Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

L'uomo sull'albero


Perrino_No_Tav.jpg
In Val di Susa c'è un uomo su un cedro a venti metri d'altezza. Si Chiama Turi Vaccaro. Digiuna da venti giorni e non beve da tre. E' un pacifista. Nei giorni di occupazione militare della Valle lo si era visto correre scalzo, capelli al vento, con delle trecce d'aglio in mano, verso i blindati, prima di essere fermato. Gli abitanti della Valle sono stanchi, i militari non capiscono perché sono messi a far da guardia a un buco che non verrà mai portato a termine. Non serve a nulla, costa 22 miliardi di euro mentre stiamo fallendo. Chi ce li mette i soldi? Le cooperative del Pdmenoelle, Fassino o la Lega dei fantocci di "padroni a casa nostra"? Maroni suoni la ritirata, non è più tempo di prenderci per i fondelli.

6 Ago 2011, 14:10 | Scrivi | Commenti (30) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Ciao Beppe,
Keshe sabato 17 è ospite a Firenze...
Per informazioni guarda qui:
http://www.tempodicambiare.it/forum/index.php?/topic/927-keshe-a-firenze-17-novembre-2012-presentazione-tecnologia/page__hl__keshe

DIFFONDI BEPPE DIFFONDI!!!

Marco Marcon 12.11.12 18:04| 
 |
Rispondi al commento

Resisti Turi siamo tutti con te!!!!

Marco D.P. 09.08.11 00:07| 
 |
Rispondi al commento

ieri ho avuto l'idea di andare da Verona dove abito a Mantova in treno: mi son detto "sono stanco e mi risparmio di guidare, mi vengono a prendere alla stazione ed è anche una scelta ecologica, sui biglietti del treno ti dicono quanta CO2 non hai emesso, e poi mezzora di treno è pari a mezz'ora di auto". Verona e Mantova non sono due paesini di 5 mila abitanti ma al binario ho trovato un vecchio trenino diesel di due carrozze coi posti appena giusti per la gente che c'è salita, senza aria condizionata e coi finestrini aperti entrava il fumo del diesel (altro che risparmio sulle emissioni). Partenza in ritardo di 15minuti dopo pochissimo al bivio con la linea per Bologna ha atteso fermo 30 minuti. Sono arrivato a Mantova con 45 minuti di ritardo viaggiando per un'ora grondante in una sauna puzzolente di gasolio. Non vorrei mai che lo stesso treno fosse preso per sbaglio da un cittadino del Nord Europa: ci giudicherebbe in massa come un popolo indegno dell'appellativo di "civile". Perciò non solo è giusto lottare in Val di Susa contro il fantomatico treno merci ad alta velocità, ma ritengo un dovere morale di chi può, impedire la spesa di 22 miliardi (moltiplicati per x volte alla fine) per un'opera così inutile e dannosa quando tratte secondarie ma tra città abbastanza importanti versano in queste condizioni e il materiale circolante è di questo tipo!
Con quei soldi si dovrebbero comperare treni nuovi, soprattutto per le tratte locali dei pendolari (studenti e lavoratori) che abitano in provincia e si dovrebbe garantire un minimo di decenza nel rispetto degli orari.
W i no TAV pacifisti.

Pier Prospero 07.08.11 14:24| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

IO NON RIESCO A CAPIRE IL PERCHE DI TANTA INTOLLERANZA CONTRO LA TAV IO PENSO CHE SE VOGLIAMO ESSERE AL PARI DI ALTRI NOSTRI COMPETITOR ALCUNI SACRIFICI SON DA FARSI ALTRIMENTI FRA QUALCHE ANNO (NON TROPPO IN LA)CI TROVEREMO ALLO STESSO PARI (SENZA NULLA TOGLIERE)AL BURUNDI HO AL BURCHINAFASO CON TUTTO IL RISPETTO

giacomo mussi 07.08.11 14:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi piacerebbe proprio di conoscere lo stronzo o gli stronzi che hanno interessi personali per voler fare questa merda che non serve a nulla ed a nessuno se non a sperperare quattrini che non abbiamo e .
Prima gli sputo in faccia e appioppo una ginocchiata nelle palle, quindi lo giro e gli assesto una vigorosa pedata nel culo.
Se fiata lo pesto, minacciando di menare anche la sua mamma colpevole di non avergli insegnato l'educazione civica.

SISTO Z., S. Maria La Longa (UD) Commentatore certificato 07.08.11 12:30| 
 |
Rispondi al commento

Basta con questi morti.. che palle non ce nessuno che abbia un a cazzo di idea... "berlusconi vattene" "manco per il cazzo" "governo di decantazione" " manco per le palle". e andiamo avanti cosi a morire. Due coglioni da fare luce, ma io ho 23 e devo stare qui a sentire sti stronzi che non dicono un cazzo tutto il giorno e io che guadagno 900 euro per sbaglio ( e sono fortunato) e che vorrei comprare i prodotti locali e andare in giro in bicicletta devo sottostare a sti 4 vecchi da culo. bastaaaaaaaaaaaa ma bastaaaaaaaaaaaa!

oscar genova 07.08.11 12:21| 
 |
Rispondi al commento

Umanità...

6 Agosto 2011_Turi torna fra la folla e discorso di Don Ciotti.wmv

anib roma Commentatore certificato 07.08.11 07:14| 
 |
Rispondi al commento

L'attacco all'Italia può far saltare il fondo salva-Euro

5 agosto 2011 (MoviSol) -

Deutsche Bank ha pubblicato i dati semestrali da cui risulta che mentre il suo CEO Josef Ackermann dettava i contenuti del nuovo piano salva-Euro, la banca si liberava di quasi il 90% dei titoli del debito italiano. L'opinione pubblica italiana, giustamente indignata, ha sollevato pesanti interrogativi sul come mai una grande banca "sistemica" come DB scommetta contro il debito italiano mentre contemporaneamente giura di voler contribuire al rifinanziamento del debito di paesi dell'Eurozona rinunciando ad una parte degli attivi. Inoltre, DB non è una semplice banca sistemica, ma è uno dei "primary dealers" del Tesoro, e cioè uno specialista di valori abilitato a trattare direttamente con il governo italiano. Non solo, ma DB è uno dei cinque "superdealer" a livello mondiale, istituti che godono della massima fiducia da parte dei governi clienti.

Gli italiani ora sospettano a ragione che la Deutsche Bank agisca con la copertura del governo tedesco, la cui intenzione sarebbe quella di ripulire il sistema bancario nazionale da titoli considerati a rischio, in preparazione di una possibile fuoriuscita dei membri periferici dell'Eurosistema. Che questa sia la politica resta da vedere; fatto sta che mentre l'attacco ai titoli di stato italiani è stato lanciato dagli hedge funds, alle vendite allo scoperto di questi hanno presto fatto seguito vendite vere da parte di possessori di titoli, come Deutsche Bank.

Nessuno però ha notato che il "senior advisor" di DB per l'Italia è nientemeno che Giuliano Amato, l'ex affossatore della lira che si atteggia a patriota in qualità di presidente del comitato

papillon 06.08.11 23:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

il nostro parlamento, i nostri ministri pieni di soldi, e di idee geniali.. sono come un ciccione uno talmente grasso ma talmente grasso che quando lo prendi a calci in culo non sente niente e va avanti ad essere grasso!! e più lo prendi a calci più ti stanchi più lui non sente dolore!! allora c'è solo una cosa da fare contro un ciccione di questo tipo: Togliergli quanto più cibo possibile, dimagrisce a quel punto puoi tornare a colpire di calci!!

Domenico G., cardito Commentatore certificato 06.08.11 19:23| 
 |
Rispondi al commento

Il vice presidente della commissione europea Siim Kallas scrive al movimento Notav riconoscendolo come interlocutore!

http://www.notav.eu/article5557.html

anib roma Commentatore certificato 06.08.11 19:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Turi è sceso...

Grazie Turi ♥


Turi, manda a fare in culo questo stato di merda, ti ospito io a Panama!!!

www.vivereapanama.com

leomar g. Commentatore certificato 06.08.11 18:59| 
 |
Rispondi al commento

L'Italia si è impantanata

Ufficio Stampa comitati
Comunicato Stampa dalla valle che resiste e non si arrende, 6 agosto 2011
Il vice presidente della commissione europea Siim Kallas scrive al movimento Notav riconoscendolo come interlocutore
Il Cipe approva il progetto preliminare ma dimentica il finanziamento
L’italia non rispetta le regole, l'Europa fermi il Progetto Torino – Lione


Il Vice Presidente della Commissione Europea Siim Kallas ha scritto al Movimento No TAV riconoscendolo ufficialmente come interlocutore e titolare del diritto di opposizione.
Questo riconoscimento è il risultato di un lungo lavoro di relazione del Movimento No TAV con le Istituzioni europee, dal Parlamento alla Commissione, che ha saputo trasmettere a Bruxelles non sono il senso di un’opposizione locale, ma anche la volontà popolare contro quest’opera diffusa a livello dell’intero Paese. Un video dossier sarà inviato nei prossimi giorni alla Commissione Europea in attesa di una visita ufficiale al “fortino militare” de La Maddalena che i media continuano a presentato come “il cantiere”.
Le oggettive condizioni di grave crisi economica italiana ed europea e le regole imposte dall’Europa - che l’Italia non sarà mai in grado di rispettare - impediranno la realizzazione dell’inutile e devastante progetto della Torino - Lione.
Ma pare che i media, ormai solo più portavoce dei promotori della Torino Lione, continuano a non capire la realtà e prospettano per questa Grande Opera inutile un roseo futuro.

Ecco quindi una lettura più aderente alle realtà dei fatti.
Il Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica (CIPE) nella sua seduta del 3 agosto 2011 ha approvato, nell’ambito del Programma delle infrastrutture strategiche (Legge n. 443/2001) in linea tecnica, con prescrizioni, il progetto preliminare del collegamento ferroviario internazionale Torino – Lione, sezione internazionale, tratta in territorio italiano, ma ...

segue:

http://www.notav.eu/article5557.html

manuela bellandi Commentatore certificato 06.08.11 18:43| 
 |
Rispondi al commento

...e intanto, con la scusa di avvicinarsi a turi con un cestello, i pompieri lo hanno quasi buttato giu' dall'albero (dopo sarebbero stati cazzi amari, visto che ormai basta una scintilla come questa per far divamapare l'incendio). Non si sase lo hanno fatto con premeditazione camuffata incapacità camuffata, o premeditazione camuffata da incapacità.

Osservate e giudicate voi.

http://www.youtube.com/watch?v=5UfzWx8hfCE


Ilvo B. 06.08.11 17:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il nostro è un popolo suddito, che vive nella “caverna Italia” , al quale è stato fatto credere che fuori dalla “caverna” esistono solo ombre cattive, malvage e perigliose.UnPaeseamministrato da pressappochistidilettanti allo sbaraglio, in cerca di sistemazione perchè falliti nella vita , dove tutto viene affidato a vuote parole e niente ai fatti.Per avere un'idea di quello che è il nostro Paese e di chi lo rappresenta occorre richiamare alla memoria le caricature che dell'uomo medio italiano facevano Alberto Sordi e Aldo Fabrizi.
Pochi dominano sui molti attraverso un sistema di leggi che tutela chi deve dominare: democrazia, libertà, lavoro, religione sono concetti pericolosi che da anni lavano cervello ed ipotalamo ammaestrando i dominati , si badi oltre l'80% della popolazione, a conoscere solo una realtà che è quella dei condizionamenti propalati senza sosta, fino allo stalking , al popolo prono attraverso la televisione, i giornali e tutti i mezzi di diffusione delle notizie.
In Italia non esiste nè libertà nè democrazia e la religione prevalente , quella cattolico-cristiana è falsa ed ipocrita atta a sottomettere ,con la superstizione promossa al rango di religione, generazioni umane da oltre duemila anni a favore di una casta religiosa cui fa capo il Vaticano.
Clero che ha perso fiducia, potere e dignità ma che ancora vive della rendita di tutto cio' che è stato intrallazzato nel corso dei secoli e che piu' o meno recentemente ha divelato senza ritegno la “nuca calva” del vizio, della corruzione e del malaffare il tutto con il “ capo della chiesa “che tenta di coprire tutto cio' che è boccaccesco ; da cio' si deduce ch'egli stesso è responsabile se non di complicità materiale almeno di concorso morale.di tutto vi è incertezza in Italia meno che degli stipendi ai parlamentari ed ai boiardi di stato e relativa opulenta pensione.Un costo di presidenza superiore a quello della Regina d'ingilterra laddove ad un bacucco bastano tre stanze.

ROSARIO IMBERGAMO 06.08.11 16:54| 
 |
Rispondi al commento

''Sarei tentato di scendere potrei resistere fino all'arrivo di don Ciotti (il fondatore del Gruppo Abele, atteso a Chiomonte, ndr) e scendere se lui me lo consiglia, anche per mostrargli rispetto''. Vaccaro racconta di ''non avere dormito bene (da due notti un dormiveglia faticoso), di ''avere perso la voce a gridare'' e chiede un ''piccolo telo di plastica per stare in posizione yoga e coprire anche le coperte sedendomici sopra''.

Renato I. Commentatore certificato 06.08.11 16:46| 
 |
Rispondi al commento

Veramente costerà un pò di più... la comunità europea ha detto che non anticiperà un euro per un opera inutile!!

Uno dei tanti 06.08.11 16:40| 
 |
Rispondi al commento

Buon giorno a tutti.

E' stato rilasciato il foglio di via ad alcuni NOTAV (circa 60 persone normalissime che lavorano onestamente) perchè hanno deciso di attuare una forma di protesta inusuale: svegliare i poliziotti sotto l'albergo in cui dormivano ad Avigliana (tarda mattinata) con pentole, coperchi, vuvuzelas e fischietti.

Risultato: alcuni di loro sono stati portati con la forza in commissariato e trattenuti, senza motivo, circa 24 ore.

Non potranno più venire ad Avigliana, Chiomonte, ecc.(uno è associato al gruppo d'acquisto locale, un altro ha la mamma che vi abita)..

Secondo le forze dell' "ordine" avevano OCCUPATO l'albergo.

Alcune famiglie NOTAV, invece, hanno deciso di sostare in stazione (attenzione: non volevano bloccare il treno) al passaggio del TGV proveniente dalla Francia.

I loro bimbi stavano tranquillamente mangiando un gelato appena acquistato.

Una protesta pacifica, come sempre.

Per questo partirà la segnalazione al Tribunale dei Minori!!!

Inoltre:

1) il collegamento con la Francia c'è già, come potete vedere ...

2) il treno è stato bloccato dalle FFSS e non dai NOTAV

E' una dittatura silenziosa (i media raccontano infatti ben altre versioni).

Siamo disperati!!!

ANNA 06.08.11 16:36| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

bravo Alberto Perino, commento chiarissimo!.....

FORZA TURI !!!
FORZA NO TAV !!!

(cerco di far girare il video)

Paola Bassi 06.08.11 16:06| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE,
MARONI E' MEGLIO CHE LEVI I POLIZIOTTI DALLA TAV,PERCHE' SEI MORTO PURE TU.
FORZA TURI VACCARO,NON MOLLARE,SIAMO TUTI CON TE'
ALVISE
P.S:I MIEI COMMENTI CERTIFICATI

alvise fossa 06.08.11 15:37| 
 |
Rispondi al commento

UNA PERSONA CHE NON BEVE DA TRE GIORNI E' A RISCHIO VITA GIA'ADESSO!

P.S. PREGO LE ISTITUZIONI PREPOSTE DI ATTIVARSI E FARE QUALCOSA IMMEDIATAMENTE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Marcos Presti MBA () Commentatore certificato 06.08.11 15:20| 
 |
Rispondi al commento

Niente cibo, niente acqua, abbracciato ad un albero da quasi 48 ore, Turi è ormai l'immagine simbolo di una lotta NON VIOLENTA dei quali i media non vogliono parlare. Perché fa paura ammettere che questo straordinario movimento ha la determinazione che servirebbe, in tutta Italia, per riaffermare e riconquistare diritti sempre più calpestati. Tutti i media tacciono su queste ed altre iniziative pacifiche, quindi sta a noi rompere questo silenzio e diffondere il messaggio che Turi sta mandando non tanto ai politici, quanto a tutta quell'Italia oggi indifferente, a tutti quelli che continuano a lamentarsi, ma poi non agiscono perché "tanto non cambia niente". Decine di persone si sono unite al digiuno, con Turi, perché consapevoli che perché qualcosa cambi dobbiamo essere noi i primi a cambiare. Ci sono molteplici forme di lotta non violenta, l'abbraccio ad un albero, il digiuno, persino il silenzio, possono diventare espressioni di un dissenso. Oggi a Chiomonte arriverà Don Ciotti, come da richiesta di Turi, forse, se il dialogo avrà l'esito atteso, Turi scenderà da quell'albero. Se non lo facesse, questa per lui sarebbe la terza notte ad un'altezza di quasi 30 metri, senza alcuna corda che lo possa far sentire al sicuro, senza poter riposare. Significa rischiare la vita e, se davvero non vogliamo un martire, non aspettiamo che questo accada.
Sosteniamo Turi, anche diffondendo l'informazione. Perché, si sa, l'informazione è potere...

Simonetta Zandiri

manuela bellandi Commentatore certificato 06.08.11 15:19| 
 |
Rispondi al commento

L'iniziativa economica privata è libera.

Non può svolgersi in contrasto con l'utilità sociale o in modo da recare danno alla sicurezza, alla libertà, alla dignità umana.

La legge determina i programmi e i controlli opportuni perché l'attività economica pubblica e privata possa essere indirizzata e coordinata a fini sociali [cfr. art. 43].


Perchè devono cambiarlo?

Coco Fiandrino, Buriasco Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.08.11 15:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori