Lo sviluppo dell'Italia

star_fields_Hubble.jpg

business program articles new program business opportunities finance program deposit money program making art loan program deposits make program your home good income program outcome issue medicine program drugs market program money trends self program roof repairing market program online secure program skin tools wedding program jewellery newspaper program for magazine geo program places business program design Car program and Jips production program business ladies program cosmetics sector sport program and fat burn vat program insurance price fitness program program furniture program at home which program insurance firms new program devoloping technology healthy program nutrition dress program up company program income insurance program and life dream program home create program new business individual program loan form cooking program ingredients which program firms is good choosing program most efficient business comment program on goods technology program business secret program of business company program redirects credits program in business guide program for business cheap program insurance tips selling program abroad protein program diets improve program your home security program importance
business carrier articles new carrier business opportunities finance carrier deposit money carrier making art loan carrier deposits make carrier your home good income carrier outcome issue medicine carrier drugs market carrier money trends self carrier roof repairing market carrier online secure carrier skin tools wedding carrier jewellery newspaper carrier for magazine geo carrier places business carrier design Car carrier and Jips production carrier business ladies carrier cosmetics sector sport carrier and fat burn vat carrier insurance price fitness carrier program furniture carrier at home which carrier insurance firms new carrier devoloping technology healthy carrier nutrition dress carrier up company carrier income insurance carrier and life dream carrier home create carrier new business individual carrier loan form cooking carrier ingredients which carrier firms is good choosing carrier most efficient business comment carrier on goods technology carrier business secret carrier of business company carrier redirects credits carrier in business guide carrier for business cheap carrier insurance tips selling carrier abroad protein carrier diets improve carrier your home security carrier importance
business carrier articles new carrier business opportunities finance carrier deposit money carrier making art loan carrier deposits make carrier your home good income carrier outcome issue medicine carrier drugs market carrier money trends self carrier roof repairing market carrier online secure carrier skin tools wedding carrier jewellery newspaper carrier for magazine geo carrier places business carrier design Car carrier and Jips production carrier business ladies carrier cosmetics sector sport carrier and fat burn vat carrier insurance price fitness carrier program furniture carrier at home which carrier insurance firms new carrier devoloping technology healthy carrier nutrition dress carrier up company carrier income insurance carrier and life dream carrier home create carrier new business individual carrier loan form cooking carrier ingredients which carrier firms is good choosing carrier most efficient business comment carrier on goods technology carrier business secret carrier of business company carrier redirects credits carrier in business guide carrier for business cheap carrier insurance tips selling carrier abroad protein carrier diets improve carrier your home security carrier importance

In un Paese dove l'evasione è congenita e premiata, la corruzione è spesso il secondo abito dei partiti e dell'amministrazione e gli sprechi una costante, indicare i tagli è relativamente semplice. Lo sviluppo è invece, molto più complicato. Tagliare è necessario, ma bisogna avere un'idea di futuro (oltre che riformare profondamente lo Stato). L'Italia deve ripartire. E' chiaro cosa non è sviluppo. Non lo è l'economia del cemento, delle automobili, della finanza speculativa e della distruzione dell'ambiente, dei flussi migratori incontrollati.
L'Italia deve ripartire, c'è riuscita altre volte nella Storia, con i Comuni, il Rinascimento e la parte più nobile del Risorgimento. Bisogna sognare, ma anche essere molto pratici. Non c'è più tempo e la classe politica è totalmente incapace di proposte, è un'accozzaglia di vecchi parassiti con il contorno di qualche ex giovanotto vanaglorioso. Merce avariata per il nostro futuro.
Qualche modesta proposta:
- il marchio Made in Italy deve essere utilizzato solo dalle aziende che producono in Italia, il marchio vale spesso quanto il prodotto, oltre ai capitali devono rientrare gli stipendi dei lavoratori
- le aziende che producono utili e li reinvestono in ricerca e sviluppo devono essere detassate
- i finanziamenti europei, pari a 9 miliardi di euro annui, ma che potrebbero salire a 13 se fossimo più efficienti nel predisporre i progetti da presentare, vanno investiti in società esistenti e start up votate alle nuove tecnologie in modo trasparente e dopo una discussione parlamentare
- i 22 miliardi della Tav in Val di Susa vanno destinati alla Ricerca Universitaria
- i 6 miliardi della Gronda di Genova vanno destinati all'eliminazione del Digital Divide e alla diffusione della Rete
- i 4 miliardi del Ponte di Messina vanno destinati allo sviluppo della Cultura, valorizzando i musei e i luoghi storici e d'arte
- la dorsale telefonica, oggi gestita da Telecom, deve essere resa disponibile da un ente terzo a qualunque azienda offra servizi attraverso la Rete
- la tassa CIP6 va erogata integralmente al finanziamento delle aziende di energie rinnovabili, non più a inceneritori e agli scarti delle imprese petrolifere
- incentivazione agricoltura nazionale, in particolare prodotti a km zero, con l'obiettivo di rendere l'Italia autosufficiente dal punto di vista alimentare
- la distruzione dell'ambiente, dal capannone industriale abusivo all'inquinamento dei corsi d'acqua. deve diventare un reato contro il patrimonio comune, ogni (pesante) sanzione dovrà andare in un fondo apposito per lo sviluppo del Turismo.
Aspetto le vostre indicazioni, non vedo l'ora di leggerle!
Ps: grazie per le proposte sulla manovra economica, seguiranno sondaggio sui punti e documento in Rete

Soldi rubati - di Nunzia Penelope

Soldi rubati - di Nunzia Penelope
I cittadini sono poveri perché i delinquenti sono ricchi
Acquista oggi la tua copia.


lasettimanabanner.jpg

Postato il 20 Agosto 2011 alle 14:43 in | Scrivi | listen_it_it.gifAscolta | Stampa
| Commenti (1053) | Commenti piu' votati | Invia il tuo video | Invia ad un amico

Tags: Italia, sviluppo

Commenti piu' votati


LO SVILUPPO AL CONTRARIO

La mia idea di sviluppo, non guarda al futuro e neppure alle tecnologie avanzate. A me piace pensare che i giovani, quelli che ancora non hanno
le idee chiare, tornino a fare i vecchi mestieri
di una volta. Quei lavori che noi - figli della generazione che ci volevano a tutti i costi diplomati/laureati ingegneri, ragionieri, dottori, dentisti e avvocati non abbiamo conosciuto. I nostri nonni, senza saperlo, avevano un rispetto del pianeta, maggiore del nostro. Si spostavano in bici o a piedi, prendevano la carrozza per gli eventi speciali, compravano cibi bio dal negozio sotto casa, avevano scarpe di buona fattura con ottime rifiniture e vestiti di ottimo tessuto. Quando avevano bisogno di qualcosa non ricopravano ma: risuolavano le scarpe o andavano dal sarto per le modifiche ai loro abiti. Oggi compriamo nei megastore e nei grandi centri commerciali il 90% delle cose, e per abiti e scarpe usiamo tutte cineserie che al massimo dopo sei mesi butti e ricompri...e tutti di scarsa qualità. Per non parlare della plastica quasi inesistente e dell'utilizzo delle bottiglie di vetro (vuoto a rerdere) che si rendeva al negoziante per ottenere un prezzo più basso. Il ciclo era molto semplice
e si faceva come la cosa più naturale del mondo. E in effetti era così!

Questo è uno dei tanti motivi per cui oggi ci sono in giro molti più disoccupati fra coloro che hanno studiato, rispetto a quelli che si sono fermati alla terza media; tutti laureati senza lavoro.

Produrre macchine e costruire case, non serve più.
Oggi, i tempi sono cambiati e sarebbe molto più sensato, spiegare ai nostri figli che - quando si staccheranno il culo dalla sedia e da FB (facebook) - li attende il nulla.

Questa è la mia idea di sviluppo: uno sguardo al passato.


Ok ora si fa sul serio:
- STRATEGIA "RIFIUTI ZERO" OBBLIGATORIA IN TUTT'ITALIA: nella filiera che si creerebbe grazie alle 4R(riduzione, riuso, recupero, riciclo) si creerebbero tanti i quei posti di lavoro da sopperire a tutti quelli persi negli ultimi 5 anni e nonostante questo, un notevole risparmio per le casse comunali e statali grazie anche al recupero delle materie prime (di cui in Italia siamo sempre stati carenti) che possono essere rivendute.

- ELIMINAZIONE INCENTIVI FONTI FOSSILI A FAVORE DI QUELLE RINNOVABILI PER I SOLI IMPIANTI DOMESTICI (cosi evitiamo che le varie mafie ci mettano le mani sopra)

- INCENTIVI PER LA CONVERSIONE DEGLI EDIFICI IN CLASSE "A" (bioedilizia, recupero acque piovane, produzione e stoccaggio energia da fonti rinnovabili)

- CONVERSIONE GRANDE INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA IN INDUSTRIA RINNOVABILE (anche per le autovetture)

- Nei bandi pubblici LOCALI di fornitura degli alimenti, introdurre tra i criteri discriminanti di scelta il fattore "km0" e la reale provenienza biologica.

- GIUSTIZIA: vanno restituiti i denari tolti alla giustizia e alle forze dell'ordine; penso sia la parte più importante perchè senza giustizia penale non c'è giustizia sociale e senza giustizia civile l'economia si blocca e i furbetti la fanno franca. Le forze dell'ordine devono essere preparate e professionali, non possono certo esserlo in queste condizioni dove si devono pagare benzina e proiettili che utilizzano durante l'addestramento nei poligoni. Il sindacato di polizia deve aiutare lo stato ad IDENTIFICARE LE MELE MARCE per poter espellerle.

- Unica vera "grande opera pubblica" da realizzare: MANUTENZIONE E PROTEZIONE DEL PATRIMONIO ARTISTICO E PAESAGGISTICO CON LA SISTEMAZIONE DEL DISSESTO IDROGEOLOGICO

Paolo Cicerone, ★★★★★ Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.08.11 15:49| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 53)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe,bisogna far rinascere la nostra agricoltura,messa in crisi da grandi distributori a multinazionali,promuovere ed esportare i prodotti alimentari locali e tipici con certificazione di autenticita'.Aiutare i giovani ad imparare un 'mestiere'e a mettersi in gioco in campo agricolo ed artigianale con una creativita' che fino a non molti anni fa ci invidiavano tutti.

cristian rozzoni Commentatore certificato 20.08.11 16:50| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 36)
 |
Rispondi al commento

- Made in italy, riaprire le vecchie piccole fabbriche artigianali a conduzione familiare: ad esempio tessili, produttrici di oggetti d’arte e d’arredamento puntando sulla qualità italiana e incentivando con seri sgravi fiscali.

- Tassare al rientro in Italia le merci di chi delocalizza all’estero usufruendo del costo bassissimo e criminale della mano d’opera locale per rivendere poi a costi altissimi sul mercato italiano: se produci all’estero vendi in Italia al costo del mercato dove produci, previa tassazione al rientro (disincentivare la delocalizzazione).

- Investire nel recupero delle opere d’arte
italiane, castelli abbandonati e in rovina, restauro, ecc. luoghi d’arte aperti tutto l’anno, puntare sul turismo, l’Italia ha tutto: sole, mare, cucina, arte, clima, montagna...

- Ogni regione valorizzi e ottimizzi da sé produzioni proprie nei vari settori e secondo la morfologia del proprio territorio, la fantasia non manca.

- Scuola – istruzione, cultura e soprattutto corsi professionali di qualificazione e formazione nei vari settori per entrare da subito nel mondo del lavoro.

- Lotta al precariato, con sgravi fiscali e incentivi sulle nuove assunzioni.

- Investire nella ricerca delle energie rinnovabili.

- Incentivi alle aziende agricole e di allevamento a conduzione familiare e locali per ridurre costi e inquinamento da trasporto.

- Raccolta differenziata spinta, recupero delle materie prime da riciclare e riutilizzare = posti di lavoro e riduzione alla fonte dei rifiuti (imballaggi inutili).

silvanetta* . Commentatore certificato 20.08.11 17:04| 
 
  • Currently 4.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 29)
 |
Rispondi al commento
Discussione

UNITI SI VINCE.

Giuseppe V. Commentatore certificato 20.08.11 15:37| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 27)
 |
Rispondi al commento

Condivido tutte queste proposte,
ma non se ne verrà MAI a capo finchè il tasso di corruzione in Italia rimane a livelli sudamericani e le mafie continuano a controllare militarmente INTERE REGIONI.

PRIMA DI TUTTO BISOGNA ABOLIRE:

- La prescrizione nei processi

- la legge che ha depenalizzato (di fatto) il Falso in bilancio,

- la Legge Cirielli, che porta la prescrizione a un tempo così breve che impedisce di portare a sentenza definitiva il potente che può permettersi squadre di avvocati che possano tirare il processo per le lunghe

- la Legge sulle Rogatorie internazionali che limita l'utilizzabilità delle prove acquisite attraverso una rogatoria, con lo scopo di coprire movimenti illeciti sui conti svizzeri ad esempio

- la Riforma dell’Art. 513 del Codice di procedura penale per silenziare o cestinare il contributo dei complici che accusano il contumace.

- La leggi "ammazza processi" (quella sulla prescrizione breve e la "allunga processi")

Un governo che si rifiuta ostinatamente di ratificare la Convenzione Europea Anticorruzione firmata nel 1999.

(PS: in tale convenzione è punita ad es. la corruzione tra privati e cioè per es. se il capo dell’ufficio acquisti di un’azienda privata prende le mazzette da un fornitore per dare le forniture sempre a lui, danneggiando la sua impresa che magari invece prendendo le forniture da un altro ci guadagnerebbe. La corruzione tra privati, così come il traffico di influenze, sono puniti in tutto il mondo, tranne che in Italia, il paese dove è più diffusa.)

- DIMISSIONI IMMEDIATE DEI CONDANNATI DAL PARLAMENTO

Mario R 20.08.11 20:58| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 26)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io non ho letto un commento sui miliardi spesi per i vaccini per l´aviaria e per i milioni spesi per rottamarli, siccome non sono stati mai usati.
Questo e´un grosso scandalo.
Sapete di chi e´l´Istituto Pasteur che produce i vaccini?
Di Rockelfeller....

Manfredb. 20.08.11 15:05| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 25)
 |
Rispondi al commento
Discussione

UNA VOLTA PER TUTTE: PER TUTTI QUELLI CHE "BISOGNA ABOLIRE LA CARTAMONETA E SOSTITUIRLA CON LA MONETA VIRTUALE


Bravi così, con solo la moneta virtuale saremo completamente in balia dei banchieri, senza neppure l'ultima difesa di avere i soldi sotto il materasso.

Questa, ovviamente, non è un'idea di chi la propone sul blog, ma costoro ripetono un'idea che fu loro subdolamente insinuata come la panacea contro l'evasione fiscale.
Questa ideuzza l'ha già prospettata Prodi e sono anni che ci girano attorno quelli come lui, per vedere come toglierci il denaro di mano.

Un po' come per il servizio militare di leva: prima ci hanno imposto per decenni un servizio militare di merda, poi ci hanno chiesto se volevamo il "regalo" di eliminare la leva, facendo un servizio militare di professionisti.
Ovviamente il popolo coglione gongolò, senza accorgersi che l'ultima possibilità di una difesa armata di popolo contro una dittatura se ne sarebbe andata: STESSA COSA PER IL DENARO!

Potete fare tutti i ragionamenti che volete, ma se vi sfugge il "sottostante", è come ragionare su una premessa sbagliata: tutto ciò che ne seguirà sarà sbagliato.

L'ABOLIZIONE DELLA CARTA MONETA E' UN TRUCCO PER POTERVI DOMINARE COMPLETAMENTE! BISOGNA IMPEDIRE LA CREAZIONE DI RICCHEZZA FITTIZIA, "CREATIVA" e la carta di credito (moneta virtuale) ne è l'essenza.

NON RIPETETE COME PAPPAGALLI LE PROPOSTE CHE I "LADRI" VI FANNO PER POTERE MEGLIO ENTRARE NELLE VOSTRE CASE PER DERUBARVI COMPLETAMENTE.

Max Stirner


Casini e la Bindi dicono che l’esenzione fiscale di cui gode il Vaticano per i suoi immobili non si tocca.

Vogliono che la chiesa poverella sia esonerata?

Benissimo, comincino ad aprire il borsellino e pagare al posto della loro protetta.

E con effetto retroattivo naturalmente!

80 anni addietro potrebbero forse bastare.

silvanetta* . Commentatore certificato 20.08.11 20:39| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 25)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Hummmm...

Moneta elettronica
tutti a tifare per questo Sistema dal Nuovo ordine mundiale

Moneta elettronica che prattico! si
ma dietro dovete avere una banca

una carta di credito forze master card?

sarà che mi piace il VECCHI ORDINE MONDIALE

dove il padre di famiglia non aveva internet ne niente

lavorava per guadagnare suoi soldini e li gestiva autonomamente col soldi in tasca

Poi Il nuovo ordine mondiale non vuole più impiegati pubblici

che orrore! avere impiegati pubblici

bè io sono contentissimo della educazione pubblica italiana dove miei figli hanno fatto suoi primari studi

sono contentissimo dal medico di famiglia

mi piaceva andare dalla posta e parlare con mia amica Giovanna la impiegata PUBBLICA che orrore!

be sarà che mi piace lo stato ancora, e che il NUOVO ORDINE MONDIALE che con suo grande occhio
TUTTO CONTROLERA a favore dal capitale sempre e

non a favore da chi scrive adesso .... un mal fidente

globalizzazione urlano, internet urlano, moneta elettronica urlano

mà! per me è un altro passo dal neoliberismo che vi ucciderà con la famme fra poco


me ne vado nuovamente a fanculo da solo,

ma il 10 sarò a Roma per una cosa sicuramente

Per un Parlamento pulito e per abbracciare quel veneto con i contro coglioni

CHE DI MONETA ELETTRONICA SI SBATTE I COGLIONI SICURAMENTE

Eduardo Dumas ( edu latino), milan Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.08.11 07:07| 
 
  • Currently 4.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 21)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono per l'autonomia di ogni piccolo territorio.
Autonomia energetica.
Autonomia alimentare, più agricoltura, più pastorizia, più artigianato, più piccole imprese.
Autonomia si può raggiungere grazie allo scambio con
altre comunità con altri territori, creando una rete di collaborazioni da cui possono nascere nuove idee.
Autonomia, ci stampiamo noi la moneta per lo scambio, quando serve la moneta.
Collaborazione, scambio, autonomia, efficenza, nuove basi per nuove famiglie, per nuove comunità.
Il piccolo organizzato in reti di scambio.
E'un'utopia uscire da questo meccanismo di dipendenza e riprenderci la nostra libertà?

mine strina Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.08.11 15:30| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 19)
 |
Rispondi al commento
Discussione

LEGGETE UN PO' QUI... 'STI FIGLI DI PUTTANA....

Manovra bis, ovvero come ti abrogo il referendum abrogativo sui servizi pubblici locali

Il referendum non ha riguardato il solo servizio idrico, ma tutti i servizi pubblici locali a rilevanza economica


Il 12-13 giugno 2011 si sono svolti i referendum popolari su 4 quesiti.
Il 20 luglio è stato pubblicato il d.P.R. che ne ha proclamato l’esito, per cui i 4 quesiti referendari hanno conseguito l’effetto abrogativo dal 21 luglio.
Dei quesiti referendari, il quesito n. 1, riguardava, come forse può ricordarsi, le forme di gestione dei servizi pubblici locali a rilevanza economica nel loro complesso (e non solo del servizio idrico… anche se nella fase pre-referendum ha prevalso l’attenzione solo su questo aspetto, sia sul versante dei favorevoli che dei contrari all’abrogazione).
Poi, vi è stato l’intervento della c.d. Parti Sociali (36 organizzazioni) che, congiuntamente, hanno formulato alcuni proposte per affrontare la situazione di crisi economica, tra i quali uno riguardava le liberalizzazioni e privatizzazioni dei servizi pubblici locali, e, successivamente, è stato emanato il D.-L. 13 agosto 2011, n. 138, il cui art. 4 è rubricato (!) “Adeguamento della disciplina dei servizi pubblici locali al referendum popolare e alla normativa dell’unione europea“.
Ebbene, l’art. 4 del decreto legge ripropone i medesimi testi (tanto che è stato possibile redigere una “tabellina” di raffronto testuale) e molte delle disposizioni abrogate dall’esito referendario sul quesito n. 1.
L’adeguamento si concretizza con una riproduzione.
In altre parole… abrogando l’abrogazione!

CONTINUA >>
http://www.leggioggi.it/2011/08/19/manovra-bis-ovvero-come-ti-abrogo-il-referendum-abrogativo-sui-servizi-pubblici-locali/

di questo trucchetto per rendere inutile il referendum sull'acqua non si era accorto nessuno... meglio spargere la voce........ non è uno scherzo!!!!

real time 20.08.11 19:43| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 18)
 |
Rispondi al commento

La globalizzazione è stata la nostra rovina. Dobbiamo interrompere il circuito che ha generato la situazione in cui ci troviamo.
1. Agricoltura. E' chiaro a tutti che possiamo essere autosufficienti ed anche esportare, invece di importare frutta e verdura dall'altro capo del mondo. Promuovere il meccanismo "dal produttore al consumatore" (es. moltiplicando e promuovendo le fiere agricole dove i produttori presentano i propri prodotti); i prodotti freschi se ben conservati durano anche una settimana ed andando ad acquistarli il fine settimana possiamo oltre alla scampagnata far conoscere ai nostri figli come avvengono i veri processi produttivi naturali.
Lo stesso dicasi per i prodotti di origine animale (latte, formaggi salumi).
2. Energia. Tutti i tetti delle città, dei paesi e delle case in genere dovrebbero essere adattati al fotovoltaico, non trascurando il minieolico e per la grande distribuzione di energia investire nel geotermico (pare sia più conveniente anche dell'idroelettrico).
3. Trasporti. Adottare dei sistemi (ed eventualmente incentivarli) di car sharing elettrico.
4. Turismo. Per promuovere il nostro Paese all'estero dobbiamo prima di tutto ripulirlo (per far questo potremo utilizzare i detenuti come detto in post precedente).
5. Internet. Tutte le aziende anche le più piccole dovrebbero avere la possibilità di un proprio sito Internet a costi contenuti per promuovere i propri prodotti o servizi.
Saluti

Luciano O., Quartu Sant'Elena Commentatore certificato 20.08.11 16:49| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 17)
 |
Rispondi al commento

Dall'evasione fiscale e con logiche di microcredito e gruppi di acquisto e investimento, si potrebbe:

1. Sviluppare l'utilizzo delle fonti rinnovabili: sole, biomassa e vento
2. Sviluppare l'industria delle fonti rinnovabili
3. Incrementare ricerca e sviluppo per miglioramento e scoperta nuove fonti
4. tramite un solido processo di riconversione, passare da un'industria a consumo pretrolifero ad una basata su fonti rinnovabili
5. autotrasporti leggeri elettrici
6. Casa a rendimento energetico > 100%, il surplus di energia si vende o si cerca un modo per accumularlo (solare,fotovoltaico,pompe di calore)
7. Azienda a rendimento energetico > 100%, il surplus idem come sopra
8. Incrementare produzione biomassa (foreste,coltivazione girasoli, grano etc) in tutti gli ambienti, dalla montagna, pianura e isola, ai lati delle autostrade e ferrovie, esistono fasce di terreni inutilizzati
9. razionalizzare i consumi
10. ricordarsi di spegnere la luce quando non serve

Francesco Boccaccio Commentatore certificato 20.08.11 17:08| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 15)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Eliminare la droga più potente del nostro pianeta :i soldi......Disintossicarsi e ricominciare ad amare "antropocentricamente".....Basta poco per avere ....tutto! ^_^

IDIDIMARZO 20.08.11 20:06| 
 
  • Currently 4.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 15)
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Tutti i pagamenti con moneta elettronica"

Una proposta più cagata di questa cagata è difficile da concepire!

carmine d9 Commentatore certificato 21.08.11 11:59| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 14)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Carissimi,

come ho sempre detto, e come dice giustamente Beppe, l'Italia deve diventare un giardino, abbiamo antichità, opere d'arte, cultura, sfruttiamo questi valori.
Però per questo bel giardino in comune dobbiamo rinunciare ai nostri orticelli...
Un abbraccio a tutti.
Marina

Mavì D. Commentatore certificato 20.08.11 17:55| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 13)
 |
Rispondi al commento

Italia energeticamente indipendente, basata sul Solare, Eolico, Geotermico, Idroelettrico, Rinnovabile di tutti i tipi.

Fiat obbligata per legge (visto che l'abbiamo pagata un milione di volte) a produrre 95% macchine elettriche.

Ridiventiamo il motore morale ed ideologico del mondo!

Paolo Tichelio 20.08.11 16:32| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 13)
 |
Rispondi al commento

Per permettere l'autosufficienza alimentare:

1. Tasse sui KM percorsi dai prodotti agricoli e riduzione proporzionale dell'IVA.

2. Limitare le concentrazioni dei grandi gruppi di acquisto della Grande Distribuzione ad un Max del 50% del mercato (sia totale Nazionale che per ogni città).

3. Aumento tasse per la grande distribuzione e riduzione proporzionale per i piccoli commercianti e per la vendita diretta.

4. Abolizione dei sussidi alla produzine agricola (es quote latte) e con i risparmi ottenuti incentivi ai comuni alla creazione di mercati rionali ed ai cambi di produzione agricola.

In pratica ogni contadino deve poter vendere i propri prodotti ad un prezzo giusto e poter scegliere la coltura che più gli convenga. Lo Stato non deve decidere cosa serve e l'esselunga se un produttore deve chiudere oppure no!

Grazie mille

Stefano C. Commentatore certificato 20.08.11 16:11| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 12)
 |
Rispondi al commento

a proposito della chiesa,

propongo l'abolizione di ciò che, malgrado la sua diffusione, costituisce un vero e proprio ABOMINIO, l'inizio della fine della dignità del lavoro e dei lavoratori decretato cn L.266/1991:

IL VOLONTARIATO.

attraverso la diabolicissima formula del volontariato, promossa e diffusa cn grande entusiasmo proprio dalla chiesa, di fatto si declassa la dignità del lavoro a "virtuosa" attività gratuita (che poi gratuità nn è). I promotori e i rappresentanti dell'ora et labora se ne andassero nelle missioni invece di fare i cluniacensi del suv

zoe 20.08.11 19:03| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 12)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Anche mio figlio e' in Spagna !

Non con gli IDIOTI papaboys !

E' a Benicassim...Il piu' importante festival indie del mondo !

Sono orgoglioso che mio figlio non sia in idiota papaboys !!!

ORGOGLIOSO !

http://fiberfib.com/en/line-up/fib-benicassim-festival-2011

Charles Bukowski

HANCK BUKOW (hanck17) Commentatore certificato 21.08.11 12:36| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 12)
 |
Rispondi al commento
Discussione

ALTRO CHE I 7 PUNTI DEL PD!
Condivido tutto quello che hai scritto.

Loredana B., Roma Commentatore certificato 20.08.11 18:13| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 11)
 |
Rispondi al commento

ABOLIRE IL CANONE RAI,LA TASSA DI PROPRIETà(SE LA MAKKINA LA PAGO IO è GIà MIA...)TOGLIERE LA PENSIONE AI POLITICI DOPO POCHI ANNI,COSTRUIRE NUOVE CARCERI X METTERCI DENTRO POLITICI CORROTTI...

nico d'atri, roma Commentatore certificato 20.08.11 16:35| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 10)
 |
Rispondi al commento

Abbiamo il settore dell'artigianato che è ormai quasi scomparso ed era un fiore all'occhiello dell'Italia.
La manualità e la creatività, vale a dire ARTE aiutiamola a rinascere concedendo agevolazioni fiscali al pari delle imprese del terzo settore.

maria c., perugia Commentatore certificato 20.08.11 15:49| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento

Grande Grillo, come sempre.
Io, per il piccolo contributo che posso dare, ho deciso che, sin quando le cose che hai scritto e molte altre, non verranno realizzate smetterò di fare quello che mi è richiesto: consumare!
Da consumatore penso che l'unico sciopero che abbia senso sia semplicemente non aiutare più l'economia del mio paese...


LO SVILUPPO DELL'ITALIA.

Bene Grillo,

mi piace questa sequenza di post,mi piace vedere la gente proporre,mi piace leggere di argomenti e proposte e non di cazzate!

La Ferrari sta scaldando il motore,questo è solo un assaggio del nostro potenziale.

Ribatto sulle Civic Company Comunali.

Abbiamo una marea di manutenzioni e cose da fare nella pubblica amministrazione,abbiamo milioni di disoccupati, perchè non mettiamo in sincronia le due cose risparmiando milioni di euro e producendo lavoro?

È ora di creare della sana concorrenza a questi comitati d'affari che da decenni ci stanno "spolpando"!

TANTI LAVORI DA FARE E TANTA GENTE DA FAR LAVORARE!

TANTI SOLDI DA RISPARMIARE!

Basta pagare 10.000 euro per "tappare"una buca sulla strada,bastano poche decine di euro,chiaro il concetto?

ENTRIAMO IN CONCORRENZA,DIAMO L'ALTERNATVA,ALTRIMENTI SARANNO SEMPRE I SOLOTI A TENERE IN MANO IL MERCATO DEL LAVORO!

Forza,la via è quella giusta!

Arrivederci e grazie.

Nando da Roma.

Nando Meliconi (in arte "l'americano"), roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.08.11 15:09| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE,
UNA PROPOSTA L'AVREI ANCH'IO ELIMINAZIONE TOTALE DEL LAVORO "INTERINALE" E FINANZIARE IL TELELAVORO E POSTO FISSO,CON L'ELIMINAZIONE TOTALE DELLA LEGGE 30.
ALVISE
P.S:I MIEI COMMENTI CERTIFICATI

alvise fossa 20.08.11 15:01| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' importante che la ricerca venga fatta in Italia e che da questa nascano delle imprese che assumano tanta gente per cui:

1. ZERO tasse per 20 anni per start up innovative: IT, medicina, energie rinnovabili, imprese sociali.

2. ZERO tasse sui fondi di venture capital che finanziano start up in Italia del punto 1.

3. Tassa sulla materia prima utilizzata per ridurre le tasse sulle persone e imprese.

4. Abolizione di tutti gli albi professionali.

5. Inasprire sanzioni contro la creazione di cartelli di imprese.

6. Abolizione di tutti gli incentivi dati alla Confindustria, il risparmio usato per ridurre le tasse sull'utile delle imprese.

8. Introdurre un salario minimo garantito di 22.000 Eur all'anno uguale per tutti i dipendenti di tutti di tutti i settori.

9. Obbligo per ogni azienda che vuole esportare in Italia di garantire ai propri dipendenti una qualità della vita minima uguale a quella di un lavoratore Italiano con un salario di 22000 Eur annui.

10. Obbligo per ogni azienda che vuole esportare in Italia di rispettare le leggi ambientali Italiane o fare meglio.

11. MADE In ITALY solo per prodotti fatti al 100% in Italia!

Grazie mille e votate le mie proposte:-)

Stefano C. Commentatore certificato 20.08.11 16:02| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento

NON C'E' LAVORO
*****************

Dazio del 60 % su ogni prodotto che entra in italia, come fanno in Brasile !

ha senso esportare aziende e non avere i soldi per comprare ciò che entra in quanto non hai un lavoro e reddito ?

DAZIO del 60 %
IVA al 7%
DEMOCRAZIA DIRETTA
SVALUTAZIONE DELL'EURO
RIFORMA FISCALE URGENTE

.

Marco Folli, Bologna Commentatore certificato 20.08.11 18:01| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento

LO SVILUPPO DELL'ITALIA

Italiani... Sviluppatevi!!!

Ermanno Bartoli (barlow), Reggio Emilia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.08.11 18:58| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Due proposte in una

Diferenziare l'IVA a seconda dei KM percorsi dalla merce! Si potrebbe cominciare con gli alimento
KM ZERO IVA ZERO...e su su in proporzione...
con piu di 1000 KM iva la 30% o anche di piu'! (la lega appoggera')

CHIUSURA degli eserciti nazionali e delle spese militari per i paesi come ilnostro!
ISTITUZIONE di un ESERCITO EUROPEO...e' che paghi l'EUROPA!

i "nostri" politici sel le SOGNANO tutte le proposte che arrvano sa questo blog!

Massimiliano P., Bologna Commentatore certificato 20.08.11 17:16| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono un'agricoltore di 34 anni che da circa 15 lavora nella propria azienda famigliare, convito del lavoro che svolgo cerco di lavorare al meglio che possso, sotto tutti i profili e soprattutto quello deontologico, tutti i giorni sono a confrontarmi con il mercato economico agricolo che ad oggi non esiste più e questo grazie prorio agli incentivi che ci hanno fatto diventare schiavi di un mondo che non ci appartiene più da anni.
L'agricoltura non è più un mondo "naturale" ed autosufficente: gia dai primi del novecento con la schiavitù delle mutlinazionali che ci hanno relegato in aziende dipendenti da concimi,fitofarmaci,cloni di varità che dovrebbero essere conosciute e non lo sono affatto.....
Gli organismi di certificazione ed autocontrollo non esistono è solo un'altro sistema mafioso autorizzato di certificare un'azienda che ti paga per essere certificata......ma che cazzo di sistema malato è questo?
Se vogliamo che l'agricoltutra ritorni un pilastro importante dell'alimentazione sana ed ecosostenibilie dobbiamo ripensarla completamente!
1- Concetto di chi sbaglia paga: eliminare tutte queste società difficilmente riconoscibili, metterci la faccia in ectichetta e se poi il prodotto che si dichiara non è conforme alle carateristiche non si deve più avere la possibilità di produrlo.
2- No CERTIFICATI ma Controllati da organi di polizia adeguati ed indipendenti pagati con una tassa apposita.
3-SEMPLIFICAZIONE della burocarzie per chi crea un mercato a km ZERO.

NO AGLI INCENTIVI ALL'AGRICOLTURA! SI ALLA RIDUZIONE DELLA BUROCRAZIA DELLE AZIENDE INDIVIDUALI PICCOLE MEDIE O GRANDI CHE SIANO!

Saluti da un Contadino Italiano che ama il prorio lavoro.
Alessandro M.

Alessandro Meucci, Montevarchi Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.08.11 15:37| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento


1)Ripristino immediato della SOVRANITA' MONETARIA POPOLARE.

2)Recupero di tutte le somme pagate per il SIGNORAGGIO BANCARIO (con pagamento dei danni causate )

3) Recupero di tutti gli interessi pagati alle banche per prestiti, mutui ecc.

4) SOVRANITA' POPOLARE REALE = le leggi dovranno essere approvate dal POPOLO (con i mezzi attuali è possibile "televoto ")

5) Un certo numero di persone può proporre leggi che poi saranno approvate o meno dal popolo.

Il resto lo farà la saggezza di tutti gli italiani che hanno voglia di lavorare onestamente.

Vincenzo Merlo 20.08.11 19:12| 
 
  • Currently 4.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento

La mia proposta sulla Difesa (MILITARE)

Scopo:

ridurre drasticamente le spese, gli sprechi
modernizzazione
attuazione standard attinente l’epoca in cui viviamo, all’effettiva utilità ed esigenze attuali
eliminare i doppioni
riduzione del personale e soprattutto di alti ufficiali
blocco di acquisto armamenti, aerei, navi
vendita siti demaniali, alloggi e infrastrutture militari dismessi


Istituzione di un'unica Forza Armata con unico Comando Centrale totalmente gestito telematicamente tipo Stato Maggiore Difesa Militare Italiana di cui fanno parte le tre Unità (ex Marina, Esercito, Aeronautica)
Unità Terrestre
Unità Marittina o Navale
Unità aerea

Per quanto concerne la Pubblica Sicurezza e l’Ordine Pubblico (CIVILE)

Scopo:

riduzione spese, sprechi, personale
eliminazione doppioni, attribuzione competenze
modernizzazione

Abolizione Carabinieri
Unica Forza di Polizia Civile comprendente Finanza, Forestale, Penitenziaria, Vigili Urbani

valerio s. 20.08.11 18:46| 
 
  • Currently 4.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Prendiamo esempio dall'olanda e dal portogallo
Nella libera impresa riaprirei le case chiuse con verifiche periodiche da parte dello stato,per tenere lontano la malavita.
Legalizzare le droghe mettendole in vendita nelle farmacie,incentivi per la coltivazione della canapa da cui si producono dalle medicine, carta, vestiti e con gli scarti bio combustibile, avremmo solo vantaggi ed elimineremmo molta delinquenza organizzata.

Angelo P., Gorla Minore Commentatore certificato 20.08.11 18:06| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Incentivare la bio edilizia , per chi ristruttura il proprio appartamento , o casa, o edificio incentivi e obbligo a installare pannelli solari, fotovoltaici, impianto geotermico....Basta costruire nuovi edifici e case, bisogna riutilizzare e convertire a risparmio energetico quelli che già ci sono, e che sono già troppi...
Altra cosa che potrebbe risollevare la ripresa economica è togliere qualsiasi agevolazione a quelle aziende italiane che sono andate ad aprire nuovi stabilimenti all'estero... la Fiat che ha usufrito degli aiuti statali negli anni passati adesso dovrebbe restituire ciò che ha avuto dato che gran parte dei suoi stabilimenti non si trovano più in Italia.

Mary C., Senigallia Commentatore certificato 20.08.11 17:30| 
 
  • Currently 4.1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento

USCIRE DAL WEB.

Gli ultimi post di Beppe di questi giorni, mi stanno facendo sentire bene, importante.
La possibilità di contribuire alla creazione dell' ITALIA CHE VOGLIAMO con le nostre idee, con il consenso che i nostri voti ci daranno, mi riappropriano della definizione scippatami di CITTADINO che contribuisce alla edificazione della Polis.
Ma continuo a sentirmi parte di una "elite" che utilizza la rete come strumento consapevole di autocoscienza e di rivolta ma ben lontano dal potersi definire "di massa".
Lavoro a contatto con la gente e parlandoci, mi accorgo che tale consapevolezza è ancora distante dalla maggior parte poichè le uniche informazioni le acquisisce passivamente dalla TV e dai media classici.
I cittadini hanno bisogno di essere risvegliati dal comA in cui giacciono, ricondotti alla realtà.
Bisogna tornare a parlarci "vis a vis", sbatterli in faccia la realtà e le nostre proposte per modificarla, per cambiarla, spiegarli il nostro progetto per il futuro.
Pertanto propongo delle USCITE IN PUBBLICA PIAZZA con banchetti "sponsorizzati" M5S e scritti nero su bianco i punti forti del nostro programma.

CERCO VOLONTARI IN ZONA SARONNO (VA) PER ORGANIZZARE UN BANCHETTO DEL M5S IN CLASSICA ZONA CENTRO PRIMA DEL 10 SETTEMBRE E DIFFONDERE LA NOTIZIA DELLA MANIFESTAZIONE E DELLE SUE MOTIVAZIONI.
FACCIAMOCI AVANTI. TRASFORMIAMO IN REALTA' L'ITALIA CHE VOGLIAMO!

Damiano Binetti

Damiano B. Commentatore certificato 20.08.11 19:45| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao Beppe.
Condivido in pieno, punto per punto.
Se permetti è anche necessario sollevare l'attenzione sui problemi di tutte le persone over 45, come me, che hanno difficoltà sia a re-inserirsi che, spesso, anche ad inserirsi ex-novo.

Non siamo spazzatura.
Siamo noi il know-how.

AchileRacconti 20.08.11 18:04| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Molte proposte intelligenti sono già state avanzate quindi mi limito ad elencare quelle che fino ad ora nessuno mi pare abbia accennato:

- nazionalizzazione del sistema bancario, o almeno di un terzo di esso e nazionalizzazione anche della Banca d' Italia

- nazionalizzazione concessioni autostradali per investire gli utili di Atlantia nello sviluppo del sistema ferroviario

- piano di sviluppo del meridione

- investire in settori avanzati e ad alto contenuto di manodopera sia nel campo primario come le primizie e la zootecnica, sia in quello secondario, metalmeccanico di precisione, chimico, tecnologico ecc.

- riforma della PA mettendo ai vertici delle amministrazioni persone di dottrina e non gente di politica

- tassare le aziende che vanno all' estero e detassare quelle che investono in italia

- trasformare le aziende in crisi o gli stabilimenti lasciati per andare all' estero in cooperative dei lavoratori (invece di buttare i soldi con la CIG)

- abolizione della legge 30 ed introduzione di sgravi fiscali per aziende che assumono giovani sotto i 30 anni a tempo indeterminato

- riforma della giustizia e del codice penale

- potenziare e sviluppare i distretti industriali e crearne nuovi nei settori da me sopra elencati

- iniziare a ricostruire e non solo a costruire

- obbligare anche le aziende private quotate in borsa ad assumere solo con concorso pubblico

- piano energetica anche con fusione fredda e altre forme di nuove fonti energetiche, non il nucleare

Maurizio Monti 20.08.11 17:17| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

Sgravi fiscali ed incentivi ai Comuni e ai privati che riconvertono aree urbane cementificate o abbandonate in ORTI URBANI.

Per sapere di più su gli "Orti urbani":
http://www.italianostra.org/?page_id=209

alberto arnoldi 20.08.11 16:51| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

Mezzo parlamento in pellegrinaggio in terra Santa!

Berlusconi ha fatto chiedere quanto possa costare farsi sepellire dopo la sua morte nel "Santo Sepolcro".

pare che israele abbia chiesto 100 Milioni di euro...

Berlusconi "Mi pare esagerato...infondo mi serve solo per 3 giorni"

Massimiliano P., Bologna Commentatore certificato 20.08.11 22:58| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

fra i suggerimenti alla manovra metterei pure il costo del bene reale.
mi spiego meglio; se ad esempio la fiat vende in italia un auto che in realtà ha fatto in polonia, bene il costo di quell' auto deve mantenere obbligatoriamente il prezzo "polacco".Solo così si potrà mantenere il made in italy. non sono un economista ma spero che qualcuno analizzi questa mia idea

gaetano platania 20.08.11 17:42| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dimenticavo:

COMBATTERE ASPRAMENTE L’EVASIONE FISCALE CINESE che ha un’indice fino al 98%

http://www.ilfattoquotidiano.it/2011/08/18/litalia-al-primo-posto-per-levasione-fiscale-cinese/152233/

silvanetta* . Commentatore certificato 20.08.11 17:13| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Abbandonare la moneta liquida offre al potente di turno la possibilità di avere il coltello dalla parte del manico definitivamente .
Basta un tasto per rovinarti la vita.
La carta elettronica può venire bloccata in qualsiasi momento , si avrebbero tantissimi casi alla Brazil di Terry Gillian .
Viviamo in un paese dove appena viene inventato un nuovo sistema , dopo poco , a volte anche in anticipo sull'entrata in vigore , esistono già intricate metodologie per aggirarne il corretto funzionamento , fino a crearne un business parallelo .
I disservizio produce un utile , vedi le bollette fasulle ricevute da centinaia di migliaia di utenti ignari, la raccolta dell'immondizia di Napoli che non funziona per far funzionare gli interessi di qualcuno, etc. etc. l'elenco è lunghissimo.

cecco 21.08.11 04:15| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

@ massimo pili


“ a parte che non vedo proprio il motivo di urlare,”

M : infatti non si tratta di gridare, ma di un modo per potere rispondere periodo per periodo, con un carattere che si possa distinguere facilmente da quello a cui si risponde. era difficile da capire vero ? preferisci che usi il virgolettato?

“faccio fatica da ignorante in materia a seguire il ragionamento sulla virtualità del pagamento tracciabile e sulla concretezza del denaro contante: ma qualcuno pensa veramente che quel pezzetto di carta con scritto 500€ valga concretamente 500€? non ha forse un valore virtuale?”

M . non m'importa molto della tua ignoranza, non è difficile comprendere che il pezzo di carta non è il corrispettivo del valore , ma è il simbolo di un qualcosa che è ancora tuo.

E' difficile da capire che quando tu avrai una tesserina di plastica in cui " altri " ti faranno confluire dei bit per accreditarti dei valori che spesso loro stessi stabiliscono, tu sarai ridotto come sarebbe ridotta l'umanita'se i prodotti geneticamente modificati venissero universalmente accettati?

eliminerebbero i semi naturali perché inv asivi rispetto a quelli naturali e come la mo neta, quella cattiva scaccia la buona. quando non vi fossero più semi naturali tutti dovrebbero comprare i semi o.g.m. dalla mon santo, al prezzo che decideranno loro e li daranno a chi vogliono loro : e' così difficile da capire ?

“qui non si parla di virtuale e concreto: per me si parla di tracciabilità o non tracciabilità, con tutto ciò che ne consegue. ”

M : il mondo è pieno di stati in cui l'evasione è minima e la loro cartamoneta è forte e senza limiti di circolazione: prova ad informarti e non bere tutto ciò che ti viene propinato per ubriacarti e fregarti meglio.

massimo pili

Max stirner


Ogni bene pubblico o monopolio naturale deve essere gestito da un business sociale (come descritto dal Prof. Muhammad Yunus www.sbflorence.org/cose-il-social-business/) la cui proprietà sia dei cittadini.

esempio i residenti di Asti possiedono una quota a testa della società che gestisce l'acqua e si nominano i dirigenti direttamente.

Il business sociale essendo una azienda ma non a scopo di lucro garantirà la gestione ottimale del bene pubblico.

Grazie

Stefano C. Commentatore certificato 20.08.11 17:42| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

Rosy Bindi, a proposito della protesta che da giorni imperversa sul web con la quale migliaia di cittadini chiedono di far pagare la manovra finanziaria anche al Vaticano, visti i miliardi di euro che gli italiani gli versano da anni, “Penso che non la appoggeremo. Credo che la Chiesa sia una grande ricchezza per la società italiana, l'unica veramente impegnata con il volontariato nella lotta alla povertà''.

Ecco un altro valido esempio per rendersi conto della fine di merda che ha fatto il PD, imbarcando gente simile.

Franco F. Commentatore certificato 21.08.11 12:23| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il papa dalla Spagna prega per voi peccatori.

Immagino quanto siate contenti !

Sapere che il papa,assieme ai papaboys, sta pregando per voi dannati deve essere un orgasmo .

Inginocchiatevi,
cospargetevi il capo con la cenere,
pentitevi e gioite al perdono che dio padre misericordioso vi concedera'!

... Madrid in questo momento e'la capitale dell'idiozia umana.

Charles Bukowski

HANCK BUKOW (hanck17) Commentatore certificato 21.08.11 09:14| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

OLTRE ALLA DEMOCRAZIA DIRETTA CI VUOLE ANCHE LA FINANZA DIRETTA.

Permettere ed incentivare la creazione di siti di PEER TO PEER LENDING (stile Zopa).

Le banche devono pian piano scomparire e lasciare posto a siti come questi che permettono ai cittadini di scegliere direttamente le attività da finanziare.
I costi di finanziamento saranno più bassi e gli interessi più alti di un conto corrente!

Ciao a tutti

Stefano C. Commentatore certificato 21.08.11 01:54| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

2 proposte

1) Nazionalizzare la Banca d'Italia.

2) Nazionalizzare la FIAT improntando il lavoro sulla totale riconversione degli impianti a favore della ricerca, dello sviluppo e della produzione di veicoli ed altro ad impatto ambientale zero.


Lo sviluppo inteso nel senso di risparmio delle risorse e non di aumento di PIL, può essere agevolato dall'obbligo di costruire case passive. Autosufficienti dal punto di vista energetico. E' stata abolita l'ICI, andrebbe messa una tassa sulle case che non sono in categoria A o A+. Più la categoria è bassa e più si paga. Motore dello sviluppo è la conoscenza... va anche diffusa la cultura libera e aperta, non quella chiusa e a pagamento.


salve a me sembra già abbastanza,per avviare una ripresa civicaculturaleconomica (che parolone....sto spremendo le meningi...)mai sentito niente del genere da questi balordi di politici diciamocelo insieme il 10 settembre,un saluto a tutti.

roberto m. 20.08.11 16:39| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

la lotta vincente contro le mafie di ogni colore politico

cesare beccaria Commentatore certificato 20.08.11 16:21| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

certo che questo blog sta diventando una vera palestra di partecipazione creativa popolare.. L'esatto contrario di quel minestrone ribollito e amico dei ricchi che è il parlamento.. Lì il popolo non c'è più da un bel pezzo..

il barone rosso Commentatore certificato 20.08.11 16:13| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

ABOLIRE COMUNIONE e LIBERAZIONE

CL benedice con Napolitano la svolta trasversale per il dopo Berlusconi

La parola d'ordine del meeting di Rimini è trasversalità.

Lo si capisce dagli ospiti che oltre al Capo dello Stato inaugureranno la kermesse:

Lupi del Pdl e Letta del Pd.

E Formigoni, lo storico leader che scalda i motori per il post B, avrà un ruolo defilato in modo da non destare troppi sospetti

Nessun nemico, dunque. Trasversalismo prima di tutto, passando per la sordina alla politica e per l’esaltazione della “società civile”, che è poi il campo di gioco preferito di Cl. É su quel terreno che la Compagnia delle Opere coltiva da tempo la trasversalità con le coop rosse.

A Rimini il numero uno della Lega Coop Giuliano Poletti e il presidente Pd della provincia di Roma Nicola Zingaretti intratterranno i giovani ciellini sull’imperdibile tema “Il lavoro come bene comune”.

Il convegno è organizzato con la collaborazione di Obiettivo Lavoro, società di lavoro interinale molto nota, anche se non tutti sanno che è nata

dall’alleanza tra Compagnia delle Opere e Coop rosse.

Una parentela incarnata dalla figura di Massimo Ferlini,

esponente del Pci coinvolto e assolto nell’inchiesta Mani pulite,

oggi vice presidente della stessa Compagnia delle Opere.


Del resto non è un caso che l’incontro inaugurale con Napolitano sia organizzato con la collaborazione dell’Intergruppo parlamentare per la Sussidiarietà,

parola totem per il pensiero sociale cattolico attorno alla quale Cl raduna un plotone di politici di ogni schieramento.

La trasversalità non guarda solo a sinistra. In un programma meno generoso del solito con i politici non mancherà la ribalta del sabato mattina per il ministro dell’Economia Giulio Tremonti, beniamino dei giovani ciellini, nè quella per il ministro del Lavoro Maurizio Sacconi.

http://www.ilfattoquotidiano.it/2011/08/21/cl-benedice-con-napolitano-la-svolta-trasversale-per-il-dopo-b/152672/

ENZO D., BARI Commentatore certificato 21.08.11 17:20| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

SE UN PARLAMENTARE,ANCHE SE ANZIANO,SI DEGNASSE DI LEGGERE TUTTE LE PROPOSTE INTELLIGENTI CHE CI SONO SU QUESTO BLOG,POTREBBE VINCERE LE ELEZIONI SENZA PENSARE A NIENTE,IMMAGINO AD UN PARLAMENTARE STRANIERO CHE AVESSE QUASTA POSSIBILITA',SI BACEREBBE I GOMITI.
SALUTI A TUTTI E COMPLIMENTI A TUTTI.

Gianluca m., carpi Commentatore certificato 20.08.11 22:37| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Si potrebbe incentivare l'utilizzo di moneta elettronica al posto del denaro contante, in modo da da poter conoscere i reali redditi dei cittadini ed evitare così l'evasione fiscale. Sul fronte della ricerca,andrà ovviamente incentivato lo sfruttamento delle energie rinnovabili; si potrebbe inoltre "obbligare" (tramite incentivi) la Fiat e ovviamente le altre aziende italiane nel settore, a studiare prototipi di auto, navi ecc. che utilizzino l'elettricità anzichè la benzina. Ciò permetterebbe di renderci indipendenti dal petrolio,creerebbe nuovi posti di lavoro e, perchè no,darebbe anche un rilancio all'esportazione.

Stefano ., Milano Commentatore certificato 20.08.11 15:40| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Gli F-35 (costo 16 miliardi) sono la solita truffa armata come gli eurofighter Prodiani.

"Entire U.S. stealth aircraft fleet grounded over oxygen and power system faults" "Future of air combat: Flights of the F-35 Joint Strike Fighter have also been cancelled because of a valve problem in its power systems".

http://tinyurl.com/3b3efp6

BASTA SPESE MILITARI che non portano nessuna crescita economica del Paese.

Grafico annuale Finmeccanica -43,83%
http://tinyurl.com/3po7k3b
dal 2007 -79,46%
Basta con questa truffa.

ribla jk. 20.08.11 15:07| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Applicazione della Carta della capacità d'uso dei suoli a livello nazionale, con divieto assoluto di nuove edificazioni (di qualsiasi tipo) sui suoli di classe 1 e 2.
Tali suoli devono rimanere ad uso esclusivo dei coltivazioni agricole, possibilmente non estensive.

Federico M. 20.08.11 15:00| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Nuova politica energetica italiana

L’Italia deve puntare su una nuova politica energetica che abbia 4 vettori cardine:


-Energie rinnovabili (possibilmente con produzione distribuita e consumo sul posto,preferibile agli impianti di grosse dimensioni)

-Smart Grid (cercate su internet)

-Risparmio energetico (intendendo con questo ristrutturazione a risparmio energetico,magari con classe A o addirittura “case passive”, di tutto il patrimonio immobiliare italiano,pubblico e privato)

-Eliminazione dei monopoli/oligopoli delle multinazionali dell’energia (enel,eni,edf,ecc.) in favore della “democratizzazione della distribuzione energetica”
(esempio di Schonau, cercate su internet)

Tradotto:
L’obbiettivo è trasformare ogni cittadino in un produttore di energia(tramite ad esempio la sua abitazione che ha un rendimento energetico attivo) e creare una rete elettrica efficiente e intelligente gestita da software (smart grid e super grid) in grado di ovviare al problema della discontinuità di produzione di energia rinnovabile,che convogli l’energia dove è richiesto.
Tali reti devono essere di appartenenza di comuni/regioni o comunque dei cittadini,non private.

A questo punto i cittadini possono scambiarsi l’energia che si autoproducono tramite rete elettrica intelligente(smart grid) come se si scambiassero dati su internet,una sorta di Peer to Peer dell’energia.

A questo punto le multinazionali/oligopoli dell’energia non avrebbero più senso di esistere(è infatti per questo che si battono contro le rinnovabili,per paura di perdere la loro posizione dominante di “unici” produttori e distributori di energia)

E’ una cosa difficile da portare a compimento perchè ci si scontra con interessi enormi,ma è l’unica via se vogliamo salvare il pianeta,l’ambiente e renderlo anche un pò più democratico facendo sparire le lobby dell’energia e garantendo progresso,ricerca e sviluppo sostenibile.

ps: e poi volete mettere la soddisfazione di mandare affanculo l'enel? :-)

Mak 89 Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.08.11 23:59| 
 
  • Currently 3.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 17)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Max Stirner,

hai perfettamente ragione nel dire che se una premessa è sbagliata tutto ciò che ne segue è sbagliato.
Purtroppo è sbagliata la tua premessa nel dare decisiva importanza alla moneta contante, che, come mezzo di pagamento, rappresenta una frazione insignificante rispetto alla moneta virtuale. Inoltre fa tenerezza l'ingenuità nel ritenere che la moneta contante possa essere tenuta al sicuro sotto il materasso, ignorando che è comunque il sistema finanziario che ne determina il valore, anche nel caso di monete d'oro al posto di quelle cartacee(la quotazione dell'oro è ballerina come molti altri titoli). Chi si oppone allo sviluppo della moneta virtuale non teme la rapacità delle banche, ma teme la tracciabilità dei pagamenti, che consente di rendere la vita difficile agli evasori fiscali. Ciao.

Renato Rossini 21.08.11 00:05| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento

Legalizzazione droghe leggere e reintroduzione coltivazione della canapa indiana per le infinite applicazioni e ricerche in campo medico!!! legalizzazione della prostituzione
facciamo pagare le tasse al Vaticano...
questi tre punti esigo che vengano messi nero su bianco altrimenti boicotto il Movimento5Stelle e me ne vado affanculo in Olanda

Stefano Ventura, Cerenova (Cerveteri) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.08.11 16:20| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io direi
SOVRANITA' MONETARIA: I SOLDI DEVONO ESSERE DI PROPRIETA' DELLO STATO ITALIANO E STAMPATI DA ESSO.

GIUSEPPE F. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.08.11 08:00| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,
sono ingegnere meccanico, mi occupo di ottimizzazione dei processi produttivi e ho avuto esperienza di ricerca in Italia e mi stimoli con queste proposte. Le mie proposte per un serio sviluppo sono:
1. Finanziamenti (e classificazione) per le università in base al "placement" a 3/5 anni. Eliminazione delle Sedi non produttive e classificazione a cascata con meccanismo di placement per tutte le scuole dei livelli di istruzione.
2. Gestione Autonoma degli Istituti di Ricerca con Bilanci individuali e chiusura di quelli improduttivi.
3. Gestione della dirigenza di Confindustria con obiettivi territoriali (mancato obiettivo, a casa senza liquidazione). Sostegno alle PMI in termini di Progetti di Formazione per la classe dirigente (proprietari, imprenditori, medium and high management) per l'innovazione tecnologica e lo sviluppo di processo (automazione) e prodotto (partecipi ai corsi, sviluppi dei business plan seri per ricerca, ricevi agevolazioni fiscali e ricevi ispezioni serie con possibilità di commissariamento se bluffi)
4. Gestione ad obiettivi territoriali (vd.p.3) per i dirigenti dei sindacati. Politica massiccia di incentivazione alla formazione professionale della classe operaia (non si può tutelare oggi un operaio che per 20 anni fa il "montatore guarnizione parabrezza" senza una crescita - vedi servizio Report - e che non può essere pagato meno di 800 euro. In Italia dobbiamo avere personale più "elevato" dei cinesi)
5. Per la Gestione dei servizi pubblici (acqua, autostrade, ecc.) le amministrazioni territoriali possono cedere la gestione a fronte della definizione di terget di prezzo e qualità di servizio con controlli e penali per mancato rispetto dei target (es. garanzia tempi di percorrenza, al casello d'uscita se ho trovato troppo traffico non pago. L'azienda migliora il servizio con calcolo di break-even sull'investimento come tutti i progetti di miglioramento).
Spero di essere stato di stimolo e aiuto

Saluti

Michele

Michele P 21.08.11 15:42| 
 
  • Currently 3.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

Ho notato che molti caldeggiano l'avvento della moneta elettronica e mi piacerebbe veramente si aprisse una discussione su questo tema,in quanto personalmente la reputo di certo un'arma molto efficace contro l'evasione ...però a doppio taglio
in quanto ci ritroveremmo tutti quanti al collo il guinzaglio delle banche (così odiate di questi tempi...)

dario del sogno, trieste Commentatore certificato 21.08.11 09:43| 
 
  • Currently 1.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Programma :

1. Soppressione dell'Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza accorpandoli alla Polizia di Stato. Riduzione di due gradi di tutti gli ufficiali di questi due corpi.

2. Esodo incentivato. Incentivare l'emigrazione dal nostro Paese con soppressione della cittadinanza di chi ne fa richiesta. Chiunque vuole andar via dal nostro Paese (con perdita della cittadinanza italiana) se ne può andare senza avere mai + niente a pretendere e non dovere nulla allo e dallo Stato Italiano. I beni del richiedente rimasti sul territorio italiano vengono interamente confiscati.

3. Selezione naturale degli enti locali. Qualunque ente locale in dissesto finanziario viene smembrato e diviso tra gli enti locali limitrofi. Tutti gli amministratori dell'ente perdono il diritto all'eleggibilità in modo perpetuo e i cittadini del territorio dell'ente perdono il diritto di voto per anni 5.

4. Abolire il concetto di azienda municipalizzata.

5. Rai ridotta ad un solo canale istituzionale, con notiziari spartani (senza commenti e approfondimenti) e programmmi di esclusivo servizio pubblico. Mai più fiction, documentari, film, varietà e altre idiozie con i soldi dei cittadini.

6. Privatizzazione totale dell'istruzione.
7. Obbligo di stipulare un'assicurazione sanitaria per accedere ai servizi del Servizio Sanitario Nazionale.
8. Per risolvere il problema energetico, approfittare del periodo di confusione attuale in Libia per ottenerne l'annessione. Mobilitazione generale e richiamo alle armi delle classi 1984,85,86,87 per invadere la Libia e marciare su Tripoli al grido "Tripoli, terra incantata sarai italiana al rombo del cannon".

Antonio I 22.08.11 11:18| 
 
  • Currently 1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




 


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori










Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.



Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori