Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Non è un Paese per pensionati

  • 755


veltroniamato_caffe.jpg


Quota 97 equivale a 62 anni di età e 35 di contributi per andare in pensione. Nessun ventenne, trentenne, quarantenne, e anche molti cinquantenni che hanno perso il lavoro in questi anni, ci arriverà mai. L'Everest di quota 92 è, come tutti sanno, temporaneo, sarà aggiornato nel tempo per evitare il default. Diventerà quota 100, poi 105. Sempre più in alto, mentre diminuiranno gli anni di possibile contribuzione per i precari, per gli assunti a progetto per pochi mesi, per gli attuali disoccupati. Si assesteranno, se va bene in 18/20 anni. Per arrivare a quota 100 bisognerà quindi avere 80 anni di età e 20 di contributi. Questa è una eccezionale presa per il culo.
I contributi all'INPS sono pagati OGGI da lavoratori che in pensione NON ci andranno mai. Servono a pagare le baby pensioni, le super pensioni, le doppie e triple pensioni, le pensioni dei parlamentari. La pensione di 32.000 euro al mese di Amato, dei consiglieri regionali, il "vitalizio" di 9014 euro di Veltroni, le pensioni di chi sta a casa da quando aveva 40 anni. Perché pagare le pensioni per gli altri senza andare in pensione? Non ha alcun senso. Un limite massimo di 3.000 euro al mese e un'età di 65 anni mi sembrano ragionevoli. Se il tetto venisse applicato lo Stato risparmierebbe 7 miliardi di euro all'anno e tutti potrebbero accedere alla pensione senza quote. Non vedo alcuna ragione per cui un ragazzo debba pagare i contributi all'INPS sapendo che la pensione non l'avrà mai. Il versamento obbligatorio all'INPS deve essere abolito, ognuno risparmia ciò che vuole per usarlo in vecchiaia. L'INPS è un baraccone che ha usato i soldi per le pensioni per farci di tutto, un'istituzione politica non di garanzia dei contribuenti. I soldi dell'INPS sono stati impiegati, tra le altre cose, per la cassa integrazione. Quando per decenni la Fiat perdeva, i suoi dipendenti li pagava l'INPS, cioè noi. Chissà se Minchionne ne è al corrente?
Sulle pensioni bisogna essere chiari. Deve esserci un minimo per gli indigenti (1.000 euro?) e un tetto massimo per tutti gli altri e nessun innalzamento dell'età pensionabile. Se così non sarà è meglio che l'INPS chiuda i battenti e le giovani e quasi giovani generazioni smettano di pagare contributi per una pensione che non riceveranno mai.
Ci sono 19 milioni di pensionati in Italia e circa altrettanti lavoratori che gli pagano la pensione attraverso i contributi mensili. Chi non è in pensione lavorerà (se avrà la fortuna di essere in salute e di avere un lavoro) fino alla morte. Questa situazione non può durare, lo capirebbe anche un bambino e chi paga i contributi INPS lo ha già capito. I contributi sono diventati una tassa per vecchi più fortunati. La riforma delle pensioni si deve fare per tutti o per nessuno. Per chi è già in pensione e per chi ha il diritto di andarci. Non possono esistere in questo momento diritti acquisiti.

Soldi rubati - di Nunzia Penelope

Soldi rubati - di Nunzia Penelope
I cittadini sono poveri perché i delinquenti sono ricchi
Acquista oggi la tua copia.

26 Ago 2011, 15:45 | Scrivi | Commenti (755) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 755


Tags: Amato, giovani, Inps, pensionati, pensioni, precari, Veltroni, vitalizio

Commenti

 

Avete bisogno di prestiti Sei alla ricerca di un prestito? prestito personale, casa prestito, prestito auto, prestiti agli studenti, prestito di consolidamento debiti, prestiti non garantiti, capitale di rischio, ecc .. O sei stato rifiutato un prestito da una banca o di un istituto finanziario per qualsiasi motivo. Sono Eric finanza, un finanziatore,
prestiti alle imprese e gli individui in un basso tasso di interesse e conveniente di tasso di interesse del 3%. se interessato? Contattateci oggi (ericfinancee@gmail.com o ericfinancee@outlook.com) e ottenere il prestito oggi.

Eric financee 09.11.16 00:29| 
 |
Rispondi al commento

Offerta di finanziamento tra individui serio e onesti in Italia

Prestito veloce e onesto (garez.sabine@gmail.com)
Ciao
Concedere crediti a tutte le persone con un fallimento finanziario.
La mia offerta è limitata a 500 000 euro e il tasso di interesse è 2,20%.
A seguito di miei aiuti finanziari, te lo concedo per un periodo massimo di 25 anni.
Essendo stato in realtà nel bisogno finanziario, vi prego di contattarmi per un facile da usare suite per ottenere assistenza finanziaria.
E-mail: garez.sabine@gmail.com

GAREZ 07.10.16 11:44| 
 |
Rispondi al commento

Prestito veloce e onesto (garez.sabine@gmail.com)
Ciao
Concedere crediti a tutte le persone con un fallimento finanziario.
La mia offerta è limitata a 500 000 euro e il tasso di interesse è 2,20%.
A seguito di miei aiuti finanziari, te lo concedo per un periodo massimo di 25 anni.
Essendo stato in realtà nel bisogno finanziario, vi prego di contattarmi per un facile da usare suite per ottenere assistenza finanziaria.
E-mail: garez.sabine@gmail.com

GAREZ 07.10.16 11:42| 
 |
Rispondi al commento

Hai bisogno di un prestito?

Offriamo i seguenti tipi di prestiti:
* I prestiti commerciali. *Prestiti personali.
* Business Prestiti. * Investimenti Prestiti.
* Sviluppo prestiti. * Acquisizione prestiti.
* Crediti di costruzione.
* Prestiti commerciali e molti di più: Applicare con;
* Importo necessario: ---------------
*Durata:--------------------
*Nome:------------------------
*Nazione:---------------------
*Stato:-----------------------
* Hai applicato prima: .................
*Numero di telefono:----------------

Contattaci via e-mail: susanloans89@gmail.com

Susan Loan Finance 13.09.16 13:12| 
 |
Rispondi al commento

Email : assistance.financiaire55@gmail.com

ASSISTENZA FINANZIARIA IN 24 ORE
Sono uno associare in molte banche e possiedo molti capitali nelle sue banche. Avevate
bisogno di prestiti tra privati per affrontare le difficoltà finanziarie infine per
uscire dal vicolo cieco che causano le banche, con il rifiuto delle vostre cartelle
di domanda di crediti, noi siamo un gruppo di esperti finanziari in grado di farvi un
prestito all’importo di cui avete bisogno e con condizioni che vi faciliteranno la vita.
Facciamo prestiti che vanno di 1 mese a 30 anni e noi prestiamo di 2000€ a 5.000.000€.
Il nostro tasso d’interesse è pari al 2% l’anno, ecco i domini nei quali possiamo aiutarli:
* Finanziere
* Prestito immobiliare
* Prestito all’investimento
* Prestito automobile
* Debito di consolidamento
* Riacquisto di credito
* Prestito personale
* Siete schedati
Email : assistance.financiaire55@gmail.com

damien 01.08.16 15:36| 
 |
Rispondi al commento

Email : assistance.financiaire55@gmail.com

OFFERTA DI PRESTITO MOLTO SERIO ED AFFIDABILE
Sono uno associare in molte banche e possiedo molti capitali nelle sue banche. Avevate
bisogno di prestiti tra privati per affrontare le difficoltà finanziarie infine per
uscire dal vicolo cieco che causano le banche, con il rifiuto delle vostre cartelle
di domanda di crediti, noi siamo un gruppo di esperti finanziari in grado di farvi un
prestito all’importo di cui avete bisogno e con condizioni che vi faciliteranno la vita.
Facciamo prestiti che vanno di 1 mese a 30 anni e noi prestiamo di 2000€ a 5.000.000€.
Il nostro tasso d’interesse è pari al 2% l’anno, ecco i domini nei quali possiamo aiutarli:
* Finanziere
* Prestito immobiliare
* Prestito all’investimento
* Prestito automobile
* Debito di consolidamento
* Riacquisto di credito
* Prestito personale
* Siete schedati
Email : assistance.financiaire55@gmail.com

damien 22.07.16 17:05| 
 |
Rispondi al commento

Email : expressefinance14@gmail.com

Per voi che avete bisogno di prestito per affrontare le difficoltà finanziarie infine di usciredal vicolo cieco che causano lebanche, con rifiuto di soddisfare levostre questioni di crediti, noi siamo unraggruppamento di esperti finanziari in grado di farvi un prestito di cui avete bisogno e con acondizioni adatte
Realizziamo prestiti che vanno da 1 mese a30 anni e prestiamo di 2000€ a 10.000.000€.
Il nostro tasso d'interesse equivale al2% l'anno, ecco i nostri domini di interventi:
* Finanziere
* Prestito immobiliare
* Prestito all'investimento
* Prestito automobile
* Debito di consolidamento
* Riacquisto di credito
* Prestito personale
* Siete schedati
* difese bancarie e non avete il favore dellebanche o meglio avete un progetto e mancatedi mezzi, li contattate e non sarete delusi.

Email : expressefinance14@gmail.com

Fabio 02.04.16 16:55| 
 |
Rispondi al commento

Assistenza finanziaria in 24 ore ( finance.europa12@gmail.com )


Email : finance.europa12@gmail.com

Sono uno associare in molte banche e possiedo molti capitali nelle sue banche. Avevate bisogno di prestiti tra privati per affrontare le difficoltà finanziarie infine per uscire dal vicolo cieco che causano le banche, con il rifiuto delle vostre cartelle di domanda di crediti, noi siamo un gruppo di esperti finanziari in grado di farvi un prestito all'importo di cui avete bisogno e con condizioni che vi faciliteranno la vita.
Facciamo prestiti che vanno di 1 mese a 30 anni e noi prestiamo di 2000€ a 10.000.000€.
Il nostro tasso d'interesse è pari al 2% l'anno, ecco i domini nei quali possiamo aiutarli:
* Finanziere
* Prestito immobiliare
* Prestito all'investimento
* Prestito automobile
* Debito di consolidamento
* Riacquisto di credito
* Prestito personale
* Siete schedati
* divieti bancari e non avete il favore delle banche o meglio avete un progetto e necessità di **** prendete contatto con me ed io aiuterete.
Email : finance.europa12@gmail.com

De Sita 30.03.16 02:17| 
 |
Rispondi al commento

Prestito accessibile a tutti
Email : finance.europa12@gmail.com

Sono uno associare in molte banche e possiedo molti capitali nelle sue banche. Avevate bisogno di prestiti tra privati per affrontare le difficoltà finanziarie infine per uscire dal vicolo cieco che causano le banche, con il rifiuto delle vostre cartelle di domanda di crediti, noi siamo un gruppo di esperti finanziari in grado di farvi un prestito all'importo di cui avete bisogno e con condizioni che vi faciliteranno la vita.
Facciamo prestiti che vanno di 1 mese a 30 anni e noi prestiamo di 2000€ a 10.000.000€.
Il nostro tasso d'interesse è pari al 2% l'anno, ecco i domini nei quali possiamo aiutarli:
* Finanziere
* Prestito immobiliare
* Prestito all'investimento
* Prestito automobile
* Debito di consolidamento
* Riacquisto di credito
* Prestito personale
* Siete schedati
* divieti bancari e non avete il favore delle banche o meglio avete un progetto e necessità di **** prendete contatto con me ed io aiuterete.

Email : finance.europa12@gmail.com

PRESTITO 09.01.16 20:58| 
 |
Rispondi al commento

Ciao, io sono il signor Kumaz Ford proprietario di una società di prestito certificata e registrata, servizi di mutui e ipoteche completi limitato e sto offrendo fuori prestito a basso tasso di interesse del 3% .Abbiamo offrono prestito personale, prestito d'affari, i mutui di prestito di consolidamento del debito etc.Loan offerta spazia da 5.000 a 100,000.000, Applica oggi e contattarmi per ulteriori informazioni via e-mail: kumaz_funds@yahoo.com

Kumaz Ford 04.01.16 08:05| 
 |
Rispondi al commento

Speriamo presto che il movimeto 5 stelle andrà al governo e rimettiamo apposto questa situazione che hanno creato questi governanti che per lustri ci hanno governato per creare solo buchi e disuguaglianze sociali sempre peggiori

pierpaolo p., udine Commentatore certificato 21.10.15 09:19| 
 |
Rispondi al commento

Avete bisogno di un finanziamento per il tuo business? Iscriviti adesso

Il vostro successo è il nostro obiettivo Ciao, sono Lucas Harrison, un prestatore di prestito privato che fornisce prestiti per la possibilità di vita. È urgente bisogno di un prestito per pagare il tuo debito, o avete bisogno di un prestito per il vostro business? Sei stato rifiutato da banche e altri istituti finanziari? Avrete bisogno di un prestito di consolidamento o di un mutuo? Siete alla ricerca di più, perché noi siamo qui per rendere tutti i vostri problemi finanziari una cosa del passato. Abbiamo i mezzi di persone bisognose di assistenza finanziaria che hanno cattive di credito o hanno bisogno di soldi per pagare le bollette, per investire nel settore per un importo di 3%. Voglio usare questo mezzo per informare che forniamo un supporto affidabile e il destinatario, e saremo pronti a fornire un prestito. Così contattateci oggi via e-mail al seguente indirizzo: mainsfinances@gmail.com

Main Street Finance 11.10.15 10:19| 
 |
Rispondi al commento

Avete bisogno di un prestito per pagare le bollette, debito o per eseguire i vostri affari privati? Ecco che arriva l'occasione che aspettavate per Offriamo prestiti a privati e gente di affari ad un tasso di interesse del 2% e rimborso la durata della vostra scelta. Se siete interessati a un prestito di contattarmi via e-mail universalfinancialhome212@yahoo.co.uk
* Sei finanziariamente spremuto?
* Avete bisogno di prestito privato o aziendale?
* Prendere in prestito qualcosa tra 2.000,00 euro e 10,000,000.00 euro di $.
* Scegliere tra 1 e 20 anni per il rimborso del prestito.
* Scegliere tra rimborsi mensili e annuale piano.
* Cercate finanza per impostare la propria attività?
* Cercate finanziamenti per vari altri processi?
* Cercate finanziamenti per le tasse scolastiche?
* Cercate fondi per pagare i crediti e i debiti?
* Cercate prestiti per realizzare grandi progetti?
* Condizioni di prestito flessibile.
* Se avete dei problemi di cui sopra, possiamo essere di aiuto a voi, basta applicare un aiuto finanziario.
E-mail: universalfinancialhome212@yahoo.co.uk

Cordiali saluti
Ryan Flay

Universal Mortgage 23.09.15 06:52| 
 |
Rispondi al commento

Il sig. ichino, collaboratore del putto fiorentino, asserî che potremmo pure andare in pensione a 70 e più anni..., tanto campiamo di più e crepiamo un po' dopo. Lui è eterno.

Giovanno Veleno 30.08.15 10:24| 
 |
Rispondi al commento

Avete bisogno di un comodo prestito di investimento per la vostra soddisfazione? Offriamo prestiti alle organizzazioni commerciali e privati, ad un tasso di interesse del 3% e la quantità che vanno da € 5.000 a un massimo di € 200.000.000,00 usd. I nostri servizi comprendono CONTATTARCI AL credolenders00@gmail.com

[1] Affari Funding / Finanziamenti
[2] prestiti non garantiti, i prestiti commerciali
[3] Prestito Consolidamento del debito
[4] Equity Loan Financing
[5] Finanziamento Personale
[6] prestito Venture Capital
[7] Start up prestiti
[8] Loan & Immo

DESCRIZIONE DEL NOSTRO SERVIZIO PRESTITO:
1. Prestito Servizio presso Credo Financial Service Ltd
2. Importo: minimo di € 5000- massimo di € 200.000.000,00
3. La nostra Banca Trasferimento: Union Bank.
4. Term Loan / Durata: 1-50 anni
Tasso 5. Interesse: 3%
7. Modalità di trasferimento: BONIFICO
8. La banca di trasferimento veloce.

Il nostro servizio di prestito è disponibile per locale ed internazionale mutuatario.

Siamo certificati, affidabile, affidabile, efficiente, veloce e dinamico e co - operare. diamo fuori prestito a lungo termine 2-50 anni al massimo. CONTATTARCI AL credolenders00@gmail.com

credo lenders 24.08.15 23:02| 
 |
Rispondi al commento

Si ma anche l'INPS adesso ha pensionati di serie A e poi quelli di serie B, se sei residente puoi accedere ad un prestito del quinto della pensione, se invece sei residente all'estero questo non è possibile, che in sostanza non cambia nulla dal momento che è l'INPS a saldarlo mensilmente, ma perchè tutto questo ?

Dario Apollonio, Trieste Commentatore certificato 26.06.15 06:00| 
 |
Rispondi al commento

finance.europa12@gmail.com
Buonasere molto costose
Sono uno associare in molte banche e possiedo molti capitali nelle sue banche. Avevate bisogno di prestiti tra privati per affrontare le difficoltà finanziarie infine per uscire dal vicolo cieco che causano le banche, con il rifiuto delle vostre cartelle di domanda di crediti, noi siamo un gruppo di esperti finanziari in grado di farvi un prestito all'importo di cui avete bisogno e con condizioni che vi faciliteranno la vita.
Facciamo prestiti che vanno di 1 mese a 30 anni e noi prestiamo di 2000€ a 10.000.000€.
Il nostro tasso d'interesse è pari al 2% l'anno, ecco i domini nei quali possiamo aiutarli:
* Finanziere
* Prestito immobiliare
* Prestito all'investimento
* Prestito automobile
* Debito di consolidamento
* Riacquisto di credito
* Prestito personale
* Siete schedati
* divieti bancari e non avete il favore delle banche o meglio avete un progetto e necessità di **** prendete contatto con me ed io aiuterete.
finance.europa12@gmail.com

edizo 24.03.15 15:41| 
 |
Rispondi al commento

Cari telespettatori,
Am MR GLEM DAVIDSON (CEO) finanze estivi società. Diamo prestiti per uomini d'affari e persone ad appena il 2% di interessi rate.We fornire prestiti locali ed internazionali per qualsiasi corpo nel mondo. Diamo prestiti tramite il trasferimento di conto di qualsiasi paese siete.
Noi non siamo una banca e non abbiamo bisogno di un sacco di documenti. Se siete interessati ad ottenere un prestito dalla nostra azienda, contattarci via: summerfinances2@gmail.com con i seguenti dati.
=====================================
Nome:
Cognome:
Sesso:
Stato civile:
Importo necessario:
Reddito mensile:
paese:


Saluti ....

summer finances ltd 19.09.14 03:29| 
 |
Rispondi al commento


Ciao, sono un privato che offre prestiti a linternational.Risposta rapida: luciano.perrez@gmail.com

Perrez 05.08.14 23:54| 
 |
Rispondi al commento

Avete bisogno di un prestito urgente per avviare una ditta o consolidare il vostro debito? ottenere un prestito dalla nostra azienda prestito oggi come efficienza e affidabilità ha essendo il nostro trasporto per più di 25 anni di service.Apply ora e cambiare la vostra situazione finanziaria tramite la nostra e-mail: gbfinance@hotmail.com

Domanda di credito
nome:
Email:
Tel.:
Indirizzo di casa:
città:
Regione / Provincia:
Nazione:
occupazione:
Reddito mensile:
Età:
Prestito Importo necessario:
Prestito Durata:
Scopo del prestito:

Si prega di inviare di nuovo a noi il più presto possibile. Grazie per la vostra

Global Link Finance 06.07.14 02:18| 
 |
Rispondi al commento

Offriamo tutti i tipi di prestiti ai privati ​​a tasso di interesse del 3% come il prestito personale, prestito d'affari, prestito di consolidamento, Combinazione Prestito, sicura ed ecc non garantito
È possibile acquistare i finanziamenti da noi per l'importo di € 5.000,00 per € 100.000.000,00 applica ora e ottenere rapidamente l'approvazione. Per un contatto più di informazioni all'indirizzo email: crest.financehouse@careceo.com

CREST FINANCE HOUSE LIMITED 12.06.14 15:25| 
 |
Rispondi al commento

Avete bisogno di un prestito? per il consolidamento del debito, casa miglioramenti, per Natale, una nuova casa, scopi di espansione degli investimenti, o anche un prestito per le vacanze, Contattateci ora con:
Email: caprisone.finance@gmail.com

Importo necessario:
Durata di prestito:
nomi:
Sesso:
Stato / Nazione:
Numero di telefono:
Scopo del prestito:

attraverso il nostro E-mail: caprisone.finance@gmail.com

Danny Walker 07.12.13 20:17| 
 |
Rispondi al commento

Ottenere un prestito urgente 24 ore oggi

Ciao Sir / Madam,

Questo è per informarvi che come una società di prestito privato (UMFH) Regno mutuo e casa finanziaria. Diamo i prestiti. Offriamo prestiti da l'importo minimo di € / $ 3,000.00 per l'importo massimo di € / $ 100.000.000,00. Stiamo offrendo prestiti al 2% di tasso di interesse per chiunque sia interessato. E la nostra offerta di tempo è da 6 mounths che vanno a 30 anni. Paese non è una barriera, quindi sentitevi liberi di chiedere in qualsiasi momento. Si prega di notare, se siete interessati a questa offerta è necessario inviare la vostra richiesta tramite l'azienda s Indirizzo e-mail: fmc.onlinefinance@gmail.com

  Corporate Office
United Mortgage & Financial casa
133 Park Road, Chiswick, Londra, W43EX
Regno Unito.
Email: fmc.onlinefinance@gmail.com

FMC PRESTITO 09.10.13 19:29| 
 |
Rispondi al commento

Britannia Prestito offerta a basso costo e di facile prestiti online per persone che hanno bisogno di denaro per pagare dept o avviare un business da US $ 2,000.00 per US $ 30.000.000,00 Max, con tassi del 3% di interesse per nulla.

Britannia offre anche una varietà di prestiti proprietario di casa per soddisfare le vostre esigenze e si prestano fino al 95% del valore della vostra casa, meno il valore del mutuo esistente. Il prestito può essere rimborsato in qualsiasi momento, tra i cinque ei 50 anni.

che sono progettati per soddisfare le esigenze delle persone nel mondo esterno con un grande interesse e contribuire a fermare Bad Credit Storia, BRITANNIA PRESTITI nel 2000 è stato assegnato il migliore e la prima società di prestito legalmente impressa nel Regno Unito e un certificato certificato dalla Banca Mondiale ,

BRITANNIA PRESTITO ha preso in considerazione il benessere dei suoi clienti in tutto il mondo, ma dando loro benedetti e istruiti consigli su cosa creare.
BRITANNIA clienti ricevono prestiti con tassi di interesse molto bassi e un grande momento di pagare back.Mr Frank Liam è grande un uomo che conosce il significato di bisogno umano, che detiene azioni in uno dei prestiti internazionali oro.

L'Amministratore Delegato il Sig. Frank Nerrowcarl Liam un grande uomo con un cuore grande così messa sorriso sui volti di tante persone vicine e lontane, assegnando loro prestiti che migliorare la vostra vita con tanto consigliamo di andare con, questo è quello che ha sempre detto perdere il sonno di notte preoccupante come ottenere un prestito Legit per l'avvio di un'impresa o di ampliare quello esistente? perché non contattarci oggi a prestiti Britannia per fornire prestito immediato.

Contattaci a.
 
BRITANNIA PRESTITI
  36, RAKEHEAD Chiudi
  Bacup INGHILTERRA REGNO UNITO
  E-mail: britannialoaninvestment@hotmail.com
  Rif.: BD778/12/07
  Tel.: +447035982110

BRITANNIA LOAN INVESTMENT 28.09.13 05:46| 
 |
Rispondi al commento

prestiti garantiti masthaven danno prestiti a buon mercato al mondo, lavoriamo con document.and siamo pronti a darvi un prestito che si sta cercando. 1.000 €. a 30.000.000,00 euro massimo tasso di interesse del 3% annuo. recuperare non più di 30 anni, tutto ciò che è richiesto di voi in questa operazione, è sufficiente seguire il giusto processo di prestito e di mettere tutti i documenti necessari che la mia azienda ci chiederà di fornire. Per iniziare un business, è necessario compilare e inviare la domanda da inviare a voi in questo mail.contact ora masthavensecuredloans@live.com
Siamo lieti della vostra risposta. Con i migliori auguri.

MASTHAVEN SECURED LOANS 28.09.13 05:43| 
 |
Rispondi al commento

bisogno di un prestito legit? Contattaci via e-mail: (goodnewsloanhome11@gmail.com)

nome:
Importo necessario:
durata:
nazione
Cellulare No:
sesso:
Reddito mensile:
Retribuzione Data:

Mr. James Edwards 08.09.13 15:32| 
 |
Rispondi al commento

saluti

Ottenere un prestito legittime sono sempre stati un grosso problema per i clienti in difficoltà finanziaria. La questione del credito e collaterali sono una cosa, i clienti sono sempre interessato a ottenere un prestito da un prestatore legittimo.
Ma i servizi di credito privati ​​hanno fatto la differenza nel settore prestiti.

Vegas Loan Firm offrono prestiti al 3% è stato accreditato ai clienti locali e internazionali. Abbiamo avuto il privilegio di
soddisfare le loro esigenze finanziarie.

* Prestiti Investor
* Consolidamento del debito
* Seconda ipoteca
* Business Prestiti
* Prestiti Personali
* Prestito internazionale

* La sicurezza sociale e nessun controllo del credito è garanzia 100%. Tutto quello che dovete fare è
fateci sapere esattamente cosa si vuole e sarà sicuramente rendere il vostro sogno
vero.

* Contatto E = mail: fundtransferdept@hotmail.co.za

Onestamente, in attesa di vostra risposta.

Cordiali Saluti
Mr.Fred Walton

Fred Walton 31.07.13 06:52| 
 |
Rispondi al commento

Avete bisogno di prestito o di aiuto finanziario? Se sì mail a cristloanoffers1@gmail.com

Tornare a noi con le informazioni qui sotto.

Prestito Importo necessario:
durata:
paese:
sesso:
Numero di telefono:
Indirizzo di casa

CHRIST HARMONY 19.07.13 14:15| 
 |
Rispondi al commento

"Volevo sapere se i signori parlamentari o ministri o funzionari dello
stato, quando sono ospiti nelle trasmissioni televisive o radiofoniche,
durante quelle ore che trascorrono nei talk show, ore in cui non sono in
parlamento o nei vari ministeri o nei vari uffici, dove invece dovrebbero
essere, ricevono comunque lo stipendio dallo stato? Anche se sono assenti?
Inoltre chiedo, sono pagati magari anche dalle Trasmissioni dove sono
ospiti?
Se così, veramente scandaloso.
"

Ferruccio vidi, madonna di campiglio Commentatore certificato 24.05.13 14:33| 
 |
Rispondi al commento

Volevo sapere se i signori parlamentari o ministri o funzionari dello stato, quando sono ospiti nelle trasmissioni televisive o radiofoniche, durante quelle ore che trascorrono nei talk show, ore in cui non sono in parlamento o nei vari ministeri o nei vari uffici, dove invece dovrebbero essere, ricevono comunque lo stipendio dallo stato? Anche se sono assenti? Inoltre chiedo, sono pagati magari anche dalle Trasmissioni dove sono ospiti?
Se così, veramente scandaloso.

ferruccio vidi 23.05.13 16:06| 
 |
Rispondi al commento

Mi dovete dire a 61 anni quale è la mia fonte di sopravvivenza dopo che l impresa in crisi in cui lavoro mi fa lavorare solo 4 mesi l anno dopo che mi è stata rinviata la pensione,dopo che mi è subentrata l invalidità al 50%, dopo che vi è l incertezza della cassa integrazione in deroga che scade a fine mese ma anche se fosse prolungata non ci viene pagata. Mi dovete dire come devo fare per andare avanti. Vi prego aiutateci non abbiamo più diritto alla pensione ma nemmeno siamo ancora cessati e non ci pagano, fateci andare in pensione ne abbiamo diritto dopo quasi 39 anni di lavoro, non ne possso più

Maria C., Roma Commentatore certificato 17.04.13 19:16| 
 |
Rispondi al commento

Grazie davvero a Beppe Grillo e parimenti a tutti gli appartenenti al M5S per aver messo in luce quello di cui scrivevo alcuni giorni fa qui.La mia esperienza è quella di una precaria che E' STATA COSTRETTA A SMETTERE DI LAVORARE perchè impossibilitata a proseguire un lavoro peraltro anche scadente e non assolutamente idoneo alla mia esperienza e formazione professionale-ma questo è il meno, no?-dove di lordo prendevo 900euro di cui però per ritenuta d'acconto e contribuiti INPS tutti a mio carico mi rimanevano si è no 1/3 del totale lordo.Peraltro come precaria con PI (del tutto fittizia viste le mansioni e gli orari svolti!)la mia posizione presso INPS mi destinava a prendere una TEORICA pensione -fra 100 anni?-praticamente vicino allo zero (ho fatto una simulazione con apposito software per calcolo prospettico della pensione).Rasentando la fame abbiamo accertato con mio marito che tra spese quotidiane di viaggio/cellulare- benzina-tutti a mio carico ma indispensabili per svolgere il lavoro oltre al mangiare fuori(1tramezzino e1 caffe' OPPURE 1 confezione yogurt!)andavo in evidente e pesante perdita ogni mese:INSOMMA MENTRE LAVORAVO INDEBITAVO ME E LA MIA FAMIGLIA INVECE DI PROCURARE IL PANE PER CASA!Ho smesso di dormire per mesi anche perchè avevo anche delle responsabilità personali e professionali nello svolgimento ordinario delle mie mansioni e OVVIAMENTE per le preoccupazioni e la mancanza di guadagno nonchè per i soldi che non bastavano mai per pagare le tasse ed il commercialista: alla fine rifacendo i calcoli mille volte me ne sono andata perchè rischiavo di rovinare me e la mia famiglia ancora di più che se non avessi lavorato!Qui in casa parliamo diverse lingue straniere e siamo pronti a dichiarare e documentare quanto detto con chiunque ai quattro angoli del mondo. PRECISO CHE L'AZIENDA DA CUI DIPENDEVO è COLLEGATA A QUATTRO MANDATE CON le realtà della sinistra italiane e con il PD!IRONIA E TRAGEDIA.

Francesca B., Genova Commentatore certificato 07.04.13 20:28| 
 |
Rispondi al commento

Sono urgenti da sbloccare i pagamenti per i cassaintegrati in deroga firmare i decreti rimasti in sospeso che le Regioni paghino l Inps che non ci sta pagando quest anno.Io sono disperata vi sono tante persone disperate non perdiamo tempo Ho quasi 61 anni, sono del 1952, la classe dannata che è stata penalizzata, mi hanno rinviato la pensione con quasi 39 anni di contributi. E' dal 2011 che sono cassa integrata lavoro solo 4 mesi l anno. Sono invalida al 50% a causa dei problemi alla mia schiena, dopo aver passato anni ed anni ad inserire dati. Sono state salvate le persone in mobilità, chi si è licenziato e forse i cosiddetti esodati, ma non noi cassaintegrati in deroga che non possiamo andare in pensione.Dobbiamo sopravvivere sbrigatevi con le chiacchiere non si mangia

Maria C., Roma Commentatore certificato 02.04.13 19:50| 
 |
Rispondi al commento

Il governo Monti è stato iniquo

Claudio volpe 11.03.13 16:26| 
 |
Rispondi al commento

Scusate la domanda, posta senza ironia nè intento provocatorio, ma un tetto alle pensioni e alle retribuzioni non potrebbe scoraggiare chi lavora in settori specializzati e ben retribuiti? Come la mettiamo con chi ha studiato e faticato per anni,deve guadagnare quanto un operaio, con tutto il rispetto. Forse sono disinformato, qualcuno può spiegarmi come funzionerebbe? Spero non sia l'ennesimo livellamento verso il basso...

Lorenzo Perrone 01.03.13 12:47| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, Se nel tuo programma metterai l'impegno a rivedere anche le pensioni già erogate "i cosiddetti diritti acquisiti" ti voto. L'erogazione delle pensioni con il sistema retributivo era quanto di più sbagliato uno stato avrebbe potuto inventare. In futuro l'errore lo pagheremo noi è molto di più i nostri figli.

Riccardo Maffei 22.01.13 21:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Prima di votare l'M5S pretendo di conoscere una posizione chiara, possibilista, certificata,fattibile su come il Movimento valuta l'ultima riforma delle pensioni e come intendono smussarla e/o modificarla, stante la bestialità degli ultimi aggiustamenti legiferati dalla Madonna Piangente dei banchieri.

Fiorenzo Nigrotti 04.11.12 01:07| 
 |
Rispondi al commento

ho un padre di 82 anni da 20 anni ha chiesto un'all'oggio popolare mai avuto dal comune di massa carrra ha subito 7 sfratti dove ogni qul volta veniva sfrattato il comune tentava di buttarlo in una casa di accoglienza per anziani LAGHER ho sempre avuto la forza di trovare un'altra casa l'ltimo padrone di casa che e' un dentista tutti i mesi riceve 600 euro al mese e siccome la penzione imps di mio padre e' di 570 euro ha usufruito di un contributo economico dal comune per il fitto pagandosi pero' lui il condomini di 20 euro al mese bollette 100 euro piu sfamarsi medicine perche e' invalido al 100 senza l'indennita' di accompagnamento che questa invalidita' al 100 per cento per chi non ha niente non serve ha niente e' non ti danno niente di soldi in piu' perche gia' percepisce l'assegno sociale imps,ma la cosa piu' criminale che il comune ha fatto ha penzato bene di accorciare la vita e la tranquillita' di un essere umano tagliado il contributo del 35 per cento e quel delinquente del dirigente delle politiche sociali con uno stipendio di 97mila euro lordi annui si permettere di scrivere a mio padre dicendo dicendo che con la pensione inps di 570 euro e' in grado di defalcare 200 euro per pagare il fitto che il resto poi puo' riscire a vivere allora ditemi voi se questo non e' una putrefazione culturale che giace nelle camere politiche di massa carrara che si approfittano di un'anziano che per coprire le loro case popolari che hanno letteralmente venduto e regalato a chi gli pareva e date ha parenti e amici e a noi che viviamo ha massa da venti anni nessuna casa popolare e adesso hanno anche tagliato i viveri,io sono invalido a causa di uno sbaglio medico e vivo in una casa che ho occupato vecchia e decrepita finche' d'ura che di certo non posso
portare mio padre con me se dovessi andare a vivere con lui con la mia pensioncina di 270 euro gli levano forse tutti i soldi io non ciresta altro che subbire? o che? ormai siamo vicino a una guerra civile consigliatemi voi!!

costa claudio 13.08.12 16:53| 
 |
Rispondi al commento

governo italiano criminali autorizzati non li sposta nessuno se in siria iran c'e' la dittatura
in italia e' ancora peggio perche' siamo ritonati all'epoca dei romani non c'e' piu rispetto per quei porci dei politici e quel bastardo del presidente della republica che e' vecchio anche lui sa benissimo quale e' la situazioni degli anziani indigenti se sei invalido non ottienie niet'altro di piu' che di un accompagnamento di 450 euro se hai una badante per 450 euro ti lava solo il cazzo! e poi va a casa sua a lavarsi le mani e i 450 euro sfumano via se invece non hai accompagnamento sei considerato anziano indigente che varia da comune a comune nel comune mafioso dove vivo io agli anziani indigenti non spetta che un cntributo di 300 euro che ti danno ogni sei mesi case popolari non le danno ho devi pagare e conoscere la persona adatta non bastano gli scioperi gli italiani e' il popolo piu' stupido del mondo perche' perche ci siamo sempre fatti la guerra tra di noi nord sud con odio non siamo un popolo unito e nelle camere politiche di tutta italia si stanno arricchendo a man bassa senza scrupoli i anziani poveri non arrivano ad 80 anni mentre i porci anziani ricchi vivono di ottima salute fino a noventa anni e poi ci vediamo all'inferno perche' auguro che venga una guerra civile propio come nella francia della ghigliottina questi porci fascisti ecs mussoliniani stanno al parlamento mandati da prodi ecc ecc ecc mi fate tutti schifo politici infami in italia i ricchi onesti hanno ormai vergogna di atteggiarsi a benestante si vergognano
ma pero' niente fanno contro la criminalita' organizzata gli stipendi d'oro che questi porci incipriati di palazzo merda chigi che tolgono il respiro ai vecchietti con le penzioni inps di 540 euro io ho 50 anni sono disposto a morire per non vedere piu' soffrire vecchietti soli abbandonati assistenti sociali zoccole spalmate in tutto il territorio nazionale per servire non il popolo ma il capo queste bocchinare che non fanno un cazzo.

CLAUDIO COSTA 12.08.12 22:13| 
 |
Rispondi al commento

La mia domanda, da europeista convinto, è: ma l'Europa cosa fa davanti agli abusi di questo governo di banchieri ? Come può permettere che vengano promulgate "riforme delle pensioni" come questa che ha letteralmente buttato a mare senza salvagente centinaia di migliaia di persone solo allo scopo di permettere ad altri di starsene comodamente seduti all'asciutto ed al caldo sulle scialuppe di salvataggio. Se la nave sta affondando ed è necessario fare dei sacrifici per tenerla a galla, o li fanno tutti in rapporto alle proprie disponibilità o non li fa nessuno.

Gualtiero Consolo 04.06.12 13:48| 
 |
Rispondi al commento

GRILLO-CASALEGGIO SULLE PENSIONI NON CONVINCONO,MI RIVOLGO A QUEI 3 MILIONI DI PRECOCI tra i 55-60 ANNI, CON ANZIANITA' 36-40 ANNI,TROMBATI DA FORNERO.SOSTANZIALMENTE GRILLO-CASALEGGIO CONFERMANO L'ELIMINAZIONE DELLE PENSIONI DI ANZIANITA' E DELLE QUOTE.PRATICAMENTE SONO PER LA PENSIONE A 65 ANNI PER TUTTI : SOLO DUE ANNI IN MENO DI QUELLO CHE STABILISCE LA RIFORMA FORNERO. GRILLO-CASALEGGIO FINORA SONO STATI EVASIVI SULLA QUOTA 96 E SUI 40 ANNI.ALMENO A PAROLE E' MOLTO ESPLICITO L'ON.FATTUZZO DEL PARTITO PENSIONATI,CHE VUOLE L'ABOLIZIONE DELLA RIFORMA FORNERO,IL RITORNO ALLE QUOTE E AI 40 ANNI DI ANZIANIA'. GRILLO-CASALEGGIO SONO CONDIVISIBILI QUANDO PARLANO DI ELIMINARE LE PENSIONI D'ORO,GLI STIPENDI D'ORO,I VITALIZI.MA SULLA CLASSE 52,SULLA QUOTA 96,SUI PRECOCI E ANCHE SUGLI ESODATI ED ESODANDI GRILLO-CASALEGGIO SONO ASSOLUTAMENTE EVASIVI. ADDIRITTURA MAI E POI MAI PARLANO DEL DRAMMA DI OLTRE 100MILA LAVORATORI CON A CARICO FIGLI DISABILI GRAVI E GRAVISSIMI CHE DA 20 ANNI CHIEDONO IL DIRITTO DELL'ANTICIPO DI 5 ANNI DELLA PENSIONE PER ASSISTERE I LORO CARI INVALIDI (CEREBROLESI,DOWN,AUTISTICI,INVALIDI COSTRETTI SULLA SEDIA A ROTELLE,GENTE CON GRAVI DISTURBI,EPILETTICI ECC).CON LE LORO FAMIGLIE DIVENTANO OLTRE 500MILA : LAVORATORI E LAVORATRICI CHE VOGLIONO ASSISTERE I LORO CARI,24 ORE SU 24,ALLA NOTTE (PERCHE' I NOSTRI CARI DISABILI HANNO SPESSO DISTURBI DEL SONNO E OCCORRE SOMMINISTRARE LORO CALMANTI ED ANTIEPILETTICI); LAVORATORI E LAVORATRICI CHE AL MATTINO VANNO AL LAVORO; LAVORATORI E LAVORATRICI CHE NON INTENDONO INSERIRE I LORO CARI DISABILI IN CENTRI DIURNI O PEGGIO IN CENTRI RESIDENZIALI (BELLI FUORI E INFERNO DENTRO).PER QUESTO DICO A QUEI 3 MILIONI DI PENSIONANDI PRECOCI SUI DI FARE MOLTA ATTENZIONE PERCHE' GRILLO-CASALEGGIO NON PARLANO MAI DI NOI E DEI LAVORATORI COME ME CON FIGLI DISABILI.INVITO E SFIDO GRILLO E CASALECCHIO A SMENTIRMI IN PROPOSITO,PERCHE' NON LI HO MAI E POI MAI SENTITI ESPRIMERSI IN PROPOSITO.

antonio amleto tomasi, antomasi52@hotmail.it Commentatore certificato 03.06.12 21:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

NESSUNO HA MAI CALCOLATO QUANTO IL SIGNOR AMATO E' COSTATO A NOI CONTRIBUENTI?
E SE QUALCUNO L'AVESSE FATTO, LA CIFRA RISULTANTE SAREBBE CONGRUA CON IL LAVORO CHE HA SVOLTO?
QUESTA CIFRA INVESTITA SU QUESTO SIGNORE QUANTA RICCHEZZA HA PRODOTTO PER LA COMUNITA'?
QUANTI SIGNORI "AMATO" CI SONO IN GIRO?
IO SO SOLO CHE SE NON LAVORO CON GRANDE IMPEGNO, NON PRODUCO RICCHEZZA E SE NON LA PRODUCO METTO IN CRISI LA MIA FAMIGLIA E UN PEZZETTO DI PAESE.
PURTROPPO O PER FORTUNA, SIAMO ARRIVATI AL CAPOLINEA E MOLTI DEVONO SCENDERE!!!!!!

ROBERTO B., MILANO Commentatore certificato 11.05.12 11:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bisognerebbe eliminare dalla prossima legislatura tutti i vitalizi dei parlamentari e dei consiglieri comunali con effetto retroattivo, nonché la doppia, la tripla pensione e i privilegi. Se un giovane di 20 anni, quasi certamente con le leggi in vigore, non percepirà mai la pensione né la liquidazione, mentre un parlamentare/consigliere regionale con pochi anni di contribuzione ha assicurato il vitalizio. E' una stortura/vergogna che bisogna assolutamente sanare. I sacrifici non devono farli i soliti noti, quelli che percepiscono un reddito medio basso. Chi è in Parlamento deve dare il buon esempio, invece in questo paese avviene esattamente il contrario. Ormai siamo in un tunnel buio dove nulla sembra ciò che è, tutto è capovolto; vanno ripristinati i veri valori della nostra società, giudicati chi ha commesso reati e confiscati i beni acquisiti illegalmente o illecitamente. Fino a quando, in Parlamento, avremo gli attuali onorevoli (termine usato in questo caso impropriamente)continueremo a vivere per l'eternità di luride menzogne e promesse.

Tommaso V., MILANO Commentatore certificato 10.05.12 16:28| 
 |
Rispondi al commento

PER QUELLI CHE HANNO LA MEMORIA CORTA

Questa è tabella dei nuovi minimi di contribuzione per il diritto alla pensione:
2012 42 anni e 1 mese
2013 42 anni e 5 mesi
2014 42 anni e 6 mesi
2015 42 anni e 6 mesi
2016 42 anni e 10 mesi
2017 42 anni e 10 mesi
2018 42 anni e 10 mesi
2019 43 anni e 2 mesi
2020 43 anni e 2 mesi
2021 43 anni e 5 mesi
2022 43 anni e 5 mesi
2048 45 anni e 10 mesi
2049 46 anni
2050 46 anni

Naturalmete Noi salvati del 1952,(del Privato) andremo “solo” con soli 4 anni di più.
Poi chi ragginge i 42 anni di contributi, e come età solo 58>59>60>61 e vorrà andare “prima” avrà delle penalizzazioni che vanno ad un decurtamento della pensione, che varia dal 1%, al 2%.

ADESSO, PENSATE A CHI INIZIA A LAVORARE (sempre che riesca a trovare un lavoro) ALL’ETA’ DI 25/30 ANNI ECHE RIESCA A MANTENERE A REGIME SENZA INTERRUZIONI, IL PROPRIO CICLO CONTRIBUTIVO, FATE DUE CONTI E VEDETE QUANDO POTRANNO ANDARE IN PENSIONE.
PENSATE AI PRECARI, A CHI NON HA UN COTRATTO STABILE,
Quanto sopra è un esempio, questi “signori” pensano che con la riforma Monti/Fornero, tenendo i “vecchi” a lavoro, come possono creare nuovi posti? no ci tengono solo, xche nuove oppurtunità per i GIOVANI, ve ne sono ben poche, al sud quasi nulla, oltretutto avremo la concorrenza “sleale” degli extracomunitari, NOI ANZIANI, SEMPRE SE RIUSCIREMO A MANTENERE, IL NOSTRO DI POSTO, SERVIAMO SOLO A FAR CASSA, LAVOREREMO ALTRI 4>6 ANNI, SENZA AVERE NULLA IN CAMBIO, E “CREPEREMO MOLTO PRIMA” LASCIANDO UNA COSPICUA PARTE DI QUELLO CHE ABBIAMO VERSATO, NELLE CASSE DELL’INPS!!

Leonardo 29.04.12 19:37| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

caro beppe, volevo porti un quesito che sicuramente è all'ordine del giorno, ho 55 anni e conosco un ragazzo di 21 anni famiglia disagiata, il padre 76 anni,malato, 500 euro mensili di pensione che vive cn un altro figlio il quale lo vuole sbattere fuori casa,il ragazzo nn ha ne un lavoro ne un posto dove abitare e finora è stato ospitato..c'è qualche modo perchè possa avere un aiuto economico e soprattutto una casa x entrambi? qualche contributo a fondo perduto...abita in toscana prov.di lucca..grazie

dati daniela 10.02.12 18:42| 
 |
Rispondi al commento

.. nel 1987 (lavorando) ho iniziato a versare i contributi Inps-Enpals per la Pensione.. in quel tempo (solo una ventina di anni fa) si andava in pensione con 35 anni di contributi versati percependo ca. l’80% dell’ ultimo stipendio..

cavoli, se le cose fossero rimanste cosi a 50 anni (fra soli 11 anni) sarei in pensione..

INVECE, con le riforme degli ultimi 24 anni (dal 1987) compresa l’ultima manovra, maturerò il diritto di percepire la Pensione con 40 anni di contributi ed il famoso 100 (anni di età + anni di lavoro).

In poche parole, andrò in Pensione a 60 anni..

tradotto in numeri:
dovrò lavorare 45 anni anziché 35 e Udite Udite! (con le nuove riforme) percepirò ca. il 60 % dell’ ultimo stipendio anziché l’80%!

10 anni in più di lavoro ed il 20% in meno di Soldi!

e sono trascorsi solo 24 anni da quando ho iniziato a versare contributi,ne mancano ancora 21 (ad arrivare a 60 anni di età) ..

CHISSA’ QUANTE COSE CAMBIERANNO ANCORA!

Ora ci sono 3 chances:

1. la migliore, andrò in pensione con pochi soldi al mese

2. non andrò in pensione (schiatto prima, va’ a da via il chapet)

3. la peggiore, diventerò vecchio e di pensione neanche l’ombra! Yiuhuhuhu! :D

Massimo Vaccaro 18.11.11 17:59| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe - volevo anche segnalare un concetto riguardo alla giustizia ed equita sociale italiana:
in qualsiasi parte del mondo un danno viene pagato da coloro che lo hanno provocato, in italia invece facciamo riparare il danno sulle casse pensionistiche da coloro che vengono dopo
sarebbe stati piu giusto e piu equo ripartire il danno anche a tutti coloro che lo hanno provocato.
questi invece continueranno a godere

francesco suriano 18.11.11 10:11| 
 |
Rispondi al commento

SONO UN CINQUANTANOVENNE SONO STATO DERUBUTO DI CINQUE ANNI PENSIONISTICI, NON SO QUANTI ALTRI ANNI MI DERUBERANNO E HO DUE FIGLI ANCORA IN ATTESA DEL PRIMO LAVORO.
RISULTA EVIDENTE CHE I NS FIGLI NON TROVERANNO MAI LAVORO SE NOI ANZIANI CONTINUIAMO A LAVORARE.
DOBBIAMO TENER CONTO ANCHE CHE LE AZIENDE PUR DI LIBERARSI DEI SESSANTENNI ORMAI COTTI CHIUDONO LE LORO ATTIVITA IN ITALIA E RIAPRONO IN ALTRI PAESI DOVE LA MANO D'OPERA COSTA MOLTO MENO

FRANCESCO SURIANO 18.11.11 09:49| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe spendiamo due parole anche per l'Enpals? Lo sai che se hai un impresa dello spettacolo e sei indietro con i pagamenti dell'Enpals non puoi più avere l'agibilità? L'Enpals ti blocca la pratica della richiesta IMPEDENDOTI di dichiarare i lavoratori,cioé di lavorare. Ma se la maggior parte dei crediti le Compagnie Teatrali li devono ricevere dallo stato(Ministero, Regioni etc) e lo stato ci mette anni a pagare, come si fa? O paghi i lavoratori o paghi i contributi e in ogni caso fai da cassa all'Ente che ti deve pagare e non ti paga se non dopo un anno e anticipi la quota contributiva all'Enpals se no non ti fanno lavorare ( a parte il fatto che impedire ad un impresa di dichiarare i lavoratori bisognerebbe andare a vedere quanto sia "giuridicamente corretto" perché si incoraggia il lavoro nero).
Dato che i soldi per la cultura e lo spettacolo non ci sono più, non sarebbe meglio defiscalizzare i lavoratori dello spettacolo (mettendo dei tetti, ovviamente)anziché punirli perché non vengono pagati?


Cristina Caldani 10.10.11 12:01| 
 |
Rispondi al commento

leggo tutti gli articoli che inviano le persone come me, penso che se scrivono dei commenti lo facciano con cognizione di causa, quindi considerando che quello che viene scritto sia vero, come facciamo a stare tranquilli?
Purtroppo diciamo e diciamo solo parole ma quando incominciamo a fare i fatti.
Ci rendiamo conto che stiamo mantenendo milioni di persone che non fanno un cavolo di niente a cominciare dalla maggiorparte dei politici ecc. ecc. ecc.

sandro gritta 07.10.11 11:23| 
 |
Rispondi al commento

Io ho cominciato a lavorare a 16 anni.... ho visto spostare la mia finestra d'uscita dal lavoro già 4 volte.Sono terrorizzato dal fatto che prossimamente sparirà anche la pensione di anzianità e quindi di dover lavorare ancora per 14 anni con un accumulo contributivo che arriverà nel mio caso a 50 anni di versamenti.
Ora mi domando chi ammazzare per primo . Forse Il Sig. Andreotti , responsabile di questo sfascio , che mandava le persone in pensione a 39 anni di età. Il colmo è che i responsabili di tutto questo siedono ancora in parlamento e percepiscono stipendi, vitalizi e pensioni da favola.Roba da matti. Cominciassero loro a restiuire tutti gli stipendi percepiti quale risarcimento danni, si levassero i vitalizi che sono la vergogna della democrazia in quanto percepito dopop neppure 3 anni di mandato, si levassero la pensione o l'adeguassero a quelle minime . Fanno schifo . Si dovrebbero vergognare di proporre queste cose. Perchè dovrei continuare a lavorare sino a 65 anni per mantenere gente che prende pensioni d'oro da quando avevano 42 anni di età. portiamo le pensioni indistintamente a a 1500 € per tutti . Loro mangiano come me e non vedo perchè io debba lavorare di più per far mangiare meglio chi è andato in pensione prima di me andando a guadagnare oltretutto più di me stando in pensione . Roba da non credere . Questa è istigazione a delinquere . Ti senti preso in giro e impotente . Questa mafia deve finire .

Fabietto R., taggia Commentatore certificato 04.10.11 12:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

1. Nazionalizzare le banke! Nazionalizzare le banke! (ISLANDA docet!!! informatevi! non ne parla nessuno! Ai draghi non piace che se ne parli!)

2.Verificare tutti i debiti con esse contratti e denunciare tutti i contratti e contraenti chiaramente faziosi e collusi (chiamparino ha firmato contratti in lingua inglese... e se gli chiedete "what time is it?" vi risponde "Torino!").

3.Arrestare i bankieri collusi con la politika.

4.Arrestare i politiki collusi con le banke.

5.Cancellare i finanziamenti di ogni tipo ai partiti (SE HAI DEI TESSERATI VIVI SE NO, VAFFANCULO E CREPA PARTITO DI MERDA!)

6.Cancellare ogni finanziamenti privilegiato alle varie caste(vedi giornali e giornalisti venduti alla politika).

7.Arrestare i giornalisti che hanno un padrone! CANI! Quindi andate nel canile, bastardi!

8.Cancellare tutte le pensioni date ai politiki, andando in modo retroattivo fino agli anni 50 (si sa che andreotti è ancora vivo! e quanto ci costa??? e soprattutto, ma con tutti i cazzi che gli abbiamo mandato, come fa a stare ancora in piedi!??)

9.Costituire una task force per andare ad arrestare tutti i politici e bankieri che presto fuggiranno nei paradisi fiscali. Io mi candido per farne parte! Accetto anche missioni suicide!

10.Chiedere alla banke di restituire il "debito pubblico" agli italiani, in quanto è dimostrato che si tratta di CREDITO e non di DEBITO. Giacinto Auriti docet! (ti ricordi di Auriti, vero Grillo?)

11.Stabilire che chi fa politica dovrà rispondere in ogni momento dei suoi movimenti bankari (di ancke solo 50 euro) e andrà in pensione a 70 anni (se fai politica lo fai per vocazione e non per farti leggi privilegiate).

12.Il Popolo è pregato di insorgere non appena un politiko ruba una matita! GRAZIE!!! anche perchè l'humus ideale per questi ignoranti cafoni presuntuosi della nostra politika, è la nostra sbadataggine! SVEGLIAAA!!!!!!!

franco muzzi 01.09.11 13:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe oltre tutto quanto dici che mi trova sempre d'accordo e che seguo da anni... Fai un favore pubblicizza le fuberie italiane che passano sotto silenzio come le quattordicesime, quindicesime fino ad arrivare alle 17esime di chi lavora in banca D'Italia e chissà quati altri enti, tra cui molti inutili.... quando le tocchiamo prima di arrivare alle 13esime degli ultimi? E i comuni li accorpiamo o no quelli sotto i 5000 abitanti?
E IO (NOI) PAGO!!!!!!!!! E CHISSA' SE AVRO' LA PENSIONE ALLA FINE.....!!!!!!

Danilo De Stefanis 01.09.11 11:14| 
 |
Rispondi al commento

BEPPE, organizziamo subito una marcia di protesta di proporzioni bibliche, è il momento adatto !
Con la manovra finanziaria in corso la gente è veramente incazzata di brutto; le rivolte in vari paesi nord-africani sta fornendo un utile esempio a tutti ed è sprone anche per noi; anche gli immigrati extra-comunitari finalmente stanno fronteggiando l'oppressione cominciando qualche piccola ribellione contro il nostro paese di delinquenti che li schiavizza ogni giorno. Insomma c'è fermento è il momento giusto. Sono un moderato e credo pochissimo al potere del popolo oggi, eppure adesso anch'io scenderei in piazza, anche a costo di prendermi le manganellate. E se anch'io mi sono deciso, sono convinto nte che tantissima gente è già pronta !
IN MARCIA, SUBITO !!

Fabio A., Roma Commentatore certificato 01.09.11 04:30| 
 |
Rispondi al commento

32.000 euro di pansione al meseeeeeee??????? ma stiamo scherzando? ditemi che c'e' stato un errore di trascrizione e che in realta' sono 3.200,o che il mattacchione di grillo ci abbia fatto uno scherzo, altrimenti stasera rischio di suicidarmi.

antonio 31.08.11 18:35| 
 |
Rispondi al commento

pensiero stupendo: tassazione irpef per tutti al 35% in aliquota fissa, senza scaglioni, per dipendenti e per lavoratori autonomi; inps per tutti fissa al 20%sia per dipendenti che per autonomi, con quota minimale sempre dovuta di 4500 euro per i lavoratori autonomi senza ulteriori variabili dovute;irs per le societa' sempre al 35% con tassa minima sempre dovuta anche in caso di perdita d'esercizio in base a studi di settore per evitare le societa' di comodo.Irap abolita per legge in quanto incostituzionale.

Accorpamento di canone rai,bollo auto,irpef regionale,ici seconde casa in un unica tassa patrimoniale a gettito regionale.

Partite iva con assegnazione in un giorno ed abolizione di ogni altro adempimento burocratico.

Lotta all'evasione con assegnazione della tassa evasa, 50% alla regione e 50% al comune di residenza dell'evasore, con grande ed efficace elemento di deterrrenza e di didattica a livello comunale.

Sequestro e confisca immediata dei beni della malavita e reinvestimento nei luoghi ad alta densita' mafiosa.

Piani incentivanti per gli investigatori del fisco con stipendi piu' alti e programmi premiali di produttivita'.

Penale oltreche sanzioni amministrative per i grandi evasori fiscali oltre i 50.000 euro.

detrazione fiscale di tutti gli scontrini pro-quota: aumentando le detrazioni in base a studi di settore, con maggior detrazione nei settori a piu' alta evasione: un esempio:

dentista : detraibilita' totale 100%

attivita' di imbianchini,elettricisti,artigiani,meccanici : detrazione del 50% della spesa.

gastronomia: detrazione del 15%della spesa.

parrucchieri,estetica ,palestre,libri di scuola: detrazione del 25% della spesa.

affitti: detrazione del 20% del canone.

gas metano per auto: detrazione del 20% per incentivare l'ecologico.

per incentivare alla conservazione dello scontrino fiscale che dovra' essere nominativo recando il codice fiscale dell'acquirente.

Rendite finanziarie: aliquota unica al 23% con esclusione dei titoli di sta

alex romano 31.08.11 17:33| 
 |
Rispondi al commento

Mi è capiato leggere alcuni pareri, anche di ben pensanti che suggeriscono di non versare più i contributi, ma di tenerci tutto e pensare da se alla pensione, se uno guadagna tanto da poter pagare il mutuo per la casa, mantenere, far studiare e sposare i figli, fare le vacanze al mare pagare le spese dei dentisti e quant'altro e poi riesce ad accantonare soldi anhche per gli anni della vecchiaia, va bene, ma c'è tanta gente che guadagna max 1200€ al mese, c'è anche chi ha un lavoro precario e deve comunque provvedere a quanto sopra, quindi come fa ad accantonare soldi per vivere in vecchiata non si sa per quanti anni, è chiaro che sarà per pochi perchè a queste condizioni il solo pensiero ti logora e ti viene subito un infarto, occorre quidi non cancellare ciò che di buono ci può essere per le classi meno abbienti, ma fare in modo che le cose funzionino bene e con equità!!!

un'arrabbiata 31.08.11 14:27| 
 |
Rispondi al commento

Non si può non essere d'acordo con ciò che hai scritto però vedo un passaggio che non mi convince completamente, anche se non ho argomenti per spiegarlo bene.
Non sono d'accordo che il versamento obbligatorio all'INPS debba essere abolito, il fatto che ognuno risparmi ciò che vuole per usarlo in vecchiaia mi trova in DISACCORDO totale e la pensione minima da 1000 euro per gli indigenti deve pur essere versata in qualche altro modo...
Reputo pericolo togliere i diritti acquisiti, bisogna vedere chi sono coloro che lo fanno , con quali criteri e con quali fini.
Penso che in questo caso Tu ti sia voluto sfogare (come capita a tutti) e che ti sia sfuggito il sapore populista di queste frasi.
Con immutato rispetto e riconoscenza per ciò che fai
franco bertani

Franco Bertani 31.08.11 13:14| 
 |
Rispondi al commento

Questa sarebbe la miglior riforma pensionistica per ridar fiato alle casse INPS.
PENSIONE PERCEPITA DI DIRITTO X TUTTI AL MOMENTO DEL GODIMENTO: 2.500/3.000€uro x tutti...(cifra uguale per tutti da definire, entro questo limite)
Togliere dalle tasse la voce "contributo inps" e cambiare il sistema di prelievo con un indice fisso di tassazione equivalente.
Esempio:
Stipendio di 10.000 €uro annuali...tassazione fissa del 33% tassa dovuta all'erario: € 3.300 annui (tutto compreso).
IRPEF a SCAGLIONI con tre aliquote:
33% da €.7.500 fino a €.25.000
40% da €.25.001 fino a €.80.000
50% da €.80.001 in poi.
Ci voglio aggiungere anche queste poche regole, solo così si salverà le pensioni future...iniziando con portare per tutti la pensione di anzianità a 40 anni di contributi a qualsiasi età, senza nessun distinguo, (parlamentari tutti, compresi), oppure 65 anni con quella di vecchiaia, con un minimo di contributi versati...
Con un rigido controllo ai "furbetti" che ce ne sono...e sono tantissimi!
Infatti, la FIAT quando andava male, mica ci ha pensato Agnelli...la cassa integrazione per molti era pagata dai contributi pensionistici di quei lavoratori che a suo tempo hanno contribuito anche a ciò...Cosi come sono da "scorporare dalla cassa INPS le Baby pensioni e le pensioni di invalidità "vendute" per pochi spiccioli, e per finire, anche l'assegno sociale a che serve? Uno che NON ha mai versato un benchè piccolo cent. che diritto ha di ricevere un vitalizio? Anche questa è un'anomalia...

Claudio P. 31.08.11 10:21| 
 |
Rispondi al commento

Ho un amico che dopo 32anni di contributi non puo' piu' lavorare per un grave malattia degenerativa, dopo 8 mesi dal licenziamento percepisce poco piu' di 500 euro di pensione mensili, ripeto dopo 32 anni di contributi versati regolarmente! Dove bisogna arrivare perche' la gente inizi a svegliarsi? Beppe non basta piu' continuare ad insultare nani, marchettari, veline......., ormai la gente ha capito con chi abbiamo a che fare, alla gente serve un progetto, deve capire come i tuoi economisti intendono risollevare le sorti di questo paese!

Cristian V. 31.08.11 10:04| 
 |
Rispondi al commento

ho trovato come risparmiare quasi 64.000.000 di euro. Come faccio a contattare Berlusconi per dirglielo ?

Ho calcolato che dei parassiti prendono questa somma in un anno come vitalizio, basta non darglielo più e si risparmia.
Forse riesco a trovare ancora qualche miliardo di euro tagliando la camera dei deputati, il senato e il governo.

Roberto T., Bologna Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 30.08.11 20:09| 
 |
Rispondi al commento

queste sanguisughe zozze, dopo che ho pagato migliaia di euro per riscattare 3 anni di scuola infermieristica, mi vengono a dire che i miei soldi vanno dove? prima il blocco del contratto, ora quest' altra bastardata? gli farei un bel clistere da 2 litri, però con l'acido a questi grandi figli di P...........

savino la femina 30.08.11 19:46| 
 |
Rispondi al commento

Non è l'ora di porre FINE ALLO STRAPOTERE E ALLE FOLLIE DI QUESTI ATTUALI CATTIVI GESTORI POLITICI?
A queste e a tutte le loro ingiustizie passate, presenti ( e future....) dobbiamo porre URGENTE RIPARO !!!
Vogliamo pensare per esempio a riproporre immediatamente UNA NUOVA MARCIA SU ROMA ??
Mi sembra proponibile , al di là delle diverse appartenenze politiche e sindacali, la prossima data del 6 settembre lanciata dalla CGIL come
giornata di sciopero ma che potrebbe servire ad aggregare TUTTI QUELLI
CHE COME ME STANNO RICEVENDO FREGATURE RIPETUTE, solo perchè madre natura li ha fatti nascere nel periodo sbagliato!

L'appello vorrei che venisse partecipato e diffuso in tempi brevissimi, sperando di raccogliere i dovuti consensi, anche operativi.
Panfilo C.

panfilo cantelmi 30.08.11 17:46| 
 |
Rispondi al commento

Meh...
Sono un ragazzo di 23 anni e lavoro da quando ne ho 18, la mia opinione puo contare poco e un c***o ma dico comunque la mia.
In italia pochi smuoveranno il sedere per far qualcosa, vuoi perche l'80% dei lavoratori, precari, disoccupati ecc interessa solamente che la domenica ci sia la loro partita di calcio in tv con la quale possono distogliere il loro pensiero dalla situazione in cui ci troviamo, oppure gente che ha paura e non crede che si possa cambiare nulla.
In verità io credo che la maggior parte degli italiani non sia abbastanza esasperata (nessuno accetta una situazione che non gli sta piu bene, cerca di ribellarsi essere tutelato andarsene ecc, ma se molti non lo stanno facendo è perche non sono ancora arrivati al propio limite).
Non siamo un popolo che si ribella, l'italia è un paese di gente che delega e che preferisce farselo appoggiare dietro basta che non debba prendere decisioni.
Questa poi è solo la mia opinione

Rudy Peverada 30.08.11 10:37| 
 |
Rispondi al commento

buongiorno, considerato che sarebbe difficile togliere le pensioni d'oro e/o doppie pensioni perché c'è una legge che gliele riconosce, si potrebbero tassare e fare in modo che ognuno di questi vampiri non percepisca più di € 2500/3000 al mese. (anche se mi sembra troppo), potrebbe essere un sistema veloce per recuperare "qualche" euro in modo rapido e indolore. quanto si risparmierebbe all'anno di pensioni? idem per i vitalizi dei politici tutti: dalle regioni alle cariche dello stato. se non gli sta bene possono sempre dimettersi.

Simone C., MONTEGIORGIO Commentatore certificato 30.08.11 10:04| 
 |
Rispondi al commento

Per coloro volessero firmare la lettera di licenziamento che invierò poi tramite Windows live mail,basta autorizzarmi scrivendomi il proprio nome e cognome quì,oppure nello spazio commenti del mio post,o ancora mandandomi una mail (pinoz67@yahoo.it)
Mi scuso x l'eventuale disturbo,grazie.
Il link: http://pinoz6700.blogspot.com/2011/08/lettera-raccomandata.html
Il blog: http://pinoz6700.blogspot.com/
Chi sono: Mi chiamo Giuseppe Della Canfora e chiaramente non amo le cose anonime.
Ringrazio tutti anticipatamente x la collaborazione.
Ciao

Giuseppe D., CAGLIARI Commentatore certificato 30.08.11 04:47| 
 |
Rispondi al commento

quello delle pensioni e un altro delle tante vergogne della nostra repubblica delle banane, pensioni doppie triple, vitalizi cumulati con altre indennità, pensioni a 45anni.basterebbe mettere ordine alla materia per recuperare ingentissime somme in grado da essere reinvestite per integrare chi veramente percepisce la fame e stenta ad arrivare alla fine del mese, ma nessuno sembra avere i ciglioni per operare nella direzione indicata perché come sempre prevale linteresse di chi queste distorsioni non può fare a meno.

stefano cruc, San gemini Commentatore certificato 30.08.11 00:58| 
 |
Rispondi al commento

Io veramente non riesco più a capire come mai noi italiani, vecchi, giovani, di mezza età ecc ecc, insomma tutti, tutti quanti parliamo parliamo ci lamentiamo e parliamo e alla fine NON FACCIAMO MAI UNA CAZZO DI PROTESTA COME SI DEVE PER MANDARE A CASA QUESTA GENTE!! Insomma basta !! Io mi sono veramente rotto i coglioni, in tutto il mondo protestano ad oltranza e invece noi italiani restiamo a guardare indifferenti questa gente che ce la mette in culo! Io ho quasi 40 anni e alla maggior la parte dei miei coetanei non gliene frega niente di quello che succede, sono tutti rincoglioniti.
SVEGLIA!! LO CAPITE O NO CHE CI HANNO GIA' RUBATO IL FUTURO?
PROTESTATE! PROTESTATE! PROTESTATE! PROTESTATE! PROTESTATE! PROTESTATE! PROTESTATE! PROTESTATE! PROTESTATE! PROTESTATE! PROTESTATE! PROTESTATE!

Luca G. 30.08.11 00:28| 
 |
Rispondi al commento

Colpire chi ha regalato 1 anno o più allo stato nel servizio militare e farlo lavorare un anno in più. Complimenti governo! PENSIONI CALCOLATE TENENDO CONTO DELL'IMPORTO DEI CONTRIBUTI VERSATI, PER TUTTIIIIIIIII. BASTAAAAAA.

Lucio ...Trieste 29.08.11 21:52| 
 |
Rispondi al commento

prima che l'esasperazione ci porti a scelte inconsulte forse è il caso di unirci. Unirci veramente. Le proposte lette sino ad oggi su questo blog mi sembrano ottime e condivisibili. Forse il 2013 è troppo lontano. Questa gentaglia deve mollare l'osso prima e senza garanzia di pensione e di vitalizio, oltre ad abbandonare tutti i privilegi di cui oggi godono. Siamo diventati lo zimbello del mondo e dell'Europa, e senza guardare ai "paesi poveri" si comincia qui a morire di fame e a guardare in faccia alla miseria. Altro che aiuti umanitari!!!! di aiuti ne hanno bisogno i cittadini italiani. Formare una catena umana che arrivi sino al parlamento? Stiamo aspettando proprio la fine del mondo?!!!!!

maria barberio 29.08.11 19:07| 
 |
Rispondi al commento

perchè non divulghiamo tutti i nomi di quei porci che prendono sussidi e pensioni vergognose? rendiamolo pubblico! poi vedremo se avranno ancora il coraggio di farsi vedere in giro. fermiamoli. usiamo qualunque mezzo lecito per farlo. non è giusto che qui lavoriamo 15 ore al giorno per sopravvivere. siamo soggetti a infiniti balzelli e tasse. ma ora non se ne può più. o fermiamo questi ladri o dobbiamo rifiutarci di pagare le tasse. se non abbiamo più alcuna sicurezza per la nostra vecchiaia e per i contributi che versiamo, meglio non pagare più niente.

natale v., meta di sorrento napoli Commentatore certificato 29.08.11 16:44| 
 |
Rispondi al commento

Un'altra Occasione da prendere al volo.

Ho sentito che la Libia è rimasta senza governo, c..o (eureka): DIAMOGLI IL NOSTRO !!!. Facciamo rientrare l'operazione nell'iniziativa Food for Oil e facciamo una SPUDORATA dilazione di pagamento a tasso zero, tag-e-tan-tae zero, insomma di quelle alle quali non si può dire di no. Noi ce lo togliamo dalle spese e loro se vogliono possono mangiarselo o anche mandarlo come risorsa alimentare in Darfur.

Harry Steed 29.08.11 16:03| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, sono costretto a ripetermi , ma voglio esprimere il mio disaccordo ( per altre cose hai ragione da vendere). Il sistema pensionistico,come fu pensato e inizialmente operò, è corretto: cioè si fanno dei prelievi sul salario o stipendio di un lavoratore, che messi a fruttare per un numero adeguato di anni,consentono di pagargli una pensione per il sostentamento dopo la cessazione per vecchiaia della attività lavorativa. Si tratta quindi di soldi guadagnati che verranno percepiti in seguito facendoli fruttare. Cosa è successo in Italia? L'INPS è servito a tutto e solo in parte a questa funzione. Cassa integrazione di aziende decotte con manager con yacht a Montecarlo, "pacchi parto", gravidanze "a rischio" ( ormai in Italia tutte le gravidanze sono a rischio), assistenze varie,etc.etc. E' chiaro che in un sistema del genere deve intervenire la c.d. fiscalità generale" (ossia il pantalone che paga, lo Stato ossia tutti noi), per cui si crea debito con emissione di buoni del tesoro con relativi interessi. Ciò è ulteriormente aggravato dal parassitismo politico e parapolitico (vedi la pensione di 32.000 Euro di Amato e quella di 91.000 euro al mese(Sic!) di un ex-manager TIM)e la corruzione con ulteriori colpi sul debito pubblico.L' economia non può che risentirne con pochi posti di lavoro stabili, precariato e retribuzioni le più basse d' Europa. Quindi contributi in calo e prospettiva di basse pensioni. Perché non proviamo a modificare queste condizioni strutturali anziché colpevolizzare i pensionati e pensionandi veri" cioé quelli che hanno lavorato per 40 anni e non per pochi anni e con pensioni da nababbi come i nostri sedicenti rappresentanti politici? Cordialmente.

Antonio Usala 29.08.11 14:38| 
 |
Rispondi al commento

E' una cosa pazzesca, roba da fare la rivoluzione, in vacanza ormai ci sono solo gruppi di pensionati che si continuano a fare due mesi di ferie alle spalle di chi lavora da 20 anni.... e' una situazione abominevole altro che limite da 3000 euro... solo pensioni sociali e confisca dei beni retroattiva per chi ha avuto baby pensioni e simili! Siamo alla guerra tra generazioni se non pigliamo a calci in culo quei vampiri siamo finiti!

Roberto da Roma 29.08.11 14:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' stato scritto un articolo.......tanto per scrivere.
Come si concilia "non ha senso pagare i contributi tanto un giovane la pensione non la riscuoterà mai" (grosso modo così è stato detto) con una "pensione minima di 1000 Eur per tutti" ?
Perchè non dice chiaro e tondo che non si è mai voluto separare previdenza da assistenza; che nessuno ha voluto farlo, perchè forze politiche (democraticamente elette da elettori opportunisti e menefreghisti), sindacati (rappresentati da sindacalisti selezionati in modo autoreferenziale)con l'intesa di imprenditori e classe dirigente erano e sono tuttora orientati solo a mantenere sè stessi?
Nessuno parla delle DOPPIE pensioni che i sindacalisti all'epoca si sono fatte attribuire da partiti "di sinistra?". Vi risulta che il Prof. Amato (Mister "sottile") si sia affermato con Craxi (quel "grande statista" morto contumace)?
Chi ha fatto fare e continua a fare affari con il Vaticano? (Leggiamoci "Vaticano SpA" di G. Nuzzi).
Parliamo del nostro Leader che ha provato a far cambiare la data di nascita di Ruby, che ha avviato il Ponte sullo Stretto, e che ha convinto gli italiani che "il conflitto d'interessi" e la "tassa di successione" se matenuti, avrebbero ostacolato lo sviluppo della democrazia.
Tutto ciò è accaduto per colpa solo degli altri?
Nessuno nasce in Italia con saldo zero sui conti INPS (abbiamo il sistema pensionistico a distribuzione, non a cumulazione)e sul debito pubblico.
Vogliamo la raccomandazione o veder riconosciuto la capacità ed il merito?
La colpa è di tutti (o quasi) ed in quel "quasi" non è annoverato chi mi sta leggendo.
Siamo arrabbiati perchè la nostra Classe Dirigente (Politica, Economica e Religiosa) ha dimostrato di saper rubare molto di più di quanto avessimo previsto?
Prendiamola come esperienza da spendere per le scelte future.
Altrimenti......... dovremo accontentarci del borbottio (ma sempre più silenzioso!)

renzo m., roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 29.08.11 13:50| 
 |
Rispondi al commento

pienamente d'accordo su tutto! Che concedano a chi vuole di potersi gestire i soldi per la propria vecchiaia!

ivano falchero 29.08.11 13:41| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti rivoluzionari e non,sono un 45enne Sino a 40anni ho lavorato e pagato tasse con un impresa individuale poi per cercare di migliorare ho aperto un altro punto vendita per farla breve non è andato bene anzi ha bruciato anche il primo,ho chiesto aiuto alle banche,con cui avevo debito,fine mi hanno pignorato tutto,a me a mia moglie anche le code della casa sia di mio padre che di MIA moglie,con questo io sto a casa da 5anni non lavoro e se lo faccio lo faccio a Nero ma che prospettive ho....che vita mi devo aspettare ho 2 figli che non so cosa dirgli e spiegare questa cazzo di vita no so come vado avanti il problema è per quanto avrò a forza.poi leggi la foto sopra e tutti i commenti sopra.e non sa che dire forse sono un coglione io che non sono riuscito a fare il politico.solo questa è la spiegazione.....

massimo quarta 29.08.11 12:46| 
 |
Rispondi al commento

SACROSANTO!

Patrick D. Commentatore certificato 29.08.11 10:43| 
 |
Rispondi al commento

ma se mettessero le pensioni PER TUTTI a 2.000 euro
secondo me si vivrebbe tutti dignitosamente e addirittura risparmieremmo!

nadia nannizzi 29.08.11 09:02| 
 |
Rispondi al commento

Oltre al fatto che la maggior parte di noi non prendera' un euro di pensione abbiamo EQUITALIA(bel nome come presa per i fondelli!!)che ormai in mano all'INPS ipoteca,pignora e mette all'asta le case di chi non riesce a pagare i contributi perche' o paga quelli e non mangia oppure fa mangiare i suoi figli e non paga i contributi(persi!!!!).
E sapete chi si compra le case all'asta?
Ma e' ovvio,i dirigenti di Equitalia!!!!
Cari italiani e' arrivato il momento di prendere i forconi o ci ritroveremo tutti in mutande incatenati al sistema di potere economico bancario e politico ormai europeo che sta creando una nuova forma di moderna schiavitu'!!!

Gianluca Marconi 29.08.11 01:28| 
 |
Rispondi al commento

SENZA VERGOGNA DAVVERO!!!!
http://pinoz6700.blogspot.com/

Giuseppe D., CAGLIARI Commentatore certificato 28.08.11 19:04| 
 |
Rispondi al commento

Gentile Beppe,
hai ragione. Se il popolo non si sveglia in nome della democrazia, nulla cambierà.
Mi è capitato di vedere il più che novantenne Ciro Cirillo (quello rapito dalle BR e poi liberato per intercessione della camorra) in un lussuoso albergo di quattro stelle a Paestum. I camerieri chiamavano il vecchietto "Presidente" e gli riservavano ogni accortezza sia quando pranzava, sia quando passeggiava accompagnato da un'avvenente ragazza.
Mi trovavo lì per caso ed ho riflettuto: di certo il Cirillo gode di un lauto vitalizio statale, mentre la gente del sud Italia langue nella miseria. Così va il mondo, per adesso.
Giuseppe C. Budetta

Giuseppe Costantino Budetta 28.08.11 18:41| 
 |
Rispondi al commento

altro fattore importante sono i contributi previdenziali che solo a pagarli di mandano in crisi.

giuseppe p 28.08.11 18:15| 
 |
Rispondi al commento

Disse Confucio "Quando incontri un politico, menalo. Lui sa perchè"

trix 28.08.11 13:25| 
 |
Rispondi al commento

LOR signori voglio tagiare le pensioni, libertà di licenziare, aumentare l'iva la TASSA SUI POVERI perchè colpisce uguale lo straricco ed il pezzente, vogliono privatizzare l'acqua, precarizzare il lavoro abolendo lo statuto dei lavoratori, vogliono delocalizzare e decontrattualizzare, asservire i sindacati non allineati, vogliono la liberta' assoluta del profitto sulla agione e sui diritti. Vogliono l'impunità, la disgregazione sociale e politica, vogliono un popolo di sudditi. Tutto questo dopo che la cosiddetta OPPOSIZIONE, ha fa svolto il suo ruolino astettando di sedersi alla tavola che conta, tra banchieri e finanzieri. Poi c'erano quelli in avanti sui tempi ( i riformisti) che si davano da fare, .... guarda il PD a Milano....

mario apicella 28.08.11 11:46| 
 |
Rispondi al commento

I.N.P.S.? Parliamone. Dopo aver incredibilmente ottenuto - dopo vari contratti a progetto e a termine da parte del medesimo datore di lavoro - un contratto a tempo indeterminato, pensavo di avere un po' di tempo per respirare... Passati pochi mesi, mi comunicano di non avere più soldi. E fin là, va beh... IDIOTI.
Mi reco all'I.N.P.S. per ottenere un qualche sostegno, dato che il licenziamento era stato assolutamente repentino e non avevo alcun mezzo per pagare l'affitto ne altro... Fatta la trafila tra sportelli, collocamento, e quant'altro, resto in attesa di risposte. dopo 2 mesi di lavoro dalla preposta agenzia manco l'ombra, notizie su aiuti idem. Torno allo sportello e mi dicono che mancano 15 giorni su 48 mesi per avere diritto ad un assegno di disoccupazione!!! 2 settimane su 48 mesi, grazie all'assenza di contributi dell'istituto del contratto a progetto!!! E i quasi 10 anni di versamenti precedenti?!? Chi si è mangiato i miei soldi?! Da 2 anni campo di lavori di manutenzione per chi ha bisogno delle mie mani; a volte faccio pagare la metà di quanto dovrei, a volte meno. Non ho mai patito la fame, grazie al cielo... Ma non chiamatemela patria.

Mattia Grandi 28.08.11 10:04| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,
Io penso che la situazione delle famiglie sia ancora più o meno stabile per via dell'esistenza dei nostri genitori (io ho 33 anni). Quando i miei non ci saranno più....e tutta l'ultima generazione di "fortunati" sará estinta, cosa succederà?
Io non potrò mai aiutare mio figlio come ha fatto e fa mio padre con me. Non avrò certo la pensione di mio padre.....
Penso che solo allora ci si incazzerà davvero.... E forse il buon Veltroni dovrà restituire qualcosina. Saranno cazzi amari.... ;-)

Luca De Benedictis 28.08.11 09:17| 
 |
Rispondi al commento

Ottimo, sottoscrivo a 360°!

Alberto 28.08.11 08:58| 
 |
Rispondi al commento

Caro Grillo,
io sono un pensionato INPS con una pensione di 1164 euro, (mi considero fortunato), purtroppo con questa cifra tra affitto di casa, bollette varie luce,gas e telefono e logicamente la spesa per mangiare non arrivavo a fine mese.
Allora ho preso la decisione di andarmene dall'Italia, ora vivo a Santo Domingo, tutti mi dicevano tu si che fai la vita bella, forse, ma qui con la mia pensione vivo decentemente e non come in Italia che sopravivevo e qualche volta mi sono dovuto umiliare per andare a prendere un pacco viveri dalle associazioni. Molte volte mi trovo a pensare al mio paese e mi viene una rabbia per quello che sta succedendo, gente che ha delle pensione che farebbero vivere molte famiglie decentemente se ci fosse piu' equita'.
Un caro saluto
Vincenzo Viola

Vincenzo Viola 27.08.11 23:46| 
 |
Rispondi al commento

Beppe,
Il sistema pensionistico è stato smantellato per impiantare la mega truffa delle pensioni integrative (stile Gran Bretagna e U.S.A.).
Forse non tutti sanno che in questi due paesi gli enti previdenziali, tra la metà degli anni '80 e la metà degli anni '90, hanno truffato i loro assistiti per decine di miliardi di sterline e di dollari. Difatti, mentre in England tutte le assicurazioni truffavano i loro assistiti, promettendo laute pensioni integrative (superiori a quelle attese dalle aziende), in U.S.A. il fondo pensione MAXWELL truffava a sua volta i suoi assistiti. E proprio in quel periodo venivano concepite le pensioni integrative anche in Italia. Le lobby assicurative e bancarie pensarono bene di far introdurre, anche in Italia, lo stesso sistema previdenziale inglese e americano per fare soldi a palate, tanto da arrivare ad imporre, nel 2007, la pensione integrativa mediante trattenuta del TFR (col c.d. silenzio assenso). Pensione che, visti i risultati inglesi e americani, difficilmente sarà elargita nella misura attesa. C'è, inoltre, il timore che tutti questi soldi (che un tempo rimanevano in azienda fino al pensionamento o licenziamento del lavoratore), confluendo "massicciamente" nei fondi pensione (soldi gestiti da banche, assicurazioni, società di gestione denaro, ecc...), possono mettere questi istituti in condizione di ricattare anche il Paese. Infatti, essi potrebbero dire: caro Stato italiano (o altro paese), ora i soldi liquidi li abbiamo solo noi (e non più le singole famiglie, vista la quasi estinzione dei BOT people), quindi se vuoi che noi acquistiamo i tuoi Titoli di Stato devi darci il 5, 10, 15, 20... 50% di interessi, altrimenti noi non li acquistiamo e tu fallisci!!! Quindi, Beppe, coi nostri soldi possono ricattare lo Stato, cioè noi stessi!!! Spero solo che sia un brutto sogno che, purtroppo, mi viene ricorrente sin dalla metà degli anni '90.
Beppe, se ci sei batti un colpo!!! Facci sentire la tua opinione!!!

gerry 27.08.11 23:38| 
 |
Rispondi al commento

A proposito della proposta di lavorare tutti fino a 65 anni, proposta ragionevole, dice lei, varrebbe anche per quelli che hanno iniziato a 15, i quali così verserebbero contributi per 50 anni incassando la stessa pensione di quelli che hanno iniziato a 25? cioè i figli delle famiglie benestanti? molto democratico, sig. Grillo, complimenti, a quale platea si sta rivolgendo? vorrei una cortese risposta in merito.

valeria valeria 27.08.11 22:46| 
 |
Rispondi al commento

segue precedente
Anche con il sistema retributivo, chi va in pensione con meno di 40 anni di lavoro, ha una pensione inferiore di quelli che vanno con 40, incluso quelli citati che vanno con quota 97. andare in pensione con le quote non è un'obbligo, è una facoltà. qualsiasi iscritto alla previdenza obbligatoria, dipendente o autonomo, ha il diritto a lavorare fino all'età prescritta per la vecchiaia, 65 anni , e 60 per le sole donne nel regime INPS, per potere raggiungere il massimo pensionabile che si raggiunge con 40 anni di lavoro. se non lo fanno è perchè hanno paura che arrivi la scure che taglia qualcosa, e i fatti hanno dato ragione a quelli che fuggono.
Cito "I contributi all'INPS sono pagati OGGI da lavoratori che in pensione NON ci andranno mai. Servono a pagare le baby pensioni,". Il sig. Grillo deve sapere che vi sono diversi enti di previdenza, e non è che i contributi INPS vanno a coprire quelli dell'INPDAP o viceversa. Sono gestioni separate.I prepensionameni ci sono stati in entrambe le gestioni, e sono serviti alle FFSS, alle Poste, agli istituti di credito, e via discorrendo per liberarsi degli esuberi. A queste non gli gli chiediamo il conto? a chi lo chiediamo a quelli "delle quote" che fuggono perchè hanno paura che gli rubino la pensione? Non mi risulta che nonostante tutto questo, gli enti di previdenza ora siano in passivo. . La proposta del sig. Grillo qual'è? di abolirli e dare una pensione agli indigenti?quali indigenti, quelli che figurano tali al fisco e non lo sono affatto?Diamo a tutti quelli che non sono stati accorti di risparmiare per la propria vecchiaia un"assegno sociale"? che peraltro c'è già, con i soldi della fiscalità generale, che pagano al momento quasi esclusivamente i lavoratori dipendenti?una vera bazza, per i lavoratori dipendenti. mi auguro che il Sig. Grillo stia facendo del cabaret, altrimenti non sa quello che dice.

valeria valeria 27.08.11 22:44| 
 |
Rispondi al commento

in questo articolo c'è molta confusione tra le norme vigenti ed eventuali previsioni sul futuro. attenendoci ai fatti la quota 102 c'è già, non in un futuro impreciso. io farò i 40 anni il 13 febbraio del 2013, ma con la finestra mobile dovrò andare il primo marzo 2014, e i contributi versati nell'anno della finestra mobile sono a fondo perduto, in quanto dopo i 40 per chi va in pensione col sistema retributivo, la percentuale di calcolo del rateo (max 80%)non aumenta più. nel 2014 avrò 61 anni, quindi 61 +41 fa 102. questo vale per tutti, non solo per me. i lavoratori che andranno in pensione con il sistema contributivo ( quelli che il sig. Grillo chiama giovani, che hanno iniziato a lavorare il 1 gennaio 1996)
http://www.inps.it/portale/default.aspx?sID=%3b0%3b5614%3b4756%3b&lastMenu=4756&iMenu=1&iNodo=4756&p4=2
possono andare in pensione partendo dai 57 anni di età, come si può leggere chiaramente nel sito dell'INPS, con un coefficiente inferiore rispetto al massimo di 65. (c'è circa il 25% di differenza come si può verificare nel link).
I "giovani" con il contributivo non pagano i contributi per i "vecchi", ma li versano nel loro montante individuale. Il sistema a ripartizione è stato abolito dalla legge Dini. Se poi non verseranno i contributi perchè non lavoreranno, questo è un altro discorso. Il sistema pensionistico non c'entra. il problema semmai è la disoccupazione. Allora quando il sig. Grillo afferma che" un'età di 65 anni mi sembrano ragionevoli" a chi si riferisce?alle persone che accedono alla pensione con il sistema retributivo o a quelle che accedono con il contributivo, che potranno andare con 57, se decidono di avere una pensione inferiore?Anche con il sistema retributivo, chi va in pensione con meno di 40 anni di lavoro, ha una pensione inferiore di quelli che vanno con 40, incluso quelli citati che vanno con quota 97. andare in pensione con le quote non è un'obbligo, è una facoltà. qualsiasi iscritto alla previdenza obbligatori

valeria valeria 27.08.11 22:37| 
 |
Rispondi al commento

Situazione politica e origini della lega nord.
Il celebroleso è tra i politici più ascoltati e seguiti al nord.L'ignoranza dilaga al nord (basta vedere chi viene votato), la leganord purtroppo dilaga al nord, MOLTO spesso le tre cose coincidono.Domandarsi cosa potrebbero fare di lavoro senza la politica i parlamentari leghisti no vero?
La verità e che la lega più degli altri partiti è scesa in politica per far soldi!http://www.repubblica.it/2006/a/sezioni/economia/banche35/fioraniaipm/fioraniaipm.html
Un esempio su tutti:Umberto Bossi da Cassago Magnago, provincia di Varese. Una vita da film. Ha fatto tre feste di laurea senza essersi mai laureato. Alla prima moglie racconta di essere un dottore, si finge medico dell’ospedale Del Ponte di Varese. La storia va avanti per mesi. Quando lei scopre che è tutto inventato chiede il divorzio. Qualche anno dopo l’Umberto porta anche la madre all’università di Pavia per la consacrazione ma non la fa assistere alla cerimonia: è la solita balla, lui ormai c’è abituato. All’Università per qualche anno c’era stato. Pochi esami, parecchi guai ma anche l’incontro che aveva cambiato la sua vita: quello con la politica.La Lega lombarda, i primi assessori comunali eletti in Veneto e Lombardia.Bossi cavalca Mani pulite e l’insoddisfazione del profondo Nord. Non sarà laureato ma è scaltro l’Umberto. Lavora sull’immaginario collettivo, capisce prima di tutti che l’immigrazione sposta una marea di voti che la gente ha una paura fottuta. Poi c’è il folklore: Pontida, miss Padania, la Lega che ce l’ha duro, Roma ladrona, i comizi in canottiera. La Prima repubblica crolla, nel Paese regna la confusione, il momento è propizio. Bossi alza il tiro. Annuncia la secessione, crea il Parlamento del Nord, progetta di avanzare “città per città con le baionette” è così via.Adesso per non perdere i voti rimasti dei vecchi pensionati bossoli li rassicura le pensioni non si toccano.Ci credete ?cerrrtoooo più di qualcuno in padania ci crede ancora.

Pietro T. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.08.11 22:06| 
 |
Rispondi al commento

Ragazzi ho un dubbio per la mente leggendo questa notizia.
Ma secondo voi queste due facce di merda, hanno lavorato così tanto per il popolo italiano da meritarsi tutta questa barca di soldi ogni mese?
Non pensate sia meglio fare una rivoluzione e farli campare con 516,00 euro al mese togliendo loro tutti i beni in possesso?
Cazzo se li vedo q eusti schifosi ci piscio sopra

LUIGI L., MAZARA DEL VALLO Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.08.11 20:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Leggendo i post mi sembra che ci sia qualcuno che non ha capito che lo stato non paga le pensioni prendendo i soldi dalle tasse dei cittadini. A pagare le pensione e' l'INPS che restituisce in parte i contributi che gente come me ha versato per quasi 40 anni, cifre enormi che sono state pagate unicamente per questo scopo. Sarebbe come se un cittadino versa milioni di euro in banca poi quando va a prelevare si sente dire che non glieli possono dare. I dipendenti hanno il dirittto di avere la pensione perche' i soldi li hanno gia' anticipati, hanno anche pagato le tasse senza evadere un centesimo, anzi quei soldi non li hanno nemmeno visti, hanno pagato l'iva ogni volta che hanno comprato qualcosa, pagano le tasse sui rifiuti, l'ICI, etc.etc. Facciamo pagare le tasse a chi non le ha mai pagate, alla chiesa tanto per fare un esempio...

Gian Paolo Bertelli 27.08.11 20:56| 
 |
Rispondi al commento

Continuiamo cosi' che va bene la mia mail ce l'avete se vogliamo andare a prenderli a roma ste merde io ci sono
Basta! Basta!

Roberto vigoni 27.08.11 18:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

(null)

Roberto vigoni 27.08.11 18:30| 
 |
Rispondi al commento

pensione massima di 3 mila € al mese netti;
patrimoniale del 5% una tantum sui patrimoni superiori al milione di euro (compresi beni mobili, immobili, quote di società, auto, barche, terreni, ecc...)a diminuzione del debito pubblico;
stipendio minimo per tutti i lavoratori pubblici e privati di 1.500 euro al mese (però lavoro obbligatorio per tutti e chi non lavora non ottiene servizi gratis);
però anche cominciare a pagare un pò i servizi pubblici che si ottengono (medico, scuola, ecc..) in modo da non abusarne;
e cominciare a far pagare chi inquina e sporca e spreca, chi spacca le strade (TIR, ecc. ), chi provoca danni (pirati della strada);

marco b., ferrara Commentatore certificato 27.08.11 18:02| 
 |
Rispondi al commento

Mi hanno fatto un culo come un secchio,me la dai una mano politica?

bruno d'alessandro 27.08.11 17:58| 
 |
Rispondi al commento

ho scritto l'altro giorno sono un dipendente statale quindi un fannullone,nel mese di novembre arrivo alla ai fatidixi 40 anni di contributi effettivi con una eta di 57 anni teoricamente dovrei andare in pensione a dicembre 2011,no non è cosi devo farmi i 12 mesi previsti da tremorti l'annno scorso piu un mese perche grazie a dio li compio quest'anno i 40 anni della nuova finanziaria,si è vero sono uno degli ultimi fortunati che va in pensione con il retributivo perche ho cominciato a lavorare versando contributi all'età di 15 anni nel lontano 1970 perche prima andavo in campagna con mio padre e quindi non versavo un bel niente ma erano altri tempi,quindi per me quota 97 non esiste perche versero altri 13 mesi senza aumento di niente solo per i nostri parlamentari ecc.ecc. e per giunta come tremorti ha fatto nella scorsa finanziaria con 86 % dello stipendio d'oro (che ho 1300 euro al mese che è vero di questi tempi e come fannullone non ci sputo sopra) al posto del 93 %,non ho mai voluto la pensione baby quando potevo averla,anche perche mi cullavo che avevo le finestre,l'INPDAP e un carrozzone peggio dell'INPS,perche tutti i dipendenti statali tra cui i palamentari vengono pagati da questo ente e in piu perche tutti i dipendenti devono lavorare come dicevo all'inizio 40 anni effettivi mentre tutti i militari hanno un'agevolazione di minimo 5 anni?? loro vanno con 35 anni di contributi e con pensioni dei sottufficiali di 2500 euro per non parlare degli ufficiali che non sto a dire quante la loro pensione.tutte queate disparita perchè,loro sono figli della gallina bianca???

pietro verni Commentatore certificato 27.08.11 17:45| 
 |
Rispondi al commento

ma se si aboliscono le quote all'inps, i pensionati,non riceverebbero più la pensione, e quindi dovrebbero ritornare a lavorare... o no?

Elia Buo 27.08.11 16:30| 
 |
Rispondi al commento

@turk182
Non hai capito o letto bene il post di Grillo,
prima di sparare a zero, rileggi ciò che ha scritto.
Il post si riferisce ad un tetto di 3.000 Euro e 65 anni di età per chi prende una pensione o un vitalizio in quanto ex-parlamentare o si riferisce ancora al fatto che per TUTTI i cittadini potrebbe esserci un'età minima (chi vuole lavora di più e gli si riconsce un bonus sulla pensione, magari di 50/100 euro al mese per ogni anno lavorato oltre i 65 anni di età) con diritto di andare in pensione di 65 anni e percepire una pensione commisurata agli anni di versamento di contributi e alla quantità di contributi, però con un tetto massimo di 3.000 Euro al mese, anche se quando lavoravi eri un manager che guadagnava 100/200.000 Euro l'anno, o magari eri un parlamentare da 20.000 Euro al mese.
A cosa ti servono 30.000 Euro al mese??? Dopo una vita in cui hai guadagnato milioni di EURO!!!
Una gestione razionale del sistema pensionistico: abolendo quello d'oro oltre i 90.000 euro, abolendo le doppie/triple pensioni, abolendo i vitalizi dei parlamentari se fanno i famosi 35 mesi di legislatura e obbligandoli ad accumulare 35 anni di contributi versati ma ponendo sempre un tetto massimo di 3.000/4.000 euro di pensione anche per loro.
E magari una pensione minima di diritto di 800 Euro per ogni lavoratore che arriva a 65 anni, anche se non è riuscito a cumulare 35 anni di contributi. Chi ci è riuscito avrà un calcolo con base minima di 1.000 (indipendentemente da quanto guadagnava) e un massimo di Euro e 3.000/4.000, a cui si può aggiungere l'eventuale bonus di 50/100 euro al mese per ogni anno di lavoro in più oltre i 65 di età.
Tutto questo porterebbe a garantire una pensione per tutti e un'equa distribuzione della ricchezza, garantendo nel tempo non solo la pensione alle nuove generazioni, ma anche i consumi e il minimo sostentamento x tutti.
Ovviamente ci sarebbero degli aggiustamenti a salire degli importi causa inflazione, con calcolo triennale.

Roberto F., Bergamo Commentatore certificato 27.08.11 16:25| 
 |
Rispondi al commento

Curioso che vi pesi perfino firmare la lettera di licenziamento,mah....
Eventualmente: http://pinoz6700.blogspot.com/

Giuseppe D., CAGLIARI Commentatore certificato 27.08.11 15:54| 
 |
Rispondi al commento

REDDITI E PENSIONI DEI PARLAMENTARI

Trattandosi di nostri dipendenti, sta a noi stabilire la loro paga. Ritengo che uno stipendio minimo di di 3000 al mese (a inizio legislatura) e uno massimo di 5000 euro/mese (dopo 40 anni di attività parlamentare) siano più che onorevoli. Le pensioni devono essere rapportate ai contributi versati (es. 2% per ogni anno di contributi, come avviene per la generalità dei lavoratori). Se fai il parlamentare per 5 anni, ti spetta una pensione del 10% (ossia, 2% x 5 anni = 10%), dello stipendio (ossia, 300 euro/mese e non 3000/mese come avviene oggi). Inoltre, l'età pensionabile deve essere libera. Chiunque deve poter andare in pensione a qualsiasi età, anche con un solo anno di contributi versati e in rapporto all'età anagrafica (per l'aspettativa di vita).
Es.: Il sig. Rossi ha 20 anni e lavora un anno percependo un reddito lordo di 19500 euro (1500 euro/mese x 13 mensilità). Su questo reddito versa 1792 euro di contributi (9,19% di 19500 = 1792,05). Il sig. Rossi decide di ritirarsi dall'attività lavorativa e andare in pensione. Ora, supponendo che l'aspettativa di vita del sig. Rossi sia di 80 anni, egli percepirebbe la pensione per 60 anni. Quindi, si tratta di restituire al sig. Rossi i 1792 euro da lui versati, distribuendoglieli nei 60 anni di aspettativa di vita, ossia, 22,4 euro all'anno (pari a 1,72 euro al mese x 13 mensilità). Appare ovvio che il sig. Rossi difficilmente potrà vivere con 1,72 euro/mese di pensione. Ragion per cui, egli continuerà a lavorare e a versare contributi finchè non riterrà di poter percepire una pensione adeguata alla soprvvivenza e al mantenimento della famiglia. Con questo sistema, più nessuno (o pochissimi) andrebbe in pensione precoce (salvo ad accontentarsi di una pensione da fame). Cosi finirebbe anche l'inicuo tiro al bersaglio sulle "pensioni baby" di quei lavoratori che, bene o male, hanno versato 20 o più anni di contributi (e non 36 mesi come i parlamentari).
Meditate gente.

gerry 27.08.11 15:53| 
 |
Rispondi al commento

ONORE AL MERITO

G.AMATO a suo tempo ha tirato fuori una idea, per certi versi, interessante: "il Redditometro".

Se avesse tirato fuori (anche) il TANGENTOMETRO oggi avremmo (anche noi) un FUTURO RADIOSO come il suo.

Harry Steed 27.08.11 15:43| 
 |
Rispondi al commento

Attenti a proporre di tagliare le pensioni in essere: "quelli", la cricca dei nominati che occupa il parlamento, inizieranno a tagliare dal basso e non dalle pensioni cosiddette d'oro. Vedi gia' ora il legaiolo, porcello che "semplifica", vorrebbe tagliare le pesioni delle vedove e degli invalidi tutti, e non quelle dei FALSI invalidi.
Mi deludete se proponete questa pazzia, ripensateci: cosi' fate il loro gioco che e' quello di mettere i poveri uno contro l'altro, in attesa del default.
Non confodetevi con la m********a legaiola.

fabrizio c. Commentatore certificato 27.08.11 15:35| 
 |
Rispondi al commento

giusto un contributo per gli indigenti che pero' secondo me deve essere meno di 1000 euro. Ovviamente devono esserci anche altri servizi (case sociali e sanita' che funziona).
Il tetto alle pensioni e' una cretinata. Le pensioni devono essere proporzionali ai contributi senza tetto. In alternativa aboliamo la pensione pubblica, ognuno si usi i contributi come vuole

lucab 27.08.11 15:30| 
 |
Rispondi al commento

Il mio parere è molto semplice: serve un cambiamento radicale che riscriva le regole del gioco e questo può venire solo dalla base. Svegliamoci ragazzi! Basta con questo schifo!

francesco capaldo 27.08.11 15:00| 
 |
Rispondi al commento

STAVO PENSANDO

che 40 Miliardi di euro sono l'equivalente di
4 milioni di disoccupati che lavorano creando 10.000 euro di valore ciascuno (è un'impresa)
oppure
40 milioni di italiani (tutti i 60 esclusi i pensionati ma compresi bambili neonati e stagisti) che sborsano 1000 euro ciascuno (qualcuno salta 2 mesi di stipendio)
oppure
4 milioni di statali che lavorano creando 10.000 euro di valore ciascuno da erogare al pubblico (ma quando mai)
oppure
20 milioni di pensionati che pagano 2000 euro l'uno (qualcuno salta direttamente la pensione per 4 mesi e arriva al capolinea)

devo essermi confuso con gli zeri.

Harry Steed 27.08.11 14:41| 
 |
Rispondi al commento

ho contributi per 36 anni in quanto la mia azienda ci licenziò causa fallimento.

Sono andato dal mio consulente del lavoro e gli ho prospettato la mia situazione con la speranza di vedere risolta la mia drammatica situazione :

-36 anni di contributi
- 4 anni di blog (dieci ore al giorno)

Il mio consulente è riuscito a farmi avere la pensione !!!!!!!

Non perchè ho cumulato i 40 anni ma perchè i 4 anni di blog mi hanno permesso di accedere alla pensione di INVALIDITA' !

La commissione infatti , ha decretato che per stare 10 ore al giorno incollato a piagniucolare ad un blog , bisogna avere il cervello sbiellato !

Giacobbe Matusalemme 27.08.11 14:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bel Posticino, davvero...
Siam quasi al Vertice.
Le due Branchie della Massoneria: quella Cattocomunista, codina , Beghina e l'Atea, Satanista, Ministeriale, Notarile, Avvocatizia.
Manca solo dio.
L'occhio Onnipresente che le Presiede.
La Massoneria, altri non è che il Coordinamento Trasversale della MAfia.
Parola d'Ordine al loro Ultimo Congresso: Trasversalita' (poiche' in Verticale, ormai è Sputtanata).
Horus, il dio figlio d'una Vacca ha le Ore (pornograFiche) contate.
Oscena Parodia del Cristo, un dio Serpente Vampiro d'Accatto.
Ormai è EviDente.
Ultimo Congresso del dio.
Un dio lesbica al 25%.
Praticamente lo 0,25 di una Dia...
Grasso?
O grasso..?

enrico w., novara Commentatore certificato 27.08.11 14:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

compagni!!! quando farete la rivoluzione, tra quelli che volete impiccare metteteci anche questi :

Zero Ici e libertà di licenziare. Le organizzazioni dei lavoratori godono di una vasta protezione all'interno del Parlamento. E lo stato non può chiedergli un euro

Carmela Capuano Commentatore certificato 27.08.11 14:00| 
 |
Rispondi al commento

SALTO GENERAZIONALE
Un giovane esce dall'università con 110 e lode cosa gli offre il mercato del lavoro? i famigerati "contratti a progetto" dove al massimo lavori 6 mesi poi a casa 2 poi altro "progetto" fino ai 27 anni, chiaramente questi ragazzi hanno mansioni identiche a un lavoratore a tempo indeterminato ne ho conosciuti sul lavoro tanti. Al compimento del 27° anno le diotte non hanno più interesse a tenerti perchè non hanno gli sgravi fiscali allora ne prendono un altro da spremere per 3/4 anni e poi via di seguito.
Con questo sistema CONTRIBUTIVO se su tre anni ne lavori due è buona poi se per disgrazia dovessero portare a 96/97 la somma età anagrafica+contributiva questi ragazzi la pensione la vedono solo se riescono a spegnere le 100 candeline.
Altro aspetto di cui NESSUNO!!! PARLA!!! se dovessero toccare l'articolo 18 della Costituzione vale a dire la libertà di licenziare, oggi una coppia che vuole sposarsi gli viene concesso un mutuo pari all'80% del valore dell'immobile con ipoteca di primo grado a almeno uno dei due futuri sposi con reddito sicuro, dopo quali saranno le condizioni? sia a livello di tasso di interesse che di percentuale di erogazione mutuo?

felice papetti 27.08.11 14:00| 
 |
Rispondi al commento

La ricetta c'è,EUTANASIA per Gli ultrasettantenni a bassissimo reddito,(c campan a fà ?) e quanti soldi risparmierebbe lo Stato. Riforme Istituzionali : Modifica legge elettorale, Concessione del voto in base al censo,i poveri che votano a fare ? sono ignoranti e non capiscono niente.
Per le donne :unica attività concessa, CASALINGA,in alternativa ritiro in un Convento.
SI ACCETTANO ULTERIORI SUGGERIMENTI INTELIGGENTI DA INOLTRARE AI MINISTRI COMPETENTI.

ciminello giacinto 27.08.11 13:54| 
 |
Rispondi al commento

non solo lavorare in nero, siccome hanno rotto, adesso basta scontrini, basta pagare tasse e teniamoci tutti i soldi e comandiamo noi!!!!!!!!

paolo terzi 27.08.11 13:52| 
 |
Rispondi al commento

Uragano irene arma di distrAzione di massa. E la crisi se ne vaaaaaaaa e non torneraaaaaaa........

fulgy f., torino Commentatore certificato 27.08.11 13:35| 
 |
Rispondi al commento

Visto che diamo 350 euro al mese a ciascun immigrato (dall'Africa o altri paesi poveri), perchè non diamo la pensione anche ai 40enni o 50enni italiani che hanno perso il lavoro? Se gli immigrati hanno bisogno di mangiare, noi italiani di cosa viviamo, di aria?

Gigio il Pendolare 27.08.11 13:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

TREMONTI VIENE ATTACCATO DA TUTTE LE PARTI

FACCIAMO UN PO' DI MEMORIA?

TREMONTI PRIMA DEL GOVERNO BERLUSCONI NON ERA ANCORA ELETTO!

http://www.youtube.com/watch?v=FEDKVkueXKw

LA SINDROME DEL FASCISMO PUBBLICATO NEL 2008 DALL'ETELBORO

http://etleboro.blogspot.com/2008/07/la-sindrome-del-fascismo.html

E' EVIDENTE CHE IN QUESTO PAESE NESSUNO VUOLE PERDERE!

…ED E' GIUSTO!

MA DOBBIAMO ESSERE CONSAPEVOLI CHE LA BORGHESIA DI QUESTO PAESE HA GLI STRUMENTI PER FARE DIFFENDERSI, CON OGNI MEZZO O PROPAGANDA.

LE CLASSI SOCIALI PIU' DEBOLI NON POSSONO FARLO…NON HANNO MEZZI PER FARLO.
HANNO SOLO A DISPOSIZIONE I SINDACATI CHE ORMAI NON LI RAPPRESENTA PIU', PERCHE HANNO SCELTO DI DIFENDERE GLI INTERESSI CORPORATIVI E NON IL LAVORATORE.

LA CLASSE POLITICA, MESSA AL GOVERNO DAI CDA DELL'OLIGARCHIA ITALIANA NON POSSONO DIFENDERE I + DEBOLI .


QUINDI ASCOLTERETE UNA LOBBY IMPONETE CONTRO CHIUNQUE VADA A TOCCARE GLI INTERESSI DE BORGHESI!

ESEMPIO CHIARO: CALCIATORI IN SCIOPERO PER IL CONTRIBUTO DI SOLIDARIETÀ.


NON CERCO DI DIFENDERE TREMONTI, MA QUALCHE COSA GIUSTA LA STA FACENDO A PAGARE DEVONO ESSERE TUTTI E NON SEMPRE GLI STESSI.

CHI NE HA DI PIU' PAGHI DI PIU'!!!!!!!

FATTE ATTENZIONE PERCHE' VERRETE USTI PER COMBATTERE UNA GUERRA CHE NON VI APPARTIENE!

PIANGERE NON SERVE Commentatore certificato 27.08.11 13:26| 
 |
Rispondi al commento

A Roma il 10 respireremo tutti la stessa aria insieme a Beppe Grillo.Ci vedremo lì ed anche se non ci conosciamo ci sembrerà di essere stati a tavola il giorno prima

mariuccia rollo 27.08.11 13:19| 
 |
Rispondi al commento

RIVOLUZIONE ORA!!!

andrea scopelli, Campo San Martino Commentatore certificato 27.08.11 13:17| 
 |
Rispondi al commento

fgh

PIANGERE NON SERVE Commentatore certificato 27.08.11 13:10| 
 |
Rispondi al commento

ladriiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

vado a spadellare, cribbio!
buon appetito a tutti.

il Mandi Commentatore certificato 27.08.11 13:03| 
 |
Rispondi al commento

Il 10 a Roma ci sarò soprattutto per Beppe Grillo,

ma anche perché spero d'incontrare qualcuno che dico io.

Aldo, F., NAPOLI Commentatore certificato 27.08.11 13:03| 
 |
Rispondi al commento

Stiamo versando il gettito fiscale in una cassa che ha un buco sotto e sarà sempre vuota.

Precondizione per poter recuperare la situazione italiana è l'azzeramento della classe dominante (ricconi, mafiosi, massoni, ecclesiasti, politici, burocrati...), con le buone se lo consentiranno, sennò con le cattive.

Se questo non avviene la fine per noi è già scritta: fallimento, crisi economica profonda e quindi crisi anche sociale, disordini ... magari per arrivare a una nuova guerra mondiale, considerando che il problema che in Italia è sotto gli occhi di tutti, esiste ormai in tutto il mondo.

fabrizio castellana Commentatore certificato 27.08.11 12:58| 
 |
Rispondi al commento

Solo la piazza ci Salverà!

V L. Commentatore certificato 27.08.11 12:55| 
 |
Rispondi al commento

1800 euro massimo di pensione a tutti mi sembra sufficiente, con le pensioni minime di 1000 euro. Bisogna pensare che lo stipendio medio si aggira intorno ai 1300euro al mese quindi perchè un pensionato dovrebbe guadagnare 3000euro?Nel senso chi ha un buon reddito come il politico o il calciatore, si farà una pensione integrativa privata per avere una pensione coi fiocchi, ma mamma INPS non deve dare pensioni d'oro alla casta, inps serve al popolo comune a chi campa con la cinghia tirata!

ernesto desiderato 27.08.11 12:37| 
 |
Rispondi al commento

In merito al post e all'argomento delle pensioni, io avrei alcune riflessioni da fare. In linea di massima sono d'accordo sià sull'arbitrarietà da parte del cittadino se aderire o meno alla pensione sia sul range e quindi sui tetti massimi e minimi. La riforma potrebbe essere pensata così:

1. Il fondo pensionistico statale deve essere pensato come una sorta di conto corrente bancario. Quando un cittadino versa i propri contributi della pensione non fa altro che mettere i soldi su questo conto che è solo suo e personale e che si svuoterà quando la pensione verrà fornita.
2. Ogni persona è libera di aderire o meno a tale fondo pensionistico. In particolare può anche aderirci per qualche anno, poi lo interrompe, poi lo riprende etc. Questo è possibile e doveroso perchè:
2.1 Ognuno è libero di fare quello che vuole con i suoi soldi.
2.2 Proprio per l'esistenza del proprio conto personale si può fare ciò che vuole. Alla fine la pensione sarà fornita in base alla somma di denaro che si è depositato su questo conto nell'arco di una vita.
4. I tetti massimmi delle pensioni devono esserci perchè con 3000 euro di pensione al mese si campa più che bene, mentre con un minimo di 1000 euro si riesce ad arrivare a fine mese.
3. Ognuno, se vuole aderire alla pensione, è libero di decidere quanto versare ossia se versare un tot di contributi per avere una pensione da 1000 euro, da 3000 euro oppure da cifre intermedie. (dipende dalle proprie disponibilità ed esigenze)
4. L'età pensionabile deve essere fissa e non può essere spostata a piacimento! Credo che l'età che ha indicato Beppe vada più che bene.

Io la vedo così!..questa riforma sembra equa per tutti, dall'operaio al manager, da più scelte ai cittadini, più sicurezze e anche più soldi in busta paga per alcuni..

Antonio De Simone 27.08.11 12:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ne convengo che è un'enorme ingiustizia sociale che mentre l'ex ministro delle finanze sguazza in un mare d'oro ci sia chi non riesce nemmeno a campare con i soldi che guadagna in un mese.

lallo forya 27.08.11 12:32| 
 |
Rispondi al commento

Non hai capito niente...
prima di sparare minchiate impara a leggere quello che c'è scritto.
Il post si riferisce ad un tetto di 3.000 Euro e 65 anni di età per chi prende una pensione o un vitalizio in quanto ex-parlamentare o si riferisce ancora al fatto che per TUTTI i cittadini potrebbe esserci un'età minima (chi vuole lavora di più e gli si riconsce un bonus sulla pensione, magari di 50/100 euro al mese per ogni anno lavorato oltre i 65 anni di età) con diritto di andare in pensione di 65 anni e percepire una pensione commisurata agli anni di versamento di contributi e alla quantità di contributi, però con un tetto massimo di 3.000 Euro al mese, anche se quando lavoravi eri un manager che guadagnava 100/200.000 Euro l'anno, o magari eri un parlamentare da 20.000 Euro al mese.
A cosa ti servono 30.000 Euro al mese??? Dopo una vita in cui hai guadagnato milioni di EURO!!!
Una gestione razionale del sistema pensionistico: abolendo quello d'oro oltre i 90.000 euro, abolendo le doppie/triple pensioni, abolendo i vitalizi dei parlamentari se fanno i famosi 35 mesi di legislatura e obbligandoli ad accumulare 35 anni di contributi versati ma ponendo sempre un tetto massimo di 3.000/4.000 euro di pensione anche per loro.
E magari una pensione minima di diritto di 800 Euro per ogni lavoratore che arriva a 65 anni, anche se non è riuscito a cumulare 35 anni di contributi. Chi ci è riuscito avrà un calcolo con base minima di 1.000 (indipendentemente da quanto guadagnava) e un massimo di Euro e 3.000/4.000, a cui si può aggiungere l'eventuale bonus di 50/100 euro al mese per ogni anno di lavoro in più oltre i 65 di età.
Tutto questo porterebbe a garantire una pensione per tutti e un'equa distribuzione della ricchezza, garantendo nel tempo non solo la pensione alle nuove generazioni, ma anche i consumi e il minimo sostentamento x tutti.
Ovviamente ci sarebbero degli aggiustamenti a salire degli importi causa inflazione, con calcolo triennale.

Roberto F., Bergamo Commentatore certificato 27.08.11 12:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Non possono esistere in questo momento diritti acquisiti" chi ha scritto una c.... simile? allora che tornino al lavoro anche i 60enni e oltre con 40 anni di contributi coraggio almeno la nostra amata INPS aprà atro denaro fresco, peccato che mio padre è mancato a 89 anni ma era ancora in gamba almeno un partime poteva farlo.
Una sola persona poteva averlo scritto la Marcegaglia.

felice papetti 27.08.11 12:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' questo il grande equivoco:
Mescolare ASSISTENZA con PREVIDENZA
Dovrebbero essere gestioni completamente diversificate.
Previdenza = Solo per chi ha versato i contributi.

Assistenza (Da gestire con la fiscalità dello stato) = Cassa integrazione. Invalidità. Pensioni sociali.

Il grande equivoco ci ha trascinato nel baratro, nonostante da decenni si sia avvertito il pericolo.
Hanno cominciato nella prima repubblica colle pensioni di invalidità ai contadini...
Nel sud la cosa è dilagata in modo inverosimile. (E dilaga ancora!)
Pian piano si sono poi accollate sotto varie denominazioni, all'INPS tutte le pensioni di commercianti, artigiani, che non avevano a quel tempo mai pagato uno straccio di contributi.
Quando l'economia tirava i contributi dei lavoratori dipendenti riuscivano a compensare il tutto.
Poi lo scandalo delle pensioni (dopo 19 anni, sei mesi ed un giorno di contributi) degli statali più le maxi pensioni della casta ed assimilati ci ha condotto alla débacle attuale.
Ovviamente ci vorrà una svolta che non potrà mai
avvenire pacificamente.

Soltanto
Una r i v o l u z i o n e
o una CATASTROFE generale
potranno raddrizzare le cose.

Giuseppe Flavio, vicenza Commentatore certificato 27.08.11 11:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

MO, movimento operaio... e ora!
Altrimenti abituatevi a non essere più un cazzo.

Coco Fiandrino, Buriasco Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.08.11 11:58| 
 |
Rispondi al commento

DIRITTI.
Quando si affronta il problema delle pensioni e si parla di ritoccare o rivedere quelle vecchie e quelle camuffate col nome di vitalizi, la contestazione avanzata è: non si possono toccare i diritti acquisiti!
DIRITTI ACQUISITI!?
Ma il percepimento della pensione per le generazioni future cos’è? Non è forse un DIRITTO?
Qui bisogna svegliarsi!
Basta fissare un tetto max per le pensioni in corso, con effetto retroattivo.
Migliaia di giovani oggi arrotondano il loro salario con i soldini dei genitori pensionati.
Ma quando questi genitori non ci saranno più, vedrete che cosa succederà!
...Se non ci sarà uno scatto di orgoglio prima, per cacciare a calci nel sedere l’intera classe politica e di burocrati che difende e tutela i corrotti e gli evasori e che ha portato allo sfascio il Paese.

Salvo S, Brescia Commentatore certificato 27.08.11 11:51| 
 |
Rispondi al commento

BASTAAAAAAAAAA!!!!

Perchè non c'è nessun movimento che si candida alle elezioni con un programma come questo?

- Dimezzamento Parlamentari
- Annullamento totale dei privilegi (no voli, risotranti, beauty farm, autostrade, tariffe telefoniche privilegiate etc etc etc....)
- inserimento di stipendi ai parlamentari "sensati": max 3.000 Eur TUTTO INCLUSO (no diarie e min***ate varie) e aumento secondo indici internazionali
- riforma TOTALE sistema contributivo con annullamento pensioni d'oro (tetto max 2000 eur a persona) e ad esempio baby pensioni o contributo di solidarietà del 50% su ciascuna (assurdo che c'è gente che è in pensione da quando aveva 40 anni e conduce doppi/tripli lavori in nero....)
- no all'utilizzo contributi di disoccupazione utilizzati in modo disonesto (per PIGRIZIA di molti concittadini che pensano solo a far poco e spremere allo stato cioè a noi quanto + possibile)
- LOTTA SPIETATA ALL'EVASIONE FISCALE
- Patrimoniale solo per i GRANDISSIMI patrimoni (e dico GRANDISSIMI)
- MERITOCRAZIA nella P.A. e nel lavoro PIU' allineamento contratto pubblico con quello dei PRIVATI o abolizione di quello pubblico (perchè 2 trattamenti distinti??!?!)
- RIFORMA TOTALE LEGGE ELETTORALE (quella che c'è è peggio di una dittatura perchè è più strisciante)
- ABOLIZIONE DELLE PROTEZIONI PER LE LOBBIES (NOTAI, AVVOCATI, ETC ETC...)
- CARCERE E INTERDIZIONE A VITA PER CHI TRUFFA LO STATO (cioè NOI)

Che si candidi qualcuno con questo programma! Anche con un "Mandato a TEMPO" (promessa di fare queste riforme e dimettersi). Se lo facessero dovrebbero chiedere a tutti gli italiani onesti (che mi auguro siano + del 51%...) di esser votati con un mandato a tempo, in modo da poter fare tutte le riforme e poi dimettersi. Questo movimento dovrebbe quindi dichiararsi APOLITICO, nè di destra nè di centro nè di sinistra ma per i CITTADINI ONESTI e CONTRO LE CASTE CHE CI GOVERNANO E CHE CONTINUANO A TUTELARE SOLO I LORO INTERESSI! Basta far pagare tutto e le tasse ai soliti!!!!

Bartolomeo Fontana 27.08.11 11:51| 
 |
Rispondi al commento

E' una vergogna! Ci Spremono come i limoni. Proprio loro. Amato (che disse avrebbe lasciato la politica!!) e Veltroni ( che doveva andare in africa!!) E invece sono ancora qui. Per vedere se dal barile riescono a raschiare ancora qualcosa. Ormai si è creato un regime di questi signori. Nessuno riuscirà a smuoverli dalla poltrona. Sono sempre loro che girano e che sfruttano ancora la povera gente mandandoli in piazza, facendo finta di difendere i deboli. Guardate lo sciopero generale!! Il PD è dilaniato se prenderne parte o meno. Sono il partito delle contraddizioni. E le pensioni di Prodi, e le pensioni di Ciampi, e le pensioni di Dini ed infine .... COSSUTTA del PCI. Leggete il libro "Le Sanguisughe" ed allora capirete che ci vuole una nuova LIBERAZIONE. Sono dei tiranni e noi dei sudditi. Ancora ci salviamo perchè i giovani stanno vivendo con le ricchezze accumulate dai vecchi. Ma quando saranno finiti i risparmi?

- Eliminazione delle province : NON LO FARANNO MAI
- Tetto alle pensioni a 3000 E : NON LO FARANNO MAI
- Riduzione dei parlamentari: NON LO FARANNO MAI
- Riduzione o eliminazione di tutti i privilegi dei parlamentari: NON LO FARANNO MAI
- Accorpamento piccoli comuni : NON LO FARANNO MAI
- Eliminazione di ogni forma di finanziamento ai partiti : NON LO FARANNO MAI
- Eliminazione dei finanziamenti pubblici ai giornali: NON LO FARANNO MAI
- Eliminazione di ogni finanziamento pubblico a privati: NON LO FARANNO MAI
Non potrà mai cambiare nulla. Alle elezioni tutti andranno a votare perche quelli di sinistra sono radicali e nonostante tutto credono che Prodi e Bersani li salvi ( si le banche!!) quelli di destra andranno a votare per paura che vince la sinistra e saremo punto e a capo.

Charly Espe 27.08.11 11:46| 
 |
Rispondi al commento

La fabbrica di 800 operai
che evade tutte le tasse

La Guardia di Finanza ha scoperto 800 dipendenti irregolari e 1,3 miliardi occultati al fisco. Sotto accusa una big del settore conciario. Tutto parte da due tangenti per evitare gli accertamenti

ARZIGNANO, valle del Chiampo, distretto della concia, profondo nord-est, più o meno 25 mila anime, provincia di Vicenza, Italia. L'Italia laboriosa sì, ma che evade, che non vuole pagare le tasse e che fugge. L'Italia delle società fantasma, delle scatole cinesi, dei capitali all'estero. Del lavoro nero. La storia della Mastrotto scoperchiata da un'indagine della Guardia di Finanza è una storia tutta italiana. Del paese dall'evasione monstre da oltre 250 miliardi l'anno, dove chi evade è un furbo e non un mascalzone. E allora niente scontrini, niente fatture, niente dichiarazioni Iva. Niente tasse. Perché a questa Italia lo Stato non piace. Tanto ci sono gli altri che pagano. I fessi

Grazie Sig Marroni!!

Eduardo Dumas ( edu latino), milan Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.08.11 11:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non si può andare avanti così sapevo che la questione delle pensioni era allarmante ma non fino a questo punto,e la cosa ancora più scandalosa e che siamo obbligati a pagare la pensione anche chi i soldi gli ha sempre rubati, come la nostra corrotta e sporca classe politica!!!!this the end!!!

Cataldo gemmano 27.08.11 11:40| 
 |
Rispondi al commento

Beppe è Beppe perchè ha sempre avuto la naturale dote di riuscire a vedere oltre. Grazie!

P.s. Mi auguro possa arrivare di nuovo il giorno in cui il mio paese possa essere visto come un faro e non piu' come una umile pecora gregaria qual'è oggi!

General Marcos Presti 27.08.11 11:32| 
 |
Rispondi al commento

Ma davvero voi pensate che 150 anni di malcostume, di privilegi erogati a destra e a manca, e non ultima la mentalità che si è venuta a creare nella gens italica, possa essere cambiata da Grillo e dal suo programma, o da qualsiasi partito e dal suo programma?

Non vedete che appena si tenta di proporre qualche riforma c'è subito chi dice "no, non si può fare", in virtù della consuetudine, dei diritti aquisiti, della tradizione e naturalmente della convenienza?

Accorpare i piccoli comuni no, si perde la tradizione; eliminare le Province no, svolgono funzioni importanti (!) (allora chissà a che servono le Regioni).

Per dimezzare i parlamentari bisogna modificare la Costituzione, e ci vorrà il suo tempo (avremmo potuto iniziare dieci anni fa, ma la sinistra fece fallire il referendum che chiedeva proprio questo, e adesso sembra che sia una loro iniziativa, schifosi!).

I dipendenti pubblici sono inamovibili: in alcune sedi c'è carenza di personale ed in altre surplus, ma chiedere a questi "servitori dello Stato" di spostarsi è una bestemmia.

E così via. Nessuno vuole cambiare alcunchè, checchè se ne dica.

Tutti vogliono mantenere il loro "status quo", sempre disponibili a che lo facciano altri.

Ma siccome gli altri la pensano allo stesso modo, non se ne viene a capo.

Non accusate dunque il Governo, se non ci sono cambiamenti: accusate prima di tutto voi stessi, che anche nel vostro piccolo non siete disposti a rinunciare a nulla per il bene di tutti.

Perchè siete egoisti, com'è normale.

Ma non spacciatevi per diversi, che non ci crede nessuno.


eigram 27.08.11 11:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono totalmente d'accordo con il post. E non ci vuole mica un premio nobel per capire queste cose semplici... Il problema è che chi ci governa non ha contezza della situazione e del sistema. E' come salire su un aereo sapendo che i piloti non sono in grado di pilotare... Grade Beppe, vai avanti così.

EMILIO I., Oria Commentatore certificato 27.08.11 11:28| 
 |
Rispondi al commento

nuova costituzione x democrazia diretta,
referendum elettronici propositivi x
togliere i politici e le altre caste
banca d'Italia statalizzata 100%
togliere il contante
solo bancomat di stato
incrocio elettronico di ogni transazione e denuncia redditi da pc delle entrate/uscite

Alessandro G., Milano Commentatore certificato 27.08.11 11:22| 
 |
Rispondi al commento

Situazione politica e origini della lega nord.
Il celebroleso è tra i politici più ascoltati e seguiti al nord.L'ignoranza dilaga al nord (basta vedere chi viene votato), la leganord purtroppo dilaga al nord, MOLTO spesso le tre cose coincidono.Domandarsi cosa potrebbero fare di lavoro senza la politica i parlamentari leghisti no vero?
La verità e che la lega più degli altri partiti è scesa in politica per far soldi!http://www.repubblica.it/2006/a/sezioni/economia/banche35/fioraniaipm/fioraniaipm.html
Un esempio su tutti:Umberto Bossi da Cassago Magnago, provincia di Varese. Una vita da film. Ha fatto tre feste di laurea senza essersi mai laureato. Alla prima moglie racconta di essere un dottore, si finge medico dell’ospedale Del Ponte di Varese. La storia va avanti per mesi. Quando lei scopre che è tutto inventato chiede il divorzio. Qualche anno dopo l’Umberto porta anche la madre all’università di Pavia per la consacrazione ma non la fa assistere alla cerimonia: è la solita balla, lui ormai c’è abituato. All’Università per qualche anno c’era stato. Pochi esami, parecchi guai ma anche l’incontro che aveva cambiato la sua vita: quello con la politica.La Lega lombarda, i primi assessori comunali eletti in Veneto e Lombardia.Bossi cavalca Mani pulite e l’insoddisfazione del profondo Nord. Non sarà laureato ma è scaltro l’Umberto. Lavora sull’immaginario collettivo, capisce prima di tutti che l’immigrazione sposta una marea di voti che la gente ha una paura fottuta. Poi c’è il folklore: Pontida, miss Padania, la Lega che ce l’ha duro, Roma ladrona, i comizi in canottiera. La Prima repubblica crolla, nel Paese regna la confusione, il momento è propizio. Bossi alza il tiro. Annuncia la secessione, crea il Parlamento del Nord, progetta di avanzare “città per città con le baionette” è così via.Adesso per non perdere i voti rimasti dei vecchi pensionati bossoli li rassicura le pensioni non si toccano.Ci credete ?cerrrtoooo più di qualcuno in padania ci crede ancora.

Pietro T. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.08.11 11:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ricominciamo da 1:
"Art. 1. L'Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro. La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione."

Cosa e' una Repubblica?
Cosa e' il lavoro?
Cosa e' la sovranita' che appartiene al popolo? Quali le sue forme?
Quali i limiti?


Se vogliamo ricominciare un nuovo cammino, nella nostra Italia, sono questi gli eterni quesiti ai quali dare le (nuove) risposte che meritano.

Mauro Montesi, Roma Commentatore certificato 27.08.11 11:13| 
 |
Rispondi al commento

A prescindere dai dettagli, il principio basilare di una equa manovra sulle pensioni è lampante: NON CI POSSONO ESSERE DIRITTI ACQUISITI. Chi sta ricevendo una pensione non commisurata ai contributi versati è complice di una appropriazione indebita legalizzata. Prima va ripristinato RETROATTIVAMENTE il principio contributivo (ognuno riceve secondo quanto ha versato) e poi si può iniziare a pensare alla rimodulazione conplessiva delle risorse (se non ci sono soldi TUTTI necessariamente dovranno ricevere meno di quanto versato, e di questo potremo ringraziare tutti i governi degli ultimi decenni).

m r 27.08.11 11:10| 
 |
Rispondi al commento

Bisogna capire che questi,in larghissima parte,sono
ladroni e puttane,e che,mentre noi poveri diavoli
lavoriamo x vivere,questi vorrebbero farci vivere x
lavorare.
Quando li prenderemo a calci in culo e li metteremo
a pulire i cessi delle stazioni sarà sempre troppo
tardi.

basilio grabotti 27.08.11 11:09| 
 |
Rispondi al commento

Siamo alla frutta.
Libertà - Fraternità - Uguaglianza (Docet 1789)
Popolo SVEGLIATI!!!!!!!!!!!!

pippo-1512 27.08.11 11:00| 
 |
Rispondi al commento

Caro beppe,io ho lavorato per 40 anni,su 12 mesi 8 li passavo all'estero,ma non alle maldive,ma in disagiate sedi.
Bene per 40 anni ho versato fior di contributi,per cui nessuno mi paga la mia pensione,non sicuramente da nababbo ma che mi consente di vivere decentemente,se poi abbiamo avuto una classe politica incompetente e mi fermo qui,che non ha saputo gestire le risorse avute a disposizione è meglio che gli italiani aprano gli occhi.

mauro venturoli 27.08.11 10:59| 
 |
Rispondi al commento

Leggete fino in fondo, grazie.

CHIUNQUE, se gli fosse data la possibilità di decidere, direbbe: "Mi aumento lo stipendio, perchè non è adeguato al lavoro che faccio."

A parte, rarissime eccezioni, di persone EQUILIBRATE, capaci di ACCONTENTARSI e perfino di rinunciare, ma queste non hanno alcun peso sulla realtà nazionale.

Ovviamente vale anche per le pensioni.

Il problema è tutto QUI.

Finchè sono I POLITICI A DECIDERE IL PROPRIO STIPENDIO, i PROPRI BENEFIT, la PENSIONE, la BUONUSCITA, è normale ritrovarsi con SITUAZIONI ALIENE rispetto alla realtà di LAVORATORI SOTTOPAGATI che REALMENTE NON PERCEPISCONO QUANTO GLI SPETTEREBBE.

---PROPONGO CHE GLI STIPENDI DEI PARLAMENTARI, DEI SINDACI, DEI POLITICI, MANAGER PUBBLICI, abbiano UN VINCOLO ceh faccia riferimento ALLA MEDIA DEGLI STIPENDI NAZIONALI, aumentato di un tot....---

Cosi se lo STIPENDIO MEDIO NAZIONALE PERDE, PERDONO ANCHE LORO!!!!!



Propongo a tutti una soluzione semplice al problema delle pensioni. Lo stato restituisce al contribuente tutto quello versato negli anni magari rivalutato di una certa percentuale. Al termine il contribuente riceverà la pensione minima. Cosi' eviteremo di pagare 10 o 20 volte quello versato. Ovviamente la regola è applicata anche alle pensioni in corso. Chi è andato in pensione a quaranta anni versando 20 anni di contributi avrà la pensione assicurata almeno per 15/20 anni poi sono cavoli suoi riceverà la minima.
Ognuno andrà in pensione sommando l'età con gli anni di contribuzione. Gli anni di contribuzione dei lavoratori privati vanno moltiplicati per un fattore correttivo anche per il fatto che gli stessi lavoratori possono essere licenziati anche incolpevolmente. Per la questione della reversibilità va sommata l'età del coniuge superstite con gli anni contributivi del defunto cosi' evitiamo di dare le pensioni a ventenni che sposano ottantenni.

Mauro C. 27.08.11 10:48| 
 |
Rispondi al commento

.... LA PEGGIOR SOLUZIONE STA NELLA FOTO ......

.... QUANTI SOLDI RISPARMIATI .....

Jonni Caseri, bottanuco Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.08.11 10:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"pensioni sociali che sono quelle che lo Stato paga anche ha chi non ha versato una lira di contributi."

Ciao Margherita.

Il tuo ragionamento sembra andare nella direzione giusta. Vi è, però, un particolare: siamo sicuri che la gente che non lavora non abbia mai contribuito in nessun caso all'economia?

E poi: siamo sicuri che chi non ha mai lavorato, non avesse mai arricchito, lo Stato, in qualche maniera?

E poi, ancora: siamo sicuri che la pensione sociale sia soltanto un costo, e non anche una ricchezza?

Insomma: siamo sicuri che questa gente, la pensione, non l'abbia guadagnata in qualche nodo?

Dire "pensione sociale" è un modo pessimo di etichettare uno status del cittadino perché anche solo guardando la televisione si contribuisce ad aumentare la ricchezza dello Stato (auditel->pubblicità->ricavi->produttività->PIL).

In Australia, la pensione è uguale per tutti: 1700 aud/mese, sia che hai lavorato una vita, sia che non hai fatto un cavolo. Vi è di più: se hai accumulato un capitale che va oltre la casa di famiglia, non ti danno neanche quella, di pensione. Prima consumi tutti gli accumuli di una vita, poi di danno la pensione, e sempre in base al quoziente familiare, ivi inclusi gli accumuli dei tuoi familiari.

Gli australiani sono stalinisti?

Sono fuori di testa?

Vedi, anche se hai versato poco e niente all'INPS, magari facendo solo e soltanto contratti co.co.co, hai contribuito enormemente alla crescita dell'impresa lavorando sodo e a basso costo. Magari, i contributi non li hai versato tu, l'ha fatto l'impresa indirettamente pagando tasse sull'utile enorme che anche tu hai contribuito a formare lavorando a basso costo.

Quindi: è un bene che alla fine tu possa riscuotere un giusto compenso per il tuo contributo di una vita (sia diretto che indiretto).

Altro che pensione sociale...

Pensioni di anzianità dignitose e basta.

hasta farisea


Ma se chi ha versato migliaia di euro all'INPS non dovesse raggiungere (cosa quasi certa) i requisiti pensionabili, non potrebbe un domani fargli causa? Eventualmente una bella causa collettiva, per diminuire i costi e farsi restituire un po' di soldi!

Obi Kenobi Commentatore certificato 27.08.11 10:18| 
 |
Rispondi al commento

La verità è che molti esseri umani non sopportano l'idea di un mondo che raggiunge lo stato di quiete!
La fine dell'entropia economico-ambientale, li spaventa, l'impossibilità di apparire superiori, migliori, a qualcun altro li terrorizza, hanno bisogno delle diseguaglianze, anche come concetto
astratto, assente per il momento, ma possibile,
potenzialmente.
Sono in molti, anche non ricchi, anche pezzenti, ma hanno bisogno di sentirsi superiori a qualcuno, più pezzente di loro, hanno bisogno del consumismo, che gli permette di essere considerati per quel che hanno, per gli oggetti che possiedono, e non per quel che fanno.
Un mondo che raggiunge un equilibrio tra risorse e consumi, che elimini la povertà, che impedisca il sorgere di poteri troppo forti, un mondo senza eccessi, un mondo senza pubblicità, e servizi sui cappottini per cani, o sul polpo paul, non rientra nei loro sogni, ma nei loro incubi.
Queste persone esistono, sono anche operai, cassintegrati, precari, casalinghe, non solo ricchi o disonesti arricchiti, e sono loro il vero problema, sono loro il carburante che permette al sistema orribile che ci dissangua di andare avanti contro ogni logica di buon senso e di razionalità!

l., ancona Commentatore certificato 27.08.11 10:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

IL 10 SETTEMBRE A ROMA CI SARO' E SPERIAMO DI FARLI FUORI QUESTI BASTARDI SIA DI DESTRA CHE DI SINISTRA FORI DAI COGLIONI.
PS. Rispondo anche a mariuccia rollo cara amica io la marcia su Roma la faccio poi ti rammento che un anno fà il 27/8 ero a Woostock io, tu non so se c'eri perciò non commentare se non sei informata. ciao a tuttiiiiiiiiiiiiiii
VIVA M*****S

silvestro m., prov lodi Commentatore certificato 27.08.11 10:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Altro che pizzo!!
Sembra di stare in una Sicilia dell'altro secolo con il pizzo legalizzato!
Se qualcuno passa in negozio e ti chiede il pizzo o la vita tu gli rispondi con il fucile perchè almeno lo vedi.
Questi politici qua il pizzo se lo pigliano e basta senza neanche venirtelo a dire e altro che pizzo! Si pigliano tutto!
Direi anzi che sembra di stare nel medioevo e noi siamo i mezzadri di questi politici! Ci vorrebbe una rivoluzione per cacciarli.

mario mario 27.08.11 10:01| 
 |
Rispondi al commento

Questo non è un paese e basta.
Come direbbe un grande italiano .Ciclista d'altri tempi:"Qui l'è tutto da rifare"........

stefano c., trento Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.08.11 09:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La ERMOFRODITE leghista che si firma capuano

dice "cosa fatte a parlare di pensioni si intanto in 3 4 5 anni non la prenderete più"


invece guarda dove è tua dirigenza leghista

http://genova.repubblica.it/cronaca/2011/08/26/foto/a_camogli_il_raduno_nautico_padano_roberto_castelli_scende_dal_cristo_degli_abissi-20905954/1/?ref=HRESS-8


Bisognarebbe buttare giù il muro di via bellerio sede della lega e arrestarli a lavori forzati a TUTTI QUESTI FACINEROSI DI FASCISTI DI VERDE

VENDE PATRIA!

Eduardo Dumas ( edu latino), milan Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.08.11 09:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Premesso che l'INPS i suoi conti li sa far bene, e non ti dà 100 se hai versato 10 (vale a dire che ti dà la pensione in base a quello che hai versato nella tua vita lavorativa, e non a capocchia), si potrebbe mettere un tetto non alle pensioni, ma al CUMULO di CERTE pensioni.

Ad esempio: una attualmente casalinga che lavorando ha pure versato i contributi deve sempre fare i conti col reddito del coniuge e se il cumulo raggiunge certi livelli la sua pensione ne soffre.

Si potrebbe fare che chi gode di diverse pensioni, raggiunto un certo livello (stabilito in base a regole d'equità), abbia SOLO quanto prestabilito mentre il resto va ad un fondo per le pensioni sociali che sono quelle che lo Stato paga anche ha chi non ha versato una lira di contributi.


10000 euri di pensione al mese possono sembrare equi ? (magari il limite potrebbe essere anche rivisto in base al costo della vita).
Bene, allora Amato prenderà questa cifra ed il resto andrà nel fondo.

E così per tutti coloro che a vario titolo prendono DIVERSE pensioni: ad esempio Di Pietro che prende quella di magistrato e prenderà quella da parlamentare; De Magistris che prenderà quella di magistrato e quella da deputato europeo; Santoro e la Gruber che prenderanno quella di deputato europeo e quella di dipendenti RAI, e via discorrendo.

Proposta fantasiosa?
Ne ho lette tante... una in più non disturba.

P.S. Calderoli è stato criticato per aver OSATO pensare alle pensioni di invalidità, all'accompagnamento ed a quelle di reversibilità.

Avreste ragione, se non ci fosse chi su queste cose ci marcia, e di brutto.

A tutto danno di chi ha tutti i requisiti per averle, naturalmente.

Maggiori controlli ed un bel giro di vite non guasterebbe, anche data la situazione pressochè insostenibile che si sta creando grazie alla miriade di gente che non avendo alcun reddito o prospettiva di averlo chiederà sempre di più il sussidio statale.


eigram 27.08.11 09:43| 
 |
Rispondi al commento

Beppe...

per quanto riguarda le proposte per la NOSTRA FINANZIARIA,basta allegare le puntate di REPORT della meravigliosa Milena Gabanelli...

e il PROGRAMMA è PRONTO.

Gabanelli -Presidente del Consiglio.

ENZO D., BARI Commentatore certificato 27.08.11 09:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

VI DÒ UNA BUONA NOTIZIA!!!

TRANQUILLI IL 10 SETTEMBRE LI MANDIAMO TUTTI A CASA!!!

fulgy f., torino Commentatore certificato 27.08.11 09:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Esprimo il mio parere sulle "casse" differenziate e indipendenti.

Le casse dei BANCARI, mi pare, sono separate dall'INPS.
Qualcuno può confermarlo o smentirlo?

Ecco, proprio le banche sono tra le colpevoli dello stato delle aziende e dei privati, perchè loro hanno sempre accumulato, sia che al cliente andasse bene sia che andasse male visto le garanzie potenti e prepotenti che richiedono.

Però loro NON PARTECIPANO al "gioco" di tutti gli altri, essendo super protette, per cui che ci sia crisi o meno possono fare il bello e il cattivo tempo, tanto nel calderone INPS vanno solo "gli altri".

Non mi pare sia giusto.
Credo che nessun partito si prenserà l'onere di inimicarsi le banche, così come non si inimicano il Vaticano.
Finchè non ci sarà chi ha il coraggio di farlo, gli sfigati rimarranno sempre gli stessi.

rosario v. Commentatore certificato 27.08.11 09:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Seguito mail on Calderoli
Se vi sono persone che percepiscono l'assegno di accompagnamento ingiusto, non essendo portatori di handicap, ma tutto ciò è colpa di questa Vostra politica , senza controlli con favori politici e medici compiacenti.
Condanno il comportamento di politici per favori in cambio di voto e metterei in galera tutti quei medici che prescrivono referti fasulli e commissione mediche che avvallano tutto ciò.
Elimindo queste e altre vergogne eviterà a Lei ed ai suoi colleghi parlare a vanvera
SI VERGOGNI ONOREVOLE CALDEROLI
Si ravveda e chieda scusa in via ufficiale a tutti i disabili
La presente verrà letta , in conoscenza riservata, da infiniti amici disabili e divulgata come un tam tam
carlo brambilla

Graazie per un aiuto alla disabilità
Vi chiedo conferma pubblicazione da poterla inoltrare
grazie


QUANTOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO MANCAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA?!?!?!?!??!?!?!?!?!??!

luca a., roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.08.11 09:34| 
 |
Rispondi al commento

Buon giorno caro amico beppe
Se la ritieni interessante la seguente mail inseriscila sul Tuo blog
Una cortesia inviami conferma inserzione da poterla inoltrare grazie
Da: CAR.BRA@libero.it
A:
Data: 26/08/2011 10:20
DISABILITA'
Manovra, ''giù le mani da accompagnamento e reversibilità''
La Fish avverte il governo dopo le dichiarazioni del ministro Calderoli. Barbieri: ''Pur di non cedere sulle pensioni, sulla lotta all’evasione fiscale, sulla tassazione sui grandi patrimoni, la Lega se la prende con le vedove e con le persone con grave disabilità''. E precisa: ''Dichiarazioni come quelle di Calderoli alzano la temperatura del confronto fra governo e associazioni delle persone con disabilità''.
Egregio Onorevole Calderoli
Le Sue ultime dichiarazioni/sparate sui tagli assegno di accompagnamento ed altro, senza responsabilità sono indescrivibili, inaccettabili, vergognose dette da un politico.
Si deve vergognare per le Sue affermazioni così gravi , senza rispetto per le persone sfortunate.
Io rinuncerei alla misera pensione di invalidità o assegno di accompagnamento in cambio dei suoi oneri politici e non.
Ma le resituisco " se potrei " volentieri la mia disabilità grave bisognosa di assistenza 24 ore.
La mia disabilità non è solo personale ma coinvolge anche il nucleo famigliare, a volte , un genitore è costretto a rinunciare ad una attività lavorativa con riduzione di entrata economica.
Lei come altri Suoi colleghi della Lega siete così meschini nelle Vostre sparate sensa senso.
Cominciate a ridurre le vostre entrate con tutti i privilegi prima di occuparsi delle riduzioni sulla sanità e disabilità.
Cominciate severamente a scovare gli evasori fiscali
Segue altra per mancanza di spazio

Carlo Brambilla 27.08.11 09:34| 
 |
Rispondi al commento

Anch'io, a fine settembre, dovrò pagare da seconda rata annuale del "pizzo" alla Cassa nazionale ingegneri ed architetti. Non crediate che i liberi professionisti se la passino meglio dei precari e dei disoccupati. la sola differenza è che noi lavoriamo e poi i clienti non ci pagano. Il risultato è sempre la mancanza di soldi, cui si aggiunge, paradossalmente, la necessità di non darlo a vedere, perché sarebbe controproducente per la propria immagine professionale. Naturalmente i ricchi e furbi ci sono, ma tantissimi altri fanno fatica a non chiudere la P.I. . E con tutta la fatica che si fa a farsi pagare, Inarcassa è aumentata dal 2% al 4% ed ora vogliono aumentare anche l'IVA!!! Ci distruggono tutti.

Sonia R. Commentatore certificato 27.08.11 09:33| 
 |
Rispondi al commento

CREDO CHE L'INPS SIA UN ENTE FUNZIONALE AL CITTADINO , MANCANO DELLE RIFORME CHE SERVANO AL CITTADINO .
SE SIAMO COSI ESASPERATI FACCIAMO COME L'ISLANDA ANDIAMO A ROMA E MANDIAMOLI A CASA , MANDIAMOLI IN ESILIO ,E SENZA COMPLIMENTI ,COME SI FA' CON I MAFIOSI CHE GLI SI TOGLIE TUTTO .

chiara m., milano Commentatore certificato 27.08.11 09:28| 
 |
Rispondi al commento

Non è una paese per pensionati d'oro, non più.. oltre i diecimila euro mi sembra proprio esagerazione.

Cari Grillini,
A Roma ricordate la necessità estrema per la risalita del nostro Paese, di praticare una economia ed una politica etiche. Proprio urge una reale cambiamento, prima che venga il peggio e non auspicabile... Napolitano si decida a darci una mano.

alma gemme 27.08.11 09:27| 
 |
Rispondi al commento

Condivido il tetto max di 3000€ sopratutto per gli statali.

Marco Stravaglio Commentatore certificato 27.08.11 09:27| 
 |
Rispondi al commento

certo che sul DIRITTO del CITTADINO ITALIANO alla Pensione,se ne leggono di tutti i colori...

secondo alcuni hanno DIRITTO alla PENSIONE solo quelli che hanno lavorato per TOT.ANNI....

tutti gli altri alla FAME...

benissimo,andiamo ad analizzare il PERCORSO LAVORATIVA di quelli che LAVORANO o sono attualmente in PENSIONE....

hanno REALMENTE LAVORATO e per QUANTO TEMPO????..

per avere il LAVORO, sono stati RACCOMANDATI da politici,sindacalisti,chiesa???...

per quale motivo i FURBI devono avere il LAVORO e la PENSIONE e i FESSI no..

quindi i FESSI devono prenderlo nel....PRIMA,DURANTE e DOPO...


ps.

certo che con questa mentalita', non si va' da nessuna parte...

ENZO D., BARI Commentatore certificato 27.08.11 09:24| 
 |
Rispondi al commento

....è inutile per aggiustare tutto senza che nessuno faccia il furbo bisogna fare il grande salto: passare alla moneta elettronica registrando i movimenti del dare e avere per mezzo di un grande ced statale in modo da eliminare l'evasione e gestire in automatico la condizione economica di ogni cittadino in modo da garantire equamente la sopravivenza di tutti e quindi riprogrammando un sistema pensionistico e introducendo un tetto limite di guadagno necessario per ridistribuire le ricchezze.
Diversamente possiamo solo affermare che nel gioco del monopoli la partita è gia stata vinta da colui che non vuole terminare la partita....
è necessario concludere la partita e ricominciarla con nuovi regolamenti.


ora proprio a Milano si svolgerà il «Nomad dance festival». Il 29 e il 30 ottobre sbarca infatti, all’ombra della Madonnina, la prima manifestazione dedicata alla cultura nomade.


altri matti rossi a bologna finanziano l'expo islamico!!!!


si,si, ci stiamo proprio integrando bene!!!

pero' quello che non capisco e' perche ci si lamenta delle minore entrate e poi si finanziano queste manifestazioni per 4 gatti di finti acculturati rossi nullafacenti e per il divertimento dei barbari.

Carmela Capuano Commentatore certificato 27.08.11 09:14| 
 |
Rispondi al commento

la pensione deve essere pagata ad anni es:
arrivati a 40 / 60 anni puoi:
-prendere la pensione calcolandola in anni di lavoro
-prenderla più volte anche alternandoti con il lavoro
-prenderla durante il lavoro

come?
prendiamo un comune mortale che tira avanti con lavoretti del cazzo...
supponiamo che ad ogni anno di lavoro si accumulino 6000 e suponiamo che i gli anni lavorati di un comune mortale siano 10, egli avrà conservato ogni mese 500 euro per un totale di 60000euro.
Il comune mortale arrivato a 40 anni potrà decidere in qualunque momento se:
a) riutilizzare i soldi risparmiati e quindi andare in pensione per 9/10 anni senza lavorare
b)restare a lavorare fino a 65 anni
c)ricevere la pensione e nello stesso tempo continuare il suo lavoro
d)Nei primi 10 anni ricevere la pensione e successivamente ritornare a lavorare per accumulare altra pensione

e a questo punto coloro che hanno superato di granlunga un limite di guadagno che va imposto in ogni caso pagheranno delle tasse comunque ma non riceveranno nessuna pensione proprio perchè la pensione serve per salvaguardare tutti coloro che non sono ricchi....

....altrimenti SI DEVE METTERE UN TETTO LIMITE DI GUADAGNO!!(un italiano non può guadagnare al mese più di 3000 euro al mese, l'eccesso andrà ridistribuito ai più disagiati)


io dico una cosa. COSA ASPETTIAMO AD ANDARE A ROMA A PRENDERLI A BASTONATE E FARCI DARE INDIETRO TUTTO QUELLO CHE HANNO RUBATO TRA POCO CI FARANNO PAGARE ANCHE L'ARIA CHE RESPIRIAMO IN BASE AL NOSTRO PESO (VISTO CHE IN ITALIA CI SONO DIVERSI OBESI)SIAMO UN PAESE DI CONIGLIONI E NON ABBIAMO IL CORAGGIO DI RIBELLARCI A QUESTI NOMINATI PREGIUDICATI CHE CERCANO DI PARLARE BENE MA RAZZOLANO MALE.SVEGLIAAAAAAAAAAAAAAAAAAA

maretto maurizio 27.08.11 09:00| 
 |
Rispondi al commento

chi versava versa e verserà i contributi per avere una pensione all'inps......
l'inps, invece di investire bene i soldi ricevuti in anticipo da milioni di lavoratori, ha comperato immobili per 1000 per poi rivenderli agli amici ed agli amici degli amicic a 100.
ora ci ritroviamo senza immobili e con un buco di quattrini.

allora bisogna prendere i responsabili di questi "investimenti", e sequestrargli tutto, prendere gli amici e gli amici degli amici, e sequestrargli tutto.

rivendere i "nostri" beni a prezzi "reali", e pagare le pensioni a chi è in pensione oggi, e l'avanzo investirlo in maniera corretta per i prossimi che andranno in pensione.

ai vari amato, veltroni, brunetta, sgarbi ecc. ecc. un calcio nei coglioni, la restituzione del maltolto, e la diminuzione della loro pensione a cifre "popolari".

semplice......

il Mandi Commentatore certificato 27.08.11 08:53| 
 |
Rispondi al commento

liliana g. a proposito di GOODNIGHT IRENE ti propongo due versioni mitiche

ti propongo due versioni mitologiche...

TOM WAITS:

http://www.youtube.com/watch?v=My2u2QyvyF4


RY COODER:

http://www.youtube.com/watch?v=2MMGT8DgM4k

ciao

davide lak (davlak) Commentatore certificato 27.08.11 08:52| 
 |
Rispondi al commento

qui qualcuno ha scambiato le pensioni per una RENDITA FINANZIARIA, e' meglio per voi che non lo siano, le pensioni funzionano come un'assicurazione, c'e' chi versa e MUORE, c'e' chi versa poco e campa 120 anni , non si puo' dare i soldi ad un cadavere e ammazzare l'ultracentenario, il sistema dovrebbe funzionare bilanciando queste situazioni e fornendo una quota bassa che consenta a tutti di vivere con un basso tenore di vita da vecchi perche' a me l'80 enne in ferrari comprata con la pensione ..

Chi guadagna di piu' paga di piu' , chi guadagna meno paga meno, chi non lavora per niente per colpe non sue prende la pensione , chi fa lavori usuranti va in pensione prima e prende la sua pensione allo stesso modo, i furbi vanno in galera

potrei usare anche un linguaggio estremamente piu' aulico per spiegarlo ma qui siamo sul blog di grillo e questo e' quanto

giuseppe torquemada, bolzano Commentatore certificato 27.08.11 08:44| 
 |
Rispondi al commento

l'azienda procede come conviene , e senza obblighi comunicativi PREVENTIVI , le rappresentanze mediano il mal peggiore – o profitto da risicare . ( e gli effetti di cio' li lascio a vs considerazioni)
Le ultime tendenze di cui sono a conoscenza , per quest'ultimo contesto espresso , sembrerebbe avviata un'azione di partecipazione ( per esempio Azionaria) ,quindi di proprietà (in quota) nelle aziende per poter rappresentare i lavoratori , ( ma saranno tutelati diritti in quota???)
mmmahm si vedrà anche perchè si parla comunque di persone .
SALUTI A TUTTI e denoto ridondanza

wiwa la parre 27.08.11 08:42| 
 |
Rispondi al commento

salve, buon post di spunti : il proponimento di quote per accedere alla pensione si perde nella notte dei tempi per quanto concerne le relazioni sindacal-aziendal-politic--catz.
Considerando la bellezza dei numeri che si possono sottarre aggiungere moltiplicare dividere ( sottrarre e dividere posti 1° e 4° non a caso ), appare evidente che con il perdurare di un contesto non risolto e definito come le proposte ''quote'' ; ri-prese in considerazione possono solo aumentare , senza risolvere alcunchè .
Interessante il tetto per rimodulare il tutto ,così come la completà libertà nel versare e andare in pensione quando aggrada .( a prima vista le due prop. Non sarebbero compatibili , ma si potrebbe calcolare)
Appare condivisibile (sarebbe un'esigenza del Paese ) un'azione straordinaria in un contesto tale ;
ma le difficoltà nell'effettuare concretamente importanti decisioni non sarebbero nei numeri , ma insite nella qualità delle persone e nei metodi ; rimodulazioni che la condizione sociale in cui ci ritroviamo ESIGE , in completa GARANZIA E TRASPARENZA ,(con i metodi attuali qualche codicillo stà sempre apparendo , poi se sparisce o meno ,interessa a pochi ,-- cui spero sempre quelli giusti(z)!!!--)
-riforme come PENSIONI , FISCO , ecc.. propagandate in anticipo di ferie ,come scoop agostiani da leggere sottoombrellone ,sono sicuro appaiono ombrosamente offensive a chi per competenza se ne occupa da DECENNI ,
in primis ai sindacati ( considerando pregi e difetti ) i quali sono alle prese e non da poco tempo con la rimodulazione della partecipazione nelle decisioni : in sintetico , se prima un' azienda doveva azionare qualsivoglia decisione , aveva l'obbligo di relazione con i sindacati in rappresentanza dei lavoratori (concertazione) adesso non più (e da un po' di tempo ) . quindi comè cambiata la partecipazione delle RAPPRESENTANZE DEI LAVORATORI ,
segue---

wiwa la parre 27.08.11 08:39| 
 |
Rispondi al commento

appello ai giovani
--
o giovani , per capirci qui stiamo mantenendo i vecchi ,baby pensionati, politici, scivoli che nemmeno a gardaland hanno visto mai e a noi la pensione non la paghera' nessuno (ve lo garantisco a livello matematico con algebra elementare)

raduniamoci e decidiamo cosa fare, fondamentalmente abbiamo 2 strade

1 ammazziamo i vecchi
2 manifestazione per toccare i diritti acquisiti illegalmente e ricalcolo delle pensioni con sistema svizzero

non fate il gruppo su facebook (il ghetto della rete) con i "mi piace" che non vi rubino la pensione, muovete il c*lo flaccido (20 anni passati davanti a un monitor) e discutiamone , non voglio una sterile discussione generazionale, si fa cosi' e basta perche' il mondo ce lo impone, maometto, manitu', dio, odino o quello che vi pare se non lo facciamo ora e' finita e gia' da ora facciamo bene ad abituarci ad una vita da clochard, dormire sotto le stelle coperti solo dal fatto quotidiano, ma sempre clochard

amen

giuseppe torquemada, bolzano Commentatore certificato 27.08.11 08:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

vedo solo un GIGANTESCA falla in questa proposta:

chi prende di piu (autonomi e dipendenti) avra' sempre le 3000 euro ?
Un autonomo che fattura 100.000 euro all'anno (parliamo di 45.000 netti...) ne deve pagare 27.000 di INPS o ne deve pagare per il corrispondente di 3000 euro al mese?

Tu Beppe vuoi pagare il 27% del tuo miliardino o SOLO quel-che-serve per le 3000 euro?

Il primo caso e' totalmente antidemocratico, nessuno piu dichiarerebbe ne pagherebbe piu delle "3000" e si finirebbe comunque nel secondo caso : nel secondo crollerebbe il sistema pensionistico nel giro di 6 mesi perche' verrebbe a mancare un giro di quattrino considerevole

come la mettiamo?

Luna Nera 27.08.11 08:22| 
 |
Rispondi al commento

NON SOLO INPS....anni fa qualcuno propose di unificare le varie casse previdenziali, partendo per primi dalla Cassa Previdenziale dei Giornalisti...ci fu subito una levata di scudi,contro questo "accorpamento".
Fatto sta che nel tempo l'uniche casse previdenziali accorpate furono commercianti e artigiane(tra l'altro in attivo), poi più niente.
Facile avere casse autonome e garantirsi prestazioni eccellenti, salvo poi scaricare i costi generali sull'inps!!!.
Hanno sempre opposto una forte resistenza...VEDI BEPPE BISOGNA INSERIRE NEL PROGRAMMA ELETTORALE, L'ACCORPAMENTO DI TUTTE LE CASSE PREVIDENZIALI..TUTTE...!!!!e non come fanno ora i furbi Borghesi!!!.
Cari Privilegiati delle casse autonome,non pensate di fare i furbi!!!
SCIOPERO GENERALE A OLTRANZA...E GAZEBO DEL M5S IN TUTTA ITALIA PER CHIEDERE ELEZIONI SUBITO!!!!
L'APPELLO E' RIVOLTO ANCHE AGLI STUDENTI..!!AFFIANCATE I V/S GENITORI NELLA PROTESTA!!!

roby f., Livorno Commentatore certificato 27.08.11 08:20| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cookie Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori