Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Locomotiva Italia


locomotiva_a_vapore.jpg

Ma qualcuno sano di mente pensa realmente che con 19 milioni di pensionati e 4 milioni di dipendenti pubblici possiamo farcela? Per mantenerli vengono spalati ogni anno nelle caldaie della locomotiva Italia, sempre più lenta, in affanno, con salite ormai proibitive, altri 100 miliardi di debito pubblico, come fossero carbone, che corrispondono almeno a 5 miliardi di interessi annui in più. Pagati dai sempre più rari contribuenti, le aziende chiudono e ci sono 4 milioni di disoccupati. Il tasso sul nostro debito sale e gli interessi non possono che aumentare. Nel 2011, se va bene, pagheremo 100 miliardi di interessi. L'Italia non ha alcuna possibilità di farcela con questa zavorra.
Il numero di dipendenti pubblici è pari alla popolazione dell'Irlanda e noi stiamo a fare il tricchetracche sulle Province. Vanno chiuse tutte, che altro c'è da discutere? Le pensioni vanno riviste nel loro insieme. Non ha senso che ci siano doppie e triple pensioni, una basta e avanza. Le pensioni in essere vanno erogate con il metodo contributivo, tanto hai dato, tanto prendi (esattamente il contrario delle pensioni dei parlamentari) e comunque le pensioni devono avere un tetto non superabile, 3.000 euro mi sembrano equi e di un minimo per chi non dispone di redditi sufficienti per vivere. I manager che hanno guadagnato milioni di euro nella loro vita non hanno bisogno di una pensione di 10/20.000 euro al mese, lo stipendio annuo di un impegato.
Non è possibile dividere l'Italia in due sulle pensioni con la strategia del "Chi ha dato, ha dato. Chi ha avuto, ha avuto". E' pericoloso. I giovani, ma anche molti quarantenni e cinquantenni, in pensione non ci andranno mai. Perché devono pagare con tasse e contributi la pensione a Mastella, a Amato o a un consigliere regionale della Lombardia o della Sicilia? Questo non ha senso. La riforma delle pensioni deve iniziare da chi in pensione c'è già senza alzare continuamente l'asticella dell'età pensionabile accampando la scusa risibile dell'aspettativa di vita. Non me frega un cazzo delle statistiche. Dopo 35 anni di contributi ho il diritto di riposarmi. Un operaio non andrà in pensione a 70 anni, sarà morto prima.
I giovani non hanno più nulla da perdere, non il lavoro, non la pensione, non i servizi sociali, non la speranza di un futuro migliore. Nella manovra economica non è stata spesa una parola per loro. Attenti alla loro rabbia. Quando le nuove generazioni capiranno che oggi sono soprattutto loro a pagare la crisi e che in futuro erediteranno il debito pubblico, non sarà più possibile alcuna mediazione. L'aria che tira è sempre più brutta.

Soldi rubati - di Nunzia Penelope

Soldi rubati - di Nunzia Penelope
I cittadini sono poveri perché i delinquenti sono ricchi
Acquista oggi la tua copia.

18 Ago 2011, 16:21 | Scrivi | Commenti (976) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Ho 35anni di contributi e a dice.re compiro'55 anni ho lavorato fino a gennaio di quest'anno da allora non sono riuscita più a trovare lavoro perché sono vecchia per lavorare e giovane per andare in pensione mi potete dire cosa posso fare allora?grazie

maria 30.08.13 19:30| 
 |
Rispondi al commento

"... Nel 2011, se va bene, pagheremo 100 miliardi di interessi. L'Italia non ha alcuna possibilità di farcela ...", beh, si può fare - se si vuole - come Rafael Correa

Franco Busoni 28.02.13 19:47| 
 |
Rispondi al commento

O Grillo... fammi una sega...
E io secondo te dovrei andare in pensione, invece che con 1100 Euro, con 500???
Perché, questo, è il conteggio della mia pensione contributiva...
Ma vai in culo...

Marco Monari 28.02.13 19:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ma Beppe Grillo la prende la pensione ? E se si da quando ,a quanto ammonta, erogata da chi ,con quanti contributi versati? Giusto evidenziare Veltroni, Amato , Andreotti etc ma allora bisogna essere traparenti . Io la prenderò a 66 anni sostanzialmente con il vecchio sistema retributivo ma sono disponibile al passaggio al sistema contributivio ,tanto hai versato tanto prendi . In cambio voglio decidere quando andarci .

enrico dossi 27.02.13 13:45| 
 |
Rispondi al commento

Lavoro da 10 anni nello stesso ufficio: dipende tutto da me, se me ne vado per qualche ora non sanno neppure dove trovare un qualunque documento anche se sono da dieci anni nello stesso posto;non arrivo neppure a 1.ooo euro al mese e gli straordinari non me li pagano...
E SONO STUFA di sentirmi dire dai miei superiori,
che hanno uno stipendio che è 3 volte il mio, che sono solo um'impiegata esecutiva e che loro sono i dirigenti, ogni volta che faccio loro cortesemente osservare che stanno facendo qualche "cazzata"che peraltro sono io poi a dover rimediare!! SONO STANCA DELL'IGNORANANZA, DELLA SUPERBIA E DELLA MALEDUCAZIONE DI GENTE CHE DOVREBBE INSEGNARMI QUALCOSA E INVECE NON FA CHE RUBARE IL PROPRIO STIPENDIO!!! BASTAAAAAA!!!
Beatrice

Beatrice Cenci 14.09.11 21:06| 
 |
Rispondi al commento

E' arrivato il momento di fare qualche cosa, mi sento impotente, sono stufo di sopportare angherie da questa classe politica.
La gente, con chiunque parli, la pensa come me.
Andiamo tutti a Rroma, cacciamoli tutti dal parlamento.

luciano tosi 31.08.11 12:24| 
 |
Rispondi al commento

Ho servito lo stato italiano facendo il militare come guardia carceraria nella casa di reclusione di Milano Opera negli anni ottanta. Ho riscattato due anni e mezzo di laurea (perché ho cominciato a lavorare prima di laurearmi) e oggi mi dicono che quei contributi li posso buttare nel cesso. Ciò significa che:
1. servire lo stato nelle forze armate rinuciando ad un anno di lavoro e di stipendio, oltre che di carriera, non conta un cazzo;
2. farsi il mazzo all'università, magari anche lavorando, per acquisire un patrimonio di conoscenze da spendere successivamente nel mondo del lavoro a beneficio anche della società, equivale ad un'inutile perdita di tempo;
3. ci sono contributi di serie "A" e serie "B", per cui se fai parte di una categoria sociale che non ha visibilità e mezzi per farsi sentire, te la becchi nel culo.
La regola è sempre la stessa: forti con i deboli e deboli con i forti.
Se questa è la classe dirigente che ci governa, non ci resta che il tribunale del popolo.

Fabrizio De Filippini 30.08.11 15:14| 
 |
Rispondi al commento

SORTO GRAVE PROBLEMA RELATIVO ALLA MANIFESTAZIONE!!!
http://pinoz6700.blogspot.com/

Giuseppe D., CAGLIARI Commentatore certificato 23.08.11 01:13| 
 |
Rispondi al commento

Dimenticavo
e che la carica non duri più di due anni senza possibili rinnovi futuri.

next 22.08.11 20:00| 
 |
Rispondi al commento

Io aggiungerei anche un'altra norma, se è possibile:
che gli stipendi dei parlamentari, deputati, senatori, assessori comunali, provinciali, regionali, ... tutti gli stipendi degli eletti siano solo quelli percepiti dal solo proprio lavoro dichiarato e le spese extra totalmente documentate, che non esista in alcun modo la voce che la carica pubblica sia considerata un lavoro: esso deve essere un servizio presso il cittadino e non deve avere alcuna remunerazione.

next 22.08.11 19:57| 
 |
Rispondi al commento

Dobbiamo andare a dirglielo in modo convincente tutti insieme quello che si deve fare per rimettere in carreggiata l'Italia.... non possono continuare a prenderci in giro senza fare nemmeno un battito d'occhio. Prendiamo coscienza di noi, delle nostre vite, dei nostri diritti, della nostra dignità, del nostro paese e della possibilità di averne ancora uno. Essere coscienti che ci stanno confondendo perchè continuano a voler mantenere dei privilegi nonostante la situazione grave che dobbiamo vivere tutti. Tanti scrupoli per gli scudati, ma se spariscono i pochi risparmi di un poveraccio (che per lui sono tutto) non c'è nulla da fare, solo rassegnarsi????? NOn possiamo arrenderci ed accettare questo tipo di trattamento. Abbiamo cuore e cervello, non facciamoci trattare da stupidi.

SIMONA MILANI 22.08.11 08:31| 
 |
Rispondi al commento

Condivido in pieno questo post... anzi lo diffonderò.

Esco 22.08.11 07:01| 
 |
Rispondi al commento

Buffoni. I gioiellieri dichiarano in media 14.000 euro. Berlusconi e Tremonti si sono studiati lo scudo fiscale, per far rientrare in Italia milioni di Euro sottratti all'erario. Dentisti, Idraulici, tappezzieri, barbieri, medici specialisti incassano decine di migliaia di euro al mese senza rilasciare ricevuta. Tutto cio' non vi basta? E' colpa di uno che va a lavorare in un Ente Pubblico - magari a 1000 Euro al mese - pagando le ritenute alla fonte, se l'Italia va male? L'apologia dell'evasione di berlusconi e galliani ve la siete scordata? Eppure non mi viene di odiare queste categorie, finche' cercano - anch'esse coivolte dalla crisi, di barcamenarsi alla meglio. Se venite pero' a cercarmi e a dirmi che la colpa e' la mia - io che rendo un servizio essenziale alla collettivita' come la cura, la tutela, la riabilitazione, la prevenzione delle malattie, se venite a dirmi che devo rinunciare alla 13ma a fronte di politici assenteisti che vanno in pensione dopo 2 anni emezzo e in piu' cii governano male, di nani che accusano a destra e a manca quando sono entrati ad insegnare con concorsi pilotati, allora vi dico : andate a fare in culo, ladri.

riccardo ivani 21.08.11 02:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://pinoz6700.blogspot.com/

Giuseppe D., CAGLIARI Commentatore certificato 21.08.11 00:34| 
 |
Rispondi al commento

Le vere origini della lega nord.
Il celebroleso è tra i politici più ascoltati e seguiti al nord.L'ignoranza dilaga al nord (basta vedere chi viene votato), la leganord purtroppo dilaga al nord, MOLTO spesso le tre cose coincidono.Domandarsi cosa potrebbero fare di lavoro senza la politica i parlamentari leghisti no vero?
La verità e che la lega più degli altri partiti è scesa in politica per far soldi!http://www.repubblica.it/2006/a/sezioni/economia/banche35/fioraniaipm/fioraniaipm.html
Un esempio su tutti:Umberto Bossi da Cassago Magnago, provincia di Varese. Una vita da film. Ha fatto tre feste di laurea senza essersi mai laureato. Alla prima moglie racconta di essere un dottore, si finge medico dell’ospedale Del Ponte di Varese. La storia va avanti per mesi. Quando lei scopre che è tutto inventato chiede il divorzio. Qualche anno dopo l’Umberto porta anche la madre all’università di Pavia per la consacrazione ma non la fa assistere alla cerimonia: è la solita balla, lui ormai c’è abituato. All’Università per qualche anno c’era stato. Pochi esami, parecchi guai ma anche l’incontro che aveva cambiato la sua vita: quello con la politica.La Lega lombarda, i primi assessori comunali eletti in Veneto e Lombardia.Bossi cavalca Mani pulite e l’insoddisfazione del profondo Nord. Non sarà laureato ma è scaltro l’Umberto. Lavora sull’immaginario collettivo, capisce prima di tutti che l’immigrazione sposta una marea di voti che la gente ha una paura fottuta. Poi c’è il folklore: Pontida, miss Padania, la Lega che ce l’ha duro, Roma ladrona, i comizi in canottiera. La Prima repubblica crolla, nel Paese regna la confusione, il momento è propizio. Bossi alza il tiro. Annuncia la secessione, crea il Parlamento del Nord, progetta di avanzare “città per città con le baionette” è così via.Adesso per non perdere i voti rimasti dei vecchi pensionati bossoli li rassicura le pensioni non si toccano.Ci credete ?cerrrrrrrrtoooooooooooooooo più di qualcuno in padania ci crede ancora.

Pietro T. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.08.11 23:53| 
 |
Rispondi al commento

Basta con questi lamenti di Tantalo.Tutti abbiamo il rimedio ma nessuno si fa avanti.Adesso è ora di smetterla con i piagnistei.E' noto a tutti che la casta non crea altro che problemi,che basta loro poco per avere un vitalizio di € 3.000,00 mensili e che più sei corrotto e ladro più vai avanti.Cosa vogliamo aspettare ancora ? Non predico violenza,sia chiaro,tanto si ritorcerebbe contro di noi,ma visto che ci sono tanti illuminati,che facciano una proposta concreta. Avevo la speranza che l'incazzatissimo popolo sardo avrebbe dato il via ad una protesta vera,ma poi,come sempre succede agli italiani tutti buoni e zitti.Perchè ? Sicuramente avranno "oliato" gli ingranaggi più rumorosi e glia ltri ? Se la prendano in quel posto. Ho letto che in Svezia ( mi pare )hanno buttato fuori i responsabili del debito pubblico, hanno tirato fuori,scusate la volgarità, le palle. Noi italiani,le abbiamo ?

Vincenzo Alonzi 20.08.11 20:45| 
 |
Rispondi al commento

Cavolo,se tutte le persone aprissero gli occhi,di queste cose non ne sentiremmo parlare piu'.Per fare politica oggi ci vuole solo e dico solo aver voglia di far bene,per tutta la comunità.

Baresi6 20.08.11 17:31| 
 |
Rispondi al commento

sono daccordo anche se forse il limite andrebbe collegato al codto della vita , nel senso che se 3000euro sono sufficienti ore possono non esserlo tra 2-5 anni , vedi angentina

massimo pulignani 20.08.11 15:20| 
 |
Rispondi al commento

ho 35 anni , i miei coetanei sono tutti dei "rincoglioniti" e le nuove generazioni non hanno voglia di far proteste, l'italia è persa.

giuseppe f., roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.08.11 13:47| 
 |
Rispondi al commento

Parole parole parole, l'aria fritta non serve a niente, io vedo e sento solo parole.

Simone 20.08.11 13:22| 
 |
Rispondi al commento

...non è un OT, ma un suggerimento, prendendo spunto da ciò che è successo in islanda...io nn ne sapevo niente...

Islanda, quando il popolo sconfigge l'economia globale
di Andrea Degl'Innocenti – tratto da http://www.ilcambiamento.it/lontano_riflettori/islanda_rivoluzione_silenziosa.html

L'hanno definita una 'rivoluzione silenziosa' quella che ha portato l'Islanda alla riappropriazione dei propri diritti. Sconfitti gli interessi economici di Inghilterra ed Olanda e le pressioni dell'intero sistema finanziario internazionale, gli islandesi hanno nazionalizzato le banche e avviato un processo di democrazia diretta e partecipata che ha portato a stilare una nuova Costituzione.

Oggi vogliamo raccontarvi una storia, il perché lo si capirà dopo. Di quelle storie che nessuno racconta a gran voce, che vengono piuttosto sussurrate di bocca in orecchio, al massimo narrate davanti ad una tavola imbandita o inviate per e-mail ai propri amici. È la storia di una delle nazioni più ricche al mondo, che ha affrontato la crisi peggiore mai piombata addosso ad un paese industrializzato e ne è uscita nel migliore dei modi.
L'Islanda....

Per continuare a leggere:
http://www.disinformazione.it/islanda_popolo_contro_le_banche.htm

perchè nn facciamo lo stesso?

Diana Amazon 20.08.11 13:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe, il Che Guevara diceva che le rivoluzioni si fanno solo con il "paredòn" (il muro per la fucilazione)Ma non voglio arrivare a questo estremo, almeno per ora.
Penso che una persona come te, conosciuta e con disponibilità, con mezzi di comunicazione a disponibilità che pochi hanno, potrebbe facilmente trovare persone estremamente oneste (ti assicuro che pare un paradosso ma esistono ancora)con mistica di servizio senza l'0ssessione di arrivare in parlamento per riempirsi le tasche, quelle degli amici o del partito, che con uno stipendio equo, diciamo 5.000 euro al mese, senza nessun altro emolumento, con soli due voli al mese per Roma per tornare a casa ogni 15 giorni e passare gli altri in parlamento,senza auto blu, senza portaborse, senza faraonici pasti a 6 euro (è venuta una una commissione di innocenti inglesi a Roma per capire come facevano), senza pensioni quasi immediate, senza doppie Camere (ne basta una e ridotta a 300 parlamentari), per cambiare tutto. Crea un partito, chiamalo "NOI INDIGNATI", cerca 30 persone da proporre in lista in ogni citta, 10 in ogni cittadina, 5 in ogni Comune. Credi che sia impossibbile? Personalmente quì a Genova te ne potrei proporre almeno 4 o 5. Anche un tuo vicino di casa. Sono certo che con un programmino cpsì, magari corredato da altre misure che ho scritto su un "panfleth" e che sono disposto a inviarti, prenedere la maggioranza in parlamento sarebbe una certezza. Proviamoci : sono pensionato, ho tempo a disposizione e conosco qualcuno che potrebbe metterci l'anima in questo progetto. Se ti va, contattami al mio indirizzo e.mail.
Da cosa nasce cosa....disgeiva à nonna !!

Gian M. Bellini 20.08.11 12:51| 
 |
Rispondi al commento

Io aggiungerei anche un'altra norma, se è possibile,
che gli stipendi dei parlametari, deputati, senatori, assessori comunali, provinciali, regionali, ... tutti gli stipendi degli eletti siano solo quelli percerpiti dal proprio lavoro e le spese extra totalmente documentate, che non esista in alcun modo la voce che la carica pubblica sia considerata un lavoro: esso deve essere un servizio presso il cittadino e non deve avere alcuna remunerazione.

next 20.08.11 12:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho scoperto che Beppe è COMMUNISTAAAAAAAAAAAA
Che piacereeeeeeeeeeee!
Attento che massoni pale sti nesi ed is rae liani sono dietro l'angolo...............

Cassandra 20.08.11 11:04| 
 |
Rispondi al commento

-Denunciare Bossi per Alto Tradimento alla Repubblica!!(possibile che ancora quel matto sia lì a parlare??Io altri 2 anni a sentirlo non ce la posso fare).Ma ci rendiamo conto????

F.P. 20.08.11 10:27| 
 |
Rispondi al commento

la mia opinione su eurobond...

vi ricordate alitalia ?? bene chi ha comprato ha fatto una nuova società senza debito :))) grandi personaggi noti ( vedi coloaninno)
p.s. ma il figlio che c'entra con la politica !! boo i misteri italiani

lo stato ha creato una badcompany( con tutti i debiti creati dai politici tramite appalti ad amici, le loro puttane assunte , amici assunti , familiari ecc..) a suo carico

ora propongono gli eurobond in pratica i debiti italiani li vogliono mettere nel calderone generale europeo , ma i tedeschi e francesini dicono NO . Euro è in discussione che cosa faranno ? chiudere euro e tornare alla lira ? credo di si, torniamo alla lira e i politici italiani diranno avete visto ? vi abbiamo ridato la lira ora costerà tutto di meno e l'italia è salva.

un grande vaffanculo ma molto grande

sabatino petrosino 20.08.11 10:15| 
 |
Rispondi al commento

In realtá i dipendenti pubblici sono fondamentali in un economia come l'Italia. Perché il reddito dei dipendenti pubblici si trasforma in risparmio privato.... Ne parlerei
per un ora, ...... Un pó di politica economica cavolO

Andrea Bucci 20.08.11 01:45| 
 |
Rispondi al commento

Solo una osservazione circa l'importo della pensione che dovrebbe, (ma già lo è)calcolarsi sulla base dei versamenti effettuati. Penso che questo sistema sarebbe giusto solo nel caso in cui il lavoratore potesse scegliere l'importo da versare o meglio potesse versare quanto crede perchè può scegliere se lavorare o no!Se scegliesse di non lavorare avendone la possibilità e la salute per farlo e facesse il parassita o il malvivente ,non sarebbe giusto che la società sene facesse carico.Ma la realtà che vivono le italiane e gli italiani è quella drammatica del lavoro precario e sottopagato o peggio e quella dei disoccupati.Non è una scelta quella di versare i contributi nè quella dell'importo degli stessi che determineranno il valore della pensione.
Anch'io penso che 3000 € mensili siano sufficenti (attualmente) per tutti, a condurre una vita decorosa. Penso anche che sarebbe un atto di giustizia sociale mettere tutti sullo stesso piano livellando l'importo che la società riconosce a chi ha lavorato per tutta la vita e che ora non produce più.
Infine poichè da tempo stò cercando di capire (inutilmente) quanto sarebbe possibile risparmiare con una simile scelta, ti sarei grato,Beppe se tu (o altri) potessi pubblicare questo dato. Grazie e saluti.Giorgio

giorgio ceccaroni 20.08.11 00:20| 
 |
Rispondi al commento

Meglio ricordare le vere origini della lega nord, perchè tutti sanno che gli italiani sono un popolo di smemorati.
Il celebroleso è tra i politici più ascoltati e seguiti al nord.L'ignoranza dilaga al nord (basta vedere chi viene votato), la leganord purtroppo dilaga al nord, MOLTO spesso le tre cose coincidono.Domandarsi cosa potrebbero fare di lavoro senza la politica i parlamentari leghisti no vero?
La verità e che la lega più degli altri partiti è scesa in politica per far soldi!http://www.repubblica.it/2006/a/sezioni/economia/banche35/fioraniaipm/fioraniaipm.html
Un esempio su tutti:Umberto Bossi da Cassago Magnago, provincia di Varese. Una vita da film. Ha fatto tre feste di laurea senza essersi mai laureato. Alla prima moglie racconta di essere un dottore, si finge medico dell’ospedale Del Ponte di Varese. La storia va avanti per mesi. Quando lei scopre che è tutto inventato chiede il divorzio. Qualche anno dopo l’Umberto porta anche la madre all’università di Pavia per la consacrazione ma non la fa assistere alla cerimonia: è la solita balla, lui ormai c’è abituato. All’Università per qualche anno c’era stato. Pochi esami, parecchi guai ma anche l’incontro che aveva cambiato la sua vita: quello con la politica.La Lega lombarda, i primi assessori comunali eletti in Veneto e Lombardia.Bossi cavalca Mani pulite e l’insoddisfazione del profondo Nord. Non sarà laureato ma è scaltro l’Umberto. Lavora sull’immaginario collettivo, capisce prima di tutti che l’immigrazione sposta una marea di voti che la gente ha una paura fottuta. Poi c’è il folklore: Pontida, miss Padania, la Lega che ce l’ha duro, Roma ladrona, i comizi in canottiera. La Prima repubblica crolla, nel Paese regna la confusione, il momento è propizio. Bossi alza il tiro. Annuncia la secessione, crea il Parlamento del Nord, progetta di avanzare “città per città con le baionette” è così via.Adesso per non perdere i voti dei vecchi pensionati bossoli li rassicura le pensioni non si toccano.Ci credete ?

Pietro T. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 19.08.11 23:44| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei fare una domanda semplice e stupida allo stesso modo,esiste un sistema per evitare certe cose(cito un esempio)uno stipendio di 20/30 mila euro al mese per un parlamentare?pensione dopo 34 mesi?Non può esserci qualcuno o qualcosa che firmi il consenso a certe esagerazioni?in modo che i politici non ci prendano per il culo?

Gianluca m., carpi Commentatore certificato 19.08.11 23:15| 
 |
Rispondi al commento

Permettete che mi girino le palleee...
abbandonai gli studi a 13 anni e cominciai a lavorare x bisogno della mia famiglia,lavorai molti anni non in regola,( haimè) anche perchè allora non si pensava ai contributi alla pensione e non c'erano controlli,mi trovo a 53 anni con 30 anni di contributi,speravo tra una decina d'anni di arrivare all'atteso traguardo,ma lo vedo all'ontanarsi sempre di più.
MA quanti cazzi di anni devo ancora lavorare.....

dino 19.08.11 22:24| 
 |
Rispondi al commento

Mi stavo inc.. all'inizio, poi ho letto il resto e sono d'accordo, ho cominciato a 15 anni a lavorare, ne ho 56 e mi han detto che devo lavorare ancora, io sono stanca. Dicono che sono giovane, certo non sono ancora vecchia, però mi pare di aver dato abbastanza, ora voglio godermi un pochino la vita che mi rimane. chi ha detto che di sicuro arriverò agli 80? Dopo tutto il lavoro che ho fatto se andrò in pensione con 800 euro sarà tanto, ma va bene, fatemi andare però in pensione! Voglio scrivere anche di quel Gaetano che dice di fare lo sciopero della fame davanti a Monte citorio. Beppe, non gli dare più spazio, io sono stata là 3 giorni e 2 notti, l'ho sentito parlare quando non ci sono tv e sono rimasta basita. Secondo lui Di Pietro ha voluto distruggere la prima repubblica, dietro a lui ci sono i servizi segreti e Craxi era un grande. Parla di cose che non conosce, come le case di riposo, dove io ho lavorato e sì che le conosco io! Getta fango su tutte le case di riposo e dice un mare di altre cose di cui non sa nulla, è un vanaglorioso in cerca di popolarità e inoltre non posso credere che sia stato 13 giorni senza bere sotto quel sole. In quanto al cibo, se davvero non mangiasse da quasi 80 giorni, magro com'era già, dovrebbe assomigliare al Pannella dei digiuni. Purtroppo i giovani pendono dalle sue labbra. Io non svoglio dire anche a chi ancora ci crede.ono giovane, non m'incanta. Sono andata via delusa, ma contenta perchè ora so chi è e lo voglio dire a chi ancora ci crede.

Claudia 19.08.11 21:15| 
 |
Rispondi al commento

anche tu mo' a c..re il c..o ai dipendenti pubblici? magari ci facessero fare -e sappiamo fare- i lavori delle consulenze esternalizzate che fanno arricchire le società matrioska che foraggiano la classe politica che poi ci blocca i contratti, ci affama con 1400 €/mese e ci farà morire con pensione del 60%.........
grazie... me lo devo ricordare quando assistiamo e aiutiamo poveracci e vecchietti a uscire dalle grinfie della burocrazia che la generazione precedente alla mia ha creato!!

danilo giuramento 19.08.11 19:13| 
 |
Rispondi al commento

Ormai le elezioni con questi qui non garantiscono più la democrazia, bisognerebbe imparare dagli arabi e fare la primavera italiana, in piazza a dire tutti a casa e' ora di cambiare davvero!

Damiano 19.08.11 18:27| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, il tetto di 3000 Euro mensili
a) non porterebbe a grandi risparmi (quanti sono coloro che percepiscono una pensione superiore a 3000 euro?)
b)è profondamente ingiusta: un predidente di cassazione, dovrebbe prendere una pensione poco difforme da quella di un bidello di una scuola comunale? Ma che cazzo dici? Sei per l'esproprio dei soldi di chi ha dato di più E HA PAGATO DI PIU'?
c)sei un demagogo

arthur schopenhauer, salerno Commentatore certificato 19.08.11 18:20| 
 |
Rispondi al commento

Grillo non metterti con i falchi della Confindustria a chiedere l'ennesima riforma delle pensioni che per loro significa solo toglierle a chi vi arriva stremato e pronto a prendere ... 1200 euro al mese. Le loro pensioni sono invece da 10.000 euro in su. Poi le aziende, se non lo sai, pre-pensionano regolarmente tutti gli over 55enni in quanto costano di più e sono meno disponibili. Quando parlano di aumentare l'età pensionabile o limare quella d'anzianità, si riferiscono al pubblico impiego, dove chi se ne vuole andare sono i migliori, quelli che lavorano, non certamente i leccac..o dei politici in carica o i dirigenti o coloro che sono molto in alto. Questi ultimi allungano l'uscita e passano la maggior parte del loro tempo residuo a studiare come alzarsi la LORO pensione personale, non certo a lavorare per lo Stato. E sono, infatti, quelli di cui parlavo sopra che prendono, appunto e in larga parte, oltre i 10.000 euro al mese, qualcuno 32.000 o, peggio, 90.000 euro al mese.

Chiara Mente Commentatore certificato 19.08.11 17:08| 
 |
Rispondi al commento

Il discorso per il quale il tetto non è giusto perchè c'è chi merita i propri stipendi non sta in piedi. Lo stato non ha più soldi e perchè dovrebbe tagliare le garanzie minime ai cittadini ed i servizi come sta facendo per continuare a premiare i più bravi (o raccomandati? perchè qui il dubbio si insinua spontaneo). Prima si inizia dall'alto.
Per me il tetto per le pensioni IN FORMA RETROATTIVA dev'essere di 1500 euro più 800 euro per ogni familiare a carico, e si conta tutte le pensioni che una persona possiede ad eccezione degli assegni di invalidità.
Stesso discorso per gli stipendi pubblici, dove il tetto dovrebbe essere di 2000 euro più altri 1000 per ogni familiare a carico. Perchè servire lo stato dev'essere un'onore indipendentemente dalle proprie mansioni. Se il ns. presidente della repubblica non vuole più farlo per 2000 euro al mese, ci sono tante persone che possono farlo al suo posto. Ovviamente il tetto dev'essere indicizzato all'inflazione reale (e non programmata). E volendo si può pensare anche a ridefinirlo sulla base del costo della vita dove si vive. Diverso per gli stipendi dei privati, lì ognuno è libero di dare lo stipendio che vuole.

Mauro Cantori 19.08.11 16:58| 
 |
Rispondi al commento

Saranno anche tanti i dipendenti pubblici che lavorano poco ma ce ne sono tanti altri che sifanno il culo -pensato solament4e a chi fa i turni nei reparti di ospedale mattina pomeriggioe notte nelle mediche nelle ortopediche e chi piu' ne' ha ne metta, quindi non r' corretto fare di tuttaun'erba un fascio. La vera zavorra sonno i 500 miliardi di euro evasi ogni anno e che se solamente entrassero al 50% nelle casse dello stato in 4 anni avremmo piu'che dimezzato il debito pubblico riportandolo in volume a quello precedente l'era del grande Battinao Craxi, Vi ricordate? Zavorra sono i politici che da anni sono al governo e' che stanno distruggendo il tessuto sociale ed il welfare per dare in mano tutto ai privati - loro grandi amici -. Questa e' la vera zavorra e lo dice uno che ha lavorato 40 anni filati prima di andare in pensione e facendosi anche il culo.
Meditsate gente, meditaze prima di sputare sentenze.
ARD28

ARD28 19.08.11 16:46| 
 |
Rispondi al commento

Era da un po' che non scrivevo sul blog di Grillo, e a dire il vero era da un po' che non scrivevo.

Mi è sembrata interessante questa sintetica ed efficace analisi della situazione odierna, in particolare ha colto la mia attenzione il fatto che il numero di "statali" sia equivalente al numero di "disoccupati": un equilibrio perfetto che permetterebbe uno rapido scambio alla pari in modo che le parti abbiano a quantomeno a comprendersi reciprocamente con la soddisfazione di tutti, compreso l'On.Brunetta.

Via il problema della testa e quello della coda in effetti ci si potrebbe poi concentrare con calma sugli altri 19 milioni che però sono lungi dall'essere un blocco compatto. Parlare di soldi in termini aritmetici, di numeri naturali del tipo 3000 piuttosto che 1000 può semplificare il concetto da esprimere ma con le svalutazioni che si prospettano all'orizzonte o le rivaluazioni cinesi corrispondenti troveremmo soluzioni di brevissimo periodo (per non parificare alla svalutazione aumenti di prezzi e tariffe).

Il Sistema Operativo sta saltando, l'Equilibrio lo è già da mo', e i salutari scossoni alla Borsa stanno squassando in modo salutare e realistico le giunture del Sistema Operativo Mondiale: prima cede e meglio è. Ricordo quando L'On. Amato ha detto "... non sapevamo se la lira avrebbe tenuto": ed è tonfata del 25%.

Altri uomini forti sostituiranno quelli che hanno perso i Poteri ovviamente dopo un periodo più o meno lungo di intermezzo al quale non sappiamo se individualmente sopravviveremo. Ora la maggior parte di noi è nella situazione di chi, in piscina, tocca il fondo e solo allora scopre che il fondo è ancora in discesa.

Quando gli Uomini dell'Est hanno abbattuto il muro di "P"erlino, in stile "Breccia di Porta Pia", e ci hanno invaso forse non abbiamo visto la cosa dalla giusta prospettiva e qualcuno ha anche cantato vittoria.
Adesso facciamo i conti (in Reminbi) con la realtà. Ricordiamoci che i Cinesi stanno già delocalizzando in Africa.

Harry Steed 19.08.11 16:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ultimamente i post di grillo li trovo demenziali. Vuole liberare una mafiosa sedicente democratica in Ucraina. Adesso parte a lancia in resta contro i 19 milioni di pensionati e i 4 milioni del pubblico impiego salvo poi deviare verso una riforma delle pensioni e taglio della pubblica A. In pratica un aumento dei 4milioni di disoccupati, a a suo dire, esistenti.
Nella prima parte mi spettavo che come soluzione proponesse la eliminazione fisica delle 2 categorie parassitarie ree di fermare la locomotiva. Tipo una bella legge: si va in pensione a 60 anni e a 70 una bella iniezione letale e chi si è visto si è visto. Ti garantiamo 10 anni di pre-riposo, il godimento di una pensione decente( che cosa sarebbe in soldoni non si sa) e poi vai col riposo eterno. Ai parassiti della pubblica A. l'iniezione letale viene fatta al momento dell'accettazione della domanda. Non possiamo permetterci di tenere in vita aspiranti parassiti.
Beppe sono d'accordo con te dopo 35 anni di lavoro uno ha diritto, io direi il dovere, di andare in pensione. In ogni caso tutti a 60 anni devono andare in pensione e la pensione deve essere uguale per tutti visto che tutti i pensionati fanno lo stesso lavoro:un piffero tutto il giorno. A PARITA' DI LAVORO PARITA DI SALARIO!!
Cominciamo da subito Beppe dai l'esempio vai in pensione o quanto meno prima di scrivere cazzate pensaci 2(minimo) volte.
ps
Ho 66 anni e in pensione ci sono già e pensa che sarei favorevole anche al limite di età per tutti a 70 anni.

franco de marchi, L'viv ucraina Commentatore certificato 19.08.11 16:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il problema italiano non è il numero dei dipendenti pubblici. Se un lavoratore è produttivo e utile, sia che sia pubblico o che sia privato, contribuisce a far fnzionare questo paese. Io ad esemio se potessi scegliere nazionalizzerei l'agricoltura, i trasoirtu e le aziende che producono beni e servizi fondamentali per il funzionamento di una comunità. Bisogna solo mettere l'accento sul valore dell'equità del lavoro, cioè non bisognerebbe tutelare i vagabondi e penalizzare i responsabili, cosa che in Italia spesso accade. La logica deve essere che ogni individuo ha la sua colllocazione perchè può contribuire al sistema.

Spirtio della Valle 19.08.11 15:58| 
 |
Rispondi al commento

Povero Beppe...... mi sa che ti sei anche tu rovinato le vacanze, come me, nel leggere il libro "SANGUISUGHE" sulle pensioni d'oro di politici o amici di politici italiani....... per chi non lo avesse letto ve lo consiglio, ma con affianco il Maloox!!!!

Antonio B. 19.08.11 15:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe o ci muoviamo a fare un canale TV vero per rieducare la massa di cerebrolesi italiani o qualcuno ti fregherà il posto prima o poi, la Rete non basta e se il vero motivo della tua politica è quello di salvarci dalla disinformazione, allora potremmo raccogliere denaro per realizzarlo.

Pensaci!
Ecco chi sta già partendo!

http://www.youtube.com/watch?v=49PcFXK_-S8&feature=player_embedded

monica c. Commentatore certificato 19.08.11 15:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tetto =

1) risanamento dello stato
2) redistribuzione del reddito
3) redistribuzione del lavoro
4) riduzione delle tariffe

in sostanza un miglioramento del benessere per la maggioranza ed un drastico ridimensionamento dei privilegi per una minoranza.

SALVATORE AUTELITANO, Monza Commentatore certificato 19.08.11 15:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

cari TUTTOLOGI , gli scienziati spesso ammettono le proprie limitazioni , la modestia è da persone intelligenti.

voi avete LA PRETESA di commentare di tutto, avete la pretesa di giudicare tutti

NESSUNO DI VOI ha mai scritto " questo argomento esula dalle mie competenze culturali"

Il GRILLO vi concede BECCHIME 2 volte al giorno e voi, da perfetti polli da batteria , vi scannate per far vanteria di una CULTURA CHE NON AVETE

Siete dei presuntuosi, per questo NESSUN soggetto di CARATURA intellettuale avalla le vostre scontate e ritrite LAGNE giornaliere.

e vai con un'altra DEMOCRATICA censura !!!!!!!!!!

leonardo da persi 19.08.11 14:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

NON SONO D'ACCORDO sul tetto massimo. Se uno paga per anni i contributi alti, non vedo perchè si debba appiattire tutto verso il basso. I competenti e gli incomeptenti, i meritevoli e i non. E' come dire che anche chi ha preso 110 e lode alla laurea merita lo stesso di chi ha preso 90! Non è meritocratico.
Ok per una pensione, ok per abolire il vitalizio ai parlamentari, ma il tetto non ha senso.
Lavoro, in Italia, in una società in salute e i cui dirigenti attualmente si sono dimostrati capaci. Non vedo perchè loro dovrebbero avere un tetto.

bulba peppe 19.08.11 14:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ma ragazzi, 19 milioni di pensionati più 4 milioni di dipendenti pubblici sono pari a 23 milioni di sanguisughe che rendono insonni le notti di grillo e dei miliardari come lui... vi rendete conto come deve sentirsi poverino?... però pensandoci, non saranno mica i suoi materassi pieni di soldi a farlo dormire così scomodo?... eh eh eh, povero senza vergogna....

(FBI) Francesco Bertolazzi Investigatore Commentatore certificato 19.08.11 14:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Questo articolo di Beppe è sacrosanto ed è encomiabile per il coraggio nell'affrontare un tema spinoso in Italia come quello delle pensioni che nessuno ha il coraggio di fare.

Un pensionato, qualsiasi lavoro abbia fatto (farei un eccezione per i lavori usuranti e coloro che hanno contratto malattie a causa di quel lavoro) è SEMPRE un pensionato, cioè improduttivo.

Per cui le pensioni superiori a 3000 euro sono un assurdità insostenibile per lo stato. Devono essere tagliate in modo progressivo , in parte per portare almeno a 1000 euro la minima per TUTTI, in parte per sanare il deficit, e in parte per rinforzare gli organici della Guardia di Finanza e Agenzia delle Entrate per recuperare più evasione

Mario R 19.08.11 14:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe, ti suggerisco di dare più visibilità all'iniziativa parlamento pulito che terrai a Roma il prossimo 10/9 (a cui parteciperò). Con queste iniziative di governo inadeguate e incomplete, credo che la partecipazione potrà essere "oceanica". Ho letto di molti che, per la prima volta, si "daranno una mossa", è un buon segno e vuol dire che hanno capito che cosa si nascondeva dietro il "va sempre bene" berlusconiano.
Ciao, ci vediamo a Roma

Giancarlo DALLA COSTA 19.08.11 14:51| 
 |
Rispondi al commento

"DIVIDE ET IMPERA" fu, è e sarà sempre il motto dei "PRE-POTENTI" in "MALAFEDE" con "TROPPI SOLDI", che continuano a "DOMINARE" proprio perché il "POPOLO" è sempre "DIVISO" e insiste a farsi le "GUERRE FRA POVERI", ascoltando i "POLITICANTI PARTITICIZZATI" che chiacchierano ognuno "PRO DOMO SUA".

Se i "CITTADINI" non scenderanno in "PIAZZA", il più possibile "UNITI" e "COMPATTI" senza "BANDIERE" e "COLORI", contro un "UNICO" nemico (i "PRE-POTENTI" in "MALAFEDE") e con un "UNICO" argomento (i loro "TROPPI SOLDI"), ma continuerà a blaterare di "MILLE" problemi e di "MILLE" soluzioni, non si risolverà "MAI" niente...

Gioma 19.08.11 14:46| 
 |
Rispondi al commento

Marcionne...anche oggi mazzata.......-6.......... che goduria! pigliatela anderculo brutto ducetto di merda......

gaeta carinucci roberto, roberto Commentatore certificato 19.08.11 14:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Qualche spiraglio di ottimismo da parte di investitori:

L´euro continuera´a crescere sul dollaro perche´la BCE, al contrario della Federal Reserve non fa lavorare la stampante giorno e notte, ma si limita all´indispensabile.
Questo a tempi brevi non aiuta l´economia, se c´e´scarsita´di denaro si spende meno e si consuma meno.
Ma ora dobbiamo pensare a risparmiare quello che abbiamo speso nel passato (inutili le polemiche per attribuire la colpa a questo o quello, il risultato non cambia: quasi 2000 miliardi):
elezioni anticipate secondo me sarebbero un grosso sbaglio, si spenderebbero soldi preziosi e si sostituirebbe una classe politica con un altra che non avrebbe migliori performances.
Riguardo ai risparmi, penso che questi saranno dettati dal ricatto dei creditori, cosi´pure la politica fiscale del futuro prossimo.
Una moneta forte e´un vantaggio anche per noi, perche´ci aiutera´a pagare meno interessi e a poter piazzare il nostro debito.
Se alle prossime elezioni in Germania vincera´il partito socialista si avra´un ulteriore consolidamento dell´Europa, questi sono fautori degli Eurobond, che potrebbero aiutarci, come poteva aiutarci l´adozione di una moneta forte.
Gli interessi sul debito diminuiranno.
Saremo pronti a NON ripetere l´errore passato e investire i risparmi a pagare il debito?
Forse questa volta non saremo neppure noi a decidere, un ministro delle finanze europeo lo fara´per noi.
Meno ricchezza, un tenore di vita piu´basso, ma maggiori speranze per il futuro, un mondo piu´"giovani friendly" e meno dalla parte dei pensionati...
L´europa dei vecchi burocrati deve lasciare il passo alle menti piu´giovani.

Manfredb. 19.08.11 14:40| 
 |
Rispondi al commento

Questi discorsi, se non seguiti da appropriate azioni, sono solo esercitazioni accademiche: al timone non c'é nessuno, l'equipaggio sta litigando sulle correzioni da dare alla rotta, i passeggeri di terza e seconda stanno pregando sui ponti, quelli di prima sono già tutti sulle scialuppe.

antonella g. Commentatore certificato 19.08.11 14:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe, in linea di massima sono daccordo a porre un tetto di 3000 € netti/mese alle pensioni, tuttavia devi sapere che dopo aver pagato per tutta la vita tasse fino all'ultimo euro, contributi sociali e sanitari sino all'ultimo euro (avrei voluto poter evadere come fa il 90% degli Italiani ma come dipendente non si può), la mia pensione INPS, (metodo retributivo) non raggiunge il 60% dell'ultimo stipendio. Sono piebamente consapevole che in Italia c'è chi sta molto peggio di me ma tu in questo frangente ha preso la stessa posizione di chi impone un contributo di solidarietà solamente a chi paga le tasse sino all'ultimo euro: questo non lo posso accettare da chi pretente di essere diverso dai nostri politicozzi! Saluti ed addio.

pierangelo bombelli 19.08.11 14:33| 
 |
Rispondi al commento

Leggo ogni giorno i blog, sempre interessanti, ma non intravvedo proposte risolutive per la disastrata Italia.
N.5 riforme, tra cui la prima costituzionale ritengo necessarie a risolvere la situazione, che con pilloline varie e placebo di certo non può migliorare.
1)Sostituire la Democrazia rappresentativa delle deleghe con la sola forma oggi possibile la Democrazia Diretta, l'unica vera e concreta forma di democrazia.
Con un numero di firme(elettroniche) da determinarsi si propongono le Leggi, che redatte da giuristi, saranno confermate da Referendum(elettronico) senza quorum. Deputati e Senatori a casa, e venga ridotta la loro pensione a livello di quella sociale... Se oggi sostituiremmo la quasi totalmente "marcia" classe politica, ne subentrerebbe una nuova che per abitudini assomiglierebbe alla vecchia.
Per dirigere il governo e incarichi direttivi pubblici, un tipo di struttura come la Banca d'Italia, dove i candidati posseggano un adeguato terso curriculum, e successivo concorso. Così la spesa per la politica sarebbe ridotta drasticamente.
2) Eliminazione del denaro contante e tracciabilità automatica di ogni movimento di valuta da €.200 in su.
Controlli incrociati automatici per segnalare flussi di valuta sospetti. Il malaffare avrebbe vita dura!
3) Ridurre la differenza tra reddito massimo/minimo individuale a 7/1, per poi nell'arco di 5 anni portarlo a 4/1.
Con redditi più omogenei si favorisce una migliore coesione sociale, che favorirà una sicura ripresa.
4)La conversione di tutte le società di capitale, in Società Cooperative, le uniche che potranno fornire beni e servizi agli italiani, comprese le attività di autonomi e artigiani, che andranno a formare Cooperative per operare. Questa misura risulterà clamorosa, ma potrebbe essere seguita a breve da altre nazioni.
5)Per finanziare la produzione e distribuzione di beni/servizi, si ricorrerà alle catene di Stakeholder e loro consorzi. Chiusura nel nostro paese delle Borse valori.
Un nuovo mondo!

F.Nicolas C., SAN GIOVANNI BIANCO Commentatore certificato 19.08.11 14:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

la VERITà sta dimostrando chi sia realmente marchionne:

UN ASINO!


(con tutto rispetto per il noto quadrupede di intelligenza superiore)

Morris Fleed (goblin) Commentatore certificato 19.08.11 14:29| 
 |
Rispondi al commento

Sempre di più mi sento come quell'omino che nel 2006, sulla spiaggia thailandese, ha atteso immobile che la gigantesca onda dello tsunami lo travolgesse.

antonella g. Commentatore certificato 19.08.11 14:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Un tetto di 3000 euro netti al mese per qualsiasi categoria (dipendenti, pensionati, autonomi, imprenditori, politici...), tutto il resto nelle casse dello stato. Ops, forse azzero il debito pubblico.

SALVATORE AUTELITANO, Monza Commentatore certificato 19.08.11 14:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il 10 ed 11 settembre tutti a roma ..ma mi raccomando...con i forconi e la ghigliottina di cartone....per avvisarli che se non tolgono 900 parlamentari, non eliminano le Regioni, non eliminano le province, non eliminano i vitalizi con effetto retroattivo, non eliminano gli assegni di reinserimento sociale con l'obbligo per coloro i quali li hanno percepiti di restituirli allo Stato, non eliminano le auto blu, non restituiscono allo stato l'80% di tutti i compensi percepiti a qualsiasi titolo in questo ultimo quarantennio,....per avvisarli...dicevo...che la ghigliottina e i forconi ...dopo un massimo di 3 mesi diventeranno veri e di ferro!!

vito siliberti 19.08.11 14:25| 
 |
Rispondi al commento

Martedì 16 Agosto 2011 09:36

Compagnia telecomunicazioni Usa licenzia 45000 impiegati.

WASHINGTON – La campagnia Verizon, una delle più importanti tra le compagnie per telecomunicazioni e Internet negli Usa ha licenziato 45000 dei propri impiegati. Secondo l’agenzia Irna, la suddetta compagnia con 82000 impiegati e 2330 filiali negli Stati Uniti ha il numero piu' alto di utenti nel paese. Il reddito di Verizon nei primi 6 mesi del 2011 è stato stimato intorno ai 4 miliardi di dollari. La decisione presa dalla direzione della compagnia americana ha causato forti reazioni da parte degli impiegati espulsi. E’ degno di nota che gli impiegati di Verizon in tutta l’America nel corso della settimana scorsa hanno organizzato uno sciopero ma le autorità governative non hanno preso nessuna posizione al riguardo e hanno scelto il silenzio.
................

Tenetevi sempre in buona salute.

Caso contrario, andate a CUBA...vi cureranno GRATIS !!

THIRA FISHERMAN Giuseppe - M - A. Commentatore certificato 19.08.11 14:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Qual'è il problema con le pensioni?
Non l'ho ancora capito!

l., ancona Commentatore certificato 19.08.11 14:22| 
 |
Rispondi al commento

leggere i commenti a questo post, ha dell'incredibile...

gli STATALI e i PENSIONATI si sentono chiamati in causa..

come ho spiegato in un commento precedente,Beppe intendeva fare dei CONTI e non voleva condannare NESSUNO...

detto questo,visto l'accanimento contro Beppe,faccio una piccola provocazione, ci vuole...

-----------------------------
quando venivano LICENZIATI i DIPENDENTI PRIVATI, gli STATALI cosa facevano???...

scendevano in piazza per SOLIDARIETA' o dicevano e chi se ne fotte, tanto a Noi non ci licenzia NESSUNO???..

quanti CONCORSI STATALI sono vinti da RACCOMANDATI di POLITICI e SINDACALISTI???

lo sanno anche le PIETRE...

e l'ASSENTEISMO????...un'invenzione..

SCUOLA...
UNIVERSITA'...
MAGISTRATURA..
FORZE ARMATE..
SANITA'...
PROVINCIE...
REGIONI...
COMUNI..
PREFETTURE...
POSTE...
TIRRENIA..
ENTI INUTILI
VIGILI URBANI...

lo STATO...


TUTTI SANTI e LAVORATORI...verginelle..


ps.

PENSIONATI...

conosco Marescialli delle Forze Armate, BEATAMENTE in PENSIONE a 50 anni, con 2.000 e rotti euro al mese...

o Magistrati,Politici,Dirigenti,Baroni vari con pensioni altissime...

e cosi via...

quando prima Dini e poi Maroni, TAGLIAVANO le PENSIONI alle NUOVE GENERAZIONI,quelli gia' in pensione che facevano o dicevano...

e CHE SE NE FOTTE...tanto NOI stiamo bene,CAZZI LORO...

e qui vale anche per i PRIVATI...

ps.2

cortesemente, sappiamo TUTTI che c'è tanta BRAVA GENTE e NESSUNO vuole sparare nel mucchio..


pero' un po' di AUTOCRITICA...

vabbe' chiudiamo che è meglio...

ENZO D., BARI Commentatore certificato 19.08.11 14:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Giovedì 18 Agosto 2011 14:14

Crisi economica: Obama manda Biden in Cina per chiedere aiuto.

PECHINO – Il vice-presidente Usa Joe Biden in Cina per chiedere al gigante asiatico aiuto per superare la crisi economica che ha colpito gli Stati Uniti.

E' cominciato a Pechino, nella Grande Sala del Popolo, l'incontro ufficiale tra il vicepresidente Usa Joe Biden e quello cinese Xi Jinping. Clima disteso tra i due che, dopo l'accoglienza formale dinanzi ai fotografi si sono riuniti a porte chiuse. Entrambi hanno auspicato che le relazioni tra i due paesi, anche personali tra i leader, continuino a svilupparsi. Quello con Xi e' il primo incontro ufficiale: Biden vedra' anche il premier cinese Wen Jiabao e il presidente Hu Jintao.

Alla vigilia della visita, Il Quotidiano del popolo, l'organo ufficiale del partito comunista, ha sottolineato che "la Cina, dal momento che e' il piu' grande creditore straniero degli Usa e il piu' importante possessore estero di dollari, e' evidentemente piu' preoccupato degli altri per la politica degli Stati Uniti". Ne consegue che "esortiamo il governo americano ad assumersi le sue responsabilita' con serieta' e a prendere misure concrete".
http://italian.irib.ir/notizie/economia/item/95648-crisi-economica-obama-manda-biden-in-cina-per-chiedere-aiuto

THIRA FISHERMAN Giuseppe - M - A. Commentatore certificato 19.08.11 14:14| 
 |
Rispondi al commento

Grillo è stato sgamato e tanato da tempo e, nel blog abbiamo visto come siano andate le cose e quale fine abbiano fatto i commenti dei suoi sgamatori . Quante volte abbiamo scritto del MoVimento Sociale Internettiano Bottegaio del reazionario fasciocapitalista Beppe Grillo? Quante volte? Quanti commenti e,sottocommenti (salvati nei più votati) evaporati anche quando ancora non esisteva il segnala commento inappropriato nei sottocommenti ( infatti fu inventato apposta,perchè poi tutti, anche quelli che non volevano vedere,s’accorgevano che il "segnala comm inappr" in realtà era una finzione per mascherare la censura sotto forma di una strana autogestione dei commentatori)?
Ancora ci fingiamo sorpresi dalle posizioni fasciocapitaliste di Grillo?
Non è da oggi che attacca "il carrozzone" del pubblico impiego (mentre i poveri parrucchieri e tassisti ……..) anzi ,specifica pure che non sono proprio tutte teste vuote perché ci sono anche quelli che lavorano (ah,non lo sapevo- ndr) e,come esempio fa quello della sbirraglia malefica,quella che a suo dire è pure sottopagata.

Andate con il cursore direttamente al min 3 e 36 ↓

http://www.youtube.com/watch?v=Ry0OboJKkHU

H….!

nédestraném5$ 19*08*11 00*02|

*

P.S.: e’ vero Grillo, " l'aria che tira è sempre più brutta" ed io,faccio parte di quella nuova generazione ed ho già le idee ben chiare su quali siano i NEMICI.

Di nuovo
H….!

nédestraném5$ 19.08.11 14:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L´unica cosa che puo´salvare l´Italia e gli Italiani e´capire la situazione.

Ci troviamo nel mezzo di una crisi globale, in cui noi siamo particolarmente deboli perche´con un debito sproporzionato alle aspettative di crescita.

http://www.bloomberg.com/video/74140314/

Questo e´un video in cui l´economista Krugman riflette sulla situazione. Dice:
ci sono due categorie:

1) Grecia, Irlanda Portogallo.
Queste andranno in default

2) Spagna e Italia. Ce la possono fare con grossi sacrifici, a patto che non ci sia panico.

La cosa peggiore e´continuare a versare benzina sul fuoco.
Una volta capita la gravita´della situazione bisogna prendere atto che non c´e´altra alternativa che TROVARE una soluzione.
L´alternativa c´e´, ma e´il disastro.

La rassegnazione non serve, anzi accelera la discesa nel baratro.
E quando qualcuno come Grillo viene fuori con : e´inevitabile il default in una situazione come la nostra, io lo contraddico con un semplice esempio: l`italia dopo la guerra.
Tutto distrutto, la maggior parte della gente in miseria e chi non era in miseria non aveva molto da spendere...
E in un panorama internazionale (europa) in condizioni simili.
Se gli Italiani sono riusciti allora, non vedo perche´non possano adesso.
Certo i politici dell´epoca erano di altra pasta, ma quello che li precedeva se non era peggio, certamente non era meglio dell´attuale.
Abbiamo saputo passare dalla monarchia alla repubblica, dalla miseria al "miracolo economico".

Piangere e recriminare non serve a nulla.
Forse il futuro, sotto molti aspetti, ci vedra´tutti piu´poveri, ma con altre ricchezze.
Solidarieta´, amicizia, collaborazione, intraprendenza, creativita´,non c´e´niente che dia piu´soddisfazione. Certamente non un conto in banca miliardario, mucchi di gadgets e vestiti, scarpe, inutili.
Anche una dieta piu´sobria non puo´che migliorare la salute...

Manfredb. 19.08.11 13:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ma almeno citate la fonte..........la mia......che sono anni che lo scrivo.

e non dimenticate l'altra importante proposta.

togliere il voto ai pensionati.

togliere il voto ai cittadini residenti nei comuni sciolti per mafia.

a volte (ritornano) Commentatore certificato 19.08.11 13:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Meglio un milione di euro a mille falsi invalidi,
che un milione di euro ad un miliardario in un paradiso fiscale!

l., ancona Commentatore certificato 19.08.11 13:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

per lavorare in Fiat serve la raccomandazione. Per lavorare in parmalat serve la raccomandazione, per lavorare presso uno studio di avvocato/commercialista/notaio serve la raccomandazione, per fare la stagione come cameriere serve la raccomandazione. Per fare la badante non serve la raccomandazione, per andare a lavorare al separatore dei rifiuti non serve la raccomandazione, per lavorare nelle concerie non serve la raccomandazione, per lavorare nei reparti cromatura non cerve la raccomandazione. Basta scegliere

marco 19.08.11 13:41| 
 |
Rispondi al commento

Come volevasi dimostrare, Umberto Bossi è un CONIGLIETTO. ;-)

Gianmaria Valente (cu chulaìnn) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 19.08.11 13:40| 
 |
Rispondi al commento

vorrei rispondere a blue passion.

ma chi l'ha detto e dove sta scritto che dobbiamo ricevere indietro come pensione quello che abbiamo versato?

non la vedo così.

le tassazioni si pagano per far funzionare uno stato.

altrimenti uno i soldi che versa, se li tiene.

al contrario, i soldi versati a suo tempo da un pensionato di oggi sono nettamente inferiori a quello che prende oggi.

uno che negli anni 60 versava tipo 20 mila lire al mese oggi prende in proporzione.

ma questo è un discorso che non è assoluto.

in uno stato serio chi può contribuire "alla grande" vuol dire che vive alla grande per tantissimi anni.
e si mette via, tra investimenti e conti in banca, un sacco di soldi e proprietà.

è proprio per questo motivo che non ha bisogno di pensioni altissime.

anzi... potrebbe non averne nemmeno bisogno.

chi riceve 20000 euro al mese di pensione vuol dire che nella sua vita lavorativa avrà incassato milioni.

lui ha contribuito per lo stato, per gli altri.

se fossimo in uno stato perfetto il nostro attuale metodo andrebbe già benissimo.

ma putroppo non lo siamo e quindi, per non andare a carte 48, bisogna fare degli sforzi economici, specialmente i più ricchi.

per cui, pensione massima di 2500/3000 per i più ricchi, anche se hanno versato di più.

Poi, dato che le banche sanno tutto di tutti, specialmente se sei protestato o cattivo pagatore,
sanno anche se hai centinaia di migliaia di euro in banca...

beh... come se un cattivo pagatore non può prendere prestiti, un ricco non può prendere una pensione da 20000 euro al mese.

ma che ci vuole un genio?

il problema è che, chi deve decidere sta cosa... dovrebbe tagliarsi da solo la pensione... e mai lo farà.

inoltre, e questa è la parte più triste...

OGNUNO DI NOI, SE DOVESSE ARRIVARE AD UNA RICCHEZZA TALE DA PERCEPIRE 20000 AL MESE DI PENSIONE...

COL CACCHIO CHE LA RIDURREBBE... AL MOTTO...

MA IO HO CONTRIBUITO ED E' GIUSTO CHE RIPRENDA INDIETRO...

...FREGANDOSENE DEGLI ALTRI E DEL PAESE IN BANCAROTTA.

alessandro v., roma Commentatore certificato 19.08.11 13:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Permettetemi di dissentire.
Sbagliato quello che dite "tanto dai tanto prendi"

Le pensioni devono avere anche uno scopo sociale.
Tutti versano una percentuale di stipendio, ma in pensione si riceve una pensione con un tetto massimo che ti consenta di vivere(non so max 3000 Euro. Logicamente chi ha versato di piu riceve di piu ma nelle proporzioni.
Con questo le superpaghe dei manager e dirigenti compensano e contribuiscono a integrare quelle di chi ha minor reddito. Chi guadagna bene puo risparmiare di suo, cosa che non possono fare i meno abbienti. Se volete visto che va di moda ditemi che sono un nostalgico comunista ma la penso cosi.

V. Bonan 19.08.11 13:34| 
 |
Rispondi al commento

........
Sara, forse non hai compreso che quelli nel mirino sono i dipendenti di ALTRE realtà pubbliche.

Penso proprio che nessuno abbia da dire sugli infermieri, i vigili del fuoco, ed altre strutture d'utilità.

Si ha da dire sui BUROCRATI, quelli che stanno negli uffici comunali, provinciali, ministeriali, regionali.

Quelli che quando vai col cappello in mano a chiedere qualcosa ti fanno sentire come un parìa perchè sembra sempre che tu sia un deficiente che non capisci le cose più elementari.

E si ha da dire anche sugli insegnanti, di cui sembra ci sia sempre più bisogno, nonostsnte siano in esubero.

Ettecredo, col fatto che una buonissima percentuale è assente per la stragrande maggioranza dell'anno, e deve essere sostituita da supplenti.

Inutile dire chi sono i "recordman" dell'assenteismo.

Sappiamo distinguere chi veramente ha a cuore il suo lavoro.
Blue Passion

=============================================

Anche oggi ci regali le tue bellissime perle di saggezza, cara Margheritona.
'.. nessuno abbia da dire sugli infermieri, i vigili del fuoco, ed altre strutture d'utilità.. '
Beh, non direi, visti i tagli di questo governo in questi settori, con le proteste e gli scioperi che ne sono conseguiti.
'Sappiamo distinguere chi veramente ha a cuore il suo lavoro.' E chi lo sa distinguere? Tu? Brunetta? Belpietro? Oppure Sallusti? Chi dispone di cotanta capacita' critica, da riconoscere quale settore o figura puo' essere sacrificata?

E poi.. chi ti dice che gli insegnanti non abbiano a cuore il loro lavoro? Il loro numero? Il fatto che siano precari o supplenti, come se fosse una scelta loro?
Le modalità con le quali sono costretti a sottostare al mercato del lavoro, sempre grazie ai regali del TUO Governo, non c'entra un beato cazzo con la loro predisposizione e passione a farlo! Vai a lavorare tu, in qualsiasi settore preferisci, che potrebbe farti bene.

Pace e Bene

Luca Popper, Milano Commentatore certificato 19.08.11 13:31| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il commento più votato è un esempio classico
di italiano medio.
Si lamenta di non poter andare in pensione,
ma esordisce attaccando i 200.000 dipendenti pubblici di ogni regione,(ha fatto un calcolo veramente complesso, e disaggregato,
4 mln. diviso 20 = 200.000 complimenti!)
Un'associazione di idee davvero fantastica.
Chissà chi avrà votato?

l., ancona Commentatore certificato 19.08.11 13:29| 
 |
Rispondi al commento

E' bello vedere che anche qui c'è la CENSURA


Non viene capita una cosa basilare. Chi gode di una pensione è:

- chi se l'è pagata versando mensilmente i contributi e quindi è grazie a quello che ha versato che gli viene pagata e non grazie a quello che versano attualmente i nuovi lavoratori;

- chi non se l'è pagata affatto ma in virtù dell'assistenza la percepisce lo stesso (pensione sociale), e tra questi una miriade di extracomunitari, e sono queste , quelle che pagano i nuovi lavoratori.

E' ingiusto fare le pulci a chi ha versato i contributi e se ne ha versati tanti è giusto che prenda di conseguenza.

Anche i parlamentari li versano: loro forse sono un caso a parte che dovrebbe essere rivisto, ma se hanno pensioni di un certo livello vuol dire che hanno versato contributi adeguati.

Poi ci sono le pensioni d'invalidità con relativo contributo d'accompagnamento che sappiamo bene come vengono usate in certe zone.

I controlli si fanno più approfonditi e molte storture vengono sanate.

Mi chiedo però di tutto quello che è stato frodato quanto ritornerà nelle casse dell'INPS.

Pochissimo, temo.

E intanto quelli che hanno frodato hanno vissuto alla grande alla faccia dei VERI disabili.

Ed hanno procurato loro un danno notevolissimo.

Senza alcun rimorso.

Blue Passion 19.08.11 13:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'aspettativa di vita si è alzata anche perchè
la gente poteva godere di una dignitosa pensione.
Con lo stesso ragionamento, visto che l'aspettativa di vita è aumentata, potremmo diminuire le cure mediche, la ricerca medica, vendere tutte le macchine diagnostiche, abolire i vigili del fuoco, la protezione civile, le norme di sicurezza sul lavoro, i filtri dei reparti verniciatura, si potrebbe reintrodurre l'amianto, ecc...
vedrete che l'aspettativa di vita diminuirà, e tutti (tutti?) saranno contenti.
Questo popolo è sempre più, incredibilmente, stupido!

l., ancona Commentatore certificato 19.08.11 13:14| 
 |
Rispondi al commento

idea geniale!!!

dato che il vero ed unico super nano italico ha trattato questa nazione come un'azienda, famo come una vera azienda all'italiana:

dichiarazione di fallimento
libri in tribunale
apriamo italia_bis srl
ripartiamo da zero senza debiti

yeaaah

alessandro v., roma Commentatore certificato 19.08.11 13:12| 
 |
Rispondi al commento

e' il sistema che deve essere cambiato radicalmemte...pari opportunita' e meritocrazia devono essere alla base di tutto..io sono di benevento dove mastella e consorte che si definiscono persone "per bene" hanno raso al suolo il futuro dei nostri giovani a vantaggio di pochi eletti ...fa' rabbia vedere imbecilli e incompetenti che occupano posti previlegiati grazie al "sistema".per il futuro dei nostri figli dobbiamo agire adesso , costi quel che costi,,sono nauseato e incazzato ,,,non sopporto piu' di essere preso per il culo da' quattro cialtroni di politici che insieme a coloro che gli danno il consenso spendono e spandono a scapito di tutte le persone oneste che voglio ricordare ,sono la maggior parte della popolazione..siamo in pieno regime dittatoriale partitico,,dove noi cittadini non contiamo assolutamente niente..non abbiamo nemmeno piu' il diritto di scegliere nelle elezioni..quindi...cosa si fa' in determinate situazioni ?o si continua a subire o si prende la cosidetta' mazza...

liano boffa 19.08.11 13:06| 
 |
Rispondi al commento

Aspettativa di vita, vorrei una risposta scientificamente sensata: Cosa è l'aspettativa di vita chi ne stabilirà i parametri e quando?
E' l'ennesima truffa della banda bassotti, l'Aspettativa di vita.
Oggi stroncano il nostro futuro basandosi sui parametri composti da baby-pensionati a riposo per 30 anni, domani, quando sarà il nostro turno, questo parametro virtuale sarà certamente diminuito e noi non andremo mai in pensione.

Dobbiamo stroncare questa menzogna!

Alberto 19.08.11 13:01| 
 |
Rispondi al commento

appuntamento a Piazzale Loreto.
Non so quando, non so chi pagherà ma o prima o poi finirà così : qualcuno con la sua zoccola a gambe per aria

sandro damian 19.08.11 12:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Calalzo di Cadore, 19 ago - ''Nessuna apertura sulle pensioni: stanno bene e come stanno''. Lo ha detto a Calalzo di Cadore, Roberto Calderoli ministro per la Semplificazione rispondendo a una domanda dei giornalisti. Calderoli ha confermato che lunedi' si riunira' a Milano il vertice della Lega Nord per decidere sulle possibile modifiche alla manovra bis. ''Il giorno prima nei titoli dei giornali c'era lo scudo bis ed era falso. Le aperture sulle pensioni non so dove qualcuno le possa aver viste. Le pensioni stanno bene come stanno'', ha aggiunto il ministro.
--------------
Sopratutto le sue !!
Non c'è niente da fare, questi esseri vanno rimossi con le buone o con le cattive.
La distribuzione della miseria, spalmata su più anni e più soggetti è tutto quello che sanno fare.
Ed a ogni miseria spalmata corrisponde una ricchezza concentrata.
E questo sarebbe il modello di sviluppo !
E hanno anche la spudoratezza di chiamarlo liberale !

E' legittima difesa una sollevazione popolare.

Kasap Aia, Cifre, borgo virtuale Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 19.08.11 12:54| 
 |
Rispondi al commento

Domanda N.1
Chi ha causato tutto questo casino?

DomandaN.2
Che cosa ha causato tutto questo casino?

Domanda N.3
Chi pagherà tutto questo casino?

Risposta alla prima domanda:
Le banche americane ed inglesi per la maggior parte, ma anche spagnole ed irlandesi, è storia.

Risposta alla seconda domanda:
L'enorme debito privato di questi paesi, soprattutto usa e regno unito,
provocato sempre dalle banche, è storia.

Risposta alla terza domanda:
Tutti, meno le banche.

Trovate da soli la logica di tutto questo!
E' una logica mostruosa, che fa paura,
e noi stiamo quì, ad azzuffarci, per pochi euro,
ed è proprio per questo che una logica del genere è possibile!
Continuiamo così!


l., ancona Commentatore certificato 19.08.11 12:48| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento

Nessuno che parla più della crisi occupazionale.
La cassa integrazione in deroga è finita, non ci sono pi soldi per finanziarla.
A settembre le aziende che faranno ? Saranno costrette a licenziare centinaia di migliaia i lavoratori. Guarda caso, il governo ha fatto una leggina ad hoc per aggirare l'articolo 18, proprio adesso. Prepariamoci a scendere in piazza con i forconi.


Carlo Carletti Commentatore certificato 19.08.11 12:48| 
 |
Rispondi al commento

Sto mettendo su un'aria ma un'aria...si un'aria di merda, che puzza, meglio che mi eliminino per sempre.

Blue Passion 19.08.11 12:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Qualche utopistica ma forse utile proposta:

Sciogliamo le forze armate in quanto inutili, costose e deleterie (per la nostra ed altrui libertà);
Eliminiamo le forze dell'ordine lasciando solo lo stretto indispensabile;
potenziamo i Vigili del Fuoco e la Protezione Civile;
Facciamo pagare le tasse ai preti o, in alternativa, confischiamo i loro beni, a cominciare dal Vaticano.
Creiamo osservatori antifascisti permanenti, allo scopo di segnalare e reprimere il fascismo sotto qualunque forma si presenti;
Creiamo moneta libera ed appartenente al popolo sovrano;
ridistribuiamo la ricchezza in modo che non ci siano più differenze sociali in base al reddito;

Terminator -- (), L.A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 19.08.11 12:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A noi gatti italiani la megera di como ci sta sul prepuzio. Ci fa fare pure i salti tra i cerchi infuocati, ci ha scambiati per leoni, evvabè che anche noi siamo felini, ma mica come quelli e poi ci siamo comunque rotti, come anche i nostri cugini africani. Vuoi vedere che ci fa fare queste cose perchè ci crede africani come i leoni? Siiiii è così, sta nazi-bastarda.

SIEMPRE ANTI-MEGERITE
HASTA GATTONEROS

Associazione Gatti Italiani 19.08.11 12:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

sono un dipendente pubblico, per l'esattezza un insegnante. per ottenere il mio posto non ho corrotto nessuno. ho conquistato il mio posto dopo anni di precariato e con regolare concorso. ammetto che, come in tutti i luoghi di lavoro, ci sono persone che non fanno il loro dovere, soprattutto non sono interessate al "lavoro" dell'educazione. ma il vero grande problema è questo, almeno per la scuola: troppa gente è entrata nel mondo della scuola, pur avendone i titoli sulla carta, senza essere interessata al lavoro che doveva svolgere e senza essere sottoposta, periodicamente, ad aggiornamenti obbligatori, in poche parole a studiare. chi ha in mano la formazione culturale non può improvvisare e trattare il proprio mestiere come quello di un "semplice" impiegato. Trattare con alunni, con dei minori non è la stessa cosa che stare allo sportello. detto ciò, mi rendo conto di essere un "privilegiato", per le "garanzie" di cui godo, rispetto ad altri lavoratori, ma non mi sento un parassita. assolutamente!

andrea cecco 19.08.11 12:41| 
 |
Rispondi al commento

Fate un esperimento. Fate postare ad un ventenne sulla sua homepage di faccialibro due link. uno che parli di ipotetici aumenti delle tasse universitarie, di riduzione dei posti negli atenei etc. ed un altro che parli del suo nuovo smartphone.
poi contate i commenti per ogni post. e avrete la risposta del perchè non ci si può aspettare molto da questa generazione.
certo non sono tutti così. e non è nemmeno tutta colpa loro. forse è la società che li vuole intorpiditi, molli e influenzabili. ma la loro ignoranza (nel senso di non sapere le cose, di non informarsi) non è giustificata, tenendo conto che hanno a disposizione una delle più grandi risorse di questo secolo, che è la rete.
Non me ne vogliano i ragazzi giovani ma non nutro molte speranze in loro.
p.s.
ho 35 anni e riguardo alla mia generazione ho già perso le speranze

Francesco Ianni 19.08.11 12:41| 
 |
Rispondi al commento

qui scrive gente che al fine di GIUSTIFICARE I PROPRI MAGNACCI PEDOFILI venerati, ESSENDO ANCH'ESSI MAGNACCI PEDOFILI, usano espedienti subdoli quali:

sinistroidi;

rossi;

comunisti;

pisapia...

il primo a criticare pisapia è stato quel rosso comunistoide di Grillo.


CONTESTARE I VS CORROTTI PADRONI NON OBBLIGA AD ESSERE COMUNISTI, è SUFFICIENTE UN PO' DI DIGNITà PERSONALE. voi non ne avete perchè ve la siete venduta e siete tanto falsi da accampare pretesti vani ma evidenti, in ciò dimostrando quanto siate banali.

Morris Fleed (goblin) Commentatore certificato 19.08.11 12:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Racconteranno che adesso è più facile

che la giustizia si rafforzerà

che la ragione è servire il più forte

e un calcio in culo all'umanità

Ditemi ora se tutto è mutevole

se il criminale fu chi assassinò

poi l'interesse così prepotente che conta solo chi più sterminò

Romba il potere che detta le regole

cade la voce della libertà

mentre sui conti dei lupi economici

non resta il sangue di chi pagherà

Italia d'oro frutto del lavoro cinta dall'alloro

trovati una scusa tu se lo puoi

Italia nera sotto la bandiera vecchia vivandiera te ne sbatti di noi

mangiati quel che vuoi fin quando lo potrai

tanto non paghi mai

Tutto si perde in un suono di missili

mentre altri spari risuonano già

sopra alle strade viaggiate dai deboli

la nostra guerra non si spegnerà

E torneranno a parlarci di lacrime dei risultati della povertà

delle tangenti e dei boss tutti liberi

di un'altra bomba scoppiata in città

Spero soltanto di stare tra gli uomini

che l'ignoranza non la spunterà

che smetteremo di essere complici

che cambieremo chi deciderà

Italia d'oro frutto del lavoro cinta dall'alloro

trovati una scusa tu se lo puoi

Italia nera sotto la bandiera vecchia vivandiera te ne sbatti di noi

mangiati quel che vuoi fin quando lo potrai

tanto non paghi mai

Fratelli d'Italia, l'Italia s'è desta

dell'elmo di Scipio s'è cinta la testa

alessandro palladini 19.08.11 12:39| 
 |
Rispondi al commento

Kasap Aia delle 12 circa

per quanto mi riguarda, nn me ne frega proprio un caxxo se mi "tracciano". se poi vogliono addirittura rin-tracciarmi li attendo con fiducia, a questi vigliacchetti di merda, per dargli finalmente una bella lezione di persona invece che in forma virtuale. fosse ora!

zoe 19.08.11 12:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sondaggio:

Sei d’accordo con il taglio di Province e Comuni con meno abitanti?

http://www.ilsecoloxix.it/p/2011/08/13/AOXCh5t-abitanti_accordo_province.shtml

SI 83%

NO 17%

silvanetta* . Commentatore certificato 19.08.11 12:37| 
 |
Rispondi al commento

X Dado calma! calma!
è semplicemente una bozza, io non ho stabilito nessun tetto massimo e nemmeno ho escuso un sostentamento per chi non trova lavoro....
....prendi per quanti anni lavori e sono soldi risparmiati dai guadagni di lavoro quindi "prendi quanto hai risparmiato" e questa è civiltà economica
....chi ha stipendi elevati ben per loro ma se avessero lavorato 5 anni percepisce la stessa pensione di chi lavora con uno stipendio basso...
...le pensioni non vanno calcolate in base allo stipendio ma al numero di anni!!!!!
...questo sistema resta una bozza...



Anche Scajola si dice favorevole all'aumento dell'iva da 20 al 21 %.
Tanto a lui che gliene frega, la spesa gliela fa qualcun altro, a sua insaputa.

Carlo Carletti Commentatore certificato 19.08.11 12:35| 
 |
Rispondi al commento

Sono daccordo quasi su tutto. Come dipendente pubblico non mi sento zavorra. Ho sempre lavorato onestamente. E' anche vero che non è così per tutti e che le cose andrebbero riviste alla grande, soprattutto il numero e lo stipendio dei nostri dirigenti. Del resto quando il pubblico viene privatizzato si sa come va a finire.
Saluti.

maurizio taibi 19.08.11 12:34| 
 |
Rispondi al commento

Signor Bigazzi mi spiace, già ho trovato chi se li piglia, sono cinesi.....mi hanno pure promesso 2 pasti gratis nel loro ristorante, naturalmente a base di gatto condinto...si cor dito alzato IH IH IH IH.

Blue Passion 19.08.11 12:32| 
 |
Rispondi al commento

Attento Beppe quando parli di pensionati sii molto preciso perchè il sottoscritto classe 1948 ha iniziato a lavorare a 14 anni in aziende private, versando per 40anni e qualche mese di contributi. Quando iniziai mi imposero di versare quanto loro hanno stabilito ed io avrei potuto andare in pensione con 35anni di versamenti calcolando la pensione facendo la media dagli ultimi 5 anni, dell'ultimo anno piu favorevole e del mese piu favorevole, ma quando ero li li per arrivarci hanno cambiato le regole, non come ai nostri parlamentari(che colui che e lassu aprisse anche l'altro occhio e se li portasse seco)che le regole le cambieranno a fine legislatura. Per il calcolo della pensione allo scadere del 40esimo anno la media si faceva con gli ultimi 10anni, poi i tre anni piu favorevoli ed i tre mesi degli ultimi anni piu favorevoli. Cosi mi ciullarono in corsa ben il 15%(140€). Maledetti trentamila volte maledetti.Solo 10 leggi pare furono scritte sula pietra, oggi si scrivono sulla carta e per la povera gente e sempre carta straccia, mentre per lor signori la pretendono di pietra.Approntiamo le corde e stiamo attenti che non abattano gli alberi piu robusti. un saluto Uby

ubaldo franzini 19.08.11 12:31| 
 |
Rispondi al commento

"La nostra vita comincia ad essere tracciata, peccato che non ne abbiamo il minimo sentore", ha avvertito dalle pagine di Newsweek Jon Leibowitz, a capo della Federal Trade Commission, l'ente statunitense che vigila sui diritti dei consumatori. Di qui la proposta di obbligare Microsoft, Mozilla, Apple e Google ad inserire nei loro browser l'opzione "Do not track" per evitare che gli utenti vengano seguiti quando navigano. Poi però lo stesso Leibowitz è stato costretto ad ammettere che consigli e pubblicità su misura sono di gran lunga più utili di quelli generici.

Alla fine è questione di punti di vista. Esser tracciati porta dei benefici, ma allo stesso tempo consente ad aziende private e fine di lucro di sapere molto di quel che facciamo, soprattutto se si naviga attraverso uno smartphone. E di darci risposte personalizzate che hanno un effetto collaterale non indifferente, come fa notare Pariser: "Quand'ero piccolo, sono cresciuto in un'area rurale del Maine, Internet era la finestra sul mondo. Oggi, con tutti questi sistemi di tracciamento, il web è su misura e affaccia solo sul cortile di casa mia".
----------------------------
La rete va difesa.
Dopo l'annuncio di ieri di HP di dedicarsi al Coud Computing e lasciare il mercato dei PC mi sono reso conto che se la rete non dimentica c'è qualcuno che di questa "memoria" tende a farne un possesso.
Più "stupido" sarà il mio "terminale" (come uno smartphone) più stupido sarò anche io.

Kasap Aia, Cifre, borgo virtuale Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 19.08.11 12:26| 
 |
Rispondi al commento

http://sollevazione.blogspot.com/2011/05/contro-inchiesta-sul-debito-pubblico.html
Leggetelo, è lungo ma illuminante.
Si spiega chi sono i veri "parassiti"

l., ancona Commentatore certificato 19.08.11 12:26| 
 |
Rispondi al commento

Scusate baldi giovani ho saputo che una signora, vabbè chiamiamola signora, di CrOMO amante segreta di silviuccio boy sarebbe interessata a regalare gatti per uso culinario.
Mi sembra una proposta allettante, vorrei solo sapere se fosse realmente interessata a regalarli, la loro razza e il loro peso. Sa "signora" il gusto varia in base alla razza, la mia clientela è estremamente esigente.
Ringrazio in anticipo per una eventuale risposta, cordiali saluti....ER GATTARO TOSCANO.

Bigazzi a caccia 19.08.11 12:25| 
 |
Rispondi al commento

http://www.youtube.com/watch?v=8Sqrv-efX5k&feature=related

Luca Popper, Milano Commentatore certificato 19.08.11 12:25| 
 |
Rispondi al commento

Ecco la soluzione per uscire dalla crisi.
Dichiarare fallimento e non pagare i debiti.
Se qualcuno si lamenta gli facciamo raccontare una paio di barzellette da Berlusconi, un bel vaffanculo con dito medio alzato da Bossi e una lezione sull'economia dello sfascio da parte di Tremonti.

Carlo Carletti Commentatore certificato 19.08.11 12:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Margheritaaaa...attenta ci hai il clone vicino!!!
Attenta al c...o!

oreste mori, La Spezia Commentatore certificato 19.08.11 12:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

sì bisogna "licenziare" i "politici": sono fannulloni inutili, avidi, corrotti e deleteri.

Morris Fleed (goblin) Commentatore certificato 19.08.11 12:16| 
 |
Rispondi al commento

"DIVIDE ET IMPERA" fu, è e sarà sempre il motto dei "PRE-POTENTI" in "MALAFEDE" con "TROPPI SOLDI", che continuano a "DOMINARE" proprio perché il "POPOLO" è sempre "DIVISO" e insiste a farsi le "GUERRE FRA POVERI", ascoltando i "POLITICANTI PARTITICIZZATI" che chiacchierano ognuno "PRO DOMO SUA".

Se i "CITTADINI" non scenderanno in "PIAZZA", il più possibile "UNITI" e "COMPATTI" senza "BANDIERE" e "COLORI", contro un "UNICO" nemico (i "PRE-POTENTI" in "MALAFEDE") e con un "UNICO" argomento (i loro "TROPPI SOLDI"), ma continuerà a blaterare di "MILLE" problemi e di "MILLE" soluzioni, non si risolverà "MAI" niente...

Gioma 19.08.11 12:16| 
 |
Rispondi al commento

Per me dovrebbero rispedire tutti i comaschi e i lecchesi nella loro patria di origine, cioè nel water, non possiamo accoglierli tutti in Italia, sono troppi. Non lo dico per cattiveria, non sono razzista credetemi, e loro che sono comaschi e lecchesi.

Blue Passion 19.08.11 12:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Forse non è chiaro a tutti che:

A) Quei quattro milioni di dipendenti pubblici sono comunque uno zoccolo duro di consumatori che fa bene all'economia. Essendo inoltre perlopiù meridionali, storicamente ovvero per l'atavica miseria del sud, sono più propensi al consumo immediato che non al risparmio ed all'investimento ( vedi ad esempio i militari e gli sbirri che girano tutti con macchinoni da duemila cc in su).

B) I dipendenti pubblici in Francia ed in Germania sono più numerosi che da noi; senza contare che da noi vogliono abolire i piccoli comuni mentre ad esempio la Germania di comuni ne ha 16.000 e la Francia 25.000 ma nessuno pensa di abolirli. Anzi, la Francia tra il comune ed il dipartimento ( l'equivalente della provincia italiana) ha anche l'istituto del cantone. Eppure solo da noi cè questa mania abolizionista. Non è forse solo questione di organizzazione? O vogliamo tagliarci le balle per far dispetto alla moglie?

C) Comuniciamo magari dalle cose più serie. A che cazzo servono in italia i doppioni? Tipo la Protezione Civile ( doppione regionalista dei Vigili del Fuoco) i Carabinieri ( doppione militare della Polizia) la Polizia Provinciale ( ex guardiacaccia e guardiapesca) La Guardia di Finanza ( doppione degli uffici fiscali)???

Marco ., Pontremoli Commentatore certificato 19.08.11 12:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

AVVERTENZA:
per coloro che nn avessero letto i messaggi di ieri, naturalmente quando penso al MANIFESTO poc'anzi pubblicato, nn penso affatto al Movimento "grillino"

zoe 19.08.11 12:12| 
 |
Rispondi al commento

Non pensate alle casaLINGUE come me che si fanno un gulag gigantesco dalla mattina alla sega senza manco la paghetta
mensile di mio marito, fra poco ex...l'ennesimo ex...? Sono davvero una casaLINGUA disperata, UCCELLI VENITE!!!! Mi sa che farò un lifting totale e dopo farò mettere 2 chili di silicone al qulo e al seno.
Del pollame da raggirare in giro c'è ne ancora, parola di comasca...io co' maschi voi che femmine.
Silviuccio mio è l'unico UOMO con la U ed anche le altre lettere maiuscole, paga e va (letteralmente affanculo), i veri uomini fanno così...ci trattano da puttane...tali siamo noi del pdl, e siamo pure orgoglione di esserlo.

Blue Passion 19.08.11 12:11| 
 |
Rispondi al commento

Se il figlio del rettore della Luiss invece che ascoltare il padre e andarsene all'estero è rimasto in Italia e per caso ha trovato lavoro alla Ferrari vuole dire che abbiamo evitato la fuga di un cervello.
Non è facile entrare in Ferrari per uno che abita a Roma. Deve essere una persona in gamba, un cervellone. Meglio cosi. Adesso farà coppia con quell'altro cervellone assunto in Ferrari, il figlio di Bisignani, quello della P4.

Carlo Carletti Commentatore certificato 19.08.11 12:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Liberalizzazione droghe leggere e far pagare il 40% le prestazioni alle puttane, in tre anni si
risana lo stato,questa è l'unica ricetta per sopravvivere.

ZioRoby 19.08.11 12:04| 
 |
Rispondi al commento

Deve nascere
il nuovo MANIFESTO DEL POPOLO ITALIANO
rappresentato dal Popolo Viola,
dalla Gente pulita, onesta, bella dentro,
solidale solo con i suoi simili: gli onesti,

in lotta
per ottenere SICUREZZA e non per abbatterla,
per COMBATTERE la precarietà, la "flessibilità", tutte le forme vecchie e nuove di ricatto sociale.
Un grande movimento sobrio, quadrato, laborioso di gente competente, colta e/o anche semplice, possibilmente ignorante in materia d'intrattenimento televisivo e di paytv, specializzata e non, con tanta voglia d'imparare, di studiare e di crescere senza leader carismatici, miti di cartapesta, idoli illusori, e soprattutto immune da colpi di testa avventati e inconcludenti.

Un popolo nuovo che sappia CREDERE
nella necessità impellente di realizzare un grande Sogno,
una forza giovane (non giovanilista) di donne e uomini, giovani, maturi, vecchi,

che sappia RISPETTARE coloro che rispettano,

che sappia far sentire tutti coinvolti, italiani e stanieri, avvolti come da un nuovo grande caloroso abbraccio,

che sappia recare conforto con i fatti,

dimostrare amore e fedeltà alla patria,

che sappia progettare DAVVERO,

che sappia pianificare anche con diabolica scaltrezza, ove necessario, per il solo esclusivo bene di tutte le parti sociali al fine di dare scacco a un solo abominevole nemico: l'OPPRESSORE.

Occorre accogliere ma anche selezionare,
riflettere INSIEME, eppure solo fra volenterosi e onesti, accettare gli errori degli altri con indulgenza e senza perfidia,
E' indispensabile rifondare un sistema dal corpo "sano" e dal volto umano per rappresentare la volontà unita e coesa di un popolo laico straordinario di disoccupati, precari, lavoratrici e lavoratori statali-non statali-autonomi, pensionati. TUTTI meno gli imbonitori fasulli, gli idioti, i creduloni, i superstiziosi e i fanatici.
Occorre ideare un fenomeno sociale nuovo dalla radice, rivoluzionario, forte&duro,
che sappia compiere finalmente una svolta nella storia

zoe 19.08.11 12:03| 
 |
Rispondi al commento

DIPENDENTI PUBBLICI: L'INCAPACITA' ADDESTRATA.

Dipendente pubblico in malattia alle Seychelles...l'anno scorso a Sharm El Sheik... 19.08.11 12:03| 
 |
Rispondi al commento

Ospedale Molinette lunedì 15 agosto settimo giorno lavorativo. Ore 20
riesco ad uscire dopo 13 ore di lavoro. Spero che non mi chiamino nella
notte, perché sono reperibile e lavoro in area critica. Quanto guadagno? Io
infermiera laureata poco più che mille euro al mese. Mio fratello operaio
guadagna circa 150 euro più di me al mese ed è in vacanza. Per ogni giorno
di festa che si lavora Natale...domenica...15 euro lorde.Perchè lavoro nel
pubblico? In ospedali fatiscenti? Dove ti devi inventare piccoli trucchi
perchè non hai materiale? Io ci credo al mio lavoro. Nel privato non
esistono, almeno nella mia regione, le rianimazioni, .....posti dove puoi
veramente salvare il prossimo, anche se è un marocchino ubriaco o un
tossico che ti assale, dopo che l'hai letteralmente riportato
dall'oltretomba. Comunque per questa mia mania di lavorare per quattro
soldi verrò premiata con la cancellazione della tredicesima.

Sara Martin 19.08.11 12:02| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 10)
 |
Rispondi al commento
Discussione

visto che il compagno vendola ha assunto la figlia del compagno napolitano con un lavoro ad hoc creato su misura per lei : come mai nessun grillino si scandalizza ?

pensa te sto vendola !!! gli va anche di bottom che non c'e santoro ad ospitarlo per parlare ai disoccupati o precari!!!!

Celestina Palmieri Commentatore certificato 19.08.11 12:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E per concludere in bellezza, non scordiamoci di Equitalia che ha un bell’ esercito di dipendenti pubblici… ^_^

silvanetta* . Commentatore certificato 19.08.11 11:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

non ci sono più parole.. solo lacrime

fabrizio paoletti 19.08.11 11:57| 
 |
Rispondi al commento

OBBLIGARE i "Grandi Patrimoni"

a comprare BUONI DEL TESORO a 5 anni a TASSO ZERO!

una percentuale da definire sul patrimonio.

Massimiliano P., Bologna Commentatore certificato 19.08.11 11:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' visto che i sinistronzacci continuano ancora a menarla, a loro modo di vedere, con tutta questa burocrazia che ritengono utile ecco a voi una perla che vi farà sentire pirla.
Squillino le trombe e rullino i tamburi....TA DAAAAA:
"La burocrazia è lo Stato immaginario accanto allo Stato reale, è lo spiritualismo dello Stato."
Karl Marx, Manoscritti economico-filosofici del 1844

Bene, ora a lavorare PARASSITI, anche LUI Marx vi conosceva moooolto bene, sin da tempi non sospetti...per la massa. Dopo questo che altro bisogna aggiungere, nulla credo, basta questo.
Ora lo sforzo mentale per capire lo dovete fare solo voi rossi, se non lo fate siete in malafede. Fate un'eccezione alla vostra perenne malafede, dai su DAAAAIIII, almeno per questa volta.

BASTA COSI' 19.08.11 11:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Economia a terra: lo spread del bund ha un psss nella mmm. (Spinoza.it)

(Il linguaggio dei neoconsliberidioti è fonte di tanta ispirazione per la satira)

Luca Popper, Milano Commentatore certificato 19.08.11 11:55| 
 |
Rispondi al commento

Pensioni uguali per tutti
togliamole ai prelati
e togliamoci di dosso un grande debito
lo stato vaticano, che per solidarieta' economica in questi giorni manda il papa a spese nostre in spagna
Come mai im politici fanno due tre lavori, non gli bastano gli stipendi da nababbi che prendono, uno su tutti ( brunetta consulente e rag. in grosse aziende )
Proporrei una colletta per tutti i politici per farli arrivare a fine mese.
Emerita vergogna

giuseppe scolari 19.08.11 11:50| 
 |
Rispondi al commento

La riforma delle pensioni deve iniziare da chi in pensione c'è già.
Perfettamente d'accordo. Finalmente, dopo anni, trovo qualcuno con cui condividere l'idea che se la legge è uguale per tutti, anche le pensioni devono esserlo. Ed inoltre che un Paese che priva di risorse i giovani per garantire il lusso a una vasta categoria di privilegiati è un Paese senza futuro. Sia dato a tutti il necessario per vivere e non di più. Chi vuole di più impari a risparmiare e a spendere con saggezza. E vi sia giustizia ed equità non solo tra individui, ma anche tra le generazioni. I pensionati di adesso stanno divorando i diritti di chi in pensione non potrà mai andare.

Rodolfo D'Agostini 19.08.11 11:49| 
 |
Rispondi al commento

Bossi l'altra notte è scappato dal Cadore perché aveva paura che qualche leghista lo prendesse a calci nel sedere.
Certo che questi leghisti sono proprio dei dementi.
Hanno votato un cialtrone che si messo al governo con un altro cialtrone pure delinquente e adesso i leghisti si lamentano che Bossi non stia facendo gli interessi del popolo padano.
E' proprio vero che i leghisti sono una razza a parte, si una razza di coglioni.

Carlo Carletti Commentatore certificato 19.08.11 11:47| 
 |
Rispondi al commento

Per disprezzare il denaro, bisogna averne moltissimo.
[Catherine Deneuve]

Ha descritto alla perfezione e con appena una frase i comunisti ahhaahhaahha. Solo una donna, nonchè' francese poteva riuscirci. E' molti che si perdono in inutili chiacchiere con questi ominidi, basta una frase che cè vo?

Sinistruzzo antiberlusconiano alle Bahamas con i soldi guadagnati col trading... 19.08.11 11:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@ oreste mori

Allora Oreste, mettiamola così (e non scherzo), se questo fosse un paese serio e civile, affronterebbe il problema come l'affrontano i paesi seri e civili:

pagando un'indennità di disoccupazione anche a coloro che non trovano lavoro (... ti stupisce apprendere che nel "mondo serio ed avanzato" è così che funziona?)...

Qui, invece, non solo non gli si da neanche il minimo per sopravvivere, ma li si insulta pure...

Come fa quel ministro, "venesian", che, fuori dalla "corte di Arcore", non troverebbe lavoro neanche come venditore di grano in Piazza San Marco.

Mao M., Verona Commentatore certificato 19.08.11 11:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quanto esposto pare un problema matematico: dato uno Stato con debito pubblico superiore al Pil, debito pubblico in costante aumento, con conseguente spesa per interessi, Stato con spesa pubblica abnorme ed improduttiva, con tassazione più elevata nel mondo, con conseguente stagnazione dei consumi e chiusura di aziende, con popolazione che invecchia sempre più con conseguente aumento per le pensioni e aumento di spesa sanitaria, con politici che non taglieranno la spesa pubblica per non perdere consenso, trovare la soluzione al problema e quindi il modo di far ripartire l'economia, diminuire le tasse, far scendere il debito pubblico al 60% del Pil.
Come per la quadratura del cerchio, altro problema matematico, non esiste soluzione.
Quindi cosa accadrà? semplicemente di fronte al continuo impoverimento della popolazione e le province di confine inizieranno ad andarsene, il Sud Tirolo con l'Austria, la Val d'Aosta con la Svizzera o la Francia, il governo per trattenerle dovrà concedere loro di più ma a quel punto Liguria Piemonte e Lombardia chiederanno lo stesso,oppure Sondrio Imperia e Cuneo che chiederanno di entrare in Stati confinanti.
L'Italia non è malata o moribonda è un malato terminale, inutile l'accanimento terapeutico.

Alessandro G. 19.08.11 11:37| 
 |
Rispondi al commento

Evasione Fiscale : perchè non si dà anche ai lavoratori la possibilità di scaricare l'IVA ? questo farebbe sì che tutti pagherebbero le tasse;
ma ovviamente e come se avessi scoperto l'acqua calda. bye
Luisa

Luisa B., Torino Commentatore certificato 19.08.11 11:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ecco qua la guerra tra poveri. somiglia tanto agli scontri tra scimmioni e scimmiette ultras di squadre ostili. e a che serve? che utilità ha? serve solo ai politici e manager che godono dello scontro(come al colosseo di millenni fa) e distraggono le masse(distogliendo la loro attenzione da temi ben più importanti - sapete vero che 5 o 6 politici hanno presentato un esposto alla corte dei conti per non farsi tagliare i loro 20mila euro al mese?).
DIVIDI ET IMPERA.
io, se avessi un pò di importanza, proporrei l'UNITFICAZIONE DELLE PROTESTE e NON LA LORO FRAMMENTAZIONE.
un dipendente statale che dovrebbe fare(oltre ad impegnarsi, giustamente, di più? rinunciare al posto? è lui il male del paese o lo è chi non si presenta nemmeno al senato per 5 minuti per 20mila euro al mese?
tutti uniti si va avanti, divisi si fa un favore a chi rutta in pubblico applaudito da gente vestita come a carnevale.
cacchio, ma è così difficile capire?
se non riuscite a capire continuate a picchiarvi e offendervi per quattro ragazzini ricchissimi in mutande che rincorrono un pallone ma state lontani dall'arte della politica, limitate i danni, grazie.

massimo rispetto 19.08.11 11:31| 
 |
Rispondi al commento

Come cittadino e datore di lavoro di questo governo ,sto pagando sulla mia pelle la vostra voluta incapacità x tutelare voi corruttori e corroti, che non siete ingrado di tutelare gli interessi del popolo. Lasciate a altri prima che sia troppo tardi x il nostro bene e per la vostra incolumità fisica .

V L. Commentatore certificato 19.08.11 11:31| 
 |
Rispondi al commento

Il capoufficio rimprovera un impiegato che arriva in ufficio col solito ritardo. -Che vuole-, si giustifica l'impiegato, -il mio bambino piange continuamente e non mi lascia dormire...- -Non la lascia dormire?-, replica il capufficio, -Allora perchè non ha pensato di portarlo con sè qui in ufficio?-

Dipendente che lavora molto...sul blog del Grillo... 19.08.11 11:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non so voi. Io mi sono stancato di controllare gli indici di borsa.

Mi sono stancato di sentire ai tg che tutto sta crollando, previsioni funeste per il futuro.

Mi sono stancato di pensare che il futuro non c'e' piu'.

Incomincerei col pensare all'immediato, piuttosto.

Il 10 settembre. Come organizzarsi, cosa fare, come reagire, qualora ve ne fosse bisogno.

Dobbiamo riprenderci la nostra vita, il nostro equilibrio psico-fisico. Ci stanno distruggendo. Piano piano. Giorno dopo giorno, con le preoccupazioni, lo stress, le difficolta' sempre maggiori di vivere una vita non dico agiata ma almeno decorosa.

Riprendiamoci quello che e' nostro. E facciamolo dal 10 settembre.

Costringiamo quei 4 cialtroni che siedono in Parlamento a cambiare la legge elettorale.

Andiamo a nuove elezioni e VOTIAMO IN MASSA MOVIMENTO 5 STELLE!!!

Senza se e senza ma...

ciro c., Quinto di Treviso Commentatore certificato 19.08.11 11:23| 
 |
Rispondi al commento

La locomotiva è sul binario morto...

Terminator -- (), L.A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 19.08.11 11:21| 
 |
Rispondi al commento

Sentite facciamola finita di scannarci, di prendercela con gli statali, di prendercela tra noi esseri umani che vivono del proprio lavoro; i lavoratori di qualunque tipo si devono UNIRE NON SEPARARE; I RISENTIMENTI DEI LAVORATORI PRIVATI CONTRO GLI STATALI NON SERVONO A NULLA. Ve lo dice uno che ha lavorato in aziende private e ora fa l'insegnante e fare l'insegnante oggi, hai un po di tempo libero in piu, ma non sono tutte rose e fiori ve lo assicuro..... Prima avevo meno tempo, piu soldi, piu stress da lavoro, ora sono contento di quello che faccio ma non sono tutte rose e fiori; qui la difficoltà sono i rapporti interpersonali che sono molti; anche se la "difficoltà" è sempre un limite in noi stessi qulunque lavoro si faccia.
Osservate questo sito di giulietto chiesa:

http://www.giuliettochiesa.it/index.php?option=com_k2&view=item&id=2331:udite&Itemid=7

Sono le grandi banche e i grandi banchieri che sono responsabili del debito, la struttura del sistema capitalistico nel suo complesso gestita da uomini di potere grigi nell'anima che vogliono solo potere.....

Questo mondo ha risorse per poter vivere tutti come un paradiso in terra; non fatevi ingannare dai media e dai suoi giornalisti perche O SONO INCONSAPEVOLI DEL SISTEMA MONDO BASATO SUGLI ESSERI UMANI O SONO COMPLICI DELLA MANIPOLAZIONE SULLE MASSE FATTA PER MANTENERSI LI DOVE SONO, IN STRUTTURE GERARCHICHE CHE GARANTISCONO IL POTERE A GARNDI FINANZIERI O GRANDI DIRIGENTI DELL'ECONOMIA O POLITICI CHE LAVORANO PER GRANDI DIRIGENTI DELL'ECONOMIA......
Gente, noi abbiamo contribuito a fare questo mondo dove pochi dirigono con avidita e bisogno di potere a partire dal dolore/soppravvivenza che siamo, dalla nostra paura di morire o insicurezza; IL POTERE COMANDA SUL DOLORE.
E' ORA DI USCIRE DAL DOLORE, CONOSCERE IL POTERE, SCEGLIERE DI ESSERE L'AMORE E LA LIBERTA' E IL POTERE DELL'AMORE E DELLA LIBERTA'.
pierluigi scabini

Pierluigi Scabini Commentatore certificato 19.08.11 11:19| 
 |
Rispondi al commento

Sono indignato per questa manovra che colpisce i soliti noti,ossia i cittadini onesti e che fa prelievi,tassazioni o diminuzioni servizi , senza colpire chi non ha mai pagato,ed è pertanto responsabile di questo disastro.
Sono stanco di vivere in un paese dove convivono un 30%della popolazione (la più benestante e ricca) che vive con le regole fiscali delle Caiman ed il restante 70% quasi tutti lavoratori dipendenti e pensionati che subiscono la tassazione più alta al mondo con servizi a dir poco disastrosi.

E' questo il vero problema dell'Italia,riuscire ad avere regole di un paese civile.
EVASIONE FISCALE 130.000 euro (istat PIL/Tasse)
CORRUZIONE 60.000 euro ( corte dei conti )
AB.PROVINCIE 15.000 euro ( centro studi fiat senza licenz.)

Basta applicare le leggi americane sul fisco (galera/sequestri) ed abbiamo risolto tutti i problemi economici ma la verità e che andremmo a colpire gli interessi protetti da PDL e PDmenoL

Arturo Salvadori, catania Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 19.08.11 11:17| 
 |
Rispondi al commento

Tra dipendenti, un impiegato chiede all'altro: -Da quanto tempo lavori qui?- -Da quando il capo ha minacciato di licenziarmi.

Sinistro col Lamborghini 19.08.11 11:15| 
 |
Rispondi al commento

Carissimo beppe in tema di stipendi della P.A. propongo un tetto massimo di 5000 euro netti mensili indipendentemente dalla carica e dal grado ricoperto (politici, medici, militari,dirigenti, giudici, amministratori delegati ecc.) quanto si risparmierebbe? chi vuole lavorare per lo stato ha questo tetto altrimenti vada a fare qualcos'altro.
per le pensioni , invece, tetto massimo di 3500 euro e pensione minima di 1000 euro al mese per tutti.
Sono entrate + che dignitose per lavoratori e pensionati

Mauro Di Memmo 19.08.11 11:13| 
 |
Rispondi al commento

MANOVRE MILIARDARIE, MA PER CHI?

Buon giorno a tutti.

La Banca d'Italia (non Liberazione) ci dice che il debito pubblico italiano è per il 50% ca. in mano agli investitori stranieri, ed è in crescita. Qualcuno direbbe (Tremonti, per citarne uno a "caso"): benissimo, questo vuol dire che la nostra politica è credibile. Lasciamo stare la solita demagogia tremontiana, e lasciamo stare anche quella mia (almeno per adesso).

Io mi chiederei, per esempio, se questi "signori" ci finanziano gratis? O anche, chi sono questi "signori"? Ma anche, come mai questi "signori" sono cosi pieni di soldi in un periodo di grande crisi?

La risposta alla prima domanda è ovvia: gli interessi sul debito si pagano.

Questi "signori" sono (e neanche questo è un segreto): JP Morgan, Deutsche Bank, Citybank, Bank of America, BNP Paribas, Goldman Sachs, Merill Linch e altri.

Alla terza domanda vi avevo già risposto in passato e varie volte: il debito contratto per investimento è maggiore del costo dell'investimento stesso. La parte eccedente il costo viene, ovviamente, intascata. Il debito verrà girato all'impresa intermedia che fallirà licenziando i lavoratori. Tanto nel settore pubblico, quanto nel settore privato. Perché, vi ricordo: esiste anche un debito privato (neanche tanto piccolo).

Ecco, sommate il debito pubblico e il debito privato e otterrete il capitale finanziario accumulato dai suddetti "signori". Ai "signori" non convengono due cose: il fallimento e l'estinzione del debito, e per ovvi motivi.

Adesso capite perché delle manovre economiche!

Prima ci indebitano e poi esigono manovre per intascarsi gli interessi. Non sono mica scemi. No, no. Siamo noi gli scemi che le manovre le facciamo, e le paghiamo pure. Ma del resto, un popolo coglione non si merita di meglio.

hasta farisei

TONY () Commentatore certificato 19.08.11 11:10| 
 |
Rispondi al commento

secondo me la moda hard dell'impiego statale a tutti i costi è venuta con la legge che permetteva ai non vedenti e a chi stava sulla sedia a rotelle di stare al centralino, negli uffici pubblici ecc. ne hanno approfittato tutti anche chi non doveva perché non ne aveva diritto, facendosi passare per disturbati emotivi, con problemi familiari (come se fosse una malattia avere problemi in famiglia), ecc, e alla fine ci hanno marciato tutti. difatti se ci fate caso difronte ad un dieci per cento di impiegati veramente in gamba, il classico impiegato ha sempre o simula per abitudine l'aria infantile della sofferenza, sembra veramente un ritardato mentale, è un incompetente totale, casca dalle nuvole e non sa mai niente di quello che voi dovete fare lì.

marco, italy 19.08.11 11:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

NUOVO SISTEMA PENSIONISTICO

La pensione in proporzione agli anni lavorati è una cosa buona e giusta!

es: x chi ha dai 40 anni ai 60 anni

hai lavorato 5 anni 50euro x anno: riceverai 250 euro al mese x 4 anni

hai lavorato 10 anni 45euro x anno: riceverai 450 euro al mese x 9 anni

hai lavorato 15 anni 40euro x anno: riceverai 600 euro al mese x 14 anni

hai lavorato 20 anni 35euro x anno: riceverai 700 euro al mese x 19 anni

hai lavorato 25 anni 30euro x anno: riceverai 750 euro al mese x 24 anni

hai lavorato 30 anni 25euro x anno: riceverai 750 euro al mese x 29 anni

....in questo sistema:
- dai 40 anni ai 60 anni è possibile andare in pensione in qualsiasi momento che se ne senta il bisogno

- è possibile andare in pensione e riprendere a lavorare, più volte nell'arco della propria vita.

- è possibile percepire la pensione e lavorare negli stessi anni

- la pensione del lavoro potrà essere accumulata con la pensione sociale all'età di 65 anni

- ai lavoratori dopo il primo anno di lavoro, per formare le pensioni verrà sottrattogli per conto dello stato una somma da incassare ogni mese pari alla cifra che percepirà il lavoratore, somma civilmente proporzionata al numero degli anni di lavoro.


per chi lamena su con il figlio di Bossi... regolarmente eletto secondo la legge

La ricetta anticrisi di Vendola eroe anticasta: un ufficio ad hoc per la sua portavoce, Susanna Napolitano

Celestina Palmieri Commentatore certificato 19.08.11 11:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

tipèico esempio di antiliano buonista e cittadino del mondo

Mattia Celli, 25 anni, è il figlio di Pier Luigi, direttore dell’università Luiss di Roma, l’ateneo della Confindustria, e un passato di numero uno della Rai. Laureato in Ingegneria meccanica, Mattia ha trovato posto alla Ferrari. Due anni fa il padre gli aveva consigliato di espatriare...

Celestina Palmieri Commentatore certificato 19.08.11 11:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Un pensionato pubblico muore, si presenta alle porte del Paradiso e dice a San Pietro: "Ero un dipendente pubblico in pensione e vorrei stare con i miei colleghi se possibile."
San Pietro guarda sul suo librone e risponde: "Dipendente pubblico? Ma qui non ci sono dipendenti pubblici, sono tutti giù"
L'uomo un po' abbacchiato si reca giù al Purgatorio e davanti all'Angelo fa la stessa richiesta: " Sa, io ero un dipendente pubblico in pensione e vorrei stare con i miei colleghi se possibile." L'Angelo del Purgatorio risponde: " Dipendente pubblico? Qui non ci sono dipendenti pubblici, sono tutti giù"
Allora, disperato, si avvia giù verso l'Inferno pensando: "Ma eravamo così nel peccato da finire all'inferno?"
Arriva davanti al diavolo e con un fil di voce dice: "So che può sembrarle una richiesta assurda, ma ero un dipendente pubblico in pensione e vorrei stare con i miei colleghi se è possibile." Il diavolo gli risponde: "Guardi, qui non c'è neanche un dipendente pubblico! Sono tutti giù" Il pensionato esasperato chiede: "Ancora più giù? Ma giù dove?" "Giù... alle macchinette del caffé!!"
AHAHHAHAHAHAHAAHHAHA HHAHAHAHAHAHAHAHAHHAHAA

Sinistronzo stanco dal troppo mare 19.08.11 11:06| 
 |
Rispondi al commento

o.t.

vi aggiorno,
Per comprare tutta Telecom (ieri meno 4,1%) bastano 11 miliardi
oggi ancora meno (-2.65)

http://www.corriere.it/economia/11_agosto_19/bocconi-saldi-folli-piazza-affari_e78f4e7a-ca3b-11e0-9ddb-a6b1d988da8e.shtml

Alex Scantalmassi Commentatore certificato 19.08.11 11:04| 
 |
Rispondi al commento

....
le merdacce statali sanno fare solo una cosa: piangere e lamentarsi, ma non fanno un caz.zo dalla mattina alla sera.
Visto che vi trovate così male nel settore pubblico, perchè non andate a lavorare come dipendenti privati?
.....
dovreste andare in pensione a 400 anni

parassiti


roberto p.

========================================

Bene, è iniziata la guerra tra i poveri. Per la sacrosanta rivoluzione, che questo paese meriterebbe, bisognerà aspettare ancora un bel po'.
Per ora, si è svegliata solo la coscienza dei coglioni.

Pace e Bene

Luca Popper, Milano Commentatore certificato 19.08.11 11:04| 
 |
Rispondi al commento

lla McDonald's non piace la parola 'McJob', inserita da tempo nel dizionario inglese quale sinonimo di cattivo lavoro. Alcuni lobbisti del colosso degli hamburger hanno percio' avviato una 'battaglia delle parole', per convincere gli estensori del dizionario a cambiare la definizione. McJob era entrato nel lessico americano una ventina di anni fa e reso popolare dal romanzo Generation X, ed era infine entrato nell'Oxford English Dictionary.
Come al solito nella civiltà del politicamente corretto si pensa che basti cambiare nome per cambiare la realtà, e stavolta è una azienda a voler modificare il significato delle parole, per avvantaggiare se stessa. Nella nostra italietta invece, non si cambia il significato delle parole ma le parole tutte intere, percui il lavoro semi-schiavistico, dequalificato e senza sicurezze diventa un meno inquietante "lavoro a progetto".

http://capoterrarac.over-blog.it/article-29819716.html

Mr SPOCK, VG Commentatore certificato 19.08.11 11:03| 
 |
Rispondi al commento

Le Ferrovie multano capotreno: il manuale ordina di usare la parola «controllo»
Sull' Eurostar vietato dire «guasto»

Vietato usare la parola «guasto» per i ferrovieri in servizio sui treni dell' Alta velocità. Il «manuale degli annunci» prevede espressioni più morbide, come «controllo tecnico sulla linea». Bandito anche il termine «incendio», da sostituire con «intervento dei Vigili del fuoco». Una capotreno è stata multata (20 euro) per aver annunciato ai passeggeri che sul tratto Firenze-Roma c' era un «guasto deviatorio». «Sono scelte di comunicazione mirate a non creare ansie e paure», precisano da Trenitalia.

http://archiviostorico.corriere.it/2011/agosto/18/Sull_Eurostar_vietato_dire_guasto_co_8_110818011.shtml

Mr SPOCK, VG Commentatore certificato 19.08.11 11:00| 
 |
Rispondi al commento

E' inutile che voi sinistronzi vi votiate i commenti, non valgono nulla e voi non valete nulla, del tutto una perdita di tempo (da buon sinistro dipente pubblico). La realtà è un'altra, basta dare un'occhiata veloce al resto dei commenti, sono tutti contro di voi e non penso siano tutti berluschini o leghisti. Questo succede tutti i giorni, come anche l'altro giorno riguardo il post di quel signore, Alessio credo, sulla malasanità italiana.
VOI SINIMERDE:"GNè GNè GNè silvio, gnè gnè gnè beppe, gnè gnè gnè soros ecc." NOI:"ANDATE A LAVORARE DAVVERO BARBUN (mi scuso con i senzatetto, loro hanno molta più dignità di una cacca rossa, anzi loro hanno dignità, quelli NO)!!!!"
Una cosa dovete fare, o fate sta benedetta rivoluzione (campa cavallo ed anche altri animali) oppure a LAVORARE, fate qualcosa insomma, basta che non rubiate più i soldi statali, capito PARASSITI intestinali? Risiedete proprio al centro dell'intestino Italia, una cura farmacologica massiccia non può che far bene a tutto l'organismo.

Ciao stronzoni rossi, valete un cazzo. SPLUT!!!

Siniseghe allo sbaraglio 19.08.11 10:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CRESCE IL POPOLO DEGLI INDIGNATI....E QUELLO DEGLI INCAZZ....IN MOLTI PAESI ........

Il 1 giorno,DOPO UNA LOTTA MASSICCIA DI PIAZZA... hanno dimezzato tutti i politici e amministratori.....
il 2 giorno di quelli dimezzati rimasti,meta'sono stati messi in galera in maniera preventiva e educativa...il 3 giorno banche e banchieri....pagavano di tasca loro le varie crisi "ecocomiche" di debiti da loro organizzati...

...il 4 giorno ....avvennero i primi miracoli,,,,per il popolo: si trovarono il doppio di posti di lavoro dimezzando l'orario di lavoro e si incominciava a pagare meta' dei tickett

la gente incominciava ad aprire le finestre e respirare aria piu' pulita.....

ATTILA555 19.08.11 10:58| 
 |
Rispondi al commento

Caro beppe anche tu adesso spari contro i pensionati ? leggo che non sei molto distante dalle idee del "cavaliere " eliminare le pensioni e i pensionati, ho lavorato per 40 anni grazie alla legge Dini ( vaffanculo anche lui ) sono in pensiona dal 1 gennaio 2011 e prendo 1180 euro netti al mese , TU QUANTO CAZZO PRENDI AL MESE ? i 1180 euro li usi per pulirti il culo visto che il biglietto per i tuoi spettacoli costa in media 33 euro perchè non fascciamo cambio ? ho dato 40 anni della mia vita per avere una pensione dignitosa e volete anche abolirla ti ho sempre ammirato e votato ma se anche tu ti ci metti contro i pensionati ( QUELLI CHE HANNO VERSATI TUTTI I CONTRIBUTI ) alle prossime votazione di sicuro il mio voto quello dei miei famigliari e molti altri te lo puoi scordare, sei come la Lega all'inizio spacchiamo di qua spacchiamo di la, adesso che hanno messo il culo sulla poltrona se ne sbattono le palle di tutti.

Scusa lo sfogo ma mi stanno girando le palle tutti contro ste pensioni , una cosa che nessuno le vuol fare e costa poco lo scrivo in maiuscolo almeno si legge bene ... BISOGNA DIVIDERE LE PENSIONE DELL' ASSISTENZA ....nel senso che le pensioni le paga l'INPS mentre assistenza ( CIG e tutti il resto) a carico della collettività. l'INPS DEVE PAGARE SOLO LE PENSIONI PER QUELLO E' STATA CREATA.
ciao a tutti e scusate lo sfogo

silvestro 19.08.11 10:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grillo ,
fai la tua parte non lo nego ,
ma dici che tira una brutta aria da circa 4 o 5 anni . Hai mosso le masse , il tuo pubblico , verso forme democratiche di protesta e partecipazione .
Ma visto che ben parli di rivoluzione e modernita'
e di brutta aria che ne pensi adesso di proporre una iniziativa simile agli indignados con un sit-in permanente davanti Montecitorio .
ORA O MAI PIU' .
Saluti,
Christian de Dominicis

Christian de Dominicis 19.08.11 10:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se c'è un popolo straordinario sono i Russi, popolo che vi vuole bene a voi Italiani e non avete fatto nulla per meritarlo.


lo Stato ti condanna a morir di fame/la Regione e il Comune di appartenenza/ ti condannano a morire di umiliazioni./ Queste sono le LEGGI ITALIANE/ che non stanno scritte nello statuto della Repubblica/ però sono le leggi che impongono i nostri Parlamentari/ tutti disonesti e ladroni/ e chi non lo è/ ha il grasso negli occhi/ la lingua sciolta/ e le tasche piene di soldi dei lavoratori./ A turno vanno al governo/ sempre divisi in buoni e cattivi/ e cattivi e buoni/ sempre col solito ideale/ x far star meglio gli italiani/ aiutare le famiglie meno abbienti/ fare una buona politiche sociale./ Si sciacquano ogni giorno la bocca scellerate/ con questi messaggi/ e a ogni circostanza e situazione/ dicono/ lavoriamo per voi cittadini/ x farvi stare meglio./ Chi ha 50 anni o giù di lì/ e 35 anni o giù di lì/ dilavoro alle spalle/ e si trova senza lavoro/ si accorge subito/ quanto son carogna i nostri Ministri/ i nostri bravi Parlamentari/che ci scrivono di essere cari amici/ quando vogliono il voto./ Chi ha 50 anni e una famiglia/ e non lavora/ si sente solo e condannato/ si accorge che la politica è solo menzogna/ le istituzioni che ha pagato/ INAVVICINABILI/ le politiche sociali che ha finanziato/ INESISTENTI./ Se hai 50 anni, poco più poco meno/ e sei disoccupato con una famiglia da mantenere/ e sei ONESTO/ sei condannato a morire/ dagli ASSASSINI dello STATO. V. V.
a ,

vito volpicella 19.08.11 10:51| 
 |
Rispondi al commento

Per chi Pensa, ammesso che lo sia tale ginnastica, ancora in stile Dx, Sx, Centro.
Bianco, nero, rosso, Afro, Asiatik, USAto, Cyberpork, Mars, Venus, etc.

Sui Volti, ho Scollato la Paura, dov'era Divertimentificio.
La Stagione, pur col Bel Tempo, è stata da Incubo Finale.
Forse Agosto, salva i Cocci.
Ma ho visto le Croci di Omaha Beach.
La Normandia, s'è fatta Adriatica.

Chi ha Orecchie, Intenda.
Non servon le Paraboliche dell'Asino, Sordo.

enrico w., novara Commentatore certificato 19.08.11 10:47| 
 |
Rispondi al commento

Da "Alternativa" di Giulietto Chiesa, che attacca Bankenstein: "...Come difenderci? Organizzarci per rispondere. Il debito che hanno creato se lo paghino loro, se ci riescono.Se milioni di europei capiranno che è giunto il momento di difendersi, partendo dalla difesa del proprio territorio (dove per territorio s’intende tutta la nostra vita, a partire dal nostro cervello e dalla nostra salute), li potremo sbalzare di sella. Dove abitiamo noi, loro sono più deboli e noi quasi invincibili. Se ci organizziamo. Tertium non datur: o li sbalziamo di sella o loro ci distruggeranno. Sicuramente molti di noi, insieme ai milioni che non si possono difendere. Ci porteranno via gli ultimi residui di democrazia, ci renderanno schiavi. Vogliono cancellare la storia di 150 anni di diritti conquistati. Sono la peste moderna. Se vogliamo guarire dobbiamo rispondere alla loro dichiarazione di guerra..."

arthur schopenhauer, salerno Commentatore certificato 19.08.11 10:47| 
 |
Rispondi al commento

Quelli di sinistra sono tutti coglioni, nessuno escluso, appunto dico tutti, ma tutti tutti, proprio tutti eh...chiaro? Badate che questo non è un pensiero soggettivo ma oggettivo, si si!!!
Se uno è coglione è coglione punto, non si può far nulla per rimediare, unica soluzione la morte, però purtroppo arriva sempre troppo tardi per gli imbecilli coglioni. Mi spiace davvero.
Frignano e frignano ed intanto stanno tutti al mare, voi direte:"Hey bugiardo, come hai fatto ad individuali?" - Semplice, basta osservare cosa leggono, la solita carta da culo di res-pubblica e l'Unità (pè magnaà).
E' di quei sinistronzi invidiosi vogliamo parlarne? Cazzo gli rode il culo anche se guadagnano 5000euro rubati allo Stato che produce, stanno a buttare merda su quelli più ricchi di loro, come se fossero poveri hahahaha poracci vero che sono 5.000 euro o più al mese hahahaha, sti mangia merda tanto al chilo. E molti di questi stanno belli pasciuti qui sul blog, a contare i soldini degli altri.
Ma perchè non morite tra pochi secondi? Così piano piano, come piace a noi.

Sinistronzi allo sbaraglio 19.08.11 10:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono in cassa integrazione dallo scorso febbraio, e l'INPS di Frosinone ha erogato il pagamento dei primi due mesi (450 Euro al mese) a maggio, e da allora sono ancora in attesa degli altri pagamenti.
Sono sicuro, però, che gli impiegati dell'INPS lo stipendiuccio lo prendono regolarmente!

QUANDO SI APRE LA CACCIA (QUELLA VERA)?????

Terminator -- (), L.A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 19.08.11 10:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Speriamo solo che tutto questo ci porti rapidamente ad una presa di coscienza che ci metta in grado, come popolo, di andare a ribaltare chi ci vuole rovinare a tal punto. E' un nostro DOVERE civico, nei confronti di noi stessi e di questo paese, purtroppo stracolmo di ignoranza e menefreghismo, coltivata dallo stesso governo che, ovviamente, ci sguazza. Un ragazzo di 26 anni come me, nel contesto attuale lavorativo, con l'età pensionabile in aumento, vede la pensione come una chimera che non lo riguarda più, certo che tra contratti a scadenza, disoccupazione e aumento dell'età pensionabile, non arriverà mai a riscuotere... Con una prospettiva del genere è un piacere pagare i contributi...

Giovanni Gallo 19.08.11 10:29| 
 |
Rispondi al commento

Lo vedi, fin la Luna s'è annerita?
Stan Bruciando le Merci, la', giu' al Porto.
Dove annerivan fin ieri le Carcasse degli Emigranti, a fuggir dalla Guerra che gli abbiam Venduto.
Lo vedi come il Sole si sia Genuflesso, fin Abbassato a Tenderle Mammelle?
E quei Cani, agghindati di Paglie a Leccarne le Braci ardenti e fin Suggerne Latte dai Coglioni?
Anche Napoli è Salita fin da me, a Sorrider del suo Materno Grembo e l'Infinito Amore.
Ecco perchè ne Muori: la Munnezza è Cosa del Nord.
Una Bile Verde, Cosa Nostra...

Un lavoro lungo ed in due minuti, la Giraffa consuma ed Infiamma.
Unico, a stupir dell' Entusiasmo partenopeo.
Siena, il Palio, non son poi Lontani.
Tutto era Apatico, Triste, prima.
Napoli, non insorge, Risorge...

Grazie a Voi, l'Italia Vive.

enrico w., novara Commentatore certificato 19.08.11 10:28| 
 |
Rispondi al commento

fate una indagine all'inps, io l'ho già fatta, e vi confermeranno che quelli che lavorano sono mosche bianche.

Alex Scantalmassi Commentatore certificato 19.08.11 10:26| 
 |
Rispondi al commento

Ci sono alcuni dipendenti pubblici, chiedete in giro ce ve lo confermeranno che scaldano la sedia tutto il giorno e lo chiamano lavorare solo perchè hanno timbrato un cartellino, sono controllati e sono invidiosi di chi non lavora che va e viene quando vuole.

Alex Scantalmassi Commentatore certificato 19.08.11 10:23| 
 |
Rispondi al commento

OT e me ne scuso con tutte e tutti .. ma finché in Italia sarà permesso a certa gentaglia di fare cio' che cazzo vuole, anziché riposarsi perché di giorno SI LAVORA ... non andremo da nessuna parte ...

http://www3.lastampa.it/torino/sezioni/cronaca/articolo/lstp/416200/

dado b., nizza Commentatore certificato 19.08.11 10:14| 
 |
Rispondi al commento

le merdacce statali sanno fare solo una cosa: piangere e lamentarsi, ma non fanno un caz.zo dalla mattina alla sera.
Visto che vi trovate così male nel settore pubblico, perchè non andate a lavorare come dipendenti privati?
Per una sola ragione: che per tutta la vta non avete mai fatto un caz.zo, e non sapete cosa vuol dire lavorare
Un dipendente del settore privato in una giornata lavorativa fa quello che voi fate in 2 mesi

dovreste andare in pensione a 400 anni

parassiti


roberto p. Commentatore certificato 19.08.11 10:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Chi sceglie il lavoro autonomo, è pregato di ricordarsi che: (1) durante l'esercizio dovrà versare il 20% di quello che fattura, (2) idrante l'esercizio dovrà versare le tasse e i contributi che ha deciso di riconoscere ai suoi dipendenti e collaboratori - diciamo, arrotondando per praticità, il 57% dello stipendio netto, (3) al termine dell'esercizio dovrà versare ancora il 57% di quello che resta. Ergo: innanzitutto, meglio fatturare il meno possibile; in secondo luogo, meglio non assumere nessuno; in terzo luogo, meglio andarsene da questo paese di merda, magari in Francia o in Svizzera (dove se non altro potrà pagare, al termine dell'esercizio, il 27% anziché il 57% di ciò che gli resta). Senza tenere conto del fatto che, vista la situazione generale, non può certo sperare che in Italia aumentino i consumi: che lui fatturi o non fatturi, chi cacchio li comprerà i suoi prodotti o i suoi servizi???? I pensionati, forse? Beh, sempreché le mantengano a lungo, le loro pensioni... visto che per vedersele pagate a lungo hanno bisogno di un fottio di dipendenti nel settore privato, e di lavoratori autonomi a cui non convenga scappare da questo paese di MERDA in cui tutti sanno solamente pensare ai propri, di diritti reali.

Questo paese di merda che è chiaramente il prodotto dello statalismo e della sua fedelissima consorte, la partitocrazia, e non certo di questo o di quel partito, né tantomeno di questo o quel governatore o amministratore. Chi governa, e chi si candida a gran voce a sostituirlo, sono entrambi indegni di comparire in pubblico, in assenza di provvedimenti chiarissimi, con tanto di copertura finanziaria, in grado di eliminare in radice, e da subito, le distorsioni che ad oggi impediscono totalmente ai dipendenti e ai lavoratori autonomi, effettivi o aspiranti tali, di poter contare su un reddito certo e su una pensione decente. L'effetto che queste distorsioni avrebbero avuto era prevedibilissimo sin dai tempi della loro legalizzazione.

Davide A., Novate Milanese Commentatore certificato 19.08.11 10:11| 
 |
Rispondi al commento

La spesa sociale italiana NON va tagliata, è in linea anzi di poco inferiore ai grandi paesi europei. Siamo al pari con la Finlandia. Il problema è che si disperde a causa della corruzione e del clientelismo, e si spende male.

Se si osserva la distribuzione della spesa sociale italiana balza all'occhio lo squilibrio a favore della spesa pensionistica, 3% più della media Europea. E solo le briciole vanno a politiche fondamentali come quelle per la famiglia (siamo a poco più di meta della media europea), e nell'ordine dello 0.1% del PIL a inclusione sociale e edilizia pubblica, contro il 2% europeo. Per la disoccupazione spendiamo 1.9% contro il 5% europeo. Assurdo.

Chi governa sa queste cose, alla portata di un qualsiasi studente di scienze politiche? Si consulta con i ricercatori del sociale? O si occupa solo di tenere i contatti con imprenditori e affaristi da strapazzo?
Domande retoriche, ovviamente.
Siamo sempre unici, nel peggio.

Stefano Esposito (shaikailash) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 19.08.11 10:07| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe Grillo o Grillo Beppe come ti pare. La LOCOMITIVA ITALIA, bello. Allora, incominciamo ad invadere tutti gli spazi possibili "anche con giornaletti locali". PROPONIAMO quello che diciamo, quello che la gente parla, ma non viene ascoltata da nessuno, ma subiscono solo bombardamenti di notizie che giornali e televisioni comprati e venduti ci danno, e 19 milioni di pensionati stanno dalla mattina alla sera faccia sul video. Siamo tutti d'accordo,le pensioni dei parlamentari non devono superare i 3000 euro. " io vivo con 1000 euro al mese e ho 4 figli, e non mi lamento. E devono essere retroattive. gli ITALIANISSIMI GALANTUOMINI: CIAMPI, SCALFARO,ANTONIO AMATO lo stesso NAPOLITANO, ECC... non si possono prendere 40.000 euro di pensione, o giù di li. E dicono che amano l'Italia, amano gli italiani. Sono stati sempre venditori di me...lma e ne portano ancora la puzza. Questi sono ladri che si sono autorizzati per legge a rubare a chi suda e produce la ricchezza della nazione. l'esempio lampante di un parlamento PARASSITO e APPROFITTATORE. La paga di un Parlamentare non deve superare i 4000 euro. le paghe dei nostri bravi Amministratori non devono superare di molto questa cifra. Lo stesso x le liquidazioni. A me aumenta la corrente, e l'amministratore d'Amministrazione dell'ENEL prende 3 milioni di euro al mese. Grillo sveglia! la locomitiva va veloce sulla strada sbagliata. E ee pensioni fasulle: ma chi glie le ha date ai falsi invalidi??? Tu Grillo? M5S, muovetevi di più, fate vedere la democrazia reale,la equità tra la gente. Dovete far tornare il lavoro agli italian. Ed ora beccatevi questa poesia "testo lungo" se non basta lo spazio vi faccio un altro messaggio. Con amore e con democrazia. Peter Pam. poesia n.11 - SE HAI 50 ANNI E SEI DISOCCUPATO E UOMO ONESTO SEI CONDANNATO A MORIRE X MANO DELLO STATO -. Se hai 50 anni, poco più o poco meno/e hai 35 anni di lavoro, poco più o poco meno/ e non lavori, sei disoccupato/ e sei colpevole di essere uomo onesto/

vito volpicella 19.08.11 10:07| 
 |
Rispondi al commento

Abbiamo Visto i Genitali dell'Amore.
I Testicoli della Felicita'.

Del Mostro che Dilanio' il Falcone.

Abbiamo annusato il Culo della Scimmia.
Replicando col Nostro, a farne Borsa.

Del Mostro a Profanar un Borsellino.

Abbiamo mangiato nel Ventre del Mostro.
Fino a Vomitarne dentro.

Al Mostro che si fa Cassa, piccola.

Compressi, i nostri Bimbi, si Agitano.
Scuotono, scuotono la Cassa, a Mezzogiorno.

Il Mostro Esplodera', a Mezzanotte.

enrico w., novara Commentatore certificato 19.08.11 10:01| 
 |
Rispondi al commento

Tutto vero Beppe ma devi aggiungere anche i milioni di giovani che nn trovano lavoro e quelli che il lavoro lo hanno perso. Come fare? Bisogna far sì che le nostre aziende diventino più competitive rispetto a quelle cinesi, allora tutte le politiche fatte finora ci hanno indubbiamente avvicinato al livello di povertà necessario affinchè i ns. lavoratori costino meno dei cinesi ma manca un tassello, quello politico, il regime cinese infatti può decidere di abbassare il livello degli stipendi fin che vuole mentre da noi c'è ancora una parvenza di democrazia che lo impedisce e ci svantaggia nella corsa al rialzo....della povertà, ci vorrebbe un bel golpe militare ma forse ci penserà l'asse franco/tedesco (vi ricorda niente??) a distruggere la rete di sicurezza creata intorno alla volontà egemonica germanica e dare il via al recupero dei "sani principi ariani" con l'occupazione militare di tutta l'Europa (del resto i ns. soldati sono dappertutto fuorchè in Italia...). Comunque i cittadini di religione ebraica farebbero bene a preparasi per tempo....

paolo c., milano Commentatore certificato 19.08.11 09:59| 
 |
Rispondi al commento

Di impossibile c'è solo l'impossibile.
(Me l'ha detto Gérard Depardieu dopo due prosecchi)


Le brigate Fantozzi pubbliche sono una cosa spaventosa; ogni tanto mi capita di parlare con dei dipendenti pubblici ed il profilo è sempre lo stesso : occhi persi nel vuoto, problemi inconsistenti insomma non si riesce a fare un discorso sensato perchè questi vivono nel limbo, persone che non hanno mai avuto un'esperienza privata o se l'hanno avuta non se la ricordano, sono completamente asindacalizzati e poi ti racciontano che spesso hanno tempi morti e si rigirano le dita in ufficio, ma non è colpa loro ma dei dirigenti, portano il cane a fare agility, vanno in part time per avere più tempo o per svolgere altre attività; insomma ne ho sentite di tutti i colori.
La cosa che mi colpisce di più è la loro illusione che ciò possa continuare per sempre e che non li sfiori il pensiero che il loro regolare stipendionon possa mai estinguirsi con la crisi che sta investendo l'industria italiana

tib bag, trieste Commentatore certificato 19.08.11 09:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ma dove sono finiti tutti quei miliardi di euro
che servono per salvare l'Italia?
a proposito di responsabili : che i governi
che hanno portato al fallimento l'Italia paghino
loro di tasca propria cosi come i sindaci ecc.
grazie

barti angarano 19.08.11 09:52| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe ci hanno fatto anche uno spot sui"parassiti"...ci stanno prendendo per il culo!
"Chi vive a spese degli altri danneggia tutti"
Hahahha.... che facce di culo!
Ma ripartendo dal tuo post dire:
1-Se i dicoccupati e i cassaintegrati aumentano,le entrate delle tasse diminuiranno.
2-Se diminuiscono i consumi,perchè non c'è denaro da spendere,incasseranno meno IVA.
3- Se le fabbriche chiuderanno,perchè non c'è lavoro,lo Stato non incasserà più i contributi.
In poche parole se ci sarà meno denaro circolante lo stato con cosa pagherà i nostri dipendenti?
Siamo effettivamente in recessione e quindi in una morte lenta ma sicura.
Credo che i tempi per una reazione sia necessaria e matura!
Speriamo che il 10 di settembre sia un campannello di allarme per i nostri mangiasuco!

oreste mori, La Spezia Commentatore certificato 19.08.11 09:51| 
 |
Rispondi al commento

l'unica soluzione giusta è passare tutti retroattivamente al metodo contributivo, sostenendo le pensioni troppo basse con i contributi di chi ha guadagnato milioni di euro nella sua vita e non ha alcun bisogno di pensione. lo dico anche contro il mio interesse (non perchè ho guadagnato milioni di euro, purtroppo, ma perchè ho versato pochi contributi), ma è l'unica soluzione giusta.

m r 19.08.11 09:50| 
 |
Rispondi al commento

La ricetta per salvare il mondo è semplice e sotto gli occhi di tutti; tornare al rispetto della natura e vivere in armonia con essa.
Ma è impedito dalle lobbies delle banche, degli industriali, delle finanziarie che sono al potere economico e politico perchè questo per loro significherebbe rinunciare al potere e alla montagna di quattrini che divorano in quanto i quattrini sarebbero spalmati su tutti e non su pochi. I pochi "ricchi" per per avidità di quattrini hanno inquinato e rovinato il mondo.

Tornare alla natura non significa certamente rinunciare al progresso e al benessere, significa solo costruire un progresso e un benessere a misura d' uomo integrato nelle natura.
Quindi energie alternative naturali, km zero ove possibile, non inquinare fiumi, laghi, sorgenti con scarti di lavorazioni industriali, rinunciare al folle progetto Europeo di far viaggiare le merci in ferrovia alla velocità di 200 se non 400 Km/h (è da scemi oltre che da idioti), lasciare le automobili nei garage e usare la bicicletta ove e quando possibile (tra l' altro molto più sano), vivere e progettare città a misura d' uomo e non a misura di cemento. E molta altro ancora tipo non intubare fiumi o canali come fatto a Milano col Naviglio ridotto a fogna intubata e a cielo libero quando poteva e doveva essere vitale per la stessa città.

Utopia? No realtà ormai non più procrastinabile pena la distruzione generale.

mr. Hyde 19.08.11 09:46| 
 |
Rispondi al commento

Il ministro Renato Brunetta nei suoi deliri riesce anche a definirsi un grande economista, una delle pochissime menti "geniali" di questo povero paese.

Lo dimostra infatti, sparando delle cazzate mostruose come ad ad esempio che i giovani italiani non trovano lavoro perché sono "figli di papà"

E così, se 7 giovani su 10 al Sud (ma il Nord non è poi tanto diverso) non trovano lavoro, è perché non lo cercano, o lo cercano sperando di non trovarlo tanto c'è, dice questa "grande mente", paparino è pronto a mantenere quei fannulloni (Padoa Schioppa, governo Prodi, li definì bamboccioni).

C'è qualcuno che voglia spiegatelo alla "mente delle menti", quel tale ministro Brunetta (che evidentemente l'Economia, deve averla dimenticata) che i giovani non trovano lavoro perché, i loro genitori, a causa dell'allungamento dell'età pensionabile, sono trattenuti al lavoro (quel poco che rimane) e, quindi, occupano i posti che prima si liberavano ed erano disponibili per i loro figli?

Oltretutto la cosa che fà più rabbrividire è che i governi di centro-sinistra sono stati addirittura più accaniti di quelli di centro-destra in questa mirabile operazione.

Mao M., Verona Commentatore certificato 19.08.11 09:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

26-29 luglio 2011


POPOLO DELLA LIBERTA': 24,0% (-1,5%)
LEGA NORD: 9,0% (-1,0%)
LA DESTRA: 1,5% (-0,5%)
Altri di CDX: 1,0% (-0,5%)
CENTRODESTRA: 35,5% (-3,5%)

PARTITO DEMOCRATICO: 25,0% (-1,0%)
SINISTRA, ECOLOGIA E LIBERTA': 7,5% (-0,5%)
ITALIA DEI VALORI: 7,0% (+1,0%)
FEDERAZIONE DELLE SINISTRE: 2,5% (0,0%)
Altri di CSX: 2,0% (0,0%)
CENTROSINISTRA: 44,0% (-0,5%)

UNIONE DI CENTRO: 6,0% (0,0%)
FUTURO E LIBERTA' PER L'ITALIA: 5,5% (+1,5%)
ALLEANZA PER L'ITALIA + MOVIMENTO PER LE AUTONOMIE: 1,0% (+0,5%)
POLO DELLA NAZIONE: 12,5% (+2,0%)

MOVIMENTO 5 STELLE: 6,5% (+1,5%)
ALTRI: 1,5% (+0,5%)


(((((((((((((Roma ladrona)))))))))))))))))

ahahahahahahahahahahahahahahahahahahah!!!!
uuuuuuuuuaaaaaaaaaaaaaaaaaaaahhhhhhhhh!!!!

lo mettono ancora nei manifestiiiiiiiiiii
ahahahahahahahahahahahahahahahahaha!!!!!!
uuuuuuuuuuaaaaaaaaaaaaaaaaaaahhhhhhhhh!!!

Pa da nia
Pa da nia
Pa da nia
uuuuuuuuuuaaaaaaaaaaaaaaaaaaahhhhhhhhh!!!

gli utili idiota di berlusconi

..
fare da stampella a tutte le porcate di berlusconi
quel berlusconi che Bossi chiamava il mafioso meneghino...

quanto e a chi reso
politicamente e economicamente?

si accettano illazioni
.

cimbro mancino Commentatore certificato 19.08.11 09:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il vero problema è proprio quello denunciato da Grillo: questo rovescio della medaglia dei soldi, che sono sicuramente in grado di comprare qualcosa che si avvicina alla "pace mondiale" molto più di quanto non siano stati in grado di farlo gli ideali (come l'illuminismo, il cristianesimo o il nazionalismo), non può funzionare se non si tiene conto del fatto che tutti, ma proprio tutti, devono poter accedere a un minimo di ricchezza. L'occidente di oggi è strapieno di giovani che non hanno la benché minima possibilità di farlo, dovendo mantenere tutti coloro che li hanno messi al mondo, i quali sono molti più di loro. E' solo di questo, che bisogna occuparsi: altrimenti saremo massacrati e... cancellati (shoah). Non dai barbari né dai devastatori né dai naz(ional)isti, ma semplicemente dai nostri figli.

Davide A., Novate Milanese Commentatore certificato 19.08.11 09:37| 
 |
Rispondi al commento

caro grillo un poco di coerenza non farebbe male anche a te: prima parli di contributivo e poi metti il tetto a 3000 euro.
sei andato in fissa con i 3000 euro ( parlamentari pensionati)
chissa' quando metterai il tetto di 3000 euro di ricavi per i tuoi spettacoli.
anche tu a sparare sui pensionati e sui dipendenti pubblici. finalmente hai gettato la maschera : ecco un'altro che non vuole il cemento per poter andare a zonzo nei parchi con il SUV e incontrare al massimo Celentano suo pari. magari a caccia di impiegati pubblici cosi' non devono disturbare le beccacce che sono cosi' carine e naturali

pierandrea a. Commentatore certificato 19.08.11 09:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La classe politica e imprenditoriale non si è resa ancora conto che tirare troppo la corda può essere pericoloso in momenti come questi.
Se si innesca in qualche modo la tensione sociale si possono creare nel paese condizioni incontrollabili, che sicuramente porteranno lo stato a sistemi antidemocratici.
Quello che non capisco è l'ottusità dei partiti nel non comprendere che nelle democrazie il rinnovamento e la chiarificazione di idee della politica è il presupposto per la modernizzazione dello stato.
O sono incapaci, ed è l'ipotesi più probabile , oppure destra e sinistra ci vogliono condurre ad una dittatura spietata, in qualsiasi caso sarebbero comunque degli incapaci per il sacrificio che imporrebbero ad una democrazia.

tib bag, trieste Commentatore certificato 19.08.11 09:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

non dimentichiamoci che il Vaticano invece è in attivo!!! ci pagasse l'Ici.

pietro b 19.08.11 09:33| 
 |
Rispondi al commento

Poche storie, a suo tempo ho già scritto ripetute volte che la pensione deve trasformarsi in sussistenza. Tetto Max 2000 euro al mese, e regole uguali per tutti, oltre un determinato reddito non deve essere cumulabile ma ne usufruisci solo quando smetti di lavorare. Questa è la prima riforma indispensabile per far capire che si sta affrontando la situazione. Legge ad hoc e partenza immediata della riforma.

MarioLartigiano 19.08.11 09:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quaranta anni di lavoro 330 giorni annui lavorando tutte le domeniche ,il primo Natale che ho trascorso con la mia famiglia è stato dopo la pensione . Ho 10 figli e stò combattendo contro un melanoma,ma sarei disposto a ricominciare per una maggior giustizia in questa Italia di FURBI
POLITICI FATE VERAMENTE PENA !!!!!!!
Valdi 52

valdi foschiani 19.08.11 09:24| 
 |
Rispondi al commento

ci sono il 50% dei pensionati privileggiati che occupano posti di lavoro in nero e nessuno li denuncia perche ? come è possibile siamo tutti omertosi? ho vengono protetti da altri pensionati che contano, che a loro volta rubano il posto ai giovani.
e ora di finirla cominciamo a denunciarli tutti a cominciare da chi vende frutta e verdura coltivata nel suo orto e che la vende in nero,n ho chi taglia l'erba nel campo sportivo a prezzi da pensionato, a chi fà consulenze ad alto livello dopo aver ricoperto posti statali inportanti
Aldo

aldo frulla 19.08.11 09:14| 
 |
Rispondi al commento

Secondo me converrebbe loro la patrimoniale concordata a livello planetario per i ricconi.

Ma si sa, che poi loro sono bravi a fare leva sul patriottismo di certi coglioni e si rischierebbe un'altra guerra mondiale prima di arrivarci.

Alex Scantalmassi Commentatore certificato 19.08.11 09:14| 
 |
Rispondi al commento

Siamo i nuovi schiavi,i servi della gleba del 21esimo secolo,carne da macello al lavoro per mantenere pochi privilegiati. Mutuando orwell i "bassi" di questo ciclo.

Giuseppe di Leo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 19.08.11 09:11| 
 |
Rispondi al commento

quindi,

C'è il dubbio, giustificato dal corso degli eventi di questi giorni, che l'esportazione della democrazia di Marca "Usa & Getta" nei tempi lunghi porti al fallimento di intere nazioni.

Se il processo di degrado economico dovesse proseguire presto o tardi verrà messo in discussione il modello delle Democrazie Liberali.

La Cina è li che aspetta.

Fate voi.

Alex Scantalmassi Commentatore certificato 19.08.11 09:10| 
 |
Rispondi al commento

il KO che farà piombare l'Europa e il resto del mondo nel medioevo?
Un piccola Fukuschima in Francia. Basta e avanza per far piombare il mondo nel medioevo visto come si son messe le cose nei cosiddetti paesi "industrializzati".
E sarà un medioevo infettato e inquinato, non certo il medioevo perlomeno sano dal punto di vista naturalistico.

dr. Jekill 19.08.11 09:07| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, mi trovo quasi sempre in completo accordo con le tue riflessioni, e anche questa volta devo dire non è diverso, ad eccezion fatta per la sparata sui 4 milioni di dipendenti pubblici. I dipendenti pubblici sono lavoratori, esattamente come tutti gli altri. Ce ne sono di bravi, meno bravi, virtuosi e meno virtuosi, così nel pubblico come nel privato. E non venire a dirmi che però nel privato li possono licenziare, perchè è una balla colossale, e tu lo sai bene. E non attaccare con i privilegi, che se ti faccio vedere la mia busta paga, ti metti a piangere (io percepisco 1400 euro al mese, un mio pari funzioni nel privato supera i 2000/2200; e se ti chiedi perchè non mi licenzio e vado a lavorare nel privato la risposta è semplice: qua ho il tempo di stare con la mia famiglia, cosa che se lavorassi nel privato non avrei, e questo vale più di 600 euro al mese). Il punto è che se è vero che ci sono Enti/aziende che per natura non possono esser privati, e qui è anni che tu per primo conduci questa battaglia, naturale conseguenza che questi enti/aziende dovranno esser composti da dipendenti pubblici (parlo di poste, ferrovie, ospedali ecc. ecc.) Andiamo a rompere i c... ai primari che visitano e operano privatamente, all'interno di strutture dell'azienda sanitaria!andiamo a rompere i c... a capitani, maggiori, colonnelli, e generali dell'esercito che vanno in pensione con pensioni faraoniche, dopo aver passato la vita a lustrar scarponi ed invenarsi costose manovre ed esercitazioni(che servono a molto vero???)..per favore non fare anche tu come tutti che comiziano sui dipendenti pubblici!con stima Mattia

Mattia Decarli 19.08.11 09:03| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma che vogliono fare, mandar via dall'Italia tutti i giovani? Vogliono rimanere sono in pochi ricchi, furbi e vecchi? No perché la fuga dei giovani sta aumentando! Mi trovo a Helsinki da pochissimi mesi (la mia é una fuga temporanea) e di giovani italiani in fuga dall'Italia ne ho giá incontrati tanti!!! Dovró trovarmi anch'io nelle condizioni di scegliere se rimanere all'estero e fare una vita decente o tornare nel mio Paese, a casa mia, e fare una vita di m****???
Questi signori stanno davvero scherzando con il fuoco! Davvero il vaso é colmo ed é nostro sacrosanto diritto riprenderci il nostro Paese dalle mani di questi vecchiacci magnaccioni, che magnano alle nostre spalle, togliendo a noi di che mangiare!!! OOOOOOHHHHH! svegliamoci!!!!!!!!

Elisa Santovito 19.08.11 09:02| 
 |
Rispondi al commento

Beppe vai a zappare al terra invece di fare stupida demagogia da ignorante. I pensionati sono tanti perché la popolazione invecchia e le nuove generazioni scarseggiano, ma per questo non devono averne diritto dopo 40 anni di lavoro? Inizia a lavorare tu buffone. Il tetto? Ma vai a quel paese, i diritti non si toccano imbecille. 4 milioni di dipendenti pubblici? A parte il fatto che sono 3.400.000 e non 4 milioni, ma perché non dici che in Francia sono 5.200.000 e in Germania 4.500.000 (paesi dalla tripla A). I dipendenti pubblici garantiscono la qualità dei servizi che si pagano con le tasse imbecille. Bisogna razionalizzare non tagliare. Facciamo invece che i fancazzisti come te inizino ad andare a lavorare davvero invece di guadagnare 4 milioni all'anno sparando calzate e facendo comizi a pagamento. Basterebbe tassare i parassiti come te con un'aliquota supplementare del 40%. E' ora di finirla di fare l'oracolo a pagamento VAI A LAVORARE

Karl MArx 19.08.11 09:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Okkio che ho scritto patrimoniale (quindi con iter democratiko) e non "esproprio" di stampo nazista.


Le eccellenti merde che ci governano hanno finito le idee,a dir la verita' non ne hanno mai avute,si aggrappano alla poltrona che sempre di piu' diventa fragile...ma sono in vacanza : dopo tanto lavoro ne hanno diritto.

Mai sentito da nessun pezzo di merda parlare di tassare la joint venture della chiesa.

Come mai?

Charles Bukowski

HANCK BUKOW (hanck17) Commentatore certificato 19.08.11 08:56| 
 |
Rispondi al commento

Una "zappata" al giorno toglie il medico di torno.

L'inferno non esiste. Ma la Francia si. (F. Zappa)


stiamo pagando l'avere permesso a pochi di avere accumulato ricchezze eccessive.
i crolli di ieri in borsa sono in gran parte purtroppo giustificati, è arrivata una sfilza di notizie negative preoccupante un po' da tutto il pianeta
dusoccupazione in aumento,
il Brasile che non tira più come una volta e così Fiat ne ha risentito.
Insomma, i profitti sono a rischio e quindi si incova la crescita per paura di un'ondata di disoccupati.
Immaginate cosa significherebbe questo?
Immagino di si, scusate il gioco di parole.
Ecco quindi che Merkozy immaginano di tassare le transazioni finaziarie, per riequilibrare un po' le cose.
tardi perchè tutte le armi di ricatto sono ormai nelle loro mani.
Ma giusto sarebbe una patrimoniale a livello planetario per questi speculatori internazionali.
maaaaa, percentuali alte eh!
tanto sono soldi improduttivi, anzi ci danneggiano speculando sulle materie prime.
Poi si potrebbe ripartire daccapo.

Saluti


Bravo Beppe un bel post di demagogia a piene mani...
Il tetto alla pensione è una stupidaggine galattica, se ho versato i contributi ho DIRITTO a ricevere la pensione in base ai versamenti effettuati, forse sarebbe il caso di intervenire su quelle false o su altri contributi INPS erogati senza controllo, tipo, ad esempio, la cassa integrazione per i furbetti (e ce ne sono a bizzeffe) che lavorano X e poi stanno a casa per 8 mesi a "grattarsi" a spese di chi lavora tutti i giorni, oppure delle Aziende furbette (la quasi totalità delle medio-grandi) che mettono in cassa i dipendenti per far fare il lavoro agli interinali...doppio BONUS!
D'accordo invece sul fatto che quelle Parlamentari che definirei "ultra Baby" debbano sparire.
Per quello che riguarda le Provincie sei male informato, una delle prime voci di spesa di questi Enti è quella per Personale, personale che non viene licenziato tagliando l'Ente, ma sarà ricollocato altrove e sul quale risparmierai su qualche indennità di Dirigenza e/o posizione organizzativa, bazzecole rispetto alla massa.
Tagliando le Provincie risparmieresti solo sulla parte politica e può anche andare bene, ma il numero di dipendenti della Pubblica Amministrazione rimarrebbe pressoché invariato.
Post per sondare il polso ad una parte importante dell'elettorato???

Donato Tobi () Commentatore certificato 19.08.11 08:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Certo la colpa è dei pensionati, dei dipendenti pubblici, degli invalidi e magari anche degli immigrati. La colpa è sempre degli altri, sopratutto se sono stati più furbi o fortunati o semplicemente hanno fatto la scelta giusta. La colpa non è mai nostra vero? Sono anni che questo governo cerca di smantellare il pubblico per metterci le mani sopra e privatizzare. Certo solo quello che conviene ai privati, dove c'è ancora da mangiare. Perchè cari miei l' imprenditore tipo italiano è Marchionne, Marcegaglia e Tanzi. Questi sono i nostri capitani d' industria. Tronchetti provera che ha devastato la telecom, per non parlare di alitalia. Ma provate a chiamare un tecnico enel o telecom. Andate in posta o prendete un treno. Confrontate le bollette di acqua e gas di oggi con quelle di venti anni fa, prima delle privatizzazioni. Io preferivo il vecchio postino in bicicletta o l' acquedotto che perdeva allo schifo di "efficienza" del privato di oggi. Imprenditori con le pezze al culo che appena si scontrano con la vera concorrenza di mercato estera prendono solo calci nel culo. Imprenditori e professionisti che senza sussidi pubblici sarebbero a fare la questua agli angoli delle strade. Non ho mai avuto invidia dei ricchi, se uno è bravo e capace è giusto che guadagni tanto e se vuole ostenti pure. Ma qui è pieno di gente che viene a fare la morale e non paga un picco di tasse, con dottori in nero, notai e caste varie. Imprenditori che pagano a nero, che sfruttano l' immigrazione clandestina, professionisti collusi con politici per avere consulenze ed appalti ed adesso vengono a fare la morale ad uno che guadagna 1100 euro al mese? Allora prima il sistema andava bene perchè se MAGNAVA tutti, adesso tutti a fare gli indignati, tutti onesti. Guardate come sono conciati gli ospedali, le scuole, le strade. Chi gestiva i soldi, gli appalti? Cose pensate che facciano i politici negli enti locali? Magnano signori, adesso ve ne siete accorti?? Adesso la cassa è vuota. è finita

franco castelli 19.08.11 08:41| 
 |
Rispondi al commento

Sapete perché la situazione è disperata? Non perché abbiamo a che fare con la meschinità, corruttela, avidità, vippismo, disonestà del Sistema, ma perché il Movimento che voleva quell’Altro Mondo Possibile è anch’esso miserabilmente meschino, corrotto, avido, Vip, disonesto, e cioè qualitativamente identico al Sistema che vorrebbe contrastare. Non ne posso più di sfasciarmi la faccia tutte le volte che ci sbatto contro, tutte le volte che scopro chi sono veramente le nostre false Star, i Travaglio, Grillo, Gabanelli, Santoro, Lettera 22, Peacereporter, Manifesto e tanti altri. Tutte le volte che vedo replicato al nostro interno il maledetto meccanismo dei Vip, identico a quello dei Vip massmediatici, dove i nostri Vip, quelli della ‘nuova Italia pulita, quella giusta’, accolgono la delega a pensare, ad agire, a combattere di migliaia di persone che li adorano, e loro quella delega la accettano ingordi di protagonismo invece che aiutare tutte quelle persone ad adorare sé stessi, a divenire i Travaglio e i Santoro di sé stessi, a costruirsi i libri da sé, a farsi i propri telegiornali, a essere assolutamente i Vip di sé stessi, a sentirsi tutti e ognuno lassù sul palco col microfono in mano e capaci di combattere anche da soli e con le proprie idee. Quante volte ancora devo vedere i nostri paladini dell’informazione ‘pulita, quella giusta’ che censurano le idee scomode, esattamente come fa Vespa, che non tollerano il minimo dissenso, esattamente come fa Ferrara, e che assieme ai loro adoranti seguaci cercano in fondo una sola cosa: santificare sé stessi, a dispetto del nulla dei loro risultati?
Storditi dalla girandola delle nostre manifestazioni, dai tripudi nelle serate con le nostre Star, dall’indignazione che ci portiamo a casa dopo le nostre feste colorate e dopo la lettura dei libri scritti dai nuovi ‘moralizzatori’, continuiamo a dimenticarci che il 99% degli italiani che votano e consumano ci ignorano totalmente, perché li abbiamo abbandonati, abbandonati a

LIBERTà DI ESPRESSIONE 19.08.11 08:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma dove vuole andare un Paese che ancora nel 2011 emargina
gay drogati e puttane ?

non è populismo il mio, ma avete condiderato dove vi hanno portato questi laureati con 30 e lode?


Gli italiani, come popolo, spendono 80 miliardi di euro l'anno per giocare alle slot e scommesse varie.

Tutto sommato non mi pare un popolo in crisi.

E non mi dite che giocano solo i ricchi...

Al contrario... Gioca il ceto medio/basso.

Togliere le scommesse legali farebbe lievitare di nuovo il totonero.

Per cui il nostro popolo è bravissimo a buttare i soldi nel cesso.

Ogni fumatore medio butta nel cesso almeno una vacanza all'anno alle madive.

Famo i conti... Un pacchetto al giorno... 4/5 euro...

Tra i 120 e i 150 euro al mese buttati nel cesso.

Sono tra i 1400 ed i 1800 l'anno.

Con 1800 ti potresti fare 3 settimane a Miami Beach ogni anno...

Popolo di bruciatori di soldi...

Si si dico a te che fumi in sala Snai o di fronte alle slot...

Ciao imbecil

alessandro v., roma Commentatore certificato 19.08.11 08:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quando Bersani vi dice

LAVORO LAVORO LAVORO
e quando avrete finito
ANCORA LAVORO

fa una politica vecchia di cent'anni i cui risultati non sono esaltanti, gli unici che si esaltano in Italia sono gli extracomunitari che sbarcano a Lampedusa.

Teniamoceli stretti.

Alex Scantalmassi Commentatore certificato 19.08.11 08:33| 
 |
Rispondi al commento

Stasera bossi e' a Schio.

Prendero' la bici e ci andro' per tifare il trota:

la massima espressione verde,l'orgoglio verde,quello
che tutte le mamme del mondo vorrebbero come figlio.

Ci saranno anche calderoli e tanti padrini della disfatta,mangeranno salsicce e crauti e tanti idioti si faranno fotografare con loro:
avranno in mano sicuramente una bottiglia di grappa e indosseranno la camicia verde col cappello da alpino.

Gente contenta di prenderlo in culo.
Che siano tutti gay ?

Charles Bukowski

HANCK BUKOW (hanck17) Commentatore certificato 19.08.11 08:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Va precisato che questi 4 milioni di dipendenti pubblici sono concentrati in gran parte nel meridione.
Sono scelte politiche che ci trasciniamo da 100 anni circa e non è un problema di facile soluzione.
L'idea socialista era quella di risolvere il problema della disoccupazione al sud usando fondi pubblici senza preoccuparsi degli squilibri di bilancio.
Rimettere in moto un'economia depressa usando gli stipendi pubblici.
Dopo 100 anni i socialisti sono ancora fermi lì e così giù al sud intanto sbarcano il lunario e poi si vedrà.
Tiriamo a campare, insomma, in attesa di tempi migliori.

Alex Scantalmassi Commentatore certificato 19.08.11 08:26| 
 |
Rispondi al commento

Accendete un attimo il cervello...
4 milioni di dipendenti pubblici...
Abolire enti pubblici, le province per esempio, genererebbe un mare di ulteriori disoccupati.

Continuare a togliere il lavoro alla gente non è la soluzione, peggiora le cose.

Ottimizzare le spese, riorganizzare e bilanciare i redditi.

È chiaro che ci saranno sempre iniquità ed ingiustizie ma qualcosa deve cambiare.

Livellare, non permettere sprechi, non permettere stipendi milionari.
Nessuno ha davvero bisogno di un milione di euro l'anno.

Chi detiene il potere è ricco e non deciderà mai di redistribuire la ricchezza.

Tutte le soluzioni che sembrano piú giuste sono pura utopia e non realizzabili.

Per cui non vi è soluzione. Anzi, una si... Salvarsi arricchendosi, magari andando al potere.

Naturalmente pelo sullo stomaco e sticavoli degli altri.

Non è la mia visione della vita ma è la realtà. Inutile vivere nella speranza. Bisogna trovare un modo da soli, darsi da fare.

Oggi, voi che vi lamentate e basta... Alzatevi e datevi da fare in qualsiasi attività...

Nel vostro disastro, fidatevi, i dipendenti pubblici non c'entrano niente!

alessandro v., roma Commentatore certificato 19.08.11 08:16| 
 |
Rispondi al commento

OK per un limite a tutte le pensioni DA SUBITO ma anche con un minimo sociale garantito: non ci possono essere anziani che "vivono" con 300 euro/mese. Poi un tetto va messo anche a TUTTI gli stipendi pubblici. Basta con i manager, dirigenti o funzionari che percepiscono valanghe di denaro pubblico da uno stato che è in bancarotta. Stabiliamo 4-5000 euro/mese per il lavoro più "difficile" e semmai prevediamo dei bonus solo in caso di risultati raggiunti certi.

Gianfranco Gherardi, Lucca Commentatore certificato 19.08.11 08:15| 
 |
Rispondi al commento

19 agosto 1919:
l'Afghanistan dichiara la propria indipendenza dall'Inghilterra

sto sfigato posto, popolato da sfigata gente, ha sempre avuto degli stranieri in mezzo ai coglioni.

per forza che sono incazzati........

BUONGIORNO, SBULLONATO POPOLO!
tempo bello, mare calmo, venticello da nord est

il Mandi Commentatore certificato 19.08.11 08:11| 
 |
Rispondi al commento

Bossi (ex palapiat) rinuncia al comizio
per evitare di essere contestato della base

poveretto fa quasi pena
che misera fine
.

cimbro mancino Commentatore certificato 19.08.11 08:10| 
 |
Rispondi al commento

ci sarebbe da dire una cosa.

se un dirigente o manager paga contributi altissimi e rapportati al suo stipendio d'oro, è anche giusto che quando andrà in pensione venga pagato in proporzione a quello che ha versato.

se il limite di pensione fosse 3000€ allora dovrebbe pagare contributi + bassi.

diverso discorso per i vitalizi dei parlamentari e politici regionali e via dicendo. li si che bisogna tagliare di netto.

nessuno parla dei milioni di cassaintegrati che per qualche anno diventano dei pensionati a carico inps. è giusto che ci sia per carità ma allora teniamo conto anche di questi.

ivan m. Commentatore certificato 19.08.11 08:09| 
 |
Rispondi al commento

Slot machine 2
La commissione Antimafia vorrebbe un'inchiesta sul gioco d'azzardo e ha presentato un disegno di legge per vietare ai minori di 18 anni di incassare vincite in denaro
Quali sono le concessionarie?
In prima fila Lottomatica e Snai,italiane,la prima è al 60% della De Agostini Spa controllata a sua volta dalla B&D di Marco Drago e C, holding della storica famiglia Boroli
La Snai ha avuto un azionariato più diffuso e ora è controllata da due fondi di private equity che fanno capo uno alla famiglia Bonomi e a istituti bancari e assicurativi italiani.Le altre 8 presentano azionariati in parte o del tutto protetti da sedi estere come il Lussemburgo o Zurigo, quei paradisi fiscali che uno dei G8 aveva detto che sarebbero spariti, ma col cavolo!
Anche qui serie di scatole cinesi, quelle che Tremonti tanto ama e di cui impone di non mettere in chiaro la tracciabilità
In alcuni di queste società ci sono chiare infiltrazioni mafiose, come quelle della famiglia Santapaola
Ma sembra che abbiamo un premier che è molto amico della mafia, per cui.. poissiamo anche leggete le indagini svolte dalla commissione antimafia, ma vi risulta che poi il governo abbia fatto seguire qualche azione?
Ah, Maroni, Maroni... quanta propaganda a vuoto ti fai!


Se vi volete leggere la corposa inchiesta di repubblica, ci sono giornalisti proprio in gamba, ma Maroni non avrà letto nemmeno questa
E continuiamo a demonizzare gli extracomunitari! così gli idioti vanno a nozze, mentre il paese sprofonda
http://www.repubblica.it/cronaca/2011/05/08/news/inchiesta_azzardo-15935482/

viviana v., Bologna Commentatore certificato 19.08.11 08:07| 
 |
Rispondi al commento

A domanda rispondo:
I ladri dei 98 MLD delle slot machine sono 10 concessionari,padrone del gioco d'azzardo legale in Italia che si spartiscono una torta che quest’anno sarà di 80 MLD,16 volte il business annuo di Las Vegas o quanto basterebbe a 6-7 manovre finanziarie.Su questa cifra imponente lo Stato incassa il 10%
Il settore ha 120 mila addetti ed è la terza industria italiana dopo Eni e Fiat.I big del mercato delle new slot,delle lotterie e delle scommesse sportive in Italia sono 10 e rappresentano metà del fatturato.Dietro ci sono altri 1.500 concessionari-gestori che si spartiscono l'altra metà.Alcune made in Italy sono perfettamente trasparenti( Lottomatica e Snai)altre no con sedi all’estero
Dov'è quella famosa tracciabilità che il Pdl odia?
E come mai l'Aams (ammin.autonoma dei Monopoli) ha permesso che lo Stato italiano diventasse partner di gruppi così poco trasparenti?
Perché i Monopoli hanno accolto aziende con infiltrazioni mafiose o criminali a cui di fatto ha affidato il ruolo di esattore fiscale?
Perché dobbiamo tolleare sistemi di scatole cinesi di imprese che operano in Italia con azionisti esteri e finanziarie in paradisi fiscali?
Lo sapete che Tremonti ha chiesto all’UE di tener d’occhio le persone 'fisiche' esportano capitali neri ma ha escluso tassativamente le società?
Vi immaginate perché?
Nel 2004 lo Stato affidò attraverso i Monopoli a 10 concessionarie la gestione di 400.000 macchinette elettroniche:new slot nei bar e tabaccherie,e videolottery in sale dedicate
Le concessionarie funzionano come esattori per conto dello Stato,incassano il proprio utile e incamerano il Preu",prelievo erariale unico,che poi dovrebbero versre ai Monopoli.Solo che non lo hanno fatto
Il fatturato è in continua crescita:nei 2 anni dall'inizio della crisi del 2008,il volume d'affari del gioco d'azzardo (slot machine, videopoker,lotterie e scommesse sportive)è aumentato di 13 MLD,passando da 47,5 a 61,5 del 2010, il 3,7% del Pil
(segue)

viviana v., Bologna Commentatore certificato 19.08.11 07:59| 
 |
Rispondi al commento

CONTRIBUTO PER NON DIVENTARE PERISTALTICI


in tema di pensioni UN IMMEDIATO PENSIERO DI PANCIA è : TRA CHI GESTISCE E POI EROGA IL CONTRIBUTO DI ANNI DI UN QUALUNQUE LAVORATORE (IN MODO CONTRIBUTIVO O RETRIBUTIVO ) , E CHI INVECE ACCERTA GESTISCE E EROGA CONTRIBUTI ASSISTENZIALI A CHI HA BISOGNO :DALLA DISOCCUPAZIONE , AI VARI CONTRIBUTI ASSISTENZIALI, VARATI (SULLA CARTA ) DA GOVERNI DI TUTTI I TIPI ,

LA SEPARAZIONE E CORRETTA-EQUA-GESTIONE TRA QUESTI DUE ONERI STATALI è CHIARA ,???


COME SI SOSTENGONO LE NUOVE MODE POLITC-LAVORO (LAVORO A GOCCE ) ; E CHI E COME SI STANNO PAGANDO I LAVORATORI PER STARE A CASA ??

LA RICHIESTA DI UN PO' DI DEFRAG ANCHE IN TAL SENSO E' TANTO VECCHIA QUANTO RIMASTA INDIFFERENTE .

wiwa la parre 19.08.11 07:58| 
 |
Rispondi al commento

La Locomotiva Marchionne

macina record su record

FIAT (- 11,88)

.

cimbro mancino Commentatore certificato 19.08.11 07:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

TOH...

La tripla A di S&P ai bond USA forse è piuttosto "ballerina"

http://info.rsi.ch/home/channels/informazione/info_on_line/2011/08/18--Dubbi-sulle-analisi-di-Standard

saluti elvetici

Fernando Vehanen, Helvetia Commentatore certificato 19.08.11 07:52| 
 |
Rispondi al commento

LAGER!

I dipendenti pubblici?
- Il vero problema italiano!

Come risolverlo?
- I tagli sono relativi, necessitano strutture di sterminio, prime fra tutti le camere a gas!

Dunque è questa la risoluzione a tutti i nostri problemi?
- Non del tutto, il gas ha dei costi che dovrebbero accollarsi le famiglie dei 'morituri'...

Filiberto Z., Pietrasanta Commentatore certificato 19.08.11 07:51| 
 |
Rispondi al commento

Quando le nuove generazioni capiranno che oggi sono soprattutto loro a pagare la crisi...........................................
quando succederà queste mummie che ci governano saranno già morte, pensa un poco quanto gli frega a loro!

Carolina G., Bacoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 19.08.11 07:46| 
 |
Rispondi al commento

PAROLE SANTE!!!

paolo Ercolani 19.08.11 07:45| 
 |
Rispondi al commento

Quei 98 miliardi di € delle agenzie dei monopoli, che fine hanno fatto????????

Silvano G., brescia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 19.08.11 07:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sempre li ad avercela con i dipendenti pubblici, senza nessuna distinzione di sorta, siamo persone che nella maggior parte prendono 1200 euro. Sopra le nostre teste abbiamo una valanga di direttori, coordinatori, dirigenti, capi sezione etc...noi siamo sempre di piccoli operai fantozziani di questo esercito di capi e capetti messi li da politici pure indagati, ai quali anche la sinistra dà le poltrone di assessore con i loro stuoli di lecchini. Vi prego perciò quando parlate di dipendenti pubblici di distinguere.... ci sono anche quelli proprio da quattro soldi, che non vedranno mai nascere il sole come voi e che si scorderanno della pensione...anche di quella minima!!!

Mauro Mosconi 19.08.11 07:24| 
 |
Rispondi al commento

Nando scrive
Nando
"Io continuo ad avere la mia macchina,il mio autista,il mio elicottero e la mia villa…tutto uguale e loro non ce l’hanno un lavoro… punto… questa è la storia”(Antonangelo Liori,manager di Agile, parlando dei lavoratori di Eutelia gettati sul lastrico)
Pure in quest’ultima spiaggia d’agosto,a sx si guarda attoniti la marea che sale
I più avvertiti si rendono conto che ci stanno massacrando con una manovra economica ben peggiore di quella greca,ma i mandanti risultano evanescenti
Per la maggioranza governativa è una crisi mondiale imprevista(?!)causata dalla globalizzazione,per i leghisti c’è la mano della massoneria e della burocrazia(di cui sono parte), secondo il csx la colpa è dell’incapace governo B,per i giornali qualunquisti dei privilegi della casta politica mentre quelli populisti additano le banche e gli speculatori in Borsa.C’è persino chi sostiene che tutto è determinato dalle tempeste solari
Dei padroni e del sistema capitalista non si parla mai:discorsi vecchi,da marxisti o,peggio, da anarchici
Marcegaglia è così divenuta l’apprezzata portavoce del “mondo produttivo” e delle “parti sociali”(Cgil compresa!)
Un anno fa,mentre gli economisti non asserviti al capitale,già prospettavano l’attuale crack l‘opposizione antiberlusconiana era ipnotizzata dallo scandalismo attorno al caso Ruby(vera arma di distrazione di massa)e si perdeva nelle piazze giustizialiste.Ora tutt’al più ci si indigna per gli stipendi e i privilegi dei parlamentari (davvero una miseria rispetto ai “normali” profitti della classe padronale)oppure con il cinismo dei finanzieri e dei banchieri che strangolerebbero ugualmente i ceti produttivi (vecchia formula interclassista,già usata dal Duce,per unire sfruttati e sfruttatori)
Smarrita ogni bussola di classe,s’affermano parole d’ordine e categorie nazi-fasciste come signoraggio e usurocrazia(Ezra Pound) mentre a sx piuttosto che tornare a ragionare sulla necessità storica della rivoluzione sociale,si preferisce
(segue)

viviana v., Bologna Commentatore certificato 19.08.11 07:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

di buon mattino passano i camion della monnezza. perché davanti ai bidoni invece di FICA non scriviamo con lo spray VETRO - LATTINE - CARTA com'era prima? che significa MULTIMATERIALE o INDIFFERENZIATA? perché fanno confondere di proposito la gente per mischiare tutto a monnezza? serve più monnezza per alimentare di più gli inceneritori per i contributi?

marco, italy 19.08.11 06:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se io voglio ritirarmi dal lavoro dopo 20 anni e
mangiare pane e cipolla tutti i giorni,a loro che
cazzo glie ne frega ???????
Mi pagano 20 anni di pensione e fuori dai coglioni !!
E poi i pensionati prima o poi purtroppo dovranno
morire !!!!!!!!!!!

basilio grabotti 19.08.11 05:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buongiorno a tutti,
Penso sia giunto il momento di cambiare direzione di pensiero...se veramente la rivoluzione parte dal basso e' tempo di smettere di pensare a questi problemi "astratti" come il debito pubblico che sta' in vetta alla piramide di questa societa' democratico/capitalista e stare concentrati sul presente reale della vita di tutti i giorni incluso noi stessi e come ci comportiamo, pensiamo ed agiamo.
Il MOVIMENTO e' il presente, il confronto al suo interno e' il futuro, ognuno vale uno puo' creare il cambiamento.
Il debito sta lassu' con le sue cifre assurde, tanto per l'Italia quanto per tutti gli altri paesi, un mostro creato da questo sistema novecentesco ormai vecchio, quindi ti prego Beppe basta con le cifre e ritorna alle idee nuove per cambiare alla base. E lo sai che se la base cambia, anche la piramide nella sua altezza cambiera' e se saremo bravi in cima alla piramide ci metteremo una bella terra verde e lussureggiante dove tutti gli uomini sono uguali e ogniuno vale uno.
Con affetto.
Marco

Marco Lastrucci 19.08.11 05:20| 
 |
Rispondi al commento

"I giovani non hanno più nulla da perdere, non il lavoro, non la pensione, non i servizi sociali, non la speranza di un futuro migliore. Nella manovra economica non è stata spesa una parola per loro. Attenti alla loro rabbia. Quando le nuove generazioni capiranno che oggi sono soprattutto loro a pagare la crisi e che in futuro erediteranno il debito pubblico, non sarà più possibile alcuna mediazione. L'aria che tira è sempre più brutta."

PAROLE SANTISSIME! SACROSANTE PAROLE!
PAROLE DI VITA! PAROLE DI VERITA'!
PAROLE DI AVVERTIMENTO!

Luigi Di Pasquale, Margherita di Savoia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 19.08.11 04:38| 
 |
Rispondi al commento

NON C'E PEGGIOR SORDO DI CHI NON VUOL SENTIRE.GRILLO NON COLPEVOLIZZA NESSUNO STA SOLO FACENDO UN PO DI CONTI E HA DEDOTTO CHE SE NON SI CAMBIA SISTEMA L'ITALIA NON SARA PIU DEGLI ITALIANI MA DEGLI SPECULATORI DI OGNI PARTE DEL MONDO.E A PROPOSITO DI STRANIERI E ORA DI MANDARLI A CASA TUTTI FINO A QUANDO CI SARA ANCORA UN ITALIANO DISOCCUPATO.E CREDETEMI NON E RAZZISMO PER ME SIAMO TUTTI UGUALI IL COLORE NON CONTA NIENTE.MA QUESTO NON MI OBBLIGA A SPARTIRE LA RICCHEZZA CHE E STATA CREATA CON LA FATICA DA MIO NONNO DA MIO PADRE E DA ME MEDESIMO IN UNA VITA DI LAVORO. LE LOTTE IN ITALIA LE ABBIAMO FATTE NOI PER RISOLVERE I NOSTRI PROBLEMI E AVREMMO CONTINUATO A FARLE. E QUESTO I POLITICI LO SANNO E ALLORA PER DISTRARCI COSA HANNO STUDIATO CON LA SCUSA DELLA SOLIDARIETA CI HANNO INVASO DI POVERACCI IMPEDENDOCI DI POTER PROTESTARE PER PAURA CHE QUALCHE STRANIERO PRENDA IL NOSTRO POSTO ALLE LORO CONDIZIONI.LA LEGA ORMAI SI E CAPITO CHE GLI STRANIERI NON LI VUOLE MANDARE A CASA VERAMENTE PERCHE FIN CHE CI SONO AVRANNO I VOTI.

claudio casalinis (stilofe.56), ferrara Commentatore certificato 19.08.11 04:13| 
 |
Rispondi al commento

Visto che la questione è diventata:
Dipendenti pubblici VS. resto d'Italia voglio scrivere anch'io qualcosa a riguardo:
non conosco dipendenti pubblici che non abbiano avuto il posto di lavoro grazie ad amicizie più o meno influenti o altolocate, a dir la verità non conosco neanche dipendenti di banche che il posto l'abbiano avuto per MERITO e non per amicizia dei suddetti, per non parlare di chi lavora in TELECOM, ENI e tante altre aziende che una volta si chiamavano "parastatali", chissà perchè....

In compenso però conosco un COGLIONE che credeva nel merito anzichè nel "nepostismo" (come si chiamava una volta) e che aveva fatto un sacco di concorsi in enti, aziende e banche e in alcuni di questi era risultato tra i migliori se non fosse che davanti a lui erano passati soggetti con tali amicizie da essere determinanti.

Pensate che questo coglione aveva un parente, funzionario bancario che l'avrebbe potuto sistemare a vita senza concorsi e pagliacciate varie ...e si era anche offerto per farlo, ma purtroppo quando uno è coglione è coglione.... e quindi ha rifiutato, ritenendo che ottenere un posto di lavoro in tale maniera fosse quantomeno immorale.

Certo in un altro paese l'avrebbero chiamato in una altro modo, ma qua siamo in ItaGlia.


***********IMPORTANTE*************Un consiglio per TUTTI: MAESTRODIDIETROLOGIA BLOGSPOT "BANCA CENTRALE, SOMMOSSE E NUOVI FASCISMI". Non perdetevelo è un' analisi PERFETTA !!! in più esposta con chiarezza e semplicità.

rosa mantegna Commentatore certificato 19.08.11 02:55| 
 |
Rispondi al commento

.....e ora siamo al punto in cui il popolo bue si desta improvvisamente per lamentarsi di ciò che ha capito dai mezzi d'informazione a lui consoni.
E' comunque un ulteriore passo in avanti.

Giuseppe D., CAGLIARI Commentatore certificato 19.08.11 02:48| 
 |
Rispondi al commento

Leggete questa analisi, che è illuminante

http://www.aginform.org/demichele.html

Se poi ancora non capite, se credete che il 'debito' debba essere pagato..
bè allora vi piace prenderlo in culo..

Josef Dzugashvili (stalin) Commentatore certificato 19.08.11 02:26| 
 |
Rispondi al commento

ho letto commenti ASSURDI, di dipendenti statali e pensionati, indirizzati CONTRO Beppe ...

per prima cosa LEGGETE BENE il POST...

poi PENSATE...ANALIZZATE...RESPIRATE...così eviterete di dire CAZZATE...

evidentemente non avete seguito le cose che ha DETTO e FATTO BEPPE in questi anni...


ps.

vedete come è difficile lottare contro la CASTA....

nonostante Beppe ha solo detto che lo STATO ha SPESE MASTODONTICHE a cui deve far fronte,Vi siete sentiti subito Vittime...

anche Voi siete una CASTA,difesa da un'altra CASTA..i SINDACATI..

ps.2

a proposito di DIPENDENTI PUBBLICI,bisognerebbe URGENTEMENTE SMANTELLARE o ridurre al minimo, il MINISTERO della DIFESA...

si risparmierebero una mareaa di soldi e ci sarebbe piu' DEMOCRAZIA dal BASSO...

in sostituzione del MINISTERO della DIFESA bisognerebbe creare piccolo corpo INTERFORZE e una SOLA FORZA di POLIZIA, al comando di un'ORGANISMO ESTERNO al PARLAMENTO,formato esponenti della SOCIETA' CIVILE...

BEPPE non ha OFFESO NESSUNO.

ENZO D., BARI Commentatore certificato 19.08.11 02:25| 
 
  • Currently 4.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grazie Beppe, era tanto che non ridevo così.
Il post è stupendo, basta leggere le reazioni.

Addirittura ci sono persone che si ribellano al fatto di mettere un tetto massimo
alle pensioni di 3000 € ... dico: TREMILA EURO.

Beppe, sarai mica forse impazzito?

Chi al giorno d'oggi riesce ad arrivare alla terza settimana con uno straccio
di pensione mensile di 3000 €, eh?

Cosa ci fai con 3000 € mensili?
Non ci paghi neanche la servitù in nero!

Come diceva sovente mio nonno contadino, morto a 80 anni mentre zappava ancora la terra:
"robe da matti".

Giovanni Piuma Commentatore certificato 19.08.11 02:00| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 12)
 |
Rispondi al commento
Discussione

35 anni di contributi dovrebbero significare 35 anni di stipendi che non mi sono stati elargiti, e significa che per almeno altri 35 anni ho diritto a ricevere indietro ciò che ho versato, quindi chi ha contribuito non ruba niente, non fa altro che riprendersi indietro i suoi soldi anno dopo anno finchè muore. C'è il fortunato che riesce ad andare oltre e lo sfortunato che non la prende per niente, la media sta nel mezzo: se non ricordo male l'aspettativa di vita per un uomo è di 79 anni e per la donna 85. Supponendo che entrambi vadano in pensione a 60 anni, l'uomo non riavrebbe indietro 16 anni di contribuzione, e la donna 10 anni, quindi smettiamo di puntare il dito sempre in quel punto, ma puntiamolo verso anni di corruzione, privilegi, evasione fiscale, furti, perpetrati ai danni di cittadini onesti che hanno sputato sangue per anni nelle fabbriche, pagato tasse e contributi e che ora vengono colpevolizzati di essere quasi loro la causa del dissesto dello stato. Smettiamola con i luminari di un economia fantasiosa, un analfabeta avrebbe fatto sicuramente meno danni di loro, e soprattutto non mettiamo i figli contro i padri inculcando loro nella testa che stanno pagando la pensione dei padri, perchè questo non è vero.
Popolo svegliati, e soprattutto giovani svegliatevi, questo sistema vi sta togliendo tutto, è ora di cambiarlo.

Salvatore Autelitano 19.08.11 01:54| 
 |
Rispondi al commento

Condivido le preoccupazioni e i rimedi. Vengo spesso in Spagna, qua' la pensione massima Che un ciitadino puo' ottenere e' di 2200 euro!!!

Stefano deNigris 19.08.11 01:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione