchio tempo? Risposta facile. Sono solo due banali esempi ma facendo così' molta evasione sparirebbe e i professionisti, in tutti i campi, comincerebbero a pagare le tasse.
Perche' non si fa? eh, eh anche qui risposta facile: quanti professionisti siedono nei due parlamenti?

Roland Eagle () Commentatore certificato 18.08.11 20:50| 
 |
Rispondi al commento

Scusate sarò retorico e magari dirò un luogo comune pensato da tutti gli italiani (tranne quelli di un certo.............tipo)ma voglio dirlo lo stesso.

Un modo per risparmiare miliardi di euro ci sarebbe:" Spedire nell'entroterra congolese, vestiti di solo perizoma leopardato, Mauricchio Costanzo e Maria De Filippo"! Sono entrambi RESPONSABILI della ROVINA psichiatrica di centinaia di migliaia di giovani adolescenti. Il risparmio in psicofarmaci e visite psichiatriche/psicologiche sarebbe tangibile ed immediato!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Marcos Presti (general) Commentatore certificato 18.08.11 20:42| 
 |
Rispondi al commento

Tassazione degli scambi sul mercato delle valute(EUREX)a tutt'oggi non pagano nulla sulle transazioni.
Nei consigli di amministrazione di aziende pubbliche e private,il compenso dei politici deve essere devoluto alla ricerca.

donatella ferretti 18.08.11 20:39| 
 |
Rispondi al commento

Quanto detto tutto correttissimo. Aggiungerei di sbloccare i maledetti soldi sequestrati alla malavita organizzata e metterli a disposizione per la costruzione di carceri e di ospedali e non che rimangono a vita sequestrati in conti correnti postali o bancari in attesa di non sò che cosa! Inoltre utilizzerei tutti i beni confiscati alla malavita, compresi i mezzi, per assegnarli alle forze dell'ordine per svolgere i servizi quotidiani di ordine pubblico. In ultimo aggiungo, taglierei tutti i costi accessori relativi ai nostri militari, intendo tutte quelle relative alla logistica per la tenuta delle caserme. La locomotiva potrà andare avanti se si comincia a togliere zavorra: bloccare tutti i concorsi pubblici per l'accesso al "posto fisso" statale per almeno tre anni. Mandare a casa, ed aggiungo, a calci nel sedere, gli impiegati statali che non producono, e quando dico statali indico anche regionali, comunali. Istituire una sorta di "rendimetro": chi non rende e fà lo sgamone della situazione: "a casa!". Ciò dovrebbe valere anche per i nostri intoccabili politici. E basta con questi benefit: auto blu, case a Roma, ristoranti a basso prezzo, portaborse, cellulari, computer, segretari. PRESIDENTE Napolitano: ci aiuti Lei. Sciolga subito le Camere e faccia commissariare il Governo: ma non metta un altro imbecille perché di quelli non ne abbiamo bisogno. Forza Beppe. Sei tutti NOI. Beppe, tieni duro. Tutti i lettori di beppegrillo.com: tenete duro. Cambierà qualcosa. Non può piovere per sempre. Mariuzzo. Sicilia del Sud.

Mariuzzo 18.08.11 20:35| 
 |
Rispondi al commento

Sul finanziamento ai giornali non sono molto d'accordo andrebbero eliminati si, ma gradualmente.

http://andreapirola.altervista.org/2011/07/18/perche-non-eliminare-gradualmente-le-sovvenzioni-ai-giornali/

Andrea 18.08.11 20:31| 
 |
Rispondi al commento

la manovra piu' intelligente e' il fallimento...l'italia in defaut toglie il sangue da succhiare agli usurai della BCE e tutti gli altri parassiti che avanzano i soldi da noi italiani...e dopo costruire e far funzionare la banca dello stato tutto il resto e' merda premuta...

Armando Di Napoli, arzano Commentatore certificato 18.08.11 20:29| 
 |
Rispondi al commento

Abbiamo mantenuto la FIAT per decenni. (e forse lo facciamo ancora..) bene. Diciamogli noi che auto produrre. I SUV ‘mmericani nn ci servono. LA FIAT DEVE INIZIARE LA PRODUZIONE DI AUTO ELETTRICHE.
Spinta da un richiesta interna regolata dallo Stato diventare leader sul mercato.
Contemporaneamente un’altra industria deve decollare: quella della produzione energetica rinnovabile e il risparmio energetico. Tutte cose mosse e promosse dalla piccola industria e produttori ITALIANI diffusi sul territorio.
Un popolo con le palle ci mette 10 anni a chiudere i rubinetti del petrolio. GARANTITO!
Produzione e consumo interno e sviluppo di un’industri che vuoi o non vuoi diventerà fondamentale per il futuro. MUOVIAMOCI ORA!
E poi: liberalizzazione (e tassazione) delle droghe leggere e della prostituzione.
Piano agricolo nazionale. Rinascita della coltivazione della canapa.
SOVRANITA’ MONETARIA!!!
Un po’ più di allegria in giro.

emiliano bonapace 18.08.11 20:24| 
 |
Rispondi al commento

Aggiugerei impedire le privatizzazioni delle multiutiliti le uniche che possono creare nuova occupazione, se lasciate in mano pubblica e che possono fare da volano alla ripresa e alla riconversione. Se gli evasori metteranno le mani su questi importantissimi servizi la prossima volta sarà ancora peggio. Le privatizzazioni delle municipalizzate (quel che resta che è ancora tanto) sono un aspetto che non viene discusso ma è uno dei cardini su cui il mondo politico si finanzia, prolunga la propria corrotta complicità e si rende servo ai futuri proprietari a scapito dei cittadini. Complimenti per le vs nobilissime e per questo temutissime idee

marco fiorentini 18.08.11 20:11| 
 |
Rispondi al commento

IN ITALIA CI SONO MONTAGNE DI MILIARDI (SIGNORAGGIO, EVASIONE, SPESE MILITARI, GIOCHI D'AZZARDO, OPERE PUBBLICHE FARAONICHE E INUTILI, CORRUZIONE, MAFIA, ECC.)!!! BASTA ANDARLI A PRENDERE !
PURTROPPO COLORO CHE CI GOVERNANO SONO DEI CAMERIERI PAGATI DALLA MAFIA FINANZIARIA E FANNO AMMUINA E FINTA DI NON CAPIRE E PRENDONO I SOLDI RASCHIANDO IL FONDO DEL SOLITO PENTOLONE : LA SANITA', LE PENSIONI, ECC., OSSIA IL WALFARE ! GUAI A TOCCARE L'EVASIONE, LE RENDITE E I PRIVILEGI !

ottaviano s. Commentatore certificato 18.08.11 19:50| 
 |
Rispondi al commento

Ma scusate... e se mettessero la possibilità di poter scaricare dalle tasse qualsiasi scontrino fiscale anche ad un privato , che sia un gelato,un paio di pantaloni,una bicicletta,ecc ecc
E un altra cosa mettere l obligo alle prostitute di fare lo scontrino o ricevuta fiscale..anche in quel settore le entrate sarebbero interessanti,si parla di milioni e milioni di euro...ciao a tutti

alex aneodo 18.08.11 19:48| 
 |
Rispondi al commento

Combattere il LAVORO NERO! faccio degli esempi:
* un amico guadagna 1.200€ in busta paga e 2.000€ in nero
*il padre di un amico è andato in pensione, ha trovato un nnuovo lavoro con contratto a 2.000€ più altri 1.500€ in nero

considerato che ho una cerchia di amici piuttosto "ristretta" ed avere già 2 casi non voglio immaginare come sia la situazione a livello nazionale....

Leonardo Z. Commentatore certificato 18.08.11 19:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Niente pensione ai parlamentari che non hanno pagato contributi proporzionati con effetto retroattivo...La cicciolina toni a lavorare...ma non solo lei (che non avrebbe grossi problemi) ma soprtutto gli altri. a fronte di 1 giono di presenza ridiamo i contributi versati e basta senza un soldo in più.

Marcello Trebs 18.08.11 19:38| 
 |
Rispondi al commento

Far pagare le tasse alla chiesa
Abolire tutti i privilegi ecclesiastici
ridurre l'8 per mille a 3 per mille

Vincenzo Valenti 18.08.11 19:29| 
 |
Rispondi al commento

Si potrebbe far pagare l'ICI sugli immobili di proprietà del Vaticano e lotta SERIA agli evasori fiscali e alla corruzione.
Finchè ci sarà questo governo, tutto questo è un' utopia.

Maurizio Rossigno 18.08.11 19:26| 
 |
Rispondi al commento

un suggerimento con duplice effetto immediato di contribuire all'occupazione giovanile e ridurre l'evasione fiscale: una legge che obblighi qualunque libero professionista (medici, dentisti, ma anche idraulici chiunque oggi abbia di fatto una attività nella quale "il nero è facile" ad assumere un giovane e per giovane intendo 19-25 anni addetto al controllo fiscale dell'attività svolta, il cui stipendio verrà pagato in proporzione alle ricevute fiscali rilasciate.

di gennaro franca 18.08.11 19:24| 
 |
Rispondi al commento

FAR PAGARE LE TASSE A TUTTI CAZZO.
a tutti i liberi professionisti che vivono alle nostre spalle dichiarando e fatturando quasi il nulla,verifiche sulle proprieta e sui conti bancari, verifiche sui beni mobili e immobili di tutto il nucleo familiare.non c'è più posto in questo paese per questi parassiti che fanno la bella vita alle nostre spalle.in prigione chi non paga le tasse

vincenzo mazzulla 18.08.11 19:19| 
 |
Rispondi al commento

Illusione, dolce chimera sei tu.......Da noi un Mao Tse Tung o uno Stalin non lo avremo mai. Solo due come loro potrebbero mettere in pratica di tutto e di più'. Una rivoluzione alla francese? Non abbiamo i coglioni per farla e detto tra noi non ce la farebbero fare. Continuiamo a sognare, non costa nulla.

Roland Eagle () Commentatore certificato 18.08.11 19:17| 
 |
Rispondi al commento

Legalizziamo Droghe e Prostituzione!

Alberto Valli 18.08.11 19:13| 
 |
Rispondi al commento

Per aumentare il PIL e reperire i soldi per aggiustare il bilancio statale, basterebbe 1 manovra.
Eliminare l'evasione fiscale!

Come?

Riducendo gradualmente, fino all'eliminazione totale della circolazione del contante(nel giro di 12 mesi) a favore dei cagamenti elettronici.

La cosa sarebbe possibile con una semplice manovra:
- obbligare a tutti gli esercenti(dagl'ambulanti, ai tabacchi, ai giornalai, ai bar ed anche a tutti i prestatori di servizi ai privati) di installare un POS, per accettare il pagamento di tutto, anche di un solo caffe' tramite carte di credito, bancomat e carte prepagate;
- obbligare le azienda a pagare gli stipendi obbligatoriamente con bonifico;

Nel giro di 12 mesi eliminare del tutto i pagamen ti in contanti e di conseguenza del contante stesso.

VANTAGGI
- Eliminazione dell'evasione in quanto tutto quello che gli esercenti incassano passera' tramite canali ufficiali
- Aumento del PIL di ben piu' di qualche punto, se l'evasione e'stimata al 35%.....
- Enrtate fiscali per il reale PIL
- Sicurezza per gli esercenti (benzinai, gioiellieri,tabaccai,ecc) sempre piu' spesso oggetto di rapine, come del resto di tutti i cittadini
- eliminazione del traffico di droga e della prostituzione come di tutti i traffici illegali(con che cosa la paghi la dose? e la prostituta? con il bancomat....ha ha ha!!!)
- si potrebbe ridurre di conseguenza le tasse a tutti
- ringrazierebbero anche le banche, senza pericolo rapine,senza code per versamenti e prelievi e si libererebbero risorse (contanti)che oggi devono tenere nei cassetti delle filiali infruttiferi.

Se gli italiani e gli europei hanno superato il passaggio tra valute locali ed Euro penso che non abbiano problemi a passare dal pagare con i contanti al bancomat che il 90% delle persone usa gia'!

Perche' nessun politico ne parla? e si scevellano a pensare il modo di tartassare chi e' obbigato a pagare le tasse (dipendenti) e i piccoli risparmiatori.

M B. Commentatore certificato 18.08.11 19:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

1) Annullare l'evasione fiscale portando la pressione fiscale per tutti al 20% del reddito come aliquota massima. A chi sgarra l'ergastolo!!!
2) Equipare TUTTE le regioni a quelle a Statuto Speciale ( l'80% delle tasse ritorna nelle casse della Regione) e monitorando online la Spesa Pubblica.
3) Introdurre nelle scuole dall'ASILO fino alle SUPERIORI le materia MAFIOSITA' e SENSO CIVICO DELLO STATO

Daniele Gallo 18.08.11 19:08| 
 |
Rispondi al commento

bisogna far pagare i piu ricci e sopratutto quelli che portano i capitali all estero

gennaro oliva, casandrino Commentatore certificato 18.08.11 19:08| 
 |
Rispondi al commento

Gli agenti della Guardia di Finanza di La Spezia hanno effettuato un maxi-sequestro di cocaina. La droga, una tonnellata per il valore di 300 milioni, era nascosta nel sottofondo di un container giunto nel porto da Santo Domingo con un carico di mattonelle. Il sequestro è uno dei più ingenti effettuati in Europa.

ECCO, DATELA AGLI OSPEDALI MILITARI CHE LA VENDANO A PREZZI DI MERCATO INVECE DI BRUCIARLA.
IL RICAVATO VADA TUTTO PER PAGARE STO DEBITO PUBBLICO DEL...

Insomma...nickname...a testa bassa di quaquarquà.. 18.08.11 19:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

restituzione dei furti perpretati da dirigenti e parlamentari; tassazione patrimonio della chiesa e di tutti i benefici concessi (uno dei tanti? gli insegnanti di religione devono essere ammessi per concorso); l'8 per mille non più concesso alla chiesa e restituito con retroattività (perlomeno di tre anni). Dai capitali recuperati investire una parte per un salario minimo garantito ai giovani maggiorenni e/o a chi perde il lavoro.

daniele 18.08.11 18:49| 
 |
Rispondi al commento

Ho avuto un'altra idea! Propongo di ripristinare i bordelli così anche le prostitute pagheranno le tasse sui guadagni (che non sono pochi in certe città). Le persone che andranno a prostitute, saranno più tutelate da eventuali malattie e sparirebbe inoltre un bel po di delinquenza. Infine, pagando le tasse e risultando rintracciabili fiscalmente, pagherebbero l'assistenza sanitaria e il ticket come tutti gli altri anzichè risultare indigenti e curarsi gratis gravando sulle spalle degli italiani che le tasse le pagano. Lo stesso vale per gli evasori fiscali che non dichiarano redditi ed a cui, oltre alle spese sanitarie, tocca pagargli anche le pensioni sociali a dispetto di chi si è fatto il mazzo per 40 anni versando i contributi.... (che vermi)!

Matteo P. Commentatore certificato 18.08.11 18:47| 
 |
Rispondi al commento

che ne dite di eliminare il SIGNORAGGIO PRIMARIO e quello SECONDARIO O RISERVA FAZIONARIA?propongo pure di azzerare il CONCORDATO con la chiesa,che ci costa svariati MILIARDI.che ne dite di passare alle energie pulite,ed eliminare la schiavitu' del petrolio,carbone,nucleare e tutta quella robaccia li?

Sandro

sandro della famiglia sabene 18.08.11 18:37| 
 |
Rispondi al commento

Sì, sì... bisognerebbe fare questo e bisognerebbe fare quest'altro e BLA BLA BLA e BLA BLA BLA tanto nel culo lo prendono sempre precari, lavoratori sottopagati, pensionati, disoccupati e scoraggiati.

E RIA BLA BLA BLA...cazzo quante gliene abbiamo dette però!!

Una cosa non ho capito bene...scusate...ma se si vota quelli delle 5 stelle e tutte le volte che si tratta di fare qualche cosa questi ti rispondono "Perchè non ti muovi tu?..."....allora perchè dovremmo votarli?...

Non è che fanno come quelli della Lega che si sono nascosti per anni dietro al fatto che non erano un grande partito (non avevano i numeri) e non potevano comandare, ma quando sono arrivati al potere hanno fatto cose peggiori dei peggiori democristiani?...
Quelli dell 5 stelle non faranno così vero?...
Mah!...Le premesse non mi sembrano tanto rassicuranti. Nickname improbabili che incitano alla rivolta (degli altri) nascosti dietro al cinghiale al limone con il fiato ormai sul collo di nessuno ma un sicuramente un po' lungo.

Moderatore...dicci il tuo di nome (e anche il cognome) A TESTA ALTA...se sei un uomo... 18.08.11 18:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Magari anche dare meno soldi alla chiesa visto che a conti fatti siamo sui 9 miliardi di euro l'anno

Sacchet Alessio 18.08.11 18:33| 
 |
Rispondi al commento

Ancora non capisco perchè nessun "giornalaio" e nessun politico (leghisti e postcomunisti compresi) non parla del perchè anche la chiesa, che gode di immensi privilegi, non deve dare il suo contributo al risanamento del paese che la ospita. Facciamogli pagare l'ICI su tutte le proprietà, le tasse sugli affitti dove lucrano ed eliminiamo tutti i contributi alle varie associazioni pseudo-cattoliche dove il denaro, alla fine, lo tirano fuori sempre i contribuenti "italiani". Ah, dimenticavo .... aboliamo anche l'8 per mille, anche quelli sono soldi nostri e non credo che il vaticano li ridistribuisca ai poveri ed ai bisognosi. Se è vero che li ridistribuiscono, vorrei vedere (anche su di un apposito sito internet) la contabilità: entrate, uscite e chi ne ha beneficiato. Se tutto sarà chiaro e limpido non manchero di fare anche la mia offerta solidale e a fin di bene.

Matteo P. Commentatore certificato 18.08.11 18:25| 
 |
Rispondi al commento

Molto bene Grillo, aggiungiamo anche di togliere i finanziamenti alla Chiesa Cattolica!!

http://www.repubblica.it/2007/09/sezioni/cronaca/conti-della-chiesa/conti-della-chiesa/conti-della-chiesa.html

http://it.wikipedia.org/wiki/Finanziamenti_alla_Chiesa_cattolica_in_Italia

Daniele Gallo 18.08.11 18:13| 
 |
Rispondi al commento

siiii.... e poi la borsa sale del 20% AL un giorno ,l'oro va a picco ,il vaticano che ha impegnato sull'oro ,ci rimette un sacco di soldi ,si pagano i debiti in 5 anni!!!!tu beppe sei il solito eversivo!!!!
W IL MOVIMENTO FIVE STARS

renato luccon, azzano decimo Commentatore certificato 18.08.11 18:07| 
 |
Rispondi al commento

NON DIMENTICHIAMO L'ELIMINAZIONE TOTALE DELLE AUTO BLU E DELLE SCORTE AI POLITICI!!!

Silvano Messina 18.08.11 18:05| 
 |
Rispondi al commento

Gli evasori fiscali vanno SCOVATI, e non SCUDATI.

Ma siccome i grandi evasori sono poi i potenti che garantiscono le poltrone a questa fetida classe politica, allora ecco che i politici sono sempre lì a prendere per il culo un intero popolo.

Italiani, non possiamo più comportarci come un popolo di smidollati, qui ci vuole la rivoluzione, e non pacifica. Le rivolte pacifiche contro i tiranni non servono a niente, non esiste un esempio vincente in tutta la storia.

Raffaele Muraglia, Diano Castello (IM) Commentatore certificato 18.08.11 18:00| 
 |
Rispondi al commento

Rivendere i 14000 Blindo Carri Lince acquistati a 256000€

Daniele Betti () Commentatore certificato 18.08.11 17:40| 
 |
Rispondi al commento

Eliminare legge Biagi-
Diminuire pressione fiscale autonomi-

Daniele Betti () Commentatore certificato 18.08.11 17:37| 
 |
Rispondi al commento

Detrarre tutto al 30% anzichè 19%.

Daniele Betti () Commentatore certificato 18.08.11 17:35| 
 |
Rispondi al commento

tassando e sanzionando i capitali esportati all'estero, a quanto sembra non impossibile da individuare, si recupererebbe giusto la cifra necessaria per ottemperare alle direttive europee

gaspare Inzerillo 18.08.11 17:34| 
 |
Rispondi al commento

si potrebbe anche togliere l'assistenza sanitaria e renderla privata, ottenibile attraverso l'obbligo di una assicurazione.

psichiatria. 1 18.08.11 17:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quanti miliardi di euro portebbe la tassazione della prostituzione? Invece di aumentare le tasse a chi le paga già perchè non cominciamo a farle pagare alle prostitute, come avviene nel resto d'Europa?

Pasquale Migliozzi 18.08.11 17:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

abolizione dell'8 x mille alle chiese (chi vuole glieli da) e delle regalie che lo stato fa alla chiesa. Abolizione dei supermanager (nominati dai politic) nelle PA e nelle aziende pubbliche (che non servono a niente). Abolizione dei vari garanti (privacy, assicurazioni, banche) che non fanno niente e devono solo giustificare un lauto ed immeritato stipendio. Abolizione e messa in vendita all'asta delle auto blu di rappresentanza. Abolizione dei vari comitati etici di pseudo-scienziati politicanti come veronesi, montalcini, zichichi ecc.

paedrop 18.08.11 17:01| 
 |
Rispondi al commento

sei un bello :-)

Massimiliano Ricchi 18.08.11 16:59| 
 |
Rispondi al commento

far girare i soldi per i piccoli artigiani assegnando, quando possibile (moltissime volte, forse nel 60% dei casi) piccoli appalti direttamente a loro. il sistema ha abolito il piccolo appalto e ha "sposato" i soliti imprenditori a cui appalta tutto che a sua volta sub-appalta al piccolo artigiano. così facendo i guadagni li fanno in 2, i politici (con le loro belle mazzette) e i soliti imprenditori. all'artigiano restano solo le briciole e per il cittadino i costi di un lavoro di merda lievita del 1000% in moltissimi casi (io ho le prove di questo).

gianfranco g., nardò Commentatore certificato 18.08.11 16:58| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento

Unificazione delle sezioni marittime di Polizia, Carabinieri, GdF, Forestale, Polizia Penitenziaria nella Guardia Costiera con recupero di risorse da destinare al funzionamento normale.
Non è possibile che in mare ci siano 6 enti diversi che agiscono facendo le stesse cose!

Beppe 18.08.11 16:58| 
 |
Rispondi al commento

inoltre aggiungerei teglio degli stipendi di quelli che lavorano in ambito pubblico come le ferrovie , gli amministratori si prendevano un botto , legalizzazzione della prostituzione con riapertura case chiuse , legalizzazzione droghe leggere , e soprattutto togliamo ste tasse dalla benzina , e inoltre se avanza dopo il pareggio di bilancio incominciamo a dare una parte del pil almeno il 2 /3% alla riceca di nuove tecnologie e abbattimento dei consumi e delle emizzioni , visto che senza essere scenziati su youtube ce ne sono di alternative , la rai di nuovo libera e non in mano ai lecchini e agli amici degli amici , tassazione piu elevata per i giochi d'azzardo , e anche le autostrade , si fregano un botto all'anno senza che nessuno gli dica nulla e senza dare nulla in cambio , e gia che ci siamo sarebbe bello distruggere equitalia e in fine tutte quelle stramaledettissime e odiose fotorex che servono solo a far arricchire i comuni e ultima cosa pene esemplari per chi è corrotto o induce in corruzione , penso che sia abbastanza

Gianluc 18.08.11 16:54| 
 |
Rispondi al commento

Partirei da un presupposto estremamente
semplice: “Quanto dichiari, hai. Quanto non
dichiari, non hai.” Altro che scudo fiscale!
Al contribuente mendace dovrebbe essere vedrebbe sequestrato TUTTO ciò che non ha dichiarato! “Quanto dichiari, hai. Quanto non dichiari, non hai.”, appunto.

guido prayer 18.08.11 16:53| 
 |
Rispondi al commento

Gentile sig. Grillo.
Ho letto la sua richiesta di proposte sul blog e le dico questa.
Faccio da molti molti anni il tranviere a milano e nella busta paga gia striminzita che mi ritrovo, da tempo appaiono ulteriori trattenute (definite anni precedenti)di imposte, regionale comunale, previdenza e altro, mà.. allora... dico sto pagando tasse in più e RETROATTIVE??? (e guardi che non arrivo a 1500 nonostante 600 di indennità varie!).Perciò Io chiedo che vengano trattenute retroattivamente di 5 anni,tutte le cifre emolumenti eccedenti i 4000 euro mensili percepite da parlamentari/sottosegretari/politici in genere/presidenti di aziende di sarvizi pubblici/amministratori eccetera ecc. quantificarne i patrimoni per espropriare chi non restituisce. NO ASSOLUTO all'amnistia ai delinquenti, ennesima infamia/sputo in faccia al popolo, SI a carceri vivibili! carcere DURO ai recidivi, NO all'esimio politicante Pannella e soci, piazzisti di chiacchiere e poltronai.GALERA VERA AI CONDANNATI!!.
Le chiedo di fare sapere sul blog se ci sono gruppi viaggio o treni speciali o pulmann per Roma 10/09/2011.
Salutando La ringrazio

Franco Restuccia 18.08.11 16:50| 
 |
Rispondi al commento

dichiarare default, uscire dall'euro e nazionalizzazione subito il sistema bancario!!!!! o non se ne esceee!!! quali tagli, quali tasse, quale debito pubblico??? il debito pubblico deriva dalla truffa della riserva frazionaria e della differenza fra valore intrinseco e reale della moneta.
il debito pubblico non va pagato!!!!!! il pubblico non è in debito con nessuna banca. è una truffa semantica!
il debito pubblico non esiste se non nella mente delle persone malate o male informate. non si paga nessun debito! come in islandaaaaa!!!! come lo gridano in gracia e in spagna!!! cascasse il mondo! ahoooo grillooooo, di che stiamo parlando? del nulla?? ancora
L'ELEFANTE NELLA STANZA!!! NESSUNO LO VUOLE VEDERE!!

non copiarmi il nick rick () Commentatore certificato 18.08.11 16:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

RIDUZIONE dei corsi di laurea con accorpamento delle facoltà. Ad esempio, è del tutto inutile tenere in vita facoltà come Scienze Biologiche, Scienze Naturali o Biotecnologia che sfornano, almeno in Italia, il 90% ed oltre di disoccupati. Accorpiamole a Medicina e Chirurgia per la parte Sanitaria, ad Agraria per la parte Genetica e Botanica, a Veterinaria per la parte animale.

Tutti i professoroni pagati fiorn di migliaia di euro si lamenteranno, pazienza, ma avremmo risparmiato un abominio di miliardi.

Marcos Presti (general) Commentatore certificato 18.08.11 16:35| 
 |
Rispondi al commento

Dare fondi per le energie rinnovabili solo a chi veramente utilizza il solare l'eolico il mare e il geotermico.
Quindi propongo di eliminare dal D.Lgs. 79/99,art. 3, comma 12 la parola assimilate.
Non so quanto ci fa risparmiare ma cmq è un idea.

Orko Rosso, Castelfranco Veneto Commentatore certificato 18.08.11 16:13| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, su!


sei sempre il solito screanzato eversivo esagerato!!


..:)..

Misterjive 18.08.11 16:09| 
 |
Rispondi al commento

visto che ci sono molti capitali di speculazione e non di produzione bisognerebbe applicare la tobin tax per chi gioca in borsa, i capitali produttivi devono essere favoriti per il rischio, ma i capitali di speculazione perchè dovrebbero rimanere fuori, se il sistema funziona è perchè ci sono i produttori (vedi Veblen) solo loro possono portare la crescita nell'economia, ma se tassi una paga di € 2000 euro mensili con il 50% di irpef, perchè devi esentare chi specula. Poi ci vorrebbe anche una patrimoniale magari non alta che si può pagare col reddito escludendo la prima casa, ma ci sono troppi evasori anche tra i propritari.

GIANCARLO SARTORETTO, Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 18.08.11 16:02| 
 |
Rispondi al commento

Eliminazione dei contanti e utilizzo solamente di circuiti elettronici (ci potrebbe essere un percorso graduale ma da subito la soglia potrebbe essere fissata a 500 €).
Tra l'altro, si potrebbe istituire un circuito di credito, gestito direttamente dallo Stato (agenzia delle entrate o altro istituto), con bassissime commissioni per le transazioni: in questo modo, lo Stato incasserebbe ulteriormente, senza arricchire ulteriormente le banche

AlexBellini 18.08.11 16:01| 
 |
Rispondi al commento

@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@
@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@
@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@

Ciao a tutti! Io suggerirei di dare un'occhiata al Bilancio pubblicato sul sito della Ragioneria di Stato, dove si evidenzia una sostanziale "inamovibilità" delle voci di spesa, dovuta all'alta percentuale dei "Costi dislocati".

Potete partire da qui

http://www.respublicaforum.com/t2176-contatore-economico

In calce al documento vi suggerisce un link per andare qui

http://www.rgs.tesoro.it/VERSIONE-I/e-GOVERNME1/Contabilit/Documenti-/Budget-del12/BUDGET-DELLO-STATO-2010.pdf

Ovviamente, ci sarà qualche problemino tecnico. Ad ogni modo questo il sito generale

http://www.rgs.tesoro.it/VERSIONE-I/La-Ragione/Chi-siamo/

Molto interessante anche l'overlook dato da questo tizio,

http://giuseppeferrari.wordpress.com/2009/06/02/il-bilancio-dello-stato-italiano-per-il-2009-uno-sguardo-generale/


dove per l'appunto in un sunto si evidenzia come ad es. per il 2009 si era prevista una spesa di quasi 500 miliardi di euro, ma di questi solo una piccola parte possono essere gestiti dinamicamente, basta analizzare le poche sintetiche voci della tabella. Quasi il 60% dei soldi disponibili, circa 286 miliardi di euro, sono costi dislocati, è cioè somme che lo Stato è tenuto per legge a trasferire ad altri enti erogatori di spesa, soprattutto enti locali ed enti previdenziali; un’altro 17%, oltre 80 miliardi di euro, è costituito dagli oneri del debito pubblico, ed è quindi intoccabile.

Restano circa 91 miliardi di euro, poco meno del 20% dei costi pubblici e su di essi infatti la ragioneria generale approfondisce la analisi. Ma neppure questo 20% è suscettibile di molti margini di manovra. 89 miliardi su 91, quasi il 90% di questa fascia di spesa pubblica, è rappresentato dai costi delle retribuzioni, evidentemente prefissati ed immobilizzati per definizione.

Ed ecco il punto CHIAVE, le RETRIBUZIONI

Marcos Presti (general) Commentatore certificato 18.08.11 15:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi pare che il motivo per cui polizia,carabinieri,esercito etc.. vennero pensati come organismi staccati fu per evitare un eventuale colpo di Stato o l'affermarsi di altri movimenti simili al fascismo.

Federica P. Commentatore certificato 18.08.11 15:40| 
 |
Rispondi al commento

Disincentivare il denaro contante. Usiamo solo carte e assegni, così becchiamo tutti gli evasori e che ripulisce denaro sporco.

Giovanni Cristiano 18.08.11 15:38| 
 |
Rispondi al commento

Io aggiungerei i 2 miliardi di euro dell'Ici, quelli che la chiesa non paga allo stato italiano. Per quale motivo dobbiamo fare lo sconto ai miliardari? Già gli regaliamo l'8 per mille, i soldi rubati alla scuola pubblica, i mille favoritismi storici e pure l'Ici? Su quegli immobili, la chiesa fa speculazioni a non finire, ci guadagnano un sacco di soldi, sfrattano la gente, e noi gli facciamo lo sconto?!?!

Emanuela Finocchiaro 18.08.11 15:30| 
 |
Rispondi al commento

nazionalizziamo la FIAT ( visto che è stata mantenuta da noi italiani ), vendita immediata 3 reti RAI , autostrade e telecom tornino sotto controllo stato .

Abolizione province comuni e regioni creando 3 macro aree nord cento sud , chiusra tutti ministeri e creazione 1 solo Ministero Italia.

Riforma fiscale con un UNICA TASSA in 2 rate che comprende tutto , detrazione per chi è lavoratore dipendente di tutti i costi per mantenere la famiglia

Unico corpo di polizia

Controllo del territorio ( ecomafie) con esercito impegnato in italia e non nelle missioni di PACE .

non è difficile

sabatino petrosino 18.08.11 15:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Hai dimenticato la lotta all'evasione fiscale.
Niente di generico.
Basterebbe riconoscere a tutti i lavoratori dipendenti la deducibilità delle spese (almeno quelle da un certo valore in su).
Creerebbe un conflitto di interessi con gli evasori che verrebbero costretti a fatturare e quindi a pagare tasse e contributi previdenziali.
L'effetto indotto sarebbe un buon taglio al lavoro nero e forse la creazione di qualche posto di lavoro in più.

Pino 18.08.11 15:28| 
 |
Rispondi al commento

Pienamente in accordo con quanto proposto, altro che un premio per il rientro dei capitali, 60% di prelievo e non solo, denuncia penale perché volevi fare il furbo. Il problema è che non rinunceranno mai ai privilegi acquisiti. Poi ci sarebbero anche i vitalizzi che prendono gli ex come Di Benedetti, Bassanini etc, uno non vuole essere populista ma c'è un limite di decenza a tutto. Saluti e speriamo passi la sua linea.

Edoardo Burderi 18.08.11 15:24| 
 |
Rispondi al commento

guadagni soldi solo spostando i soldi da qui a lì?
per questo non vorresti pagare tasse?
in fondo hai ragione:
a chi dai fastidio?
a chi togli niente? ma...
ma vaffanculo!!!

Gabriele Alfano Commentatore certificato 18.08.11 15:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

-50% riduzione stipendi dirigenti enti pubblici
-100% riduzione idenità responsabilità professionale ai dirigenti enti pubblici
..a pagare i danni causati da gestioni non ad ok paga la cassa dell'ente

vanja damjanovic 18.08.11 15:11| 
 |
Rispondi al commento

Facciamo in modo che il cittadino possa essere un piccolo "esattore" fiscale.
Per ogni scontrino emesso da un esercente, un professionista, ecc... venga reso possibile a TUTTI di detrarsi una piccola percentuale di tasse.
Il cittadino diventa "socio" con lo Stato nel recupero dell'evasione.

Caro Stato, io chiedo sempre lo scontrino, a te va il 20% a me lasci il 5%.

Nicolo c-. 18.08.11 15:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

maxi bollo sulle autovetture denominate SUV.

Fabio Mambelli 18.08.11 15:08| 
 |
Rispondi al commento

Creare una moneta non privata! o rendere l'euro non più privata!
Abolizione di tutte le tasse relative agli stipendi..
specie se quest'ultimo non supera i 2 mila euro al mese!
possibilità di pagare a rate l'assicurazione auto, e
abolire la legge bersani..
eliminazione dalla politica di partiti che intendono imporre nel paese una legge propria e razziale (cm la lega nord)
creazione di uno o più spazi multimediali dove possano essere discusse, lette,e studiate tutte le leggi, e le decisioni che riguardano i cittadini,il paese e l'europa..
riforma della borsa italiana.. con nuove regole più semplici più aperte e con un sistema di controllo più rigido con pene esemplari per sciacalli e speculatori!

Domenico G., cardito Commentatore certificato 18.08.11 15:07| 
 |
Rispondi al commento


maxi bollo sulle autovetture di grossa cilindrata, in particolare sulle vetture denominate SUV. Imposta progressiva in base alla cilindrata, ai cavalli ed alle emissioni di cO2.


Due proposte (le altre le avete dette voi)
-Abolizione dei finanziamenti alle fonti così dette "assimilate", CIP6 e tutte le facilitazioni alle grandi industrie energetiche per ridurre i costi della bolletta. Gli unici incentivi pagati in bolletta devono andare alle vere rinnovabili e non agli inceneritori.
-Privatizzazione della RAI. (Sarebbe bello che fosse pubblica e controllata dai cittadini, ma chiunque governi la utilizzerebbe per i suoi scopi.

Nicolò Scapin 18.08.11 15:03| 
 |
Rispondi al commento

La parola chiave per un cambiamento vero di direzione è una sola :

CONFISCA IMMEDIATA, senza se e ma !!

Non occorre essere "comunisti" per usarla.
Basta la volontà di difendere uno stato equo e laico.
La confisca nella storia è sempre stata uno strumento efficace.
I soldi ci sono basta andarli a prendere.
L'interesse pubblico come preminente sull'interesse privato è il fondamento di uno stato, un qualsiasi stato.

Vogliamo chiamarla PRELIEVO FORZOSO ?

Tutti sanno dove e come.

Facciamola finita, questo paese potrebbe essere un paradiso e invece è l'inferno che vediamo.

Kasap Aia, Cifre, borgo virtuale Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 18.08.11 15:02| 
 |
Rispondi al commento

Serve una bella marcia sul Vatic ano.......

Non altro!

Diego Rossi 18.08.11 14:54| 
 |
Rispondi al commento

La tecnologia attuale ci permette di creare facilmente una tracciabilità totale dei movimenti dei fondi. Perchè una azienda con 150 collaboratori paga gli stipendi in contante? semplice : i lavoratori firmano una busta paga di EUR 1100 per ricevere EUR 800 in contanti...questa è creazione di fondi neri e evasione fiscale.Se il lavoratore si lamenta è licenziato...quindi tracciabilità di TUTTI i pagamenti con l'obbligo di usare i conti correnti e bonifici per autonomi e aziende. Solo questa piccola cosa farebbe uscire tanto sommerso ed evaso.

Antonio NUZZO 18.08.11 14:54| 
 |
Rispondi al commento

se al governo e in parlamento ci fossero persone davvero onorevoli, e in Italia ce ne sono molte, si potrebbero fare un sacco di cose stupende, e cambiare in meglio il paese a cominciare da subito.

Ma non puoi chiedere al privilegiato di decidere di tagliarsi i privilegi e di farsi da parte, non lo farebbe.

Quindi precondizione per cambiare davvero il paese è liberarci, con le buone possibilmente, ma all'occorrenza anche con metodi meno soft, di questi rappresentanti che ormai non rappresentano più nessuno se non se stessi.

Fino ad allora qualsiasi idea buona verrà bocciata, e il crollo non potrà che continuare

fabrizio castellana Commentatore certificato 18.08.11 14:51| 
 |
Rispondi al commento

PRIVATIZZIAMO IL VATICANO! se lo paghino i fedeli!
USCIRE DALL'EURO!

il rasoio 18.08.11 14:44| 
 |
Rispondi al commento

E chi deve abolire tutte queste sacrosante cose?
Tremonti? Berlusconi? La destra o la sinistra?
Siamo realisti,per farlo ci vuole solo la rivoluzione.
Quali saranno,poi le conseguenze,non lo so.

Giuseppe V. Commentatore certificato 18.08.11 14:42| 
 |
Rispondi al commento

far pagare l'ICI alla chiesa

Gianni Gaggiani 18.08.11 14:42| 
 |
Rispondi al commento

DISDETTA DI TUTTI I PRIVILEGI ECCLESIALI.
TUTTE LE SPESE DEI MINISTRI COMPRESO I GUARDIASPALLE SE LI PAGHINO DI TASCA(salvo accertati casi, con responsabilità in solido del firmante)
incompatibilità d'incarico pubblico con quello privato; incompatibilità di consigliere in più consigli d'amministrazione e basso stipendio di base con incentivi legati agli effettivi consolidati obbiettivi; ripristino delle manette per falso in bilancio e conseguente confisca di tutti i beni personali e intestati fittiziamente a familiari e persone collegate; per tutti i processi max 2 iter, 1 sentenza e con raddoppio di pena se soccombente l'appello; nessuna prescrizione per peculato, evasione fiscale, truffa, falso in atto pubblico; e più importante di tutti"sfiducia popolare tramite referendum - senza quorum - di qualsiasi organo esecutivo\amministrativo"; pagamenti solo elettronico con eccezione degli alimentari fino a max € 200,00.

exlibro 18.08.11 14:39| 
 |
Rispondi al commento

Visto che nella manovra si parla di dismissioni degli enti pubblici (rai, poste, finmeccanica, eni, enel...), vorrei sottoporre ai vostri commenti questa proposta che riguarda la rai.

Operando nel mercato della comunicazione, il suo ruolo è delicato e pertanto suggerisco che la totalità delle quote azionarie venga messo sul mercato con un'opa rivolta a tutti i cittadini e che ciascuno non possa possedere più dello 0,1 per cento. Divieto di vendere tali azioni per un quinquennio.
Cda nominato dagli azionisti e revisori dei conti indipendenti.
Nomina dei direttori di testata su indicazione degli azionisti.


rolla lorenzo 18.08.11 14:38|