Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Province e pagliacci


Calderoli_province.jpg
In poche ore le province da abolire da 37 sono arrivate a 22. Ancora qualche giorno e ci saranno due o tre NUOVE province.
"Era tassativo. Ieri sera sopprimevano le province sotto i 300.000 abitanti. Oggi c'è una scappatoia: sabato 13 agosto, in conferenza stampa delle ore 12 a palazzo Chigi, si salvano le province sotto i 300.000 abitanti, purché superino 3.000 chilometri quadrati. Indovina indovinello: di dov’è Tremonti? Di Sondrio. Indovina indovinello: e quant'è la superficie delle provincia di Tremonti? Sondrio: 3.212 km quadrati. Sondrio è SALVA, grazie a Giulio!" maria .

14 Ago 2011, 18:08 | Scrivi | Commenti (32) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Commenti

 

Grazia a tutti i politici Italiani (pdl e pd).Grazia voi sono tranquillo e sereno voi pensate al mio futuro e al futuro dei miei figli.Non fate altro che lavorare per me e per tutti gli italiani.Grazie a voi il nome dell'Italia nel mondo e' rispettato.Tutta la nostra classe polica nel globo e' presa d'esempio e invidiata. Non avro' mai abbastanza tempo per ringraziarvi di tutto.Dimenticavo sono un dipendente pubblico nel settore sanitario, sono un parassita e quasi non merito di vivere perche' rubo i soldi al mio stato scusatimi cari politici se la mattina esco di casa per montare in servizio alle 7 e se tutto va bene rientro alle 22 Mi rendo conto che i 1700 euro che prendo come stipendio sono tantissimi e sono un vero furto per le casse dello stato.Ai politici che egragiamente mi governano, per risanare il deficit propongo di decurtare lo stipendio dei dip. Pubb. dell'80% ovviamente la 13 ma cancellata.Vi auguro sempre tanta salute e prosperita' a voi e alle vostre carissime famiglie. I vostri circa 15 euro al mese sono assolutamente giusti e sacrosanti godeteveli ............. .e non pensate a le malattie incurabili che ci sono voi dovete essere immuni da tutte le patologie perche' dovete governarci.Una sola domanda Vorrei fare a quel Sant uomo di Tremonti ma la storia del''affitto a nero per l'appartamento a Roma e' tutt'apposto?In televisione non si sente piu' niente ed ero preoccupato per Lei Signor ministo non riesco piu' a dormire la notte per le infamie che le hanno fatto. Essere additato come evasore fiscale......... Come si permettono chi ha fatto queste ingiurie dovrebbe ardere nel fuoco dell'inferno.

ungari domenico 16.08.11 17:11| 
 |
Rispondi al commento

Ci sono due strade: ho un "golpe" civile, con il quale si "resetta" tutta questa "classe politica" e la "costituzione"in modo violento.
Oppure Andare in Parlamento con una maggioranza che copra effettivamente 70-80% dei seggi di camera e senato.
Una Volta dentro, s'inizia subito con la modifica di tutta la Costituzione.
E' impensabili credere di trovare le galline nel pollaio lasciando le volpi a Guardia!!!.
Economisti seri hanno dato da i 6-8-max 12 perchè si fasllisca.
Per ora la Ue a cacciato in una settimana 22 miliardi di euro...raggiungendo quota 97 mld di prelievo dal fondo speciale...!!!!

roby f., Livorno Commentatore certificato 16.08.11 08:40| 
 |
Rispondi al commento

Convengo con lei circa il fatto che questa manovrina raffazzonata colpisca il suo territorio e i suoi concittadini ponendoli sotto il controllo di amministrazioni a voi estranee. In generale, però, occorrerebbe capire che si potrebbero tagliare TUTTE le cariche politiche delle province, lasciando intatte le loro funzioni amministrative. L'errore che facciamo è quello di equiparare Stato e politici da una parte, e Cittadini e territori dall'altra. No. Sono due cose diverse. Nel nostro stupido paese stato e politici sono i predatori, le palle al piede, non sono i rappresentanti dei legittimi interessi di un territorio. Viva la Valtellina. Smantelliamo l'italia e si salvi chi può.

Giacomo C., Milano Commentatore certificato 16.08.11 04:27| 
 |
Rispondi al commento

Ma che c'entra la provincia di Sondrio con i posti dei politici della provincia?
Ma pensate veramente che senza di loro si ferma qualcosa?
SONO INUTILI COME IN TUTTE LE PROVINCIE D'ITALIA. VANNO TUTTE CHIUSE, SONDRIO PER PRIMA!!!

Francesco Prudenzano 15.08.11 23:36| 
 |
Rispondi al commento

Sondrio è una delle tre province italiane completamente in territorio montuoso, ha delle problematiche infrastrutturali che non sono minimamente simili a quelle delle province vicine.
Ma sì, a chi interessa del fatto che Sondrio sia una provincia che di fatto non fa nemmeno parte dell'Italia, del fatto che i Valtellinesi sono un popolo totalmente differente dagli altri Lombardi, del fatto che gli altri capoluoghi di provincia con cui dovrebbe unirsi sono ad ore di distanza!
In fondo se bisogna essere populisti bisogna esserlo fino in fondo..diamo contro a Tremonti a caso, senza nemmeno sapere di cosa stiamo parlando!
Scommetto che la maggior parte di voi sotuttoio non sa nemmeno con cosa confina la Provincia di Sondrio e pensa che sia in Pianura Padana, ma parlare a vanvera è sempre più facile che informarsi e dare giudizi sensati.

Sì, tutti i valtellinesi sono leghisti imbecilli e razzisti, sì!! Eliminiamo la loro Provincia!!

Patetico, veramente patetico..questo è ragionare nello stesso identico modo dei berlusconiani e nemmeno rendersene conto.

Kevin Moroni 15.08.11 19:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

UN BAMBINO ALZò GLI OCCHI VERSO IL CIELO E TENEDO PER MANO IL PADRE INDICò UN GROSSO UCELLO VERDE E DISSE : " HEI PAPA' GUARDA LA PADANIA!"
KE DIRE AI VOTANTI PADANI LA PADANIA SI FARA' QUANDO I MUSSI (MULI IN ITALIANO) I VOLARA? (VOLERANNO IN ITALIANO)
TUTTA COLPA DEI COMUNISTI ......

Ligera Sensacarte Commentatore certificato 15.08.11 18:46| 
 |
Rispondi al commento

E' una vergogna. Tutti coloro che difendono le province dovrebbero vergognarsi.
Qui non si parla dei dipendenti, MA DEI POLITICI!!!
I dipendenti saranno rigirati in uffici distaccati della Regione se servono o faranno altro. Il problema E' LA CASTA!! Con i nostri voti sono diventati più nobili di Luigi Re di Francia che finì come sappiamo. Chi fa politica lo deve fare per passione per devozione NON PER SOLDI. LA POLITICA NON DEVE ESSERE UN LAVORO. E NON PARLIAMO DEI VITALIZI una vera VERGOGNA!!! Andassero a lavorare, pagassero dei contributi veri e poi avranno una pensione. CHE NON DEVE essere per nessuno superiore ai 3000 Euro. E' inutile dare pensioni d' oro ai ricchi!!!

Charly Espe 15.08.11 18:20| 
 |
Rispondi al commento

Niente di nuvo all'orizzonte allora......che schifo

Alberto Cusimano 15.08.11 18:14| 
 |
Rispondi al commento

Indovina indovinello, non ho mai riso tanto: grazie, mi ha messo di buon umore e mi rimane solo il riso (amaro): quello non me lo può togliere nessuno!

Roberto A., Massa Martana Commentatore certificato 15.08.11 16:48| 
 |
Rispondi al commento

Perché non bonificare la Camera degli imputati? Orco can, e il Senato della repubblichina di Salotto? E la Presidenza del participio passato del verbo Essere alùra?

Alberto Gramaccini 15.08.11 16:12| 
 |
Rispondi al commento

La Macchina da Guerra di nome Roberto.

Le province vanno ABOLITE TUTTE!

Non vi dico che cosa non ha finanziato la sig. Gianna Gancia, compagana di Calderoli.
CERCATELo su GOOGLE.
Sentite questa:
Il consiglio provinciale di Cuneo discute il primo successo politico di Gianna Gancia:
-13 milioni di euro portati a casa grazie a un provvedimento straordinario del consiglio dei ministri per far fronte ai danni creati dall’alluvione e dalle nevicate del 2008.
Ottenuti grazie al sostegno dello staff governativo della Lega, però rappresentano una vittoria inedita per un territorio abituato a ricevere le briciole dei fondi pubblici che passano prima dalla regione, a Torino, e spesso lì si fermano, dicono i cuneesi.
I suoi oppositori protestano in modo sobrio, perché a Cuneo esistono ancora le mezze stagioni e le mezze misure, e per urlare la parola bastardo bisogna andare allo stadio dove si può sentire lo slogan: «Meglio bastardo che juventino ».
Un esponente del Pd esclama: «La forma è sostanza, la sostanza è democrazia» e lei sorride, perché sa che per una volta la partita con Torino l’ha vinta Cuneo, o meglio lei, che è ancora una perfetta sconosciuta, anche se è Lady Calderoli.
Ottenuta anche per i buoni uffici governativi, infatti Gianna non ha problemi ad ammetterlo:
«Ci sono riuscita anche grazie all’interessamento di Roberto,del sottosegretario Michele Davico e del mio assessore al Bilancio, che è una macchina da guerra».
Perché alla fine ciò che conta per il pragmatismo leghista non è la forma, ma il risultato. E cioè i 13 milioni di€,arrivati direttamente a Cuneo.

Ne hanno beneficiato:
-Le bande musicali,
-Le compagnie teatrali,
-Le Sagre e le Fiere locali,
-Ma soprattutto i consulenti e il Prof.Aldo Mola, storico del Gran maestro della P2-Licio Gelli.

http://www.cuneooggi.it/dett_news.asp?titolo=CONSIGLIO_PROVINCIALE_-_Intervento_dello_storico_Aldo_Mola&titolo=CONSIGLIO_PROVINCIALE_-_Intervento_dello_storico_Aldo_Mola&id=19208

maria . Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 15.08.11 14:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono un dipendente di una delle province da sacrificare sull' altare della manovra, ridicola ed iniqua. Non mi preoccupo più di tanto del mio futuro lavorativo perchè comunque sto sempre meglio della miriade di disoccupati in circolazione. Solo sono stanco di essere accomunato alla moltitudine di inetti ed incompetenti che sta gestendo questo paese. Non credo di essere inutile e dannoso, percepisco uno stipendio ridicolo per le mansioni che svolgo e che negli anni sono aumentate vertiginosamente. Non voglio lagnarmi più di tanto, ma voglio dirvi che alla fine chi ci rimetterà è sempre l' utente. Non sperate nemmeno lontanamente che le Regioni siano in grado di svolgere le mansioni che hanno delegato alle Province. Fidatevi, io le vedo tutti i giorni queste cose, le Regioni sono zeppe di dirigenti e politici, fanno girare solo soldi e non fanno nulla. In questi anni ci hanno rifilato tutte le competenze più rognose e state sicuri che non le vogliono fare. La manutenzione delle strade e delle scuole sono pozzi perdenti e basta, non portano voti e dissestato i bilanci degli Enti. Quello che faranno sarà di creare qualche agenzia che se ne occupi, a cui delegare tutto e farcirla di dirigenti e politici trombati. Vogliamo scommetere? Siamo inutili? Questa classe dirigente non è in grado di gestire nemmeno il gabinetto di casa propria figuriamoci un paese complesso come il nostro. Non basta tirare una riga su un foglio, bisogna fare i conti anche con la realtà complessa di un paese come l' Italia. Non è con soluzione semplicistiche che si risolvono i problemi, altrimenti alla prossima manovra chi taglieranno? I comuni sotto il miliardo di abitanti? Guardate come è finita con le comunità montane, gli hanno cambiato nome e sono diventate province, adesso faranno la stessa cosa, le chiameranno Agenzie, ma saranno blindate e non renderanno conto a nessuno.

franco castelli 15.08.11 11:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Perchè invece non aboliamo le Regioni. Queste si che sono succhia soldi spaventose io credo 2-300 Milirdi annui contro i 5-10 delle Province, con una duplicazione di funzioni, imposizioni, deliberazioni, legislazioni, posizioni, eccetera. Le Regioni furono pensate quando non c'erano le strade (e autostrade), non c'era internet, lo Stato fascista aveva represso ogni differenza per esaltare l'Impero. Oggi qualcuno mi speiga l'utilità di questi apparati burocratici, lontani dai cittadini quanto lo Stato stesso. Lo Stato e le Regioni litigano in continuazione (e sperperano soldi) e si incolpano a vicenda delle inefficienze. Basta! Voglio una politica veramente vicina alle persone.

Pasquale Zambuto 15.08.11 11:11| 
 |
Rispondi al commento

Visto che il grande Tremonti ha la madre di origine beneventane potrebbe trovare una scappatoia per evitare di eliminare la Provincia di Benevento.Più che eliminare le Provincie eliminerei questi dilettanti che non servono a nulla, ed iniziare a gestire questo Paese in modo serio, italiani svegliamoci prima che sia troppo tardi.

ivan malatesta 15.08.11 10:33| 
 |
Rispondi al commento

Ora scomodano anche il leggendario robin hood!!ehhh,prima c'hanno vessato con le tariffe...meno male c'è le authority, queste si che andrebbero chiuse!!!e arrestati tutti!!!ditemi quale tarrife siano calate negli ultimi 10 anni!!nessuna!hanno sempre avuto rialzi e basta..!!
Mi meraviglio dei Leghisti..ma come fanno ha ingozza tutta la merda che li proprinano i suoi capi!!ROma Ladrona?semmai Lega Ladrona!

roby f., Livorno Commentatore certificato 15.08.11 10:28| 
 |
Rispondi al commento

buffoni...via tutte le province o aumenteranno le disparità...buffoni del cazzo

raffaele p., san lupo Commentatore certificato 15.08.11 10:08| 
 |
Rispondi al commento

http://www.corriere.it/editoriali/11_agosto_14/rizzo-stella-le-poltrone-e-i-tagli-le-scelte-non-fatte_2f6db068-c647-11e0-a5f4-4ef1b4babb4e.shtml

leggere 15.08.11 09:10| 
 |
Rispondi al commento

Che pasticcio, bastava abolire tutte le province, risparmiare 11 miliardi in una botta, e lasciar stare i comuni.

Antonino Mirabella 15.08.11 08:58| 
 |
Rispondi al commento

Se come leggo sui giornali in ogni caso tutto il personale che adesso lavora per le province e i comuni che dovranno essere aboliti verranno comunque trasferiti alle Regioni dove sta il risparmio? Sarebbe invece diverso se tutte queste persone venissero formate adeguatamente e re impiegate in altri settori strategici per il nostro futuro, turismo e gestione dei beni culturali, che sono il nostro vero petrolio.

Pier Moratti 15.08.11 08:52| 
 |
Rispondi al commento

..è tutto un mercato... E dov'è la voce del Vaticano. La vado a cercare... il disco si è inceppato?

alma gemme 15.08.11 05:26| 
 |
Rispondi al commento

Le Province sono doppioni delle Regioni .A cosa serve tutto questo decentramento quando si va decantando il vantaggio che apporterà il federalismo dei famigerati compagni di merenda della lega . e' innegabile che continueranno a prenderci a pernacchie e non si può fare una legge e poi il giorno dopo rimaneggiarla e trovare gli espedienti per limitarla . Siamo molto preoccupati di questa tarantella che non ci porta molto lontani.

Vito R., Livorno Commentatore certificato 14.08.11 22:40| 
 |
Rispondi al commento

Se le Province con meno di 3.000 km quadrati sono inutili, che significato hanno le altre?
Avranno mica pensato che le Province con meno di 300.000 abitanti ma più di 3.000 km avranno più bisogno di manovalanza nei campi?
Allora, tutti i dipendenti Provinciali pronti a rimboccarsi le maniche, finalmente si lavora!
Ah dimenticavo, Gentilissimo Tremonti, lei che fa?
Bhe, Gli altri sono come tutte le Province, facciamo finta che non esistano.. ma capisco, costano!

cristian 14.08.11 22:05| 
 |
Rispondi al commento

Nel decreto è previsto che le competenze della ex provincia possono essere delegate ai Comuni o alla Regione.

In pratica si fissa una scadenza, le prossime elezioni provinciali, entro la quale se i Comuni delle provincie con i criteri di soppressione non richiedono di essere trasferiti ad una altra provincia sono obbligati a chiederlo altrimenti decide la regione potendoli assegnare ad una altra provincia della Regione o riassegnare le competenze.

Se alla scadenza del termine i Comuni devono scegliere una provincia confinante in Regione ora si possono seguire le attuali regole e quindi un gruppo di Comuni può chiedere di passare anche a una provincia di altra Regione. Pur di non perdere poltrone ci saranno spostamenti di Comuni per far rientrare le provincie nei criteri di non soppressione. Per nuove provincie ci vogliono 500000 abitanti.

Essendo un decreto in Parlamento potrebbero cancellare queste regole oppure cambiare i parametri di soppressione.

Vedremo chi alzerà e chi invece abbasserà.
Per cancellare tutte le province ci vuole una legge costituzionale.

Vedremo anche se la soglia di 1000 abitanti per i Comuni che rimangono solo con il Sindaco possa essere aumentata.

Non credo che ci siano Regioni che decidano di avere Comuni senza provincia se non in Regioni con una ipotetica sola provincia.

Euro Europeo 14.08.11 21:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CAZZO CAPIAMO O NO CHE QUESTI SONO MAFIOSI QUANDO LI MANDIAMO IN GALERA X ATTENTATOSOVERSIVO DELLO STATO ITALIANO SUBITO GOVERNO TECNICO ESEMPIO MINISTRO DELL'ECONOMIA BALDASSARRE MILISTO PARTI SOCIALI EMMA BONINO INSOMMA GENTE CHE SAPPIAMO DA ANNI COME LA PENSANO

antonio crippa 14.08.11 21:32| 
 |
Rispondi al commento

PRINCIPALI COMPITI DELLE PROVINCE:

- coordinare le attività dei Comuni in tema di tutela ambientale;
- predisporre interventi di protezione civile;
- erogare assistenza a favore di particolari categorie di soggetti in stato di bisogno;
- provvedere alla manutenzione delle strade provinciali;
- sostenere la preparazione professionale nelle scuole e negli istituti superiori.

SONO TUTTI COMPITI CHE POSSONO SVOLGERE TRANQUILLAMENTE I COMUNI E LE REGIONI.

LE PROVINCE (TUTTE) DEVONO ESSERE ABOLITE.

maria c., perugia Commentatore certificato 14.08.11 21:22| 
 |
Rispondi al commento

Al di la' della sacrosanta osservazione su Sondrio, ho provato a pormi una domanda alla quale non riesco a trovare risposta (se qualcuno può aiutarmi...): nei casi in cui in una regione vengano soppresse tutte le provincie tranne una (per esempio la Liguria e l'Umbria), cosa avverrà: ci sara' la regione Liguria e la Provincia Liguria, o cosa altro?

Paolo Strinati 14.08.11 18:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori